close

Enter

Log in using OpenID

Bollettino S.It.I. Marche 7/2014 - SItI

embedDownload
Gennaio 2014
Anno 4, Numero 7
SItI Marche news
Da Taormina a Riccione
In questo
numero
• Da Taormina a
Riccione
• Propositi per il
nuovo anno…
• Notizie in breve
• Un interessante
esempio di
comunicazione
• Nuovi incarichi di
Soci della sezione
Marche
• Nelle Marche la
prima legge per
disciplinare le
medicine
complementari
Cari
Colleghi
SItI
Marche,
nell’augurare a tutti Voi e famiglie un
felice 2014, Vi ricordo che il 2014
sarà l’anno del congresso nazionale
di Riccione, che la nostra sezione
organizzerà con la sezione Emilia
Romagna.
L’appuntamento
è
di
grande
rilevanza e richiederà impegno da
parte di tutti, anche perché ci
attendiamo una grande adesione da
parte dei colleghi marchigiani, sia
come
partecipazione
che
come
contributi scientifici.
Come tutti sapete la Sanità regionale
è in pieno “fermento” organizzativo e
nelle
Aree
Vaste
si
stanno
riorganizzando i Dipartimenti di
Prevenzione.
Per questa ragione
trasmetteremo di
nuovo ai decisori le
linee guide nazionali
SItI, sperando che si
proceda con raziocinio organizzativo
omogeneo nelle diverse realtà territoriali.
Di nuovo, felice
2014!
SOTTO:
chiusura
del
congresso di Taormina con la
presentazione del congresso
di Riccione 2014
Fabio Filippetti
da
Foto di gruppo di igienisti
marchigiani alla cena sociale
del congresso nazionale 2013
di Taormina
Propositi per il nuovo anno…
Come sempre all’inizio del nuovo anno si programmano le attività con tutti i buoni propositi
del caso. Tutto verrà discusso nella prossima riunione dei Soci, ma sono questi i quattro
principali obiettivi da perseguire nel 2014:
Partecipazione alla organizzazione del Congresso nazionale di Riccione (1-4 ottobre
2014).
Collaborazione con il Comune di Cagli per l’organizzazione di un seminario dedicato
al famoso igienista marchigiano (nato a Cagli) Angelo Celli, nell’anniversario della
sua morte, avvenuta a Monza nel 1914.
Organizzazione di un seminario (anche mezza giornata) nel corso del quale
esponenti delle Università marchigiane spiegano le attività svolte nelle loro strutture
ai colleghi igienisti territoriali.
Naturalmente sosterremo l’auspicabile 3° edizione della Libera Convention "Il
mondo che vorremmo”, iniziativa ideata ed organizzata dalla nostra collega socia
Elsa Ravaglia e sostenuta dalle Società scientifiche regionali.
Notizie in breve
Il volume "Ricette d'Italia tra Gusto e Salute - Piccola guida alimentare nel rispetto della
tradizione culinaria italiana, dell’ambiente e del contenimento dei costi" pubblicato dal
Gruppo di lavoro SItI Igiene degli alimenti, sicurezza alimentare e tutela della salute dei
consumatori, del quale fa parte il nostro collega socio Giordano Giostra. Il libro è a cura
di Emilia Guberti, Gaetano Maria Fara, Giulia Cairella, Elena Aprile, Barbara Baccari e
Monica Negosanti ed è scaricabile dal sito web nazionale SItI
(http://www.societaitalianaigiene.org/site/new/images/docs/libri/2013/ricette.pdf).
La Giunta Regionale delle Marche con DGR n. 1629 del 2 /12/2013 ha approvato la
“Costituzione del Registro Tumori Regionale”, presso l’Osservatorio Epidemiologico
Regionale (ARS). Seguiranno gli atti necessari per il funzionamento del Registro stesso
La Giunta Regionale delle Marche con DGR n. 1656 del 9/12/2013 ha inviato per un
parere alla Commissione Salute del Consiglio Regionale uno schema di deliberazione
riguardante la costituzione dell’Osservatorio Epidemiologico Regionale e
l’organizzazione della Rete Epidemiologica delle Marche. Entrambe le normative sono
collegate alla Legge regionale sull’Osservatorio Epidemiologico e sui Registri (LR 6/2012)
Tutte le normative regionali sono visibili nel sito www.norme.marche.it
Pandemia 2009: Se si contano tutti i decessi per malattie respiratorie influenzali nel
periodo della pandemia di H1N1, e ci si aggiunge il numero di morti per altre condizioni
aggravate dall'influenza, secondo uno studio della George Washington University si arriva
al numero record di 400 mila vittime (bilancio oltre 20 volte maggiore di quanto stimato
finora).
Un interessante esempio di comunicazione
è quello realizzato presso l’Area Vasta
3 ASUR sulle tematiche vaccinali. E’ stato realizzato e stampato un manifesto sulle vaccinazioni
infantili sviluppato in Area Vasta 3 in collaborazione con la D.ssa Rita Simeoni - Comunicazione e
Informazioe dell'OEA dell'ARPAM di Ancona. Si ringrazia il dr. Francesco Migliozzi (Direttore SISP
Macerata) per il materiale inviato
Nuovi incarichi di Soci della sezione Marche
SItI Marche News
Segreteria SItI - Sezione
Marche c/o Dipartimento di
Prevenzione Zona Territoriale
10 ASUR Marche
Via Salimbeni 64 –
62027 San Severino Marche
(MC)
Abbiamo una pagina Web
Ci trovate all'indirizzo:
Anche la sezione Marche della SItI ha un rappresentante nel Consiglio
direttivo della Consulta delle Professioni sanitarie: è stata designata l’AS
Miria De Santis, che rappresenterà i colleghi regionali (in particolare
assistenti sanitarie e tecnici della prevenzione). A Miria tanti auguri di buon
lavoro per l’incarico nel Direttivo nazionale con l’auspicio di avere sempre
più soci di questi ambiti lavorativi.
Nel corso della Giunta nazionale del 12 dicembre u.s. è stata inoltre
discussa la proposta della collega socia SItI Marche Bice Previtera per
l’istituzione di un gruppo di lavoro su Integrazione Ospedale-Territorio. Si è
convenuto che il il tema è di particolare rilevanza e di svilupparlo
nell’ambito del GdL “Assistenza Primaria”, coordinato dal dott. Adriano
Marcolongo. La Giunta ha deciso la nomina della collega Previtera nel
board del GdL “Assistenza Primaria” e di delegarle l’approfondimento del
tema Integrazione Ospedale-Territorio. Anche a Bice, autrice di recenti
volumi sull’argomento, tanti auguri per un proficuo lavoro!
www.sitimarche.org
Nelle Marche la prima legge per disciplinare le
medicine complementari. Approvata la proposta in Commissione Salute
E' la prima legge regionale in Italia dopo l'Accordo Stato-Regioni sulle medicine non
convenzionali quella approvata dalla V Commissione Salute lo scorso 24 ottobre. Un legge
innovativa che “punta su sicurezza e informazione”. In Italia il 14,5% della popolazione ricorre a
queste tipologie di trattamento (fonte Eurispes – Rapporto Italia 2012). In generale sono
persone di età adulta, dai 25 ai 64 anni, più le donne (4 milioni e e 700 mila) che gli uomini (3
milioni e 162 mila) e la terapia non convenzionale più usata è l'omeopatia (6,2%), seguita da
agopuntura e fitoterapia. Nelle Marche, secondo gli ultimi dati disponibili (Istat 2005), il tasso di
utilizzo si attesta al 13,8%, ma il trend è in crescita. La proposta di legge “Modalità di esercizio
delle medicine complementari” intende tutelare, nel rispetto dell'accordo Stato - Regioni del 7
febbraio 2013, la pratica delle medicine complementari esercitate dalle professioni sanitarie,
ovvero da medici, farmacisti, veterinari. Queste sono l'agopuntura, la fitoterapia, l'omeopatia,
l'antroposofia e l'omotossicologia. Il via libera al disegno di legge da parte della Commissione
Salute è avvenuto con votazione unanime e a breve approderà in Consiglio regionale.
MORTALITA’
EVITABILE
Nel sito
www.mortalitaevitabile
.it lo studio sui
decessi contrastabili
con interventi di Sanità
Pubblica, con la
nostra regione al
primo posto per
entrambi i sessi.
SEZIONE MARCHE
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
640 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content