close

Enter

Log in using OpenID

Cronaca Rimini - Virtualnewspaper

embedDownload
NON RICEVE ALCUN CONTRIBUTO PUBBLICO EDITORIA
DIREZIONE - REDAZIONE - SEDE LEGALE E OPERATIVA - PUBBLICITA': RIMINI, Viale Laurana 1/A (cap 47921) Centralino 0541 444011
Mail di settore Redazione: [email protected] - Amministrazione: [email protected] - Pubblicità: [email protected] - Segreteria: [email protected] qnews.it
MERCOLEDÌ 5 NOVEMBRE 2014
ANNO 3 N. 1076
Ieri è stata eseguita l’autopsia sul suo corpo. Sono stati effettuati anche esami tossicologici
Pellegrini aveva bevuto troppo
Il custode 58enne morto nel rogo di Rivabella si era abbandonato all’alcol
RIMINI - Era completamente
ubriaco Guglielmo Pellegrini, il 58enne riminese morto
carbonizzato nel rogo di Rivabella. L’autopsia effettuata
ieri mattina non ha dato adito
a dubbi. Sono stati fatti anche
esami tossicologici.
SERVIZIO A PAGINA 5
Il rogo di Rivabella dove ha perso la vita Pellegrini (FOTO MIGLIORINI)
La Guardia di Finanza ha messo i sigilli a beni immobili e soldi liquidi
Nuovi sequestri
per tre milioni di euro
all’ex gestore del Green Bar
SERVIZIO A PAGINA 5
Ventisette i lavoratori che hanno perso il posto. Tutta colpa della crisi del congressuale
Riconoscimento dopo 10 anni
“Gli hotel stanno chiudendo” La Piadina
La Cgil: “Sono già quattro le strutture che da annuali passeranno a stagionali
Tra queste il prestigioso quattro stelle di Marina centro Continental”
Intervento su piazza Malatesta
la proposta degli ambulanti
RIMINI - Non solo il Conti-
nental, che certamente è il caso più eclatante. Anche altri
tre hotel della riviera, due tre
stelle e un residence sono passati da annuali a stagionali.
Ventisette in tutto i lavoratori
licenziati. La Filcams Cgil:
“Situazione drammatica, destinata a peggiorare ancora
nelle prossime settimane.
Tutta colpa della crisi che ha
colpito il congressuale”.
ROSSI A PAGINA 3
RIMINI - Non un'unica isola “ecologica” ma
diverse aree verdi in grado di ospitare il
Mercato. Così dovrà essere riqualificata
piazza Malatesta secondo gli ambulanti.
SERVIZIO A PAGINA 9
Dal passato ancora 15,4 mln di mutui
Coriano pieno di debiti
CORIANO - Il Co-
mune estingue i
mutui ma i debiti
restano comunque
troppi. Estinti mutui per un milione
ma Coriano ha in
carico ben 198 operazioni di mutuo
per l’ammontare
totale 15,4 milioni
di euro.
SERVIZIO A PAG 11
Romagnola
ora è Igp
Caso Pantani
Vittima una 29enne
Convocati
in Procura
i poliziotti
che fecero
l’indagine
Stupro
di gruppo
Il pm chiede
condanne
pesanti
SERVIZIO A PAGINA 7
SERVIZIO A PAGINA 3
CASH FOR PHONE
CERCA
PERSONALE
QUALIFICATO
INFO
340.7611874
il tuo usato funzionante subito in contanti
C.so Giovanni XXIII n° 38
Piadina Romagnola. Finalmente, dopo
un processo che dura da oltre 10 anni,
ora è ufficiale: la specialità tipica del
territorio romagnolo è a tutti gli effetti
un prodotto Igp. Festeggiano le categorie.
SERVIZIO A PAGINA 7
“Sfida emozionante”
telefonia
computer
tv color
hi-fi
video game
console
fotografia
RIMINI
RIMINI - Storico riconoscimento per la
la tecnologia che vuoi a prezzi imbattibili
RIMINI Mare
V.le Regina Elena n° 173d
0541.56212 340.7611874
FORLÌ
Piazza Saffi n° 23
www.cashforphone.it
[email protected]
La piadineria
Dalla Lella
aprirà in aprile
un nuovo
punto vendita
in piazzale
Kennedy
SERVIZIO A PAGINA 7
2
l
MERCOLEDÌ 5 NOVEMBRE 2014
UOMO
Nuova apertura
MADE IN ITALY
Rimini Centro Storico - Via Garibaldi, 121
Cronaca
Rimini
MERCOLEDÌ
5 NOVEMBRE 2014
l
3
Ventisette lavoratori hanno perso il posto. “Ma lo scenario è destinato a peggiorare nelle prossime settimane. Colpa della crisi del congressuale”
“Sempre più hotel chiudono in inverno”
Pavolucci, Filcams Cgil: “Già quattro le strutture annuali diventate stagionali
Spicca il Continental, ma ci sono anche tre stelle di Miramare e Riccione”
di FEDERICO ROSSI
RIMINI - Non solo il Conti-
nental, che certamente resta
il caso più eclatante. Anche
altri tre hotel della riviera
chiuderanno per la prima
volta per il periodo invernale per riaprire solo in tarda
primavera. Si tratta di un tre
stelle di Miramare, di un'altra struttura sempre di categoria intermedia di Riccione e di un residence di Bellaria. “Complessivamente sono 27 i lavoratori licenziati –
spiega Isabella Pavolucci
della Filcams Cgil - In base
agli accordi che abbiamo firmato potranno essere eventualmente riassunti nel caso
in cui le strutture decidessero di riaprire per qualche
giorno in occasione delle festività o di eventi di particolare rilevanza. Hanno insomma il diritto di precedenza”. Una magra consolazione però per questi lavoratori, che si aggiungono alle
migliaia di vittime che la crisi sta facendo sul territorio
tra licenziati e persone sotto
cassa (in questo momento
sono oltre 5.500) o in solida-
4
hotel annuali costretti
per la prima volta a chiudere in bassa stagione
27
lavoratori licenziati,
spesso dopo molti anni
di servizio
Sempre
più hotel
costretti
alla stagionalità
rietà. “E ricordiamoci che
stiamo parlando solo delle
realtà alberghiere con più di
15 dipendenti – precisa Pavolucci – quelle cioè che sono obbligate al licenziamento collettivo e quindi a trattare col sindacato. Sicuramente le realtà passate da
Da oggi a giovedì in Fiera, 1.000 gli espositori presenti
Si accendono i riflettori su Ecomondo
Alla cerimonia di inaugurazione
il ministro dell’Ambiente Galletti
RIMINI - Da oggi la green
economy accende i riflettori a Rimini Fiera. Oltre
1.000 imprese, italiane ed
estere, fino a sabato occuperanno tutti i 16 padiglioni del quartiere fieristico
proponendo ai 90mila visitatori attesi per Ecomondo,
Key Energy, Key Wind,
Cooperambiente, H2R e
Condominio Eco un nuovo
paradigma di sviluppo all’insegna della sostenibilità.
Al taglio del nastro, in programma alle 10.30, saranno
presenti il ministro dell’Ambiente Gian Luca Gal-
letti, il presidente della
Provincia e sindaco di Rimini Andrea Gnassi e il
presidente di Rimini Fiera
Lorenzo Cagnoni. Subito
dopo l’inaugurazione, in
Sala Neri, il Ministro ed
Edo Ronchi, presidente
della Fondazione per lo
Sviluppo Sostenibile, apriranno gli Stati Generali
della Green Economy, organizzati dal Consiglio Nazionale della Green Economy in collaborazione con il
ministero dell’Ambiente e
quello dello Sviluppo Economico.
annuali a stagionali sono in
questo momento di più così
come pure i lavoratori rimasti senza impiego”. Quella
della stagionalizzazione di
strutture che prima lavoravano tutto l'anno è una tendenza già in atto in Riviera
da un paio di anni: solo nel
2013 erano stati una ventina
gli hotel costretti a chiudere
terminata l'alta stagione. “La
ragione di questo trend è
chiara. Con la crisi che ha
colpito anche il settore congressuale – ricorda la sindacalista – è inevitabile che il
lavoro nella cosiddetta bassa
Il sindacato di polizia (Sap): “Soddisfatti ma ci sono volute tante segnalazioni”
Ripristinate le telecamere in stazione
Da oltre un anno l’intero impianto di videosorveglianza era fuori servizio
RIMINI - Ci sono voluti un
anno di tempo e diverse denunce da parte del sindacato autonomo di polizia per
risistemare la videosorveglianza in stazione. Finalmente ce l’hanno fatta. Il
Sap infatti “esprime soddisfazione per il ripristino
dell’intero impianto delle
telecamere installate in tutta la stazione ferroviaria di
Rimini che da oltre un anno
non erano più funzionanti”.
Ricordando che “aveva segnalato tale problematica
tramite il compartimento di
Bologna da molto tempo,
senza comunque avere avuto nessuna risposta in meri-
to dalla società di gestione
delle ferrovie, costretto poi
a segnalare, visto il mancato
ripristino, agli organi di
stampa il 20 settembre scorso inviando anche una nota
al dipartimento della pubblica sicurezza”. Questo
perché “le difficoltà nello
svolgere un servizio adeguato da parte del personale
della polizia ferroviaria erano enormi, provocando disagi tali da ingenerare un
notevole malessere”. Ora i
punti monitorati sono tutti
ripristinasti sia all’esterno
che all’interno, tale da poter
verificare eventuali episodi
criminosi.
NQ SYSTEM SRL
Direttore responsabile
CLAUDIO CASALI
Direzione e redazione: Rimini, viale Laurana 1/a (cap 47921)
Tel: 0541 444011 - Mail: [email protected]
Registrazione tribunale di Rimini n. 5/2011 del 24-2-2011
stagione si sia ridotto di
molto. Con i costi che invece si mantengono stabili se
non in aumento che convenienza hanno queste imprese a tenere aperto? Noi lo
andiamo dicendo da tempo:
bisogna puntare in maniera
sempre più forte sulla desta-
gionalizzazione dell'offerta
turistica per rendere appetibile il territorio riminese
tutto l'anno e non solo da
giugno a settembre. Quindi
spazio alla valorizzazione
delle bellezze artistico-culturali delle città e del nostro
meraviglioso entroterra che
ha ben poco da invidiare alle
collina umbra e toscana,
senza dimenticare uno dei
nostri vanti per eccellenza,
l'enogastronomia. Insomma il nostro turismo ha tutte
le risorse per uscire da questa fase di grave crisi”. Crisi
che ha colpito peraltro non
solo il comparto alberghiero
ma tutto il cosiddetto terziario: dagli studi professionali
(immobiliari, medici, legali), almeno una quindicina –
circa 150 gli impiegati, da
tempo in cassa integrazione
che a breve potrebbero perdere il posto – alle concessionarie, con le chiusure eccellenti di Autopronti e Vernocchi fino a grande distribuzione alimentare. Settore
che nei primi nove mesi dell'anno ha visto i fatturati calare mediamente di un ulteriore 5%.
Sede legale e operativa: Rimini, viale Laurana 1/a (cap 47921)
Amministrazione - tel: 0541 444011/444019
Mail: [email protected]
Pec: [email protected]
Amministratore unico: Claudio Casali
Coordinamento aziendale: Luigi Sergi
L’ingresso della stazione di Rimini
PER LA TUA PUBBLICITA’
NQ SYSTEM Srl Sede legale e operativa:
Rimini, viale Laurana 1/a (cap 47921)
Tel: 0541 444011
Mail: [email protected]
Sito web: NQnews.it
Sfogliabile con applicativi mobili per smartphone e tablet
scaricabili da Apple market e Google Play
Responsabile trattamento dati legge 675/96: Claudio Casali
4
l
MERCOLEDÌ 5 NOVEMBRE 2014
Cronaca Rimini
MERCOLEDÌ 5 NOVEMBRE 2014
Rogo di Rivabella, la Procura indaga per omicidio colposo. Ascoltati l’amico che lo chiamò poche ore prima del decesso e l’ex moglie
Pellegrini prima di morire
aveva bevuto molto alcol
RIMINI - Era completamente
ubriaco Guglielmo Pellegrini, il
58enne riminese morto carbonizzato nel rogo di Rivabella.
L’autopsia effettuata, ieri mattina, dal medico legale, Pier Paolo
Balli, non ha dato adito a dubbi:
il gestore dei campetti di calcetto
a ridosso del passaggio a livello,
prima di morire, era talmente
privo di lucidità che, probabilmente, non ha avuto neppure il
tempo di accorgersi di cosa stesse accadendo nella casetta adibita a sala d ’attesa dell’impianto
sportivo dove si era rinchiuso intorno all’1.30 di sabato notte
(l’incendio divamperà alle 3). Si
spiega così il perché William, come lo chiamavano amici e conoscenti, si trovasse disteso su una
brandina, quasi in posizione fetale. Come se non si fosse accorto del fuoco che lo aveva avvolto
e non sentisse neppure il dolore.
E verificato lo stato di stordimento provocato dall’alcol, il
pm Paolo Gengarelli, che ha
aperto un fascicolo contro ignoti
per il reato di omicidio colposo,
ha disposto anche un test tossicologico per capire se il povero
Pellegrini, prima di morire arso
vivo, avesse assunto anche sonniferi o psicofarmaci. Sul fronte
delle indagini, intanto, la squadra mobile, ieri, ha convocato in
Questura diverse persone per
cercare di ricostruire gli ultimi
giorni di vita del gestore dei
campetti di calcetto. In mattinata, è stato ascoltato l’amico che lo
aveva sentito al telefono qualche
ora prima del rogo mortale e che
aveva raccolto le sue drammatiche testimonianze (leggi articolo
del Nuovo Quotidiano del 3 novembre) dove William, affranto
e depresso, si lamentava che la
gestione dei campi non gli era
La casetta
distrutta
dal fuoco
dove
è stato
trovato
cadavere
Guglielmo
Pellegrini
(FOTO
MIGLIORINI)
stata rinnovata, che lui non sapeva come fare, e che lunedì
(l’altro ieri) avrebbe dovuto lasciare il lavoro dopo tante energie, anche economiche, spese.
Mentre nel pomeriggio è stata
sentita l’ex moglie.
I dubbi sulle cause del decesso
non sono stati, però, ancora fu-
gati. La polizia, infatti, continua
a lavorare su due ipotesi investigative. Quella del tragico incidente, la prima. Pellegrini, cioè,
come spesso accaduto in passato, soprattutto d’estate, sarebbe
uscito di casa per raggiungere i
campi di calcetto. E lì si sarebbe
addormentato, stordito dall’al-
col. Una scintilla causata da una
stufetta elettrica avrebbe provocato l’incendio e quindi l’esplosione di una bombola di gas. Il
povero custode-gestore (anche
la sua figura professionale è al
vaglio degli investigatori), incosciente perché completamente
ubriaco, sarebbe morto carbonizzato. Quella del suicidio, la
seconda. Ipotesi che ha iniziato a
prendere consistenza col rinvenimento, tra le rovine della casetta prefabbricata, di una tanica
di liquido infiammabile. Perché
si trovava lì? Visto che la sua presenza non è riconducibile ad alcun impianto di riscaldamento
alimentato in quel modo. E poi,
perché Pellegrini ha deciso di
uscire di casa all’1.30 di un freddo sabato notte di inizio novembre, rinunciando al caldo del suo
letto, per andare a dormire in
uno squallido prefabbricato?
l
5
In via Rovereta
Schianto
tra auto
Grave bimba
RIMINI - Una bimba di tre
anni è rimasta gravemente
ferita nel tamponamento
tra due auto avvenuto intorno alle 14.30 di ieri a Cerasolo Ausa. La piccola è
stata condotta d'urgenza in
codice tre, ossia di massima gravità, all'ospedale Infermi. Nell'incidente sono
rimaste ferite, in modo meno grave, altre tre persone:
due condotte in codice due
all'Infermi e una condotta
in codice uno all'ospedale
di Riccione. Sul luogo del
tamponamento, avvenuto
all'incrocio tra vie Rovereta
e via Ausa sono intervenuti
i medici del 118, con una
automedicalizzata e tre autoambulanze, e un’auto
della Polizia Stradale. Sembra che una Ford Fiesta
condotta dalla madre della
piccola abbia tamponato
una Mercedes con due
sammarinesi a bordo.
Dalle indagini della Guardia di Finanza emergono proprietà sospette per un valore di 3 milioni. Il 14 novembre in Corte d’Appello il ricorso per un precedente provvedimento
Nuovo sequestro per l’ex titolare del Green Bar
La Procura applica il codice antimafia: messi sigilli su case, società e soldi liquidi
Per la festa delle Forze Armate
I carabinieri
finiscono
in vetrina
RIMINI - Anche quest’anno, in
occasione della Festa delle
Forze armate, i carabinieri
hanno voluto allestire la vetrina del negozio “Stefanel” di
Piazza Tre Martiri. La vetrina,
che è stata allestita esponendo
da un lato un’ordinaria da Maresciallo donna, quotidianamente utilizzata nei servizi di
Istituto e dall’altro la “Grande
Uniforme Storica” indossata
dagli Ufficiali dell’Arma in occasione di cerimonie, hanno il
compito di simboleggiare la
vicinanza del carabiniere e
delle Forze Armate al cittadino
e l’impegno quotidiano nel
controllo del territorio.
RIMINI - Nuovo sequestro per
l'ex gestore del Green Bar di Viale Ceccarini a Riccione. All'uomo, un 45enne originario di Napoli, la Guardia di Finanza - nell’ambito della lotta contro l'evasione fiscale - ha sequestrato le
quote ed i beni strumentali di
una società immobiliare e di una
società sammarinese; disponibilità finanziarie nella Repubblica
di San Marino (quei 640mila euro che erano stati dissequestrati
dal gip del tribunale di Rimini
perché scudati) e una casa con
garage a Riccione, per un ammontare di 3 milioni di euro, che
segue il sequestro di beni, per circa 5 milioni di euro, avvenuto lo
scorso luglio. L'operazione,
coordinata dal sostituto procuratore, Luca Bertuzzi, rientra nel
progetto 'Emmepi', che prevede
l'applicazione della tecnica del
'doppio binario', ossia dell'apertura di un procedimento penale e
di un procedimento amministrativo antimafia sulla base di
mirate indagini economico-finanziarie. Questa impostazione
La Finanza mette i sigilli al Green Bar, era lo scorso luglio
investigativa, spiegano i finanzieri in una nota, ha consentito di
recuperare ingenti capitali già
individuati in banche sammarinesi, frutto di autoriciclaggio fattispecie di reato non ancora
prevista dalla legislazione italiana - e di individuare altre società
e beni mobili e immobili da sottoporre a sequestro. Grazie alla
tecnica del 'doppio binario', viene spiegato, è stato possibile se-
questrare beni che il 45enne, deteneva a San Marino e che per far
rientrare in Italia si era avvalso,
nel 2009, del cosiddetto 'scudo fiscale'. A causa dello 'scudo', usato
per regolarizzare le entrate sottratte al pagamento delle imposte, spiega la nota della Guardia
di Finanza riminese, il sequestro
non sarebbe stato possibile in via
penale, cosa invece plausibile,
adottando il 'doppio binario',
poiche' l'azione di prevenzione
antimafia è ispirata a un più rigoroso rispetto della normativa fiscale e all'adozione di meccanismi di controllo, attraverso i
quali devono essere puntualmente giustificati tutti gli investimenti operati nel tempo. Il sequestro di beni, anticipato e d'urgenza, per oltre 3 milioni di euro
operato ieri, segue quello di circa
5 milioni di euro, sempre antici-
La Procura vuole pene pesanti contro la banda di rumeni accusata di violenza sessuale, per il capo chiesto il processo
Stupro di gruppo, adesso i bulletti rischiano grosso
RIMINI - Pene pesanti quelle richieste
dal pm Davide Ercolani contro la banda di bulletti rumeni accusata di un
vero e proprio stupro di gruppo. Si va
dai 4 anni e sei mesi nei confronti della
19enne C.N., ai 9 anni per P.C., 20
anni. Passando per gli otto anni per
A.P., 22enne, e per A.F., 26 anni. Tutti
processati, ieri, con rito abbreviato.
Mentre il capobanda, il 24enne E.V., il
magistrato ha chiesto il rinvio a giudizio. La sentenza, così come la decisione di mandare a processo il piccolo
boss, è stata fissata dal gup Fiorella
Casadei per il 27 gennaio. Una vicenda
che ha dell’incredibile quella che vede
coinvolti cinque giovani rumeni: quattro ragazzi e una ragazza, all’epoca dei
fatti (il 4 dicembre del 2011) tra i 19 e
i 26 anni. Il gruppetto, spinto dal ca pobanda, il 24enne E.V., si riunì nella
sua abitazione a Cattolica per un festino a base di alcol. Al party partecipò
anche la vittima di quello che poi diventò uno stupro di gruppo, una loro
connazionale di 29 anni, ospite da un
mese proprio di E.V. e della sua fidanzata, la 19enne C.N. (entrambi difesi
dall’avvocato Sonia Giulianelli). La
29enne, senza lavoro in Italia, era stata
anche pressata dal padrone di casa affinché si prostituisse per racimolare
qualche soldo. Al suo rifiuto dopo
qualche tempo scattò quello strano
party al quale parteciparono anche
P.C., 20 anni, difeso dall’avvocato Daniela Grossi, A.F., 26 anni, difeso dall’avvocato Carlo Alberto Zaina, ed
A.P., 22 anni, difeso dall’avvocato Igor
Bassi. Un festino che degenerò in un
pestaggio nei confronti della povera
29enne che raccontò ai carabinieri di
essere stata anche violentata. Scene
raccapriccianti addirittura filmate con
una videocamera da A.P. fino alla scena choc quando uno dei ragazzi orinò
addosso alla vittima. I difensori hanno
sostenuto la tesi del bullismo e della
violenza privata nei confronti della
vittima, questo perchè non venne accertata una vera e propria violenza sessuale.
pato e d'urgenza, ai danni dell'ex
gestore del 'Green Bar', dopo che,
lo scorso luglio, era emersa una
profonda discrepanza (pari a circa un milione di euro) tra reddito
dichiarato e patrimonio posseduto. Anche questi beni, chiosa
la nota delle Fiamme Gialle, saranno gestiti da un custode ed
amministratore giudiziario nominato dal Tribunale che, complessivamente, gli ha affidato
tutti i beni sequestrati alla gestione del Green Bar per un totale, allo stato, di oltre 8 milioni di euro.
Ai giudici, che entro 5 giorni dovranno riunirsi in camera di consiglio, spetta ora il compito di accogliere la richiesta del pm e confiscare così tutti i beni dell’imprendotore oppure respingerla e
dissequestrare l’intero patrimonio sequestrato. Intanto, si apetta il 14 novembre quando la Corte d’Appello dovrà esprimersi sul
ricorso presentato dall’avvocato
Giuliano Renzi, legale dell’ex titolare del Green Bar, in merito al
primo sequestro quello per 5 milioni di euro.
6
MERCOLEDÌ 5 NOVEMBRE 2014
ad LESGARCONNES.COM
ph BOBMASI.IT
l
Aperi-spa
MERCOLEDÌ dalle 18.00
aperitivo a buffet + ingresso wellness
a 29,00 euro
MERCOLEDÌ E SABATO aperto fino alle ore 24.00
NUOVA SAUNA ESTERNA E PISCINA RISCALDATA
LE ROSE SUITE HOTEL
AQUADIROSE
VIALE REGINA ELENA, 46 - 47921 RIMINI
T./F. +39 0541 394289 - C. +39 338 5394681 - WWW.AQUADIROSE.COM
Cronaca Rimini
MERCOLEDÌ 5 NOVEMBRE 2014
l
7
D’ora in poi la definizione potrà essere utilizzata esclusivamente per i prodotti confezionati in Romagna
La Piadina Romagnola è Igp
Dopo dieci anni è finalmente arrivato il riconoscimento ufficiale dalla Commissione europea
Le associazioni festeggiano: “Una vittoria del territorio. Da tempo vittime di imitazioni”
RIMINI - Storico riconosci-
mento per la Piadina Romagnola. Finalmente, dopo un
processo che dura da oltre 10
anni, ora è ufficiale: la specialità tipica del territorio romagnolo è a tutti gli effetti un
prodotto Igp. La registrazione a “Indicazione geografica
protetta” per la piada è stata
resa definitiva dalla Direzione generale agricoltura della
Commissione Europea, l’organo preposto alla registrazione delle Denominazioni di
Origine. D’ora in poi si potrà
chiamare Piadina Romagnola/Piada Romagnola, anche
nella variante alla riminese,
solo quella prodotta e confezionata esclusivamente nel
suo luogo di origine, la Romagna. Questo per evitare i numerosi tentativi di imitazione
e per tutelare le aziende del
territorio che ne garantiscono l’attinenza alla tradizione.
La soddisfazione è massima su tutti i fronti, a partire da
Mauro Gardenghi, segretario
provinciale Confartigianato
Rimini. “Dieci anni fa ci inserimmo nel processo intrapreso per li riconoscimento Igp
Storico riconoscimento per una delle eccellenze del territorio
della Piadina Romagnola per
assecondare l’attività delle
aziende artigiane, che sul
mercato si erano ricavate uno
spazio commerciale di rilievo
con un prodotto tipicamente
riminese. Oggi esprimiamo la
nostra soddisfazione perché
oltre alle motivazioni che ci
hanno spinto inizialmente
verso un impegno diretto, la
sopravvenuta grave crisi economica ha reso ancor più prezioso il successo ottenuto, in
aiuto alle aziende e a tutela del
lavoro che esse garantiscono.
Infine, il riconoscimento aiuta la commercializzazione
estera del prodotto, su mercati nei quali l’appeal del nome
Rimini ha grande interesse”.
Lo conferma Davide Ortalli, il
responsabile di Cna Rimini:
"Esprimiamo soddisfazione
perché il marchio Igp Piadina
Romagnola si caratterizza
con il nostro territorio più di
qualunque altro prodotto gastronomico e quindi è viatico
non solo delle nostre imprese
ma anche della nostra terra e
dei valori che esportiamo in
tutto il mondo. Essere stati
promotori di questo percorso
ci riempie di orgoglio e ci ripaga dei sacrifici e delle batta-
glie che abbiamo dovuto affrontare durante tutto l’iter di
riconoscimento". Si aggiunge
al coro il Consorzio di promozione della Piadina Romagnola, che ha promosso e sostenuto il lungo e difficile percorso per ottenere questo storico riconoscimento.“L’Igp
non è la vittoria del Consorzio ma di tutta la Romagna:
della sua storia, delle sue tradizioni, dei suoi prodotti tipici – afferma il Presidente Elio
Simoni – Da tanto, troppo
tempo abbiamo assistito a
tentativi di imitazione al di
fuori dei nostri confini, senza
poter far nulla in merito. Oggi
abbiamo uno strumento normativo per intervenire”. Insomma, oggi il cibo da strada
tipico della Romagna, celebre
ormai in tutto il mondo, ha
ottenuto un riconoscimento
davvero importante. Ma quali sono gli ingredienti stabiliti
per fare della piadina un prodotto Igp? Farina di grano tenero, acqua, sale e grassi. Divieto assoluto di aggiungere
conservanti, aromi o additivi.
Ludovica Mattioli
Le raccomandazioni dell’Ausl: farli sempre controllare dagli esperti prima di ingerirli
Funghi, già sette avvelenati
Alcuni in modo grave, rischiando la vita. In Romagna 16 persone
RIMINI - Sette persone sono
state avvelenate dai funghi in
provincia di Rimini in questa
stagione. L’Ausl raccomanda
quindi ancora massima attenzione prima di consumare
i funghi raccolti. Una raccomandazione che viene anche,
direttamente, dall’Assessorato alle Politiche per la Salute
della Regione, da cui si ap-
prende che da inizio dello
scorso settembre il Centro
Antiveleni di Pavia - Centro
Nazionale di Informazione
Tossicologica dell'Irccs Fondazione Maugeri - ha registrato più di 220 casi di intossicazioni da funghi, tra cui 21
intossicazioni gravi (sviluppo
di insufficienza epatica e necessità di ricovero in Terapia
Intensiva): di queste ultime 8
si sono verificate in Emilia
Romagna, tutte da funghi della famiglia dell’amanita, e tutte in persone che non si erano
recate a far controllare, presso gli Ispettorati Micologici,
quanto avevano raccolto. Nel
territorio dell’Ausl Romagna
le intossicazioni da funghi sono state complessivamente 13
e hanno coinvolto complessivamente 16 persone (più nel
dettaglio, un caso con un paziente nel Cesenate, sette casi
con otto pazienti in provincia
di Ravenna e cinque casi con
sette persone coinvolte in
provincia di Rimini). Alcuni
dei casi possono essere considerati gravi e con pazienti in
pericolo di vita.
La titolare della piada e cassoni Marina Nanni: “Sfida emozionante”
Dalla Lella apre ad aprile
un nuovo punto vendita
in piazzale Kennedy
RIMINI - (F.R.)Per tante
attività costrette dalla crisi alla chiusura ogni tanto
ce ne è qualcuna invece
che fortunatamente apre i
battenti.
E' questo il caso delle celebre piada e cassoni Dalla
Lella che nei prossimi
mesi, per l'esattezza il 1
aprile 2015, inaugurerà
un
nuovo
punto
vendita
dopo
quello
storico
di viale
delle
Rimembranze.
“Da
quella
data –
spiega
Marina
Nanni,
la titolare della piada e
cassoni Dalla Lella - saremo anche in piazzale
Kennedy davanti all'hotel
Bellevue. Ovviamente offriremo sempre la nostra
amata piadina cucinata in
tutti i modi possibili e immaginabili, che è poi
quello che ci rende famosi
in tutta la Riviera.
Per noi – inutile dirlo - è
una sfida emozionante
che arriva dopo ventotto
anni di onorata attività.
Siamo sinceramente –
fuor di scaramanzia molto fiduciosi che possa
andare bene, anche perchè con questo nuovo negozio andiamo a coprire
tutta la zona mare finora,
per ovvie ragioni, non
adeguatamente servita
dal nostro punto vendita
in viale delle Rimembranze”.
L'attività sarà stagionale: rimarrà
aperta
infatti
fino a
novembre.
“Copriremo
insomma tutta l'alta
stagione, quando Marina
centro si trasforma nel
cuore pulsante di Rimini,
ma non solo – sottolinea
Nanni – Con noi ci saranno sette nuovi ragazzi ai
quali insegneremo il mestiere come abbiamo del
resto fatto in tutti questi
anni. Li stiamo proprio
cercando in queste settimane, anche attraverso i
social network che sono
ormai un mezzo imprescindibile ”.
Intanto, si attendono entro novembre gli esiti della perizia del professor Tagliaro. Ma potrebbe essere concessa una proroga
Caso Pantani, in Procura sfilano i poliziotti
Come persona informata sui fatti sarà sentito anche l’ispettore Daniele Laghi
RIMINI - L'ispettore capo Daniele La-
ghi, che fu tra i poliziotti della squadra
mobile di Rimini che 10 anni fa che
indagarono sulla morte di Marco
Pantani, verrà sentito in Procura nell'ambito della nuova indagine per
omicidio volontario aperta dal procuratore capo, Paolo Giovagnoli, a se guito dell'esposto presentato per la famiglia del Pirata, dall'avvocato Antonio De Rensis lo scorso 24 luglio. Laghi, sarà ascoltato come persona in formata sui fatti, a proposito di alcuni
dubbi sollevati proprio dall'esposto
De Rensis come i rapporti con l'amico
intimo di Marco Pantani, che il giorno della morte fu tra i primi ad essere
contattato dalla polizia. L'audizione
di Laghi sarà tra le ultime calendarizzate dalla Procura che intanto per fine
novembre attende le risultanze della
nuova perizia autoptica affidata dal
procuratore Giovagnoli al professor
Franco Tagliaro dell'Università di Verona. Probabile però che il professore
chieda una proroga sugli iniziali 60
giorni. E proprio Tagliaro aveva chiesto di poter visionare, per rifare i test
clinici, i reperti anatomici prelevati
durante l'autopsia sul corpo di Pantani e conservati fino alla primavera
2014 all'ufficio corpi del reato che dipende dal Tribunale di Rimini. Reperti però che sono stati distrutti perché così stabilito dal giudice in sen tenza. «Confisca e distruzione di
quanto in sequestro», deciso dal giudice sia nella sentenza passata in giudicato il 5 luglio del 2007, relativa ai
patteggiamenti dei tre pusher, sia in
quella di Cassazione relativa all'assoluzione di Fabio Carlino accusato di
aver ceduto, insieme a Fabio Miradossa e Ciro Veneruso, la dose di cocaina purissima che provocò la morte
per overdose del ciclista il 14 febbraio
2004. Insomma, quei reperti organici
depositati dal medico legale, il professor Giuseppe Fortuni che 10 anni fa,
su ordine della Procura di Rimini, effettuò l'esame sul cadavere, sono stati
distrutti nel marzo di quest'anno perché così disponeva l'ultima sentenza,
quella di Cassazione del 9 novembre
2011, del lungo processo Pantani. Tagliaro però potrà, come ha manifestato, rifare i test tossicologici visto che il
laboratorio di Modena dove 10 anni
furono inviati per gli esami, ha conservato in copia i campioni. La distru-
zione dei campioni secondo la Procura non dovrebbe né comprometterà la
perizia Tagliaro né portare ad una
esumazione della salma di Pantani.
L'interrogativo principale a cui la
nuova perizia dovrà rispondere è se
quanto sostenuto dal professor Francesco Maria Avato che ha prodotto le
evidenze scientifiche sulle quale si basa l'esposto De Rensis, e cioè se qualcuno costrinse Pantani ad assumere
cocaina fino ad ucciderlo è possibile.
Per chi nell'indagine per omicidio ci
crede, come la mamma di Marco, Tonina, che oggi commenta su Facebook
«oramai hanno distrutto pure me»
pensa che i tempi con cui sono stati
distrutti i reperti sono quanto meno
singolari. Tutte le prove, quindi compresa la bottiglia di un litro d'acqua
ritrovata nella stanza di Pantani con
tracce di cocaina ma sulla quale non
furono prese le impronte, sono state
distrutte a marzo 2014. Sei mesi pri ma, settembre 2013, l'avvocato De
Rensis aveva chiesto al sostituto procuratore Paolo Gengarelli, che seguì le
indagini nel 2004, l'autorizzazione
per l'accesso agli atti. Cinque mesi dopo il 14 febbraio del 2014 in uno speciale televisivo su Italia1, De Rensis
annuncia la volontà di presentare un
esposto (volontà secondo il legale non
sufficiente per chiedere la non distruzione delle prove). Un mese dopo
l'annuncio e a due anni e mezzo dal l'ultima sentenza definitiva, le prove
vengono ufficialmente distrutte d'ufficio, senza il bisogno di alcuna autorizzazione.
8
l
MERCOLEDÌ 5 NOVEMBRE 2014
Cronaca Rimini
MERCOLEDÌ 5 NOVEMBRE 2014
Il progetto alternativo di riqualificazione sarà presentato domani sera in un’assemblea pubblica aperta alla cittadinanza
“Sul Mercato ecco cosa proponiamo”
Gli ambulanti: “In piazza Malatesta tante piccole aree verdi carrabili
Così non ci sarebbe bisogno di alcun trasloco per le bancarelle”
di FEDERICO ROSSI
RIMINI - Non un'unica isola
“ecologica” ma diverse aree
verdi di minori dimensioni
carrabili, in grado cioè di
ospitare i banchi degli ambulanti. E' questo il progetto alternativo di riqualificazione
di piazza Malatesta che i
commercianti del Mercato
riuniti nel comitato Comar
hanno in mente per scongiurare il trasferimento deciso
dal Comune. Un progetto
che sarà presentato domani
sera a partire dalle 20 al centro congressi Duomo in corso Giovanni XXIII in un'assemblea pubblica alla quale
sono invitati a partecipare
tutti i 400 operatori ambulanti ma anche inegozianti
del centro storico e più in generale tutta la cittadinanza.
“Il trasferimento del Mercato, nell'area di piazzale
Gramsci o in qualsiasi altra
sede, non è un problema solo
nostro – sottolinea Marcello
Guerra, responsabile comunicazione del Comar che rappresenta oltre il 60% degli
operatori – ma di tutta la città. Ecco perchè abbiamo sentito la necessità di questo incontro pubblico, al quale –
speriamo – possa presto seguire l'apertura di un tavolo
di confronto con il Comune
che finora ci è stato sempre
negato. La nostra idea è chiara: la nuova piazza Malatesta
pedonalizzata può tranquillamente coesistere con il
Mercato. Nel nostro progetto
spieghiamo appunto bene
come rendere realizzabile
tutto ciò. Un punto fermo – e
in questo siamo assoluta-
I lavori dureranno 8 mesi, al via a fine dicembre
La Cbr si aggiudica la realizzazione
del nuovo impianto idrovoro
di via Carlo Zavagli a San Giuliano
RIMINI - E’ stato aggiudicato
in via provvisoria alla Società
Cbr (Cooperativa braccianti
riminese) la realizzazione
dell’impianto idrovoro di sollevamento di via Carlo Zavagli, che fa parte del Risanamento fognario Rimini Isola.
“Un’opera fondamentale per
risolvere i problemi di allegamento della zona bassa di San
Giuliano – spiega l’assessore
all’Ambiente,
Sara Visintin –,
una delle
più soggette ad
allagamenti e
disagi
per piogge abbondanti o temporali di
grande
intensità”.
L’opera arriva a
conclusione
dei lavori di “Rimini Isola”,
il primo degli 11 interventi
del Piano di salvaguardia
della balneazione ad essere
completato. L’intervento riguarda solo le acque meteoriche, che attraverso questo
impianto idrovoro posizionato nell’area verde di via
Zavagli saranno allontanate
direttamente nel Marecchia. L’importo dell’appalto, interamente a carico del-
l’amministrazione comunale, è di circa 1 milione e
50mila euro. L’aggiudicazione dei lavori è avvenuta
secondo il criterio dell’offerta economicamente più
vantaggiosa che teneva conto anche della riduzione dei
tempi di esecuzione, delle
modalità dei lavori e dell’organizzazione del cantiere in
relazione all’interferenza
con viabilità e
attività
turistiche. La
ditta aggiudicataria ha
proposto una
riduzione dei
tempi di
esecuzione di
2 mesi
rispetto
ai
10
previsti.
I lavori
dovrebbero
partire
tra fine dicembre e inizio
gennaio e riguarderanno la
zona di via Zavagli a mare
del ponte di via Coletti fino
all’incrocio con via Ortigara. Via Zavagli sarà interessata esclusivamente tra l’area verde in fregio al deviatore Marecchia e l’inizio di
via Ortigara (zona piazzetta
della balena) in cui sarà comunque garantito il transito veicolare.
Per gli ambulanti il Mercato deve rimanere dove è ora
mente d'accordo con l'amministrazione – dovrà essere
certo la riqualificazione del
Mercato: spazio dunque a un
ammodernamento dei banchi e una ricollocazione dei
camion che li renda meno invasivi”. In attesa di capire se
dal Comune arriverà nei
prossimi giorni un'apertura,
gli ambulanti rimangono fermi sull'idea di portare Palazzo Garampi in tribunale se
sarà necessario. “Così ha del
resto deliberato l'assemblea
degli ambulanti di venerdì
scorso”ricorda Pier PaoloMazzotti,
presidente
delComar. Contro il trasloco
si esprime anche Elena Cipolletta, candidata per il M5s
alle regionali che parla sulla
vicenda del Mercato di “inspiegabile ottusità” da parte
del Comune.
l
9
Domani alle 8.30 alle 18.30
Torna
il blocco
del traffico
RIMINI - A seguito del supe-
ramento del valore limite
giornaliero del Pm10 sul
territorio regionale è confermato il blocco della circolazione per domani, dalle
8,30 alle 18,30. Il blocco della circolazione è disposto
nell'area urbana circoscritta
all'interno della seguente
delimitazione: deviatore
Marecchia – Statale 16 – Via
Settembrini – Via Chiabrera – Ferrovia Ancona/Bologna (vedi mappa) e riguarda i veicoli a benzina Euro 0,
Euro 1, Euro 2 ed Euro 3;
veicoli diesel Euro 0, Euro 1
ed Euro 2; veicoli diesel Euro 3 non dotati di sistemi di
riduzione della massa di
particolato; ciclomotori e
motocicli Euro 1. Rimane
comunque garantito il transito nelle arterie di collegamento ai parcheggi autorizzati e alle postazioni di bike
sharing.
La capitale della Riviera al World travel market per presentare la propria offerta agli inglesi
Rimini in vetrina a Londra
Il sindaco Gnassi: “Pronti ad affrontare una stagione difficile”
RIMINI - (lm) La capitale della
Riviera si mete in mostra a
Londra. E a presentarla è il
sindaco Andrea Gnassi. L’evento è il World Travel Market, la fiera del viaggio. Nell’occasione il primo cittadino
è stato intervistato niente di
meno che dalle più importanti testate britanniche dalla
travel editor del quotidiano
inglese più venduto ‘The Sun’, a giornalisti e free lance di
‘The Guardian’, ‘Daily Mail’
e ‘The Times’. L’ospitalità riminese infatti si è messa in
mostra al Wtm di Londra.
Per Rimini questa è stata anche l’occasione per presentare alla stampa estera il progetto turistico interregionale
‘Le Terre di Piero della Francesca’. L’iniziativa propone
un itinerario lungo sei comuni (Rimini, Urbino, Sanse-
Il sindaco Andrea Gnassi durante il colloquio con i giornalisti
polcro, Monterchi, Arezzo,
Perugia) per scoprire le opere
e i capolavori del padre della
prospettiva. Il progetto è promosso attraverso un sito dedicato, una guida cartacea in
italiano e inglese e un’apposita app per smartphone. Ri-
mini ne fa parte con l’opera
“Sigismondo Pandolfo Malatesta in preghiera davanti a
San Sigismondo” custodita
nel Tempio Malatestiano. “Il
nostro sistema turistico – dice il sindaco Andrea Gnassi è pronto ad affrontare una
stagione, di cui non si nascondono le difficoltà, con la
consapevolezza della propria
forza e comunicando quello
che siamo, una terra con l'anima e con il sorriso, con forti
radici e identità, dove la vacanza non è omologata, ma
fatta di relazioni e incontri.
Ai media e ai tour operator
internazionali siamo riusciti
a presentarci come città dove
arte e cultura si tengono insieme alla nostra vocazione
turistica. A partire dalla promozione del nuovo progetto
‘Le Terre di Piero della Francesca’ fino a quello incentrato su Rimini come punto
d’approdo della via Emilia
verso Expo 2015, con l’obiettivo di convogliare i flussi turistici diretti all’Expo nei territori ad altissima vocazione
di accoglienza”.
Ieri l’incontro tra l’assessore e l’ingegnere Mancinelli titolare del monitoraggio della qualità Lavori Pubblici
Rimini Nord, le acque migliorano
Biagini: “Risultati tangibili dove abbiamo operato. Proseguiamo col progetto”
RIMINI - Si è svolto ieri
mattina nella sede dell’assessorato comunale ai Lavori Pubblici l’incontro tra
l’assessore Roberto Biagini
e l’ingegnere Alessandro
Mancinelli, a cui la giunta
aveva conferito l’incarico
di proseguire il monitoraggio della situazione
dell’erosione e della qualità delle acque ai fini della
balneazione anche nella
zona di Rimini Nord, continuando lo studio iniziato
dopo il completamento
del primo stralcio dell’avamporto sul molo di Rimini.
“Uno studio – ha detto
detto l’assessore Biagini –
che, fornendoci in dettaglio la situazione ‘sedimentologica’ e ‘topobatrimetica’, ci ha confortato
per i risultati emersi e per
il ‘Progetto di Miglioramento Ambientale’ che
andremo a predisporre. Là
dove abbiamo infatti ope-
rato con l’abbassamento
delle scogliere, i risultati
sono stati tangibili per la
scomparsa del limo e per il
conseguente
miglioramento della qualità delle
acque di balneazione. Oggi siamo quindi in grado
di pensare alla definizione
del progetto preliminare
agli interventi sulle scogliere nella zona di Rimini
Nord (Zona a Sud della
Fossa Sortie) che comprenderanno un giusto
equilibrio tra abbassamento delle scogliere e allargamento dei varchi, sul
quale è già previsto il finanziamento di spesa con
lo
stanziamento
di
600.000 euro sul Bilancio
2014. L’intervento riequilibrativo verrà eseguito nei
prossimi mesi (all’inizio
del prossimo anno) in modo da vedere già nella
prossima stagione estiva i
primi risultati migliorativi”.
10
l
MERCOLEDÌ 5 NOVEMBRE 2014
“La tua immagine sempre in primo piano”
Articoli monodose
e monouso per la ristorazione:
bustine di zucchero, tovagliette,
buste portaposate,
salviette profumate, stuzzicadenti,
cioccolatini, tovaglioli
e tanto altro ancora.
- Realizzazione grafica
- Stampa in alta definizione
- Consegna in tempi brevi
Personal Zucchero srl
Piazza Allende, 1 - 47824 Poggio Torriana (RN)
Tel. 0541 629284 - Fax 0541 629150
[email protected]
www.personalzucchero.com
Riccione - Cattolica
& Valconca
MERCOLEDÌ
5 NOVEMBRE 2014
CORIANO - L’amministrazione ora può contare su 150mila euro l’anno in più da spendere
Ancora 15 mln di debiti
Approvata in consiglio l’estinzione di un mutuo da un milione
Fabbri: “Non possiamo accenderne altri prima del 2032”
CORIANO - Il Comune
estingue i mutui ma i debiti
restano comunque troppi.
Lunedì sera il consiglio comunale ha approvato l’estinzione anticipata di mutui per 1.074.000. Ricordando però che Coriano ha in
carico ben 198 operazioni
di mutuo per l’ammontare
totale 15,4 milioni di euro.
L’operazione è stata possibile grazie all’utilizzo dell’avanzo di amministrazione
accertato con il rendiconto
2013, ciò consentirà di abbattere gli oneri per l’ammortamento del debito dal
primo gennaio 2015, liberando di fatto risorse per
l’erogazione dei servizi ai
cittadini per 155.420 euro
all’anno, già a partire dal
prossimo.
La maggior parte dei mutui aveva come naturale scadenza il 2023 (4), 1 nel 2024
e un altro nel 2019. “Ricordiamo altresì che il Comune
di Coriano non potrà accendere mutui fino al 2032
a causa della gestione poco
lungimirante e molto dispendiosa adottata da chi ci
ha preceduto - dichiara l’as-
L’assessore al Bilancio Fabio Fabbri
1
milione e 74mila euro l’ammontare dei mutui
estinti anticipatamente, come approvato lunedì
sera dall’aula
sessore al bilancio, Fabio
Fabbri - mentre l’obiettivo
strategico di questa ammi-
Il deputato era stato criticato dal Comitato di Sant’Andrea
“Raibano non sarà la pattumiera
a servizio dell’Italia intera”
Lo garantisce Arlotti (Pd)
RIMINI - “Raibano non sarà
la pattumiera d’Italia. Spiace che ci sia una realtà come
il Comitato di Sant'Andrea
in Besanigo che da tempo si
occupa delle problematiche
connesse al ciclo dei rifiuti,
ma non abbia mai sentito
l'esigenza o il dovere di
chiedere un confronto con i
parlamentari, a partire dal
sottoscritto che è tra l'altro
membro della commissione Ambiente della Camera”. E' ciò che scrive in una
nota il deputato riminese
del Pd Tiziano Arlotti. “Noto che il Comitato si è impegnato invece in più attacchi
personali che - e mi dispiace
- rischiano di rendere sterile un'azione che se condivisa può dare maggiori frutti
nell'interesse del nostro territorio. Quando è stato deliberato dal Consiglio dei
Ministri il decreto Sblocca
Italia, il primo lavoro che
ho fatto è stato quello di
confrontarmi con i nostri
sindaci, a partire da quelli di
Coriano e Misano. Ho così
presentato a prima firma un
emendamento che chiedeva la soppressione dell'articolo 35 del decreto e un ulteriore
emendamento,
sempre a mia prima firma,
che recepiva i contenuti
della delibera della Giunta
di Coriano, che quantomeno mi auguro che i rappresentanti del Comitato abbiano letto e conoscano. Il
terzo emendamento è quello che grazie al lavoro svolto
in Commissione ambiente
ha pesantemente modificato il testo iniziale dell'articolo presentato dal Governo, riprendendo la filosofia
del Collegato ambientale. Il
nuovo testo dell'articolo 35
così emendato è online sul
sito della Camera e si può
facilmente raffrontare”.
nistrazione, già riportato
sul Dup, è quello di ridurre
il peso del debito sulla col-
lettività”.
Da sottolineare come il
ricorso all’ accensione di
mutui fosse, in passato, poco strutturata, evidenziato
anche dal numero e dalla
dimensione ridotta degli
stessi. Coriano paga mutui
che hanno come rata mensile anche meno di 20 euro.
L’avanzo di amministrazione ha consentito oltre all’estinzione dei mutui anche
di ridurre di 200mila euro la
pressione fiscale diminuendo di fatto l’addizionale Irpef, che risultava essere al
massimo dall’arrivo del
commissario. “Questo è un
ulteriore passo verso una rinascita di questo Comune,
senza la zavorra dei debiti
fuori bilancio e tornando a
programmare il futuro con
metodo e rigore, nonostante tutti i problemi ereditati
che gravano sulla gestione continua l’assessore - Cogliamo l’occasione per invitare la cittadinanza all’assemblea pubblica che si terrà il 12 novembre, nella
quale si potranno affrontare
queste e altre tematiche in
modo più approfondito”.
l
11
RICCIONE - Via libera dal consiglio lunedì sera
Turismo e manutenzione
alla base delle linee
programmatiche di Tosi
RICCIONE - Quindici fa-
vorevoli, sette contrari e
due astenuti. Così sono
state approvate le linee
programmatiche dell'amministrazione guidata da
Renata Tosi, lunedì sera in
consiglio comunale. "Il
Turismo al
primo
posto. E
poi tanta, tantissima,
manutenzione del
decoro
urbano,
ordinaria
e
straordinaria,
quella
che è
mancata per
così
tanto tempo alla città, con
accanto una attenta riqualificazione e messa in sicurezza dell’intero impianto
strutturale degli edifici
pubblici e delle scuole, alcuni dei quali mancano
addirittura di documentazione corrispondente". Al
termine della lunga maratona consiliare, il sindaco
Renata Tosi ha tenuto a
precisare, nel suo intervento, che “il programma
è quello che già è stato sottoposto e condiviso con i
cittadini che lo hanno valutato
con il
voto”,
ribadendo
che “le
linee
programmatiche illustrate
e approvate
dal
consiglio comunale
devono
dare alla città
un messaggio semplice
della direzione in cui si va
e non sono dunque un'enciclopedia dell'amministrazione. Avremo tempo,
sperando anche nella disponibilità dell’opposizione, di valutare eventuali
nuovi progetti”.
RICCIONE - Si tratta di due 35enni autori di almeno sei colpi nella zona sud. Sequestrata merce per 15mila euro
Topi d’appartamento colti sul fatto
Due ladri seriali arrestati nella notte di ieri in viale Dante
RICCIONE - Nelle prime ore
di ieri i carabinieri di Riccione hanno arrestato in
flagranza di reato due cittadini italiani, ritenuti responsabili di diversi furti
avvenuti nelle ultime settimane nella zona sud di Rimini.
L’indagine era iniziata a ottobre quando i militari, alla
luce di un aumento dei reati
predatori e di numerose e
preziose segnalazioni di cittadini su auto sospette e
continui raid notturni di ladri, avevano intensificato i
servizi di controllo del territorio con filtraggio del traffico in entrata e uscita dalla
città.
I carabinieri hanno raccolto indizi, compiendo un
meticoloso studio degli elementi in loro possesso e integrando poi quanto già acquisito con pedinamenti e
servizi di osservazione.
Un lavoro estenuante
protrattosi per settimane
Una pattuglia dei carabinieri
attendendo anche nel contempo una mossa falsa da
parte dei malviventi. Mossa
falsa arrivata appunto nelle
prime ore di ieri quando la
banda aveva intenzione di
mettere a segno un altro
colpo nella zona di viale
Dante che si sarebbe aggiunto così alla lunga lista
degli ultimi mesi.
Decisiva però è stata anche
la segnalazione di un cittadino arrivata nelle prime
ore di ieri, che ha permesso
appunto alle forze dell'ordine di sorprendere i malviventi mentre stavano per
mettere a segno il furto nell'appartamento nella zona
di viale Dante.
Due pattuglie dei carabinieri hanno chiuso loro
ogni possibile via di fuga.
L’immediata perquisizione
alla loro Fiat Punto ha permesso di rinvenire e sequestrare degli assegni rubati,
tre navigatori satellitari e
vari arnesi da scasso.
In un nascondiglio c’erano
invece numerosi caschi,
una motocicletta con due
tute intere, due biciclette e
altro materiale di bigiotteria
dal valore complessivo di
circa 15mila euro.
I due ladri, un 35enne
riccionese e un 33enne riminese, con precedenti, sono stati arrestati per furto e
ricettazione.
La refurtiva è stata sequestrata. Grazie ai riconoscimenti da parte dei proprietari della refurtiva i carabinieri sono risaliti in totale a
sei furti avvenuti tra Riccione e Cattolica nelle ultime
tre settimane.
12
l
MERCOLEDÌ 5 NOVEMBRE 2014
o
r
u
40 e
di sconto
meglio di 40
patacate
in omaggi
o
Con gas + luce
la manutenzione
della caldaia
ti costa meno.
800 900 147
gratuito anche da cellulare
sgrservizi.it
*valido per contratti mercato libero gas e luce
Cronaca Provincia
& San Marino
MERCOLEDÌ
5 NOVEMBRE 2014
SANTARCANGELO - Il Comune ha aderito alla convenzione fra Intercenter e Gala Spa
Dal 2015 energia “verde”
L’elettricità negli edifici comunali arriverà da fonti rinnovabili
L’assessore Fussi: “Piccolo sovrapprezzo, ma minori consumi”
SANTARCANGELO - Dal
2015 l’energia elettrica utilizzata in uffici e scuole comunali sarà verde. L’Amministrazione comunale di
Santarcangelo ha infatti
aderito alla convenzione
stipulata fra Intercenter e
Gala Spa dopo che la Giunta aveva deciso di attivare
l’opzione “verde” sul contratto di fornitura che
comporta la certificazione
di provenienza dell’energia
elettrica da fonte rinnovabile e cioè idroelettrica, eolica, solare, biomassa.
A partire dal nuovo anno, dunque, tutte le forniture di energia elettrica riguardanti uffici, biblioteca,
musei, scuole e altri edifici
comunali saranno assicurate da Gala Spa che certificherà la provenienza del-
Il municipio di Santarcangelo
l’energia utilizzata dall’Amministrazione comunale di Santarcangelo.
Complessivamente, la spe-
sa prevista per il bilancio
2015 è di poco superiore ai
172.000 euro.
“L’adesione alla conven-
zione fra Intercenter e Gala
Spa – commenta l’assessore alla Qualità Ambientale
e Sviluppo sostenibile Pamela Fussi – consentirà di
utilizzare energia “verde”
pagando un piccolo sovrapprezzo che complessivamente comporterà una
maggiore spesa annua di
circa 1.000 euro”. “Maggiore spesa – aggiunge l’assessore Fussi – abbondantemente ripagata dalle
condizioni
economiche
particolarmente vantaggiose della fornitura che
consentono di ridurre del
14 per cento il costo dei
consumi di energia. Questa scelta va inoltre nella
direzione indicata dal
Consiglio comunale rispetto ad acquisti e forniture “verdi”
l
13
SANTARCANGELO - Oggi alla Baldini
Assemblea pubblica
sul Regolamento
urbanistico edilizio
SANTARCANGELO - L’as-
sessorato alla Pianificazione territoriale ha organizzato per oggi (appuntamento alla Biblioteca Baldini, ore 17) un incontro
per discutere della revisione generale del Regolamento
urbanistico edilizio.
“A circa
due anni
dalla sua
approvazione
spiega l’assessore Filippo Sacchetti - è
emersa la necessità di rivedere questo strumento urbanistico alla luce delle
specifiche esigenze emerse dall’applicazione quotidiana del regolamento,
nonché sulla base delle
mutate condizioni generali, economiche e territoriali. A ciò si aggiunge il
nuovo quadro normativo
nazionale e regionale in
materia”. Per questo motivo, ha concluso Sacchetti,
“prima di
procedere
con la variante al
Rue intendiamo
presentare
le linee di
indirizzo
dell’amministrazione comunale e
dare avvio
a un periodo di concertazione in primo luogo con i
tecnici che lavorano sul
nostro territorio e con le
associazioni di categoria
per recepire e valutare criticità e proposte”.
SAN MARINO - La Csu definisce “Senza pudore”la polemica delle associazioni di categoria contro la Smac
“Un colpo di coda corporativo”
“Serve a dare trasparenza ed equità, come vuole la legge di riforma tributaria”
SAN MARINO - “Senza pudo-
La manifestazione dei sindacati a favore dell’obbligo della Smac
re”. Con queste parole la Csu
commenta la polemica delle
associazioni di artigiani e
commercianti all’indomani
del via libera consigliare al
Decreto sulla Smac. Polemica
a più voci che “insieme al solito tentativo di frenare o impedire la tracciabilità del denaro
attraverso l’obbligo della
Smac, accusa le organizzazioni sindacali di indebite e demagogiche pressioni su Governo e Consiglio”.
SAN MARINO - Secondo i dati dell’ufficio Statistica in aumento (3,5) anche i depositi bancari
“E’ paradossale - sottolinea
la Csu - che a un anno dall’approvazione delle riforma tributaria e dopo tre proroghe
all’entrata in vigore di strumenti come la Smac che, va
detto, non aumentano la
pressione fiscale suigli autonomi ma puntano all’emersione dei redditi imponibili, si
debba assistere all’ennesimo
colpo di coda corporativo di
chi nulla vuole cambiare e si
rifugia in un finto vittimismo
che dipinge il sindacato come
‘nemico’ degli imprenditori.
Il Decreto traduce i dettami
della Legge di riforma tributaria, che assegna alla Smac la
funzione di tracciabilità di
tutte le transazioni economiche, per determinare in maniera trasparente i ricavi degli
operatori commerciali e per
documentare le deduzioni a
cui hanno diritto lavoratori e
pensionati”. Eppure in questi
mesi, mentre le associazioni
di categoria hanno “a più riprese inventato problemi tec-
nici, compreso il farsesco diritto alla privacy, centinaia di
imprenditori si sono dotati
del pos e quotidianamente
utilizzano la Smac. E’ di questi
imprenditori, e non del furbesco lamento bottegaio - conclude la Csu - che la Repubblica ha bisogno per trovare una
via d’uscita alla crisi; per ridare equilibrio, trasparenza ed
equità a un sistema fiscale che
negli ultimi decenni ha invece
tollerato l’evasione di quasi
200 milioni di monofase”.
SAN MARINO - Lo hanno affermato ieri i segretari Capicchioni e Valentini
Cresce la spesa delle famiglie,
“Le inchieste non fermeranno
+3,6% rispetto al 2012
l’azione di rinnovamento del governo”
SAN MARINO - Buone notizie
per le famiglie sammarinesi che
nel 2013 hanno fatto registrare un
+3,6% di spesa rispetto all ’anno
precedente. In aumento anche
quelle che hanno portato risparmi
in banca passate dal 49,9% al 53,4
del totale: merito forse della crescita, seppur contenuta al 2,9%, del
reddito medio annuale. E’ quanto
emerso dall’indagine annuale sui
consumi e lo stile di vita delle famiglie sammarinesi diffusa ieri dall’ufficio Informatica, tecnologia
dati e statistica. L’esito dell’indagi-
ne fa emergere una nucleo familiare “tipo” in cui i disoccupati capifamiglia sono il 3,9% e i coniugi
nella medesima condizione sono il
7,9%, percentuali tutto sommato
in linea con la precedente rilevazione. La spesa media mensile per
famiglia è stata di 2.443,03 euro,
valore in crescita appunto del 3,6%
rispetto al 2012. I rialzi si sono avuti in particolare nelle categorie
“abitazione” (9,2%), “utenze telefoniche” (6,3%), “arredamento e
apparecchi domestici” (6%), “attività sportive” (15%) e “istruzione”
(12%). In calo “generi alimentari”
(3,9%), “spese per la salute”(10%),
“abbigliamento e calzature ”
(5,5%). Il reddito medio annuale si
attesta tra i 16 ai 30 mila per il
30,7% delle famiglie, mentre almeno il 50% ha avuto un reddito pari
ad almeno 35 mila euro. Infine il
quadro dei risparmi: rispetto al
2012 il numero di famiglie dedite
al risparmio e' aumentato passando dal 49,9% al 53,4% del totale,
ma la percentuale di reddito medio risparmiato sceso da 21,9% al
21,3%
SAN MARINO - “Il cam-
biamento in atto non si
deve fermare, si deve fare
in modo che l’attività della magistratura non infici
direttamente sulla direzione che il governo sta
dando al Paese”. E’ quanto affermato ieri dal neo
segretario di Stato alle Finanze Gian Carlo Capicchioni, alla sua prima volta in una seduta del consiglio di Stato, che, assieme
al collega agli Esteri Pa-
squale Valentini, ha fatto
il punto sugli sviluppi dell’inchiesta legata al Conto
Mazzini che ha travolto il
mondo politico e istituzionale del Titano. “La
posizione del governo e di
chi ha iniziato l’opera di
trasformazione è quella di
impedire che questo scossone, e quanto di negativo
fa emergere, oscuri e fermi ciò che è stato avviato ha aggiunto Valentini -.
Solo una volta superata la
fase delle indagini e quando emergeranno elementi
concreti ci interrogheremo e dovremo prendere le
misure perchè quel tipo di
contagio non cresca e non
si ripeta”. Valentini ha anche fatto una riflessione
personale. “Vivo con disagio in questi giorni il fatto
che non venga riconosciuto che c’è stato un
movimento del Paese che
ha voluto e vuole cambiare”.
14
l
MERCOLEDÌ 5 NOVEMBRE 2014
www.damarinelli.it
Menù dachiama
asporto
ordina ritira
Antipasti:
Antipasti freddi
Antipasti pesce crudo
Insalata di mare
Cozze
Vongole
Gratinati
Ostriche (al pezzo)
Primi Piatti:
Risotto alla marinara
Tagliolini allo scoglio
Strozzapreti alle canocchie
Passatelli al ragù di pesce
Gnocchi gamberi e rucola
Tagliatelle al ragù
€12,00
€12,00
€ 6,00
€ 6,00
€ 8,00
€ 8,00
€ 2,00
€
€
€
€
€
€
9,00
9,00
9,00
9,00
9,00
7,00
Su tutti i VINI della carta
sconto 30%
Per le voci non esposte nel menù, si prega
di richiederne preventivamente il prezzo.
Secondi Piatti:
Grigliata mista
Fritto misto
Spigola al forno con patate
Sardoncini scottadito
Spiedini di gamberi (al pezzo)
Spiedini di calamari (al pezzo)
€
€
€
€
€
€
Contorni
€ 2,50
Gelato (1/2 Kg)
€ 4,00
Piadine:
14,00
11,00
11,00
6,00
3,00
3,00
vuota
prosciutto crudo
stracchino e rucola
€ 1,00
€ 4,00
€ 3,00
Birra lattina
€ 2,50
Bibite:
Coca-Cola e Fanta
€ 2,00
I nostri prodotti sono freschi, surgelati e/o congelati a seconda della stagione e della disponibilità di mercato (art. 4L del 18/03/77 n° 63)
Chiama 0541 783289 Ordina da Vittorio Marinelli
Ritira in via Circonvallazione Occidentale 36/38 - Rimini
Spettacoli
& Cultura
MERCOLEDÌ
5 NOVEMBRE 2014
l
15
A Filippo la Targa Tenco 2014 “Opera Prima”, il 6 dicembre consegna all’Ariston
La rivincita di Graziani
Dopo l’esclusione dalla finale Nuove Proposte del Festival, un trionfo
per il brano ‘Le cose belle’votato da una giuria di oltre 200 giornalisti
RIMINI - Il 6 dicembre al Teatro Ariston
di Sanremo ci sarà anche Filippo Graziani. Proprio su quel palco dove inspiegabilmente nell’ultimo Festival della
canzone italiana gli fu negata la qualificazione alla finale nella sezione delle
nuove proposte, il cantautore di Novafeltria riceverà la Targa Tenco 2014 relativa alle “opere prime”. Graziani ha
trionfato proprio con il brano Le cose
belle, premiato da una giuria composta
da oltre 200 giornalisti, sicuramente la
più vasta e rappresentativa in Italia in
campo musicale. Dietro al figlio dell’indimenticato Ivan si sono piazzati Betti
Barsanini con l’album omonimo, Pierpaolo Capovilla con Obtorto collo,
Johann Sebastian Punk con More Lovely
and More Temperate e Levante con Manuale distruzione.
Voce graffiante ed espressiva, magistrale con la sua chitarra, per Filippo
Graziani una bella soddisfazione, oltre
che una rivincita bella e buona per il trattamento ricevuto nell’ultimo Festival di
Sanremo. La Targa Tenco è il riconoscimento più autorevole della musica italiana, organizzato dal 1984 dal Club
Tenco e non a caso la consegna dei premi
avviene sul palco dell’Ariston. Il 6 di-
cembre ci sarà un’autentica serata-evento che vedrà David Crosby nelle vesti di
ospite d’onore. I biglietti sono in vendita
sul sito www.clubtenco.it e ovviamente
direttamente alle casse del teatro sanremese. Graziani sarà in ottima compagnia. La Targa Tenco 2014 per l’album
dell’anno è stata vinta infatti da Caparezza con Museica, mentre il riconoscimento per la sezione album in dialetto è
andato a Loris Vescovo con Penisolati(tra i concorrenti c’erano anche Davide Van de Sfroos e i 99 Posse) e quello per
gli interpreti di canzoni non proprie a
Raiz e Fausto Mesolella con Dago Red.
Il cantautore di Novafeltria,
Filippo
Graziani,
è stato
premiato
con la
Targa
Tenco
“Opera
prima”
Terminati i lavori di ristrutturazione del complesso architettonico medievale nel comune di Pennabilli. Sabato l’inaugurazione
La Torre di Bascio torna a nuova vita
Restaurata anche l’attigua chiesa di San Lorenzo: ritrovati affreschi cinquecenteschi
Venerdì a Misano
Bruni e Sini
in dialogo
sulla deriva
del capitalismo
MISANO - Ancora due ospiti
d’eccezione per il penultimo
appuntamento con Le Passioni Civili a Misano. Venerdì alle 21 al Cinema Teatro Astrasi tiene il dialogo tra l’economista Luigino Bruni e il filosofo Carlo Sini, che cercheranno di rispondere a una domanda di grande attualità: “E’
possibile un capitalismo senza spirito?”. Ci opponiamo al
monito secondo cui per essere
economicamente competitivi
dobbiamo dimenticare le discipline umanistiche, coltivare solo la passione per le tecnologie, trascorrere la vita a
tenerci al passo con le novità
abbracciando un’esistenza
fatta d’ansia. Non accettiamo
di diventare instabili come il
capitalismo stesso.
Sini e Bruni parleranno di
capitalismo senza spirito, che
non è più attività umana, anzi
erode i presupposti della civitas trasformandosi in dominio occulto sull’altro. Allontanandosi dallo spirito questa forma di organizzazione
economico-sociale ha potuto
crescere in poche generazioni ma ha perso la capacità di
riprodursi. E’ un sistema
condannato la cui decomposizione avvelena il mondo.
Ingresso libero fino a esaurimento posti.
PENNABILLI - La Torre di Ba-
scio e la Chiesa di San Lorenzo
a Bascio tornano a nuova vita. Il
lungo ciclo di complessi lavori
di restauro dei due complessi
architettonici posti nel comune
di Pennabilli sono stati terminati e sabato si terrà l’inaugurazione alla presenza delle autorità e degli esperti. L’intervento
sulla Torre, danneggiata da un
fulmine, è stato realizzato dall’Ente parco interregionale
Sasso Simone e Simoncello e
dal Comune di Pennabilli,
proprietario della Torre, grazie
a un finanziamento della Regione di 97.500 euro. Le tre amministrazioni si sono trovate d’accordo, oltre che per il recupero/restauro, anche per l’allestimento interno della torre medioevale, con finalità legate alla
tutela degli habitat presenti in
sito. Una serie di arredi esterni
per l’accoglienza turistica completano l’opera di recupero e
valorizzazione. Nella Chiesa di
San Lorenzo, prossima alla Tor-
Installata
anche
una serie
di arredi
esterni per
l’accoglienza
turistica
Terminato il restauro
della Torre di Bascio,
nel Comune di Pennabilli
re, la Diocesi di San Marino e
Montefeltro ha condotto lavori
di restauro che hanno portato
ad una straordinaria e inaspet-
tata scoperta di apparati pittorici che verranno per la prima
volta presentati al pubblico. Si
tratta di un affresco raffigurante
una raffinatissima Pietà di Cristo e alcune decorazioni a tempera con motivi a fasce e scritte.
L’affresco è completato ai lati da
un San Michele Arcangelo e da
San Lorenzo Martire e Diacono
a cui è dedicata la Chiesa. La prima attribuzione degli affreschi
è stata data alla scuola del Coda,
operante a Rimini nella prima
metà del Cinquecento.
All’inaugurazione interverranno monsignor Andrea Turazzi, vescovo della Diocesi di
San Marino Montefeltro, il sindaco di Pennabilli Lorenzo
Valenti eGuido Salucci, presidente del Parco Sasso Simone e
Simoncello. Alle 15, dopo il taglio del nastro, una conferenza
sul restauro e sul ritrovamento
degli affreschi con Annalisa
Conforti della Soprintendenza Beni Architettonici e Paesaggistici dell’Emilia Romagna
e Silvia Cuppini, docente di
Storia dell’Arte Contemporanea all’Università di Urbino. Il
pomeriggio si concluderà con
momento di preghiera introdotto da alcuni brani per arpa
di musica sacra. Tutta la cittadinanza è invitata.
Stasera alla biblioteca di Riccione nuovo appuntamento con l’architetto Marco Musmeci
Alla scoperta dell’architettura di Madrid
RICCIONE - Volge verso il termine il ciclo di
Il Centro Cultural Escuelas Pías de Lavapiés, opera di José Ignacio Linazasoro
conferenze dedicate all’architettura contemporanea alla biblioteca di Riccione dal titolo Materia, identità, memoria, ricordi, sogno. Un viaggio tra città e architetture. Questa sera dalle ore 21 per il penultimo appuntamento, insieme all’esperto Marco Musmeci si tornerà in terra iberica: dopo Valencia, ecco Madrid. Con il patrocinio morale
dell’Oficina Cultural dell’Ambasciata del
Regno di Spagna a Roma, si approfondirà la
conoscenza della capitale. Durante la serata
si valuterà il contributo dato da Rafael Moneo, che con l’ampliamento del Prado, il progetto per la collezione Thyssen-Bornemisza
e la trasformazione della Stazione Atocha, ha
ridisegnato una luogo peculiare di Madrid: il
Paseo del Prado. Anche altri noti architetti
hanno concorso a questa trasformazione: tra
gli altri il francese Jean Nouvel e degli svizzeri Herzog & de Meuron. Una particolare attenzione verrà poi riservata al recupero delle
rovine della chiesa di San Fernando in Centro Cultural Escuelas Pías de Lavapiés, opera
dello spagnolo José Ignacio Linazasoro.
Questo insieme variegato di soluzioni stilistiche, non fa altro che aumentare l’aspetto e
la personalità di una città che, come ha detto
Ernest Hemingway, è meno spagnola di altre
città eppure, proprio per essere espressione
di tutte le anime iberiche, è contemporaneamente la più spagnola di tutte.
16
l
Cartellone
MERCOLEDÌ 5 NOVEMBRE 2014
La prima domani al Palazzo del Podestà
Conferenze sulla gravidanza
Serate gratuite per i soci con Andrea Angelini
‘Il fotografico’, laboratori
allo Spazio Fotografico Coriano
Lo Spazio Fotografico Coriano organizza “Il fotografico”, in collaborazione con Andrea Angelini che propone quattro laboratori dedicati alla
comprensione del fotografico, analizzando la fotografia attraverso alcune tematiche universali che la contraddistinguono: il tempo, lo spazio,
la memoria, la percezione, l'identità. Un percorso che porterà ad aprire
nuove porte verso la ricerca dell’invisibile nel visibile. La fotografia ha
maggiore potere delle parole come molti credono? Sicuramente la fotografia è entrata prepotentemente nel mondo e ha cambiato il modo di
percepire il nostro presente, passato e futuro. Ogni immagine, che sia
immaginata o reale, parla della nostra esistenza e/o del mondo in cui
viviamo. Le serate, gratuite, saranno riservate ai soli soci dell’associazione.Lezioni dalle 21 alle 23 circa, nella sede di piazza Mazzini 6, a
Coriano. Si inizia giovedì 13 novembre con “L’immagine e la sua percezione”, giovedì 27 novembre “Il tempo e lo spazio”, giovedì 11 dicembre “La memoria”, giovedì 15 gennaio “L’identità”.
Per informazioni: Laura - [email protected]
Inizia domani il ciclo di 3 serate gratuite “Educazione come ponte verso il cambiamento”
sul tema della gravidanza, organizzato nell’ambito del mese delle famiglie dal gruppo di
Ostetriche de “Lenovelune”. Domani (ore
20.45) “Gravidanza serena e bambino in salute” con la dottoressa Carmela Travaglini. Nell’occasione verrà presentato il libro “Mamma
per forza, mamma per amore” scritto dalla dottoressa Travaglini insieme al dottor Mauro
Stegagno. L’incontro è rivolto alle mamme in
dolce attesa, alle coppie e ai genitori e si terrà
nella Sala del Podestà in piazza Cavour a Rimini. Appuntamento seguente il 14 novembre.
Info: www.lenovelune.sm
A Savignano con l’associazione Zarepta, guidato dall’attore Marco Moretti
Parte il corso di improvvisazione teatrale
L’associazione di promozione sociale Zarepta di Savignano sul Rubicone, attiva sul territorio dallo scorso luglio, ha pensato di organizzare un calendario di corsi invernali che si potessero rivolgere a
tutte le fasce di età, un modo per trascorrere insieme del tempo e
socializzare durante l’inverno. I corsi sono programmati da novembre ad aprile e spaziano in diverse discipline: teatro, riciclo creativo, eco-Natale, decorazione pittorica, cucina vegana, auto bio cosmesi ed approccio base al computer; avranno luogo al Centro
Giovani di Savignano e presso il Sidro Club del quartiere Cesare di
Savignano.
Il primo corso in partenza mercoledì prossimo 11 novembre è quello di improvvisazione teatrale per adulti. Il corso si svolgerà ogni
mercoledì dalle 21 alle 23, sarà guidato dall’attore e registra Marco
Moretti sul tema “Attraverso lo specchio: osservo, gioco, faccio finta
di...”. Le iscrizioni sono aperte. Ifo ed iscrizioni :assoziazione Zarepta (Sara) 349.3252949 / [email protected]
Cinema
CinemaRimini
Riminieeprovincia
provincia
RIMINI
Multiplex Le Befane
Via Caduti di Nassiriya
Tel. 0541307805
Per prenotazioni tel. 899-002096
CONFUSI E FELICI
fer. 16,30-18,30-20,30-22,30
Regia: M. Bruno
Sala: 1
CONFUSI E FELICI
fer. 17,30-19,30-21,30
Regia: M. Bruno
Sala: 2
DRACULA UNTOLD
fer. 16,40-18,40-20,40-22,40
Regia: Gary Shore
Sala: 3
SCRIVIMI ANCORA
fer. 16,30-18,30-20,30-22,30
Regia: Christian Ditter
Sala: 4
LA SPIA
fer. 17,50-20,15-22,40
Regia: Richard Linklater Sala: 5
UN FANTASMA PER AMICO
fer. 16,30
Regia: Alain Gsponer
Sala: 6
LA STORIA DELLA
PRINCIPESSA SPLENDENTE
fer. 18,30-21,30
Regia: Takahata
Sala: 6
UNA FOLLE PASSIONE
fer. 16,20-18,30-22,50
Regia: Antoine Fuqua
Sala: 7
ON ANY SUNDAY LA STORIA CONTINUA
fer. 20,40
Regia: Dana Browm
Sala: 7
Trame
GUARDIANI DELLA GALASSIA
fer. 17,50-20,15-22,40
Regia: James Gunn
Sala: 8
GUARDIANI DELLA GALASSIA
fer. 16,30-18,50(3D)-21,30
Regia: James Gunn
Sala: 9
GUARDIANI DELLA GALASSIA
fer. 18,00-22,50
Regia: James Gunn
Sala: 10
THE EQUALIZER IL VENDICATORE
fer. 20,15
Regia: Antoine Fuqua Sala: 10
THE JUDGE
fer. 17,40-20,15-22,50
Regia: David Dobkin
Sala: 11
SOAP OPERA
fer. 16,30-18,30-20,30-22,30
Regia: A. Genovesi
Sala: 12
Supercinema
Piazza Marconi, 1 - Tel. 0541622454
Santarcangelo di Romagna
CLASS ENEMY
fer. 21,00
Regia: Rok Bicek
Sala Antonioni
Settebello multisala
Via Roma, 70 - Tel. 054157197
IL GIOVANE FAVOLOSO
fer. 20,30-22,45
Regia: Mario Martone Sala rosa
BUONI A NULLA
fer. 20,30-22,30
Regia: G. Di Gregorio Sala verde
RICCIONE
Cinepalace
Viale Virgilio, 19 C/O Palacongressi
Tel. 0541605176
THE JUDGE
fer. 20,15-22,50
Regia: David Dobkin
Sala: 1
CONFUSI E FELICI
fer. 20,30-22,30
Regia: M. Bruno
Sala: 2
GUARDIANI DELLA GALASSIA
fer. 20,15-22,40
Regia: James Gunn
Sala: 3
SCRIVIMI ANCORA
fer. 20,30
Regia: Christian Ditter
Sala: 4
IL GIOVANE FAVOLOSO
fer. 22,30
Regia: Mario Martone
Sala: 4
SOAP OPERA
fer. 22,50
Regia: A. Genovesi
Sala: 5
IL GIOVANE FAVOLOSO
fer. 20,15
Regia: Mario Martone
Sala: 5
DRACULA UNTOLD
fer. 20,40-22,40
Regia: Gary Shore
Sala: 6
Ariston 2
Via Torconca, 230 - Cattolica
Tel. 0541951405
CONFUSI E FELICI
fer. 20,30-22,30
Regia: M. Bruno
Sala: 1
Teatri
Teatro Novelli
Rimini
Via Cappellini, 3 Tel. 0541-793811
Teatro degli Atti
Rimini
Via Cairoli, 42 Tel. 0541-784736
Teatro del Mare
Riccione
Via Don Minzoni Tel. 0541-690904
Corte Coriano Teatro
Coriano
Via Garibaldi, 127 Tel. 0541-658667
Teatro Regina
Cattolica
Piazza della Repubblica, 1 Tel. 0541-966778
Ambientato sul finire deTeatro Massari
gli Anni Venti sullo sfondo
S. Giovanni In Marignano
delle montagne del North
Via Serperi, 6 Tel. 0541-1730509
Carolina, la pellicola vede
www.teatromassari.it
protagonisti George e SereTeatro Astra
na Pemberton, due giovani
Bellaria
neosposi, bellissimi e inna- Via P. Guidi - Isola dei Platani Tel. 0541-343890
moratissimi, che iniziano
Teatro Malatesta
a lavorare per quello che
Montefiore conca
diventerà presto un impero
Viale della Repubblica 2, Tel. 0541-604972
del legname. Serena è una
www.compagniadelserraglio.com
giovane donna forte, passioTeatro Pazzini
nale e senza paura. Forti del
Verucchio
Via San Francesco, 12 Tel. 0541-670168
loro potere, i Pemberton non
www.teatroverucchio.it
permettono a nessuno di
Teatro Nuovo
ostacolare il loro amore folle
Dogana
e le loro ambizioni. QuanPiazza
M.
Tini,
7
Tel.
0549-885515
do Serena, però, scopre il
Teatro Titano
passato segreto di George
San Marino
e si trova a fare i conti con
Piazza Sant’Agata Tel. 0549-882416
il proprio ineluttabile destiwww.teatroverucchio.it
no, l’unione passionale dei
Teatro Leo Amici
Pemberton comincia a sgreMonte Colombo (Rn)
tolarsi, facendo presagire un
Via Canepa, 136 Tel. 0541-986133
drammatico epilogo.
www.teatroleoamici.it
Cartellone
MERCOLEDÌ 5 NOVEMBRE 2014
l
17
Alle 17 all’Istituto Lettimi per ‘Biblioterapia’
Variazioni sul tema‘mente e corpo’
Prosegue la rassegna “Biblioterapia. Curarsi o
ammalarsi con i libri” organizzato dalla biblioteca Gambalunga di Rimini. Oggi alle 17 un
appuntamento speciale all’auditorium dell’Istituto Lettimi: “Variazioni sul tema ‘Mente e Corpo’”, conversazioni, letture e visioni a cura dell’Aisped (associazione italia sturdio e psicotarepia Eating Disorder su “Corpo e dolore mentale”. Interverranno la presidente Aisped, Paola Sacchetti psicologa-psicoterapeuta, la vicepresidente Serena Tomassoni, psicologa-psicoterapeuta e Giorgia Bondi, psicologa-psicoterapeuta, socio Aisped. Il giovane scrittore
Andrea Conti per l’occasione leggerà un suo
brano inedito.
Oggi e domani con ‘Un po’ di me (Genesi di un comico)”
Giacobazzi, due serate
sul palco del Novelli
Questa sera e domani al Teatro Novelli (via Cappellini 3 - Rimini) sale
sul palco Giuseppe Giacobazzi nello spettacolo “Un po’ di me (Genisi
di un comico)”. Il comico di Alfonsine, impegnato nella sua ottava stagione a “Zelig”, torna in teatro per la seconda parte del tour del suo
show che ha tutte le sfumature di “confessione privata” dell’artista, che
apre il cassetto dei ricordi in due ore emozionanti fra risate e riflessioni.
“Ho deciso di svelare qualche retroscena che tenevo gelosamente custodito - ha detto Andrea Sasdelli (vero nome di Giacobazzi) a NQ nell’intervista pubblicata lunedì -. Sarà uno spettacolo più poetico, parlerò
di esperienze personali, tra le quali la fatica di diventare padre tramite
la fecondazione assistita. Un argomento complicato, che coinvolge tanta gente e che provoca qualche vergogna. Una cosa incredibile: con
tutte le cose che di questi tempi dovrebbero fare vergognare... Verrà
comunque affrontato con leggerezza”.
Inizio spettacoli alle ore 21, ingresso: platea 30 euro, galleria 25 + diritti
di prevendita. Info: 0541 785708; 0541 793811 www.teatroermetenovelli.it.
Stasera Reverend and the Lady
Live al Milleluci
Stasera alle 22 live al Circolo
Milleluci (via Isotta, Rimini centro) con i Reverend and the Lady: Mauro Ferrarese ala voce,
chitarra resofonica e 12 corde e
Alessandra Cecala alla voce e al
contrabbasso. Il duo propone un
progetto con brani di musica
afroamericana. Alla batteria sarà
ospite Paolo Angelini. Ingresso
riservato soci Arci.
Meteo
Numeri utili
Bellaria
Max
21
Min
11
Rimini
Santarcangelo
EMILIA ROMAGNA
Riccione
Cattolica
RSM
Morciano
di Romagna
Novafeltria
Pennabilli
MARCHE
Pomeriggio
Sera
Notte
tel. 199892021*
www.trenitalia.it
*pagamento
Federico Fellini
tel. 0541 715711
www.riminiairport.com
Farmacie di turno
Rimini
Diurno Notturno: 24h su 24h
DUPRE’
Corso d’Augusto, 84
tel. 0541 24509
Riccione - Comuni periferici
Diurno e notturno: 24h su 24h
CENTRALE
Via Diaz, 35 - Riccione
tel. 0541 601075
Coriano - Cattolica - Misano
Adriatico - Gabicce mare
TINTORI
Via C. Battisti 34/3 - Gabicce
tel. 0541 962886
BALNEARE
Via Bovio, 76
tel. 0541 953895
NUOVA
Via Montescudo, 34 - Coriano
tel. 0541 656008
GUERRA
Via Torconca, 1/B
San Giovanni in Marignano
tel. 0541 951028
Bellaria - Igea marina
TONINI
Via Panzini, 114 - Bellaria Igea Marina
tel. 0541 344227
Alta Valmarecchia
Notturno diurno e notturno:
CAMPORESI
Via Gramsci, 47 - San Leo Pietracuta
tel. 0541 923041
Santarcangelo di Romagna
e Bassa Valmarecchia
SANT’ANTONIO
Viale della Reppublica, 48
Misano Adriatico
tel. 0541 610549
Oroscopo
ARIETE: Cercate di superare i vostri limiti e non pensate di essere
da meno degli altri: un momento
di sfiducia è sempre possibile, ma
tocca a voi capire che quel limite
potete superarlo.
TORO: Controlla le scadenze di
documenti, pagamenti, bollette.
Soldi in uscita. Segreti, misteri,
cose nascoste ti attireranno. Pettegolezzi da evitare.
GEMELLI: Non rifiutare il sostegno
di un’amica che vuole solo starti
vicino. Sii accomodante.
CANCRO: Un incontro fortuito potrebbe cambiarvi e rallegrare il periodo: il vostro destino ancora non
è chiaro ma si va delineando.
LEONE: Se siete alla ricerca di nuove opportunità lavorative è il caso,
oggi, di insistere e di non farvi trovare impreparati a proposte inattese.
VERGINE: Avrete grande attrazione, interesse per l’occulto e per i misteri della vita. I tuoi talenti nascosti
ti daranno, potrai ricevere un regalo.
BILANCIA: Un vostro conoscente trama alle vostra spalle, non è
sincero con voi. Cercate di controlalrlo in modo che non vi possa
arrecare danno.
SCORPIONE: In questo periodo
potreste scoprire che avete allontanato molte persone con i vostri
modi di fare.
SAGITTARIO: Lasciate perdere il
passato che deve essere archiviato
senza ripensamenti. Guardate avanti.
CAPRICORNO: Se siete disponibili per un’attività autonoma, un
lavoro in proprio, la giornata si presta bene ad eleborare i vostri progetti e a concretizzarli.
ACQUARIO: Bene l’amore anche
se la serata potrebbe risultare piuttosto monotona a causa di una
Luna che tende ad appiattire il vostro entusiasmo.
PESCI: Vi sentirete agitati ma non
ne avete motivo: quindi riposatevi
e meditate ciò che più conviene
fare. Solo facendo scelte ponderate vi sentirete più tranquilli.
18
l
MERCOLEDÌ 5 NOVEMBRE 2014
LO
LEGGI DOVE
VUOI
E
QUANDO
SIAMO GIÀ IN 9.500
a sfogliare da Smartphone e Tablet*
Vuoi
promuovere la tua
attività, i tuoi
prodotti o servizi?
Chiamaci o scrivici per una
consulenza
personalizzata gratuita.
Questi sono i nostri
contatti:
[email protected]
0541 444011
* Numero totale di download certificati dell’applicazione NQ News da Apple Center e Android Play Store alla data del 31/07/14
Sport
Rimini
MERCOLEDÌ
5 NOVEMBRE 2014
l
19
IL PUNTO SULLA SERIE D - Tra emiliani e romagnoli c’è sempre l’Este che ha espugnato Fiorenzuola
Vincono tutte le grandi. E domenica il big match Piacenza-Rimini
RIMINI - (c.c.) Vincono tutte le
Roberto Rondon, bomber dell’Este
prime e la classifica inevitabilmente si allunga. Il decimo turno po trebbe aver rappresentato il classico spartiacque del campionato,
eleggendo le formazioni che si
contenderanno il primo posto.
Niente di nuovo sotto il sole, sia
chiaro. Il Piacenza si impone sul
campo della Ribelle (4° ko su 5 partite in casa per i ravennati) con una
partenza sprint (Volpe e Zanardo
in 25 minuti) e mantiene la vetta
solitaria in vista del big-match con
il Rimini che domenica al “Garilli”
farà respirare l’antica aria di serie
B. I biancorossi di Cari inseguono
a -2 ma in mezzo c’è ancora l’Este
che fa un bel colpo andando a vincere a Fiorenzuola dove finora non
era passato nessuno. I veneti continuano a essere trascinati da Ron don (7° bersaglio) ma in fatto di
bomber che dire di Cozzolino, che
spara un’altra tripletta nell’imbarazzante 8-2 con cui il Porto Tolle
(che in settimana annuncerà l’erede di Tiozzo in panchina) asfalta il
Romagna Centro? L’ex attaccante
di Lecce e Spal, dopo un breve letargo si è risvegliato e ora guida la
classifica a quota 12 gol, nessuno
come lui. La quinta grande è la
Correggese che dopo un inizio
stentato ha cominciato a ingranare
nel segno dei suoi attaccanti Ferrari e Grandolfo che stendono anche
il Bellaria. A centro classifica, il salto più lungo è quello dell’Imolese,
letteralmente rigenerata dalla cura
Bardi. Il 3-0 rifilato all’Abano (che
in precedenza era stato battuto solo dal Rimini sul neutro di Porto
Tolle) è anche la terza vittoria consecutiva per i rossoblù che non
prendono più gol e sotto la guida
dell’ex tecnico del Forlì hanno
messo insieme 10 punti nelle ulti-
me 4 partite. In ripresa lo Scandicci
di bomber Carnevale (3-1 al Fi denza) mentre sul fondo fa notizia
la prima vittoria stagionale del Jolly Montemurlo: i pratesi abbattono la Fortis Juventus nel derby grazie al solito Mezgour, restano fanalino di coda ma di fatto rientrano
nel gruppo delle pericolanti dove
oltre al Romagna Centro figurano
anche Atletico San Paolo (0-0 nel
derby padovano con il Thermal) e
Formigine, vincente su un Mezzolara che dopo essersi esaltato per lo
storico successo sul Rimini, le ha
perse tutte.
I NUMERI BIANCOROSSI DOPO LA 10ª GIORNATA - Il successo su Castelfranco conferma il grande momento dei ragazzi di Cari
Rimini, 5 su 6 da 3 punti
Tre successi consecutivi, l’ultimo filotto nell’ottobre 2011 con mister D’Angelo
Dini, Tedesco e Gambino sempre presenti ma il minutaggio maggiore è di Torelli
di CRISTIANO CERBARA
RIMINI - Una vittoria da gran-
de squadra quella ottenuta a
spese della Virtus Castelfranco
da parte dei biancorossi. Ma
anche una vittoria che allunga
in maniera significativa alcune
strisce numericamente importanti.
Tris servito. Bellaria, Atletico San Paolo e V.Castelfranco,
un bel tris di vittorie che il Ri mini non riusciva a mettere insieme da tre anni. L’ultima volta in campionato ce l’aveva fatta la squadra di Luca D’Angelo
nell’ottobre del 2011, vincendo
prima a Poggibonsi con un gol
di Onescu (0-1) poi in casa
contro Alessandria (1-0, rigore
di Marco Brighi) e Bellaria (21, Baldazzi e ancora Brighi dal
dischetto). A livello di playout
c’è poi da considerare il poker
calato nel 2012-’13, con i 4 successi negli spareggi salvezza ai
danni di Valle d’Aosta e Gavorrano.
Cinque su sei da 3 punti. Su
un campo da basket sarebbe
una percentuale da sogno, in
realtà è una gran bella serie an-
Tedesco festeggiato da Gambino dopo il gol
che trasferita sul rettangolo
verde in fatto di vittorie. Con
l’unica parentesi negativa di
Budrio nel mezzo, il Rimini si è
aggiudicato 5 delle ultime 6
partite giocate e per ritrovare
un filotto simile bisogna tornare proprio al precedente campionato di serie D disputato
dalla maglia a scacchi. Si era a
cavallo tra i mesi di novembre e
dicembre 2010, allora arrivarono il blitz abruzzese a Città
Sant’Angelo in casa della Renato Curi (0-1), il 2-0 interno
con il Miglianico, l’1-1 con il
Teramo e poi successi di fila
con Civitanovese (3-2), a Forlì
(1-2) e con il Venafro (3-2).
Rimini a +2. A proposito
della D 2010-’11, dopo 10 giornate il Rimini di Cari è in vantaggio di 2 punti sul Rimini di
D’Angelo. Ora la classifica dice
19, allora diceva 17 per colpa
dell’allucinante pomeriggio di
Agnone proprio alla 10^ giornata quando i biancorossi furono sconfitti 4-1 dall’ineffabile arbitro Rubilotta di Sala
Consilina.
“Neri” all’inglese. Come il
Bellaria 15 giorni prima, anche
la Virtus Castelfranco è stata liquidata dai biancorossi con il
classico punteggio all’inglese.
Il doppio 2-0 in altrettante gare
consecutive al “Neri” non usciva anche in questo caso da 4
anni, più precisamente dal settembre 2010 con le vittorie su
Atessa Val di Sangro (Buonocunto e Olcese) e Real Rimini
(Baldazzi e Onescu).
Spinosa fa 26. Con l’ingresso in campo di Marco Spinosa,
sale a 26 il numero dei giocatori utilizzati da mister Cari nelle
prime 10 giornate di campio nato. Finora gli unici sempre
presenti sono Dini (che non ha
saltato nemmeno un minuto),
Tedesco e Gambino anche se
tra i giocatori di movimento,
quello con il minutaggio maggiore è Torelli (767 minuti in 9
partite) che proprio ieri ha festeggiato il ventesimo compleanno.
CALCIO - Il Collettivo organizza la trasferta di Piacenza
Un turno di stop per Fogacci
RIMINI - (c.c.) Scambio del testimone in casa San Marino.
Per un Ferrero che ha scontato il suo turno di squalifica a
Pisa, ecco un Alessandro Fogacci che invece dovrà restare
fermo ai box domenica prossima contro il Teramo per via
del turno di squalifica comminatogli dal giudice sportivo.
Entrano in diffida anche Russo e Sensi.
Arbitri. Ancona-Santarcangelo (sabato ore 19,30) sarà diretta da De Angeli di Abbiategrasso, per San Marino-Teramo (domenica ore 11) c’è invece Andreini di Forlì.
Qui Santarcangelo. Doppia seduta per i gialloblù di Fraschetti, assente il solo De Respinis, alla prima parte ha partecipato anche Polenghi. Oggi test in famiglia.
Prevendita. I biglietti per il settore ospiti dello stadio “Del
Conero” sono disponibili in prevendita alla ricevitoria Fidelyus (via Pascoli 22) al costo di 12 euro più diritti. Sabato
i botteghini del settore ospiti resteranno chiusi.
Qui Rimini. E’ cominciata ieri la marcia di avvicinamento
al big-match di Piacenza. Soltanto lavoro in piscina per
Ricchiuti, Calori e Torelli (che oggi sarà peraltro squalificato) mentre Di Deo tornerà in gruppo da venerdì. Ancora
terapie all’Isokinetic per Martinelli. Oggi doppia seduta
(pomeriggio a San Vito).
Trasferta. Il Collettivo Riminese organizza pullman per
Piacenza. Partenza alle 9,15 di domenica da Piazzale del
Popolo di fronte allo stadio, prezzi: 25 euro per i soci, 30
per i non soci. Prenotazioni e info presso Stazione di servizio Esso, via Marecchiese 60/a (cell 347-8836166 Alfredo).
CALCIO FEMMINILE - In serie D rinviato il match tra il fanalino di coda Rimini Calcio e la capolista Bologna ancora a punteggio pieno
Frenano Riccione e San Marino, 6° ko consecutivo per la Virtus Romagna Bellaria
RIMINI - Punto prezioso, ma non sen-
Le formazione della Federazione Sammarinese
za qualche rammarico, per la Federazione Sammarinese che, nella 6ª giornata del campionato femminile di serie C, a Dogana hanno impattato 1-1
contro il Bologna. Le ragazze di mister Balacich si portano in vantaggio
al 3’ della ripresa grazie a una precisa
conclusione di Albonetti. Otto minuti più tardi il pareggio emiliano griffato Salvotti. Le sammarinesi possono però recitare il mea culpa per non
aver sfruttato a dovere le numerose
palle gol create. Stesso score per la
Femminile Riccione sul campo del
San Prospero, un pareggio che fa perdere la vetta alle ragazze della Perla
Verde. Sesto ko consecutivo per la
Virtus Romagna Bellaria, sconfitta 41 tra le mura amiche dal San Paolo.
Gli altri risultati della giornata: Crociati Noceto-Alta Valconca 1-0,
Olimpia Forlì-Vignola 3-3, San Mauro a Mare-Correggese 3-3. La classifica: San Paolo 15, Femminile Riccione 13, Federazione Sammarinese e
Crociati Noceto 12, Real San Prospero e Bologna 11, Olimpia Forlì 10,
Alta Valconca e San Mauro a Mare 6,
Vignola 1, Virtus Romagna Bellaria
0.
Serie D. Sesta fatica stagionale anche
per le formazioni che militano nel
campionato di serie D. Rinviato il
match tra Bologna e Femminile Rimini Calcio, questi i risultati della
giornata: New Team-Novellara 2-3,
Smile-Pievicella 5-0, Real MaranelloPianoro 1-0, Virtus Medolla-Virtus
Cibeno 0-6 (ha riposato United F07).
La classifica: Bologna 15, Smile e
United F07 12, Cibeno 10, Novellara
7, Pianoro e Maranello 6, New Team
e Pievicella 4, Medolla 3, Femminile
Rimini Calcio 0.
20
l
MERCOLEDÌ 5 NOVEMBRE 2014
Sport Rimini
MERCOLEDÌ 5 NOVEMBRE 2014
l
21
BASEBALL IBL - Ufficializzato l’accordo con il “Pepita”. E Beppe Mazzanti sarà tutto neroarancione
Pirati, Orlando Munoz è il nuovo manager
Zangheri: “Stufo di essere il primo dei perdenti, serviva una scossa
Mi ha convinto il suo entusiasmo, sono certo sia l’uomo giusto per noi”
di CRISTIANO CERBARA
RIMINI - Adesso è ufficiale:
Orlando Munoz è il nuovo
manager dei Pirati edizione
2015. Lo ha annunciato ieri la
società del presidente Zangheri, che ha deciso di affidarsi alla grinta del “Pepita”, per tanti
anni (17 per la precisione) fiero e leale avversario di Rimini
prima da straordinario giocatore con Modena e Parma e
poi nelle ultime due stagioni
alla guida dei ducali che per la
prossima stagione hanno invece richiamato Gibo Gerali.
Il 43enne venezuelano Munoz
succede dunque a Chris Catanoso che per tre stagioni ha
portato i Pirati in finale scudetto arrendendosi sempre sul
più bello. L’annuncio del “Pepita”, attualmente impegnato
nello staff tecnico degli Aguilas de Zulia (Liga Venezuelana), è anche l’attesissima occasione per ascoltare il pensiero
del “Pres” Zangheri, tornato a
parlare in pubblico a oltre due
mesi di distanza dall’amarezza
Il nuovo manager dei Pirati e, a lato, il presidente Zangheri
della finale scudetto persa a
gara7 contro la Fortitudo:
“Non mi era andata giù - afferma il numero uno nero arancione - di essere per l’ennesima volta il primo dei perdenti.
Adesso si cambia, magari andrà peggio, nessuno può saperlo, ma qualcosa dovevo fare. C’era bisogno di dare una
svolta e sono convinto che
Munoz sia la persona giusta”.
In effetti l’ex manager del Parma, che con una squadra formata in larga parte da giovani
è riuscito a dare del filo da torcere a tutti negli ultimi playoff
(San Marino ne sa qualcosa) è
sempre stato un leader anche
da giocatore: “Mi ha convinto
il suo entusiasmo e qui c’è bisogno di entusiasmo, oltre che
di una buona dose di grinta e
cattiveria. L’ho sentito talmente contento al punto che
avrebbe preso su e sarebbe
partito per Rimini seduta
stante. Quando l’ho chiamato
mi ha detto di essere onorato
di venire a Rimini e che in
questi anni la nostra squadra è
arrivata sempre a un mezzo
passo dallo scudetto. Adesso è
arrivato il momento di compiere quel mezzo passo in
avanti. E’ in Italia da tanti anni
e conosce tutto e tutti nei minimi particolari. Serviva il suo
entusiasmo, altri invece ne
hanno mostrato molto meno”. Nei prossimi giorni verrà
definito lo staff tecnico nel suo
insieme, intanto qualcosa a livello di squadra si può già ipotizzare. Tanto per cominciare,
la bella notizia è che Beppe
Mazzanti sarà tutto neroarancione: “Oltre a essere un campione ha dimostrato tanta voglia di restare - conferma Zangheri - e dunque effettueremo
lo svincolo. Mazzanti sarà definitivamente nostro”. Non
trovano al momento conferma le voci su un possibile ap prodo a Rimini del nazionale
parmigiano Stefano Desimoni
anche se il “Pres” si limita a
dire che: “Ci serve un altro
esterno di grande valore e
qualcuno arriverà”. Molto
probabile se non certo il ritorno di Alex Romero per il terzo
anno a Rimini, da valutare invece le condizioni di Mike
Ekstrom per il monte di lancio: “Ha trovato una importante occupazione negli USA
alla sede della Nike. Ci siamo
sentiti e mi ha detto di non essere ancora a posto con la
spalla. Se le cose miglioreranno è disposto a tornare ma al
momento è no. Lui è un ragazzo molto serio, dovesse giocare ancora in Italia sarà soltanto con noi”.
VOLLEY SERIE B - Nella B2 femminile San Giovanni sempre al comando
VOLLEY SERIE C - Nel maschile Rimini asfalta Budrio nell’anticipo della 3ª giornata
En plein di successi
per le tre riminesi
Primo hurrà per Morciano
Le ragazze del Caffé Pascucci espugnano
il parquet di Bologna e mantengono la vetta
Percorso netto per San Marino contro Alfonsine
RIMINI - En plein di successi per le tre riminesi impegnate nella 3ª
giornata del campionato di serie B. Nella serie B1 maschile primo
successo stagionale per la Dolciaria Rovelli Morciano che ha espugnato con un perentorio 3-1 il parqet della Softer Volley Forlì (2518, 19-25, 26-28, 18-25 i parziali). Gli altri risultati della giornata:
Carpi-Monticelli 3-2, Ferrara-Bolzano 1-3, Grottazzolina-Monselice 3-1, Modena Est-Modena Zero 3-0, Montecchio-Motta 3-0,
Trento-Prata 2-3. Classifica: Modena Est 9, Carpi 8, Monticelli 7,
Grottazzolina, Montecchio e Ferrara 6, Prata e Trento 4, Dolciaria
Rovelli Morciano, Forlì, Bolzano e Motta 3, Modena Zero 1, Monselice 0.
Nella serie B2 femminile, prosegue la marcia della capolista
Battistelli San Giovanni in Marignano vittoriosa con un secco 3-0
sul campo di Pescara (18-25, 14-25, 21-25). Secondo successo consecutivo anche per il Caf Acli Stella Rimini che, dopo essersi aggiudicato il derby con Gabicce, si è ripetuto asfaltando con il medesimo punteggio Manoppello (25-16, 25-10, 25-13). Gli altri risultati
della giornata: Teodora Ravenna-Civitanova 2-3, Macerata-Cervia,
Loreto-Altino 1-3, Falconara-Moie 0-3, Gubbio-Gabicce 3-1. Classifica: Battistelli San Giovanni in Marignano, Macerata, Moie e
Altino 9, Stella Rimini e Cervia 6, Gabicce, Gubbio, Loreto e Falconara 3, Civitanova 2, Teodora Ravenna 1, Manoppello e Pescara
0.
RIMINI - Cinque successi su cinque. Davvero
non si poteva chiedere di più alle nostre formazioni impegnate nel campionato di serie C.
Nella serie C maschile, secondo successo consecutivo per Rimini che, nell'anticipo della 3ª
giornata (le altre sfide si
giocheranno nel fine
settimana) ha superato
con un netto 3-0 Budrio
(25-20, 25-14, 25-17 i
parziali). La classificaaggiornata: Elettrocentro2 Bellaria, Involley Ravenna, Zinella
Bologna e Mosaici Ravenna 6, Info Alberghi
Rimini 5, Rubicone e
Titan Services San Marino 3, Villafranca 2,
Falco Servizi San Giovanni in Marignano 1,
Budrio e Imola 0. Nella serie C femminile
terzo successo consecutivo per la capolista
Caffé Pascucci Rimini (nella foto le ragazze
CICLISMO - Il santarcangiolese darà una mano alla Virtus Villa, società che lo ha lanciato
Gozzi lascia dopo un anno tra i professionisti
SANTARCANGELO - E’ durata meno un anno l’avventu-
ra nel mondo dei professionisti di Matteo Gozzi. Complice
la sfortuna che lo ha preso di mira questa estate, il santarcangiolese non è stato riconfermato dal Team Nankang – Fondriest, nonostante si sia dimostrato sempre molto determinato nelle corse disputate.
“Purtroppo la sfortuna mi ha messo i bastoni tra le ruote –
è l’amaro commento di Gozzi -. Non dico che se non avessi
avuto l’incidente avrei ottenuto lo stesso la riconferma, ma
certo che, non potendo gareggiare, nel momento più impor tante della stagione, è stato determinante. Mi dispiace dovere
concludere così presto il mio progetto, mi resta un po’ di rammarico, ma se dovevo attendere che qualcuno mi chiamasse
per offrirmi un’altra possibilità, ho deciso di lasciare. Era
inutile tergiversare. E poi sono tanti i corridori senza contatto
e poter trovare un posto in una squadra è come andare a
cercare un ago nel pagliaio”.
Adesso che cosa farà?
“Lavoro con mio babbo, faccio l’idraulico, ho già iniziato
da un paio di settimane. Ho la fortuna di poter fare un mestiere e direi che meglio di così non posso pretendere, e poi di
questi tempi”.
Continuerà a mantenere il suo rapporto con il mondo
del ciclismo?
“Certamente. Ci mancherebbe altro, la passione è tantissima. E’ mia intenzione dare una mano alla Virtus Villa, la mia
ex squadra, che mi ha fatto crescere e di cui sono molto riconoscente. E io voglio ricambiare”.
durante un time-out) che ha espugnato con un
secco 3-0 il campo del Pgs Bellaria Bologna
(17-25, 15-25, 19-25). Stesso score per la Banca
San Marino che, tra le mura amiche, si è imposta su Alfonsine (25-21, 25-12, 25-18). Bene
anche le ragazze del Riccione Volley che, davanti al pubblico amico,
hanno battuto 3-1 Imola (25-22, 18-25, 26-24,
25-16). Stesso punteggio con il quale la Romagna Est Bellaria ha
sfruttato il fattore campo superando la Teodora Ravenna (25-15, 2521, 25-27, 25-21). La
classifica: Caffé Pascucci e Lugo 9, Banca San
Marino, Olimpia Ravenna e Villanova 6, Ozzano, Pontevecchio e Alfonsine 4, Romagna Est
Bellaria, San Lazzaro e Teodora Ravenna 3, Pgs
Bellaria Bologna 2, Imola 0.
CICLISMO - Polverizzato il record dello scorso anno
Nove Colli, 10mila iscritti in 18 minuti
CESENATICO - Ci si aspettava un nuovo record per le iscrizioni alla 45ª Nove Colli,
ma non che venisse polverizzato il precedente di 3 ore. E invece è stato proprio così. Per
l’edizione 2015 sono bastati appena 18 minuti per polverizzare i 10.000 numeri messi
a disposizione dal Comitato organizzatore della Nove Colli. L’apertura delle iscrizioni
è avvenuta alle ore 10 al sito www.novecolli.it e dopo 18 minuti erano già stati raggiunti
i 10.000 iscritti. Tra le motivazioni legate al nuovo straordinario record raggiunto dalla
Regina delle Gran Fondo, è stata data la possibilità agli utenti, già dallo scorso 15 ottobre, di effettuare una pre-registrazione al fine di velocizzare le procedure di iscrizione
del click day del 4 novembre 2015. Da sabato 15 novembre – sempre su www.novecolli.it – saranno messi a disposizione ulteriori 2.000 dorsali con la formula iscrizione +
hotel. “Siamo molto soddisfatti per questo nuovo record –commenta Alessandro Spada Presidente del G.C. Fausto Coppi – grazie alla nuova pre-registrazione abbiamo
abbattuto i tempi delle procedure per l’iscrizione.”
22
l
MERCOLEDÌ 5 NOVEMBRE 2014
CI
SFOGLI DOVE E COME
VUOI TU!
È GRATIS
GIÀ DA
MEZZANOTTE!
Puoi seguire la diretta web
Puoi fare qualsiasi ricerca sull’archivio del giornale
Puoi stampare pagine o articoli
Vuoi
promuovere la tua
attività, i tuoi
prodotti o servizi?
Chiamaci o scrivici per una
consulenza
personalizzata gratuita.
Questi sono i nostri
contatti:
[email protected]
0541 444011
Seguici su:
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
13 337 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content