close

Enter

Log in using OpenID

cronache economiche 24

embedDownload
Ambasciata d’Italia ad Ankara
Ufficio Economico e Commerciale
Ultimi Sviluppi




Ministro delle Finanze: avanti con le privatizzazioni
Firmato il contratto per fornitura delle condotte del gasdotto TANAP
Le esportazioni di automobili aumentano del 7,7% in nove mesi
La Turchia punta a 170 milioni di passeggeri del trasporto aereo
entro la fine del 2014
N.24
07/10 – 21/10/2014
Prot. Nr. 2578
Economia e Politica Economica




Presentato il Medium Term Plan 2015-2017
Importazioni di energia della Turchia oltre i 181 miliardi di dollari in
tre anni
La produzione industriale turca aumenta del 5,2%
La disoccupazione turca registra un lieve aumento a luglio
Gare e Annunci

Vai direttamente alla pagina
Indicatori Macroeconomici

Vai direttamente alla pagina
Ambasciata d’Italia in Ankara, Ufficio Commerciale, Atatürk Bulvarı 118, 06680, Ankara,
www.ambankara.esteri.it ; [email protected] ; tel. 0090-312-4574275; fax 0090-312-4574282
Responsabile: Dott. Francesco Varriale
Ultimi sviluppi 2464
Ministro delle Finanze: avanti con le privatizzazioni
Il Ministro delle Finanze Mehmet Şimşek ha annunciato un nuovo piano di privatizzazioni,
principalmente delle infrastrutture nazionali, che comprende autostrade, ponti, centrali elettriche
e porti. La privatizzazione delle lotterie, iniziato con la privatizzazione della lotteria nazionale,
Milli Piyango, continua con la privatizzazione di Spor Toto, società pubblica delle scommesse
sportive. Le entrate dalla privatizzazione di Halk Emeklilik, società statale di assicurazione,
andranno direttamente nelle casse di Halk Bankası, ha aggiunto Şimşek. La vendita di 25
fabbriche di zucchero, cinque produttori di macchinari, una serie di agenzie immobiliari e
impianti statali, tra cui Güllük Marina nella provincia di Muğla e l’impianto sportivo di Erzurum
saranno offerti agli investitori nazionali e internazionali. Inoltre, il governo prevede di offrire al
pubblico i servizi della TV via cavo gestiti da Türksat, il trasferimento delle condotte della BOTAŞ,
circa il 49% della quota statale di Electricity Transmission Company (TEIAS) e la Turkish
Petroleum Corporation (TPAO). Il Ministero delle Finanze è attualmente in attesa di una risposta
dal Ministro dell’Energia sulla privatizzazione degli impianti di acido solforico e acido borico di
proprietà di Eti Maden. Dal 1986, le entrate da privatizzazioni sono ammontate a circa 70 miliardi
di dollari. Negli ultimi anni, lo Stato turco si è ritirato dalle industrie petrolchimiche, ferro,
acciaio, alcool, tabacco e distribuzione di energia e ha ridotto la sua quota in una serie di settori
tra cui banche, assicurazioni, telecomunicazioni e trasporto aereo. TOP
Firmato il contratto per fornitura delle condotte del gasdotto TANAP
Il contratto per la fornitura delle condotte del TANAP è stato firmato il 14 ottobre durante una
cerimonia con la presenza del Primo Ministro turco Ahmet Davutoğlu, i Ministri dell’Energia turco
e azero, Taner Yıldız e Natig Aliyev ed il Presidente di SOCAR Rovnag Abdullayev. A fornire le
tubature per il gasdotto lungo 1.840 km saranno sette aziende, di cui sei turche che
raggiungono l’80% del valore totale del contratto -il consorzio di Borusan Mannesmann, Noksel e
Erciyas Boru (30%), Emek e Umran (25%), Tosçelik e Noksel (25%)- ed una cinese, la Baosteel
Europe con sede in Germania (20%). Borusan Mannesmann ha dichiarato che il valore del
contratto è di 420 milioni di dollari. La consegna delle condotte in acciaio sarà completata in 24
mesi. Le gare per la costruzione del gasdotto saranno bandite in futuro. Durante il seminario
organizzato da SETA (Associazione per la Ricerca su Politica, Economia e Società) il 15 ottobre
ad Ankara, il Ministro Yıldız ha dichiarato che inizialmente il gasdotto fornirà 16 miliardi di metri
cubi di gas all’anno, di cui 6 alla Turchia. Si prevede che la capacità del gasdotto raggiungerà 31
miliardi di metri cubi in futuro. Yıldız ha aggiunto che saranno creati più di 15 mila posti di lavoro
con la costruzione del gasdotto che attraverserà 21 città turche. Con un costo di circa 45 miliardi
di dollari, il Corridoio Meridionale del Gas avverrà in quattro fasi: la costruzione del gasdotto dai
giacimenti al confine della Georgia, la costruzione del gasdotto in Georgia, TANAP e il gasdotto
TAP che unirà la Grecia e l’Italia. Parlando all’evento, Bud Fackrell di BP ha sottolineato che le
fasi del progetto (dall’esplorazione del giacimento azero Shah Deniz all’approvazione della
Valutazione di Impatto Ambientale e Sociale in tre paesi) finora sono state realizzate nei tempi
previsti e l’aumento della quota turca è uno sviluppo positivo. TOP
Le esportazioni di automobili aumentano del 7,7% in nove mesi
Le esportazioni di automobili sono aumentate del 7,7% nei primi nove mesi del 2014 rispetto allo
stesso periodo del 2013, secondo i dati dell’Assemblea degli esportatori turchi (TIM). Le
esportazioni nel periodo gennaio-settembre sono state pari a 16,93 miliardi di dollari mentre nel
2
2013 erano state 15,71 miliardi. L’85% delle esportazioni proviene da quattro province nella
regione di Marmara, con Bursa in cima alla lista (33,67% del totale delle esportazioni di auto),
seguita da Istanbul (22,34%), Kocaeli (19,21%) e Sakarya (10,21%). Le esportazioni di auto a
Bursa hanno registrato una diminuzione del 5,17%, mentre le esportazioni di auto sono
aumentate del 34,23% a Sakarya. Mentre le esportazioni hanno registrato un leggero aumento,
le vendite di auto sul mercato interno turco sono diminuite del 19,25% nello stesso periodo,
secondo i dati più recenti diffusi dall’Associazione dei distributori di auto (ODD). TOP
La Turchia punta a 170 milioni di passeggeri del trasporto aereo entro la fine del
2014
Il settore aereo turco mira a trasportare circa 170 milioni di passeggeri nazionali e internazionali
entro la fine del 2014, ha detto il Ministro dei trasporti Lutfi Elvan durante Aviation Leadership
Summit organizzato dall’Associazione delle compagnie aeree europee. Elvan ha reso noto che nel
2013 la quota dei passeggeri del trasporto aereo del Paese ha raggiunto il 2,4% a livello globale
e l’8,7% in Europa nel 2013. La Turchia è attualmente al settimo posto tra i paesi europei in
termini di numero di passeggeri con 151 milioni di viaggiatori e il fatturato del settore è
aumentato da 2,2 miliardi di dollari nel 2003 a 23,8 miliardi di dollari nel 2014. Elvan ha
aggiunto che attualmente ci sono 53 aeroporti in Turchia e il terzo aeroporto di Istanbul, che
sarà inaugurato il 29 ottobre 2017, avrà una capacità totale di circa 150 milioni di passeggeri.
TOP
Economia e Politica Economica
Presentato il Medium Term Plan 2015-2017
Il Governo turco ha aggiornato il Medium Term Plan (MTP), il documento di programmazione
economica triennale che contiene le proiezioni dei principali indicatori macroeconomici con
riferimento al periodo 2015-2017. In generale, è emerso un quadro di rallentamento
dell’economia turca, che si inserisce in un contesto internazionale di congiuntura debole e che
conferma la necessità di adottare riforme strutturali. Per il 2014 il valore atteso della crescita
economica del Paese è sceso dal 4 al 3,3%; per il 2015 dal 5 al 4%. Nel MTP redatto a ottobre
2013, il valore previsto dell’indice dei prezzi al consumo era del 5% per il 2014; la previsione è
stata ora aggiornata al 9,4%, un valore quasi doppio. Secondo la Banca Centrale della
Repubblica Turca a fine anno l’inflazione dovrebbe attestarsi attorno al valore centrale del 7,6 %,
ma a fine ottobre anche questa previsione potrebbe essere rivista a rialzo, in considerazione del
valore attuale dell’indice (8,9% a settembre 2014). A fine 2014, il rapporto fra il deficit del conto
corrente e il PIL della Turchia dovrebbe attestarsi al 5,7%, in discesa rispetto alla previsione
dello scorso anno (6,4%). Anche per il 2015 si prevede un miglioramento del saldo rispetto al
valore atteso di un anno fa (5,4% del PIL appena stimato rispetto al 5,9% valutato a ottobre
2013). Nel MTP appena pubblicato, vengono riviste a ribasso le previsioni relative al deficit di
bilancio sia per il 2014 (all’1,4% dall’1,9% del MTP 2013), sia per gli anni successivi (nel 2015,
all’1,1% dall’1,6%). Specularmente, viene stimato in miglioramento il rapporto fra avanzo
primario e PIL: 1,5% nel 2014, rispetto all’1% della previsione fatta a ottobre 2013; 1,7% nel
2015, contro l’1,2% della stima precedente. Per il 2014, viene confermato un valore del rapporto
debito/PIL pari al 33%, come nel MTP dell’ottobre 2013. Per il 2015 la stima è stata rivista
leggermente al rialzo (32% vs 31%); per il 2016 e 2017 si prevede una ulteriore riduzione del
rapporto. Si ribadisce pertanto, nelle aspettative del Governo, un andamento virtuoso del debito
rispetto al prodotto nazionale, in controtendenza rispetto a molte altre economie del mondo;
colpisce inoltre il livello del rapporto in esame, che continua a scendere, almeno nelle previsioni
3
governative, verso la soglia del 30%. (Fonte: Addetto Finanziario dell’Ambasciata d’Italia ad
Ankara). TOP
Importazioni di energia della Turchia oltre i 181 miliardi di dollari in tre anni
Secondo il Medium Term Plan, il costo delle importazioni di energia del paese sarà in totale
181,3 miliardi di dollari per i prossimi tre anni. Le importazioni di energia costeranno alla Turchia
circa 57 miliardi di dollari nel 2015, 60 nel 2016 e 64 miliardi nel 2017. Il piano comprende le
misure per ridurre le previsioni di spesa energetica e per migliorare l’efficienza energetica. Il
piano propone inoltre nuovi progetti per l’esplorazione di petrolio e gas sia in Turchia che
all'estero; ulteriori sviluppi delle risorse locali come il carbone e la geotermia e ricerche nel gas
di scisto e in altre nuove tecnologie nel settore energetico. La Turchia mira inoltre a ridurre
l’attuale dipendenza energetica estera di circa il 70%, aumentando gli investimenti nelle fonti di
energia, comprese le fonti rinnovabili e nucleari. Le importazioni di petrolio, gas e carbone
soddisfano il 70% del fabbisogno energetico della Turchia, che si colloca al secondo posto, dopo
la Cina, per aumento della domanda energetica. Secondo l’Agenzia internazionale dell'energia, il
consumo di energia del paese continuerà a crescere ad un tasso annuo di circa 4,5% tra il 2015
e il 2030. TOP
La produzione industriale turca aumenta del 5,2%
L’Istituto di statistica turco (TurkStat) ha annunciato che l’indice della produzione industriale
(IPI) per agosto 2014 è aumentato del 5,2% rispetto ad agosto 2013, raggiungendo il livello più
alto da gennaio. L’indice del settore minerario è aumentato dell’11,3%, seguito dai settori
energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata con il 7,7% e dal settore manifatturiero con il
4,3%. Tuttavia, l’indice destagionalizzato della produzione industriale è diminuito dell’1,4%
rispetto al mese precedente. L’incremento più alto è stato il 3,5% nel settore minerario mentre
l’indice del settore manifatturiero è diminuito del 2%. TOP
La disoccupazione turca registra un lieve aumento a luglio
Secondo i dati diffusi dall’Istituto di statistica turco (TurkStat), la disoccupazione turca a luglio ha
raggiunto il 9,8%, valore che segna un aumento dello 0,7% rispetto allo scorso mese. Nel
periodo in esame, il numero di disoccupati è aumentato di 146 mila unità, raggiungendo un
totale di 2,8 milioni. Il tasso di disoccupazione totale è stato dell’8,8% per gli uomini e del 12%
per le donne. Il tasso di disoccupazione non agricola è stata pari al 12% e il tasso di
occupazione nello stesso gruppo è stato del 46,3% (65,9% per gli uomini e il 27,2% per le
donne) con 26,4 milioni di persone occupate. Il tasso di disoccupazione giovanile (15-24 anni) è
stato il 16,7%, mentre per la fascia di età 15-64 anni è stato pari al 9,3%. TOP
Gare e Annunci
TEİAŞ, Substation Project
Electricity Transmission Corporation (TEİAŞ) has announced a tender package for the realization
of substation in Karakoçan. The announcement has been published in the public procurement
bulletin on 1 October 2014 with registration numbers 2014/122930. Companies interested can
obtain the tender documents from TEİAŞ General Directorate, Trade Department, Nasuh Akar
Mah. Türkocağı Cad. No:2 Çankaya – Ankara in return for 300 TL. The deadline for bids is set as
27 October for Karakoçan substation tender package. TOP
DHMI, Sinop Airport Construction Project
General Directorate of State Airports (DHMI) announced the expected tender for the
4
construction of New Terminal Building and its integral parts of Sinop Airport. The announcement
has been published in the public procurement bulletin on 30 September 2014, with registration
number: 2014/122625. Companies interested can obtain the tender documents from Ministry of
Transportation Maritime Affairs and Communication, DHMI, General Directorate of State Airports,
Purchasing and supply department, Emniyet Mahallesi, Mevlana Bulvarı No:32, Ground floor,
Room: 51 Yenimahalle – Ankara, in return for 1000 TL. The deadline for bids is set as 3
November 2014. TOP
Construction of the Common Use Facility under the Operation of “Hand-Made in
Hatay”
Ministry of Science, Industry and Technology, DG for European Union and Foreign Affairs
published an open tender for the “Construction of the Common Use Facility (CUF) under the
Operation of “Hand-Made in Hatay” with Reference number: EuropeAid/136292/ID/WKS/TR.
Details can be obtained from the link and the tender dossier can be obtained from Ministry of
Science, Industry and Technology, DG for European Union and Foreign Affairs, IPA- Operating
Structure (MoSIT/IPA-OS), TOBB İkiz Kuleleri C-Blok Kat:23 (Eskişehir Yolu 9. Km) 06530
Çankaya/Ankara, Turkey in return for 100 Euro. For questions please contact Mr. Ünal
GÜNDOĞAN via e-mail: [email protected] Deadline for the submission of the bids is set as 24
November 2014. (An optional information meeting and site visit will be held on 22 November
2014 at 14.00. The address of the meeting is: Cumhuriyet Mah. Adnan Menderes Cad. Seçmen
Apt. No:24/2 Antakya/Hatay, Turkey). TOP
Supply of Equipment for “Employment and Social Support Services Coordination
and Implementation Model for the Integration of Disadvantaged Persons”
Privatization Administration (PA) made the awaited tender announcement for the privatization of
Ministry of Labour and Social Security of Turkey, EU Coordination Department published an open
tender for the “Supply of Equipment for ''Employment and Social Support Services Coordination
and Implementation Model for the Integration of Disadvantaged Persons” with Reference
number: EuropeAid/133089/IH/SUP/TR. Details including the tender can be obtained from the
link or the contracting authority’s address: Ministry of Labour and Social Security of Turkey,
European Union Coordination Department, Yıldızevler Mahallesi Turan Güneş Bulvarı 713. Sokak
No: 4, 06550 Çankaya, Ankara. For questions please contact Mr. Ömer Ayçiçek – (Director of EU
Coordination Department) on Fax no: +90 312 442 90 15 or e-mail: [email protected]
Deadline for the submission of the bids is set as the 24 November 2014. TOP
5
Supply of Equipment for Increasing the Adaptability of Tradesmen and
Craftsmen Operation
Ministry of Labour and Social Security of Turkey, Department of EU Coordination published an
open tender for the “Supply of Equipment for Increasing the Adaptability of Tradesmen and
Craftsmen Operation” with Reference number: EuropeAid/133034/IH/SUP/TR. Details can be
obtained from the link or the contracting authority’s address: Ministry of Labour and Social
Security of Turkey, European Union Coordination Department, Yıldızevler Mahallesi Turan Güneş
Bulvarı 713. Sokak No: 4, 06550 Çankaya, Ankara. For questions please contact Mr. Ömer
Ayçiçek (Director of EU Coordination Department) on Fax no: +90 312 442 90 15 or e-mail:
[email protected] Deadline for the submission of the bids is set as the 15 December
2014. TOP
Indicatori Macroeconomici
PIL
Nel secondo trimestre del 2014 il tasso di crescita del PIL è stato pari al 2,1% (4,7% nel primo
trimestre). Nel 2013, il tasso di crescita del PIL è stato pari al 4%, in aumento rispetto al 2,2%
del 2012.
Inflazione
Nel mese di settembre 2014, l’inflazione relativa ai beni al consumo in Turchia è cresciuta del
8,86% su base annua. Nel 2013, l’inflazione relativa ai beni al consumo in Turchia è stata pari al
7,4%.
Interscambio con l’Italia
Nel mese di luglio, l’Italia si è collocata al quarto posto con 11,5 miliardi di interscambio
(+0,2%), 7 miliardi di import (-4,1%), 4,3 miliardi di export (+8,3%) ed un saldo negativo per
la Turchia di 2,8 miliardi di dollari. Nel periodo considerato, l’Italia si conferma quinto fornitore
(dietro a Russia, Cina, Germania, USA) e quarto cliente (dietro a Germania, Iraq, Regno Unito).
Nel 2013 l’Italia si era posizionata al quarto posto nella graduatoria dei Paesi partner della
Turchia, dopo Germania, Russia e Cina, con un interscambio pari a 19,6 miliardi di dollari.
Borsa di Istanbul
Borsa di Istanbul (BIST-100) 74.384 al 21 ottobre 2014
Cambio al 21 ottobre 2014
1 Euro = 2,8631 TL
1 Dollaro = 2,2340 TL
Cronache Economiche
A cura di:
Filippo Manara
Redazione:
Duygu Toprak
In collaborazione con:
ICE Agenzia
Ufficio Istanbul
Per info: [email protected]
6
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
685 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content