close

Enter

Log in using OpenID

2015_Richiesta_dati_CERTIFICAZIONE UNICA E MODELLO 770

embedDownload
Certificazione Unica anno 2014
modello 770/2015
Raccolta dati e richiesta documentazione
Oggetto: Certificazioni Unica dei redditi corrisposti da sostituti di imposta nel 2014 e
modello 770/2015
Gentile Cliente,
Il decreto semplificazioni ha introdotto rilevanti modifiche alle certificazioni dei sostituti d’imposta
(fino all’anno scorso fatte in forma libera e non inviate telematicamente) al fine di rendere
disponibili una serie di informazioni all’ anagrafe tributaria.
In particolare viene imposto ai sostituti d’imposta di trasmettere all’Agenzia delle Entrate
le certificazioni relative alle somme erogate nell’anno entro il 7 marzo di quello
successivo.
Riepilogando i nuovi adempimenti dei sostituti d’imposta in merito alle somme assoggettate a
ritenuta corrisposte nell’anno 2014, nel 2015 occorrerà:
entro il 28 febbraio 2015 (termine che, cadendo di sabato, deve ritenersi differito a lunedì 2
marzo), consegnare al sostituito la “certificazione unica” (di seguito “CU2015”) su
modello conforme stabilito dall’Agenzia delle Entrate (l’Agenzia delle Entrate ha per il
momento messo a disposizione sul proprio sito internet il 15/01/2015 il modello
di certificazione unica);
entro il 7 marzo 2015 (termine che, cadendo anch’esso di sabato, deve ritenersi differito a
lunedì 9 marzo), trasmettere telematicamente le predette certificazioni all’Agenzia delle
Entrate, con modalità che verranno stabilite con provvedimento direttoriale;
entro il 31 luglio, trasmettere telematicamente la dichiarazione del sostituto d’imposta,
quindi il modello 770/2015.
Il “nuovo” comma 6-quinquies dell’art. 4 del DPR 322/98 stabilisce che per ogni
certificazione omessa, trasmessa in maniera errata o tardiva si applica la sanzione di 100 euro.
Pertanto al fine di adempiere agli obblighi previsti con la presente Le chiediamo cortesemente,
qualora intenda avvalersi dello Studio per l’elaborazione e invio della CU2015 e del
modello 770/2015, di trasmetterci la documentazione di seguito richiesta.
Per qualsiasi chiarimento in merito al contenuto della presente e per la consegna della
documentazione potete contattare il Vostro professionista di riferimento.
Ringraziando per la collaborazione porgiamo i più cordiali saluti.
2
LE CERTIFICAZIONI UNICHE
Il 28 febbraio 2015 (termine differito a lunedì 2 marzo) scade il termine per la consegna
(anche in formato elettronico ovvero via mail), da parte dei sostituti d’imposta, del Modello di
CERTIFICAZIONE UNICA 2015 per l’anno d’imposta 2014.
Il modello CU2015 certifica:
i redditi di lavoro dipendente e assimilati erogati;
i redditi di lavoro autonomo (compensi corrisposti a professionisti, agenti e lavoratori
autonomi occasionali);
i redditi erogati a soggetti aderenti al regime dei minimi e delle nuove iniziative
produttive giovanili;
gli utili/dividendi derivanti da partecipazioni.
Dell’elaborazione del modello CU2015 per la parte del lavoro dipendente si occupa il Consulente
del Lavoro avendo questi a disposizione tutti i dati richiesti.
Le certificazioni dei lavoratori autonomi dovranno invece essere predisposte (a differenza degli
anni precedenti) su modello ministeriale (si allega modello) e successivamente inviato
telematicamente attraverso il software che sarà messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate
entro il 07/03/2015.
Coloro che volessero avvalersi dello Studio per la predisposizione delle CU2015 e il loro invio
telematico per i redditi di lavoro autonomo devono far pervenire la seguente documentazione:
copie delle fatture e/o parcelle emesse nell’anno 2014 da professionisti, rappresentanti e
lavoratori autonomi soggetti a ritenuta d’acconto. Vi invitiamo ad indicare nella fattura ovvero in
un documento riepilogativo la data di avvenuto pagamento della fatture al fine di poter valutare
il puntuale versamento delle ritenute nei termini stabiliti dalla legge;
copie delle fatture e/o parcelle emesse nell’anno 2014 da professionisti, rappresentanti e
lavoratori autonomi che hanno aderito al regime del minimi ovvero delle nuove iniziative
produttive giovanili (soggetti che avrebbero dovuto subire ritenuta ma aderendo a questi regimi
speciali non ne sono stati oggetto);
relativi Versamenti F24 effettuati (Sezione erario, Codice Tributo 1038 e/o 1040, Anno di
riferimento 2014);
copia Verbale di Assemblea dei soci relativo ad eventuali distribuzioni di utili indicando le date
di effettuazione dei pagamenti (F24 con codice tributo 1035 oppure 1036).
Si ricorda a tutti i Gentili clienti che l’obbligo di invio della CU2015 e del 770 semplificato è
posto a carico anche dei condomini che abbiano corrisposto corrispettivi soggetti a ritenuta
relativi ad appalti condominiali (da versare con i codice tributo 1019 e 1020). Invitiamo pertanto
ad inviare la relativa documentazione.
Le collaboratrici di Attiva Consulenza, Dott.ssa Marta Scarilli e Dott.ssa Martina Dalla Chiara,
sono
a
disposizione
per
eventuali
chiarimenti
([email protected]
[email protected] – tel 0444.151.1000).
3
MODELLO 770/2015
La presentazione del modello 770/2015 semplificato ed ordinario è fissata al 31/07/2015.
Nel caso l’elaborazione del modello venga affidata alla Studio siamo a richiederVi la seguente
documentazione per la sua corretta compilazione:
per i lavoratori dipendenti ed assimilati:
□ modelli F24 (pagati da febbraio 2014 a febbraio 2015 compresi) relativi alle retribuzioni e
compensi;
□ il codice fiscale dei familiari a carico nel 2014 qualora non fossero già stati comunicati al
consulente.
per i lavoratori autonomi, provvigioni e redditi diversi (se non già fatti pervenire allo
studio per l’invio della CU2015, si veda punto precedente):
□ i dati anagrafici, il codice fiscale e il domicilio fiscale dei lavoratori autonomi;
□ nel caso di agenti e rappresentanti indicare se si tratta di monomandatari ovvero
plurimandatari copia delle certificazioni emesse (se non predisposte dallo studio);
□ copia delle fatture/ricevute soggette a ritenute d’acconto indicando nella fattura ovvero in un
documento riepilogativo la data di avvenuto pagamento;
□ copia delle quietanze di versamento delle ritenute stesse (modelli F24 relativi al 2014 - codici
1038 e/o 1040);
la documentazione relativa a eventuali compensazioni effettuate e non note allo studio;
in caso di eventuali ravvedimenti operosi, le modalità di calcolo e copia del modello F24 con il
relativo versamento;
nel caso sia la prima volta che lo studio provvede all’elaborazione, copia del modello
770/2014;
copia di eventuali ritenute operate su dividendi e redditi di capitale;
qualora la società sia soggetta al controllo contabile (collegio sindacale o revisore) codice
fiscale del soggetto incaricato del controllo contabile.
La documentazione e/o le informazioni richieste dovranno prevenire al nostro Studio entro il
30/04/2015.
Per l’elaborazione dei modelli 770 con lavoro subordinato (in cui il consulente del lavoro è Attiva
Consulenza Lavoro) si invitano i signori Clienti a contattare il proprio referente dell’area lavoro;
per i modelli 770 con solo lavoro autonomo restano a disposizione la Dott.ssa Marta Scarilli e
Dott.ssa Martina Dalla Chiara ([email protected] [email protected]
– tel 0444.151.1000).
4
Importante per tutti i clienti con dipendenti:
Le istruzioni del modello 770/2015 prevedono la possibilità di trasmissione separata della
dichiarazione dei sostituti d’imposta: è infatti possibile suddividere i dati di lavoro
dipendente da quelli di lavoro autonomo.
Questo se da un lato semplifica alcuni aspetti operativi della compilazione del modello 770
richiede anche una necessaria collaborazione tra coloro che si occupano dell’assistenza
fiscale e coloro che si occupano dell’assistenza paghe. Quando entrambe sono affidate ad
Attiva Consulenza il collegamento avviene in maniera automatica all’interno dello studio
attraverso l’incontro dei responsabili operativi del cliente che operano nelle due aree. Qualora
invece uno dei due servizi non sia affidato al nostro studio si rende necessario l’intervento del
Cliente al fine di creare un collegamento con l’altro professionista per coordinare la corretta e
tempestiva elaborazione del modello.
Di seguito esemplifichiamo i due casi:
CONSULENTE DEL LAVORO “ATTIVA CONSULENZA” CONSULENTE FISCALE ESTERNO
Vi chiediamo di comunicare al Vostro collaboratore di riferimento per l’area lavoro di Attiva
Consulenza l’eventuale Vostra intenzione di trasmettere congiuntamente la parte del modello
770 relativa al lavoro autonomo (compilando l’ allegato A).
Si ricorda che la mancata comunicazione entro la data sotto indicata (30/04/2015) sarà
considerata quale volontà di invio separato dei dati relativi al lavoro autonomo (ovvero
Attiva Consulenza lavoro invierà la parte del 770 relativa al lavoro dipendente e il Vostro
consulente fiscale invierà la parte del modello relativo ai redditi di lavoro autonomo).
CONSULENTE DEL LAVORO ESTERNO – CONSULENTE FISCALE ATTIVA CONSULENZA
I clienti ai quali lo Studio non fornisce il servizio di gestione paghe, dovranno contattare il proprio
consulente del lavoro per accordarsi sull’inserimento o meno nel modello 770/2015 anche dei
dati relativi al lavoro autonomo.
Qualora l’unificazione non sia possibile Attiva Consulenza compilerà il mod. 770/2015
relativamente alla sola parte del lavoro autonomo ed in tal caso è importante che per
coordinare l’adempimento ci forniate i riferimenti del Vostro consulente del lavoro (’Allegato B).
Per ogni chiarimento Vi invitiamo a contattare la Dott.ssa Marta Scarilli e la Dott.ssa Martina
Dalla Chiara ([email protected] [email protected] –
tel
0444.151.1000).
.
5
ALLEGATO A: Da compilare per i clienti di Attiva Consulenza Lavoro con altro Consulente
Fiscale.
Da RESTITUIRE alla c.a. del Vostro responsabile paghe entro il 30/04/2015
OGGETTO: TRASMISSIONE SEPARATA MOD. 770/2015
Ditta Cliente
C.F./P.IVA
Nome Consulente Fiscale*
C.F./P.IVA
Telefono
Fax
Riferimento:
La scrivente ha erogato compensi a percepenti DIVERSI dai lavoratori dipendenti (agenti e
rappresentanti, liberi professionisti, amministratori, collaboratori, ecc) ?
□ SI
□ NO
Se SI:
□ il Consulente fiscale compila ed invia telematicamente i quadri relativi ai lavoratori
autonomi (compresi i quadri ST e SX);
oppure
□
il Consulente fiscale/l’azienda fornisce ad Attiva Consulenza Lavoro (che provvederà
all’invio) i dati dei percepenti DIVERSI su modelli conformi agli attuali modelli
ministeriali (tutti gli importi dovranno essere indicati senza effettuare alcun
arrotondamento o troncamento delle cifre).
Luogo e Data ___________ Timbro e Firma Ditta Cliente _________________________
6
ALLEGATO B: Da compilare per i clienti di Attiva Consulenza con altro Consulente del
Lavoro.
Da RESTITUIRE alla c.a. della Dott.ssa Marta Scarillii entro il 30/04/2015
OGGETTO: TRASMISSIONE SEPARATA MOD. 770/2015
Ditta Cliente
C.F./P.IVA
Nome Consulente del Lavoro**
C.F./P.IVA
Telefono
Fax
Riferimento:
Luogo e Data ____________ Timbro e Firma Ditta Cliente __________________________
7
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
110 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content