close

Enter

Log in using OpenID

046gc2014 - Comune di Azzate

embedDownload
Deliberazione di Giunta Comunale
n. 046
del 17.04.2014
ORIGINALE - COPIA
COMUNE DI AZZATE
Provincia di Varese
ESTRATTO DAL REGISTRO DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA COMUNALE
N.
046
Reg. Delib.
N.
Reg. Pubbl.
OGGETTO: Autorizzazione al Sindaco a resistere in giudizio e nomina legale
difensore per ricorso al Consiglio di Stato da parte della Società CSL.
Rettifica.
L’anno DUEMILAQUATTORDICI , addì
Alle ore 17.00
DICIASSETTE
del mese di
APRILE
nella sede comunale si è riunita la Giunta Comunale.
Risultano presenti:
Presente
BERNASCONI GIANMARIO
SINDACO
SI
VIGNOLA ENZO
ASSESSORE
SI
BERALDO GIANMARCO
ASSESSORE
SI
MARANGON LUCIA
ASSESSORE
SI
04
Assente
0
Partecipa alla seduta con funzioni consultive, referenti e di assistenza, il
Segretario Comunale, Amato Dr.ssa Carla, che provvede ai sensi dell’art. 97, comma 4
lett. a) del D. Lg.vo n. 267/2000 e s.m.i., alla redazione del presente verbale.
Il Sig. Bernasconi Gianmario, Sindaco del Comune di Azzate, assunta la
Presidenza e constatata la legalità dell'adunanza, dichiara aperta la seduta e pone in
discussione la seguente pratica segnata all'ordine del giorno:
Verbale
delib. G.C. n. 046
del
17.04.2014
pag. 2
OGGETTO: Autorizzazione al Sindaco a resistere in giudizio e nomina legale
difensore per ricorso al Consiglio di Stato da parte della Società CSL.
Rettifica.
LA GIUNTA COMUNALE
RICHIAMATA la precedente propria deliberazione n. 126 del 19/12/2013 avente ad
oggetto: “Autorizzazione al Sindaco a resistere in giudizio e nomina legale difensore per
ricorso al Consiglio di Stato da parte della Società …….. Prelievo dal fondo di riserva”;
DATO ATTO che è stato riscontrato un errore nel dispositivo di non corrispondenza esatta
a quanto indicato in premessa;
DATO ATTO inoltre che l’incarico è conferito unicamente agli avv. Travi e Lorenzoni;
Tutto ciò premesso, richiamando gli atti deliberati,
PREMESSO che: in data 16.12.2013 giusto prot n. 9182 è stato notificato all’ente, a
mezzo servizio postale, il ricorso avanti al Consiglio di Stato avanzato dalla Società C.S.L.,
che ha delegato i legali avv. Angelo Ravizzoli e avv. Rossana Colombo del foro di Busto
Arsizio unitamente all’avv. Roberto Villani del foro di Roma con domicilio eletto presso lo
studio dell’avv. Villani in Roma via Lucullo 3, contro il Comune di Azzate per riforma e/o
annullamento della sentenza TAR Lombardia Milano sez. IV, n. 1138/2013 reg. prov. Coll
4 aprile 2013, depositata in segreteria il 3 maggio 2013 che ha respinto il ricorso r.g. N.
1523/2001;
RAVVISATA la necessità per l’ente di costituirsi in giudizio e resistere nella vertenza come
sopra promossa e, quindi, di conferire apposita autorizzazione al Sindaco e di nominare il
difensore delle ragioni del Comune;
VISTO che per la difesa ai ricorsi precedenti, avanzati dalla Società C.S.L. di Azzate,
l’amministrazione aveva affidato la difesa agli avv. Albè Alessandro e avv. Travi Aldo dello
studio Travi di Busto Arsizio, via G. Ferraris n. 7, in forma disgiunta;
RITENUTO di incaricare per la difesa (in quanto il nuovo ricorso è conseguenza dei
precedenti) il medesimo studio professionale nella persona del dott. Travi Aldo dello studio
Travi di Busto Arsizio, via G. Ferraris n. 7, in unione con l’avv. Fabio Lorenzoni di Roma,
via del Viminale n. 43 - C.F. LRN FBA 45B22 H501, ove eleggono domicilio, conferendogli
ogni più ampio potere relativo al mandato alle liti, compresi quello di firmare l’atto
costitutivo e di difesa e successivi, nonché quello di associarsi e/o farsi sostituire da altri
legali;
VISTO lo Statuto comunale ed in particolare l’art. 29, 4° comma lettera h);
VISTO il vigente regolamento di contabilità ed in particolare l’art. 12 concernente l’utilizzo
del fondo di riserva;
VISTO il bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2013, giusta delib. C.C. n. 036
Verbale delib. G.C. n. 046 del 17.04.2014
pag. 3
del 21.11.2013 e s.m.i.;
VISTO il parere favorevole espresso dal responsabile del servizio ai sensi art. 49 comma
1 del T.U.E.L.;
SENTITO il parere favorevole espresso dal Segretario Comunale nell’ambito delle funzioni
di assistenza giuridico-amministrativa;
CON voti unanimi espressi in forma palese
DELIBERA
1. DI AUTORIZZARE il Sindaco, ai sensi art. 29 comma 4) lettera h) del vigente
statuto comunale, a resistere nel giudizio indicato in premessa.
2. DI NOMINARE difensore per la vertenza in oggetto il medesimo studio professionale
nella persona del dott. Travi Aldo dello studio Travi di Busto Arsizio, via G. Ferraris n. 7, in
unione con l’avv. Fabio Lorenzoni di Roma, via del Viminale n. 43 - C.F. LRN FBA 45B22
H501, ove eleggono domicilio, conferendogli ogni più ampio potere relativo al mandato alle
liti, compresi quello di firmare l’atto costitutivo e di difesa e successivi, nonché quello di
associarsi e/o farsi sostituire da altri legali;
3. DI DEMANDARE al responsabile del servizio competente ogni adempimento
conseguente, ivi compreso l’impegno della spesa occorrente a carico del bilancio
comunale.
4. DI DEMANDARE al responsabile del servizio competente ogni adempimento
conseguente , ivi compreso l’impegno della spesa occorrente a carico del bilancio
comunale.
5. DI DARE ATTO che:
- è stato acquisito il parere di cui alle premesse in esecuzione del T.U.E.L.;
– è stato rispettato l’art. 147 bis del TUEL.
6.
DI COMUNICARE la presente ai capigruppo consiliari ai sensi art. 125 del TUEL.
7.
DI DICHIARARE, con successiva unanime votazione, il presente atto urgente ed
immediatamente esecutivo, ai sensi art. 134 comma 4 del T.U.E.L.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
243 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content