close

Enter

Log in using OpenID

Calendario della Memoria

embedDownload
2015
Calendario della Memoria
Uccisa a guerra finita
senza che mai avesse toccato un fucile!
Ausiliaria Marilena Grill
anni 16
S.A.F. - 41° D.M. Torino
assassinata nella notte
fra il 2 e 3 maggio 1945 a Torino
«… Marilena aveva sedici anni quando tutto precipitò nel caos, quando vide il suo mondo
crollare tra le macerie di una guerra ormai degradata in una mattanza fratricida, che alle
bombe, e alla fame nera aggiunge l’odio tra italiani.
Come tanti si trovò davanti a un bivio: difendere l’onore, la Patria tradita, pagare con la
propria adolescenza il “conto della storia”, oppure imboccare la strada della banditaggine,
impugnare un fucile e rifugiarsi vilmente in mezzo ai monti. Entrò nel Servizio Ausiliario
Femminile della Repubblica Sociale Italiana e, come tale, si occupava di prestare servizio
al posto di ristoro per soldati, spesso sbandati e in fuga, alla stazione ferroviaria di Porta
Nuova. Accusata da un suo coetaneo di essere una spia, fu prelevata il 28 aprile 1945 da
casa sua e venne rinchiusa cinque giorni nella Caserma Valdocco e il 2 maggio 1945
venne fucilata al Rondò della Forca, colpevole soltanto d’aver tentato di riscattare la
propria Patria ed il suo onore infangato dopo le tristi vicende dell’8 settembre 1943…»
2015
Calendario della Memoria
2015
Calendario della Memoria
28 aprile 1945 - il nostro Olocausto
Giulino di Mezzegra: Benito Mussolini
Claretta Petacci
Dongo: Francesco Barracu
Nicola Bombacci
Pietro Calistri
Vito Casalinuovo
Goffredo Coppola
Ernesto Daquanno
Luigi Gatti
Augusto Liverani
Fernando Mezzasoma
Mario Nudi
Alessandro Pavolini
Paolo Porta
Ruggero Romano
Idreno Utimpergher
Paolo Zerbino
Marcello Petacci
Vimercate: Roberto Farinacci
Milano: Achille Starace
2015
Calendario della Memoria
Forze Armate della Repubblica Sociale Italiana
marò del Btg. Fulmine della Xª MAS
2015
Calendario della Memoria
GENNAIO
2/1/1933
Istituzione dell'I.R.I. (Istituto Ricostruzione Industriale)
3/1/1925
Scioglimento della Camera dei Deputati e annuncio costituzione
Camera dei Fasci e delle Corporazioni
Civile Ravetto Bartolomeo
iscritto al P.F.R.
assassinato l'8 gennaio 1944 a Chianocco (TO).
Calendario della Memoria
GENNAIO 2015
1
Giovedì
Bers. Calci Domenico - 4ª Div. fanteria alpina Monterosa, Gruppo Espl. Div.
caduto l'1 gennaio 1945 all'Ospedale militare di Bagnone (MS).
2
Venerdì
Brig. Viola Romolo - Polizia Repubblicana, Questura di Udine
assassinato il 2 gennaio 1945 a Povoletto (UD).
3
Sabato
Legionario Ferrero Gioacchino - 29ª Div. SS Italiane
caduto il 3 gennaio 1944 all' Ospedale Molinette di Torino.
4
Domenica
Milite Andreazzoli Mario - G.N.R. - 628° Comando Provinciale di La Spezia
assassinato il 4 gennaio 1945 a Santa Maria di Scogna - Sesta Godano (SP).
5
Lunedì
Civile milit. Zecchini Giuseppe - Marina Mercantile militarizzata, rimorchiatore Franco
disperso il 5 gennaio 1945 a Muggia (TS).
6
Martedì
Marò A.U. Ferrario Luigi Domenico - Xª MAS, Btg. Lupo
disperso il 6 gennaio 1945 sul Fronte del Senio.
7
Mercoledì
Militare Albertella Annunziato Giovanni - E.N.R., aggregato Wehrmacht
disperso il 7 gennaio 1945 a Kielce (Polonia).
8
Giovedì
Bers. Ciol Giuseppe - Rgt. Tagliamento, III Btg. Natisone
caduto l'8 gennaio 1945 a Canale d'Isonzo (GO). Bombardamento
9
Venerdì
Marinaio Caria Vincenzo - M.G.N.R., Mariser di Pola
caduto il 9 gennaio 1944 a Pola. Bombardamento
10
Sabato
Cap.le Leoni Giacomo - 2ª Div. granatieri Littorio
caduto il 10 gennaio 1945 a Valdieri (CN). Incidente
11 Domenica
Civile Alonge Francesca - ex partigiana
fucilata l'11 gennaio 1945 a Montalenghe (TO).
12
Lunedì
Aviere Incerti Gian Carlo - A.N.R., Ar.Co. II Gruppo
caduto il 12 gennaio 1945 a Modena (MO). Bombardamento
13
Martedì
Finanziere Ferrara Salvatore - G.d.F. Repubblicana, 6ª Legione
disperso il 13 gennaio 1944 a Matteria (FM).
14 Mercoledì
15
Giovedì
Squadrista Ardizzone Franco - 31ª BB.NN. S. Parodi (GE)
assassinato il 14 gennaio 1945 a Genova - San Benedetto (GE).
Civile Morelli Natale - ex 33ª BB.NN. T. Bertoni (SP)
assassinato il 15 gennaio 1946 a Vezzano Ligure (SP).
Calendario della Memoria
GENNAIO 2015
16
Venerdì
Alpino Clerici Flavio - Rgt. Tagliamento, II Btg. Vipacco
caduto il 16 gennaio 1945 a Cernizza - Sella d. B. (Selo) (GO).
17
Sabato
Carabiniere Ceccacci Francesco - Carabinieri
disperso il 17 gennaio 1944 in Dalmazia.
18 Domenica
Operaio mil. Di Bernardini Antonio - I.M.L. (Ispettorato Militare del Lavoro), 54° Btg.
caduto il 18 gennaio 1944 a L'Aquila.
19
Lunedì
Squadrista Simone Vittorio - 4ª BB.NN. mob. Achille Corrao
disperso il 19 gennaio 1945 nella zona di Carignano (TO).
20
Martedì
Ausiliaria Massarin Rina - Servizio Ausiliario Femminile
assassinata il 20 gennaio 1945 a Monfalcone (GO).
21 Mercoledì
Guardia Bocchini Silvio - Polizia repubblicana
caduto il 21 gennaio 1944 sulla strada Osimo - Ancona. Incidente
22
Giovedì
Capitano Martinova Gino - G.N.R., 608° CP. Milano
caduto il 22 gennaio 1945 a Cuggiono (MI).
23
Venerdì
Milite scelto Bersani Antonio - G.N.R. Ferroviaria, 2ª Legione
caduto il 23 gennaio 1945 a Cremona.
24
Sabato
Civile Bottacin Lino - ex Tenente 4ª Div. fanteria alpina Monterosa, Btg. Cadore
caduto il 24 gennaio 1946 a Venezia. Malattia per causa di servizio
25 Domenica
Civile Spezia Angelo - Iscritto P.F.R., dipendente del giornale "Repubblica Fascista"
assassinato il 25 gennaio 1945 sulla strada Milano-Cremona (CR).
26
Lunedì
Milite Scarrone Giuseppe - Rgp.to Cacciatori degli Appennini
caduto il 26 gennaio 1944 all'Ospedale di Sanremo - Bussana, (IM).
27
Martedì
Civile Fusi Pietro - Segretario politico del P.F.R. di Borgo San Lorenzo
caduto il 27 gennaio 1944 a Borgo San Lorenzo (FI).
28 Mercoledì
Marò scelto Zabbellin Marcello - 3ª Div. fanteria di marina San Marco, 5° Rgt.
caduto il 28 gennaio 1945 all'Ospedale militare di Modena.
29
Giovedì
Vigile Serini Giovanni - VV.FF., 16° Corpo Brescia
caduto il 29 gennaio 1945 a Brescia.
30
Venerdì
Militare Di Somma Francesco - aggregato Wehrmacht, 1ª Bt. Sez. Antiaerea pesante 454
caduto il 30 gennaio 1944 a Udine.
31
Sabato
Ardito Cornaglia Modesto - Raggruppamento Anti Partigiani, 2° R.A.U.
caduto il 31 gennaio 1945 a Barolo (CN)
Testimonianze d'amore e di fede
S. Tenente Pierluigi Paliasso
4ª Div. fanteria alpina Monterosa - Deposito Div. - Scuola Ufficiali
assassinato il 9 maggio 1945 a Tortona (AL).
Tortona, 9 maggio 1945
Mamma adoratissima,
quando riceverai queste mie poche righe io sarò già in cielo, da cui ti
proteggerò. Sono stato travolto dall’odio di parte e sono colpevole solo di
aver amato la mia grande Italia! Non piangere, mamma, non piangere,
te ne supplico. Un figlio perso così non è da piangersi. Devi invece tenere
la testa alta ed andare orgogliosa di me. Ma sappi, Mamma, che io
non ho ucciso. Non ho fatto uccidere, non ho fatto torturare. Quindi non
è stata giusta, agli occhi di Dio, la mia condanna. Vorrei dirti mille e
mille cose, ma non mi è possibile; in questo momento tutti i pensieri mi
attraversano il cervello.
Ti prego di scusarmi tutto il male che vi ho fatto, tutte le pene che tu e
Babbo avete sofferto per me. Ricordati di tuo figlio e prega per lui, che
la sua anima ha tanto bisogno di ciò. E ricordati, Mamma adorata, che
forse è bene che ciò accada per me! Così non vedrò l’Italia dibattersi in
una nuova guerra... E poi, dopo questa, la guerra dei partiti. E nuovi
fiumi di sangue scorreranno sul nostro suolo, e nuove lacrime scorreranno
sul mondo. Fino ad un’ora fa non sapevo ancora quale missione mi
avesse affidato Dio. Ora lo so: morire per la mia Patria. Ed io affronto
questo supremo momento in piena serenità, con animo tranquillo, da
“alpino” come sono sempre stato. Il mio ringraziamento vada al signor
Picchi, a Don Nicola, a Don Eugenio, a tutti quelli che mi furono
supremamente vicini in questa ultima ora. E voi pure ringraziateli,
perché mi hanno alleviato veramente le pene.
Con tanto affetto vi bacio. Eternamente vostro
Pierluigi
tratto da “Lettere dei condannati a morte della RSI”
2015
Calendario della Memoria
FEBBRAIO
1/2/1923
Fondazione della Milizia Volontaria Sicurezza Nazionale (M.V.S.N.)
12/2/1944
Decreto sulla Socializzazione delle Imprese
Maggiore Capanni Giuseppe Arturo
Esercito Nazionale Repubblicano - Territoriale 38° DMT
Reggente PFR di Forlì - assasinato il 10 febbraio 1944
vittima di agguato comunista mentre rincasa in bicicletta
Calendario della Memoria
FEBBRAIO 2015
1
Domenica
Cap.le Bovio …….. - 4ª Div. fanteria alpina Monterosa, 1° Rgt. artiglieria, 1° gr. Aosta
caduto l'1 febbraio 1945 all'ospedale militare di Cicagna (GE).
2
Lunedì
Brig. Pascoli Girolamo - G.N.R., M.D.T./1° Rgt. San Giusto
disperso il 2 febbraio 1944 a Rifembergo (GO).
3
Martedì
Civile Spina Antonio - Segretario comunale
assassinato il 3 febbraio 1944 a Sellano (PG).
4
Mercoledì
Brig: Di Stasio Mario - G.N.R., M.D.T./1° Rgt. San Giusto
caduto il 4 febbraio 1944 ad Acquaviva di Pinguente (PL).
5
Giovedì
Geniere Tamburini Ermanno - E.N.R., CV Btg. Genio costruzioni e fortificazioni
caduto il 5 febbraio ad Aquino (FR). Bombardamento
6
Venerdì
Militare Bianzale Gino - aggregato Wehrmacht, 7ª Div. SS "Prinz Eugen" Cp. Sanità
disperso il 6 febbraio 1945 in Croazia.
7
Sabato
Tenente Peyretti Angelo - 1ª Div. bersaglieri Italia, 1° Rgt.
caduto il 7 febbraio 1945 a Pieve Fosciana - Nicciano (LU).
8
Domenica
Guardia Anzolin Secondo - Polizia Repubblicana, 5° Btg. It. Pol.
assassinato l'8 febbraio 1945 a Jamiano - Lippa di Comeno (GO).
9
Lunedì
Vigile Guglielmi Agostino Angelo - VV.FF. 39° Corpo Imperia
caduto il 9 febbraio 1945 a Ventimiglia (IM).
10
Martedì
Legionario Stragapete Pasquale - 29ª Div. SS Italiane, 1° Rgt. Milizia Armata - III Btg.
caduto il 10 febbraio 1944 a Milano.
11 Mercoledì
Tenente Peri Giannino - Ispettorato Militare del Lavoro, 22° Btg.
caduto l'11 febbraio 1944 a Oppeano (VR).
12
Giovedì
Squadrista Azzali Carlo - 26ª BB.NN. M. Pistoni (MO)
disperso il 12 febbraio 1945 sul fiume Secchia (MO).
13
Venerdì
Milite Melli Ennio - G.N.R., Legione "M" Tagliamento
caduto il 13 febbraio 1945 a Castro (BG). Incidente
14
Sabato
Marò Zanet Mariano - Xª MAS, Btg. Fulmine
assassinato il 14 febbraio 1945 a Remanzacco - Faedis (UD).
15 Domenica
Capo 2ª Classe Appi Pietro Anacleto - M.G.N.R., Sommergibile Giuliani
disperso il 15 febbraio 1944 nel Canale di Malacca (Oceano Pacifico).
Calendario della Memoria
FEBBRAIO 2015
16
Lunedì
Alpino Sacchi Guido - 2ª Div. granatieri Littorio, 4° Rgt. alpini
caduto il 16 febbraio 1945 sul Colle Frejus (Fronte francese).
17
Martedì
Bers. Baccini Libero - 1ª Div. bersaglieri Italia
caduto il 17 febbraio 1945 a Piazza al Serchio - Nicciano (LU)
18 Mercoledì
Serg. magg. Passeri Salvatore - A.N.R., Rgt. par. - Cp. Nettunia Nembo
caduto il 18 febbraio 1944 in provincia di Littoria (Fronte di Nettuno).
19
Giovedì
Militare Chinellato Giacomo - aggregato Luftwaffe, Sez. Protez. Antiaerea della Luftwaffe 50
disperso il 19 febbraio 1945 a Breslau (Germania).
20
Venerdì
Ardito Pestano Roberto - 3ª Div. fanteria di marina San Marco
assassinato il 20 febbraio 1945 a Vado Ligure (SV).
21
Sabato
Guardia Cossu Francesco - Corpo Agenti di Custodia
caduto il 21 febbraio 1944 ad Imperia. Bombardamento
22 Domenica
Milite Pagani Mario - G.N.R., 72ª Legione CC.NN.
caduto il 22 febbraio 1944 a Podgorica (Montenegro).
23
Lunedì
Capitano D'Avossa Mario - 27ª BB.NN. V. Gavazzoli (PR)
caduto il 23 febbraio 1945 a Berceto - Ghiare (PR).
24
Martedì
Civile Martino Mario - Lavoratore in Germania
assassinato il 24 febbraio 1944 a Steyr (Germania).
25 Mercoledì
Tenente Colonnello Barberi Fernando - E.N.R., Stato Maggiore dell'Esercito
assassinato il 25 febbraio 1945 a Castelletto Ticino (NO).
26
Giovedì
Ardito Musumeci Cesare - L.A.M. Ettore Muti, Cp. Bardelli
assassinato il 26 febbraio 1945 a Quarona (VC).
27
Venerdì
Finanziere Incorvaia Antonio - G.d.F. Repubblicana, 6ª Legione
disperso il 27 febbraio 1944 nel Mare Adriatico.
28
Sabato
Civile Bianco Giuseppe Lorenzo - ex Tenente Colonnello
assassinato il 28 febbraio 1945 a Villadossola (NO).
Testimonianze d'amore e di fede
paracadutista Millich de Schwarz Giuseppe
A.N.R. - II Btg. paracadutisti Nembo
caduto il 3 giugno 1944 a Castel di Decima (RM).
20 febbraio 1944
Cara Mamma,
ho avuto finalmente le tue tre lettere: da tanto tempo ero senza tue notizie. In
ogni tua parola sento il tuo cuore che trema. Mammina mia, non fare così.
Ricordati che siamo forti: siamo forti! Mamma, la guerra la vinceremo.
Certo non tutti torneranno e se io sarò tra questi fortunati, Mamma, avrai
anche tu un piccolo eroe fra grandi eroi.
Ma se il destino fosse diverso e non si dovesse vincere, allora Mamma, non
piangerai mai: meglio morto che vinto!
Bacioni alla mia sorellina, a zio, alla mia nonna e a tutti gli altri parenti e
a te tanti tanti.
PINO
22 marzo 1944
Cara Mamma
grazie per gli auguri. Francamente il giorno di S. Giuseppe non è stato uno
dei più calmi, abbiamo dovuto correre un po’. I vigliacchi se ne sono andati con
le pive nel sacco dopo aver portato tanto terrore fra la popolazione inerme.
Non posso più star fermo: ho fatto domanda per essere mandato in prima
linea. Perdonami, Mamma, e comprendimi.
Ti bacio forte forte.
Tuo PINO
tratto da “Lettere dei condannati a morte della RSI”
2015
Calendario della Memoria
MARZO
20/3/1930
Istituzione del Consiglio Nazionale delle Corporazioni
23/3/1919
Fondazione dei Fasci di Combattimento
23/3/1939
Inaugurazione della Camera dei Fasci e delle Corporazioni
Militare Peccini Giovanni
E.N.R. - III Btg. Vol. Polizia Italia
disperso il 29/3/1945 a Gorizia
Calendario della Memoria
MARZO 2015
1
Domenica
Civile Gherardi Giovanni - ex G.N.R., reduce dal campo di prigionia di Coltano
assassinato l'1 marzo 1946 a Bagnolo in Piano (RE).
2
Lunedì
Squadrista Bressanelli Martino - 6ª BB.NN. mob. alpina E. Quagliata (BS)
caduto il 2 marzo 1945 a Brescia. Bombardamento
3
Martedì
Marò Zuzola Dino - 3ª Div. fanteria di marina San Marco, 6° Rgt.
caduto il 3 marzo 1945 a Orco Feglino (SV).
4
Mercoledì
Milite Ganzi Erasmo - Rgp.to Cacciatori degli Appennini, 3° Btg.
caduto il 4 marzo 1945 a Cerretto Langhe - Pedaggera (CN).
5
Giovedì
Civile Battisti Emilio - ex Questore Polizia Repubblicana di La Spezia
fucilato il 5 marzo 1947 a Vezzano Ligure - Forte Bastia (SP).
6
Venerdì
Marò A.U. Spagna Alberto Sergio - Xª MAS, Btg. Barbarigo
caduto il 6 marzo 1944 a Doganella - Canale Mussolini (LT).
7
Sabato
Cpl. m. Baroni Guerrino - Rgt. Vol. Bers. L. Manara, I Btg. B. Mussolini
caduto il 7 marzo 1945 a Chirchina (Valle Idria) (GO).
8
Domenica
Militare Marchionibus Placido - aggregato Wehrmacht, Feldpost 40773
caduto l'8 marzo 1945 a Felzoseguard.
9
Lunedì
Milite Corona Emanuele - G.N.R., 633° CP. Modena
caduto il 9 marzo 1944 a Montefiorino - Polinago (MO).
10
Martedì
Civile Giraudo Antonio - Opera Nazionale Balilla di Val Gesso, insegnante
caduto il 10 marzo 1944 a Roaschia (CN).
11 Mercoledì
Geniere Baldasso Ivan - E.N.R., CXX Btg. Genio costruzioni e fortificazioni
caduto l'11 marzo 1944 a Padova. Bombardamento
12
Giovedì
Civile Salmi Roberto - Ispettore rionale P.F.R. mutilato del lavoro
assassinato il 12 marzo 1945 a Bologna.
13
Venerdì
Serg. pilota Berni Tullio - A.N.R., Gruppo aerosiluranti Buscaglia
disperso il 13 marzo 1944 sul mare Adriatico (Fronte di Rimini)
14
Sabato
Cap.le Venco Edoardo - 29ª Div. SS Italiane, 81° Rgt. - K. Gruppo Binz
caduto il 14 marzo 1945 all'Ospedale militare di Piacenza.
15 Domenica
Squadrista Cacciamognaga Ivo - 6ª BB.NN. A. Cristina (NO)
assassinato il 15 marzo 1945 a Madonna del Sasso - Artò (NO).
Calendario della Memoria
MARZO 2015
16
Lunedì
Milite Rossi Saverio - G.N.R., Gruppo Corazzato "M" Leonessa
caduto il 16 marzo 1944 all'Ospedale militare di Brescia.
17
Martedì
Colonnello Stella Luigi - M.G.N.R., Commissariato della Marina
assassinato il 17 marzo 1945 a Baveno (NO).
18 Mercoledì
Alpino Armano Bruno - Rgt. Tagliamento, II Btg. Vipacco
caduto il 18 marzo 1945 a Cormons (GO).
19
Giovedì
Guardia Paparella Domenico - Polizia Repubblicana, Questura di Torino
caduto il 19 marzo 1945 a Torino.
20
Venerdì
Milite Lamboglia Ruggero - G.N.R. di Frontiera, 1ª Legione
caduto il 20 marzo 1944 a Bobbio Pellice - Villanova (TO).
21
Sabato
Interprete Blase Leo - E.N.R., Corpo Interpreti
assassinato il 21 marzo 1945 a Rovegno (GE).
22 Domenica
V. Brig. Lanfrit Rodolfo Amedeo - G.N.R., Legione Italiani all’Estero Carmelo Borg Pisani
caduto il 22 marzo 1944 a Ormea (CN).
23
Lunedì
Artigliere Aldrovandi Enzo - E.N.R., XIII Gruppo Artiglieria da posizione costiera
disperso il 23 marzo 1945 a Trieste.
24
Martedì
Civile Manzoni Lorenzo - Vigile Urbano di Vittorio Veneto
assassinato il 24 marzo 1945 a Vittorio Veneto (TV).
25 Mercoledì
Alpino Boschetti Antonio - 4ª Div. fanteria alpina Monterosa, Cp. Sussistenza
caduto il 25 marzo 1945 nel bosco di Ramiseto (RE).
26
Giovedì
S. Capo Nocchiere Sbarbati Ercole - Xª MAS, Mas 504
disperso il 26 marzo 1944 nelle acque di Nettuno (RM).
27
Venerdì
Serg. Amato Lucio - 2ª Div. granatieri Littorio, 4° Rgt. I Btg. Varese
caduto il 27 marzo 1945 in Val d'Aosta (fronte occidentale) (AO).
28
Sabato
Civile Benatti Andrea - Ministero della Cultura Popolare
disperso il 28 marzo 1945 a San Polo d'Enza (RE).
29 Domenica
Guardia Zardo Pietro - Polizia repubblicana
disperso il 29 marzo 1945 a Massenzatico (RE).
30
Lunedì
Bers. Lando Guido - 1ª Div. bersaglieri Italia
caduto il 30 marzo 1945 a Castelnuovo di Garfagnana - Torrite (LU).
31
Martedì
Squadrista Barbieri Dante - 34ª BB.NN. F. Briatore (SV)
caduto il 31 marzo 1945 a Mornese (AL)
Testimonianze d'amore e di fede
Aviere asp. par. Burlon Tullio Francesco
ANR - II Btg. Paracadutisti "Nembo"
caduto l'1 giugno 1944 a Castel di Decima (RM)
Friburgo, 15 febbraio 1944
Miei cari,
vi scrivo ancora dalla Germania, ancora in attesa della
partenza.
Oggi è il giorno del mio compleanno, che credo non possa
venire meglio di così: cioè, in armi, servendo la nostra Patria,
sia pure con le nostre deboli braccia cui l’Italia ieri forse
derideva, ma oggi anche la nostra gloriosa ora è suonata e
saremo degni dei nostri avi che con tanto sacrificio hanno
unita e resa indipendente.
Qua la va sempre uguale: tutti benone, contenti e altissimi
come non mai con il morale.
Sento che Livio è ad ingrossare le nostre file di paracadutisti;
tardi lo ha fatto!
Esso ora non è che allievo, mentre noi ormai anziani siamo
pronti a combattere e a vincere.
Tullio
tratto da “Lettere dei condannati a morte della RSI”
2015
Calendario della Memoria
APRILE
18/4/1944
Fondazione del S.A.F. (Servizio Ausiliario Femminile) della R.S.I.
21/4
Natale di Roma e Festa nazionale del Lavoro
30/4/1927
Promulgazione della Carta del Lavoro
S. Tenente Saviano Vittorio
Raggruppamento Anti Partigiani - 2° Btg.
fucilato il 28/4/1945 Bra - La Zizzola (CN).
Calendario della Memoria
APRILE 2015
1
Mercoledì
Civile Ambroso Vittorio - ex S.Ten. G.N.R. Scuola AA.UU. di Fontanellato
assassinato l'1 aprile 1946 ad Ascoli Piceno.
2
Giovedì
Tenente pilota Sarti Aristide - A.N.R., II Gruppo caccia
caduto il 2 aprile 1945 nel cielo di Goito (MN).
3
Venerdì
Marò Artoni Lorenzo - 3ª Div. fanteria di marina San Marco, Btg. raccolta
caduto il 3 aprile 1945 a Dego - Giusvalla (SV).
4
Sabato
Soldato Pacento Nunziato - E.N.R., III Btg. Nebbiogeni
caduto per incidente il 4 aprile 1944 in Germania.
5
Domenica
Artigliere Rossetti Giuseppe - aggregato Luftwaffe, Flak
disperso il 5 aprile 1945 a Guardia Veneta (RO).
6
Lunedì
Squadrista Belli Lorenzo - 5ª BB.NN. C. Lidonnici (CN)
assassinato il 6 aprile 1945 ad Alba (CN).
7
Martedì
Serg. Magg. Nunzi Igino - L.A.M. Ettore Muti, Cp. Figini
assassinato il 7 aprile 1945 a Castello di Annone - Quarto d'Asti (AT).
8
Mercoledì
Serg. Magg. Votta Giuseppe - Rgt. Tagliamento, III Btg. Natisone
assassinato l'8 aprile 1945 a Remanzacco - Casali Molini Rainero (UD).
9
Giovedì
Artigliere Bovolente ……… - Xª MAS, Gruppo artiglieria Colleoni
caduto il 9 aprile 1945 a Lugo - Ca' di Lugo (RA).
10
Venerdì
Serg. Morlotti Alessandro - 2ª Div. granatieri Littorio
disperso il 10 aprile 1945 sul Piccolo San Bernardo (AO).
11
Sabato
Bers. Becchetti Felice - 3° Rgt. bersaglieri volontari, I Btg.
disperso l'11 aprile 1945 a Genova - Struppa.
12 Domenica
Aiutante Tassi Pietro - G.N.R., 628° CP. La Spezia
assassinato il 12 aprile 1945 a Borghetto Vara (SP).
13
Lunedì
Guardia Di Pasquale Diego - Polizia Repubblicana, Questura di Genova
caduto il 13 aprile 1945 a Genova. Malattia
14
Martedì
Marinaio Pecchia Francesco - M.G.N.R., Marico Genova
disperso il 14 aprile 1945 a Genova.
15 Mercoledì
Cpl. m. Girotto Teresio - 4ª Div. fanteria alpina Monterosa
assassinato il 15 aprile 1945 nella zona di San Gillio (TO).
Cap
Calendario della Memoria
APRILE 2015
16
Giovedì
Militare Venturi Giorgio - E.N.R., 37° C.M.P. Bologna
caduto il 16 aprile 1944 a Monteacuto (BO).
17
Venerdì
Legionario Biasori Elio - 29ª Div. SS Italiane, 2° Rgt. Granatieri
disperso il 17 aprile 1945 in località non nota.
18
Sabato
Alpino Marenzi Giuseppe - E.N.R., LIV Btg. Salmerie e Carreggio
caduto il 18 aprile 1944 a Poggio Nativo (RI).
19 Domenica
Militare Cremonesi Renato - E.N.R., XIII Gruppo artiglieria da posizione costiera
disperso il 19 aprile 1945 a Prosecco (TS).
20
Lunedì
Civile Re Antonietta - impiegata, vice fiduciaria P.F.R.
assassinata il 20 aprile 1944 a Borgaro - Mezzenile (TO).
21
Martedì
Squadrista Armani Ugo - 6ª BB.NN. A. Cristina (NO)
caduto il 21 aprile 1945 a Verbania (NO).
22 Mercoledì
Guardia Roncarelli Enrico - Polizia Repubblicana, Btg. Ausiliario Bologna
assassinato il 22 aprile 1945 a Bologna.
23
Giovedì
Aviere Bacchereti Luciano - A.N.R., 1° Rgt. Par. Folgore - Cp. Comando Regg.
assassinato il 23 aprile 1945 a Perloz (AO).
24
Venerdì
Alpino Zanaroli Franco Angelo - 4ª Div. fanteria alpina Monterosa
assassinato il 24 aprile 1945 a Como.
25
Sabato
Civile Ahel Giuseppe - Marina Mercantile, direttore macchine nave "Jacklian"
disperso il 25 aprile 1944 nel Mare Adriatico.
26 Domenica
Squadrista Nalin Angelo - 2ª BB.NN. mob. D. Mercuri (PD)
disperso il 26 aprile 1945 a Fregona (TV).
27
Lunedì
Marò Bellugi Enzo Rinaldo - Xª MAS, Cp. Gabriele D'Annunzio
disperso il 27 aprile 1945 a Laurana (FM).
28
Martedì
Milite Zirino Guglielmo - G.N.R., 601° CP. Torino
assassinato il 28 aprile 1945 a Torino.
29 Mercoledì
30
Giovedì
Operaio mil. Baras Guerino - I.M.L., 8° Btg.
assassinato il 20 aprile 1945 a Roncade (TV).
Ausiliaria Bergonti Irene - S.A.F., 8ª BB.NN. A. Resega (MI)
assassinata il 30 aprile 1945 a Milano.
Testimonianze d'amore e di fede
Caporale. Lo Surdo Oscar Pancrazio
1ª Div. bersaglieri Italia - 1° Rgt.
disperso il 23 aprile 1945 a Pontremoli - Passo della Cisa (MS)
8 settembre XXII
Papà carissimo.
(...)
Io, qui, mi ritengo quasi imboscato, appunto per questa differenza di stato: lontano
ancora dalla guerra guerreggiata, assolutamente al sicuro da bombardamenti aerei,
ancora tutto proteso a temprare cuore, nervi e muscoli per le prove che mi attendono, in
un regime di assoluta tranquillità, nella pace idillìaca dei boschi sempre verdi...
Oggi stesso, dopo un anno dalla data che doveva segnare la nostra fine come popolo e
come entità nazionale, oggi stesso entreranno in azione i primi reparti del ricostruito
nostro Esercito: quando tu riceverai questa mia avrai certamente già sentito i risultati
ottenuti dall’impiego della Divisione Monte Rosa, e questa mia, allora, forse non avrà
più nessuna importanza.
Ma oggi, caro papà, è un grande giorno per quei fortunati che hanno l’onore di far
sentire all’esecrato odiosissimo inglese il peso del rinato esercito della nuova Repubblica!
Oggi più che mai sento d’essere imboscato; oggi più di sempre invidio di vero cuore tutti
coloro che sapranno mostrare davanti al nemico in fuga tutto il valore, tutta la forza,
tutta la vita dell’Italia nuova! Ed il nemico, pieno di boria insulsa, sentirà di nuovo,
dopo un anno di quasi assoluto silenzio, cosa significhi Italia! Saprà cosa ha saputo
realizzare il nuovo spirito che arde in noi e che fa vibrare l’animo nostro. Sentirà ancora
bruciare la carne per il nostro fuoco! E vedrà risorgere come demoni di vendetta, vivi di
gloria, i martiri che sembravano inutili: quei figli purissimi della grande Italia del
Duce diranno al mondo che questa Italia non potrà mai perire: daranno a tutti noi la
forza ed il valore per raggiungerli nell’apoteosi della gloria italica; saranno per tutti il
fulcro per elevare gli spiriti e gli atti della volgare materialità della vita. E quando un
giorno, molto prossimo forse, torneremo tutti quanti a voi, pieni di gloria, finalmente
felici per aver saputo ridare l’Italia immortale ai suoi figli, guardando noi, allora,abbracciandoci, felici voi pure sentirete traboccare l’animo vostro d’orgogliosa
soddisfazione. Anch’io spero d’aver fatto tutto il mio dovere; ed anche tu, quindi, potrai
riabbracciare il tuo grande figliolo, il tuo modestissimo soldatino che tornerà a te, a voi,
soddisfatto e felice di poter finalmente dedicarsi anche alla sua indimenticabile
adoratissima famiglia. Per ora, caro papà, accontentatevi di un caro affettuoso abbraccio...
epistolare. Baciami Aldo e Tecluccia e la cara nonnina a cui mi ricorderai.
Vostro OSCAR
tratto da “Lettere dei condannati a morte della RSI”
2014
Calendario della Memoria
MAGGIO
1/5/1926
Istituzione dell'Opera Nazionale Dopolavoro (O.N.D.)
1/5/1944
Costituzione della Decima Mas
9/5/1936
Proclamazione da parte del Duce dell'Impero d'Etiopia
20/5/1944
Costituzione delle "Fiamme Bianche"
Serg. Soleri Ferdinando
A.N.R.
disperso il 05/05/1945 sulla tratta Pordenone-Rimini (PN).
Ope
Calendario della Memoria
MAGGIO 2015
1
Venerdì
C.te Presidio Aiolfi Aldo - 8ª BB.NN. A. Resega (MI) - dist. Vimercate
assassinato l'1 maggio 1945 a Nova Milanese (MI).
2
Sabato
Guardia Ranieri Giorgio - Corpo Volontari Guardia Civica, Municipio Trieste
disperso il 2 maggio 1945 a Trieste.
3
Domenica
Soldato Cantù Achille - Raggruppamento Anti Partigiani, 2° R.A.U.
assassinato il 3 maggio 1945 a Cigliano (VC).
4
Lunedì
Capitano Nocentini Ernesto - G.N.R. Ferroviaria, 5ª Legione
disperso il 4 maggio 1945 a Trieste. Deportato a Lubiana
5
Martedì
Milite Alfano Ciro - G.N.R., M.D.T./4° Rgt. Isonzo
disperso il 5 maggio 1945 a Gorizia. Deportato a Borovnica
6
Mercoledì
Tenente Terranova Ignazio - Carabinieri, Legione di Zara
disperso il 6 maggio 1944 a Zara.
7
Giovedì
Serg. Magg. Grasso Rosario Luigi - Rgt. Vol. Bers. L. Manara, I Btg. B. Mussolini
disperso il 7 maggio 1945 a Tolmino (GO).
8
Venerdì
Militare Bardazzi Mario - aggregato Wehrmacht, Panzergrenadier - Regiment 40
caduto l'8 maggio 1945 in Croazia.
9
Sabato
S. Tenente Gaziello Pietro - 3ª Div. fanteria di marina San Marco, Dp. divisionale
assassinato il 9 maggio 1945 a Sant'Eufemia della Fonte (BS).
10 Domenica
Guardia Armellini Primo - Polizia Repubblicana, L.A.P. Caruso
assassinato il 10 maggio 1945 a Milano - Turro.
11
Lunedì
Cap.le Cerata Battista - 2ª Div. granatieri Littorio
assassinato l'11 maggio 1945 a Valdieri (CN).
12
Martedì
Marò Fiorelli Giuseppe - Xª MAS, Btg. Barbarigo
caduto il 12 maggio 1944 sul Fronte di Nettuno (RM).
13 Mercoledì
Militare Lombardini Cesare - E.N.R., aggr. al Btg SS - Wehrgeologen 500
assassinato il 13 maggio 1945 nelle Valli del Pasubio (VI).
14
Giovedì
Aviere Melotti Giordano - A.N.R., dist.to "Go" aeroporto San Damiano
caduto il 14 maggio 1944 all'aeroporto di San Damiano (PC). Bombardamento
15
Venerdì
Ausiliaria Pedroletti Erminia - S.A.F., 8ª BB.NN. A. Resega (MI) - classe 1923
assassinata il 15 maggio 1945 a Milano.
Calendario della Memoria
MAGGIO 2015
16
Sabato
17 Domenica
Serg. Magg. Cremona Carlo - 29ª Div. SS Italiane
assassinato il 16 maggio 1945 a Rio Saliceto (RE).
Geniere Berardi Antonio - E.N.R., CXXIV Btg. Genio costruzioni e fortificazioni
caduto il 17 maggio 1944 a Orsogna (CH). Fronte adriatico
18
Lunedì
Civile Corrà Eliana - impiegata all'Ufficio accertamenti agricoli di Cesio
assassinata il 18 maggio 1944 a Cesiomaggiore (BL).
19
Martedì
Civile Dal Pozzo Giovanni - Segretario Politico P.F.R.
assassinato il 19 maggio 1944 a Massa Lombarda (RA).
20 Mercoledì
Cavaliere Orsini luigi - E.N.R., 1° Dp. Cavalleria - Somma Lombardo
assassinato il 20 maggio 1945.
21
Giovedì
Appuntato Bergognini Giacomo - G.N.R., M.D.T./4° Rgt. Isonzo
disperso il 21 maggio 1945 a Gorizia.
22
Venerdì
Cpl. m. Schreiber Franco Vincenzo - E.N.R., Btg. Moschettieri delle Alpi
caduto il 22 maggio 1944 a Ronco Canavese (TO).
23
Sabato
Civile Maurutto Nella - dattilografa, ex S.A.F. M.D.T./4° Rgt. Isonzo
dispersa il 23 maggio 1945 a Staranzano (GO).
24 Domenica
Guardia Stoppa Mario Giorgio - Polizia Repubblicana, Questura di Trieste
infoibato il 24 maggio 1945 nella foiba di Basovizza (TS).
25
Lunedì
Serg. Abozzi Franco Pietro - Xª MAS, Btg. Barbarigo
disperso il 25 maggio 1944 a Sermoneta (LT).
26
Martedì
Serg. Cordini Luigi - L.A.M. Ettore Muti
assassinato il 26 maggio 1945 a Saronno - Casello autostrada Milano-Como (VA).
27 Mercoledì
Squadrista Tosetti Ferdinando - 8ª BB.NN. A. Resega (MI)
assassinato il 27 maggio 1945 a Melegnano - San Giuliano Milanese (MI).
28
Giovedì
S. Capo Camillucci Eliano - M.G.N.R., Marico - Pola
disperso il 27 maggio 1945 a Pola - Valdifigo (PL).
29
Venerdì
Capitano Meletti Eligio - G.N.R., 629° CP. Bologna
assassinato il 29 maggio 1945 a Finale Emilia (MO).
30
Sabato
Alpino Baù Antonio Egidio - 4ª Div. fanteria alpina Monterosa, 1° Rgt. - II Btg. Bassano
disperso il 30 maggio 1944 a Crissolo - Grange Fonai (CN).
31 Domenica
S. Tenente Zeni Sante - Rgt. Vol. Bers. L. Manara, I Btg. B. Mussolini
disperso il 31 maggio 1945 a Tolmino (GO)
Testimonianze d'amore e di fede
Paracadutista Nanni Roberto
G.N.R. - Btg. par. Mazzarini
caduto il 28 marzo 1945 a Borgomanero (NO).
Z. 0., 21 gennaio 1945
Carissima mamma,
(…) Oggi sono stato a messa, alla prima messa in divisa e credimi che mi ha commosso. Mi
ricordavo di quando ero piccolo e venivo a messa con te e mi sono accorto che l’uomo invecchia con
gli anni, ma rimane sempre in fondo un bambino. Quando tutti insieme abbiamo cantato La
Preghiera del Legionario, al nome santo di mamma non solo i miei occhi ma anche quelli dei miei
amici erano lucidi. Allora ho capito la fortuna e il privilegio che ho di ricevere posta da te, mentre
molti miei amici non possono riceverla perché hanno la famiglia nell’Italia invasa!
Credi che il nome che viene più spontaneo alla bocca nel momento del pericolo è quello della
mamma!
«Mamma» invocava il partigiano che io stesso ho dovuto trasportare a braccia al posto di
medicazione. Durante il tragitto, il suo unico pensiero era quello di sua madre. Mi chiedeva
insistentemente se avremmo fatto del male anche alla mamma, e incredulo della mia risposta
negativa, mi parlava per farmi ricordare la mia mamma, chiedeva informazioni sul tuo conto,
chiedeva se ricevevo posta da te, se avevo una tua fotografia essendone lui sprovvisto e così, diceva
lui, avrebbe visto in te la sua mamma!
Vorrei che a quella scena fossero state presenti tante persone che così leggermente discutono e
parlano dell’8 settembre, senza neanche sapere quale disastro e quale sfacelo ha portato alla
nostra Patria. Perché, vedi, quel patigiano, quello su cui ho dovuto sparare, se no, sparava prima
lui, parlava la mia stessa lingua, diceva «Mamma» come lo dico io ora; era un mio fratello!
Credimi che in quel momento, se avessi avuto nelle mani quel... e quelli che l’hanno aiutato, ne
avrei fatto spezzatino.
Beh, adesso basta e speriamo che questa storia contro fratelli finisca presto e che invece il mio
braccio e il mio fucile sia rivolto verso il vero nemico, verso l’invasore.
Qui facciamo una vita sana e forte e aspettiamo che il Btg. si raggruppi per avere un po’ di riposo,
non tanto per me, quanto per i miei camerati che fanno questa vita da sei mesi.
Se sapessi dove si parla di venire! Beh, non ti dico altro, per non illuderti, finché tutto non sia
sicuro e non sia fatto; se è vero non dovrebbe passare tanto tempo.
(…)
Tutti siamo sani e contenti, qui veramente si vive!!!
E voi come state? Spero bene.
Ora non posso scrivere a tutti perché alle tre devo montare di guardia ed ora sono le 22 e
quaranta; dopo scriverò alla Signora, alla Teta e a Francesco.
Un bacio a tutti e dì al «vecchio» che sia sempre su col morale.
Roberto
tratto da “Lettere dei condannati a morte della RSI”
2015
Calendario della Memoria
GIUGNO
10/6/1941
Dichiarazione di Guerra all'Usura
16/6/1935
Istituzione del Sabato Fascista
30/6/1944
Costituzione delle Brigate Nere
Vice Brigadiere Bergamini Ildo
G.N.R. - 636° Comando Provinciale (FO)
assassinato il 13 giugno 1944 a Forlì - Carpinello (FO)
Calendario della Memoria
GIUGNO 2015
1
Lunedì
Maresciallo Valent Livio - A.N.R., II Btg. par. Nembo
disperso l'1 giugno 1944 ad Ardea (RM).
2
Martedì
Milite Potocco Mario - aggregato Wehrmacht, Schutzpolizei
caduto il 2 giugno 1944 a Trieste - Prevallo (TS).
3
Mercoledì
Aiutante Imperlini Giovanni - G.N.R., M.D.T./1° Rgt. San Giusto
disperso il 3 giugno 1945 a Trieste.
4
Giovedì
Vigile Anzola Luigi - VV.FF., 83° Corpo Torino
caduto il 4 giugno 1944 per incidente sull'autostrada Torino-Milano.
5
Venerdì
Tenente Subitoni Ernesto - 12ª BB.NN. A. Felisari (CR)
assassinato il 5 giugno 1945 a Spinadesco (CR).
6
Sabato
Marò Mulargia Leonardo Antonio - Xª MAS, Base Op. Est
disperso il 6 giugno 1945 a Sebenico (Dalmazia).
7
Domenica
Geniere Salvatore Giolindo - E.N.R., CXVI Btg. Genio costruzioni e fortificazioni
caduto il 7 giugno 1944 a Poggibonsi (SI). Bombardamento
8
Lunedì
S. Tenente Vasc. Melloni Francesco - M.G.N.R., Maricoser - Venezia
fucilato l'8 giugno 1945 nel carcere di Ferrara.
9
Martedì
Milite Benevenuti Luciano - G.N.R., 645° CP. Grosseto
assassinato il 9 giugno 1944 a Roccastrada - Roccatederghi (GR).
10 Mercoledì
Guardia Liquasi Natale - Polizia Repubblicana, Questura di Trieste
caduto il 10 giugno 1944 a Trieste. Bombardamento
11
Giovedì
Brig. Ghedini Novello - Carabinieri
disperso l'11 giugno 1945 a Pedena d'Istria (PL).
12
Venerdì
Civile Berardi Pietro - ex ufficiale Regio Esercito
assassinato il 12 giugno 1945 a Torino.
13
Sabato
Legionario Poneti Ottorino - 29ª Div. SS Italiane, 81° Rgt. - 2° Btg.
caduto il 13 giugno 1944 a Sermoneta (fronte Sud) (LT).
14 Domenica
15
Lunedì
Ardito Opportuno Bruno - 3ª Div. fanteria di marina San Marco, III Gruppo esplorante
assassinato il 14 giugno 1945 ad Alessandria.
Aviere scelto Molteni Enrico - A.N.R., Gruppo aerotrasporti De Camillis
disperso il 15 giugno 1944 a Gorizia.
Calendario della Memoria
GIUGNO 2015
16
Martedì
17 Mercoledì
Lavoratore volontario Benvenuti Sergio - Lavoratore in Germania
caduto il 16 giugno 1944 a Friburgo (Baden) in Germania.
Soldato Fiorani Pietro Domenico - E.N.R., VI Btg. difesa costiera
caduto il 17 giugno 1944 a Portoferraio - Isola d'Elba (LI).
18
Giovedì
Infermiere Vitale Sebastiano - Croce Rossa Italiana, infermiere
caduto il 18 giugno 1944 in provincia di Trieste.
19
Venerdì
Alpino Cimbaro Tarcisio - Rgt. Tagliamento, II Btg. Vipacco
disperso il 19 giugno 1944 a Montespino (GO).
20
Sabato
Milite Villi Ulisse - G.N.R., 637° CP. Firenze
caduto il 20 giugno 1944 a Firenze.
21 Domenica
Militare Arminio Giuseppe - aggregato Wehrmacht, Feldpost 74741
disperso il 21 giugno 1944 in località non nota.
22
Lunedì
S. Ufficiale Sedini Angelo - (U.N.P.A.) Unione Nazionale Protezione Antiaerea
caduto il 22 giugno 1944 a Milano.
23
Martedì
Cap. Pedroni Guglielmo - 3ª Div. fanteria di marina San Marco, Com.do divisionale
caduto il 23 giugno 1945 al POW Camp 337 di Coltano (PI). In stato di detenzione
24 Mercoledì
Ardito Catania Gaetano - L.A.M. Ettore Muti
caduto il 24 giugno 1944 a Cossato (VC).
25
Giovedì
Civile Meinardi Pierina in Sorba - Civile
assassinata il 25 giugno 1944 a Borgo San Dalmazzo (CN).
26
Venerdì
Squadrista Plodari Virgilio - 8ª BB.NN. A. Resega (MI)
assassinato il 26 giugno 1945.
27
Sabato
Capitano Semplice Antonio - Rgp.to Cacciatori degli Appennini, 1° Rgt. 3° Btg.
caduto il 27 giugno 1944 a Farini d'Olmo (PC).
28 Domenica
Milite Baldassi Giovanni - G.N.R., M.D.T./2° Rgt. Istria
assassinato il 28 giugno 1945 a Albona (PL).
29
Lunedì
Bers. Cocco Pietro - Rgt. Vol. Bers. L. Manara, I Btg. B. Mussolini
disperso il 29 giugno 1944 a Tolmino - Pieldimelze (GO).
30
Martedì
S. Brig. Biagioli Rinaldo - G.d.F. Repubblicana, 8ª Legione
caduto il 30 giugno 1944 a Cinigiano (GR).
Testimonianze d'amore e di fede
Squadrista. Busi Elio
G.N.R. - 23ª BB.NN. E. Facchini (BO)
disperso il 30 aprile 1945 a Crevalcore (BO)
Budrio, 25 ottobre 1944
Carissimi Gianni, Gianna e Cesarina,
non mi è possibile descrivervi guanto sia triste per me questa giornata
di ottobre. Giornata che non potrò dimenticare tanto facilmente,
dovendo lasciare il mio paese, la mia casa e tutte le persone più
care, in particolare voi che mi siete sempre stati vicini.
In questo momento di sventura voglia il Signore Iddio vegliare su
di me, su di voi e su tutti i miei compagni.
Non mi è possibile credere che Iddio, così buono e giusto, possa
colpire un gruppo di suoi figli, solo perché hanno amato ed amano
ancora la loro bella Patria. Se questo si chiama peccare, e se è vero
che Iddio punisce i peccatori, venga pure la sua punizione che noi
tutti siamo pronti a subire le conseguenze del nostro peccato.
Gianni e Gianna, in questo momento critico della mia esistenza, mi
sento in dovere di farvi un avvertimento e spero lo terrete nella
massima considerazione: «Qualunque cosa mi possa capitare, anche
pagando col sacrificio della mia vita, nulla potrà farvi vergognare,
anzi dovrete essere orgogliosi di vostro padre, perché non è stato un
vigliacco e nemmeno un traditore, ma uno dei pochi che ha tenuto
fede a un giuramento prestato, senza mai avere nulla in compenso».
Gianni e Gianna, mi auguro che questo vi servirà di guida.
Tanti saluti ai nonni e zie, a mia mamma e a voi tanti baci e
pensate un po’ anche a me.
Vostro
Elio
tratto da “Lettere dei condannati a morte della RSI”
Donne d’Italia
L’eroina di Rimini (sangue italiano)
L’eroina italiana che ispirò Ezra Pound
La prima pattuglia nemica entra in Rimini da Porta Romana. Il lungo viale dei platani che
immette nel sobborgo XX Settembre con sullo sfondo le macerie della bramantesca chiesa
della Colonnella, taglia col suo rettilineo cumuli di rottami: tutto è diroccato, lo stadio civico, la
chiesa dei Cappuccini, la chiesa di San Giovanni, le case, i palazzi, il convento dei Cappuccini,
la chiesa di Santo Spirito. Sul quadrivio della via Flaminia, di dove si dipartono la via nazionale
di San Marino, la via dei Trai e la via XX Settembre, dondola un semaforo sospeso lassù a
Donne d’Italia
mezz’aria non si sa come, tra le rovine di ogni cosa all’intorno. La pattuglia canadese esita
incerta sulla direzione da prendere. Il cielo è solcato dal rombo dei velivoli e delle cannonate
che vengono dal mare, dalle colline e dalla parte opposta della città; crepitano in distanza le
mitragliatrici, l’aria acre velata di fumo e di polvere. All’intorno, in qualsiasi parte volgano lo
sguardo, i Canadesi non scorgono se non calcinacci, non una casa in piedi; le macerie si
stendono per chilometri; tutta la superficie di quella che era la vivace, elegante e ricca città
adriatica è una sola, immensa, caotica distesa di pietre: a malapena si distinguono i tracciati
di quelle che furono le vie principali. Mentre la pattuglia sta per imboccare a caso la via XX
Settembre, un’ombra si muove dietro un cumulo di rovine: i Canadesi spianano le armi, pronti
a sparare. Non è un’ombra, è una donna, una giovane donna. Ella alza le mani e i Canadesi
la circondano. Una granata cade sui ruderi dello stadio sollevando un nugolo di rottami. Il
terriccio e la polvere entrano nella bocca e negli occhi. Alla deflagrazione la ragazza è rimasta
immobile a braccia levate. Un Canadese le rivolge la parola in un gergo a base di francese. La
ragazza si sforza di comprendere e alla fine riesce a capire la domanda del soldato. Costui
chiede da che parte si vada per raggiungere la via Emilia. L’interpellata, dopo un’impercettibile
incertezza indica con la mano la via dei Trai. Il Canadese si consulta coi compagni e torna a
guardare la ragazza. Costei gli fa cenno col braccio invitandolo a seguirla. Il gruppo allora
s’incammina. La ragazza, una popolana sui 18 anni, bruna, dalle membra forti, e slanciate,
lacera e sporca, cammina spedita. La lunga e diritta via dei Trai conduce in piazza Tripoli, al
mare, non all’arco di Augusto e alla Via Emilia. La pattuglia, composta di una ventina di uomini,
più due soldati tedeschi prigionieri, procede nel tragico scenario della città morta; i Canadesi
tengono i fucili spianati, pronti a far fuoco; i due Tedeschi, al centro dei gruppo, mostrano i
segni della lotta nei volti e sulle uniformi, ma camminano marzialmente. La popolana li sbircia,
di sfuggita: pare ai Tedeschi che quello sguardo abbia un significato. Quale significato? La
giovane riminese continua a camminare, gli alberi che fiancheggiano la via sono divelti, tronchi
e fronde ingombrano il passaggio, giacciono sulle macerie delle case. La popolana si volge a
guardare i due Tedeschi, i quali questa volta sono loro a sorridere. Ancora pochi passi, poi una
tremenda esplosione lancia in aria macerie e persone, avvolgendole in una nube di terriccio,
di calcinacci, di informi rottami. Una pausa tragica. Un attimo di terrificante silenzio. Poi il
gemito dei feriti. Un uomo poi si raddrizza sulle natiche, si netta il sangue dal volto, si leva in
piedi. E’ ferito ma salvo. I Canadesi morti in gran parte, sfracellati dallo scoppio. I rimanenti
agonizzano. Agonizza anche la popolana, che ha avuto le gambe amputate e il volto ferito
dalla formidabile esplosione. L’uomo che fra tutti si è salvato, uno dei soldati tedeschi, si
accosta alla moribonda: ella gli sorride con una smorfia e riesce a dire penosamente: «Sapevo
che qui esisteva un campo di mine... perché vi aveva lavorato mio fratello... vi ho condotto gli
Inglesi perché sono stata violentata da due Australiani... in una casa colonica dove ci eravamo
rifugiati... ho seguito questa pattuglia... volevo vendicarmi ... non sapevo come ... la sorte mi
ha favorito ... ». L’eroina sta dissanguandosi; il suo volto diventa cadaverico. Il soldato tedesco
non può far nulla per lei se non raccoglierne l’ultima parola: «Ho vendicato il mio onore». Il
soldato tedesco si china sulla morente e la bacia in fronte. Quando risolleva il capo la giovane
eroina è spirata. Questo ci ha raccontato il soldato tedesco dopo aver raggiunto i propri camerati
all’altra estremità della città morta. Il soldato, che dopo un anno di soggiorno in Italia si esprime
abbastanza bene nella nostra lingua, così ha commentato il suo racconto: «La ragazza non
aveva indosso alcuna carta o qualsiasi documento di riconoscimento. Non ho potuto quindi
sapere il suo nome». E si è rammaricato, il soldato tedesco, di non averglielo chiesto prima
che ella spirasse. Il nome dell’eroina rimarrà sconosciuto forse per sempre, e così la storia di
questa guerra ricorderà il leggendario episodio come quello della eroina riminese. Dell’anonima
ma fulgida eroina riminese.
2015
Calendario della Memoria
LUGLIO
1/7/1944
Ricostituzione a Tradate degli Arditi Paracadutisti della "Folgore"
29/07/1883
Nascita di Benito Mussolini
Cap. Magg. Fanolla Silvio
A.N.R. Flak - 137° Rgt.
caduto l'11 luglio 1944 a Varese L. (SP).
Calendario della Memoria
LUGLIO 2015
1
Mercoledì
Bers. Nardi Alberto - Rgt. Vol. Bers. L. Manara, I Btg. B. Mussolini
caduto l'1 luglio 1944 a Circhina - Bucova (Pieve) (GO).
2
Giovedì
All. Milite Claps Renato - G.N.R., Gruppo Corazzato "M" Leonessa, studente
caduto il 2 luglio 1944 a Lanzo Torinese (TO).
3
Venerdì
Guardia Bardini Albano - Polizia Economica
caduto il 3 luglio 1944 a Ferrara - Chiesuol di Fosso (FE).
4
Sabato
Marò Donati Giuseppe Mario - Xª MAS, Btg. Longobardo (poi Volontari di Francia)
caduto il 4 luglio 1944 a Cavarzere (VE).
5
Domenica
Civile Mondelli Realino - ex Cap. m. 4ª Div. fanteria alp. Monterosa 1° Rgt. Aosta
morto il 5 luglio 1947 a Como per malattia contratta in servizio.
6
Lunedì
Squadrista Sorrentino Mario - 17ª BB.NN. B. Asara (VE)
caduto il 6 luglio 1944.
7
Martedì
S. Tenente Cirelli Orlando - E.N.R., Btg. Genio costruzioni e fortificazioni
caduto il 7 luglio 1944 a Bologna.
8
Mercoledì
Milite Lodoli Alberto - G.N.R. Ferroviaria, 8ª Legione
assassinato l'8 luglio 1944 a San Giacomo delle Segnate (MN).
9
Giovedì
Aviere scelto Nugheddu Francesco - A.N.R., Comando Aerotrasporti
morto il 9 luglio 1944 a Gallarate (VA). Malattia contratta in servizio
10
Venerdì
Milite Balzi Benvenuto - 86ª Legione CC.NN
disperso il 10 luglio 1944 nei Balcani.
11
Sabato
Militare Colombo Camillo - aggregato Wehrmacht, Btg. Pionieri 118
disperso l'11 luglio 1944 nell'Isola di Brazza - Croazia.
12 Domenica
Operaio mil. Carbone Leopoldo - I.M.L., 43° Btg.
caduto il 12 luglio 1944 a Magliano (LU).
13
Lunedì
Legionario Visintin Marino - 29ª Div. SS Italiane, Centro arruolamento
caduto il 13 luglio 1944 a Magnano - Cornino (UD). Bombardamento
14
Martedì
Guardia Sustersich Giuseppe - Corpo Volontari Guardia Civica, Municipio Trieste
caduto il 14 luglio 1944 all'Ospedale militare di Trieste.
15 Mercoledì
Civile Gambetti Carlo - Commissario Prefettizio, ex Ten. Col. degli Alpini
disperso il 15 luglio 1944 a Coggiola (VC).
Mar
Calendario della Memoria
LUGLIO 2015
16
Giovedì
S. Capo Beccari Giuseppe - M.G.N.R., Sommergibile Cappellini
caduto il 16 luglio 1945 nel Mare Cinese orientale. Bombardamento
17
Venerdì
Civile Zari Silvana - studentessa, uccisa assieme al fidanzato tedesco
dispersa il 17 luglio 1944 a Salesul Sgonico (TS).
18
Sabato
Alpino Pachner Pietro - 4ª Div. fanteria alpina Monterosa, Btg. Cadore (Cp. Com.do)
caduto il 18 luglio 1944 a Codognè (TV).
19 Domenica
All. Milite Sorrenti Giovanni - G.N.R. Ferroviaria, 1ª Legione
disperso il 19 luglio 1944 a Cuzzago - Premosello (VB).
20
Lunedì
Soldato Zuliani Guido - FF.AA. Repubblicane
caduto il 20 luglio 1944 in Germania. Bombardamento
21
Martedì
Guardia Dal Castel Pietro Bruno - Polizia Repubblicana, Questura di Modena
disperso il 21 luglio 1944 in provincia di Modena.
22 Mercoledì
Militare Giovannini Giovanni - Rgp.to Cacciatori degli Appennini
Caduto il 22 luglio 1944 a San Benedetto Po (MN).
23
Giovedì
Cpl. m. Brichetti Isidoro - L.A.M. Ettore Muti
caduto il 23 luglio 1944 a Villafranca d'Asti (AT). Bombardamento
24
Venerdì
Marò Facchini Aldemaro - 3ª Div. fanteria di marina San Marco, CIII Btg. complementi
caduto il 24 luglio 1944 a Grafenwohr (Germania).
25
Sabato
Serg. Sommaruga Egidio - 29ª Div. SS Italiane, 82° Rgt. - 3° Btg.
caduto il 25 luglio 1944 a Issime - Gressoney (AO).
26 Domenica
Alpino Marelli Gian Franco - 4ª Div. fanteria alpina Monterosa, 1° Rgt. - III Btg. Intra
caduto il 26 luglio 1944 a Carasco (GE).
27
Lunedì
Squadrista Capitummino Salvatore - 1ª BB.NN. A. Capelli (TO)
caduto il 27 luglio 1944 a Moncallieri (TO). Bombardamento
28
Martedì
Serg. Tonelli Ivano - A.N.R., Gruppo aerotrasporti Terracciano
caduto il 28 luglio 1944 a Mitau (Lettonia).
29 Mercoledì
Bers. Bertolini Aldo - Rgt. Vol. Bers. L. Manara, I Btg. B. Mussolini
disperso il 29 luglio 1944 in Valle Isonzo - Auzza (GO).
30
Giovedì
Aviere Bernardi Giancarlo - aggregato Luftwaffe
caduto il 30 luglio 1944 in provincia di Torino.
31
Venerdì
Civile Cecconi Luigi - Podestà di Sappada
assassinato il 31 luglio 1944 a Sappada (BL).
Testimonianze d'amore e di fede
Bersagliere Ruga Giovanni
3° Rgt. bersaglieri volontari - I Btg.
assassinato il 30 aprile 1945 a Rovegno (GE).
Fratellino caro,
continuo a chiamarti così benché ormai tu sia ben altro personaggio che un «fratellino»...
Prometti, Domenico, che ci darai sempre più, dentro: per i nostri genitori che vivono solo
per noi. Ora poi solo tu sei con loro mentre io sono lontano per assolvere al mio santo
dovere. Stai tanto vicino a loro, guarda bene di non dargli nessun dispiacere.
Domenico, ormai tu sei un uomo, vero? Posso quindi parlarti da uomo a uomo. Fratello
caro, se io non dovessi più tornare, resterai solo tu per i nostri cari: ti lascio niente se
non l’eredità morale. Ama anche per me papà e mamma, non abbandonarli mai più; sii
il loro sostegno. Difendili contro tutto e contro chiunque. Dio non vorrà permettere che
io non debba più rivedervi, ma potrebbe succedere. Non spaventarti se ti ho parlato così;
ma era necessario... Ti dico ancora, Domenico caro, che ti ho sempre voluto bene, di un
bene immenso, come mai nessun fratello amò mai fratello...
Ti ripeto ancora: non spaventarti per tutto quello che leggi. Io attualmente sto sano come
un pesce. L’orizzonte però è molto nero e bisogna prevedere anche il peggio. A papà e
mamma non accennerai niente. Piuttosto che dare ancora un pensiero a papà e mamma...
ne hanno già tanti per causa mia. Eppure, Domenico, se dovessi rifare tutto da capo, non
ritrarrei di una linea le decisioni che già ho prese... Ad ogni modo qui, per ogni momento,
credo di aver sottomano una squadretta decisa, tutta per me e si vedrà...
Tu mi ricorderai come fratello, come amico, come uomo che non ha mai tradito l’Idea di
Patria, che per essa è sempre ed ognora pronto a tutto; pure col cuore lacerato per
l’immenso amore che porto a tutti voi miei cari.
Sai che cosa è successo proprio mentre incominciavo questo foglio? C’è stato un tentativo
di attacco contro di noi. Ancora una volta dopo mezz’ora di sparatoria ecco che riprendo
a scriverti. Tra due ore sarà il mio turno di guardia, che ora si monta tutti senza
distinzione. Vedi, qui non si è mai sicuri di se stessi, di poter arrivare immuni da male
al mattino. Ecco perché ti scrivevo di tante cose tristi. Mi hai compreso, Domenico caro.
Ma mi raccomando che papà e mamma cari non sappiano niente...
tuo
Giovanni
tratto da “Lettere dei condannati a morte della RSI”
2015
Calendario della Memoria
AGOSTO
23/8/1943
Assassinio di Ettore Muti da parte dei carabinieri
Sotto Capo Telegrafista Peretti Sauro
Xª MAS - Btg. San Marco
caduto il 16 agosto 1944 a Front Canavese (TO)
Calendario della Memoria
AGOSTO 2015
1
Sabato
Squadrista Vicario Enrico - 6ª BB.NN. A. Cristina (NO)
assassinato l'1 agosto 1944 a Bene Vagienna (CN).
2
Domenica
Geniere Cagnotto Augusto - aggregato Wehrmacht, Eiseb. Rg.6
caduto il 2 agosto 1944 ad Avignone (Francia). Bombardamento
3
Lunedì
Artigliere Quercioli Livio - 3ª Div. fanteria di marina San Marco, 3° Rgt. artiglieria
caduto il 3 agosto 1944 a Borgo Cristo (AL).
4
Martedì
Civile Ducoli Fausto - Commissario Prefettizio di Cero
assassinato il 4 agosto 1944 a Breno (BS).
5
Mercoledì
Milite Vandelli Arduino - Legione Italiani all’Estero Carmelo Borg Pisani - I Btg. Nizza
caduto il 5 agosto 1944 ad Imperia. Incidente in servizio
6
Giovedì
Marò Berghi Umberto - Xª MAS, Gruppo Artiglieria Colleoni
disperso il 6 agosto 1944 a Deiva Marina - Gea (SP).
7
Venerdì
Civile Bertoli Bellini ……… - ex 18ª BB.NN. L. Begon (PD)
assassinato il 7 agosto 1946 a Conselve (PD).
8
Sabato
Alpino Tosolini Giuseppe - Rgt. Tagliamento
disperso l'8 agosto nella zona di Trieste.
9
Domenica
Cap.le Ibello Mario - E.N.R., Legione Italiana Volontari Kreta
caduto il 9 agosto 1944 a Hiraklion (Creta)
10
Lunedì
Alpino Nardi Pietro - 4ª Div. fanteria alpina Monterosa, Btg. Cadore (RCA)
disperso il 10 agosto 1944 a Vigolzone - Albarola (PC).
11
Martedì
Tenente pil. Grana Eugenio - A.N.R., Gruppo aerosiluranti
caduto l'11 agosto 1944 nel cielo di Belgardo (Serbia).
12 Mercoledì
Civile Rinaldi Bruno - ex Cent. M.V.S.N., direttore stabilimento Molino Risella
assassinato il 12 agosto 1944 a Pombia (NO).
13
Giovedì
Bers. Mordeglia Giuseppe - Rgt. Vol. Bers. L. Manara, I Btg. B. Mussolini
caduto il 13 agosto 1944 a Gorizia.
14
Venerdì
Militare Zuin Bruno - Rgp.to Cacciatori degli Appennini, Btg. Cadore
disperso il 14 agosto 1944 a Ponte dell'Olio (PC).
15
Sabato
Milite Politi Martino - G.N.R., 616° CP. Pavia
assassinato il 15 agosto 1944 a Pietragavina - Zavattarello (PV).
Calendario della Memoria
AGOSTO 2015
16 Domenica
Civile Sebastiani Osvaldo - Presidente Corte dei Conti
assassinato il 16 agosto 1944 a Passirano (BS).
17
Lunedì
Milite scelto Roveda Mario - G.N.R., 630° CP. Piacenza
assassinato il 17 agosto 1944 a Gropparello (PC).
18
Martedì
S. Tenente Trezzi Mario Carlo - 3ª Div. fanteria di marina San Marco, 3° Rgt. artiglieria
disperso il 18 agosto 1944 a Finale Ligure (SV).
19 Mercoledì
S. Capo Mirabella Angelo - Marina Nazionale Repubblicana (M.G.N.R.)
caduto il 19 agosto 1944 a Priero (CN).
20
Giovedì
Milite Battaglini Giovanni - 36ª BB.NN. B. Mussolini (LU)
caduto il 20 agosto 1944 a Castelnuovo di Garfagnana (LU).
21
Venerdì
Serg. Zavan Egeo - E.N.R., Terr./Scuola Ufficiali n° 1
caduto il 21 agosto 1944 a Alessandria.
22
Sabato
Soldato Bersanetti Eraldo - aggregato Waffen SS
disperso il 22 agosto 1944 in Ucraina.
23 Domenica
Agente Longobardi Antonio - Polizia Repubblicana, Questura di Torino
caduto il 23 agosto 1944 a Torino.
24
Lunedì
Marò Trosio Antonio - Xª MAS, Btg. Barbarigo
caduto il 24 agosto 1944 a Ciriè (TO).
25
Martedì
Operaio mil. Battocchi Domenico - I.M.L., 42° Btg.
caduto il 25 agosto 1944 a Forlì.
26 Mercoledì
Aviere Bassi Orlando - A.N.R., Fl. Horst Kdtr. 202
caduto il 26 agosto 1944 a Pordenone.
27
Giovedì
Alpino Vescovi Attilio - 4ª Div. fanteria alpina Monterosa, 2° Rgt. - I Btg. Brescia
caduto il 27 agosto 1944 a San Stefano d'Aveto - Allegrezze (GE).
28
Venerdì
Pioniere Lo Re Gaetano - 1ª Div. bersaglieri Italia, IV Btg. pionieri
caduto il 28 agosto 1944 in Germania.
29
Sabato
Civile Eugè Attilio - capoufficio comune di Gallarate , ex 1° Sen. M.V.S.N.
assassinato il 29 agosto 1945 a Somma Lombardo (VA).
30 Domenica
31
Lunedì
Ausiliaria Genestroni Michelina - Servizio Ausiliario Femminile (S.A.F.)
dispersa il 30 agosto 1944 a Fossano (CN).
Militare Mori Renzo - R.A.P., 1° Gruppo Sq.ne Lancieri
assassinato il 31 agosto 1944 nel goriziano (GO).
Testimonianze d'amore e di fede
Tenente De Lorenzo Emanuele
4ª Div. fanteria alpina Monterosa - 1° Rgt. - colonna leggera
disperso il 5 settembre 1944 a Moconesi - Gattorna (GE).
Stalag 807 - Deblin - Jrena
dicembre 1943
Dilettissima,
sto bene in salute, ma sono sempre in attesa di tue notizie. Come già ti
scrissi tempo fa, ho chiesto di far parte del nuovo esercito repubblicano.
Spero che la mia domanda venga accolta. Con ciò vedo appagate le mie
aspirazioni che tu ben conosci e cioè quelle di appartenere ad una schiera
di veri uomini che sanno amare e combattere per la Patria e per l’idea.
Non quindi uomini usi solo ad evviva, sbandieramenti, divise di tutte le
fogge come prima e come gli uomini del passato regime ci avevano abituati,
ma uomini di poche parole, ma pronti a prendere le armi per lavare il
disonore di cui ci hanno macchiato i traditori che si sono venduti al
nemico.
Spero di poterti ancora abbracciare ed allora ti spiegherò meglio questa
mia idea, questa mia fede nella quale intendo siano educati i miei figli.
Tu per ora lavora tranquilla e sii ossequiente e fiduciosa al nuovo ordine
che certamente salverà l’Italia, quella vera, dalla catastrofe in cui la
voleva portare Badoglio.
Dammi presto tue e dei bimbi. Pregate per me e, sappi che ti ho sempre
nel cuore insieme ai cari frugoletti. Non vi posso mai dimenticare e
voglio sperare che stiate bene. Fammi sapere se ricevi lo stipendio dal
distretto.
Ti bacio con infinito affetto e ti stringo al cuore insieme a Ennio e
Claudio. Saluti alla mamma.
Tuo
Emanuele
tratto da “Lettere dei condannati a morte della RSI”
2015
Calendario della Memoria
SETTEMBRE
1/9/1944
Costituzione della Legione Autonoma "Ettore Muti"
15/9/1943
Costituzione del Partito Fascista Repubblicano
23/9/1943
Proclamazione dello Stato Nazionale Repubblicano
27/9/1943
Insediamento del Governo della Repubblica Sociale Italiana
Billone Giuseppina Maria Provvidenza
Ausiliaria S.A.F. Rgpt. Cacciatori degli Appennini
dispersa il 30 settembre1944 a Mango - San Donato (CN).
Calendario della Memoria
SETTEMBRE 2015
1
Martedì
Milite Venturini Dino - G.N.R., 637° CP. Firenze
caduto l'1 settembre 1944 a Firenze.
2
Mercoledì
Militare Iotti Arrigo - R.A.P., 1° Gruppo Sq.ne Lancieri
assassinato il 2 settembre 1944 a Dogliani - Cappella Valdibà (CN).
3
Giovedì
Ardito Tabacco Aurelio - 3ª Div. fanteria di marina San Marco, III Gruppo esplorante
disperso il 3 settembre 1944 a Bardineto (SV).
4
Venerdì
Cannoniere Conforti Pietro - M.G.N.R., Nave Landi
caduto il 4 settembre 1944 a Genova. Bombardamento
5
Sabato
Marò Degli Esposti Franco - Xª MAS, Btg. Lupo
assassinato il 5 settembre 1944 a Corio (TO).
6
Domenica
Civile Bonetti Vittorio - Medico condotto
disperso il 6 settembre 1944 a Castel San Pietro (BO).
7
Lunedì
Soldato Mainas Giuseppe - aggregato Wehrmacht, Btg. Heine
caduto il 7 settembre 1944 a Elsane - Sappiane (FM).
8
Martedì
Agente Covelli Luciano - Corpo Agenti di Custodia
disperso l'8 settembre 1943 a Spalato (Dalmazia).
9
Mercoledì
Civile milit. Veronese Libero - Marina Merc. militarizzata, capo macchinista p.fo San Marco
caduto il 9 settembre 1944 a Punta Salvore - Pirano (PL).
10
Giovedì
Militare Barbi Arrigo - E.N.R., XIV Btg. costiero da fortezza
disperso il 10 settembre 1944 a Plava (GO).
11
Venerdì
Militare Solinas Giovanni - M.V.S.N., 58ª Legione
assassinato l'11 settembre 1943 a Comeno (GO).
12
Sabato
Milite Tomeo Nicola - CCI Legione CC.NN.
caduto il 12 settembre 1943 a Rodi (Dodecaneso).
13 Domenica
Squadrista Bevini Sperindio - 26ª BB.NN. M. Pistoni (MO)
assassinato il 13 settembre 1944 a Nonantola (MO).
14
Lunedì
Tenente Castelaneta Giuseppe - Carabinieri
caduto il 14 settembre 1943 a Cattaro (Montenegro).
15
Martedì
Civile Corte Guglielmo - Direttore lavori in miniera
infoibato il 16 settembre 1943 nelle foibe di Vines (PL).
Calendario della Memoria
SETTEMBRE 2015
16 Mercoledì
Milite Beltrame Augusto - G.N.R., Polizia Confinaria, 1ª Legione
disperso il 16 settembre 1943 a Briga Marittima (Francia).
17
Giovedì
Vigile Pastorino Raffaele - VV.FF., 75° Corpo Salerno
caduto il 17 settembre 1943 a Salerno. Bombardamento
18
Venerdì
Marò Grioni Tarcisio - 3ª Div. fanteria di marina San Marco, 5° Rgt.
disperso il 18 settembre 1944 a Stella - San Giovanni (SV).
19
Sabato
Guardia Ricci Luigi - Polizia Repubblicana, Questura di Spalato
caduto il 19 settembre 1944 a Spinut (Dalmazia). Bombardamento
20 Domenica
Guardia Bonifacio Eddo - Corpo Volontari Guardia Civica
disperso il 20 settembre 1944 a San Giovanni del Timavo (TS).
21
Lunedì
Civile Benci Marco - ex M.V.S.N., barbiere, timoniere nazionale di canottaggio
infoibato il 21 settembre 1943 nelle foibe di Vines (PL).
22
Martedì
Capo 2ª classe Giannini Renato - M.G.N.R., Nave Aus. Sgarallino
disperso il 22 settembre 1943 nel Mar Tirreno al largo di Piombino (LI).
23 Mercoledì
Artigliere Sosio Italo - A.N.R., Flak - 131° Rgt.
caduto il 23 settembre 1944 in località non nota.
24
Giovedì
Finanziere Ruggeri Luigi Pietro - G.d.F. Repubblicana, 3ª Legione
caduto il 24 settembre 1944 a Pozzaglio ed Uniti (CR).
25
Venerdì
Appuntato Covolo Giovanni Battista - aggregato Luftwaffe, Com.do Btg. Recuperi n. 7
caduto il 25 settembre 1944 in Germania.
26
Sabato
Serg. A.U. Gavotti Lodovico - 4ª Div. fanteria alpina Monterosa, 1° Rgt. Btg. Bassano
caduto il 26 settembre 1944 a Pontechianale - quota 2481 - colle St. Veran (CN).
27 Domenica
Operaio mil. Zerri Marco - Organizzazione Todt
caduto il 27 settembre 1944 ad Albenga (SV).
28
Lunedì
Serg. Baudo Andrea Francesco - 29ª Div. SS Italiane, Btg. Debica
caduto il 28 settembre 1944 a Lanzo Torinese (TO).
29
Martedì
Milite Sepich Emilio - G.N.R., Div. Etna (III° Btg. ciclisti d'assalto Venezia Giulia)
caduto il 29 settembre 1944 a Intra (NO).
30 Mercoledì
Militare Battiston Lino - E.N.R., Cp. Genio Ferrovieri E/7
disperso il 30 settembre 1944 a Belgrado (Serbia).
Testimonianze d'amore e di fede
Serg. A.U. Zani Salvatore
Rgt. Vol. Bers. L. Manara - I Btg. B. Mussolini
caduto il 21 dicembre 1945 in prigionia a Skofia Loka (Slovenia).
24 febbraio 1945
Carissima sorella,
non troppo sollecitamente rispondo alla tua.
Sento con dispiacere che le tue condizioni e quelle di tutta la famiglia (sic). Ho ricevuto
pure una lettera della madre in cui mi parla pure del paese e di tutti in genere. Mah!
cosa vuoi che ti dica? dimmi tu, cosa dovrei fare?
Le sue lettere sono sempre mortificanti e, come vedi, dopo un anno e mezzo di distanza
e nei tristi casi in cui ci troviamo, non riusciamo a compatirci. Sembra quasi che nessun
affetto esista fra noi due; ed invece!
Quasi tutti parliamo alla sera della nostra vita passata e si finisce sempre col parlare
della propria madre; ed ognuno la trova una santa, una martire.
Spiegale che non si può immaginare quanto aumenti l’affetto con la distanza, che è cosa
tristissima che le nostre lettere siano sempre velate da una maschera di freddezza che in
fondo ai nostri cuori non esiste.
Può esserci fra me e mio padre, ma non fra di noi.
Il mio delitto nei vostri riguardi è quello di essere partito volontario, vero? Non riescono
a capire i nostri genitori come la vita militare sia la mia vocazione, come sia questa la
strada che io devo percorrere e che in modo o in un altro -se non morirò- io percorrerò.
Questo è il nocciolo della questione. Quando sono partito tutti eravate senz’altro convinti
che soltanto lo spirito di avventura mi spingeva.
È un anno e mezzo che faccio la guerra contro partigiani -ho perduto i molti e molti
compagni, morti, feriti, mutilati, straziati- eppure sono come quando sono partito. Ho
visto la morte in faccia -una pallottola mi ha portato via i capelli sulla parte sinistra
della testa- e con tutto questo sono come sono partito.
Ora considera tu se lo spirito di avventura mi spinge, oppure qualcosa di superiore.
Tu almeno mi hai scritto da sorella e perciò... (seguono parole che non si decifrano).
Può darsi che ci rivediamo - non ci far molto calcolo però. Ad ogni modo ti avvertirò in
seguito.
Se hai occasione di far ritirare da Padova il mio tesserino da universitario, fallo, ti
prego, perché ho perduto tutto con il portafoglio.
Un bacio e grazie di tutto.
Con affetto
tuo Salvatore
tratto da “Lettere dei condannati a morte della RSI”
2015
Calendario della Memoria
OTTOBRE
28/10/1922
Marcia su Roma
30/10/1885
Nascita di Ezra Loomis Pound
Serg. A.U. Agosto Pietro
E.N.R. III Gr. Art. Pesante Campale
caduto il 28 ottobre 1944 a Varazze - Pero (SV).
Calendario della Memoria
OTTOBRE 2015
1
Giovedì
Squadrista Gaviglio Ercole - 7ª BB.NN. B. Ponzecchi (VC)
caduto l'1 ottobre 1944 a Vercelli. Bombardamento
2
Venerdì
S. Tenente Pasquali Onofrio - E.N.R., 1° C.M.P.
assassinato il 2 ottobre 1944 a San Secondo di Pinerolo (TO).
3
Sabato
Marò Nicolini Vincenzo - 3ª Div. fanteria di marina San Marco, 6° Rgt.
caduto il 3 ottobre 1944 a Bric dei Faggi (CN).
4
Domenica
Vigile Zorzi Giovanni - VV.FF., 37° Corpo Gorizia
caduto il 4 ottobre 1944 a Gorizia.
5
Lunedì
Cap.le Baldassarri Michele - E.N.R., Legione Italiana Volontari Kreta
caduto il 5 ottobre 1943 a Hiraklion - Creta. Bombardamento
6
Martedì
Milite Cappadonna Pietro - G.N.R., 49ª Legione San Marco
disperso il 6 ottobre 1944 in Croazia.
7
Mercoledì
Soldato Settegrana Francesco - FF.AA. Rep., Comando Militare Provinciale Varese
caduto il 7 ottobre 1944 a Varese.
8
Giovedì
Bers. Cirioni Cesare - 8° Rgt. Vol. Bers. L. Manara, III Btg. E. Toti
caduto l'8 ottobre 1944 a Rovereto (TN).
9
Venerdì
M.llo Magg. Pradelli Luigi - 4ª Div. fanteria alpina Monterosa, Rep. Istruzione
caduto il 9 ottobre 1943 a Munsingen (Germania).
10
Sabato
Appuntato Buffa Ferdinando - G.d.F. Repubblicana, 1ª Legione
caduto il 10 ottobre 1944 a Sampierdarena (GE). Bombardamento
11 Domenica
Marò Cuoco Nicola - 3ª Div. fanteria di marina San Marco, 5° Rgt.
disperso l'11 ottobre 1944 a Sassello - Giovo (SV).
12
Lunedì
Maresciallo Spadaro Angelo - A.N.R., VI Btg. antiparacadutisti
assassinato il 12 ottobre 1944 a Turbigo (MI).
13
Martedì
Civile Fasiolo Paolo - capo stazione aggiunto FF.SS.
assassinato il 13 ottobre 1944 a Udine.
14 Mercoledì
15
Giovedì
Ausiliaria Faraldi Laura - S.A.F., 627° CP. Imperia
caduta il 14 ottobre 1944 all'Ospedale di Imperia.
Maresciallo Kocevar Giuseppe - Milizia Slovena
caduto il 15 ottobre 1944 all'Ospedale militare di Trieste.
Calendario della Memoria
OTTOBRE 2015
16
Venerdì
Legionario Buono Vincenzo - 29ª Div. SS Italiane, Btg. Guardia
assassinato il 16 ottobre 1944 in Val Susa (TO).
17
Sabato
Civile Ricca Antonio - Segr. P.F.R. e Vice Podestà di Maranola (Littoria)
caduto il 17 ottobre 1943 a Maranola (LT).
18 Domenica
Cpl. m. Antonelli Ettore - E.N.R., Truppe in Egeo
caduto il 18 ottobre 1943 nel Mediterraneo orientale (30 mgl. da Capo Spada).
19
Lunedì
Milite Polacci Luciano - G.N.R., Btg. Pontida
caduto il 19 ottobre 1943 a Miagliano (BI).
20
Martedì
Tenente Goldoni Denis - 2ª BB.NN. A Prato (AL), dist. Tortona
caduto il 20 ottobre 1944 a Sarezzano (AL).
21 Mercoledì
Milite Bergamasco Giuseppe - aggregato Wehrmacht
caduto il 21 ottobre 1944 a Borki (Polonia).
22
Giovedì
Serg. A.U. Vanetti Angelo - 4ª Div. fanteria alpina Monterosa, Btg. Cadore (RCA)
assassinato il 22 ottobre 1944 a Marsaglia (CN).
23
Venerdì
Maresciallo Salvia Giuseppe - Polizia Repubblicana, Questura di Apuania
assassinato il 23 ottobre 1944 a Massa - Casette (MS).
24
Sabato
Marò Zulianon Enrico - 3ª Div. fanteria di marina San Marco, Dp. provvisorio
caduto il 24 ottobre 1944 a Sant'Angelo Lodigiano (MI).
25 Domenica
Legionario Mazzon Luigi - CC.NN., 49ª Legione San Marco - aggr. 118° JD
caduto il 25 ottobre 1943 a Ploce - Metcovich (Dalmazia).
26
Lunedì
Milite Garbin Bruno - G.N.R. Ferroviaria, 4ª Legione
caduto il 26 ottobre 1944 a Mirano (VE).
27
Martedì
S. Capo Esti Emilio - M.G.N.R., ex Btg. San Marco
deceduto il 27 ottobre 1943 all'ospedale militare di Brescia.
28 Mercoledì
S. Tenente pil. Russino Oreste - A.N.R., Gruppo Trasporto Velivoli
disperso il 28 ottobre 1943 sulla rotta aerea Aviano - Klagenfurt.
29
Giovedì
Guardia Lippi Luigi - Corpo Volontari Guardia Civica, Municipio Gorizia
disperso il 29 ottobre 1944 a Gorizia.
30
Venerdì
Gen. Tringali Casanuova Antonino - M.V.S.N., ministro Grazia e Giustizia
caduto il 30 ottobre 1943 a Cremona.
31
Sabato
S. Capo Fenu Antonio - Xª MAS
caduto il 31 ottobre 1944 a Novara.
Testimonianze d'amore e di fede
Professore Maiolo Leandro
membro del Direttorio Federale di Alessandria
prelevato da partigiani e assassinato il 2 marzo 1945 a Novello (CN)
Questo scritto non porta né indirizzo, né firma,
giacché, per evitare che venga intercettato, il
morituro lo affida ad un pezzetto di carta in
modo che la sola calligrafia sia testimonianza
d’autenticità per la sposa e i due figli.
Esseri che, accoppiando giovinezza e cultura, si
mostrassero agnostici e indifferenti o, peggio, si
isterilissero con una mentalità da radio-inglese a
denigrare la nostra Patria e il suo Condottiero,
quasi fossero of fesi della loro grandezza,
bizantineggiando sulla condotta della guerra,
mostrerebbero un’insufficienza cerebrale da meritare
il superbo disdegno con cui Dante esclude perfino
dall’Inferno quegli ignavi che, respinti da amici e
da nemici, sono costretti tuttavia a correre dietro a
delle insegne prive di ogni significato.
Saluta i piccoli, baciali per me, cura la loro
educazione.
Vogliatemi sempre bene.
tratto da “Lettere dei condannati a morte della RSI”
2015
Calendario della Memoria
NOVEMBRE
12/11/1943
Promulgazione dei 18 punti del "Manifesto" di Verona
18/11/1934
Sanzioni contro l'Italia da parte della "Società delle Nazioni"
25/11/1943
Nascita ufficiale della Repubblica Sociale Italiana
Vigile urbano Bosi Armando
Segretario PFR di Medicina (BO)
assassinato il 4 novembre '43 dalla banda partigiana di Silvio Corbari a Medicina (BO).
Eccidio di Villa Avoni.
Calendario della Memoria
NOVEMBRE 2015
1
Domenica
Agente Ovidi Attilio - Corpo Agenti di Custodia, Carcere di Ancona
caduto l'1 novembre 1943 a Ancona. Bombardamento
2
Lunedì
Milite Zuccaro Oronzo - G.N.R., Btg. IX Settembre
caduto il 2 novembre 1943 ad Arischia (AQ).
3
Martedì
Artigliere Ghezzi Angelo - E.N.R., 3° Gruppo Artiglieria P.C.
disperso il 3 novembre 1944 a Imperia - Porto San Maurizio (IM).
4
Mercoledì
Marò Mortella Dino - 3ª Div. fanteria di marina San Marco, III Btg. trasporti
disperso il 4 novembre 1944 a Millesimo - Cairo Montenotte (SV).
5
Giovedì
Guardia Arnica Giuseppe Adolfo - Polizia Repubblicana, Polizia Penitenziaria
disperso il 5 novembre 1944 a Bra (CN).
6
Venerdì
Alpino Molinari Renzo - 4ª Div. fanteria alpina Monterosa, 2° Rgt. - Btg. Brescia
caduto il 6 novembre 1944 a Castelnuovo - Palleroso (LU).
7
Sabato
Civile Bianchi Fedele - medico condotto a Careggine e Capitano medico in congedo
assassinato il 7 novembre 1944 a Careggine - Foce (LU).
8
Domenica
Milite Fabbris Antonio - Squadre d'azione
caduto l'8 novembre 1943 a Baveno (NO).
9
Lunedì
S. Tenente Vascello Suttora Giovanni - M.G.N.R., nave Cervo
disperso il 9 novembre nel mare Adriatico al largo di Grado (GO).
10
Martedì
Militare Bertoni Patrizio - aggr. Wehrmacht, Infanterie, Div. 22ª Grenadier, Rgt 16
disperso il 10 novembre 1944 in Serbia.
11 Mercoledì
Finanziere Grimaz Guido - G.d.F. Repubblicana, 5ª Legione
caduto l'11 novembre 1945 a Udine
12
Giovedì
Aviere Zanetti Alberto - A.N.R., Rgt. Paracadutisti
caduto il 12 novembre 1944 in località non nota.
13
Venerdì
Marò Sarzi Amadè Taddeo - 3ª Div. fanteria di marina San Marco, 6° Rgt. II Btg.
caduto il 13 novembre 1944 a Molazzana (LU).
14
Sabato
Squadrista De Vita Renato - 39ª BB.NN. di Siena (SI)
caduto il 14 novembre 1944 a Berbenno di Valtellina (SO).
15 Domenica
Vigile De Benedetti Mario - VV.FF., 57° Corpo Padova
caduto il 15 novembre 1944 a San Pietro del Carso (TS).
Calendario della Memoria
NOVEMBRE 2015
16
Lunedì
S. Capo Sposito Antonio - Xª MAS, Btg. Scirè
caduto il 16 novembre 1944 all'Ospedale di Arona (NO).
17
Martedì
Milite Lestuzzi Giovanni - G.N.R., M.D.T./5° Rgt. Tagliamento
caduto il 17 novembre 1944 a Verzegnis - Avrint (UD).
18 Mercoledì
Alpino Barbarino Italo - Rgt. Tagliamento, II Btg. Vipacco
caduto il 18 novembre 1944 a Canalutto di Torreano (GO).
19
Giovedì
Alpino Lucaferro Alvaro - 4ª Div. fanteria alpina Monterosa, 1° Rgt. - III Btg. Intra
caduto il 19 novembre 1944 a Stazzema - Levigliani (LU).
20
Venerdì
Serg. Zoli Giuseppe - L.A.M. Ettore Muti
disperso il 20 novembre 1944 a Settimo Torinese (TO).
21
Sabato
Milite Chiossi Adelmo - 72ª Legione CC.NN
disperso il 21 novembre 1944 in Montenegro.
22 Domenica
Civile Fatti Orfeo - Ingegnere alla Oto Melara
assassinato il 22 novembre 1944 a Vezzano Ligure - Fornola (SP).
23
Lunedì
Serg. Rinaldi Raffaele - 3ª Div. fanteria di marina San Marco, III Gruppo esplorante
caduto il 23 novembre 1944 a Mombaldone (AT).
24
Martedì
Cap.le Lo Bosco Italo - E.N.R., II Btg. Nebbiogeni
caduto il 24 novembre 1943 a Pillau (Germania).
25 Mercoledì
Civile Ortolani Achille - ingegnere, proprietario ditta Confezioni Ausonia
assassinato il 25 novembre 1944 a Torino.
26
Giovedì
Finanziere Martelli Filippo - G.d.F. Repubblicana, 6° Btg.
caduto il 26 novembre 1943 a Roma.
27
Venerdì
Marittimo Moraglia Giovanni Battista - Mar. Mercantile militarizzata, s/s Fidelitas
disperso il 27 novembre 1944 nel mare di Norvegia, fiordo Aalesun.
28
Sabato
Guardia Toros Giovanni - Corpo Volontari Guardia Civica, Municipio Gorizia
disperso il 28 novembre 1944 a Ranziano - Biglia (GO).
29 Domenica
Squadrista Ghisi Remigio - 30ª BB.NN. U. Rosi (RE)
caduto il 29 novembre 1944 a Cadelbosco di Sopra (RE).
30
2° Capo Chiarello Rocco Nicola - Xª MAS, Base Op. Est
disperso il 30 novembre 1944 a Brioni (PL).
Lunedì
Testimonianze d'amore e di fede
Maggiore Comelli Paolo
29ª Divisione SS Italiane
assassinato il 30 aprile 1945 a Introbio (LC)
Garbagnate di Bosisio Parni, 29 aprile 1945
Mia carissima mamma,
con immenso strazio per te, mi accingo a comunicarti che sono stato condannato a morte
dai partigiani, di cui sono caduto prigioniero. Essi hanno vinto e perciò fanno bene a
vendicarsi di chi li combattè.
Io, dal canto mio, sono ora più che mai persuaso di essermi comportato bene, nell’unico
modo che si addiceva ad un vero italiano. Non ho nessun delitto da rimproverarmi;
infatti tutto ciò di cui mi si accusa non consiste in altro che nella esecuzione degli ordini
e delle direttive che ho ricevuto nel pieno esercizio delle mie funzioni, dai superiori da cui
dipendevo. È naturale che tali ordini ho eseguito con lo scrupolo e la cura di chi li
approva in pieno.
Muoio perciò con la coscienza perfettamente tranquilla perché ho agito sempre nell’esclusivo
scopo del bene della Patria.
Ho sbagliato. Ho puntato sul cavallo perdente ed ora pago. Tengo però bene a precisare
che non mi pento affatto per il mio errore, perché oggi, a catastrofe avvenuta, ripeto che
la via che avevo prescelto era quella giusta: era quella dell’onore e della vita. La
vittoria ora riportata dagli italiani costituisce il trionfo del disonore, dello sfacelo, della
rovina.
Ciò che invece mi addolora profondamente, è il pensiero di te, che ti rendo madre di un
giustiziato, di un traditore della Patria (che tale sono ritenuto dal partito vincente).
Questa è la peggiore pena che mi tormenta in questo tragico momento. Ed io, mamma
mia adorata, ti supplico di perdonarmi e di accogliere con la maggiore forza d’animo
questa notizia.
E ti prego anche: sii fiera di me. Muoio contento per l’onore della mia Patria e non ho
nulla da vergognarmi di fronte a nessuno. Sarei tanto lieto che neppure tu ti vergognassi
di me.
Addio, mamma, ti abbraccio con tutto il cuore.
Paolo
tratto da “Lettere dei condannati a morte della RSI”
2015
Calendario della Memoria
DICEMBRE
8/12/1943
Costituzione della Guardia Nazionale Repubblicana (G.N.R.)
16/12/1944
Mussolini pronuncia il suo ultimo discorso al teatro "Lirico" di Milano
dopo aver attraversato il centro della città fra due ali di folla entusiasta
Squadrista Bagnaresi Giovanni
29ª BB.NN. Ettore Muti
disperso il 31/12/1944 a Brisighella (RA)
Calendario della Memoria
DICEMBRE 2015
1
Martedì
A.U. Niola Pietro - G.N.R., Scuola Ufficiali/Sottufficiali
caduto l'1 dicembre 1944 a Brignano - Serra del Monte (AL).
2
Mercoledì
Marò scelto Ceci Benedetto - Xª MAS, Quartier Generale Divisionale
caduto il 2 dicembre 1944 a Lonato (BS). Bombardamento
3
Giovedì
Milite Furlan Quirino Mosè - Rgp.to Cacciatori degli Appennini, 2° Rgt.
disperso il 3 dicembre 1944 a Bettola - Groppo Ducale (PC).
4
Venerdì
Militare Angeli Vasco - 86ª Legione CC.NN.
caduto il 4 dicembre 1943 a Rijeka Crnojevi• a (Montenegro).
5
Sabato
Ardito Regola Emilio - 3ª Div. fanteria di marina San Marco, III Gruppo esplorante
assassinato il 5 dicembre 1944 a Mombaldone (AT).
6
Domenica
Bers. Gatti Giorgio - 3° Rgt. bersaglieri volontari, CI Btg. complementi
disperso il 6 dicembre 1944 a Bobbio (PC).
7
Lunedì
Militare Gallarini Giuseppe - E.N.R., Fasci Italiani all'Estero - già XLVIII Btg. fanteria
caduto il 7 dicembre 1943 a Salonicco (Grecia).
8
Martedì
Soldato Biscetti Aldo - aggregato Wehrmacht, Comando Italiano Piazzaforte Creta
caduto l'8 dicembre 1943 a Creta (Egeo).
9
Mercoledì
Artigliere Mari Giovanni - A.N.R., Flak, 135° Rgt.
caduto per bombardamento il 9 dicembre 1944 in località non nota.
10
Giovedì
Legionario Elli Pietro - M.V.S.N., XXV Legione di Monza
caduto il 10 dicembre 1943 a Besana Brianza (MI).
11
Venerdì
Alpino Marsilio Italo - 2ª Div. granatieri Littorio, 4° Rgt. alpini
caduto a seguito di incidente l'11 dicembre 1944 a Courmayer - Val Veny (AO).
12
Sabato
Agente Burzio Tomaso - Polizia Repubblicana
caduto il 12 dicembre 1944 a Luserna San Giovanni (TO).
13 Domenica
Milite Zanolin Guerrino - G.N.R. Portuale
assassinato il 13 dicembre 1944 a Fiume Veneto (PN).
14
Lunedì
Serg. Grossi Luigi - 4ª Div. fanteria alpina Monterosa, 1° Rgt. - Comando Rgt.
caduto il 14 dicembre 1944 a Vergemoli (LU).
15
Martedì
Squadrista Marcone Emilio - 31ª BB.NN. S. Parodi (GE)
assassinato il 15 dicembre 1944 a Casarza Ligure (GE).
Calendario della Memoria
DICEMBRE 2015
16 Mercoledì
Civile Zucchetti Mario - commerciante, ex Tenente medico
assassinato il 16 dicembre 1944 a Gattinara - Sostegno (VC).
17
Giovedì
Tenente Piemonti Giuseppe - G.N.R., M.D.T./4° Rgt. Isonzo
disperso il 17 dicembre 1943 a Rubbia - Savogna (GO).
18
Venerdì
Bers. Maletti Rolando - 8° Rgt. Vol. Bers. L. Manara, I Btg. B. Mussolini
disperso il 18 dicembre 1943 a Chiapovano - Tolmino (GO).
19
Sabato
Militare Rocca Renato - Marina Nazionale Repubblicana (M.G.N.R.)
caduto il 19 dicembre 1944 a Shanghai (Cina).
20 Domenica
Civile Tassinari Giuseppe - ex Luog. Gen. M.V.S.N. professore universitario
caduto il 20 dicembre 1944 a Salò - Cunettone (BS). Bombardamento
21
Lunedì
Operaio mil. Lussignoli Giuseppe - I.M.L., 17° Btg.
caduto il 21 dicembre 1944 a Ospitaletto (BS).
22
Martedì
Squadrista Graziano Rosario - 2ª BB.NN. mob. D. Mercuri (PD)
assassinato il 22 dicembre 1944 a Casale sul Sile (TV).
23 Mercoledì
Alpino Vettore Giuseppe - 4ª Div. fanteria alpina Monterosa, 1° Rgt. - I Btg. Aosta
caduto il 23 dicembre 1944 a Ivrea (TO).
24
Giovedì
Soldato Pelliccia Ivo - FF.AA. Repubblicane
caduto, per malattia, il 24 dicembre 1944 a Como.
25
Venerdì
Artigliere Marcaletti Romolo M. - Xª MAS, Gruppo Artiglieria Colleoni
caduto, per incidente, il 25 dicembre 1944 a Conegliano Veneto (TV).
26
Sabato
Militare Bugnolo Amedeo - aggregato Wehrmacht, Btg. Approv.i 691, 4ª Cp.
disperso il 26 dicembre 1944 in Croazia.
27 Domenica
Capo Squadra Soldani Cafiero - Croce Rossa Italiana
caduto il 27 dicembre 1943 all'Ospedale di Cipressa (IM). Ferite riportate in bombardamento
28
Lunedì
Guardia Catone Gennaro Emanuele - Polizia Repubblicana, Questura di Ivrea
assassinato il 28 dicembre 1945 a Albiateville (Francia).
29
Martedì
Alpino D'Orlando Angelo - Rgt. Tagliamento
caduto il 29 dicembre 1943 in provincia di Udine.
30 Mercoledì
31
Giovedì
Guardia De Franceschi Antonio - Corpo Volontari Guardia Civica
disperso il 30 dicembre 1945 Lubiana (Slovenia).
Carabiniere Nani Antonio - XXI Btg. Carabinieri
disperso il 31 dicembre 1943 a Aisovizza (GO).
Testimonianze d'amore e di fede
Serg. A.U. Pieghi Alberto
Rgt. Vol. Bers. L. Manara - I Btg. B. Mussolini
caduto l'11 gennaio 1946 nel lager di Borovnica (Slovenia)
il Caduto ha lasciato un Diario del quale
si ha solo la dedica che riportiamo:
Signor Comandante,
se dovrò soccombere, morire per la mia idea, per la mia
fede -la Patria- le persone che mi amarono impareranno
attraverso queste pagine a conoscere meglio il mio animo,
il mio carattere, la mia persona, sempre tesi al
raggiungimento di un unico scopo: la grandezza dell’Italia.
Sarò fiero di aver fatto questo gesto: quando la diana
della storia batte, non si deve esitare: bisogna gettare
l’anima oltre ogni ostacolo.
Chi non è pronto a morire per la fede, non è degno di
professarla.
Alberto Tieghi
tratto da “Lettere dei condannati a morte della RSI”
2015
Calendario della Memoria
fregi, distintivi e mostrine della R.S.I.
Copertina
"Aquila e fascio" * Bracciale paracadutisti
pag. 1
2ª pagina
"Aquila e fascio"
pag. 2
Il nostro Olocausto
Gladio (mostrina per Esercito, Marina e Aeronautica repubblicani)
pag. 3
4ª pagina
Gladio (mostrina per Esercito, Marina e Aeronautica repubblicani)
pag. 4
Gennaio
A.N.R. - fregio berretto Ufficiali
Febbraio
Corpo Chimico - fregio * Spilla "Onore" (addestramento in Germania)
pp. 10 - 11
Marzo
Battaglioni nebbiogeni nel Baltico - fregio elmetto
pp. 14 - 15
Aprile
G.N.R. - Fiamma Btg. Roma
pp. 18 - 19
Maggio
A.N.R. - distintivo Osservazione Aerea
pp. 22 - 23
Giugno
Genio Pionieri Guastatori - fregio
pp. 26 - 27
Donne d'Italia
pp. 6 - 7
pag. 29
Luglio
G.N.R. - Btg. Paracadutisti "Mazzarini" - distintivo uniforme
pp. 32 - 33
Agosto
A.N.R. - distintivo Soccorso Aereo
pp. 36 - 37
O.N.B. - Fiamme Bianche - fregio elmetto
pp. 40 - 41
G.N.R. Portuaria
pp. 44 - 45
Novembre
E.N.R. - distintivo da braccio Guastatori
pp. 48 - 49
Dicembre
Polizia Repubblicana - fregio frontale elmetto
pp. 52 - 53
Legenda fregi
Sigillo della R.S.I. * A.N.R- specialità fotografi
pag. 55
Xª MAS - distintivo Btg. Barbarigo
pag. 56
Settembre
Ottobre
Ultima di copertina
FONTI:
Per la redazione del presente Calendario il curatore si è avvalso della consultazione delle seguenti opere:
* AA.VV.: "Lettere dei condannati a morte della RSI", Ciarrapico Editore.
* R. Maculan – M. Gamberini: "Battaglione Fulmine - Xª flottiglia MAS"; Edizioni Menin, Schio - 2009
* Giorgio Pisanò: "Storia della guerra civile in Italia"; Eco Edizioni Srl - C.P. 34 - 20070 Vizzolo Predabissi (MI)
tel. 02.98.12.82.54 - fax 02.98.23.69.85 e-mail: [email protected]
* Giorgio Pisanò: "Storia delle Forze Armate della RSI"; C.D.L. Edizioni Srl - Milano
* Arturo Conti (a cura di): "Albo Caduti e Dispersi della RSI"; pubblicato dall'Istituto Storico RSI
* Emilio Scarone - Ernesto Zucconi: "I Caduti della RSI - Cuneo e Provincia" - NovAntico Editrice; C.P. 28 10064 Pinerolo (TO)
* Emilio Scarone - Ernesto Zucconi: "I Caduti della RSI - Savona e Provincia" - NovAntico Editrice; C.P. 28 10064 Pinerolo (TO)
* Alberto Politi: "I Caduti della RSI - Imperia e Provincia" - NovAntico Editrice; C.P. 28 - 10064 Pinerolo (TO)
* Nino Arena: "1° Battaglione Paracadutisti GNR Mazzarini" - Edizioni Istituto Storico RSI - 1995
* Associazione d'Arma Fiamme Nere (a cura di): "Campo X - Il campo della memoria", Ritter, Milano – 2000
* Sito "L'altra Verità":
http://www.laltraverita.it/elenco_caduti_e_dispersi_htm.html
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
3 072 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content