close

Enter

Log in using OpenID

Attività per scuole secondarie di I e di II grado 2014-2015

embedDownload
Civico
Museo
Archeologico
di Milano
ATTIVITA’
PER
SCUOLE
SECONDARIE
DI I E DI II
GRADO
anno scolastico 20142014-2015
VISITE ALLE SEZIONI DEL MUSEO
Le visite hanno la durata di 1 ora e 30, ad eccezione di quelle alle sezioni pre-protostorica e
dell’arte del Gandhāra che hanno la durata di 1 ora. Questi percorsi hanno l’obiettivo di ricostruire
particolari civiltà o periodi storici partendo dall’analisi degli oggetti esposti nel museo. È pertanto
un’occasione per conoscere da vicino le grandi civiltà del passato nei loro aspetti culturali, sociali e
religiosi. E’ possibile arricchire la visita con un laboratorio pratico legato al periodo storico scelto,
da svolgere nell'aula didattica del museo. Per le proposte si vedano laboratori in museo e a
scuola.
Detective del passato. La scienza al servizio
dell’archeologia
Usiamo l’antropologia per conoscere più a fondo l’epoca
romana oppure l’epoca altomedioevale. E’ possibile
approfondire il tema delle malattie aggiungendo 30
minuti alla durata della visita.
SEZIONE PRE–PROTOSTORICA
Dal Neolitico alla Romanizzazione: la preistoria e la protostoria in Lombardia
Dalla “rivoluzione” neolitica all’età del Rame e del Bronzo, fino all’età del Ferro e l’ingresso delle
popolazioni celtiche nella “storia” a contatto con il mondo di Roma, con particolare riferimento
alle culture del nord Italia.
SEZIONE EGIZIA
Dal regno del faraone a quello di Osiride: la vita
quotidiana e il mondo dei morti
nell’antico Egitto
Attraverso l’osservazione guidata e un racconto fedele
ma avvincente ricostruiamo la vita quotidiana nell’antico
Egitto, partendo dai corredi funerari esposti. E’ possibile
approfondire uno tra i seguenti temi: la scrittura
geroglifica, i riti funerari, gli dei e le divinità, la società
egizia.
SEZIONE ETRUSCA
La società etrusca
Esploriamo la società degli Etruschi, considerati già dagli scrittori antichi un popolo “strano e
misterioso” a causa della loro diversità rispetto al modello culturale dominante, greco prima,
romano in seguito, sfatando alcuni luoghi comuni sui “misteri etruschi”: le origini della civiltà, le
sue peculiarità, l’artigianato, la religione, il culto dei morti…
SEZIONE GRECA
Il pensiero attraverso le immagini: alle radici della nostra civiltà con
gli antichi Greci
Un itinerario completo attraverso gli elementi di spicco della civiltà
greca, dalla società al mondo di dei ed eroi, dal teatro all’arte,
dall’artigianato all’architettura attraverso un’osservazione attiva dei
magnifici e numerosi vasi esposti.
2
SEZIONE DEL GANDHĀRA
L’arte del Gandhāra: incontro di popoli e culture tra Oriente e Occidente
Riflettiamo sulla diffusione di elementi classici in Oriente, sugli scambi
commerciali e culturali nell’antichità, sul linguaggio dell’arte come mezzo
espressivo in grado di trasmettere significati molteplici ed infine sul
Buddismo e sulla vita di Buddha, narrata magnificamente per immagini
nell’arte del Gandhāra.
SEZIONE DI MILANO ANTICA
Tra pubblico e privato: la vita quotidiana a Milano tra le mura
domestiche e gli edifici pubblici
Le diverse classi di materiali esposte nelle sale e nei chiostri
del museo, con le loro funzioni e significati, ci svelano gli
aspetti quotidiani della vita degli antichi abitanti di Milano.
Multiculturalità nel mondo antico
Milano era una città multietnica e multiculturale già all’epoca
del suo primo sviluppo: dalla fondazione celtica fino alla
conquista romana e poi ancora alla sua elezione a capitale
dell’impero, scopriamo come il ripetuto concorso e contributo
di elementi esterni (persone, merci, prodotti artigianali,
tecnologie, conoscenze, culti) abbia reso cosmopolita la città.
E’ possibile aggiungere alla visita un itinerario esterno (vedi “Milano multiculturale” in visite dal
Museo alla Città).
Propaganda e affermazione sociale: strumenti antichi e strumenti attuali a confronto
Attraverso una selezione di reperti analizziamo la varietà degli strumenti a disposizione dei
Romani: architetture pubbliche e private, funerarie e residenziali, ritratti ufficiali e privati, arredi
domestici, oggetti di lusso/status symbol, epigrafi ed iscrizioni funerarie e votive. Di volta in volta
verificheremo quali di questi “strumenti” siano ancora usati a scopo di propaganda ed
affermazione sociale, analizzando nel contempo l’evoluzione dei materiali (dalla pietra al web)
che, pur avendo ampliato i mezzi a disposizione ed allargato l’utenza, spesso non ne ha mutato il
significato (dagli edifici del foro ai grattacieli, dalla domus patrizia all’attico, dal ritratto in pietra al
selfie). A seguire dibattito in aula didattica sul mondo attuale: la parola passa al pubblico
indirizzato dalle domande dell’operatore.
SEZIONE ALTOMEDIOEVALE
Nobili, guerrieri e mercanti nell’Altomedioevo
Attraverso i gioielli, le armi, le monete, le ceramiche
esposte e le ricostruzioni presenti in museo, conosciamo i
popoli che alla fine dell'Impero Romano invasero a più
riprese l'Italia: i Goti, gli Alamanni e soprattutto i
Longobardi, dai quali la Lombardia prende nome.
3
VISITE ANIMATE
Le visite hanno la durata di 1 ora e 30 (tranne quella alla sezione Milano Antica che dura 2 ore o 2
ore e 30) e prevedono la presenza di un operatore didattico e di un attore che, impersonando un
personaggio dell’epoca affrontata nel percorso scelto, accompagna i ragazzi in un’attività
didattica completa ma anche molto divertente.
SEZIONE ROMANA
A spasso con Publius nella Milano romana
Dal Museo Archeologico alla basilica di San Lorenzo, passando attraverso
il palazzo imperiale, i resti del circo e delle mura e delle torri di
fortificazione della città, scopriamo i resti di Milano romana celati tra gli
edifici moderni. Solo per il percorso esterno al Museo saremo
accompagnati anche da un attore che impersona Publius.
ANTIQUARIUM E PARCO DELL’ANFITEATRO
ROMANO
Tu non sai chi sono io! Il gladiatore Urbicus
Visita animata dalla presenza di un attore che, nelle vesti del gladiatore
Urbicus, ci condurrà alla scoperta dell’anfiteatro milanese e di giochi e
spettacoli nel mondo antico.
SEZIONE ALTOMEDIOEVALE
CSI Museo Archeologico
La visita prevede l’interazione tra guida e attore, ma anche una partecipazione diretta dei ragazzi,
che sono chiamati ad esprimersi e a cercare “indizi” tra il materiale esposto e gli allestimenti come
moderni investigatori.
4
VISITE DAL MUSEO ALLA CITTÀ
Le visite hanno una durata che varia dall’ora alle 2 ore e 30. Questi percorsi partono dall’analisi
dettagliata dei reperti esposti al museo per poi passare alla loro contestualizzazione nel territorio
attraverso la scelta di un itinerario cittadino. Servono, pertanto, anche a ricostruire l’evoluzione
del tessuto urbano e architettonico nel tempo.
A SPASSO CON PUBLIUS NELLA MILANO ROMANA (2H O 2H30)
Dal Museo Archeologico alla città
Dal Museo Archeologico alla basilica di San
Lorenzo, passando attraverso il palazzo
imperiale, i resti del circo e delle mura e delle
torri di fortificazione della città, scopriamo i
resti di Milano romana celati tra gli edifici
moderni. è possibile estendere il percorso fino
all’Anfiteatro oppure alla cappella di
Sant’Aquilino, che conserva ancora i mosaici
paleocristiani originari (durata complessiva di
2h30. Ingresso a Sant’Aquilino 1€ cad.). E’
possibile inoltre svolgere il percorso esterno
al Museo accompagnati anche da un attore
che impersona Publius (vedi visite animate).
MILANO MULTICULTURALE (2H)
Itinerario sui luoghi della Milano tardo antica, dal Palazzo Imperiale, al circo, fino alla necropoli di
Sant’Eustorgio, le cui epigrafi ricordano individui pagani e cristiani di diversa estrazione sociale ed
origine. Ingresso alla necropoli di Sant’Eustorgio: 2€ cad.
L’ANFITEATRO ROMANO E IL SUO QUARTIERE (1H)
Parco dell’Anfiteatro e Antiquarium “Alda Levi”
Per approfondire uno dei temi più apprezzati e divulgati del mondo romano (spettacoli negli
anfiteatri e combattimenti gladiatori), andiamo alla scoperta del parco archeologico e del suo
museo, dove sono illustrati i frutti delle più recenti indagini archeologiche.
“SPORT” E SPETTACOLO NEL MONDO CLASSICO (2H30)
Dal Museo Archeologico al Parco dell’Anfiteatro
Non solo attività fisica, ma anche esercizio intellettuale, momento
educativo e rito collettivo: tutto questo era lo “sport” per i Greci e i
Romani, inventori questi ultimi dello “sport” come spettacolo per il quale
realizzarono edifici straordinari come circhi e anfiteatri, di cui anche a
Milano sono state riconosciute e messe in luce cospicue tracce.
L’ANFITEATRO ROMANO E SAN LORENZO (2H)
Dal Parco dell’Anfiteatro e Antiquarium “A. Levi” alla basilica di San Lorenzo
Cosa può accomunare due edifici tanto diversi per funzione e significato, a parte la loro vicinanza
fisica? Ripercorreremo le vicende e lo sviluppo edilizio di questo quartiere di Milano in epoca
romana, dal fiorire dell’anfiteatro al declino dei giochi gladiatori, fino alla costruzione della
basilica.
5
LA CHIESA DI SAN MAURIZIO E L’AREA DEL MONASTERO MAGGIORE (1H30)
Visitiamo i silenziosi chiostri del Museo Archeologico, le possenti torri romane
riutilizzate nei secoli con scopi diversi, e la duplice chiesa con il suo
straordinario ciclo di affreschi rinascimentali (un vero campionario dell’arte
lombarda del ‘500!) scoprendo le storie sacre e profane che nascondono.
MILANO ALTOMEDIOEVALE (2H)
Dal Museo Archeologico al Castello Sforzesco
Dal Museo Archeologico, che occupa l’antico Monastero Maggiore risalente
almeno al IX sec. d.C., dove esamineremo gli oggetti esposti, tra i quali i ricchi corredi di guerrieri
longobardi, fino al Castello Sforzesco dove vedremo i materiali che decoravano la scomparsa
chiesa di Santa Maria d’Aurona e le tombe dipinte di San Giovanni in Conca, alla scoperta
dell’Altomedioevo a Milano e in Lombardia.
IL DUOMO PRIMA DEL DUOMO (1H)
L’area archeologica sepolta sotto al sagrato del Duomo è una preziosa
testimonianza delle più antiche fasi di vita della cattedrale di Milano.
Tutto comincia nel IV secolo d.C., quando Milano è la sede del potere
imperiale e, improvvisamente, nell’area che sarà del Duomo e della sua
piazza, sorgono imponenti edifici di culto cristiano. Ingresso agli scavi
sotto al Duomo: 2€ cad.
LA BASILICA DEGLI APOSTOLI E DI SAN NAZARO (1H)
Visitiamo la prima basilica che il vescovo Ambrogio fece costruire lungo l’antica via che portava a
Roma, dotandola di pianta cruciforme per contrassegnare questa zona legata al potere imperiale
con un forte simbolo cristiano. Nella basilica, consacrata con le reliquie degli Apostoli, dall’aprile
del 2012 sono visibili i sotterranei e altri spazi che ne evidenziano le origini paleocristiane. Ingresso
all’area archeologica di San Nazaro: offerta libera.
LA BASILICA DI SANT’AMBROGIO (1H30)
Il IV secolo d.C. segna il passaggio dal mondo classico-pagano al mondo
medievale cristiano e Milano, grazie all’opera del suo più celebre vescovo,
Ambrogio, ne è stata una delle sedi privilegiate. La visita alla basilica ci
permette di rivivere il clima di questa epocale trasformazione. Ingresso al
sacello di San Vittore in Ciel d’Oro (S. Ambrogio): 1€ cad.
LA BASILICA DI SAN SIMPLICIANO (1H)
Visita alla Basilica Virginum, chiesa paleocristiana sorta forse
sull’area di un cimitero pagano sulla strada per Treviri e le Gallie,
probabilmente ad opera del vescovo Ambrogio. Da poco accessibili
al pubblico e arricchiti di nuovi apparati divulgativi, visiteremo la
cella memoriae, l’abside e il piccolo lapidarium allestito nella chiesa.
LA BASILICA DI SANT’EUSTORGIO (1H30)
Visita alla chiesa di Sant’Eustorgio, ripercorrendo le vicende del
luogo tra archeologia, storia e leggenda: dalla necropoli
paleocristiana, alle reliquie dei re magi, fino alla cappella Portinari
con i suoi splendidi affreschi rinascimentali. Ingresso Museo S.
Eustorgio (con Cappella Portinari e necropoli): 6€ cad.
6
PASSEGGIANDO
(2H30)
LUNGO L’ANTICA VIA
TICINENSIS
Partendo dall’antica torre del Carrobbio,
usciremo dalla città romana e ci incammineremo
lungo la via che portava a Ticinum, l’antica Pavia.
Sul nostro cammino visiteremo i resti di due
grandi basiliche paleocristiane: San Lorenzo con
la sua storia ancora ricca di misteri, i magnifici
materiali romani riutilizzati e gli splendidi mosaici
di V sec. e Sant’Eustorgio con la sua necropoli.
Ingresso alla Cappella di S. Aquilino: 1€ cad.
Ingresso Museo Sant’Eustorgio (necropoli): 2€
cad.
SAN GIOVANNI IN CONCA: ALLA SCOPERTA DI UN’ILLUSTRE TESTIMONIANZA DI
ARTE MILANESE DAL V AL XVII SECOLO (1H); CON SEZIONE DI ARTE ANTICA
DEL CASTELLO SFORZESCO (2H)
Ripercorriamo le complesse vicende toccate in sorte all’antica chiesa, di cui
in superficie restano solo pochi ruderi dell’abside, per poi scendere nella
cripta romanica incredibilmente intatta e scoprire testimonianze ancora
precedenti! è possibile estendere la visita alla sezione di Arte Antica del
Castello Sforzesco per ammirare alcune delle opere d’arte che hanno
decorata la chiesa nei secoli.
MILANO
RAVENNA:
PALEOCRISTIANI (2H30)
COME
LO SPLENDORE DEI MOSAICI
Milano è stata nel IV secolo d.C. protagonista, insieme a
Roma e Costantinopoli (prima di Ravenna), della prima
fioritura dell’arte paleocristiana. Se ben note sono le
antiche basiliche, molto meno, invece, lo sono i mosaici
che, con le loro splendenti tessere vitree e dorate
riflettevano la luce della Grazia divina su pareti e volte di
quelle stesse basiliche. Perduti per sempre nella maggior
parte dei casi, i mosaici paleocristiani superstiti nelle
basiliche di S. Ambrogio (Sacello di S. Vittore in Ciel d’Oro)
e di S. Lorenzo (Cappella di S. Aquilino) ci restituiscono in
parte l’antico splendore di una capitale dell’impero
romano.
Ingressi alla cappella di S. Aquilino e al sacello di San
Vittore in Ciel d’Oro: 2€ cad.
EXPO 2015
MILANO CITTÀ D’ACQUA (2H30)
Una passeggiata in città per verificare le antiche via d’acqua e le attuali persistenze: dai battisteri
del Duomo al porto romano (via Larga), dalla cisterna di una domus conservata dentro la cripta di
San Giovanni in Conca fino alla cerchia dei Navigli. E’ inoltre possibile estendere l’itinerario fino al
depuratore di Nosedo e all’abbazia e Chiaravalle per approfondire il periodo che va dalle bonifiche
cistercensi ai nuovi depuratori.. L’itinerario è collegato al laboratorio “Milano città d’acqua:
modifiche e persistenze nella topografia attuale”, vedi laboratori in museo e in classe.
7
LABORATORI IN MUSEO
E A SCUOLA
I laboratori, hanno lo scopo di coinvolgere i bambini in un’esperienza ludica e, al tempo stesso,
profondamente educativa. I laboratori in museo si svolgono nell’aula didattica (c.so Magenta 15) e
devono essere abbinati ad una visita guidata che serve da introduzione all’attività pratica. La
durata di visita guidata + laboratorio varia dalle 2 ore e 30 alle 3 ore a seconda del tema scelto. I
laboratori possono svolgersi anche a scuola; in questo caso prevedono una parte teorica
introduttiva che precede quella pratica sperimentale e hanno la durata di 2 ore.
SEZIONE GRECA
Cantami o diva! Le storie dell’antica Grecia
Laboratorio teatrale di storytelling nel quale si affrontano i diversi
aspetti della civiltà greca attraverso la narrazione: un personaggio,
interpretato da un attore, riporta miti e storie alla forma originale,
preteatrale, quella dell'oralità. Caratteristica peculiare della proposta è
quella del coinvolgimento del ragazzi che, come nella tradizione orale,
possono riportare le proprie conoscenze, frammenti o varianti. Il tema
prescelto (ad esempio: i viaggi di Ulisse, le fatiche di Eracle, la guerra di
Troia, il teatro antico) è analizzato con proiezione di immagini, visita alla
sezione, lettura teatralizzata di brani tratti da autori classici ed infine
(solo per la scuola secondaria di I grado) drammatizzato dagli studenti
con l’aiuto dell’attore.
SEZIONE DI MILANO ANTICA
EXPO 2015
A tavola con Apicio
Laboratorio di cucina storica dove l’aspetto manuale, il contatto
diretto con spezie, erbe aromatiche e alimenti della cucina antica, gli
odori, i sapori e l’uso di strumenti quali macine e mortai permettono
di vivere un’esperienza multisensoriale. Dai ritrovamenti archeologici
alla lettura di Apicio, dalle suppellettili utilizzate fino alle materie
prime alimentari, scopriamo la cultura culinaria romana e prepariamo
alcune semplici ricette, ad esempio epityrum (pesto di olive),
lenticula (lenticchie speziate), dulcia domestica (datteri farciti),
mulsum (vino speziato).
Il mestiere dell’antropologo
Scopriamo insieme cosa significa “antropologia” e cosa fanno gli
antropologi: quali strumenti utilizzano, quali informazioni ricavano
dallo studio delle ossa, come ricostruiscono usi e costumi del
passato… Poi riconosciamo e schediamo alcune ossa! è possibile
approfondire anche il mestiere dell’archeozoologo (resti di animali),
aggiungendo 30 minuti (durata totale 3 ore).
8
EXPO 2015
Milano città d’acqua: modifiche e persistenze nella topografia attuale
Approfondiamo la conoscenza di Milano attraverso l’acqua, elemento primario del suo sviluppo,
quasi scomparsa dalla superficie ma tornata d’attualità per Expo2015. Attraverso diverse fonti
documentarie: storiche (brani da Bonvesin de la Riva, De Magnalibus), cartografiche (dalle piante
di G. Fiamma, Leonardo, Lafréry, Dal Re a quelle attuali), figurative e fotografiche,
toponomastiche e orali ricostruiamo una sequenza di piante di fase a ritroso fino all’epoca
romana. E’ possibile aggiungere un percorso esterno per verificare modifiche e persistenze, vedi
visite dal Museo alla città.
SEZIONE ALTOMEDIOEVALE
Nella bottega di un orefice longobardo
Approfondiamo alcuni aspetti della civiltà longobarda
cercando di sfatare gli stereotipi sui cosiddetti “barbari” e
riflettendo sulla loro diversificata composizione sociale
attraverso un laboratorio che ci farà conoscere l’alta qualità
dell’oreficeria longobarda della quale sperimenteremo
insieme alcune tecniche.
Nella bottega di un vasaio longobardo
Analizziamo insieme la ceramica longobarda, i diversi tipi di
vasi, le decorazioni e le tecniche usate dagli antichi artigiani;
realizziamo, poi, un punzone in argilla per la decorazione dei
vasi oppure un vaso, decorato con le tecniche tipiche
dell’epoca.
Il mestiere dell’antropologo – vedi sezione romana
SAN MAURIZIO
Tutti frescanti
Come nasce un affresco? Dalla stesura di un cartone, alla
preparazione del supporto con il gesso, alla composizione
dei colori con pigmenti e leganti, fino alla realizzazione del
disegno. Facciamo poi insieme un piccolo affresco da portare
a casa.
9
APPROFONDIMENTI TEMATICI
Le attività hanno una durata di 1 ora e 30 o di 2 ore. Attraverso una selezione mirata di determinati
oggetti e, in alcuni casi mediante la proiezione di immagini in aula didattica, si guidano i ragazzi
alla conoscenza di temi specifici riguardanti le diverse civiltà del passato.
Il mestiere dell’archeologo
La metodologia applicata, le indagini d’archivio, lo scavo, la stratigrafia, i rilievi,
la documentazione ed il post-scavo non avranno più segreti!
Il mestiere dell’antropologo
Vediamo insieme quali sono le potenzialità dell’indagine antropologica
nello studio delle epoche antiche, grazie all’osservazione diretta dei
materiali e all’utilizzo degli strumenti dell’antropologo. Aggiungendo 30
minuti alla visita è possibile approfondire anche il mestiere
dell’archeozoologo (resti di animali), oppure fare delle diagnosi su alcuni
reperti ossei.
SEZIONE GRECA
Il teatro nel mondo antico
Dall’Atene del V sec. a.C. fino a Roma, seguiamo la nascita e
l’evoluzione del teatro nel mondo antico. Tragediografi e
commediografi, edifici scenici, attori, mimi, cori, maschere e
raffigurazioni vascolari ci permetteranno di approfondire uno degli
aspetti più caratteristici e affascinati della classicità.
SEZIONI GRECA e ROMANA
Dei ed eroi: il mito raffigurato
Dei, miti e mitologia: un percorso trasversale tra le sezioni greca e
romana per ricostruire attraverso raffigurazioni vascolari, sculture,
pitture e statuette le vicende e l’”aspetto” dei più noti personaggi del
mito e dell’epica.
Tra religione e culti misterici
Un’analisi delle differenti correnti religiose diffuse tra il I ed il IV secolo
d.C., tra culti ufficiali, riti misterici e figure di “uomini divini”.
10
Moda e modi di vestire nel mondo antico
Interessarsi al modo di vestire e ornarsi nel mondo antico non significa
occuparsi di un aspetto marginale, ma acquisire una serie di informazioni
importantissime per la conoscenza di molte antiche civiltà: gli abiti ci
permettono infatti di riconoscere la professione e il ruolo sociale di chi li
indossa, possono darci informazioni sulla condizione femminile e sulle
credenze religiose. È possibile svolgere la visita nelle sezioni greca, romana ed
etrusca oppure nelle sezioni romana e altomedievale.
L’arte e l’artigianato nel mondo classico
Pochissime sono le opere d’arte dei grandi artisti classici conservatesi
fino a noi, ma anche i semplici oggetti di artigianato denotano quasi
sempre una squisita sensibilità artistica. Il percorso nelle sezioni greca e
romana, tra sculture in marmo e bronzo, materiali architettonici, vasi
dipinti, mosaici e frammenti di affresco, permette di conoscere a fondo
le tecniche artistiche dell’antichità classica e di venire a contatto con la
straordinaria abilità di artisti e artigiani.
SEZIONI GRECA , ETRUSCA e ROMANA
La donna nel mondo antico
Percorso alla scoperta della figura della donna nell’antichità, dal mondo
greco, famoso per la sua misoginia e nel quale la donna era subordinata e
priva di diritti, alle “scostumate donne etrusche”, viste dagli occhi del
greco Teopompo, fino al mondo romano nel quale il matrimonio era visto
come patto con finalità sociale e politica e che approfondiremo con la
lettura di alcune epigrafi funerarie.
Scrittura e reperti scritti
La scrittura alfabetica nel mondo antico, a partire dalla sua origine e
diffusione nel Mediterraneo dalla Fenicia attraverso la Grecia, fino al
sud Italia e da qui nell’Etruria, nel Lazio e in tutta la penisola.
Analizzando urne cinerarie etrusche, vasi in ceramica e monete greci e
romani, stele funerarie sacre e onorarie romane e paleocristiane,
cercheremo di comprendere i diversi usi e le differenti finalità della
scrittura e la sua incidenza presso le società antiche.
11
DA MUSEO A MUSEO
ACQUARIO DI MILANO - MUSEO ARCHEOLOGICO
In collaborazione con Cooperativa Verdeacqua
Odissea: viaggio ed avventura nel Mare Nostrum
I due incontri illustrano attraverso spunti e digressioni scientifiche la relazione tra l’antico mondo
greco e il mar Mediterraneo, complici le tappe del fantastico viaggio di Ulisse, narrato da Omero
nell’Odissea:
1 ° incontro: Acquario di Milano (a cura di Verdeacqua)
Ripercorriamo il lungo viaggio compiuto da Ulisse e osserviamo il mar Mediterraneo con i suoi
occhi. Andiamo alla ricerca della realtà scientifica che si cela dietro mostri marini, maghe e giganti
incontrati dal protagonista dell’Odissea nel suo lungo ed affascinante viaggio.
Durata: 3h
Costo: 150€ a classe (max 25 studenti)
2° incontro: Museo Archeologico di Milano (a cura di Aster)
Attraverso la visita guidata alle sezioni greca ed etrusca, osserveremo raffigurati sui vasi
imbarcazioni, navi da guerra, pesci e pescatori, creature e mostri mitologici che coabitavano
questo antico Mare; a scelta della classe, si approfondirà poi una delle due civiltà.
Durata: 1h30
Costo: 85€ a classe (tariffa promozionale; max 25 studenti).
L’acqua e gli antichi Romani
Un diverso approccio per conoscere la civiltà romana: scopriamo il suo rapporto con l’acqua.
1 ° incontro: Acquario di Milano (a cura di Verdeacqua)
Etruschi e Romani si sono alternati in territori vicini. Quale delle due
popolazioni ha inventato le più antiche vie d'acqua, gli acquedotti? Chi ha
intuito la grande potenzialità dell'allevamento ittico su costa? Partendo
dalla costruzione di una domus i bambini dovranno capire come far
arrivare l'acqua, costruiranno virtualmente un acquedotto e faranno un
viaggio all'interno delle famose terme romane.
Durata: 3h (2h laboratorio scientifico; 1h visita alle vasche)
Costo: 150€ a classe (max 25 studenti)
2° incontro: Museo Archeologico (a cura di Aster)
Approfondiamo la conoscenza di Milano romana attraverso l’acqua, elemento primario del suo
sviluppo, quasi scomparsa dalla superficie ma tornata d’attualità per Expo2015. Partendo dal
plastico che illustra l’idrografia della città antica, analizzeremo la scelta del sito da parte dei Celti
(al confine tra terreni permeabili e impermeabili) fino agli interventi di regolamentazione,
deviazione e sfruttamento delle acque fatti dai Romani. Una selezione di reperti legati all’acqua
(ma non solo) ci permetterà inoltre di conoscere più da vicino la vita quotidiana dei Milanesi di
2000 anni fa, come si vestivano, quali pettinature andavano di moda, come erano arredate le loro
case, come trascorrevano la giornata.
Durata: 2 ore
Costo: 120€ a classe (max 25 studenti). E’ possibile abbinare alla visita un laboratorio a scelta (vedi
laboratori in museo e a scuola).
12
WOW SPAZIO FUMETTO - MUSEO ARCHEOLOGICO
In collaborazione con Spazio Fumetto – Museo del Fumetto
WOW! Il mondo antico a fumetti
La storia vi sembra troppo antica? La mitologia è troppo complicata? Tutti quei nomi di re, eroi,
divinità, tutte quelle battaglie e imprese non vi restano mai in testa? E allora rendiamoli più facili,
trasformandoli in un fumetto!
L’attività può essere declinata su tutte le epoche dalla preistoria all’altomedioevo.
1 ° incontro: Museo Archeologico (a cura di Aster)
Visita guidata alla sezione scelta (preistorica, egizia, greca, romana, etrusca o altomedioevale) per
illustrare il contesto storico e culturale di riferimento. Attraverso una selezione mirata dei reperti
esposti, verranno presentati ai ragazzi i protagonisti principali del pantheon divino e le figure
storiche più emblematiche e raccontate le loro storie.
Durata: 1h30
Costo: 85€ a classe (tariffa promozionale; max 25 studenti)
2° incontro: WOW Spazio Fumetto – Museo del Fumetto (a cura di WOW Spazio Fumetto)
Dopo una breve introduzione alle collezioni esposte ci sposteremo nel laboratorio dove, con
l’aiuto di un disegnatore che spiegherà tecniche e segreti, saranno proprio i ragazzi a trasformare i
protagonisti del mito, appreso durante il primo incontro in museo, in personaggi di un fumetto
inventato da loro.
Durata: 1h30
Costo: 150€ a classe (max 25 studenti).
Archeocomics
I fumetti ed i film ambientati nell’antichità sono attendibili o errati? Accompagnati da un
archeologo e da un esperto di fumetti e cinema si va alla ricerca di strafalcioni storici, sorprendenti
verità e mezze bugie confrontando i reperti archeologici del Museo e alcuni spezzoni di filmati ed
illustrazioni moderne e relativamente antiche (addirittura mezzo secolo fa!).
1 ° incontro: Museo Archeologico (a cura di Aster)
Visita guidata sezioni greca e romana per conoscere da vicino queste due antiche civiltà; dalla vita
quotidiana alla condizione femminile, dal rapporto col cibo fino alla religiosità saranno i reperti
esposti in museo a farci entrare in contatto diretto con gli antichi.
Durata: 1h30
Costo: 85€ a classe (tariffa promozionale; max 25 studenti)
2° incontro: WOW Spazio Fumetto – Museo del Fumetto (a cura di WOW Spazio Fumetto)
Dopo una lezione-viaggio nel mondo del fumetto, durante la quale verrà proposto lo stesso tema
della visita guidata visto attraverso fumetti e cartoni animati, i ragazzi visioneranno spezzoni di
film, filmati di animazione, strisce e vignette e giocheranno a fare confronti e paragoni con la
realtà.
Durata: 1h30
Costo: 100€ a classe (max 25 studenti).
13
COSTI
ITINERARI DIDATTICI
1 ora: 65 € a classe
1 ora 30: 85 € a classe (tariffa promozionale); 155€ a classe solo per la visita animata
2 ore: 120 € a classe; 165€ a classe solo per la visita animata
2 ore e 30: 135€ a classe
ITINERARI DIDATTICI PIÙ LABORATORIO IN MUSEO
2 ore e 30: 135 € a classe (escluso materiale di consumo)
3 ore: 135 € a classe (escluso materiale di consumo)
ITINERARI DIDATTICI PIÙ LABORATORIO TEATRALE
2 ore e 30: 175 € a classe
LABORATORI IN CLASSE
2 ore: 120€ a classe (escluso materiale di consumo)
Per le scuole fuori Milano va aggiunto il rimborso spese per il trasporto dell’esperto: per le scuole
in provincia di Milano 10 € entro 1 ora di viaggio, 15 € oltre 1 ora di viaggio; per le scuole fuori
Milano il costo verrà di volta in volta concordato.
DOVE SONO I MUSEI
Sezione Egizia e Preistorica: Sale Viscontee del Castello Sforzesco
Sezione Greca, arte del Gandhara, Etrusca, Romana (Milano antica) e Altomedioevale:
Museo Archeologico, Corso Magenta 15
Parco dell’Anfiteatro Romano: Via De Amicis 17
S. Giovanni in Conca: Piazza Missori
S. Maurizio Maggiore: Corso Magenta 13
Mausoleo di San Vittore al Corpo: Via degli Olivetani, 3
INFORMAZIONI & PRENOTAZIONI:
ASTER S.R.L
TEL 02 20404175
E-MAIL: [email protected]
LUN-VEN 9.00-18.00
SAB. 9.00-13.00
14
IL MUSEO PER GLI
INSEGNANTI
Preparazione della visita
Qualora un insegnante desideri visitare le sedi museali per preparare la visita, può entrare
gratuitamente previa richiesta con indicazione della scuola di appartenenza alla Direzione del Museo
([email protected]). La Direzione rilascerà un permesso scritto al richiedente
valido per una giornata.
Mailing list
è possibile iscriversi alla mailing list del Museo per essere sempre e tempestivamente informati di
tutte le iniziative in programma tra le quali visite guidate e conferenze organizzate dal Museo o da
altre importanti istituzioni culturali milanesi. Per ricevere gli aggiornamenti sulla programmazione del
museo scrivere a [email protected] o per posta ordinaria a Civico Museo
Archeologico, via B. Luini 2, 20123 Milano.
Gli insegnanti sono pregati di indicare il grado di scuola in cui insegnano.
Materiale didattico a disposizione degli insegnanti
Il Civico Museo Archeologico mette a disposizione degli insegnanti il seguente materiale didattico.
1. Materiale gratuito:
- Sintesi di presentazione delle diverse sezioni museo (da richiedere tramite e-mail scrivendo a
[email protected])
- Schede didattiche di preparazione e rielaborazione per le scuole primarie e secondarie di I grado
sulle sezioni del museo scaricabili dal sito:
www.comune.milano.it/museoarcheologico (selezionare DIDATTICA nel menù a sinistra)
- Approfondimenti sulla vita a Mediolanum in epoca romana e sulla sezione dell’arte del Gandhara
scaricabili dal sito www.poliarcheo.it
- Kit di immagini delle principali opere del museo (da richiedere tramite e-mail scrivendo a
[email protected])
2. Materiale a pagamento:
Pubblicazioni, materiale didattico e di approfondimento sono disponibili in vendita presso il
bookshop del Museo, affidato alla società Archeobooks di Edoardo Quadrelli.
Telefono 02 8343 9593
E-mail [email protected]
Sito Web https://twitter.com/Archeobookshop
Il Museo sul web
Website: www.comune.milano.it/museoarcheologico
Facebook: Museo Archeologico di Milano
twitter @MuseoArcheoMI
15
Via A. Cadamosto 7
20129 Milano
tel 02 20404175
e-mail [email protected]
www.spazioaster.it
ASTER Archeologia Storia Territorio
@spazioaster
16
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
888 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content