close

Enter

Log in using OpenID

Bollettino Informativo 17 Dicembre 2014 - Centro H

embedDownload
Oggetto: FW: Bollettino Informativo -­‐ 17 dicembre 2014 -­‐ notizie 4223-­‐4241
Data:
mercoledì 17 dicembre 2014 12:44:58 Ora Standard Europa Centrale
Da:
Centro H -­‐ Ferrara
Da: Chiara Negrini <[email protected]>
Data: mercoledì 17 dicembre 2014 12:38
Oggetto: Bollettino Informativo -­‐ 17 dicembre 2014 -­‐ notizie 4223-­‐4241
Con questo bollettino, cogliamo l'occasione per farvi i nostri
migliori auguri di Buon Natale e Felice Anno Nuovo
L'invio del bollettino riprenderà come di consueto, da mercoledì 7 gennaio 2015
A tutti voi Buone Feste!!!
Bollettino Informativo mercoledì 17 dicembre 2014
SOMMARIO
In evidenza:
4224_2014 -­‐ Legge di Stabilità: zero finanziamenti per l'inserimento lavorativo di persone con disabilità
4225_2014 -­‐ Nuovo ISEE: novità rilevanti per le persone con disabilità
4226_2014 -­‐ Da Handylex.org: Disegno di legge di stabilità 2015 e persone con disabilità
4227_2014 -­‐ Il modello 730 precompilato 2015 non arriverà a casa
Sul nostro territorio e dintorni:
4228_2014 -­‐ I nuovi orari urbani ed extraurbani dei bus a Ferrara in vigore dal 14 dicembre
4229_2014 -­‐ In programma a Ferrara durante le festività 2014/2015
4230_2014 -­‐ Provvedimenti per la circolazione e la sosta durante le festività natalizie
4231_2014 -­‐ "Una voce per San Giorgio" canti natalizi e brani per sostenere l'Osp. di Riabilitazione "San Giorgio"
Le altre notizie:
4232_2014 -­‐ “MoreThanLabels”, la campagna sociale “no budget” contro i pregiudizi
4233_2014 -­‐ La scuola è occupata, gli studenti cacciano i compagni disabili
4234_2014 -­‐ HP-­‐Accaparlante si rinnova e diventa anche digitale!
Page 1 of 1 3
4235_2014 -­‐ "Instructables", il social network delle invenzioni che pensa anche alla disabilità
4236_2014 -­‐ Parmaccessibile.org, il portale del turismo emiliano senza barriere
4237_2014 -­‐ Arriva Joelette, la sedia a rotelle per le escursioni montane
Le nostre rubriche:
4219_2014 -­‐ Domande e Risposte
4220_2014 -­‐ Notizie tratte da RedattoreSociale
4221_2014 -­‐ Documenti on-­‐line nel sito del Gruppo Solidarietà
4222_2014 -­‐ Spazio Libri
4224_2014
Legge di Stabilità: zero finanziamenti per l'inserimento lavorativo di persone con disabilità
"Il fondo per il diritto al lavoro delle persone disabili, previsto dalla legge 68/99, non è stato rifinanziato per l'anno 2015. Questo significa che non ci saranno più soldi né per dare contributi ai datori di lavoro che assumono lavoratori disabili a tempo indeterminato attraverso le convenzioni né per concedere i rimborsi parziali delle spese sostenute dalle aziende per l'adattamento del posto di lavoro". A rilanciare l'allarme è la responsabile Cgil per le politiche della disabilità, Nina Daita, intervenendo al convegno 'La sfida per l'inclusione. Il futuro delle persone con disabilità', che si è svolto a Palazzo Chigi in occasione della giornata internazionale delle persone con disabilità e che ha visto la presenza del premier Matteo Renzi e dei ministri Beatrice Lorenzin e Stefania Giannini.
Secondo Daita, "Nella legge di stabilità deve essere subito rifinanziato il fondo per l'inserimento lavorativo di persone con disabilità. Il perdurare della crisi economica e occupazionale che attanaglia il nostro Paese, infatti, si ripercuote maggiormente proprio sui più deboli, che sono messi a dura prova da questo periodo di grandi difficoltà. Basti pensare che il numero delle persone con disabilità iscritte al collocamento obbligatorio, e dunque in cerca di occupazione, è di circa 700mila unità".
La responsabile dell'Ufficio politiche disabilità del sindacato guidato da Susanna Camusso, ricorda, infine, che il fondo previsto dalla legge 68/99, partito con oltre 51 milioni di euro, "Ha subito dal 2011 un drastico ridimensionamento fin quasi all'azzeramento, ma che poi, anche per effetto di una decisione della Corte di Giustizia europea che nel luglio 2013 richiamò l'Italia per l'inadempienza del nostro Paese nel garantire ai lavoratori disabili un effettivo inserimento, ha fatto registrare primi segnali di ripresa con una dotazione di quasi 13 milioni per il 2013 e di oltre 21 milioni per il 2014".
"Il governo, pertanto, deve assolutamente trovare risorse adeguate per il rifinanziamento del fondo anche per il 2015" conclude Daita.
Fonte:
http://www.disabili.com/lavoro/articoli-­‐lavoro/l-­‐stabilita-­‐cgil-­‐finanziare-­‐fondo-­‐per-­‐l-­‐inserimento-­‐lavorativo-­‐di-­‐
persone-­‐con-­‐disabilita 4225_2014
Nuovo ISEE: novità rilevanti per le persone con disabilità
Nel dicembre 2013, dopo una lunga e controversa elaborazione, fu approvato, con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri i regolamento che rivedeva le modalità di determinazione e i campi di applicazione dell'Indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) (DPCM 5 dicembre 2013, n. 159).
Si tratta di un provvedimento che interessa milioni di cittadini italiani poiché la dichiarazione ISEE (DSU) viene richiesta per l’accesso a prestazioni sociali agevolate cioè servizi o aiuti economici rivolti a situazioni di bisogno o necessità (solo a titolo di esempio: dalle prestazioni ai non autosufficienti ai servizi per la prima infanzia, dalle agevolazioni economiche sulle tasse universitarie a quelle per le rette di ricovero in strutture assistenziali, alle eventuali agevolazioni su tributi locali).
L’ISEE esisteva già nella normativa italiana dal 1998, ma la sua applicazione è unanimemente ritenuta carente e causa di un notevole numero di contenziosi. Da alcuni era, inoltre, ritenuto uno strumento scarsamente efficace nel contrasto di elusioni o abusi.
Forte anche di questi presupposti, il Parlamento, su proposta del Governo Monti, nel 2011 ha stabilito una revisione dell’ISEE che solo a fine 2013 è stato definitivamente approvata.
Ma di fatto per la sua reale entrata in vigore sono richiesti dei successivi provvedimenti normativi. Il primo di questi è appunto l’approvazione dei nuovi modelli per la Dichiarazione sostitutiva unica (DSU), cioè quei moduli Page 2 of 1 3
che servono per dichiarare la situazione reddituale, patrimoniale e familiare del richiedente e del nucleo di riferimento. Ciò che serve per il calcolo dell’ISEE. Con decreto del 7 novembre scorso (in Gazzetta il 17 novembre) il Ministero del lavoro e delle politiche sociali ha approvato il modello tipo della Dichiarazione Sostitutiva Unica a fini ISEE, dell’attestazione, nonché delle relative istruzioni per la compilazione.
Per leggere l'intero approfondimento:
http://www.handylex.org/gun/ISEE_nuovi_modelli_novita.shtml
Fonte:
http://www.handylex.org
4226_2014
Da Handylex.org: Disegno di legge di stabilità 2015 e persone con disabilità
Il disegno di legge di stabilità per il 2015, depositato alla Camera, inizierà a giorni il suo iter di discussione prima nelle Commissioni e poi in aula.
Nel nostro sito HandyLex.org analizziamo più le questione che riguardano le persone con disabilità e le politiche sociali.
Si tratta di una prima analisi che nel tempo verrà aggiornata man mano che si presenteranno novità o emendamenti significativi, fino all’approvazione finale.
Il disegno di legge di stabilità per il 2015, depositato alla Camera (Atti, n. 2679), inizierà a giorni il suo iter di discussione, prima nelle Commissioni e poi in Aula.
Il testo del disegno di legge prevede da un lato interventi di contenimento e riduzione della spesa pubblica e dall’altra una serie di misure rivolte soprattutto a favorire l’assunzione a tempo indeterminato e a mantenere ammortizzatori per chi perde il lavoro.
La riduzione della spesa pubblica colpisce in particolare le Regioni (-­‐ 4 miliardi) -­‐ sulle quali gravano anche gli impegni per il Patto della salute -­‐ e gli Enti Locali, ma riduce anche molti capitoli di spesa dei Ministeri. Il totale è di circa 15 miliardi di riduzione. Timida invece è la spending review almeno rispetto all’ammontare e alle modalità preventivate e ampiamente enfatizzate nell’estate scorsa.
L’azione per favorire l’assunzione è concentrata soprattutto nella diminuzione della tassazione sul lavoro (IRAP) per le aziende che assumono a tempo indeterminato. Annotazione: il Fondo per il collocamento mirato delle persone con disabilità (legge 68/1999) è azzerato.
L’impianto del disegno di legge è molto debole in materia di contrasto all’impoverimento, alla diminuzione delle diseguaglianze, e labile nel favorire il potere di acquisto da parte delle famiglie senza il quale non possono certo aumentare i consumi interni.
Mentre il cuneo fiscale diminuisce per le aziende (confidando in un aumento dell’occupazione) nulla è previsto a favore dei singoli contribuenti, in particolare per quelli a reddito più basso, per le famiglie numerose, per gli anziani.
Per l'approfondimento:
http://www.handylex.org/gun/disegno_legge_stabilita_2015_disabili.shtml
Fonte:
Newsletter http://www.handylex.org/
4227_2014
Il modello 730 precompilato 2015 non arriverà a casa
Sarà disponibile online, nel proprio cassetto fiscale sul sito dell'agenzia delle entrate, accedendo con Pin e Password assegnati.
Oppure sarà disponibile, conferendo delega, direttamente al Caaf di tuo riferimento, che ti assisterà nella compilazione.
Il 730 precompilato, messo a disposizione dall'Agenzia delle Entrate, deve essere obbligatoriamente Confermato Page 3 of 1 3
o Modificato e/o Integrato prima che possa diventare una dichiarazione dei redditi. Ricorda che il 730 precompilato 2015 non contiene:
-­‐ spese mediche; -­‐ spese veterinarie; -­‐ spese per persone con disabilità e assistenza; -­‐ versamenti Onlus; -­‐ spese per ristrutturazione; ecc..
Rivolgiti con sicurezza al Caaf CGIL Teorema Ferrara SRL per essere tutelato e non perdere nessun diritto.
4228_2014
I nuovi orari urbani ed extraurbani dei bus a Ferrara in vigore dal 14 dicembre
In concomitanza con la revisione completa degli orari della linea ferroviaria Ferrara-­‐Codigoro, dal 14 dicembre prossimo, anche le linee di bus del bacino ferrarese saranno interessate da modifiche ai servizi.
Le linee urbane contrassegnate come accessibili alle persone con disabilità, sono: 1, 2, 6, 9, 11.
A questo link tutte le informazioni e i libretti degli orari scaricabarili in PDF.
http://www.tper.it/percorsi-­‐orari/servizio-­‐bacino-­‐di-­‐ferrara I libretti aggiornati riportanti tutti gli orari delle linee urbane ed extraurbane in vigore dal 14 dicembre saranno in distribuzione presso le biglietterie Tper di Ferrara e provincia
Per leggere l'intero articolo:
http://www.provincia.fe.it/?nav=92&news=A1C3A277C8CFDC8EC1257DAB00367E38 4229_2014
In programma a Ferrara durante le festività 2014/2015
• Ferrara/Villaggio Natalizio e della Solidarietà
Da domenica 30 novembre sarà possibile visitare il Villaggio Natalizio e della Solidarietà, al Giardino delle Duchesse di Ferrara, che resterà aperto tutti i giorni dalle ore 9 alle 23 fino all’1 febbraio 2015 con la Pista di pattinaggio su ghiaccio, l’Area Ristoro e l’Area Onlus dove si potranno acquistare a 1 euro l’uno i biglietti della “Lotteria per Ferrara”, il cui ricavato andrà a sostenere le attività a favore delle Organizzazioni di Volontariato del territorio ferrarese.
• Ferrara/Confezionamento regali Ipercoop Il Castello e Le Mura
Dal 6 al 24 dicembre 2014, dalle ore 8.30 alle 21.30 nei giorni feriali e dalle 9 alle 20 nei festivi, i volontari di una ventina di associazioni ferraresi si turneranno per confezionare originali regali di Natale all’interno delle gallerie delle Ipercoop di Ferrara.
I contributi raccolti andranno a sostegno delle attività e dei progetti delle associazioni nel territorio ferrarese. Si parla di tanti settori di impegno dall’assistenza ai più disagiati alla cooperazione internazionale, alla tutela dell’ambiente, alla cultura dell’inclusione sociale e all’intercultura. L’iniziativa nasce in collaborazione tra Associazioni, Coop Estense e Agire Sociale CSV.
• Natale è in Centro a Ferrara 2014/2015
Il Comune di Ferrara festeggia il Natale e l’Anno Nuovo con un programma ricco di eventi e iniziative. Per tutto il periodo delle festività natalizie, il Centro Storico sarà animato da spettacoli per bambini e adulti, bancarelle di Natale, speciali iniziative, mercatini tematici.
Il programma: http://www.ferrarainfo.com/it/ferrara/eventi/manifestazioni-­‐e-­‐iniziative/eventi-­‐multipli/natale-­‐
in-­‐centro-­‐a-­‐ferrara-­‐2014-­‐15
• Concerto di Natale
Si diffonderanno nelle navate della Cattedrale di Ferrara sabato 20 dicembre prossimo alle 16, le note suggestive del tradizionale concerto di Natale. Frutto della collaborazione tra Provincia, Comune, Capitolo della Cattedrale, Conservatorio, Orchestra Città di Ferrara e Coro polifonico di Santo Spirito, l'evento si svolgerà con la direzione del maestro Lorenzo Bizzarri. Saranno eseguiti spartiti di Corelli (Concerto grosso Op. VI n. 8 in sol minore "fatto per la Notte di Natale") e di Mozart (Te Deum K 141, Missa Brevis in sol K 49 e "Laudate Dominum" da Vesperae Page 4 of 1 3
Solemnes de Confessore K 339). Sul palco saliranno il Coro polifonico di Santo Spirito e l'Orchestra Città di Ferrara, con i solisti Maria de Mar Donaire (soprano), Karolina Driemel (contralto), Quing Xu (tenore) e Hwan Lee (basso). -­‐ See more at: http://www.cronacacomune.it/notizie/24915/tradizionale-­‐appuntamento-­‐musicale-­‐
natalizio-­‐con-­‐opere-­‐di-­‐corelli-­‐e-­‐mozart.html#sthash.diiFB1oQ.dpuf • Concerto di capodanno
Prevendita biglietti dal 15 al 20 dicembre 2014
Dal lunedì al venerdì dalle 15.30 alle 19, sabato dalle 10 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19
Prezzi: posto unico € 7.00
La Biglietteria aprirà inoltre giovedì 1° gennaio dalle ore 15 ad inizio concerto
Gli eventuali biglietti restanti a seguito della prevendita saranno acquistabili on line dal 23 dicembre al 1° gennaio (sino alle ore 15) sul sito www.teatrocomunaleferrara.it
Il ricavato sarà devoluto in beneficenza all'ADO di Ferrara
http://www.teatrocomunaleferrara.it/navigations/view/53/0/2433/Concerto-­‐di-­‐Capodanno.html 4230_2014
Provvedimenti per la circolazione e la sosta durante le festività natalizie
In occasione delle Festività natalizie, in vista di un aumento considerevole del traffico, saranno in vigore i seguenti provvedimenti di regolamentazione della circolazione urbana (come da ordinanza 1017/2014 del Corpo di Polizia Municipale):
. o o O o o . .
Provvedimenti da adottare in condizioni di traffico particolarmente critiche:
• Via Darsena senso unico di marcia con direzione da Via Bologna a Corso Isonzo -­‐ escluso il tratto di collegamento con il parcheggio Ex Mof -­‐ per tutti i veicoli eccetto i residenti ed i mezzi di servizio pubblico, mezzi adibiti alla raccolta dei rifiuti e spazzamento strade.
Vengono altresì istituite le conseguenti direzioni obbligatorie alle intersezioni Via Bonnet/Darsena e Via Darsena/Isonzo.
ISTITUZIONE DEL DIVIETO DI TRANSITO NEI GIORNI 6, 7, 8, 13, 14, 20, 21 E 24 DICEMBRE 2014 E 3 -­‐ 5 GENNAIO 2015 DALLE ORE 16,00 ALLE ORE 20,00 NELLE SEGUENTI VIE:
• Corso Giovecca -­‐ da Largo Castello a via Palestro
• Largo Castello -­‐ da Corso Giovecca a Viale Cavour,
• Viale Cavour -­‐ da Via Spadari a Largo Castello,
• Corso E. I° d'Este -­‐ da Largo Castello a Via Padiglioni,
• Via Borgo dei Leoni -­‐ da Largo Castello a Via Padiglioni
si ammette la circolazione di: cicli, veicoli al servizio di persone invalide dotate di apposito contrassegno, Bus di linea, taxi, mezzi di soccorso e delle Forze di Polizia, residenti con possibilità di ricovero del veicolo in area privata e turisti ospiti delle strutture di ricezione raggiungibili solamente dalle vie sopra elencate;
Conseguentemente verranno adottati i seguenti provvedimenti:
-­‐ Via Palestro all'intersezione con Corso Giovecca: istituzione di direzione consentita a sinistra;
-­‐ Via Frescobaldi all'intersezione con Corso Giovecca: istituzione di direzioni consentite diritto e a sinistra.
-­‐ Viale Cavour all'intersezione con via degli Spadari: istituzione di direzione obbligatoria a destra
-­‐ Via degli Spadari all'intersezione con viale Cavour:istituzione di direzione obbligataria a sinistra
-­‐ via degli Armari all'intersezione con viale Cavour: istituzione di direzione obbligatoria dritto e destra
Saranno collocati appositi cartelli di avviso di chiusura al traffico:
• Corso Giovecca intersezione via Montebello indicante la chiusura al traffico (eccetto autorizzati e residenti) di Corso Giovecca tratto tra via Palestro e Largo Castello direzioni consentite a destra in via Montebello e diritto fino all'intersezione con la via de' Romei;
• Viale Cavour intersezione via Ortigara indicante la chiusura al traffico (eccetto autorizzati e residenti) di Viale Cavour, tratto tra Via Spadari e Largo Castello.
Page 5 of 1 3
Nelle stesse giornate 6, 7, 8, 13, 14, 20, 21, 24 DICEMBRE 2014 E 3 -­‐ 5 GENNAIO 2015 DALLE ORE 16 ALLE ORE 20 istituzione dei seguenti:
PARCHEGGI STRAORDINARI GRATUITI
• Viale Cavour, carreggiata centrale nel tratto tra Via Spadari/ViaArmari e Via Barriere/Via Ortigara: su entrambi i lati istituzione di area di parcheggio con contestuale revoca del divieto di fermata esistente, vengono salvaguardate le fermate Bus;
• Piazza Ariostea anello centrale: in deroga al divieto di circolazione, istituzione di area di parcheggio con circolazione a senso unico, in senso orario, con ingresso da via Fossato e Cortile, con uscita dalla rampa posta sul Corso Porta Mare fronte via Folegno.
. o o O o o . .
MERCATI STRAORDINARI
FIERA DI DICEMBRE (PIAZZA TRAVAGLIO/PORTA RENO/TRENTO TRIESTE)
• Piazza Travaglio: nell'area identificata come area di parcheggio a pagamento contrassegnata da segnaletica di colore blu ed in quella riservata al mercato giornaliero è istituito il divieto di fermata e di circolazione, ammessi i veicoli al seguito degli operatori su area pubblica autorizzati, quelli per operazioni di carico e scarico delle merci e per ricovero all'interno di area privata, i veicoli di emergenza e/o pronto soccorso e polizia.
• Corso Porta Reno: (tratto da Piazza Travaglio a Piazza Cattedrale): è istituito il divieto di fermata su ambo i lati sono ammessi i veicoli al seguito degli operatori su area pubblica autorizzati, quelli per operazioni di carico e scarico delle merci e per ricovero all'interno di area privata, i veicoli di emergenza e/o pronto soccorso e polizia.
Per i veicoli autorizzati è istituito il doppio senso di marcia nella semicarreggiata lato cc.nn. pari. La circolazione è consentita ai Bus, ai residenti e ai mezzi di soccorso e di Polizia.
E' istituita una fermata bus straordinaria nella Via Kennedy nei pressi P.zza Travaglio P.ta Reno.
• via Vaspergolo: tratto compreso tra Corso Porta Reno e Via Gobetti, su ambo i lati istituzione del divieto di fermata.
TALI PROVVEDIMENTI AVRANNO VALIDITA' NEI GIORNI 30 NOVEMBRE E 7 -­‐ 14 -­‐ 21 DICEMBRE 2014 DALLE ORE 6 ALLE ORE 21 . . o o O o o . .
POSTEGGI RISERVATI AL COMMERCIO
• VIA SAN ROMANO: tratto compreso tra Via Baluardi e piazza Travaglio, istituzione di divieto di fermata con rimozione forzata ambo i lati, eccetto i veicoli al seguito degli operatori su area pubblica autorizzati.
TALE PROVVEDIMENTO AVRA'EFFICACIA DALLE ORE 00.00 DEL 22 NOVEMBRE 2014 ALLE ORE 24 DEL 6 GENNAIO 2015
Per tutti i dettagli:
http://www.cronacacomune.it/notizie/24805/le-­‐modifiche-­‐alla-­‐circolazione-­‐nel-­‐periodo-­‐delle-­‐festivita-­‐
natalizie.html#sthash.YpwUxLVy.dpuf 4231_2014
"Una voce per San Giorgio" canti natalizi e brani per sostenere l'Osp. di Riabilitazione "San Giorgio"
Il Coro UNĀ VOCE con il patrocinio del Comune di Ferrara e del Comune di Martellago (Ve) presenta:
“UNA VOCE PER SAN GIORGIO” canti natalizi e brani tratti dall’Opera “The Armed Man – A Mass for Peace” di Karl Jenkins per Coro ed Ensemble Strumentale diretti da Monica Barbiero
da un’idea di Natale dell’Ospedale di Riabilitazione San Giorgio di Ferrara e del Coro Unā Voce di Olmo di Martellago (VE)
-­‐ SABATO 20 DICEMBRE 2014 – Ore 20.45 FERRARA presso Basilica di San Giorgio Fuori le Mura
-­‐ VENERDÌ 26 DICEMBRE 2014 – Ore 20.45 MARTELLAGO (VE) presso Chiesa Parrocchiale Santo Stefano
INGRESSO a OFFERTA LIBERA
Il ricavato sarà interamente devoluto a sostegno dell’Ospedale di Riabilitazione "San Giorgio" di Ferrara
Page 6 of 1 3
4232_2014
“MoreThanLabels”, la campagna sociale “no budget” contro i pregiudizi
Realizzata da Romedia Studio e lanciata oggi in rete, è composta da quattro video, che raccontano quattro donne diverse, oltre “l’etichetta”: una ragazza disabile, una giovane lesbica, una “tatuata” e una mamma-­‐lavoratrice. “Sei molto più di ciò che gli altri riescono a vedere”
ROMA – Una “pubblicità progresso no budget” per rompere i pregiudizi e andare “oltre l’etichetta”: si chiama “#MoreThanLabels” la campagna sociale lanciata stamattina in rete da Romedia Studio, composta da quattro video realizzati a costo zero. Protagoniste, quattro donne diverse, nelle loro diverse quotidianità. Kia Rouge è la protagonista del primo filmato, che in meno di un minuto svela la sua identità, oltre la disabilità. Kia infatti, assidua frequentatrice della rete e autrice lei stessa di un canale Youtube, è sì disabile, ma anche illustratrice, blogger e amante del trucco. E molto altro, come lasciano intendere i puntini sospensivi che compongono l’ultima didascalia. Poi, secca, la conclusione, che è la stessa per ciascuno dei quattro video: “Sei molto più di ciò che gli altri riescono a vedere”. Protagonista del secondo video è invece una donna lesbica, che però è anche donatrice di sangue, oltre che “sportiva” e “sbadata”: un’identità molto più ricca, insomma, di quella a cui “l’etichetta” la riduce. Nel terzo video, il pregiudizio incriminato è quello del “tatuato”: la ragazza dal corpo dipinto è infatti anche una studentessa, una fotografa, una “golosa”. E naturalmente, molto altro. Infine, nel quarto video, c’è la donna comune, la lavoratrice, che è anche mamma, “chiacchierone”, ma sa essere perfino “sexy”. I video sono stati realizzati a titolo completamente gratuito. “E’ stata una bellissima esperienza, divertente e con un fine utile – racconta Kia -­‐ ho trovato il loro progetto molto interessante e in linea con le mie idee. Sono stata felice che mi abbiano contattata e scelta per questo progetto. ‘Sei molto più di cioè che gli altri riescono a vedere’ è una frase che mi sono sempre ripetuta e che ripeto spesso a chi non riesce a ‘vedere’. Sostanzialmente, un andare oltre i pregiudizi, non fermarsi alla copertina, e nulla più di questo rispecchia il mio modo di essere e le mie idee”. Autori degli spot sono Federica Balestrieri e Federico Lucas Pezzetta: “L'idea della campagna è nata dalla volontà di veicolare un messaggio che riteniamo davvero importante – spiegano -­‐: ogni persona racchiude in sé un universo ricco e indescrivibile che non possiamo pretendere di comprendere all'interno di una definizione. Il pregiudizio, difficilissimo da scardinare, sta proprio nel pensare che le ‘categorie’ scelte per i video abbiano ragione di essere considerate oggetto di pregiudizio. La disabilità, l'omosessualità e la scelta di modificare in qualche modo il proprio corpo (per esempio attraverso i tatuaggi) non sono altro che delle condizioni, alla stessa stregua dell'essere studenti, sportivi, o fotografi”. In questo senso, il quarto video “probabilmente è quello che spiega meglio il senso degli altri tre: per noi, nella sostanza, non esiste una condizione che abbia più valore di un'altra, o sulla quale valga davvero la pena formulare un pregiudizio. Una persona conosciuta come lavoratrice dal proprio capo e dai propri colleghi può essere anche una mamma e questa mamma può essere una donna sensuale per il proprio compagno e una chiacchierona per le proprie amiche: si tratta di definizioni, di etichette, che rimangono ‘vuote’ nel momento del confronto con lo specchio, se semplicemente ci si ricorda di essere... molto di più”. (cl)
L'articolo originale:
http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/475278/MoreThanLabels-­‐la-­‐campagna-­‐sociale-­‐no-­‐budget-­‐
contro-­‐i-­‐pregiudizi
Fonte:
http://www.redattoresociale.it/
4233_2014
La scuola è occupata, gli studenti cacciano i compagni disabili
ROMA – La scuola è occupata, gli studenti disabili restano fuori: gli anni passano, la storia si ripete. Tornano le proteste studentesche: le ragioni cambiano, la discriminazione resta.
Così, lo scorso 3 dicembre, dei 50 studenti disabili che frequentano la succursale dell’Istituto agrario di Roma "E. Sereni", solo quattro si sono presentati a scuola, ma hanno trascorso l’intera mattinata nel nuovo birrificio, accanto agli ex detenuti che partecipano a un progetto di formazione professionale. A raccontarlo è Corinna, Page 7 of 1 3
mamma di Roberto, 16 anni, “autistico doc”, lo definisce lei. “Gli studenti che occupano la scuola non lasciano entrare nessun professore, neanche gli assistenti e gli insegnanti di sostegno. Di conseguenza, anche gli studenti disabili, che non possono entrare da soli, restano fuori”.
Gli insegnanti, però, ci sono “e ieri ci hanno chiesto di portare comunque i ragazzi a scuola. Per fortuna, essendo un istituto agrario, la struttura dispone anche di molti spazi all’aperto, dove i nostri ragazzi possono eventualmente passare un po’ di tempo”. Peccato che, a quanto pare, tra le ragioni dell’’occupazione ci sia proprio la mancata potatura e messa in sicurezza di pini pericolanti. “Comunque, ieri la mattinata è andata bene, mio figlio è tornato contento. Nel frattempo, però, tanti disagi sono stati creati, anche a causa dei pulmini del trasporto scolastico, che hanno accompagnato i nostri ragazzi ma poi hanno dovuto attendere che fosse chiarita la loro sorte: con notevoli ritardi e ripercussioni quindi sui ragazzi che aspettavano di essere presi a casa”. Questa mattina, invece, “Roberto era nervosissimo: la sua routine si è bruscamente interrotta, per lui perdere un punto di riferimento è destabilizzante: sa benissimo che è giovedì e non domenica e non capisce perché non possa andare a scuola, come vorrebbe. Stamattina nessuno dei ragazzi disabili è andato a scuola: tre di loro, compreso mio figlio, sono andati al bowling, insieme al fratello di un amico, che fa l’assistente. Non so ancora come ci organizzeremo domani, ma abbiamo deciso che, se la situazione non tornerà alla normalità martedì mattina, noi genitori degli studenti disabili denunceremo la situazione ai carabinieri”.
E’ reduce da due settimane di occupazione anche Fabiana, mamma di Diletta, che già lo scorso anno aveva denunciato la discriminazione che gli studenti disabili subiscono quando, puntuali, arrivano le occupazioni scolastiche. “Il primo anno fai la battaglia, il secondo anno sei già rassegnata – ci spiega – Così, quest’anno, allo scattare dell’occupazione, ho semplicemente tenuto Diletta a casa. A nulla sono servite le protese e le proposte dello scorso anno: tante promesse cadute nel vuoto”. E nel liceo artistico frequentato da Diletta, che comprende cinque sedi, gli studenti disabili costretti a questa “vacanza forzata” sono stati addirittura un centinaio. “Quello che mi fa più arrabbiare non è solo il fatto di doverla tenere a casa, ma il totale menefreghismo da parte dei compagni, degli insegnanti e della preside. Il primo giorno di occupazione, i nostri figli vengono trattati come cassette di frutta: il pulmino li accompagna a scuola, ma trovandola chiusa non possono farli scendere. Le possibilità quindi sono due: o restano sul pulmino finché non arrivano i genitori a riprenderli oppure, ma per pura cortesia, li riaccompagnano a casa”.
Come se non bastasse, “nella nostra scuola gli studenti disabili, rientrando, hanno trovato operatori nuovi ad accoglierli. Il motivo? Nel frattempo, è scaduto il bando di affidamento del servizio e la cooperativa, di conseguenza, è cambiata. Così, se lunedì è servito per disinfestare la scuola, martedì è servito a me per andare a conoscere e istruire le persone a cui, d’ora in poi, dovrò affidare mia figlia. Diletta è rientrata a scuola ieri, dopo 15 giorni di assenza, trovando volti completamente sconosciuti. Per lei non è un grosso problema, ma non oso immaginare quanto sia drammatico per i tanti studenti autistici, per i quali una situazione del genere è inaccettabile. Ma, ancora una volta, questo non interessa a nessuno: la disabilità, soprattutto alle scuole superiori, non è ben accetta”. (cl)
Articolo correlato:
http://www.redattoresociale.it/Notiziario/Articolo/475058/Occupazioni-­‐scolastiche-­‐e-­‐disabilita-­‐conciliazione-­‐
possibile-­‐Garantire-­‐l-­‐entrata
Fonte:
http://www.redattoresociale.it/
4234_2014
HP-­‐Accaparlante si rinnova e diventa anche digitale!
“HP-­‐Accaparlante”, la storica rivista del Centro Documentazione Handicap di Bologna, che vanta oltre trentanni di pubblicazioni, cambia editore e si rinnova in una veste non solo cartacea ma anche digitale, ottimizzata per tablet, pc e ereader, con la possibilità di aggiungere contenuti multimediali e di rendere più accessibile la rivista a persone con deficit visivi. Per tutte le informazioni:
http://www.accaparlante.it 4235_2014
Page 8 of 1 3
"Instructables", il social network delle invenzioni che pensa anche alla disabilità
Oltre 2.500 pagine di istruzioni, per realizzare svariati oggetti. Tante idee riguardano la disabilità: dal guinzaglio da fissare alla carrozzina al sollevatore in legno per salire e scendere le scale, dall’acquascooter al tagliere per chi usa una sola mano.
ROMA -­‐ Un social network delle “invenzioni”, in cui anche la disabilità trova spazio e idee. Si chiama “Instructables”, è stato creato quasi 10 anni fa dall'ingegnere meccanico Eric Wilhelm e oggi raccoglie, suddivise per categorie, foto e istruzioni per realizzare oggetti utili in casa propria. Le categorie comprendono tecnologia, lavoro, vita quotidiana, cibo, gioco e vita all’aria aperta. Tante e svariate le “ricette” condivise dagli utenti, in 2.560 pagine di testi e di immagini. Uno spazio aperto a chiunque voglia condividere una propria invenzione, o voglia provare a realizzare quella di un altro, eventualmente valutandola.
Nel “mare magnum” delle invenzioni, la disabilità occupa un posto non secondario: se procurarsi un ausilio è spesso complicato e dispendioso, se alcuni strumenti devono necessariamente essere acquistati, è però anche vero che a volte basta un po’ di fantasia e d’inventiva per rendere la vita più semplice. Così, cercando la parola “disabile” nel motore di ricerca interno al sito, ci si troverà davanti a decine di “buone idee”, alcune più semplici da realizzare, altre meno. La più recente è il “sollevatore fai da te”, costruito principalmente in legno, che permette alle persone con disabilità motoria di salire e scendere autonomamente le scale; c’è il “braccio robotico”, che imita le funzioni e i movimenti di un arto umano; ci sono le istruzioni per modificare il “wiimote”, il controller senza fili della nota console, così che possa essere facilmente gestibile anche da chi ha problemi motori; ci sono, addirittura, le indicazioni per realizzare in casa gli stencil con cui contrassegnare il parcheggio riservato. Per i più audaci, c’è la moto acquatica per i bambini con disabilità, mentre per chi preferisce i giochi da tavolo, c’è il “reggicarte”, pensato per chi ha difficoltà a tenere il proprio mazzo in mano. Non è difficile, a quanto pare, neanche costruire in casa il deambulatore per il proprio bambino, o una palestrina che permetta ai più piccoli di fare i primi giochi per terra. Tra le idee più fantasiose, c’è il bastone per camminare con la luce incorporata, o il tagliere per chi utilizza una sola mano, o il guinzaglio da attaccare alla sedia a ruote. Non mancano, naturalmente, le invenzioni più “tecnologiche”, come il mouse da indossare sulla testa o l’interruttore del microfono facilitato. Insomma, ce n’è per tutti i gusti e per tutte le esigenze: bastano tanta fantasia, un po’ di manualità… E molta pazienza. (cl)
Fonte:
http://www.redattoresociale.it/
4236_2014
Parmaccessibile.org, il portale del turismo emiliano senza barriere
L’idea è di Jessica Borsi e Matteo Salini, due ragazzi parmigiani disabili, neolaureati con la passione per i social e per la loro terra. Obiettivo? Aiutare le persone con scarsa mobilità a orientarsi fra le proposte turistiche della zona, tra parchi, terme, ristoranti, hotel e musei
PARMA -­‐ “Salvo giornate piovose, ogni stagione, ogni ora del giorno rivela prospettive e colori differenti creando suggestioni particolari, consentendo una passeggiata piacevole e comoda. Parcheggiando in piazzale Rondani, dove sono presenti diversi stalli per disabili, o presso il parcheggio coperto Goito, la camminata inizia in direzione nord verso il centro città”: eccola, una tappa dell’itinerario ‘Da un ponte all’altro’ di Jessica Borsi e Matteo Salini. Jessica e Matteo, neolaureati parmigiani con la passione per i social network, sono due ragazzi disabili che hanno dato vita a Parmaccessibile (www.parmaccessibile.org), un progetto “nato per raccogliere informazioni sul territorio parmense per persone con disabilità ridotte come noi”. L’obiettivo è aiutare le persone con scarsa mobilità a orientarsi fra le numerose proposte turistiche della zona, siano esse culturali, ambientali, enogastronomiche o ecologiche, spesso non presentate in termini di accessibilità e fruizione. Sul sito sono anche indicati i riferimenti delle varie strutture per facilitare il contatto con la struttura desiderata ed evitare spiacevoli sorprese. Le informazioni sono affidabili, verificate, aggiornate e integrate, nel rispetto del Primo libro bianco del turismo per tutti in Italia, realizzato nel 2013 dalla Presidenza del Consiglio dei ministri. “Sulla nostra pelle abbiamo sperimentato le difficoltà che può incontrare un viaggiatore disabile: vogliamo evitare che succeda ad altri”. Matteo racconta di quando, in hotel o musei che avrebbero dovuto essere accessibili, la sedia a ruote non entrava nell’ascensore o nel bagno. Stessi inconvenienti capitati a Jessica: “Ho viaggiato molto in Europa, e mi sono accorta che le strutture, ricettive e turistiche, all’estero sono più adatte alle esigenze delle persone in carrozzina rispetto al nostro Paese. Spesso le strutture danno informazioni errate in buona fede, perché non si rendono conto delle reali esigenze dei disabili”.
Sagre, concerti, festival. Musei, chiese, teatri, cinema. Terme e parchi. Cantine, bar, ristoranti, hotel. Piscine e Page 9 of 1 3
palazzetti. Jessica e Matteo – la prima tiene i contatti con le strutture e gli organizzatori di eventi, il secondo testa direttamente il tutto – non lasciano nulla al caso, e recensiscono a 360 gradi: “La nostra è una terra magnifica: tutti la devono poter godere appieno”. Sede operativa, la Rocca di Sala Baganza, una dozzina di chilometri da Parma. “Vogliamo coinvolgere le istituzioni locali: è già arrivato il patrocinio dell’Unione Pedemontana, di Borgotaro, Sala Baganza, Calestano e Polesine Parmense”, spiegano. Le guide dell’Appennino stanno lavorando per realizzare sentieri accessibili, mentre il circuito Castelli del Ducato ha già mappato rocche e manieri. “Da ottobre è nata una collaborazione con Anmic di Parma, l’Associazione nazionale mutilati invalidi civili, che grazie all’aiuto del Sild, il Servizio inserimento lavorativo disabili, ci permette di svolgere un tirocinio formativo rinnovabile. L’Anmic, in vista di Expo 2015, ci ha incaricato di visionare e stilare una lista delle strutture recettive di Parma e Provincia, inserendo tutte le informazioni dettagliate sull’accessibilità”. Il sogno, infatti, oggi è quello di creare una rete nazionale di portali simili, particolarmente utile proprio in vista dell’esposizione universale: “Sono attesi circa un milione di disabili: Parma è vicino a Milano, potrebbero avere voglia di venire a conoscere la nostra terra e le nostre prelibatezze. Non a caso ci chiamano Food Valley!”. Intanto, Parmaccessibile è già internazionale: le visite al sito si attestano tra i 450 e i 500 contatti settimanali: l’85 per cento dall’Italia, il 9 per cento dall’Europa (Germania, Francia, Regno Unito, Spagna) e un 6 per cento da Paesi extra-­‐europei (Usa, Brasile, Messico, Argentina, India, Taiwan): “A tal proposito, a breve sarà attiva la sezione ‘Itinerari’ in lingua inglese e francese. Siamo inoltre presenti anche su Facebook alla pagina JM Travel”.
Un ringraziamento speciale va ai genitori: “Ringraziamo loro e tutti quelli che hanno creduto in noi sin dall’inizio. Ci siamo creati un lavoro e ne siamo orgogliosi: non è un’impresa facile, soprattutto in questo periodo e soprattutto per persone disabili”. (Ambra Notari)
Fonte:
http://www.redattoresociale.it/
4237_2014
Arriva Joelette, la sedia a rotelle per le escursioni montane
VICOPISANO. Nell’ambito del Dicembre Solidale promosso dal Comune di Vicopisano, domenica 14 dicembre alle 9.30 in Piazza Cavalca a Vicopisano, l’Associazione Spazzavento Onlus di Uliveto Terme presenterà la Joëlette, acquistata anche con il contributo dell’amministrazione comunale di Vicopisano, alla presenza dell’assessore alle politiche sociali, Valentina Bertini, e del Sindaco Juri Taglioli.
Si tratta di una speciale carrozzella da fuori strada che consente a persone con disabilità, cui gli ambienti montani e le escursioni sono purtroppo normalmente preclusi, di percorrere sentieri anche scoscesi e inclinati e partecipare a uscite e percorsi di educazione ambientale.
La Joëlette ha una sola ruota con braccia articolate davanti e dietro, freno e sospensioni ed è condotta abitualmente da due accompagnatori. E’ stata inventata da Joël Claudel, alpinista ed accompagnatore di media montagna e via via perfezionata fino ad essere oggi prodotta a livello industriale
L’Associazione Spazzavento si è adoperata per dotarsi di questo mezzo, imparare a gestirlo e metterlo a disposizione di persone con difficoltà di deambulazione permettendo loro di raggiungere, in compagnia di guide ambientali e altri escursionisti, luoghi e contesti naturali fino a oggi irraggiungibili, in condizioni di comodità e sicurezza.
Nel frattempo gli operatori dell’Associazione sono disponibili in qualsiasi momento a offrire informazioni e dettagli sulla Joëlette a chi fosse interessato a condividere escursioni e iniziative che si avvantaggino della disponibilità di questo prezioso strumento. Info sul sito: www.associazionespazzavento.it.
Fonte:
Gonews.it del 10-­‐12-­‐2014
4238_2014
DOMANDE E RISPOST
Articolazione dei permessi lavorativi
Domanda
Sono un lavoratore disabile e ho già ottenuto il diritto di poter fruire dei permessi di due ore giornaliere di
Page 1 0 of 1 3
permesso previste dalla legge 104. La mia domanda è: posso usufruire di un'ora in entrata e una alla
conclusione del turno di lavoro?
Risposta
La normativa vigente in materia di permessi lavorativi, non precisa affatto come devono essere articolate le ore
di astensione. Gli orari devono essere concordati con l'azienda. Questa disposizione se da un lato è generica e
ambigua, dall'altro consente una maggiore elasticità da entrambe le parti.
Fonte:
http://www.handylex.org/
4239_2014
Notizie tratte da http://www.agenzia.redattoresociale.it/
Horus, dispositivo hi-­‐tech che permette ai ciechi di "vedere"
Un sensore cattura le immagini circostanti, un software le analizza e invia una risposta vocale. A realizzare Horus una start up genovese. “Grazie a questo dispositivo leggere un giornale, evitare gli ostacoli in strada e muoversi in città sarà più facile”
Roma 2024, non solo Olimpiadi: nella scelta peserà lo sport paralimpico
La capitale si candida per ospitare i Giochi del 2024: la decisione del Cio nel settembre 2017. Nei dossier delle sedi candidate sempre più cruciale il capitolo delle gare per atleti disabili. Pancalli (Cip) sarà della corsa, ma il punto dolente è l’accessibilità della città
Guida turistica e interprete Lis per spiegare l’arte a sordi e udenti
E' lo scopo del progetto dell’associazione “Succede solo a Bologna” per rendere la cultura fruibile a tutti e lavorare per l’integrazione sociale
Disabilità, una mamma denuncia: “Alle superiori costretti a pagarci l’assistenza”
Le famiglie pagano di tasca propria gli assistenti che dovrebbero essere a carico della provincia: accade a Cerignola, in provincia di Foggia. “Alle medie mio figlio aveva iniziato ad alzare le ali. Alle superiori rischia di vedersele tarpare”
Occupazioni scolastiche e disabilità, conciliazione possibile. "Garantire l'entrata"
All’istituto Aleramo di Roma, sono state liberate tre aule e sono entrati studenti disabili e professori. Ma solo dopo le proteste di Maria, mamma di Luca. "Il primo giorno mio figlio, 'ostaggio' nel pulmino, si è sentito male. La scuola è la sua socialità"
Mondiali di calcio amputati, l’Italia agli ottavi: “E’ un sogno che si avvera”
La nazionale azzurra va oltre le più rosee aspettative e chiude al comando il girone eliminatorio: questa sera il match degli ottavi di finale contro Haiti, nazione in cui – dopo il terremoto del 2010 -­‐ il Csi opera con progetti di volontariato incentrati sullo sport
Fonte:
Notizie tratte da “Redattore Sociale”, Agenzia giornalistica quotidiana dedicata al disagio e all’impegno sociale in Italia e nel mondo.
Consultabile in abbonamento all’indirizzo www.redattoresociale.it
4240_2014
Documenti on-­‐line nel sito del gruppo solidarietà
Queste le novità on line nel sito del centro documentazione del Gruppo solidarietà di Castelplanio (AN) all'indirizzo: http://www.grusol.it/informazioni.asp
-­‐ Governo, bilanci di fine anno (17/12/2014-­‐ 15,21 Kb -­‐ 3 click) -­‐ formato PDF
Page 1 1 of 1 3
-­‐ Intesa Governo Regioni riparto fondo sanitario 2014 (17/12/2014-­‐ 2.345,63 Kb -­‐ 11 click) -­‐ formato PDF
-­‐ Centro diurno disabili, Casa Alice, Grottammare. Accordo 2014 (16/12/2014-­‐ 375,27 Kb -­‐ 17 click) -­‐ formato PDF
-­‐ Marche. Disabilità. Scheda valutazione bisogno assistenziale (16/12/2014-­‐ 527,83 Kb -­‐ 30 click) -­‐ formato PDF
-­‐ Marche. Eliminazione Barriere architettoniche. Risoluzione Consiglio (16/12/2014-­‐ 178,14 Kb -­‐ 11 click) -­‐ formato PDF
-­‐ Patto Salute. Approvato odg attuazione LEA (16/12/2014-­‐ 140,83 Kb -­‐ 19 click) -­‐ formato PDF
-­‐ L’immigrazione? È un business povero (15/12/2014-­‐ 162,52 Kb -­‐ 13 click) -­‐ formato PDF
-­‐ Soggetti deboli. Un anno di politiche nazionali e regionali (15/12/2014-­‐ 51,52 Kb -­‐ 21 click) -­‐ formato PDF
-­‐ L’indispensabile revisione del sistema di accertamento (13/12/2014-­‐ 268,90 Kb -­‐ 41 click) -­‐ formato PDF
-­‐ Somministrazione farmaci ad alunni con e senza disabilità a scuola (13/12/2014-­‐ 39,92 Kb -­‐ 24 click) -­‐ formato PDF
-­‐ Comunicazione Facilitata a Scuola: abusi e incomprensioni (12/12/2014-­‐ 127,79 Kb -­‐ 21 click) -­‐ formato PDF
-­‐ Legge stabilità 2015. Il parere delle Regioni (12/12/2014-­‐ 1.031,80 Kb -­‐ 27 click) -­‐ formato PDF
-­‐ Istat. Indagine residenze socio assistenziali e socio-­‐sanitari (2012) (11/12/2014-­‐ 459,35 Kb -­‐ 36 click) -­‐ formato PDF
-­‐ Lombardia. Fondo non autosufficienti. Disabilità gravissime (11/12/2014-­‐ 83,44 Kb -­‐ 37 click) -­‐ formato PDF
-­‐ Marche. Legge assestamento bilancio 2014 (11/12/2014-­‐ 1.513,19 Kb -­‐ 127 click) -­‐ formato PDF
-­‐ Se la riforma del terzo settore si fa nella legge di Stabilità (11/12/2014-­‐ 122,01 Kb -­‐ 33 click) -­‐ formato PDF
-­‐ Accordo Stato-­‐Regioni. Percorsi di cura gravi disturbi mentali (10/12/2014-­‐ 5.269,16 Kb -­‐ 38 click) -­‐ formato PDF
-­‐ Come combattere (veramente) gli sprechi. Per salvare il SSN (10/12/2014-­‐ 85,23 Kb -­‐ 26 click) -­‐ formato PDF
-­‐ Istat. Trattamenti pensionistici e beneficiari (2013) (10/12/2014-­‐ 472,53 Kb -­‐ 39 click) -­‐ formato PDF
-­‐ Istat: cala l'immigrazione, aumenta l'emigrazione (10/12/2014-­‐ 574,66 Kb -­‐ 27 click) -­‐ formato PDF
-­‐ Censis: Le diseguaglianze di salute, nuova frontiera per il servizio sanitario (09/12/2014-­‐ 310,12 Kb -­‐ 37 click) -­‐ formato PDF
-­‐ Inclusione e disabilità: le sfide più urgenti per l’integrazione scolastica (05/12/2014-­‐ 184,91 Kb -­‐ 47 click) -­‐ formato PDF
-­‐ Marche. Sistema informativo politiche sociali (05/12/2014-­‐ 125,92 Kb -­‐ 46 click) -­‐ formato PDF
-­‐ Non va esaltata troppo, quella Sentenza della Cassazione (05/12/2014-­‐ 165,78 Kb -­‐ 71 click) -­‐ formato PDF
-­‐ Silenzio, parla Istat (03/12/2014-­‐ 83,01 Kb -­‐ 96 click) -­‐ formato PDF
-­‐ Il nuovo Isee ai nastri di partenza (01/12/2014-­‐ 21,51 Kb -­‐ 153 click) -­‐ formato PDF
-­‐ Lombardia. Nuovi requisiti accreditamento servizi sociosanitaria (01/12/2014-­‐ 2.106,78 Kb -­‐ 67 click) -­‐ formato PDF
-­‐ Marche. Servizi sociosanitari. Accordo Regione enti gestori (01/12/2014-­‐ 192,33 Kb -­‐ 187 click) -­‐ formato PDF
-­‐ Scelte difficili in tempi difficili. Come decidere tra razionamento e priorità (01/12/2014-­‐ 79,69 Kb -­‐ 81 click) -­‐ formato PDF
-­‐ Corte Cassazione. Alunno disabile. La scarsità di risorse non può impedire garanzia sostegno (30/11/2014-­‐ 3.493,04 Kb -­‐ 56 click) -­‐ formato PDF
Fonte
newsletter http://www.grusol.it
4241_2014
SPAZIO LIBRI
Margherita Di Virgilio (a cura di)
Manuale per operatori addetti all’assistenza
Milano, FrancoAngeli, 2005
Il volume analizza gli aspetti teorici e tecnici fondamentali per formare operatori in grado di svolgere le mansioni
di propria competenza e di saper collaborare efficacemente.
Marco Lodi e altri
Non più soli nel disagio
Milano, FrancoAngeli, 2005
Con l’obiettivo di offrire un contributo alla riflessione dei docenti sulla propria professionalità di fronte a una
scuola in cui sono presenti molti ragazzi con difficoltà, gli autori propongono un metodo di intervento, anche
attraverso le storie dei ragazzi protagonisti.
Adriana Dalponte, Franca Olivetti Manoukian (a cura di)
Page 1 2 of 1 3
Adriana Dalponte, Franca Olivetti Manoukian (a cura di)
Lavorare con la cronicità
Roma, Carocci, 2004
Uno strumento prezioso per capire meglio gli orientamenti guida, le scelte valoriali, i quadri di riferimento e i
principi cui ci si ispira, per poter ridare spessore e contenuto agli atti di ciascuno e dei tanti che a vario titolo
sono presenti nelle situazioni di gestione della cronicità.
__________________________________________________________
Tutela dei soggetti rispetto al trattamento dei dati personali:
Avvertenza DLgs 196/2003 - gli indirizzi e-mail presenti nel nostro archivio provengono: o da richieste dirette di inserimento in
rubrica, o da comunicazioni pervenute al nostro Centro, o da elenchi e servizi di pubblico dominio reperibili in internet. Questi
verranno visionati e utilizzati esclusivamente dal Centro H per l’invio del bollettino quindicinale e di altre eventuali informazioni.
Se il suo indirizzo di posta elettronica è stato utilizzato a sua insaputa o qualora non desiderasse più ricevere comunicazioni da
Page 1 3 of 1 3
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
301 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content