close

Enter

Log in using OpenID

Con il nuovo Premio Green Leaf per

embedDownload
O
A
PI
G
SA
G
IO
http://www.fcmagazine.it
In caso di mancato recapito inviare al CPO di Sondrio - Anno XXVII - rivista mensile - N° 3 - 15 marzo 2014 - 15 aprile - Poste Italiane Spa spedizione in abbonamento postale D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1 comma 1 DCB Milano
C
3
http://www.fcmagazine.it
Contents - Sommario
Editorial - Editoriale
The exhibition scenario and the Ipex exprerience
Il panorama fieristico e l’esperienza di Ipex
Waterless printing and the environment
La stampa senz’acqua e l’ambiente
18
La nostra società edita anche
“Stampare”, rivista delle arti
grafiche e della comunicazione
26
DIRETTORE
RESPONSABILE
30
18
20
22
26
Extended heatproof label series
30
Ampliata la gamma di etichette Heatproof
True accurate color match from desktop to mobile
34
Corrispondenza esatta dei colori tra computer desktop e dispositivo mobile
Unique and eye-catching images
Imagini accattivanti e uniche
38
Info
Giovanni Abruzzo
Daniele Buonamici
CAPOREDATTORE
Esteban Quezada
IMPAGINAZIONE
34
Tipografia Colorshade
STAMPA
Italia: € 70,00
Estero: € 100,00
Edizione digitale: € 35,00
14
General news - News
VICE DIRETTORE
Via Conte Rosso, 1
20134 Milano
Tel. 02 36.50.45.09
[email protected]
http://www.fcmagazine.it
The label industry manages lifecycle change
Le nuove generazioni nell’industria delle etichette
Sonora plate Green Leaf Awards
Premi Green Leaf per la lastra Sonora
The battle for shelf appeal
La battaglia per farsi notare sullo scaffale
“Dive deeper” educational programme
Programma di formazione “andate più in fondo”
Game-changing innovations in digital production
Innovazioni rivoluzionarie nella produzione digitale
Product’s news - Prodotti
Iscritta al Registro Nazionale
della stampa n. 2228
Autorizzazione Tribunale di
Milano n. 492 del 19-6-1987
Poste Italiane Spa spedizione
in abbonamento postale
D.L. 353/2003
(conv. in L. 27/02/2004 n. 46)
art. 1 - comma 1 DCB Milano
DIREZIONE,
AMMINISTRAZIONE
E PUBBLICITÀ
8
Events - Eventi
Rivista mensile
Roberto Fronzuti
7
Feature - Servizi e interviste
La testata è rivolta
agli stampatori e convertitori.
Tratta le tecniche di nobilitazione di carta e cartone ondulato e
tutti i sistemi di
personalizzazione di
imballaggi flessibili e rigidi.
Anno XXVII - n° 3
15 marzo 2014
15 aprile 2014
ON THIS NUMBER
IN QUESTO NUMERO
8
ABBONAMENTI
38
Fair appointments
Appuntamenti fieristici
Small Advertising
Piccola pubblicità
Panorama of the sector
Panorama del settore
27
Market list
49
Elenco delle categorie merceologiche
Subscribed to our magazine
Abbonati alla nostra rivista
56
42
46
Editoriale
Editorial
The exhibition scenario
and the Ipex experience
T
he Ipex exhibition held at ExCel on London from March 24th to 29th, which has just ended,
offers us, beyond statistical data, the opportunity to make some considerations. The visitors
were 22,000 , with 46% people coming from abroad (about 10,000). In the opening days,
170 experts have rekindled the events held at the World Summit Print. Durimg the fair 115
appointments were held, including meetings, seminars and conferences. The exhibitors were
about 600. If we compare these data with Drupa in Dusseldorf, with its 314,500 visitors and
1850 exhibitors, we draw the conclusion that Ipex remains a small, but broad-spectrum exhibition. The
participation of Italian exhibitors at the event was irrelevant: sign of crisis, but that underlines also the lack
of interest of the made in Italy companies. Even Drupa trade fair is a generalist event, but the dimensions
are very different and are measured in hundreds of thousands of visitors. Moreover, Drupa is a separate
story; more than a trade show, it is a World Expo in the printing and converting industry. With this in mind,
it is clear that more specific exhibitions, like Ice Europe, to be held in Monaco from 24th to 26th March
2015 are most successful. Ice has already collected the support of more than 400 exhibitors, with a significant Italian participation. In the 2013 Ice hosted a group of more than 20 Italian companies, who have
exhibited their products and machinery. In choosing the event of Monaco it's very important the fact that
German exhibitions are always excellent from an organizational point of view. Germany is the center of
gravity in Europe and Ice is well and evenly targeted at the segments of converting industry. Its success,
in all likelyhood, lies in the fact that when high technology is involved, operators prefer niche events and
avoid generic fairs, where there is a bit of everything, because professionals consider them dispersive.
It is worth mentioning that even the great Drupa recorded (during 2012 edition), a decrease of 75,000 visitors.
by Roberto Fronzuti
Il panorama fieristico
e l’esperienza di Ipex
a fiera Ipex tenutasi presso l'ExCel di Londra dal 24 al 29 marzo, che si è appena conclusa, ci
offre, al di là dei dati statistici, alcune considerazioni. I visitatori sono stati 22.000, con una provenienza dall'estero del 46% (circa 10.000). Nei giorni di apertura, 170 esperti hanno ravvivato
gli eventi tenutisi al World Print Summit. Nell'ambito della manifestazione fieristica, si sono tenuti 115 appuntamenti, fra sessioni di seminari e conferenze. Gli espositori sono stati circa 600. Se
confrontiamo questi dati con la Drupa di Dusseldorf, con i suoi 314.500 visitatori e 1850 espositori, traiamo la conclusione che l'Ipex rimane una fiera di dimensioni ridotte, anche se polivalente. La partecipazione di espositori italiani all'evento è stata irrilevante; segno della crisi, ma anche dello scarso interesse delle aziende made in Italy.
Anche la Drupa è una fiera generalista, ma le dimensioni sono ben diverse e si misurano nell'ordine delle
centinaia di migliaia di visitatori. Del resto, la Drupa rappresenta una storia a parte; più che una fiera di settore, è un expo mondiale della stampa e del converting. Partendo da questa considerazione, nasce anche
la constatazione che le rassegne fieristiche più specifiche, come Ice Europe, che si terrà a Monaco dal 24
al 26 marzo 2015, hanno maggior successo.
L'Ice ha già raccolto l'adesione di oltre 400 espositori, con una rilevante partecipazione italiana. Nell'edizione 2013, ha ospitato oltre 20 aziende italiane, che hanno esposto i propri prodotti e macchinari. Nella
scelta dell'evento di Monaco incide sicuramente il fatto che le manifestazioni tedesche di settore eccellono da un punto di vista organizzativo. La Germania è baricentrica rispetto all'Europa e Ice è ben indirizzata ai comparti del settore del converting in modo omogeneo. Il suo successo, con tutta probabilità, risiede nel fatto che quando si tratta di alta tecnologia gli operatori preferiscono le rassegne a tema, ed evitano le manifestazioni generiche dove c'è un po' di tutto, ritenendole dispersive. Vale la pena ricordare che
anche la grande Drupa ha registrato (con l'edizione 2012) un calo di ben 75.000 visitatori.
L
di Roberto Fronzuti
F&C
Magazine
7
Servizi e interviste
Feature
Waterless printing
and the environment
Waterless offset meets the
current demand for
environmental friendliness
and optimum working
conditions more than any
other printing process
A
s the “green” environmental movement gains momentum among businesses, consumers and governments around the world, printing companies
are adopting and implementing green strategies across their value chains. Tactics include
aggressive print recycling schemes, reduced
CO2 emissions for printing plants, reduction
of electricity use at offices and printing plants,
reduction in use of office paper and many
more, designed to help printing companies
and their suppliers save energy and create
cleaner environments for the communities
they serve.
Toray Industries the world leader in design
and manufacturing of waterless offset plate
systems for the newspaper and commercial
printing industries, continues to lead the way
in sustainable plate making. The Toray waterless offset plate system is based on a
printing plate which
eliminates the need
for a dampening
system and the associated fluid used
in the traditional
printing process.
In an increasingly
challenging market
environment, printing plants applying
Toray waterless
technology have
been able to maintain a competitive
edge due to the
productivity, quality
and versatility advantages of the waterless printing process.
The ability to produce exceptional high quality on a wide variety of paper stocks helps
expand the printer’s semi- commercial product offering. The waterless process also enables quick and efficient changes between
coldset to heatset products without the need
to change the ink.
Environmental and health benefits
The latter comprises an emission free working environment and stress-free work procedures.
Anyone investing in waterless printing is also investing in the high motivation of per-
8
F&C
Magazine
sonnel. It is a logical step further in pursuit
of press ecology that the Ewpa (the European waterless printing association) and the
BG Etem (Berufsgenossenschaft energie
textil elektro medienerzeugnisse) are now
working together to attain promotion and
certification of these environmental aspects.
Arguments in favour of waterless
These days, sound bites like resource conservation, emission reduction and waste prevention dominate discussions on all aspects
of environmental policy- and the printing industry is no exception.
Ecologically sound print production is no
longer regarded as an unnecessary luxury,
but as a profitable process optimisation.
"Eco-presses" provide the critical technical
conditions that enable the more effective use
of materials and resources, thus enabling
a significant reduction in costs and consider ably enhancing the viability of the print
process.
Investment in environmentally friendly technology also ensures that systems are more
future-proof: Printers who are already investing in reduced-emission printing presses when replacing or expanding existing
equipment do not have to worry about being forced to comply with environmental legislation at a later date when it may be more
costly and less convenient to do so.
From the standpoint of environmental and
health protection, the waterless version of
offset printing is positively exemplary, as the
following arguments will demonstrate.
This starts with prepress where the environmental impact is already relatively low. This
is thanks to the very small chemical consumption required to process the Toray Waterless plates.
The elimination of fount solutions also means
that waterless offset is free of the fount solution emissions which is typical in wet offset. In wet offset, the isopropyl alcohol added
to the fount solution enhances process stabilisation because it ensures better plate wetting, lowers the interfacial tension of the water and limits temperature rises in the inking
unit to some extent through evaporative air
cooling.
IPA vapours contribute towards ground-level ozone (summer smog) and the depletion
of the ozone layer. While IPA substitutes can
reduce these problems in wet offset, they
cannot match the positive effects of waterless offset.
The elimination of fount solution to dampen
the printing plates also means that no costs
Servizi e interviste
Feature
are incurred for preparation of the fount solution. The various savings that can be made
include consumption of tap water and gum
Arabic, chemical water preparation - i.e. by
means of additives, such as softener, IPA,
pH value stabiliser or biocide against bacterial contamination of the water supply system - and disposal of the used waste water.
Although the fact that temperature control
increases energy consumption is often regarded as a drawback, in many cases it can
be offset by the savings gained for controlling the pressroom climate as the heat generated can be recovered via a heat exchanger and used to heat water and space.
Temperature control systems are also being
increasingly used in wet offset, either to stabilise the printing process during long runs
or for IPA reduced print production.
Another positive side effect of the elimination of fount solution is the drastic reduction
in production waste. Because printers no
longer need to adjust the ink/fount solution
balance during make ready, inking up is
achieved much faster than in wet offset. Because higher quality substrates are generally used for waterless offset, the low rate of
production waste also means even greater
cost savings. Waterless offset also consumes less washing agent than wet offset
as there is only an oily substance to be
washed from the rollers and cylinders, rather
than a difficult water-in-oil emulsion. It
stands to reason that shorter ink trains are
the most cost-efficient of all as they store
less ink.
As there are no special washing agents for
waterless inks, printers can feel free to use
any manufacturer recommended washing
agent suitable for oxidative drying or Uv-curable wet offset inks.
Because waterless presses are generally
newer, their roller and cylinder washing
equipment tends to be more highly automated and optimised for low-emission washing oils with a flash point significantly higher
than 550C. These so-called A-III washing
agents evaporate slowly so that they do not
form toxic or explosive air mixtures. The approved washing agents also include Voc-free
and vegetable oil-based products.
Some manufactures have developed waterwashable inks, which can be removed using
water, a truly natural Voc-free washing agent.
These types of inks were hitherto only known
in flexo printing.
F&C
Magazine
9
Servizi e interviste
Feature
La stampa senz’acqua
e l’ambiente
Più di qualsiasi altro processo
di stampa soddisfa l’attuale
domanda di compatibilità
ambientale e di condizioni di
lavoro ottimali. Utilizzandola
si assicura un’ambiente di
lavoro privo di emissioni e
procedure di lavoro senza
stress
10 F&C
Magazine
D
al momento che la sensibilità ambientale sta prendendo sempre più
piede nelle aziende, tra i consumatori e a livello governativo di tutto il mondo,
le realtà produttive che si occupano di stampa stanno adottando e attuando strategie
verdi all'interno della loro catena del valore.
Gli obiettivi includono schemi molto rigidi per
il riciclo della stampa, riduzione delle emissioni di CO 2 per gli impianti di stampa,
riduzione del consumo di energia elettrica
negli uffici e per gli impianti di stampa,
riduzione dell'uso di carta da ufficio e molti
altri, tutti concepiti per aiutare le aziende di
stampa e i loro fornitori a risparmiare energia e dando loro la possibilità di creare ambienti puliti per le comunità con le quali sono
in contatto.
Toray Industries leader mondiale nella progettazione e produzione di lastre offset senz'acqua per la stampa di quotidiani e commerciale, continua a essere all'avanguardia
nella produzione di lastre sostenibili. Il sistema di lastre Toray senz'acqua è basato su
una lastra di stampa che elimina la necessità di un sistema di bagnatura e della relativa soluzione di bagnatura che sono invece
utilizzati nel processo di stampa tradizionale.
In un contesto di mercato sempre più impegnativo, le aziende di stampa che applicano la tecnologia senz'acqua sono state in
grado di mantenere un vantaggio competitivo grazie alla produttività, alla qualità e alla
versatilità: tutti vantaggi del processo di
stampa senza acqua.
La possibilità di produrre stampati di alta
qualità su una vasta gamma di supporti cartacei consente di espandere l'offerta di
prodotti semi-commerciali degli stampatori.
Il processo senz'acqua consente anche
cambiamenti rapidi ed efficienti tra stampa
con e senza forno, senza la necessità di sostituire l'inchiostro.
Vantaggi ambientali e per la salute
La stampa offset senz'acqua soddisfa l'attuale domanda di compatibilità ambientale
e di condizioni di lavoro ottimali più di qualsiasi altro processo di stampa. Utilizzandola
si assicura un ambiente di lavoro privo di
emissioni e procedure di lavoro senza stress.
Chiunque investe nella stampa senz'acqua
promuove anche un' elevata motivazione del
personale. Si tratta di un'ulteriore e logica
decisione per creare un processo ecologico
di stampa, cui Ewpa (Associazione Europea
della stampa senz'acqua) e BG Etem ( Berufsgenossenschaft Energie Textil Elektro Medienerzeugnisse) stanno lavorando insieme
per arrivare alla promozione e alla certificazione di questi aspetti ambientali.
Argomenti a favore della stampa senz'acqua
Recentemente la conservazione delle risorse,
la riduzione delle emissioni e la prevenzione
dei rifiuti dominano le discussioni relative alla politica ambientale e l'industria della stampa non fa eccezione.
Un processo di stampa ecologico non è più
considerato come un lusso superfluo, ma
come un processo di ottimizzazione redditizio.
"Le macchine da stampa ecologiche sono
dotate delle caratteristiche tecniche che consentono un uso più efficiente di materiali e
risorse, permettendo quindi una significativa riduzione dei costi e migliorando significativamente l'applicabilità del processo di
stampa.
Gli investimenti in tecnologia rispettosa dell'ambiente garantiscono anche che i sistemi
adottati sono più a prova di futuro: gli stampatori che hanno già investito in macchine da
stampa a emissioni ridotte, in caso di sostituzione o ampliamento degli impianti esistenti
non devono preoccuparsi di essere costretti a conformarsi alla normativa ambientale in
un secondo momento, quando può essere
più costoso e meno conveniente farlo.
Dal punto di vista della tutela dell'ambiente
e della salute, la stampa offset senz'acqua
della stampa offset è davvero esemplare,
come dimostrano i seguenti argomenti.
Si inizia con la prestampa dove l'impatto ambientale è già relativamente basso. Questo
è possibile grazie al consumo minimo di
sostanze chimiche necessarie per sviluppare
le lastre Toray senz'acqua.
L'eliminazione delle soluzioni di bagnatura
significa che la stampa offset senz'acqua è
priva di emissioni provenienti dalla soluzione
di bagnatura, tipiche invece nella stampa offset a umido. In questo processo di stampa
Servizi e interviste
Servizi e interviste
Feature
'alcool isopropilico aggiunto alla soluzione di
bagnatura migliora il processo di stabilizzazione perché assicura un'umidificazione
migliore della lastra, abbassa la tensione interfacciale dell'acqua e limita innalzamenti
della temperatura all'interno del gruppo inchiostratore in parte attraverso il raffreddamento provocato dall'evaporazione.
I vapori IPA contribuiscono alla formazione
di ozono a livello del suolo (smog estivo) e
all'impoverimento dello strato di ozono. Mentre i sostituti IPA possono ridurre questi problemi nella stampa offset a umido, non possono eguagliare gli effetti positivi della stampa offset senz'acqua.
L'eliminazione della soluzione di bagnatura
per umidificare le lastre da stampa significa
anche azzerare i costi sostenuti per la
preparazione della soluzione di bagnatura. I
vari risparmi comprendono il consumo di acqua di rubinetto e gomma arabica, la
preparazione chimica dell'acqua chimico cioè per mezzo di additivi, come ammorbidente, IPA, stabilizzatore di pH o agente
biocida contro la contaminazione batterica
del sistema di approvvigionamento idrico e lo smaltimento delle acque reflue. Nonostante il fatto che il controllo della temperatura aumenta il consumo di energia e sia spesso considerato come uno svantaggio, in
molti casi può essere compensato con il
risparmio ottenuto per il controllo del clima
in sala stampa poiché il calore generato può
essere recuperato tramite uno scambiatore
di calore e usato per riscaldare acqua e ambienti. Sistemi di controllo della temperatura sono sempre più utilizzati nella stampa offset a umido, per stabilizzare il processo di
stampa durante tirature molto lunghe o per
la produzione di stampati con IPA ridotti.
Un altro effetto collaterale positivo dell'eliminazione della soluzione di bagnatura è la
12 F&C
Magazine
drastica riduzione degli scarti di produzione.
Dal momento che gli stampatori non hanno
più bisogno di regolare il bilanciamento
soluzione bagnatura/inchiostro durante
l'avviamento, l'inchiostrazione è raggiunta
molto più velocemente rispetto alla stampa
offset a umido. Per la stampa offset senz'acqua sono utilizzati supporti di qualità superiore, gli scarti di produzione ridotti si traducono in un risparmio ancora maggiore sui
costi.
La stampa offset senz'acqua consuma anche meno agente di lavaggio rispetto all'offset a umido, dato che dai cilindri deve essere eliminata solo una sostanza oleosa, piuttosto che una difficile emulsione di acqua
e olio. Ovviamente treni inchiostratori più
corti sono più efficienti dal punto di vista dei
costi dato che utilizzano meno inchiostro. Inoltre, dato che non sono necessari agenti
speciali di lavaggio per gli inchiostri senza
acqua, gli stampatori possono sentirsi liberi
di utilizzare qualsiasi prodotto detergente
consigliato adatto per inchiostri a essiccazione ossidativa o inchiostri Uv per offset
a umido. Le macchine da stampa senz'acqua sono generalmente più recenti, quindi
le loro attrezzature di lavaggio dei cilindri tendono ad essere più automatizzate e ottimizzate per oli di lavaggio a basse emissioni,
con un punto di infiammabilità maggiore di
55°C. Questi cosiddetti agenti di lavaggio AIII evaporano lentamente in modo da non formare miscele d' aria tossiche o esplosive.
Gli agenti di lavaggio approvati includono anche prodotti senza Voc e a base di olio vegetale. Alcuni produttori hanno sviluppato inchiostri lavabili in acqua, che possono cioè
essere rimossi con acqua, un agente di
lavaggio senza Voc veramente naturale.
Questi tipi di inchiostri sono finora disponibili solo per la stampa flessografica.
Eventi
Event
The label industry
manages lifecycle
change
Finat Young Managers Club
learns how to lead the way
at Summits: efficiency
improvement is not only
in manufacturing. Purpose,
process, and people are
all important parts of the
equation.
It is important to see the
whole before fixing the parts
A
s in every aspect of life, time has not
stood still for the self-adhesive label
industry. Since its beginnings in the
1930s, it has evolved continuously on every
front – in terms of materials, print technologies, dispensing technologies, and, of
course, people. Many of the entrepreneurs
who, in the 1970s and 1980s, created the
extraordinary web of small label printing businesses that formed the backbone of today’s
massive global industry are today retirees.
Their companies – which have claimed some
50% of the world’s label business – have
been the subjects of M&A activity, of crossborder partnerships.
However, as in all family businesses, as time
moves on, they are the subject of generation
change. Finat’s Young Managers Club – a
lively part of the European self-adhesive labelling association’s infrastructure– is dedicated to making that process work.
“Great ideas with limited resources”
The Finat Young Managers Club held its second Summit in Warsaw in November 2013.
Its headline – ‘great ideas with limited resources’ – was chosen to reflect the challenges the industry faces in terms of rising
costs and competitive technologies, but
most of all to create a professional platform
for grasping, and successfully developing,
future business opportunities. Some 40
‘young managers’ from companies representing the self-adhesive labelling supply
chain across Europe and beyond, came together at the Summit to benefit both from a
14 F&C
Magazine
strong agenda that combined the context of
the industry with leading-edge management
practice through workshops, and valuable
networking opportunities.
Business model innovation
Leading companies around the globe recognise the need to rethink their business models to reflect the current environment. The
first summit workshop on 'Where can we innovate?', took the participants through the
process of ‘sketching’ a business model
canvas. By identifying the structural segments – customers, offer and needs, infrastructure, and financials – and the key
trends, market forces, macroeconomic and
industry forces that impinge upon them, different approaches to a business model profile can be tested and adopted.
Starting with a blank business model ‘canvas’, participants formed small groups to
look at the extant business models in different label market segments – from wines and
spirits to pharmaceuticals –defining their
strengths and weaknesses. Their task then
was to identify ways to improve them, and
then to present their results for the benefit of
all the delegates. The efficacy of the exercise was strongly proven by the amount of
lively feedback from the floor.
Label industry trends and opportunities
Next morning’s programme opened with an
evaluation of trends and opportunities within the label industry, from Roger Pellow (UK),
Chairman, Labels & Packaging Group, Tarsus – publishers of Labels & Labeling International and founders and organisers of the
Labelexpo event. "This is a great industry…
but we are in a time of change – change in
technology, and generation change. We are
moving from a craft industry to a technology industry."
Mr Pellow showed how the role and function of labels are changing – for example,
from an information carrier to a communications medium – and discussed the implications of the major external and internal developments today for the way the industry
can successfully conduct its business. His
overarching message was uncompromising.
Managing change and implementing innovation in today’s label industry demands
greater knowledge, education, and training.
One of the major contributors to an efficient,
cost-effective modus operandi in business
today is lean manufacturing – and this was
the topic that dominated the rest of the Summit’s agenda.
Eventi
Event
Defining the business matrix: from problem
definition to measurable results
In another workshop participants were challenged, in groups, to complete an X-matrix
chart, integrating strategies, tactics,
processes, and results, for a specific type of
business. This activity is acknowledged to
be a valuable way of drawing together the
different strings that make up a business.
The matrix helps management to define its
breakthrough goals; the desired business
results to be achieved – a compass for strategy development and execution; the
process metrics to be used; and the selection of implementation tactics and projects.
Team members are named within the matrix, along with their responsibilities, and are
accountable; and the final co-ordination and
alignment, across the whole matrix, along
with all complexities and dependencies, may
be resolved step by step. Key message
here is all about the importance of strategy.
Strategy is a process that is lived daily or not
at all. Strategy is not just lip service, but
hard work, with transparent project planning,
accountability, and control.
Participants were very impressed with the
clear, focused, and comprehensive view that
this thought matrix presented, truly reflecting the aim of their summit – implementing
‘great ideas with limited resources’.
Jules Lejeune, Finat'’s Managing director,
was full of praise for the event, and for the
energy and enthusiasm of the
Young Managers Club membership, and commented: ‘When
the Finat Young Managers Club
was founded on the occasion of
our 50th anniversary in 2008, the
aim was to create a platform
where incoming business leaders
could connect Finat’s successful
past with a dynamic future. Now,
five years later, the YMC itself has
become an established feature of
Finat’s structure.
Yet it is still refreshing to experience the continuing stream of the
YMC’s high-quality, interactive,
and business-oriented programmes, which are setting new
standards in Finat”.
"I am proud to have been chosen to represent the new generation of our dynamic industry- said Dana Kilarska, Young Managers
Club president. I am grateful for the opportunity the YMC has given me and my contemporaries to step into the future with the
help of professionals and experts who can
really broaden our knowledge and capabilities. We are young and eager to learn."
Next year event is a special YMC Global
Congress in Chicago, USA, September
2014, jointly organised with TLMI (US) and
LMAI (IN).
www.finat.com
Dana Kilarska,
president
Finat Young
Managers Club
F&C 15
Magazine
Eventi
Event
Le nuove generazioni
nell’industria delle
etichette
Prove di leadership del Finat
Young Managers Club al
summit: l’ottimizzazione
dell’efficienza non riguarda
solo la produzione.
La finalitò, i processi e le
persone sono tutti elementi
indispensabili.
E’ importante vedere l’intero
panorama per comprendere
le parti che lo compongono
C
ome in ogni aspetto della vita, il tempo non si è fermato neanche per il
settore delle etichette. Dai suoi albori, negli anni 30, si è continuamente evoluto su tutti i fronti: in termini di materiali, tecnologie di stampa, tecnologie di alimentazione, e ovviamente anche in termini di persone. Molti degli imprenditori che, negli anni 70 e 80, hanno creato quella straordinaria rete di piccole imprese di stampa di etichette che costituisce la colonna portante
dell’enorme industria globale attuale sono
oggi in pensione.
Le loro aziende (cresciute fino a costituire circa il 50%
delle operazioni a livello mondiale per il
settore) sono state
oggetto di acquisizioni e fusioni, e di
partnership internazionali.
Inoltre, come accade per tutte le attività imprenditoriali di famiglia, uno dei fenomeni che le caratterizzano è quello del ricambio generazionale.
Per questo c’è il Young Managers Club di Finat, attiva componente dell’infrastruttura dell’associazione del settore dell’etichetta autoadesiva europea.
“Grandi idee con risorse limitate”
Il Finat Young Managers Club ha tenuto il suo
secondo summit a Varsavia.
Il nome scelto per l’evento (Grandi idee con
risorse limitate) rispecchia le sfide che il settore affronta in quanto ad aumento dei costi
e tecnologie competitive, ma soprattutto
la necessità di creare una piattaforma
professionale per afferrare e sviluppare
con successo future opportunità di business. Circa 40 giovani manager di aziende coinvolte nella filiera dell’etichettatura
autoadesiva in Europa e oltre si sono riuniti al summit.
A loro disposizione: un solido programma, che ha consentito loro di partecipare a workshop su pratiche di management all’avanguardia nell’ambito del set16 F&C
Magazine
tore specifico, e preziose opportunità di
networking.
Innovazione del modello di business
Le principali aziende di tutto il mondo hanno bisogno di ripensare i propri modelli di
business per rispecchiare il contesto attuale.
Con il primo workshop, intitolato “Where can
we innovate?” (Dove possiamo innovare?) i
partecipanti hanno potuto tracciare un modello di business. Identificando i segmenti
strutturali (clienti, offerta ed esigenze, infrastruttura e finanze) e le tendenze, le sollecitazioni del mercato e di settore e gli aspetti
macroeconomici chiave, è possibile testare
e adottare diversi approcci alla creazione di
un profilo di modello di business.
Partendo da una “tela” vuota su cui disegnare un modello di business, i partecipanti hanno lavorato in piccoli gruppi per osservare i modelli esistenti nei vari segmenti
dell’etichettatura (dai
vini e i liquori ai prodotti farmaceutici), definendone i punti di
forza e quelli deboli.
Ciò con la finalità di
identificare dei modi
per migliorarli, per poi
esporre i risultati agli
altri gruppi.
È stata una pratica
molto efficace, come ha dimostrato l’attiva
partecipazione di tutti.
Tendenze e opportunità del settore delle
etichette
Il programma del mattino successivo prevedeva una valutazione delle tendenze e opportunità nel settore delle etichette, a cura
di Roger Pellow (UK), presidente del Labels
& Packaging Group di Tarsus, gruppo editore di Labels & Labeling International nonché fondatore e organizzatore dell’evento Labelexpo. “Questo è un grande settore... ma
ci troviamo in tempi di cambiamento, in termini di tecnologia e di ricambio generazionale.
Stiamo passando dall’essere un’industria artigiana a un’industria tecnologica”.
Roger Pellow ha mostrato come il ruolo e la
funzione delle etichette stanno cambiando
(ad esempio da vettore di informazioni a
mezzo di comunicazione) e ha esposto le implicazioni dei maggiori sviluppi esterni e interni sul modo in cui il settore può condurre
le proprie attività con successo.
Il suo è stato un messaggio inequivocabile:
Eventi
Event
i cambiamenti gestionali e l’uso delle innovazioni nel settore delle etichette odierno richiedono un maggiore livello di conoscenza, formazione e pratica. Oggi uno dei principali contributi per un’operatività efficiente
ed efficace dal punto di vista dei costi è la
produzione snella, e questo è stato l’argomento predominante per il resto del summit.
L’ottimizzazione dell’efficienza non riguarda
solo la produzione. La finalità, i processi e le
persone sono tutti elementi indispensabili.
È importante vedere l’intero panorama per
comprendere le parti che lo compongono.
Definizione della business matrix:
dall’identificazione dei problemi a
risultati quantificabili
In un altro workshop, ai partecipanti è stato
richiesto di lavorare in gruppi per completare un diagramma comprendente strategie,
tattiche, processi e risultati per uno specifico tipo di business. Si tratta di un’attività utile per unire tutti i vari tasselli che vanno a
comporre un business. La matrice ottenuta
consente ai manager di definire i propri
obiettivi principali; i risultati auspicati da raggiungere (vera e propria bussola per lo sviluppo e l’attuazione delle strategie); le metriche di progetto da usare; e la selezione
delle tattiche e dei processi di implementazione. I componenti dei team sono riportati
all’interno della matrice, e ne sono pienamente responsabili; la coordinazione e l’allineamento finali, su tutta la matrice, insieme
alle complessità e alle conseguenze che ne
derivano, possono essere eseguiti passo per
passo. Qui il messaggio chiave è l’importanza della strategia. Una strategia è un processo che si deve condurre giorno dopo
giorno. Non è solo un servizio accessorio: è
duro lavoro, con una trasparente pianifica-
zione dei progetti, responsabilità e
controllo.
I partecipanti sono rimasti molto colpiti dalla visione chiara, focalizzata e
completa presentata da questa matrice di pensiero, che ha rispecchiato appieno la finalità del summit:
mettere in pratica “Grandi idee con
risorse limitate”. Jules Lejeune, amministratore delegato di Finat, ha apprezzato tantissimo l’evento, e l’energia e l’entusiasmo dei
soci del Young Managers Club. Questo il suo
commento: “il Finat Young Managers Club è
stato fondato nel 2008 in occasione del nostro cinquantenario, con lo scopo di creare
una piattaforma che consentisse alle nuove
generazioni di coniugare un passato ricco di
successi e un futuro dinamico. Ora, dopo
cinque anni, il YMC stesso si è affermato come elemento strutturale all’interno di Finat.
E' sempre piacevole vedere il continuo flusso di programmi orientati al business, interattivi e di alta qualità del YMC, che stanno
stabilendo nuovi standard nell’ambito dell’associazione”.
“Sono fiera di essere stata scelta per rappresentare la nuova generazione nel nostro
dinamico settore ha commentato Dana Kilarska, presidente Young Managers Club. Sono grata dell’opportunità che il YMC ha dato a me e ai miei colleghi di affrontare il futuro con l’aiuto di professionisti ed esperti che
possono realmente ampliare le nostre conoscenze e capacità. Siamo giovani e ansiosi
di imparare.”
L’evento del prossimo anno è uno speciale
convegno YMC mondiale che si terrà a Chicago, USA, nel settembre del 2014, organizzato in collaborazione con TLMI (USA) e
LMAI (India).
www.finat.com
F&C 17
Magazine
Eventi
Event
Sonora plate Green
Leaf awards
Inaugural award recognized
four Kodak’s european
customers leading the way in
enviromental initiatives
W
ith its new Sonora plate Green
Leaf Award, Kodak is recognizing
customers who have demonstrated outstanding efforts to reduce their
environmental impact through a variety of initiatives and best practices. Four companies
have been named as recipients of the inaugural award. Sonora plate Green Leaf Award
winners: Druckerei Aschenbrenner, GP Tryk,
Alfa-Design and Gruppo Konig Print. Are all
users of Sonora Process Free plates and all
have robust environmental practices in place.
These practices include monitoring of ener-
18 F&C
Magazine
gy and water usage in an effort to continuously find ways to improve efficiency.
“We congratulate each of the winners who
have implemented environmental initiatives
across the company to reduce their environmental impact and further their pursuit of
sustainability,- said Rich Rindo, Kodak general manager, WW Graphics Marketing and
vice president, GECF. -The caliber and quality of the submissions we received for the
award demonstrate the impressive strides
printers are making in environmental initiatives. We look forward to expanding and
growing the program in the coming years,
recognizing those who administer processes for positive environmental change.”
There is an increasing focus on
environmental issues in the
commercial printing industry
and customers are demanding
products that reduce their environmental footprint. The
award is named for Sonora
Process Free plates, known for
yielding dramatic environmental and economic benefits for
customers without sacrificing
quality and output. Sonora
plates remove the need for the
plate processor, which requires
chemicals, water and energy
while generating waste. Kodak
is seeing rapid growth in Sonora plate adoption, with more
than 400 new and converted
customers. Kodak estimates
that in the next year, use of Sonora plates
could be directly responsible for saving up
to 265 million liters of water.
www.kodak.com
Eventi
Event
C
on il nuovo Premio Green Leaf per
la lastra Sonora, Kodak premia i
clienti che hanno dimostrato un
considerevole impegno verso la riduzione
dell’impatto ambientale con la realizzazione
di diverse iniziative e l’adozione di buone
prassi. Sono quattro le aziende nominate
vincitrici del premio. Vincitori del Premio
Green Leaf per la lastra Sonora: Druckerei
Aschenbrenner, GP Tryk, Alfa-Design e
Gruppo Konig Print.
Tutte queste aziende sono utilizzatrici delle
lastre Sonora Process Free e tutte hanno
adottato importanti procedure a tutela dell’ambiente. Queste procedure comprendono il monitoraggio dei consumi elettrici e idrici nello sforzo continuo di individuare nuovi
metodi per migliorare l’efficienza.
“I nostri complimenti vanno a ognuno dei
vincitori che hanno messo in pratica iniziative a livello aziendale per ridurre l’impatto ambientale e per rafforzare ulteriormente il loro
percorso verso la sostenibilità, afferma Rich
Rindo, Kodak general manager, WW
Graphics Marketing e vice president, GECF.
La portata e la qualità dei candidati al premio dimostrano gli impressionanti passi
avanti compiuti dagli stampatori nel campo
delle iniziative per l’ambiente. Confidiamo nei
prossimi anni di espandere e far crescere
questo programma di riconoscimento, per
Premi Green Leaf per
la lastra Sonora
premiare coloro che gestiscono i process
rivolti al cambiamento ambientale”.
Si sta sviluppando un crescente interesse intorno alle problematiche ambientali nei settori dell’industria della stampa commerciale
e i clienti chiedono prodotti che consentano
loro di ridurre l’impatto sull’ambiente. Il riconoscimento è intitolato alle lastre Sonora Process Free, note per i considerevoli vantaggi
ambientali ed economici che apportano ai
clienti senza compromettere qualità e produttività. Con le lastre Sonora, non è più necessaria la sviluppatrice per lastre, che richiede prodotti chimici, acqua ed elettricità,
oltre a produrre materiali di scarto. Kodak sta
registrando una rapida crescita nell’adozione delle lastre Sonora, con più di 400 clienti di nuova acquisizione o passati di recente alla nuova tecnologia. Secondo le
proiezioni di vendita, Kodak stima che
per l’anno prossimo grazie all’uso delle lastre Sonora si potrebbe arrivare a realizzare un risparmio di ben 265 milioni di litri
di acqua.
www.kodak.com
L’edizione inaugurale del
premio è stata assegnata
a quattro clienti Kodak
europei, che si sono distinti
per le iniziative di tutela
ambientale
F&C 19
Magazine
Eventi
Events
The battle for shelf
appeal
The Finat Congress has
always served as the vehicle
for knowledge exchange,
networking and inspiration
among current and future
label business leaders,
suppliers, analysts
and observers of the
self-adhesive supply chain.
It is a must for all
professional active in this
industry and critical to the
future success of business
T
he international association for the
self-adhesive labels and related products, Finat introduces the programme
of its upcoming congress. The congress will
take place in hotel Le Méridien Beach Plaza
in Monte Carlo, Monaco from 5 - 7 June
2014 and will carry the theme: 'The battle for
shelf appeal - Winning strategies for the label industry.'
"The 2014 edition marks the first step in the
gradual transformation of the congress,"
says Kurt Walker, Finat president. "We want
to create more room for interaction and dialogue on high-level issues relevant to the future of the self-adhesive and adjacent product decoration and identification business”.
Congress Theme and panel discussions
The 2014 Finat Congress theme is “The battle for shelf appeal – Winning strategies for
the label industry”. As visits of modern supermarkets across Europe will reveal, the
battle to catch the eye of the consumer increasingly also translates into a battle for the
most attractive yet cost effective product
decoration solution. In order for label printers to stay on top of their game, they not only will need to be aware of the trends and developments in their own area of competence,
but also what is driving the possible alternatives.
The congress programme will allocate slots
to the regular overviews of the hosting and
European label markets as well as the annual awards, including the 2014 Congress
Logo award, the Finat Label Awards and the
20 F&C
Magazine
new Recycling Award.
During the congress, Finat offers attendees
also the opportunity to enter into dialogue
with representatives of leading solutions
providers from different backgrounds during
two panel discussions. The 'The future of applicator technology' will address the underlying features of alternative applicator technologies such as total applied cost, applicator speed, capital investment, sustainability. The second discussion on 'The future
of product decoration' will bring together a
panel of leading end-users of product decoration and identification solutions across
various markets including food and beverage, cosmetics, household products and
toys.
Another section of the programme will be
dedicated to the evolution of innovative solutions that will extend the role of packaging
and labels beyond the shelf as the shopper
journey continues his journey as a consumer.
One example that will be highlighted is printed electronics.
To conclude the programme, Finat is proud
to present internationally renowned balloonist
Finat Congress logo students' design
competition 2014
Each year Finat offers the opportunity to design students from the hosting country
(France) to design a suitable logo for use on
all congress documents and communications, in order to increase visibility of the
event. The winning design for the 2014 congress logo was submitted by Cathy Friscia
of the CFA Victor Hugo in Carpentras. Cathy
will be presented with her award during the
Awards ceremony in Monaco, on Friday, 6
June.
www.finat.com
Eventi
Events
L
’associazione internazionale dei produttori di etichette autoadesive e dei
prodotti correlati, Finat presenta il programma del suo prossimo congresso. Il congresso si terrà presso l’hotel Le Méridien
Beach Plaza
di
Monte
Carlo, Monaco, dal 5
al 7 giugno
2014 con il
seguente tema: “The
battle for
shelf appeal
- Winning
strategies for
the label industry" (La
battaglia per farsi notare sullo scaffale - Strategie vincenti per il settore delle etichette).
“L’edizione 2014 segna il primo passo della
graduale trasformazione del congresso”,
spiega Kurt Walker, presidente Finat. -Desideriamo creare più spazio per interazione e
dialogo in merito a questioni importanti relative al futuro del settore delle etichette autoadesive e di attività parallele relative alla
decorazione e all'identificazione dei prodotti”.
Tema del congresso e dibattiti
Il tema del congresso Finat 2014 sarà “The
battle for shelf appeal – Winning strategies
for the label industry” (La battaglia per farsi
notare sullo scaffale – Strategie vincenti per
il settore delle etichette). Come riveleranno
delle visite ai supermercati moderni in tutta
Europa, la battaglia per attirare lo sguardo
del consumatore si traduce sempre più in
una battaglia per la soluzione decorativa più
accattivante, ma allo stesso tempo conveniente del prodotto. Se gli stampatori di etichette vogliono restare sul mercato, non dovranno solo essere al corrente delle tendenze e degli sviluppi nella loro area di competenze, ma dovranno conoscere le possibili alternative.
Il programma del congresso darà spazio anche alle usuali panoramiche dei settori delle etichette europeo e ospitante nonché all'assegnazione dei premi annuale, tra cui il
Congress Logo Award 2014, il Finat Label
Awards e il nuovo Recycling Award.
Durante il congresso, Finat offre ai partecipanti l’opportunità di dialogare con i rappresentanti di fornitori di soluzioni leader di
diversi settori nel corso di due dibattiti. Il dibattito “The future of applicator technology”
La battaglia per farsi
notare sullo scaffale
(Il futuro della
tecnologia degli applicatori)
analizzerà le
caratteristiche
alla base delle
tecnologie di
applicazione
alternative
quali il costo
totale, la velocità dell'applicatore, l'investimento di capitale e la sostenibilità. La seconda discussione verterà sul futuro della
decorazione dei prodotti “The future of product decoration” (Il futuro della decorazione
dei prodotti), e riunirà un gruppo di utenti finali leader di soluzioni di decorazione e identificazione dei prodotti di diversi settori, tra
cui quello alimentare, cosmetico, dei prodotti
per la casa e dei giocattoli.
Un’altra sezione del programma sarà dedicata all’evoluzione di soluzioni innovative che
estenderanno il ruolo dell'imballaggio e delle etichette al di
là dello scaffale, cioè quando
l’acquirente diventa consumatore. Un esempio che verrà
presentato è quello dell’elettronica stampata.
A conclusione del programma, Finat è orgogliosa di presentare l'aerostiere di fama internazionale Bertrand Piccard,
uno dei discendenti della dinastia di esploratori svizzeri.
Il congresso Finat è sempre
stato un’occassione di
scambio di conoscenze,
networking e inspirazioni tra
leader attuali e futuri del
settore delle etichette,
fornitori analisti e osservatori
della supply cha ni delle
etichette autoadesive.
E’ perciò un appuntamento
da non perdere per tutti
i professionisti attivi in questo
settore ed è fondamentale
per il successo futuro del
settore
Concorso per gli studenti per la creazione del
logo del congreso Finat 2014
Ogni anno Finat invita gli studenti di design
del paese ospitante (Francia) a disegnare un
logo adeguato per l'utilizzo su tutti i documenti e le comunicazioni del congresso, per
aumentare la visibilità dell'evento.
La proposta vincitrice per il logo del congresso 2014 è stata presentata da Cathy Friscia del CFA Victor Hugo a Carpentras.
Cathy verrà premiata durante la cerimonia di
assegnazione dei premi Awards a Monaco,
venerdì 6 giugno.
www.finat.com
F&C 21
Magazine
Eventi
Events
“Dive deeper”
educationnal
programme
Topics and speakers
announced for Fespa Digital
2014 Hubs, with an early line
up of compelling
presentations on the most
critical topics across digital,
fabric an signage
A
ll education sessions and workshops within Fespa Digital will be delivered in four themed ‘hubs’, giving
visitors a clear destination within the exhibition if they want to find information, insight and inspiration on Digital, Fabric, Signage and Wrap.
Reflecting Fespa Digital’s call to printers to
‘dive deeper into digital’, Ron Gilboa of
prominent industry research organisation
Infotrends will deliver a tailored keynote
presentation in the Digital, Fabric and Signage Hubs on Day One of the show, focussing on existing opportunities, and offering guidance to Fespa visitors on how to
develop their business. These sessions will
provide visitors with invaluable pointers to
bear in mind as they take in the many innovations to be found on the show floor.
Print media business expert Ulrich Smets
will present in German in all hubs, on a
range of topics designed to optimise financial management, including cost calculations; cost advantages of digital vs analogue processes; controlling solutions; business planning; credit; and bank ratings.
In the Digital hub, visitors with an interest in
optimising colour reproduction will benefit
from four separate workshops from digital
colour expert Marco Olivotto on Under-
standing colour settings; Unleashing the
power of LAB; The gamut riddle and how
to solve it; and PDFs for the digital printing
age.
The Digital Hub will offer various sessions
focused on industrial print, including Wolf-
22 F&C
Magazine
gang Mildner of PolyIC, who will address
the growth market for printed electronics,
and Thomas Struckmeier, owner of Blasé,
a leading German producer of print for industrial applications.
Digital Hub delegates can also hear from
the buyer’s perspective, in a key session
delivered by Deutsche Bahn print procurement manager Carola Lammich.
Frau Lammich will speak about the company’s strategic approach to print suppliers, highlighting Deutsche Bahn’s print
requirements and how they are likely to
develop, interaction with suppliers and the
impact of EU public procurement law on
print purchasing.
Visitors on Thursday 22 May can hear from
Sanders Group, an expert in printed magnetic products, and Roland Hill of Contravision will also tackle the important topic of
Intellectual Property for Printers, advising
printers on how to avoid falling foul of
copyright legislation.
Other Digital Hub sessions will focus on
business growth opportunities for printers,
including digitally printed interiors,
web2print, personalisation, and promotional products.
Practical advice on printhead maintenance will be delivered by Fespa technology
partner Xaar.
Sessions confirmed in the Fabric Hub include Christopher Bernat of Vapor Apparel, talking about the opportunity to Grow
with sublimation apparel and accessories.
A second session from Christopher will offer a ‘Technology Reality Tour’ of Sublimation vs direct-to-garment.
Turning to home textiles, Thomas Poetz of
Printed Interior Decoration will speak in English and German to advise printers on
successfully entering the home textile
market with inkjet technology.
Sign makers looking for new opportunities
can head to the Signage Hub to hear from
Daniel Parisien of Broadsign, with his presentation entitled ‘What your mother never
told you about digital signage’.
His colleague and content marketing spe-
Eventi
Event
cialist Stephanie Gutnik will focus in a separate session on ‘How Network Operators Can Succeed at Selling Advertising’.
The Signage Hub will also host the European Sign Federation Awards on Thursday
22 May.
Each hub will also offer tailored business
advice sessions addressing areas such as
efficiency, sales and marketing and finance.
The Wrap Hub will see pro wrappers compete in the World Wrap Masters 2014,
while every visitor will have the chance to
try wrapping head-to-head to gain an appreciation of the challenges inherent in the
craft. Each day will see a ‘tips and tricks’
session hosted by expert wrappers, where
they share their experience and knowledge with visitors keen to improve their technique. There will also be a variety of items
being wrapped – showcasing the versatility of wrapping beyond vehicles.
Fespa Head of New Media & Events Duncan MacOwan comments: “As we start to
flesh out each stream of our Digital 2014
educational programme, we’re confident
that the four hubs in Munich will deliver
everything that visitors need to help them
dive deeper into the many business
growth opportunities that exist in the digital wide format printing space. Each hub
will offer a rich blend of technical, practical, factual and inspirational content, delivered by internationally respected experts
in their individual fields. Delegates will
head out onto the exhibition floor with fresh insights and expert guidance to inform
their business decisions at the show and
beyond.”
Sessions in each hub will run from 11.00h
until 17.00h from Tuesday 20 to Thursday
22 May, and until 14.00h on Friday 23
May. All conference session and workshops are free of charge to visitors registered
for Fespa Digital, Fespa Fabric or European Sign Expo.
www.fespa.com/digital
F&C 23
Magazine
Eventi
Events
Programma di
formazione “andate
più a fondo”
Annunciati argomenti
e relatori per gli Hub di
Fespa Digital 2014, con
una lista preliminare di
prestazioni convincenti sugli
argomenti più critici riguardo
al digitale, i tessuti e la
cartellonistica
24 F&C
Magazine
T
utte le sessioni di formazione e i workshop all’interno di Fespa Digital saranno offerti in quattro “hub“ a tema,
dando un’indicazione chiara all’interno della
fiera ai visitatori che vogliono trovare informazioni, idee e ispirazioni su digitale, tessuti, cartellonistica e wrapping.
Rispecchiando l’idea di Fespa Digital di chiamare gli stampatori a “andare più a fondo
nella stampa digitale“, Ron Gilboa, della rinomata organizzazione di ricerca industriale
Infotrends, il primo giorno della fiera terrà una
presentazione d’apertura sugli Hub Digital,
Fabric e Signage, concentrandosi sulle possibilità esistenti e offrendo indicazioni ai visitatori di Fespa su come sviluppare la propria
attività. Queste sessioni offriranno ai visitatori preziosi suggerimenti da tenere in mente quando incontreranno le molteplici innovazioni in mostra.
L’esperto di economia della stampa Ulrich
Smets presenterà in tedesco in tutti gli Hub,
una serie di argomenti progettati per ottimizzare la gestione finanziaria, tra cui il calcolo dei costi, la convenienza dei processi
digitali nei confronti di quelli analogici, le soluzioni di controllo, la pianificazione, il credito e il rating bancario.
Nell’Hub Digital, i visitatori con un’interesse
nell’ottimizzazione della riproduzione dei colori beneficeranno di quattro workshop distinti tenuti dall’esperto di colore digitale Marco Olivotto su Understanding colour settings
(capire le impostazioni colore); unleashing the
Power of LAB (liberare la potenza di LAB);
The gamut riddle and how to solve it (l’enigma del gamut e come risolverlo); e PDFs for
the digital printing age (PDF per l’era della
stampa digitale).
L’Hub Digital offrirà varie sessioni focalizzate sulla stampa industriale, tra cui Wolfgang
Mildner di PolyIC, che indirizzerà la crescita
del mercato per la stampa elettronica, e Thomas Struckmeier, titolare di Blasé, un produttore tedesco leader nella stampa per applicazioni industriali.
I delegati dell’Hub Digital potranno ascoltare i punti di vista dei buyer, in una sessione
chiave tenuta dal direttore acquisti di Deutsche Bahn Carola Lammich. La signora
Lammich parlerà dell’approccio strategico
della società verso i fornitori di stampa, sottolineando i requisiti di stampa richiesti da
Deutsche Bahn e il modo in cui si prevede
di svilupparli, l’interazione coi fornitori e l’impatto della legge europea sugli acquisti di
stampa.
Giovedì 22 maggio sarà la volta del Sanders
Group, con un esperto nella stampa di prodotti magnetici, e di Roland Hill della Contravision che affronterà l’importante argomento della proprietà intellettuale per gli
stampatori, fornendo consigli agli stampatori su come evitare di entrare in collisione
con la legislazione sul copyright.
Altre sessioni degli Hub Digital saranno concentrate sulle opportunità aziendali di crescita per gli stampatori, tra cui la decorazione d’interni stampata in digitale, il web2print,
la personalizzazione e i prodotti promozionali. Consigli pratici sulla manutenzione delle testine di stampa saranno forniti da Xaar,
partner tecnologico di Fespa.
Le sessioni confermate nell’Hub Fabric comprendono Christopher Bernat di Vapor Apparel, che parlerà dell’opportunità di crescere
con la sublimazione per abbigliamento e accessori (Grow with sublimation apparel and
accessories). Una seconda sessione di Cristopher offrirà un “Technology Reality Tour“
of Sublimation vs direct-to-garment (tour verità sulla tecnologia su sublimazione contro
stampa diretta-su-capi).
Passando al tessile per la casa, Thomas
Poetz di Printed Interior Decoration parlerà
in inglese e tedesco per consigliare gli stampatori su come entrare con successo con la
tecnologia a getto d’inchiostro nel mercato
del tessile per la casa.
I creatori di cartellonistica che cercano nuove opportunità possono dirigersi all’Hub Signage per ascoltare Daniel Parisien di Broadsign, con la sua presentazione intitolata
“What your mother never told you about digital signage“ (cosa non ti ha mai detto tua
madre sulla cartellonistica digitale). Il suo col-
Eventi
Events
lega specialista nel marketing dei contenuti
Stephanie Gutnik si concentrerà su una sessione separata su “How network operators
can succeed at selling advertising“ (come gli
operatori di rete possono avere successo
nel vendere pubblicità).
Giovedì 22 maggio l’Hub Signage ospiterà
anche il premio European Sign Federation
Awards. Ogni hub offrirà delle sessioni specifiche di consigli aziendali indirizzati ad aree
come efficienza, vendite e marketing e finanza.
L’Hub Wrap vedrà i wrapper competere nel
World Wrap Masters 2014, mentre ogni visitatore avrà la possibilità di provare un wrap-
ping testa-a-testa per acquisire un’esperienza sulle sfide del mestiere. Ogni giorno
ci sarà una sessione “tips and tricks“ ospitata da wrapper esperti, che condivideranno la loro esperienza e conoscenza con i visitatori disposti a migliorare la loro tecnica.
Ci saranno inoltre una serie di articoli da decorare col wrapping, mostrando la versatilità del wrapping al di là della decorazione
dei veicoli.
Duncan MacOwan, a capo di New Media &
Events di Fespa ha commentato: “Mentre
stiamo rimpolpando ogni livello del nostro
programma di formazione Digital 2014, siamo fiduciosi che i quattro hub a Monaco offrano tutto ciò di cui i visitatori hanno bisogno per prepararsi a andare più a fondo nelle molte opportunità di crescita aziendale che
esistono nello spazio di stampa del grande
formato digitale. Ogni hub offrirà una miscela
ricca di contenuti tecnici, pratici, fattuali e
stimolanti, offerti da esperti internazionali riconosciuti nei rispettivi campi. I delegati raggiungeranno lo spazio espositivo con idee
fresche e indicazioni degli esperti che informeranno le loro decisioni aziendali in fiera e
dopo”.
In ogni Hub si terranno le sessioni dalle
11.00 alle 17.00 dal martedì 20 al giovedì 22
maggio, e fino alle 14.00 il venerdì 23 maggio. Tutte le sessioni di conferenza e i workshop sono gratuiti per i visitatori registrati di
Fespa Digital, Fespa Fabric o European Sign Expo.
www.fespa.com/digital
F&C 25
Magazine
Eventi
Events
Game-changing
innovations in digital
production
Xeikon Cafè offers them a
unique opportunity to discover
and explore how digital
production could also drive an
their business
H
ow can digital production enhance
and transform the label and packaging industry? How can it turn
short to medium runs into profitable business? Label and packaging printers and
converters as well as print buyers can find
out at the Xeikon Café hosted by Xeikon and
Xeikon Aura Partners from Tuesday May 20
thru Thursday May 22, 2014.
The concept of a Xeikon Café is simple but
effective: to provide an informal knowledge
exchange platform covering the different aspects of digitalizing print production, while
cutting through the information overload.
With this aim in mind, Xeikon and its Aura
Partners have been inviting printers and converters to come along to local one-day
events around the world, organized around
a central theme or topic such as digital printing technology, converting equipment, print
media, software, or consumables.
Through demonstrations, presentations,
workshops and discussions, participants receive first-hand actionable information and
advice on industry innovations and trends.
This time the Xeikon Café centers on packaging innovations and will run over not just
one, but three days.
The innovative power of co-creation
Making a product stand out on the shelves,
building a recognizable brand and protect-
ing it against counterfeiting is no mean feat
nowadays. And doing so without affecting
profitability is an even taller order. Different
label and packaging applications have very
different requirements, but they all call for uncompromising quality and cost-effective
short to medium runs.
And therein lies the innovation that Xeikon
and its Aura Partners have managed to
achieve, as Filip Weymans, Xeikon’s Director of Segment Marketing Labels & Packaging, explains:
“Digital printing answers many of the challenges today’s print producers and converters face.
But integrating a digital press into an otherwise traditional workflow is one thing; aligning all processes and equipment, including
tools and consumables, in such a way that
the result matches or even outperforms the
quality offered by traditional production
methods, while even improving profit margins, is an entirely different matter”.
There is indeed more to label and packaging production than printing great designs.
This is why Xeikon has been listening closely to its customers all along.
And so have its Aura Partners. Together they
have developed total solutions, or suites –
carefully selected and painstakingly tested
combinations of equipment, technologies
and capabilities, enabling print service
providers to produce the finished product as
cost-effectively as possible. So far, they have
developed solutions for folding cartons, selfadhesive labels, heat transfer labels and inmold labels.
“Close collaboration is the key- says Weymans. -The innovative power of co-creation
is huge.
The latest addition to our application suite is
a case in point. It’s the first integrated solution ever to make it possible to use digital
printing as part of an automated in-mold label production process. It’s nothing short of
a game changer”.
Four application suites in action
Participants will see the complete range of
label and packaging application suites in action, i.e. a Folding Carton Suite, a Self-Adhesive Label Suite, a Heat Transfer Label
Suite and an In-Mold Label Suite, featuring
live job preparation, production and finishing of real-life and purpose-built applications.
In addition, a variety of applications will be
on display, illustrating what digital production can achieve.
During several technical seminars, Aura Part-
26 F&C
Magazine
Eventi
Events
ners involved in the development of the label and packaging application suites will describe their contributions in detail.
Participants will learn why certain choices in
terms of equipment, tools and consumables,
software or print media were made.
Xeikon customers will share their experience
of using their application suites and talk
about how this has contributed to the suc-
2014
8-10 April
INPRINT
Hannover - Germany
www.inprintshow.com
20-23 May
FESPA DIGITAL
Messe Munich - Germany
www.fespa.com
3-6 September
INDOPRINT
Jakarta - Indonesia
www.indoprint.net
9-12 September
EAST 2014 AFRIPACK
Nairobi - Kenya
www.ipackima.it
14-17 November
ALL IN PRINT
Shanghai - Cina
www.allinprint.com
17-20 November
EMBALLAGE
Paris nord Villepinte - France
www.all4pack.com
cess of their business.
And last but not least, there will be plenty of
opportunity to ask questions, exchange
ideas on digital production and explore opportunities with Aura Partners, Xeikon staff
and fellow participants.
Filip Weymans sums it up: “We’re looking forward to welcoming label and packaging
printers and converters as well as technical
print buyers.
Whether you’re new to digital production or
have already integrated digital printing into
your workflow, this event is an ideal opportunity to discover the huge potential of digital printing and automated production workflows, and to learn how integrated digital production solutions can drive innovation and
help established print producers grow their
business even further.”
www.xeikoncafe.com
2015
24-26 March
ICE EUROPE
Munich - Germania
www.ice-x.com
19-23 May
CONVERFLEX
Milan - Fiera Rho - Italy
www.converflex.it
29 Sep - 2 Oct
LABELEXPO 2015
Brussels - Belgium
www.labelexpo-europe.com/
2016
31 May -10 June
DRUPA
Düsseldorf - Germania
www.drupa.com
Fair appointments
Appuntamenti Fieristici
F&C 27
Magazine
Eventi
Events
Innovazioni
rivoluzionarie nella
produzione digitale
Xeikon Cafè offre
un’opportunità esclusiva di
scoprire ed esplorare in che
modo la produzione digitale
possa anche migliorare e
stimolare le attività
commerciali
I
n che modo la produzione digitale può
trasformare e migliorare il settore delle etichette e del packaging? Come può convertire le tirature corte-medie in attività commerciali redditizie? I tipografi e i convertitori
di etichette e packaging, e gli acquirenti di
stampe, possono scoprirlo allo Xeikon Café
organizzato da Xeikon e dai Partner Xeikon
Aura da martedì 20 maggio 2014 a giovedì
22 maggio 2014.
Il concetto dello Xeikon Café è semplice ma
efficace: mira a fornire una piattaforma di
scambio delle conoscenze che esamina i diversi aspetti della digitalizzazione della produzione di stampa, eliminando le informazioni in eccesso. Tenendo presente questo
obiettivo, Xeikon e i suoi Partner Aura hanno invitato i tipografi e convertitori a partecipare a eventi locali di una giornata a livello
internazionale, organizzati intorno ad un argomento o tema centrale, come la tecnologia di stampa digitale, le apparecchiature di
conversione, i supporti di stampa, il software o i materiali di consumo. Attraverso dimostrazioni, presentazioni, workshop e discussioni, i partecipanti possono ottenere
informazioni pratiche in prima persona e consigli sulle innovazioni e le tendenze del settore.
Questa volta lo Xeikon Café si concentra sul-
le innovazioni di packaging e si svolgerà nel
corso di non solo una, ma ben tre giornate.
Il potere innovativo della co-creazione
Al giorno d'oggi, la capacità di evidenziare
un prodotto sugli scaffali, di rendere riconoscibile un marchio e di proteggerlo dalla contraffazione non è impresa da poco. E il riuscire ad ottenere questi risultati senza compromettere la redditività è ancora più difficile. Le diverse applicazioni di packaging e etichettatura presentano requisiti diversi, ma
tutte richiedono una qualità senza compromessi e l'efficienza dei costi per le tirature
corte-medie. Ed è proprio questo che Xeikon
e i suoi Partner Aura sono riusciti a realizzare, come spiega Filip Weymans, Direttore del
Segmento di Marketing delle Etichette e del
Packaging: “La stampa digitale risponde a
molte delle sfide che devono affrontare i produttori e convertitori della stampa di oggi.
Ma l'integrazione di una macchina da stampa digitale in un flusso di lavoro tradizionale
è una cosa, invece l'allineamento di tutti i
processi e le apparecchiature, compresi gli
strumenti e materiali di consumo, in modo
che il risultato sia di qualità equivalente, o
perfino superiore, a quella offerta dai metodi di produzione tradizionali, migliorando nel
contempo i margini di guadagno, è un'impresa totalmente diversa".
La produzione di packaging e etichette implica molto di più del semplice design. Per
questa ragione, Xeikon presta da sempre
particolare attenzione alla propria clientela.
E lo stesso vale per i suoi Partner Aura. Insieme hanno sviluppato soluzioni o suite totali, selezionando attentamente e scrupolosamente testando combinazioni di apparecchiature, tecnologie e capacità, per consentire ai fornitori di servizi di stampa di realizzare il prodotto finito, con la massima efficienza dei costi. Ad oggi sono state sviluppate soluzioni per le scatole pieghevoli, le etichette autoadesive, le etichette a trasferimento di calore e le etichette sagomate. “La
stretta collaborazione è essenziale- ha affermato Filip Weymans. -Il potere innovativo
della co-creazione è enorme. L'ultima aggiunta alla nostra suite dell'applicazione è un
esempio emblematico. Si tratta della prima
soluzione integrata che ha reso possibile l'utilizzo della stampa digitale come parte di un
processo automatico di produzione delle etichette sagomate. Praticamente questo risultato cambia le regole del gioco”.
Quattro suite dell'applicazione in azione
I partecipanti avranno l'opportunità di visionare l'intera gamma di suite dell'applicazio28 F&C
Magazine
Eventi
Events
ne per packaging e etichette in azione, cioè,
una suite per scatole pieghevoli, una per etichette autoadesive, una Suite per etichette
a trasferimento di calore e una per etichette sagomate; queste presentazioni mostreranno la preparazione del lavoro dal vivo, la
produzione e la finitura di applicazioni reali e
sviluppate per una finalità. Inoltre, sarà mostrata una varietà di applicazioni, al fine di illustrare quello che la produzione digitale è
in grado di realizzare.
Durante vari seminari tecnici, i Partner Aura, che si occupano dello sviluppo delle suite dell'applicazione per il packaging e le etichette, descriveranno dettagliatamente i loro contributi. I partecipanti potranno capire
perché sono state prese certe decisioni in
merito alle apparecchiature, agli strumenti e
ai materiali di consumo, al software o ai supporti di stampa. I clienti di Xeikon condivideranno le loro esperienze di utilizzo delle
suite dell'applicazione, e di come queste abbiano contribuito al successo delle loro attività commerciali. L'ultimo, ma non meno
importante, punto riguarda il fatto che si
avranno moltissime opportunità di rivolgere
domande, scambiare idee sulla produzione
digitale ed esplorare le opportunità con i
Partner Aura, il personale Xeikon e altri partecipanti.
Filip Weymans conclude: “Siamo lieti di avere l'opportunità di dare il benvenuto ai tipografi e ai convertitori di packaging e etichette, oltre che agli acquirenti di stampa tecnica. Sia nel caso di partecipanti che non conoscono la produzione digitale che di partecipanti che hanno già integrato la stampa digitale nel loro flusso di lavoro, questo evento rappresenta un'opportunità ideale di scoprire l'enorme potenzialità della stampa digitale e dei flussi di lavoro automatici di produzione, di apprendere come le soluzioni di
produzione digitale integrate possano stimolare l'innovazione e di aiutare i produttori
di stampa affermati a far crescere ulteriormente la loro attività commerciale”.
La partecipazione è gratuita ma la registrazione online sul sito web è necessaria.
www.xeikoncafe.com
F&C 29
Magazine
News prodotti
Product news
Extended Heatproof
label series
Lintec Graphic Films launches
HP-CBR, label product can
withstand high temperatures
of up 1200°C and be variable
data printed in house
P
oor identification of metal, ceramic
and glass leads to costly and time
consuming corrective procedures,
and there is a growing demand from across
the production industry for a highly resilient
solution to label damage caused by extreme
temperatures, chemical exposure and harsh
weather conditions. Such problems undermine everyday production efficiencies, including mixed batch numbers, liability issues,
lost inventory via tracking problems, identification after cooling, outdoor storage and
shipping difficulties.
“The identification of the goods in the man-
ufacturing of machinery is paramount for production companies and of course, their customers- explains Andy Voss, managing director of Lintec Graphic Films -We’re always
striving to be at the vanguard of innovation,
30 F&C
Magazine
and there was a great demand from our customers for a label that could not only withstand temperatures of up 1200ºC, but one
that could be supplied as blank label, printed on-site and applied with minimal fuss”.
Whether a bar, serial or QR code, the preprinted HP-CBR is a chemical proof, highly
scratch resistant label that can effectively endure the harsh environments created during
the manufacturing process. Capable of being produced in-house, the label enables the
stock management team to print labels in
real time in the factory via thermal transfer
and then easily apply the self-adhesive product – removing the need for special heat activated adhesive.
Enhancing time and cost efficiencies, HPCBR also provides close control over heat
treatment process management for electric
parts, heat generating processing for glass
products and the homogenising of aluminium ingots.
The HP-CBR label is composed of an organic/inorganic complex with highly modified acrylic adhesive and backed with a paper release liner. Lintec Graphic Films’ innovative Heatproof series is globally renowned
for its high temperature and chemical resistance, excellent printability of up 600 dpi, its
robust durability within interior and exterior
conditions and importantly, its cost-effectiveness.
Voss concludes: “Significantly, the HP-CBR
can also be produced via variable data printing in-house. It provides automatic tracking
and management of materials throughout
the supply chain, improving efficiency and
safety, gifting production companies with the
peace of mind to focus on the other important areas of their business”.
www.lintecgraphicfilms.com
News prodotti
Product news
Ampliata la gamma
di etichette Heatproof
Lintec Graphic Films lancia
HP-CBR, un materiale per
etichette in grado di resistere
a temperature fino a 1200°C
consentendo la stampa di
dati variabili al momento
U
n’ identificazione scarsa di metallo,
ceramica e vetro porta a lunghe e
costose procedure correttive e vi è
una crescente domanda da parte del mondo industriale per una soluzione affidabile che
resista ai danni causati dalle alte temperature, aggressioni chimiche ed avverse condizioni atmosferiche. Questi problemi risultano in un’ inefficienza quotidiana della linea
produttiva causando lotti di produzione mischiati, problemi di responsabilità, di inventario causa perdita di tracciabilità, identificazione dopo il raffreddamento, stoccaggio
in esterni e difficoltà di trasporto.
“L’identificazione del prodotto nell’industra
manifatturiera è di primaria importanza per i
produttori e naturalmente anche per i loro
client- spiega Andy Voss, amministratore delegato della Lintec Graphic Films.- Cerchiamo sempre di essere al passo con l’innovazione e c’era una grande richiesta da parte
dei nostri clienti di un’ etichetta che non solo resistesse a temperature di 1200°C, ma
che potesse essere fornita come etichetta
neutra, stampabile al momento di produzione
e applicabile con il minimo sforzo”.
Che sia un codice a barre, un numero di se-
32 F&C
Magazine
rie o un QR code, la pre-stampata HP-CBR
é un’etichetta robusta contro aggression
chimiche e a forti abrasioni in grado realmente di resistere alle estreme condizioni che
possono essere create durante i processi
produttivi. Facile da produrre in loco,
l’etichetta permette a chi gestisce il magazzino di stampare le etichette in ‘real time’ in
fabbrica tramite una stampante a trasferimento termico e di applicarla facilmente, grazie all’adesivo, sul prodotto – eliminando la
necessità di adesivi che si attivano con il
calore.
Migliorando la gestione di tempi e costi, HPCBR permette inoltre di mantenere sotto
controllo il trattamento termico di parti elettriche, processi di produzione di vetro ad alte
temperature e omogeneizzazione di lingotti
di alluminio.
L’etichetta HP-CBR è composta di un complesso organico/inorganico con un adesivo
altamente modificato supportato da un liner in carta. La gamma di prodotti innovativi
Heatproof
della Lintec
Graphic Films
è globalmente
conosciuta
per la sua elevata capacità
di resistenza
alla temperature ed aggressioni
chimiche,
oltre che per
l’eccellente
stampabilità a
600 dpi e resistenza sia
alle condizioni
indoor che
outdoor, ma
soprattutto
per la sua
economicità
Voss conclude: “Una
caratteristica
da sottolineare è il fatto che HP-CBR può
essere stampata al momento in azienda, offrendo un controllo totale al personale. Consente una tracciabilità in automatico dei materiali lungo la catena di produzione, implementando efficienza e sicurezza, regalando
alle aziende manifatturiere la tranquillità mentale di concentrarsi su altre aree importanti
del loro business”.
www.lintecgraphicfilms.com
News prodotti
Product news
True accurate
color match from
desktop to mobile
X-Rite launches free
ColorTRUE app.
for Apple iOS and Google
Android platforms
C
olorTRUE provides photographers,
designers, and prepress professionals the ability to calibrate and
profile their tablet and mobile devices for accurate color matching. ColorTRUE includes
a Create Profile tool and an Image Gallery
viewer and is currently available as a free
download on the Apple App Store and
Google Play Store.
ColorTRUE calibration
ColorTRUE creates a custom display profile
for iOS and Android mobile devices using a
supported X-Rite measurement device. The
user simply places the connected device on
the tablet or phone when prompted and the
measurement process begins automatically. The profile is applied to all images displayed through the ColorTRUE Image
Gallery, providing the user with the most accurate color match to a desktop reference
monitor, or other color managed monitors.
Steve Rankin, Product Manager, at X-Rite,
commented: “While iOS and Android devices
deliver pleasing color right out of the box,
ColorTRUE is the first app that will provide
photographers, designers, and prepress professionals with a true color match from desktop to mobile. Tablets have become increasingly important in imaging workflows
and getting accurate color on the mobile device is now as critical as it is on the desktop.
34 F&C
Magazine
Whether showing your portfolio to a perspective client or soft-proofing an image before final run, ColorTRUE delivers color accuracy at the level X-Rite customers expect,
while maintaining the speed and simplicity
of use necessary in the mobile environment.”
ColorTRUE image gallery
ColorTRUE is the only mobile color management app that delivers an Image Gallery
viewer with a unique set of tools that enables
the highest level of color accurate viewing.
Ambient Light Compensation – ColorTRUE
will adjust to any ambient viewing condition
ensuring that images are displayed correctly regardless of the lighting condition and display brightness setting.
Print Simulation – Preview or soft-proof images using different printer profiles and rendering intents.
White Point – Match your tablet to your desktop – to ensure you are assessing the same
image on tablet and desktop, ColorTRUE
lets you choose between D65, D50 and Native white point.
ICC Profile – Embedded image profiles are
used or you can manually select correct
working color spaces for your images
(sRGB, Adobe RGB, ProPhoto RGB).
Before and After – Toggle the calibration on
and off to see the color accuracy improvements on your images
ColorTRUE Aware partner program
With the launch of ColorTRUE, X-Rite also
announces its ColorTRUE Aware partner
program. Unlike laptop or desktop operating systems, iOS and Android operating sys-
News prodotti
Product news
tems do not
have system
wide color
management
capabilities.
This means
each
app
must apply
color profiles
independently. X-Rite will
soon release
a Software
Developers
Kit (SDK) that
will allow 3rd
party app developers access to the
ColorTRUE
profile, enabling them to
seamlessly deliver color management within their own app(s). ColorTRUE users can be
confident any third party app such as image
editing or viewing, inline production approval,
or even creative sketching for proof of con-
cept is color managed whenever they
see the ColorTRUE Aware logo. More
information can be found at xritephoto.com/colortrueSDK.
Steve Rankin, Product manager, at XRite, continued, “As tablets and mobile
devices increasingly permeate color
and image based workflows, it has
never been more important that these
devices become truly color accurate.
With ColorTRUE and the Aware partner program, X-Rite now offers the
missing color management components on iOS and Android platforms.
Our goal is to enable app developers
and help create an eco-system of color managed apps.
An X-Rite measurement device (sold separately) is required for the ColorTRUE calibration process. iOS phones and tablets support ColorMunki Smile, ColorMunki Display,
i1Display Pro, and i1Pro 2, while Android
phones and tablets support ColorMunki Display
and
i1Display
Pro.
Visit
xritephoto.com/colortrue for complete specifications list.
www.xrite.com
F&C 35
Magazine
Prodotti
Product’s news
Corrispondenza esatta
dei colori tra computer
desktop e dispositivo
mobile
X-Rite lancia l’app gratuita
ColorTRUE per piattaforme
apple iOS e Google Android
C
olorTRUE offre a fotografi, designer
e professionisti della prestampa la
possibilità di effettuare calibrazioni e
di creare profili colore su tablet e dispositivi
mobili, per corrispondenze di colore estremamente precise. Con ColorTRUE è incluso uno strumento di creazione di profili; inoltre è disponibile un visualizzatore della galleria di immagini tramite download gratuito su
Apple App Store e su Google Play Store.
Calibrazione ColorTRUE
Utilizzando uno strumento di misurazione XRite compatibile, ColorTRUE crea un profilo
di visualizzazione personalizzato per dispositivi mobili iOS e Android. L'utente non deve far altro che posizionare il dispositivo connesso sul tablet o sul telefono quando richiesto perché il processo di misurazione inizi automaticamente. Il profilo viene applicato a tutte le immagini visualizzate nella la galleria immagini di ColorTRUE; in questo modo la corrispondenza dei colori rispetto a un
monitor desktop di riferimento o a un moni-
tor con gestione del colore sarà assolutamente precisa.
Steve Rankin, responsabile di prodotto presso X-Rite, ha commentato: “Mentre i dispositivi iOS e Android forniscono colori esteticamente piacevoli già preconfezionati, ColorTRUE offrirà per la prima volta a fotografi, designer e professionisti della prestampa
una corrispondenza esatta dei colori tra
computer desktop e dispositivo mobile. I tablet sono sempre più importanti in quei flussi di lavoro che coinvolgono le immagini; pertanto, ottenere un colore accurato sul dispositivo mobile è tanto importante quanto
lo è sul computer desktop. Che si mostri il
proprio portfolio a un potenziale cliente o si
esegua il soft-proofing di un'immagine prima di validarla, ColorTRUE regala quella precisione del colore
che i clienti di X-Rite si aspettano, pur preservando la velocità e la semplicità d'uso che
è propria dei dispositivi mobili”.
Galleria di immagini ColorTRUE
ColorTRUE è l'unica app di gestione del colore per dispositivi mobili che offre un visualizzatore della galleria di immagini dotato di
un set unico di strumenti che consentono di
visualizzare al meglio i colori.
Compensazione della luce ambientale: ColorTRUE simula la visualizzazione con luce
ambientale garantendo la corretta visualizzazione delle immagini indipendentemente
dalle condizioni di luce e dalle impostazioni
di luminosità.
Simulazione di stampa: anteprima o
soft-proofing delle immagini mediante diversi profili stampante e intenti di
rendering.
Punto del bianco: corrispondenza tra
tablet e computer desktop per poter
esaminare la stessa immagine su entrambi i dispositivi; ColorTRUE permette di scegliere tra punto del bianco D65, D50 e nativo.
Profilo ICC: è possibile utilizzare i profili immagine incorporati o selezionare manualmente gli spazi colore corretti per le proprie immagini (sRGB,
Adobe RGB, ProPhoto RGB).
Prima e dopo: la calibrazione può essere attivata e disattivata per vedere
in che modo viene migliorata la precisione del colore nelle immagini.
Programma ColorTRUE Aware partner
Con il lancio di ColorTRUE, X-Rite
presenta anche il programma ColorTRUE Aware partner. Diversamente
36 F&C
Magazine
Prodotti
Product’s news
dai sistemi operativi per computer desktop
o portatili, i sistemi operativi iOS e Android
non possiedono capacità di gestione del colore a livello di sistema. Di conseguenza, ogni
app deve applicare i profili colore in modo
indipendente. X-Rite pubblicherà presto un
SDK (Software Developers Kit) grazie al quale gli sviluppatori di app di terze parti potranno accedere al profilo ColorTRUE e integrare uniformemente la gestione del colore nelle proprie app. Vedendo il logo ColorTRUE Aware sulle app di terzi, gli utenti di
ColorTRUE potranno avere la certezza che
queste app, dedicate ad esempio alla visualizzazione o modifica delle immagini, all'approvazione della produzione o persino
alla creazione di schizzi creativi per prototipi, siano dotate di capacità di gestione del
colore. Ulteriori informazioni sono disponibili
all'indirizzo xritephoto.com/colortrueSDK.
Steve Rankin, responsabile di prodotto presso X-Rite, continua: “Ora che i flussi di lavoro basati su colore e immagini si servono
in modo sempre crescente di tablet e dispositivi mobili, è più che mai importante che
il colore su
questi dispositivi sia realmente
preciso.
Grazie a ColorTRUE e al programma Aware
partner, X-Rite
offre ora i componenti di gestione del colore che mancavano su piattaforma iOS e Android. Il nostro obiettivo è
quello di permettere agli sviluppatori di creare un ecosistema di app dotate della gestione del colore.
Per il processo di calibrazione ColorTRUE è
necessario uno strumento di misurazione XRite (venduto separatamente). I telefoni e i
tablet iOS supportano ColorMunki Smile, ColorMunki Display, i1Display Pro e i1Pro 2,
mentre i telefoni e i tablet Android supportano ColorMunki Display e i1Display Pro.
www.xrite.com
F&C 37
Magazine
News
General news
Unique and
eye-catching images
Lintec Graphic Films’
Vitrocolour adds contemporary
twis to Skype’s new London
headquarters
38 F&C
Magazine
S
kype’s stylish new office in London is
now adorned with iconic logos of famous British bands, brands and people as part of a radical refurbishment job underpinned by signage solution provider Signbox and Lintec Graphic Films’ Vitrocolour E2200ZC non-Pvc process colour film.
Considered one of London’s most distinguished buildings, Skype’s new headquarters in London is a Grade II listed gothic landmark in Holborn. Spread across 90,000
square feet over three floors, the new office
layout was designed by the award-winning
architectural practice tp Bennett LLP, and
delivered by construction services company
ISG.
The end-result – a prestigious and modern
fit-out – includes a reception, open plan and
cellular offices, an engineering lab and meeting rooms that are all equipped with full
AV/Video conference capability. There are also additional focus rooms and informal
break-out meeting areas, including the ‘The
Chill’ – a large central meeting area for employees to meet, eat and network. As to be
expected, the offices are populated with giant screens throughout to enable staff to
Skype chat with their colleagues across the
globe.
Signbox was enlisted to help communicate
the hip and world-renowned Skype brand
across the new office. Matthew Wilkins, director of Signbox, explains: “You would be
hard pressed not to have heard of Skype and
the role the company plays in global communications. It’s a very modern and cool
brand that is prevalent in both people’s
homes and workplaces, and tp Bennett LLP
reflected that perfectly in its design. We were
then tasked with completing their vision
through our bespoke signage solutions”.
The existing architecture of the building provided the opportunity for a design to be developed that would signal a radical departure from the conventional workspace – befitting of the Skype brand and the way the
company has revolutionised the way the
world communicates. Wilkins continues:
“Because of its gothic heritage, the building’s shape was fun to play with, featuring
long curved windows inside and out. Coupled with the new fit-out that added an array of glass partitions and doors, we were
presented with an exciting proposition to explore through high quality glazing manifestation”.
Having worked with Lintec Graphic Films before, Wilkins knew the pressure-film specialists could provide the versatile solution to
capitalise on the swathes of glazing and natural light in building. Wilkins explains: “Taking into consideration the nature of Skype’s
business – face-to-face video calls – there
had to be an element of privacy without detracting from the energy and zeal of the office environment. Lintec Graphic Films’ E2200ZC product has the flexibility and high
quality to bring your manifestation designs
to life with pin-point accuracy”.
Armed with Signbox’s in-house wide format
printer, a Durst Omega 2, Wilkins and his
team printed 1,000 sqm of optically clear film
to be installed across the three floors of the
building. Each floor had a theme – famous
British bands, products and people – with
individual rooms named accordingly, and
Skype’s famous emoticons also entwined
within the design. The white ink capability of
the printer and the optical clarity of the E2200ZC film enabled the striking white
opacity for the graphics to be achieved.
“It was critical that we introduced an inter-
News
General news
minable design that
would remain fresh
and in keeping with
the fast pace of
Skype’s business explains Wilkins. E2200ZC’s hard coating offers brilliant
scratch resistance
and doesn’t fade.
Such is the clarity of
the non-printed areas
of the film, it looks as
if we had printed directly onto the glass.
It was also incredibly
easy to install, and
can be seamlessly
removed in one piece
for any future ‘refresh’ programmes,
making it a cost-effective investment”.
Lintec Graphic Films’
E-2200ZC is a Uvprintable gloss polyester with exceptional scratch-resistance.
The non-Pvc film
combines exceptional optical clarity, ease of installation and impressive environmental credentials. Capable of being printed with any number of
colours,
E-2200ZC allows printers to offer their customers a premium solution that can be
utilised to devise vibrant, eye-catching glass
surface treatments. Light transmission,
colour and positioning can all be varied to
provide bespoke treatments tailored to the
nature of the space.
Matthew Wilkins, director of Signbox, comments: “The manifestations not only complement an outstanding office space but perform an important technical function too. This
was an exciting and technically demanding
project, and Lintec Graphic Films’ solution
added the all-important final flourish to the
design”.
www.lintecgraphicfilms.com
F&C 39
Magazine
News
General news
Immagini accattivanti
e uniche
La gamma di prodotti
Vitrographic della Lintec
Graphic Films aggiunge un
tocco contemporaneo al
quartier generale Skype di
Londra
40 F&C
Magazine
I
l nuovo ed elegante ufficio della Skype di
Londra adesso è decorato con i loghi di
emblematiche famose rock band, brands
e personaggi come parte di un lavoro radicale di ristrutturazione effettuato dall’azienda di comunicazioni visive Signbox con l’utiizzo del prodotto non-Pvc E-2200ZC della
gamma Vitrocolour della Lintec Graphic
Films’.
Considerato uno degli edifici più importanti
di Londra, il nuovo quartier generale della
Skype è una struttura gotica di particolare interesse e classificata, nel quartiere di Holborn. Una superficie di 90.000 mq distribuita su 3 piani, la nuova disposizione degli uffici è stato progettato dal premiato studio di
architettura tp Bennett LLP, mentre la realizzazione è stata affidata alla società di servizi ISG.
Il risultato finale – un allestimento prestigioso e moderno – comprende la reception,
open space e uffici singoli, un laboratorio di
ingenieria e sale riunioni dotate di tutte le più
moderne tecnologie di video conferenza. Ci
sono anche addizionali focus room e varie
aree ristoro informali, incluso uno spazio chiamato “The Chill”, una grande area centrale
per gli impiegati dove è possibile incontrar-
si, mangiare e scambiare esperienze. Come ci si
aspetterebbe, gli
uffici sono
dotati di gig a n t i
schermi
per permettere allo staff di
Skype di
comunicare con i
colleghi in
ogni parte
del mondo.
Signbox è
stata coinvolta per
aiutare a
meglio visualizzare il
famoso e
conosciuto marchio di Skype negli uffici.
Matthew Wilkins, direttore della Signbox,
spiega: “E’ impossibile non conoscere Skype e il ruolo che l’azienda ha avuto nella comunicazione globale. E’ un marchio moderno ed elegante, presente nella maggioranza
delle case e degli uffici e tp Bennet LLP è riuscita a trasmetterlo benissimo nel suo progetto. Noi siamo stati chiamati per completare la loro visione attraverso le nostre soluzioni di decoro personalizzate.
L’architettura del palazzo ha fornito la possibilità di sviuppare un progetto che evidenziasse una radicale cambiamento dai convenzionali spazi di lavoro – degno del marchio di Skype e di come ha rivoluzionato il
modo di comunicare nel mondo. Continua
Wilkins: “Grazie alla sua impostazione gotica, è stato divertente giocare con le forme
di lunghe finestre ad arco dentro e fuori. Grazie al nuovo allestimento che ha aggiunto
una serie di pareti e porte a vetri, ci siamo
presentati con una proposta interessante
grazie a dei prodotti di decoro di alta qualità.
Avendo lavorato con Lintec Graphic Films in
precedenza, Wilkins sapeva che potevano
fornirgli una soluzione speciale e versatile in
grado di permettergli di sfruttare la luce naturale che entrava nell’edificio. Spiega
Wilkins: “Considerando la natura del busi-
News
General news
ness di Skype
– video chiamate personali – dovevano esserci
elementi che
garantissero
la
privacy
senza sminuire lo sforzo di
costruire un
ufficio ecologico. I prodotti Vitrocolour
della Lintec
Graphic Films
hanno quella
flessibilità ed
elevata qualità che permettono di
realizzare delle grafiche vivaci e con
una precisione dei dettagli
impressionante”.
Armati delle loro stampanti in grande formato, delle Durst Omega 2, Wilkins e il suo
team hanno prodotto 1,000 metri quadri di
film ultra cristallino da installare nei tre pini
del palazzo. Ogni piano ha un tema – Complessi musicali inglesi famosi, prodotti, persone – con stanze individuali identificate di
conseguenza e le famose emoticons di Skype inserite abilemente all’interno del disegno. La combinazione tra la qualità dell’inchiostro bianco della stampante e della trapsarenza del film E-2200ZC hanno permesso di ottenere un accattivante effetto di opacità delle grafiche.
“Era fondamentale che riuscissimo a presentare un design che avesse la capacità di
rimanere attuale per lungo tempo mantenendo il passo con il ritmo frenetico del business di Skype, spiega Wilkins i prodotti Vitrocolour permettono di avere un trattamento anti graffio, combinato con una brillantezza di colori unica che non sbiadiscono. La trasparenza delle zone non stampate è così perfetta da sembrare stampata direttamente su vetro. Inoltre installare le grafiche è stato incredibilemnte semplice e può
essere altrettanto facilmente rimosso in caso di futuri programmi di rinnovo dei locali,
rendendoli vantaggiosi da un punto di vista
economico”.
Il film E-2200ZC della Lintec Graphic Films
è un poliestere
lucido stampabile UV con un’
ottima resistenza ai graffi. Il
materiale nonPvc combina
una eccezionale trasparenza,
facilità di installazione e notevoli credenziali
sul concetto di
impatto ambientale. Grazie
alla possibilità
di essere stampato con tutti i colori possibili, E-2200ZC permette agli stampatori di concepire immagini
accattivanti e uniche. La quantità di luce da
far passare, i colori ed il posizionamento possono essere modificati per ottenere una personalizzazione confezionata su misura con la
natura degli spazi da decorare.
Matthew Wilkins, direttore della Signbox,
commenta: “Le grafiche da applicare sui vetri non sono semplicemente un di complemento ad un bellissimo ufficio, ma svolgono
anche delle importanti funzioni tecniche e di
sicurezza. Questo è stato un progetto stimolante e tecnico allo stesso tempo e le soluzioni proposte da Lintec Graphic Films hanno aggiunto un tocco fondamentae per la
realizzazione del progetto grafico”.
www.lintecgraphicfilms.com
F&C 41
Magazine
Piccola pubblicità
Small advertising
MACCHINE TIPOGRAFICHE
HASHIMOTO Bicolore in vendita reversibile, formato 56x40,
bagnatura ad Alcoolor €
13.000. Tel. 011/9367912, cell.
335/5265621 (02/13)
TIPOGRAFICA Heidelberg OHT, matr.
137964N, cm. 26x38, usata-messa a punto. tel.
02 21711242 (02/12)
VENDO macchine tipografiche Heidelberg vari
tipi e formati anche con trasformazione per la
fustellatura e stampa a caldo.
Inoltre forniamo assistenza, trasporti e pezzi di
ricambio per sudette macchinari. Tel. 02
9374258 - Fax 02 93570464 - mail.
[email protected] (02/13)
MACCHINE OFFSET
OFFSET monocolore Oliver Sakurai 72, cm.
51x72; anno 1997, barre rapide con frigor, usata-messa a punto - Harris Aurelia 62, matr.
32013, cm. 64x92, anno 1972/73, con tre cilindri cromati a nuovo, revisionata nel 2008 - Bicolore Aurelia CMSA 500 P, cm. 52x74, anno
1982/83, matr. 52034 convertibile, revisionata Offset quattro colori Roland RU VI, matr. 21637,
serie 412 anno 1971/72 cm 100x140, lubrificazione con televisore, fotocellule ai registri, non
stop mettifoglio e uscita, super blu sull'uscita 4
elemento, revisionata - Offset quattro colori Hei-
delberg RVO, matr. RVO-401198, anno 1973/74,
cm 71x102 S.M., messa a punto.tel. 02
21711242 (02/12)
MULLER MARTINI grapha anno 1980, 5 colori, uscita in piega e bobina (diametro 120), n.
5 gruppi stampa da 24''
pollici e 2 perforatori da
24'' pollici, bagnatura
standard con vasca
centralizzata e frigo,
Cabina UV, cassette ed
aspiratore. Macchina in linea quindi con possibilità di prova, quotazione nello stato in cui si trova è di € 35.000. Tech Print Srl Sig. Franco Tel.
342 0715879 (02/13)
LEGATORIA E CARTOTECNICA
POLAR 107 EL taglierina con programma EG
Control di Ultima Generazione, prezzo richiesto € 7.000. Tech
Print Srl, sig. Franco
tel. 342 0715879
(02/13)
VENDESI attrezzature usate di pre stampa: piegalastre + punzonatrice SM 52; punzonatrice
Mapigraf L 44O - Vendesi attrezzature usate per
42 F&C
Magazine
Piccola pubblicità
Small advertising
ta, messa a punto - Piegatrice Bonelli tipo 92/42
SS/MR, matr. 83142, cm. 92x130, con mettifoglio rotary, carrello uscita, contacopie elettronico, 4T+1K+1K+1K = 32°, funzionante - Piegatrice Baumfolder modello 420, serie 400 A, matr. XBA 186, cm 51 x 74, 4T 1° elemento, 4T 2°
elemento, contacopie elettronico, carrello uscita, messa a punto - Piegatrice Herzog-Heymann, matr. S18-386, anno 1981, cm. 44x64,
mettifoglio pila piana, contacopie elettronico,
raccolta all'uscita, 2 pieghe parallele, revisionata. Per informazioni 02 21711242 (02/12)
VENDESI una taglierina moduli continui standard Muller mod. 6609 euro 3.000,00 + IVA. Tel.
02/2685871 - fax. 02/26858777 - [email protected]
(10/12)
VENDESI una taglierina moduli continui standard completa di tappeto di raccolta Muller mod.
6611+6624 euro 5.000,00 + IVA. Tel.
02/2685871 - fax. 02/26858777 - [email protected] (10/12))
TAGLIERINA IDEAL 522195 EP, come nuova,
a euro 2.400,00. Tel. 340/5691820.
(10/12)
PRESTAMPA
AGFA Accuset 800 plus, vendo a euro
1.800,00. Tel. 340/5691820
(10/12)
BROMOGRAFO E75 Recordgraf 50x70, vendo a euro 800,00. Tel. 340/5691820.
(10/12)
SVILUPPATRICE Grun Jensen 400, matricola
9171, anno 2006, vendo a euro 700,00. Tel.
340/5691820.
(10/12)
PLOTTER - STAMPANTI
PLOTTER HP DesignJet 5500 PS, perfettamente funzionante, vendo a euro 1.500,00. Tel.
340/5691820.
(10/12)
STAMPANTE Risograph modello GR3770, perfettamente funzionante, vendo a euro 350,00.
Tel. 340/5691820
(10/12)
macchine da stampa: 1 gruppo NP GTO 46; 2
gruppi NP GTO 52; 1 gruppo NP PR00;1 dispositivo INK Line per 904/6 4 colori 100x140 Vendesi attrezzature usate per macchine di legatoria: pareggiatore Schneider 95; fascettatrice Solas. Coci Italia tel. 02 7560295 (02/12)
TAGLIACARTE FTP 107 ST, matr. 73695, piano soffiante, 4 coppie di fotocellule, dispositivo
elettronico taglio simultaneo, riparo, revisionato -Tagliacarta Mandelli 115 HY, matr.18209, con
pressino oleodinamico, con computer Eta 11°,
piano soffiante, 4 coppie di fotocellule, dispositivo elettronico taglio simultaneo, ripari, revisionato - Tagliacarta Polar 115 CE, matr. 4232525
con computer E.G. Control, piano soffiante, 4
coppie di fotocellule, dispositivo elettronico taglio simultaneo, 1 lama montata + 1 di scorta,
ripari, funzionanti e in ottimo stato - Tagliacarta
Mandelli LMM, tipo 82/EA, matr. 14404, piano
soffiante, 2 coppie di fotocellule, dispositivo elettronico taglio simultaneo, 1 lama montata + 1 di
scorta, ripari, revisionata - Tranklein luce 89 ST,
piano soffiante, 2 coppie di fotocellule, dispositivo elettronico taglio simultaneo, 1 lama montata + 1 di scorta, ripari, revisionato - Piegatrice MBO T52/4K, matr. 81015780, cm. 52x74,
con 4 tasche + 1 kit elettronico, mettifoglio rotary, revisionata - Piegatrice MBO K 55/4KL, matr 61861103, serie 87059976, cm. 55x82, anno
1987, mod. 4T+K+K elettronico, mettifoglio rotary corto, contacopie elettronico, carrello usci-
STAMPANTE OKI ES 3640 PRO, ottimo stato,
vendo a euro 1.950,00. Tel. 340/5691820.
(10/12)
LAVORO OFFERTE
AZIENDA leader settore macchine per arti grafiche cerca tecnico trasfertista; inviare curriculum vitae a: [email protected]
(10/12)
AZIENDA leader mondiale nella produzione di
materiali di consumo per la cartotecnica, fustellatura e stampa, ricerca agenti commerciali
introdotti nel settore, automuniti per le seguenti
regioni: Lombardia - Liguria - Piemonte. Riservate ottime provvigioni ed esclusiva di vendita. Tel. 040/2036176 - [email protected]
(10/12)
F&C
F&C 43
Magazine
Magazine
Piccola pubblicità
Small advertising
re finale - usata pochissimo, prezzo € 29.000,00.
Tel. 0341/285714
(7/8/13)
SPEED-O MAT Argon formato 70x100, macchina automatica stampa piana, composta da Macchina mod. Speed-O-Mat completa di mettifogli,
prezzo € 29.000,00. Tel. 0341/285714 (7/8/13)
IST, formato 80x120, macchina per stampa piana completa di mettifogli (simile al mod. Siasprint), prezzo € 28.000,00. Tel. 0341/285714.
(7/8/13)
SIASPRINT, formato 70x100, linea composta da
mettifogli, macchina a cilindro, forno con 1 cappa calda, 1 cappa Uv, 1 cappa fredda e tavola
vibrante - funzionante, prezzo € 39.000,00.
Tel. 0341/285714
(7/8/13)
SIASPRINT, formato 70x100, macchina automatica, come nuova + mettifoglio Mirus, prezzo
€ 39.000,00. Tel. 0341/285714
(7/8/13)
MACCHINE SERIGRAFICHE
S.O.M.X2 Colori Argon, formato 140x180, linea
automatica bicolore, completa di Mettifogli Mirus, macchina stampa piana, forno ad aria con
2 cappe calde e 1 cappa fredda ed impalatore
finale Mirus, prezzo € 168.000,00. Tel.
0341/285714
(7/8/13)
S.O.M. ARGON, formato 120x160, linea automotica monocolore, mod. Argon S.O.M. 4 completa di mettifogli Mirus, macchina stampa piana, forno ad aria con 2 cappe calde e 1 cappa
fredda ed impilatore Mirus + forno uv con 2 lampade, prezzo 68.000,00. finale Mirus, prezzo €
68.000,00. Tel. 0341/285714
(7/8/13)
ARGON, formato 100x140, linea automatica
mod. Argon composta da: mettifogli mod. Mirus
+ macchina stampa piana mod. Speed-O-Mat +
forno ad aria con 2 cappe calde ed 1 cappa fredda + forno UV Dual con Chiller di raffreddamento + impilatore finale, prezzo € 78.000,00. Tel.
0341/285714
(7/8/13)
SAKURAI - SERIGRAF SERVICE + TRUMAX
formato 70x100, linea automatica composta da:
macchina automatica a cilindro mod. Sakurai,
forno a raggi UV mod. Serigraf Service con 2
lampade e impilatore Trumax, prezzo €
69.000,00. Tel. 0341/285714
(7/8/13)
MULTISTAR formato 100x140, macchina automatica mod. Multistar a 4 colori completa di asciugatura UV, ingombro totale mt. 3,2x22,00, prezzo € 290.000,00. Tel. 0341/285714
(7/8/13)
ARGON -SPEED-O-MAT formato 100x140, linea automatica stampa piana: mettifogli + macchina Speed-O-Mat Argon + forno ad aria con
due cappe calde e una cappa fredda + impilato44 F&C
Magazine
SVECIA, formato 124x164, linea automatica
stampa cilindro completa di mettifoglio HTB, macchina mod. Sucy Svecia, forno Svecia SHJD HYGRO (1 cappa calda umidificata e 2 cappe fredde) luce 1650, impilatore Svecia SAP-B, prezzo
€ 75.000,00. Tel. 0341/285714
(7/8/13)
SVECIA, formato 105x145 linea automatica con
mettifogli mod. Mirus, macchina mod. SPM Svecia PrintMaster 1040x1450 forno mod. Ascojet
(1cappa calda e 1 cappa fredda), luce 1400, impilatore mod. 1000x1400, prezzo € 38.000,00.
Tel. 0341/285714
(7/8/13)
SVECIA formato 880x1250, linea automatica
composta da mettifoglio Mirus, macchina mod.
SPM47 Svecia PrintMaster 880x1250, stampa
fino a 900x1300, forno mod. Ascojet (1 cappa
calda e una fredda) luce 1400, impilatore Asco
Stak Tronic 1000x1400, prezzo € 35.000,00. Tel.
0341/285714
(7/8/13)
GIARDINA COMPACT, formato 100x140, macchina laminatrice per verniciatura Uv, con mettifogli, anno 1999, prezzo € 19.000,00. Tel.
0341/285714
(7/8/13)
SVECIA formato 70x100, linea automatica con mettifogli Mirus + macchina mod. Print Master + forno
con 2 cappe calede + cappa Uv con 2 lampade Uv
+ chiller di raffreddamento + impilatore finale, prezzo € 48.000,00. Tel. 0341/285714
(7/8/13)
SPS formato 70x100, linea composta da macchina 3/4 automatica, con piano che entra ed esce
completa di forno Uv, perfettamente funzionante,
prezzo € 18.0000,00. Tel. 0341/285714 (7/8/13)
SUPERMATIC applicatore di polveri automatico
per carta transfer, prezzo € 6.900,00. Tel.
0341/285714
(7/8/13)
SIASPRINT formato 80x120, mettifoglio automatico, revisionato, prezzo € 12.000,00. Tel.
0341/285714
(7/8/13)
CMS formato 70x100 macchina automatica,
completa di mettifoglio, prezzo € 19.000,00. Tel.
0341/285714
VARIE
(7/8/13)
BAMA MINI CRIMP
con Crimp-Look e
Gruppo di Numerazione (F.ti 8'', 11''
12''), con Camme,
Anelli e Numeratore.
Prezzo richiesto €
2.500. Tech Print srl,
Sig. Franco tel. 342 0715879. (02/13)
BAMA RAPIDE 2000
con Crimp-Look, gruppo di numerazione
(Form. 22'', 24'') e
Gruppo Multiflex (Dx +
Sx). Prezzo richiesto
€ 6.000. Tech Print srl,
Sig. Franco tel. 342
0715879. (02/13)
CERCASI urgentemente per nostri clienti esteri: Roland 201, 202, Roland Favorit 50x70, Roland Ultra 4 colori misure 89x127, Roland Ultra
2 Colori Size 100x140, Roland Ultra 4 Colori Size 100x140, Roland Rekord 70x100 Serie Blue,
Grigia Mono, B-Colore, 4 Colori, Parva 1, Parva
2, Parva 2c, Parva 2b, Heidelberg Sorm, Sord,
Sork, Sors, Speed Master 102z due colori, Sm
102v 4 Colori, Solna 125, 164 Tagliacarta Polar,
Omac, Ftp Luce 70,80,90,103,107,115 Piegatrice Stahl, Mbo Misura 50x70, 66x88, 70x100, Incollatrice Sulby 1,2,3 - Tel. 0039-3382344683 [email protected] (02/12)
CERCASI da tipografie di tutta Italia macchine
da stampa offset, pianocilindriche Heidelberg,
Stahl, tagliacarte Polar. Ottima valutazioni e ritiro immediato. MG Macchine Grafiche - Sergio
Filiberti - Piano di Monolo 17 - 13060 - [email protected] (02/12)
SAROGLIA fustellastrice automatica form. 52x72, prezzo
richiesto € 7.500.
Tech Print Srl sig.
Franco tel. 342
0715879. (02/13)
SERMAR-MARPO con Gruppo Crimp-Look e
Gruppo colla per la produzione di Buste ed incollature varie, viene fornita con la dotazione di innumerevoli cilindri colla di
vari formati. Prezzo
richiesto € 3.500.
Tech Print Srl, Sig.
Franco tel. 342
0715879. (02/13)
VENDESI fascicolatrice a 12 stazioni Duplo DC
1200. Pressa a caldo semiautomatica Cicrespi mod.
C1013. Telefonare a Domenico Cuccio - SGP Stilgrafica Pubblicitaria - via P. Veronese 52 - 10148
Torino TO - Tel. 011 2205857 - Fax. 011 2205857 Cell. 333 6280411 (02/13)
Piccola pubblicità
Small advertising
VENDESI plastificatrice Paperplast, modalità Antara K140, film termoadesivo o con colla a parte,
anno 1987 formato massimo 140x140 cm, formato minimo 43x55 cm; macchine da stampa offset
bicolore Roland RZ K2, matricola 15415, formato
carta 61x84 cm, bagnatura ad acqua. Contatto: Sig.
Pincelli cell. 346 0151840 e tel. 06 41299016
(02/13)
Per informazioni contattare il seguente numero
02/2685871 - fax. 02/26858777 - [email protected]
(10/12)
VENDESI incellofanatrice Minipak, perfettamente
funzionante, a euro 1.300,00. Tel. 340/5691820.
(10/12)
VENDESI incollatrice Vega-Junior 107 - macchine d'epoca pedalina funzionante con piatto
distribuzione e rulli colori con basamento Saroglia-Raccoglitore pellicole - Lavarulli da 160 Sviluppatrici pellicole - Macchina fotografica focus
per fotolito Accoppiatrice usata 140x140 semiautomatica Grassi Tavoli luminosi in vari formati - Nr 2 Avvolgitori per bancali - Legatrice Nastratrice - Cucitrice a filo punto metallico. IBS
GROUP SRL - via dell'Artigianato, 13 - 25030
Orzivecchi (BS) - tel. 030/7750502 - Fax
030/7750912 (02/12)
VENDO tagliacarte Omac luce 2 metri, con programmazione, tavolo soffiante e lame di ricambio per 8.000,00 euro, prezzo macchina somtante e caricata su camion. Per informazioni tel.
333/1711873 (09/12)
VENDESI un aspiratore refil Muller mod. 6852
nuovo, euro 6.000,00 + IVA. Tel. 02/2685871 fax. 02/26858777 - [email protected] (10/12)
VENDESI un merger Muller mod. 6819,
1.500,00 euro + IVA. Tel. 02/2685871 - fax.
02/26858777 - [email protected] (10/12)
VENDESI un sbobinatore 120/180 mt/min Orion
mod. NTU, 8.000,00 euro + IVA. Tel. 02/2685871
- fax 02/26858777 - [email protected] (10/12)
VENDESI due sistemi di imbustamento a 8 stazioni Buhrs mod. BB 300 e BB 300 Solo.
Questa rubrica è riservata agli abbonati in regola con il versamento della quota
annuale.
I fruitori di questa rubrica sono pregati di
comunicate tempestivamente l'avvenuta
vendita dei macchianri offerti all'indirizzo e-mail: [email protected]
Dagli annunci gratuti sono esclusi i commercianti di macchine grafiche, ai quali
sono riservati gli
spazi contornati a
pagamento.
F&C 45
Magazine
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
11 033 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content