close

Enter

Log in using OpenID

aspetti regolatori del farmaco 2014_15

embedDownload
UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO
BANDO DI AMMISSIONE
MASTER DI II LIVELLO
ASPETTI REGOLATORI, BREVETTUALI ED
ECONOMICI DELLO SVILUPPO DEI FARMACI E DEI
DISPOSITIVI MEDICI
(istituito ai sensi del D.M. 270/04)
ANNO ACCADEMICO 2014/15
SCADENZA 31 marzo 2015
Decreto Rettorale Rep. n. 1433/2014 Prot. n. 29624 del 12/11/2014
Pubblicato all’albo d’Ateneo – Protocollo n. 29635 – Repertorio n. 287/2014 del 13/11/2014
Art. 1. ATTIVAZIONE
SEDE
Il corso è attivato presso il Dipartimento di Scienze Chimiche e Farmaceutiche.
DIREZIONE
La Direzione del corso è affidata al Prof. Severo Salvadori e alla dott. Mirella Zaffuto.
Il Consiglio Didattico è composto dai seguenti docenti:
-
Ambrosio Maria Rosaria
Bracci Enrico
Calo' Girolamo
Cocozza Francesco
Dalpiaz Alessandro
Eschgfaller Josef
Gambari Roberto
Guerrini Remo
Marastoni Mauro
Masino Giovanni
Morari Michele
Pastore Baldassare
Pezzoli Anna
Salvadori Severo
Scalia Santo
Tanganelli Sergio
Vagnoni Emidia
Zaffuto Mirella
Zatelli Maria Chiara
Art. 2. DURATA
Art. 3. CREDITI
Art. 4. OBIETTIVI, FINALITÀ E
SBOCCHI PROFESSIONALI
Il corso è di durata annuale pari a 1500 ore di cui:
- 360 dedicate all’attività didattica assistita
- 400 dedicate al tirocinio
- 740 dedicate allo studio individuale
Il conseguimento del titolo comporta l’acquisizione di n. 60 crediti formativi universitari
(CFU)
Obiettivi formativi:
Nell’ultimo decennio l’evoluzione ed il costante aggiornamento della regolamentazione
internazionale, europea e nazionale, la maggiore attenzione ai farmaci innovativi, agli aspetti
etici, alla farmacoutilizzazione, al controllo e razionalizzazione della spesa sanitaria e
farmaceutica, hanno reso la gestione del ciclo di vita dei farmaci sempre più articolata e
complessa. In questo mutato scenario farmaceutico e sanitario in cui operano le aziende del
settore Life Sciences, in un contesto economico e finanziario mondiale di discontinuità e
competitività crescenti, l'innovazione tecnologica sia radicale che incrementale risulta essere
condizione necessaria ma non sufficiente per perseguire fattori critici di successo e mantenere
vantaggi competitivi duraturi nell’arena internazionale. L’Innovazione, frutto della Ricerca e
degli studi di valutazione chimico-farmaceutiche, biologiche, farmaco-tossicologiche e
cliniche, che dimostrano i requisiti di qualità, sicurezza ed efficacia del farmaco, è e sarà
sempre più nel futuro affiancata da un'innovazione manageriale e organizzativa in grado di
rispondere con competitività e tempismo ai cambiamenti macroeconomici, mesoeconomici e
microeconomici. Pertanto la valorizzazione di professionalità con competenze
interdisciplinari e spiccate capacità di interazione nella pianificazione, conduzione,
valutazione ed implementazione delle attività BREVETTUALI, REGOLATORIE e
FARMACOECONOMICHE costituisce e costituirà in modo sempre più determinate una
delle principali leve strategiche e differenziali per arricchire l’Innovazione di un plus-valore
significativo e per il successo delle aziende del settore Life Sciences. OBIETTIVI
FORMATIVI A tal fine il Master si pone l’obiettivo di contribuire alla formazione e
valorizzazione
di
competenze
tecnico-scientifiche-regolatorie
e
giuridicofarmacoeconomiche di figure professionali coinvolte dalle fasi di gestione della Ricerca alla
fase di Valorizzazione Economica sancita dall'Autorizzazione all'Immissione in Commercio
del prodotto farmaceutico. Nell'intento di fornire un'alta formazione interdisciplinare,
rispondente alle esigenze di un mondo del lavoro sempre più competitivo, il Master fornisce
conoscenze e permette lo sviluppo di skills particolarmente rilevanti per quanti ricoprono
ruoli manageriali.
Finalità del corso:
La finalità del Master è preparare figure professionali con un mix di conoscenze
metodologiche e competenze professionali nella pianificazione, conduzione, valutazione ed
implementazione
delle
attività
BREVETTUALI,
REGOLATORIE
e
FARMACOECONOMICHE, in grado: a) di gestire con leadership , con le appropriate
conoscenze regolatorie, con capacità metodologiche , con approccio pro-attivo , con visione
strategica ed abilità di interazione l'intero ciclo di un progetto di lancio di un nuovo farmaco,
e b) di rispondere con competititivà e tempismo ai cambiamenti macroeconomici,
mesoeconomici e microeconomici ; c) di mirare ad interessanti opportunità occupazionali ed
ambiziosi profili di carriera nei Dipartimenti Aziendali Brevettuali-Legali, MedicoRegolatori, delle Aziende del Settore Life Sciences, nelle CRO, nelle società di consulenza,
nelle Aziende Ospedaliere, nelle ASL, nelle Agenzie Nazionali ed Europee Regolatorie
Sanitarie e Brevettuali in qualità di: - Esperto in Aspetti Brevettuali ed - Esperto in Aspetti
Regolatori Pre e Post-Registrazione.
Sbocchi professionali:
Gli Esperti in Aspetti Brevettuali ed in Aspetti Regolatori Pre-Registrazione e PostRegistrazione operano: nei Dipartimenti Regolatori e Brevettuali delle Aziende
Farmaceutiche, negli Studi di Consulenza, all'UIBM(Ufficio Italiano Brevetti e Marchi),
all'EPO (European Patent Office), nei Dipartimenti Aziendali Medico-Regolatori, di Market
Access, nelle CRO, nelle Aziende Ospedaliere, nelle ASL, nelle Agenzie Nazionali ed
Europee Regolatorie Sanitarie, quali AIFA ed EMEA. L’Esperto in Aspetti Bevettuali
Farmaceutici è la figura professionale che : - opera nei Dipartimenti Regolatori e Brevettuali
delle Aziende Farmaceutiche, negli Studi di Consulenza, all’UIBM (Ufficio Italiano Brevetti
e Marchi), all’EPO (European Patent Office) ; - valuta la scelta della procedura (nazionale,
con “estensione,” centralizzata europea, internazionale) più opportuna da intraprendere
tenendo in considerazione gli obiettivi scientifici del prodotto e la politica di mercato, per cui
opera in stretto contatto con le funzioni Ricerca e Sviluppo e con quelle produttive e
commerciali. - provvede ad assicurare la stesura della descrizione dei brevetti (“problema
tecnico” e “rivendicazioni”) in grado di proteggere le invenzioni dell’azienda e al deposito
delle domande di brevetto in Italia e all’Estero, - fornisce supporto alle pratiche relative alla
tutela della proprietà intellettuale e collabora nell’attività di contenzioso. L’Esperto in Aspetti
Regolatori Pre e Post-Registrazione è la figura professionale che: - può ricoprire differenti
ruoli nelle aziende farmaceutiche, nelle CRO, nelle società di consulenza, nelle Agenzie
Regolatorie ( EMEA , AIFA), negli Enti pubblici sanitari, - valuta la scelta della procedura
registrativa (centralizzata, mutuo riconoscimento, decentralizzata) più opportuna da
intraprendere interagendo con tutte le funzioni aziendali che partecipano allo sviluppo del
farmaco e con le Autorità Sanitarie. - conosce gli Standard Operativi Interni all’Azienda in
cui opera e gli obiettivi della Ricerca e Sviluppo per poterli armonizzare con quelli esterni e
pianificare le strategie registrative e di mantenimento ottimali, - supporta ed interagisce
attivamente con tutte le attività coinvolte nel processo di preparazione e sottomissione del
Dossier di Registrazione secondo le vigenti disposizioni regolatorie nazionali e
internazionali, - pianifica l’allestimento del Dossier Prezzo-Rimborso ai fini della
negoziazione con le Autorità Regolatorie e Sanitarie Nazionali e Locali, conduce e valuta
studi farmacoeconomici a supporto della richiesta di inserimento del farmaco nei Prontuari
Nazionale, Regionali ed Ospedalieri , - conosce le tecniche di Horizon Scanning, Health
Technology Assessment , Health Economics & Outcomes Research e si occupa di Market
Access sviluppando e mantenendo le dinamiche di accesso ai Prontuari terapeutici Nazionali,
Regionali ed Ospedalieri curando i rapporti con le relative Commissioni.
Art. 5. CALENDARIO DELL’ATTIVITÀ
DIDATTICA
Il corso avrà inizio il giorno 22/06/2015 alle ore 10 presso il Dipartimento di Scienze
Chimiche e Farmaceutiche Via Fossato di Mortara, 17 presso l’aula Natta del Dipartimento.
Le lezioni termineranno in data 11 marzo 2016.
Art. 6. ADEMPIMENTI RICHIESTI
Il calendario dettagliato sarà fornito ai corsisti all’inizio delle attività didattiche.
Obbligo di frequenza
Art. 7. ATTIVITÀ FORMATIVE E
Sono previste le seguenti attività didattiche:
PROVE DI VERIFICA
DENOMINAZIONE
Modulo 1: La scoperta dei Farmaci e procedure di
brevettazione:
Analisi farmacocinetica e farmacodinamica: bioequivalenza,
biodisponibilità. Interazione farmaco recettore.
La chimica combinatoriale nella scoperta dei nuovi farmaci
Strategie di scoperta dei farmaci e loro evoluzione
Norme di buona pratica: GCP, GMP, GLP, SOP e Quality
Assurance
Metodologia di chimica computazionale nella scoperta dei
farmaci
Studi SAR e percorso chimico clinico di un candidato
farmaco; a case study
Procedure di brevettazione dei farmaci
Modulo 2: Valutazione
farmacologica/tossicologica/terapeutica dei farmaci:
Convalida del processo industriale nella preparazione del
farmaco
Forme farmaceutiche
Modelli animali di patologie umane
Test di mutagenesi e cancerogenesi. Test di tossicità acuta e
cronica e valutazione del rischio tossicologico
Metodi analitici di controllo dei farmaci
Trascrizione genica e terapie mirate. Aspetti biotecnologici
nella scoperta dei farmaci
Valutazione dei dati farmacologici in vitro e in vivo negli
animali da esperimento
Analisi statistica dei dati clinici - esercitazione di statistica
Aspetti di valutazione tossicologica del candidato farmaco
Ruolo dei biomarkers e medicina translazionale nella scoperta
dei farmaci
Modulo 3:Pianificazione e conduzione degli studi
interventistici e osservazionali
Aspetti regolatori nella pianificazione e conduzione degli studi
osservazionali
Management degli studi interventistici dal punto di vista
dell'azienda farmaceutica. Casi pratici ed esercitazioni in aula.
SSD
CFU ORE
7
56
CHIM/09
CHIM/08
CHIM/08
CHIM/09
CHIM/08
CHIM/08
IUS/04
5
40
7
56
CHIM/09
CHIM/09
BIO/14
BIO/14
CHIM/09
BIO/10
BIO/14
MAT/06
BIO/14
MED/13
BIO/14
SECS-P/07
Aspetti legislativi e regolatori nella pianificazione e
conduzione degli studi clinici interventistici
Etica nella sperimentazione clinica. Comitati etici, privacy,
aspetti assicurativi nelle sperimentazioni cliniche.
Management degli studi interventistici dal punto di vista delle
CRO. Casi pratici ed esercitazioni in aula sulle attività di
monitoraggio clinico
Elementi e sistemi di farmacovigilanza e
farmacoepidemiologia. Valutazione del rischio farmacologico:
reporting attivo e passivo
Conduzione dello studio clinico
Modulo 4: aspetti regolatori dei medicinali e dei dispositivi
medici:
Regolamentazione della pubblicità dei farmaci
Regolamentazione della pubblicità dei dispositivi medici
Basi legali per la scelta delle procedure di registrazione
Aspetti regolatori inerenti alla registrazione dei farmaci orfani
Procedure di registrazione e mantenimento dei farmaci
innovativi e biosimilari
Basi legali per le procedure di registrazione dei medical
devices
agenzie regolatorie internazionali, europee e nazionali
Aspetti regolatori inerenti ai dispositivi medici
Modulo 5: HTA e Market access
Dossier, prezzo e rimborso a livello nazionale e regionale.
Esercitazioni pratiche sui farmaci e sui medical devices
HTA e market access: procedure e strategie nazionali e
regionali. Case study sui medicinali e sui medical devices
Economia e management in sanità
HTA in Italia
HTA e agenzie europee
Introduzione alla farmacoeconomia: le tecniche CEA,
CUA,CBA,CMA e BIA. Modelli di simulazione e
esercitazioni pratiche in aula
Studi di outcomes research . Case study
Modulo 6: Management e organizzazione aziendale nel
settore life sciences:
Management ed interazione fra i dipartimenti nelle CRO
Management ed interazioni fra dipartimenti nelle aziende
farmaceutiche
Management ed interazione fra i dipartimenti nelle aziende di
medical devices
Dipartimento brevetti farmaceutici e biotecnologici:
interazioni con le società di consulenza
Management ed interazione fra aziende e CRO: simulazioni e
workshop
Fondamenti di organizzazione aziendale nel settore life
sciences
Laboratorio: preparazione e discussione in lingua inglese
di un dossier per la registrazione di un farmaco
IUS/04
IUS/20
SECS-P/10
BIO/14
MED/13
9
72
10
80
5
40
CHIM/09
1
16
TOTALE
44
360
CHIM/09
SECS-P/07
IUS/04
SECS-P/07
SECS-P/07
IUS/04
SECS-P/07
CHIM/08
SECS-P/07
SECS-P/07
SECS-P/07
SECS-P/07
IUS/05
SECS-P/07
SECS-P/07
SECS-P/07
SECS-P/07
SECS-P/07
IUS/04
SECS-P/10
SECS-P/10
E’ previsto un periodo di TIROCINIO della durata di 400 ore pari a 16 CFU.
E’ prevista una prova di verifica per ogni insegnamento.
E’ prevista una PROVA FINALE consistente nella presentazione e discussione di un
project work.
Per il superamento della prova finale è prevista una sessione dal _14/03/2016 al
24/03/2016.
Coloro che non supereranno l’esame finale entro le suddette date incorreranno nella
decadenza.
Prima di sostenere la prova finale verrà richiesta ai partecipanti la compilazione di un
QUESTIONARIO DI GRADIMENTO.
Art. 8. REQUISITI PER L’ACCESSO
Il corso è diretto chi è in possesso, al momento dell’iscrizione, di uno dei seguenti titoli
di studio:
-
laurea specialistica (D.M. 509/99)
- Classe 6/S (Biologia)
- classe 8/S (Biotecnologie industriali)
- classe 9/S (Biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche)
- classe 14/S (Farmacia e farmacia industriale)
- classe 22/S (Giurisprudenza)
- classe 46/S (Medicina e chirurgia)
- classe 47/S (Medicina veterinaria)
- classe 64/S (Scienze dell’economia)
- LS SNT_SPEC/1 Scienze infermieristiche e ostetriche
- LS SNT_SPEC/2 Scienze delle professioni sanitarie della riabilitaizone
- LS SNT_SPEC/3 Scienze delle professioni sanitarie tecniche
- LS SNT_SPEC/4 Scienze delle professioni sanitarie della prevenzione
- laurea magistrale (D.M. 270/04)
- LM-21 (Ingegneria biomeccanica)
- LM- 6 (Biologia)
- LM- 13 (Farmacia e farmacia industriale)
- LM-41 (Medicina e chirurgia)
- LM- 42 (Medicina veterinaria)
- LM-54 (Scienze chimiche)
- LM-56 (Scienze dell’Economia)
- LMG-01 (Giurisprudenza)
- LM/SNT1 Scienze infermieristiche e ostetriche
- LM/SNT2 Scienze riabilitative delle professioni sanitarie
- LM/SNT3 Scienze delle professioni sanitarie tecniche
- LM/SNT4 Scienze delle professioni sanitarie della prevenzione
- laurea “ante riforma” in Scienze biologiche/ Ingegneria biomedica/ Biotecnologie/
Farmacia/ Discipline economiche e sociali/ Economia e legislazione per l’impresa.
-
titoli equipollenti ai sensi della normativa vigente
Possono inoltre partecipare le candidate/i candidati in possesso di titolo di studio
straniero dichiarato equipollente ad uno dei predetti titoli da parte di una autorità accademica
italiana.
Le candidate/I candidati in possesso di titolo di studio straniero non preventivamente
dichiarato equipollente da parte di una autorità accademica italiana, potranno chiedere al
Consiglio didattico del corso il riconoscimento del titolo ai soli limitati fini dell'iscrizione al
corso.
L'Amministrazione può disporre, in ogni momento, con provvedimento motivato del Rettore,
l'esclusione dalla procedura selettiva per difetto dei requisiti prescritti
Art. 9. NORME PARTICOLARI PER LE
CITTADINE ED I CITTADINI
STRANIERI
CITTADINI STRANIERI EQUIPARATI AI CITTADINI ITALIANI
- Sono ammessi, a parità di condizione di chi possiede la cittadinanza italiana, le cittadine ed
i cittadini comunitari ed extracomunitari titolari di carta di soggiorno, ovvero di permesso di
soggiorno rilasciato: per lavoro subordinato o per lavoro autonomo, per motivi familiari, per
asilo politico, per asilo umanitario, o per motivi religiosi, ovvero alle straniere ed agli
stranieri regolarmente soggiornanti da almeno un anno in possesso di titolo di studio
superiore conseguito in Italia, nonché alle straniere ed agli stranieri, ovunque residenti, che
siano titolari dei diplomi finali delle scuole italiane all’estero o delle scuole straniere o
internazionali, funzionanti in Italia o all’estero, oggetto di intese bilaterali o di normative
speciali per il riconoscimento dei titoli di studio e soddisfino le condizioni generali richieste
per l’ingresso per studio (art. 26 della legge 30 luglio 2002, n. 189).
- Sono altresì equiparati le cittadine ed i cittadini di Norvegia, Islanda, Liechtenstein,
Svizzera e della Repubblica di San Marino.
- Nel caso in cui la candidata/il candidato sia in possesso di doppia cittadinanza, una delle
quali sia quella italiana, prevale quest’ultima (legge 31.5.1995, n. 218, art. 19 parag.2).
CANDIDATE E CANDIDATI EXTRACOMUNITARI RESIDENTI ALL’ESTERO
(Non soggiornanti in Italia)
Il numero di posti riservati ai candidati residenti all’estero è indicato nell’articolo NUMERO
MASSIMO DI ISCRIZIONI.
Per l’iscrizione al corso vedere quanto indicato all’art. MODALITÀ DI ISCRIZIONE.
Art. 10. NUMERO MASSIMO DI
L’ammissione al corso è riservata a non più di 35 partecipanti
ISCRIZIONI
Art. 11. NUMERO MINIMO - REVOCA
ATTIVAZIONE CORSO
Art. 12. AMMISSIONE
Art. 13. MODALITÀ DI ISCRIZIONE
Sono previsti n. 3 posti riservati a studentesse/studenti extra europei residenti all’estero.
L'attivazione del Corso è revocata qualora non sia raggiunto un numero minimo di
iscrizioni pari ad almeno 9 unità.
In tal caso ne verrà data comunicazione tramite avviso sul sito Internet dell'Ateneo
www.unife.it.
L’ammissione al corso avverrà sulla base di una procedura AD ESAURIMENTO
POSTI, fino al raggiungimento del numero massimo indicato all’articolo precedente, in base
all’ordine cronologico di iscrizione on line.
Le iscrizioni oltre il numero massimo previsto, andranno a costituire una graduatoria, in
base all’ordine cronologico di iscrizione on line, per eventuali subentri.
Le interessate e gli interessati dovranno effettuare l’immatricolazione utilizzando
ESCLUSIVAMENTE la procedura ON LINE accedendo alla pagina
http://studiare.unife.it entro il giorno 31 marzo 2015 seguendo le ISTRUZIONI
consultabili alla pagina http://www.unife.it/formazione-postlaurea/istruzioni.
N.B. L’inserimento nella procedura on-line dei dati relativi al titolo conseguito
vale come autocertificazione resa ai sensi dell'art. 46 del DPR n. 445/2000 del
titolo di studio richiesto per l’ammissione al corso.
Al termine dell’inserimento on-line è necessario stampare la domanda di
immatricolazione e consegnarla, DEBITAMENTE FIRMATA, all’Ufficio Alta
Formazione ed Esami di Stato improrogabilmente entro e non oltre il giorno 31 marzo
2015 unitamente ai seguenti documenti:
 fotocopia di valido documento di identità;
 una fotografia formato tessera (se non già inserita nella procedura on line
di iscrizione);
 attestazione dell'avvenuto pagamento del contributo di iscrizione (Vedi articolo
CONTRIBUTO DI ISCRIZIONE e MODALITA’ DI VERSAMENTO)
Chi è in possesso di un titolo di studio straniero dovrà altresì allegare il titolo di
studio corredato di traduzione ufficiale in lingua italiana, legalizzazione e
dichiarazione di valore a cura delle rappresentanze diplomatiche italiane nel paese in
cui il titolo è stato conseguito;
Le cittadine ed i cittadini extra europei legalmente soggiornanti in Italia dovranno
altresì allegare fotocopia del permesso di soggiorno.
La domanda può essere consegnata:
o
direttamente all'Ufficio Alta Formazione ed Esami di Stato – Via
Scienze, 41/b - Ferrara (apertura al pubblico: lunedì, mercoledì,
venerdì: dalle ore 9,00 alle ore 11,30 – martedì dalle ore 15,00 alle ore
17,00) dall’interessata/o o da persona delegata munita di valido
documento di identità dell’interessato (o fotocopia)
o
tramite posta al seguente indirizzo:
Al Rettore dell’Università degli Studi di Ferrara
Ufficio Alta Formazione ed Esami di Stato
Via Scienze, 41 /b
44121 FERRARA
(ATTENZIONE FA FEDE ESCLUSIVAMENTE LA DATA DI ARRIVO)
o
via fax al n. 0532 455285
ATTENZIONE: non verrà accolta alcuna altra modalità di iscrizione diversa da
quella on-line e non verranno iscritti al corso coloro che non avranno consegnato la
domanda, debitamente firmata e comprensiva degli allegati richiesti, con le modalità ed
entro il termine sopraindicato.
Art. 14. SUBENTRI
Coloro che non avranno provveduto a regolarizzare la propria iscrizione, con l’invio della
documentazione cartacea, entro il suddetto termine saranno considerati RINUNCIATARIE/I
a tutti gli effetti e il relativo posto verrà assegnato in base alla graduatoria di cui all’articolo
precedente.
I posti risultanti vacanti, in base alle rinunce effettuate, saranno messi a disposizione
seguendo l’ordine della graduatoria. Non verrà inviata alcuna comunicazione scritta
personale in merito.
Sarà possibile prendere visione della disponibilità di posti accedendo alla pagina
http://studiare.unife.it
L’iscrizione dovrà essere effettuata utilizzando esclusivamente la procedura ON LINE,
accedendo al sito http://studiare.unife.it entro il giorno 07/04/2015 secondo le modalità
indicate al precedente articolo e consegnare la domanda in cartaceo, comprensiva degli
allegati richiesti entro lo stesso termine.
Art. 15. AUTOCERTIFICAZIONI
Art. 16. CONTRIBUTO DI ISCRIZIONE
L’Università procederà al controllo delle autocertificazioni presentate su un campione
pari al 5%, mediante estrazione a sorte fra tutte le autocertificazioni presentate.
Se in seguito ai predetti controlli saranno riscontrate dichiarazioni false, si incorrerà
nelle sanzioni previste dal codice penale e dalla legislazione in materia. Lo stesso, inoltre,
decadrà dai benefici eventualmente conseguiti con il provvedimento di ammissione al corso.
L'iscrizione al corso comporta il pagamento di un contributo pari a € 3.000,00 così
suddiviso:
PRIMA RATA:
SECONDA RATA:
€ 2.000,00 da versare al momento dell'immatricolazione
(comprensiva di imposta di bollo per domanda di iscrizione e
contributo di assicurazione).
1.000,00 da versare entro il 30/06/2015
(comprensiva di imposta di bollo e contributo per attestato finale)
La rinuncia o l’abbandono volontario della frequenza al corso esclude il rimborso del
contributo di iscrizione.
In caso di revoca del corso (per mancato raggiungimento del numero minimo),
l’Università provvederà a rimborsare il contributo versato (ad eccezione dell’imposta di bollo
dovuta per la domanda di iscrizione - dell’importo vigente).
A tal fine, è necessario che, in fase di inserimento dei dati di immatricolazione nella
procedura on-line, sia obbligatoriamente indicato il CODICE IBAN del conto corrente
sul quale dovrà essere effettuato il rimborso. In mancanza di tale dato
l’Amministrazione universitaria non procederà ad effettuare alcun rimborso.
L’Azienda Regionale per il Diritto agli Studi Superiori – ER.GO - in accordo con
Unicredit Banca SpA offre la possibilità di richiedere prestiti fiduciari senza necessità di
presentare garanzie reali o personali di terzi. Il relativo bando è consultabile alla pagina
http://www.er-go.it (alla voce PRESTITI FIDUCIARI).
Art. 17. MODALITÀ DI VERSAMENTO
Art. 18. CONTEMPORANEA
Per procedere al pagamento occorre utilizzare esclusivamente una della eseguenti modalità:
1. - ON-LINE mediante carta di credito (circuiti Visa o Mastercard) anche non di
proprietà dello studente;
2. - Mediante bollettino MAV, che può essere pagato presso qualsiasi sportello
bancario o utilizzato tramite servizi di home banking di qualsiasi istituto di credito.
Il riscontro dell'avvenuto versamento dovrà essere conservato a cura dello studente
poiché unico documento attestante l'iscrizione.
È previsto il divieto di contemporanea iscrizione con altri corsi di studio universitari.
ISCRIZIONE
Art. 19. RILASCIO DELL’ATTESTATO
FINALE
Art. 20. TRATTAMENTO DEI DATI
Art. 21.
PERSONALI
INFORMAZIONI
Al termine del corso, previo superamento della prescritta prova finale, verrà rilasciato
l’attestato finale di Master di II livello.
I dati personali e sensibili saranno custoditi e trattati con la riservatezza prevista dal
decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 Codice in materia di protezione dei dati personali.
Per informazioni di carattere didattico è possibile rivolgersi presso il Dipartimento di
Scienze Chimiche e Farmaceutiche (tel. 0532 455918 e-mail [email protected]).
Per informazioni di carattere amministrativo è possibile rivolgersi all’Ufficio Alta
Formazione ed Esami di Stato – Via Scienze, 41/b FERRARA ([email protected])
IL RETTORE
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
592 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content