close

Enter

Log in using OpenID

PIANIFICAZIONE ANNUALE FERIE-ASSENZE

embedDownload
SEDE
53100 SIENA
VIA BANCHI DI SOPRA 48
TEL. 0577/41544-46954
FAX 0577/226937
e-mail: [email protected]
web: www.uilca.it
www.uilcagruppomontepaschi.it
UILCA – UIL CREDITO, ESATTORIE E ASSICURAZIONI
Siena, 6 febbraio 2014
COORDINAMENTO GRUPPO MONTE DEI PASCHI DI SIENA
PIANIFICAZIONE ANNUALE DELLE FERIE E DELLE ASSENZE
In data 05/02/2014 la Banca ha pubblicato il documento D01847 “Presidio adempimenti amministrativi del
personale: pianificazione annuale delle ferie/assenze”.
Si rende pertanto necessario riepilogare ai colleghi alcuni accorgimenti da tenere relativamente alle singole
tipologie di assenza.
1) PREDISPOSIZIONE DEL PIANO FERIE/ASSENZE
Il documento D01847 specifica, al punto 3, l’onere per il Dipendente di pianificare almeno l’intera
spettanza di ferie e di sospensione temporanea dell’attività lavorativa (ASO) dell’anno. Inoltre
contestualizza l’esigenza aziendale che il Dipendente si assenti, nel corso dell’anno solare, per almeno 10
giorni consecutivi lavorativi. Concorrono alla formazione del periodo le segnalazioni di assenza per ferie o
altro titolo (sospensione temporanea dell’attività lavorativa, malattia, recupero banca ore, ecc.).
Oltre che le tipologie Ferie e ASO, l’Azienda suggerisce al Dipendente di pianificare anche: festività
soppresse (cod. 061), permesso retribuito (ex-art. 56 CCNL 19.12.1994) (cod. 063), utilizzo da banca ore
(cod. 065), utilizzo banca ore pregressa (cod. 067).
2) SOSPENSIONE TEMPORANEA ATTIVITA’ LAVORATIVA
All’interno dell’applicativo Presenze/Assenze GERIP fra il 03 ed il 12 febbraio il Dipendente può
segnalare la scelta di decurtare fino a massimo 2 giorni di ferie arretrate per avere una analoga
decurtazione dalle 6 giornate di ASO da programmare nel 2014. Nei giorni 13 e 14 febbraio il C.O.G.
aggiornerà i plafond ASO per singolo dipendente che, dal 17 al 28 febbraio dovrà provvedere
all’inserimento delle assenze in SIPG.
Nella pianificazione le giornate di ASO dovranno essere inserite nella misura di 1 giorno al mese nel
periodo che va dal 1 marzo al 31 ottobre dell’anno in corso.
È opportuno che la programmazione delle ASO 2014 non avvenga in coincidenza delle ex
festività soppresse 2014 (segue dettaglio), poiché ai sensi dell’art. 56 del CCNL vigente, le giornate di
permesso in sostituzione delle ex festività soppresse spettano solo se nei giorni di ex festività il lavoratore
abbia diritto all’intero trattamento economico.
Sempre in merito alle giornate di ASO, per i casi di lunghi periodi di assenza dal lavoro (maternità,
malattie, aspettativa), rimandiamo alla informativa unitaria del 27/05/2013 disponibile sul nostro sito
(http://www.uilcagruppomontepaschi.it/attachments/article/873/Informativa%20giornate%20di%20solida
rieta%20e%20lunghe%20assenze%2027%205%202013.pdf), mentre per i casi di part-time misto e
verticale l'eventuale giornata di solidarietà viene contabilizzata in centesimi di orario (il Dipendente
visualizzerà il dato al momento della segnalazione della giornata), per cui il Lavoratore della fattispecie
potrà scegliere le date in cui chiedere di fare la solidarietà fino al raggiungimento del numero di giornate
previsto (da 4 a 6) tramite somma dei valori delle singole giornate scelte, tenendo conto che il sistema
opererà i consueti arrotondamenti in eccesso o difetto (4,49 = 4 ; 4,51 = 5).
3) EX FESTIVITA’ SOPPRESSE ANNO 2014
Per l’anno 2014 le giornate di cosiddette “festività soppresse” sono 4:
Mercoledì
Giovedì
Giovedì
Martedì
19 marzo
29 maggio
19 giugno
4 novembre
S. Giuseppe
Ascensione
Corpus Domini
Unità Nazionale
(il 29 giugno festività per la Piazza di Roma “San Pietro e Paolo” cade di domenica).
Le giornate di “ex festività soppresse” possono essere inserite nella predisposizione del piano assenze/ferie
o fruite, previa comunicazione e richiesta all’Azienda secondo le modalità previste dal CCNL 2012, come
permesso retribuito (anche ad ore). Ai sensi dell’accordo 19/12/2012, non essendo possibile la
monetizzazione, la mancata fruizione dei permessi entro la data del 14 dicembre comporterà la
perdita del diritto.
Ricordiamo che per i quadri direttivi le giornate si riducono a 3 in quanto una giornata di “ex festività
soppresse”, viene devoluta al Fondo Nazionale per l’Occupazione (F.O.C.). Analoga riduzione viene
effettuata per le aree professionali decurtando “Banca Ore”, mentre per i part-time la decurtazione
avviene sulla spettanza di permesso retribuito ex art. 56 CCNL 1994.
4) BANCA DELLE ORE
Anche la banca delle ore (cod. 65 e 67) può essere inserita nella pianificazione. Ricordiamo che l’utilizzo
della banca ore è normato dal CCNL 2012 all’art. 106.
Il CCNL prevede i seguenti criteri di recupero:
- entro i primi 6 mesi dal mese di accumulo, in accordo tra le parti;
- tra i 6 e fino a 24 mesi dalla prestazione, su indicazione del lavoratore previo semplice
preavviso;
- trascorso il termine dei 24 mesi l’azienda nei successivi 6 mesi (cioè entro 30 mesi dalla
prestazione) effettuerà una pianificazione concordata con il lavoratore; in difetto l’Azienda provvederà ad
indicare i tempi di fruizione entro il medesimo termine dei 6 mesi.
L’accordo del 19/12/2012 ribadisce semplicemente l’importanza della regolarizzazione e dello
smaltimento della banca delle ore nel rispetto delle regole sopra indicate. In ogni caso il monte
ore accumulato non verrà mai cancellato né perso, ed andrà fruito obbligatoriamente nei tempi
previsti dal CCNL.
5) PERMESSO RETRIBUITO EX ART. 56 CCNL 19.12.1994
Anche questo tipo di permesso (Codice 063, riferimento Normativa D00466 2.4) può essere inserito in
pianificazione. Ricordiamo che la fruizione (anche ad ore) deve avvenire entro il 31/12/2014, pena perdita
del diritto (attualmente disciplinato dal CCNL 2012 art. 100).
La Segreteria
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
195 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content