close

Enter

Log in using OpenID

Carta dei Servizi application | PDF | 120 kB

embedDownload
CARTA DEI SERVIZI
UNITÀ OPERATIVA COMPLESSA DI
OTORINOLARINGOIATRIA
Ospedale di Belluno
Struttura
Unità operativa/servizio
Dipartimento
Direttore
Documento emesso il
Sistema di gestione per la Qualità
Carta dei Servizi
Ospedale San Martino di Belluno
UOC di Otorinolaringoiatria - ORL
Dipartimento delle Chirurgie Specialistiche
Dott. Roberto Bianchini
Rev. 2
06/08/2014
Redazione
Iter di approvazione
Verifica
Approvazione
Gruppo di Lavoro
Ellen Losso
URP
Patrizia Milani
Direttore di Unità
dott. Roberto Bianchini
Fac simile realizzato da ufficio qualità rev. 6 del 28/08/2014
INDICE
Premessa
Pag. 3
Presentazione
Pag. 3
di cosa ci occupiamo
Pag. 3
le caratteristiche del reparto
Pag. 3
Prestazioni ambulatoriali
Pag. 3
Day Hospital e Day Surgery
Pag. 4
Il ricovero
Pag. 4
La dimissione
Pag. 5
Come contattarci
Pag. 5
Operatori
Pag. 5
Come arrivare alla struttura
Pag. 6
Segnalazioni
Pag. 7
Riservatezza
Pag. 7
Aggiornamenti
Pag. 8
Diritti e doveri dei pazienti
Pag. 8
Sintesi delle modifiche
Pag. 8
Pagina 2 di 8
PREMESSA
La presente carta dei servizi, redatta in coerenza con i principi e i contenuti definiti nella Carta dei
Servizi dell’Azienda ULSS n. 1 (si veda www.ulss.belluno.it) è rivolta agli utenti allo scopo di fornire
loro indicazioni relativamente a servizi erogati, modalità di accesso alle prestazioni, riferimenti
logistici, personale dell'Unità Operativa, modalità per la segnalazione di eventuali reclami e/o
suggerimenti e altro.
PRESENTAZIONE
La presente carta dei servizi, redatta in coerenza con i principi e i contenuti definiti nella Carta dei
Servizi dell’Azienda ULSS n. 1 (si veda www.ulss.belluno.it) è rivolta agli utenti allo scopo di fornire
loro indicazioni relativamente a servizi erogati, modalità di accesso alle prestazioni, riferimenti
logistici, personale dell'Unità Operativa, modalità per la segnalazione di eventuali reclami e/o
suggerimenti e altro.
DI COSA CI OCCUPIAMO
• Attività di cura delle patologie otoino-laringo-iatriche cervico-craniche, (vedi allegato).
• Attività didattica.
• Attività di ricerca.
LE CARATTERISTICHE DEL REPARTO
La sede dell’UO è collocata al 4° piano del blocco chirurgico.
Il reparto di degenza comprende 10 posti letto, in camere da 1, 2 e 3 letti.
PRESTAZIONI AMBULATORIALI
Ambulatori:
Orario di apertura al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 13:00 e dalle ore 13.30
alle ore 16.00.
Tel. 0437/516446 dalle ore 9.00 alle ore 12.00
Fax.0437/516418
Per appuntamenti rivolgersi al Centro Unico di Prenotazione (CUP) al numero verde 800.890500
da telefono fisso oppure 0437 943890 da cellulare.
Rivolgersi alla Segreteria solo per:
⇒ chiedere informazioni;
⇒ programmazione degli interventi;
⇒ controlli da eseguirsi entro 20 giorni dalla 1° vis ita e controlli post-operatori.
Visita Orl
Le visite specialistica vengono espletate, previa prenotazione al CUP, nei giorni di martedì, giovedì
e venerdì mattina - dalle ore 8.00 alle ore 13.00 - dai medici della UO con turnazione settimanale.
Pagina 3 di 8
Durante le visite si effettuano l'esame clinico delle alte vie aeree e digestive, l'esame otoscopico e
l'esame del collo. L’esame viene ”focalizzato” alle sedi suddette in relazione alle specifiche
richieste del medico curante e/o ai sintomi riferiti dal paziente. Alla fine viene rilasciata una breve
relazione clinica per il medico curante
Visita Foniatrica
La visita Foniatrica viene richiesta dal medico o pediatra di base e dallo specialista
otorinolaringoiatra per presenza di disturbi del linguaggio, della voce e della deglutizione. È
prenotata presso il CUP ed eseguita il venerdì dalle ore 14.00 alle 16.00.
DAY HOSPITAL E DAY SURGERY
Questo tipo di ricovero prevede una degenza di 24 ore per gli interventi che si eseguono in
anestesia generale (One day surgery). Devono avere con sé i documenti necessari al ricovero,
quali esami ematici e radiologici, ed il referto della visita anestesiologica (se richiesta). Nella
giornata in cui viene eseguita la visita anestesiologica, il paziente (se minorenne deve essere
accompagnato da un genitore o da chi ne esercita la patria potestà) deve presentarsi nel reparto
otorinolaringoiatria per la compilazione della cartella clinica e per il consenso informato.
IL RICOVERO
•
•
Accesso al reparto di Degenza:
o
Tel. Reparto: 0437 516454
o
Tel. Caposala (Ellen Losso ): 0437 516455
Per i ricoveri programmati:
accesso alle ore 7.00 a digiuno e muniti della documentazione richiesta.
I pazienti posso accedere al reparto sia in regime ambulatoriale, sia in regime di ricovero nelle sua
varie modalità (day hospital, ricovero ordinario o urgente da Pronto Soccorso), su proposta di un
Medico dell’Unità Operativa o di un Medico di Medicina Generale o Pediatra di Libera Scelta o,
ancora, per trasferimento concordato da altro Ospedale o da altra Unità Operativa. Il paziente che
segue una terapia o una dieta speciale a domicilio, deve renderla nota al Medico o all’Infermiera
professionale al momento del ricovero, così come produrre tutta l’eventuale documentazione
medica in suo possesso.
Il personale infermieristico individua i bisogni di assistenza di ogni ricoverato e predispone un
piano di assistenza infermieristico, garantendo comunque continuità nell’assistenza.
In casi particolari è accettata la presenza di un familiare durante la degenza regolamentata dalla
Infermiere Coordinatore.
Pagina 4 di 8
•
Orari di visita ai degenti:
Lunedì
Martedì
Mercoledì
Giovedì
Venerdì
Sabato
Domenica
-
-
-
10.30 - 11.30
-
-
10.30 - 11.30
14.30 - 16.00 14.30 - 16.00 14.30 - 16.00
14.30 - 16.00
14.30 - 16.00
14.30 - 16.00
14.30 - 16.00
18.30 - 20.00 18.30 - 20.00 18.30 - 20.00
18.30 - 20.00
18.30 - 20.00
18.30 - 20.00
18.30 - 20.00
•
Orari di ricevimento:
I familiari ed i Medici di Medicina Generale potranno essere ricevuti dal Direttore e dai Medici del
reparto nei seguenti orari:
Lunedì
Martedì
Mercoledì
Giovedì
17.30 -18.30 17.30 -18.30 17.30 -18.30 17.30 -18.30-
Venerdì
Sabato
Domenica
17.30 -18.30
10.00 -11.00
10.00 -11.00
LA DIMISSIONE
Al momento della dimissione viene consegnata una relazione clinica indirizzata al medico di base.
Questa relazione contiene i principali dati clinici che hanno caratterizzato il ricovero, le indicazioni
sul modello di vita e sulla dieta da seguire, lo schema di follow-up previsto e le date di esami e
controlli già programmati. Se prescritti medicinali vi è l’accesso diretto alla farmacia ospedaliera
tramite apposita prescrizione.
Viene attivata la dimissione protetta per pazienti con particolari condizioni socio-ambientali e
sanitarie.
Se sono necessari chiarimenti è possibile contattare il reparto al n. 0437/516455
COME CONTATTARCI
• Segreteria 0437/516446 dalle 9.00 alle 12.00 Fax 0437/516418.
• E-mail: [email protected]
• Caposala 0437/516455
• Degenze 0437/516454
OPERATORI
Nominativo
Roberto Bianchini
Ellen Losso
Funzione
Direttore
Coordinatore
Gaetano Natale Pugliese
Dirigente Medico
Pagina 5 di 8
Giuseppe Longi
Dirigente Medico
Donato Parrotto
Dirigente Medico
Michele Visocchi
Dirigente Medico
COME ARRIVARE ALLA STRUTTURA
Ospedale "San Martino” di Belluno
Sede: viale Europa n.22 - 32100 - Belluno
In automobile
www.autostrade.it
•
•
Dal Cadore SS 51 Alemagna.
•
Dall’Agordino SR 203 – 204.
•
Dal Feltrino
•
Da Venezia Autostrada A27 uscita a Pian di Vedoia.
SS 50.
In autobus
•
www.dolomitibus.it
La linea R urbana collega la locale stazione ferroviaria all'Azienda Ospedaliera.
In treno
www.trenitalia.it
La stazione ferroviaria più vicina è quella di Belluno a circa 3 km, con collegamenti continui
tramite corriere e autobus.
•
Posteggio taxi di fronte all'ingresso principale telefono taxi 0437 943312 / 0437 940336.
•
Fermata Autobus di fronte all'ingresso principale.
•
Posteggi Auto fronte Ospedale.
Pagina 6 di 8
SEGNALAZIONI
L'Unità Operativa (o il Servizio) garantisce la funzione di tutela nei confronti del cittadino
anche attraverso la possibilità di presentare osservazioni, opposizioni e reclami (segnalazioni) che
rilevano situazioni di disservizio e atti o comportamenti con i quali si nega o si limita la fruibilità
delle prestazioni, anche rispetto a quanto contenuto nella presente Guida ai servizi.
Il cittadino che intenda inoltrare una segnalazione (compresi i suggerimenti, le proposte e gli
apprezzamenti) può procedere nei seguenti modi:
Segnalazione scritta
È possibile compilare l'apposita scheda (disponibile presso tutte le Unità Operative e i Servizi )
oppure scrivere una lettera.
La scheda o la lettera possono essere spedite per posta: “Al Direttore Generale dell'ULSS 1 - via
Feltre, 57 - 32100 - Belluno", oppure consegnate direttamente al personale dell'Unità Operativa (o
del Servizio), che provvederà all’inoltro alla Direzione Generale.
Le segnalazioni possono anche essere inviate via fax allo 0437 27717 o via E-mail all’indirizzo:
[email protected] .
È anche possibile recarsi di persona all’Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) per compilare, con
l’assistenza di un operatore, la scheda di segnalazione.
L'URP provvederà a gestire la procedura di reclamo e a darne riscontro all'interessato.
Segnalazione orale
È possibile contattare l'URP telefonando al numero verde 800857039 oppure allo 0437 516797/98.
Regolamentazione
La procedura e le modalità di presentazione delle segnalazioni sono definiti dal Regolamento di
Pubblica Tutela, disponibile presso l'Ufficio Relazioni con il Pubblico e contenuto nella Carta dei
Servizi dell'ULSS 1 Belluno consultabile all'indirizzo Internet www.ulss.belluno.it.
RISERVATEZZA
Tutela dei dati personali
Ai sensi D.Lgs. 196/2003 il Direttore di questa Unità Operativa è il responsabile del trattamento dei
dati personali su delega del titolare; garantisce di rispettare e far rispettare le regole di segretezza
e riservatezza dei dati sensibili relativi ai destinatari della prestazione e dei servizi erogati. Per
ulteriori informazioni relativamente alle modalità di trattamento dei dati personali è possibile
rivolgersi al Servizio Convenzioni della ULSS n. 1 di Belluno (via Feltre, 57 - 32100 - Belluno - tel.
0437 516848 / Fax 0437 516799).
Pagina 7 di 8
AGGIORNAMENTI e REVISIONI
La versione più aggiornata di questa Carta dei Servizi è disponibile sul sito Internet aziendale:
www.ulss.belluno.it .
DIRITTI E DOVERI DEI PAZIENTI
La Carta dei diritti e dei doveri dei pazienti e dei loro congiunti è disponibile a questo indirizzo:
www.ulss.belluno.it .
SINTESI DELLE MODIFICHE
Revisione
Data
Descrizione modifiche
0
1
2
29.12.2008
05.04.2011
06.08.2014
Prima Emissione
Seconda Emissione
Modifica nominativi operatori, adeguamento al format aziendale e revisione
grafica e formale.
ALLEGATO
Pagina 8 di 8
ALLEGATO alla Carta dei Servizi dell’UO di ORL
ORECCHIO
ESAMI:
•
Esame audiometrico è un test mediante il quale si determina la soglia uditiva del
paziente; si differenzia in esame audiometrico tonale o esame audiometrico vocale.
•
Esame impedenziometrico è una metodica audiologica per la valutazione delle
caratteristiche fisiche (impedenza meccanica) dell’orecchio.
Nota: L’esecuzione congiunta dell’esame audiometrico e dell’esame impedenziometrico,
nella persone di età superiore ai tre anni ed in grado di collaborare attivamente alle
metodiche di esame, fornisce una diagnosi di primo livello della sordità e delle malattie
dell’orecchio (durata 20 minuti).
• Audiometria protesica è la valutazione della capacità uditiva con e senza protesi
acustica. Consente quindi una verifica della efficacia della protesi acustica. (richiesta di
collaudo, riparazione, sostituzione, rinnovo). L’apparecchio può essere controllato anche
con l’orecchio elettronico.
• Esame otofunzionale è volto allo studio della funzionalità vestibolare ed indaga i disordini
dell’equilibrio; comprende l’esame audiometrico, lo studio clinico dei movimenti oculari
(nistagmo spontaneo e provocato con varie manovre), di eventuali asimmetrie toniche
muscolari conseguenti a malattie dell’apparato labirintico. Questo esame può prevedere
anche la stimolazione calorica del labirinto. Esso si esegue instillando acqua ad
opportuna temperatura nel condotto uditivo, come conseguenza si ha la comparsa di un
ristagno e di una sensazione di vertigine che si risolve nel giro di uno - due minuti. In casi
selezionati si esegue la ENG (elettronistagmografia), che consiste nell’effettuare un
esame delle vie vestibolari periferiche e centrali avvalendosi, poi, di un sistema
computerizzato per l’elaborazione delle risposte. La durata dell’esame è di circa 30
minuti.
• ABR (Auditory Brainstem Response) è lo studio dei potenziali evocativi uditivi. Esso
valuta la funzionalità delle vie nervose retrococleari; è indicato nella diagnosi delle
patologie del nervo acustico e del tronco-encefalico (durata 20 minuti). Nel neonato e nel
bambino sotto i tre anni rappresenta un esame obiettivo della funzione uditiva.
Per l’esecuzione dell’ABR nei bambini contattare direttamente il Servizio di audiologia al
n. 0437 516452.
• Otomicroscopia è l'esame otoscopico con il microscopio che viene eseguito con finalità
diagnostica e terapeutica (ad esempio: microaspirazioni, toilette delle cavità chirurgiche
otologiche, paracentesi, drenaggi timpanici). Sempre previa prenotazione al CUP.
PRESTAZIONI MEDICHE
•
Disturbi dell’equilibrio o Vertigini sono delle sensazioni erronee di spostamenti rotatori
degli oggetti in rapporto al soggetto o, più raramente, del soggetto stesso. Si
accompagnano sovente a turbe neurovegetative, malessere e vomito e da una
sensazione di perdita dell’equilibrio. Generalmente i soggetti affetti da tali disturbi
accedono al reparto con carattere d’urgenza ed il periodo di ricovero è determinato dalla
causa che li determina e dalla risposta alle cure. Nei casi in cui la sintomatologia sia di
lieve entità, o non vi siano problemi di interpretazione diagnostica, il trattamento
riabilitativo e farmacologico viene consigliato a livello ambulatoriale.
Pagina 1 di 5
•
Disturbi dell’udito. Si ricoverano solo i pazienti con gravi deficit uditivi acuti (sordità
improvvisa) oppure con deficit evolutivo o fluttuante. Si eseguono accertamenti
strumentali per la identificazione della causa e si inizia la terapia medica, chirurgica o
riabilitativa.
PRESTAZIONI CHIRURGICHE
•
Chirurgia dell’orecchio o Timpanoplastica: chirurgia dell’orecchio medio per la rimozione
della patologia infiammatoria e per il ripristino della funzione uditiva (con ricostruzione
della catena degli ossicini in cui talora si utilizzano protesi endoaurali). Il giorno del
ricovero: audiometria preoperatoria, tricotomia retroauricolare. Questo intervento
richiede da 1 a 4 giorni di degenza.
•
Miringoplastica: l’intervento consiste nella riparazione della perforazione timpanica
senza che vi siano patologie associate dell’orecchio medio. L’intervento viene
usualmente eseguito in anestesia generale, e richiede una degenza di un giorno.
•
Stapedectomia: ablazione chirurgica della sovrastruttura della staffa nell’otosclerosi e
sostituzione con piccolissima protesi. Intervento con l’intento funzionale di migliorare
l’udito. Il giorno del ricovero: audiometria. Questo intervento richiede 2 - 3 giorni di
degenza.
NASO
ESAMI
•
Rinomanometria è lo studio funzionale obiettivo della pervietà nasale si esplica con
apposita strumentazione (rinomanometro). Viene rilasciato un grafico con i valori della
funzione respiratoria nasale.
PRESTAZIONI e CURE MEDICHE
•
•
Inalazioni con acqua termale. Utilizziamo l'acqua solfureo–solfato-calcica assunta per
inalazione.
Si effettuano tutti i giorni feriali dal Lunedì al Venerdì dalle ore 16.00 alle ore 19.00 con
impegnativa del Medico curante. Per eseguire la terapia inalatoria bisogna munirsi di
asciugamano ed eventualmente di cuffia per capelli. La seduta ha una durata di 30
minuti circa.
Insufflazione endotubarica. L'insufflazione endotimpanica è indicata in diverse affezioni
della tuba e dell'orecchio. Attraverso questa metodica il medico insuffla dell’aria
nell’orecchio medio attraverso la tuba, per via nasale, con un catetere specifico. Si
ottiene così la disostruzione della tuba e la mobilizzazione delle secrezioni endoaurali.
Si effettuano tutti i giorni feriali dal Lunedì al Venerdì alle ore 14.30 con impegnativa del
Medico curante. La durata dell’esame è di qualche minuto circa.
PRESTAZIONI CHIRURGICHE
•
Rinoscopia e sinusoscopia diagnostica. L'esame è indicato nella diagnosi delle malattie
del naso, dei seni paranasali e del rinofaringe. Valuta le fosse nasali e il rinofaringe
mediante l'utilizzo di strumenti a fibre ottiche (endoscopi rigidi o flessibili). Il test è
ambulatoriale previa opportuna anestesia e decongestione topica. Si eseguono presso
la sala operatoria del reparto e la saletta endoscopica.
Si prenotano presso la Segreteria dell’U.O. con impegnativa del medico curante, tranne
il caso di ricovero in Day Surgery.
•
FESS - chirurgia funzionale endoscopica rinosinusale. Si esegue tutta la chirurgia nasale
e sinusale con la tecnica endoscopica sia in anestesia locale che generale (ad esempio
la meatotomia, la etmoidectomia, la sfenoidectomia, la rimozione dei polipi nasali, la
Pagina 2 di 5
chirurgia dei turbinati ecc.).Quando si esegue in anestesia locale, viene proposta
sovente una terapia medica ambulatoriale preoperatoria e, poco prima dell’intervento,
una decongestione topica ed una eventuale sedazione. Degenza di poche ore in stanza
specifica con assistenza infermieristica.
•
Chirurgia naso sinusale. Comprende interventi di settoplastica e rinosettoplastica
“funzionale”, polipectomia, antrostomia, etmoidectomia, chirurgia dei turbinati. Tali
interventi prevedono una degenza da uno a tre giorni e possono essere eseguiti anche
in anestesia locale in regime di Day Surgery secondo la prescrizione medica. Per alcuni
di questi interventi vengono posizionati nel periodo postoperatorio dei tamponi nasali
che saranno rimossi dopo uno, due o tre giorni; talora si applicano delle placchette che
verranno tolte in decima giornata.
•
Dacriocistorinostomia. Intervento eseguito in collaborazione con l’oculista per la stenosi
delle vie lacrimali. In DS e con convalescenza molto breve, comprensiva di una notte di
degenza.
•
Chirurgia dei traumi nasali (ad es. fratture delle ossa e del setto nasale).
BOCCA
ESAMI E VISITE
•
Test di Muller. Studio endoscopico del collasso delle alte vie aeree per lo studio
dinamico della roncopatia e delle apnee nel sonno. Durata prevista dell’esame è di 20
minuti.
•
Visita Odontostomatologica viene eseguita solo prima di un trattamento chirurgico
odontostomatologico che, nella nostra UO, viene limitato ai pazienti diversamente abili.
È infatti attiva una sala operatoria, con accesso quindicinale, in cui si curano i pazienti
sia in anestesia locale che generale.
Prenotazioni presso la Segreteria.
PRESTAZIONI CHIRURGICHE
•
Exeresi di neoformazioni del cavo orale. L’ intervento si effettua con l’impiego di laser
Co2. o con bisturi freddo. A seconda dell’entità e sede della lesione, potrebbe essere
posizionato un sondino nasogastrico per garantire un corretto apporto alimentare.
L’eventuale sintomatologia dolorosa viene controllata con l’impiego di farmaci
antidolorifici. La degenza varia da 1 a 6 giorni.
•
Uvulovelopalatoplastica. È una chirurgia riservata al trattamento delle apnee nel sonno e
alla roncopatia: richiede una degenza di 2 o 3 giorni ed ha una convalescenza di 10
giorni circa.
•
Avulsione di lesioni mucose, bonifica dentaria (in paziente diversamente abile o critico),
chirurgia labiale, chirurgia endorale dei dotti salivari per calcoli.
COLLO
ESAMI
•
Stroboscopia - Esame video laringoscopico. Viene eseguito con una tecnica che
consente lo studio morfologico e dinamico dei movimenti delle corde vocali. Concorre
inoltre alla determinazione di alcuni parametri vocali . Si può utilizzare prima e dopo la
chirurgia delle corde vocali o nelle disfonie. Esame semplice e non invasivo.
Pagina 3 di 5
Prenotazione al CUP.
•
Fibrolaringoscopia. L'esame, indicato nella diagnosi delle malattie della laringe e
dell'ipofaringe, si esegue con strumenti a fibre ottiche (flessibili). Il test è ambulatoriale e
praticamente indolore. Viene eseguito dopo aver applicato in laringe o nelle fosse nasali
uno spray o una medicazione anestetica (sensazione di lieve gonfiore alla gola).
•
Studio della deglutizione. Questo avviene a livello ambulatoriale nell’ambito di una visita
foniatrica, nel caso di pazienti che presentano una malocclusione legata ad una
deglutizione atipica. Una valutazione più approfondita della deglutizione viene effettuata
tramite uno studio Fibroendoscopico, questo esame trova indicazione per la diagnosi
della sede e del tipo di disturbo e per la valutazione nel periodo riabilitativo. L’esame
viene effettuato da un medico specialista con la presenza di una logopedista ed una
infermiera, dura circa 20 minuti e non è particolarmente doloroso.
PRESTAZIONI MEDICHE
•
Sostituzione della protesi fonatoria. Dopo laringectomia totale viene applicata sovente un
ausilio protesico che consente la fonazione per le vie naturali. La gestione delle protesi
richiede anche la sostituzione, che viene prenotata in Segreteria
• Trattamento logopedico. Nella nostra UOA sono presenti tre logopediste che seguono i
disturbi del linguaggio sia negli adulti che nei bambini. Svolgono una attività differenziata
e specifica che va dal trattamento del disturbo linguaggio di natura neurologica e
neurochirurgica, alle disfonie, al ritardo specifico del linguaggio, alle sordità, alla
riabilitazione della deglutizione e fonazione dopo trattamenti chirurgici o come
conseguenza di malattie neurologiche degenerative od ad esiti di gravi traumi cervicocranico-facciali. La prenotazione viene gestita dalle logopediste dopo la visita foniatrica.
PRESTAZIONI CHIRURGICHE
•
•
Chirurgia del collo:
-
Adenoidectomia, tonsillectomia, microlaringoscopia diagnostica e terapeutica sono
interventi che si eseguono in regime di Day Surgery.
-
Tiroidectomia (parziale o totale), paratiroidectomia, chirurgia delle ghiandole salivari
(es. parotidectomia), cisti del collo, linfonodi, ecc.. Tale chirurgia prevede il
posizionamento di drenaggi aspirativi.
-
Un altro tipo d’intervento che talora riveste carattere d’urgenza, è la tracheotomia.
Chirurgia oncologica testa collo
-
•
Piccola chirurgia della testa e collo:
-
•
Comprende il trattamento chirurgico di tutte le neoplasie che riguardano il distretto
cervico-facciale. Siamo in grado di assicurare le più moderne tecniche chirurgiche,
per l’exeresi della neoplasia - tra cui la chirurgia laser CO2 o a diodi - e per la
ricostruzione della perdita di sostanza (cute, mucosa, muscolo, osso) con vari tipi di
lembo compresi quelli di ultima generazione, cioè quelli ad innesto “microvascolare”.
I giorni di degenza variano a secondo del tipo d’intervento. Vista la patologia tutte le
informazioni verranno fornite durante l’iter diagnostico.
Exeresi di piccole neoformazioni cutanee della faccia e del collo praticabili con
anestesie locali. Tali interventi vengono eseguiti su indicazione medica; non
necessitano di preparazione pre-operatoria e non richiedono un periodo di
osservazione salvo casi particolari. È preferibile che l’utente sia accompagnato da
una persona di fiducia.
Chirurgia esofagea:
-
Intervento endoscopico per diverticolo di Zenker. Questo intervento viene eseguito
Pagina 4 di 5
per via endoscopica orale. In alcuni casi in sede intraoperatoria viene posizionato un
sondino naso-gastrico per garantire l’alimentazione che, associato allo stadio di
guarigione della ferita, determina il periodo di degenza.
-
rimozione di corpi estranei esofagei. Quando non possibile la rimozione
fibroendoscopica e si deve ricorrere allo strumento rigido in narcosi.
VOLTO
PRESTAZIONI CHIRURGICHE
•
Chirurgia maxillo-facciale.
-
Comprende la riduzione e contenzione delle fratture mascellari, mandibolari e
orbitarie. In alcuni casi la sintesi della frattura prevede il bloccaggio intermascellare
che consente solo un’alimentazione liquida per 2 o 3 settimane. Il periodo di
degenza è determinato dal tipo di frattura e dalle condizioni generali del paziente.
•
Chirurgia della faccia.
•
Asportazione di neoformazioni cutanee (con scopo diagnostico e terapeutico), cisti,
linfonodi.
Pagina 5 di 5
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
120 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content