close

Enter

Log in using OpenID

Casertana: un entusiasmo contagioso

embedDownload
1
abbigliamento
donna
abiti
da cerimonia
taglie
comode
Via S. Croce 2
S. Nicola La Strada
AUT. N. 794
del 14/02/2012
Direttore Responsabile Vincenzo Di Nuzzo
Past Director Nicola Di Monaco
SABATO 19 luglio 2014 / anno XXX- n. 29
Gratis in edicola www.sabatononsolosport.com
Casertana: un entusiasmo contagioso
Tifosi contenti per la nuova squadra e sono in arrivo altri colpi
di Armando Serpe
Cinque giorni di ritiro, una
prima amichevole contro
i disoccupati dell’Equipe
Campania Soccer di Qualiano. Ecco la prima settimana
della Casertana con doppie
sedute al campo ‘Desiderio’
di Pregiato e ben trentasette calciatori da valutare per
mister Gregucci. E’ scattata
martedì mattina la nuova
avventura dei rossoblù con
sorrisi, entusiasmo e consapevolezza di avere una
grande responsabilità. Si
lavorerà intensamente per
tutta l’estate, a Cava fino al
22 e il giorno dopo partenza
per Gubbio.
Sul sintetico di Pregiato si
è visto un gruppo motivato
e nello stesso tempo pronto
a sudare e a dare l’anima
perché il torneo che inizierà il 31 agosto sarà particolarmente duro e pieno di
ostacoli. L’ultimo innesto è
stato quello di Carrus che
lunedì serra è arrivato apponendo la sua firma in calce
al contratto.
Ulteriore esperienza a centrocampo come in difesa
dove sono arrivati Mattera
(con sei mesi di ritardo rispetto al mercato di gennaio) e Bianco. Il rinnovo di
Sasà D’Alterio, capitano da
due stagioni, ha completo
(forse) il reparto arretrato.
Probabilmente il presidente
Lombardi e il dg Pannone
stanno ancora cercando sul
mercato un altro elemento
da sistemare insieme ai vari
Rajcic, Cruciani, Marano e
Carrus. In avanti al momento Cissè è l’unica punta di
ruolo. Mancino, Alessandro, Agodirin e Caturano
(presentatosi con tanta grinta e voglia di far ricredere
gli scettici) potranno essere
decisivi come lo furono
la passata stagione. Serve
comunque un bomber da
doppia cifra, uno che sappia
risolvere il match con una
giocata. I grandi soloni (per
non definirli in altro modo)
avevano assicurato che le
trattative con Bjelanovic e
Marchi erano ben avviate.
Addirittura le davano in
dirittura di arrivo. Sciocchezze poiché il primo si
è accasato al Messina e il
secondo non arriverà per-
ché in trattative con altri
club. Si continua a parlare
di Rubino che francamente
ha perso da un po’ di tempo la lucentezza (vista la
carta di identità), mentre è
rispuntato Francesco Ripa.
Vedremo.
Intanto lunedì si torna in
campo contro i disoccupati della sezione di Salerno,
altro test per iniziare ad intravedere la Casertana del
futuro.
I tifosi attendono l’annuncio del nuovo pivot e dell’ala.
Pasta Reggia Caserta, ore decisive per i nuovi acquisti
di Pino Pasquariello
Grande attesa per le scelte che verranno fatte dalla
società in relazione agli ultimi due tasselli del roster
bianconero, un’ala e un pivot. Salvo sorprese saranno
entrambi americani, forse
provenienti dalla summer
league di Orlando e Las
Vegas, seguite attentamente
dal general manager Marco
Atripaldi e da Enzo Esposito, ma si potrebbe anche
puntare su due giocatori già
noti nel campionato italiano, Linton Jhonson, pivot
ex Avellino e Varese e Omar
Thomas, ala , ex Avellino e
Sassari.
Forse potrebbe arrivare
Jhonson che è sposato con
una casertana.
L’attesa non dovrebbe essere troppo lunga visto che
ormai la summer league
si sta concludendo e i nostri tecnici hanno il quadro
completo della situazione.
Riteniamo che le decisioni
siano state già assunte e si
tratta soltanto di snocciolarle alla stampa quanto prima.
Dunque mancano solo i due
americani che sono importantissimi perché faranno
parte del quintetto base,
mentre è stato registrato
il rientro di Luigi Sergio ,
ventiseienne ala di cm 198
di Maddaloni, che nella
OPTIPOINT
scorsa stagione è stato dato
in prestito alla Libertas Forli in legadue Gold. Sergio è
cresciuto nel vivaio della locale società ed ha maturato
diverse esperienze nei campionati minori (serie B e C)
con Maddaloni, Campobasso (dal 2008 al 2011) e Bisceglie (2011/12). Nella stagione 2012/13, proprio con
la maglia bianconera della
Juvecaserta, a dicembre fa
il suo esordio in serie A,
disputando in totale 19 partite con un utilizzo medio di
6,7 minuti e 1,3 punti con
un eccellente 50% nel tiro
dalla distanza. Lo scorso
anno ha disputato 30 partite
nel campionato di Legadue
Gold con la Fulgor Libertas
Forlì, chiudendo la stagione
con una media di 8,2 punti
(47% da 2, 40% da 3, 64% ai
liberi) e 3,6 rimbalzi in poco
più di 25,6 minuti di utilizzo
a partita.
Intanto è stata presentatata
la campagna abbonamenti alla presenza anche dei
rappresentanti degli sponsor Pasta Reggia e Acqua
Santagata, La società punta
moltissimo sui quoziente
pubblico per sostenere la
squadra nel prossimo campionato.
continua a pagina 11
Promozione valida in abbinamento
con l’acquisto di lenti oftalmiche
montature da vista
scontate del 50%
CASERTA Via S. Giovanni, 40 - Tel. 0823 351732
Via Acquaviva, 140 - Tel. 0823 424320
Via Ricciardi, 31 - Tel. 0823 327620
FORMIA - TEVEROLA - BENEVENTO - AVELLINO - PESCARA
Corso Garibaldi S. Maria CV
Prossima Apertura: Parco Gabriella - Via Botticelli Caserta
2
19 Luglio
2014
PRENDERSI CURA DELL’UDITO
Sento ma non capisco le parole
Oggi si può potenziare l’udito con Oticon Nera
Sentire ma non capire le parole è il primo campanello di allarme da non
sottovalutare. Se trascurato, l’udito va incontro ad un peggioramento
che danneggia la vita sociale e professionale. Il deficit uditivo si manifesta subito con una ridotta comprensione delle consonanti, fondamentali per capire le parole. La perdita di alcuni indizi sonori compromette la capacità di capire le parole. Dopo i 50 anni, si potrebbe avere
difficoltà a capire le parole che contengono le consonanti come S, T o F.
Questa perdita limita la capacità di capire i significati: per questo è importante risolvere il problema con moderne ed innovative tecnologie.
Oticon Nera
microCIC
Un udito in 3D per sentire
la voce, i suoni e lo spazio
con Oticon Nera
Noi sentiamo con entrambe le orecchie, ed è
proprio grazie a questa interazione che possiamo localizzare la provenienza dei suoni e distinguere un interlocutore da un altro in presenza
di più voci.
I sistemi acustici di nuova generazione Oticon
Nera sono in grado di ripristinare un udito stereofonico: ovvero, un udito bilanciato a 360° che
offre una percezione tridimensionale del suono.
Con queste tecnologie si possono contrastare i
suoni indesiderati, mettendo in primo piano suoni specifici e la voce umana.
Recenti tecnologie innovative che
potenziano l’udito: Oticon Nera
nuova soluzione
Negli ultimi dieci anni i sistemi acustici
quasi “invisibile”
sono diventati molto più potenti e molquando indossata
to più piccoli. Una nuova frontiera
è Oticon Nera il “sistema acustico”
più piccolo prodotto dall’azienda danese Oticon (tra INIUM: un microchip con Intelligenza
le prime nel settore). E‘ una tecnologica controlla- Artificiale che gestisce tutto automaticamente
ta autonomamente da un‘Intelligenza artificiale e Il microchip INIUM è il cuore di Oticon Nera ed è dotato di una sofistida sistemi Bluetooth™. Nonostante le sue piccole cata Intelligenza Artificiale che gestisce tutto il sistema in automadimensioni contiene un gruppo di sofisticate tecno- tico. Per esempio, adatta il funzionamento dei microfoni direzionali
logie per esaltare l’udito: cattura la voce e la protegge per contrastare il rumore ed esaltare la voce dell’interlocutore; opfino a quando raggiunge l’orecchio, chiara e forte. E’ in pure automaticamente cambia il volume in base all’ambiente in cui
grado di ridurre i rumori di fondo e, pur conservandoli, li si trova l’utilizzatore in modo che l’ascolto sia chiaro e confortevole.
Ecco il sistema
L’uso combinato della tecnologia Bluetooth™ consente a Oticon
acustico Oticon Nera, attenua in modo che non disturbino mantenendo anche tutti
quegli indizi acustici intorno a noi, che al nostro cervello servo- Nera la trasmissione a distanza di segnali e dati senza l’uso di fili.
più piccolo
in assoluto di Oticon no per ricostruire lo spazio e capire la direzione dei suoni.
Oticon Nera microCIC, molto piccoli
e quasi invisibili perché costruiti
Oticon Nera: per dire basta
per il “vostro orecchio”
al volume della TV troppo alto
I nuovi sistemi si distinguono anche per la tecnologia Blueto- Tra le caratteristiche più importanti di Oticon Nera c’è
Invisibile
oth™ che consente di connetterli direttamente a televisori, te- la quasi invisibilità quando è indossato. E’ un risultato
lefoni fissi e mobili, sistemi informatici, MP3, Tablet, iPod, iPad che consente serenità nell’uso quotidiano e la difesa
della privacy personale. La prima ragione, più evidente,
e qualunque fonte di segnale audio. Tutto senza fili.
Guardare la TV in famiglia o con gli amici, ridiventa un piacere è nella dimensione ridotta del sistema e nel peso di pochi
perché non esistono più i disagi e le discussioni per il volume grammi. La seconda, ma non certamente meno importante, è che
Oticon Nera si
troppo alto: l’audio viene trasmesso direttamente all’apparec- il guscio viene modellato esattamente sul canale uditivo di chi lo
connette wi-fi con
chio acustico, senza interferenze... e il suo volume è indipen- indossa. Tutto ciò significa che è quasi invisibile allo sguardo e nesogni fonte
suno si accorgerà di questo piccolo segreto.
dente rispetto a quello generale del televisore.
di segnale audio
Oticon Nera:
ogni suono si trova
dove ci si aspetta
Questo microchip
che pesa meno di
1 grammo è il cervello
di Oticon Nera
Oticon Nera microCIC:
una volta indossato
è quasi invisibile
perchè scompare
nel condotto uditivo
Leggere attentamente le avvertenze e le istruzioni per l’uso - È un dispositivo medico CE - Aut. alla Pubblicità Nr. 0061855-P-19/08/2013
Prova la nuova soluzione gratuitamente
e senza impegno presso
®
SPECIALE PORTATORE APPARECCHI ACUSTICI
presentando questo coupon gratis
per te
1 • Pulizia e regolazione del tuo vecchio apparecchio
2 • Subito una confezione di batterie in omaggio
3 • E una tessera per acquistare le batterie
a soli € 3,50 a confezione (valida per il 2014)
Nome
Cognome
Indirizzo
CASERTA
Via San Carlo, 97
Tel. 0823 325274
800-886061
www.scechearing.it
e-mail
Autorizzo il trattamento dei dati personali, in base alle norme previste dalla legge 675/96.
Siamo presenti anche a • NAPOLI Centro • NAPOLI Fuorigrotta • NAPOLI Chiaia • NAPOLI Vomero • PORTICI • POzzUOLI • NOLA • GIUGLIANO • BENEVENTO • SALERNO • TELESE TERME
3
19 Luglio
2014
Il presidente Lombardi ha scelto Recale come Quartier Generale della Casertana
E’ stata la soluzione migliore
Sarà la nostra base operativa
di ENZO
DI NUZZO
Abbiamo raggiunto nel ritiro di Cava de’
Tirreni il presidente Lombardi
mentre assisteva
agli allenamenti della squadra
rossoblù. La prima domanda gli
abbiamo chiesto conferma della
sua candidatura a consigliere della
Lega.
La Campania fino all’anno scorso aveva come consigliere di
Lega, Spezzaferri. Visto che l’Aversa Normanna è retrocessa nei
dilettanti si è reso disponibile un
posto. Perchè perdere questa occasione? Qualche collega presidente mi ha chiesto di scendere
in campo per rappresentare la
Campania. Speriamo che decideranno di sostenere la mia candidatura.
Una bella soddisfazione sia a livello personale che per la Casertana.
Sicuramente.
Avete deciso di tendere una mano
ai tifosi che vogliono sottoscrivere
l’abbonamento e che magari devono fare qualche sacrificio in più.
Abbiamo stabilito che chi lo voglia, può dividere il pagamento in
due trance. Una al momento della prenotazione e l’altra al momento del ritiro dello stesso. Spero, come mi aspetto, che questo
possa incentivare ancor di più il
tifoso rossoblù, capisco che il momento non è dei più belli per la
nostra economia, ma credetemi
abbiamo bisogno dei nostri tifosi.
In occasione della gara amichevole
con la Juve Stabia dell’anno scorso presentò Mancino. Questa volta,
non c’è stata ancora nessuna amichevole è lei ha presentato Carrus,
ci aspettiamo ancora qualche altra
sorpresa?
Se si presenta l’occasione sicuramente, ad oggi la squadra messa a disposizione di Gregucci mi
sembra competitiva, certo se ci
prospettano l’affare e la cosa è
fattibile per le casse societarie,
perchè non accontentare ulteriormente il nostro tecnico ed i
nostri tifosi.
Dopo questi primi giorni di lavoro,
che impressione si è fatta di Gregucci e della squadra?
Gregucci è un uomo di campo, si
vede che ha fatto calcio ed ha vissuto realtà importanti, certo siamo all’inizio, bisogna che si conoscano tecnico e calciatori, i primi
test saranno importanti, le prime
amichevoli già potranno farci
capire di che pasta siamo fatti.
Il primo vero test sarà quello di
Coppa Italia, noi vogliamo andare più avanti possibile. I ragazzi
lavorano e si impegnano.
Il campo di Recale, cui ho avuto
modo di vedere prersonalmente, è
in perfette condizioni.
Visto come si è conclusa la gara
di appalto per il San Commaia, la
Casertana ha valutato l’opzione
andare via da Caserta per gli allenamenti. Recale è una soluzione ottima vista la vicinanza con il
Comune di Caserta. Un terreno
perfetto come deve essere quello
di una squadra di professionisti,
diventerà il nostro quartier generale. Nascerà la scuola calcio Casertana e tutti quelli he vorranno
venire da noi saranno ben accolti
in una struttura che vogliamo far
crescere ancor di più.
I tifosi sono molto contenti, da più
parti e anche sui social si leggono
frasi del tipo LOMBARDI UNICO
PRESIDENTE, ecc. tanti i complimenti e gli attestati di stima che riceve. Contento.
Loro sanno quello che io promisi
al momento del mio insediamen-
Visite mediche dei Falchetti
Dott. Casella al lavoro
per la nuova Casertana
Anche quest’anno la Casertana ha deciso di avvalersi dell’esperienza professionale del dottor Casella, che per il terzo anno
ha effettuato tutte le visite mediche dei calciatori della società
rossoblù. Il dottor Casella svolge la mansione di dottore ufficiale della Casertana da diversi anni, ha sempre accompagnato
le sorti dei falchetti anche in categorie non professionistiche,
a maggior ragione la società ha voluto riconoscergli meriti ed
onori per questa nuova avventura nei professionisti.
9
to. Chiedo solo che ci siamo vicini e che continuino a farlo, sia
con i giocatori che con la società,
tutti abbiamo bisogno del loro
aiuto, quest’anno molte partite
andranno vinte anche con il loro
aiuto, spero siano in tanti a venire allo stadio. Una squadra con
una tifoseria numerosa al seguito
è difficile per chiunque affrontarla.
4
19 Luglio
2014
Prime dichiarazioni del tecnico dei falchetti dal ritiro di Cava de’ Tirreni
GREGUCCI INIZIA A DISEGNARE
LA NUOVA CASERTANA
Il tecnico della Casertana Angelo Gregucci ha rilasciato le prime dichiarazioni ufficiali direttamente dal ritiro di Cava de’ Tirreni. L’allenatore ha iniziato a valutare l’ampia rosa a sua disposizione: “Ci
saranno da fare valutazioni - ha esordito. Usiamo questa prima parte
del ritiro per conoscerci, per conoscere tanti ragazzi in prova”. Per
la prima volta oggi si è visto un accenno di 4-2-3-1, il tecnico originario della Puglia però avverte: “La rovina del calcio italiano sono
i numeri e pensare ai moduli. Tutto il movimento calcistico italiano
deve curare i principi di gioco e alla qualità tecnica. Sono molto più
importanti i meccanismi di gioco. La difesa a tre o quattro è relativa
se non si ha una determinata manovra. E dopo tre giorni è presto per
parlare di queste cose”. I tifosi sono entusiasti della nuova avventura
che li attende. Gregucci ha potuto toccare con mano l’euforia durante
la presentazione di qualche settimana fa. Ma l’ex Lazio ha una sua
idea della prossima Lega Pro unica: “L’entusiasmo che ho trovato è
sicuramente importante. La Casertana arriva da due campionati vinti,
ma bisogna renderci conto che quello che andremo ad affrontare sarà
una stagione molto dura con tassi tecnici e piazze che si avvicinano
molto a quelle degli anni 70-80. Nel dna questa squadra ha la voglia
di vincere, un gran carattere e dovremo ritagliarci uno spazio possibilmente nella parte sinistra della classifica”.
Cissè: Questa Casertana
già mi piace
E’ stato uno dei primi acquisti ufficializzati dalla Casertana. Karamoko Cissè si è concesso ai taccuini dei giornalisti presenti in ritiro
a Pregiato.
“Volevo misurarmi in un girone
che probabilmente sarà più diffici-
le rispetto agli altri e sono contento della scelta fatta.
Sono arrivato in una piazza ambiziosa e fin dai primi giorni ce
la stiamo mettendo tutta per farci
trovare pronti in vista dei primi
impegni”. Può giocare sia come
prima che seconda punta, l’ex Albinoleffe mette subito le cose in
chiaro:
“Sono ruoli che ricopro con facilità, ma se dovessi scegliere preferisco essere la prima punta e giocare
più vicino alla porta”. Si lavora
e suda parecchio a Pregiato, ma
l’entusiasmo non manca: “Sono
qui da tre giorni – continua l’attaccante – ma è come se ci fossi stato
da sempre.
E’ già un gran bel gruppo, secondo me potremo divertirci parecchio”.
Mister Gregucci sembra essere
orientato sul 4-2-3-1 anche se
è presto, come sottolinea Karamoko, per parlare di moduli:
“Dopo tre giorni non si può ancora parlare in tal senso, però è uno
schema che potrebbe esaltarmi. In
fin dei conti l’importante è vincere
e portare la Casertana il più in alto
possibile. E questo deve essere il
nostro obiettivo”.
Campagna
abbonamenti
attivata l’opzione
con due rate
La Casertana F.C. comunica che dalla
data odierna e fino al 9 agosto sarà possibile sottoscrivere l’abbonamento per la
stagione 2014-15 anche corrispondendo
la somma prevista in due rate. La prima
all’atto della prenotazione e la seconda
a fine agosto al ritiro dell’abbonamento presentando la ricevuta dell’avvenuta
prenotazione. Rimane invariata la possibilità di acquisto in una unica soluzione.
5
19 Luglio
2014
AMICHEVOLI DA SBALLO. SABATO, 2 AGOSTO, PAOK SALONICCO AL SAN PAOLO. MERCOLEDI’, 6 AGOSTO, CON IL
BARCELLONA A GINEVRA. LUNEDI’, 11 AGOSTO, TORNANO A NAPOLI LAVEZZI E CAVANI: MA CON IL PARIS SAINT GERMAIN
NAPOLI ARRIVI E PARTENZE
CANTIERE APERTO, MENTRE RAFA CERCA IL NUMERO UNO PER SOSTITUIRE IN PORTA REINA. RAFAEL IN POLE.
ENTUSIASMO PER MICHU, APPLAUSI PER KOULIBALY
Prime sgambate azzurre a Dimaro. Non manca l’entusiasmo, in
campo e sugli spalti. Partenza,
tuttavia, in tono minore. Dei ventisette agli ordini di Rafa Benitez
e del suo staff più della metà è in
odore di partenza e, tranne Lorenzo Insigne, mancano i “brasiliani”. Molti i comprimari, primi
applausi per Koulibaly, prima
rete firmata da Pandev. Arriveranno alla spicciolata gli assenti,
intanto l’attenzione è concentrata sull’acquisto di Miguel Perèz
Cuesta, detto Michu, spagnolo
proveniente dal Wansea. Centrocampista d’attacco, è già a
disposizione di Rafa nel ritiro di
Dimaro. Gode di ottima reputazione ed è preceduto da referenze
eccellenti. Più che un acquisto è
in prestito al Napoli, a titolo oneroso - circa un milione e mezzo
di euro – con diritto di riscatto.
Fissata la somma, sette milioni e
mezzo. Concorrente di Zapata e
di Callejon o Rafa pensa di utilizzarlo come jolly, tra centrocampo
e linea avanzata? Da verificare sul campo. Intanto il Napoli
sembra tutto un cantiere. Parola
d’ordine: demolire per ricostruire un Napoli ancora più bello e
competitivo. Con Reina ritornato
al Liverpool, Dimaro dovrà sciogliere il nodo relativo al portiere. Ce ne sono quattro e manca
Andujar, impegnato ad assorbire le scorie del Brasile. Rosati,
Colombo e Contini, ma è Rafael
sotto la lente di ingrandimento di
Benitez. Si è ripreso dall’infortunio ed è pronto a recitare la parte
di primo attore? Ne ha i mezzi,
ma Rafa non intende correre rischi. Benitez, anno due. Ora conosce bene polli ed ambiente, ma
non sarà facile lo stesso tirare le
somme tra chi va e chi viene. Tra
i partenti, salvo ripensamenti, ci
sono Pandev, Maggio, Dzemaili, Berhami, Inler e Britos. In effetti, tutto il centrocampo della
nazionale svizzera. Da definire
poi le cessioni, un elenco lungo
quanto un lenzuolo. El Kaddauri al Torino, Calaiò al Catania,
Sepe all’Empoli. Fine contratto
per Reveillere, Bariti, Crispino e
Donnarumma. E poi Dezi, Izzo,
Cigarini e Armero. Vendere e
comprare. Anche la lista dei desideri è lunga: da Criscito a Candreva, da Lucas Leiva a Obiang,
da Kramer a Schneiderlin. Solo
per citarne alcuni, a caso. Niente Mascherano, uno dei numeri
uno in Brasile. Inseguito per un
anno, resterà un sogno proibito.
Nel frattempo ci sono novità an-
SERVIZIO di UGO DI MONACO
che tra gli sponsor: contratto di
due anni per Pasta Garofalo, in
sostituzione della MSC Crociere. Resta Acqua Lete di Nicola
Arnone, un abbinamento storico
consolidato. Definito il calendario delle amichevoli, non senza
polemiche per i diritti TV. L’esclusiva andrebbe di lusso per
le pay tv. Approccio il 21 e il
28 luglio con le porte a Dimaro,
sparring partner il Salò e il Kalloni. Poi un trittico dì altissimo
profilo. Sabato, 2 agosto, al San
Paolo con il Paok Salonicco.
Mercoledì, 6 agosto, a Ginevra,
amichevole con il Barcellona.
Lunedì, 11 agosto, al San Paolo
con il Paris Saint Germain degli
ex Lavezzi e Cavani. Tra il 19/20
agosto e tra il 26/27 agosto preliminari Champions per accedere
alla fase a gironi della massima
competizione continentale. Il 31
agosto, infine, prima di campionato.
Per i tifosi, di certo, non ci sarà
tempo e modo di annoiarsi. Ma
a sorridere a pieni denti, non c’è
dubbio, saranno i botteghini e
Aurelio De Laurentiis, sempre di
più a suo agio in un mondo, quello del calcio, che lo vedeva solo
una diecina di anni fa lontano e
distaccato. Aurelio ha imparato
in fretta e bene, anche se non difettano i detrattori di professione
e i soloni che con il calcio a parole ci fanno colazione, pranzo ed
anche cena.
Nishimura, Roldàn, Moreno: dietro la lavagna. Così così Nicola Rizzoli, meglio i suoi assistenti
Faverano e Stefani. Addio a Rio con il trionfo della Germania, all’orizzonte la Mosca di Putin
MONDIALE TRA NOVITA’ ED ERRORI
Successo della “bomboletta”, la useremo anche in Italia, ma solo per la serie B.
Gol non gol, un miracolo della telematica, in attesa della moviola di Blatter
SERVIZIO di NICOLA DI MONACO
In archivio la ventesima edizione dei Mondiali di calcio. Con la
finale tra Germania e Argentina
a Rio de Janeiro bye bye Brasile ’14, si pensa già a Russia ’18.
Per quattro anni i panzer della
Merkel sul tetto del mondo,
all’Argentina restano le lacrime
per quello che poteva essere e
non è stato. Nel bene e nel male,
Gonzalo Higuain, che ha messo
dentro il pallone sbagliato e fuori quello buono. Ma partiamo
dalle novità. La bomboletta, un
successo in campo, sugli spalti e in TV. In uso da tempo nel
campionato brasiliano, è rimasta negli occhi degli spettatori,
in mondovisione. Nel prossimo
campionato vedremo la bomboletta anche in Italia, ma solo in
serie B. Tutto ok, anche se agli
arbitri bisognerebbe fornire
anche un metro Ikea, visto che
i loro nove metri e quindici sono
sembrati una fisarmonica. Ad
libidum. In genere, a scendere.
Ma la novità delle novità è stato
il gol non gol, i cui meccanismi
sono sfuggiti al pubblico. Sette
telecamere, cinquanta immagini al secondo e una centralina
che, elaborate le immagini in un
altro secondo, segnalava sul display dell’orologio in dotazione
all’arbitro se il pallone aveva superato o meno la linea di porta.
Solo due secondi. Ed ora la moviola. Sarà il cavallo di battaglia
di Blatter al vertice dell’Uefa,
anche per rintuzzare l’assalto
alla Bastiglia di Michel Platini,
le cui ambizioni non sono più
un mistero. Ed ora, gli errori.
Non quelli dei giocatori, che
sono tanti. Milioni di milioni,
come le stelle di un noto salame
italiano. E che sono ritenuti peccati veniali. Quelli degli arbitri,
sottolineati quasi sempre con il
blu. L’inizio è stato drammatico. La partita Brasile Croazia
l’ha fatta il fischietto giapponese
Yuichi Nishimura. Una designazione infelice e rigore omaggio
a Neymar e compagni. Ha fatto
di peggio Wilmar Roldàn e il
suo assistente Clavijo, entrambi
colombiani, annullando due gol
buoni al Messico. Per fortuna,
errori ininfluenti. Influente, e
come, invece, Rodriguez Moreno. Cartellino truce, di colore rosso, a Marchisio, e l’Italia
è diventata l’armir in ritirata
dalla Russia, mettendoci del
suo. Marco Antonio Rodriguez
Moreno e i suoi assistenti, poi,
non hanno fatto una piega sul
morso di Suarez a Chiellini.
Come premio, ha diretto una
semifinale. E Nicola Rizzoli
di Bologna, la nostra punta di
diamante, chiamato a dirigere
la finale? In Spagna Olanda ha
regalato un rigore alle ora ex
furie rosse per un presunto fallo di De Vrij su Diego Costa e
poi non ha fischiato un fallo sul
portiere Casillas in occasione
della terza rete dei tulipani, segnata proprio da De Vrij. Come
premio, la finale. Ha gestito con
intelligenza la partita, ma ha
protetto oltre ogni riguardo Leo
Messi e ha ignorato un’entrata
assassina del portiere tedesco
su Gonzalo Higuain. Un giallo
e una punizione per l’Argentina
era il meno che potesse fare. Nei
tempi supplementari avrebbe
dovuto cacciare Aguero per gioco violento. Meglio di Rizzoli i
suoi assistenti, Renato Faverani
e Andrea Stefani, che gli hanno
fatto fare bella figura. Novità
ed errori, il pallone, nonostante tutto, continua a calamitare
l’attenzione di tre quarti del pia-
neta. Le novità possono aiutare,
ma gli errori ci saranno sempre.
E quelli degli arbitri non mancheranno mai. Spesso innocenti
peccati mortali, che impietosamente saranno sottolineati con
la matita blu. Davanti agli occhi
di tutto il mondo!
6
19 Luglio
2014
IL PRESIDENTE DESIATO GONGOLA DOPO L’AFFILIAZIONE COL LATINA CALCIO
Che struttura! Stiamo creando le basi
per una collaborazione a tutti i livelli
La ghiotta novità della Boys
Sannicolese dell’affiliazione al
Latina Calcio inorgoglisce tutti
gli istruttori:inevitabile un altro
sbocco professionale importante,
di confronto con colleghi nello
scambio di idee e metodologie di
allenamento. Una scuola calcio
che si rispetti deve avere tutte le
coordinate al posto giusto. Incredibile l’entusiasmo che si annovera in questi caldi giorni estivi
tra i ragazzi:nessuno ha voglia di
staccare la spina. Tutti in campo
a correre dietro l’amato pallone.
Il presidente Desiato nell’ultimo
anno calcistico si è regalato tantissime soddisfazioni. La prima mossa scegliere uno staff in segreteria
di primissimo livello come Daniela Tansella ed Ernesto Nigro:la
prima un vulcano di idee e pronta
come sempre col suo entusiasmo
a trascinare tutti, il secondo un
concentrato di professionalità ed
espertissimo di carte federali. Dal
giusto connubio ecco venir fuori
la miscela esplosiva degli istruttori della scuola calcio. Tutti hanno
lo stesso entusiasmo del primo
giorno forti del rapporto granitico
instaurato con bambini e genitori.
Un anno insieme si cementano i
rapporti.
Il presidente Desiato ha piazzato
da vero giocatore tutte le pedine
al posto giusto:l’ultimo arrivo in
casa Boys è il direttore sportivo
Max Lombardi galvanizzato come
non mai in questa prima esperienza col settore giovanile. Nessuna
illusione o vendita di sogni ma
tanto lavoro in campo e massimo
impegno degli istruttori. Con una
base forte i risultati verranno di
conseguenza:
”L’accordo col Varese Calcio è
sempre valido. Abbiamo scelto
Latina per la vicinanza e l’organizzazione .
Ho visto la struttura in prima
persona:ottima società e programmazione seria. Per me
può fare bene. Ci sono due ore
di distanza. I nostri allenatori
saliranno a Latina seguendo la
stessa loro linea tecnica. Stiamo
programmando tante cose belle.
Stiamo facendo questi stage a
Luglio con ragazzi che non stanno in ferie né a mare. Sono impegnati dai loro allenatori con delle
tecniche individuali. Mancano
dei tasselli per quanto riguarda
i ’99 e 2000 ma annunceremo
tutto giovedì. Sono soddisfatto
di quanto visto finora.Tutte le
premesse per un’altra grande
stagione calcistica”
MARIO FANTACCIONE
SCALPITA NICOLA TRANQUILLO
NEO ISTRUTTORE DEI 2004
NON VEDO L’ORA DI COMINCIARE
CARNI DI PRIMA QUALITà
Vieni a scoprire nel nostro punto vendita
le offerte della settimana.
Da noi trovi anche prodotti alimentari
Acquisto di spessore all’interno del parco istruttori della Boys Sannicolese, Nicola Tranquillo si è catapultato sin da subito in questa nuova
avventura : la primissima dopo l’addio al calcio giocato due stagioni orsono. Alla chiamata del presidente Desiato non si poteva di certo dir no
vuoi per la solidità del progetto vuoi per la voglia di trasmettere tutta
la passione e competenza in un contesto familiare dopo tanti anni nelle
vesti di calciatore :”Allenerò i 2004 ,stiamo facendo uno stage col presidente e termineremo la settimana prossima. La stagione partirà il
25 Agosto. E’ da più di un mesetto che sto alla Boys, i bambini hanno
effettuato le visite mediche e fatto qualche torneo. Siamo pronti per
partire. Questa è la mia prima avventura calcistica.Sono due anni
che ho smesso di giocare. Grande la soddisfazione per quanto fatto
:penso ad iniziare ora la nuova stagione con la Boys il 25 Agosto”
Costolette e salsiccia di maialino nero casertano
MACELLERIA
MAIENZA
Viale Italia, 22 - San Nicola la Strada - Caserta
Tel. 0823.450725
7
19 Luglio
2014
IL BILANCIO FINALE DI CARLO D’ANDREA ALTRO TASSELLO
DUE ANNI DA APPLAUSI CON I 2006
ORA SOTTO CON I 2004
In dirittura d’arrivo il Campus
estivo organizzato dalla Boys Sannicolese che vede coinvolti protagonisti in prima linea gli istruttori
Carlo D’Andrea e Tommaso Desiato alle battute finali di questo
sentitissimo appuntamento.Dopo
due anni meravigliosi con i 2006
MERCOLEDI’ 16 LUGLIO
AUGURI DI BUON
ONOMASTICO
PER CARMELA D’ADDIO
In settimana la tua splendida festa.Auguri amore mio,sei
entrata nella mia vita e l’hai stravolta. Una pioggia di auguri da
mamma,papà,parenti ed amici tutti. Ti amo,Mario.
,altro impegno futuro per Carlo
D’Andrea che dalla prossima stagione guiderà i 2004 della Boys.
Il presidente Desiato crede ciecamente nelle qualità del giovane
istruttore :gli ultimi due anni sono
un biglietto da visita notevole. Si
lascia un gruppo fantastico che
ha evidenziato costanti progressi
mesi dopo mesi. Lasciare dopo un
tot di tempo fa parte del normale
ciclo di avvicendamento all’interno della scuola calcio. Il bilancio
di Carlo D’Andrea non può che
essere positivo:”Terminiamo la
settimana prossima il Campus
riservato dai cinque ai dieci anni
al Ciapi con Tommaso Desiato. Lascio i 2006 dopo due anni
bellissimi, intensi,da applausi
perché siamo partiti da zero. Allenerò i 2004:stiamo effettuando
degli stage. I bambini della Boys
già li conosco. Sono in arrivo
molti bambini:l’anno prossimo
sarà un’annata migliore rispetto
a questa. Con l’occasione è doveroso ringraziare da parte mia
il dirigente Carpe sempre a disposizione per la causa”
IMPORTANTE PER LA BOYS
SANNICOLESE: L’AFFILIAZIONE
AL LATINA CALCIO
Settimana importante in casa Boys Sannicolese:consegnato nei giorni
scorsi il contratto di affiliazione tra la scuola calcio ed il Latina Calcio.Un doveroso ringraziamento va al responsabile del settore giovanile Gianluca Grande, al direttore del settore giovanile De Nicola
ex Juventus che hanno sposato e condiviso il progetto calcistico del
presidente Desiato, del vice presidente Gravino e del ds Lombardi.
La Boys Sannicolese è l’unica scuola calcio in provincia di Caserta
affiliata al Latina e rimarrà unica:nei prossimi giorni giovani calciatori della Boys Sannicolese saranno a disposizione di società del calibro di Frosinone e Reggina.
MARIO FANTACCIONE
8
MISTER PARITARIO DEI 2003 ED UN FUTURO
DECISAMENTE ROSEO
CI TOGLIEREMO
BELLE SODDISFAZIONI
ecnico dalle idee chiare,bravo nel lavorare con i giovani ottenendo
sempre il massimo risultato. Nella gara decisiva per la salvezza della Vis San Nicola in eccellenza in panchina Enzo Paritario ha compiuto l’impresa, una salvezza miracolosa che a lungo sarà ricordata.
Non importa il ruolo,la categoria,conta la voglia di emergere e farti
apprezzare per le tue qualità umane e tecniche. Confermatissimo a
furor di popolo alla guida dei 2003 , in questo mese di Luglio continuano gli stage per visionare qualche elemento utile in vista della
prossima stagione. Le aspettative sono alte,l’adrenalina è massima,
al settimo cielo della figlia Carlotta. Momento decisamente d’oro per
Enzo Paritario:”Allenerò anche nella prossima stagione i 2003.
Entusiasmo a mille come sempre. Si presume due categorie per i
2003,stanno arrivando ragazzi da tutte le parti. C’è tanto interesse intorno alla scuola calcio, tanta passione. Valuterò il gruppo e
su quali basi potremo affrontare i prossimi campionati. Ci sono
le basi per un grande progetto. Basti pensare che ieri i tre preparatori dei portieri erano tutti presenti al campo:che spettacolo”
19 Luglio
2014
IL MEMORIAL FEOLA ALL’EPILOGO FINALE
COMMOSSO L’ORGANIZZATORE SPARACO
DOMENICA MATTINA TUTTI
AL CIMITERO DA GIUSEPPE!
Emozione grandissima in radio
mercoledì scorso nel presentare
la finalissima del Memorial per
Giuseppe Feola. In studio Nicola
Sparaco e Michelangelo Casella
gli organizzatori della manifestazione. All’epilogo finale un evento
seguito da tanti che hanno affollato le tribune in queste calde serate
estive alla villetta comunale di San
Marco Evangelista.
Tutto pronto per la finalissima
organizzata nei minimi dettagli. L’organizzatore Sparaco
ricorda commosso la figura di
Giuseppe:”La mia presenza è
d’obbligo per Giuseppe. Siamo
nelle fasi finali del girone. In corso le ultime gare.Sabato i quarti
,domenica l’attesa finale.Ne approfitto per ringraziare tutte le
squadre che hanno partecipato.
La finale sarà domenica alle ore
21 presso la villetta comunale di
San marco Evangelista. Il papà
di Giuseppe ha dato la conferma che sarà presente. Conoscevo Peppe sin da piccolo. Il papà
aveva un campo di calcetto. La
Gabry Dance ha vinto le fasi
nazionali a Frosinone. Tribuna
piena, belle soddisfazioni. Al termine della finale ci sarà l’esibizione della scuola di ballo .Peppe l’ho visto crescere. Ho accettato questo impegno:onoreremo
sempre la memoria di Giuseppe.
Attualmente è un torneo tre
contro tre:gli abbiamo dedicato
uno striscione a bordo campo.
Ho chiesto al comune di passarlo in futuro da tre a cinque
giocatori. Il torneo attualmente
è con due porte piccoline con i
ragazzi che vanno un po’ in difficoltà a giocare. Le dimensioni
sono ridotte. Ringrazio l’amministrazione comunale che ci ha
dato la possibilità di organizzare il torneo, la famiglia Feola
che nonostante il dolore ci ha
dato l’ok al Memorial. Voglio
ringraziare tutti quelli che ci
hanno dato una mano.Domenica mattina alle ore 10 tutti al
cimitero ad omaggiare Giuseppe. Non ci sono parole:Giuseppe
resta uno di noi. Parliamo di un
ragazzo conosciutissimo. Tutte le squadre partiranno alle
ore 10 dalla piazzetta di San
Marco per andare al cimitero.
Ringrazio l’Amministrazione
Comunale:ci hanno dato la possibilità di organizzare questo
torneo. Per quanto riguarda la
mia stagione calcistica ,l’ultima
l’ho trascorsa con la Boys Sannicolese. Sto ritrovando vecchi
amici come Parlapiano e Piscitelli. Collaboriamo al massimo
per il bene della Boys Sannicolese. Impegno gravoso che il
presidente ha voluto prendere.
Sono aumentate di tanto le iscrizioni con 150 unità. Ringrazio
vivamente Mimmo Cioffi “
MARIO FANTACCIONE
9
19 Luglio
2014
GLI APPLAUSI DI S. MARCO EVANGELISTA
PER LE ALLIEVE DELL’INSEGNANTE
IANNECE DELLA GABRY DANCE
vremmo essere più distaccate ma
non ci riesco. Volevo rinnovare le
mie condoglianze ai genitori di
Giuseppe Feola. Bello da parte
del Comune e dei ragazzi ricordarlo : manca sempre. La vita e’
ingiusta. Da parte delle ragazze
della Gabry Dance rinnoviamo
le condoglianze:stiamo sul territorio di San Marco da tanto
tempo:la nostra associazione di
balli di gruppo e di latino americani :partecipiamo a campionati
nazionali ed internazionali con
un percorso passo dopo passo
. Si confronta con altri ragazzi,
partiamo da un’età di quattro
anni a salire:lo sport e’ vita. Ci
riproporremo per il circuito,per
nuove gare. Raccogliamo fondi
Gabriella Iannece istruttrice di Hip
e Hop,coreografa di zumpa,danza
classica,jazz riceve grandi applausi e consensi per l’esibizione delle
sue allieve della Gabry Dance sita
in Viale Della Libertà a San Marco
Evangelista. La tribuna è gremita:il
Comune di San Marco Evangelista
premia l’operato della maestra di
ballo reduce da un’importante affermazione con tutte le sue allieve. L’occasione per presentare al
grande pubblico le sue allieve.che
hanno trionfato alle gare nazionali.
Il pensiero della bravissima insegnante un passato con i big della
danza è tutto per Giuseppe Feola:”
Abbiamo vinto le nazionali ,vinto la seziona coreografica over
17 del circuito Acsi. E’un orgoglio per San Marco esser arrivati primi. Proviamo tantissimo
per arrivare ad un risultato
ottimale con delle bambine da
otto a venti anni. Io sono venti anni che sono istruttrice. Ho
studiato danza classica, ballato
con Steve Lachance,Paganini.
Tante coreografie con le compagnie di danza classica.Sono
stata in giro per tutta Italia prima di decidere di impegnarmi
come insegnante. Dopo un tot
di esame si riceve un diploma
di primo livello..Ho tanto cuore per lo sport e passione. Le
ragazze sono la mia famiglia,
si confidano con me,lo faccio
per passione ..Le soddisfazioni
sono tantissime. Le ragazze che
vengono da me si legano perché
divento come una sorella. Mi
relaziono a loro a seconda del
carattere. Le ho cresciute ,do-
OCCHI LUCIDI PER L’ALTRO ORGANIZZATORE
DEL MEMORIAL FEOLA MICHELANGELO CASELLA
GIUSEPPE SEMPRE
CON NOI!
Michelangelo Casella bissa la sua presenza negli studi radiofonici.
Il pensiero di Giuseppe Feola sarà impresso nella mente e cuore di
tutti gli sportitivi:”Doveroso da parte mia essere presente in radio ad annunciare la finalissima di domenica sera. Presenti tanti
tifosi,amici comuni. Giuseppe ha lasciato un grandissimo vuoto
dentro noi .Lo onoreremo sempre.Ci guiderà anche da lassù. Ringrazio tutte le squadre che hanno partecipato al torneo”
MARIO FANTACCIONE
per varie associazioni onlus, siamo sempre attive”.Volevo unirmi
agli organizzatori per rivolgere un
nuovo pensiero per Peppe. Quando e’ successo il fatto noi stavamo
a scuola. Il tempo farà il suo corso.
La ragazza Roberta Aiello che fa
da sssistente.
Gli organizzatori del Memorial
dedicato a Giuseppe Feola ringraziano vivamente per il sostegno
tanti amici comuni in particolare
gli sponsor Masseria,la Pasticceria Scialla,la Ditta Ago Fi,Style By
Luciano,Dieffe Fuorigiri,Macelleria
Mario
Di
Maio,Supermercati
Sisa,Mondo Carta,Fiori addobbi
Cicala,Bar Etoile Cafè.
MARIO FANTACCIONE
BOOM DI CONSENSI
PER LA GRANDE BOXE
AL GARDEN’S CAFE’
DI SAN NICOLA
LA STRADA!
Che spettacolo a San Nicola
la Strada. Presso il chiosco del
bar Garden’s Cafè a Villa Frassati a San Nicola la Strada c’è
fermento per un avvenimento che ha richiamato tutti gli
amanti dei guantoni e non solo.
Sportivi e semplici appassionati hanno omaggiato la splendida serata in terra sannicolese
per un incontro di pugilato a
carattere regionale.Presente il
presidente dell’associazione
pugilistica Mauro Munno ,i
tecnici, il delegato provinciale
Salvatore Tartaglione. Doveroso il ringraziamento ai tanti
tifosi sannicolesi accorsi in
massa per l’occasione. In cantiere altra ghiotta novità come
l’organizzazione per il mese di
Settembre delle fasi finali dei
campionati regionali di pugi-
RICCI & CAPRICCI
di DE LUCIA GENNARO e BRIGNOLA ANNA TERESA
aperti
la domenica
Parrucchiere
estetista
Via Adige, 35 - 81100 Caserta - Tel. 333967440/3384934775
10
19 Luglio
2014
GIUGNO 2014 - 4° MEMORIAL
PAOLO CIARAMELLA
LE DUE SQUADRE FINALISTE
11
19 luglio
2014
Il “Luogo del Ping-Pong” di
San Nicola La Strada diventa
Centro Federale Giovanile
Il Tennistavolo continua a dar
lustro in tutta Italia a San Nicola
La Strada. Infatti, il “ Luogo
del Ping-Pong”, la struttura
esclusiva per Il Tennistavolo
più grande del centro sud, con
quattordici tavoli permanenti,
fiore all’occhiello della cittadina sannicolese, dalla prossima
stagione agonistica 2014-15, diventa Centro Federale Giovanile
Fitet. L’importante novità per
la struttura sannicolese era già
nell’aria e giunge dopo una visita dei vertici nazionali per un sopralluogo, presenti il Presidente
FITET Sciannimanico, il vicepresidente Di Napoli, i consiglieri nazionali Vernillo e Scardigno
e il Presidente regionale Sergio
Roncelli. Il prestigioso riconoscimento per Il “ Luogo del Ping-
I tifosi attendono l’annuncio
del nuovo pivot e dell’ala
Pasta Reggia Caserta, ore
decisive per i nuovi acquisti
Sicuramente la società punterà ai play-off che
quest’anno sono sfuggiti di un soffio. Ricordiamo
infatti che i bianconeri hanno chiuso con trenta
punti insieme a Reggio Emilia e Pistoia, classificandosi al nono posto per effetto della classifica
avulsa tra le tre compagini.
Ci sembra opportuno anche ricordare gli altri
componenti della rosa, Marco Mordente, Andrea
Michelori, Michele Vitali, Claudio Tommasini,
Ronald Moore, Carleton Scott e Frank Gaines.
Per quanto concerne la fase precampionato, sono
state ufficializzate le tre compagini che prenderanno parte, al Palamaggiò, al “Città di Caserta” il 27 e 28 settembre
insieme alla compagine bianconera. Saranno Reggio Emilia, vincitrice dell’Eurochallange, Vanoli Cremona e Scandone Avellino. La
kermesse è organizzata dall’associazione Eventi casertani. Nel corso
della kermesse ci sarà la presentazione ufficiale della Juvecaserta.
Intanto la società casertana ha comunicato di aver effettuato nuovi
interventi per la città. I playground di via G.B. Grassi di Briano e
quello di piazza Vetrano tra le frazioni di Falciano e S.Benedetto hanno assunto un aspetto del tutto diverso con il rifacimento dei tabelloni
e l’installazione di nuovi canestri completi di retina in sostituzione di
quelli statici che contraddistinguevano i due campi all’aperto.
Pino Pasquariello
Ciao
Zì Gennaro...
Venerdì scorso è venuto a mancare all’affetto dei suoi cari
Gennaro Minutolo, per tutti “Zì
Gennaro”. Ai familiari tutti vanno le condoglianze di tutta la redazione di Radio Caserta Nuova,
di cui era un accanito ascoltatore
e collaboratore. Dalla redazione
di Sabato non Solo Sport di cui
era un grande lettore. Sempre
vicino anche alle manifestazioni
come il Pierino d’Oro e la Mascherina d’Argento. Con la sua
scomparsa San Nicola la Strada
perde un sannicolese verace che
amava la sua città.
Pong” di San Nicola La Strada,
che già vantava la presenza della
Delegazione Provinciale della
Fitet Caserta, segue di poco lo
spostamento presso lo stesso
avvenuto qualche mese fa della sede del Comitato Regionale
Fitet della Campania, a testi-
monianza della grande centralità acquisita da questo sport nel
territorio casertano nell’ambito
di una strategia federale regionale e nazionale ben definita.
Un ruolo da assoluto protagonista, dunque sarà riservato al
Palazzetto sannicolese nel pano-
rama nazionale del Tennistavolo,
che da settembre ospiterà Tornei,
Campionati, e stage giovanili nell’ambito dell’importante
Progetto Giovani della Fitet,
sotto la valida supervisione di un
team di istruttori altamente qualificati. Il tutto suggella l’enorme
lavoro svolto sul territorio dal
Tennistavolo San Nicola CE, società che opera con successo sul
territorio da oltre quarant’anni,
investendo notevoli energie proprio nel settore giovanile. In tal
senso, si colloca inoltre l’accordo di questi giorni della società
pongistica locale con gli Istituti
scolastici di 1° e 2° per la promozione e lo sviluppo di quest’avvincente disciplina nelle scuole.
Sabino Novaco
Fiftyone Service
&
Acquapiù
Progettazione - Realizzazione - Manutenzione
Impiani Trattamento Acqua Industriali e Domestiche
Multifiltrazione per acqua potabile
Prodotti chimici e accessori per piscine
• Filtrazione acque
• Accessori ABS per vasche
• Accessori per la pulizia
• Illuminazione piscine
• Ricambi e materiali di consumo
• Sabbia per filtri
Sale “iperpuro”
made in Austria
per addolcimento
delle acque in
pastiglie
Tel. 0823. 30 16 67
Show Room Via. G. Tescione n. 36/38 Caserta
12
19 luglio
2014
“Ora d’Aria” e “Fabbrica
dei sogni” colpiscono ancora!
I due programmi di punta di Radio Caserta Nuova riescono sempre a coinvolgere i radioascoltatori trattando vari temi
Tanta musica, ma anche molti momenti di riflessione, per
gli appuntamenti fissi di Radio
Caserta Nuova, “Ora d’Aria” e
“Fabbrica dei Sogni”, in costante
collegamento (a frequenze unificate, se così si può dire) con le
web radio partenopee “Napoli
Web” e “Blu Napoli”, con cui
i radioascoltatori hanno anche
modo di interagire (come dimostrano le telefonate che giungono in diretta anche da varie zone
d’Italia) con i conduttori Mimmo
Testa, Domenico Callipo, Tullio
Vaccari, Danila Preziosi e
Roberto Preziosi, sotto la guida
tecnica di Ferdinando Cuomo ed
artistica di Vincenzo Di Nuzzo,
riuscendo a creare un mix davvero particolare tra musica, interventi vari e “siparietti” comici.
La puntata di questa settimana
della “Fabbrica dei Sogni”, peraltro, si è aperta con il racconto
del sogno di Roberto Preziosi, il
quale spera che i giovani di oggi
si interessino di più dei problemi
sociali mondiali, fin da subito.
Con la dottoressa Isabella
Balducci, presidente dell’associazione “Diversamente”, invece, è stato affrontato il tema del-
la disabilità riguardante i bambini, un sodalizio presente nella
sede dell’Oratorio Salesiano di
Piedimonte Matese, aperto a
tutte le situazioni che dovessero
presentarsi (nella fattispecie, le
difficoltà che incontrano le famiglie quando s’interfacciano,
ad esempio, con i contesti istituzionali), dove la disabilità grave,
soprattutto in certi casi, rischia
di trasformarsi in vera e propria
emarginazione, sottolineando il
fatto che bisognerebbe puntare
sull’ottenimento dei traguardi
raggiungibili, valorizzando, proprio per questo motivo, le capacità residue, nonostante tutte le
difficoltà legate al reperimento
delle risorse, sia in termini di volontari, sia finanziarie, collegate
alla gestione di progetti messi a
bando da vari attori pubblici e
privati.
Ma non sono mancate anche
altre “finestre”, ossia quella riguardante la tragedia legata alla
morte dei 298 passeggeri di un
aereo malese, colpito forse da
un missile terra-aria sparato dai
russi, mentre Domenico Callipo
ha ricordato i casi di cronaca
nera, trattati da trasmissioni
come “Chi l’ha visto”, chiedendo anche ai suoi compagni di
viaggio qual è il loro concetto di
perfezione e narrando anch’egli,
insieme a Mimmo Testa e Danila
Preziosi, il proprio sogno nel
cassetto.
Lello Florio, poliedrico artista,
è intervenuto telefonicamente in collegamento con alcuni
personaggi famosi, che hanno
commentato la vittoria della
Germania ai mondiali, presentando anche suo zio “Quark
Floretto”, che ha spiegato alcuni termini; Mena Camanzo,
referente della “Condotta Slow
Food” di Capua, dal canto suo,
ha introdotto un’iniziativa particolare inerente la birra, che
si terrà venerdì 18 luglio, al
Chiostro della Chiesa dell’Annunziata a Capua, a partire dalle
ore 20:00, dove dei mastri birrai
effettueranno delle degustazioni
delle loro birre prodotte artigianalmente, vista anche l’importante distinzione tra queste
ultime e quelle industriali, dal
gusto “standard” e sottoposte a
pastorizzazione, ai fini della loro
conservazione.
Eppure non sono mancate telefonate giunte in diretta per complimentarsi con la redazione delle
due trasmissioni, in particolare
quella di Michela da Torino,
il cui sogno sarebbe quello di
cambiare la politica ripartendo
da zero, oltre agli interventi di
Gino De Vita e di Gianni Croce,
che hanno declamato alcune loro
poesie, scritte in vernacolo napoletano.
Domenico Callipo, infine, ha
ricordato la nuova trasmissione
del venerdì sera, “Un tuffo nei
ricordi”, che, oltre a mandare in
onda tanta buona musica del passato e non solo, tratterà, questa
settimana, temi legati al volontariato ed al sociale.
Rimanete sintonizzati, quindi,
sulle frequenze di RCN (100
Mhz in FM oppure in streaming,
sul sito www.radiocasertanuova.
com), il martedì con l’“Ora d’Aria”, il giovedì con la “Fabbrica
dei sogni” e, ora, il venerdì
con “Un tuffo nei ricordi”, nella fascia che va dalle ore 19:00
alle ore 22:00 circa, è possibile
davvero riuscire a stare in compagnia e provare ad interrogarsi
su alcuni temi di interesse generale, per cui non perdete assolutamente le ultime due puntate
prima della pausa estiva, le sorprese sono assicurate!!!
19 luglio
2014
Rubrica ideata dal
Cav. Antonio
Maiorano
a cura della
Redazione
La
Voce di
l i b e r a
VERTENZE LAVORO, OSPEDALE DI MADDALONI
E FINMEK, LUCIA ESPOSITO: OCCORRONO
RISPOSTE CONCRETE, NON CHIACCHIERE
Lucia Esposito (PD): “Dalla
Giunta Caldoro nessuna risposta concreta sulla vertenza ex
Finmek e sui fondi PAC per il
reinserimento e la reindustrializzazione, così come in relazione al rischio che alcuni ospedali
della zona corrono di chiudere.
Ritengo che non si più il momento di fare chiacchiere a vuoto, occorrono risposte concreti e
soddisfacenti”. E così, l’Assemblea regionale del PD, proprio su
iniziativa della consigliera regionale Lucia Esposito, ha approvato un ordine del giorno sulla crisi
industriale dell’area casertana,
partendo dalla vertenza Jabil.
Verrà adesso avviato un tavolo
politico - istituzionale volto alla
costruzione di proposte concrete
e coordinate di soluzioni delle
criticità lavorative e per scongiurare una insostenibile crisi sociale. Sul caso della ex Finmek
Access spa, poste in mobilità dal
2012, si è reso opportuno promuovere l’audizione che si è tenuta in Commissione speciale
per la Trasparenza. “Abbiamo
provato – continua la Esposito
– a far emergere se la Giunta regionale campana ha un progetto
concreto di reindustrializzazione
per la nostra provincia, considerati i circa 40 milioni di euro già
destinati, nell’ambito del Piano
di Azione e Coesione, alla provincia di Caserta.”
E’ emerso invece che, sugli ammortizzatori sociali per la ex
Finmek, l’Assessorato al Lavoro
ha tenuto un atteggiamento meramente passivo in attesa di una
richiesta (mai pervenuta) dall’azienda di CIG in deroga, senza
nulla precisare sulla possibilità
che venga concessa una proroga del periodo di mobilità. Una
interrogazione al presidente Caldoro è stata, infine, presentata, in
relazione alla paventata chiusura
di alcuni reparti dell’ospedale di
Maddaloni. “Giovedì c’è stato
anche un corteo cittadino al quale ho preso parte - dichiara Lucia Esposito - . “L’assegnazione
dei posti letto, in relazione al
numero di abitanti delle diverse
province campane, risulta già di
fatto molto penalizzante per la
provincia di Caserta, specie se
si considera la mancata realizzazione dei 500 posti letto del
costruendo Policlinico. Inoltre
- continua la Esposito - l’azione di accorpamento fra le diverse unità operative dei due plessi
di Maddaloni e Marcianise, allo
stato attuale, non risulta praticabile in quanto comporterebbe il
trasferimento presso la struttura
di Marcianise di un numero di
posti letto superiore a quello che
tale plesso può accogliere. Ne
deriverebbe, pertanto, una inevitabile, ulteriore perdita di posti
letto complessiva.”
13
San Nicola
la Strada
NELLA SEZIONE PD l’INIZIATIVA
#RESTALATERRA. IL SEGRETARIO
ANNUNZIATA: “DISOCCUPAZIONE
GIOVANILE DRAMMA DA
AFFRONTARE, BENE CHE SE NE PARLI”
Venerdì 18, alle ore 19,00, presso la sede cittadina del Partito Democratico, interessante incontro per promuovere la “valorizzazione dei
suoli pubblici agricoli per favorirne l’accesso ai giovani”. Tale iniziativa, partita dall’approvazione della L.R. 10/2013, portata avanti
dai Giovani Democratici della Campania con la campagna #RestaLaTerra, in sezione i GD di San Nicola la Strada e Pier Gaetano Fulco (Responsabile Salute ed Ambiente dei Giovani Democratici della
Campania) per illustrare i contenuti e le proposte da sottoporre agli
amministratori locali. Su tale iniziativa, il segretario cittadino Biagio Salvatore Annunziata:”Sono entusiasta dell’iniziativa promossa
dai Giovani Democratici! L’incontro di venerdì sposa a pieno la volontà, del PD e dei GD, di intendere la politica come servizio alla
cittadinanza ed occuparci di temi importanti come, tra l’altro, quello
dell’occupazione giovanile. Consapevoli, certo, della grave crisi economica ed occupazionale ma fiduciosi di poter quantomeno parlare di
opportunità come, per esempio, quello della finanza agevolata, tema
trattato di recente”.
Giovani Democratici
CIMITERO POCO PULITO
Cimitero sempre di più verso il degrado abbiamo più volte scritto.
Ed è una discesa che continua. I problemi di illuminazione restano
così come restano i problemi di pulizia. Cumuli di fiori secchi non
rimossi, erba alta, spazi pubblici poco puliti. Insomma i soliti, irrisolti, problemi.
LA PISCINA COMUNALE UN
CASO DA STRISCIA LA NOTIZIA
Siamo preoccupati del grave
stato amministrativo in cui versa il nostro Ente, la situazione
di crisi sostanziale in cui si dibatte da tempo la compagine di
maggioranza sta trascinando la
nostra città in un vicolo cieco.
Un caso emblematico rimane la
nostra piscina comunale che ad
oggi è una vasca senz’acqua, nonostante sia stata aggiudicata la
gara per la gestione della struttura si è ancora fermi al punto di
partenza ovvero a zero Il continuo scarica barile delle colpe è
diventato ridicolo, come è diventata una barzelletta L’Agisac
l’organo preposto ad occuparsi
delle strutture sportive. L’ Agisac aveva deliberato una gestione pubblica della piscina ed alcuni dei suoi componenti hanno
lavorato per giorni per realizzare
tale atto, sconfessato in seguito.
In data 15 aprile 2014 sono state
protocollate delle richieste precise, agli organi di competenza,
sul tutto l ‘iter burocratico che
ad oggi vede la piscina comunale, i campi da tennis e i campi di
calcetto D’Errico non fruibili dai
cittadini. Consapevoli che il tutto
crea un danno di immagine alla
nostra città e un danno economico alla casa comunale, la locale
sezione di Sel valuta la possibilità di ritirare il consigliere Panico
dalla commissione dell’Agisac
per procedere altrove il nostro
impegno amministrativo.
La segreteria di Sel
San Nicola la Strada
VIA TURATI
NEL DEGRADO
Tra le tante segnalazioni che riceviamo,
questa settimana ne pubblichiamo una
di un signore esasperato. “Vorrei denunciare tramite il Suo giornale settimanale, lo stato di abbandono della strada di
San Nicola la Strada Via Filippo Turati è una delle stradine più popolose di
SNLS ed è assolutamente abbandonata
a se stessa, sporca e manutenzione pari
a 0; buche numerosissime e profondissime, affianco vi è un altra stradina, Via
Ugo La Malfa erba incolta e sporcizia
su ambo i lati”. Sottoscriviamo in pieno
e ci auguriamo che chi di competenza
provveda quanto prima a porre rimedio
a tale, degradante, situazione.
Il giorno 28 e 29 giugno la Ciclistica Sannicolese ha organizzato per il quarto anno consecutivo il Giro dell’Isola d’Ischia. Tutti i soci si sono riuniti presso l’hotel Le
Canne di Forio. Alla gara hanno partecipato tutti i soci
della ciclistica sannicolese. Primo classificato Iannucci
Michele, secondo leone Simone e terzo Izzo Giuseppe.
Periodico edito da Associazione Culturale.
“Sabato non solo SportIVO”
Direttore Responsabile: ENZO DI NUZZO
Past Diretcor: NICOLA DI MONACO
Capo Redattore: LUIGI RUSSO
Redazione: Armando Serpe, Mario Fantaccione, Sabino Novaco, Salvatore Masullo,
Pino Pasquariello, Fabrizio De Luca, Enzo Toscano, Nello Cucciniello, Nunzio De Pinto,
Giuseppe Stellato, Domenico Birnardo, Gianni Leuci
Foto: CISAN di Ciro Santangelo - Tel. 336.851286
Impaginazione, grafica e stampa: SEGNI s.r.l
Via Brunelleschi, 39 Caserta - Tel. 0823.325335 - www.segniprint.it
Sabato non solo Sportivo, nacque come Sac nel 1985.
L’idea del nome fu di Pierino Fusco, fondatore di RADIO CASERTA NUOVA.
La collaborazione è aperta a tutti i lettori. Articoli, lettere e manoscritti anche se non pubblicati
non saranno restituiti e non impegnano in nessun modo l’amministrazione.
E-mail: [email protected]
Le e-mail dovranno rispettare le seguenti regole: Nell’oggetto dovrà essere riportato l’argomento trattato pena la non pubblicazione, all’interno una breve descrizione dell’argomento e i
recapiti di colui che invia. Gli articoli dovranno essere allegati a parte. Accettiamo file allegati in
formato: doc, txt, jpg, rtf, tif, pdf. La pubblicazione degli articoli anche se inviati correttamente
non vincola la redazione alla pubblicazione. Si accettano i file fino alle ore 00,00 del giovedì
precedente all’uscita del sabato. Il mancato ricevimento delle e-mail può dipendere dalla rete
internet per cui non ci rende responsabili.
14
19 luglio
2014
Gino Bartali, un amico, un campione,
un eroe della storia d’Italia
Bartali alla partenza del 55°
circuito di Tuoro - 28 06 1987
Ieri 18 luglio è stato ricordato in tutta Italia il mitico
Gino Bartali nel centenario
della nascita. Manifestazioni si
sono svolte ovunque, ampi servizi sulla sua figura sono stati
trasmessi durante la tappa del
Tour de France, anche la RAI
lo ha ricordato riproponendo
la mini serie prodotta nel 2006
dal titolo “Gino Bartali – L’intramontabile”. Anche noi di
“Sabatononsolosport“ rendiamo omaggio alla sua leggendaria figura pubblicando questo
“servizio” scritto da Amedeo
Marzaioli, nostro amico e collaboratore da sempre, che per
anni ha curato l’immagine e
le pubbliche relazioni di Bartali quando presenziava, come
ospite d’onore, alle gare che si
svolgevano nella nostra provincia. L’amico Amedeo ha
aperto per noi lo “scrigno” dei
suoi ricordi raccontando episodi inediti che mettono in risalto
la spiccata umiltà e umanità di
un campione amato e osannato
da milioni di appassionati che
nel 2013 è stato anche dichiarato “Giusto tra le nazioni”
per la sua eroica opera a favore
degli ebrei durante la seconda
guerra mondiale. Ad Amedeo
il ringraziamento doveroso e
sentito della nostra redazione.
Una esperienza personale e umana
che conservo gelosamente e della
quale ne vado fiero. Io, modesto
dirigente ciclistico del sud, che per
anni ho curato le pubbliche relazioni e l’immagine di un grande
uomo, di un ciclista mitico, di un
eroe che ha lasciato un segno e un
ricordo indelebile nella storia italiana. Un rapporto di grande affetto che nacque spontaneo, frutto di
una profonda amicizia con la mia
famiglia nata nel lontano 1960
quando il grande Gino Bartali alla
vigilia dell’ultima tappa della finale S. Pellegrino fece firmare a mio
fratello Alberto il contratto per il
passaggio al professionismo con la
stessa squadra S. Pellegrino nella
quale avrebbe dovuto gareggiare
anche Fausto Coppi.
Da allora una amicizia che si consolidava man mano sempre di più
ad iniziare con la presenza a Maddaloni nel Villaggio dei Ragazzi, a
marzo 1961, dell’intera squadra S.
Pellegrino che il buon Don Salvatore ospitò con entusiasmo, su pro-
Con Gino Bartali e signora, ospiti a casa mia nel 1989
posta di mio padre, incontrando Poi una presenza continua come
per la prima volta il campione fio- “ospite d’onore” sulle gare che si
rentino per cementare una amici- svolgevano nel casertano: a Monzia profonda e di reciproca stima.
tedecoro, S. Maria a Vico, Briano
Ricordo che il titolare del Cinema di Caserta, S. Clemente di CaserAlambra, Vincenzo Barletta, inter- ta, Marcianise, Trentola Ducenta,
ruppe la normale programmazione Curti, Tuoro di Caserta.
ed organizzò una serata dedicata a A chi gli telefonava per averlo
Bartali con i filmati delle sue miti- ospite lui rispondeva: rivolgetevi
che imprese. Al rientro nel Villag- a Marzaioli. Ed io gli organizzavo
gio sotto l’androne, Bartali rivolto il programma e lo accompagnavo.
a Don Salvatore gli domandò: “ ma Si affidava completamente a me,
perché non organizziamo a Mad- mai una richiesta non accolta, una
daloni una tappa del Giro d’Ita- disponibilità e una umiltà unica,
lia?” Don Salvatore mise le mani un solo problema le troppe strette
in tasca e gli rispose “ma io in tasca di mani, spesso la mano destra si
non ho una lira caro Gino, ma non gonfiava.
ti preoccupare, prima o poi la fa- Io mi divertivo un mondo a vederemo”. Promessa mantenuta dopo re l’emozione e l’imbarazzo delle
24 anni con la cronometro Capua/ persone che all’improvviso se lo
Maddaloni del 1985 alla cui rea- trovavano davanti. Il 16 settembre
lizzazione diede un concreto con- del 1984, in occasione di una delle
tributo anche Bartali che, da me tante visite a casa mia gli chiesi di
sollecitato, ne parlò con Torriani il fare una sorpresa alla signora Enza
Fiorillo, figlia di una cugina di mia
mitico “patron” di allora.
PARCHEGGIO
moglie, che si stava sposando nella Basilica del Corpus Domini. Accettò con entusiasmo, piombammo nella cerimonia la sposa uscì
per un attimo dalla basilica per fare
la foto ricordo. La sorpresa riuscì
talmente bene che parecchi invitati, saputo della presenza di Bartali,
ci corsero dietro e ci raggiunsero
nella vicina piazza Matteotti per
fare, anche loro, la foto ricordo.
Ricordo il giorno in cui il Napoli
vinse il suo primo scudetto, era
maggio del 1987, e Gino Bartali, ospite del circolo Vigliotti a
S.Maria a Vico in Piazza Aragona
che aveva organizzato una gara
per juniores, fu coinvolto nei festeggiamenti partecipandovi con
grande disponibilità e curiosità.
Non si contano le tante volte che
è stato ospite di dirigenti ciclistici casertani. Come a casa di Raffaele Salzillo a Marcianise dopo
il tradizionale tipo pista nei festeggiamenti del SS. Crofifisso, a
casa di Orazio Ricciardi a Tuoro
di Caserta per la 55^ edizione del
Circuito di Tuoro vinto dall’abruzzese Fonzi, a casa di Carlo Lupoli a
Curti per rendere omaggio al gruppo di cicloamatori locali falcidiati
sull’Appia, a casa di Renato Del
Vecchio a Trentola Ducenta con
una cena memorabile alla “Lanterna” di Qualiano che rimase per
lungo tempo nella memoria di
Bartali che in seguito spesso me la
ricordava.
A Maddaloni era di casa. Però non
riuscivo mai a farlo dormire a casa
mia. Diceva che russava molto e
non voleva dare fastidio, preferiva
andare in albergo. Una sola volta
ci riuscii. Era la notte tra il 27 e
il 28 giugno del 1987, alla vigilia
del circuito di Tuoro, e non prima
di aver constatato di persona che
mia moglie e i miei tre figli erano
al mare e quindi non avrebbe dato
fastidio.
Alla fine del 1990, ancora mio
ospite, ebbe sentore che mia figlia
Mariangela e il suo fidanzato stavano organizzando il matrimonio.
Promise che avrebbe partecipato
alla loro festa. Il 16 marzo del
1991 mantenne la promessa, partecipò alla cerimonia nuziale a
Gaeta assieme alla moglie Adriana
e poi al ricevimento al Castello di
Miramare a Formia dove erano alloggiati.
Fu il più bel regalo per gli sposi e
per tutta la famiglia Marzaioli.
Il 5 maggio del 2000 la triste notizia della sua scomparsa nella sua
casa a Firenze. Stordito ed incredulo andai a Firenze per l’ultimo
saluto. Mi porto nel cuore questa
grave leggerezza ma prima o poi
andrò a Ponte a Ema, dove riposa,
per rendergli omaggio e ringraziarlo del grande bagaglio di esperienze umane e personali che hanno arricchito la mia persona e che
mi accompagnano in ogni azione
della mia vita.
Amedeo Marzaioli
15
19 luglio
2014
Offerte valide dal 19 luglio al 25 luglio 2014
€ al Grammo
titolo 916
16
19 luglio
2014
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
8
File Size
2 683 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content