close

Enter

Log in using OpenID

delcc.20 - Comune di Adrano

embedDownload
COMUNE
DI
(PROVINCIA
DI
ADRANO
CATANIA)
§
DELIBER;AZTONE ORTGTNAW DEL CONSIGLIO COMTJNALE
Reg. Gen. Anno 2014
DEL 30.04.2014
No 20
OGGETTO: Approvazione Regolamento per I'applicazione dell'accertamento con adesione ai
Tributi Locali.
( Non trattato per mancanza del numero legale)
L'anno duemilaquattordici addì trenta del mese di Aprile alle ore 20:45 nella sala delle adunanze
Consiliari del Comune, a seguito del['invito diramato dal Presidente in data22.04.2014 prot. n. 14943
si è riunito, il Consiglio Comunale in aggiornamento della seduta del29.04.2014 e in seduta pubblica.
Presiede la seduta iI Presidente Angela Branchina.
Alla convocazione di oggi, partecipata ai Signori Consiglieri a norma di Legge, risultano
all'appello nominale:
CON SIGLIERI
CONSIGLIERI
P A
ALBERIO AGNESE
PIETRO
lo MAVICA
1
x
2
ALONGI
GIUSEPPE
,
BRANCHINA
ANGELA
4
GIUSEPPE
5
BRIO
BULLA
6
CALTABIANO NICOLA
ANNA
7
CANCELLIERE LUIGI
8
COCO
SALVATORE
CUSIMANO
DELCAMPO
DI PRIMO
GIUSEPPE
9
10
il
GIUSEPPE
AGATINA
t2 FRANCO PIETRO CARMINE
MARIA ELISA
l3 LEOCATA
14
MACCARRONE VINCENZO
x
x
x
x
x
x
x
x
x
x
FRANCESCO
x
l5 MANNINO
ASSEGNATI 30 _ IN CARICA 3 0
PRESENTI
Assiste
il
MONTELEONE
l8
l9
20
21
22
l)
x
24
25
x
x
26
27
28
29
30
PELLEGRITI
PERNI
PETRALIA
POLITI
PULVIRENTI
RICCA
SALANITRO
SAMPIERI
SANTANCELO
SCAFIDI
TROVATO
VERZI'
ZIGNALE
NO 23
V. Segretario Generale Dott. Salvatore Valastro
CARMELO
CARMELO
AGATINO
LUCA GIUSEPPE
PAOLO GIOVANNI
NICOLA
CIOVANNI
CARMELO
GIORGIO
CARMELO
VALERIA
ADELE
PIERO
ALESSANDRO
ASSENTI NO 7
P
A
x
x
x
x
x
x
x
x
x
x
x
x
x
x
x
IL CONSIGLIO COMUNALE
Vista la convocazione del Consiglio Comunale prot. n.14943 del 22.04.2014 con i relativi
punti all'o.d.g;
Vista la proposta di delibera no 35 del 25.02.2014 relativa a " Approvazione regolamento per
I'applicazione dell'accertamento con adesione ai Tributi Locali " corredata di pareri favorevoli di
regolarità tecnica e contabile espressi dai Responsabili dei Settori interessati;
Uditi gli inten enti dei Consiglieri Comunali , come da verbale di seduta redatto dal personale
addetto al servizio di stenotipia che integralmente riporta il dibattito in aula, allegato al presente atto;
Atteso che, all'atto della votazione della proposta di delibera n" 35/2014, il Presidente,
verificando il numero legale, risultano essere presenti in aula 8 Consiglieri su 30, per cui, ai sensi
dell'art.23 lett.a) comma 3, dichiara chiusa la seduta per mancanza del numero legale.
COMANE DI ADRANO
(PROVINCLA Dr CATANTA)
.::l'"
,-ld"
wot.n.
o"
-4
I '--
PROPOSTA DELIBERAZIONE
j5
n-"
.,-
ir:+.+[Jt{
CONSIGLIO COMUNALE
OGGETTO: Approvazione Regolamento per l'applicazione dell'Accertamento con adesione ai
Tributi Locali.
1 Fase
- PROPONENTE:
W4.
Cc71
o
t\c
RISUITATO ISIRUTTORI4
1) PARERE
Fase
DI REGOLARITA'TECNICA
fe revonrvolr
- SEGRETARIO GENERALE
RICHIESTA SUPPLEMENTO ISTRUTTORIA
PROT.
N-
DEL-
IL SECRETARIO GENERALE
DT REGOLARTTA'
RITRASN{ESSA DAL SEITORE
PROI.
FAVOREVOLE
F
i
-DEL
'Eg.
,fltl
ATTESTAZIONE
D MANCA LA
6arofalo
3}
tr PAMIALE COPERTURA.
tr
FINANZIARIA
BILANCIO
2OO-
]I RESPONSABILE DEL §ERVITIO
TRASMESSA
AL RESI'ONSABILE DI
DELUITER
PROT. N
DEr
SETTORE PER
.__
IL
PROSIEGUO
___
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO
TRASMESSA
DELL'ITER
AL
IL RESPONSABILE DI AREA
N TIìASMESSA ALLA GIUNTA COMUNALE
ADRANO Lì
IL SEGRETARIO GENERALE
PER €.
SPESA NON PREVISTA
- IMPEGNO PROVVISORIO
N-CAP-SERV.-ÌNT
PRO
N,
DIRETTORE GENERALE PER
IL
PROSIECUO
I. N-DEL
IL RESPONSABILE DEL SERVIZO
IL
RESPONSABILE DEL SETTORE
Visto:
o
il Decreto Legislativo l9 giugno 1997 , t't- 218, in materia di accertamento con adesione del contribuente, nonché la circolare esplicativa al Decreto del Ministro delle Finanze n. 235lE dell'8 agosto
19971
o
I'articolo 50 della Legge 27 dicembre 1997. n.449, che prevede la facoltà per i comuni e le province
d'introdurre l'istituto dell'accertamento con adesione allo scopo di razionalizzare e semplificare il
procedimento di accertamento dei tributi locali; il decreto Legislativo I 5 dicernbre 1997, n. 446, in
materia di riordino della disciplina dei tributi locali e, in particolare, l'articolo 52 relativo alla potestà
regolamentare generale degli enti locali;
Richiamata la Risoluzione del Ministero delle [jinanze dell'8 aprile 1998, n. 25lE riguardante la potestà regolamentare degli enti locali;
Ritenuto di introdurre tale istituto per tutti i tributi ed entrate locali disciplinandone le modalità di utilizzo
sia da parte del contribuente che da parte degli uffici comunali interessati;
Visto I'art. 42 del D.Lgs. n.26712000, che sancisce la competenza del Consiglio Comunale all'approvazione
del presente atto;
Visto lo Statuto Comunale:
Dato atto:
o
.
del parere favorevole in ordine alla regolarità tecnica espresso ai sensi della L.R. n.48/91 art.l, lett.
l) come modificato dall'art.l2 della L.R. n.30/2000:
del parere favorevole in ordine alla regolarità contabile espresso ai sensi della
lett. l) come modificato dall'art. l2 della t,.R. n.30/20001
L.R.
n.48/91 art.l,
PROPONE
Di approvare il regolamento comunale per l'applicazione dell'istituto de ll 'accertamento con adesione del
contribuente secondo l'articolato allegato. composto di n. 13 articoli- che costituisce parte integrante del presente atto;
Di
dispone la pubblicazione del presente regolamento nelle forme di legge.
-
REGOLARITA'TEC
Si esprime parere
in oggetto ai sen irdell'art.S3 della Legge n.142/90 così come recepita dalla
Adrano
-
,li i5
L.R .
n.48/97.
-oZ .?PlLt
. I(lX-\-/
rl.
llUJ
J(/Sj
RECOLARITÀCONTABIIE;f
Si esprine
paret
153 del D.Lgs.2672000
1
iu ordiuc nlln rcgolnrità contnbile ai ll:nsi dell'art.
fnanziaia; il relntioo inryegno di spesa, per conrylessioe €.... ... ... ... . . .. l)iene flnnoCap.
Cod. ... ................. lmpeyto N. ..................... del bilsncio 2005, essenda rnlido
ed effellit'o l'eouiLbrio finnnzinrio trn ( lrnlt' in tlllo lc r,rlnl(
te in atto impegnate.
Si attesta la copertura
tato sul
Attinnoti. '2 5
FEB. 2011
COMUNE
DT
ADRANO
SEDUTA DEL CONSIGLIO COMUNALE DEL 3OIO4I2OI4
1)
2)
3)
4)
5)
6)
7)
Ordine Del Giorno:
Propostt dì riconoscimento di debilofuori biltncio ai sensi dell'art. 194 del decreto lgs, n. 267/00 causa Costu Sanla + 3 c/Comune li Admno + 5 .
Proposta dì riconoscimento dì debito fuori hilancio aì sensì dell'art. 194 del decreto lgs. n. 267/00 causa sigg. Garofalo Maria, Rosano Agata e Stanctmpiano Giovanni c/Comune dì Adrano .
Richiesta dì rtnanziamento art. 13 L.R. 17/90 - Anno 2013, alh luce delle cìrcolari n. 17 del
06.12.2013 e n. 3 del 19.03.2014 dell'Assessorato delle Autonomie Locali e della Funzione
Pubblica della Regione Sicilia;
Approvazione delh proposta tli convenzione per la definizione dei ruoli e delle fanzioni inerenti il
coordìnamento delh redazione deì P.A.E.S. comunali per la redozione del P.A.E.S. "Allo Simeto";
Approvafione Regolamento Consulta Giovanile;
Isliluzìone "Mercalo del Conladino" e locnlizzazione areaq
Approvazione Regolamento per Iu concessione di slallì tli sostu personalìzzatì per persone
diversamente sbili. Art. 188 del D.L. n" 285 del 30/04/1992 e ut. 381 del D.P.R. no 495 del
16/12/1992.
8)
9)
Approvazione Regokrmento per l'applictrzìone dell'Acceftamento con ulesione ai Tributi Locali;
Ordine del giorno: discussione e condivisione dell' zione di Coldireltì per I'innalzamento del
conlenulo succo difrulto nelle hihite tnalcoliclte, vendute con ìl nome difrutta a sacco, a tulela del
"Matle ìn llaly" agroalimentarc, della trasparenza delle etìchettature e della eqaìtà delle filiere.
Trattazione ottavo punto all'ordine del giorno
PUNTO OTTAVO: "Approvazìone Regolamenlo per l'applicozìone dell'Accertamenlo con adesione ai
Tributi Localì",
Presidente Branchina: Punto numero 8: "Approvazione Regolamento per I'applicazione dell'Accertamento
con adesione ai Tributi Locali". Ci sono interventi? Mi chiede di intervenirc il Consigliere Maccarrone, ne ha
facoltà.
Consigliere Maccarrone: Grazie signor Presidente. to chiedo di intervenire per un semplice motivo. Mi pare
che I'atteggiamento dei colleghi Consiglieri che è stato tenuto fino adesso è carnbiato, adesso si è scivolati dal
patetico al ridicolo e dal ridicolo al patetico ed, ovviamente, ripeto. se lo posso comprendere, anche se non lo
condivido, da alcuni componenti dell'Opposizione, sicuramente non lo condivido e non lo comprendo da chi
forse per sentirsi pulita la coscienza approviamo il Regolamento per gli stalli per le persone diversamente abili
perché sembrerebbe scandaloso non fare questo, poi però preferiamo andare via, lasciare l'aula come se glialtri
argomenti invece fossero di un'impoftanza minore. Perché qua, purtroppo, qual è il problema? Quando di fronte
a certi argomenti non si ha il coraggio di prendere delle posizioni allora si ha l'atteggiamento ipocrita, e
l'ipocrita cosa fa? E che fa, non approviamo il Regolarr.rento per gli stalli...? Quello no, non abbiamo approvato
nulla, quello lo dobbiamo fare. Però c'è stato anche chi ha votato contro, c'è stato anche chi ha votato contro e
non capisco perché, senza fare alcuna dichiarazione, forse perché non vogliamo dare gli stalli alle persone
diversamente... lo li chiamo disabili perché a me questo politicamente corretto... Tant'è che all'interno del
Regolamento tutte le volte che si fa riferimento si parla di disabili, poi nel titolo li dobbiamo chiamare
diversamente abili, I'italiano è italiano, non c'è nulla di cui vergognarsi, anzi secondo me è una discriminazione
al contrario, questo è il mio punto di vista. si chiamano disabili perché sono disabili. Comunque, detto questo,
noi adesso dovremmo votare, credo se icolleghi Consiglieri nor rientrassero in aula, due altri argomenti, uno
che è stato proposto addirittura da un'associazione di categoria, e mi riferisco alla Coldiretti, che credo chiedeva
a questo Consiglio Comunale il sostegno per una battaglia importante che è quella della Made in ltaly, che è
quella che riguarda l'eticheuatura e la trasparenza sulla qualità di frutta proprio per sostenere i nostri prodotti nel
mondo. Ci allarghiamo la bocca che dobbiamo provare i nostri prodotti, signori, però poi quando dobbiamo
trattare questo argomento chissà perché ce ne andiamo. Forse io l'ho detto poco fa, a qualcuno ho detto "Ma
sarebbe utile forse, visto che è tardi, magari questo Consiglio Comunale lo possiamo fare...?"; "No, dobbiamo
continuare fino alla fine". Non è così. almeno noi continuererro fino alla fine finché i numeri ce lo
consentiranno. Eppure, su questo argomento non si sente l'esigenza di intervenire, come non si sente l'esigenza
di intervenire sul Regolamento per I'applicazione dell'Accertamento con adesione ai Tributi Locali. Cosa è? Ora
siamo sul punto. Cosa è? Non è una cosa di poco conto, è di notevolissima importanza, perché questo
Regolametrto sapete a cosa serve? Serve ai contribuenti che nragari ricevono un accertamento da parte del
Comune perché c'è una diffonnità rispetto all'lMlJ, rispetto alla TARES, TARSU, ora TARI, per capirci bene la
spazzatltra, ecco, sui metri quadri. o magari su qualche altro tributo locale, possono piuttosto che fare ricorso e
pagare le sanzioni per intero chiedere - e qua c'è la doftoressa Garofalo che pazientemente ha aspettato fino a
quest'ora per vedere poi forse vanificato, almeno per stasera l'egregio lavoro che è stato fatto da lei e poi dalla
Commissione - possa vedere di trattare con I'ufìcio, appunto, di aderire. fare un accertamento con adesione
vedendo ridurre le sanzioni di un terzo. chiedere eventualmente una rateizzazione fino ad otto rate trimestrali e
quindi risparmiare notevolmente sull'accertamento.
Poco fa qualcuno, Consigliere che ora non c'è, il Consigliere Alongi. diceva che questo è il Sindaco delle tasse.
Lui mente sapendo di mentire perché lo sa, Io sa benissimo che mente sapendo di mentire, però siccome non c'è
non vorrei andare oltre. Questo è uD Regolamento che serve proprio ad evitare che le tasse possano gravare
ulteriormente sui cittadini, questo è uno strumento di conciliazione, questo è uno strumento che necessariamente
deve essere messo in campo in un momento in cui purtroppo il Coverno Nazionale ci chiede una forte
autonomia sui tributi locali e quindi nel momento in cui si chiede una forte autonomia dei tributi locali noi
dobbiamo avere la capacità di fare pagare tutti per poter fare in modo che tutti pagano meno, ma per fare questo
abbiamo bisogno anche di uno strumento impofiante come quello clre è l'accertamento con adesione che
consenta ai contribuenti che si vedano notificare un accertamento di potere in maniera bonaria, senza ricorrere
né all'Avvocato, né al tributarista, né al commercialista di turno che owiamente poi si dovrà far pagare per fare
il ricorso, ma di aderire attraverso questo strumeÌìto eventuale concordato. Evidentemente, per il Consiglio
Comunale, che non è in aula, questi argorrenti non sono importanti, né questo, né tanto meno quella della difesa
della nostra frutta, della nostra tipicità, del nostro Made in ltaly, evidentemente questo è quello che pensano del
modo di risolvere i problemi della città, di lavorare per la città. lo mi fermo qui.
Ovviamente, dichiaro sul punto 8 "Approvazione Regolamento per l'applicazione dell'Accertamento con
adesione ai Tributi Locali" parere favorevole da parte della Maggioranza che è rimasta in aula, compreso anche
il collega del PD che me lo permetterà, così non farà I'intervento per evitare che si faccia piÌr tardi, e chiedo al
Presidente di mettere ai voti per poi verificare, credo, che non ci sarà il numero legale per continuare questo
Consiglio Comunale.
Presidente Branchina: Grazie Consigliere Maccanone. Sulla sua dichiarazione di voto mettiamo a votaziol'ìe.
il Regolamento. Chiamiamo I'appello per la verifica del numero legale prima di passare alla votazione.
appunto,
Appello dei Consiglieri:
Alberio Agnese, assente;
Alongi Giuseppe, assente:
Branchina Angela, presente;
Brio Giuseppe, assente;
Bulla Anna, assente;
Caltabiano N icola, assente;
Cancelliere Luigi, assente;
Coco Salvatore, assente;
Cusimano Giuseppe, assente;
Del Campo Giuseppe, presente;
Di Primo Agatina, presentei
Franco Pietro Carmine, assente;
Leocata Maria Elisa, assente;
Maccarrone Vincenzo, presente;
Mannino Francesco, assente;
Mavica Pietro, presente;
Monteleone Carmelo, assente;
Pel legriti Carmelo, assente;
Perni Agatino, assente;
Petralia Luca Giuseppe, assente;
Politi Paolo Giovanni, presente;
Pulvirenti Nicola, assente;
Ricca Ciovanni, presente;
Salanitro Carmelo, assente;
Sampieri Giorgio, assente;
Santangelo Carmelo, presente;
Scafi di Valeria, assente;
Trovato Adele, assente;
Verzì Piero, assente;
Zignale Alessandro, assente.
Presidente Branchina: Dalla verifica del numero legale i presenti sono 8, gli assenti 22. Per mancanza del
numero legale il Consiglio è chiuso. La seduta è sciolta, il Consiglio si è concluso.
La seduta del Consiglio Comunale si chiude alle ore 03:55.
Letto, approvato e sottoscritto
Il
Segretario
Consigliere anziano
Di Primo Agatina
Copia conforme ad uso amministrativo
ll Segretario Comunale
Adrano
CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE
l! sottoscritto vice Segretario Comunale certifica
atfissa all'albo pretorio on line il
dat ?
t llnG.2o14
su conforme attestazione dell'addetto che la presente deliberazione è stata
giomo { I
e \ i rimarrà Der
I
l5
gg. consecutrvr
|},?0'lq
ll Segretario Comunale
I
RESPONSABILE
DETfROCTOIMEì{IO
(
) lniziativa dell'Organo
(
) Attestazione di esecutivià
(
) Afto immediatamente esecutivo ( Art. 12 - 2" c.L.R. n" 44/91)
O Atto divenuto esecutlvo ( Atl. 12 - L.R. n" 44/91)
ASSEGNAZ/ONE
0 - PER L'ESECUZONE ALL'AREA
O - AL DIRETTORE GENERALE
0
AL SEGREATARIO GENERALE
/L RESPONSAB/L E DEL SERVIZIO SEGRETER/A
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
300 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content