close

Enter

Log in using OpenID

Alberto Maggi - Centro Studi Biblici

embedDownload
Ambasciata d’Italia ad Ankara
Ufficio Economico e Commerciale
Ultimi Sviluppi







La capacità eolica della Turchia aumenta nel primo semestre del
2014
La Turchia attrae 15 milioni di turisti nel primo semestre del 2014
Il treno ad alta velocità Ankara-Istanbul inaugurato lo scorso 25
Luglio
Andamento positivo del mercato turco dell’auto
FMI alle economie emergenti: i Paesi vulnerabili necessitano di
riforme
Prestito BERS da €140 milioni per produttore leader turco di veicoli
commerciali
La Turchia diventa la base regionale per Sumitomo Construction
Machinery
N.18
22/07 – 05/08/2014
Prot. Nr. 1878
Economia e Politica Economica



Prezzi dei prodotti alimentari accelerano l’inflazione turca nel mese
di luglio
Record delle entrate dalle privatizzazioni nel 2014
Deficit del commercio estero turco in calo per la sesta volta di fila
Gare e Annunci

Vai direttamente alla pagina
Indicatori Macroeconomici

Vai direttamente alla pagina
Ambasciata d’Italia in Ankara, Ufficio Commerciale, Atatürk Bulvarı 118, 06680, Ankara,
www.ambankara.esteri.it ; [email protected] ; tel. 0090-312-4574275; fax 0090-312-4574282
Responsabile: Dott. Francesco Varriale
Ultimi sviluppi
La capacità eolica della Turchia aumenta nel primo semestre del 2014
Secondo i dati dell’Associazione dell’Energia Eolica Turca, la capacità eolica della Turchia ha
conosciuto un aumento di 466 MW nel primo semestre dell'anno. Secondo quanto riportato
dall’Anadolu Agency, il Presidente dell’Associazione Mustafa Serdar Ataseven ha riferito che la
capacità eolica del paese ha raggiunto 3.424 MW con un incremento di 466 MW nei primi sei
mesi del 2014, un balzo in avanti rispetto ai 244 MW aggiuntivi del 2013. Ataseven ha riferito
che l’obiettivo di fine anno è di raggiungere 4.000 MW, un incremento di circa 900-1.000 MW
rispetto alla capacità totale del 2013. Ataseven ha inoltre annunciato l’entrata in servizio di 87
nuovi impianti eolici, mentre altri 39 sono attualmente in fase di costruzione. Il 38% della
capacità eolica della Turchia (1.311 MW) è situata nella parte occidentale del Paese, mentre un
altro 36% si trova nella parte nord occidentale di Marmara, nella regione di Istanbul. Il
rimanente 15% (543 MW) si trova nella Turchia meridionale. I dati provinciali del rapporto
mostrano che in termini di capacità eolica installata, la città di Balıkesir occupa il primo posto con
767 MW, Smirne il secondo posto con 576 MW e Manisa il terzo con 393 MW. La Turchia punta a
soddisfare il 30% del proprio fabbisogno energetico da fonti rinnovabili entro il 2023, centenario
della fondazione della Repubblica. TOP
La Turchia attrae 15 milioni di turisti nel primo semestre del 2014
Il Ministero della Cultura e del Turismo ha reso noti i dati sul numero di visitatori stranieri del
mese di giugno, in aumento del 6,41% per un totale di 4,33 milioni. Secondo il rapporto
elaborato dal Ministero, il numero di visitatori stranieri nel primo semestre è aumentato del
4,73% superando i 15,23 milioni. A tal proposito, il Ministro della Cultura e del Turismo, Ömer
Çelik, ha dichiarato che, statistiche alla mano, la Turchia quest’anno sta avendo una stagione
turistica di grande successo. Il Ministro Çelik ha inoltre ricordato che nel solo mese di giugno
Antalya, meta turistica sulla costa mediterranea, ha ospitato quasi 2 milioni di turisti, mentre
Istanbul ne ha ricevuti poco più di un milione. Secondo i dati rilasciati dal Ministero, i russi sono
al top della lista dei visitatori con il 18,58% (805.291 presenze), la Germania è al secondo posto
con il 12% (520.000) e la Gran Bretagna al terzo posto con l’8,29% (360.000). TOP
Il treno ad alta velocità Ankara-Istanbul inaugurato lo scorso 25 Luglio
Dopo qualche ritardo è stato inaugurato lo scorso 25 luglio il treno ad alta velocità della linea
Ankara – Istanbul. Il treno è partito da Ankara ed è arrivato a Istanbul con alcuni illustri
passeggeri incluso il Primo Ministro Erdoğan e il Ministro dei Trasporti Lütfi Elvan. Quando la
linea sarà pienamente operativa, ospiterà 12 convogli al giorno (6 in ogni direzione), riducendo il
tempo di viaggio tra Ankara e Istanbul a 3 ore e mezza. Il progetto è stato in parte finanziato da
fondi dell’Unione Europea (per la tratta Kösekoy-Gebze) e da un prestito della Banca Europea
per gli Investimenti (BEI) per circa 1,5 miliardi di euro. TOP
Andamento positivo del mercato turco dell’auto
Secondo il presidente dell’Associazione dei produttori di autoveicoli, l’industria degli autoveicoli in
Turchia raggiungerà livelli record in produzione ed esportazione. “La forte ripresa del mercato
europeo ha aumentato le esportazioni dell’industria automobilistica turca dell’8% e i guadagni
derivanti dalle esportazioni del 12%, compensando gli effetti negativi della contrazione del
mercato interno, ha detto Kudret Önen, valutando l’andamento del settore nei primi sei mesi
dell’anno. L’UE è il principale destinatario degli autoveicoli prodotti in Turchia, che rappresentano
la prima voce delle esportazioni turche. L’associazione prevede un incremento dell’11% della
2
produzione automobilistica entro fine anno, pari a 1,25 milioni di veicoli, il valore più alto per
l'industria automobilistica turca. La crescente domanda in Europa significa anche un aumento
delle esportazioni, che dovrebbero raggiungere 910 mila veicoli con un aumento di circa il 10%
rispetto allo scorso anno. L’industria automobilistica turca ha segnato un guadagno di 21,5
miliardi di dollari di esportazioni nel 2013. TOP
FMI alle economie emergenti: i Paesi vulnerabili necessitano di riforme
Il FMI, in un appello alle economie emergenti, ivi inclusa la Turchia, invita i Governi a proseguire
sulla strada delle riforme. La Turchia è uno dei mercati più vulnerabili tra le economie emergenti,
secondo il Fondo, che ha invitato le Autorità di Ankara a rafforzare i propri fondamentali sul
piano interno per arginare gli effetti negativi provenienti dall’estero. I mercati a rischio sono
caratterizzati da alta inflazione e forte disavanzo delle partite correnti. Si prevede che nel 2015 la
Turchia farà registrare il tasso più basso di crescita degli ultimi anni, intorno al 3,75%. Secondo il
FMI, mentre le economie avanzate stanno recuperando dagli effetti della crisi, un rallentamento
diffuso è stato notato nelle economie emergenti. Il risultato è la necessità di riforme più
coraggiose sia a livello nazionale che globale. Il Fondo prevede due principali tendenze
nell’economia globale: in primo luogo, un aumento dei tassi di interesse parallelamente alla
ripresa di alcune economie, come quella statunitense o britannica. In secondo luogo, nelle
economie emergenti che stanno rallentando in modo diffuso e continuato, si prevede che il tasso
di crescita medio del PIL diminuirà dal 7% pre-crisi (2003-2008) al 5% nei prossimi 5 anni. Per
la prima volta, inoltre, il Fondo ha utilizzato il termine “effetto vicinato”, ad indicare i possibili
effetti di spillover delle economie emergenti nei vicini Paesi a medio-basso reddito. Ad esempio,
un rallentamento in Cina avrebbe effetti sulle altre economie asiatiche, un rallentamento in
Brasile sulle altre economie sud-americane, ecc. Il FMI, oltre a riforme trasversali suggerite a
tutti gli Stati interessati dallo studio, tra cui i settori delle infrastrutture, energia e trasporti, ha
individuato in particolare per la Turchia l’urgenza di riforma nel settore dell’istruzione e della
formazione. TOP
Prestito BERS da €140 milioni per produttore leader turco di veicoli commerciali
La Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo (BERS) ha annunciato l’erogazione di un
prestito a lungo termine da 140 milioni di euro a Ford Otosan, leader turco nella produzione di
veicoli commerciali, per sviluppare, in stretta collaborazione con le università turche e i fornitori,
un nuovo motore Ecotorq che sarà utilizzato sul Ford Cargo. Con innovazioni nella performance
energetica, nella durata del servizio e nei costi di manutenzione, Ecotorq sarà il primo motore
prodotto in Turchia a rispettare la normativa Euro VI, il nuovo standard dell’Unione europea per
ridurre le emissioni dei veicoli pesanti. Il finanziamento della Banca sarà inoltre utilizzato per
sviluppare dei nuovi modelli di camion e aumentare la capacità produttiva dello stabilimento di
Inönü, a Eskişehir nel nord-ovest della Turchia, per soddisfare la domanda del mercato interno e
dei mercati vicini. La BERS inoltre sostiene la società nel miglioramento degli standard e nel
favorire le pratiche che consentano ad un numero crescente di donne di fare carriera in un
settore tradizionalmente maschile. Il finanziamento è costituto da un prestito BERS pari a 70
milioni di euro a cinque anni mentre il restante verrà stanziato da HSBC, Société Générale, Bank
of Tokyo-Mitsubishi UFJ e Crédit Agricole con le stesse condizioni. La Turchia, dove la BERS
opera dal 2009, ha visto un totale di investimenti di oltre 3,5 miliardi di euro in 120 progetti. TOP
La Turchia diventa la base regionale per Sumitomo Construction Machinery
Grandi progetti infrastrutturali, vasto mercato interno e un gateway nella regione sono i fattori
principali per la giapponese Sumitomo Construction Machinery per selezionare la Turchia come la
3
propria base per le vendite e la distribuzione nella regione. Parlando del programma della società
in Turchia, Ichiro Shimada, Vice Presidente di Sumitomo Construction Machinery, ha detto che
“Con lo scopo di rendere la Turchia una base regionale, la nostra filiale a Istanbul, TSM Global
Turkey Sumitomo Construction Machinery, sarà responsabile delle operazioni della società in
Iraq, Iran, Azerbaigian, Georgia, Kirghizistan, Turkmenistan e Uzbekistan”. La Turchia ha visto un
aumento stellare degli investimenti giapponesi negli ultimi anni e il numero delle imprese
giapponesi operanti in Turchia ha raggiunto quasi le 200 unità. In stretta collaborazione con
l’Agenzia per il Supporto e per la Promozione degli Investimenti in Turchia (ISPAT), i tre istituti di
credito più importanti del Giappone, Bank of Tokyo-Mitsubishi UFJ (BTMU), Sumitomo Mitsui
Banking Corp (SMBC) e Mizuho Corporate Bank, sono entrati nel mercato turco, mentre la
costruzione di una fabbrica di pneumatici da 500 milioni di dollari della società Sumitomo Rubber
Industries è tuttora in corso. Le case automobilistiche giapponesi Toyota e Honda sono presenti
nel mercato da decenni. TOP
Economia e Politica Economica
Prezzi dei prodotti alimentari accelerano l’inflazione turca nel mese di luglio
Secondo i dati diffusi il 4 agosto dall’Istituto turco di statistica (TUIK), l’inflazione turca è
cresciuta al di sopra delle aspettative nel mese di luglio, salendo al 9,32% su base annua a
causa dell’alto livello dei prezzi alimentari e segnando per il quarto mese consecutivo un valore
superiore al 9%. L’indice dei prezzi al consumo è aumentato dello 0,45% rispetto al mese
precedente. L’indice dei prezzi alla produzione, invece, ha toccato il 9,46% con un aumentato
dello 0,73%. Il tasso di inflazione ha sorpreso i mercati, che si aspettavano un tasso tra l’8,9 e il
9,2%, mentre la recente siccità che ha colpito il Paese ha continuato a mantenere i prezzi
alimentari elevati. La Banca Centrale, che ha mantenuto la sua previsione annuale dell’inflazione
al 7,6%, aveva avvertito nel rapporto trimestrale dell’inflazione che “i prezzi del cibo in
particolare hanno visto il peggiore secondo trimestre nella storia dell’indice dovuto allo shock
dell’offerta. Il livello elevato dei prezzi alimentari è il principale fattore che rallenta il calo
dell’inflazione.” La Banca aveva espresso l’aspettativa di una tendenza verso il basso
dell’inflazione, soprattutto dovuta alla rivalutazione della lira turca e ad una politica monetaria
stabile. TOP
Record delle entrate dalle privatizzazioni nel 2014
Le entrate da privatizzazioni dall’inizio anno hanno superato le aspettative, avvicinandosi ai 9,7
miliardi di dollari con la recente privatizzazione della licenza della lotteria nazionale. Il consorzio
tra la società turca di turismo Net Holding e l’azienda di gioco Hitay si è aggiudicata la gara di
privatizzazione il 15 luglio, con un’offerta di 2,76 miliardi di dollari per la licenza di 10 anni. I dati
per il primo semestre del 2014 rilasciati dall’Amministrazione della Privatizzazione mostrano che il
valore totale delle privatizzazioni è pari ai 1,6 miliardi di dollari, che si prevede di quadruplicare
con la vendita di una serie di centrali elettriche. Il Ministro turco delle Finanze, Mehmet Şimşek
ha dichiarato che il valore totale delle privatizzazioni in Turchia ha raggiunto un livello record nel
2013 con 12,5 miliardi di dollari e se si considerano le privatizzazioni previste nel settore
dell’energia, la cifra nel 2014 sarà ancora più elevata. Con un valore totale di 5,4 miliardi dollari,
sono attualmente in attesa di approvazione le privatizzazioni delle centrali termoelettriche di
Kemerköy, Yeniköy e Yatağan. TOP
Deficit del commercio estero turco in calo per la sesta volta di fila
Per il sesto mese consecutivo, il deficit del commercio estero turco segna un calo. Secondo i dati
4
rilasciati dall’Istituto turco di statistica (TurkStat), il deficit nel mese di giugno è diminuito a 7,8
miliardi di dollari, segnando un calo dell’ 8,8% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. La
tendenza al ribasso era iniziata a gennaio e ha preso slancio dopo l’aumento dei tassi di
interesse dalla Banca Centrale turca in risposta al rialzo del dollaro nei confronti della lira turca a
metà gennaio. Secondo l’autorità bancaria, le esportazioni nel mese di giugno sono pari a 12,9
miliardi di dollari, con un incremento del 4,2%, e le importazioni hanno raggiunto i 20,7 miliardi
di dollari, con un decremento dell’1,1%. Con la ripresa del mercato europeo, le esportazioni
verso l’Unione sono aumentate del 14,7% raggiungendo 5,2 miliardi di dollari nel mese di
giugno, rispetto allo stesso mese del 2013. Nel primo semestre del 2014, le esportazioni sono
aumentate del 7,3% toccando gli 80 miliardi di dollari. TOP
Gare e Annunci
IBB, Rail System Project Consultancy Services Procurement Tender
Istanbul Metropolitan Municipality (IBB) made an announcement for the pre-qualification tender
for the Incirli-Edirnekapi-Gayrettepe-Sogutlucesme Rail System Project consultancy services. The
pre-qualification tender has been published in the public procurement bulletin on 15 July 2014,
under registration number 2014/77782. Companies interested can obtain tender documents
from Istanbul Metropolitan Municipality, Transportation Department, Transportation Planning
Directorate, M. Nezihi Özmen Mah. Keresteciler Sitesi, Kasım Sokak No: 62 Merter – İstanbul, in
return for 150 TL. Deadline for pre-qualification applications is 20 August 2014. TOP
Technical Assistance for the Improvement of the Shared Industrial Infrastructure
of the Pistachio Processing Sector
Ministry of Science, Industry and Technology published a restricted tender for the “Technical
Assistance for the Improvement of the Shared Industrial Infrastructure of the Pistachio
Processing Sector” with Reference number: EuropeAid/132237/IH/SER/TR. Details including the
tender can be obtained from the link or the contracting authority’s address: Ministry of Science,
Industry and Technology - DG for EU and Foreign Affairs - Regional Competitiveness Programme
Coordination and Implementation Directorate (MoSIT/RCP-CID), TOBB İkiz Kuleleri C-Blok Kat:23
İdari İşler Odası, (Eskişehir Yolu 9. Km) 06530 Çankaya/Ankara. For questions please contact Mr.
Ayhan KARACA (Head of Operating Structure), Tel: +90.312.201 69 69. Deadline for the
submission of the bids is set as the 25 August 2014. TOP
IBB, Procurement Tender for 68 Metro Vehicles
Istanbul Metropolitan Municipality announced a tender for the procurement of 68 Metro vehicles.
The tender has been published in the Public Procurement Bulletin on 25 July 2014 with
registration number: 2014/79418. Companies interested can obtain the pre-qualification and
tender documents from Istanbul Metropolitan Municipality (IBB), Rail systems department,
European side rail system Directorate, M. Nezihi Özmen Mah. Kasım Sok. 4. arakat No:62, 34010
Merter Güngören İstanbul, in return for 1500 TL. The deadline for bids is set as 18 September
2014. TOP
Modernisation of Samsun-Kalın Railway Line
Ministry of Transport, Maritime Affairs and Communications published an open tender for the
“Modernisation of Samsun-Kalın Railway Line” with Reference number: EuropeAid/135676/IH/
WKS/TR. Details including the tender can be obtained from the link or the contracting authority’s
address: Ministry of Transport, Maritime Affairs and Communications, Directorate General for
Foreign Relations and European Union Affairs,
Department for European Union Investments,
5
Hakkı Turayliç Cad. No. 5, B Blok K: 10 06520 Emek – Ankara. (specifications can be purchased
in return for 750 Euro) For questions please write to [email protected] Deadline for the
submission of the bids is set as the 3 November 2014. (A mandatory information meeting and
site visit will be held on 01.10.2014 and 03.10.2014 at Samsun Railway station) TOP
DHMI, Kocaeli Cengiz Topel Airport Project
General Directorate of State Airports (DHMI) is planning to announce a tender for the physical
improvement of the Cengiz Topel Airport. The aim of the tender will be to upgrade the airport in
order to reach a more feasible structure. Cengiz Topel Airport used to be a military airport that
was open to civil aviation services later on. DHMI continues negotiations with the Turkish Naval
Forces and is planning to bring the project to tender phase before the end of the year. TOP
Ministry of Health, PPP Model Denizli Health Campus
It is expected that the preparation of the tender specifications will soon start for Denizli Health
Campus, one of the PPP Model Hospital Projects to be tendered by the Ministry of Health. The
project had received the approval of the SPC (Supreme Planning Council) of the Ministry of
Development last year. With an estimated cost of 459 million TL, the campus is planned to have
a capacity of 1000 beds, which might be increased before the tendering stage. The construction
of the campus is expected to be 2.5 years. TOP
Ministry of Health, PPP Model Izmir Konak State Hospital
İzmir Konak State Hospital has been included in the list of PPP Model Hospital Projects to be
tendered by the Ministry of Health. Project preparations are ongoing for the hospital in question
and the Project will soon be presented to the approval of the SPC (Supreme Planning Council) of
the Ministry of Development. Once it obtains the approval, preparation of the tender
specifications will start. The prequalification tender is expected to be announced within the year.
İzmir Konak State Hospital is planned to have a 200 beds capacity but it may be increased upon
the requirement analysis. TOP
Ministry of Health, PPP Model Istanbul Bayrampaşa State Hospital
İstanbul Bayrampaşa State Hospital has been included in the list of PPP Model Hospital Projects
to be tendered by the Ministry of Health. Project preparations are ongoing for the hospital in
question and the Project will soon be presented to the approval of the SPC (Supreme Planning
Council) of the Ministry of Development. Once it obtains the approval, preparation of the tender
specifications will start. The prequalification tender is expected to be announced within the year.
İstanbul Bayrampaşa State Hospital is planned to have a 300 beds capacity but it may be
increased upon the requirement analysis. TOP
Indicatori Macroeconomici
PIL
Nel primo trimestre del 2014 il tasso di crescita del PIL è stato pari al 4,3%. Nel 2013, il tasso di
crescita del PIL è stato pari al 4% (nei 4 trimestri: 2,9%, 4,5%, 4,3% e 4,4%). Dopo la crescita
tumultuosa del 2010 (+9,2%) e del 2011 (+8,5%), che ha proiettato la Turchia ai primi posti al
mondo fra i Paesi con la più alta crescita del PIL, nel 2012 il ritmo di crescita del PIL turco, in
rallentamento per effetto delle politiche governative di contenimento e della congiuntura
internazionale, si è attestato al 2,2%. TOP
6
Inflazione
Nel mese di luglio 2014, l’inflazione relativa ai beni al consumo in Turchia ha raggiunto il valore
più alto dall’inizio dell’anno: il tasso d’inflazione è infatti cresciuto del 9,32% su base annua. Nel
2013, l’inflazione relativa ai beni al consumo in Turchia è stata pari al 7,4%. TOP
Interscambio con l’Italia
Nel mese di maggio 2014, l’Italia si è collocata al quarto posto fra i partner commerciali della
Turchia, con un interscambio di 8,1 miliardi di dollari. Le importazioni dall’Italia hanno un valore
di 5,0 miliardi di dollari (-0,6%), mentre le esportazioni hanno raggiunto un volume di 3,1
miliardi (+8,2%), per un saldo negativo per la Turchia pari a 1,8 miliardi di dollari. Nel 2013
l’Italia si era posizionata al quarto posto nella graduatoria dei Paesi partner della Turchia, dopo
Germania, Russia e Cina, con un interscambio pari a 19,6 miliardi di dollari. TOP
Borsa di Istanbul
Borsa di Istanbul (BIST-100) 82.489 al 5 agosto 2014
Cambio al 5 agosto 2014
1 Euro = 2,8378 TL
1 Dollaro = 2,1200 TL
Cronache Economiche
A cura di:
Filippo Manara
Redazione:
Duygu Toprak
In collaborazione con:
ICE Agenzia
Ufficio Istanbul
Per info: [email protected]
7
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
3
File Size
1 044 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content