close

Enter

Log in using OpenID

Anticorruzione e trasparenza

embedDownload
Elenco dei relatori
Avv. Elisabetta Bove
Funzionario
Segreteria Generale
Comune di Torino
Avv. Angelita Caruocciolo
Milano, 16 ottobre 2014
Le implicazioni sulla gestione
del personale
Milano, 17 ottobre 2014
Milano, Carlton Hotel Baglioni
PARADIGMA Srl
Tel.011.538686
Fax011.5621123
C.so Vittorio Emanuele II, 68 - 10121 Torino
P.IVA 06222110014
www.paradigma.it
[email protected]
Dott. Valerio Sarcone
Ufficio del Segretario Generale
Presidenza del Consiglio dei Ministri
Dott.ssa Giuditta Del Borrello
Cons. Stefano Toschei
Prof. Avv. Sergio Foà
Associato di Diritto Amministrativo
Università di Torino
Pres. Claudio Galtieri
Presidente Sezione Giurisdizionale
Corte dei Conti Regione Lombardia
La gestione del Piano:
testimonianze e confronto con gli esperti
Dirigente Responsabile Anticorruzione
Università degli Studi dell’Insubria
Avvocato in Roma e Napoli
Responsabile Anticorruzione
Direzione Regionale Risorse Umane e Sistemi Informativi
Regione Lazio
Anticorruzione
e trasparenza
Dott. Federico Raos
Dott. Stefano Gambacurta
Vice Prefetto
Ufficio Affari Legislativi e Relazioni Parlamentari
Ministero dell’Interno
Avv. Guglielmo Giordanengo
Studio Giordanengo Avvocati Associati
Avv. Domenico Ielo
Partner
Responsabile Dipartimento Diritto Amministrativo
Bonelli Erede Pappalardo Studio Legale
Dott. Flavio Marica
Direttore Centrale
Direzione Ispettorato, Audit e Sicurezza
Responsabile della Prevenzione della Corruzione
INPS
Prof. Avv. Bernardo Giorgio Mattarella
Ordinario di Diritto Amministrativo
Università di Siena
Consigliere
TAR Lazio
Avv. Paola Maria Zerman
Avvocato dello Stato
Avvocatura dello Stato
Programma dei lavori
Prima giornata
Milano, giovedì 16 ottobre 2014
La gestione del piano:
testimonianze e confronto con gli esperti
standard prescelti
La nuova frontiera della trasparenza: l’open data pubblico
La privacy e la trasparenza
Cons. Stefano Toschei
TAR Lazio
Piano Anticorruzione e altri modelli di controllo
Finalità e contenuto del Piano
La fase di mappatura e l’identificazione delle aree e dei
processi a rischio
La fissazione dei protocolli e delle procedure
Il sistema di segnalazione
I controlli
I meccanismi sanzionatori
Il confronto con i modelli 231 e con i suoi interlocutori
I rapporti con i protocolli di legalità e i patti di integrità
I nuovi vincoli comunitari incidenti nella materia
Avv. Domenico Ielo
Bonelli Erede Pappalardo Studio Legale
Monitoraggio e controllo dell’efficacia delle misure
preventive previste dal Piano Triennale Anticorruzione
La pianificazione e la programmazione anticorruzione
Le azioni di monitoraggio e le azioni preventive
I casi in cui occorre modificare il Piano
Dott. Valerio Sarcone
Presidenza del Consiglio dei Ministri
Il Piano Anticorruzione: gestione, monitoraggio e
implementazione
Testimonianza di un Ente Pubblico
Dott. Flavio Marica
INPS
Testimonianza di una Regione
Dott.ssa Giuditta Del Borrello
Regione Lazio
Testimonianza di un Comune
Avv. Elisabetta Bove
Comune di Torino
Testimonianza di una Università
Dott. Federico Raos
Università degli Studi dell’Insubria
Il D. Lgs. n. 33/2013 sulla trasparenza come mezzo di
contrasto alla corruzione
Il diritto di accesso civico
Gli obblighi di pubblicazione
La procedura per la segnalazione degli illeciti (whistleblower)
La pubblicità dell’uso delle risorse pubbliche
Il sistema sanzionatorio
I siti istituzionali: forme di controllo adottate per il rispetto degli
soggetti provenienti dal settore privato, per i componenti di
organi di indirizzo politico anche regionali o locali
L’inconferibilità e l’incompatibilità nelle società pubbliche
Le differenza di regime tra inconferibilità e incompatibilità
Prof. Avv. Sergio Foà
Università di Torino
Vigilanza sull’inconferibilità e sull’incompatibilità e profili
sanzionatori
Seconda giornata
Milano, venerdì 17 ottobre 2014
Le implicazioni sulla gestione del personale
Il Responsabile della prevenzione della corruzione
I requisiti fondamentali: autonomia e indipendenza;
professionalità e competenze
La nomina e la collocazione nell’ambito della struttura organizzativa
La compatibilità con altri ruoli ricoperti
I flussi informativi verso gli altri organi di controllo/vigilanza (OIV,
OdV, ANAC, ecc….)
I compiti del responsabile in fase di mappatura e di gestione
Pres. Claudio Galtieri
Corte dei Conti
Il Regolamento relativo al Codice di comportamento dei
dipendenti pubblici e la prevenzione della corruzione
(D.P.R. 16/04/2013, n. 62)
Le finalità del Regolamento
I contenuti generali e peculiari di ogni singola amministrazione
Il Codice etico deontologico
Le fattispecie riconducibili a ipotesi sanzionatorie
I rapporti tra fonte regolamentare e contratto collettivo
Il procedimento di applicazione del Codice di comportamento
I controlli
Gli obblighi in materia di prevenzione della corruzione
La tracciabilità dei processi decisionali
L’attività contrattuale
La violazione del Codice: le diverse responsabilità
Avv. Paola Maria Zerman
Avvocatura dello Stato
Inconferibilità e incompatibilità degli incarichi nella PA e
negli Enti partecipati
I soggetti ai quali si applicano i principi di incompatibilità e
inconferibilità (D. Lgs. n. 39/2013) e la normativa previgente
La nuova disciplina dell’incompatibilità e dell’inconferibilità nella
Legge Delega n. 190/2012
Il documento della Funzione Pubblica: criteri generali in materia
di incarichi vietati ai pubblici dipendenti
L’ipotesi di inconferibilità in caso di condanna penale, per
La nullità degli incarichi in violazione del D. Lgs. n. 39/2013
L’ambito soggettivo e le conseguenze economiche derivanti
dai conferimenti dichiarati nulli
L’individuazione delle procedure da parte degli Enti locali e i
poteri sostitutivi
La contestazione e la declaratoria di decadenza automatica
dagli incarichi
Le dichiarazioni sull’insussistenza delle cause di incompatibilità
e inconferibilità
Le conseguenze sanzionatorie
Avv. Angelita Caruocciolo
Avvocato in Roma e Napoli
La rotazione dei dirigenti e dei dipendenti
La rotazione dei dirigenti e dei dipendenti che operano nelle
aree a rischio
La deroga alla rotazione per i piccoli enti
La rotazione a garanzia dell’annullamento del conflitto di
interesse anche potenziale
Dott. Stefano Gambacurta
Ministero degli Interni
L’astensione in caso di conflitti di interesse
La nozione di conflitto di interesse
Il controllo sulle situazioni di conflitto
La violazione dell’obbligo di astensione e i profili penali
Il regime dell’atto adottato in violazione dell’obbligo di
astensione
Avv. Guglielmo Giordanengo
Studio Giordanengo e Avvocati Associati
La formazione obbligatoria del personale e le iniziative
in tema di anticorruzione
La formazione obbligatoria: il contenuto
I destinatari della formazione
La metodologia formativa: il problem solving
I programmi e le esperienze
Prof. Avv. Bernardo Giorgio Mattarella
Università di Siena
Note organizzative e condizioni
Luogo e data dell’evento
Sede dell’evento
Orario dei lavori
Quota di partecipazione
Milano, 16 e 17 ottobre 2014
Carlton Hotel Baglioni
Via Senato, 5 - Milano - Tel. 02 77077
Modulo di iscrizione
L’iscrizione si intende perfezionata al momento del ricevimento da parte di
Paradigma Srl, del presente modulo di iscrizione - da inviare via fax al numero 011.5621123 - integralmente compilato e sottoscritto per accettazione.
La Segreteria Organizzativa provvederà a inviare conferma dell’avvenuta iscrizione.
Dati relativi all’evento
9.00 - 13.30 14.30 - 18.00
due giornate: € 1.100 + Iva
una giornata: € 600 + Iva
Per gli Enti Pubblici la quota di partecipazione è esente Iva ex art. 14 c. 10
L. n. 537/93.
I corsi in materia di Anticorruzione, Etica, Legalità e Codice di comportamento
dei pubblici dipendenti sono riconosciuti come “Formazione obbligatoria”,
esclusa dal campo di applicazione dell’art. 6, comma 13 del d.l. 78/2010, che
stabilisce di non superare, per la formazione del personale pubblico, il tetto del
50% della spesa per il 2009.
La quota di partecipazione include la consegna del materiale didattico in
formato elettronico, la partecipazione alle colazioni di lavoro e ai coffee break.
Fondi Paritetici Interprofessionali
La quota di partecipazione all’iniziativa può essere completamente rimborsata
tramite voucher promossi dai Fondi. Paradigma offre la completa gestione
delle spese di progettazione, monitoraggio e rendiconto.
Modalità di iscrizione
L’iscrizione si intende perfezionata al momento del ricevimento del
modulo di iscrizione integralmente compilato. Il numero dei posti disponibili
è limitato e la priorità d’iscrizione è determinata dalla data di ricezione del
modulo. Si consiglia pertanto di effettuare una preiscrizione telefonica per
verificare la disponibilità.
Dati relativi al partecipante
Nome
Azienda/Studio/Ente
Funzione aziendale/Professione
E mail
Telefono
Ordine/Distretto
Luogo e data di nascita
C. F.
Dati per la fatturazione
Intestatario fattura
Indirizzo
Città
PARADIGMA Srl, C.so Vittorio Emanuele II, 68 ‑ 10121 Torino
P. IVA 06222110014
c/o UNICREDIT SPA FILIALE TORINO PIETRO MICCA
c/c n. 000001796607 ABI: 02008 ‑ CAB: 01137 ‑ CIN: T
IBAN: IT 65 T 02008 01137 00000 1796607
C. F.
Diritto di recesso e modalità di disdetta
Il recesso dovrà essere comunicato in forma scritta almeno sette giorni prima
della data di inizio dell’evento formativo (escluso il sabato e la domenica).
Qualora la disdetta pervenga oltre tale termine o qualora si verifichi di fatto
con la mancata presenza al corso, la quota di partecipazione sarà addebitata
per intero e sarà inviato al partecipante il materiale didattico. In qualunque
momento l’azienda o lo studio potranno comunque sostituire il partecipante,
comunicando il nuovo nominativo alla Segreteria Organizzativa.
Telefono
Prenotazione alberghiera
Su richiesta dei partecipanti la nostra Segreteria Organizzativa potrà
provvedere alla prenotazione alberghiera a condizioni privilegiate presso la
stessa struttura che ospita l’evento. Si consiglia di provvedere alla prenotazione
entro e non oltre dieci giorni antecedenti l’evento.
Per ulteriori informazioni o necessità è possibile consultare il sito
wvvw.paradigma.it oppure contattare la Segreteria Organizzativa al
numero 011.538686 o all’indirizzo di posta elettronica [email protected]
Fax
Dati integrativi per l’accreditamento dei professionisti
Modalità di pagamento
La quota di partecipazione deve essere versata prima dell’effettuazione
dell’evento formativo tramite bonifico bancario intestato a:
Crediti formativi
È stata presentata domanda di accreditamento dell’iniziativa ai diversi Ordini
Professionali. Per verificare lo stato degli accreditamenti consultare l’area del
sito internet www.paradigma.it dedicata all’evento.
Cognome
CAP
Provincia
P. Iva
Per informazioni contattare
Referente
Fax
Data e Firma
Ai sensi dell’art. 1341 c.c. si approvano espressamente le condizioni
di partecipazione riportate sul sito www.paradigma.it con particolare
riferimento alle modalità di disdetta e alle variazioni di programma.
Data e Firma
Informativa Privacy
I dati forniti a Paradigma Srl sono raccolti e trattati, con modalità anche informatiche, esclusivamente per evadere la Sua
richiesta di partecipazione all’intervento formativo e svolgere le attività a ciò connesse. I dati potranno essere trattati, per
conto di Paradigma Srl, da dipendenti e collaboratori incaricati di svolgere specifici servizi necessari all’esecuzione delle Sue
richieste. Il conferimento dei suoi dati, pur essendo facoltativo, si rende necessario per l’esecuzione del servizio richiesto. Solo
in caso di Sua autorizzazione i dati saranno conservati e trattati da Paradigma Srl per effettuare l’invio di materiale informativo
relativo a prossime iniziative di Paradigma Srl. Lei potrà esercitare i diritti di cui all’articolo 7 del D. Lgs. n. 196/2003 (accesso,
integrazione, correzione, opposizione, cancellazione) inviando una richiesta scritta a Paradigma Srl con sede in Torino,
C.so Vittorio Emanuele II, 68, tel. 011.538686, fax 011.5621123. Letta l’informativa, acconsente all’utilizzo dei dati inseriti nel
presente modulo per l’invio del materiale informativo?
SI
Data e Firma
NO
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
823 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content