close

Enter

Log in using OpenID

Giglioni, Gissi, Sciurpa, Terrosi e Duprè da urlo

embedDownload
Mercoledì 2
Luglio 2014
DELL’UMBRIA
48
CORRIERE
u
Sport
Tiro a volo Palpabile la soddisfazione del presidente nazionale Luciano Rossi
TENNIS
Giglioni, Gissi, Sciurpa,
Terrosi e Duprè da urlo
Gli umbri si fanno onore al Tav Valle Aniene di Roma e in Friuli
A ROMA
L'ottimo lavoro svolto dalle società di Tiro a Volo umbre ripaga
con le eccellenti prestazioni dei
nostri tiratori anche in gare di livello nazionale ed internazionale.
Sui campi del Tav Valle Aniene di
Roma si è svolto il 3˚ Campionato Italiano di Trap Americano o
Italian Down the Line. Questa
specialità ha trovato terreno fertile nella nostra regione basti pensare che nelle precedenti edizioni
il Tav Trasimeno di Castiglione
del Lago aveva conquistato ben
tre titoli tricolore con Claudio
Sciurpa (cat. A), Stefano Terrosi
cCat. C) e Osvaldo Castrini (Veterani), mentre il Tav Umbriaverde
aveva conquistato quello del Settore Giovanile con Emanuele Romolini. Nella Categoria “A”
splendida prova di Pierpaolo Giglioni (Tav Trasimeno) e di Simone Gissi del Tav Valle Aniene di
Roma che chiudevano entrambi
con il punteggio record di 294 su
300. Per assegnare il titolo di campione italiano si rendeva quindi
necessario lo shoot off. Prima dell’inizio dell'emozionante duello
Simone Gissi, che poi ha conquistato l’ambito scudetto, aveva tenuto a precisare che il titolo sarebbe comunque rimasto in Umbria
in quanto è originario di Borghetto di Tuoro ed ha mosso i primi
passi da tiratore proprio sul campo del Tav Trasimeno. Argento
quindi per Giglioni e bronzo per
il nazionale di Fossa Universale
Gianluca Muoio. Nella stessa categoria ottima prova anche di
Claudio Sciurpa (281 punti) e Stefano Terrosi (279 punti) che chiudevano con 97 bersagli colpiti su
100. Nella Categoria “B” da segnalare i risultati di Giuliano Capocci (Tav Trasimeno) e di Mauro Allegrini (Team Shooting Jp)
che hanno chiuso rispettivamente con 281 e 279 punti. In Categoria “C” a sfiorare il titolo è stato
Umberto Cresti (Tav Trasimeno). L'atleta lacustre ha chiuso la
gara a 274 punti in uno straordinario crescendo ma si è dovuto
accontentare del bronzo avendo
pagato un avvio di gara leggermente sottotono. Grandiosa pro-
Sul podio Capocci, Giglioni e Sciurpa
va per Emanuele Romolini del
Tav Umbriaverde di Massa Martana che conquista il terzo titolo
di Campione italiano consecuti-
vo nel Settore Giovanile con il
punteggio di 277 su 300 riuscendo a rompere ben 96 piattelli su
100 e battendo una nutrita ed ag-
UMBRIA TENNIS
Ciri batte Montanari
e vola in semifinale
A SPOLETO
Sono ben tre i circoli tennis umbri che, in questa settimana, ospitano tornei del circuito Umbria Tennis Grand Prix I Viaggi di Jacopone.
Ecco di seguito le fasi salienti nella tappa in corso a Spoleto. Il
torneo ha, infatti, conosciuto il suo primo semifinalista: Giampiero Ciri. Il folignate, accreditato inizialmente della testa di serie
numero otto, sembra essere in forma strepitosa. Infatti, ha concesso agli avversari incontrati finora un solo gioco a testa. Nel pomeriggio di ieri si è aggiudicato l’incontro di quarti di finale, nella
parte bassa del tabellone, grazie all'agevole successo sulla testa di
serie numero due della competizione, Andrea Montanari. Adesso Ciri si giocherà l’accesso alla finale (in programma domani
pomeriggio) con il vincente della sfida tra Nicola Rambotti e
Natalino Donati.
In contemporanea, nella struttura della Polisportiva Dilettantistica Polaris Terni, il torneo è, invece, giunto al terzo turno, con i
favoriti che ancora non sono scesi in campo. La conclusione è
prevista nella giornata di sabato.
È partita anche la tappa organizzata dall'Asd Narni Sport Center. Il tabellone, che alla partenza conta ben 110 iscritti, vede
come teste di serie: Gianluca Orsini (1), Andrea Montanari (2),
Salvatore Chiacchiarini (3), Alessandro Rassello (4), Maurizio
Becchetti (5), Fabrizio Pacitti (6), Luca Cervelli (7), Marco Rotondi (8).
B
Quarti di finale Spoleto Ciri b. Montanari 6-0, 6-1.
Michele Mencaroni
guerrita concorrenza. Sapore di
beffa per Claudio Sciurpa, Pierpaolo Giglioni e Giuliano Capocci che formavano la squadra “Trasimeno 2” per l’assegnazione del
titolo a squadre. Per effetto del
regolamento, che prevedeva dei
bonus alle squadre composte da
tiratori di categoria inferiore, hanno dovuto lasciare il titolo al Tav
Pisa e salire sul secondo gradino
del podio pur avendo ottenuto il
miglior punteggio.
Nei campi del Tav Porpetto di
Udine si è svolto invece l'11˚
Gran Prix Internazionale Juniores valevole come seconda tappa
della 6ª International Shotgun
Cup. Dodici le nazioni presenti
(Canada, Finlandia, Francia,
Germani, Gran Bretagna, India,
Malta, Polonia, Serbia, Slovacchia, Slovenia e Italia) rappresentate da 82 convocati dalle rispettive nazionali. L'Italia è quella che
ha ottenuto il bottino più consistente: 9 medaglie individuali (2
ori, 4 argenti e 3 bronzi) e 7 a
squadre (5 ori, 1 argento e 1 bronzo). Tra queste, nel Double Trap,
il tredicenne Jacopo Duprè De
Foresta di Montepulciano, tesserato con il Tav Trasimeno di Castiglionr del Lago, al suo esordio
in nazionale è salito sul gradino
più alto del podio battendo il connazionale e compagno di squadra Andrea Galesso di Dolo
(Ve). Al termine delle cinque serie
di qualificazione Jacopo Dupré
de Foresta conduceva la classifica con 131 su 150. Nell’ultima frazione di gara, nonostante alcune
interruzioni subite a causa di problemi tecnici dovuti ai piattelli fumogeni, Jacopo Dupré de Foresta è riuscito a concludere con il
punteggio di 25 su 30 mentre Andrea Galesso si è fermato al punteggio di 20 su 30. Sul terzo gradino del podio l’inglese Connor
Gorsuch. “E’ una grande soddisfazione per il nostro Paese - spiega il presidente Fitav, Luciano
Rossi - In un momento in cui i
giovani sono spesso irretiti da false chimere, questi ragazzi hanno
dimostrato, ancora una volta,
che solo il lavoro serio e l’impegno premiano davvero”.
B
Todi, s’accendono
gli Internazionali
Oggi tocca ai big
Tra le donne bene la Dentoni
A TODI
Si inizia a fare sul serio agli Internazionali
dell’Umbria. Nel Challenger Atp maschile
giornata caratterizzata dai match del primo
turno di singolare e doppio. Ruben RamirezHidalgo, finalista a Todi nel 2008, si sbarazza facilmente dell’azzurro Lorenzo Giustino
con il punteggio di 6-2 6-4. Sconfitto anche
l’altro italiano sceso in campo, Stefano Travaglia che nulla ha potuto contro l’esuberanza fisica e il buon tennis dell’ungherese Fucsovics. Combattuto, invece, come da previsione, l’incontro tra l’austriaco Fischer, giustiziere a Todi nel 2011 del redivivo Muster, e
lo spagnolo Carballes Baena. Fischer dopo
aver perso nettamente il primo set per 6-2 ha
saputo rialzarsi e portare a casa il successo
aggiudicandosi il secondo e terzo parziale
con il punteggio di 6-4 6-3. Rispettati i pronostici della vigilia per le uniche due teste di
serie in campo, gli slovacchi Gombos e Martin. Il primo, numero 4 del seeding e 128 del
ranking Atp, ha superato il turno battendo
l'egiziano Safwat con il punteggio di 7-6 6-2.
Ancor più facile è stato il match di Martin,
testa di serie numero 6, opposto al francese
Michon. Grazie ad un perentorio 6-3 6-1 lo
slovacco accede senza fatica al secondo turno. Gombos e Martin sono stati protagonisti anche in doppio nell’incontro che li vedeva in campo opposti alla coppia “tuderte”
Tarpani-Santini. I due giocatori locali, di
fronte al pubblico delle grandi occasioni,
hanno fatto il possibile per contrastare i più
quotati avversari ma il match è scivolato via,
come da pronostico, in meno di un'ora, con
il punteggio di 6-1 6-2 a favore degli slovacchi. Oggi tutti i big saranno impegnati sul
rosso di Todi. La testa di serie numero uno e
95 del ranking Atp Haider Maurer se la vedrà con l’argentino Olivo. Il secondo favorito del tabellone, Maximo Gonzalez, troverà
invece sulla propria strada l'azzurro Giannessi. Fuoriclasse è sicuramente anche Filippo
Volandri, alle ore 18 sul centrale, troverà come avversario il giovane connazionale Roberto Marcora. Nel torneo Itf femminile, invece è stato completato il quadro del primo
turno. Bene Corinna Dentoni. La toscana
ha sconfitto la connazionale Rubini con il
punteggio di 6-3 7-6.
B
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
757 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content