close

Enter

Log in using OpenID

Curriculum L. Saravo - Università degli Studi di Messina

embedDownload
CURRICULUiI VITAE ET STUDIORUM
(aggiornamento20l3)
Paginal di 9
Anagralica
I
2
3
4
e
dati generali
Cognome: SARAVO
Nome: Luigi
Data di
nascita: 12/10/1968
Nationalita:
Italiana
Attuale posizione
I Ufficiale dell'Arma dei Carabinieri
2
Grado: Ten Col.
Titoliaccademici
Titolo di studio: laurea Sc. Biologiche
1
Post laurea: PdD Scienze Antropologiche
2
Post laurea: PhD Scienze Forensi
3
Percorso accademico e scientifico-professionale
Titolo conseguito:
Dioloma di laurea
Bronca:
Scienze bioloeiche
Voto frnale
Summacum laude
Instítuto
Universita di Napoli
Titolotesi
Data di conseguimento
Novembre 1993
Titoloconsesuito:
PhD
Branca:
Scienzeantropologiche
Insîituto
Università di Firenze
Titolotesi
Cnattenz.zazione molecolare di resti ossei antichi
Data di consewimento:
Marzo2007
Tiîoloconsegrito:
Abilitazione all'esercizio della professione
Branca:
Scienze bioloeiche
Instituto
Università di Messina
Data di conseguímento
Novembre 1999
Titoloconsegtito:
Dioloma di specializzazione
Branca:
Scienze Forensi e Crime Scene lnvestigation
Instítuto
American Institute of Applied Science
Data di consewimento
November 2004-Febru arv 200 5
Titolo:
PhD
Pagina2 di 9
Branca:
Scienze Forensi e criminalistica
Instituto
Universita di Roma
Titolotesi
Ricostruzione tridimensionale di scenari mediante laser scanner
Data difine
Giusno 2012
Lingueconosciute e certificete:
Readins
Listenine
Langtage
Linzua madre
Italian
Enslish UFLI)
Altricorsi:
Writine
Soeakins
o
o
o
o
c
o
J
)
J
3
1993 corso annuale di ematologia presso I'Universita degli Studi di Napoli
1995 Corso di Spethometria Infrarosso
1997 Corso con successiva abilitazione al lancio con Paracadute
1999 Corso annuale di criminalistica presso la scuola
Ufficiali Carabinieri;
1999 Corso di Quality Control and Security presso la scuola
Uffrciali Carabinieri;
Corso avanzato di esaltazione di impronte papillari e ricerca delle tracce presso
American Institute of Applied Science (USA);
o
o
o
2003 Corso su "Mass Disaster
Unif'con la Gendarmeria
Francese:
20A3 Corso basico di Fotografia digitale;
2004 Corso di perfezionamento sui reati sessuali prcsso I'Università degli Studi di
Palermo;
o
2004 Corso presso la Croce Rosse Italiana e Dipartimento Protezione Civile su
DisasterVictimldentif ication
o
2005 Corso
di
base su CriminalProfiling presso I'Iinternational Crime Analysis
Association;
o
o
o
2005 3" Corso di Peace Keeping;
2005 Corso
di
2005 Como
Quality Control and Quality Assurance;
di
specializzazione sull'impiego delle apparecchiature analitiche
ABIPrism per la biologia molecolare;
o
2005 Corso di base su Analisi della scena del crimine I'International Crime Analvsis
Association;
o
o
o
2006 4o Corso di Peace Keeping Course;
2A06 corso di primo livello in NBCR Rieti.
2006 corso avanzato analisi ed interpretazione delle misture
di DNA (Muster-
Germania)
o
2007 Corso basico su"Blood Pattern Analysis (Parma) Italy;
Pagina3 di 9
.
o
o
o
o
o
2007 Corso di manager di banche dati interforze
2008 Corso interforze di coordinamento di FFPP
2008 Corso di analisi criminale
2009 corso di "Crime scene and post Blastlnvestigation" (interno Arma)
2009 corso basico di analisi di immagini ed esame delle contraffazioni.
2009 corso basico Autocad per l'utilizzo
di laser seanner nella ricosfuzione 3d di
scene del crimine
o
2009 corso avanzato in Tecniche di ricerca delle tracce su teatri complessi mediante
analisi strumentale.
o
o
o
o
2010 Corso basico in sistemi biometrici applicati al riconoscimento personale.
2010 corso Civil-Military Co-Operation (CIMIC) Treviso.
2012 coso basico presso DIS.
2013 corso avanzato su sisúemi biometrici (in corso).
Esperienzelavorative
c
o
o
1993-1994 borsa di studio presso
studi di Napoli
il
dipartimento di biochimica dell'Universita degli
1994-1995 servizio di leva presso l'Arma doi Carabinieri
1994 responsabile dell'attivita artificieri antisabotaggio nell'ambito della Conferenza
Mondiale ministeriale delle Nazioni Unite sul
Crimine
Organizrato
Transnazionale.
o
o
1994 responsabile dell'attività artificieri antisabotaggio nell'ambito del Vertice dei
sette Paesi più indushializzati dell'Occidente aNapoli
1995-1997
in servizio presso il RIS di
Roma impiegato nella sezione indagini
merceologiche
o
1997-2002 in servizio presso il RIS di Messina Comandante della Sezione Impronte
papillari, balistica e Laboratorio di analisi di immagini e comparazione fisionomica
o
2002-2006 in servizio presso
Molecolare
o
2002-2006 membro rappresentante per l'Arma dei Carabinieri nel workinggroup sul
DNA presso European Network Forensic Science Intitute
o
2006- 201I in servizio presso il RIS di Roma come addetto operativo delle attività
di Investigazioni sulla Scena del Crimine (nascente Sezione Intervento Operativo).
o
2007-fino
al
il
RIS di Messina Comandante della Sezione Biologia
2012 membro rappresentante per I'Arma dei Carabinieri nel
workinggroup sulla scena del crimine presso European Network Forensic Science
Intitute (ENFSD.
o
Gennaio 2010 direttore di cattedra di Criminalistica presso I'Istituto Superiore di
Tecniche Investigative dell'Arrra dei Carabinieri.
o
Aprile 2010-giugno
20lI
Esperto TAIEX (Technical Assistance lnformation
Exchange Instrument) dell'EuropeanCommission sia per le attività di identificazione
personale in gravi eventi (fosse comuni ex Jugoslavia) sia per supporto scientifico
presso altre FFPP.
.
Agosto 2010 -Novembre 2011 comandante della 2^ sezione del Reparto Tecnico.
Pagina4 di 9
Gennaio 20Il- Novembre 2011. Responsabile nazionale del Dispositivo per il
Riconoscimento delle vittime di grandi disastri per I'Arma dei Carabinieri.
-
Maggio 2011 tavolo permanente su Analisi della scena del crimine e
Gennaio
"criticalsteps", con chiusura nel Busines Meeting di Belgrado.
Giugno 2011- Novembre 2011 rappresentante Italiano per I'Arma dei Carabineiri
presso Interpol nel gruppo di lavoro internazionale per il Riconoscimento mediante
analisi biometriche delle vittime di grandi disastri Interpol Standing Committee
Novembre 20II- a tuttoggi. Membro onorario del workinggroup sulla scena del
crimine presso European Network Forensic Science Intitut€ (ENFSI).
Giugno 20ll-a tuttoggi. Membro attivo dell'IAI- Intemational Association for
Identification
Altre Esperienze lavorative
a.
2003-2005 Docente a contratto
I'Università degli studi
di
in "biologia molecolare e criminalisticd'
Palermo-Dipartimento
di
discipline
presso
processual
penalistiche- nell'ambito del "Master di Polizia Giudiziaria";
b.
2005-2008: Docente a contratto in "criminalistica" presso I'Universita degli studi di
Messina-Istituto di Medicina legale- nell'ambito del "Master di II liv Criminologia";
c.
2007-2008: Docente a contratto in "genetica delle popolazioni" presso I'Università
degli studi di Messina-Scuola di specializ"azione in genetica medica-";
d.
2005-2010: Docente a contratto in "criminalistica" pr€sso I'Universita degli studi di
Messina-Istituto
Criminologia";
di
Medicina legale- nell'ambito
del "Corso annuale in
e.
2008Docente a contratto in *investigazioni sulla scena
I'Università Pontificia PIO IX di Roma.
f.
2008: Docente a contatto in "metodologia scientifica e prassi giudiziaria" presso
I'Universita degli studi di Firenze nell'ambito del "Master II liv. In Tecnologie ed
applicazioni per I'investigazioni scientifiche".
g.
2006-2010 Istruttore per tutte le branche addestrative di base per I'Arma dei
Carabineirinel settore del sopralluogo e della ricerca delle tracce;
h.
2008-2012 Docente di "Crime scene investigation e rilievi tecnici" presso I'Istituto
Superiore di Tecniche Investigative dell'Arma dei Carabinieri.
i.
Collabora con vari enti come il corpo dei Vigili del Fuoco- Nucleo lnvestigativo
Antincendi- per le tematiche inerenti il sopralluogo e la ricerca delle tracce su
attentati incendiari.
j.
k.
del crimine" presso
Collabora con numerosi istituti esterni (Leica Geosystems, Faro, ecc.) per le attivita
di ricostruzione tridimensionale sulla scena del crimine.
Cooperazione internazionale con ENFSI per la stesura del Manuale specialistico sulle
operazioni tecnico scientifiche sulla scena del crimine.
AltriTitoliedonorif icenze
Pagina5 di 9
di riconoscimento personale svolte nel Sud-Est Asiatico.
scientifiche.
Membro
{
{
r'
{
{
{
di:
International Society of Forensic Genetics
European Network Forensic Science Intitute come responsabile per l'Arma dei
Carabinieri nel sottogruppo Crime Scene Investigator
International Association Bloodstain Pattern Analysis
Forensic Science Society ( in via di perfezionamento)
International Association forldentification
Associazione Italiana Antropologia Fisica
Parteciopazioni a convegni e conferenze:
Qualif icazioniriconosciute :
Missioni ed interventi operativi gu territorio nazionale:
Oltre 800 interventi operativi
Missioni estere:
Country
Variecaoitalieuropee
Argentina e Brasile
Thailandia
Kosovo
Kosovo
Kosovo
Albania
Ankara
Date
Consessiannuali per il workine qrouD
2000 Training
su
sistemi biometici avanzati
I'autenticazione ed il riconoscimento personale
della Polizia e della A.G nazionale.
2005
DVI Activity a
a
seguito dello tsunami
per
favore
nel
SUDindonesia
2008 attività di istruzione alla oolizia locale sul tema CSI
2008 attivita di istruzione alla polizia locale sul tema
investieazioni forensi in caso di crimini complessi
2008 attività di istruzione alla polizia locale sul tema
investieazioni forensi in caso di crimini complessi
Aprile 2010 (già programmata) formatore per la locale
polizia militare nell'ambito della Delegazione italiana
esperti in albania20l0 (sul tema investigazioni forensi
2010 attivita di collaborazione a favore della polizia locale
sul tema investigazioni forensi
Croazia
In ambito di prosetto TAIEX
201I attività di collaborazione per I'identificazione delle
vittime della zuerra nei Balcani in arnbito prosetto TAIEX
Pagina6 di 9
.
Pubblicazionisu riviste Nazionali ed Internazionali:
1.
extnction methods", 2}th Congrc.ss of
fhe /SFG Arcachon, France, September 9 - 13, 2003, and Prcgrcss rn
Saravo L. "Dna profiling by different
Forensic Genetics n"70, Elsevier (2004)
2.
SaravoL."Comparison among different procedures for dna extraction in
forensic field", 3" European Academy of Forensic Scíence Triennial
M eeti n g ( EA F S/E N F S l), I sta n b u I (T u rkey), (2003)
Saravo L. "DNA profiling by steel cable"; Progress
10 - ICS 1261 473-475, Elsevier,(2004),
4.
in Forensics Genefícs
Giuffrè G, Saravo L, Di Martino D, Staiti N, Simone A, Todaro P and
Tuccari G (2004) Analyses of genomic low copy number DNA from cells
haruested by laser microdrssection,Pathologica, 96 (4), p. 396
L, Di Martino D, Giuffrè G, Staiti N, Simone A, Le Donne M
(2004a) Single spetm cell isolation by laser microdissection, Forensic
Saravo
Science lntemational, I 46, SlSl-S153
Saravo L , Di Martino D, Giuffrè G, Sfaúr N, Simone A, Todaro P (2004b)
Laser microdissection and DNA typing of cells fuom single hair follicles,
Forcnsic Scíence lntemational, 146, Sl5SSl57.
Di Martino D, Gíuffrè G, Sfadr N, Simone A, Sippelli G, Tuccari G and
SaravoL. (2005), LMD as a forensic tool in a sexual assau/f casework:
LCN DNA typing to identify the rcsponsible, 21st ISFG Congress - in
press
-
lntematíonalCongrcss Senbs, Elsevier.
Sfadi N, Giuffrè G, Di Martino D, Simone A, Sippelli V, Tuccari G and
Samvo L (2005) Molecular Analysis Of Genomic Low Copy Number DNA
Extracted From Laser-Microdrssecfed Cells, 21st ISFG Congress in
press - lntemationalCongrcss Senes, Elsevier.
-
D, Spitalerí S and Saravo L (2005) A
novel apprcach for genotyping of LCN-DNA recovered frcm highly
degraded samp/es, 21st /SFG Congress - in p/ess - lntemational
Romano C, Di Luise E, Di Martino
Congress Seneg Elsevíer
l0.Polimeni G., L. Saravo "A study of case dimanic by fingerprint ftagments
analysis" Forcnsic Science lntemational 146 S eÙAq S 47-48
11 .
Saravo L et all "A novel approach to identify the prcsence of frngeryrint on
wet surtaces Forensic Science lntemational 1465 (2004) S 4*46
l2.Garibaldi M., Sfadi N., Cíuna l, Di Luise E.and Saravo L "a novel approach
for ancient dna typing!", 2nd MAFS Workshop, Malta 20-23 September
2006.
PaginaT di 9
'
l3.Prcsciuftini S, Cem N, Tunina 8, Pennato B, Alù M, Asmundo A, Barbaro
A, Boschi l, Buscemi L, Caenazzo L, Camevali E, De
Leo D,
Di Nunno
C,
Domenici R, Maniscalco M, Peloso G, Pelotti S, Piccinini A, Podini D, Ricci
U, Robino C, Samvo L, Vezeletti A, Venturi M, Tagliabracci 4., Validation
of a large ltalian Database of 15 SIR /ocr. Forensic Sci lnt. 2006 Jan
27;156(2-3):26&8.
l4.Saravo L (2007) "Laser microdissection in forensic analisf'. Molecular
Forensic cp.10, 163 Wiley& s.
15.Magni P., DiLuise, and Sarcvo (2007).Gli insetti al seruizio delle Indagini"
Rassegna dell'Arma dei Carabinieri.
16.Mancini 8., Saravo L. "Specifrcity and sensitivity
use with 3d laser scanning", IALM
of
bluestar and synergic
l7.Giorgio P.M. Vassena ,Matteo Sgrcnzarcli, A. Galasst, D. Gaudio, L.
Saravo, S. Tunína, D. De Leo, "High resolution digital images mapping on
3D crime scene scanning", IALM congress Lisbon 2009
18.
Magni P. and Sarayo L. "A cold case.' can forensic entomology be useful 9
years after the crime?", EAFS 2009
19.Magni P. and Saravo L. "A cold case.' can forensic entomology be useful9
yeae afterthe crime?", EAFS 2009
20.8. Mancini, Sariayo L. et all "Specifrcity and sensitivity
of
bluestar and
synergic use with 3d laser scanning", IALM 2009
2l.Sanvo L and Magni P. "A cold case A Cold Case: A Forensic Review
Nine Yearc After the Crime", EAFS 2009
Z2.Puro, F., L. Saravo, et "Forensic Luminol: a Tool for Detecting Traces of
Blood after lsolation of a Patient with Highly lnfectious Diseases", IMED
lntemational Meeting on Emerging Díseases, Vienna, febbraio 2009.
23.SaravoL. 'Nuovi apprccci investigative nella ricerca delle tracce",
Rassegna dell'Arma dei Carabinierí, 2011
24.Curtotti Nappi- Saravo L., 'L'approccio multidisciplinare nella gestione
della scena del cimine", in Dir.pen.ptoc., 2011, n.
5.
2S.Curtotti Nappi-Saravo, "ll volo di lcarc delle investigazioni sulla scena del
crimine:
il ruolo della polizia giudiziaria", in AA.W., Scienza e prccesso
penale. Nuove frcntierc e vecchi pregiudizi, a cura di P.Toninl.
26.Saravo L., 'The Crime Scene lnvestigation in ltalf', in AA.W., Pleadings,
Pécs,2011, pp. 19 ss.
PaginaS di 9
, '
27.D. Curtotti Nappi-L.Saravo, voce Soprclluogo giudiziarío,
in
Digesto
pp.587
ss.
2011,
penalistiche,
Toríno,
A.
Utet,
cura
di
Gaito,
a
discipline
2?.L.Saravo, La scena del crimine con gli occhi della criminalistica,
Carillo, Ricostruire íldelitto, Torino,2011, pp.21 ss.
in B.
29.L.Saravo, L'approccio multidisciplinarc nella gestione della scena del
crimine, in Dirítto penale eprocesso,20l l, pp. ss.
30.D. CurtottiNappr:l.Sarcvo-P.Martini, Le scienze e il processo penale, in
Aa. Vv., Manuale di medicina legale, a cura diV. Fineschí e C. Pomara, in
corso di pubblicazione.
3l.L.Saravo,et al L'enore tecnico-scientifico sulla scena del crimine: I'erore
inevitabile e le colpe dello scienziato, del giurista, del legislatore, in
Archivio penale,2012, pp 78*807.
32.L.Sarcvo,et al The gualrty control on cime scene for frrst rcsponse and
"on the spot activitt''. ln prcceedings AAFS 2012.
33.L.Saravo,et al. The critical thinking on physical evidence evaluation. ln
proceedings EAFS 2012,
e D. Curtotti,
Manuale delle investigazioni scientifiche sulla
scena del crímine. 20 I 3. G íappichelli editore.
34.L.Sarcvo
35.
et
frcm Printed
lmages,
et al. Foryery Detection from Prínted lmages:a tool
scene analysis, ProceedingsMFS Meeting 2014.
in crime
L.Saravo
al.Copy-Move Forgery Detection
Proceedings SP/E Meeting 2A14
36. L.Saravo
/)r
zrrc
u/
Pagina9 di 9
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
561 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content