close

Enter

Log in using OpenID

confermata in guinea equatoriale e legata al focolaio in camerun

embedDownload
0011176-18/04/2014-DGPRE-COD_UO-P
Ministero della Salute
DIPARTIMENTO DELLA SANITA’ PUBBLICA E DELL’INNOVAZIONE
DIREZIONE GENERALE DELLA PREVENZIONE
UFFICIO V –MALATTIE INFETTIVE E PROFILASSI INTERNAZIONALE
A
ASSESSORATI ALLA SANITA' REGIONI
STATUTO ORDINARIO E SPECIALE
ASSESSORATI ALLA SANITA' PROVINCE
AUTONOME TRENTO E BOLZANO
U.S.M.A.F. UFFICI DI SANITA’ MARITTIMA,
AEREA E DI FRONTIERA
DIREZIONE GENERALE DELLA
PROGRAMMAZIONE SANITARIA
UFFICIO VI
C/O MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI
DIREZIONE GENERALE SANITA’ ANIMALE E
FARMACO VETERINARIO
MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI
UNITA’ DI CRISI
MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO
MINISTERO DELLA DIFESA
DIREZIONE GENERALE SANITA' MILITARE
MINISTERO DELL’INTERNO
DIPARTIMENTO P.S.
DIREZIONE CENTRALE DI SANITA’
PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
DIPARTIMENTO AFFARI REGIONALI TURISMO
E SPORT
UFFICIO PER LE POLITICHE DEL TURISMO
COMANDO
GENERALE
CAPITANERIE DI PORTO
CENTRALE OPERATIVA
CORPO
DELLE
ENAC
DIREZIONE SVILUPPO TRASPORTO AEREO
ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA’
CROCE ROSSA ITALIANA
REPARTO NAZIONALE DI SANITA’ PUBBLICA
ISTITUTO NAZIONALE PER LE MALATTIE
INFETTIVE – IRCCS “LAZZARO SPALLANZANI”
MINISTERO DEI TRASPORTI
AZIENDA OSPEDALIERA - POLO
UNIVERSITARIO OSPEDALE LUIGI SACCO
ISTITUTO NAZIONALE PER LA PROMOZIONE
DELLA SALUTE DELLE POPOLAZIONI
MIGRANTI E PER IL CONTRASTO DELLE
MALATTIE DELLA POVERTA’(INMP)
OGGETTO: AGGIORNAMENTO SULLA POLIOMIELITE IN AFRICA CENTRALE
CONFERMATA IN GUINEA EQUATORIALE E LEGATA AL FOCOLAIO IN CAMERUN
-
17.04.2014
14 aprile 2014 - In Guinea Equatoriale sono stati segnalati 3 casi di poliovirus selvaggio di tipo 1 (WPV1), il
primo nel Paese dal 1999. Il sequenziamento genetico indica che questi casi sono collegati a un focolaio di
WPV1 in corso in Camerun, rilevato successivamente in Guinea Equatoriale. I casi hanno presentato paralisi il
28 gennaio 2014, 19 gennaio 2014 e il 24 marzo 2014, dal Centro Sur, Bioko Norte e Litoral. Attualmente è in
fase di progettazione la risposta all’epidemia in Guinea Equatoriale, incluse le Giornate d'Immunizzazione
La presente nota viene inviata esclusivamente via mail ed è pubblicata sul sito www.salute.gov.it
http://www.salute.gov.it/portale/temi/p2_6.jsp?lingua=italiano&id=813&area=Malattie infettive&menu=vuoto
1
Nazionale (NID) con vaccino antipolio orale bivalente (OPV) del 21-24 aprile 2014. Si stima che nel Paese il
40 % dei bambini è vaccinato contro la polio.
Il 17 marzo 2014, l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha elevato la valutazione del rischio di diffusione
internazionale di polio dal Camerun al livello 'molto alto' (http://www.who.int/csr/don/2014_03_17_polio/en/ ). La
valutazione del rischio è stata elevata a causa di: conferma dei tre casi di WPV1 (con paralisi insorte il 6, il 25 e il
31 gennaio 2014) da tre nuove regioni del Camerun, confermando la trasmissione continua di WPV e la diffusione
geografica delle zone infette dopo la rilevazione di quattro casi nel mese di ottobre 2013; lacune nella sorveglianza;
afflusso di rifugiati vulnerabili dalla Repubblica Centrafricana. La conferma dei nuovi casi in Camerun ha portato a
pianificare ulteriori attività di risposta alle epidemie di emergenza, compresa la trasformazione di una campagna di
immunizzazione subnazionale ad una a livello nazionale tra l’11 e il 13 aprile 2014, e l'attuazione di campagne a
livello nazionale a maggio e giugno 2014. Le criticità per il successo saranno quelle di garantire un miglioramento
sostanziale nella qualità delle campagne di immunizzazione per vaccinare tutti i bambini più volte con OPV.
Altrettanto importante saranno gli sforzi per migliorare rapidamente la qualità della sorveglianza in modo che possa
essere determinata e monitorata la piena portata del focolaio.
Sono in fase di valutazione i livelli di immunità e la sensibilità della sorveglianza nei Paesi limitrofi, in
particolare a Gabon e nella Repubblica del Congo. A Gabon, è prevista per il 22-26 aprile 2014 una campagna
di immunizzazione nazionale (rivolta a tutti i bambini di età inferiore ai 15 anni), nella Repubblica del Congo
sarà condotta il 1° maggio 2014 una campagna nazionale.
E' importante che tutti i Paesi, in particolare quelli con frequenti viaggi e contatti con Paesi e aree colpiti da
polio, rafforzino la sorveglianza dei casi di paralisi flaccida acuta (AFP), al fine di individuare rapidamente tutte
le nuove importazioni di virus e di facilitare una risposta rapida. Paesi, territori e aree devono anche mantenere
uniformemente elevata la copertura delle vaccinazioni di routine a livello distrettuale per ridurre al minimo le
conseguenze di ogni nuova introduzione del virus.
L’International Travel and Health dell’OMS raccomanda a tutti i viaggiatori da e verso le aree colpite da poliovirus
di vaccinarsi contro la polio con una schedula completa.
http://www.who.int/ith/chapters/en/
Dr.ssa Anna Caraglia
p. IL DIRETTORE DELL’UFFICIO V
* F.to Anna Caraglia
*“firma autografa sostituita a mezzo stampa, ai sensi dell’art. 3, comma 2, del d. Lgs. N. 39/1993”
La presente nota viene inviata esclusivamente via mail ed è pubblicata sul sito www.salute.gov.it
http://www.salute.gov.it/portale/temi/p2_6.jsp?lingua=italiano&id=813&area=Malattie infettive&menu=vuoto
2
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
216 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content