close

Enter

Log in using OpenID

Go Digital

embedDownload
SIRONATimes
No.11 - 2014 Edizione Italiana
IV SIRONA
USERS MEETING
13 e 14 Novembre 2014
INTEGO.
Performance su cui
contare
PAG 3
EDITORIALE
Ing. Davide Fazioni
Amministratore
Delegato
della Sirona Italia.
Go Digital!
Usare l’imperativo pare d’obbligo. In un
mondo in cui Digitale è “buono”, Digitale
è “bello” e Digitale è “utile”, la logica
conclusione parrebbe: Digitale è obbligatorio! Analogico, l’opposto di digitale, è
formalmente un termine desueto, al punto
che non sono certo che le nuove generazioni cosiddette dei “nativi digitali” ne
conoscano il significato, e certamente non
per esperienza vissuta.
In realtà, l’innovazione - e il digitale è spesso innovazione - si afferma e si diffonde,
quindi il digitale è “buono” solo a determinate e conosciute condizioni.
La compatibilità con la prassi esistente,
unita a un relativo vantaggio tangibile
rispetto alla stessa, sono i prerequisiti!
Ecco perché, per esempio, l’impronta
digitale è destinata a sostituire in breve
tempo quella tradizionale: si tratta di fatto
di fare la stessa cosa in modo più semplice,
immediato e privo di errori.
Proseguendo con gli esempi, la digitalizzazione della diagnosi radiologica (uso dei
sensori endorali digitali, integrazione sw di
radiografie 2D panoramiche e 3D volumetriche) conferma le premesse, diffondendosi
a tassi sorprendenti e con molta probabilità
trasformerà il 100% degli studi in digitali.
A questo punto, il processo di scelta
dell’introduzione di sistemi digitali, siano
essi Cad Cam o radiologici, non si focalizza
sull’opportunità o meno della decisione,
bensì sui tempi. Quindi: quando acquistare? In questo contesto, la decisione è
influenzata principalmente dal fatto che il
digitale evolve e migliora di anno in anno.
I PC ne sono il perfetto esempio. Il migliore
è sempre quello in uscita… Quindi?
Il mio personale suggerimento è di affidarsi
a un brand - Sirona in questo caso, ma a voi
libera scelta - ed entrare immeditatamente
nel processo digitale per non perdere
occasioni e iniziare la curva di apprendimento! L’esperienza digitale garantisce,
grazie all’autoapprendimento, vantaggi
esponenziali man mano che si acquisiscono competenze.
E poi, permettetemi un parallelo semi serio con un gioco che si faceva da bambini:
il salto della corda. Entrare nel digitale è
come scegliere il momento giusto per “entrare”
e iniziare a saltare la corda fatta roteare
dai nostri due amici: si aspetta per paura
di sbagliare, ma più si resta fuori e meno ci
si diverte! E, a detta di molti nostri clienti,
la parola divertimento nell’uso di apparecchiature digitali SIRONA non è assolutamente un termine fuori luogo.
Cordialmente
Sirona Digital Academy:
Formazione e pratica
integrata
PAG 4-5
PAG 8
INTEGO
IL VOSTRO PARTNER AFFIDABILE
I
NTEGO rappresenta semplicemente il
migliore riunito nella propria classe. Si
basa sulla forza innovativa e sul premiato design dei nostri riuniti di ultima
generazione. Quale partner affidabile per
uno Studio efficiente, INTEGO possiede
tutte le caratteristiche in grado di favorire la vostra attività: design ergonomico
per processi di lavoro efficienti, elevati
standard di qualità nella progettazione e nella realizzazione unitamente ad
un eccellente rapporto qualità prezzo.
INTEGO coniuga sapientemente estetica
e funzionalità, in modo da poter lavorare
comodamente ed in condizioni ottimali.
Oltre al design armonioso, a componenti
coordinati ed alla varietà di combinazioni
di colore, i riuniti INTEGO soddisfano tutti
i rigorosi criteri del concetto di ergonomia
Sirona.
Con INTEGO disporrete sempre delle soluzioni migliori. Potrete scegliere tra due
versioni, configurabili con la massima
flessibilità. INTEGO o INTEGO pro, in
esecuzione Sprido o con cordoni pendenti.
In ogni caso, sono assicurate le migliori
prestazioni ad un prezzo vantaggioso.
INTEGO
INTEGO pro
¢¢Gruppo idrico compatto, per un utilizzo ottimale dello spazio.
¢¢Pannello di comando EasyPad per un uso facile e intuitivo.
¢¢Elemento assistente compatto, per la massima libertà di
movimento.
¢¢Qualità dell'acqua controllata, grazie all'alimentazione
separata con kit bottiglia.
¢¢Disponibile in esecuzione CS Sprido o TS a cordoni pendenti.
¢¢Impianto automatico di disinfezione per una igiene ottimale.
¢¢Pannello di comando touch screen EasyTouch e sistema con
pedale integrato, per un utilizzo pratico e intuitivo.
¢¢Elemento assistente confortevole, ideale per un trattamento sia
a due che a quattro mani.
¢¢Ampia possibilità di personalizzazione
¢¢Disponibile in esecuzione CS Sprido o TS a cordoni pendenti.
,
NOVITÀ
IMA
R
P
E
T
AN
A LE
MONDI
GO DIGITAL
Innovazione, formazione e condivisione
Go Digital e... Open!
Semafori rossi... tensione... pronti?
Semafori verdi e... Go! Partenza!
verso dove?
con chi?
con cosa?
perché proprio adesso?
G
PARTI IN
POLE POSITION!
G0
L
DIGITA
o Digital è un progetto di comunicazione basato sulla metafora
dell’evoluzione tecnologica nel
mondo automobilistico, che ha l’ambizione di accelerare la transizione del
mondo odontoiatrico in una nuova era.
Forse è proprio l’automobile l’esempio
più vicino alla nostra quotidianità che
ci può dare la dimensione di quanto
la tecnologia abbia cambiato positivamente le abitudini: i motori sono diventati più affidabili, i nostri viaggi sono
diventati più sicuri, più veloci; senza
rendercene conto in pochi anni i software hanno preso dominio sulle funzioni
dell’automobile, rendendo possibile a
tutti manovre che in passato sarebbero
state possibili solo a guidatori esperti.
Nell’odontoiatria sta accadendo lo stesso: dalla scelta clinica alla costruzione
di manufatti; dalla fase di spiegazione al
paziente alla gestione del post operatorio,
ogni azione può essere gestita e facilitata
con l’ausilio di sistemi software evoluti.
Tutto risolto, quindi? Non proprio: l’applicazione delle nuove tecnologie chiede
una consapevolezza diversa, una conoscenza approfondita. Ecco il motivo della scelta di Sirona della Campagna “Go
Digital”: un percorso di conoscenza con
4 step: scoperta iniziale, conoscenza
approfondita, sperimentazione pratica e assistenza nel percorso di applicazione.
continua a pag. 2
PREMI SULL'ACCELERATORE
E PASSA AL DIGITALE!
2
SIRONA Times No.11 - 2014
GO DIGITAL
VELOCE
Innovazione, formazione e condivisione
continua da pag. 1
E qui arriviamo al secondo progetto: OPEN, un concetto che richiama
l’apertura verso la conoscenza, la sperimentazione pratica mediante i corsi Live
su paziente, nel caso dell’Odontoiatria diretta con CEREC, o direttamente in laboratorio lavorando su casi reali per quanto
attiene all’Odontotecnica Digitale.
OPEN è anche una possibilità, un vantaggio operativo offerto dai sistemi Sirona:
aperti ad ogni esigenza di lavoro, come ad
esempio l’ultima novità nel mondo laboratorio: inLab MC XL OPEN, un fresatore
universale che si collega ad ogni software
STL compatibile, per offrire ad ogni operatore l’opportunità dei fresaggi “in house”,
a tutto vantaggio della precisione e della
riduzione dei tempi operativi.
Scegliete in tutta libertà quando e
come entrare nel mondo Digital: noi
di Sirona siamo pronti ad accogliervi
nella Nuova Era odontoiatrica, a partire
dal percorso pensato per Amici di Brugg
2014, una simulazione di quanto già oggi
è possibile di tutte le discipline coinvolte
nel mondo Digital: Radiologia, Impronta
ottica, realizzazione di manufatti protesici, Laser terapia e attività riguardanti il
comfort dell’equipe odontoiatrica.
Il “Go Digital Team” si prenderà cura
di voi per introdurvi nel mondo “Digital
OPEN”!
G0
L
DIGITA
Radiologia Sirona: qualità totale
PER UNA DIAGNOSI SENZA COMPROMESSI
O
RTHOPHOS XG 3D, con il suo
volume standard di 8x8 cm, è
l’apparecchio ideale per tutti gli
studi odontoiatrici. La dimensione del
volume 3D è sufficientemente ampia per
rendere superfluo lo stitching di più radiografie 3D, riducendo cosi l’esposizione
del paziente alle radiazioni. Dotato di collimatore motorizzato, è inoltre possibile
l’acquisizione di volumi 3D ridotti (5x5,5
cm) ideali per applicazioni specifiche
come quelle endodontiche. L’alta risoluzione (fino a 100 micron) garantisce immagini diagnostiche di elevata qualità e dettagli d’eccellenza, Infatti, la modalità HD
3D
4 BUONI MOTIVI
PER PASSARE
AL 3D...
Chi riesce ad offrire più servizi contemporaneamente, convince i propri pazienti: con le radiografie 3D avete i presupposti migliori per creare una nuova dimensione di successo
nel vostro studio.
(High-Definition) e l’algoritmo MARS
(Metal Artifact Reduction Software) generano immagini 3D ottimizzate che, con il
volume piccolo specifico per endodonzia,
possono essere ricostruite ad alta risoluzione (100 µm), mentre il filtro ASTRA
(Anatomically Structured Reconstruction Algorithm) garantisce le migliori
prestazioni diagnostiche per panoramiche
e teleradiografie.
ECCELLENTE
QUALITÀ
D‘IMMAGINE
La garanzia dell’alta
definizione
PIU‘
CONVINCENTE
una migliore comunicazione
crea più fiducia da parte
dei vostri pazienti
CARATTERISTICHE E VANTAGGI
¢¢Ampia gamma di programmi 2D, 3D e
Ceph e cambio automatizzato del
sensore
¢¢Posizionamento semplice e preciso del
paziente grazie al morso occlusale
¢¢Utilizzo intuitivo, grazie al Touch
Screen di comando e-Pad
¢¢Eccellente qualità d’immagine, grazie
alla garanzia dell’alta definizione
¢¢Dose ridotta per la tutela del paziente
¢¢Ottimizzazione della fase diagnostica
e della comunicazione del trattamento
al paziente
PIU‘
SICURO
L‘UNICO CON
INTEGRAZIONE
CAD CAM
Bassissima dose, per un
risultato d’eccellenza
Con realizzazione di dime
chirurgiche personalizzate
in-house
Che si tratti di implantologia, endodonzia o ortodonzia, ORTHOPHOS XG 3D garantisce la miglior diagnosi.
inLab MCXL OPEN
Per voi il sistema di fresaggio ultra rapido totalmente aperto!
G
razie a inLab MCXL Open,
potrete progettare con il vostro
software CAD senza cambiare le
abitudini e passare al fresaggio dei file
STL in tutta semplicità e libertà. Rapido
ed economico, permette di utilizzare
un’ampia gamma di materiali fresabili
in ambiente umido, per la realizzazione
dei vostri manufatti protesici. Sarà una
buona giornata. Con Sirona.
À
T
I
V
O
N
VA
I
S
U
L
E SC
APERTO A TUTTI I FILE STL
PRODUZIONE IN MENO DI 10 MINUTI*
MOLAGGIO E FRESAGGIO
* tempo medio riferito ad un elemento singolo.
Nel segno dell’innovazione
IV SIRONA USERS MEETING
Gran Guardia Verona 13, 14 novembre 2014
LE REGOLE DELLA MODERNA ODONTOIATRIA INTERPRETATE IN CHIAVE DIGITAL
Articolato in due giornate, il programma di quest’anno intende rappresentare un punto di svolta nel mondo odontoiatrico: per la prima volta, infatti, i Professionisti
che hanno contribuito a redigere le regole delle moderne riabilitazioni odontostomatologiche saranno affiancati dall’èquipe dei Trainer di Sirona Digital Academy
con l’obiettivo di rileggere i casi clinici semplici e complessi attraverso gli strumenti della Digital Dentistry. In quest’ottica, il IV Users Meeting vedrà avvicendarsi
sul palco una “staffetta” di Professionisti che, con ruoli diversi, si passeranno tra loro il testimone per assicurare continuità fra le due modalità di interpretazione
della pratica quotidiana. Insieme, avranno l’ambizione di raggiungere quel traguardo rappresentato dal mantenimento degli standard qualitativi più elevati e dalla
semplificazione delle procedure. Il tutto, ovviamente, a vantaggio della predicibilità dei risultati finali in termini di estetica, funzione e soddisfazione del paziente.
Contemporaneamente i lavori congressuali prevedono due corsi pratici paralleli in tema digital per odontotecnici e igienisti.
ANTEPRIMA PROGRAMMA CONGRESSUALE
Giovedì 13 novembre 14.00-18.30
SESSIONE DI DIAGNOSTICA ODONTOSTOMATOLOGICA E DECISIONE CLINICA
Presidente di sessione: Dr. Tiziano Testori
Interviene Dr.ssa
Francesca Manfrini - Presidente dell’Accademia Italiana di Conservativa
Approccio conservativo alla formulazione del piano di trattamento nei casi complessi: metodi conservativi
Venerdì 14 novembre 09.00-13.00
TO CHE
N
E
V
E
UN
E
A R A LR
P
Á
R
A
F
TI
S C RI V I
I
!
È
S
I
D
!
SUBITO
SESSIONE SUI PROTOCOLLI CLINICI E METODOLOGIE IN PROTESI E IMPLANTOPROTESI
Presidente di sessione: Prof. Roberto Scotti
Intervengono Dr. Leonello
Biscaro - Presidente dell’Accademia Italiana di Odontoiatria Protesica
Dr. Stefano Gracis - Past President dell’Accademia Italiana di Odontoiatria Protesica
La formulazione del piano di cura nelle riabilitazioni semplici e complesse: scelta delle preparazioni
dentali, materiali, retrazione dei tessuti molli e cementazione adesiva
Venerdì 14 novembre 14.00-18.30
SESSIONE DI RIABILITAZIONE CONSERVATIVA MININVASIVA ODONTOSTOMATOLOGICA
Presidente di sessione: Dr. Roberto Spreafico
Interviene Dr. Sandro
Pradella - Membro dell’Accademia Italiana di Conservativa
La restaurativa mininvasiva: linee guida sulle preparazioni conservative, metodi di build-up e
cementazione adesiva
IN OGNI SESSIONE DI LAVORO I TRAINER DELLA SIRONA
DIGITAL ACADEMY INTERVERRANNO CON SESSIONI PRATICHE
DI PRESENTAZIONE DI CASI CLINICI E DI PROGETTAZIONI
SOFTWARE AVANZATE LIVE
CORSI PRATICI MONOTEMATICI
Giovedì 13 novembre 14.30-17.30
SESSIONE PER ODONTOTECNICI TAVOLA ROTONDA
Il supporto della scienza dei materiali alle metodologie digitali in Odontotecnica
Venerdì 14 novembre 09.30-12.00
CORSO PRATICO PER IGIENISTI DENTALI
Corso sulle metodiche di digitalizzazione del cavo orale con il sistema Cerec 3D e applicazioni
di diagnostica per immagini 3D a basso dosaggio: nuovi strumenti a disposizione dell’igienista dentale
Solo Dinner Party 13/11/2014
€ 70,00 iva inc.
Per Informazioni: www.sirona.it - Mail. [email protected] - Tel. 045/82.81.811
ED
AT
E
TH
Iscrizioni effettuate dopo il 31 luglio 2014
Odontoiatra € 350,00 iva inc.
Odontotecnico € 200,00 iva inc.
Igienista € 150,00 iva inc.
SA
VE
ADVANCE BOOKING
Iscrizioni effettuate entro il 31 luglio 2014
Odontoiatra € 250,00 iva inc.
Odontotecnico € 150,00 iva inc.
Igienista € 100,00 iva inc.
!
Quote individuali di Partecipazione
INTEGO. PERFORMANCE
SU CUI CONTARE.
Compatto, intuitivo, sicuro: INTEGO sfrutta lo
spazio in modo ottimale, è semplice nell’utilizzo
grazie all'interfaccia EasyPad o EasyTouch e può
essere personalizzato in funzione delle esigenze
operative individuali. Con tutta la qualità del "Made in
Germany". Sarà una buona giornata. Con Sirona.
MASSIMA
ERGONOMIA
MADE IN
GERMANY
PREZZO
VANTAGGIOSO
Vieni a scoprirlo nelle nostra sede di Verona e nelle filiali di Milano, Roma e Catania.
Tel. 045/82.81.811 - [email protected] - www.sirona.it
6
SIRONA Times No.11 - 2014
STRUMENTAZIONE SIRONA
LA LEGGEREZZA PREMIA!
in collaborazione con
th
Per ulteriori info
Tel. 0376 267811
mail: [email protected]
CONTRANGOLI
CONTRANGOLIPRENDI
PRENDI22
PAGHI
PAGHI11
TURBINE PRENDI 4
PAGHI 2
2 Turbine T2 +
2 Turbine T3
1 Rosso +
1 Blu
CONTRANGOLI PRENDI 3
PAGHI 2
2 Blu
1 Rosso +
2 Blu
3 Blu
2 Rossi +
1 Blu
Offerta A
Offerta B
Offerta C
Offerta D
Offerta E
Offerta F
€ 1.198,00
€ 799,00
€ 649,00
€ 1.098,00
€ 938,00
€ 1.258,00
2 T3 Boost
in omaggio
T2 Line A40L
1:1 in omaggio
T2 Line A40L
1:1 in omaggio
T2 Line A40L
1:1 in omaggio
+ iva
4 TURBINE!
T2 Boost
+ iva
+ iva
2 CONTRANGOLI!
2 CONTRANGOLI!
T1 Line C200L 1:5 Rosso
T1 Line C40L 1:1 Blu
+ iva
3 CONTRANGOLI!
T2 Line A200L 1:5 Rosso
La massima potenza: 23 watt
T3 Boost: come T2 Boost ma
senza fibre ottiche
T2 Control
Il massimo torque: 260‘000 rpm
e 22 watt
+ iva
+ iva
T2 Line A40L
1:1 in omaggio
3 CONTRANGOLI!
T2 Line A40L 1:1 Blu
T2 Line A40L
1:1 in omaggio
3 CONTRANGOLI!
T2 Line A200L 1:5 Rosso
T2 Line A40L 1:1 Blu
Procedura ricezione omaggi: l’attivazione delle promozioni illustrate avviene mediante contatto telefonico
allo 045 8281888 h. 9-13 14-18 lun/ven. Un operatore Sirona Vi guiderà nella registrazione, richiedendo
l’anagrafica completa, i codici ed i numeri di serie relativi alla strumentazione in offerta come riportato sui
documenti di vendita del Rivenditore. Successivamente all’invio presso i nostri uffici di copia dei documenti
di vendita via mail o Fax, i prodotti Omaggio Vi saranno recapitati direttamente presso lo Studio.
SpectroShade Connect - nessun dubbio sulla valutazione del colore
IL NATURALE COMPLEMENTO ALL’IMPRONTA OTTICA
À
NOVIT
!
Facile da usare: il colore con un semplice click
Rapido: l'acquisizione richiede meno di un secondo
Preciso: l'unico spettrofotometro dentale a LED
Affidabile: non è influenzato da altre luci o condizioni ambientali
Portatile: solo 900 grammi di peso, alimentato a batteria
Completo: la risposta alle esigenze di misurazione, controllo e comunicazione del colore in odontoiatria
LE PORTE D'INGRESSO AL MONDO CAD CAM SIRONA
CEREC
IMPRONTA OTTICA
APOLLO DI
BLUECAM
OMNICAM
CLASSIC
ADVANCED
PREMIUM
No.11 - 2014 SIRONA Times
7
Confronto tra materiali a valenza estetica nella riabilitazione
di elemento singolo mediante impronta digitale
Odt. Massimo Merli e Dr. Amorfini Leonardo
ABSTRACT
MATERIALI E METODI
G
Una paziente di 42 anni si è presentata
alla nostra osservazione con la necessita di
riabilitare un secondo premolare superiore
di sinistra. La terapia ha comportato la devitalizzazione e la ricostruzione mediante
perno endocanalare dello stesso elemento a causa del grave deficit di sostanza
dentale residua. Dopo la preparazione del
premolare, l’installazione di un provvisorio
in resina e la completa maturazione dei
tessuti molli si è potuto procedere alla finalizzazione della riabilitazione protesica.
Il rilevamento dell’impronta è avvenuto
tramite il consueto inserimento di due fili
retrattori nel solco gengivale (Ultrapack
000, 01).(fig 01)
li autori hanno scelto di validare,
con delle valutazioni cliniche il
flusso di lavoro ed i risultati ottenibili dal punto di vista estetico e funzionale,
un restauro singolo realizzato totalmente
in digitale, partendo dall’impronta intraorale, fino alla sua progettazione e realizzazione con tecnologia cad cam in house.
INTRODUZIONE
La tecnica di impronta digitale sta guadagnando sempre più importanza nella realizzazione di restauri protesici. In
particolare, una pressione alla continua
evoluzione in termini digitali, sta coinvolgendo tecnici di laboratorio ed odontoiatri
che cercano di utilizzare tecniche sempre
più all’avanguardia, senza rinunciare alla
qualità del prodotto finito. Gli odontotecnici la utilizzano da tanti anni con i sistemi CAD-CAM mentre gli odontoiatri si
stanno affacciando a queste tecniche in
maniera più diffusa solo da qualche anno.
Una produzione di articoli scientifici negli ultimi 3-5 anni ha mostrato che le
impronte digitali garantiscono una precisione del tutto sovrapponibile alle tecniche di impronta convenzionale e possono costituire una tecnica di impronta
alternativa nella protesi fissa. (rif Bib 3).
Successivamente è stata rilevata l’impronta mediante l’utilizzo dell’apparecchio
Apollo DI.
Per la lettura corretta dello scanner intraorale è stato necessario utilizzare un
apposito spray (fig 02) di contrasto sulle
arcate dentali. Il secondo filo retrattore è
stato rimosso poco prima del passaggio
dello scanner intraorale. La lettura delle
due arcate è stata ottenuta in pochi minuti
ed è stato possibile immediatamente visualizzarla sullo schermo incluso ad Apollo
DI (fig 03).
L’impronta digitale, correttamente eseguita, (rif Bib 2) mette in evidenza molto bene
il margine di fine preparazione e lo spazio
libero del solco gengivale, permettendo di
gestire l’emergenza e l’asse di inserzione,
garantendo un ottimo risultato di molaggio.(fig 06)
fig 10 c, d, - material a confronto utilizzati
C = Sirona CEREC blocs / D = VITA
fig 06 - Software InLab, asse di inserzione
I parametri per la realizzazione della corona sono stati impostati a 60 micron di
spaziatura, contatti prossimali a 0 micron,
contatti occlusali a -25 micron ed offset occlusale di -100 micron.
fig 01 - Posizionamento dei fili retrattori
L’impronta digitale consente quindi l’utilizzo diretto del presidio Computer Aided
Manufacturing senza la necessità di passaggi intermedi (rilevamento impronta,
scansione impronta ecc.). Utilizzare questa
tecnica ha aperto ai laboratori la possibilità
di avvalersi di materiali differenti e nuovi
che si possano adattare ad ogni caso clinico ed esigenza, sia essa estetica, funzionale, pratica e non da ultimo economica.
fig 02 - Applicazione dello spray di contrasto
Questo case report in particolare va a testare clinicamente e radiograficamente
la precisione e il risultato estetico di una
corona singola realizzata per riabilitare un
premolare superiore mediante l’utilizzo di
4 diversi materiali ad alta valenza estetica.
Il rilevamento dell’impronta e’ stato eseguito mediante l’utilizzo di uno scanner ottico intraorale: Apollo DI Sirona.
Poter lavorare con tecnologie di questo
tipo permette, all’odontotecnico ormai digitale, di essere molto più snello e produttivo nelle lavorazioni comuni, garantendo
un risultato ottimo dal punto di vista estetico, funzionale e di precisione. Non viene
sottovalutato nemmeno l’aspetto del valore aggiunto che si può offrire al clinico ed
al paziente con queste tecnologie.
fig 08 - Software InLab, modellazione funzionalizzata
di fedeltà alla linea marginale, ma anche al
dinamismo dei movimenti intraorali.
La gestione dei volumi, (fig 09) verificabili
con i tools grafici, permette di realizzare
in tranquillità 4 volte lo stesso restauro,
ma con 4 materiali differenti , garantendo
in ogni caso i requisiti di resistenza della
corona.
fig 05 - Software Apollo, posizionamento modello
fig 14 - a , b - Restauri cad cam prodotti con materiali
differenti, vista vestibolare su modello
Come appare dall’immagine (fig 10a, b,
c, d) la sequenza da sinistra a destra dei
materiali utilizzati è decrescente per il valore numerico della resistenza alla flessione espressa in Mpa. La più alta 900 Mpa
dell’ossido di zirconio tralucente di Sirona
fino alla più bassa della ceramica ibrida
Enamic di Vita 160 Mpa. (Rif Bib 5) Tutti i
restauri per elemento singolo, indipendentemente dalle resistenze, hanno gli spessori adeguati per poter essere cementati in
sicurezza (Rif Bib 4).
RISULTATI
Le corone sono state consegnate dopo
1 settimana di lavoro. (fig 11). Per ciascuna corona sono state rilevate RVG
endorali (fig 19), check di precisione
con fit checker black e rilevamenti clinici durante l’esame intraorale consueto.
come parametro di riferimento il White
Esthetic Score (WES index), sono stati il
colore, la superficie/texture e la traslucenza/caratterizzazione. Tra i quattro
materiali presi in considerazione il risultato esteticamente migliore e’ stato
conseguito dalla vetroceramica, immediatamente seguito dal materiale composito che ha presentato un’ottimale
traslucenza, ma una colore, inteso come
croma, non ottimale. La corona in zirconio ha conseguito il risultato peggiore a
causa della traslucenza estremamente
bassa ed il conseguente colore, in questo caso troppo chiaro e gessoso, che ne
ha compromesso il risultato estetico. Il
disilicato, che generalmente ottiene ottimi effetti biomimetici, in questo caso
non ha conseguito un effetto particolarmente performante soprattutto a causa
del colore.
Radiograficamente i risultati analizzati
hanno ottenuto un buon adattamento
clinico con una apparente perfetta chiusura marginale, segno della precisione
circonferenziale delle corone realizzate.
La tipologia di materiale utilizzato condiziona anche la cementazione che sarà
ovviamente dedicata. Le caratterizzazioni superficiali sono state eseguite con
shade e stain indicati dal produttore del
materiale, seguendo quindi i cicli di cottura in forno o polimerizzazione adeguati per garantire la corretta rispondenza
cromatica e di lucentezza. Ad un esame
visivo il terzo restauro in vetroceramica
viene completamente oltrepassato dalla luce polimerizzante; questo è spunto
di riflessione in merito alla sua valenza
estetica e sulla cementazione adesiva
che la vetroceramica predilige.
DISCUSSIONE
La tecnica di preparazione utilizzata e
l’accurata gestione del provvisorio ha
sicuramente aiutato a conseguire un
buon adattamento del restauro protesico definitivo e facilitato le manovre di
presa di impronta.
fig 09 - Software InLab, controllo dei volumi
Tutte le fresature sono state realizzate e
finalizzate con materiali monolitici: ossido
di zirconio TZi Sirona, Disilicato di Litio LT
Ivoclar, Vetroceramica policromatica Sirona, Ceramica ibrida Enamic di Vita.
fig 04 - Software inLab, inserimento margine
Nelle fasi di gestione del sw di Apollo DI
è stato inserito il margine di preparazione
direttamente dal clinico.(fig 05)
Il modello prototipato con tecnica SLA serve unicamente come verifica e modello di
supporto per la consegna del restauro.( fig
14a, b)
fig 07 - Software InLab, modellazione biogenetica
La proposta del sw biogenerico di inlab
(fig 07) risulta essere già soddisfacente,
viene comunque ottimizzata sfruttando
anche la funzione dell’articolatore virtuale,
(fig 08) al fine di garantire la qualità del
restauro, non solo in termini estetici e
fig 03 - Software Apollo, impronta superiore
Una volta presa la chiave di masticazione il programma ha analizzato e unito
le arcate antagoniste. Infine le impronte
digitali sono state spedite direttamente
al laboratorio odontotecnico mediante
l’interfaccia software di Apollo DI. Da qui
la ricezione dell’impronta digitale di Apollo DI è annunciata da una e-mail o da un
messaggio nell’applicazione dedicata di
Sirona Connect, che avvisa di collegarsi
al portale e gestire l’ordine. Accedendo al
portale dal software inlab 4.2 o superiori, il
tecnico può verificare immediatamente la
tipologia di richiesta del professionista che
ha inviato il lavoro in digitale, verificarne
l’impronta ed accettarla. Dopo aver eseguito il rapido download, il modello virtuale
viene visualizzato direttamente all’interno
del proprio software nelle fase di amministrazione. I primi passi di progettazione
servono per posizionare correttamente
nello spazio i modelli virtuali e, in relazione a questa posizione, saranno calibrati i
parametri e lo sviluppo dei movimenti funzionali con l’articolatore virtuale che il sw
inlab 4.2 dispone. (fig 04)
estetico, tramite l’utilizzo dell’impronta
digitale.
fig 11 - Restauri cad cam prodotti
con materiali differenti
Le corone sono state transilluminate (fig
12) per controllare differenze di trasparenza tra un materiale e l’altro.
fig 12 - Restauri CAD CAM transluminati
fig 10 a, b, - material a confronto utilizzati
A = Sirona inCoris TZI / B = e.max CAD ivoclar
Nella scelta del materiale viene messa in
evidenza la valenza estetica. Questa è
ottenuta con il medesimo procedimento,
quindi con un flusso di lavoro ottimizzato
e protocollato per l’ottenimento ed il mantenimento del risultato funzionale oltre che
Infine sono state confrontate per il risultato estetico raggiunto. Naturalmente
non si sono osservate variazioni di forma tra un manufatto protesico e l’altro,
in quanto tutti i materiali sono stati fresati da un unica progettazione di forma
in modo da non condizionare il risultato.
Gli unici valori considerabili, utilizzando
fig 15 e 16 - Vista labiale ed occlusale del moncone
fig 18 - Restauro in ceramica posizionato prima della cementazione
fig 19 - foto radiografia
Bibliografia disponibile su richiesta
PASSA ALLO STAND SIRONA!
Area cultura presso AMICI DI BRUGG
Di fronte alla sala A
Formazione e
innovazione
CORSI CEREC
CORSI LASER
CORSI DI RADIOLOGIA
Keep
in
touch
CORSI inLab
CORSI DIGITAL Connect
CORSI SULLE TECNICHE
DEI MATERIALI
NOVITÁ! CEREC OPEN
LA PORTA D‘INGRESSO AL MONDO CAD CAM
Corso pratico su paziente
presso un centro medico di
referenza Sirona
LIVE
SU
PAZIENTE
!
Chiedi informazioni al
nostro stand.
I corsi della Sirona Digital Academy si svolgono nelle sedi Sirona di VERONA, ROMA e MILANO
VERONA
Sirona Dental Systems s.r.l.
Via E. Fermi 22 - 37136 (VR)
ROMA
Sirona filiale Roma
V.le L. Schiavonetti 270 ingresso C - 00173 (RM)
MILANO
Sirona filiale di Milano
Via Milanese 20 - 20099 Sesto san Giovanni (MI)
tel. 045/82.81.803 - [email protected] - WWW.SIRONATIMES.IT
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
3
File Size
2 919 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content