close

Enter

Log in using OpenID

Differenze - società filosofica italiana Sezione Friuli Venezia Giulia

embedDownload
Società Filosofica Italiana – Sezione Friuli Venezia Giulia
CSS Teatro stabile di innovazione del Friuli Venezia Giulia
diversipensieri 2
Domenica 23 febbraio 2014
Teatro S. Giorgio, Udine, ore 11
DIFFERENZE
Interventi di PIER ALDO ROVATTI e SERGIA ADAMO
Letture di Stefano Rizzardi e Gabriele Benedetti
da testi di G. Deleuze, M. Foucault, J. Derrida, J.M. Coetzee
conduce Beatrice Bonato
“Che cos’è un pensiero che non fa male ad alcuno, né a colui che pensa, né agli altri?” si
chiedeva provocatoriamente Gilles Deleuze in Differenza e ripetizione.
È precisamente il tipo di pensiero - verrebbe voglia di rispondere così alla sua domanda che ormai sembra trionfare dappertutto e al quale tutti siamo invitati, in qualche modo, a
uniformarci. Un pensiero sintonizzato con lo “spirito del tempo”, aderente alle sue ossessioni,
alle sue mode, alle sue parole d’ordine. Un pensiero forse a suo agio persino in un certo
discorso odierno sulle differenze, disposto a esaltarle e a lusingarle, ma solo a patto che
diventino moneta corrente e si lascino omologare sul mercato delle forme di vita e delle idee.
Proprio al contrario, pensare davvero la differenza dovrebbe costringerci a una messa in
questione radicale di tanti luoghi comuni: sulla sessualità, sulla salute, sul lavoro, sui diritti,
sulla politica. Le conclusioni potrebbero allora non essere scontate né rassicuranti.
Il titolo della seconda colazione filosofica, Differenze, coincide dunque non per caso con
quello della stagione teatrale del CSS. Prendendone sul serio la scommessa, ne ripropone in
modo diretto il tema come fulcro degli interventi e dei passi scelti per le letture. Rileggere
pensatori affascinanti e controversi come Deleuze, Foucault, Derrida, significa riprendere le fila
di un discorso messo oggi un po’ in sordina, se non interrotto, per farne riaffiorare la ricchezza,
le differenti movenze, il potenziale critico e creativo, pur senza nasconderne i lati problematici.
Accostate ai loro testi, veri e propri manifesti della filosofia della differenza, alcune pagine del
romanziere e saggista sudafricano J.M. Coetzee ne rilanceranno, con forza espressiva e lucidità
di sguardo, le questioni di fondo.
PIER ALDO ROVATTI ha insegnato Filosofia contemporanea e Filosofia teoretica presso l’Università di Trieste. Dal
1974 dirige la rivista “aut aut”. Si è formato a Milano alla scuola fenomenologica di Enzo Paci. Ha scritto monografie su
Sartre, Whitehead, Marx, Levinas, Heidegger e si è prevalentemente occupato della questione della soggettività. Ha
sviluppando i presupposti del "pensiero debole" cui ha dato vita nel 1983 insieme a Gianni Vattimo. Collabora con «la
Repubblica» ed è editorialista de «Il Piccolo». Tra i suoi libri più recenti: La follia in poche parole (Bompiani, 2000),
L'università senza condizione (con J. Derrida, Cortina, 2002), Guardare ascoltando (Bompiani, 2003), La filosofia può
curare? (Cortina, 2006), Abitare la distanza. Per una pratica della filosofia (Cortina, 2007), Etica minima (Cortina,
2010), Inattualità del pensiero debole (Forum, 2011), Noi, i barbari (Cortina, 2011), Un velo di sobrietà. Uno sguardo
filosofico sulla vita pubblica e privata degli italiani (Il Saggiatore, 2013), Quel poco di verità. Michel Foucault e il
coraggio della verità (Mimesis, 2013), Restituire la soggettività. Lezioni sul pensiero di Franco Basaglia (Alpha & Beta,
2013).
SERGIA ADAMO insegna Letterature comparate e Teoria della letteratura all’Università di Trieste ed è redattrice di
“aut aut”. I suoi interessi di studio riguardano problemi legati all'ambito dei rapporti interculturali, all'interno del quale
ha evidenziato alcune linee di ricerca: in particolare la letteratura di viaggio, la storia delle traduzioni, la letteratura
della migrazione. Attualmente sta lavorando sull'intreccio tra giustizia e letteratura. Tra le sue pubblicazioni La pratica
e la grammatica. Letteratura e teorie culturali, con F. Muzzioli e M. Pustianaz (Unicopli, 2009); di recente ha tradotto e
curato la nuova edizione di Gender Trouble di Judith Butler (Questione di genere. Il femminismo e la sovversione
dell’identità, Laterza, 2013). Per “aut aut” ha curato il numero monografico Judith Butler. Violenza e non-violenza e
tradotto numerosi saggi di J. Butler e G. Spivak.
I prossimi incontri
16 marzo 2014 RISONANZE
Udine, Teatro S. Giorgio, ore 11.00
Intervento di Andrea Pinotti
Letture di Rita Maffei e Stefano Rizzardi
da testi di D. Diderot, G. Simmel, L. Wittgenstein, G. Didi-Huberman
In ascolto dei diversi linguaggi parlati da pittura e musica, cinema e teatro, l’estetica filosofica
può farci conoscere le forme di un’empatia propria dell’arte, operante per vie indirette, diverse
da quelle dell’etica. Incorporazioni, formule di pathos, risonanze indicano singolari relazioni
degli esseri umani tra loro e con gli oggetti: il senso del mondo allora non si libra al di sopra
del sensi, si manifesta piuttosto nelle rete delle loro dissomiglianze.
13 aprile 2014 FANTASMI
Udine, Teatro S. Giorgio, ore 11.00
Interventi di Claudia Furlanetto e Beatrice Bonato
Letture di Stefano Rizzardi e Gabriele Benedetti
da testi di S. Freud, J. Lacan, S. Žižek, H. James
In psicoanalisi, fantasma è il nome della scena su cui si ripete, immobile, l’immagine a cui si è
fissato il desiderio, fuori dalla coscienza e fuori da ogni possibile memoria. Estraneo eppure
così prossimo, così familiare, il fantasma non si scaccia con gli scongiuri, la sua stoffa non si
strappa con un taglio deciso. Per andare al di là, non rimane che attraversarlo.
Quinto incontro straordinario di diversipensieri in collaborazione con vicino/lontano
10° edizione
18 maggio 2014 EUROPENSIERI. UN’ALTRA EUROPA?
Udine, Teatro S. Giorgio, ore 11.00
Presentazione di “Edizione” 2013
Tavola rotonda con Nicola Gasbarro, Raoul Kirchmayr, Giovanni Leghissa, Eliana
Villalta, Luca Taddio, Beatrice Bonato.
Tornano nel salotto filosofico della domenica mattina, nell’ultima giornata del Festival di
vicino/lontano, alcuni degli studiosi intervenuti alle colazioni filosofiche del 2013, insieme a
nuovi ospiti, per discutere ancora di Europa in occasione della pubblicazione di “Edizione”
2013, Europensieri. Un’altra Europa?, Quaderno della Società Filosofica Italiana – Sezione FVG,
a cura di Beatrice Bonato, Mimesis, Milano-Udine 2014.
Il volume, frutto della collaborazione tra Società Filosofica Italiana - Sezione FVG e CSS Teatro
stabile di innovazione FVG, raccoglie e sviluppa i contributi presentati nel ciclo Europensieri,
insieme alla selezione di testi filosofici letti durante gli incontri.
Diversipensieri è realizzato nel contesto del progetto di Teatro Contatto 32 Differenze ideato dalla
direzione artistica del CSS Teatro stabile di innovazione del FVG e realizzato con il sostegno di
Ministero dei beni e delle attività culturali, Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Comune di
Udine, e con Banca di Udine e Amga Energia & Servizi (main sponsor CSS), in collaborazione con
Università degli Studi di Udine.
Le colazioni filosofiche sono offerte da illycaffé Trieste e dal Ristorante Allegria di Udine, via
Grazzano, Udine.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
244 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content