close

Enter

Log in using OpenID

Verbale CD N° 2 - Istituto Comprensivo di Calolziocorte

embedDownload
Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Istituto Comprensivo Statale di Calolziocorte
Via F. Nullo,6 – 23801 CALOLZIOCORTE (LC)
e.mail: [email protected] - Tel: 0341/642405/630636 - Fax: 0341/608133
sito web: www.istitutocomprensivocalolziocorte.gov.it
Cod. Mecc. LCIC823002
C.F. 92061420136 Codice Univoco UFEHPR
Verbale C.D. N° 2
Il giorno 12 Settembre 2014 alle ore 14.30, dopo regolare convocazione, si è riunito, nei locali
della scuola primaria di Sala, il Collegio dei Docenti presieduto dal Dirigente Scolastico, prof.
Walter Valsecchi, per discutere il seguente ordine del giorno:
1. Approvazione verbale seduta precedente;
2. Eventuali punti da inserire all’o.d.g.;
3. Comunicazioni del Dirigente;
4. Validazione risultanze delle attività svolte dai vari gruppi di lavoro;
5. Approvazione Piano Annuale Attività 2014/15;
6. Approvazione POF a.s. 2014/15;
7. Individuazione dei docenti ai quali attribuire la funzione strumentale;
8. Individuazione dei docenti costituenti i team di progetto previsti dal P.O.F.
9. Costituzione GLHI di Istituto
10. Adesione giochi della gioventù
11. Individuazione nominativi docenti quali membri del comitato di garanzia
Verificato il numero legale si apre la seduta. Si allegano le firme di presenza dei docenti
(allegato n°1)
Punto 1 all’o.d.g: Approvazione verbale seduta precedente
Il DS scolastico chiede al Collegio di votare l’approvazione del verbale della seduta precedente
pubblicato sul sito, con l’integrazione proposta dal prof. Tavola anch’essa pubblicata sul sito.
Il Collegio approva all’unanimità. (DELIBERA N°4)
Punto n°2 all’o.d.g.: Eventuali punti da inserire all’o.d.g.;
Il Dirigente informa i presenti che occorre aggiungere i seguenti punti all’o.d.g:
2 a. incontro con operatori CAG: al termine del collegio docenti i referenti del CAG
incontreranno i docenti della secondaria per illustrare loro i progetti e le attività del Centro;
2 b. scala di valutazione scuola secondaria
La prof.ssa Ronchetti illustra ai presenti le motivazioni che hanno portato alla proposta di
revisione della scala di valutazione delle prove oggettive per la scuola secondaria, formulata
dai docenti del team di matematica e già discussa nei singoli Consigli di classe.
Rispetto alla precedente la nuova scala – già utilizzata durante l’Esame di stato conclusivo del
primo ciclo di istruzione nell’ambito della prova nazionale (invalsi) - consente una maggiore
valorizzazione degli alunni: infatti è stata ampliata la fascia delle eccellenze e
conseguentemente i livelli di raggiungimento delle altre valutazioni rispetto alla precedente.
Inoltre il limite minimo delle insufficienze è stato fissato a quattro, in modo tale da consentire
una più realistica possibilità di recupero e miglioramento dei risultati negativi da parte degli
alunni.
Scala di valutazione
punteggio-voto
e
criteri
di
conversione
92-100
10
83-91
9
74-82
8
65-73
7
55-64
6
41-54
5
Minore o uguale a 40
4
Il Collegio della scuola secondaria approva a maggioranza (2 contrari) -DELIBERA N°5
Per la scuola primaria viene confermata la scala di valutazione già in uso.
2c. contributo volontario alunni: il DS informa il Collegio che al prossimo consiglio di Istituto
proporrà un aumento della quota in modo da sopperire alle molte richieste di acquisto e
funzionamento delle strumentazioni presenti nei plessi. Una volta raccolti i fondi questi
verranno destinati in funzione delle priorità.
2d. progetto scuola primaria di Rossino: il Ds dà la parola alle referente delle scuole
primarie, Valsecchi, affinchè illustri ai presenti la storia degli ultimi anni di questo plesso.
L’insegnante fa presente che negli ultimi 4 anni gli iscritti alle classi prime non hanno mai
raggiunto il minimo previsto dalle circolari Ministeriali e per poter far sussistere il plesso l’allora
Dirigente prof. De Battista -a.s. 201201-11 e 2011-12- aveva concordato con l’A.C. il
finanziamento delle attività che servivano a colmare la carenza di organico; negli a.s. 2012-13
e 2013-14 (da quando il plesso appartiene all’attuale IC) il Dirigente prof. Lo Martire aveva
invece garantito le lezioni utilizzando l’organico assegnato all’Istituto.
L’insegnante Valsecchi ricorda che oggi l’unica classe realmente esistente è l’attuale quinta, le
altre o sono classi virtuali o appoggiate al plesso del Pascolo pertanto (avendo anche perso una
classe a tp a Monte Marenzo e una classe a Erve dove sussistono pluriclassi) non è più
possibile questa operazione. Inoltre l’UST ha concesso per il plesso di Rossino per questo a.s. il
funzionamento a 24 ore.
Di questa ultima comunicazione i genitori di Rossino sono informati direttamente dall’allora
Dirigente Provinciale dott. Petralia nel marzo 2014 e da quel periodo si sono attivati affinchè i
propri figli potessero frequentare anche attività extrascolastiche nel plesso eventualmente da
loro finanziate.
Al termine il Dirigente informa i presenti che di tutto questo non c’è nessun documento ufficiale
ed invita l‘insegnante Nasatti, responsabile del plesso ad illustrare il progetto (pubblicato sul
sito e allegato n°2 al presente verbale).
L’insegnante sottolinea che il progetto ha posto come priorità i bambini quindi -pur avendo
diviso le attività di scuola (distribuite nelle cinque mattinate da lunedì a venerdì e nei due
pomeriggi di lunedì e giovedì) da quelle di extrascuola (nei pomeriggi di martedì e mercoledì
gestite da esperti contattati dal comitato genitori) gli insegnanti hanno garantito la loro
presenza sia durante la mensa sia durante i pomeriggi di extrascuola, rispettivamente nel
primo caso ricavando le ore dalla formazione di gruppi classe nelle discipline artisticoespressive e nel secondo calendarizzando gli incontri di team in quei momenti.
Il Dirigente apre il dibattito.
Interviene l’insegnante Lorè del plesso del Pascolo affermando di conoscere la storia perché
vissuta e conferma le sue perplessità già manifestate anche in passato.
Non essendoci altri interventi, il Dirigente chiede al Collegio di esprimersi.
Il progetto è deliberato a maggioranza (8 contrari) -DELIBERA N°6
Al termine il Dirigente dichiara la sua soddisfazione in quanto questa è la prima delibera
presente agli atti; la stessa verrà portata il prossimo 18 settembre al Consiglio di Istituto.
Punto n° 3 all’o.d.g: Comunicazioni del Dirigente
3 a- Il dirigente informa il Collegio che la Giunta Regionale nella sua seduta dell’ 1.08.2014 ha
deliberato “di stabilire la data del 30 novembre 2014 quale termine ultimo per l’invio da
parte delle Amministrazioni provinciali dei piani afferenti alla programmazione del
dimensionamento della rete scolastica e dell’offerta formativa per l’a.s. 2015/16”
Pertanto essendo il nostro IC sovradimensionato, questo dovrà essere rivisto. Spetterà al
Dirigente scolastico fornire le opportune indicazioni relative ad una suddivisione funzionale
delle scuole del Comprensivo.
3b- Il Dirigente rende pubblico il nominativo dei responsabili dei vari servizi didattici-educativi
dell’Istituto (allegato n° 3 al presente verbale e pubblicato sul sito)
Punto n° 4 all’o.d.g.: Validazione risultanze delle attività svolte dai vari gruppi di
lavoro
Il Dirigente Scolastico richiama ai presenti l’argomento in oggetto, facendo riferimento ai
lavori di programmazione didattico-formativa svolti dai docenti dei diversi ordini di scuola in
questo primo periodo dell’anno scolastico 2014-15. A riguardo passa la parola alla prof.ssa
Ronchetti, la quale spiega che i suddetti lavori sono stati portati a termine nei modi e tempi
previsti dal piano delle attività per le prime due settimane del mese di settembre; in
particolare sono stati elaborati i progetti di corso di studio delle specifiche discipline e sono
state definite le attività da effettuarsi nel primo mese di lezione. Precisa inoltre che queste
attività di carattere diagnostico serviranno a conoscere meglio le problematiche delle singole
classi o sezioni, consentendo così di adeguare alle specifiche situazioni le programmazioni
didattico-formative sia dei docenti sia dei Consigli di classe. Conclude rammentando ai presenti
che nei consigli di classe di novembre ogni docente illustrerà alle famiglie il progetto di corso di
studio che intende realizzare nel corrente anno scolastico.
Le referenti della scuola primaria e dell’infanzia confermano, che quanto già illustrato dal
dirigente e dalla prof.ssa Ronchetti vale anche per l’ordine di scuola a cui appartengono.
Il Dirigente esprime una valutazione positiva sui lavori svolti nell’ambito dei diversi ordini di
scuola e ne chiede la validazione da parte del collegio stesso. I docenti sono concordi e
ratificano all’unanimità i risultati delle attività di programmazione.
Punto n°5 all’o.d.g: Approvazione Piano Annuale Attività 2014/15
Il Dirigente rammenta che il Piano delle Attività per il corrente anno scolastico è stato
elaborato come proposta dai suoi collaboratori; in esso sono riportati gli impegni dei singoli
gruppi di lavoro istituzionali secondo cui si articola il servizio didattico-formativo offerto dalla
scuola, in termini di compiti da svolgere, durata degli incontri e pianificazione temporale
nell’arco dell’intero anno scolastico.
Il Dirigente cede la parola alle insegnanti Frigerio, Valsecchi M.G e Vazzana che illustrano il
piano annuale delle attività rispettivamente per la scuola secondaria, per la scuola primaria e
per quella dell’infanzia, documenti già pubblicati sul sito e allegati n°4 al presente verbale.
I docenti della secondaria approvano all’unanimità.
I docenti della primaria approvano all’unanimità.
L’insegnante Vazzana informa le colleghe dell’infanzia che la proposta del piano delle attività
del loro ordine di scuola prevede che le 40 ore del comma a del contratto, siano distribuite in
maniera uniforme per tutti i plessi mentre quelle previste dal comma b debbano tener conto
delle specifiche esigenze di ogni singolo plesso, i quali si differenziano tra loro sia per numero
di alunni e sezioni sia per situazioni. Pertanto le responsabili di plesso presenteranno entro e
non oltre il 30 settembre pv alla Dirigenza dell’Istituto un calendario specifico per la loro
scuola.
L’insegnante Aldeghi manifesta qualche perplessità circa l’uniformità del numero delle ore che
ciascun plesso metterà in calendario.
La referente delle scuole dell’infanzia ricorda che la normativa parla di impegni “non superiori
alle 40 ore” mentre non esplicita il termine minimo e ricorda che la validazione della proposta
spetterà comunque e solo al Dirigente scolastico.
Chiarito questo dubbio la proposta viene messa ai voti.
I docenti della scuola dell’infanzia approvano all’unanimità.
DELIBERA N°7
Punto n°6: Approvazione POF a.s. 2014/15
Il Dirigente richiama l’attenzione alla verbalizzazione del punto n°6 all’odg della seduta
precedente e cede la parola all’insegnante Graziani la quale afferma di avere ricevuto da parte
dei colleghi alcune integrazioni al POF e che in tempo utile alla prossima seduta del Consiglio
di istituto farà pervenire il documento definitivo al Dirigente.
Si pone ai voti la proposta. Il collegio approva all’unanimità il POF per l’a.s. 2014/15
DELIBERA N°8
Punto 7 all’o.d.g:
strumentale
Individuazione
dei
docenti
ai
quali
attribuire
la
funzione
Il Dirigente informa i presenti delle candidature pervenute per l’individuazione dei docenti ai
quali attribuire la funzione strumentale, precisamente:
1.ACCOGLIENZA E CONTINUITA’ SCUOLA DELL’INFANZIA E PRIMARIA, RIGAMONTI
ROSITA
2. ACCOGLIENZA, CONTINUITA’ DALLA SCUOLA PRIMARIA ALLA SECONDARIA DI
PRIMO GRADO E ORIENTAMENTO PER LA SCUOLA SEC DI SECONDO GRADO COPPINI
EMILIA
3.INTERVENTI E SERVIZI E ORIENTAMENTO PER GLI STUDENTI D.A DELL’ISTITUTO,
MAURIELLO AMELIA
4.INTERVENTI, SERVIZI E ORIENTAMENTO PER GLI STUDENTI D.S.A. E CON BES
DELL’ISTITUTO, MAFALDA FELICIA
5. INTEGRAZIONE
DEGLI STUDENTI DI ALTRE CULTURE NELLA SCUOLA
DELL'INFANZIA E DELLA PRIMARIA, LANFRANCHI GIULIANA
6. INTEGRAZIONE E ORIENTAMENTO DEGLI STUDENTI DI ALTRE CULTURE DELLA
SCUOLA SECONDARIA, TORRI EMANUELE
7.REVISIONE, AGGIORNAMENTO E STESURA DEL POF DELL’I.C., GRAZIANI ROBERTA
8.DIFFUSIONE DELLA CULTURA MUSICALE NEL TERRITORIO
E DELLA PRATICA
MUSICALE NEI DIVERSI ORDINI DI SCUOLA, TAMONI MAURO
Il collegio approva all’unanimità. (DELIBERA N°9)
Punto 8 all’o.d.g: Individuazione dei docenti costituenti i team di progetto previsti
dal P.O.F.
Il Dirigente dopo aver ribadito l’importanza e le necessità di tutte le attività e i servizi offerti
dall’istituto scolastico nei vari ambiti e livelli, evidenzia che essi necessitano di gruppi di lavoro
che rendano operativi i progetti e chiede che i responsabili di plesso entro il 20 settembre c.a.
individuino un responsabile per la sicurezza e uno per ogni ambito di attività delle funzioni
strumentali ad esclusione di quella relativa all’aggiornamento POF dove sono sufficienti un
docente per ogni ordine di scuola
Punto 9 all’o.d.g: Costituzione GLHI di Istituto
Il Dirigente illustra ai presenti il ruolo e gli obiettivi di questo organismo: approvare il piano di
assegnazione e distribuzione ore di sostegno alle classi/sezioni; monitorare la qualità dei
percorsi di integrazione dell'Istituto; pianificare i rapporti con altri operatori scolastici ed
extrascolastici e discutere su problematiche relative all'integrazione o all’inclusione.
Il GLHI deve essere composto dal DS; dal DSGA; dalla Funzione strumentale; dal delegato
ASL; da un genitore della scuola dell’infanzia, uno della scuola primaria e uno della scuola
secondaria; da due docenti per ogni ordine di scuola e da un docente di sostegno di ogni
ordine di scuola.
Le persone che hanno dato la disponibilità a far parte del GLHI dell’Istituto comprensivo di
Calolziocorte saranno rispettivamente:
Dirigente Scolastico: Walter Valsecchi
DSGA: Vincenzo Cionini
Funzione strumentale: Amelia Mauriello
Delegato ASL: Dott. Paola Rosa
Componente genitori: Briganti Rocco (infanzia Monte Marenzo);Conte Cristina
(primaria Foppenico);Carminati Graziella (secondaria Calolzio)
Componente docenti:
Di Cioccio Silvia Perego Natalia e Vazzana Mariella (infanzia)
Valli Simonetta, Milani Marisa e Graziani Roberta (primaria)
Casalone Marta, Savini M. Grazia e Mafalda Felicia (secondaria)
(DELIBERA N°10)
Punto n° 10 all’o.d.g.: Adesione ai giochi della gioventù
Il Dirigente Scolastico, dopo avere ricordato quanto lo sport sia importante per i ragazzi sia per
la crescita fisica sia per le relazioni, informa i presenti che la delibera è l’ufficializzazione
dell’adesione a partecipare ai giochi sportivi studenteschi.
Successivamente si individuerà all’interno i docenti disponibili a supportare organizzativamente
ed operativamente il progetto.
Il Collegio approva all’unanimità (DELIBERA N°11)
Punto 11 all’o.d.g: Individuazione nominativi docenti quali membri del comitato di
garanzia
Il dirigente ricorda brevemente che Il comitato di garanzia ha come principale obiettivo il
cercare di promuovere serietà educativa e condivisione sociale delle responsabilità, dei
processi e degli esiti da parte di studenti e genitori. E’ composto dal Dirigente scolastico, che lo
presiede; da 2 genitori, eletti dal Consiglio di Istituto e da 2 docenti, nominati dal Consiglio di
Istituto su designazione del Collegio dei docenti.
Il Dirigente propone come nominativi le persone elette nella Giunta Esecutiva.
Il collegio approva all’unanimità (DELIBERA N°12)
Esauriti gli argomenti fissati all’ordine del giorno, la seduta è tolta alle ore 16.30.
Fatto, letto e approvato.
Il Segretario
Anna Bruna Frigerio
Calolziocorte, 12/09/2014
Il Dirigente Scolastico
Walter Valsecchi
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
5
File Size
108 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content