Programma per le scuole - Sottodiciotto Film Festival

Programma per le scuole
20 novembre - 12 dicembre 2014
Proiezioni, incontri, attività didattiche e formative
Il programma speciale dedicato alle scuole della XV edizione di Sottodiciotto Film Festival –
organizzato da Aiace Torino e da Città di Torino (Direzione Cultura Educazione e Gioventù
- ITER) – anche quest’anno propone agli studenti di tutte le età quasi un mese di
appuntamenti, dal 20 novembre al 12 dicembre 2014, in un palinsesto dedicato di proiezioni,
incontri, attività didattiche, laboratori, visite guidate, che afanca il programma aperto a
tutto il pubblico, in svolgimento dal 5 al 12 dicembre.
In ideale anticipazione degli eventi che dal prossimo anno animeranno il nostro Paese,
l'Expo Milano e Torino Capitale europea dello sport 2015, il tema della XV edizione, Mens
sana in corpore sano, che ha dettato le linee-guida del programma, intende ofrire ai
giovanissimi diversi spunti di rifessione. Volto a mostrare la vanità di beni come la
ricchezza, la fama e l’onore, che gli uomini cercano, con ogni mezzo, di ottenere, mentre
dovrebbero aspirare soltanto alla sanità dell'anima e alla salute del corpo, il verso di
Giovenale è assunto nel contesto del Festival come un richiamo esemplare a un binomio di
valori inscindibili che Sottodiciotto declina ispirandosi anche ai valori promossi dal Libro
Bianco dello Sport dell’Unione Europea. Lo sport, considerato una delle attività giovanili
per eccellenza, viene quindi inteso non solo e non tanto come “prestazione agonistica
pura”, ma soprattutto come strumento per favorire l’aggregazione, la coesione, l’inclusione
sociale, e per afermare uno stile di vita basato sulla lealtà, il coraggio, la cura di sé e la
buona alimentazione, il rispetto delle regole, ma anche degli avversari, di chi giudica e
degli spettatori.
1
Per l’edizione 2014, il Festival amplia la sua rete di partner operativi. Alle ormai consolidate
collaborazioni con Amnesty International, ASIFA Italia, Biblioteche Civiche Torinesi, Salone
Internazionale del Libro, Unicef, quest'anno si aggiungono ALTEC – Advanced Logistics
Technology Engineering Center, Xké? Il laboratorio della curiosità e Torino Capitale
europea dello sport 2015.
Nel proseguire l’esperimento pilota avviato con la scorsa edizione, anche quest’anno il
Festival si espanderà al di fuori dei confni cittadini, con proiezioni in provincia, a
Carmagnola, Moncalieri e Pianezza.
Il programma per le scuole del Festival si aprirà il 20 novembre celebrando il 25°
anniversario della Convenzione ONU sui Diritti dell'infanzia e dell’Adolescenza con la 1°
Marcia dei diritti dei bambini, organizzata dal Comitato Provinciale di Torino per
l'UNICEF, con la collaborazione di Sottodiciotto, che si svolgerà in mattinata nelle vie del
centro di Torino.
CONCORSO NAZIONALE
► Il fulcro del palinsesto scolastico sarà, come di consueto, il
Concorso nazionale prodotti audiovisivi delle scuole. Quest’anno, tra le 285 opere pervenute
da tutta Italia, sono stati selezionati 189 titoli, che gareggeranno nelle tre sezioni previste
(Scuole dell’Infanzia e Primarie, Scuole Secondarie di I grado e Scuole Secondarie di II
grado) e che, come sempre, costituiscono un rilevante indicatore di tendenze,
orientamenti, interessi prevalenti delle nuove generazioni. Nei cortometraggi realizzati da
bambini e ragazzi il grande protagonista è il web, visto come medium onnipervasivo che
presenta grandi opportunità ma anche potenziali rischi e che si afanca a temi sempre
molto sentiti quali quelli ecologici e ambientalisti (declinati anche in visioni distopiche del
degrado urbano) e a un’attenzione in crescita verso i problemi legati al razzismo, alla
discriminazione, alle difcoltà dei giovanissimi immigrati di seconda generazione, nonché
al pregiudizio in genere, anche in relazione a un atteggiamento più sensibile e
sensibilizzante nei confronti dell’omofobia.
Alle proiezioni e alle premiazioni del Concorso si afanca tradizionalmente la Festa di
premiazione dei prodotti delle scuole con cui ITER corona l’annuale impegno nel campo della
didattica audiovisiva presentando i lavori realizzati dai propri Centri di Cultura nell’ultimo
anno scolastico.
2
La parte competitiva si integra, come sempre, nel programma Scuole del Festival a una
serie di iniziative formative e di proiezioni accompagnate da discussioni e incontri con
ospiti di rilievo, anche quest’anno suddivise in diversi floni.
IL TEMA DEI DIRITTI
► I flm dedicati alla difesa dei diritti umani e civili costituiscono
da sempre, all’interno del Festival, un flone privilegiato, che quest’anno si apre con La
prima neve (venerdì 21 novembre, ore 9.30, al Cinema Romano 2) di Andrea Segre: la storia
dell’amicizia tra Michele, piccolo orfano che vive tra le montagne del Trentino, e Dani,
giovane immigrato del Togo, sarà commentata dalla giornalista Colette Meffire, attivista
dell’ong RE.TE e dell’Associazione MOSAICO – Azioni per i Rifugiati. La proiezione è inserita
nel percorso del laboratorio I diritti dei minori, promosso da AIACE Torino e Città di Torino,
rivolto a 6 classi delle Scuole secondarie di I grado di Torino. Per i più piccoli verrà proposto
The Lego Movie (venerdì 26 novembre, Cinema Ambrosio 1, ore 9.30), il recente flm di Phil
Lord e Chris Miller in cui un giovane e sprovveduto operaio diventa l’eroe del mondo di
mattoncini trovandosi, inaspettatamente, a combattere contro il tirannico Lord Business e
che sarà introdotto da Simone Piani, responsabile per il Piemonte del Progetto Amnesty
Kids. Per le Scuole secondarie di II grado, in occasione della Giornata mondiale per
l’eliminazione della violenza contro le donne, verrà invece proiettato Foxfre – Ragazze
cattive (martedì 25 novembre, ore 10, Teatro Matteotti di Moncalieri), la storia della
giovane gang femminile in lotta contro il bullismo sessuale maschile in una piccola
cittadina statunitense che Laurent Cantet ha tratto dal romanzo omonimo di Joyce Carol
Oates e che sarà presentato da Angela Vitale Negrin, referente Educazione ai Diritti Umani
di Amnesty International - Piemonte e Valle d’Aosta.
STORIE DI SPORT
► Tre i flm di preludio agli eventi di Torino Capitale Europea dello
Sport, che raccontano altrettanto storie esemplari di riscatto personale e collettivo. Il terzo
tempo (venerdì 28 novembre, ore 9.30, Cinema Romano 2) di Enrico Maria Artale, è la storia
di Samuel, adolescente difcile che entra ed esce dal riformatorio e che troverà la sua via
per la riabilitazione attraverso la pratica del rugby. La proiezione sarà seguita da un
incontro con l’Associazione Ovale Oltre le Sbarre, ideatrice del progetto "rugby in carcere".
A seguire, in cartellone, L'oro di Scampia (venerdì 5 dicembre, ore 9.30, Cinema Lumière di
Pianezza) di Marco Pontecorvo, ispirato alla vita di Gianni Maddaloni, padre di Pino,
3
campione olimpico, e ambientato nel fatiscente quartiere di Napoli dove un maestro di
judo sottrae giovanissima manovalanza alla camorra attirandola in palestra. Il flm sarà
presentato da Eleonora Frida Mino, attrice e avvocato, responsabile de "Il maestro: storie
di judo e di camorra", progetto di teatro, sport e legalità che racconta la storia del “clan”
virtuoso dei Maddaloni e della loro palestra a Scampia. Gianni Maddaloni sarà ospite del
Festival il 9 dicembre. Il flm di Luigi Comencini, infne, Un ragazzo di Calabria (mercoledì 10
dicembre, ore 9.30, Cinema Ambrosio 1) che, ambientato nel Sud degli anni Sessanta,
insegue i sogni di un ragazzino aspirante maratoneta, sarà accompagnato da un incontro
con Susanna Cicali, canoista, medaglia d’oro ai Mondiali 2008 e argento nel 2010 (nonché
Miss Italia Sport nel 2011), atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre – Polizia
Penitenziaria.
IN VIAGGIO NELLO SPAZIO
► La nuova collaborazione di Sottodiciotto con ALTEC, il
centro di eccellenza italiano per la fornitura di servizi ingegneristici e logistici a
supporto della realizzazione delle missioni di esplorazione planetaria, ofre lo
spunto per afrontare il tema dei viaggi spaziali, quanto mai afascinante per la
platea dei giovanissimi e quanto mai attuale in concomitanza con la spedizione
internazionale Futura, cui partecipa Samantha Cristoforetti, prima astronauta
donna italiana in orbita intorno alla terra. Per i piccoli delle Scuole primarie verrà
proposto il flm d’animazione di Rob Minkof Mr Peabody e Sherman (lunedì 24
novembre, ore 9.30, Cinema Ideal 1): le spericolate avventure del cane più
intelligente del mondo e del suo piccolo umano adottato in viaggio nell’universo
con la macchina del tempo saranno commentate da Marco Cinato, ingegnere
elettronico, istruttore di astronauti e progettatore dei corsi di formazione per i
piloti del robot europeo che volerà su Marte nel 2018. Per le Scuole secondarie di II
grado verrà proposto Gravity (lunedì 1° dicembre, ore 9.30, Cinema Ideal 1) di
Alfonso Cuaròn: a commentare la disavventura cosmica della dottoressa Ryan
Stone e i suoi disperati tentativi di far ritorno sulla Terra dopo la perdita dello
Shuttle con cui era partita, sarà Liliana Ravagnolo, psicologa, istruttrice per il
Training degli astronauti della Stazione Spaziale Internazionale.
CINEMA, LIBRI E ANIMAZIONE
► Tra gli appuntamenti del Festival con il cinema
d’animazione rientrano diverse iniziative dedicate alle Scuole d’infanzia e primarie, a
4
partire dal programma “Animata-mente” (lunedì 24 novembre, ore 9.30, Cinema Elios di
Carmagnola), che presenta un’antologia di titoli in arrivo dallo scorso Festival di ClermontFerrand selezionata per il pubblico infantile e introdotta da Anna Torazza, esperta di
cinema d'animazione per bambini.
Anche la sezione tradizionale del Festival dedicata alle simbiosi tra parole scritte e le
immagini è quest’anno dedicata soprattutto ai più piccoli. Per le Scuole d’Infanzia è in
cartellone una selezione di episodi della serie animata Topo Tip (martedì 9 dicembre, ore
9, Cinema Massimo 2), ispirata all'omonima collana di libri per bambini della Giunti Editore
e impostasi come riuscita risposta italiana all’imperante e imperativa Peppa Pig, che sarà
presentata da Asifa Italia. Per gli allievi delle Scuole primarie, invece, verrà proposto il
lungometraggio di animazione Frozen - Il regno di ghiacchio (mercoledì 3 dicembre, ore
9.30, Cinema Ideal 1) di Chris Buck e Jennifer Lee, ispirato a una delle fabe più suggestive
ed enigmatiche di Hans Christian Andersen, La regina delle nevi, che sarà seguito da un
incontro con Eros Miari, curatore del programma per bambini e ragazzi del Salone
Internazionale del libro di Torino.
Sottodiciotto ricorda, infne, il 100° anniversario della Grande guerra con la proiezione,
dedicata alle Scuole secondarie di II grado, di Addio alle armi (venerdì 5 dicembre, ore 9.30,
Cinema Massimo 1) di Frank Borzage, prima trasposizione per il grande schermo
dell’omonimo romanzo di Ernest Hemingway, che sarà commentata da Giaime Alonge,
docente di Storia del Cinema al Dams di Torino.
SOTTO18
LAB ► In ambito formativo, forte del successo ottenuto gli anni scorsi,
l’edizione 2014 del Festival riconferma l’iniziativa Sotto18LAB, l’oferta, rivolta alle scuole
dei diversi ordini e gradi, di attività didattiche, workshop, visite guidate realizzata grazie
alle collaborazioni con importanti realtà e istituzioni attive sul territorio piemontese.
Due iniziative danno, innanzitutto, spazio ai lavori già realizzati dai ragazzi nel corso di
precedenti attività didattiche-formative: Smemo LAB - Laboratorio di narrazione digitale sul
tema
del
multiculturalismo, organizzato da Smemoranda in collaborazione
con
Sottodiciotto e AGIS Lombarda, presenta i clip video realizzati nel 2013-2014 sia dagli
studenti delle scuole secondarie torinesi, che hanno lavorato all’interno del progetto
ispirato al format “Cultural Shock”, sia quelli realizzati dagli studenti milanesi; Movie
Makers – A scuola di cinema, a cura di Aiace Torino, presenta i video realizzati dai
5
giovanissimi nel corso di cinque esperienze signifcative, svoltesi nell’ambito del Consiglio
Comunale dei Ragazzi, il Bardonecchia Summer Camp, i progetti "I diritti dei minori",
“Booktrailer” e “Specchio Rifetto”.
Diversifcate per età e molto variegate per temi le iniziative didattiche che si svolgeranno
nel corso del Festival 2014. Per i bambini dai 6 agli 11 anni vengono proposti i laboratori
dedicati alle Magie del Cinema d’animazione, viaggio alla scoperta del mondo di Cartoonia a
cura di ITER - Centro di Cultura per l’Immagine e il Cinema d'Animazione. Xké? Il
laboratorio della curiosità ofre due percorsi didattici a vocazione scientifca, I 5 sensi e La
luce (per le Scuole Primarie e le Secondarie di I grado), che esplorano rispettivamente
l’esperienza sensoriale e il fenomeno fsico a partire dalla visione cinematografca.
In versione diversifcata per i bambini dai 6 agli 11 anni e per i ragazzi dagli 11 ai 14, il
laboratorio dedicato alla Nutrizione e malnutrizione in Italia e nel mondo, si inserisce nel
quadro di una campagna di sensibilizzazione ai problemi alimentari promossa dal
Comitato Provinciale di Torino per l'UNICEF e avvicina il tema portante di Expo Milano.
Sempre ai ragazzi dagli 11 ai 14 anni sono dedicati Music Factory, laboratorio volto alla
realizzazione sperimentale di videoclip organizzato da ITER - Centro di Cultura per la
Comunicazione e i Media e Torino città del cinema - Dagli schermi alla realtà, percorso
all'interno della Mole Antonelliana per scoprire in che modo la città è stata raccontata nei
flm, a cura di Aiace Torino e Museo Nazionale del Cinema.
Ai ragazzi dai 14 ai 19 anni sono riservati due appuntamenti specifci: Come si crea un film
di animazione, incontro-seminario sul processo creativo e produttivo del flm animato, a
cura del Centro Sperimentale di Cinematografa – Sede del Piemonte, e Critici per un
giorno: dalla visione in sala al web, incontro-confronto rivolto sia agli studenti sia agli
insegnanti e fnalizzato all’acquisizione di strumenti critici di base per realizzare una
recensione da pubblicare su Internet.
Aperte a tutti, dai 6 ai 19 anni, sono infne le iniziative Alla scoperta di Torino, una serie di 4
itinerari per la conoscenza della città nell’eccellenza del suo patrimonio storico, artistico,
culturale proposti da ITER - Centro di Cultura per l’Educazione alla Cittadinanza, e le Visite
al Museo del Cinema oferte dallo stesso Museo Nazionale del Cinema a 16 classi che
partecipano alle proiezioni di Sottodiciotto.
GIURIE
► Le giurie del concorso sono così composte:
6
per le Scuole dell'Infanzia e Primarie: Maria Castrovilli insegnante ITER- Istituzione Torinese
per una Educazione Responsabile, Enrico De Lotto, Ufcio produzione della Film
Commission Torino Piemonte, Caterina Ginzburg amministratore del Consorzio Xké?
ZeroTredici;
per le Scuole Secondarie di I grado: Elisa Bogliotti direttrice organizzativa del festival Corto in
Bra, specializzata in nuove tecnologie, Elio Mosso insegnante di ITER - Istituzione Torinese
per una Educazione Responsabile, Daniela Pinna docente di scuola primaria, delegata al
MIUR - l’Ufcio Scolastico Regionale per il Piemonte;
per le Scuole Secondarie di II grado: Christine Anderson, insegnante e attivista di Amnesty
International, Ezio Dema, vice presidente nazionale AICS (Associazione Italiana Cultura
Sport), vice presidente dell'Osservatorio Regionale del Piemonte per le Associazioni di
Promozione Sociale, Eva Zurbriggen, docente di riferimento per l'animazione 2D al Centro
Sperimentale di Cinematografa, Dipartimento di Animazione-Sede del Piemonte.
INFO E MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE
Tutti gli appuntamenti e le proiezioni del Festival sono a ingresso gratuito. Per le proposte
indirizzate alle scuole è necessaria la prenotazione presso la sede del Festival: Aiace Torino
(ore 9.00-17.00); [email protected]
Il programma per le scuole è consultabile sul sito www.sottodiciottofilmfestival.it
LUOGHI DEL FESTIVAL
Torino: Cinema Ambrosio, Cinema Ideal Cityplex, Cinema Massimo, Cinema Reposi
Multisala, Cinema Romano, Liceo classico V. Gioberti
Provincia: Cinema Lumière (Pianezza), Cinema Teatro Elios (Carmagnola), Teatro Matteotti
(Moncalieri)
sottodiciotto film festival
con l’adesione del Presidente della Repubblica
organizzato da
Aiace Torino
Città di Torino
Direzione Cultura Educazione e Gioventù
7
Istituzione Torinese per una Educazione Responsabile - ITER
diretto da
Lia Furxhi (Aiace Torino)
realizzato
con il patrocinio di
Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Ufcio Scolastico per il Piemonte
Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO
Comitato Italiano per l’UNICEF Onlus
con il contributo di
Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo
Direzione Generale per il Cinema
Regione Piemonte
Città di Torino
Compagnia di San Paolo
Fondazione CRT
sponsor
Smemoranda
con la collaborazione di
Agis Unione Regionale della Lombardia, AICS - Comitato Provinciale Torino, ALTEC S.p.A.,
Amnesty International - Piemonte Valle d’Aosta, Asifa Italia, Associazione Ovale Oltre le
Sbarre, Biblioteche Civiche Torinesi, Centro interdipartimentale di Ricerca CINEDUMEDIA,
CIAS - Coordinamento Italiano Audiovisivi a Scuola, Circolo Arci Margot, Comune di
Carmagnola, Comune di Moncalieri, Comune di Pianezza, Co.Co.Pa. - Coordinamento
8
Comuni per la Pace della provincia di Torino, DAMS - Facoltà di Scienze della Formazione Università degli Studi di Torino, Festival International du Court-métrage de ClermontFerrand, Film Commission Torino Piemonte, Fondazione Centro Sperimentale di
Cinematografa - Dip.to Animazione - Sede Piemonte, Giunti Editore, Gruppo Sportivo
Fiamme Azzurre - Polizia Penitenziaria, ITER - Istituzione Torinese per un'Educazione
Responsabile, Centro di Cultura per l'Immagine e il Cinema d'Animazione, Centro di Cultura
per la Comunicazione e i Media, Centro di Cultura per l’Educazione alla Cittadinanza, MIUR
- Ufcio Scolastico Regionale per il Piemonte, Museo Nazionale del Cinema, Xké? Il
laboratorio della curiosità, Salone Internazionale del Libro Torino, Smemoranda, Studio
Bozzetto, Studio Campedelli, UNICEF - Comitato Provinciale di Torino, Video In, Zenit Arti
Audiovisive
Evento realizzato con l’utilizzo dei fondi ex Legge 285/97
sede
c/o Aiace Torino
Galleria Subalpina 30, 10123 Torino
tel. 011538962/0115067525
fax 011542691
[email protected]; [email protected]
www.sottodiciottoflmfestival.it
9