close

Enter

Log in using OpenID

11/01/2014 - Il Nuovo Torrazzo

embedDownload
SABATO 11 GENNAIO 2014
ANNO 89 - N. 2
UNA COPIA € 1,20
ABBONAMENTO ANNUO € 42
DIREZIONE: ☎ 0373 256350
VIA GOLDANIGA 2/A CREMA
SETTIMANALE
CATTOLICO
CREMASCO
D’INFORMAZIONE
FONDATO NEL 1926
POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN
ABBONAMENTO POSTALE - D.L. 353/2003
(CONV. IN L. 27/02/2004 N. 46)
ART. 1, COMMA 1, DCB CREMONA
GIORNALE LOCALE ROC
www.ilnuovotorrazzo.it
Dal Cervino
avanti con
la nostra festa
fotografica!
Aspettiamo le vostre
foto e anche la neve!
Azione Cattolica Italiana - Diocesi di Crema
Diocesi di Crema
Giovedì 16 gennaio
Festa
Diocesana
dei Ragazzi
e delle Famiglie
in occasione
del Mese
della Pace
ore 21
Centro San Luigi
via Bottesini, 4
Crema
Domenica 12 gennaio (dalle ore
Centro Giovanile San Luigi
via Bottesini, 4 - Crema
9)
olo a pag. 11
Il programma dettagliato nell’artic
Alle ore 13.45
MARCIA PER LA PACE
verso la Basilica
di Santa Maria della Croce
Alle ore 15
SANTA MESSA
presieduta dal Vescovo
Economia e lavoro:
tempo di insicurezza
Come ridare speranza
Relatore: dott. Giacomo Bonomi
docente dell’Università
Cattolica di Milano
Incontro per laici impegnati
nei movimenti ecclesiali
o di ispirazione cristiana e nel
campo sociopolitico e culturale
Festa
Fotografica
edizione
invernale
Regolamento
completo sul nostro sito
www.ilnuovotorrazzo.it
Che registri?
A
rriva dunque anche al Consiglio Comunale di Crema la richiesta di istituire un registro per le unioni
civili omosessuali ed eterosessuali. Sono tre consiglieri
di sinistra (Coti Zelati di Sel, Bettenzoli e Lottaroli di
Rifondazione Comunista) a inviare la mozione, cheta
cheta, di cui l’opinione pubblica non sa quasi nulla: in
realtà è iscritta all’odg di lunedì 13. La scorsa settimana abbiamo informato i lettori, aggiungendo il pensiero
della Chiesa; oggi facciamo un ragionamento laico.
I registri delle coppie di fatto non hanno valore giuridico. Regolamentare tale materia spetta infatti al Parlamento e per equiparare le unioni civili alla famiglia è
necessaria una modifica della Costituzione che, fra le
società di qualsiasi tipo tutelate dall’art. 2, privilegia la
famiglia nell’art. 29 per la sua grande valenza sociale
in quanto unione stabile e aperta alla procreazione.
Senza figli, infatti, non c’è futuro per nessuna Nazione.
Il Consiglio Comunale di Crema discuterà quindi sul
niente, il che è per lo meno paradossale per lo spreco di
tempo e di risorse.
D’altra parte è anche contraddittorio che, con l’istituzione del registro delle unioni civili, si riconosca uno
speciale status giuridico di famiglia a persone che liberamente hanno rifiutato e rifiutano proprio lo status di
famiglia stabile, con tutti i diritti e doveri connessi.
Lo dimostra il fatto che tutti i registri istituiti in Italia
hanno fatto flop: pochissimi gli iscritti nei 137 Comuni
che li hanno adottati, su un totale di 8.072. Le coppie
registrate, infatti, sono meno di 2.000. Del resto perché
dovrebbero farlo? Hanno scelto di essere libere e perché
registrarsi? E se una coppia omosessuale dovesse superare nella graduatoria per le case popolari una famiglia,
quest’ultima potrebbe far ricorso in quanto il registro
non ha validità giuridica.
Lo scopo dei promotori è di tipo culturale: far passare nell’opinione pubblica l’idea che ogni convivenza
è uguale a quella familiare, comprese le unioni omosessuali (nella proposta cremasca indicate significativamente sempre per prime), distorcendo la visione del
matrimonio naturale e costituzionale, contraibile solo
da un maschio e da una femmina. Alla pretesa di attribuire una realtà coniugale all’unione fra persone dello
stesso sesso si oppone infatti l’oggettiva impossibilità di
procreare e di trasmettere la vita.
Proposte del genere, che mettono in gioco i temi profondi della vita umana e della convivenza civile, non
possono essere discusse un lunedì qualsiasi, senza prima aprire un confronto con i cittadini.
pagina 3
pagina 9
open day
La favola Kennedy:
di Filippo la cappella
Qualcosa d’incredibile
a Castelnuovo
Consacrato il nuovo
altare dal vescovo Oscar
www.fondazionemanziana.it
Tel. 0373 257312
sabato 18 gennaio
ore 10/12.30 e ore 14.30/17.30
· Scuola primaria Ancelle della Carità e Canossa
· Scuola secondaria di 1° grado
VIA DANTE ALIGHIERI, 24
· Liceo scientifico Dante Alighieri
CREMA
Museo: tra risparmi e valorizzazione
Il sindaco illustra le azioni attuate e quelle previste
di ANGELO MARAZZI
D
ati i tempi, l’amministrazione comunale è
impegnata a mettere in campo “misure atte
a contenere le debolezze, salvaguardando i servizi
resi al cittadino e alla comunità”.
In questo contesto, il sindaco Stefania Bonaldi si
sofferma in particolare sul Museo civico, chiarendo innanzi tutto – anche in risposta a osservazioni
espresse da esponenti della minoranza – che sugli
importi di spesa riportati nel bilancio del Comune
“afferiscono indistintamente tutti i costi che riguardano il Centro culturale Sant’Agostino”: ovvero
tutte le innumerevoli iniziative culturali, educative,
ricreative e di intrattenimento che nell’arco dell’anno si tengono in questo spazio, “che la nostra amministrazione – tiene in ogni caso a sottolineare
– concepisce davvero aperto e sociale, nel senso
etimologico del termine”.
Non di meno nel corso del 2013, fa osservare,
sono state portate avanti “azioni di contenimento
della spesa”. La più significativa delle quali è stata
la “definizione di una specifica convenzione
con il Comune di Cremona, per disporre di una figura che
potesse, anche se in modo non pieno, assumere la
funzione di conservatore”, con un risparmio di 13
mila euro all’anno. A cui s’aggiungono altri circa
46 mila per la non sostituzione di due unità prima
imputate al servizio.
La Giunta sta anche valutando – oltre a possibili
risparmi sull’appalto calore e su quello di pulizia
– l’opportunità di una riduzione del tempo di apertura al pubblico, attualmente di complessive 38
ore settimanali, a fronte di standard regionali che
richiedono almeno 25 ore su 5 giorni, inclusi il
sabato e/o la domenica.
“Si potrebbe pertanto riformulare l’orario di
apertura del Museo – riferisce – ipotizzando qualche chiusura infrasettimanale.”
Nell’evidenziare infine come anche le amministrazioni precedenti abbiano in questi anni promosso interventi radicali di adeguamento e riallestimento degli spazi del Museo e del complesso
più in generale, la Bonaldi conferma l’impegno
su “ulteriori azioni di valorizzazione e di potenziamento quali: l’allestimento della nuova sezione
di arte moderna e contemporanea; la programmazione congiunta di un calendario di incontri-conferenze in collaborazione con realtà del volontariato
culturale; la sistemazione della sala Fra Agostino
quale sede condivisa per le associazioni culturali;
un percorso formativo per il personale all’interno
del Sistema Museale Provinciale”. E rivela altresì
l’intenzione di “allestire la nuova sezione museale
dedicata all’arte organaria; sgombrare e recuperare tre sale attigue alla Pietro da Cemmo per l’ampliamento dei servizi e degli spazi espositivi; riattivare la collaborazione con le realtà scolastiche per
percorsi didattici e per esperienze di alternanza
scuola lavoro”. A dimostrazione della concreta
attenzione che viene prestata alla “promozione
di questi spazi e delle proposte socio culturali ivi
contenute o anche solo ospitate, per una fruizione sempre più ampia e apprezzata da cremaschi
e non”; pur dovendo al contempo proseguire su
“misure di contenimento e di razionalizzazione dei costi”.
2
SABATO 11 GENNAIO 2014
In primo piano
SABATO 11 GENNAIO 2014
3
QUALCOSA D’INCREDIBILE A CASTELNUOVO
LA FAVOLA DI FILIPPO
NEL “DON FRANCO DAY”
Nella foto a lato, il lancio dei palloncini davanti alla chiesa di
Castelnuovo (nel tondo, don Franco Mandonico); sotto, Filippo con
il biglietto del suo palloncino che ha concluso il suo percorso davanti
alla casa del signor Nicola Mattana a Rubiera (Reggio Emilia)
UN PALLONCINO
LANCIATO DAI BIMBI
DELLA PARROCCHIA
CADE A RUBIERA
IN EMILIA DAVANTI
ALLA CASA DI...
di ANGELO PISATI
N
ella vita alcune volte ci capita di incontrare situazioni
alle quali è difficile dare una spiegazione, ma poi, con il passare
del tempo, la riflessione elabora la
convinzione che tutto è possibile.
Basta un gesto, un episodio... il
resto lo fa la fede che si ha.
È con questa premessa che
voglio raccontare un episodio
bellissimo accaduto fra il mese
di maggio e giugno 2013 in
occasione della Festa dello Sport
organizzata dalla Polisportiva
della parrocchia di Castelnuovo.
All’interno della Festa si era
concordato di dedicare una giornata a colui che ha lasciato un
segno indelebile nella comunità:
don Franco, il parroco che volle
fortemente la costruzione del
bellissimo Centro Sportivo.
È il 26 maggio, il giorno del
Don Franco day, in programma vi
è la Messa per la chiusura dell’anno catechistico e parallelamente
si svolgono presso il Centro le
finali del torneo di qualificazione
al Memorial Renato Ferri.
Finita la Messa, i bambini del
catechismo lanciano verso il cielo
tantissimi palloncini colorati con
fogliettini dai tanti piccoli pensieri, alcuni diretti proprio a don
Franco, una guida anche da lassù.
Parallelamente le tre squadre
finaliste si stanno contendendo
l’ambìto accesso al Memorial del
2 giugno. Sono Albinoleffe, Mantova e Reggiana.
Mentre i palloncini, seguiti dagli sguardi spensierati dei bambini
e felici dei genitori, volano sempre più in alto fino a diventare dei
punti colorati in un cielo di un
azzurro profondo, è la Reggiana
ad avere la meglio sulle avversarie
e accedere alla fase finale.
Il Don Franco day prosegue
per tutta la giornata con varie
un torneo a Castelnuovo, mi
iniziative; i palloncini ormai sono ha immediatamente avvisato.
lontani ma il cielo rimane di
Quando ho letto Parrocchia
un azzurro profondo nell’unica
Cuore Immacolato di Maria
festività di maggio così soleggiata. Castelnuovo (Italy), ho sentito un
La settimana passa fra giornate brivido nella schiena poiché mi è
nuvolose e di pioggia, arriva il
venuto subito in mente il lancio a
2 giugno e torna nuovamente
cui avevo assistito.
il sole. È il grande giorno del
È incredibile... bellissimo...
Memorial, i ragazzi della categoria ecco... questo è il biglietto, c’è il
esordienti di Inter, Milan, Torino, nome del bambino che ha scritto
Bologna, Castelnuovo e Regil suo messaggio e la mia vicina
giana, sono pronti alla grande
essendo molto credente ne ha
“sfida”.
voluto fare una copia.”
Ore 10. Al Centro sportivo di
Il bambino è Filippo De Stefani
Castelnuovo arriva il pullman
e il messaggio parla proprio di
della Reggiana. Alla postazione
don Franco e dice: “Grazie Gesù
organizzativa ci raggiunge un
di avermi fatto conoscere don
emozionato dirigente della squaFranco che ora è seduto sulle nudiretta dall’alto, non ne sbaglia
dra, il sig. Maurizio Bertolini, il
vole vicino a te, unico Dio”. Alla
una e vola diritta in finale.
quale, con voce un po’ tremovista del biglietto i dirigenti del
Man mano che passano i milante, ci dice: “Non so se questo
Castelnuovo rimangono sbigottiti
nuti, le ore, il pensiero è sempre
sia un segno premonitore per la
e il “tam tam” della notizia fra il
rivolto a quel segno premonitore,
vittoria del torneo, ma è successa
pubblico presente crea un atmoa quel messaggio di Filippo a don
una cosa veramente incredibile.
sfera difficile da descrivere.
Franco.
Domenica scorsa, mentre ci troC’è gioia mischiata a increIl Centro sportivo è stracolmo
vavamo qua per la qualificazione, dulità. Nella mente passano
di persone, è bello vedere tanti
abbiamo visto il lancio di palvelocemente tante domande,
ragazzini dare il massimo nello
loncini dei vostri ragazzi. Ecco,
considerazioni che al termine di
sport loro preferito in un torneo a
In inottemperanza
alle attuali
uno di quei palloncini è caduto
un qualsiasi ragionamento
porta-normative
ricordo di un genitore che ha dato
mezzo alla strada di fronte a vigenti
casa
no sulla
a una sola
risposta: un segno
tanto ai propri figli e che è stato
sicurezza
nell’ambiente
mia, per la precisione a Rubiera
dall’alto, da chi ci ha guidato e
un faro importante nella loro vita.
di lavoro
e tuttora.
a tutela
dell’operatore
indi Renato Ferri, amico
un paese vicino a Reggio Emilia.
ci guida
Don Franco
è
Il ricordo
È stato trovato e raccolto materia
in mezzo
a noi. È una giornata acustico
di don Franco
di antinquinamento
e e papà di Paolo,
dalla mia vicina di casa la quale,
bellissima, le squadre scendono
Giacomo e Riccardo Ferri, questi
sapendo che stavo disputandoambientale
in campo, la Reggiana sembra
ultimi due con una carriera bril-
GRU ELETTRICA
69
1-12-19
13
0
1-12-2
la n
esperostra
ien
da za
anni
44
GRU ELETTRICA
In ottemperanza alle attuali normative vigenti sulla sicurezza
nell’ambiente di lavoro e a tutela dell’operatore in materia
di antinquinamento acustico e ambientale
lantissima nel mondo del calcio.
Finalmente arriva il momento
della finale. La Reggiana scende
in campo contro la blasonata
Inter. Sin dall’inizio si capisce che
non c’è storia. I granata di Reggio
Emilia volano come guidati da
due allenatori, uno in campo
e uno lassù, tra le nuvole. Al
triplice fischio finale è un boato di
gioia. Abbracci, strette di mano;
in mezzo al campo Poligani e
Bertolini, allenatore e dirigente
dei granata, riescono a malapena
a trattenere l’emozione. Il loro
sguardo fisso verso noi abbonda
di gioia e sembra voler dire “il
presagio si è avverato”. Quel pal-
NOVITÀ
La nostr
a
•Autogru
escompletamente
perienz
a da
elettrica
•Attrezzatura
per
al voselettrica
tmovimentazione
ro serv
capacità izio
di spinta q.li 250
GRU ELETTRICA
GRU ELETTRICA
NOVITÀ
Autogru | Movimentazione industriale
In
ottemperanza
alle
attuali
normative
· Autogru completamente elettrica
Piattaforme aeree | Trasporti | Traslochi
vigentiIn ottemperanza
sulla sicurezza
nell’ambiente
alle attuali normative
Noleggio carrelli elevatori
· Attrezzatura
elettrica
persicurezza
movimentazione
di lavoro
e asulla
tutela
dell’operatore
in
vigenti
nell’ambiente
Via
Giandini,
16
|tutela
26010 dell’operatore
Offanengo
(CR)
materia
di
antinquinamento
acustico
e |inTel. +39 0373 65354 - 0373 780264
con elevata
dicapacità
lavoro
edi
aspinta
www.brazzoli.net
| [email protected]
ambientale
materia di antinquinamento acustico
e
Autogru | ambientale
Movimentazione
industriale | Piattaforne aeree
la nos
tra
69 esp
1-12-19
e|rieTraslochi
| Trasporti
| Noleggio
carrelli elevatori
lazn
NOVITÀ
n
3
1
0
-2
2
9
6daesp aostra
1-1
9
-1
2
-1
1
erienz
NOVITÀ
•Autogru
13
da a
1-12-20
44
Via Giandini, 16 Offanengo (CR)
- 0373 780264
anni Tel. +39 0373 65354
•Autogru
completamente
44 anni [email protected]
www.brazzoli.net
completamente
elettrica
elettrica
•Attrezzatura
•Attrezzatura
elettrica
per
elettrica per
loncino dal color verde speranza,
ha compiuto la sua missione, nei
giorni a venire sarà un punto fermo di riflessione e meditazione.
Informato di quanto accaduto, il
nostro parroco don Giuseppe mi
invita ad approfondire la vicenda.
Passano i giorni e finalmente
riesco a mettermi in contatto
con la persona di Rubiera che ha
raccolto, dinnanzi alla sua casa,
il palloncino e, ascoltando le sue
parole, nuovamente mi ritrovo
con la pelle d’oca e gli occhi
gonfi. A raccogliere il palloncino
di Filippo è stata la mamma di
Nicola Mattana che di professione è un docente di religione. Mi
domando: tutto questo non può
essere un caso.
Filippo che lancia due palloncini, uno generico e uno diretto a
don Franco ed è proprio questo
che cade dinanzi alla casa del sig.
Bertolini presente a Castelnuovo
quel giorno e in seguito vittorioso
nel torneo. Quel palloncino raccolto dalla mamma di un docente
di religione, quel palloncino dal
color verde speranza, il verde che
insieme al bianco sono i colori
della nostra Polisportiva.
Anche il sig. Nicola è molto
emozionato, capisce che qualcosa
di speciale è successo e a tal
proposito mette nero su bianco
le sue riflessioni: “La vita a volte
ci porta a piacevoli sorprese:
l’amore di un bimbo e di tutta la
parrocchia nei confronti del loro
carissimo don Franco è arrivato
fino a Rubiera (RE). Don Franco,
guida spirituale, continua a
vivere nel cuore di questi ragazzi
grazie alla sua umiltà e alla sua
semplicità, ma soprattutto grazie
all’amore di Dio.
Anch’io, Nicola Mattana,
vorrei lanciare il mio palloncino
e nel mio biglietto vorrei scrivere:
Grazie don Franco per aver accompagnato questi bambini nella
loro crescita umana e cristiana,
accompagnali ora da lassù, affinché nel volto di chi li circonda
possano scoprire lo sguardo
benevolo di Dio.
E chissà mai che quel palloncino lanciato da noi atterri
proprio a Castelnuovo di Crema,
proprio tra questi bambini, futuro
del mondo e seme di una nuova
umanità”.
4
Dall’Italia e dal mondo
TRA I BILANCI...
C’è il lavoro per i giovani
Nicola Salvagnin
PELLEGRINAGGIO DAL 24 AL 26 MAGGIO
Il Papa in Terra Santa
S
ituazione disastrosa, che non potrà altro che peggiorare nel
corso di questo 2014 in cui verrà progressivamente meno la
cassa integrazione in deroga. E le statistiche non conteggiano
quei rapporti di lavoro precari, spesso nascosti da partite Iva o da
contratti di collaborazione vuoti un tempo di diritti, oggi pure di
ricavi. Come se costoro fossero l’ombra di questa società, come
se non mangiassero o non pagassero le bollette…
Vogliamo allora piangere? Verrebbe una voglia immensa,
vedendo i nostri eletti impegnati in tutto, tranne che nell’essenziale. Viene invece voglia di lanciare un appello a tutti coloro che
qualcosa di concreto possono fare, a chi guida un’azienda, a chi
ne è proprietario o esercita una professione ancora redditizia.
Più che sulla coscienza, mettete le mani sui vostri bilanci, sulle
vostre attività. Cercate di trovare qualche spazio per i giovani,
qualche occasione di reddito per i volonterosi e bisognosi. Non
dimenticate mai il valore del lavoro per una persona.
Ma l’appello più pressante lo rivolgiamo a chi deve “indirizzare” queste coscienze, nel senso di lasciare minore spazio a
egoismi e furberie. Lo rivolgiamo ai sindacati, che sappiano fare
proposte costruttive insieme ai lavoratori nelle situazioni di crisi.
In più occasioni, soprattutto a Nord, si sono trovate soluzioni al
capolinea imprenditoriale, alla distruzione assoluta di valore che
è la chiusura di un’azienda. E lo rivolgiamo, l’appello, ai politici
dei più alti livelli perché mettano freno all’emorragia di posti. Si
può e si deve fare. Abbiamo lasciato chiudere migliaia di aziende
che si sono spostate all’estero, senza fiatare, senza una minima
contromossa. Centinaia di filiali di imprese estere che hanno
sacrificato l’Italia senza troppi disturbi. Eh no, te ne vai o torni
oltreconfine per guadagnare di più e ci lasci le macerie sociali?
È poi possibile che non si riesca a congegnare una formula
retributiva che permetta veramente di creare nuova occupazione,
soprattutto al Sud? Non con gli ‘sgravietti’ o i finanziamenti a
pioggia, ma con norme chiarissime e pragmatiche che abbattano
il cuneo fiscale. Cuneo che evapora assieme al posto di lavoro, lo
si tenga conto finalmente.
E un appello va rivolto alla burocrazia italiana, ai lavoratori
impiegati da Stato ed enti funzionali e locali: si faccia di tutto
per non ostacolare, per velocizzare, per dare una mano, per far
cogliere un’occasione. Ancora oggi non è quasi mai così. Vorremmo aggiungere alla lista pure noi italiani consumatori, che
ci ricordassimo cosa vuol dire scegliere questo o quel prodotto
quando andiamo a fare la spesa. Oggi vuol dire anche: sostenere
una fetta d’Italia, o no. Quindi dare una mano pure a noi stessi.
Perché la ricchezza di un Paese è data dai posti di lavoro: se ci
sono, abbiamo ricchezza, futuro, prospettive, crescita. Ma se non
ci sono, avremo lo sgretolamento del tessuto sociale, l’abbandono
dei paesi, la fuga altrove per sfuggire la povertà e la mancanza di
prospettive.
Non è solo la drammatica attualità dell’entroterra calabrese, se
pure cinquemila veneti dell’ex Nordest hanno fatto le valigie nel
corso del 2013…
SABATO 11 GENNAIO 2014
di DANIELE ROCCHI
“U
na grande gioia e soddisfazione. Ciò
che sapevamo da tempo ora è diventata una bella notizia per tutta la Chiesa di Terra
Santa e universale”. Da Amman, dove si trova
attualmente, il patriarca latino di Gerusalemme, Fouad Twal, esprime tutta la sua gioia per
l’annuncio dato da papa Francesco, il 5 gennaio all’Angelus, del suo prossimo viaggio in Terra Santa. “Nel clima di gioia, tipico di questo
tempo natalizio – sono state le parole del Pontefice – desidero annunciare che dal 24 al 26
maggio prossimo, a Dio piacendo, compirò un
pellegrinaggio in Terra Santa. Scopo principale
è commemorare lo storico incontro tra il papa
Paolo VI e il patriarca Atenagora, che avvenne
esattamente il 5 gennaio, come oggi, di 50 anni
fa. Le tappe saranno tre: Amman, Betlemme
e Gerusalemme. Tre giorni. Presso il Santo
Sepolcro celebreremo un incontro ecumenico
con tutti i rappresentanti delle Chiese cristiane
di Gerusalemme, insieme al patriarca Bartolomeo di Costantinopoli. Vi domando di pregare
per questo pellegrinaggio di preghiera”.
Un “pellegrinaggio di preghiera”, patriarca, i cui riflessi politici e sociali però sono
molto evidenti anche alla luce del grande impegno della Santa Sede nell’aiutare a trovare
soluzione giuste ed eque alle gravi crisi che
attanagliano la regione, prime fra tutte il conflitto israelo-palestinese e la guerra in Siria.
È d’accordo?
“Sarà una visita di preghiera, ma una dimensione un po’ sociale e politica è innegabile soprattutto per quel che riguarda la riflessione sul
Medio Oriente e sulla vita delle comunità ecclesiali locali. Gli sforzi di papa Francesco per
donare la pace a questa regione, uniti a quelli
di sovrani come il re giordano Abdallah, sono
evidenti e continui. Anche per chiedere compassione per le centinaia di migliaia di sfollati
e rifugiati siriani che si trovano in Giordania e
nei Paesi vicini. Speriamo anche che dopo 65
anni di violenza e di occupazione, israeliani
e palestinesi possano trovare vie di giustizia e
vivere in pace. La presenza del Papa, la pro-
fondità delle sue parole, l’impatto mondiale
che avrà la visita, credo, potranno smuovere le
coscienze. Lo abbiamo già visto per la giornata
di digiuno e preghiera per la Siria. Saranno tre
giorni in cui risuonerà forte e alto l’appello alla
pace e al dialogo”.
Primo giorno di pellegrinaggio: tappa in
Giordania, ad Amman…
“Esattamente. Nella capitale giordana papa
Francesco è atteso il 24 maggio. Sarà accolto
dal re Abdallah nel palazzo reale. Qui il Pontefice terrà un discorso rivolto in modo particolare ai fedeli musulmani. Nello stadio cittadino,
poi, celebrerà la Messa. Al termine si trasferirà
al sito del Battesimo di Gesù, dove condividerà
una cena frugale con una rappresentanza di rifugiati siriani e di poveri della comunità locale.
Sarà una ideale continuazione della giornata di
preghiera e digiuno per la pace in Siria che lo
stesso Pontefice indisse lo scorso 7 settembre.
La visita al sito del Battesimo, sulla riva orientale del fiume Giordano, è molto significativa.
Il prossimo 10 gennaio come comunità cattolica celebreremo lì il nostro tradizionale pellegrinaggio annuale”.
Seconda tappa: Betlemme, in Palestina.
C’è qualche appuntamento del programma
Evento speciale da non perdere!
DOMENICA 26 GENNAIO
APERTI TuTTE
LE DOMENIChE
MAXI OFFERTA
8,30 - 12,30
con solo
10,00
(Lunedì chiusi tutto il giorno)
€
ZAMPONE 1 KG
SALAMELLE 1 KG
RAVIOLI 1 KG
LA DOMENICA PER VOI
IL LuNEDI’ PER NOI
con solo
10,00
€
Caro cliente,
con sempre meno tempo a disposizione durante la settimana tra lavoro,
figli da portare a scuola e commissioni varie, abbiamo deciso di tenere
aperto per voi tutte le domeniche mattina e ritagliarci per noi tutto il lunedì.
MORTADELLA GR. 500
SALAME GR. 600
STRACChINO
CuOR DI CREMA GR. 250
FORMAGGIO DI CAPRA
MIRTO bIANCO GR. 300
Da oggi saremo così chiusi tutto il giorno di lunedì e aperti
tutte le domeniche mattina per farti scegliere con tutta calma la miglior
carne, i salumi e i formaggi più freschi, la frutta e la verdura di stagione,
il pane sempre croccante e tutto sempre all’insegna della qualità
e del risparmio.
con solo
10,00
€
MELE 3 KG
PERE AbATE 2 KG
ARANCE TAROCCO 2 KG
IC
DOMEN
a
mattin
Crema Via mercato, 49 Tel. 0373 203032
che è possibile anticipare?
“A Betlemme avrà un incontro con le autorità palestinesi, guidate dal presidente Abu
Mazen. Nella piazza della Mangiatoia, come
hanno fatto anche i suoi predecessori, celebrerà
una Messa. Un programma analogo a quello
del giorno dopo a Gerusalemme, l’ultimo della
sua visita”.
A Gerusalemme, citando lo storico incontro tra Paolo VI e il patriarca Atenagora, il
Pontefice ha parlato di un incontro ecumenico con tutti i rappresentanti delle Chiese
cristiane, insieme al patriarca Bartolomeo di
Costantinopoli, presso il Santo Sepolcro…
“Sarà un momento fondamentale del pellegrinaggio. I cristiani di Terra Santa non possono permettersi il lusso di essere divisi, separati. È uno scandalo. Siamo così pochi che non
è possibile. È tempo di avere nella testa e nel
cuore la chiamata all’unità del Signore. L’unità non è solo un’esigenza sociale e politica, ma
preminentemente religiosa. La visita in Israele,
inoltre, sarà arricchita, dopo la parte istituzionale e l’incontro ecumenico, da una cena nel
Patriarcato latino cui parteciperanno importanti personalità politiche. Sarà un momento di
comunione e amicizia”.
A 26 GE
NNAIO
S
I
T
A
R
G
CON
PANINO
COTECh
INO
SABATO 11 GENNAIO 2014
MICHELE FUSARI
In primo piano 5
LINTER
VISTA
CONSIGLIO
ED ESECUTIVO MCL
UN LAICATO
CHE VUOL FARSI
PROTAGONISTA
o scorso sabato 7 dicembre, al San
L
Luigi, si è svolto il XII congresso provinciale del MCL di Crema dal titolo MCL
per un’ economia a servizio dell’uomo: il lavoro
primo fattore di ripresa, che ha eletto il nuovo
consiglio provinciale per il prossimo quadriennio; erano presenti e accreditati circa
200 delegati congressuali di circolo eletti
nelle assemblee pre-congressuali delle 20
unità di base MCL distribuite sul territorio
cremasco, tenutesi nei giorni precedenti.
Il nuovo consiglio provinciale MCL, convocato il 18 dicembre scorso, ha quindi designato le nuove cariche sociali e il nuovo
comitato esecutivo per i prossimi 4 anni.
NUOVO CONSIGLIO
PROVINCIALE MCL CREMA
Mario Alberti, Riccardo Barbaglio,
Paolo Bondioli, Luigi Bonizzi,
Andrea Bortolotti, Emilio Butella,
Mario Cadisco, Angelo Confortini,
Pierfranco Coti Zelati,
Raoul Denti Pompiani,
Agostino Franceschini,
Albino Fusar Imperatore,
Michele Fusari,
Luigi Dandelli, Angelo Lanzoni,
Stefano Lotti, Cinzia Mombelli,
Enrico Piacentini, Maura Regazzetti,
Renato Traspadini, Chiara Valdameri,
Pietro Valdameri,
don Emilio Redondi (assistente emerito
e presidente ad honorem),
don Angelo Frassi (assistente eccl.),
Rina Carubelli (figura storica).
di GIORGIO ZUCCHELLI
IL NUOVO PRESIDENTE MCL
M
ichele Fusari, classe 1981, laureato in
Economia e Commercio lavora nel
settore bancario del Credito Cooperativo. Il
dodicesimo congresso provinciale tenutosi il
7 dicembre scorso lo ha eletto presidente provinciale del Movimento Cristiano Lavoratori
(MCL), succedendo ad Andrea Bortolotti,
giunto alla scadenza dei suoi due mandati.
Della parrocchia di San Benedetto dove
ha iniziato, una quindicina d’anni fa, il suo
percorso nel circolo Ora et Labora del MCL,
è stato inserito nel Consiglio Provinciale di
Crema a 25 anni, poi a 28 anche nel consiglio
nazionale. Dal 2012 è vice-delegato nazionale
giovanile. Un volto giovane, protagonista nel
laicato cattolico.
Michele, qual è la presenza del MCL nella
nostra diocesi?
“È una presenza ben radicata, iniziata 40
anni fa con la scissione dalle Acli. I circoli
della diocesi di Crema sono infatti confluiti tutti nel MCL. Attualmente ne contiamo
15, dislocati in ogni zona pastorali con una
sede di circolo strutturata anche per il tempo
libero. I soci nel 2013 erano 6.275. Un numero assolutamente notevole! I rapporti con
la diocesi sono tenuti dall’assistente ecclesiastico provinciale in carica che è don Angelo
Frassi, il cui apporto è fondamentale per tutto
il movimento.”
Qual è l’obbiettivo specifico del MCL?
“Nasce come movimento ecclesiale di testimonianza evangelica che va a servire il contesto territoriale di riferimento, avendo come
bussola la Dottrina Sociale della Chiesa. Il nostro specifico, comunque, è quello di seguire il
mondo del lavoro: stimolare riflessioni e fare
proposte affinché il lavoro, appunto, possa essere giusto e dignitoso per tutti; esprimiamo
inoltre un concetto di economia di comunione che si fonda sulla centralità della persona e
su un nuovo umanesimo: lo riteniamo fondamentale per un vero rilancio del nostro Paese.
Per questo lo slogan del tesseramento 2014 è:
Il lavoro primo fattore di ripresa economica.”
Quali le vostre attività?
“Il MCL sviluppa il suo campo d’azione
in tre ambiti: primario è quello formativo sui
temi della Dottrina della Chiesa e sulla nuova economia sociale di mercato; poi ci sono
i servizi, motore economico del movimento.
Trovano sede a Crema in via Vescovado e nel
circolo di Spino d’Adda e vanno incontro ai
bisogni delle persone in generale e dei lavoratori: sono il CAF, il Patronato SIAS, il Servizio
colf e badanti, la FONDAZIONE ALS MCL per i
lavoratori stranieri, la FEDERAGRI per gli agricoltori e l’ENTE FORMAZIONE ADDESTRAMENTO
LAVORATORI. Il terzo ambito di azione è quello
aggregativo, la vita di circolo e di gruppo.”
Come giudichi la situazione odierna del
Sopra, foto di gruppo
dei partecipanti
a un seminario formativo
MCL a Casalmaggiore;
a fianco, il gruppo
giovanile Mcl;
a sinistra, Michele Fusari
COLLEGIO DEI SINDACI-REVISORI
Giuseppe Bonazzetti, Enrico Galmozzi,
Maddalena Ferrari
COLLEGIO DEI PROBIVIRI
Giuseppe Pellegrini, Luisa Vailati,
Rita Lingiardi
lavoro in Italia e come
uscire dalla crisi?
“Come MCL siamo
preoccupati per i dati che
emergono a livello occupazionale, sia delle persone in età avanzata, sia dei
giovani. Ci preoccupano
in particolare quei giovani definiti neet che non
studiano e neanche cercano lavoro.
Come movimento, oltre a stimolare e provocare dibatti, incontri formativi e convegni che mettano al tavolo i diversi
attori istituzionali coinvolti per uscire da questa situazione, a livello nazionale attiviamo il
servizio PRONTOLAVORO MCL, nato in particolare per i giovani, ma esteso anche a tutte le
altre fasce di età: è un servizio di consulenza
che offre tutte le informazioni necessarie per
far incontrare domanda e offerta.”
Siete ottimisti per il futuro del Paese?
“Sì, perché il MCL è sempre a fianco della gente e nella sua storia non ha mai ceduto
alla rassegnazione: siamo cattolici che non
si arrendono al declino e l’ottimismo fa parte del nostro DNA. È chiaro che il Paese, per
riprendersi, ha bisogno di riforme strutturali
nel campo del lavoro che mettano l’uomo al
centro di tutto. Arrivando a realizzare quell’economia di comunione che è la chiave di volta
per uscire dalla crisi.”
Ci vogliono quindi scelte politiche. Volete
rilanciare le proposte di Todi?
“Lo spirito di Todi è nato dal Forum delle
Associazioni cristiane impegnate nel mondo del lavoro, sette sigle tra cui il MCL che si onora
di esserne stato il promotore e di avergli dato
visibilità. Prima delle ultime elezioni politiche
FUORI TUTTO
SCONTO FINO AL
ESECUTIVO
Michele Fusari (presidente)
Mario Cadisco (vice presidente
con delega alla formazione)
Riccardo Barbaglio (vice presidente
con delega operativa)
Agostino Franceschini (amministratore)
Maura Regazzetti (segretaria)
Andrea Bortolotti
Luigi Gandelli
Angelo Lanzoni
Cinzia Mombelli
il Forum ha organizzato due incontri a Todi
con il nobile intento di federare i cattolici presenti nelle associazioni e nella società civile,
per dar loro un’unica voce ispirata ai valori
cristiani, e di sostenere una figura guida, attiva in politica. Questo progetto, a causa di pochi, è stato bloccato, ma rimane un obiettivo
nobile, anche in un’ottica futura.
Abbiamo appena celebrato il 70° anniversario del Codice di Camaldoli, redatto da 50 intellettuali cattolici, attivi nelle associazioni del
tempo (tra di essi La Pira, De Gasperi, Moro)
che ha indicato al partito dei cattolici una linea
politica, fondata sui valori cristiani. È sull’esempio di questo Codice di Camaldoli che il
ruolo dei corpi intermedi, tra cui il MCL, deve
divenire influente e indicare – in questo momento di disorientamento – un’agenda ispirata alla Dottrina Sociale della Chiesa ai politici
cattolici e laici presenti in Parlamento. La nostra area di riferimento resta comunque il Partito Popolare d’ispirazione sturziana. Presto
vedremo nuove iniziative in atto.”
Il tuo programma per i prossimi anni?
“Il programma del MCL provinciale di
Crema punta molto sui circoli e sul loro rilan-
50%
SU MERCE ESPOSTA
arreda
di Parizzi
APERTO DOMENICA
POMERIGGIO
CAPPELLA CANTONE località S. Maria dei Sabbioni Tel. 0374 373210
[email protected] - chiuso il lunedì
cio nell’ottica non solo aggregativa, ma anche
culturale perché diventino centri di elaborazione di idee. Oltre al piano formativo che
annualmente offriamo ai dirigenti di circolo
(incontri periferici e nella sede provinciale,
tenuti da don Frassi), ci piacerebbe elaborare
nei circoli dei veri e propri convegni sul mondo del lavoro, in rapporto con le amministrazioni comunali di riferimento.
Per quanto riguarda i servizi per i nostri
soci, riconfermiamo il livello di quantità e di
qualità, ma intendiamo anche caratterizzarli sempre più dal punto cristiano. Vogliamo
infine far partire anche a Crema, in collaborazione con il MCL di province limitrofe, il
servizio PRONTOLAVORO di cui ho già parlato.
Per quanto riguarda la rappresentanza
sociale, vogliamo portare anche a Crema il
Forum delle Associazioni cristiane impegnate nel
mondo del lavoro, affinché davvero si crei quel
blocco di rappresentanza unitaria che possa
sempre più dire la sua, anche nel nostro territorio, sui temi sociali sensibili. È questo il
ruolo primario dei corpi intermedi per ridurre
la distanza tra le istituzioni e il popolo. Insomma il laicato che si fa protagonista.”
SALDI SALDI
SASLADI
SALDI
LDI
SALDI
SALDI
SALDI
NNA
MENTO DO
ABBIGLIA
SALDI
DI QUALITÀ
10 - CREMA
Viale Repubblica
6
Opinioni e commenti
Uno strano silenzio
C’è un tema che stranamente sta
per esser discusso sotto silenzio in
consiglio comunale. Eppure a detta dei proponenti dovrebbe esser
importante.
Forse non se ne parla perché
non era previsto nei punti del programma
dell’Amministrazione
Bonaldi? Forse non se ne parla
perché non è condiviso da tutta la
maggioranza? Forse non se ne parla perché si teme il confronto con i
cittadini? Si teme che il tema non
sia ritenuto prioritario dai cittadini
rispetto ad altri obiettivi da affrontare, quali il lavoro, quello sì prioritario a tutti i livelli?
Già perché se a giustificazione
si dice che il lavoro non è di competenza diretta del Comune (ma le
politiche per lo sviluppo e tariffarie?), qualcuno mi spieghi se è stata
riportata la competenza sulla disciplina normativa in materia di anagrafe e di stato civile dallo Stato ai
comuni: non mi risulta.
Quindi quale potrebbe essere il
vero motivo per portare in consiglio comunale la proposta di adottare a Crema il registro delle unioni
civili tra persone maggiorenni, siano esse dello stesso sesso o meno?
Quale sarà mai il vero impatto sui
servizi ai cittadini? Quale risultato
ne potrà derivare in termini di tutela dei diritti, oltre a tutto quanto
già previsto a tutela dei diritti della
persona in base alla normativa vigente e ai regolamenti in essere?
Sembra in realtà un tentativo
(copia e incolla di quelli deliberati
in altri Comuni), già attuato a livello di regolamento in altre città,
ma con scarse adesioni nei fatti,
per far passare non tanto un diritto a livello amministrativo ma un
passaggio “culturale” rivolto a ben
altre istituzioni. È questo che chiede il paese? È questo che chiedono
i cittadini?
La famiglia basata sul matrimonio, sia esso civile o religioso,
non ha solo una funzione privata
riconosciuta a tutela dei diritti ma
esprime anche una funzione sociale, essenziale per lo sviluppo di un
paese, e come tale esprime anche
dei doveri.
Chi decide liberamente di non
assumersi tali doveri perché dovrebbe liberamente decidere di
aderire al registro delle unioni civi-
SABATO 11 GENNAIO 2014
La penna ai lettori
✍
Ecografia al seno. Quando, come, dove?
Gentile direttore
Le chiedo spazio nella rassegna dedicata alle lettere per sottoporle una questione che credo sia purtroppo condivisa da molte
pazienti.
Premesso che senza dubbio la sanità italiana è decisamente
buona, esistono però nicchie di servizi che, poiché sono estremamente ricercati in quanto legati a patologie ormai molto diffuse,
non garantiscono la copertura con il Servizio Sanitario Nazionale. Mi riferisco in particolare all’ecografia mammaria che ormai
migliaia di donne devono fare anche più volte all’anno per controllare una patologia grave e purtroppo in netta crescita quale è
il tumore al seno. Ebbene presso lo IEO l’agenda di prenotazione
di questo esame si apre solo il 1° dicembre di ogni anno e riguarda non l’anno successivo, ma quello ancora dopo; un esempio:
dal 1° al 15 dicembre 2013 è stato possibile prenotare le ecografie
2015. La disponibilità, ottenuta dopo qualche giorno di continue
telefonate che terminavano dopo pochi minuti d’attesa fagocitate da un centralino al collasso, riguarda un solo appuntamento
possibile per il 2015. Al tentativo di far comprendere che in realtà me ne sarebbe servito almeno un altro, mi è stato risposto: “La
Regione Lombardia per le ecografie al seno 2015 ha dimezzato
le risorse”. Dunque, coloro che devono attuare controlli ogni 4-6
mesi possono contare solo su un’ecografia coperta dal sistema
li se la norma già prevede tutele in
campo assistenziale, sociale e non
solo? Per quali altri benefici?
Ma uno degli obiettivi della proposta sta nel riconoscimento anche delle unioni civili tra persone
dello stesso sesso: “forse” è questo
il vero obiettivo? “Forse” è l’ennesimo tentativo per equiparare tale
unioni alle famiglie, per aprire la
strada ad altri percorsi ancora una
volta non di competenza comunale
(vedi il tema delle adozioni)?
Ritengo più opportuno semmai
che l’amministrazione comunale
impegni i suoi sforzi e metta in
campo tutte le azioni necessarie
per garantire pari diritti a tutte le
persone, secondo le competenze
spettanti ad un ente locale, e politiche di sostegno alle famiglie.
Quest’ultimo è un tema sempre
richiesto e proclamato da tutte le
politiche, ma fanno sempre fatica a
decollare! Su questo dobbiamo impegnarci a tutti i livelli, ancora di
più in una situazione di crisi economica, e tutti abbiamo le nostre
responsabilità.
La crisi sociale e culturale in
capo alla famiglia è ormai sotto gli
occhi di tutti, con le nuove povertà che genera. Non è compito, per
fortuna, di un Comune, quello di
educare le persone, ma quello di
favorire lo sviluppo e il sostegno
delle famiglie sì.
Laura Zanibelli
Capogruppo NCD
CdA Fondazione FBC
Gent. direttore,
alcuni giorni fa, su di un giornale cremasco, veniva presentata
una interessante iniziativa riguar-
Sanitario Nazionale, l’altra, se vuole essere eseguita presso il
centro specialistico dove si è in cura, deve essere effettuata solo
a pagamento. Questa non la definirei esattamente una “eccellenza”!
Naturalmente mi si potrebbe obiettare che è sempre possibile
rivolgersi all’ospedale della propria città, o presso alcuni istituti
sanitari privati convenzionati. Purtroppo però, per esperienza,
devo sottolineare come per certe patologie sia necessario rivolgersi a medici altamente specializzati e che si possono avvalere
di strumentazioni all’avanguardia altrimenti, piccoli errori, possono costare… la vita.
Dunque? Semplice, in determinati ambiti è indispensabile potersi permettere visite a pagamento altrimenti ci si deve affidare
alla buona sorte!!!
Infine mi permetta di dare un consiglio a tutte le lettrici: purtroppo lo screening per prevenire il tumore al seno in Italia parte
solo dai 50 anni; presso lo IEO invece, come credo anche presso
altri Istituti, consigliano di iniziare un controllo annuale già dai
25 anni. Insomma dai 25 ai 50 anni la prevenzione del tumore al seno è affidata alla buona volontà e all’attenzione di ogni
giovane donna. Insistete con i vostri medici di base. Prevenire
significa vivere!
Lettera firmata
dante la Fondazione Benefattori
Cremaschi. Un privato cittadino
ipotizzava la propria candidatura a
consigliere della Fondazione stessa. È parente di una ricoverata ed
è (o è stato) coordinatore del Consiglio ospiti e parenti. Il Consiglio
di Amministrazione della Fondazione (FBC) è composto così: 1
presidente, 1 vicepresidente, 3 consiglieri, per un totale di 5 membri.
Lo statuto prevede sia il sindaco
della città di Crema a nominare le
5 persone e a indicare il Presidente.
Il sindaco della città, nominalmente libero di nominare i consiglieri a
sua totale discrezione, è indotto, a
consultare i partiti che esprimono
il consiglio comunale.
Il risultato è che il C.d.A. della
Fondazione Benefattori Cremaschi è sempre composto da persone
di una certa fascia socio-politica:
politici o ex-politici, sindacalisti
o ex-sindacalisti, funzionari o exfunzionari di aziende partecipate e
comunque persone delle consuete
cordate. Intendiamoci, tutto regolare, tutto in buona fede. Il merito
del signore citato è quello di avviare una discussione, diciamo pure
teorica, sul diritto di un’altra fascia
sociale finora esclusa dalla partecipazione al Consiglio di amministrazione. La fascia dei familiari e
parenti dei ricoverati.
In verità esiste un Consiglio degli Ospiti e dei Parenti degli Ospiti che può esprimere pareri (non
vincolanti), avanzare richieste e
avanzare proposte; ma è altra cosa
dall’essere membro del C.d.A.,
cioè dall’amministrare, insieme ad
altri, il bene comune.
A questo punto va fatta una considerazione di tipo economico. I ri-
coverati e i parenti contribuiscono
alle entrate della Fondazione anche se, bisogna ammetterlo, tali cifre non sono le più consistenti. Per
ogni ricoverato, l’ospite stesso e i
suoi parenti insieme versano quasi
20.000 € all’anno (53 € x 365 g ),
la contribuzione è considerevole, o
no? Ora, è lecito porre la questione
se sia corretto e giusto che questa
fascia o comunità di partecipanti
agli oneri e, perché no, ai vantaggi
dell’Ente, sia esclusa dalla gestione
diretta dello stesso Ente?
Giuseppe Sanguanini
Un bel gesto di onestà
Egr. direttore,
le scrivo per un fatto che mi
sembra bello segnalare, cosa rara,
in questi tempi. Filippo, mio figlio,
il 28 dicembre scorso tornando a
casa in bicicletta con il suo cane,
dopo una visita dai nonni a Ombriano, ha perso il portafogli con al
suo interno tre carte di credito voucher dell’Atalanta Calcio, patente
e 351 euro. Lunedì 30 si è quindi
recato negli uffici competenti per
la denuncia, ma sorpresa: un signore di Ombriano ha restituito il
portafogli senza aver tolto un centesimo e senza nulla pretendere.
Filippo ha visto il nome sulla
denuncia del ritrovamento e si è
recato a casa di quest’uomo. Mi
sembra bello esternare questo fatto, in quanto tutti ci meravigliamo
di tale gesto, che racchiude nientemeno che uno dei valori della vita:
l’onestà, dalla quale forse ci siamo
allontanati un po’!
In ogni caso, queste notizie
non possono che farci bene, e soprattutto ci fanno pensare. Infatti,
quando Filippo ha incontrato nella
sua casa questo signore per ringraziarlo, egli ha apprezzato molto: si
sono bevuti un buon caffè, con la
promessa di gustare una torta preparata da Pippo (visto che è quasi
pasticcere). Il signore ha aggiunto:
“Filippo, io non guardo se uno è
ricco o povero, sono stato educato
così e di questo sono fiero, quella
non era roba mia”. L’onestà ripaga
caro direttore, ripaga soprattutto
l’anima e non è cosa da poco! Terminare l’anno così per aprirne uno
nuovo riscoprendo valori un po’
persi per strada credo faccia davvero bene a tutti. Buon 2014!
Wilma
sabato 11 gennaio 2014
SICUREZZA
I DUE CONSIGLIERI
COMUNALI
LE IMPUTANO
DI ESSERE PIÙ
INTERESSATA
AD ASSECONDARE
SEL E RIFONDAZIONE
PER TENERE SALDA
LA MAGGIORANZA
CHE A TUTELARE
I CITTADINI.
E AVANZANO
QUALCHE PROPOSTA
FI accusa: il sindaco
ignora il problema
di ANGELO MARAZZI
I
l gruppo consiliare di Forza Italia ha tenuto l’altra mattina la sua
“prima conferenza stampa tematica”, focalizzata sul problema Sicurezza. Evidenziando – come si riferisce anche nell’articolo in pagina – i termini in cui è “percepito” dai cittadini e quanto, di contro,
sia incredibilmente ignorato dal sindaco.
“Se è vero che le rapine sono diminuite, perché sono opera di professionisti, i furti in appartamento hanno avuto una crescita esponenziale”, ha esordito il capogruppo Simone Beretta. “Non c’è quasi
giorno senza che se ne legga sui media; ma anche girando per il mio
quartiere di San Bernardino, ho incontrato gente preoccupata e sempre più impaurita, che mi ha confermato il dilagare del fenomeno.”
Oltre tutto, ha osservato, “ora cominciano ad aver paura anche i
giovani”.
“Spiace che il sindaco non voglia prendere atto della realtà che è
sotto gli occhi di tutti. Essendo più interessata, per ragioni politiche
di tenuta della maggioranza – ha spiegato – ad assecondare Sel e Rifondazione, anziché a occuparsi della sicurezza dei cittadini.”
Di contro, ha espresso il plauso alla parlamentare cremasca del Pd
Cinzia Fontana, “per il coraggio dimostrato nel denunciare il problema”. Alla quale, insieme al collega di gruppo consiliare Renato Ancorotti, ha però consigliato di “chiedere i dati direttamente alle forze
dell’ordine e non al sindaco, che guarda alla realtà da una prospettiva
irreale e – ha chiosato ironico – tenterebbe di convincerla che in città
continuiamo a vivere in un’oasi felice”.
Nel rammentare che un anno e mezzo fa era stato proposto da alcuni gruppi di minoranza “un tavolo presieduto dal sindaco, non per
fare cose stralunate, ma per poter interagire con la comunità in modo
trasversale”, Beretta ha riferito d’aver anche “salutato con favore”
la proposta, uscita dalla Giunta, di “avvalersi della disponibilità dei
carabinieri in congedo; ma ad oggi – ha sottolineato con rammarico
– non è stato dato seguito”.
“Non abbiamo alcun atteggiamento discriminatorio – ha poi aggiunto Ancorotti – ma vogliamo che la legge Bossi Fini sia semplicemente applicata, in modo da rendere l’immigrazione un fattore preordinato e governabile nell’interesse del Paese e degli stessi immigrati
e della loro dignità.”
I due esponenti di Forza Italia hanno quindi lanciato alcune proposte per fronteggiare il problema.
“Se le province saranno eliminate, parte del personale – ha sostenuto Beretta – potrebbe essere impiegato nelle caserme di Carabinieri, Polizia, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco e municipali, per
espletare mansioni amministrative”.
“Le nostre forze dell’ordine – gli ha fatto eco Ancorotti – non sono
sottostimate come numero, ma impiegate in operazioni burocratiche
che ne distolgono una parte dalla missione primaria, impegnandola in compiti che possono essere svolti da personale amministrativo,
magari opportunamente riqualificato.”
Ferma restando la necessità di investimenti – di competenza però
del livello ministeriale – per dotare le forze dell’ordine di “strumenti
tecnologicamente avanzati”, oltre che di mezzi adeguatamente funzionanti.
“Con un po’ di coraggio e di assunzione di responsabilità anche
personale e politica in più – ha osservato – l’obiettivo sarebbe già stato raggiunto a suo tempo e magari avrebbe avuto una storia diversa
anche il tribunale, forse.”
“E se gli affitti che lo Stato è chiamato a pagare fossero congrui –
ha aggiunto – non serve scomodare il Fondo Eridano per realizzarle.
Con la certezza di una corretta remunerazione si possono trovare
anche imprese e privati disposti a investire.”
“Chiediamo al sindaco – hanno concluso Beretta e Ancorotti – una
maggiore condivisione nell’affrontare i problemi. Come minoranze
abbiamo in più di un’occasione dimostrato disponibilità a collaborare senza preclusioni ideologiche né polemiche.”
Il centro del quartiere
di S. Bernardino e – in alto –
Beretta e Ancorotti di FI
TANTI FURTI, MA SCARSO CONTROLLO
Quartiere di San Carlo: i cittadini hanno paura
E
sistono due dimensioni del concetto di
sicurezza, la “sicurezza reale” – cioè
quella oggettivamente rilevabile anche dai
dati statistici – e la “sicurezza percepita”,
ovvero quella avvertita in modo soggettivo
dall’opinione pubblica e dai singoli cittadini. Proprio con loro, con alcuni residenti di
San Carlo, ci siamo confrontati, constatando tutta la loro preoccupazione.
Il quartiere cittadino, inutile negarlo, vive
il rischio dell’isolamento, anche per la sua
conformazione, nonostante non manchino
punti di aggregazione forte, specie per i ragazzi, come la Parrocchia e la locale società
sportiva. “Sì, ma ciò non basta – interviene
un abitante nella zona –. Abbiamo paura.
Nelle ultime settimane troppi sono stati
i furti in appartamento: tre in dieci giorni, con altrettante villette ripulite dai soliti ignoti e un paio di tentativi falliti in via
Cattaneo, Grioni e nelle zona de ‘Le murie’. Non si può andare avanti così, manca
il controllo del territorio; la presenza delle
forze dell’ordine è scarsa”.
Un vero e proprio stillicidio di furti in
abitazioni e condomini che, invero, riguarda un po’ tutta la città. Il 2014 non è cominciato bene da questo punto di vista, ma
torniamo a San Carlo.
I cittadini lamentano l’assenza delle forze
dell’ordine e di un pattugliamento costante,
specie nelle vie minori: “Passano in via Indipendenza e in viale De Gasperi (nella foto),
le principali arterie, ma ignorano il resto del
quartiere”. I residenti non si sentono tutelati, ma assicurano che per quanto possono
sono pronti a fare la loro parte, tenendo gli
occhi ben aperti, segnalando movimenti
“strani” e anche rinforzando le misure di
sicurezza delle proprie abitazioni. “Pensiamo alle inferriate, a impianti d’allarme,
ma non possiamo barricarci in casa, non è
vita; restiamo convinti che il pattugliamento
sia un buon deterrente, oppure un vigile di
quartiere”.
“Non si venga a dire che non è possibile
per mancanza di risorse e per i tagli dello
Stato: quando gioca la Pergolettese pattuglie su pattuglie presidiano lo stadio per
‘quattro gatti’ e i ladri sono in azione qui da
noi a pochi passi”, afferma Antonio.
I furti hanno sempre un po’ lo stesso
copione, con telefonate anonime qualche
giorno prima per studiare la presenza della
famiglia a casa e appostamenti in attesa che
l’abitazione sia libera per entrare in azione.
“È ora e tempo che chi ci governa, a tutti i
livelli, faccia sentire la propria voce. Al sindaco Stefania Bonaldi chiediamo di avviare
un confronto serio sul tema, per studiare
il da farsi concretamente. Serve maggiore
controllo, o meglio, serve controllo! Troppe
volte le forze dell’ordine, chiamate, rispondono che non è disponibile la pattuglia”.
Anche in passato non è mancato (Anto-
nio Agazzi) chi ha chiesto al primo cittadino
di avviare un dibattito sul tema sicurezza,
magari in un Consiglio comunale aperto.
Nel presentare i dati forniti dalla Prefettura, il sindaco aveva parlato di percezione
soggettiva di insicurezza, negando di fatto
la situazione di emergenza. Peccato che i
dati non collimino con tale percezione soggettiva: si tratta, in realtà, di un fenomeno
che deve essere attentamente considerato
sia dai responsabili delle scelte di politica
generale sia dai tecnici dei sistemi di sicurezza. Il parametro è fondamentale per misurare concretamente la qualità della vita.
La sensazione della non sicurezza appartiene, comunque, a tutti i quartieri e al centro storico: ricordiamo i vandalismi in piazza Garibaldi, gli “strani fatti” dei Giardini
pubblici (pare che tutto sia monitorato!?), le
risse al Campo di Marte, solo per fare alcuni
esempi: un controllo del territorio più deciso è fondamentale. I concittadini meritano
di essere ascoltati.
Luca Guerini
a
d
e
r
a
v
o
tr
i
o
u
p
li
I
D
I VERI SAL
A
/
O
N
I
B
BAM
%
0
5
TUTTO
JCOLOR
7
Podenzana
abbigliamento
uomo - donna - bambino
MONTODINE
Via Garibaldi, 26 • Tel. 0373 66570
camicie
Piumini donna TALENTI
ROFA E WEGA
8
La Città
SABATO 11 GENNAIO 2014
NUOVA PAULLESE
PATRONATO DISABILI FISICI E PSICHICI
Danza movimento
terapia, prodigiosa
L’IDEA È DI ESTENDERE IL SERVIZIO
SU TUTTO IL TERRITORIO CREMASCO
di ANGELO MARAZZI
I
l “Patronato assistenza disabili fisici e
psichici” – noto al largo pubblico cremasco come Patronato Discinetici, essendosi
costituito nell’ormai lontano 1948 come
“Comitato di propaganda per la cura della
Discinesia infantile” – ha attivato otto anni
fa, accanto all’attività riabilitativa di Kinesiterapia in corso da tempo e svolta dal personale qualificato della Fondazione Don
Gnocchi di Milano, anche la Danza Movimento Terapia (DMT).
“La modalità – spiega Mariateresa Cancelli, diplomata Art Therapy e iscritta all’Apid-Associazione professionale italiana di
DanzaMovimentoTerapia – è orientata a
promuovere l’integrazione fisica, emotiva e
relazionale, la maturità affettiva e psicosociale e la qualità di vita dell’individuo.”
La specificità di questa disciplina “è riferita
al linguaggio del movimento corporeo e della
danza – evidenzia ancora la terapeuta – che,
uniti al processo creativo, diventano le principali modalità di valutazione e di intervento
all’interno di processi interpersonali finalizza-
T
anti soci alla cena di fine anno del Golf Club Crema. Il
presidente Fabrizio Gargioni ha fatto gli onori di casa insieme a Carlo Carozza, ha stilato un rediconto lusinghiero dell’attività svolta nel 2013 e alla fine ha svolto le premiazioni dei
migliori atleti. Tra i premi speciali, per coloro che svolgono una
preziosa opera per il circolo uno è toccato a Italo Mariani, mentre una targa è stata consegnata a Enrico Cantoni, presidente
vicario, in segno di riconoscimento per quanto svolto negli anni
precedenti.
A seguire sono stati premiati tutti i vincitori e i secondi classificati degli score del Campionato sociale: Antonio Maioli e
Aldo Finazzi per il Lordo; Younes Bouhaia e ancora Maioli
per il Netto. Per gli score d’oro di Terza categoria, Edoardo
Vailati e Camillo Rusconi; per la Seconda, Patrizio Spediacci e
Vincenzo Mazza; per la Prima, ancora Antonio Maioli e Aldo
Finazzi.
Nel ringraziare tutti i collaboratori, il presidente Gargioni ha
consegnato una pergamena agli atleti che hanno superato l’esame dell’handicap: Filippo Mazzocchi, Giorgio Ferrari, Federico Comassi, Dario Pedrignani, Stefano Samurri, Michela Storti
e Fabio Zaniboni.
Una citazione speciale è andata alla socia e giocatrice Tina
Olmo per l’impegno nell’organizzare l’attività agonistica relativa ai Senior. Grazie al suo interessamento, si sono disputate al
Resort di Ombrianello numerose gare Agis nel 2013 e altrettante ne sono previste per il 2014.
Il Golf Club Crema può contare attualmente su circa 300
soci. Il tesseramento per il 2014 è in corso e sta andando a gonfie vele. Nei prossimi mesi è previsto il completamento dei lavori per i nuovi parcheggi, la segreteria e il nuovo campo pratica,
che sarà il fiore all’occhiello del Resort cremasco.
dr
L
le proprie forme e modalità espressive, può
dare forma ai propri bisogni, sviluppando
così capacità di comunicazione e di relazione.” “La danza, arte del linguaggio corporeo, rispondendo a diversi bisogni dell’essere
umano, tra cui quello espressivo – aggiunge –
può essere uno strumento utile al paziente in
cura: i suoi movimenti verranno infatti letti
come messaggi che provengono dal mondo
interno. È quindi un valido aiuto e un luogo
dove poter portare e accogliere gli aspetti più
intimi legati ai vissuti interni della persona.”
Ora il Patronato, a fronte del riscontro
positivo avuto sui pazienti che stanno usufruendo della Dmt, è intenzionato a estendere il servizio – che viene per altro offerto
gratuitamente – su tutto il territorio cremasco e anche ad altri Comuni limitrofi.
L’inserimento delle persone nei gruppi è
eseguito in accordo con le figure mediche di
riferimento. Le stesse che durante il percorso
mantengono colloqui a sostegno con i genitori, in modo che la DMT diventi un valido
aiuto e un luogo dove poter portare e accogliere gli aspetti più intimi legati ai vissuti
interni della persona.
Gran Premio Liberazione, addio
I
El
l Comitato organizzatore del Gran Premio Liberazione – corsa
ciclistica internazionale femminile – di cui è presidente Angelo
Bassi e il Gruppo ciclistico Arci Cremasco presieduto da Angelo Peia, a malincuore comunicano che, dopo la sospensione del
2013, il tradizionale appuntamento sportivo che da 30 anni, ogni
25 Aprile, ha accolto sullo storico traguardo di viale Santa Maria atlete e appassionati da tutta Europa, è stato definitivamente
cancellato. La decisione è stata presa dopo un attento e sereno
esame dei problemi di bilancio e dopo una ponderata valutazione
dell’attuale difficoltà a reperire sostegni e contributi da parte di
enti e sponsor commerciali.
Gli organizzatori, che negli anni hanno sempre onorato gli impegni e i disavanzi con il loro contributo volontario, si augurano
che, il patrimonio di valori seminato – sportivi e di protagonismo
della donna – non vada disperso. La speranza di tutti è che competizioni ciclistiche di questo livello, che ricordiamo non possono
nemmeno contare sul rientro della vendita dei biglietti, non abbiano a scomparire definitivamente e che, in futuro, una ritrovata
e più ampia partecipazione di sostenitori, pubblici e privati e di
appassionati, torni a regalare alle migliaia di tifosi entusiasti le
grandi emozioni che solo il ciclismo, questo nostro grande sport,
sa dare.
Il Comitato rivolge infine un ringraziamento sincero a tutte le
decine e decine di volontari che hanno reso possibile quello che
all’inizio sembrava solo un sogno: l’organizzazione di una corsa
internazionale di ciclismo femminile professionista con arrivo
sul viale di Santa Maria, proprio davanti alla bella Basilica. “A
loro, al tempo regalato con passione e disinteresse, all’entusiasmo e alla modestia il nostro caloroso abbraccio e il nostro grazie
più vero. Senza di voi niente di tutto ciò sarebbe stato possibile.
2014
SABATO 18 GENNAIO
ALLE ORE 18.00
omo
c
ia
G
.
S
i
d
sa
ie
h
c
la
o
press
toni
S. E. Mons. Oscar Can
essa
celebrerà una Santa m
Cremasca
le della Associazione
per il decenna
a petizione per rivedere il progetto di riqualificazione dell’ex
Paullese nel tratto che attraversa il Comune di Spino d’Adda
è stata sottoscritta da oltre 500 residenti e con ogni probabilità,
stamattina, verrà consegnata al sindaco Paolo Riccaboni, oltre
che al presidente dell’amministrazione provinciale Massimiliano Salini e all’assessore Giovanni Leoni.
L’iniziativa era stata lanciata poco più d’un mese fa dal comitato “No al cemento selvaggio”, presieduto da Carlo Cornalba,
e da allora, ogni domenica, ha organizzato presidi per informare
la popolazione. E sono stati “davvero da tanti” coloro che hanno voluto “manifestare le proprie forti preoccupazioni e perplessità riguardo alle scelte di progetto adottate”.
“Restiamo francamente allibiti – ribadiscono i rappresentanti
del comitato – riguardo allo scempio ambientale consumato ai
danni delle nostre campagne. Siamo inoltre convinti che, se non
ci saranno modifiche, gli attuali lavori porteranno a un incremento del disagio viabilistico in paese e a un ulteriore incremento dei pericoli per la comunità”.
A preoccupare fortemente il comitato è “il nuovo percorso dei
bus di linea, più lungo dell’attuale, che così andrà a penalizzare
fortemente i pendolari”.
“È possibile – chiedono – valutare un’alternativa? Inoltre non
è ancora stato reso noto dove saranno collocate le fermate.”
L’attuale assetto viabilistico del paese, fanno notare, determinerà un aumento del traffico in paese, infatti non solo via Manzoni e viale Vittoria, ma anche le vie Verdi, Buonarroti, Marconi, 2 Giugno, IV Novembre, I Maggio e tutte le vie limitrofe agli
accessi della Paullese sono destinate a diventare strade ad alta
congestione di traffico.
“È necessario, pertanto – sostengono – che l’amministrazione
comunale garantisca la realizzazione di una circonvallazione,
onde evitare potenziali pericoli per la sicurezza dei residenti.”
Quelli di “No al cemento selvaggio” rimarcano inoltre che
“migliaia di metri quadrati di campagna sono già stati distrutti
per la realizzazione del nuovo percorso della strada statale fuori
sede. Chiediamo di non dover più assistere all’ulteriore distruzione di ettari del terreno coltivabile più fertile di tutta Italia,
e pertanto vogliamo che vengano eliminate le inutili strade di
arrocco e, soprattutto, stante la forte appetibilità dell’area, chiediamo venga definitivamente scartata l’ipotesi della realizzazione di capannoni di ditte logistiche ai bordi del nuovo tracciato”.
Il comitato guidato da Cornalba sollecita quindi gli amministratori locali a insistere sulla Provincia affinché “la circonvallazione di Spino non rimanga solo una bella promessa, ma si
concretizzi in un’opera da realizzare in questo lotto di lavori”.
Un gruppo durante una seduta di Danza Movimento
Terapia nella palestrina del Patronato in via Kennedy
ti alla positiva evoluzione dell’essere umano”.
Questa nuova modalità riabilitativa è stata voluta dai consiglieri del Patronato, l’indimenticabile Carla Tolotti in testa, “con
l’obiettivo di attivare e promuovere forme
di assistenza e sostegno non solo fisico –
puntualizza il presidente prof. Mario Fasoli – ma che tenga conto anche degli aspetti
emozionali e psichici, per tutti i soggetti colpiti da disabilità fisica e psichica e per tutti i
suoi utenti, al fine di contribuire a un reale
miglioramento della loro qualità della vita
sia individuale che collettiva”.
Attualmente gli incontri – condotti appunto
dalla terapeuta Mariateresa Cancelli presso la
piccola palestra allestita dal Patronato nell’ex
Misericordia in via Kennedy – per adolescenti
e adulti, sia individuali o di gruppo a secondo
della richiesta, avvengono una volta la settimana, il martedì, dalle ore 15.45 alle 16.45.
“Il linguaggio del corpo – spiega ancora
la Cancelli – è leggibile in sé. Lo spazio della danza movimento terapia diventa quindi
un luogo dove il corpo può sia fisicamente
sia simbolicamente, entrare in contatto con
i propri vissuti interni e con i propri gesti,
GOLF CREMA: premiazioni dei migliori atleti
Più di 500 firme sotto
la petizione “Spinese”
ivitera” onlus
Cure Palliative “Alfio Pr
La cittadinanza è invitata
PARROCCHIA DI S. PIETRO: festa di San Mauro
O
gni comunità cristiana si
mantiene saldamente legata
alle proprie devozioni nei confronti di un santo, venerato come
protettore nelle varie vicissitudini del vivere quotidiano.
Nella parrocchia cittadina di
San Pietro apostolo, da tempo
immemore s’è radicata la venerazione a San Mauro, che la tradizione popolare ritiene protegga da malattie delle ossa.
Mercoledì 15 gennaio nella
ricorrenza liturgica del Santo, la
comunità rinnoverà la sua devozione, partecipando alla Messa
solenne, alle ore 10, seguita dall’esposizione del Santissimo per
le adorazioni che proseguiranno fino alle 17,30 quando, con la
recita dei Vespri, sarà riposta l’eucaristia e celebrata la santa
Messa a chiusura della giornata.
I fedeli della parrocchia – ma anche quelli delle altre della città e del circondario – sono invitati a esprimere la loro devozione
al Santo, oltre che a dedicare un po’ del loro tempo all’adorazione del Santissimo Sacramento.
SOLO
SALDI
DI QUALITÀ
ABBIGLIAMENTO MASCHILE
FORMEN
SCEL TA DI STILE
IO
2 GENNA
1
A
C
I
N
E
DOM
APER TO
RIGGIO
IL POME
CREMA
GALLERIA V. EMANUELE, 5
(PIAZZA ALDO MORO)
SABATO 11 GENNAIO 2014
KENNEDY
LIBERA ARTIGIANI
Benedizione della
nuova cappella
E DEDICAZIONE DELL’ALTARE
COLLOCANDO RELIQUIE DI SANTI
9
Bisogna ridare speranza
per rilanciare l’economia
A
Il Vescovo nell’iniziale rito di benedizione dell’assemblea e delle pareti della nuova cappella del Kennedy
di ANGELO MARAZZI
A
benedire la nuova cappella dell’Istituto
di Riabilitazione della Fondazione Benefattori Cremaschi in via Kennedy, e a compiere il rito di dedicazione e unzione dell’altare – con deposizione delle reliquie dei santi
Giovanni di Dio, Camillo de Lellis, Riccardo
Pampuri, Crocifissa di Rosa e Giovanna Beretta Molla – lunedì mattina, nella solennità
dell’Epifania, è stato il vescovo Oscar, che
ha presieduto la concelebrazione insieme
ai tre sacerdoti che prestano servizio di assistenza religiosa nella struttura: don Natale
Severgnini, don Gino Mussi e don Simone
Valerani.
Nel porgergli il benvenuto il presidente
della Fbc Walter Donzelli ha sottolineato come sia stata precisa volontà del Cda
restituire al Kennedy una nuova cappella,
dandogli “una più opportuna collocazione
e una più appropriata dignità”. Ragioni per
cui il luogo di culto, oltre che più ampio, è
“impreziosito – ha osservato – dall’ambone,
dall’altare e dall’affresco Maria salus infirmorum, oggi ancora in traccia, dovuti alla felice mano del cremasco professor Maurizio
Zurla”. E diverrà “il luogo di elezione per la
riflessione, la preghiera e il culto di quanti,
ospiti e visitatori, frequentano quotidianamente questa struttura”.
Il presidente Donzelli, ringraziati quanti
hanno contribuito alla realizzazione, ha concluso evidenziando come acquisti un significato particolare che, proprio nella ricorrenza
della festa liturgica della “manifestazione alle
genti del Salvatore, con il suo alto messaggio
di amore e di fratellanza”, si apra al culto “in
questa struttura, asilo secolare di autentica
carità” la nuova cappella, “testimonianza
profonda, ancora una volta, delle radici cristiane del popolo cremasco e del suo prezioso
patrimonio di fede e di solidarietà”.
Il rito – accompagnato dai canti del coro
interparrocchiale di Moscazzano – s’è aperto con la benedizione dell’acqua e l’aspersione dei presenti, oltre che delle pareti, dell’altare e dell’ambone della nuova cappella.
Che nell’omelia il Vescovo ha sostenuto è
“il luogo dove il Signore si fa conoscere; il
luogo in cui cerca l’uomo e si lascia trovare,
purché abbiamo l’umiltà di saperlo cercare”.
Con questa celebrazione, ha sottolineato ancora, “diamo inizio al grande pellegrinaggio
di preghiera per un popolo che non può fare
a meno del Signore, nei momenti di sofferenza e perfino della morte”.
E rivolgendosi alla folta assemblea – tra
cui oltre agli amministratori e ai dirigenti
della Fbc, diversi medici e infermieri, ospiti
e parenti – il Vescovo ha tenuto a rimarcare
come la nuova cappella sia anche “un’occasione grande per metterci insieme e cammi-
La Città
Il Vescovo in tre momenti chiave della celebrazione: al nuovo ambone durante l’omelia; l’inserimento delle reliquie dei santi nel basamento dell’altare; sotto l’unzione della mensa con il sacro
Crisma e – nel riquadro a sinistra – la porticina del tabernacolo incastonato nella parete absidale
nche il presidente della Libera Artigiani conferma le pesanti difficoltà che stanno incontrando le piccole imprese. E i dati relativi
alla cassa integrazione in deroga sono “un indicatore preciso del particolare rapporto che intercorre tra gli imprenditori artigiani e i loro
dipendenti – fa osservare – che non è certo quello della grande azienda, per cui prima di ricorrere a questo strumento si tenta di tutto”.
Titolare di una falegnameria è direttamente calato nelle problematiche del momento e parla con piena cognizione di causa.
Con grande pragmatismo Bressanelli prende atto della situazione
e, temprato dall’impegno quotidiano oltre che dall’esperienza scoutistica, non demorde.
“Abbiamo passato un altro anno di
stallo, ma seppur con molta fatica restiamo in piedi. Lo stato dell’economia
è questo – afferma determinato – e si
tratta di trovare le idee e le soluzioni per
andare avanti a produrre beni e servizi
in queste condizioni.”
Evidenzia tuttavia fortemente preoccupato il “segnale negativo che, al di là
dei proclami, chi ha le responsabilità di
governo non fa seguire scelte”. E porta l’esempio dei 40 miliardi di euro che
avrebbero dovuto ridare liquidità alle piccole imprese: finora ne sono stati erogati
solo una parte ridotta. Di contro l’Iva è Marco Bressanelli,
aumentata di 1 punto percentuale, che “a presidente della Libera
un’impresa – fa osservare – crea un sacco Artigiani
di problemi”. La stessa legge di stabilità, sottolinea, non ha ridotto né tasse né burocrazia, restando solo ai
buoni propositi. E al riguardo riferisce della manifestazione indetta per
mercoledì prossimo dalle associazioni di categoria Autoriparatori di
Casartigiani, Confartigianato e Cna nazionali, per sensibilizzare gli automobilisti a non cadere nella “trappola” delle assicurazioni, avallata
dal decreto “Destinazione Italia”, che toglie loro la libertà di rivolgersi
al riparatore di fiducia.
“L’iniziativa – commenta – è la riprova che serve sempre più coesione tra le associazioni artigiane per essere veramente rappresentativi e riconquistare credito presso gli associati. Ai quali dobbiamo
garantire il conseguimento di qualche chiaro obiettivo.”
E nell’evidenziare come le agevolazioni sul credito sono addirittura
peggiorate, nonostante gli interventi della Bce e di Bankitalia – “per
fortuna il nostro Confidi ha erogato 180-190 milioni di garanzie alle
imprese”, riferisce – il presidente Bressanelli conclude sostenendo
come solo “ridando speranze ai nostri associati si può muovere l’economia, creando ricchezza che ricade positivamente anche sul sociale”.
A.M.
RADIO ANTENNA 5: la Regione ‘on air’
S
nare incontro al Signore, senza distinzione
di malati e sani”.
Prendendo poi spunto dal Vangelo della
liturgia, con i Magi che offrono i loro doni al
Signore, ha esortato tutti i presenti a offrire
le proprie “ansie, fatiche e sofferenze, perché
Dio custodisce in uno scrigno le lacrime dei
suoi fedeli”. Trasfigurando le nostre fatiche
e sofferenze “in realtà di salvezza”.
“Se è vero che Cristo è il nuovo tempio
– ha concluso – anche noi possiamo essere
testimoni di questa grande avventura che comincia, sentendoci testimoni di qualcosa di
bello e di grande: le prove della sua tenerezza, bontà e misericordia.”
Recitato il Credo e cantate le litanie dei
Santi, il Vescovo ha collocato le reliquie
nell’incavo predisposto sotto l’altare e, recitata l’apposita Preghiera di dedicazione,
ha proceduto all’unzione della mensa con il
sacro Crisma e all’incensazione. Il cerimoniere Attilio Marazzi, coadiuvato da due seminaristi, ricoperta la mensa con la tovaglia,
l’ha adornato di fiori e candele, accese poi
da don Gino. Con la contestuale illuminazione a festa del presbiterio la celebrazione è
quindi proseguita nel modo consueto con la
presentazione delle offerte.
Prima di recitare l’orazione post comunio,
il vescovo Oscar ha riposto l’eucarestia nel
nuovo tabernacolo, incensandolo. E mentre
un concelebrante ha provveduto poi a richiudere l’artistica porticina – un tondo in
bronzo, raffigurante a sbalzo la Trinità e i
4 evangelisti – un secondo ha acceso la lampada del Santissimo Sacramento, che arderà
ininterrottamente a segnalarne la presenza.

Galleria fotografica sul nostro sito
www.ilnuovotorrazzo.it
FEDERFARMA CREMONA
(Associazione Titolari di Farmacia
della provincia di Cremona)
Vuoi risparmiare tempo?
PRENOTA GRATUITAMENTE
LE TUE VISITE
IN FARMACIA
i arricchisce l’informazione all’interno del palinsesto di Radio Antenna 5. L’emittente radiofonica diocesana apre da
lunedì le porte a ‘Lombardia Notizie’ un format confezionato
da Radio Marconi per conto della Regione che presenta, quotidianamente, le novità legate all’attività della Giunta regionale,
del Consiglio e dei vari assessorati. Notizie di interesse generale
a beneficio degli ascoltatori, siano privati cittadini o titolari di
attività.
Il notiziario, della durata di 5 minuti, è inserito nel palinsesto alle 17.30, completando ulteriormente la già ricca pagina
di informazioni degli 87.800 FM curata direttamente dalla redazione cremasca. Si parte al mattino, alle 10.08, con il primo
sguardo al territorio, alle 12.30 Gazzettino Cremasco seguito
dalla pagina di informazione nazionale; alle 14.30 e alle 16.30
notiziari flash locali; alle 17.30 ‘Lombardia Notizie’; alle 18.30
Gazzettino Cremasco.
Modifiche nella programmazione anche per quanto concerne
lo spazio serale. L’inizio dell’anno è orfano di ‘Remember’, la
parentesi del giovedì sera sulla musica rock degli anni Sessanta
e Settanta. La rubrica si è presa una vacanza. Tornerà probabilmente a settembre con il nuovo palinsesto di Radio Antenna 5.
Tib
- DENTIERE -
RIPARAZIONI - MANUTENZIONI
E MODIFICHE
- Pulitura e Lucidatura Gratis RITIRO E CONSEGNA A DOMICILIO
- GIORDANO RAFFAELE -
CREMA - p.zza C. Manziana, 16 (zona S. Carlo)
- Telefonare al 0373/202722. Cell. 339 5969024 -
La Città
SABATO 11 GENNAIO 2014
CURE PALLIATIVE “ALFIO PRIVITERA”
RICCARDI
VUOLE ANDARE
A SINISTRA
IN PRESENTATI
ALTO GLI EVENTI
SAN GIACOMO-SAN BARTOLOMEO
Il Gruppo Handy a Roma e dal Papa
Dieci anni
di amore
DELL’ANNIVERSARIO
iamo una porzione di comunità cremasca che si dà al prossimo, per svolgere
un compito non facile: aiutare l’essere umano
a vivere la vita fino all’ultimo momento”. Così
il presidente avvocato Ermete Aiello ha presentato, durante la conferenza stampa di martedì
7 gennaio in Comune a Crema, l’Associazione Cure Palliative Alfio Privitera che festeggia il
decimo annivesario della sua costituzione: un
evento denso di significati, accompagnato da
una serie di manifestazioni che hanno lo scopo da una parte di far conoscere ancor di più
l’Associazione e, dall’altra, diffondere la cultura
delle Cure Palliative.
Sono dunque trascorsi dieci anni da quando
i dottori Guido Torriani e Luciano Orsi, con il
supporto di tanti e un primo gruppo di 21 persone, hanno voluto e avviato la realtà cremasca
delle Cure Palliative: oggi, è una Rete – che
comprende volontari, figure professionali, Unità operativa ospedaliera, Hospice alla Fondazione Benefattori Cremaschi – di primissimo
livello, tra le migliori in Italia, che si prende
cura, anche a domicilio, delle persone in fase
di malattia avanzata o terminale, oncologica e
non, controllando e alleviando il dolore e gli altri sintomi che deteminano sofferenza. Le Cure
Palliative non sono mirate solo al controllo dei
sintomi fisici, ma anche alla sofferenza psicologica, sociale e spirituale. L’obiettivo fondamentale è il miglioramento della qualità della vita
del malato e della sua famiglia.
“Si cura la persona nella sua dignità – ha precisato Aiello – nei suoi affetti, nel suo rapporto
con gli altri: il tutto per alleviare il dolore del
prossimo. Ci aiutano gli straordinari volontari, ma contiamo anche sulla presenza di un
sacerdote assistente e sull’apporto di molti benefattori”. Nel diffondere la cultura delle Cure
Palliative non mancano attività che abbracciano
l’ambito sportivo e scolastico.
La dottoressa Luciella Campi, coordinatrice
dei volontari che attualmente sono 58, adeguatamente formati, ha posto l’accento sull’attività
svolta che spazia dall’assistenza diretta in Hospice all’attività di segreteria in Associazione:
l’importante, ha detto, “è esserci con tutto noi
stessi, stando accanto e ascoltando le persone
malate nei momenti belli e in quelli difficili e ultimi della vita”. Ha inoltre ricordato l’impegno
dei volontari per far conoscere le Cure Palliative, anche attraverso lezioni nelle scuole e corsi
di formazione nei Comuni.
La dottoressa Tata Mariconti, responsabile
della Rete di Cure Palliative di Crema, ha parlato di una realtà “che molti ci invidiano per
la sua efficienza”: la Rete comprende il servizio ospedaliero domiciliare gratuito (nel 2013
gli assistiti sono stati più di 300), il ricovero in
Hospice gratuito (con l’accoglienza anche dei
familiari), l’attività ambulatoriale all’Ospedale
Maggiore, la consulenza specialistica, un parco
ausili a disposizione. “A Crema siamo molto organizzati – ha precisato la dottoressa Mariconti
– e ognuno fa il suo lavoro, ma tutti siamo uniti
a cura e protezione del paziente. E la formazione è continua, per stare al passo coi tempi”.
Apprezzamenti e gratitudine per l’azione e la
presenza delle Cure Palliative sono stati espressi dall’assessore comunale Paola Vailati e dal
Prot. n. 08/II°/AL/an del 18/01/2006
- specialista in oftalmologia
Dott.ssa Emanuela Vailati
Per appuntamento 327 5470338
Dott.
Professore a.c. Università degli studi di Brescia
Riceve per appuntamento a CREMA in piazza Garibaldi 1 tel. 0373 83465
Autorizzazione
n. 7611/2004
Prot. 15040/99/CR/M/VC/bg
ODONTOIATRIA
Santa Claudia
Punto Salute Donna
via Suor Maria Crocifissa di Rosa, 8/B - CREMA
Dott.ssa
ANTONIA CARLINO
Medico Chirurgo - Specialista in Ostetricia e Ginecologia
TEL. 0373
80343 - FAX 0373 250123
Dott.ssa
A) ginnastica perineale B) bio feed-back C) elettrostimolazione
in oStetricia-ginecologia
Dr. Walter Fontanella
Specialista in Otorinolaringoiatria
crema
Fisioterapia domiciliare
dott. FLORIN BOBOC
Per info cell. 338 7329102
Pediatra - Gastroenterologo Pediatra
Dr.ssa
Per appuntamento tel. 335 36 51 44
Dirigente 1° livello Ospedale Maggiore di Crema
Visite ostetriche - ginecologiche
Ecografie - 3D e 4D
Elena Piovanelli
- Schemi Dietetici Personalizzati
- Percorsi di Educazione Alimentare
- Consulenza per Regimi Vegetariani
- Conteggio Carboidrati per diabetici
Riceve per appuntamento Via Verdelli 2/a - CREMA
Cell. 335 8338208
www.dietistapiovanelli.com
Resp. Sanitario Dr. Marco Cesarini
Specialista in Oftalmologia
Riceve per appuntamento al n. 0373 257706 via Mazzini, 65 - Crema
DOTT. ALDA PILONI
Medico Chirurgo
Dermatologo
Specialista in clinica dermosifilopatica
via Diaz, 32 - CREMA
Tel. 0373 / 82357
Riceve per appuntamento: lun. - merc.- ven.- h. 14.30 - 18.00
- via civerchi 22
Per appuntamenti 331-8662592
Tiziana Guadagnini
Dott.ssa M.G. Mazzari
medico chirurgo
Specialista in ostetricia e ginecologia
Chiara Caravaggi
Crema - Via Desti n. 7
☎ 0373 259432 - 338 5028139
Riceve a Castelleone per appuntamento tel. 338 9824545
Autorizzazione n° 40/2000 Prot. n. 40/II°/AL/an
w Ecografie: traslucenza nucale e morfologica fetale
w Flussimetria materno fetale
w Profilo biofisico della gravidanza
w Ecografie pelviche t.a e transvaginali
w Monitoraggio follicolare per infertilità
w Duo pap per HPV test w Colposcopia - vulvoscopia
w Ecografie mammarie
w Riabilitazione del pavimento pelvico
per incontinenza urinaria:
Dott.ssa
PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA
w Visite ostetrico-ginecologiche:
adolescenza gravidanza menopausa
w Ecografie 3D e 4D
STUDIO PODOLOGICO
[email protected]
specializzata in disturbi di ansia, disturbi psicosomatici,
forme depressive, tecniche di rilassamento
Aperto tutto l’anno in orario continuato
SANTA
CLAUDIA
SRL
- CREMA
LaPira,
Pira,8 -8N.
- N.
Verde
800 273222
SANTA
CLAUDIA
SRL
- CREMA -- Via
Via La
Verde
800273222
Palazzo
Ipercoop
Rondò
- (2°
piano)
Palazzo
Ipercoop -- Gran
Gran Rondò
- (2°
piano)
Per appuntamento telefonare al n. 0373 976129
Dr.ssa Lorenzetti Maria Beatrice
Direttore
Odontoiatrico
Medico
Chirurgo
dott. Filippo Forcellatti
Aperto lunedì e venerdì ore 9-22
lunedì e venerdì ore 9 -22
martedì,
mercoledì,
ore9-19
9-19
martedì,
mercoledì,giovedì
giovedìee sabato
sabato ore
orario continuato
visite pneumologiche ed allergologiche per adulti e bambini
Riceve per appuntamento a Crema via Marazzi n. 8
Tel. 0373 84197 - Cell. 335 6564860
Figlie di S. Camillo Cremona Tel. 0372 421111
dott.ssa
Marina
Stramezzi
medico
chirurgo
Dott. Gianfranco Beghi
Specialista in Malattie dell’Apparato Respiratorio
Arancio Francesco
SpecialiSta
Primario Cardiologo - Casa di Cura
Direttore Sanitario
Direttore
Sanitario
dott.ssa Marina Stramezzi
coronamento delle molteplici iniziative che hanno distinto il
periodo natalizio, il gruppo dei Pantelù ha distribuito nuovamente doni e sorrisi grazie all’aiuto, stavolta, di alcune Befane.
Le belle streghe si sono recate in Pediatria, dalle Forze dell’Ordine, dai Vigili del fuoco (nella foto), alla Croce Rossa, dal vescovo
Oscar... portando allegria, dolcezza e, soprattutto, tanta solidarietà: donata, infatti, anche una somma a Comune e Diocesi destinata alle famiglie colpite dalla crisi economica.
PSICOLOGA
Sostegno rivolto ad adolescenti, adulti, anziani
in ottica di promozione della salute
Dott. Giuseppe Inama
AMBULATORIO
AMBULATORIO POLISPECIALISTICO
POLISPECIALISTICO
ODONTOIATRIA
ED
ODONTOIATRIA
ODONTOIATRIA
A
Direttore U.O. Riabilitazione Pneumoligica e U. O. Riabilitazione Generale Geriatrica
Crema - Via IV Novembre 6 - Tel. 0373 256695
Riceve per appuntamento
Specialista in Cardiologia
e Medicina dello Sport
PANTELÙ: Befane e solidarietà a Crema
Spazio salute
dott. GRAZIELLA GIROLETTI - OCULISTA
medico chirurgo
consigliere della Fondazione San Domenico signora Ombretta Cè: Comune e Teatro sono tra
i patrocinatori del decennale, i cui eventi sono
sostenuti da parecchie sponsorizzazioni.
Il programma celebrativo del decimo anniversario dell’Associazione Cremasca Cure Palliative Alfio Privitera – distinto dallo slogan Amore che cura – è stato illustrato dal dottor Giuseppe
Samanni, consigliere dell’Associazione.
Si parte sabato 18 gennaio: alle ore 18, presso
la chiesa cittadina di San Giacomo, il vescovo
Oscar presiderà la santa Messa, nella quale si
ricorderanno anche tutte le persone assistite.
Venerdì 14 febbraio, alle ore 20.45, l’appuntamento sarà al Teatro San Domenico, con
ingresso libero: in scena uno spettacolo con la
mezzosoprano Giovanna Caravaggio, accompagnata al pianoforte dal maestro Alessandro
Lupo Pasini e con la presenza della cantante
Beatrice Caravaggio. In programma pure l’esibizione del Coro dei bambini della Scuola Montessori di Crema diretto dal maestro Luca Tommaseo e del Gruppo di ballo della Scuola U.S.
Acli di Crema diretta da Paola Cadeddu. Tra gli
altri interpreti, gli attori Luigi Ottoni e Mariangela Torrisi che leggeranno brani letterari.
Giovedì 13 marzo, nella Sala degli Ostaggi
del Comune cittadino, ecco l’incontro-dibattito
sul tema Cure Palliative. Perché? con gli interventi
dell’avvocato Giulia Facchini Martini e dell’attrice Anna Melato. La moderatrice sarà Lucia
Bellaspiga, editorialista di Avvenire.
Dal 30 maggio al 1° giugno la mostra fotografica presso i chiostri del Sant’Agostino, mentre
sabato 31 maggio il professor Ivo Lizzola terrà
una conferenza in Sala Pietro da Cemmo.
Chirurgia Rifrattiva Laser ad Eccimeri per:
CENTROMEDICO
s.r.l.
MIOPIA - IPERMETROPIA
ASTIGMATISMO
Visite Oculistiche - Visite Ortottiche
SI RICEVE SU APPUNTAMENTO
da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 19.00 il sabato dalle 9.00 alle 12.00
Crema - via Capergnanica, 8/h (zona Ospedale)
Tel. 0373.200520/0373.201767 - Fax 0373.200703
E-mail: [email protected]
64166 DEL 08/10/2004
“S
l Gruppo Handy di San Giacomo (24 handy fisici e psichici, 25
accompagnatori volontari e don Mario Piantelli) è stato in pellegrinaggio a Roma dall’1 al 5 gennaio. Insieme alla brava guida
Margherita Capponi, la comitiva ha visitato la Capitale con tappe
al Colosseo, alla Fontana di Trevi, al Pantheon, ai Musei e alla
Basilica Vaticani, alla Cappella Sistina e in altri luogi tipici della città. All’Angelus di domenica 5, papa Francesco ha salutato
il gruppo cremasco insieme ad altri gruppi. È stata un’esperienza
ricca di umanità e di fede, di cultura e di amicizia, che ha dato speranza e rinnovate motivazioni a vivere la condivisione nel Gruppo
e nell’Unità pastorale di San Giacomo-San Bartolomeo.
AUT. PUBBLICITÀ SANITARIA N°
di GIAMBA LONGARI
I
I partecipanti alla conferenza stampa di martedì scorso
Aut. n. 946/2002
10
sabato 11 gennaio 2014
TAIZÉ: L’INCONTRO EUROPEO
30.000 I GIOVANI
PARTECIPANTI
ALLA 36A TAPPA
DEL PELLEGRINAGGIO
DI FIDUCIA
SULLA TERRA.
UNA FECONDA
ESPERIENZA DI FEDE
E DI AMICIZIA,
RESA ANCOR
PIÙ SIGNIFICATIVA
DALLA BELLA
OSPITALITÀ
DELLE FAMIGLIE
E DELLE PARROCCHIE
DEL POSTO.
IL PROSSIMO
EVENTO A PRAGA
Anche 19 cremaschi
a Strasburgo
C’
erano anche 19 cremaschi
tra i 30.000 giovani provenienti da tutta Europa riuniti dal
28 dicembre 2013 all’1 gennaio
2014 a Strasburgo per l’incontro
organizzato annualmente dalla
comunità di Taizé, 36a tappa del
Pellegrinaggio di fiducia sulla Terra.
Non solo a Strasburgo, ma
in tutta l’Alsazia e anche nella
vicina Germania, sono state talmente tante le famiglie che hanno aperto le porte delle loro case
per ospitare uno o più giovani,
che gli organizzatori non hanno
avuto la necessità di attrezzare
alloggi collettivi. Tutti, infatti,
sono stati accolti nelle abitazioni
delle famiglie del luogo.
L’accoglienza nelle parrocchie,
oltre 200, è stata particolarmente
affettuosa e ha permesso a tutti di
sperimentare la vera amicizia e la
vera fiducia. Innumerevoli sono
state, infatti, le manifestazioni di
attenzione e di affetto che i giovani ospiti hanno ricevuto dalle
famiglie e dalle comunità locali,
al di là della disponibilità richiesta dagli organizzatori dell’incontro. Le famiglie si sono sempre
rese disponibili ad accompagnarli
in auto quando necessario,
hanno regalato loro alcuni doni
a ricordo di questi bei giorni,
hanno preparato tisane calde al
rientro dalla giornata e hanno
accudito premurosamente quanti
si sono presi l’influenza! Questo
ha reso ancora più speciale
l’incontro poiché ha permesso
di vivere insieme alle comunità
locali, accrescendo le occasioni
di scambio e di conoscenza sia
nelle famiglie ospitanti che nelle
parrocchie, oltre che con i giovani di altre nazioni ospitati nelle
stesse comunità.
I 19 cremaschi sono stati
accolti in tre diverse località nei
dintorni della città di Strasburgo:
otto nella città di Haguenau, altri
sei nella medievale Obernai, gli
ultimi cinque nel piccolo villaggio di Ohlungen tra le colline
alsaziane.
I tre gruppetti di cremaschi
hanno collaborato alle attività
delle parrocchie ospitanti, in
particolare nell’animazione delle
preghiere mattutine curando, tra
l’altro, l’aspetto dell’accompagnamento musicale e del canto,
nel coordinamento dei piccoli
gruppi di scambio e nell’organizzazione della “festa dei popoli”
durante la notte di Capodanno.
Ci si ritrovava poi tutti insieme
a Strasburgo per le preghiere
comuni e per una passeggiata pomeridiana alla scoperta
della città. Si è così creata una
bella atmosfera anche all’interno
dell’intera compagine cremasca,
variegata per età, ma comunque
molto affiatata.
Le giornate sono state scandite
da momenti di preghiera che
si sono svolti, oltre che nelle
parrocchie ospitanti, cattoliche
o protestanti, anche nella città di
Straburgo, nei padiglioni della
fiera appositamente allestiti per
l’occasione, nella Cattedrale di
Notre-Dame e nella chiesa di
Saint Paul. Non è mancato il
tempo per visitare la città.
Resta significativa la scelta di
Strasburgo come città ospitante
la 36a tappa del Pellegrinaggio di
fiducia sulla Terra: i partecipanti
sono stati accolti sia in Alsazia,
sul versante francese, che nel Baden, sul versante tedesco. Terre di
dialogo, dove le persone hanno
appartenenze multiple, queste regioni sono diventate nella storia
segni di riconciliazione nel cuore
dell’Europa e Strasburgo, una
città arricchita dall’essere alla
crocevia di culture, è diventata
un importante segno di speranza
per un’Europa aperta e solidale.
I cremaschi hanno avuto
inoltre l’opportunità di vivere le
giornate dell’incontro insieme
ad altri giovani italiani ospitati
nelle stesse parrocchie: con loro
s’è creato un clima piacevole di
reciproca simpatia e sono nate
nuove amicizie.
Il prossimo incontro europeo
dei giovani, ulteriore tappa del
Pellegrinaggio di fiducia sulla Terra,
si terrà a Praga dal 29 dicembre
2014 al 2 gennaio 2015.
Il prossimo appuntamento
degli Amici di Taizé di Crema,
aperto a tutti, sarà il 17 gennaio
presso la cappellina del Centro
Diocesano di Spiritualità in via
Medaglie d’Oro a Crema (Angeline), alle ore 21.15. Per informazioni sulle iniziative organizzate:
Simona 3334828698, Stefania
3407135277; e-mail: taize@
upgcrema.it; Facebook Amici Di
Taizè Crema.
Il gruppo dei cremaschi presenti all’incontro europeo dei giovani di Taizé a Strasburgo
AZIONE CATTOLICA DEI RAGAZZI
Domani a Crema la Festa della Pace
“I
n gioco per la pace in famiglia”. È con questo slogan che domani, domenica 12 gennaio, l’ACR diocesana cercherà di vivere la Festa della Pace! Il Centro Giovanile San
Luigi di Crema, alle ore 9, accoglierà non solo gli acierrini, ma tutti coloro che vorranno
mettersi in gioco, compresi educatori, famiglie e ragazzi aderenti e no all’AC. Da diversi
anni ormai procede la collaborazione tra l’AC diocesana e l’Ufficio per la Famiglia: una
sinergia per testimoniare come la famiglia sia il primo luogo per costruire la pace. Su voi
genitori infatti incombe la responsabilità di formare ed educare i figli ad essere persone di
pace: a tal fine, siete voi, per primi, operatori di pace.
Domani, dopo un momento di preghiera tutti insieme alle ore 9.30, alle ore 10 l’équipe
famiglia e l’Ufficio famiglia accoglieranno i genitori con quattro laboratori, costruiti a
partire dal documento del Sinodo sulla Famiglia previsto per ottobre 2014:
1. Tra realtà e profezia… nella bellezza dell’amore: il valore della famiglia, in ascolto
della Parola di Dio e del Magistero;
2. Tra realtà e profezia… tutto l’amore e tutti gli amori: famiglia come luogo di crescita
e scoperta della propria vocazione;
3. Tra realtà e profezia… nella cura delle fragilità: il farsi carico anche della fragilità
delle altre famiglie;
4. Tra realtà e profezia… nella condivisione: ruolo sociale della famiglia e fraternità
(dal messaggio di papa Francesco).
L’ACR intanto, dopo l’accoglienza movimentata dai bans, attende il tutto esaurito.
Non mancherà, infatti, il giusto mix tra tradizione e innovazione che fa di questa giornata
una delle più belle per tutti i ragazzi. Il programma prevede il lancio dell’Iniziativa di Carità, uno dei pilastri su cui si fonda la seconda fase dell’anno ACR: l’obiettivo è quello di
far maturare in ciascun ragazzo un atteggiamento di prossimità verso persone/situazioni
che hanno delle difficoltà o risultano apparentemente più “povere” di noi. Ancora una
volta l’AC si lancia, a misura di ragazzo, in prima linea per aiutare una realtà locale: per
quest’anno collaborerà con l’Associazione Papa Giovanni XXIII e con la Caritas Crema.
Al mattino ci sarà un Grande Gioco (in programma dalle 10 alle 11.45) che aiuterà
i ragazzi a conoscere più da vicino la realtà che le diverse parrocchie andranno poi a
incontrare mediante l’iniziativa. Nel pomeriggio grande novità: la Marcia della Pace (in
programma dalle ore 13.45 alle ore 15)! Saranno coinvolti tutti, grandi e piccini, e ci si
recherà – con striscioni e bandiere, canzoni, bans e gesti – alla basilica di Santa Maria
della Croce, per testimoniare con forza la nostra voglia di pace. La giornata si concluderà
con il grande momento della Messa presieduta dal nostro vescovo Oscar alle ore 15, per
affidarci a Colui che quotidianamente si dona per la pace.
Cercheremo così di farvi trascorrere una giornata ricca di tanti incontri e relazioni,
nella quale ci si possa tutti insieme mettere in gioco per la pace!
L’équipe diocesana ACR
DIOCESI E ORATORI
Incontro con Giuliodori
I
n vista della Settimana dell’Oratorio
e dell’Educazione, che culminerà con
la festa di san Giovanni Bosco, la nostra
diocesi ha organizzato una serie di iniziative curate dall’Ufficio per la Pastorale giovanile e degli Oratori.
Il primo appuntamento è fissato per
martedì 21 gennaio, alle ore 21, presso
il Centro San Luigi di via Bottesini a
Crema: sarà presentata alla diocesi la
Nota pastorale Il laboratorio dei Talenti,
una riflessione sugli oratori collocata
nel contesto sociale odierno al fine di
attualizzarne il ruolo anche rispetto alle
grandi sfide educative del nostro tempo. Relatore sarà il vescovo monsignor
Claudio Giuliodori, presidente della
Commissione episcopale per la Cultura
e le Comunicazioni sociali della CEI che
ha curato l’elaborazione del documento
insieme alla Commissione episcopale
per la Famiglia e la Vita. Questo sarà un
momento importante per i nostri oratori
poiché avranno l’opportunità di porre
domande e questioni a monsignor Giuluodori, nonché un momento di crescita
e arricchimento per le proposte educative
oratoriane.
Accanto alle iniziative parrocchiali,
gli eventi diocesani dedicati agli oratori
prevedono poi uno spettacolo al Teatro
San Domenico per sabato 25 gennaio e
il convegno dell’8 febbraio all’oratorio di
Trescore Cremasco. Inoltre, martedì 12
febbraio la chiesa cittadina di San Bernardino accoglierà l’urna contenente le
spoglie di don Bosco: alle 9.45 la Messa,
poi visite guidate e in serata la Veglia.
Sorgente del Mobile
SCONTI
del 40%
11
Dal 1962 mobilieri con reparto di falegnameria
sulla merce esposta
VAIANO CREMASCO
Fino al 31 gennaio 2014
Tel. 0373 791159 - Fax 0373 276259
S.S. PAULLESE km 27
e-mail: [email protected]
12
La Chiesa
SABATO 11 GENNAIO 2014
VERSO L’ASSEMBLEA DIOCESANA - 3
IL FIGLIO AMATO
LITURGIA DEL GIORNO DEL SIGNORE
C
on il Battesimo del Signore, assieme all’Epifania e alle
Nozze di Cana, la liturgia della Chiesa celebra la “manifestazione del Signore”: Cristo Gesù è riconosciuto Re
nella piccolezza (Epifania), è proclamato Figlio amato del
Padre (Battesimo), manifesta che Dio è lo Sposo dell’umanità e ama ogni uomo di amore eterno (Nozze di Cana).
Con il Battesimo inizia la vita pubblica di Gesù e liturgicamente inizia il Tempo Ordinario.
Gesù dalla Galilea venne al Giordano da Giovanni,
per farsi battezzare. Gesù non ha “schifo” dei peccatori, al
contrario, il suo stile è quello di farsi vicino e di cercare la
“pecorella smarrita”per salvare ciò che è perduto, perciò si
mescola con la gente per ricevere il battesimo da Giovanni.
Non è l’umanità che va da Lui, ma è Lui che va verso l’umanità secondo la logica dell’incarnazione.
Sono io che ho bisogno di essere battezzato da te, dice
Giovanni a Gesù. Giovanni sa mettersi al proprio posto,
dietro a Gesù, riconosce la diversità tra loro ed è consapevole della novità che sta per iniziare con la venuta di Gesù:
“Colui che viene dopo di me, è più grande di me, vi battezzerà in Spirito santo e fuoco”.
Lascia fare per ora. L’atteggiamento costante di Gesù
è quello di sottomettersi al piano salvifico del Padre accogliendo in pienezza i suoi modi e i suoi tempi.
Appena battezzato, Gesù uscì dall’acqua: ed ecco, si
aprirono per lui i cieli ed egli vide lo Spirito di Dio discendere come una colomba e venire sopra di lui. Gesù
scende nell’acqua, s’immerge e si abbassa. Questo gesto è
una chiara allusione a tutto quello che Gesù vivrà nella sua
esistenza, morte e risurrezione! Lo “Spirito” indica la potenza di Dio che scende su Gesù per abilitarlo a compiere
la missione di Salvatore. Il Battesimo non solo prefigura,
ma inaugura e anticipa la sconfitta di Satana e la liberazione dell’uomo. Da questo momento il compito di Giovanni
Battista termina e inizia la missione di Gesù.
Ed ecco una voce dal cielo che diceva: “Questi è il Figlio mio, l’amato: in lui ho posto il mio compiacimento”. La voce del Padre parla due sole volte nel Vangelo, al
Battesimo e alla Trasfigurazione. La prima parola che dice
è “Figlio” e la seconda parola è “Amato”, nel quale si compiace. Il Padre si compiace del Figlio amato, capace di relazioni autentiche di figlio e di fratello. E in questo “Figlio
amato”, Dio Padre vede anche ciascuno di noi, peccatori,
ma desiderosi di configurarci al Figlio suo Gesù (Rm 8,29)
e abilitati a diventare “figli nel Figlio”.
La voce discesa dal cielo al momento del Battesimo
di Gesù al Giordano è la stessa scesa per noi nel nostro
Battesimo. Il Padre, senza nessun merito da parte nostra,
ripete amorosamente e continuamente a ciascuno: mi piaci,
sei il mio amore, la mia gioia. È bello credere e ascoltare dentro di sé queste consolanti parole, anche quando ci
sentiamo falliti, peccatori, indegni, perché “eterna è la sua
misericordia”(Sl 135) e “dove ha abbondato il peccato ha
sovrabbondato la grazia”(Rm 5,20).
Sr A.Z.
Battesimo del Signore (Anno A)
Domenica 12 gennaio 2014
di ROMANO DASTI
O
pportunamente don Gabriele Frassi, nel suo intervento
del 21 dicembre a proposito della
prossima Assemblea diocesana
sull’Iniziazione cristiana, richiamava le parole di papa Francesco
che invitava le nostre comunità
cristiane a essere “audaci e
creative” (n.33) nel ripensare il
modo di annunciare il Vangelo.
In effetti, l’esortazione apostolica Evangelii gaudium, cui il
Papa attribuisce un “significato
programmatico” (n.25) per il
suo ministero, contiene indicazioni molto importanti da tenere
presenti anche nel cammino di
ripensamento dell’Iniziazione
cristiana che abbiamo avviato.
Il Santo Padre incoraggia i Vescovi a “favorire una comunione
dinamica, aperta e missionaria”,
facendo maturare “gli organismi
di partecipazione” ma anche
“altre forme di dialogo pastorale,
con il desiderio di ascoltare tutti”
(n.31).
Tra queste “altre forme” possiamo annoverare proprio l’iniziativa dell’Assemblea diocesana
che ha l’obiettivo di “ascoltare
tutti”: ci sentiamo quindi incoraggiati a proseguire su questa
strada. Una della accentuazioni
più forti contenute nella prima
parte del documento è l’appello,
sulla scorta di quello analogo lanciato a suo tempo dal Concilio e
da Paolo VI, rivolto alla Chiesa
“a una permanente riforma di sé
per fedeltà a Gesù Cristo” (n.26).
E aggiunge papa Francesco:
“Sogno una scelta missionaria
capace di trasformare ogni cosa,
perché le consuetudini, gli stili,
gli orari, il linguaggio e ogni
struttura ecclesiale diventino un
canale adeguato per l’evangelizzazione del mondo attuale, più
che per l’autopreservazione. La
riforma delle strutture, che esige
la conversione pastorale, si può
intendere solo in questo senso:
fare in modo che esse diventino
tutte più missionarie, che la
pastorale ordinaria in tutte le sue
istanze sia più espansiva e aperta,
che ponga gli agenti pastorali in
costante atteggiamento di ‘uscita’
e favorisca così la risposta positiva di tutti coloro ai quali Gesù
offre la sua amicizia” (n.27).
Queste parole incoraggiano la
nostra Chiesa diocesana a entrare
in questo dinamismo di riforma,
a partire dall’importante aspetto
dell’Iniziazione cristiana, che
coinvolge soprattutto i bambini,
Ruggero R.
Orari sante Messe: ore
9.30; ore 15 (benedizione animali) e ore 17 (celebrazione
del vescovo Oscar).
SABBIONI
Santa Messa per bambini
A
bbiamo seguito la sua stella
e siamo venuti per adorarlo”. Anche quest’anno i Magi
si sono fermati nella parrocchia
cittadina di San Carlo: sono
passati al cospetto del re Erode e
poi sono stati guidati dalla stella
cometa fino alla capanna. Qui
sono stati accolti dagli angeli e
dai pastorelli intenti ad adorare
il Bambin Gesù, sotto lo sguardo attento di Maria e Giuseppe.
Nell’occasione del bel presepe
vivente, è stata confermata l’iniziativa dell’Infanzia Missionaria, che consiste nel donare
un euro al mese e recitare un
Ave Maria al giorno. Il parroco
don Maurizio Vailati ha rimarcato l’importanza di questo gesto di solidarietà e il ruolo dei
più piccoli nell’attenzione rivolta a quanti vivono nel bisogno.
• sistemi decorativi
• rivestimenti plastici
• tappezzerie
• moquettes
• pavimenti tecnici
Vis
i ragazzi e gli adolescenti ma, in
senso lato, le loro famiglie e le
nostre comunità.
L’ormai imminente riapertura
della nostra Cattedrale, con le
varie iniziative a essa collegate
che coinvolgeranno in varie
forme le nostre comunità, ha
indotto il Vescovo a proporre uno
slittamento della celebrazione
delle assemblee “sinodali” da
giugno a settembre. Questa leggera dilazione consente al percorso
di preparazione delle assemblee
di essere più disteso e quindi
potenzialmente più produttivo.
Alla luce di questa nuova tempistica, il “quaderno di lavoro”
che tutte le nostre comunità parrocchiali e le varie realtà diocesane saranno chiamate a utilizzare
come strumento di confronto e di
proposta, verrà diffuso a partire
dai primi di febbraio. La sera di
mercoledì 5 febbraio il vescovo
Oscar invita presbiteri, religiosi
e laici a un incontro di presentazione del “quaderno” e del
cammino assembleare. Il mese
di maggio è stato fissato come
nuovo termine per la raccolta dei
vari contributi in vista dell’elaborazione del “documento” che
costituirà la base degli incontri
assembleari di settembre.
“A
• tinteggiature
l nostro sito
ita i
a Chiesa di sant’Antonio abate, in via XX Settembre a Crema, venerdì 17
gennaio fa memoria del suo
patrono, che dalla tradizione
popolare è conosciuto anche
con i titoli di sant’Antonio
dalla barba bianca, del mercante della neve, del porcello,
del campanello, del fuoco sacro e, soprattutto come taumaturgo e intercessore e mediatore della nostra preghiera,
protettore di tutti gli animali e
via dicendo.
La giornata avrà momenti
di forte preghiera nella celebrazione della santa Messa
presieduta dal vescovo monsignor Oscar Cantoni e una
nota gioiosa che vedrà la presenza di molti animali, alle
ore 15, con celebrazione e
benedizione del rettore della
chiesa, don Emilio Redondi.
L’osservatore in cerca di
novità, entrando e guardando l’altare maggiore, vede
una statua del Patrono della
chiesa e trova curiosa la presenza del fuoco, del maialino,
del campanello, di alcuni libri
(la Bibbia). Ritrovarsi insieme
il 17 gennaio significa anche
accogliere la tradizione che ci
ha trasmesso questa breve preghiera: “Sant’Intone da la barba
bianca fam truà chel che ma
manca” e, spesso, mancano al
nostro corpo e alla nostra anima la salute e la santità.
Parrocchia di San Carlo: i Magi nel presepe vivente
MANODOPERA QUALIFICATA
Tel. 0373 278150
Cell. 335 6325595
L
IL 5 FEBBRAIO LA CONSEGNA DEL QUADERNO DI LAVORO
• parquet
• tende
www.dadasnc.it
nche i bambini devono
diventare sempre più partecipi del mistero dell’Eucaristia. Una volta al mese, presso la parrocchia dei Sabbioni,
si celebra alle ore 16 una santa
Messa per i bambini da 0 a 6
anni.
Canti, gesti e un foglietto interattivo, preparato dal
Gruppo Famiglia della parrocchia, sono gli strumenti
che aiutano a vivere questo
incontro con Gesù.
Il prossimo appuntamento
è per domenica 19 gennaio
alle ore 16, poi merenda per
tutti in oratorio.
L’invito è esteso a tutta la
Diocesi, chi volesse avere informazioni può contattare il
parroco fra’ Giuseppe Fornoni (tel. 339.4922360).
Foto di gruppo al termine del presepe vivente a San Carlo
PROFESSIONALITÀ • ESPERIENZA • PRECISIONE
VAIANO CREMASCO
Festa di S. Antonio abate
Iniziazione cristiana: anche la nostra
Chiesa dentro un percorso di riforma
Prima lettura: IS 42,1-4.6-7
Salmo: 28
Seconda lettura: AT 10,34-38
Vangelo: MT 3,13-17
In quel tempo, Gesù dalla Galilea venne al Giordano da Giovanni, per farsi battezzare da lui. Giovanni però voleva impedirglielo, dicendo: «Sono io che ho bisogno di essere battezzato da te, e
tu vieni da me?». Ma Gesù gli rispose: «Lascia fare per ora, perché
conviene che adempiamo ogni giustizia». Allora egli lo lasciò fare.
Appena battezzato, Gesù uscì dall’acqua: ed ecco, si aprirono
per lui i cieli ed egli vide lo Spirito di Dio discendere come una
colomba e venire sopra di lui. Ed ecco una voce dal cielo che diceva:
«Questi è il Figlio mio, l’amato: in lui ho posto il mio compiacimento».
VENERDÌ 17 GENNAIO
I
N
O
I
Z
E
F
N
SI CO
dal 1 9
GRAS
59
I
D
L
A
SONTI 0 50
3
SC
NA
SORESI
DAL
AL
F
O
T
T
U
Pelle
o
T
i
r
I
o
p
R
m
UO
ria - E
licce
l
e
P
o
t
men
Abbiglia per la casa
ia
Biancher
018
2
4
3
4
7
TEL. 03
%

CHIUSO DOMENICA MATTINA E LUNEDÌ POMERIGGIO
APERTO
DOMENICA
POMERIGGIO
amenti
Aggiorn ni
quotidia to
ro si
sul nost rrazzo.it
uovoto
www.iln

CREMASCO
Furti, anche Comuni e parrocchie
nel mirino di ladri e balordi
Maltratta
la madre,
arrestato
M
CASALE CREMASCO:
RUBATI CONTANTI
E CARTE D’IDENTITÀ
DAL MUNICIPIO.
PANDINO: SVALIGIATA
LA CANONICA
Il municipio
di Casale Cremasco
L
adri in azione durante le festività natalizie. Raid che,
compiuti da professionisti o da
balordi, non hanno risparmiato nessuno. Neppure uffici comunali e case dei parroci.
Un colpo dai risvolti strani è
quello messo a segno tra il 4 e il
6 gennaio a danno dell’ufficio
anagrafe del Comune di Casale Cremasco. Dalla cassaforte
dell’ente locale sono spariti
2.000 euro, 15 marche da bollo
da 16 euro, 200 carte d’identità
in bianco e timbri per la punzonatura a secco delle stesse. I
Carabinieri indagano.
La denuncia del furto è stata
formalizzata nel pomeriggio
di martedì dal sindaco del Comune. Ignoti avrebbero agito
forzando un portone dell’edificio e successivamente alcune
porte interne per avere accesso
all’ufficio anagrafe. Arrivati
alla cassaforte sono riusciti ad
aprirla prelevando dalla stessa
contanti, valori bollati e i documenti in bianco.
I militari dell’Arma, effettuato il sopralluogo di rito,
hanno dato avvio alle indagini.
Il colpo potrebbe inquadrarsi
in un’azione su commissione
volta all’ottenimento di documenti in bianco.
Furto nell’abitazione del
parroco, invece, a Pandino. È
la seconda volta che accade in
un anno e in entrambi i casi
nel periodo delle feste. Sparite,
come accadde a Pasqua, le of-
ferte dei fedeli che il parroco,
don Cesare Nisoli, custodiva
nella propria abitazione attigua alla chiesa di Santa Margherita. 1.000 euro il bottino
dei ladri che hanno agito il 3
gennaio.
I soliti ignoti hanno senza
ombra di dubbio curato i movimenti del sacerdote per riuscire
a capire abitudini e impegni.
Hanno atteso che si allontanasse da casa e, presumibilmente
tra le 17 e le 19 del 3 gennaio, hanno deciso di entrare in
azione. Don Cesare rientrando
a casa si è trovato l’amara sorpresa e non ha potuto fare altro
che denunciare l’accaduto ai
Carabinieri che hanno avviato
un’indagine.
altratta la madre per
ottenere denaro e finisce in carcere. Protagonista un 28enne residente
nella cintura cittadina
arrestato nel weekend
dalla Polizia di Crema su
esecuzione di un ordine
di custodia cautelare in
carcere. A far scattare le
manette ai polsi del giovane l’ennesima richiesta
di soldi che, secondo gli
inquirenti, potrebbe far
configurare anche il reato
di estorsione.
Già condannato per
maltrattamenti in famiglia, pena sospesa per
effetto della condizionale, l’uomo, dalla scorsa
primavera, sarebbe tornato a chiedere denaro
alla madre, senza lesinare maltrattamenti fisici e
morali. L’ultima richiesta
è stata quella di 600 euro
per passare il Capodanno.
Gli inquirenti, dopo
la denuncia e la decisione del Gip, sono passati
all’azione arrestando il
28enne e trasferendolo
presso il carcere di Cremona a disposizione
dell’Autorità Giudiziaria. Sconosciute le cause
delle continue pretese di
denaro, anche in considerazione del fatto che il
giovane cremasco ha un
regolare lavoro.
sabato 11 gennaio 2014
13
CREMA: quale rapina, solo una lite!
S
carcerata dal Gip la 28enne arrestata dalla Polizia con l’accusata di aver tentato di rapinare, il 30 dicembre scorso, la macelleria
islamica di piazza Garibaldi. Secondo il giudice, infatti, tutto sarebbe
riconducibile a una lite tra donne scatenatasi per motivi personali.
CREMA: saldi, e una ladra svuota la cassa
F
urto a danno di un negozio del centro città. Una donna è riuscita
a distrarre il titolare di un negozio svuotando la cassa dei contanti,
alcune migliaia di euro frutto delle vendite del primo weekend di saldi.
Tutto è avvenuto in pochi istanti. La lestofante si è presentata in un
momento in cui nel negozio erano presenti alcuni clienti. Esibendo
una banconota da 500 euro ha chiesto di poter visionare alcuni capi.
Quindi, visto dove il negoziante custodiva il denaro, approfittando di
un attimo di distrazione ha aperto la cassa e l’ha svuotata. Al malcapitato di turno non è rimasto che denunciare l’accaduto alla Polizia.
PANDINO: rapina alla Deutsche Bank
R
apina ieri intorno alle 16 a danno della Deutsche Bank di via
Umberto I a Pandino. Banditi si sono fatti consegnare i contanti
per poi fuggire col malloppo. Sul posto sono stati immediatamente
chiamati a intervenire i Carabinieri che hanno dato il via alla caccia
all’uomo e al contempo hanno effettuato i rilievi di rito.
VAIANO CR.: giro in camper con la ‘maria’
I
Carabinieri di Bagnolo Cremasco hanno fatto scattare le manette
ai polsi di un nordafricano, F.Y, 23enne ambulante di Vaiano Cremasco, con l’accusa di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo, all’interno del proprio camper parcheggiato sotto la
propria abitazione, è stato sorpreso a cedere marijuana a un 19enne
studente di Trigolo; spaccio non conclusosi per il tempestivo intervento dei militari. La successiva perquisizione personale e veicolare ha
consentito ai Cc di rinvenire, nascosti nel camper, altri 50 grammi di
marijuana e un bilancino elettronico di precisione.
RIVOLTA: evade per comprarsi un’auto
E
vade dai domiciliari per comprarsi un’auto e viene arrestato dai
Carabinieri. È accaduto giovedì nel parcheggio del negozio ‘Trony’ di Bagnolo Cemasco dove A.E.B., 50enne di Rivolta, è stato pizzicato dai Cc mentre, a suo dire, si stava facendo accompagnare a casa
da un commerciante d’auto dopo aver negoziato l’acquisto di una vettura. L’arrestato condotto in Tribunale a Cremona ha patteggiato la
pena per l’evasione con giudizio direttissimo ha chiesto otto mesi di
reclusione ed è ritornato agli arresti domiciliari.
L’uomo è imputato di peculato e truffa in danno della Regione Piemonte. Dagli accertamenti condotti dalla polizia giudiziaria piemontese risulterebbe che il rivoltano, incaricato a predisporre i mandati
relativi agli stipendi del personale, pare ingannando il direttore, si sia
appropriato in cinque mesi di quasi trecentomila euro accreditati sul
suo conto corrente bancario ad Agnadello (Cremona).
Intelligent Drive. Il tuo sesto senso,
la nostra tecnologia.
A 160 CDI con Collision Prevention e Attention Assist
di serie, anche per neopatentati.
Intelligent Buy.
Intelligente, anche nell’acquisto. Tua da 179 euro al mese.
• 35 canoni da 179 euro*
• TAN fisso 3,90% - TAEG 5,31%
• Anticipo 6.000 euro
• Dopo 3 anni puoi restituirla
Consumi ciclo combinato (km/l): 23,3 e 26,3 (A 160 CDI). Emissioni CO2 (g/Km): 111 e 98 (A 160 CDI). Riscatto finale
€ 12.398,40. *Esempio Leasing per A 160 CDI EXECUTIVE, 36 mesi/60.000 km. Prezzo chiavi in mano € 22.944,00
(IVA, Messa su strada e contributi Mercedes-Benz inclusi, IPT esclusa). Importo totale finanziato € 16.944,00, importo
totale dovuto dal consumatore € 19.194,85 (anticipo escluso), incluse spese istruttoria € 366, imposta di bollo € 16 e
spese incasso RID € 4,27. Valori IVA inclusa. Salvo approvazione Mercedes-Benz Financial Services Italia S.p.A. Offerta
soggetta a disponibilità limitata per contratti sottoscritti dall’11/01 al 28/02 e immatricolazioni fino al 31/03/14, non
cumulabile con altre iniziative in corso. Lista concessionarie aderenti all’iniziativa e maggiori info su mercedes-benz.it.
Fogli informativi in concessionaria e sul sito internet della Società. L’offerta è valida solo su A 160 CDI. La vettura
raffigurata è una versione PREMIUM con fari bi-xeno opzionali. Messaggio pubblicitario con finalità promozionale.
14
Necrologi
"...una primavera senza tramonto regnerà nel tuo giardino, dove Dio, nel pomeriggio,
verrà a passeggiare con te.
Gesù che è nato, è il segno di
una speranza che, nonostante
tutto, si è già impiantata nel
cuore della terra".
A funerali avvenuti del caro
Roberto Valcarenghi
la moglie Romilde e il figlio Cristian
ringraziano tutti coloro che in tanti
modi sono stati loro vicini nella condivisione del loro dolore.
Un grazie particolare ai medici e infermieri dei reparti di Oncologia, Day Hospital e Chirurgia, per la professionalità
e la sensibilità umana.
Crema, 7 gennaio 2014
"Un amico fedele è come un rifugio
sicuro, e chi lo trova ha trovato un tesoro”, si legge nel libro del Siracide.
Tutto questo io l'ho trovato più di cinquant'anni fa, quando ho conosciuto te
Roberto
ed è nata la nostra amicizia: un tesoro
che vale mille volte più dell'oro e dei
diamanti e che nel tempo ha continuato
ad acquistare valore.
Ora non voglio essere troppo triste nel
salutarti, anche se un nodo mi stringe
la gola e mi rammarica molto sapere
che non ti vedrò più e non sentirò più la
tua voce, ma per fortuna nel mio cuore
e nella mia mente rimangono impressi
tantissimi ricordi meravigliosi che neanche la morte può cancellare.
Voglio solo ringraziare il Signore per
averti messo sulla mia strada e per
averci permesso di percorrere insieme
un lungo pezzo della nostra vita.
Ti sono grato per la tua infinità bontà,
lealtà, umiltà, pazienza, il tuo altruismo,
e per esserci sempre stato, soprattutto
nei momenti di bisogno.
Ciao Roberto, buon viaggio, dal Paradiso continua a proteggermi, ti chiedo di
prepararmi un posto accanto a te.
Con tanto affetto e profonda stima,
il tuo amico Carlo
Capergnanica, 7 gennaio 2014
Il Centro Diocesano Vocazioni ricorda
con grande affetto la presenza fedele
per molti anni e il lavoro generoso di
Roberto Valcarenghi
e lo affida all'abbraccio forte e amoroso del Signore che è vita e luce di ogni
uomo.
Prega per Romilde, Cristian e i familiari, perché possano sentire la dolce
vicinanza e l'intercessione di Maria,
aurora della redenzione e madre di ogni
vocazione.
Crema, 5 gennaio 2014
La parrocchia di Castelnuovo nel Consiglio parrocchiale e pastorale, Consiglio affari economici e altri gruppi è
vicino alla cara famiglia di
Roberto Valcarenghi
e assicura preghiere di suffragio per la
sua anima.
Crema, 4 gennaio 2014
SABATO 11 GENNAIO 2014
Viene un uomo mandato da
Dio: il suo nome è Giovanni.
Egli venne come testimone per
dare testimonianza alla luce.
(Gv. 1, 6)
È mancato all'affetto dei suoi cari
Il Signore ti ha chiamato a sé nel giorno
in cui la Parola recitava questo.
Tu sei stato un vero testimone e hai saputo dare testimonianza con la tua vita
alla Luce.
Grazie per quanto hai dato anche al neo
gruppo diocesano dei Catechisti Battesimali.
Camilla, Teresa, Andrea, Luisa, Raffaella, Alfredo, Carla P., Carla B., Romana
e don Gabriele si stringono alla cara
Romilde e a Cristian in questo triste
momento con la consapevolezza che il
termine della vita terrena apre le porte
a nuova vita.
Crema, 4 gennaio 2014
Il Presidente, il Consiglio e i Soci
dell'Associazione Ex Dipendenti dell'Ospedale Maggiore di Crema partecipano al lutto dei soci Ezio, Giovanna e dei
familiari tutti per la scomparsa del loro
caro
Gian Carlo
Giulio Cremonesi
di anni 72
Ne danno il triste annuncio la moglie
Zoe, i fratelli, la sorella, i cognati, le
cognate, i nipoti e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano
di cuore quanti con fiori, scritti e preghiere, hanno partecipato al loro dolore.
Madignano, 8 gennaio 2014
Gian Carlo Guerini
di anni 67
Ne danno il triste annuncio la moglie
Rosa, le figlie Lodovica e Maria Luisa, i
generi Sergio e Massimiliano, le sorelle Lucia e Giovanna, i cognati Francesco ed Enrico, i nipoti e i parenti tutti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano quanti con fiori, scritti, preghiere e
la partecipazione al rito funebre hanno
preso parte al loro dolore.
Crema, 4 gennaio 2014
Terry e le famiglie Passerini partecipano al lutto di Lucia, Vanna e familiari
per la perdita del caro
Crema, 4 gennaio 2014
Carla, Maria Luisa e Laura Denti sono
affettuosamente vicine a Romi, Cristian
e alle famiglie Torresani e Valcarenghi,
in questo doloroso momento per la perdita del loro caro
Il Presidente, il Consiglio e i soci
dell'Associazione ex Dipendenti dell'ospedale Maggiore di Crema partecipano al lutto della socia Lucia e dei familiari tutti per la scomparsa del loro caro
L'équipe del Centro Diocesano di Spiritualità si stringe in preghiera attorno a
Romilde e Cristian in questo momento
di distacco dal caro
Roberto Valcarenghi
Crema, 4 gennaio 2014
Siamo profondamente addolorati per la
perdita del caro
Roberto
ma sicuri che il Signore lo ha accolto a
braccia aperte.
Sei stato il nostro catechista per tanti
anni, guida nel nostro cammino, grazie
per i tuoi insegnamenti, per il bene che
ci hai voluto e per averci chiamato "I
tuoi ragazzi".
Orgogliosi di averti avuto nella nostra
vita e certi che sempre ognuno di noi ti
porterà nel cuore, ti vogliamo immensamente bene!
Ciao Roberto
Classe 1977
Crema, 4 gennaio 2014
"Ha fatto del bene a molti e
molto avrebbe voluto farne a
tutti".
(Giulia Colbert)
Le Suore del Buon Pastore sono vicine
a Romilde e Cristian e con loro ringraziano il Signore per il dono di
Roberto
che con silenziosa attenzione e premurosa generosità ha sempre partecipato
attivamente alla vita dell'Istituto come
famiglia aperta all'accoglienza.
Crema, 4 gennaio 2014
Cav. Uff. Osvaldo
Fiorentini
di anni 90
Ne danno il triste annuncio la moglie
Caterina, i figli Alfreda, Daniela e Giuseppe, la nuora, i generi, i nipoti, la
sorella Domenica e i parenti tutti.
I familiari ringraziano tutti coloro che
hanno condiviso il loro dolore e rivolgono un grazie particolare a Eugenio
Maccalli per le cure prestate e a Elena
che l'ha seguito in modo amorevole in
questi ultimi anni.
Crema, 6 gennaio 2014
Partecipa al lutto:
- Famiglia Bettinelli Enrico
Nel ricordo dei molti anni di collaborazione, nella veste di presidente, della
Scuola Materna Pio Ricordo di Santa
Maria della Croce, le famiglie Rossi e
Frignati partecipano al dolore che ha
colpito la moglie, i figli e i familiari per
la scomparsa di
Osvaldo Fiorentini
e sono loro vicini con la preghiere e con
affetto.
Crema, 6 gennaio 2014
Il Presidente, il consiglio di amministrazione e il personale della Scuola
dell'Infanzia "Pio Ricordo" di S. Maria
della Croce sono vicini alla famiglia per
la scomparsa del
Cav. Uff.
Osvaldo Fiorentini
per tanti anni stimato consigliere e presidente della "Scuola Materna".
Crema, 6 gennaio 2014
Antonello e Bruna Gaffuri con Paolo
e Alessandra Venturelli sono vicini al
dolore di Giuseppe e familiari per la
perdita del caro papà
Osvaldo
Crema, 6 gennaio 2014
Il Presidente e i soci del Lions Club
Soncino si stringono al socio e amico
Beppe e ai suoi familiari per la scomparsa dell'amatissimo papà
Roberto Valcarenghi
Marmi e graniti
per edilizia
ed arte funeraria
CREMA - V. De Chirico, 8
(Zona P.I.P.)
☎ (0373) 20 43 39
Osvaldo Fiorentini
Soncino, 6 gennaio 2014
Gian Carlo
Guerini
Crema, 4 gennaio 2014
Gli amici della Sisal-Bar Fiori di Crema
sono vicini a Rosy, figlie e familiari per
la scomparsa dell'amico
Gian Carlo
Guerini
Gina Bighi
ved. Manzoni
Trescore Cremasco, 2 gennaio 2014
Dopo lunga malattia è mancata all'affetto dei suoi cari
È improvvisamente mancato all'affetto
dei suoi cari
Santino Carelli
di anni 85
A funerali avvenuti ne danno il triste
annuncio la moglie Nuccia, il figlio
Roberto con Elena e la piccola Aurora,
le sorelle, i cognati, i nipoti e i consuoceri.
Suna-Pallanza, 4 gennaio 2014
Edda Giroletti
ved. Nichetti
Ne danno il triste annuncio i figli Loredana con Gabriele, Adriana con Claudio, Bernardo con Carla, Giuseppina
con Paolo, gli affezionati nipoti, i pronipoti e i parenti tutti.
A funerali avvenuti i familiari nell'impossibilità di farlo singolarmente, ringraziano tutti coloro che con preghiere,
fiori, scritti e con la partecipazione ai
funerali hanno condiviso il loro dolore.
I familiari sono profondamente grati
alla dott.ssa Cristina Sacchelli, al personale medico, paramedico e ausiliario
dell'Istituto di Riabilitazione Brunenghi
di Castelleone per le amorevoli cure
prestate.
Un ringraziamento particolare a Elisabetta e Laura per la dedizione dimostrata nella dolorosa assistenza.
Sabbioni, 10 gennaio 2014
A funerali avvenuti i familiari della cara
È mancato all'affetto dei suoi cari
Crema, 4 gennaio 2014
"Un grande ciao per il tuo
grande cuore".
Gian Carlo Guerini
Il Gruppo Pantelù è vicino ai familiari
in questo triste momento per la perdita
del loro caro.
Crema, 4 gennaio 2014
I vincenziani della Cattedrale, con
l'assistente don Emilio, partecipano al
dolore della moglie e delle figlie per la
perdita del caro
Gian Carlo Guerini
affezionato sostenitore delle attività
caritative della Conferenza. Porgono
a tutti i familiari vive condoglianze
accompagnate da fervide preghiere di
suffragio.
Crema, 4 gennaio 2014
Susan e Francesca con le rispettive famiglie sono vicine a Chicca e familiari
per la scomparsa del caro papà
Aniceto
Giovinetti
(Mario)
di anni 84
Ne danno il triste annuncio la moglie
Dina, le figlie Mariagrazia e Luisa, i
generi Roberto e Agostino, i cari nipoti
Marco, Nicholas, Hilary, Alex, il fratello, le sorelle, le cognate, il cognato e i
parenti tutti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano quanti hanno partecipato al loro
dolore.
Crema, 7 gennaio 2014
suor Maria Paola
Rosa Bonetti
Ringraziano di cuore le suore del Monastero della Visitazione di Soresina e
tutte le gentili persone che in qualsiasi
modo hanno partecipato al loro dolore.
Ripalta Arpina, 5 gennaio 2014
È mancata all'affetto dei suoi cari
È mancato all'affetto dei suoi cari
Gian Carlo Guerini
Gasparina Freri
ved. Ginelli
Crema, 4 gennaio 2014
di anni 67
Enrico Gaffuri partecipa al lutto dei familiari del caro
Gian Carlo Guerini
uomo buono e generoso, caritatevole
verso tutti, interista vero. Elevo preghiere di suffragio al Signore perché
possa godere della Sua luce beata nella
gloria del Paradiso.
Roma, 6 gennaio 2014
Giamba e Claudio con Laura e Grazia
sono affettuosamente vicini a Beppe e
Grazia e a tutti i familiari per la scomparsa del caro
L'amministratore del condominio "Lucini" sito in Crema in piazza Marconi
21/23 e i signori condomini, porgono
sentite condoglianze ai familiari per la
scomparsa del signor
Osvaldo Fiorentini
Gian Carlo Guerini
Crema, 6 gennaio 2014
Alberta, Antenisca, Adele, Wilma, Ettorina e Annalise partecipano al dolore di
Luisella, Mario e famiglia per la perdita
della mamma
Ciao carissima Pina, con la mente piena di ricordo e il cuore triste mi unisco
al dolore di Donatella, della sua famiglia e di tua sorella Maria.
Mimma Donati e famiglia
Crema, 4 gennaio 2014
Gian Carlo Guerini
Crema, 4 gennaio 2014
Crema, 4 gennaio 2014
Giuseppina Mainardi
Bigaroli
Dopo una lunga vita dedicata agli affetti
e al lavoro è tornato alla casa del Padre
Roberto Valcarenghi
Roberto
Ciao
ricorderemo sempre la tua generosità,
il tuo altruismo, la tua bontà d'animo
dopo tanta sofferenza in pace. Abbracciamo tutti i tuoi cari.
Loretta, Giovanni, Marina
Crema, 6 gennaio 2014
Roberto
Antonio e Giusi Agazzi, commossi,
abbracciano i carissimi Romilde e Cristian nel ricordo grato di
uomo semplice e buono, generoso nel
servizio parrocchiale e diocesano; per
Castelnuovo un pilastro, sempre disponibile con tutti; un cristiano a tutto
tondo, dalle solide convinzioni e dalla
fede granitica, quella capace di smuovere le montagne. Porteranno sempre
nel cuore la gentilezza che, unitamente
a Romilde, Roberto ha riservato alla
loro mamma, specie nei momenti di
degenza ospedaliera.
Crema, 4 gennaio 2014
Circondato dall'affetto dei suoi cari è
mancato
Crema, 4 gennaio 2014
Stefano Lucini
di anni 80
Ne danno il triste annuncio la moglie
Maria Concetta, il figlio Zaverio con
Maide, la nipote Marta, il fratello Luigi,
le sorelle Teresa e Lucia, i cognati, le
cognate, i nipoti e i parenti tutti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano quanti hanno partecipato al loro
dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare al reparto di Pneumologia dell'ospedale Maggiore di Crema e alle Cure
Socio Sanitarie dell'Asl di Crema.
Eventuali offerte alla parrocchia di Casale Cremasco.
Casale Cremasco, 5 gennaio 2014
Ne danno il triste annuncio le sorelle
Enza e Luisa, i fratelli Battista, Mario,
Paolo e Claudio, i cognati, le cognate, i
nipoti e i parenti tutti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano quanti hanno partecipato al loro
dolore.
Non fiori ma eventuali offerte alla parrocchia di Ripalta Arpina.
I familiari ringraziano di cuore tutto
il personale medico e infermieristico
dei reparti di Oncologia, Cardiologia
e delle Cure Palliative dell'Ospedale
Maggiore di Crema per l'assistenza e
la cura prestata nel periodo della malattia, in particolar modo alla dott.ssa
Tovena per la disponibilità e l'umanità
dimostrata verso Lei e verso i familiari nell'ultimo periodo di vita. Infine un
grande ringraziamento alla dolcissima
Benedetta.
Ripalta Arpina, 6 gennaio 2014
sabato 11 gennaio 2014
15
MOSCAZZANO
Il sindaco: “Giovani,
ora tocca a voi!”
di GIAMBA LONGARI
D
opo un impegno ventennale
all’interno dell’amministrazione comunale di Moscazzano
– iniziato con una tornata da
assessore, proseguito con una
da vice sindaco e coronato con
due mandati da primo cittadino
– Giuseppe Brambini s’avvia a terminare la sua lunga e certamente
positiva esperienza alla guida del
Comune. La prossima primavera,
infatti, ci saranno le elezioni e lui
non potrà più candidarsi: si chiude
pertanto il suo mandato, che passa
agli archivi con un bilancio ottimo
e con il giudizio in larghissima
parte lusinghiero da parte della
cittadinanza.
“Considero questi anni – rileva
il sindaco Brambini – belli e
arricchenti, sotto tutti i punti di
vista. Certo, nell’ultimo periodo le
difficoltà si sono accentuate: non
per volontà nostra, ma per una serie di ‘strategie politiche’ imposte
dall’alto e per gli effetti della crisi
economica. Rimango, però, dell’idea che quella di amministratore
è un’esperienza da fare: in una realtà come Moscazzano occorrono
spirito di disponibilità, amore per
il proprio paese, tanto volontariato
e sacrificio. Spero quindi che, in
vista delle elezioni, tante persone
e soprattutto i giovani s’avvicinino
alla vita amministrativa animati
da questa passione, pronti a offrire
le loro ideee e capacità per il bene
di tutti”.
Nel tracciare un bilancio del
proprio mandato, Giuseppe
Brambini tiene molto a sottolineare un concetto: “Con il sostegno
dei miei assessori, dei consiglieri
e anche della minoranza, che
ringrazio per la buona collaborazione, ci siamo sempre concentrati
su ciò che veramente serve alla
comunità, garantendo servizi e realizzando opere utili, privilegiando la persona e l’ambiente. Non
abbiamo fatto follie o investimenti
faraonici: il Bilancio del nostro
Comune è quindi sano e perfetto
e, con orgoglio, così lo lasceremo
a chi verrà dopo di noi”.
Guardando agli ultimi cinque
anni, si può affermare che gli
obiettivi sono stati centrati.
“Nell’ambito dei lavori – osserva
il sindaco – abbiamo riqualificato
il cimitero, abbiamo migliorato il
servizio idrico collegando la rete
dell’acqua al potabilizzatore e al
depuratore, abbiamo acquisito
i punti luce e dotato l’illuminazione pubblica di lampade Led
a risparmio energetico. Inoltre,
sono state sistemate e messe in
sicurezza le strade per le frazioni
di San Donato e delle Colombare
e, proprio in questi giorni, è stato
fatto l’appalto per il rifacimento
di tutta la segnaletica orizzontale
del paese. Abbiamo confermato
pure il nostro impegno economico
per la riqualificazione della piazza
principale e degli spazi che fiancheggiano la chiesa: il progetto,
approvato dalla Soprintendenza,
c’è e ora s’avvierà l’appalto”.
L’impegno non è mancato
nemmeno in altri ambiti, soprattutto nel sociale e nel diritto allo
studio. “Siamo vicini – continua il
sindaco Brambini – alle famiglie
in difficoltà, anche solo per il pagamento delle bollette: la crisi c’è
e noi siamo vigili. Nel settore della
scuola s’è investito molto: ricordo
soltanto il trasporto gratuito con
lo scuolabus, la fornitura di libri
e il costante supporto alla scuola
materna”.
A Moscazzano, finché le
condizioni e le imposizioni statali
l’hanno consentito, il livello di
tassazione è sempre rimasto basso
e comunque, ancora oggi, ogni
decisione è contenuta e orientata
a tutela delle famiglie. Ben avviati
sono inoltre i contatti con i Comuni limitrofi per una serie di servizi
condivisi, anche in vista di un
futuro nel quale le aggregazioni
saranno sempre più decisive, pur
tutelando l’identità di ogni realtà.
E ora, si guarda alle prossime elezioni. “Il mio apporto
non mancherà – dice Giuseppe
Brambini – anche se starò molto
defilato. La continuità del gruppo
civico Insieme per Moscazzano ci
sarà sicuramente: in questi giorni,
anche con il supporto di persone
che hanno condiviso il nostro
cammino, stiamo avviando una
serie di incontri per assicurare una
continuità di programma e di strategie amministrative. Spero molto
nell’avvicinamento dei giovani,
con i quali in questi anni s’è fatto
un bel lavoro: se c’è l’amore per
la propria comunità, le difficoltà
si superano e, insieme, si può fare
davvero tanto”.
AL TERMINE DEL MANDATO IL SINDACO
GIUSEPPE BRAMBINI GIUDICA
POSITIVAMENTE IL BILANCIO DI QUESTI
ANNI: “PRIVILEGIATO IL BENE COMUNE”
A sinistra, il municipio di Moscazzano.
In alto, il sindaco Giuseppe Brambini
BAGNOLO: COMUNE, UN INTENSO 2013
Illustrati ai cittadini le opere e gli interventi effettuati
di LUCA GUERINI
I
n un’assemblea pubblica che si è svolta ieri sera alle ore 21, presso
la sala conferenze del Centro culturale, l’amministrazione comunale ha ripercorso l’anno appena lasciato alle spalle. Impossibile per
la Giunta – presente al completo, insieme a diversi consiglieri del
gruppo di maggioranza – non partire dalla grave situazione economica che il Paese sta attraversando e che tra tagli, nuove tasse, blocco
degli interventi per via del Patto di stabilità e incertezze legislative,
ha messo in seria difficoltà tutti i Comuni.
“Il 2013 è stato forse uno degli anni più difficili per noi amministratori – ha affermato in apertura il sindaco Doriano Aiolfi – ma
tutto sommato siamo soddisfatti per quanto siamo riusciti a compiere nei diversi settori”.
Tra le notizie positive annunciate, il fatto che la cosiddetta miniIMU in paese non si pagherà: il Comune l’ha coperta con risorse proprie, attraverso risparmi di spesa. Il primo cittadino e gli assessori,
prima di illustrare l’attività e gli interventi messi in atto, hanno comunque invitato i cittadini a non perdere la speranza e a guardare
avanti con fiducia, auspicando una ripresa della situazione generale.
Il 2013 è stato l’anno della nascita del Consiglio comunale dei
Ragazzi, con primo sindaco Alessandra Paparatto e 12 consiglieri
molto propositivi ed entusiasti. Bagnolo è divenuto pure capofila
di una “grande scuola”: con l’anno scolastico 2013-2014, infatti, la
primaria e secondaria del paese sono entrate a far parte di un unico
Istituto Comprensivo. Il paese è capofila della realtà che comprende
anche la secondaria di Vaiano, la primaria e le scuola dell’infanzia di
Chieve, Monte e Vaiano: in totale ben 1.185 allievi.
Gli interventi sul fronte scuola hanno riguardato i servizi “storici”, con il proseguimento della bella iniziativa del Piedibus (su tre
linee) e diverse manutenzioni agli edifici scolastici, alcuni di una
certa importanza, ad esempio le nuove centrali termiche alla scuola
materna e alla scuola media.
Tra le opere pubbliche inaugurate, la Casa dell’acqua – con taglio del nastro lo scorso aprile – ora chiusa per non far guastare
l’impianto dalle temperature rigide (riaprirà il 1° marzo) e la piazza Aldo Moro, risistemata nel lato sud. I lavori si sono conclusi
a novembre con abbattimento delle dannose piante esistenti, ripiantumazione e sistemazione della pavimentazione danneggiata e
dei marciapiedi esistenti. L’amministrazione ha anche provveduto
Onoranze Funebri
Servizio 24 ore Diurno - Notturno - Festivo
Abitazioni, Ospedali e Case di Riposo
Preventivi senza impegno
Tel.
0373 203020
Crema - Via Pascoli, 3 (zona S. Maria)
all’intitolazione delle vie nel quartiere Brede: una a Giorgio Ambrosoli, l’altra ai Martiri di Marzabotto. Alle cerimonie, come si
ricorderà, hanno partecipato significativamente i bambini delle
scuole e la sezione dei Combattenti e Reduci. Altro atteso taglio del
nastro (nella foto qui sopra), la scorsa primavera, quello della ciclabile di via Crema, che corre dalla località S. Stefano fino all’incrocio
con via Leonardo da Vinci: 800 metri che si aggiungono alle piste
aperte nel recente passato e che s’inseriscono nel Piano di sicurezza
stradale avviato tre anni fa con la Giunta Aiolfi.
Anche nel 2013 l’amministrazione ha ottenuto la certificazione
per l’energia verde: il Comune è socio del CEV e riceve tutta energia
elettrica da fonti rinnovabili. Non di poco conto il fatto che lo scorso
anno l’amministrazione abbia poi aumentato la spesa sociale, nonostante le difficoltà: nel 2013 ha preso il via un lavoro di rivisitazione
del welfare territoriale che vedrà la sua piena realizzazione nel 2014
con l’obiettivo di migliorare e diversificare i servizi offerti in tutto il
distretto cremasco.
Infine, i momenti culturali – che vedono Bagnolo come uno dei Comuni più attivi e propositivi – e lo sport: su questo fronte sono proseguite le classiche iniziative e i raduni, con inaugurazione delle nuove
strutture (campi polivalenti) presso il centro sportivo di via Lodi.
Non è mancato nel corso dell’assemblea lo spazio riservato ai
cittadini per suggerimenti e riflessioni su quanto comunicato dagli
amministratori.
16
Necrologi
Circondata dall'affetto dei suoi cari è
mancata
SABATO 11 GENNAIO 2014
Adriana con Federico, Carlo e Francesco si stringono a Tarcisio, Vittorio,
Teresita, Marco e Silvia per la perdita
dell'amata moglie e mamma
Agostina
Crema, 8 gennaio 2014
Giuseppina e Angela piangono la
scomparsa della carissima sorella
Mafalda
D'Angelo
in Parati
di anni 73
Ne danno il triste annuncio il marito
Maurilio, la figlia Maria Grazia con
Manrico, i fratelli, le sorelle, i cognati,
le cognate e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti con fiori, scritti
e preghiere, hanno partecipato al loro
dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare all'équipe Cremasca Cure Palliative "Alfio Privitera Onlus" e ai medici e
al personale infermieristico dell'Ospedale Kennedy di Crema.
Crema, 11 gennaio 2014
"Signore, datele in felicità
eterna ciò che lei ci diede in
amore".
(S. Agostino)
Gli insegnanti e le collaboratrici scolastiche della Scuola Primaria di Borgo
San Pietro si stringono con affetto a M.
Grazia in questo momento di dolore per
la scomparsa della cara mamma
Agostina
Crema, 8 gennaio 2014
Il presidente Enzo Dossena, i dirigenti,
i compagni di squadra dei giovanissimi
e i collaboratori tutti dell'A.S.D. Atalantina sono vicini a Marco e familiari per
la scomparsa della cara
Agostina
Crema, 8 gennaio 2014
Luisanna Sperolini piange la scomparsa della carissima
Agostina
e partecipa al grande dolore di Tarcisio
e dei figli.
Crema, 9 gennaio 2014
"Cuore di mamma non muore
mai".
(Padre Pio)
Circondata dall'affetto dei suoi cari è
mancata
Circondata dall'affetto dei suoi cari è
mancata
"Non scongiurare la morte di
lasciarla qui sulla terra: ha
già sentito profumo di Dio,
lasciala andare nei suoi giardini".
(Alda Merini)
Carmen, Renzo, Franca e Genny sono
affettuosamente vicini a Franca, Ivana
e familiari tutti per la scomparsa della
cara mamma
Maria Teresa Romanin
ved. Rinaldini
Rimarranno sempre immutati in noi
certi ricordi di un passato molto caro.
Crema, 9 gennaio 2014
È mancato all'affetto dei suoi cari
Crema, 9 gennaio 2014
Dopo una vita dedicata al lavoro e agli
affetti familiari, è mancato
Agostina Bergamaschini
ved. Scorsetti
di anni 91
Ne danno il triste annuncio i figli Giuseppe, Fiore con Franco, Mara con
Rinaldo, i cari nipoti, il pronipote, il
cognato, la cognata, i nipoti e tutti i
parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano tutti coloro che hanno partecipato
con affetto al loro dolore.
Un ringraziamento particolare al dottor
Piantelli, al dottor Dolci, al dottor Crotti
per la loro grande disponibilità e umanità.
Impossibile poi dimenticare lo staff del
reparto donne dell'Istituto Kennedy che
in questi anni ha seguito nonna Ninì e
nonna Agostina con professionalità e
affetto sapendo regalare nel dolore momenti di gioia.
Grazie!!!
Crema, 8 gennaio 2014
È mancato all'affetto dei suoi cari
Sandro Gatti
Mario Bonizzi
Agostina Tassi
in Adenti
di anni 80
Ne danno il triste annuncio il marito
Tarcisio, i figli Vittorio con Elga, Teresita con Roberto, Marco con Anna,
Silvia con Paolo, le sorelle suor Vittoria
e Giuseppina, la cognata suor Letizia.
A funerali avvenuti i familiari rivolgono
un sentito ringraziamento a tutti coloro
che in qualsiasi modo hanno condiviso
il loro dolore.
Un grazie particolare al dott. Pasqualino Piantelli per le premurose cure
prestate.
Crema, 11 gennaio 2014
Partecipano al lutto:
- Mario Bettini e famiglia
Stefano, Gianluca, Nicolò, Giorgia,
Meire e Joanna porteranno sempre nel
cuore il caro ricordo della nonna
Agostina
Crema, 8 gennaio 2014
"Non piangete la sua assenza
sentitevi vicini e parlategli ancora. Vi amerà dal cielo come
vi ha amati sulla terra".
Francesco
Ronconi
di anni 84
Ne danno il triste annuncio la moglie
Luigina, le figlie Giancarla e Silvia, i
generi Giacomo e Gianni, i nipoti Elena con Andrea, Alessandro con Elisa,
Andrea e Matteo, il fratello Fausto, le
sorelle Olimpia e Rosetta, i cognati, le
cognate, i nipoti e i parenti tutti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano quanti con fiori, scritti, preghiere e
la partecipazione la rito funebre hanno
preso parte al loro dolore.
Madignano, 4 gennaio 2014
Circondato dall'affetto dei suoi cari è
tornato alla Casa del Padre
Cristoforo
Patrini
Giacomo Valdameri
di anni 66
Ne danno il triste annuncio la moglie
Valentina, la sorella Mirella, i nipoti
Giandomenico e Lara.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore tutti coloro che con la presenza e il pensiero, hanno partecipato
al loro dolore.
Casale Cremasco, 11 gennaio 2014
"...anche se adesso non abbiamo più il tuo immediato
legame affettivo ed emozionale, rimane il tuo caro e dolce
ricordo, un ricordo che ci accompagnerà sempre e che ci
sosterrà nei momenti difficili
della vita...".
È mancata all'affetto dei suoi cari
di anni 74
Ne danno il triste annuncio i figli Davide con Laura e Silvia con Michele, i
cari nipoti Martina e Marcello, le sorelle Maria Rosa, Lina e i parenti tutti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti con fiori, scritti
e preghiere hanno condiviso il loro
dolore.
Crema, 9 gennaio 2014
"L'amicizia non si spegne nel
cielo, ma sale fino a valicare il
sole e come il sole riscalda e
ogni giorno ritorna...".
Il Presidente, il Consiglio Direttivo e
i Soci tutti dell'Associazione Diabetici
del Territorio Cremasco partecipano al
lutto dei figli e familiari tutti per l'immatura scomparsa dell'amico socio
Stringiamo in un abbraccio fraterno la
signora Serafina e i familiari tutti. Porteremo nel nostro cuore la dolcezza del
ricordo del vostro amato
Mario
I condomini De Boer, Boschiroli, Mantegazza e Severgnini.
Crema, 9 gennaio 2014
6 gennaio
2014
"L'amore è nell'anima e l'anima non muore mai".
Antonio
Crotti
di anni 84
Ne danno il triste annuncio la moglie
Rosi, i figli Enrico con Sonia, Mary con
Giacomo, Vanna con Gianni, il fratello
Vincenzo, i nipoti, i pronipoti, le cognate e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore tutti coloro che con la presenza e il pensiero hanno partecipato e
condiviso il loro dolore.
Bolzone, 11 gennaio 2014
Le famiglie Borroni, Cossetti, Mombelli, Noci, Paganini, Tessaroli, Valentini
partecipano al cordoglio della figlia
Mary e familiari per la scomparsa del
caro papà
Agostina
Antonio
Crotti
Crema, 9 gennaio 2014
Costantina Manenti
ved. Doldi
per anni componente del consiglio
direttivo, infaticabile segretario. Nel
ricordarne l'attivo impegno che fin dal
1997 ha dato alla nostra e sua Associazione nuova impronta informatica
nel gestire il quotidiano volontariato
sociale, porgono le più sentite condoglianze.
Crema-Capergnanica, 9 gennaio 2014
di anni 97
Ne danno il triste annuncio i figli Romano e Mario, le nuore, i cari nipoti, i
pronipoti e la signora Italia.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti con fiori, scritti
e preghiere hanno partecipato al loro
dolore.
Un grazie di cuore al dott. Luciano Mariani e alla signora Faustina per la grande disponibilità e sensibilità dimostrata
e al dott. Paolo Enrico Patrini.
Crema, 8 gennaio 2014
Angela, Carla ed Elda con le rispettive
famiglie partecipano al dolore di Romano, Mario e familiari per la perdita della
carissima mamma
Costantina Manenti
Crema, 9 gennaio 2014
Il consiglio di amministrazione, il collegio sindacale della "Banca Cremasca" esprimono partecipazione al dolore della collaboratrice Silvia Patrini per
la morte del caro papà
Natalino Sari
Ricordandoti a chi ti ha amato.
Con affetto e nostalgia.
I tuoi cari
Una s. messa sarà celebrata domenica
26 gennaio alle ore 18.30 nella chiesa
parrocchiale di Pianengo.
1988
21 dicembre
2013
Nell'anniversario della scomparsa del
caro
^] ^] ^]
ANNIVERSARI
2000
9 gennaio
2014
Attilio Giuseppe
Bertolotti
"Dal cielo proteggi i tuoi cari".
la moglie Teresa, i figli, le nuore, i nipoti e i parenti tutti lo ricordano con tanto
amore e nostalgia.
Una s. messa in suffragio sarà celebrata
domani, domenica 12 gennaio alle ore
18 nella chiesa parrocchiale di Crema
Nuova.
Cristoforo
Patrini
Il presidente, il consiglio direttivo e tutti
i componenti del comitato organizzatore del Trofeo "A. Dossena" sono vicini
con affetto al collaboratore Tarcisio
Adenti per la perdita della carissima
moglie
e porgono sentite condoglianze.
Crema, 8 gennaio 2014
1994
Circondato dall'affetto dei suoi cari è
mancato
Crema, 8 gennaio 2014
È mancata all'affetto dei suoi cari
la moglie Rosaugusta, i figli Simone
ed Elena con Roby lo ricordano con
immenso amore.
Una s. messa sarà celebrata domani,
domenica 12 gennaio alle ore 10 nella
chiesa di San Bernardino in città.
Ne danno il triste annuncio la moglie
Serafina Bassi, i figli Pier Luigi con
Fabiola e Giovanni con Maria Teresa, i
cari nipoti Arianna, Andrea e Chiara, i
nipoti e i parenti tutti.
Il funerale avrà luogo nella chiesa parrocchiale dei Sabbioni in Crema oggi,
sabato 11 gennaio alle ore 9.30 partendo dall'abitazione in via S. Lorenzo
n. 3, indi proseguirà per il cimitero
Maggiore.
Non fiori, ma offerte alla parrocchia dei
sabbioni.
I familiari ringraziano quanti parteciperanno alla cerimonia funebre.
Crema, 9 gennaio 2014
Mafalda D'Angelo
in Parati
"Nessuno muore sulla terra
finché vive nel cuore di chi
resta".
ANNIVERSARI
Nel primo anniversario della scomparsa del carissimo
Walter
Martignoni
Maria Teresa Romanin
ved. Rinaldini
Ne danno il triste annuncio le figlie
Franca con Tino e Ivana con Pietro, i
nipoti Emanuela, Giordano, Davide,
Stefania, Nadia e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti hanno partecipato al
loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare per le premurose cure prestate
al personale del reparto Sub Acuti di
Soncino.
Crema, 9 gennaio 2014
Rita, Anna e Franca stringono in un forte abbraccio l'amica Agostina in questo
triste momento per la perdita del caro
fratello
2006
Tino Rosani
I figli Iris, Antonio e Gianbattista, le
nuore, i nipoti, i pronipoti, il cognato, i
parenti e gli amici tutti lo ricordano con
profondo affetto.
Una s. messa sarà celebrata domani,
domenica 12 gennaio alle ore 9.30 nella chiesa di S. Pietro a Salvirola.
14 gennaio
2014
"Nella vita sono rimaste solo
due cose: in te la gioia del
Paradiso e a noi la gioia di
rivederti".
A otto anni dalla morte del caro
In memoria del papà
Cristoforo
e porgono sentite condoglianze.
Crema, 9 gennaio 2014
Il direttore e i dipendenti della "Banca
Cremasca" condividono il dolore della
collaboratrice Silvia Patrini per la morte del caro papà
Cristoforo
Crema, 9 gennaio 2014
Abele
Marzagalli
Ernesto Ricci
la famiglia lo ricordano nella s. messa
di domani, domenica 12 gennaio alle
ore 18 nella chiesa di San Benedetto
in Crema.
la moglie Pierangela, i figli Marco con
Alice e Mauro, la mamma, la sorella, la
suocera e i parenti tutti lo ricordano con
immutato affetto.
Una s. messa in memoria sarà celebrata
domani, domenica 12 gennaio alle ore
10.30 nella chiesa parrocchiale di Crespiatica.
a
d
n
e
Ag
SABATO 11 GENNAIO 2014
CONCESSIONARIA
Auto Futura - Cassini
UNICA
CONCESSIONARIA
UFFICIALE DEL CREMASCO
www.cassiniauto.it
Inserto di informazioni
per usare la città e il circondario
SABATO 11
CREMA
MOSTRA
Al teatro S. Domenico per “Arteatro” mostra 900% People. Le icone pop
di Frank Denota. Esposizione visitabile fino al 19 gennaio. Ingresso libero.
CREMA
MOSTRA PRESEPI
A S. Maria di Porta Ripalta Mostra dei Presepi a cura delle associazioni d’arma combattentistiche e di categoria e del Comune. Esposizione
visitabile fino al 12 gennaio (su prenotazione), nei giorni feriali dalle
16 alle 18, sabato-festivi e prefestivi ore 10-12 e 15-19. Ingresso libero.
SABBIONI
MOSTRA PRESEPE
PANDINO
MOSTRA E PREMIAZIONI
In via Rossi Martini Grande Presepe della civiltà contadina. Apertura tutti i
giorni ore 9-12 e 14-22. Esposizione visitabile fino al 28 gennaio.
Fino a domani domenica 12 gennaio esposizione dei lavori realizzati
dagli scolari delle scuole elementari Disegna il tuo Natale. Esposizione visitabile presso la sala “Affreschi” del castello visconteo oggi dalle 15 alle 18
e domani dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18. Appuntamento domani 12 alle
ore 16 per la premiazione dei migliori dipinti.
CREMA
MOSTRA
Presso la sede della Fondazione Manziana mostra La fisica. Esposizione sulla strumentazione antica della Fisica classica... Mostra visitabile fino al 16 maggio il sabato dalle 8,30 alle 12,30. Per le scuole ogni
giorno su prenotazione. Scaricare il modulo dal sito: www.fondazionemanziana.it e inviarlo poi a: [email protected] o via
fax allo 0373.80530.
CASTELLEONE
MOSTRA
ORE 15
CREMA
INCONTRO
Per l’iniziativa “Il sabato del Museo”, nella sala Cremonesi del Museo
conferenza sul tema L’Osservanza agostiniana e il Convento S. Agostino. Iniziativa a cura degli Amici del Museo e del Touring club italiano. Relatore don
Giuseppe Degli Agosti.
ORE 21
OFFANENGO
SPETTACOLO
ORE 21,15
ROMANENGO
SPETTACOLO
All’oratorio don Bosco la compagnia teatrale “Caino e Abele” presentano C’è Nerentola?, tra musica e parodia. Ingresso ridotto € 5 fino
ai 18 anni, intero € 8. Prenotazioni 328.2936029 Chiara, informazioni
349.2845913.
Al teatro Galilei appuntamento con Anime Salve di Fabrizio De Andrè
con Gio Bressanelli e la sua band. Iniziativa a favore delle associazioni “Il
canto del Cucù” ed “Eppur quel sogno”. Ingresso € 10.
CREMA
Numeri estratti
Lunedì 6 gennaio sono stati
estratti i numeri vincenti della lotteria a premi organizzata dalla Croce
Verde per una raccolta fondi. Numeri estratti: 6.831, 13.367, 9.440,
4.645, 13.221, 18.089, 1.183,
3.292, 13.628, 309, 6.911, 4.875,
15.524, 19.543, 324, 18.705, 2.565,
10.066, 12.784, 6.975, 3.863,
6.591, 18.236, 6.594, 1.192, 4.914,
10.027, 6.997, 1.946, 10.073, 578,
6.318, 19.755, 10.137, 13.892,
1.106, 13.968, 7.754, 13.189,
1.118, 11.392, 13.982.
PARROCCHIA DI S. GIACOMO
In memoria di don Agostino
La comunità parrocchiale di
S. Giacomo propone un concorso
fotografico/letterario in memoria
di don Agostino. Tema: Io e gli altri: fragilità e risorse delle relazioni. Il
concorso si articola in due settori
distinti: fotografico e letterario,
entrambi divisi in due sezioni per
ragazzi-alunni dai 13 ai 17 anni e
adulti dai 18 anni in poi. La partecipazione al concorso è libera e
gratuita e aperta a tutti senza distinzione di sesso, nazionalità, cultura
o religione; requisito necessario è la
residenza in Italia. Possono partecipare singoli soggetti, classi, gruppi, associazioni. Fotografia: sono
ammesse da una a tre fotografie
per ogni autore/gruppo, di forma-
to non superiore alle dimesioni di
un foglio A4 e non inferiori a cm
13 x 18. Le opere dovranno essere
inedite, originali e presentate su di
un supporto (cartoncino o passepartou di colore nero o avorio)...
Letteratura: si può partecipare
con un racconto o breve saggio in
lingua italiana sul tema proposto,
di massimo 1 pagina, massimo 30
righe, formato A4, carattere Times
New Roman corpo 12 o con una
poesia, sempre in lingua italiana,
sul tema proposto, di massimo 30
versi. In questa sezione si può partecipare inviando una sola opera...
Le opere dovranno pervenire
per posta prioritaria o consegnate
a mano entro il 30 marzo a Stampaquick, via Dogali 2 - Crema.
Premiazione sabato 10 maggio
alle ore 16 presso la sala S. Maria
di Porta Ripalta. Per informazioni
Daniele Porchera 348.8402244,
Dario Guerini 328.2169576 o
www.donagostinocantoni.it
C.T.G. S. BERNARDINO
Spettacolo al Manzoni
Il Ctg ricorda che sono
aperte le prenotazioni per lo
spettacolo al Teatro Manzoni
in programma per domenica 2
febbraio Quando la moglie è in vacanza. Interpreti principali Massimo Ghini ed Elena Santarelli.
Quota di partecipazione € 42
comprensivo di viaggio, poltrona
platea numerata, accompagnatori, assicurazione infortunistica.
TOMBOLATA ANFFAS
ROMANENGO
SPETTACOLO
Presso la palestra comunale (vicino al Teatro) Federico Benuzzi e
Francesco Vignudelli presentano I giocolieri della scienza fra clowneria, giocoleria e arti circensi. Biglietti: dai 4 ai 9 anni € 5, dai 10 in
poi € 6, si consiglia prenotazione telefonica o via e-mail entro le ore
17 del sabato. Info e prenotazioni 0373.729263. [email protected] da lunedì a sabato ore 9-13.
ORE 14,30
OFFANENGO
ORE 17
CREMA
Domenica 12 gennaio ore 16 per bambini dai 4 ai 7
anni spettacolo Piccolo passo con gran concerto finale per quintetto di ocarine. Ingresso € 5 più prevendita. Possibilità di acquisto anche online collegandosi al sito: www.teatrosandomenico.it
Scuole aperte
SABATO 11 GENNAIO
MUSICA E BALLO
➦ Istituto Stanga, viale S. Maria della Croce, ore 14,30
➦ Istituto F. Marazzi, via Inzoli 1, dalle ore 14,30 alle 17
➦ Liceo scientifico da Vinci, via Stazione 1, ore 14,30 -17,30
➦ Istituto CR. Forma, via Pombioli 2, dalle ore 10 alle 16
➦ Scuola Casearia Pandino, via Bovis, dalle ore 14,30
➦ Scuola secondaria I grado Ombriano, dalle ore 15
➦ Scuola materna di Ripalta Nuova, dalle ore 15 alle 17
➦ Asilo infantile di Ombriano ore 9,30 - 11,30 e 14,30 -17,30
Al centro Eden giornata in allegria con musica e ballo.
CONCERTO
Nella sala Pietro da Cemmo del Museo, concerto Napoli Barocca con
Francesco Castagna mandolino e Letizia Erriano arpa. Iniziativa a cura
dell’associazione musicale teatrale Assonanze. Ingresso € 8, ridotto € 5.
MARTEDÌ 14
ORE 20,30
CREMONA
CONCERTO
LUNEDÌ 13 GENNAIO
Al teatro Ponchielli concerto proposto dall’Orchestra da camera di
Mantova, Omar Tomasoni tromba solista, Alexander Lonquch direttore
e pianoforte solista. Platea e palchi € 25-23, galleria € 14, loggione € 11.
via Goldaniga 2/a
26013 Crema
tel. 0373.256350
[email protected]
➦ Scuola primaria di Crema Nuova, dalle ore 16 alle 18
MARTEDÌ 14 GENNAIO
➦ Scuola Edile cremonese, via delle Vigne 184 Cremona,
ore 8,30-12,30; Crema - via Brescia 23 - tel. 0373.87925
Il nostro ufficio
è aperto
dal lunedì al venerdì
ore 8,30-12,30 e 14-18
SABATO 18 GENNAIO
➦ Scuola second. A. Galmozzi via L. Partigiani 2 - ore 9,30-12
➦ Scuola primaria Ancelle della Carità-Canossa
e Liceo scientifico Dante Alighieri in via D. Alighieri
ore 10-12,30 e 14,30-17,30
➦ Istituto Sraffa di via Piacenza 52 c dalle ore 14 alle 17
➦ Scuola materna di Scannabue via U. Foscolo 12 - ore 15-18
➦ Liceo Racchetti: linguistico di viale S. Maria 10; classico
di via Palmieri 4; Scienze umane, Scienze umane opzione
economico-sociale di via Largo Falcone e Borsellino 2
tutti dalle ore 14,30 alle 17,30
➦ Liceo Sacra Familia Soncino dalle ore 15 alle 18
➦ Istituto Pacioli di via della Grazie 6 e via Dogali ore 9-17
➦ Liceo artistico Munari di via Piacenza dalle ore 18 alle 22
sabato ore 9 alle 12
CREMA
VIA MATTEOTTI, 17
TEL. 0373.256233
Da venerdì 10 a venerdì 17 gennaio ore 8.30
FARMACIA DI TURNO 24 h
orario diurno 8.00-20.00 (continuato)
orario notturno 20.00-8.00 (con chiamata)
i
t
a
c
i
n
Comu
CROCE VERDE CITTÀ DI CREMA
Informazioni in segreteria
della Fondazione S. Domenico
via Matteotti, 39 - tel. 0373.85418
DOMENICA 12
Presso l’Ufficio del Turismo in via Roma 58 mostra di Giovanni
Cappellini La Biro. Esposizione visitabile fino al 31 gennaio dal martedì
alla domenica dalle ore 9,30 alle 12, venerdì e sabato dalle 15 alle 19.
Ingresso libero.
ORE 17,30
Bagnolo Cremasco - S.S. Paullese Km 31 - tel. 0373 648164
TEATRO SAN DOMENICO CREMA
Presso la sala Alessandrini tradizionale tombolata dell’Epifania
organizzata dall’Anffas Crema in collaborazione con il gruppo
Olimpia. Numerosi premi e al termine merenda per tutti.
ORE 15,30
Auto Futura - CASSINI
Iscrizioni da subito e fino al 15
gennaio presso la sede del Ctg
di via XI Febbraio 11/a aperta
ogni mercoledì sera dalle ore 21
alle 23, tel. 347.3716937 (tutti i giorni), Gianni 0373.81647,
Fulvia 0373.82469, Gabriella
0373.85077, Teresa 0373.85025,
Adina 0373.202369, Andrea
338.3464249.
ROMANENGO
Gita sulla neve
Le associazioni Avis Aido
e Admo organizzano una gita sulla neve per domenica 2 febbraio
a Moena. Partenza da piazza del
Comune alle ore 5,30. Rientro
previsto per le ore 21. Per iscrizioni contattare il signor Rosolino
Giroletti 348.8294420 oppure passare dalle sedi Avis, Aido e Admo
di Romanengo in via F.lli de Brazzi Romanengo, ex asilo. Prezzo di
partecipazione € 15.
PALAZZO E CASCINE GANDINI
Terra Santa e Giordania
Dal 15 al 22 maggio è stato
organizzato un viaggio in Israele e
Giordania. Si visiteranno i principali luoghi santi (Nazareth, Lago
di Tiberiade, Monte Tabor, Betlemme, Gerusalemme, Hebron... Una
guida spirituale aiuterà a rivivere
gli indimenticabili episodi biblici
legati a queste località. In Giordania ci si recherà a Petra, la capitale
dei Nabatei; a Gerasa, Amman,
Madaba e al Monte Nebo. Si scenderà al Mar Morto e si effettuerà la
salita alla “montagna spezzata” di
Masada. Quota di partecipazione €
1.390 in camera doppia, più € 300
in camera singola. Iscrizioni entro
il 31 gennaio dietro versamento di
€ 700. Per informazioni rivolgersi a
don Benedetto 338.2627865.
RIABILITAZIONE EQUESTRE
Estrazione del 6 gennaio
Il Centro di riabilitazione
equestre “Emanuela Setti Carraro
Dalla Chiesa” di via Verdi 34, tel.
0373.85178 Crema comunica i numeri vincenti estratti il 6 gennaio:
1.815, 3.295, 716, 232, 939, 2.486,
3.764, 42, 2.391, 3.563, 1.077,
1.247, 434, 2.762, 1.656, 680,
1.930, 3.141.
tre al materiale didattico, la tessera
2014 del Fotoclub con la possibilità
di partecipare a tutte le iniziative
del circolo: gli incontri del mercoledì sera, le uscite fotografiche, le
mostre... Iscrizioni online collegandosi al sito www.fotoclubombriano.it. Per qualsiasi domanda
o richiesta è attivo l’indirizzo: [email protected] La
sede del Fotoclub si trova in piazza
della Chiesa a Ombriano ed è aperta tutti i mercoledì dalle ore 21.
CENTRO DIURNO
CENTRO GIOVANILE S. LUIGI
BIBLIOTECA MONTODINE
2 Giornata dell’arte
a
Sono stati organizzati: domenica 16 febbraio gita a Livigno.
Bus più pranzo e assicurazione €
50, iscrizioni entro il 20 gennaio.
Sabato 15 febbraio, in serata, spettacolo a teatro a Milano Quando
la moglie è in vacanza con Massimo
Ghini ed Elena Santarelli, € 42.
Per informazioni e iscrizioni
chiamare Celestina 339.5979968 o
Angela 347.2439542.
Il Centro giovanile S. Luigi
con il patrocinio di Comune e Provincia ha organizzato la seconda
giornata dell’arte “ In cerca di gloria”, in collaborazione con le scuole della città. In questi giorni sono
aperte le iscrizioni ai laboratori che
si svolgeranno al Centro giovanile
e al S. Agostino: videomaker, recitazione, scrittura creativa, pop art,
songwriting, foto-fumetto (tutti tra
le ore 16,30 e 18,30, tra il 20 gennaio e l’8 marzo). Novità 2014 la
versione junior dell’evento dal titolo “Esplorarti” viaggio nelle bellezze della città di Crema tra musica e
arte, per bambini dai 7 ai 10 anni.
Queste le date : sabato 18 gennaio,
sabato 1° febbraio e sabato 15 marzo dalle 10,30 alle 12 al S. Luigi.
Informazioni 347.9182500 o
328.5413313.
FOTOCLUB OMBRIANO-CREMA
LINEA GESTIONI
Il 10 febbraio ripartirà il corso base di fotografia organizzato
dal Fotoclub Ombriano-Crema.
Il corso sarà composto da 8 lezioni teoriche che si terranno il lunedì sera alle ore 21 o poi tre uscite
pratiche tenute dal fotografo Alberto Prina. Con la partecipazione al
corso ciascun corsista riceverà, ol-
Lo sportello Igiene ambientale di Linea Gestioni – già
Scs Gestioni – si è trasferito in
via Volta n. 3 Crema. Gli orari
di apertura al pubblico restano
invariati: tutte le mattine dalle 9
alle 12,30 e i pomeriggi di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore
14,30 alle 16,30.
15 E 16 FEBBRAIO
A Livigno e a Milano
Corso base di fotografia
Trasferimento sportello
Iniziative varie
Appuntamenti di novembre al Centro di via Zurla 1, tel.
0373.257637: ✔ lunedì 13 ginnastica con cassetta alle ore 15; ✔ martedì 14 gioco delle carte; ✔ mercoledì 15 tombola; ✔ giovedì 16 ore
15,15 ginnastica con Carlo Curci;
✔ venerdì 17 pomeriggio in musica
con “Grazioli.
Spettacolo al Manzoni
La Biblioteca organizza un
pullman per sabato 8 febbraio per
il teatro Manzoni di Milano per
assistere allo spettacolo delle ore
20,45 Quando la moglie è in vacanza
con Massimo Ghini ed Elena Santarelli. Poltronissima € 35, ridotto
under 26 € 31 (compreso pullman).
Iscrizioni e pagamento entro il 23
gennaio rivolgendosi presso gli uffici comunali tel. 0373.242276.
CAI CREMA
Scuola di sci al Tonale
La sezione del Cai di Crema
organizza la scuola di sci al Passo
del Tonale. Quattro saranno le uscite: 19 e 26 gennaio e 2 e 9 febbraio. La scuola di sci sarà gratis per
i ragazzi fino a 12 anni (nati dopo
il 30.11.2001) che viaggeranno in
autobus con un accompagnatore.
Per i principianti 6/12 anni il corso
di sci verrà tenuto con la didattica Recla. Si terrà inoltre un corso
avanzato adulti/ragazzi con due
maestri di sci. Tutti i corsi saranno
di 2 ore ogni domenica. Oltre alla
scuola vi sarà la possibilità di partecipare alle uscite in programma
anche come singoli gitanti. Per info
e iscrizioni rivolgersi al Cai in via
Franco Donati 10 il martedì e venerdì dalle ore 21 alle 23.
L’Approdo
Associazione Gruppi di Alcolisti in Trattamento
Alcool-Parliamone insieme 800 010886
Libreria
Editrice
Buona Stampa Srl

0373 257312 -  0373 80530
☎
0373 256265
via Civerchi, 7 - Crema
 0373 256994
Per altre info: Il Nuovo Torrazzo
Fondazione “Carlo Manziana”
SCUOLA DIOCESANA
www.fondazionemanziana.it
via Dante, 24 - CREMA
via Mazzini, 12
CREMA
Bonifico bancario: Banco Popolare
via XX Settembre Crema
IT 32N0503456841000000584575
L’apertura del palazzo non comporta automaticamente anche l’apertura al pubblico dei vari uffici
CONSULTORIO FAMILIARE
tel. 0373 82723
e-mail: [email protected]
Distribuzione
numeri e attività
di sportello
Crema - via Frecavalli 16 (a pochi passi dal Duomo): al mattino ore 9-12
il lun., merc., ven. e sab. Il pomeriggio ore 14-18,30 dal mart. al ven.
OSPEDALE MAGGIORE CENTRALINO 0373 2801
ORARI VISITA PAZIENTI: lun., mart., giov. e ven.: ore 19.15-20.15
• Merc. e sab.: ore 15-16 e 19.15-20.15 • Domenica e festività infrasettimanali: ore 11-12 e 15-18. Rianimazione: tutti i giorni dalle ore 11 alle 23.
CAMERA ARDENTE: ore 8-18 (orario continuato tutti i giorni, festivi
compresi). Entrata solo da via Capergnanica.
ATTIVITÀ DEGLI SPORTELLI CUP
• Ore 7: PRELIEVI ingresso 1, AMBULATORI TAO (ingresso
2). Distribuzione numeri fino alle ore 9.30
• Ore 7.30: ACCETTAZIONI ESAMI DI
LABORATORIO
• Ore 8.00: RITIRO REFERTI, ACCETTAZIONE
AMMINISTRATIVA DELLE PRENOTAZIONI
TELEF., REGISTRAZIONE PRESTAZIONI
ESEGUITE, ATTIVITÀ DI CASSA
• Ore 9.15: PRENOTAZIONI DIRETTE
PER PRESTAZIONI AMBULATORIALI
E DI LABORATORIO
• Ore 16.45: FINE DELL’EROGAZIONE DEI NUMERI
• IL SABATO: non vengono effettuati i prelievi. La consegna del materiale biologico avviene dalle ore 7.30 alle ore 9.30. Le restanti attività inizieranno alle ore 7.15 con la distribuzione dei numeri e termineranno alle ore 12.30
• Prenotazioni telefoniche al numero verde 800.638.638 (SENZA
prefisso): dal lunedì al sabato dalle ore 8 alle 20, esclusi festivi
OSPEDALE VIA KENNEDY ☎ 0373 2061 (centralino)
Feriale: ore 11.30-13.30 e 17-19.30 • Festivo: 11-13 e 16.30-19.30
CAMERA ARDENTE: lun.-sab. ore 8-18.15. Dom. ore 8-19.15
OSPEDALE RIVOLTA D’ADDA ☎ 0363 3781 (centralino)
Lun.-Merc.-Ven.-Sab. dalle 12.30 alle 13.30. Dal lun. al sab.
dalle 19 alle 20. Dom. e festivi dalle 10 alle 11 e dalle 15 alle 17
TRIBUNALE PER LA TUTELA DELLA SALUTE www.tribunaletutelasalute.it
Presso l’ospedale di Crema (venerdì dalle ore 9 alle 11) ☎ 0373 280873
CIMITERI DELLA CITTÀ Uff. Cimiteriale ☎ 0373 202807 via Camporelle
Maggiore - S. Maria della Croce - S. Bernardino - S. Bartolomeo: i cimiteri cittadini sono aperti tutti i giorni con orario continuato dalle ore 8 alle ore 17
PIATTAFORMA RIFIUTI via Colombo - ☎ 0373 89711 - SCS ☎ 800 904858:
Lun., mar., giov., sab. 8-12 e 13.30-17.30. Merc. e ven. 13.30-17.30. Domenica 8-12
UFFICI TRIBUTI COMMERCIO E CATASTO ☎ 0373 894239
Presso il palazzo comunale in piazza Duomo (2° piano)
e-mail: [email protected] - www.comunecrema.it
Dal lunedì al venerdì ore 9-12 - Martedì 14.30-16.30 - Mercoledì 14-17
INPS - CREMA ☎ 0373 281111
via Laris, 11 Crema - [email protected]
Dal lun. al ven 8,45-12. Il mercoledì anche al pomeriggio 14-15
BIBLIOTECA COMUNALE ☎ 0373 893331-329
Via Civerchi, 9 - Crema. Lunedì 14.30-18.30; dal martedì al venerdì
9.30-18.30 (continuato). Sabato ore 9-12.30. Sala ragazzi da lunedì a
venerdì 14.30-18. Sabato 9-12.
ORIENTAGIOVANI ☎ 0373.893325-324 - fax 0373.893323
Via Civerchi, 9 - Crema - Lunedì ore 15-18, martedì-giovedì-venerdì
10-12 e 15-18, mercoledì 10-18, sabato 10-12.
MUSEO CIVICO ☎ 0373 257161-256414 - fax 0373 86849
www.comunecrema.it e-mail: [email protected]
Da mart. a vener. ore 9-12.30 e 14-17.30; sab., dom. e festivi ore
10-12 e 15.30-18.30. Lun. chiuso.
ARCHIVIO STORICO DIOCESANO ☎ 0373 85385
Via Matteotti 41, Crema - al 1° piano. Martedì ore 9.30-12,
giovedì ore 15.30-18, sabato ore 9.30-12.
CENTRI SPORTIVI CREMA
Piscina comunale, via Indipendenza ☎ 0373.202940
Palestra PalaBertoni, via Sinigaglia 6 ☎ 0373.84189
Stadio Voltini, viale De Gasperi 67 ☎ 0373.202956
Campi sportivi: via Serio 1 (S. Maria) ☎ 0373.257728
via Ragazzi del ’99 n. 14 ☎ 0373.200196
PRO LOCO CREMA - UFFICIO IAT
Piazza Duomo, 22 - Crema - ☎ 0373.81020: lunedì 15-18; dal martedì al
sabato 9-12.30 e 15-18; domenica e festivi 10-12.
TURNI D’APERTURA
FARMACIE
Dalle ore 8.30 di venerdì 10/1 fino 17/1:
DISTRIBUTORI CREMA
Apertura con presenza del gestore
– Farmacia Granata via Matteotti 17 Domenica 12 gennaio: ENI viale
CREMA tel. 0373 256233
Europa, Q8 via Libero Comune
– Pianengo
– Credera Rubbiano turno fino h. 24,00.
Riapre tutto il giorno dopo
anche se festivo
Dalle ore 8.30 di venerdì 17/1 fino 24/1:
– Farm. Bruttomesso p.za Marconi 20
CREMA tel. 0373 256286
– Dovera
– Castelleone (farm. Pesadori)
– Camisano turno fino h. 24,00.
Riapre tutto il giorno dopo
anche se festivo
EDICOLE
CREMA: piazza Duomo - via Cadorna - via Kennedy - piazza Fulcheria - Ospedale Maggiore. SANTA MARIA DELLA CROCE: via
Bramante. OMBRIANO: piazza
Benvenuti 13.
cinema · ricetta · meteo · orari uffici · notizie utili · farmacie di turno
CONFESSIONI
DUOMO (S. BERNARDINO)
Lunedì ore 8.30-10.30 e 16-17.30
Martedì ore 8.30-10 e 16-18
Mercoledì ore 8.30-10 e 16-17.30
Giovedì ore 8.30-10.30
Venerdì ore 8.30-10 e 16-18
Sabato ore 8.30-10.30 e 16-18.30
Domenica ore 9-11 e 18-19
SANTA MARIA DELLA CROCE
Giovedì ore 10-12 e 15-18
Sabato ore 15-18
MADONNA DELLE GRAZIE
Dal lunedì al sabato ore 9-12 e 16-17.15
SANTUARIO DEL PILASTRELLO
Sabato ore 9-12
Tutte le sere ore 21-24
SANTE MESSE IN CITTÀ
PREFESTIVE
16.30 Kennedy
17.00 S. Antonio Abate
17.30 Ospedale, Santuario delle Grazie
18.00 SS. Trinità, S. Maria della Croce, Cattedrale,
S. Pietro, S. Carlo, Crema Nuova, S. Giacomo,
Ombriano, S. Bernardino, Castelnuovo,
S. Stefano, Sabbioni, Vergonzana,
18.30 S. Benedetto, S. Angela Merici via Bramante
20.30 S. Bartolomeo ai Morti
23.00 Santuario Madonna del Pilastrello
FESTIVE
7.00 S. Benedetto
7.30 Cattedrale
8.00 SS. Trinità, S. Carlo, Sabbioni,
S. Bernardino, S. Maria della Croce
8.30 S. Antonio Abate, Crema Nuova, Ospedale,
Ombriano
9.00 Cattedrale, S. Benedetto, Castelnuovo,
S. Bartolomeo ai Morti
9.30 Villette Ferriera, S. Giacomo
9.45 Vergonzana, Casalbergo
10.00 Cattedrale, SS. Trinità, Ombriano
Cappella Cimitero Maggiore, S. Maria dei Mosi
10.30 S. Benedetto, S. Pietro, S. Stefano, Sabbioni, S. Carlo,
S. Bernardino, Kennedy,
S. Maria della Croce, Santuario delle Grazie,
Crema Nuova
10.45 S. Angela Merici - via Bramante,
S. Bartolomeo ai Morti, S. Giacomo
11.00 Cattedrale, Castelnuovo, SS. Trinità,
Ospedale, Ombriano
12.00 Santuario delle Grazie
17.30 Santuario delle Grazie
18.00 S. Benedetto, S. Giacomo,
Ombriano, SS. Trinità, Cattedrale
S. Carlo, Crema Nuova, S. Stefano,
S. Bernardino, S. Maria della Croce,
19.00 Cattedrale
20.30 Sabbioni
IL S
ERV
CINEMA
IZI
FA
LA O
DIF
FER
Crema fino alE15Ngennaio
ZA
Via Antonietti, 1
CAPERGNANICA (CR)
Tel. 0373 76022
[email protected]
Il giornale non è responsabile degli eventuali cambiamenti di programmazione
Lodi
Treviglio fino al 15 gennaio
Fanfulla ☎ 0371 / 30740
Porta Nova ☎ 0373 218411
• The butler • American hustle •
Un boss in salotto • Philomena • Il
capitale umano • Il grande match •
Frozen • Peppa Pig
• Over 60 merc. (15 gennaio) ore
15.30: Philomena
• Cinemimosa lun. (13 gennaio)
ore 21.30: The butler
• Philomena • La vita di Adele (14-15
16 gennaio)
Moderno ☎ 0371 / 420017
• Il capitale umano • Un boss in salotto
• Peppa, vacanze al sole e altre storie
• Nuovo cineclub tempi moderni
mart. (14 gennaio) ore 21: Un castello in Italia
Pieve Fissiraga (Lodi)
Ariston ☎ 0363 419503
• Il capitale umano • Il grande match
• Sapore di te • The butler - Un maggiordomo alla Casa Bianca • Peppa:
vacanze al sole e altre storie • Un boss
in salotto • American Hustle - L’apparenza inganna • Frozen: il regno
di ghiaccio • Capitan Harlock • Philomena • Il castello magico • Original
Movie Passion: Ninotchka (v.o. inglese
con sottotitoli in italiano mar. 14/1 ore
21) • Il film d’essai: Venere in pelliccia
(merc. 15/1 - ore 21.15)
Cinelandia ☎ 0371 237012
• Peppa Pig - Vacanza al sole e altre
Castelleone
storie • Frozen • Sapore di te • Il capi- Spino d’Adda
Cineteatro ☎ 0374 350882
tale umano • Il grande match • Capi- Vittoria ☎ 0373 980106
• Philomena
Chiuso per lavori di ristrutturazione tan Harlock • Un boss in salotto
REGIONE LOMBARDIA
AZIENDA OSPEDALIERA
“OSPEDALE MAGGIORE”
DI CREMA
Il Nuovo Portale del Cittadino dei servizi socio-sanitari di Regione Lombardia:
un accesso semplice e rapido ai servizi della sanità lombardia
www.crs.regione.lombardia.it/sanità
Il Nuovo Portale del Cittadino sviluppato da Regione Lombardia, offre a tutti uno strumento innovativo in
grado di consentire un rapido accesso alle informazioni e ai servizi messi a disposizione dalla sanità lombarda; il tutto è consultabile, anche da tablet smartphone, comodamente da casa con garanzia del pieno
rispetto della sicurezza e della privacy.
Il portale è articolato in diverse sezioni, attraverso le quali è possibile:
- CONSULTARE I DATI ANAGRAFICI E LE ESENZIONI: il servizio permette di consultare i propri
dati anagrafici (nome, cognome, domicilio, residenza) e quelli relativi a eventuali esenzioni dalla partecipazione alla spesa sanitaria. Si può così verificarne l’esattezza e comunicare eventuali errori agli uffici
competenti;
- CONSULTARE IL FASCICOLO SANITARIO ELETTRONICI (FSE): il servizio permette di consultare
online il proprio fascicolo Sanitario Elettronico. Il FSE è la cartella sanitaria online che raccoglie e rende
disponibili le proprie informazioni e i propri documenti clinici, generati dalle strutture socio-sanitarie della
Regione (referti di visita specialistica, di laboratorio, di radiologia,verbale di Pronto Soccorso, lettera di
dimissione ospedaliera);
- CONSULTARE LE INFORMAZIONI RELATIVE AL PROPRIO MEDICO;
- PRENOTARE VISITE ED ESAMI SPECIALISTICI: il servizio permette di effettuare online la prenotazione di visite ed esami specialistici e consultare o annullare gli appuntamenti già prenotati. Per usufruire del
servizio è necessario avere a disposizione una prescrizione SISS del proprio medico curante.
La semplicità contraddistingue la struttura del sito e consente al cittadino di raggiungere in pochi passaggi
le sezioni di interesse. In affiancamento alla precedente modalità di accesso – tramite Carta Regionale dei
Servizi (CRS), lettore smart e pin – Regione Lombardia ha messo a disposizione una modalità semplificata
(GASS) con UserId, Password e Codice usa e getta.
Gli sportelli CUP dell’Azienda Ospedaliera di Crema è abilitato al rilascio delle credenziali di accesso
semplificato (GASS)
Orario del CUP centrale: dal lunedì al venerdì dalle ore 7.30 alle ore 10.30.
Il venerdì dalle ore 15.30 alle ore 16.45. Il sabato dalle ore 7.30 alle ore 12.00
Dalla Carta
Regionale
dei Servizi
A.S.P.P.I.
Alla Carta
Nazionale
dei Servizi
☎ 0373.86360 - 81654
DA GENNAIO ALCUNE NOVITÀ DELL’IMPOSTA DI REGISTRO
Dal 1° gennaio 2014 si è aperto un uovo scenario per le imposte di registro, ipotecarie e catastali che porterà sconti
ma anche rincari. Quindi, in luogo delle molteplici aliquote
dell’imposta di registro prima applicabili, per i trasferimenti
immobiliari si applicheranno solo due aliquote:
-2% se il trasferimento ha per oggetto case di abitazione (ad
eccezione di quelle accatastate in A1,A8 o A9) in presenza
delle condizioni per l’agevolazione prima casa;
-9% in tutti gli altri casi. In tema di imposte ipotecarie e catastali si è passati dalla misura precedentemente applicabile
(proporzionale del 2% e dell’1% o dell’importo fisso di euro
168 a seconda dei casi) all’importo fisso di 50 euro per ciascuna. Si è passati poi all’importo di 200 euro in tutti i casi in cui
precedentemente l’imposta di registro era dovuta nella misura
fissa di 168 euro come nel caso dei contratti di comodato di
immobili. Sempre dal 1° gennaio 2014 è variata la definizione
di abitazione non di lusso al fine di poter beneficiare del trattamento di favore previsto per l’acquisto di immobili aventi
le caratteristiche di prima casa in tema di imposta di registro
e ipocatastale. Ora tale definizione non è più legata alle caratteristiche dell’immobile in termini di superficie utile o alla
presenza o meno di piscine o campi da tennis come avveniva
sino ad ora, ma si fa riferimento solo alla categoria catastale:
saranno considerate di lusso quelle accatastate nelle categorie
A1, A8 e A9. Nell’ambito dei terreni edificabili si assiste invece ad un beneficio per il contribuente in quanto all’attuale
8% di imposta di registro + 2% ipotecaria + 1% catastale, si è
passati al 9% imposta di registro + 100 euro ipocatastali.
Nell’ambito dei fabbricati compravenduti da privati con le caratteristiche di prima casa, in passato tassati al 3% (imposta di
registro) + 168 euro (imposta catastale) + 168 euro (imposta
ipotecaria), la nuova tassazione prevede un’imposta di registro del 2% + 100 euro di imposte ipocatastali con un beneficio quindi in capo al contribuente. Se l’immobile invece è
una seconda casa o un’immobile non abitativo (es.negozio)
e la compravendita avviene sempre tra privati la tassazione
dalla vecchia percentuale del 10% (7% imposta di registro +
2% ipotecaria + 1% catastale) alla nuova percentuale del 9%
per l’imposta di registro + 100 euro di ipocatastale generando
anche in questo caso un risparmio di imposte.
La maggiore tassazione la si evidenzia invece nel caso in cui
oggetto della compravendita sono ad esempio immobili vincolati per pregi storico-artistici non aventi per l’acquirente le
caratteristiche prima casa in quanto l’imposta di registro è
passata dal vecchio 3% + 2% ipotecaria + 1% catastale alla
nuova del 9%+ 100 euro ipocatastale. Nel caso in cui l’immobile oggetto di compravendita sia venduto da un’impresa al
privato occorre rammentare che l’imposta di registro è dovuta
in misura percentuale solo relativamente agli atti esenti IVA;
diversamente, qualora l’atto sia imponibile IVA, l’imposta di
registro è dovuta in misura fissa. Facendo un esempio dell’ambito della nuova imposizione, che comunque non modifica la
normativa IVA sui trasferimenti immobiliari, si può dedurre
che:- in caso di compravendita di immobile abitativo soggetta ad IVA, il nuovo regime comporta un leggero aumento di
tassazione in termini di imposte in quanto le vecchie imposte
fisse di euro 168,00 ipotecarie e catastali sono aumentate ad
euro 200,00 ciascuna. Nel caso in cui, invece, l’atto sia esente
IVA la vecchia tassazione del 7% a titolo di imposta di registro + 2% ipotecaria + 1% catastale, diviene quella del 9% per
l’imposta di registro + 100 euro a titolo di ipocatastale con un
leggero risparmio di imposte.
PREVISIONI METEO
EVOLUZIONE GENERALE
Sull’Europa insiste, anche nei prossimi giorni, un regime
di correnti ondulate occidentali che favorisce il passaggio
di perturbazioni atlantiche alternato a periodi più stabili e
il mantenimento di temperature al di sopra della norma del
periodo. In particolare, fino a lunedì nuvolosità variabile
ma senza precipitazioni importanti, martedì transito di una
perturbazione con pioggia in pianura e neve in montagna,
mercoledì ritorno a tempo stabile.
SABATO 11 GENNAIO
Su pianura e Appennino in prevalenza molto nuvoloso o coperto, qualche schiarita possibile sulla parte orientale; su Alpi
e Prealpi nuvolosità variabile per nubi a quote medio-alte.
DOMENICA 12 GENNAIO
Su Alpi e Prealpi sereno o poco nuvoloso; su Pianura e Oltrepò Pavese molto nuvoloso o coperto per nubi basse, con
copertura in attenuazione dal pomeriggio. Precipitazioni
assenti salvo occasionale pioviggine sul pavese.
LUNEDÌ 13 GENNAIO
Su Pianura e Appennino nuvoloso o molto nuvoloso per
nubi basse o nebbie, tendente a molto nuvoloso o coperto;
su Alpi e Prealpi sereno o poco nuvoloso con copertura in
aumento dal pomeriggio fino a ovunque coperto in serata.
Precipitazioni molto deboli, sparse dalla sera a partire dalla
Pianura Occidentale, in estensione a tutta la regione.
TENDENZA PER MARTEDÌ E MERCOLEDÌ
Martedì ovunque molto nuvoloso o coperto con precipitazioni diffuse, da deboli a localmente moderate, nevose sopra i 1.000 metri circa. Mercoledì nuvolosità variabile, in
diminuzione. Precipitazioni molto deboli residue o assenti.
Temperature in calo nei minimi, in rialzo nei massimi. Venti deboli di direzione variabile.
Anno 1948
Tre amici di Casaletto Vaprio
Adelino Freri (1937)
Gianantonio Freri (1938)
Ambrogio Marchini (1938)
durante il loro
soggiorno marino
alla colonia di Finalpia
INVITO A PRANZO
CRONACA D’ORO
- Per la Lega Tumori - sezione di Crema: generosa
offerta da parte dell’Associazione “Spille d’Oro Olivetti di Crema”
- Per il Centro di Aiuto alla Vita: parrocchia Sabbioni € 500, NN € 70, NN € 20. Parrocchia Trescore:
alimenti e indumenti
- Per il Seminario: Angela Piloni € 20, Carla Bergami
€ 25, OVE di Madignano € 300
Offerte ricevute in Caritas al 30/12/2013
Per Progetto Dormitorio € 20.000
Per la Siria parrocchia di Sergnano € 235
Per Caritas NN € 100
Per Casa della Carità NN € 50
Per un caso bisognoso NN € 721,28
Offerte ricevute all’ufficio Missionario al 30/12/2013
Offerte per Giornata Missionaria
Parrocchie: Camisano € 400, Sergnano € 960,
Chieve € 1.470
Pro Missioni NN € 50
Per Suore Serve di Maria Riparatrice in Bolivia Gruppo
Missionario Terzo Mondo Chieve € 600
Per Suore Serve di Maria Riparatrice nelle Filippine Gruppo Missionario Terzo Mondo Chieve € 600
Per missione di don Federico Bragonzi in Uruguay Gruppo
Giovani Pianengo € 780
Per don Pizzamiglio Comitato Organizzativo Festa in
piazza a Monte Cremasco € 930
Per Opere P. Pizzi in Uganda SB + SB € 100
I MERCATI DI CREMONA
· I · M · M · A · G · I · N · I ·
COMUNE DI CREMA CENTRALINO 0373 8941 www.comunecrema.it
Apertura Palazzo Comunale: lun., mart., giov. 8.30-12/14.3016.30. Merc. 8.30-17.30. Ven. 8.30-12. Sab. 9-12
VENDITA E ASSISTENZA
TECNICA
SABATO 11 GENNAIO 2014
· I · M · M · A · G · I · N · I ·
Guida Utile
Emergenza sanitaria..................................................118
Carabinieri .........................................112 - 0373.893700
Polizia ................................................113 - 0373.897311
Vigili del fuoco ...................................115 - 0373.256222
Soccorso stradale ................................................ 803803
Ospedale Maggiore (centralino).......................... 0373 2801
Polizia stradale ........................................... 0373 897311
Vigili urbani................................................ 0373 894212
Associazione Fraternità.................................0373 80756
SCS ..............................................................800-904858
Linea Più (gas) - via Stazione 9 - Crema ........800-189600
Guasti elettrici (ENEL) ....................................... 803500
Etiopia e Oltre ............................................ 0373 255847
Giudici di Pace ........................ 0373 250571-0373 250587
Treni: Stazione ferroviaria di Crema:
piazzale Martiri della Libertà 1 (senza prefisso) 892021
Autobus: Autoguidovie
piazzale Martiri della Libertà 8 - Crema ......... 0373 204524
Taxi Crema: ................................................ 333 1212888
Miobus: Prenotazioni: ....................(gratuito) 800-907700
0373 287728 da cellulare - Informazioni: 840-620000
Via Antonietti, 1 - CAPERGNANICA (CR)
Tel. 0373 76022 - [email protected]
Ricetta dei nostri lettori
Rotolo
di frittata farcito
– 5 uova
– 200 gr di spinaci
cotti
– 100 gr di mozzarella
– 5/6 fette di speck
– formaggio grattuggiato
Preparazione
Sbattere le uova con il formaggio grattuggiato, un pizzico di sale
e lasciate riposare per 15 minuti. Rivestite una teglia da forno
con carta forno, versateci il composto e fate cuocere in forno
preriscaldato a 180° per 10 minuti. Una volta cotto farcite con
gli spinaci e la mozzarella tritati e le fette di speck. Arrotolate
la frittata e chiudetela a caramella sempre con la carta forno.
Lasciate cuocere per altri 15-20 minuti. Lasciate intiepidire e
tagliate il rotolo a fette. Disponetele a raggiera, cospargete con
formaggio, qualche fiocchetto di burro e fate gratinare in forno!
Domenica ore 12:
l’arrosto che hai cucinato
ti è riuscito meglio delle altre volte?
L’ültima cansù dal Nedàl
Dumà l’è ‘l “Batès dal Signùr” la fèsta che sèra sö ‘l Nedàl, antànt che vé aànti i mercànt da néf.
Isé al “nòst dialèt” gh’è parìt giöst purtà ché l’ültima cansù dal Nedàl, con la speransa che sa
smòrse mia ‘n dal cór da la zént almeno ‘n cicinì da la lüs dal Bambì, chèla lüs che g’à fàt ciàr
töt al més da Dicémbre e la g’à purtàt tenerèsa, sperànsa e sentimént.
Per quanto il 25 dicembre sia ormai passato, lo vogliamo comunque rievocare con
Anna Villa Aschedamini che porta in questo canto di Natale la speranza e il coraggio
Amò ‘n pó da dé e pò l’è Nedàl
la fèsta püsé bèla da l’àn:
gh’è nasìt Gesù Bambino.
La màma Maria, papà Giusèp
al bó, l’asinèl e anche i angiulèt
…che bèl…
Ma ga sarà da la zént
che i sarà mia tànt cuntént
da chèl Nedàl ché
perché magàre i g’à ìt
Fotografalo e invaiaci
foto e ricett e
n
per la pubblicazio
IL NOSTRO GIORNALE LASCIA LO SPAZIO DELLA RICETTA AI NOSTRI LETTORI
Invitiamo quindi tutti i lettori a consegnare le loro ricette presso i nostri uffici
in via Goldaniga 2/a - Crema
Vi ringrazieremo con un omaggio
an bröt mumént
o se nò tànti pensér.
Però se töc ansèma
farèsem an pó da silensio
sentarèsem dentre ‘l nòst cór
‘na ùs, che la dìs
“curàgio, ‘ndèm aànti
con l’aiuto dal Signùr
‘n altre àn al sarà migliùr”.
Ciò che resta del S. Natale è negli occhi dei nostri bambini, nelle loro braccia aperte verso di noi
Carlo Alberto Sacchi porta in questo canto di Natale la salvezza
‘l Bambì ‘l ta sümèa:
du ugiù vért,
du penì nüc
‘du brasì ‘n crus,
vèrt
per töc
Ciò che resta del S. Natale è dentro di noi, nessuno ce lo può togliere, neppure la sorte
Francesco Andrea Maestri porta in questo canto di Natale il ringraziamento
“Per töt… gràsie”
Per chèi dé che ma tróe da matìna
- i è póch bé a pensàga an zenòc a pregà
per chèi mumént
che ‘l témp al sa sgrànda
e ‘l dèrf töte le pòrte
per chèl cél che ‘l móla ‘l celèst
per fàs vestì da rós
e fa mèi l’amór con la tèra
per quànt sa cérchem
dadré a le paròle
prìma amò da dìle e sentìs bé
dìze gràsie… Signór…
per la Tò ferìda dóra
lasàda vizì ai mé pàs
ògni ólta ca rìa séra
Iniziative Ecclesiali
...va salüda i “Cüntastòrie”
INCONTRO PRESIDENTI COMMISSIONI
ADORAZIONE COMUNITARIA
■ Mercoledì 15 gennaio alle ore 15 nella Casa
vescovile incontro dei presidenti delle commissioni pastorali.
ADORAZIONE EUCARISTICA
■ Giovedì 16 gennaio alle ore 21 al S. Luigi incontro Economia e lavoro: tempo di insicurezza. Come
ridare speranza. Relatore il dott. Giacomo Bonomi.
■ Nella chiesa di S. Giovanni (tranne il sabato mattina e la domenica) ore 9-12 e 15-18.
■ Lunedì 2 ore 17,30 Rosario e vespri per la vita.
Del sig. Roberto
Ingredienti
AL NÒST DIALÈT
■ Oggi 11 gennaio dalle ore 22 alle 24 nella chiesa
della SS. Trinità Qualcuno ti vuole incontrare, adorazione eucaristica a cura della Pastorale Giovanile.
FESTA DIOCESANA DEI RAGAZZI
INCONTRO PER LAICI
PASTORALE DELLA FAMIGLIA
■ Giovedì 16 alle 21 al Centro di Spiritualità,
incontro per persone che vivono in condizione di separazione coniugale, divorzio e nuove unioni. Guida: don Alberto Guerini.
■ Domenica 12 gennaio dalle ore 9 alle 15 al Centro giovanile S. Luigi festa In gioco per la Pace. Preghiera, giochi, pranzo al sacco, animazione e alle ore 14
Marcia della Pace verso la Basilica di S. Maria della
Croce. Alle ore 15 s. Messa presieduta dal vescovo
Oscar. A seguire merenda in oratorio.
■ Giovedì 16 alle 15 nella chiesa parrocchiale
dei Sabbioni incontro per adorazione del Santissimo e recita del s. Rosario. Alle 16 s. Messa.
■ Lunedì 13 gennaio, ore 17, nella Casa vescovile si
riunisce il comitato per le celebrazioni della riapertura
della Cattedrale.
■ Il Rinnovamento nello Spirito invita a condividere un’esperienza gioiosa di preghiera ogni sabato
pomeriggio alle 16 all’oratorio della SS. Trinità.
■ Lunedì 13 gennaio alle ore 21 alla Casa del Pellegrino a S. Maria della Croce incontro guidato da don
Pierluigi Ferrari. Tema Il Vangelo di Matteo..
■ Ogni lunedì dalle ore 21 nella chiesa di San
Bartolomeo dei Morti, incontro di preghiera con il
s. Rosario e la celebrazione della s. Messa.
COMITATO CELEBRAZIONI CATTEDRALE
SCUOLA DELLA PAROLA A S. MARIA
PREPARAZIONE CONFERMAZIONE ADULTI
■ Lunedì 13 alle ore 21 presso l’Ufficio catechistico preparazione al sacramento della Confermazione
degli adulti La cresima: il rito e il suo significato.
AI DEVOTI DI PADRE PIO DA PIETRELCINA
RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO
GRUPPO REGINA DELLA PACE
INCONTRO AMICI DI TAIZÈ
■ Venerdì 17 gennaio alle ore 21,15 presso il Centro di Spiritualità incontro di preghiera degli Amici
di Taizè. Tema: incontro fine anno a Strasburgo.
Della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura
CEREALI: Frumenti nazionali teneri con 14% di umidità Varietà speciali n.q.;
Fino (peso specifico da 79) 204-209; Buono mercantile (peso specifico da
75 a 78) 197-204; Mercantile (peso specifico fino a 74) 187-193 Frumenti
nazionali duri (produzione Nord Italia): Fino (peso specifico da 80 e oltre) n.q.;
Buono mercantile (peso specifico 77/79) n.q.; Mercantile (p.s. 74/76) n.q.
Cruscami franco domicilio acquirente: Farinaccio alla rinfusa 186-188; Tritello
alla rinfusa 185-187; Crusca alla rinfusa 169-171; Crusca in sacchi n.q; Cruschello alla rinfusa 178-180. Granoturco ibrido nazionale (con il 14% di umidità):
Comune 178-180; Semivitreo n.q. Orzo nazionale: peso specifico da 61 a 64
196-200; peso specifico da 55 a 60 188-194 Orzo estero pesante (da commerciante-franco acquirente) n.q. Semi di soia nazionale n.q. Semi da prato selezionati
(da commerciante): Trifoglio violetto 2,80-3,20; Ladino nostrano (Lodigiano
gigante) 8-9; Erba medica di varietà 2,90-3,30; Lolium italicum 1,40-1,70;
Lolium italicum tetraploide 1,40-1,70.
BESTIAME BOVINO: Vitelli da allevamento baliotti (peso vivo in kg): Da incrocio (50-60 kg) 3,00-4,00; Frisona (50-60 kg) 0,80-0,90. Maschi da ristallo
biracchi (peso vivo): Frisona (180-250 kg) 1,30-1,50. Bovini da macello (prezzo
indicativo - peso morto in kg): Cat. B - Tori (maggiori di 24 mesi) P2 (50%) - O3
(55%) 2,20-2,45; Cat. E - Manze scottone (fino a 24 mesi) P3 (47%) - O3
(50%) 2,20-2,70; Cat. E - Manze scottone (sup. a 24 mesi) P2 (45%) - O3
(48%) 2,05-2,40; Cat. E - Vitellone femmine da incrocio O3 (54%) - R3
(57%) 3,25-3,75; Cat. D - Vacche frisona di 1° qualità P3 (44%) - O2/O3
(46%) 2,05-2,30; Cat. D - Vacche frisona di 2° qualità P2 (42%) - P3 (43%)
1,55-1,75; Cat. D - Vacche frisona di 3° qualità P1 (39%) - P1 (41%) 1,00-
1,20; Cat. D - Vacche frisona di 1° qualità (peso vivo) 0,90-1,06; Cat. D
- Vacche frisona di 2° qualità (peso vivo) 0,65-0,75; Cat. D - Vacche frisona
di 3° qualità (peso vivo) 0,39-0,49; Cat. A - Vitelloni incrocio nazionali di 1°
qualità R3 (55%) - U3 (56%) 3,15-3,40; Cat. A - Vitelloni incrocio nazionali
di 2° qualità O3 (53%) - R2 (54%) 2,80-3,00; Cat. A - Vitelloni frisona di
1° qualità O2 (51%) - O3 (52%) 2,90-3,15; Cat. A - Vitelloni frisona di 2°
qualità P1 (49%) - P3 (50%) 2,15-2,55.
FORAGGI: Fieno e paglia (da commerciante-franco azienda acquirente): Fieno
maggengo 165-185; Loietto 165-185; Fieno di 2a qualità 140-150; Fieno di
erba medica 205-240; Paglia 105-120.
SUINI: Suini vivi (escluso il premio) da allevamento (muniti di marchio di tutela):
15 kg 3,98; 25 kg 2,87; 30 kg 2,50; 40 kg 2,00; 50 kg 1,74; 65 kg 1,61; 80 kg
1,57; 100 kg n.q. Magri da macelleria: 90-115 kg n.q. Grassi da macello (muniti
di marchio di tutela): 130-145 kg 1,435; 145-160 kg 1,465; 160-180 kg 1,535;
oltre 180 kg 1,495.
CASEARI: Burro: pastorizzato 3,75; zangolato di creme fresche n.q.; crema di latte centrifugata e pastorizzata (reg. Cee n. 1547/87) n.q. Provolone
Valpadana: dolce 5,45-5,60; piccante 5,65-5,90 Grana: stagionatura tra 60-90
giorni fuori sale n.q. Grana Padano: stagionatura di 9 mesi 7,35-7,55; stagionatura tra 12-15 mesi 7,90-8,10; stagionatura oltre 15 mesi 8,20-8,80.
LEGNAMI: Legna da ardere (franco magazzino acquirente): Legna in pezzatura da stufa: 60% forte e 40% dolce 100 kg 12-13; legna in pezzatura da stufa:
forte 100 kg 14-15 Pioppo in piedi: da pioppeto 4,80-6,70; da ripa 2,70-3,20
Tronchi di pioppo: trancia 21 cm 9,70-12,20; per cartiera 10 cm 4,00-4,50.
Municipio di Crema
Servizio Tributi/Commercio
■ I servizi Tributi/Commercio sono operativi nella sede del Comune di Crema, piazza Duomo con i
seguenti orari di apertura al pubblico: lunedì-venerdì
ore 9-12, martedì 9-12 e 14,30-16,30, mercoledì ore
9-12 e 14-17. Per info tel. 0373.894293-239-259.
Consulenza materie giuridiche notarili
■ All’Urp giovedì 16, 23 e 31 gennaio dalle 9,30
alle 12 un notaio sarà gratuitamente a disposizione di
ogni cittadino per consultazioni in materia notarile.
L’URP INFORMA...
tenza dai capilinea da inizio servizio alle ore 5,29,
dalle ore 8,30 alle 14,59 e dalle ore 18 a fine servizio. Per informazioni numero verde 840.620.000,
infopoint di Crema Fs e S. Donato M3.
Bergamo Trasporti: non saranno garantite le corse
della linea “M” Bergamo-Crema effettuate da Autoguidovie in partenza dai capilinea nelle fasce orarie:
da inizio alle ore 5,29, dalle ore 8,30 alle 14,59 e dalle
ore 18 a fine servizio. Per informazioni numero verde
Autoguidovie 840.620.000.
Orari apertura Biblioteca
■ La Biblioteca comunale di via Civerchi 9 tel.
0373.893331-329 è aperta con le seguenti modalità
Sala adulti Emeroteca: nei giorni di lunedì dalle ore
■ L’Rsu autoguidovie ha indetto uno sciopero 14,30 alle 18,30 e dal martedì al venerdì ore 8,30aziendale di 24 ore per lunedì 13 gennaio. Autogui- 18,30 e sabato ore 9-12,30. Sala ragazzi: dal lunedì
dovie: non potranno essere garantite le corse in par- al venerdì ore 14,30- 18, sabato ore 9-12.
Autoguidovie - Bergamo trasporti
20
Necrologi
SABATO 11 GENNAIO 2014
ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI
1986
13 gennaio
2014
Nell'anniversario della scomparsa del
caro fratello
2013
20 gennaio
2014
Nel quarto anniversario della scomparsa del caro
A un anno dalla scomparsa del caro
Nel terzo anniversario della scomparsa
della cara nonna
Ciao
Nel primo anniversario della scomparsa della cara mamma
Lilo Pettermand
ved. Ferrari
Giulia e Irene con il papà Marcello la
ricordano con tanto affetto.
Izano, 15 gennaio 2014
Nel venticinquesimo anniversario della
scomparsa del caro
Bruno Piantelli
Battista Schiavini
Mario
Cazzamali
la sorella, il fratello, i nipoti e i pronipoti lo ricordano con l'affetto e l'amore di
sempre unitamente ai cari
la moglie, il figlio, la nuora, la nipote
e i parenti tutti lo ricordano con tanto
affetto e nostalgia.
Una messa in memoria verrà celebrata
domenica 19 gennaio alle ore 18.30
nella chiesa parrocchiale di Pianengo.
genitori
"La bontà fu il tuo ideale, la
famiglia la tua vita. Nei nostri
cuori è sempre vivo il tuo ricordo".
Un ufficio funebre di suffragio sarà
celebrato venerdì 17 gennaio alle ore
20.15 nella chiesa parrocchiale di Bagnolo Cremasco.
la moglie, la figlia, il genero e i parenti
tutti lo ricordano con tanto affetto.
Una s. messa sarà celebrata oggi, sabato 11 gennaio alle ore 20, nella chiesa
parrocchiale di Passarera.
2012
1998
11 gennaio
16 gennaio
2014
2014
Nel secondo anniversario della scomparsa della cara nonna
Nell'undicesimo anniversario della cara
1958
Luisa
adorata. Venerdì 17 gennaio ricorre il
secondo anniversario della tua scomparsa.
Elio, Licia, Andrea, i nipoti, i parenti e
gli amici ti ricorderanno nella s. messa
che sarà celebrata venerdì 17 gennaio
alle ore 18 nella chiesa di San Bernardino in città.
2013
2010
Angelo Braguti
la moglie, i figli, le nuore, i nipoti e i
familiari tutti lo ricordano con immutato affetto.
Una s. messa in suffragio verrà celebrata lunedì 13 gennaio alle ore 20
presso la chiesa parrocchiale di Ripalta
Cremasca.
14 gennaio
Francesca Lupi
in Bertolone Mele
i figli e i familiari tutti la ricordano con
grande affetto.
Una s. messa sarà celebrata nella chiesa parrocchiale di Bagnolo Cremasco
martedì 14 gennaio alle ore 20.15.
Bagnolo Cremasco, 14 gennaio 2014
2014
Nell'anniversario della scomparsa della
cara
2006
10 gennaio
2014
"Saprò sentire la tua voce anche se tace".
A tre anni dalla morte del caro
Aurelia Bonizzi
Maria Ceresani
Teresa Dossena
Grazia Carioni
2012
10 gennaio
2014
Francesco
Galmozzi
2014
"Per te ogni giorno un pensiero e una preghiera".
Antonio Zagano
la nipote Marika e la figlia Carla li ricordano con tanto affetto.
Crema, 11 gennaio 2014
2010
13 gennaio
2014
"Il tempo non cancella il ricorI tuoi cari
do".
1995
la moglie, la figlia, il genero, i nipoti, la
sorella, i parenti tutti e gli amici lo ricordano con una s. messa oggi, sabato
11 gennaio alle ore 20 nella chiesa di
Casaletto Vaprio.
Casaletto Vaprio, 11 gennaio 2014
2007
"Nelle cose che facciamo, che
pensiamo, nelle gioie e nei
dolori di ogni giorno c'è sempre un po' di voi".
16 gennaio
il fratello, le sorelle, la cognata e i nipoti
la ricordano con l'amore di sempre.
Una s. messa sarà celebrata mercoledì 15 gennaio alle ore 16 nella chiesa
parrocchiale di San Bernardino fuori le
mura.
i figli, le nuore, i nipoti e i parenti tutti la
ricordano con immutato amore.
Una s. messa in suffragio verrà celebrata martedì 14 gennaio alle ore 20 presso la chiesa parrocchiale di Montodine.
Ciao Gra, anche se è un anno che taci,
il suono della tua voce e della tua risata
ci accompagnano sempre.
La mamma, Alice, Matteo,
Cristina e Stefano
Una messa in memoria di Grazia sarà
celebrata sabato 18 alle ore 16 nella
Chiesa della casa di riposo in via Zurla
a Crema.
2000
suor Ester Nichetti
e nel sedicesimo anniversario della
scomparsa del caro nonno
16 gennaio
18 gennaio
Maria Severgnini
1995
6 gennaio
2014
Nel diciannovesimo anniversario della
scomparsa della cara
i suoi cari lo ricordano sempre con
grande affetto unitamente al caro figlio
I figli, la figlia, il genero, le nuore, i nipoti e i parenti tutti la ricordano sempre
con amore.
Una s. messa sarà celebrata venerdì 17
gennaio alle ore 20 nella chiesa parrocchiale di Offanengo e domenica 19
gennaio alle ore 19 nella chiesa parrocchiale di San Bernardino in città.
la moglie Santina, i figli Laura e Renato,
i fratelli, le cognate, i cognati e i nipoti
lo ricordano con immenso affetto.
Una s. messa in suffragio sarà celebrata sabato 18 gennaio alle ore 20 nella
chiesa parrocchiale di Passarera.
2012
12 gennaio
Virgilio
Nel quarto anniversario della scomparsa del caro
"Una lacrima per i defunti evapora. Un fiore sulla loro tomba appassisce. Una preghiera
per la loro anima la raccoglie
Iddio".
A un anno dalla scomparsa del caro
Antonio Nichetti
la moglie Umberta, le figlie Francesca
e Tiziana con i generi Fabio e Marco,
la sorella Rosanna, i nipoti Vanessa,
Martina, Andrea e Pietro lo ricordano
con tanto affetto.
Crema, 12 gennaio 2014
Nel quindicesimo anniversario della
morte di
2014
"Vivere nel cuore di chi resta
significa non morire mai".
Valeria Bonetta
in Milanesi
Sarà celebrata una s. messa in loro
memoria.
Crema, 15 gennaio 2014
2014
Nel secondo anniversario della scomparsa del caro
Loris Doldi
Angela Lepre
in Casirani
12 gennaio
Ida Guerini
Mario Costili
Una s. messa verrà celebrata domani,
domenica 12 gennaio alle ore 18 nella
chiesa di San Carlo in Crema.
2014
2010
le figlie, il figlio, le cognate, i cognati,
i nipoti la ricordano con una s. messa che verrà celebrata oggi, sabato 11
gennaio alle ore 18 nella chiesa della
SS. Trinità in Crema.
Crema, 11 gennaio 2014
Nell'anniversario della scomparsa del
caro
2009
Nell'anniversario della morte della
mamma
Nel settimo anniversario della scomparsa del caro
Nel secondo anniversario della scomparsa il marito Francesco, il figlio
Fabrizio con la moglie Loredana e
il nipote Alessandro, unitamente al
fratello Angelo ti ricordano con tanto
rimpianto.
Crema, 10 gennaio 2014
Il marito Pasquale, le figlie Daniela,
Roberta, Sabina, il figlio Giuseppe, i
generi, la nuora, i nipoti e i parenti tutti
la ricordano con immutato affetto
2014
2014
Angela Carioni
Anna Maria Natali
in Casirani
11 gennaio
L'amore di una mamma non muore con
lei. ti avvolge, ti accompagna in ogni
gesto, in ogni respiro perché tu sei
parte di lei.
È un tesoro da custodire ma anche da
regalare a chi ti sta accanto, solo così
potrai ricambiare parte di questo amore.
I tuoi cari con tanta nostalgia
Crema, 10 gennaio 2014
il marito, le figlie, il fratello, il cognato,
la cognata e i parenti tutti la ricordano
con l'amore di sempre e infinita nostalgia.
Una s. messa sarà celebrata domani,
domenica 12 gennaio alle ore 10 nella
chiesa parrocchiale di Offanengo.
Francesco Gritti
la moglie, i figli con le rispettive famiglie lo ricordano con infinito affetto.
Una s. messa sarà celebrata lunedì 13
gennaio alle ore 16 nella chiesa parrocchiale di San Bernardino.
Primo Basani
don Agostino Brambini
la moglie Dina, i figli Luigi e Maria
Rosa e i parenti tutti lo ricordano con
immutato affetto a quanti l'ebbero caro.
Capralba, 16 gennaio 2014
i nipoti e i pronipoti lo ricordano con
una s. messa domani, domenica 12
gennaio alle ore 18 nella chiesa cittadina di San Bernardino.
ORARIO UFFICI:
dal lunedì al venerdì
ore 8.30-12.30
e 14-18
sabato 9 - 12
Il Cremasco 21
SABATO 11 GENNAIO 2014
RIPALTA ARPINA
CHIEVE: soggiorno-vacanza a Ischia
Un paese
di “ricicloni”
I
l Comune di Chieve organizza un soggiorno-vacanza all’isola di
Ischia presso il Grand Hotel Re Ferdinando (quattro stelle lusso)
dal 6 al 13 aprile. Il costo totale del soggiorno climatico è di 685 euro
a persona, tutto incluso. Per informazioni dettagliate sulle condizioni
e le offerte, nonché sulle modalità di pagamento, ci si può rivolgere
agli sportelli comunali negli orari d’ufficio.
TRESCORE: disagi per l’attività bocciofila
I
IL COMUNE PREMIATO
PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA
di GIAMBA LONGARI
L’
anno che ci siamo lasciati alle spalle, a
Ripalta Arpina s’è chiuso con una notizia che fa certamente piacere: il paese, infatti,
è tra i 1.300 Comuni italiani definiti “ricicloni 2013”, ovvero che hanno superato la soglia minima del 65% di raccolta differenziata
dei rifiuti. La percentuale ripaltese è stata del
77,11%: nella classifica diffusa, è il 5° paese
della Provincia di Cremona e il 3° del Cremasco alle spalle di Casale e di Spino d’Adda.
Ovvia, quindi, la soddisfazione del sindaco
Pietro Torazzi e dell’intera amministrazione,
che estende i complimenti alla stragrande
maggioranza di cittadini attenti al rispetto
delle regole e alla tutela ambientale.
A partire dall’edizione 2004 di Comuni
ricicloni è stato anche introdotto l’indice di
buona gestione che, di fatto, rappresenta un
“voto” alla gestione dei rifiuti urbani nei suoi
molteplici aspetti, come il recupero di materia, la riduzione del quantitativo prodotto, la
sicurezza dello smaltimento, l’efficacia del
servizio… L’indice di buona gestione viene
determinato in base a 23 parametri opportunamente elaborati, a cui sono attribuiti dei
di LUCA GUERINI
I
punteggi che, sommati, danno un numero
compreso tra 0 e 100. L’indice di Ripalta Arpina è 63,21: è il 381° Comune in assoluto
sui 1.300 Comuni italiani ricicloni, il 31° della Lombardia, il 5° in Provincia e il 3° nel
Cremasco.
Se il livello di raccolta differenziata raggiunto fa certamente piacere, molto ancora si
può e si deve fare.
“Un aspetto che sicuramente il nostro Comune può migliorare – rilevano il sindaco
Torazzi e i suoi collaboratori – è la qualità
dei vari materiali differenziati. Infatti, SCS
Gestioni ha segnalato alcune inadempienze
che riguardano la raccolta della plastica: purtroppo, a causa della presenza di altri materiali negli appositi sacchi, superiore al 20%,
nei prossimi mesi non riceveremo il corrispettivo per questo tipo di rifiuti. Addirittura, SCS
potrebbe essere costretta a pagare una penale,
che si riverserà sui costi di raccolta che tutti
paghiamo nella bolletta dei rifiuti. Invitiamo
pertanto tutta la cittadinanza a dedicare particolare attenzione nel differenziare correttamente i rifiuti, soprattutto la plastica”.
Un altro aspetto che l’amministrazione
comunale segnala è la presenza nei cestini
stradali di sacchetti di rifiuti indifferenziati
di provenienza domestica e l’aumento dei rifiuti abbandonati lungo le strade esterne del
paese, che deturpano il paesaggio e rovinano
l’ambiente.
“Tutto ciò – riprende il sindaco – denota
purtroppo che ancora un’esigua minoranza
si ostina a non voler attuare le ormai note e
semplici regole di separazione e differenziazione”. Torazzi fa quindi appello al buonsenso di tutti, ricordando “l’importante valenza
ambientale ed economica della raccolta differenziata che, in questi anni, ha portato il nostro territorio al conseguimento di eccellenti
risultati”.
Va infine detto che anche presso la piazzola dei rifiuti si devono rispettare le indicazioni dei volontari in servizio, i quali curano
la corretta gestione applicando la severa normativa nazionale in materia di rifiuti. Presso
la piazzola di Ripalta Arpina, in particolare,
è possibile conferire solo i rifiuti “domestici”
(visibili e non in sacchi neri) prodotti dalle
famiglie, mentre quelli delle attività agricole,
artigianali e commerciali vanno portati esclusivamente alla piazzola consortile dell’Oriolo
nel vicino Comune di Castelleone.
CASALETTO VAPRIO
Un grande successo
il concerto dell’Epifania
ti, Giorgia Gallarini, Clarissa
Gatti, Giada Coticone, Lorenzo Coticone, Riccardo Fusari,
Raffaella Graziano, Ginevra
Tavani e Giorgia Valsecchi.
I cantori, con grande brio ed
entusiasmo, hanno proposto un
repertorio basato su musiche di
Mozart, Ludovico da Viadana,
Haendel e Brahms, con alcune
Christmas carols inglesi e brani
della tradizione natalizia di
casa nostra e non solo.
Immancabile il bis finale,
affidato al coro dei piccoli
cantori, che hanno augurato a
loro modo buon Natale e buon
anno a tutti i casalettesi.
Davvero calorosi gli applausi
regalati dal pubblico presente
all’evento, assiepato in ogni ordine di posto ed entusiasta per
le note ascoltate.
Un plauso agli organizzatori
e ai protagonisti del concerto:
mentre il coro “Classique Ensamble”, che unisce un gruppo
di amici e studiosi di musica,
era alla sua ennesima esibizione insieme, i “Piccoli Musicanti” casalettesi hanno debuttato
davanti al pubblico di casa
dopo solo un mese e mezzo di
prove, sotto la direzione di Piera Pelizzari.
A tutti, i complimenti, ai
baby coristi l’augurio di proseguire sulla strada intrapresa,
raccogliendo nei concerti e
nelle esibizioni future gli stessi consensi dei “colleghi” più
grandi.
LG
QUINTANO: il sindaco Zecchini si ricandida
I
l sindaco Emi Zecchini – era nell’aria – ha annunciato che si ricandiderà per dare continuità al proprio mandato amministrativo nelle
file di Quintano Unita. Con lui, diversi volti dell’attuale gruppo amministrativo. Il sindaco, già vice in passato, ha lavorato bene insieme
alla sua squadra di governo, assicurando alla comunità diverse opere
pubbliche e dando risposte per alcuni problemi concreti che da anni
attanagliavano il paese.
A pochi mesi dalle elezioni, l’amministrazione ha infatti già completato il programma, realizzando anche obiettivi non promessi in
campagna elettorale: ad esempio, il parcheggio in via Aloisio, a servizio del centro storico, o la Casa dell’acqua, inaugurata da pochi giorni.
Tra gli interventi principali del mandato che va a concludersi, la sala
polifunzionale al confine con Pieranica, il potabilizzatore dell’acquedotto comunale, l’ampliamento del cimitero, la ciclabile illuminata
per sant’Ippolito (nella foto), la sistemazione della viabilità sulla strada
provinciale. Nonostante le difficoltà per i piccoli Comuni legate anche alla mancanza di trasferimenti da parte dello Stato, Zecchini ha
ancora voglia di mettersi a servizio della comunità. Bene così.
LG
CHIEVE: Biblioteca, invito alla lettura e...
L
a Biblioteca comunale promuove inviti alla lettura per i ragazzi
e diversi servizi, tra cui il prestito da altri enti del sistema se i
volumi non sono disponibili nella sede del paese. Per questo si può
contattare il bibliotecario tramite e-mail ([email protected]), telefonando negli orari di apertura (0373.234323, int. 36) o recandosi
personalmente in Biblioteca. Tra le novità, la pagina Facebook e l’incremento del patrimonio librario. Nonostante la mancanza di fondi,
la Biblioteca comunale ha, infatti, aumentato il patrimonio di ben
260 libri, frutto quasi esclusivamente di donazioni. Gli utenti chievesi
non hanno mai avuto a disposizione questa vasta scelta di letture!
“Avete dei libri (romanzi, saggi, ma non enciclopedie e libri di
testo) che non leggete più, ancora in buono stato e che intendete
accantonare? Non lasciateli nella vostra libreria a prendere polvere
ma portateceli in Biblioteca, mettendoli così a disposizione di tutti”,
l’invito dei responsabili.
LG
RITIRO ORO

l concerto di lunedì scorso, 6
gennaio, è stato un successo,
con la chiesa parrocchiale di
San Giorgio Martire insufficiente a contenere il folto pubblico intervenuto alla serata.
Le festività natalizie, quindi,
si sono chiuse nel migliore dei
modi con un’apprezzatissima
esibizione nel giorno dell’Epifania, per l’organizzazione di
Gruppo Biblioteca e Parrocchia.
Il coro “Classique Ensamble” – i soprani Sara Franceschini, Piera Pelizzari e Sara
Zigatti; i contralti Federica
Belloli, Claudia Pislor e Paola
Pisoni; i tenori Angelo Arpini
e Pier Galassi, i bassi Matteo
Panozzo e Renato Zigatti, con
al flauto Marco Pedrabissi e
alla tastiera Francesco Braguti
– ha presentato Il dolce canto del
Natale, affiancato e coadiuvato dai “Piccoli Musicanti”, un
gruppo di bambini residenti in
paese (nella foto qui a fianco) dai
6 ai 10 anni che ha dato il meglio di sé.
Questi i nomi dei bravissimi
bambini: Alessia Acasandrei,
Andrea Bonetti, Laura Bonet-
Il municipio di Ripalta Arpina
l Comune sta procedendo allo smontaggio del pallone geodetico
dei campi da bocce del centro sportivo comunale. La Giunta guidata da Angelo Barbati ha proceduto ai lavori di rimozione in quanto
la tensostruttura non era a norma, con rischi per atleti e responsabilità diretta del sindaco. In questo modo, però, è a rischio l’attività
della bocciofila trescorese, la Vis Trescore, per ora senza possibilità
di proseguire in uno spazio adeguato in paese. Per la società, come
ha chiarito il presidente Luigi Comolli, sarebbe stato meno oneroso
mettere a norma il pallone coperto, piuttosto che rimuoverlo: il rifacimento delle tre corsie di gioco, infatti, ammonterebbe a 45.000 euro,
cifra che il Comune non ha a disposizione. I campi non reggeranno
le intemperie invernali. Già affiliata per il 2014, la Vis trasferirà le
gare in programma al Bocciodromo di Crema, mantenendo la sede a
Trescore. Per l’anno prossimo servirà comunque un nuovo impianto,
magari due corsie all’aperto realizzate dal Comune.
CREMA
Piazza Marconi, 36
Per info:
LA TRÌPA DE SAN BASIÀN
TRIPPA E SPECIALITÀ LOCALI
6a edizione
16 - 17 - 18 - 19 gennaio 2014
Giovedì 16 dalle 19 alle 23 - Venerdì 17 dalle 19 alle 23
Sabato 18 dalle 11 alle 23 - Domenica 19 dalle 11 alle 21
Per informazioni:

Tel 348.7808491
www.lionspizzighettone.it
PAGO CONTANTI
Casematte di Via Boneschi
Tel. 3318612907
Il ricavato verrà devoluto in beneficienza per progetti del territorio.
Pizzighettone (CR)
TRIPPA ANCHE
D’ASPORTO
22
Il Cremasco
SABATO 11 GENNAIO 2014
OFFANENGO
PIANENGO: Auser
Auser
user, riprendono le attività
Casa della Carità,
un faro di speranza
49 LE PERSONE SEGUITE NEL 2013,
25 ITALIANI E 24 STRANIERI
L
a Casa della Carità “San Lorenzo”, gestita
dalla Caritas Diocesana della parrocchia di
Offanengo, può contare su 13 volontari. Abbiamo incontrato tre di loro per conoscere come si
svolge l’attività e come stia andando la situazione in questo periodo di perdurata crisi.
Marco Cattaneo, coordinatore-responsabile,
Denise Bianchessi, segretaria e collaboratrice
delle volontarie del Centro di Ascolto, e Mariangela Gualeni, volontaria e fra le prime fondatrici
della Casa, realtà fortemente voluta dal parroco
don Bruno, hanno risposto ad alcune domande.
Com’è organizzata l’attività del Centro?
“I volontari ruotano su due servizi: innanzitutto il Centro d’Ascolto per chi abbia esigenze
e necessità da sottoporci; per coordinare questo servizio i volontari hanno seguito dei corsi
di formazione della Caritas diocesana, con la
quale naturalmente collaboriamo strettamente. Altri volontari, invece, si occupano del magazzino dove vengono organizzati i prodotti
alimentari da distribuire. In questo periodo,
inoltre, abbiamo avviato anche un altro tipo di
servizio, una sorta di scambio tra chi necessita
di elementi di arredo (divani, letti, mobili...) e
chi invece può donarne. Anche questo è un bisogno molto sentito”.
V
enerdì prossimo alle ore 15, presso la sede dell’AUSER “Arcobaleno” verrà celebrata la Messa per soci e non. A conclusione delle
feste natalizie, lunedì 6 genniao, è stato riaperto il centro diurno gestito dall’associazione di volontariato guidato da Elsa Fiume. Graditi
i momenti proposti, e così “molti hanno trascorso un bel pomeriggio,
all’insegna della musica e del divertimento. Non è sfuggita la presenza di persone di altri paesi e questo ci ha fatto piacere”. La musica di
“Norma” ha invogliato al ballo, la tombolata è stata alquanto partecipata, gradito l’omaggio della Befana (una fetta di panettone con un
bicchiere di spumante) per lo scambio di auguri.
L’iniziativa ha coinciso con l’avvio del tesseramento 2014. “Alcune adesioni sono state garantite proprio lunedì scorso; speriamo di
poter contare anche quest’anno su tanti amici. Nel 2013 i tesserati
hanno sfondato quota 150”. Da lunedì prossimo riprenderanno a pieno ritmo le attività programmate, vale a dire i laboratori di découpage
e di musica, il gioco della tombola e altro ancora. L’AUSER continuerà inoltre a garantire il servizio legato ai prelievi presso l’ambulatorio
locale, provvedendo al ritiro e alla consegna dei referti degli esami.
Da sinistra, Mariangela Gualeni, Denise Bianchessi
e Marco Cattaneo, volontari della Casa della Carità
Quante persone si sono rivolte a voi nel
2013 e come si instaura il rapporto di fiducia?
“Abbiamo avuto 49 richieste di aiuto; fra
queste, 25 da parte di italiani e 24 di stranieri
(dall’India, Marocco, Romania, ma vi è anche una famiglia profuga dalla Siria). Dunque,
dopo alcuni anni in cui gli interventi erano in
maggioranza rivolti a famiglie straniere, l’anno
scorso la tendenza si è invertita. Chi ha bisogno
di aiuto ci chiede di venire nel tardo pomeriggio, lontano dagli sguardi. Poi, quando la fiducia cresce, s’instaura un rapporto anche di amicizia e di piena solidarietà che permette loro di
venire alla Casa della Carità più serenamente”.
Quali sono gli ambiti professionali che risentono maggiormente della crisi e come intervenite?
“Lamenta la mancanza di lavoro soprattutto
chi operava in ambito edilizio, dove la crisi si è
fortemente abbattuta. La nostra collaborazione
si realizza con la Caritas Diocesana e con i Servizi sociali del Comune, che spesso ci indirizza
alcuni casi per i quali interveniamo, ad esempio,
anche con il pagamento di rate degli affitti per
evitare gli sfratti o il pagamento di bollette per
non far tagliare i servizi”.
Quali sono le vostre fonti di approvvigiona-
mento per gli alimenti?
“Ci avvaliamo della raccolta con iniziative
mirate in paese (ad esempio il Carilab o altre);
raccogliamo i generi alimentari a lunga conservazione della GEA (organizzazione governativa)
e con l’associazione Insieme è meglio che ci fornisce i cibi freschi a breve scadenza. Distribuire
questi alimenti è importante non solo per sostenere famiglie in difficoltà, ma anche per uno
scambio di conoscenza e di culture diverse che
si possono incontrare”.
Denise, tu sei molto giovane: perché hai deciso di svolgere la tua attività di volontariato
alla Casa della Carità?
“Quando si compiono i 18 anni, don Emanuele invita noi ragazzi a fare una scelta d’impegno. Io ho provato con la Caritas Parrocchiale e
da due anni e mezzo sono qui. Mi piace molto
e consiglio ai ragazzi di vivere questa bella esperienza”.
La Casa della Carità “San Lorenzo” si trova in via don Lupo Stanghellini nel centro del
paese; è aperta ogni martedì e venerdì dalle ore
15 alle 17. Un altro faro di speranza e impegno.
Chi volesse contattarla, può rivolgersi al parroco don Bruno.
PIANENGO
Il Comune investe
nel Diritto allo studio
P
er il Diritto allo studio relativo al 2013-2014 il Comune
di Pianengo mette a disposizione 58.294,05 euro in un Piano di
circa 170.000 euro.
Servizio mense, libri di testo,
interventi per assicurare e facilitare la frequenza nelle scuole
dell’infanzia, primaria e secondaria di 1° grado, le voci contenute nel documento appena
licenziato dal Consiglio comunale.
La previsione di spesa complessiva per le mense, che riguardano anche l’asilo nido, ammonta a 108.400,80 euro, una
bella cifra, che si recupera quasi
interamente. Dai buoni pasto
dovrebbero entrare nelle casse
comunali 104.170,25 euro, per-
tanto la differenza tra la spesa
presunta e i proventi ammonta a
4.230,55 euro, che sarà a carico
del Bilancio comunale .
L’uscita per il servizio trasporti offerto alle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di
1° grado, è di 39.453 euro, quasi
interamente a carico del Comune: è previsto un “recupero” di
soli 1.800 euro.
A partire dall’anno scolastico in corso, viste le difficoltà
economiche degli enti locali
e degli istituti scolastici, l’amministrazione comunale pianenghese ha deciso di investire
maggiormente nel diritto allo
studio del proprio Istituto Comprensivo, togliendo il contributo
per il trasporto agli alunni che,
SALVIROLA: messaggi di pace all’Epifania
a partire da quest’anno scolastico, frequenteranno le scuole
secondarie di 1° grado a Crema.
Il contributo viene garantito
solo agli studenti delle classi seconde e terze. Per i libri di testo
degli alunni delle elementari, la
previsione di spesa ammonta a
4.000 euro, a carico del Bilancio comunale. Per assicurare la
frequenza ai piccini della scuola
dell’infanzia sono stati destinati
4.117,16 euro da utilizzare per
la fornitura di materiale didattico a uso collettivo (1.500); per
M.Z.
le spese di segreteria (500 euro);
per le fotocopie (400 euro); per il
finanziamento del laboratorio di
musica per gli alunni di 5 anni
(813,75); per il corso di educazione stradale per gli alunni di
5 anni, tenuto in collaborazione
con l’agente di Polizia Locale;
per il finanziamento del corso
di biodanza degli alunni di 3 e
4 anni; per gli interventi atti a
promuovere l’inserimento di
soggetti portatori di handicap ed
extracomunitari.
Alla scuola primaria sono
stati garantiti 10.643,35 (5.400
euro a carico del Comune) necessari per la fornitura di materiale didattico, sussidi per l’integrazione e psicoterapeutica,
per la manutenzione dell’aula
di informatica, per il servizio
di post-scuola, per il sostegno
al “Coro Vocalise”, per corsi di
musica e nuoto, per gli interventi
atti a promuovere l’inserimento
didattico di soggetti portatori di
handicap ed extracomunitari,
per le attività proposte dall’amministrazione comunale.
Per gli interventi atti a facilitare la frequenza alla suola media
di Sergnano sono stati, infine,
destinati 3.050 euro.
El
Ricengo: lotteria pro Cantuello
el
VAIANO: chiesa parrocchiale, via l’umidità
L
a chiesa parrocchiale dedicata ai Santi Cornelio e
Cipriano mostra segni di umidità su pareti e affreschi, nonostante i lavori di restauro che
interessarono l’edificio sacro
tra il 2008 e il 2010. Ora si proverà a mettere la parola fine
alla problematica con l’ausilio
di una nuova tecnologia, un
sistema di drenaggio delle murature già in uso in importanti
chiese italiane. L’umidità ha
tra le sue maggiori cause quella legata alla posizione sopraelevata della chiesa, sorta su un rialzo
costituito da materiale “di riporto”. Lo hanno spiegato i tecnici al
parroco don Attilio Premoli. L’intervento costerà 25.000 euro, di cui
1.725 erogati quale contributo da parte del Comune.
LG
PALAZZO – TRESCORE: gestioni associate
R
iscossione tributi e raccolta-smaltimento dei rifiuti sono le due
funzioni comunali che l’amministrazione di Palazzo Pignano gestirà con il Comune di Trescore Cremasco, dopo che con il solo voto
del gruppo leghista l’intesa è stata approvata dal Consiglio comunale
guidato da Rosolino Bertoni. Per le minoranze, l’alleanza presenta
diversi errori e imprecisioni e in sede di discussione non è mancata
la polemica, con richiesta da parte delle opposizioni di sospendere il
tutto per studiare correttivi da apportare alla collaborazione. In aula
anche Filippo Barbati del gruppo di maggioranza trescorese. Il sindaco, procedendo nonostante tutto, ha chiarito che l’approvazione era
legata al mandato da dare a SCRP per la gara specifica.
CAMPAGNOLA: incontro con il dott. Barrilà
I
nteressante incontro, mercoledì 22 gennaio alle ore 20.45, promosso dall’asilo “Magic baby” del paese. La sala polifunzionale
di via Ponte Rino ospiterà Domenico Barrilà, psicoterapeuta e analista adleriano che da oltre vent’anni svolge attività clinica. Bambini:
conoscerli per capirli, capirli per educarli il titolo della serata, cui tutta la
comunità è invitata, a partire da educatori, insegnanti e genitori.
Barrilà è attivo promotore di una psicologia di servizio, capace
di incontrare i cittadini sul terreno della loro quotidianità. Una psicologia – come si deduce anche dal tema dell’incontro – che cerca
più la prevenzione della cura. Mercoledì 22 concentrerà la propria
attenzione sui piccoli in età da asilo nido, fino alla scuola materna
ed elementare.
Autore di numerosi testi di successo, noti anche all’estero e dedicati alla formazione dello stile di vita e ai guasti che possono produrre
le fasi iniziali dell’esistenza, Barrilà accompagnerà il pubblico in un
viaggio nell’universo interiore dei bambini, anche per comprendere le
ragioni di tanti loro comportamenti a prima vista inspiegabili.
Nel suo libri libro C’è una logica nei bambini, lo psicoterapeuta scandaglia il “pianeta bambini”, sollecitando quella voglia di ragionare
spesso accantonata “per fare spazio a risposte preconfezionate, non
di rado fuorvianti. Se è vero che c’è una logica nei bambini, è altrettanto vero che è necessario individuarla caso per caso, sempre attenti
ai preziosi indizi rivelatori che loro stessi lasciano sul percorso”.
Luca Guerini
azienda farmaceutica
municipalizzata
Possibilità di effettuare le seguenti autoanalisi:
• COAGULAZIONE
• TRIGLICERIDI
• COLESTEROLO
• GLICEMIA
In tutte le farmacie
E
pifania coinvolgente e significativa quella organizzata dal
parroco don Giancarlo Scotti. La data in cui la Chiesa celebra anche la Giornata dell’Infanzia Missionaria, ha visto i bambini e
i ragazzi protagonisti della funzione che si è svolta nella chiesa di
sant’Antonio abate. Dopo un momento di preghiera, i giovanissimi salvirolesi, come i Magi, hanno reso omaggio a Gesù Bambino, baciandolo e lasciando ai suoi piedi i doni (le cassettine
dell’Avvento con i risparmi donati alla chiesa). In cambio, hanno
ricevuto una candela che con la sua luce guidi il loro cammino;
quindi don Andrea Rusconi ha impartito loro la Benedizione.
Al termine della funzione, i piccoli hanno liberato in cielo decine di palloncini colorati ai quali erano stati preventivamente
messaggi d’auguri e di Pace (nella foto).
La giornata si è poi conclusa con una merenda e una divertente tombolata in oratorio, con tanto di Befana (Angela) a dispensar dolci.
Tib
L
unedì 6 gennaio si è svolta la tradizionale estrazione dei biglietti della lotteria organizzata dall’associazione “Cantuello” per la raccolta
fondi a sostegno dei lavori di recupero, restauro e valorizzazione del
santuario della Madonna in Cantuello. Le operazioni si sono tenute in
sala consiliare alla presenza del vicesindaco Giuliano Paolella mentre
due ragazzi del paese, Veronica Poli e Sergio Marani, hanno estratto i
numeri vincenti (elenco completo sul sito associazionecantuello.wordpress.
com;; per info: 346.8111729; 334.7280814).
Il 2013 è stato un anno di soddisfazione per il recupero del santuario e
nel 2014 si proseguirà per conseguire il restauro dello stupendo affresco
della Madonna della Sapienza (o Madonna del libro), attribuibile alla scuola
del Civerchio. Si cercherà d’intervenire anche sulla cappella dell’angelo
custode e di completare l’intervento di areazione dei muri portanti per
ridurre l’umidità che minaccia la conservazione degli affreschi realizzati
tra il 1370 e i primi del 1500. L’associazione “Cantuello”, in occasione
dell’estrazione, ha ringraziato tutti coloro che hanno sostenuto e sosterranno l’azione per il recupero e la valorizzazione di un bene così importante per il Cremasco, aperto alla visita del pubblico tutte le domeniche.
LG
si EFFETTUANO anche i SEGUENTI SERVIZI:
• Consegna dei farmaci a domicilio (per categorie protette)
• Misurazione della pressione
• Prenotazione di esami e visite specialistiche
particolare attenzione a:
• omeopatia • cosmesi • veterinaria
Per informazioni
Crema Nuova
Ombriano
Pieranica
Gallignano
Casaletto Vaprio
0373
0373
0373
0374
0373
202860
30111
288770
770375
274855
Il Cremasco 23
SABATO 11 GENNAIO 2014
IZANO
ROMANENGO: Moena, stiamo arrivando!
‘Uniti’ e ‘Insieme’
ma ognuno per sé
T
utti sulla neve! L’invito è delle locali sezioni Avis, Aido, Admo che
hanno programmato una gita ‘in bianco’ per domenica 2 febbraio.
Meta scelta per la tappa in quota la splendida Moena, in Val di Fassa.
Il programma prevede la partenza da piazza Matteotti alle 5.30.
Arrivo a destinazione intorno alle 9. Chi vorrà potrà dedicarsi a sci
e snowboard, a passeggiate sulla neve o a visitare il suggestivo centro
montano concedendosi un pranzo in qualche tipica locanda. Alle 16
tutti a rapporto per consumare insieme una ghiotta merenda, prima di
salire sul pullman per far ritorno a casa. Arrivo previsto alle 21.
La quota di partecipazione (per il viaggio) ammonta a 15 euro.
Gli interessati possono iscriversi o richiedere informazioni contattando Rosolino Giroletti al 348 8294420, oppure passando dalle sedi
Avis, Aido, Admo di Romanengo in via f.lli de Brazzi, nella Casa del
Volontariato.
Tib
I DUE GRUPPI CONSILIARI AI FERRI
CORTI SUL TEMA LAVORI PUBBLICI
di SILVIA BISSA
I
l gruppo di maggioranza ‘Uniti per Izano’, nei
giorni scorsi, ha distribuito una lettera ai cittadini mettendoli in guardia da alcune inesattezze
e fraintendimenti in cui sarebbe incorsa la minoranza nei confronti delle decisioni e dell’operare
dell’amministrazione. In particolare la bagarre
riguarda ancora questioni mai sopite di aree
pubbliche e private, le cui decisioni in merito
non vedono d’accordo i due schieramenti.
Venuto a conoscenza di questo volantino, il
capogruppo di minoranza Giulio Ferrari, ha alzato la voce facendo presenti le sue ragioni.
Nel ciclostilato recapitato ai cittadini tutti
hanno potuto leggere: “In questi mesi si è detto
e scritto di tutto, comprese molte inesattezze e
falsità del gruppo di minoranza, che ha prestato
il fianco a strumentalizzazioni e personalismi di
ogni genere; si è detto che i cittadini non sono
stati coinvolti nelle scelte dell’amministrazione,
cosa non vera perché i cittadini sono sempre stati informati sui diversi indirizzi”.
In particolare la maggioranza si riferisce agli
inviti rivolti dal gruppo di Ferrari ai cittadini di
Izano quando nei mesi scorsi aveva organizzato
delle assemblee pubbliche affinché gli izanesi
potessero esprimere il loro parere sui futuri lavori pubblici e anche proporre iniziative.
Di fronte a questo ‘messaggio di fine anno’
della maggioranza, Ferrari ci tiene a far presente
alcuni particolari:“l’amministrazione si riferisce
ai nostri inviti alla cittadinanza ma noi, a differenza loro, abbiamo semplicemente tenuto delle
assemblee pubbliche aperte a tutti, invitando
anche l’amministrazione di tecnici a prendervi
parte. Devo desumere, dalla reazione della maggioranza, che li abbiamo fatti uscire allo scoperto, dimostrando quello che sono, cioè tanto
fumo e niente arrosto. Ora non possono più fare
gli amiconi o le vittime, devono confrontarsi con
la gente, ascoltare i giovani e soprattutto devono scendere dal piedistallo. Ci permettiamo di
ricordare agli izanesi che noi della minoranza
non abbiamo a nostra disposizione la macchina
comunale, quindi non abbiamo spazio sul notiziario, anche se chiesto più volte, non abbiamo
chi distribuisce per noi le comunicazioni e non
abbiamo la bacheca. Insomma ci rimbocchiamo
le maniche e ci organizziamo da soli. Ma dico,
questo sparuto gruppetto che ci governa ha capito che i tempi sono cambiati? A noi sembra che,
come erano soliti fare i vecchi politici, anche il
gruppo di maggioranza scarichi su altri la colpa
MADIGNANO: S. Antonio Abate
I
del non essere in grado di governare in favore del
cittadino” ha quindi esclamato.
Ma Ferrari non si è fermato e ha fatto notare anche un altro appellativo che ha usato la
maggioranza nel suo messaggio. “Addirittura
la maggioranza ha chiamato ottusi quelli che
si sono opposti alle loro scelte. Ottusi? Ma chi
dà loro il diritto di dare dell’ottuso a qualcuno?
Forse temono di non avere più la maggioranza e
hanno già iniziato la campagna elettorale?”
Il capogruppo di ‘Insieme per Izano’ ha infine
ricordato il ricorso al TAR, il tribunale amministrativo regionale di Brescia, fatto recentemente
da 12 cittadini, contro la deliberazione del Consiglio comunale di approvazione definitiva di un
piano che prevede la trasformazione da ‘agricola’ in ‘industriale’ di un’area a sud del Santuario
della Pallavicina, evento ricordato nel volantino
dell’amministrazione per precisare che i soldi
per la difesa in giudizio si dovranno reperire nelle tasche dei cittadini. Tra le motivazioni addotte in questo ricorso c’era anche il fondato timore
che le nuove costruzioni vadano un giorno a offuscare la vista del Santuario ai passanti.
“Il Tar si esprimerà su una decisione politica.
I costi non devono ricadere sui cittadini ma su
chi ha operato la scelta” ha chiosato Ferrari.
MADIGNANO
Uno dei punti di affaccio
panoramico sulla Valle
del Serio realizzati in fregio
alla strada che tocca
il Santuario del Marzale
‘Po Lombardia’, sistema
turistico da premiare
I
l Comune di Madignano ha
deciso di dare continuità alla
propria adesione al progetto ‘Po
di Lombardia’. Un protocollo
che vede coinvolti Comuni e
Province delle aree lombarde
toccate anche marginalmente
dal fiume al fine di far crescere
sotto il profilo turistico il territorio.
Anche e soprattutto in vista
dell’Expo 2015 di Milano, il
Comune ha valutato più che
interessante restare legato a
un’idea che negli anni dal 2004
al 2014 ha portato alla realizzazione di iniziative diverse,
volte alla promozione dell’area
lombarda legata al Grande Fiume. Si parla di attività, visite,
MADIGNANO
AFFIDA AL PROGETTO
LA VALORIZZAZIONE
DI SANTUARIO DEL
MARZALE, MUSEO
E AFFACCI SUL SERIO
costruzione di ciclabili e tanto
altro ancora. Un’opportunità da
sfruttare per il paese alla luce,
anche, delle ricchezze paesaggistiche storiche e architettoniche
che custodisce, in primis il Santuario del Marzale, i suggestivi
affacci sul Serio e il Museo della
civiltà contadina.
Madignano ha garantito la
propria adesione e questo non
costerà un euro alle casse comunali (così come a tutti gli enti
locali con popolazione inferiore
CREMONA
CREMA
SOLO MATERASSI DELLE MIGLIORI MARCHE PRODOTTI IN ITALIA
SCONTI REALI
su listino ufficiale aziende
fino al
30%
PAGAMENTO 10 MESI
Interessi ZERO
Ritiro usato GRATIS
LA QUALITÀ CHE CERCAVI AL PREZZO CHE SOGNAVI
MATERASSO MEMORY
sfoderabile
cm 80x190
€ 290
RETE MOTORIZZATA
5 snodi
cm 80x190
€ 490
MATERASSO A MOLLE
indipendenti sfoderabile
cm 80x190
€ 290
Venite in negozio per un preventivo
CREMA via Del Macello, 28 - Tel. 0373 85858
CREMONA piazza Della Libertà, 34 - Tel. 0372 455144
a 5.000 abitanti).Per contro potrebbe comunque avere benefici
diretti dall’Expo (venendo inserito in un circuito di visite a
scoperta del territorio) e, più sul
lungo periodo, nella realizzazione di infrastrutture che possano consentire una maggior
fruizione sotto il profilo turistico del territorio che non dimentica le proprie potenzialità.
L’adesione a tale Sistema
Turistico, anche nella nuova
formulazione, non comporta
impegni finanziari diretti per
il Comune di Madignano, sia
in quanto soggetto escluso dal
versamento della quota di adesione sia in quanto i soggetti
sottoscrittori non sono vincolati alla partecipazione a tutte le
azioni proposte, ma potranno
aderire anche a uno o più progetti individuati fra quelli compresi nel Programma di sviluppo, coerenti con le loro finalità
statutarie.
Tib
n occasione della ricorrenza di Sant’Antonio Abate, protettore degli
animali, la parrocchia di Madignano organizza un momento rivolto in principal modo agli operatori del mondo agricolo e zootecnico.
Nel pomeriggio di venerdì 17 gennaio il parroco don Remo Tedoldi,
dalle 14.30, passerà in visita alle aziende agricoli e agli allevamenti del
territorio per la benedizione degli animali e delle stalle. In serata, alle
20, santa Messa alla quale sono invitati a presenziare gli agricoltori,
seguita da un ritrovo conviviale.
Tib
SONCINO: strade gruviera, presto la cura
A
Soncino le buche nell’asfalto, che fanno bella mostra di sé in alcune vie del centro, hanno agitato gli animi di non pochi cittadini i
quali, alle prese con le piogge dei giorni scorsi, si sono trovati a dover
far fronte a pozzanghere di larghe dimensioni. In particolare il transito
è diventato problematico in via Dè Marcheschi e nel parcheggio antistante le scuole elementari, dove le buche mettono a dura prova le sospensioni degli autoveicoli dei coraggiosi automobilisti che si addentrano alla ricerca di un parcheggio. Il problema assume dimensioni
enormi nei giorni di pioggia, quando le auto in transito, anche a bassa
velocità, schizzano acqua a destra e a manca, sporcando i passanti.
Ma le voci delle lamentele degli abitanti del borgo sono giunte anche alle orecchie degli amministratori del ‘granducato’, i quali hanno
tempestivamente fatto sapere che sono già in atto le procedure per un
pronto ripristino del manto stradale.
“Il problema sta a monte, non è una questione di degrado dovuta
alla noncuranza – ha sottolineato il vice-sindaco Gabriele Gallina –.
In quelle vie sono stati fatti dei lavori e a breve provvederemo ad asfaltarle. In particolare in via Dè Marcheschi è stata fatta una fognatura
che prima non c’era, di conseguenza il lavoro era già di per sé molto
invasivo per la strada. Ora che tutto è terminato la strada verrà riasfaltata nel giro di una decina di giorni. Riguardo invece all’area della
scuola elementare, risultante dall’abbattimento di un’ala dell’edificio,
noi abbiamo già inviato alla Sovrintendenza un progetto per la riqualificazione, sia della facciata della scuola, sia del piazzale in questione.
Siamo ora nell’attesa dell’ok e poi si procederà all’appalto per l’intervento. Il tutto verrà eseguito nel minor tempo possibile”.
SB
SONCINO: mese ricco di storia, note e... seta
I
l mese di gennaio a Soncino si è aperto con un ricco calendario di
iniziative a sfondo culturale che attireranno nel borgo tanti turisti di
tutte le età. Questa sera alle ore 21 presso la Filanda, tutti sono invitati
a partecipare al Concerto Per Ricordare, con il coro gospel ‘Joy voices
Youth choir’ diretto da Abele Zani. Si tratta di un concerto ideato 4
anni fa dalle numerose associazioni di volontariato presenti in città,
con il contributo del Comune di Soncino, che ha lo scopo di ricordare
tutti gli amici scomparsi negli ultimi anni. A dare il via all’iniziativa
è stata infatti la perdita, tra il 2009 e il 2010, di 4 volontari soncinesi,
Paolo, Giuliana, Andreina e Luigi. Il repertorio scelto prevede brani
della tradizione anglosassone, afro-americana e soprattutto gospel.
A partire da domani, domenica 12 gennaio, aprirà i battenti anche
il Museo della seta. Chi lo desidera può recarsi nella splendida Filanda Meroni in via Cattaneo, dalle ore 14.30 fino alle 17, per osservare
da vicino oggetti curiosi e storici, tra i quali gli antichi strumenti di allevamento del baco e di lavorazione della seta e riscoprire i valori della
civiltà contadina. Per informazioni è necessario rivolgersi all’ufficio
turistico di Soncino allo 0374/83188.
Gli appassionati di archeologia e di Medioevo saranno invece maggiormente interessati all’apertura, dalle ore 21 di sabato 25 gennaio,
della Rocca Sforzesca per potersi calare nei panni degli antichi abitanti del medioevo, percorrere i corridoi del castello e prendere visione
del modo in cui i primi abitanti del maniero trascorrevano la loro quotidianità. Il biglietto d’ingresso è di 2,50 euro. Il percorso serale guidato dalla coop ‘Il Borgo’, consente al visitatore di calarsi in un mondo
suggestivo e affascinante attraverso l’iniziativa Storie tra luci e ombre che
mette in risalto particolari poco noti della Rocca e dei suoi sotterranei.
Per info contattare la cooperativa ‘Il Borgo’ allo 0374/83675.
SB
ASSISTENZA
DOMICILIARE
www.privatassistenza.it
ANZIANI, MALATI E DISABILI
Il Centro Privatassistenza di Crema offre alle
famiglie servizi socio-assistenziali e sanitari
personalizzati, occasionali o continuativi per
anziani, malati e disabili.
Il Centro è strutturato per rispondere tempestivamente ad ogni richiesta, 24 ore su 24,
365 giorni all’anno.
Effettuiamo una visita domiciliare gratuita
presso l’abitazione dell’assistito per valutare
la reale necessità, garantendo la personalizzazione del servizio e il miglioramento della
qualità di vita delle persone, in particolar
modo: anziani, persone portatrici di disabilità
psicofisiche o colpite da differenti patologie.
Soddisfiamo le vostre richieste,
personalizzando le risposte.
CREMA · Piazza Carlo Manziana, 6
0373
204898
[email protected]
24
Il Cremasco
SABATO 11 GENNAIO 2014
I Presepi dell’Epifania
OFFANENGO
I
lluminato da un tiepido sole, il
Presepe Vivente organizzato dalla
parrocchia di Offanengo si è svolto
lunedì 6 gennaio.
Quest’anno don Emanuele, che
come sempre ne ha curato l’organizzazione, ha optato per una location
diversa dalla tradizionale piazza Patrini. Per la sacra rappresentazione,
bambini e le famiglie si sono dati
infatti appuntamento negli ampi
spazi del nuovo oratorio, sfruttando
anche i campetti di quello vecchio.
Qui tutto ha avuto inizio: dall’annuncio dell’arcangelo a Maria, alla
sua decisione di divetare la madre
di Dio. Gli interpreti si sono quindi spostati negli spazi del nuovo
oratorio, dov’erano state allestite le
locande in cui Maria e Giuseppe
hanno cercato rifugio, senza trovarlo. Quindi la capanna della Natività
ha accolto Maria, Giuseppe nonché
un bellissimo “Gesù bambino”,
fra le braccia di una bravissima
TRESCORE CREMASCO
“Madonna” (Beatrice, davvero in
gamba nell’accudire il piccolo con
l’attenzione anche di Giuseppe,
alias Alessandro). L’organizzazione – con l’allestimento del villaggio
dove fabbri, fruttivendoli, tessitrici,
CREMOSANO
DENTIERA ROTTA!!!
RIPARAZIONE IMMEDIATA
contadini, osti e avventori vivacizzavano la recita – non ha mancato di
far giungere i Re Magi in groppa a
veri destrieri, cavalcati tra l’ammirazione di tutti.
Il Presepe, arricchito anche dalla presenza dei bimbi della scuola
dell’infanzia e delle prime classi delle primarie, che hanno interpretato
le stelline e gli angioletti, è davvero
ben riuscito e ha avuto il merito di
unire due iniziative: Presepe dei
Bambini e Presepe delle Famiglie.
Dopo la sacra rappresentazione,
in chiesa si è svolta la benedizione
dei bambini con il tradizionale bacio
della statuina del Bambinello, mentre in mattinata, dopo la Messa delle
ore 10 i fedeli si sono recati a piedi
con i Re Magi al Presepio realizzato
alla pesa pubblica, all’incrocio di via
Brescia con via IV Novembre, per la
visita e la benedizione.
Segnaliamo infine che stasera,
11 gennaio, alle ore 21, presso l’oratorio riprende la rassegna A teatro?
Perché no! con lo spettacolo C’è Nerentola, parodia musicale proposta
dall’associazione “Icona” di Torino.
(Per le immagini si ringrazia il GFO
Offanengo. Galleria fotografica sul sito
www.ilnuovotorrazzo.it).
Pulitura, lucidatua e rimessa
a nuovo protesi mobili
Per tutti un utile OMAGGIO
telefonando allo
0373•83385
RITIRO E CONSEGNA A DOMICILIO
CREMA: Via Podgora, 3 (zona Villette Ferriera)
CERTIFICAZIONE
SIT
Mazzini Giancarlo
CERTIFICAZIONE
UTENSILERIA MECCANICA
RIVENDITORE
ISO
9001
AUTORIZZATO
Attrezzature per macchine utensili tradizionali e a C.N.C.
Maschi, filiere, punte, alesatori, frese TiN, TiCN,
A
TiAIN, M.D. - Mandrineria - Utensili da tornio PARCMHEPGIO
GIO
Metallo duro Coromant - Punte e frese ad inserti
Mole - Abrasivi diamantati - Strumenti di misura digitali.
26013 CREMA (CR) - Viale De Gasperi, 27 ☎ 0373 200856 - tel. e fax 0373 200843
SMALTIMENTO
AMIANTO
& COPERTURE
IN GENERE
M.Z.
BAGNOLO CREMASCO
compro oro
pago contanti
vendita permuta nonsolooro
SI RITIRANO ANCHE ARGENTO
E OROLOGI PREZIOSI
A
nche la parrocchia di Trescore ha vissuto
la bella esperienza del tradizionale Presepe vivente. L’evento è stato proposto lunedì 6
gennaio nella piazza del paese, animato non
solo dai bambini del catechismo, ma anche da
alcuni adulti.
Numerose le persone accorse a rivivere questo importante avvenimento messo in scena,
in abiti e costumi molto curati, da: Cecilia
Bonetti (Maria), Igor Carioni (Giuseppe), don
Matteo Ferri, Claudio Piacentini e Massimo
Dagani (i tre Re Magi) assistiti da Antonio
Giuliani (Moro), Salvatore Tremoliti (Scriba),
Marco Marcarini e Giulio Mondini (Guardie
Giudee). Il tutto è stato narrato dalle voci del
parroco don Paolo Ponzini e di alcuni giovani
e impreziosito dalle musiche curate da Emilio
Zambelli.
Al termine della rappresentazione, la comunità ha preso parte ad altri momenti molto
importanti: la benedizione dei bambini, la premiazione dei Presepi realizzati dai ragazzi e
dagli adulti e l’arrivo della Befana all’oratorio
parrocchiale di via Cà Noa.
Tutto ciò è stato realizzato grazie alla generosa collaborazione dei catechisti e dei volontari del paese.
LG
di LUCA GUERINI
U
n bando pubblico per la concessione in gestione dell’immobile del centro Parco “Museo
dell’acqua” – di proprietà del Parco regionale del Serio – che sorge
a Casale Cremasco in località “depuratore”. È quanto ha predisposto l’Ente Parco, che intende affidare la gestione e l’uso a terzi della
struttura per farne luogo ricettivo
ed educativo.
Si tratta di due piccoli rustici ristrutturati dal Parco che, per loro
naturale conformazione, suggeriscono l’idea progettuale di uno
spazio museale chiuso e aperto
insieme, con elementi di collegamento fra i due padiglioni e due
diverse destinazioni d’uso funzionali. La nuova struttura museale
è occupata da esposizioni permanenti sul tema dell’acqua, partendo dalla storia del fiume, narrata
dai ciottoli e del suo continuo
divagare, al rapporto dell’uomo e
l’acqua e le opere idrauliche che
caratterizzano il paesaggio cremasco; accanto un laboratorio didattico ove effettuare esperienze, un
ufficio, dei servizi igienici.
Tale spazio museale, unico in
tutto il Cremasco nell’ambito del
Parco del Serio, completa un sistema di fruizione pubblica, prevalentemente didattico/ambientale,
ma anche ludico/ricreativo che
vede impegnato da tempo l’Ente a
L’
iniziativa piace ed è sempre molto partecipata e attesa. È stata, dunque, riproposta
anche quest’anno. Lunedì 6 gennaio, in chiesa
parrocchiale e negli spazi attigui, s’è svolta la
sacra rappresentazione del Presepe organizzata
con la partecipazione dei bambini del catechismo e di alcuni adulti, con la regia del parroco
don Achille Viviani coadiuvato da Luciano Costi. Alle 14.30 il corteo, preceduto dalla Sacra
Famiglia (Giuseppe, Angelo Tricoli; Maria,
Valentina Abela), tra angioletti vestiti d’azzurro, è partito dall’oratorio vecchio e s’è diretto
in chiesa; tanti cremosanesi hanno affiancato i
bambini e preso parte alla processione. Nel Presepe vivente 2013 è stata ricordata l’epifania del
Signore con l’adorazione dei Magi, la venuta
pastori e di tutta la gente per vedere Gesù Bambino. La scena finale è stata l’arrivo dei Re Magi
dall’Oriente con i doni. Durante la sacra rappresentazione don Achille ha benedetto i presenti.
A seguire, al centro parrocchiale s’è svolta una
piccola festa per i bambini con la consegna dei
dolcetti da parte della “Befana” Cornelia.
Un grazie va a tutti coloro che hanno partecipato e contribuito alla buona riuscita di questo
importante momento della vita comunitaria.
All’anno prossimo!
LG
Via Indipendenza, 79
26013 CREMA (CR)
Tel. 0373 438470
C
irca cento Natività – tra diorami e creazioni
artigianali di ogni tipo – hanno fatto bella
mostra di sé presso la sala del MCL bagnolese.
Organizzatori dell’evento, ormai una tradizione
annuale, i componenti del Gruppo Antropologico del paese. L’esposizione è stata molto apprezzata e ha visto la partecipazone anche degli
alunni delle scuole prmarie.
Ecco quindi gli autori dei presepi: Battista
Severgnini, Fabrizio Grasselli, Carlo Villa, Carmelo Casabianca, Gianni Nisoli, Antonietta
Denti, Angelo Ginelli, Anna Casabianca, Daniela Messaggi, Ivana Perelli, Anna Maria Visentin, Agostina Crespiatico, Davide Ghilardi, Tiziana Iuliani, Lucia Morandi, Agostino
Francesconi, Francamaria Crespiatico, Rosa
Cazzamalli, Maria Invernizzi, Giusi Carrera,
M. Teresa Costa, Martilena Moretti, Giovanna Grana, Aida Nasuti, Cesira Francesconi,
Luigi Delmedico, Rachele Squeo, Virginio
Francesconi, Maddalena Ferrari, Carla e Lucia Morandi, Cecilio e Grazia Donida Maglio.
Scuola primaria: classi prima e quarta. Bambini: Davide Francesconi, Giulia Francesconi,
Irene Francesconi, Camilla Torella, Elisa Damiano, Sara Damiano, Ester Damiano, Matteo Dossena, M. Vittoria Donida Maglio.
Complimenti a tutti!
CASALE CREMASCO
Bando per la gestione
del “Museo dell’acqua”
Scout, associazioni, campi natura estivi e invernali, CRAL, ecc.)
delle aree del Parco del Serio e in
particolare il contesto territoriale
comprendente da queste parti la
Riserva Naturale della Palata Menasciutto e una garzaia a Sergnano;
2) favorire e promuovere attività di
educazione ambientale e alla sostenibilità, di ricerca e di studio; 3)
fornire informazioni ai fruitori in
relazione ai percorsi pedo-ciclabili
e alle possibilità di visite agli elementi di interesse storico architettonico, naturalistico, ambientale,
culturale ed enogastronomico presenti nelle aree limitrofe al centro
Parco.
L’accordo con il gestore – che
dovrà garantire l’apertura minima
della struttura le prime domeniche del mese tra aprile e ottobre
(7 aperture) e almeno sette sabati
pomeriggio (7 aperture) dalle ore
9 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18 –
è triennale per un importo a base
d’asta pari a 6.000 euro.
Il bando e i documenti sono disponibili sul sito dell’Ente Parco
(www.parcodelserio.it) e le domande dovranno pervenire all’Ufficio
Protocollo dal lunedì al venerdì
dalle ore 10 alle 12.30 e il martedì
e mercoledì anche dalle 14.30 alle
17, o consegnate a mano entro le
ore 12 del 15 gennaio al seguente
indirizzo: Parco Regionale del Serio, p.zza Rocca 1 - 24058 Romano di Lombardia (Bg).
DA LUNEDÌ A SABATO
9,30 13,00 / 15,30 19,00
LUNEDÌ MATTINA CHIUSO
Info e prenotazioni:
NEXTOUR Centro Turistico
Via Medaglie d’Oro, 1
Crema (CR) - Tel. 0373.250087
e-mail: [email protected] - www.nextour.it
CAUSA GUASTO ALLE LINEE TELEFONICHE
NON SIAMO RAGGIUNGIBILI
TELEFONICAMENTE
O TRAMITE INTERNET.
GLI UFFICI SONO COMUNQUE APERTI
AL PUBBLICO TUTTI GIORNI
CON I SEGUENTI ORARI:
MATTINA DAL LUNEDÌ al SABATO
ore 9.30 - 12.30
MERCOLEDÌ e VENERDÌ POMERIGGIO
xecur_torrazzo_90x92_bn.pdf
1
19/12/13
ore 16.00 -18,30.
14:49
C
M
Y
CM
MY
CY
CMY
K
Casale, con la realizzazione di due
aree di sosta attrezzata: un centro
parco per le attività didattiche con
annesso un bosco didattico ormai
ultimato e un sistema di “sentieristica” che il Piano di Settore ha
già identificato e che sarà attuato
una volta reperite le risorse necessarie. Va ricordato anche il recente
accordo di programma per la valorizzazione ambientale ed energetica delle “palate”, la Babbiona e la
Malcontenta.
Scopo del luogo, dunque, la va-
lorizzazione dell’elemento acqua
come componente fondamentale del paesaggio: il fiume quale
elemento idrografico principe,
ma anche tutto il sistema irriguo
minore, secondario e terziario, le
teste e le aste di fontanili, le zone
umide, le marcite, ecc.
Gli obiettivi generali che il
Parco intende realizzare presso il
“Museo dell’acqua” casalese sono
i seguenti: 1) favorire e promuovere la fruizione pubblica da parte di
varie tipologie di gruppi (scuole,
ABBON
AMENT
I
2014
Orario uffici
dal lunedì al venerdì 8.30 - 12.30 e 14 - 18
Sabato solo mattino 9 - 12
www.ilnuovotorrazzo.it
Il Cremasco 25
SABATO 11 GENNAIO 2014
VAIANO E PAESI DELLA ZONA OVEST
TRESCORE: la piazza della discordia
Paullese, indennizzo
dalla Provincia
AL COMUNE VAIANESE 80.000 EURO
PER IL SUOLO “SOTTRATTO”
di LUCA GUERINI
8
0.000 euro quale compensazione per il
consumo di suolo in territorio di Vaiano
Cremasco.
È quanto ha versato la Provincia di
Cremona all’amministrazione comunale
guidata dal sindaco Domenico Calzi per
i lavori di raddoppio della “Paullese”, che
hanno segnato – e non poco – il territorio
vaianese con una serie di opere “secondarie” alla nuova grande arteria viaria.
Il suddetto contributo economico è stato confermato alla fine dell’anno appena
lasciato alle spalle e ha permesso agli amministratori locali di mettere a punto un’operazione molto importante per i conti di
Bilancio, ovvero di non sforare il “Patto di
stabilità”. Di conseguenza, la possibilità di
interrompere la vendita dell’immobile che
ospita la sede dell’associaizone volontaristica AUSER, avviata da chi è al governo
appunto per sistemare i conti del Previsionale (sul tema si veda l’articolo qui sotto,
in cui le minoranze consiliari esultano per
la chiusura della trattativa).
L
e minoranze esultano. L’immobile che ospita la sede
dell’associazione AUSER non è
stato venduto perché all’ultimo
momento si sono trovati i soldi per
ripianare il Bilancio e non sforare
il Patto di stabilità: la reazione dei
gruppi consiliari d’opposizione
non si è fatta attendere.
“Oneri di urbanizzazione in arrivo? Il sindaco Calzi non ci convince”, recita il titolo del comunicato stampa di Vaiano Democratica.
“Siamo contenti che non venga
venduto questo stabile pubblico,
dal momento che contro questa
vendita ci siamo sempre battuti,
da subito e con forza, però quello
che dice Calzi ci lascia profondamente perplessi”, commenta Giovanni Alchieri. Il quale pone una
domanda molto chiara: a quanto
ammontano dunque, le entrate per
questi imprevisti e cospicui nuovi
oneri di urbanizzazione?
“In sede di discussione del Bilancio di previsione non ve n’è
traccia. Per questa ragione, insieme ad altre forze presenti in
Consiglio comunale, come i verdi
del Girasole, abbiamo presentato
un’interrogazione per conoscerere
la consistenza degli oneri accertati nel 2013 e in arrivo per il 2014.
Trovare 116.000 euro di oneri, al-
Calzi, in un primo momento, aveva parlato dell’entrata in extremis di nuovi oneri
di urbanizzazione, ma Marco Corti, capogruppo dell’opposizone di Unità Democratica Popolare aveva chiarito trattarsi del
contributo compensativo in arrivo dalla
Provincia, integrato poi dagli amministratori comunali da oneri incassati a fine 2013
e da altre voci minori di Bilancio.
Non è mancato chi ha sollevato dubbi
sul fatto che l’amministrazione guidata dal
presidente Massimiliano Salini si sia mossa in tal modo per la “vicinanza” politica
con l’amministrazione vaianese. Si tratta,
però, di illazioni, in quanto i soldi in arrivo
erano dovuti e non c’è ragione di pensare
che l’amministrazione provinciale utilizzi
due pesi e due misure nei confronti dei Comuni.
I lavori della “Paullese” riguardanti il
primo lotto, comunque, hanno interessato
anche altri centri cremaschi che, dopo aver
appreso la provenienza dei soldi vaianesi,
hanno fatto sapere che sono pronti a chiedere quanto spetta loro all’amministrazione provinciale.
La “Paullese” raddoppiata
Si tratta di Monte Cremasco e Bagnolo Cremasco. Certamente, però, Vaiano è
stato il Comune che ha subìto i principali
sacrifici per quanto concerne il territorio
agricolo per far posto a rotatorie, strade di
arroccamento e controstrade (in totale circa
tre chilometri, ndr), ma anche gli altri paesi
– a quanto pare – hanno diritti da far valere. Specie in un momento delicato come
questo dal punto di vista economico, con
continui tagli dei finanziamenti statali e
nuove tasse da pagare al Governo centrale.
Il sindaco muccese Achille Zanini auspica che la Provincia di Cremona quantifichi
anche le compensazioni per il Comune da
lui amministrato, Monte Cremasco.
Dello stesso parere è Doriano Aiolfi,
sindaco di Bagnolo Cremasco, il quale
approfondirà la questione con i propri collaboratori. Anche il primo cittadino di Palazzo Pignano, Rosolino Bertoni, s’è detto
pronto a cogliere tale opportunità, considerando che, comunque, il Comune che
amministra ha già avuto alcune migliorie
nell’illuminazione di una rotatoria e altri
interventi stradali.
VAIANO CREMASCO
Immobile Auser,
le minoranze esultano
SODDISFAZIONE
PER LA DECISIONE
DELLA GIUNTA CALZI
DI RINUNCIARE
ALLA VENDITA.
TUTTAVIA...
ternativi alla vendita dello stabile
AUSER, ci sembra infatti una novità, visto l’andamento del mercato
immobiliare”, afferma ancora Alchieri.
“Ritornando allo stabile che
ospita la sede dell’AUSER, informiamo che, indipendentemente
L
dalla vendita o meno di questi locali, gli stessi si trovano in uno stato di precaria manutenzione poiché vi sono infiltrazioni d’acqua
dal tetto. Per cui, trattandosi di un
bene pubblico, ci impegneremo a
promuovere una nuova sottoscrizione per ristrutturarlo e trovare
i soldi come fu per l’acquisto del
pullmino per il trasporto di anziani e disabili per le visite mediche
nei luoghi di cura”.
“Salvo l’immobile dell’AUSER:
hanno vinto i cittadini e l’opposizione costruttiva di UDP – si legge, invece, nello scritto diffuso da
Marco Corti, capogruppo di Unità Democratica Popolare –. L’anno
nuovo si è aperto con una buona
notizia per Vaiano. La proposta
della maggioranza di centrodestra
di vendere l’immobile di via Asilo è fallita. La pressione dei 322
cittadini che in quattro ore hanno
firmato la petizione promossa da
UDP contro la vendita dello stabile
ha avuto la meglio”, esulta la minoranza.
“Alla fine il sindaco ha fatto
un’altra scelta per rispettare il Patto di stabilità, che la sua maggioranza aveva sforato creando un
buco di 100.000 euro, che ha messo in grave difficoltà il Bilancio
del Comune del 2014. Le risorse
per coprire il buco arrivano dalla
Provincia, da un fondo di perequazione disponibile dal fondo della
Paullese giunte all’ultimo giorno
utile – precisa Corti –. Non si tratta, quindi, di un’entrata straordinaria da oneri di urbanizzazione,
come invece dichiarato erroneamente dal sindaco sulla stampa
locale. UDP, per questa operazione
un po’ strana, vigilerà affinché la
struttura di via Asilo rimanga di
proprietà del Comune. I pericoli
esistono ancora, vista la dichiarazione del sindaco del 31 dicembre,
in quanto la chiusura del Bilancio
del 2013 è piena di incognite e la
tentazione di vendere rimane. Con
la cittadinanza siamo pronti a mobilitarci in qualsiasi momento”.
Luca Guerini
a piazza della discordia. Inaugurata nel settembre del 2008, piazza della Chiesa è sempre stata materia di polemica tra gli Uniti per
Trescore e la Lega Nord.
È di questi giorni l’ennesimo confronto sull’argomento, ma ora a
ruoli invertiti, con i leghisti al governo del paese e Giancarlo Ogliari
e compagni all’opposizione. Alcune mattonelle dello slargo, ripavimentato in pietra, si sono sollevate ed è necessario intervenire prima
che qualcuno si faccia male o il problema si diffonda. La minoranza,
spronata dai cittadini, ha fatto notare che prima di Natale il Comune
ha segnalato con appositi cartelli i danni al selciato, senza poi provvedere alla sistemazione del fondo. Già in passato ci furono piccoli
problemi analoghi e vennero risolti con interventi di manutenzione,
peraltro sempre criticati dalla Lega, in disaccordo, preme nei confronti della riqualificazione operata dagli Uniti.
L’assessore ai Lavori pubblici Carlantonio Carpani, nel confermare l’impegno dell’amministrazione per la risoluzione del problema,
ha sottolineato le mancanze dei predecessori, che non hanno considerato ad esempio il passaggio dei pullman in piazza.
L’intento dell’amministrazione di allora (che investì 220.000 euro
nel progetto) fu quello di “favorire la fruizione sociale della piazza
come luogo dedicato a eventi civili, culturali e religiosi” con ampliamento e recupero della “pedonalità” dello slargo in un’ottica di riscoperta del centro del paese, per rendere lo spazio maggiormente
fruibile da parte di tutti i cittadini. Anche qui, però, le visioni sono
differenti. Come si ricorderà, di recente, un’altra scelta del sindaco
Angelo Barbati e della sua squadra di governo ha acceso il confronto
tra minoranza e amministrazione.
Sotto i riflettori i posteggi in piazza: con una un’ordinanza sulla
circolazione stradale, infatti, l’amministrazione Barbati ha deciso di
dotare piazza Della Chiesa di 11 nuovi parcheggi per auto, che gli
Uniti avevano invece eliminato. Già, la piazza della discordia...
Luca Guerini
SERGNANO: Diritto allo studio, sì unanime
I
l Consiglio comunale ha licenziato il Diritto allo studio relativo
all’anno scolastico 2013-14 è stato licenziato con voti unanimi.
Predisposto dall’assessore Dario Fortini, il Piano che prevede il
sostegno alla progettualità e alle attività didattiche, la socializzazione
di minori con difficoltà di apprendimento, il trasporto e il servizio
mensa, riguarda una popolazione scolastica di 505 studenti che frequentano le scuole dell’obbligo a Sergnano, tra primaria e secondaria
di primo grado, vale a dire medie dell’obbligo. Di questi, 304 risiedono in paese, dove funziona anche la materna, che ospita 101 piccini,
considerati a pieno titolo nel Piano diritto allo studio, visto che anche
per questa l’amministrazione comunale stanzia contributi.
L’impegno a carico del Bilancio del comunale ammonta a 120.000
euro, su un totale di 133.450, cifra che consentirà alle scuole di fronteggiare diverse esigenze, anche se la situazione è delicata, perché,
come risaputo, in questi ultimi anni i finanziamenti statali si sono
ridotti considerevolmente e far tornare i conti è diventato compito
arduo per i dirigenti, costretti talvolta a sensibilizzare le famiglie, che
a loro volta soffrono la crisi economica in atto.
L’impegno di spesa più significativo riguarda il trasporto di coloro
che devono ricorrere all’uso dello scuolabus. La cifra stanziata a Bilancio per questa attività è di 45.250 euro.
Per favorire l’attività didattica programmata dall’Istituto Comprensivo, che ha in atto anche progetti importanti, che coinvolgono
tanti allievi, l’amministrazione comunale sergnanese ha messo a
disposizione 22.200 euro. L’assistente ad personam viene garantito a
23 ragazzi, di cui 10 frequentanti la media dell’obbligo e 13 le elementari. Gli stranieri iscritti sono complessivamente 94, di cui 41 alle
elementari e 53 alle medie. Il contributo destinato alla materna ammonta, invece, a 43.000 euro.
el
SCANNABUE: open day alla scuola materna
S
abato prossimo, 18 gennaio, dalle ore 15 alle 18, la
scuola materna parrocchiale di Scannabue (frazione di
Palazzo Pignano), aprirà le
porte ai bambini e ai genitori
in previsione dell’anno scolastico 2014/2015. Durante
la giornata aperta sarà possibile visitare la struttura, incontrare le
insegnanti e ricevere informazioni riguardanti le attività didattiche,
l’organizzazione scolastica e lo stile educativo.
Le iscrizioni si potranno effettuare il giorno stesso oppure nelle
giornate di lunedì 20 gennaio dalle 16 alle 18 e venerdì 24 gennaio,
sempre dalle 16 alle 18, presso la sede scolastica in via Ugo Foscolo
n. 12 a Scannabue. Per informazioni: 0373-982412.
FERRAMENTA VOLTINI di G. Dossena
Orari negozio:
9-13 17-20.30
dal 1923
CHIUSO IL LUNEDÌ POMERIGGIO
Qualità/prezzo la nostra forza
VINI SPUMANTI CLASSICI SPECIALI E DELLA TRADIZIONE
Bottiglia litri 0,75 LAMBRUSCO MANTOVANO DOC € 2,60
Bottiglia litri 0,75 PROSECCO SPUMANTE DOC MILLESIMATIO € 4,60
GUTTURNIO DOC colli piacentini al litro sfuso € 1,70
ORTRUGO DOC colli piacentini al litri sfuso € 1,70
Offerta valida fino al 31 gennaio 2014
NEL PREZZO È COMPRESA LA CONSEGNA A DOMICILIO IN CITTÀ E PROVINCIA
Qualità, competenza e cortesia.
Potendo scegliere, nel nuovissimo spazio espositivo di via XX Settembre, tra salumi, vini, formaggi
e gourmandise varie, possiamo confezionare, spedire e consegnare cesti e cassette di qualità di
grande eleganza, pezzi unici e personalizzati. Siamo a disposizione e organizziamo nei nuovi e
accoglienti locali aperitivi e ritrovi per le vostre più care ricorrenze e importanti occasioni
CASA DEL VINO di Tonghini Claudia e Massimo
Corso XX Settembre 61-63 - CREMONA Tel. 0372 458665 - Cell. 340 9701835
senza gas
senza canna fumaria
senza installazioni
semplice da usare
massima sicurezza
Via IV Novembre, 33 - CREMA
Tel. 0373 25.62.36 - Fax 25.63.93
26
Il Cremasco
Rivolta d’A.
Indennità
VENDO
A VERI INTENDITORI
CASTELLEONE
CASTELLEONE
Brunenghi
mese intenso
P
er le indennità di carica dovute a sindaco,
vicesindaco e assessori e
per i gettoni di presenza
dei consiglieri comunali,
l’impegno di spesa è stato quantificato in 78.349
euro.
Rivolta ha confermato
gli importi degli emolumenti dello scorso anno,
che prevedevano la riduzione volontaria del proprio compenso nella misura del 10% del primo
cittadino Fabio Calvi e
dell’assessore al Bilancio
Pietro Palella. Il risparmio sarà destinato a scopi benefici.
Stante la situazione, il
primo cittadino per l’indennità di carica mensile
percepirà 2.268,98 euro
lordi; il vice sindaco Elisabetta Nava 1.254,99
euro lordi; mentre gli
assessori Angelo Cirtoli
(con deleghe all’Istruzione e Servizi Sociali)
e Milo Carera, che si occupa di lavori pubblici e
urbanistica continueranno a percepire 1.129,49
euro lordi. Il gettone di
presenza per i consiglieri
comunali è di 16,26 euro
per ogni incontro.
SABATO 11 GENNAIO 2014
Cappellini sceglie
la penna ai pennelli
D
FESTEGGIAMENTI NATALIZI,
DONAZIONI E CORSO SLA
di BRUNO TIBERI
I
l passaggio dal vecchio al
nuovo anno è stato ancora
una volta carico di momenti significativi, emotivamente
e socialmente importanti per
la Casa di riposo Fondazione
Brunenghi di via Beccadello.
Donazioni, conviviale natalizia e l’avvio di un corso di formazione per la presa in carico
di persone affette da Sla i motivi che hanno reso le ultime
settimane veramente straordinarie.
Poco prima del 25 dicembre
il tradizionale ‘Pranzo di Natale’ ha riunito 400 persone,
tra ospiti, loro familiari e volontari del gruppo ‘Brunenghi
Onlus’, attorno ai tavoli del
Signora referenziata cerca
lavoro come BADANTE,
canne, mulinelli, artificiali per
pesca del siluro o spinning mare
☎ 335 8382744
COLF, BABY-SITTER
☎ 389 2177264
Divisione Scada Rent - Sede di Crema
Il profilo dovrà occuparsi dell’accoglienza del cliente
e dell’organizzazione del servizio al banco, gestendo l’attività
di Front-Office e massimizzando la Customer satisfaction
Dovrà inoltre relazionarsi con il Cliente per garantire la fidelizzazione e la capacità di risposta Aziendale.
Dovrà inoltre coordinare il corretto svolgimento delle attività di
check-in del veicolo. Dovrà inoltre ottimizzare i beni Aziendali
messi a disposizione oltre a curarne la corretta manutenzione.
Dovrà garantire il migliore servizio al Cliente e la profittabilità
dell’attività.
Dovrà inoltre integrare strategie e analisi di valutazioni tramite canali Web per potenziare le capacità commerciali dell’azienda.
Si richiede il possesso di un diploma di scuola superiore.
Si richiede possesso di patente cat. B, automunito, precedenti attività di font-office e competenza con i principali sistemi informatici, principalmente Photoshop.
Inviare curriculum vitae con foto
Scada Rent via delle Macchinette, 29 26013 Crema
Tel. 0373-80714 - [email protected]
TRIBUNALE DI CREMONA
Processo di espropriazione immobiliare
Esec. Civ. R.G.E. N. 60/2011 già Tribunale di Crema - G.E. Dr. Giulio Borella
Registro Incarichi N. 43/2013 - Avv. Giuseppe Moretti
AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI (secondo esperimento)
Vendita senza incanto: 6 marzo 2014, alle ore 16,30 nello studio dell’Avv.
Giuseppe Moretti, professionista delegato, in Crema, Via Frecavalli, 30. Lotto
unico, in Comune di Casaletto di Sopra (CR), Via Don Albino dall’Olmo, 11, piena proprietà di casa di civile abitazione del tipo villetta a schiera e box ad uso
autorimessa privata con annesse aree cortilizie esclusive di pertinenza posta
su due piani e costituita da soggiorno, cucina e bagno al piano terra; da tre
camere, bagno e disimpegno al piano primo. Trattasi di immobile con classe
energetica “G”, prestazione energetica per la climatizzazione invernale KWh/
m² 236,99. Prezzo base € 61.500,00. Offerte da depositare in bollo ed in busta
chiusa, presso lo studio del delegato, Avv. Giuseppe Moretti, in Crema, Via Frecavalli, 30, entro le ore 12,00 del giorno non festivo precedente la vendita, nella
quale va inserito l’assegno circolare, per cauzione, non trasferibile, dell’importo
pari al 10% del prezzo offerto, intestato alla Proc. Esec. Imm. N. 60/2011 R.G.E.
Tribunale di Crema. Vendita all’incanto: 25 marzo 2014, alle ore 16,30 nello
studio dell’Avvocato delegato, prezzo base € 61.500,00, offerte in aumento
non inferiori ad € 2.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto, in bollo,
va depositata presso lo studio del delegato, Avv. Giuseppe Moretti, entro le ore
12,00 del giorno non festivo precedente la vendita, unitamente all’assegno circolare, come sopra indicato, dell’importo pari al 10% del prezzo base e medesima intestazione. Maggiori informazioni presso: l’Avv. Giuseppe Moretti, Tel.
0373/84938-Fax 0373/86357, e-mail [email protected]; il custode
giudiziario nominato, Istituto Vendite Giudiziarie e all’Asta Srl, Tel. 0373/80250,
anche per visionare l’immobile; la Cancelleria del Giudice dell’Esecuzione ove
potranno essere chieste anche informazioni relative alle generalità del debitore. Relazione di stima, ordinanza di vendita e avviso di vendita con le modalità
di partecipazione alla vendita sono pubblicati sui siti Internet www.astegiudiziarie.it e www.giustizia.brescia.it.
Crema, lì 30 dicembre 2013
Avv. Giuseppe Moretti
2014
Sulle
grande refettorio e del salone.
Un ritrovo che si è aperto in
mattinata con la celebrazione
della Messa presieduta dal parroco don Amedeo Rossi e proseguita con aperitivo e pranzo.
Nel pomeriggio divertente momento con la commedia messa
in scena da ‘La compagnia de
chei de la prima olta’ dal titolo
Vecchio sì, scemo no.
Trascorso qualche giorno è
stato il Mercatino del Piccolo
Antiquariato a voler portare gli
auguri alla fondazione. Un assegno di importo pari a 2.500
euro è stato consegnato nelle
mani del presidente della ‘Brunenghi’ Damores Valcarenghi
quale contributo all’acquisto
degli arredi per il soggiorno del
piano terra dell’istituto castel-
leonese.
Si è passati quindi ai primi
giorni del mese di gennaio con
l’avvio (è avvenuto ieri sera)
del corso di formazione utile a
preparare le persone coinvolte
nella rete di supporto ai malati
di Sclerosi laterale amiotrofica.
Una serie di lezioni tenute da
esperti resa possibile dal contributo delle associazioni Il
Borgo e Quartiere Tre e all’interessamento della figlia di una
degente della Brunenghi affetta
da Sla.
Tutti i venerdì, sino al 28 febbraio, dalle 14 alle 18 medici e
professori saliranno in cattedra. Al termine del percorso
formativo verrà rilasciato ai
partecipanti un attestato di frequenza.
Signore italiano, disponibile subito
si propone come
Giovane trentenne con
esperienza decennale di
BADANTE
nel Cremasco.
☎ 347 1298340
CARROZZIERE cerca
qualsiasi tipo di lavoro
☎ 331 4130817
TRIBUNALE DI CREMONA
RICERCA DI PERSONALE
ABBONAMENTI
Un momento
del Pranzo di Natale
Esec. Civ. R.G.E. N. 6/2011 già Tribunale di Crema - G.E. Dr. Giulio Borella
Registro Incarichi N. 36/2013 - Avv. Giuseppe Moretti
AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI (secondo esperimento)
Vendita senza incanto: 6 marzo 2014, alle ore 15,30 nello studio dell’Avv.
Giuseppe Moretti, professionista delegato, in Crema, Via Frecavalli, 30. Lotto
unico, in Comune di Crema (CR), Frazione Ombriano, Via Ferrario, 10/B, piena
proprietà di appartamento posto al piano terzo del “Condominio Primavera” e
composto da tre vani, bagno con antibagno, disimpegno e balcone, con annessa cantina al piano terra, nonché box ad uso autorimessa privata di pertinenza
in corpo staccato al piano terra. Trattasi di immobile con classe energetica “G”,
prestazione energetica per la climatizzazione invernale KWh/m² 440,01. Prezzo
base € 59.779,50. Offerte da depositare in bollo ed in busta chiusa, presso lo
studio del delegato Avv. Giuseppe Moretti, in Crema, Via Frecavalli, 30, entro
le ore 12,00 del giorno non festivo precedente la vendita, nella quale va inserito l’assegno circolare, per cauzione, non trasferibile, dell’importo pari al 10%
del prezzo offerto, intestato alla Proc. Esec. Imm. N. 6/2011 R.G.E. Tribunale di
Crema. Vendita all’incanto: 25 marzo 2014, alle ore 15,30 nello studio dell’Avvocato delegato, prezzo base € 59.779,50, offerte in aumento non inferiori ad
€ 2.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto, in bollo, va depositata
presso lo studio del delegato, Avv. Giuseppe Moretti, entro le ore 12,00 del
giorno non festivo precedente la vendita, unitamente all’assegno circolare,
come sopra indicato, dell’ importo pari al 10% del prezzo base e medesima
intestazione. Maggiori informazioni presso: l’Avv. Giuseppe Moretti, Tel.
0373/84938-Fax 0373/86357, e-mail [email protected]; il custode
giudiziario nominato, Istituto Vendite Giudiziarie e all’Asta Srl, Tel. 0373/80250,
anche per visionare l’immobile; la Cancelleria del Giudice dell’Esecuzione ove
potranno essere chieste anche informazioni relative alle generalità del debitore. Relazione di stima, ordinanza di vendita e avviso di vendita con le modalità
di partecipazione alla vendita sono pubblicati sui siti Internet www.astegiudiziarie.it e www.giustizia.brescia.it.
Crema, lì 30 dicembre 2013
Avv. Giuseppe Moretti
TRIBUNALE DI CREMONA
Esec. Civ. R.G.E. N. 173/2010 già Tribunale di Crema
G.E. Dr. Benedetto Sieff
Registro incarichi N. 49/2012 - Avv. Giuseppe Moretti
AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI (quinto esperimento)
Vendita senza incanto: 11 marzo 2014, alle ore 15,30 nello studio dell’Avv. Giuseppe Moretti, professionista delegato, in Crema, Via Frecavalli, 30. Lotto unico, in
Comune di Madignano (CR), Via Cavour, 5, piena proprietà di appartamento posto
su due piani e costituito al piano terra da scala di accesso, sottoscala e striscia di
portico con area cortilizia pertinenziale; al piano primo da due vani, cucina, bagno, corridoio e scala. Box ad uso autorimessa privata posto al piano terra. Trattasi
di immobile con classe energetica “G”, prestazione energetica per la climatizzazione invernale KWh/m² 191,99. Prezzo base € 28.160,16. Offerte da depositare
in bollo ed in busta chiusa, presso studio del delegato, Avv. Giuseppe Moretti, in
Crema, Via Frecavalli, 30, entro le ore 12,00 del giorno non festivo precedente la
vendita, nella quale va inserito l’assegno circolare, per cauzione, non trasferibile, dell’importo pari al 10% del prezzo offerto, intestato alla Proc. Esec. Imm. N.
173/2010 R.G.E. Tribunale di Crema. Vendita all’incanto: 27 marzo 2014, alle ore
15,30 nello studio dell’Avvocato delegato, prezzo base € 28.160,16, offerte in aumento non inferiori ad € 3.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto, in
bollo, va depositata presso lo studio del delegato, Avv. Giuseppe Moretti, entro
le ore 12,00 del giorno non festivo precedente la vendita, unitamente all’assegno
circolare, come sopra indicato, dell’ importo pari al 10% del prezzo base e medesima intestazione. Maggiori informazioni presso: l’Avv. Giuseppe Moretti, Tel.
0373/84938-Fax 0373/86357, e-mail [email protected]; il custode
giudiziario nominato, Istituto Vendite Giudiziarie e all’Asta Srl, Tel. 0373/80250,
anche per visionare l’immobile; la Cancelleria del Giudice dell’Esecuzione ove
potranno essere chieste anche informazioni relative alle generalità del debitore.
Relazione di stima, ordinanza di vendita e avviso di vendita con le modalità di
partecipazione alla vendita sono pubblicati sui siti Internet www.astegiudiziarie.
it, www.giustizia.brescia.it e www.creditmanagementbank.eu.
Crema, lì 30 dicembre 2013
Avv. Giuseppe Moretti
o
orm
razz
r
o
T
l
e de
opo le tele policrome di Aldo Antonimi l’Ufficio Turistico di via
Roma, sempre più riferimento artistico della città, ha aperto le
porte ai disegni di Giovanni Cappellini. Classe 1938, castelleonese
‘doc’, Cappellini coltiva la passione per la pittura sin da ragazzo. Autodidatta ama sperimentare nuove tecniche, che studi anche grazie
alle nozioni apprese seguendo per due anni la scuola del professor
Mori di Cremona.
Dall’olio su tela Cappellini, da
alcuni anni, ha deciso di passare al
disegno. Non con una matita ma
con una penna alla quale affida il
tratto capace di trasporre sulla carta
le emozioni catturate dallo sguardo.
Una passeggiata nella campagna castelleonese, così come un viaggio nel
Bel Paese, sono gli spunti che l’artista traduce in splendidi quadri realizzati su carta comune alla quale la
penna e la mano di Cappellini trasmettono energia e vibrante vitalità.
Le ombre, le proiezioni, i chiaroscuri; non servono i colori per evocare
la città e la campagna che il pittore ammira e dalle quali resta affascinato. Tutto viene trasmesso con la semplicità del tratto di una penna
e la forza di un solo colore che con leggerezza o vigore assume ora le
pallide cromie del grigio, ora la forte persistenza del nero.
In esposizione, sino al 31 gennaio, una quindicina di opere d’ultima
produzione di un’artista che torna a esporre all’ombra del Torrazzo
dopo tanti anni. Un pittore che è conosciuto nel territorio e che ha
saputo arrivare anche negli ampi saloni del palazzo Pirelli di Milano.
La mostra è aperta dal martedì al sabato dalle 9.30 alle 12, il venerdì e il sabato anche dalle 15 alle 17 e la seconda domenica del mese,
nell’arco dell’intera giornata, in occasione dell’abituale appuntamento con il Mercatino del Piccolo Antiquariato.
Tib
TRIBUNALE DI CREMONA (ex Tribunale di Crema)
Esec. Civ. n. 46/2011 - Reg. Incarichi 17/2013 - G.E. dott. Borella
ESTRATTO DI AVVISO DI VENDITA - III ESPERIMENTO
Professionista delegato: avv. Alberto Borsieri, con studio in Crema – Via Frecavalli n. 21. Vendita senza incanto: 3 marzo 2014, alle ore 16,00, presso lo
studio del delegato. Lotto unico: in Comune di Rivolta d’Adda – Via Don Giovanni Ermete Stampa n. 6, scala B: -appartamento al piano primo composto
da sala/cucina, disimpegno, camera da letto matrimoniale, bagno e camera da
letto singola più due balconi, una cantina, autorimessa al piano terra. Classe
energetica G; prestazioni energetiche 212,25 kwh. Custode giudiziario: Istituto Vendite Giudiziarie e dell’Asta S.r.l., Ripalta Cremasca (telefono 0373.80250
telefax 0373.82039 e-mail [email protected]). PREZZO BASE euro
44.941,50, con offerte in aumento pari ad euro 2.000,00. Offerte da depositare in bollo e in busta chiusa presso lo studio dell’avv. Alberto Borsieri, in
Crema, Via Frecavalli n. 21 entro le ore 12,00 del giorno precedente la vendita (esclusi il sabato e i festivi), con unito assegno circolare per cauzione pari al
10% del prezzo offerto, intestato alla procedura esecutiva n. 46/2011 Tribunale
di Cremona (ex Crema). Vendita all’incanto: 18 marzo 2014 alle ore 16,00,
sempre nello studio dell’avv. Alberto Borsieri, al prezzo base di euro 44.941,50
con offerte in aumento pari ad euro 2.000,00. La domanda di partecipazione
all’incanto, in bollo e non in busta chiusa, dovrà essere depositata presso lo studio dell’avv. Alberto Borsieri, in Crema, Via Frecavalli n. 21, entro le ore 12,00 del
giorno precedente la vendita (esclusi il sabato e i festivi), con allegato assegno
circolare per cauzione di euro 4.494,15, intestato come sopra. In ogni caso sui
siti www.astagiudiziaria.com, www.astagiudiziarie.it e www.giustizia.brescia.it è
pubblicata la relazione di stima dell’immobile per cui è la presente procedura di
vendita. La presentazione dell’offerta implica la conoscenza integrale e l’accettazione incondizionata di quanto contenuto nella relazione peritale e nei suoi
allegati, negli atti del fascicolo processuale, nonché nell’avviso affisso, in forma
integrale, all’Albo del Tribunale di Cremona.
Crema-Cremona, 7 gennaio 2014
(avv. Alberto Borsieri)
TRIBUNALE DI CREMONA
Processo di espropriazione immobiliare
Esec. Civ. R.G.E. N. 125/2010 già Tribunale di Crema - G.E. Dr. Benedetto Sieff
Registro incarichi N. 53/2013 - Avv. Giuseppe Moretti
AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI (primo esperimento)
Vendita senza incanto: 4 marzo 2014, alle ore 15,00 nello studio dell’Avv.
Giuseppe Moretti, professionista delegato, in Crema, Via Frecavalli, 30, LOTTO 1,
piena proprietà di terreni agricoli in Comune di Ticengo di Ha 7.52.61 pari a p. m.
114,98. Prezzo base del Lotto 1, € 500.000,00. LOTTO 2, piena proprietà di terreni
in Comune di Ticengo, in parte agricoli di Ha 1.67.80 ed in parte edificabili di Mq.
39.400 circa. Prezzo base del Lotto 2, € 850.000,00. LOTTO 3, piena proprietà di
terreni agricoli in Comune di Ticengo di Ha 13.22.25 pari a p. m. 202,01. Prezzo
base del Lotto 3, € 800.000,00. LOTTO 4, in Comune di Salvirola, piena proprietà
di deposito agricolo adibito a casa di caccia con area di pertinenza consistente in
deposito agricolo, servizio igienico, spogliatoio e portico antistante, nonché di terreno agricolo di Ha 1.72.40 pari a p. m. 26,34. Prezzo base del Lotto 4, € 60.000,00.
LOTTO 5, piena proprietà di fondo agricolo in Comune di Salvirola e costituito da
fabbricati, nonché da terreni agricoli di Ha 33.94.20 pari a p. m. 518,58. Fabbricati
storici e nuovi corpi di fabbrica disposti su due lati della corte e costituiti da dodici
corpi di fabbrica e precisamente da abitazione del conduttore e abitazione bracciantile, stalle, stalletta per cavalli, fienili e portici, rimesse e depositi per granaglie,
tettoie e due sili circolari. Prezzo base del Lotto 5, € 2.600.000,00. LOTTO 6, piena
proprietà di fondo agricolo in Comune di Salvirola e costituito da fabbricati, nonché da terreni agricoli di Ha 19.54.90 pari a p.m. 298,67. Fabbricati contrapposti,
nonché piccolo rustico con porcili e sovrastanti pollai, con area cortilizia e orto di
pertinenza e precisamente da due abitazioni bracciantili, due stalle con fienili sovrastanti e portici, porcili con sovrastanti pollai in corpo staccato. Prezzo base del
Lotto 6, € 1.500.000,00. LOTTO 7, piena proprietà di terreno agricolo in Comune
di Salvirola di Ha 1.79.70 pari a p. m. 27,45. Prezzo base del Lotto 7, € 135.000,00.
LOTTO 8, piena proprietà di fondo agricolo in Comune di Salvirola e costituito da
fabbricati, nonché da terreni agricoli di Ha 15.55.10 pari a p. m. 237,59. Fabbricati
con area cortilizia esclusiva di pertinenza ed altra area cortilizia comune costituiti
da quattordici corpi di fabbrica e precisamente da abitazioni rurali e abitazioni
bracciantili, stalle con sovrastanti fienili, portici con fenili, depositi e officina, sili
quadrati a torre e a trincea rettangolare, porcili con sovrastanti pollai. Prezzo base
del Lotto 8, € 1.240.000,00. Quanto ai fabbricati di cui al Lotto 4, Lotto 5, Lotto
6 e Lotto 8 trattasi di “immobile non soggetto all’obbligo di certificazione energetica”. Offerte da depositare, per ogni singolo lotto, in bollo ed in busta chiusa,
presso lo studio del delegato, Avv. Giuseppe Moretti, in Crema, Via Frecavalli, 30,
entro le ore 12,00 del giorno non festivo precedente la vendita, nella quale va
inserito l’assegno circolare, per cauzione, non trasferibile, dell’importo pari al 10%
del prezzo offerto, intestato a Tribunale di Cremona Proc. Es. Imm. N. 125/2010
R.G.E. ex Tribunale di Crema. Vendita all’incanto: 20 marzo 2014, alle ore
15,00 nello studio dell’Avvocato delegato, prezzo base degli otto lotti: Lotto 1 €
500.000,00, Lotto 2 € 850.000,00, Lotto 3 € 800.000,00, Lotto 4 € 60.000,00.
Lotto 5 € 2.600.000,00, Lotto 6 € 1.500.000,00, Lotto 7 € 135.000,00 e Lotto 8
€ 1.240.000,00, offerte in aumento, per ogni lotto, non inferiori ad € 5.000,00. La
domanda di partecipazione all’incanto, per ogni singolo lotto, in bollo, va depositata presso lo studio del delegato, Avv. Giuseppe Moretti, entro le ore 12,00 del
giorno non festivo precedente la vendita, unitamente all’assegno circolare, come
sopra indicato, dell’importo pari al 10% del prezzo base e medesima intestazione. Maggiori informazioni presso: l’Avv. Giuseppe Moretti, Tel. 0373/84938-Fax
0373/86357, e-mail [email protected]; il custode giudiziario nominato, Istituto Vendite Giudiziarie e all’Asta Srl, Tel. 0373/80250, anche per visionare
l’immobile; la Cancelleria del Giudice dell’Esecuzione ove potranno essere chieste
anche informazioni relative alle generalità del debitore. Relazione di stima, ordinanza di vendita e avviso di vendita con le modalità di partecipazione alla vendita
sono pubblicati sui siti Internet www.tribunale.cremona.giustizia.it, www.astalegale.net, www.asteimmobili.it, www.portaleaste.com, www.publicomonline.it.
Crema, lì 2 gennaio 2014
Avv. Giuseppe Moretti
Il Cremasco 27
SABATO 11 GENNAIO 2014
PANDINO
RIVOLTA D’ADDA: comodato senza Imu
Scuola, sempre
una priorità
I
IL COMUNE INVESTE NEL FUTURO
DELLE NUOVE GENERAZIONI
di ELISA LORENZETTI
I
l Diritto allo Studio relativo all’anno scolastico 2013/14 è assicurato dall’amministrazione
comunale attraverso diversi interventi destinati
agli alunni delle scuole dell’infanzia e dell’obbligo. Sono 1.108 gli studenti che frequentano le
scuole pandinesi di cui 237 (143 statale e 94 parificata) le materne, 405 (Nosadello 83 e Pandino 322) le elementari, 370 la media dell’obbligo,
106 la Casearia. Un bell’esercito insomma.
L’amministrazione comunale guidata dal
sindaco Donato Dolini “ha inteso confermare
la nostra priorità all’istruzione, nonostante le
difficoltà conseguenti i ridotti trasferimenti dello
Stato agli Enti locali. Siamo convinti che la strada giusta sia quella di qualificare la formazione
e la crescita culturale dei nostri giovani studenti: dobbiamo costruire la speranza, garantendo
loro strumenti e strutture idonee alla formazione scolastica”.
L’impegno totale di spesa per il diritto allo studio anno scolastico 2013/2014 è pari a 283.465
euro. Per il sostegno alla progettualità didattica,
ai progetti scuola/amministrazione comunale,
orientamento, ascolto nel disagio, spese di segre-
teria il contributo a bilancio è di 26.200 euro. Per
la fornitura dei libri di testo l’investimento è pari
a 13.000 euro.
Una somma importante, 78.876 euro, è stata
destinata all’assistenza socio-psico pedagogica,
“necessaria – spiega l’assessore all’istruzione
Romana Camoli – per equilibrare la riduzione
di personale di sostegno da parte dello Stato”.
Il comune di Pandino stanzia anche 2.100 euro
per 6 borse di studio al merito agli studenti
iscritti alla scuola primaria, media e superiore.
Ammonta a 94mila euro il contributo a favore della scuola dell’infanzia parificata ‘Calleri e
Gamondi’ per assicurare continuità al servizio,
per contenere le rette e contribuire alle spese per
il suo funzionamento.
“La cifra stanziata è di oltre il 20 per cento inferiore a quella dello scorso anno, una conferma
della giusta linea che portiamo avanti da tempo,
con l’obiettivo di ridurre progressivamente il
contributo per la gestione della struttura, continuando però al tempo stesso a garantirne il funzionamento per assicurare alle famiglie l’iscrizione dei figli alle scuole dell’infanzia presenti
e a tutti i bambini la possibilità di frequentarle”,
argomenta la Camoli.
La scuola elementare di Pandino
Quest’anno il Ministero non ha accolto la
richiesta “per avviare la terza sezione infanzia
statale a Pandino, nonostante la disponibilità di
locali idonei per accoglierla. Il costruttivo confronto con la direzione scolastica dell’istituto
comprensivo visconteo e con l’ufficio scolastico
provinciale, ci ha comunque permesso di garantire l’inserimento di 56 bambini nelle due sezioni statali di Pandino, oltre agli 89 bambini nelle
tre sezioni di Nosadello”. L’impegno di spesa
a sostegno dei costi generali per le due sezioni
inserite nella struttura parificata “Calleri e Gamondi” è di 12mila euro.
Il servizio di trasporto giornaliero di 71 alunni residenti nel Comune che frequentano i tre
diversi ordini di scuola comporta una spesa di
46.006 euro. Rimane invariato l’importo di 90
centesimi al giorno richiesto alle famiglie, importo che copre all’incirca un terzo della spesa
complessiva.
Gli utenti iscritti alla refezione scolastica
sono 456, e il servizio viene garantito agli alunni
delle scuole dell’infanzia e a quelli delle scuole
dell’obbligo. La spesa a bilancio per il servizio
erogato dal Comune e gestito dalla Sodexo è di
11.282 euro.
CASTELLEONE
Il GPII sposa il digitale
Da febbraio tutto in HD
P
rogrammazione cinematografica temporaneamente sospesa
alla Sala parrocchiale Giovanni Paolo II di viale Santuario. Dopo la
grande abbuffata natalizia il Gruppo Cinema si è preso un mese, quello di gennaio, per installare il nuovo
proiettore. Si tratta di una macchina digitale che sostituirà quella in
uso sino ad alcune settimane fa
funzionante con le tradizionali pellicole avvolte su quelle che in gergo
venivano definite ‘pizze’.
Da febbraio, quando la sala riaprirà i battenti, tutto cambierà.
Tecnologia digitale a supporto
della proiezione con un’altissima
definizione di immagini e suoni e,
su questo i gestori della sala stanno
ancora lavorando, una dimensione
di immagine leggermente più gran-
STOP TEMPORANEO
SOLO AL CARTELLONE
CINEMATOGRAFICO
PER SOSTITUIRE
IL PROIETTORE NELLA
SALA PARROCCHIALE
de a occupare tutta la superficie del
grande schermo.
L’investimento non è di poco
conto, si parla di alcune decine
di migliaia di euro. Si è reso però
necessario per l’introduzione sul
mercato dei nuovi film in digitale
e il lento abbandono della vec-
PANDINO: studenti per la Libera Terra
G
li allievi della terza A della locale Media dell’obbligo, stamattina dalle 11 alle 12.30, distribuiranno alla cittadinanza
un volantino dove si evidenzia che ‘I cibi non sono tutti uguali’.
L’iniziativa rientra nel percorso sulla Legalità che l’Istituto comprensivo ‘Visconteo’ sta realizzando sotto la guida del professor
Piero Cattaneo, in collaborazione con l’assessorato all’Istruzione
del Comune di Pandino e la Scuola di Pace di Crema.
Gli studenti, in prosecuzione di precedenti esperienze, hanno
analizzato le etichette di alcuni prodotti commercializzati da ‘Libera Terra’, acquisendo conoscenze relative al sequestro e riutilizzo dei beni confiscati alla criminalità organizzata. Si sono dedicati
inoltre ad approfondire la conoscenza sulle persone e sui giovani
che con tanta determinazione si sono impegnati nell’ambito della
Legge 109/1996 che ha reso possibile questo passo in più, nell’azione di riscatto dalla cultura mafiosa e del controllo da parte della
mafia di tanti territori, non solamente al Sud.
“Questo volantinaggio è un segno per dire che anche dei ragazzi, e a maggior ragione quindi tutti i cittadini, possono realmente
agire per costruire una convivenza buona e operosa, tutelata dalle
Leggi vigenti”.
“Le mafie in Lombardia sono un reale pericolo. Tra tutte le regioni, siamo al quarto posto per numero di beni sequestrati alle cosche” si ricava dal volantino che sarà distribuito in via Umberto I.
“Chiediamo ai nostri genitori, ai nostri educatori, ai nostri
amministratori, di controllare che questa legge sia migliorata e
soprattutto sia applicata al 100%. Un esempio viene dalla Cooperativa Placido Rizzotto Libera Terra. In Sicilia, dal 2001,
produce frumento e vino nei terreni sequestrati, tra l’altro
avendo dato un lavoro ad alcuni giovani. Consumando e proponendo i loro prodotti, si capisce che in tanti modi ognuno
di noi può contribuire”.
El
chia tecnologia. Si sarebbe potuto
continuare a proiettare film con le
pellicole, quelle di film usciti prima
del 2014. Tutte le novità al GPII in
questo modo, però, non sarebbero
arrivate. Così il Gruppo Cinema e
la Parrocchia, credendo fermamente nella cinematografia e nell’utilizzo della sala come strumenti di
coesione comunitaria e di veicolazione di messaggi importanti,
hanno deciso di compiere il grande
balzo.
La data della ripresa della programmazione
cinematografica
(al momento sono garantite solo
le serate teatrali, ndr) è ancora da
stabilire. Non si andrà però oltre il
mese di febbraio. Non serve, infatti, poi molto per installare il nuovo
proiettore ed effettuare tutti gli adeguamenti. La macchina, tra l’altro,
è già arrivata.
Dopo la grande ristrutturazione
del 2004/2005 per la sala cineteatrale castelleonese è in arrivo una
seconda giovinezza. Una scommessa da vincere con il sostegno di
tutto il territorio, soprattutto degli
amanti di cinema e teatro chiamati
a scegliere l’accogliente sala castelleonese per una serata di intrattenimento intelligente.
Tib
genitori che concedono al figlio di età non superiore ai 40 anni la
casa in comodato d’uso gratuito non dovranno pagare l’Imu. Riguarda i proprietari di abitazioni ritenute non di lusso. Il Consiglio
comunale, su proposta dell’esponente leghista Paolo Cremascoli, ha
approvato la possibilità di regolare l’abitazione non di lusso appunto,
data dal proprietario al figlio senza chiedere nulla in cambio, quale
abitazione principale.
È sicuramente un vantaggio economico, un risparmio che va a favore dei rivoltani e che, come rilevato in Consiglio, “corregge quella
che sembra essere una stortura contenuta nel Decreto Legge del 6
dicembre 2011 che aveva introdotto l’Imu”, l’Imposta municipale unica. Cremascoli nella sua mozione fa notare che “l’imposta si applica
anche sugli immobili in comodato d’uso ai familiari. Così non era con
l’Ici, l’Imposta comunale sugli immobili, che prevedeva che fossero
considerate abitazioni principali, con applicazione dell’aliquota ridotta o della detrazione. Con l’Imu le abitazioni concesse in uso gratuito
a parenti in linea retta o collaterale, vengono considerate comunque
seconde case con un aggravio economico dovuto all’applicazione
dell’aliquota comunale sulle seconde abitazioni senza agevolazioni o
riduzioni”.
Il consigliere della Lega Nord, Cremascoli, evidenzia inoltre che
“la norma ha rappresentato un pesante aggravio per i giovani e le
famiglie che vivono nella casa concessa in uso gratuito dai genitori”.
Con la delibera adottata dal Consiglio comunale, i proprietari di
abitazioni non di lusso che le cederanno in comodato d’uso gratuito
ai loro figli fino a 40 anni non pagheranno l’Imu. È fuor di dubbio
un significativo risparmio per chi dà una mano tangibile ai propri familiari, un incentivo per i giovani del paese a non restare in casa con
mamma e papà.
EL
AGNADELLO: clima caldo verso le elezioni
A
d Agnadello è già campagna elettorale. L’attuale giunta ha infatti
licenziato nelle scorse settimane una serie di informative – già
riportate dal nostro giornale – con cui elenca i servizi e le funzionalità
attivate e implementate a beneficio dei cittadini. E la minoranza? Puntualmente smentisce quanto sostenuto dagli attuali amministratori,
chiarendo che “la giunta Belli non ha fatto altro che seguire la strada
già percorsa dai suoi predecessori” sia per quanto riguarda i servizi
di assistenza alla persona, il Centro Estivo, l’informatizzazione degli
uffici comunali, il servizio Piedibus e i gruppi di volontariato.
Se da un lato la Giunta elenca i tanti interventi in ambito sociale
e in special modo sportivo (“le associazioni sportive hanno visto un
maggior coinvolgimento, creato il corso di yoga, una nuova squadra
di calcio e di pallavolo, potenziamento dell’attività di basket, oltre ai
vari incentivi alla pratica dello sport per i bambini delle scuole”), la
minoranza dice “di non aver notato che le associazioni sportive abbiano avuto particolari attenzioni e ricorda che gli impianti di calcio e
la ristrutturazione della palestra sono stati effettuati dalle giunte precedenti”.
Capitolo a parte merita il dibattito sulla ri-negoziazione della convenzione con Wind per il traliccio di telefonia mobile. Per Belli e staff
secondo cui “in passato si percepivano solo 26mila euro l’anno, con
l’ingresso di Tim si è arrivati a circa 34mila euro. Senza tale intervento, da quest’anno avremmo dovuto incassare una somma drasticamente inferiore a seguito della revisione della normativa nazionale
per la concessione del suolo pubblico alle società di telecomunicazione mobile”. Per la minoranza, invece, “la negoziazione ha portato
una perdita di 3.000 euro”.
Lista per Agnadello non può fare a meno di sottolineare come per
molti mesi il Centro sociale sia stato chiuso e distrutta la sua rete
relazione che ha portato un drastico calo di frequentatori e incassi,
siano stati cancellati i contributi per le utenze domestiche e ignorata
la possibilità di accedere al servizio civile nazionale. Fulmen in cauda
l’espulsione dalla mensa scolastica di alunni di famiglie senza reddito per cui nell’inverno 2011 era stato chiamato in causa l’assessore
Adriano Donati.
Ramon Orini
RIVOLTA D’ADDA: luce su libri e piazza
C
on l’intento di migliorare l’illuminazione di piazza Vittorio Emanuele II e della biblioteca comunale, la Giunta guidata dal sindaco
Fabio Calvi ha deciso, di investire 8.600 euro.
L’impianto di illuminazione del centro storico una volta adeguato, valorizzerà sia la basilica trecentesca, dedicata ai Santi Maria e
Sigismondo, sia i monumenti che lo circondano. L’amministrazione
comunale, per l’intervento affidato alla locale impresa Carlo Colombo, ha stanziato 2.867 euro. Per chi governa il paese, attraverso questa
operazione, oltre a garantire una migliore visibilità dei monumenti, si
potenzieranno alcuni punti ora scarsamente illuminati.
Per l’impianto luci della biblioteca ‘Bertolazzi’ l’investimento è di
6.760 euro. Anche questi lavori saranno eseguiti dalla locale ditta Colombo, chiamata a sistemare adeguatamente i faretti che si trovano
nei locali dell’immobile.
El
Romanengo, nuovo segretario
U
n segretario pronto a farsi in sei. È la dottoressa Angelina Marano, salernitana d’origine residente da tempo a Crema, titolare
ufficialmente dal 2 gennaio del posto rimasto vacante dopo il decesso della dottoressa Graziella Carlino occorso nell’agosto scorso.
La dottoressa Marano è dall’inizio dell’anno segretario comunale
presso i centri di Soncino, Romanengo, Ticengo, Salvirola, Izano e
Moscazzano.
“Dopo un periodo di interregno – spiega il sindaco Marco Cavalli
– durante il quale abbiamo potuto contare su una presenza a scavalco
del segretario comunale, siamo arrivati finalmente alla definizione
dell’incarico. Questo almeno sino alle prossime elezioni. Poi, cambiando potenzialmente i sindaci, i panorami potrebbero nuovamente
modificarsi”.
La dottoressa Marano presterà servizio per la maggior parte delle
36 ore canoniche settimanali presso i Comuni di Soncino, dove sarà
presente 13 ore ogni settimana, e a Romanengo per otto. Le restanti
15 ore verranno ripartite tra i centri di Ticengo, Salvirola, Izano e
Moscazzano. “Anche se presto vi sarà già una modifica – continua
Cavalli –. Moscazzano infatti potrebbe lasciare la convenzione e Casaletto di Sopra, dove la Marano aveva già prestato servizio a scavalco, potrebbe entrarvi”.
Il segretario cremasco d’adozione avrà quale incarico ufficiale
quello nei centri del nostro territorio. La sua presenza in analoga
veste nei centri lodigiani che da tempo segue, Merlino e Casaletto
Lodigiano, sarà comunque garantita con la procedura ‘a scavalco’.
Per quanto riguarda i sei Comuni cremaschi la convenzione sottoscritta regolamenta anche la ripartizione dei costi. Come è facile
intuire verserà di più chi potrà beneficiare della presenza della segretaria per un maggior numero di ore.
Tib
Friendly
Per GIULIO MORONI
di Vaiano classe 1934 che lunedì 13 gennaio stapperà lo
champagne per festeggiare il
suo compleanno. Tanti auguri
da tutti i parenti.
Per SARA BERTULINI
di Chieve che venerdì 17 gennaio compie gli anni. Un mondo di auguri da Ester, Mauro,
Antonia, Marino. Buon compleanno e tanti auguri per un
bellissimo anno nuovo!
A FRANCESCO de “La
Cà”. Ho apprezzato molto
questo tuo nuovo stile di uomo
maturo, di uomo sposato:
questa nuova condizione ti è
congeniale da sempre, perchè
da sempre sei stato uno con la
testa sulle spalle, come si usa
dire. Competenza e professionalità fanno parte del tuo bagaglio personale, come anche
i validi riferimenti familiari.
Auguri... buon compleanno!
Stefano B.
Per ALESSIA CAPELLI
di Campagnola Cr. che venerdì 17 gennaio compie 18 anni.
Congratulazioni e auguri da
Doriana, Fabrizio, Cristian,
Devis, Thomas, Mara e Franca. Continua così!
28 sabato 11 gennaio 2014
ISTRUZIONE
PRESENTIAMO
I DUE
PERCORSI
PROMOSSI
DA PROVINCIA
E PARTNER PER
AFFRONTARE
IL MONDO
DEL LAVORO
IN MODO PIÙ
CONSAPEVOLE
Progetti provinciali
per l’impiego
I
n previsione della partenza del progetto europeo “Garanzia Giovani”,
volto a garantire entro 4 mesi dall’uscita di un percorso scolastico formativo un posto di lavoro (progetto che per essere attivato necessita ancora di
due passaggi uno governativo e uno regionale), l’assessorato provinciale
all’Istruzione, retto dall’assessore Paola Orini, in collaborazione con numerosi altri partner, ha attuato una serie di progetti fra i quali presentiamo
i due più rilevanti.
Innanzitutto “Identità al lavoro”: si tratta di una iniziativa che ha coinvolto direttamente gli studenti delle classi quarte di alcune scuole superiori
e delle classi terze dei corsi di formazione professionale. Il progetto è nato
dalla constatazione del grande disallineamento tra la rappresentazione del
lavoro che hanno i ragazzi e l’effettiva realtà del mercato occupazionale.
Il progetto ha voluto favorire tale consapevolezza, in tutti i suoi aspetti,
dalla retribuzione alle competenze richieste, alla logistica. L’altro scopo era
la promozione del consolidamento di alcune competenze necessarie per
l’inserimento occupazionale. Sono stati coinvolti anche degli operatori del
sistema di istruzione formazione e lavoro, in particolare gli insegnanti stessi, orientatori, e operatori dei servizi per il lavoro. La prima fase del progetto è terminata con notevole soddisfazione da parte degli utenti (docenti e
studenti). Accanto alla Provincia ha collaborato anche l’Ust. Nel territorio
Cremasco hanno aderito il CR.Forma, il liceo Racchetti, in particolare la
sezione scienze umane con opzione economico-sociale, l’Istituto G. Galilei
di Crema e l’Istituto Sacra Famiglia di Soncino. I promotori del progetto,
avendo ottenuto ampia soddisfazione dall’utenza pensano di partire nel
2014/15 con una nuova edizione.
L’altro intervento su cui puntiamo la nostra attenzione è stato promosso in origine dal Ministero del Lavoro e dalla Regione con il supporto di
Italia Lavoro, agenzia ministeriale; lo scopo è direttamente volto ad aiutare
i giovani a trovare un’occupazione e a sostenere le scuole superiori nell’organizzazione e nel rafforzamento dei servizi di orientamento al lavoro e nei
servizi di placement (“collocamento”). L’Amministrazione Provinciale ha
partecipato attivamente al progetto cercando di avvicinare in particolare le
scuole e i giovani ai centri per l’impiego e di contribuire alla formazione
di competenze nate dal loro percorso scolastico. I destinatari dei servizi
sono i diplomati degli anni 2011/12 e 2012/13 ma, cosa ancora più importante, anche i diplomandi di questo corrente anno scolastico 2013/14. Al
progetto hanno partecipato anche CR.Forma, la Camera di Commercio e
Servimpresa, ente formativo della Camera di Commercio. Si sono poi formate tre Reti di scuole aderenti, la prima composta dall’Istituto Torriani di
Cremona, dall’Istituto Marazzi di Crema e dall’Ala Ponzone di Cremona;
la seconda dall’IIS G. Galilei di Crema e dallo Sraffa; la terza comprende
l’Istituto Stanga e il liceo Scientifico di Cremona. Da registrare anche una
collaborazione con il liceo scientifico Da Vinci e il Racchetti di Crema.
Incontrando l’assessore Orini abbiamo anche rilevato la sua soddisfazione in merito all’annullamento della restituzione dei 150 euro da parte degli
insegnanti destinatari degli scatti di anzianità: “Dato il grande impegno dei
docenti di ogni ordine e grado di scuola spesso disponibili a lavorare con
passione e competenza anche al di là delle ore strettamente obbligatorie,
questo intervento statale sarebbe stata una autentica vessazione indegna di
uno Stato civile come continuo a credere che sia il nostro. Il futuro dell’Italia è in mano ai giovani e a coloro che, con generosità, concorrono alla loro
formazione e crescita”.
Mara Zanotti
GALMOZZI: OPEN DAY
S
abato 18 gennaio dalle ore 9.30 alle ore 12 gli studenti, insieme ai loro
insegnanti della scuola secondaria di 1° grado “A. Galmozzi”, presenteranno alcune attività didattiche con laboratori e visita della scuola
per alunni e genitori. Vi aspettiamo numerosi! Per mostrarvi le novità di
quest’anno: nuovissima aula multimediale 3.0, lavagne interattive multimediali (LIM) con collegamento Internet in ogni classe didattica integrata
con la nuvola di google e l’indirizzo musicale. Vi aspettiamo!
Nelle immagini l’IIS Galilei
di Crema, fra gli istituti
superiori cremaschi che hanno
aderito ai progetti provinciali,
e l’assessore provinciale
all’Istruzione Paola Orini
La pallacanestro a scuola!
CREMA 2: calendario 2014!
C
ontinua il progetto ‘on the road’ del club cremasco nelle scuole del territorio. Quasi duecento bambini delle classi prima,
seconda e terza della scuola scuola primaria ‘On. L. Benvenuti’
di Ombriano sono stati protagonisti dell’ultima tappa del ‘Progetto Scuola’. L’iniziativa che ha già coinvolto in passato migliaia di bambini è proposta e coordinata dai responsabili del Progetto Scuola della Pallacanestro Crema Gloria Severgnini e dal
‘Prof.’ Alessandro Cadei ed è rivolta a tutte le scuole elementari
del territorio. L’iniziativa svoltasi a Ombriano è stata realizzata
soprattutto grazie al contributo della maestra Augusta Forti che
ha aderito con entusiasmo al progetto. Da parte sua la società,
rappresentata per l’occasione dall’allenatore Simone Sandel e
dai cestisti della prima squadra Mattia Cardellini e Massimiliano
Bosio ha voluto mettere a disposizione della scuola di Ombriano
qualcosa di diverso dalla routine scolastica e come tutte le cose
nuove, molto apprezzata dai bambini che con questa esperienza
hanno potuto realizzare primi tiri a canestro della loro vita. Durante tutto l’arco del mese i bambini hanno svolto esercizi tecnici le cui conseguenti abilità sviluppate sono state poi messe alla
prova attraverso diversi giochi con la palla a spicchi. Imparare
divertendosi è infatti da sempre il fine principale dell’iniziativa.
Il lavoro intrapreso con la scuola di Ombriano è culminato con
la festa di chiusura andata in scena al Palazzetto “Cremonesi”
davanti a maestre e genitori, dove i bambini col supporto dello
staff della Pallacanestro Crema hanno messo in pratica tutto ciò
che hanno imparato nelle ultime settimane.
“L’iniziativa – afferma Cadei – trova sempre l’ottimo gradimento da parte dei presidi, delle maestre e dei genitori. Il lavoro
che facciamo nelle scuole non consiste nel semplice gioco, ma in
un’alfabetizzazione motoria, dove attraverso lo sport della pallacanestro contribuiamo a sviluppare le abilità motorie dei bambini.
Grazie a questo progetto intrapreso negli ultimi anni ci proponiamo sempre più come cuore pulsante dell’attività sportiva giovanile del territorio, mettendo a disposizione dei bambini, tecnici
preparati che li possano educare umanamente e sportivamente”.
Le altre scuole che per il momento hanno aderito all’iniziativa
sono la scuola elementare ‘A. Morsenti’ di Capergnanica, dove
l’avventura a canestro già iniziata, e la scuola elementare ‘G. Rodari’ dei Sabbioni. A Ombriano la Pallacanestro Crema ritornerà
a maggio per riproporre l’iniziativa con le classi quarta e quinta.
Fotografie dell’evento e informazioni sulla Pallacanestro Crema
si possono trovare sul sito www.pallacanestrocrema.com.
Fabio Guerini
L
e classi VA e VB della Scuola Primaria di Ombriano con le
loro insegnanti, in primis la maestra Simonetta Pellegrini,
hanno realizzato per il 2014 uno splendido calendario in cui i volti dei bambini sono applicati a silhouettes di musicisti, calciatori,
scienziati, modelle, poliziotti, cuoche, scrittori e tutto ciò che può
costituire oggetto dei loro sogni. Alla stampa ha provveduto un
genitore, Beppe Scorsetti, che si vuole qui tornare a ringraziare
con sincera riconoscenza. Nella pagina finale il mio augurio, che
mi piace rendere pubblico generalizzandolo, per quanto conta, a
tutti gli studenti delle scuole cremasche: “I calendari, come gli
orologi, scandiscono il tempo della vita di un uomo accompagnandolo lungo tutta la sua parabola esistenziale. Possono essere
di vario genere, dai più ordinari ai più creativi, ma pochi hanno
il pregio come questo di cristallizzare il presente e di anticipare il
futuro. I bambini delle classi quinte della scuola primaria di Ombriano potranno rivedersi anche a distanza di anni per ritrovare il
loro ‘come eravamo’ e per parametrare allora il ‘come siamo’ sul
‘cosa sognavamo di diventare’. Oggi infatti sono pieni di speranze
e la loro speranza ‘è come il sale, non nutre, ma dà sapore al pane’
(Josè Saramago). Le dovranno però riempire di contenuti, di valori, di opportunità conquistate, di impegno lungo il percorso,
di relazioni gratificanti, di scelte intelligenti. A questo si stanno
preparando con la famiglia e con le insegnanti, in una scuola che
cerca di dare loro gli strumenti per interpretare la vita. “Esistere è
cambiare, cambiare è maturare, maturare è creare continuamente
se stessi senza fine” ha scritto Henri Bergson. Sì, i nostri ragazzi
cambieranno ed è giusto così, ma dovranno avere la forza e il
coraggio di rimanere nel profondo se stessi, senza lasciarsi contagiare troppo dalle ipocrisie di una società che non educa.
Questo calendario vuole essere anche l’augurio, di riuscire a
non smarrirsi nei labirinti delle scorciatoie contemporanee per arrivare a qualunque costo”.
Pietro Bacecchi, dirigente scolastico
PAVICERAMICA
SS. 415 Paullese km18 (Via Parma, 8) - SPINO D’ADDA (CR)
Tel. 0373 965312 Fax 0373 966697
0373 277007
Vasto assortimento
di formaggi
e gastronomia
VENERDÌ MERLUZZO FRITTO
SI ACCETTANO TICKET
Dal lunedì al sabato 8.30-12 e 14-18.30. Sabato 15-18.00
e
h
c
i
m
a
r
e
C
t
e
u
Parq
Shoow Room di oltre 1500 mq
dove troverai esposte le migliori marche
Scopri l’offerta del mese. Visita il nostro sito internet: www.paviceramica.it
29
SABATO 11 GENNAIO 2014
I buoni frutti della Rete
Bibliotecaria Provinciale
Il libro
di P. Andrea
Mandonico
I
n questi giorni è in libreria
un nuovo libro del nostro
condiocesano P. Andrea Mandonico, Camminare nella luce di
Cristo. Fede ed Evangelizzazione
in Ch. de Foucauld, edito da Cittadella di Assisi.
Sollecitato dalla riflessione
ecclesiale sulla Nuova Evangelizzazione e dall’Anno della
Fede appena concluso, P. Andrea ha raccolto alcune conferenze fatte in varie parti d’Italia
per farci scoprire il significato
della fede ed evangelizzazione
nel Beato Fratel Carlo di Gesù,
di cui è vice-postulatore della
causa di canonizzazione.
Una fede nutrita dalla preghiera che porta alla
contemplazione. Dalla contemplazione nasce poi l’evangelizzazione: come Gesù
a Nazaret, Ch. De Foucauld
(Charles Eugène de Foucauld,
visconte di Pontbriand) vuole
evangelizzare non con la predicazione, ma vivendo in silenzio le virtù cristiane, pregando,
adorando, facendo del bene e
tessendo legami di amicizia
con tutti.
Ma soprattutto vuole diventare lui stesso Vangelo vivente,
affinché tutti possano scoprire
nel suo volto il volto trasfigurato del ‘Fratello beneamato e
Signore Gesù’.
Nella prefazione, Mons.
Lorenzo Chiarinelli, vescovo
emerito di Viterbo, scrive: “fr.
Charles è un credente e un
evangelizzatore esemplare, nel
‘paradosso’ della sua vita. La
sua fede è una fede piena (essa
lo unisce a Dio e lo trasforma);
è una fede nuda (coltivata nel
cuore del deserto, senza appigli); è una fede traboccante
(essa lo rende “fratello universale”, amando, servendo, morendo).
L’Eucaristia è l’oceano d’amore in cui si perde. Il Vangelo
è per lui, come per il primo eremita Antonio, un “Christum
respirare” (respirare Cristo)…
Grazie a padre Andrea Mandonico di avercelo raccontato
con puntualità e passione per
l’oggi”.
di MARA ZANOTTI
O
I
l mese di gennaio viene spesso dedicato a stilare i bilanci e la valutazione dell’anno appena trascorso. Come i giornali, anche le
aziende, le associazioni, le ditte piccole o grandi, i negozi, e le realtà
pubbliche che hanno a che fare con un’utenza pongono la loro attenzione su quanto raggiunto nell’anno precedente. Questa settimana
vogliamo riservare la nostra/vostra attenzione alla Biblioteca Comunale di Crema o meglio alla Rete Bibliotecaria Provinciale di cui
anche Crema fa parte. Per far questo abbiamo intervistato la Coordinatrice unica della Rete Bibliotecaria Provinciale Francesca Moruzzi
da alcuni anni direttrice della Biblioteca di Crema e che ha raggiunto
questo egregio quanto impegnativo risultato nel luglio scorso, dopo
aver sostenuto la selezione provinciale.
Cosa comporta questo suo incarico in termini organizzativi e
professionali?
“Questo incarico sostanzialmente comporta che l’Amministrazione Provinciale, in modo forte e deciso in piena collaborazione con
le amministrazioni del Territorio ha unito il Sistema Bibliotecario
Cremasco-Soresinese a quello Casalasco-Cremonese, facendo così
nascere una Rete indispensabile (anche nell’ottica di una eventuale perdita delle province, qualsiasi sarà l’ente che le sostituirà). In
questo modo i due sistemi, ora raccolti in una unica Rete, hanno
unito le loro competenze e risorse. Ad esempio il Sistema CremascoSoresinese aveva molto spinto sulla formazione degli operatori, sul
rinnovo tecnologico, sul digitale, sulla comunicazione (anche se su
quest’aspetto dobbiamo insistere), sui libri elettronici mentre il Sistema Casalasco-Cremonese aveva lavorato molto sulla gestione delle
collezioni. Questa unione permetterà a entrambe i Sistemi, ora uniti
in un’unica Rete, di arricchirsi vicendevolmente”
Quanti Comuni sono coinvolti?
“Mentre prima seguivo 45 Comuni ora sono, in tutto 92; inoltre,
proprio per la nascita di questa Rete alcuni Comuni cremaschi e cremonesi che erano usciti dal Sistema Bibliotecario del loro territorio,
si stanno muovendo per entrare nuovamente. Del resto fare Rete
per i servizi ai cittadini è essenziale in quanto riesce a rispondere
alle esigenze. Inoltre gli assessori alla Cultura dell’Amministrazione
Provinciale Chiara Cappelletti e di Pandino Alessio Marazzi hanno
lavorato molto bene anche per fare entrare nella Rete il Comune di
Cremona che, ricordiamo, non ha una Biblioteca di pubblica lettura
ma Statale quindi volta a obiettivi di conservazione diversi dalle altre
Biblioteche della Rete alla quale tuttavia ora anch’essa fa parte”.
A tal proposito l’assessore Alessio Marazzi ha sottolineato come
“L’ingresso del Comune di Cremona nella Rete Bibliotecaria provinciale che comprende il 99% delle Biblioteche territoriali, era indispensabile. Del resto era un obbiettivo avviato dall’ex presidente
del Sistema Bibliotacario Cremasco sig.ra Mughini che ora è stato
felicemente raggiunto, tramite l’ingresso della Biblioteca Statale di
Cremona attraverso il servizio di Media Library On Line, altro servizio importante per le nostre Biblioteche nonché per gli utenti. Siamo
molto soddisfatti della nascita di questa Rete: nei prossimi giorni,
dopo un periodo di governance, si svolgeranno le riunioni allargate a
tutte le Biblioteche che stanno lavorando molto bene, sono attente e
soddisfatte di questa realtà”.
La Rete Bibliotecaria in cosa è inserita a livello amministrativo?
La Rete bibliotacaria credo che possa aiutare la comunicazione
con le altre reti culturali del territorio, del resto fa parte, appunto, del
distretto Culturale della Provincia di Cremona nel quale rientrano
realtà che si occupano di musei, teatri, musica, turismo culturale...
L’importanza della presenza di questi enti, Rete Bibliotecaria compresa, all’interno del Distretto, comporta una circuitazione di infor-
AUTOFFICINA D.F.
CASA
CENTRODELLA
DELLAMARMITTA
MARMITTA
CASADEL
DELRADIATORE
RADIATORE -- CENTRO
• Riparazione
di veicoli multimarche •·Ricarica
Sostituzione
gomme
climatizzatori
• Riparazione di veicoli multimarche
a
prezzi
scontati
• Assistenza climatizzatori
• Revisioni
• Revisioni
• Preparazioni sportive
• Vendita di radiatori e riparazioni
• Ricarica climatizzatori
• Vendita
di radiatori e riparazioni
• Installazioni autoradio
• Elettrauto
Assistenzacatalizzatori
climatizzatori
• Servizio di ritiro e consegna veicolo • •Sostituzione
• Elettrauto
• Preventivi gratuiti
proprio domicilio
• Servizio di ritiro e consegna veicolo • Sostituzione catalizzatori
• Preventivi gratuiti
proprio domicilio
SOSTITUZIONE
PROBLEMI
ALLAGOMME
REVISIONE PER
FARI OPACIZZATI?
PREZZI
SCONTATI
NOI LI LUCIDIAMO!
mazioni, consigli, conoscenza che senza dubbio è fondamentale per
la crescita della cultura territoriale e del Territorio stesso”.
A tal proposito come sono i rapporti tra Biblioteca e Museo?
Avendo ora anche le competenze sulla direzione dei servizi culturali della città, quindi anche sul Museo, la collaborazione fra i due
enti è naturalmente migliorata. Abbiamo anche ottimizzato alcune
scelte concernente i dipendenti, spostando competenze oggettive; ad
esempio Simone Riboli dalla Biblioteca è stato trasferito al Museo,
dove per altro esiste anche una biblioteca museale, mentre in Biblioteca è rimasta Cinzia Faienza. In questi mesi, anche se dall’esterno
forse non è abbastanza percepito, al Museo si stanno facendo importanti lavori di ridestinazione di spazi, riallestimenti di collezioni, realizzando anche una nuova collaborazione tra le associazioni
culturali. Prima della fine della primavera inoltre verrà inaugurata
l’apertura della nuova Sezione di Arte Moderna, questo farà comprendere come stia procedendo il progetto in corso di rilancio del
nostro Museo, che naturalmente proseguirà in futuro.”
Veniamo ai numeri; come sta andando l’utenza? E i prestiti?
“La Rete Bibliotecaria Cremonese è in collaborazione con quella
Bresciana. Questo permette di proporre alla nostra utenza, i cui dati
di frequentazione e prestiti presso la Biblioteca di Crema, ma non
solo, sono sempre in crescita, di accedere praticamente a tutto ciò che
viene pubblicato, se di interesse naturalmente. Questo grazie al prestito interbibliotecario. A Crema ogni giorno si registrano in media
dai 260 ai 280 prestiti giornalieri.
In prospettiva si andrà inoltre verso la standardizzazione dei servizi minimi; ad esempio gli orari delle biblioteche saranno non tutti “uguali”, ma uniformi, in modo da offrire aperture praticamente
costanti delle biblioteche del territorio: se in un paese la Biblioteca è
aperta di mattina e chiusa nel pomeriggio in quello limitrofo si potrebbe fare il contrario. Questo e l’importanza di una efficace comunicazione è qualcosa su cui stiamo attentamente lavorando”.
Infine cosa può dirci della bella realtà dell’associazione “Amici
della Biblioteca”?
“Nell’ultimo anno abbiamo felicemente constatato che stanno aumentando i volontari di questa significativa associazione presieduta
da Giorgia Comandulli con la quale collaboriamo molto bene; ora
oltre alla ripresa di attività quali l’Ora della fiaba, saranno condivisi
anche servizi quali attività al banco o riordino dei libri”.
La Biblioteca prosegue la sua trasformazione e la sua crescita
dunque; del resto è, e rimane, il presidio culturale più diffuso del
territorio.
ITALCASA CREMA
0373·83566
visitaci su: www.italcasacrema.it
CI TROVI ANCHE SU FACEBOOK ALLA PAGINA ITALCASA CREMA
CREMA ATTICO
CREMA CENTRO
Dagli ampi spazi abitativi,
Importante proprietà completamente
indipendente composta da villa + porti- 5 locali + doppi servizi + studio, loggiato,
ampio box. Ottimo rapporto
cati, boxes, locali accessori, verde privaqualità/prezzo. € 320.000
to. Tratt. riservata. Info solo in studio
C.E. “E” - I.P.E. 128,09 Kw/mq
C.E. “D” - I.P.E. 111,29 Kw/mq
CREMA
CREMA LIMITROFI
Splendida mansarda ottimamente rifinita,
travi sbiancate, parquet di pregio in tutti i
locali, climatizzatore con pompa di calore,
porte laccate. Da vedere! € 185.000
C.E. “E” - I.P.E. 118,81 Kw/mq
CREMA AFFARISSIMO!
Nuovo, arredato con terrazza e box
bilocale vendesi causa traserimento.
Prezzo ribassato a € 112.000
C.E. “B” - I.P.E. 46,34 Kw/mq
CREMA PIANO ALTO
CREMA
- Via Stazione, 32 Tel. 0373.257214
CREMA - Via Stazione, 32 Tel. 0373.257214
La direttrice della Biblioteca di Crema Francesca Moruzzi
Via IV Novembre, 56 - Tel.
Signorile appartamento in piccola
palazzina, 4 locali + doppi servizi
per 160 mq, pari al nuovo
+ box doppio. € 210.000
C.E. “D” - I.P.E. 108,26 Kw/mq
CREMA PERIFERIA
Cascinetta 2 campate, da ristrutturare, completamente indipendente
con portico e giardino. Anche
per due famiglie. € 162.000
ACE ESENTE
CREMA QUARTIERE
Porzione indipendente con giardino
privato, 3 camere, doppi servizi, box
€ 20.000 acconto + dilazioni.
Possibile permuta con bilocale.
C.E. “G” - I.P.E. 193,21 Kw/mq
ENTRO LE MURA
Contesto signorile, ben abitato,
appartamento 3 vani + servizi e box.
Libero subito, termoauotnomo.
€ 169.000
C.E. “G” - I.P.E. 188,72 Kw/mq
IDEALE COME “PRIMA CASA”
Appartamento con ingresso, cucina,
A 2 minuti da Crema trilocale con terrazzino,
soggiorno, 2 camere, 2 bagni, ripostiglio, ultimo piano, palazzina di sole 4 unità, pronto
da abitare e completo di doppio box. € 89.000
balconi, box e cantina. € 135.000
C.E. “E” - I.P.E. 118,21 Kw/mq
Riprende
“Il sabato
del Museo”
C.E. “G” - I.P.E. 181,12 Kw/mq
ggi, sabato 11 gennaio 2014
alle ore 17.30 riprende, presso la sala Angelo Cremonesi (ex
biblioteca conventuale), l’iniziativa Il sabato del Museo, organizzata
dal Museo civico di Crema e del
Cremasco in collaborazione con le
associazioni culturali che da anni
gravitano sul Museo.
Il ciclo di conferenze e di incontri nasce come momento di programmazione unitaria, sviluppato
dalle diverse realtà culturali, che
ruotano intorno al Museo civico
di Crema e del Cremasco e che
trova unità proprio nel fatto di essere ospitata al Museo e di avere
come tema comune a molti interventi le vicende di quello che fu il
convento dei frati agostiniani di
Crema. L’idea alla base del ciclo
di conferenze e incontri è infatti
quella di realizzare una proposta
che, sotto l’egida del Museo, si
caratterizzi come una proposta
del Museo stesso e non come una
semplice somma delle iniziative
delle diverse realtà culturali che vi
operano. Dopo gli appuntamenti
già tenutesi nei mesi di ottobre,
novembre e dicembre l’iniziativa
di oggi è la conferenza, organizzata dagli Amici del Museo in
collaborazione con il Touring club
italiano e tenuta da don Giuseppe
Degli Agosti. Il titolo dell’incontro
è: L’Osservanza Agostiniana e il Convento S. Agostino. Partendo da documenti manoscritti dell’Archivio
Storico Agostiniano di Roma e da
testi degli Storici Cremaschi è stato
possibile fissare date e nomi dell’istituzione dell’Osservanza Agostiniana di Lombardia e Crema. Gli
anni sono il 1422 e il 1439, cioè
l’anno dell’eredità lasciata agli
Agostiniani da Giovanni Tommaso Vimercati e l’anno del primo insediamento dei Frati Eremitani di
S. Agostino in Crema, nella sede
che, pur con gli sviluppi strutturali successivi. È tuttavia rimasta
sempre la stessa per tre secoli e
mezzo, 1439-1797 (presentazione
completa sul sito www.ilnuovotorrazzo.it). Sabato 18 gennaio
l’associazione culturale L’Araldo,
in collaborazione con il Touring
club italiano, interverrà sul tema
Gli Austriaci a Crema.
Mara Zanotti
30 Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione
sabato
11
domenica 12 lunedì 13 martedì 14 mercoledì 15 giovedì 16 venerdì 17
TG1 ore 7-9-13.30-17-20-0.30
TG1 ore 7-8-9-13.30-16.30-20 e nella notte
8.25 Unomattina in famiglia. Conten
6.30 Unomattina in famiglia . Conten
10.20 Linea Verde Orizzonti. Rb
10.00 QB–All'estero quanto basta. Rb
10.55 Petrolio. Inchieste
10.30 A sua immagine. Rb religiosa
12.00 La prova del cuoco. Rb
10.55 Santa Messa e recita dell'Angelus
14.30 LineaBlu. Rb
12.20 Linea verde. Rb
15.25 Le amiche del sabato. Talk show 14.00 L'Arena. Talk show
17.15 A sua immagine. Rb religiosa
16.35 Domenica in. Contenitore
17.45 Passaggio a Nord-Ovest. Docum 18.50 L'eredità. Gioco
18.50 L'eredità. Gioco
20.40 Affari tuoi. Gioco
20.35 Affari tuoi. Gioco
21.30 Un matrimonio. Serie Tv
21.10 Sogno e son desto. Show
23.35 Speciale Tg1. Settimanale
23.45 Progetto la famiglia. Docum
1.05 Milleunlibro. Rb
TG1 ore 6.30-7-8-9-10-13.30-17-20-0.50
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina storie vere. Rb
10.30 Unomattina verde. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.10 Verdetto finale. Talk show
15.20 La vita in diretta. Contenitore
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.10 Gli anni spezzati: il giudice.
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-0.45
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina storie vere. Rb
10.30 Unomattina verde. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.10 Verdetto finale. Talk show
15.20 La vita in diretta. Contenitore
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.10 Gli anni spezzati: il giudice.
23.20 Porta a porta. Talk show
1.30 Sottovoce. Rb
23.20 Porta a porta. Talk show
1.30 Sottovoce. Rb
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-0.45
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina storie vere. Rb
10.30 Unomattina verde. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.10 Verdetto finale. Talk show
15.20 La vita in diretta. Contenitore
16.50 Rai Parlamento. Rb
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.10 Un matrimonio. Serie Tv
23.20 Porta a porta. Talk show
1.30 Sottovoce. Rb
TG2 ore 13-18-20.30-23.30
TG2 ore 13-17.05-20.30-1.00
TG2 ore 13-18.15-20.30-23.10
10.00 Sulla via di Damasco. Rb religiosa 8.40 Inside the world. Docum
8.05 Protestantesimo. Rb religiosa
10.35 Il nostro amico Charly. Tel
9.20 A come avventura. Rb
8.35 Le nuove avventure di Flipper. Tel
11.20 Mezzogiorno in famiglia. Conten 10.00 Ragazzi c'è Voyager. Rb
10.00 Tg2 Insieme. Rb
13.25 Dribbling. Rb sportiva
10.40 Il nostro amico Charly. Tel
11.00 I fatti vostri. Contenitore
14.00 La pietra dei guerrieri. Film
11.25 Mezzogiorno in famiglia. Conten 14.00 Pasíon prohibida. Soap
15.30 Pioggia rossa. Film pol
13.45 Quelli che aspettano. Talk show 14.50 Detto fatto. Rb
17.00 Sereno variabile. Rb
15.40 Quelli che il calcio. Talk show
17.00 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
18.05 Sea Patrol. Tel
17.10 Rb sportive
18.45 NCIS. Tel
18.50 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
19.35 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
21.00 Lol:-). Sketch comici
21.05 Castle. Tel
21.05 NCIS. Tel
21.10 Voyager. Documenti
21.50 Body of proof. Tel
21.45 Hawaii Five-0. Tel
23.30 Razza umana. Rb
23.00 Sabato sprint. Rb sportiva
22.40 La domenica sportiva
0.50 Rai Parlamento. Rb
TG2 ore 13-18-15-20.30-23.25
8.10 Zorro. Tel
8.35 Le nuove avventure di Flipper. Tel
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Pasíon prohibida. Soap
14.50 Detto fatto. Rb
17.00 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
18.45 NCIS. Tel
20.55 Calcio Coppa Italia. Lazio-Parma
23.15 2Next–Economia e futuro. Rb
0.10 Law & Order. Tel
TG2 ore 13-18.15-20.30-0.10
TG2 ore 13-18.15-20.30-23.05
8.10 Zorro. Tel
8.10 Zorro. Tel
8.35 Le nuove avventure di Flipper. Tel 8.35 Le nuove avventure di Flipper. Tel
10.00 Tg2 Insieme. Rb
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
11.00 I fatti vostri. Contenitore
14.00 Pasíon prohibida. Soap
14.00 Pasíon prohibida. Soap
14.50 Detto fatto. Rb
14.50 Detto fatto. Rb
17.00 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
17.00 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
17.50 Calcio Coppa Italia. Milan-Spezia 18.45 NCIS. Tel
21.00 Lol:-). Sketch comici
19.55 NCIS. Tel
21.10 Castle. tel
20.55 Calcio Coppa Italia.
22.45 Blue Bloods. Tel
Napoli-Atalanta
23.45 Il grande cocomero. Talk show
23.15 Revolver. Film thriller
TG2 ore 13-18.15-20.30-23.25
8.10 Zorro. Tel
8.35 Le nuove avventure di Flipper. Tel
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
14.00 Pasíon prohibida. Soap
14.50 Detto fatto. Rb
17.00 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
18.45 NCIS. Tel
21.00 Lol:-). Sketch comici
21.10 Virus–Il contagio delle idee.
TG3 (+TG Regione) ore 12-14-19-23.35
TG3-TG Regione ore 12-14-19-23.35-0.50 TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
7.50 Codice segreto. Film
7.00 La grande vallata. Tel
8.00 Agorà. Talk show
9.20 I dieci gladiatori. Film avv
7.50 Rebecca, la prima moglie.
10.05 Spaziolibero. Rb
11.00 Rubriche varie
10.15 Mi manda Rai Tre. Rb
Film dramm
12.55 Ambiente Italia. Attualità
9.55 New York New York. Tel
11.15 Elisir. Rb
17.05 Timbuctu: i viaggi di Davide. Doc 10.45 Rubriche varie
12.45 Pane quotidiano. Rb
17.20 Alla scoperta di Charlie.
12.25 TgR Mediterraneo
13.10 Rai Educational–Il tempo e la storia
Film comm
12.55 È uno di quei giorni che... Docum 15.10 Terra nostra. Telenovela
20.10 Che tempo che fa. Talk show
13.45 Timbuctu: i viaggi di Davide. Doc 16.00 Geo. Rb e docum
21.30 I predatori dell'Arca perduta.
14.30 In 1/2 H. Attualità
20.15 Sconosciuti. Real Tv
Film avv
15.05 Kilimangiaro. Magazine
20.35 Un posto al sole. Soap
23.55 Un giorno in pretura. Inchieste
20.10 Che tempo che fa. Talk show
21.05 Presadiretta. Inchieste
1.00 Agenda del mondo. Rb
22.40 Report. Inchieste
23.30 Vittorio, capitan Pistone e... Docum
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
10.05 Spaziolibero. Rb
10.15 Mi manda Rai Tre. Rb
11.15 Elisir. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Educational–Il tempo e la storia
15.10 Terra nostra. Telenovela
16.00 Geo. Rb e docum
20.15 Sconosciuti. Real Tv
20.35 Un posto al sole. Soap
21.00 Ballarò. Talk show
23.20 Blob. Magazine
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
10.05 Spaziolibero. Rb
10.15 Mi manda Rai Tre. Rb
11.15 Elisir. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Educational–Il tempo e la storia
15.10 Terra nostra. Telenovela
16.00 Geo. Rb e docum
20.15 Sconosciuti. Real Tv
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Chi l'ha visto?. Inchieste
23.15 Le storie di " Chi l'ha visto?"
23.05 Doc 3. Docum
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
10.05 Spaziolibero. Rb
10.15 Mi manda Rai Tre. Rb
11.15 Elisir. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Educational–Il tempo e la storia
15.10 Terra nostra. Telenovela
16.00 Geo. Rb e docum
20.15 Sconosciuti. Real Tv
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Scandal. Tel
23.20 Correva l'anno. Docum
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
9.10 Supercinema. Rotocalco
10.00 Meleverde. Rb
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
14.10 Amici. Talent show
16.00 Verissimo. Talk show
18.50 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 C'è posta per te. Show
23.30 Speciale Tg5. Attualità
0.55 Rassegna stampa
1.05 Striscia la notizia. (R)
TG5 ore 6-8-13-20 e nella notte
TG5 ore 6-8-13-20 e nella notte
8.50 Mattino Cinque. Contenitore
8.50 Mattino Cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
13.40 Beautiful. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.45 Uomini e donne. Talk show
14.45 Uomini e donne. Talk show
16.10 Il segreto. Telenovela
16.10 Il segreto. Telenovela
16.55 Pomeriggio Cinque. Contenitore 16.55 Pomeriggio Cinque. Contenitore
18.50 Avanti un altro!. Gioco
18.50 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Il peccato e la vergogna 2.
21.10 I segreti di Borgo Larici. Serie Tv
23.10 Revolutionary Road. Film dramm
Serie Tv
23.30 Delitto perfetto. Film thriller
1.50 Rassegna stampa
TG5 ore 6-8-13-20 e nella notte
8.50 Mattino Cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.45 Uomini e donne. Talk show
16.10 Il segreto. Telenovela
16.55 Pomeriggio Cinque. Contenitore
18.50 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Finalmente la felicità. Film comm
23.15 Supercinema. Rb
23.45 The Tudors. Serie Tv
TG5 ore 6-8-13-20 e nella notte
8.50 Mattino Cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.45 Uomini e donne. Talk show
16.10 Il segreto. Telenovela
16.55 Pomeriggio Cinque. Contenitore
18.50 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Il peccato e la vergogna 2. Serie Tv
23.30 Matrix. Talk show
1.50 Rassegna stampa
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
8.50 Le frontiere dello spirito.
Rb religiosa
9.55 Il grande Nilo. Docum
11.30 Le storie di "Melaverde". Rb
12.00 Melaverde. Rb
13.40 L'arca di Noè. Rb
14.00 Domenica Live. Contenitore
18.50 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Paperissima sprint. Show
21.10 Il segreto. Telenovela
0.20 Rassegna stampa
0.30 Paperissima sprint. (R)
Serie Tv
TG5 ore 6-8-13-20 e nella notte
8.50 Mattino Cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
14.10 Centovetrine. Soap
14.45 Uomini e donne. Talk show
16.10 Il segreto. Telenovela
16.55 Pomeriggio Cinque. Contenitore
18.50 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Il tredicesimo apostolo 2–
La rivelazione. Serie Tv
23.40 Original Sin. Film dramm
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
7.45 True Jackson, VP. Sitcom
8.35 Glee. Tel
10.30 The secret circle. Tel
13.40 Matrix. Film fantasc
16.10 Captain Zoom–Ogni squadra
ha bisogno di un leader.
Serie Tv
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-1.00
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina storie vere. Rb
10.30 Unomattina verde. Rb
11.30 Unomattina magazine. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.10 Verdetto finale. Talk show
15.20 La vita in diretta. Contenitore
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.10 Don Matteo 9. Serie Tv
23.35 Porta a porta. Talk show
1.45 Sottovoce. Rb
TV
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
10.05 Spaziolibero. Rb
10.15 Mi manda Rai Tre / Elisir. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Educational–Il tempo e la storia
15.10 Terra nostra. Telenovela
16.00 Geo. Rb e docum
20.15 Sconosciuti. Real Tv
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Glory Road–Vincere cambia tutto.
Film sportivo
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
7.45 Padre in affitto. Sitcom
7.40 Una mamma per amica. Tel
8.30 Piccolo grande eroe. Film anim
9.30 Everwood. Tel
10.15 Piccoli campioni. Film comm
11.25 Dr House–Medical Division. Tel
14.00 L'isola misteriosa. Film avv
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
17.05 Deep Sea: il mondo sommerso.
13.40 Cartoni animati
14.55 Big Bang Theory. Sitcom
Docum
Film fantasy
18.00 Tom & Jerry. Cartoni animati
15.50 Due uomini e mezzo. Sitcom
18.05 How I met your mother. Sitcom
19.00 Così fan tutte 2. Sitcom
16.40 How I met your mother. Sitcom
19.15 Io, lei e i suoi bambini. Film comm 19.10 Io vi dichiaro marito e marito.
17.30 Covert Affairs. Tel
21.10 Missione tata. Film comm
19.20 CSI Miami. Tel
Film comm
23.00 La leggenda di Beowulf.
21.25 Lucignolo 2.0. Magazine
21.10 Zelig 1. Show
Film fantasy
0.20 Domino. Film thriller
23.15 Tiki Taka. Rb sportiva
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
7.40 Una mamma per amica. Tel
7.40 Una mamma per amica. Tel
7.40 Una mamma per amica. Tel
9.30 Everwood. Tel
9.30 Everwood. Tel
9.30 Everwood. Tel
11.25 Dr House–Medical Division. Tel
11.25 Dr House–Medical Division. Tel
11.25 Dr House–Medical Division. Tel
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
13.40 Cartoni animati
13.40 Cartoni animati
13.40 Cartoni animati
14.55 Big Bang Theory. Sitcom
14.55 Big Bang Theory. Sitcom
14.55 Big Bang Theory. Sitcom
15.50 Due uomini e mezzo. Sitcom
15.50 Due uomini e mezzo. Sitcom
15.50 Due uomini e mezzo. Sitcom
16.40 How I met your mother. Sitcom
16.40 How I met your mother. Sitcom
16.40 How I met your mother. Sitcom
17.30 Covert Affairs. Tel
17.30 Covert Affairs. Tel
17.30 Covert Affairs. Tel
19.20 CSI Miami. Tel
19.20 CSI Miami. Tel
19.20 CSI Miami. Tel
21.10 CSI New York. Tel
21.10 Le Iene Show
21.10 Mistero. Inchieste
22.00 CSI Scena del crimine. Tel
0.30 Attila flagello di Dio. Film com
0.30 Le iene. Show
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
9.45 Carabinieri. Serie Tv
8.20 Casa Vianello. Sitcom
10.50 Ricette all'italiana. Rb
9.25 Le storie di "Viaggio a...". Docum
12.00 Detective in corsia. Tel
10.00 Santa Messa
12.55 La signora in giallo. Tel
10.50 Pianeta mare. Rb
14.45 Lo sportello di Forum. Rb
13.00 Magnifica Italia. Docum
15.30 Ieri e oggi in Tv. Varietà
13.55 Donnavventura. Reportage
16.00 Le indagini di padre Castell. Tel
14.45 L'isola del tesoro. Film avv
17.00 Poirot. Tel
15.55 Il giro del mondo in 80 giorni. Film
19.35 Il segreto. Telenovela
19.35 Il segreto. Telenovela
20.30 Tempesta d'amore. Soap
20.30 Tempesta d'amore. Soap
21.30 I figli di Katie Elder. Film western 21.20 Altrimenti ci arrabbiamo!. Film
0.10 Ancora vivo. Film gangster
23.30 The Blues Brothers. Film comm
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
9.45 Carabinieri. Tel
10.50 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Detective in corsia. Tel
13.00 La signora in giallo. Tel
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Hamburg Distretto 21. Tel
16.35 My Life–Segreti e passioni. Soap
16.50 Casa da gioco. Film sentim
19.35 Il segreto. Telenovela
20.30 Tempesta d'amore. Soap
21.10 Mission: Impossible 2. Film avv
23.55 Passenger 57. Film dramm
TG4 ore 11.30-18.55 e nella notte
9.45 Carabinieri. Tel
10.50 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Detective in corsia. Tel
13.00 La signora in giallo. Tel
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Hamburg Distretto 21. Tel
16.35 My Life–Segreti e passioni. Soap
16.50 Casa da gioco. Film sentim
19.35 Il segreto. Telenovela
20.30 Tempesta d'amore. Soap
21.30 Rizzoli & Isles. Tel
23.20 The Closer. Tel
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
9.45 Carabinieri. Tel
10.50 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Detective in corsia. Tel
13.00 La signora in giallo. Tel
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Hamburg Distretto 21. Tel
16.35 My Life–Segreti e passioni. Soap
16.45 I delitti del cuoco. Tel
19.35 Il segreto. Telenovela
20.30 Tempesta d'amore. Soap
20.10 Quinta colonna. Talk show
23.50 Terra!. Inchieste
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-0.55
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina storie vere. Rb
10.30 Unomattina verde. Rb
11.30 Unomattina magazine. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.10 Verdetto finale. Talk show
15.20 La vita in diretta. Contenitore
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.10 Scialla! (Stai sereno). Film comm
23.10 Tv7. Magazine
0.50 Cinematografo. Rb
Talk show
23.35 Obiettivo pianeta. Reportage
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
7.40 Una mamma per amica. Tel
9.30 Everwood. Tel
11.25 Dr House–Medical Division. Tel
13.40 Cartoni animati
14.55 Big Bang Theory. Sitcom
15.50 Due uomini e mezzo. Sitcom
16.40 How I met your mother. Sitcom
17.30 Covert Affairs. Tel
19.20 CSI Miami. Tel
21.00 Arrow. Tel
22.00 The tomorrow people. Tel
23.00 Revolution. Tel
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
9.45 Carabinieri. Tel
9.45 Carabinieri. Tel
10.50 Ricette all'italiana. Rb
10.50 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Detective in corsia. Tel
12.00 Detective in corsia. Tel
13.00 La signora in giallo. Tel
13.00 La signora in giallo. Tel
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Hamburg Distretto 21. Tel
15.35 My Life–Segreti e passioni. Soap
16.35 My Life–Segreti e passioni. Soap 16.00 Per chi suona la campana. Film
16.50 Mani di velluto. Film comm
19.35 Il segreto. Telenovela
19.35 Il segreto. Telenovela
20.30 Tempesta d'amore. Soap
20.30 Tempesta d'amore. Soap
21.10 Quarto grado. Inchieste
21.10 Hartfield & McCoys. Miniserie Tv 0.05 Arlington Road–L'inganno.
23.45 Bad Girls. Film western
Film thriller
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
15.10 Casa Zecchino. Programma
per nonni e nipoti
17.00 Vade retro. Rb
17.35 Nel cuore della domenica
18.00 Santo Rosario
18.50 Il tempo vola?. Rb
19.55 Lourdes io sono qui
20.00 Santo Rosario
20.30 Nel cuore dei giorni
21.20 Madre Teresa. Miniserie Tv
22.50 Effetto notte
23.15 Nel cuore della domenica
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
15.10 Scaramouche. Film avv
11.15 Quel che passa il convento. Rb
16.15 Casa Zecchino. Programma
15.10 Casa Zecchino. Per nonni e nipoti
16.30 Nel cuore dei giorni
per nonni e nipoti
17.00 Luoghi di culto in Abruzzo. Docum 18.00 Santo Rosario
17.30 La canzone di noi
18.50 Il tempo vola?. Rb
18.00 Santo Rosario
20.00 Santo Rosario
18.30 I passi del silenzio
20.30 Nel cuore dei giorni
19.50 Lourdes: io sono qui
21.20 Missioni–Nelle periferie del mondo.
20.00 Santo Rosario
Docum
20.30 I santi nell'arte. Docum
22.10 Happy Days. Tel
21.00 Madre Teresa. Miniserie Tv
22.35 Santo Rosario
22.30 I militi ignoti della fede
23.35 Kojak. Tel
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
11.15 Quel che passa il convento. Rb
15.10 Casa Zecchino. Per nonni e nipoti
16.30 Nel cuore dei giorni
18.00 Santo Rosario
18.50 Il tempo vola?. Rb
19.55 Lourdes: io sono qui
20.00 Santo Rosario
20.30 Nel cuore dei giorni
21.20 L'uomo dai calzoni corti. Film
23.00 Happy Days. Tel
23.25 Missioni–Nelle periferie del mondo.
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
11.15 Quel che passa il convento. Rb
11.15 Quel che passa il convento. Rb
15.10 Casa Zecchino. Per nonni e nipoti
15.10 Casa Zecchino. Programma
16.30 Nel cuore dei giorni
per nonni e nipoti
18.00 Santo Rosario
16.30 Nel cuore dei giorni
18.50 Il tempo vola?. Rb
17.30 La canzone di noi
19.55 Lourdes: io sono qui
18.00 Santo Rosario
20.00 Santo Rosario
18.30 La grande musica
20.30 Nel cuore dei giorni
19.55 Lourdes: io sono qui
21.20 La vita davanti
20.00 Santo Rosario
22.20 Vade retro. Rb
20.30 Nel cuore dei giorni
22.40 Buonasera con Papa Francesco
21.20 Buonasera con Papa Francesco
23.50 Rosario con Maria
22.30 Teresa Venerdì. Film comm
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
11.15 Quel che passa il convento. Rb
15.10 Casa Zecchino. Programma
Telenova Notizie ore 7-19.15-23.15
7.45 Felix the cat. Cartoni animati
8.15 Guerrino consiglia. Rb
8.30 Occasioni da shopping
13.00 Telefilm
13.30 Black Stallion. Tel
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Vie verdi. Rb
19.00 Hollywood Beat. Tel
19.30 Novastadio. Rb sportiva
23.00 Vie verdi. Rb
24.00 Telefilm
1.00 Occasioni da shopping
Telenova Notizie ore 7-19.15-23.15
6.15 Black Stallion. Tel
6.45 Occasioni da shopping
13.00 Top fuel story. Rb sportiva
13.30 Novastadio. Rb sportiva
18.00 Occasioni da shopping
18.30 91° minuto. Rb sportiva
19.30 Novastadio. Rb sportiva
23.00 Telefilm
24.00 Kestorie!. (R)
1.00 Occasioni da shopping
1.30 Ora musica. Videoclip
1.45 Passo in Tv. (R)
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
6.15 Mondo agricolo. Rb
7.45 Felix the cat. Cartoni animati
8.15 Guerrino consiglia. Rb
8.30 Occasioni da shopping
13.00 Telefilm
13.30 Black Stallion. Tel
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Il fatto del giorno
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
21.00 Tutti per uno, botte per tutti.
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
7.45 Felix the cat. Cartoni animati
8.15 Guerrino consiglia. Rb
8.30 Occasioni da shopping
13.00 Telefilm
13.30 Black Stallion. Tel
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Il fatto del giorno
18.30 CISL. Speciale
19.00 Guerrino consiglia. Rb
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
23.00 Kestorie!. Rb
0.15 Il mito Ferrari. Rb sportiva
Telenova Notizie ore 7-14.15-19.15-23
7.45 Felix the cat. Cartoni animati
8.15 Guerrino consiglia. Rb
8.30 Occasioni da shopping
13.00 Telefilm
13.30 Black Stallion. Tel
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Il fatto del giorno
18.30 La chiesa nella città. Rb
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
20.30 Linea d'ombra. Talk show
23.15 Telefilm
0.45 I nonni di Rocky. Rb sportiva
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
6.15 Mondo agricolo. Rb
7.45 Felix the cat. Cartoni animati
8.15 Guerrino consiglia. Rb
8.30 Occasioni da shopping
13.00 Telefilm
13.30 Black Stallion. Tel
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Il fatto del giorno
19.45 Novastadio. Rb sportiva
23.15 Telefilm
0.30 Il mito Ferrari. Rb sportiva
1.00 Occasioni da shopping
Docum
qFilm western
23.15 Telefilm
Telenova Notizie ore 7-14.15-19.15-23
7.45 Felix the cat. Cartoni animati
8.15 Guerrino consiglia. Rb
8.30 Occasioni da shopping
13.00 Telefilm
13.30 Black Stallion. Tel
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Il fatto del giorno
18.30 La chiesa nella città. Rb
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
20.30 Griglia di partenza. Rb sportiva
23.15 Telefilm
0.30 Il mito Ferrari. Rb sportiva
per nonni e nipoti
16.30 Nel cuore dei giorni
17.30 La canzone di noi
18.00 Santo Rosario
18.50 Il tempo vola?. Rb
19.55 Lourdes: io sono qui
20.30 Nel cuore dei giorni
21.20 I militi ignoti della fede
22.20 Viaggio nel mondo della Bibbia
23.20 Rosario con Maria
V
Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche
EducAzione
REGIONE LOMBARDIA
AZIENDA OSPEDALIERA
“OSPEDALE MAGGIORE”
DI CREMA
SANITARIA
ASSOCIAZIONISMO GIOVANILE: IL CREMASCO ECCELLE!
PER UNA NUOVA FUNZIONALITÀ
Una miniera da esplorare
Protesi d’anca /1
U
n’anca libera dal dolore, forte e mobile abbastanza da consentire una normale funzione e attività, è oggi un traguardo raggiungibile, grazie a un
intervento di chirurgia ortopedica: la protesi d’anca.
Uno dei principali motivi del dolore deriva dalla
perdita della normale congruenza delle superfici articolari, con abrasioni a carico del rivestimento cartilagineo, la cui funzione è proprio quella di rendere
levigate e scorrevoli queste superfici.
Le patologie che portano a questa situazione sono
molte: la più comune e frequente è l’artrite in senso
lato, che comprende sia le forme a probabile origine meccanica (alterazioni strutturali congenite), sia
le forme degenerative (coxartrosi idiopatica), sia le
forme acquisite (traumi, osteoporosi etc). Altre frequenti cause sono le artriti infiammatorie (artrite
reumatoide, psoriasica ecc).
Un’articolazione è assimilabile a un giunto meccanico che permette a due parti ossee rivestite di cartilagine di ruotare o scorrere l’una sull’altra. L’articolazione dell’anca in particolare è simile a un giunto
sferico che consente una notevole motilità congiunta
a solidità. La protesi di sostituzione dell’anca ricrea
dal lato femorale una nuova superficie sferica e convessa che sarà accolta dal lato del bacino da una
superficie sferica concava, nel rispetto della stabilità
meccanica e biologica.
Il chirurgo ortopedico, sulla base dell’esame clinico e radiografico, stabilirà la necessità dell’intervento
in funzione della patologia, dell’età e delle aspettative del paziente.
Tra le soluzioni possibili, esistono protesi non
cementate (ancoraggio diretto osso-protesi), protesi
a cementazione totale (legate all’osso mediante cemento acrilico) e protesi ibride.
La domanda più frequente che il paziente rivolge riguarda la durata dell’impianto. Le variabili che
contribuiscono a un buon risultato sono di ordine
biologico, meccanico e di tecnica chirurgica. Si può
affermare che la buona premessa biologica e meccanica consentono risultati duraturi nel tempo, 15-20
anni, in percentuali di pazienti molto elevate.
La protesi è modulare (formata di vari pezzi assemblati), di modo che l’usura o la rottura di una
componente non implica la sostituzione di tutto
l’impianto, se non in rari casi.
Prima dell’intervento verrà valutata la radiografia
e fatta la pianificazione preoperatoria. È in questa
fase che il chirurgo sceglie definitivamente la protesi.
L’intervento viene normalmente praticato in anestesia perdurale; l’anestesista, comunque, sceglierà l’anestesia più adatta per ogni paziente.
Il buon esito dell’intervento chirurgico non è legato al solo atto operatorio: inizialmente sarà necessaria un’attenta valutazione clinica da parte del
medico di famiglia a cui spetta, per esempio, il compito di correggere condizioni sfavorevoli, come un
eccesso di peso, diabete, affezioni cardiocircolatorie
e vascolari. Sarà anche molto importante bonificare
eventuali focolai di infezioni (ascessi dentari, cistiti)
che potrebbero influenzare negativamente il successo dell’impianto. Nel caso il paziente sia affetto da
patologie cardiocircolatorie o vascolari, saranno necessari una visita specialistica ed esami strumentali
(eco-doppler agli arti inferiori o ad altre parti).
(1–continua)
* Direttore f.f. dell’Unità Operativa
di Ortopedia e Traumatologia
LUNEDÌ 13 GENNAIO
E
ION
PROMOZ
Città Solidale
CREMA
a cura dei Medici dell’Ospedale Maggiore di Crema
dott. ALBERTO AGOSTI *
31
su linea
e
APERTURA ANCHE SABATO POMERIGGIO DALLE
15
-20%
ALLE
19
Via Kennedy 26/b • Tel. 0373 256059 - CREMA
[email protected] - www.farmaciacontenegri.it
orario: 8.30-12.30 e 15.00-19.30. Sabato 8.30 - 12.30 e 15.00-19.00
U
na miniera da esplorare. Così viene definita
dal bollettino annuale del CISVOL la situazione provinciale dell’associazionismo giovanile
Il Centro servizi provinciale, assieme ad altri
12 Centri regionali, ha lanciato da un paio d’anni il bando Emersione e potenziamento dell’Associazionismo Giovanile.
La fotografia che ne emerge è impressionante: 54 associazioni legate al mondo giovanile in
provincia, di cui 23 nel Cremasco. Il nostro distretto vale quasi quanto quello del capoluogo di
provincia, che conta 30 realtà. Fanalino di coda
il Casalasco con un solo gruppo.
Racconta Elena Crotti, responsabile della delegazione cremasca del Centro servizi: “Il territorio cremasco è da sempre terreno molto fertile
per il protagonismo giovanile. Solo in ambito
associativo si contano una trentina di realtà distribuite su tutto il distretto e capaci di muoversi
in diversi ambiti di intervento”.
“La sfida che, prima il progetto Emersione e
ora il Piano locale giovani ci impone, si muove
su livelli diversi: non solo far tornare a parlare
le diverse culture giovanili per creare legami e
collaborazioni a partire dai bisogni e dai sogni
che ciascuno porta con sé, ma anche creare un
circuito virtuoso tra mondo giovanile e istituzioni pubbliche col fine di riattivare canali di partecipazione e corresponsabilità nella costruzione
di politiche consapevoli del mondo giovanile”.
Parole, queste, che fanno eco a quelle del responsabile provinciale del CISVOL Francesco
Monterosso: “Nell’ambito delle azioni programmate nell’anno appena concluso, è stato avviato
un percorso di co-progettazione con associazioni e gruppi informali giovanili per la realizzazione di attività rispondenti alle finalità generali del
progetto. Questa fase è volta al raggiungimento
dei seguenti obiettivi: favorire la diffusione di
una cultura di solidarietà e della cittadinanza
attiva tra le giovani generazioni, stimolando e
sostenendo la progettualità delle associazioni
giovanili singolarmente o in rete e valorizzare
e potenziare le competenze presenti nelle associazioni giovanili al fine di rendere più efficace
gli interventi svolti in ambito sociale, culturale
ambientale”.
I dati analitici delle associazioni giovanili della nostra provincia dicono che 32 associazioni si
muovono nel mondo della cultura, 6 in quello
dell’assistenza sociale, 3 in quello della cooperazione internazionale, 5 in quello della ricreazione, 3 in quello dell’istruzione; filantropia, sport
e sviluppo economico contano una realtà a testa.
Venendo al Cremasco, in città vi sono 6 associazioni. Un buon numero. Ma è interessante
notare che le altre 17 sono equamente distribuite
sul territorio, a sottolineare che l’associazionismo giovanile è ben distribuito anche nei paesi
cremaschi.
Qualche nome. In città operano realtà storiche legate soprattutto alla cultura. “Amenic”
si occupa di cinema, “AltriModi/ArtShot” di
cultura e ha raccolto il testimone della Consulta
dei Giovani, “Associazione K” di cultura, “Caffè Politico” di informazione politica, “Arca” di
volontariato, “Laboratorio Tazebau” di cultura,
“No Limits” di sport e disabilità.
Più variegata la situazione sul territorio. Vi
sono realtà ben consolidate che operano sempre
nell’ambito socio culturale, come “Alice nella
città” di Castelleone, “Ildebranda” di Rivolta
d’Adda, “Stradivarius” di Castelleone, “Saltatempo” di Palazzo Pignano.
Altre realtà da citare sono: “A tre passi dal cielo” di Rivolta d’Adda, “A tutta birra” di Trigolo,
“Almaplena” di Ripalta Cremasca, “Brixianorum” di Castelleone, “Consulta dei giovani” di
Rivolta d’Adda, “L’Aquilone” di Offanengo,
“Plaza de Toro” e “Seven Hup” di Sergnano.
Un “tesoro” in continua espansione, che anche per il 2014 sarà il “cuore” del Centro Servizi
per il Volontariato.
Anche quest’anno, infatti, proseguiranno i lavori legati al Bando regionale che hanno visto
nell’ultimo scorcio del 2013 alcuni produttivi
incontri che hanno messo assieme per una seria
progettazione alcune di queste realtà citate. Incontri ai quali hanno partecipato anche rappresentanti di realtà delle province limitrofe.
ARREDAMENTI MAIANDI
UGGERI PUBBLICITA’ photo: Davide Magri©
Sapore d ’antico
SCONTI
dal 40% al 70%
CORTE DE’ CORTESI (CR) | Strada Provinciale n. 21 | Tel. 0372 95162 | www.arredamentimaiandi.it
32
La Cultura
SABATO 11 GENNAIO 2014
SIFASERA
FONDAZIONE SAN DOMENICO
Crescere a...
piccoli passi
DOMANI RIPRENDE LA RASSEGNA
“DOMENICA PER LE FAMIGLIE”
di MARA ZANOTTI
D
omani, domenica 12 gennaio alle ore
16 terzo appuntamento della rassegna
Domenica per le famiglie del teatro San Domenico di Crema. Verrà proposto lo spettacolo Piccolo Pass, storia di un’Ocarina pigra, di
e con Valentino Dragano, decorazioni sceniche Alessia Bussini.
Liberamente ispirato al
libro di Simon James, in
questo spettacolo si racconta
la storia di una famiglia di
ocarine che abitano un albero fatto di foglie e voglia di
stare insieme. Il protagonista, Piccolo Passo, è l’ultimo
arrivato e come tutti gli appena nati è senza piume, non
sa parlare bene, non conosce
il mondo: “ha zero anni!”.
Un giorno lui e il suo fratellino più grande, giocando giocando, si allontanano e si
perdono. Il fratello però, conosce un segreto
per tornare a casa: fare un passo alla volta.
Un solo, piccolo, passo. Ogni volta... Età
consigliata: 4-7 anni. Posto unico 5 euro.
In arrivo Lucifero; al via
altre due belle rassegne
Un’immagine della bella scenografia dello spettacolo
LA MOSTRA 900% PEOPLE
“H
a frequentato artisti come Keith
Haring e Andy Warhol” e si vede.
Frank Denota la cui personale dal titolo
900% People – la prima mostra di un artista
statunitense all’interno della rassegna ArTeatro – rimarrà aperta fino
a domenica 19 gennaio presso gli spazi della Fondazione
San Domenico, è artista noto
nel mondo che porta anche a
Crema un linguaggio, ormai
entrato nella storia dell’arte,
quello della Pop Art.
L’allestimento, ideato e
coordinato dal creatore della
rassegna artistica nonché già
presidente della Fondazione San Domenico Umberto
Cabini e da Enrico Caruso, si avvale di un
ottimo catalogo sulla cui introduzione si
leggono le intenzioni dell’esposizione firmate dal presidente della Fondazione San
Domenico Giovanni Marotta: “L’artista
presenta ritratti di personaggi famosi nella
RIMARRÀ
APERTA FINO
AL 19 GENNAIO
LA MOSTRA DI
FRANK DENOTA
chiave più tipica della Pop Art. Contemplando queste opere, queste immagini-icona, si racconta la storia di un personaggio
contemporaneo”.
Visitando la mostra e spostando gli
sguardi da un’opera all’altra si ripercorre
la Pop Art di quarant’anni fa: una giovane Sophia Loren, altrettanto giovani Lady
Diana, Audrin Hapburn, Marylin Monroe
nonché Curt Cobein (a parte l’attrice italiana tutti volti di personaggi ormai solo
ricordati, alcuni dei quali portati via da un
tragico destino), ma anche Lisa Minelli e
Woody Allen confermano da un lato la
scelta artistica di Denota chiaramente figlia della Pop Art, dall’altro un percorso
ormai proprio della storia artistica offerto
nella mostra per essere rivisto, rivissuto,
ricordato. Frank Denota, artista internazionale, ha portato dunque anche a Crema
la sua arte, ottima, ma anche ferma ad un
tempo ormai passato.
Mostra visitabile tutti i giorni dalle ore
17. Galleria fotografica sul nostro sito

TEATRI DI PIANURA
Inizia domani presso il “Galilei”
la rassegna E domenica... Teatro
di MARA ZANOTTI
G
iunta alla sedicesima edizione è pronta a iniziare
l’attesissima rassegna E domenica… Teatro presso
il teatro G. Galilei di Romanengo, rivolta a bambini,
di ogni età: cinque domeniche e un sabato sera da trascorrere nel magico mondo del teatro fatto di incanto,
di emozioni, di risate e di sogni. Come di consueto la
proposta è organizzata dalla compagnia Piccolo Parallelo (Marco Zappalaglio ed Enzo G. Cecchi) e si
tiene collateralmente al teatro serale all’interno della
rassegna Teatri di Pianura. Il teatro domenicale per
bambini vanta ormai numerosi tentativi di imitazione ed è un felice esempio seguito da altri Teatri della
Provincia di Cremona.
La rassegna inizierà domani, domenica 12 gennaio
a Romanengo presso la Palestra (vicino al Teatro) con
I Giocolieri della scienza, con Federico Benuzzi e Francesco Vignudelli. La giocoleria è uno sport: richiede
allenamento e fantasia. La fisica è una scienza: descrive il mondo e i suoi limiti. Lo spettacolo è diviso
in due parti. Nella prima il pubblico, potrà provare
a usare gli strumenti come monociclo, globo, diablo,
clave e altro. La seconda parte è uno spettacolo che
unisce la giocoleria alla clowneria, gli sport estremi
alle arti circensi, alla danza e al fuoco. In un crescendo di comicità per un pubblico dai 4 ai cento anni.
Il successivo appuntamento si terrà domenica 19
gennaio al Teatro Galilei con La Luna di Hansel e Gretel
della compagnia Fior Di Teatro. A distanza di 10 anni
la compagnia ha deciso di realizzare una nuova e totalmente diversa versione di Hänsel e Gretel, rimanendo fedele nel testo alla fiaba originaria ma arricchita e
modernizzata dai nuovi linguaggi poetici e teatrali ai
quali sono giunti in questi anni di attività.
Domenica 26 gennaio sarà la volta della compagnia Kosmocomico Teatro con lo spettacolo Cantafavole di e con Valentino Dragano. Un cantastorie che
suona, recita, canta le fiabe della tradizione italiana
e non, con l’aiuto di chitarre, sax, flauti, organetto e
chincaglierie varie. Storie note e meno note, pescate
qua e là tra le varie tradizioni orali. Questo spettacolo
è il frutto di una lunga ricerca sul lavoro dei cantastorie antichi, ri-proposti in chiave moderna per il pubblico dell’infanzia.
Si continua con lo spettacolo Io? Pollicino presentato
dalla compagnia Teatro Oplà (16 febbraio). Parlando
di Pollicino di Charles Perrault si usa spesso l’espressione “abbandonati nel bosco”, ma l’attrice sostiene
l’ipotesi che di abbandono non si tratta, bensì di una
richiesta d’aiuto. Ma quei ragazzini avranno anche
una fortuna: la fortuna di rimanere da soli nel bosco
giorni e notti, in compagnia dei loro pensieri, dei loro
giochi semplici, della fame e della paura, le loro prime maestre di vita. Domenica 23 febbraio è la volta di
Sherlock Holmes e Il Mastino dei Baskerville della compagnia Ditta Gioco Fiaba. Dal classico di Conan Doyle
un emozionante giallo teatrale ispirato ai più moderni
www.ilnuovotorrazzo.it
Teatro
Ponchielli
I
l teatro A. Ponchielli di
Cremona segnala che lo
spettacolo La grande magia di Eduardo De Filippo,
previsto per giovedì 16 e
venerdì 17 gennaio alle ore
20.30 è stato annullato per
un malessere che ha colpito Luca De Filippo. Verrà
invece regolarmente proposto martedì 14 gennaio alle
20.30 il concerto dell’Orchestra da Camera di Mantova (Wolfgang Amadeus
Mozart, Concerto n. 17 in
sol maggiore per pianoforte e
orchestra K.453, Franz Schubert Sinfonia n. 5 in si bemolle maggiore D. 485
485, Dmitrij
Šostakovic Concerto n.1 in do
minore per pianoforte, tromba e orchestra d’archi op.35
op.35).
Info tel. 0372.022.001.
Mara Zanotti
L
a stagione Sifasera approda al teatro Sociale di Soresina dove sabato 18 gennaio alle ore 21 verrà proposto lo spettacolo Lucifero,
con il Balletto di Siena, compagnia nata nel 2011 da un’idea di Marco
Batti. Nuova realtà artistica, intende introdurre una “ventata” di novità nel panorama artistico e coreutico italiano e internazionale, oltrepassando la catalogazione classica o contemporanea delle giovani
compagnie di balletto.
Il Balletto di Siena con questa sua nuova produzione ha scelto di
portare sulla scena una delle figure più importanti dell’intera storia
dell’umanità, la personificazione del principio stesso del Male: Lucifero. Lo spettatore verrà condotto attraverso un excursus scenico/
narrativo che prende spunto dal mito del titano Prometeo, costretto
al supplizio degli dei per aver aiutato gli uomini a uscire dall’ignoranza sottraendo il fuoco divino. Una contrapposizione con l’arcangelo
Lucifero, anch’esso portatore di luce, diretta emanazione di Dio e
creatura di fattura divina, e con la visione medioevale, e poi miltoniana, dell’ “angelo ribelle” caduto dal Paradiso per essersi ribellato al
proprio Creatore, principio stesso del Male. Un sillogismo capovolto
del dualismo bene/ male, che vuole mettere in evidenza un rapporto morboso tra le due estremità, come a simboleggiare la personalità di ognuno di noi, con conflitti e paure. Questi i costi dei biglietti
dello spettacolo, disponibili presso i consueti punti-vendita: platea/
palchi intero 20 euro, ridotto 18 euro, loggione 12 euro. Già aperta la prevendita dello spettacolo di prosa L’uomo del destino con Orso
Maria Guerrini in calendario per venerdì 24 gennaio presso il Teatro del Viale di Castelleone; due personaggi: un uomo e una donna.
Lui, Paul Parsky scrittore da migliaia di copie vendute, lei, Martha,
assidua lettrice dei romanzi di lui. Si incontrano nello scompartimento di un treno, tragitto Parigi-Francoforte: si incontrano ma non si
parlano direttamente per un bel tratto del percorso, sono solo i pensieri detti ad alta voce a raccontarci le loro personalità. Pur parlando
a se stessi è come se si fossero sempre inseguiti nella loro ricerca di un
tempo perduto e finalmente trovati. Biglietti poltronissime intero 18
euro, ridotto 16 euro, poltrone/galleria intero 14 euro, ridotto 12 euro.
La rassegna Sifasera, nel corso degli anni, si è arricchita di proposte
che affiancano la programmazione serale; si potranno infatti seguire
sia le proposte dell’iniziativa Merenda a teatro che quelle della rassegna
Aperitivi in musica, manifestazioni che inizieranno nei prossimi giorni.
Merenda a teatro, rassegna interamente dedicata ai piccoli e ai loro
genitori, inizierà domenica 19 gennaio a Orzinuovi, presso l’auditorium A. Moro con lo spettacolo Cecco l’orsacchiotto della compagnia
Pandemonium di e con Tiziano Manzini, adatto a bambini dai tre
anni. Cosa c’è di più bello per un bambino di un amico con cui giocare? Un amico che sia sempre disponibile, mai stanco… un pelouche. E
quanti giochi si possono fare con questo amico! Sono proprio questi i
giochi nei quali si avventureranno i due protagonisti dello spettacolo:
Tiziano, un adulto dall’animo fanciullo, e Cecco, il suo orsacchiotto.
Gli altri due appuntamenti si terranno domenica 16 febbraio presso il
Teatro Del Viale di Castelleone con lo spettacolo Fantastico Pinocchio
della compagnia Teatro Daccapo che proporrà anche domenica 16
marzo, al teatro Sociale di Soresina, le avventure sui mari dal titolo
Spatataciunfete. Al termine di ogni spettacolo nel foyer dei teatri verrà
offerta una merenda a grandi e piccini. Ingresso 5 euro, info e prenotazione biglietti 0374/350944, 3486566386, [email protected]
it. Il giorno dello spettacolo biglietteria aperta dalle 15.
Infine ricordiamo al teatro Sociale di Soresina si terranno i tre appuntamenti della rassegna Aperitivi in musica che si articoleranno nelle
seguenti domeniche: 26 gennaio, 23 febbraio e 23 marzo, proposta
sulla quale non mancheremo di tornare.
Mara Zanotti
Maurizio Zurla, la cappella al “Kennedy”
Nella fotografia un momento dello spettacolo
“I giocolieri della scienza”
polizieschi televisivi. L’anziano sir Charles Baskerville viene trovato morto nella sua villa, per risolvere il mistero viene chiesto aiuto a Sherlock Holmes
accompagnato dal famoso investigatore Watson... A
chiudere la rassegna un fuori programma d’eccezione per adulti e bambini. Ritorna a grande richiesta
(sabato 15 marzo) Michele Cafaggi con Ouverture des
Saponettes il concerto/spettacolo per bolle di sapone.
Ormai un classico per Romanengo e ogni volta con
un tutto esaurito. Un eccentrico direttore d’orchestra
vi porterà nel mondo fragile e rotondo delle bolle di
sapone: giganti, rimbalzine, da passeggio... mentre i
più tondeggianti potranno essere invitati a entrare in
un’enorme bolla di sapone. Uno spettacolo di clownerie, pantomima e musica, che trasporta il pubblico
in un’atmosfera incantata. È stato rappresentato in
numerose rassegne teatrali, festival in Italia, Europa
e Giappone
Biglietti per la serata: dai 4 ai 9 anni euro 5, dai
10 ai 18 euro 8, dai 19 in poi euro 10. Si consiglia
la prenotazione - prevendita e ritiro biglietti venerdì 14, dalle 16 alle 18 alla cassa del Teatro. Inizio
spettacoli domenicali ore 15,30 - apertura cassa ore
14,30. Informazioni e prenotazioni: Tel/Fax 0373
729263, [email protected] da lunedì a sabato dalle ore 9/13. Si consiglia la prenotazione telefonica anche per verificare eventuali variazioni di
programma.
E domenica... Teatro: il “sipario” si apre su un mondo di magia che verrà ricordato con estremo piacere
dai bambini e da chi li ha accompagnati!
Una suggestiva fotografia dello spettacolo “Lucifero”
L
a nuova cappella dell’istituto di riabilitazione
Kennedy, inaugurata il 6 gennaio con una Messa
celebrata da mons. Oscar Cantoni, sorge all’interno
del complesso ospedaliero ed è accessibile a tutti attraverso l’ingresso principale sulla strada. Il nuovo
spazio liturgico, funzionale alla vita del nosocomio
ma aperto a una fruizione anche più ampia, è stato
ricavato dalla fusione di due ambienti e si configura per l’ampio respiro che l’ing. Maurizio Ferla e
l’arch. Elisabetta Martinelli hanno saputo dare ai
volumi interni, con finiture accurate nella scelta di
colori e materiali. Il presbiterio è stato ricavato dalla
sopraelevazione di una zona dell’aula, riconnotata
dall’intervento artistico di Maurizio Zurla.
Affascinante il dialogo che egli sa creare tra i materiali impiegati, la tecnica, la forma e la poetica.
L’intero impianto iconografico-decorativo si basa
sul tema della ramificazione avvolgente di melograni, che si rivela funzionale sia ai rilievi che al dipinto
murale sulla parete di fondo, dove per il momento è
presente sotto forma di disegno preparatorio.
L’idea nel complesso sembra essere germogliata
con la stessa naturalezza e facilità di un albero di
melograno, che in forme bronzee avvolge il supporto della mensa in marmo di Botticino e costituisce la
struttura dell’ambone. Un tralcio si estende dall’intreccio di rami dell’altare e protende una melagrana
d’oro (simbolo ecumenico dai molteplici significati,
segno anticipatore della passione ma anche di ricchezza e fertilità) in direzione del leggìo, collegan-
dosi idealmente a un ramo dorato presente nell’ambone (il sacrificio che porta la parola). Sul fronte
dell’altare è saldato un disco bronzeo che reca la figura di San Pantaleone, cui è dedicata la chiesa stessa: richiama visivamente il tondo del tabernacolo
fissato alla parete retrostante. Tale prova di scultura
non si esprime tanto su piani e volumi ma prevalentemente sul disegno, tradotto dall’artista in un traliccio arboreo vibrante, valorizzato dagli effetti che
la luce si diverte a creare sulle superfici metalliche.
Questa forma/disegno regge sia la versione plastica che quella dipinta sulla parete di fondo in forma
di quinta architettonica (pittura a secco-tempera);
qui lo spazio reale dell’aula viene condotto in uno
spazio sognato ma possibile, dove poter liberare lo
sguardo in una visione ideale del percorso della vita
ambientato in un immaginario bosco di melograni.
Vi compaiono diversi personaggi (tra cui anche la
Madonna e San Pantaleone), che movimentano il
dipinto e coinvolgono lo spettatore. È la leggerezza
a ispirare tale figurazione, che riesce a relativizzare
anche lo sguardo dolente che vi si immerge per elargire una sensazione di conforto e benessere, che poi
è uno degli scopi più elevati dell’arte (non è da dimenticare il contesto di sofferenza che ospita la cappella). Il dipinto, che sarà eseguito a monocromo,
ad eccezione delle melegrane rosse, verrà ultimato
entro Pasqua. Breve con immagine sul sito www.
ilnuovotorrazzo.it.
Silvia Merico
33
SABATO 11 GENNAIO 2014
LEGA PRO 2 DIVISIONE
A
di FEDERICA DAVERIO
C
hristian Tiboni, classe 1988, attaccante proveniente dal Prato e con un passato in Atalanta,
Udinese, Pisa, Sassuolo, Ascoli, Verona, CSKA Sofia,
Foggia e Monza, è il colpo di mercato messo a segno
dalla Pergolettese nelle ultime ore. Con un Bardelloni finora ‘tuttofare’ squalificato per una giornata e un Bertazzoli
fermato da un problema al ginocchio, è certa, già da domani,
la presenza in campo del nuovo bomber e a questo punto si può
ipotizzare che Jeda sia in partenza entro la fine del mese.
Sfumato invece, almeno per ora, il passaggio di Madiotto alla
Spal: la società di viale De Gasperi continua a lavorare per cederlo
a qualcuno (in ballo appunto Spal, Castiglione e Renate) in cambio
di un utile contropartita
Della settimana scorsa invece era lo scambio a centrocampo con
l’Alessandria fra Buonocunto e Filiciotto e proprio l’Alessandria
allo stadio Moccagatta ha inferto una pesante sconfitta ai cremaschi per 3 a 1, gettandoli nella zona preoccupante della classifica. Per i
gialloblù una gara da dimenticare, dove il gol di Bardelloni è stato un
acuto in mezzo a novanta minuti di totale sottomissione al gioco dei
piemontesi (in gol con Sirri, Spighi e Cavalli su rigore ndr).
Ora la situazione di classifica, come già detto, si fa abbastanza preoccupante, poiché i cremaschi sono fermi a 22 punti, con sempre meno
squadre alle spalle. Nulla è perduto comunque... infatti l’ultima delle
otto squadre che si trova in zona salvezza è a quattro punti.Certo è che
se domani non si vincerà in casa con il Bellaria Igea (una delle poche
squadre sotto di noi), la situazione potrebbe farsi realmente più difficile.
Domani (ore 14.30 stadio Voltini) dunque vedremo se il nuovo attaccante Tiboni, apparso in ottima forma nei pochi allenamenti che ha
potuto fare in questi giorni con i nuovi compagni, riuscirà a condurre
la Pergolettese fuori dal pesante momento di crisi in cui è caduta dalla
gara di Bassano in poi.
Per questo incontro è già stata aperta la prevendita presso la tabaccheria Smoke 13 di via Griffini e stamattina e domani mattina proseguirà anche presso la biglietteria della Curva Sud.
La partita sarà trasmessa in diretta radio a partire dalle 14.30 sulle
frequenze di Radio Antenna 5 FM 87.800 e in livestream all’indirizzo:
www.livestream.com/antenna5crema.
Débacle Pergolettese...
e intanto arriva Tiboni
RISULTATI
Bellaria Igea-Mantova
Alessandria-Pergolettese
Cuneo-Torres
Forlì-Santarcangelo
Porto Tolle-Monza
Real Vicenza-Castiglione
Rimini-Bassano
Spal-Renate
Virtus Verona-Bra
0-4
0-0
0-1
0-1
1-1
2-2
0-1
0-2
4-0
CLASSIFICA
Bassano 38; Santarcangelo 37;
Real Vicenza 33; Renate 30;
Virtus Verona 28, Spal 28; Alessandria 27; Mantova 26; Rimini
(-1) 25, Monza 25; Cuneo 23;
Pergolettese 22, Forlì 22; Porto
Tolle 21; Torres 18; Castiglione
15; Bellaria Igea (-1) 11; Bra 5.
PROSSIMO TURNO
Bassano-Porto Tolle
Pergolettese-Bellaria Igea
Bra-Rimini
Castiglione-Virtus Verona
Mantova-Real Vicenza
Monza-Spal
Renate-Forlì
Santarcangelo-Cuneo
Torres-Alessandria
L’attaccante Christian Tiboni,
neo acquisto gialloblu,
ieri al campo d’allenamento
con il mister Giunta
Volley B2: 2014, Abo pronta a rifarsi
“PERGO MEMORIES”
R
L
a fotografia ci riporta all’autunno del 1963, in tribuna gli spettatori indossavan già indumenti pesanti e le maglie dei giocatori erano obbligatoriamente con le maniche lunghe. Correvan i
mitici Anni Sessanta anche per la neopromossa Pergolettese che
in quella stagione di 1a Categoria sfoggiò l’inedita maglia giallo
canarino con la V blu sul petto: grande divisa… e grande annata mi
vien da dire ancora oggi. Dall’istantanea si evince la presenza di
parecchi calciatori cremaschi (bravi ed esemplari, li riconoscete?),
come anche di due elementi che rimarranno per sempre nella storia
calcistica della nostra città: Dino da Castelleone, il giocatore con
più presenze in gialloblù, e il clarense Cicòto che qualche pallonata
più in là partirà per palcoscenici ben più importanti.
In quella stagione 63/64 ci classificammo al secondo posto, dietro la Pievese, ma con la soddisfazione di realizzare la prima rete
nella storia dei confronti stracittadini (il garibaldino Ardigò ne fu
l’autore) e di lasciarci alle spalle l’altra squadra della nostra città.
Gli concedemmo un derby (una strana partita) – d’accordo – ma
fu nostra la “leadership del calcio indigeno”. Fiore all’occhiello
della squadra fu sicuramente la difesa, quadrata e granitica – appena 11 le reti subite, d’altronde la guida tecnica era a quei tempi
affidata a due grandi terzini d’antan! –, ma tutti contribuirono a
suggellare una stagione indimenticabile… anche se da quell’anno i
miei calendari non riportan più il 1° marzo. Pazienza.
ictu impetuque primus
VOLLEY D: Ripalta spera nel nuovo anno!
“M
otori accesi” anche per le squadre impegnate nel campionato di serie D femminile che riprenderà oggi la corsa
proponendo le gare della 11a giornata. Nel raggruppamento D
la New Volley Ripalta si augura che il nuovo anno possa essere
decisamente più benevolo e ricco di soddisfazione rispetto a quello appena concluso. La Branchi Cr Transport dovrà riprendere
la marcia con il piede giusto cercando di scalare al più presto la
graduatoria e riportarsi in posizioni di classifica decisamente più
tranquille e più consone agli obiettivi che la società si era prefissata alla vigilia della stagione. Dopo 10 giornate, infatti, il team
allenato da Marianna Bettinelli si trova in decima posizione con
14 punti all’attivo. Il team ripaltese ha lavorato con impegno e
determinazione anche durante il periodo festivo per farsi trovare
preparato alla ripresa delle ostilità. Oggi la Branchi Cr Transport
inaugurerà il nuovo anno giocando alle 17.30 in quel di Voghera
contro l’Adolescere di Rivanazzano, formazione “progetto giovani”, attualmente penultima con soli 4 punti all’attivo. Una gara
comunque da non sottovalutare, visto che le giovani pavesi, libere
da preoccupazioni di classifica, potrebbero anche tirare fuori dal
cilindro la classica “partita della vita” mettendo quindi in difficoltà le cremasche.
Con animo decisamente più sereno e tranquillo riprenderanno
il cammino le altre due squadre cremonesi iscritte nel girone D
con la Branchi. La Videoidea Cremona, terza della classe con 22
punti, sarà ospite della Fata Assicurazioni Casteggio, che di punti
ne ha 18, mentre la Walcor Soresina, che con 20 punti all’attivo è
attualmente quarta, aprirà il 2014 sempre in terra pavese, a Siziano, ospite della Banca Generali, ottava con 15 punti.
Nel girone C maschile la Reima Crema, penultima con soli 3
punti all’attivo, prolungherà la pausa natalizia di un’altra settimana osservando il turno di riposo obbligatorio.
Giuba
icomincerà dal Veneto il cammino dell’Abo Offanengo nel campionato di serie B2.
Un percorso che, dopo la prima parte della
stagione non proprio esaltante, si preannuncia
faticoso e in salita per le portacolori del team
del presidente Osvaldo Negri, invischiate per
il momento in una posizione di classifica molto critica. Il team cremasco, infatti, attualmente occupa l’undicesima posizione con 11 punti
all’attivo, in piena zona retrocessione.
Per fortuna il cammino da compiere è ancora lungo, visto che si sono disputate solo 10
giornate del girone d’andata, e i distacchi dalla
zona salvezza sono molto contenuti con l’Arena Volley Verona lontana solo una lunghezza
e la Polisportiva Brembate Sopra attestata a
quota 13. È necessario, pertanto, che il team
offanenghese sappia procedere in questo 2014
con grinta e determinazione. Come detto, dunque, sarà in Veneto l’esordio in questo nuovo
anno del team offanenghese che nel corso della
pausa natalizia ha cambiato condottiero con il
cremonese Roberto Marini subentrato a Davide Tomasini. Carbone e compagne questa
sera alle ore 21 saranno ospiti delle vicentine
del San Vitale Montecchio, avversario di buon
livello con 20 punti all’attivo.
Un impegno tosto per le cremasche: nei pochi giorni a disposizione prima del match il
tecnico Marini ha cominciato a conoscere le
singole giocatrici e la squadra nel suo complesso, e per non perdere l’abitudine con il clima
agonistico, l’Abo ha sostenuto nello scor-
so weekend un’amichevole contro la Alkim
Banca Cremasca di serie C vinta per 3 a 1. Si
è rivista in campo sin dall’inizio Elisa Moda,
centrale in coppia con Cattaneo, mentre il resto del sestetto era composto da Tomasini in
palleggio, Aquino opposta, Bonfiglio e Carbone schiacciatrici laterali e Coti Zelati libero.
L’Abo Offanengo ha evidenziato miglioramenti sensibili nel fondamentale della ricezione, facendo segnare percentuali di positività
sempre in crescita in ogni set. Speriamo davvero che questa volta la terra veneta si dimostri
generosa nei confronti dell’Abo. Per quanto
riguarda la squadra maschile impegnata nel
torneo di serie C, oggi la formazione di coach
Mazzoleri, terza in classifica con 18 punti, di
fronte al pubblico amico ospiterà la capolista
Bellusco che guida la graduatoria a quota 22.
TORNEO AVIS
Anche l’11a edizione del “trofeo Avis
Crema” organizzato dalla Golden VolleyAtalantina è andata in archivio con un bilancio più che soddisfacente sia per quanto
riguarda la partecipazione del pubblico che
dal punto di vista tecnico. Sabato 4 gennaio è stata la volta delle sei formazioni della
categoria Under 14 e alla fine ha prevalso la
Properzi Volley Lodi che, nella finalissima,
ha superato il Cermenate per 3-2 (25-22,
25-22, 22-25, 18-25, 15-5). Il gradino più
basso del podio è stato ad appannaggio delle bergamasche della Pallavolo Zanica che
VOLLEY C: la Golden si vuole riconfermare
R
iordinate le idee e recuperate le energie in questo periodo di sosta, la Golden Alkim Banca Cremasca è pronta a rituffarsi nella
bagarre del girone C della serie C femminile. La compagine di coach
Verderio, attualmente seconda con 25 punti, in questo primo scorcio
del 2014 sarà chiamata a un vero e proprio tour de force dovendo affrontare le cinque formazioni che si trovano nelle zone nobili della classifica. Prima avversaria del nuovo anno sarà la compagine mantovana
dell’Euromontaggi Porto Mantovano, che alle 18.30 di oggi sarà ospite
al PalaBertoni. “Le prossime tre partite saranno decisive per capire
quale sarà il ruolo che potremo giocare in questo torneo – ha dichiarato il tecnico biancorosso Vittorio Verderio –. Porto Mantovano è senza
dubbio un cliente difficile, ma anche Castelleone in casa loro e la fortissima capolista Auprema Cinisello rappresentano ostacoli serissimi.
La pausa ci ha consentito di recuperare la gran parte delle acciaccate, a
partire da Martina Ginelli che sarà disponibile già per la gara di oggi.
Abbiamo voluto riprendere confidenza con il clima agonistico disputando un’amichevole con l’Offanengo di B2 e ora non ci resta che
affrontare gli impegni che il calendario ci riserva”. Soddisfatto, comunque della prima parte della stagione? “Indubbiamente si! – ha affermato Verderio –. Siamo secondi a due punti dalla capolista e abbiamo
sempre fatto punti nelle partite sin qui disputate. I risultati sino a questo
momento sono in linea con gli obiettivi societari che erano quelli di restare nel gruppo delle prime sino alla fine della stagione”. La Pallavolo
Castelleone, quarta con 21 punti, oggi dovrà vedersela in trasferta sul
difficile campo del Progetto Volley Arcobaleno Venegono.
Nel girone B la Pallavolo Vailate proverà a non far finire la “bella
favola” che sta vivendo con un inatteso quanto insperato terzo posto
solitario dopo 10 giornate di campionato.
Oggi la formazione cremasca riprenderà il proprio cammino andando a far visita, per l’11a giornata terz’ultima del girone d’andata, all’Oro Volley Nembro.
Julius
si sono imposte sulla Crema Volley 2013
con il punteggio di 2-0 (25-19, 25-23). La
classifica è stata poi completata dal team
organizzatore dell’Atalantina che ha preceduto la Lame Perrel Ponti sull’Isola. Per
quanto riguarda i premi individuali (nella
foto) la Properzi Lodi si è aggiudicata quelli
per la miglior alzatrice (Giorgia Pagliai) e
per la miglior giocatrice (Giada Di Matteo),
mentre Virginia Peruzzo del Cermenate è
stata designata miglior schiacciatrice della
competizione. Domenica 5 gennaio è stata
la volta delle compagini Under 16. La Pallavolo Zanica è riuscita a scrivere il proprio
nome nell’Albo d’Oro della manifestazione
superando nella partita decisiva la Virtus
Cermenate (3-0), mentre la Lame Perrel ha
chiuso il torneo al terzo posto avendo la meglio sulla Properzi Lodi. Nel derby di “consolazione” per il 5° e 6° posto la Crema
Volley 2013 ha superato l’Atalantina. Eleonora Leogrande, Giorgia Carsani e Michela Asperti della Pallavolo Zanica sono state
premiate quali miglior alzatrice, miglior
giocatrice e miglior libero, mentre Erika
Sacchetti del Cermenate miglior schiacciatrice.
Giulio Baroni
DIVISIONI PROVINCIALI: tutte le gare
I
l campionato di Prima Divisione femminile proporrà oggi il dodicesimo turno di andata, ma a differenza delle compagine regionali, quasi
tutte le protagoniste del massimo torneo provinciale hanno già “bagnato
con il sudore” il nuovo anno, essendo scese in campo, seppur a “singhiozzo”, nei giorni scorsi per le gare dell’11° turno. I primi due confronti del 2014 sono andati in scena sabato 4 gennaio e hanno visto come
protagonisti Granarolo Cingia-Arci Coop Vaiano e Trony OffanengoDomus Agnadello. Rispettando il pronostico della vigilia la compagine
casalasca ha avuto ragione del “fanalino di coda” Vaiano con il punteggio di 3-0 (25-21, 25-18 e 25-23), mentre nell’altro incontro la Trony
Offanengo ha compiuto una bella impresa superando con un netto 3-0
(parziali 25-16, 25-22 e 25-20) la Domus Agnadello. In classifica il team
agnadellese è stato così raggiunto a quota 22 dalla Ricambi Industriali
Frassati Crema che è tornata al successo dopo due sconfitte consecutive
superando, nel match disputato domenica 5 gennaio, la MgKvis per 3-1
(26-28, 25-14, 25-10, 26-24). Lunedì 6, giorno dell’Epifania, è stata la
volta della capolista Rama Ostiano che ha ospitato di fronte al pubblico
amico la Segi di Spino d’Adda aggiudicandosi senza eccessive difficoltà
l’intera posta con il risultato di 3-0 (25-18, 25-15 e 25-9). Nella giornata
di giovedì 9 si sono disputati altri due incontri: Grafiche Rozzi Vescovato-Zoo Green Capergnanica ed Esperia-Fadigati, mentre l’ultimo match
del 11a giornata, quello che vedrà opposti Valetudo Monte e Conad Casalmaggiore si giocherà sabato 1° febbraio. Come detto, dunque, oggi
sono in programma le partite del 12° turno: Rozzi-Arcicoop, Zoo Green
Esperia, Conad-Fadigati, Valetudo-Segi, MgKvis-Rama, Domus Agnadello-Ricambi Industriali, big match della giornata, e Granarolo-Trony.
Per quanto riguarda il girone A della Seconda Divisione le gare di oggi
saranno: Pallavolo Montodine-Rivolta, Idroblocchi-Bar Marty, Crema
Volley 2013-Bcc Dovera e Postino, Pandino-Pallavolo Vailate.
Da ricordare che lunedì 13 si disputerà Rivolta-Idroblocchi a conclusione della 11a giornata.
Junior
34 Calcio
SABATO 11 GENNAIO 2014
ECCELLENZA
Bocce
Visconti ok!
Cantieri
ancora aperti
I
Lorenzo Mazzetti,
portiere del Crema
(Foto Simone Branchi,
Istituto “Sraffa”)
CREMA E RIVOLTANA HANNO TESSERATO NUOVI
ELEMENTI IN VISTA DELLA RIPRESA IL 26 GENNAIO
A
due settimane dalla ripresa del campionato,
i cantieri di Crema e Rivoltana sono sempre
aperti. I nerobianchi hanno appena tesserato Matteo
Fornaroli, centrocampista classe 1980 proveniente
dal Royale Fiore Piacenza (Eccellenza). Si tratta di
un ritorno all’ovile: il pianenghese, infatti, ha già
indossato la maglia del Crema, poi ha giostrato in
diverse società nei massimi campionati regionali.
Dopo il tesseramento dell’attaccante Dario Piacentini, bomber di razza, alla corte di Maurizio
Lucchetti è arrivato un altro elemento in grado di
far lievitare il tasso tecnico dell’organico. Non è
rimasto, invece, Andrea Brunetti, che aveva sostenuto alcune sedute di allenamento sul sintetico di
Romanengo, approdato al Darfo Boario.
“Adesso sto aspettando che il diesse chiuda il
cerchio con l’acquisto di due ragazzi giovani. Per
completare la ‘rosa’ servirebbero un esterno e un
attaccante. La società ha lavorato molto bene in
questo periodo e sono certo che centrerà gli obiettivi prefissati”, argomenta il condottiero del Crema,
molto soddisfatto delle risposte date dai ragazzi in
questo periodo di sosta: “Hanno tanta voglia di far
bene e mi seguono con determinazione, pertanto
non potrei chiedere di più al gruppo che, sono convinto, può esprimere un buon calcio e ottenere risultati nel girone di ritorno. Intanto continueremo a
sgobbare con serietà, così da avere le carte in regola
per una bella ripartenza”.
Domenica scorsa il Crema ha ospitato il Chieve
per un’amichevole che ha dato indicazioni interessanti al mister, al di là della vittoria (3-1): “L’atteggiamento del gruppo – afferma Lucchetti – è stato
esemplare, la predisposizione al sacrificio encomiabile da parte di tutti, under ed esperti”.
Domani i nerobianchi saranno impegnati nel
bresciano col Nave e domenica 19 col Romanengo. Il 26 ci sarà il derby in riva all’Adda, dove la
Rivoltana si sta allenando seriamente con alcuni
elementi nuovi, tra cui Alessandro Divella, esterno classe 1993, tornato all’ovile a distanza di pochi
mesi, e Viola, difensore centrale che ben conosce
Angellotti, approdato in gialloblù prima della pausa natalizia. Regna l’abbondanza, dunque, in casa
Rivoltana, molto attiva in questo periodo. La società presieduta da Aurelio Cazzulani, infatti, aveva
già tesserato il centravanti Angellotti, l’attaccante
Andrea Mazzoleri e portiere Riccardo Maggioni,
entrambi classe 1994.
Se n’è andato solo l’attaccante Temelin, ma non
è escluso che qualche elemento della ‘rosa’ che non
ha avuto molto spazio nella prima parte di stagione
faccia le valigie. Il direttore sportivo Giovanni Pellicani è sempre vigile sul mercato e non è escluso che
possa mettere a segno un altro colpo.
EL
ASD CASTELNUOVO: “Torneo Invernale”
L
a 16ª edizione del Torneo Invernale organizzato dall’ASD Polisportiva Castelnuovo, che in fatto di eventi calcisticici se ne
intende, è pronta ad andare in scena. La manifestazione si svolgerà nell’accogliente palestra del Centro sportivo “Don Franco
Mandonico” di Castelnuovo nei giorni 11-12-18-19-25-26 gennaio e vedrà impegnate ben ventotto squadre suddivise in quattro
categorie. Pulcini 2003: Pantigliate, Luisiana, Ripaltese, Frassati,
Sergnanese, Spinese Oratorio, Romanengo, Castelnuovo; Pulcini
2004: Castelnuovo, Standard, Pantigliate, Albinoleffe, Oratorio
Sabbioni, Luisiana. Pulcini 2005: Frassati, Pianenghese, Castelnuovo, Capergnanica, Luisiana, Excelsior Vaiano; Primi Calci 2006: Castelnuovo A, Atalantina, Standard, Excelsior Vaiano,
Castelnuovo B, Pianenghese, Capergnanica, Pantigliate.
Da 16 anni il torneo delle “Quade” dà la possibilità alle squadre di ricominciare l’attività sportiva dopo la sosta invernale e in
alcuni casi, per i più piccoli, di muovere i primi “calci” di fronte
a una cornice di pubblico sempre pronta a incoraggiare e incitare.
Anche quest’anno la Polisportiva Castelnuovo si avvarrà dell’importante collaborazione della “Panini” Modena con consegna di
album e figurine della nuova raccolta “Calciatori” 2013-2014.
“All’appuntamento sono invitati tutti coloro a cui piace passare
un po’ di tempo in quel mondo del calcio ancora trasparente, fatto
di emozioni e sorrisi dove, genitori, parenti, dirigenti, tecnici e addetti ai lavori collaboreranno insieme a tutti i piccoli protagonisti,
per dar vita a belle giornate di sport e amicizia”, il commento dei
dirigenti della Polisportiva.
LG
CAPERGNANICA: “Torneo
“Torneo don Barboni”
D
oppietta della Polisportiva Capergnanica nel Torneo don Angelo Barboni 2014, competizione di calcio giovanile organizzata
dall’Excelsior Vaiano e disputatasi nella palestra comunale di via
Verga. Gli altri trofei in palio per i vincitori sono andati a Spinese,
Luisiana e Caravaggio. Il torneo ha infatti previsto cinque distinte competizioni, riservate alle categorie Mignon 2007-08, Primi
calci 2006, Pulcini 2005, Pulcini 2004 e Pulcini 2003, ed è stato
organizzato in collaborazione con Gioventù Grigiorossa.
Il Capergnanica A si è imposto nella categoria Mignon in una
finale tutta in famiglia ha battuto 7-0 il Capergnanica B. Al 3°
posto si è piazzato il Pieranica, che ha regolato i padroni di casa
dell’Excelsior. Quinta la Doverese che ha regolato l’Excelsior B.
Il Capergnanica si è poi ripetuto nel torneo riservato ai nati
nel 2005, dove la squadra della Polisportiva si è imposta 2-1 sulla
Pianenghese nel match conclusivo; 3° il Romanengo, che ha battuto ai rigori per 6 a 5 la Doverese. Nella categoria Primi Calci, la
Luisiana è salita sul gradino più alto del podio dopo aver battuto
l’Excelsior A per 3-1. Nella finale per il 3° posto, invece, successo
per 4-3 del Capergnanica sulla Doverese. Tra i Pulcini 2004, primo posto al Caravaggio che in finale ha superato 4-1 l’Excelsior.
Alle spalle delle due finaliste si sono classificate Alba Crema, Trescore, Casale Cremasco e Palazzo Pignano.
Nella categoria Pulcini 2003, infine, finale pirotecnica tra Spinese e Ripaltese, con i primi che hanno vinto per 7-3. Terza classificata la squadra B dell’Excelsior, che ha battuto l’Excelsior A.
A seguire si sono piazzati Oratorio Sabbioni, Sergnanese, Palazzo
Pignano e Crema Nuova.
dr
l giovane bocciofilo vaianese Mattia Visconti si è
aggiudicato il Gran Premio
della Befana, tradizionale
appuntamento riservato agli
Juniores, che si disputa ogni
anno in terra varesina e che
è stato ospitato dalla bocciofila Vergiatese.
Ritornato a giocare a
bocce a Crema, dopo una
parentesi alla “Bissolati” di
Cremona, Visconti ha inaugurato la nuova maglia della
MCL “Achille Grandi” e la
nuova annata agonistica con
un successo, senza interrompere, quindi, la striscia
positiva del 2013.
Visconti, campione italiano in carica, ha iniziato
il suo cammino battendo
per 12-3 e 12-7 in una doppia sfida Davide Molinari
(Alto Verbano) e successivamente ha regolato per 12
a 4 il brianzolo Marco Villa
(“Nuova Verdi”, Monza).
Nel girone finale, il sedicenne atleta della “Grandi”
ha strapazzato prima Daniele Lanfranconi (“Ariberto”,
Como) e poi il fratello Juri
della stessa società lariana,
in entrambi i casi per 12 a 0.
Il prossimo appuntamento in ambito Juniores per
Mattia Visconti è ora fissato
per domenica 26 gennaio,
quando prenderà il via il
Trofeo Top 10.
dr
PROMOZIONE
La Luisiana lavora
a ranghi compatti
D
omani ad Arzago, fischio d’inizio ore 10, la Luisiana ripasserà gli schemi in vista della ripresa del campionato, in programma il 26 gennaio quando i nerazzurri cercheranno di fare
risultato sul campo del Romano di Lombardia. Sabato prossimo,
nel pomeriggio, i ragazzi di Luciano Ferla saranno invece impegnati a Izano contro il Salvirola, buona formazione di Prima
categoria, che ha cambiato timone alcune settimane fa.
Alla ripresa dei lavori, dopo qualche giorno di riposo, il condottiero pandinese ha potuto lavorare a ranghi compatti. Tutti i
ragazzi in “rosa”, eccezion fatta per De Ponti, fermato da uno
strappo (ne avrà per un paio di settimane almeno: l’esatta diagnosi si
avrà dopo l’ecografia, ndr). Sono rientrati anche i portieri Miccoli,
all’estero per motivi professionali sino a pochi giorni fa, e Resconi, infortunatosi prima della pausa natalizia, tant’è che fra i pali
è stato schierato il 42enne Ghirri, che ha sciorinato un’ottima
prestazione (ha neutralizzato anche un calcio di rigore).
Ferla non può che essere soddisfatto dell’atteggiamento del
gruppo, sempre motivato, determinato, come peraltro testimoniano i risultati ottenuti nel girone di andata, archiviato col sorriso sulle labbra. La Luisiana è a un passo dalla zona playoff,
obiettivo mai dichiarato la scorsa estate, ma ora non impossibile
da raggiungere, anche se il traguardo principale era e resta la salvezza.
Hanno ripreso anche le giovanili e “come la prima squadra,
anche la Juniores regionale, seconda in graduatoria al termine
del girone di andata a sole due lunghezze dalla battistrada Fanfulla, ha ricominciato a sudare al completo, nessuno ha dato forfait”. Non pochi i ragazzi delle giovanili convocati da Luciano
Ferla, tra questi Galbiati, esterno alto classe 1997, di Agnadello,
che dopo l’esordio fa parte del gruppo prima squadra a pieno
titolo. “Anche gli Allievi provinciali stazionano in alta quota,
quindi possiamo essere davvero soddisfatti anche dei risultati
conseguiti dalle varie nidiate del settore giovanile”.
Domani, domenica 12 gennaio, prima gara amichevole dopo la
pausa natalizia. Luisiana già in grande spolvero? L’importante è
ricominciare con il piede giusto il 26 gennaio in suolo bergamasco. All’esordio stagionale al “Comunale” di Pandino finì 3 a 0…
el
PRIMA CATEGORIA
Offanenghese,
il mister fa il punto
L
a classifica, nel girone “H”,
parla chiaro. Il dominio,
nella prima parte della stagione
2013-2014, è stato delle formazioni lodigiane: Real Qcm con
29 punti, Montanaso con 28 e
San Biagio con 25 hanno chiuso
sul podio l’andata.
La migliore squadra cremasca, se guardiamo ai soli punti
in graduatoria, è stata il Salvirola che segue le prime della classe
a 23 lunghezze. Appena dietro,
a 22, l’Offanenghese guidata da
mister Vito Pedrini, subentrato
alla decima giornata a De Capitani. L’abbiamo incontrato per
fare un bilancio di metà campionato e capire le prospettive
future dei giallorossi, partiti con
il freno a mano tirato e poi cresciuti nel gioco e nei risultati.
Un bilancio del girone d’andata?
“Direi positivo per quanto riguarda il periodo che ho vissuto
io in panchina. Avrebbe anche
potuto essere migliore dal punto di vista della classifica, ma
abbiamo perso alcune gare malamente e in modo inaspettato,
con qualche errore di troppo,
specie nella fase difensiva”.
Che gruppo hai trovato al
tuo arrivo?
“La ‘rosa’ era già ottima,
probabilmente non era ancora
stata trovata la quadratura del
cerchio. Il gruppo era un po’
sfiduciato per le cinque sconfitte
SECONDA CATEGORIA
La promozione
è un affare a quattro
L
a promozione se la giocheranno in quattro squadre,
racchiuse in 6 punti. Nell’ordine
di “importanza”, Excelsior Vaiano, a quota 34, Castelnuovo e
Scannabuese a 32, Montodinese
a 28.
Decisamente staccate Romanengo e Palazzo Pignano, che
hanno chiuso il girone di andata con 22 punti. Ci s’aspettava
qualcosa in più sicuramente dal
Romanengo, ora affidato alle
cure di Franco Ogliari, molto fiducioso per il futuro: “Puntiamo
sicuramente ai playoff, le potenzialità ci sono, la voglia anche”.
Oggi a Romanengo calerà il
Fanfulla per una partita amichevole da cui il mister s’aspetta già
utili indicazioni.
Fra le compagini che nella prima parte della stagione si sono
comportate egregiamente, va
sicuramente annoverata la Montodinese guidata da Vincenzo
Cagnana. Il gruppo dirigenziale
(il presidente è Giulio Albergoni, il direttore generale Mario
Cordoni, il diesse Marco Guercilena) non è rimasto sorpreso
dai risultati conseguiti dai biancorossi. Credeva nei ragazzi,
che hanno ripagato l’ambiente.
“Auspicavamo un bel risultato e sin qui siamo sicuramente
soddisfatti – riflette il dirigente
Cesare Castelli –. Pensavamo
di essere in zona playoff al giro
di boa e adesso l’intenzione è di
subite in otto gare. Ho lavorato
sulle motivazioni e lo sto ancora
facendo”.
Cosa ha funzionato e cosa
non è andato nella squadra per
il definitivo salto di qualità?
“Ribadisco che i problemi
principali hanno riguardato la
fase difensiva, dove abbiamo ancora troppe amnesie. Abbiamo
ripreso gli allenaementi il 3 gennaio e stiamo lavorando anche
su questo aspetto”.
Le squadre che ti hanno impressionato di più? E tra le cremasche?
“Il Montanaso è sicuramente
fortissimo. Delle cremasche non
ho incontrato nessuno, quindi
non saprei. Il Real Pizzighetto-
andarci agli spareggi (il mister per
il salto diretto in Prima ha pronosticato Excelsior, ndr). I nuovi innesti, specie i difensori Locatelli e
Grandini, hanno offerto contributi importanti, ma tutti i giocatori si sono ben comportati”.
La Montodinese è dispiaciuta
per la partenza di Bastianoni,
centrocampista esperto, “approdato al Castelleone in Prima categoria. Ora ci stiamo guardando intorno per tesserare uno di
pari valore, che serve là in mezzo al campo”.
Anche per Castelli la classifica è veritiera: “L’Excelsior ha
vinto diverse partite sul filo del
rasoio, con grande caparbietà ed
esperienza ha saputo ribaltare il
risultato, quindi ha grande consapevolezza dei propri mezzi,
ciò che dovremo avere ancor di
più noi nel girone di ritorno”.
I vostri spalti regalano sempre un bel colpo d’occhio.
“Difatti siamo molto contenti
della risposta del pubblico, perché ci segue bene anche lontano
da Montodine. Il 70 per cento
almeno dei sostenitori che spingono l’undici di Cagnana quando si esprime tra le mura amiche
lo vediamo anche in trasferta. Il
ne ha ottimi nomi e ha cambiato
molto. Lotterà per la zona alta”.
Avete fatto acquisti nel mercato di riparazione di gennaio?
“No, nessun movimento in entrata e uscita. Siamo a posto, la
‘rosa’ è competitiva e possiamo
crescere ancora come gioco”.
L’obiettivo stagionale, dopo
un avvio un po’ stentato, è rimasto lo stesso?
“L’obiettivo era vincere, arrivando primi o via playoff e resta
lo stesso. Non ha senso nascondersi: vogliamo arrivare davanti
a tutti e abbiamo i mezzi per
farlo”.
Chi vincerà il campionato se
non voi?
“Spero l’Offanenghese, comunque le prime cinque in
classifica le ho incontrate tutte
e, ripeto, mi ha impressionato
il Montanaso, formazione quadrata e tecnica. Nel mercato,
però, diversi team hanno cambiato faccia e restano un’incognita”. I giallorossi saranno in
campo oggi con la Soresinese e
sabato prossimo col Codogno,
formazioni di Promozione con
cui testare i progressi fatti in preparazione.
Luca Guerini
particolare non è privo di significato”.
Il Castelnuovo “complesso
davvero tosto”, alla ripresa si
presenterà con alcune novità
di rilievo. Alla corte di mister
Marco Bettinelli sono arrivati
l’attaccante Ghidelli dal Real
Pizzighettone, il trequartista
Toussi, gli esterni Patrini e Quitti dall’Oratorio Offanengo ed
il portiere Nespoli, in forza al
Castelleone sino a qualche settimana fa.
L’Exclesior riserva da sempre grande attenzione anche
al settore giovanile, ai piccoli.
In questo periodo ha proposto
un torneo (5 contro 5) al chiuso, svoltosi nell’arco di 4 giorni
dove si sono disputate, mediamente, “almeno 15 partite al dì”
con protagonisti bimbi nati dal
2003 al 2008. Grande l’impegno
dei bambini, spinti da un calorosissimo pubblico accorso in una
palestra che ha regalato un gran
bel colpo d’occhio.
E non è passata inosservata la presenza di osservatori di
sodalizi importanti: Atalanta,
Pergolettese, Cremonese, Milan
e Juventus.
El
Sport 35
SABATO 11 GENNAIO 2014
BASKET DNC
GOLF:: le nuove gare
GOLF
È
già iniziata la nuova annata agonistica al Golf
Crema Resort.
Il calendario del 2014, che
è come sempre ricco di manifestazioni nei fine settimana
ma anche nei giorni feriali,
è partito con la prima tappa
della ‘Two winners trophy’,
gara Louisiana a coppie 18
buche Stableford per categoria unica e non classificati.
Daniela Manetti e Paolo Micozzi hanno vinto nel
Lordo precedendo le coppie
Orsi-Mastropasqua, SolziGargioni, Maioli-Cancellieri
e Stagno-Gaimari.
Nella Prima categoria Netto, Younes Bouhaja e Giacomo Gusmini ha invece messo in fila Ravelli-Vernaschi,
Zardini-Cavazzana, StagnoGaimari e Borelli-Rizzo.
A questa gara hanno partecipato 46 coppie.
È stata invece annullata
per la pioggia la prima tappa della ‘Passion Golf ’, 18
buche Stableford per tre categorie e nc, semifinale e finale
nazionale. Questa competizione verrà recuperata più
avanti.
A Ombrianello, oggi si disputa la prima tappa della ‘9
Holes Golf Cup’, gara a 18
buche Stableford per atleti di
due categorie e nc, semifinale nazionale e finale internazionale.
Domani, invece, sarà la
volta della ‘Golf Crema
Championship to Santo
Domingo’, competizione a
coppie quattro palle la migliore Stableford a 18 buche
per categoria unica e nc, limitata Hcp 24 più ulteriore
riduzione dei 3/4 come da
norme federali.
Trattasi della semifinale
italiana diretta che sceglierà
i partecipanti per la finale
mondiale, che avrà luogo a
Santo Domingo.
dr
Erogasmet,
brutto stop
di TOMMASO GIPPONI
N
on ha certo iniziato l’anno nel migliore dei
modi l’Erogasmet Crema, che domenica
scorsa è stata sconfitta 79-72 sul campo della
Nervianese.
Una gara che, al di là dello scarto finale non
certo pesantissimo, ha visto i biancorossi quasi
costantemente in grande difficoltà, e in entrambe le metà campo. L’attacco è andato molto a
corrente alternata, con molte iniziative individuali fuori dallo spartito, e la difesa non ha certo saputo incidere come nelle giornate migliori.
La Nervianese, allenata da quell’Enrico Ferrari già sulla panchina cremasca per mezza stagione alcuni anni fa, ha sempre avuto il controllo dell’incontro, comandando con un margine
vicino alla doppia cifra per tutta la prima metà.
L’unico sprazzo decente Crema l’ha avuto nel
terzo periodo, con una fiammata tutta firmata
Andrea Galiazzo. 11 punti di fila della guardia
trevigiana hanno permesso ai biancorossi di
operare aggancio, sorpasso e allungo anche fino
al più 4. Time out immediato per la Nervianese, che al ritorno in campo però ha cambiato di
nuovo passo. A inizio ultima frazione i milanesi
si sono portati stabilmente sul più 10 e non si
sono più voltati indietro. C’era tempo per una
rimonta ma i cremaschi sono caduti nella trappola del nervosismo.
Due falli tecnici per proteste a Galiazzo e alla
panchina di fatto hanno chiuso la partita e regalato una sconfitta che fa molto male, per i modi
quanto per la classifica.
Ora infatti la vetta occupata da una Virtus
Imola che non perde un colpo è distante 6 punti,
anche se c’è ancora tutto un girone di ritorno
da giocare e specie nelle posizioni di vertice
c’è grande equilibrio. Crema è nel gruppo delle quarte assieme a Saronno, Castiglione Murri
(avversarie con cui all’andata si è vinto ma che
bisognerà affrontare in trasferta) e Lissone, che
invece i biancorossi riceveranno ma con cui dovranno provare a ribaltare la pesante sconfitta
PODISMO: al via la CorriCrema d’inverno
D
omani sarà la X edizione della CorriCrema d’inverno a dare il via al
podismo anche del 2014. Il podismo amatoriale continua a essere
una delle sempre valide attività sportive, il cui fine è di mantenere una
tonicità muscolare e cardiaca senza ricercare prestazioni impegnative
e l’occasione per stare in compagnia, a tutte le età e stagioni con le
dovute e opportune attenzioni. Il calendario provinciale delle marce
Fiasp 2014 garantisce manifestazioni che coprono l’intera annata. La
CorriCrema d’inverno è organizzata dal Gruppo Podistico Giada Running. Il ritrovo è in Largo Borsellino (via Terni) a Crema. Partenza
libera dalle ore 8 alle 8.30 con tre percorsi a scelta di km 8, 13 e 20. Le
quote d’iscrizione sono di euro 2.00 per la sola partecipazione; euro
4.00 con ritiro di una borsa contenente prodotti alimentari, disponibile
subito per i primi 600 iscritti. Ricordiamo che le quote sono riferite
ai tesserati Fiasp. I non tesserati dovranno aggiungere euro 0.50 in
più per copertura assicurativa obbligatoria. Le iscrizioni si ricevono
sul posto sino a 5’ dalla partenza, oppure telefonando entro le ore 22
di oggi al 389.6710021. Coppe, trofei e cesti per i gruppi più numerosi
con un minimo di 15 iscritti sino a esaurimento.
La manifestazione è omologata Fiasp dal Comitato Marce di Cremona e valida per i concorsi podistici collegati. Il ricavato della gara
sarà interamente devoluto a favore dell’AVSI, Associazione Volontari Servizio Internazionale, a sostegno della campagna “Tende di
a.g.
Natale 2013/14”
BOCCE: le società passano da 21 a 18
I
dello scorso autunno. Tutti questi scontri diretti,
compresa la trasferta a Imola e la gara interna
col Milano tre terzo, arriveranno a breve.
Prima però c’è da ritrovare il feeling col successo nella partita interna di stasera contro l’Iseo Pisogne, avversaria storicamente ostica ma
che in questa stagione sta facendo fatica e ora
lotta per non retrocedere.
La palla a due è in programma per stasera
alla Cremonesi di via Pandino alle 21, ed è una
partita dal peso specifico incalcolabile, visto che
oltretutto questo turno presenta uno scontro diretto come Lissone-Imola.
(Nella foto il presidente Stefano Donarini e tanti
amici dell’Erogasmet alla cena che si è svolta durante
le recenti festività).
l numero di società affiliate al Comitato di Crema per l’annata appena iniziata scende da 21 a 18. Tre sodalizi non hanno infatti
presentato domanda di riaffiliazione per il 2014. Si tratta, come ha
comunicato il presidente Franco Stabilini, del Mcl Andrea Doria di
Vaiano, dell’Arci Ombriano e della Villanuova.
I motivi della cessata attività sono diversi, ma tutti riconducibili
nella sostanza alla mancanza di dirigenti. Il vero problema per cui
le società chiudono non è mai infatti la mancanza di soldi, ma di
persone disposte a impegnarsi e soprattutto a ricoprire la carica di
presidente. A Villanuova l’amministrazione comunale ha sempre voluto destinare l’immobile del bocciodromo ad altri usi e ha raggiunto
il suo scopo. A Vaiano, l’edificio che ospita il bar dove ha sede il
circolo, necessita di interventi di manutenzione straordinaria, che
impediscono alla società di fare attività. Stabilini ha provato a più riprese a mettersi in contatto con il presidente dell’Andrea Doria, Ugo
Pizzo, ma senza mai riuscirci. All’Arci Ombriano, società che ha
sede all’interno del circolo dei reduci e combattenti della popolosa
frazione cittadina, il problema sembra quello della mancanza di un
gruppo dirigente. I problemi legati alle riaffiliazioni stanno procurando ritardi nell’ufficializzazione del nuovo calendario agonistico per
il 2014. Al momento, la commissione tecnica del Comitato ha provveduto a rendere note soltanto le prime tre competizioni del mese di
gennaio. Questa sera termina la provinciale a coppie indetta dal Bar
Bocciodromo. Da lunedì inizia la provinciale individuale del Mcl
Capergnanica, mentre a partire dal 27 gennaio toccherà ancora al
Bar Bocciodromo organizzare una gara provinciale serale a coppie.
dr
BASKET: “Capodanno in... Crema 2014”
Nervianese-Erogasmet Crema 79-72 (23-18;
41-32; 56-52)
Erogasmet Crema: Galiazzo 22 (2/10, 4/6),
Persico 7 (3/7), Anzivino 6 (2/5), Cardellini 11
(3/6, 1/7), Colnago 14 (4/6, 2/5), Denti 4 (1/6,
0/1), Tagliaferri (0/1), Dedda, Bosio 4 (1/3,
0/1), Degli Agosti 4 (1/3). All. Galli
Risultati 13a andata: Bk 2000 RE-Milanotre
Basiglio 68-60; MgKVis-Cd Calolziocorte 7769; Iseo Pisogne-C.Murri BO 71-74; Nervianese-Erogasmet Crema 79-72; P. Bernareggio-Virtus Imola 67-86; Sml S.Lazzaro-Robur Saronno
46-67; Virtus BG Terno-Cocoon Lissone 72-60.
Classifica: Virtus Imola 22; Virtus BG 20;
Milanotre Basiglio 18; Robur Saronno 16, Lissone 16, Erogasmet 16, C. Murri BO 16; Nervianese 14; MgKVis 10, Sml S.Lazzaro 10; Iseo
Pisogne 8; P. Bernareggio 6, Bk 2000 RE 6; Cd
Calolziocorte 4.
Prossimo turno: C. Murri BO-MgKVis;
Cd Calolzioc.-Bk 2000 RE; Cocoon LissoneVirtus Imola; Milanotre Bas.-Sml S.Lazzaro;
P.Bernareggio-Virtus BG Terno; ErogasmetIseo Pisogne; Robur Saronno-Nervianese.
BOCCE: grande successo per la gara benefica
G
rande successo di pubblico e di partecipazione alla gara benefica di
Natale, disputatasi sulle corsie del bocciodromo comunale di via
Indipendenza. Ad aggiudicarsela è stata la coppia della Vis Trescore
composta da Nicolas Testa e Gianpietro Frattini. I due vincitori hanno
battuto in finale i soresinesi Santinelli-Belloni. Al terzo posto la coppia
Ferrari-Lanzi.
La manifestazione è stata come sempre organizzata e diretta da
Franco Bosi, con il supporto del Comitato e della società Nuova Bar
Bocciodromo e ha occupato l’impianto per l’intero periodo natalizio.
In competizione ci sono state 168 coppie, senza vincolo di società, che
hanno visto impegnati atleti cremaschi, cremonesi, lodigiani, bergamaschi e milanesi. Tra questi anche due campioni del calibro di Germana
Cantarini e Pietro Zovadelli, che il presidente del Comitato Fib, Franco
Stabilini, ha voluto ringraziare personalmente.
Insieme alle premiazioni degli atleti – alle quali è intervenuto il delegato comunale allo sport Walter Della Frera –si è svolta la consegna
dei contributi raccolti durante la gara alle associazioni di volontariato
della città e del circondario che si occupano di diversamente abili o di
progetti umanitari nel mondo. I destinatari sono stati il progetto Bosnia
della Caritas, la cooperativa Ergoterapeutica cremasca, l’Anffas Crema
e la Sma onlus per un totale di 5.000 euro. Per i vincitori e i finalisti
invece c’erano cesti di prodotti natalizi. Confermato dunque lo spirito
di solidarietà che anima i bocciofili cremaschi.
dr
È
stata davvero un grandissimo successo l’ottava edizione del Torneo
Capodanno 2014... In Crema, che come ogni anno ha saputo riempire di tanti atleti e tantissimo pubblico il PalaCremonesi e l’impianto di
via Dogali nei giorni delle feste. Tirando le somme, sono state oltre un
migliaio le persone coinvolte in questa kermesse organizzata magistralmente dall’ABC Crema. Tanti tornei delle diverse categorie: giovanili,
maschili, femminili, con le squadre cremasche che hanno potuto scontrarsi con importanti realtà dei territori circostanti, con nomi prestigiosi come Armani Milano, Vanoli Cremona e Casalpusterlengo. Oltre
alle gare anche clinic per allenatori e un’esibizione di Baskin. Presente
alle premiazioni, oltre all’assessore Della Frera e alla presidente provinciale Fip Daniela Panizzi, anche il commissario lombardo della Federazione Alberto Mattioli, a riprova di quanto questa manifestazione
sia ormai considerata importante. Per un problema a un canestro di
via Dogali non si è giocata la finale Under 17 femminile tra Team Crema e Calendasco (vittoria ex aequo di entrambe le squadre) ma per il
resto tutti i tornei sono stati avvincenti. A seguire i risultati dei singoli
tornei.
tm
UNDER 13 MASCHILI Risultati: Abc2-Vaiano 9-22, Abc Pandino-Abc2 28-21, Abc Pandino-Vaiano 29-25. Classifica: primo Abc
Pandino, secondo Vaiano, terzo Abc2.
UNDER 13 MASCHILI ELITE Risultati semifinali: Lissone-Vanoli 20-74, Abc-EA7 23-109. Terzo posto Lissone-Abc 50-51, primo
posto Vanoli-EA7 58-51.
UNDER 14 MASCHILI Semifinali: Abc-Assigeco 60-61, AssagoLesmo 41-51. Terzo posto Abc-Assago 70-72, primo posto AssigecoLesmo 67-73.
UNDER 14 FEMMINILI Semifinali: Team Crema-Biassono 6142, Costamasnaga-Borgonovo 91-31. Terzo posto Biassono-Borgonovo 46-45, primo posto Team Crema (nella foto)-Costamasnaga 59-75.
UNDER 15 MASCHILI Semifinali: Abc-Villasanta 53-38, PalavalCaravaggio 56-64. Terzo posto Villasanta-Palaval 72-58 , primo posto
Abc-Caravaggio 65-67.
UNDER 17 MASCHILI Risultati: Ombriano-Pioltello 20-30,
Casalbasket-Ombriano 34-16, Casalbasket-Pioltello 29-39. Classifica:
primo Pioltello, secondo Casalbasket, terzo Ombriano.
UNDER 17 MASCHILI Semifinali: Abc-Casteggio 52-26, Treviglio-Assigeco 59-40. Terzo posto Casteggio-Assigeco 39-72, primo
posto Abc-Treviglio 72-83.
UNDER 17 FEMMINILI Semifinali: Casteggio-Calendasco 6671, Team Crema-San Vittore 55-46. Terzo posto Casteggio-San Vittore
62-49. Primo posto Team Crema e Calendasco pari merito.
UNDER 19 MACHILI Semifinali: Abc-Vanoli 40-65, FidenzaCernusco 64-74, terzo posto Abc-Fidenza 55-72, primo posto VanoliCernusco 74-81.
Basket A2: TecMar, domani alle ore 18 arriva la Bonfiglioli Ferrara
T
orna in campo dopo la lunga pausa invernale la TecMar Crema, che domani
pomeriggio, alle 18, riceverà alla Cremonesi
la Bonfiglioli Ferrara in un match importantissimo per entrambe sotto tanti punti di vista. Ferrara è ancora in lotta per il secondo
posto in graduatoria e cerca punti importanti per quest’obiettivo, ma soprattutto questa
partita è fondamentale per Crema.
Che ha finito molto male il 2013, con sei
sconfitte consecutive che le relegano all’ultimo posto solitaria, e che hanno fatto di
parecchio calare l’entusiasmo in tutto l’ambiente, dopo il bell’inizio di stagione. La
sensazione diffusa, però, è che basti davvero
solo una vittoria per riaccendere la fiamma
nel gruppo, che tecnicamente non vale certo
meno delle 6 compagini che lo precedono in
graduatoria. Questa pausa è servita soprattutto per staccare, per togliersi il negativo
dell’ultimo periodo. Si è lavorato sull’atletismo ma anche sulla tecnica, per presentarsi
al via di questa ultima parte di prima fase
nelle migliori condizioni possibili. La sfida
di domani è difficile, contro una formazione molto esperta, ma non certo impossibile,
tanto che all’andata Crema perse solo in
volata e dopo una grande rimonta. L’im-
portante è partire forte, non accumulare
all’inizio uno svantaggio tale da non poter
essere più recuperato se non con grandissima fatica, che poi si può pagare in un finale
punto a punto. Questa è stata la storia di
parte delle ultime partite delle cremasche.
Per questa fase coach Visconti potrà contare
su una Cerri che migliora sempre di più da
un punto di vista fisico, e sul ritorno di una
Camilla Conti che, se pur lontana dal proprio top, potrà dare una grande mano. Tutte
però dovranno dare qualcosa in più rispetto
all’ultimo periodo, rimettere in campo la
grinta che è nelle loro corde. Queste ultime
tre giornate di prima fase sono importantissime. Domani con Ferrara, sabato prossimo
sul campo della capolista Vigarano e poi la
domenica successiva in casa con Civitanova. Sono tre partite dove la TecMar deve
dimostrare di aver cambiato passo. La classifica dice che c’è ancora una remotissima
speranza di centrare il quarto posto e quindi
la Poule Promozione, ma con tutta probabilità si terminerà nelle ultime tre e si giocherà
la poule retrocessione, con gare di andata e
ritorno contro le ultime tre del girone sud e
le altre due di questo girone Centro che accompagneranno Crema alla seconda fase. E
se la salvezza dovrà essere l’unico obiettivo
rimasto possibile bisognerà cercare di conquistarla in fretta, magari senza la grande
incognita dei playout.
tm
Classifica: Pall. Vigarano 16; Omc Broni 12; Meccanica Nova BO 10, Bonfiglioli
FE 10; Vesta Ancona 8; FeBa Civitanova 6;
TecMar 4.
Prossimo turno: TecMar Crema-Bonfiglioli FE; Omc Broni-Meccanica Nova BO;
Vesta D. Ancona-FeBa Civitanova. Vigarano a riposo.
GIORGIO ZUCCHELLI Direttore responsabile
Angelo Marazzi Coordinatore di direzione
IN REDAZIONE
Gian Battista Longari (redattore editoriale)
Bruno Tiberi (redattore editoriale)
Mara Zanotti (redattore editoriale)
Registrazione del Tribunale di Crema n. 18 del 02-01-1965
Direzione, redazione e amministrazione: via Goldaniga 2/A - 26013 Crema
Tel. 0373 256350 - Fax 0373 257136
Posta elettronica: [email protected]
C.C. postale 10.35.1260 - CCIAA Cremona 119560
Progetto grafico: Il Nuovo Torrazzo
Tipografia: Industria Grafica Editoriale Pizzorni, via Castelleone 152 Cremona Tel. 0372 471004 - 471008 Fax 0372 471175
Membro della FISC
Federazione Italiana
Settimanali Cattolici
Associato all’USPI
Unione Stampa
Periodica Italiana
Abbonamento 2014: anno euro 42, semestre euro 26
Pubblicità: uffici Il Nuovo Torrazzo via Goldaniga 2/A Crema Tel. 0373 256350
Fax 0373 257136 e-mail: [email protected]
www.ilnuovotorrazzo.it
U.P. Uggeri Pubblicità srl corso XX Settembre 18 Cremona Tel. 0372 20586 Fax
0372 26610 e-mail: [email protected] - sito: www.uggeripubblicita.it
Manoscritti e fotografie non richiesti dalla direzione, anche se non pubblicati, non vengono
restituiti. La direzione si riserva di condensare le lettere che a suo giudizio risultassero troppo
lunghe o di interesse non generale. La direzione si riserva il diritto di rifiutare insindacabilmente qualsiasi inserzione anche pubblicitaria non consona all’indirizzo del giornale.
36
SABATO 11 GENNAIO 2014
FIERA del BIANCO
UGGERI PUBBLICITA’
2014
SCONTI REALI
dal 20% al 70%
CREMA - Via IV Novembre, 23 e Via IV Novembre, 4
TENDAGGI • PIUMINI • MATERASSI • LENZUOLA • COPRIPIUMINI
Tel. 0373 250727 / 82151
www.valentino-tessuti.com - E-mail: [email protected]
SPUGNE • ACCAPPATOI • NUOVE COLLEZIONI • GRANDI MARCHI
-50%
PIUMINI
-50%
Prodotti idonei alle persone che soffrono
di allergie alla polvere domestica
Solo
ezzi
13 p
48,00
55,00
MATRIMONIALE cm 250X200 € 138,00 € 69,00
1 PIAZZA cm 155X200 € 96,00 €
SVUOTIAMO IL MAGAZZINO
ZI
I PEZ
M
I
T
UL
Solo
ezzi
10 p
1 PIAZZA E 1/2 cm 200X200 € 110,00 €
MATERASSI tutto al
Solozzi
9 pe
VISCO VITALITY
80x190
120x190
160x190
MADE
MA
ADE IN
N AUSTRI
AU STR
STRIA
ST
RIA
IA
IA
PURO PIUMINO 100%
SINGOLO cm 155x200 € 260,00
€ 129,00
Solozzi
9 pe
disponibile anche allo stesso prezzo nella misura 155x220
1 PIAZZA E 1/2 cm 200x200 € 310,00
€ 155,00
Solozzi
3 pe
disponibile anche allo stesso prezzo nella misura 200x220
Made in Austria
MATRIMONIALE cm 250x200 € 400,00
Garantito per più di 50 lavaggi
a 60° in lavatrice
Anallergico
PIUMINO 4 STAGIONI
Siberiano "Molina"
90% piuma 10% piumetta
PIUMINO 4 STAGIONI
ONI
100% puro piumino
Siberiano "Molina"
MATRIMONIALE
cm 250X200
€ 389,00 €
Solozzi
2 pe
292,00
-25%
SINGOLO cm 155x200 € 258,00
ACCESSORI
€ 199,00
CUSCINO
SOFTGEL
VISCO MEDICARE
DELUXE olo
S zzi
80x190 € 342,00 € 171,00
3 pe
120x190 € 547,00 € 273,50
160x190 € 685,00 € 342,50
GREEN MEMORY
€ 462,00 € 231,00
Solozzi
pe
120x190 € 690,00 € 345,00 6
160x190 € 919,00 € 459,50
120x190
-50%
-40%
Solozzi
2 pe
160x190
MOTORIZZATE
80x90 € 705,00
in legno di faggio
€ 352,50
€ 425,00
80x90 € 850,00
con ammortizzatori a fungo
BIO DUAL
FRESH FORATO
Solozzi
2 pe
Solozzi
3 pe
Accappatoi GABEL a partire da € 19,00
Accappatoi TRUSSARDI € 105,00 € 31,50
80x190
160x190
€ 349,00
€ 524,00
€ 698,00
30%
€ 279,20 + IVA
€ 419,20 + IVA
€ 558,40 + IVA
Aiuta la tua cervicale
con la nuova linea
di cuscini in Memory Form
Consigliato dai migliori
Fisioterapisti e Osteopati
®
-30%
CUSCINO STANDARD
PILLOW LATTEX 100 LATTEX
€ 70,00 € 29,00
-50%
Solozzi
4 pe
MATRIMONIALE
€ 444,00 € 222,00
tessuto stampato
-70%
ROYAL
TUTTI I MATERASSI MEMORY FORM
SONO PRODOTTI E GARANTITI 10 ANNI DA
Memory Form
-58%
TENDAGGI
sconti dal -20%
al -50%
CONFEZIONE TENDE E TENDAGGI, RIFACIMENTO SEDIE, POLTRONE E DIVANI
SPUGNE
Solo i
ACCAPPATOI
memory
FORM
Royal è il materasso che unisce la tradizione all'innovazione. Infatti il suo classico molleggio a 400 molle Bonnel viene arricchito
da uno speciale strato in Memory Foam per il lato invernale. Questo materiale consente a Royal di adattarsi alla forma del corpo
garantendo il perfetto comfort e relax durante il riposo.
-50%
MATRIMONIALE 2 pezz
€ 592,00 € 296,00
tessuto jacard
1 PIAZZA E MEZZA olo
S zi
€ 122,50 € 49,00 3 pez
MATRIMONIALE Solozi
ez
€ 148,00 € 59,00 9 p
NB: il 50% è riferito ad uno sconto in merce
€ 169,00 € 118,30
TRAPUNTE 100%
PIUMINO D'OCA
SIBERIANA "MOLINA"
SINGOLO
€ 97,50 € 39,00
Solozzi
2 pe
Anallergico, antibatterico e anatomico. Fodera in tessuto Amicor-Pure sfoderabile, dalle importanti caratteristiche igieniche. Protegge infatti dagli agenti
batterici ed è studiato e realizzato per combattere le allergie agli acari della
polvere. Lastra Memory H 9 cm, densità 80 kg/mc. Altezza finita: 25 cm.
MATERASSO ORTOPEDICO A 400 MOLLE E MEMORY FOAM
€ 90,00
€ 45,00
Solozzi
7 pe
memory
FORM
160x190
€ 900,00 € 450,00
€ 1.300,00 € 650,00
€ 1.800,00 € 900,00
120x190
€ 45,00
-60%
TRAPUNTE
ANALLERGICHE
Altissima qualità
con tessuto tinto in filo
120x190
ry
r
ory
mo
mo
em
me
me
M
RM
R
OR
O
FO
F
CUSCINO IN TECHNOGEL
TRAPUNTE
OSTEOSan
-20%
PREZZI VALIDI SOLO PER
PRODOTTI A MAGAZZINO
CUSCINI 100% TECNOLOGICI
-50%
-60%
€ 90,00
ERGO DUAL
FRESH FORATO
memory
FORM
L'interno in poligreen (arricchito con oli essenziali naturali) è ideale per un sostegno deciso ma confortevole, utile a mantenere sempre corretta la postura della colonna vertebrale. Il Bamboo ha inoltre proprietà antibatteriche e previene il rischio di allergie. I benefici
degli estratti di Aloe Vera presenti su GREEN MEMORY, rendono questo materasso un
vero e proprio elemento di benessere: le virtù di questa pianta sono antinfiammatorie e
rigeneranti. Cover sfoderabile. Altezza 20 cm
80x190
Solozzi
2 pe
NB: il 50% è riferito ad uno sconto in merce
RETI A DOGHE
Solozzi
3 pe
-30%
€ 110,00
€ 55,00
€ 645,00 € 322,50
€ 967,00 € 483,50
€ 1.290,00 € 645,00
Fresco e confortevole, fornisce un ottimo sostegno per il corpo permettendo alla colonna vertebrale di mantenere una postura naturale. Rivestimento completamente
sfoderabile in tessuto jersey Silver con trattamento antibatterico (ottimo anche contro gli acari). Lavabile ad acqua. Lastra memory H 7 cm con densità 65 kg/mc.
Altezza finita 22 cm.
Per materassi non a magazzino e fuori misura
da ordinare verrà applicato comunque uno sconto del
-50%
80x190
OSTEOPAT
€ 180,00
€ 70,00
€ 28,00
memory
FORM
Materasso con tessuto anallergico perfettamente sterilizzato e libero
da batteri e da acari. Riesce a fare in modo che il nostro corpo respiri
liberamente durante il riposo, favorendo un sonno dolce e rilassante
durante la notte. Altezza 19 cm
Materasso con tessuto anallergico perfettamente sterilizzato e libero
da batteri e da acari. Riesce a fare in modo che il nostro corpo respiri
liberamente durante il riposo, favorendo un sonno dolce e rilassante
durante la notte. Altezza 21 cm
MADE IN AUSTRIA
BIO MEMORY
PILLOWS
CERVICAL
E SAPONETTA
memory
FORM
È uno speciale materasso composto da uno strato di poliuretano accoppiato
ad uno di memory. Fresco e igienico, facile da sfoderare e da lavare. Lastra in
poliuretano densità 28 kg/m3, h: 17 cm. Lastra memory densità 55 kg/m3, h: 5
cm. IMBOTTITURA: memory 2 cm. TESSUTO: Stretch Vitality Antibacterial.
Altezza finita: 24 cm
80x190
€ 99,00
1 PIAZZA E 1/2 cm 200x200 € 225,00 € 135,00
VISCO MEDICARE
€ 224,00 € 112,00
Solozzi
6 pe
120x190 € 341,00 € 170,50
160x190 € 453,00 € 226,50
80x190
Solozzi
4 pe
memory
FORM
-30%
SINGOLO cm 155x200 € 165,00
ANTIACARO MICRO STOP
Solozzi
3 pe
Solozzi
4 pe
PIUMINO OCA ARGENTO
"Molina" mod. Alpes
90% piuma 10% piumetta
CELTA
VASTA S QUALITÀ,
A
IM
S
,
IS
ALT
MISURE
PESO E E STAGIONI.
L
TE
PER TUT LIORI PREZZI
I MIG
€ 222,50
€ 333,00
€ 445,50
€ 445,00
€ 666,00
€ 891,00
-50%
INCREDIBILE!!!
Spugne a peso € 1,00 all'etto
LENZUOLA
STOCK
OCK L
LENZUOLA
ENZUOLA M
MATRIMONIALI
ATRIMONIA
58 FILI AL CENTIMETRO, 100% COTONE, MISURE MAXI, FEDERA 3 VOLANI
LAVABILI A
IN LAVATRICE
1 PEZZO €
25,00 2 PEZZI € 45,00 3 PEZZI € 60,00
Tappeto bagno "Vandyck"
lavabili fino a
in lavatrice
-60%
55x90 € 22,00 € 10,00
75x140 € 38,00 € 15,00
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
5
File Size
8 940 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content