close

Enter

Log in using OpenID

Ultima Circolare

embedDownload
Agli iscritti
in possesso di casella e-mail
Circolare 3/2014
Prot. 12562/CI
Udine, 12 agosto 2014
CHIUSURA SEGRETERIA
La Segreteria dell’Ordine rimarrà chiusa per ferie del personale da lunedi 18 a venerdì 29 agosto 2014 compresi.
CONTRIBUTO ANNUALE
Gli iscritti che non avessero ancora provveduto ad effettuare il versamento del contributo di iscrizione all’Ordine
relativo all’anno in corso sono invitati a regolarizzare la propria posizione effettuando il pagamento sul c/c postale
n. 13064332 intestato all’Ordine degli Architetti della provincia di Udine, Via Paolo Canciani 19 – Udine, oppure
tramite un bonifico bancario su:
c/c n. 441719E della CASSA DI RISPARMIO del Friuli Venezia Giulia., Sede di Udine,
Via del Monte 1/Udine, ABI 06340, CAB 12300, CIN A, IBAN IT49A063401230007400441719E, BIC IBSPIT2
oppure
c/c n. 000000713903 della Banca di Udine – Credito Cooperativo, Filiale di Udine –Piazza Belloni,
ABI 08715, CAB 12304, CIN R, IBAN IT69R0871512304000000713903, BIC ICRAITRRJVo.
assicurandosi che nella causale compaia il cognome e nome dell’iscritto all’Ordine.
Per il ritardato pagamento viene applicato l’importo di mora pari ad Euro 20,00 fino al 31 dicembre 2014.
A partire dal 1 gennaio 2015 l’importo di mora sarà maggiorato.
Si ricorda che l’importo del contributo di iscrizione all’albo ammonta ad Euro 180,00, ridotti ad Euro 160,00 per gli
iscritti con età inferiore ai 35 anni per l’anno solare di prima iscrizione e per i due anni successivi; per i neo genitori
iscritti (nascita del figlio o arrivo del minore in adozione nel corso dell’anno 2013) il contributo annuale ridotto
ammonta ad Euro 50,00.
CANCELLAZIONE DALL’ALBO
Si ricorda che il mancato pagamento della quota di iscrizione all’Ordine non comporta automaticamente la
cancellazione dall’Albo, bensì l’attivazione di procedimento disciplinare da parte del Consiglio di Disciplina
dell’Ordine nei confronti degli iscritti morosi, con conseguente sospensione dall’Albo a tempo indeterminato degli
inadempienti e relativa comunicazione agli enti pubblici.
Si precisa pertanto che l’eventuale domanda di cancellazione , redatta in carta resa legale mediante apposizione di
una marca da bollo da € 16,00, andrà presentata entro i primi giorni del mese di marzo al fine di evitare il
pagamento del contributo riferito all’anno in corso.
La data di emissione della marca da bollo deve essere pari o anteriore a quella della data di presentazione della
domanda.
________________________________________________________________________________
Ordine degli Architetti P. P. C. prov. di Udine
Circolare 3/2014
RICHIESTA DISPONIBILITA' ISCRITTI PER SEGNALAZIONE IN TERNE/ROSE DI NOMINATIVI
Considerate le richieste che pervengono all'Ordine da Privati, Enti ed Amministrazioni Pubbliche, si invitano gli
iscritti che non lo avessero ancora fatto a far pervenire la propria disponibilità ad essere segnalati in terne/rose di
nominativi da inserire in varie Commissioni.
Sarà necessario compilare on-line un modulo di candidatura con l'indicazione, oltre che dei propri dati personali,
anche dei settori di preferenza (massimo 3), corredato da curriculum vitae e - per quanto riguarda gli iscritti
disponibili ad essere segnalati nell'ambito di terne per l'effettuazione di collaudo statico delle opere ex art. 7
Legge 1086/1971, una autocertificazione integrata al suddetto curriculum in cui si dichiara di possedere una
congrua e comprovata esperienza nel settore ( si ricorda che per l'esecuzione dei collaudi suddetti è necessaria
l'iscrizione ininterrotta all'Albo da almeno 10 anni).
Per la richiesta di segnalazione in terne riguardanti Commissioni Edilizie, è necessario inviare anche apposita
dichiarazione dalla quale si evinca di quale Commissione Edilizia l’iscritto è già componente e quanti mandati ha
effettuato, oppure dichiarazione di non far parte di alcuna Commissione Edilizia.
Il modulo elettronico è disponibile collegandosi al sito dell'Ordine www.ud.archiworld.it alla voce “SERVIZI” "DISPONIBILITA' PER SEGNALAZIONI".
AGGIORNAMENTO DATI PER ALBO UNICO NAZIONALE
Si invitano gli iscritti che non lo avessero ancora fatto, a comunicare tempestivamente i propri dati
raccomandando la correttezza degli stessi in quanto l'errata compilazione può compromettere la funzionalità
dell'Albo Unico Nazionale, la possibilità di attivazione della casella di posta elettronica gratuita awn.it, e l'utilizzo
delle piattaforme Moodle e In [email protected] per la gestione dell'aggiornamento professionale obbligatorio e relativo
caricamento dei crediti formativi.
La scheda, scaricabile dal sito Internet dell’Ordine www.ud.archiworld.it alla voce ORDINE – SEGRETERIA –
MODULISTICA, debitamente compilata al computer in stampatello maiuscolo e con estensione .doc andrà
restituita via e-mail all'indirizzo [email protected]
Non saranno accettate schede compilate a mano.
FIRMA DIGITALE
Si comunica agli iscritti I quail avessero urgente necessità di disporre della firma digitale, che è ancora attiva la
convenzione stipulata tra il CNAPPC e Aruba; per accedere alla convenzione e procedere all’acquisto sarà
necessario collegarsi al sito Internet dell’Ordine www.ud.archiworld.it alla voce ORDINE – SEGRETERIA – FIRMA
DIGITALE; si verrà indirizzati alla pagina web del CNAPPC dove, cliccando su “VAI ALLA CONVENZIONE” andrà
inserito il CODICE CONVENZIONE cnappc1579 e l’Ordine provinciale di appartenenza; successivamente sarà
possibile procedere all’acquisto. Il kit potrà quindi essere ritirato personalmente presso la Segreteria dell’Ordine.
Si informano infine gli iscritti che hanno aderito al servizio CNS, che ricordiamo contenere la Firma Digitale
integrata, che lo stesso non sarà disponibile prima del prossimo mese di ottobre.
FORMAZIONE CONTINUA OBBLIGATORIA
Si ricorda che dal 1° gennaio 2014 ai sensi del Regolamento per l’aggiornamento e sviluppo professionale continuo
in attuazione dell’art. 7 del D.P.R. 7 agosto 2012 n. 137, ciascun iscritto è tenuto a svolgere l’aggiornamento
professionale.
Nel periodo sperimentale effettuato nell’ultimo semestre del 2013 si sono tenuti, organizzati dal nostro Ordine
anche assieme alla Federazione, 9 eventi formativi per un totale di 60 crediti formativi professionali di cui 4 cfp in
materie deontologiche.
Nei primi sette mesi del 2014 si sono tenuti 35 eventi formativi per un totale di 200 crediti formativi professionali
di cui 4 cfp in materie deontologiche.
Entro il mese di ottobre verrà predisposto un piano di offerta formativa di base relativo alle attività di
aggiornamento che il nostro Ordine prevede di effettuare, anche assieme alla Federazione, nel 2015 ulteriori
eventi verranno organizzati successivamente.
Fino a fine anno proseguiranno le iniziative che Vi verranno comunicate puntualmente attraverso la specifica
newsletter settimanale e sul sito www.ud.archiworld.it alla voce AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE.
Qualora ci fossero da parte Vostra interessi specifici o proposte per attività formative siete pregati di far pervenire
all’Ordine una nota esplicativa o un programma in merito per poterne valutare la fattibilità.
Per opportuna memoria si allega uno schema riassuntivo che evidenzia i contenuti delle Linee guida e di
coordinamento attuative del Regolamento per l’aggiornamento e sviluppo professionale continuo, in merito agli
obblighi di aggiornamento professionale entrati in vigore il 1/1/2014 e su cui si chiede di prestare la massima
attenzione.
________________________________________________________________________________
Ordine degli Architetti P. P. C. prov. di Udine
Circolare 3/2014
AGGIORNAMENTO E SVILUPPO PROFESSIONALE CONTINUO OBBLIGATORIO PER GLI ARCHITETTI P. P. C .
a partire dal 1° gennaio 2014 (Triennio 2014-2016)
Chi è tenuto a seguire
la formazione
Esoneri
Neo iscritti
Attività che
producono CFP
Quando si ottengono
i CFP
Chi rilascia gli
attestati
CFP minimi da
acquisire
Entrata in vigore
dell’obbligo
Conteggio dei CFP
Inosservanza
Tutti gli Iscritti all’Albo Architetti PPC in applicazione dell’art. 7 del DPR
137/2012, salvo i casi di esonero previsti dalle Linee Guida
maternità (1 anno).
Esonero parziale
malattia grave, infortunio, assenza dall'Italia, con
interruzione della professione di almeno 6 mesi.
altri casi di documentato impedimento per forza
maggiore.
sussiste l’esonero totale per gli iscritti all'albo che non
Esonero totale
esercitano la professione, neanche occasionalmente e
in qualsiasi forma per almeno 3 anni, non possessori di
partita iva e non iscritti ad Inarcassa.
per gli iscritti con almeno 20 anni di iscrizione all’albo la
obbligatorietà formativa cessa al compimento del 70°
anno di età.
Obbligo dal 1° gennaio dell'anno successivo di iscrizione all’Ordine
Il debito formativo corrisponderà a 20 cfp/anno per il numero rimanente degli
anni alla conclusione del triennio in corso. Sono riconoscibili i crediti acquisiti
fra l'iscrizione all'albo e la decorrenza dell'obbligo
I crediti sono acquisibili attraverso la partecipazione a corsi di formazione,
seminari, convegni, giornate di studio, tavole rotonde, conferenze, workshop,
master, dottorati attività di aggiornamento e corsi abilitanti autorizzati
attraverso le procedure previste.
Sono validi anche i crediti acquisiti presso Ordini diversi da quello di iscrizione o
enti terzi purché autorizzati.
Attività particolari (visite documentate a mostre di architettura, monografie,
articoli e saggi scientifici, pubblicazione progetti, viaggi di studio organizzati da
Ordini e/o Fondazioni, ecc.) possono essere validati a posteriori da parte
dell’Ordine Territoriale.
Partecipando alle attività accreditate ed apponendo la firma di entrata e uscita.
Per i corsi è necessaria la presenza ad almeno l’80% del monte ore (i crediti
verranno riconosciuti proporzionalmente), per le altre attività è necessaria la
partecipazione al 100% del monte ore.
Gli attestati vengono rilasciati dall’Ordine o Ente terzo che hanno ottenuto
l’accreditamento. I crediti verranno caricati sul Registro Unico degli Architetti
italiani.
Nel triennio 2014-2015-2016: 60 CFP (di cui 12 crediti sui temi della
deontologia, compensi professionali e materie ordinistiche)
All’anno: 15 crediti minimi (di cui 4 crediti sui temi della deontologia, compensi
professionali e materie ordinistiche)
Dal triennio 2017-2019, i CPF da acquisire saranno 90, distribuiti in 30 CFP per
ogni anno.
20 crediti minimi (di cui 4 crediti sui temi della deontologia e compensi
professionali e materie ordinistiche)
01 gennaio 2014.
I crediti acquisiti nel periodo sperimentale del secondo semestre del 2013
possono essere computati nel primo triennio (2014÷2016)
A partire dal 2015, entro il mese di febbraio di ogni anno l’Iscritto deve
comunicare all’Ordine di appartenenza il percorso formativo seguito nell’anno
precedente.
Al termine di ogni triennio l’Iscritto autocertifica l’attività di formazione
effettivamente svolta,
conservando il materiale idoneo a dimostrare l’effettiva partecipazione.
Eventuali crediti maturati in eccesso possono essere riportati nel triennio
successivo nel limite massimo di 10 crediti
L’inosservanza dell’obbligo formativo costituisce illecito disciplinare,
sanzionabile come da Codice Deontologico vigente, fatta salva la possibilità di
ravvedimento operoso da parte dell’iscritto, entro 6 mesi dalla scadenza del
________________________________________________________________________________
Ordine degli Architetti P. P. C. prov. di Udine
Circolare 3/2014
triennio formativo. Tale inosservanza è valutata dal Consiglio di Disciplina
dell’Ordine al termine di ciascun triennio formativo.
Procedure di
E’ competenza del CNAPPC validare i crediti formativi per gli eventi organizzati
autorizzazione
dagli Ordini provinciali e Federazioni.
degli eventi formativi
E’ competenza del Ministero validare i crediti formativi per gli eventi
organizzati da Enti terzi.
Norme di riferimento: “Regolamento per l'aggiornamento e sviluppo professionale continuo”; Linee guida e di
coordinamento (agg. 22 gennaio 2014) attuative del Regolamento stesso redatte dal CNAPPC.
SI RICORDA CHE LE LINEE GUIDA VENGONO AGGIORNATE PERIODICAMENTE OGNI 6 MESI ED E’ QUINDI
PROSSIMA UNA REVISIONE
CONSIGLIO DI DISCIPLINA DELL’ORDINE DEGLI ARCHITETTI P. P. C. DELLA PROVINCIA DI UDINE
Si comunica che il Presidente del Tribunale di Udine con Decreto n. 106/2014 del 10/07/2014 ha selezionato e
nominato a membri effettivi del Consiglio di Disciplina dell’Ordine degli Architetti P. P. C. della provincia di Udine
gli architetti:
-
Maurizio Amerio
Polo Bon
Micol Brezigar
Ermes Ivo Buzzi
Simonetta Daffarra
Giorgio Del Fabbro
Valentino Fontanini
Christiano Sacha Fornaciari
Paolo Pagnutti
Ivan Vergendo
E’ inoltre membro effettivo del Consiglio di Disciplina l’avvocato Carlo Serbelloni.
Si ricorda che, come da art. 2 del Regolamento per la designazione dei componenti i Consigli di Disciplina
dell’Ordine degli Architetti P. P. C., a norma dell’articolo 8, comma 3, del Decreto del Presidente della Repubblica 7
agosto 2012, n. 137, il Consiglio di Disciplina dell’Ordine svolge compiti di valutazione in via preliminare,
istruzione e decisione delle questioni disciplinari riguardanti gli iscritti all’albo.
Pertanto, tutte le comunicazioni e segnalazioni in tal senso andranno inviate all’indirizzo pec dedicato
[email protected]
SEMINARIO FORMATIVO PROCESSO CIVILE TELEMATICO E CTU
Si informa che dal 30 giugno 2014 è entrato in vigore un ulteriore obbligo che riguarda l’attività dei CTU
nell’ambito dell’attuazione del Processo Civile Telematico.
L’Ordine sta organizzando un seminario formativo dal titolo “ Processo Civile Telematico e CTU” indicativamente
per l’ultima decina del mese di settembre. Per ragioni organizzative si richiede di comunicare il proprio interesse a
partecipare inviando una e-mail all’indirizzo [email protected]
Il programma dettagliato e i relativi costi verranno comunicati a breve.
Nel frattempo si ricorda agli iscritti CTU di attivare la propria firma digitale, secondo le modalità descritte nella
presente circolare.
Sono in preparazione ulteriori seminari formativi riguardanti l’attività dei CTU e dei periti del Giudice.
OBBLIGO DI FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE
Riceviamo dallo Studio Collesan Feruglio, consulenti fiscali dell’Ordine, la seguente circolare informativa
riguardante l’obbligo di fatturazione elettronica verso la Pubblica Amministrazione:
PREMESSA
A decorrere dal 6 giugno 2014 è scattato l’obbligo per Ministeri, Agenzie fiscali ed Enti nazionali di previdenza e
assistenza sociale, di ricevere le fatture dai propri fornitori esclusivamente nel formato elettronico della FatturaPA.
La stessa disposizione di applicherà dal 31 marzo 2015 agli altri enti nazionali e alle amministrazioni locali.
Le modalità attuative di tale operazione sono state definite dal decreto 3 aprile 2013, n. 55, del ministro
dell’Economia e delle finanze, di concerto con il ministro per la Pubblica amministrazione e la semplificazione,
emanato in attuazione della legge 244/2007 (Finanziaria per il 2008), e chiarite nella Circolare esplicativa emanata
dal Ministero dell’economia e delle Finanze.
________________________________________________________________________________
Ordine degli Architetti P. P. C. prov. di Udine
Circolare 3/2014
Per consentire alle imprese l’emissione della fattura elettronica, le Amministrazioni hanno l’obbligo di inserire la
propria anagrafica nell’Indice della Pubblica Amministrazione (IPA) che assegna un codice univoco che sarà
pubblicato sul sito www.indicepa.gov.it.
Per tutti i contratti in essere le Amministrazioni sono, inoltre, tenute a comunicare ai propri fornitori i codici ufficio
utili ai fini della fatturazione elettronica, anche utilizzando il formato di lettera standard allegato nella Circolare
esplicativa.
Le fatture cartacee emesse prima delle date di decorrenza dell’obbligo potranno comunque essere ancora accettate
e pagate nei tre mesi successivi alla data di decorrenza fissata dalla norma. Le fatture emesse successivamente a
tale data non potranno essere pagate se non sono state ricevute in formato elettronico.
EMISSIONE DELLA FATTURA ELETTRONICA
Secondo la Finanziaria 2008 la trasmissione delle fatture elettroniche destinate alle Amministrazioni dello Stato
deve essere effettuata attraverso il Sistema di Interscambio (SdI), sistema informatico di supporto al processo di
“ricezione e successivo inoltro delle fatture elettroniche alle amministrazioni destinatarie” nonché alla “gestione dei
dati in forma aggregata e dei flussi informativi anche ai fini della loro integrazione nei sistemi di monitoraggio della
finanza pubblica”.
La FatturaPA ha le seguenti caratteristiche: il contenuto è rappresentato, in un file XML (eXtensible Markup
Language), secondo il formato della FatturaPA, che è l' unico formato accettato dal Sistema di Interscambio; l'
autenticità dell' origine e l' integrità del contenuto sono garantite tramite l' apposizione della firma elettronica
qualificata di chi emette la fattura; la trasmissione è vincolata alla presenza del codice identificativo univoco
dell'ufficio destinatario della fattura riportato nell'Indice delle Pubbliche Amministrazioni.
Il file preparato, firmato e nominato deve essere poi inviato al Sistema di Interscambio, ciò può avvenire secondo
cinque diverse modalità:
-tramite posta elettronica certificata, che non presuppone alcun tipo di accreditamento preventivo presso il Sistema
di Interscambio. I file FatturaPA e i file archivio devono essere spediti come allegato del messaggio di PEC.
L’indirizzo a cui destinare i file è: [email protected];
-invio via web tramite il sito www.fatturapa.gov.it , per questa opzione è necessario essere in possesso di
credenziali Entratel o Fisconline o essere provvisti di Carta Nazionale dei Servizi precedentemente abilitata ai servizi
telematici dell’Agenzia delle Entrate;
-invio tramite Servizio SDICoop – Trasmissione, per usufruire di questo canale di trasmissione è necessario
accreditarsi presso il Sistema di Interscambio mediante l’ applicazione Accreditare il canale disponibile nella sezione
Strumenti del sito www.fatturapa.gov.it;
-invio tramite Servizio SDIFTP per coloro che intendono inviare i documenti utilizzando una modalità di
trasferimento dati tramite protocollo FTP (File Transfer Protocolo), per usufruire di questo canale di trasmissione è
necessario accreditarsi presso il Sistema di Interscambio mediante l’ applicazione Accreditare il canale disponibile
nella sezione Strumenti del sito www.fatturapa.gov.it;
-invio tramite Servizio SPCoop – Trasmissione, disponibile per coloro che desiderano inviare i documenti utilizzando
dei servizi di cooperazione applicativa (web-services) tramite il Sistema Pubblico di Connettività (SPC), secondo le
modalità definite dall'Agenzia per l'Italia Digitale.
Per usufruire di questo canale di trasmissione è necessario accreditarsi presso il Sistema di Interscambio mediante
l’applicazione Accreditare il canale disponibile nella sezione Strumenti del sito www.fatturapa.gov.it.
Tutta la documentazione tecnica sulla fattura elettronica, le modalità di trasmissione e i servizi di supporto e
assistenza sono disponibili su www.fatturapa.gov.it
Si preannuncia che l’Ordine organizzerà un seminario informativo sull’argomento.
COMUNICAZIONI DAL CNAPPC
Il CNAPPC ha fatto pervenire le seguenti circolari, consultabili sul sito dell’Ordine alla voce COMUNICAZIONI
CNAPPC, aventi per oggetto:
- Agenzia delle Entrate – invio nota n. 86170 del 26 giugno 2014 – Pregeo 10.00-G – versione 10.6.0 del
20/6/2014 – Modalità operative per la redazione degli atti di aggiornamento con la nuova procedura
durante il periodo della sperimentazione.”
- “ Riscontri della Commissione per gli interpelli in materia di sicurezza sul lavoro”.
- “Premi Architetto italiano 2014, Giovane talento dell’architettura italiana 2014 e Raffaele Sirica 2014 –
Start up giovani professionisti”.
- “Adotta il modulo”.
- “Costituzione Eurosportello”.
- “Principali attività politiche del CNAPPC”.
________________________________________________________________________________
Ordine degli Architetti P. P. C. prov. di Udine
Circolare 3/2014
COLLABORAZIONE DI PARTENARIATO CON BIBLIOTECA SCIENTIFICA TECNOLOGICA DELL’UNIVERSITA’
DEGLI STUDI DI UDINE
Si informano gli iscritti che l’Ordine ha recentemente rinnovato con la Biblioteca Scientifica Tecnologica
dell’Università degli Studi di Udine la collaborazione di partenariato sul progetto “Al Tuo Servizio!”: miglioramento
dei servizi di accoglienza e assistenza agli utenti inesperti della Biblioteca Scientifica e Tecnologica offerti dai
Volontari del Servizio civile.
Dal 1° luglio 2014 le Volontarie Giulia Della Bianca e Olga Fatica sono a disposizione degli iscritti per avvicinarli ai
servizi della biblioteca ed essere loro d’aiuto durante tutto il percorso di ricerca delle informazioni.
Qui di seguito i loro recapiti:
[email protected]
[email protected]
Tel. 0432-558561
Orario: dal lunedì al giovedì dalle 9.00 alle 17.00; il venerdì dalle 9.00 alle 13.00 (anche su appuntamento)
Orario estivo fino al 31 agosto: dalle 9.00 alle 13.00
Chiuso dal 4 al 17 agosto
Altre informazioni sul Servizio Civile Volontario in Biblioteca alla pagina
http://www.uniud.it/extra/sba/biblioteche/scientifica/servizi/Ti%20aiuto%20io/
Si ricorda infine che presso la Biblioteca Scientifica e Tecnologica sarà anche possibile consultare le norme UNI in
cartaceo fino al 1999 mentre per quelle riferite agli anni successivi è possibile recarsi al punto UNI di San Giovanni
al Natisone – Via Antica 14, dove, grazie al collegamento Internet con le banche dati centrali, si potrà consultare
gratuitamente l’intera raccolta.
Orari del Punto UNI:
dal lunedì al giovedì ore 8.30-12.00 e 14.00-17.00
venerdì ore 8.30-12.00
Persona di riferimento: sig.ra Erika Spagnul, Tel. 0432/747215, e-mail [email protected]
LEGGI E DECRETI
SENTENZE
IMMOBILI DI INTERESSE STORICO E ARTISTICO – RIBADITA LA COMPETENZA ESCLUSIVA IN MATERIA DI BENI
CULTURALI
La competenza per la progettazione e la direzione lavori di immobili vincolati nel settore dei beni culturali è
esclusiva degli architetti. La parziale riserva in favore degli architetti di cui all’art. 52 del R. D. n. 2537/1925 non
determina un effetto di “discriminazione alla rovescia” a danno degli ingegneri italiani.
E’ questa la conclusione ribadita dal TAR Veneto con sentenza n. 743 del 03/06/2014 riguardante un caso inerente
l’affidamento della progettazione e direzione lavori di un immobile un tempo museo posto in un’area vincolata,
aggiudicato a seguito di procedura negoziata ad un ingegnere ma impugnato da un architetto per violazione
dell’art. 52, comma 2, del R.D. 23/10/1925, n. 2537.
PROFESSIONISTI: I REDDITI VANNO DICHIARATI IN BASE ALL’INCASSO
La Corte di Cassazione, Sezione Tributaria, con Sentenza n. 17306 del 30/07/2014 ha stabilito che i redditi di lavoro
autonomo devono essere dichiarati secondo il principio di cassa e non di competenza. Non conta quando la fattura
è stata emessa: occorre far riferimento all’anno nel quale sono effettivamente saldate le prestazioni professionali.
L’importo relativo a fatture emesse dal professionista nell’anno d’imposta oggetto di accertamento non concorre
alla determinazione del reddito da lavoro autonomo ai fini Irpef per il medesimo anno qualora il contribuente provi
che l’incasso è avvenuto in epoca successiva.
Secondo la Suprema Corte nel caso in esame – riguardante un avviso di accertamento con il quale l’Ufficio aveva
provveduto alla rettifica dei redditi dichiarati da un avvocato per il 1999 ai fini Iva, Irap e Irpef – la Commissione
Tributaria Regionale aveva sbagliato laddove aveva ritenuto applicabili all’Irpef le disposizioni regolanti l’Iva.
LEGGI NAZIONALI
INCENTIVO ESTESO AGLI ARREDI DESTINATI AGLI ALBERGHI
Il credito di imposta per il recupero edilizio degli alberghi si estende anche alle spese per l’acquisto di mobili e
componenti d’arredo. L’applicazione del bonus mobili alle strutture turistiche è una delle più rilevanti modifiche
introdotta in sede di conversione in legge del DL 83/2014, ed è entrato in vigore dal 31 luglio 2014, data di
pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della Legge di conversione n. 106/2014. Come per il bonus mobili previsto ai fini
della detrazione Irpef del 50%, è ammessa la possibilità di acquistare i mobili anche prima di aver sostenuto le
spese relative ai lavori di recupero, a condizione che questi siano già stati avviati. La data di avvio dei lavori può
________________________________________________________________________________
Ordine degli Architetti P. P. C. prov. di Udine
Circolare 3/2014
essere comprovata mediante le abilitazioni amministrative all’intervento, ove richieste, ovvero, per gli interventi
che non necessitano di titoli abilitativi, utilizzando una autocertificazione ai sensi del Dpr 445/2000.
ACCORDO “ITALIA SEMPLICE” TRA GOVERNO, CONFERENZA DELLE REGIONI, ANCI, UPI
A seguito dell’accordo e del D.L. 90/2014 sono stati redatti i moduli unificati per la SCIA EDILIZIA ed il Permesso di
costruire. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito del CNAPPC collegandosi al link
http://www.awn.it/AWN/Engine/RAServePG.php/P/278911AWN0303/M/31901AWN0306
LEGGI REGIONALI
LEGGE REGIONALE 18 LUGLIO 2014 N. 13 RECANTE “MISURE DI SEMPLIFICAZIONE DELL’ORDINAMENTO
REGIONALE IN MATERIA URBANISTICO-EDILIZIA, LAVORI PUBBLICI, EDILIZIA SCOLASTICA E RESIDENZIALE
PUBBLICA, MOBILITA’, TELECOMUNICAZIONI E INTERVENTI CONTRIBUTIVI”
La legge è stata pubblicata sul BUR n. 30 del 23 luglio 2014.
Sul sito dell’Ordine www.ud.archiworld.it alla voce LEGISLAZIONE – LEGGI REGIONALI è possibile scaricare la prima
nota informativa ricevuta dalla Regione FVG unitamente al testo coordinato LR 19/2009 – LR 13/2014.
Si anticipa che l’intero articolato formerà oggetto del VI Seminario programmato nell’ambito dell’iniziativa
“Costruire al tempo del patto di stabilità” già fissato per il giorno mercoledì 10 settembre p.v. secondo
programma che verrà comunicato a tutti gli iscritti.
BANDO ARES
Si
informano
gli
iscritti
che
sul
sito
Internet
di
ARES
FVG
all’indirizzo
http://www.aresfvg.it/index.php?q=it/node/627
è pubblicato un avviso per il conferimento di 2 incarichi di consulenza per gli edifici pilota del progetto europeo
MountEE.
SCADENZIARIO INARCASSA 2014
Riportiamo di seguito le scadenze dell’anno in corso, ricordando che le date sottoindicate rappresentano l’ultimo
giorno utile per adempiere a quanto previsto senza incorrere in sanzioni.
In caso di scadenze coincidenti con il sabato o con giorni festivi, le dichiarazioni reddituali ed i versamenti effettuati
il primo giorno lavorativo successivo alla scadenza sono considerati nei termini.
ISCRITTI INARCASSA
Versamento seconda rata contributi minimi e di maternità
per l’anno in corso.
Nota bene: chi ha ottenuto la rateazione bimestrale
verserà la sola quota competente ma, se non ha pagato i
MAV di luglio e agosto, deve saldare entro il 30 settembre
anche le rate scadute per non incorrere in sanzione. Chi
ha ottenuto la deroga al versamento del minimo
soggettivo, deve la seconda tranche del minimo
integrativo + maternità.
Invio Dichiarazione del reddito professionale e del volume
d’affari relativo all’anno 2013 esclusivamente per via
telematica, tramite Inarcassa ON LINE
Versamento dell’importo a conguaglio contributivo (se
dovuto) relativo all’anno precedente e versamento
dell’eventuale contributo facoltativo.
Nota bene: era possibile posticipare il conguaglio 2012
fino al 30 aprile 2014.
30 settembre
31 ottobre
31 dicembre
PENSIONATI INARCASSA ISCRITTI
Versamento seconda rata contributi minimi e di maternità
per l’anno in corso
Invio Dichiarazione del reddito professionale e del volume
d’affari relativo all’anno 2013 esclusivamente per via
telematica, tramite Inarcassa ON LINE
Versamento dell’importo a conguaglio contributivo (se
dovuto) relativo all’anno precedente
30 settembre
31 ottobre
31 dicembre
________________________________________________________________________________
Ordine degli Architetti P. P. C. prov. di Udine
Circolare 3/2014
NON ISCRITTI INARCASSA
Versamento contributo integrativo in soluzione unica.
Entro il 31/08/2014 versamento unico di tutte le
maggiorazioni applicate sulle fatture emesse nell’anno
2013, tramite il bollettino M.AV elettronico che il
professionista deve generare su Inarcassa ON LINE tramite
l’apposita funzione di menù oppure la termine della
procedura di invio telematico anticipato della
dichiarazione ( 31 agosto anziché 31 ottobre)
I professionisti iscritti all’Albo professionale e titolari di
partita IVA, anche se non iscritti a Inarcassa, devono
presentare la comunicazione ad Inarcassa del reddito
professionale e del volume d’affari prodotto nell’anno di
riferimento tramite Inarcassa ON LINE entro il 31 ottobre
dell’anno successivo a quello di riferimento.
Attraverso la apposita sezione presente sul sito avendo a
disposizione le credenziali di accesso è possibile
procedere alla compilazione assistita ed alla trasmissione
telematica.
31 agosto
31 ottobre
SOCIETA’ DI PROFESSIONISTI
Invio telematico del modello di dichiarazione del volume
d’affari relativo al 2013 tramite Inarcassa ON LINE.
31 ottobre
SOCIETA’ DI INGEGNERIA
Versamento contributo integrativo tramite M.AV. che il
rappresentante legale della Società deve generare su
Inarcassa ON LINE, al termine della procedura di invio
telematico della dichiarazione o anche, prima dell’invio
della comunicazione annuale, tramite l’apposita funzione
di menù
Invio Dichiarazione del reddito professionale e del volume
d’affari relativo all’anno 2013 esclusivamente per via
telematica, tramite Inarcassa ON LINE
31 agosto
31 ottobre
SANZIONI E MODI PER RIMETTERSI IN REGOLA
La normativa Inarcassa pone a carico degli ingegneri ed architetti determinati obblighi, quali la dichiarazione
reddituale e il pagamento dei contributi previdenziali, stabilendo i termini entro cui l’interessato deve adempiere e
disponendo quindi l’applicazione di specifiche sanzioni in caso di inadempienza.
L’attuale regime sanzionatorio è entrato in vigore con decorrenza dal 20/5/2011, data di approvazione
ministeriale delle modifiche statutarie.
Pertanto, tutti gli eventuali inadempimenti contributivi e dichiarativi riferiti a scadenze precedenti restano
disciplinati dalle norme anteriormente vigenti.
Per scaricare la tabella riepilogativa disciplina sanzioni ante 20/05/2011 ed approfondire le informazioni
riguardanti le sanzioni e le modalità per regolarizzare la propria posizione collegarsi al link
http://www.inarcassa.it/site/home/contributi/sanzioni-e-modi-per-rimettersi-in-regola.html
LA DICHIARAZIONE 2013 E’ ONLINE CON UNA NUOVA GUIDA ALLA COMPILAZIONE
E’ disponibile su Inarcassa ON LINE il modello di dichiarazione dei redditi e dei volumi d’affari relativo al 2013, che
deve essere presentato esclusivamente in via telematica entro il 31 ottobre p.v.
Importante novità la deduzione del contributo integrativo. Chi ha ricevuto fatture per prestazioni professionali da
ingegneri, architetti, associazioni o società e ha pagato loro il contributo integrativo, ha la possibilità – se non è il
committente finale – di dedurlo dal conguaglio da versare a Inarcassa. Basterà compilare i dati richiesti in fase di
dichiarazione e il sistema provvederà automaticamente al calcolo. La proposta di Inarcassa di non assoggettare al
4% il volume di affari delle prestazioni effettuate all’estero non è ancora stata approvata dai Ministeri Vigilanti e
pertanto sarà necessario indicare nella dichiarazione anche questo fatturato e il relativo contributo integrativo
dovuto.
Si segnala infine la novità “Help on line”, guida alla dichiarazione passo per passo, direttamente dall’applicativo
informatico.
________________________________________________________________________________
Ordine degli Architetti P. P. C. prov. di Udine
Circolare 3/2014
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
167 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content