close

Enter

Log in using OpenID

infografica_busta paga

embedDownload
COME LEGGI LA TUA
BUSTA PAGA?
Quanto hai guadagnato?
Quali tasse hai dovuto pagare?
Quante ferie hai accumulato?
È tutto scritto sulla tua busta paga, ammesso che tu riesca a decifrarla.
Ecco quindi una guida alla lettura per chiarirti le idee.
Prima di tutto, la busta paga si divide in tre sezioni principali:
TESTATA
CORPO
PIEDE
TESTATA
cod.Azienda
1
Ragione Sociale
Indirizzo
Codice fiscale
Posizione Inps
P.T.A. Inail
Unità locale
2
PERIODO DI RETRIBUZIONE
3
Mese:
Data di nascita
5
COGNOME E NOME
Codice dipendente
Data di assunzione
INPS
sett giorni ore
MINIMALE
gg hh
Matricola
Codice fiscale
3
Data di cessazione
LAVORATO
ore ordinarie
giorni
GG
ore straordinarie Detrazioni
7
6
2
Qui ci sono tutte le informazioni
dell’azienda:
/ la ragione sociale
/ il codice fiscale
/ l’indirizzo
/ il P.a.t. Inail, riguardante
l’assicurazione infortunistica.
Vuoi sapere a quando la tua
busta paga si riferisce?
Qui troverai il periodo di
retribuzione interessato.
Trovi anche la sua posizione
Inps, un numero che l’Inps potrebbe chiederti per eventuali
pratiche e comunicazioni.
3
I tuoi dati anagrafici:
/ nome e cognome
/ codice fiscale
/ data di nascita
Nulla che tu non sappia già, ma
puoi trovare anche informazioni
riguardo al tuo inquadramento
professionale, come la mansione e il livello contrattuale,
utili per sapere come procede
la tua scalata al successo.
4
5
La data di assunzione specifica
l’inizio del rapporto di lavoro,
mentre la data di cessazione
quella del suo termine.
Ecco quanti giorni e settimane
hai accumulato per la pensione
questo mese.
Quest’ultima sarà infatti
vuota, se sei abbastanza
fortunato.
6
7
Qui puoi sapere quanto hai
lavorato complessivamente
in ore ordinarie e straordinarie.
I GG sono i giorni di detrazione
validi a fini fiscali: servono per
calcolare la riduzione sulle
imposte che devi.
CORPO
PAGA BASE
CONTING
3,45589
8
SCATTI N.1,00
3,05198
0,19621
TOTALE
Prossimo
scatto
6,73983
VOCI VARIABILI DEL MESE
001
RIFERIMENTO
IMPORTO BASE
Retribuzione
6,74936
92,68000 ORE
44.90933
1,00000 GG
0050 Ferie Godute
44.90933
0930 Festività non godute
44.90933
0120 Riposo Compensativo
3390 Rimb. Chilometrico Sogg.
9
44,91
4,49
8,99
6,62000 ORE
52,47
8,26
0,82
1.182,00
0001 Contributo I.V.S.
108,63
9,19000 %
1073,63
2000 Imponibile IRPEF
246,94
2010 IRPEF Lorda
126,35
5000 Detrazione Lav. Dip.
2020 Ritenute IRPEF
120,40
Lombardia
9120 Addizione regionale
9110 Addizione comunale
Retribuzione utile T.F.R.
1173,00
Imponibile INAIL
1.182,00
13,12
Lodi
7,29
85,09
Quota T.F.R.
9
Sono indicati gli importi che
formano la retribuzione lorda,
che può riferirsi ad un’ora o un
mese di lavoro, e il loro totale.
Qui, se previsto, puoi anche
sapere quanto manca al tuo
prossimo scatto di anzianità,
che significa un piccolo aumento di stipendio.
È pur sempre una buona
notizia.
10
449,09
6,62000 ORE
3972 Trattenuta Sind.
8
629,17
89,82
2950 Recupero Competenze
10
52,47
2,00000 GG
1,35674
2920 Magg. Turno 20%
COMPETENZE
0,82
10,00000 GG
0,67886
2910 Magg. Turno 10%
TRATTENUTE
Ecco la parte più importante
della busta paga.
Qui ci sono elencati tutti gli
elementi relativi alla retribuzione, come il compenso percepito, gli straordinari effettuati,
le festività non godute e le ferie
fatte.
Accanto all’elenco troverai 4
colonne, che riportano altre
informazioni relative ad ogni
voce:
/ IMPORTO BASE: è riportata la
retribuzione unitaria dovuta;
/ RIFERIMENTO: il numero dei
giorni o delle ore lavorative;
/ TRATTENUTE: se l’azienda ha
fatto per tuo conto dei versamenti, verrà riportato qui;
/ COMPETENZE: l’importo lordo
totale che ti spetta.
Nella parte più bassa dell’elenco trovi invece le voci relative ai
contributi e le imposte. Possono essercene di diversi tipi:
/ IMPONIBILE IRPEF: è la base
sulla quale verranno calcolate
le imposte, trattenute e versate dal tuo datore di lavoro.
Sono proporzionali al reddito;
/ IMPONIBILE INPS O IVS O FPLD:
è la base sulla quale verranno
calcolati i contributi a tuo
carico a fini previdenziali;
/ CONTRIBUTO FONDO
PREVIDENZA COMPLEMENTARE:
una pensione aggiuntiva oltre
quella obbligatoria;
/ ADDIZIONALI: con queste
finanzi i servizi pubblici delle
regioni e dei comuni.
PIEDE
11
12
13
14
CONGUAGLIO
PROGRESSIVI
Imp. INPS
Imp. INAIL
Imp. IRPEF
IRPEF pagata
Add. REG res.
Add. COM res.
T.F.R.
F.do 31/12
Rivalutaz.
Imp. rival
Quota anno
T.F.R. a fondi
Anticipi
TOTALE COMPETENZE
RATEI
TOTALE TRATTENUTE
NETTO DEL MESE
16
17
15
ASSEGNO NUCLEO FAMILIARE
COMUNICAZIONI
11
13
Con la busta paga di fine anno
il tuo datore di lavoro effettua
anche il riepilogo e il conguaglio delle imposte versate e
quelle che ti sono effettivamente dovute.
Se il tuo rapporto di lavoro è
finito, nel TFR trovi i dati relativi
alla liquidazione.
Può capitare che l’azienda
utilizzi il campo anche per segnalarti mensilmente quanto
è stato messo da parte per il
fondo stesso e quanto eventualmente è stato versato al
fondo di previdenza complementare scelto.
12
14
Non sempre sono indicate
queste informazioni, ma se ci
sono sai cosa significano.
15
16
17
È riportato il riassunto di valori
come l’Irpef pagata in un anno,
il reddito che hai percepito fino
al mese di riferimento e il residuo che devi ancora pagare
sulle addizionali regionali e
comunali.
Se vuoi sapere quando puoi
riposarti, qui è riassunta la
situazione per quanto riguarda
ferie, festività e permessi:
quante ore hai messo da parte,
quante ne hai usate e quante te
ne rimangono.
In ogni caso, mai abbastanza.
Anche questa parte può non
essere esposta, ma hai sempre
diritto di chiedere la situazione
aggiornata.
Ci siamo: ecco quanto hai guadagnato questo mese, al netto
di imposte e contributi.
Adesso, spendilo bene.
Se ti spettano assegni per il
nucleo familiare, è in questa
sezione che troverai tutti i dati
a riguardo.
Infine, qui puoi leggere eventali
comunicazioni da parte
dell’azienda.
Se hai ancora dubbi contattaci pure,
siamo specializzati nella gestione paghe.
www.zetaservice.com
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
250 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content