close

Enter

Log in using OpenID

"Are Sovereign Credit Ratings Pro

embedDownload
“Are Sovereign Credit Ratings Pro-cyclical?
A Controversial Issue
Revisited in Light of the Current Financial
Crisis”
Paolo Giacomino
Ministero dell’Economia e delle Finanze
Roma,14 marzo 2014
1
Lo schema della presentazione
1. Introduzione
2. Revisione della letteratura
3. L’analisi empirica
4. Discussione dei risultati
5. Conclusioni
2
1. Introduzione
Ratings Sovrani:
Giudizi emessi dalle Agenzie di Rating Internazionali (AdR) sulla capacità e la
volontà di un paese di ripagare pienamente e in tempo il valore facciale del
proprio debito e gli interessi maturati
Mitigano l’asimmetria informativa tra gli emittenti del debito e gli investitori,
incentivando gli scambi nel mercato dei titoli di debito
CRITICHE PRINCIPALI:
• conflitti di interesse: modello di business “investor pays” vs “issuer pays”;
• lentezza nei cambiamenti dei rating
• scarsa trasparenza
• prociclicità.
3
1. Introduzione
Prociclicità:
Espressione per indicare un comportamento “iper-reattivo” delle AdR
Pre-crisi
Crisi
Rating Assegnati (AR)
Rating Assegnati (AR)
>
<
Rating Predetti (PR)
Rating Predetti (PR)
Possibile Conseguenza:
Accentuazione del ciclo economico
4
2. Revisione della letteratura
I principali riferimenti
1)
Cantor, R., Packer, F., (1996), “Determinants and impact of sovereign
credit ratings”, Economic Policy Review
2)
Ferri, G., et al., (1999), “The procyclical role of Rating Agencies:
Evidence from the East Asian Crisis”. Journal of Banking & Finance
3)
Nada Mora, (2004), “Sovereign credit ratings: Guilty beyond reasonable
doubt?”. Journal of Banking & Finance
5
3. L’analisi empirica
Dati
Periodo: (2001-2011);
Numero paesi: 96
Variabile dipendente: long term
foreign currency ratings pubblicati
da S&P’s e Moody’s. Media dei loro
valori per ciascun anno.
Variabili indipendenti:
1.GDP per-capita;
2.GDP growth;
3.Inflation;
4.Unemployment rate;
5.Gross debt (%GDP);
6. External debt (over export)
7.Current Account (%GDP);
8.Government effectiveness;
9.Default History
6
3. L’analisi empirica
Metodologia
Linear regression models
Ordered probit models
(Hu et al. ,2002;
Bissondoyal-Bheenick,2005
Afonso et al.,2007)
OLS
(Cantor&Packer,1996;
Afonso, 2003;
Butler&Fauver, 2006)
Panel
(Monfort&Mulder,2000;
Eliasson,2002;
Canuto et al.,2004)
Misurazione cardinale
vs
Misurazione ordinale
7
3. L’analisi empirica
Il mio modello di regressione lineare
ovvero
2 specificazioni
Fixed effects
Random effects
Hausman specification test:
8
3. L’analisi empirica
3 Steps
1. Analisi dei coefficienti stimati con il modello di regressione lineare ad effetti fissi
considerando l’intero campione;
2. Analisi dei sotto-campioni in relazione a:
a) tempo (2001-2006 and 2007-2011)
b) livello di sviluppo dei paesi;
3. Focus su paesi sviluppati. Confronto rating assegnati vs rating predetti tramite:
a) specificazione di cui al punto 1.
b) specificazione di cui al punto 2.a
9
4. Discussione dei risultati
Regressione su intero campione
1. La maggior parte delle variabili risultano
statisticamente significative ed entrano nel
modello con il segno atteso.
2. La variabile current account mostra una
inversione di segno.
3. Il potere predittivo del modello è piuttosto
elevato: R^2 = 74%
10
4. Discussione dei risultati
Regressione su sotto-campione (tempo)
1. Nel sotto-periodo 2001-2006 coefficienti in
linea con quelli stimati considerando l’intero
periodo campionario.
2. Nel sotto-periodo 2007-2011:
i) ridotta significatività statistica di molte
variabili;
ii) più importanza al tasso di inflazione e al
debito lordo;
iii) riduzione del potere esplicativo del
modello (dall’ 81% al 58%)
11
4. Discussione dei risultati
Regressione su sotto-campione (sviluppati vs emergenti)
12
4. Discussione dei risultati
Analisi della distribuzione delle distanze (PR-AR) per i paesi sviluppati
Long-run coefficients
Short-run coefficients
Nota: a) I numeri in parentesi sotto le medie sono i pvalues associati con il t-test che la media sia zero
No pro-ciclicità!
??
13
4. Discussione dei risultati
Evidenze empiriche per singoli paesi
14
4. Discussione dei risultati
Evidenze empiriche per singoli paesi
15
5. Conclusioni
Principali risultati:
1. Assenza di pro-ciclicità in generale
2. Rischio di pro-cyclical cliff effects (Grecia, Portogallo)
3. Metodologia impiegata dalle CRAs mutevole nel tempo e per
tipologia di paesi
4. Scarsa trasparenza
Lezioni di policy: come ridare fiducia al rating?
1. Ridurre la dipendenza da rating esterni
2. Migliorare il mercato del rating
3. Incrementare i poteri di supervisione
16
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
703 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content