disciplinare-capitolato esame chimico fisico urine

Oggetto :
Procedura di gara in economia, a lotto unico, per l’affidamento di una fornitura
triennale di determinazioni diagnostiche per l’esame chimico-fisico delle urine,
con strumentazione dedicata in noleggio. CIG: 5439108DE6.
DISCIPLINARE - CAPITOLATO
OGGETTO DEL CONTRATTO
Il contratto avrà ad oggetto:
1) La fornitura di n° 65.000 deteminazioni / anno per esame chimico-fisico delle urine
2) Il noleggio di strumentazione idoonea all’esecuzione dei test in oggetto
3) il servizio di assistenza tecnico-manutentiva, che comprende:
trasporto, installazione e collaudo della strumentazione;
sopralluoghi periodici per manutenzione preventiva;
interventi di manutenzione straordinaria in caso di emergenza (al max entro 24 ore dalla
richiesta);
sostituzione della strumentazione o parti di essa qualora la riparazione non sia possibile (al
max entro 2 giorni lavorativi);
corsi di formazione e aggiornamento del personale utilizzatore;
documentazione tecnica esauriente, compresi i manuali d’uso, sulla strumentazione e sui
prodotti offerti, il tutto in lingua italiana.
L’oggetto dell’appalto è unificato in un lotto unico: tale soluzione risulta più vantaggiosa per questa
Stazione Appaltante al fine di raggiungere un miglior risultato economico anche grazie ad una più
efficiente realizzazione dell’appalto da parte dell’Impresa aggiudicataria, rispetto ad un’eventuale
frazionamento in più lotti.
Il contratto potrà subire nel corso dell’esecuzione contrattuale delle variazioni quali-quantitative ai
sensi di quanto previsto dall’art. 311 del DPR 207/2010. Qualora tali variazioni rientrino entro il
20% del valore contrattuale l’impresa aggiudicataria è tenuta ad eseguire il contratto sia per le
minori che per le maggiori quantità senza avere diritto a reclamare prezzi diversi da quelli indicati
in offerta.
Il contratto avrà durata di 3 anni.
L’importo complessivo posto a base d’asta è pari ad €. 180.000,00.= Iva esclusa (sui tre
anni). Saranno ammesse solamente offerte di ribasso.
La fornitura deve comprendere strumentazione, reagenti, eventuali materiali di calibrazione e
controllo, gli aggiornamenti dei programmi di gestione strumentale che dovessero rendersi
disponibili nel corso della fornitura e la formazione del personale tecnico e dirigente interessato.
I prodotti offerti devono essere disponibili e commercializzati già al momento di presentazione
dell’offerta, non saranno prese in considerazione offerte per prodotti disponibili successivamente a
tale data.
Obiettivo della fornitura
L’obiettivo della fornitura consiste nel miglioramento della qualità e dell’organizzazione della
diagnostica del settore urine del Laboratorio dell’Azienda ULSS 5.
L’attuale assetto organizzativo del settore urine del Laboratorio di Arzignano prevede l’esecuzione
giornaliera in routine dell’esame urine standard e dello screening automatizzato della parte
corpuscolata su 2 sistemi automatici integrati (dal lunedì al venerdì).
Obiettivo della presente fornitura è il mantenimento delle caratteristiche qualitative di automazione
e di dotazione strumentale oggi presenti ed il miglioramento del turn-around time da realizzare
mediante una refertazione a flusso senza tempi di attesa per la trasmissione ad host dei risultati
già validati, sia manualmente, che dal sistema esperto di settore.
Caratteristiche tecniche minime dei sistemi offerti
La Ditta aggiudicataria dovrà fornire: strumentazione, calibratori, reagenti, controlli e materiali di
consumo, collegamento con il LIS di Laboratorio (piattaforma Siemens LMX) per l’esecuzione
dell’esame chimico-fisico delle urine e dello screening automatizzato della parte corpuscolata in
routine per l’Ospedale di Arzignano in quantità annua pari a 65.000 determinazioni.
E’ richiesta la fornitura di un sistema informatico gestionale di area urine comprendente hardware
e collegamento con il LIS di laboratorio (piattaforma Siemens LMX). Il sistema deve agire come
unico middleware raccogliendo i dati da tutti gli strumenti per l’esame chimico-fisico e screening
del sedimento, elaborarli in base a regole definite dall’utente e trasmetterli al LIS.
Le caratteristiche tecniche devono essere le seguenti:
• sistema di validazione automatico a griglie decisionali impostabile dal laboratorio
• trasmissione ad host immediata e senza intervento dell’operatore per tutti quei campioni che
superano le griglie di autovalidazione
• blocco dei campioni che non superano le griglie di autovalidazione e necessitano di revisione
medica o microscopica
• possibilità di integrare valori patologici di parametri urinari determinati su altra strumentazione
(es: proteinuria quantitativa)
Le caratteristiche di qualità saranno valutate considerando l’insieme analizzatore-tecnologia anche
in rapporto all’esperienza nel settore della Ditta produttrice.
Le caratteristiche tecnologiche della strumentazione fornita dovranno essere le seguenti:
• completa automazione dei sistemi per routine con riconoscimento positivo del campione
mediante codice a barre interno allo strumento e possibilità di inserimento manuale dell’Id
• campionamento da provetta primaria (16x100) con caricamento random
• campionatore automatico con rack lineare caricabile in continuo
• cadenza analitica non inferiore a 100 esami/ora, sia per l’esame chimico-fisico che per lo
screening del sedimento
• possibilità di editing da tastiera di modifiche ai parametri chimico-fisici
• integrazione con workstation di settore per la centralizzazione dei dati
• modalità di espressione dei parametri modificabile dall’utente
• software in italiano
• facilità e tempi ridotti di manutenzione
Caratteristiche tecniche migliorative
Saranno oggetto di valutazione le caratteristiche tecniche migliorative, di seguito elencate:
•
•
•
•
•
•
•
integrazione fisica tra sistemi per l’esame chimico-fisico e della parte corpuscolata
caratteristiche di massima produttività in rapporto all’ingombro dei sistemi
ulteriori parametri aggiuntivi misurabili o calcolabili (es. creatinina, albumina, acido ascorbico)
caricamento in continuo dei materiali di consumo senza interrompere la routine
cadenza analitica superiore alle richieste minime
assistenza tecnica per via telematica e nei giorni prefestivi
integrabilità con il settore di microbiologia che esegue lo screening delle batteriurie
MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE
Per partecipare alla procedura di gara in oggetto Codesta Ditta, qualora interessata, dovrà far
pervenire, a mezzo Servizio Postale di Stato o a mano, presso l’Ufficio Protocollo dell’ Azienda
ULSS n. 5 “Ovest Vicentino”, Via Trento n. 4 - 36071- Arzignano (VI), entro e non oltre le ore
13.00 del giorno 14.02.2014, un plico chiuso e sigillato, controfirmato sui lembi di chiusura, e
recante all’esterno, oltre al nominativo della Ditta stessa, la dizione: “Procedura di gara in
economia, a lotto unico, per l’affidamento di una fornitura triennale di determinazioni
diagnostiche per l’esame chimico-fisico delle urine, con relativa strumentazione in
noleggio. CIG: 5439108DE6”.
Si fa presente che non saranno prese in considerazione, e quindi saranno escluse dalla Gara,
eventuali offerte che dovessero pervenire oltre il termine suindicato, restando la Stazione
Appaltante esonerata da ogni responsabilità in caso di smarrimento, disguido o ritardo nel
recapito, anche se derivante da cause di forza maggiore. Farà fede il timbro d’arrivo posto
dall’Ufficio protocollo della Stazione Appaltante.
Per la ricezione del plico farà fede unicamente la data del timbro di protocollo della ULSS e non si
terrà conto dei plichi che per qualsiasi motivo perverranno oltre il termine fissato anche se
regolarmente spediti, restando l’Azienda esonerata da qualsiasi responsabilità per gli eventuali
ritardi postali o di vettori in genere o per consegna ad indirizzo diverso da quello indicato nel
presente Capitolato.
Per l’eventuale consegna a mano l’orario di sportello dell’Ufficio Protocollo è il seguente:
dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 14.00;
il martedì e giovedì pomeriggio dalle ore 14.00 alle ore 16.30.
Il plico d’offerta dovrà pervenire all’Azienda ULSS n. 5 Ovestvicentino, Ufficio Protocollo, via
Trento n. 4 – 36071 - Arzignano (VI), a mezzo del servizio Poste Italiane S.p.A., corriere espresso
o agenzia di recapito autorizzati ed entro il termine perentorio fissato nella lettera d’invito.
Il suddetto plico deve contenere al suo interno, pena l’esclusione dalla gara, le seguenti buste,
sigillate e controfirmate a loro volta sui lembi di chiusura, riportanti all’esterno il nominativo della
Ditta mittente e rispettivamente le seguenti diciture:
“Busta A” con all’esterno la dicitura “Documentazione Amministrativa”
“Busta B” con all’esterno la dicitura “Documentazione Tecnica”
“Busta C” con all’esterno la dicitura “Offerta economica”
Nella “Busta - A” devono essere inseriti, a pena di esclusione, i seguenti documenti:
dichiarazione amministrativa come da fac-simile “Allegato A” ex DPR 445/2000, sottoscritta
dal legale rappresentante/procuratore della Ditta ed accompagnata da fotocopia del
documento di identità del sottoscrittore. L’Azienda ULSS si riserva di effettuare idonei controlli
sulla veridicità delle dichiarazioni rese dai concorrenti o dall’aggiudicatario, ai sensi dell’art. 71
del DPR n. 445/2000;
Copia della presente lettera di invito-capitolato, sottoscritta in ogni pagina per accettazione;
Ricevuta di pagamento della tassa AVCP, che ammonta ad €. 20,00.
Nella “Busta – B”- Documentazione Tecnica – in lingua italiana devono essere inseriti, a pena di
esclusione, i seguenti documenti (da punto 1 a punto 4):
1. Progetto tecnico dettagliato, che descriva puntualmente le attrezzature proposte e i relativi
2.
3.
4.
5.
6.
7.
reagenti, calibratori, controlli e materiali di consumo da utilizzare; copia di certificazioni,
attestazioni, registrazioni, schede di sicurezza di cui al DM Min. Sanità 28.1.1992 se ed in
quanto
applicabile,
e
quant’altro
eventualmente
necessario
alla
produzione,
commercializzazione e utilizzazione dei prodotti e delle apparecchiature offerti;
Schede tecniche delle apparecchiature e del materiale di consumo (comprensive
dell’indicazione del codice CND, del codice del Produttore e della denominazione del
Produttore qualora diverso dal fornitore);
Descrizione delle caratteristiche tecniche migliorative di cui alla Sezione “Oggetto del
Contratto”, qualora fossero presenti nel progetto tecnico;
Descrizione del servizio di assistenza tecnico-manutentiva offerto: tempi di intervento,
condizioni e modalità di esecuzione degli interventi prorgammati e di quelli urgenti su chiamata,
modalità di formazione del personale utilizzatore, modalità di installazione, collaudo e
avviamento dell’apparecchiatura, tipo di collaborazione prestata nell’utilizzo dei prodotti e delle
apparecchiature, ecc.;
Possono inoltre essere inseriti, al fine di agevolare la valutazione della Commissione
Giudicatrice, i seguenti documenti (da punto 5 a punto 7):
Elenco degli Enti (pubblici o privati) dove attualmente la ditta fornisce apparecchiature e
materiale analoghi, con indicazione dei prezzi praticati su almeno 5 Aziende Sanitarie (o in
numero inferiore se la ditta ha in corso meno di 5 contratti analoghi) con priorità ai contratti
stipulati con Aziende Sanitarie della Regione Veneto;
Eventuale letteratura scientifica;
Eventuale ulteriore documentazione ritenuta dal concorrente utile a esplicitare gli elementi di
valutazione delle offerte sotto indicati.
Nella “Busta - C” deve essere inserita, a pena di esclusione, l’Offerta Economica:
Le ditte concorrenti dovranno presentare all'Azienda ULSS 5 la loro offerta contenente, pena la
nullità della medesima:
la denominazione della ditta;
la qualifica ed il nominativo del firmatario;
l'offerta economica redatta secondo lo schema predisposto - Allegato B e Allegato B1-,
datata e sottoscritta dal legale rappresentante della Ditta concorrente.
L’offerta così determinata dovrà intendersi comprensiva di ogni costo ed onere fiscale, esclusa solo
l’IVA. Il prezzo indicato dovrà essere comprensivo di tutti i costi derivanti dal servizio come descritto
nel presente Disciplinare-Capitolato.
L’offerta dovrà essere valida per 180 giorni dal termine di presentazione dell’offerta. Trascorso tale
termine senza che sia intervenuta l’aggiudicazione, il soggetto concorrente, con espressa
dichiarazione scritta da inviare al medesimo indirizzo indicato per la presentazione dell’offerta, può
recedere dall’offerta stessa. In caso di mancato esercizio di tale possibilità, il partecipante non avrà
alcuna possibilità di eccepire o contestare i termini di aggiudicazione come di stipulazione del
contratto o di effettivo inizio dell’esecuzione di quest’ultimo.
Tutti gli allegati sopra indicati (Allegato A “Dichiarazione Amministrativa”, Allegato B “Offerta
Economica”, Allegato B1 “Dettaglio Offerta Economica”) sono richiedibili in formato editabile
all’indirizzo e-mail [email protected]
Eventuali richieste di chiarimento, poste per iscritto dai concorrenti, dovranno pervenire via e-mail
all’indirizzo [email protected] entro il 31.01.2014. La Stazione Appaltante fornirà adeguata
risposta entro il termine massimo del 5.02.2014, eventualmente anche mediante pubblicazione sul
profilo di committente, www.ulss5.it, alla voce Appalti - Bandi di Gara, qualora il chiarimento fosse di
interesse generale per tutti i concorrenti. Sul medesimo sito la stazione appaltante potrà anche
fornire chiarimenti in merito alle norme della documentazione di gara o comunicazioni relative alla
procedura di gara. Pertanto è onere di tutte le imprese interessate alla partecipazione visionare il sito
della stazione appaltante.
Le date delle sedute pubbliche di gara verranno rese note alle Ditte partecipanti tramite
comunicazione a mezzo Posta Elettronica Certificata (NB: inserire l’indirizzo PEC aziendale
nell’apposito campo dell’Allegato A)
CRITERI DI AGGIUDICAZIONE
L’individuazione del miglior offerente verrà effettuata mediante il criterio dell’offerta
economicamente più vantaggiosa, ai sensi dell’art. 83 del D.Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii., sulla
base dei seguenti elementi:
A) PREZZO
B) QUALITA’
fattore ponderale 60
fattore ponderale 40
I criteri e sub-criteri di valutazione che verranno utilizzati, sono i seguenti:
Elementi e Criteri
Fattori ponderali
PREZZO
A
60
Importo complessivo offerto sui 3 anni (iva esclusa)
QUALITA’
Caratteristiche tecnico-funzionali del Progetto Tecnico
(Elementi di cui ai punti 1 e 2 della Documentazione
Tecnica)
Caratteristiche Tecniche Migliorative (Elementi di cui al punto
3 della Documentazione Tecnica)
servizio di manutenzione-assistenza post vendita offerto:
(Elementi di cui al punto 4 della Documentazione Tecnica)
a)
B
b)
c)
15
40
22
3
Al fine di rispettare gli standard funzionali e qualitativi minimali attesi dall'amministrazione
appaltante per raggiungere un livello di idoneità almeno sufficiente viene fissata una clausola di
sbarramento: per essere ammessi alla successiva fase di valutazione degli elementi di natura
quantitativa si dovrà ottenere nella valutazione complessiva di ciascuno dei criteri e sub-criteri di
valutazione qualitativa una valutazione almeno pari al 50% + 1 del punteggio massimo ottenibile in
relazione all’Elemento Qualità, ovvero 21 punti .
Per l’assegnazione del punteggio relativo all’Elemento A - Prezzo si utilizzerà la seguente
formula:
Pmin / P(a)
X
100
dove :
P min
P(a)
è il valore dell’offerta più conveniente
è il valore offerto dal concorrente “a”
Sono ammesse solo offerte di ribasso: offerte pari o superiori all’importo a base di gara
verranno pertanto escluse.
Ciascun concorrente non può presentare più di un’offerta (art. 11.6 D.Lgs 163/2006). Non
sono inoltre ammesse offerte parziali, aggiuntive o sostitutive pervenute dopo la scadenza del
termine per la presentazione delle stesse, o offerte condizionate o espresse in modo indeterminato
o con semplice riferimento ad altra offerta propria o di altri o che prevedano minimi d’ordine. Il
minimo d’ordine sarà costituito dal confezionamento minimo del prodotto ordinato.
L’offerta presentata deve avere validità per almeno 180 gg. a partire dalla data di scadenza per la
presentazione delle offerte.
L’Azienda ULSS 5 si riserva la facoltà di chiedere eventuali integrazioni o delucidazioni sulla
documentazione presentata. Il contratto verrà assegnato alla ditta che avrà presentato le
condizioni più vantaggiose, con facoltà di valutare la congruità delle offerte che, in base ad
elementi specifici, appaiano anormalmente basse.
La formulazione dell’offerta è impegnativa e vincolante per la Ditta mentre non obbliga in alcun
modo questa Azienda all’assegnazione della fornitura ed alla stipula del contratto.
L’Azienda ULSS 5 si riserva la facoltà insindacabile di:
assegnare la fornitura anche in presenza di una sola offerta, sempre che sia ritenuta
valida, congrua e conveniente;
non prendere in considerazione le offerte pervenute oltre il termine di scadenza stabilito, non
corredate dalla documentazione tecnica e non sottoscritte;
non assegnare, a proprio insindacabile giudizio, la fornitura o parte di essa;
annullare/revocare la procedura di affidamento, senza che per questo il partecipante possa
avanzare qualsiasi pretesa di compenso/indennizzo per spese sostenute, nel caso intervenisse la
stipulazione di una procedura di affidamento centralizzata a livello regionale.
STIPULA DEL CONTRATTO
Al termine della procedura è dichiarata l’aggiudicazione provvisoria a favore del miglior offerente,
la stazione appaltante, previa verifica dell’aggiudicazione provvisoria, provvede all’aggiudicazione
definitiva.
L’aggiudicazione definitiva non equivale ad accettazione dell’offerta e diventa efficace dopo la
verifica del possesso dei prescritti requisiti.
Divenuta efficace l’aggiudicazione definitiva e fatto salvo l’esercizio dei poteri di autotutela nei casi
consentiti, la stipulazione del contratto avverrà nei termini previsti dalle leggi vigenti mediante
scrittura privata a mezzo di scambio di lettere commerciali. Spese, imposte e tasse inerenti e
conseguenti alla stipulazione del contratto sono a carico del soggetto aggiudicatario.
La ditta aggiudicataria dovrà trasmettere entro 15 giorni dal ricevimento della relativa richiesta:
- dichiarazione del legale rappresentante, se già non precedentemente fornita a questa
azienda ulss 5, relativa agli estremi identificativi del conto corrente sul quale dovranno essere
effettuati i pagamenti del corrispettivo d’appalto e le generalità e il codice fiscale delle persone
delegate ad operare su di esso;
- dichiarazione del legale rappresentante di accettazione della risoluzione del contratto in
caso di aggiudicazione di eventuale gara svolta in unione regionale, provinciale o in area
vasta per forniture analoghe;
La Ditta aggiudicataria ha comunque l'obbligo, su richiesta dell’Azienda ULSS 5, di continuare la
fornitura alle condizioni ed ai prezzi pattuiti fino a quando l'Ente non avrà provveduto ad una nuova
aggiudicazione e ciò comunque per non oltre 120 giorni dalla scadenza del contratto.
ESECUZIONE DEL CONTRATTO
La Ditta aggiudicataria deve garantire la regolarità e la continuità nello svolgimento della
fornitura e del servizio di cui trattasi, anche in caso di motivato impedimento,
assumendosene tutti gli oneri, al fine di non causare un’interruzione delle attività sanitarie
istituzionali di questa Azienda Ulss.
In caso contrario l’Azienda ULSS 5 avrà la facoltà di revocare l’aggiudicazione e di affidare
l’appalto ad altro concorrente utilmente collocato nella graduatoria di gara e di chiedere il
risarcimento di ogni eventuale danno, oppure di chiedere l’immediato rispetto degli obblighi
contrattuali applicando in tal caso una penale giornaliera, il cui importo verrà più avanti specificato,
per ogni giorno di ritardo negli adempimenti contrattuali.
L’Azienda ULSS si riserva di effettuare in qualsiasi momento tutti i controlli necessari per verificare
l’esatta corrispondenza della fornitura e del servizio a quanto indicato in offerta.
Nel caso di ritardo nella consegna, installazione e collaudo delle apparecchiature diagnostiche, la
Stazione Appaltante potrà applicare una penale di €. 100,00 per ogni giorno di differimento
dell’adempimento contrattuale in parola. Qualora il ritardo nell’adempimento determinasse un
importo massimo delle penali superiori al 10% dell’importo contrattuale, il contratto potrà essere
risolto per grave inadempimento con esecuzione in danno della Impresa inadempiente (art. 298.2
DPR 207/2010).
Nel caso di ritardata consegna dei reagenti e/o dei relativi calibratori, controlli e materiali di
consumo, la Stazione Appaltante, oltre a provvedere a reperire altrove i prodotti ed addebitare le
eventuali maggiori spese sostenute, potrà applicare per ogni giorno di ritardata consegna, una
penale di € 50,00=, per i primi 30 giorni consecutivi e di € 100,00=, per i successivi 15 giorni, salvo
in ogni caso il risarcimento dell’eventuale maggior danno. Qualora il ritardo nell’adempimento
determinasse un importo massimo delle penali superiori al 10% dell’importo contrattuale, il
contratto potrà essere risolto per grave inadempimento con esecuzione in danno della Impresa
inadempiente (art. 298.2 DPR 207/2010).
I prodotti forniti devono essere conformi a quanto dichiarato ed offerto ed esenti da vizi che li
rendano inidonei al loro specifico utilizzo. Inoltre dovranno avere, al momento della consegna, un
periodo di validità e scadenza non inferiore ai 3/4 (tre quarti) della durata prevista ed essere
regolarmente registrati od autorizzati dal Ministero della Sanità sulla base della vigente normativa
di legge. Qualora non sussista l’obbligo della registrazione e/o autorizzazione, deve essere
dichiarato nella documentazione tecnica da allegare all’offerta.
La ditta fornitrice è tenuta al trasporto e consegna dei prodotti in porto franco con scaricamento a
terra (a suo rischio e con totale assunzione di tutte le relative spese) presso il luogo che verrà
indicato all’atto dell’ordine, entro il termine massimo di 10 giorni lavorativi dalla data di
ricevimento dell’ordine, salvo nei casi di imprevista ed urgente necessità per i quali potrà
essere richiesta l’evasione entro 72 ore, e con regolare documento di trasporto recante l’esatta
indicazione delle quantità e delle qualità consegnate e relativa data di scadenza. L’accettazione
con presa in carico dei prodotti è riservata al personale incaricato di questa Azienda, ma
l’accettazione della merce non solleva il fornitore dalla responsabilità per le proprie obbligazioni in
ordine a eventuali vizi non rilevati o non rilevabili al momento dell’accettazione e accertati
successivamente al momento dell’effettivo utilizzo.
L’ammontare delle penalità sarà addebitato sui crediti dell’impresa derivanti dal presente contratto
ovvero, qualora non fossero sufficienti, sui crediti dipendenti da altri contratti che l’impresa ha in
corso con la Stazione Appaltante a fronte dell’obbligo di emissione di apposita nota di addebito.
L’addebito delle penali non esonera il contraente dall’adempimento dell’obbligazione per la quale
si è reso inadempiente e che ha fatto sorgere l’obbligo del pagamento della penale medesima.
La ditta aggiudicataria sarà direttamente responsabile di ogni danno che possa derivare a questa
Azienda ed a terzi nell’espletamento della fornitura o derivante da vizio o difetto di quanto fornito,
anche in relazione all’operato ed alla condotta dei propri dipendenti e/o collaboratori e/o di
personale di altre imprese utilizzate dalla ditta fornitrice stessa.
La ditta fornitrice deve avvalersi di personale qualificato in regola con gli obblighi previsti dai
contratti collettivi di lavoro nazionali e di zona e da tutte le normative vigenti, e dovrà risultare in
regola in particolare in materia contributiva, retributiva, previdenziale, fiscale, di igiene e di
sicurezza sul lavoro. Questa Azienda è esonerata da qualsiasi responsabilità per danni, infortuni o
altro che dovesse accadere al personale di cui si avvarrà la ditta fornitrice nell’esecuzione del
contratto. Si applicano gli artt. 165 e 166 del DPR 207/2010.
Qualora emergesse un’inadempienza contributiva relativa a uno o più soggetti impiegati
nell’esecuzione del contratto, ai sensi di quanto disposto dall’art. 4 comma 2 del DPR 207/2010,
verrà trattenuto dall’importo del pagamento successivamente dovuto, l’importo corrispondente
all’inadempienza, che verrà poi pagata direttamente agli Enti Previdenziali e Assicurativi. In caso
di ritardo nel pagamento delle retribuzioni dovute al personale dipendente dell’appaltatore o del
subappaltatore o dei soggetti titolari di subappalti o cottimi impiegato nell’esecuzione del contratto,
si applicherà quanto previsto dall’art. 5 del DPR 207/2010.
Qualora la ditta immetta nel mercato prodotti e/o apparecchiature di migliori e/o nuove
caratteristiche, gli stessi dovranno essere proposti in sostituzione e/o in alternativa a quelli
aggiudicati, ferme restando le condizioni contrattuali. In nessun caso sarà possibile introdurre
modifiche di qualsiasi natura ai prodotti forniti senza preventiva accettazione di questa Azienda. La
Ditta sarà pertanto tenuta a comunicare ogni modifica ai prodoti offerti alla committenza e
quest’ultima avrà la facoltà di accettare o meno quanto proposto.
Nessuna variazione o modifica al contratto può essere introdotta dall’appaltatore se non è disposta
dal Direttore dell’Esecuzione del Contratto e preventivamente approvata dalla Stazione Appaltante
nel rispetto dell’art. 311 del DPR 207/2010.
L’Azienda ULSS 5 si riserva la facoltà insindacabile di:
modificare i quantitativi oggetto della proposta in riferimento alle mutate esigenze tecnico sanitarie;
richiedere durante il periodo contrattuale, in caso di innovazioni tecnologiche, la fornitura dei
modelli aggiornati di maggior livello alle stesse condizioni contrattuali;
chiedere l’allineamento delle quotazioni proposte con quelle praticate presso altre aziende
sanitarie in ottica di Area Vasta per la fornitura di materiali analoghi;
chiedere, alla scadenza del contratto, la prosecuzione della fornitura per ulteriori 120 giorni,
nelle more dell’espletamento della nuova procedura di gara.
L’Azienda ULSS 5 si riserva inoltre il diritto recedere anticipatamente dal contratto, mediante
apposita comunicazione inviata a mezzo raccomandata a.r. con preavviso di 30 giorni, senza che
per questo il contraente appaltatore possa avanzare qualsiasi pretesa di natura risarcitoria, nel
caso di stipulazione di un contratto a seguito di espletamento di una procedura di affidamento
centralizzata a livello regionale oppure nel caso venisse attivata una convenzione Consip per la
fornitura di materiale analogo.
L’Azienda ULSS 5 si riserva comunque il diritto, senza alcuna possibilità di rivalsa da parte del
fornitore, di sospendere od annullare, totalmente o parzialmente, la fornitura oggetto del contratto
allorquando venissero ad essere variati gli attuali indirizzi di programmazione sanitaria.
L’Azienda ULSS 5 si riserva inoltre il diritto di chiedere durante il periodo contrattuale, senza
alcuna possibilità di rivalsa da parte del fornitore, il ritiro di tutto o parte delle apparecchiature e di
conseguenza l’annullamento del relativo canone di noleggio, nel caso di riassetti organizzativi dei
Servizi di Laboratorio Analisi o, in generale, dell’Azienda ULSS 5.
In caso di inosservanza delle obbligazioni contrattuali o di non puntuale adempimento delle stesse
che non comportino per la loro gravità l’immediata risoluzione del contratto, l’Ente senza necessità
di darne preventiva comunicazione, si riserva la facoltà di effettuare acquisti in libero mercato,
ponendo a carico del contraente inadempiente tutte le spese e gli eventuali danni conseguenti.
E' fatto divieto di cessione totale o parziale di contratto. Nel caso di contravvenzione a tale divieto,
la cessione si intenderà nulla e pertanto senza alcun effetto nei rapporti con l'A.ULSS 5, la quale
avrà il diritto di risolvere il contratto medesimo, e di chiedere il risarcimento di ogni eventuale
danno.
L’Azienda ULSS 5, in caso di grave inadempimento agli obblighi contrattuali da parte della ditta
fornitrice, si riserva di assegnare, mediante raccomandata A.R., un termine, non inferiore a 8
giorni solari e consecutivi dalla data di ricevimento della comunicazione, per adempiere. Trascorso
inutilmente tale termine il contratto si intenderà risolto. Il contratto si intenderà inoltre risolto di
diritto, in base a quanto previsto dall’art. 1456 del c.c. e previa comunicazione scritta al fornitore
da effettuarsi mediante raccomandata A.R., nei seguenti casi :
•
•
nei casi e con le modalità previste dagli artt. 135 e 136 del D.Lgs 163/2006 (art. 297 DPR
207/2010), e dall’art. 303 del DPR 207/2010;
qualora il ritardo nell’adempimento determini un importo massimo delle penali superiori al 10%
dell’importo contrattuale (art. 298.2 DPR 207/2010);
in caso in cui fosse accertata la non veridicità delle dichiarazioni presentate in sede di gara;
in caso di perdita dei requisiti soggettivi di ordine generale previsti dall’art. 38 del D.Lgs
163/2006;
in caso di sospensione dell’attività commerciale, di concordato preventivo, di fallimento, di
amministrazione controllata o di liquidazione;
in caso di accertamento del mancato possesso dei requisiti in capo al contraente subentrante
qualora si verificasse una situazione di variazione soggettiva;
in caso di frode accertata nell’esecuzione dell’appalto;
in caso l’appaltatore effettuasse transazioni relative a contratti pubblici concernenti lavori,
forniture o servizi, senza avvalersi di banche o della società Poste Italiane SpA. (D.Lgs
136/2010)
Si applicano gli artt. 137, 138 e 139 del D.Lgs. 163/2006 (art. 297 DPR 207/2010).
Il contratto potrà altresì essere risolto nei modi previsti dall’art. 6 comma 8 del DPR 207/2010,
“Documento Unico di Regolarità Contributiva”.
Con la risoluzione del contratto sorge in capo a quest’Azienda il diritto di affidare a terzi la fornitura
o la parte rimanente di questa in danno al fornitore inadempiente, al quale vengono addebitate le
maggiori spese sostenute rispetto a quelle derivanti dal contratto risolto. Le somme necessarie
sono prelevate dagli eventuali crediti del fornitore, fatto salvo il diritto di agire per gli eventuali
maggiori danni subiti.
I pagamenti del materiale regolarmente consegnato e per il quale non siano sorte contestazioni,
verranno effettuati con mandati di pagamento resi esigibili dal Tesoriere dell’A.ULSS 5 mediante
bonifico, entro 30 giorni dalla data di avvenuto accertamento della regolarità della fattura e
della rispondenza di quanto eseguito alle prescrizioni contrattuali. Tale attività di
accertamento verrà effettuata nel termine di 60 giorni dalla data di ricevimento fattura, come
risultante dal protocollo dell’Azienda appaltante. La Ditta sarà tenuta ad emettere la fatturazione
secondo la diligenza e le norme che regolano la materia, comunque in modo chiaro così da
rendere i riscontri facili ed immediati. La fatturazione della merce dovrà avvenire a norma di legge,
con esplicito riferimento al documento di trasporto e al numero dell’ordine e con indicazione del
luogo di consegna. La mancanza del documento di trasporto o dei suddetti riferimenti, e
qualsivoglia irregolarità nella predisposizione od invio della fattura interrompono i termini di
pagamento. L’appaltatore dovrà comunicare gli estremi identificativi del conto corrente sul quale
dovranno essere effettuati tali pagamenti e le generalità e il codice fiscale delle persone delegate
ad operare su di esso. A pena di nullità del contratto l’appaltatore dovrà inoltre rispettare gli
obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari di cui alla Legge 136/2010.
Gli eventuali interessi moratori per ritardato pagamento saranno pari al saggio d’interesse del
principale strumento di rifinanziamento della BCE senza alcuna maggiorazione (o con la
maggiorazione percentuale, nei limiti stabiliti dalle norme vigenti in materia, indicata
dall’appaltatore in sede di gara, salvo diverso accordo successivo in sede contrattuale) e (salvo
diversa dichiarazione resa in sede di gara e salvo diverso accordo successivo in sede
contrattuale) potranno essere corrisposti solo a seguito di formale richiesta scritta inviata con
raccomandata A.R. che sarà considerata valida agli effetti del pagamento solo se inviata in data
successiva alla scadenza del termine di pagamento, pertanto richieste inviate in data antecedente
alla scadenza del termine non saranno considerate titolo idoneo per procedere al pagamento degli
interessi moratori.
Qualunque contestazione potesse manifestarsi durante l'esecuzione del contratto, essa non darà
mai diritto all’Impresa affidataria di assumere decisioni unilaterali quali la sospensione, la
riduzione, la modificazione dell’esecuzione dello stesso. È esclusa la competenza arbitrale per la
definizione delle eventuali controversie. In caso di controversia tra la ditta appaltatrice e la
Stazione Appaltante le parti si attiveranno secondo buona fede per la composizione bonaria della
controversia. Ove non si addivenga all’accordo amichevole, per le controversie non devolute dal
codice del processo amministrativo alla giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo, il foro
competente sarà quello di Vicenza.
Per tutto quanto non previsto nella parte soprastante, si fa espressamente rinvio alla normativa
vigente in materia di appalti pubblici, al Codice Civile nonché alle Condizioni generali di contratto
per le fornitura di beni e servizi di questa Azienda ULSS 5.
Ai sensi del D.Lgs. 81/2008 e ss.mm.ii. nonché della Determinazione dell’Autorità di Vigilanza sui
Contratti Pubblici n. 3 del 5.3.2008, si ritiene che l’affidamento in oggetto rientri tra le fattispecie
per le quali è possibile, allo stato attuale, escludere la redazione del DUVRI, in quanto non sono
rilevabili rischi interferenti per i quali sia necessario adottare le relative misure di sicurezza.
Pertanto l’importo degli oneri riguardanti le misure di cui sopra è pari a 0 (zero). E’ pertanto onere
del fornitore, qualora rilevasse, al contrario, la presenza di eventuali rischi da interferenza,
proporre l’integrazione delle misure di sicurezza ritenute necessarie.
Infine, ai sensi del D.Lgs. 196/2003, si informa che :
- le finalità cui sono destinati i dati raccolti ineriscono alla necessità di procedere a valutazioni
comparative sulla base dei dati medesimi;
- il conferimento dei dati si configura come onere del concorrente ai fini della partecipazione alla
gara;
- i soggetti a cui possono essere comunicati i dati sono il personale dell’Azienda coinvolto nel
procedimento e ogni altro soggetto che abbia interesse ai sensi della L. 241/1990 e ss.mm.;
- i diritti spettanti all’interessato sono quelli previsti dall’art. 7 del D.Lgs 196/2003 e ss.mm;
- soggetto attivo della raccolta dei dati è l’Azienda aggiudicatrice.
Norme per accettazione Personal Computers/Servers non gestiti dal Servizio Informatico
dell’AULSS5
-
Le norme di sicurezza che tutti i PC e programmi che agiscono sotto la rete aziendale
ULSS 5 sono le seguenti:
1) Totale blocco delle condivisioni predefinite Microsoft (ove non siano indispensabili);
in particolare quelle di C$, D$, winnt$ etc. (si può fare facilmente disabilitando via registry
l'autoshare server e utilizzando un "restrict anonymous access"...)
2) Gestione precisa delle autorizzazioni per le eventuali condivisioni, possibilmente in
accordo con la gestione utenti di Active Directory
3) Creazione di un utente amministratore ad uso esclusivo del servizio informatico
nominato sil-amministratore avente password “one-shot” (cambio obbligatorio al primo
login) di almeno 8 lettere da comunicare all’indirizzo [email protected]
4) Creazione di uno o più utenti Administrator, ad uso eclusivo della ditta fornitrice,.
5) Obbligo di segretezza per le password di amministratore. Tale password non deve
esser comunicata ad alcun utente.
6) Disabilitazione degli utenti di tipo guest
7) Funzionamento dei programmi forniti anche per utenti di categoria users.
8) Installazione di Ultravnc, versione 1.1.0.2, scaricabile da
http://sourceforge.net/projects/ultravnc/files/ per il controllo remoto e comunicazione al ced
delle password di accesso. In fase di installazione avviare e specificare come servizio
automatico l’ultravnc server.
9) Browser di tipo “MS Internet Explorer” nella versione 8 comprensiva di tutte le
successive patches di aggiornamento e protezione1.
10) Licenza d’uso di Windows 7 Professional o in alternativa di Windows XP
Professional, è esclusa la fornitura di licenze di Windows Vista. In ogni caso devono
essere installate tutte le successive patches di aggiornamento e protezione.
11) Ordinari programmi quali: acrobat reader, un compattatore (noi usiamo il 7-zip in
italiano), java virtual machine, programmi d’ufficio tipo open office.org nella versione
“STABLE” o MS office 2000 sr1. Non sono accettate versioni successive.
12) Antivirus Aziendale1 (attenzione:si può installare solo quando il pc è nella nostra
rete2)
13) Programmi per la connessione a server citrix in locale e via web. Lo standard
attuale è la versione per windows 10.200, scaricabile da www.citrix.com o da
http://www.ulss5.it/servizi_intranet/.
(1): Tutti i programmi non licenziati e le chiavi di registro possono esser messe a
disposizione dal servizio informatico su CD. Il CD comprenderà:
Antivirus Kaspersky
Ultravnc e istruzioni per l’installazione
Adobe Acrobat Reader 7.0 standard (o versione successiva)
Citrix versione Web e Full, come al punto 13. (accettare tutte le proposte in fase di
installazione)
7-zip in italiano
Chiavi di registro per la rimozione di accessi anonimi e autocondivisioni
MS Internet explorer 8
Openoffice.org e langpack italiano
(2): Per ottenere un nome e un indirizzo di rete, agganciamento alla rete aziendale e
assistenza in caso di problemi, riferirsi ai seguenti indirizzi:
dott. Cristiano Langaro
Mail: [email protected]
Tel: 0444/479625
oppure :
sig. Alessandro Fascina
[email protected]
Tel: 0444/473632
_____________________________________