close

Enter

Log in using OpenID

ADESSO PAGA LUI - diAlessandria.it

embedDownload
IN EDICOLA IN ABBINAMENTO CON
2 GIORNALI Poste Italiane S.p.A. – Spedizione in Abb. Postale – D.L. 353/2003
(conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art 1, comma 1
euro 2.60
NO/ALESSANDRIA ROC 23052 del 20-12-2012
NON VENDIBILE SEPARATAMENTE
ADESSO PAGA
LUI
a pag.
Caos ad Acqui: Merlo si dimette dopo la sconfitta con la Pro Settimo,
i tifosi contestano l’operato della dirigenza e difendono l’allenatore
Storgato in pole position, per la successione c’è anche Buglio
ANNO 2 - NUMERO 31 - Lunedì 27 ottobre 2014
Il faccia a faccia tra i sostenitori dell’Acqui e il presidente Porazza
PROMOZIONE
2-3
ESORDIENTI
ECCELLENZA
Dell’Aira-gol: derby all’Arquatese Il Casale si ferma di nuovo al Palli 2002: Esposito lancia la Fortitudo
L’Ivest stende l’Asca, Adamo lascia Del Vecchio: «Soffriamo la pressione» 2003: Spinettese X Five stupenda
L’Albese passeggia sulla Vale Mado
servizi a pag. 6
SETTORE GIOVANILE
Allievi: Novese verso i Regionali
Allievi FB: Libarna ci 6 quasi
Giovanissimi: Casale pigliatutto
servizi a pag. 12-13
6
La Mangini Novi parte a razzo
Schianta in casa il Santhià
e prosegue la marcia in vetta
servizi a pag. 16
Un’azione di Spinettese X Five-Valli Borbera ‘03
a pag.
Torre e Dell’Aira festeggiano il gol vittoria (foto Gotta)
a pag.
VOLLEY
14
2
Lunedì 27 ottobre 2014
Approfondimento
Il Corriere delle Province Alessandria
SERIE D UÊ>>ÊÃVœ˜vˆÌÌ>ÊVœÊiÀ̅œ˜>Ê>ʵÕi>ÊVœ˜ÌÀœÊ>Ê*ÀœÊ-iÌ̈“œ\Ê>`ÊVµÕˆÊÃÕVVi`iÊ`ˆÊÌÕÌ̜
", Ê" /
Acqui Terme (Al)
Claudio Moretti
D
ue settimane da brividi. Stiamo
parlando dell’Acqui, che ha attraversato giorni roventi: al centro del terremoto c’è il tecnico Arturo
Merlo.
Sabato 11 ottobre
Vigilia di Acqui-Derthona. I bianchi, che
arrivano da 4 punti in 2 partite (vittoria col
Sancolombano, pari in 10 contro 11 a Bellinzago) sono in risalita e sperano, vincendo, di riportarsi stabilmente nelle posizioni
di testa. Arturo Merlo si dice «Ottimista: il
pari di Bellinzago potrebbe essere la svolta
del campionato. Ma attenti, un derby è
sempre un derby».
Domenica 12 ottobre
Clamorosamente, il Derthona si impone ad
Acqui per 3-1, grazie a tre calci piazzati.
Per i bianchi, una prestazione incolore.
Merlo (che non è in panchina, sostituito da
Fossati per squalifica), si prende le responsabilità della sconfitta e chiosa: «Dieci punti sono pochi per il nostro livello». Dopo la
partita, lungo summit fra dirigenza e staff
tecnico che si protrae fin quasi a mezzanotte. La posizione di Merlo ufficialmente
non viene messa in discussione, ma il presidente Porazza chiede un cambio di passo.
Mercoledì 15 ottobre
Alla squadra si aggrega, a seguito di un
blitz di mercato, il portiere Paolo Corradino, classe 1986. Si ipotizza quasi subito
che possa essere lui il titolare a Chieri.
Giovedì 16 ottobre
Il presidente Porazza, intervistato da Radio
Gold Alessandria, rilascia dichiarazioni che
sanno quasi di ultimatum: «Merlo? Domenica nel dopopartita abbiamo avuto una
lunga riunione, durata fin quasi a mezzanotte: se avessi voluto prendere provvedimenti, non mi sarei riunito con lui. Certo,
la prossima gara col Chieri sarà molto importante». Si diffonde la voce che una
sconfitta costerebbe la panchina al tecnico.
Domenica 19 ottobre
Chieri e Acqui scendono in campo. Presenti in tribuna Daidola e Iacolino. Chieri-Acqui finisce 1-1. I bianchi avrebbero merita-
L’ACQUI PERDE IL DERBY CONTRO IL DERTHONA E
MERLO SI ASSUME LE PROPRIE RESPONSABILITÀ.
DOPO LA PARTITA SUMMIT TRA DIRIGENZA E STAFF
TECNICO, IL PRESIDENTE PORAZZA
CHIEDE UN CAMBIO DI PASSO
IN SETTIMANA IL PRESIDENTE
RILASCIA DICHIARAZIONI CHE
SANNO DI ULTIMATUM:
«IL RISULTATO CON IL CHIERI
SARÀ MOLTO IMPORTANTE»
12 OTTOBRE
16 OTTOBRE
Porazza, presidente
to qualcosa in più, ma il pareggio non soddisfa il presidente Porazza seduto in tribuna, che - secondo voci riportate dai presenti - contesta il mancato inserimento di una
terza punta dopo l’espulsione di Grauso. In
sala stampa, anziché Merlo, si presenta il
dg Danna, che annuncia che «il presidente
Pier Giulio Porazza, intenzionato a non lasciare nulla di intentato per modificare le
sorti della squadra dopo questo ultimo periodo di risultati poco soddisfacenti, si è
preso 24 ore per analizzare la posizione
dell’allenatore». Qualche ora più tardi, fonti vicine al presidente Porazza riportano
che il numero uno acquese sarebbe orientato a cambiare allenatore. Il dg Danna informa i giornalisti che nel pomeriggio del
giorno seguente, lunedì, si terrà una riunione all’Ottolenghi, al termine della quale
sarà presa una decisione definitiva. Il dg
sembra orientato a perorare la riconferma
di Merlo: «Gran lavoratore e innamorato
dell’Acqui. Concordo con chi dice che nel
risultato di oggi sia difficile addebitargli responsabilità. Ma il calcio è così...». Anche il
ds Camparo è di questo avviso.
A CHIERI FINISCE 1-1, AVVISTATI
IACOLINO E DAIDOLA IN TRIBUNA.
IL PARI NON SODDISFA PORAZZA
E IL DG DANNA ANNUNCIA:
«24 ORE PER ANALIZZARE LA
POSIZIONE DEL TECNICO»
DOPO TRE ORE DI RIUNIONE
MERLO VIENE CONFERMATO
SULLA PANCHINA DELL’ACQUI
19 OTTOBRE
Danna, d.g.
L’INIZIATIVA UÊ-ˆÊmÊÃۜÌ>ʏ>Ê«Àˆ“>Êi`ˆâˆœ˜iÊ«Àœ“œÃÃ>Ê`>½>““ˆ˜ˆÃÌÀ>∜˜iʏœV>i
Lunedì 20 ottobre
In città cresce l’attesa per il summit del pomeriggio. I tifosi sono quasi tutti con Merlo, come pure la stampa locale. Alle 17.30
comincia la riunione. Presenti il presidente
Porazza, mister Merlo, il dg Danna, il ds
Camparo e il consigliere Torre. Dopo oltre
tre ore, la seduta è tolta: Merlo rimane al
suo posto, con una posizione apparentemente rafforzata: «Oltre alla rinnovata fiducia al tecnico - si legge infatti nel comunicato della società - sono stati previsti i
correttivi necessari al raggiungimento degli
obiettivi prefissati». Si tornerà sul mercato.
Domenica 26 ottobre
L’Acqui perde in casa contro la Pro Settimo. Merlo rassegna irrevocabilmente le
dimissioni dall’incarico di allenatore. Porazza ringrazia per l’operato e valuta per
Merlo un nuovo ruolo nel direttivo societario dei termali. La tifoseria si schiera dalla
parte dell’allenatore contestando l’operato
del direttore generale Danna. Come successore sulla panchina è Storgato in pole position, ma si valutano anche Iacolino, Mango e Buglio.
L’ACQUI PERDE IN CASA CONTRO LA PRO SETTIMO,
LA SCONFITTA PORTA ALLE DIMISSIONI IRREVOCABILI DI MERLO:
SI VALUTA ADESSO UN SUO NUOVO RUOLO IN SOCIETÀ.
PER LA SUCCESSIONE IN PANCHINA
STORGATO È IN POLE POSITION
20 OTTOBRE
Camparo, d.s.
26 OTTOBRE
ECCELLENZA
*iˆV>˜ˆÊ>ˆÊ“>À}ˆ˜ˆ
՜ÀˆÊÀœÃ>ʘiÊ
>Ã>i
Il Casale mette Federico Pellicani fuori rosa. Tutto è nato nel corso della partita
contro il Saluzzo, quando il centrocampista nerostellato, dopo parecchi minuti di
riscaldamento, si è rifiutato di proseguire
negli esercizi a bordocampo. Da lì è nato
un diverbio con il tecnico Del Vecchio che
ha scelto di relegare Pellicani ai margini
della squadra.
PRIMA CATEGORIA
>ˆ˜œÊ˜i½ÕÀœÀ>V>Vˆœ
>ʈÊÌÊ`ˆÛi˜Ì>Ê՘ʘœ
Savoia-Auroracalcio avrebbe potuto avere un protagonista di grande livello. Daniele Daino, ex giocatore di Milan, Napoli,
Bologna e Derby County è stato vicino a
giocare per 90’ nella squadra allenata da
Pino Primavera. Il giocatore, a causa delle
numerose assenze in difesa della squadra
di Alessandria, era stato contattato dal
tecnico, suo amico, per partecipare al derby. Dopo una prima risposta positiva, Daino ha dovuto declinare causa motivi di lavoro.
TERZA CATEGORIA
-Ì>ÞÊ"½Ê*>ÀÌÞ]Ê>ÀÀˆÛ>˜œ
ÌÀiʫ՘̈Ê>ÊÌ>ۜˆ˜œ
Lo Stay O’ Party sorride per tre punti in
più in classifica. La squadra di Casale
Popolo ha visto invertito il risultato della
gara contro il San Paolo Solbrito, persa al
triplice fischio 0-2. In realtà il finale è
cambiato, perchè il San Paolo Solbrito ha
schierato in campo Alexandru Mardare,
non ancora tesserato dalla società.
COPPA PIEMONTE
Ê
>ÃÃ>˜œÊœÃ«ˆÌ>ʏ>Ê>ۈiÃi
*œâ✏iÃi]ÊV½mʈÊ
>ÃÌiiÌ̜Ê
Giovedì di Coppa Piemonte per la Prima
categoria. Tra le squadre alessandrine saranno impegnate il Cassano e la Gaviese,
che si affronteranno nella seconda giornata del triangolare. Nella prima gara la
Gaviese ha perso in casa contro il Castelnuovo Belbo per 1-5. Per quanto riguarda
la Coppa Piemonte di Seconda categoria,
invece, il Castelletto Monferrato ospiterà
mercoledì sera la Pozzolese.
Merlo, ex tecnico
PANCHINA UÊ-i˜â>Ê/À>ÛiÀÜÊiVVœÊ½iëiÀˆ“i˜ÌœÊ`i>Ê«>ÃÃ>Ì>ÊÃÌ>}ˆœ˜i CAMBIO UʏÊۈVi«ÀiÈ`i˜ÌiÊ
ˆˆLiÀ̜\ʁÈÊu˜ÊvՏ“ˆ˜iÊ>ÊVˆiÊÃiÀi˜œ‚Ê
ÊÀiܘ>À>ÊiVVœÊ>ÊviÃÌ>Ê`iœÊëœÀÌ >ÃÃ>˜œ]Êۈ>Ê>½>Õ̜}iÃ̈œ˜i
/ˆ}iÀÊ œÛˆ]Ê
>ââ>`œÀiÊÈÊ`ˆ“iÌÌi
Arriva da una piccola realtà del
territorio alessandrino una proposta per incentivare i bambini a
praticare sport con spensieratezza
e senza l’obbligo di ottenere risultati a tutti i costi. Il progetto è iniziato a Fresonara con la prima
edizione della festa dello sport cittadina, promossa dall’amministrazione locale in collaborazione
con il negozio di articoli sportivi
della Nike del vicino centro outlet
di Serravalle Scrivia. Hanno risposto presente tante famiglie,
che hanno accompagnato i bambini nei vari stand espositivi e informativi. Prove, test e piccole
sessioni di allenamento aperti
gratuitamente a tutti: è questo il
nuovo leitmotiv adottato dal territorio novese e alessandrino per rilanciare un settore che negli ulti-
Divorzio a sorpresa fra la prima
squadra della Tiger Novi e l’allenatore Cazzadore: l’ormai ex mister
ha infatti rassegnato a sorpresa le
sue dimissioni nel corso della settimana appena trascorsa cogliendo impreparata la società: «Avevamo avuto una riunione per fare il
punto della situazione visto il momento non brillante in termini di
risultati della squadra – racconta
Franco Ciliberto, vicepresidente –
ma non ci saremmo mai aspettati
una decisione del genere. In termini umani siamo ovviamente dispiaciuti ma in termini sportivi
nel momento in cui un allenatore
rassegna le proprie dimissioni e
non fornisce più la propria disponibilità è giusto e doveroso guardare avanti anche per rispetto di
tutti gli altri. Approfittando della
mi anni ha incontrato momenti di
crisi significativa. Nelle ultime settimane si sono infatti alternate
Alessandria (con la Festa dello
Sport alla Cittadella), Novi Ligure
(Open Day dello Sport e del Volontariato) e anche Castelletto
d’Orba se non fosse stato per l’alluvione. Insomma, sembra davvero un ritorno alla metà degli anni
’90, quando erano le stesse società
sportive a pressare le amministrazioni comunali per organizzare
questo tipo di eventi. Il prossimo
passo, come già dichiarato nel
corso dell’open day novese, è di
abbassare i costi d’iscrizione ai
vari corsi sportivi e formare nuovamente squadre di giovani sportivi per ogni singola città patrocinati dai comuni.
lu.pia.
Non è decisamente un buon momento per il Cassano, che ha vissuto due settimane travagliate sotto molti punti di vista. Cominciamo da due lunedì fa, giorno dell’alluvione nel basso alessandrino che ha particolarmente colpito proprio il campo del Cassano: l’acqua è salita fino ad un metro e settanta e tutto è andato
distrutto. In attesa di cercare una nuova sede dove giocare le
prossime due partite casalinghe ed il resto della stagione, nella
serata di sabato è saltato anche l’allenatore Traverso: poche e
scarne parole nel comunicato stampa per denunciare “incomprensioni nate con i dirigenti della società” e domenica scorsa, a
Villaromagnano, la squadra del presidente Galliano si è presentata senza nessuno in panchina ed in piena autogestione come peraltro già successo lo scorso anno per una parte del campionato.
Circolavano le voci dei possibili successori Cadamuro o Casone,
ma la sensazione dopo una settimana è che si preferisca aspettare e vedere l’evolversi della situazione. Il rientro di Inzerillo dovrebbe scuotere l’attacco, ma i dati statistici del Cassano però sono impietosi: non segna in assoluto da 185 minuti, su otto incontri solo in tre ha trovato la via della rete mentre ha già avuto
quattro espulsi in otto incontri, una media di un cartellino rosso
ogni due gare.
mar.got.
L’EVENTO UÊ
…iÊi˜ÌÕÈ>ӜʫiÀʏ½iÛi˜ÌœÊœÀ}>˜ˆââ>̜Ê`>Ê-ˆÛ>˜"}}ˆ
-«œÀÌÊiÊÛ>œÀˆÊ«ÀœÌ>}œ˜ˆÃ̈Ê>Ê-ˆÛ>˜œ
Silvano d’Orba (Al)
Claudio Moretti
Premiazioni, dibattito e tanta gente alla Soms di Silvano d’Orba per
assistere alla serata “Lo Sport, occasione di crescita”, organizzata
dal gruppo SilvanOggi. Tanti i volti conosciuti sia sul palco che fra il
pubblico, che si sono ritrovati per
applaudire, dopo tanto tempo,
due grandi personaggi dello sport
ovadese, ai quali è stato consegnato un premio alla carriera. Applausi scroscianti per Imerio Massignan, grande ciclista, scalatore di
purissima classe (vinse due volte
la maglia a pois del Gran Premio
della Montagna al Tour del 1960 e
del 1961) che pur essendo originario di Altavilla Vicentina, nell’ovadese ha trovato la sua patria
d’adozione. L’altro premio alla carriera, è stato assegnato a Gianni
Mialich, ex calciatore (con Torino,
Spal, Bologna e Napoli, fra le altre) e poi allenatore professionista.
Nell’incontro, moderato dallo speaker ufficiale del Torino FC, Stefano Venneri, c’è stato spazio anche
per un premio alla memoria di Gigi Rinaldi, ex ciclista professionista originario della zona. E poi il
dibattito, che oltre al pubblico ha
coinvolto volti noti del giornalismo (come Claudio Gregori della
Gazzetta dello Sport) e del calcio
(Silvano Benedetti, ex calciatore e
oggi dirigente del Torino), ma anche il presidente dell’Ovada Giampaolo Piana, il cugino di Fausto
Coppi, Piero, e il team manager
della Overall Cycling Team Massimo Subbrero. Tutti pronti a estrapolare i valori e gli aspetti positivi
che lo sport può apportare all’individuo, accrescendone autostima,
fiducia, rispetto dell’avversario,
abitudine al sacrificio. Serata di ricordi, ma anche di ipotesi sul futuro, per rilanciare lo sport in una
zona, l’Ovadese, dove gli appassionati sono molti, e molto si può ancora dare, quasi in tute le discipline.
Foto di gruppo; sopra Benedetti, responsabile della Scuola Calcio del Torino
domenica di riposo nella giornata
di martedì prossimo si terrà una
riunione dove decideremo il nome
del sostituto in panchina ma già
voglio precisare che si tratterà di
una soluzione interna; ci aspetta
un trittico terribile contro Vignolese, Castellarese in trasferta e
Serravallese e voglio che tutti i ragazzi facciano quadrato e cerchino di ritrovarsi come gioco e come motivazioni. Per fortuna appena dopo la pausa giocheremo una
gara facile contro il Bassignana
ma voglio che scendano in campo
carichi e motivati per rispettare
anche gli ultimi in classifica, perchè in questa categoria non esistono gare facili se si scende in campo prendendo gli impegni sottogamba».
mar.got.
Il Corriere delle Province
Alessandria
3
Lunedì 27 ottobre 2014
Serie D
RIBALTONE ACQUI UÊIl tecnico fa un passo indietro, i tifosi contestano la società: il ko non è solo in campo
MERLO SI DIMETTE
ACQUI
PRO SETTIMO
1
2
MARCATORI: pt 9’ Parisi, 42’ De Stefano; st 3’ Di Renzo.
ACQUI (4-3-1-2): Corradino 5; Coviello 6, Emiliano 5, De Stefano 5.5,
Giambarresi 6.5; Genocchio 5,
Muwana 5, Pizzolla 5 (8’ st Roumadì 5); Cangemi 5 (14’ st Margaglio 5.5); Innocenti 5.5, Jeda 5 (27’
st Aquaro 6). A disp: Scaffia, Rondinelli, Del Nero , Buso, Buonocunto, Zunino. All: Merlo.
PRO SETTIMO (4-3-1-2): Gaudio 6; Di
Savino 6, Grancitelli 6.5, Cacciatore 6.5, Vasario 6; Perrone 6.5, Didu
7, Vingiano 6 (24’ st Piotto 6); Parisi
6.5 (38’ st Marangone ng); Dalla
Costa 6.5, Di Renzo 7 (31’ st Gallace ng). A disp: Maja, Celano, Scialla, Di Dio, Spoto, Carluccio. All: Siciliano.
ARBITRO: Pedretti di Lovere 5.5.
NOTE: Giornata di sole, temperatura mite. Spettatori 350 circa. Ammoniti Dalla Costa, Perrone e
Roumadì. Calci d’angolo: 7-1 per
Acqui. Recupero: pt 2’; st 4’.
Acqui Terme (Al)
Davide Bottero
D
oveva essere la partita della svolta e della
rinascita, sarà ricordata come il repentino crollo di un progetto che definire ambizioso è o forse era dire poco, dopo neanche cinque mesi dalla sua nascita.
Il ko subìto ai danni della Pro Settimo, 1-2 il
finale, ha l’effetto di un vero e proprio terremoto sull’intera struttura societaria dei bianchi: contestata con veemenza la dirigenza,
stessa sorte in parte tocca anche per i giocatori, salvato invece il beniamino Arturo Merlo,
che però nel post gara rassegnerà le proprie
dimissioni, “irrevocabili”, per bocca dello stesso. Una giornata che più nera non poteva essere e che si protrarrà fino a quasi sera, con i tifosi a reclamare e poi ad ottenere colloquio
prima con Merlo e poi con patron Porazza.
Solidarietà e cori d’incitamento per il primo,
opposti i sentimenti verso il secondo, a cui si
chiede conto di tutta una serie di problemi
che accumulatisi nel corso delle settimane
esplodono ora in un sol colpo. Dallo smembramento di una rosa che aveva dominato
l’anno scorso (solo cinque gli elementi confermati, zoccolo duro smantellato), ai dubbi di
una campagna acquisti che era stata presentata come da copertina, fino al discorso sui singoli; per esempio c’era davvero bisogno di
epurare Teti, simbolo della promozione dei
bianchi nonché attuale capitano, per acquistare Corradino, apparso contro la Pro Settimo
tutt’altro che affidabile? Nodi che sono emersi
poco alla volta, ma che ora paiono lampanti.
Questo Acqui è una squadra dai limiti profondi: difesa che subisce sempre, centrocampo
inesistente, attacco che punge col contagocce.
Incredibile pensare fino ad ora alle potenzialità inespresse di un trio come Innocenti, Jeda e
Aquaro, tra l’altro ultimamente mai schierati
contemporaneamente dall’inizio. Una squadra
senza più un gioco e che ai limiti tecnici ha
anche aggiunto quelli di personalità, indispensabili in momenti di magra. Di tutto questo si
è preso colpa Arturo Merlo, facendo un passo
indietro con un “atto di serietà e responsabilità”, Porazza dixit. Un Merlo amareggiato e deluso, acquese doc, di aver fallito il proprio
compito con questa squadra. Per lui si chiude
nel peggiore dei modi una settimana iniziata
col pari in trasferta di Chieri e i dubbi della dirigenza sul suo operato. Dopo un summit con
la società la decisione di continuare insieme,
di fare quadrato e di ricompattarsi. Il campo
ha però dato un verdetto diverso, e cioè l’1-2
contro la banda di Siciliano. Sotto dopo appena 9’ grazie al gol di Parisi, i bianchi hanno
dovuto rincorrere gli avversari per tutta la gara, palesando un non gioco davvero deprimente. A nulla è valso il capolavoro di De Stefano
su punizione al 42’, nella ripresa dopo appena
3’ una nuova doccia gelata con il gol di Di
Renzo. Bianchi caotici e imprecisi, ma anche
sfortunati al 42’ con la traversa colpita di testa
da Margaglio. Nel recupero il pari, ma in fuorigioco, di Roumadì. Poi il fischio finale, la
contestazione e tutto il resto. Tutto nero per i
termali.
SERIE D
Acqui
Corradino 5 Al di là dei due gol
subiti, appare sempre insicuro e
inadeguato
Coviello 6 Tra i meno peggio, sua
però l’indecisione sull’1-2 ospite
Emiliano 5 Nella ripresa lasciano a
lui l’incombenza della manovra:
pessimi i risultati
De Stefano 5.5 Eurogol a parte,
una gara di errori e sbavature
Giambarresi 6.5 Il migliore dei
bianchi: primo tempo di qualità e
corsa, cala nella ripresa
Genocchio 5 Fisicamente sembra
sempre arrancare
Muwana 5 troppo irruento, pochissima qualità
Pizzolla 5 Confusionario e impreciso, manca anche della sua solita
verve aggressiva
Cangemi 5 un fantasma in campo,
fuori posizione e mai nel vivo del
gioco
Innocenti 5.5 L’unico a provarci,
ma troppo discontinuo e involuto
rispetto a inizio stagione
Jeda 5 Mai uno spunto. Ingabbiato
e sostituito nella ripresa
Romuadì 5 Porta fisicità e poco altro. Segna, ma in offside
Margaglio 5.5 Traversa nel finale
di testa, sfortunato
Merlo: «Un addio che fa male»
BRA-NOVESE
3-2
Classifica
PT G V N P F S
SESTRI LEVANTE 21
LAVAGNESE
21
SP. BELLINZAGO 19
PRO SETTIMO E. 19
CARONNESE
18
BRA
16
OLTREPOVOGHERA 15
VADO
14
CHIERI
13
BORGOSESIA
13
CUNEO
13
ASTI
12
ACQUI
11
ARGENTINA A. 10
NOVESE
10
DERTHONA
8
SANCOLOMBANO 8
RAP. BOGLIASCO 6
BORGOMANERO 4
VALLÉE D’AOSTE 3
9
9
9
9
9
9
9
9
9
9
9
9
9
9
9
9
9
9
9
9
7
7
6
6
5
4
4
4
4
4
4
3
3
2
3
2
2
2
1
1
0
0
1
1
3
4
3
2
1
1
1
3
2
4
1
2
2
0
1
0
2
2
2
2
1
1
2
3
4
4
4
3
4
3
5
5
5
7
7
8
15
16
15
15
18
19
12
14
11
14
12
10
14
14
12
10
5
10
8
9
77
PARTITE
nelle ultime tre stagioni
in regular season per
Arturo Merlo
sulla panchina dell’Acqui
Il presidente Porazza a colloquio con i tifosi al termine della gara contro la Pro Settimo
LAVAGNESE-DERTHONA
2-0
MARCATORI: pt 42’ Amirante rig.; st 18’ Brusacà.
LAVAGNESE (4-4-2): Parma 6; Genovali 6, Brusacà 7 (45’ st Di Pietro ng), Ferrando 6.5, Garrasi 6; Marianeschi 6.5, Venuti 6, Damiani 6,5 (43’ st Della
Cella ng), Currarino 6; Croci 6, Amirante 6.5 (40’ st Rusca ng). A disp.: Pellegrini, Cocurullo, De Martini, Musante, Privino, Velati. All. Dagnino.
DERTHONA (4-4-2): Ferraroni 6.5; Nebbia 5.5 (25’ st Bosco 6), Rubin 6, Miale 6,
Zefi 6; Serlini 6.5 (40’ st Mazzocca ng), Ottonello 6.5, La Caria 6, Pellegrino
5.5; Cavaglià 5.5, Baudinelli 6.5. A disp. Ocleppo, Garrone, Tarnowski, Guseo, Giordano, Gilio, Gillio. All. Banchieri.
ARBITRO: Nube di Mestre 6.5.
NOTE: Spettatori 200 circa. Ammoniti Rubin, Cavaglià. Calci d’angolo: 10-5
per il Derthona. Recupero pt 0’; st 4’.
Cerchi lavoro?
Scegli la
professione giusta.
Hai tra i 18 e i 30 anni, un diploma o una laurea?
Il Gruppo Tecnocasa è diventato leader nel
settore dell’intermediazione immobiliare
puntando sulla crescita e formazione interna
dei suoi professionisti.
Se hai entusiasmo e determinazione, se quello
che cerchi è un lavoro dinamico in un ambiente
giovane che ti offra reali possibilità di crescita…
ti stiamo cercando.
R
AFFILIATO: STUDIO RE S.A.S.
CORSO ACQUI, 44 - ALESSANDRIA (AL)
Tel. 0131.34.80.64
e-mail: [email protected]
AGENZIA DI ASTI:
PIAZZA PORTA TORINO, 23 - ASTI (AT)
Pino Sterpi
6
8
8
10
10
15
9
14
10
14
12
8
16
16
15
13
11
19
18
21
ARGENTINA ARMA-BORGOMANERO
BORGOSESIA-ACQUI
CHIERI-LAVAGNESE
DERTHONA-CUNEO
NOVESE-VALLÉE D’AOSTE
PRO SETTIMO E.-BRA
RAP. BOGLIASCO-CARONNESE
SANCOLOMBANO-VADO
SESTRI LEVANTE-OLTREPOVOGHERA
SP. BELLINZAGO-ASTI
Novese beffata nel recupero Il Derthona steso in Liguria
MARCATORI: pt 25’ Ponsat; st 17’ De Peralta, 27’ D’Onofrio, 29’ r. e 49’ De Peralta.
BRA (4-4-2): Bonvissuto 6; Mazza 6, Strumbo 6, Berteina 6, Affinito 6.5; Gili
5.5 (20’ st Mazzafera 6), Rolandone 6 (28’ st Vuthaj 6), Chiazzolino 6, Silva
Perdomo 6 (15’ st Banegas 6); De Peralta 8, Varvelli 6.5. A disp. Diouf, Lombardo, Silvestri, Nicolini, Figone, Osella, All. Gardano.
NOVESE (4-3-3): Masneri 6.5; Sola 6, Commitante 6, Catenacci 6, Leo 6; Cantatore 6 (44’ st Di Lernia ng), Longhi 6.5, Trabace 6; Balestrero 6, Ponsat 7,
D’Onofrio 6.5 (45’ st Zecchinato ng). A disp. Crivelli, Gallio, Pagano, Barcella, Giordano. A disp. Crivelli, Gallio, Pagano, Barcella, Giordano, Migliaccio,
Poggio. All. Sterpi.
ARBITRO: Bonassoli di Bergamo 6.
NOTE: spettatori 300 circa. Ammoniti Berteina, Balestrero, Chiazzolino,
Mazzafera, Affinito, Ponsat, D’Onofrio, Trabace. Recupero: pt 2’; st 6’.
1-2
0-0
1-3
3-2
0-1
0-2
2-0
1-1
4-1
1-2
Prossimo turno
Arturo Merlo lascia la panchina dell’Acqui Calcio. «Dimissioni irrevocabili» sottolinea l’ex allenatore dei bianchi. «Mi costa caro questo annuncio perché amo questa squadra dai tempi in cui ci giocavo a calcio.
Ho avuto soddisfazione incredibili in questi due anni ed oggi, l’addio,
mi fa terribilmente male». Merlo ha riconosciuto impegno, onore e
passione nei confronti del Presidente Pier Giulio Porazza che, a sua
volta, tiene a sottolineare. «Prendo atto delle dimissioni del Mister, gesto di alta serietà e professionalità. Mi vedrò nelle prossime ore con
Merlo per non perdere la sua professionalità. Sono fiducioso che il legame che si è creato con Merlo mi permetterà di trovare con lui una
soluzione che consenta all’Acqui Calcio di continuare, magari con forme o incarichi differenti, a usufruire del suo prezioso contributo per
questa società. Non ho mai fatto commenti tecnici sulle partite o tantomeno non ho intenzione di farle adesso. Il momento è difficile ma
nei momenti di difficoltà si vedono gli uomini veri. A questo punto anche i giocatori devono assumersi, fino in fondo, le responsabilità che
competono a loro e non possono pensare neanche per un attimo che le
dimissioni del mister siano la soluzione a problemi che loro hanno
creato e che loro stessi devono essere in grado di risolvere con più tenacia, più grinta, più professionalità e anche più passione e più cuore».
IL SUCCESSORE - STORGATO PRIMA SCELTA
Si lavorerà nelle prossime ore per trovare il successore, preferibilmente
con un passato da professionista. Con Iacolino (che Porazza stima molto) diretto verso Cuneo, il primo della lista ora sembra Massimo Storgato, ex vivaio della Juve e in Lega Pro con il Canavese. Più defilato, c’è
Francesco Buglio, tecnico esperto e profondo conoscitore del territorio,
come conferma la sua esperienza a Casale ed Alessandria. Forse solamente voci quelle che portano a Salvatore Mango, nelle scorse settimane già accostato senza riscontri alla panchina del Derthona.
ACQUI-PRO SETTIMO E.
ASTI-SANCOLOMBANO
BORGOMANERO-SP. BELLINZAGO
BRA-NOVESE
CARONNESE-SESTRI LEVANTE
CUNEO-BORGOSESIA
LAVAGNESE-DERTHONA
OLTREPOVOGHERA-ARGENTINA ARMA
VALLÉE D’AOSTE-RAP. BOGLIASCO
VADO-CHIERI
Simone Banchieri
MEDIAZIONE CREDITIZIA
Tel. 0141.41.13.55
e-mail: [email protected]
4
Lunedì 27 ottobre 2014
Il Corriere delle Province Alessandria
Alessandria
Il Corriere delle Province
5
Lunedì 27 ottobre 2014
Lega Pro
LEGA PRO UÊÊ}Àˆ}ˆÊ«iÀ`œ˜œÊ`œ«œÊÃiÌÌiÊÀˆÃՏÌ>̈ÊṎˆÊVœ˜ÃiVṎۈ]ʜ“i˜ÌjÊÀˆ>˜Vˆ>ʏ½Lˆ˜œivvi]ʽ˜}iœ\ʁ
œ«>ʓˆ>‚
-ˆ`ˆ˜}Ê`œœÀÃʏiÃÃ>˜`Àˆ>
LEGA PRO
ALBINOLEFFE-ALESSANDRIA
BASSANO V.-SASSARI TORRES
COMO-RENATE
CREMONESE-VENEZIA
GIANA ERMINIO-REAL VICENZA
LUMEZZANE-PRO PATRIA
MANTOVA-MONZA
NOVARA-SUDTIROL
PORDENONE-PAVIA
AREZZO-FERALPISALÒ
2-0
0-0
2-0
2-1
1-1
2-2
0-0
1-0
0-1
0-0
Classifica
BASSANO V.
COMO
PAVIA
REAL VICENZA
MONZA
NOVARA
AREZZO
SASSARI TORRES
ALESSANDRIA
FERALPISALÒ
GIANA ERMINIO
RENATE
SUDTIROL
CREMONESE
VENEZIA
ALBINOLEFFE
MANTOVA
LUMEZZANE
PRO PATRIA
PORDENONE
PT
21
20
20
19
17
16
16
15
14
14
13
13
12
12
10
9
8
7
7
5
G
10
10
10
10
10
10
10
10
10
10
10
10
10
10
10
10
10
10
10
10
V
6
6
6
5
5
4
4
4
3
4
3
3
3
3
3
2
1
1
1
1
N
3
2
2
4
2
4
4
3
5
2
4
4
3
3
1
3
5
4
4
2
P
1
2
2
1
3
2
2
3
2
4
3
3
4
4
6
5
4
5
5
7
F
19
17
17
16
12
12
8
8
15
11
7
12
12
11
11
4
9
8
13
6
S
10
7
15
10
8
9
6
6
12
15
8
15
12
12
13
8
10
14
20
18
ALBINOLEFFE
ALESSANDRIA
2
0
MARCATORI: st 5’ e 8’ Momentè.
ALBINOLEFFE (4-3-1-2): Offredi 7.5,
Moi 6.5, Allievi 6.5, Ondei ng (19’
pt Geroni 6.5), Cortinovis 6, Taugourdeau 6.5, Maietti 6.5, Gazo 7,
Pesenti 6, Vorobijovs 7 (35’ st Calì
ng), Momentè 7.5 (44’ st Personè
ng). A disp. Amadori, Barzaghi, Nichetti, Aurelio. All. Pala.
ALESSANDRIA (3-5-2): Nordi 6, Sosa 6,
Ferrani 5.5, Terigi 5.5, Spighi 6.5
(14’ st Scotto 5.5), Obodo 6, Cavalli
5.5 (14’ st Taddei 6), Mezavilla 6,
Sabato 6 (35’ st Nicolao ng), Guazzo 5.5, Marconi 5.5. A disp. Poluzzi,
Valentini, Mora, Vitofrancesco. All.
D’Angelo.
ARBITRO: D’Apice di Arezzo 6
NOTE: ammoniti Gazo, Marconi.
Angoli: 1-4.
Prossimo turno
ALESSANDRIA-AREZZO
COMO-PORDENONE
MANTOVA-FERALPISALÒ
MONZA-LUMEZZANE
PAVIA-SASSARI TORRES
PRO PATRIA-BASSANO V.
REAL VICENZA-CREMONESE
RENATE-NOVARA
SUDTIROL-ALBINOLEFFE
VENEZIA-GIANA ERMINIO
BERRETTI
ALBINOLEFFE-VARESE
ALESSANDRIA-MONZA
CREMONESE-SAVONA
LUMEZZANE-COMO
PAVIA-PRO PIACENZA
PRO PATRIA-NOVARA
RENATE-FERALPISALÒ
TORINO-GIANA ERMINIO
4-1
1-2
3-0
1-1
0-1
1-2
0-2
2-0
Bergamo
Federico Capra
B
issare il successo contro
il Pordenone per dimostrare che l’Alessandria
ha messo definitivamente alle
spalle la serie di quattro pareggi
consecutivi e dare una bella
scossa alla propria classifica.
Con queste motivazioni i grigi
si sono presentati alla sfida di
Bergamo contro l’AlbinoLeffe.
Tuttavia a volte le motivazioni
non bastano, in più se si incappa nella serata di grazia
del portiere avversario i piani
si complicano e non poco. Ne
è dimostrazione il 2-0 portato
a casa dai grigi, con tanto di
contestazione, dall’amara trasferta bergamasca. E pensare
che i primi 45’ avevano visto
una buona Alessandria fermata solo dalle parate di Offredi.
Già al 5’, infatti, da una punizione conquistata da Guazzo
sulla trequarti ospite in posizione centrale, Obodo scalda i
guantoni di Offredi con il primo tiro del match. Passano altri 7’ di gioco e il triangolo Cavalli-Marconi-Guazzo porta il
Principe a concludere troppo
alto sprecando una ghiotta occasione. Il primo tiro dei padroni di casa si registra solo
al quarto d’ora con Pesenti sul
filo del fuorigioco a concludere alto sulla sinistra di Nordi.
Sul rapido capovolgimento di
fronte, Spighi si incunea tra le
maglie difensive azzurre trovando l’ennesima respinta di
Offredi. Ancora Spighi (21’)
impegna al volo il numero
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
6
5
4
4
4
3
3
3
2
3
3
3
2
2
1
0
0
1
1
0
0
2
2
2
3
0
0
0
1
0
0
0
0
Prossimo turno
FERALPISALÒ-COMO
GIANA ERMINIO-LUMEZZANE
MONZA-CREMONESE
NOVARA-ALBINOLEFFE
PRO PIACENZA-ALESSANDRIA
SAVONA-RENATE
TORINO-PAVIA
VARESE-PRO PATRIA
0
1
2
2
1
1
1
1
3
3
3
3
4
5
6
6
13
17
12
11
18
13
12
6
12
10
9
9
7
9
2
3
1
7
5
6
9
9
8
6
14
12
12
11
9
18
13
23
“
Abbiamo giocato il
miglior primo
tempo della
stagione, ci è mancato
solo il gol, ma abbiamo
creato molto e concesso
solo un tiro all’AlbinoLeffe.
Abbiamo attaccato
sempre altissimi
mettendoli in difficoltà.
Questo nel primo tempo.
Nella ripresa siamo partiti
subito bene con una
conclusione di Spighi e
poi su un contropiede
abbiamo preso il gol da
un lancio partito dalle
retrovie. Non credo ci
siano colpe individuali,
eravamo semplicemente
troppo piatti e ci siamo
fatti infilare. Dopo tre
minuti, con l’ennesima
possibilità di pareggiare,
abbiamo subito il 2-0.
Questo ci ha segato le
gambe. Mi assumo ogni
responsabilità di questa
sconfitta perché la
squadra ha fatto per filo e
per segno quello che gli
avevo chiesto. Quindi il
colpevole sono solo io e
non la squadra o i singoli
giocatori
D’Angelo, allenatore Alessandria
ALESSANDRIA-MONZA
1-2
i˜Ìˆiʘœ˜ÊL>ÃÌ>Ê>ˆÊ}Àˆ}ˆ
PT G V N P F S
16
13
12
12
11
11
11
9
9
9
9
7
6
3
0
0
ALLIEVI LEGA PRO
BERRETTI
Classifica
FERALPISALÒ
NOVARA
TORINO
CREMONESE
ALBINOLEFFE
MONZA
LUMEZZANE
COMO
GIANA ERMINIO
PRO PIACENZA
PAVIA
ALESSANDRIA
PRO PATRIA
VARESE
RENATE
SAVONA
uno bergamasco bravo a bloccare la sfera a terra. La serata
di grazia del portiere della
formazione allenata da Pala
carica l’AlbinoLeffe. Così, a
partire dal 30’, quello che era
stato un monologo grigio, si
trasforma in un bel botta e risposta tra le due formazioni.
La spaccata di Momentè di
poco fuori e l’azione funambolica di Vorbojovs con palla
a colpire il palo esterno sulla
sinistra di Nordi, riequilibrano in un soffio le sorti del
match. Ma è nella ripresa che
arriva la secchiata d’acqua gelata. Due schiaffoni stordenti
ed umilianti indirizzati a Cavalli e compagni. Così, dopo 4’
dalla ripresa, Spighi trova
l’ennesima parata di Offredi.
Sul rapido capovolgimento di
fronte Momentè scappa al
controllo di Terigi scaricando
un destro destinato ad insaccarsi alle spalle di Nordi.
L’Alessandria è in bambola e
all’8’ ancora Momentè con un
sinistro chirurgico trova il
raddoppio. Mister D’Angelo
gioca allora la carta della disperazione, inserendo Scotto
e Taddei per Spighi e Cavalli e
passando ad un offensivo 4-24. Ma è solo al 26’ il primo tiro grigio nel secondo tempo.
Destro dai venticinque metri
di Taddei e parata in angolo di
Offredi. Il modulo spregiudicato pone i padroni di casa in
superiorità numerica in mezzo al campo, portando pericoli dalle parti di Nordi prima
con Momentè (42’) e poi con
Pesenti (46’).
MARCATORI: pt 4’ S. Monguzzi, 21’ Giussani; st 43’ Gentile rig.
ALESSANDRIA: Marchesotti, Giudice (1’ st Cogerino), Casula, Zemide (40’ Limone), Cascio, Campana, Lorenzo, Curti, De Nardi, Gentile, Neirotti (30’ st
Amello). A disp. Varesio, Chiarlo, Buscaglia, Marongiu. All. Zanchetta.
MONZA: Perniola, Olivares, Leotta, Palesi, Costa, Sangiorgio, Mandelli (10’ st
Cudicini), Pessina, Fiori (44’ st Pagani), Monguzzi, Giussani (41’ st Formato).
A disp. Vavassori, Cossu, Erba, Baone. All. Corrado.
La delusione a fine gara (foto alessandriacalcio.it)
ALLIEVI LEGA PRO
LUCCHESE-ALESSANDRIA
GIOVANISSIMI NAZIONALI
1-1
PRO VERCELLI-ALESSANDRIA
2-3
œ}iÀˆ˜œÊiۈÌ>ʈÊ«i}}ˆœ
“œâˆœ˜ˆÊiÃÃ>˜`Àˆ>
MARCATORI: pt 29’ rig. Sburlino, 33’ Cogerino.
LUCCHESE: Leon, Cangiano, Montanaro, Vitali, Giorgi, Della Maggiora (33’ st
Betti), Di Mambro, Luci, Sburlino, Perazzoni (22’ st Nardi), Costalli (1’ st Battaglia). All. Guerri.
ALESSANDRIA: Varesio, Crispoltoni, Bianchi, Celussi, Lagrasta, Cottarelli (5’ st
Salaniti), Cogerino (22’ st Casale Alloa), Gonella, Rignanese, Spriano, Zichittella. A disp. Viscido, Piromalli, Romano, Siciliani, Caristo, Bronchi, Bertucci. All. Salvaggio.
NOTE: espulso Bianchi (35’ st).
MARCATORI: pt 17’ Starno, 23’ Repetto, 27’ Ramello, 32’ Oberti; st 11’ Mal.
PRO VERCELLI: Loggia, Del Bianco (1’ st Battaglia), Bytyci, Sadouk (1’ st Minutiello), Bellicoso (23’ st Fontana), Marian, Starno (1’ st Sacco), Agnello (32’ st
Caneparo), Gerbi, Mal (19’ st Sibino), Piantoni (23’ st Specchia). A disp. Rovei, Ouattara. All. Colonna.
AALESSANDRIA: Gjoni, Chiaromonte, Roluti (15’ st Orlando), Parabelli, Nani,
Giubilato, Ramello (35’ st De Bonis), Amendola, Repetto (25’ st Rossini),
Usel, Oberti (7’ st Benyahya). A disp. Fracchia, Mazzon, Rolando, Lerta, Rizzo. All. Civeriati.
PRO PATRIA-SPEZIA
JUVENTUS-CARRARESE
LUCCHESE-ALESSANDRIA
NOVARA-MONZA
PAVIA-SAVONA
TORINO-PISA
VIRTUS ENTELLA-GENOA
1-1
2-0
1-1
1-0
5-1
2-0
0-2
Classifica
PT G V N P F S
NOVARA
19 7 6 1 0 21 1
JUVENTUS
16 7 5 1 1 13 6
TORINO
16 7 5 1 1 8 6
MONZA
13 7 4 1 2 15 7
LUCCHESE
13 7 3 4 0 11 6
PAVIA
11 7 3 2 2 17 10
SPEZIA
11 7 3 2 2 8 11
ALESSANDRIA
10 7 3 1 3 12 10
GENOA
10 7 3 1 3 11 13
SAVONA
7 7 2 1 4 12 18
CARRARESE
7 7 2 1 4 5 14
PISA
3 7 0 3 4 7 17
PRO PATRIA
1 7 0 1 6 8 15
VIRTUS ENTELLA 0 7 0 0 7 3 17
Prossimo turno
ALESSANDRIA-JUVENTUS
CARRARESE-TORINO
GENOA-PRO PATRIA
MONZA-VIRTUS ENTELLA
PISA-NOVARA
SAVONA-LUCCHESE
SPEZIA-PAVIA
GIOVANISSIMI NAZIONALI
PRO PATRIA-SPEZIA
JUVENTUS-VARESE
NOVARA-SAMPDORIA
PAVIA-SAVONA
PRO VERCELLI-ALESSANDRIA
VIRTUS ENTELLA-GENOA
TORINO-SASSARI TORRES
1-1
6-1
3-0
4-1
2-3
3-4
8-0
Classifica
PT G V N P F S
JUVENTUS
21 7 7 0 0 32 4
GENOA
16 6 5 1 0 21 4
TORINO
16 7 5 1 1 25 6
ALESSANDRIA
13 7 4 1 2 15 15
SPEZIA
12 6 3 3 0 16 6
NOVARA
12 7 4 0 3 16 13
SAMPDORIA
11 6 3 2 1 11 6
VARESE
8 7 2 2 3 9 16
PRO VERCELLI
7 7 2 1 4 12 12
PRO PATRIA
5 7 1 2 4 7 15
PAVIA
4 6 1 1 4 8 15
VIRTUS ENTELLA 4 7 1 1 5 15 25
SAVONA
1 7 0 1 6 2 22
SASSARI TORRES 0 5 0 0 5 1 31
Prossimo turno
ALESSANDRIA-JUVENTUS
GENOA-PRO PATRIA
SAMPDORIA-VIRTUS ENTELLA
SAVONA-PRO VERCELLI
SPEZIA-PAVIA
VARESE-TORINO
SASSARI TORRES-NOVARA
6
Lunedì 27 ottobre 2014
Eccellenza
GIRONE B
CASALE-CAVOUR
CHERASCHESE-OLMO
FOSSANO-CORNELIANO ROERO
LUCENTO-CASTELLAZZO
PINEROLO-V.MONDOVÌ
PRO DRONERO-SALUZZO
SG.CHIERI-COLLINE ALFIERI
T.VILLALVERNIA-BENE NARZOLE
VALENZANA MADO-ALBESE
0-1
3-2
0-2
0-1
2-2
1-1
1-2
2-2
1-4
Classifica
PINEROLO
ALBESE
BENE NARZOLE
CAVOUR
CHERASCHESE
CASTELLAZZO
PRO DRONERO
CASALE
V.MONDOVÌ
OLMO
COLLINE ALFIERI
T.VILLALVERNIA
VALENZANA M.
CORNELIANO R.
SALUZZO
FOSSANO
LUCENTO
SG.CHIERI
PT
24
23
23
23
20
20
19
19
14
14
12
12
12
11
9
9
5
4
G
11
11
11
11
11
11
11
11
11
11
11
11
11
11
11
11
11
11
V
7
7
6
7
6
6
5
5
4
4
3
3
4
3
2
2
0
1
N
3
2
5
2
2
2
4
4
2
2
3
3
0
2
3
3
5
1
P
1
2
0
2
3
3
2
2
5
5
5
5
7
6
6
6
6
9
F
19
23
25
15
18
24
25
13
17
14
16
13
17
12
8
7
9
16
S
6
8
16
13
9
17
13
7
19
18
21
18
31
17
15
16
22
25
Prossimo turno
ALBESE-T.VILLALVERNIA
BENE NARZOLE-PINEROLO
CASTELLAZZO-CASALE
CAVOUR-SALUZZO
COLLINE ALFIERI-VALENZANA MADO
CORNELIANO ROERO-SG.CHIERI
FOSSANO-PRO DRONERO
OLMO-LUCENTO
V.MONDOVÌ-CHERASCHESE
L’altra gara
LUCENTO-CASTELLAZZO
0-1
MARCATORE: pt 40’ Piana.
LUCENTO: Pascarella, Grimaldi (25’ st
Chiorcan), Luminoso (1’ st Molli), Vacca, Farella, Di Gioia, Manusia, Basiglio,
Bonin, Rizzo (19’ Clori), Montesano. A
disp. Balestri, Maugeri, Francioso, Buttacavoli. All. Binandeh.
CASTELLAZZO: Basso, Cozza, Zamburlin,
Molina, Robotti, Cartasegna, Acrocetti, Pavanello (25’ st Cimino), Merlano,
Rosset (33’ st Clementini), Piana (41’
st Cimino). A disp. Filograno, Parrinello, Valmori, Tonetto. All. Lovisolo.
Alessandria
Il Corriere delle Province
AL NATAL PALLI UÊIl Cavour vince e sottolinea le difficoltà nerostellate, Del Vecchio: «Poca personalità»
CASALE Tutto ok?
CASALE
CAVOUR
0
1
MARCATORE: st 35’ Pareschi.
F.B.C. CASALE (4-3-3): Corcioni 5.5,
Cordiano 6, Sala 6, Castagnone 6;
Molica Nardo 6,5, Silvestri 6, Priolo
5 (38’ Canonico n.g.), Balzo 6; Mazzucco 6, Lodi 5 (19’ st Zenga 5,5),
Gerbaudo 6; Daffara 5,5 (9’ st Germano 5,5), Pavesi 5,5, Russo 5,5. A
disp. Portaluppi, Del Vecchio, Benelkhadir, De Giuli. All. Michele
Del Vecchio.
A.S.D. CAVOUR (4-3-3): Volante 6,5; Re
6, Laganà 6, Cuttini 6, Bonelli 6; Friso 6, Atterritano 6 (32’ pt Santangolini 6); Garetto 5,5 (32’ st Meitre
Libertini n.g.), Ligotti 6, Valerio 6,5;
Pareschi 7 (40’ Di Leone Santullo
n.g.). A disp.: Gilli, Castiglia, Vinti,
Bonelli. All. Giuseppe Di Leone
Santolli.
ARBITRO: Rastaldo di Ivrea 4.5
NOTE: Lodi, Molica Nardo, Pareschi,
Laganà. Espulso (11’ st) allontanato per proteste l’allenatore Di Leone per proteste
Casale Monferrato (Al)
Nicolò Foto
E
’ successo di nuovo. Ancora una volta. Il
Casale inciampa ancora tra le mura amiche e vede allontanarsi ulteriormente la
vetta, con tutti i sogni di gloria che ne conseguono. Uno 0-1 contro un Cavour attento ed organizzato tecnicamente, capace di arginare le avanzate
nerostellate mutilate dall’assenza di Kerroumi,
unico elemento della rosa in grado di regalare la
superiorità numerica ai suoi.
In una gara contrassegnata dall’assoluto
equilibrio, è stato il classico episodio a far
propendere la bilancia nella direzione di Torino, grazie ad una girata aerea splendida di
Pareschi, viziata da una posizione di partenza di apparente fuorigioco. Ma poco contano le recriminazioni. Soprattutto quando
i tiri in porta si contano sulle dita di una
mano, sommando quelli di entrambe le
squadre, naturalmente. La prima chance del
match è nerostellata, con Pavesi che, al 10’,
recupera palla sulla trequarti campo, guadagna metri e va a calciare, trovando la
pronta risposta di Volante. Unica occasione
nella quale l’estremo difensore ospite ha
sporcato una divisa altrimenti immacolata.
Unica occasione di un primo tempo del tutto privo di emozioni. Nella ripresa, il Cavour ha l’immediata opportunità di portarsi
avanti, manco a dirlo con la splendida in-
CONTRO IL BENARZOLE U Il Tortona Villa strappa un pari, secondo punto con Melchiori
cursione di Pareschi che, dopo aver dribblato tutto l’out di destra nerostellato, si incunea in area e serve Garetto, in ritardo sul
pallone ed incapace di appoggiare a rete. Il
Casale, però, non riesce ad esprimere gioco,
condannato dalle assenze e dall’incapacità
di guadagnare superiorità numerica. Anche
l’assenza di Pellicani, finito ai margini dopo
i dissidi col mister, toglie una soluzione altrimenti praticabile. In panchina c’è Zenga,
Del Vecchio lo inserisce ma la sostanza non
cambia. Ed allora, spazio ai calci piazzati
con Lodi, assente ingiustificato ma bravo a
servire con una punizione da lontano Russo, abile nel gioco di sponda verso Balzo
che, dall’interno dell’area, spara alto al volo
di mancino. Troppo poco per segnare. Ancor meno per pretendere di vincere. Ed allora, di nuovo spazio ai calci da fermo, col subentrato Zenga che non inquadra lo specchio su punizione dai 25 metri, al 22’ st. Le
squadre si studiano, anche troppo. Ma la
beffa è dietro l’angolo, Valerio lancia lungo
Pareschi, in posizione di fuorigioco di rientro, che si beve con uno splendido controllo
di petto Priolo e va a concludere al volo,
senza guardare la porta. Traversa e gol. Una
rete stupenda, che trova Castagnone completamente incolpevole. Da lì in avanti non
succede più nulla. La notte è sempre più
fonda a Casale. E la stella fatica a risplendere.
“
Patiamo le partite in
casa, probabilmente
i ragazzi sentono la
pressione. Era una partita
da 0-0, risolta da una
grande giocata
dell’attaccante condito da
una nostra ingenuità
difensiva che ci ha
condannato a perdere:
certe gare si risolvono con
una giocata, cosa che a noi
non riesce. In attacco
abbiamo molti problemi,
soprattutto di personalità.
In più, l’assenza di Kerroumi
si fa sentire. Penso che
questa squadra non debba
vincere il campionato ma
centrerà il play off: se poi
dovessimo andare in D
sarebbe un miracolo
Del Vecchio, allenatore Casale
IN CASA U Trentuno reti subite, l’Albese fa la partita e si impone con ampio margine
Massaro rimette le cose a posto Valenzana Mado, la difesa fa acqua
T.VILLALVERNIA
BENARZOLE
2
2
MARCATORI: pt 14’ Bardone, 23’ rig.
Pregnolato, 34’ Ba; st 6’ Massaro.
TORTONA VILLALVERNIA: Murriero 6,
Polla 6, Magnè 6.5, Camussi 6.5,
Giordano 6.5, Bardone 6.5 (36’ st
Lombardi ng), Deideri 6.5, Calogero 7 (22’ st Mandirola 6.5), Dalessandro 6.5, Massaro 7. A disp.
Mercorillo, Iannelli, Maldonado,
Bisio, Correzzola. All. Melchiori.
BENARZOLE: Cravero 6, Manzone 6,
Dedja 6, Vallati 6, Cora 6, Pera 6,
Bordone 6, Ba 6, Pregnolato 6.5,
Tandurella 6.5 (35’ st Astrua ng),
Diouf 6.5 (22’ st Campi 6). A disp.
Di Giacomo, Pochettino, Sarale,
Maresca, Menna. All. Perlo.
ARBITRO: Barmasse di Aosta 6.
NOTE: ammoniti Cravero, Bordone,
Giordano, Dedja e Magnè; recupero pt 1 + st 3; giornata soleggiata, campo buono, spettatori 60
circa
Massaro, bomber del Tortona Villalvernia
Basaluzzo (Al)
Andrea Lupo
Divertimento e calcio champagne come all’epoca di Arturo Merlo. Tolti 15 minuti
del primo tempo e tratti della
ripresa, il Benarzole si lascia
sfuggire tre punti più volte
messi a rischio dalla coppia
avanzata alessandrina e dagli
esterni Calogero e Mandirola. Proprio il primo ha via libera sulla destra ed è da lì
che si riparte per la testa di
Massaro e compagni, stretti
in una morsa di raddoppi efficaci a metà. Bardone sulla
seconda ribattuta trova il tuffo vincente, ma sarà poi Magnè con un dubbio fallo di
mano e un errore sulle solite
palle filtranti in area a regalare il rigore trasformato da
Pregnolato (Murriero stavolta non fa fede alla sua nomea
di ipnotizzatore) e il diagonale di uno scoordinato Ba
arrivato per caso. Quindici
minuti in cui Melchiori ri-
chiama alla calma nonostante la momentanea sconfitta
per 2-1, risistemando il centrocampo con il neo Cristiano (interditore qualche volta
spaesato) e un Deideri sarto
dei palloni vaganti, liberando
Calogero che per poco, sul
binario opposto, non infila in
progressione un tiro finito
alto di poco. La ripresa vede
un Villa sveglio e reattivo solo dopo alcuni secondi di errori clamorosi con due palloni regalati per eccessiva fretta. Dal trainer casalese arrivano le indicazioni sulle posizioni da tenere e i bianchi
decollano, premendo per oltre 20 minuti un Benarzole
frastornato che prima subisce il pareggio su mezza rovesciata di Massaro da cross
di Giordano, poi rischia un
passivo maggiore se solo gli
attaccanti avessero avuto lucidità in chiusura. Con due
cambi Perlo ritrova gli equilibri, eppure se non fosse per
la scarsa tenuta del pallone,
il Villa avrebbe potuto fare
male anche in pieno recupero, quando Mandirola ha
provato due sgroppate sulla
sinistra, poco supportate o
con Dalessandro pescato in
fuorigioco. «Non ci sto a perderla!» continuava a urlare
Melchiori dalla panchina e
alla fine al di la del punto, si
è rivisto un team generoso e
scaltro. Da due anni e mezzo
la più bella prestazione casalinga.
VALENZANA MADO
ALBESE
1
4
MARCATORI: pt 14’ M. Sinato rig., 22’
M. Sinato, 32’ Cornero; st 21’ M. Sinato, 38’ Manno rig.
VALENZANA MADO (4-4-1-1): Frisone 6;
L. Gramaglia 6 (5’ st Amodio 6);
Manno 5.5; Marelli 5; Di Sisto 5.5;
Fiore 6.5 (29’ st Boveri 5.5); A. Gramaglia 6 (22’ st Ghigliazza 5.5);
Cappannelli 6; Rizzo 6; Palazzo 6.5;
Ilardo 6. A disp.: Pinato; Amodio;
Ravagnani; Boveri; Ghigliazza; Parodi; Pellegrini. All. Merlo.
ALBESE (4-3-3): Tarantini 6.5; Gambino 6; Rovetta 6; Matteo Sinato 6.5;
Galvagno 6; Praino 6.5; Granieri
6.5; Gallesio 6 (25’ st Bellan 6); Cornero 6.5 (36’ st Daziano ng); Sinato Manuel 7; Poli 6 (27’ st Delpiano 6). A disp.: Baudena; Magnone;
Delpiano; Bellan; Daziano; Politanò; De Paulis. All. Rosso.
ARBITRO: Berti di Pavia 6.
Valenza Po (Al)
Mattia Stango
31 gol subiti, contro i 17
all’attivo e appena 12 punti
in classifica: quando si dice
“i numeri parlano da soli!”.
Questa la situazione della
Valenzana Mado, dopo il pesante 1-4 rimediato contro
l’Albese. La partita si sblocca
al 13’, quando l’arbitro assegna un calcio di rigore a favore degli albesi – poi trasformato da Sinato Manuel per un presunto tocco del
pallone con il braccio di Marelli, nonostante un precedente fuorigioco non segnalato dalla terna arbitrale. E
lo stesso Sinato si ripete di
testa, dopo meno di 10’,
complice un preciso cross di
Praino e una difesa valenzana totalmente in bambola,
che lascia l’attaccante libero
di insaccare. E al 32’, Cornero chiude virtualmente il
match, segnando il tap-in
vincente che vale il tris per
Andrea Gramaglia in azione
la propria squadra. Sul finire
di tempo, gli uomini di Merlo hanno la possibilità di accorciare le distanze ma Cappannelli, dopo aver ricevuto
un preciso pallone su punizione battuta da Ilardo e solo davanti al portiere, manca
l’impatto col pallone e sciupa l’occasione. A inizio ripresa, la Valenzana sfiora
nuovamente la rete con il solito Cappannelli, che lanciato in area da Palazzo riesce a
spizzare il pallone con la
punta del piede e mandare
fuori tempo il portiere avversario, ma il pallone viene
spazzato sulla linea dalla difesa cuneese. I ragazzi di
Rosso sono comunque nettamente superiori ai valenzani
e, al 21’, chiudono definitivamente i conti, grazie alla tripletta personale di Sinato
Manuel L’altra metà della seconda frazione racconta di
una squadra valenzana alla
sbando e di una formazione
albese completamente padrona del campo, che gestisce alla perfezione il consistente vantaggio. I padroni
di casa si accendono solo nel
finale, con Cappannelli che
si procura un penalty poi
trasformato da Manno. Una
prima parte di stagione
estremamente negativa per
la Valenzana Mado che, per
allontanarsi dalle zone basse
della classifica, necessità di
un repentino cambio di rotta.
Il Corriere delle Province Alessandria
7
Lunedì 27 ottobre 2014
Promozione
DERBY U Dell’Aira match-winner contro il Libarna in dieci per un tempo, Pastorino: «Soddisfatto per il risultato»
Arquatese, vittoria di cinismo
LIBARNA
ARQUATESE
1
2
MARCATORI: pt 5’ Camera; st 5’ Semino, 38’ rig. Dell’Aira.
LIBARNA (4-4-2): Bodrito 6.5; M. Ravera 5.5, Bruni 6, Ottonelli 6.5, Masuelli 6; Bergamini 7, Ferretti 6 (6’
st Davio 5.5), Camera 6.5, F. Giuliano 6; Corapi 6.5 (23’ st Lepori ng),
Russo 7.5. A disp. Franco, Poncino,
Mezzanotte, Pagano, N. Giugliano.
All. Carrea.
ARQUATESE (4-4-1-1): Colombo 6.5;
Bonanno 6 (36’ st I. Daga ng),
Scabbiolo 6.5, Semino 7, Tinto 6
(26’ st S. Torre ng); Poggio 6.5,
Motto 5.5 (1’ st Petrosino 8), Tacchella 7, A. Daga 7; Pannone 6.5;
Dell’Aira 6. A disp. G. Torre, Moretti,
Ciriello, Carino. All. Pastorino
ARBITRO: Costa di Novara 5.5
NOTE: Espulso Ottonelli (4’ st) per
somma di ammonizioni. Ammoniti M.Ravera, Davio, Masuelli; Semino, Scabbiolo, Pannone. Calci
d’Angolo 11-7 per il Libarna. Recupero pt 1’; st 5’. Spettatori 150
circa.
Serravalle Scrivia (Al)
Marco Gotta
U
n tempo per uno
nell’inedito derby di
Promozione fra Libarna
ed Arquatese, ma gli ospiti concretizzano di più ed allora è giusto che portino a casa il bottino
pieno.
Per il Libarna resta il rimpianto di essere stati all’altezza degli avversari per tutta la partita nonostante l’inferiorità numerica della ripresa. Pastorino parte senza
un regista di ruolo e nella
prima frazione l’Arquatese
soffre l’intraprendenza dei
padroni di casa che prima
impegnano Colombo con un
lancio per Corapi su cui il
portiere deve uscire e poi
passano in vantaggio con
una velenosa punizione rasoterra di Camera che buca la
barriera al 5’. I rossoblù tengono altissimi i ritmi e gestiscono il possesso palla meglio degli avversari, creando
un’altra occasione con Russo
al 16’ che con un lob su punizione sfiora il raddoppio.
Dal 22’ si vedono gli ospiti:
prima Poggio suggerisce per
Tacchella ma la conclusione
Il momento di raccoglimento per il consigliere dell’Arquatese Stefano Repetto
è troppo angolata, poi lo
stesso Poggio viene fermato
dopo una fuga da centrocampo ma l’arbitro considera l’azione regolare e non
concede il rigore nonostante
le proteste. Bodrito è attento
ma solo la traversa lo salva
al 35’ quando Pannone cerca
la punizione alla Corso; da lì
si scatena Russo che prima
raccoglie un rinvio errato di
Colombo ma conclude fuori
sul primo palo, poi cerca di
servire Corapi e guadagna un
angolo, infine su una palla
riguadagnata da Bergamini
dopo la sponda di Corapi impegna Colombo in una difficilissima parata in angolo.
Ad inizio ripresa l’Arquatese
inserisce Petrosino per Motto e la partita cambia: c’è
tempo per un tiro di Corapi
che insidia Colombo, poi
tocca a Tacchella sfiorare il
gol con un tocco sotto che
scavalca Bodrito ma non Ottonelli piazzato sulla linea e
dopo avere rimbalzato sulla
traversa esce. Non è così fortunato Ottonelli poco dopo
quando in occasione di un
tocco di mano l’arbitro ravvisa la volontarietà e gli commina il secondo cartellino
giallo che lascia il Libarna in
dieci e per di più raggiunto
sul pareggio proprio da quella punizione: un primo colpo
di testa di Poggio viene respinto da Bodrito che nulla
può sul tap-in di Semino. E’
il momento migliore dell’Arquatese che potrebbe passare
in vantaggio con Pannone
ma Bodrito lo ipnotizza e
sulla ripartenza il diagonale
di Russo sfiora il palo lontano. Al 20’ Dell’Aira in due
tempi realizza il gol del vantaggio ma la sua gioia ha
breve durata perchè l’arbitro
su segnalazione del guardalinee annulla: la punta dovrà
aspettare ancora un quarto
d’ora perchè un fallo di Davio su di lui venga sanzionato con un calcio di rigore e
lo stesso centravanti dell’Arquatese realizzi la massima
punizione spiazzando Bodrito. Il Libarna è sulle gambe e
l’ultima occasione è per Simone Torre il cui tiro teso
dalla distanza però esce sul
fondo mentre il forcing finale dei rossoblù non ottiene
risultati.
GIRONE D
“
Avevamo molti
giocatori che non si
sono allenati per
l’influenza nella scorsa
settimana e che sono scesi in
campo comunque: Bonanno,
Semino, Motto e Scabbiolo
giocando una grande partita;
Petrosino aveva poca
autonomia nelle gambe ed
ho scelto quindi di fargli
giocare solo un tempo, per
fortuna nonostante una
prova poco brillante dal
punto di vista fisico abbiamo
portato a casa tre punti
importantissimi come già è
successo domenica scorsa.
Esistono i momenti in cui
giochi bene e non raccogli
niente, per fortuna ora è un
momento dove arrivano
risultati nonostante
prestazioni non all’altezza.
Cerchiamo di continuare su
questa strada, e di toglierci
qualche soddisfazione
Foco, ds Libarna
Pastorino , allenatore Arquatese
MARCATORE: st 23’ Manfredi.
ASCA (4-3-1-2): Amodio 5.5; Randazzo 6, Capuana 6.5, Sciacca 4, Mirone 6; Palumbo 6 (1‘ st Damoni 6),
Rapetti 6, Berri 5.5 (39’ st Avitabile
ng); Vescovi 6; Arfuso 5.5, Crestani
5 (30’ st Arnese 5.5). A disp.: Mazzucco, Tessaglia, Lombardi, Ghè.
All.: Adamo.
VICTORIA IVEST: Pietra 6; Bologna 6,
Tartaglia 6, Quatela 6.5, Manfredi
7; Barbera 6, Danielle 6, Cara 6.5,
Brati 6 (39’ st Rognetta ng); Castellano ng (10’ pt Guarnero 6.5), Vessuti 6 (10’ st Carangella 6). A disp.:
D’ Amico, Lombardo, Gravina, Petra. All.: Brunetta.
ARBITRO: Castellano di Nichelino 6.
NOTE: Espulso Sciacca (7’ pt) per
fallo da ultimo uomo. Ammonito
Arfuso, Quatela. Recupero pt 4’; st
3’. Spettatori 50 circa.
Alessandria
Simone Merlano
La sconfitta nello scontro diretto ridisegna i piani dell’Asca. Il
tecnico Adamo rassegna le dimissioni al termine della gara
contro il Victoria Ivest, assumendosi le responsabilità
dell’avvio di campionato fallimentare. Per sostituirlo prende
corpo l’idea di una soluzione
interna, con Cattaneo, tecnico
della Juniores, come favorito a
sedersi sulla panchina.
Il fanalino di coda batte gli
alessandrini per 1-0, questo il
responso, inaspettato e imprevedibile alla vigilia, del match
del “Cattaneo”. Asca, già orfana di Merlano infortunato, è
costretta a giocare in 10 per
quasi tutta la partita per l’
espulsione dopo soli sette minuti dal fischio d’ inizio di
Sciacca e nella ripresa subisce
la rete di Manfredi, che regala
tre punti pesantissimi alla compagine allenata da Brunetta,
ora a quota 4 punti, proprio come i diretti avversari di giornata. Ma andiamo con ordine. In
avvio, meglio l’ undici di Brunetta che, con Cara ci prova direttamente su calcio di puni-
zione ma Amodio legge bene e
devia in corner. Sugli sviluppi
dello stesso, difesa locale in affanno ma comunque si salva e
allontana il pericolo. Al 7’ Asca
in 10: Sciacca sbaglia prima la
misura del passaggio e poi, sulla veloce ripartenza gestita da
Castellano, legge male la situazione ed entra male sullo stesso
attaccante. Brutto fallo e soprattutto ultimo uomo, per l’
arbitro non ci sono dubbi ed
estrae il cartellino rosso. Nell’
occasione, Castellano si fa male d è costretto a uscire anzitempo dal terreno d gioco, al
suo posto Guarnero, che alla
lunga si rivelerà tra i migliori
in campo. Nonostante l’ inferiorità numerica, è comunque
l’Asca a fare la partita, pur non
creando particolari pericoli
dalle parti di Pietra. Per contro,
l’ undici torinese fatica a imporre la propria superiorità numerica e non riesce a far male
alla squadra di casa nemmeno
in contropiede, complice probabilmente troppa fretta nelle
giocate. Ne consegue una partita piuttosto bloccata, giocata
soprattuto a metà campo, tant’
è vero che Rapetti gioca un ‘ infinita di palloni, tuttavia verti-
Classifica
PT G V N P F S
CBS
CIT TURIN
S.STEFANESE
PAVAROLO
CANELLI
LG TRINO
ARQUATESE
SDS ROCCHETTA
ATL. TORINO
BORGARETTO
S.GIULIANO NU
LIBARNA
AP. CENISIA
VICTORIA IVEST
MIRAFIORI
ASCA
19
19
19
18
18
16
16
15
11
9
8
6
6
6
5
4
9
9
9
9
9
9
9
9
9
9
9
9
9
9
9
9
5
5
6
5
5
4
5
4
3
2
1
1
1
2
1
1
4
4
1
3
3
4
1
3
2
3
5
3
3
0
2
1
0
0
2
1
1
1
3
2
4
4
3
5
5
7
6
7
14
16
12
17
15
16
8
14
8
9
8
12
7
8
9
6
6
8
7
6
8
6
6
13
10
14
10
18
15
23
15
14
Prossimo turno
BORGARETTO-SANTOSTEFANESE
CANELLI-PAVAROLO
CBS-LIBARNA
LG TRINO-ASCA
MIRAFIORI-ATLETICO TORINO
S.GIULIANO NU-SDS ROCCHETTA
SPORTING CENISIA-CIT TURIN
VICTORIA IVEST-ARQUATESE
CIT TURIN
SAN GIULIANO NUOVO
2
1
MARCATORI: st 17’ Vargiu, 19’ Orsi,
29’ De Michelis.
CIT TURIN: Controverso, De Michelis, Baudino, D’Addetta, Cernich,
Cattaneo (39’ st Salis), Bichi (26’ st
Gigliotti), Vargiu, Gabella, Panarese, Tarzia (24’ st Gagliardi). A disp.
Longobardi, Alesci, Cirone, Mascia. All. Garau.
S.GIULIANO NU: Maniscalco, Nizza,
Versuraro, Marcon, Castini (22’ st
Merlo), Dimou, Meta, Taverna, Orsi
(33’ st Sheqi), Pasino (33’ st Sacco),
Cerutti. A disp. Rodriguez, Versuraro, Del Pellaro, Palumbo. All. Ammirata.
Il rigore di Dell’Aira, sopra la rete di Camera
Asca sconfitto, Adamo paga per tutti
0
1
0-1
0-1
2-1
2-1
1-2
3-3
3-2
1-0
L’ALTRA GARA
CONTRO L’IVEST UÊCinque sconfitte nelle ultime sei partite, Cattaneo della Juniores il probabile sostituto
ASCA
VICTORIA IVEST
“
Per l’ennesima volta
siamo usciti sconfitti
contro un avversario
che non ci ha assolutamente
dominato e che anzi
avrebbe potuto chiudere la
prima frazione con uno
svantaggio maggiore senza
che per questo nessuno
potesse accusarci di avere
rubato nulla. Purtroppo
siamo una squadra che paga
tutti i suoi errori sia in attacco
che in difesa e che finora si è
creata da sola la maggior
parte delle occasioni in cui
ha subito gol: siamo in
emergenza continua anche
con la rosa dei giocatori fra
espulsioni, infortuni e
squalifiche e non possiamo
chiedere ai ragazzi più di
quanto già stiano dando.
Speriamo che tutto si
aggiusti, noi non molleremo
fino all’ultimo per coronare il
sogno della salvezza
ASCA-VICTORIA IVEST
ATLETICO TORINO-CANELLI
CBS-MIRAFIORI
CIT TURIN-S.GIULIANO NU
LIBARNA-ARQUATESE
PAVAROLO-SPORTING CENISIA
SDS ROCCHETTA-BORGARETTO
SANTOSTEFANESE-LG TRINO
calizzando poco e abbassando
spesso e volentieri i ritmi. L’ assenza di Merlano tra le fila locali pesa eccome comunque,
perché la squadra di Adamo
manca di fantasia e di imprevedibilità soprattutto la davanti e
i puntuali inserimenti dei centrocampisti, soprattutto di Palumbo, non bastano a sbloccare il punteggio. Nella ripresa
parte ancora una volta meglio
la squadra ospite, che, riordinate le idee e più consapevole
dell’ enorme chance che ha, visto l’ uomo in più, si affaccia
nella metà campo avversaria
con più pericolosità rispetto alla prima frazione. Al 21’ Barbera sbaglia il più facile dei gol,
da pochissimi passi sugli sviluppi di un calcio di punizione
ma 2 minuti più tardi su un
preciso traversone di Guarnero
arriva tutto solo dalla parte opposta Manfredi che di sinistro
impatta neanche troppo bene il
pallone ma quanto basta per
firmare il vantaggio ospite. Finisce così, con l’ Asca che nel
finale sì, ci prova, ma senza
troppa lucidità per quella che è
l’ ennesima sconfitta in questo
campionato che si fa sempre
più complicato.
8
Alessandria
Lunedì 27 ottobre 2014
Prima categoria
Il Corriere delle Province
GIRONE H UÊ1˜>ÊÀiÌiʘiÊvˆ˜>iÊ`ˆÊi˜ÌˆVˆÊÀi}>>Ê՘ʫ՘̜Ê>>Ê-ˆÛ>˜iÃi]Ê/>vÕÀˆ\ʁ½>ÀLˆÌÀœÊ…>ÊÀœÛˆ˜>̜ʏ>Ê«>À̈Ì>‚
IÊ6ˆ>˜œÛ>ÊÀ>i˜Ì>
GIRONE F
CASTELNUOVO B.-QUATTORDIO
CMC MONFERRATO-POIRINESE
MONCALIERI-NUOVA SCO
PRO VILLAFRANCA-ATL.SANTENA
SG.RIVA-ATL.CHIVASSO
SANDAMIANESE-TROFARELLO
USAF FAVARI-BALDISSERO
VILLASTELLONE-C.DI MONCALIERI
3-1
3-1
1-1
0-1
0-2
4-1
0-0
1-3
Classifica
PT G V N P F S
ATL.CHIVASSO 19
ATL.SANTENA 18
MONCALIERI
15
POIRINESE
14
BALDISSERO
13
USAF FAVARI
12
P. VILLAFRANCA 12
SANDAMIANESE 12
QUATTORDIO
11
CASTELNUOVO B. 11
TROFARELLO
10
SG.RIVA
9
CMC MONFERRATO 9
NUOVA SCO
9
C.DI MONCALIERI 8
VILLASTELLONE 7
9
9
9
9
9
9
9
9
9
9
9
9
9
9
9
9
6
5
4
4
3
2
3
3
2
3
2
1
2
2
2
1
1
3
3
2
4
6
3
3
5
2
4
6
3
3
2
4
2
1
2
3
2
1
3
3
2
4
3
2
4
4
5
4
20
13
13
15
8
12
11
10
9
17
7
7
12
8
12
10
7
6
11
13
10
9
8
14
7
15
11
7
15
16
19
16
Prossimo turno
ATL.CHIVASSO-USAF FAVARI
ATL.SANTENA-MONCALIERI
BALDISSERO-SANDAMIANESE
C.DI MONCALIERI-QUATTORDIO
NUOVA SCO-CMC MONFERRATO
POIRINESE-SG.RIVA
PRO VILLAFRANCA-CASTELNUOVO B.
TROFARELLO-VILLASTELLONE
2-2
2-0
3-2
0-0
4-0
0-0
2-1
1-1
Classifica
PT G V N P F S
SAVOIA FBC
19
VILLANOVA AL 18
LUESE
16
SILVANESE
16
OVADA
15
VILLAROMAGNANO 15
QUARGNENTO 14
AURORACALCIO 14
CASSINE
13
PRO MOLARE
12
A.C. BOSCHESE 11
CASSANO
10
FORTITUDO F.O. 7
LA SORGENTE
7
GAVIESE
6
VIGUZZOLESE
4
9
9
9
9
9
9
9
9
8
9
9
9
9
9
9
8
6
5
5
5
4
4
4
4
4
4
3
3
1
1
1
1
1
3
1
1
3
3
2
2
1
0
2
1
4
4
3
1
Prossimo turno
AURORACALCIO-A.C. BOSCHESE
CASSANO CALCIO-SILVANESE
FORTITUDO F.O.-LUESE
LA SORGENTE-OVADA
PRO MOLARE-GAVIESE
QUARGNENTO-CASSINE
VIGUZZOLESE-VILLANOVA AL
VILLAROMAGNANO-SAVOIA FBC
2
1
3
3
2
2
3
3
3
5
4
5
4
4
5
6
17
21
15
18
13
10
14
15
12
11
13
9
13
9
8
6
MARCATORI: pt 17’ Barbato, st 37’
Dentici.
SILVANESE (4-4-2): Zunino 6; D.
Ravera 6.5, Pesce 6, Cairello 6, F.
Gioia 6; Gioia G 6.5, Scarsi 6,
Aloe 6 (12’ st Montalbano 6.5),
Coco 5.5 (17’ st Andreacchio
6); Dentici 6.5, Krezic 6.5. A disp. Bertrand, L. Ravera, Badino,
Alfieri, Bonafè. All. Tafuri.
VILLANOVA (4-3-3): Piccaluga 7;
Rosati 6.5, M. Richichi 6, Debernardi 6, Girino 6.5; S. Richichi 6,
Vetri 6.5 (41’ st Moretto), Sarzano 6.5; Barbato 6.5, Cavallone
6 (37’ st Beltrame), Marangoni
6 (41’ st Musscio). A disp. Bonelli, Tiozzo, Pecoraro. All. Perotti.
ARBITRO: Muca di Alessandria.
NOTE: ammoniti Dentici, D. Ravera, Pesce, Girino, M. Richichi,
S. Richichi, F. Gioia. Espulsi dalla
panchina della Silvanese Bonafè e l’allenatore Tafuri per
proteste.
SAVOIA
AURORACALCIO
GIRONE H
A.C. BOSCHESE-FORTITUDO F.O.
CASSANO CALCIO-PRO MOLARE
CASSINE-LA SORGENTE
GAVIESE-VILLAROMAGNANO
LUESE-QUARGNENTO
OVADA-VIGUZZOLESE
SAVOIA FBC-AURORACALCIO
SILVANESE-VILLANOVA AL
1
1
SILVANESE
VILLANOVA
11
8
13
11
11
7
15
10
11
22
15
10
18
14
15
13
2
1
MARCATORI: pt 23’ Akuku rig.; st
15’ Borromeo, 20’ Fossati
SAVOIA (4-4-2): Brites 6.5; Montobbio 5, Mezzalira 7, Borromeo 7, Islamaj 6.5; Monaco 6.5
(47’st Latella ng), Cairo 5.5, Bovo 5.5, Alb.Giordano 6 (30’st
Grifa 6); Gian.Giordano 6.5
(38’st Zanotti ng), Fossati 7. A
disp: Berengan, Mangiacotti,
Bilt, Trajanovski. All.Carrea.
AURORACALCIO (3-5-2): Maino 6;
Calabrese 6.5, Di Balsamo 6,
Giu.Giordano 6.5; Rama 5, El
Amraoui 5 (18’ st Moscatiello
ng, 37’ st Trombetta ng), Verone 5.5, Castello 6 (30’ st De Luca ng), Belkassioua 6; Caselli
5.5, Akuku 6.5. A disp: Aggio.
All.Primavera.
ARBITRO: Ambrosino di Nichelino 5.
NOTE: ammoniti D.Montobbio,
Alb.Giordano, Borromeo, Fossati, Monaco, El Amraoui, Verone, Caselli, Di Balsamo, Giu.
Giordano. Espulsi Berengan
dalla panchina (39’st) per proteste e Caselli (45’st) per comportamento non regolamentare. Calci d’angolo 3-2 per
l’Aurora. Recupero: pt 2’; st 5’.
Spettatori circa 50.
Silvano d’Orba (Al)
Andrea Icardi
S
fida importante ai fini della classifica del girone H
di Prima Categoria, quella
tra la Silvanese al terzo posto, a
due punti dalla vetta occupata
dal Villanova, suo avversario.
Da quel che si vede nelle
prime battute si prospetta
un incontro intenso e grintoso da ambo le parti. Col
passare dei minuti il possesso di palla sembra favorevole alla squadra ospite che risulta anche leggermente più
aggressiva, ed al 10’ si rende
pericolosa con Sarzano che
calcia una punizione da posizione non molto favorevole, direttamente nello specchio della porta, finendo
fuori di pochissimo. In seguito la partita si fa piuttosto noiosa, ed il gioco risulta poco fluido. Non si vedono grandi azioni d’attacco
fino al 17’ quando Vetri serve molto bene Barbato in
area, che a poca distanza
dal portiere con un diagonale rasoterra sblocca il risultato. Il Villanova, ora in
vantaggio, riesce a controllare bene il gioco, tenendo
sotto controllo molto bene
la situazione. I padroni di
casa, piuttosto nervosi non
si vedono molto in avanti, e
non è di certo la conclusione dalla distanza di Aloe a
24’ a spaventare gli avversari. È il 36’ quando Rosati
dalla destra crossa a Cavallone, che colpisce di testa
ma l’estremo difensore silvanese Zunino para, non
permettendo loro di allungare le distanze.
Il Villanova però ci riprova
poco dopo con Vetri che
dalla fascia destra calcia
una punizione direttamente
in porta, il pallone finisce
fuori di poco. Due minuti
dopo e altra occasione per
loro, stavolta con Sarzano
che sbaglia anch’egli non di
molto. Ad un minuto
dall’intervallo si vede la prima vera occasione per i padroni di casa con Dentici
che prova un diagonale di
prima dalla sinistra, a cui il
portiere villanovese Piccaluga si oppone abilmente.
Nella ripresa i padroni di
casa scendono in campo
con la voglia di rimediare lo
svantaggio, e risultano pericolosi dopo pochissimi se-
condi dal fischio del direttore di gara con Krezic che
al limite dell’area prova una
conclusione centrale, che finisce pochi centimetri sopra la traversa. Dopodiché
iniziano una serie di errori
e disattenzione da parte
della squadra ospite, che lasciando troppi spazi ai padroni di casa permettono
loro di creare una serie di
occasioni.
Al 36’ dopo aver sbagliato
una serie di occasioni, Dentici riesce a siglare finalmente la rete del pareggio,
approfittando di un errore
difensivo della retroguardia
del Villanova. Il nervosismo
in campo è molto forte e
cresce con il passare dei
minuti. Sul finale, durante
il recupero il direttore di
gara allontana dalla panchina silvanese sia Bonafè per
un insulto, e sia l’allenatore
Tafuri a seguito di una discussione. Alcune discussioni tra i sostenitori delle due
squadre sono proseguite
fuori dal campo. In generale, partita non bellissima e
risultato giusto. L’inseguimento alla vetta è sempre
acceso.
“
Abbiamo giocato
contro un
avversario di livello e
siamo stati penalizzati da
diverse assenze. Quella che
sarebbe dovuta essere una
partita corretta, è stata
rovinata dall’arroganza e
dalla mediocrità dell’arbitro,
Tafuri, allenatore Silvanese
“
Abbiamo fatto
bene ed abbiamo
controllato il gioco,
abbiamo commesso
alcune ingenuità e non
siamo riusciti a dare
accelerazione. Abbiamo
avuto un avversario di
qualità, che è stata brava a
siglare il gol del pareggio. Ci
dispiace. Io personalmente
non giudico l’arbitraggio,
non avendo visto gravi
errori
Perrotti, allenatore Villanova
IN RIMONTA UʽÕÀœÀ>V>VˆœÊÀˆ“œ˜Ì>Ì>Ê`œ«œÊˆÊÀˆ}œÀiÊ`ˆÊŽÕŽÕ]ʏ½iÝÊ6ˆ}˜œiÃiÊÃi}˜>ʈÊµÕˆ˜ÌœÊ}œÊ˜iiÊՏ̈“iÊÌÀiÊ}>ÀiÊ
œÃÃ>̈ʓ>˜`>ʈ˜ÊÌiÃÌ>ʈÊ->ۜˆ>
Litta Parodi (Al)
Nicholas Franceschetti
Diego Fossati, un nome una
sentenza. La “legge del 7”
colpisce anche l’Aurora e regala al lanciatissimo Savoia
la terza vittoria consecutiva
per 2-1 nel big match della
nona giornata di campionato. Impressionanti i numeri
dell’ex Vignolese che segna
la quinta rete nelle ultime
tre partite, innalzandosi a
quota 8 nella classifica marcatori. Ormai per i ragazzi
di Paolo Carrea si può parlare di Fossati-dipendenza.
Ma il risultato finale non inganni: i biancorossi guidati
da Primavera, infatti, dominano letteralmente la prima
frazione confermando l’ottimo momento (quattro affermazioni di fila) e passano in
vantaggio al minuto 23. Caselli viene strattonato in
area da Montobbio, per il signor Ambrosino di Nichelino è calcio di rigore ma il
laterale mandrogno viene
solamente ammonito. Tra le
proteste degli ospiti – che
volevano l’espulsione - Akuku spiazza Brites e sigla l’10. Il Savoia fatica a costruire una reazione, eccezion
fatta per un colpo di testa
alto di Cairo e qualche
spunto di Alberto Giordano,
Due immagini di Savoia-Aurora (foto Panarello)
mostrando troppa timidezza
nel possesso palla. Nella ripresa, però, Carrea striglia i
suoi e già al 51’ Gianluca
Giordano si inventa una
splendida mezza rovesciata
che fa vibrare la traversa.
L’inerzia cambia intorno al
60’: Fossati su punizione dal
limite trova un “mani” in
barriera, niente penalty e
sfera che finisce in corner.
Sullo spiovente Cairo gira di
testa e Borromeo come un
falco insacca sottomisura
(1-1). Per il numero 4 è la
terza realizzazione stagionale. Gli aurorini sbandano
pericolosamente: al 65’
Gianluca Giordano imbecca
alla perfezione Monaco,
cross teso per il comodo
piattone mancino del solito
Fossati. Remuntada servita,
esplode l’urlo di Mezzalira e
compagni. Da quel momento in avanti spadroneggia il
nervosismo in casa Aurora
mentre Fossati sfiora il tris
con un geniale colpo di tacco ribattuto sulla linea (81’).
Le ultime emozioni le offrono una spizzata di Akuku
bloccata da Brites e l’espulsione di Caselli allo scoccare
del 90’. Soddisfazione doppia per il Savoia che grazie
al pari tra Silvanese e Villanova ora comanda il girone
H con 19 punti.
LE ALTRE GARE DEL GIRONE H
LUESE-QUARGNENTO
4-0
MARCATORI: pt 37’ rig. Bellio; st 4’ Andric, 12’ Bellio, 45’ Cuculas
LUESE (4-4-2): Fili; Grimaldi (40’st Cuculas), De Nitto (23’st Giacometti),
Peluso, Mazzoglio; Favaretto, Martinengo (21’st Vignolo), Greco, Bellio;
Bonsignor, Andric. A disp: Fazi, Piccinino, Bianchi, Fortunato. All: Moretto
QUARGNENTO(4-4-2): Bova; Perez,
Cresta, Riotto, Cazzolla; Cella (18’st
Bobbio), Cellerino, Salajan (11’st
Martini), Rossi; Hamad, Camarchio
(25’st Polastri). A disp: Fabian, Celon, Chiera, Caristi. All: Montin
ARBITRO: Barbato di Nichelino
A.BOSCHESE-FORTITUDO
2-2
CASSINE-LA SORGENTE
3-2
MARCATORE: pt 22’ aut.Benatelli, 26’
Coccia; st 15’ Coccia, 16’ rig. Balla,
37’ Coccia.
CASSINE (4-3-2-1): Gilardi; Ferraris, Benatelli, Di Stefano (1’st Dalponte),
Monasteri; Trofin, Zamperla (10’st
Jaffri), Barbasso (14’st Multari); Roveta, Ivaldi; Coccia. A disp: Gastaldo, Sartore, Gamalero, Bongiovanni. All: Lolaico
LA SORGENTE (3-5-2): Benazzo; Pari,
Favelli, Marchelli; Battiloro, Daniele,
Piovano (1’st Cutuli), Ivaldi, Zunino;
Balla (31’st Nanfara), Goglione
(35’st Masieri). A disp: Correa, Cipolla, Vitari, Fameli. All: Marengo
ARBITRO: Dragos di Asti
OVADA-VIGUZZOLESE
0-0
MARCATORI: pt 10’ Colazos; 15’ rig.
Gentile; st 15’ rig. Antonucci, 40’ M.
Da Re.
BOSCHESE (4-4-2): Canelli; Lucattini,
Piccinino, Reginato (46’st Cellerino), Antonucci; Giraudi, Cuomo,
Carakciev, Brondolin (25’st Varvaro); Coladoz, Zarri. A disp: -. All: Nicorelli
FORTITUDO (4-4-2): Melotti; Celi, Patrucco, G Carachino, Badarello
(46’st Rollino); Colella, M.Da Re, Laporta, Morra (30’st Silvestri); Gentile, F Da Re (43’st Milan). A disp: Pozzati, Peluso. All: Borlini
ARBITRO: Volpini di Collegno
OVADA (4-4-2): Fiori; Carosio, Tedesco,
Donà, Oddone; Laudadio (10’st
Fornaro), Giacalone (36’st Gonzales), Oliveri, Ferraro; Chillè, Geretto.
A disp: Danielli, Varona, Sola, Panariello. All: Mura
VIGUZZOLESE (4-4-2): Bidone; Ianni,
Allegro (1’st Alchieri), Ballarin, Molfese; Cadamuro (33’st Balduzzi), Casagrande, Borsotto; Macchione, Pegorari (12’st Cassano), Zaimaj. A disp: Ventura, Benedetti, Petrela, Castellano. All: Guaraglia
ARBITRO: Porello di Bra
2-0
GAVIESE-VILLAROMAGNANO 0-2
MARCATORI: st 26’ L.Bagnasco, 42’
Repetto
CASSANO (3-5-2): Fossati; Rigobello, L
Guaraglia, Sterpi; Ferrari (1’st Ricci),
Repetto, Bisio, L. Bagnasco, Giacomelli (40’st Cepollina); Inzerillo
(42’st Bottaro), A.Bagnasco. A disp:
Boccardo, M.Guaraglia, Merlano.
All: in autogestione
PRO MOLARE(3-5-2): Russo; D Repetto (36’st Ajjor), Barbasso, Cavasin;
Guineri, Ouhenna, Morini, Scontrino, Gotta; Facchino (42’st Bottero),
Marek. A disp: Piana, Delfante, Oddone, Gobbo, F.Albertelli. All: M.Albertelli
ARBITRO: Bonomo di Asti
MARCATORI: 10’st Felisari, 38’st De Filippo
GAVIESE (4-4-2): Pozzi; Carriera, Ferrarese, Bisio, Russo; Petrozzi, Rossi,
Gaggero, Portaro; Lampis, Cortez.
A disp: Semino, Brizzi, Montecucco,
Porretto, Sciascia. All: Fiori
VILLAROMAGNANO (4-3-1-2): Ballotta;
Mura, Cremonte, Scotti, Albanese;
Stramesi, Priano, Mandara; De Filippo; Felisari, Bordoni. A disp: Taverna, Faliero, Lazzarin, Baiardi, De Nicolai, Gianelli, Albertini. All: Cornaglia
ARBITRO: Verdese di Asti
CASSANO-PRO MOLARE
Il Corriere delle Province
Alessandria
Lunedì 27 ottobre 2014
GIRONE P UʏÊ>ÀL>}˜>ÊÃÌÀ>««>Ê՘ʫ>Ài}}ˆœÊVœ˜ÌÀœÊ>Ê«Àˆ“>Ê`i>ÊV>ÃÃi
*œâ✏iÃiÊÃ̜««>Ì>ʈ˜ÊV>Ã>
0
0
POZZOLESE
GARBAGNA
POZZOLESE (4-3-3): Goracci 7, Asborno 6, Grillo 5,5, Di Leo 5,5, Cairo
6,5, Contiero 5,5 (35’ st Baucia
n.g.), Olivieri 6, Todarello 6, Cottone 5, Zingrone 5,5 (16’ st La Rosa
5,5), Terragno 6. A disp. Bobbio,
Foglia, Reyes, Bigoni, Speranza. All.
Baucia.
GARBAGNA (4-4-2): Demicheli 6,5,
Prato 6, Di Gioia 5,5, Gardella 6, Toso 5,5, Corsale 5 (10’ st Gemme
5,5), Patrucco 5,5 (15’ st Crocco
5,5), Fanfani 6, Vitaliano 5,5, Schenone 6 (47’ st Mongiardini n.g.),
Quaglia 5. A disp. Ormelli, Boschiglio, Malaspina, Toscano. All. Galardini.
ARBITRO: Gandino di Asti 5,5.
NOTE: 11’ pt. Goracci para un rigore
a Quaglia, ammoniti: Corsale. Calci d’angolo: 5-2 per la Pozzolese.
Recupero: 3’ st..
3-1
CALLIANO-BISTAGNO V.B.
MARCATORI: pt 20’ Gregucci, 35’
Ambrogio rig.; st 20’ e 35’ Giardina.
CALLIANO: Ceron, Bosso, Gambellini, Ghidella, Catone, Cuniberti,
Scarpa (25’ st Rossi), Rassu, Giardina, Codrea (30’ st Coggiola), Ambrogio (40’ st Cannella). A disp.
Prestigiacomo, Sarboraria, Soares,
Lapenna. All. Incardona.
BISTAGNO V.B.: Giacobbe, Piovano,
Gregucci, Palazzi, Barberis, Astesiano, Alberti, Serio, Gallizzi (1’ st
Bayoud), Foglino, Buongiorni, K.
Lotta (25’ st Nani). A disp. N. Lotta
Liotti. All. Caligaris
0-2
MORNESE-MOLINESE
MARCATORI: pt 23’ Sozzè, 37’ Cisi.
MORNESE: Soldi, La Rosa, Malvasi
(28’ st Barletto), A. Mazzarello,
Campi, Giordano (40’ st Albertelli),
S. Mazzarello, Tosti (24’ st M. Priano), Paveto, S. Mazzarelllo, Cavo.
All. Boffito.
MOLINESE: Ferrari, Bianco, Robino,
Dallera, Cordera, Corsaro (31’ pt
Salvatore), Pompei, Cioccale, Sozzè, Bruno (42’ st Scarcella), Cisi (29’
st Vivaldi). All. Setti.
NOTE: Ammoniti, Cioccale, Cisi,
Pompei, Campi, Barletto.
9
Seconda categoria
GIRONE O UʏÊ}œÊ`ˆÊ>ˆ>˜œÊÀˆÃ«œ˜`iÊ>ÊÛ>˜Ì>}}ˆœÊ`ˆÊ<>˜ÕÌ̜
ÊiÀ}>“>ÃVœÊÀ>i˜Ì>
Vœ˜ÌÀœÊˆÊ
>Ã>ViÀ“iˆ
BERGAMASCO
CASALCERMELLI
S
La rosa del Bergamasco
GIRONE O
GIRONE P
BERGAMASCO-POL. CASALCERMELLI
CALLIANO-BISTAGNO V.B
CASTELLETTO M.-FULVIUS 1908
FELIZZANOLIMPIA-SEXADIUM
FRESONARA-MONFERRATO
NICESE-PONTI CALCIO
HA RIPOSATO: CERRO PRAIA
1-1
3-1
4-5
0-0
2-0
1-2
AO S.BERNARDINO-LERMA CAPRIATA
G3 REAL NOVI-MONTEGIOCO
MORNESE-MOLINESE
PADERNA-DON BOSCO AL
POZZOLESE-GARBAGNA
SPINETTESE-CASTELNOVESE
HA RIPOSATO: VALMILANA
S
4
12
4
7
5
11
8
8
10
11
11
17
11
PT
POZZOLESE
17
VALMILANA
15
G3 REAL NOVI 13
LERMA CAPRIATA 13
DON BOSCO AL 11
AO S.BERNARDINO 10
PADERNA
9
MOLINESE
7
SPINETTESE
5
CASTELNOVESE 5
GARBAGNA
4
MONTEGIOCO
4
MORNESE
1
Classifica
PT
BERGAMASCO 14
FULVIUS 1908 13
FELIZZANOLIMPIA12
CASALCERMELLI 12
SEXADIUM
12
CALLIANO
11
NICESE
9
PONTI CALCIO
8
FRESONARA
7
CERRO
6
BISTAGNO V.B. 5
CASTELLETTO M. 3
MONFERRATO
2
G
6
7
6
6
7
7
7
6
6
6
7
7
6
V
4
4
3
3
3
3
2
2
2
2
1
1
0
N
2
1
3
3
3
2
3
2
1
0
2
0
2
Prossimo turno
BISTAGNO V.B.-CASTELLETTO M.
FRESONARA-FELIZZANOLIMPIA
FULVIUS 1908-SEXADIUM
MONFERRATO-BERGAMASCO
POL. CASALCERMELLI-CERRO
PONTI CALCIO-CALLIANO
RIPOSA: NICESE
2-1
3-0
0-2
0-1
0-0
3-1
Classifica
P
0
2
0
0
1
2
2
2
3
4
4
6
4
F
9
18
13
10
8
8
10
9
7
7
7
7
6
1
1
Pozzolese leggermente più pericolosa in fase
offensiva ma che non riesce a sfruttare a pieno
i suoi punti di forza.
econdo pareggio a reti inviolate consecuti- Non cambia il copione nella seconda frazione
vo per la Pozzolese, fermata dal Garbagna di gioco: la palla viene contesa principalmente
MARCATORI: pt 13’ Zanutto; st 32’
sul terreno di casa per 0-0. Un pareggio a centrocampo, mentre nessuna delle due squaGalliano
scialbo, in cui entrambe le squadre hanno avuto dre sembra in giornata per segnare.
ben poco da dire, nonostante un’avvio che lascia- Quella ad andarci più vicino è ancora la PozzoBERGAMASCO (3-5-2): Gandini 5; Cicva presagire ben altro.
lese con Todarello che al 19’ sprinta sulla fascia
carello 5.5, Cela 5.5, Petrone 5.5;
La squadra di casa ha comunque mostrato un sinistra e lascia partire un tiro dal limite
Bonagurio 5.5 (40’ st Tripiedi ng),
buon gioco, sicuramente rendendosi più peri- dell’area su cui Demicheli deve ancora allunLovisolo 6.5, Manca 6 (34’ st Cecolosa in attacco rispetto agli ospiti che, tutta- garsi per deviarlo.
rutti 6), Braggio 6.5, Quarati 6; Zavia, escono dal campo a testa alta dopo aver ro- Episodio dubbio al 24’ della ripresa: il neo ennutto 6, S. Pergola 6 (15’ st Sorice
sicchiato alla capolista un importantissimo trato Gemme stoppa al volo in area un pallone
6). A disp: Lava, Callegaro, Furegapunto nella lotta per la salvezza.
lungo a tagliare proprio all’altezza dell’area
to, Sassarini. All: Caviglia.
La partita comincia in quarta, con entrambe le piccola; un difensore pozzolese lo raggiunge e
CASALCERMELLI(3-5-2): F. Cermelli 7;
squadre che nei primi 10 minuti ribaltano il da dietro prova un contrasto a scavalcare che
A. Cermelli 5.5, Trocca 5.5, Cantogioco velocemente, sfruttando la fraschezza di atterra l’attaccante avversario. Il rigore ci pone 5.5 (23’ st Galliano 6.5); Yahya
inizio gara.
trebbe stare, ma l’arbitro decide di non fischia5.5 (10’ st Barberi 6), Alaimo 6, NoAll’11’, proprio a seguito di uno di questi ribal- re, indicando che il giocatore ha preso il palloto 6, Biancardi 6, Sartoris 6 (10’ st
tamenti di fronte, Fanfani entra in area spalle ne.
Continanza 6); S. Cermelli 6, S.
alla porta e riceve un pestone da dietro da Sul finale la Pozzolese ha un moto d’orgoglio e
Maffei
6.5. A disp: Fusetto, Russo,
Asborno che lo spinge a terra. L’arbitro fischia prova il tutto per tutto riversandosi in attacco,
Tartara, M. Maffei. All: Mandrino
il rigore e dal dischetto si incarica di battere sfiorndo per due volte il gol. La prima occasioARBITRO: Germano di Bra 5.
Quaglia. Il tiro però è debole e Goracci in tuffo ne spetta a Cottone che si mangia un gol fatto
sulla sinistra blocca il pallone prima che un di- quando, tutto solo in mezzo all’area, calcia il
NOTE: Ammoniti Quarati, Noto,
fensore lo spazzi in calcio d’angolo.
pallone poco fuori sulla sinistra. La seconda al
S.Cermelli. Recupero: pt 1’; st 4’.
Il rigore sbagliato causa un rallentamento del 41’ passa fra i piedi di Di Leo che colpisce al
Spettatori: 70 circa.
ritmo di gioco, che si produce principalmente a volo una punizione sulla sinistra ma calcia procentrocampo.
prio fra le mani di Demicheli.
Al 25’ la Pozzolese si rende finalmente perico- La partita si avvia quindi ad una scontata conlosa con Terragno che in allungo riesce a devia- clusione: il risultato è un giusto 0-0 fra due
re tutto solo un cross teso dalla trequarti, senza squadre in giornata no. Un pareggio dopo tutto
però riuscire a centrare lo specchio della porta. inaspettato vista la sfida tra una squadra che
Al 42’ l’occasione da gol più importante del pri- oppuca la prima posizione in classifica, la Pozmo tempo per la squadra di casa: Asborno si fa zolese e una, il Garbagna che occupa una posispazio in area e lascia partire un rasoterra dal zione molto più modesta. Una sfida che non
limite sx dell’area piccola su cui Demicheli si premia nessuno i due tecnici sicuramete avrandeve superare per deviare la palla in angolo.
no da fare qualche valutazione per non perdere Bergamasco (Al)
Il primo tempo si conclude con le squadre in posizioni in classifica, sopratutto una Pozzole- Elio Merlino
parità sia nel punteggio che nel gioco, con la se incapace di “colpire” i propri avversari.
L’anticipo del sabato pomerigLE ALTRE GARE - GIRONE O
gio tra il Bergamasco e il Casalcermelli finisce con una saCASTELLETTO-FULVIUS
4-5
FRESONARA-MONFERRATO 2-0 lomonica spartizione della
FELIZZANOLIMPIA-SEXADIUM 0-0
posta in palio e il risultato finale di 1-1.
MARCATORI: Lorenzetti, Rizzo, FerMARCATORI: st 12’ Laguzzi, 46’ A. FalFELIZZANOLIMPIA: Lessio, Antico,
La gara ha visto le squadre
nandez, Parisi, Orsini (F), Ammiraciani.
Chiarlo, Cancro (10’ st Balbiano), S.
spartirsi un tempo per parte
ta, Scaglia, Ancell, Piazza (C).
Cornelio, Cresta, Buffo (25’ st RoFRESONARA: Rodriguez, Bianchi, Buin un match tutt’altro che
ta), Como (35’ st Roccaforte), OtCASTELLETTO: Rolando, Santacasa,
satto, Mineo, Di Rubba, Laguzzi,
spettacolare; il primo tempo è
tonelli, Garrone, Novello. A disp.
Vanin, Scaglia, Novello, Zamboni,
Meda (23’ st Schiera), S. Falciani,
tutto firmato Bergamasco,
Bonanno, D. Cornelio, Ceresa, CaDavite, Ammirata, Zanardi, Piazza,
Dionello, Belli, Nicolosi (1’ st A. Falche passa in vantaggio, e
nobbio.
All.
Usai.
Ancell. A disp. Borgoglio, Mancuciani). A disp. Sacco, Di Pasquale.
quindi sfiora in un’occasione
so, Rolando, Porzio, Boccassi. All.
Trussi.
SEXADIUM: Gallisai, Bonaldo, Boidi,
anche il raddoppio, ma nella
Rolando.
Ferraris, Caligaris, Foglino, Ottria,
MONFERRATO: Bacchin, Mantovani
ripresa escono fuori gli ospiti
Caliò (32’ st Fundoni), Aime, MobiFULVIUS: Bartolomeo, Pecoraro, Pa(15’ st Bircaj), Arzani, Bergo, Carà,
che ottengono il pareggio su
lia
(22’
st
Pace),
Ruffato
(20’
st
Grifrisi, Di Bella, Pinto, Cominato, FerRomeo (26’ st Dettoni), Leggieri,
una rocambolesca punizione
fi). A disp. Sacchinelli, Berretta,
nandez, Orsini, Lorenzetti, Rizzo,
Greggio, Anzano, Taglietti (36’ st
che ai più è sembrata un
Giannini,
Parodi.
All.
Moiso.
Pieroni. A disp. Tufano, Pineda, BaSparacino), Misiti. A disp. Jain, Zacross a lunga gittata e che
rone, Rapetti, Salierno, Sciacca. All.
nella, Naini, Sina. All. Sala.
sorprende Gandini consgeBellingieri.
nando al Casalcermelli il dodicesimo punto in classifica,
mentre il Bergamasco sale a
quota 14.
Dalla lettura delle formazione
LE ALTRE GARE - GIRONE P
subito evidente l’assenza di
Buoncristiani, in procinto di
X FIVE SPINETTA-CASTELNOVESE 3-1
PADERNA-DON BOSCO AL. 0-1
G3 REAL NOVI-MONTEGIOCO 3-0 diventare papà, e di G. Pergola per bronchite nelle fila dei
ragazzi di Caviglia; gli alesMARCATORI: pt 20’ Tagliaferro, 30’ FiMARCATORE: pt 20’ Cirillo.
MARCATORI: pt 4’ Motto, 30’ Pulitasandrini invece devono rinunna, 45’ De Marte; st 35’ Polizzi.
nò; st 20’ Ghiglione.
PADERNA: Pelizzari, Moratto, CartoX FIVE SPINETTA: Cartasegna, Sanlari, Gandolfi, Mandirola, M.FiniG3 REAL NOVI: Arlotti, Caruso, Dal
galli, Caria, Barbera, Meta, Papa,
guerra, Verdi, Rinaldis, Sella, Ilardi,
Ponte, Bernardi, Seminara,Osso,
Menegazzi, De Marte, Polizzi,
Castellazzi. A disp. Arobba, Ma. FiMotto, Riccio, Pulitanò, Koci, GhiGuarino, Tagliaferro. A disp. Camniguerra, Siotto, Ventura, Stranieri,
glione. A disp. Carato, Apicella, Re,
marata, Aruso, Mino, Marotta. All.
Gruppuso, Frisio. All. Atzeni.
Macrì, D’Ambra, Di Leo, Balliu. All.
Bocchio.
Armento.
DON BOSCO: Masini, Cussotti, AmeCASTELNOVESE CASTELNUOVO: Andriorio, Amatruda, Bariani, Boccaleri,
MONTEGIOCO: Pinna, Cusseddu,
lo, Trovamala, Setti, Bellantonio,
Piccinini, Buonincontro, Cirillo,
Sciano, Manesso, Tolve, Candiloro,
Santi, Gavio, Sozzè, Mastarone,
Mariani, Graci. A disp. Mola, Nesi,
Batin, Fazio, Curino, El Attari, De
Longo, Fina, Belvedere. A disp.
Caruso, Tonetto, Carretta, D’AgoLuca. A disp. Costa, Cavagna, JoAbbari, Marcone, Spinetta, Morelstino. All. Mazzucco.
niud, Romanotto. All. Candiloro.
lo, Gatti, Boatti, Orsi. All. Tarditi.
Pozzolo Formigaro (Al)
Giorgio Vernetti
G
7
6
6
6
6
6
7
7
6
7
5
7
6
V
5
5
4
4
3
3
2
2
1
1
1
1
0
N
2
0
1
1
2
1
3
1
2
2
1
1
1
Prossimo turno
CASTELNOVESE-MORNESE
DON BOSCO AL-G3 REAL NOVI
GARBAGNA-PADERNA
LERMA CAPRIATA-POZZOLESE
MOLINESE-VALMILANA
MONTEGIOCO-SPINETTESE
RIPOSA: AO S.BERNARDINO
P
0
1
1
1
1
2
2
4
3
4
3
5
5
F
14
13
16
12
8
7
9
10
6
6
4
5
7
S
5
6
9
6
3
6
8
12
11
12
8
17
14
ciare per squalifica a Sansebastiano e Rinaldi, per lavoro
a Guazzone e per infortuni a
Bosco e Mehmeti. La prima
occasione della gara è al 2’:
punizione di Sartoris, controlla senza patemi Gandini; sul
fronte opposto ci vuole una
spaccata di A. Cermelli su
cross di S. Pergola per anticipare la deviazione di Zanutto.
Il vantaggio dei locali arriva
al 13’: progressione di forza di
Braggio, F. Cermelli si oppone
alla grandissima, poi sulla
palla vagante S. Pergola trova
il suo tiro respinto da Trocca,
ma interviene da pochi passi
di forza, e in maniera risolutiva Zanutto per l’1-0. Il Casalcermelli è stordito e il Bergamasco sfiora il 2-0 con sventola da fuori di Lovisolo ben
controllata dal giovane portiere F.Cermelli (classe ‘94),
quindi manca una ghiotta occasione di un nonnulla quando al 20’, su lancio di Manca,
Zanutto a tu per tu con il portiere manda la sfera a lato.
Dal pericolo scampato i ragazzi di Mandrino escono rincuorati e nel finale di tempo
si fanno vivi: l’azione più pericolosa al 29’: punizione di
Biancardi, carica di Cantone
su Gandini non ravvisata
dall’arbitro con Alaimo che
nei pressi della porta vuota
manda clamorosamente a lato.
La ripresa vede al 16’ Sorice
servire Zanutto che tenta lo
scavetto sul portiere, ma proprio al momento del tiro scivola e il pericolo sfuma; il pari però arriva al 32’: punizione
(o cross?) di Galiano poco oltre metà campo che si infila
sotto l’incrocio dei pali con
Gandini sorpreso e abbagliato
dal sole, che non ci arriva. A
sessanta secondi dal termine
ci vuole uno spettacolare intervento di F. Cermelli su incornata sotto l’incrocio del
neo entrato Cerutti per tenere
il prezioso punto e stoppare le
velleità di fuga dei locali.
Al termine ovvia soddisfazione tra gli ospiti, con il presidente Cermelli che commenta: «Eravamo rimaneggiati
ma abbiamo lottato e meritato il punto conquistato». Per i
biancoverdi il patron Benvenuti ribatte: «Certi gol si devono fare: gare come questa
dobbiamo avere il cinismo
per chiuderle. Alla fine ritengo giusto il pari che va a referto».
10
Lunedì 27 ottobre 2014
Terza categoria
Alessandria
Il Corriere delle Province
GIRONE ALESSANDRIA UÊ*iˆââ>ÀˆÊÌÀ>ÃVˆ˜>ʏ>ÊõÕ>`À>Ê`ˆÊœÀÊVœ˜ÌÀœÊˆÊ>“>iÀœ]Ê"ââ>˜œ\ʁœLLˆ>“œÊ“ˆ}ˆœÀ>Ài‚
-Õ«iÀÊ
>ÃÌiiÌÌiÃi
GAMALERO
CASTELLETTESE
1
5
MARCATORI: pt 27’ Pelizzari; 41’ Vandoni; st 12’ Pelizzari; 26’ Pelizzari;
29’rig.Tiozzo; 31’ Sciutto
GAMALERO (4-4-2): Baccelle 7; Corbani 6, Padula 4.5 (13’st Russo 5.5),
Gualco 5, Scantamburlo 5 (3’st
Tiozzo 6.5); Sisti 5 (3’st Seminatore
5), Berretta 5, Garofalo 5.5, Guarino 6 (34’st Muratore ng); Colombo 5.5, Asti 5.5. A disp.: Daloisio,
D’Alessandro, Musumeci. All.: Ozzano.
CASTELLETTESE (4-4-2): Tagliafico ng;
Scapolan 6.5 (20’st Repetto 6), De
Vizio 6.5, Scorrano 6.5, Valente 6.5;
Perfumo 6.5 (31’st Cigna sv), N.
Bruno 6.5, Vandoni 6.5, Sciutto 7
(42’st Landolfi sv); Pelizzari 8 (34’st
M.Bruno sv), Sorbino 7 (38’st Tortella sv). A disp.: Pont. All.: Ajjor.
ARBITRO: Corino di Alessandria 6.
NOTE: Giornata di sole, spettatori
30 circa. Ammoniti: Padula. Angoli: 8-2 per la Castellettese. Al 42’ st
Baccelle para un rigore a Vandoni.
Gamalero (Al)
Claudio Moretti
T
roppo forte la Castellettese per un volonteroso
Gamalero.
Il punteggio finale di 5-1, per
quanto severo, esprime pienamente la differenza di valori vista in campo e anzi, se
a difendere la porta dei rossi
di casa ci fosse stato un elemento di minor qualità del
bravo Baccelle, il risultato
avrebbe probabilmente assunto proporzioni ancora
più grandi. Il Gamalero, formazione giovane e quasi interamente composta da elementi provenienti dal calcio
a 5, sta pagando probabilmente dazio al noviziato, e
toccherà alla saggezza di mister Ozzano trovare il modo
di portare questo gruppo a
diventare una squadra vera.
Difficile trovare spunti di
grande spessore in una partita che presenta copione molto chiaro sin dall’inizio: netta la supremazia della Castellettese, che però deve
aspettare quasi mezzora per
passare. Baccelle, che all’11’
aveva detto no di piede a una
conclusione ravvicinata di
Sorbino, capitola al 27’ su un
lancio dalle retrovie: Padula
va di testa ma anzichè rin-
La formazione del Gamalero; a destra la Castellettese
GIRONE ALESSANDRIA
viare proluna all’indietro e
favorisce l’inserimento di Pelizzari che in diagonale di sinistro insacca. Al 41’ raddoppia Vandoni, con una bella
girata all’angolino, e un minuto più tardi, per fallo in
area su Pelizzari, lo stesso
Vandoni potrebbe fare tris,
ma Baccelle si allunga e para
il calcio di rigore.
Il primo tempo finisce così,
sul 2-0, e tutto sommato si
tratta di un punteggio che lascia ancora qualche spiraglio
al Gamalero, che però per riuscire a pareggiare dovrebbe
cambiare rapidamente registro. Mister Ozzano prova a
scuotere la squadra con
qualche cambio, ma la Castellettese dilaga in avvio di
ripresa: al 12’ su una azione
veloce in verticale Pelizzari
riceve sul lato destro
dell’area e incrocia alle spalle del portiere il 3-0; un minuto dopo ancora la punta in
velocità entra in area, aggira
il portiere, ma si decentra
troppo e quando tira Baccelle, tornato fra i pali, riesce a
salvarsi in corner.
La Castellettese segna il
quarto gol al 26’ ancora con
Pelizzari che gira in rete un
cross da destra di Sciutto,
poi al 29’ un fallo in area su
Corbani consente a Tiozzo
(forse il migliore dei suoi) di
siglare su rigore il gol della
bandiera. Completa il conto
al 31’ Sciutto con un tiro a
giro dal settore di destra: 5-1
e solo le parate di Baccelle
evitano altri gol agli ovadesi
nel quarto d’ora finale. Da
applausi il gran volo su conclusione ravvicinata di Bruno al 40’, mentre al 41’ è Tortello che si mangia un gol
fatto sparacchiando alto da
zero metri. In casa biancorossa c’è molto da lavorare;
per gli ovadesi, invece, tutto
sembra girare a meraviglia e
le prime posizioni della classifica ora sembrano davvero
alla portata del gruppo di
Ajjor.
“
Purtroppo c’è
poco da dire.
Siamo al primo
anno in Terza, molti
giocatori sono giovani e
l’ingenuità è una
problematica diffusa
nella nostra squadra.
Alcuni dei gol che oggi
abbiamo subito sono
dovuti proprio a svarioni
che definirei ‘di
gioventù’. L’altro nostro
grande difetto è che,
avendo molti giocatori
che arrivano dal calcio a
5, spesso ci chiudiamo
da soli a giocare in un
fazzoletto. Certi
passaggini nel calcio a
11 sono
controproducenti e
favoriscono il recupero
palla degli avversari.
Dobbiamo migliorare
ancora molto, e d’altra
parte il punteggio finale
parla chiaro. Bisogna
restare uniti e lavorare
Ozzano, allenatore Gamalero
“
Abbiamo segnato
cinque gol e
potevano essere
di più, se non avessimo
trovato sulla nostra
strada un portiere
superlativo. Siamo partiti
in ritardo, allestendo la
squadra in un mese
circa, e sapevamo che
questo ci avrebbe un po’
rallentato. Ora però,
dopo un inizio difficile,
una sorta di “rodaggio”, la
squadra adesso gira a
mille, grazie anche alla
presenza di giocatori
che sono certamente
sopra la media di
categoria. Sono
convinto che
proseguendo di questo
passo ci toglieremo
delle soddisfazioni in
questo campionato.
Faccio i miei
complimenti a Pelizzari
per la sua tripletta, è
stato fondamentale
Di Dio, presidente Castellettese
AURORA-VIGNOLESE
GAMALERO-CASTELLETTESE
PIE-MONTE-SERRAVALLESE
SALE-PLATINUM
TASSAROLO-CASTELLARESE
SOMS VALMADONNA-BASSIGNANA
HA RIPOSATO:TIGER NOVI
0-0
1-5
2-2
2-0
1-0
11-2
Classifica
PT G V N P F S
VIGNOLESE
16 6 5 1 0 10 3
SERRAVALLESE
13 5 4 1 0 10 3
TASSAROLO
13 6 4 1 1 20 5
VALMADONNA
12 5 4 0 1 17 6
PIE-MONTE
8 6 2 2 2 16 9
AURORA
7 5 2 1 2 9 7
CASTELLARESE
7 5 2 1 2 9 9
SALE
6 5 2 0 3 13 8
CASTELLETTESE 6 5 2 0 3 9 8
6 6 2 0 4 8 12
GAMALERO
TIGER NOVI
4 5 1 1 3 9 11
PLATINUM
3 5 1 0 4 8 13
0 6 0 0 6 3 47
BASSIGNANA
Prossimo turno
BASSIGNANA-TIGER NOVI
COMUNALE CAST.-SALE
CASTELLARESE-AURORA
PLATINUM-PIE-MONTE
SERRAVALLESE-TASSAROLO
VIGNOLESE-SOMS VALMADONNA
RIPOSA: GAMALERO
GIRONE ASTI
NUOVA INCISA-MIRABELLO
1-2
REFRANCORESE-SAN PAOLO SOLB.
1-3
MOTTA PICCOLA C.-DB ATI
4-3
SOLERO-VIRTUS JUNIOR
2-2
STAY O ‘PARTY-CALAMANDRANESE
0-2
UNION RUCHÈ-COSTIGLIOLE
2-2
Classifica
PT G V N P F S
14 6 4 2 0 13 3
MIRABELLO
MOTTA PICCOLA C. 12 6 3 3 0 14 6
SAN PAOLO SOLB. 11 6 3 2 1 11 5
CALAMANDRANESE 11 6 3 2 1 12 10
LE ALTRE GARE - GIRONE ALESSANDRIA
PIE-MONTE-SERRAVALLESE 2-2
TASSAROLO-CASTELLARESE 1-0
VALMADONNA-BASSIGNANA 11-2
AURORA P.-VIGNOLESE
0-0
MARCATORI: st 16’ Talarico, 35’ Albertin, 38’ Barboglio, 42’ Riad,
PIEMONTE (4-4-2): Costa; Marenco
(35’pt Albertin), Marrafino (26’st
Fazi), Al.Scantamburlo, Morchio;
Cacciabue (35’pt Manna), Massa
(1’st Tascheri), Messina (25’st Salvucci), Barboglio; An.Scantamburlo, Manfrinati. A disp: Giacobbe, Ricci. All: F Repetto
SERRAVALLESE (4-4-2): Massone; Valentino (26’st Confetti), F Vigo,
Raddavero, Porcu; A Vigo, Talarico,
Allegro, Raid; Lemma, Guercia
(37’st Poggio). A disp: Menin, Vecchi, Bisio, La Neve, Cammarota. All:
Talarico.
MARCATORE: pt 20’ Fossati
TASSAROLO (4-4-2): Parolisi; Ventoso,
Merlano, Senzioni, Risso; Ranghetti (23’st Colarà), Fossati, Arecco (35’st Briatico), Ghio (1’st Siddi);
Fagliano, Bagnasco. A disp: Parodi,
Riola, Campasso, Farruggia. All:
Pestarino
CASTELLARESE (4-4-2): Cartasegna;
Bovone,Boccagatta, Buzi (25’st
Lodi), Bensi; El Kaiali, Boboc, Gharab, Montano; Merlanti (1’st Stevanovic), Vaccarella (36’st Linfante). A disp: Orsi. All: Redi.
MARCATORI: Giugno 4, Raiteri 3, 44’
Rosato 2, D’Agostino 2, Graci, Rosignoli, Gravina
SOMS VALMADONNA (4-4-2): Papale
(1’st Petralia); Fava, Crimaldi, Gagliardini, D’Agostino; Nunziante,
Cautela (1’st Ensabella), Ottone
(1’st Giacinto), Rosato (1’st Fogagnolo); Giugno (15’st Graci), Raiteri. A disp: Loproto, Ronchiato. All:
Santamaria
BASSIGNANA (4-4-2): D’Onofrio; Bingo, Cabrere, Fiumara, Gravina; Mepo, Pedrone, R affaella,
Rosignoli,Ale Statelli, Ale Statelli.
A disp: Arata, Russo, Salvini. All:
Arata
AURORA PONTECURONE (4-4-2): Rosina; Picchi, Pinto, Usala, Stella; Odino (15’st Belba), Muratori, Anastasia, M Belaj (40’st Piumazzi); I Belaj,
Di Benedetto. A disp: Maione, Zago, Linza. All: Gabiazzi
VIGNOLESE (4-4-2): Bignone; Martinelli, Salandrini, Grosso, Di Giuseppe; Gandini, Ghiara (1’st Cella),
Guarnero, Coniglio (10’st Parodi);
Cabella, Ferretti. A disp: Costa, De
Simone, Masta. All: Repetto
SALE-PLATINUM
2-0
MARCATORI: Zerbo, Botosso.
2
COSTIGLIOLE
9 6 2 3 1 8 6
UNION RUCHÈ
8 6 2 2 2 10 9
SOLERO
7 6 2 1 3 10 13
VIRTUS JUNIOR
7 6 2 1 3 8 13
STAY O ‘PARTY
6 6 1 3 2 9 9
DB ATI
6 6 2 0 4 10 12
NUOVA INCISA
6 6 2 0 4 5 12
REFRANCORESE 1 6 0 1 5 4 16
Prossimo turno
CALAMANDRANESE-SOLERO
COSTIGLIOLE-STAY O ‘PARTY
SUCCESSI
DB ATI-NUOVA INCISA
MIRABELLO-REFRANCORESE
ottenuti in stagione
dal Sale
SAN PAOLO SOLB.-UNION RUCHÈ
VIRTUS JUNIOR-MOTTA PICCOLA C.
LE ALTRE GARE - GIRONE ASTI
COMPRO AUTO
e FURGONI
USATI
STAY O’PARTY-CALAMANDR. 0-2
SOLERO-VIRTUS JUNIOR
MARCATORI: st 8’ Massimelli, 20’
Smeraldo
STAY O PARTY (3-5-2): Cucco; Viale
Marchino, L.Gregoletto, A Gregoletto; Iaccarino, Magro, Valleri
(20’st Roci), Sorrentino (26’st Vetri),
Lo Mastro; Ferrittu (37’st Caroleo),
Tortorella. A disp: Rubinato, Capra
Marzani, Pugno. All: Fecarotta
CALAMANDRANESE (4-4-2): Brondolo;
Cusmano, Milione, S. Bincoletto,
Palumbo; Terranova (10’st Pavese), Solito (15’ st A.Bincoletto),
Grassi, Smeraldo (20’ st Oddino);
Massimelli (35’ st Fiorio), Morando
(30’st Spertino). A disp: Serianni.
All: R.Bincoletto .
MARCATORI: pt 20’ Ademi, 35’ Sciacca; st 8’ P Berardo, 30’ Castelli
SOLERO (4-4-2): Cala; A Gaia, Valentino, Castellano, Tescaro (1’st P Beltramo); Punzi, Castelli, F Gaia (30’st
Rava), Guasta (40’st Berta); Camarchio, Zanaboni (10’pt Atzori). A disp: Milazzo, Ramicone, C Berardo.
All: Tescaro.
VIRTUS JUNIOR (4-4-2): De Palma;
Piccinini, Mendizabal, Esposito,
Paiano (40’st Sonaglia); Sciacca
(20’st Boidi), Zamirri, Ademi, Moumaieti; Isufi (10’st Centorbi), Vellucci. A disp: Di Vincenzo. All: Shkira
2-2
N. INCISA-MIRABELLO
1-2
MARCATORI: pt 39’ R De Luigi, st 6’
aut Borgogno, 37’ Dente
NUOVA INCISA (4-4-2): Borgogno; Nicoli, Jordanov, Delprino, Marchisio; Boggero, R De Luigi, Pais, Tibaldi (37’st Vergano); G De Luigi,
Gallo (11’st Odello). All: Sandri
MIRABELLO (4-4-2): Fioretto; Pizzocaro (31’st Bertoncini), Centrella,
Rollino, Di Francesco; Dente, Arena (34’st Foltran), Di Lorenzo, Galzignato (44’st Ruffoni); Albertin
(19’st Mencucci), Cardia (19’st Pisano). A disp: Rota, Panin. All: Carlevaro
Alessandria
Il Corriere delle Province
11
Lunedì 27 ottobre 2014
Juniores
JUNIORES NAZIONALE U Un gol di Kanina nel primo tempo decide la sfida con il Vado, in dieci per 45’
DERTHONA Primo sorriso
1
0
DERTHONA
VADO
MARCATORE: pt 17’ Kanina.
DERTHONA (4-4-2): Ocleppo 6.5; Vitagliano 7 (39’ pt Kalenyuk 6.5), Ricci
6.5, Speranza 6.5, Bruni 7.5; Consogno 6.5, Repetto 6, Moro 6,
Mutti 7; Ghidini 6.5 (16’ st Morando 6), Kanina 6.5 (32’ st Serio ng).
A disp. De Rosa, Bergo, Andriolo,
Fossati, Sorteni, Zamaku. All. Guaraldo.
VADO (4-4-1-1): Vallarino 6.5; Mora 6,
Palvarini 5.5, Boveri 5.5, Lupia 5;
Scotto 6, Durante ng (23’ pt Gentile 6.5), Remorino 6, Damonte 6;
Dattilo 5.5 (16’ st Crovella 6);
Aglietto 5.5 (10’ st Durante 6). A
disp. Pastorino, Cappelletti, Minetto. All. Battiston.
ARBITRO: Bianchi di Novi Ligure 7.
NOTE: espulso Lupia (4’ st) per gioco falloso. Ammoniti Moro, Dattilo, Damonte. Calci d’angolo 5-1
per il Derthona. Recupero pt 2’, st
4’. Spettatori 70 circa.
JUNIORES NAZIONALE
ARGENTINA-ACQUI
BRA-VALLEE D’AOSTE
CHIERI-CUNEO
DERTHONA-VADO
NOVESE-LAVAGNESE
RAPALLOBOGLIASCO-PROSETTEUREKA
SESTRI LEVANTE-ASTI
C
on la prima “casalinga” del nuovo allenatore Guaraldo arriva anche la prima vittoria per la Juniores del Derthona in questo
campionato: sicuramente non cambierà di molto
le possibilità di partecipare alla postseason, ma
per il morale dei ragazzi e di un ambiente forse
troppo scosso dall’avvio incredibilmente negativo
è una salutare boccata di ossigeno.
Il nuovo mister non ridisegna il modulo tattico
ma ne ridefinisce gli interpreti: in panchina Morando e Serio, l’attacco passa per i piedi di Ghidini e Kanina con Consogno e Mutti ali alte
mentre in difesa Vitagliano e Bruni sono gli
esterni bassi con Ricci e Speranza centrali protetti da Moro e Repetto a centrocampo. La partita rimane in equilibrio per quasi un quarto
d’ora dove i leoncelli sembrano più aggressivi
ma mancano di precisione nei venti metri finali: ci vuole un lancio lunghissimo di Vitagliano
dalla destra al 17’ perchè Kanina prenda il tempo al suo marcatore ed in progressione lasci indietro entrambi i centrali del Vado trafiggendo
poi Vallarino con un preciso diagonale sul palo
lontano. La partita cambia poi ulteriormente
sei minuti dopo quando un intervento in ritardo
ma assolutamente involontario di Moro costringe al cambio di Durante toccato duro – e probabilmente costretto ad una radiografia appena
JUN. REGIONALE GIR. B
2-3
2-1
3-1
1-0
1-1
4-1
3-4
ALICESE-CASALE
CEVERSAMA-GATTINARA
COSSATO 2010-SANTHIÀ
DUFOUR VARALLO-BIOGLIESE
JL BIELLESE-NO.VE.
LG TRINO-FR VALDENGO
Classifica
PT
ASTI
14
CHIERI
14
RAPALLOBOGLIASCO 12
CUNEO
10
PROSETTEUREKA 9
BRA
8
ACQUI
8
VADO
6
LAVAGNESE
6
VALLEE D’AOSTE 6
DERTHONA
5
SESTRI LEVANTE 4
NOVESE
3
ARGENTINA
2
G
6
6
6
5
6
6
6
6
6
6
5
5
5
6
V
4
4
4
3
3
1
2
1
1
2
1
1
0
0
N
2
2
0
1
0
5
2
3
3
0
2
1
3
2
Prossimo turno
ACQUI-BRA
ARGENTINA-CHIERI
ASTI-RAPALLOBOGLIASCO
CUNEO-SESTRI LEVANTE
PROSETTEUREKA-DERTHONA
VADO-NOVESE
VALLEE D’AOSTE-LAVAGNESE
JUN. REGIONALE GIR. H
0-2
5-2
5-1
3-1
1-1
0-1
F
20
19
17
8
14
12
11
11
8
7
3
10
5
5
S
9
8
10
5
10
11
12
12
12
14
6
12
10
19
FR VALDENGO
JL BIELLESE
NO.VE.
CASALE
COSSATO 2010
D. VARALLO
LG TRINO
SANTHIÀ
CEVERSAMA
BIOGLIESE
ALICESE
GATTINARA
PT
15
13
13
9
9
7
6
4
3
3
3
3
G
5
5
5
5
5
5
5
5
5
5
5
5
V
5
4
4
3
3
2
2
1
1
1
1
1
N
0
1
1
0
0
1
0
1
0
0
0
0
Prossimo turno
BIOGLIESE-LG TRINO
DUFOUR VARALLO-ALICESE
FR VALDENGO-CEVERSAMA
GATTINARA-COSSATO 2010
NO.VE.-CASALE
SANTHIÀ-JL BIELLESE
JUN. PROV. ALESSANDRIA
ALBESE-CASTELLAZZO
2-3
ASCA-SDS ROCCHETTA
RINV.
COLLINE ALFIERI-LIBARNA
6-0
CORNELIANO ROERO-CANELLI
3-3
SOMMARIVA-PONTI
1-3
VALENZANA MADO-SANTOSTEFANESE 9-1
Classifica
P
0
0
2
1
3
0
2
2
2
4
2
3
2
4
tornato in liguria – con Gentile: la gara da lì si
incattivisce e l’arbitro mostra buon controllo
della gara senza abbondare con i cartellini. Al
25’ una punizione di Palvarini trova Ocleppo
pronto alla parata a terra, poi tre minuti dopo
ancora Kanina lanciato a rete trova un grande
Vallarino pronto ad opporsi con Ghidini che
perde il tempo per appoggiare il raddoppio. Il
Derthona continua a premere e va vicino al gol
con Mutti che raccoglie una palla vagante dopo
un angolo ma alza troppo il tiro; due minuti più
tardi anche Vitagliano è costretto ad uscire per
un pestone al tendine d’achille, sostituito da Kalenyuk. Nel finale di tempo proprio il terzino
tortonese indovina il lancio per Mutti sulla fascia sinistra che però non trova il tempo giusto
per la conclusione facendo sfumare l’azione. La
ripresa si apre con l’espulsione di Lupia autore
di un fallo più di frustrazione che cattivo su
Consogno, e per il Derthona in vantaggio anche
di un uomo le cose dovrebbero mettersi bene:
dopo una traversa di Consogno con un pallonetto da lontanissimo ed un palo di Ricci che
stacca bene di testa su calcio d’angolo, la squadra incomprensibilmente lascia metri preziosi
di campo agli avversari. Il Vado, però, è più impetuoso che preciso nella fase offensiva e se si
eccettua un gol di Scotto annullato per giusto
fuorigioco non crea mai pericoli ad Ocleppo,
permettendo ai giovani leoni di festeggiare i primi tre punti in campionato.
Tortona (Al)
Marco Gotta
Classifica
Classifica
P
0
0
0
2
2
2
3
3
4
4
4
4
F
9
14
17
12
12
10
5
6
7
8
3
10
S
2
2
5
6
15
11
11
11
11
12
10
17
VALENZANA M.
COLLINE ALFIERI
ALBESE
CASTELLAZZO
CANELLI
PONTI
SDS ROCCHETTA
CORNELIANO R.
ASCA
LIBARNA
S.STEFANESE
SOMMARIVA
PT
15
13
12
10
8
7
6
5
3
3
1
0
G
5
5
5
5
5
5
4
5
4
5
5
5
V
5
4
4
3
2
2
2
1
1
1
0
0
N
0
1
0
1
2
1
0
2
0
0
1
0
ARQUATESE-AURORACALCIO
2-1
A.C. BOSCHESE-G3 REAL NOVI
2-1
AURORA-VILLAROMAGNANO
1-3
DON BOSCO AL-SAN GIULIANO NUOVO 2-2
PRO MOLARE-MONFERRATO
1-2
SALE-OVADA
1-4
T.VILLALVERNIA-CASTELNOVESE STASERA
P
0
0
1
1
1
2
2
2
3
4
4
5
Prossimo turno
CANELLI-SOMMARIVA
LIBARNA-CORNELIANO ROERO
PONTI-ASCA
SDS ROCCHETTA-CASTELLAZZO
SANTOSTEFANESE-COLLINE ALFIERI
VALENZANA MADO-ALBESE
F
31
15
16
13
14
8
8
11
8
8
5
3
S
5
4
8
7
10
13
7
13
11
24
19
19
PT
VILLAROMAGNANO 15
ARQUATESE
12
G3 REAL NOVI
9
MONFERRATO
7
DON BOSCO AL 7
A.C. BOSCHESE 7
OVADA
6
AURORACALCIO 6
SAN GIULIANO N. 5
AURORA
5
T.VILLALVERNIA 4
CASTELNOVESE 4
PRO MOLARE
3
SALE
1
G
5
5
5
5
5
5
4
5
4
5
2
4
5
5
V
5
4
3
2
2
2
2
2
1
1
1
1
1
0
N
0
0
0
1
1
1
0
0
2
2
1
1
0
1
Guaraldo è la svolta:
«Esordio da sogno»
Non nasconde la sua soddisfazione al termine dell’incontro Mauro
Guaraldo: «Esordire in casa alla
guida di questi ragazzi e fare subito risultato è una soddisfazione
enorme, soprattutto perchè siamo riusciti a riprenderci in tempi
brevissimi dalla sconfitta di Cuneo
e a dimostrare che in questo campionato possiamo dire la nostra.
Abbiamo giocato con una formazione imbottita di ‘97 e nonostante gli avversari schierassero due
‘95 non abbiamo mai sofferto veramente gestendo il vantaggio
nel migliore dei modi possibili e
senza pressioni. Dobbiamo lavorare come abbiamo incominciato
a fare tenendo presente che il nostro primo obiettivo non sono
tanto i risultati quanto il produrre
giovani idonei alla prima squadra:
vederli giocare un giorno con la
maglia del Derthona in D sarebbe
la nostra vera vittoria».
M.G.
JUN. PROV. ASTI
FORTITUDO F. O.-BISTAGNO V.B.
LA SORGENTE-PRO VILLAFRANCA
PRALORMO-MARENTINESE
S. G. RIVA-FELIZZANOLIMPIA
TORRETTA-BUTTIGLIERESE
VILLASTELLONE C.-CMC MONTIGLIO
5-0
3-0
7-0
6-2
1-3
1-0
Classifica
P
0
1
2
2
2
2
2
3
1
2
0
2
4
4
F
24
14
17
6
7
9
6
12
7
10
4
6
6
3
Prossimo turno
AURORACALCIO-DON BOSCO AL
CASTELNOVESE-ARQUATESE
G3 REAL NOVI-AURORA
MONFERRATO-SALE
OVADA-A.C. BOSCHESE
SAN GIULIANO NUOVO-PRO MOLARE
VILLAROMAGNANO-T.VILLALVERNIA
S
2
4
9
6
11
15
4
11
11
11
1
12
13
21
PT
FORTITUDO F. O. 15
LA SORGENTE 13
PRALORMO
11
PRO VILLAFRANCA 9
VILLASTELLONE 9
S. G. RIVA
8
CMC MONTIGLIO 7
MARENTINESE 6
FELIZZANOLIMPIA 4
BUTTIGLIERESE 3
BISTAGNO V.B.
1
TORRETTA
0
G
5
5
5
5
5
5
5
5
5
5
5
5
V
5
4
3
3
3
2
2
2
1
1
0
0
N
0
1
2
0
0
2
1
0
1
0
1
0
P
0
0
0
2
2
1
2
3
3
4
4
5
F
18
10
19
9
8
17
7
7
5
8
3
4
Prossimo turno
BISTAGNO V.B.-PRALORMO
BUTTIGLIERESE-S. G. RIVA
CMC MONTIGLIO-LA SORGENTE
FELIZZANOLIMPIA-VILLASTELLONE C.
MARENTINESE-TORRETTA
PRO VILLAFRANCA-FORTITUDO F. O.
S
4
2
4
9
11
10
7
16
11
15
11
15
JUNIORES NAZIONALE
ARGENTINA ARMA-ACQUI
2-3
MARCATORI: pt 13’, 25’, 43’ Zunino
(AR), 26’, 30’ Ferrario (AC).
NOVESE-LAVAGNESE
1-1
MARCATORI: pt 42’ Bottini (L); st 30’
Rolleri (N).
JUN. PROV. ALESSANDRIA
ARQUATESE-AURORACALCIO 2-1
MARCATORI: Tortarolo, Patri (AR),
Muscatiello (AU).
BOSCHESE-G3 REAL NOVI
2-1
MARCATORI: Varvaro, Brondolin
(BO), Merlano (R)
DON BOSCO-SAN GIULIANO N. 2-2
MARCATORI: Rios, Bertino rig. (D);
Zakaria, Mofaddel (S).
SALE-OVADA
1-4
MARCATORI: Pietramala, Di Cristo,
Palpon, Gonzalez
JUN. REG. GIR. H
VALENZANA M.-S.STEFANESE 9-1
MARCATORI: pt 5’ rig. F. Bennardo,
15’ D. Bennardo, 30’ F. Bennardo,
40’ D. Bennardo; st 10’ Libralesso,
15’ D. Bennardo, 21’ Libralesso, 25’
Rivetti (S), 32’ Aguggia, 35’ Libralesso.
SOMMARIVA-PONTI
1-3
MARCATORI: pt 12’ F.Bosio; st 28’ La
Rocca, 42’ Bosetti, 45’ Vico (S).
ALBESE-CASTELLAZZO
2-3
MARCATORI: pt 35’ Sacco, 40’ Cappello, 41’ Cimino (C); st 36’ Cirio
(C), 46’ Alb (C).
ALBESE: Borsa, Sacco (36’ Ferrero),
D’Agostino, D’Addio, Cocito, Agosto, Gavarino (15’ st Contiero), Ferrero, Cappello, Caserta, Dimitrov.
A disp. Conticelli. All. Gonella.
CASTELLAZZO: Turco, Alb, Soriano,
Frizza, De Bianchi, Cirio, Santoro,
Cimino (15’ st Mancuso), Gandino
(1’ st Garofalo), Bagnus, Giarrusso
(32’ st Ottria). A disp. Buffo, Roagna, Perfumo, Ministru. All. Moretti.
12
Allievi/Allievi fascia B
ALLIEVI GIR. B UÊ>Ê œÛiÃiÊVœ˜ÊˆÊ}œÊ`ˆÊ
>ÀÕÜ]Ê->À`>Êiʈʜ˜˜>ÊL>ÌÌiʏ>Ê6>iÊ>`œÊiÊۜ>ÊÛiÀÜʏ>ʵÕ>ˆvˆV>∜˜i
ˆ˜µÕˆ˜>Ê`>Ê,i}ˆœ˜>ˆ
NOVESE
VALENZANA MADO
5
0
MARCATORI: pt 16’ Di Donna, 31’ Caruso; st 27’ e 35’ Sarda, 28’ Caruso
NOVESE (4-4-2): Serafin 6, Pizzorno
5.5, Polisi 6, Spiga 6, D. Marchisotti
7, A. Caruso 6, R. Marchisotti 6 (25’
st Sarda 7), Mundula 6, Risso 5.5
(30’ st Mallak 5.5), Di Donna 7 (31’
st Affuso ng), M. Caruso 7.5 (29’ st
Dicati 6). A disp.: Cremon, Napolitano, Fioretti. All.: Fevola.
VALENZANA MADO (4-5-1): Travaini 5,
Scalia 6, Campagnolo 5, Melluccio
6 (29’ st Gega ng), Scalesia 5.5,
Carlassara 5.5 (10’ st Mullisi 6), Belkaid 6.5, Ben Has 6.5, Coppo 6,
Azizi 4.5, Manfrin 6.5. A disp.: Cargnin. All.: Negri.
ARBITRO: Pullia di Alessandria 6.
NOTE: espulso Azizi (15’ st) per proteste. Calci d’angolo 2-1 per il Valenzana Mado. Spettatori 30 circa.
LIBARNA
AUDAX ORIONE
6
0
MARCATORI: pt 4’ Ecker; st 4’ Lepori,
14’ Meta, 17’ Ecker, 33’ Alaimo, 38’
Ferraro.
LIBARNA (4-4-2): Pellegrino 6.5 (28’
st Barra 6); Barbin 6 (32’ st Ferraro
6), Gastaldo 6 (23’ st Albertini 6),
La Neve 6, Bottaro 6; Lepori 6.5,
Polima 6, Meta 6.5, Cardellicchio
6.5 (37’ st Pinazzi 6); Ecker 7, Alaimo 6.5 (37’ st Cunalata 6). A disp.:
Petrov, Costanti. All.: Marletta.
AUDAX ORIONE SAN BERNARDINO (4-42): Busseti 6 (23’ st Gligic 5.5); Roderico 5, Carbone 5 (15’ st Raminelli 5), Tropiano 5, Tahiri 5.5 (1’ st
Tudor 5); Belfiore 5, Mahmoud 5.5,
Daffunchio 5.5 (12’ st Gabatelli 5),
Panariello 5.5; Calistri 5 (1’ st Chlouh 5), Grillo 5. All.: Di Trani.
ARBITRO: Ben Bammou di Alessandria 5.
NOTE: ammoniti Carbone, Roderico. Recupero pt 1’; st 0’.
ALLIEVI GIRONE ASTI
RISULTATI: Asti-Colline Alfieri 2-0, Bormida Bistagno-Atl.Roero 0-3, SDS
Rocchetta-Canelli 0-3, ha riposato:
Santostefanese.
CLASSIFICA: Canelli 16, Asti, 12, Colline Alfieri 10, A. Roero 9, Sds Rocchetta 4, Santostefanese 1, Bistagno VB 0.
PROSSIMO TURNO: Atl.Roero-Asti
Colline Alfieri-SDS Rocchetta, Santostefanese-Bormida Bistagno, Riposa: Canelli
Alessandria
Lunedì 27 ottobre 2014
In uno dei momenti migliori della Valenzana, però, la Novese trova il raddoppio grazie ad un tiro dalla lunghissima distanza di
Caruso che si accentra sulla trequarti e lascia partire un missile che si insacca proprio sotto la traversa. Al 31’ il risultato è di
2-0 per i padroni di casa.
La Valenzana ci crede ancora e sul finale
ha l’occasione più clamorosa del primo
tempo quando un dai e vai fra Ben Has e
Mafrin si conclude con un tiro d’esterno
dal limite di quest’ultimo che sfiora la traversa.
Il secondo tempo si apre con la Valenzana
ancora in spinta, ma con la Novese che resta l’unica formazione a concretizzare in
attacco. Al 7’ della ripresa terzo legno consecutivo per i ragazzi novesi che con Caruso colpiscono la traversa dopo un pallonetto.
Al 15’ l’episodio che forse chiude la partita:
Azizi ha un minuto di follia e, dopo un fallo
non assegnato, protesta con l’arbitro che lo
ammonisce. L’ammonizione non serve a
placare gli animi e dalle protete si passa
agli insulti e l’arbitro non può fare altro
che sventolare il cartellino rosso: espulso.
Nei minuti successivi la Valenzana prova
comunque a recuperare e, nonostante l’uomo in meno, si rende più pericolosa che
mai. Il caburante però finisce presto e dal
25’ in avanti è assolo Novese che mette a
segno tre gol in otto minuti. Al 27’ il neoentrato Sarda insacca con un diagonale
basso da destra a sinistra e, appena un minuto più tardi, Caruso lo imita, segnando
un gol-fotocopia.
Il tutto si conclude al 35’ quando ancora
Sarda arrotonda il risultato per il definitivo
5-0 che chiude la partita.
Novi Ligure (Al)
Giorgio Vernetti
L
a Novese stende la Valenzana Mado e ipoteca la qualificazione ai campionati regionali, grazie a 17 punti ottenuti nelle 8 partite disputate.
Vittoria convincente degli Allievi della Novese sul Valenzana Mado, battuta per 5-0
fra le mura casalinghe. Un’ottima partita
per i ragazzi di mister Fevola, in controllo
del pallino del gioco per gran parte della
partita nonostante gli ospiti abbiano lottato
su ogni pallone fino all’ultimo minuto di
gioco. La tenacia, infatti, è stata il maggior
pregio della Valenzana in questa partita,
mordate e fisica dal primo all’ultimo minuto, soprattutto a centrocampo. Un’attacco
troppo isolato e una difesa disattenta in alcuni frangenti hanno però condizionato
fortemente la partita degli ospiti, che comunque non hanno sfigurato.
Il primo brivido della partita arriva al 7’,
quando Caruso raccoglie di testa un cross
dalla destra di Marchisotti e colpisce in pieno la traversa, prima che il portiere avversario faccia suo il pallone.
La Novese spinge molto nei primi minuti e
il gol non tarda ad arrivare, anche se in
modo rocambolesco. Al 16’, infatti, un
cross morbido dalla sinistra di Di Donna si
trasforma in un tiro che sorvola tutta l’area
senza che nessuno intervenga e, approfittando di una dormita di Travaini, si insacca
a fil di palo, segnando il vantaggio Novese.
Gli ospiti provano a reagire con il triangolo
Belkaid-Ben Has-Manfrin, ma al momento
della realizzazione la punta centrale è sempre troppo isolata, lasciando facile lavoro
alla difesa bianco-azzurra.
ALLIEVI GIRONE A
>ÃȘiÊiÊiÀ̅œ˜>]ÊÌÕÌ̜ʈ˜Ênä½Ê
7-1
ACQUI-MONFERRATO
MARCATORI: Ursida 2, Cortesogno 2,
Troni, Touluc, Pastorino, Pacifico
(M).
ACQUI: Nobile, Rabellino, Montorro,
Benabid, Biscomi, Acossi, Bertrand,
Pirrone, Vitale, Troni, Cortesogno. A
disp. Calabrese, Ursida, Stangl, Rosamiglia, Pastorino, Touluch, Alibri.
All. Dragone.
MONFERRATO: Mazzucco, Bertolin,
Scarcina, Bellin, Sciutto, Colosimo,
Cera, Musio, Lituri, Ghait, Farin. A disp. Botter, Correnti, Hizdri, Gentile,
Pacifico, Lacosta. All. Bissacco.
0-2
AURORA-CASSINE
MARCATORI: pt 37’; st 30’ A. Barbato.
Serravalle Scrivia (Al)
Simone Merlano
Ennesima prova di forza per il
Libarna di Marletta, che, Giovedì, nel recupero contro la Gaviese, potrebbe già strappare il pass
per le successive fasi regionali,
con una giornata d’ anticipo. Intanto è 6 a 0 al ‘Bailo’ di Serravalle Scrivia, a farne le spese l’ Audax Orione, terza forza di questo
campionato. Nella prima frazione, l’ undici di Di Trani regge l’
urto dei padroni di casa ma dopo
l’ intervallo affonda inesorabilmente sotto i colpi di Ecker e
compagni. Partita subito in discesa per la compagine locale
che dopo soli 4 giri di lancette
passa, direttamente su calcio di
punizione, con Ecker, migliore in
campo. Al 12’ arriva la risposta
avversaria con Panariello, bravo
a sfruttare un errore di disimpegno della retroguardia locale ma
Pellegrino è attento. Dopodichè è
monologo Libarna. Al 15’ è Alaimo a rendersi pericoloso dalle
parti di Bussetti ma quest’ ultimo
è bravo a chiudergli lo specchio
della porta e a rifugiarsi in corner. Due minuti più tardi ci prova Lepori, seppur da posizione
defilata ma ancora una volta l’
estremo difensore ospite è attento. Prima dell’ intervallo c’ è ancora tempo per l’ ennesimo miracolo di giornata di Bussetti, che,
ancora una volta si supera su
Alaimo andando a deviare in cor-
ner una velenosissima conclusione dello stesso. Da segnalare, nel
corso di questo primo tempo, anche tre reti annullate per fuorigioco ai padroni di casa, alcune
delle quali quantomeno sospette.
Nella ripresa il copione non cambia, a fare la partita sono sempre
Cardellicchio e compagni. La differenza , però, è che stavolta, sottoporta, la squadra di Marletta si
dimostra cinica e concreta e praticamente a ogni affondo trova il
gol. Apre Lepori, al posto giusto
al momento giusto sul preciso
suggerimento dalla sinistra di
Ecker. Il tris (14’), il Libarna lo
confeziona su palla inattiva come in occasione del primo gol.
Sul punto di battuta stavolta,
non più Ecker ma Meta, che, dai
25 metri fa partire un bolide sul
quale Bussetti non può nulla. Al
17’, uno due rapido nello stretto
tra Lepori e Ecker, con quest’ ultimo che da pochi passi sigla il 4
a 0 nonché la personale doppietta. Con la squadra di Di Trani già
negli spogliatoi, Libarna dilaga
nel finale. Prima due traverse, la
prima di Cardellicchio al termine
di una bella azione personale,
poi Meta sempre su calcio di punizione. Alla mezz’ ora Alaimo riesce finalmente a battere Bussetti e salda così il conto sospeso del
primo tempo, preciso l’ assist di
Cardellicchio nell’ occasione. A
chiudere il match invece è ferraro, subentrato nel finale dalla
panchina con un bel diagonale.
ALLIEVI GIRONE A
ÃV>]Ê՘ʫ>ÃÜʈ˜Ê>Û>˜Ìˆ
Novese alla fase regionale. Con la vittoria per 5-0 contro la Valenzana Mado arriva la qualificazione. L’ X Five Spinetta a sorpresa dà
forfait in casa del Valli Borbera eliminandosi da una possibile corsa
nell’ultima gara. L’Asca è l’altra sorpresa della giornata. Il pareggio
contro l’ultima della classe mette in discussione il passaggio alla fase
regionale. Ma tutto è ancora fattibile, Novese e Asca dovrebbero essere le due compagini ad approdare ai regionali a meno di altre sorprese dell’ultimo minuto. L’Asca nonostante il mezzo passo falso può
ringraziare l’X five per il mezzo regalo concesso in questa penultima
giornata.
CASSINE
ACQUI
DERTHONA
LIBARNA
MONFERRATO
EUROPA B.EL.
TIGER NOVI
AURORA AL
1-1
ASCA-G3 REAL NOVI
>Ã>iʈ˜ÊviÃÌ>
>ÃÌi>ââœÊiÊ œÛiÃiÊÜ}˜>˜œ
Il Casale può festeggiare. I nerostellati battono 5-0 il La Sorgente, strappando ufficialmente
il pass della qualificazione. Un
cammino magnifico quello intrapreso dalla squadra di Cortesogno, che ora potrà concentrarsi esclusivamente sui regionali. La doppietta del solito Bigotti trascina i nerostellati nel
settimo successo in altrettanti
incontri disputati. Abbandona i
sogni di qualificazione l’Asca,
che non va oltre il pareggio in
rimonta in casa del Valli Borbera. Il secondo posto, ultimo disponibile per ottenere la qualificazione ai Regionali, è sempre
più vicino per il Libarna. La
Gaviese, infatti, perdendo il recupero contro il Valli Borbera,
sembra aver dato via libera ai
ragazzi di Marletta, a due punti
dal sogno.
5-0
CASALE-LA SORGENTE
MARCATORI: Bigotti 2, Bocchio, Albano, Messano.
1-1
VALLI BORBERA-ASCA
MARCATORI: pt 12’ Baronetti (V), 30’
Mazzoni (A).
ASCA-G3 REAL NOVI
CASTELLAZZO-AUDAX ORIONE
NOVESE-VALENZANA MADO
VAL BORBERA-X FIVE SPINETTA
HA RIPOSATO: SALE
0-1
ACQUI-CASTELLAZZO
MARCATORE: pt 36’ Piccarolo.
ACQUI: Cazzola, Benima (12’ st Gatti), Pastorino, Ricciardo, Salierno,
Daja, Bartoluccio, Conte (15’ st Sperati), Campasso, Benazzo, Cocco (1’
st Essiduni). A disp. Cavallotti, Pascarella, Lopardo. All. Cortesogno.
CASTELLAZZO: Nocito, Russo, Guerci,
Patria, Salerno, Sallio, Piccarolo,
Candian, Ricca, Masoelli, Sbirziola.
A disp. Peggi, Lercari, Piasentin, Robotti, Maranzana. All. Vizzi.
NOTE: espulso Robotti (12’ st) per
gioco violento.
0-2
DERTHONA-NOVESE
MARCATORI: pt 9’ Bavastro, 29’ Vitale.
DERTHONA: Pisani, Orsi, Mangiarotti,
Laime (1’ st Chindris), Cella, Pacenza, Grandin, Arpioli, Gai (1’ st Cirafici), Granata (20’ st Pinna), Marsiglione. A disp. Radavero, Pesce, Repetto. All. Ricci.
NOVESE: Grasso, Ferrandino, Tosonotti, Carlino, Ronacti, Bianchi, Viarengo, Cappellini, D’Amico, Bavastro, Vitale. A disp. Galarbini, De
Bernardi, Lombardi, Paletta, Bonomo, Trvaerso, Morad. All. Balduzzi.
ALLIEVI FB GIRONE A
1-1
0-3
5-0
RINV.
ACQUI-CASTELLAZZO
CASSINE-EUROPA B.ELEVEN
DERTHONA-NOVESE
VALENZANA MADO-FORTITUDO
HA RIPOSATO: OVADA
Classifica
Classifica
PT G V N P F S
PT G V N P F S
6
5
5
4
2
1
1
1
0
0
0
0
0
0
0
0
Prossimo turno
CASSINE-DERTHONA
EUROPA B.ELEVEN-ACQUI
MONFERRATO-TIGER NOVI
RIPOSA: AURORA AL LIBARNA
0
1
1
3
4
5
5
6
19
30
23
28
4
4
5
6
1
2
2
9
15
30
32
28
NOVESE
ASCA
AUDAX ORIONE
X FIVE SPINETTA
SALE
VAL BORBERA
VALENZANA M.
CASTELLAZZO
G3 REAL NOVI
17
14
11
10
10
8
8
2
2
8
6
6
6
7
6
7
7
7
5
4
3
3
3
2
2
0
0
2
2
2
1
1
2
2
2
2
1
0
1
2
3
2
3
5
5
Prossimo turno
AUDAX ORIONE-SALE
G3 REAL NOVI-CASTELLAZZO
VALENZANA MADO-VAL BORBERA
X FIVE SPINETTA-ASCA
RIPOSA: NOVESE
20
10
15
17
9
10
7
6
6
4
3
7
10
8
9
13
23
23
VALENZANA M. 18
NOVESE
16
CASTELLAZZO 15
DERTHONA
13
FORTITUDO
10
ACQUI
8
OVADA
6
CASSINE
3
EUROPA B.ELEVEN 1
7
7
7
7
7
7
7
8
7
6
5
4
4
3
2
2
0
0
Il Castellazzo resta aggrappato
al sogno di approdare ai regionali. Il successo in casa dell’Acqui regala ai biancoverdi tre
punti fondamentali, che permettono alla squadra di Vizzi
di potersi giocare il tutto per
tutto all’ultimo turno. E’ proprio il tecnico del Castellazzo a
commentare la gara in terra
termale: «Abbiamo faticato in
alcuni tratti della partita, ma
alla fine siamo riusciti a vincere. Sono orgoglioso dei miei ragazzi, perchè hanno fatto una
buonissima gara al cospetto di
un avversario particolarmente
insidioso come l’Acqui». Anche
la Novese ci crede. Il big-match
di giornata ha regalato grandi
soddisfazioni ai biancocelesti
con un 2-0 al Derthona. La Novese insegue la Valenzana Mado, saldamente prima grazie alla vittoria sulla Fortitudo. Decidono le reti messe a segno da
Valerini, Melluccio, Mulas e Valeri. Il volto più triste è invece
quello del tecnico del Derthona
Mauro Ricci: «Abbiamo fatto
una prestazione decisamente
incolore. Purtroppo ora sarà
difficile andare ai regionali, ma
ci proveremo fino all’ultimo».
ALLIEVI FB GIRONE B
0-1
1-1
0-2
4-1
PT G V N P F S
6
6
6
7
6
6
6
7
NOTE: La Spinettese X Five non si è
presentata al campo di gioco.
ALLIEVI FASCIA B GIRONE A
Classifica
18
15
15
12
6
3
3
3
N.D.
VALLI BORB.-SPINETTESE
ALLIEVI FASCIA B GIRONE B
ALLIEVI GIRONE B
ACQUI-MONFERRATO
7-1
AURORA AL-CASSINE
0-2
LIBARNA-EUROPA B.ELEVEN
10-0
HANNO RIPOSATO : TIGER NOVI E DERTHONA
Manca solo lo scontro diretto
tra Cassine e Derthona per sapere chi saranno le compagini
qualificate alla fase regionale
del girone A. Con un turno di
Riposo il Derthona potrebbe
preparare l’assalto alla testa
della classifica lasciando uno
spazio libero per l’inserimento
in questa corsa dell’Acqui. La
formazione di Dragone ha solo una possibilità di acciuffare
la qualificazione, quella di
battere nell’ultima gara L’Europa Bevingros. Non dovrebbe
essere un’impresa impossibile
quella dell’Acqui che a quel
punto dovrà allungare lo
sguardo verso lo scontro al
vertice e sperare nella vittoria
della Cassine per provare a recuperare all’ultimo il Derthona e sperare quantomeno in
uno spareggio. Il Cassine
dall’alto dell’ultima vittoria
contro l’Aurora dovrebbe non
avere troppa pressione nell’affrontare il Derthona. L’Acqui
rimane alla finestra, ma la
qualificazione sembra tutt’altro che una cosa infattibile.
ALLIEVI GIRONE B
ALLIEVI FB GIRONE B Uʈ>œÛiÀ`ˆÊÃV…ˆ>˜Ì>̈ʘiœÊÃVœ˜ÌÀœÊ`ˆÀiÌ̜]ʈÊ,i}ˆœ˜>ˆÊܘœÊۈVˆ˜ˆ
ÊˆL>À˜>ÊÃÌi˜`iʏ½Õ`>ÝÊ"Àˆœ˜i
Il Corriere delle Province
CASALE-LA SORGENTE
CASTELNUOVO SCR.-AURORA AL
LIBARNA-AUDAX ORIONE
VAL BORBERA-ASCA
HA RIPOSATO: GAVIESE
5-0
2-0
6-0
1-1
Classifica
0
1
3
1
1
2
0
3
1
1
1
0
2
3
3
5
5
6
Prossimo turno
CASTELLAZZO-VALENZANA MADO
EUROPA B.ELEVEN-ACQUI
FORTITUDO-DERTHONA
NOVESE-OVADA
RIPOSA: CASSINE
34
21
17
18
25
9
17
6
6
9
6
11
7
20
12
24
28
36
PT G V N P F S
CASALE
21
LIBARNA
15
AUDAX ORIONE 12
GAVIESE
10
VAL BORBERA 10
ASCA
10
LA SORGENTE
4
CASTELNUOVO S. 4
AURORA AL
1
7
6
6
6
6
7
7
8
7
7
5
4
3
3
3
1
1
0
0
0
0
1
1
1
1
1
1
Prossimo turno
ASCA-LIBARNA
AUDAX ORIONE-GAVIESE
AURORA AL-CASALE
LA SORGENTE-VAL BORBERA
RIPOSA: CASTELNUOVO SCR.
0
1
2
2
2
3
5
6
6
24
35
19
18
14
16
9
9
6
4
3
9
12
9
14
42
27
30
Alessandria
Il Corriere delle Province
13
Lunedì 27 ottobre 2014
Giovanissimi/Giovanissimi fascia B
GIOVANISSIMI GIR. A UʏÊ
>Ã>iÊۈ˜ViʏœÊÃVœ˜ÌÀœÊ`ˆÀiÌ̜ʈ˜ÊV>Ã>Ê`i>Ê6>i˜â>˜>Ê>`œÊiÊÃÕ«iÀ>ʏ>ʜÀ̈ÌÕ`œ
>ââÕVVœÊÛ>iʈÊ«Àˆ“>̜
1
2
VALENZANA MADO
CASALE
MARCATORI: pt 2’ Lasalvia, 16’ Barberis, st 11’ Mazzucco.
VALENZANA MADO ( 4-4-2): Felli 6; Azizi
6.5, Rrhushi 6, Bortoloni 5.5, S.
Massa 6; Mosso 6, P. Barberis 6, M.
Massa 5.5, Hysa 6 (26’ st Piccardi
ng); Fiore 6, Spanò 6. A disp: Palazzoli, Visconti, Magnè, Colombo, W.
Barberis. All: Scalzi.
CASALE (4-4-2): Barile 6; Baldasso
5.5, Olearo 6, Ferrero 6, Maddaloni
6; Avonto 5.5, Mazzucco 6.5, Scrivanti 6, Battista 6; Lasalvia 6.5 (26’
st Lenti ng), Illario 6 (35’ st Redi
ng). A disp: Palmieri, Islami, Hoxha,
Morello. All: Valeri.
ARBITRO: Colli di Alessandria 6.
NOTE: ammoniti Illario, P. Barberis,
Azizi. Calci d’angolo: 5-3 per il Casale. Recupero pt 1’, st 3’.
GIOVANISSIMI GIRONE A
Valenza Po (Al)
Marco Mazzaza
L
a Vale Mado corre, ma il Casale vola verso i Regionali, grazie
a Mazzucco. Il derby dei Giovanissimi provinciali è sfida molto sentita, sia in campo sia sugli spalti.
Le 2 squadre non si lasciano intimidire l’una dall’altra e se la giocano
fino alla fine. Fischio d’inizio e dopo 2 minuti arriva il gol dei casalesi
con un passaggio a tre tra Scrivanti, Illario e infine a Lasalvia che
scaglia la palla in rete a pochi metri dalla porta dopo qualche errore
della difesa avversaria che va in tilt e lascia svolgere l’azione senza
troppo disturbo. La difesa del Casale non lascia passare facilmente gli
attaccanti della Vale Mado, e al 11’ i difensori ospiti recuperano palla
e cambiano fronte giocando in avanti a Mazzucco che in corsa sulla
fascia sinistra, cerca la rete dai 30 metri ma la palla va in angolo. Al
16’, punizione nei pressi dell’angolo destro del campo, e da qui scaturisce il pareggio dei padroni di casa: P. Barberis insacca e dopo aver
segnato si lancia in una corsa d’esultanza che lo porta sin sotto gli
spalti. Al minuto 24, un batti e ribatti porta la palla a Illario che prova
per ben due volte dai 20 metri ma la difesa dei valenzani ribatte e
spazza via la sfera. La prima metà della partita si chiude con un pareggio. Nel secondo tempo le squadre non perdono la loro tenacia e
continuano con azioni veloci e decise. Al 4’ il Casale cerca la rete con
Illario, tiro che parte da sinistra e palla che finisce alta sopra la traversa. Gli ospiti non mollano e spingono ancora in attacco_ la difesa
dei Valenzani viene spiazzata e al 6’ Mazzucco scaglia con potenza la
sfera in fondo al sacco: Casale in vantaggio. Al 10’ si fa sentire di nuovo il Casale, questa volta è Scrivanti a cercare la rete con una bomba
da oltre i 30 metri verso la porta avversaria ma mira male e la sfera
esce sul lato destro. Casale inarrestabile al 13’ con il capitano Mazzucco che corre verso la porta, stacca gli avversari, potrebbe passare
a Lasalvia ma decide di fare da solo e la palla finisce sul portiere che
mette in angolo. Al 24’ Vale Mado pericolosa con Massa che prova
con un destro potente ma impreciso e la palla viene messa in angolo.
L’arbitro decide di dare 3’ di recipero. Minuti preziosi per cercare il
pareggio della squadra di casa che però non riesce a scalfire la difesa
casalese. Partita che finisce 2 a 1 per gli ospiti dopo una bella performance da parte di tutte due le squadre.
GIOVANISSIMI FB GIRONE B UʘviˆViʏ>Ê`iÈ}˜>∜˜iÊ>ÀLˆÌÀ>iÊ`i½ˆ>ʏiÃÃ>˜`Àˆ>
œÀ̈ÌÕ`œÊëiÀ>Ê
FORTITUDO-VIRTUS JUNIOR 1-1
MARCATORI: pt 4’ Serra, 28’ Vola.
FORTITUDO: Panfilio, Moretto, Mussi
(20’ st Capocchiano), Agolli, Singh,
Deambrosis, Mancuso, Vola, Polizzi, Capra Marzani, Cherroumi. A
disp. Caprioglio, Delponte, Beccuti, Librant, Allara, Ben Baha. All.
Usai.
VIRTUS JUNIOR: Tasso, Malai (20’ st
Lovato), Haddad (23’ st Maniur),
Giarrusso, Goratto, Zichittella, Derouali, Natale (15’ st Zibat), Serra,
Parisi, Vancheri. A disp. Capuzzo.
All. Scafaro.
Ancora tutto da decidere nel girone A, o quasi. La vittoria in trasferta contro la Valenzana Mado
assicura infatti la qualificazione
al Casale di Valeri. Rimangono
invece in corsa per il secondo posto disponibile ai regionali Fortitudo e Valenzana Mado. per gli
orefici, l’imperativo è vincere contro l’Asca. Con il pareggio, infatti,
il seocndo posto resterebbe alla
Fortitudo. Con il pareggio contro
la Fortitudo si spengono invece le
speranze di qualifizione della Virtus Junior.
GIOVANISSIMI FB GIRONE A
>ÀÀœÃˆœÊÃi“«ÀiÊ«ˆÙÊۈVˆ˜œÊ>ˆÊ,i}ˆœ˜>ˆ ,ˆÃV…ˆœÊë>Ài}}ˆœ
0
1
DERTHONA
CARROSIO
MARCATORE: st 4’ A. Repetto.
DERTHONA (4-4-2): Barret 6.5; Celcima 6, Moro 6, Haxhia 6, Crisafulli
5.5; Ghiglia 6, Ciparelli 5, Carosiello
6, Viscariello 6.5; Marsiglione 6.5,
Rolandi ng (5’ pt Merlanti 6). A disp. Tipaldi, Cirafici, Albanese, Rossi.
All. De Laude.
CARROSIO (4-3-3): Petrucci 7; Bruzzone 6, Carrea 6, A. Cairello 6.5(17’ st
Lechner ng), Ottaviani 6; E. Repetto 6 (38’ st Contardo ng), Ferraris
7, Tosonotti 6.5; Maroni 6 (21’ st
Demicheli ng), A. Repetto 7, Zunino 5.5. A disp. M. Cairello, De Ceglia, M. Repetto. All. Magrì
NOTE: espulsi Ciparelli (14’ st) per
proteste e Crisafulli (28’ st) per
somma di ammonizioni. Ammoniti Ciparelli; E. Repetto, Cairello,
Ottaviani. Calci d’angolo 3-0 per il
Carrosio. Recupero pt 1’; st 7’.
Spettatori circa 80.
"/Ê ˜ÊÀœÃÜʏiÊõÕ>`Ài
}ˆDʵÕ>ˆvˆV>ÌiÊ>ˆÊ
,i}ˆœ˜>ˆ
GIOVANISSIMI GIRONE A
FORTITUDO-VIRTUS JUNIOR
FULVIUS-ASCA
MONFERRATO-ALERAMICA
VALENZANA MADO-CASALE
HA RIPOSATO: CASTELL’ALFERO
CASALE
FORTITUDO
VALENZANA M.
VIRTUS JUNIOR
CASTELL’ALFERO
MONFERRATO
ASCA
ALERAMICA
FULVIUS
1-1
0-6
1-1
1-2
Tortona (Al)
Marco Gotta
Una splendida cornice infrasettimanale e serale per la partita
più importante del girone provinciale di qualificazione alla seconda fase del campionato regionale Giovanissimi fascia B,
un pubblico numeroso e molto
appassionato, due squadre che
giocano entrambe un bel calcio
e che si sono date battaglia fino
all’ultimo con tutte le loro forze:
tutte ragioni per cui sarebbe
stato necessario un arbitraggio
differente per l’occasione, ma
non è andata così. Il giovane direttore di gara è apparso inadatto per l’occasione e va dato un
plauso ai ventidue protagonisti
che hanno impedito che la gara
degenerasse «Sapevamo che sarebbe stata l’unica partita vera
del girone e siamo venuti qui
per vincere» sono le parole di
mister Magrì a fine gara, e il 43-3 con cui i suoi ragazzi scendono in campo lo dimostra; 4-42 classico invece per i ragazzi
del neo tecnico De Laude, che
però perdono subito Rolandi
colpito duro involontariamente
al primo contrasto e costretto
alla sostituzione da un naso
sanguinante. La prima occasione arriva al 7’ per i padroni di
casa, ma Ghiglia libero sulla destra non angola bene e tira fuori
sul primo palo; la risposta del
Carrosio tre minuti dopo con
una punizione di Tosonotti apGIOVANISSIMI GIRONE B
AUDAX ORIONE-ACQUI
CANELLI-CASTELLAZZO
G3 REAL NOVI-NOVESE
OVADA-SAVOIA
HA RIPOSATO: EUROPA B.ELEVEN
2-5
0-3
0-8
0-0
pena sopra la traversa. Il gioco
delle due squadre si blocca a
centrocampo, dove entrambi gli
allenatori spronano i propri giocatori ad una grande intensità
agonistica. L’ultimo brivido prima dell’intervallo è ancora
un’occasione per i biancocelesti
con A. Repetto che scarica un
diagonale violento dalla destra
ma la palla esce di pochissimo
sul palo lontano. Sarà proprio il
9 ospite a segnare l’unico gol
della gara ad inizio ripresa: palla recuperata sulla fascia sinistra in un contrasto, A. Repetto
si accentra e finta il tiro mandando fuori tempo un centrale,
allarga ancora sulla destra lasciando indietro il suo marcatore e solo davanti a Barret lo fulmina incrociando sul palo lontano. Ci si aspetterebbe una reazione del Derthona che invece,
complici gli errori in serie
dell’arbitro, vede saltare i nervi
al proprio capitano Ciparelli,
espulso per proteste di frustrazione all’ennesima decisione incomprensibile, raggiunto un
quarto d’ora dopo da Crisafulli.
Il Carrosio nonostante il vantaggio numerico domina il campo
ma non riesce a trovare il gol
della sicurezza e presta il fianco
ad un paio di azioni del Derthona che potrebbero portare al pareggio; l’ultimo brivido è un lancio lunghissimo per Marsiglione
fermato in fuorigioco al 4’ di recupero con l’ennesima decisione discutibile dell’arbitro.
GIOVANISSIMI GIRONE C
DERTHONA-CASTELNUOVO SCR.
DON BOSCO AL-LIBARNA
G.SALESIANA-AURORA PONT.
LA SORGENTE-TIGER NOVI
HA RIPOSATO: POZZOLESE
11-1
9-2
4-0
23-0
3-3
DERTHONA-DON BOSCO
MARCATORI: pt 6’ Rolandi; st 1’ rig.
Viscariello, 8’ Laiolo, 17’ Myrta, 28’
Haxhia. 33’ Esposito.
DERTHONA: Barret, Merlanti (18’ st
Cattaneo), Celcima, Haxhia, Moro,
Tipaldi (1’ st Della Vecchia), Ghiglia, Viscariello, Marsiglione, Carosiello (30’ st Robotti), Rolandi (20’
st Albanese). A disp. Barbieri, Cirafici. All. Cartasegna.
DON BOSCO AL: A. Fiorini, Gualco,
Mucci (21’ st Francese), Usai, Bello,
Rossin, S. Fiorini, Laiolo, Myrta (26’
st Stefani), Esposito, Puppo. A disp. Buffa, Gurgone, El Mouchep,
Grassano, Stefani. All. Mucci.
Sarà verosimilmente spareggio per
definire chi accompagnerà il Carrosio alla seconda fase. Toccherà
alla Don Bosco Alessandria sconfiggere l’Aurora nell’ultimo match
per assicurarsi la possibilità della
sfida da dentro o fuori. Ma è comunque già una bella impresa
quella confezionata dagli ospiti,
capaci di rimontare dallo 0-2 e di
trovare il gol del definitivo pareggio proprio a un paio di minuti
dalla conclusione. L’allenatore
Marco Mucci può davvero sorridere per un cammino straordinario e
per certi versi inaspettato in questa
prima fase, mentre il Derthona deve recriminare per non aver affossato i rivali con il doppio vantaggio
tra le mani e ora sarà invece costretto a una partita supplementare. Con annessi e connessi tutti i rischi del caso che porta con sè una
partita secca in campo neutro.
GIOVANISSIMI FB GIRONE A
AURORA AL-VAL BORBERA
OVADA-ORTI
CARROSIO-CASSINE
DERTHONA-DON BOSCO AL
HA RIPOSATO: ACQUI
0-2
20-1
MARTEDÌ
3-3
GIOVANISSIMI GIRONE B
ÃՏÌ>˜œÊ œÛiÃiÊiÊ
>ÃÌi>ââœ
G3 REAL NOVI-NOVESE
0-8
MARCATORI: Elbert 2, Coscia 2, Percivale, Pintabona, Giommi, Trani.
GR REAL NOVI: Milanese (7’ st Esposito), Paolino, Amistà, Totu, Guarnè,
Trajanovskij (1’ st Bottiglieri), Longo, Carbone, Capasso, Cossu, Silvano (1’ st Barisone). A disp. Agosto.
All. Ferrise.
NOVESE: Campi (12’ st Trentin), Pintabona, Percivale (10’ st Giommi),
Ulderici, Goretta, Mauceri (23’ st
Trapasso), Udo, Milanese, Cazzulo
(5’ pt Elbert), Trekaj (18’ st Trani), Coscia. All. Boretta.
NOTE: ammoniti Toto, Guarnè.
CANELLI-CASTELLAZZO
0-3
MARCATORI: pt 20’ Romano; st 15’
Mantelli, 20’ Biorcio.
iÀ̅œ˜>]ÊviÃÌ>ʵÕ>ˆvˆV>∜˜i
DERTHONA-CASTELONOVESE 11-1
MARCATORIGhiglione 4, Balestrero
2, Mastei 2, Mutti 2, Garaglia, Palmieri.
DERTHONA: Torre (15’ st Gemme),
Peducci, Rolandi, Angeleri, Zampieron, Cosola (30’ pt Mangione),
Mutti (5’ st Albasi), Chindris (5’ st
Garaglia), Balestrero (15’ st Mastei),
Concolino (5’ st Rinaldi), Ghighlione. All. Lo Piccolo.
CASTELNOVESE C.: Bianco (15’ st Paschieri), Lavezzo (1’ st Cola), Di Gaetano, Giuliana, Abbari (15’ st Angelini), Giaconia, F. Neve (18’ st Poggi),
Mastarone, Setti, A. Neve, Palmieri.
All. Bonacina.
LA SORGENTE-TIGER NOVI 23-0
MARCATORI: Rampini 2 (L), Ponziano,
Gallo, Bianco 2, Silvestri, Ravera,
Possenti, Ouzi, Sustic (D).
MARCATORI: Amrani 3, Caputo 4, Cavanna 3, Vela 3, Vignone 3, Mouchafi 3, Petracchi, Marengo 3.
GIOVANISSIMI FASCIA B GIRONE B
>Ê6>iÊ>`œÊÃÌÀ>««>ʈÊ«>ÃÃ
FELIZZANO-LA SORGENTE
4-3
MARCATORI: pt 10’, 30’ Zeqiri, 35’ Buffa; st 10’ Zeqiri, 15’ , 29’ e 33’ Salvi.
FELIZZANOLIMPIA: Astori (27’ st Gualeni), Cacciabue (15’ st Palla), Nano,
M. Novelli, Ussia, Caviglia, Raimondo, Zeqiri, Coggiola (pt 30’ Tosi), Baietto, Buffa. All. P. Novelli.
LA SORGENTE: Lembori, Gaggino,
Aymen (25’ st Mariscotti), Salvi,
Goldini, Di Vita (1’ st Licciardo), Cerrone, Zunino, Alberti, Bollino, Mounir (1’ st Marengo). All. Boveri.
CASALE-ASCA
4-0
MARCATORI: pt 20’ Iacomussi, 27’ Borelli; st 12’ Caresana, 36’ Iacomussi.
CASALE: Hoxha (25’ st U. Montiglio),
Tornari, Coppo (13’ st Bouchefra),
El Amzi (21’ st Costanzo), Romano,
Oppezzo, Borelli (30’ st Zanforlin),
Bianco (7’ st Deantonio), Caresana
(31’ st Di Stefano), Iacomussi, Pisati
(21’ st L. Montiglio). All. Mussetti.
ASCA: Gennaro, Vella, Sforzini, Abbate, Tolomeo, Brunelli, Avila, Barberis, Oujalal, Naimi, Albrahimi. All.
Tolomeo.
GIOVANISSIMI FB GIRONE B
CASALE-ASCA
CASTELLAZZO-VALENZANA MADO
FELIZZANOLIMPIA-LA SORGENTE
FORTITUDO-DERTONA
HA RIPOSATO: NOVESE
4-0
2-4
4-3
1-2
Classifica
Classifica
Classifica
Classifica
PT G V N P F S
PT G V N P F S
PT G V N P F S
PT G V N P F S
6
5
5
4
4
1
1
1
0
1
3
1
1
0
2
1
1
0
Prossimo turno
ALERAMICA-FULVIUS
ASCA-VALENZANA MADO
CASALE-CASTELL’ALFERO
VIRTUS JUNIOR-MONFERRATO
RIPOSA: FORTITUDO
0
0
1
2
3
4
5
5
7
46
31
34
20
24
9
8
6
0
3
5
8
6
14
35
18
18
71
NOVESE
19
CASTELLAZZO 18
OVADA
14
SAVOIA
13
ACQUI
11
CANELLI
9
AUDAX ORIONE 6
G3 REAL NOVI
1
EUROPA B.ELEVEN 1
7
7
7
7
7
8
7
7
7
6
6
4
4
3
3
2
0
0
1
0
2
1
2
0
0
1
1
Prossimo turno
ACQUI-G3 REAL NOVI
CASTELLAZZO-OVADA
NOVESE-EUROPA B.ELEVEN
SAVOIA-AUDAX ORIONE
RIPOSA: CANELLI
0
1
1
2
2
5
5
6
6
34
47
39
30
32
17
10
3
10
6
12
3
14
13
26
32
46
70
DERTHONA
DON BOSCO AL
LA SORGENTE
CASTELNUOVO
G.SALESIANA
AURORA PONT.
LIBARNA
TIGER NOVI
POZZOLESE (-1)
21
18
16
13
11
7
2
2
0
8
7
7
7
7
7
7
7
7
7
6
5
4
3
2
0
0
0
0
0
1
1
2
1
2
2
1
1
1
1
2
2
4
5
5
6
Prossimo turno
AURORA PONT.-DON BOSCO AL
CASTELNUOVO SCR.-LA SORGENTE
LIBARNA-POZZOLESE
TIGER NOVI-G.SALESIANA
RIPOSA: DERTHONA
58
31
56
34
23
21
12
6
6
5
7
7
28
14
30
40
67
49
DERTHONA
CARROSIO
DON BOSCO AL
VAL BORBERA
AURORA AL
ACQUI
CASSINE
OVADA
ORTI
19
18
16
13
9
7
4
4
0
8
6
7
7
7
7
6
7
7
6
6
5
4
3
2
1
1
0
1
0
1
1
0
1
1
1
0
Prossimo turno
CASSINE-OVADA
DON BOSCO AL-AURORA AL
ORTI-ACQUI
VAL BORBERA-CARROSIO
1
0
1
2
4
4
4
5
7
55 6
73 0
31 12
17 16
8 22
6 27
20 15
24 29
4 111
La prossima e ultima giornata del
girone C vedrà un duello a distanza, quello tra La Sorgente e Don
Bosco Alssandria. I ragazzi di Orlandi, invece, dovranno assolutamente vincere per qualificarsi direttamente ai regionali. Un loro
pareggio affiancato a una vittoria
del La Sorgente porterebbe le due
squadre in parità al secondo posto
e, a quel punto, a decidere la qualificazione sarà solo lo spareggio.
Può invece già festeggiare il Derthona, che si è qualificato alla fase
regionali con una giornata di anticipo. Una conferma per la squadra
di Lo Piccolo, sconfitta finora solo
dal La Sorgente.
DB ALESSANDRIA-LIBARNA 9-2
PT G V N P F S
7
8
7
7
7
7
7
7
7
0-0
OVADA-SAVOIA
GIOVANISSIMI GIRONE C
Classifica
19
18
16
13
12
5
4
4
0
Già definite le due qualificate
del girone B: si tratta di Novese e Castellazzo, che passano
ai regionali entrambe con una
vittoria in trasferta. «Siamo
contenti soprattutto per i ragazzi - racconta il tecnico del
Castellazzo Nani - hanno lavorato tanto, anche tre volte a
settimana. Il gruppo lavoro insieme da otto anni ed è affiatato, i risultati sono sempre stati
positivi, a parte il passo falso
contro la Novese. La società è
molto soddisfatta, ora prepareremo al meglio questa fase regionale, cercheremo di fare
bella figura. Per i ragazzi è
un’esperienza nuova, ma siamo pronti ad affrontarla.
VALENZANA M. 19 7 6 1 0 24 4
NOVESE
17 7 5 2 0 21 3
FELIZZANO
15 7 5 0 2 23 18
CASALE
14 7 4 2 1 16 4
ASCA
11 7 3 2 2 10 11
LA SORGENTE
7 7 2 1 4 11 18
DERTONA
6 7 2 0 5 9 20
CASTELLAZZO
1 7 0 1 6 8 22
FORTITUDO
1 8 0 1 7 4 26
Prossimo turno
ASCA-FELIZZANOLIMPIA
DERTONA-CASALE
LA SORGENTE-CASTELLAZZO
VALENZANA MADO-NOVESE
RIPOSA: FORTITUDO
La ValenzanaMado espugna Castellazzo e conquista aritmeticamente il pass per i Regionali, unico verdetto di giornata in un girone davvero ingarbugliato. La
Novese rimane favorita per la seconda piazza, ma all’ultimo turno avrà proprio la durissima trasferta di Valenza da digerire. Coltivano quindi legittime ambizioni
il FelizzanOlimpia, che domina a
lungo il La Sorgente e poi quasi
quasi si fa raggiungere, e il Casale che invece annichilisce l’Asca
per 4-0, eliminando definitivamente dalla corsa i ragazzi di Tolomeo. Sarà un ultimo turno da
batticuore, il Casale di Mussetti
dovrà battere il Dertona (e non
pare oggettivamente impresa impossibile...) e sperare in risultati
favorevoli da Valenza, come detto, ma anche da Alessandria, laddove il FelizzanOlimpia cercherà
tre punti non facili in casa
dell’Asca. Assolutamente non da
escludere, evidentemente, nemmeno l’ipotesi dello spareggio per
stabile chi accompagnerà la capolista di Passi.
GIOVANISSIMI FB GIRONE ASTI
COLLINE ALFIERI-ASTI
SDS ROCCHETTA-CANELLI
VIRTUS JUNIOR-SPARTAK SD
VOLUNTAS NIZZA-SANTOSTEFANESE
HA RIPOSATO: SG.RIVA
0-2
0-3
1-7
4-1
Classifica
PT G V N P F S
ASTI
15
SG.RIVA
12
CANELLI
12
VOLUNTAS NIZZA 10
COLLINE ALFIERI 7
SPARTAK SD
6
SDS ROCCHETTA 6
SANTOSTEFANESE 3
VIRTUS JUNIOR 0
5
5
5
5
6
5
6
6
5
5
4
4
3
2
2
2
1
0
0
0
0
1
1
0
0
0
0
Prossimo turno
ASTI-SDS ROCCHETTA
CANELLI-VIRTUS JUNIOR
SANTOSTEFANESE-SG.RIVA
SPARTAK SD-VOLUNTAS NIZZA
RIPOSA: COLLINE ALFIERI
0
1
1
1
3
3
4
5
5
21
15
19
20
5
13
8
6
1
2
1
6
6
11
9
17
29
27
14
Alessandria
Lunedì 27 ottobre 2014
Scuola Calcio
ESORDIENTI 2002 UÊIl centrocampista realizza tre gol contro il La Sorgente
Il Corriere delle Province
ESORDIENTI 2002 UÊIl rigore di Monticone pareggia il vantaggio dell’Alessandria
Fortitudo mette la tripla Don Bosco, è una festa
con un super Esposito Così Davide ferma Golia
0
3
LA SORGENTE
FORTITUDO OCC.
Acqui Terme (Al)
Claudio Moretti
PARZIALI: 0-0; 0-1; 0-2.
MARCATORI: st 10’ Esposito; tt
2’ Esposito rig., 5’ Esposito.
LA SORGENTE: (4-4-2): Rapetti,
Conti, El Hazouni, Francone,
Alizeri, Mecja, Bosco, Bottero,
D’Aniello, Spine, Reville, Ricci,
Picuccio, Rolando, Brunisi,
Cagno, Pasero, Cabule. All.
Bussolino.
FORTITUDO OCCIMIANO (4-4-2): Fara, Zavattaro, Guidi, Gota,
Cassulo, Cipriano, Pupo,
Esposito, Arenare, Ghirardo,
Vola, Tartarini, Polizzi, Juvara,
Galeone. All. Cagnin.
Tre gol del più giovane dei giocatori in campo (classe 2003, mese:
settembre), ovvero il centrocampista Luca Esposito, decidono la
sfida di via Po fra La Sorgente e
Fortitudo. Il risultato non fa una
grinza, e rispecchia il netto divario emerso nel corso dei tre tempi, e anzi deve essere considerata
una nota di merito per i sorgentini quella di avere strappato un
pari nella prima frazione di gara.
Sin dall’inizio, infatti, la Fortitudo prende nettamente l’iniziativa
e schiaccia gli acquesi nella loro
metà campo, trovando sbocchi
soprattutto sulla parte destra,
grazie alla verve dell’esterno Vola, e collezionando angoli in serie. La Sorgente fa appello alla
La formazione della Fortitudo; sotto La Sorgente
ESORDIENTI GIR. A
AURORACALCIO-FULVIUS 1908
DON BOSCO AL-ALESSANDRIA
LA SORGENTE-FORTITUDO F.O.
HA RIPOSATO: ACQUI
ACQUI
ALESSANDRIA
FORTITUDO F.O.
FULVIUS 1908
DON BOSCO AL
LA SORGENTE
AURORACALCIO
ESORDIENTI FB GIR. A
ESORDIENTI GIR. B
0-2
1-1
0-3
AO S.BERNARDINO-VALLI BORBERA
BOYS OVADA-DERTHONA
NOVESE-DERTONA CG
0-10
0-2
2-1
Classifica
Classifica
PT G V N P F S
PT G V N P F S
9
7
7
6
4
1
0
3
3
5
2
4
4
3
3
2
2
2
1
0
0
0
1
1
0
1
1
0
Prossimo turno
ALESSANDRIA-AURORACALCIO
FORTITUDO F.O.-DON BOSCO AL
FULVIUS 1908-ACQUI
RIPOSA: LA SORGENTE
0
0
2
0
2
3
3
14
14
10
3
6
3
0
2
3
11
0
6
21
7
NOVESE
12 4 4 0 0 15 4
DERTHONA
9 3 3 0 0 15 1
VALLI BORBERA
6 3 2 0 1 14 5
BOYS OVADA
3 4 1 0 3 7 10
DERTONA CG
3 4 1 0 3 6 9
AO S.BERNARDINO0 4 0 0 4 2 30
Prossimo turno
DERTHONA-NOVESE
DERTONA CG-AO S.BERNARDINO
VALLI BORBERA SCR.-BOYS OVADA
sua grinta (tradizionale marchio
di fabbrica per i giovani sorgentini), e grazie a qualche bella parata del portiere Rapetti (soprattutto su un gran tiro di Arenare)
e a qualche errore di misura dei
casalesi, talvolta un po’ egoisti al
momento dell’ultimo passaggio,
riesce ad andare al riposo a reti
inviolate.
Il secondo tempo sembra inizialmente più equilibrato: La Sorgente sfiora il vantaggio con uno
spunto di Cabule, che aggira il
portiere ma viene contrato in angolo proprio poco prima della riga di porta, ma proprio quando
il gioco sembra svolgersi a fasi
alterne, la Fortitudo sblocca, con
l’ennesima azione sulla fascia
destra: Pupo arriva sul fondo e
tocca indietro per Esposito, che
non fallisce l’1-0. Nel terzo tempo, squadre più lunghe e la Fortitudo, ispirata dalla lucida regia
del geometrico Arenare, migliore
in campo, segna dopo appena
due minuti: proprio Arenare lancia Gota che in area viene steso
platealmente: rigore e dal dischetto Esposito è freddo e preciso quanto basta. Passa una
manciata di minuti, e ancora
Esposito marca la sua tripletta,
stavolta inserendosi d’astuzia su
un malinteso difensivo fra i due
centrali sorgentini e toccando in
rete sull’uscita di Rapetti. Nel finale di gara, La Sorgente prova a
gettarsi in avanti per segnare almeno il gol della bandiera, ma
nell’unica vera occasione, Cabule
non riesce a deviare in rete dalla
corta distanza, e la porta difesa
dalla brava Elisa Fara resta così
inviolata.
ORTI-DERTONA CG
FULVIUS 1908-VALENZANA MADO
DERTHONA-VALLI BORBERA SCR.
CASTELNOVESE C.-BOYS OVADA
ALESSANDRIA-AO S.BERNARDINO
PARZIALI: 0-1; 1-0, 0-0.
MARCATORI: pt 11’ Cavigiola; st
7’ Monticone rig.
DON BOSCO: Fusco, Roasio, Lessio, Porrello, Mghari, Monticone, Giorgianni, Canapa, Caruso, Di Pasquale, Giangrande, Gadaleta, Tedeschi, Orghici. All. Sordo
ALESSANDRIA: Tamburelli, Mattei, Randazzo, Torielli, Guglielmi, Solia, Bajramaj, Adamo,
Mendolia, Cavigiola, Podda,
Gallinaro, Vespa, Passera, De
Martini, Martin, Viscomi. All.
Fabio.
ESORDIENTI FB GIR. B
0-8
2-0
12-0
4-0
1-3
G
4
4
4
3
4
4
4
3
4
4
V
4
3
2
1
1
1
1
1
1
0
N
0
1
1
1
1
1
1
0
0
2
ACQUI-AURORACALCIO
BOYS OVADA-CASTELLAZZO
DERTONA CG-POZZOLESE
NOVESE-DON BOSCO AL
X FIVE SPINETTA-VALLI BORBERA SCR.
F
32
7
8
5
17
7
6
4
7
5
S
1
2
5
5
15
11
16
7
16
20
X FIVE SPINETTA
DON BOSCO AL
CASTELLAZZO
ACQUI
POZZOLESE
NOVESE
DERTONA CG
VALLI BORBERA
AURORACALCIO
BOYS OVADA
PT
10
10
9
7
7
6
3
3
3
0
G
4
4
4
4
4
4
4
4
4
4
V
3
3
3
2
2
2
1
1
1
0
N
1
1
0
1
1
0
0
0
0
0
ASCA-AURORA
FELIZZANOLIMPIA-ALESSANDRIA FEM.
SALE-MONFERRATO
VALENZANA MADO-CASTELNOVESE
1-4
1-1
8-1
0-0
trasforma un penalty concesso
alquanto generosamente dall’arbitro per fallo di mano di Samuele Passera. 1-1 tutto sommato giusto, mentre Monticone corona la sua splendida prestazione da leader difensivo. Lucido
anche nell’impostazione dalle retrovie – in stile Bonucci, per intenderci – il capitano dei locali
trascina i compagni fino all’ultimo istante. Nel terzo mini-tempo i grigi cercano con tutte le loro forze la seconda rete, ma i
numerosi corner calciati da Luca Torielli – altro peperino niente male a centrocampo – non
corrispondono a deviazioni vincenti verso lo specchio della porta gialloverde, difesa alternativamente da Vincenzo Fusco e Matteo Gadaleta. Il triplice fischio
suona come una passerella per i
trentuno campioncini di giornata: applausi dagli spalti, abbracci
e momenti di sportività che fanno sorridere. Mister Sordo è raggiante e quasi senza voce, dopo
aver caricato e spronato i suoi
“piccoli lottatori” come un allenatore di serie A. Sull’altro fronte, Roberto Fabio non risparmia
un leggero rimbrotto alla sua
truppa nell’intervallo tra seconda e terza parte della gara. In
fondo, chi gioca per l’Alessandria deve sempre dimostrare
qualcosa in più. Nota a margine:
le folate sull’out sinistro del già
citato Randazzo non sono passate inosservate. Tempi di inserimento, capacità di crossare e
dribblare senza paura, testa alta
e rapidità di pensiero: scommettiamo che sentiremo ancora parlare di lui?
ESORDIENTI MISTI GIR. B
BISTAGNO-CARROSIO
LIBARNA-G3 REAL NOVI
POZZOLESE-SAVOIA FBC
HA RIPOSATO: LA SORGENTE
Classifica
P
0
0
1
1
1
2
3
3
3
4
Prossimo turno
Prossimo turno
ACQUI-X FIVE SPINETTA
AURORACALCIO-DERTONA CG
CASTELLAZZO-VALLI BORBERA SCR.
DON BOSCO AL-BOYS OVADA
POZZOLESE-NOVESE
BOYS OVADA-FULVIUS 1908
CASTELNOVESE C.-ALESSANDRIA
DERTONA CG-AO S.BERNARDINO
VALENZANA MADO-DERTHONA
VALLI BORBERA SCR.-ORTI
Grande festa in casa Don Bosco:
gli Esordienti 2002 allenati da
Maurizio Sordo bloccano sul pari (1-1) la quotata Alessandria al
termine di un match intenso e
ben giocato da entrambe le parti. I baby grigi – nonostante la
differenza di un anno rispetto ai
gialloverdi – dimostrano di avere
personalità e grinta da vendere,
nonché giocatori di spicco come
il terzino mancino Gabriele
Randazzo e il fantasista Lorenzo
Cavigiola. E’ proprio il numero
10 a portare in vantaggio i suoi
nella prima mini-frazione con
un bel destro al volo su cross di
Podda. L’Alessandria governa il
gioco ma la Don Bosco ribatte
colpo su colpo e prova a creare
occasioni con il centravanti
Amine Mghari, fisico statuario
ma ancora un po’ grezzo tecnicamente. Nel secondo tempo arriva l’immediato pareggio ad
opera di Matteo Monticone, che
ESORDIENTI MISTI GIR. A
5-2
1-8
2-3
0-4
7-2
Classifica
P
0
0
1
1
2
2
2
2
3
2
Alessandria
Nicholas Franceschetti
La formazione della Don Bosco
Classifica
PT
DERTONA CG
12
AO S.BERNARDINO 10
VALENZANA M. 7
ALESSANDRIA
4
DERTHONA
4
CASTELNOVESE 4
FULVIUS 1908
4
BOYS OVADA
3
ORTI
3
VALLI BORBERA 2
1
1
DON BOSCO AL
ALESSANDRIA
F
20
16
17
12
8
8
7
7
5
2
S
5
2
8
9
8
8
10
14
15
23
Classifica
PT G V N P F S
SALE
12
AURORA
10
VALENZANA M. 7
MONFERRATO
6
CASTELNOVESE 5
ALESSANDRIA F. 1
FELIZZANOLIMPIA 1
ASCA
0
4
4
4
4
4
3
4
3
4
3
2
2
1
0
0
0
0
1
1
0
2
1
1
0
0
0
1
2
1
2
3
3
18
14
10
15
13
2
4
2
5
6
2
16
7
10
10
22
PT G V N P F S
POZZOLESE
CARROSIO
SAVOIA FBC
LIBARNA
LA SORGENTE
G3 REAL NOVI
BISTAGNO
7
2
PARZIALI: 3-0; 1-2; 3-0.
SPINETTESE X FIVE: Alessio; Reddavide, Raksan, Gallan, Rullo,
Volpi, Bajrami, Boriani, Dan,
Akouah. All. Locurcio.
VALLI BORBERA E SCRIVIA: Repetti; Atzori, Picollo, Quadraroli,
Oberti, Magnani, Pinieri, Schifano, Gardella, Scolaro. All.
Braini.
10
9
6
4
2
1
1
4
4
3
4
3
3
3
3
3
2
1
0
0
0
1
0
0
1
2
1
1
Prossimo turno
Prossimo turno
ASCA-FELIZZANOLIMPIA
AURORA-SALE
CASTELNOVESE-ALESSANDRIA F.
MONFERRATO-VALENZANA MADO
CARROSIO-LA SORGENTE
G3 REAL NOVI-POZZOLESE
SAVOIA FBC-BISTAGNO
RIPOSA: LIBARNA
NOTA BENE: le classifiche sono qui riportate a scopo puramente statistico
SPINETTESE X5
VALLI BORBERA
1-3
1-1
2-0
ESORDIENTI 2003 UÊChe prova dei ragazzi di Locurcio, Valli Borbera ko
Spinettese, sei devastante
Alessandria
Marco Gotta
Sul sintetico del “Quartieruzzi” altalena di risultati nella gara fra gli
Esordienti 2003 di Spinettese X-Five e della scuola calcio “Claudio
Zerbo” delle Valli Borbera e Scrivia: i padroni di casa si aggiudicano
piuttosto nettamente il primo e il terzo tempo, mentre gli ospiti si
impongono con il minimo scarto nel secondo periodo. Due formazioni combattive che danno vita ad un incontro con molte occasioni
da gol e nel quale il passivo a carico degli ospiti avrebbe potuto essere ben più pesante se non si fosse distinta fra i pali la brava Chiara Repetti. Nella Spinettese ottima prestazione di tutta la squadra
ben rappresentata dal risultato finale, nella quale ha spiccato per intraprendenza l’imprendibile folletto Akouah.
La formazione del Valli Borbera; a sinistra, la Spinettese
0
1
1
2
1
2
2
17
10
7
4
4
4
3
3
14
3
7
5
8
9
Alessandria
Il Corriere delle Province
15
Lunedì 27 ottobre 2014
Basket
NAZIONALI UʈœÀ˜>Ì>ʘi}>̈Û>Ê«iÀʏiÊ`ÕiÊ>iÃÃ>˜`Àˆ˜iʈ˜Ê˜V REGIONALE UÊ œ˜ÊL>ÃÌ>ʏ>Ê}À>˜`iÊ«ÀiÃÌ>∜˜iÊ`ˆÊi>À`ˆ
-iÀÀ>Û>iÊV>`iʈ˜ÊV>Ã> >ÃÌi˜ÕœÛœÊÀˆ“œ˜Ì>̜
Ê
>˜iÃÌÀœÊÃV…ˆ>VVˆ>̜ œi>ÊÌÀ>ÃVˆ˜>Ê
œi}˜œ
SERRAVALLE
TRECATE
55
56
(12-18, 31-34, 47-47)
SERRAVALLE: Lavagno 11, Bonadeo 5, Serafin 14, Marotto
4, Mozzi 4, Parodi, Bovone,
Cepollina, Denegri 7, Magnone 10. All. Ponta.
TRECATE: Larizzate, Scrocco 18,
Gerli 3, Colombo 14, Cantone
10, Peroni 5, Scaglia 6, Garavaglia n.e., Fortini, Gambaro.
All. Cerina.
CLASSIFICHE REGIONALI
SERIE C
Risultati: Cuneo-Aosta 65-35, PinoCirié 60-56, Fossano-Lettera 22
Ivrea 75-47, Usac Rivarolo-Casale
74-53, Arona-Saluzzo 85-66, KolbeCarmagnola 61-59, Borgosesia-Chivasso 63-53, Torino-Borgomanero
57-64.
Classifica: Borgomanero, Fossano
12; Borgosesia 10; Arona, Rivarolo,
Cirié 8; Carmagnola, Chivasso, Saluzzo 6; Kolbe, Torino 4; Lettera 22
Ivrea, Cuneo 2; Casale, Aosta 0.
Prossimo turno: Cuneo-Fossano,
Lettera 22 Ivrea-Arona, ChivassoKolbe, Aosta-Rivarolo, Pino-Borgosesia, Cirié-Torino, Casale-Carmagnola, Saluzzo-Borgomanero.
SERIE D
Risultati: Giaveno-Savigliano 65-78,
Pinerolo-Tam Tam 74-55, Castelnuovo-Collegno 66-73, Rivalta-Rivoli
61-50, Asti-Laura Vicuna 75-74, Sagrantino-Ginnastica 75-68, GatorsOrbassano 75-74.
Classifica: Sagrantino 10: Collegno,
Asti, Pinerolo 8; Laura Vicuna, Savigliano, Gators 6; Ginnastica, Castelnuovo, Rivoli 4; Tam Tam, Rivalta, Orbassano 2; Giaveno 0.
Prossimo turno: Gators-Castelnuovo, Orbassano-Giaveno, Tam TamSagrantino, Savigliano-Asti, Laura
Vicuna-Pinerolo, Collegno-Rivalta,
Rivalta-Ginnastica.
Alessandria
Beppe Naimo
CASTELNUOVO
COLLEGNO
G
iornata nera per le due
alessandrine impegnate nel campionato di
serie C nazionale, fermate entrambe sui campi di casa.
Rode da morire il ko in extremis del Serravalle, messo alle
corde per tutto il match dal Trecate ma beffato soltanto a pochi
centimetri dalla meta. Preoccupa invece il nuovo pesantissimo
stop del Canestro Alessandria,
surclassato fin dal primo quarto dal forte Domodossola. Sul
parquet del Camagna di Tortona il Basket Club Serravalle
non vive certo una serata memorabile, come confermato da
alcuni dati: è vero che i rossoblu conquistano 10 rimbalzi in
più dall’avversario, ma le percentuali nella metà campo ‘nemica’ parlano da sole: 20 su 53
da due, 2 su 13 da tre e ben 17
palle perse (a fronte di appena
2 recuperi). Rinvigoriti dal successo del turno precedente contro la Crocetta Torino, i novaresi partono subito con grande
concentrazione: ospiti in pratica sempre avanti, con un massimo vantaggio di 6 punti, fino a
metà del terzo quarto. Fa fatica
il Serravalle a starci dentro, però l’equilibrio non ne vuole sapere di rompersi. Nei primi 5’
della frazione finale il Trecate si
mantiene ancora avanti di 4-5
lunghezze, poi gli sforzi scriviani sono premiati: Marotto impatta sul 54, poco dopo Serafin
mette la freccia con un 1/2 dalla
lunetta. Mancano 100” al termine e sono 100” di emozioni
serratissime. Lavagno commette passi, Trecate recupera, Colombo a sua volta venifica tutto
perdendo la sfera: immediato il
fallo che manda in lunetta lo
stesso Lavagno. Lo 0/2 a 16”
Davide Lavagno di Serravalle
della guardia rossoblù è un’autentica doccia ghiacciata, anche
perché sul ribaltamento di fronte, gol sbagliato gol segnato come si direbbe nel calcio, Cantone punisce il doppio errore con
il canestro che a 3” dal termine
regala i due punti ai ticinesi.
Sul tabellone ci sono ancora
una manciata di decimi, Magnone ci prova ma è tutto inutile. Notte fonda invece al PalaCima di Alessandria, dove Il Canestro fatica negli accoppiamenti difensivi fin dalla palla a
due e perde di vista il Domodossola già nel primo quarto:
10-25 al 7’. La voragine si allarga a dismisura nel secondo periodo, con lo sprofondo che tocca le 26 lunghezze: all’intervallo
sono ben 52 i punti subiti dai
mandrogni, uno sproposito. I
ragazzi di Pozzi limitano i danni nella terza frazione, quindi
nella quarta gli ossolani, nonostante le ampie rotazioni messe
in atto a risultato in tasca, riprendono a colpire duro: il distacco torna a così crescere e
assume proporzioni da debacle
nei secondi conclusivi.
66
73
(20-16, 34-31, 52-53)
CASTELNUOVO SCRIVIA: Siddi 4,
Dallera, Drudi, Cartasegna 5,
Martinelli 10, Piva, Mossi 15,
Granata 1, Meardi 22, Hammouchti, Naccarato 9, Sottotetti. All. Pettenuzzo.
5 PARI: Gadaleta 4, Italia 3,
Apruzzi 14, Cavarra 15, Boella
19, Passos 8, Cavagna, Pizzigalli 8, Modaferri, Acquaviva,
Cer vellin, NIcoletti 2. All.
Chiabotto.
I complimenti e le pacche
sulle spalle purtroppo in termini di classifica valgono zero, anche se può essere d’incoraggiamento uscire dal
campo con la consapevolezza
di avercela messa tutta e di
aver lasciato nulla d’intentato. Così nella sconfitta interna rimediata contro l’ambiziosa 5 Pari Torino conforta
la buona prestazione di un
Basket Club Castelnuovo
Scrivia alla ricerca della continuità nei risultati ma sicuramente vivo e ben consapevole di poter di certo dire la
sua nelle gare a venire. La
compagine di Pettenuzzo è
riuscita a cominciare con il
giusto atteggiamento e approccio alla partita, e non ha
lasciato nulla di intentato
nell’arco di tutto il tempo regolare; ma non c’è stato nulla da fare e la rimonta di
Collegno, guidata da Boella,
è inesorabile.
Il Bcc parte a mille, andando
a segno nei primi 6 possessi
della gara: ai canestri di
Mossi, Meardi e Naccarato i
torinesi provano a rispondere con la superiore fisicità
ma si ritrovano a rincorrere:
20-10. Finale di quarto
all’insegna dell’intensità difensiva degli ospiti, di nuovo
negli scarichi al 10’, complici
alcuni errori al tiro dei locali: 20-16 al 10’. La coperta
castelnovese sotto canestro è
corta, ma determinazione e
coraggio non fanno difetto ai
padroni di casa che restano
in partita anche quando coach Pettenuzzo decide di
buttare nella mischia i classe
’97: il Castelnuovo ne beneficia pure per tornare avanti, i
torinesi restano incollati grazie all’esperienza di Boella e
ai punti segnati dalla lunetta.
La sensazione al riposo è che
gli scriviani siano vicini alla
riserva, anche se Meardi
apre il secondo tempo con
una tripla che sembra dare
nuova linfa alla causa alessandrina. Dall’altra parte Cavarra comincia a far la voce
grossa nel pitturato e Passos
a difendere forte: sul 50-47 la
5 Pari punisce un paio di
perse biancorosse (0-5 il mini-break), ma il dominio sotto le plance dei torinesi del 5
Pari e il vantaggio esterno si
fanno più consistenti soltanto dopo la mezzora. Al chirurgico Boella replicano il rientrante Martinelli e il caldissimo Meardi: a 2 minuti e
mezzo dal termine il Castelnuovo, sul 61-65, avrebbe la
palla per tornare in corsa,
ma il tentativo di Martinelli
non va a buon fine e sul possesso successivo è ancora
Boella a segnare. Un paio di
falli sistematici delle Giraffe
vengono convertiti dagli
ospiti che fanno così loro i
due punti.
b.nai.
22
PUNTI
realizzati da Meardi
nel match con Collegno
CLASSIFICHE NAZIONALI
LEGADUE GOLD
Risultati: Trieste-Verona 79-93, Barcellona-Casale 61-64, Forlì-Jesi 98-63, Mantova-Ferentino 90-87, Veroli-Trapani 82-79,
Brescia-Biella 85-65, CasalpusterlengoPms 74-77, Agrigento-Napoli 81-75.
Classifica: Verona 10; Agrigento, Casale
8; Mantova, Brescia, Biella 6; Ferentino,
Barcellona, Trapani, Trieste, Napoli, Casalpusterlengo 4; Pms, Veroli Forlì 2; Jesi, 0.
Prossimo turno: Trapani-Trieste, VeroliAgrigento, Jesi-Ferentino, Verona-Mantova, Pms-Forlì, Casale-Brescia, Biella-Casalpusterlengo, Napoli-Barcellona.
LEGADUE SILVER
Risultati: Latina-Legnano 73-91, ChietiTreviso 59-63, Omegna-Ferrara 81-74,
Recanati-Ravenna 80-84, Cortemaggiore-Roseto 85-79, Scafati-Reggio Calabria
89-85, Treviglio-Tortona 70-57, MateraImola 79-71. Classifica: Treviso 10; Ravenna, Omegna 8; Reg. Calabria, Latina,
Chieti. Ferrara 6; Imola, Treviglio, Legnano, Recanati 4; Scafati, Matera, Tortona, ,
Cortemaggiore 2; Roseto 0. Prossimo
turno: Legnano-Omegna, Tortona-Reggio Calabria, Ferrara-Matera, RavennaCortemaggiore, Treviso-Latina, RosetoTreviglio, Recanati-Chieti, Imola-Scafati.
DNC
Risultati: Cus Genova-Bra 77-72, BiellaAlba 59-69, Crocetta-La Spezia 79-64,
Follo-Savigliano 75-76, Loano-Moncalieri
46-68, Serravalle-Trecate 55-56, Alessandria-Domodossola 61-94. Classifica: Follo, La Spezia, Domodossola, Crocetta,
Trecate, Alba, Savigliano 6; Bra, Cus Genova 4; Loano, Serravalle, Moncalieri 2;
Alessandria, Biella 0. Prossimo turno:
Moncalieri-Alessandria, Savigliano-Serravalle, Loano-Cus Genova, La Spezia-Follo,
Trecate, Biella, Bra-Alba, DomodossolaCrocetta.
PODISMO UʏÊۈ˜VˆÌœÀiÊ>Ê“>ÃV…ˆiÊ`i>ÊΧÊi`ˆâˆœ˜iÊ>Ê
>«Àˆ>Ì>Ê`½"ÀL>ÊmʈÊÌ>i˜ÌœÊ*ˆVœœ MARATONA Uʽ>iÃÃ>˜`Àˆ˜>ÊÈʫÀi«>À>Ê>`Ê>vvÀœ˜Ì>ÀiʈÊ}À>˜`iÊ>««Õ˜Ì>“i˜ÌœÊ`ˆÊ iÜÊ9œÀŽ
i“œÀˆ>Ê>Vœ“œ]ÊÃÕVViÃÜʫiÀÊiÀ}>}ˆœ -ÌÀ>˜iœÊˆ˜ÊÌÀ>ÃviÀÌ>ʘi>ÊÀ>˜`iÊi>
Alessandria
Claudio Moretti
Sono Diego Picollo e Ilaria Bergaglio i trionfatori della domenica podistica. Sul traguardo di
Capriata d’Orba, i due portacolori di Maratoneti Genovesi e Solvay si impongono nella terza edizione del “Memorial Ettore Dacomo”.
Undici i chilometri di tracciato e netti successi
per i due vincitori: Picollo, giunto alla ventesima vittoria stagionale, col tempo di 38’43” precede al traguardo il talento Achille Faranda
(Ata Acqui) e il lombardo Marco Zuccarin (Atletica Pavese). In campo femminile, invece, la
Bergaglio fa valere il suo passo agile per imporsi in 45’01”. Alle sue spalle sul podio salgono nell’ordine Elizabet Garcia (Sange Running) e Angela Giribaldi (Atletica Novese).
Da segnalare il fatto che si è corso anche al di
fuori dei confini della provincia. Degno di nota, dopo la vittoria al rientro alle gare di sette
giorni fa, il buon terzo posto ottenuto da Edmil Albertone sul traguardo di Banchette nella
seconda “Corsa del Mais Rosso - Corsa lungo il
Tanaro”, alle spalle di Alberto Boldrini e Luca
Cerva Perolin.
Avanti con i piazzamenti nella classifica generale, resta con l’amaro in bocca in quanto ha
sfiorato il tanto agognato podio Mamadou Yalli, atleta che milita nella società della Polisportiva Alessandria, che ha confezionato una medaglia di legno con il quarto nella competizione nella terra di Arona nel 3° “Cross della Rocca”, dove però sale sul podio Sonia Saad (Solvay), terza nella gara femminile: per l’atleta
alessandrina un ottimo risultato in una corsa
dura e assai selettiva, in cui la ragazza ha dato
ancora una volta prova delle sue grandi capacità e abilità in questo tipo di competizione.
Tanti, infine, gli atleti alessandrini al via della
ventinovesima edizione della “Venice Marathon”, che ha visto ai nastri di partenza ben
4687 fra atleti e atlete di ogni categoria. Tra
calli e gondole, si sapeva che non ci sarebbe
stata possibilità di vittoria finale, ma è di tutto
rilievo il 17° posto di Daniele Novella (Solvay)
nella gara maschile, col tempo finale di
2h38’39”.
Alessandria
Claudio Moretti
In volo verso il sogno. Oggi,
lunedì 27 ottobre, è il giorno
della partenza per Valeria
Straneo, la notissima e conosciutissima atleta dell’alessandrino. La maratoneta sale
sull’aereo verso la destinazione americana di New
York, dove il 2 novembre sarà ai posti di partenza di
quella che è probabilmente
la maratona più famosa di
tutto il mondo.
Dopo gli Europei, è la seconda maratona dell’anno per la
bionda fondista alessandrina, che come sempre si è
preparata meticolosamente
sotto la guida dell’allenatrice
Beatrice Brossa (che insieme
al marito Manlio la accom-
pagnano nella trasferta americana). Arriverà qualche
giorno prima nella Grande
Mela, un po’ per acclimatarsi
al meglio delle possibilità,
un po’ perchè l’organizzazione, riconoscendole implicitamente lo status di ‘top runner’ della categoria, l’ha voluta un po’ prima, fissandole
alcuni appuntamenti per poter dare visibilità massima
all’evento: un incontro coi
bambini a Central Park per
raccontare cosa sia la maratona, due conferenze stampa, e la ‘opening cerimony’,
perchè per certi versi la Maratona di New York è una
piccola Olimpiade. «Ma va
bene così - ha spiegato prima di partire - tanto è la settimana di massimo scarico:
al massimo farò un’uscita al
giorno, non di più, giusto
perchè per me allenarmi a
Central Park non ha prezzo».
Domenica si svolgerà la corsa; la starting list è ricca:
non ci sarà Christelle Daunay, che ha speso molto nella
prima parte della stagione,
ma ci saranno la campionessa mondiale in carica, Edna
Kipgalat e la fortissima Mary
Keitany, alla prima gara dopo la maternità. Valeria arriva dal quinto posto del 2013
e vuole migliorarsi. «Voglio
entrare ancora nelle top 5, e
magari fare più dell’anno
scorso. Cambierò strategia.
Devo metterci coraggio sin
dai primi metri: l’anno scorso mi sono adeguata al ritmo
delle migliori, quest’anno
vorrei dettarlo io, come so e
come mi piace fare».
CIGALLINO PIERO
PAOLO & C. S.N.C.
- Energie alternative
- Impianti di climatizzazione
- Impianti di riscaldamento
- Impianti idrici
Una fase del Memorial Ettore Dacomo ( foto deandreafausto.blogspot.com )
Via Fratelli di Dio, 27 - Valenza
[email protected] - Tel. 0131 950440
16
Lunedì 27 ottobre 2014
Volley
Alessandria
Il Corriere delle Province
B2 MASCHILE UÊÊÀ>}>ââˆÊ`ˆÊœ}ˆiÀœÊVœ˜µÕˆÃÌ>˜œÊˆÊ«Àˆ“œÊ`iÀLÞÊ«ˆi“œ˜ÌiÃiÊVœ˜ÌÀœÊ->˜Ì…ˆD
>˜}ˆ˜ˆÊVi˜ÌÀ>ʈÊLˆÃ
CLASSIFICHE REGIONALI
SERIE B1 FEMMINILE
Risultati: Mondovì-Bergamo 3-0, BustoLodi 1-3, Pinerolo-Lilliput 3-2, OragoChieri 0-3, Trecate-Vigneti Roncati 3-1,
Collegno-Alba 1-3, Casale-Castellanza 03
Classifica: Chieri, Alba, Castellanza, Lodi
6; Pinerolo 5; Trecate 4; Lilliput, Mondovì
3; Vigneti Roncati 2; Orago 1; Casale, Collegno, Bergamo, Busto 0.
Prossimo turno: Lodi-Chieri, MondovìPinerolo, Vigneti Roncati-Busto, AlbaOrago, Lilliput-Collegno, Bergamo-Casale, Castellanza-Trecate.
SERIE B2 FEMMINILE
Risultati: Garlasco-Binasco 3-0, LanzoGenova, Albenga-Gazzada 0-3, CuneoRemarcello 2-3, Monza-Cinisiello 3-0, Canavese Volley Galliate 3-2, Propatria Milano-Acqui Terme 0-3.
Classifica: Genova, Garlasco 6; Remarcello, Bodio 5; Galliate, Cuneo, Monza 4; Acqui Terme 3; Canavese Volley, Beinasco 2;
Albenga 1; Cinisiello, Lanzo, Propatria Milano 0.
Prossimo turno: Genova-Remarcello,
Garlasco-Albenga, Cinisiello-Lanzo, Galliate-Cuneo, Gazzada-Canavese Volley,
Beinasco-Propatria Milano, Acqui TermeMonza.
SERIE B2 MASCHILE
Risultati: Chieri-Gorgonzola 3-0, Gonzaga-Fossano 3-1, Mangini Novi-Santhià 31, Brugherio-Albisola 3-0, Bollate-Milano
2-3, Bresso Volley-Asti 3-0, Busca riposa.
Classifica: Chieri, Brugherio, Mangini Novi 6; Milano 5; Gonzaga 4; Fossano, Bresso Gorgonzola 3; Santhià 2; Bollate 1; Busca, , Asti, Albisola 0.
Prossimo turno: Fossano-Santhià, Chieri-Busca, Albisola-Gonzaga, Milano-Mangini Novi, Gorgonzola-Bresso Volley, AstiBrugherio, Bollate riposa.
SERIE C FEMMINILE
Risultati: Bellinzago-Valenza 1-3, Alessandria-Biella 1-3, Oleggio-Teamvolley 30, Casale-Lingotto 0-3, Ovada-Toninelli 03, Collegno-Trecate 3-1, Vercelli-Arquata
3-0. Classifica: Toninelli, Biella, Vercelli,
Oleggio 6; Lingotto 4; Arquata, Valenza,
Teamvolley, Collegno 3; Alessandria 2;
Trecate, Ovada, Bellinzago, Casale 0.
Prossimo turno: Biellese-Lingotto, Bellinzago-Oleggio, Toninelli-Alessandria,
Trecate-Casale, Teamvolley-Collegno, Valenza-Vercelli, Arquata-Ovada.
SERIE C MASCHILE
Risultati: Sfoglia-Altea Altiora 3-0, Domodossola-Valsusa 0-3, Biella-Arti Volley
3-0, Negrini Valnegri-Cerealterra 1-3,
Ovada-Novara 0-3, Erreesse-Caluso 0-3.
Classifica: Biella, Sfoglia, Novara, Cerealterra 6; Alto Canavese, Valsusa, Caluso,
Arti Volley 3; Negrini Valnegri, Ovada, Erreesse, Altea Altiora, Domodossola 0.
.Prossimo turno: Valsusa-Cerealterra,
Sfoglia-Biella, Novara-Domodossola, Alto
Canavese-Negrini Valnegri, Altea AltioraErreesse, Caluso-Ovada.
MANGINI NOVI
SANTHIÀ
(25-20; 17-25; 25-21; 25-19)
MANGINI NOVI: Fossati, Repossi,
Guido, Scarrone, Belzer, Repetto M. jr; Gobbi (L), Rosso
(2L) n.e.; Prato, Semino, Moro,
Sala, Repetto M. sr n.e. All.
Dogliero
SANTHIÀ: Linguari, Zinetti, Fracasso, Signorelli, Salussolia,
Rigamonti; Pagliasso (L), Pisani (2L) n.e.; Riviera, Medina,
Gogna, Salto n.e., Rizzotti n.e.
All. Mainardi.
“
Abbiamo giocato
con troppa
tranquillità dopo il
1°set in cui loro sono stati
in difficoltà nella ricezione
che poi, nel gioco dei set
successivi, hanno
migliorato. Hanno cercato
di ridurre gli errori quando
noi siamo calati. Dal 3° set
ho inserito Moro,
nonostante i problemi
fisici. La sua presenza ha
dato tranquillità. Le
preoccupazione è di aver
accelerato il rientro
Dogliero, coach Lpm
1
SET
Concesso dalle
ragazze di Alba in B1
nella sfida con Collegno
Novi Ligure (Al)
Alessandro Sacco
REGIONALI UÊ>Ê>˜}ˆ˜ˆÊ`ˆÊ-iÀˆiÊÊv>ˆÃViʏ½>ÃÃ>ÌœÊ>>Ê*ۏ
S
iÃÃ>˜`Àˆ>ÊÈÊ>ÀÀi˜`iÊ>ʈi>
œÛˆÊLÀˆ>˜ÌiÊVœ˜ÌÀœÊˆÊˆ˜}œÌ̜
econdo successo in altrettante gare del campionato di
serie B2 maschile per la formazione alessandrina del
Mangini di Novi Ligure.
Sabato sera i ragazzi di coach Dogliero hanno battuto in casa, in
quattro set, gli avversari vercellesi della Stamperia Alicese di
Santhià, per il loro primo derby piemontese della stagione.
“Abbiamo giocato contro troppa tranquillità dopo aver vinto il
primo set in cui loro sono stati in difficoltà nel fondamentale
della ricezione che poi, nel gioco dei set successivi, hanno migliorato. Hanno cercato anche di ridurre il numero degli errori
quando noi invece siamo calati – è il commento di Enrico Dogliero, allenatore del team di Novi Ligure, raggiunto al termine
dell’incontro -. Dal terzo set ho inserito Stefano Moro, nonostante i problemi fisici (mal di schiena, ndr). La sua presenza ha dato tranquillità alla squadra che non ce la faceva a sopperire senza di lui. Le preoccupazione è di aver accelerato il suo rientro”.
Determinanti sono stati anche i cambi effettuati da coach Dogliero in avvio dei terzo set. La tranquilla vittoria novese del primo parziale (25-20) e la pesante sconfitta subita nel secondo
(17-25) hanno costretto il coach a rivedere l’assetto della formazione alessandrina. Il cambio di palleggiatore con Prato su Fossati e il cambio all’ala con Sala sul Matteo Repetto più giovane
e, appunto, l’inserimento di Moro come opposto, oltre ad altri
spostamenti di ruolo, hanno permesso al Mangini di trovarsi
sempre in testa. Avanti di tre/quattro lunghezze, la squadra novese ha controllato e condotto più agevolmente il gioco dei set
successivi, nel riuscire ad ottenere la chiusura per due volte (2521 e 25-19) ed andare a vincere il match.
“L’inserimento di Prato ha dato un cambio di marcia al gioco
della squadra. Dobbiamo tenere conto che Fossati, il Repetto
più giovane sono esordienti di serie B2 e Gobbi ha sempre giocato come secondo libero – ha aggiunto coach Dogliero -. L’importante per noi è non perdere di vista l’obiettivo. Ci mancano
forse dei tasselli per puntare ad alti livelli, ma possiamo comunque disputare un buon campionato”.
Nel prossimo turno la squadra di Novi Ligure giocherà a Monza
(sabato sera, ore 21) sul campo della giovane formazione del
Volley Milano, vivaio del team di serie A. Il match si disputerà
su un palazzetto di grandi dimensioni, cui la formazione novese
non è abituata. “Le dimensioni di quell’impianto potrebbero
causarci qualche difficoltà. Loro sono una squadra molto fisica
e didattica che dovremo cercare di mettere in difficoltà. Sarà
comunque una partita fattibile e vedremo di giocarla al meglio
per rimanere ancora agganciati alla vetta della classifica” ha
concluso Enrico Dogliero.
Le ragazze dell’Ovada
Alessandria
Mara Bisi
Giornata negativa per le alessandrine della pallavolo regionale.
Proprio l’Alessandria non riesce a replicare la prestazione della
scorsa settimana e si arrende fra le mura amiche a Biella per 1-3,
regalando alle ospiti oltre alla vittoria, anche la testa della classifica. Sempre con il fattore campo a favore non sfruttato, Ovada, nella serie C femminile, subisce l’avanzata del Toninelli e non riesce a
trovare il successo neanche in un set. Una nota positiva della giornata arriva dalla bella prestazione della Mangini Novi in serie D
femminile; le ragazze difendono il proprio fortino contro l’avanzata del Lingotto Volley, concedendo soltanto un set alle ospiti. Con
ben tre punti guadagnati sul campo, la Mangini riesce a tenereil
passo in classifica e si riavvicina alla testa. Si tratta della stessa società sportiva, ma nella categoria ,maschile, la Mangini Novi di serie D tenta l’assalto in trasferta contro la Pivielle, ma senza successo. Gli alessandrini si arrendono fuori casa per un secco 3-0 e non
riescono a replicare il successo meritato della scorsa giornata.Per
di più, con questo scivolone nella seconda giornata di campionato
hanno permesso agli avversari di raggiungere proprio il team della
Mangini nella classifica generale delle squadre. Non delude invece
Alessandria, che vince per 3-0 contro il Red Volley e si preparara al
derby della prossima settimana contro la Mangini Novi.
CICLISMO UÊ"À}>˜ˆââ>∜˜iÊ`iÊ1DÊ
ÞVˆ˜}Ê/i>“ BADMINTON UÊʘœÛiÈÊÈÊ`ˆÃ̈˜}՜˜œÊ˜iiÊ}>ÀiÊ}ˆœÛ>˜ˆˆÊ`i½"ÌÀi*œ
"Û>`>ʈ˜Ê,>˜`œ˜˜mi >`“ˆ˜Ìœ œÛˆÊ`iÕ`iÊ>ʈÝ
iÃÌ>Ê«iÀÊÓääÊ>̏ï *œˆÊ>Ê6œ}…iÀ>ÊLi˜ÊÃiÌÌiÊvˆ˜>ˆ
Novi (Al)
Isotta Salice
SERIE D FEMMINILE
Risultati: Trasporti Involley-testona 1-3,
Lillarella-Piossasco np. Gavi-Pvb 0-3,
Mangini Novi-Lingotti 3-1, Agryvolleyred Volley 1-3, Chieri-Union For Volley 30, Allotreb-Rombi Escavazioni 3-0.
Classifica: Allotreb, Pvb, Testona, Red
Volley 6; Chieri 5; Lillarella, Mangini Novi,
Rombi Escavazioni 3; Piossasco 1; Gavi,
Trasporti Involley, Lingotto, Agryvolley,
Union For Volley 0.
Prossimo turno: Piossasco-Lingotto, Trasporti Involley-Gavi, Red Volley-Lillarella,
Union for Volley-Mangini Novi, PvbChieri-Testona Volley-Allotreb, Rombi
Escavazioni-Agryvolley.
SERIE D MASCHILE
Risultati: Pmt-Meneghetti 0-3, Montanaro-Asta del Mobile 3-0, Pivielle-Mangini
Novi 3-0, Alessandria-Red Volley 3-0.
Classifica: Meneghetti 6; Pivielle, Alessandria, Montanaro, Mangini Novi, Red
Volley, Asta del Mobile 3; Pmt 0.
Prossimo turno: Meneghetti-Pivielle,
Montanaro-Pmt, Mangini Novi-Alessandria, Asta del Mobile-Red Volley.
3
1
Ovada in randonnée
Ovada (Al)
Luca Piana
Buona la prima per “Ovada in Randonnèe”. La manifestazione ciclistica amatoriale organizzata dalla Società Uà Cycling Team ha visto
la partecipazione di circa 200 ciclisti affascinati dalla possibilità di
pedalare sui due percorsi attraversato i luoghi più suggestivi e caratteristici dell’ovadese. L’impegno degli organizzatori è stato premiato
dal meteo, con una giornata dalle temperature più primaverili che
autunnali. Il passaggio sul Passo Faiallo, con i suoi 1060 metri sul livello del mare ha rappresentato uno dei momenti più scenografici,
mentre un bel sole illuminava i boschi dell’Appennino. I commenti
dei partecipanti sono stati tutti positivi. Premiata la grande efficienza
degli organizzatori: veloce e senza code la fase d’iscrizione, perfetta la
segnalazione del percorso (le strade sono state disegnate da frecce colorate i giorni prima per rendere facile seguire il percorso e il lavoro è
stato impeccabile), ottimi i ristori con focaccia. “L’organizzazione per
la prossima edizione di ‘Uà in Randonnèe’ è già partita, ma prima è
doveroso ringraziare tutti quelli che ci hanno sostenuto in questa iniziativa con il loro piccolo e grande contributo” ha spiegato la presidente Valeria Piana. “A posteriori sembra tutto semplice, ma l’organizzazione ha richiesto l’impegno e la fatica di tanti volontari che
senza chiedere nulla hanno lavorato sodo per far passare una bella
giornata a tutti i partecipanti. E la cosa bella è che tutto il lavoro è
stato fatto divertendosi e con il sorriso. A rendere tutto ancora più
difficile hanno pensato le piogge dell’ultima settimana che hanno costretto a stravolgere tutta la logistica e i percorsi all’ultimo minuto”.
Insomma, un successo dimostrato dalla presenza dei tanti cicloamatori che si sono presentati ai nastri di partenza della corsa ovadese, in
un periodo che nel territorio alessandrino le corse ciclistiche in linea
sono sempre più scarse. Appuntamento alla prossima edizione.
Per gli atleti del Badmintonovi è
un periodo fervido. La società
novese è stata impegnata in diverse competizioni ufficiali, a cui
si è iscritta con due gruppi di atleti. Il primo gruppo, composto
da atleti più esperti e già in grado di reggere alla pressione delle
gare ufficiali, è stato schierato
nelle competizioni di Aix-en-Provence, dove hanno incontrato altri atleti provenineti da diverse
parti d’Europa; una competizione che può rivelarsi una grande
esperienza per i ragazzi della
Badmintonovi. Per quanbto riguarda il secondo gruppo, composto da atleti meno esperti e alle prime armi per quanto riguarda le gare ufficiali, è sceso in
campo a la “Nouvelle Vague” al
Challenger di Voghera.
Nel torneo di Aix-en-Provence, si
sono presentati alla competizione oltre 600 atleti fra cui l’indonesiano Indra Bagus Chandra
,sparring della Nazionale italiana , che si aggiudicherà l’oro nella categoria massima ( Elite ).
Nella categoria della serie C,
la’atleta del Badmintonovi, Lidia
Rainero, non riesce a superare il
girone del Singolo, così come
Camilla Negri e Manuel Scafuri.
Nel Doppio Misto, invece, proprio la Negri e Scafuri riescono
ad arrivare fino agli ottagvi, ottenendo così qualche soddisfazione sul campo. Nella categoria di
serie D, ancora, andrea Demicheli, David Capozza, Stefano
D’Elia patiscono il ritmo del gioco avversario e non riescono a
qualificarsi. Solo Sofia Zacco riesce ad arrivare ai sedicesimi nel
Singolo. Nella stessa categoria,
ma nel Doppio, sempre la Zacco,
insieme ad una compagna transalpina, riesce a conquistare il
terzo gradino del podio, mentre
la coppia D’Elia-Demicheli riesce solo nel superamento del
giorne eliminatorio. Per il gruppo che ha affrontato il torneo
dell’OltrePo ci sono state più
soddisfazioni con la conquista di
ben 7 finali. nella categoria Under 15, Luca Ottaviano conquista l’oro personale, mentre nel
doppio in coppia con Demicheli
arriva solo all’argento. Nell’Under 17, oro per Daniele Serventi,
in coppia con Foco. Doppio argento per Alessia Delfitto nel
Singolo Under 17 e nel Doppio
Under 17 . Per i Master, Roberto
Scarabello ottiene il secondo posto nel Singolo, mentre nel Doppio con Buratto è bronzo.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
4
File Size
2 030 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content