scarica - Euromed Carrefour Sicilia

&
Europa
Mediterraneo
Settimanale dell’Antenna Europe Direct- Carrefour Sicilia sui programmi e bandi dell’UE. Direttore Responsabile Angelo Meli
ANNO XVII
N. 08-15
25/02/15
Sommario:
Avvisi
Assessorato
Agricoltura
e pesca
2
Giornate
organizzate dalle
SOAT siciliane
2
Sviluppo rurale:
errori nella
spesa. Relazione Corte dei conti
2
Premialità per le
aziende agricole
che adottano
protocolli
di legalità
5
Liberare fondi
per la crescita
dell'Europa
7
Questa settimana
al Parlamento
Europeo
9
La Commissione
adotta il programma per
la governance
e la capacità
istituzionale in
Italia
10
Pc del Fisco in
regalo a scuole
ed enti
Ultima settimana
per presentare la
domanda
14
Concorsi
14
Manifestazioni
24
Ricerca Partner
26
La Commissione europea a fianco dell'Italia:
frenare la pressione migratoria su Lampedusa
La Commissione europea ha annunciato il potenziamento della sua assistenza a favore dell’Italia.
In primo luogo, l’operazione congiunta di Frontex
Triton sarà prorogata almeno fino alla fine del
2015. In secondo luogo, la Commissione europea
ha erogato all’Italia 13,7 milioni di EUR in finanziamenti di emergenza attingendo al Fondo Asilo,
migrazione e integrazione (AMIF).
La Commissione europea è inoltre pronta a rispondere rapidamente a eventuali richieste italiane di
aumentare le risorse dell’operazione congiunta
Triton. Per aiutare gli Stati membri a prepararsi a
gestire l’elevata e potenzialmente prolungata pressione dovuta all’attuale instabilità in alcuni paesi
del vicinato mediterraneo, la Commissione sta
inoltre intensificando il controllo dell’attuazione
delle raccomandazioni della Task Force per il Mediterraneo e riferirà al Consiglio Affari interni di
marzo in merito ai progressi realizzati. Tutto questo si aggiunge al sostegno a favore dell’Italia destinato a fronteggiare le pressioni migratorie che
ammonta a oltre 500 milioni di EUR per il periodo
2014-2020.
Il primo Vicepresidente Frans Timmermans ha
dichiarato: “Finché il nostro vicinato sarà teatro di
guerre e instabilità, le persone continueranno a
rischiare la loro vita per arrivare sulle coste europee. Non esistono soluzioni facili a questo spinoso
problema, ma è chiaro che la soluzione non può
essere trovata a livello nazionale. La soluzione europea è l’unica possibile. Ci stiamo adoperando a
fondo per mettere a punto un approccio globale nell’ambito di una nuova agenda europea sulla migrazione da presentare entro l’anno. Nel frattempo, abbiamo raccolto l’appello dell’Italia e stiamo rispondendo con ogni mezzo a nostra disposizione. Siamo pronti a intervenire in modo costruttivo se l’Italia
dovesse riscontrare la necessità di aumentare la risorse dell’operazione Triton.”
Federica Mogherini, Alta rappresentante dell’Unione europea per gli Affari esteri e la politica di sicurezza nonché Vicepresidente della Commissione, ha dichiarato:“Contestualmente al nostro lavoro per far
fronte alla drammatica situazione in Libia, abbiamo deciso di intensificare il nostro partenariato con i
paesi terzi lungo le principali rotte della migrazione nell’ambito della nostra cooperazione nei processi
di Khartoum e Rabat. Ciò dovrebbe contribuire a smantellare le reti criminali di trafficanti e passatori,
offrendo il massimo livello di protezione a coloro che ne hanno bisogno, a partire dalle regioni in crisi
del vicinato. Abbiamo migliorato i nostri sforzi di reinsediamento e ciò, insieme agli interventi
dell’UNHCR e dell’Organizzazione internazionale per le migrazioni, dovrebbe contribuire a stabilizzare
la situazione nelle comunità di rifugiati nei paesi terzi.”
Dimitris Avramopoulos, Commissario responsabile per la Migrazione, gli affari interni e la cittadinanza,
ha dichiarato: “La dura realtà che dobbiamo affrontare oggi è questa: l’Europa deve gestire meglio il
fenomeno della migrazione, sotto tutti i suoi aspetti. È prima di tutto un imperativo umanitario. Non possiamo sostituirci all’Italia nella gestione delle sue frontiere esterne ma possiamo darle una mano. Proprio per questo abbiamo deciso di prorogare l’operazione Triton e di aumentarne le risorse, se è questo
quello di cui l’Italia ha bisogno. Allo stesso tempo però non stiamo costruendo una “fortezza Europa”. I
nostri sforzi di reinsediamento sono aumentati e oggi stiamo lavorando per proporre un numero realistico di posti di reinsediamento, su base volontaria, per offrire mezzi legali di protezione alternativi. Il
messaggio che inviamo oggi è molto semplice: l’Italia non è sola. L’Europa è al suo fianco.”
Presidenza
della Regione
Siciliana
AGRICOLTURA
Avvisi ASSESSORATO REGIONALE DELL’AGRICOLTURA
DELLO SVILUPPO RURALE E DELLA PESCA MEDITERRANEA
DOCUMENTO TECNICO DEL PANE NERO
Si rende noto che è stato pubblicato il Documento Tecnico del <Pane Nero>. E' possibile formulare osservazioni entro 15 giorni.
SERVIZIO FITOSANITARIO REGIONALE
Disponibile il modello di richiesta, scaricabile, per l'inserimento nell'elenco regionale degli esperti esterni, qualificati per l'effettuazione delle docenze nei corsi di formazione per utilizzatori e consulenti, previsti dal Piano d'Azione Nazionale sui prodotti fitosanitari.
AVVISO AGLI APICOLTORI
Si comunica che in data 25 febbraio 2015, alle ore 9.00, presso l'Assessorato Regionale dell'Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e
della Pesca Mediterranea, si terrà un incontro sul programma BeeNet,
come da programma allegato.
QUALITÀ SICURA
Sviluppo rurale:
errori nella spesa.
Relazione Corte dei conti
Si rende noto che con DDG n. 219 del 2 febbraio 2015, pubblicato nella
GURS n. 8 del 20 febbraio 2015 parte I, il Dirigente Generale ha approvato
i documenti tecnici/disciplinari di produzione di Carne fresca, Sugna, Lardo, Capocollo, Gelatina, Guanciale, Pancetta, Prosciutto crudo, Salame,
La Corte dei conti europea informa, attraverso la
Salsiccia fresca ed essiccata, di Suino Nero Siciliano
http://pti.regione.sicilia.it/portal/page/portal/PIR_PORTALE/ Gazzetta ufficiale, che è stata pubblicata la relazione
PIR_LaStrutturaRegionale/ speciale n. 23/2014 «Errori nella spesa per lo svilupPIR_AssessoratoregionaledelleRisorseAgricoleeAlimentari/ po rurale: quali sono le cause e in che modo sono
PIR_DipIntStrutturali stati affrontati?». La relazione è disponibile, per essere consultata o scaricata, sul sito Internet della
Corte dei conti europea (http://www.eca.europa.eu/
Pages/Splash.aspx). La relazione può anche essere
ottenuta in versione cartacea, gratuitamente, facenSi comunica che la Soat di Petralia Sottana organizza una giornata Informativa su “Le prospettive in Sicilia della PAC 2014-2020” il 26/02/2015 alle done richiesta al seguente indirizzo: Cour des comptes européenne, Publications (PUB), 12, rue Alcide
ore 17.30 presso il Palazzo Bongiorno – Aula Consiliare – Gangi (PA).
De Gasperi, 1615 Luxembourg Tel. +352 4398-1 ESi comunica che la Soat di Petrosino organizza una giornata Informativa
mail: [email protected] oppure compilando un
su “PAN: Piano Nazionale Uso Sostenibile dei Prodotti Fitosanitari” il
buono d’ordine elettronico su EU-Bookshop .
27/02/2015 alle ore 9.30 presso Baglio Basile – S.S. 115 Km. 43,200 –
Petrosino (TP).
Si terrà a San Piero Patti (ME) nei giorni 20 e 21 marzo 2015 il corso su “Onoterapia e pet-therapy nell’agricoltura sociale”, organizzato dal Distretto Nebrodi.
Si terrà a Caronia (ME) nei giorni 25, 26 e 27 febbraio 2015 il corso su “Tradizioni e cultura nelle produzioni alimentari del territorio: l’accoglienza del viaggiatore nelle aziende multifunzionali”, organizzato dal Distretto Nebrodi.
Per le giornate organizzate dalle SOAT, cliccare su https://www.facebook.com/euromedcarrefour.europedirect?fref=nf
Giornate organizzate dalle SOAT:
Mipaaf: conferenza Stato-Regioni approva
nuovo decreto ministeriale su applicazione nuova Pac
Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali rende noto che la Conferenza Stato Regioni ha approvato oggi il decreto
che completa il quadro normativo nazionale di attuazione della riforma della Politica agricola comune fino al 2020 per i pagamenti
diretti, che valgono per l'Italia circa 27 miliardi di euro totali.
Il nuovo provvedimento modifica ed integra il decreto del 18 novembre 2014, completando le norme su attività agricola, agricoltore in attività, mantenimento delle superfici agricole, attività minima su quelle naturalmente mantenute, calcolo del valore dei diritti
all'auto e alcuni adempimenti connessi al greening.
"Con questo provvedimento - ha dichiarato il Ministro Maurizio Martina - diamo certezze agli agricoltori in un passaggio delicato
come quello dell'applicazione della nuova Pac. Non è la riforma che avremmo voluto, ma dobbiamo impiegare al meglio tutte le
risorse che abbiamo a disposizione soprattutto per la tutela dei redditi degli agricoltori. Ora siamo al lavoro per semplificare: entro
marzo vogliamo essere pronti con la prima domanda per gli aiuti precompilata online. Per 700mila aziende significherà rendere
semplice come un click la dichiarazione per i fondi europei, tagliando il peso burocratico e restituendo tempo alle imprese".
La Fiera Della Biodiversita' Alimentare Della Sicilia
Lunedì 16 marzo 2015 (ore 10:00) In preparazione di EXPO 2015 l'Orto Botanico di Palermo
apre le porte alla Sicilia per mettere in scena i mille volti della sua BIO - DIVERSITÀ: ambientale, alimentare, culturale. Nella settimana dal 16 al 22 marzo 2015, si terranno convegni scientifici, workshop, laboratori del gusto, percorsi naturalistici, esposizioni di eccellenze agroalimen tari
ed enogastronomiche, mostre tematiche e tavoli tecnici per la programmazione congiunta di
iniziative. c/o Orto Botanico di Palermo Via Lincoln, 2, 90133 Palermo
Europa & Mediterraneo n. 08 del 25/02/15
Pagina 2
AGRICOLTURA
Pesticidi: approvato un nuovo elenco Ue
di 77 candidati alla sostituzione
Approvata una proposta della Commissione europea di istituire un elenco di 77
candidati alla sostituzione da parte di esperti degli Stati membri dell’Ue. I candidati
per la sostituzione sono antiparassitari per i quali le autorità nazionali devono effettuare una valutazione per stabilire se esistano alternative più favorevoli all’utilizzo
del prodotto fitosanitario esistente, inclusi i metodi non chimici. L’obiettivo è quello
di incoraggiare una protezione delle coltivazioni più sostenibile.
Il nuovo elenco approvato è il risultato di una revisione globale delle sostanze attive
che sono attualmente sul mercato e di ampie consultazioni con le parti interessate.
Si basa su uno studio indipendente effettuato per conto della Commissione europea, che contiene un’analisi completa di tutte le sostanze attive sul mercato al 31
gennaio 2013. I risultati dello studio hanno fornito una solida base probatoria per la
quotazione di una sostanza attiva come candidata alla sostituzione in una vasta
banca dati che verrà aggiornata regolarmente . La lista non è e né deve essere
fraintesa come un elenco di sostanze vietate, né come una classifica dei candidati
alla sostituzione. Tutte le sostanze attive che figurano nell’elenco saranno ancora
disponibili sul mercato e sono considerate sicure, ma potrebbero essere sostituite
nel momento in cui una valida alternativa venisse resa disponibile. I periodi di approvazione per i candidati alla sostituzione sono limitati a un massimo di 7 anni, ma
non saranno interessati i periodi di approvazione in corso.
Email per informazioni [email protected]
Italia-Algeria: siglato memorandum di intesa
per collaborazione in settore agroalimentare
EXPOVINIS
BRASIL 2015
Si comunica che l'ICE Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione
delle imprese italiane organizza
la EXPOVINIS BRASIL 2015 - Fiera internazionale di vini e distillati, - Speciale
Piano Export Sud - per gli operatori delle
Regioni della convergenza del settore dei
vini e distillati, che si terrà a San Paolo
( Brasile ) dal 22 al 24 aprile 2015 . L’ICE
organizzerà anche un groupage per la
spedizione dei campioni, il cui costo sarà
incluso nella quota di partecipazione. Per
la partecipazione gli interessati dovranno
compilare la domanda di partecipazione,
unitamente alla Scheda Aziendale, allegata
alla presente email, scaricabile dal sito del
Dipartimento degli Affari Extraregionali al
seguente link: http://pti.regione.sicilia.it/
portal/page/portal/PIR_PORTALE/
PIR_LaStrutturaRegionale/
PIR_PresidenzadellaRegione/
PIR_Dipartimentodegliaffariextraregionali/
PIR_ExpoSud oppure collegandosi al sito
dell'ICE http://www.ice.gov.it/
La domanda dovrà essere inviata via posta
certificata o raccomandata a/r entro il termine ultimo di chiusura delle iscrizioni fissato
per il giorno 27 febbraio 2015
Per ogni ulteriore: ICE Agenzia per la promozione all’estero e internazionalizzazione
delle imprese italiane
Via Liszt 21 - 00144 Roma Agroalimentare
e Vini Dirigente: Roberto Lovato Riferimenti: Fabrizio La Porta Tel. 06.59926816 Fax. 06.89280362 [email protected] [email protected]
Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali comunica che il Ministro
Maurizio Martina ha ricevuto oggi, presso il Salone dell'Agricoltura, il Ministro
dell'Agricoltura algerino Abdelouahab Nouri. Al centro dell'incontro il rafforzamento
della collaborazione commerciale tra l'Italia e l'Algeria, previsto da un memorandum di intesa siglato dai due Ministri.
Il documento sottoscritto è relativo a una collaborazione in diversi settori tra i quali:
- Le politiche di gestione delle crisi alimentari correlate ai rischi climatici;
- Lo sviluppo delle filiere agroalimentari;
- Lo sviluppo della protezione fitosanitaria;
- Lo scambio di esperienze in materia di pianificazione, di sviluppo e di gestione
duratura degli ecosistemi forestali, di trattamento degli spartiacque e di lotta contro
la desertificazione;
- Lo scambio di esperienze in materia di sviluppo rurale;
- La cooperazione in materia di indicazioni geografiche per favorirne il riconoscimento ed il rispetto reciproco.
"Questo memorandum - ha detto il Ministro Martina - rappresenta l'ulteriore tappa di un processo di collaborazione tra l'Italia e
l'Algeria nel settore agroalimentare. Siamo assolutamente disponibili a mettere in campo il nostro know how nel comparto della
meccanica agricola, delle macchine alimentari, del packaging e della trasformazione alimentare. Nel nostro Paese abbiamo imprese di eccellenza anche nei settori della produzione di carne, latte e formaggi, che possono offrire un modello, molto chiaro,
degli alti standard produttivi raggiunti. Ritengo sia importante la conoscenza diretta dell'esperienza imprenditoriale italiana che
verrà mostrata, con tutte le sue potenzialità, anche nei mesi di Expo a Milano".
Il Ministro Martina, infine, ha invitato il Ministro Nouri al Forum mondiale dei Ministri dell'agricoltura che si terrà a giugno a Milano.
Vigneti: approvato decreto per la trasferibilità
dei diritti di impianto tra le Regioni
Il MiPaaf, al fine di attuare le disposizioni europee in campo vitivinicolo, informa che il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto che prevede la deroga che amplia l’arco temporale di conversione dei diritti fino al 31 dicembre 2020 e la trasferibilità dei diritti
d’impianto tra Regioni, con l’abrogazione della possibilità di limitare l’esercizio del diritto di reimpianto “ad ambiti territoriali omogenei e limitati al fine di tutelare le viticolture di qualità e salvaguardare gli ambienti orograficamente difficili”.
Attualmente i diritti di reimpianto detenuti dai produttori viticoli ammontano a circa 47.000 ettari (pari al 7% della superficie vitata
nazionale). Con le modifiche approvate si tende a diminuire il rischio di non utilizzo dei diritti, quindi di perdita di potenziale viticolo
nonché di calmierare i prezzi di mercato attualmente in forte aumento. “Con questo provvedimento – ha dichiarato il Ministro Maurizio Martina – tuteliamo il nostro potenziale viticolo, dando rassicurazioni al settore che chiedeva da tempo un intervento di semplificazione in questa direzione”. Il vino è un settore strategico da oltre 14 miliardi di euro con più di 5 miliardi di export.
Email per informazioni [email protected]
Europa & Mediterraneo n. 08 del 25/02/15
Pagina 3
AGRICOLTURA
I NUOVI SCHIAVI DELL’AGRICOLTURA SICILIANA
SU ASUD’EUROPA IL RAPPORTO FLAI-CENTRO LA TORRE
La piaga del lavoro nero in agricoltura al centro del nuovo numero di ASud'Europa, rivista del Centro
Pio La Torre.
Il Rapporto, realizzato in stretta collaborazione con la Flai-Cgil siciliana, denuncia e documenta quanto siano estesi, con la
crisi, lavoro nero e nuove forme illegali del mercato nell’agricoltura siciliana.
A far riflettere è soprattutto il dilagare di forme moderne di caporalato e di sfruttamento dei nuovi immigrati presenti nei
centri di accoglienza presenti in Sicilia.
Esiste un vero e proprio Mercato delle Illusioni: i lavoratori migranti, in cambio di un approdo nel vecchio continente, sborsano migliaia di euro ad affaristi e colletti bianchi in cambio di finti rapporti di lavoro e permessi di soggiorno contraffatti.
C’è chi ha dovuto pagare cinque, sei o perfino dieci mila euro per arrivare in Italia, con un barcone verso le coste italiche
nel caso dei migranti africani o medio orientali, o semplicemente con un visto turistico, come nel caso di indiani e bengalesi, o semplicemente con pullmini organizzati dalla Romania o dalla Bulgaria. Il meccanismo è sempre lo stesso: un intermediario promette un lavoro regolare e un permesso di soggiorno, poi dopo aver affrontato un vero e proprio viaggio della
speranza per arrivare nel belpaese e dopo essersi indebitati fino al collo, i migranti non troveranno nulla di tutto ciò, ma per
ripagare il debito contratto saranno poi disposti a lavorare in nero, sotto caporale. Saranno poi altri intermediari presenti sul
territorio italiano, spesso caporali etnici, a gestire la tratta interna e smistare la manodopera laddove ce n’è più bisogno, il
tutto per conto di imprenditori italiani senza scrupoli.
Solo in Italia sono circa 400.000 i lavoratori e le lavoratrici esposte al lavoro nero o grigio in agricoltura, di cui circa 100.000
esposti a condizioni di caporalato e grave sfruttamento paraschiavistico. Un dato che non può sorprendere gli osservatori
più attenti, visto che secondo le principali Istituzioni europee sono circa 880.000 i lavoratori forzati in tutto lo spazio comunitario e che la tratta degli esseri umani genera profitti per circa 25 Miliardi di Euro alle organizzazioni criminali internazionali.
Come emerso dal Censimento Istat dell’agricoltura del 2010, in dieci anni la forza lavoro nel settore agricolo è diminuita del
50,9%, a favore della manodopera salariata, passata dal 14,3% al 24,2%. Le giornate/uomo mediamente lavorate risultano
in aumento: da 42,3 a 64,8 l’anno. L’Istat sottolinea anche una variabilità territoriale quanto a irregolarità occupazionale: il
primo posto spetta al Mezzogiorno dove il tasso supera la soglia del 25% (Campania e Calabria in testa). Esemplare il caso della Puglia.
Secondo la Direzione regionale del lavoro nel 2013 è risultata in nero la metà dei lavoratori delle aziende sottoposte ad
ispezione; tra le aziende agricole la quota varia dal 70% nella zona del Salento al 54% nella provincia di Bari, al 40% in
quella di Foggia. Le irregolarità riguardano nella gran parte dei casi anche il salario, che generalmente ammonta alla metà
di quello previsto dai contratti.
"Il caporalato segnala un passo indietro che va fermato - scrive nel suo editoriale il presidente del Centro La Torre, Vito Lo
Monaco - con una presa di coscienza collettiva del pericolo dell’indebolimento dei diritti non solo per i lavoratori agricoli. Il
caporalato è ormai un reato punito, ma ciò non basta a prevenirlo e garantire il rispetto della dignità della persona e della
legalità per tutti, europei e immigrati. Al rispetto di questa va subordinato l’accesso alle agevolazioni pubbliche, come chiesto dal sindacato e annunciato anche dall’assessore regionale all’agricoltura che ipotizza una premialità per le aziende
agricole che adottano i protocolli di legalità".
La rivista è stata presentata, martedì 24 febbraio, presso l'Aula Magna del Dipartimento di Scienze Agrarie di Palermo
(viale delle scienze).
Al dibattito sono intervenuti gli assessori regionali all’agricoltura e al lavoro Nino Caleca e Bruno Caruso, i professori di
agraria Ettore Barone (direttore del dipartimento Scienze Agrarie e forestali) e Pietro Columba, l’avvocato delle Stato Giuseppe Dell’Aira.
L'iniziativa sarà trasmessa in diretta streaming sul sito www.piolatorre.it e sul sito www.ansa.it/legalita
Selezione di 8 giovani agricoltori titolari di aziende agricole a cui
è data la possibilità di partecipare ad un programma di formazione
e scambio di esperienze con altri imprenditori del Texas
Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, al fine di favorire gli scambi di esperienza e l'internazionalizzazione delle
imprese agricole giovanili, seleziona 8 giovani agricoltori titolari di aziende agricole come individuate dall'art. 2 della legge
441/98, a cui è data la possibilità di partecipare ad un programma di formazione e scambio di esperienze con altri imprenditori nello Stato americano del Texas.
"Approvata la graduatoria definitiva delle candidature pervenute in relazione al bando di concorso emanato con D.M. prot.28936
del 12.12.2014, per la partecipazione al programma di formazione e scambio di esperienze per giovani agricoltori nello Stato americano del Texas."
file:///C:/Users/Utente/Desktop/DM_approv.Graduat.BandoTexas.pdf
Europa & Mediterraneo n. 08 del 25/02/15
Pagina 4
AGRICOLTURA
Premialità per le aziende agricole che adottano protocolli di legalità
di Nino Caleca
Una premialità per le aziende agricole che adotteranno protocolli di legalità, codici di lavoro etico e che aderiranno alla “Rete del
lavoro agricolo di qualità” costituita dal Governo ed in fase di attuazione da parte dell'INPS e del Ministero del Lavoro. E' questa
una prima concreta iniziativa che l'assessorato Regionale dell'Agricoltura della Regione Siciliana intende adottare per scoraggiare
il diffondersi del lavoro sommerso all'interno delle aziende agricole e favorire le aziende virtuose che adottano all'interno dei propri
processi produttivi trasparenza e legalità. Attraverso i bandi di attuazione del Piano di Sviluppo Rurale 2014/2020, in fase di redazione, la Regione, infatti, conta di inserire delle misure di contenimento e di deterrenza rispetto al fenomeno delle illegalità nel
mondo del lavoro adottando misure premiali nei confronti di quelle aziende che potranno dimostrare di avere una gestione aziendale ispirata a principi di rispetto dei contratti di lavoro e delle regole di sicurezza.
Si pensa ad una sorta di “certificazione di qualità di non utilizzo di lavoro nero” che l'Assessorato auspica possa essere riconosciuta e sottoscritta anche dalle grandi reti di distribuzione (GDO) proprio perché condivisa deve essere la consapevolezza che le
illegalità adottate nel mondo della produzione e del lavoro generano fenomeni distorsivi per lo sviluppo economico dei territori e li
consegnano nelle mani del crimine organizzato. Un esperimento di “Codice Etico del Lavoro” applicato in agricoltura è stato utilizzato in Sicilia con successo per il “pomodoro Siccagno” di Corleone dove si è da poco realizzata una filiera corta certificata che
vede insieme i produttori organizzati in associazione, l'industria di trasformazione, l'Associazione dei piccoli produttori, il sindacato, il presidio di slow food Caccamo-Himera Monti Sicani, l'Associazione dei consumatori. Attraverso questa esperienza, che è
riuscita a garantire al coltivatore un prezzo equo per il prodotto fornito e ad ogni anello della catena il giusto ristoro per l'attività
realizzata, si sta tentando di dimostrare che è possibile coniugare qualità dei prodotti, qualità dei processi e sostenibilità economica. E sopratutto si può garantire la sostenibilità economica ed ambientale.
E' proprio questa la linea che l'Assessorato intende adottare per contrastare il fenomeno. Non una politica repressiva tout court,
sebbene è auspicabile che si attuino maggiori controlli a garanzia della buona conduzione delle aziende e dell'utilizzazione del
personale impiegato, quanto una politica di sostegno a tutte quelle forme associative tra aziende che riducono i passaggi parassitari e le pieghe entro cui si annidano i facili guadagni della criminalità organizzata. Favorire le filiere, ad esempio, vuol dire stabilire regole certe e prezzi onesti.
Ma è chiaro che questo comporta la necessità di sensibilizzare il mondo della grande distribuzione e dei consumatori che devono
sapere cosa comprano quando acquistano un prodotto eticamente certificato. Il valore di un prodotto nel XXI secolo deve essere
valutato non solo in relazione alla qualità biologica del prodotto ma anche alla tracciabilità etica che se ne può fare. Si tratta di
una battaglia di civiltà e legalità che la regione Siciliana, che ha anche la responsabilità istituzionale di coordinare il Cluster biomediterraneo, sente il dovere di proporre all'interno della “Carta di Milano” che verrà sottoscritta da tutti i Paesi partecipanti ad
EXPO 2015. Al di là della garanzia del rispetto della biodiversità, infatti, devono trovare giusto rilievo e rispetto i diritti e la dignità
delle lavoratrici e dei lavoratori agricoli che ogni giorno con la loro azione nutrono il Pianeta.
23febbraio2015 a sud’ Europa
Oscar Green: al via le iscrizioni all'edizione 2015
Oscar Green è il premio promosso da Coldiretti Giovani Impresa che
quest'anno è arrivato alla IX edizione. L'obiettivo dell'iniziativa è di valorizzare le giovani realtà imprenditoriali italiane del settore agricolo e
alimentare, che sono state capaci di emergere tra le altre grazie a un
modello di impresa innovativo e sostenibile. Il 2015, l'anno dell'Expo di
Milano che vedrà l'Italia sotto i riflettori internazionali, è rivolto al rinnovamento e alla valorizzazione del patrimonio agroalimentare Made in
Italy e del lavoro dei giovani agricoltori italiani.Nel segno del cambiamento, si rinnovano anche le categorie degli Oscar Green. Vogliamo
puntare i riflettori sull'Italia, che produce eccellenze innovative, ma con
un occhio di riguardo per le tradizioni. Le categorie dell'edizione 2015
sono:
1. Impresa 2.Terra
2. Campagna Amica
3. Paese Amico
4. We Green
5. Fare Rete
Agricoltura italiana come punto di forza nazionale, su cui puntare per la ripresa del Paese, facendo rete e sostenendo l'economia
locale, per affrontare e superare insieme le difficoltà economiche. Sarà prestata particolare attenzione alla capacità di utilizzare
l'innovazione per dare lustro alle tradizioni e ai prodotti locali, così come il ruolo dell'imprenditore per la tutela e l'arricchimento del
territorio, e degli enti che sostengono il loro lavoro.
Cibo, agricoltura e innovazione, ma non solo. Il mondo agroalimentare ha molte sfaccettature e diramazioni, che vanno a toccare
e legarsi a molti altri settori, dal design al turismo. La grande novità di questa edizione è infatti la possibilità di partecipazione anche per start up non agricole, specificatamente nella categoria "Fare Rete", che hanno però dato vita a una forte collaborazione
con imprese del settore e che si candidano insieme a queste ultime. Sul sito ufficiale potete trovare ulteriori informazioni sugli
Oscar Green e compilare la domanda di partecipazione online. Le iscrizioni sono aperte dal 10 febbraio al 5 aprile 2015.
La finale nazionale si terrà a fine settembre all'Expo 2015 di Milano.
http://www.reterurale.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/14824
Europa & Mediterraneo n. 08 del 25/02/15
Pagina 5
AGRICOLTURA
Certificazioni Dop, Igp e Stg:
l'Italia prima nazione europea con 261 prodotti
L'Italia, con i suoi 261 prodotti agroalimentari di qualità, ha il primato nella Ue delle certificazioni Dop, Igp e Stg.Seguono Francia,
Spagna e Portogallo, rispettivamente con 208, 173 e 123 marchi registrati. Lo afferma la pubblicazione dell'Istat "Noi Italia. 100
statistiche per capire il Paese in cui viviamo". Al 31 dicembre 2013 le specialità italiane coprivano oltre un quarto del totale
(26,9%) delle certificazioni Dop della Ue, il 17,1% delle certificazioni Igp e il 4,7% di quelle Stg. Tra i settori agroalimentari maggiormente rappresentati in Italia nel 2013 figurano gli ortofrutticoli e cereali (101 prodotti, in larga maggioranza Igp), i formaggi
(47, quasi tutti Dop), gli oli extravergine di oliva (43, quasi esclusivamente Dop) e le preparazioni di carni (37, per oltre un terzo
Igp e Dop nel resto dei casi). Nel complesso gli operatori (distinti in produttori e trasformatori) sono 80.400: coltivano 162.200
ettari e gestiscono circa 42 mila allevamenti. Tra le coltivazioni legnose l'olivo rappresenta, in assoluto, quella più diffusa sul territorio nazionale (75%), mentre tra gli alberi da frutto la prima coltivazione è l'arancio (21% del totale della superficie investita in
alberi da frutto), seguito da pesco e nettarina (16,8%). Nel caso dell'arancio due sole regioni coprono quasi il 90% del totale nazionale: la Sicilia (65,5%) e la Calabria (20,7%).
Ma il fenomeno di massima concentrazione si verifica per il limone, con l'89,5% delle coltivazioni localizzate in Sicilia.
http://www.cronachedigusto.it/component/content/article/15346-certificazioni-dop-igp-e-stg-litalia-prima-nazione-europea-con-261prodotti.html
Prodotti agricoli di qualità: il "Pecorino delle Balze Volterrane"
è stato riconosciuto come prodotto a denominazione di origine
protetta
L'UE riconosce la specificità e particolarità di ognuno dei prodotti agro-alimentari prodotti nelle regioni dei vari Paesi
membri, spesso secondo tradizioni secolari. Oggi il "Pecorino delle Balze Volterrane" o "Pecorino Pisano" è stato riconosciuto come prodotto DOP.
La produzione alimentare dell’Unione europea è caratterizzata dalla diversità dei suoi prodotti e dalle loro caratteristiche specifiche, che sono legate alle diverse zone geografiche e ai differenti metodi di produzione tradizionali e che forniscono sapori unici,
offrendo la varietà e l’autenticità che i consumatori ricercano sempre più spesso, tanto all’interno quanto all’esterno dell’Unione.
Il «Pecorino delle Balze Volterrane» è un formaggio prodotto esclusivamente con caglio vegetale e latte ovino crudo intero proveniente da allevamenti ubicati nella zona geografica dei comuni di Volterra, Pomarance, Montecatini Val di Cecina, Castelnuovo
Val di Cecina, Monteverdi, tutti ubicati in provincia di Pisa. A seconda del periodo di stagionatura, il pecorino pisano può essere:
«fresco», «semistagionato», «stagionato» o «da asserbo», con oltre 12 mesi di stagionatura. Il "Pecorino delle Balze Volterrane"
presenta forma cilindrica e la tradizione vuole che venga stagionato utilizzando frumento, erba fresca o cenere.
La specificità del «Pecorino delle Balze volterrane» nasce in primo luogo dalla particolarità del metodo di produzione basato
sull’impiego di caglio ricavato dai fiori della pianta di cardo, presente in abbondanza nel territorio.
Pubblicazione ufficiale riconoscimento DOP del "Pecorino delle Balze Volterrane"http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/?
uri=uriserv:OJ.C_.2014.336.01.0023.01.ITA
Sul sito della DG Agricoltura e Sviluppo rurale della Commissione europea sono consultabili tutti i prodotti iscritti alle denominazioni di origine protetta (DOP), di indicazione geografica protetta (IGP) e delle specialità tradizionali (TSG).
http://ec.europa.eu/agriculture/quality/index_it.htm
AMBIENTE
In Italia un esempio di successo
Il progetto “Waste-less in Chianti”, un programma che mette in atto una serie
di iniziative dai comuni del Chianti per promuovere la riduzione dei rifiuti e la sensibilizzazione alla tutela ambientale, è stato selezionato dalla Commissione Europea tra i ‘Best Life Ambiente’. Dei 102 progetti che si sono conclusi e sono stati
valutati nel 2014 sono stati in 22 a ricevere tale riconoscimento, e tra questi, appunto, “Waste-less in Chianti”. Il progetto riceverà quindi dalle istituzioni preposte dell’Unione Europea una speciale targa “Best Life Ambiente” e sarà
inserito un una specifica brochure, all’interno di una pagina dedicata del sito web
LIFE. Gli Stati Membri stanno ulteriormente valutando i migliori progetti selezionati nell’anno appena trascorso, al fine di selezionare tra i 22 ‘finalisti’ i cinque
“Best of the Best” progetti Life Ambiente. I risultati dei 5 migliori progetti scelti
saranno comunicati dagli uffici europei in Aprile. La cerimonia di premiazione si
svolgerà il 4 Giugno, nell’ambito delle iniziative della “Green week”, organizzata
dalla direzione generale Ambiente della Commissione europea.
Europa & Mediterraneo n. 08 del 25/02/15
Pagina 6
ATTUALITA’
Liberare fondi per la crescita dell'Europa - la Commissione europea
avvia una consultazione sull'Unione dei mercati capitali
La Commissione europea ha lanciato un progetto di portata storica inteso a liberare fondi per le imprese europee e a stimolare la
crescita nei 28 Stati membri dell'Unione europea con la creazione di un vero e proprio mercato unico dei capitali.
L'Unione dei mercati dei capitali mira a rimuovere le barriere agli investimenti transfrontalieri nell'UE che impediscono alle imprese di accedere ai finanziamenti. Il contesto attuale è particolarmente penalizzante per le imprese che dipendono ancora fortemente dalle banche e attingono solo in misura minore dai mercati dei capitali. In altre parti del mondo si verifica invece una situazione
opposta. Un mercato unico dei capitali pienamente funzionante potrebbe offrire diverse opportunità: se, ad esempio, i mercati dei
capitali di rischio nell'UE avessero lo spessore di quelli degli Stati Uniti, tra il 2008 e il 2013 le imprese europee avrebbero potuto
beneficiare di finanziamenti supplementari pari a 90 miliardi di euro.
Con l'Unione dei mercati dei capitali la Commissione mira anche a spianare la strada a coloro che, nonostante il bisogno di finanziamenti, non riescono a raggiungere gli investitori, e a fare convogliare tali fondi nella maniera più efficiente possibile tramite la
catena dell'investimento.
Mercoledì scorso, nel quadro del Libro verde, la Commissione ha dato il via a una consultazione della durata di tre mesi, il cui
esito sarà determinante per definire un piano d'azione che contribuisca a sbloccare fondi non bancari che facciano prosperare
le start-up e facciano crescere ulteriormente le imprese più grandi. L'Unione dei mercati dei capitali è un progetto a lungo termine
che richiederà un impegno costante per diversi anni, ma in alcuni settori i primi progressi saranno visibili fin dai prossimi mesi.
Il Vicepresidente della Commissione europea Jyrki Katainen, responsabile per l'occupazione, la crescita, gli investimenti e la competitività, ha dichiarato: "L'Unione dei mercati dei capitali è la prima iniziativa strutturale che la Commissione propone nel quadro
del piano di investimenti. L'iniziativa contribuirà a garantire che il piano di investimenti non sia una misura "una tantum" e che il
panorama economico europeo ne tragga benefici duraturi."
"La direzione che dobbiamo seguire è chiara: dare forma a un mercato unico dei capitali partendo dalla base, individuando gli
ostacoli e rimuovendoli uno ad uno. L'Unione dei mercati dei capitali mira a sbloccare liquidità presenti in abbondanza, ma congelate, e a metterle al servizio delle imprese europee, in particolare delle PMI", ha affermato il Commissario europeo Jonathan Hill,
responsabile per la stabilità finanziaria, i servizi finanziari e l'Unione dei mercati dei capitali, aggiungendo: "La libera circolazione
dei capitali è uno dei principi fondamentali dell'UE. A oltre cinquant'anni dalla firma del trattato di Roma siamo chiamati a cogliere
l'opportunità di trasformare questo ideale in realtà."
Contesto
L'obiettivo del Libro verde sull'Unione dei mercati dei capitali è lanciare un dibattito in tutta l'UE sulle misure necessarie per creare
un vero e proprio mercato unico dei capitali. Oggi saranno avviate anche due ulteriori consultazioni sulla cartolarizzazione di qualità e sulla direttiva relativa al prospetto (cfr. dettagli qui di seguito).
La Commissione raccoglierà le osservazioni del Parlamento europeo e del Consiglio, delle altre istituzioni dell'UE, dei parlamenti
nazionali, delle imprese, del settore finanziario e di tutte le parti interessate. Tutti gli attori interessati sono invitati a inoltrare i loro
contributi entro il 13 maggio 2015 (cfr. il link alla paginadedicata alla consultazione).
Quest'estate, in seguito alla consultazione pubblica, la Commissione adotterà un piano d'azione che conterrà anche una tabella di
marcia e un calendario per delineare gli elementi costitutivi di un'Unione dei mercati dei capitali entro il 2019.
Sulla base dell'esito della consultazione, la Commissione individuerà le azioni necessarie per conseguire i seguenti obiettivi:
migliorare l'accesso ai finanziamenti per tutte le imprese e i progetti infrastrutturali in Europa;
aiutare le PMI a reperire finanziamenti con la stessa facilità delle grandi imprese;
creare un mercato unico per i capitali eliminando gli ostacoli agli investimenti transfrontalieri;
diversificare i finanziamenti dell'economia e ridurre il costo della raccolta di capitali.
Il Libro verde individua i seguenti principi fondamentali a cui si rifarà l'Unione dei mercati dei capitali:
massimizzare i vantaggi dei mercati dei capitali a vantaggio dell'economia, della crescita e dell'occupazione;
creare un mercato unico dei capitali per tutti e 28 gli Stati membri, eliminando gli ostacoli agli investimenti transfrontalieri all'interno dell'UE e promuovendo relazioni più strette con i mercati dei capitali mondiali;
fondarsi su solide basi di stabilità finanziaria, con un corpus unico di norme sui servizi finanziari applicato in modo efficace e coerente;
garantire un efficace livello di protezione degli investitori e
contribuire ad attirare investimenti provenienti da tutto il mondo e a rafforzare la competitività dell'UE
La comunicazione della Commissione del novembre 2014 intitolata "Un piano di investimenti per l'Europa", ha già individuato alcune misure che potranno essere concretizzate a breve, tra cui figurano l'attuazione del regolamento sui Fondi di investimento
europei a lungo termine (ELTIF), la cartolarizzazione di qualità, le informazioni standardizzate in materia di credito alle PMI, i regimi di collocamento privato (private placement) e il riesame della direttiva relativa al prospetto. Si tratta di settori per cui è ampiamente riconosciuta l'urgenza di compiere dei progressi che si potranno tradurre rapidamente in benefici.
Riesame della direttiva relativa al prospetto
I prospetti sono documenti giuridici utilizzati dalle imprese per attrarre investimenti. Se da un lato i dati contenuti in questi documenti aiutano gli investitori a prendere decisioni di investimento con cognizione di causa, dall'altro lato spesso sono racchiusi in
centinaia di pagine di informazioni dettagliate, con costi e oneri amministrativi non indifferenti per le imprese. Inoltre, per gli investitori non è sempre facile orientarsi nel dedalo delle informazioni fornite.
La Commissione sta avviando una consultazione sulla direttiva relativa al prospetto al fine di semplificare la raccolta di capitali per
le imprese (comprese le PMI) in tutta l'UE, garantendo nel contempo un'effettiva tutela degli investitori. Sarà riservata particolare
attenzione all'esigenza di ridurre l'eccessivo onere amministrativo che grava sulle imprese. La consultazione consentirà, tra l'altro,
di valutare modi per semplificare le informazioni fornite nei prospetti, determinare quando un prospetto è necessario o meno e
rendere più lineare il processo di approvazione.
Continua nella pagina successiva
Europa & Mediterraneo n. 08 del 25/02/15
Pagina 7
ATTUALITA’
Cartolarizzazione
L'espressione "cartolarizzazione" definisce il processo con cui si crea uno strumento finanziario mettendo in comune attivi: in questo modo si consente a un numero maggiore di investitori privati di acquistare quote di tali attivi, aumentando la liquidità e liberando capitale per la crescita economica. Un'iniziativa a livello di UE in materia di cartolarizzazione di qualità dovrebbe aumentare il
livello di standardizzazione dei prodotti per garantire norme procedurali rigorose, la certezza del diritto e la comparabilità tra strumenti di cartolarizzazione. Ciò consentirebbe di incrementare, in particolare, la trasparenza, la coerenza e la disponibilità delle
informazioni fondamentali per gli investitori, anche nel settore dei prestiti alle PMI, e di promuovere un aumento della liquidità. Il
tutto permetterebbe di semplificare l'emissione di prodotti cartolarizzati e darebbe modo agli investitori istituzionali di esercitare la
dovuta diligenza in relazione ai prodotti che rispondono alle loro esigenze termini di diversificazione degli attivi, rendimento e orizzonte temporale.
Misure a medio e lungo termine
Il Libro verde sollecita inoltre suggerimenti su come superare altri ostacoli all'efficiente funzionamento dei mercati a medio e a
lungo termine (comprese le modalità per ridurre i costi di istituzione e commercializzazione di fondi di investimento in tutta l'UE),
sui modi per sviluppare ulteriormente i capitali di rischio e il private equity, sulla possibilità o meno che gli interventi mirati nell'ambito della legislazione sulle imprese, l'insolvenza e i valori mobiliari, così come i regimi fiscali, contribuiscano concretamente all'Unione dei mercati dei capitali, nonché sul trattamento delle obbligazioni garantite, con una consultazione specifica nel 2015 in
merito a un eventuale quadro UE in materia.
http://ec.europa.eu/finance/capital-markets-union/index_it.htm
Immigrazione - Gentiloni: bene primo passo Ue
La decisione della Commissione Europea di estendere l’operazione congiunta di Frontex Triton ad almeno la fine del 2015 e di
assegnare all’Italia un finanziamento di emergenza per 13,7 milioni di euro è la risposta alla lettera del Ministro degli Affari Esteri
e della Cooperazione Internazionale Paolo Gentiloni indirizzata all’Alto Rappresentante per la Politica Estera e di Sicurezza Federica Mogherini, al Vice Presidente della Commissione Europea Frans Timmermans e agli altri sei commissari competenti per i
temi migratori. “Si tratta – ha dichiarato il Ministro Gentiloni - di un primo passo in risposta alle sollecitazioni del Governo italiano”.
“Confidiamo – ha aggiunto Gentiloni - che al Vertice dei Commissari del 4 marzo che si occuperà dell’Agenda per la Migrazione,
verranno definite ulteriori azioni da intraprendere per far fronte all’urgenza di questa sfida”. Nella lettera il Ministro Gentiloni aveva
richiamato la grave emergenza in atto con l’incremento del 59% degli sbarchi nei primi 45 giorni dell’anno rispetto al 2014. Per
parte loro i due vicepresidenti Mogherini e Timmermans hanno sottolineato nella risposta indirizzata al governo italiano come ”sia
indispensabile lavorare insieme per risolvere le situazioni di crisi nei Paesi della nostra regione, a cominciare dalla Libia”. “Si tratta
- scrivono Mogherini e Timmermans - non solo di un dovere morale, ma anche di un interesse strategico e di una priorità politica
di tutta l'Unione Europea”
“L’Italia conferma la sua piena disponibilità – ha concluso il Ministro – ad apportare il proprio contributo e a mettere a fattore comune tutta la propria esperienza in campo migratorio per una risposta europea sempre più efficace”.
Cina: apre Camera Commercio Italiana a Chongqing
La Camera di Commercio Italiana in Cina (CCIC) ha aperto una nuova sezione a Chongqing, una delle principali città industriali
del Paese che prossimamente potrà usufruire anche di un collegamento aereo diretto con Roma. CCIC ha sedi a Pechino, Shanghai e Guangzhou. In occasione dell’inaugurazione l'Ambasciatore d'Italia a Pechino Alberto Bradanini, ha sottolineato il ruolo
che il nuovo ufficio del Sistema Italia puo' svolgere come punto d'incontro tra imprenditori italiani di Chongqing e il mondo economico e finanziario locale per favorire il commercio bilaterale e gli investimenti, in un'ottica di benefici comuni.
(infoMercatiEsteri)
Turchia: presenta piano energie rinnovabili con Ebrd
Il Governo di Ankara ha messo a punto un Piano Nazionale per le energie rinnovabili che risponde a diversi obiettivi: ridurre la
dipendenza dalle importazioni, aumentare la sicurezza delle forniture, ridurre le emissioni di gas serra aumentando del 30% la
capacità installata entro il 2023. Sono obiettivi conformi anche alla Direttiva Europea sulle energie rinnovabili. L’apporto aggiuntivo più rilevante sarà quello idroelettrico. La cifra indicata è quella di 34 GW aggiuntivi. L’apporto di nuovi impianti eolici è previsto
in 20 GW. Quello della filiera fotovoltaica in 5 GW e quello delle centralli a biomassa in 1 GW. E’ previsto inoltre che il 10% del
fabbisogno complessivo nel settore dei trasporti sarà coperto da combustibili non fossili. Il piano di azione è stato realizzato in
collaborazione con la banca Europea di Ricostruzione e Sviluppo (EBRD) che finora ha cofinanziato direttamente la costruzione
di un sito eolico da 142,5 MW a Balıkesir e di un altro eolico da 135MW a Osmaniye.
(infoMercatiEsteri)
TAP: sono sette le aziende italiane prequalificate per costruzione tratto onshore
Trans Adriatic Pipeline AG (TAP) ha dato inizio alla selezione di aziende che potranno candidarsi alla realizzazione del gasdotto
TAP (Trans Adriatic Pipeline) di importazione dal Mar Caspio per una serie di attività. Le più importanti sono costruzione e adeguamento della viabilità di accesso e dei ponti in Albania, realizzazione del tratto interrato del gasdotto in Albania e Grecia, fornitura (EPC) delle stazioni di compressione in Albania e Grecia e relativi componenti ( valvole di grosso diametro, turbine di compressione, tubi e raccordi. Per l’attività di posa del gasdotto, tra le imprese italiane nella selezione figurano Terna, Sicilsaldo,
Saipem, Bonatti, Sicim oltre ad aziende austriache e cinesi (gruppo Sinopec). Per le stazioni di compressione sono APS Engineering e Progetti Europa, Terna in partnership con la Renco di Milano, il gruppo ABB, l’indiana Punj Lloyd ed altri. Nel corso del
2015 Trans Adriatic Pipeline AG prevede di lanciare anche le prequalifiche per la realizzazione del tratto sottomarino che raggiungerà l’Italia. L’inizio dei primi lavori (ponti e viabilità in Albania) è annunciato per il giugno di quest’anno.
Europa & Mediterraneo n. 08 del 25/02/15
Pagina 8
ATTUALITA’
La Commissione adotta il programma per la
governance e la capacità istituzionale in Italia
Aiutando il paese a sviluppare la propria capacità amministrativa e istituzionale, il programma operativo contribuirà all’obiettivo globale dell’Italia di raggiungere una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva. Il programma operativo
(PO) ammonta a 828 milioni di euro e combina i finanziamenti del Fondo sociale europeo (FSE) e del Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR). Tali risorse saranno concentrate su quattro priorità d’investimento. Le misure finanziate
nell’ambito di questo programma comprendono: Una parte prioritaria relativa
alla modernizzazione dell’amministrazione pubblica italiana, mirante ad aumentare la trasparenza, l’interoperabilità e l’accesso ai dati pubblici. Il finanziamento consentirà inoltre di ridurre gli oneri normativi e, nel contempo, di migliorare la qualità e l’efficienza della pubblica amministrazione e del sistema giudiziario. Gli investimenti volti a perfezionare la capacità istituzionale e aumentare
l’efficienza dei servizi pubblici, a livello nazionale, regionale e locale, si concentreranno sulle riforme, su una migliore regolamentazione e su una governance
di qualità. Circa il 50 % del bilancio disponibile è destinato a questo settore.
Circa il 12 % dei fondi stanziati dal PO sarà destinata allo sviluppo di tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC) per migliorare i servizi online
e l’inclusione digitale, come complemento alle azioni svolte nell’ambito della
priorità 1. I finanziamenti contribuiranno a sviluppare prodotti TIC ed ad agevolare il commercio elettronico, l’eGovernment, l’eLearning, l’eHealth ed altri servizi digitali nonché a migliorare le procedure amministrative e la loro diffusione
fra i cittadini e le imprese.
Circa un terzo del bilancio del PO sarà destinato principalmente a rafforzare la
governance a più livelli e in parte a sostenere le azioni del FSE per rafforzare
la capacità istituzionale e per il miglioramento dell’efficienza della pubblica
amministrazione. Altre risorse nel quadro di tale priorità serviranno a rafforzare
la capacità delle istituzioni e dei servizi pubblici riguardo all’attuazione del
FESR, soprattutto sostenendo i piani di potenziamento amministrativo (PPA).
Una dotazione per «assistenza tecnica» assicura il corretto funzionamento del
PO e dell’accordo di partenariato, nonché delle misure volte a rafforzare la
pianificazione, il coordinamento e i meccanismi di sostegno. Servizi moderni e
più efficienti nella pubblica amministrazione rafforzeranno la capacità istituzionale dell’Italia, aiuteranno a sviluppare i servizi di e-government e
l’interoperabilità e sosterranno l’attuazione dell’agenda digitale. Gli investimenti
in questi settori e servizi contribuiranno allo scopo di promuovere una crescita
intelligente, sostenibile e inclusiva.
http://ec.europa.eu/esf/main.jsp?catId=67&langId=it&newsId=8403
Ebola, risultati incoraggianti
dalla sperimentazione
di un farmaco finanziato
dall'UE
La lotta al terribile virus di Ebola ha fatto un passo importante. Il farmaco antivirale “Favipiravir”
ha dato risultati incoraggianti nel trattamento di
pazienti, affetti dalla malattia in fase iniziale.
L'annuncio è stato fatto il 24 febbraio a Seattle
dall'Istituto nazio nale francese sulla salute e
ricerca medica INSERM, capofila del progetto REACTION, uno dei cinque finanziati dalla
Commissione europea a fine ottobre dello scorso
anno. Il “Favipirar” è un farmaco giapponese
utilizzato come antinfluenzale dal 2014.
Il Commissario europeo per la Ricerca, la Scienza e l' Innovazione Carlos Moedas ha espresso
la sua soddisfazione per questi risultati. Se essi
saranno ulteriormente confermati dalla sperimentazione clinica in corso, sarà il primo vero
trattamento contro il temibile virus. La sperimentazione è avvenuta su 80 pazienti al di sopra dei
14 anni in Guinea. I risultati mostrano che la
mortalità si è ridotta del 50 % sui pazienti in
fase iniziale della malattia, mentre non ha prodotto alcun effetto su quelli in stadio avanzato.
Questi primi risultati saranno discussi dalla comunità scientifica internazionale ma visto il carattere d'urgenza dell'epidemia il farmaco potrebbe già venir utilizzato nei paesi colpiti. La Guinea
sta pensando, infatti, di avviarne l'utilizzo su vasta scala.
http://ec.europa.eu/research/health/infectiousdiseases/emerging-epidemics/pdf/ebola-reaction
-project-q-and-a.pdf
Questa settimana al Parlamento Europeo
Una sessione plenaria di un giorno avrà luogo mercoledì a Bruxelles dedicata all'unione energetica, all'esito del recente summit e
all'incontro con il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi. Nelle commissioni, i deputati lavoreranno sul PNR e lo
scambio di emissioni. Il presidente del Parlamento europeo Martin Schulz accoglierà il Re e la Regina del Belgio, e incontrerà
anche Volodymyr Groysman, presidente del parlamento ucraino. Nel corso della sessione plenaria di mercoledì pomeriggio il Parlamento discuterà: • un quadro strategico per l'Unione energetica con il vicepresidente della Commissione Maroš Šefčovič;
• la relazione annuale 2013 della Banca centrale europea (BCE) e l'economia europea, con Mario Draghi, il presidente della
BCE; • il summit informale dell'UE della scorsa settimana.
Prima dell'inizio della sessione plenaria, Philippe, Sua Maestà il Re del Belgio e Mathilde, Sua Maestà la Regina del Belgio visiteranno il Parlamento. Nelle commissioni parlamentari Martedì la commissione per gli Affari economici incontra il presidente dell'Eurogruppo Jeroen Dijsselbloemper discutere gli ultimi sviluppi della zona euro e, in particolare, le trattative in corso
con il governo greco. Giovedì la commissione per le Libertà civili discuterà la nuova proposta per l'utilizzo del registro dei passeggeri aerei (PNR) contro il terrorismo e la criminalità. La prima proposta è stata respinta dalla commissione parlamentare nel
2013 a causa di preoccupazioni per la privacy, ma ora i deputati sperano di finalizzare una nuova direttiva PNR entro la fine
dell'anno. Durante la settimana, le varie commissioni di valutazione dei progressi compiuti per il Trattato transatlantico sul commercio e gli investimenti (TTIP) s'incontreranno. Il voto della commissione per lo Sviluppo è previsto per martedì. Il voto finale
sulla posizione del Parlamento è prevista prima dell'estate. Un progetto di relazione sullo scambio di emissioni (ETS) sarà votato martedì, introducendo una "riserva di stabilità del mercato" per proteggere lo scambio di emissioni dalle fluttuazioni economiche e togliendo l'attuale eccedenza di quote gratuite. Lo stesso giorno sarà votata in commissione per l'Ambiente una riforma sui
biocarburanti, con l'obiettivo di combattere l'impatto negativo dei biocarburanti tradizionali (prima generazione).
Lunedì, la commissione per gli Affari economici e la commissione per i Bilanci terranno il primo dibattito sulFondo europeo per
gli investimenti strategici. Giovedì la commissione per i Bilanci voterà le linee guida sul bilancio dell'Unione europea 2016,
che stabilisce le priorità del Parlamento per il bilancio del prossimo anno.
Martedì, la commissione per gli Affari esteri si confronterà con Volodymyr Groysman, presidente del Parlamento ucraino.
Europa & Mediterraneo n. 08 del 25/02/15
Pagina 9
ATTUALITA’
Quanto è digitale il vostro paese?
La situazione paese per paese: Italia al 25º posto su 28 Stati.
Sono innumerevoli le opportunità digitali in attesa di essere sbloccate a vantaggio dei cittadini e delle imprese europei. Dagli acquisti allo studio online, al pagamento delle bollette o
all'utilizzo di servizi pubblici: internet è la risposta, ma alle giuste condizioni.
Sono queste le conclusioni del nuovo indice dell'economia e della società digitali messo a
punto dalla Commissione europea e pubblicato oggi. I dati dimostrano che all'interno dell'UE
la digitalizzazione dei paesi non è uniforme e che i confini nazionali continuano a rappresentare un ostacolo a un vero e proprio
mercato unico digitale, una delle priorità fondamentali della Commissione Juncker. Il nuovo strumento presentato oggi fornisce
un'istantanea, per ogni paese, della connettività (quanto è diffusa, rapida e accessibile la banda larga), delle competenze internet,
dell'utilizzo delle attività online, dai notiziari agli acquisti, dello sviluppo delle principali tecnologie digitali (fatture elettroniche, servizi di cloud, commercio elettronico, ecc.) e dei servizi pubblici digitali quali i servizi di amministrazione e sanità elettroniche. I dati si
riferiscono principalmente al 2013 e al 2014 e forniscono una panoramica sul livello di digitalizzazio ne dell'Europa, comprese le
classifiche dei principali protagonisti digitali. In questa classifica l’Italia si colloca al 25º posto su 28 Stati membri dell’UE. Nel periodo 2013-2014 l’Italia ha compiuto progressi per quanto riguarda l’integrazione delle imprese nelle tecnologie digitali; tuttavia le
imprese italiane sono ancora in gran parte “non digitali” e potrebbero trarre vantaggio da un maggior utilizzo del commercio elettronico (solo il 5,1 % delle PMI vendono online, e il fatturato del commercio elettronico delle imprese italiane è pari soltanto al 4,8
% del fatturato totale). L’Italia è in ritardo anche per le connessioni Internet veloci (disponibili solo per il 21 % delle famiglie nel
dicembre 2013, la peggiore copertura in tutta l’UE; solo il 51 % delle famiglie è abbonato alla banda larga fissa, anche in questo
caso la percentuale più bassa dell’UE; e appena il 2,2% degli abbonamenti a servizi di banda larga ha una velocità superiore a
30 Mbps). Infine l’Italia deve fare progressi sul fronte della domanda: i bassi livelli di competenze digitali (l’Italia ha una delle percentuali più basse di utenti regolari di Internet nell’UE (59 %), e il 31 % della popolazione italiana non ha mai usato Internet) e di
fiducia (solo il 42 % degli utenti di Internet fa uso dei servizi bancari online e il 35 % fa acquisti online) frenano lo sviluppo
dell’economia digitale. Nei servizi pubblici digitali l’Italia è più vicina alla media UE, ma i servizi di eGovernment rimangono scarsi, in parte a causa dei servizi pubblici online non sufficientemente sviluppati e in parte a causa delle scarse competenze digitali.
Per riassumere, l’Italia rientra dunque nel gruppo dei paesi con un basso livello di prestazioni, e anche in tale gruppo si piazza al
di sotto della media. In linea generale, l'indice dell'economia e della società digitali ha rilevato quanto segue:
- L'esperienza digitale dipende dal paese in cui si vive – i risultati variano infatti dai principali protagonisti digitali come la Danimarca (con un punteggio di prestazione digitale pari a 0,67 su un massimo di 1) fino ai paesi con le prestazioni più basse come la
Romania (con un punteggio pari a 0,31). I dettagli sono indicati nelleschede sui singoli paesi (scheda sull’Italia: http://
ec.europa.eu/digital-agenda/en/scoreboard/italy).
- La maggior parte dei cittadini europeiusa internet regolarmente: il 75% nel 2014 (il 72% nel 2013), con percentuali che variano dal 93% del Lussemburgo al 48% della Romania.
- I cittadini europei desiderano accedere a contenuti audiovisivi online: il 49% degli utenti europei di internet ha utilizzato o
scaricato giochi, immagini, film o musica. Il 39% dei nuclei familiari che possiedono un televisore guarda video su richiesta.
- Le piccole e medie imprese (PMI) incontrano difficoltà nelcommercio elettronico: solo il 15% delle PMI vende online e
meno della metà di questa percentuale vende all'estero.
- I servizi pubblici digitali sono una realtà quotidiana in alcuni paesi, ma quasi inesistenti in altri: il 33% degli utenti europei
di internet ha utilizzato formulari online per inviare informazioni alle autorità pubbliche, con percentuali che variano dal 69% della
Danimarca al 6% della Romania. Il 26% dei medici di famiglia in Europa utilizza prescrizioni elettroniche che vengono trasferite ai
farmacisti tramite internet, con percentuali che variano però dal 100% in Estonia allo 0% a Malta.
Andrus Ansip, Vicepresidente responsabile per il Mercato unico digitale, ha dichiarato: "Questi dati dimostrano che l'Europa sta
diventando digitale e che i cittadini europei godono di nuovi, eccellenti servizi. La stragrande maggioranza degli europei usa
internet: i cittadini desiderano accedere a contenuti online e noi dobbiamo facilitare quest'accesso. Un mercato unico digitale può
offrire loro un accesso più ampio, aiutare le imprese a innovare e a crescere e rafforzare la fiducia nei servizi online quali l'amministrazione elettronica o i servizi bancari via internet. La Commissione europea farà in modo che questo accada."
Günther H. Oettinger, Commissario responsabile per l'Economia e la società digitali, ha dichiarato: "L'indice digitale dimostra come siano radicalmente cambiate le modalità con cui si guardano i film: le persone guardano ancora le serie preferite in televisione, ma un numero considerevole, pari al 40%, guarda anche video su richiesta e film online. Dobbiamo adattarci alle esigenze dei
cittadini e pensare di adeguare la nostra strategia."L'indice digitale è particolarmente rilevante dato che la Commissione europea
sta elaborando la propria strategia per il mercato unico digitale, che sarà presentata nel mese di maggio. La strategia mira a creare le condizioni adeguate affinché le imprese e i cittadini europei facciano un uso migliore delle grandi opportunità offerte dalla
tecnologia digitale al di là dei confini nazionali. Con la creazione di un mercato unico digitale nei prossimi cinque anni l'Europa
potrà generare fino a 250 miliardi di euro di ulteriore crescita e centinaia di migliaia di nuovi posti di lavoro.
https://ec.europa.eu/futurium/digital4eu
Premi Oscar
Il film vincitore del #PremioLux 2014,'Ida', ha vinto ieri sera, a Hollywood, la statuetta come miglior film straniero agli #Oscars2015. Dopo essere risultato vincitore anche agli EFA, ai BAFTA ed ai Golden Globes, il film polacco diretto da
Pawel Pawlikowski, ha ottenuto il premio più ambito della serata per i film della
categoria premiati al Dolby Theatre. Solo l'anno scorso,'Ida' veniva premiato
dallo stesso Presidente Schulz, come un film capace di rappresentare il prodotto
culturale europeo a livello internazionale. Insieme ai film finalisti era stato sottotitolato in tutte le lingue ufficiale dell'#UE e proiettato durante i #LUXFilmDays nei 28 stati membri. Il #PE assegna il Premio Lux ogni anno per contribuire a promuovere quei film
che trattano temi che vanno al cuore del dibattito pubblico europeo e che sorpassano i confini nazionali.
Europa & Mediterraneo n. 08 del 25/02/15
Pagina 10
ATTUALITA’
Grecia: la priorità della settimana al PE
Il 20 febbraio, Atene e i suoi partner della zona euro hanno raggiunto un accordo per il salvataggio della Grecia. Questa settimana
Jeroen Dijsselbloem, il presidente dell'Eurogruppo, e Mario Draghi, il presidente della BCE, saranno al PE per discutere della
situazione in Grecia. All'indomani delle elezioni legislative il 25 gennaio, il presidente Martin Schulz ha sottolineato che "dobbiamo
attenerci agli accordi stipulati per stabilizzare la Grecia e l'Unione europea". Martedì 24 febbraio alle ore 10 il PE ha ricevuto Jeroen Dijsselbloem, presidente dell'Eurogruppo, nella commissione agli Affari economici per discutere degli ultimi sviluppi
dell'Eurozona e in particolare gli attuali colloqui con il governo greco. Mario Draghi, il presidente della BCE, parteciperà alla sessione plenaria di mercoledì 25 febbraio, durante la quale i deputati esamineranno l'attività della BCE nel 2013. Segui la sessione
live sul nostro sito. Le elezioni legislative in Grecia sono state vinte il 25 gennaio da Syriza, un partito di sinistra che ha fatto una
campagna sulle misure anti-austerità. Cosa è stato deciso dopo la vittoria di Syriza? I ministri delle finanze della zona euro hanno
raggiunto un accordo il 20 febbraio 2015 per considerare di estendere l'assistenza finanziaria alla Grecia per un massimo di 4
mesi. Il governo greco ha presentato un primo elenco di misure in linea con gli accordi esistenti in materia. Una decisione definitiva in merito alla proroga sarà presa dai governi della zona euro entro la fine di febbraio, quando terminerà l'assistenza finanziaria
alla Grecia. Questa estensione di 4 mesi permetterebbe di discutere su un terzo pacchetto di prestiti per evitare la bancarotta.
GENESI: infrastrutture pubbliche sicure... per sempre!
Un gruppo di ricercatori europei ha sviluppato un sistema di sensori wireless per monitorare la sicurezza delle grandi infrastrutture. Il nuovo sistema non sarà soltanto in grado di salvare vite umane quando la struttura sarà vecchia, ma permette anche di ridurre i costi durante la costruzione. Gli edifici possono essere colpiti da terremoti, frane o difetti di costruzione di epoche precedenti, ma i crolli di infrastrutture, che purtroppo a volte possono causare morti, in futuro potranno essere evitate mediante l’uso di
sensori di avvertimento posizionati al loro interno sin dall’inizio. La sfida di proteggere importanti infrastrutture - soprattutto quelle
molto usate dal pubblico, come i ponti o i monumenti storici - ha portato i ricercatori del progetto GENESI, finanziato dall’UE, a
progettare una rete di sensori wireless (WSN) per monitorare la solidità strutturale. “È necessario che i sensori funzionino per
tutta la vita della struttura, che potrebbe durare decine o centinaia di anni,” ha spigato la coordinatrice, la professoressa Chiara
Petrioli, dell'Università La Sapienza di Roma. “Era questa la sfida tecnica che dovevamo affrontare. Abbiamo però anche scoperto
che potevamo usare reti di sensori nei lavori di costruzione, per fare modifiche di progettazione, s e necessario, e proteggere i
lavoratori impegnati nel progetto.” Rispetto alla tecnologia attuale, le reti di sensori di GENESI non sono invasive e non comportano elevati costi di installazione e manutenzione. Dato che funzionano a batteria, sono adatte anche alle zone isolate, dove non c'è
fornitura elettrica, e possono essere usate anche in caso di interruzione della rete elettrica, come per esempio dopo un terremoto.
La metropolitana di Roma e un ponte stradale in Svizzera La tecnologia è stata convalidata in due cantieri edilizi: la nuova linea
B1 della metropolitana di Roma e il ponte Pont de la Poya a Friburgo, in Svizzera. Nella metropolitana, segmenti di calcestruzzo
del rivestimento finale del tunnel, attrezzato con sensori GENESI, sono stati messi direttamente accanto alla fresa meccanica a
piena sezione per misurare parametri come tensione, temperatura e deformazione in tempo reale. I dati sono stati immessi, per
mezzo di protocolli a basso consumo di energia, 3G e Internet, in un pannello di controllo e allarme monitorato da ingegneri e
geologi impegnati nel progetto. I professionisti hanno potuto controllare se la perforazione veniva fatta in condizioni di sicurezza
per i lavoratori e per i passeggeri della metropolitana.
La rete è più semplice, più veloce e più economica da installare e mantenere rispetto ai tradizionali sensori collegati per mezzo di
cavi e, per avere un monitoraggio duraturo ed efficiente dal punto di vista energetico quando il tunnel sarà usato, è alimentata da
micro turbine che girano con lo spostamento d’aria dei treni che passano. Durante la costruzione del ponte svizzero, circa 25 sensori hanno misurato parametri come la tensione sui piloni, il trasferimento della portata e il vento, la temperatura e il livello
dell’acqua. “Questo si è rivelato molto utile, perché ci sono sempre molte incertezze nella progettazione, la pianificazione e la
costruzione,” ha detto Holger Wörsching, un ingegnere della Solexperts AG, un’azienda svizzera che si occupa di misurazioni e
che è uno dei partner di GENESI. “Quando il ponte è stato spostato per collegarsi a entrambi le parti, abbiamo avuto informazioni
sulla deformazione e l’inclinazione e abbiamo potuto controllare che i carichi fossero corretti.”
Altre applicazioni Solexperts prevede molte opportunità di impiego per questa tecnologia, che attualmente viene usata in un tunnel d’accesso per una centrale idraulica a Innertkirchen e in una ferrovia alpina esposta alle frane.
Un’azienda spin-off di GENESI (Wsense), che ha sei dipendenti, sta studiando le possibilità di utilizzare una versione miniaturizzata del sistema GENESI per monitorare molti siti del patrimonio culturale in Italia. Wsense sta inoltre aiutando il ministero italiano
per il patrimonio culturale con un altra applicazione, precedentemente impensata: il difficile compito di trasportare opere d’arte da
un museo all’altro. Il 7° PQ ha investito due milioni di euro su GENESI. Il progetto ha lavorato da aprile 2010 ad agosto 2013 e ha
coinvolto sette partner in quattro paesi.
http://genesi.di.uniroma1.it/
Consultazione pubblica UE sui servizi per i disoccupati di lunga durata
La Commissione Europea, la DG Occupazione, Affari Sociali e Inclusione, hanno lanciato un consultazione pubblica sui servizi erogati a favore dei disoccupati di lunga durata. L’intento è di raccogliere pensieri e opinioni da cittadini, stakeholder ed esperti sulle misure per i disoccupati di lunga durata, al fine
di poterli reintegrare al lavoro e accorciare i tempi della disoccupazione.
In particolare i temi sono: - integrazione dei diversi servizi a favore dei disoccupati di lunga durata;
- un approccio individualizzato a sostegno dei disoccupati di lunga durata;
- responsabilità reciproche dei disoccupati e di coloro che erogano i servizi;
- incentivi e servizi per i datori di lavoro per l’assunzione di disoccupati di lunga durata;
- futuro per le iniziative a livello UE in questo settore;
- categorie di disoccupati di lunga durata che necessitano di maggiore sostegno.
La consultazione rimarrà aperta fino al 15 Maggio 2015. http://ec.europa.eu/social/main.jsp?
catId=333&langId=en&consultId=15&visib=0&furtherConsult=y
Europa & Mediterraneo n. 08 del 25/02/15
Pagina 11
ATTUALITA’
Continua dalla copertina
Gestione delle frontiere esterne: potenziamento dell’operazione
congiunta Triton
TeachersCorner
Sei un insegnante e stai cercando risorse
didattiche sull'Unione europea?
La Commissione ha annunciato che Frontexintende prorogare almeno fino alla fine del
Il #TeachersCorner allora fa al caso
2015 l’operazione congiunta Triton, che doveva inizialmente durare solo pochi mesi.
tuo! "L'angolo degli insegnanti" è lo
Triton, l’operazione congiunta coordinata da Frontex e richiesta dalle autorità italiane, è
spazio dedicato all'insegnamento che
stata avviata il 1º novembre 2014 nel Mediterraneo centrale per assistere l’Italia. Da allocontiene ogni tipo di materiale per tutte
ra sono state messe in salvo quasi 19 500 persone, di cui quasi 6 000 proprio grazie a
le fasce d'età: dai 9 anni fin'oltre i
Frontex e all’operazione congiunta Triton. Il bilancio mensile dell’operazione è stimato tra
15. Qualsiasi cosa tu voglia insegnare
1,5 e 2,9 milioni di EUR. 21 Stati membri vi partecipano mettendo a disposizione risorse
ai tuoi alunni su cosa l' #UE fa, come è
umane (65 agenti distaccati in totale) e mezzi tecnici (12 in totale, di cui: due aeromobili
nata e come lavora o discutere sulle
ad ala fissa, un elicottero, due navi di pattuglia in mare aperto, sei navi di pattuglia copoliche europee, qui troverai grande
stiera, una motovedetta; 5 squadre di screening e debriefing).
ispirazione! Collegati subito a: http://
Frontex svolge unicamente un ruolo di sostegno e può solo offrire assistenza agli Stati
bit.ly/1lqbU02 Photo cremembri su loro richiesta. Finora, tutte le richieste di assistenza dell’Italia sono state piedits:
Myfuture.com su Flickr
namente accolte. Oggi la Commissione europea ha confermato che è pronta a esaminare in modo costruttivo eventuali richieste italiane di maggiore assistenza. La dotazione
iniziale e provvisoria di bilancio operativo prevista per prorogare l’operazione congiunta Triton fino alla fine del 2015 è di 18 250
000 EUR. Per la gestione delle sue frontiere, l’Italia ha già ricevuto più di 150 milioni di EUR nell’ambito del Fondo sicurezza interna per le frontiere.
13,7 milioni di EUR in finanziamenti di emergenza per i richiedenti asilo e i rifugiati
Come primo passo, oggi la Commissione ha accordato all’Italia un importo di 13,7 milioni di EUR in finanziamenti di emergenza a
titolo del Fondo Asilo, migrazione e integrazione, per aiutare il paese a gestire il forte afflusso di richiedenti asilo e migliorare la
situazione a livello locale. Le autorità italiane hanno presentato un’ulteriore richiesta di assistenza di emergenza alla luce del
drammatico aumento degli arrivi di minori non accompagnati (278% in più rispetto al 2013), per la loro accoglienza e assistenza.
Sarà ora erogato un importo di circa 11,95 milioni di EUR. Saranno inoltre stanziati 1,715 milioni di EUR per proseguire il progetto
“Praesidium”, attuato dalle autorità italiane insieme all’Alto commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati, all’Organizzazione internazionale per le migrazioni, a Save the Children Italia e alla Croce Rossa italiana. “Praesidium” si occupa principalmente delle
procedure attivate al primo arrivo dei migranti, specialmente in Sicilia, tra cui la prima accoglienza, gli esami medici, le informazioni giuridiche e il sostegno speciale per richiedenti asilo vulnerabili e minori non accompagnati, nonché del monitoraggio delle condizioni di accoglienza nei centri che ospitano i richiedenti asilo, che sono messe in crisi dal massiccio afflusso di persone.
L’assistenza di emergenza a titolo del Fondo Asilo, migrazione e integrazione rientra nelle azioni intraprese dalla Commissione
per applicare il principio di solidarietà tramite misure concrete ed efficaci in risposta a necessità urgenti e specifiche degli Stati
membri che devono far fronte a intense pressioni di richiedenti asilo e migranti. A tal fine, la Commissione ha stanziato per il 2014
e il 2015 un importo totale di 50 milioni di EUR, da erogare tramite il Fondo. I finanziamenti di emergenza della Commissione si
aggiungono alle previste dotazioni del Fondo che gli Stati membri ricevono per l’attuazione dei loro programmi nazionali per il
periodo 2014‑2020 (nel caso dell’Italia, un importo di base di 310,36 milioni di EUR).
Le cause di fondo della migrazione
Dopo i tragici eventi verificatisi al largo delle coste di Lampedusa il 3 ottobre 2013, quando 366 migranti hanno perso la vita, la
Commissione europea ha istituito la Task Force “Mediterraneo”, incaricata di mettere a punto azioni operative concrete a breve e
medio termine per mobilitare meglio gli sforzi dell’UE. Nella sua comunicazione sull’attività della Task Force “Mediterraneo”, approvata dal Consiglio europeo nel dicembre 2013, la Commissione ha delineato diverse linee d’azione: 1) maggiore cooperazione
con i paesi terzi per impedire che i migranti intraprendano viaggi pericolosi verso l’UE; 2) protezione regionale, reinsediamento e
ingresso legale in Europa 3) lotta contro la tratta, il traffico e la criminalità organizzata; 4) rafforzamento della sorveglianza delle
frontiere; 5) assistenza e solidarietà nei confronti degli Stati membri che devono affrontare forti pressioni migratorie.
A seguito delle conclusioni del Consiglio “Adoperarsi per una migliore gestione dei flussi migratori” adottate il 10 ottobre 2014, nel
dicembre dello stesso anno la Commissione ha riferito in merito alla Task Force “Mediterraneo” davanti al Consiglio Affari interni e
riferirà nuovamente sui progressi compiuti in occasione del prossimo Consiglio Affari interni il 12 marzo 2015.
Contesto — Solidarietà in azione
Finanziamenti
Sono state intraprese molte iniziative per aiutare l’Italia nel quadro della politica di migrazione e asilo. A seguito alla tragedia di
Lampedusa nel 2013 sono stati mobilitati finanziamenti di emergenza supplementari di portata mai vista. La Commissione ha
concesso all’Italia un pacchetto di assistenza di emergenza di 30 milioni di EUR(10 milioni di EUR per azioni di emergenza nel
quadro del Fondo europeo per i rifugiati, 7,9 milioni di EUR per il consolidamento delle operazioni congiunte di Frontex nel Mediterraneo centrale e 12 milioni di EUR resi disponibili per azioni di emergenza nel quadro del Fondo per le frontiere esterne e del
Fondo europeo per i rimpatri), allo scopo da un lato di aumentare la capacità di accoglienza e la capacità delle autorità di esaminare le richieste di asilo, e dall’altro di fornire assistenza nell’ambito delle operazioni di sorveglianza e salvataggio in mare.
A tutt’oggi, le autorità italiane non hanno chiesto altri finanziamenti di emergenza a seguito dei recenti eventi.
La Commissione non si limita a reagire alle emergenze. Nel periodo 2007-2013 l’Italia ha ricevuto dall’UE uno stanziamento di
base di 478,7 milioni di EUR nell’ambito dei quattro precedenti Fondi nel settore della migrazione (Fondo europeo per i rifugiati,
Fondo europeo per l’integrazione dei cittadini di paesi terzi, Fondo europeo per i rimpatri e Fondo per le frontiere esterne).
Inoltre, ulteriori fondi sono stati stanziati per il periodo 2014-2020: oltre 310 milioni di EUR dal Fondo Asilo, migrazione e integrazione e oltre 212 milioni di EUR dal Fondo per la Sicurezza interna. L’Italia è il principale beneficiario dei finanziamenti dell’UE
nel settore della migrazione.
Continua nella pagina successiva
Europa & Mediterraneo n. 08 del 25/02/15
Pagina 12
ATTUALITA’
Assistenza tecnica
L’Ufficio europeo di sostegno per l’asilo (EASO) fornisce assistenza materiale. L’EASO svolge un ruolo fondamentale nel canalizzare la solidarietà degli Stati membri verso i paesi particolarmente sotto pressione.
L’EASO sta realizzando programmi di sostegno per l’Italia (così come per la Grecia e la Bulgaria). Vari Stati membri hanno designato esperti e altro personale qualificato da schierare nelle squadre di sostegno per l’asilo.
Cooperazione con i paesi terzi
Questa assistenza integra l’azione dell’UE tesa a risolvere le questioni in materia di migrazione e asilo mediante la cooperazione
con i paesi terzi. L’UE porta avanti attivamente il suo impegno con i paesi terzi di origine e di transito nonché la sua stretta cooperazione con la comunità internazionale, al fine di risolvere le questioni in materia di migrazione e asilo e, in particolare, eliminare
le cause di fondo della migrazione irregolare e forzata. I dialoghi regionali, quali il processo di Rabat sulla migrazione e lo sviluppo, il partenariato UE-Africa in materia di migrazione, mobilità e occupazione e il dialogo ACP-UE sulla migrazione, permettono di
promuovere la cooperazione e lo scambio di buone pratiche tra i paesi di origine, di transito e di destinazione in tutti gli ambiti di
gestione dei flussi migratori. I partenariati per la mobilità con il Marocco, la Tunisia e la Giordania, oltre al processo di Khartoum
con paesi dell’Africa orientale, offrono migliori opportunità di cooperazione.
http://ec.europa.eu/dgs/home-affairs/
Sicurezza: cos'è il PNR?
Nome, indirizzo, numero di telefono, dati della carta di credito, itinerario di viaggio, biglietti e bagagli. Ecco tutti i dati che sarebbero raccolti nel PNR, il registro dei dati dei passeggeri aerei. Questa misura, prima rifiutata nel 2013 a causa dell'impatto che potrebbe avere sui diritti fondamentali e la protezione dei dati, è nuovamente all'ordine del giorno dei deputati.
Il registro dei dati dei passeggeri (PNR) richiederebbe la raccolta sistematica, l'uso e la conservazione dei dati sui passeggeri dei
voli internazionali. Rendendo l'identificazione di potenziali sospetti più facile, si potrebbero combattere più facilmente le minacce
del terrorismo e le altre attività criminali.
I membri della commissione per le Libertà civili del Parlamento hanno respinto la proposta nel 2013 a causa delle preoccupazioni
relative ai diritti fondamentali e alla protezione dei dati. Tuttavia, i recenti attacchi terroristici e le preoccupazioni per la crescenti
minacce del cosiddetto "Stato islamico" hanno riportato il PNR all'ordine del giorno.
In una risoluzione sulle misure antiterrorismo l'11 febbraio, i deputati si sono impegnati a lavorare "per la messa a punto di una
direttiva PNR entro la fine dell'anno". Un progetto di relazione rivisto dovrebbe essere presentato alla commissione per le Libertà
civili alla fine di febbraio da parte del deputato inglese Timothy Kirkhope (ECR).
Per garantire che la nuova proposta non sia una minaccia per i diritti fondamentali, il Parlamento ha incoraggiato gli Stati membri
lavorare sul pacchetto di protezione dei dati. Ciò consentirebbe ai negoziati di avanzare contemporaneamente sui due fronti.
http://www.europarl.europa.eu/news/it/topstories/content/20150218TST24901/html/PNR
#TTIP - Accordo commerciale UE-USA: 11 dibattiti in una settimana
Il Parlamento europeo sta lavorando sulla sua posizione sul TTIP, l'accordo di libero scambio UE-USA. Questa settimana il TTIP
sarà all'ordine del giorno nella maggior parte delle commissioni parlamentari: 11 delle 13 commissioni contribuiranno alla redazione del rapporto discutendo o votare le loro opinioni. La commissione per il Commercio internazionale sarà responsabile della stesura finale della posizione del Parlamento, in seguito discussa e votata durante la plenaria prima dell'estate.
Martedì 24 febbraio, la commissione per il Commercio internazionale discuterà per la prima volta le raccomandazioni della Commissione sui negoziati TTIP basandosi sulla relazione preparata dal deputato tedesco Bernd Lange (S&D). Tutti i gruppi discuteranno la bozza del testo anche se la votazione finale si svolgerà una volta che le altre 13 commissioni coinvolte.
Così martedì 24, la posizione della commissione per lo Sviluppo sul TTIP sarà messa al voto. Questa sarà la prima delle 13 commissioni a presentare formalmente un parere sul testo proposto.
Giovedì 26 febbraio
Ore 9 Commissione per la Cultura
Commissione per l'Occupazione
Ore 15 Commissione per le Petizioni
Interessi finanziari dell'UE: combattere le frodi fiscali
Circa il 94% del bilancio dell'Unione è speso per gli Stati membri nel loro territorio, per i programmi e le politiche di sostegno all'agricoltura, alle PMI e alla ricerca. Per fare in modo che vengano utilizzati correttamente i fondi, l'UE difende i suoi interessi finanziari - chiedendo indietro le risorse stanziate che sono state erogate in modo non corretto. Ogni anno la Commissione presenta le
misure in una relazione sottoposta al PE. Oggi al voto in commissione per il Controllo dei bilanci.
La responsabilità degli Stati membri
L'80% del denaro viene erogato ai beneficiari dagli Stati membri, che pongono i governi nazionali in prima linea nello sforzo di
tutelare gli interessi finanziari dell'Unione europea. Gli Stati membri hanno l'obbligo di combattere le frodi del bilancio dell'Unione
europea - spese e entrate - e anche di segnalare tutte le violazioni alla Commissione.
Irregolarità e frodi
Quando si richiedono dei finanziamenti UE si devono compilare correttamente i moduli e rispettare una serie di requisiti. Un'irregolarità in questo processo significa ignorare queste regole a scapito degli interessi finanziari dell'UE. Nel caso di un'irregolarità
intenzionale si tratta di una truffa, e quindi di un reato penale.
Nel 2013, sono state segnalate alla Commissione 15.779 irregolarità (fraudolente e non), per un importo complessivo di circa 2,14
miliardi di euro. Rispetto al 2012, il numero di irregolarità è aumentato del 17%.
Europa & Mediterraneo n. 08 del 25/02/15
Pagina 13
ATTUALITA’
IN.C.L.A.S.S.E., GRANDE SUCCESSO
DEL CARNEVALE SOCIALE ALLO ZEN
Decine le ragazze e i ragazzi che hanno partecipato alla manifestazione
E’ stata un grande successo la settima edizione del “Carnevale
Sociale di Palermo”, organizzata quest’anno nell’ambito del progetto “IN.C.L.A.S.S.E.” (Intervento contro l’abbandono scolastico e per
lo sviluppo educativo), sostenuto da un contributo della Fondazione
con il Sud e realizzato da un gruppo di associazioni, con capofila
“Libera Palermo”.
Sabato 21 febbraio la tappa conclusiva allo Zen con ritrovo in piazza Gino Zappa. Maschere, coriandoli e una piccola sfilata per le vie
del quartiere per il riscatto e il protagonismo dei territori. Nelle ultime due settimane la manifestazione, realizzata grazie all’impegno di decine di associazioni e centinaia di volontari, attivisti e comuni cittadini, ha toccato sei zone della città (Favorita, Borgo Vecchio, Olivella, Villagrazia, Cep e Centro storico). Un pensiero è
stato rivolto anche ad Aldo Naro, il giovane deceduto negli ultimi giorni in una discoteca della città.
Pc del Fisco in regalo a scuole ed enti
Ultima settimana per presentare la domanda
Scade venerdì 27 febbraio 2015 il bando, aperto a tutti gli istituti scolastici statali e paritari, le pubbliche amministrazioni, gli enti e
gli organismi no-profit (anche privati), per ricevere le apparecchiature informatiche cedute a titolo gratuito dall’Agenzia delle Entrate.
L’Amministrazione finanziaria, infatti, rinnova costantemente la propria dotazione di attrezzature informatiche, dismettendo quelle
che non garantiscono più la completa operatività degli uffici ma che possono risultare ancora idonee per altri enti. La Direzione
Regionale della Sicilia aderisce all’iniziativa e devolve gratuitamente pc da tavolo e diversi pc portatili.
Il bando è pubblicato sul sito internet nazionale dell’Agenzia e consultabile anche attraverso il sito regionale all’indirizzo http://
sicilia.agenziaentrate.it/. La richiesta di partecipazione potrà essere inviata esclusivamente tramite Posta Elettronica Certificata
(Pec) alla casella [email protected] entro le ore 12 del 27 febbraio 2015. Chi non è provvisto di Pec può
comunque inviare la richiesta “appoggiandosi” all’indirizzo di posta elettronica certificata di un altro soggetto (privati cittadini, Comuni, commercialisti).
La domanda dovrà essere predisposta utilizzando l’applicazione on-line “Phoenice” accessibile all’indirizzo http://www.fiscooggi.it/
phoenice. Il codice identificativo della gara è “AE2015”. La graduatoria sarà pubblicata sul sito www.agenziaentrate.gov.it, nella
sezione “L’Agenzia – Amministrazione trasparente – Bandi di gara e contratti – Avvisi e bandi di gara – Procedure telematiche per
la dismissione di apparecchiature informatiche”.
Per ulteriori informazioni, è possibile scrivere all’indirizzo di posta elettronica [email protected] entro il prossimo
25 febbraio.
CONCORSI
COORDINATORI DI PROGETTI INTERNAZIONALI CERCASI
I requisiti per poter svolgere il ruolo di coordinatore sono:
- avere più di 18 anni
- avere una buona conoscenza dell’Inglese
- avere avuto una precedente esperienza di volontariato, possibilmente di campi in ambito nazionale o internazionale
- avere l’interesse e la possibilità di coordinare uno o più progetti della durata minima di 10 giorni ciascuno in un periodo compreso fra il 15 marzo e il 15 ottobre.
Condizioni economiche
I coordinatori dei campi ricevono il rimborso di tutte le spese sostenute e non pagano la tessera di iscrizione.
Non è previsto un compenso per il coordinamento di singoli campi, ma nel caso in cui vi fosse la disponibilità minima di un mese
(per il coordinamento di due campi in aree geografiche contigue) possiamo prevedere anche un compenso minimo.
Ai nostri coordinatori offriamo poi tre opportunità:
prendere parte, con rimborso integrale di tutte le spese, ad uno dei nostri progetti europei ed extra europei (attualmente previsti in
Portogallo, Grecia, Vietnam, Hong-Kong e Kenya);
partecipare gratuitamente alle attività di formazione e networking che si svolgono in Europa;
partecipare senza costi di iscrizione ad un campo in Europa nel 2016
Per candidarsi
Se sei interessata/o al coordinamento di uno o più campi, puoi contattarci tramite email, inviando il tuo Curriculum ed una lettera
di motivazione all'indirizzo email [email protected]
Europa & Mediterraneo n. 08 del 25/02/15
Pagina 14
CONCORSI
LISTA BANDI END PRESSO GLI ORGANI ED ORGANISMI DELL’UNIONE EUROPEA
Nella presente sezione sono elencati tutti i bandi disponibili per posizioni END presso gli Organi ed Organismi (incluse le Agenzie) dell’Unione Europea. Le posizioni END disponibili presso gli le Istituzione dell’Unione Europea sono consultabili
nell’apposita sezione di questo sito, alla pagina: “Home/Ministero/Servizi/Italiani/Opportunità studio e lavoro per italiani/Unione
Europea/ Nelle Istituzioni UE/Esperti Nazionali Distaccati/Posizioni aperte”. Le domande devono pervenire entro le ore 13.00 della
data di scadenza indicata nel presente sito, complete di tutta la necessaria documentazione, all’Ufficio IV della Direzione Generale per l’Unione Europea al seguente indirizzo di posta elettronica [email protected] Si prega di leggere con attenzione il bando di interesse e di prendere visione della normativa di riferimento e delle informazioni contenute in questo sito
prima di presentare domanda.
Eventuali contatti telefonici: Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) tel. n. 06-3691 8899, dal lunedì al venerdì (ore 8.30-15.30)
Scadenza
Istituzione/Agenzia
Ufficio
Codice posto
08/04/2015
EEAS - European External Action Service
DELEGAZIONE UE PRESSO
NAZIONI UNITE (NEW YORK)
185987
17/03/2015
EEAS - European External Action Service
DELEGAZIONE UE PRESSO
NAZIONI UNITE (NEW YORK) SENZA COSTI (COST FREE)
186032
10/03/2015
EEAS - European External Action Service
European Security and Defence
College
198583
6/04/2015
COMMISSIONE
DG Agricoltura e Sviluppo rurale - DDG2 C3
16/04/2015
COMMISSIONE
DG Agricoltura e Sviluppo rurale - J5
AGRI J5
16/04/2015
COMMISSIONE
DG Rete di Comunicazione, Contenuti e Tecnologie - B2
CNECT B2
16/04/2015
COMMISSIONE
DG Rete di Comunicazione, Contenuti e Tecnologie - B3
CNECT B3
16/04/2015
COMMISSIONE
DG Concorrenza - E3
COMP E3
16/04/2015
COMMISSIONE
DG Concorrenza - E4
COMP E4
16/04/2015
COMMISSIONE
DG Concorrenza - G3
COMP G3
16/04/2015
COMMISSIONE
DG Istruzione e Cultura - D1
EAC D1
16/04/2015
COMMISSIONE
DG Occupazione, Affari Sociali e Integrazione - A5
EMPL A5
16/04/2015
COMMISSIONE
DG Ambiente - C2A
ENV C2A - SENZA COSTI
16/04/2015
COMMISSIONE
Istituto Statistico - EUROSTAT - E1
ESTAT E1
16/04/2015
COMMISSIONE
Istituto Statistico - EUROSTAT - C3
ESTAT C3
16/04/2015
COMMISSIONE
DG Servizi Finanziari - C4
FISMA C4
16/04/2015
COMMISSIONE
DG Mercato Interno e Industria - F3
GROW F3
16/04/2015
COMMISSIONE
DG Risorse umane e sicurezza - DS2
HR DS2
16/04/2015
COMMISSIONE
DG Giustizia - A1
JUST A1
16/04/2015
COMMISSIONE
DG Giustizia - A3
JUST A3
16/04/2015
COMMISSIONE
DG Politica di Vicinato e Negoziati Allargamento - D3
NEAR D3
16/04/2015
COMMISSIONE
Ufficio Europeo per la lotta antifrode - D4
OLAF D4
16/04/2015
COMMISSIONE
DG Salute e Sicurezza Alimentare - DDG2E3
Europa & Mediterraneo n. 08 del 25/02/15
Pagina 15
CONCORSI
LISTA BANDI END PRESSO GLI ORGANI ED ORGANISMI DELL’UNIONE EUROPEA
6/04/2015
COMMISSIONE
Servizio Giuridico - BUSG
SJ BUDG
16/04/2015
COMMISSIONE
C3 - DG Ambiente
ENV C3
09/04/2015
Corte di Giustizia dell'UE
Unità Stampa e Informazione
150415
19/03/2015
COMMISSIONE
DG Concorrenza - HTF
COMP H.TF
19/03/2015
COMMISSIONE
DG Affari Economici e Finanziari - D3
ECFIN D3
19/03/2015
COMMISSIONE
DG Occupazione, Affari Sociali e Integrazione - C5
EMPL C5
19/03/2015
COMMISSIONE
Centro comune di Ricerca - H3
JRC H3
19/03/2015
COMMISSIONE
DG Giustizia - C3
JUST C3
19/03/2015
COMMISSIONE
DG Mobilità e Trasporti - D1
MOVE D1
19/03/2015
COMMISSIONE
DG Ambiente - C2B
ENV C2B - SENZA COSTI
19/03/2015
COMMISSIONE
DG Ambiente - D2
ENV D2
19/03/2015
COMMISSIONE
DG Mercato Interno e Industria - B1
GROW B1
18/03/2015
COMMISSIONE
DG Agricoltura e Sviluppo rurale - UNITA' DDG4 H5
AGRI DDG4 H5
18/03/2015
COMMISSIONE
DG Concorrenza - UNITA' DTF (2 POSTI)
COMP DTF
18/03/2015
COMMISSIONE
EuropAid – Sviluppo e Cooperazione - UNITA' B3
(SENZA COSTI)
DEVCO B3
18/03/2015
COMMISSIONE
DG Azione per il Clima - UNITA' C2
CLIMA C2
18/03/2015
COMMISSIONE
DG Rete di Comunicazione, Contenuti e Tecnologie UNITA' H5A
CNECT H5A
18/03/2015
COMMISSIONE
DG Rete di Comunicazione, Contenuti e Tecnologie UNITA' H5B
CNECT H5B
18/03/2015
COMMISSIONE
DG Rete di Comunicazione, Contenuti e Tecnologie UNITA' CERT.UE
CNECT-CERT.UE
18/03/2015
COMMISSIONE
DG Concorrenza - UNITA' B2
COMP B2
18/03/2015
COMMISSIONE
DG Concorrenza - UNITA' D6
COMP D6
18/03/2015
COMMISSIONE
DG Affari Economici e Finanziari - UNITA' D3
ECFIN D3
18/03/2015
COMMISSIONE
DG Occupazione, Affari Sociali e Integrazione - UNITA' C4
EMPL C4
18/03/2015
COMMISSIONE
DG Energia - UNITA' D1
ENER D1
18/03/2015
COMMISSIONE
European Personnel Selection Office - UNITA' O1
18/03/2015
COMMISSIONE
DG Affari Interni - UNITA' D3
Europa & Mediterraneo n. 08 del 25/02/15
Pagina 16
CONCORSI
L’ABI offre un premio di laurea del valore di 5000 euro
L’Associazione Bancaria Italiana è una associazione volontaria senza finalità di lucro che opera per promuovere la conoscenza e
la coscienza dei valori sociali e dei comportamenti ispirati ai principi della sana e corretta imprenditorialità nonché la realizzazione
di un mercato libero e concorrenziale. Viene costituita a Milano il 13 aprile 1919 dai rappresentanti di 53 banche. Nel primo quinquennio (1919-1925) di esistenza l'ABI svolge molteplici attività nel campo tecnico-economico, giuridico e tributario occupandosi,
tra i progetti iniziali, dei problemi relativi alla stipula e all'esecuzione dei trattati di pace. Partecipa sin dalla sua creazione ai lavori
della Camera di commercio internazionale assumendo posizioni d'avanguardia sulla partecipazione dell'America alla ricostruzione
dell'Europa. E' presente alla Conferenza di Genova sui problemi monetari e finanziari del dopoguerra. L'ABI si attiva anche in
campo culturale con il "Bollettino economico-finanziario" che già dai primi numeri si presenta con la promessa di una vera e propria rivista scientifica, che diventerà poi la "Rivista Bancaria", assumendo una dignità formale anche nel nome e diventando sempre di più un forum di dibattito scientifico e di comunicazione culturale.
Dove: Roma (premiazione)
Destinatari: Possono concorrere al premio tutti i laureati in Italia e all’Estero
Quando: non specificato
Scadenza: 28/02/2015
Descrizione dell’offerta: in onore dell’Avv. Giorgio Vincenzi (per lunghi anni Vice Direttore di Assicredito e Redattore Capo del
“Notiziario di Giurisprudenza del Lavoro”) l’Associazione Bancaria Italiana bandisce un premio per una tesi di laurea in materie
giuridiche e socio-economiche inerente ai rapporti di lavoro nel settore del credito
Requisiti:
- tesi di laurea nelle materie giuridiche e socio-economiche inerenti ai rapporti di lavoro nel settore del credito
- la discussione della tesi di laurea deve essere avvenuta nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2014 e il 31 dicembre 2014
Documenti richiesti: domanda di partecipazione al premio, due copie cartacee della tesi, un breve estratto di non più di 5 cartelle della stessa, un certificato di laurea e un certificato degli esami sostenuti
Costi/retribuzione: 5000 euro
Guida all’application: inviare la domanda e i documento richiesti all’indirizzo sottostante
Informazioni utili: per la data di presentazione della tesi fa fede il timbro postale di invio
Contatti utili: ABI, Palazzo Altieri P.zza del Gesù n.49, 00186 Roma Tel. 06.6767783 Fax: +39.06.6767.457 E-mail: [email protected]
Pec: [email protected]
https://www.abi.it/Pagine/default.aspx
https://www.abi.it/DOC_Societa/Cultura/Premi/Borse-di-studio/Premio%20Giorgio%20Vincenzi%20-%20Bando%202014.pdf
Pubblicazione sito call per giovani volontari presso Padiglione EU EXPO Milano 2015
Il padiglione dell'Unione Europea
intende offrire a tutti i giovani europei
l'opportunità di partecipare attivamente a un evento storico quale Expo Milano 2015, contribuendo alle
sue attività e vivendo un'esperienza
senza pari di conoscenza e di immersione in Europa.
Vi informiamo che è stato pubblicato il sito CiEsseVi/EU dedicato
alla call per 840 giovani volontari
che si alterneranno ogni 15 giorni
nel padiglione EU durante i sei
mesi di EXPO Milano 2015.
Maggiori dettagli si possono trovare al seguente link.
I giovani interessati dovranno essere in possesso delle seguenti caratteristiche:
• Avere un'età compresa tra 18 e 30 anni;
• Essere cittadini di un Paese UE o di un Paese partecipante al programma Erasmus+;
• Possedere una buona conoscenza della lingua inglese (livello B2) e una discreta conoscenza della lingua italiana (livello B1). La
conoscenza di altre lingue sarà un elemento di apprezzamento.
I volontari selezionati saranno impegnati per un periodo di 14 o 15 giorni consecutivi e per un massimo di 5 ore e 30 minuti al
giorno. Il Sito di Expo rimarrà aperto tutti i giorni dal 1° maggio al 31 ottobre 2015 dalle ore 10 alle 23.
Nella candidatura, i giovani potranno indicare le loro preferenze sul periodo in cui svolgere il servizio richiesto (indicando al massimo 5 periodi) e sulla scelta del ruolo che intendono ricoprire. Dovranno anche scrivere un breve testo in inglese che illustri i motivi
della propria candidatura.
Ai volontari sarà offerta una formazione iniziale. Saranno coperte le spese di trasporto urbano e i pasti durante il servizio. Per i
volontari che non risiedono a Milano, si sta esaminando la disponibilità di residenze studentesche a prezzi moderati. Tutti i volontari riceveranno un attestato al termine del loro servizio.
http://www.expo2015.volunteer4europe.org/
Europa & Mediterraneo n. 08 del 25/02/15
Pagina 17
CONCORSI
Corso di formazione – Sans Frontiers Europe
Il programma Erasmus+ continua a presentare opportunità uniche a staff, insegnanti e trainers a livello educativo e formativo, per
lo sviluppo professionale. Al corso “Sans Frontiers Europe” si provvedono corsi di formazione per professionisti in educazione e
formazione, infatti si hanno tutor fortemente qualificati ed esperti e metodi di insegnamento interattivi per poter permettere ai partecipanti di vivere un'esperienza indimenticabile.
Le candidature vanno effettuate entro il 4 marzo 2015.
http://www.europedirect-emilia.eu/corso-di-formazione-sans-frontiers-europe/
BiTriMulti (BTM) – Corso di formazione multilaterale
per nuovi arrivati nel campo degli scambi giovanili
Il corso di formazione BiTriMulti, organizzato dall'agenzia nazionale polacca, mira ad offrire un'esperienza internazionale di apprendimento per professionisti attivi nel campo degli scambi giovanili, abilitandoli a sviluppare le loro competenze nell'impostare
progetti appartenenti proprio a questo ambito. Il seminario si terrà dal 15 al 19 aprile 2015 in Polonia e le spese come vitto e alloggio sono coperte dal programma Erasmus+; mentre vi è una quota di partecipazione che varia da paese a paese.
Le candidature vanno effettuate entro il 22 febbraio 2015
http://www.europedirect-emilia.eu/bitrimulti-btm-corso-di-formazione-multilaterale-per-nuovi-arrivati-nel-campo-degli-scambigiovanili/
Lavorare nelle fattorie in Svizzera con Agriviva
In tutte le regioni della Svizzera, vivono famiglie contadine disposte a ospitare giovani volenterosi per prestare servizio nelle loro
fattorie. Le dimensioni e il grado di meccanizzazione delle aziende agricole può variare molto. Ve ne sono di quelle modernissime e altre che, soprattutto negli alpeggi, offrono condizioni spartane (senza elettricità né acqua corrente) e un lavoro per lo più manuale. Anche la loro posizione cambia molto: alcune di esse sono prossime ai centri urbani, altre sono in fondo a
valli sperdute. Spesso, le aziende agricole sono di piccole dimensioni e può capitare che un membro della famiglia svolga
un lavoro accessorio estraneo all’agricoltura.
Gli uffici di collocamento di Agriviva sono costantemente in contatto con le famiglie contadine.
È anche possibile svolgere un servizio in fattoria in Germania (Baden-Württemberg).
Chi può partecipare
I giovani candidati devono avere almeno 16 anni al momento del servizio e possedere buone conoscenze della lingua locale.
L’età massima consentita al momento del servizio è di 25 anni. L’offerta di Agriviva si rivolge ai giovani cittadini di uno Stato UE/
AELS (con eccezione della Romania e della Bulgaria).
Durata
Durante le vacanze estive la durata minima è di due settimane. Negli altri periodi, è possibile lavorare in un’azienda anche solo
per una settimana. La durata massima del soggiorno è di due mesi.
Trattamento economico
I giovani impegnati nelle fattorie riceveranno dai dodici ai venti franchi a giornata di lavoro, a seconda dell'età. Oltre alla rimunerazione, sono anche garantiti il vitto e l'alloggio.
Per cercare la fattoria giusta visitare il seguente link: http://www.agriviva.ch/it/giovani/informazioni/cercare-fattoria.
http://www.agriviva.ch/
Selezioni - Casting 2015 animatori turistici
E.V. Group, agenzia di Animazione turistica, ricerca per la stagione 2015 Animatori anche prima esperienza da inserire nel proprio organico.
Profili ricercati
1 Direttore artistico, 1 Capo Villaggio, 10 Capi Animazione, 8 Responsabili diurna, 10 Coreografi/e, 50 Ballerini/e, 10 Responsabili
mini e junior club, 40 Animatori mini e junior club, 15 Istruttori fitness e balli, Animatori sportivi (tennis, arco, windsurf, canoa),
Animatori di contatto, Animatori di punta, Piano-bar, Cantanti, Scenografi, Costumisti, Cabarettisti, Tecnici suono/luci - deejay,
Animatori polivalenti.
Requisiti
Maggiore età, persone solari con predisposizione ai contatti umani, flessibilità ed entusiasmo, bella presenza, formazione inerenti
le professionalità richieste dalla vita del villaggio, disponibilità lavorativa ed a viaggiare di almeno 2 mesi continuativi, avere attitudine alla vita ed al lavoro di gruppo.
Per candidarsi è necessario inviare il curriculum con foto obbligatoria a: [email protected] - nel curriculum specificare
disponibilità lavorativa, se i curriculum non saranno corredati di foto verranno scartati. Contatto / indirizzo: Responsabile Risorse
Umane Gianluca Latella mobile 339/6394382. email: [email protected]
Siti di riferimento: https://www.facebook.com/pages/equipe-vacanze-2000/47267638021
http://www.portaledeigiovani.it/node/128
Europa & Mediterraneo n. 08 del 25/02/15
Pagina 18
CONCORSI
Borse di Studio per la Corea del Sud promosse dal Ministero
degli Affari Esteri MAE
Il Ministero degli Affari Esteri tra le opportunità di borse di studio all’estero promuove opportunità di studio e di ricerca in Corea del
Sud per tutti i campi, con preferenza per le scienze naturali e l’informatica.
Candidati
Possono inviare la candidatura coloro in possesso dei seguenti requisiti minimi:
- laurea triennale (coloro che vogliono accedere a un master);
- laurea specialistica (coloro che vogliono accedere a un dottorato).
Sono ammessi coloro che otterranno il relativo titolo di studio entro il 31 agosto 2015. Costituisce titolo preferenziale un’ottima
conoscenza della lingua inglese. Requisiti fondamentali oltre alla laurea sono:
- Essere cittadino italiano ed avere entrambi i genitori con cittadinanza italiana; - Godere di buona salute fisica e mentale (non
sono ammesse studentesse in stato interessante);
- Avere una media dei voti superiore a 2.64/4.0, 2.80/4.3, 2.91/4.5 o comunque superiore o uguale all’80% della votazione complessiva del proprio Paese;
- Non essere iscritti a corsi accademici in Corea per lo stesso anno.
Limite di età massimo consentito 40 anni al 1° settembre 2015 (nati dopo il 1 settembre 1975).
Trattamento economico
Indicativamente il corrispettivo di circa 600 euro mensili, più diversi benefit che comprendono anche biglietto aereo andata-ritorno,
tasse universitarie, spese per il corso di lingua, spese per rilegatura tesi finale. E’ prevista l’Assistenza medica.
I corsi sono preceduti da 12/18 mesi di corso di lingua coreana, salvo per i candidati in possesso di certificato di attestazione della
conoscenza della lingua coreana TOPIK, livello 5 o 6.
Durata della borsa 24 mesi per il Master, 36 mesi per il Dottorato. Il periodo di studio per Master e Dottorato non è prolungabile.
Scadenza domanda 15 Marzo 2015.
Per la candidatura consultare i link di riferimento. E’ necessario inoltre compilare Domande On Line, secondo le procedure indicate dal Ministero degli Affari Esteri.
Contatti: Ambasciata della Repubblica di Corea in Italia Via Barnaba Oriani, 30 - 00197 Roma Tel. 06.80246.1/227 Fax
06.80246261, 06/8024.6259. E-mail: [email protected]
Ente promotore: Ministero Affari Esteri IT
http://www.portaledeigiovani.it/scheda/borse-di-studio-la-corea-del-sud-promosse-dal-ministero-degli-affari-esteri-mae
Study Tours srl, azienda specializzata nei servizi di formazione
linguistica, seleziona 100 Group Leader per soggiorni studio in UK,
Irlanda, Malta e Stati Uniti.
Le risorse selezionate lavoreranno per 15 giorni, nel periodo compreso
tra giugno ed agosto, con una retribuzione compresa tra 500 e 1000 Euro.
E’ richiesto il possesso dei seguenti requisiti:
• Età non inferiore ai 24 anni;
• Diploma di scuola superiore;
• Conoscenza fluente della lingua inglese;
• Disponibilità per un soggiorno di almeno 2 settimane, nei mesi di giugno,
luglio e agosto;
• Ottime doti di relazione.
Per candidarsi, è necessario compilare il form online nella pagina dedicata
all’annuncio entro il 1° marzo 2015.
http://issuu.com/studytourscrew/docs/study_tours__selezione_per_accompa?e=11163982%2F11414704
CONCORSO FOTOGRAFICO
Le Associazioni Uniamoci Onlus, HRYO e Porte Aperte bandiscono il CONCORSO FOTOGRAFICO dal titolo "Young PHOTO-REPORTERS of the Human Rights" quale iniziativa di promozione e sensibilizzazione al rispetto dei
Diritti Umani nell'ambito del Progetto "Young Citizens". Il concorso è finalizzato a favorire la realizzazione e la raccolta di foto inedite capaci di sintetizzare
e diffondere il significato di uno o più articoli della Dichiarazione Universale
dei Diritti Umani.
Il concorso è gratuito e aperto a tutti i fotoamatori di età compresa tra i 16 ed
i 23 anni che possono partecipare inviando un'unica opera in formato digitale
(jpg) 10x15 cm, a colori o in bianco e nero, a [email protected]
Europa & Mediterraneo n. 08 del 25/02/15
Pagina 19
CONCORSI
Webinar di formazione sulla trasparenza:
le date e le istruzioni su come iscriversi
Agenti contrattuali
per la Commissione
Europea
Dall’entrata in vigore della L.190/12 le amministrazioni italiane hanno l’obbligo
di predisporre iPiani triennali per la prevenzione della corruzione, di realizzare le attività previste nei piani e di monitorare l’andamento delle misure mesLa Commissione europea lancia un invito a mase in campo per prevenire fenomeni corruttivi.
nifestare interesse per costituire un elenco di
I piani triennali per la prevenzione della corruzione sono stati aggiornati e preagenti contrattuali con profili generici, da assusentati dalle amministrazioni entro lo scorso 31 gennaio. Dopo i successi dei
mere nei seguenti settori: amministrazione, reviprimi due, Formez PA ha avviato lo scroso 12 febbraio il terzo ciclo di webinar
sione contabile, segreteria, economia, finanza,
per proseguire i contenuti della norma, l’analisi e la valutazione del riinformazione e comunicazione, lingue, diritto,
schio, sulla fattispecie di reati dei pubblici dipendenti, introdotti dalla nuova
politiche, programmazione/gestione dei progetti,
disciplina, senza trascurare l’aspetto valoriale e le tematiche dell’etica e della
statistiche, ecc.
legalità.
La maggior parte dei contratti riguarda posizioni
Le azioni sono destinate alle otto regioni meridionali e prevedono la collaborapresso le principali sedi di lavoro della Commiszione attiva delle amministrazioni regionali e locali, l’attività formativa on line
sione: Bruxelles (Belgio), Lussemburgo
è rivolta a tutti i dipendenti della pubblica amministrazione a tutti i livelli.
(Lussemburgo) e Ispra (Italia). Alcune posizioni
Di seguito il calendario dei prossimi webinar:
potrebbero essere disponibili presso altre sedi
Ø 2 marzo: “Il comportamento nei rapporti con i privati e il comportamencome Geel (Belgio), Karlsruhe (Germania), Petto in servizio (ARTT.10-11 CDC)”ten (Paesi Bassi) e Siviglia (Spagna). Il termine
Massimo Di Rienzo– ore 12.00 – 13.30;
per la presentazione delle candidature sarà pubØ 9 marzo: “La gestione del rischio di corruzione. Principi e Linee Guida
blicato un mese prima della scadenza sul sito
UNI ISO 31000 del 2010. Seconda parte” –
Europa (http://ec.europa.eu/civil_service/
Andrea Ferrarini – ore 12.00 – 13.30
index_it.htm ) e sul sito dell' EPSO (http://
Per partecipare ai webinar occorre iscriversi sul sito http://eventipa.formez.it/ europa.eu/epso/apply/jobs/temp/index_en.htm).
Si raccomanda pertanto vivamente ai candidati
di consultare regolarmente entrambi i siti.
Per rispondere al presente invito, occorre inviare
la candidatura seguendo le istruzioni al seguente
link:
http://ec.europa.eu/civil_service/job/index_it.htm
Il concorso INPS 2015 dovrebbe essere in dirittura d’arrivo secondo le ultime
indiscrezioni circolanti: il bando darà il via a migliaia di nuove assunzioni presso l’ente di previdenza sociale. Sarebbero 2500 i nuovi assunti che svecchieranno l’organico che ad oggi presenta un’età media
di 57 anni. Secondo le ultime ipotesi, le nuove assunzioni avverranno nel biennio 2015-2016 e riguarderanno appunto giovani
candidati, al fine di garantire un’efficiente ricambio generazionale del personale Inps.
BANDO CONCORSO INPS 2015:
PROFILI E MATERIE IPOTIZZATE
Le ipotesi su profili e materie del bando Inps 2015
Secondo indiscrezioni il concorso Inps 2015, che garantirà 2500 nuovi posti di lavoro, riguarderà i settori B e C. Per il settore
B i candidati dovranno essere diplomati di scuola media superiore, a differenza del settore C per il quale sarà richiesta
la laurea. Il bando Inps 2015 prevederà la valutazione dei candidati su diversediscipline, quali diritto amministrativo e del lavoro,
contabilità di base, legislazione sociale, diritto civile e diritto costituzionale, ma anche la valutazione delle conoscenzeinformatiche necessarie nei nuovi processi di digitalizzazione avviati nella PA da alcuni anni.
Pubblicazione del bando di selezione
Al momento non sono state rese pubbliche ulteriori informazioni, ma le voci sull'imminente pubblicazione della selezione pubblica
Inps sono sempre più insistenti. Al momento dell’uscita, il bando sarà sicuramente consultabile all'interno della sezione“concorsi” presente sul sito web dell’Ente Nazionale di Previdenza Sociale.
https://siciliapiu.wordpress.com/author/siciliapiu/
Translation Commons - The Rosetta Foundation
The Rosetta Foundation, è un’organizzazione non-profit, registrata in Irlanda (Dublino), che supporta attività non commerciali con
traduzioni in un grande numero di lingue. Oggi, l’accesso alle informazioni è fortemente limitato per milioni di persone che vivono
in regioni del mondo in via di sviluppo, comprese le minoranze linguistiche, o per quelle persone che non hanno i mezzi economici per pagare le informazioni di cui necessitano. The Rosetta Foundation lavora per assicurare un equo accesso alle informazioni
in varie lingue.
Essa mantiene Translation Commons(www.trommons.org), facendo incontrare progetti di traduzione senza scopo di lucro e
organizzazioni con le competenze e gli interessi di traduttori volontari in tutto il mondo. Al momento il nostro database contiene
quasi 7,000 volontari pronti a tradurre per organizzazioni non-profit in una ampia varietà di lingue: http://
www.therosettafoundation.org/about/languages/
Stiamo cercando di incrementare il numero di persone e di organizzazioni che collaborano con noi, ed è per questo che vi sto
contattando oggi.
Maggiori informazioni su The Rosetta Foundation sono disponibili sul sito web: http://www.therosettafoundation.org
[email protected]
Europa & Mediterraneo n. 08 del 25/02/15
Pagina 20
CONCORSI
Tirocini al Comitato delle Regioni - Prossima scadenza 31 Marzo 2015
Ogni anno il Comitato delle Regioni (CoR) mette a disposizione un numero limitato di tirocini per giovani cittadini, dall'Europa e
non solo, e offre loro l'opportunità di acquisire un'esperienza lavorativa presso un'istituzione europea. Sono disponibili due tipi di
tirocini: tirocini CoR o visite di studio breviOgni anno il CoR offre a giovani laureati un numero limitato di tirocini della durata di
cinque mesi. Questi periodi di tirocinio comprendono un'esperienza di lavoro presso uno dei servizi del Comitato delle Regioni.
L'obiettivo dei tirocini è il seguente:
fornire esperienza diretta del lavoro del CoR e delle istituzioni
LE PMI EUROPEE RICEVONO SUPPORTO
europee in generale;
fornire conoscenze pratiche del lavoro dei diversi uffici;
ALLA FORMAZIONE ATTRAVERSOUN
lavorare in un ambiente multiculturale e multilingue;
offrire ai tirocinanti l'opportunità di organizzare una visita di studio
NUOVO PROGETTO E-LEARNING
presso un'autorità europea o locale, in collegamento con le prioriIl progetto SME-E-LEARNING (www.sme-elearning.net) è
tà politiche del Comitato;
cofinanziato da fondi diretti europei per aumentare l'accesso
permettere ai tirocinanti di sviluppare e mettere in pratica le cono- all'e-learning nel campo della formazione aziendale. Gli interscenze acquisite durante il periodo di studio o la carriera personaventi formativi in azienda risultano vitali per il trasferimento
le. Periodi del tirocinio I tirocini si svolgono dal 16 Febbraio al 15
delle competenze professionali necessarie per sviluppare la
Luglio (tirocini primaverili) o dal 16 Settembre al 15 Febbraio
competitività delle PMI in Europa. Il progetto biennale
(tirocini autunnali). Requisiti: I candidati devono: essere in posses(settembre 2014 - agosto 2016) coinvolge 8 partner, proveso di un diploma di laurea o titolo equivalente, alla scadenza della
nienti da 5 paesi europei (Inghilterra, Italia, Slovacchia, Spacandidatura; possedere conoscenza approfondita di una lingua
gna, Grecia). L'obiettivo del progetto è quello di aumentare,
ufficiale della Comunità ed una buona conoscenza di un'altra linattraverso la creazione di un "Portale e-Learning per le
gua di lavoro UE (inglese o francese). Remunerazione I tirocinan- PMI", la consapevolezza delle opportunità e-learning a dispoti CoR hanno diritto ad un assegno mensile. La somma dell'assesizione delle piccole e medie imprese. Commentando il progno è equivalente al 25% del salario di un funzionario di livello
getto e i suoi obiettivi, Giuseppe Ursino, CEO di VITECO,
AD*5 (step 1) all'inizio del tirocinio per il periodo dei cinque mesi.
partner italiano del progetto SME-E-LEARNING, ha detto: "In
Un supplemento mensile di 100 euro viene assegnato a tirocinanti
Europa le PMI sono sempre più importanti per il benessere
sposati il cui coniuge non sia regolarmente impiegato e a tirocieconomico dell'Unione Europea. Si stima che esse rapprenanti con figli a carico (100 euro/bambino/mese) Un finanziamen- sentino il 99% di tutte le attività ed il 42% del fatturato. Poiché
to supplementare fino a metà dell'assegno mensile può venire
andare incontro alle esigenze di formazione delle risorse uassegnato a tirocinanti disabili. Scadenze Le candidature devono mane delle PMI è fondamentale, la loro stessa sopravvivenza
essere presentate entro il 31 Marzo dello stesso anno (per i torici- può dipendere da una forza lavoro adeguatamente addestrani autunnali) o entro il 30 Settembre dell'anno precedente (per i
ta. Questo progetto è stato voluto e sostenuto dall'UE per
tirocini primaverili). Fonte: Database Eurodesk Programmi Eurofornire soluzioni reali introducendo l’impiego di strumenti epei Contatti: COR Committee of the Regions - Training officeRue
learning nella formazione delle PMI”. Attraverso il trasferiBelliard 101B-1040 BrusselsTelefono: (32-2) 282 2211Fax: (32-2)
mento e la diffusione di pratiche innovative SME-E282 2325Email: [email protected] Web: cor.europa.eu/it
LEARNING si propone di: cambiare la credenza che la
http://www.portaledeigiovani.it/scheda/tirocini-al-comitato-delle- formazione debba essere fornita solo attraverso metodi tradiregioni-prossima-scadenza-31-marzo-2015
zionali; consapevolizzarsi della nuova accessibilità all'elearning con l'utilizzo di smart tv, smartphone, tablet e applicazioni mobile. Per ulteriori informazioni contattare
la VITECO S.r.l., in via Mario Sangiorgi 37, 95129 Catania
Al via “Think for Social”, il bando promosso da
(Italia). Telefono +39 095 509594 Email: [email protected]
Fondazione Vodafone Italia che premia i progetti
Sito web: www.vitecoelearning.eu
più innovativi che utilizzano la tecnologia come
strumento di sviluppo sociale sul territorio. “Think for Social” è realizzato in collaborazione con PoliHub, l’incubatore del Politecnico gestito da Fondazione Politecnico di Milano che si occupa di affiancare le imprese innovative ad alto contenuto tecnologico. I
progetti dovranno trovare applicazione in tre macro ambiti principali: - Salute e benessere - Cultura e istruzione - Agricoltura, alimentazione e ambiente
“Think for Social” è rivolto a organizzazioni non profit, a studenti di scuola secondaria superiore e università ed a
partnership nate da organizzazioni non profit e imprese(associazioni temporanee di impresa, spinoff aziendali o cofinanziamenti). I migliori 20 progetti presentati accederanno all’Innovation Weekend: due giorni di confronto con esperti del mondo start
up e mentori. Al termine di questa fase i candidati presenteranno il proprio lavoro per accedere alla seconda fase del bando, in cui
saranno selezionati i 10 migliori progetti che avranno accesso ad un programma di accelerazione per 4 mesi all’interno di PoliHub
e riceveranno un seed grant fino a un massimo 30 mila euro. Al termine della fase di accelerazione i partecipanti saranno chiamati a presentare i risultati raggiunti e saranno valutati i 3 migliori progetti che accederanno ad un ulteriore growth grant fino a
700 mila euro per finanziarne lo sviluppo e la crescita. Per partecipare occorre presentare la propria candidatura sul sito fondazionevodafone.thinkforsocial.it fino al 30 Aprile 2015.
http://www.agenziagiovani.it/notizie/2015/02/16/vodafone.aspx
Bando “Think for Social”
Concorso di videoarte 3 minuti per 30 articoli
Il concorso di videoarte 3 minuti per 30 articoli, è ideato in collaborazione con Voci per la Libertà per ampliare ulteriormente il programma artistico della 3° edizione di DeltArte. Il contest è indirizzato a quei videomaker che prendano spunto dalla Dichiarazione
universale dei diritti umani per realizzare il loro corto. Per partecipare è necessario presentare un video della durata massima di 3
minuti. Le tre opere vincitrici, scelte da una giuria di esperti tra le 10 che avranno ricevuto il maggior numero di visualizzazioni
online, saranno premiate il 16 luglio prossimo durante la manifestazione DeltArte in concomitanza a Voci per la Libertà – Una
Canzone per Amnesty a Rosolina Mare. Scadenza: 18 Aprile 2015.
http://deltarte.com/ritorna-3-minuti-x-30-articoli/
Europa & Mediterraneo n. 08 del 25/02/15
Pagina 21
CONCORSI
Giornata nazionale di volontariato “Nontiscordardimè”
La tua aula è grigia e spenta? Servirebbe proprio una bella pulita e
un tocco di colore per svecchiare l'ambiente? Allora partecipa alla
giornata nazionale di volontariato “Nontiscordardimè” organizzata da
Legambiente e dedicata alla qualità e alla vivibilità degli edifici scolastici. La giornata, il 14 Marzo, è rivolta a tutte le scuole di ogni ordine
e grado.
Pulizia delle aule, piantumazioni di piante e fiori nei cortili, ritinteggiature degli spazi comuni, murales e tutto ciò che serve per rendere le
aule un luogo accogliente, allegro, vivace. Azioni che ren dono questa esperienza un momento di educazione alla cittadinanza attiva
stimolante per i ragazzi ed utile per fare presente alle amministrazioni competenti eventuali carenze e necessità di intervento negli edifici.
Abbinato alla giornata è anche il concorso fotografico “La scuola in
un click! ”, in cui si invitano classi e scuole a inviarci le immagini più
significative della giornata. I tre migliori reportage
verranno premiati con un kit per la lettura, le energie
rinnovabili e il gioco.
http://www.legambiente.it/contenuti/articoli/ Vuoi vivere un’esperienza all’estero? Vuoi mettere in pratica le tue compenontiscordardime-2015 tenze e acquisirne di nuove? Vuoi cimentarti con nuove realtà facendo del
volontariato?
Il CESIE inizia le selezioni per “More”, progetto SVE rivolto a giovani italiani (dai 18 ai 30 anni) che stanno studiando o hanno già terminato gli studi.
Quando? 6 mesi, dal 1 Aprile al 30 Settembre 2015
Dove e quali attività? Per il primo round (il secondo sarà nel 2016) verranno coinvolti 6 giovani, uno per paese, con differenti attività a secondo
l’organizzazione ospitante: KID PiNA, Koper (Slovenia) → attività nel
campo multimediale (fotografia e video di eventi e progetti, graphic design
ecc.); project management (assistenza nella scrittura e implementazione
Dove: Turchia, Istanbul.
di scambi giovanili e altri progetti europei, assistenza nell’organizzazione
Quando: 15 Marzo – 30 Dicembre 2015.
di eventi locali per Europe Direct).
Progetto di 10 mesi per un/a volontario/a interessato/
ProAtlântico, Lisbona (Portogallo) → supporto amministrativo nell’ ufficio
a ad entrare in stretto contatto con la comunità locadell’organizzazione ospitante (attività di comunicazione, supporto logistico
le. Si ricerca un profilo che svolga attività di supporto
durante attività culturali, corsi di formazione, scambi giovanili, campi di
all’associazione, quali:
lavoro ecc.); promozione del programma Erasmus + in scuole, università,
• conduzione di workshop settimanali, nelle scuole ed
centri giovanili; supporto e assistenza in centri per disabili (organizzazione
Università, sulle tematiche del volontariato;
di laboratori, attività terapeutiche, tempo libero e sport).
• supporto ai progetti internazionali dell’associazione,
EDRA, Atene (Grecia) → supporto nel lavoro con disabili (organizzazione
facendo conoscere il mondo del volontariato alla codi eventi sportivi, bazar e festival; programmi di educazione ambientale
munità locale;
per bambini.
• sviluppo di attività di progettazione, secondo le riPistes Solidaires, Pau (Francia) → elaborazione, promozione, implemenchieste dell’associazione e gli interessi del/la
tazione e valutazione di attività di promozione dell’Europa per Europe Divolontario/a.
rect (scuole elementari e superiori e altri possibili luoghi).
Inoltre è previsto, per i mesi estivi, lo sviluppo di
Carpe Diem, Doboj (Bosnia Erzegovina) → assistenza in biblioteca e muprogetti personali da svolgere al di fuori di Istanbul,
seo (organizzazione di eventi culturali e di prestito libri); attività di visibilità
ovvero nelle città di Mardin, Ankara, Edirne o Izmir,
(sviluppo e gestione del sito web dell’organizzazione ospitante; produzioche durino almeno 2 settimane.
ne di poster); supporto a radio locale (preparazione di programmi radiofoCosti: Il progetto è finanziato dai fondi dell’Unione
nici per giovani).
Europea volti a coprire vitto, alloggio, una copertura
GEB, Berlino (Germania) → supporto ad organizzare attività interculturali
assicurativa, un’indennità mensile per aiutare il voper giovani in arrivo, seminari per giovani in partenza, incontri con organizlontario a sostenere alcune spese personali supplezazioni locali giovanili, gestione dei social media, supporto amministrativo.
mentari, un contributo per le spese di viaggio.
Il volontario, che sarà affiancato da un mentor, sarà coinvolto 6/7 ore circa
L’associazione Vicolocorto rivolge il suo servizio solo
al giorno, dal Lunedì al Venerdì; i fine settimana saranno liberi. Ogni mese
ai soci; pertanto, al momento della selezione, è neil volontario avrà 2 giorni liberi. Inoltre è previsto un corso di lingua locale.
cessario iscriversi all’Associazione pagando la quota
Costi I costi di vitto, alloggio e trasporti locali saranno interamente coperti
annuale di 25 euro.
dall’organizzazione ospitante; inoltre il volontario riceverà ogni mese un
Adesioni: sono necessari alcuni documenti, da compocket money per le spese personali aggiuntive. I costi di viaggio (andata/
pilare in inglese, finalizzati alla selezione dei candidaritorno) sono coperti fino ad un massimo 275 euro (i costi per il visto per la
ti:
Bosnia sono coperti). Infine è prevista una copertura assicurativa AXA.
• Curriculum Vitae;
Per candidarsi
• lettera motivazionale riguardante il progetto scelto;
CV e lettera motivazionale relativa ad una posizione (organizzazione
Le date di partenza e di rientro non sono modifiospitante/paese), entrambi in inglese, da inviare a giusepcabili pertanto si richiede la disponibilità per
[email protected] entro il 25 febbraio 2015.
l’intero periodo di durata del progetto Se siete
Se vuoi essere informato su altri progetti di mobilità (SVE, corsi di formainteressati scrivete a [email protected]
zione, scambi giovanili), compila il seguente formulario: https://
http://www.vicolocorto.org/index.php?
docs.google.com/forms/d/1CIdQjpage=news&id=276
zhjxW7opRqVAoTKC62iPDkOlTUqStHFbBsxEI/viewform
MORE: progetto SVE di 6 mesi
L'Associazione Vicolocorto
cerca un volontario per un
progetto SVE last minute
in Turchia.
Europa & Mediterraneo n. 08 del 25/02/15
Pagina 22
CONCORSI
Il nostro mondo, la nostra dignità, il nostro futuro
Portiamo il pensiero creativo al tavolo delle discussioni.
12 giovani tra i 21-26 anni provenienti da tutto il mondo sono invitati a partecipare ai dibattiti delle
Giornate europee dello Sviluppo (EDD 2015) in programma a Bruxelles il 3 e 4 giugno. Dal 2006, le
Giornate europee dello Sviluppo riuniscono partecipanti provenienti da tutto il mondo per affrontare
sfide globali. Per l'edizione 2015, particolarmente rilevante nel contesto dell'Anno europeo dello Sviluppo, la Commissione europea ha lanciato il programma Future Leaders che selezionerà 12 giovani
rappresentanti sulla base delle loro capacità, esperienze e contributo su un tema specifico di loro
scelta. I vincitori, in qualità di "future leaders", avranno la preziosa opportunità di dare voce alle proprie opinioni durante i dibattiti
di fronte a delegazioni politiche dei governi, organizzazioni internazionali e gli attori chiave delle politiche di sviluppo, presentando
risoluzioni pratiche. Inoltre, durante il loro soggiorno a Bruxelles, avranno anche occasione di partecipare alla settimana verde
durante la quale incontreranno i leader delle istituzioni europee. Quest'anno gli argomenti di dibattito spazieranno su quattro temi
principali suddivisi in 12 argomenti: dalla crescita sostenibile ai diritti fondamentali dell'uomo, dall'alimentazione allo sviluppo globale: ogni candidato dovrà fare domanda per sostenere un dibattito su uno degli argomenti proposti. I giovani avranno tempo fino
al 18 marzo per inviare una candidatura corredata da CV e un video della durata di due minuti che spieghi su quale dei 12 argomenti discussi all'EDD15 desiderano concentrarsi.
http://www.eudevdays.eu/futureleaders
AL VIA I CAMPI DI VOLONTARIATO: CURA DELL'AMBIENTE E LOTTA ALLE MAFIE
Utilizzare il tempo libero per fare del mondo un posto migliore: con l'avvicinarsi della primavera inizia la lunga stagione dei campi
di volontariato per tante associazioni che si occupano di ambiente, lotta alle mafie, cura degli animali, valorizzazione del patrimonio culturale. Per chi vuole aderire ai campi organizzati da Legambiente si parte con i campi primaverili all'isola d'Elba, dal 1 al 7
aprile, per la salvaguardia dell'ecosistema dunale di Lacona; a Torre di Palme nelle Marche dal 24 aprile al 3 maggio, per la valorizzazione del patrimonio culturale e naturale del bosco del Cugnolo e del borgo medievale; a Favignana, dal 26 aprile al 2 maggio, per la pulizia di sentieri e la lotta alle ecomafie.
Una bella opportunità di volontariato per le famiglie è prevista al Rifugio Cascina Le Cave in Toscana dal 2 al 7 aprile, dove adulti
e bambini puliranno le aree boschive e costruiranno giochi con materiali di riciclo. Tanti anche i campi all'estero, il programma
completo sarà disponibile dai primi di marzo.
Si apre a Pasqua la stagione estiva di E!State Liberi, i campi di volontariato e formazione sui beni confiscati alle mafie promossi
da Libera. Sono quindi aperte le iscrizioni per un' estate all'insegna della corresponsabilità e dell'impegno contro le mafie e la corruzione. Fino a ottobre ragazzi, studenti, giovani e anziani, gruppi da tutt' Italia e dall'Europa potranno partecipare ad un'esperienza di impegno civile con i campi di volontariato sui terreni e beni che una volta appartenevano ai boss delle principali organizzazioni criminali. Da Isola Capo Rizzuto sulle proprietà confiscate al clan Arena, alle terre un tempo appartenenti a Brusca e Riina
nel corleonese, passando per la Puglia sulle tenute che erano della famiglia Screti, ai beni dei casalesi nel casertano i volontari
saranno impegnati in attività agricole, nella vendemmia, nei lavori di manutenzione del bene confiscato. Con E!State Liberi è
possibile partecipare a campi per singoli, per gruppo e campi internazionali e prosegue anche quest'anno l'esperienza di volontariato di impresa. Dalla Sicilia alla Campania, dalla Puglia alla Calabria, attraversando il Lazio per arrivare al Nord Italia, sui quei
beni che una volta erano «cosa loro», i giovani diventano «protagonisti» con un impegno concreto di responsabilità e condivisione.
L'obiettivo principale dei campi di volontariato e di formazione sui beni confiscati alle mafie - spiegano gli organizzatori - è quello
di diffondere una cultura fondata sulla legalità democratica e giustizia sociale che possa efficacemente contrapporsi alla cultura
della violenza, del privilegio e del ricatto. L'attività dei campi di lavoro si svolge su vari momenti: il lavoro agricolo o attività di risistemazione del bene, lo studio e l'incontro con il territorio per uno scambio interculturale. Volontari incontreranno e si confronteranno con i familiari delle vittime di mafia, giornalisti, rappresentanti delle istituzioni e con gli operatori delle cooperative sociali. Per chi invece ama gli animali, è possibile partecipare per tutto l'anno ai campi a Lampedusa organizzati dal «Progetto Tartarughe del WWF Italia», che ha realizzato un Centro per la cura e lo studio delle tartarughe a tutela della nidificazione della tartaruga
marina. Ed è stato appena firmato l'accordo tra il Dipartimento della Gioventù e il Comando generale del Corpo delle capitanerie
di Porto per consentire l'avvio della settima edizione di Campogiovani: da giugno a settembre 1200 giovani potranno partecipare
ad un campo di una settimana con la Guardia Costiera in attività di tutela della vita umana, del mare, delle coste e dei parchi marini.
Master di II livello in Management pubblico dello Sviluppo Locale V edizione
E’ stato pubblicato il bando per la partecipazione al Master di II livello in Management pubblico dello Sviluppo Locale V edizione, a.a. 2014 - 2015, coordinato dal prof. Renato D'Amico.
Il link dove troverete il bando e la documentazione necessaria è http://unict.it/content/management-pubblico-dello-sviluppolocale-9
La scadenza per la presentazione delle domande è il 19 marzo 2015.
Quest'anno è prevista l'assegnazione di borse di studio stanziate da INPS gestione dipendenti pubblici (fondo credito ex INPDAP)
per i dipendenti pubblici in servizio (5 borse) e per i figli e orfani di dipendenti e pensionati pubblici (9 borse).
Per ulteriori informazioni consultare il sito www.inps.it (avvisi e concorsi - formazione welfare).
Vi informo che le lezioni del Master inizieranno a fine aprile e si svolgeranno presumibilmente nei giorni venerdì mattina e pomeriggio e sabato solo mattina.
tel. 095 7340733-34
mail: [email protected], [email protected]
Europa & Mediterraneo n. 08 del 25/02/15
Pagina 23
MANIFESTAZIONI
EXPO2015 | VAN GOGH
Tutti i giovedì e le domeniche, Expo2015 ti invita a una visita guidata a ingresso gratuito alla mostra di Van Gogh a Palazzo Reale, Milano. Prenotazioni online dalle 17.15 di mercoledì 18 febbraio. Ecco il link:http://bit.ly/expovisite
5-6 Marzo 2015:
European UniversityBusiness Forum
IL Forum, che si svolgerà a
Bruxelles, riunirà 300 rappresentanti di alto livello da istituti
di istruzione superiore, grosse
Roma, 5 marzo, 19 marzo, 9 aprile 2015 "Un nuovo inizio per l'Unione europea: le priorità della
aziende, PMI organizzazioni e
nuova Commissione di Jean-Claude Juncker". La Rappresentanza in Italia della Commissione
associazioni europee di rilieeuropea e il Parlamento europeo, con il supporto tecnico e la facilitazione non formale dell'assovo, nonché autorità nazionali,
ciazione AIM, organizzano presso Spazio Europa tre incontri formativi per docenti di scuole di
regionali e locali dall’Europa e
ogni ordine e grado, previsti per il 5 marzo, il 19 marzo e il 9 aprile. Per Info: AIM – Agenzia Inter- oltre, per discutere e condividere esperienze, confrontare
cultura e Mobilità di Roma ai seguenti recapiti: Barbara Marchini cell. 347 3945246 Elio De Rocesempi di buone prassi e fare
chis cell. 380 4327981 email: [email protected] Dal lunedì al venerdì dalle 14:00
rete fra loro.
alle 19:00
Il Forum di quest’anno affronterà temi legati
Protezione e valorizzazione del nostro patrimonio culturale
all’imprenditorialità e
l’università imprenditoriale;
Napoli, 6 marzo 2015, ore 16.00 "Salvare l'Italia coinvolgendo gli italiani nella protezione e nella
cambiamento e impatto; pervalorizzazione del nostro patrimonio culturale". Verranno esaminate e discusse idee per valorizzare il nostro Patrimonio culturale in occasione della presentazione del libro di Daniele Manacor- sone e innovazione; imprenditoria sociale ed altre importanda: "L’ITALIA AGLI ITALIANI, Istruzioni e ostruzioni per il Patrimonio culturale". Si tratta di un
ti tendenze nella cooperazione
convegno organizzato dall'Editoriale Scientifica con il patrocinio della Rappresentanza in Italia
università-impresa. I partecidella Commissione europea. A Napoli, presso la Sala Convegni dell'Editoriale Scientifica, in Via
San Biagio dei Librai, 39 Palazzo Marigliano Verranno esaminate e discusse idee e proposte per panti devono effettuare la registrazione utilizzando la
difendere e valorizzare il nostro Patrimonio culturale in occasione della presentazione del libro di
password NPEC.
Daniele Manacorda "L’ITALIA AGLI ITALIANI - Istruzioni e ostruzioni per il Patrimonio culturahttp://
le" EDIPUGLIA - Bari 2014.
ubforum2015.teamwork.fr
Maggiori informazioni www.editorialescientifica.com - [email protected]
Incontri formativi per docenti:
"Un nuovo inizio per l'Unione europea"
2 Marzo: Evento sull’empowerment delle donne
CLUSTER BIO-
L’evento politico ad alto livello, che si svolgerà il 2 Marzo a Riga (Lettonia) ed è organizzato dalla
MEDITERRANEO
Presidenza lettone del Consiglio UE e la Commissione Europea,intende promuovere un dibattito su
Cibo e memoria dei riti e
possibili soluzioni per garantire pari diritti alle donne e il loro accesso al mercato, nonché risorse ecodelle tradizioni via terra,
nomiche per liberare il loro potenziale. Raggiungere la parità di genere e l’empowerment è una delle
per mare: è il Mare Nopriorità della Commissione Europea. L’evento avrà luogo durante il mese tematico dedicato alle donstrum interpretato dal
ne e le ragazze nell’Anno Europeo dello Sviluppo 2015 (EYD2015), e pochi giorni prima della Giornagrande fotografo siciliano
ta Internazionale della Donna (8 marzo). L’evento verrà trasmesso in streaming su: https://
Ferdinando Scianna, dal 1
eu2015.lv/
http://ec.europa.eu/europeaid/high-level-event-womens-economic-empowerment-and-sustainable- maggio 2015 in mostra al
development_en Cluster Bio-Mediterraneo
Info: http://
www.expo2015.org/it
World Finance Forum 2015 La rinascita economica e finanziaria
in Europa e in Italia
Milano, 5 marzo 2015 Si terrà a Milano, Palazzo Mezzanotte, il primo di una serie di appuntamenti organizzati dall'Associazione NIFA
sul tema del rila cio economico in Europa. Il convegno, intitolato "La
Rinascita economica e finanziaria in Europa e in Italia", vedrà la
partecipazione di protagonisti e studiosi delle trasformazioni in corso nel mondo globalizzato. In uno scenario in forte evoluzione spinto
anche dall’incessante progresso tecnologico, è importante comprendere quali iniziative concrete e strumenti si stanno avviando per creare un’Europa integrata e competitiva. Per questo motivo si è deciso
di organizzare un appuntamento che vede la partecipazione di esponenti istituzionali, associazioni di categoria, imprenditori e aziende
del settore economico finanziario e istituti di credito.
P ROGRAMMA 9.30 Accrediti – Welcome coffee 9.50 Saluti ai partecipanti 10.00 12.00 “Il processo di integrazione europea: a
che punto siamo“ 12.00 13.30 Tavola rotonda “Il rilancio dell’Europa: la dialettica periferia-centro“
14.30 – 16.00 Tavola rotonda – a cura di Ascosim «Shadow banking: i rischi e le opportunità»
16.30 – 18.00 Tavola Rotonda – a cura di Trading Library «Gli strumenti finanziari alternativi al credito bancario» La partecipazione alla conferenza è gratuita fino ad esaurimento posti, previa registrazione.Per saperne di più http://www.worldfinanceforum.it/
Europa & Mediterraneo n. 08 del 25/02/15
Pagina 24
INVITI A PRESENTARE PROPOSTE NON SCADUTI
fonte
invito
scadenza
FEBBRAIO 2015
GUUE C 361 dell'11
dicembre 2013
"cura e salute personalizzata - promozione della salute e prevenzione della
salute" L'invito copre molteplici temi Rif. H2020-PHC-2015-two-stage
24/02/2015
GUUE C 425 del 27
novembre 2014
INVITO A PRESENTARE PROPOSTE EACEA/33/2014 nell’ambito del programma Erasmus+ Azione chiave 3: Sostegno alle riforme delle politiche —
Iniziative emergenti. Progetti europei di cooperazione lungimiranti nei settori
dell’istruzione, della formazione e della gioventù
24 febbraio
2015
Link: http://
pti.regione.sicilia.it/
portal/page/
portal/965C3054851E1
C55E040060A010152D
5
SICILIA FILM COMMISSION
28 febbraio
2015
MARZO 2015
GUUE C 361 dell'11
dicembre 2013
"Energia competitiva a basse emissioni di carbonio", pubblicato nell'ambito
dell'azione "Sfide Globali"
Rif. H2020-LCE-2015-1
03/03/2015
GUUE C 361 dell'11
dicembre 2013
"Rifiuti: una risorsa per riciclare, riutilizzare e recuperare le materie prime",
nell'ambito dell'azione "Sfide Globali" Il bando copre tre temi Rif. H2020WASTE-2015-two-stage
10/03/2015
GUUE C 361 dell'11
dicembre 2013
"sviluppare un'economia a basse emissioni di carbonio - miglioramento della qualità dell'aria", pubblicato nell'ambito dell'azione "sfide globali"
Il bando copre tre temi Rif. H2020-SC5-2015-two-stage.
10/03/2015
GUUE C 361 dell'11
dicembre 2013
"Innovazione acqua: aumentarne il valore per l'Europa - attività pilota e di
dimostrazione" I scadenza, nell'ambito dell'azione "sfide globali"
Il bando copre tre temi Rif. H2020-WATER-2015-two-stage
10/03/2015
C13 del 16/01/015
Invito a presentare proposte
GR/001/15
Sostegno ad attività di sensibilizzazione sul valore della proprietà intellettuale e sui
danni provocati da contraffazione e pirateria
31/03/15
DICEMBRE 2020
http://www.mediaitalia.eu/news/447/nuovo
-bando-per-esperti-all- N U O V O B A N D O P E R E S P E R T I A L L ’ A G E N Z I A E S E C U T I V A
agenzia-esecutiva-per-l- P E R L ’ I S T R U Z I O N E , A U D I O V I S I V I E C U L T U R A
istruzione-audiovisivi-ecultura.htm
Europa & Mediterraneo n. 08 del 25/02/15
31/12/2020
Pagina 25
RICERCA PARTNER
Si cercano partner italiani tra i 18-30 anni per il progetto Power of you(th) che svolge a Horezu, Romania dal 23 marzo
al 1 aprile 2015. Non ci sono limiti di età per il leader del gruppo. Power of You(th) è uno scambio dei giovani sui temi dell'imprenditorialità giovanile, lo sviluppo rurale e l'inclusione sociale. Per ulteriori informazioni, contattare: [email protected]
“Hubertine Auclert Center” (FR) cerca i partner per realizzare un progetto sotto Programma Giustizia (2014-2020), link del bando:
http://ec.europa.eu/justice/grants1/files/2014_rdap_ag_bull/just_2014_rdap_ag_bull_call_notice_en.pdf
Il Centro intende realizzare un progetto sul “cyber-sessismo” e sulle le “cyber-violenze” di natura sessista e sessuale (molestie,
insulti, ricatti, diffusione di immagini umilianti sul web, furto di identità etc.) che colpiscono principalmente le giovani ragazze e gli
adolescenti, gay, lesbiche, bisessuali e transessuali. I partner ricercati: gli Istituti Scolastici. Se interessati, manifestare
l’interesse con una mail in inglese a: Iman KARZABI 00 33 (0)1 75 00 04 45 [email protected]
Scadenza per presentare la candidatura: 10/03/2015.
Organizzazione: Servizi sociali La Goccia S.C.S. AR.L.
Programma
Richiedente
Esperienze
Tematiche di
interesse
Contatti
Programmi europei di interesse:
Erasmus+, EASI, Horizon 2020, Giustizia 2014-2020
Servizi sociali La Goccia S.C.S. AR.L. www.cooplagoccia.eu La cooperativa La Goccia nasce nel 1986 a Bassano del Grappa (VI), fondata da un gruppo di professionisti attenti alle tematiche sociali.
La Cooperativa persegue il generale interesse della comunità al fine di promuovere l’integrazione umana e sociale die cittadini attraverso l’offerta e la gestione di servizi sociali e socio-sanitari così come descritto nella legge 381/91. Le aree di intervento della cooperative sono:
• AREA MINORI (es. Gestione di asili nido, di servizi educative per l’infanzia, assistenza scolastica ed extra
scolastica ecc.) • AREA ANZIANI (es. Gestione di case di riposo) • AREA DISABILITA’ (minori e adulti) • AREA
FORMAZIONE (es. Studi, ricerche, formazione in ambito sociale, socio-sanitario ed educativo ecc.)
Ad oggi la cooperative conta all’incirca di 350 soci lavoratori, più personale amministrativo e direttivo.
La Cooperativa ha sviluppato una forte esperienza nelle aree di intervento minori, anziani, salute mentale/
disabilità e formazione.
La Goccia è interessata a partecipare come partner in progetti inerenti le seguenti tematiche:
• Imprenditorialità sociale e cooperazione sociale
• domiciliarità dell’anziano e delle persone disabili
• salute mentale minori
• infanzia
Se interessati, manifestare l’interesse via e-mail, in inglese a:
Lisa Moresco/ Elisa Zini
[email protected]
Tel. 0424471262
Si prega di mettere in copia il nostro Ufficio:
[email protected]
Programma Erasmus + Tematica del progetto:
Opera di sensibilizzazione sulla situazione dei giovani con bisogni speciali
Titolo bando Erasmus+
Link bando
Richiedente
Descrizione del
progetto
Partner ricercati
Scadenza del bando
Contatti
Erasmus+; Azione chiave 2 Partenariati strategici
Vedi da pag. 109 della Guida Erasmus
TRAMES è un Ente di Cooperazione e Scambi Europei
www.italytrames.eu
Il progetto mira a sensibilizzare l'opinione pubblica sulla situazione dei giovani con l'etichetta di "bisogni
speciali"
Il termine "bisogni speciali" descrive una serie di situazioni che interessano i giovani, che possono comprendere i seguenti :
Essere disabili; Avere una o più menomazioni (es: visiva o acustica); Avere problemi di salute mentale;
Disturbi temporanei causati dallo stress; Avere un reddito modesto o non averne per niente; Avere bisogno di asilo e o essere nuovi immigrati in UE; Avere avuto poca istruzione o nessuna istruzione formale;
Il progetto si focalizzerà su:
Gli studenti e giovani con bisogni speciali, che sono spesso un gruppo emarginato e svantaggiato.
Enti pubblici, organizzazioni no profit, altre organizzazioni con esperienza di cooperazione europea.
31/03/2015
Se interessati, manifestare l’interesse via e-mail, in inglese a: Prof. Virginia Ravaioli [email protected]
+39.380.7013965 skype “studiocoge”
Si prega di aggiungere per conoscenza il nostro Ufficio:
[email protected]
Europa & Mediterraneo n. 08 del 25/02/15
Pagina 26
RICERCA PARTNER
AMBIENT ASSISTED LIVING JOINT PROGRAMME
ICT (Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione) per invecchiare bene ICT solutions for elderly with home
care services – Soluzioni ICT per anziani, con servizio di assistenza a domicilio
Link del Programma
http://www.aal-europe.eu/
La prossima call del progetto, all’interno del Programma AAL, avrà come focus la seguente priorità:
“Vivere a casa in modo attivo ed autonomo”.
Priorità chiave: Il contributo delle tecnologie ICT per soluzioni integrate, a sostegno del vivere attivo ed
autonomo degli adulti in età avanzata, all’interno delle proprie case.
Richiedente
Helsingborg è una municipalità della Svezia con 130.000 abitanti.
In Svezia, le Municipalità sono responsabili di:
Assistenza all’infanzia e in età pre-scolare
Scuola Primaria e Secondaria
Servizi sociali
Assistenza agli anziani
Sostegno ai diversamenti abili
Salute ed ambiente
Servizi di emergenza
Pianificazione urbana
Igiene (rifiuti, liquami)
Il Dipartimento di Helsingborg (Vård-och omsorgsförvaltningen), che si occupa di disabili ed anziani, è
responsabile dell’assistenza e del supporto in favore degli anziani e dei cittadini con handicap.
Website: www.helsingborg.se/Medborgare/toppmeny/english/care-and-social-services/
Descrizione del
progetto
Partner ricercati
Il progetto si prefigge di trovare soluzioni ICT, applicabili ai servizi di assistenza domiciliare, per migliorare la sicurezza degli anziani, il livello di indipendenza e la loro qualità della vita, attraverso l’uso della
tecnologia nella proprie case. Queste soluzioni ICT renderanno possibili scelte e controlli, oltre il sostegno di cui gli anziani hanno bisogno nella loro vita quotidiana.
Helsingborg si augura di partecipare al progetto come utilizzatore finale.
Ulteriori informazioni sul progetto sono consultabili nell’allegato file “Partner search from Helsingborg
AAL” (in lingua inglese)
The City of Helsingborg vorrebbe partecipare al Progetto come partner.
Helsingborg cerca organizzazioni che si presentino come capofila del progetto
e che siano alla ricerca di ulteriori partner.
Partner del progetto: paesi dell’Unione Europea, paesi EFTA (Associazione europea di libero scambio), paesi EEA (paesi
dell’Area economica europea) Enti pubblici e privati dei Paesi eleggibili, Organizzazioni non governative.
Scadenza del bando
Periodo del progetto
Contatti
Fine maggio 2015
2015-2018
Se interessati, manifestare l’interesse via e-mail, in inglese a: Marie Christiansen [email protected] +46 (0)42-104899 Si prega di mettere in copia il nostro Ufficio:
[email protected]
Technology based business for Lean: Innovative value chains
in mature sectors -Attività tecnologiche “Lean”: catene di valore
innovative in settori maturi
Titolo bandi “Cluster facilitated projects for new industrial chains”
Codice: H2020-INNOSUP-2015-1 Scadenza bando: 30-04-2015 Link bando http://ec.europa.eu/research/participants/portal/
desktop/en/opportunities/h2020/top ics/2350-innosup-1-2015.html
Richiedente Il Centro Tecnologico per il Marmo e la Pietra Naturale della Regione Murcia, Spagna.
Obiettivi del progetto La creazione di nuove catene di valore basate sulle nuove tecnologie per l'ottimizzazione dei processi
logistici (metodologie di Lean) in settori maturi. Informazioni dettagliate sul progetto nel file allegato "LEAN VALUE CHAINS ABSTRACT”.
Partner ricercati Aziende, Cluster, Associazioni e Federazioni di imprese all'interno di uno dei seguenti settori: IT, logistica, automazione di fabbrica, ottimizzazione dei processi. Scadenza per la Manifestazione d’interesse 10/03/2015
Contatti Se interessati, manifestare l’interesse via e-mail, in inglese a: Miguel Miñano Núñez: [email protected] Si prega
di inserire alla mail per conoscenza il nostro Ufficio: [email protected]
Europa & Mediterraneo n. 08 del 25/02/15
Pagina 27
REGOLAMENTI
DELLA COMMISSIONE EUROPEA
Regolamento di esecuzione (UE) 2015/220 della Commissione, del 3 febbraio 2015, recante
modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 1217/2009 del Consiglio relativo all'istituzione
di una rete d'informazione contabile agricola sui redditi e sull'economia delle aziende agricole
nell'Unione europea
GUUE L 46 del 19/02/15
Regolamento di esecuzione (UE) 2015/271 della Commissione, del 17 febbraio 2015, recante
iscrizione di una denominazione nel registro delle denominazioni di origine protette e delle indicazioni geografiche protette [Pecorino delle Balze Volterrane (DOP)]
GUUE L 47 del 20/02/15
Indirizzo (UE) 2015/280 della Banca centrale europea, del 13 novembre 2014, sull'istituzione del
Sistema di produzione e appalto di banconote in euro dell'Eurosistema (BCE/2014/44)
GUUE L 47 del 20/02/15
Decisione (UE) 2015/299 della Banca centrale europea, del 10 febbraio 2015, che modifica la
Decisione BCE/2014/34 relativa a misure sulle operazioni mirate di rifinanziamento a più lungo
termine (BCE/2015/5)
GUUE L 53 del 25/02/15
Regolamento di esecuzione (UE) 2015/293 della Commissione, del 24 febbraio 2015, recante
iscrizione di una denominazione nel registro delle denominazioni di origine protette e delle indicazioni geografiche protette [Liliputas (IGP)]
GUUE L 53 del 25/02/15
Settimanale dell’Antenna Europe Direct - Euromed Carrefour Sicilia Occidentale
Direttore responsabile: Angelo Meli.
Redazione: Maria Rita Sgammeglia – Maria Oliveri - Desiree Ragazzi — Marco Tornambè –
Simona Chines – Maria Tuzzo — Dario Cirrincione - Angela Visconti - Salvo Gemmellaro
Iscrizione Tribunale di Palermo n. 26 del 20/21.10.1998 Stampato in proprio
Sede legale: via Principe di Villafranca, 50 - 90141 – Palermo
Studenti e gruppi superiori a n. 4 persone, devono prenotare e concordare giorno
e orario della visita telefonando al Tel. 091/335081
Indirizzo e-mail: [email protected] Sito Internet: www.carrefoursicilia.it
n. verde 00800 67891011 servizio La tua Europa http://europa.eu/youreurope
Gli uffici sono aperti dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e dalle ore 15:00 alle 17:00
I numeri precedenti della nostra newsletter sono scaricabili dal nostro archivio online, alla pagina:
http://www.carrefoursicilia.it/ArchBoll/Arch.Bollettini.htm
Si ringraziano per la disponibilità i Carrefour Italiani.
La riproduzione delle notizie è possibile solo se viene citata la fonte
Gli avvisi sono pubblicati a solo scopo informativo; si ricorda che fanno fede unicamente i testi
della legislazione dell'Unione europea pubblicati nelle edizioni cartacee della Gazzetta Ufficiale
della Comunità Europea.
I contenuti di questa newsletter rappresentano il punto di vista degli autori
e non necessariamente la posizione della Commissione europea.
Potete trovare il bollettino anche nel sito:www.carrefoursicilia.it e nella pagina F
acebook del CarrefourSicilia .
Questo l’indirizzo: http://www.facebook.com/groups/103301113040335/#!/profile.php?id=100000918225841
Europa & Mediterraneo n. 08 del 25/02/15
Pagina 28