close

Enter

Log in using OpenID

Brassiche - Syngenta

embedDownload
Soluzioni Syngenta
per l’orticoltura italiana
Linea Brassiche 2014
Indice
Novità
Cavolo broccolo • MONRELLO
Cavolo broccolo • MONTEVIDEO
Varietà
Cavolfiore
Cavolo Broccolo
Cavolo Cappuccio
Cavolo Verza
Calendario dei cicli colturali nelle principali aree di produzione
Cavolfiore
Cavolo Broccolo
Cavolo Cappuccio
Cavolo Verza
Agrofarmaci
Programma per la protezione delle brassiche
Prodotti e dosi d’impiego
• Fungicidi
• Speciali
• Insetticidi
Resistenza all’ernia delle crucifere
Agricoltura ResponsabileTM
Road to quality
The Good Growth Plan
Gli impegni concreti
per il futuro dell’agricoltura.
Come unico Gruppo mondiale interamente dedicato
all’agricoltura siamo consapevoli che in futuro una delle
maggiori sfide per il nostro pianeta sarà soddisfare in modo
sostenibile il fabbisogno alimentare di una popolazione in
rapida crescita a fronte di risorse naturali sempre più scarse.
Nei prossimi cinquant’anni il mondo dovrà produrre una
quantità di cibo superiore a quella prodotta negli ultimi diecimila
anni, mentre l’erosione dei suoli causata dai cambiamenti
climatici e dall’urbanizzazione ridurrà progressivamente i
terreni coltivabili.
In Syngenta crediamo sia assolutamente necessario
promuovere un cambiamento radicale nella produzione
agricola, indirizzandola sui binari di una intensificazione
colturale sostenibile, mettendo al centro della nostra azione
l’imperativo categorico del “produrre di più con meno risorse”.
Da qui nasce The Good Growth Plan - Gli impegni
concreti per il futuro dell’agricoltura - un programma
lanciato globalmente da Syngenta il 19 settembre 2013 che
rappresenta il nostro impegno per la sicurezza alimentare e la
sostenibilità del pianeta.
The Good Growth Plan consiste in un piano di azioni
concrete e misurabili con cui Syngenta vuole dimostrare che
agricoltura e salvaguardia dell’ambiente possono coesistere
e che l’aumento della produzione agricola può avvenire in
modo sostenibile, senza spreco di risorse.
The Good Growth Plan contribuisce a cambiare
il modo di fare agricoltura e fissa 6 impegni da
raggiungere entro il 2020:
1
Aumentare la produttività media delle colture del
20% senza utilizzare più risorse naturali e mezzi tecnici
per l’agricoltura
2
Migliorare la fertilità di 10 milioni di ettari di terreno
agricolo a rischio degrado
3
Arricchire la biodiversità di 5 milioni di ettari di terreno
agricolo
4
Aumentare la produttività agricola del 50% di 20
milioni di piccoli produttori, in particolare nei paesi in via
di sviluppo
5
Formare 20 milioni di agricoltori sulla sicurezza sul
lavoro, in particolare nei paesi in via di sviluppo
6
Garantire condizioni di lavoro eque in tutta la nostra
rete di fornitori.
Un pianeta. Sei impegni.
Scopri di più su www.goodgrowthplan.com
Anche noi, come Syngenta in Italia, siamo chiamati a dare il nostro contributo al sistema agricolo nazionale valorizzando la tipicità
delle nostre produzioni e ponendoci al fianco di tutti gli operatori che ogni giorno lavorano per esportare nel mondo la qualità
dei prodotti agroalimentari “Made in Italy”. Per far ciò, includeremo questi impegni concreti nelle nostre attività che, a partire dal
1° gennaio 2014, saranno ancor più connesse ed integrate grazie alla fusione societaria dei due rami d’Azienda Syngenta
Crop Protection S.p.A. e Syngenta Seeds S.p.A. in un unico soggetto che assumerà la denominazione di Syngenta Italia S.p.A.
La nascita di Syngenta Italia S.p.A. è molto di più di un semplice cambiamento legale e societario. Questo nuovo assetto
racchiude in sé lo spirito d’innovazione che da sempre caratterizza la nostra Azienda come leader nel settore dell’Agribusiness
e, grazie all’unicità nell’agire scaturito da questa nuova struttura, faciliterà il lavoro che siamo chiamati a svolgere per tradurre
The Good Growth Plan in realtà.
Luigi Radaelli
Amministratore Delegato Syngenta Italia S.p.A.
• Sementi • Agrofarmaci • Insetti ausiliari
• Servizi ad alto valore aggiunto
• Programmi di Agricoltura Responsabile
TM
La soluzione Syngenta
per le Produzioni Italiane Sostenibili
Sinergie per l’Orticoltura è la soluzione di produzione
integrata sviluppata da Syngenta per sostenere la
competitività delle produzioni orticole italiane e
soddisfare la crescente richiesta di prodotti
salubri, sicuri e conformi ai criteri di sostenibilità
economica, sociale e ambientale.
Sinergie per l’Orticoltura combina genetica
d’avanguardia, protezione delle colture,
insetti ausiliari e servizi ad alto valore
aggiunto al fine, da un lato, di massimizzare
l’efficienza dei processi produttivi,
razionalizzando i costi di produzione e
preservando le risorse naturali, e dall’altro,
di migliorare le potenzialità agronomiche
e qualitative dei prodotti, a beneficio
dell’intera filiera.
Specifiche linee guida di coltivazione Sinergie
sono state messe a punto e sperimentate su
diverse colture per fornire alla filiera un’offerta
innovativa, mirata a soddisfare la richiesta sempre
crescente di prodotti sicuri, controllati e affidabili,
frutto di Produzioni Italiane Sostenibili.
Sinergie si propone di creare valore dai produttori alla grande
distribuzione, fino al consumatore finale, attraverso un approccio
di filiera che parte dalla pianificazione delle produzioni, continua con il
supporto tecnico, la formazione, il controllo di processo e la tracciabilità nella fase di
coltivazione, per concludersi con la promozione commerciale.
Cavolo broccolo
Monrello
Compattezza e grana fine
Caratteristiche varietali
Confezione
• Colore verde scuro.
2.500 semi Precisem non trattati.
• Buona vigoria.
Utilizzo (prevalente)
• Grana fine.
Mercato fresco
• Inflorescenza principale a cupola.
Industria del surgelato
• Buona compattezza.
• Peso medio 500 gr.
IV gamma
Calendario dei cicli colturali
Centro Sud
CICLO (gg)
95 - 100
Trapianto
Raccolta
Gen
Feb
Mar
Apr
Mag
Giu
Lug
Ago
Set
Ott
Nov
Dic
Cavolo broccolo
Montevideo
Pezzatura uniforme
Caratteristiche varietali
Confezione
• Verde medio.
2.500 semi Precisem trattati Metalaxyl/Iprodion/Thiram.
• Ottima pezzatura.
Utilizzo (prevalente)
• Grana media.
Mercato fresco
• Infiorescenza principale a cupola.
Industria del surgelato
• Buona compattezza.
• Peso medio 580 gr.
IV gamma
Calendario dei cicli colturali
Centro Sud
CICLO (gg)
85 - 90
Trapianto
Raccolta
Gen
Feb
Mar
Apr
Mag
Giu
Lug
Ago
Set
Ott
Nov
Dic
Varietà
CAVOLFIORE
Varietà
Segmento
Coltivazione Resistenza
HR
(prevalente)
Albana
Bianco
Pieno campo
Lungo
Charif
Bianco
Pieno campo
Molto lungo
Clapton
Bianco
Pieno campo
Pb
Medio
Clarify
Bianco
Pieno campo
Pb
Medio
Cortes
Bianco
Pieno campo
Medio
Korlanu
Bianco
Pieno campo
Medio
Lecanu
Bianco
Pieno campo
Medio
Lestren
Bianco
Pieno campo
Lungo
Lorien
Bianco
Pieno campo
Lungo
Marine
Bianco
Pieno campo
Breve
Pamyros
Bianco
Pieno campo
Lungo
Spacestar
Bianco
Pieno campo
Medio
Tolabaron*
Bianco
Pieno campo
Lungo
Graffiti
Viola
Pieno campo
Medio / Lungo
Depurple*
Rosa
Pieno campo
Medio / Lungo
Pinkcharm
Rosa
Pieno campo
Medio / Lungo
(Sgc5018)
Utilizzo
(prevalente)
Ciclo
* Varietà solo per prove
Mercato fresco
Industria del surgelato
IV gamma
V gamma
TOP RES è il marchio di Syngenta che identifica le varietà resistenti all’ernia delle crucifere
Clapton
Clarify
Depurple
Graffiti
Per scaricare le schede tecniche delle varietà
www.syngenta.it/brassiche
CAVOLO BROCCOLO
Varietà
Coltivazione
Utilizzo
(prevalente)
(prevalente)
Ciclo
Monrello
Pieno campo
Autunno / Inverno
Montevideo
Pieno campo
Autunno / Inverno
CAVOLO CAPPUCCIO
Varietà
Quisor
(prevalente)
Coltivazione
Resistenza
HR
Pieno campo
Foc: 1
Utilizzo
(prevalente)
Ciclo
Autunno / Inverno
CAVOLO VERZA
Varietà
Coltivazione
(prevalente)
Utilizzo
(prevalente)
Ciclo
Baikal
Pieno campo
Autunno / Inverno
Dama
Pieno campo
Primavera / Autunno
Mila
Pieno campo
Primavera / Autunno
Nebraska
Pieno campo
Autunno / Inverno
Precisem ®
È il simbolo che definisce il seme sottoposto a selezioni speciali per ottenere il massimo di qualità germinativa e di uniformità.
Tale qualità di seme è particolarmente indicata per chi effettua semine di precisione, sia per produzioni di piantine, sia per semina diretta.
Permette:
• Perfetta uniformità di calibro.
• Elevatissima germinabilità.
• Ottima e costante energia germinativa.
• Uniformità della vegetazione con produzioni elevate e di qualità.
Monrello
Montevideo
Evita:
• Eccessiva o insufficiente densità.
• Necessità di diradamento.
• Produzione non omogenea.
Quisor
Baikal
Calendario dei cicli colturali
nelle principali aree di produzione
CAVOLFIORE
varietà
CICLO (gg)
Gen
NORD
Marine
80
Clarify
80 - 85
Lecanu
85
Spacestar
Clapton
85 - 90
90
Cortes
90 - 95
Graffiti
95 - 100
Tolabaron
190 - 200
(Sgc5018)
Trapianto
Raccolta
Trapianto
Raccolta
Trapianto
Raccolta
Trapianto
Raccolta
Trapianto
Raccolta
Trapianto
Raccolta
Trapianto
Raccolta
Trapianto
Raccolta
CENTRO NORD
Depurple
90 - 100
Pinkcharm
95 - 100
Trapianto
Raccolta
Trapianto
Raccolta
Fucino
Clapton
90 - 95
Trapianto
Raccolta
SUD
Depurple
90 - 100
Pinkcharm
95 - 100
Trapianto
Raccolta
Trapianto
Raccolta
CENTRO SUD
Marine
85
Spacestar
85 - 90
Clapton
90 - 95
Korlanu
95
Cortes
95 - 100
Graffiti
100 - 110
Pamyros
140 - 150
Lestren
155 - 165
Lorien
160 - 170
Albana
165 - 175
Charif
210 - 220
Tolabaron
190 - 200
(Sgc5018)
Trapianto
Raccolta
Trapianto
Raccolta
Trapianto
Raccolta
Trapianto
Raccolta
Trapianto
Raccolta
Trapianto
Raccolta
Trapianto
Raccolta
Trapianto
Raccolta
Trapianto
Raccolta
Trapianto
Raccolta
Trapianto
Raccolta
Trapianto
Raccolta
Feb
Mar
Apr
Mag
Giu
Lug
Ago
Set
Ott
Nov
Dic
CAVOLO BROCCOLO
varietà
CICLO (gg)
Gen
Feb
Mar
Apr
Mag
Giu
Lug
Ago
Set
Ott
Nov
Dic
Gen
Feb
Mar
Apr
Mag
Giu
Lug
Ago
Set
Ott
Nov
Dic
Gen
Feb
Mar
Apr
Mag
Giu
Lug
Ago
Set
Ott
Nov
Dic
CENTRO SUD
Montevideo
85 - 90
Monrello
95 - 100
Trapianto
Raccolta
Trapianto
Raccolta
CAVOLO CAPPUCCIO
varietà
CICLO (gg)
NORD
Quisor
85 - 100
Trapianto
Raccolta
CENTRO SUD
Quisor
90 - 115
Trapianto
Raccolta
CAVOLO VERZA
varietà
CICLO (gg)
NORD
Dama
90 - 110
Mila
100 - 120
Nebraska
120 - 135
Baikal
130 - 145
Trapianto
Raccolta
Trapianto
Raccolta
Trapianto
Raccolta
Trapianto
Raccolta
CENTRO SUD
Dama
90 - 110
Mila
100 - 120
Nebraska
120 - 145
Trapianto
Raccolta
Trapianto
Raccolta
Trapianto
Raccolta
Agrofarmaci
Programma per la protezione delle brassiche
CAVOLFIORE
PROBLEMA
STADIO FENOLOGICO
Pre trapianto
Trapianto
Sviluppo vegetativo
Raccolta
Funghi del terreno
Pythium
Peronospora
Alternaria
Micosferella
Oidio
*
Oidio
Batteriosi
Lepidotteri
(Plutella, Pieris b.,
Spodoptera)
Afidi
Elateridi
Ferrocarenza
* Solo su Alternaria e Micosferella
CAVOLO BROCCOLO
PROBLEMA
STADIO FENOLOGICO
Pre trapianto
Trapianto
Sviluppo vegetativo
Funghi del terreno
Pythium
Peronospora
Alternaria
Peronospora
Oidio
Batteriosi
Lepidotteri
(Plutella, Pieris b.,
Spodoptera)
Afidi
Altica
**
vassoi
**
**
vassoi
**
**
terreno
**
**
**
Ferrocarenza
** Nota per Actara®: il prodotto contiene una sostanza attiva altamente tossica per le api. Non effettuare i trattamenti in fioritura.
Effettuare lo sfalcio delle eventuali infestanti fiorite prima dell’applicazione del prodotto.
Raccolta
CAVOLO CAPPUCCIO • CAVOLO VERZA
PROBLEMA
Pre trapianto
STADIO FENOLOGICO
Trapianto
Sviluppo vegetativo
Raccolta
Funghi del terreno
Peronospora
Alternaria
Micosferella
Peronospora
Oidio
Batteriosi
Lepidotteri
(Plutella, Pieris b.,
Spodoptera)
Afidi
Elateridi
Ferrocarenza
Prodotti per coltura
Cavolfiore
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
CavolO BROCCOLO
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
CAVOLO CAPPUCCIO • CAVOLO VERZA
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
•
Prodotti e dosi d’impiego
Fungicidi
Prodotto
Composizione
Formulazione
Indicazione
di pericolo
Rame metallo 28%
(da ossicloruro tetraramico
14% e da idrossido 14%)
Granuli
idrodisperdibili
Xi - irritante
N - pericoloso
per l’ambiente
350 - 400 g/ha
20 gg
15250 del 19.12.11
Rame metallo 25%
(sotto forma di idrossido)
Granuli
idrodisperdibili
Xi - irritante
N - pericoloso
per l’ambiente
150 - 200 g/hl
20 gg
9802 del 2.11.98
Rame metallo
da Ossicloruro 32%
Granuli
idrodisperdibili
N - pericoloso
per l’ambiente
300 - 400 g/hl
20 gg
9758 del 30.9.98
Azoxystrobin 23,2%
(250 g/l)
Sospensione
concentrata
N - pericoloso
per l’ambiente
0,8 - 1 l/ha
14 gg
10161 del 24.9.99
Azoxystrobin 18% (200 g/l)
Sospensione
Difenoconazolo 11,3%
concentrata
(125 g/l)
Xn - nocivo
N - pericoloso
per l’ambiente
1 l/ha
14 gg
13378 del 5.2.13
Metalaxil-M 2%
Rame metallo
(da ossicloruro) 14,19%
Granuli
idrodisperdibili (WG)
N - pericoloso
per l’ambiente
5 kg/ha
20 gg
14642 del 13.2.12
Metalaxil-M 43,88%
(465 g/l)
Liquido solubile
Xn - nocivo
0,1 - 0,2 ml/m2
alla semina
o in pre-trapianto
20 gg
10105 del 27.7.99
Difenoconazolo 23,23%
(250 g/l)
Concentrato
emulsionabile
N - pericoloso
per l’ambiente
0,4 - 0,5 l/ha
14 gg
8801 del 6.3.96
T. asperellum
(ceppo ICC 012) g 2
T. gamsii
Polvere bagnabile
(ceppo ICC 080) g 2
(UFC unità formanti colonie
3x107 per grammo)
-
In vivaio:
Applicazione
substrato:
0,25 kg/m3
In serra o pieno
campo: 2,5 kg/ha
3 gg
13593 del 3.12.13
Zolfo 80%
(esente da selenio)
Xi - irritante
150 - 500 g/hl
5 gg
2923 del 11.11.78
Microgranuli
idrodisperdibili
Dose
di impiego
Intervallo
di sicurezza
Numero di
registrazione
SPECIALI
Prodotto
Composizione
Ferro solubile in acqua 7%
Ferro in forma chelata 6,2%
Ferro chelato con EDDHA
di cui in forma: orto-orto
3,4% e orto-para 2,2%
la restante parte è chelata
da altri complessi chelanti
Ferro solubile in acqua 6%
Ferro in forma chelata 5,5%
Ferro chelato con EDDHA
di cui in forma:orto-orto 3%
e orto-para 1,9%
la restante parte è chelata
da altri complessi chelanti
Azoto (N) ureico 3%
Ossido di potassio (K2O)
solubile in acqua 15%
Formulazione
Indicazione
di pericolo
Dose
di impiego
Intervallo
di sicurezza
Numero di
registrazione
Granuli
idrodisperdibili
Attenzione*
può provocare una
reazione allergica
della pelle (*) nuova
1 - 2 g/m2
classificazione
secondo il regolamento
CEE 1272/2008
-
-
Granuli solubili
Xi - irritante
7 gg
9802 del 2.11.98
1 - 5 g/m2
INSETTICIDI
Prodotto
*
*
Composizione
Formulazione
Indicazione
di pericolo
Thiamethoxam 25%
Granuli
idrodisperdibili
N - pericoloso
per l’ambiente
20 g/hl
200 g/ha
7 gg
11614 del 21.2.03
Thiamethoxam 21,6%
(240 g/l)
Sospensione
concentrata
N - pericoloso
per l’ambiente
20 ml/hl
200 ml/ha
7 gg
14766 del 13.7.12
Emamectina
benzoato 0,95%
Granuli
idrosolubili
-
150 g/hl
(1,5 kg/ha)
3 gg
13389 del 28.1.10
Chlorantraniliprole 9,26%
(100 g/l)
Lambda-cialotrina 4,63%
(50 g/l)
Miscela di
sospensione
di capsule
e sospensione
concentrata
Xn - nocivo
N - pericoloso
per l’ambiente
0,4 l/ha
14 gg
14936 del 27.6.11
Teflutrin 0,5%
Microgranulare
(densità apparente:
0,72 g/cm3)
Xn - nocivo
N - pericoloso
per l’ambiente
15 - 20 kg/ha
-
8189 del 16.3.93
Lambda-cialotrina 9,48%
(100 g/l)
Sospensione
di capsule
Xn - nocivo
N - pericoloso
per l’ambiente
Xi - irritante
Dose
di impiego
Intervallo
di sicurezza
Numero di
registrazione
Afidi (foglie
non accartocciate),
Mosca bianca:
10 - 15 ml/hl
70 - 150 ml/ha
Dorifora, Cavolaia,
Tripidi, Piralidi:
7 gg
15 - 20 ml/hl
105 - 200 ml/ha
Cimici: 20 - 25 ml/hl
140 - 250 ml/ha
Nottue defogliatrici
(allo scoperto):
100 - 125 ml/ha
10944 del 5.6.01
Afidi (foglie non
accartocciate),
Mosca bianca:
70 - 100 ml/hl
Dorifora, Cavolaia,
Tripidi, Piralidi:
100 - 130 ml/hl
Cimici:
130 - 170 ml/hl
Nottue defogliatrici
(allo scoperto):
0,8 l/ha
7 gg
12940 del 27.1.09
Lambda-cialotrina 1,47%
(15 g/l)
Sospensione
di capsule
Pirimicarb 17,5%
Granuli
Idrodisperdibili
Xn - nocivo
N - pericoloso
per l’ambiente
200 g/hl
14 gg
7876 del 4.10.89
Bacillus thuringiensis
varietà kurstaki 6,4%
ceppo ABTS 351
(Potenza 32.000 Ul/mg
di formulato)
Granuli
idrodisperdibili
-
Cavolaie e Tignola
35 - 40 g/hl
200 - 250 g/ha
3 gg
9655 del 3.6.98
N - pericoloso
per l’ambiente
* Nota per Actara®: il prodotto contiene una sostanza attiva altamente tossica per le api. Non effettuare i trattamenti in
fioritura. Effettuare lo sfalcio delle eventuali infestanti fiorite prima dell’applicazione del prodotto.
Resistenza all’ernia delle crucifere
«Ciò che succede sotto terra può essere
all’origine di gravi danni in superficie!»
L’ernia delle crucifere è causata dalla Plasmodiophora brassicae, un fungo presente nel terreno.
Si tratta di una delle malattie con maggiore impatto economico per le colture di cavoli in Europa.
Le radici infette si gonfiano formando tumori che ostacolano il flusso linfatico e impediscono la crescita delle
piante.
Il fungo sopravvive nel terreno per oltre 15 anni, sotto forma di spore durevoli. Le temperature ottimali di
sviluppo del patogeno variano da 18 a 23°C e anche l’elevata umidità del terreno e la sua acidità (pH <7)
concorrono allo sviluppo dell’ernia.
Normalmente la malattia si riconosce dalla presenza di macchie nei campi, ma alcuni appezzamenti possono
essere completamente infettati. Il fungo si propaga nel terreno attraverso i vestiti, le suole delle scarpe e gli
attrezzi da lavoro infetti.
Mezzi di controllo
Misure agronomiche quali il drenaggio del terreno e la calcitazione dovrebbero sempre essere previste. Anche
l’apporto di fertilizzanti basici come la calciocianammide aiuta a mantenere alcalino il pH del terreno. Tutti
questi interventi, al pari del controllo chimico, restano però poco efficaci. La soluzione migliore per combattere
l’ernia delle crucifere è l’utilizzo di varietà resistenti.
Fino ad oggi le specie resistenti erano rappresentate solo da cavolo cinese, rafano orientale, navone e
piante oleaginose. Dopo 18 anni di selezione con tecniche tradizionali, i ricercatori di Syngenta sono riusciti
ad integrare nelle varietà di cavolo cappuccio bianco, cavolini di Bruxelles e cavolfiore la stessa resistenza
presente nel cavolo cinese.
Test in diversi paesi europei hanno confermato risultati promettenti
Tale resistenza è stata testata in condizioni reali, nelle zone europee maggiormente infestate e si è dimostrata
stabile nel corso degli anni. La gravità della malattia sulle varietà suscettibili varia in funzione degli anni e dei
paesi; tuttavia, laddove sono state coltivate varietà resistenti non sono stati riferiti danni economici.
Clapton
Testimone suscettibile
Clapton
Differenza fra un apparato radicale sano (sinistra) e uno infestato
da ernia (destra)
Agricoltura Responsabile
TM
Il concetto di sviluppo sostenibile è diventato negli anni sempre più importante, tanto da rivestire un ruolo
chiave per il futuro dell’agricoltura. Ecco perché Syngenta promuove l’Agricoltura Responsabile™, un
approccio culturale che coniuga i diversi aspetti della sostenibilità: attenzione all’economia, alla sicurezza
ambientale, alla salute e alla responsabilità sociale.
In particolare, nell’ambito dei progetti di Agricoltura Responsabile™, Syngenta ha voluto racchiudere i tre
pilastri sui quali fonda la propria responsabilità d’impresa: agricoltura sostenibile, responsabilità sociale e
gestione responsabile dei prodotti o product stewardship.
Gli agrofarmaci infatti sono un mezzo indispensabile per un’agricoltura moderna e sostenibile e Syngenta,
attraverso l’offerta di soluzioni tecniche all’avanguardia, è fortemente impegnata a renderne massimi i
benefici, minimizzando tutti i rischi, ponendo grande attenzione e risorse in tutto il ciclo di vita dei suoi prodotti,
dall’invenzione al loro uso e oltre.
Per aiutare gli agricoltori nel compito quotidiano di gestione dei prodotti, Syngenta ha creato il Quaderno
Agricoltura Responsabile, in cui sono riportate le dieci regole d’oro per un utilizzo sicuro, responsabile e
sostenibile degli agrofarmaci.
1 Gli agrofarmaci autorizzati sono sicuri per uomo, animali e ambiente.
2 Leggere attentamente l’etichetta e la Scheda di Sicurezza (SDS).
3 Indossare adeguati Dispositivi di Protezione Individuale (DPI).
4 Movimentare l’agrofarmaco con cautela e stoccarlo in luogo dedicato.
5 Pianificare il trattamento e verificare il buon funzionamento dell’irroratrice.
6 Preparare la miscela e riempire l’irroratrice evitando sversamenti.
7 Eseguire il trattamento prestando attenzione a proteggere l’ambiente.
8 Verificare la qualità della distribuzione.
9 Gestire adeguatamente le acque di lavaggio e la miscela residua.
10 Smaltire correttamente i contenitori vuoti.
Per maggiori informazioni consultare il sito www.syngenta.it
sezione Agricoltura Responsabile.
05/2014 I.P.
companyadv.com
© copyright Syngenta
Syngenta aderisce al progetto “Road to Quality”, il percorso di tracciabilità del
processo produttivo condiviso dalle principali aziende vivaistiche e ditte sementiere
del settore orticolo professionale. Il progetto si basa sull’applicazione di un disciplinare
tecnico che garantisce a tutti i clienti l’origine dei materiali impiegati, il rispetto delle
buone pratiche di produzione e la qualità dei prodotti offerti.
Per maggiori informazioni: http://www.sementi.it/articoli/299/road-to-quality-obiettivo-produzioni-qualita
Ernia delle crucifere
Syngenta Italia S.p.A ha profuso il massimo impegno nel preparare questa pubblicazione. La resistenza all’ernia delle crucifere è efficace
contro le principali razze, ma non contro razze rare che potrebbero presentarsi in alcune coltivazioni in Europa e che potrebbero romperla.
Ad oggi scarse informazioni sono disponibili in merito alle differenti razze e alla loro comparsa. La separazione e l’identificazione delle razze
sono inoltre tecnicamente difficoltose. E’ consigliabile eseguire prove su scala ridotta prima di iniziare la produzione commerciale. Al fine
di migliorare il controllo dell’ernia delle crucifere si raccomanda di adottare tecniche agronomiche quali la calcitazione, il drenaggio e la
fertilizzazione con Calcio. I dati qui riportati vanno utilizzati in base alla propria conoscenza ed esperienza e secondo le circostanze del luogo
di utilizzazione. I dati forniti dalle descrizioni delle varietà non sono da considerarsi valori assoluti. In caso di dubbi raccomandiamo di fare
piccole prove su scala ridotta per valutare le condizioni locali che potrebbero influire sulla coltivazione. Decliniamo ogni responsabilità in
relazione a questa pubblicazione.
Spiegazioni dei termini e delle abbreviazioni citate nella presente pubblicazione
Foc: 1
Pb
Chiudi
Salva una copia
[HR] Fusarium oxysporum f. sp. conglutinans, razza 1
[HR] Plasmodiophora brassicae
Definizione delle resistenze
Resistenza
Capacità di una varietà vegetale di limitare la crescita e lo sviluppo di un determinato parassita o patogeno e/o il danno che provoca,
rispetto a varietà suscettibili poste nelle medesime condizioni ambientali e di pressione infettiva del patogeno o parassita. Le varietà
resistenti possono, tuttavia, mostrare alcuni sintomi della malattia o di danno in presenza di una forte pressione da parte di parassiti o
patogeni.
Resistenza Elevata / Standard (HR)
Varietà vegetali in grado di limitare fortemente la crescita e lo sviluppo di un determinato parassita o patogeno in condizioni normali di
pressione infettiva, se confrontate con varietà suscettibili. Queste varietà vegetali possono tuttavia manifestare alcuni sintomi o danni in
condizioni di elevata pressione da parte di parassiti o patogeni.
Resistenza Moderata / Media (IR)
Varietà vegetali in grado di limitare la crescita e lo sviluppo di determinati parassiti o patogeni, ma che possono mostrare una gamma
più ampia di sintomi o danni, se confrontate con varietà a resistenza elevata / standard. Le varietà con resistenza moderata / media
manifesteranno comunque sintomi o danni meno marcati rispetto alle varietà suscettibili, se coltivate in condizioni ambientali simili e/o con
la medesima pressione infettiva di parassiti o patogeni.
Stampa
Sito SYNGENTA
Tolleranza (T)
Capacità di una varietà vegetale di sopportare stress abiotici senza serie conseguenze per lo sviluppo, l’aspetto e la resa produttiva.
Invia amico
Per accedere alla sezione del sito dedicata:
www.syngenta.it/brassiche
Syngenta Italia S.p.A.
Via Gallarate, 139
20151 Milano
www.syngenta.it
Syngenta Italia S.p.A. ha profuso il massimo impegno nel preparare questa pubblicazione e nel testare le varietà in essa riportate, rispetto alle resistenze, alle malattie indicate in conformità alle direttive
ufficiali di registrazione. I dati qui riportati vanno utilizzati in base alla propria conoscenza ed esperienza e secondo le circostanze del luogo di utilizzazione. I dati forniti dalle descrizioni delle varietà non sono
da considerarsi valori assoluti. Le resistenze riportate in questa pubblicazione si riferiscono alla comune conoscenza delle razze o patogeni delle malattie indicate. Potrebbero tuttavia esistere o svilupparsi
altri patogeni non descritti. In caso di dubbi raccomandiamo di fare piccole prove su scala ridotta per valutare le condizioni locali che potrebbero influire sulla coltivazione. Decliniamo ogni responsabilità
in relazione a questa pubblicazione.
Quanto riportato nel presente documento ha valore prevalentemente indicativo. Nell’applicazione degli agrofarmaci seguire attentamente le modalità e le avvertenze riportate in etichetta. La casa produttrice declina ogni
responsabilità per le conseguenze derivanti da un uso improprio dei preparati. Agrofarmaci autorizzati dal Ministero della Salute; per relativa composizione e numero di registrazione si rinvia al catalogo dei prodotti o al
sito internet del produttore; leggere attentamente le istruzioni. ® e TM Marchi registrati di una società del Gruppo Syngenta.
COPRANTOL® HI BIO è un Marchio registrato Ambechem Ltd. - COPRANTOLTM DUO, COPRANTOL® WG e TELLUSTM sono Marchi registrati Isagro S.p.A. - PRIMIAL® WG è un Marchio registrato Valent BioSciences,
una divisione di Sumitomo Chemical Agro Europe S.A.S.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
5
File Size
1 793 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content