close

Enter

Log in using OpenID

Comunità Parrocchiale di Rovellasca la nostRa settimana

embedDownload
Comunità Parrocchiale di Rovellasca
la nostra settimana
liturgia
Domenica 12/4
ore 08:00 Giuseppe - Faustina
ore 10.00 Don Silvio - Natale - Teresa + Romolo
ore 18:00 Cosimo
Lunedì
13/4
ore 08:45 Lodi mattutine ore 09:00 Giovanni - Serafina
ore 18:00 Desirè
Martedì 14/4
ore 08:45 Lodi mattutine ore 09:00 Def. Fam. Trevisan - Prada
ore 18:00 Grilli Marco
Mercoledì 15/4
ore 08:45 Lodi mattutine
ore 09:00 Banfi Pierino - Rosa
ore 18:00 Angeline Def. e Anime del purgatorio
Giovedì 16/4
ore 08.45 Lodi mattutine
ore 09:00 Abbiati Mario - Luigi - Cristina
ore 20:30Rina - Luigi
Venerdì 17/4
ore 08.45 Lodi mattutine
ore 09:00 Intenzione particolare
ore 18:00 Def. Fam. Cattaneo - Taverriti
18/4
Sabato
ore 08.45 Lodi mattutine
ore 09:00 Giannotti Sergio
ore 18:00 Cesarina + Maria
Domenica 19/4
ore 08:00 Ferruccio - Mariuccia
ore 10.00 Basilico Giulio + Amici di Madre Chiara
ore 18:00 Roberta + Aldo
Confessioni:
- ogni sabato dalle 14.45 alle 17.30
- il primo venerdì del mese
dalle 6.30 alle 7.30 e dalle 8.00 alle 9.00
i preti si rendono sempre disponibili
a richiesta
don NATALINO: [email protected]
tel. 0296342501
DOMENICA «IN ALBIS» 12 aprile 2015
Gesù vivo nel memoriale settimanale
I Vangeli della risurrezione descrivono generalmente i discepoli incapaci a riconoscere Gesù nella sua nuova condizione
di risorto: non si capisce se è perché le sembianze del corpo di
Gesù siano mutate o se perché interiormente non sono ancora
disposti a credere… fatto sta che si fatica a vedere Gesù vivo!
Nel Vangelo di oggi, invece, i discepoli sembrano riconoscere immediatamente il loro Signore! Come mai? L’evangelista Giovanni descrive gli Undici ancora impauriti - non
hanno ancora la forza e il coraggio che li invade a Pentecoste
- tuttavia riuniti insieme! L’essere insieme è certamente l’elemento fondamentale che permette loro di fare memoria e
scongiura l’oblio di ciò che è stato Gesù nei tre anni vissuti
insieme a loro.
Senza la frequenza dell’assemblea domenicale non è possibile riconoscere Gesù vivo! Lo si può avere nella testa, lo si può
avere nel ricordo ma non vivo fino al punto da toccarlo con
mano e sperimentarlo quotidiano compagno di viaggio! Capisco la perplessità della fede di chi non frequenta l’Eucarestia:
senza esperienza comunitaria, Gesù è una semplice illusione
personale, una proiezione dei propri desideri…
Tommaso, che non era presente il giorno di Pasqua, giustamente butta fuori tutti i suoi dubbi e le sue obiezioni: non ci
sta a credere per sentito dire! Ha bisogno di vedere con i suoi
occhi, di toccare con le sue mani, di udire con i suoi orecchi…
sono tutte esigenze legittime! Ma tutti questi desideri li può
vedere soddisfatti solo stando insieme ai suoi compagni nel
ritrovo settimanale, quando si “ascolta la Parola e si spezza il
pane in memoria di Lui”…
A chi ci manifesta dubbi e perplessità sulla fede in Gesù
vivo non stiamo a perdere tempo cercando di dimostrare
chissà che… semplicemente invitiamoli a alla celebrazione
dell’Eucaristia! Lì il Crocifisso risorto sempre mostra i segni
della sua passione e spalanca gli occhi alla fede… «Mio Signore e mio Dio!»
don Natalino
www.parrocchiadirovellasca.it
vvisi
ica
n
Dome
12
unedì
13
artedì
14
dì
ercole
15
ì
ioved
G
16
ì
enerd
17
al
12 al 19 a
ile
11.00 c/o Chiesa parr.: Memoria del battesimo con i battezzati nel 2012
16.00 c/o Oratorio: “T A I IACE I DELLA VITA,
SOLO ALL’AMO E LA MUSICA È SECONDA.
MA L’AMO E STESSO È MUSICA” (A. USKIN)
La gioia della salvezza nel canto e nella musica.
Intervengono don Simone, liturgista e don Nicholas, musicologo
21.00 c/o Oratorio: Catechesi biblica per adulti
21.00 c/o Scuola dell’Infanzia: Incontro per i genitori dei “grandi”
21.00 c/o Manera: Incontro per separati e coppie divise
21.00 c/o Casa parr.: Incontro Consiglio Affari Economici
Dal Consiglio Pastorale arro hiale
imo iano
enuto conto delle povertà e dei bisogni crescenti che Caritas e C V sono
chiamati ad affrontare, si è pensato di introdurre la questua in occasione dei
battesimi, dei matrimoni e dei funerali.
- ei battesimi e nei matrimoni, celebrazioni della vita, dove la festa e la gioia
sono di casa, è bello che i cristiani si ricordino delle mamme in difficoltà e dei
bambini in situazione di povertà
- ei funerali, celebrazione della vittoria di Cristo sulla morte, è significativo
fare memoria dei defunti aiutando chi nella vita già vive la morte a causa della
povertà e che può risorgere grazie all’aiuto e al sostegno dei fratelli.
e offerte raccolte saranno totalmente devolute al sostegno dei progetti di
Caritas e C V.
ul bollettino parrocchiale verrà data notizia dettagliata delle offerte e delle
destinazioni.
Nella tua dichiarazione dei redditi
Firma il 5x1000 a favore dell’oratorio
21.00 c/o Oratorio: ercorso sulla preghiera (terza tappa)
3.45 c/o iazza mercato: artenza pellegrinaggio per Fatima
9.30 Visita ammalati nelle vie Battisti, etrarca, Cavallotti,
Carducci, Fermi, isorgimento, Volta
18.00 c/o Chiesa parr.: Santa Messa. Segue preghiera per tutti gli
ammalati (è possibile suggerire i nomi per cui pregare).
Progetto ratorio
fferte settimana
Conto corrente per il “Progetto ratorio”
c/o Banca Popolare di Bergamo ( B
40U0542851730000000000043)
- accolta fondi mensile: 20 famiglie impegnate + offerenti 1°Dom. del mese
otale: 348.800
- Uscite ad oggi: 547.000 euro - mancano: 232.705
Prima domenica di prile: 1000 euro
euro
95104500137
va scritto nel riquadro “sostegno agli enti del volontariato e alle Associazione di Promozione Sociale, ecc...” delle dichiarazioni dei redditi. Anche chi non paga le tasse può comunque firmare per
il cinque per mille: il riparto non viene fatto sulla singola dichiarazione ma sul totale delle tasse
pagate in Italia: più sono i firmatari, più sale il contributo.
io
g
g
a
Festa della
m
7
1
15-162015 amiglia
Buona Pasqua di Risurrezione
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
655 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content