close

Enter

Log in using OpenID

Curriculum professionale - Consiglio Regionale del Lazio

embedDownload
Curriculumvitaeetstudiorum
INFORMAZIONI PERSONALI
Nome Cinzia Felci
Telefono
E-mail
Nazionalità
Data di nascita
Ufficio (+39 06 65932814)
[email protected]
Italiana
18 ottobre 1974
ISTRUZIONE
2000-2001, FOR.COM.-Consorzio Universitario, Roma, Master biennale in
“Management della Pubblica Amministrazione”, votazione finale 110 e lode.
1994-1999, Università degli studi di Roma “La Sapienza”, laurea in Giurisprudenza, tesi in Diritto Amministrativo: “Governo e P.A.: l’indirizzo politico e
amministrativo”, votazione 105/110.
1988-1993, Liceo scientifico “A. Landi”, Velletri, diploma di maturità
scientifica, votazione 56/60, discussione in italiano e letteratura inglese.
ESPERIENZE PROFESSIONALI
Dal 3 marzo 2014
Consiglio regionale del Lazio
- Dirigente Responsabile della Struttura amministrativa di supporto
al Consiglio delle Autonomie Locali(CAL).
Regione Lazio
2 settembre 2013 –
2 marzo 2014
Aprile 2013 –
1° settembre 2013
Luglio 2010 –
Aprile 2013
-
Dirigente Area “Ricerca e Innovazione per la programmazione
regionale” della Direzione regionale Formazione, Ricerca e
Innovazione, Scuola e Università, Diritto allo studio (Atto di
Organizzazione B03556 dell’8/08/2013);
-
Dirigente Area “Ricerca e Innovazione”della Direzione
regionale Formazione, Ricerca e Innovazione, Scuola e
Università, Diritto allo studio (Atto di organizzazione B01471
del 10/04/2013 rettificato con atto di organizzazione B01531
del 18/04/2013)
-
Direttore della Programmazione Economica, Ricerca e
Innovazione (26 luglio 2010-9 aprile 2013) ( DGR 366 del
20/07/2010) - Risorse umane gestite: n. 70 unità;
Autorità di Gestione (AdG) Programma Operativo Regionale
(POR) Fondo Economico di Sviluppo Regionale (FESR) 20072013 (26 luglio 2010-9 aprile 2013);
Dirigente ad interim dell’Area “Ricerca e Innovazione” (11
aprile 2011-9 aprile 2013);
Dirigente ad interim dell’Area “Coordinamento dei rapporti con
la Società Sviluppo Lazio, Società controllate ed Enti
dipendenti” (3 marzo 2011-9 aprile 2013);
Dirigente ad interim del Nucleo di Valutazione e Verifica degli
Investimenti Pubblici (26 luglio 2010- 2 marzo 2011);
Dirigente ad interim dell’Ufficio Affari Generali e Controllo di
Gestione e dell’Ufficio Nucleo di Valutazione e Verifica degli
Investimenti Pubblici (3 marzo 2011-9 aprile 2013);
-
PRINCIPALI ATTIVITA’ E RISULTATI RAGGIUNTI
AREA “RICERCA E INNOVAZIONE PER LA PROGRAMMAZIONE REGIONALE”
 Predisposizione dell’Avviso pubblico per progetti di ricerca presentati da
Curriculum vitae et studiorum – Cinzia Felci 1
Università e Centri di Ricerca per un importo di 20 milioni (Determinazione n. G04431 del 12/12/2013).
 Definizione del IV Accordo integrativo dell’APQ6 – Stralcio “Attuazione
degli interventi programmatici e dei nuovi interventi relativi al Distretto
Tecnologico per le nuove tecnologie applicate ai beni e alle attività culturali” sottoscritto digitalmente in data 20 dicembre 2013.
 Avvio delle procedure per la definizione del V Accordo integrativo
dell’APQ6 – Stralcio “Costituzione di un distretto tecnologico delle bioscienze”.
 Proposta di modifica della Legge regionale 4 agosto 2008, n. 13.
AUTORITÀ DI GESTIONE DEL POR FESR LAZIO 2007-2013
(Dotazione finanziaria complessiva 743 mln euro)

Raggiungimento degli obiettivi di spesa previsti dalla Commissione
europea (n+2) e dal Ministero dello Sviluppo Economico.
 Azioni correttive sul sistema di controllo del programma:
- istituzione di un’area, nella Direzione Programmazione economica,
esclusivamente dedicata al coordinamento dei controlli di primo livello
(Area sistemi di controllo);
- ridefinizione completa del Sistema di Gestione e Controllo e dei suoi
strumenti operativi;
- adozione del Manuale per la gestione delle irregolarità e dei recuperi;
- segnalazione all’OLAF dei casi di frode;
- gestione dei rapporti di contenzioso con le Autorità competenti comunitarie e nazionali; collaborazione con le Direzioni regionali
nell’attuazione delle procedure di validazione della spesa e supporto
nei casi di rapporto negativo nel contradditorio con l’Autorità di Audit;
individuazione delle misure correttive da adottare, indicazione procedure da utilizzare.
 Azioni correttive sulla programmazione e gestione delle attività:
- attività di revisione e riprogrammazione del POR FESR (D.G.R. n. 240
del 5 maggio 2012): potenziamento dell’Asse I (Ricerca, innovazione
e rafforzamento della capacità produttiva) e dell’Asse II (Ambiente e
prevenzione dei rischi); riduzione delle risorse dell’Asse III (Accessibilità); creazione di un nuovo Asse prioritario, l’Asse V (Sviluppo urbano
e locale);
- presentazione e condivisione della proposta di revisione del POR al
Tavolo del Partenariato regionale ed al Comitato di sorveglianza del
POR;
- presentazione al Consiglio regionale del Lazio del POR per
l’approvazione (D.C.R. del 28 marzo 2012);
- attività di negoziazione con le istituzioni nazionali e la Commissione
europea per l’approvazione del POR riprogrammato avvenuta con
Decisione n. C(2012) 1659.
 Azioni di gestione delle attività:
- responsabilità diretta dell’AdG nella gestione delleattività del POR relative a innovazione e competitività delle imprese e riqualificazione urbana. Nella qualità di Dirigentead interimdell’Area Ricerca ed Innovazione, ha riformato i procedimenti amministrativi riguardanti i contributi
alle imprese(DGR n. 370/11);
- allineamento al POR degli strumenti di programmazione ordinaria
(Programma Triennale della Ricerca, Innovazione e Trasferimento
tecnologico, ex LR n. 13/2008) in materia di Ricerca e Innovazione;
- costituzione di un Fondo diVenture Capital(DGR n. 485/2010 in applicazione del regime di Aiuto di Stato N799/09 appositamente notificato
ed approvato con Decisione della Commissione europea C(2010)
6068 dell’1/9/2010) per l’attuazione dell’attività I.3 “Sviluppo dell'impresa innovativa, patrimonializzazione e crescita dimensionale delle
PMI”, gestito dall’organismo intermedio Filas;
- costituzione (DGR n. 360/2011), presso l’Organismo Intermedio Sviluppo Lazio, di un fondo di partecipazione (holding fund) dotato di 100
milioni di provvista pubblica;
- incremento (DGR n. 496/2012)del “Fondo Patrimonializzazione PMI”,
Art. 9 L.R. n. 31/2008 con una dotazione complessiva di30 milioni;
- responsabile di gestione della Attività V.1 – “Rigenerazione delle fun-
Curriculum vitae et studiorum – Cinzia Felci 2
-
-
zioni economiche, sociali e ambientali delle aree urbane” del POR
FESR Lazio 2007-2013, introdotta con la revisione del POR;la selezione dei progetti è avvenuta due mesi dopo l’approvazione della revisione e ci si è avvalsi della clausola di flessibilità finanziando anche interventi FSE e di altri assi del POR (prefigurando gli interventi territoriali integrati ex art. 99 della proposta di Regolamento). Per
l’attuazione di tale Asse ha costituito e diretto un gruppo di lavoro
specializzato nell’assistenza ai Comuni per tutte le problematiche relative alla loro partecipazione al bando. Risorse finanziarie ca.125 mln
euro;
responsabile della gestione dell’attività I.7 “Sviluppo di applicazioni innovative delle ICT per le PMI e le Amministrazioni Pubbliche”introdotta con la revisione del POR FESR Lazio 2007-2013;
predisposizione e adozione dei bandi: (1) “Sostegno alle imprese per
l’accesso al VII Programma Quadro” (ex DGR n. 439/12); (2) “Insieme
per vincere”, per il sostegno allo sviluppo di aggregazioni tra imprese,
volte a competere sui mercati internazionali (ex DGR n. 580/12);
vigilanzadel funzionamento del circuito finanziario e coordinamento
delle strutture regionali incaricate dell’attuazione delle Attività del
POR;
organizzazionedell’incontro annuale 2011 tra la Commissione europea, il MISE e le Autorità di Gestione dei programmi operativi FESR
2007-2013 dell’Italia (27-28 ottobre 2011, Auditorium della Conciliazione, Roma).
AREA “RICERCA E INNOVAZIONE”
 Coordinamento e proposta del “Programma Strategico Regionale per la
Ricerca, l’Innovazione ed il Trasferimento Tecnologico” per le annualità
2011-2013, in attuazione della L.R. n. 13/2008 “Promozione della ricerca e sviluppo dell’innovazione e del trasferimento tecnologico”, adottato
con D.G.R.n. 287 del 17.06.2011 ed approvato dal Consiglio Regionale
con propria Deliberazione n. 25 del 25.07.2012.
Risorse finanziarie complessive 237,5 mln.
 Presentazione del “Programma Strategico Regionale per la Ricerca,
l’Innovazione ed il Trasferimento Tecnologico” per le annualità 20112013agli stakeholders socio-economici e della ricerca, in analogia al
modello di consultazione previsto per il Libro Verde della Commissione Europea, attraverso la realizzazione del “Forum della ricerca e
dell’innovazione nel Lazio” (Museo MAXXI, 24 maggio 2011, Roma).
 Coordinamento e proposta del Piano annuale 2012 per la ricerca,
l’innovazione ed il trasferimento tecnologico a norma dell’art.12 della
L.R. n. 13/2008, approvato con D.G.R. n. 576 del 5.12.2012.
 Coordinamento e proposta di un nuovo sistema valutativo regionale dei
progetti di ricerca, sviluppo, innovazione e trasferimento tecnologico, in
attuazione dell’art.13 della L.R. n. 13/2008, approvato con Deliberazione di Giunta Regionale n. 297 del 17 giugno 2011.
 Coordinamento delle attività di supporto per la redazione del testo della
L.R. n. 7/2012 “Disposizioni in materia di dati aperti e riutilizzo di informazioni e dati pubblici e iniziative connesse” (OPEN DATA), primo
provvedimento dell’Agenda Digitale del Lazio.
 Coordinamento delle attività per la partecipazione della Regione Lazio
al Bando del MIUR (28 settembre 2012) per la costruzione di grandi
cluster nazionaliapprovati dal MIUR il 14 dicembre 2012: DT Aerospazio - CTN Aerospazio; DT Bioscienze (Scienze della Vita) - CTN “ALISEI”; DT Cultura - CTN Smart Communities.
 Supervisione delle operazioni di realizzazione degli interventi inerenti i
Distretti Tecnologici del Lazio (aerospazio, bioscienze e beni e attività
culturali).
 Coordinamento delle attività, inclusi i rapporti con la Società Finanziaria
laziale di sviluppo – Fi.La.S. S.p.A. e la Società Sviluppo Lazio S.p.A.,
per l’ideazione, l’adozione e la realizzazione di otto avvisi pubblici a valere sull’Asse I- Ricerca, Innovazione e Rafforzamento della base produttiva del POR FESR Lazio 2007-2013 e in attuazione degli obiettivi
Curriculum vitae et studiorum – Cinzia Felci 3











previsti dal Programma Strategico Regionale per la Ricerca,
l’Innovazione ed il Trasferimento Tecnologico per le annualità 20112013:
- avvisi pubblici (DGR n. 440/2011 e smi) relativi a: (1) “CORESEARCH” per la presentazione di progetti di R&S in collaborazione, da parte delle PMI del Lazio; (2) “Progetti di innovazione delle micro e piccole imprese”; (3) “Sostegno agli spin-off da ricerca”; (4)
“Voucher per l’Innovazione”;
- avviso pubblico “Misure per favorire l’accesso delle imprese regionali
al Programma Quadro di Ricerca e Sviluppo della UE (VII PQ)” (DGR
n. 439/2012);
- avviso pubblico “Insieme x Vincere”(DGR n. 580/2012);
- avvisi pubblici (DGR n. 375/2012 e DGR n. 440/2012) per progetti
“OPEN DATA delle PMI del Lazio” e per progetti “OPEN DATA da parte degli Enti Locali del Lazio”.
Coordinamento e gestione della linea di intervento a favore delle P.A.,
prevista nell’attività I.7 “Sviluppo di applicazioni, prodotti, processi, contenuti e servizi ICT” del POR FESR 2007-2013.
Gestione Progetto “Top-Implart” (Convenzione Regione Lazio-Enea
stipulata in data 6/10/2010 e Accordo sulla ripartizione della proprietà
intellettuale sottoscritto in data 14 agosto 2012).
Gestione Progetti di “Riqualificazione dei laboratori di ricerca, il loro
ammodernamento e l’acquisizione di impianti e macchinari” (L.R. n.
4/06, art.182, comma 4, lettera b) “Fondo per lo sviluppo economico, la
ricerca e l’innovazione”).
Gestione Progetto “Azioni di trasferimento tecnologico in convenzione
con i Parchi Scientifici e Tecnologici del Lazio” (L.R. n. 4/06, art.182,
comma 4, lettera c) “Fondo per lo sviluppo economico, la ricerca e
l’innovazione”).
Gestione Progetto “Assegni di ricerca alle Università statali del Lazio Protocollo CRUL” (Fondo per la Ricerca Scientifica - Art.41, Comma 1,
L.R. 9/2005).
Gestione Progetto “Cellule staminali-Protocolli d’Intesa stipulati con gli
enti di diritto pubblico Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico
(IRCCS)” del Lazio (L.R. n. 26/2007, art. 33, lettera b “Fondo per il sostegno della ricerca e dello sviluppo sperimentale in ambito sanitario”).
Gestione Progetto complesso “Infrastrutture di Logistica Avanzata per
Linee ad Elevata Flessibilità”, (POR FESR Lazio 2007 – 2013, Asse I
Attività I.1 “Potenziamento e messa in rete delle attività di ricerca e trasferimento tecnologico”- filiera meccanica).
Gestione Avviso pubblico per la presentazione di “Progetti esecutivi di
RSI delle PMI in forma singola e associata inerenti le Frontiere Tecnologiche” (POR FESR Lazio 2007 – 2013, Asse I Attività I.1 “Potenziamento e messa in rete delle attività di ricerca e trasferimento tecnologico”- aerospazio, bioscienze, energie rinnovabili, tecnologie dei beni culturali e ICT).
Gestione Avviso pubblico “Approvazione Bando e modulistica per la
presentazione delle domande ai sensi dell’APQ 6 - Ricerca, innovazione tecnologica, reti telematiche” (II Accordo Integrativo, stralcio “Costituzione di un Distretto tecnologico delle Bioscienze” intervento 5 della
sezione attuativa “Progetti di ricerca industriale in settori ritenuti strategici nel campo delle bioscienze”).
Coordinamento inter-istituzionale con il MIUR e gestione delle attività
per l’approvazione del Protocollo d’Intesa tra Ministero dell’Istruzione,
dell’Università e della Ricerca e Regione Lazio in materia di “Distretti
Tecnologici nel settore dell’Aerospazio, delle Bioscienze e delle Tecnologie applicate ai Beni e alle Attività Culturali” approvato con la DGR n.
335/2012; il protocollo è stato sottoscritto il 10 luglio 2012 in occasione
dell’International Air Show di Farnborough (Londra).
Gestione Accordo di Programma Quadro «Ricerca Innovazione Tecnologica, Reti telematiche» “Sistema Universitario regionale e Alta formazione” APQ6-stralcio: “Distretto Tecnologico nel Settore dell’Industria
Curriculum vitae et studiorum – Cinzia Felci 4
Aerospaziale” (30/06/2004) sottoscritto tra il Ministero dell’Economia e
delle Finanze, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
e la Regione Lazio.
 Gestione II Accordo integrativo dell’Accordo di Programma Quadro «Ricerca, Innovazione Tecnologica, Reti Telematiche» APQ6 - stralcio
“Costituzione di un Distretto Tecnologico delle Bioscienze” (04/04/2008)
sottoscritto tra il Ministero dello Sviluppo Economico, il Ministero
dell’Università e della Ricerca e la Regione Lazio.
 Gestione III Accordo integrativo dell’Accordo di Programma Quadro
«Ricerca, Innovazione Tecnologica, Reti Telematiche» APQ6-stralcio
“Costituzione di un Distretto per le nuove tecnologie applicate ai beni e
alle attività culturali” (28/11/2007) sottoscritto tra il Ministero dello Sviluppo Economico, il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, il Ministero dell’Università e della Ricerca e la Regione Lazio.
POLITICA DI COESIONE 2014-2020
 Istituzione e coordinamento del gruppo di risorse umane per il lavoro
sulle «condizionalità ex ante» indicate nella bozza di Regolamento Generale dei Fondi Strutturali per il periodo 2014-2020.
 Coordinamento dell’iter preparatorio alla stesura dei documenti di programmazione per il periodo 2014-2020 ecostituzione di un pool di risorse umanefinalizzato all’individuazione – sulla base delle risultanze dei
numerosi ambiti di analisi sui temi di sviluppo della nuova politica di
coesione – dei nuovi Assi, degli Obiettivi Tematici, delle Priorità
d’investimento, degli Obiettivi Specifici e delle Azioni.
 Analisi del Documento di indirizzo Metodi e obiettivi per un uso efficace
dei Fondi comunitari 2014-2020 e, a partire dal mese di Febbraio 2013,
coordinamento e partecipazione ai 4 Tavoli inter-istituzionali organizzati
sulle missioni strategiche individuate nel documento di indirizzo (Tavolo
A: Lavoro, competitività dei sistemi produttivi e innovazione; Tavolo B:
Valorizzazione, gestione e tutela dell’ambiente; Tavolo C: Qualità della
vita e inclusione sociale; Tavolo D: Istruzione, formazione e competenze) per giungere alla stesura della proposta di Accordo di partenariato e
dei Programmi Operativi.
 Definizione di una prima bozza del POR FESR Lazio 2014-2020
nell’ottica di una programmazione integrata con il FSE e FEASR.
PROGRAMMAZIONE ECONOMICA, NEGOZIATA, TERRITORIALE E ATTUAZIONE
PROGRAMMI SUB-REGIONALI
 Predisposizione – in conformità con la L.R. n. 25/2001 e con la Strategia Europa 2020, dettata dall’Unione Europea – del “Programma Regionale di Riforma” (PRR) finalizzato alla razionalizzazione delle politiche di sviluppo regionali per il medio lungo periodo sulla base delle potenzialità finanziarie della Regione.
 Predisposizione del DPEFR 2012, per gli anni 2013-2014, (adottato con
DGR n. 311/2012), nel quale sono state individuate 9 macro-aree
d’intervento, 51 macro-obiettivi e circa 204 politiche e attività in essere
nelle Direzioni regionali.
 Coordinamento dell’Intesa Istituzionale di Programma e dei relativi Accordi di Programma Quadro (APQ) nell’ambito della programmazione
del Fondo Aree Sottoutilizze (FAS) 2000-2006. Responsabiledel monitoraggio (SGP)e della gestione dei Tavoli dei sottoscrittori per le riprogrammazioni/rimodulazioni finanziarie sugli interventi inseriti negli APQ
e per il recupero delle sanzioni.
 Gestione di programmi straordinari d’investimento e ricognizione degli
interventi in corso di realizzazione e adozione di tutti gli atti amministrativi per la definizione dei procedimenti :
- circa 1.400 interventi con dotazione finanziaria pari a 275 milioniper
lo sviluppo locale attivati da leggi finanziarie regionali nel corso di diverse legislature (art. 76, L.R. n. 15/1998; art. 42, L.R. n. 12/2000;
art. 11, L.R. n. 10/2001; art. 12, L.R. n. 8/2002; art. 6, L.R. n. 9/2005;
art. 55, L.R. n. 4/2006; art. 37, L.R. n. 26/2007; art. 23, L.R. n.
Curriculum vitae et studiorum – Cinzia Felci 5
31/2008; L.R. n. 12/2011).
- Predisposizione dei bandi relativi a tre nuovi Programmi Straordinari
(“Definizione del Programma Straordinario e la messa in sicurezza
degli edifici scolastici”, importo pari a 70 milioni; “Programma Straordinario per l’impiantistica sportiva”, importo pari a 20 milioni; “Programma Straordinario dei lavori pubblici per lo sviluppo locale”, importo pari a 35 milioni).
- Istituzione di un Tavolo tecnico con la partecipazione di Cassa Depositi e Prestiti SpA finalizzato alla realizzazione di un programma
per la ristrutturazione ovvero la costruzione di nuovi edifici scolastici
mediante l’utilizzo di forme di finanziamento alternative
all’indebitamento da parte della Regione e degli Enti locali, in particolare mediante il ricorso al projectfinancing(ex L.R. n. 19/2011, art.
8).
- Gestione delle funzioni collegate alla cessazione dell’Intervento
straordinario nel Mezzogiorno (Legge n. 64/1986) e dei programmi
regionali volti allo sviluppo territoriale (L.R. n. 30/1988 recante “Disposizioni finanziarie per la redazione del Bilancio di previsione della
Regione Lazio per l’esercizio finanziario 1988”; L.R. n. 2/1992 recante “Interventi urgenti nella Provincia di Roma per la tutela e lo sviluppo della Media Valle del Tevere: “Centro Servizi Intercomunale in
zona industriale”- Comune di Monterotondo), l’occupazione (L.R. n.
7/1994 recante “Interventi urgenti a sostegno dell’occupazione nella
Regione Lazio”), la riqualificazione dell’ambiente urbano e sociale
(L.R. n. 15/1998 recante “Progetto integrato denominato “Sistema
quartiere” finalizzato alla riqualificazione dell’ambiente urbano e sociale del Quartiere “Casermone” Comune di Frosinone”; L.R. n.
12/2000 recante “Piano Progetto Integrato denominato “Sistema
quartiere”- attrezzature sportive e ricreative” Comune Cassino).
 Predisposizione degli atti necessari a: (i) acquisizione al patrimonio regionale del comprensorio “La Selva di Paliano”; (ii) istituzione di un
Comitato regionale per la tutela, promozione e valorizzazione del comprensorio con il compito di redigere un “Master Plan” e di promuovere e
coordinare le iniziative necessarie all’attuazione dello stesso; (iii) approvazione del “Master Plan” che ha individuato le finalità da perseguire
per il recupero e la valorizzazione del comprensorio.
 Predisposizione e adozione (giugno 2011)della convenzione tra la Regione Lazio e l’INPS per favorire l’accesso al credito delle imprese creditrici dell’Amministrazione o creditrici di Società regionali, Enti pubblici
locali e territoriali, che vantano crediti specifici. Costituzione di un Fondo di garanzia presso UnionfidiSpA (DGR n. 242/2011).
AREA “COORDINAMENTO DEI RAPPORTI CON LA SOCIETÀ SVILUPPO LAZIO,
SOCIETÀ CONTROLLATE ED ENTI DIPENDENTI”
 Attività di ricognizione delle Società partecipate dalla Regione Lazio.
 Analisi dei bilanci societari e delle attività delle Società partecipate.
 Attività di riorganizzazione e razionalizzazione della spesa delle Società
partecipate dalla Regione Lazio e adozione degli atti finalizzati alla:
- cessione delle azioni possedute (Centrale del Latte SpA e Tuscia
ExpòSpA); autorizzazione allo scioglimento e la messa in liquidazione
di Arcea Lazio SpA e di A.T. Lazio SpA (DGR n. 612/2010);
- riorganizzazione delle partecipazioni indirette della Regione Lazio,
possedute attraverso Sviluppo Lazio SpA, FILAS SpA, CotralSpA e
Cotral Patrimonio SpA (DGR n. 223/2011);
- fusione per incorporazione di Litorale SpA in Sviluppo Lazio SpA e di
Risorsa Srl in Lazio Service SpA (DGR n. 466/2010);
- liquidazione della società Risorsa Srl (DGR n. 224/2011).
 Attività di monitoraggio e controllo delle società del gruppo Sviluppo
Lazio; attivazione delle azioni di: (a) verifica del rispetto dei vincoli imposti alle stesse dalla recente normativa intervenuta in ordine alle società strumentali partecipate dalle P.A.; (b) coordinamento con le altre
direzioni regionali.
Curriculum vitae et studiorum – Cinzia Felci 6
 Predisposizione di un nuovo Regolamento per disciplinarei rapporti tra
l’Amministrazione regionale, la società Sviluppo Lazio e le sue controllate FilasSpA, Bic Lazio SpA, Unionfidi Lazio SpA al fine di implementare l’attività di “controllo analogo” prevista per le società operanti in regime di in houseproviding(DGR n. 518/2012).
 Gestione Fondo per l’accesso al credito delle PMI del Lazio, istituito ai
sensi della L.R. n. 11/1997 e smi, destinato ad agevolare l’accesso al
credito mediante la concessione di garanzie a fronte di finanziamenti a
breve, medio e lungo termine. In relazione a detto Fondo, gestito da
Unionfidi Lazio SpA, è stato predisposto un nuovo regolamento di gestione delle attività.
 Gestione Fondo speciale per il Microcredito, istituito ai sensi della L.R.
n. 10/2006, art. 1, commi 20-28, destinato al sostegno delle microimprese, aicrediti di emergenza e sostegno a persone sottoposte ad esecuzione penale, agliex detenuti e loro familiari. In relazione a detto Fondo, gestito da Sviluppo Lazio SpA, sono stati predisposti i necessari atti
di approvazione degli elenchi dei beneficiari delle agevolazioni.
 Gestione Fondo destinato all’assistenza economico-finanziaria a favore
delle PMI del Lazio, in fase di avvio o che presentino programmi di sviluppo (L.R. n. 2/1985 e smi). In relazione a detto Fondo sono state definite le modalità di gestione degli interventi già deliberati ed in fase di attuazione nonché quelli in fase di disinvestimento a seguito
dell’abrogazione dello stesso Fondo, intervenuta con l’approvazione
dell’art. 8, comma 26 della L.R. n. 11/2012.
 Coordinamento con le Direzioni regionali competenti in materia di vigilanza sugli Enti dipendenti di cui art. 55 dello Statuto Regionale.
 Controllo contabile dei bilanci di previsione, variazioni, assestamenti e
rendiconti degli Enti Dipendenti della Regione Lazio ai sensi del R.R. n.
11/2010 e della L.R. n. 25/2001.
 Predisposizione degli atti normativi inerenti l’attività di controllo contabile inseriti nelle Leggi Regionali di approvazione del Bilancio Annuale e
Pluriennale, Assestamento e Rendiconto.
 Cura dei rapporti con la Corte dei Conti e predisposizione delle informative relativamente alle analisi svolte sulle Società e organismi partecipati della Regione Lazio, in particolare sullo stato di attuazione delle recenti normative in materia di contenimento dei costi delle Società medesime.
INTERVENTI DI ATTRAZIONE DI FINANZA COMUNITARIA DIRETTA
 Ideazione, progettazione e implementazione del progetto “L’Europa in
Comune” per la formazione e il sostegno alla progettazione europea
del personale degli Enti locali (600 funzionari comunali), con l’obiettivo
di creare un sistema regionale di referenti per la progettazione comunitaria ed elevare la competitività dei fattori di sviluppo del territorio laziale.
 Predisposizione degli atti per la partecipazione della Regione Lazio al
Progetto “ComplexChallenges, Innovative Cities(CCIC)”, finanziato dal
Programma comunitario INTERREG, sulle politiche regionali di innovazione, con particolare riferimento alla finanza pubblica per
l’innovazione.
 Definizione di una collaborazione strategia con l’APRE (Agenzia per la
Promozione della Ricerca Europea) nell’ambito della Ricerca comunitaria e partecipazione ad iniziative organizzate dall’APRE sui temi dell’
ICT e dei bandi FP7.
GESTIONE E VALUTAZIONE DEL PERSONALE
 Coinvolgimento attivo delpersonale della Direzione alle diverse attività
e ai processi amministrativi ed operativi ad esse collegati. Nel corso
del periodo (luglio 2010-aprile 2013): (a) il personale è stato riorganizzato al fine di ottimizzare le performance del capitale umano;
(b) la maggioranza dei funzionari in servizio, a seguito
dell’assegnazione di specifiche responsabilità, ha ottenuto miglioraCurriculum vitae et studiorum – Cinzia Felci 7
menti di posizione con conseguente adeguamento del trattamento
economico.
EVENTI E RELAZIONI INTERNAZIONALI
 13-15 settembre 2010, Valencia. - Firma del Protocollo di intenti tra la
GeneralitatValenciana e la Regione Lazio per la cooperazione sui
principali temi di sviluppo della politica regionale ed in particolare sulla
gestione e gli strumenti di programmazione territoriale per la gestione
dei Fondi strutturali, sulla progettazione europea relativa ai programmi
di finanza diretta, sullo sviluppo dei Distretti tecnologici e sui grandi
eventi internazionali.
 31 gennaio-1 febbraio 2011, “5°-Forum della Coesione”- Commissione
europea – Bruxelles. - Partecipazione in rappresentanza della Regione Lazio in qualità di Autorità di Gestione.
 7 febbraio 2011, Roma - Tempio di Adriano - Evento “Capitale di rischio e collaborazione pubblico privato”. -Organizzazione evento e
presentazione nuovo fondo per il capitale di rischio della Regione Lazio cofinanziato dal FESR.
 22 marzo 2011-Auditorium Conciliazione–Roma, Convegno “L’Europa
in Comune”. - Organizzazione dell’evento per la presentazione del
programma formativo sulla progettazione europea, finalizzato: a sensibilizzare i rappresentanti politici dei Comuni della Regione Lazio alla
promozione e partecipazione ai progetti europei, in linea con la strategia di sviluppo regionale; formare gli amministratori locali ed i funzionari sulle opportunità offerte dall’Unione europea e le modalità di accesso alle stesse; coordinare la realizzazione e prestare assistenza
tecnica nella preparazione dei progetti promossi dalla Regione, le
agenzie ed il territorio; facilitare l’integrazione delle organizzazioni del
territorio in reti e partenariati europei, in collaborazione con l’Area di
Bruxelles della Regione Lazio.
 23 maggio 2011, Sala Tevere Regione Lazio, Roma. -Organizzazione
della presentazione alle associazioni di categoria interessatedell’Accordo tra Regione Lazio e INPS e del Fondo di Garanzia costituito presso Unionfidi, finalizzato a favorire l’accesso al credito delle
imprese creditrici (PMI) della Regione Lazio o creditrici di società regionali ovvero di Enti pubblici, locali e territoriali che vantano crediti
specifici della stessa Regione (ex D.G.R. n. 242/2011).
 24 maggio 2011-MAXXI (Museo Nazionale delle arti del XXI° Secolo),
Roma. - Organizzazionedel Forum della Ricerca e della Innovazione
nel Lazio: “Innovazione: la ricerca fa impresa” rivolto a tutti gli stakeholdersdel
mondo
imprenditoriale
e
scientifico.
Relatrice:“Presentazionedel Programma strategico regionale per la Ricerca,
l’Innovazione e il trasferimento tecnologico 2011-2013 di cui all’art. 10
della L.R. n. 13/2008”.
 13 giugno 2011 – Milano - Associazione Italiana del Private Equity e
Venture Capital di Milano (AIFI),“Lancio del nuovo Fondo POR Lazio
per il Venture Capital”. - Presentazionedel Fondo di Venture Capital
POR Regione Lazio.
 19 marzo 2012 – Aula gruppi Parlamentari della Camera dei Deputati
- Roma, Convegno: “Venture Capital, una sfida possibile”. - Relatrice:
“L’esperienza della regione Lazio nel Venture Capital”.
 20 marzo 2012 – Confindustria Frosinone, Convegno: “La Regione
Lazio a sostegno delle Imprese”. - Relatrice: Presentazione dei Bandi
POR FESR Lazio 2007-2013 (58 milioni di Euro per lo sviluppo
dell’impresa innovativa e la crescita dell’occupazione).
 24 marzo 2012- Sala convegni dell’Oasi del Gesù Bambino presso
Santuario Francescano del Presepe di Greccio (Rieti). - Inaugurazione
e avvio del Progetto “Verso Francesco: un viaggio multimediale nel
cammino di San Francesco” realizzato dalla Regione Lazio e da FILAS nell’ambito delle azioni del Distretto Tecnologico per i Beni e le
attività culturali del Lazio (DTC).
 27 marzo 2012 – Tempio di Adriano – Roma. - Convegno “Lo SvilupCurriculum vitae et studiorum – Cinzia Felci 8











Gennaio 2009 Aprile 2013
po delle Reti di Impresa: Il ruolo del sistema. Strumenti, metodologie e
azioni per favorire e accompagnare i processi di networking”. Relatrice: “La legislazione regionale”.
4 aprile 2012 – Sala Aniene Regione Lazio. - Presentazione del Fondo Ingegneria Finanziaria POR FESR 2007-2013 e le procedure per
l’attuazione all’Associazione Bancaria Italiana e banche associate.
16 aprile 2012 – Palazzo Braschi- Roma. - Inaugurazione e avvio del
Progetto Palazzo Braschi: da Forma Urbis a RomeView realizzato dalla Regione Lazio e da FILAS nell’ambito delle azioni del Distretto
Tecnologico per i Beni e le attività culturali del Lazio (DTC).
16 aprile 2012 - Sala Tirreno Regione Lazio. - Tavolo tecnico POR
FESR Lazio 2007-2013
Attività II.1 - Avviso pubblico per
l’efficientamento delle reti di pubblica illuminazione e degli impianti
semaforici. - Relatrice: “Stato di attuazione e opportunità per l’accesso
alla fase II dell’Avviso pubblico”. Incontro con tutti i Comuni beneficiari.
2-3 maggio 2012 – Rio de Janeiro (Brasile), Summit Mayor & Living
Labs Global Award 2012. - Partecipazione in rappresentanza della
Regione Lazio e relatrice sul tema “CitiesDialogue”.
16 maggio 2012 - Fiera di Roma, XXIII° Forum P.A: “L’Innovazione nel
Lazio: Lazio Futouring e i Fondi POR FESR 2007-2013”. - Partecipazione in rappresentanza della Regione Lazio e relatrice per la Presentazione dei Bandi per l’innovazione per le imprese.
25–26 giugno 2012 - Centre de Congrès Pierre Baudis -Tolosa (Francia). - Organizzazione della Partecipazione della Regione Lazio, in
rappresentanza dell’Italia, al “Toulouse Space Show 2012”, Salone Internazionale dedicato al settore spaziale.Definizione strategia per
l’adesione della Regione Lazio alla Rete europea Nereus(Network of
EuropeanRegionsusing Space Technologies)dedicata alle tecnologie
spaziali.In tale occasione sono stati organizzati incontri bilaterali con
stakeholders del settore e rappresentanti istituzionali di alcune Regioni europee per il sostegno alla candidatura del Lazio alla presidenza
della Rete.
27 giugno 2012 – Sala Tirreno Regione Lazio. - Collaborazione con il
Nucleo della Guardia di Finanzia del Dipartimento Politiche europee
della Presidenza del Consiglio dei Ministri all’organizzazione del seminario “Il contrasto alle frodi finanziarie all’UE - Strategie e strumenti
di controllo”. Relatrice sul tema: “Casistica delle irregolarità rilevate al
livello regionale e strategie di prevenzione e contrasto”.
10 luglio 2012 – Farnborough (Inghilterra), “Farnborough Air Show”. Organizzazionedella partecipazione della Regione Lazio all’evento e
la sottoscrizione del Protocollo d’Intesa tra Regione Lazio e Ministero
Istruzione dell’Università e della Ricerca (MIUR) per il sostegno ai
progetti di innovazione nei Distretti Tecnologici della Regione Lazio
(valore 80 milioni).
19 luglio 2012- Museo Nazionale di Villa Giulia – Roma. - Organizzazione e presentazione del progetto multimediale “Cerveteri: il museo
che vive” realizzato dalla Regione Lazio e FILAS nell’ambito delle
azioni del Distretto Tecnologico per i Beni e le attività culturali del Lazio (DTC).
5 dicembre 2012, Bruxelles. - Presentazione della politica e della strategia regionale della ricerca e innovazione all’evento: Workingtowards
EU-national-regionalstrategicalignment “Instruments and challenges:
Take stock and moveforward” nell’ambito dell’iniziativa “Partnership
Agreement e Programmi 2014-2020 in Italia” della DG Regio della CE.
10 dicembre 2012 – Camera di Commercio di Frosinone e 21 dicembre 2012 Confindustria Latina, Convegno:Reti d’Impresa-Insieme per
Vincere. - Relatrice: Presentazione del Bando “Insieme per vincere”.
NUCLEI DI VALUTAZIONE E COMMISSIONI
 Presidente del Nucleo di Valutazione di progetti di ricerca, sviluppo,
innovazione e trasferimento tecnologico di cui all’art.13 della L.R. 4
agosto 2008, n.13 e ss.mm.ii. istituito con D.G.R. n. 125/2009, modifi-
Curriculum vitae et studiorum – Cinzia Felci 9








Gennaio 2005 Luglio 2010
cata dalla D.G.R. n. 297/2011, i cui componenti sono stati nominati
con Decreto n. T00002 del 12 gennaio 2012.
Presidente della Commissione di selezione istituita dall’art. 6
dell’Avviso pubblico di selezione per il conferimento di incarico di
componente del Nucleo di Valutazione di progetti di ricerca, sviluppo,
innovazione e trasferimento tecnologico di cui all’art.13 della L.R. 4
agosto 2008, n. 13 e s.m. e i. pubblicato sul Bollettino Ufficiale della
Regione Lazio n.39, parte III, del 21 ottobre 2011.
Presidente del Comitato d’Investimento, previsto dall’Allegato A della
DGR n. 360/2011, per la valutazione delle opportunità d’investimento
a valere sul Fondo d’ingegneria finanziaria (Decreto del Presidente
della Giunta regionale n. T0317 del 6 ottobre 2011).
Presidente della Commissione di valutazione dei progetti di ricerca su
nuove linee di cellule staminali adulte presentati dagli Enti di diritto
pubblico “Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico (IRCCS)” del
Lazio. L.R. 28 dicembre 2007 n. 26 art. 33 comma 3 lett. b) “Fondo per
la ricerca scientifica e lo sviluppo sperimentale in ambito sanitario”,
nominata con Decreto del Presidente della Giunta regionale n. T0250
del 18 luglio 2011.
Presidente Nucleo di Valutazione per la valutazione dei progetti di ricerca industriale nei settori ritenuti strategici nel campo delle bioscienze, presentati ai sensi del bando approvato con determinazione del 30
novembre 2009 n. C3408 dell’APQ 6 “Ricerca, innovazione tecnologica, reti telematiche” II Accordo Integrativo, Intervento 5 della sezione
attuativa L.R. 28 Dicembre2007 n. 26 art 33, comma 3 lettera c), modificato con Determinazione del Direttore della Direzione regionale
Programmazione economica , Ricerca e Innovazione n. B3173 del 15
aprile 2011.
Componente del Comitato per la Programmazione regionale istituito
per fornire un supporto all’elaborazione del documento programmatico
della Giunta e per le iniziative di programmazione e pianificazione intersettoriale (Decreto del Presidente n. T0001 del 5/01/2011).
Presidente del Nucleo di Valutazione delle proposte progettuali relative all’Asse 1- Attività 1 “Potenziamento e messa in rete delle attività di
ricerca e trasferimento tecnologico nel sistema/filiera produttiva regionale della meccanica” del P.O.R. FESR Lazio 2007-13, nominata con
Decreto del Presidente della Giunta regionale n. T0565 del 31 dicembre 2010.
Presidente del Nucleo di Valutazione di settore ICT e multimedialità
per la valutazione della specifica proposta di massima relativa al progetto complesso “CARDUS” ex Determinazione dirigenziale n. C1810
del 21 luglio 2010, modificato con Determinazione del Direttore di Dipartimento Economico e Occupazionale n. C2024 del 30 agosto 2010.
Presidente commissione gara d’appalto del servizio “Sviluppo, realizzazione e gestione del Piano di Comunicazione del PO FSE -Regione
Lazio 2007-2013” (2009).
Regione Lazio
Dirigente Area Relazioni con l’Unione europea (Bruxelles) – (Atto di
organizzazione A0008 del 03/01/2005).
 Attività di motivazione del team della struttura sulla base degli obiettivi
strategici della Presidenza della Giunta e delle capacità e potenzialità
di ciascuna risorsa umana; individuazione degli obiettivi e delle priorità
dell’Ufficio con razionale ripartizione delle materie di competenza
secondo le capacità e la motivazione delle risorse umane disponibili;
razionalizzazione dell’ufficio e degli obiettivi a seguito della
riorganizzazione del personale effettuata dalla direzione regionale
competente.
 Rilancio dell’ufficio in termini di risultati di gestione e rapporti
istituzionali.
 Responsabile per i rapporti tra la Presidenza della Regione e le
Istituzioni europee (Commissione europea e Parlamento europeo) e
Curriculum vitae et studiorum – Cinzia Felci 10


















con gli altri organismi istituzionali (Comitato delle Regioni; Comitato
economico e sociale europeo; Ambasciate e Rappresentanze
Permanenti presso l’U.E).
Assistente del Presidente della Regione quale membro effettivo del
Comitato delle Regioni.
Assistente del Presidente del Consiglio regionale quale membro del
Congresso dei Poteri Locali e Regionali d’Europa.
Assistenza tecnica alle delegazioni di associazioni, enti pubblici e
privati, ricercatori, studenti in vistita alle Istituzioni Europee e all’Ufficio
di Bruxelles.
Partecipazione ad incontri programmati con le istituzioni italiane nel
Belgio.
Contribuito alla predisposizione e presentazione di n. 14 progetti europei presso la Commissione Europea, in risposta ai bandi comunitari
di finanza diretta.
Gestione della procedura per il conferimento di borse di studio (Università Lateranense; Università LUMSA; Sapienza Università di Roma-Facoltà di Scienze della. Comunicazione e Facoltà Scienze Umanistiche) per la formazione a carattere europeo ed internazionale
nell’ambito del territorio laziale.
Realizzazione di un modulo didattico per giovani amministratori locali
sulle politiche comunitarie, in collaborazione con Eurosapienza – Centro di Ricerca Sapienza Università di Roma.
Monitoraggio del livello di partecipazione alle opportunità offerte
dall’UE nel territorio laziale mediante la realizzazione, aggiornamento
e perfezionamento di un database regionale relativo ai progetti comunitari presentati nel territorio laziale.
Gestione della procedura per il conferimento di contributi ad EE.LL.
del Lazio per favorire il processo di integrazione politicaeuropea: (a)
organizzazione del programma e finanziamento del Seminario di formazione federalista europea di Ventotene e del Seminario internazionale (L.R. n. 37/83); (b) contributo all’ANCI Lazio per la realizzazione
del Progetto comunitario Dial-Up; (c) contributo all’AICCRE Federazione Regionale per iniziative su problematiche europee (L.R. n.
16/1985).
Gestione della L.R. n. 17/1985 per l’assegnazione dei contributi ai
Comuni per iniziative regionali volte a: (a) promozione degli scambi
socio-culturali bilaterali e multilaterali in favore dei giovani;
(b)informazione e attuazione delle politiche e dei regolamenti comunitari in materie di competenza regionale.
Contributo all’ANCI Lazio per la programmazione in materia comunitaria e per la diffusione del Manifesto di Ventotene.
Progetto di traduzione del Manifesto di Ventotene nelle lingue ufficiali
dell’U.E. in collaborazione con l’Università “La Sapienza” di Roma.
Organizzazione di eventi per la partecipazione della Regione Lazio
alle celebrazioni della Festa della Repubblica Italiana a Bruxelles,
Liegi e Mons.
Realizzazione di seminari tematici: (i) “Piano di Gestione del distretto
idrografico, prime esperienze a confronto”; (ii) “Regioni come territori
digitali d’eccellenza”; (iii) “Immigrazione e sviluppo: una Road Map per
le autorità locali”sviluppo”.
Organizzazione della partecipazione della Regione Lazio all’EXPO
Italia 2009.
Gestione delle attività necessarie per la partecipazione della Regione
Lazio al progetto di ricerca “Pier Luigi Nervi-Arte e scienza del costruire”.
Relatrice ai seminari formativi della città di Avila (Spagna) sui Fondi
dell’UE 2007-2013.
Collaborazione alla redazione del parere n. 149/2006 del Presidente
della Regione in merito alla Comunicazione della Commisisione
Curriculum vitae et studiorum – Cinzia Felci 11



















europea sulla “Coesistenza tra colture geneticamente modificate e
produzione biologica” (approvato dal Comitato delle Regioni il 6
dicembre 2006).
Collaborazione alla redazione del parere n. 161/2008 del Presidente
della Regione in merito all’aggiornamento della Direttiva europea che
regola lo scambio delle quote di emissione di gas ad effetto serra
all’interno dell’Unione Europea (approvato dal Comitato delle Regioni
l’8 ottobre 2008).
Collaborazione alla redazione del pareren. 14/2009del Presidente
della Regione relativo alla “Sicurezza dei pazienti, comprese la prevenzione e la lotta contro le infezioni nosocomiali” (approvato dal Comitato delle Regioni il 21 aprile 2009).
Membro del Comitato scientifico per l’organizzazione del Vertice
Europeo sull’Interoperabilità (ESIIG 2).
Organizzazione della partecipazione della Regione Lazio all’evento
Open Days, organizzato a Bruxelles dal Comitato delle Regioni e dalla
DG Regio della Commissione europea.
Organizzazione della giornata formativa sulle Azioni Marie Curie (VII
Programma Quadro) presso la Regione Lazio.
Organizzazione, in collaborazione con il Comitato delle Regioni, della
seduta plenaria svoltasi a Roma in occasione del 50° anniversario dei
Trattati di Roma, con la partecipazione del Presidente della
Repubblica Italiana, del Presidente del Parlamento europeo, del
Presidente della Commissione europea.
Cura dei rapporti della Regione Lazio con la Conferenza delle Regioni
periferiche e Marittime e l’Associazione Regioni Europee.
Organizzazione delle edizioni dal 2005 al 2010 del Seminario di studi
federalisti di Ventotene (ex legge regionale n. 37/1983), in
collaborazione con l’Istituto di Studi federalisti Altiero Spinelli ed il
Comune di Ventotene.
Organizzazione delle edizioni 2005 e 2006 della Scuola Estiva
Arpinate, in collaborazione con la Facoltà di Giurisprudenza
dell’Università di Cassino.
Organizzazione della edizione 2008 dellla Scuola Estiva “Seminari
Arpinati” in collaborazione con la Facoltà di Scienze della
Comunicazione dell’Università di Roma “La Sapienza”.
Organizzazione, in collaborazione con le Regioni del Centro-Italia, dei
seguenti seminari: (a) “Le nuove direttive europee degli appalti
pubblici ed i partenariati”; (b) “Verso un ambiente che vive”; (c) “Gli
aiuti di Stato”.
Assistenza alle direzioni regionali per la progettazione europea e
conseguente monitoraggio delle fasi procedurali e amministrative
presso la Commissione europea.
Monitoraggio dei casi di procedure di infrazione a carico della Regione
Lazio, con supporto alle strutture regionali per le fasi di competenza
Coordinamento delle attività comuni degli Uffici delle Regioni italiane a
Bruxelles (URC).
Costituzione, in collaborazione con la regione Valencia, della rete
Wateregio, per lo scambio di idee, esperienze e buone pratiche, per la
progettazione comune e la ricerca di partenariati, in materia di acque.
Partecipazione alla costituzione della Rete delle Regioni Capitali del
cinema.
Partecipazione al network europeo ERRIN.
Organizzazione in collaborazione con l’Assessorato all’Agricoltura
della Regione Lazio dell’evento “Oltre. L’agricoltura del Lazio in
Europa”, presso il Parlamento europeo per la presentazione del Piano
di Sviluppo rurale 2007-2013 della Regione Lazio.
Organizzazionedellacelebrazione del centenario della nascita di Altiero Spinelli presso il Parlamento europeo con la cerimonia di consegna
a tutti i Rappresentanti permanenti degli stati membri a Bruxelles del
Curriculum vitae et studiorum – Cinzia Felci 12







Dicembre 2004
Novembre 2004
Settembre 2003 –
Ottobre 2004
Gennaio 2002Agosto 2003
Manifesto di Ventotene tradotto nelle 27 lingue ufficiali dell’Unione europea, alla presenza del Presidente del Parlamento europeo.
Organizzazione seminario “Ricerca e Innovazione-programmi europei
e iniziative della Regione Lazio”.
Organizzazione seminario “Regioni come
Territori digitali
d’eccellenza”.
Organizzazione dell’evento per la presentazione a Bruxelles della
Conferenza sullo sviluppo dell’audiovisivo nel Mediterraneo “MeDigital”.
Referente CIACE presso il Comitato tecnico permanente integrato.
Collaborazione con l’Ufficio di rappresentanza dell’Università della
Tuscia per realizzazione di iniziative comuni.
Collaborazione con la Società regionale AGENSPORT alla
predisposizione del progetto “Gioca di testa-sport: divertimento, valori,
energia”. Il progetto destinato ai giovani ha avuto l’obiettivo di
promuovere l’attività fisica come fattore determinante nella lotta alla
sedentarietà e all’obesità giovanile. Il progetto è stato presentato alla
Commissione Europea.
Realizzazione dello studio “Il Lazio in Europa”; lo studio - che
raccoglie i dati relativi alla partecipazione degli Enti pubblici e delle
imprese private ai programmi europei di finanziamento diretto – ha
permesso di evidenziare aspetti particolarmente significativi utili per
un rafforzamento del ruolo della Regione Lazio nel contesto europeo.
Regione Lazio
Dirigente dell’Area Coordinamentolegale delle transazioni regionali.
(Atto di organizzazione A3539 del 23/11/2004)
 Studio e analisi giuridica delle problematiche afferenti le transazioni
regionali e predisposizione dei relativi atti.
Comune di Velletri
Dirigente Amministrativo dell’Area Affari generali.
Regione Lazio
Funzionario avvocato presso l’Ufficio di Gabinetto del Presidente della Giunta
regionale.
 Studio e analisi giuridica e amministrativa delle proposte di
deliberazione per la Giunta regionale.
 Studio, analisi giuridica e predisposizione delle proposte di
transazione legale.
 Studio e analisi giuridica delle proposte di legge regionale.
 Responsabile per i rapporti con le Istituzioni europee.
 Monitoraggio dei casi di procedure di infrazione di interesse della
Regione.
 Predisposizione dei contratti con i partner pubblici e privati per il progetto Carta senior.
Comune di Velletri
Funzionario Amministrativo.
 Responsabile del Settore Affari Generali – Giunta e Consiglio comunale Sport, Turismo e spettacolo, Cerimoniale.
 Responsabile del Progetto “Patto territoriale delle Colline Romane”
nell’ambito della Provincia di Roma.
 Responsabile del procedimento per lo Sprtello Unico.
 Responsabile per l’e-goverment nell’ambito del progetto denominato “Rete
Civica Territoriale delle Colline Romane”.
Curriculum vitae et studiorum – Cinzia Felci 13
Agosto 2001Dicembre 2001
Dicembre 2000Luglio 2001
Ottobre 1999Marzo 2000
Comune di Velletri
Consulente amministrativo, Azienda Speciale Velletri.
 Attività di consulenza in materia contrattuale ed amministrativa.
 Predisposizione dei regolamenti di organizzazione degli organi.
 Predisposizione degli atti di funzionamento dell’Azienda (regolamenti
e statuto).
Comune di Velletri
Funzionario amministrativo.
 Responsabile dell’Ufficio contenzioso.
Goodyear ItalianaS.p.A. (Roma)
Operatrice di “Customer Service”.
 Supporto al processo di vendita (dalla chiusura della comanda al
monitoragigio dei resi, dei reclami ed assistenza post vendita).
ABILITAZIONE E CONCORSI
Novembre 2004
Dicembre 2001
 Vincitrice di concorso pubblico per la qualifica professionale di Dirigente amministrativo bandito dal Comune di Velletri.
 Vincitrice di concorso pubblico per la qualifica professionale di funzionario amministrativo, categoria D, ex VIII q.f., bandito dal Comune di
Velletri.
 Abilitazione all’esercizio della professione forense.
CORSI DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE
06/03/2012, corso di formazione “Conferimento incarichi professionali
esterni”, Roma.
21/01/2012, seminario “Bilancio della Regione Lazio”, Roma.
5/07/2011, “Seminario sui temi legati al “Decreto Sviluppo” (n. 70 del 3
maggio 2011), Roma.
20/04/2010,corso di formazione “La Pubblica Amministrazione e la riforma del lavoro pubblico. Il ruolo della dirigenza”, Roma.
02/12/2009, corso di formazione Dirigenti “ Management delle risorse
umane: la leadership assertiva”, Roma.
30/09/2009,corso di formazione “Management delle risorse umane: leadership ed auto-sviluppo manageriale”, Frascati (Roma).
24/09/2009,corso di formazione Dirigenti “Il ruolo del manager regionale
tra responsabilità, norme e guida delle persone”,Roma.
24/06/2009,corso di formazione Dirigenti “La Responsabilità amministrativo-contabile del dipendenti pubblici: ruolo e atti della dirigenza regionale”, Roma.
15/06/2009, corso di formazione Dirigenti “La responsabilità amministrativocontabile dei dipendenti pubblici: ruolo e atti della dirigenza regionale – Laboratorio 2”.
26/05/2009, corso di formazione Dirigenti “ Management delle risorse umane: costruire, guidare e sviluppare il team. Sostenere la motivazione favorendo l’impegno verso il raggiungimento degli obiettivi”, Roma.
15/04/2009, corso di formazione “La valutazione nella riforma della
Pubblica Amministrazione”,Roma.
21/10/2008, corso di formazione “Istruttoria, redazione ed emanazione di atti
amministrativi”, Bruxelles.
14-15/10/2008, corso “L’organizzazione regionale”, Bruxelles.
5-8/05/2008, corso “Elaborazione e gestione di progetti Europei”,
Bruxelles.
3-5/04/2008, corso di formazione per Dirigenti “ Gestione per obiettivi e valutazione dei risultati”, Sabaudia (Roma).
17-19/01/2008, corso di formazione per Dirigenti “Processi relazionali: geCurriculum vitae et studiorum – Cinzia Felci 14
stione delle risorse umane”, Sabaudia (Roma).
17-19/05/2007, corso di formazione per Dirigenti “Organizzazione e sistema
regionale”, Sabaudia (Roma).
CONOSCENZE LINGUISTICHE, CONOSCENZE INFORMATICHE, ATTITUDINI
- Inglese: ottime conoscenze parlato e scritto.
- Francese: ottime conoscenze parlato e scritto.
- Conoscenza e pratica di programmi operativi Microsoft e Apple; utilizzo costante del pacchetto applicativo Microsoft Office (Word, Excel, PowerPoint),
MS Explorer, Outlook Express.
- Attitudine al problemsolving e capacità organizzativa.
- Creatività, predisposizione alle pubbliche relazioni e capacità di motivazione e gestione di gruppi di lavoro.
- Attitudine alla conoscenza delle innovazioni in campo scientifico, organizzativo e tecnologico.
Roma, 08 marzo 2014
Dott.ssa Cinzia Felci
Ai sensi del D.Lgs. n.196/2003 viene dato il consenso al trattamento dei propri dati personali.
Curriculum vitae et studiorum – Cinzia Felci 15
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
140 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content