close

Enter

Log in using OpenID

23. ateneonews n. 20 - Università di Palermo

embedDownload
NEWS N.20 DEL 13 MARZO 2014
In questo numero:
IN PRIMO PIANO
La Scuola Politecnica inaugura l’Anno Accademico
NOVITÀ UNIPA
Policlinico, via al Master di I livello di “Ecocardiografia”
In vendita autoveicoli di proprietà dell’Università di Palermo
Sulla Rivista “Aeronautica” pubblicato un articolo sul restauro del velivolo storico
Fiat G.59 del Museo Storico dei Motori e dei Meccanismi
Dottorato in “Studi filologici, linguistici e letterati”: avvio e programma delle attività
BANDI – CONCORSI – OPPORTUNITA’
Studenti delle superiori ricercatori per un giorno
Campi estivi di ricerca sull’isola di Salina
Borsa di studio su attività di ricerca su Fabrizio De Andrè
Al Politecnico di Milano “La nuova IMU e la COEP: due sfide per la gestione fiscale
nelle università e negli enti di ricerca”
Spin Area 1° - Bando premiale Start Up Innovativa
Premio “Destinazione EIRE 2014”
Concorso nazionale Camcom
Mission for Growth Conferenza e Business-To-Business Event
Giornata Nazionale della Previdenza e del lavoro
INCONTRI, CONFERENZE, CONVEGNI, SPETTACOLI
Ad Agrigento ultima settimana formativa e consegna degli attestati per i giovani
ricercatori tunisini e siciliani
Giornata UniStem “Le cellule staminali vanno a scuola”
Presentazione del libro "Un avvocato per amica" di Daniela Missaglia
Ciclo di lezioni del nuovo dottorato regionale in “Filosofia”
“Il Diritto Amministrativo” - Metodo Contenuti e Sistematica
Seminari del Master di II livello in “Applicazioni scientifiche e tecnologiche nelle
indagini forensi”
Presentazione del libro di Augusto Cavadi “Legalità”
Premio Evidence al prof. Silvio Garattini
Convegno inaugurale FUAP su “Università, Regioni e Enti Locali per uscire dalla Crisi”
ECO DELLA STAMPA
Scenari futuri dell’istruzione superiore in Europa
Con la corsa nuove cellule staminali nel cervello
__________________________________________________________________________
IN PRIMO PIANO
1. La Scuola Politecnica inaugura l’Anno Accademico
“I giovani e la ricerca della qualità. La sfida
dell’agroalimentare: una questione di rete”. E’ stato il
tema di un workshop svoltosi mercoledì 12 marzo
2014, in occasione dell’inaugurazione dell’Anno
Accademico della Scuola Politecnica, nell’Aula Magna
di viale delle Scienze a Palermo. “La produzione
agroalimentare costituisce infatti – ha detto il prof.
Paolo Inglese, coordinatore del Consiglio di classe in
Scienze delle Produzioni e delle Tecnologie Agrarie uno dei temi di maggiore interesse per la Scuola,
nell’ottica della sua importanza per la crescita della
Sicilia e per la naturale interdisciplinarietà che
caratterizza le sue competenze”.
Dopo i saluti di Roberto Lagalla, Rettore dell’Università degli Studi di Palermo, che ha sottolineato
come “la capacità di creare nuove opportunità didattiche sia centrale nella crescita delle Scuole
dell’Ateneo”, Fabrizio Micari, presidente della Scuola Politecnica e Paolo Inglese, sono intervenuti
Giulia Serio, Co-Founder Empleko S.r.l.s., Alberto Tasca d’Almerita “Natura in Tasca”, Pietro Fici,
direttore Centrale QA R&D Averna Spa, Daniele Rossi, Amministratore Delegato Federalimentare
Servizi. Ha moderato Giovanni Carrada, coordinatore della Programmazione Scientifica RAI per
EXPO 2015.
“Mi auguro che la cerimonia di inaugurazione dell’Anno Accademico - ha dichiarato il presidente
della Scuola Fabrizio Micari – possa divenire un appuntamento annuale, di volta in volta dedicato
ad un tema di interesse per la Scuola”.
Intanto sono stati organizzati i seguenti eventi:
Giovedì 13 marzo alle ore 15 e venerdì 14 marzo, dalle ore 9.30 alle 19.30 giornate di studio su
“Quale PRG per quale Palermo”;
Venerdì 14 marzo presso la Scuola Politecnica: “Il progetto di collaborazione tra Italiani di
Frontiera” e “La Storia nel Futuro” con il supporto di Aizoon Group che darà la possibilità ad alcuni
partecipanti selezionati di partecipare al Silicon Valley Study Tour 2014 sostenuto da Ministero
degli Affari Esteri, NIAF, SVIEC – Silicon Valley Italian Executive Council. I partecipanti verranno
selezionati grazie al dibattito in inglese a valle delle conferenze animato dagli speaker e dai Tech
Scout.
Giovedì 13 marzo alle ore 15, nell’Aula Satellite C340 della Presidenza della Scuola Politecnica,
“Control possibilities in wastewater treatment”;
Venerdì 14 marzo alle ore 8.30 nell’Aula Capitò della presidenza della Scuola Politecnica, “New
trends and research perspectives towards a more sustainable environment”.
Agli eventi, organizzati dal gruppo di Ingegneria Sanitaria - Ambientale del DICAM, sarà presente
anche il professore Emerito Gustaf Olsson della Lund University.
NOVITÀ UNIPA
1. Policlinico, via al Master di I livello di “Ecocardiografia”
Ha preso il via ufficialmente l’attività didattica, teorica
e pratica, del Master di I Livello di “Ecocardiografia”,
promosso dalla Scuola di Medicina e Chirurgia
dell’Università degli Studi di Palermo, sotto la direzione
esecutiva della Cattedra di Malattie dell’Apparato
Cardiovascolare nell’ambito del DIBIMIS (Dipartimento
Biomedico di Medicina Interna e Specialità) e, per gli
aspetti di tipo assistenziale, presso il Dipartimento di
Medicina Interna, Malattie Cardiovascolari e Nefrourologiche dell’A.O.U. Policlinico “Paolo Giaccone” di
Palermo.
Il Master è coordinato dal prof. Salvatore Novo,
ordinario di Malattie dell’Apparato Cardiovascolare e da un Consiglio Scientifico formato anche dal
professore Pasquale Assennato e dai Dottori: Egle Corrado, Adele Fabbiano, Giuseppina Novo e
Renato Trapani.
Il Corpo dei docenti, interni ed esterni all’Università di Palermo, è formato da: Novo Salvatore,
Fedele Francesco (Roma), Ferraro Giuseppe, Marino Paolo (Novara), Midiri Massimo, Penco Maria
(L’Aquila), Ruvolo Giovanni, professori ordinari; Assennato Pasquale, Cappello Francesco, Carerj
Scipione (Messina), Lancellotti Patrizio (Belgio), Maresi Emiliano, professori associati; Corrado Egle,
Galderisi Maurizio, Novo Giuseppina, ricercatori; Colonna Paolo (Bari), Di Francesco Michele, Evola
Giovanna, Fabbiano Adele, Mancuso Luigi, Pitrolo Francesco e Trapani Renato, dirigenti medici.
Il Master, alla sua seconda edizione, è innanzitutto destinato ai possessori di Laurea in Medicina e
Chirurgia, sia giovani neolaureati meritevoli sia medici con lunga esperienza sul campo che hanno
maturato la necessità di munirsi degli strumenti necessari a eseguire correttamente, secondo
standard europei, esami ecocardiografici transtoracici completi e interpretare in maniera attendibile
e riproducibile l’esame allo scopo di inserire i dati da esso ricavabili nel percorso diagnostico –
terapeutico più appropriato per i diversi quadri nosologici.
La principale novità di quest’anno è l’apertura del corso anche ai possessori di Laurea in Tecniche
di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia e Laurea in Tecniche di Fisiopatologia
Cardiocircolatoria e Perfusione Cardiovascolare di I e II livello, al fine di formare il “Sonographer”,
cioè il tecnico specialista in diagnostica ecocardiografica, che già ampiamente figura nei laboratori
dei paesi anglosassoni ed è in espansione nei paesi neolatini. Nell’Italia meridionale, l’Università di
Palermo sarà pioniera di questa realtà, che attualmente è scarsamente diffusa sul territorio e
comunque dipendente da pochi poli universitari del Continente.
La necessità di estendere il profilo di competenza con la formazione congiunta di medici e tecnici
intende soddisfare la crescente richiesta dell’esame ecocardiografico sul territorio, attraverso
l’aumento della disponibilità di risorse umane e la riduzione dei tempi di inattività delle
apparecchiature tra un esame e l’altro, con conseguente abbattimento dei costi unitari degli esami
ecocardiografici. Il Master avrà una durata annuale. Le attività didattiche prevedono 1500 ore (60
CFU) complessive così ripartite:
- 300 ore di didattica frontale, seminari e workshop con esperti esterni, di fama nazionale ed
internazionale
- 450 ore di studio individuale
- 700 ore di tirocinio pratico
- 50 ore destinate alla prova finale.
L’attività teorico-pratica si svolge presso il reparto, gli ambulatori e i laboratori dell’U.O.C. di
Cardiologia, presso il Dipartimento di Medicina Interna, Malattie Cardiovascolari e Nefro-Urologiche
dell’A.O.U.P. “Paolo Giaccone” di Palermo, forniti di attrezzature e materiali idonei per lo
svolgimento delle attività del Master, sotto la guida di tutor dedicati.
Inoltre, i partecipanti al Corso beneficeranno delle risorse umane e delle apparecchiature
diagnostiche di ultima generazione dell’U.O.C. di Cardiochirurgia dell’A.O.U.P “P. Giaccone”, oltre
che dei principali poli sanitari pubblici di alta specializzazione presenti sul territorio cittadino, quali i
laboratori di ecocardiografia dell’U.O.C. di Cardiologia dell’A.O. “Ospedali riuniti Villa Sofia Cervello”.
Presso tali sedi gli allievi svolgono dei periodi di tirocinio, entrando in contatto con la variegata
realtà culturale che sottende la diagnostica ecocardiografica sul territorio.
Gli sbocchi professionali previsti sono: ambulatori di Cardiologia del Servizio Sanitario Nazionale,
Unità Operative di Medicina dello Sport, Medicina Interna, Geriatria, Nefrologia, Pronto Soccorso e
Medicina d’Urgenza di Aziende Ospedaliere ed Enti di ricerca pubblici e privati, nonché di Aziende
produttrici di apparecchiature dedicate a queste procedure diagnostiche in qualità di “specialista di
prodotto”.
2. In vendita autoveicoli di proprietà dell’Università di Palermo
L’Università di Palermo pone in vendita alcuni mezzi che non intende più utilizzare di cui 3 scooter
visionabili all’interno della sala verifica presso il complesso monumentale dello Steri a piazza Marina,
61 ed altri 8 all’interno della Cittadella universitaria area parcheggio n. 2 ingresso principale da Via
E. Basile adiacente Edificio 1 mensa universitaria che saranno venduti con la formula “visto e
piaciuto” e senza alcuna garanzia. Con la partecipazione alla selezione, il concorrente manifesta
implicitamente l’accettazione dello stato d’uso dell’autovettura.
Gli interessati potranno fare esaminare il bene per il quale hanno interesse, a fermo, da persone di
propria fiducia dalle ore 9 alle ore 13 da lunedì a venerdì, e dalle ore 15.30 alle ore 17 dal lunedì al
giovedì, previo appuntamento telefonico da concordare con il Responsabile dell’Autoparco
dell’Ateneo Enrico Arcuri ai numeri 091/23893850 – cell. 328/9861572 e con il P.A. Cataldo
Alessandro 091/23893851 - cell. 335/6547543. I veicoli si possono visionare presso gli uffici
dell’Autoparco del complesso Steri edificio Candelora.
Il concorrente potrà formulare offerta o per l’intero blocco di 11 (undici) mezzi, o un solo mezzo o
più mezzi. In caso di presentazione di offerta per l’intero blocco, l’Università privilegerà quest’ultima
rispetto a eventuali singole offerte. Nel caso di più offerte, presentate dal singolo concorrente, le
stesse saranno tuttavia considerate come singole offerte.
Si specifica che, esclusivamente per coloro che presenteranno un’offerta per l’intero parco di 11
mezzi, il prezzo a base d’asta fissato in 9.800 euro, corrispondente alla somma dei citati singoli
importi, sarà decurtato del 10 per cento.
Le offerte al rialzo, specificato in cifre ed in lettere, devono pervenire, in busta chiusa e indirizzate
al Dirigente dell’Area Patrimoniale e Negoziale con la dicitura “contiene offerta per acquisto mezzo/i
Amministrazione: non aprire al protocollo”, presso il Settore Protocollo dell’Università, Piazza Marina
n. 61 – 90133 Palermo, entro le ore 13 dell’11 aprile 2014.
Le offerte dovranno contenere, altresì, la specifica indicazione del mezzo che si vuole acquistare,
e precisamente il numero d’ordine di cui al superiore elenco, la marca, il modello e la targa.
L’offerta deve essere corredata di fotocopia di valido documento di riconoscimento e codice fiscale
del proponente e firmate in modo leggibile (pena l’esclusione). In caso di discordanza tra
l’indicazione in cifre e in lettere, prevarrà quella più vantaggiosa per l’Università.
L’apertura delle buste pervenute avverrà, in seduta pubblica, alle ore 11.30 del 14 aprile 2014, alla
presenza del Dirigente dell’Area Patrimoniale e Negoziale. L’aggiudicazione avverrà per l’intero parco
di 11 mezzi, a favore della migliore offerta al rialzo sull’importo a base d’asta di 8.820 euro già
decurtata del 10 per cento e, in assenza di offerta per l’intero blocco, a favore della miglior offerta
al rialzo sull’importo a base d’asta di ogni singolo mezzo.
Non saranno prese in considerazione offerte alla pari o in diminuzione rispetto all’importo posto a
base d’asta; in caso di più offerte uguali, con l’eccezione di cui sopra, si procederà ad aggiudicare
il mezzo mediante pubblico sorteggio. Qualsiasi spesa inerente alla vendita del mezzo è posta a
carico dell’acquirente.
Si specifica che, per i mezzi rimasti invenduti a seguito della presente procedura, sarà possibile
presentare la busta-offerta anche dopo il suddetto termine fino al 26 maggio 2014, in questo caso,
sarà privilegiata l’offerta in rialzo sulla base d’asta pervenuta presso il Protocollo e prevarrà il
criterio cronologico.
3. Sulla Rivista “Aeronautica” pubblicato un articolo sul restauro del velivolo storico Fiat
G.59 del Museo Storico dei Motori e dei Meccanismi
Il periodico mensile "Rivista Aeronautica", il più antico e diffuso in tale settore nonché organo di
stampa ufficiale dell'Aeronautica Militare Italiana, ha pubblicato un articolo sui lavori di restauro del
velivolo storico Fiat G.59 del Museo Storico dei Motori e dei Meccanismi, facente parte del Sistema
Museale di Ateneo.
4. Dottorato in “Studi filologici, linguistici e letterati”: avvio e programma delle attività
Lo scorso 6 marzo, allo Steri ha preso avvio, con una tavola rotonda sul tema “Studi umanistici e
cittadinanza,” il dottorato in “Studi filologici, linguistici e letterari” che vede insieme i Dipartimenti
di Scienze Umanistiche di Palermo e di Catania. All’importante evento hanno preso parte, fra gli
altri, Francesco Sabatini, presidente dell'accademia della Crusca, e Giulio Ferroni, già docente
all'Università La Sapienza di Roma. Sono stati presenti in diretta skype anche gli studenti della
Sichuan International Studies University di Chongqing (Cina) con cui ormai da alcuni anni vi è un
rapporto di collaborazione accademica sempre più ampio.
Nella sala Magna dello Steri è stato inoltre presentato il programma delle attività del dottorato per
il 2013/2014 che prevede una fitta rete di convegni, seminari e workshop.
Fra i convegni segnaliamo: “La cultura in guerra. Ideologie identitarie, nazionalismi, conflitti. Europa
1870-1922” (dal 15 al 17 maggio), la Summer School “Differenze ed identità plurali – Corpi, lingue e
culture” (dal 3 all’8 giugno in collaborazione con il Sicilia Queer filmfest e il Sole Luna Festival), e il
XIII Congresso della Società Internazionale di Linguistica e Filologica italiana (dal 22 al 24
settembre).
Il ciclo di incontri “Un libro in biblioteca”, che si terrà a partire dalla metà di marzo presso la
Biblioteca del Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’ex Convento di Sant'Antonino, vedrà,
inoltre, una serie di presentazioni di libri curate dai dottorandi.
Info: http://portale.unipa.it/dipartimenti/dipartimentoscienzeumanistiche/
BANDI – CONCORSI – OPPORTUNITA’
1. Studenti delle superiori ricercatori per un giorno
Nel periodo dal 12 marzo al 12 aprile, nell’ambito delle
celebrazioni per i 60 anni del CERN, duemila studenti
delle scuole superiori italiane potranno essere
ricercatori di fisica per un giorno grazie all’iniziativa
Masterclasses, coordinata dall’Istituto Nazionale di
Fisica Nucleare (INFN) e finanziata, quest’anno, con i
fondi del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e
della Ricerca (MIUR). I ragazzi si recheranno nelle
università italiane, dove verranno accompagnati dai
ricercatori in un viaggio nelle proprietà delle particelle
ed esploreranno i segreti della grande macchina LHC
(Large Hadron Collider) al CERN in Svizzera, dove nel
luglio 2012 è stato scoperto il bosone di Higgs (noto al grande pubblico come la “particella di Dio”).
Ogni università organizzerà una giornata di lezioni e seminari sugli argomenti fondamentali della
fisica delle particelle, seguite da esercitazioni al computer su uno degli esperimenti
dell’acceleratore di particelle LHC (ATLAS, CMS, ALICE o LHCb), dove 100 metri sotto terra, nel
tunnel di 27 km sotto Ginevra le particelle si scontrano quasi alla velocità della luce. I ragazzi
potranno usare i veri dati provenienti da LHC, per simulare negli esercizi l’epocale scoperta
dell’Higgs, ma anche quella dei bosoni W e Z (proprio quelli che nel 1984 valsero il premio Nobel a
Carlo Rubbia) e di alcune particelle dotate di una proprietà di nome “stranezza”, oppure potranno
esplorare la vita e le proprietà della particella D0. Alla fine della giornata, proprio come in una vera
collaborazione internazionale, gli studenti si collegheranno in una videoconferenza con i coetanei di
tutta Europa che hanno svolto gli stessi esercizi in altre università, per discutere insieme i risultati
emersi dalle esercitazioni.
L’iniziativa, giunta alla decima edizione, fa parte delle Masterclasses interazionali organizzate da
IPPOG (International Particle Physics Outreach Group). Le Masterclasses si svolgono
contemporaneamente in 40 diverse nazioni, coinvolgono 200 tra i più prestigiosi enti di ricerca e
università d’Europa, degli Stati Uniti, del Cile, dell’Ecuador, della Giamaica e del Messico e più di
10.000 studenti delle scuole superiori.
Per l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare sono presenti i Laboratori Nazionali di Frascati e le sezioni
di Bologna, Catania, Cosenza, Ferrara, Firenze, Genova, Lecce, Milano, Milano-Bicocca, Napoli,
Padova, Pavia, Perugia, Pisa, Roma “La Sapienza”, Roma Tre, Torino, Trieste e Udine.
Informazioni sulle Masterclasses:
• Masterclasses italiane: http://masterclass.infn.it/
• Masterclasses internazionali: http://physicsmasterclasses.org/neu/
• Programma: http://physicsmasterclasses.org/neu/index.php?cat=schedule
Per informazioni sulle Masterclasses nazionali:
[email protected], tel. 06/6868162.
Ufficio
Comunicazione
INFN,
Catia
Peduto,
2. Campi estivi di ricerca sull’isola di Salina
DELPHIS Aeolian Dolphin Center di Salina e NECTON Marine Research Society, offrono a tutti la
possibilità di partecipare ai campi estivi di ricerca sull’isola di Salina, una delle sette perle
dell’Arcipelago delle Isole Eolie. L’isola è stata scelta perché oltre ad essere bellissima, con una
vegetazione lussureggiante (è l’isola più verde e la più alta dell’arcipelago), con la presenza di
innumerevoli specie di flora e fauna, in alcuni casi endemiche, si trova al centro dell’arcipelago, e la
posizione strategica permette di effettuare i monitoraggi in tutta l’area. Si organizzano Corsi di
biologia marina professionalizzanti per studenti universitari e laureati.
I corsi per studenti universitari e laureati hanno durata settimanale, trattano argomenti relativi la
biologia, l’ecologia e l’etologia di mammiferi marini, delle tartarughe marine, sulla biologia della
pesca e sul riconoscimento delle specie che popolani il Mediterraneo e sulle sue tecniche di
campionamento. Nel corso della settimana, gli studenti seguono lezioni in aula e partecipano ad
uscite in mare addestrative durante le quali si troveranno a contatto con la ricerca ed
utilizzeranno le apparecchiature scientifiche.
Info: www.delphisadc.it - [email protected] - www.necton.it - [email protected]
Tel. 339/6000468 - 333/1932002 - 339/1249021.
3. Borsa di studio su attività di ricerca su Fabrizio De Andrè
E’ destinata ai giovani di età non superiore ai 35 anni, in possesso di laurea magistrale in ambito
umanistico da non più di 5 anni, la borsa di studio per attività di ricerca” Fabrizio De Andrè lettore
di poeti. Le note autografe sui libri e sulle carte del fondo archivistico intitolato a Fabrizio De Andrè
conservato presso la biblioteca di Area Umanistica dell’Università di Siena”.
L’importo della borsa di studio del valore di 5.000 euro ha una durata di 6 mesi.
La domanda di partecipazione al concorso dovrà pervenire entro il 2 aprile 2014, all’Area Servizi agli
Studenti - Ufficio Diritto allo studio, borse e premi di laurea, Via S.Bandini, 25 Siena.
Info: http://www.unisi.it/didattica/bandi-e-borse
4. Al Politecnico di Milano “La nuova IMU e la COEP: due sfide per la gestione fiscale nelle
università e negli enti di ricerca”
Il corso di formazione “La nuova IMU e la COEP: due sfide per la gestione fiscale nelle università e
negli enti di ricerca”, organizzato dalla SUM, Scuola di Management per le Università, gli Enti di
Ricerca e le Istituzioni Scolastiche del Consorzio universitario MIP Politecnico di Milano, si svolgerà
nei giorni 14 e 15 aprile 2014, presso il MIP Politecnico di Milano, via Lambruschini 4C, edificio 26 A.
Per iscriversi al corso occorre
[email protected]
compilare
il
modulo
reperibile
sul
sito
e
inviarlo
Info: www.mip.polimi.it/sum
5. Spin Area 1° - Bando premiale Start Up Innovativa
Spin Area, si prefigge lo scopo di individuare e supportare 5 progetti di sviluppo di impresa fondati
su attività di R & S e innovazione tecnologica. L’iniziativa promossa in collaborazione da AREA
Science Park e da Innovation Factory, premia i 5 miglior progetti.
I premi verranno così ripartiti: 50.000 euro per il primo progetto idoneo in graduatoria; 30.000 euro
per il secondo e terzo progetto idoneo in graduatoria; 20.000 euro per il quarto e quinto progetto
idoneo in graduatoria.
Sono inoltre previsti due anni di offerta agevolata per l’insediamento nel “sistema AREA Science
Park” e un percorso personalizzato di accompagnamento allo sviluppo di business, grazie alla
metodologia ideata e promossa da Innovation Factory, incubatore di AREA Science Park.
Possono partecipare al bando le imprese regolarmente iscritte al registro delle start-up innovative
costituite da non più di 18 mesi alla data 31 marzo 2014 o che intendono costituirsi come tali entro
tre mesi dalla data di comunicazione di avvenuta assegnazione del contributo.
Le domande devono pervenire entro il 31 marzo 2014, al Consorzio per l’Area di ricerca scientifica e
tecnologica di Trieste,Ufficio protocollo-Ed.C1-Padriciano 99-34149 Trieste, o per via Posta
Elettronica Certificata all’indirizzo: [email protected]
Info:
www.area.trieste.it
www.innovationfactory.it
mail:[email protected]
Tel.
0403756724
-
E-
6. Premio “Destinazione EIRE 2014”
L’obiettivo “Destinazione Eire 2014” è di ridare valore all’Italia nel settore immobiliare. In una
situazione economica come quella attuale, i nostri giovani hanno un ruolo importante.
Per questo motivo BNP Paribas Real Estate ed EIRE promuovono il Premio Destinazione EIRE 2014
“Prima e dopo. Creatività e originalità al servizio della città”. Il concorso si articola in due
categorie: un riconoscimento sarà attribuito agli studenti di lauree specialistiche; l’altro sarà
destinato a studenti di master e neolaureati. L’iniziativa intende premiare i migliori progetti per la
riqualificazione di aree o immobili abbandonati nelle proprie città o territori.
Il concorso si svolgerà dal 24 al 26 giugno 2014 e la domanda di partecipazione dovrà essere
presentata entro il 16 maggio 2014.
Info: http://www.italiarealestate.it/
7. Concorso nazionale Camcom
La Camera di commercio industria artigianato e agricoltura di Torino, bandisce la XIª edizione del
concorso nazionale Camcom, sulla Proprietà intellettuale, dedicato alla memoria di Giuseppe De
Maria, già vicepresidente dell’ente. Il concorso diviso in tre categorie, Storico – Giuridica,
Economica, Tecnica, assegna 9 premi ad altrettante tesi di laurea specialistico - magistrale che
abbiano come tema gli strumenti di tutela della Proprietà intellettuale e sul loro ruolo nella società
contemporanea. Possono partecipare al concorso i laureati di tutte le Facoltà di ogni Ateneo
nazionale che abbiano conseguito il Diploma di Laurea specialistico - magistrale tra l’1 gennaio
2013 ed il 31 luglio 2014, con una votazione di almeno 100/110.
Per ogni categoria del concorso è prevista l’assegnazione di 3 premi, per gli elaborati più lodevoli, il
cui importo è il seguente: 1º premio 2.000 euro; 2º premio 1.500 euro; 3º premio 1.000 euro.
Le domande di partecipazione al concorso devono pervenire entro il 14 agosto 2014, alla Camera di
commercio di Torino, Settore “Proprietà industriale e Centro PATLIB”, via San Francesco da Paola
24, 10123.
Info: www.to.camcom.it/Page/t01/view_html?idp=19109.
8. Mission for Growth Conferenza e Business-To-Business Event
I partner Enterprise Europe Network in Sicilia (Consorzio Arca, Consorzio Catania Ricerche,
Confindustria Sicilia e Mondimpresa), in collaborazione con la Regione Siciliana, promuovono e
organizzano la prossima Missione per la Crescita – Mission for Growth – che si terrà a Palermo, nei
giorni 27 e 28 marzo 2014 a Villa Malfitano, guidata dal Vice Presidente della Commissione Europea
Antonio Tajani nell’ambito dell’azione “Strategia per la Crescita Europa 2020”.
La missione, aperta alla partecipazione di imprese, spin-off, start-up, poli di ricerca e innovazione,
università, centri tecnologici, etc., ha lo scopo di promuovere accordi commerciali e di innovazione
tra le PMI italiane - siciliane in particolare - e le PMI europee e non europee in alcuni settori chiave
per la crescita e lo sviluppo delle imprese e per l’individuazione e definizione di possibili cooperazioni
per Horizon 2020.
Gli interessati avranno la possibilità di partecipare agli incontri B2B multisettoriali, organizzati per il
giorno 28 marzo, e di incontrare selezionati partner esteri sulla base di specifici profili di
cooperazione commerciale, di trasferimento tecnologico e di ricerca.
La partecipazione è gratuita e la scadenza per la registrazione on-line è il 20 marzo 2014.
Sito per la registrazione e il caricamento del profilo aziendale è: http://www.b2match.eu/m4gitaly-sicily
9. Giornata Nazionale della Previdenza e del lavoro
In occasione della Giornata Nazionale della Previdenza e del lavoro, dedicato al mondo delle
pensioni e del welfare, è stato istituito il bando di concorso PREMIO GNPL 2014 destinato alle classi
3, 4 e 5 delle Scuole secondarie di secondo grado di tutto il territorio nazionale e a tutti gli
studenti universitari, neolaureati e a tutti gli studenti degli istituti post-diploma.
La manifestazione si svolgerà a Milano dal 14 al 16 maggio 2014 presso Palazzo Mezzanotte sede
della Borsa Italiana. Questo evento nasce dal desiderio di comunicare con i giovani, per
comprendere quali strumenti possono aiutare a vivere con serenità il proprio futuro soprattutto con
coloro che si stanno affacciando per la prima volta con il mondo del lavoro.
I giovani sono chiamati ad esprimersi su questo tema attraverso un video o una fotografia e
saranno premiati i migliori lavori per ciascuna delle due categorie di studenti, in palio una
fotocamera e un MacBook Pro. Il termine di iscrizione terminerà il 4 aprile 2014.
CONFERENZE, CONVEGNI, SPETTACOLI
1. Ad Agrigento ultima settimana formativa e consegna degli attestati per i giovani
ricercatori tunisini e siciliani
In dirittura d’arrivo i seminari formativi del progetto
APER (Architecture domestique punique, hellénistique
et romaine: sauvegarde et mise en valeur), finanziato
dall’Unione Europea nell’ambito della cooperazione
transfrontaliera Italia-Tunisia 2007/2013, nato per
iniziativa dell'Università degli Studi di Palermo, tramite
il Centro di Gestione del Polo Didattico di Agrigento ed
in partenariato con il Polo Universitario della Provincia
di Agrigento (CUPA), con l'Institut National du
Patrimoine di Tunisi (INP) e con l'Agence Nationale de
Mise en Valeur duPatrimoine et de Promotion Culturelle
di Tunisi (AMVPPC).
Il Centro di Gestione del Polo Didattico di Agrigento,
capofila del progetto, e il CUPA (Consorzio
Universitario della Provincia di Agrigento), partner siciliani, pubblicano il calendario degli eventi che
si terranno ad Agrigento nella settimana dal 10 al 14 Marzo 2014.
Le attività hanno preso il via lunedì scorso, dopo l’arrivo della rappresentanza tunisina, costituita
dai cinque ricercatori, dai professori e dai responsabili del progetto, si apriranno i lavori. L’intera
giornata di martedì 12 marzo è stata dedicata alle attività formative presso le ex case San Filippo,
sede del Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi, partner associato. Tali attività
sono state coordinate dalla prof.ssa Maria Luisa Germanà, responsabile scientifico del progetto per
il Centro di Gestione del Polo Didattico.
Nel corso della mattinata è stato sottoscritto tra i partner tunisini e siciliani ed il Direttore del
Parco Archeologico e Paesaggistico della Valle dei Templi arch. Giuseppe Parello un protocollo
d’intesa diretto a favorire la cooperazione e le sinergie virtuose intraprese grazie al progetto APER.
L’intesa prevede tra l’altro l’assunzione, da parte del Parco, della gestione dei tableau interattivi
che, grazie alle attività del progetto APER, verranno posizionati presso il Quartiere Ellenistico
Romano di Agrigento, nonché la consegna, a fine progetto, dei pannelli e delle guide turistiche;
sarà anche suggellata la volontà dei partner di intraprendere nuove e significative esperienze di
valorizzazione e gestione del patrimonio archeologico alla luce, anche, della comune identità
storica che contraddistingue i due Paesi.
Mercoledì un evento per la comunità archeologica e scientifica con esponenti del mondo
dell’archeologia, del restauro e della conservazione dei beni archeologici.
Giovedì l’attenzione si sposta tutta sul lavoro dei dieci giovani ricercatori siciliani e tunisini, i quali
terranno, a Villa Genuardi, un workshop autogestito per la definizione delle presentazioni dei cinque
gruppi Giovani Ricercatori Italia-Tunisia. Contestualmente si riuniranno il Comitato Scientifico ed il
Comitato di Pilotaggio del Progetto APER.
Venerdì 14 marzo si concluderanno le attività con le presentazioni finali dei cinque gruppi dei
giovani ricercatori: “Conservazione e protezione” (Wided Arfaoui et Annalisa Lanza Volpe),
“Gestione e manutenzione programmata” (Giorgio Faraci et Chirac Gallala), “Fruizione e
accessibilità” (Alberto Di Stefano et Karim Nasr Nasri), “Presentazione e museografia” (Ahmed
Cherif et Santina Di Salvo), “Turismo culturale integrato” (Irene Marotta et Hazar Soussi).
I giovani ricercatori, dopo due anni di attività, lavoro sul campo e studio, riceveranno la consegna
degli attestati di partecipazione al progetto da parte di Ahmed Ferjaoui, Maria Luisa Germanà e
Lucio Melazzo.
2. Giornata UniStem “Le cellule staminali vanno a scuola”
L’Ateneo di Palermo partecipa alla 6a edizione UniStem Day: la giornata divulgativa dedicata alla
ricerca sulle cellule staminali per gli studenti delle scuole superiori che avrà luogo venerdì 14 marzo
2014 nell’aula Magna di Economia “Li Donni” di viale delle Scienze. Saranno presenti 400 studenti,
in rappresentanza delle V liceo di diverse scuole di Palermo e Provincia.
Nata a Milano e già estesa a tutta Italia, la Giornata di UniStem [email protected] continua la sua
pacifica conquista nel nome della passione per la ricerca, coinvolgendo 45 atenei tra italiani e
stranieri (Svezia, Spagna e Regno Unito, Irlanda), insieme a 20.000 studenti delle Scuole Superiori.
UniStem Day è un’occasione per scoprire insieme un interesse o una vocazione per la scienza e la
ricerca scientifica, a partire dai temi e dai problemi affrontati nell’ambito degli studi sulle cellule
staminali. Attraverso lezioni, discussioni, filmati ed eventi ricreativi, i ragazzi possono incontrare
contenuti e metodi della scienza e scoprire inoltre che la ricerca scientifica è divertente e
favorisce relazioni personali e sociali costruite sulle prove, sul coraggio e sull’integrità
La giornata organizzata per l’Ateneo di Palermo dal prof. Natale Belluardo e dalla prof.ssa Giuseppa
Mudò del Dipartimento di Biomedicina Sperimentale e Neuroscienze Cliniche, vuole essere
un’occasione per l’apprendimento, la scoperta, il confronto nell’ambito della ricerca sulle cellule
staminali. Gli studenti incontreranno il Rettore prof. Roberto Lagalla, il Pro-Rettore alla Ricerca prof.
Giacomo De Leo ed il Presidente della Scuola di Medicina e Chirurgia prof. Francesco Vitale.
Verranno trattate da giovani ricercatori esperienze collegate alla ricerca sulle cellule staminali e
alle sue aspettative culturali, all’essere scienziato e ai meccanismi di formazione e consolidamento
della conoscenza. Verranno effettuati collegamenti Skype con altri Atenei e in streaming sarà
seguito un intervento del prof. Roberto Cingolani, direttore scientifico dell’Istituto Italiano di
Tecnologia di Genova. In diretta, giovanissimi ricercatori che lavorano all’estero racconteranno
“come hanno percepito la vocazione di ricercatori e le emozioni che li motivano e gratificano”.
All’organizzazione logistica collaborerà [email protected] e vi sarà un intrattenimento ricreativo del
gruppo "Cartoonia Animazione e Spettacolo".
Facebook: http://www.facebook.com/unistem
3. Presentazione del libro "Un avvocato per amica" di Daniela Missaglia
Giovedì 13 marzo alle ore 18.30, presso la Sala Magna del Palazzo Steri di Palermo, si terrà la
presentazione del libro "Un avvocato per amica" dell’avvocatessa Daniela Missaglia.
Interverranno Daniele Billitteri giornalista; Loredana Migliaccio psicologa; Giorgia Allegra avvocato;
Daniela Missaglia, avvocato.
4. Ciclo di lezioni del nuovo dottorato regionale in “Filosofia”
Un ciclo di lezioni del nuovo dottorato regionale in Filosofia delle Università di Messina, Palermo e
Catania si svolge questa settimana presso l'aula seminari del Dipartimento di Scienze Umanistiche,
Edificio 15, IV piano, a cura del prof. Leonardo Samonà.
Programma:
Lunedì, ore 9.30 - Prof. Alfredo Ferrarin (Università di Pisa), Kant e la critica di Hegel;
Martedì, ore 9.30 - Gaetano Chiurazzi (Università di Torino), Ontologia dell'incommensurabile. Da
Platone a Heidegger;
Mercoledì ore 9.30 - giovedì ore 9.30 e ore 15.30, Prof. Sandro Mancini (Università di Palermo), Il
tempo in Plotino, Enneadi III,7 e Agostino, Confessioni XI;
Venerdì ore 9.00 - Volker Gerhardt (Humboldt-Universität, Berlin), Sfera pubblica e coscienza, H.
Klemme (Università di Mainz), Libertà e obbligazione. Aspetti di un dibattito europeo nell'età
dell'Illuminismo. Quest'ultimo incontro si svolge in collaborazione con il Goethe-Institut.
5. “Il Diritto Amministrativo” - Metodo Contenuti e Sistematica
Il Dipartimento Dems, in occasione della prolusione al corso di “Diritto amministrativo e Contabilità
pubblica” tenuto dal prof. Gaetano Armao, organizza un Seminario per dibattere metodi, contenuti
e sistematica del diritto amministrativo, con attenzione particolare alla didattica universitaria, in
occasione della pubblicazione del Manuale di Diritto Amministrativo di Marcello Clarich (Il Mulino,
2013).
L’evento avrà luogo venerdì 14 marzo 2014, alle ore 15, nella sala Magna dello Steri a piazza
Marina 61 a Palermo. Presiede Salvatore Raimondi. Dopo il saluto di Roberto Lagalla e Giovanni
Fiandaca, seguiranno gli interventi di Alessandro Pajno ((Consiglio di Stato), Guido Corso
(Università Roma Tre) e Marco Mazzamuto (Università di Palermo). Previsto un dibattito e sarà
presente l’Autore. L’evento formativo è accreditato dal Consiglio dell’Ordine degli avvocati di
Palermo.
6. Seminari del Master di II livello in “Applicazioni scientifiche e tecnologiche nelle indagini
forensi”
Nell'ambito dei Seminari del Master di II livello in "Applicazioni scientifiche e tecnologiche nelle
indagini forensi", venerdì giorno 14 marzo, Massimo Midiri e Giuseppe Lo Re tratteranno il tema: “Il
ruolo della diagnostica per immagini nelle scienze forensi: goals and pitfalls”.
Gli incontri avranno luogo alle ore 15 nell'Aula Conferenze del Dipartimento STEBICEF, nella sede di
via Archirafi 18 a Palermo.
7. Presentazione del libro di Augusto Cavadi “Legalità”
Venerdì 14 marzo 2014, alle ore 18.45, nella Chiesa di San Giovanni Decollato in piazza San
Giovanni Decollato (Villa Bonanno, accanto alla Questura) presentazione del libro di Augusto Cavadi
“Legalità”, Di Girolamo editore, Trapani 2013. Intervengono: Salvatore Scelfo, segretario nazionale
FILCA-CISL; don Cosimo Scordato, teologo; Lorenzo Jannelli, magistrato; Loredana Iapichino,
docente di Lettere, esperta di educazione alla legalità. Sarà presente l'autore. L'evento è
promosso dalla Rettoria San Giovanni Decollato nel programma "Mafia, antimafia, legalità" in
collaborazione con la Fondazione Falcone.
8. Premio Evidence al prof. Silvio Garattini
In occasione della Conferenza Nazionale GIMBE che su svolgerà a Bologna al Royal Hotel Carlton il
14 marzo 2014 sarà consegnato il Premio Evidence, assegnato ogni anno dalla Fondazione GIMBE a
una personalità del mondo sanitario che nel corso della sua carriera professionale si è distinta per
la pubblicazione di rilevanti evidenze scientifiche, cliniche o metodologiche, per l’integrazione delle
migliori evidenze nelle decisioni professionali, manageriali o di politica sanitaria, per l’insegnamento
dell'Evidence-based Practice a livello universitario, specialistico, di formazione continua.
La seconda edizione del Premio verrà assegnata al prof. Silvio Garattini, Direttore dell’Istituto di
Ricerche Farmacologiche Mario Negri, per il costante impegno volto a migliorare l’etica, la
trasparenza e l’integrità della ricerca clinica.
(www.gimbe.org/conferenza2014)
9. Convegno inaugurale FUAP su “Università, Regioni e Enti Locali per uscire dalla Crisi”
“Università, Regioni e Enti Locali per uscire dalla Crisi”, è il tema scelto del convegno inaugurale
della FUAP, Fondazione Universitaria per la formazione delle Amministrazioni Pubbliche, che si
svolgerà, a Milano, lunedì 17 marzo 2014, dalle ore 9.30 alle ore 13, presso l’Aula Magna, del
Politecnico di Milano,in Piazza Leonardo da Vinci 32.
La giornata di studio farà il punto sui processi in atto in Italia ed in Europa, per quanto riguarda
l’assetto istituzionale di regioni ed enti locali e il loro sistema di finanziamento.
Il FUAP costituita da quattro delle più antiche e prestigiose Università italiane, Politecnico di
Milano, Università degli Studi di Padova, “Alma Mater Studiorum” - Università di Bologna e
Università degli Studi di Pavia (con contributo specifico del MIUR), nasce con l’intento di essere un
punto focale di incontro tra la cultura e le esigenze concrete delle amministrazioni regionali e locali.
ECO DELLA STAMPA
1. Scenari futuri dell’istruzione superiore in Europa
Se il 2013 è stato un anno difficile per il settore dell'istruzione
superiore costellato dai tagli ai finanziamenti pubblici, ci si chiede
cosa ci aspetterà nel 2014.
Il Public Funding Observatory dell'EUA - European University
Association, partendo dall'analisi degli ultimi 5 anni, ha fatto delle
previsioni per il futuro.
Nel periodo tra il 2008 e il 2012 l'osservatorio, infatti, ha
evidenziato il diffondersi del disagio in alcuni paesi e l'aumento
dell'investimento pubblico in altri (Svezia, Norvegia e Germania).
Secondo l'osservatorio, nei prossimi anni assisteremo ad un
ampliamento del gap nell'istruzione superiore tra paesi già fortemente provati come Grecia,
Portogallo, Spagna, Italia, Ungheria, Lituania e Lettonia e numerosi stati dell'Europa nel nord e
dell'ovest. Vi saranno altri tagli, come quelli già annunciati in Portogallo, ma di minore entità
rispetto al 2013. Vista la crisi finanziaria in corso e le ulteriori misure di austerità imposte tuttora
dai governi, il finanziamento pubblico per l'istruzione superiore continuerà a diminuire.
Si paleseranno, inoltre, altre difficoltà. Molti governi stanno varando leggi più restrittive
sull'immigrazione; questo fenomeno, unito ad un maggior numero e importo delle tasse
universitarie, contribuirà a ridurre il numero degli studenti internazionali, a danno dell'Europa stessa
che oggi trae evidenti benefici da questa alta percentuale di universitari.
L'incremento del corpo studentesco internazionale sarà guidato dagli studenti undergraduate
provenienti da Cina, Malesia e Brasile e da quelli sovvenzionati dalle borse di studio statali, come
l'iniziativa Science Without Borders del governo brasiliano. E se Cina e Brasile continueranno ad
essere il fulcro dell'attività d'internazionalizzazione, sarà certamente l'Africa la regione con la
crescita nell'istruzione superiore più rilevante nel medio e lungo termine.
A ridare speranza al settore dell'istruzione superiore è il Parlamento europeo, con l'accordo sul
budget UE per il periodo 2014/20. Sono stati stanziati, infatti, 79 miliardi di euro (109 miliardi di
dollari) per il programma per la ricerca e l'innovazione Horizon 2020 e altri 14,7 miliardi per
Erasmus+ nei prossimi sette anni.
Partendo dall'ottima base offerta dai due programmi, la sfida che si apre agli atenei per l'anno in
corso e quelli futuri è di sviluppare al proprio interno l'eccellenza e l'internazionalizzazione.
(www.rivistauniversitas.it)
2. Con la corsa nuove cellule staminali nel cervello
Che l’esercizio fisico giovi non solo al corpo ma anche al cervello, grazie alla produzione di nuovi
neuroni, è cosa nota. I ricercatori dell’Istituto di biologia cellulare e neurobiologia del Consiglio
nazionale delle ricerche (Ibcn-Cnr) di Roma hanno però dimostrato per la prima volta che la corsa è
in grado perfino di bloccare il processo di invecchiamento cerebrale e di stimolare la produzione di
nuove cellule staminali, che migliorano le capacità mnemoniche. Lo studio è pubblicato sulla rivista
Stem Cells.
“Questa ricerca ha scardinato un dogma della neurobiologia: finora si pensava che il declino della
neurogenesi nell’età adulta fosse irreversibile”, spiega Stefano Farioli-Vecchioli dell’Ibcn-Cnr,
coordinatore dello studio. “Con il nostro esperimento, lavorando su un modello murino con deficit
neuronali e comportamentali, causati dalla mancanza di un freno proliferativo delle cellule staminali
(il gene Btg1), abbiamo invece constatato che nel cervello adulto un esercizio fisico aerobico come
la corsa blocca il processo di invecchiamento e stimola una massiccia produzione di nuove cellule
staminali nervose nell’ippocampo, aumentando le prestazioni mnemoniche. In sostanza la
neurogenesi deficitaria riparte quando, in assenza di questo gene, si compie un’attività fisica che
non solo inverte totalmente il processo di perdita di staminali ma scatena un’iper-proliferazione
cellulare con un effetto duraturo”.
Lo studio, realizzato nel laboratorio diretto da Felice Tirone che da anni studia alcuni meccanismi
molecolari che regolano i processi di proliferazione e differenziamento nella neurogenesi adulta, in
collaborazione con Vincenzo Cestari dell’Università La Sapienza, apre nuovi scenari nella medicina
rigenerativa del sistema nervoso centrale.
“La scoperta pone le basi per ulteriori ricerche mirate ad aumentare la proliferazione delle staminali
adulte nell’ippocampo e nella zona sub ventricolare. I risultati avranno delle implicazioni molto
importanti per la prevenzione dell’invecchiamento e della perdita di memorie ippocampodipendenti”, conclude Farioli-Vecchioli. Per quanto riguarda le patologie neurodegenerative, “le
potenzialità terapeutiche di queste cellule sono davvero ampie, anche se a breve termine non
possono scaturire terapie mirate. Il prossimo passo sarà validare la scoperta su altri modelli murini
con malattie quali Alzheimer, Parkinson oppure in cui un evento ischemico abbia provocato
un’elevata mortalità neuronale, isolando e trapiantando le cellule staminali iper-attivate”.
(www.cnrweb.tv)
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
2 295 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content