close

Enter

Log in using OpenID

Carta dei Servizi application | PDF | 109 kB

embedDownload
CARTA DEI SERVIZI
UNITÀ OPERATIVA DI NEUROLOGIA
Ospedale San Martino di Belluno
Struttura
Unità operativa/servizio
Sistema di gestione per la Qualità
Carta dei servizi
Ospedale San Martino di Belluno
Neurologia
Direttore
Dott. Corrado Marchini
Documento emesso il
Iter di approvazione:
Redazione
17/03/2014
Gruppo lavoro
Corrado Marchini
Lorena Francescon
Sabrina Bogo
Sandra Reolon
Annalisa Fornasier
Federico Fabris
Cecilia Lo Cascio
rev. 2
Verifica
Approvazione
Ufficio qualità
Asmara Da Ronchi
Direzione di Struttura
Raffaele Zanella
URP
Patrizia Milani
Direttore Unità:
Corrado Marchini
Pagina 1 di 12
INDICE
Premessa
Pag. 3
Presentazione
Pag. 3
Descrizione delle attività
Pag. 3
Degenza ordinaria
Pag. 4
Il ricovero
Pag. 4
La dimissione
Pag. 5
Day Hospital
Pag. 5
Attività didattica
Pag. 5
Attività ambulatoriale
Pag. 6
Neurofisiopatologia
Pag. 7
Trattamento con tossina botulinica
Pag. 8
Modalità di prenotazione
Pag. 8
Operatori
Pag. 9
Come arrivare alla struttura
Pag. 10
Segnalazioni
Pag. 11
Riservatezza
Pag. 11
Aggiornamenti
Pag. 11
Diritti e doveri dei pazienti
Pag. 12
Sintesi delle modifiche
Pag. 12
Pagina 2 di 12
PREMESSA
La presente Carta dei Servizi, redatta in coerenza con i principi e i contenuti definiti nella Carta dei
Servizi dell’Azienda ULSS n. 1 (si veda www.ulss.belluno.it) è rivolta agli utenti allo scopo di fornire
loro indicazioni relativamente a servizi erogati, modalità di accesso alle prestazioni, riferimenti
logistici, personale dell'Unità Operativa, modalità per la segnalazione di eventuali reclami e/o
suggerimenti e altro
VALORI FONDAMENTALI
Medici, infermieri ed operatori dell’UO di Neurologia si impegnano costantemente a fornire il
trattamento migliore e più aggiornato ad ogni singolo paziente e ad ogni singolo utente, nella
consapevolezza che i bisogni del singolo vengono prima di ogni altra cosa. I principi fondamentali
ai quali ci ispiriamo sono i seguenti:
• Nell’ambito degli indirizzi di politica e di strategia dell’azienda, gestire e fornire adeguata
risposta ai bisogni di salute delle persone che afferiscono alla Neurologia coerentemente alle
strategie aziendali.
• Accogliere e curare chiunque sia affidato alla nostra Unità Operativa con rispetto e
dignità,indipendentemente da religione, razza o censo.
• Perseguire la centralità dell’assistito nei processi di cura e assistenza significa riconoscerne
la dignità in ogni fase della malattia.
• Mantenere elevati i livelli di qualità dell’assistenza riducendo i costi.
• Applicare al meglio un modello di cura personalizzato garantendo anche un rapporto di
effettiva collaborazione con la famiglia e con il Medico di Medicina Generale.
• Esercitare la medicina come un team di professionisti dedicato, integrato e multidisciplinare
orientato alla soluzione dei bisogni dei nostri pazienti.
• Perseguire un costante aggiornamento ed essere nel contempo una fonte di educazione
sanitaria per i nostri pazienti e per il pubblico.
• Sottoporre a costante revisione e miglioramento i processi di cura dei nostri pazienti.
PRESENTAZIONE
L’Unità Operativa Complessa di Neurologia è un reparto dell’Ospedale San Martino di Belluno
appartenente all’ULSS n. 1. Svolge attività di ricovero per acuti in regime ordinario o di Day
Hospital. Svolge attività di consulenza ambulatoriale e di Laboratorio di Neurofisiopatologia e
Ultrasonografia dei vasi del collo.
Il personale sanitario che opera nell’Unità Operativa di Neurologia è qualificato e dotato delle
competenze necessarie per gestire in piena sicurezza un’ampia gamma di situazioni cliniche che
includono le criticità in area neurologica. Elemento qualificante e fondamentale è la formazione
continua, che costituisce uno strumento indispensabile per assicurare l’erogazione di cure efficaci
e sicure.
L’UO di Neurologia aderisce al progetto aziendale di Gestione del Rischio Clinico per la sicurezza
di pazienti e operatori.
DESCRIZIONE DELLE ATTIVITÀ
Nell’Unità Operativa di Neurologia vengono presi in carico pazienti affetti da una vasta gamma di
patologie e comprende diversi servizi:
•
•
•
•
DEGENZA ORDINARIA E ATTIVITÁ DI ASSISTENZA.
DAY HOSPITAL.
ATTIVITÁ AMBULATORIALI.
ATTIVITÁ DIDATTICA.
Pagina 3 di 12
DEGENZA ORDINARIA
L’Unità Operativa è collocata presso l'Ospedale San Martino di Belluno, al secondo piano del
padiglione medico - blocco "A". Comprende posti letto distribuiti in camere a 2, 3, 4 letti; cinque
stanze hanno la disponibilità di monitor per la rilevazione dei parametri vitali e due stanze hanno
aspiratori a parete. Ogni camera è dotata di servizi igienici con doccia. Sono inoltre presenti 2
servizi per disabili. Il reparto è dotato di una palestra attrezzata per la riabilitazione motoria. Sono
presenti due soggiorni-sala da pranzo dotati di uno schermo televisivo. La Neurologia dispone di
n° 24 posti letto di degenza ordinaria. Il team san itario interviene in senso diagnostico-terapeutico
su tutte le patologie neurologiche dell’adulto. In riferimento al DGR n. 4198 del 30 dicembre 2008
“Istituzione della rete integrata per la gestione e il trattamento dell’ictus in fase acuta della Regione
Veneto” anche presso la nostra Unità Operativa trova collocazione una Stoke Unit con 8 posti letto
dedicata alla gestione del paziente con ictus. Il personale sanitario, in riferimento al decreto
ministeriale 24 luglio 2003, è addestrato per l’effettuazione della trombolisi sistemica in fase acuta.
All’interno del reparto degenze trovano allocazione n° 7 posti letto gestiti dai Medici Neurochirurghi
che operano in convenzione quali appartenenti alla U.O di Neurochirurgia di Treviso
Il team chirurgico medico è costituito prevalentemente da personale appartenente all’Azienda di
Treviso dell’Unità Operativa di Neurochirurgia.
L’Unità Operativa garantisce una collaborazione costante e continuativa con una Psicologa, un
Team di Nutrizionisti, una Logopedista e con Medici Fisiatri e Fisioterapisti (il reparto è dotato di
una palestra attrezzata per la riabilitazione motoria).
IL RICOVERO
Accesso al reparto:
La degenza è di regola riservata a pazienti in stato di acuzie patologica. I pazienti possono
accedere al reparto sia in regime ambulatoriale, sia di ricovero nelle sue varie modalità (day
hospital, ricovero ordinario o urgente da Pronto Soccorso), su proposta di un Medico dell’Unità
Operativa o del Pronto Soccorso, o per trasferimento concordato da altro Ospedale o da altra
Unità Operativa. Il paziente che segue una terapia o una dieta speciale a domicilio, deve renderla
nota al Medico o all’Infermiera al momento del ricovero, così come produrre tutta l’eventuale
documentazione sanitaria in suo possesso. Il personale infermieristico individua i bisogni di
assistenza di ogni ricoverato e ne predispone un piano di assistenza infermieristico all’interno di
un programma sanitario. In casi particolari è accettata la presenza di un familiare durante la
degenza regolamentata dalla Infermiera coordinatrice.
• Orari di visita ai degenti:
Lunedì
Martedì
Mercoledì
-
-
-
Giovedì
Venerdì
Sabato
Domenica
-
-
10.30 - 11.30
14.30 - 16.00 14.30 - 16.00 14.30 - 16.00 14.30 - 16.00 14.30 - 16.00 14.30 - 16.00
14.30 - 16.00
18.30 - 20.00 18.30 - 20.00 18.30 - 20.00 18.30 - 20.00 18.3 - 20.00
18.30 - 20.00
18.30 - 20.00
La presenza di visitatori in numero eccessivo e/o al di fuori degli orari rende difficoltoso il lavoro del
personale sanitario e interferisce sul bisogno di riposo e tranquillità del paziente.
Orari di ricevimento:
I familiari dei degenti potranno essere ricevuti dal Direttore e dai Medici del reparto nei seguenti
orari:
Pagina 4 di 12
Dirigenti Medici
Lunedì
Martedì
Mercoledì
Giovedì
Venerdì
Sabato
Domenica
12.30 - 13.00
-
12.30 - 13.00
-
12.30 - 13.00
-
-
Lunedì
Martedì
Mercoledì
Giovedì
Venerdì
Sabato
Domenica
-
8.00 - 8.45
8.00 - 8.45
8.00 - 8.45
8.00 - 8.45
-
-
Direttore
Per il rispetto della privacy vengono fornite informazioni solo al paziente o a persone da lui
autorizzate, in ambiente idoneo.
Alloggio per i familiari:
Nel 1996 l’ULSS n. 1 di Belluno e il Comitato d’Intesa, tra le Associazioni Volontaristiche della
Provincia hanno dato vita a “Casa Tua”, un alloggio per i familiari degli ammalati che prestano
assistenza ai loro cari e per i malati che si sottopongono a terapie continuative. Per accedere a
tale servizio è necessario il nulla osta del medico curante di reparto e della Direzione Medica.
LA DIMISSIONE
Al momento della dimissione viene consegnata al paziente o al tutore, una relazione clinica.
Questa relazione contiene i principali dati clinici che hanno caratterizzato il ricovero, le indicazioni
sul modello di vita e sulla dieta da seguire, lo schema di follow-up previsto con le date di esami e
controlli già programmati.
Viene attivata la dimissione protetta (ADIMED) per utenti in particolari condizioni cliniche e/o socioambientali tali da richiedere una pianificazione medico infermieristica anche presso il domicilio.
I farmaci prescritti durante la degenza vengono distribuiti alla dimissione dal Servizio di Farmacia
dell’Ospedale.
A dimissione avvenuta, è possibile richiedere la copia della Cartella Clinica con le seguenti
modalità:
- Ufficio Cartelle Cliniche (2° piano Blocco E c/o P oliambulatorio)
- dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e martedì e giovedì anche dalle ore 14.30 alle
ore 17.00.
- tel: 0437 516255 – Fax: 0437 516044;
Il tempo di attesa è di circa 3 settimane, salvo situazioni di urgenza motivate.
Day Hospital
Comprende n° 1 posto letto. Il ricovero in regime d i Day Hospital viene proposto dallo specialista
neurologo o neurochirurgo. Il paziente viene posto in lista d’attesa in base all’urgenza e alla
disponibilità di posti letto; verrà quindi contattato direttamente dal personale dell’ambulatorio (da 1
a 7 giorni prima del ricovero).
Il Day Hospital viene effettuato per:
• Esecuzione di rachicentesi per studio liquorale (degenza massima 24 ore).
Attività didattica
Consiste nell’organizzazione di incontri di aggiornamento e convegni indirizzati a medici del
territorio e degli ospedali, a specialisti, a personale infermieristico su temi riguardanti la neurologia,
neurofisiologia clinica e informatica applicata alle neuroscienze. L’Unità Operativa è sede di
tirocinio per infermieri, operatori socio sanitari e tecnici di neurofisiopatologia.
Pagina 5 di 12
Attività Ambulatoriale
Le prestazioni specialistiche vengono erogate da medici specializzati in neurologia, in
collaborazione con il personale infermieristico e/o tecnico di neurofisiopatologia.
All’interno del reparto nella sezione ambulatoriale sono presenti:
a.
b.
c.
d.
e.
f.
segreteria neurologica;
segreteria dedicata alla attività in Convenzione con i consulenti Neurochirurghi di Treviso;
ambulatorio per esecuzione di elettroencefalogrammi standard e in sonno;
ambulatori per esecuzione di elettroneuromiografia e potenziali evocati;
ambulatorio per esecuzione di esame ecocolordoppler vasi del collo e transcranico;
studi medici.
L’ambulatorio di neurochirurgia è sito negli spazi dedicati all’attività ambulatoriale ubicata al
secondo piano del padiglione E;
La neurologia clinica si occupa prevalentemente di patologie croniche, divenute peraltro più
frequenti con l’allungamento della vita media: tali patologie sono a volte invalidanti e/o progressive.
I trattamenti terapeutici, quando disponibili, richiedono frequenti controlli medici. Alcune patologie
sono rare e per un miglior trattamento è necessario formare un expertise personale dei medici e
del personale. In risposta a ciò sono stati istituiti degli ambulatori dedicati nei quali afferiscono
utenti con questo tipo di problematiche: si garantisce esperienza qualificata del personale, percorsi
preferenziali per gli appuntamenti, collegamento con altri reparti e/o servizi, con coinvolgimento di
un eventuale team multiprofessionale.
La Struttura Operativa Complessa (SOC) di Neurologia è particolarmente preparata nel
trattamento dei disturbi di movimento (comprende il morbo di Parkinson), le malattie
neuromuscolari, il trattamento con tossina botulinica, le malattie cerebrovascolari, le epilessie
(incluse anche le forme infantili previa richiesta dalla SOC di Pediatria). L’equipe neurologica e
neurochirurgica opera in stretta collaborazione con il personale infermieristico, tecnico,
fisioterapico, nella gestione del paziente affetto da patologia di Parkinson, trattato con DBS. È
assicurata una assistenza perioperatoria e il successivo follow-up da parte di personale qualificato
e aggiornato.
Orario apertura Ambulatorio
Lunedì
8.00 -16.30
Martedì
8.00 -16.30
Mercoledì
8.00 -16.30
Giovedì
Venerdì
8.00 -16.30 8.00 -16.30
Sabato
8.00 -13.00
Domenica
CHIUSO
AMBULATORIO GENERALE
Accedono utenti inviati dal Medico di Medicina Generale per patologie neurologiche più frequenti.
PRESTAZIONI IN REGIME DI URGENZA
In seguito alla delibera regionale del 13/03/2007, l’utente che necessita di prestazioni neurologiche
e/o neurochirurgiche prioritarizzate con codice “U” (urgente) sull’impegnativa del medico curante,
dovrà recarsi presso il Servizio di Pronto Soccorso: il medico valuterà o meno la necessità di
ulteriori indagini.
AMBULATORI DEDICATI
Si effettuano visite neurologiche per pazienti affetti da sclerosi multipla, morbo di Parkinson e
disordini del movimento, epilessia, patologie celebro-vascolari o per pazienti che necessitano di
trattamento con tossina botulinica, visita neurologica ed elettromiografia per malattie
Pagina 6 di 12
neuromuscolari.
TRATTAMENTI AMBULATORIALI
I pazienti affetti da determinate patologie neurologiche, dopo valutazione clinica del medico di
reparto e su sua prescrizione, vengono presi in carico dal personale di ambulatorio per specifici
trattamenti infusivi endovenosi.
Viene effettuato inoltre, dal personale infermieristico, supporto ed assistenza tecnica dedicato agli
utenti (seguiti presso gli ambulatori dedicati), per una corretta auto somministrazione di farmaci
distribuiti in regime di somministrazione diretta.
AMBULATORIO DI NEUROCHIRURGIA
Il martedì e il giovedì è attivo, dalle ore 10.00 alle ore 13.00, un ambulatorio sito al 2° piano del
padiglione E, al quale accedono gli utenti inviati dal medico curante o da altri ospedali (previa
prenotazione al CUP).
I pazienti candidati ad intervento chirurgico elettivo vengono presi in carico dal personale, che si
occupa di organizzare tutti gli accertamenti e le visite necessarie a perfezionare la diagnosi e
programmare l’intervento chirurgico. Gli accertamenti pre-operatori sono totalmente a carico del
SSN. Gli accertamenti che devono essere eseguiti come completamento del ricovero nei 30 giorni
successivi alla dimissione, vengono organizzati dal servizio stesso. I risultati di questi accertamenti
vengono visionati dal chirurgo che li ha prescritti e, successivamente, vengono comunicati al
diretto interessato ed al Medico di Medicina Generale. Il processo di presa in carico del paziente si
concretizza anche nella programmazione della visita di controllo e/o medicazione post intervento.
• Neurofisiopatologia
All’interno del Laboratorio di Neurofisiopatologia opera personale tecnico qualificato e trova
collocazione un strumentale moderno, proprio dei migliori centri di neurologia.
Le prestazioni garantite sono:
- ENMG - elettroneuromiografia
- EEG - elettroencefalogramma
- PESS – potenziali evocati somato-sensoriali arti superiori ed inferiori: riservati a pazienti
inviati da specialisti in neurologia o neurochirurgia afferenti a questa ULSS.
- PEL – potenziali evocati laser: riservati a pazienti inviati da specialisti in neurologia o
neurochirurgia afferenti a questa ULSS.
- PEM – potenziale evocati motori: riservati a pazienti inviati da specialisti in neurologia o
neurochirurgia afferenti a questa ULSS.
- PEV – potenziali evocati visivi
- BAER’s – potenziali evocati acustici
- Potenziali evocati cognitivi: riservati a pazienti inviati da specialisti in neurologia afferenti a
questa ULSS.
- EEG dopo privazione di sonno
- EEG a bambini di età inferiore a 5 anni, previo richiesta motivata di specialista pediatra o
neuropsichiatra infantile.
- Eco-color doppler dei Tronchi Sovra Aortici, Transcranico (esami effettuati solo su richiesta
del Neurologo dell’Unità Operativa)
All’interno dell’attività del Laboratorio si opera anche in campo di accertamento della morte
cerebrale e monitoraggio intraoperatorio.
Accertamento della morte cerebrale:
Nell'accertamento della condizione di cessazione irreversibile di tutte le funzioni dell'encefalo, in
concomitanza con i parametri clinici riportati nel "Regolamento recante le modalità per
l'accertamento e certificazione di morte", Decreto del Ministero della Salute del 11 aprile 2008
Pagina 7 di 12
(quali: assenza dello stato di vigilanza e di coscienza, assenza dei riflessi del tronco encefalico,
assenza di respiro spontaneo, assenza di flusso ematico cerebrale), nei soggetti affetti da lesioni
encefaliche sottoposti a trattamento rianimatorio, deve essere evidenziata l'assenza di attività
elettrica di origine cerebrale spontanea e provocata, di ampiezza superiore a 2 microvolts su
qualsiasi regione del capo per una durata continuativa di 30 minuti. Durante l'esame va
ripetutamente valutata la reattività nel tracciato elettroencefalografico a stimolazioni acustiche e
dolorifiche. Ai fini dell'accertamento della morte la durata del periodo di osservazione deve essere
non inferiore a sei ore. L’accertamento viene effettuato da una commissione di esperti costituiti da
un neurologo, un medico anestesista, un medico legale e un tecnico di neurofisipatologia.
Monitoraggio intraoperatorio:
I pazienti che necessitano di un intervento di endoarteriectomia carotidea vengono presi in carico,
a livello ambulatoriale, da un team multidisciplinare composto da neurologo e chirurgo vascolare.
Il giorno precedente l'intervento, viene eseguito EEG e visita Neurologica di base. Durante
l’intervento di endoarterectomia carotidea viene eseguito un monitoraggio elettroencefalografico
atto a verificare la funzionalità cerebrale in modo tale da comunicare tempestivamente ai Chirurghi
vascolari eventuali sofferenze encefaliche.
A richiesta è disponibile attività di monitoraggio in corso di interventi neurochirurgici.
• Trattamento con tossina botulinica
Viene praticato in tutte le indicazioni approvate a livello Ministeriale. Necessita di visita neurologica
preliminare.
I casi in cui la tossina botulinica viene praticata più frequentemente sono: blefarospasmo,
emispasmo facciale, distonie (per es. torcicollo), iperidrosi ascellare, spasticità (per es. da ictus o
da paralisi cerebrale infantile). A seconda della indicazione, il trattamento può essere praticato con
o senza guida elettromiografica e viene eseguito ambulatorialmente con impegnativa mutualistica.
Le modalità sono simili alle iniezioni muscolari o sottocutanee, ma sono numerose. Non è
necessario digiuno. Non è indicato durante la gravidanza.
COME PRENOTARE
L’accesso alle prestazioni specialistiche ambulatoriali avviene tramite prenotazione con richiesta
su ricettario del SSN (impegnativa compilata in tutte le sue parti), o da apposita modulistica interna
(ricetta verde pre-ricovero).
Le seguenti prestazioni vengono prenotate presso il CUP (Centro Unico Prenotazioni), telefono da
rete fissa 800890500, da cellulare o dall’estero 0437 943890:
- Visita neurologica.
- Visita neurologica di controllo.
- Visita neurologica di controllo presso ambulatori dedicati Malattia di Parkinson, Sclerosi
Multipla, Epilessia.
- ENMG (elettroneuromiografia).
- EEG standard.
- Visita Neurochirurgica.
- Visita Neurochirurgica di controllo.
Le seguenti prestazioni vengono prenotate presso l’Ambulatorio di Neurofisiopatologia,
telefono 0437 516343 dalle ore 10.00 alle ore 12.00 dal lunedì al venerdì.
-
PESS (Potenziali evocati somato sensoriali arti superiori ed inferiori).
PEM (Potenziali evocati motori).
PEV o VEP (Potenziali evocati visivi).
BAER’s (Potenziali evocati acustici).
Potenziali evocati cognitivi.
Potenziali evocati laser.
Pagina 8 di 12
- EEG dopo privazione di sonno.
- Ecocolordoppler tronchi sovraaortici (TSA) (solo su richiesta dello specialista neurologo).
- Visita neurologica più eventuale esecuzione di tossina botulinica (solo su richiesta dello
specialista neurologo).
- Visita e/o EMNG per patologie neuromuscolari (solo su richiesta dello specialista neurologo).
La risposta degli EEG standard si ritira presso la portineria interna dell’Ospedale, dopo 10 giorni
dall’esecuzione dello stesso.
Le seguenti prestazioni vanno prenotate presso la segreteria della SOC di Neurologia, telefono:
0437 516325 dalle ore 08.00 alle ore 11.00 dal lunedì al venerdì.
- Visita vascolare operandi TEA (endoarterectomia).
- Visita vascolare di controllo post-TEA.
- Visita vascolare di controllo (pazienti dimessi dal reparto di neurologia negli ultimi cinque
anni).
- Visita più test neuropsicologici (solo su richiesta dello specialista neurologo).
COME CONTATTARCI
•
Segreteria di Neurologia:
0437 516325 (dalle ore 8.00 alle ore 12.00)
•
Degenze di Neurologia:
0437 516327 (dalle ore 19.00 alle ore 20.00) - Fax 0437 516585.
•
Segreteria di Neurochirurgia: 0437 516647 (dalle ore 8.00 alle ore 12.00)
•
Degenze di Neurochirurgia:
0437 516646 (dalle ore 19.00 alle ore 20.00) - Fax 0437 516585.
•
Ambulatori di Neurologia:
0437 516343 (dalle ore 11.00 alle ore 13.00) - Fax 0437 516137.
•
E-mail:
[email protected]
- Fax 0437 514137.
- Fax 0437 514137.
OPERATORI
Nominativo:
Funzione:
Corrado Marchini
Direttore
Manrico Gentile
Dirigente medico
Rosa Maria Candeago
Dirigente medico
Franco Ferracci
Dirigente medico
Sandro Zambito Marsala
Dirigente medico
Manuela Gioulis
Dirigente medico
Vittorio Baratto - Mario Moro - Elisabetta Marton - Marina Mazzucco
- Francesco Ettorre - Roberto Zanatta - Alessandro Fiorindi – Consulenti medici della
Basaldella Luca - Zanata Santi Giannantonio – Soattin Giovanni Neurochirurgia di Treviso
Battista – Billeci Domenico
Lorena Francescon
Infermiera Coordinatrice
Tiziana Mattia
Collaboratore Amministrativo
Annalisa Fornasier - Federico Fabris - Cecilia lo Cascio
Tecnico di Neurofisiopatologia
Pagina 9 di 12
COME ARRIVARE ALLA STRUTTURA
Ospedale "San Martino” di Belluno
Sede: viale Europa n. 22 - 32100 - Belluno
In automobile
•
•
•
•
www.autostrade.it
Dal Cadore SS 51 Alemagna.
Dall’Agordino SR 203 – 204.
Dal Feltrino SS 50.
Da Venezia Autostrada A27 uscita a Pian di Vedoia.
In autobus
www.dolomitibus.it
La linea R urbana collega la locale stazione ferroviaria all'Azienda Ospedaliera.
In treno
www.trenitalia.com
La stazione ferroviaria più vicina è quella di Belluno a circa 3 km, con collegamenti continui
tramite corriere e autobus
Posteggio taxi di fronte all'ingresso principale telefono taxi 0437 943312 / 0437 940336
Fermata Autobus di fronte all'ingresso principale
Posteggio Auto fronte Ospedale
Pagina 10 di 12
SEGNALAZIONI
L'Unità Operativa (o il Servizio) garantisce la funzione di tutela nei confronti del cittadino anche
attraverso la possibilità di presentare osservazioni, opposizioni e reclami (segnalazioni) che
rilevano situazioni di disservizio e atti o comportamenti con i quali si nega o si limita la fruibilità
delle prestazioni, anche rispetto a quanto contenuto nella presente Guida ai servizi.
Il cittadino che intenda inoltrare una segnalazione (compresi i suggerimenti, le proposte e gli
apprezzamenti) può procedere nei seguenti modi:
Segnalazione scritta
È possibile compilare l'apposita scheda (disponibile presso tutte le Unità Operative e i Servizi)
oppure scrivere una lettera.
La scheda o la lettera possono essere spedite per posta: “Al Direttore Generale dell'ULSS 1 - via
Feltre, 57 - 32100 - Belluno", oppure consegnate direttamente al personale dell'Unità Operativa (o
del Servizio), che provvederà all’inoltro alla Direzione Generale.
Le segnalazioni possono anche essere inviate via fax allo 0437 27717 o via E-mail all’indirizzo:
[email protected] .
È anche possibile recarsi di persona all’Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) per compilare, con
l’assistenza di un operatore, la scheda di segnalazione.
L'URP provvederà a gestire la procedura di reclamo e a darne riscontro all'interessato.
Segnalazione orale
È possibile contattare l'URP telefonando al numero verde 800857039 oppure allo 0437 516797/98.
Regolamentazione
La procedura e le modalità di presentazione delle segnalazioni sono definiti dal Regolamento di
Pubblica Tutela, disponibile presso l'Ufficio Relazioni con il Pubblico e contenuto nella Carta dei
Servizi dell'ULSS 1 Belluno consultabile all'indirizzo Internet www.ulss.belluno.it.
RISERVATEZZA
Tutela dei dati personali
Ai sensi D.Lgs. 196/2003 il Direttore di questa Unità Operativa è il responsabile del trattamento dei
dati personali su delega del titolare; garantisce di rispettare e far rispettare le regole di segretezza
e riservatezza dei dati sensibili relativi ai destinatari della prestazione e dei servizi erogati. Per
ulteriori informazioni relativamente alle modalità di trattamento dei dati personali è possibile
rivolgersi al Servizio Convenzioni della ULSS n. 1 di Belluno (via Feltre, 57 - 32100 - Belluno - tel.
0437 516848 / Fax 0437 516799).
AGGIORNAMENTI:
La versione più aggiornata di questa Carta dei Servizi è disponibile sul sito Internet aziendale:
www.ulss.belluno.it
Pagina 11 di 12
DIRITTI E DOVERI DEI PAZIENTI
La carta dei diritti e dei doveri dei pazienti e dei loro congiunti è disponibile a questo indirizzo:
www.ulss.belluno.it
SINTESI DELLE MODIFICHE
Rev
0
1
Data
29.12.2008
06.06.2011
2
17.03.2014
Descrizione modifiche
Prima Emissione
Aggiunto indice, modificate le modalità di prenotazione delle visite
ambulatoriali
Varie modifiche da parte dell’UO, revisione grafica e formale rispetto al
format aziendale, modifica orari per richiesta cartella clinica.
Pagina 12 di 12
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
109 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content