close

Enter

Log in using OpenID

04/10/2014 - Il Nuovo Torrazzo

embedDownload
SABATO 4 OTTOBRE 2014
ANNO 89 - N. 38
UNA COPIA € 1,20
ABBONAMENTO ANNUO € 42
DIREZIONE: ☎ 0373 256350
VIA GOLDANIGA 2/A CREMA
SETTIMANALE
CATTOLICO
CREMASCO
D’INFORMAZIONE
FONDATO NEL 1926
POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN
ABBONAMENTO POSTALE - D.L. 353/2003
(CONV. IN L. 27/02/2004 N. 46)
ART. 1, COMMA 1, DCB CREMONA
GIORNALE LOCALE ROC
www.ilnuovotorrazzo.it
Parte
il Sinodo
sulla
famiglia
Familiae gaudium
I
nizia il Sinodo straordinario sulla famiglia. Moltissime le attese. E i vescovi italiani hanno pubblicato
– nei giorni scorsi – un breve e bel messaggio su quella
“comunione di vita che un uomo e una donna fondano
sul vincolo pubblico del matrimonio, aperta all’accoglienza della vita.” Va letto parola per parola.
Ritengono la famiglia un bene di ciascuno e del Paese nel suo insieme. Ringraziano “per l’investimento
educativo con cui mamme e papà sfidano, con la fionda
di Davide, una cultura che produce a buon mercato banalità e omologazione, appartenenza debole e disaffezione al bene comune.”
Il messaggio riafferma con papa Francesco che “questo primo e principale costruttore della società e di un’economia a misura d’uomo merita di essere fattivamente
sostenuto”. E quindi invitano i responsabili della cosa
pubblica a non essere “sordi nel promuovere interventi
fiscali di sostegno alla comunità domestica, come nel
realizzare una politica di armonizzazione tra le esigenze del lavoro e quelle della vita familiare”. Per questo
i Vescovi esprimono una chiara presa di distanza dal
tentativo del legislatore di procedere al “riconoscimento delle cosiddette unioni di fatto” e di dare “accesso al
matrimonio di coppie formate da persone dello stesso
sesso”. Infine, denunciano la preoccupazione di chi, abbreviando i tempi del divorzio, enfatizza in realtà “una
concezione privatistica” dell’unione coniugale.
Un testo da meditare per inserirsi nel giusto clima
del prossimo Sinodo che affronterà queste tematiche e
molte altre, visto che il suo sguardo sarà planetario. L’obiettivo, secondo lo stile della Evangelii Gaudium di papa
Francesco, è quello di proporre la scelta della famiglia
cristiana come un’esperienza di vita bella, vera, coraggiosa, felice, misericordiosa e forte anche nelle innegabili difficoltà. Amore del Dio invisibile, fatto visibile nel
volersi bene tra padre, madre e figli; fondamento della
società, grande investimento “economico” in quanto
luogo primario di fiducia nel futuro grazie alla prole,
oggi sempre più scarsa (nel 2013 il tasso di natalità è
stato il più basso della storia italiana).
Con la “fionda di Davide” il Sinodo sfiderà una cultura che s’impone come un Golia interessato a liquefare la
famiglia. Gli fa eco la manifestazione pacifica Sentinelle
in piedi. 100 città per la libertà d’espressione e per la famiglia
che verrà organizzata questa sera anche a Crema, in
piazza Duomo alle ore 21. Insieme vogliamo testimoniare il Familiae Gaudium: “La gioia della famiglia riempie
il cuore e la vita intera di coloro che si incontrano con Gesù.”
pagina 7
Piscina
I mondi
esternalizzata di carta
Alle pagine 2-3
Torta in piazza
CREMA
La manifestazione
che aiuta la vita
CREMA, EX ASILO
DELLE VILLETTE
via Gorizia
(ingresso da via Mulini)
CUCINA APERTA
dalle 19 alle 23
AN
SP E R
ZA
50
METRI DI TORTA
sabato 4 e domenica 5 ottobre
dalle ore 9 alle 19
piazza Duomo - Crema
7/13 OTTOBRE 2014
100 piazze d’Italia
UNISCITI A NOI!
SABATO 4 OTTOBRE 2014 - ORE 21
CREMA - PIAZZA DUOMO
Si veglia in silenzio, leggendo un libro, per la libertà
di espressione e per essere liberi di affermare
· che il matrimonio è soltanto
tra un uomo e una donna
· che un bambino ha il diritto
di avere una mamma e un papà
· che la famiglia ha il diritto di educare
liberamente i propri figli
www.sentinelleinpiedi.it
I
È consigliata la prenotazione
al 342.5096503
da lunedì a venerdì
dalle 11 alle 19
Articolo a pag. 10
MONTODINE
Festa della
Madonna
del Santo Rosario
DOMENICA
5 OTTOBRE
ore 16.30
S. Messa solenne
dalle ore 19
processione
sul fiume Serio
tra momenti
di preghiera
e giochi di luce
Dal 10 all’11 ottobre i vip
della tavola a Crema
Santo Rosario
OTTOBRE: dal LUNEDÌ al VENERDÌ
S. Maria della Croce
ore 20.30
in Basilica
Diretta FM 87.800
e in live streaminengna5crema
m/ant
es
liv
www. tream.co
Lampedusa: quanti morti ancora?
INCASSO A FAVORE
DI ANFFAS ONLUS CREMA
SENTINELLE IN PIEDI
in
Comune e Scrp: definito
il bando di affidamento
pagina 32
A un anno dalla tragedia: ricordare e imparare
l tempo scorre rapido e già un anno è trascorso dalla tragedia avvenuta la notte del 3 ottobre
2013, quando un barcone con centinaia di migranti eritrei prese fuoco e si rovesciò al largo di
Lampedusa, a circa mezzo miglio dall’Isola dei
Conigli, provocando la morte di 368 persone. La
più grave catastrofe marittima nel Mediterraneo
dall’inizio del XXI secolo. Eppure si è trattato di
uno dei tanti “disperati viaggi della speranza” tra
le coste del Nord Africa e l’estremo Sud dell’Europa, tramutatosi ancora una volta e nel peggiore dei
modi in un tragico “viaggio della morte”.
Il tratto di mare che collega l’Africa con Lampedusa è ormai divenuto un vero e proprio cimitero sommerso, come fosse il campo di una
battaglia per la sopravvivenza che i migranti combattono contro il mare e le guerre che si lasciano alle spalle, salendo sui “barconi della morte”
che li dovrebbero portare verso la libertà. Tra il
2000 e il 2013 almeno 6.400 tra donne, uomini e
bambini sono morti nel tentativo di raggiungere
Lampedusa (quasi 8.000 se si allarga lo spettro
all’intero Canale di Sicilia). E i viaggi della
disperazione non si arrestano, continuano senza sosta finchè
A pag. 24
Papa Francesco ha ricevuto in forma privata
un gruppo di 37 eritrei superstiti
dura la disperazione che li genera. Dunque, si celebra il primo anniversario di quella terribile tragedia, per non dimenticare. Per non dimenticare
i morti e le loro famiglie, per non dimenticare il
dramma della guerra, delle persecuzioni e della
miseria, da cui essi fuggivano. Tante iniziative e
discorsi pubblici a Lampedusa, con usuale sfilata di autorità e politici, oltre alle immancabili co
ntestazioni di gruppi di varia ispirazione. Persino
la proposta di una legge istitutiva della Giornata
della memoria e dell’accoglienza da parte del
Comitato “3 ottobre”.
Mercoledì 1° ottobre, papa Francesco ha voluto incontrare privatamente un gruppo di 37
eritrei (oltre 20 superstiti del barcone affondato
e alcuni loro familiari), provenienti da diversi
Paesi europei dove hanno trovato accoglienza.
I sopravvissuti hanno consegnato al Papa una
lettera aperta: “Santo Padre, vorremmo pregare assieme a Lei affinché quello che è successo
non accada mai più. Vorremmo che Lei tornasse ancora a levare la sua voce affinché nessuno
sia più costretto a fuggire dalla propria terra, la
propria casa, i propri affetti; affinché nessuno
sia più costretto a rischiare la vita nel lungo e
difficile percorso che dal nostro paese, dai nostri
paesi devastati dalla violenza, porta verso l’Europa, verso la pace e la tranquillità, verso una
vita normale”.
“Chiedo a tutti gli uomini e donne di Europa
– ha risposto Francesco – che aprano le porte
del cuore! Voglio dire che sono vicino a voi, prego per voi, prego per le porte chiuse perché si
aprano!”.
Sì, perché fare memoria di una tragedia non
significa soltanto non dimenticare, ma vuol dire
soprattutto imparare dagli eventi, assumersi la
responsabilità di contribuire a cambiare le cause
della tragedia. E nel frattempo, di fronte all’emergenza di tanti fratelli che fuggono dalla disperazione, “aprire le porte del cuore” mettendo
in gioco la solidarietà concreta.
In primo piano
SABATO 4 OTTOBRE 2014
Le sfide pastorali sulla famig
della Curia e 114 presidenti di Conferenze episcopali: 36 dall’Africa,
24 dall’America, 18 dall’Asia (per la
Cina, ci sarà l’arcivescovo di Taipei,
mons. Shan-Chuan), 32 dall’Europa,
tra cui il cardinale italiano Angelo Bagnasco, e 4 dall’Oceania.
62 saranno gli altri partecipanti, inclusi 8 delegati fraterni: tra loro, anche
Hilarion, presidente del Dipartimento
per le relazioni esterne del Patriarcato
di Mosca. Dalle Chiese Orientali arriveranno tredici esponenti, provenienti anche da Paesi in conflitto, come
l’Iraq e l’Ucraina, rappresentati dal
Patriarca caldeo Louis Sako e dall’arcivescovo maggiore greco-cattolico
Shevchuk.
Tredici, inoltre, le coppie di coniugi che faranno parte dei 38 uditori,
zione dell’organismo sinodale”.
Non si prevedono documenti finali
al termine di questa Assemblea straordinaria: essa, infatti, è solo la prima
tappa di un percorso che si concluderà nel 2015, quando dal 4 al 25 ottobre si terrà il 14.mo Sinodo generale
ordinario sul tema Gesù Cristo rivela il
mistero e la vocazione della famiglia.
Papa Francesco ha invitato a pregare per il Sinodo: “All’inizio di questo
mese, dedicato alla meditazione della
vita di Maria e del suo Figlio nei misteri del Rosario – ha detto mercoledì
all’udienza generale – invito tutti voi
a pregare secondo le intenzioni della
Chiesa, soprattutto per il Sinodo dei
Vescovi dedicato alla famiglia”. L’invito lo rivolge anche il vescovo Oscar
a famiglie e parrocchie.
+ vescovo Oscar
2015
psicologa, figlia dello statista
(ucciso dalle Brigate Rosse 35
anni fa, ndr), Giorgio Bazzega,
accompagnato dalla madre, figlio del maresciallo dei servizi di
sicurezza Sergio, ucciso a Sesto
San Giovanni da un brigatista
nel 1976, Paolo Silva, vicepresidente dell’associazione dei familiari delle vittime della strage di
Piazza Fontana, nonché figlio di
una vittima.
Ormai da molti anni la scuola
media vaianese è attenta a
offrire ai propri alunni non solo
le lezioni curricolari, ma anche
diverse attività integrative che
hanno lo scopo di favorire la
maturazione culturale, sociale,
umana di ogni allievo. Fra esse
hanno particolare pregio gli
incontri con esperti di delicate
problematiche attuali, come
l’emarginazione dei disabili, la
donazione del sangue, il disagio
giovanile, la fame nel mondo,
il tabagismo e l’alcolismo, la
Shoah e molti altri.
Tra i diversi argomenti non
era mai stato affrontato, finora, il
terrorismo, che pure ha segnato
profondamente la storia del
nostro Paese. Di qui, due giorni
prima del Giorno della Memoria
dedicato alle vittime del terrorismo
e delle stragi
stragi,, ricordato giovedì 9
maggio, le che
tre illustri testimoEd ecco
nianze.
Gli ospiti,
nei loro intera morire.
ta,
dura
fritta
è
un’altrasono
statalista
dalle proprie
oni
’ideologia domani, intende fare venti,
enzipartiti
ro le conv intime
gna,
a Bologn
ultivo cont esperienze
ta (non solo e personali,
endum cons a gestione priva
refer
il
gran delle figure
facendo un
memoria
con
mentre c’è
le paritarie
con le scuo relativi contributi. E, ladei
loro
familiari,
giungendo
a
glia.
batta
e
lle) costruttivo,
si fomenta m, Sel, 5Ste
cattoliche)
in modo
pace sociale, endum (Fiospiegare,
desti- nei cosìddetti
bisogno di
di euro
ciò
successe
neche
i del refer
I promotor contributo di un milio il Comune di
il
che di piombo”.
“Anni
chiedono che arie (a fronte dei 127 venga abolito e
lica)
Dalla
mattinata
–
utile
parit
la pubb
milione
nato alle
ste nella scuo
In realtà il Com
a sensibilizzare
nei
uBologna inve comunali e statali. innanzitutto
ivi cheloil spirito
alle
biodi solidarietà e
ragazzi
indirizzato 2,8% dei fondi compless
endo in cam .
il senso civicocittà
nella delicata fase
di euro è il destina alle scuole, otten
bambini della ti pone emiliano che copre il 21% dei di maturazione
infat e di passaggio
stessi soldi
i condannato
Se adPIoraottobre
all’erg
Co d A ha
u o a fig a astolo
ti abboni per il x ompagna
P
Statalismmo
Il giro d’Italinaffas
incontra l’A
L
ni
un servizio guadagna! Con gli
dei 1.736 alun
ci
o solo a 150 tutti si riversasseInsomma,
ntire il post
Se
ibile
trebbe gara entano le paritarie.
sarebbe poss
statali non tanti bambini a
che oggi frequ
di
unali o nelle
ro nelle com izio scolastico. Quinra la ragione!
serv
il
supe
ia
prentire
olog
gara
politiche, com
fa nulla, l’ide
casa! Non subito che tutte le forze le paritarie che – lo
delle scuo stante qualcuno
Diciamo
dalla parte
so il Pd, sono – sono pubbliche, nononoi, a chiamarle
ra
da
ripeto anco icacemente, anche
o
continui perv
duro intervent
.
Corriere un di averlo Presi“private”
ho letto sul
In merito otà (abbiamo rischiato impressione.
fatto
Rod
di Stefano Repubblica?) che mi ha che lo Stato debdente della Costituzione stabilisce ordine e grado. In
“La
ogni
rre
e:
per
li
impo
Scriv
almeno
scuole stata
ba istituire , questa norma dovrebbeo in maniera astempi di crisie risorse disponibili sian scuola pubblica
alla
E
che le scars prioritaria destinate
funzionalità.”
solutamente garantirne la massima blica”! Ma anche
in modo da paritaria è scuola “pub ale”. Forse non
la
“stat
dai! Anche onde “pubblica” con inserito il principio
Rodotà confin Costituzione è statoe anche: “La Legge,
statali
. 33 scriv
ricorda che
scuole non piena
ietà e che l’art
di sussidiar diritti e gli obblighi delle
urare ad esse
nel fissare i la parità, deve assic nto scolastico equiche chiedono alunni un trattame le statali.”
loro
si è
ni di scuo
libertà e ai
lo degli alun
Merola (Pd)
pollente a queldi Bologna Virginiola paritaria. Così il
resso
Il sindaco tamente per la scuo
che, al cong
schierato aper Istruzione Carrozza are gli accordi che
ministro dell’ invitato ad “appoggi coprire tutti i posti
ha
Cisl scuola,
paritarie per
delle
o
vedono il ruol .
per i bambini”
GRATIS
rale
Centro Cultu
Diocesano
Ver
2014
RITIRO ORO
ri
FONDI
E
CASTELLEON
40
Carlo Bruschie
del
partito anche un altro importante progetto che riguarda
il nuovo oratorio di Offanengo: da alcune settimane sono
stati infatti avviati i lavori per la sistemazione dell’area esterna. Come per la grande struttura oratoriale ormai realizzata,
anche gli esterni sono stati pensati e programmati con eccellente puntualità e soluzioni funzionali e molto accattivanti,
utili per i tanti, tantissimi ragazzi, e non solo, che ne usufru-
Dal cortile partirà un vialetto che raggiungerà la parte opposta del campo per realizzare un ingresso anche da via De
Gasperi. A sud verrà invece realizzata l’area sportiva, sfruttando, almeno in parte, alcune strutture già esistenti, ma anche aggiungendone di nuove. Saranno inoltre modernizzati O
e
RITIR ORO
aggiunti sia un campo di calcetto in erba sintetica, sia un nuovo campo polivalente da basket con un’adeguata illuminazione
Sul lato ad ovest dell’ampia area, nella zona restanteCRE
del MAi, 36
Piazza Marcon
vecchio campo da calcio, verrà realizzato un campo da
cal348.7808491
ciotto a sette o cinque in erba naturale. Reti di protezione,
Per info il
rimodellamento del fondo esistente e la predisposizione O
per
CONTANTI
PAG
l’illuminazione e l’irrigazione completano questi interventi
che rendono l’esterno della struttura parrocchiale una splendida area ideale per lo sport all’aperto, per incontri in amicizia,
tornei e aggregazione. Panchine, alberi, fontanelle e vialetti
di collegamento sono altre aggiunte importanti e intelligenti.
Previsto anche l’abbattimento del vecchio oratorio per la coCertamente, l’intervento sugli esterni comporta un ampio impegno economico, sostenuto quasi interamente dalla
“Coim”, alla quale viene rivolta la gratitudine della parrocLa fine dei lavori è prevista per la metà di giugno, tempo – in
queste ultime settimane davvero infausto – permettendo.
Ora, dando un’occhiata, poco si comprende della bellezza e
dell’importanza del progetto per l’esterno dell’oratorio: tanti
mucchi di terrà, macchinari e paletti… ma si sa, dopo l’impeInfine, un invito a tutti gli offanenghesi a continuare e incrementare il sostegno al nuovo oratorio, che ha bisogno davvero
di una mano per saldare definitivamente i costi di realizzazio-
gli ultimi tre mesi
RACCOLTA
nato?
Via Roma,
08491
Per info 348.78
Ap g 3
L’area esterna del nuovo oratorio. Nella foto qui sopra,
i lavori di realizzazione dei campi sportivi; sullo sfondo,
ne. Nei prossimi numeri del giornale torneremo a parlare della
cura e costruzione della zona esterna del nuovo oratorio del
paese con aggiornamenti sul prosieguo dei lavori.
og o
S a on
C
C
I
m
GIUGNO
FINO AL 9
Dolce
Vendita del
rmai ci siamo: mancano pochi giorni all’apertura della
III assemblea generale straordinaria del Sinodo dei vescovi, sul tema Le sfide pastorali sulla famiglia nel contesto dell’evangelizzazione (Vaticano, 5-19 ottobre 2014). Per il 4 ottobre
la Chiesa italiana ha organizzato un incontro di preghiera in
piazza San Pietro dalle ore 18 alle 19.30. Questi mesi preparatori sono stati ricchi di dibattiti e approfondimenti. Come
ovvio, non sono interventi critici. Facciamo il punto con il
cardinale Lorenzo Baldisseri, segretario generale del Sinodo
dei vescovi.
Eminenza, questi mesi sono stati accompagnati da tanti
spunti di riflessione, ma anche da non poche polemiche su
alcune questioni, come ad esempio la comunione ai divorziati. Come si preannuncia questo importante evento ecclesiale? Con che stato d’animo accostarsi?
“È necessario avere animo sereno, ponderazione e calma.
Capisco che gli animi si accendono alla vigilia dell’evento
specialmente su certi argomenti che i media enfatizzano, a
cui alcuni ecclesiastici hanno prestato il fianco, ma credo che
esprimere le proprie opinioni è positivo, basta che lo si faccia
con civiltà e senso costruttivo. Se si vuole dare risposte adeguate, necessita costruirle nel confronto e nella buona volontà
di fare passi in avanti per trovare vie di soluzione nella verità
e nella carità. Io mi domando perché non parlare anche della poligamia, dei matrimoni combinati, dei matrimoni misti,
delle povertà di ogni tipo che creano spesso le condizioni per
separazioni, divorzi, fallimenti? Questi e molti altri saranno
i temi discussi nel Sinodo, e soprattutto quello di trovare il
linguaggio giusto per trasmettere ai giovani la bellezza del
Vangelo della famiglia. Spero se ne parli fin da ora come contributo e aiuto ai padri sinodali nella loro riflessione e come
opportunità per creare un’opinione pubblica di ampio respiro,
con orizzonti vasti, una visione mondiale della famiglia”.
In questi giorni sono spesso risuonate parole come “misericordia”, “perdono”, “non possumus”, “oikonomia”,
che indicano anche una linea di pensiero. Cosa si sente di
dire a chi non è addentro ai lavori ma guarda con ansia e
speranza a questo appuntamento?
“Che tutto questo non è e non deve considerarsi un mezzo
per creare confusione. Non è affatto così. Quando si dibatte e
si discute su certi temi, anche sensibili, lo scopo è mettere sul
tappeto lo stesso tema e lasciare che ciascuno opini e si esprima secondo le sue conoscenze e convinzioni. È stato ripetuto sovente che l’insegnamento della Chiesa su matrimonio e
famiglia si trova affermato e descritto in documenti ufficiali,
magisteriali.
La misericordia e il perdono sono centrali nella dottrina della Chiesa e sono spesso richiamati da Papa Francesco come
una verità che deve accompagnare in tutte le circostanze e i
contesti la vita dell’uomo. Il ‘non possumus’ e la ‘oikonomia’
sono affermazioni e concetti che fanno parte del dibattito e
pongono questioni serie degne di attenzione e di rispetto e
aiutano a far riflettere e approfondire la materia”.
Discussione aperta e confronto reale durante i lavori:
sarà effettivamente così?
“Papa Francesco in numerose occasioni ha detto e ha fatto capire che è importante esprimersi, senza paure e sospetti.
La fede è vissuta e s’incarna in persone concrete; lo sforzo
della Chiesa e degli operatori pastorali è porgerla nella sua
interezza alla portata della gente, con semplicità e onestà. Il
sentirsi liberi di esprimere quello a cui si crede o quello di cui
si dubita mostra la qualità dell’uomo che lo distingue da altre
creature e lo fa responsabile davanti a Dio e agli uomini. La
discussione, allora, nel Sinodo sarà aperta, vi sarà confronto
e i partecipanti, nelle diverse loro funzioni, sono chiamati a
far primeggiare non il proprio interesse o punto di vista, ma
N
M mm
A ANO
Iori cond
“N
Pe a Co e d A annato all’ergastolo
e ha u o a fig a
P
e ex ompagna
Servizio 24 ore Diurno - Notturno - Festivo
Abitazioni, Ospedali e Case di Riposo
Preventivi senza impegno
RA
0373 203020
PRIMAVETel.
NO
A 2 GIUG
DOMENIC
o”
per il Duom
“Il pranzo
Promoz one va da so o n I a a
MA
O
Gli anni bui
del terrorismo
M
PAGO CONTANT
23
gina
a pa
O
o
l
a
g
e
Un r ovi
u
n
i
r
pe
amici
Onoranze Funebri
fotografia di
A pagina 3
OGGI
Libera ni
I gradini
Artigia
tti
ffe
To
diso la conclusione A cura della Libera
pagina 6
BIBLIOTECA
Comune e Biblioteca hanno
promosso nelle scorse settimane
il laboratorio Abbelisci la tua
Biblioteca promosso soprattutto
per i ragazzi che frequentano il
post-orario “straordianario” del
mercoledì pomeriggio. Coadiuvati dall’assistente Simona,
hanno realizzato bellissimi disegni e fotomontaggi formando
dei cartelloni che abbelliranno
i muri delle sale di lettura D
perI
ICOENTIdi
bambini e RI
ragazzi
inaugurate
ODND
IM coPEL’amministrazione
recente.
PROFO
munaleAP
ha ringraziato i ragazzi
omaggiandoli con un astuccio e
dei pastelli e la società “Sodexo”
per la gentile collaborazione.
di VINCENZO CORRADO
Ti sei già abbo
V EN SUB TO
OFFANENGO: ORATORIO, I LAVORI
L TOPROSEGUONO
RRAZZO
In atto la sistemazione di area esterna
e strutture
T AC
COMPAGsportive
NERÀ
È
DOVUNQUE
2013
n. 16 del 20 aprile
353/2003
n. 15 a Il Nuovo Torrazzo
O POSTALE D.L.
LE LOCALE ROC
Supplemento gratuito - SPEDIZIONE IN ABBONAMENT
CREMONA GIORNA
E SPA
COMMA 1, DCB
POSTE ITALIAN
04 N. 46) ART. 1,
(CONV. IN L. 27/02/20
m
superate non senza difficoltà.
Presenti all’appuntamento anche il dirigente scolastico Alessandro Samarani, gli insegnanti
e tante autorità, tra cui il sindaco
di Vaiano Domenico Calzi con
il delegato al settore Sociale
Mariangela Taloni, l’assessore
Oscar Porchera in rappresentanza del sindaco Achille Zanini di
Monte, il capitano della Compagnia Carabinieri di Crema
Antonio Savino e il maresciallo
dei Cc di Bagnolo Alessandro
Ciaberna.
Agnese Moro, parlando del
padre, statista democristiano
ucciso dalle Brigate Rosse dopo
una lunga prigionia, ha utilizzato parole semplici, che le hanno
permesso di catturare l’attenzione dei giovani studenti. “Ho
scelto di perdonare. Il perdono
non è un sentimento, ma una
scelta che compio ogni giorno”:
questo il messaggio finale che
la Moro ha lasciato ai ragazzi, i
quali hanno ricambiato lei e gli
altri relatori con tante domande
e lunghi e sentiti applausi.
IL CARD. LORENZO BALDISSERI, SEG
“PARLEREMO SENZA PAURE
or o
con diritto di parola ma non di voto
in Aula; altri due consorti rientrano,
invece, tra i 16 esperti, ovvero i collaboratori del Segretario speciale.
Tra i membri di nomina pontificia, è
presente il padre gesuita Antonio Spadaro, direttore della rivista dei gesuita
“La Civiltà Cattolica”.
Durante le due settimane di lavori, i
partecipanti all’Assemblea rifletteranno sul Documento di lavoro diffuso
a giugno scorso. Lo scopo, spiega il
card. Lorenzo Baldisseri, segretario
generale del Sinodo, è quello di “proporre al mondo odierno la bellezza e
i valori della famiglia, che emergono
dall’annuncio di Gesù Cristo che dissolve la paura e sostiene la speranza”.
Come già annunciato dal Consiglio
ordinario del Sinodo, i lavori seguiranno una nuova metodologia interna, per favorire una partecipazione
più dinamica dei Padri sinodali. Si
compiranno i passi necessari – spiega
ancora il card. Baldisseri – “per emendare norme o eventualmente mettere
mano a una vera e propria ristruttura-
IL SINODO DEI VESCOVI
uesta sera una veglia di preghiera in piazza San Pietro (ore 18)
come preparazione e domani, domenica 5 ottobre 2014, alle ore 10 nella
basilica vaticana, la santa Messa di
apertura dell’Assemblea Straordinaria del Sinodo dei Vescovi celebrata
dal Santo Padre Francesco.
Parte dunque l’attesissimo Sinodo
dal titolo Le sfide pastorali sulla famiglia
nel contesto dell’evangelizzazione (Vaticano, 5-19 ottobre 2014). Saranno
253 i partecipanti. Tra loro, anche 14
coppie di sposi, suddivise tra esperti e
uditori.
“Sinodo” vuol dire “camminare
insieme”: ecco, allora, che dai cinque
continenti la Chiesa universale si mette in cammino verso la sede di Pietro.
Questo è il terzo straordinario nella
storia dell’Assemblea, dopo quelli
del 1969 e del 1985, dedicati rispettivamente al rapporto tra Conferenze
Episcopali e collegialità dei vescovi ed
all’applicazione del Concilio Vaticano II. Nello specifico, i Padri Sinodali
saranno 191, tra cui 25 capi dicastero
one
Q
a
a Chiesa italiana ha invitato le famiglie cristiane per la sera di oggi 4 ottobre ad esporre un
cero acceso sul balcone delle loro case per ricordare l’inizio del Sinodo straordinario sulla famiglia,
che si terrà a Roma dal 5 al 19 ottobre. È un invito
che rivolgo anche alle nostre famiglie di Crema!
Nello stesso giorno è previsto un grande incontro di preghiera a Roma, in piazza san Pietro, tra le
famiglie e i Padri sinodali, alla presenza del Papa.
Spero nella partecipazione di qualche coppia di
sposi, in rappresentanza della nostra diocesi.
Papa Francesco, poi, ha diffuso una preghiera
per la famiglia (pubblicata in pagina, ndr), che
potrebbe essere recitata da tutti i componenti della
famiglia lungo i giorni in cui i Padri sinodali svolgono la loro assise: essa è rivolta alla Santa Famiglia
di Nazareth. Una famiglia che prega è una famiglia
unita: perché non accogliere anche da noi questa
proposta nei nostri nuclei familiari, riprendendo
così una tradizione spesso interrotta, ma che nel
passato ha contribuito molto a “tenere insieme”
tante belle famiglie delle nostre parrocchie?
I mass media hanno contribuito a generare interesse riguardo al prossimo Sinodo e le attese sono
molte, non solo nel mondo cristiano, ma anche
nell’ambiente laico. Spesse volte si sono soffermati
soprattutto sul tema della possibilità per le coppie
divorziate di ricevere la Comunione, ma i temi sono
molto più ampi, dalla emergenza educativa fino
alla necessità di rendere più snelli i processi di nullità matrimoniale, come anche, a certe condizioni,
al possibile riconoscimento ecclesiale di nuove
unioni. È importante sottolineare però che tutto è
finalizzato al problema fondamentale, cioè come
trasmettere la fede nelle famiglie di oggi, tema che
ha coinvolto anche la nostra diocesi nelle recenti
due sere dell’Assemblea ecclesiale.
Certamente il Sinodo sulla famiglia non si
accontenterà di ribadire la dottrina della Chiesa,
ma di considerare la realtà attuale della famiglia,
sia cristiana che non, alla luce del mutato contesto
culturale, per far comprendere agli uomini del nostro tempo la realtà affascinante, anche se insieme
problematica, della famiglia e da lì trovare nuove
vie essenziali di evangelizzazione.
Non può essere negato che una grande crisi, di
carattere antropologico, spirituale ed economico,
con l’introduzione di molteplici ideologie, che si
riassumono in un individualismo esasperato, hanno messo in dubbio il valore del Matrimonio tra
uomo e donna. È risaputo che negli ultimi dieci
anni non solo sono diminuiti i matrimoni religiosi, ma anche i civili, mentre sono aumentate le
famiglie formate da una persona sola, confermando così una cultura fondata sull’individualismo,
il cui progetto di vita è la esclusiva realizzazione
della propria persona.
Anche per quanti credono nel valore del Matrimonio, molto spesso è posticipata la scelta stabile
e definitiva della vita di coppia, la cui “tenuta” è
facilmente compromessa, dando luogo a dolorose
separazioni, le cui conseguenze ricadono sui figli,
che constatano come la propria esistenza sia irrimediabilmente lacerata.
Non possiamo sottacere le famiglie in grave difficoltà economica, quanti sono provati dalla mancanza del lavoro, le coppie con relazioni difficili tra
marito e moglie o con i figli: nei confronti di queste
persone vale per le comunità cristiane la regola di
conciliare la verità con la misericordia, mediante
una vicinanza solidale e una cordiale accoglienza.
L’esempio di Vangelo vissuto in tante famiglie cristiane, “nucleo vitale della società e della
comunità cristiana” diventi un sostegno per quante
sono in difficoltà reale. Le famiglie che faticano nel
cercare nuove vie di comunione possano trovare
nella Comunità cristiana un reale appoggio, così
che gli sposi non si sentano soli, ma accompagnati
e sorretti nelle loro difficoltà.
de p
L
ran
UN CERO
SUI NOSTRI BALCONI
L’INVITO DEL VESCOVO
OSCAR CANTONI
Una
g
2
P
In primo piano 3
SABATO 4 OTTOBRE 2014
lia nel contesto dell’evangelizzazione
a cercare la verità che non è un concetto astratto, frutto della
speculazione filosofica o teologica, ma la persona di Cristo,
Uomo-Dio, uomo storico e Figlio del Padre: ‘Io sono la via, la
verità e la vita’. Da lì bisogna partire. Il primo evangelizzatore
è stato Gesù che è sceso nelle strade e si è fatto conoscere con
la parola e con i segni e, finalmente, con la sua testimonianza
di vita”.
L’assemblea non si chiuderà a ottobre ma, con una decisione senza precedenti, verrà protratta in successive tappe.
Come se si volesse sottolineare che la sinodalità non accelera le decisioni ma le fa maturare.
“È proprio così! La decisione del Santo Padre d’indire
un’assemblea sinodale, che si svolgerà in due tappe, indica la
volontà d’identificare la sinodalità per quello che è, e cioè un
cammino insieme, che prevede riflessioni, pause, riprese e via
facendo fino ad arrivare alla meta e tutto questo è compiuto
non attraverso il lavoro di solitari, da piccoli gruppi di persone
o commissioni, ma attraverso il coinvolgimento del popolo
di Dio intero. Lo abbiamo già visto con il documento preparatorio che ha diffuso il questionario, al quale ha risposto un
enorme numero di persone e istituzioni. Il Sinodo è un’assemblea di vescovi e di altri aventi diritto, ma si muove con la
partecipazione di tutta la Chiesa”.
Tra i partecipanti all’assemblea figurano anche 13 coppie
di coniugi, provenienti da diversi Paesi tra cui anche zone
di guerra. La loro testimonianza sarà ascoltata e tenuta in
considerazione?
“Sì, vi figurano tredici coppie di coniugi provenienti dai
cinque Continenti e anche da zone di guerra. La loro presenza in primo luogo è una testimonianza di vita vissuta, da offrire all’attenzione di tutti come una bella esperienza di fede,
componente essenziale per una buona riuscita di un matrimonio e di una famiglia. Questo nella varietà delle culture e
delle tradizioni in tutto il mondo: non c’è geografia, storia, o
letteratura e scienza che non trattino del matrimonio e della
famiglia come espressione fondamentale della società e per il
cristiano, una Chiesa domestica, che vi s’incarna, in forza del
battesimo”.
Riguardo all’annunciata “nuova metodologia interna dei
lavori”, può anticiparci qualcosa?
“Durante i lavori sinodali sarà seguito il regolamento in
vigore del Sinodo dei vescovi, che si chiama Ordo Synodi Episcoporum. Tuttavia, per il fatto che il tema scelto per
l’assemblea si svolgerà in due tappe, come nella preparazione
anche nello svolgimento dei lavori ci sarà un’attenzione particolare sull’aspetto dinamico e partecipativo. Gli interventi dei
membri saranno inviati in anticipo alla segreteria generale per
organizzare l’ordine delle sessioni, che è tematico. Durante
le sessioni interverrà una coppia di sposi per comunicare la
propria testimonianza.
Alla fine della giornata vi sarà l’ora di discussione libera.
L’informazione sarà maggiormente curata e resa immediata
e rapida. Si preferisce utilizzare ampiamente briefing e Twitter piuttosto che il sintetico testo spesso modificato a voce in
aula, ed è prevista anche la partecipazione di padri sinodali
invitati, che daranno un volto agli interventi. Le relazioni generali pronunciate nei momenti stabiliti dal calendario del Sinodo saranno a disposizione nelle diverse lingue e offriranno
il contenuto dei lavori dell’Assemblea”.
Come si concluderà questo Sinodo? Ci sarà un documento che farà da “pista di lavoro” per l’assemblea ordinaria
del 2015?
“Alla conclusione del Sinodo vi sarà un messaggio al popolo di Dio e un documento detto sinodale, che sostituirà
le ‘propositiones’. Il documento, approvato dall’Assemblea,
sarà consegnato nelle mani del Santo Padre che ne disporrà a
suo piacimento, e sarà la base dell’Instrumentum laboris del
Sinodo del 2015”.
IL SINODO SULLA FAMIGLIA
GRETARIO GENERALE DEL SINODO:
E. CERCHEREMO LA VERITÀ”
IL MESSAGGIO DEI VESCOVI ITALIANI
Il bene comune della famiglia
Al termine del Consiglio Permanente i vescovi italiani hanno diffuso un messaggio sulla famiglia, con la data dello scorso 24 settembre 2014. Nello scorso mese di luglio la Presidenza della Conferenza Episcopale Italiana aveva interpellato le Conferenze Episcopali
Regionali circa l’opportunità di un pronunciamento del Consiglio
Permanente sul tema della famiglia fondata sul matrimonio, nonché di iniziative legislative in materia di unioni di fatto. Se rispetto
all’opportunità di una manifestazione pubblica erano emerse sensibilità diverse, il parere positivo riscontrato in maniera unanime
circa la possibilità di un pronunciamento ha portato il Consiglio
Permanente a discutere e approvare un Messaggio, che nasce dalla
PREGHIERA
A GESÙ, MARIA E GIUSEPPE
Gesù, Maria e Giuseppe: in voi sperimentiamo lo
splendore dell’amore vero, a voi noi ci rivolgiamo.
Santa Famiglia di Nazareth, rendi anche le nostre
famiglie luoghi di comunione e cenacoli di preghiera, autentiche scuole del Vangelo e piccole chiese
domestiche.
Santa Famiglia di Nazareth, mai più nelle famiglie
si faccia esperienza di violenza, chiusura e divisione:
chiunque è stato ferito o scandalizzato conosca presto consolazione e guarigione.
Santa Famiglia di Nazareth, il prossimo Sinodo
dei Vescovi possa ridestare in tutti la consapevolezza
del carattere sacro e inviolabile della famiglia, la sua
bellezza nel progetto di Dio.
Gesù, Maria e Giuseppe, ascoltate, esaudite la nostra supplica.
Papa Francesco
convinzione che “la famiglia è un bene di ciascuno e di tutti, del
Paese nel suo insieme”. Il Messaggio, reso nonto nell’imminenza del
Sinodo sulla Famiglia assume ovviamente un carattere particolare.
Lo pubblichiamo integralmente.
N
ell’imminenza dell’appuntamento sinodale – che fin
dalla vigilia, la sera del 4 ottobre, ci vedrà in preghiera
con il Santo Padre – intendiamo dar voce a una realtà che ha
attraversato puntualmente i lavori del Consiglio Episcopale
Permanente. È la famiglia, comunione di vita che un uomo
e una donna fondano sul vincolo pubblico del matrimonio,
aperta all’accoglienza della vita. Per noi cristiani assume la
dignità di sacramento; per essa non ci stanchiamo di investire
persone ed energie.
Nel prendere la parola vogliamo farlo con l’indispensabile
chiarezza e serenità, pur nella preoccupazione che circonda
questo fronte decisivo dell’esperienza umana.
Parliamo perché ci sta a cuore l’uomo e la società, convinti
come siamo che la famiglia è un bene di ciascuno e di tutti,
del Paese nel suo insieme.
Parliamo, innanzitutto, per esprimere gratitudine a quanti
quotidianamente – e spesso in mezzo a sfide e difficoltà indicibili – testimoniano la libertà e la dignità che scaturiscono da
quell’intima comunità di vita e d’amore che è il matrimonio.
Grazie, dunque, a ogni uomo e a ogni donna che, anche
in questo tempo complesso, abbracciano con fiducia un progetto di vita coniugale e costruiscono una famiglia aperta alla
generazione e, quindi, al domani.
Grazie per l’investimento educativo con cui mamme e
papà sfidano, con la fionda di Davide, una cultura che produce a buon mercato banalità e omologazione, appartenenza
debole e disaffezione al bene comune.
Grazie per la dignità e la pazienza ostinata con cui affrontano la grave e perdurante crisi: quanti genitori resistono in
prima fila, provati dalla mancanza di lavoro, dal problema
della casa, dai costi legati alle proprie scelte educative. La
famiglia si conferma il presidio della tenuta non solo affettiva ed emotiva delle persone, ma anche di quella sociale ed
economica.
La stima e la riconoscenza per la famiglia ci impongono di
fare anche un passo successivo.
Ci portano a riaffermare con Papa Francesco che “questo
primo e principale costruttore della società e di un’economia
a misura d’uomo merita di essere fattivamente sostenuto”.
Non lo fa chi, al di là delle promesse, si rivela sordo sia
nel promuovere interventi fiscali di sostegno alla famiglia sia
nel realizzare una politica globale di armonizzazione tra le
esigenze del lavoro e quelle della vita familiare, a partire dal
rispetto per la domenica.
E non lo fa neppure chi non esita a dare via preferenziale
a richieste come il riconoscimento delle cosiddette unioni di
fatto o, addirittura, l’accesso al matrimonio per coppie formate da persone dello stesso sesso. Del resto, che aspettarsi
per la famiglia se la preoccupazione principale rimane quella
di abbreviare il più possibile i tempi del divorzio, enfatizzando così una concezione privatistica del matrimonio?
Quanti sono in buona fede sanno che la nostra posizione
parte dalla conoscenza della complessità di questo tempo e
non se ne scandalizza. Soprattutto, non chiude la porta ad
alcuno: lo stile e la prassi di cordiale e totale accoglienza
espressa dalle nostre parrocchie, ne è la prova più immediata.
Questa disponibilità di fondo ci spinge ad alzare la voce a
tutela e promozione della famiglia e a rilanciare la disponibilità a spenderci con tutte le nostre forze a servizio del nostro
popolo. Sappiamo di non essere soli in questo cammino, ma
di incrociare l’intelligenza e la generosa volontà di quanti –
pur partendo a volte da presupposti culturali diversi – avvertono il peso della posta in gioco.
Insieme condividiamo la convinzione che alla stabilità della famiglia è legata la stessa qualità della condizione umana:
per questo non ci stanchiamo di impegnarci contro ogni attentato alla vita, alla libertà educativa, al diritto all’istruzione
e al lavoro, autentiche condizioni di giustizia e di pace.
MERCATINI di NATALE a INNSBRUCK
Tasse portuali, Bus da Crema per l’aeroporto, Bevande ai
pasti , Quote di servizio (Mance), Assicurazioni.
7 dicembre 2015 - € 49
Termine iscrizioni 19 dicembre
La quota comprende: Bus da Montodine e Crema – Accompagnatore – Assicurazione sanitaria
MERCATINI di NATALE a NAPOLI
Viaggi di gruppo
CROCIERA COSTA NEO RIVIERA
organizzata dal giornale “La Provincia”
dal 26 ottobre al 6 novembre (12 giorni /11 notti)
Itinerario: Genova – Tolone – Barcellona – Porto Empedocle/Agrigento – Malta – Salerno /
Costiera Amalfitana – Livorno – Savona
Cabina Interna da € 990 – Esterna da € 1.290
La quota include: Bus da Crema per Genova /Savona a/r
– Crociera 11 notti con trattamento All Inclusive EXTRA
con consumo illimitato di bevande tutto il giorno – Tasse
portuali
MERCATINI di NATALE a STOCCARDA
Dal 6 al 8 dicembre 2015 - € 310,00
La quota comprende: Bus da Crema - Hotel 4* - Mezza
pensione - Visite guidate - Accompagnatore - Assicurazione sanitaria)
TOUR “GIORDANIA CLASSICA”
dal 30 dicembre al 6 gennaio 2015 (8 giorni/7 notti)
€ 1.490 + € 30 assicurazione
(ed eventuale adeguamento carburante)
La quota comprende: Bus da Crema per l’aeroporto - Hotel 5* nel Mar Morto, Hotel 4* a Aqaba e Amman, Hotel 3*
a Petra - Pensione completa – CENONE DI CAPODANNO
- Visite guidate e Ingressi
Termine iscrizioni 30 ottobre
CROCIERA COSTA SERENA
DUBAI & EMIRATI ARABI
Il Consiglio Episcopale Permanente
CROCIERA COSTA LUMINOSA
“I GIOIELLI DEL BALTICO”
Itinerario: SVEZIA (Stoccolma) 2 giorni - FINLANDIA (Helsinki) RUSSIA (San Pietroburgo) 2
giorni - ESTONIA (Tallin)
Dal 3 al 7 aprile 2015 (5gg/4 notti)
dal 6 al 13 giugno 2015
Itinerario: Caserta - Capri e Anacapri, Costiera
Cabine Interne € 1.239 – Esterne Premium € 1.369
Amalfitana, Napoli e Pompei
Balcone € 1.599
Bus da Crema – Pensione completa – Hotel 4****
La quota include: Bus da Crema per l’aeroporto – Volo
€ 595
aereo - Trasferimenti in loco – Crociera 7 notti in pensione
Termine Iscrizioni 30 gennaio
completa – Tasse portuali – Assicurazione sanitaria e annullamento - Accompagnatore
TOUR PORTOGALLO
Escluse: Bevande ai pasti, Mance, extra…
e SANTIAGO DE COMPOSTELA
Termine iscrizioni 26 febbraio
(8 giorni/7 notti)
Itinerario: Lisbona – Sintra – Obidos – Tomar
TOUR “ VOYAGER WEST” STATI UNITI
- Fatima-Santiago – Braga – Guimares – Oporto
dal 13 al 26 ottobre 2014
€ 2.990 + Tasse aeroportuali, Visto,
Dal 19 al 26 aprile 2015
Assicurazioni e adeguamenti…
€ 1.250 + tasse aeroportuali e assicurazione
Termine Iscrizioni 19 gennaio
PASQUA in COSTIERA AMALFITANA
Ponte del 1° maggio BUDAPEST
Dal 29 al 30 novembre 2014 - € 199
Dal 6 al 14 marzo 2015
(4 giorni / 3 notti) dal 30 aprile al 3 maggio 2015
Ultimi 4 posti!!! (Acconto € 50 alla prenotazione)
Cabine Interne € 1.099 – Esterne € 1.219
Bus da Crema – Hotel 4**** - Quota iscrizione - AssicuLa quota comprende: Bus da Montodine e Crema – Hotel
Balcone € 1.439
razione sanitaria - Accompagnatore - Mezza pensione
4**** – Pranzo e Cena del 1° giorno – Colazione del 2°
€ 439
giorno – Visita guidata – Accompagnatore – Assicurazio- La quota include: Volo aereo – Trasferimenti in loco - Crociera 7 notti in pensione completa. Da aggiungere € 330 per:
Termine Iscrizioni 30 gennaio
ne sanitaria
Via IV Novembre 43 - CREMA • Tel. 0373 84694 [email protected] - www.expert-travel.net
IN AGENZIA POTRAI TROVARE
TANTISSIME PROMOZIONI
IN TUTTI I PERIODI
E NELLA DESTINAZIONE
CHE PREFERISCI!!!
ORARIO CONTINUATO da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 19.00.
Sabato 9.00 - 12.30
Dall’Italia e dal mondo
4
SABATO 4 OTTOBRE 2014
LAVORO E ARTICOLO 18
Cambiare si deve!
di NICOLA SALVAGNIN
A
vviso ai naviganti nelle
stagnanti acque dell’economia e della società italiana:
cambiare si deve, l’attuale
status quo è assolutamente
insostenibile. Lo dicono i
numeri: sette anni di recessione senza tregua, unico
Paese occidentale in una simile
situazione; un quarto della
produzione industriale perduta
e, con essa, milioni di posti di
lavoro bruciati o mai attivati.
Un numero su tutti: quasi
sei milioni e mezzo di italiani
o non hanno (più) un lavoro, o
ne hanno uno precario e sottopagato. Ma il dato più preoccupante è che la maggior parte
di questi “italiani retrocessi” è
giovane, ha meno di trent’anni: la crisi sta bruciando il loro
futuro. E con il loro, quello di
tutti gli altri italiani.
Cambiare dunque si deve.
E non perché ce lo chiede da
tre anni l’Europa, che pure ci
ha imposto cambi di governi e
dolorose riforme previdenziali.
Non perché il debito pubblico
si avvicini alla soglia del non
ritorno, dell’impossibilità
tecnica di farvi fronte. Non
perché la finanza mondiale
sta come un avvoltoio seduta
sopra la labilità del nostro
spread, in attesa della nostra
caduta.
Semplicemente perché sette
anni di pantano non sono più
sopportabili. E per tirarcene
fuori dobbiamo muoverci,
cambiare.
Lo hanno fatto tutti, noi italiani no. E la ragione è semplice: c’è un tal coacervo di interessi particolari, anche minimi,
che soffocano una visione di
bene comune. Chiaramente è
una cosa da mettere in conto
in epoca di cambiamenti, ma il
particolare italiano è dato dalla
pervicacia quanto dall’inerzia
delle posizioni di arrocco.
Si discute di una sacrosanta
riforma della giustizia ma si
scatena l’inferno se solo si vogliono toccare le (abbondanti)
ferie dei magistrati; si invocano
più soldi nelle tasche degli
italiani ma lo Stato non cede
di un millimetro il proprio
perimetro, e gli imprenditori
agitano le sciabole alla sola
idea di lasciare una parte del
Tfr in busta paga. Si applaude
in coro all’ingresso del merito
nell’insegnamento, solo che
poi questo non deve essere
valutato in alcun modo.
Si straparla di lavoro e
lavoratori, ma ci si ferma – per
l’ennesima volta – davanti ad
un vessillo ideologico quale
l’art. 18. Ci si cela dietro a
questo totem per nascondere
piccoli interessi di parte e
visioni della società ferme alla
metà del secolo scorso.
È questo che stupisce –
soprattutto all’esterno – della
società italiana: una grande
voglia di cambiare che si impantana immancabilmente alla
prima fermata dell’autobus, al
primo interesse particolare che
viene messo in discussione.
Fa specie riflettere su cosa
stia guardando il resto del
mondo, quando punta l’occhio
dentro le nostre cose: se stiamo
facendo qualcosa, o stiamo fingendo di farla! A questo punto
di masochismo collettivo ci
siamo ridotti?
Il lavoro è per questo
uno snodo decisivo. Abbiamo creato un’occupazione
squilibrata tra un fortino di
ipertutelati da un groviglio di
norme e diritti, e un piazzale
sempre più affollato di gente
espulsa dal fortino, o che non
riesce ad entrare, o che deve
accontentarsi delle briciole.
Pessimo frutto di un sistema di
relazioni industriali che non ha
saputo affrontare il cataclisma
della globalizzazione: mentre
il mondo cambiava pelle, noi
non riuscivamo ad affrontare il
comma due dell’art. 18…
Discutiamo su come
cambiare, ma facciamolo. Il
mondo cattolico da tempo ha
detto la sua – vedi il rapporto
“Per il lavoro” nato nella
fucina del progetto culturale
della Chiesa italiana – per
dare all’occupazione italiana
nuove caratteristiche che
concilino il bisogno di stabilità dei lavoratori, l’esigenza
di trovare un’occupazione
per chi non ce l’ha, con la
flessibilità richiesta da un
mondo delle imprese che si
deve misurare su scala globale. Creare più posti di lavoro
presuppone di realizzare
condizioni migliori per fare
impresa favorendo così gli
investimenti privati.
Inutile appare, in queste
ore difficili, il giochetto di
schierare i credenti (compresi
i loro pastori) su questa o
quella barricata. Sulla sponda
del Governo perché non si
può non essere “riformisti” o
su quella dei sindacati perché
“strenui difensori dei diritti”
purchessia. Non funziona così.
Ciascuno si assuma le proprie
responsabilità. E torniamo a
ripetere: nella situazione data,
ciascuno valuti il jobs act (con
tutte le sue ricadute) alla luce
del bene comune. Cioè del
bene di tutti e di ciascuno. Di
ciascuna donna e di ciascun
uomo. E soprattutto di ciascun
giovane di questo benedetto
Paese.
MANIFESTAZIONI A HONG KONG
Il card. Tong indica la via del dialogo
di MARIA CHIARA BIAGIONI
L
a via del dialogo, perché “dove c’è la volontà, c’è una strada”. La Chiesa cattolica di Hong Kong rilancia la via della
riconciliazione in queste ore cruciali per il destino dell’ex colonia britannica. I manifestanti hanno lanciato un ultimatum al
governo di Chun-ying Leung: “Deve dimettersi entro la mezzanotte di giovedì o fronteggiare nuove e aggressive forme di protesta”. L’ultimatum è stato annunciato dai leader dei due principali movimenti studenteschi che, da domenica scorsa, stanno
animando le manifestazioni per le riforme democratiche nell’ex
colonia. Leung – che ha dichiarato più volte di non avere alcuna
intenzione di lasciare la sua carica – è stato contestato anche durante la cerimonia per il 65esimo anniversario della Repubblica
popolare di Cina.
Non si ferma la protesta degli studenti anche se mercoledì a
Hong Kong era festa nazionale. Durante l’alzabandiera, per la
celebrazione del 65esimo anniversario della Repubblica popolare di Cina, alcuni studenti hanno superato il servizio di sicurezza e contestato Chun-ying Leung, prima di essere allontanati.
Poi la notizia. In una conferenza stampa tenuta ad Admirality,
una delle aree del centro occupato dalla scorsa settimana dai
manifestanti, i portavoce delle due principali organizzazioni
studentesche – Lester Shum, della Federazione degli studenti
di Hong Kong, e Agnes Chow, di Scholarism – hanno detto che
se il “chief executive” non si dimetterà, i giovani occuperanno
una serie di edifici pubblici. Ma il braccio di ferro non si allenta
e Leung ha dichiarato di non avere alcuna intenzioni di lasciare
la sua carica.
In queste ore cruciali arriva l’appello alla riconciliazione dal
cardinale John Tong, arcivescovo di Hong Kong. Facendo riferimento agli eventi “spiacevoli” avvenuti a Central, Admiralty
e Wanchai negli ultimi giorni, il cardinale Tong ha invitato il
governo della Regione amministrativa speciale di Hong Kong
“a mettere la sicurezza personale dei cittadini al primo posto
nella lista delle proprie preoccupazioni, esercitando moderazione nell’uso della forza e cercando di ascoltare la voce delle giovani generazioni e dei cittadini di tutti i ceti sociali”. “È anche
mio sincero desiderio – ha continuato il porporato – che tutti
coloro che stanno cercando di esprimere le proprie obiezioni
e rimostranze siano persistenti nel mantenere la calma. Dove
c’è la volontà, c’è una strada. Come cristiani, crediamo che
avendo Dio come suo Creatore, il nostro mondo può sempre
offrirci una speranza. Pertanto, vorrei chiedere a tutti i cristiani di continuare a pregare per la riconciliazione delle parti in
conflitto a Hong Kong e per la pace e il benessere della nostra
comunità”.
Quanto sta accadendo a Hong Kong fa parte di un lungo
processo intrapreso dall’ex colonia britannica verso la democrazia. “È un cammino – commenta Francis Yan – ed è molto
positivo quello che i giovani stanno facendo”. Francis è cattolico di Canton. Ha studiato economia e ha vissuto anni a
Hong Kong. Oggi vive in Italia dove è attualmente consigliere
al Centro internazionale del movimento dei Focolari. “I giovani – dice – stanno manifestando in modo pacifico. Si sono
comportati fino a oggi molto bene non rispondendo alle provocazioni”. La polizia ha infatti usato i gas lacrimogeni contro i manifestanti ma i ragazzi non hanno ceduto alla provocazione e hanno mantenuto la calma. D’altra parte è ancora
forte in questa terra l’esperienza vissuta in piazza Tienanmen.
“L’importante – aggiunge Yan – è che i giovani non siano
sfruttati con i loro ideali. Dietro la folla ci possono essere vari
interessi politici o poteri finanziari forti che mandano i giovani avanti. Magari forze internazionali. Non si può non considerare che Hong Kong è un importante centro finanziario off
shore della valuta in competizione con il dollaro americano”.
Insomma, quanto sta accadendo nell’ex-colonia britannica,
rappresenta “un passo importante nella storia cinese verso
la democrazia ma è importante – conclude Yan – fare questi
passi in modo graduale. I giovani stessi stanno manifestando
per la democrazia, vogliono un modello democratico che non
sia copiato dall’Occidente ma sia adatto alla cultura del loro
Paese. E per realizzare questo sogno ci vuole dialogo e spirito
di riconciliazione tra tutte le parti. Quando c’è la volontà, si
può arrivare al dialogo, basta volerlo”.
Manifestanti in piazza a Hong Kong
VALVASSORI
VIAGGI
“O
rrore”. Non ha altre parole per descrivere cosa ha provato nel
guardare in tv la notizia della decapitazione dell’ostaggio francese Hervé Pierre Gourdel, avvenuta il 24 settembre. Monsignor Marc
Stenger è vescovo di Troyes ed è presidente di Pax Christi Francia.
Conosce molto bene le terre martoriate dalla follia omicida dell’Isis.
All’inizio di agosto ha fatto parte di una piccola delegazione di vescovi
francesi che sono andati in Iraq per portare la solidarietà dei cristiani
di Francia al popolo iracheno. Ora la sua voce si incrina di fronte alla
decapitazione di Gourdel. “Più forte del sentimento – dice – è stato
l’orrore di fronte alla barbarie di cui gli uomini sono capaci. Lo abbiamo già visto con gli ostaggi inglesi e americani decapitati nei giorni
scorsi. È importante però reagire e ricordare che l’uomo è capace anche
di fare il bene”.
Che cosa la preoccupa di più?
“Credo che oggi dobbiamo resistere a due tentazioni. La prima è la
tentazione di generalizzare. Questi gruppi si autodefiniscono musulmani e affermano di agire in nome dell’Islam. Sono affermazioni gravi
che mettono in causa tutti i musulmani. Abbiamo il dovere di ricordare
che questi gruppi non hanno nulla a che vedere con la religione perché
nessuna religione può macchiarsi di questi crimini e permettere di trattare l’uomo in questo modo crudele, negando ogni umanità. Quello
che fanno, non è un atto religioso. È puramente un assassinio. E la
seconda tentazione che bisogna evitare, è quella di non limitarsi alla
risposta. Mi spiego: attualmente sono in corso azioni armate contro il
sedicente Stato islamico. Occorre certamente fermare l’aggressore. Ma
non dobbiamo rimanere a questo livello, reagire cioè con la sola forza
delle armi. Sebbene in casi come questi il loro ricorso può avere una
certa legittimazione, occorre anche ricordare che la violenza genera
sempre violenza”.
Il governo francese è impegnato contro l’Isis insieme agli Stati
Uniti. Cosa pensa rispetto a questo impegno militare?
“Rispondo a questa domanda ripetendo quanto Papa Francesco ha
detto proprio a questo riguardo e cioè che quando c’è un’aggressione
ingiusta è lecito fermare l’aggressore ingiusto. Ci troviamo di fronte a
una banda di assassini che bisogna fermare. E fermarli significa impedire loro di agire”.
E quello che stanno facendo può essere paragonato a un genocidio?
“Certo, veda per esempio l’ostaggio francese che è stato ucciso. Non
so a che religione appartenesse Hervé Gourdel. Ma certo, non è stato
ucciso per la sua appartenenza cristiana. Sono puri assassini”.
Come reagiscono i musulmani francesi di fronte a questa barbarie?
“Assolutamente in modo chiaro. Nei giorni scorsi i responsabili musulmani di Francia hanno condannato con una dichiarazione congiunta i crimini commessi dalla organizzazione ‘Daesh’ e hanno affermato
che questa organizzazione non ha nulla né di Stato né di islamico e in
sintonia con le autorità cristiane hanno condannato anche le azioni criminali perpetrate contro i cristiani di Iraq e di Siria. Molto importante è
stato anche il loro appello ai giovani musulmani di Francia perché non
si lascino tentare dall’andare a combattere a fianco di questi terroristi”.
RITIRO ORO
&
MERCATINI DI NATALE
INNSBRUCK
DAL 29 AL 30 NOVEMBRE 2014
CREMA
ENEL
KWh prodotti
DETRAZIONI
FISCALI
ENEL
=
DETRAZIONI
FISCALI
inverter
Quota di partecipazione: € 145 a persona in camera doppia
€ 36 supplemento camera singola
1° GIORNO:
Partenza ore 05:00 da Ripalta
Cremasca – Piazzale Crocetta – Zona
Industriale, con direzione direttamente
Innsbruck. Pranzo libero. Arrivo e
visita libera della città e dei Mercatini.
In serata trasferimento in hotel per
cena e pernottamento
2° GIORNO
Prima colazione in hotel e
trasferimento a Trento per visita libera
della città e dei Mercatini . Pranzo
libero. Nel pomeriggio verso le ore
15:30 partenza per rientro
LA QUOTA COMPRENDE:
Viaggio in pullman GT e trattamento di
mezza pensione con bevande (acqua in
FRANCIA. IL VESCOVO STENGER:
DECAPITAZIONE? PURO ASSASSINIO
caraffa sui tavoli e 0,5 l birra o ¼ di
vino a persona) presso hotel 3*-4* nei
dintorni di Innsbruck, polizza medico/
bagaglio.
Raggiungimento minimo
di 40 partecipanti
ISCRIZIONI
ENTRO IL 13 OTTOBRE
versando l’intera quota a:
VALVASSORI VIAGGI
0373 81304 - 348 8500425
FIORE TRAVEL
0373 68354 - 335 6788237
CREMA
impianto
fotovoltaico
KWh prodotti
3 kW
=
€ 7.000
CREMA
Piazza Marconi, 36
iva e installazione
inverter
incluse
impianto
IMPIANTO
CHIAVI IN MANO
DETRAZIONI FISCALI 50%
RECUPERO
100% BOLLETTA
iva
e installazione incluse
3 kW € 7.000
IMPIANTO CHIAVI IN MANO
www.elettroecology.com
DETRAZIONI FISCALI
Elettroecology
Group
S.r.l. - Via Diaz 18, 26013 Crema (CR)
RECUPERO
100%
BOLLETA
Tel. 0373 257640
www.elettroecology.com
[email protected]
tel.email:
0373 257640
Elettroecology Group S.r.l. - via Diaz, 18 26013 Crema (CR)
impianto
3 kW € 7.000
email: [email protected]
Per info:
Tel 348.7808491
PAGO CONTANTI
In primo piano 5
SABATO 4 OTTOBRE 2014
I

IL NOSTRO GIOCO DELL’ESTATE
l nostro gioco dell’estate sta terminando. Martedì 30 settembre era l’ultimo giorno utile per la raccolta delle fotografie. Ne sono arrivate veramente tante! Questa
terza edizione ha dato risultati migliori delle due precedenti, non solo nel numero
delle foto pervenute, ma anche nella qualità degli scatti e delle idee.
Ora siamo in attesa di poter annunciare la data e il luogo della FESTA DEL
TORRAZZO nella quale verranno premiate le migliori fotografie e anche i migliori tortelli dell’ORATORTELLO. Non mancherà l’estrazione finale del gioco delle
CARTOLINE di Radio Antenna5. Preparatevi... la grande festa sta arrivando!
www.ilnuovotorrazzo.it
LA VOLPE DISSE AL GATTO...
FINALMENTE HO TROVATO
IL TORRAZZO
IL NUOVO TORRAZZO
INTERESSA A TUTTI.
VAL MARTELLO
IL NUOVO TORRAZZO È MEGLIO DI MISS ITALIA.
MARINA DI BIBBONA
IL TORRAZZO A VARAZZE
MENTRE TUTTO
VA STORTO
IO MI LEGGO
IL TORRAZZO A
PORTOVENERE
ANCHE LE SIRENE LEGGONO
IL NUOVO TORRAZZO.
CECINA (LI)
COMPLETO
RELAX.
PRINCIPINA
MARE (GR)
TORRAZZO E... CAINI... SEMPRE
VICINI, ANCHE IN BAITA
PICCOLI LETTORI CRESCONO
ALL’OMBRA DEL TORRAZZO
NADIA
A PRAGA
GITA A BERSONE
IL TORRAZZO
E LA GRANDE LUNA
DEL 10 AGOSTO
IL CAVALIERE OSCURO
LEGGE IL NUOVO TORRAZZO
LETTORI... SI NASCE
Comodato famiglia
l’Udito Naturale:
Spatial Sound
SoluzioneUdito24_problemi.qxd
SoluzioneUdito24_problemi.qxd
14/02/2006
14/02/2006
18.26
18.26
Pagina
Pagina
1
1
Un’operazione semplice Hai
Il tuo
Hai problemi
problemi
di
udito?
Hai
problemi di
didi
udito?
udito?
Hai problemi
udito?
udito
Hai problemi
di
udito?
Hai problemi di
udito?
1 macchina del caffè +
non è mai stato
200 cialde +
così bello.
zero pensieri
SoluzioneUdito24_problemi.qxd
A soli € 69,00*
*In omaggio anche un kit di benvenuto
e un filtro anticalcare e assistenza gratuita a vita
18.26
Pagina
1
APPARECCHI ACUSTICI DIGITALI IN PROVA GRATUITA
AZIENDA AUTORIZZATA ALLE FORNITURE ASL/INAIL
ASSISTENZA A DOMICILIO GRATUITA
PILE, ASSISTENZA E RIPARAZIONI
DI APPARECCHI ACUSTICI
Aguzza
l’ingegno... non
non le
le orecchie!!!
orecchie!!!
DI TUTTE LE MARCHE
Aguzza Aguzza
l’ingegno...non
le orecchie!!!
orecchie!!!
l’ingegno...
Aguzza
l’ingegno...non
le
PAGAMENTI RATEALI PERSONALIZZATI
Aguzza
l’ingegno...
non
le
orecchie!!!
Aguzza l’ingegno...non le orecchie!!!
Vieni a scoprire l’offerta presso EOS Point
Crema - Via Stazione 5/a
Tel. 0373.630.516
14/02/2006
APERTO TUTTI I GIORNI 9-12,30 e 15,30-19
SABATO SOLO MATTINO 9-12,30
Via Beltrami, 1 - CREMONA - Tel. 0372 26757 - 0372 36123
Convenzionato ASL/INAIL
Convenzionato ASL/INAIL
Via Beltrami,
- CREMONA
Tel.PREVENIRE!
0372 26757 - 0372 36123
E’1 IL
MOMENTO- DI
sentire
Convenzionato
ASL/INAIL
Gratuitamente
per
accurato esame
ed un simpatico omaggio.
E’voiILun
MOMENTO
DIdell’udito
PREVENIRE!
ed
essere
Gratuitamente
voi un
accurato
esame
dell’udito ed un simpatico omaggio.
Via Beltrami, 1 - CREMONA
- ascoltati
Tel.per0372
26757
- 0372
36123
E’ IL MOMENTO DI PREVENIRE!
Gratuitamente per voi un accurato esame dell’udito ed un simpatico omaggio.
Promozione valida fino al 31/10/2014
Via Borgo S. Pietro, 15
CREMA
Tel. 0373 81432
CREMONA - Via Beltrami, 1 - Tel. 0372 26757 - 0372
36123
CREMONA
Via
Beltrami,
E S-A
M
E D E1L- Tel.
L’0372
U D26757
I T O - 0372
G R36123
AT U I T O
CREMA - Via Borgo S. Pietro, 39 Tel. 0373 81432
CREMONA - ViaCREMA
Beltrami,-1Via
- Tel.
0372S.
26757
- 0372
36123
Borgo
Pietro,
39 Tel.
0373 81432
E’
IL
MESE
DELLA
PREVENZIONE
CREMA - Via Borgo
Pietro, DELLA
39 Tel. 0373
81432
E’ ILS.MESE
PREVENZIONE
Gratuitamente
per
voi un
un accurato
accurato esame
esame dell’udito
dell’udito
E’ IL MESE
DELLA per
PREVENZIONE
Gratuitamente
voi
Opinioni e commenti
A
Lo spazio per il confronto delle opinioni
6
SABATO 4 OTTOBRE 2014
DIRITTI & DOVERI DI CITTADINANZA
NUOVE MOSCHEE?
INDIVIDUARE
UN PERCORSO
DI GARANZIA
Da tempo è in corso nella nostra città e tra le forze
politiche un dibattito acceso attorno alla realizzazione di un Centro di culto islamico nel territorio del
Comune di Crema. Anche il nostro giornale vuol
contribuire a un dibattito sereno che possa portare a
una soluzione condivisa. Per tale motivo pubblichiamo un primo intevento del teologo moralista dott.
Maurizio Calipari, diffuso dalla Agenzia Sir della
Conferenza Episcopale Italiana, in attesa degli interventi dei lettori che speriamo ragionati.
di MAURIZIO CALIPARI
N
umeri alla mano, è noto che, pur con una
notevole differenza quantitativa rispetto
al Cristianesimo, l’Islam occupa da parecchi
anni la seconda posizione nella graduatoria
delle religioni presenti in Italia. In base a statistiche recenti (fonte Caritas e Migrantes –
2012) i fedeli musulmani stabilmente presenti nel nostro Paese sarebbero circa 1 milione
e 500mila, quasi tutti di tradizione sunnita
(gli sciti rappresenterebbero solo l’1,5% del
totale).
Poiché l’Islam è caratterizzato da una forte
dimensione comunitaria, anche per i fedeli
musulmani che vivono in Italia si pone ovviamente il problema della costruzione o del
reperimento dei luoghi di culto dove riunirsi
per la preghiera e le altre attività comunitarie. Questo diritto, oltre che dal buon senso
civico, è sancito dall’art. 19 della nostra Costituzione: “Tutti hanno diritto di professare
liberamente la propria fede religiosa in qualsiasi forma, individuale o associata, di farne
propaganda e di esercitarne in privato o in
pubblico il culto, purché non si tratti di riti
contrari al buon costume”. Questa garanzia
per la libertà di culto è stata più volte promossa e sostenuta anche dalla Chiesa Cattolica, soprattutto a partire dalla Dignitatis
Humanae (Conc. Vat. II), dove viene ribadito
che la libertà religiosa si fonda sulla stessa
dignità della persona umana. Di conseguenza, “questo diritto della persona umana
alla libertà religiosa – afferma il n. 2 della
Dichiarazione – deve essere riconosciuto e
sancito come diritto civile nell’ordinamento
giuridico della società”.
NON POCHI PROBLEMI
Fin qui tutto pacifico, trattandosi di un
diritto umano fondamentale e, come tale,
pienamente valido anche per i fratelli musulmani. Tuttavia, la sua implementazione
nel contesto storico e sociale attuale pone
non pochi problemi, anche in Italia. Indubbiamente, l’attacco agli Stati Uniti dell’11
settembre 2001 ha segnato un punto di non
ritorno; associando all’Islam la matrice
terroristica, infatti, inevitabilmente si è innescato una sorta di “pregiudizio” nei confronti delle comunità musulmane, oltre a
radicalizzarsi alcune posizioni degli schieramenti politici nei loro riguardi. Purtroppo,
successivi episodi di terrorismo di sedicente
matrice islamica, fino alle atrocità dei nostri
giorni a opera dell’Isis, hanno gravemente
rafforzato paura e pregiudizio verso l’Islam
che, indebitamente generalizzati, hanno finito per riguardare la comunità musulmana
in toto.
Nonostante tutto ciò, in questi decenni, i
gruppi di fede islamica hanno potuto far nascere, su tutto il territorio nazionale, quasi
1.000 luoghi di culto, tra moschee e centri
culturali islamici. Attualmente, le moschee
ufficiali sono 8, la prima costruita nel 1980 a
Catania e l’ultima nel 2013 a Colle Val d’Elsa (Siena); tutti gli altri luoghi sono costituiti
come centri culturali o associazioni.
COSTRUIRE UNA MOSCHEA
IN ITALIA NON È SEMPLICE
Il problema centrale è l’attuale vuoto normativo, nel quale ognuno si muove come crede, cercando soluzioni casuali. A complicare
non poco le cose concorre anche un fattore
intrinseco all’Islam: l’assenza di una struttura gerarchica unica con cui concordare
prassi e regole uniformi. Le singole comunità, infatti, sono praticamente autocefale e
fanno riferimento all’imam, guida spirituale
e “politica” che, in base alla propria interpretazione dei testi sacri (Corano e Sunna),
segna gli orientamenti teorici e operativi
della comunità che coordina. Nelle more,
dunque, di un chiaro quadro normativo nazionale nel quale siano esplicitate le regole
alle quali le comunità di fedeli dovrebbero
uniformarsi, la responsabilità prevalente di
eventuali autorizzazioni ricade sulle amministrazioni comunali, che devono fare i conti
sia con i vari vincoli di legge connessi alla
nascita di un nuovo luogo di culto, sia con
le reazioni dell’opinione pubblica locale. In
tal senso, non mancano alcune esperienze
costruttive che potrebbero essere replicate
all’occorrenza.
A Colle Val d’Elsa, ad esempio, prima
dell’apertura della nuova moschea, l’amministrazione locale aveva siglato un protocollo
d’intesa con la comunità islamica, giuridicamente costituita come associazione culturale, che prevedeva la formazione di un comitato scientifico paritetico di garanzia con
il compito di concordare il piano delle atti-
APRIAMO UN DIBATTITO:
SCRIVETECI IL VOSTRO PARERE
(Delle opinioni pubblicate sono responsabili i firmatari
senza coinvolgere la linea del giornale)
vità del centro insieme all’organo esecutivo
dell’associazione, di promuovere le iniziative
destinate a favorire il dialogo interculturale e
di verificare il bilancio dell’associazione.
Poco prima, nel luglio 2012, il Comune di
Milano ha comunicato di aver stabilito il percorso attraverso cui le associazioni religiose
potranno chiedere strutture e spazi oppure
regolarizzare gli attuali luoghi di culto. “La
Giunta comunale per la promozione del dialogo interreligioso e per il sostegno del diritto della libertà di culto – si legge nel comunicato ufficiale – ha infatti deciso di istituire un
‘Albo delle organizzazioni e delle associazioni religiose’, un apposito Protocollo d’intesa
e una ‘Conferenza permanente delle confessioni religiose’. Al momento dell’iscrizione
all’Albo, i vari soggetti sottoscriveranno un
Protocollo d’intesa con l’Amministrazione comunale. In questo documento saranno
esplicitati i diritti e i doveri delle parti al
fine di garantire un ordinato svolgimento del
culto nel rispetto dell’ordinamento giuridico
italiano”.
ESEMPI POSITIVI, MA…
Si tratta sicuramente di esempi positivi,
ma forse, alla luce degli attuali rischi per
la sicurezza sociale, qualche altro elemento
cruciale dovrebbe essere integrato in ogni
protocollo d’intesa “bilaterale”.
Ad esempio, a tanti parrebbe del tutto opportuna l’istituzione a livello nazionale di un
albo degli imam debitamente autorizzati, che
permetta di conoscere i dati e la biografia dei
soggetti posti alla guida delle comunità islamiche locali.
Si potrebbe anche prescrivere che la predicazione nei luoghi di culto, moschee e centri
culturali islamici, sia obbligatoriamente proferita in italiano, anche come segnale di reale
integrazione nel territorio.
C’è chi, inoltre, si spinge a ipotizzare anche un referendum consultivo territoriale,
laddove si chieda di insediare una moschea
in un particolare territorio comunale.
L’elenco di proposte migliorative potrebbe
ovviamente allungarsi, ivi comprese quelle
legate alla sicurezza da garantire a tutti i cittadini, tema che sta molto a cuore alle popolazioni di alcune zone del nostro Paese.
In ogni caso, la vera priorità rimane l’impegno a colmare il vuoto normativo attuale,
compito davvero arduo per le parti politiche
se, di fronte a una problematica così urgente
e complessa, non si decidono a dismettere i
panni dell’infruttuosa contrapposizione ideologica e non iniziano a lavorare insieme per
il bene comune, incluso il corretto esercizio
della corretta libertà religiosa.
Perché sono a favore di un luogo
di culto islamico a Crema
H
o pensato molto sull’opportunità di scrivere queste riflessioni. Avrei potuto starmene in silenzio e aspettare
gli eventi.
Come consigliere comunale però, sarò chiamato a decidere se autorizzare la realizzazione di un luogo di culto per
i cittadini islamici che vivono a Crema e non voglio nascondermi dietro a un dito.
Sono un cattolico praticante e come tale ho il desiderio di
esprimere la mia fede in tutti i luoghi in cui mi trovo.
Questo valore assoluto e inalienabile vale per me, ma
deve valere anche per chiunque altro.
Il tanto sbandierato diritto di reciprocità usato da chi è
contrario a questa ipotesi, non è certamente un atteggiamento Cristiano. Ma non è nemmeno un atteggiamento
laico e democratico. Se riteniamo che la democrazia è il fondamento di una società civile, se ne siamo orgogliosi, non
possiamo rinunciare ai nostri principi e avere atteggiamenti
vessatori o autoritari.
Inoltre l’affermazione secondo la quale nei paesi a maggioranza islamica non si possa praticare la nostra religione
non corrisponde al vero in quanto, ad eccezione dell’Arabia
Saudita e dell’Afghanistan, esistono comunità cristiane e
chiese delle varie confessioni in tutti i Paesi del medioriente
Credo nella tolleranza e nell’accoglienza che sono valori
profondamente Cristiani ma anche fortemente laici
Mi conforta in questa presa di posizione il pronunciamento della diocesi di Crema e in particolare del suo vescovo Oscar Cantoni esplicitata in modo inequivocabile nella
lettera per la XI giornata per il dialogo cristiano islamico,
che forse ogni tanto varrebbe la pena di rileggere.
Non posso accettare la semplificazione secondo la quale
un musulmano è un possibile terrorista, sarebbe come dire
che ogni italiano è un mafioso oppure che ogni politico è
un ladro.
Conosco alcune persone di religione musulmana e posso
solo dire che sono persone oneste che hanno a cuore valori
quali, il rispetto per la famiglia, l’accoglienza e la fraternità,
valori che forse noi abbiamo perso.
Rivendichiamo le nostre radici culturali cristiane, ma poi
le nostre chiese sono vuote. Non abbiamo più valori se non
quello del dio danaro/successo. Rivendichiamo l’appartenenza a una terra che però non è solo nostra. Che merito
abbiamo di essere nati a Crema anziché a Bagdad o Korogocho?
Siamo così miopi da non esserci ancora accorti che è
in corso un esodo biblico del quale siamo anche causa.
Quante persone dovranno ancora annegare nello stretto di
Sicilia prima che ce ne accorgiamo?
Mi piacerebbe vivere in una città in cui la tolleranza, l’accoglienza e la corresponsabilità sono valori condivisi, in
cui lo straniero non viene visto come un problema, con
paura, ma è considerato una risorsa. Sicuramente i miei
figli vivranno in una città multietnica e quindi penso sia
mio dovere come amministratore, per la piccola parte
che mi compete, contribuire a creare le condizioni perché questo avvenga.
Pietro Mombelli
Consigliere comunale di Crema
Ferramenta
VOLTINI
di G. Dossena
dal 1923
OFFERTA SPECIALE
QUANDO L’INNOVAZIONE
INCONTRA LA QUALITÀ
IL FASCINO DEGLI UTENSILI
Via IV Novembre, 33 - CREMA
Tel. 0373 25.62.36 - Fax 25.63.93
PROFUMI - ARTICOLI REGALO
PRODOTTI E ACCESSORI PER CAPELLI
E BENESSERE CORPO
PIANENGO - Via A. Moro, 1
CREMOSANO - Via Crema, 31
Tel. 0373 74858 • Fax 0373 751049
Tel. 0373 273666 • Fax 0373 291567
[email protected]
[email protected]
Orari di apertura: dal lunedì al sabato 9-12.30 e 14.30-19.30 - CHIUSO LA DOMENICA
sabato 4 ottobre 2014
CENTRO NATATORIO
IN APPROVAZIONE,
NEL CONSIGLIO
COMUNALE
DI MARTEDÌ,
LO SCHEMA
DEL DISCIPLINARE
DI GARA
PER LA RICHIESTA
DI MANIFESTAZIONE
DI INTERESSE
DA PARTE
DI OPERATORI
PROFESSIONALI
La gestione
sarà data a terzi
di ANGELO MARAZZI
A
l primo punto dell’ordine del giorno del consiglio comunale di
martedì 7 ottobre prossimo sarà posto in approvazione lo schema del disciplinare di gara per la richiesta di manifestazione di interesse da parte di operatori professionali terzi alla gestione del Centro
natatorio comunale.
Si tratta, spiega il sindaco Stefania Bonaldi, della “prima delle due
fasi in cui si articola la procedura individuata insieme a Scrp – che
assumerà il ruolo di stazione appaltante – sul modello del cosiddetto ‘dialogo competitivo’, per un affidamento che possa garantire
la continuità dei servizi, l’occupazione del personale, dipendente e
collaboratori, e la realizzazione degli investimenti conservativi e implementativi delle strutture”.
Questa della “cessione a un soggetto professionale terzo, tramite
procedura a evidenza pubblica” della gestione della piscina comunale, fa osservare, è una soluzione “sicuramente complessa, ma l’unica
che sembra offrire maggiori garanzie di risultato”. Stante l’impossibilità di Scs Servizi Locali – la partecipata al 65% da Scrp e dal 35%
da Cremasca Sevizi, società del Comune di Crema che ha in gestione il servizio – a continuare nell’attuale assetto, avendo fra l’altro i
soci di Scrp già dato mandato di dismissione di questa Società. Ed
essendo risultati altrettanto impraticabili sia la riacquisizione delle
attività di gestione del centro natatorio da parte del Comune di Crema, sia il mantenimento delle stesse in capo a Scrp, entrambi non in
grado di farsi carico degli investimenti necessari sull’impianto, per
gli stringenti limiti del patto di stabilità l’uno e per il forte indebitamento l’altro.
La possibilità dell’affidamento a terzi dell’intero Centro sportivo
comunale “Nino Bellini” – oltre a illuminazione pubblica e parcheggi a pagamento, pure attualmente in gestione a Scs Servizi Locali
– è in approfondimento da parte dell’amministrazione comunale
cittadina e Scrp, nell’ambito del corposo riordino delle società partecipate. Il quale, avviato nel 2012 per adempiere a obblighi di legge,
oltre al conseguimento di significative riduzioni dei costi di gestione,
nella delibera quadro approvata dal consiglio comunale è stato previsto articolato in tre fasi. La prima completata con l’approvazione
da parte dell’assemblea di aula degli Ostaggi – come si ricorderà,
il 6 giugno scorso – della concentrazione di tutte le partecipazioni
societarie del Comune di Crema in un’unica società, la Cremasca
Servizi Srl.
Con la riacquisizione in capo al Comune dello Sport Village –
confermando la gestione esternalizzata fino al 2040 a fronte di importanti investimenti sull’impianto dei campi di tennis – s’è avviata
la seconda, nella quale si sta ora vagliando la soluzione più idonea
appunto per la piscina.
Insieme a Scrp, fa osservare sempre il sindaco, è stato predisposto
un percorso di affidamento che prevede precisi criteri di selezione:
innanzi tutto “un’adeguata esperienza dei concorrenti nella gestione di piscine pubbliche; adeguate garanzie di qualità del servizio al
pubblico e di solidità patrimoniale ed economica a tutela della occupazione e degli impegni assunti”. Il bando prevede inoltre anche
“facilitazioni di accesso a categorie individuate dall’amministrazione comunale, quali – tiene a evidenziare la Bonaldi – ad esempio
le associazioni sportive, i nuclei familiari numerosi, le persone con
disabilità...”.
Espletata la fase di ricerca di soggetti interessati – da indiscrezione ci sarebbero due società, una milanese e l’altra bresciana – la
successiva selezione sarà operata sulla base della offerta economicamente più vantaggiosa, ovvero verranno valutate le proposte tecniche-qualitative-di investimento.
“Nel caso la gara non andasse a buon fine per mancanza di partecipanti, o per inadeguatezza delle offerte pervenute – conclude il
sindaco – il servizio rimarrà in capo a Scs Servizi Locali e i soci
provvederanno a valutare le ulteriori azioni da intraprendere.”
Festa di tutti i Santi
il nostro settimanale
anticiperà l’uscita a
VENERDÌ
31 OTTOBRE
I nostri uffici
venerdì 31 ottobre
saranno aperti
solo al mattino
dalle ore 8,30
alle ore 12.30
Gli impianti esterni
del Centro natatorio cittadino
CONSIGLIO: ANCOR PIÙ TASSE NEL 2015?
Timori paventati dalle minoranze sulla relazione dell’assessore
I
n sé la verifica sulla salvaguardia degli equilibri di bilancio è un atto dovuto, richiesto
alle amministrazioni comunali entro il 30 settembre di ogni anno. Nel consiglio di lunedì,
però, la relazione dell’assessore Morena Saltini, contenendo – come già nelle precedenti
circostanze – considerazioni più di carattere
politico che amministrativo, ha finito per innescare un acceso dibattito.
Nel mettere in evidenza i “grossi problemi di carattere operativo” che sul piano
contabile-finanziario si stanno ripresentando
nell’esercizio in corso, l’assessore è infatti
andata oltre... sbilanciandosi sul futuro scenario 2015. Suscitando nelle minoranze forti
preoccupazioni per le negative ricadute sui
cittadini.
Mancanza di una normativa chiara e di
risorse integrative, “consueto tira e molla sul
gettito previsto da parte del Ministero, rispetto al gettito reale” e conseguente impossibilità per l’ente locale di definire un’adeguata
programmazione a parte, avendo “in sede
di preventivo accantonato quote a tutela e
garanzia della quadratura complessiva del
documento contabile – ha osservato la Saltini
– la salvaguardia risulta essere positiva”.
E su questo nessuno dei consiglieri avrebbe avuto niente da eccepire. L’assessore ha
però voluto accennare alle prospettive 2015,
anticipando che “il quadro non è, ancora una
volta, dei più chiari e rosei”.
“Per mettere le mani avanti?”, si son subito
chiesti Laura Zanibelli di Ncd e Simone Beretta di FI, nei rispettivi interventi. Ponendo
preoccupata attenzione sulla dichiarazione
della Saltini in ordine alla riassegnazione ai
Comuni, nel prossimo anno, del “potere decisionale sulla Tasi, prevista senza blocchi
fino al 6 per mille”. Ignorando il resto della
frase: “con possibilità di rivedere anche le de-
trazioni a favore della cittadinanza, nel 2014
fortemente limitate”. Un’aggiunta, invero,
sostanziale.
La Zanibelli ha bollato l’intervento dell’assessore come un tentativo, un po’ maldestro,
di “convincerci che l’aumento delle tasse sia
dovuto solo alla riduzione dei trasferimenti
statali”.
“Non ci crediamo”, ha sostenuto ironica.
Ribadendo che le minoranze hanno “fatto
varie proposte, mai prese in considerazione
dalla maggioranza”.
Rilievo ripreso da Renato Ancorotti, di FI,
per segnalare la miopia strategica di “promuovere il Made in Crema – che non potrà
mai trovare attenzioni sullo scenario internazionale – anziché il Made in Italy, in cui ci
possono stare anche prodotti cremaschi”.
Da parte sua Simone Beretta, imputando
all’assessore d’aver dato valenza politica a un
atto tecnico formale, s’è detto “spaventato” di
quel che si prospetta per i cittadini.
Soffermandosi quindi su alcune cifre che
hanno inciso in negativo sui conti del Comune, ha definito “un’ingiustizia” che con l’introduzione della clausola di salvaguardia il
Comune di Crema abbia dovuto versare 103
mila euro per ripianare i debiti di altri Comuni non virtuosi. E rammentato come in tempi
non sospetti avesse avvertito che “gli 80 euro
messi in busta paga da Renzi” sarebbero stati
poi sfilati in altro modo: e infatti a luglio il
ministero ha tagliato a Crema 289 mila euro.
(Ragione per la quale – quasi in concomitanza a Roma – il sindaco Stefania Bonaldi ha
duramente criticato il leader e premier, nella direzione nazionale del Pd, votando poi
contro il documento finale, come si riferisce
a pag. 9).
Convinti della bontà dell’operato della
Giunta si sono invece espressi Emilio Gueri-
LABORATORIO
MULTIMARCA
SPECIALIZZATO
In occasione della
DISPONIAMO DI UN
MODERNISSIMO
LABORATORIO
ATTREZZATO IN GRADO
DI GESTIRE TUTTE
LE PROBLEMATICHE
DEL TUO COMPUTER
CON ONESTÀ
E TRASPARENZA
www.mbstore.it
7
per la
riparazione
del tuo
notebook
o PC
ni del Pd e Sebastiano Guerini del neo gruppo Patto Civico, per i quali i timori paventati
da Zanibelli e Beretta sarebbero “terrorismo
strumentale”.
Alla fine la delibera è stata approvata
con 15 voti: 13 della maggioranza più 2 dei
5 Stelle. I quali, pur condividendo i rilievi
dei colleghi di minoranza, si sono “ostinati
a considerarlo – ha motivato il capogruppo
Alessandro Boldi – un atto tecnico”. Ragione
per la quale, alla fine, gli altri 7 di minoranza
si sono astenuti.
D’intesa con il proponente Tino Arpini è
stato poi invece deciso di portare nella specifica commissione consiliare l’approfondimento della mozione relativa al servizio civile
volontario per attività socialmente utili, per i
risvolti complessi della materia.
L’assemblea è stata sciolta dopo l’approvazione all’unanimità della mozione del leghista Alberto Torazzi per l’intitolazione di una
via o piazza a Bobby Sands, il ventisettenne
attivista e politico nordirlandese, morto nel
1981 a seguito di uno sciopero della fame
condotto a oltranza come forma di protesta
contro il regime carcerario cui erano sottoposti i detenuti repubblicani.
In apertura l’assessore Fabio Bergamaschi
ha risposto a due interrogazioni di Antonio
Agazzi. Sulla riqualificazione dell’area adiacente le mura venete a lato di Porta Serio,
l’assicurazione che entro un mese sarà attivato il bando di aggiudicazione dei lavori, ha
“moderatamente soddisfatto”. Mentre sull’ipotizzata realizzazione della cosiddetta ciclabile del pellegrino, il fatto d’averla inserita nel
piano triennale è stato ritenuto dall’interpellante “una comunicazione suadente e a tratti
renziana, che fa capire che l’obiettivo è condiviso e apprezzato, ma che resta sulla carta”.
A.M.
La Sezione ONAV di Cremona
ORGANIZZA
il CORSO DI PRIMO LIVELLO
per il conseguimento della
Patente di “Assaggiatore
di Vino”
(riconoscimento giuridico D.P.R. 8/7/1981 n. 563)
e conseguente iscrizione all’Albo Nazionale degli Assaggiatori di Vino ONAV.
Il Corso è articolato in 18 lezioni teorico-pratiche di circa 2 ore ciascuna. Complessivamente saranno degustati
oltre 60 Vini.
Dopo le 18 lezioni è prevista la SESSIONE D’ESAME
con una prova teorica a quiz e la degustazione di 5 Vini.
Il corso è aperto a tutti, anche a chi
è privo di qualsiasi esperienza!
Luogo dell’evento:
CREMA - VIA CATERINA DEGLI UBERTI, 13
(nel cortile dietro il ristorante “El Dorado”, zona Basilica) Tel. 0373 85477 Fax 0373 630506
Circolo Enologico La volpe e L’uva
Via Battisti, 4 Crema
www.volpeuva.eu
Per info e costi contattare il Delegato di sezione:
JURI MICHELE CASELLA tel. 349 1931933 - e-mail: [email protected]
La Città
8
SABATO 4 OTTOBRE 2014
BANDO REGIONALE
RUOTE CLASSICHE TRA MURA ANTICHE
La Casa di Ale promuove
un laboratorio di sartoria
9 edizione: un successo
con 80 auto partecipanti
a
di LUCA GUERINI
I
O
ttanta equipaggi hanno partecipato domenica alla 9a edizione
di “Ruote classiche tra mura storiche”, promossa dal Panathlon
Crema, insieme ai due Rotary club cittadini, il Cremasco San Marco e il Crema, con finalità benefica. Il ricavato sarà infatti devoluto
quest’anno all’Abio, Fondazione impegnata nell’aiuto ai bambini in
ospedale, e alla San Vincenzo de’ Paoli di Crema, che svolge attività
caritativo-spirituale.
Il raduno, favorito anche dal bel tempo, ha portato a sfilare sulle
strade del circondario e per le vie del centro città, splendidi esemplari
che han segnato la storia dell’auto. In testa due Bugatti, modello 35 a
otto cilindri del 1926 e 37A a quattro cilindri del 1928.
La carovana, già ammirata alla partenza – con i motori a rombare in
piazza Garibaldi – è passata da San Michele, Capergnanica, Casaletto
Ceredano, Abbadia Cerreto, Corte Palasio, Riolo e Lodi; ha attraversato quindi Dovera e Pandino, per fare poi sosta per il pranzo ad Agnadello, presso “Il feudo”. Nella seconda parte del tour gli equipaggi han
sfilato per Torlino, Quintano, Trescore, Cremosano, Campagnola, Pianengo, Ricengo. Dopo la sosta con rinfresco a Offanengo, passando da
Izano e Vergonzana, la carovana è rientrata in città da porta Ombriano, per sfilare lungo via XX Settembre, piazza Duomo e via Mazzini,
arrivando in piazzale Rimembranze, dove s’è svolta l’assegnazione dei
riconoscimenti a tutti gli equipaggi: un cesto con prodotti tipici locali.
E l’appuntamento alla prossima edizione.
Aemme
l Bando regionale per il volontariato, nel 2014
giunto alla sua terza edizione, rappresenta
un’opportunità per le associazioni di volontariato
per rafforzare e rinnovare il proprio impegno nelle
comunità, facendo leva sulla capacità di costruire reti e di collaborare con le istituzioni a tutti i
livelli.
Tra le onlus che hanno colto tale opportunità
c’è “La Casa di Ale” che ha sede a Santa Maria
della Croce e che si occupa di donne e madri in
difficoltà. “Oltre all’accoglienza partecipando al
Bando abbiamo voluto dare alle nostre ospiti anche un possibile sbocco lavorativo”, spiega la presidente Paola Freddi. “La Casa di Ale”, infatti,
si è posta come capofila di un progetto che lega
diverse associazioni di volontariato cremasche:
Cuciamo una storia a lieto fine, il nome dato all’iniziativa (della durata di un anno), un laboratorio di
sartoria presso la struttura sita a Campisico (nella
cooperativa sociale “Rinnovamento”) dove esiste
già un laboratorio, ma in disuso.
“Le nostre ospiti impareranno a usare le macchine seguite da una tutor (sarta), con un periodo
di formazione che durerà sei mesi, seguito da altri
sei mesi di produzione. Al termine della formazione saranno individuate due donne per altrettante borse lavoro”.
I capi prodotti nello “speciale” laboratorio
saranno distribuiti presso ditte della zona interessate dalla prossima primavera. Sono già stati
avviati alcuni contatti. “Accogliamo in prevalenza
mamme – spiega ancora la presidente Freddi –.
64a Giornata nazionale vittime incidenti sul lavoro
D
omenica 12 ottobre prossimo, l’Anmil-Associazione
nazionale mutilati e invalidi
del lavoro celebrerà a Crema la
Giornata dedicata ai caduti per
cause da lavoro.
“La gravità del fenomeno
legato alla mancanza di sicurezza, che provoca menomazioni traumatiche – osserva il
presidente provinciale dell’Associazione, Mario Andrini – si
accompagna allo sconfortante
numero di casi e malattie professionali di cui spesso si sottovaluta la dimensione.”
“In Italia – rammenta –
muoiono in media 3 persone
al giorno sul lavoro, e ben 30
mila subiscono la condizione di
invalidità permanente. La tendenza in atto, che riduce questo dato pesantissimo, appare
sempre più riconducibile alla
minore consistenza degli addetti e alle ore lavorate in molti
settori per effetto del massiccio
ricorso alla cassa integrazione
guadagni.”
“Se l’occupazione e lo svi-
Mario Andrini, presidente Anmil
provinciale Cremona
luppo economico complessivamente inteso, registrano dati
di forte contrazione, tanto da
costituire la priorità fra le emergenze – aggiunge – è altrettanto
necessario compiere uno sforzo
aggiuntivo sui temi della salute
e della sicurezza dei lavoratori,
salvaguardandone l’integrità.”
ARBITRI: in quattro al progetto ‘Talentino’
Q
uattro giovani promesse della sezione Aia cittadina, Morena Daiu 17 anni, Francesco Gabbio (15),
Marco Guerini (15) e Davide Villani (18), parteciperanno
al progetto ‘Talentino’, approvato dal Comitato regionale
arbitri della Lombardia.
Il progetto ricalca quelli già proposti a livello lombardo
(lo Junior Talent) e nazionale (il Talent & Mentor) e rappresenta anche per la sezione cittadina un importante punto di
riferimento formativo per i giovani arbitri.
I quattro partecipanti saranno affiancati da cinque mentor selezionati tra l’organico degli arbitri nazionali e regionali, che sono Lorenzo Casali, Andrea Codebue, Paolo
Messaggi, Stefano Peletti e Lorenzo Reali.
I mentor avranno la possibilità di visionare i giovani talentini e di riprenderli con una videocamera, di rivedere e
analizzare le gare arbitrate, di svolgere sedute atletiche specifiche e di partecipare agli incontri tecnici riservati, con l’aiuto degli organi tecnici sezionali.
Alla presentazione dell’iniziativa e dei progetti regionale e nazionale sono intervenuti il coordinatore Giuseppe
Provesi e il componente regionale Matteo Miragoli. Provesi ha trasmesso a tutti i presenti l’entusiasmo che necessariamente deve contraddistinguere questi progetti altamente
formativi, che danno anche la concreta possibilità di intraprendere rapporti che vanno oltre quelli associativi e che
necessariamente sfociano nell’amicizia.
L’inserimento nel progetto non deve essere visto come un
punto d’arrivo ma come un trampolino di lancio, in quanto
la sezione vuole abituare i giovani arbitri alle metodologie
di lavoro regionali, che garantiranno una crescita importante.
dr
Benché il Paese stia vivendo
un difficile momento, “non è
accettabile che un’Associazione come la nostra – sostiene
–sia chiamata ogni giorno a ribadire che la rendita Inail non
costituisce reddito e che non è
concepibile, dopo aver pagato
tanto, vedersi prospettare una
ipotesi che metta in discussione
la rendita come risarcimento”.
La Giornata, spiega, assume
quindi un duplice significato,
la perenne memoria dei caduti
per cause da lavoro e il confronto con le forze politiche e sociali sui temi economici e sociali.
E nel sottolineare che hanno
garantito la loro presenza rappresentanti istituzionali, delle
forze politiche e sociali, illustra
il programma: ritrovo dei partecipanti in piazza Marconi alle
ore 9.15; deposizione di una
corona d’alloro al monumento
dedicato ai Caduti; santa Messa in Duomo alle 10; al termine
cerimonia civile presso la sala
Achilli, in via Frecavalli, alla
presenza delle autorità.
La sede della “Casa di Ale”, a S. Maria della Croce
I loro bambini, mentre le mamme impareranno
a cucire e creare capi d’abbigliamento, saranno
accuditi da volontari formati da specialisti, che
insegneranno ai piccoli a inventare, elaborare e
rappresentare una fiaba in uno specifico spazio
loro dedicato. Le altre realtà che collaborano con
“La Casa di Ale” e “Rinnovamento” sono Volo 7,
Consultorio Insieme, Passe-Partout, Coop. sociale Koala. Con loro anche l’associazione Donne
contro la violenza e la comunità d’accoglienza
G. Colbert. Sostegno al progetto arriverà anche
da privati e Comuni: tra questi hanno già aderito Pandino, Sergnano, Soncino, Torlino, Vailate,
Dovera, Agnadello e Rivolta d’Adda.
Pensionati Cgil-Cisl-Uil
L
e federazioni pensionati di
Cgil, Cisl e Uil del territorio cremasco organizzano lunedì pomeriggio, alle 15, presso la
sala Ricevimenti del Comune
di Crema, un incontro per illustrare le proposte del sindacato
su Fisco e Pensioni. Relative,
in ordine al primo ambito, alla
necessità di potenziare la lotta
all’evasione, rendere strutturale il “bonus Renzi” anche per
i prossimi anni ed estenderlo
anche a pensionati e incapienti, rafforzare il sostegno fiscale
alle famiglie. Quanto al secondo: in primis, modificare la legge Fornero, garantire pensioni
dignitose a chi ha svolto lavori
saltuari o parasubordinati, risolvere la questione esodati,
ripristinare meccanismi di flessibilità nell’accesso alla pensione combinando età e contributi,
eliminare la penalizzazione
prevista per pensione anticipata
con oltre 41-42 anni di contributi ed età inferiore a 62 anni,
rivalutare le pensioni garantendo il mantenimento del poter
d’acquisto.
Torneo Oratorio del Duomo
Nella foto la Standard, finalista nella categoria Pulcini 2006
S
i è conclusa con successo la quarta edizione della manifestazione organizzata recentemente dall’Albacrema. Infatti al
torneo hanno partecipato 23 società sportive con ben 45 squadre. Nel dettaglio hanno avuto luogo 4 tornei per le Categorie
Pulcini Provinciali e un torneo Categoria Esordienti per un totale complessivo di 98 mini gare!
Questi dunque i vincitori: Albacrema nella categoria Pulcini
2007; Albacrema nella categoria Pulcini 2006; Asd Pantigliate
Calcio 1977 nella categoria 2005; Us Caravaggio nella categoria 2004. Nella categoria Esordienti infine ha trionfato l’Asd
Pizzighettone.
Ottimo il meteo che ha permesso lo svolgimento delle gare e
le premiazioni finali.
Sportello affitto
contributo 2014
I
l Comune di Crema ha istituito lo Sportello affitto per
il sostegno al “Grave disagio
economico” per ridurre l’incidenza del canone sul reddito
dei nuclei familiari in condizione economica disagiata.
Il contributo è destinato a
residenti in città, titolari di
contratti di affitto validi e registrati, o in corso di registrazione. In caso di cittadinanza
extra Unione europea in possesso di carta o permesso di
soggiorno, svolgere una regolare attività, risiedere in Italia
da almeno 10 anni oppure in
Lombardia da almeno 5.
Il limite massimo di ISEEfsa per l’accesso al contributo
è pari a 9.500 euro. Il contributo erogabile è previsto pari
a: 2.000 euro per soggetti con
ISEE-fsa non superiore a 5.500
euro; e di 1.500 per soggetti con ISEE-fsa compreso tra
5.500,01 e 9.500 euro.
Qualora le risorse risultassero insufficienti a soddisfare
tutte le domande presentate, i
singoli contributi saranno ridotti proporzionalmente.
Il contributo è erogato direttamente al proprietario che
dichiari di non aggiornare il
canone per un anno, non attivare procedure di rilascio e rinnovare il contratto di locazione
in scadenza. In caso contrario
il contributo sarà erogato al
cittadino che ha fatto richiesta.
La domanda deve essere
presentata entro il 31 ottobre
presso i Caaf di Cgil, Cisl, Uil,
Acli, Mcl e Cna.
RFI, LINEA TREVIGLIO CREMONA: nel 2015
lavori di rinnovamento e manutenzione
L
’ingegner Giorgio Botti, direttore della Direttrice Asse
Orizzontale – riferimento di RFI presso la sede territoriale di Milano e dunque con competenze sulla linea TreviglioCremona – nell’incontro dell’altro ieri con il parlamentare cremasco di Sel Franco Bordo, informandolo che sono in corso
lavori di rinnovamento e manutenzione straordinaria lungo la linea Mantova- Cremona-Codogno, il cui termine è
previsto per la fine dell’anno,
gli ha anche confermato che
una serie di analoghi interventi sono previsti anche sui
passaggi a livello, la linea
elettrica e gli scambi della
linea Treviglio-Cremona. I lavori, gli ha assicurato, avverranno nel primo semestre del 2015
e dovrebbero portare a una sensibile riduzione dei disservizi
connessi a guasti.
Nella circostanza il deputato cremasco gli ha infatti illustrato, ancora una volta, tutti i gravi disagi che i pendolari stanno
subendo. Suffragato anche dal fatto che il mese di settembre
è stato, se possibile, ancor più critico del solito: tra ritardi,
cancellazioni di convogli e guasti che hanno, in un’occasione,
bloccato il treno in aperta campagna.
E il direttore territoriale di RFI ha riconosciuto un aumento
dei guasti sulla linea, cosa che ha inciso sull’aumento dei disservizi, imputando l’aumento dei guasti al taglio dei fondi subito negli ultimi anni da parte del Governo per quanto attiene
ai lavori di manutenzione delle linee.
CROCE ROSSA DI CREMA: corso di guida
sicura per gli autisti delle ambulanze
L
a sicurezza al primo posto! È questo uno degli obiettivi che la
Croce Rossa si pone in ogni sua azione. Dal mese di settembre
il Comitato Locale Cri di Crema sta mettendo in pratica questa mission per i propri volontari e non solo. Si è infatti rinnovata la collaborazione con l’Autodromo di San Martino del Lago, grazie al gentile
sostegno del sindaco di quel Comune, Dino Maglia.
L’autodromo metterà a disposizione della Croce Rossa la pista
di prova per una serie di lezioni di
guida sicura, che si svolgeranno per
alcune domeniche.
Una breve lezione teorica, seguita da prove pratiche sul campo: frenate in situazioni rischiose, asfalto
bagnato, sterzate e controsterzate,
slalom… Esercizi che permetteranno agli autisti della Croce Rossa di
sapere come muoversi in situazioni impreviste.
Se è fondamentale che i volontari Cri conoscano le manovre da
applicare ai pazienti, è altrettanto importante che gli autisti siano in
grado di condurre i mezzi in assoluta sicurezza per loro, per i pazienti
trasportati e per i colleghi di equipaggio.
Il Comitato di Crema sta coordinando i corsi, che durano un’intera
giornata, anche per altri Comitati della Regione Lombardia: sono
già state fissate da settembre a dicembre alcune date per gli autisti
del Comitato provinciale di Bergamo e sono in fase di definizione i
contatti con quello di Lecco.
È un vero piacere per Crema essere capofila di un progetto così
importante, e per il Comune di San Martino del Lago è un onore
mettere l’autodromo a servizio del territorio.
La Città
SABATO 4 OTTOBRE 2014
IPPICA
In cento al concorso
benefico del Cre
di LUCA GUERINI
C
entro di riabilitazione equestre ancora sotto i riflettori,
domenica scorsa, per la disputa
dell’annuale gara di salto a ostacoli, per il 2014 ritornata in sede
presso gli ex Stalloni.
Un centinaio i cavalieri-amazzoni e i cavalli scesi in pista nella diciottesima edizione, che ha
avuto un significato particolare
perché realizzata nell’anno del
35° di fondazione del centro
ippoterapico cittadino. In via
Verdi si respirava ancora aria di
festa.
Per il concorso nazionale di
categoria erano in gara dieci
categorie: L40, L60, L70, B80,
B90, B 100, B110, C115, C120
e C130, con partecipanti da
tutta la Lombardia e, naturalmente, dai circoli cremaschi.
Buona l’affluenza da parte del
pubblico.
Tra i risultati ricordiamo
quelli, perché significativi per il
nostro territorio, della categoria C115 con quattro “binomi”
del centro ippico Bressanelli di
Ombriano nelle prime quattro
posizioni: Federico Jacobone su
Shumi, Jacopo Faini su Desiré,
Bruna Ungari su May Be De
Garenne e Matteo Samarani su
Wadis. Il ricavato del concoso
servirà a finanziare le attività del
Cre, che ha un bacino d’utenza
per l’ippoterapia di 90 persone
tra ragazzi e adulti. Impegnati
nell’attività quattro fisioterapiste, un medico e una trentina di
volontari, la vera forza del Centro di Crema come sottolineato
a più riprese dal presidente Alessandro Zambelli e dai membri
del Cda e dello staff.
Intanto presso il Centro di Ri-
abilitazione Equestre “Emanuela Setti Carraro” sta prendendo
avvio una ricerca sulla percezione delle cure ricevute. L’argomento è un’ottima occasione
per studenti, laureandi o specializzandi di varie discipline per
rendere più concreta la propria
formazione e come eventuale
argomento di tesi. Gli interessati possono rivolgersi attraverso
la posta elettronica (ceriolim@
aliceposta.it) al dottor Mario
Cerioli, da anni attivo in questa
realtà.
Puliamo il mondo
anche a Crema
Poste Italiane di Crema: festeggiati i “nonni della città”
S
i è concentrata in due ore intense di approfondimenti, spiegazioni, quesiti e dibattito su casi
concreti l’assemblea dei termoidraulici, martedì scorso, indetta
dall’Associazione
Autonoma
Artigiani Cremaschi – Confartigianato Imprese con l’ingegner
Claudio Cortesi dell’amministrazione provinciale di Cremona.
Nel corso dell’incontro, a cui
hanno partecipato una quarantina di imprese, sono state esaminate le novità introdotte recentemente dalla Regione Lombardia
relativamente ai nuovi obblighi
di controllo e manutenzione degli
impianti termici, le nuove modalità di pagamento dei contributi
e i nuovi modelli documentali di
riferimento.
Dopo aver ricordato gli adempimenti entrati in vigore lo scorso
1 agosto – Portafoglio digitale e
nuovi limiti di rendimento per gli
impianti di biomassa – l’ingegner
Cortesi ha analizzato nel dettaglio
le innovazioni che entreranno in
vigore dal prossimo 15 ottobre e
precisamente: i nuovi modelli di
libretto d’impianto e di rapporto
di controllo di efficienza energetica, l’obbligo del libretto e della
manutenzione anche per impianti
a biomassa, impianti di condizio-
Il sindaco Bonaldi
ha contestato Renzi
I
l sindaco di Crema Stefania Bonaldi, nella direzione nazionale
del Pd di lunedì, ha fatto un intervento (nella foto) molto critico
sulla “annuncite” del premier, contestando severamente alcuni
provvedimenti del Governo, avulsi dalla realtà vera del Paese, che
mettono in ginocchio gli enti locali e gli stessi cittadini. E ha citato, ad esempio, quanto stava accadendo nelle stesse ore nel suo
Consiglio comunale a Crema, chiamato a votare gli equilibri di bilancio,
con un ulteriore taglio di quasi 300
mila euro – 289 mila per l’esattezza
– deciso dal ministero dell’Economia
e Finanze lo scorso mese di agosto,
e dunque a esercizio finanziario ampiamente in corso, per recuperare
fondi a copertura degli esborsi per i
tanto sbandierati 80 euro ai lavoratori con redditi bassi. E nel chiedere
rispetto per i pareri difformi della minoranza all’interno del partito – lei stessa contestata vivacemente
in coda all’intervento – s’è poi schierata con il gruppetto dei soli
22 che hanno votato contro il documento finale della direzione.
Chapeau! Anche sul palcoscenico nazionale – come su quello
a livello provinciale, un paio di settimane fa, quando ha stoppato
la candidatura del collega sindaco di Cremona alla presidenza
della nuova Provincia, “gambizzando” al contempo il segretario
provinciale del Pd e suo assessore, Matteo Piloni – la Bonaldi
ha mostrato d’essere... donna tutta d’un pezzo. Coerente con le
proprie idee, anche a prezzo di stroncarsi eventuali ambizioni politiche future.
Difficile, infatti, che in ambito locale l’establishment del Pd
possa a tempo debito dimenticare quelli che, secondo le vecchie
– ma sempre attuali – tetragone regole del partito, vengono ritenuti “sgarbi” inaccettabili. E se fino a ieri poteva forse contare sul
sostegno forte e determinante del leader e premier Renzi, essendo
tra i suoi fedelissimi, avendo tranciato – e in modo così netto, da
apparire quasi brutale – i legami, è rimasta a librarsi nel vuoto,
senza paracadute. Come Willy il coyote.
A.M.
RACCOLTA “MISURATA” DEL SECCO: prosegue
la distribuzione dei sacchi arancioni gratuiti
P
A
nche la sede centrale di Poste Italiane
a Crema, in largo mons. Angelo Madeo, ha festeggiato giovedì i “Nonni” della
città.
Ad accoglierli, con la consueta cordialità, il direttore Riccardo Murabito, il quale
ha evidenziato la felice coincidenza della
Giornata nazionale dei Nonni con la memoria liturgica dei Santissimi Angeli Custodi: “Come loro anche i nonni – ha osservato – sono infatti i protettori dei figli e
dei nipoti e proprio per questo anche noi di
Poste Italiane abbiamo voluto celebrare la
ricorrenza per dire loro grazie”.
“Perché voi – ha sostenuto rivolgendosi
ai convenuti – siete la storia, siete un bene
prezioso, che porta sviluppo. E per Poste
Italiane, uno dei segmenti di clientela più
affezionati, frequentando i nostri uffici specie in concomitanza con il pagamento delle
pensioni, trovando adeguate opportunità
anche alle vostre necessità di risparmio, investimento e assicurazione.”
In Lombardia – viene precisato nella nota
distribuita nella circostanza dall’addetta
alle relazioni esterne dell’azienda – sono
circa 29.000 le pensioni pagate in contanti, di cui 1.250 nella provincia di Cremona. Mentre altre 470 mila sono accreditate
DIREZIONE NAZIONALE PD
P
er la prima volta il Comune
di Crema aderisce all’importante campagna internazionale “Puliamo il Mondo”:
iniziativa ambientale di sensibilizzazione sul tema dei rifiuti, edizione italiana di “Clean
up the World”, organizzato
ogni anno da Legambiente a
fine settembre.
In collaborazione con il
Circolo Alto Cremasco Legambiente, viene proposta per
domenica prossima una mattinata – dalle 9 alle 12 circa, con
ritrovo sul piazzale Martiri di
Nassiriya, il parcheggio della
cosiddetto “buca”, nei pressi
della stazione ferroviaria – dedicata alla pulizia della passeggiata lungo il Serio, per dare
un “piccolo-grande” contributo all’ambiente e per rendere
il nostro territorio più pulito
e bello.
“Queste giornate – osserva
l’assessore allo Sviluppo sostenibile Matteo Piloni – sono
importanti sia per i più piccoli
sia per gli adulti.”
Tutti i cittadini sono invitati
a partecipare, così come le associazioni del territorio. Tutta
l’attrezzatura necessaria –
guanti, sacchi, cappellini – sarà
fornita gratuitamente sul posto.
Per informazioni e chiarimenti
rivolgersi a: Servizio Ambiente del Comune di Crema, Tel.
0373 894291, Fax. 0373 894298,
Email: [email protected]; Circolo Alto
ne.crema.cr.it
Cremasco Legambiente, tel.
333.3103002, e-mail: [email protected]
9
I nonni alla festa organizzata, giovedì, da Poste Italiane. Sindaco e direttore al taglio della torta
su libretto o cono corrente postale (20.650
nella nostra provincia). Nella nostra regione i libretti postali sono complessivamente
3 milioni, di cui 580 mila dotati di carta
libretto (degli 86.700 aperti presso uffici
postali in provincia di Cremona, 22 mila
sono con carta di credito. Anche il sindaco
Stefania Bonaldi, che ha accolto volentieri
l’invito a partecipare al simpatico momento, ha sottolineato il ruolo fondamentale
dei nonni oggi: “Nella difficile situazione
di crisi economico-occupazionale, assolvo-
no all’importante funzione di ammortizzatori sociali; non solo prendendosi cura dei
nipoti, ma alcuni riprendendosi in casa i
figli e rimantenendoli”. E nel riconoscere
che “compensano dove lo Stato e i Comuni
non sono in condizione di provvedere”, ha
espresso la sua sincera gratitudine, come
sindaco, ma anche figlia di una mamma
che pure è nonna.
Ha quindi coadiuvato il direttore nel taglio della torta e brindato con i presenti.
A.M.
AUTONOMA ARTIGIANI
Impianti termici: novità
regionali sulla gestione
L’ingegner Cortesi nell’incontro con i termoidraulici dell’Autonoma
namento, cogenerativi e di teleriscaldamento e l’avvio del processo
di targatura degli impianti termici.
Senza tralasciare, naturalmente, la
parte relativa alle modalità e agli
importi relativi al pagamento del
“bollino” per gli impianti.
Per quanto riguarda l’avvio del
processo di targatura di tutti gli
impianti, il tecnico ha precisato
che l’amministrazione provinciale è in attesa delle targhette da
parte della Regione Lombardia e
che, una volta ricevute, provvederà alla distribuzione a tutti gli operatori del territorio coinvolgendo
anche le associazioni di categoria.
“Ringrazio l’ingegner Claudio Cortesi per l’attenzione e la
disponibilità che ha voluto riservare alla nostra categoria – ha
commentato al termine Augusto
Bergami, presidente del gruppo
Termoidraulici della Confartigianato Crema – e per la competenza, precisione e chiarezza con cui
ha spiegato tutte le novità che i
recenti provvedimenti legislativi
hanno introdotto su questa importante e delicata materia.”
L’Associazione
Autonoma
Artigiani Cremaschi è ha disposizione degli operatori per tutti i
chiarimenti e gli approfondimenti
sulla materia.
rosegue la distribuzione dei sacchi arancioni necessari per la sperimentazione della cosiddetta raccolta puntuale del secco: fatta
per “volume” di rifiuti e dunque il sacco va esposto solo quando è
pieno, nel caso anche la settimana successiva.
La sperimentazione, a partire da giovedì 16 ottobre prossimo, avverrà – come preannunciato – nei quartieri di Castelnuovo, San Bernardino e Vergonzana.
Lo scorso fine settimana è stato allestito un punto di distribuzione
di questi appositi sacchi color arancione – e nelle misure, per le utenze private, di 60 litri, ritenute in base ai dati dello storico adeguate alle
necessità – presso l’oratorio di San Bernardino, mentre il prossimo
weekend sarà la volta di Vergonzana e Castelnuovo.
I residenti a San Bernardino che non abbiano ancora ritirato la loro
dotazione di sacchi, lo possono fare presso i punti di distribuzione di
Vergonzana e Castelnuovo aperti nei seguenti giorni e orari:
– Castelnuovo, all’ingresso del campo da calcio, in via Zambellini,
sabato 4 ottobre, dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30; e domenica 5 ottobre, dalle 8.30 alle ore 12.30.
– Vergonzana, all’oratorio, in via Albergoni 10/b, nel solo pomeriggio di domenica 5 ottobre, dalle 15.30 alle 18.30.
Chi non potesse presentarsi a ritirare la propria confezione di sacchi, può contattare il numero verde gratuito 800.904858.
MCL CREMA: apertura anno sociale 2014-15
L
a sede provinciale e tutti i Circoli Mcl-Movimento Cristiano
Lavoratori del Cremasco, giovedì 9 ottobre prossimo parteciperanno alla serata d’apertura dell’anno sociale 2014-2015.
L’importante appuntamento prevede, come sempre, alle ore
18,30 la celebrazione della santa Messa presieduta dall’assistente
ecclesiastico don Angelo Frassi e concelebrata dagli altri assistenti
di Circolo del territorio. Quest’anno il consiglio direttivo ha scelto
per la funzione religiosa la chiesa parrocchiale di Vaiano Cremasco.
Al termine i convenuti si recheranno presso il locale ristorante “I
7 Sapori”, per un momento conviviale.
Durante la serata il presidente provinciale Mcl, Michele Fusari, terrà il discorso di apertura ufficiale del nuovo anno sociale.
Facendo il punto sull’attività del Movimento e dando indicazioni
sugli obiettivi programmati.
INNER WHEEL: “Burraco in corte” X edizione
I
mperdibile appuntamento, domani, a Casa Zurla in via Albergoni
21, a Vergonzana, messa a disposizione – com’è diventata apprezzata consuetudine – dai proprietari Enrica e Lodovico Zurla, ospiti
impareggiabili per affabilità e cortesia. Le socie dell’Inner Wheel cittadino propongono infatti, com’è ormai tradizione, il Torneo “Burraco
in corte”, in collaborazione col Circolo del Bridge e Burraco di Crema.
L’iniziativa, giunta alla prestigiosa tappa della decima edizione, ha
– come del resto tutte quelle che vengono promosse dal sodalizio – una
finalità benefica. La quota d’iscrizione al solo torneo è di 15 euro a persona. Per informazioni e prenotazioni, contattare Marzia Ermentini
335.6436680 e Maria Enrica Zurla 347.7164665.
L’inizio gara è previsto per le 15.30: 4 turni a 3 smazzate (movimento Mitchell e Danese). Mentre la premiazione sarà intorno alle 19.
Il torneo è però sempre anche una gradevolissima occasione per
trascorrere il pomeriggio in piacevole compagnia, stante i forti legami
d’amicizia che si sono intrecciati fra le componenti del club, i rispettivi
consorti – quasi tutti soci del Rotary Cremasco San Marco – e relativi
rampolli, a loro volta associati al Rotaract Terre Cremasche.
Come nelle precedenti edizioni, non mancherà un ricco buffet preparato dalle stesse Inner, in simpatica competizione a chi presenta il
miglior manicaretto o dolce.
Sam
La Città
SABATO 4 OTTOBRE 2014
ALLE VILLETTE DI CREMA DAL 5 AL 13 OTTOBRE
Spazio salute
Ritorna l’evento di“PolentAnffas”:
cucina e concerti in favore dell’Anffas
“PolentAnffas”: il gruppo
e uno spettacolo degli anni scorsi
di GIAMBA LONGARI
T
orna l’appuntamento con
PolentAnffas, l’attesa iniziativa
promossa dalla famiglia di Anffas
Onlus Crema. Il grande festival
della polenta – e di altre bontà
– taglia quest’anno il traguardo
delle cinque edizioni: si svolge dal
7 al 13 ottobre, con l’anticipo di
due super spettacoli programmati
il 5 e 6 ottobre, presso l’ex asilo
delle Villette in via Gorizia, con
ingresso da via Mulini. L’incasso,
ovviamente, va a favore dell’Anffas, splendida realtà che da più di
40 anni “si occupa e preoccupa di
minori e adulti disabili del nostro
territorio attraverso la tutela dei
loro diritti, la gestione di servizi
specifici (centri diurni, residenziali
e riabilitativi) e anche la promozione di una diversa cultura della
disabilità”.
Il prologo di PolentAnffas è
imperdibile e propone due eventi
tutti da vivere: domani, domenica
5 ottobre, il concerto di Gio Bressanelli e della sua band dal titolo
Tra me e De Andrè; lunedì 6 ottobre
lo show musicale Tempi d’osteria,
quando la gente cantava con i gruppi
spontanei di canto popolare di
Bagnolo Cremasco e Crema.
Durante queste due serate (l’inizio
intorno alle ore 21), funzionerà un
servizio bar.
Da martedì 7 a lunedì 13 ottobre, invece, PolentAnffas entrerà nel
vivo, con l’apertura della cucina
alle ore 19 e l’inizio dei concerti
alle ore 21.45. Grande protagonista, la polenta: anche Taragna,
sarà servita con zola, salamelle,
braciole, croste di grana, funghi
trifolati, porchetta, cipolle stufate,
stinco, pesciolini, salsiccia, ragù,
lumache, stracotto d’asino, costine
con le verze, merluzzo, patatine
fritte e, per concludere, una buona
fetta di Torta Bertolina.
Da mercoledì 8 a domenica
12 ottobre, accanto alla sempre
presente polenta, la rinomata
cucina proporrà anche uno “special guest” culinario, ovvero un
“piatto del giorno” speciale che,
però, sarà disponibile soltanto per
i primi 100 che lo ordineranno.
Ecco l’elenco dei piatti speciali,
serviti in quest’ordine di sere
cronologico: cotechino e lenticchie, cinghiale, foiolo, coniglio al
forno e lepre in salmì. Per quanto
riguarda invece i concerti, dopo i
due spettacoli di prologo già citati,
dal 7 al 13 ottobre s’esibiranno
rispettivamente i gruppi: The Slabs,
Double Track, Beatlesmania con i
3AQ & Friends, Riky Anelli, Cyberfolk, Chèi da la pulenta e Jolly Grog.
Come detto, l’incasso della
manifestazione sarà devoluto a
sostegno delle attività di Anffas
Crema che – presso le strutture
di Santa Maria, delle Villette e di
Santo Stefano – orienta ogni sforzo “a favorire l’effettiva inclusione
sociale delle persone disabili per
– e con – le quali lavoriamo e a far
percepire esse stesse come risorse
e non solo come destinatarie di
risorse, convinti che con le giuste
attenzioni tutte le persone disabili
possono contribuire al benessere
comune, riprendendosi così una
dignità spessa nascosta dai loro
limiti. Chi sostiene i nostri sforzi si
mette al nostro fianco a sostegno
anche di queste idee”.
Per gustare le tante bontà di
PolentAnffas è consigliata la prenotazione al numero 342.5096503.
Essendo disponibile un tendone
chiuso e riscaldato, la festa si svolgerà anche in caso di maltempo.
e
t
u
l
a
s
o
i
z
a
Sp
Dott.ssa Emma Guerci
PSICOLOGA - PSICOTERAPEUTA
specializzata in: disturbi d’ansia, depressione,
disturbi alimentari in età evolutiva e adulta
Autorizzazione n° 40/2000 Prot. n. 40/II°/AL/an
Riceve per appuntamento a Crema Tel. 349 5146325
DOTT. ALDA PILONI
Medico Chirurgo
Dermatologo
Specialista in clinica dermosifilopatica
via Diaz, 32 - CREMA
Tel. 0373 / 82357
Riceve per appuntamento: lun. - merc.- ven.- h. 14.30 - 18.00
Dott.ssa
OSPEDALE
Salute mentale
al femminile
via Suor Maria Crocifissa di Rosa, 8/B - CREMA
tel. 0373
80343
w Visite ostetrico-ginecologiche
w Ecografie 3D e 4D
n occasione della Giornata mondiale sulla salute mentale al femminile,
venerdì 10 ottobre dalle ore
10 alle 16, presso l’atrio del
monoblocco dell’Ospedale
Maggiore di Crema, sarà
attivo un Info Point che
vedrà la presenza di infermieri ed educatori professionali, insieme a volontari
dell’Associazione Familiari
Tartavela.
La coordinatrice del Dipartimento di Salute Mentale, Monica Carioni – che
ha coordinato l’iniziativa
di Info Point – sottolinea
“che le donne sono ‘forti’
ed è nella loro ‘forza’ che è
racchiusa anche quella debolezza che, talora, emerge
a seguito di carichi emotivi,
energia richiesta, efficienza
da dimostrare, senso del
dovere e fatiche quotidiane
da affrontare. La donna è
quindi a rischio di sofferenza proprio per la sua maggiore sensibilità e modo di
essere. Le donne rischiano
di incrociare nella loro vita
il disagio psichico e non essere adeguatamente ascoltate. La malattia mentale
e il disagio possono essere
fraintesi ed erroneamente
interpretati come assenza
di forza o di volontà. Raramente questi sintomi sono
visti come un eccesso di
umanità o come un’incapacità di esprimere ulteriore
energia”.
Le iniziative proposte
nella giornata, che prevedono la presenza e la
testimonianza di donne
del Gruppo donne del Centro Pscico Sociale (CPS),
vogliono offrire spunti di
riflessione sul tema – sia
a donne sia a uomini – e
informare delle concrete
possibilità di fruizione dei
servizi e accesso alle cure
presso l’ospedale di Crema.
Via Bolzini, 3 - 26013 Crema
Tel. 0373.200521
GOLF: Podere, un autunno di gare
T
ante gare stanno animando il green del Golf Crema Resort. Sul
campo del Podere di Ombriano si è disputata una nuova tappa
della ‘Mummy Cup’, gara a 9 buche Stableford per categoria unica,
nella quale gli atleti del Golf Club Crema hanno fatto tripletta. Ermes
Silvestri ha preceduto i compagni di circolo Luigi Quaranta e Marcello Caravaggio. Nella ‘Coppa del Presidente- Grande Slam’, invece, 18
buche Medal per tre categorie e nc, nella prima categoria il migliore è
stato Franco Ravasio del Golf Club Salsomaggiore, che ha preceduto
Filippo Mazzocchi e Giorgio Aroldi del Golf Club Crema. Il cremasco Umberto Rossetti si è imposto nella Seconda categoria davanti al
compagno Federico Finazzi. Nella Terza categoria si è infine imposto
Paolo Bergamaschini del Golf Club Benessere.
In precedenza si era disputato il ‘Trofeo temi & società del giardino’, gara a 18 buche Stableford per categoria unica. In questo caso la
classifica finale ha visto Niccolò De Lucis del Circolo del golf degli
ulivi precedere nel Lordo Giuseppe Sarcinelli del Green Club Lainate
e nel Netto il trionfo dello stesso Sarcinelli.
Un’altra competizione ha visto in lizza le coppie nell’ennesima prova della ‘Championship to Santo Domingo’, gara a 18 buche Stableford a coppie. Primi classificati nel Netto Andrea Ughelini ed Eugenio
Franzin, davanti a Luca Nolli e Stefano Peli e a Valerio Placanica e
Davide Fummi. Questi ultimi hanno poi vinto il netto.
L’ultima gara è stata la terza tappa della ‘Passion Golf ’, 18 buche
Stableford per tre categorie e nc. I vincitori sono stati Luca Crippa
del Golf Club Lecco nel Lordo, Flavio Bonaita del Golf Club Salsomaggiore nella Prima categoria Netto, Pino Pisacane del Golf Club
Crema nella Seconda e Guido Agnelotti del Golf Club Salsomaggiore
nella Terza. Oggi si disputa la ‘Coppa Frigerio Viaggi’, gara a 18 buche Stableford per tre categorie e nc. Domani sarà la volta della quarta
tappa della ‘Passion Golf ’, gara con identica formula della precedente.
dr
Dott. Gianfranco Beghi
Dott.
Arancio Francesco
SPECIALISTA
Direttore U.O. Riabilitazione Pneumologica e U. O. Riabilitazione Generale Geriatrica
VISITE PNEUMOLOGICHE ED ALLERGOLOGICHE PER ADULTI E BAMBINI
Per appuntamento telefonare al n. 0373 976129
IN OSTETRICIA-GINECOLOGIA
Riceve per appuntamento a Crema via Marazzi n. 8
Tel. 0373 84197 - Cell. 335 6564860
Dott.ssa M.G. Mazzari
medico chirurgo
Specialista in ostetricia e ginecologia
Visite ostetrico - ginecologiche
Ecografie - 3D e 4D
Riceve per appuntamento al n. 0373 257706
via Mazzini, 65 - Crema
11 MAGGIO 2013
RIABILITAZIONE - FISIOTERAPIA - MASSAGGIO
Fisiokinesiterapia Crema S.r.l.
Centro convenzionato con S.S.N.
11 MAGGIO 2013
- Visite ortopediche
- Visite neurologiche - Visite dermatologiche
- Terapie fisioterapiche
- Visite cardiologiche e fisiche strumentali
- Onde d’urto focali - Trattamenti podologici
ORARI
e suore dell’ospedale della Divina Provvidenza di Kouvé,
in Togo, ritirata l’ambulanza inviata loro lo scorso aprile –
come si ricorderà – dai volontari della Croce di Verde Città di
Crema, hanno inviato una lettera di ringraziamento per il dono
davvero prezioso.
La profonda riconoscenza, puntualizzano, non è “solo per il
dono dell’ambulanza, ma soprattutto per la vostra grande solidarietà con i deboli”.
In ogni caso l’automezzo è di vitale importanza: testimoniano
la loro esperienza nel
reparto maternità, dove
la tempestività nell’effettuare il ricovero per un
“taglio cesareo” è fondamentale, in parecchi
casi, per salvare le vite di
bimbo e madre.
“Il bene che riusciamo
a fare per gli ammalati,
lo facciamo con voi. Per cui sentitevi qui in AFrica, poiché siete,
con la vostra generosità – attestano le suore – la lunga mano con
cui la Chiesa opera nei Paesi poveri.”
La comunità di suore dell’ospedale della Divina Provvidenza
di Kouvé, nel ribadire i “sentimenti pieni di riconoscenza”, assicurano ai volontari della Croce verde Città di Crema il ricordo
nelle quotidiane preghiere con il canto dei salmi; perché la benedizione del Signore li accompagni e li assista in “tutti i progetti
di bene”.
Specialista in Malattie dell’Apparato Respiratorio
- Visite fisiatriche
Lunedì - Mercoledì - Giovedì - Venerdì
9:00 - 12:00 /14:00 - 19:30
L
I
ANTONIA
CARLINO
Medico Chirurgo
Specialista in Ostetricia e Ginecologia
CROCE VERDE: un grazie dalle suore del Togo
Consulenze psicologiche per la gestione del dolore,
stress e disturbi dell’ansia
Viale Repubblica n. 20/22 Crema 0373 87974
www.riabilitacrema.it e.mail: [email protected]
Studio medico dott.ssa Golfari Maria Giulia
esperta in medicina naturale e nutrizione biologica
Riceve su appuntamento cell. 349 1868192
Ripalta Cremasca - via Civerchio 2
[email protected]
Autorizzazione n° 41/2000 Prot. n. 41/II°/AL/an
10
www.docvadis.it/dottoressagolfarimariagiulia
Dott. BONARA
DANIELE
MEDICO CHIRURGO
SPECIALISTA IN CARDIOLOGIA
SPECIALISTA IN MEDICINA INTERNA
PSICOTERAPEUTA
Riceve per appuntamento in via Urbino 32,
CREMA • Tel. 0373 / 82202
(si eseguono visite a domicilio)
PRONTO SOCCORSO
ODONTOIATRICO
Aperto tutti i giorni dalle 8,00 alle 20,00
Musica per il tuo sorriso
388 4222117
Il TEAM di PROFESSIONISTI del tuo
territorio SEMPRE AL TUO FIANCO
· Dott. Barbati Sante
Crema Tel. 0373 86709
· Dott. Carlino Enrico
Cremona Tel. 0372 24450
· Dott. Carlino Massimo
Cremona Tel. 0372 460125
· Dott. Chiragarula Faustin
Crema Tel. 0373 630578
· Dott. De Micheli Federica
Cremona Tel. 0372 30212
· Dott. Della Nave Cesare
Casalmorano Tel. 0374 374056
· Dott. Duchi Lorenzo
Cremona Tel. 0372 410290
· Dott. Fiorentini Anna
Crema Tel. 0373 257766
· Dott. Flora Francesco
Cremona Tel. 0372 451611
· Dott. Furlani Paolo
Cremona Tel. 0372 411234
· Dott. Ghilardi Lanfranco
Cremona Tel. 0372 412786
· Dott. Grassi Gianluca
Cremona Tel. 0372 452788
· Dott. Guerrini Ermanno
Cremona Tel. 0372 457721
· Dott. Pelagatti Saverio
Cremona Tel. 0372 22407
· Dott. Pini Mauro
Cremona Tel. 0372 412167
· Dott. Sanella Massimo
Crema Tel. 0373 31994
· Dott. Sangalli Michele
Dovera Tel. 0373 94584
· Dott. Santarsiero Angelo
Soresina Tel. 0374 342666
· Dott. Serventi Ferruccio
Cremona Tel. 0372 457355
· Dott. Tartari Elisabetta
Cremona Tel. 0372 457745
www.associazionedentistidelcremonese.it
RIC
VU
AS
IN
sabato 4 ottobre 2014
11
INCONTRO DIOCESANO ALLA “MADONNA DEI PRATI”
Famiglie, una strada
RICCARDI
da
percorrere
insieme
VUOLE ANDARE
I
l programma dell’Ufficio diocesano per la
Pastorale della Famiglia per il nuovo anno
pastorale è stato presentato sabato 27 ottobre al
Santuario della Madonna dei Prati, a Moscazzano, dedicato dalla diocesi a Maria, Regina delle famiglie. Il tema dell’anno è la “fragilità”, che
viene proposto nell’ambito generale della “cura
delle relazioni” dopo i temi dell’“Ascolto”
(2012/13) e della “Fiducia” (2013/14). La
fragilità è intesa come attenzione particolare
alle situazioni di difficoltà, ma anche come
opportunità di riflessione e di crescita nella vita
familiare e di coppia.
Il programma è stato condiviso con la
Commissione diocesana per la Pastorale della
famiglia che si è riunita il 22 settembre.
I principali appuntamenti dell’Ufficio sono
qui di seguito riportati.
• 16 novembre 2014: Giornata diocesana
per le Famiglie, durante la quale sarà presente Bruno Volpi per una relazione sul tema
dell’anno citato in precedenza. La giornata
sarà organizzata nella Sala Parrocchiale della
Santissima Trinità, per continuare la tradizione
iniziata lo scorso anno al fine di testimoniare la
vicinanza dell’Ufficio diocesano alle parrocchie e la volontà di lavorare a stretto contatto
con le stesse. Nel pomeriggio ci sarà l’ingresso
delle famiglie nella Cattedrale.
• Tra novembre 2014 e febbraio 2015 si
terranno alcuni incontri con esperti per approfondire il tema della fragilità; tali iniziative
saranno condivise con il Centro di Spiritualità
Diocesano.
• Il 14 dicembre 2014, il 29 marzo 2015 e il
7 giugno 2015 si terrà l’Aper-incontro con le
giovani coppie, una bella occasione per stare
insieme e confrontare le proprie esperienze di
coppia.
• L’11 gennaio 2015 l’Ufficio Famiglia
parteciperà all’organizzazione della Festa della
Pace con l’Azione Cattolica Diocesana, che
rappresenta una bella occasione di incontro per
i genitori e i ragazzi.
• Il 14 febbraio 2015 il Vescovo incontrerà
tutti i fidanzati della nostra diocesi.
• Il 20 marzo 2015 ci sarà la Via Crucis per
le famiglie nel Santuario della Madonna dei
Prati.
• Dal 1° al 3 maggio 2015 ci sarà il weekend
di condivisione/vacanza/riflessione per
famiglie in una piacevole località di vacanza al
mare. Questa rappresenta una bella occasione
per conoscere nuove famiglie, trascorrere momenti di amicizia, dare tempo e attenzione alla
nostra relazione di coppia e di famiglia.
• Nel mese di maggio 2015 ci sarà una santa
Messa organizzata dal gruppo Al pozzo di Giacobbe, aperta a tutti, in località Saletti a Santa
Maria della Croce.
• Ovviamente l’Ufficio continua l’organizzazione dei percorsi di accompagnamento al matrimonio che si tengono tra i mesi di settembre
2014 e maggio 2015.
A SINISTRA
IN ALTO
Durante l’incontro di Moscazzano, si è
inoltre ricordato che, in occasione dell’imminente Assemblea sinodale che si terrà dal 5 al
19 ottobre, papa Francesco esorta le famiglie
alla preghiera. Per questo, invita con gioia a
condividere la preghiera indetta per oggi, sabato 4 ottobre, festa di san Francesco di Assisi,
patrono d’Italia. Per chi non potrà essere presente a Roma in piazza San Pietro, si propone
l’iniziativa Accendi una luce in famiglia: si tratta
di creare questa sera sul territorio, in forma
domestica nella propria casa o comunitaria in
gruppi parrocchiali o diocesani, un incontro in
cui invocare lo Spirito Santo e porre sulla finestra delle proprie abitazioni un lume acceso.
Si sottolinea che l’Ufficio promuove
l’esperienza dei Gruppi famiglia e sostiene
l’attività di coordinamento dei referenti delle
parrocchie e dei Gruppi famiglia diocesani,
con l’obiettivo di lavorare in sinergia con tutte
le realtà che operano per la famiglia; condividere idee/bisogni/difficoltà/proposte; mettere
in rete le diverse realtà e le loro esperienze. A
tal fine, l’Ufficio Famiglia ha in programma
alcuni incontri zonali con i Consigli pastorali
parrocchiali, i Gruppi famiglia e le famiglie per
conoscere le diverse realtà e coordinare insieme
le attività pastorali a favore delle famiglie.
La Pastorale familiare, da alcuni anni,
dedica un’attenzione particolare al percorso
per separati, divorziati e nuove unioni. A
tale proposito, il gruppo Al pozzo di Giacobbe,
costituito da persone che vivono una realtà di
separazione, divorzio e nuova unione, si riunisce con don Alberto Guerini per un incontro
mensile di condivisione umana e spirituale. Gli
incontri iniziano alle ore 21 presso il Centro di
Spiritualità di via Medaglie d’Oro a Crema e
sono aperti a tutti gli interessati.
L’Ufficio collabora con il Consultorio Familiare Diocesano che offre un importantissimo
servizio nel nostro territorio. Per aiutare per le
coppie in crisi, l’Ufficio propone di contattare
l’Associazione Retrouvaille che svolge un’attività
mirata ad aiutare le coppie in gravi difficoltà
di relazione, che sono in procinto di separarsi
o già separate o divorziate, a ricostruire la loro
relazione matrimoniale.
Dopo la presentazione del programma, il
vescovo Oscar ha presieduto la celebrazione
eucaristica con don Alberto, don Bruno e
don Osvaldo. La santa Messa ha registrato
una elevatissima partecipazione, tanto che
diverse persone l’hanno seguita dall’esterno del
Santuario.
La giornata moscazzanese è finita con un
bel rinfresco, durante il quale si sono gustati
stuzzichini dolci e salati preparati da diverse
famiglie che hanno voluto condividerli con gli
altri amici. È stato proprio un bel momento di
festa al quale hanno partecipato le famiglie, le
associazioni e i Gruppi famiglia.
Qilongdao Medical SPA
Direttore sanitario
Dott. Donesana Paolo Mario
Largo della Pace, 2 - 26013 Crema (CR)
www.qilongdao.it
Per appuntamenti: 347.0474378 - 327.0442606
www.qilongdao.it
0373.630564
Medicina Estetica
Direttore sanitario
OGGI L’ORDINAZIONE, DOMANI LA PRIMA MESSA
Don Filippo Arcari, di Ripalta Vecchia, diventa sacerdote
U
n giovane cremasco, Filippo Arcari, della parrocchia
di Ripalta Vecchia, oggi diventa
sacerdote. La solenne cerimonia
d’ordinazione si terrà alle ore 9.30
a Lugano, nella basilica del Sacro
Cuore e sarà presieduta da monsignor Valerio Lazzeri, vescovo della
città svizzera.
Accanto a don Filippo, unitamente ai familiari, ci saranno
anche il parroco don Gino Mussi
e diversi parrocchiani di Ripalta
Vecchia dove domani, domenica 5
ottobre, il neo sacerdote celebrerà
la sua prima Messa, alle ore 10.30.
Filippo Arcari, classe 1983, ha
maturato la vocazione nel Movimento Neocatecumenale. La decisione di diventare prete è divenuta
definitiva al ritorno dalla Giornata
Mondiale della Gioventù del 2002
a Toronto, in Canada: il giovane
ripaltese è entrato nel Seminario
Redemptoris Mater di Melano, in
Svizzera, proseguendo poi gli studi presso la Facoltà di Teologia di
Lugano.
Un anno fa, era il 18 ottobre, il
vescovo emerito di Lugano, monsignor Pier Giacomo Grampa, ha
ordinato Filippo diacono, primo
grado del Sacramento dell’Ordine
– quindi già membro del clero – e
passo decisivo che introduce all’or-
Ufficio per la Pastorale della Famiglia
Diocesi di Crema
e
t
u
l
a
s
o
i
z
a
p
S
Medical SPA
Il vescovo Oscar, don Bruno, don Osvaldo e don Alberto
durante la Messa e, a fianco, le persone in Santuario
Dott.Donesana Paolo Mario
Filippo Arcari, il 18 ottobre di un anno fa, durante
l’ordinazione diaconale impartita dal vescovo emerito
di Lugano, monsignor Pier Giacomo Grampa
dinazione sacerdotale che avviene,
come detto, questa mattina.
Domani, poi, la prima santa
Messa a Ripalta Vecchia, comunità
che vive giorni di festa e di profonda gioia per questo giovane parroc-
Formazione Superiore in Osteopatia
Formazione Superiore in Ried. Posturale Globale
Formazione in Neurodinamica
Diploma I.S.E.F.
Chiara Caravaggi
Crema - Via Desti n. 7
☎ 0373 259432 - 338 5028139
Organizza dal mese di Ottobre presso la
D.ssa Giovanna Stellato
palestra ACLI di Via del Macello 10 a Crema
medico chirurgo - specialista in OSTETRICIA-GINECOLOGIA
CORSO DI RIEDUCAZIONE
Riceve per appuntamento 347 0195768
[email protected]
VISITE ED ECOGRAFIE OSTETRICO-GINECOLOGICHE
Largo della Pace,2 - 26013 Crema (CR)
per app: 347.0474378 - 327.0442606 - 0373.630564(segr.tel.)
Chirurgia Rifrattiva Laser ad Eccimeri per:
CENTROMEDICO
s.r.l.
MIOPIA - IPERMETROPIA
ASTIGMATISMO
Visite Oculistiche - Visite Ortottiche
SI RICEVE SU APPUNTAMENTO
BEN ESSERE IN AUTUNNO
da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 19.00 il sabato dalle 9.00 alle 12.00
presso TANGRAM spazio eventi • info 347 0474378
E-mail: [email protected]
Corso Teorico Pratico 5 ottobre 2014
Crema - via Capergnanica, 8/h (zona Ospedale)
Tel. 0373.200520/0373.201767 - Fax 0373.200703
64166 DEL 08/10/2004
Open day informativo
20-21-22-23 gennaio 2012
in occasione del Capodanno Cinese
Anno del Drago
Resp. Sanitario Dr. Marco Cesarini
Specialista in Oftalmologia
AUT. PUBBLICITÀ SANITARIA N°
Medicina Estetica
Tricologia Medica (Cura e benessere capelli)
Dietetica / Intolleranze alimentari
Agopuntura e Medicina Tradizionale Cinese
Ozonoterapia antalgica ed estetica
Massaggi orientali energetici
Biorivitalizzazione cutanea con Laser Co2 frazionato
Tricologia Medica (Cura e benessere capelli)
Dietetica ed educazione alimentare
ALCAT Test per intolleranze alimentari
Agopuntura e Medicina Tradizionale Cinese
Protocolli per disassuefazione dal fumo,
controllo della fame, ansia, insonnia
Medicina antalgica (mesoterapia, omeotossicologia)
Ozonoterapia antalgica ed estetica
Massaggi: shiatsu, thai, filipino hilot, bamboo,
stone, con compresse di erbe ed olii essenziali
Giamba
Dott. Fisioterapista IVAN GIANA
STUDIO PODOLOGICO
Dott.ssa
chiano che ha risposto generosamente alla chiamata dal Signore.
A don Filippo Arcari, anche da
parte nostra, un caro augurio e l’accompagnamento con la preghiera.
POSTURALE INTEGRATA
Attività Funzionale creata dall’integrazione di concetti delle Scienze motorie, dell’Osteopatia, Rieducazione posturale, Neurodinamica e Ginnastica
ipopressiva.
Lo scopo è vincere la fisiopatologia di chiusura del
corpo per ridare corretta mobilità e funzionalità ai
sistemi… osteomuscolare, viscerale, respiratorio,
circolatorio e nervoso periferico…
Frequenza: 1 seduta settimanale
per 10 lezioni il mercoledì mattina
PER INFORMAZIONI Cell.3923387881
Via Vittorio Emanuele II n 15, Sergnano (CR)
12
La Chiesa
SABATO 4 OTTOBRE 2014
PELLEGRINAGGIO DEI MIGRANTI
CARITAS DIOCESANA CREMA
Uno zaino
pieno d’amore
Chiesa senza frontiere
Chiesa madre di tutti
RACCOLTO E DISTRIBUITO
MATERIALE SCOLASTICO
Nelle foto, un momento della raccolta e della distribuzione
P
“C
hiesa senza frontiere, madre di tutti”: è questo il titolo del 12°
pellegrinaggio regionale dei migranti che si svolgerà domani,
domenica 5 ottobre, a Cremona, dove sono attesi non meno di 2.500
pellegrini da tutta la Lombardia. Si tratta di una bella opportunità,
utile per ricordare il valore positivo di una presenza spesso dimenticata, se non costestata.
Il titolo di questo 12° pellegrinaggio è lo stesso che il Papa ha scelto
per la Giornata Internazionale del Migrante e del Rifugiato. Un titolo
che spiega, in poche parole, la realtà di Chiesa che, in quanto cattolica, cioè universale, non conosce la parola frontiera e di conseguenza
è davvero madre, cioè capace di accoglienza nei riguardi di chiunque
indistintamente.
E tuttavia la situazione italiana nei confronti dei rifugiati e richiedenti asilo è ben lontana da quel progetto di apertura. Infatti, il sistema di accoglienza del nostro Paese è incapace di offrire risposte che
vadano oltre gli interventi di emergenza. Ciò che sembra mancare è
la capacità di programmazione, nonostante il flusso degli arrivi sia ormai costante e prevedibile. A rendersene conto per primi sono proprio
coloro che fuggono dai rispettivi Paesi per scampare a guerre e persecuzioni e, consapevoli della difficoltà del contesto italiano, cercano
altre destinazioni. È quanto emerge dal rapporto annuale del Centro
Astalli, sede italiana del servizio dei Gesuiti per i rifugiati (JRS). I richiedenti asilo e i rifugiati, sostiene padre La Manna, presidente del
Centro, vanno accolti con dignità e nel rispetto dei loro diritti. Non si
tratta di buonismo o di carità, ma di giustizia.
D’altra parte anche l’opinione pubblica italiana pare alquanto divisa sulla valutazione del fenomeno migratorio. Lo afferma il Rapporto
2014 curato dal CISF (Centro Internazionale Studi Famiglia) sul tema
Le famiglie di fronte alle sfide dell’immigrazione, che per la prima volta ha
raccolto le opinioni di quattromila famiglie, descrivendo atteggiamenti, paure e rappresentazioni del fenomeno migratorio. Paure che, ha
spiegato Pietro Boffi, responsabile del Centro di Documentazione del
CISF, sono nella stragrande maggioranza dei casi determinate dall’impatto dei massmedia, mentre tutte le volte che le persone si incontrano davvero faccia a faccia, la diffidenza e le paure non scompaiono
del tutto, ma diminuiscono in modo significativo.
Eppure, già 100 anni fa monsignor Geremia Bonomelli, il profetico
pastore della diocesi cremonese, affermava a proposito delle migrazioni che “non possiamo concepire l’unità del genere umano e la sua
successiva diffusione su tutta la terra, senza l’emigrazione”. Anche
l’evangelizzazione è avvenuta attraverso l’emigrazione, così come
qualsiasi attività missionaria è stata possibile grazie allo spostamento
di una o più persone in luoghi più o meno lontani. In sostanza, qualunque cosa sia stata diffusa, è avvenuto solo e soltanto attraverso la
movimentazione di qualcuno. L’emigrazione, dunque, è alla base del
più ampio processo di crescita e di scambio culturale a livello mondiale.
È proprio quello che vuole comunicarci la pacifica invasione di
Cremona da parte di tanti migranti da tutta la Lombardia. Non paura
dunque e nemmeno incertezza, ma consapevolezza che la famiglia
migrante, come afferma monsignor Perego, direttore generale della
Fondazione Migrantes, “è una risorsa per la Chiesa, da riconoscere nella sua pluralità”. Il programma di domani prevede alle ore 11
l’accoglienza al Parco del Passeggio Vecchio in viale Trento-Trieste,
a seguire il pranzo e alle 13 la preghiera. Alle 13.45 la partenza per il
Duomo, con il saluto del sindaco Galimberti e, alle ore 15, la Messa
presieduta dal vescovo di Cremona monsignor Dante Lafranconi.
LITURGIA DEL GIORNO DEL SIGNORE
A cura della Commissione Migrantes - Crema
er il secondo anno la Caritas Diocesana, in
collaborazione con il Centro commerciale
Ipercoop Crema, nelle scorse settimane era presente all’interno del “Gran Rondò” per raccogliere ogni tipologia di materiale utile al nuovo
anno scolastico, appena iniziato.
È sempre bello vedere come la risposta della
gente non si faccia attendere. Non è questione
di donare chissà cosa: per chi non ha niente anche una matita e una gomma diventano importanti, diventano un motivo per essere sicuri che
il proprio figlio potrà cominciare il nuovo anno
con tutto quello che gli istituti richiedono dato
che, economicamente parlando, spesso queste
infinite liste di materiale incidono pesantemente sul bilancio delle famiglie.
Gli scatoloni che venivano chiusi e trasferiti alla Casa della Carità durante i giorni della
raccolta sono stati davvero molti, tanto che noi
volontari che abbiamo partecipato alla raccolta
siamo rimasti piacevolmente sorpresi da quanto la gente sia attenta alle esigenze di persone
che probabilmente neanche conoscono, ma che
hanno deciso di aiutare in maniera incondizionata. Durante la distribuzione, avvenuta presso
la Casa della Carità, si è potuto notare come le
L
a Scuola della Parola, una
proposta che nella nostra diocesi è attiva ormai da sedici anni,
proporrà in questo anno pastorale
2014-2015 uno studio del testo
di san Marco in coincidenza con
l’anno liturgico B, nel quale verrà
presentata una lettura domenicale
continuata di questo Vangelo.
Quattro saranno i temi sui quali
si svilupperà la Scuola della Parola. Essi corrispondono alle grandi
articolazioni di questo Vangelo e
potranno offrirne preziose chiavi
di lettura.
1. Il tempo è compiuto: la straordinaria autorità di Gesù (1,14-3,6).
Sarà commentata la cosiddetta
“giornata di Cafarnao” (1,16-45).
Gesù s’inserisce in uno spazio e
in un tempo umani. Nessun luogo e nessun tempo si può sottrarre
alla forza del Regno di Dio che si
è fatto vicino.
2. Tra fede e incredulità (3,7-6,6).
Ben presto l’uditorio di Gesù si
divide. Da una parte si radicalizza la fede mediante manifestazioni di fiducia nel Maestro di
Nazaret; dall’altra si scatenano
atteggiamenti di incredulità tra i
più meschini, soprattutto da parte
degli uomini religiosi.
3. Il Pastore di Israele: la sezione
famiglie che hanno fatto riferimento al servizio
di distribuzione siano raddoppiate rispetto allo
scorso anno – sono state 121 per un totale di
258 “zaini” preparati – e che, proprio per questo
motivo, a volte non si è riusciti a far fronte a
tutte le richieste che venivano presentate.
Ma poco importava. Il sorriso che si dipingeva sui volti dei bambini e dei genitori quando
venivano consegnate loro le borse con il materiale, anche quando noi volontari mostravamo
Vangelo: MT 21,33-43
In quel tempo, Gesù disse ai capi
dei sacerdoti e agli anziani del popolo:
«Ascoltate un’altra parabola: c’era un
uomo, che possedeva un terreno e vi
piantò una vigna. La circondò con una
siepe, vi scavò una buca per il torchio e
costruì una torre. La diede in affitto a
dei contadini e se ne andò lontano.
Quando arrivò il tempo di raccogliere
i frutti, mandò i suoi servi dai contadini a ritirare il raccolto. Ma i contadini
presero i servi e uno lo bastonarono, un
altro lo uccisero, un altro lo lapidarono.
Mandò di nuovo altri servi, più numerosi dei primi, ma li trattarono allo
stesso modo.
Da ultimo mandò loro il proprio figlio dicendo: “Avranno rispetto per mio
figlio!”. Ma i contadini, visto il figlio,
dissero tra loro: “Costui è l’erede. Su,
uccidiamolo e avremo noi la sua ere-
dità!”. Lo presero, lo cacciarono fuori
dalla vigna e lo uccisero.
Quando verrà dunque il padrone
della vigna, che cosa farà a quei contadini?».
Gli risposero: «Quei
malvagi, li farà morire
miseramente e darà in
affitto la vigna ad altri
contadini, che gli consegneranno i frutti a suo
tempo». E Gesù disse loro:
«Non avete mai letto nelle
Scritture: “La pietra che i
costruttori hanno scartato
è diventata la pietra d’angolo; questo è stato fatto
dal Signore ed è una meraviglia ai nostri occhi”?
Perciò io vi dico: a voi sarà tolto il regno di Dio e sarà dato a un popolo che
ne produca i frutti».
U
n uomo, dice la parabola,
ma si tratta di Dio. E fa tutto
perché la vigna produca il meglio,
I volontari della raccolta
e distribuzione
DIOCESI DI CREMA
Scuola della Parola:
al via i corsi 2014-2015
L’evangelista san Marco
dei pani (6,7-8,26). Gesù si presenta come il vero pastore d’Israele. Egli ha sempre una riserva di
pane, di senso, di dono, offerta
non solo ai “figli d’Israele” ma
anche ai pagani, oltre i confini
nazionali.
4. L’attività in Gerusalemme
(11,1 -12,44). A Gerusalemme,
meta dichiarata del cammino di
Gesù, la sua identità si rivela pienamente: Egli è il grande profeta
che richiama la necessità della
fede nel Signore; è il Messia che
offre la vita per la salvezza di tutti;
è il Figlio diletto di Dio.
Gli incontri saranno decentrati in varie parrocchie, che ne
hanno fatto richiesta. A queste
parrocchie potranno confluire an-
DARÀ IN AFFITTO LA VIGNA AD ALTRI CONTADINI...
Prima lettura: IS 5,1-7
Salmo: 794
Seconda lettura: FIL 4,6-9
loro le cose che non eravamo riusciti a consegnare, valeva più di tutto. Erano loro i primi a
dire: “Non preoccuparti, grazie per tutto questo!”, e se ne andavano, felici, non riuscendo a
trattenere i propri figli che iniziavano a guardare
cosa ci fosse nelle borse: “Mamma, guarda, ho
le biro cancellabili!”, si voltavano indietro e sorridevano, con quei sorrisi veri e sinceri che solo
i bambini hanno.
Quando cominci a riflettere su tutto ciò, capisci che queste sono le iniziative belle, quelle
che ti riempiono il cuore di gioia, perché ti rendi
conto che con poco, (parliamo di una confezione di penne o di un temperino, in fondo), si può
donare tanto a chi non è così fortunato.
E soprattutto perché vedi come, con il gesto
del dono svolto da ciascuna delle persone che
hanno partecipato alla raccolta, si è potuto fare
tanto, ma tanto davvero.
Perciò grazie, di cuore, a chi in quelle giornate di raccolta ha voluto donare non solo del
materiale scolastico, ma ha deciso, forse inconsapevolmente, di prendersi cura di un bambino
e della sua famiglia.
fidandosi degli operai come di persone di famiglia. I vignaioli, invece,
si mostrano sfrontati e malvagi, al
punto di pensare di uccidere il figlio
per sostituirlo nell’eredità. Contro
la speranza del padre i
vignaioli compiono il
gesto definitivo pagato
prima dalle violenze
contro i servi. Siamo
alle radici del mistero
di Dio e dell’uomo. Il
peccato è, alla radice,
la scelta dell’uomo che
al dono di Dio preferisce il tentativo di rubarlo.
Dopo l’uccisione del
primo servo nessun
padrone ne avrebbe mandati altri,
invece quest’uomo ha una pazienza
infinita e alla fine addirittura manda suo figlio. È un padrone che non
è di questa terra. È Dio, il Padre.
S’insiste molto sui frutti della
vigna che il padrone – Dio – non
riesce a raccogliere. Al contrario,
la vigna a causa della malvagità di
quegli operai, sembra produrre solo
violenza e sangue innocente. Al
punto che gli interlocutori di Gesù
reagiscono invocando una maggiore violenza e vendetta da parte del
padrone. Gesù, invece, non minaccia lo sterminio degli omicidi, ma
solo la loro sostituzione nella destinazione del Regno di Dio.
Resta l’uccisione del figlio. Che
non è solo parte di una parabola,
ma storia vera, storia di Pasqua, di
morte e resurrezione, storia delle
meraviglie che Dio compie attraverso una storia tragica. Quella di Dio
è davvero un’altra parabola rispetto
alle nostre storie.
Gesù è la pietra scartata, l’erede
cacciato dalla vigna e ucciso fuori
da Gerusalemme. Una nuova comunità di discepoli-operai nascerà
dalla sua Pasqua.
Angelo Sceppacerca
XXVII domenica del Tempo ordinario (Anno A) Domenica 5 ottobre 2014
che persone di parrocchie vicine.
Ecco il calendario completo (inizio degli incontri ore 21).
• SS. Trinità: 6 e 20 ottobre; 10
e 24 novembre.
• Offanengo: 13 ottobre; 3 e 17
novembre; 1 dicembre.
• Bagnolo: 19 gennaio; 9 e 23
febbraio; 2 marzo.
• Sergnano: 26 gennaio; 2 e 16
febbraio; 16 marzo.
• Madignano: 21 novembre; 5
dicembre; 13 febbraio; 23 marzo.
• Ripalta Arpina: 19 marzo; 26
marzo; 16 aprile; 23 aprile.
• Credera: 11 novembre; 2 dicembre; 10 febbraio; 17 marzo.
La Scuola della Parola propone
lezioni frontali, di carattere formativo, mentre invece i Gruppi di
ascolto del Vangelo, che si potranno organizzare nelle parrocchie o
per libera iniziativa di laici, consistono in una riflessione più meditativa di singoli testi di Marco,
mediante uno scambio fraterno in
un contesto di preghiera. Saranno
forniti sussidi sia per la Scuola
della Parola, sia per i Gruppi di
ascolto del Vangelo.
Gli incontri sono guidati da
don Pier Luigi Ferrari. Tutte le
persone interessate sono invitate
a partecipare.
PASSARERA
Festa patronale di san Girolamo
G
iorni di festa a Passarera, in onore del patrono san Girolamo. Il programma, curato
dal parroco don Giacomo Carniti e dai suoi
collaboratori, ha vissuto nei giorni scorsi alcuni momenti celebrativi e di svago: tra questi, la
santa Messa con processione di martedì 30 settembre e, ieri, il torneo di pallavolo e il concorso
per la miglior Torta Bertolina.
Ora, sono previsti altri appuntamenti: oggi,
sabato 4 ottobre, alle ore 21 il concerto dei pianisti Francesco Moro, Aronne Mariani, Laura
Perra e Asia Dendena. Domani, domenica 5
ottobre, alle ore 10 la Messa seguita dalla benedizione dei trattori, alle 15.30 la scalata della
cuccagna e in serata la gara di briscola.
amenti
Aggiorn ni
quotidia to
ro si
sul nost rrazzo.it
uovoto
www.iln

sabato 4 ottobre 2014
DROGA E PROSTITUZIONE
CREMA: Barbazza
Barbazza rintracciato all’estero
‘Baraonda’
tredici arresti
È
stato rintracciato all’estero Federico Barbazza, il giovane
scomparso la scorsa settimana da Crema. Si sarebbe allontanato volontariamente dalla propria abitazione, mercoledì 17
settembre, per cause che restano al momento ancora sconosciute. La segnalazione alla Polizia di Crema è arrivata dai colleghi
della Polizia Internazionale.
Telefono cellulare sempre spento, il 25enne era divenuto irreperibile per i familiari che avevano pensato al peggio. Interessata
anche la trasmissione Chi l’ha visto?.
A comunicare il ritrovamento, con la conferma dell’allontanamento volontario, è stato venerdì sera il vicequestore Daniel
Segre.
CREMASCO: denaro in cambio del silenzio
ANCHE A CREMA E NEL CREMASCO
C
arabinieri dei Comandi provinciali di
Cremona, Brescia, Milano, Messina
e Crotone impegnati all’alba di martedì
mattina nell’esecuzione di una serie di
ordinanze di custodia cautelare emesse
a conclusione dell’indagine Baraonda,
avviata nel 2012 contro lo spaccio di sostanze stupefacenti e lo sfruttamento della
prostituzione.
Tredici persone, residenti a Soresina,
Trescore Cremasco, Crema, Acquanegra
Cremonese, Ospitaletto (Bs), Quinzano
(Bs), Crotone e Milazzo (ME), sono state
arrestate, associate alle case circondariali
di Cremona, Brescia-Verziano e Milano o
sottoposte al regime dei domiciliari. Si tratta di M.N. di anni 27, associato alla Casa
Circondariale di Cremona, D.A. di anni
45, associata alla Casa Circondariale di
Brescia-Verziano, F.G. di anni 31, associato
alla Casa Circondariale di Cremona, E.A.
di anni 34, sottoposto agli arresti domiciliari in Soresina, M.G. di anni 22, sottoposto
agli arresti domiciliari in Crotone, B.N. di
anni 59, sottoposto agli arresti domiciliari
in Acquanegra Cremonese, E.M. di anni
39, sottoposto agli arresti domiciliari in
Trescore Cremasco, A.E. di anni 30, sottoposto agli arresti domiciliari in Crema,
N.K. di anni 33, sottoposto agli arresti
domiciliari in Ospitaletto, V.A. di anni 39,
associato alla Casa Circondariale di Milano-Opera, S.F. di anni 50, sottoposto agli
arresti domiciliari in Quinzano, M.A. di
anni 28, sottoposto agli arresti domiciliari
in Crotone, A.K. di anni 32, sottoposto agli
arresti domiciliari in Milazzo. Sarebbero
coinvolte a vario titolo nei reati che sarebbero stati compiuti nel territorio provinciale. L’operazione ha infatti permesso di
accertare numerosi cessioni di droga, con
diversi sequestri di sostanza stupefacente
(principalmente cocaina) tra il 2012 e il
2014. Proprio dai primi controlli effettuati
a carico di F.G. in Soresina partì l’operazione resa più incisiva, non solo da pedinamenti e appostamenti, ma anche da intercettazioni telefoniche. Individuati i canali
OMBRIANO: lite, e la polizia scopre un furto
CAMISANO: gasolio a ruba, due denunce
F
urto di gasolio e due persone finiscono nei guai. Si tratta di due
pregiudicati di origine calabrese residenti a Martinengo e Antegnate trovati in possesso di taniche di gasolio e deferiti per ricettazione.
I due sono stati fermati e controllati a Camisano a bordo dell’auto
condotta dal 43enne di Martinengo. Nel bagagliaio i Carabinieri hanno rinvenuto una pompa di gomma, 8 taniche di plastica vuote e 4
taniche contenenti complessivi 80 litri di gasolio di cui non sapevano
giustificare la provenienza.
CAMISANO: vuole un’auto ma cade nella rete
L
a truffa corre nella rete e lo fa a bordo di una Opel. Quella che
un 22enne disoccupato padovano ha dichiarato di voler vendere
inserendo l’annuncio sul sito Internet di vendita ‘Autoscout24’. Una
volta intascati 200 euro come caparra da un ivoriano residente nel Cremasco non ha mai consegnato il bene.
DENTIERA ROTTA!!!
RIPARAZIONE
IMMEDIATA
Pulitura, lucidatura
rimessa a nuovo protesi mobili
Per tutti un utile OMAGGIO telefonando allo
S
attraverso i quali il F.G. si approvvigionava
dello stupefacente (cocaina), per la successiva rivendita a terzi, gli investigatori sono
riusciti a ricostruire tutta l’organizzazione
dedita allo spaccio. Attività assai redditizia,
“la gran parte dei personaggi deferiti non
aveva un’occupazione stabile, né disponeva di altri mezzi di sostentamento, se non
quelli derivanti dalla vendita di droga” hanno spiegato i Carabinieri.
Gli accertamenti sull’attività di spaccio
posta in essere da un intero nucleo familiare, originario del crotonese, ha consentito
inoltre di far emergere una parallela attività delittuosa, consistente nello sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione,
riguardante almeno 5-6 ragazze dell’Europa dell’est, gestita da D.A. Le ragazze
romene venivano messe a disposizione di
svariati clienti della zona, procacciati dalla donna stessa, che contrattava il prezzo,
gli orari e le varie prestazioni, trattenendo
per sé una quota dell’importo pagato dai
clienti.
PANDINO
I
ntervengono per sedare una lite e recuperano bici e telefono rubati.
È accaduto giovedì alla Polizia di Stato chiamata da una marocchina residente a Ombriano preoccupata per una lite che la stessa stava
sostenendo con il nipote. Arrivati sul posto gli agenti del Commissariato non hanno trovato il giovane ma refurtiva.
La donna ha indicato il vano nel quale il 27enne, risultato poi essere
una vecchia conoscenza delle Forze dell’Ordine, teneva i propri oggetti. Un ripostiglio nel quale i poliziotti hanno rinvenuto una bici nuova
risultata provento di furto.
Rintracciato il marocchino gli agenti lo hanno portato in Commissariato dove lo stesso è stato trovato in possesso di un IPhone compendio di furto. La refurtiva è stata riconsegnata ai proprietari e il giovane
deferito per ricettazione.
13
Rogo alla Menclossi
Ingenti i danni
ubisce un furto nel supermercato che dirige e coglie l’occasione per arrotondare lo stipendio. Di questo è accusato il responsabile di un market del Cremasco che avrebbe chiesto, e ottenuto,
da una 52enne denaro in cambio della garanzia di non denunciare il furto di generi alimentari dalla stessa commesso.
I fatti risalgono al 15 settembre quando sarebbe avvenuto il furto scoperto dal direttore del supermercato. La donna, il giorno
successivo, ha raccontato ai Carabinieri di aver subìto richieste di
denaro per non denunciare l’accaduto dal responsabile del market, presentando a sua volta querela.
Alcuni giorni or sono, poco dopo la consegna della prima rata,
150 euro, richiesta in cambio del silenzio, i militari dell’Arma
sono entrati in azione sequestrando la busta con il denaro e denunciando il 33enne direttore del supermercato per esercizio arbitrario delle proprie ragioni con minaccia.
CREMA: furto e ‘banchetto’ al Type Cafè
T
ype Cafè di Crema visitato dai ladri. È accaduto nella notte
tra lunedì e martedì quando ignoti hanno forzato la serratura della porta d’ingresso e sono riusciti a entrare nei locali del
bar di via Capergnanica. Svuotata la cassa hanno rivolto le loro
attenzioni anche al bancone trafugando cibi e bevande. Le Forze
dell’Ordine indagano.
Il raid è avvenuto verosimilmente nel cuore della notte. Ad
accorgersi del colpo subìto è stato il titolare la mattina seguente.
Porta aperta e registratore di cassa svuotato dei contanti (qualche centinaia di euro). Evidentemente affamati dopo la razzia i
ladri hanno anche preso di mira bancone e scaffali della dispensa rubando alimenti e bevande alcoliche.
CREMA: via i pc dal Da Vinci
F
urto nel fine settimana a danno del liceo scientifico Leonardo Da Vinci di Crema. Forzando una finestra ignoti sono
entrati nel plesso e hanno fatto sparire cinque computer portatili
in dotazione agli insegnanti. La Polizia indaga.
Sui personal computer erano caricati i registri elettronici.
Questo ha costretto la direzione del liceo a bloccare tutti gli account per evitare la manomissione dei registri o che ignoti carpissero dati sensibili.
I
ncendio mercoledì mattina alla ditta Menclossi di via Guido
Rossa a Pandino. Le fiamme hanno provocato ingenti danni
al capannone dell’azienda specializzata in vendita e assistenza
macchine agricole e per il giardinaggio. Uno degli operai è rimasto lievemente intossicato, fortunatamente sarebbero escluse
complicazioni.
Sarebbero stati infatti proprio i dipendenti a intervenire prontamente nel tentativo di circoscrivere il rogo nell’attesa dell’arrivo dei Vigili del Fuoco che sono stati immediatamente chiamati. I pompieri hanno spento l’incendio che ha provocato ingenti
danni alla struttura, alle coperture, all’impianto elettrico e ai
macchinari. Un intervento non di poco conto che solo dopo alcune ore ha consentito di mettere in sicurezza l’area nell’attesa
della conta dei danni.
Nella notte tra martedì e mercoledì i Vigili del Fuoco del
distaccamento di Crema erano stati chiamati a Spino d’Adda in
via Circonvallazione. A causa di un cortocircuito un’auto parcheggiata nella via aveva preso fuoco intaccando altre due vetture posteggiate nei paraggi. Ai pompieri, ai quali è stato lanciata
la richiesta di intervento, sono servite quasi due ore per domare
il rogo e mettere l’area in sicurezza.
PANDINO: droga, tradito dallo spinello
F
atale uno spinello accesso in auto a un 52enne di Pandino fermato dai Carabinieri e trovato in possesso di hashish
e contante che gli investigatori ipotizzano essere provento
dell’attività di spaccio. Arrestato per detenzione di droga ai
fini della vendita l’uomo è finito davanti al giudice che ha convalidato il fermo rinviandolo a giudizio. A piede libero attenderà il processo.
Il pandinese era al volante della propria auto quando ha pensato di accendersi una sigaretta proibita. I Carabinieri lo hanno fermato e oltre alla puzza di fumo hanno sentito quella di
bruciato. Già perché l’uomo nella propria abitazione, visitata
dai militari qualche minuto dopo, il 52enne deteneva altri 90
grammi di hashish, un cutter con tracce del sezionamento della
sostanza e 1.450 euro in contanti.
Tutto quanto rinvenuto è stato sequestrato e il 52enne condotto davanti al giudice. Confermato l’arresto l’uomo è stato
rimesso in libertà nell’attesa del processo che verrà celebrato a
fine mese.
RISTORANTE GOMEDO
Via provinciale Adda n° 60 Gombito (Cr)
☎ 0374 350556
www.gomedo.com e-mail: [email protected]
0373•83385
RITIRO E CONSEGNA A DOMICILIO
CREMA: Via Podgora, 3 (zona Villette Ferriera)
KIT SOLARE DUATRON
Installazione e riparazione
di zanzariere,
tende da sole, tende da interno,
veneziane, tapparelle
e porte a soffietto.
Via Garibaldi, 7 - Tel. 0373 238146 - Cell. 335 6262490
26010 CAPERGNANICA (CR)
CALDAIA A BASAMENTO
24 KW A CONDENSAZIONE
KIT SOLARE COMPLETO
CON COLLETTORE SOLATRON A2.3.1
Classe di rendimento
secondo direttiva 92 / 42 / CE****
Il locale ideale per matrimoni, (dispone di due sale climatizzate,
una da 160 posti e una da 250 posti) cresime, comunioni
ed ogni ricorrenza in genere. Ampio giardino estivo.
Venite a scoprire il nuovo giardino di 14.000 mq.
€ 4.199,00*
VISITA A DOMICILIO PER PREVENTIVO GRATUITA
*IVA E INSTALLAZIONE ESCLUSA
Consultateci senza impegno o visitate il nostro sito internet,
dove troverete interessanti proposte per tutte le vostre occasioni.
Menù per ricorrenze a partire da euro 22 tutto compreso
Menù per matrimoni a partire da euro 40 tutto compreso
CREMA: via Everest 24/26
Tel. 0373 86856 Fax 0373 251312
[email protected] www.plantservicesrl.it
CALDAIA ECOBLU 25 CPR
€
1.130,00 *
14
Necrologi
Siete stati tanti, tantissimi. Ci avete aiutato a sentirci meno soli, dimostrandoci
in tanti modi diversi quanto avete amato
anche voi la nostra carissima
SABATO 4 OTTOBRE 2014
Circondata dall'affetto dei suoi cari è
mancata
Accompagnata dalla Madonna della
Misericordia è arrivata alla casa del
Padre
A funerali avvenuti del caro
È mancata all'affetto dei suoi cari
Renata Franzosi
in Bandirali
Grazie a tutti, di cuore.
Per chi volesse ricordare la sua memoria con un atto di beneficenza,
sono gradite donazioni all’Associazione Cremasca Cure Palliative
“Alfio Privitera” Onlus IBAN IT83H-05034-56841-000000177377.
Ciccio, Sante, Enza
Crema, 28 settembre 2014
2013
Rosa Angela
Serina
in Vailati
Giovanna Iride Gamba
ved. Severgnini
Ne danno il triste annuncio i figli Antonia, Luigino, Francesca, Antonio ed
Elda, i generi, le nuore, i nipoti, i pronipoti e tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti hanno partecipato al
loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare alla dott.ssa Colombetti, ai medici
e a tutto il personale infermieristico
della Casa Albergo di via Zurla in Crema per le amorevoli cure prestate.
Camisano, 29 settembre 2014
La sorella Agnese con il marito Gigi
Stringhini, le figlie Iris e Miriam insieme a Massimo, Moreno e Tommaso
partecipano con profondo affetto al
dolore di Franco, Claudia e Alessandro
per la perdita della cara
Rosa Angela Serina
Cremona, 2 ottobre 2014
Le amiche della MASKA s.c.r.l. sono vicine a Claudia, al papà e ad Alessandro,
in questo momento di immenso dolore,
per la morte di
Andrea Porchera
Anna Luigia
Galli
ved. Compiani
di anni 94
Ne danno il triste annuncio i figli Giuseppe e Virginio con le rispettive famiglie e i parenti tutti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano quanti hanno partecipato al loro
dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare al dott. Gian Battista Bertolasi per
la sua continua e amichevole presenza,
alle care Alisa e Nancy per l'amorevole
servizio prestato.
Castelleone, 2 ottobre 2014
Circondata dall'affetto dei suoi cari è
mancata
Cinzia e Luca sono vicini a Claudia e al
papà nel dolore per la perdita della cara
Rosa Angela Serina
Crema, 2 ottobre 2014
2014
Circondato dall'affetto dei suoi cari è
mancato
Rosa Esterina Ferrari
ved. Paiardi
di anni 92
Ne danno il triste annuncio i figli Vincenzo, Roberta e Luisa, la nuora Fiorangela, il genero Elio, i nipoti, i pronipoti, i fratelli, la sorella e i parenti tutti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano quanti con fiori, scritti, preghiere e
la partecipazione al rito funebre hanno
preso parte al loro dolore.
Offanengo, 1 ottobre 2014
Circondato dall'affetto dei suoi cari è
mancato
Elvia Ballaben
i figli Giuseppina ed Erminio con Laura,
Riccardo e Letizia la ricordano con immutato affetto.
Una s. messa in suffragio verrà celebrata oggi, sabato 4 ottobre alle ore 18
presso la parrocchia di Casale Cremasco.
"La tua morte inattesa e rapida
lascia un grande vuoto fra tutti
coloro che ti amarono".
Nel primo anniversario della scomparsa della cara mamma
Luigi
Ferrari
(bersagliere)
di anni 82
Ne danno il triste annuncio la sorella
Caterina, il fratello Martino, la nuora
Silvia, le cognate, i cognati, i nipoti e
tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti con fiori, scritti
e preghiere hanno partecipato al loro
dolore.
Crema, 4 ottobre 2014
Gioachino Michelini
di anni 82
La moglie Noemi, i figli Paolo e Stefano, il fratello Gregorio con le rispettive
famiglie e i nipoti tutti ne annunciano
l'improvvisa scomparsa.
La cerimonia funebre si svolgerà oggi,
sabato 4 ottobre alle ore 11 nella chiesa
parrocchiale della SS. Trinità, indi proseguirà per il cimitero cittadino.
La cara salma, proveniente dalla camera ardente dell'Ospedale Maggiore
di Crema, giungerà in chiesa alle ore
10.30.
I familiari ringraziano di cuore quanti
vorranno onorare la memoria dell'amato Kino.
Crema, 2 ottobre 2014
Caro Paolo, partecipiamo con dolore al
lutto che ti ha colpito per la perdita del
tuo caro papà
Gioachino
Dina, Luciana, Emiliano, Cesare,
Giancarlo, Maurilio, Sandro, Flora
Crema, 2 ottobre 2014
Costantina
Bertolotti
in Verdelli
di anni 59
Ne danno il triste annuncio il marito
Giovanni, i figli Mattia e Federica, la
cara mamma Maria, la suocera Clementina, il cognato, la cognata, i nipoti
e tutti i parenti.
La cerimonia funebre si svolgerà domani, domenica 5 ottobre alle ore
15.30 partendo dall'abitazione in via
Verdi n. 6 per la chiesetta del cimitero
di Quintano.
Non fiori, ma devolvere eventuali offerte all'Associazione Cremasca Cure
Palliative "Alfio Privitera Onlus" Banco
Popolare codice IBAN: IT 83 H 05034
56841 000000177377.
I familiari ringraziano di cuore quanti
partecipano al loro dolore.
Quintano, 3 ottobre 2014
Rosa
Crema, 2 ottobre 2014
i familiari sentitamente ringraziano
quanti hanno preso parte al loro dolore.
Rivolgono un ringraziamento particolare al dott. Enterri e a tutto il personale
dell'Hospice dell'Ospedale Kennedy.
Crespiatica, 1 ottobre 2014
È mancato all'affetto dei suoi cari
di anni 72
Ne danno il triste annuncio il marito
Franco, la figlia Claudia con Alessandro, il fratello, la sorella, i cognati, le
cognate, i nipoti e tutti i parenti.
La cerimonia funebre si svolgerà oggi,
sabato 4 ottobre alle ore 9 partendo
dalla camera ardente dell'Ospedale
Kennedy di Crema per la Basilica di
Santa Maria della Croce indi proseguirà nel cimitero locale.
I familiari ringraziano di cuore quanti
partecipano al loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare ai medici e al personale infermieristico del reparto Hospice dell'Ospedale
Kennedy e all'équipe Cremasca Cure
Pallative per le premurose cure prestate.
Crema, 2 ottobre 2014
4 ottobre
Nel primo anniversario della scomparsa della cara mamma
di anni 97
Circondata dall'affetto dei suoi cari è
mancata
ANNIVERSARI
Franco, Nello e Giannina, Tiziano e Palmira, profondamente addolorati per la
scomparsa del carissimo amico
È mancato all'affetto dei suoi cari
Gioachino Michelini
sono vicini con affetto a Noemi, Paolo,
Stefano e familiari tutti.
Crema, 2 ottobre 2014
Arte sacra
e funeraria
Marino
Bracchi
Circondato dall'affetto dei suoi cari è
mancato
SCULTURA
ARCHITETTURA
DESIGN
RESTAURO
Si eseguono dorature
di lapidi presso il cimitero
senza rimozione
CREMA - via De Chirico, 8 (zona Santa Maria)
☎ 0373 204339 - SABATO MATTINA APERTO
di anni 86
Ne danno il triste annuncio la moglie
Ines, la figlia Angela con il marito Antonio, gli adorati nipoti Riccardo e Fabio,
i cognati, le cognate, i nipoti e tutti i
parenti.
La cerimonia funebre si svolgerà domani, domenica 5 ottobre alle ore 14
partendo dall'abitazione in via Marconi n. 12 per la chiesa parrocchiale di
Montodine, indi proseguirà nel cimitero locale.
I familiari ringraziano di cuore quanti
partecipano al loro dolore.
Montodine, 3 ottobre 2014
Angela Garbelli
ved. Pirola
le tue figlie Pierangela con Pierangelo, Maria Teresa con Francesco, i tuoi
nipoti Barbara con Maurizio, Andrea,
Egle, Renato e la piccola Martina ti ricorderanno nell'ufficio funebre che sarà
celebrato martedì 7 ottobre alle ore 20
nella Pieve di Palazzo Pignano.
"Sempre nei nostri cuori e nei
nostri pensieri".
Giuseppe
Viviani
A funerali avvenuti, il figlio Gigi con
Stella, gli affezionati nipoti Federico,
Alessandro e i parenti tutti, nell’impossibilità di farlo singolarmente, ringraziano tutti coloro che con preghiere,
fiori, scritti e la partecipazione ai funerali, hanno condiviso il loro dolore per
la perdita della cara
A quindici anni dalla scomparsa del
caro
di anni 83
Ne danno il triste annuncio la moglie
Mariuccia, le cognate, i nipoti e tutti i
parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti hanno partecipato al
loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare al dott. Fulvio Polloni per le premurose cure prestate.
Un grazie di cuore a don Benedetto per
l'assistenza spirituale.
Palazzo Pignano, 30 settembre 2014
A funerali avvenuti, Elio, Giselda, Rita
con Elvio, i nipoti e i parenti tutti,
nell’impossibilità di farlo singolarmente, ringraziano tutti coloro che con
preghiere, fiori, scritti e la partecipazione ai funerali, hanno condiviso il loro
dolore per la perdita della cara
di anni 61
Ne danno il triste annuncio la moglie
Gianna, la sorella Enrica, Sabrina con
Lucio e Andrea, Mary, Guido e i parenti
tutti.
Il funerale avrà luogo nel Duomo di
Crema, oggi sabato 4 ottobre alle ore
10 dove la cara Salma giungerà dalla
camera ardente dell'Ospedale Maugeri
di Pavia, indi proseguirà per la sepoltura nel cimitero di San Bernardino.
Un particolare ringraziamento al dott.
Goggi, ai medici e al personale dell'Ospedale San Matteo e della Fondazione
Maugeri che l'hanno assisitito.
Si prega di non inviare fiori.
Si ringraziano quanti parteciperanno
alla cerimonia funebre.
Crema, 2 ottobre 2014
Cesare
Fusar Poli
Gabriele Ginelli
Maria
Ferla
ved. Fornasari
di anni 92
Crema, 2 ottobre 2014
Partecipa al lutto:
- Lello Soncini
La ditta Lacchinelli Paolo e i collaboratori sono vicini a Luigi Fornasari e
alla sua famiglia per la morte della cara
mamma
ORARIO UFFICI:
Maria Ferla
dal lunedì al venerdì
Bagnolo Cremasco, 2 ottobre 2014
Palma
Carioni
Crema, 4 ottobre 2014
Partecipano al lutto:
- Antonio e Giusi Agazzi
la società Accademia Pugilistica Cremasca ricorda il suo direttore sportivo,
sempre con immenso affetto.
Crema, 27 settembre 2014
ore 8.30-12.30
e 14-17.30
La famiglia Lacchinelli e tutti i collaboratori della Crema Diesel S.p.a. partecipano commossi al dolore del collega Luigi Fornasari per la scomparsa
dell'amata mamma
sabato mattino
Maria Ferla
CHIUSO
Bagnolo Cremasco, 2 ottobre 2014
sabato 4 ottobre 2014
CHIEVE
L’ATTUALE
MAGGIORANZA
CHE GOVERNA
IL PAESE LAMENTA
INTERVENTI
URGENTI PER
MALA GESTIONE
DELLA GIUNTA
PRECEDENTE.
PROSEGUONO
I LAVORI
SUL PONTE
DELLA ROGGIA
“MELESA”
Emergenze
dal passato
di LUCA GUERINI
C
ome un diesel, il Consiglio
comunale chievese dello scorso
martedì ha dato “il meglio di
sé” – sotto il profilo del confronto
politico – verso la fine. Il momento
clou è giunto sull’approvazione delle linee programmatiche
dell’azione di governo dell’ente.
Il sindaco Davide Bettinelli le
ha definite “un’opportunità per
la partecipazione e il coinvolgimento, scelte basate sul dialogo
con i cittadini, il volontariato e le
istituzioni, per gestire al meglio le
risorse, auspicando collaborazione
tra maggioranza e minoranza e con
gli altri Comuni, con l’obiettivo di
far crescere la comunità”.
“Vedremo se la realizzazione
corrisponderà a quanto annunciato
e come attuerete le vostre idee
nel concreto”, ha commentato il
consigliere d’opposizione Santino
Donzelli. “Tante promesse, vi
auguro di poterle realizzare davvero”, ha affermato da parte sua il
capogruppo dell’altra minoranza
Ernesto Baroni Giavazzi.
“Il coraggio e il fuoco dentro lo
abbiamo e siamo fiduciosi. Non ci
diamo per sconfitti in partenza”, ha
replicato il primo cittadino, insieme
all’assessore Margherita Brambilla.
L’argomento ha dato il la al
capogruppo di maggioranza
Alessandro Sala per una riflessione
sulle prospettive future, con un
occhio al passato e al presente:
“Le nostre linee programmatiche
si scontrano, come per tutti, con
una situazione di Bilancio critica,
ma vanno sottolineate anche le
emergenze che abbiamo trovato, di
cui il ponte sulla roggia Melesa è
la prima. Ci sono, però, altre cose.
L’on. Bordo e l’assessore regionale
Fava non sono passati di qui per
caso… Maioli (Giorgio, capogruppo
di minoranza, ndr) ha sostenuto che
a Chieve è facile amministrare
perché hanno fatto tutto loro, ma
così non è”.
È seguito l’elenco di alcune
“dimenticanze” – come son state
definite – della precedente amministrazione: le infiltrazioni d’acqua
della chiesetta del cimitero (“che
volevate pure ampliare di fronte a
tali emergenze!”), “le ante dell’asilo
che perdono pezzi sulla testa dei
bambini” (una è stata portata fisicamente in Consiglio), il sottotetto
dell’asilo invaso dai piccioni (“che
dovremo sanificare e sigillare”), i
vetri interni all’asilo, “una serie di
manufatti non conformi alla legge
e alla buona logica”, piante morte
al parco Zanelli, ecc. “Ciò che
abbiamo detto agli elettori vale, ma
se arrivano continue emergenze
dal passato non è facile avviare il
nostro programma. La difficoltà è
questa”.
Maioli ha replicato spiegando d’avere informato l’Ufficio
Tecnico per queste problematiche,
poi irrisolte, mentre Donzelli ha
fatto appello ai lacci del Patto di
stabilità. “La responsabilità politica
è vostra, non si può delegare tutto”,
ha sentenziato Sala.
“In passato avete criticato il
nostro gruppo perché non era
presente in Comune. Voi c’eravate,
ma non avete visto tante cose. Con
due ante all’anno avreste sistemato
gli infissi dell’asilo”, la chiusura in
battuta del sindaco. “Ora dovremo
gestire le emergenze poi passeremo
al programma”, ha commentato
l’assessore Mario Ruini, molto
critico sulla gestione precedente.
Per il resto, il Consiglio ha ratificato alcune variazioni al Bilancio
(che pareggia in 2.845.000 euro e
rotti), illustrate da Bettinelli e resesi
necessarie anche per il ponte verso
le Colombare “che è entrato a gamba tesa nei progetti del Comune”.
Un battibecco è scoppiato
anche tra Donzelli e il segretario
dott. Marcello Faiello quando si
è passati allo scioglimento della
convenzione del servizio di segreteria seguita dall’approvazione di
una nuova intesa con ingresso di
Sergnano. Per Donzelli – che ha
citato il compenso del segretario,
certo non segreto, ma comunque
ininfluente ai fini della discussione
– il fatto che Chieve sia capofila, pur non essendo il paese più
popoloso, “è impegnativo, con più
lavoro per gli uffici. Forse è il caso
di valutare bene”.
“Dov’era cinque anni fa quando
la convenzione sorse? L’essere
capofila fu una prerogativa del
sindaco Zaboia. Inoltre, non è
obbligatorio che il capofila sia il
Comune con più abitanti”, ha
chiarito Faiello.
La scelta politico-amministrativa
è stata difesa dal sindaco e da Baroni Giavazzi: “Così non subiamo le
scelte altrui”.
15
La riunione
di Consiglio comunale
di martedì 30 settembre
MOSCAZZANO: NO COMPATTO ALLA CENTRALE
La questione è approdata sabato in Consiglio comunale
di GIAMBA LONGARI
L
a vicenda della centrale idroelettrica che la società “Edison” intende realizzare sul fiume Adda, tra Bertonico e
Ripalta Arpina, è dunque approdata in Consiglio comunale a
Moscazzano, grazie all’interpellanza presentata dal gruppo
d’opposizione. Il “grido d’allarme” lanciato dal consigliere
Aldo Bellandi circa il dissesto che l’impianto potrebbe arrecare al sistema idrogeologico della frazione Colombare e all’intero territorio del Parco Adda, è stato raccolto dal sindaco
Gianluca Savoldi e dalla maggioranza: il parere del Comune,
come quello di altri Enti, è di contrarietà alla centrale.
Illustrando l’interrogazione, Aldo Bellandi è stato lapidario: “Con la derivazione idroelettrica, ‘Edison’ fa il suo interesse privato usando un bene pubblico qual è l’Adda. In questo
modo – ha aggiunto – lo sviluppo sostenibile del territorio e la
‘governance ambientale’ vengono traditi e sacrificati sull’altare del business che è solo per il colosso energetico privato,
mentre i rischi sono tutti per l’ecosistema”.
Il capogruppo di minoranza ha ribadito i pericoli legati alla
centrale: lo sbarramento lungo il fiume, il salto artificiale e
l’enorme invaso di 660.000 metri cubi d’acqua che verrebbe
creato – esteso per 5 chilometri sull’Adda e per 4 chilometri
sul Serio – potrebbero racchiudere in sé una “bomba d’acqua”
che, unita ai mutamenti fluviali e alle frequenti precipitazioni
degli ultimi anni, rischierebbe di sommergere buona parte del
territorio e delle Colombare, con danni incalcolabili. “È pertanto necessario – ha rilevato Bellandi – agire in stretta sinergia e attuare un serio ‘blocco sociale’, ed eventualmente pure
azioni legali, per prevenire e bloccare il progetto: a Crotta
d’Adda, ad esempio, grazie a un’incisiva azione congiunta tra
amministratori e realtà territoriali, è stato possibile fermare
qualcosa di simile”.
L’amministrazione comunale moscazzanese, nonostante alcuni disguidi, non è rimasta con le mani in mano. “Siamo a
conoscenza della delicata questione – ha precisato il sindaco
Savoldi – e abbiamo avuto colloqui nelle sedi opportune. Nei
giorni scorsi siamo stati in Provincia a Cremona e, con il commissario straordinario Pinotti e i dirigenti di settore, abbiam
fatto il punto della situazione: i pareri nei confronti del proget-
Il Consiglio comunale riunitosi sabato scorso
to della centrale saranno tutti nettamente contrari, compreso
quello importante dell’Aipo e, ovviamente, il nostro. L’argomento è delicato: facciamo quindi fronte comune instaurando
un dialogo serio e portando avanti azioni congiunte. Questa
centrale non serve a nessuno”.
Aldo Bellandi, pur accogliendo le argomentazioni del sindaco, s’è detto insoddisfatto in quanto non vede, finora, “una
presa di posizione forte” e ha auspicato “un’azione politicamente forte e compatta, per vincere insieme una battaglia pesante a tutela del territorio”.
Nel corso del Consiglio comunale, sono state approvate –
con astensione della minoranza – le linee programmatiche di
governo che, ovviamente, rispecchiano il programma presentato in campagna elettorale e premiato dai cittadini. Surroga,
infine, tra le fila della lista d’opposizione Insieme per Moscazzano: a seguito delle dimissioni di Arrigo Piloni, è entrato il
primo dei non eletti Lucio Bianchi.
Il sindaco Savoldi ha poi comunicato che, dopo un servizio
ventennale, “va in pensione” Piero Sordi, storico autista dello
scuolabus: a lui, in attesa di una festa, il grazie di tutti!
Onoranze Funebri
Servizio 24 ore Diurno - Notturno - Festivo
Abitazioni, Ospedali e Case di Riposo
Preventivi senza impegno
Tel.
0373 203020
Crema - Via Pascoli, 3 (zona S. Maria)
16
Necrologi
SABATO 4 OTTOBRE 2014
ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI
2013
8 ottobre
2014
2012
Nel primo anniversario della scomparsa del caro
3 ottobre
2014
"Ogni giorno c'è per te un
pensiero e una preghiera".
2012
5 ottobre
2014
Nell'undicesimo anniversario
scomparsa del caro
della
Nel secondo anniversario della scomparsa della cara
2011
14 ottobre
2014
"Nelle cose che facciamo che
pensiamo, nelle gioie e nei
dolori di ogni giorno c'è sempre un po' di te".
il marito, il figlio, la nuora e i cari nipotini la ricordano con tanto affetto e
nostalgia.
Ss. messe saranno celebrate.
Sergnano, 5 ottobre 2014
la moglie, i figli, la nuora, i generi, i
nipoti e i parenti tutti lo ricordano con
immutato affetto.
Crema, 4 ottobre 2014
2010
6 ottobre
2014
"Ogni volta nel ricordarti non
possiamo che sorridere perché il sorriso è stato il gesto
più prezioso delle giornate
trascorse insieme".
Nel settimo anniversario della scomparsa del caro
Cecilia Severgnini
ved. Arpini
i figli con le rispettive famiglie ne rievocano la memoria a parenti, amici e
conoscenti.
Una s. messa sarà celebrata domani,
domenica 5 ottobre alle ore 10 nella
chiesa parrocchiale di Ombriano.
A tre anni dalla scomparsa del caro
2010
2010
6 ottobre
2010
3 ottobre
2014
"A tutti coloro che lo conobbero e l'amarono, perché
rimanga vivo il suo ricordo".
Nel quarto anniversario della scomparsa del caro
Angelo "Paolo"
Giavaldi
Giuseppina
Della Giovanna
la moglie Rina, i figli Pierangelo, Fiorenza, Paolo, il genero Ennio e la nipote Clara lo ricordano con l'amore di
sempre.
Una s. messa in memoria sarà celebrata domani, domenica 5 ottobre alle ore
10.45 nella chiesa parrocchiale di San
Bartolomeo ai Morti.
2014
A cinque anni dalla scomparsa della
cara
Luigi Pagliari
Santo
Moretti
7 ottobre
"Il tempo non cancella il vuoto
che hai lasciato, ma ci conforta il tuo ricordo sempre vivo
nei nostri cuori".
Nel secondo anniversario della scomparsa del caro
i familiari lo ricordano con affetto a tutti
coloro che l'ebbero caro.
Una s. messa in suffragio sarà celebrata mercoledì 8 ottobre alle ore 18 nella
chiesa parrocchiale di Crema Nuova.
2009
7 ottobre
2014
2014
Giacomo Palamini
la moglie Rita, la figlia Elisa, il genero
Mario, il nipotino Alberto, i fratelli, le
sorelle, i cognati, le cognate e i parenti
tutti lo ricordano con tanto affetto.
Una s. messa sarà celebrata domani,
domenica 5 ottobre alle ore 10 nella
chiesa parrocchiale di Trezzolasco.
"Non c'è distanza che ci potrà
allontanare, e non ci sarà tempo che ci farà dimenticare".
A due anni dalla scomparsa del caro
"Ogni giorno c'è per te un
pensiero e una preghiera".
A quattro anni dalla scomparsa della
cara
Mario Milanesi
la moglie Franca, il figlio Giorgio, il
fratello, la cognata e i parenti tutti lo
ricordano con immenso affetto.
Un ufficio funebre sarà celebrato martedì 7 ottobre alle ore 20 nella chiesa
parrocchiale di Casaletto Vaprio.
Italo Triestino
la mamma Anna, il papà Giuseppe, i
fratelli Salvatore con Michela, Pietro
con Sabrina, i nipoti, i parenti e gli
amici tutti lo ricordano con immenso
affetto.
Una s. messa in memoria sarà celebrata
domenica 12 ottobre alle ore 10.30 nella chiesa parrocchiale di Fiesco.
2006
4 ottobre
2014
"A tutti coloro che lo hanno
conosciuto, perché resti sempre nel loro cuore".
Nell'ottavo anniversario della scomparsa del caro
Teresa
Sambusida
in Moretti
2012
7 ottobre
2014
Andrea Tonelli
2003
4 ottobre
2014
"Quando le persone a noi
care, ci vengono portate via,
perché continuino a vivere
non dobbiamo mai smettere
di amarle".
Gianpietro Nichetti
Albino Fusar Bassini
Una s. messa sarà celebrata lunedì 6
ottobre alle ore 17.30 nel Santuario
della Madonna delle Grazie in Crema.
A undici anni dalla scomparsa la moglie Luisa, il figlio Davide con Marina, i
nipoti Simone e Matteo, le sorelle, i cognati, le cognate, i nipoti e i parenti tutti
lo ricordano con affetto e con un ufficio
funebre che sarà celebrato mercoledì 8
ottobre alle ore 20.30 nella chiesa parrocchiale di San Lorenzo dei Sabbioni.
Francesco Marchi
la moglie, il figlio, la nuora, il piccolo
Mattia e i parenti tutti lo ricordano con
l'amore di sempre.
Una s. messa sarà celebrata domenica
12 ottobre alle ore 18 nella chiesa parrocchiale di Capergnanica.
2014
Teresa
Lapris
Giovanni Spinelli
la moglie, i figli con le rispettive famiglie, le sorelle, i fratelli, i cognati e i parenti tutti lo ricordano con tanto affetto
unitamente al caro nipote
i figli con le loro famiglie la ricordano
con tanto affetto.
Una s. messa sarà celebrata domani,
domenica 5 ottobre alle ore 8.30 nella
chiesa parrocchiale di Ombriano.
5 ottobre
2014
"Ti portiamo nel cuore con
l'amore di sempre".
Nel quattordicesimo anniversario della
scomparsa della carissima mamma
i figli Giuliana, Luciano, Arnaldo e Sesto, le nuore, i nipoti e i parenti tutti la
ricordano sempre con grande amore.
Accomunano nel ricordo il caro papà
i figli con le rispettive famiglie la ricordano con immenso affetto unitamente
al caro papà e al caro fratello.
Una s. messa sarà celebrata lunedì 6
ottobre alle ore 18 nella chiesa parrocchiale di Crema Nuova.
6 ottobre
A sette anni dalla scomparsa della cara
2000
Caterina Serina
in Bianchi
Ti ricordiamo sempre con grande affetto.
La moglie, i figli, i generi, la nuora,
i nipoti e i pronipoti
Una s. messa sarà celebrata domenica
5 ottobre alle ore 10 nella chiesa parrocchiale di Farinate.
A due anni dalla scomparsa della cara
Una s. messa sarà celebrata oggi, sabato 4 ottobre alle ore 18 nella chiesa
parrocchiale della SS. Trinità.
Rina Fusar Poli
Giacinto Ferrari
2007
Nel primo anniversario della scomparsa della cara mamma
la moglie, i figli con le rispettive famiglie e i parenti tutti lo ricordano con
sempre grande amore.
Una s. messa sarà celebrata domani,
domenica 5 ottobre alle ore 11 nella
chiesa parrocchiale di Castelnuovo.
Nel primo anniversario della scomparsa della cara
Nel dodicesimo anniversario della
scomparsa del caro
La moglie, i figli, la nuora e l'amatissima nipote lo ricordano con una s.
messa giovedì 9 ottobre alle ore 20.15
nella chiesa di Corte Madama, frazione
di Castelleone.
il marito Giovanni, i figli Marco, Roberto ed Elisabetta, la nuora Wanda con
l'affezionato nipote Giorgio, il genero
Gianpietro la ricordano con immenso
amore.
Una s. messa in ricordo sarà celebrata
domani, domenica 5 ottobre alle ore
10.30 nella chiesa parrocchiale di San
Bernardino.
"Nel pensiero di ogni giorno
vive un dolcissimo ricordo di
voi che il tempo non cancellerà mai".
Luigi Gramignoli
"Ogni giorno c'è per te un
pensiero e una preghiera".
Giancarlo
Zecchini
Luigina
Braguti
ved. Panigada
i figli e le loro famiglie, la ricordano con
immutato affetto e tanta nostalgia.
Una s. messa in suffragio sarà celebrata
domani, domenica 5 ottobre alle ore 9
nella chiesa parrocchiale di S. Benedetto.
Adriana Riboli
Corini
il marito Giuliano, la figlia Mara e i
parenti tutti la ricordano con l'amore di
sempre.
Una s. messa in memoria sarà celebrata
lunedì 6 ottobre alle ore 18 nella chiesa
parrocchiale di San Carlo.
In occasione del compleanno della cara
Caterina
Marchetti
il marito, i figli Giovanni e Roberto con
Ylenia, il nipote Riccardo e i parenti tutti la ricordano con infinito amore.
Un ufficio funebre sarà celebrato mercoledì 8 ottobre alle ore 20.30 nella
chiesa parrocchiale di S. Biagio a Izano.
Il Cremasco 17
SABATO 4 OTTOBRE 2014
BAGNOLO CREMASCO
CASALE – VIDOLASCO: acquedotto, lavori
Gimkana junior
molto gradita
I
l Comune informa la cittadinanza che lunedì scorso sono iniziati i
lavori, necessari e urgenti, di ristrutturazione e miglioramento degli impianti centrali dell’acquedotto di Casale Cremasco, Vidolasco
e Camisano. Gli interventi potrebbero causare, per alcune settimane,
la presenza di odori e corpuscoli in sospensione nell’acqua erogata.
“Tale circostanza non deve creare allarme, in quanto le eventuali particelle non sono ritenute nocive per la salute. Tuttavia, nell’evenienza, si consiglia di far scorrere l’acqua prima dell’utilizzo”, informa
l’ufficio Tecnico. “Padania Acque Gestione” profonderà ogni sforzo
possibile per limitare i disagi arrecati alla cittadinanza. Nella certezza
che quest’opera contribuirà a migliorare il servizio, il Comune e “Padania Acque” si scusano per i disagi arrecati.
LG
CONNUBIO SPORT-BENEFICENZA
C
alcio, basket, pallavolo, tennis, atletica, rugby.
Siamo abituati a leggere di tornei e manifestazioni di queste discipline, ma a Bagnolo Cremasco si può fare sport anche partecipando a una
gimkana. Proprio così.
In calendario da tempo, ma rinviato perché in
concomitanza con altre iniziative, domenica scorsa 28 settembre l’appuntamento è andato in scena
nei pressi del Centro sportivo di via Lodi.
L’organizzazione è stata curata dall’amministrazione comunale, ancora in collaborazione
con l’associazione “Bagnolo Sport-Velo Club” e
“Cicli Scotti-Superbici Crema” del signor Oreste,
sempre pronti a spendersi per i piccoli atleti del
paese. Proprio loro sono stati i protagonisti della
giornata: alla “gara” hanno preso parte 23 bambini dai 4 ai 12 anni, tutti premiati con una medaglia alla fine della gimkana e gadget offerti dallo
sponsor Scotti.
La kermesse ha di fatto chiuso la presentazione delle attività sportive del paese, che erano iniziate con la festa Bagnolo Sport… Via! di qualche
settimana fa. Il percorso, metà su pista e metà su
strade sterrate di campagna, ha interessato le aree
perimetrali del campo da calcio: un circuito di ciclocross, tra salti e ponticelli, che ha appassionato
i giovanissimi ciclisti, entusiasti anche del Nutella
party che ha seguito la competizione.
La giornata, come spesso accade da queste
parti, ha avuto anche finalità benefiche (ricordia-
mo pure il recente concerto al Centro sportivo con Ruggero Scandiuzzi per raccogliere fondi per una famiglia
bisognosa, ndr): nell’occasione è stata presentata
l’associazione di Crema “Rubino” che si occupa
di assistenza alle famiglie con malati oncologici.
Responsabile di questa realtà è Gianni Risari,
volto noto nella politica e nel volontariato cremasco, che ha inforcato la bici e provato il percorso.
L’associazione collabora da vicino con il reparto
oncologico dell’ospedale “Maggiore” del dottor
Maurizio Grassi.
Alla cerimonia di premiazione è intervenuto il
sindaco Doriano Aiolfi, mentre l’apertura della
bella gimkana, è stata affidata all’assessore allo
Sport e Ambiente Emanuele Germani, con il
quale abbiamo scambiato alcune considerazioni.
Come sta andando la sua prima esperienza
politica?
“Avevo già affiancato il gruppo al governo
del paese in passato, senza però mai spendermi
in prima persona. Ora sono qui, ben volentieri.
Nell’amministrazione c’è sintonia e un confronto
sereno sui diversi temi e si lavora bene”.
È già stato volontario in “Bagnolo Sport”
sin dalla creazione dell’associazione nel 1996.
Com’è la realtà sportiva in paese?
“Molto positiva, e non ringraziamo mai abbastanza i volontari che si occupano di tutto, come
è accaduto domenica scorsa”.
Avete altre iniziative in programma?
PALAZZO PIGNANO: Caritas, raccolta viveri
L
a Caritas parrocchiale è alla ricerca di viveri di prima necessità
per i propri scopi umanitari. Dopo le vacanze estive il gruppo,
molto attivo a Palazzo e dintorni, è in emergenza per quanto riguarda scatolame vario, latte, olio, riso, farina e zucchero. I prodotti vengono raccolti in chiesa e nei due negozi di generi alimentari del paese
e indirizzati ai casi bisognosi.
VAIANO: progetto “Scuola e sport”
Due foto ricordo della bella gimkana
di Bagnolo Cremasco
“Mentre è partito l’anno sportivo per le diverse
discipline e società, stiamo lavorando per mettere
insieme un ciclo di serate a tema per famiglie e allenatori con specialisti e medici. Nello sport non
si può solo essere spettatori dei propri figli, ma
protagonisti della loro educazione. La proposta
dovrebbe trovare attuazione nella pausa invernale, all’inizio del nuovo anno”.
Luca Guerini
In marcia per la pace attraverso cinque Comuni del Cremasco
È
pronta a partire la Marcia della Pace CremaPandino (“Dalla Grande Guerra alla Grande Pace 1914-2014”), che attraverserà cinque
Comuni del nostro territorio. Per i residenti
in città la partenza è fissata alle ore 9 dalla
centrale piazza Garibaldi domani, domenica
5 ottobre. Si camminerà in direzione Bagnolo Cremasco (“La Girandola”) per proseguire
poi verso Vaiano, Monte, Palazzo Pignano,
con arrivo al castello di Pandino. L’organizzazione, in collaborazione con i gruppi podistici
del territorio e le associazioni, predisporrà segnali e cartelli per i marciatori.
È la sesta edizione della Marcia per la Pace
del Lodigiano, che quest’anno prevede tre
partenze (da Lodi, Crema e Paullo) e un solo
arrivo (Pandino, appunto).
Dopo la conferenza stampa di alcune settimane fa, venerdì 19 settembre, presso la palestra comunale del paese, i “Marciatori della
Pace” di Vaiano hanno presentato questa Marcia della Pace e la ben più nota Perugia-Assisi.
L’iniziativa ha visto come relatori il presidente
del gruppo vaianese Agostino Manenti, Paola Intrieri delle “Marciatrici di Romanengo” e Andrea Ferrari, presidente nazionale
degli Enti locali per la Pace, che ha illustrato
le motivazioni che muovono sempre migliaia di persone in queste importanti iniziative,
“testimonianza di come la pace sia un valore
fondamentale per la convivenza delle persone,
anche in un periodo così complesso e difficile
della nostra società”.
Durante la serata, dopo aver consegnato
all’amministrazione comunale di Vaiano (a
nome della quale è intervenuto l’assessore allo
Sport Alfredo Ogliari) la bandiera della pace
che verrà esposta in municipio fino alla partenza e successivamente portata lungo la Marcia
dai “Marciatori della Pace” a nome della comunità locale, i presenti (da tutto il Cremasco)
sono stati informati circa il programma della
Perugia-Assisi. Tre bus partiranno da Vaiano
alle ore 6.30 di sabato 18 ottobre dal piazzale
del centro sportivo, dopo l’arrivo del pullman
con a bordo i partecipanti di Romanengo e
Bagnolo, che si congiungeranno al quarto in
partenza da Soncino, per arrivare nel primo
pomeriggio a Perugia, dove i 212 marciatori,
sistemati in ostello/alberghi, potranno visitare la bellissima città. Domenica 19 il ritrovo
dei quattro bus alle ore 7.30 e il trasferimento
dei partecipanti presso i giardini del Frontone
per la partenza della marcia. I bus poi proseguiranno per Santa Maria degli Angeli, dove
attenderanno i marciatori per il ritorno a casa.
Durante la serata, come detto, è stato fatto
il punto anche sulla Marcia della Pace CremaLodi-Paullo-Pandino di domani 5 ottobre. I
tre cortei, dopo aver attraversato i vari paesi,
con saluto delle scuole e delle amministrazioni
comunali, che provvederanno pure ai diversi
ristori lungo il tracciato, raggiungeranno il castello visconteo nel primo pomeriggio dove si
terrà la festa e l’abbraccio tra i partecipanti e la
comunità di Pandino.
“Un gesto significativo sarebbe che, durante
il passaggio nei vari paesi, oltre all’accoglienza
e al saluto dei rispettivi amministratori, i cittadini si aggreghino al corteo per testimoniare la
vicinanza al sentimento della pace e per partecipare tutti insieme alla festa finale”, l’auspico
degli organizzatori.
Luca Guerini
Castelleone: riapre il cinema
P
Arte sacra e funeraria
SCULTURA · ARCHITETTURA
DESIGN · RESTAURO
Si eseguono dorature
di lapidi presso il cimitero
senza rimozione
CREMA - via De Chirico, 8 (zona Santa Maria)
☎ 0373 204339 - SABATO MATTINA APERTO
ausa estiva finita e grande schermo pronto a sfornare
pellicole d’autore. Riapre nel fine settimana il Cineteatro “Giovanni Paolo II” di Castelleone, ultimo spazio cinematografico parrocchiale rimasto aperto in provincia di
Cremona dopo l’avvento dei multisala.
La Parrocchia, dopo aver acquistato il nuovo proiettore
digitale installato a inizio anno, ha deciso di rilanciare e,
nonostante gli alti costi di gestione, il vicario don Vittore
Bariselli e i volontari del Gruppo Cinema continuano a credere e a investire nell’importanza dei film come veicolo di
messaggi e occasione di aggregazione, svago e riflessione.
Così domani, domenica 5 ottobre, l’Ape Maia, alle ore
16, terrà a battesimo la nuova stagione del GPII.
Ci saranno pellicole per bambini, film d’essai e i grandi lungometraggi che annualmente vengono sfornati dalle
case di produzione. Un programma che ogni settimana, dal
sabato al lunedì, riserverà occasioni interessanti.
Il calendario prevede per lunedì 6 alle 21 la ripresa della rassegna Lunedì d’essai. In cartellone La mafia uccide solo
d’estate. La settimana successiva sarà invece la volta di All
is lost.
Domenica 19 ottobre alle ore 16, altro appuntamento per
i più piccoli con Dragon Trainer 2, mentre lunedì 20 ottobre
alle 21 Jersey boys, nell’ambito della rassegna d’essai.
Il mese si chiuderà con Colpa delle stelle, in programma
sabato 25 e domenica 26 alle 21 e con La sedia della felicità,
in calendario lunedì 27, ancora alle ore 21.
Tib
N
ell’ambito del progetto Scuola&Sport 2014-15 s’è svolta Accoglienza… in marcia-Camminata per le vie del paese, a cura della Polisportiva Vaianese, delle associazioni locali, con il patrocinio dell’amministrazione-assessorato alla Scuola e della primaria del paese. Obiettivo
della manifestazione l’accoglienza dei ragazzi in classe, ma anche dei
ragazzi nella comunità.
Un momento d’aggregazione ben riuscito: i 186 alunni partiti dalla
scuola, dopo circa un chilometro all’interno del paese, hanno raggiunto piazza Gloriosi Caduti e hanno concluso il percorso con un
girotondo (nella foto). Sono stati accolti nel cortile del municipio, dove
l’assessore Fausta Bombelli ha portato i saluti dell’amministrazione
comunale e ha augurato un buon anno scolastico a tutti.
Agostino Manenti, coordinatore del progetto e presidente dei “Marciatori” vaianesi, ha poi illustrato agli alunni i corsi di Minibasket, Minivolley e Atletica che si svolgeranno durante l’anno scolastico e che
coinvolgeranno, oltre alla primaria di Vaiano, anche quelle di Monte,
Bagnolo e Chieve. La manifestazione s’è conclusa con il lancio di 50
palloncini colorati da parte dei remigini, con la “promessa” da parte
di tutti di impegnarsi durante l’anno scolastico. Un meritato rinfresco
offerto dalla Polisportiva Vaianese ha concluso l’iniziativa.
Luca Guerini
PALAZZO PIGNANO: in molti ai controlli Avis
È
soddisfatto il presidente dell’AVIS-AIDO locale, Mario Ariotti. La
manifestazione di domenica 21 settembre, organizzata dall’associazione dei donatori di sangue, ha avuto un positivo riscontro nella
popolazione. Valori di glicemia e pressione gli esami che era possibile
effettuare sul posto: molti i residenti di capoluogo e frazioni che si
sono fermati allo stand dei volontari . Un ringraziamento particolare
viene rivolto alla Croce Verde di Crema.
BAGNOLO: Rita Levi Montalcini, intitolazione
L’
ufficialità è arrivata trequattro settimane fa:
dopo la Prefettura e il Provveditorato, anche il Ministero
ha autorizzato l’intitolazione
dell’Istituto Comprensivo di
Bagnolo Cremasco a Rita
Levi Montalcini, come deliberato in aprile dalla Giunta
Aiolfi dopo che gli alunni avevano scelto il nome del premio
Nobel 1986 tra una rosa di illustri personalità.
L’intitolazione avverrà venerdì 10 ottobre alle ore 11 alla presenza del sindaco Doriano Aiolfi,
degli assessori, delle insegnanti, dei bambini e del nuovo dirigente
dell’Istituto stesso, la prof.ssa Paola Orini. Al taglio del nastro interverrà anche la nipote della Levi Montalcini, a capo della Fondazione omonima. Come detto, il nome dell’Istituto Comprensivo è stato
condiviso con i ragazzi della scuola media e con gli alunni di quarta e
quinta elementare, chiamati a indicare il preferito tra sette personalità
rilevanti del nostro Paese: la scelta è caduta su Rita Levi Montalcini
e l’auspicio è che la scienziata sia d’esempio alle giovani generazione
perché diano sempre il massimo nello studio e nella ricerca. La cerimonia, molto attesa, sarà un momento “speciale”, che resterà nella
storia della scuola bagnolese.
Senza sosta, intanto, domani domenica 5 ottobre, l’amministrazione comunale ha organizzato l’ormai tradizionale pranzo degli
anziani presso il Centro sportivo: una ditta di catering e i volontari
serviranno gli over 65 del paese con un ricco menù. Un momento di
festa sempre molto apprezzato e partecipato.
LG
18
Il Cremasco
SABATO 4 OTTOBRE 2014
VAIANO CREMASCO
ANNIVERSARI • ANNIVERSARI
"La tua morte ci ha lasciato
un dolore che nessuno può
guarire... ma l'amore che continua a tenerci uniti ci dona
dei ricordi che nessuno può
cancellare".
1996
6 ottobre
Canile, lavori
presto al via
2014
"Da un grande dolore non si
guarisce mai".
Nel secondo anniversario della morte
della cara
LA STRUTTURA CONSORTILE
OSPITERÀ IN TOTALE 156 CANI
Ramona Lameri
Ti ricordiamo domani, domenica 5 ottobre alle ore 10.30 con una s. messa
nella chiesa parrocchiale di Scannabue.
Papa, mamma, Chiara e Angelica
Patrizia Aiolfi
la figlia, il marito, la mamma, la sorella, la nipote, il cognato e i parenti tutti
la ricordano con tanto affetto e grande
nostalgia.
Una s. messa di suffragio sarà celebrata
sabato 11 ottobre alle ore 18 nella chiesa parrocchiale di Bagnolo Cremasco.
2001
“Eri, sei, sarai sempre con
noi".
Nel diciottesimo anniversario della
scomparsa del caro
2014
Nel tredicesimo anniversario della
scomparsa della cara mamma
Agostino Piloni
la moglie, i figli, i nipoti, il genero, le
nuore e i familiari tutti lo ricordano con
l'affetto di sempre in una s. messa.
Crema, 10 ottobre 2014
Teresa Guerini
i figli, i generi, la nuora e i carissimi nipoti insieme a tutti i parenti la ricordano
sempre con tanto amore.
Una s. messa in memoria sarà celebrata domani, domenica 5 ottobre alle ore
10.45 nella chiesa parrocchiale di San
Bartolomeo ai Morti a Crema.
2012
7 ottobre
2014
"Mamma grande è il ricordo
che abbiamo di te e forte resta
la tua presenza nei nostri cuori. Dal cielo ci guardi e vegli
su di noi".
A due anni dalla scomparsa della cara
mamma
8 ottobre 2014
Lina Merigo
Gianna
Buon compleanno mamma...
Buon compleanno Gianna...
Buon compleanno nonna...
Buon compleanno dal profondo del
cuore...
È infatti nel profondo del cuore dove ti
cerchiamo nei momenti di sconforto...
È dura senza di te! Lo sapevi vero?
È dura senza il tuo sorriso, senza la tua
rassicurante presenza... Senza il tuo
fondamentale sostegno e aiuto... Ti cerchiamo... sempre... Quanto ci manca il
poter condividere ogni giorno le nostre
scelte con te! Quante cose avremmo da
dirti, da raccontarti... Se tu fossi qui...
Tanti auguri mamma... Tanti auguri
Gianna... Tanti auguri nonna...
Miriam con Gio, Maurizio
con Domenica, Bortolo, Cecilia,
Irene, Kamila e... Derek.
Crema, 8 ottobre 2014
le figlie Anna con Nicola, Lisi con Agostino e i cari nipoti Diego e Matteo la
ricordano con tanto amore.
Uniscono nel ricordo il caro papà in
occasione del suo compleanno
di LUCA GUERINI
S
i è parlato ancora di canile-gattile consortile nel Consiglio di martedì scorso a Vaiano
Cremasco, territorio su cui sorgerà la struttura.
Prima dell’analisi dei vari punti all’odg, il
primo cittadino Domenico Calzi ha chiesto
un minuto di silenzio per le vittime del lavoro,
compresi i due cremonesi che hanno perso la
vita a Bonemerse. Un bel gesto, apprezzato da
tutti.
Tornando al canile, Giovanni Alchieri della
minoranza di Vaiano Democratica ha presentato
un’interrogazione sul tema per conoscere nel
dettaglio procedure, tempi di esecuzione e consegna dell’opera.
“Dopo il voto favorevole espresso dal Consiglio comunale di Vaiano al progetto esecutivo
che ha dato avvio all’opera, gradiremmo conoscerne i tempi della realizzazione. Come sta
procedendo la realizzazione del nuovo canile?
Sono già state completate da parte di SCRP le
gare d’appalto? Quando inizieranno i lavori? Vi
sono ancora degli adempimenti che il Comune
di Vaiano deve ottemperare per quanto di sua
pertinenza? È confermato il fatto che la struttura ospiterà esclusivamente il canile, indivi-
duando in altra sede la realizzazione del gattile
consortile? E in quest’ultimo caso, esso dove
verrà realizzato? Quando diventerà operativo il
nuovo canile?”.
Domande lecite, visto che a dicembre la
struttura gestita dall’ENPA in città chiuderà i
battenti.
“Sulla stampa – spiega il capogruppo d’opposizione – erano apparse dichiarazioni che fissavano per settembre l’inizio dei lavori, ma così
non è stato, dunque abbiamo chiesto lumi al
sindaco Calzi”. Il quale ha chiarito che a giorni
l’intervento partirà. SCRP ha già predisposto la
gara d’appalto a ribasso (base 200.000 euro per
due anni) per individuare il gestore. La struttura potrà accogliere 156 cani, 144 in rifugio e 12
nella parte veterinaria.
Altra questione affrontata in Consiglio tramite interrogazione dal gruppo ambientalista
di opposizione è stata quella riguardante il
progetto relativo alle opere di compensazione
ambientale in territorio comunale nell’area tra
la zona industriale e il canale “Vacchelli”.
“Parliamo di un’area che si estende per
12.000 metri quadrati e da anni – chiarisce sempre Alchieri – era stata interessata da lavori di
piantumazione che gli sbancamenti per il rad-
doppio della ex strada statale Paullese hanno
in parte rovinato. Ci sono ancora, però, meli
e altre essenze che attirano molti animali. Abbiamo chiesto la sistemazione del sottobosco e
che venga ripristinata la situazione originaria”.
Il primo cittadino ha chiarito che una parte
dei soldi provenienti dalla Provincia allo scopo di risarcire il territorio vaianese dal punto
di vista dell’impatto ambientale sarà dirottata
qui, sulla strada di arroccamento che porta a
Monte Cremasco e che passa dietro alle aziende presenti.
“Avevamo il timore che si tagliassero altri alberi per seminare solo arbusti, ma per fortuna
non è così. Le piante presenti e quelle che saranno aggiunte svolgono veramente un’ottima
funzione di mitigazione ambientale”.
Altrove, come si nota viaggiando in auto da
queste parti, la Provincia stessa ha provveduto
alla piantumazione di rotonde e zone di confine tra le strade.
Intanto, nei giorni scorsi, attraverso un’interrogazione con risposta scritta, Alchieri ha
segnalato al sindaco la presenza di una grossa
quantità di Eternit abbandonato in campagna.
Con due tecnici del Comune, 48 ore dopo, si è
recato sul posto e ha avviato la rimozione.
Credera: Polisportiva CR 81 Duemila, i giovani si presentano
S
abato 27 settembre, presso il Centro
sportivo comunale di Credera-Rubbiano, si è svolta la presentazione del settore
giovanile della Polisportiva CR 81 Duemila. L’iniziativa è stata ideata per far conoscere alla stampa, alla gente del paese e alle
realtà vicine, le attività che la società gialloblù, attiva sul territorio da ben 33 anni,
intende praticare in questa nuova stagione
sportiva.
Nel primo pomeriggio è stato possibile
osservare i baby calciatori dei Primi calci
e Pulcini impegnati in partite amichevoli in
vista dell’inizio dei campionati, mentre in
palestra le ragazzine del Minivolley si sono
divertite con esercizi giocosi e mini partitelle in famiglia. Al termine, tutti radunati
nel campo per proseguire con la presentazione ad amici, genitori e curiosi che iniziavano ad affollare il centro sportivo.
Il presidente Fulvio Facchi, in veste di
speaker, ha fatto conoscere ai presenti tutti
i tesserati con nome e ruolo di gioco. Al
suo microfono si sono poi avvicendate le
squadre di calcio, a partire dalla new entry
Scuola calcio per i ragazzi nati nel 2008/09,
condotta da Giovanni e Daniele. A seguire,
i Primi calci 2006/07 seguiti da Romano
e Claudio, i Pulcini 2004/05 allenati da
Michele e Alberto e gli Esordienti 2002/03
sotto la guida di Giovanni e Carlo.
Per la pallavolo hanno sfilato le numerose bambine del Minivolley con le allenatrici
Cristina, Erika, Deborah ed Elisa e la prima squadra femminile seguita da Jessica,
Matteo e Battista che quest’anno disputerà
per la prima volta la Seconda Categoria. A
tutti loro Facchi ha fatto un grosso “in bocca al lupo” per il prosieguo della stagione
e ha ringraziato i preziosi collaboratori, gli
sponsor che economicamente sostengono
le attività e l’amministrazione comunale
che concede gratuitamente il Centro sportivo. Ha poi sottolineato come da quest’an-
MADIGNANO: “Puliamo il mondo”
no si sia scelto di privilegiare il settore
giovanile con l’obiettivo di far divertire e
crescere i giovani atleti senza disdegnare
affatto i buoni risultati.
La giornata si è poi conclusa con le foto
di rito e una gustosa merenda, in un clima
di festa e allegria.
Chi desiderasse ricevere informazioni
per iscriversi alle attività sportive proposte,
può chiamare i numeri 347.7077784 per il
calcio, oppure 335.6685020 per la pallavolo. Inoltre, la Polisportiva è presente anche
sui social network e sul sito www.polcr81duemila.it.
CREMOSANO: la Biblioteca in via Vignale
Giuseppe Cagnana
Una s. messa in memoria verrà celebrata 8 ottobre alle ore 18 nella chiesa
parrocchiale della SS. Trinità di Crema.
L
A
Ditta
individuale
Preventivi
senza impegno
IZANO via Roma 83/a
Cellulare
340 0851664
Abitazione 0373 789359
Per informazioni:
Il canile di Crema: chiuderà a fine anno
per trasferirsi a Vaiano Cremasco
nche quest’anno gli allievi delle classi quarta e quinta
della scuola primaria di Madignano, facente capo all’Istituto Comprensivo “Falcone e Borsellino” di Offanengo,
hanno partecipato a Puliamo il mondo, giornata di sensibilizzazione sul rispetto dell’ambiente promossa da “Legambiente” e patrocinata, in loco, dal Comune.
Venerdì scorso, i bambini si sono dati appuntamento davanti all’ingresso del plesso, dove il sindaco Guido Ongaro
ha sottolineato l’importanza di questa giornata. Una sorta di
pulizia d’autunno di spazi pubblici, parchi, vie e piazze dai
gesti di inciviltà di chi abbandona rifiuti. Con la speranza che
prima o poi la lezione venga assimilata.
Il primo a essere passato al setaccio è stato il cortile del
municipio. Quindi, tappa nei parchi del paese per liberarli
dalle cartacce e dai rifiuti abbandonati.
Tib
a scuola elementare “Spini” (nella foto) ha una nuova sezione per
l’aumento della popolazione scolastica, così la Biblioteca comunale
s’è trasferita in via Vignale 25. L’inaugurazione del nuovo punto per il
prestito dei libri è avvenuta ieri alle ore 18.30, con il nostro giornale già
in stampa. A partire dal 6 ottobre gli orari saranno i seguenti: lunedì
dalle ore 20.30 alle 22; mercoledì dalle 15 alle 17; giovedì dalle 20.30
alle 22. Il Comune ha provveduto all’acquisto di appositi arredi per sistemare la nuova sede, posta in un immobile già di sua proprietà (è stata
necessaria una modifica al regolamento che disciplina l’utilizzo dell’ex
appartamento). È stata inoltre incrementata la dotazione di libri.
Soddisfatto il sindaco Marco Fornaroli, così come i volontari della
Biblioteca: dopo un’estate di chiusura, si riapriranno i battenti anche
con una nuova insegna realizzata dal pittore Ruben Paloschi. 24.500
euro più 2.500 euro di progettazione l’investimento, importante,
dell’amministrazione, certa di aver fatto la scelta più opportuna per rendere la sala di lettura più funzionale e accattivante.
Prosegue, dunque, il rilancio della Biblioteca come punto di ritrovo
e progettazione d’iniziative. In tal senso è fondamentale l’apporto dei
volontari, reduci dal successo del primo concorso poetico del paese.
LG
a
d
n
Age
SABATO 4 OTTOBRE 2014
SENTINELLE IN PIEDI
In piazza Duomo Sentinelle in piedi. In 100 piazze d’Italia si veglia in
silenzio, leggendo un libro, per la libertà di espressione e per essere liberi di
affermare che il matrimonio è soltanto tra un uomo e una donna, che un
bambino ha diritto di avere una mamma e un papà...
CONCESSIONARIA
UFFICIALE DEL CREMASCO
Inserto di informazioni
per usare la città e il circondario
ROMANENGO
CONCERTO
Nella chiesa parrocchiale l’assoc. “Gli amici per la Pelle” Anap onlus
organizza Concerto di Simone sotto le stelle con la partecipazione dell’assoc.
musicale Il Trillo e dell’Orchestra di fiati di Crema. Ingresso libero.
ORE 22
CASTELLEONE
Oggi e domani, sotto i portici davanti al Duomo Torta in piazza, iniziativa del Centro di Aiuto alla Vita. Fino alle ore 19 le volontarie del Centro,
in cambio di un’offerta, offriranno una porzione dei 50 metri di torta. Le
offerte ricevute serviranno per aiutare le mamme e i loro bambini.
ORE 8
CREMA
ORE 10
ORE 8
S. BERNARDINO
ORE 9
CREMA
TORTA IN PIAZZA
CREMA
BANCHETTO ENPA
MUSICA
Ad Alice nella città, serata con il Re Tarantola, musicista bresciano. Ingresso con tessera annuale valida per tutto il 2014 del costo di € 8.
DOMENICA 5
MERCATO AGRICOLO
Fino alle 12.30 in via Terni “Mercato di Campagna Amica”.
MERCATINO LIBRI
Oggi e domani dalle 10 alle 19 in via XX Settembre, giornata degli animali con l’Enpa. Presente un banchetto con prodotti e gadget.
Fino alle 18 in piazza della Chiesa il gruppo Caritas e la parrocchia invitano al Mercatino di libri usati. Il ricavato verrà devoluto ai nostri missionari.
ORE 16
ORE 9
CREMA
INAUGURAZIONE
CREMA
MARCIA PER LA PACE
Presso la Pro Loco di piazza Duomo 22 inaugurazione della mostra di
Margherita Argentiero. L’esposizione sarà visitabile fino al 12 ottobre nei
giorni festivi e feriali ore 10-12 e 15-18. Lunedì mattina chiuso.
Con partenza da piazza Garibaldi Marcia per la pace. Percorso: Bagnolo,
Vaiano, Monte, Palazzo Pignano, Pandino dove l’evento si concluderà con
festa e musica fino alle ore 17,30. Partecipazione libera.
ORE 16,30
ORE 11
VAL SERIANA
ORE 11
SONCINO
CREMA
INCONTRO
Per l’iniziativa “Il sabato del Museo”, nella sala Cremonesi dal Museo
civico in piazza Terni de Gregorj 5 incontro sul tema Archeologia della provincia di Cremona: primi risultati degli studi sui ritrovamenti di età preistorica e
romana dagli scavi del metanodotto Snam Cremona-Sergnano. Relatori: N. Cecchini, F. Gulino, F. Redolfi Riva e G. Mete.
ORE 17
CREMA
INAUGURAZIONE
Al teatro S. Domenico inaugurazione della mostra di Roberto Marchesini. Esposizione visitabile fino al 19 ottobre dal martedì al sabato ore 1619 e la domenica ore 10-12 e 16-19. Ingresso libero.
ORE 17,30
CREMA
INCONTRO
Al S. Agostino incontro con Barbara Magalotti che presenta la pubblicazione Dì a qualcuno che io sono qui. Momento di riflessione in occasione
della Marcia della Pace di domani, domenica 5 ottobre.
ORE 21
OFFANENGO
MUSICA
Nella chiesa della Madonna del Pozzo Musiche dell’anima di autori
antichi e contemporanei. Coro giovanile Sweet Suite della scuola Monteverdi.
ORE 21
MADIGNANO
TOMBOLATA
Presso l’oratorio grande tombolata d’autunno. Ricchi premi per tutti.
Iniziativa volta a raccogliere fondi per sostenere iniziative parrocchiali.
ORE 21
RICENGO
COMMEDIA
PASSARERA
ORE 14,15
CASALETTO CER.
Apertura anno sociale
Giovedì 9 ottobre apertura
anno sociale Mcl. Appuntamento
a Vaiano Cremasco dove alle ore
18,15 è previsto il ritrovo presso il
piazzale della chiesa e alle 18,30 la
celebrazione della s. Messa celebrata dall’assistente ecclesiastico don
Angelo Frassi e concelebrata dagli
assistenti del circolo. Alle 20 cena
presso un noto ristorante e saluto
del presidente Michele Fusari.
PARROCCHIA SACRO CUORE
Perugia, Napoli, Capri...
La parrocchia organizza dal
7 al 12 aprile un tour a Perugia, Napoli, Capri e Assisi. Si partirà alle
ore 6 per Perugia e, grazie a una
guida si visiterà la città. Il giorno
dopo, in mattinata partenza per
Napoli, incontro con la guida e
giro panoramico in bus della città.
Il 9 dopo la colazione si partirà per
un’escursione a Capri e Anacapri
con traghetto e minibus per il giro
dell’isola. Il 10 aprile incontro con
la guida per la giornata intera dedicata alla città “Spaccanapoli”,
Chiesa del Gesù, Chiesa di S. Do-
ORE 14,30
CREMA
SEMINARIO ORCHESTRALE
Fino alle ore 17 nella chiesa di S. Bernardino-Auditorium, Seminario
orchestrale. Simone Fontanelli dirige l’orchestra del Collegium vocale di
Crema. Il pubblico è invitato.
ORE 15
OFFANENGO
CENTRO EDEN
ORE 19
MONTODINE
FESTA MADONNA
Al centro sociale anziani Eden giornata libera. Pellegrinaggi dei santuari con l’Avis. Da lunedì 6 inizio orario invernale. Dalle ore 15 alle 18,30.
Festa della Madonna del Santo Rosario. Dopo la messa solenne del poORARIO CONTINUATO
8.30 - 19.30 dal lunedì al sabato
CREMA - VIA MATTEOTTI, 17
TEL. 0373.256233
NO-CHOL compresse
Integratore della nostra farmacia
PER FAVORIRE IL CORRETTO METABOLISMO
DEL COLESTEROLO € 24,50 (confezione per 60 giorni)
menico e Napoli sotterranea. L’11
aprile mattinata libera e partenza
per Assisi con arrivo a S. Maria degli Angeli. L’intera giornata del 12
aprile sarà dedicata alla visita, con
guida. Rientro a Crema previsto
in serata. Quota di partecipazione
€ 880, supplemento singola € 170.
La quota comprende: viaggio in
bus, sistemazione in hotel 4 stelle,
pasti, visite guidate con ingressi,
accompagnatori,
assicurazione
contro spese mediche, mance e
materiale illustrativo. Per iscrizioni: Piero 339.6584628, Antonietta
333.5406100, Mcl Crema dalle 17
alle 17,40 da lunedì a sabato.
392.2168885, Gianni 0373.81647,
Fulvia
0373.82469,
Terry
0373.85025, Adina 335.6143128,
Andrea 0373.230348.
CTG - S. BERNARDINO
ORFEO - ASS. CULTURALE
Iniziative varie
Il Ctg comunica di aver
organizzato per domenica 12 ottobre una gita turistico culturale a
Padova per la visita alla mostra del
Veronese: L’artista, la committenza e
la sua fortuna presso il Museo civico agli Eremitani e alla città. Altra
iniziativa sabato 15 novembre; pullman per Milano teatro Manzoni,
per assistere alle ore 20,45 allo spettacolo Penso che un sogno così... con
G. Fiorello, omaggio a Modugno.
Per iscrizioni rivolgersi: Gabriella
INAUGURAZIONE
Inaugurazione dell’attracco con navigazione sul fiume Adda. Ritrovo in
piazza S. Pietro e partenza in bicicletta fino al Centro ippico Cà de Vagni
accompagnati dal corpo bandistico Verdi. Inaugurazione dell’attracco e
navigazione con motonave sul fiume Adda. Alle ore 16 ritorno al centro
ippico e rinfresco per tutti. Possibilità di cena con menù degustazione.
i
t
a
c
i
n
Comu
MOV. CRISTIANO LAVORATORI
VERNISSAGE
Al Museo della Stampa di via Lanfranco 6/8, inaugurazione della mostra di Mimma Maspoli Tra fantasia e realtà. Esposizione visitabile da martedì a domenica ore 10-12, sabato e festivi 10-12,30 e 15-19.
FESTA PATRONALE
In occasione della Festa patronale concerto dei pianisti Francesco Moro,
Aronne Mariani, Laura Perra, Asia Dendena. Segue rinfresco. Domani,
domenica 5 alle ore 10 s. Messa seguita dalla benedizione dei trattori e
sfilata per le vie del paese. Alle 15,30 scalata al palo della cuccagna e alle
20,45 gara di briscola con gustosi premi.
CASCATE SERIO
Fino alle 11,30 apertura delle Cascate del Serio. Ultima della stagione.
In un noto ristorante di via Roma, la compagnia Pellyzoma presenta la
commedia Che Dio ce la mandi buona. Partecipazione a offerta libera che
sarà devoluta in beneficenza alla Coop. Ergoterapeutica cremasca.
ORE 21
Auto Futura
UNICA
ORE 21
SABATO 4
CREMA
CONCESSIONARIA
GRUPPO AMATORI GINNASTICA
Ginnastica per tutti
Il gruppo amatori ginnastica organizza lezioni presso la
palestra Agello dalle ore 19,30 alle
20,30 nelle serate di lunedì e mercoledì, due ore settimanali dal 29
settembre al 29 marzo. Per informazioni chiamare 0373.81353 oppure 338.8635170.
Iniziative varie
L’assoc. “Orfeo” di via Medaglie d’Oro 1, tel. 0373.250087,
e-mail: [email protected] informa
che ha organizzato pullman per:
domenica 12 ottobre castagnata in
Val Saviore con guida del borgo e
visita di Iseo; guida e pranzo con
bevande € 55. Domenica 16 novembre pomeriggio, al Ponchielli
di Cremona opera “Il Nabucco”;
biglietto di platea o palco € 72. Il
21 novembre pomeriggio, a Milano
Palazzo Reale, mostra di Chagall;
biglietto d’ingresso e guida € 40.
Il giorno 16 dicembre pomeriggio,
Milano Palazzo Reale, mostra di
Van Gogh; biglietto d’ingresso guida € 40. Il 21 dicembre pranzo sociale € 45... Iniziative riservate agli
iscritti. Tessera annuale € 10.
OFFANENGO - CROCE VERDE
Corso Primo soccorso
La Croce Verde di via delle
Fontane 17/b organizza un corso
di Primo soccorso gratuito. Lezioni
seguite dai medici dell’Ospedale di
Crema. Iscrizioni tel. 335.234469 0373.780432. Inizio 14 ottobre.
CENTRO DIURNO
Iniziative varie
Il Centro Diurno volontariato 2000 di via Zurla 1, tel.
0373.257637 propone per il mese
di ottobre ✔ lunedì 6 ginnastica;
✔ martedì 7 gita a Piacenza; ✔
mercoledì 8 ottobre tombola; ✔
giovedì 9 ginnastica; ✔ venerdì 10
musica con Grazioli e Sami; ✔ domenica 12 si balla con musica cd.
BARABÈTT DA S. BENEDÈTT
Raduno gruppo
Domenica 12 ottobre raduno dei Barabètt da S. Benedètt.
Alle 10,30 s. Messa nella chiesa
parrocchiale di S. Benedetto e alle
12 rinfresco presso l’adiacente Mcl
quindi pranzo presso un noto ristorante di S. Stefano. Iscrizioni aperte
a tutti presso il Mcl di S. Benedetto,
quota di partecipazione € 30.
Auto Futura
Bagnolo Cremasco - S.S. Paullese Km 31 - tel. 0373 648164
meriggio alle ore 19 tradizionale processione sul fiume Serio tra momenti
di preghiera e giochi di luce.
(ns. servizio pag. 24)
MARTEDÌ 7
ORE 19
CREMA
POLENTANFFAS
ORE 20,45
SABBIONI
ORE 21
CASTELLEONE
Da oggi e fino al 13 ottobre presso l’ex asilo delle Villette in via Gorizia
(ingresso da via Mulini) PolentAnffas. Serata con ottima cucina accompagnata da ottima musica. Consigliata la prenotazione 342.5096503 dal lunedì al venerdì ore 11-19. L’iniziativa si terrà in un tendone chiuso.
LEGGIAMO IL VANGELO
Nell’eremo del convento-parrocchia dei Sabbioni Leggiamo il Vangelo con
Francesco d’Assisi; primo di una serie di appuntamenti per giovani e adulti.
INCONTRO
Il foto club E. Fornasa invita a partecipare all’iniziativa La fotografia in
viaggio. Questa sera Andrea e Alice presenteranno On the road tra Stati Uniti
e Canada. Appuntamento in Sala Leone.
MERCOLEDÌ 8
ORE 21
CREMA
INCONTRO AUTORI
In Biblioteca per “...Autori incontrano lettori...” Fatemeh Sara Gaboardi Maleki Minoo presenta le sue opere: Le verità nascoste dell’Islam e Con gli
occhi del cuore. Serata aperta a tutti.
GIOVEDÌ 9
ORE 17
CREMA
IMONDIDICARTA
ORE 21
CREMA
INCONTRO
Da oggi e fino al 12 ottobre, in piazza Duomo esposizione della scultura
Spaziotempo di Francesco Panceri. Durante la manifestazione verranno installate piccole sculture dell’artista nei Chiostri del S. Agostino.
Alla Biblioteca appuntamento sul tema - Rapporto costi-benefici. Progettare il rinnovo: efficienza e risparmio con Pietro Ghidoni. Ingresso libero.
VENERDÌ 10
ORE 20,30
CREMA
IMONDIDICARTA
ORE 21
MOSCAZZANO
Fino a domenica 12 ottobre Imondidicarta. Al S. Agostino in sala P.
da Cemmo apertura e inaugurazione dell’evento illustrato dal presidente
dell’assoc. E. Tupone. Alle ore 21 Felicemente cibo a cura di R. Torretta.
L’autrice Rosalba Scaglioni presenta il suo libro “Voglio vivere così”. Alle
ore 22,15 nella saletta piccola del S. Agostino Tavole di palcoscenico a cura di
Nicola Guida. Lettura di brani con commento musicale alla presentazione
de libro. Degustazione del tipico culatello di Zibello con vino Fortana e
scaglie di grana. Moda e costume a cura di C. Bonomi.
SCARTUSÀDA
Alla Cascina Bertoli in via Venezia Scartusàda, rievocazione dell’operazione che precede la sgranatura dei chicchi di mais. Durante la serata canzoni e poesie della tradizione contadina, musica con il coro Armonia e il
gruppo dialettale I Taa da Muscasà. Ingresso libero.
Il giornale non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma
PRO LOCO CREMA
Si ricorda che presso la Proloco di Crema sono attivi 2 corsi.
Corso d’Inglese: info e prenotazioni
alla Pro Loco Crema 0373-81020
[email protected]
Corso d’informatica: “Il computer diventa facile”. Info e prenotazioni alla Pro Loco Crema 037381020 [email protected] o al
numero 331-8035072.
Capodanno: Ischia 29 dicembre
3 gennaio da € 399 oppure 21 dicembre 4 gennaio € 595; Roma 30
dicembre 2 gennaio € 520; Umbria
30 dicembre 1° gennaio € 330...
Tante proposte per i mercatini
di Natale. Ischia tutto l’anno, 15
giorni da € 410 pensione completa. Tante altre proposte, cataloghi
e locandine presso la nuova sede
di piazza Manziana 17 (martedì, giovedì, venerdì ore 9-12) tel.
0373.250064, e-mail: [email protected]
GRUPPO AMICI DELLO YOGA
ASL CREMONA
Giovedì 2 ottobre è iniziato
un corso di hata-yoga, rilassamento-respirazione presso la palestra
di Borgo S. Pietro. Due turni, lunedì e giovedì. Mercoledì palestra
Itis turno serale. Per informazioni
0373.200336, 392.1116606.
La dott.ssa Mariangela
Ghisetti terminerà la propria attività presso lo studio sito nel comune di Vailate con decorrenza
14 ottobre. A partire dal 15 ottobre
presso l’Ufficio Asl di Crema sarà
possibile effettuare la nuova scelta.
Sarà possibile effettuare la scelta
anche presso la sede dei Servizi
Sociali del Comune di Vailate nei
giorni di mercoledì 15 e giovedì 16
dalle ore 14 alle 17,30.
Inglese e informatica
Corso hata-yoga...
CENTRO TURISTICO ACLI
Gite e viaggi
Il CTA propone: Provenza
marittima dal 10 al 12 ottobre € 380;
S. Giovanni Rotondo 13-17 ottobre
€ 430; Istria dal 24 al 26 ottobre €
360; outlet Serravalle domenica 9
novembre € 20; Roma 13-16 novembre € 450; weekend in val Sugana
soggiorno sul Lago di Levico Terme
e visita ai mercatini di Natale € 210,
weekend in Trentino soggiorno sul
lago di Molveno e visita ai mercatini di Natale € 198. Cure termali a
Salsomaggiore e Tabiano con partenza da Cremona: 13-18 ottobre e
20-25 ottobre € 110 per n. 12 viaggi.
Attività dott.ssa Ghisetti
ASSOCIAZIONE VELA CREMA
Corso patente nautica
Mercoledì 22 ottobre alle
ore 21,15 nella sede dell’associazione Vela Crema che si trova
presso l’Aci Service in via Cappellazzi 10 a Crema, illustrazione
del programma del corso, che avrà
inizio a novembre, per il conseguimento della patente nautica a vela
entro e oltre le 12 miglia. Per info
347.0172934; [email protected]
L’Approdo
via Bottesini 4
c/o Centro S. Luigi CREMA
Associazione Gruppi di Alcolisti in Trattamento
Libreria Editrice
Buona Stampa Srl
Alcool-Parliamone insieme 800 010886
via Civerchi, 7 - Crema
 0373 256994
Per altre info: Il Nuovo Torrazzo
Fondazione “Carlo Manziana”
SCUOLA DIOCESANA
www.fondazionemanziana.it
via Dante, 24 - CREMA

Tel. 0373 256265
Orari: lun. 15,30-18,30
dal mart. al ven. 9-12
sabato 9-12 e 15,30-18,30
Bonifico bancario: Banco Popolare
via XX Settembre Crema
IT 32N0503456841000000584575
0373 257312 -  0373 80530
L’apertura del palazzo non comporta automaticamente anche l’apertura al pubblico dei vari uffici
CONSULTORIO FAMILIARE
tel. 0373 82723
e-mail: [email protected]
Distribuzione
numeri e attività
di sportello
Crema - via Frecavalli 16 (a pochi passi dal Duomo): al mattino ore 9-12
il lun., merc., ven. e sab. Il pomeriggio ore 14-18,30 dal mart. al ven.
OSPEDALE MAGGIORE CENTRALINO 0373 2801
ORARI VISITA PAZIENTI: lun., mart., giov. e ven.: ore 19.15-20.15
• Merc. e sab.: ore 15-16 e 19.15-20.15 • Domenica e festività infrasettimanali: ore 11-12 e 15-18. Rianimazione: tutti i giorni dalle ore 11 alle 23.
CAMERA ARDENTE: ore 8-18 (orario continuato tutti i giorni, festivi
compresi). Entrata solo da via Capergnanica.
ATTIVITÀ DEGLI SPORTELLI CUP
• Ore 7: PRELIEVI ingresso 1 - distrib. numeri fino alle ore 9.30.
AMBULATORI TAO (ingresso 2) - distrib. numeri fino alle ore 8.30
• Ore 7.30: ACCETTAZIONI ESAMI DI LABORATORIO
• Ore 8.00: RITIRO REFERTI, ACCETTAZIONE
AMMINISTRATIVA DELLE PRENOTAZIONI
TELEF., REGISTRAZIONE PRESTAZIONI
ESEGUITE, ATTIVITÀ DI CASSA
• Ore 9.15: PRENOTAZIONI DIRETTE
PER PRESTAZIONI AMBULATORIALI
E DI LABORATORIO
• Ore 16.45: FINE DELL’EROGAZIONE DEI NUMERI
• IL SABATO: possibilità di accesso dalle ore 7.00. Esecuzioni prelievi dalle 7.30 alle 9.00. La consegna del materiale biologico avviene
dalle ore 7.30 alle ore 9.30. Le restanti attività inizieranno alle ore
7.15 con la distribuzione dei numeri e termineranno alle ore 12.30.
• Prenotazioni telefoniche al numero verde 800.638.638 (SENZA
prefisso): dal lunedì al sabato dalle ore 8 alle 20, esclusi festivi
OSPEDALE VIA KENNEDY ☎ 0373 2061 (centralino)
Feriale: ore 11.30-13.30 e 17-19.30 • Festivo: 11-13 e 16.30-19.30
CAMERA ARDENTE: lun.-sab. ore 8-18.15. Dom. ore 8-19.15
OSPEDALE RIVOLTA D’ADDA ☎ 0363 3781 (centralino)
Lun.-Merc.-Ven.-Sab. dalle 12.30 alle 13.30. Dal lun. al sab.
dalle 19 alle 20. Dom. e festivi dalle 10 alle 11 e dalle 15 alle 17
TRIBUNALE PER LA TUTELA DELLA SALUTE www.tribunaletutelasalute.it
Presso l’ospedale di Crema (venerdì dalle ore 9 alle 11) ☎ 0373 280873
CIMITERI DELLA CITTÀ Uff. Cimiteriale ☎ 0373 202807 via Camporelle
Maggiore - S. Maria della Croce - S. Bernardino - S. Bartolomeo: i cimiteri cittadini sono aperti tutti i giorni con orario continuato dalle ore 8 alle ore 19. Da lun. 6 ottobre: ore 8-18.
PIATTAFORMA RIFIUTI via Colombo - ☎ 0373 89711 - SCS ☎ 800 904858:
Lun., mar., giov., sab. 8-12 e 13.30-17.30. Merc. e ven. 13.30-17.30. Domenica 8-12
UFFICI TRIBUTI COMMERCIO E CATASTO ☎ 0373 894239
Presso il palazzo comunale in piazza Duomo (2° piano)
e-mail: [email protected] - www.comunecrema.it
Dal lunedì al venerdì ore 9-12 - Martedì 14.30-16.30 - Mercoledì 14-17
INPS - CREMA ☎ 0373 281111
via Laris, 11 Crema - [email protected]
Dal lun. al ven 8,45-12. Il mercoledì anche al pomeriggio 14-15
BIBLIOTECA COMUNALE ☎ 0373 893331-329
Via Civerchi, 9 - Crema. Lunedì: mattino chiuso; pomeriggio apertura
sala studio ore 14.30/18.30 senza servizi bibliotecari; sala ragazzi chiuso. Dal martedì al venerdì 9.30-18.30 (continuato). Sabato ore 9-12.30.
Sala ragazzi da lunedì a venerdì 14.30-18. Sabato 9-12.
ORIENTAGIOVANI ☎ 0373.893325-324 - fax 0373.893323
Via Civerchi, 9 - Crema - Lunedì ore 15-18, martedì-giovedì-venerdì
10-12 e 15-18, mercoledì 10-18, sabato 10-12.
MUSEO CIVICO ☎ 0373 257161-256414 - fax 0373 86849
www.comunecrema.it e-mail: [email protected]
Da lunedì 1 settembre: Lun. chiuso. Mart.: 14/17.30, mattino chiuso.
Merc. e giov.10-12 e 14-17.30. Ven. 10-12 e 14.30-17.30. Sab. 10-12 e
15.30-18.30. Dom. e festivi 10-12 e 15.30-17.
ARCHIVIO STORICO DIOCESANO ☎ 0373 85385
Via Matteotti 41, Crema - al 1° piano. Martedì ore 9.30-12,
giovedì ore 15.30-18, sabato ore 9.30-12.
CENTRI SPORTIVI CREMA
Piscina comunale, via Indipendenza ☎ 0373.202940
Palestra PalaBertoni, via Sinigaglia 6 ☎ 0373.84189
Stadio Voltini, viale De Gasperi 67 ☎ 0373.202956
Campi sportivi: via Serio 1 (S. Maria) ☎ 0373.257728
via Ragazzi del ’99 n. 14 ☎ 0373.200196
PRO LOCO CREMA - UFFICIO IAT
Piazza Duomo, 22 - Crema - ☎ 0373.81020: lunedì 15-18; dal martedì al
sabato 9-12.30 e 15-18; domenica e festivi 10-12.
TURNI D’APERTURA
FARMACIE
Dalle ore 8.30 di venerdì 3/10 fino 10/10:
DISTRIBUTORI CREMA
Apertura con presenza del gestore
– Farmacia Comunale Crema Nuova Domenica 5 ottobre: TOTAL ERG
via Cappellazzi 1/c - CREMA
via Bergamo; Q8 via Indipendenza;
tel. 0373 202860
ENI via Piacenza
– Trescore Cremasco
– Izano farmacia d’appoggio:
fino alle 24.00
Dalle ore 8.30 di venerdì 10/10 fino 17/10:
– Farmacia Vergine dr. Rizzi
via Cremona 3 - CREMA
tel. 0373 84906
– Vailate
– Madignano farmacia d’appoggio:
fino alle 24.00
EDICOLE
CREMA: piazza Duomo - via Cadorna
- via Kennedy - piazza Fulcheria - Ospedale Maggiore. SANTA MARIA DELLA CROCE: via Bramante. OMBRIANO: piazza Benvenuti 13.
cinema · ricetta · meteo · orari uffici · notizie utili · farmacie di turno
SANTE MESSE IN CITTÀ
CONFESSIONI
DUOMO
Tutti i giorni ore 11-12
Lunedì ore 8.30-10.30 e 16-17.30
Martedì ore 8.30-10 e 16-18
Mercoledì ore 8.30-10 e 16-17.30
Giovedì ore 8.30-10.30 e 16-18
Venerdì ore 8.30-10 e 16-18
Sabato ore 8.30-10.30 e 16-18.30
Domenica ore 9-11 e 18-19
SANTA MARIA DELLA CROCE
Giovedì ore 10-12 e 15-18
Sabato ore 15-18
MADONNA DELLE GRAZIE
Dal lunedì al sabato ore 9-12 e 16-17.15
SANTUARIO DEL PILASTRELLO
Sabato ore 9-12. Tutte le sere ore 21-24
SABBIONI - FRATI CAPPUCCINI
Tutti i giorni, escluso il lunedì
ore 9-11.30 e 15-17.30
PREFESTIVE
16.30 Kennedy
17.00 S. Antonio Abate
17.30 Ospedale, Santuario delle Grazie
18.00 SS. Trinità, S. Maria della Croce, Cattedrale,
S. Pietro, S. Carlo, Crema Nuova, S. Giacomo,
Ombriano, S. Bernardino, Castelnuovo,
S. Stefano, Sabbioni, Vergonzana, Marzale
18.30 S. Benedetto, S. Angela Merici via Bramante
20.30 S. Bartolomeo ai Morti
23.00 Santuario Madonna del Pilastrello
FESTIVE
7.00 S. Benedetto
7.30 Cattedrale
8.00 SS. Trinità, S. Carlo, Sabbioni,
S. Bernardino, S. Maria della Croce
8.30 S. Antonio Abate, Crema Nuova, Ospedale,
Ombriano
9.00 Cattedrale, S. Benedetto, Castelnuovo,
S. Bartolomeo ai Morti
9.30 Villette Ferriera, S. Giacomo
9.45 Vergonzana, Casalbergo
10.00 Cattedrale, SS. Trinità, Ombriano
Cappella Cimitero Maggiore, S. Maria dei Mosi
10.30 S. Benedetto, S. Pietro, S. Stefano, Sabbioni, S. Carlo,
S. Bernardino, Kennedy,
S. Maria della Croce, Santuario delle Grazie,
Crema Nuova
10.45 S. Angela Merici - via Bramante,
S. Bartolomeo ai Morti, S. Giacomo
11.00 Cattedrale, Castelnuovo, SS. Trinità,
Ospedale, Ombriano
12.00 Santuario delle Grazie
17.30 Santuario delle Grazie
18.00 S. Benedetto, S. Giacomo, Cattedrale
SS. Trinità, S. Carlo
Crema Nuova, S. Stefano,
S. Bernardino, S. Maria della Croce, Marzale
19.00 Cattedrale
20.30 Sabbioni
REGIONE LOMBARDIA
AZIENDA OSPEDALIERA
“OSPEDALE MAGGIORE”
DI CREMA
COME RITIRARE I REFERTI
I referti di Laboratorio, Radiologia e delle visite possono essere consultati dal cittadino da casa, accedendo
al Sistema SISS con la smart card (www.crs.lombardia.it).
I referti delle viste sono consegnati, se possibile, al termine della prestazione, così come avviene per alcuni
esami radiologici.
Gli altri referti (Anatomia patologica, Laboratorio analisi, Radiologia) e tutti gli esami strumentali effettuati
in Azienda, possono essere ritirati agli sportelli CUP negli orari previsti.
L’interessato, o un suo delegato, può ritirare il referto consegnando la ricevuta di pagamento o, in caso di
esenzione, la ricevuta a costo zero. Può essere richiesto il documento d’identità.
I referti vengono consegnati dagli sportelli di prenotazione negli orari d’apertura previsti.
La data di ritiro del referto è indicata sulla documentazione consegnata all’utente a conclusione dell’accettazione amministrativa.
Il mancato ritiro del referto, entro 3 mesi dalla data prevista, comporta il pagamento dell’intero importo del
valore delle prestazioni, anche in caso di esenzione.
ORARIO
RITIRO REFERTI
OSPEDALE DI CREMA
CUP CREMA
Tutte le attività tranne la prenotazione
(dal lunedì al venerdì 8.30  16.45 (distribuzione ticket dalle 8)
sabato 7.30  12.30 (distribuzione ticket dalle 7)
Prenotazione
dal lunedì al venerdì 9.15  16.45 (distribuzione ticket dalle 8)
sabato 7.30  12.30 (distribuzione ticket dalle 7)
Rubrica dell’Associazione Bridge e Burraco Crema di via Cesare Battisti,1 - Crema
www.bridgeburracocrema.it
BRIDGE
Nei primi giorni di ottobre sono in programma due importanti tornei, uno di bridge e uno di burraco. Domani, domenica 5
ottobre alle ore 15,30 si svolgerà l’ormai tradizionale torneo di burraco a scopo benefico organizzato dall’Inner Wheel Club
di Crema presso la bellissima villa Zurla di Vergonzana. Domenica 12 presso la sede del Circolo si svolgerà un torneo di
bridge organizzato per ricordare la nostra amica Riccarda Bauchiero nel secondo anniversario della sua tragica scomparsa.
Anche questo torneo sarà a scopo benefico, il ricavato sarà devoluto all “Associazione Save the children” di cui Riccarda era
una fervente sostenitrice. Mercoledì 8 ottobre alle ore 21 inizierà l’annuale corso di bridge per tutti coloro che fossero interessati ad apprendere questa disciplina sportiva. Il corso si articolerà in circa 20 lezioni settimanali, metterà i partecipanti in
condizione di giocare a bridge avendo imparato tutte le nozioni teorico-pratiche necessarie e terminerà verso la fine di aprile
2015. Orientativamente la lezione settimanale si svolgerà il mercoledì sera ma, qualora gli allievi avessero altre esigenze, altri
orari potranno essere concordati con l’ insegnante. Il costo del corso è stabilito in 100 €. Con tale cifra l’allievo avrà diritto di
frequentare gratuitamente il Circolo per tutto il 2015. Le prime tre lezioni sono gratuite e consentiranno all’allievo di decidere
serenamente se proseguire o interrompere il corso. Per informazioni – tel 3204226006 – [email protected]
Domenica 5 ottobre - ore 15,30
Domenica 12 ottobre - ore 15.30
Inner Wheel Club Crema: “Burraco in Corte”
il circolo di Crema organizza
X Torneo di Burraco
a scopo benefico
sede di gara
Torneo di Bridge
Circolo Bridge e Burraco di Crema
La partecipazione è libera
via Cesare Battisti 1 - CREMA
Quota di partecipazione: euro 15 a persona
Quota di partecipazione: euro 10
Per informazioni e prenotazioni
335 6436680 Marzia Ermentini
347 7164665 Maria Enrica Zurla
Il ricavato sarà devoluto all’Associazione
“Save the children”
• Sin City 2 • Lucy • Box Trolls - Le
scatole magiche • Tartarughe Ninja
• Annabelle • Fratelli unici • Maze
Runner • L’incredibile storia di Winter il delfino
• Cinemimosa: Fratelli unici (lun.
6/10 ore 21.30)
• Over 60: Fratelli unici (merc. 8/10
ore 15.30)
• Cineforum: Anime nere (mart.
7/10 ore 21)
Castelleone
Cineteatro ☎ 0374 350882
• L’ape Maia • La mafia uccide solo
d’estate (lun. 6 ottobre, ore 21)
Treviglio fino all’8 ottobre
Ariston ☎ 0363 419503
Fanfulla ☎ 0371 / 30740
• Perez • Un’ora sola ti vorrei (Cinefo- • Sin City 2 - Una donna per cui ucrum 7/8 ottobre )
cidere • Fratelli unici • BoxTrolls - Le
scatole magiche • Annabelle • Perez
Moderno ☎ 0371 / 4200 17
• Sin City - Una donna per cui uccide- • Maze Runner - Il labirinto • Gore • Fratelli unici • Se chiudo gli occhi morra. La serie - 3° parte (lunedì 6
non sono più qui (mart. 7 ottobre ore ottobre, ore 20.30) • Lucy • Tartarughe Ninja • L’Ape Maia - Il film • Il
21)
Menù d’Essai: Un insolito naufrago
Pieve Fissiraga (Lodi)
nell’inquieto mare d’Oriente (merc.
Cinelandia ☎ 0371 237012
8/10 - ore 21.15)
• Maze Runner - Il labirinto • Boxtrolls - Le scatole magiche • L’incredi- Spino d’Adda
bile storia di Winter il delfino 2 • Pon- Vittoria ☎ 0373 980106
go il cane milionario • Fratelli unici • • Lucy
Sin City - Una donna per uccidere •
Annabelle • Perez • Lucy • Tartarughe Ninja
Asilo di Chieve. Anno 1960. Nel 2014 ricorre il 60° anniversario della classe 1954
CRONACA
D’ORO
-Per l’Asilo Infantile
di Sergnano: Associazione Noi con
Voi, incasso torte e
fiori € 700
TIFA PER L’ITALIA CHE AMI. VOTA IL TUO LUOGO DEL CUORE.
Partecipa al 7° Censimento I Luoghi del Cuore. Ognuno di noi ha un luogo speciale che fa parte della sua vita: un mulino,
un uliveto, una chiesetta, un palazzo storico, un paesaggio. Sostieni il tuo con tutte le tue forze: vota il tuo Luogo del Cuore.
Compila la cartolina e spediscila al FAI entro il 30 novembre 2014. Oppure imbucala nell’apposita urna presso le
filiali Intesa Sanpaolo e Banche del Gruppo.
IL MIO LUOGO DEL CUORE È:
Valorizzazione
Area da tutelare
Bellezza
Sezione “Expo 2015 - Nutrire il pianeta”: il tuo luogo è legato all’agricoltura e all’alimentazione?
Mercoledì 8 otto
bre
ore 21, presso la
sede del Circolo
Prov.
Affetto
Si
CR
Calamità naturale
X
No
Cognome
Città
Prov.
e-mail
119 - Troppo istruiti o troppo poco istruiti?
avere più laureati e più diplomati; per essere coerenti con la
richiesta proveniente dalle nostre aziende potremmo forse
anche chiudere metà delle nostre università. Se il sistema formativo italiano è in ritardo rispetto al resto del mondo, quello
delle aziende lo è ancora di più.
La carenza di canali formativi post-secondari porta ad avere simultaneamente troppo pochi diplomati e troppi laureati rispetto
all’offerta di posti di lavoro. Molti lavoratori italiani senza titolo
di studio, se svolgessero lo stesso lavoro all’estero avrebbero prima conseguito un diploma professionale. Molti laureati italiani
potrebbero svolgere il loro lavoro anche senza aver conseguito la
laurea. Molti di questi laureati, se fossero all’estero svolgerebbero mansioni di livello più alto. Mediamente le aziende italiane
reclamano più diplomati e non sono in grado di impiegare i laureati; e se lo fanno li impiegano come diplomati.
Puntando sulle lauree triennali per mettersi alla pari con i paesi
stranieri, i governi italiani hanno addossato all’università un
compito non suo, contribuendo a far proliferare corsi di studio,
inflazionando il titolo di laurea, confondendo la formazione
professionale con quella accademica e aumentando il problema dell’overeducation, senza peraltro migliorare il dialogo tra
il mondo delle aziende e quello dell’università. La vera riforma dell’università richiede la riforma del contesto socio-economico in cui l’università agisce: bisogna far nascere anzitutto
aziende nuove, ad alto tasso di conoscenza; bisogna formare
giovani imprenditori con competenze scientifiche e tecnologiche avanzate. Chi lo potrebbe fare? Solo un canale formativo di
livello universitario appositamente ed esplicitamente progettato a questo scopo. Perché non a Crema? E se non ora, quando?
[email protected]
AL NÒST DIALÈT
A Checco Edallo
Oggi, nel trigesimo del suo Viaggio e nel giorno del suo Onomastico
la Poesia della Terra cremasca, con stima e affetto lo ritrova
tratto da “Fiabe d’Elfi” di Francesco Edallo - 1994
L’Elfo dello scricciolo
Quando, e il tempo era lontano,
Elfi e scriccioli la sera
si parlavan piano piano
c’era allora, c’era c’era...
L’Elfo del Carillon
Terrecotte di Francesco Edallo
Quando il Carillon suonò
con melanconia leggera
e anche l’Elfo si fermò
c’era allora, c’era c’era...
Ciao Checco “pianista sull’oceano” che mai dimenticheremo… grazie per averci consegnato la tua coraggiosa lezione
di dignità e di fede
Marièt, se dìzet
Epör epör
Marièt, se dìzet, al sarès mia mèi
an culpèt giöst, quant che ma tucarà,
sensa tante manfrine e tanti urpèi,
sensa üspedai né flebo tecàt vià?
Epör epör an funt ma piazarès
da viga an’otra éta da scampà,
ma mia per fà argót d’otre o vès deèrs,
vès püsé bèl o brao, o per cambià.
Da sicür per töi chèi che i ta vól bé
la sarès düra, almeno al prim mumént,
pò vià lesa sta éta e tràs an pé
l’è ‘l gióch che tóca fà per staga arént.
I erùr quaze da cèrt sarès i stès,
e i stès i tante döbe e i culp da crapa,
“Ma ilùra? Su ta óret?” ‘l dizarès
an quai cervèl da chèi bù tant da lapa.
E pò, pensa, le pene disperade
da chèi che i vé a truàt sensa parole,
dai tò cò le sò buzge e le sò ugiade
Ma piazarès scampà per vif amò
‘n’otra séra che cala cumè chèsta.
Niént da paraticulàr: andoma an pó
‘n dal vèt che ta dezlénguet “neve al sole”,
dal pèrt la dignità ura per ura...
èco, l’è pròpe chèst che ma fà pura…
d’udùr d’estàt che nas e la fà fèsta,
udùr da fé, rumùr d’aqua da fòs
‘ntant che ‘l sul al sa quàcia pus ai dòs…
Ciao Checco, le tue “Lüziróle”, fra le molte bellissime Commedie, per noi sarà sempre “il capolavoro”
Al cupiù
An bèl dé g’ó lezìt an sö ‘n giurnàl:
“Di commedie si cercan nuovi Autori”
Pronti!! Se ‘l treno ‘l pasa vó a brancàl:
spedése ‘l me cupiù e spète i allori.
Dopo vòt dé só ‘n pó söl nervuzèt:
g’aaró zbagliàt cumedia? I respùnt mia!!
Ma no!! Ma no!! Ma anche ‘n interdèt
che l’è ‘n capolavoro ‘l s’ancurzia!!
Fó töt da niscundù, nisü i la sa,
però ‘n tra da me so bèa an ebulisiù:
m’ansògne manifèst per töt Milà,
al me nóm söi giurnai e a la TV.
… Ses més da chèl tal dé gh’è bèa pasàt…
Vót vèt che al cèso ‘l me cupiù i g’à druàt???
Impegno di riservatezza (D. Lgs196/03 Codice in materia di protezione di dati personali). La informiamo che i dati da Lei forniti saranno utilizzati solo per farla partecipare a
questa iniziativa e alle future attività istituzionali dal FAI, titolare del trattamento. I dati non saranno comunicati a terzi né diffusi, ma verranno usati solo dai responsabili e dagli
incaricati nominati dal FAI per scopi connessi alle sue attività. Lei potrà richiederne l’aggiornamento, l’integrazione o la cancellazione e potrà opporsi a ricevere messaggi
informativi dal FAI scrivendo all’indirizzo FAI - titolare del trattamento - Via Carlo Foldi, 2, 20135 Milano. Per maggiori dettagli può visitare il sito www.fondoambiente.it
Firma
I MERCATI DI CREMONA
Data
Iniziative Ecclesiali
ADORAZIONE COMUNITARIA
✃
1,00-1,10; Cat. D - Vacche frisona di 1° qualità (peso vivo) 0,92-1,06; Cat.
D - Vacche frisona di 2° qualità (peso vivo) 0,67-0,75; Cat. D - Vacche frisona
di 3° qualità (peso vivo) 0,39-0,45; Cat. A - Vitelloni incrocio nazionali di 1°
qualità R3 (55%) - U3 (56%) 3,20-3,45; Cat. A - Vitelloni incrocio nazionali
di 2° qualità O3 (53%) - R2 (54%) 3,00-3,15; Cat. A - Vitelloni frisona di 1°
qualità O2 (51%) - O3 (52%) 2,95-3,15; Cat. A - Vitelloni frisona di 2° qualità
P1 (49%) - P3 (50%) 2,30-2,60.
FORAGGI: Fieno e paglia (da commerciante-franco azienda acquirente): Fieno
maggengo 2014 105-115; Loietto 2014 105-115; Fieno di 2a qualità 2014 90100; Fieno di erba medica 2014 130-170; Paglia 80-100.
SUINI: Suini vivi (escluso il premio) da allevamento (muniti di marchio di tutela):
15 kg 3,94; 25 kg 2,68; 30 kg 2,43; 40 kg 1,98; 50 kg 1,84; 65 kg 1,70; 80 kg
1,56; 100 kg n.q. Magri da macelleria: 90-115 kg n.q. Grassi da macello (muniti di
marchio di tutela): 130-145 kg 1,340; 145-160 kg 1,370; 160-176 kg 1,410; oltre
176 kg 1,360.
CASEARI: Burro: pastorizzato 2,65; zangolato di creme fresche n.q.; crema
di latte centrifugata e pastorizzata (reg. Cee n. 1547/87) n.q. Provolone Valpadana: dolce 5,55-5,70; piccante 5,75-6,00 Grana: stagionatura tra 60-90 giorni
fuori sale n.q. Grana Padano: stagionatura di 9 mesi 6,50-6,75; stagionatura
tra 12-15 mesi 7,10-7,30; stagionatura oltre 15 mesi 7,45-8,05.
LEGNAMI: Legna da ardere (franco magazzino acquirente): Legna in pezzatura
da stufa: 60% forte e 40% dolce 100 kg 12-13; legna in pezzatura da stufa:
forte 100 kg 14-15 Pioppo in piedi: da pioppeto 4,8-6,5; da ripa 2,7-3,2 Tronchi
di pioppo: trancia 21 cm 10,0-12,0; per cartiera 10 cm 5,0-5,5.
■ Da lunedì 6 a martedì 7 incontro preti giovani.
CONSULTA AGGREGAZIONI LAICALI
■ Mercoledì 8 ottobre alle ore 21 presso il centro S. Luigi consulta delle aggregazioni laicali.
■ Per tutto ottobre, da lunedì a venerdì ore 20,30 in
basilica recita s. Rosario. Diretta Radio Antenna 5.
■ Giovedì 9 ottobre dalle ore 21 alle 22,30 al
Santuario della Pallavicina di Izano proposta
d’incontro vocazionale per gruppi di adolescenti
e giovani delle parrocchie, associazioni e movimenti.
S. ROSARIO A S. MARIA DELLA CROCE
■ Oggi 4 ottobre dalle ore 9,30 alle 12 all’Istituto
Buon Pastore ritiro spirituale delle religiose. Predica
padre Alberto Grandi, cappuccino.
INCONTRO VOCAZIONALI
CONSIGLIO PASTORALE DIOCESANO
GIORNATA DEL SILENZIO
■ Venerdì 10 ottobre alle ore 21 presso la Casa
Vescovile consiglio pastorale diocesano.
PELLEGRINAGGIO MIGRANTI LOMBARDI
■ Sabato 11 ottobre alle 7,30 al Santuario della
Pallavicina a Izano Rosario e Messa per le vocazioni. Animeranno la preghiera la zona Est e l’Unitalsi.
SCUOLA DELLA PAROLA
■ Vi invita a condividere un’esperienza di preghiera
gioiosa. Ogni sabato alle 16 oratorio SS. Trinità.
■ Oggi 4 ottobre dalle ore 9,30 alle 13 e dalle 14,30 alle
18 presso il Centro di spiritualità Esperienza di ascolto
e preghiera secondo la meditazione Zen. Tema Ritrovare
se stessi nel silenzio, guida p. Luciano Mazzocchi.
ROSARIO E MESSA PER LE VOCAZIONI
■ Domenica 5 pellegrinaggio dei migranti lombardi
a Cremona. Iniziativa a cura dell’Ufficio Migrantes.
RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO
■ Lunedì 6 ottobre alle 21 all’oratorio della SS. Trinità scuola della Parola sul Vangelo di Marco. Tema Il
Regno di Dio nel tempo e nello spazio degli uomini Mc 1,143,6, a cura di don Pier Luigi Ferrari. (ns. servizio pag. 12)
Della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura
CEREALI: Frumenti nazionali teneri con 14% di umidità Varietà speciali n.q.;
Fino (peso specifico da 78) 168-169; Buono mercantile (peso specifico da 75
a 77) 160-164; Mercantile (peso specifico fino a 74) 157-158 Frumenti nazionali duri (produzione Nord Italia): Fino (peso specifico da 80 e oltre) n.q.; Buono
mercantile (peso specifico 77/79) n.q.; Mercantile (p.s. 74/76) n.q. Cruscami
franco domicilio acquirente: Farinaccio alla rinfusa 117-119; Tritello alla rinfusa
116-118; Crusca alla rinfusa 100-102; Crusca in sacchi n.q; Cruschello alla
rinfusa 109-111. Granoturco ibrido nazionale (con il 14% di umidità): Comune
145-147; Semivitreo n.q. Orzo nazionale: peso specifico da 61 a 64 158-163;
peso specifico da 55 a 60 n.q. Orzo estero pesante (da commerciante-franco acquirente) n.q. Semi di soia nazionale 307 Semi da prato selezionati (da commerciante): Trifoglio violetto 2,80-3,20; Ladino nostrano (Lodigiano gigante)
8-9; Erba medica di varietà 2,90-3,30; Lolium italicum 1,40-1,70; Lolium
italicum tetraploide 1,40-1,70.
BESTIAME BOVINO: Vitelli da allevamento baliotti (peso vivo in kg): Da incrocio (50-60 kg) 3,00-4,00; Frisona (50-60 kg) 1,00-1,20. Maschi da ristallo biracchi
(peso vivo): Frisona (180-250 kg) n.q.
Bovini da macello (prezzo indicativo - peso morto in kg): Cat. B - Tori (maggiori
di 24 mesi) P2 (50%) - O3 (55%) 2,10-2,45; Cat. E - Manze scottone (fino a
24 mesi) P3 (47%) - O3 (50%) 2,10-2,60; Cat. E - Manze scottone (sup. a 24
mesi) P2 (45%) - O3 (48%) 2,00-2,40; Cat. E - Vitellone femmine da incrocio
O3 (54%) - R3 (57%) 3,15-3,65; Cat. D - Vacche frisona di 1° qualità P3 (44%)
- O2/O3 (46%) 2,10-2,30; Cat. D - Vacche frisona di 2° qualità P2 (42%) - P3
(43%) 1,60-1,75; Cat. D - Vacche frisona di 3° qualità P1 (39%) - P1 (41%)
INCONTRO FORMATIVO PRETI GIOVANI
■ Nella chiesa di S. Giovanni (tranne il sabato mattina e la domenica) ore 9-12 e 15-18.
RITIRO SPIRITUALE PER RELIGIOSE
Nome
CAP
E
Crema è in attesa della dedica
di un luogo o via cittadina,
come da raccolta di oltre 700 firme
...Ciao Checco, ta salüda i “Cüntastòrie”
Degrado
Città Università
Nelle indagini OCSE, che fotografano in modo comparativo
la situazione di diversi paesi quanto a formazione, competenze, scolarità, impiego lavorativo, l’Italia risulta prima per
numero di persone senza diploma. Non stupisce: come ho già
osservato, all’estero esistono percorsi formativi che rilasciano
diplomi professionali anche a livello post-secondario, mentre
in Italia stiamo muovendo solo ora i primi passi.
Tuttavia esiste anche il fenomeno opposto, quello della “sovraistruzione” (overeducation). È la situazione, ad esempio, di
un laureato che svolge il lavoro di un diplomato. In un’indagine del Censis sulla scuola e sulla sua presunta incapacità di
promuovere il miglioramento sociale di gran parte dei suoi
alunni si legge: “Il fenomeno dell’overeducation nel mercato del lavoro riguarda sia le lauree considerate deboli, come
quelle in scienze sociali e umanistiche (43,7%), sia le lauree
ritenute più forti, come quelle in scienze economiche e statistiche (57,3%), e tocca anche un ingegnere su tre”. Dall’indagine risulta che “sono aumentati del 32,7% i diplomati e del
36,6% i laureati occupati in professioni che richiedono bassi
livelli di istruzione”. Questo poco invidiabile primato italiano
corrisponde a uno spreco di risorse e di capitale umano. (Fonte: P. Almirante, tecnicadellascuola.it 30-06-2014)
Ma allora siamo troppo scolarizzati o troppo poco? Dobbiamo aumentare o diminuire il numero di laureati? Dipende dal
termine di paragone. Rispetto alla Finlandia e al Giappone
siamo chiaramente troppo poco scolarizzati; rispetto al cosiddetto “mercato del lavoro” italiano, siamo troppo scolarizzati. Per essere coerenti col contesto internazionale dovremmo
Lodi
(villa, paesaggio, chiesa, ecc.)
sede di gara
di GIOVANNI RIGHINI
Il giornale non è responsabile degli eventuali cambiamenti di programmazione
TORRION DI PORTA SERIO E MURA VENETE
Tipologia
EDIFICIO CIVILE
Comune C R E M A
Motivazione
X
in memoria di Ricky
Casa Zurla, via Albergoni, 21
Vergonzana di Crema
IL S
ERV
CINEMA
IZI
F
DIF A LA O
F Rall’8 ottobre
CremaEfino
EN
A
Porta Nova ☎ 0373Z218411
Via Antonietti, 1
CAPERGNANICA (CR)
Tel. 0373 76022
[email protected]
· I · M · M · A · G · I · N · I ·
COMUNE DI CREMA CENTRALINO 0373 8941 www.comunecrema.it
Apertura Palazzo Comunale: lun., mart., giov. 8.30-12/14.3016.30. Merc. 8.30-17.30. Ven. 8.30-12. Sab. 9-12
VENDITA E ASSISTENZA
TECNICA
SABATO 4 OTTOBRE 2014
· I · M · M · A · G · I · N · I ·
Guida Utile
Emergenza sanitaria..................................................118
Guardia Medica...........................................800.567.866
Carabinieri .........................................112 - 0373.893700
Polizia ................................................113 - 0373.897311
Vigili del fuoco ...................................115 - 0373.256222
Soccorso stradale ................................................ 803803
Ospedale Maggiore (centralino).......................... 0373 2801
Polizia stradale ........................................... 0373 897311
Vigili urbani................................................ 0373 894212
Associazione Fraternità.................................0373 80756
SCS ..............................................................800-904858
Linea Più (gas) - via Stazione 9 - Crema ........800-189600
Guasti elettrici (ENEL) ....................................... 803500
Etiopia e Oltre ............................................ 0373 255847
Giudici di Pace ........................ 0373 250571-0373 250587
Treni: Stazione ferroviaria di Crema:
piazzale Martiri della Libertà 1 (senza prefisso) 892021
Autobus: Autoguidovie
piazzale Martiri della Libertà 8 - Crema ......... 0373 204524
Taxi Crema: ................................................ 333 1212888
Miobus: Prenotazioni: ....................(gratuito) 800-907700
0373 287728 da cellulare - Informazioni: 840-620000
Via Antonietti, 1 - CAPERGNANICA (CR)
Tel. 0373 76022 - [email protected]
Municipio di Crema
Consulenza materie giuridiche-notarili
■ Presso l’Urp un notaio della città, giovedì 9-1623 e 30 ottobre dalle ore 9,30 alle 12 senza appuntamento, sarà gratuitamente a disposizione.
Castelnuovo-S. Bernardino-Vergonzana
■ Distribuzione sacchi per la nuova sperimentazione misurazione raccolta secco. Castelnuovo,
ingresso campo da calcio, via Zambellini: sabato 4
ottobre ore 8,30-12,30 e 14,30-18,30, domenica 5
ottobre ore 8,30- 12,30. Vergonzana - oratorio, via
Albergoni 10/b domenica 5 ottobre ore 15,30-18,30.
In caso di impossibilità a presentarsi nelle date e ore
stabilite tattare il numero verde 800.904858.
Sportello affitto 2014
■ Il Comune ha istituito lo Sportello affitto per il
sostegno al “Grave disagio economico” per ridurre
l’incidenza del canone sul reddito nei nuclei fami-
GRUPPO REGINA DELLA PACE
■ Ogni lunedì dalle ore 21 nella chiesa di San
Bartolomeo dei Morti s. Rosario e s. Messa.
L’URP INFORMA...
liari disagiata. Presentazione domande entro il 31
ottobre presso i Caaf: Cgil, Cisl, Uil, Acli, Mcl, Cna.
Orari apertura cimiteri: 8-18
■ Dal 6 ottobre apertura cimiteri dalle ore 8-18.
Autoguidovie: K511, K501, K521
■ Domenica 5 ottobre, causa chiusura centro storico di Agnadello sono sospese le fermate in paese.
Da lunedì 6 ottobre, in forma sperimentale, modifica alle corse dal lunedì al venerdì scolastico
delle fermate Verolanuova-Crema e Crema-Milano (diretta). La corsa delle 7,50 da Verolanuova
per Orzinuovi partirà alle 7,45 e ometterà il transito a Ovanengo. La corsa delle 9 da Crema Fs per
Milano partirà alle 9,05.
Linea K521 Crema-Milano: da venerdì 3 ottobre
la corsa delle 13,25 da Milano per Crema al venerdì
non effettuerà più il transito da S. Donato MilanesePalazzi Eni.
22
Il Cremasco
SABATO 4 OTTOBRE 2014
CREDERA – RUBBIANO
RICENGO – BOTTAIANO: news dal Comune
Lavori a scuole,
strade e fognature
D
a metà settembre è possibile passare presso l’Ufficio Tributi
per informazioni sulla TASI, la nuova tassa sui servizi indivisibili: a richiesta verrà effettuata anche la stampa del relativo
modulo F24 per il pagamento, da ritirare nei giorni successivi
alla prenotazione. Il servizio per i residenti è gratuito.
Per la TARI (la tassa sui rifiuti che ha preso il posto della TARES), il Comune ha distribuito gli avvisi di pagamento: i cittadini
che non lo avessero ricevuto possono passare presso gli uffici
comunali entro la scadenza del 16 ottobre.
A proposito di cittadini, il paese è ancora in calo per quanto
riguarda la popolazione residente. Se al 31 dicembre del 2011 si
contavano 1.795 persone e alla stessa data dell’anno successivo
1.794, lo scorso 31 dicembre i ricenghesi erano 1.776.
Se prendiamo in considerazione la popolazione all’ultimo
dato aggiornato, del 31 luglio scorso, notiamo un’ulteriore diminuzione a quota 1.772 abitanti, di cui 1.153 nel capoluogo
e 619 nella frazione di Bottaiano. 629, infine, il numero delle
famiglie. I nati nel 2014 sono 10, i defunti 7, gli immigrati 43 e
gli emigrati 49.
NUMEROSI GLI INTERVENTI ATTUATI
DAL COMUNE IN QUESTO PERIODO
di GIAMBA LONGARI
D
iversi lavori, portati avanti nonostante le
difficoltà e i continui tagli statali, interessano in questo periodo il Comune di CrederaRubbiano. “Siamo attenti a ogni opportunità
e ai bisogni – rileva il sindaco Matteo Guerini
Rocco – e non badiamo alle critiche che periodicamente appaiono su un opuscolo di partito:
come ripetuto più volte, per noi contano i fatti
e non le sterili polemiche”.
Tra gli interventi, spiccano quelli presso la
sede scolastica. “Come amministrazione comunale – spiega il sindaco – siamo stati ammessi ai contributi del Governo Renzi per le
scuole. Una prima parte, pari a 20.000 euro, è
stata destinata al rifacimento dell’impianto di
riscaldamento, un’opera veramente necessaria considerata l’usura del vecchio impianto:
saremmo intervenuti in ogni caso, ma grazie
al contributo statale l’abbiamo fatto senza intaccare il nostro Bilancio. Altri 150.000 euro,
invece, sono già stanziati dal Governo per gli
anni futuri e serviranno per l’ulteriore messa
in sicurezza delle scuole. Un grazie sincero,
intanto, lo rivolgo ai genitori che, durante l’estate, hanno provveduto volontariamente alla
tinteggiatura delle aule”.
Dalle scuole alle strade. “In questi giorni –
riprende il primo cittadino crederese – s’avviano i lavori d’asfaltatura del parcheggio esterno
del centro sportivo, della strada che conduce
alla palestra e dal vialetto interno: il tutto per
una spesa di circa 50.000 euro, l’80% dei quali
giunti come contributo da un bando specifico”.
Nella frazione di Rubbiano, invece, sarà
realizzato il collegamento tra via Calipari e
la “lottizzazione Severgnini” che permetta di
sbucare in via Dosso Mattina: la spesa per tale
intervento ammonta a circa 20.000 euro.
Rimanendo nell’ambito della viabilità, il
sindaco Matteo Guerini Rocco informa che
“dalla Provincia è arrivato il permesso per intervenire presso l’incrocio che dalla frazione di
Rovereto conduce al cimitero. Adesso c’è un
passaggio pedonale, ma le strisce finiscono in
un campo: sarà quindi ampliato il passaggio
stesso, dotandolo di una sorta di ‘marciapiede’
adeguato all’attraversamento e al collegamento con la strada per il camposanto. L’amministrazione provinciale, che ha la giurisdizione
sulla strada, più di questo non consente: è comunque un intervento utile per offrire maggiore serenità a quanti si recano al cimitero”.
Un altro grosso lavoro, che ha impegnato e
impegna in questo periodo l’amministrazione
comunale, riguarda un paio di tratti della rete
fognaria.
“A Rovereto – fa sapere il sindaco – ha ceduto un pezzo risalente a una ventina d’anni
fa: siamo intervenuti con urgenza e l’abbiamo
riparato. È invece legato a errori compiuti
in passato il problema delle fogne in vicolo Campagna, a Credera: qui, anni fa, sono
state allacciate troppe abitazioni rispetto alla
portata reale della rete fognaria, con il risultato che oggi quando piove troppo le cantine
s’allagano. Insieme ai tecnici stiamo pertanto
cercando soluzioni adeguate a risolvere il problema: interverremo quanto prima, eliminando un forte disagio per i cittadini che vivono
in quella zona”.
Il sindaco Guerini Rocco e i suoi collaboratori, infine, informano che nei prossimi giorni
sarà attivo in Comune uno sportello gratuito
per il calcolo dell’imposta TASI. Colgono inoltre l’occasione per ringraziare il privato cittadino che, in occasione della gita a Renzano e
Varazze organizzata in collaborazione con gli
oratori, ha offerto i due pullman: un gesto apprezzato da tutti.
BOLZONE
Madonna del S. Rosario,
concluso il restauro
di GIAMBA LONGARI
L’
interno della chiesa di
sant’Antonio abate, a Bolzone, risplende interamente a nuovo.
Dopo i lavori degli anni scorsi,
infatti, è terminato anche il restauro conservativo della Cappella dedicata alla Beata Vergine del Rosario (nella foto), risalente al Seicento
e al cui interno, tra le cornici, sono
collocati quindici stupendi dipinti
a olio rappresentanti i Misteri del
Rosario. L’opera, veramente da
ammirare, sarà inaugurata domani, domenica 5 ottobre, alle ore 10.
L’intervento di restauro e manutenzione straordinaria, approvato e seguito dalla Soprintendenza nella persona della
dottoressa Renata Casarin, è stato
di LUCA GUERINI
L
a riconfermata amministrazione comunale guidata dal
sindaco Emi Zecchini, dopo la
vittoria delle elezioni, s’è messa subito al lavoro per il paese
con un unico obiettivo: migliorare ulteriormente la vivibilità
di Quintano. Nel quinquennio
precedente l’amministrazione
aveva, di fatto, concluso il proprio mandato elettorale, realizzando tutte le diverse opere
del programma. Facciamo oggi
quattro chiacchiere con il sindaco sull’avvio della nuova esperienza al timone del paese.
Sono passati oltre cento giorni dall’insediamento. Prime
impressioni?
“Il lavoro è sempre molto, specie in questo momento di tagli
del Governo centrale e di nuovi
tributi. Come Giunta (con Zecchini, l’assessore Luisa Manini e
il vicesindaco-assessore Luca Fusi,
ndr) siamo partiti in questo nuovo mandato con uno sguardo a
360° sulle cose da fare, ponendo attenzione alle economie e
a ripartire bene gli investimenti.
Abbiamo lo stesso entusiasmo e
spirito di cinque anni fa. Non ci
adagiamo sugli allori, ovvero le
DOMANI,
5 OTTOBRE,
ALLE ORE 10,
LA MESSA
D’INAUGURAZIONE
realizzato dallo Studio “Restauro,
Policromie & Affreschi” di Rosalba Rapuzzi, con la quale hanno
collaborato Anna Tosetti e Monica Capetti. Per una certa parte è
stata coinvolta la locale “Impresa
edile Casazza”.
La Cappella presentava un
precario stato di conservazione,
dovuto anche a perdite d’acqua
dalle coperture che, ora, sono state
risanate. Tra le principali problematiche, le restauratrici hanno
riscontrato depositi incoerenti e
nerofumo, ridipinture, umidità di
risalita, distacchi di porzioni di
modellato e decoesioni degli stucchi. A fronte di tutto ciò, il parroco
don Franco Crotti – con il supporto dei Consigli Pastorali e degli Af-
QUINTANO
Il sindaco Emi Zecchini
fra presente e futuro
LAVORI
E PROGETTI
DA REALIZZARE:
IL PUNTO
DELLA SITUAZIONE
Il sindaco Emi Zecchini
molte opere portate a termine
che sono sotto gli occhi di tutti,
ma andiamo avanti fiduciosi nonostante le difficoltà che interessano tutti i Comuni”.
Soddisfatto dei nuovi consiglieri di maggioranza?
“Direi di sì. Si sono ben inseriti
LG
Il municipio di Credera-Rubbiano
e hanno molta voglia di fare, anche perché sono molto giovani”.
Quali sono, al momento, le
questioni aperte?
“Su tutte, la collaborazione
con Pieranica sul tema ‘nuova
scuola’ (nel plesso pieranichese
confluiscono circa 40 alunni quinta-
fari economici – ha pertanto avvallato i lavori utili, come detto, per
ultimare il ciclo di risanamento
che ha interessato tutta la chiesa.
Tra le fasi del lavoro – caratterizzate da spolveratura, garanzia
di stabilità, fissaggio dell’intonaco, rifinitura delle alterazioni cromatiche, reintegrazione pittorica
e altro – si segnala la rimozione
dalla sede dei Misteri del Rosario,
della scultura della Vergine con
Bambino e delle due tele dedicate
a santa Rita e a san Gaetano poste
sulle lesene d’ingresso della Cappella, tutte poi ricollocate a restauro ultimato. I vari interventi sono
stati eseguiti con il bisturi, con
strumenti di precisione e pure con
tecniche particolari e d’avanguardia, utili soprattutto per favorire la
traspirazione.
A lavoro finito, la Cappella della
Beata Vergine del Rosario splende
della sua bellezza originaria, luogo
ricco d’arte e punto di riferimento
per la fede e la devozione di molti.
L’inaugurazione della Cappella
restaurata si terrà domani, prima
domenica d’ottobre che, secondo
la tradizione, è dedicata alla venerazione della Madonna del Santo Rosario: alle ore 10 la Messa,
seguita dalla benedizione e dalla
processione.
nesi, ndr) e servizi scolastici. La
mensa è partita con 12 alunni e
le riunioni con il Comune limitrofo per dar vita al progetto di
un unico polo scolastico sono
sempre più ravvicinate. L’idea
è di costruirlo dove era previsto
nel vecchio disegno, ovvero in
zona banca, a confine tra i due
centri. Naturalmente, cercheremo finanziamenti regionali
e nazionali, indispensabili. In
ogni caso, la sinergia con il nuovo sindaco pieranichese Walter
Raimondi è ottima”.
Altre opere all’orizzonte?
“È partito l’iter della sistemazione della strada provinciale
numero 2 per quanto riguarda
il lato destro. Il 7 ottobre incontreremo i proprietari delle aree
prospicienti l’arteria viaria per le
cessioni bonarie. Riqualificando
la banchina, realizzeremo la ciclopedonale fino al confine con
Pieranica, completando il discorso relativo alla mobilità lenta locale. La strada è già utilizzata in questo senso, ma andremo
a mettere tutto in sicurezza”.
Al termine della ristrutturazione in corso della chiesa parrocchiale, poi, il Comune farà la
sua parte abbellendo la piazzetta
di fronte al sacro edificio.
RIPALTA GUERINA: “Puliamo il mondo”
L’
amministrazione comunale di Ripalta Guerina, coinvolgendo
i ragazzi delle scuole e diversi cittadini, ha aderito a Puliamo il
mondo, l’iniziativa promossa da “Legambiente” utile per sensibilizzare tutti al rispetto dell’ambiente e alla cura del proprio paese. Cappellino giallo in testa e attrezzi adeguati alla mano, nel pomeriggio
di sabato scorso i volontari da “pollice verde” – tra i quali anche il
sindaco Luca Guerini e alcuni amministratori – hanno raccolto rifiuti
e provveduto alla pulizia di alcune zone dell’abitato. Un’iniziativa apprezzata che, si spera, possa stimolare tutti a un’attenzione maggiore,
alla salvaguardia della natura e al decoro della comunità.
G.L.
CHIEVE: concorso fotografico 5a edizione
C
omune e Assessorato alla Cultura di Chieve presentano la
quinta edizione del concorso fotografico, ormai tradizionale
appuntamento pre-invernale in paese.
Il tema riguarda l’intero territorio: gli appassionati di fotografia
dovranno lasciarsi ispirare dall’Autunno cremasco. La manifestazione è ideata dall’amministrazione insieme alla Biblioteca comunale e alla Commissione Biblioteca. Il concorso è gratuito e
aperto a tutti e la partecipazione è possibile con un massimo di
due fotografie, originali e inedite. Gli scatti dovranno pervenire in
busta chiusa entro le ore 12 del 31 ottobre al Comune di Chieve,
in via San Giorgio 28.
Informazioni al numero 0373.234323 oppure alle e-mail assessoricomune.chieve.cr.it – biblio.chievemail.com.
I moduli d’iscrizione e il bando del concorso, sostenuto da alcuni sponsor locali, sono rintracciabili sul sito web dell’Ente oppure direttamente negli uffici comunali.
Il tema specifico è il seguente: “Luoghi cari alla nostra memoria che ci hanno relazionato nel tempo e nello spazio con gli affetti, con i ricordi, con le speranze di un nuovo divenire. Paesaggi
emozionali, sempre, colti nelle cangevoli policromie stagionali
della vasta pianura Padana attraversata da brevità perimetrali di
tanti piccoli centri abitati, pieni di segmenti importanti di vite”.
Le immagini possono essere in bianco e nero o a colori, purché
presentate in due copie 20x30 cm e poste su un supporto adeguato, recante, in calce, il solo titolo dell’opera. Le premiazioni
avverranno nel mese di novembre. Aderite numerosi.
LG
OFFANENGO: “Antea”, 10 anni di attività
D
ieci anni di attività, di volontariato, di impegno e aiuto: questa
significativa ricorrenza è stata festeggiata dall’associazione ANTEA di Offanengo, che nel corso di quest’anno ha registrato il decennale della sua nascita.
Giovedì 25 settembre è stata celebrata una Messa per ricordare i
volontari che hanno profuso tanto impegno e che ora non ci sono
più, con la consegna di una targa ricordo, mentre sabato 27, a mezzogiorno, è stato organizzato un pranzo per tutti i volontari, che hanno
partecipato con tanta soddisfazione. Presente anche Emanuele Cortesi, presidente provinciale dell’ANTEA, e, naturalmente, Augusta Poletti, mente e anima dell’associazione di Offanengo. Tra una portata
e l’altra è stata ripercorsa l’attività svolta, con il ricordo degli amici
perduti, ma si è anche guardato al futuro, con i progetti da realizzare.
Unico neo, la difficoltà di trovare volontari che possano far fronte ai
molti impegni dell’associazione: dal trasporto dei disabili (in convenzione con il Comune di Fiesco) alla consegna dei pasti a domicilio e,
ancora, la presenza alle mostre, o l’aiuto al Piedibus…
L’ANTEA è dunque un’opportunità d’impegnarsi e donare parte del
proprio tempo libero, a ogni età. Chi volesse partecipare, può contattare la sig.ra Poletti al numero telefonico 380.7068782.
Prossimo appuntamento per tutti i volontari, la gita a Borgotaro
per la Festa della Castagna.
M.Z.
Il Cremasco 23
SABATO 4 OTTOBRE 2014
ROMANENGO
Ex Inar, avanti
con il make-up
NONOSTANTE LA DELIBERA
POSSA ESSERE DICHIARATA NULLA
di BRUNO TIBERI
E
x Inar, teatro, ambiente e progetti
per il futuro, di questo, e non solo,
si è parlato martedì sera in Consiglio
comunale. Un’assise ricca di argomenti e spunti interessanti.
Nelle settimane che hanno accompagnato alla seduta i gruppi di minoranza
Romanengo nel cuore e Unione
democratica per Romanengo
avevano fatto sentire la propria voce con interrogazioni
rivolte al primo cittadino su
temi delicati. In primis l’ex
Inar e un progetto di riqualificazione del comparto che
non ha convinto Samarani e
i suoi per opportunità (insediamento residenziale sovradimensionato rispetto al paese e alle esigenze di
mercato) e benefici (pochi in relazione
al comparto e non sempre adeguati,
con riferimento all’area di perequazione ceduta in periferia). Quindi il teatro
e la cultura per i quali, dopo il preventivabile addio a Piccolo Parallelo che
per 25 anni ha diretto il Galilei, i due
gruppi all’unisono
hanno chiesto lumi
alla Giunta Polla
in merito alle intenzioni e agli indirizzi
che guideranno la
proposta culturale
nel territorio.
La situazione legata alla riqualificazione dell’ex Inar
è stata discussa in
chiusura di seduta. È risultato però essere, anche per la tragedia vissuta da
IN CONSIGLIO
RICORDI
ED EMOZIONI.
SI È PARLATO
ANCHE DI TEATRO
E CASERMA CC
tante famiglie che hanno perso cari a
causa della lavorazione dell’amianto,
il tema più sentito tanto da tener inchiodato il folto pubblico sino a oltre
la mezzanotte in una sala consiliare
gremita.
“La delibera con la quale è stato dato
il via al Piano potrebbe essere dichiarata illegittima”. Ha aggiunto Samarani
alla lettura della propria interrogazione nella quale ha sottolineato anche
come le 100 unità immobiliari che la
proprietà vuole ricavare dal make-up
siano eccessive. “Abbiamo consultato i
legali – ha risposto il vicesindaco Marco Pozzi – e ci hanno confermato che
per la tempistica adottata per l’approvazione da parte del Comune del piano di intervento (troppo a ridosso delle
elezioni di maggio, ndr) il documento
potrebbe essere invalidato. Il progetto
però non può essere modificato nei
contenuti tecnici, semmai potremmo
ridiscutere, alla luce di quanto indicato
dal nostro legale, la compensazione e
gli standard qualitativi. Vogliamo evitare le vie legali e ci siederemo al tavolo con la proprietà”.
Visibilmente emozionato da una
storia che lo ha toccato da vicino,
Pozzi ha voluto inoltre tranquillizzare
in merito ai rischi di contaminazione
del suolo: “Non ve ne sono, lo garantiscono i controlli effettuati” e relativamente alla memoria “per rendere
più viva la quale la proprietà dell’area
si è detta disponibile a realizzare un
monumento”.
Indietro però non si torna. Anche
perché l’accordo raggiunto a suo tempo ha avuto il merito di sbloccare lo
stallo dei risarcimenti e agli indennizzi
erogati dagli eredi Angele ai familiari
delle vittime dell’asbestosi.
In relazione a cultura e teatro è spettato all’assessore alla partita Federico
Oneta rispondere alle richieste di delucidazioni firmate da Romanengo nel
cuore e Unione democratica per Romanengo. “Con Piccolo Parallelo – ha spiegato – si sono chiusi i rapporti legati
alla direzione della stagione teatrale
ospitata dal Galilei, non quelli avviati
legati ai progetti su scuole e rocca.”
L’attuale maggioranza, dai banchi
dell’opposizione, non aveva mai risparmiato critiche alla Giunta Cavalli in relazione alla convenzione con Piccolo
Parallelo e alle proposte del teatro. In
linea con il pensiero espresso per anni,
i neo amministratori hanno deciso di
non rinnovare l’accordo ma di garantire comunque una stagione teatrale
“con spettacoli di prosa, musica, cabaret, letture, piccoli eventi che possano
riportare anche il pubblico romanenghese a vivere il teatro del paese”.
Un passaggio se l’è meritato anche
l’edera del muro della scuola. “Tagliata – ha detto il sindaco Attilio Polla in
risposta a una interpellanza – perché
infestante”.
I progetti per il futuro parlano
dell’ultimazione dei lavori alla Rocca
per trovare spazio anche per la biblioteca e della realizzazione di una nuova sede per la stazione dei Carabinieri.
“Abbiamo già incontrato il capitano
del Comando Compagnia dell’Arma
di Crema – ha illustrato Polla – che
ci ha fatto presente che sarebbe opportuno trovare una sistemazione più
funzionale e decorosa alla stazione locale. Nell’impossibilità, compresa, di
condurre in porto il progetto studiato
dalla precedente amministrazione comunale volto alla realizzazione di una
nuova caserma, i Carabinieri sarebbero disposti anche a valutare soluzioni
alternative che a breve presenteremo”.
ROMANENGO: sagra Madonna del Rosario
È
Sagra della Madonna del Rosario a Romanengo. Il via ieri dalle 16
con l’adorazione del Ss Sacramento nella chiesina di via Vezzoli
intitolata alla Beata Vergine.
Oggi e domani il clou degli eventi. Alle 18 odierne santa Messa della vigilia della sagra nella piccola chiesa della Madonna, animata dal
coro gregoriano di ‘Santa Cecilia’. In serata, in parrocchiale, concerto
dell’orchestra dell’associazione ‘Il Trillo’ orchestra di fiati di Crema,
promosso dall’associazione nazionale ‘Gli amici per la pelle’.
Domani, anniversario di consacrazione della chiesa parrocchiale,
Messa delle 10.30 sospesa e solenne celebrazione programmata per le
18. Il rito, animato dalla corale parrocchiale, sarà presieduto da monsignor Mario Marchesi, vicario generale della Diocesi di Cremona.
Al termine della Messa processione per le vie del paese con la statua
della Madonna fresca di restauro. All’effige della Vergine le donne del
paese hanno confezionato un abito nuovo. La camminata in preghiera
sarà caratterizzata da sette quadri viventi ispirati alla vita di Maria.
Momenti rievocativi che saranno allestiti nelle vie Guaiarini, Sangalli,
Roma e De Brazzi prima della conclusione nella chiesina di via Vezzoli. Occasione da non perdere sarà quella offerta nella parrocchiale
a partire dalle 16 quando saranno esposti i quadri attribuiti a Giovan
Battista Trotti, pittore del tardo Rinascimento meglio conosciuto con
l’appellativo di Molosso, raffiguranti i misteri del Rosario, con la supplica alla Beata Vergine per tutta la comunità romanenghese. Saranno
anche visibili alcuni stendardi mariani.
La Sagra si chiuderà lunedì pomeriggio alle 16 presso il cimitero
con l’ufficio per i defunti.
Durante il periodo di festa sarà attiva in oratorio la pesca di beneficenza per sostenere le attività parrocchiali. Don Cesare Rossi fa
appello ai residenti delle vie in cui si snoderà la processione perché
abbelliscano finestre e balconi con fiori e segni religiosi.
Tib
ROMANENGO: si va al ‘Torneo de lo biscione’
D
omenica sul piacentino quella promossa per soci e non solo dalle
locali sezioni di Avis, Aido e Admo. ‘Torneo de lo biscione’ a
Grazzano Visconti e visita alla Fiera gastronomica di Vigolzone nel
programma dell’uscita in calendario per il 12 ottobre.
Partenza alle 7 da piazza Matteotti e arrivo nella cittadella medievale piacentina alle 9. Il ‘Torneo de lo biscione’ si svolgerà nelle vie
del paese di Grazzano sino alle 13 con figuranti in costume. All’ora di
pranzo tutti al ristorante per un momento conviviale da vivere insieme
gustando le specialità piacentine. Alle 16 trasferimento a Vigolzone
per la Fiera gastronomica e alle 18 partenza per il rientro a casa previsto per le 20.
La quota di partecipazione, comprensiva del pranzo al ristorante,
ammonta a 35 euro. Per informazioni e adesioni gli interessati possono contattare Gabriele 346.6295028 o Rosolino 348.8294420.
SUPER PROMOZIONE
FINANZIAMENTO FINO A 48 MESI
48rate
interes
si
0%
PROMOZIONE BEDDING
La tradizione del vero prodotto Italiano
Tib
TICENGO: rimborsi canone depurazione
C
on Montodine come apripista altri Comuni si stanno muovendo
per l’ottenimento dei rimborsi da Padania Acque di quanto versato negli anni come canone di depurazione delle acque negli anni in cui
il depuratore non era ancora in funzione. È il caso di Ticengo dove il
periodo di interesse è quello che accompagna dal 2003 al 2008.
Nei giorni scorsi il messo comunale è stato incaricato dal sindaco
Marco Arcari e dal suo staff di recapitare presso le abitazioni dei ticenghesi il modulo per la richiesta di rimborsi. Una volta compilato e
corredato dei relativi allegati, il documento andrà sottoscritto e consegnato presso gli uffici comunali perché l’ente possa presentare istanza
di rimborso al gestore del ciclo integrato dell’acqua. Per inoltrare domanda di rimborso vi è tempo sino a lunedì 6 ottobre.
CASALETTO DI SOPRA: Festa dei nonni
L
’Auser invita tutti a partecipare alla Festa dei nonni che questa sera
avrà luogo nella sala Fantasy del Comune. A partire dalle 19.30
cucina aperta, spaghettata e grigliata gratuite pronte a soddisfare tutti i palati. L’associazione invita tutta la cittadinanza a partecipare, in
primis i nonni attorno ai quali si stringerà l’abbraccio della comunità
casalettese.
via Macello, 40 Crema Tel. 0373 82295 - www.tessileriacavallini.it
24
Il Cremasco
SABATO 4 OTTOBRE 2014
PIANENGO
OFFANENGO
Tra complessità
e grande ricchezza
INTERVISTA AL PROF. ROMANO DASTI,
NUOVO DIRIGENTE SCOLASTICO
D
all’inizio di settembre, l’Istituto Comprensivo “Falcone e Borsellino” di Offanengo ha un nuovo dirigente scolastico. Si
tratta del prof. Romano Dasti, tra i vincitori
del tribolato concorso regionale.
Lo incontriamo nel suo “nuovo” ambito
professionale – Dasti, infatti, ha alle spalle
una carriera da insegnante, è noto a Crema
per essere stato presidente dell’Azione Cattolica nonché attuale presidente del Centro
Ricerca “Alfredo Galmozzi” – per comprendere l’attuale situazione della scuola da lui
diretta e i progetti per il futuro.
“Ho trovato un Istituto ben impostato e
organizzato, nonostante la complessità della
sua struttura (il Comprensivo di Offanengo è capofila di 14 strutture di tutti i livelli,
dall’infanzia alle secondarie di 1° grado); i
rapporti con i Comuni sono ottimi, c’è molta
disponibilità e raccordo. Ora sto vivendo ancora un periodo di osservazione e di ascolto
del corpo docente: primo obiettivo, migliorare la qualità di relazione a vari livelli”.
Quali progetti in corso ha trovato e quali
vuole promuovere?
“Intendo far proseguire l’ottima idea della
valutazione della scuola già avviato l’anno
scorso (Progetto Valutazione e Miglioramento) perché credo che solo se accettiamo
di essere valutati e di auto-valutarci possiamo migliorare l’efficienza del servizio che
offriamo. Inoltre, è importante anche l’idea
della rendicontazione sociale: rispetto ai
‘portatori d’interesse’, il servizio pubblico
deve rendicontare, in rapporto molto stretto
con il territorio”.
Il “Falcone e Borsellino” è formato da
strutture molto diverse fra loro...
“In effetti, la scuola comprende eccellenze quali Romanengo: tutte e tre gli ordini di
scuola si avvalgono di edifici scolastici ottimali, sui quali si è molto investito, o come
Ricengo, che ha una scuola nuovissima.
Differente la situazione di edifici più vecchi,
come per le primarie di Madignano...”
E a Offanengo?
“La scuola attira molti studenti, questo
ci fa piacere, ma la struttura ha problemi di
spazi ridotti”.
A parte i consueti ambiti didattici, cosa
offre il “Falcone e Borsellino” e su cosa intende puntare la dirigenza?
“Nell’Istituto c’è una grande tradizione
educativa nei confronti dei BES (Bisogni
MONTODINE
Tempo di sagra, ricco
calendario di iniziative
È
Romano Dasti, nuovo dirigente dell’Istituto
Comprensivo “Falcone e Borsellino”
Educativi Speciali) nelle scuole di ogni livello. Da sottolineare il grande arricchimento
che l’Istituto ha registrato con l’avvio in entrambi i plessi secondari dell’indirizzo musicale e quest’anno gli insegnanti che operano
sull’indirizzo musicale interverranno anche
nelle classi quarte e quinte delle primarie,
ma solo a Romanengo. Si confermano i consueti progetti sempre molto attenti alla musica e allo sport, ma anche l’attivazione alle
secondarie del progetto Life Skills, realizzato
in collaborazione con l’ASL per l’educazione
e la prevenzione delle dipendenze e, qui a
Offanengo, il progetto di avvicinamento alla
chimica con l’intervento della COIM. Altre
proposte si affidano alla sensibilità degli insegnanti”.
Una realtà oggettivamente ampia e complessa, che se può offrire criticità e la necessità di incisivi interventi, è anche grande ricchezza e risorsa per gli studenti che hanno la
possibilità di confrontarsi e relazionare con
un’ampia platea di amici e docenti. La direzione dell’Istituto è un compito, dunque,
non semplice, molto impegnativo ma prodromo anche di grandi soddisfazioni.
di GIAMBA LONGARI
In festa per la Madre,
processione sul fiume
L’immagine mariana
riposizionata al posto
di quella rubata lo scorso luglio
DOMANI,
5 OTTOBRE,
DALLE ORE 19,
LA TRADIZIONALE
MANIFESTAZIONE
MARIANA,
ORGANIZZATA
DA PARROCCHIA
E PRO LOCO
T
utto è pronto a Montodine
per il momento culminante
delle celebrazioni in onore della
Madonna del Santo Rosario: la
processione fluviale lungo il Serio, prevista per la serata di domani, domenica 5 ottobre.
La tradizionale manifestazione, attesa da molti e rinomata
ovunque, vede da giorni impegnate la Parrocchia, la Pro Loco
e numerosi volontari che, ognuno secondo le proprie attitudini,
si danno da fare nella preparazione del barcone o nell’allestimento delle sponde del fiume,
senza dimenticare la cura dei
vari appuntamenti religiosi: una
bella sinergia che rende la Festa
della Madonna sul fiume un vero e
proprio evento di fede, di cultura
e di folclore.
La settimana che conduce
alla processione mariana lungo
il Serio è stata aperta la mattina
di sabato 27 settembre quando,
dopo la celebrazione della Messa delle ore 8.30, presso il cortile
adiacente alla chiesetta del Santo Rosario, è stata benedetta dal
parroco don Elio Ferri la nuova
statua della Madonna collocata
sulla fontana ripristinata.
M.Z.
Un gesto atteso da tutti: l’immagine della Vergine, infatti, ritorna dopo il furto dello scorso
luglio, un atto deprecabile che
ha profondamente colpito la comunità.
La nuova statua è stata acquistata grazie all’iniziativa del
Gruppo Volontari Montodine
che, in accordo con il parroco, ha lanciato una raccolta di
fondi per ripristinare l’immagine sacra: durante gli spettacoli
organizzati nel periodo estivo,
parecchie persone hanno fatto
un’offerta libera che ha permesso l’acquisto. La bella effigie,
grazie anche all’opera edile
dell’Impresa dei fratelli Vanelli,
è così stata posta in cima alla
fontanella, colmando un vuoto
che ha ferito molti: la nuova immagine è ora presente e offerta
alla devozione di quanti s’affidano con fiducia alla Madre.
Il bel gesto, come detto, ha introdotto i momenti liturgici della settimana e le celebrazioni di
domani che, dopo le Messe solenni e la processione, culmineranno nella manifestazione lungo il fiume Serio: dalle ore 19,
la discesa dell’imbarcazione con
la Madonna tra preghiere, figure
luminose e i fuochi artificiali.
giorno di sagra patronale domani, domenica 5 ottobre, a
Pianengo e non mancheranno
gli ingredienti che favoriranno lo
stare assieme.
Momenti religiosi si alterneranno ad altri di puro divertimento e culturali, con l’aggiunta
di una iniziativa che per molti
significherà tornare indietro con
la memoria di qualche decennio:
verrà, infatti, riproposta la trebbiatura di un tempo.
La Parrocchia, questa settimana, ha invitato i fedeli a
onorare la Vergine partecipando alla recita del santo Rosario
e alla celebrazione eucaristica
officiata presso alcuni cortili del
paese, e domani mattina dopo la
Messa solenne delle 10.30, ha in
programma la processione, solitamente molto partecipata da
piccoli e grandi.
Il “comitato sagra”, ancora
una volta, ha predisposto un programma con l’intento di coinvolgere un po’ tutti. In questi giorni, in oratorio, s’è dato ampio
spazio agli appassionati di carte:
mercoledì e giovedì scorsi sono
stati dedicati alle finali di Scala
40 e Briscola.
Oggi pomeriggio si entra nel
vivo della sagra. Presso le ex
scuole elementari di via Borghetto, alle ore 16 verranno inaugurate alcune mostre; alle 18.30 si
G
ian Battista Rossi, assessore all’Istruzione e Cultura del Comune di Pianengo, ha inviato una lettera a tutti i dirigenti
scolastici delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo
grado del territorio, ricordando che è sempre d’attualità il progetto Alla scoperta dell’arte organaria. L’amministrazione comunale pianenghese ha studiato alcuni percorsi didattici musicali da
approfondire magari anche strada facendo.
Questa iniziativa vuole essere un’opportunità per far conoscere e apprezzare i segreti di un’arte antica, presente e ben visibile
nel nostro territorio.
L’idea prevede tre tappe. La prima, porta alla visita alla fabbrica d’organi del comm. Giovanni Tamburini che ha sede in via
Costituzione a Pianengo. In quella occasione si parlerà della storia di questa fabbrica e dell’organo; dei modelli di organi (portativi, positivi, a canne); dei componenti principali di un organo e
di altri strumenti storici presso il laboratorio.
Dalla storia dell’azienda “Tamburini” si passa alla visita al
laboratorio di canne d’organo dei fratelli Denti, in via Indipendenza, un incontro che verterà sul processo di costruzione delle
canne d’organo, sulla fusione dello stagno, laminazione e saldatura; sulle parti costitutive della canna; sulle tipologie di canne,
fisica del suono e valore artistico.
Per la chiusura del percorsi didattici si è pensato, giustamente,
alla visita alla chiesa parrocchiale Santa Maria in Silvis, “grazie alla sensibilità e disponibilità del parroco don Gian Battista Strada”, dove è previsto un momento musicale di mezz’ora
circa (verranno interpretato brani famosi e senz’altro coinvolgenti) intervallato da spiegazioni sulle caratteristiche strutturali
e acustiche dell’organo utilizzato, un “Tamburini”, restaurato
non tanto tempo fa. Le scuole interessate devono rivolgersi in
Biblioteca per la prenotazione (tel. 0373.752227).
El
Il Governo taglia
e il Bilancio... varia
uattro i punti all’ordine del
giorno della riunione del Consiglio comunale, svoltasi lunedì 29
settembre (nella foto). Si è iniziato
con l’approvazione, all’unanimità
– come del resto ogni punto, alla
luce della situazione particolare
del Comune di Offanengo, che registra la presenza di un solo gruppo consiliare – del Piano di lottizzazione che comprende terreni in
zona ovest del paese, quella che si
affaccia verso Crema.
Illustrata dal nuovo consulente
dell’Ufficio Tecnico arch. Ercole
Barbati (attuale presidente di “Padania Acque”), la lottizzazione
prevede la realizzazione di altre
zone residenziali che risulteranno
vicine sia al quartiere “Dossello”,
sia alla ciclabile per Crema in corso di realizzazione. Soddisfazione
è stata espressa dal sindaco Rossoni ma anche dal capogruppo
Benelli, che ha sottolineato come
la voglia da parte degli operatori
del settore di lavorare ancora sia
un aspetto positivo e che inietta
fiducia.
Il vicesindaco Cabini si è soffermato su altri dettagli: “Intendiamo realizzare soluzioni di
mobilità sostenibile con il completamento del quartiere ‘Dossello’ e
l’attuazione di un passante ciclabile che collegherà, passando per
via don Schiavini e via Dante, il
centro di Crema con il centro di
Offanengo”.
Il Consiglio si è quindi soffer-
mato sull’approvazione della prima variazione di Bilancio dovuta a
una nota “non postiva” come l’ha
definita Rossoni: a metà settembre, dopo quindi che il Bilancio
previsionale era stato approvato a
fine luglio, lo Stato ha comunicato
che il Fondo di Solidarietà sarebbe stato decurtato di circa 70.000
euro, passando da una previsione
di 366.000 euro a 297.00.
“Abbiamo quindi dovuto inserire una variazione limando su
diverse voci”, ha chiarito l’assessore Pinuccia Ballerini. In realtà, il Bilancio è stato decurato di
26.00 euro, grazie ad alcuni gettiti
che hanno portato a questa cifra,
quindi una “limatura” non particolarmente gravosa, ma che ha
comunque portato tutto il gruppo
consiliare a riflettere sulla condizione dei Comuni.
Sono poi intervenuti con particolare fermento l’assessore Forner,
quindi il capogruppo Benelli, ma
El
PIANENGO: l’arte organaria... a scuola
OFFANENGO
Q
potrà gustare l’aperitivo (che verrà riproposto anche domani dalle 11) pre-concerto organizzato
dai commercianti locali; alle 21
si esibirà dal vivo il gruppo pianenghese “Luna Park”.
Domani (sarà ancora possibile visitare le mostre), al termine
della funzione religiosa delle
10.30, in via Papa Giovanni
XXIII verrà riproposta la trebbiatura di una volta, che ha sempre un grande fascino. Durante
la manifestazione si noterà la
presenza di alcuni volontari della Protezione Civile. Previsto anche l’allestimento di alcuni stand
di generi alimentari che senz’altro attireranno molta gente.
Lunedì sera, in oratorio, con
inizio alle ore 21, la tombolata
in compagnia, con ricchi premi
in palio.
anche il giovane consigliere Crotti
e l’ex sindaco e attuale consigliere
Patrini, tutti concordi nella necessità di alzare la voce nei confronti
di uno Stato che tanto toglie, soprattutto ai Comuni virtuosi, per
dare là dove (sono state citate le
città di Napoli e Palermo) l’abuso
edilizio porta meno introiti IMU.
La necessità dell’impegno politico
e di proseguire sulla rotta di una
virtuosa amministrazione è stata
infine ribadita dal sindaco Rossoni
e dall’assessore Silvia Cremonesi.
Al termine del Consiglio comunale, è stata riproposta la volontà,
vista la situazione attuale della
partecipazione alla vita politica e
amministrativa del paese, di incentivare al meglio la partecipazione.
Per questo, oltre a future iniziative, è stato emanato un bando
per la manifestazione di interesse
per la costituzione delle seguenti
Commissioni Consultive Comunali: Commissione per le politiche
sociali e per la famiglia, Commissione per la viabilità, Commissione per l’ambiente e il territorio,
Commissione per la Biblioteca,
Commissione per il Museo della
Civiltà Contadina.
Tutti coloro che sono interessati
a mettere a disposizione il proprio
tempo e le proprie esperienze lavorative, di studio, di volontariato al
servizio della comunità, attraverso
lo strumento delle Commissioni,
possono presentare la propria candidatura entro il giorno 18 ottobre.
Le domande devono pervenire
all’Ufficio Protocollo del Comune
di Offanengo di piazza Sen. Patrini n. 13, oppure inviate tramite
e-mail: [email protected]
o PEC [email protected]
M.Z.
Il Cremasco 25
SABATO 4 OTTOBRE 2014
MONTE CREMASCO
CAMPAGNOLA CREMASCA
Ricognizione
soddisfacente
Il sindaco: “Golani
fa disinformazione”
“L
L’AMMINISTRAZIONE RIASSUME
QUANTO FATTO E GUARDA AVANTI
di LUCA GUERINI
N
uova riunione di Consiglio a Campagnola. Lo scorso 26 settembre il sindaco
Agostino Guerini Rocco ha convocato i consiglieri per discutere e votare cinque punti
all’ordine del giorno. Dopo aver comunicato
la prima variazione al Bilancio d’esercizio
2014 (è di metà settembre la comunicazione di
altri tagli dal Governo centrale per 6.800 euro,
ndr), l’assise ha ascoltato la ricognizione sullo stato d’attuazione dei programmi con la
verifica degli equilibri di Bilancio.
Guerini Rocco ha parlato dell’amministrazione in generale – con il supporto e
l’assistenza agli organi dell’ente e l’impegno
per individuare le migliori forme di finanziamento per gli investimenti in cantiere
– e della cifra messa a Bilancio per meglio
qualificare l’attività didattica dell’Istituto
Comprensivo di Trescore Cremasco, ovvero
3.200 euro.
L’amministrazione è impegnata, inoltre,
per il trasporto alunni, che è gratuito e per
i diversi servizi alla persona, compreso la
mensa. Confermate pure le borse di studio
per gli studenti meritevoli, con un impegno
È
stata una domenica da incorniciare, quella dello scorso 28 settembre.
“Il tempo ci ha dato una
mano, ma la riuscita della festa
è stata straordinaria”, sintetizza Dario Fortini, assessore allo
Sport, Tempo libero e Pubblica
istruzione, che plaude all’impegno delle associazioni in campo
per l’ormai tradizionale appuntamento con i “mestieri, lavori,
tradizioni, prodotti dell’autunno”, coordinato dall’amministrazione comunale.
AVIS, “Cavalli d’acciaio”,
ANMIL, Gruppo micologico
“Vittadini”, pesca sportiva, sordomuti cremaschi, ma anche
altri gruppi, si sono dati un gran
da fare per consentire a giovani
e anziani di trascorrere momenti
entusiasmanti.
“Quando si ripropongono
mestieri di una volta, si rispolverano le tradizioni, il successo è
garantito”, abbiamo sentito ripetere da sergnanesi e non mentre
osservavano il salame (appeso)
di ben 15 metri e 60 centimetri,
frutto del lavoro e creatività di
norcini “doc”, impegnati nella
lavorazione della carne di suino,
iniziativa nuovamente proposta
dall’AVIS locale.
di spesa di 1.000 euro. Per favorire la pratica
sportiva è stato concesso un contributo alla
società sportiva del Campagnola Amatori,
reduce dal successo del torneo di compleanno all’oratorio. Anche a livello cultura sono
state confermate le manifestazioni di carattere ludico-ricreativo, con implementazione
per la gestione della Biblioteca anche attraverso specifiche attività come “Biblioteca
amica”.
Nella sala di lettura riparte proprio oggi
il “sabato mattina” dedicato ai compiti e
ai laboratori. Chi è al governo ha espresso
soddisfazione per il servizio di Polizia locale
associata: il controllo del territorio è stato garantito, così come la sicurezza dei cittadini.
“Per rendere più funzionali ed efficienti i
servizi comunali – ha spiegato, inoltre, il primo cittadino – s’è provveduto alla sostituzione degli hardware degli uffici e acquistato un
nuovo software gestionale. La scelta è stata
condivisa con i Comuni che fanno parte delle gestioni associate, Cremosano e Casaletto
Vaprio, per meglio collaborare. L’investimento è stato pari a 5.500 euro”.
Capitolo opere: mentre proseguono le procedure amministrative per il parcheggio di
Agostino Guerini Rocco,
sindaco di Campagnola Cremasca
via Pianengo, prima dell’estate è stata asfaltata via Cremosano (II stralcio) ed effettuata
la riqualificazione del parcheggio del cimitero. Con 20.000 euro s’è messo a norma e
rifatto l’impianto elettrico di asilo e sala polifunzionale, con intervento finanziato al 50%
da un contributo regionale.
Informato il Consiglio degli esiti del controllo di regolarità amministrativa, il sindaco
ha illustrato il piano per il diritto allo studio
2014-2015, che mantiene tutti gli impegni
del precedente anno, con un investimento
consistente nel sostegno alle fasce deboli e
all’assistenza ad personam.
Finalmente, poi, dopo due anni s’è dato
vita alla convenzione per svolgere in forma
associata il servizio di segreteria comunale: capofila è Trescore Cremasco e gli altri
Comuni coinvolti, con Campagnola, sono
Pianengo, Ricengo, Casaletto Ceredano,
Quintano e Gombito. Segretario è il dottor
Massimiliano Alesio, tra i più preparati ed
efficienti della categoria.
Infine, una comunicazione ai cittadini:
oggi sabato 4 e l’11 ottobre dalle ore 9 alle
ore 11 in municipio si potrà ricevere assistenza per il calcolo della TASI.
SERGNANO
La “Festa d’Autunno”
piace davvero a tutti!
GRANDE SUCESSO
DOMENICA SCORSA
PER
L’APPUNTAMENTO
CON I MESTIERI
E LE TRADIZIONI
DI UNA VOLTA
Il via alle ostilità è stato dato
alle 10.30, quando il centro
storico di Sergnano ha cominciato a regalare uno splendido
colpo d’occhio e c’è stato gran
via vai sino a sera, quando è
MOSCAZZANO: va in scena la “Scartusàda”
parsa palese la soddisfazione di
chi non ha lesinato energia per
consentire a tutti di trascorrere
momenti all’insegna della spensieratezza e di gustare piatti da
leccarsi i baffi. È stato il sindaco
Gianluigi Bernardi a provvedere al taglio del nastro, quindi
sono risuonate note intonatissime e coinvolgenti del locale
corpo bandistico “San Martino
Vescovo”.
Considerato il successo degli
anni precedenti, gli organizzatori hanno riproposto anche gli
eventi di degustazione pensati
dai vari gruppi e associazioni e
che si sono susseguiti nel bel pomeriggio di sole.
Come annunciato sabato scorso su queste colonne, sono scesi
a comunità di Moscazzano s’appresta a vivere una serata
all’insegna dei sapori di un tempo e della civiltà contadina. L’appuntamento è per le ore 21 di venerdì 10 ottobre,
presso la Cascina Bertoli in via Venezia: qui, in un’ambientazione caratteristica, andrà in scena una rievocazione della
Scartusàda, temine dialettale che indica lo spoglio delle foglie
della pannocchia, operazione che precede la sgranatura a
mano dei chicchi di mais.
L’iniziativa è organizzata dall’amministrazione comunale
in collaborazione con l’oratorio: accanto alla Scartusàda vera
e propria, durante la serata – caratterizzata da canzoni e poesie della tradizione contadina – s’esibiranno anche il Coro
Armonia di Credera-Moscazzano diretto da Luca Tommaseo e il Gruppo dialettale “I Taa da Muscasà” coordinati da
Pietro Bombelli.
L’ingresso è libero: in caso di maltempo, la manifestazione
si svolgerà presso il teatro dell’oratorio.
Giamba
LG
RICENGO: in ricordo di padre Sandro Pizzi
D
omani,
domenica
5 ottobre, ricorre il
quinto anniversario della
tragica scomparsa di padre
Sandro Pizzi, indimenticabile figura missionaria che
ha dato la sua vita per le
popolazioni africane.
I suoi progetti proseguono grazie ai familiari
e alle associazioni nate
dopo la sua salita al cielo.
Il “Comitato Opit Uganda” continua la raccolta fondi per il completamento della sala polifunzionale in sua memoria. In questi giorni sono iniziati i lavori di
tamponamento delle pareti e posa dei serramenti (nella foto): se tutto
proseguirà come da programma, con il sostegno economico dei tanti
amici e benefattori, per la notte di Natale potrebbe avvenire l’inaugurazione. Sarebbe davvero un bel regalo. Al taglio del nastro, saranno
presenti oltre al referente del Comitato ed ex sindaco Feruccio Romanenghi, alcuni amici che vogliono ricordare padre Sandro sulla
sua tomba nella terra che ha tanto amato.
Luca Guerini
PALAZZO PIGNANO: intenso fine settimana
El
Il calcio cremasco piange Bracchi
È
L
in campo alcune aziende agricole, il Parco del fiume Serio, il
gruppo “Vittadini” con la mostra micologica e degustazione
di polenta, brasato e porcini; la
sezione AVIS con la lavorazione
della carne di suino e la realizzazione, in verticale, di un salame
da oltre 15 metri; i panificatori
di Crema e l’ANMIL (Associazione Mutilati e Invalidi del Lavoro) per il “pane in piazza”; l’Associazione Sordi Cremaschi con
la mostra-mercato di lavori; i
“Conduttori Cavalli di Acciaio”
per l’esposizione di mezzi agricoli d’epoca e la dimostrazione
di lavori tradizionali; la Società
pesca sportiva, che ha offerto
l’assaggio di frittura di pesce;
“Se Puede” per la degustazione
di birre, vini e spumanti; “GAS il
Melograno”, che ha realizzato il
laboratorio per bambini. Fedele
al tema della giornata, la Trattoria Tiraboschi ha proposto un
apprezzato menù d’autunno. Insomma, una gran bella festa.
L’anno prossimo sentiremo
parlare nuovamente di “mestieri, lavori, tradizioni, prodotti
dell’autunno”? L’appuntamento
piace, e non soltanto ai sergnanesi...
a consapevole campagna di disinformazione posta in essere dal
consigliere di minoranza Moreno Golani non conosce arresto:
questa volta si è dedicato alle Commissioni comunali di Assistenza,
Cultura e Mensa. Sostiene che il criterio adottato dalla maggioranza,
che io rappresento, sarebbe non democratico e poco etico: l’origine di
tale ‘peccato’ risiederebbe nella bocciatura di un emendamento, proposto dallo stesso Golani e volto a escludere dalle Commissioni la
presenza di più di un membro per ciascun nucleo familiare. Il capogruppo d’opposizione ha poi chiarito quali i veri destinatari di tale suo
emendamento ad personam, lamentando addirittura una vera e propria
colonizzazione delle suddette commissioni mediante il collocamento di
ben due membri della stessa famiglia in ciascun organo!”. Sono parole
del sindaco Giuseppe Lupo Stanghellini, che si chiede “come ciò possa
essere accaduto, atteso che le Commissioni cui fa riferimento Golani al
momento delle contestazioni sollevate non erano ancora state costituite, e ciò non è svista da poco per chi si atteggia a vigilante della maggioranza. A parte questo, ci si chiede come Golani consideri l’ufficio che
egli ricopre unitamente al figlio in un organo della parrocchia di Monte:
forse che il concetto di democrazia e di etica varia a seconda che si parli
di Commissioni di natura politica con funzioni meramente consultive o
di organi amministrativi ecclesiastici, questi sì con poteri ben più incisivi?”, chiede ancora il primo cittadino.
Riguardo alla TASI, per il sindaco il consigliere di minoranza ha
omesso di riferire che già in sede di approvazione del Bilancio l’intero
Consiglio era stato informato che dopo l’approvazione della bozza del
Bilancio stesso da parte della Giunta erano intervenuti mutamenti nella
fiscalità locale che avrebbero reso necessario un ritocco dell’aliquota.
Anche sull’affaire segretario comunale, per chi è al governo Golani dimentica che “l’emolumento spettante ai segretari è determinato da un
contratto nazionale ove il potere contrattuale per le amministrazioni è
pressoché nullo: anzi nella vicenda il Comune di Monte rispetto al passato in proporzione ha ottenuto un risparmio e un servizio più ampio!
Dunque, il sottoscritto non è uno sprovveduto come il signor Golani
lascia intendere”.
Per Lupo Stanghellini, irrealizzabili e demagogici sono anche le proposte sugli eventuali tagli alla spesa, proposte “che denotano una scarsa
conoscenza delle nuove regole che governano gli enti locali. Questo per
dare un’informazione completa ai cittadini”.
scomparso il sessantenne
allenatore Marino Bracchi,
volto molto conosciuto nel panorama calcistico locale. Bracchi, un passato da calciatore tra
serie C e serie B (esordio con il
Sant’Angelo, poi salto di categoria nelle file di Monza e a Udine
per chiudere di nuovo la carriera in C a Casale, Crema e con
l’Orceana), quando ha appeso le
scarpe al chiodo, ha resistito ben poco lontano dal rettangolo
verde e ha intrapreso ben presto la carriera di allenatore.
L’esordio come mister del Castelleone in Prima categoria
vincendo subito il campionato, poi il passaggio alla Frassati
in Promozione.
Indimenticabile la cavalcata dall’Eccellenza alla D con il
Pizzighettone e poi i problemi al cuore che l’hanno costretto
ad allontanarsi per un po’ dalla sua principale passione. Una
decina d’anni fa il trapiato e un cuore nuovo che, grazie a una
lunga riabilitazione e a tanta determinazione, l’hanno riportato nel mondo del pallone. Ricordiamo, negli ultimi anni, le
esperienze a Formigara, con l’Aurora Seriate, a Cavenago e,
infine, con il Real Pizzighettone.
Vasto, dunque, il cordoglio tra i tanti ragazzi che l’hanno
avuto come allenatore, ma anche tra i cremaschi amanti dello sport che l’hanno sempre stimato. I funerali si svolgeranno
oggi, sabato 4 ottobbre, a Crema.
W
eekend molto intenso, quello passato, a Palazzo Pignano.
Mentre andava in scena la festa degli anziani delle Parrocchie
di Palazzo e Cascine Gandini – una settantina i partecipanti (nella
foto) con visita dell’amministrazione comunale e pranzo servito dai
volontari – domenica 28 settembre, il Comune ha aderito alla giornata di “Legambiente” Puliamo il Mondo. I volontari dell’associazione
“Ri-Tormo a Vivere”, di Protezione Civile “Vacchelli”, “Legambiente Alto Cremasco”, Reduci e Combattenti sezione Palazzo Pignano,
Oratorio di Palazzo e AVIS hanno “rastrellato” molte zone dislocate
in sette Comuni: Torlino Vimercati, Agnadello, Palazzo Vaiano Cremasco, Pandino, Monte Cremasco e Dovera.
“Un ringraziamento particolare va al Consorzio Irrigazioni Cremonese, diretto dall’ing. Loffi, sempre vicino all’ambiente del nostro territorio, che ha messo a disposizione un mezzo speciale con
un dipendente volontario e all’azienda agricola Eredi di Ferri Luigi.
Soddisfatti il presidente di “Ri-Tormo a Vivere” Gian Paolo Alghisi, il presidente di “Legambiente Alto Cremasco“ Oscar Stefanini, i
volontari Gaetano Scabotti, Lorenzo Carioni e Sperandio Draghetti,
con il cane mascotte di nome Tormo. “Grazie a tutti i volontari delle
associazioni che hanno aderito e che spesso non appaiono nelle foto
ma si danno sempre da fare – afferma il vicesindaco Virgilio Uberti
–. Invito tutti quelli che vedono qualcuno che getta rifiuti a segnalarlo
ai Comuni o alle Forze dell’ordine, perché tutti noi dobbiamo amare
la nostra cara terra...”.
Intanto domani, domenica 5 ottobre, altra festa parrocchiale a Palazzo, con processione religiosa della “Madonna del Rosario” lungo
le vie cittadine alle ore 9.40.
LG
26
Il Cremasco
SABATO 4 OTTOBRE 2014
CASALETTO CEREDANO
CASALE: dipendenti “Galbani” esasperati
Fiume Adda,
nuovo attracco
ZERO COSTI PER IL COMUNE.
DOMANI L’INAUGURAZIONE
di GIAMBA LONGARI
È
un appuntamento all’insegna della natura e della valorizzazione ambientale quello
che attende tutti nel pomeriggio
di domani, domenica 5 ottobre,
a Casaletto Ceredano.
L’amministrazione
comunale – in collaborazione con il
Consorzio “Navigare l’Adda”,
il locale Corpo bandistico “Giuseppe Verdi”, il Gruppo di Protezione civile “San Marco” e la
Pro Loco – inaugura l’attracco
per la navigazione sul fiume
Adda, realizzato nell’ambito di
un fondo europeo di sviluppo
regionale.
“Con questa inaugurazione –
spiega il sindaco Aldo Casorati
– completiamo il nostro progetto
del Piano Integrato d’Area che
fa parte del Programma operativo regionale Por-Fesr 2007-2013
Asse 4 denominato Tutela e valo-
rizzazione del Patrimonio naturale
culturale. Si tratta di un progetto
che, nella sua globalità, ha interessato tutti i paesi rivieraschi
del fiume Adda da Rivolta a
Pizzighettone: per quanto ci riguarda, con il nome ‘Il Lago Invisibile’ è stato coordinato dalla
Provincia di Cremona”.
Il progetto seguito dal Comune di Casaletto Ceredano ha
avuto un quale eloquente titolo
L’Adda, i fontanili, le rogge, le coste
e le Gerre: un itinerario turistico alla
scoperta del patrimonio storico, architettonico e ambientale casalettese.
“Dopo tutto quanto è stato
detto in questi mesi – rileva Casorati – vorrei ancora una volta
porre l’accento su alcun punti
fondamentali. Il primo: abbiamo finanziato il progetto con
333.000 euro, il 50% dei quali
giunti da fondi europei. In questo modo, smentendo quanti a
volte ci accusano di non essere
M
Il nuovo attracco sul fiume Adda
capaci di utilizzare tali contributi, siamo stati bravi a non
perdere una valida opportunità.
Il secondo punto da non trascurare: la restante parte del finaziamento a carico del Comune è
stata coperta da un ulteriore contributo (pari al 50%) erogato dalla Regione, destinato anche alla
costruzione del bar del centro
sportivo. A tutto ciò, va aggiunto il finanziamento di un privato
per quanto riguarda le ciclabili”.
A fronte di queste considerazioni, che valorizzano l’operato
dell’amministrazione comunale,
brava nel sapere “bussare” alle
porte giuste ottenendo importanti finanziamenti, il sindaco
aggiunge: “Vorrei ancora una
volta tranquillizzare i casalettesi ricordando loro che non abbiamo buttato i soldi delle loro
tasse. La riprova di quanto da
me sostenuto è provata dal fatto
che abbiamo fatto moltissime e
significative opere nei cinque
anni passati, mantenendo le tasse più basse rispetto ai Comuni
limitrofi. Non certo per volermi
riconoscere dei meriti, ma vorrei ricordare che senza questa
operazione del Piano Integrato
d’Area, tanto strumentalmente
criticata, non avremmo ottenuto 534.000 euro a fondo perduto utilizzati per il restauro della
nostra bella Chiesa, il cui tetto
stava cedendo”.
L’ubicazione dell’attracco che
sarà inaugurato domani è stata
decisa, come prevede la legge,
non dal Comune ma dall’Agenzia della Navigazione “AIPO”,
attraverso i suoi esperti. Il punto
di riferimento per le persone che
arriveranno in bici o in auto sarà
il Centro Ippico “Il Remolino” in
località Ca’ de Vagni, che ha dato
disponibilità e che si trova ovviamente in prossimità dell’attracco.
Il programma dell’inaugurazione di domani, domenica 5
ottobre, prevede alle ore 14.15
il ritrovo in piazza San Pietro a
Casaletto e, da qui, la partenza
in bicicletta fino al Centro Ippico: a seguire, accompagnati dalla Banda, si raggiungerà a piedi
l’attracco per la cerimonia ufficiale, alla presenza delle autorità. Dopo un momento di navigazione sull’Adda con motonave,
intorno alle ore 15 il ritorno al
Centro Ippico, dove per tutti ci
sarà un rinfresco con degustazione e vendita di prodotti tipici
cremaschi.
Opera Pia Marina Cremasca: weekend a Finalpia
H
B
ellissimo, lo scorso fine settimana, il soggiorno del
gruppo di iscritti dell’Associazione Tempo Libero
di Chieve – a cui si sono aggiunti amici di Izano, Capergnanica e Bagnolo – all’Hotel del Golfo di Finale
Ligure, già colonia di Finalpia. Oltre al gradevole sole
settembrino, a rendere splendido il seppur breve momento di vacanza è stata soprattutto la meravigliosa
struttura, incastonata in una location paesaggistica da
sogno. Squisita l’accoglienza e la professionalità del
personale dell’Hotel e, non meno apprezzata e da segnalare, la raffinata cucina. Le passeggiate in spiaggia
hanno suscitato dolci e teneri ricordi in coloro che hanno soggiornato da bambini nella colonia.
di LUCA GUERINI
N
eppure nel Consiglio del 24
settembre maggioranza e
minoranza si sono trovate d’accordo.
“Ci aspettavamo che il sindaco presentasse le linee programmatiche per azioni e progetti e il
piano di sviluppo, come fanno
parecchi Comuni, attraverso un
documento preciso e analitico, su
progetti, modalità d’attuazione e
relativi tempi, su cui formulare
osservazioni, migliorie, emendamenti. Viceversa, tale documento
è stato fatto coincidere con il generico programma elettorale su
cui è difficile entrare nel merito
per la superficialità e la vaghezza d’intenti”, attacca l’ex sindaco
Ornella Scaini ora a capo della
minoranza.
Il programma di Valerani e della nuova squadra di governo, a
parere della minoranza, è carente
su diversi punti e denota “assenza di capacità progettuale”: le
problematiche giovanili – in merito alle quali era stata promessa
una grande attenzione e l’attivazione di progetti volti al loro aiuto – le problematiche territoriali e
ambientali, l’occupazione.
“L’unica iniziativa che l’ammi-
L’associazione nel rivolgere un grazie particolare
alla signora Maria, esprime gratitudine anche al presidente della Fondazione Opera Pia Marina e Climatica
Cremasca, Pierpaolo Soffientini, per l’opportunità offerta di vivere questa esperienza, risultata graditissima
a tutti, nell’ambito delle iniziative mirate a favorire la
fruizione dell’ex colonia di Finalpia da parte dei cittadini cremaschi. E, visto l’entusiasmo dei partecipanti,
si prefigge di bissare il soggiorno nella prossima primavera. Oggi, intanto, anche un gruppo di residenti nei
Comuni di Ripalta Cremasca e Ripalta Guerina sono
in visita alla colonia, prima della chiusura invernale.
Sam
CAMISANO
Scaini-Valerani,
ennesima disputa
L’EX SINDACO
PUNTA IL DITO
SULLA MANCANZA
DI PROGETTUALITÀ
nistrazione in carica sta attuando
è quella relativa agli interventi
nei riguardi della scuola primaria. Tuttavia, si tratta di un’opera
che era stata già intrapresa dalla
nostra amministrazione per la cui
realizzazione si erano già stanziati gran parte dei fondi necessari al
completamento del progetto; per
quanto esso sia importante, non
rientrava nelle priorità da realiz-
zare da parte dell’amministrazione Valerani”.
Le incoerenze del programma,
dunque, sarebbero evidenti. Dei
tributi comunali abbiamo già
detto, così come dell’approntamento del Bilancio: per il sindaco
avrebbe anche potuto essere steso
prima delle elezioni, per i predecessori no, per il tempo limitato,
la possibilità di approvarlo fino a
settembre e la situazione incerta
per quanto concerne le tasse comunali.
In ogni caso, sulla TASI l’opposizione ha ribadito che “nemmeno gli abitanti di Roma e Milano
pagano come quelli di Camisano,
perché la sensibilità degli amministratori delle grandi città ha
previsto detrazioni a favore della
Bocce
entre per la “Danone” di Casale Cremasco l’annunciata chiusura pare essere sempre più realtà – nonostante gli sforzi profusi da Comune, politici a tutti i livelli e sindacati – la voce dei lavoratori si alza anche nello stabilimento “Galbani” di Casale (peraltro, i
macchinari e gli impianti utilizzati da “Danone” sono di sua proprietà, ndr).
“Di fronte al complessivo attacco al sistema dei diritti dei lavoratori che si prospetta, con la riforma del mercato del lavoro da parte
dell’attuale Governo, che prevede tra le altre cose il demansionamento, il controllo a distanza dei lavoratori e, non ultimo, l’abolizione
dell’articolo 18 dello Statuto dei Lavoratori, le assemblee dei dipendenti dello stabilimento ‘Galbani’, esprimono il proprio dissenso e
chiedono alle segreterie di CGIL, CISL e UIL di mettere in campo delle
iniziative che prevedano anche lo sciopero generale, atte a contrastare queste scelte del Governo”, si legge in un comunicato diffuso
l’altra mattina. Intanto, nei mesi scorsi era stata decisa la chiusura
dello stabilimento della “Galbani” di Caravaggio e di Introbio, con
dirottamento dei dipendenti a Casale, Corteolona e Certosa di Pavia.
I diritti dei lavoratori sono sempre più a rischio, con le multinazionali
che fanno il bello e il cattivo tempo, senza considerare i disagi e le
difficoltà che stanno vivendo le famiglie. Gli spostamenti degli oltre 200 addetti (216 solo da Caravaggio) servono ad abbattere i costi
strutturali degli stabilimenti in dismissione. Sulla pelle dei lavoratori.
LG
CAPERGNANICA: nonni in festa alla Materna
C
he bello il pomeriggio di festa organizzato dalla scuola materna
di Capergnanica, in occasione della Festa dei nonni il 2 ottobre
scorso. Prima, tutti in chiesa per un momento di preghiera celebrato
da don Ezio Neotti, con la benedizione degli angioletti. Poi i bambini, accompagnati dalle maestre Cinzia, Maddy e dalla cuoca Marina,
hanno dedicato una bella poesia e un simpatico canto ai loro super
nonni. Infine, per concludere in allegria questa bella giornata, tutti
insieme nel cortile della scuola materna per un bel rinfresco. Complimenti a tutti i bambini! Grazie a tutti e alla prossima!
CASALETTO VAPRIO: tariffe Casa dell’acqua
anno sfiorato la medaglia due delle otto formazioni di casa nostra che
hanno partecipato ai Campionati Italiani Seniores disputatisi a Brescia.
Nella categoria A, l’individualista Claudio Lupi Timini (Mcl Offanenghese) ha
vinto il proprio girone eliminatorio mettendo in fila con
i rappresentanti dell’Emilia
Romagna alla prima partita,
dell’Abruzzo alla seconda e
delle Marche alla terza, prima di arrendersi nei quarti a
Giovanni Scicchitano (Villafranca, Verona).
Lo stesso percorso è stato
compiuto nella categoria B
dall’individualista Massimo Paladini. L’atleta della
Cremosanese ha vinto il
girone battendo i rappresentanti della Campania,
dell’Emilia Romagna e delle Marche, prima di perdere
nei quarti di finale contro
l’esponente della Puglia.
D
al 1° novembre sarà attivato il pagamento dell’acqua erogata dalla nuova Casa dell’acqua sorta in paese. Le tariffe fissate dall’amministrazione, dopo la fase sperimentale, sono le seguenti: 0,04 euro
al litro per l’acqua naturale e 0,06 euro al litro per quella frizzante.
L’acqua potrà essere prelevata unicamente utilizzando l’apposita
tessera, ricaricabile con una gettoniera posta all’interno del palazzo
comunale. Ogni nucleo familiare residente in paese potrà ritirare un
massimo di due tessere, mentre i commercianti non residenti, ma con
attività a Casaletto, ne avranno a disposizione solo una.
Un servizio di distribuzione delle tessere sarà attuvo dal 14 ottobre
all’8 novembre, il martedì sera dalle ore 21 alle 22, il mercoledì dalle
16 alle 18 e il sabato dalle 10 alle 12. Lo sportello sarà attivato preso
la sala polifunzionale “Chiesa Vecchia”.
Al momento del ritiro della tessera sarà necessario consegnare una
cauzione di 5 euro per ciascuna card. La seconda tessera si potrà
ritirare dal 1° gennaio 2015. Dal 10 novembre in avanti per ogni informazione e necessità relativa alle tessere dell’acqua si dovrà fare
riferimento all’Ufficio Tecnico.
LG
FATTORIE DIDATTICHE: evviva la natura!
dr
loro cittadinanza”.
Valerani ha poi variato l’orario
degli uffici comunali per migliorare il servizio per i cittadini, ma
“il repentino cambiamento senza
un congruo preavviso della nuova modalità d’accesso ha creato
disagi alla cittadinanza, che si è
trovata la porta chiusa e con una
riduzione di apertura al pubblico.
L’orario precedente era favorevole a persone che lavorano, alle
quali veniva offerta con la possibilità di accedere anche negli orari pre-post lavoro”.
Scaini torna anche su altri argomenti da giorni sulla cresta
dell’onda. Scuolabus: “Non si
pagava tutto il servizio: era solo
un contributo a carico dell’utente di 50 euro anno, il cui introito
contribuiva alla riduzione della
spesa di due autisti”.
Casa dell’acqua: “Molti cittadini si rivolgono a noi nel constatare la cattiva gestione di questo
servizio. La Giunta deliberando
la gratuità fino a giugno 2015 intende ignorare volutamente l’uso
improprio del servizio da parte di
fruitori non residenti, lo spreco
causato dai bambini che giocano,
il lavaggio di automobili, lasciando ai nostri cittadini, tramite tasse, il totale costo del servizio”.
F
orse un po’ poco pubblicizzato rispetto al passato, il progetto de
Le Fattorie Didattiche della Lombardia, giunto alla decima edizione, ha avuto luogo lo scorso weekend. Si tratta di aziende agricole/
agrituristiche impegnate nell’educazione del pubblico, in particolare
nell’accoglienza di gruppi scolastici, giovani e famiglie con bambini
per offrire loro l’opportunità di conoscere l’attività agricola e il ciclo
degli alimenti, la vita animale e vegetale, i mestieri, il ruolo sociale
degli agricoltori, il territorio. Obiettivo dell’iniziativa, che ha interessato anche alcune realtà del Cremonese-Cremasco, l’educazione al
consumo consapevole e al rispetto dell’ambiente.
La visita a una di queste fattorie-agriturismi (tenuti a sottoscrivere
e condividere i requisiti di qualità contenuti nella Carta della Qualità) pone gli ospiti in condizione di apprendere facendo. È il caso,
ad esempio, dell’avventura vissuta da alcuni piccoli cremaschi nell’azienda “Isolagerre” presso l’omonima “Cascina Gerre” a Pizzighettone, immersa in un angolo di paradiso lungo il percorso dell’Adda
morta che delinea il perimetro dell’agriturismo. Viola e amici hanno
potuto avventurarsi nel bosco in sella ai pony Liquirizia e Pocahontas
per osservare i colori, ascoltare i rumori e annusare gli odori dell’autunno, non prima d’aver sellato e spazzolato i cavallini sotto la guida
delle gentilissime proprietarie della struttura.
Oltre al cammino nel verde, la giornata a contatto con la natura ha
regalato la raccolta dei prodotti dell’orto (pomodorini buonissimi!),
un incontro ravvicinato con i tenerissimi asinelli e la raccolta delle
uova tra il fieno: molto generose le galline, anche perché distratte dai
duelli fra due galli del pollaio. Davvero gradita, infine, la merenda a
base di prodotti biologici e fatti in casa offerta dai gestori dell’agriturismo, che merita senz’altro una visita anche lontano dal progetto
Fattorie Didattiche. Provare per credere!
Luca Guerini
Il Cremasco 27
SABATO 4 OTTOBRE 2014
AGNADELLO
SPINO D’ADDA
Consiglio senza
la minoranza
E domenica... sagra!
Programma ricco
A
gnadello in festa questo fine settimana per la tradizionale
sagra del paese. A fianco della Messa presso la chiesa
parrocchiale e della processione per le vie dell’abitato, in programma per domani, domenica 5 ottobre, l’amministrazione
comunale in collaborazione con le diverse associazioni culturali del paese ha organizzato un calendario ricco di appuntamenti.
Spazio come sempre al teatro, che vedrà protagonista la
compagnia degli Sbarlafuss con lo spettacolo Sucet a Gnidèl…
an cà dé du marèi, commedia dialettale in tre atti con la regia
dell’infaticabile Pierina Bolzoni. Dopo il debutto di ieri sera,
la commedia sarà presentata questa sera alle ore 21 presso
l’Oratorio ‘San Giovanni Bosco’.
Dalle nove di questa mattina, per le vie del centro, sarà
possibile visitare le bancarelle del mercatino alimentare, del
piccolo antiquariato, dell’artigianato e del commercio. Protagonisti anche, presso il parcheggio delle scuole medie, gli
amici a quattro zampe: dalle ore 14 alle 17 giochi a sei zampe
di mobility dog e problem solving, mentre alle 15 sfilata di
cani e umani, organizzata dalla Fondazione Baratieri Onlus,
il cui ricavato sarà interamente devoluto ai cani dell’omonimo
rifugio.
La Pro Loco di Agnadello proporrà, invece, una mostra di
telefoni d’epoca dal 1894 ai nostri giorni. La voce corre sul filo,
organizzata in collaborazione con il gruppo Meucci di Treviglio, sarà aperta domenica 5 e lunedì 6 ottobre, dalle ore 9 alle
22, presso l’ex-Conad di piazza Chiesa.
Altre tre le mostre in allestimento: una di quadri che sarà
allestita presso la chiesa di San Bernardino, una dal titolo
La vietta presso la sala consiliare e una fotografica presso il
Centro Civico e il relativo bar, che per l’occasione verrà inaugurato dopo i recenti lavori effettuati dall’amministrazione
comunale.
A completare il ricco programma della sagra l’animazione
offerta in piazza Castello dall’Avis Giovani, sezione di Agnadello.
Ramon Orini
ASSENTE, INSIEME A DUE ESPONENTI DI
MAGGIORANZA, AL VOTO DI VERIFICA
di ELISA LORENZETTI
L
a minoranza, di centro-sinistra, unitamente a due consiglieri di maggioranza, sabato ha dato forfait, disertando la
seduta convocata dal sindaco per le 13.
“Siamo presenti per fare il nostro dovere: sei consiglieri non l’hanno fatto”, ha
rilevato il primo cittadino
Paolo Riccaboni in apertura
di riunione dove si è discusso anzitutto di ‘numeri’, si
è rimarcata l’inesistenza di
debiti fuori Bilancio.
La relazione sulla situazione finanziaria l’ha illustrata l’assessore alla partita
Luca Martinenghi. Il Bilancio “è sano, c’è un avanzo
di circa 448mila euro. Si
tratta di un ottimo risultato, ci possiamo
solo rallegrare per questa ardua impresa”.
La Delibera è passata con voti unanimi.
Approvata anche la proposta di modifica della composizione delle commissioni, “con una diminuzione del numero dei
Don Eugenio accolto
dall’intera comunità
D
omenica pomeriggio il
borgo di Pandino ha accolto il nuovo parroco, don
Eugenio Trezzi: succede a don
Cesare Nisoli, che domani verrà accolto dalla comunità di
Casalmaggiore.
Borgo in festa quindi per la
nuova guida spirituale, soresinese 65enne, che negli ultimi
11 anni ha retto la chiesa di
Casalbuttano. Bella la risposta
dei pandinesi, come da aspettativa. I fedeli, dalla piazza Vittorio Emanuele si sono portati
in Santa Marta da dove, in processione, hanno raggiunto la
chiesa parrocchiale per la cerimonia presieduta dal Vescovo
di Cremona (Pandino appar-
commissari, soluzione di compromesso
per superare l’impasse della denuncia
in prefettura da parte della minoranza”.
“L’amministrazione comunale ha concluso che il sistema migliore per garantire il
rispetto dello Statuto, la rappresentatività nelle Commissioni e la partecipazione
della minoranza (togliendovi l’assessore
Rossini) è quello di ridurre
da cinque a tre (2 più uno)
i componenti degli organi
stessi mantenendo gli equilibri di forze tra maggioranza
e minoranza”.
I consiglieri assenti avevano informato il sindaco della loro decisione (impegni
precedentemente assunti),
ma l’assessore Martinenghi,
come ha evidenziato in una
nota inviata anche alla stampa è rimasto
“sconcertato: quando decidi di diventare
consigliere comunale, lo sei tutti i giorni, e,
se occorre, anche il sabato. Prima il dovere
a servizio della comunità, poi si va in giro
fuoriporta o altro. Oltretutto, il Consiglio
MARTINENGHI:
TUONA “PRIMA
IL DOVERE;
SI DISCUTEVA
DI BILANCIO”
PANDINO
IL NUOVO PARROCO
‘ABBRACCIATO’
DAI FEDELI.
DOMANI
DON NISOLI
A CASALMAGGIORE
Don Eugenio Trezzi
tiene alla diocesi del capoluogo
ndr) Dante Lafranconi con accanto anche il vicario don Matteo Pini e il collaboratore parrocchiale don Gabriele Vago.
La processione ha percorso le
vie Castello e Umberto I prima
di giungere al sagrato del luogo di culto principale dove ad
attendere Sua Eccellenza e il
nuovo prevosto c’era il sindaco
Maria Luise Polig, per il saluto
a nome dell’intera cittadinanza
pandinese.
È seguita la funzione religiosa, molto partecipata, dove
è stata data lettura del decreto
di nomina redatto dal vescovo
monsignor Lafranconi. A impreziosire la celebrazione eucaristica per l’arrivo del nuovo
parroco, è intervenuto il coro
polifonico ‘Andrea Gabrieli’,
diretto dal maestro Albertomaria Piacentini Scotti.
Non poteva mancare il rinfresco nella serata dedicata
all’ingresso di don Eugenio; è
stato ben organizzato in oratorio dove molti hanno voluto
esserci per cominciare a fare
conoscenza col nuovo sacerdote che intende “entrare in fretta
nel cuore dei pandinesi”.
Dopo oltre due lustri trascorsi a Casalbuttano, il sacerdote
originario di Soresina, ha incominciato una nuova avventura
nella popolosa Pandino, molto
legata anche al santuario della
Madonna del Tomasone, fortemente voluto dal parroco don
Gino Alberti, scomparso in
seguito a un tragico incidente.
E domani don Cesare Nisoli,
sarà accolto in quel di Casalmaggiore.
El
VAILATE
Pandino:
Asm,
a
guidarla...
Sostegno della famiglia Q
Il Caimi va a domicilio
P
er la prima volta la Fondazione Ospedale Caimi porta i suoi servizi a domicilio. La Fondazione ha, infatti, aderito alla Delibera
di Giunta Regionale n. 856 del 25.10.2013 che prevede nuove tipologie di intervento a sostegno della famiglia e dei suoi componenti
fragili. Tra queste misure è previsto il progetto di R.S.A. Aperta,
cioè una serie di servizi, soprattutto a domicilio, che le R.S.A. erogano a utenti affetti da demenza/Alzheimer o altre patologie di natura
psicogeriatrica.
La Fondazione Caimi assicura agli utenti una serie di servizi a
domicilio, quali, per esempio, cura dell’igiene, bagno assistito, sostituzione temporanea del famigliare che assiste l’utente, servizi di
ausiliaria, di infermiera professionale, di fisioterapista, di educatrice
e servizi simili. Il progetto è destinato sia agli utenti del Comune di
Vailate sia alle famiglie dei Comuni limitrofi. Per ottenere i servizi
previsti da questa misura, la famiglia ha diritto a un voucher pari
ad un massimo di 500 euro mensili, erogato direttamente dall’Asl.
Le famiglie che assistono persone affette da demenza/Alzheimer
o altre patologie di natura psicogeriatrica, per ottenere il servizio devono rivolgersi direttamente al Dipartimento Cure Socio Sanitarie
del Distretto Asl di Crema, via Gramsci n. 13.
Ramon Orini
Il Consiglio Comunale di Spino d’Adda senza minoranza
uattro candidati per una poltrona, quella della presidenza
della Asm, vale a dire l’Azienda speciale multi servizi del
Comune. Sono Bruno Garatti e Stefano Goberti, espressione
della maggioranza di centro sinistra; Carlito Feraboli per la
lista per Pandino, all’opposizione (aveva candidato a sindaco
Francesca Sau); Luca Villa dello schieramento Nosadello, Pandino, Gradella, all’opposizione (aveva candidato Francesco Vanazzi per la poltrona di primo cittadino).
La scelta del sindaco Maria Luise Polig, come largamente
previsto, cadrà presumibilmente su uno dei primi due citati,
indicati dalla maggioranza Gruppo Civico. Chi la spunterà? La
Polig, che in questa fase non intende dare indicazioni precise,
comunicherà la propria decisione tra qualche settimana in consiglio comunale.
Garatti è figura nota negli ambienti politici; è stato assessore comunale all’Urbanistica con Antonio Picinelli sindaco.
E sino allo scorso anno presidente di Scs Gestioni, società
consortile cremasca che si occupava della raccolta rifiuti solidi
urbani. Stefano Goberti, nome nuovo indicato da chi governa
il paese, lavora in veste di dirigente presso una società che opera nel campo dei prodotti petroliferi. Carlito Feraboli faceva
parte della lista guidata dalla Sau nelle recenti consultazioni
amministrative, ha già ricoperto in passato incarichi riguardanti la pubblica amministrazione locale. Luca Villa, suggerito
dal centrodestra, pur non essendo in lista la scorsa primavera,
ha appoggiato Francesco Vanazzi. Chi sarà il futuro presidente
della Azienda speciale multi servizi del Comune?
El
comunale è stato convocato una settimana
fa, ed è noto che gli equilibri vanno votati
entro il 30 settembre, per cui i consiglieri
avevano tutto il tempo e ogni possibilità
per organizzarsi ed essere in Consiglio ad
adempiere il loro dovere”.
Martinenghi ha fatto notare che il segretario comunale “lavora in molti Comuni, tutti con la scadenza del 30 settembre
da rispettare; abbiamo dovuto trovare un
giorno che fosse confacente anche alle sue
disponibilità”.
“La verifica della salvaguardia degli
equilibri di Bilancio – conclude – è uno dei
documenti fondamentali tra quelli espressamente previsti dal Testo Unico. Il Consiglio comunale, con questa importante Delibera, dà atto che sono salvaguardati gli
equilibri contabili e relaziona sullo stato
di attuazione dei programmi. Si tratta, in
sostanza, di un consuntivo di metà anno,
attraverso il quale si verifica l’andamento
della gestione di competenza, in termini
di impegni e accertamenti, e della gestione
dei residui. Come si vede non una cosa di
poco conto”.
SPINO D’ADDA: sportello Tasi, nuovi orari
I
l sindaco Paolo Riccaboni informa che sono state apportate
modifiche agli orari di apertura del servizio di assistenza
TASI precedentemente annunciate, col fine di agevolare i
lavoratori. Il servizio di assistenza alla compilazione di tale
tributo, dal 1° ottobre al 16 ottobre, sarà attivo nei giorni dal
martedì al venerdì, dalle ore 17 alle 19 presso la biblioteca comunale. Per tale tributo l’amministrazione pubblica ha messo
a disposizione sul sito comunale un programma ad hoc che
consente calcolo e stampa del modello di versamento.
PANDINO: Marius, adozione delle opere
I
n occasione della mostra su Marius Stroppa, in calendario
dal 18 ottobre a Pandino per la Fiera d’autunno, il comitato ‘Marius’ in collaborazione con l’amministrazione comunale, ha lanciato una campagna di adozione, rivolta a tutti
i pandinesi e non, che permetta
di incorniciare un’opera inedita
dell’artista e poterla così esporre.
Oltre alle cornici è possibile donare delle lastre di plexiglass che
serviranno a proteggere i disegni
delle macchine dalle luci scenografiche per l’allestimento.
Per poter partecipare attivamente è necessario compilare un
modulo che si può scaricare dalla pagina Facebook del comitato
‘Marius’ oppure in biblioteca o
all’ufficio turistico.
“I mecenati saranno poi contattati per i dettagli. Le prime due
opere sono state già adottate, una dal Comitato stesso e una
dall’Azienda Silva Arredamenti. Intanto già altre aziende
stanno partecipando attivamente alla realizzazione della mostra, tramite materiali di consumo o di comunicazione”.
PANDINO: bambini a caccia di trote
O
biettivo raggiunto: bella giornata di sole, allegria e divertimento e tanti bambini a raccolta ai bordi della roggia
chiamati da Pandino Eventi. La quarta edizione della gara
di pesca alla trota, andata in scena domenica 21 settembre, è
stata un successo.
A mettere tutti in fila, con 4,080 chilogrammi di pescato, è
stato Andrea Fugazza, capace di aggiudicarsi l’ambita coppa.
Altri premi sono andati al 2° Luca Confortini (kg 3,250), 3°
Matteo Piga (kg 3,100), 4° Mattia Boero (kg 3,070), 5° Nicolò
Rivabene (kg 2,800), 6° Luigi Vigliotti (kg 2,720), 7° Matteo
Vitari (kg 2,600)
Hanno presenziato alle premiazioni il vice sindaco Carla Bertazzoli e l’assessore Antonella Carpani. Con loro, a
raccogliere gli applausi indirizzati non solo ai piccoli in gara
ma anche all’ottima organizzazione, volontari e collaboratori: G.Paolo Alghisi, presidente di RiTormo a Vivere, Giovanni
Abbondio e Osvaldo, Agostino Finoli con la sua barca, Gaetano Vigliotti che ha contribuito, durante la notte, a tenere
sotto controllo il flusso dell’acqua della Roggia.
Un grazie, da Pandino Eventi, anche agli affezionati sponsor: i fedelissimi ‘Colpo in canna’ di Spino d’Adda che ha
fornito esche e premi, Costanzo Tadini, Pietro Belloni e il
Panificio Ianelli.
“Ringraziamo l’amministrazione comunale – chiudono i
promotori dell’evento – che ha dimostrato di porre fiducia
nel nostro lavoro e ci ha incoraggiato a continuare nel nostro
intento di creare, attraverso piccoli eventi, coesione, collaborazione e solidarietà tra cittadini locali e non”.
28
Il Cremasco
SABATO 4 OTTOBRE 2014
SONCINO
CASTELLEONE: uomini violenti in terapia
Nuova casa
al Gruppo Alpini
A
iutare gli uomini che hanno condotte violente in ambito familiare
e più in generale contro le donne. Questo è quanto si prefigge dal
2009 il Cam (Centro d’aiuto per uomini maltrattanti), da oggi una
realtà anche provinciale. Un punto di riferimento dell’associazione
manca nel Cremonese così come in Lombardia. Da oggi non più.
A ospitare l’attività di legali, psicologi, psicoterapeuti e di tutti i professionisti Cam saranno, al momento, i locali al primo piano dell’ex
stazione ferroviaria. Nell’attesa che il Comune riesca a trovare una
sede più consona, magari nella palazzina che ospita i Servizi Sociali.
L’iniziativa di un professionista castelleonese è stata presentata
all’amministrazione comunale sabato, mentre giovedì sera un incontro pubblico ha consentito ai residenti interessati di prendere contatto
con la realtà associativa, che da oggi sarà presente a Castelleone ogni
sabato dalle 17 alle 20.
Attivo anche un numero di telefono al quale lasciare segnalazioni,
347.2535609. L’attività del Cam è volta a colloqui di orientamento e
gruppi di confronto. L’intento è quello di fare prevenzione, in primis,
e di offrire agli uomini maltrattanti l’opportunità di uscire dal tunnel
della violenza e riappropriarsi della propria vita per il benessere proprio e di chi vive al loro fianco.
INAUGURATA DOMENICA IN CODA
AGLI EVENTI DEL 3° ANNIVERSARIO
di GIAMBA LONGARI
G
rande festa a Soncino per la locale
sezione del Gruppo Alpini, che ha
celebrato il 3° anniversario della propria
costituzione inaugurando, nell’occasione,
anche la nuova sede.
Le manifestazioni, seguite dal capogruppo Teresio Defendenti e dai suoi collaboratori, sono iniziate mercoledì 24 settembre
con l’incontro tra gli alpini e gli alunni della scuola primaria della frazione di Gallignano, tra canti a tema e scambio di doni.
Il giorno seguente s’è svolta una breve,
ma emozionante, cerimonia serale presso
il Monumento ai Caduti, dove è stata deposta una corona d’alloro alla memoria: il
tutto alla presenza di un trombettiere che
ha scandito i vari passaggi del significativo
momento, condotto dal cerimoniere Santo
Aglioni, capogruppo degli alpini di Calcio.
Tra gli eventi della festa, è stato particolarmente apprezzato anche il concerto
ospitato nella chiesa parrocchiale di Gallignano, alla presenza di un foltissimo pubblico. Il Coro ANA di Martinengo, diretto
dal maestro Vincenzo Quarti, ha eseguito
i più noti canti alpini, dedicando una bella interpretazione de Sul cappello espressamente agli alunni di Gallignano. Gli applausi hanno accompagnato tutti i brani e i
presenti hanno dimostrato grande apprezzamento e tanta commozione soprattutto
durante l’esecuzione della preghiera Signore delle cime.
Il sabato mattina, poi, gli alpini hanno
incontrato gli alunni di una classe della
scuola media, alla presenza del professor
Alberti, mentre nel pomeriggio le penne
nere soncinesi hanno deposto corone d’alloro ai monumenti ai Caduti delle frazioni
di Isengo e Villacampagna e al camposanto
del capoluogo.
Domenica scorsa, infine, si è tenuta la
giornata conclusiva dei festeggiamenti,
con il raduno in piazza del Comune, la santa Messa e il corteo preceduto dalla Banda
Civica Musicale di Soncino, che s’è prima
recata al monumento ai Caduti per poi sfilare lungo le vie del centro storico fino alla
nuova sede del Gruppo Alpini, inaugurata
per l’occasione e ubicata nella palazzina
CASTELLEONE
Parchi e aiuole a nuovo
Appello ai privati
S
ponsor per la cura del verde
cercansi. Questo l’annuncio
veicolato dal portale istituzionale con il quale il Comune di
Castelleone intende intercettare soggetti pubblici o privati
che in cambio della possibilità
di promuovere il proprio brand
o la propria attività garantiscano la cura di un’area verde
o di un’aiuola. Una politica di
contenimento delle spese per
l’amministrazione comunale e
di cura dei polmoni verdi del
paese a costo zero. Idea cavalcata con successo da numerosi
altri centri della provincia.
Le aree oggetto della ricerca
di sponsorizzazioni sono: aiuole di piazza Strafurini, incro-
IL COMUNE
DARÀ IN CAMBIO
SPAZI PUBBLICITARI.
INTANTO IL BORGO
AIUTA LA RINASCITA
DI PIAZZA VITTORIA
cio di via Cappi, via Canossa,
via Mura Manfredi, incrocio
viale Santuario, via Garibaldi,
Largo del Volontariato, incrocio Zerbimark, piazza Fondalo; aree verdi: via Cappi, via
Ferravilla (ex supermercato),
MADIGNANO: 18enni, tocca a voi
n buon numero di neo maggiorenni ha accolto l’invito dell’amministrazione comunale ritrovandosi alle ore
18.30 di venerdì scorso in sala delle Capriate. Ad accoglierli
il sindaco per la consegna della Costituzione a ognuno dei ragazzi. Il primo cittadino Guido Ongaro, nel fare la conoscenza dei 18enni, ha voluto illustrare loro le peculiarità della vita
politico-amministrativa del paese rimarcando l’importanza
dell’impegno civico.
A chiudere la serata, organizzata grazie alla collaborazione
dell’assessorato alla Cultura e alle Politiche Giovanili e Servizi
bibliotecari e della Pro Loco è stato un rinfresco offerto a tutti i
presenti. “Amare il proprio paese, partecipare alla sua vita politica e leggere la Costituzione, i ‘compiti’ lasciati in consegna
del sindaco ai neomaggiorenni.
Tib
che ospita anche l’asilo nido comunale. Il
taglio del nastro è stato affidato dalla madrina del gruppo, Ruth Vanoli, affiancata
dal sindaco di Soncino Francesco Pedretti
e dal capogruppo della locale sezione delle
penne nere Teresio Defendenti, alla presenza degli assessori comunali, della senatrice onorevole Silvana Comaroli e dell’assessore regionale alla Cultura dottoressa
Cristina Cappellini. La nuova sede è stata
benedetta da don Fabrizio Ghisoni.
Al momento clou della festa erano presenti i vessilli delle sezioni di Cremona
e Brescia e i gagliardetti di molti Gruppi
Alpini delle sezioni di Cremona, Bergamo e Brescia. Altri Corpi Armati hanno
voluto rendere onore al gruppo soncinese
partecipando con i loro labari: tra questi,
il Gruppo Artiglieri in congedo di Cremona e l’Istituto del Nastro Azzurro sezione di
Cremona, mentre i labari delle associazioni soncinesi hanno sfilato accanto ai loro
presidenti.
La giornata, infine, è proseguita all’oratorio San Paolo, dove è stato allestito il
ricco pranzo sociale.
via Rancati/Castel Manzano,
via Rancati, via San Giovanni
Bosco, via Pretura, via Mura
Manfredi (fronte orti di Santa
Chiara); parchi: piazza Fratelli
di Dio, piazza della Vittoria,
giardini ex asilo, area cimitero,
piazza Repubblica, area Dossi,
parco giochi Le Valli.
In cambio della cura del
verde, dell’abbellimento con
fiori, della dotazione di arredi
o strutture per il gioco, della
pulizia e della manutenzione
dell’area oggetto di intervento
il soggetto pubblico o privato potrà posizionare impianti
pubblicitari (realizzati secondo
le prescrizioni dell’amministrazione comunale) reclamizzanti la propria attività. Allo
sponsor sarà garantita visibilità
anche sul sito Internet del Comune di Castelleone e sul materiale informativo distribuito
dall’ente locale.
Gli interessati, che dovranno garantire la partnership
per almeno due anni, possono presentare il proprio interessamento presso l’Ufficio
Protocollo del Comune di Castelleone, scaricare materiale
informativo e domanda di partecipazione all’assegnazione
dal sito istituzionale o chiedere
informazioni presso la segreteria del Comune.
Nel frattempo hanno preso
il via i lavori di sistemazione
di piazza Vittoria. Interessata
dall’intervento la parte che si
affaccia su piazza Trieste dove
squadre di operai si sono messe all’opera per sistemare l’impianto di irrigazione, le aiuole
e per un restyling della fontana
(questo ancora da sostenere,
ndr) al fine di poterla riaccendere. Un intervento che il Comune ha sostenuto grazie anche ai
fondi garantiti dall’associazione
Il Borgo che ha deciso di dedicare alla riqualificazione della
piazza parte del ricavato dell’iniziativa estiva Happy Beach.
Per la cronaca sportiva la manifestazione, volley da spiaggia
allestito in piazza del Comune,
è stata vinta dalla formazione
‘Anscieloo Ninfa cafè’ (Alessandro Coloberti, Ester Cattaneo, Vladimir d’Arcangelo,
Stefano Nigroni, Roberta Locatelli) seguita da ‘Tutti con il
9 davanti’ (Cristobal Clavijo,
Davide Sgura, Yari Monella e
Greta Visigalli); terza ‘Domatori di cinghiali’.
Tib
Soncino: a Nolli il Galantino
H
U
Tib
a compiuto 53 anni il Premio di pittura Francesco Galantino,
organizzato dall’Associazione Pro Loco di Soncino, la cui cerimonia di premiazione è avvenuta domenica 14 settembre alle 18.30,
nell’ex Filanda Meroni, alla presenza del presidente della Pro Loco
Mauro Bodini, del sindaco del paese Francesco Pedretti. La giuria
era composta da Giuseppe Cavalli consigliere della Pro Loco, Fabio Fabemoli assessore alla Cultura del Comune di Soncino, Silvana
Martignoni, Elena Maria Luce Fodera, artiste e Andrea Arco, giornalista. La partecipazione, ricordiamo, era libera a tutti, artisti o
semplici dilettanti. La manifestazione si è rinnovata puntualmente,
conservando intatto ogni anno il suo carattere originario. Obiettivo
della kermesse è quello infatti di promuovere l’arte nella sua espressione più autentica. Il tema da interpretare era “Soncino, i Paesaggi,
i Monumenti e i suoi Personaggi Storici”. Gli artisti provenienti da
ogni parte della Lombardia sono stati chiamati a raffigurare gli angoli autentici del borgo, la campagna, il fiume, gli abitanti intenti nei
loro lavori o seduti ai caffè del centro.
Il primo premio, di 550 euro, è stato assegnato ad Aurelio Nolli. Al secondo posto si è piazzato Egidio Duina (400 euro), al terzo
Alberto Zappa (350 euro), al quarto Claudio Zoncati (330 euro) e al
quinto Ivan Yakushin (250 euro). Due i segnalati: Renzo Gorini e
Tiziana Calcari.
L’estemporanea di Soncino vanta una lunga storia: organizzata
per la prima volta nel 1961 dal prof. Enea Ferrari e dalla Scuola di
Disegno da lui diretta, dal 1968 fu inserita dall’Associazione Pro
Loco fra gli eventi legati al “Settembre a Soncino” e da allora è sempre stata presente nel calendario delle manifestazioni della tradizione soncinese.
Giamba Longari
CASTELLEONE: Festa dei nonni
F
esta dei nonni domani a Castelleone. La giornata, promossa dal
gruppo Anonimo genitori (Gag) con la collaborazione di Comune, Parrocchia e Opere Pie Riunite, prenderà avvio alle 8.30 nella sala
parrocchiale di via Roma con uno screening gratuito offerto a tutti
i nonni. Chi vorrà potrà sottoporsi alla misurazione della pressione
arteriosa, della glicemia e del colesterolo. Alle 11 santa Messa nella
chiesa parrocchiale, quindi trasferimento presso l’agriturismo Santa
Maria in Bressanoro per chiudere a tavola la giornata, con qualche
chiacchiera amarcord a condire il tempo tra una portata e l’altra. Per
chi non fosse automunito l’organizzazione mette a disposizione il trasporto. Costo della giornata 10 euro.
Tib
CASTELLEONE: e domenica, vai col ‘liscio’
R
iprendono gli appuntamenti domenicali con il ballo liscio promosso da un gruppo di appassionati con la collaborazione dell’Oratorio e della Polisportiva ‘Don Eugenio Mondini’. Si parte domani, 5 ottobre, con ‘Semmy e note intonate’ sul palco. Una settimana più tardi
sarà ‘Gianmario’ a far danzare gli amanti di valzer e mazurca, mentre
‘Marzia e Roberto’ saranno i protagonisti della serata di domenica 19.
A chiudere il mese ci penserà l’orchestra ‘Pierino e i Tobaris’.
Gli appuntamenti saranno ospitati, come nella passata stagione,
dalla palestra delle scuole elementari di via Cappi (ingresso da via
don Bosco). La pista da ballo aprirà alle 21. A metà serata sarà servito
Tib
un piccolo rinfresco.
CASTELLEONE: La bella e la bestia a teatro
L
a festa dell’oratorio è andata in archivio e con essa l’estate ricca di
eventi promossa dal centro parrocchiale. Le prime due settimane
di settembre sono state vissute con una partecipazione straordinaria
alle proposte. Dal cabaret alla gastronomia, dalla moda ai giochi di una volta.
Su tutti, degno di particolare nota, il
musical, appuntamento fisso di ogni
anno, allestito dai ragazzi dell’oratorio.
La rivisitazione di La bella e la bestia –
Oltre le apparenze ha raccolto applausi a
scena aperta. Bravi gli attori/cantanti in
scena, bravi i costumisti, bravi registi,
scenografi e coreografi. Lo spettacolo
ha colto nel segno tanto che, a grande
richiesta, sarà riproposto. Il team di ‘Dirottateatro’ compagnia teatrale dell’oratorio, sarà di nuovo sul palco del Giovanni Paolo II domenica 12
ottobre alle 20.45, in occasione della sagra. Prevendite aperte presso il
centro parrocchiale di viale Santuario. Il costo del biglietto è di 8 euro
per gli adulti, 5 euro per bambini e ragazzi di età compresa tra 6 e 18
Tib
anni. Gli under 6 entrano gratis.
FIESCO: arte, questione di famiglia
S
arà una sagra dalla particolare vena artistica e amarcord quella che
si apre oggi a Fiesco. Oltre alle celebrazioni religiose, con la Messa
solenne del mattino di domani, e al luna park, già allestito in piazza
Maggiore, una mostra di pittura dal significato speciale sarà allestita
nell’ex asilo nido di via Battisti. Si tratta della prima collettiva di tre
fratelli, Primo, Alberto e Luigi Marcarini. Fieschesi di nascita legati,
oltre che dai legami familiari, anche dalla medesima passione.
Dopo aver vissuto la prima parte della loro vita nel cascinale fieschese nel quale sono venuti alla luce, i tre fratelli hanno preso strade
diverse. La loro arte non si è mai incontrata, sino a quando l’associazione Flexum ha deciso di raccogliere le opere dei tre e di esporle al
pubblico.
“Primo, nato nel 1920 e deceduto a Milano nel 1990 – spiegano
gli organizzatori – è stato illustratore professionista per l’editoria in
Italia e all’estero; illustrare il mondo e le sue storie significa essere
molto vicini alla realtà, al dettaglio, alla sfumatura, al colore vero. Alberto, nato nel 1926, pittore impressionista dipinge con la delicatezza
dell’acqua che fluisce lenta verso le campagne della bassa. Luigi, nato
nel 1937 voleva fare il corridore, ma non gli funzionava il cambio della
bicicletta, e dalle due ruote è passato alle tele. Grandi tele per fissare,
quasi con impeto, i colori e le tracce del paesaggio padano, della nostra terra e delle sue stagioni”.
La mostra resterà aperta da oggi sino a lunedì. Un modo per ‘dipinTib
gere’ la storia di Fiesco, di una passione, di una famiglia.
MADIGNANO: ciclismo Tra passione e realtà
T
orna a Madignano per presentare il suo ultimo libro Gian Carlo Ceruti, ex presidente della Federazione Ciclistica Italiana. Tra
passione e realtà, è il secondo capitolo di una ricerca antropologica e
umana dell’evoluzione dello sporto avviata da Ceruti con il primo libro Il ciclismo dalla Sicilia alla Toscana, antropologia di una migrazione,
presentato in buona parte della penisola, anche a Madignano nel
maggio scorso.
Nella sua ultima fatica Ceruti prende spunto dall’avventura di un
gruppo di amici che nel 1975 raggiungo a piedi la vetta dello Stelvio
per assistere al passaggio del Giro d’Italia. Qualche anno dopo uno di
loro vede una ventina di giovani ciclisti dell’Est allenarsi tra le nebbie
della Pianura Padana. Da qui prende il via un autentico studio etnografico con uno stile di scrittura, tuttavia, alla portata di tutti.
Grazie alla Polisportiva Madignanese Ceruti tornerà in sala delle
Capriate. L’appuntamento è per venerdì 10 ottobre alle 21.
Tib
i
o
u
t
i
r
pe
o
i
z
a
p
s
Lo
ci
n
u
n
n
a
piccoli
Friendly
Per GIUSEPPINA e SEVERINO BRESCIANI. Dopo
aver festeggiato con gioia i
matrimoni dei vostri figli Luca
e Sara è arrivato il vostro momento. Domani, domenica 5
ottobre, ricorre il vostro 40°
anniversario di matrimonio. I
migliori auguri di tanti altri anniversari da P.E. e famiglia.
Cremosano, 18 anni. A
MARTINA DELLA TORRE.
Oggi sei entrata nella maggiore età, goditi questi bellissimi
anni. Auguri da mamma, papà,
nonni, zia, zio e dalla piccola
Aurora. Auguroni e vai avanti
così!
Tanti auguri a ENRICA di
Quintano che domani, domenica 5 ottobre, compie gli anni.
Tanti auguri dalle amiche e da
chi ti vuole bene.
Ai nonni LUIGINA e
GIOVANNI SALVITTI di
Sergnano che ieri venerdì 3
ottobre hanno festeggiato con
gioia il loro 50° anniversario
di matrimonio, tanti cari auguri dalla nipote Lidia che dedica
loro questa breve poesia. Cari
nonni Gianni e Luigina fin da
bambina mi avete amato e coccolato. Nonostante le vicissitudini della vita ci siete sempre
stati e me e i mie genitori avete
aiutati. Siete stati sempre molto
uniti anche nei tristi e difficili
momenti e per questo vi faccio
i miei più sinceri e affettuosi complimenti. Con il vostro
amore ci insegnate quanto il
valore sacro del matrimonio sia
importante, vale molto più di un
gioiello d’oro luccicante. Felici
50 anni e vi auguro di festeggiarne altrettanti.
Per ENRICA FUSI di
Quintano che domani, domenica 5 ottobre, compie gli anni.
Auguri dalla compagnia della
Giordania e da Letizia, Cristina,
Egidia e Giovanni.
Animali
REGALO GATTINA tutta
nera di un anno, e micina bianca
e nera di 4 mesi anche separatamente. ☎ 334 9271526
VENDO 10 CONIGLI
grandi e piccoli a € 6 al kg.
☎ 328 3767124
REGALO CUCCIOLI
meticci (neri/marroni) 20 giorni. ☎ 0373 41604
VENDO 50 CONIGLI
vivi (già grandi) a € 15 cad.
☎ 0373 288760
Arredamento
e accessori per la casa
VENDO ARMADIO in legno di ciliegio con letto singolo
Azienda per la lavorazione della lamiera e carpenteria leggera
CERCA UN SALDATORE
ASSEMBLATORE CON ESPERIENZA
Tel. 0373 65195 Fax 0373 65196 E-mail: [email protected]
Azienda per la lavorazione della lamiera
CERCA IMPIEGATA/O CON ESPERIENZA
PER SOSTITUZIONE MATERNITÀ
Inviare curriculum vitae a: [email protected]
Consolidata società di servizi in Crema
CERCA OPERATORE
UFFICIO PAGHE-CONTRIBUTI
con provata esperienza
Inviare il curriculum a:
Società rif. «R» presso Il Nuovo Torrazzo via Goldaniga 2/A
26013 Crema (Cr)
TRIBUNALE DI CREMONA
Es. imm. N. 276/2011 R.G.E. Tribunale di Crema, Reg. Incarichi N. 57/13 G.E. Dott. Borella
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA di IMMOBILI
Vendita senza incanto: 25 novembre 2014 ore 15.30 presso lo studio del delegato avvocato Giulia Bravi in Crema, via del Ginnasio 15. Comune di Casaletto
Vaprio (CR) Via Giuseppe Verdi n. 2: villetta, compresa nel comparto B) composto da n. 5 villette, costituita da soggiorno, cucina, ingresso, due camere,
bagno, disimpegno e cantina e portico al piano terra; bagno, guardaroba,
una camera, bagno, due locali sottotetto non abitabili e terrazza al piano
primo; con area strettamente pertinenziale adibita a cortile/giardino; due
box autorimessa al piano terra. Detti box auto, unitamente a porzione di
area cortilizia antistante, sono pertinenzialmente vincolati all’abitazione
per soddisfare lo standard di parcheggio. CERTIFICAZIONE ENERGETICA
DELL’IMMOBILE L’immobile in oggetto è in classe energetica G con un consumo di 197.62 KWh/m2a. Il prezzo base è di € 218.880,00=. Custode Giudiziario è l’Istituto Vendite Giudiziarie, Via Vittorio Veneto, 4, Ripalta Cremasca,
tel. 0373/80250, e-mail [email protected] Le offerte
d’acquisto dovranno essere presentate in bollo e busta chiusa presso lo
studio del Delegato Avv. Giulia Bravi sito in Crema, Via del Ginnasio n. 15,
entro le ore 12.00 dell’ultimo giorno non festivo precedente la vendita,
nei giorni dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.00 (escluso sabato e festivi), unitamente ad assegno circolare per cauzione pari al 10% del
prezzo offerto, non trasferibile intestato alla procedura esecutiva immobiliare n.
276/2011 R.G.E. ex Tribunale di Crema. Vendita con incanto: 10 dicembre 2014
ore 15.30 presso lo studio del delegato avvocato Giulia Bravi in Crema, via
del Ginnasio 15. Il prezzo base è di € 218.880,00=, offerte in aumento non inferiori ad € 5.000,00=. La domanda di partecipazione all’incanto, sottoscritta ed in
carta da bollo, dovrà essere depositata presso lo studio del Delegato Avv. Giulia
Bravi sito in Crema, Via del Ginnasio n. 15, entro le ore 12.00 dell’ultimo giorno
non festivo precedente la vendita, nei giorni dal Lunedì al Venerdì dalle ore 09.30
alle ore 12.00 (escluso sabato e festivi) e dovrà contenere le indicazioni di cui
sopra. Gli offerenti dovranno prestare cauzione di importo pari al 10% del prezzo base con assegno circolare, non trasferibile, intestato come sopra, che dovrà
essere depositato con la domanda di partecipazione all’incanto presso lo Studio
del Delegato. La relazione di stima è pubblicata sui siti Internet www.tribunaledicremona.it, www.astalegale.net, www.asteimmobili.it, www.portaleaste.
com, www.astalegale.net e www.crema.astagiudiziaria.com, unitamente all’ordinanza di vendita ed al presente avviso di vendita. La presentazione dell’offerta
implica la conoscenza integrale e l’accettazione incondizionata di quanto contenuto nella relazione peritale e nei suoi allegati, agli atti del fascicolo processuale,
nonché dell’ordinanza e dell’avviso di vendita. Ogni ulteriore informazione potrà
essere richiesta dagli interessati all’Avvocato Delegato, presso il proprio studio,
Tel. 0373/259128 – Fax 0373/84768 – e-mail [email protected], o presso la Cancelleria del Tribunale di Cremona, nonché presso il Custode Giudiziario.
Crema, 29.09.2014
Avv. Giulia Bravi
dei primi anni del ’900 (anche
separatamente) a € 500 trattabili. ☎ 333 5718514
VENDO 6 SEDIE da soggiorno in perfetto stato, sedile
in ecopelle bordeaux € 20 cad.
☎ 340 7023568
VENDO LAMPADARIO
in vetro colorato (bianco e beige) per soggiorno o sala con 5
luci, molto bello e originale a
€ 50; FORNO A MICROONDE De Longhi a 900 wat e timer, usato pochissimo, utile anche per cottura a € 50. ☎ 346
8406138
VENDO COMÒ 1940 in
piuma di noce fianchi arrotondati, perfetto stato, piccolo segreto, lungo cm 135, profondo
cm 53, alto cm 93 € 190 in
regalo un altro comò. ☎ 035
878400
Auto, cicli e motocicli
Ragazzo appassionato di
biciclette CERCA VECCHIA
BICI da corsa degli anni ’30,
’40, ’50. ☎ 338 4284285
Privato VENDE SCOOTER SCARABEO 50 cc in ottime condizioni € 350 trattabili.
☎ 345 4683280
Varie
VENDO DUE GOMME
nuove invernali Opel Corsa
175/65 R14 € 120 trattabili. ☎
0373 688884
VENDO SCIVOLO della
Chicco a 5 gradini a € 50. ☎ 392
6472374
VENDO MACCHINA DA
CUCIRE Singer anni ’90 rientrante a € 50; DUE FERRI DA
STIRO antichi (con la brace) €
10 cad. ☎ 340 7023568
VENDO 10 GIOCHI didattici per la prima infanzia a €
5 cad. trattabili (anche separatamente); VENDO SEGGIOLINO AUTO per bimbo, ancora
in buono stato a € 25; 10 POCHETTE da sera varie fantasie
a € 5 cad. ☎ 340 9681183
VENDO SEGGIOLONE
azzurro come nuovo a € 15;
SEGGIOLINO AUTO da 0 a 18
kg con riduttore € 35; PASSEGGINO pieghevole a € 15; bellissimo LETTINO con sponde
in legno con cassetto, materasso
come nuovo e paracolpi a € 50.
☎ 346 2869977
VENDO COSTUME DI
CARNEVALE da Cenerentola
per bimba 8/11 anni usato una
sola volta vendo a € 15; RILOGHE IN LEGNO per tendaggi
complete di corde e bottoni una
cm 395 a € 30, l’altra cm 376 a
€ 25. ☎ 0373 778030
VENDO STUFA A PELLET marca Extra Flame modello
Graziosa, colore nero e bordeaux compresa di aspiracenere
a € 600; SCALDASALVIET-
sabato 4 ottobre 2014
TE alto cm 180, largo cm 60,
color grigio perla € 50. ☎ 388
7428671
SCAMBIO FIGURINE
PEPPA PIG pelosine. ☎ 0373
85983
VENDO MATERASSO da
1 piazza e 1/2 con rete a doghe,
usato pochi mesi, praticamente
nuovo a € 200. ☎ 0373 86777
VENDO TRASPORTINO
DELLA CHICCO primi mesi,
nuovo, ancora confezionato a
€ 50. ☎ 0373 30593
VENDO DISCHI 45 giri
di La ragazza dell’ombrellone
accanto mi guardano di Mina;
Mio fratello è figlio unico di Rino
Gaetano; Fantastic Fly dei Pooh;
Yesterday the night before dei Beatles a € 25 cad. ☎ 335 8382744
VENDO 15 quintali di LEGNA DA ARDERE già stagionata a € 13 il quintale per pizzerie e privati. ☎ 338 1649737
Oggetti smarriti/ritrovati
Nella serata di domenica
21 settembre, in piazza Rimembranze è stato SMARRITO UN
MAZZO DI CHIAVI. Chiunque le avesse ritrovate è pregato
di contattare il n. 346.3441189
Sabato 30 agosto sono state TROVATE LE CHIAVI DI
UN’AUTOVETTURA
Fiat
sulla ciclabile tra la località
San Benedetto e Cremosano.
29
Chi le avesse perse può contattare il numero di telefono 340
9878321
Giovedì 4 settembre è stato SMARRITO, in zona Porta
Ombriano/piazza Duomo, un
BRACCIALE D’ORO di grande valore affettivo. Chiunque lo
trovasse è pregato di portarlo
presso gli uffici di Radio Antenna 5 (mancia - ricompensa).
È stato SMARRITO UN
MAZZO DI CHIAVI CON
CHIAVE AUTOVETTURA
Honda (H) presso il colorificio
Dossena di via Stazione. Chi le
avesse trovate è pregato di contattare il numero 338 9694443
(Angelo)
Sulla ciclabile di Campagnola Cremasca è stato
RITROVATO UN MEDAGLIONE D’ORO antico con
raffigurata una persona. Chi
l’avesse smarrito può contattare
il n. 0373 74639
Libri usati
VENDO DIVINA COMMEDIA completa, le Monnier,
mai usata a metà prezzo. ☎ 0373
31090
VENDO LIBRO del Liceo
Tecnologico Scienze applicate
dalla 3a alla 5a. ☎ 340 0096082
VENDO LIBRI della cl. 1a
dell’Ist. Tecnico Agraria “Stanga” di Crema. ☎ 0373 648096
Signora Moldava con esperienza
decennale CERCA LAVORO
COME BADANTE (diurno)
o PULIZIE. Disponibile subito
☎ 388 8325561
Sig.ra 50enne seria e responsabile,
si offre come ASSISTENZA
ANZIANI, PERSONE
MALATE O SOLE, STIRO
O ALTRO ☎ 347 6984205
Ristorante nel Cremasco
CERCA ABILE E VOLONTEROSO
LAVAPIATTI
per lavoro occasionale.
Inviare il curriculum a:
Società rif. «O» presso Il Nuovo Torrazzo
via Goldaniga 2/A - 26013 Crema (Cr)
Carpenteria metallica
zona limitrofa Crema
cerca
PIEGATORE
ESPERTO
☎ 3311540677
VENDESI IN CREDERA
VILLETTA A SCHIERA
80 mq con box e posto auto.
2 camere, soggiorno con angolo
cottura, bagno e lavanderia,
giardino. Libera subito. € 145.000.
CE G 175. ☎ 347 1136876
(Castelleone - CR - via per Ripalta Arpina, 14 - tel. 0374 3551)
www.marsilli.it
Nell’ambito di un piano di sviluppo dell’area commerciale cerca un/una
TRADUTTRICE E INTERPRETE
MADRELINGUA CINESE (MANDARINO)
Il candidato ideale è una persona di lingua madre cinese (mandarino) che possiede una ottima padronanza della lingua italiana (meglio se acquisita attraverso un percorso di studi in
Italia) ed una ottima conoscenza della lingua inglese, sia scritta che parlata. Dovrà operare
nell’ambito della Segreteria Commerciale fornendo il proprio supporto sia come interprete
che come traduttrice dal cinese all’inglese e/o all’italiano e viceversa. E’ gradito un percorso
scolastico di livello medio superiore o universitario, una buona conoscenza dei software per
l’office automation di maggior diffusione (MS Word, posta elettronica, ecc.) oltre a possedere buone doti di organizzazione del lavoro e di autonomia. La selezione è finalizzata ad un
inserimento stabile, mediante contratto a tempo indeterminato ed è aperta sia a giovani
di entrambi i sessi che a persone maggiormente qualificate. Eventuali competenze in aree
tecnico-industriali saranno valutate positivamente. L’inquadramento e la retribuzione saranno commisurati all’esperienza acquisita ed alle effettive competenze. La sede di lavoro è a
Castelleone (CR).
Gli interessati possono inviare il loro curriculum per posta elettronica all’indirizzo
[email protected] specificando nell’oggetto
“Selezione madrelingua cinese”. Si garantisce la massima riservatezza.
Privato
AFFITTA
BOX DOPPIO
zona p.le Rimembranze/Stazione
☎ 348 2419400
TRIBUNALE DI CREMONA (EX CREMA)
Esec. Civ. n. 225/2010 - Reg. Incarichi 15/2013 - G.E. dott. Sieff
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA
VI esperimento
Professionista delegato: avv. Cristiano Duva, con studio in Crema – Piazza Trento
e Trieste n. 7. Vendita senza incanto: 1 dicembre 2014 alle ore 16,00, presso
lo studio del delegato. Nel Comune di Crema - Via del Picco n. 8: appartamento
condominiale posto al piano primo nello stabile condominiale denominato “Matteo” con annesso box ad uso autorimessa al piano terra. Attualmente l’immobile
risulta essere occupato dall’esecutata. Classe energetica: “G”; Indice di prestazione
energetica (IPE): 254,48 KWh/m²a. PREZZO BASE euro 28.951,17 con offerte in
aumento di euro 3.000,00. Offerte da depositare in bollo e in busta chiusa presso lo studio del delegato, dal 27 novembre 2014 al 30 novembre 2014, dalle
ore 9,30 alle ore 12,00 esclusi il sabato e i festivi, con unito assegno circolare per
cauzione pari al 10% del prezzo offerto, intestato alla “PROCEDURA ESECUTIVA
IMMOBILIARE n. 225/2010 R.G.E. – TRIBUNALE DI CREMONA – EX CREMA”. Vendita
all’incanto: 18 dicembre 2014 alle ore 16,00, sempre nello studio dell’avv. Cristiano Duva al PREZZO DI BASE di euro 28.951,17 con offerte in aumento di
euro 3.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto, in bollo e non in busta
chiusa, dovrà essere depositata presso lo studio del delegato, dal 15 dicembre
2014 al 17 dicembre 2014, dalle ore 9,30 alle ore 12,00 esclusi il sabato e i festivi, con allegato assegno circolare per cauzione di euro 2.895,11, intestato come
sopra. In ogni caso sul sito web www.astagiudiziaria.com, e sul sito web www.astegiudiziarie.it, gestito dalla società Aste Giudiziarie Inlinea S.p.A. - la quale garantirà
la contemporanea pubblicità della vendita anche sul sito www.giustizia.brescia.
it - sono pubblicate la relazione di stima dell’immobile per cui è la presente procedura di vendita. La presentazione dell’offerta implica la conoscenza integrale e
l’accettazione incondizionata di quanto contenuto nella relazione peritale e nei
suoi allegati, negli atti del fascicolo processuale, nonché nell’avviso affisso, in forma integrale, all’Albo del Tribunale di Cremona. Sono a carico dell’aggiudicatario le
spese, i diritti e le competenze successive alla vendita, ai sensi dell’art. 179 bis, disp.
att. cod. proc. civ. e dell’art. 7 D.M. 25 maggio 1999, n. 313.
Crema, 26 settembre 2014
(avv. Cristiano Duva)
CERCO TERRENO AGRICOLO
nel Comune di Crema di circa 3.000/10.000 mq
Rispondere a: Inserzione rif. «I»,
presso Il Nuovo Torrazzo via Goldaniga 2/a - 26013 Crema (Cr)
VENDO OCCASIONI
CREMA vicinanze Piazza Garibaldi in bella
palazzina di solo 6 famiglie 2 locali + servizi,
balconata + box. Doppi vetri, pronto da abitare
mila € Pagalo 360 € al mese
80
CE G 192.07
CREMA adiacenze piazza Giovanni XXIII
in palazzina di 7 appartamenti totalmente
RISTRUTTURATO pari al nuovo 3 locali
+ servizi, cantina e posto auto coperto.
99 mila € Pagalo 400 € al mese
CE G 248.87
Crema, laterale via Cremona, VILLA SINGOLA
Grandi spazi, ideale per 2 famiglie indipendenti
150 mila € + 120 mila €
CE G 457.75
Queste sono solo alcune proposte.
Altre soluzioni in studio: ☎ 0373.200588
Studio Casa Crema, via De Gasperi, 19
30 sabato 4 ottobre 2014
Gli annunci di questa rubrica sono gratuiti (con foto) per le persone che festeggiano le nozze di diamante (60 anni) e più e i 95 anni e oltre. Tutte le altre ricorrenze sono a pagamento: per gli auguri,
lauree, ringraziamenti e simili, senza foto € 1,00 a parola, con foto € 30,00; per i festeggiamenti di classe € 70,00; per i matrimoni, gli anniversari di matrimonio e le quattro generazioni (con foto)
€ 50,00. La direzione si riserva il diritto di rifiutare insindacabilmente ogni inserzione non consona alla linea del giornale. Gli annunci saranno pubblicati fino a esaurimento dello spazio disponibile.
Ringraziamento
TRESCORE CREMASCO: 24 ANNI DI MATRIMONIO!
CREMA: 100 ANNI
Lunedì 6 ottobre Lorena Inzoli e Giani Carioni festeggeranno il loro 24° anniversario di matrimonio. I vostri tesori
Walter, Ester, Igor con Teresa vi augurano
ancora un lungo cammino d’amore e felicità. Buon anniversario!
S. MARIA DELLA CROCE
Il dirigente e le insegnanti della Scuola Primaria di S. Maria
ringraziano di cuore la Stogit e l’amministrazione comunale per
la realizzazione della bellissima aula all’aperto.
IL PRIMO COMPLEANNO DI ISABEL!
Ieri, venerdì 3 ottobre la signo-
ra Angela Belloni ha festeggiato
le sue 100 primavere.
Maria porge alla famiglia Zan-
noni gli auguri per questo felice
traguardo.
Lunedì 6 ottobre la nostra pic-
cola Isabel spegnerà la sua prima candelina.
Ti auguriamo un futuro radio-
so ricco di soddisfazioni e di se-
renità. Ti vogliamo un mondo di
bene. Buon compleanno!
Mamma, papà,
nonni, bisnonni, zii e cugini
SABBIONI: AUGURI NONNA LINA!
SERGNANO - 3 ottobre 2014: NOZZE D’ORO!
Felicitazioni e tanti cari auguri ai coniugi Luigina e Giovanni Salvitti. Dovreste
scrivere un manuale su come vivere felici
insieme per 50 anni. Siete stati così bravi
che non potete mantenere il segreto.
Buon anniversario da Luca con Nicoletta e Lidia.
PIANENGO: LAUREA!
Martedì 23 settembre Samuele
Cazzamalli si è laureato con 110 e
lode in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche presso l’Università degli
Studi di Milano discutendo la tesi:
“An innovative approach to the production of fructooligosaccharides
combining biocatalysis and flow chemistry technology”.
Al neo dottore congratulazioni e
auguri per una brillante carriera da
Greta, dalla mamma, dal papà e dalla
nonna.
20 agosto 1964 - Roma
5 ottobre 2014 - Ripalta Arpina
50° DI CONSACRAZIONE ALLA VITA RELIGIOSA
Mercoledì 8 ottobre nonna Lina
Nichetti festeggerà i suoi 90 anni.
Tantissimi auguri dai tuoi figli,
dalle nuore, dai nipoti, dai proni-
CAPRALBA: LAUREA!
poti, dalla sorella, dal cognato,
dalle cognate e dalla cugina Tere-
Venerdì 19 settembre, Luca Carioni Barbieri si
è laureato in Urbanistica presso il
Politecnico di Milano, con una tesi
di laurea su “Spazi
verdi e urbanistica”.
Al neo dottore
congratulazioni e
auguri per un futuro brillante ricco
di soddisfazioni.
Con affetto nonna Rina e famiglia.
sa. Congratulazioni!
28/9/2014: 80 CANDELINE PER NONNA NILLA!
Complimenti per aver raggiunto questo traguardo...
Tanti auguri di buon compleanno da Giusy&Mansu,
Maria&Claudio,
Silvana,
Giovanni, Lorenzo, Francesca, Laura&Simone e dal
piccolo pronipote Tommaso
Agostino.
Grande festa a Ripalta Arpina domenica 5 ottobre per Fra Lorenzo (Albino Bissa) della Pia Società San Paolo di Roma che
raggiungerà con gioia i 50 anni di vita dedicata al Signore.
Gli auguri più cari e affettuosi dai fratelli, dalle cognate, dai
nipoti e dai parenti tutti.
VAIANO CREMASCO: 5 ottobre 1964 - 5 ottobre 2014
CASALE CREMASCO: NOZZE D’ORO!
CREMA: 90 ANNI!
Sabato 27 settembre la si-
gnora Ernesta Milini ha rag-
Domani,
domenica 5 ottobre,
Giovanna e Domenico Panzetti
taglieranno l’invidiabile traguardo
dei 50 anni di vita
insieme.
I migliori auguri
dai nipoti Saiani.
Buon anniversario!
giunto l’ambito traguardo dei
90 anni.
Attorniata dai suoi 5 figli con
le rispettive famiglie e dai nipo-
ti, che le fanno l’augurio fervido di continuare così fino a 100.
Auguri!
Domani, domenica 5 ottobre, i coniugi Augusta e Mario Vailati
festeggerranno il 50° anniversario di matrimonio
I figli PierAngela con Lino, Carlo con Giovanna e i nipoti
Chiara, Michele e Tommaso li ringraziano per il loro esempio,
sostegno e disponibilità, augurandogli di trascorrere insieme ancora molti anni sereni.
PELLEGRINAGGIO CREMASCO A LOURDES!
Dal 19 al 22
settembre
un
gruppo cremasco si è recato
a Lourdes. Tutti
i parentecipanti ringraziano
Celestina per
la disponibilità
e l’ottima organizzazione.
Grazie
e...
alla prossima!
Laurea
CASTELNUOVO
Mercoledì 1 ottobre Andrea
Rizzi si è brillantemente laureato in Economia e Legislazione
d’Impresa presso l’Università
Cattolica del Sacro Cuore di Milano, discutendo la tesi: “L’Irap
come imposta di finanziamento
del Sistema Sanitario Regionale”. Relatore: chiar.ma prof.ssa
Brenna Elenka.
I nonni Fernanda e Beppe
sono orgogliosi e felici del traguardo raggiunto e gli augurano
un futuro pieno di soddisfazioni.
BAGNOLO CR.: 10 ottobre - NOZZE D’ORO IN CASA CARNITI!
Cari
nonni
Rosaria e Domenico, siete le
fondamenta della nostra grande
famiglia e noi
tutti siamo lieti di
poter festeggiare
insieme i vostri
50 anni di matrimonio.
I vostri nipoti
Gaia, Riccardo
e Dario
sabato 4 ottobre 2014
LICEO SCIENZE APPLICATE G. GALILEI
PROGETTO NATO
NELL’AMBITO
DEGLI STAGE
ESTIVI CONDOTTI
PRESSO
LA PRO LOCO
CREMA
PER
LA PROMOZIONE
TURISTICA
DELLA CITTÀ
APProposito
di AppuntoCrema
di MARA ZANOTTI
U
na gran bella novità: è nata la App di nome APPunto Crema, sviluppata da quattro ragazzi frequentanti il Liceo delle
Scienze Applicate, dell’Istituto di Istruzione Superiore G. Galilei
di Crema, sotto la coordinazione dell prof. Vincenzo Cappelli e
della prof.ssa Donatella Tacca.
Il progetto nasce in collaborazione con il Comune di Crema, la
Pro Loco e l’A.S.C.O.M. per lanciare l’iniziativa I Mondi di Carta
(cfr p. 33) e si è sviluppato durante il percorso stage lavorativo
estivo messo in atto dalla scuola presso la Pro Loco Crema.
I ragazzi che, con impegno e determinazione, si sono messi
all’opera sono Nicola Fossati che ha programmato e gestito l’applicazione e il sito con l’aiuto di Nicol Galli. La parte grafica e la
progettazione e realizzazione delle icone è stata svolta da Nicol
Stocchetti mentre Cecilia Panzetti si è occupata delle relazione
umane in generale, e della raccolta e trascrizione del materiale.
Il progetto APPunto Crema è costituto principalmente dall’applicazione sviluppata per gli smartphone muniti di sistema operativo Android e dal sito web che la supporta.
L’applicazione si apre mostrando i nomi dei realizzatori e il
logo scelto. All’avvio si presenta una lista delle attrazioni presenti
sul territorio, che variano dai monumenti a qualsiasi tipo di negozio, punto ristoro e servizi utili.
Cliccando sulla categoria desiderata si ha l’elenco delle attrazioni, trovata quella desiderata, si potranno leggere le informazioni e guardarne la posizione sul territorio.
Sempre attivo, l’utile sliding menù, che permette con un semplice gesto di passare da una parte all’altra dell’applicazione. Si
può visualizzare l’intera mappa della città, ed esplorarla.
Nella parte in cui si mostra l’elenco di tutti i punti di interesse,
l’elenco di tutte le attrazioni si trovano online, una copia viene
mantenuta in locale, per evitare il consumo eccessivo di banda
Internet.
Viene mostrata anche una mappa di Crema, in cui sono presenti i punti di interesse vicini al visitatore. Cliccando su di essi
viene aperta una piccola descrizione del punto di interesse. Nel
caso si tratti di negozi vengono visualizzate anche le loro offerte.
Nel caso di bar o luoghi di intrattenimento vengono mostrati i
vari eventi organizzati e i contatti a esso riferito. L’applicazione
utilizza il GPS per identificare la posizione dell’utente.
Nel corso della presentazione della manifestazione, svoltasi
mercoledì pomeriggio, presso la sala Ricevimenti del Municipio,
è stato illustrato ai numerosi presenti le caratteristiche del progetto: in particolare il prof. Vincenzo Cappelli, per diversi anni
dirigente scolastico dell’IIS Galilei e attuale presidente del Consiglio comunale di Crema, ha sottolineato la collaborazione tra
la scuola, la Pro Loco-Ufficio Turistico del Comune: “Un’idea
messa a punto in questi mesi che ha portato alla realizzazione
di un’App completa e pronta all’uso. Complimenti ai ragazzi e
alla prof.ssa Donatella Tacca che li ha seguiti e al preside Angelo
Bettinelli che li rappresenta”.
È quindi intervenuto uno dei quattro studenti che si sono occupati della realizzazione e sviluppo dell’App; Nicola Fossati ha definito l’App una sorta di “guida turistica tascabile” di Crema con
tutte le attrazioni della città, ma anche informazioni e indirizzi
per negozi e varie attività. I turisti che interverranno a Crema
durante I mondi di carta potranno così andare ‘alla scoperta’ della
nostra città avvalendosi di questa App che include anche annotazioni storiche e artistiche dei monumenti, informazioni generali
sul territorio ma anche ricette tipiche e la cartina interattiva.
Un’idea intelligente che permette alla nostra città di guardare,
davvero, avanti.
Per tutti i curiosi: www.appuntocrema.it.
EDUCAZIONE
Centro Prima Infanzia:
ultimi posti disponibili
F
requentare un Centro Prima
Infanzia è una grande opportunità prima di tutto per i bambini: vivere alcune ore del giorno
in compagnia di altri bambini e
seguiti da personale specializzato è un’occasione da considerare
nell’importante periodo di crescita dai 18 ai 36 mesi. Al di là della necessità di portare i bambini
all’asilo nido, chi avesse invece la
possibilità di non usufruire di tale
servizio può proporre ai propri
figli qualche ora da trascorrere
in un ambiente diverso da quello
della casa, anche come primo approccio all’ambientamento nella
scuola dell’Infanzia.
Il Centro Prima Infanzia “A
Piccoli Passi” di Crema si trova
in via Pesadori al n. 29 (alcuni lo
ricorderanno come Ludoteca) ed
è aperto, dal 1° settembre 2014
al 30 giugno 2015, dalle 8.30
alle 12.30. L’ingresso al Centro
Prima Infanzia può avvenire tra
le 8.30 e le 9.30; l’uscita tra le
12.00 e le 12.30. Accoglie fino
a 24 bambini, dai 18 mesi (compiuti entro il 31 dicembre 2014)
ai 36 mesi e offre alle famiglie un
luogo “sicuro” in cui poterli affidare per qualche ora al giorno:
due, tre, quattro o cinque volte
alla settimana.
Il Centro Prima Infanzia, infatti, rappresenta la possibilità di
una prima separazione e di un’iniziale esperienza di autonomia.
Nel Centro i bambini si incontrano e giocano; accanto a loro
ci sono educatrici qualificate e
31
I ragazzi del’istituto
G. Galilei che hanno ideato
e realizzato l’App
“AppuntoCrema”
nell’ambito
della manifestazione
“ImondidiCarta”; al loro
fianco la prof.ssa Tacca,
e i dirigenti Cappelli
e Bettinelli
Lo Stanga all’Expo Tour
MUSICA: seminario del Collegium Vocale
abato scorso, 27 settembre dalle ore 10.30 alle 12, presso la cascina Gallotta di Sopra, in località Castelleone, gestita dall’Istituto Agrario A. Stanga, sede di Crema, si è svolto l’incontro
con i ragazzi iscritti al primo anno della scuola (circa 100) e le loro
famiglie: occasione per completare la visita di tutte le strutture e
attività della scuola. Oltre le cognizioni teoriche apprese in classe
lo Stanga si avvale della cascina dove apprendere e svolgere le attività proprie dell’agricoltura. Un incontro soddisfacente non solo
perché ha fatto conoscere questa significativa risorsa ma anche perché è intervenuta, presentandosi, la Dirigente Scolastica di nuova
nomina prof.ssa Maria Grazia Nolli. Presente inoltre la dirigente
dell’UST di Crema-Mantova (ex Provveditorato) dott.ssa Francesca
Bianchessi che ha voluto essere presente e apprezzare le molteplici attività della scuola, invitando l’Istituto Stanga a partecipare
all’Expo Tour di Regione Lombardia come scuola di riferimento
provinciale in quanto realtà didattica che ‘sposa’ alla perfezione il
tema dell’Expo 2015 Nutriamo il Pianeta. La dott.ssa Bianchessi ha
proposto di partecipare attivamente dell’Expo Tour del 12 ottobre
per le vie di Cremona quando saranno presenti anche la Coldiretti la libera Associazione Agricoltori, agriturismi e altre realtà
economiche espressione del mondo agricolo e ambientale. L’invito
è stato prontamente acetato dalla Dirigente Scolastica dello Stanga: insegnanti e studenti allestiranno e presenzieranno per l’intera
giornata.
La proposta si è rivelata ‘ideale’: la prof.ssa Ilaria Androni, coordinatrice del Progetto La polenta: cultura del gusto, dopo avere superato le prime selezioni regionali sta costruendo con gli insegnanti e
gli studenti della sede di Crema un Ebook che parteciperà al concorso della Regione Lombardia per Expo 2015. Sabato tutto si è
concluso con un rinfresco a base di polenta.
PRO LOCO: corsi di lingue e informatica
S
Mara Zanotti
attente alle esigenze specifiche
di ciascuno.
L’attenzione al “fondamentale momento dell’ambientamento” e la cura degli spazi e dei materiali testimoniano l’interesse
verso il benessere e la crescita dei
bambini. I bambini possono scegliere quando giocare e con cosa
giocare: le proposte di giochi, i
materiali e le attività sono personalizzati, favoriscono l’innata
e preziosa curiosità dei bambini
e la loro voglia di sperimentare.
Al Centro Prima Infanzia l’ambientamento è preceduto da un
colloquio con le educatrici e avviene in modo graduale, con la
presenza di un genitore nei primi
giorni e tenendo conto dei tempi
di distacco di ciascun bambino.
Segnaliamo l’attuale disponibilità di due posti con modalità
di frequenza per 5 giorni alla settimana e 1 posto con modalità di
frequenza di 2 giorni. Chi fosse
interessato può rivolgersi all’ufficio amministrativo dei servizi
sociali di via Manini 21 da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 12.00
e il pomeriggio, dal lunedì a giovedì, su appuntamento chiamando il numero 0373 – 218714.
M. Zanotti
I
l Collegium Vocale di Crema, nel ventesimo anniversario di
fondazione, propone un Seminario orchestrale tenuto dal
Maestro Simone Fontanelli nel pomeriggio di domani, domenica 5 ottobre. Il Seminario è gratuito per gli strumentisti
classici che volessero partecipare.
Il repertorio consiste nel: Concerto per clarinetto e orchestra di Mozart K 622 (primo tempo), Andante per flauto e
orchestra di Mozart K 315; Concerto per due oboi e archi di
Vivaldi (tutto).
Le partiture si possono scaricare dal sito: www.collegiumvocale.it. Per informazioni: Giampiero Innocente (direttore), 347 8774559, [email protected] o
Stephen Beszant (primo violino), 347.8750198/329.3563362,
[email protected]
L
a Pro Loco Crema sta organizzando due corsi, uno di lingua inglese, così essenziale da conoscere ormai in tutti
gli ambiti da quello privato a quello professionale e uno in
informatica l’altra ‘lingua’ che è necessario ben conoscere,
dal titolo Il computer diventa facile. I corsi saranno attivati al
raggiungimento del numero minimo di iscritti.
Il corso di inglese inizierà venerdì 10 ottobre, per la durata
di due ore, alla sera mentre quello di informatica si tiene in
orari pomeridiani, sempre una volta alla settimana.
Per entrambe le proposte posti ancora disponibili. Per ulteriori informazioni (dove, quando, i nomi dei docenti) rivolgersi alla sede della Pro Loco di piazza Duomo a Crema, tel
0373.81020.
CORSI: pulizia e manutenzione legno
L
a Paral, Pavimenti in legno, organizza, presso la sede di
Crema, in via Indipendenza n° 61, (tel. per informazioni
0373.204400), corsi gratuiti di libero accesso, sulle tecniche
di pulizia e manutenzione del pavimento in legno, che prevedono anche la distribuzione di un utile omaggio (un prodotto
per la pulizia dei pavimenti).
Questo il calendario degli incontri: martedì 14 e giovedì 22
ottobre alle ore 10.00, sabato 27 ottobre alle ore 10.30; martedì 4 e giovedì 18 alle novembre alle ore 10 e sabato 15 e 29
novembre alle ore 10.30; martedì 2 e 9 e giovedì 18 dicembre
alle ore 10, sabato 20 dicembre alle ore 10.30.
Istituto Civico ‘L. Folcioni’: iscrizioni ai corsi
L’
Istituto Civico Musicale “L. Folcioni” di
Crema, con l’imminente inizio dell’a.s.
2014/ 2015, comunica che sono ancora aperte
le iscrizioni ai corsi collettivi di Approccio alla
musica, specificamente rivolti alla scuola d’infanzia (3/6 anni) e finalizzati a educare i bambini alla musica già in età prescolare attraverso
attività didattiche che toccano i diversi campi di
esperienza: l’accostamento spontaneo/naturale
al mondo dei suoni, l’ascolto e il canto, la drammatizzazione e l’utilizzo dello strumentario Orff.
Docente del corso è il prof. Simone Bolzoni.
Iscrizioni aperte anche al Giro degli strumenti, per conoscere i diversi strumenti musicali
(pianoforte, chitarra, violino, batteria...) prima
di scegliere quello più idoneo e d’interesse: un
modo alternativo di accostarsi alla musica per
piccoli e grandi (adulti compresi).
Per informazioni contattare la segreteria dal
lunedì al venerdì dalle ore 14 alle ore 18, tel.
0373- 85418 [email protected]
Per avvicinarsi allo studio della musica è anche possibile iscriversi a lezioni di prova, contattando l’Istituto stesso.
Tra gli spazi di studio dell’Istituto Folcioni la
sala Bottesini è spesso utilizzata sia dagli allievi
per le loro consuete lezioni che per l’organizzazione di concerti aperti al pubblico. Martedì
prossimo sala Bottesini verrà inaugurata con la
partecipazione della Fondazione San Domeni-
co e del Lions Club Crema Gerundo: lo spazio
è stato infatti decorato dalle incisioni donate
dall’artista cremasco Gil Macchi.
La sala è dedicata a Giovanni Bottesini, passato alla storia come “Il Paganini del contrabbasso”. Nato a Crema nel 1821 iniziò gli studi
musicali all’età di 5 anni. Si diplomò al Conservatorio di Milano nel 1839 e l’anno seguente
iniziò la carriera di contrabbassista che lo portò
a esibirsi in Europa e in America, anche in coppia con virtuosi di violino come Luigi Arditi. Di
pari passo Bottesini si affermò come direttore
d’orchestra e compositore.
32
SABATO 4 OTTOBRE 2014
I mondi di carta:
a Crema i vip della tavola!
Biblioteca:
si parla
di Islam
Pro Loco:
le prossime
iniziative
di MARA ZANOTTI
G
G
M
ercoledì prossimo 8 ottobre
alle ore 21 presso la Biblioteca Comunale di Crema, via Civerchi, 9, verranno presentati due
libri di Fatemeh Sara Gaboardi
Maleki Minoo. Le verità nascoste
dell’Islam è un breve testo storicopolitico relativo all’Islam e tratta
quelli che sono stati i maggiori
“fraintendimenti” tra la cultura
occidentale e quella islamica,
analizzando episodi verificatisi
dal 2001, come l’attacco alle Torri Gemelle e la presa degli ostaggi a Beslan. Con gli occhi del cuore,
storia di una famiglia iraniana nella
Persia dello Shah è la storia della
sua famiglia d’origine, iraniana,
che ha ritrovato casualmente ad
aprile 2009, il tutto inframmezzato dagli avvenimenti storici che
hanno condotto alla caduta dello
Shah. Questo libro è nato dalle
conversazioni tra l’autrice e suo
fratello Ali, il primogenito, che
avendo 16 anni in più ricordava
le peripezie familiari della fuga
dall’Iran. Attraverso l’esperienza
dell’autrice, nata in Iran, ma trapiantata giovanissima in Italia,
si approfondiranno le tematiche
legate all’Islam contemporaneo
e si rifletterà sulle difficoltà che
incontra chi, pur nascendo da genitori stranieri, vive e cresce nel
nostro paese.
L’autrice Gaboardi Maleki
Minoo Fatemeh Sara, giovane
34enne, è stata adottata da piccolissima da una coppia di Bertonico. Grazie alla giovane italoiraniana sarà possibile conoscere
sempre meglio la realtà di quei
Paesi di cui molto si parla in televisione, perché teatro di conflitti
e interessi. Ingresso libero.
rande presentazione per una grande manifestazione... torna
la tre-giorni (10-11-12 ottobre) della rassegna cultural-gastronomica dedicata alla gastronomia, al benessere e alla cultura della
tavola, promossa dall’associazione Imondidicarta che, con il suo
nome, ‘battezza’ anche l’evento stesso.
Sala Ricevimenti del Comune di Crema ha accolto i molti relatori che mercoledì hanno presentato l’iniziativa a partire dal
presidente dell’associazione Enrico Tupone, che ha rivolto, in
apertura, un ringraziamento all’ingrediente ormai imprescindibile
di qualsiasi proposta, gastronomica o no: gli sponsor, ma un grazie anche agli amici e al Comune che ha concesso “Quel gioiello
architettonico che è il complesso monumentale di Sant’Agostino
quale sede dell’evento”.
Il sindaco Stefania Bonaldi, reduce dall’abbuffata massmediatica della giornata (in diretta su RAI3 e anche su Radio Antenna 5),
ha ricordato come la manifestazione già lo scorso anno sia andata
benissimo e che, in prospettiva Expo, Imondidicarta sia un’intuizione importante.
Anche l’assessore alla Cultura Paola Vailati condividendo le parole già espresse, ha ribadito che “Se mangiare sia una necessità,
mangiare intelligentemente è un’arte”, soffermandosi anche sullo
spessore culturale della manifestazione.
Vicepresidente dell’associazione, scrittrice e giornalista Roberta Schira è entrata nei dettagli dei vari appuntamenti: “Portare
Gualtiero Marchesi – 83 anni, grande chef che ha segnato la storia della gastronomia – a Crema è stato un grande traguardo”;
all’interno della rassegna Felicemente cultura, da lei condotta anche
Davide Rapello, direttore artistico del Padiglione Zero all’Expo
di Milano 2015 e Vittorio Sgarbi, noto critico d’arte che porterà
avanti il discorso sul rapporto cibo e arte e l’arte del cibo avviato
lo scorso anno da Philip Daverio.
Antonio Zaninelli, presidente ASCOM e socio, ha richiamato l’attenzione, con la sua consueta verve e incisività, su altri aspetti
della manifestazione: da giovedì 9 ottobre sarà allestita davanti ala
Pro Loco l’opera dell’artista-scultore cremasco Francesco Panceri
dal titolo Spaziotempo: Panceri ha lavorato ormai in tutto il mondo, partecipando a numerosi concorsi ed esposizioni di scultura.
Sabato 11 ottobre alle 20.45 in sala Pietro da Cemmo spazio anche alla mitica Junior Band del Corpo Bandistico Giuseppe Verdi
di Ombriano-Crema diretta dal M° Cecilia Zaninelli.
Sono quindi intervenuti gli altri soci che hanno richiamato gli
altri appuntamenti: Rosalba Torretta ha sottolineato il legame tra
cibo e piacere, ma anche cibo e salute: “Interverranno gratuitamente consulenti naturopati, di cristalloterapia, yoga ed esperti di
tisane e tè nella giornata di domenica 12 ottobre”. Stefano Fagioli
ha citato l’intervento di Cristiano Bonolo showcooking di cucina
vegana e di Luca Montersino autore del libro Golosi di salute, entrambi sabato 11 ottobre; per domenica previsti gli interventi di
Tiziano Colombo dedicato alle intolleranze e di Cristian Chiapparoli showcooking. Interverrà anche il Seminario Permanente
Luigi Veronelli dedicato alla cultura del vino.
Anche l’arte teatrale troverà spazio nei imondidicarta che per
tre giorni porteranno Crema al centro dell’attenzione culturale e
gastronomica della Penisola: il ‘nostro’ Luigi Ottoni farà apparecchiare la tavola nientemeno che da Arlecchino e Brighella insieme... cose mai viste sul palcoscenico di sala Pietro da Cemmo
domenica 12 alle ore 16.30!
E per tutta la manifestazione si terranno eventi continuativi:
un mercato dell’eccellenza a cura di Antonio Zaninelli e Claudia
Scuola Serale Popolare
 INGLESE: 1°- 2°- 3°- 4°- 5° livello a classi
separate, Livello Avanzato Superiore,
Conversation, L’Inglese in viaggio
 TEDESCO: Base, Intermedio, Avanzato
 SPAGNOLO: Base, Intermedio, Avanzato
Lo Spagnolo in viaggio
 RUSSO: Base, Intermedio, Avanzato
 FRANCESE: Base, Intermedio, Avanzato
 PORTOGHESE: Base, Intermedio,
Avanzato
 CINESE: Base, Intermedio, Avanzato
CORSO
AMMINISTRATIVO
 Contabilità IVA,
Tecnica Bancaria,
Normativa del lavoro
(paghe e contributi)
CORSI DISEGNO
TECNICO
COMPUTERIZZATO
CORSI PROFESSIONALI
ARTISTICI CULTURALI
CORSI DI LINGUA
STRANIERA
di Crema Anno 2014-15
 Disegno computerizzato
con AutoCad 2015
corso base - corso avanzato
 Sketch Up
 Gastronomia: 1°-2°-3° anno
 Pasticceria: 1°-2°-3° anno
 Corso base di pizza
 Il mondo del vino
 Percorso degustativo
- La Francia del vino
 Sartoria da donna: 1° - 2° anno
 Sartoria da uomo: 1° - 2° anno
 Disegno e Pittura
 Storia dell’Arte
 Storia delle Religioni
 Intro alla Psicologia: 1° - 2° anno
 Psicologia della scrittura
(Grafologia)
CORSI INFORMATICI
 Computer base
 Internet: creazione di
siti Web
Dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 12 e dalle 19 alle 21 sabato dalle 11 alle 12
Informazioni e iscrizioni presso la segreteria di Largo G. Falcone e P. Borsellino 2 (c/o Istituto Magistrale) - 26013 CREMA (CR)
Tel. 0373-256916
393 5762533 - Seguici anche su
e-mail: [email protected] - Internet: www.comune.crema.cr.it/scuolaserale
Sopra il tavolo di parte
dei relatori della conferenza
stampa di mercoledì
pomeriggio, da sinistra
Rosalba Torretta,
Roberta Schira, il sindaco Stefania Bonaldi, Enrico Tupone,
Paola Vailati,
Antonio Zaninelli; a sinistra
lo chef Gualtiero Marchesi che
interverrà a Crema sabato 11
ottobre alle 17.45
in sala Pietro da Cemmo
Bonomi (vice Presidente della Pro Loco, ente che ha pienamente collaborato alla realizzazione dell’evento), stand di produttori
selezionati che proporranno prodotti agro-alimentari tipici del
Cremasco e del Cremonese. E ancora I libri del gusto & Il gusto dei
libri a cura di Roberta Schira, rassegna di libri eno-gastronomici.
Presenti le librerie cremasche Mondadori, Dornetti, LibreriaCoop e Il viaggiatore Curioso; Tovaglie d’autore, una mostra proposta
dall’associazione Artisti Associati e Area Bimbi a cura del Don
Chisciotte, area ludica che farà vivere ai più piccoli il bello... da
giocare. Non mancherà il tocco dello stilista cremasco Erasmo
Fiorentino, che interverrà venerdì sera nella saletta piccola dei
chiostri del Sant’Agostino.
Al termine della presentazione è stata anche illustrata la nuova App della manifestazione: un progetto realizzato nell’ambito
dello stage estivo svoltosi presso la Pro Loco, da quattro studenti
dell’IIS. G. Galilei (cfr. p. 31).
E sullo sfondo la proiezione de imondidicarta 2013, appuntamenti sempre da tutto-esaurito.
Un programma intenso (occhio dunque alla nostra Agenda),
brillantemente segnalato anche sull’ormai ricercato Quaderno
personalizzabile dedicato alla rassegna e curato da Ascom Crema:
quest’anno è stato scelto il color rosso e, per la prossima edizione,
le idee già non mancano. Sarà possibile seguire gli aggiornamenti
sulla pagina Facebook dedicata (Festival imondidicarta), su Instagram (imondidicarta) o con l’hashtag #imondi2014. Per informazioni e prenotazioni: [email protected] mentre per visitare il
programma completo: www.imondidicarta.it.
Orari negozio:
9.00-13.30
15.30-20.30
iovedì 2 ottobre si è riunito
il Consiglio dell’Associazione Pro Loco di Crema per
la discussione di alcuni punti
all’ordine del giorno.
Durante l’incontro si sono
ricordate le convenzioni che la
Pro Loco ha recentemente stipulato – in particolare quella
con la Fondazione San Domenico – annunciandone anche
un’altra: la Pro Loco, in convenzione con il Liceo Racchetti, affiderà alla realtà scolastica
‘umanistica’ per eccellenza di
Crema, la traduzione in 4 lingue straniere dei deplian su
Crema.
Tra i prossimi appuntamenti
della Pro Loco Crema, sempre
attesi da cremaschi e non solo,
sono stati menzionati Abitare la
casa che si terrà anche quest’anno nelle sale Agello dal 7 al 17
novembre e che si intitolerà La
casa dentro e fuori. Dal 28 novembre invece, presso gli spazi della
Pro Loco, torna la tradizionale
mostra dicembrina; quest’anno
si intitolerà I colori delle farfalle.
Il Consiglio ha anche definito alcuni appuntamenti per il
primo semestre del 2015: il 14
aprile torna l’appuntamento
con Tutto Bimbi; in occasione
della manifestazione si terrà anche la premiazione del relativo
concorso lanciato nelle scuole.
Dal 17 marzo all’8 aprile
un grande appuntamento con
la fotografia: mostra di Peppi
Merisio che porterà a Crema
l’esposizione Oggi e domani in
Lombardia. Dopo avere esposto
a Milano e prima di portare la
mostra a Venezia, Merisio fa
una tappa a Crema, dove, sempre ospite della Pro Loco, ha
già fatto conoscere e amare i
suoi ‘scatti’.
Infine stabilita anche la data
di Crema in fiore che si terrà il
31 maggio. Per l’occasione torneranno ancora sia il concorso
La più bella vetrina di Primavera
sia quello per i pittori.
Una conferma, l’attività turistica e culturale della Pro Loco,
che sa rendere Crema una città
proprio bella da vivere.
Mara Zanotti
Qualità/prezzo la nostra forza
CHIUSO IL LUNEDÌ POMERIGGIO
VINI SFUSI DAL PRODUTTORE AL CONSUMATORE SUPER OFFERTA PREZZI SCONTATISSIMI
Gutturnio DOC C.P. 12° al litro 2,00 - 20% € 1,60 iva comp.
Raboso 12° al litro 2,00
- 20% € 1,60 iva comp.
Custoza DOC 12° al litro 2,20
- 20% € 1,80 iva comp.
Riesling C.P. 12° al litro 2,00
- 20% € 1,60 iva comp.
Vini sfusi in pronta consegna presso il nostro punto vendita a Cremona dove riempiamo
direttamente anche le vostre bottiglie
VINI IMBOTTIGLIATI DI GRANDE QUALITÀ
Gutturnio Superiore DOC b. lt. 0,75 € 3,95
Barbera Pavia IGT b. lt. 0,75 € 2,95
Lambrusco Rosato IGT b. lt. 0,75 € 2,95
Lambrusco MN DOC b. lt. 0,75 € 2,95
Montepulciano DOC b. lt. 0,75 € 3,95
Glera Spumante (Prosecco) b. lt. 0,75 € 4,90
Malvasia DOC b. lt. 0,75 € 3,25
Ortrugo DOC b. lt. 0,75 € 3,25
Pinot Bianco Veneto IGT b. lt. 0,75 € 3,95
Riesling Frizzante lt. 0,75 € 4,90
- 25%
- 25%
- 25%
- 25%
- 25%
- 25%
- 25%
- 25%
- 25%
- 25%
€ 2,95 iva comp.
€ 2,20 iva comp.
€ 2,20 iva comp.
€ 2,20 iva comp.
€ 2,95 iva comp.
€ 3,35 iva comp.
€ 2,45 iva comp.
€ 2,45 iva comp.
€ 2,95 iva comp.
€ 3,35 iva comp.
gratuita
Consegnaprovincia
città e igiane
in dam 4 e 54 lt
3
da 28 - garantita
qualità
Offerta valida
fino al 31/10/2014
consegna a domicilio
ovunque
CASA DEL VINO di Tonghini Claudia e Massimo
Corso XX Settembre 61-63 - CREMONA Tel. 0372 458665 - Cell. 340 9701835
SABATO 4 OTTOBRE 2014
LIBRI
MUSICA
Grande Guerra:
l’impatto sociale
Il Maestro Pasquini
per la Pallavicina
S
RIFLESSIONE SU TEMI SANITARI,
ECONOMICI, CULTURALI, ETC...
di MARA ZANOTTI
R
igorosa pubblicazione a cura delle
Edizioni Scientifiche Italiane che ha
appena pubblicato Fronti interni, Esperienze
di guerra lontano dalla guerra 1914-1918. Il
libro s’interroga sull’impatto delle molteplici modernità attivate dalla guerra, intendendo approfondire la dimensione locale, ma non localistica del
primo conflitto mondiale a
100 anni dal suo inizio. I testi sviluppano la riflessione
storiografica su temi come:
le condizioni materiali e sanitarie, i dati strutturali ed
economici, l’impatto degli
assetti militari di retrovia
sulle vicende di vita quotidiane, le politiche amministrative di gestione del
territorio e delle popolazioni, le interrelazioni e gli attriti sorti tra le aree urbane e
gli hinterland di riferimento economico e
culturale. Le realtà prese in esame sono:
Montepulciano, il Montefeltro, Viareggio,
Padova, Ribolla e Valdarno, Aosta, Pavia,
Udine, Trieste, Milano, Colorno, Bologna,
Traunstein (Baviera) e Buenos Aires. Mediante l’investigazione e la comparazione
dei singoli casi-studio e ponendo attenzione alla periodizzazione e alle tappe della
mobilitazione bellica, la pubblicazione si
propone di rintracciare le tipicità e gli elementi comuni degli oggetti indagati sullo
sfondo unitario dominato
dal contesto bellico.
Fra gli enti che hanno collaborato all’avvio della ricerca anche il Centro Alfredo
Galmozzi di Crema.
Tre i curatori dei testi
nonché autori di alcuni interventi: Matteo Ermacora,
dottore di ricerca in Storia
sociale, insegna nelle scuole
secondarie superiori e, come
docente a contratto, Storia del lavoro presso l’Università Ca’ Foscari. I suoi interessi di ricerca ruotano attorno alla Grande
guerra, all’emigrazione, al lavoro femminile e minorile; Felicita Ratti ha studiato
TRA GLI AUTORI
ANCHE
IL CREMASCO
ANDREA
SCARTABELLATI
FONDAZIONE SAN DOMENICO
Inaugura oggi la mostra
di Roberto Marchesini
Il pittore Roberto Marchesini e la consigliera Ombretta Cè
IL DUOMO
IN RESTAURO
Il DUOMO in RESTAURO
È
sempre il tempo della generosità: pubblichiamo
un elenco di alcune buone idee per fare un dono
alla nostra cattedrale. È l’elenco di alcune opere che
non sono ancora state finanziate. I responsabili della Commissione per
i restauri del duomo invitano a legare il proprio nome a una di queste
prestigiose opere nuove o restaurate. I costi di alcune di esse sono abbastanza accessibili. Un esempio: il restauro di un banco in noce costa
512 euro!
· Portale lapideo facciata principale € 31.000
· Coppia di confessionali nella navata nord
in noce € 9.000
· Confessionali della navata laterale sud
in noce € 10.450
· 38 banchi in noce € 19.456
· 16 inginocchiatoi in noce € 8.192
· Portone esterno della facciata laterale nord
in legno noce € 3.675
· Portone esterno della facciata laterale sud
in legno noce € 3.525
· Bussola interna della facciata principale
in legno noce € 17.950
· Bussola interna della facciata laterale nord
in legno ciliegio € 6.800
· Bussola interna della facciata laterale sud
in legno ciliegio € 7.100
· Scranni del coro in noce nazionale € 21.000
· Scranni dei canonici del presbiterio in noce
nazionale € 14.000
· Mobile ottagonale nella sacrestia in noce
nazionale € 6.500
· Fornitura corpi illuminanti € 110.000
· Nuovo impianto audiofonico € 50.000
· Nuova pavimentazione Presbiterio dello
scultore Mario Toffetti € 180.000
· Cattedra e ambone, sculture di Mario Toffetti
€ 200.000
OFFERTE per il RESTAURO
del DUOMO ricevute in settimana
- Ditta Cremaschi s.r.l...............................€ 500
Relazioni internazionali e Analisi dei conflitti nel mondo contemporaneo. Si occupa
principalmente di storia sociale, economica e della medicina nella prima metà del
Novecento, e di insegnamento dell’italiano come lingua straniera.
Infine Andrea Scartabellati nato a Crema nel 1971. Dottore di ricerca, ha studiato Storia e Antropologia. Ha dedicato le
sue ricerche alla storia della follia e della
povertà. Lavora come responsabile delle biblioteche per NCTM Studio Legale
Associato. All’interno del volume è curatore del capito dal titolo Dismodernità e
incorporazione della guerra Trieste 1914-1918
con particolare riguardo agli aspetti strettamente sociali (alimentazione, povertà,
malattia).
Una pubblicazione che contribuisce con
ricerche e considerazioni alla ricerca storica di un periodo bellico i cui aspetti strutturali sono calabili in diversi contesti di
guerra, anche contemporanei e attuali. Un
libro comunque di particolare interesse per
chi si occupa di storia e di ricerca storia a
livello professionale.
di MARA ZANOTTI
I
n attesa dell’avvio ufficiale
della nuova stagione teatrale – che verrà ufficialmente
presentata alla stampa mercoledì prossimo 8 ottobre – la
Fondazione San Domenico
intrattiene gli amanti dell’arte
con proposte che si susseguono
presso l’ormai celebre ‘galleria’
dei chiostri interni.
Conosciuta e apprezzata da
chi la frequenta come fruitore
ma anche come protagonista
dato che, gli artisti, vi fanno
ritorno volentieri. Così è anche
per Roberto Marchesini – natali cremaschi, ma vagabondaggio artistico in particolare
nella Brianza – che, dopo una
sua prima mostra organizzata
tre anni fa, torna a esporre una
trentina di opere, tra olii su tela
e carta su tavola, da oggi sabato 4 ottobre, con inaugurazione
alle ore 17, fino al prossimo venerdì 19.
Introdotto dalla consigliera Ombretta Cè, sempre un
sorriso infarcito di tanto sano
realismo, Marchesini ha chiarito i motivi del titolo scelto
per la sua nuova esposizione,
ossia Visiometrica: “Un nome
inventato, un neologismo che
racchiude il mio modo di lavorare, io propongo una narrazione del quotidiano su delle
metriche di vita e di musica”.
Nelle sue opere – che rimangono fedelissime all’astratto
– ritroveremo la sua musica,
essendo Marchesini anche
musicista, ma anche i suoni di
ogni giorno, dallo “scalpiccio”
sull’asfalto alle note musicali
vere e proprie.
E il suo dipingere negli ultimi tre anni si è rarefatto, meno
materia, più purezza, nel pennello e sulle tele che faranno
emergere la sua fissazione, la
musica appunto, che verrà proposta o dal vivo o in registrazione.
Oggi la mostra al San Domenico – preceduta alle 16 dall’inaugurazione di un’altra esposizione, quella di Margherita
Argentiero, presso la Pro Loco
– sarà una gradevolissima meta
per conoscere l’indagine musical-artistica di Roberto Marchesini. Opportunità che sarà
realtà fino al 19 con i seguenti
orari: martedì-sabato 16-19,
domenica 10-12 e 16-19.
- DENTIERE -
RIPARAZIONI - MANUTENZIONI
E MODIFICHE
- Pulitura e Lucidatura Gratis RITIRO E CONSEGNA A DOMICILIO
- GIORDANO RAFFAELE -
CREMA - p.zza C. Manziana, 16 (zona S. Carlo)
- Telefonare al 0373/202722. Cell. 339 5969024 Spaccio carni
La Cultura 33
SANTA RITA Srl
Macellazione e vendita di carni,
salumi, polleria e formaggi
al pubblico, ristoranti e asili
SCORTE AL BANCO OFFERTE
A 50 EURO
FREEZER DA1 kg10di Riso
Carnaroli,
DI CARNI MISTE 1/2 kg di Salsiccia, n. 4 bistecche,
n. 4 braciole, n. 4 svizzere
DA € 60 A € 160 e 1/2 kg macinata tutto a € 20,00
u iniziativa del dott. Mario Samarani, sabato 27 settembre
alle ore 21 il maestro Pietro Pasquini ha messo a disposizione
la sua preziosa arte organistica per sostenere i restauri del Santuario della Pallavicina a Izano. Davanti a un numeroso pubblico
riunito nella sala musicale “Giardino” e accolto dal parroco di
Izano don Giancarlo Scotti, il maestro ha proposto un programma in cui si sono alternate pagine originali per organo a trascrizioni di un certo interesse. Una di queste ha aperto la serata: da
un Concerto per organo e orchestra di Haendel, un’elaborazione di
fine Settecento piacevole e ricca di effetti onomatopeici, considerato il titolo dell’originale Il cuculo e l’usignolo, dove i versi dei
due uccelli si intrecciano in brillanti quanto delicate figurazioni.
Il discorso musicale è scaturito come sempre con estrema naturalezza da Pasquini, che si è mosso con grande professionalità e
disinvoltura all’interno di tutto il programma, da lui stesso illustrato. Così si è passati alla Sonata IV in la minore scritta in stile
da concerto dal più celebre figlio di Bach, Carl Philipp Emanuel, concepita senza uso della pedaliera ed emblema di quel
linguaggio sentimentale che getta le basi al futuro classicismo
per i suoi accenti cantabili. A seguire la prorompente personalità di Beethoven nell’incedere tumultuoso della trascrizione della sua ouverture Prometheus. L’organista ha poi affrontato con
altrettanta precisione la parentesi poetica rappresentata dalla
Fantasia KV594 di Mozart, composta originariamente per organo automatico, dall’attacco quasi misterioso che poi si snoda
su linee malinconiche rese con sensibilità. Particolari effetti di
grande eleganza nei due brevi pezzi di Haydn, seguiti dal pieno
Ottocento di Sperati, il quale ha parafrasato la marcia trionfale
dell’Aida di Verdi per comporre il suo Offertorio. L’ultimo brano
ha esplorato le potenzialità orchestrali dello strumento grazie
alla spumeggiante personalità di Padre Davide da Bergamo nella sua Sinfonia col tanto applaudito inno popolare, densa di sonorità e di ironia. Scroscianti gli applausi rivolti a Pasquini, che
ha scelto di chiudere la serata con un piccolo bis quale omaggio
a Bach padre, per poche splendide pennellate sonore in grado di
evocare la sua inconfondibile cifra stilistica.
Luisa Guerini Rocco
Sweet Suite: che attività!
D
opo la partecipazione sabato 27 settembre a Cremona Mondo Musica, all’interno
della manifestazione Fil
Rouge, organizzata della
Rete Musicale Cremonese-Distretto Culturale
della Provincia di Cremona e ad Arosio (LC)
presso la Chiesa Parrocchiale dei Santi Nazaro e
Celso per un concerto di
beneficenza, il coro Sweet suite della Scuola di Musica C. Monteverdi di Crema si
esibirà oggi, sabato 4 ottobre nel santuario della Madonna
del Pozzo a Offanengo per il concerto Musica dell’anima.
Molto impegnativo il programma con musiche di Vladimir Vavilov (1925-1973), Giulio Caccini (1550 ca.-1618),
Mélanie h. Bonis (1858-1937), Miklós Kocsár (1933), Guido Messore (1934), Zoltán Kodály (1882-1967), Francis J.
M. Poulenc (1899-1963), Giulio Viozzi (1912-1984), Bruno Bettinelli (1913-2004), Vincenzo Bellini (1801-1835),
Robert A. Schumann (1810-1856), John Lennon (19401980), John Rutter (1945), John Parker (1927-2006), Oscar
E. Peterson (1925-2007). Direttore: Giancarlo Buccino,
pianoforte: Simone Della Torre.
M. Zanotti
AUTOFFICINA D.F.
CASA
CENTRODELLA
DELLAMARMITTA
MARMITTA
CASADEL
DELRADIATORE
RADIATORE -- CENTRO
• Riparazione
di veicoli multimarche •·Ricarica
Sostituzione
gomme
climatizzatori
• Riparazione di veicoli multimarche
a prezzi scontati
• Assistenza
climatizzatori
• Revisioni
• Revisioni
• Preparazioni sportive
• Vendita di radiatori e riparazioni
• Ricarica climatizzatori
• Vendita
di radiatori e riparazioni
• Installazioni autoradio
• Elettrauto
Assistenzacatalizzatori
climatizzatori
• Servizio di ritiro e consegna veicolo • •Sostituzione
• Elettrauto
• Preventivi gratuiti
proprio domicilio
• Servizio di ritiro e consegna veicolo • Sostituzione catalizzatori
• Preventivi gratuiti
proprio domicilio
SOSTITUZIONE
SOSTITUZIONE
GOMME
GOMME
PREZZI
SCONTATI
PREZZI SCONTATI
Si accettano Ticket: Ticket Restaurant, Buon Chef, City-Time, Pellegrini, Qui!, Gemeaz, Pass Lunch, Day.
Dovera - Via Barni, 18/1 - Tel. 0373 94089
Orari spaccio: dal martedì al sabato 8.00 - 12.00 e 14.30- 18.15
www.cascinasantarita.it
e-mail: [email protected]
CREMA
- Via Stazione, 32 Tel. 0373.257214
CREMA - Via Stazione, 32 Tel. 0373.257214
34 Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione
sabato
4
TG1 ore 7-9-13.30-17-20-0.30
9.05 Linea Verde Orizzonti. Rb
9.55 A sua immagine. Rb religiosa
10.00 Santa Messa. Da Assisi
12.20 Sabato con "La prova del cuoco"
14.00 LineaBlu. Rb
15.20 Legàmi. Telenovela
17.15 A sua immagine. Rb religiosa
17.45 Passaggio a Nord-Ovest. Docum
18.50 L'eredità. Gioco
20.35 Affari tuoi. Gioco
21.15 Ballando con le stelle. Show
0.15 S'è fatta notte. Talk show
domenica 5 lunedì 6
martedì 7 mercoledì 8 giovedì 9
venerdì 10
TV
TG1 ore 7-8-9-13.30-16.30-20 e nella notte
8.20 Quark Atlante. Docum
9.05 Dreams Road. Docum
10.00 Buongiorno benessere. Rb
10.30 A sua immagine. Rb religiosa
10.55 Santa Messa e recita dell'Angelus
12.20 Linea Verde Estate. Rb
14.00 Auto F1. GP del Giappone
16.00 Domenica in. Contenitore
18.50 L'eredità. Gioco
20.35 Affari tuoi. Gioco
21.30 Il restauratore 2. Serie Tv
23.45 Speciale Tg1. Settimanale
TG1 ore 6.30-7-8-9-10-13.30-17-20-0.50
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina storie vere. Rb
11.10 Unomattina a conti fatti. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.05 Dolci dopo il tiggì. Rb
14.40 Torto o ragione? Il verdetto finale.
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-0.45 TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-0.45
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-1.00
6.45 Unomattina. Contenitore
6.45 Unomattina. Contenitore
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina storie vere. Rb
10.00 Unomattina storie vere. Rb
10.00 Unomattina storie vere. Rb
11.10 Unomattina a conti fatti. Rb
11.10 Unomattina a conti fatti. Rb
11.10 Unomattina a conti fatti. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.05 Dolci dopo il tiggì. Rb
14.05 Dolci dopo il tiggì. Rb
14.05 Dolci dopo il tiggì. Rb
14.40 Torto o ragione? Il verdetto finale. 14.40 Torto o ragione? Il verdetto finale. 14.40 Torto o ragione? Il verdetto finale.
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-0.55
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina storie vere. Rb
11.10 Unomattina a conti fatti. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.05 Dolci dopo il tiggì. Rb
14.40 Torto o ragione? Il verdetto finale.
16.00 La vita in diretta. Contenitore
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.15 Il commissario Montalbano. Serie Tv
23.30 Petrolio. Inchieste
16.00 La vita in diretta. Contenitore
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.15 Un'altra vita. Serie Tv
23.25 Porta a porta. Talk show
16.00 La vita in diretta. Contenitore
18.50 L'eredità / Affari tuoi
21.15 Velvet. Serie Tv
22.45 Miss Fisher–Delitti e misteri. Tel
23.40 Porta a porta. Talk show
16.00 La vita in diretta. Contenitore
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.15 Che Dio ci aiuti 3. Serie Tv
23.35 Porta a porta. Talk show
16.00 La vita in diretta. Contenitore
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Calcio. Italia-Azerbaijan.
TG2 ore 13-18-20.30-23.30
TG2 ore 13-17.05-20.30-1.00
9.00 Sulla via di Damasco. Rb religiosa 8.25 La nave dei sogni. Film comm
10.00 Il re della giungla. Docum
10.00 La tattica di un killer. Docum
10.45 Cronache animali. Rb
10.45 Cronache animali. Rb
11.30 Mezzogiorno in famiglia. Conten 11.30 Mezzogiorno in famiglia. Conten
13.25 Dribbling. Rb sportiva
13.45 Quelli che aspettano. Talk show
13.45 Auto F1. GP del Giappone (qual) 15.30 Quelli che il calcio. Talk show
15.00 Fattore ALFA
17.10 Stadio sprint. Rb sportiva
17.10 Sereno variabile. Rb
18.10 90° minuto. Rb sportiva
18.05 90° minuto Serie B. Rb sportiva
19.35 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
18.50 Telefilm vari
21.05 NCIS. Tel
21.05 Castle / Elementary. Tel
21.45 Hawaii Five-O. Tel
23.00 Sabato sprint. Rb sportiva
22.40 La domenica sportiva. Rb
TG2 ore 13-18.15-20.30-23.10
8.20 Le sorelle McLeod. Tel
9.05 Pasiòn prohibida. Soap
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Detto fatto. Contenitore
16.15 Castle. Tel
17.00 Supermax Tv
18.50 NCIS Los Angeles. Tel
21.00 Lol:-). Sketch comici
21.10 Pechino Express. Reality show
23.35 Party People Ibiza. Docu-reality
TG2 ore 13-18-15-20.30-23.25
7.40 Le sorelle McLeod. Tel
9.05 Pasiòn prohibida. Soap
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Detto fatto. Contenitore
16.15 Castle. Tel
17.00 Supermax Tv
18.50 NCIS Los Angeles. Tel
21.00 Lol:-). Sketch comici
21.10 Made in Sud. Show
24.00 2Next–Econimia e futuro. Rb
TG2 ore 13-18.15-20.30-23.05
7.40 Le sorelle McLeod. Tel
9.05 Pasiòn prohibida. Soap
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Detto fatto. Contenitore
16.15 Castle. Tel
17.00 Supermax Tv
18.50 NCIS Los Angeles. Tel
21.00 Lol:-). Sketch comici
21.10 The amazing Spider-man. Film
23.50 Emozioni. Enzo Jannacci
TG2 ore 13-18.15-20.30-0.10
7.40 Le sorelle McLeod. Tel
9.05 Pasiòn prohibida. Soap
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Detto fatto. Contenitore
16.15 Castle. Tel
17.00 Supermax Tv
18.50 NCIS Los Angeles. Tel
21.00 Lol:-). Sketch comici
21.10 Virus. Talk show
0.05 Obiettivo pianeta. Reportage
TG2 ore 13-18.15-20.30-23.25
7.40 Le sorelle McLeod. Tel
9.05 Pasiòn prohibida. Soap
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Detto fatto. Contenitore
16.15 Castle. Tel
17.00 Supermax Tv
18.50 NCIS Los Angeles. Tel
21.00 Lol:-). Sketch comici
21.10 Criminal Minds. Tel
22.45 Under the dome. Tel
TG3 (+TG Regione) ore 12-14-19-23.35
8.10 Adamo ed Eva. Film comm
9.30 Io, Amleto. Film com
11.00 Rubriche varie
12.55 La signora del West. Tel
13.40 Kilimangiaro Album. Docum
14.55 Tv Talk. Talk show
16.35 Il fidanzato della mia ragazza.
TG3-TG Regione ore 12-14-19-23.35-0.50
8.00 Breve incontro. Film sentim
9.25 I fidanzati. Film dramm
10.45 Ponderosa. Tel
11.30 TgR Regioneuropa. Rb
12.25 Sostiene Bollani. Show
13.40 Kilimangiaro Album. Docum
14.30 In 1/2 ora. Rb
15.05 Ciclismo. Giro di Lombardia
17.30 Le vie del cuore. Film dramm
20.10 Che tempo che fa. Talk show
21.45 Report. Inchieste
23.45 Gazebo. Show
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
10.00 Mi manda RaiTre / Elisir. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Educational–Il tempo e la storia
15.10 Terra nostra 2. Telenovela
15.55 Aspettando "Geo". Rb
16.40 Geo. Rb
20.15 Sconosciuti. Real Tv
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 La scelta di Catia–80 miglia a sud
di Lampedusa. Docu-fiction
22.55 Gazebo. Show
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
10.00 Mi manda RaiTre. Rb
11.00 Elisir. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Educational–Il tempo e la storia
15.10 Terra nostra 2. Telenovela
15.55 Aspettando "Geo". Rb
16.40 Geo. Rb
20.15 Sconosciuti. Real Tv
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Ballarò. Talk show
24.00 Linea Notte Estate. Rb
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
10.00 Mi manda RaiTre. Rb
11.00 Elisir. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Educational–Il tempo e la storia
15.10 Terra nostra 2. Telenovela
15.55 Aspettando "Geo". Rb
16.40 Geo. Rb
20.15 Sconosciuti. Real Tv
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Chi l'ha visto?. Inchieste
24.00 Linea Notte. Rb
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
10.00 Mi manda RaiTre. Rb
11.00 Elisir. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Educational–Il tempo e la storia
15.10 Terra nostra 2. Telenovela
15.55 Aspettando "Geo". Rb
16.40 Geo. Rb
20.15 Sconosciuti. Real Tv
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 The Others. Film fantasy
23.00 Extant. Tel
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
10.00 Mi manda RaiTre. Rb
11.00 Elisir. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Educational–Il tempo e la storia
15.10 Terra nostra 2. Telenovela
16.00 Geo. Rb
16.50 Calcio Under 21. Slovacchia-Italia.
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
8.50 Le frontiere dello spirito. Rb rel
10.00 The Chef. Talent culinario
11.30 Le storie di "Melaverde". Rb
12.00 Melaverde. Rb
13.40 L'arca di Noè. Rb
14.00 Domenica Live. Contenitore
18.45 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Paperissima sprint. Show
21.10 I Cesaroni 6. Serie Tv
23.30 X-Style. Rb
0.30 Maurizio Costanzo Show–La storia
1.55 Rassegna stampa
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
8.45 Mattino Cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
14.15 Centovetrine. Soap
14.45 Uomini e donne. Talk show
16.15 Il segreto. Telenovela
17.00 Pomeriggio Cinque. Contenitore
18.45 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Squadra Antimafia 6. Serie Tv
23.30 Dracula. Serie Tv
0.30 X-Style. Rb
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
8.45 Mattino Cinque. Contenitore
8.45 Mattino Cinque. Contenitore
8.45 Mattino Cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
11.00 Forum. Rb
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
13.40 Beautiful. Soap
13.40 Beautiful. Soap
14.15 Centovetrine. Soap
14.15 Centovetrine. Soap
14.15 Centovetrine. Soap
14.45 Uomini e donne. Talk show
14.45 Uomini e donne. Talk show
14.45 Uomini e donne. Talk show
16.15 Il segreto. Telenovela
16.15 Il segreto. Telenovela
16.15 Il segreto. Telenovela
17.00 Pomeriggio Cinque. Contenitore 17.00 Pomeriggio Cinque. Contenitore 17.00 Pomeriggio Cinque. Contenitore
18.45 Avanti un altro!. Gioco
18.45 Avanti un altro!. Gioco
18.45 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
20.40 Striscia la notizia. Show
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Anche se è amore non si vede.
21.10 Angeli–Una storia d'amore.
21.10 Zelig. Show
23.40 Matrix. Talk show
Film comm
Film comm
23.30 Heroes–Lo sport nel cuore. Rb
23.40 Don't say a word. Film thriller
1.50 Rassegna stampa
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
8.45 Mattino Cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
14.15 Centovetrine. Soap
14.45 Uomini e donne. Talk show
16.15 Il segreto. Telenovela
17.00 Pomeriggio Cinque. Contenitore
18.45 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Il segreto. Telenovela
23.10 Il principe–Un amore impossibile.
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
7.30 Mike & Molly. Sitcom
8.30 The Closer. Tel
10.25 Person of interest. Tel
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
14.05 Cartoni animati
15.00 2 broke girls. Sitcom
15.50 Big Bang Theory. Sitcom
16.45 Chuck. Tel
19.20 CSI New York. Tel
21.10 Lo spaccacuori. Film com
23.25 Tiki Taka–Il calcio è il nostro gioco.
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
7.30 Mike & Molly. Sitcom
7.30 Mike & Molly. Sitcom
7.30 Mike & Molly. Sitcom
8.25 The Closer. Tel
8.25 The Closer. Tel
8.25 The Closer. Tel
10.25 Person of interest. Tel
10.25 Person of interest. Tel
10.25 Person of interest. Tel
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
14.05 Cartoni animati
14.05 Cartoni animati
14.05 Cartoni animati
15.00 2 broke girls. Sitcom
15.00 2 broke girls. Sitcom
15.00 2 broke girls. Sitcom
15.50 Big Bang Theory. Sitcom
15.50 Big Bang Theory. Sitcom
15.50 Big Bang Theory. Sitcom
16.45 Chuck. Tel
16.45 Chuck. Tel
16.45 Chuck. Tel
19.20 CSI New York. Tel
19.20 CSI New York. Tel
19.20 CSI New York. Tel
21.10 CSI: scena del crimine. Tel
21.10 Le Iene Show
21.10 The Last Ship. Tel
24.00 Invincibili. Real Tv
23.05 The Following. Tel
23.05 CSI: scena del crimine. Tel
1.45 Sport Mediaset. Rb sportiva
1.45 Sport Mediaset. Rb sportiva
23.55 Lucignolo. Film com
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
7.30 Mike & Molly. Sitcom
8.25 The Closer. Tel
10.25 Person of interest. Tel
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
14.05 Cartoni animati
15.00 2 broke girls. Sitcom
15.50 Big Bang Theory. Sitcom
16.45 Chuck. Tel
19.20 CSI New York. Tel
21.10 Pirati dei Caraibi 4–Oltre i confini
del mare. Film avv
23.40 Le Iene. Show
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
8.15 Cuore ribelle. Telenovela
9.40 Carabinieri. Serie Tv
10.45 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Telefilm vari
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Ieri e oggi in Tv. Varietà
16.00 La battaglia dei giganti. Film
19.35 Il segreto. Telenovela
20.30 Tempesta d'amore. Soap
21.15 Quarto grado. Inchieste
0.20 Hard Luck–Uno strano scherzo
del destino. Film thriller
Film comm
18.00 Slang. Reportage
20.10 Che tempo che fa. Talk show
21.30 Ulisse. Docum
23.55 Storie maledette. Inchieste
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
9.10 Finalmente soli. Sitcom
10.00 Meleverde. Rb
11.00 Forum. Rb
13.40 Rosamunde Pilcher: la casa vuota.
Film dramm
15.30 Il segreto. Telenovela
16.15 Verissimo. Talk show
18.45 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Tu sì que vales. Talent show
0.50 Rassegna stampa
1.00 Striscia la notizia. (R)
Talk show
Talk show
Talk show
Talk show
Talk show
Qualif. Camp. Europei 2016
23.20 Tv7. Settimanale del Tg1
Qualif. Camp. Europei 2016
20.15 Sconosciuti / Un posto al sole
21.05 La seconda notte di nozze. Film
23.00 I dieci comandamenti. Inchieste
Serie Tv
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
8.35 A-Team. Tel
10.30 I maghi di Waverly: il film
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
14.00 Cartoni animati
14.45 Motociclismo. Camp. Mondiale
15.55 Samurai Girl. Miniserie Tv
17.55 Mike & Molly. Sitcom
18.20 Love bugs. Sitcom
19.20 Babe va in città. Film fiabesco
21.10 Hop. Film comm
23.05 Sport night. Rb sportiva
23.45 Pugilato: Dieli-Warrington
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
7.55 A-Team. Tel
10.00 Motociclismo. Camp. Mondiale
11.10 Fuori giri. Rb sportiva
11.40 Motociclismo. Camp. Mondiale
13.50 Fuori giri. Rb sportiva
14.10 Le comiche. Film com
16.00 Le comiche 2. Film com
17.55 Mike & Molly. Sitcom
19.00 Ritorno al futuro–Parte III. Film
21.25 Il cavaliere oscuro–Il ritorno.
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
9.40 Carabinieri. Serie Tv
10.45 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Telefilm vari
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Come si cambia celebritiy. Rb
16.10 Ieri e oggi in Tv. Varietà
17.00 Poirot. Tel
19.35 Tempesta d'amore. Soap
21.30 Out for a kill–Il vendicatore.
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
8.55 Terra!. Rb (R)
10.00 Santa Messa
10.50 I grandi della fede. Docum
13.00 Pianeta mare. Rb
13.55 Donnavventura. Reportage
14.40 Swarm–Lo sciame che uccide.
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
TG4 ore 11.30-18.55 e nella notte
8.15 Cuore ribelle. Telenovela
8.15 Cuore ribelle. Telenovela
9.40 Carabinieri. Serie Tv
9.40 Carabinieri. Serie Tv
10.45 Ricette all'italiana. Rb
10.45 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Telefilm vari
12.00 Telefilm vari
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Hamburg Distretto 21. Tel
15.30 Hamburg Distretto 21. Tel
16.35 Ieri e oggi in Tv. Varietà
16.35 Ieri e oggi in Tv. Varietà
16.55 Passaggio di notte. Film western 16.50 Air Force–Aquile d'acciaio. Film
19.35 Il segreto. Telenovela
19.35 Il segreto. Telenovela
20.30 Tempesta d'amore. Soap
20.30 Tempesta d'amore. Soap
21.15 Rambo. Film dramm
21.15 The Mentalist. Tel
23.15 Il castello. Film dramm
23.05 Bones. Tel
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
7.20 Hunter. Tel
8.15 Cuore ribelle. Telenovela
9.40 Carabinieri. Serie Tv
10.45 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Telefilm vari
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Hamburg Distretto 21. Tel
16.35 Le ali delle aquile. Film biografico
19.35 Il segreto. Telenovela
20.30 Tempesta d'amore. Soap
21.15 Il mio nome è Nessuno. Film west
23.40 Space Cowboys. Film avv
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
15.20 Salmi. Preghiere
15.25 Borghi d'Italia. Docum
16.00 Miss Marple. Tel
17.10 Nel cuore della domenica
17.30 Santo Rosario
18.00 Preghiera e riflessione per il sinodo
dei vescovi
20.00 Santo Rosario
20.30 Tg a confronto. Rb
21.00 Francesco giullare di Dio.
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
15.20 Salmi. Preghiere
15.25 Nel cuore dei giorni
16.40 Giardini e misteri. Tel
17.30 Diario di Papa Francesco
18.00 Santo Rosario
19.00 L'ispettore Derrick. Tel
20.00 Santo Rosario
20.30 Tg a confronto. Rb
21.00 Il cilindro. Commedia
di Eduardo De Filippo
22.45 Retroscena. Rb
23.30 Santo Rosario. Da Pompei
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
15.20 Salmi. Preghiere
15.25 Nel cuore dei giorni
16.40 Giardini e misteri. Tel
17.30 Diario di Papa Francesco
18.00 Santo Rosario
19.00 L'ispettore Derrick. Tel
20.00 Santo Rosario
20.30 Tg a confronto. Rb
21.00 Il Concilio vaticano II. Alba,
22.30 Focolarini. Speciale
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
14.30 Borghi d'Italia.
15.00 La coroncina della...
15.20 Salmi. Preghiere
Docum
15.50 Io sono con te. Film
15.25 Nel cuore dei giorni
17.15 Terra Santa News
16.40 Giardini e misteri. Tel
17.40 Recita dell'Angelus
17.30 Diario di Papa Francesco
18.00 Santo Rosario
18.00 Santo Rosario
18.30 Vatican Magazine
19.00 L'ispettore Derrick. Tel
19.00 L'ispettore Derrick. Tel
20.00 Santo Rosario
20.00 Santo Rosario
20.30 Tg a confronto. Rb
20.30 Io sono con te.
21.00 Miss Marple. Tel
22.30 I grandi santuari
Film (R)
22.10 Diario di Papa Francesco
23.30 Santo Rosario. Da Pompei
vigilia, apertura.
Docum
23.00 Santo Rosario. Da Pompei
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
15.00 La coroncina della...
15.25 Nel cuore dei giorni
15.20 Salmi. Preghiere
16.40 Giardini e misteri. Tel
15.25 Nel cuore dei giorni
17.30 Diario di Papa Francesco
16.40 Giardini e misteri. Tel
18.00 Santo Rosario
17.30 Diario di Papa Francesco
19.00 L'ispettore Derrick. Tel
20.00 Santo Rosario
18.00 Santo Rosario
19.00 L'ispettore Derrick. Tel
20.30 Tg a confronto. Rb
20.00 Santo Rosario
21.00 Totò, Peppino e la malafemmina.
20.30 Tg a confronto. Rb
Film comm
21.00 Don Bosco.
22.15 Effetto notte. Rb
22.40 Santo Rosario.
Film biografico
22.30 Santo Rosario. Da Pompei
Da Pompei
Telenova Notizie ore 7-19.15-23.15
7.15 Mondo agricolo. Rb
8.00 Guerrino consiglia. Rb
8.15 Occasioni da shopping
13.00 Guerrino consiglia. Rb
13.15 Mondo agricolo. Rb
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Goodlife. Rb
19.00 Transport. Rb
19.30 Novastadio. Rb sportiva
23.00 Vie verdi. Rb
24.00 L'arca del dottor Bayer. Tel
1.00 Occasioni da shopping
Telenova Notizie ore 7-19.15-23.15
6.00 Musica e spettacolo
6.15 Borghi d'Italia. Rb
6.45 Occasioni da shopping
13.00 Salutesanità. Rb
13.30 Novastadio. Rb sportiva
18.00 Occasioni da shopping
18.00 91° minuto. Rb sportiva
19.30 Novastadio. Rb sportiva
23.00 Supercross USA. Rb
24.00 Goodlife. Rb
1.00 Occasioni da shopping
1.30 Ora musica. Videoclip
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
7.15 Mondo agricolo. Rb
8.00 Guerrino consiglia. Rb
8.15 Occasioni da shopping
13.00 Guerrino consiglia. Rb
13.15 Mondo agricolo. Rb
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Vie verdi. Rb
19.00 Guerrino consiglia. Rb
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
20.45 I pirati della Malesia. Film avv
23.00 Goodlife. Rb
24.00 Mondo agricolo. Rb
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
7.15 Mondo agricolo. Rb
8.00 Guerrino consiglia. Rb
8.15 Occasioni da shopping
13.00 Guerrino consiglia. Rb
13.15 Mondo agricolo. Rb
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Sanford & Son. Tel
18.30 CISL. Speciale
19.00 Guerrino consiglia. Rb
19.45 Novastadio. Rb sportiva
23.00 L'arca del dottor Bayer. Film
24.00 Mondo agricolo. Rb
Telenova Notizie ore 7-14.15-19.15-23
7.15 Mondo agricolo. Rb
8.00 Guerrino consiglia. Rb
8.15 Occasioni da shopping
13.00 Guerrino consiglia. Rb
13.15 Goodlife. Rb
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Parananza
18.30 La chiesa nella città. Rb
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
20.30 Griglia di partenza. Rb sportiva
23.00 Goodlife. Rb
24.00 Video top
Film fantasy
0.25 Jonah Hex. Film western
Rb sportiva
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
8.15 Cuore ribelle. Telenovela
9.40 Carabinieri. Serie Tv
10.45 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Telefilm vari
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Hamburg Distretto 21. Tel
16.35 Ieri e oggi in Tv. Varietà
Film fantasc
17.00 Fermati, o mamma spara. Film
16.55 Il comandante Florent. Tel
19.35 Tempesta d'amore. Soap
19.35 Il segreto. Telenovela
Film thriller
21.30 Per qualche dollaro in più.
20.30 Tempesta d'amore. Soap
23.15 Cape Fear–Il prontorio della paura.
20.15 Quinta colonna. Talk show
Film western
Film thriller
0.05 La mossa del diavolo. Film thriller 23.55 Terra!. Rb
Film Tv
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
7.15 Mondo agricolo. Rb
8.00 Guerrino consiglia. Rb
8.15 Occasioni da shopping
13.00 Guerrino consiglia. Rb
13.15 Mondo agricolo. Rb
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Sanford & Son. Tel
18.30 CISL. Speciale
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
20.45 Linea d'ombra Lombardia.
Talk show
23.00 Supercross USA. Rb sportiva
Telenova Notizie ore 7-14.15-19.15-23
7.15 Mondo agricolo. Rb
8.00 Guerrino consiglia. Rb
8.15 Occasioni da shopping
13.00 Guerrino consiglia. Rb
13.15 Goodlife. Rb
14.00 Occasioni da shopping
18.00 Vie verdi. Rb
19.00 Meteo Live
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
20.30 Linea d'ombra. Talk show
23.00 Affari con le ruote. Rb
0.15 Mondo agricolo. Rb
V
TELEVISIONE
Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche ·
Rubriche · Rubriche
CINEMA
“Pechino Express”,
viaggiatori improbabili
La stupidità della guerra,
il potere del perdono
di MARCO DERIU (AgenSIR)
di PAOLA DALLA TORRE (AgenSIR)
n manipolo di improbabili viaggiatori che si muovono in coppie per raggiungere una meta attraverso 10 tappe intermedie ai
confini dell’Asia, fra Myanmar, Malesia, Repubblica di Singapore e
Indonesia. È Pechino Express, reality show in onda su Rai2 alla sua
terza stagione televisiva. Protagonisti, i fratelli Clementino e Paolo
Maccaro, i coreografi Alessandra Celentano e Corrado Giordani,
le “cattive” Antonella Ventura e Alessandra Angeli, gli sposini “La
Pina” ed Emiliano Pepe, le amiche Eva Grimaldi e Roberta Garzia,
le immigrate Mariana Rodriguez e Romina Giamminelli, i coinquilini Stefano Corti e Alessandro Onnis, gli amici Michael Lewis e
Luca Betti, i benestanti Sofia Odescalchi e Umberto Marchesi.
Pochi i nomi noti, molta l’improvvisazione a cui le coppie di turisti devono ricorrere per spostarsi da un luogo all’altro grazie all’aiuto delle persone locali,
impegnati a trovare cibo e
un posto per dormire gratis,
cercando di arrivare prima
degli altri per non rischiare
l’eliminazione dal gioco.
I concorrenti devono affrontare un percorso di ben
10.000 chilometri per raggiungere una determinata
meta in tappe che richiedono circa tre giorni di viaggio
ciascuna. Hanno il divieto
assoluto di pagare i mezzi di trasporto per spostarsi (ma, se riescono
a convincerli, gli abitanti del luogo possono pagare per loro). La
coppia che arriva prima alla tappa successiva vince una medaglia a
cui sono associati 5.000 euro in gettoni d’oro da devolvere in beneficenza a un’associazione scelta dai vincitori stessi. Nell’ultima tappa
solo tre coppie si sfidano per conquistare la vittoria del gioco.
Il format, di origine olandese, è oramai approdato in vari Paesi
e va in onda su Rai2 dal 2012. La prima edizione è stata affidata a
Emanuele Filiberto di Savoia, la seconda e la terza (l’attuale) sono
nelle mani di Costantino Della Gherardesca.
La curiosità per le sorti di ciascuna coppia, l’imprevedibilità delle
reazioni durante il viaggio, la ricerca di soluzioni efficaci per guadagnare tempo, il fascino dei luoghi attraversati costituiscono un mix
di ingredienti che il pubblico sembra gradire. E lo scopo benefico
legato alla destinazione delle somme in palio nobilita, almeno un
po’, le istanze spettacolari intrinseche nel genere del reality show.
La presenza delle telecamere al seguito dei viaggiatori si vede e si
sente, ma non risulta troppo invadente. Chissà, però, come vedono
il programma gli abitanti dei luoghi attraversati, certamente molto
meno avvezzi di noi ai reality e alla presenza di turisti ripresi da
telecamere 24 ore su 24...
el corso della Seconda Guerra Mondiale,
Eric Lomax è un ufficiale britannico addetto ai segnali e appassionato di ferrovie che viene
catturato, insieme ad altre migliaia di giovani
soldati, dai giapponesi che hanno invaso Singapore e mandato in un campo di prigionia, dove è
costretto a lavorare sulla famigerata Ferrovia della
morte, così chiamata per le condizioni di lavoro
climatiche e perché vi hanno lasciato la vita metà
di coloro che vi hanno lavorato, tra la Thailandia
e la Birmania a nord della penisola malese.
Durante la sua permanenza nel campo, Lomax
è testimone delle inimmaginabili sofferenze a
cui gli uomini sono sottoposti. Egli costruisce in
segreto una radio, ma, scoperto, viene torturato.
Anni più tardi, a guerra finita e scampato miracolosamente alla morte, Lomax soffre il trauma
psicologico delle sue drammatiche esperienze e,
perseguitato dall’immagine del suo torturatore, il
giovane ufficiale giapponese Takashi Nagase, si
isola dal mondo.
L’incontro con Patti sembra sbloccare per la
prima volta la sua psiche. I due si corteggiano e
poi si sposano, ma la notte delle nozze gli incubi
di Eric riemergono e il ricordo dell’ufficiale giapponese lo trascina agli orrori del passato. La moglie lo trova urlante sul pavimento della camera
da letto ed Eric si richiude nuovamente in se stesso, scaricando la sua furia silenziosa sulla moglie
e rendendole la vita insopportabile. Patti cerca allora di scoprire la causa del tormento dell’uomo
che ama e, lottando contro il codice del silenzio
che unisce gli ex prigionieri di guerra, persuade
l’enigmatico Finlay a rivelarle quanto accaduto
e che l’ufficiale giapponese responsabile è ancora
vivo e che lui stesso sa dove trovarlo.
Patti è tormentata dalla scoperta appena fatta: è bene che suo marito, disperato e assetato
di vendetta, lo venga a sapere? E lei sarebbe disposta a stargli accanto qualunque cosa egli farà?
Infine, Patti decide di lasciar tornare il marito in
Thailandia nei luoghi delle sue sofferenze per
confrontarsi con il suo carceriere.
Le due vie del destino, diretto da Jonathan Teplitzky, è basato sul romanzo autobiografico The
Railway Man, scritto dallo stesso Eric Lomax e
diventato un best seller internazionale.
U
N
EducAzione
REGIONE LOMBARDIA
AZIENDA OSPEDALIERA
“OSPEDALE MAGGIORE”
DI CREMA
SANITARIA
COLPISCE UOMINI FRA I 30 E I 60 ANNI
La sindrome di La Peyronie
L’
Induratio Penis Plastica (IPP) o malattia di La
Peyronie, è una patologia che colpisce i corpi
cavernosi del pene (i due cilindri che, riempiendosi di
sangue, consentono l’erezione) e che determina una
progressiva sostituzione, con un tessuto fibroso rigido,
della loro naturale struttura di rivestimento (tonaca
albuginea), normalmente molto elastica e resistente.
È una patologia non molto frequente, che colpisce
pazienti nella fascia di età compresa tra i 30 e 60 anni,
la cui origine è sconosciuta, ma l’ipotesi più attendibile
ne fa risalire l’inizio a un microtrauma della tonaca
albuginea, con una piccola frattura della guaina.
Il processo di riparazione tissutale prevede la produzione di sostanza fibrosa da parte di cellule specializzate dette fibroblasti. Questo processo non si arresta
e la produzione di tessuto fibroso continua, determinando la comparsa di una placca rigida, percepibile
al tatto. Ciò comporta una modificazione dell’aspetto
del pene che risulta evidente durante l’erezione con la
comparsa di incurvamento dell’organo.
L’impatto della malattia sui rapporti sessuali è variabile: nelle fasi iniziali, l’attività sessuale è conservata con coito talvolta doloroso o con “adattamento
della posizione” durante i rapporti sessuali, legato alla
deformazione. Altre volte, invece, quando la curvatura
supera i 60°, l’atto sessuale diventa impossibile, perché
non consente la penetrazione. Oltre all’incurvamento,
la malattia si manifesta con formicolii e riduzione della sensibilità (parestesie) del pene, erezione dolorosa,
accorciamento e disfunzione erettile.
La diagnosi si basa sulla valutazione del grado di
curvatura e sulla presenza della placca a livello penieno. Questo è possibile con una visita andrologica,
per la quale verrà richiesto al paziente di portare della
documentazione fotografica del pene in erezione. Nel
caso si associ anche la disfunzione erettile, verrà eseguito un ecocolordoppler penieno dinamico (ecografia del pene in erezione indotta farmacologicamente)
che serve a studiare il sistema arterioso e venoso. La
risonanza magnetica è il test di scelta, prima di una
eventuale terapia chirurgica.
La cura della malattia può essere medica o chirurgica. I farmaci maggiormente utilizzati sono la vitamina E, l’acido paraminobenzoico, l’acetil e propionil
carnicina, che devono essere assunti per via orale e
per lunghi periodi; il verapamil e i cortisonici, invece,
vengono somministrati direttamente nel pene, dentro
o attorno alla placca. In ogni caso, nessuna di queste
terapie può essere ritenuta sicuramente efficace ai fini
della riduzione del dolore, delle dimensioni della placca e dell’incurvamento. Per migliorare la qualità dell’erezione si utilizzano il tadalafil, vardenafil o sildenafil.
La terapia chirurgica è riservata solo per correggere l’incurvamento penieno e deve essere eseguita dopo
due anni dall'esordio della malattia. Consta di almeno
tre tecniche principali:
• plastica di raddrizzamento del pene (corporoplastica) senza interventi sulla placca: questo tipo di intervento è indicato in casi di incurvamento di grado non
particolarmente accentuato;
• plastica di raddrizzamento (corporoplastica) del
pene mediante incisione della placca con innesto di
tessuto biologico (prelievo di vena safena dalla gamba): questo intervento è riservato a soggetti con incurvamento di grado notevole, nei quali non siano stati
riscontrati disturbi dell’erezione;
• impianto di una protesi peniena che di per sé è
sufficiente a determinare il raddrizzamento del pene:
questo intervento è indicato in soggetti in cui l’incurvamento penieno si associ a disfunzione erettile.
* Medico dell’Unità Operativa
di Urologia
LA NATURA È SALUTE
OMEOPATIA E FITOTERAPIA
rimedi naturali per depurare e drenare l’organismo
e prevenire le patologie invernali.
VIA KENNEDY 26/B • TEL. 0373 256059 - CREMA
[email protected] - www.farmaciacontenegri.it
ORARIO:
Colin Firth ne è il protagonista e si cala con totale partecipazione emotiva nel ruolo del protagonista, mettendo a buon frutto la scorta di umanità
che caratterizza da sempre la sua recitazione, e
Nicole Kidman mette la sua professionalità al servizio del suo cammeo nel ruolo della moglie Patti,
paziente e piena di carità cristiana.
Il film procede secondo una narrazione classica
da grande cinema di guerra, alternando gli anni
Ottanta agli anni Quaranta e immergendoci profondamente nell’atmosfera allucinata vissuta dai
prigionieri di guerra durante il conflitto mondiale.
I temi sono la dignità umana, il senso dell’onore, la fedeltà al proprio ruolo, l’orrore della
guerra, il potere salvifico dell’amore. Girato in
gran parte nei luoghi in cui si è svolta la storia, e
che trasudano ancora orrore e sofferenza, Le due
vie del destino è una denuncia esplicita dell’inutilità crudele delle guerre e una parabola edificante
sulla capacità umana di resistere all’irresistibile e
sulla volontà di rompere il silenzio su ciò di cui
nessuno parla. E il messaggio che arriva forte e
chiaro è che la guerra è stupida, che la vita va
rispettata e che il perdono, per quanto difficile,
guarisce più della vendetta.
6.30: Inizio programmi
6.50: Il Vangelo del giorno
7.12: Il Santo del giorno
7.20: Orizzonti Cristiani
8.00: Santa Messa in diretta
dal Duomo di Crema
9.00: GR flash. A seguire, “Vai
col liscio”
10.08: Rassegna stampa locale
11.00: GR flash. A seguire,
“Radio mattina”
12.00: GR flash
12.30: Gazzettino Cremasco,
edizione principale
13.00: GR 2000
13.15 – 17.00: Musica e intrattenimento
17.00: Musica
18.00: GR 2000 ediz. serale
18.30: Gazzettino Cremasco
della sera
In neretto le trasmissioni in
contemporanea con “InBlu”
RUBRICHE
SABATO ORE 9: “Segui l’onda”, consigli per il weekend;
ORE 11: “TuttInCampo”, anticipazioni sul weekend sportivo.
DOMENICA ORE 15: “Domenica Sport”, aggiornamenti in
diretta dal mondo del calcio.
LUNEDÌ ORE 19: “Sala Stampa
Sport”, commenti e interviste
della domenica sportiva.
MERCOLEDÌ ORE 21.30: “ERadio” con Max Fabretto.
VENERDÌ ORE 21.30: “La Classifica” con dj Flash.
Città Solidale
CREMA
a cura dei Medici dell’Ospedale Maggiore di Crema
dott. GIUSEPPE SALINITRI *
Programmi
8.30-12.30 E 15.00-19.00. SABATO 8.30 - 12.30 E 15.00-19.00
COME EVITARE CHE I CIBI FINISCANO NELLA SPAZZATURA
Alimenti: ecco il decalogo antispreco
L
a lotta allo spreco inizia al supermercato, quando
si fa la spesa, e prosegue a casa, nel conservare
i cibi nella maniera adeguata. L’Unione Nazionale
Consumatori ha elaborato il decalogo per limitare i
prodotti che finiscono nella spazzatura.
“Il primo consiglio che possiamo dare – sottolinea
Agostino Macrì, esperto UNC in sicurezza alimentare – è quello di preparare la lista della spesa prima
di andare al supermercato, pianificando i pasti della
settimana. È inoltre importante scegliere gli alimenti
con una vita residua più lunga e stare attenti ai formati convenienza: il 3X2 conviene solo se si consuma effettivamente il prodotto, altrimenti aumenta il
rischio che finisca nella spazzatura”.
“Un altro ‘trucchetto’ – spiega il prof. Macrì – è
quello di non fare la spesa a stomaco vuoto, così da
evitare che il carrello si riempia più facilmente di
prodotti inutili. Una volta tornati a casa, è poi bene
riporre ogni alimento al posto giusto: frutta e verdura
nei cassetti, pesce e carne cruda al primo piano; carne cotta al secondo; affettati e formaggi più in alto;
conserve aperte e uova ancora più su. E se siamo indecisi sull’integrità di un prodotto? Prima di buttarlo
è sempre consigliabile aprire, odorare, assaggiare e
poi decidere!”.
Ecco, riassumendo, il Decalogo antispreco
❶ Prima di andare al supermercato, preparare la
lista della spesa, pianificando i pasti della settimana.
❷ Scegliere gli alimenti a più lunga scadenza.
❸ Non fare la spesa a stomaco vuoto: il carrello si
riempirà più facilmente di prodotti inutili.
❹ Occhio ai formati convenienza: il 3X2 conviene
solo se si consuma effettivamente il prodotto.
❺ Una volta a casa, riporre con attenzione la spesa: gli alimenti con una data di scadenza più lontana
vanno dietro, mentre avanti vanno riposti quelli più
vecchi per consumarli prima.
❻ La temperatura ideale del frigorifero è di 4 gradi
centigradi.
❼ Riporre in frigo ogni alimento nel posto giusto
(frutta e verdura nei cassetti; pesce e carne cruda al
primo piano; carne cotta al secondo; affettati e formaggi più in alto; conserve aperte e uova ancora più
su): gli alimenti si conserveranno più a lungo.
❽ Congelare gli alimenti che avanzano scrivendo
la data sul contenitore.
❾ Ricordare che gli alimenti scongelati e poi cotti
possono essere ricongelati.
❿ Consiglio della nonna: prima di buttare, aprire,
odorare, assaggiare e poi decidere!
TELEFONIA: BOOM DI ATTIVAZIONI
NON RICHIESTE
“I truffatori non vanno in vacanza, anzi approfittano proprio della stagione del relax per colpire
con attivazioni non richieste e servizi a pagamento”.
Non usa mezzi termini Massimiliano Dona, segretario generale UNC, per descrivere la montagna di
segnalazioni riguardanti la telefonia giunte agli sportelli dell’associazione durante il mese di agosto.
“Il fenomeno dei servizi non richiesti (con costi
medi di 5 euro a settimana per ricevere sms, oroscopi, immagini, suonerie) – afferma Dona – è davvero
inarrestabile: a insaputa dell’utente vengono attivati
nuovi contratti, spesso approfittando di app o banner sui siti più popolari. Purtroppo, in questi casi gli
utenti (o almeno quelli che si accorgono dell’abuso)
non sanno come comportarsi perché, rivolgendosi al
proprio operatore telefonico, ci si sente rispondere
che la responsabilità è dei singoli fornitori. Su questo
stiamo facendo approfondimenti, ma intanto tutti
coloro che si sono visti sottrarre denaro con questa
pratica commerciale possono segnalare il caso alla
e-email [email protected] per attivare una
procedura di conciliazione paritetica e ottenere la
restituzione degli importi indebitamente prelevati”.
“È inoltre importante sapere – aggiunge l’avvocato Dona – che è possibile prevenire questo fenomeno chiedendo al vostro operatore il barring sms,
ovvero lo sbarramento verso tutti gli sms a pagamento non richiesti. L’operazione, almeno questa,
è gratuita! Un altro consiglio per evitare sorprese è
quello di controllare analiticamente le bollette per
scovare eventuali contratti non richiesti: sono tutti
quei servizi legati al vostro abbonamento che non
avete espressamente richiesto al momento della stipula del contratto. A molti – conclude – sarà capitato di vedere in bolletta, unitamente all’abbonamento mensile per le chiamate o il traffico dati, una serie
di voci (segreteria telefonica, noleggio del modem,
ecc.) che si aggiungono al servizio scelto e che fanno
lievitare, in alcuni casi di non poco, il prezzo dell’abbonamento. Ecco, in questi casi il consumatore ha
diritto di non pagare per servizi che non ha espressamente richiesto!”.
(www.consumatori.it)
35
36
La Cultura
SABATO 4 OTTOBRE 2014
TEATRO A. PONCHIELLI
INIZIATIVE CULTURALI
Circolo Delle
Muse: la stagione
CONCERTI, INCONTRI E, NOVITÀ,
IL 1° FESTIVAL LIRICO CREMASCO
I
l Circolo delle Muse ha presentato il
programma della stagione 2014-2015,
la settima dalla fondazione, proponendosi
sempre più come una realtà culturale tra
le più numerose, vive e propositive della
nostra città.
La stagione si inaugurerà sabato 25 ottobre con un Concerto per due pianoforti,
un evento di grandissimo rilievo artistico
che vedrà affiancati uno dei giovani talenti
più acclamati di Crema, il quattordicenne
pianista Gabriele Duranti e il suo maestro,
nonché ormai consolidato collaboratore
del Circolo, Enrico Tansini. In quella occasione verrà assegnata a Gabriele Duranti la prima Borsa di studio che il Circolo
metterà ogni anno a disposizione di giovani artisti particolarmente meritevoli: un’ulteriore dimostrazione della politica culturale dell’associazione, da sempre attenta al
mondo giovanile.
La stagione entrerà poi nel vivo con
molteplici appuntamenti.
Si avvierà anzitutto la collaborazione
con un’altra importante associazione cremasca, il Circolo del Bridge e del Burraco, che metterà a disposizione la propria
co, sede ormai tradizionale degli incontri.
La stagione toccherà poi il suo apice con
il primo Festival Lirico Cremasco: si chiamerà Lirica in Circolo e, dopo lo straordinario successo de La Bohéme dello scorso
luglio, darà avvio a una regolare programmazione lirica a Crema.
Quest’anno sarà la volta del capolavoro verdiano La Traviata in allestimento
completo e di un Concerto di gala tutto al
femminile, con tre giovani soprani e uno
splendido duo di strumentiste.
Accanto agli eventi musicali, naturalmente, proseguiranno le collaborazioni
con UNI-Crema e il Circolo sarà inoltre
impegnato nelle celebrazioni dedicate al
Record del volo del Maresciallo Agello,
realizzate dal Centro Galmozzi in collaborazione con il Comune di Crema. A queste
si aggiungeranno poi le attività del museo
“Il D-Day in miniatura”.
Il programma completo della stagione
e la locandina degli eventi musicali sono
scaricabili dal sito del Circolo (www.circolodellemuse.it), e sono inoltre disponibili
presso la sede della Pro Loco di Crema, in
piazza Duomo.
di MARA ZANOTTI
Ponchielli: Madama
Butterfly e la Mannoia
Una scena dell’opera lirica “Madama Butterfly” in scena
al teatro A. Ponchielli di Cremona l’8, il 10 e il 12 ottobre
ompletiamo con la Stagione
Concertistica l’informazione
che il nostro Settimanale dedica,
su questo numero, all’attività del
vicino teatro A. Ponchielli di Cremona che, nell’ottica di creare un
ideale contatto con la variegata
umanità che invaderà Milano e la
Lombardia durante EXPO 2015,
ha ritenuto opportuno presentare
una EXPOsizione universale della
musica, coinvolgendo artisti internazionali, dedicando particolare
attenzione ai programmi musicali
che contengono un’ampia gamma
di nazionalità a livello mondiale
(ventidue compositori di dieci diverse nazionalità), ma soprattutto
sottolineando quanto più possibile
le eccellenze italiane nell’ambito
dell’arte dei suoni (ben ventidue
tra esecutori e autori).
Sul palcoscenico del Ponchielli
si alterneranno quindi ventiquattro artisti e cinque orchestre provenienti dai cinque continenti:
molti i graditi ritorni, come Maurizio Baglini e Silvia Chiesa (nella
foto), Massimo Quarta, la Mahler
Chamber Orchestra con Daniele
Gatti, l’Orchestra da Camera di
Mantova con Pietro De Maria;
altrettanti le novità con la prima
volta a Cremona del Takács Quar-
Un momento del Caffè Lirico curato dal Circolo
delle Muse, presso il Museo Civico di Crema
sede per presentare un originale ciclo di
incontri dedicati alla musica lirica: gli Aperitivi in voce nel corso dei quali verranno
presentate le varie vocalità della musica
lirica nelle diverse tipologie di repertorio. I
quattro incontri previsti quest’anno saranno dedicati al Baritono nell’opera buffa,
al Soprano nella musica barocca, al Basso
in Verdi e al Mezzosoprano nel Bencanto
ottocentesco.
Proseguiranno gli appuntamenti con le
Conviviali del Circolo, cene con concerto che si terranno presso la centralissima
Trattoria Quin: buona cucina, affidata a
una delle Tavole Cremasche, e buona musica, con le esibizioni di giovani strumentisti. Anche in questo caso quattro appuntamenti, dedicati a violoncello e pianoforte,
tromba e pianoforte, a un duo di percussionisti e a un duo di giovanissime arpe.
Da gennaio riprenderanno anche gli ormai storici incontri del Caffè lirico. Cinque
le opere presentate quest’anno: Norma, Cenerentola, La favorita, Carmen e La fanciulla
del West, come sempre accompagnate dal
ricco buffet offerto dai soci del Circolo e
dal servizio bar del Caffè del Museo Civi-
LIRICA E MUSICA
C
Paolini, Placido, Rossi
fra i grandi della prosa
T
orna la stagione lirica del
teatro A. Ponchielli di Cremona. In ambito teatrale la crisi
morde, ma la lirica tiene, grazie
alla sua grande tradizione artistica, ai ‘nomi’ dei compositori
e alla magia che le opere liriche riescono ancora a instillare
nell’animo del suo pubblico:
una ‘prima’ di lirica val ben una
stagione! Il teatro A. Ponchielli
alza il sipario su questo suo fiore all’occhiello mercoledì prossimo 8 ottobre, alle ore 20.30
(con replica venerdì 10 ottobre,
alle ore 20.30 e domenica 12 ottobre, alle ore 15.30 per i fuori
abbonamento). In scena Madama Butterfly di Giacomo Puccini, certamente uno dei titoli più
amati del compositore toscano
e di cui verrà messa in scena la
versione bresciana, di cui ricorrono i 110 anni. Sul palco del
teatro cremonese saliranno Cellia Costea (Cio-Cio-San), Giovanna Lanza (Suzuki), Annalisa Sprovieri (Kate Pinkerton),
Giuseppe Varano (F.B. Pinkerton), Domenico Balzani (Sharpless), Saverio Pugliese (Goro),
Manrico Signorini (lo zio Bon-
TEATRO PONCHIELLI
Stagione concertistica:
EXPOsizione universale
tet, della Camerata Ducale con
Gabriele Carcano (già noto al pubblico cremonese) e dell’Orchestra
della Toscana. Dei nove concerti
proposti sei seguiranno l’impostazione tradizionale delle precedenti
stagioni concertistiche, mentre tre
inaugureranno un nuovo filone di
zo), Carlo Checchi (Yakusidé),
Antonio Barbagallo (Il Principe
Yamadori/Il Commissario Imperiale). Biglietti:, platea e palchi 55 euro interi e 50 ridotto,
galleria euro 35,00 intero e 32
ridotto, infine loggione euro 22
posto unico. Per informazioni
e prenotazioni: biglietteria ore
10.30 - 13.30 e 16.30 - 19.30, tel.
0372.022.001 e 0372.022.002.
La programmazione del Ponchielli segnala anche un altro
significativo
appuntamento:
Fiorella Mannoia, una delle cantanti italiane più amate
inaugura il suo nuovo tour “Fiorella Live” al teatro cremonese
di Cremona sabato 29 novembre (ore 21). La prevendita dei
biglietti è stata aperta mercoledì scorso presso la biglietteria
del Teatro nei consueti orari di
apertura (10.30-13.30 e 16.3019.30).
Sono già aperte anche le vendite online sul sito www.ticket.
one.it. E con l’arrivo dell’autunno e dei primi cieli bianchi
di nubi e di lievi foschie sarà
piacevole tornare a occupare
una poltrona a teatro, luogo che
sa ancora regalare momenti di
“vita bella”.
spettacoli/concerti musicalmente
diversi, a cui il Ponchielli ha scelto di dare avvio nell’ottica di un
ampliamento del pubblico, oltre
alla volontà di offrire agli spettatori
tradizionali una proposta musicale
maggiormente diversificata, in una
commistione di generi e pensieri
assai vicina all’interscambio di
culture che EXPO 2015 porterà sul
territorio lombardo.
Nel diversamente concerti un’orchestra (L’Orchestra di Piazza Vittorio), un quartetto (Signum Sax
Quartet) e un ensemble cameristico (Tetraktis Percussioni con il clarinettista Alessandro Carbonare)
offriranno la possibilità di aprirsi a
linguaggi espressivi nuovi e originali, senza tradire le origini musicali dalle quali sorgono. Dunque
tradizione e innovazione, internazionalità ed eccellenze nostrane saranno le linee guida della prossima
Stagione Concertistica del Teatro
Ponchielli, lungo le quali si svilupperà un percorso musicale intenso
e variegato, all’insegna dell’apertura al futuro nel completo rispetto
del passato. Per informazioni sui
biglietti: tel. 0372.022.001. Programma completo sul sito www.
ilnuovotorrazzo.it, sezione Approfondimenti.
Marco Paolini nello spettacolo “Ballata di uomini e cani”
G
randi personaggi del panorama teatrale e televisivo da
Marco Paolini a Michele Placido ma anche Beppe Fiorello e Paolo Rossi, testi classici e contemporanei, musical ed
operette sono gli ingredienti della nuova Stagione di Prosa
2014/15 del Teatro Ponchielli di Cremona.
Fiorello, Paolini, Timi, Rossi quattro ‘grandi’ che chi ama
la prosa, in tutte le sue declinazioni avrà il piacere di vedere e ascoltare nei loro spettacoli di cui sono interpreti e allo
stesso tempo autori. Si racconteranno sul palco, a loro modo,
attraverso canzoni e storie, vere o inventate, ma pur sempre
appartenenti al loro vissuto.
Ma la stagione non trascura per questo i grandi testi classici.
Iniziati nel 2014 proseguono anche nel 2015 i “festeggiamenti” per i 450 anni dalla nascita di Shakespeare quindi non
potevano mancare Re Lear (e qui un altro acclamato interprete: Michele Placido che sarà, per altro, al teatro San Domenico di Crema dove inaugurerà la nuova stagione sabato 15
novembre) e La dodicesima notte che vede sul palco un mostro
sacro del teatro italiano: Carlo Cecchi.
E ancora un classico, ma stavolta della contemporaneità:
Lo zoo di vetro di Tennessee William in una messinscena che
ha meritato in pieno l’apprezzamento della critica nazionale
e del pubblico, di un regista e attore di spicco del panorama
italiano: Arturo Cirillo.
Un’attenzione speciale poi al “trittico” di spettacoli della
stagione non a caso chiamata diversaMente: tre storie vere, personaggi realmente vissuti, la cui vita verrà raccontata ora con
taglio giornalistico, ora con gli occhi di chi non conosceva
e vuole sapere. Frost/Nixon, lo scandalo Watergate e la conseguente caduta di Nixon nella realizzazione, quasi cinematografica, di quelle che tengono “inchiodati” alla poltrona,
dello storico duo Bruni-De Capitani; gli anni di piombo, il
sequestro e la morte di Aldo Moro (lo spettacolo porta l’emblematico titolo di Aldo Morto, spettacolo già visto al teatro
G. Galilei di Romanengo e che si è meritato un’ottima recensione, un monologo intelligente che può forgiarsi della
definizione di ‘teatro civile’) raccontati da un nuovo talento
del teatro italiano, Daniele Timpano, troppo giovane per aver
vissuto quei fatti ma forse proprio per questo capace di dare
un sguardo diverso, pieno di schietti interrogativi, come piena di interrogativi è la tragica fine del Pirata Pantani in un
racconto vero, fatto non solo di parole ma anche di immagini
e testimonianze che cercano solo giustizia in un’Italia dove la
giustizia tante volte non c’è.
La stagione poi, come sempre, ci porterà allegramente nel
tourbillon delle feste di fine anno: Il Paese del sorriso il pomeriggio di Santo Stefano, la notte di San Silvestro fra brindisi
e musica accompagnati dalla Rimbamband e la Befana con il
divertentissimo musical Frankenstein Junior.
Programma completo sul sito www.ilnuovotorrazzo.it, nella sezione “Apprfondimenti”.
Per ulteriori informazioni segreteria del teatro A. Ponchielli tel. 0372.02.2010 - 0372.02.2011, biglietteria (ore 10.3013.30 e 16.30-19.30) 0372.02.2001 e 0372.02.2002.
a cura di M.Z.
Teatro Sociale di Soresina
D
omani, domenica 5 ottobre alle ore 20,45 il Teatro Sociale
di Soresina ospiterà la voce di Carlo Bergonzi, il tenore
di Vidalenzo scomparso lo scorso 26 luglio. In una prospettiva di valorizzazione della sua storia e della sua funzione nella
comunità, il Teatro soresinese riscopre così il suo ruolo originario; fondato nell’Ottocento in risposta alla popolarità e alla
straordinaria diffusione dell’Opera, accoglie oggi con orgoglio
una fra le voci più prestigiose e conosciute della lirica. Un’accoglienza virtuale in una serata ricca di brani rappresentativi
di una lunga carriera tenorile iniziata nel 1949: dopo gli studi
baritonali e due anni di recite in questo registro, Bergonzi lo
abbandonò e da autodidatta costruì la vocalità tenorile che in
breve lo rese famoso e apprezzato nel mondo. Un programma
musicale consistente che prevede il celeberrimo Celeste Aida con
il filato finale scritto da Verdi, uno struggente e malinconico
Nemorino con Una furtiva lagrima, Enzo Grimaldo con Cielo e
mar e una fitta galleria verdiana comprendente Ernani, Forza del
destino, Rigoletto, Il trovatore, Un ballo in maschera, Messa da requiem, Otello. Il racconto della lunga carriera e della peculiarità
dell’interprete rispetto al personaggio, alternato agli ascolti,
sarà affidato a Paolo Zoppi del Gruppo appassionati verdiani
“Club dei 27” di Parma, in cui è associato a Falstaff
Falstaff, ultimo
capolavoro Verdiano. Lo affiancherà Patrizia Sudati, specializzata nella proposta multimediale dell’opera, protagonista delle
tre stagioni della rassegna “Caffè all’opera” del Teatro Sociale
di Soresina. Alla voce recitante di Alberto Branca, attore e già
direttore artistico dello stesso Teatro, saranno affidate le parole
del maestro Bergonzi, piccoli tasselli utili a comprendere l’uomo e l’artista. L’ingresso è libero.
37
SABATO 4 OTTOBRE 2014
TENNIS
Domani parte la A1
VOLLEY
di GIULIO BARONI
O
ggi, a partire della 19.30, al “PalaBertoni” di via Senigaglia si terrà la
presentazione ufficiale della formazione della
Golden Alkim Banca Crema che parteciperà all’imminente campionato di serie B2 e, a seguire, di tutte le
compagini giovanili nate all’interno del progetto Volley
2.0. Alla “vernice” stagionale il team allenato da Vittorio
Verderio si presenta con un palmares già ricco avendo conquistato il gradino più alto del podio sia nel quadrangolare
“Samantha Pini” di Fiorenzuola che nel “Memorial Roberto Polloni” disputato nello scorso fine settimana nell’ambito
della 33a edizione del Trofeo “Taverna”. Le biancorosse hanno iscritto il proprio nome nell’albo d’oro della manifestazione cremasca grazie al successo in rimonta per 3-1 (23-25/2519/25-20/25-22) ottenuto nella finalissima di domenica contro
la Lemen Volley di Almenno San Salvatore. Nella gara di qualificazione disputata sabato le cremasche avevano avuto ragione
per 3-1 (19-25, 25-19, 26-24, 28-26) del Volley Lurano. A completare il successo della Alkim i premi individuali ottenuti da
Martina Ginelli e Lisa Fumagalli rispettivamente quali miglior
giocatrice e schiacciatrice della manifestazione. “Ci tenevamo
molto a ben figurare al Taverna – ha sottolineato il presidente
dalla Golden Paolo Stabilini – ricordando nel migliore dei modi
il nostro amico e dirigente Roberto Polloni. Per quanto riguarda la squadra sono soddisfatto sia della preparazione che dei
risultati che stiamo ottenendo in questo periodo anche se quello
che veramente poi conta è il campionato. Il nostro obiettivo è
centrare una salvezza possibilmente tranquilla, ma a oggi non
abbiamo riferimenti per poter valutare le altre avversarie quindi
dovremo aspettare almeno 5/6 turni per capire il livello del girone”. “Personalmente mi sto dedicando con entusiasmo e con
maggior impegno – ha aggiunto Stabilini – alle squadre giovanili
del progetto Volley 2.0 e anche da questo punto di vista non
posso che dirmi soddisfatto. Oltre alle varie compagini nei campionati di categoria giovanile siamo riusciti a iscrivere anche una
formazione in serie D come ci eravamo prefissati e questo è motivo di ulteriore soddisfazione”. Prima della passerella ufficiale
al PalaBertoni, oggi la formazione di Verderio sarà impegnata in
un’altra amichevole programmata per le 16.30 presso la palestra
Toffetti di Ombriano. Avversario di turno sarà ancora il Volley
Lurano al quale le biancorosse renderanno visita sabato prossimo, 11 ottobre, ultima uscita prima dell’inizio del torneo di B2
fissato per il 18 ottobre in quel di Lecco.
TROFEO “FRANCESCO TAVERNA”
Gran finale, in questo fine settimana, per la 33a edizione del
trofeo “Francesco Taverna” almeno per quanto riguarda il tradizionale programma post estivo visto che gli organizzatori si
sono riservati un’appendice della manifestazione verso la fine
dell’anno quando dovrebbe disputarsi il torneo “Stelle di Lombardia – Memorial Paolo Zanini” riservato alle dodici migliori
formazioni under 16 della nostra regione. Oggi al PalaBertoni,
sempre con inizio alle 15 e alle 17, sono in programma le finali
del quadrangolare di serie D femminile che ha visto ai nastri di
partenza New Volley Ripalta, Dinamo Zaist, Zoo Green Capergnanica e Crema Volley 2013. Domani pomeriggio, invece, calerà il sipario sull’ultimo quadrangolare in programma, quello
riservato alla serie C femminile. Sempre al “PalaBertoni”, con
inizio alle 15 si disputerà la finale 3°-4° posto, mentre alle 17
toccherà alla finalissima. Le protagoniste di questa manifestazione sono Pallavolo Vailate, Nembro, Branchi Castelleone e
Walcor Soresina che mercoledì e giovedì si sono incrociate nelle
semifinali. A Vailate, mercoledì sera, le bergamasche di Nembro
hanno avuto ragione sulle padrone di casa per 3-0 (25-21, 25-15,
25-21). Nello scorso weekend si sono conclusi anche i due tornei riservati alla serie B2.

Approfondimenti sul nostro sito www.ilnuovotorrazzo.it
ATLETICA: Giada Vailati regina lombarda
S
abato 27 e domenica 28 gli atleti della Virtus Crema erano
impegnati su due fronti: a Cremona era in programma l’ultima
gara della stagione all’aperto per
le categorie giovanili mentre a
Chiari si sono disputati i Campionati regionali individuali per
la categoria cadetti/e.
Come già anticipato nel titolo,
la nostra grandissima Giada Vailati (nella foto) si è aggiudicata il
titolo regionale nel salto in lungo
con un balzo di mt 5,30 e, grazie
a questo risultato, si è meritata
anche un posto nella rappresentativa lombarda che sabato 11 e domenica 12 prenderà parte al
criterium nazionale cadetti che si disputerà in quel di Borgo Valsugana. Il criterium cadetti è un vero e proprio campionato italiano
al quale prendono parte i migliori atleti di ogni regione e dove
speriamo tutti che Giada riesca a effettuare un’ottima gara. Oltre
a Giada erano impegnati a Chiari anche Laura Festari 13^ nel
peso con mt. 6,97, Mattia Peveri al personale nei mt 1.000 con
2’58”51 chiusi al 20° posto e Francesco Righini 16° nel triplo con
mt. 10,58 e 20° lungo con 5,07.
A Cremona, invece, sono saliti sul gradino più alto del podio
Marcello Spinelli nel salto in lungo con mt. 5,81 tra gli juniores
e la giovanissima Benedetta Simonetti nei mt. 40 hs esordienti B;
medaglia d’argento per Alex Foolchand con mt 5,22 nel lungo,
per Giuseppe Carusillo nei mt 40Hs es. B con 8”90 e per Marta
Nidasio e Federico Vedovello nel vortex es. A.
Doppio bronzo per Rachele Merisio terza nel lungo con mt 3,73
e nei 60 hs con 10”88 mentre si aggiudicano il bronzo Marta Cattaneo e Giuseppe Carusillo nei mt 1.200 di marcia e Marta Nidasio e Davide Bonizzi nei mt 40 hs. Ricordiamo anche il 4° posto
di Chiara Lambertini e Davide Giossi nei mt 1.200 di marcia, il 4°
posto Lucia Balestracci nei mt 40 hs , il 4° posto di Camilla Torsa
e l’8° di Elisabetta Righini nel vortex, il 6° di Chiara Balestracci
ed il 9° di Chiara Righini nei 60 hs. Prima di chiudere ricordiamo
anche il 6° posto assoluto tra gli oltre 150 partecipanti del nostro
Francesco Monfrini nei mt 1.000 riservati agli esordienti che si
sono disputati a Berlino in occasione della Maratona internazionale.
Silvia Panzetti
La Alkim si aggiudica
il Memorial “R. Polloni”
Sopra la formazione della Alkim che ha trionfato al Memorial “Roberto Polloni” nell’ambito del Taverna
P
arte domani il campionato a
squadre di serie A1 che vede
in lizza anche il Tc Crema. Il debutto è previsto a Roma sui campi del Tc Parioli.
“Il nostro obiettivo è la salvezza – spiega il presidente Stefano
Agostino – visto che il Parioli e
anche Bassano sulla carta hanno
qualcosa in più di noi, che invece dovremmo essere superiori al
Barletta”.
L’équipe cremasca partecipa
al torneo nazionale con i seguenti atleti: Adrian Ungur (categoria 1.5), Giuseppe Menga (2.1),
Riccardo Sinicropi (2.2), Davide
Melchiorre (2.3), Nicola Remedi
(2.4), Alessandro Pagani (2.5),
Filippo Mora (2.6), Alessandro
Coppini (2.8) e Gabriele Ardigò
(3.5). Gli ultimi tre sono Under
16, mentre Menga e Remedi
sono i due giocatori che da almeno otto anni fanno parte del
circolo, come richiede il regolamento della serie A. A seguire,
gli altri incontri saranno il 12 ottobre in casa contro il Tc Bassano
e il 19 ancora a Crema contro il
Tc Barletta. Le sfide di ritorno
saranno il 26 ottobre e il 2 e 9 novembre, nello stesso ordine che
all’andata. La formula degli incontri è di quattro singolari e due
doppi. A Crema si potrà giocare,
tempo permettendo, sui campi
scoperti dello Sport Village, con
la possibilità quindi di un pubblico numeroso ad assiepare gli
spalti. In caso di pioggia le gare
saranno disputate nelle strutture
coperte che potranno ospitare
soltanto 50 spettatori.
dr
Calcio serie D: per la Pergolettese sconfitta di misura
S
confitta di misura per la Pergolettese domenica scorsa sul
campo della capolista Castiglione.
Gli uomini di Venturato infatti
sono usciti a testa alta dal confronto che è stato deciso dalla rete di
Cristofoli al minuto 17 del secondo
tempo. Tante le occasioni sprecate
dai gialloblù, dapprima con Bigotto e poi con Tacchinardi, Manzoni e Lorenzi. I mantovani però
sono stati bravi a chiudersi bene
e a sfruttare l’occasione che poi è
puntalmente arrivata (non a caso
la squadra allenata dall’ex Alessio Delpiano è prima in classifica a
punteggio pieno ndr).
Queste le parole di Venturato a
fine gara: “La gara è stata sbloccata da un episodio. Hanno sfruttato
una situazione da palla inattiva,
cosa in cui loro sono bravi. Il rammarico è di non aver sfruttato le
occasioni importanti che abbiamo
avuto, sopratutto quella all’inizio
gara, che ci avrebbe dato l’opportunità in più di poter gestire la gara
anche in modo diverso. La squadra
ha disputato un’ottima partita,
CLASSIFICA
Castiglione 15; Inveruno
13; Seregno 10, Seriate
10; Pergolettese 8, Lecco
8; Sondrio 7, Mapello 7,
Ponte Isola 7; Ciserano
6, Verona 6; Pro Sesto 5,
Caratese 5; Villafranca 4,
Caravaggio 4; Castelgoff.
2, Olginatese 2, Ciliverghe
2; Montichiari 0.
meritava sicuramente di portare a
casa un risultato positivo. Dobbiamo imparare alla svelta a essere più
cinici davanti per sbloccare i risultati e sfruttare le nostre capacità di
giocare e tenere la palla bassa per
gestire come piace a noi la partita”.
Domani alle ore 15 al Voltini arriverà la Pro Sesto degli ex Chessa
e Ferri. Nelle file cremasche non
sarà ancora della partita l’infortunato Rossi e mancherà anche lo
squalificato Arpini. Da quello che
si è potuto intuire nella partitella
in famiglia disputata sul campo di
TIRO CON L’ARCO: Campionati italiani
Ripalta giovedì pomeriggio, Venturato per il ‘buco’ in difesa causato
dalla squalifica di Arpini potrebbe
optare per Compaore, mentre in attacco non si esclude la partenza con
la coppia Sangiovanni e Manzoni,
lasciando così, almeno all’inizio,
Bigotto in panchina.
Nel frattempo l’ex gialloblù Ettore Steni si è accasato al Renate.
La partita sarà trasmessa in radio
cronaca diretta a partire dalle ore 15
sulle frequenze di Radio Antenna 5
fm 87.800 e in livestream www.livestream.com/antenna5crema.
PROSSIMO TURNO
Caratese-Ponte Isola
Pergolettese-Pro Sesto
Caravaggio-Lecco
Ciserano-Castiglione
Inveruno-Seriate
Mapello-Seregno
Montichiari-Verona
Sondrio-Castelgoffredo
Villafranca-Ciliverghe
Olginatese riposa
KARATE: Ukida, Lorenzetti a Taormina
L
o scorso weekend si sono svolti a Casalgrande, vicino a Reggio Emilia, i 49° Campionati Italiani Tiro di Campagna (H&F). L’organizzazione di questo evento nazionale ha richiesto la messa in opera di ben
4 campi diversi e gli atleti del Cremarchery si sono confrontati con i loro
avversari in 2 di questi: le classi giovanili nel campo posto nel “Parco
del Fiume Secchia”, mentre gli adulti hanno affrontato le asperità della
montagna presso “Il quagliodromo”.
Il Cremarchery anche in questa occasione ha dimostrato di avere alcuni tra i migliori atleti d’Italia. Infatti ha raccolto medaglie dal settore
giovanile, conquistando 1 oro e 2 bronzi e una importante quarta posizione. Il gradino più alto è toccato a Paola Natale che con 332 punti e
la medaglia d’oro ha mostrato di essere il miglior arciere d’Italia nella
categoria Arco Compound Ragazzi Femminile. Come lei sul podio ma
nella categoria superiore, cioè l’Arco Compound Allievi Femminile la
compagna di squadra Giulia Cavagnera che con 320 punti conquista il terzo posto e la medaglia di bronzo. E di nuovo una medaglia di
bronzo per il Cremarchery che porta a casa ancora un terzo posto con
Yuri Bombelli nell’Arco Nudo Allievi, che raccoglie 272 punti su questo campo difficile. Quarto posto invece a un soffio dal podio di Luca
Toppio,. Dopo le classi giovanili, passiamo agli adulti che hanno tirato
sui notevoli dislivelli de “Il quagliodromo”, dove hanno gareggiato con
i nostri anche campioni del calibro di Antonio Pompeo, Massimiliano
Mandia, Giuseppe Seimandi, Sonia Bianchi e Alessio Noceti. Partendo dall’Arco Compound Senior, il primo atleta del Cremarchery Team
che troviamo è Marco Cravero che si piazza in 27a posizione con 364
punti, seguito quattro posizioni sotto da Christian Guerci che chiude
a 358 punti. Sempre nell’Arco Compound ma categoria Master, troviamo al 14° posto Gianmario Vezzani ostacolato da qualche acciacco
che marca comunque sul suo score 357 punti. Passando quindi all’Arco
Nudo Senior troviamo Gianni Grassi in 28a posizione che dopo le sue
72 frecce totalizza 271 punti. Domani, domenica 5 ottobre, Campionato regionale 3D sul campo della Pierina.
I
l cremasco Hanshi Fulvio Lorenzetti ottavo Dan, ha diretto in Sicilia il prestigioso 29° Stage nazionale di Karate Do dell’U.K.I.D.A.,
che si è svolto nella splendida località siciliana di Gaggi, cittadina limitrofa con la bella Taormina. Ottima la riuscita dell’open stage organizzato con licenza U.K.I.D.A. da Sensei Angelo Tosto Kyoshi 7°
Dan, che lo scorso weekend ha visto numerosi partecipanti in varie
sezioni di allenamento, divisi per grado ed età, con studenti, istruttori
e maestri, tra cui Sensei Francesco Maisano, 6° Dan, il Maestro Jean
Paul Cecchini, 4° Dan. Presenti cinture nere e istruttori da tante località italiane: Antonino Bono 3° Dan, Giusi Bono 3° Dan, Jenny Tosto
3° Dan, Rossella Palermiti 2° Dan, Francesco Palamara Mesiano 2°
Dan, Giuseppe Tosto 2° Dan, Marcantonio D’Antoni 2° Dan, Roberto
Silvestro 2° Dan, Federico Oliveri 1° Dan, Santo Clemenzi 1° Dan, Salvatore Franze 1° Dan, Rosa Maria Spanò 1° Dan, Daniela Li Ranzi 1°
Dan, Giovanna Intelisano 1° Dan, e altri studenti di grado inferiore alla
Cintura Nera. Sensei Angelo Tosto Kyoshi, ha premiato con una targa
ricordo Shihan, Hanshi Fulvio Lorenzetti per aver ricevuto a Fukuoka,
capitale del Kyusho in Giappone, il BudoMenjo (patente di grado nel
Budo) a Hachjidan – 8° dan – di Karate-Do e la nomina a SeikiShihan
‘2° Istruttore Capo’ in linea di successione della scuola Hanashiro Ryu
giapponese, da parte della Nippon Karate-Do Kihokai – associazione
di Karate-Do giapponese – presieduta dal Grand Master Teruo Yamaguchi Hanshi 10° dan.
38 Calcio
SABATO 4 OTTOBRE 2014
ECCELLENZA
PROMOZIONE
Crema sprecone
a Cavenago
IL PARI DEI NEROBIANCHI HA FATTO MASTICARE AMARO.
LUNEDÌ SERA (20.30) AL “BERTOLOTTI” ARRIVA IL RIGAMONTI
B
rillerà lunedì sera (campo
“Bertolotti”, ore 20.30) il Crema sotto i riflettori? L’avversario
di turno, il Rigamonti di Castegnato, non è impossibile, ma i nostri,
che domenica a Cavenago hanno
buttato via due punti, dovranno
cambiare registro, gestire meglio il
possesso palla. Mister Nicolini dovrà inventare la difesa, essendo stati squalificati i due centrali titolari,
Baresi e Chiappella, per ingiurie al
termine della partita nei confronti
degli avversari.
Meno male che Pagano c’era in
suolo lodigiano! L’attaccante nerobianco, in forse sino all’ultimo
essendosi allenato poco in settimana, con le sue sgroppate ha messo in apprensione la retroguardia
avversaria e, seppur con un po’ di
fortuna, ha firmato il gol dell’1-0 al
43’, che non è però bastato al Crema per tornare a casa con i 3 punti,
pur giostrando in netta superiorità
numerica (11 contro 9) dal 55’!
Un pari che ha fatto storcere il
naso ai cremini, accorsi numerosi
R��������-G��. C
Asola-Fanfulla
Cavenago-Crema 1908
Darfo Boario-Orsa
Grumellese-Travagliato
Orceana-Rigamonti
Palazzolo-Sarnico
Pedrocca-Rezzato
Villongo-Vallecamonica
a incoraggiare i ragazzi di mister
Nicolini, che al fischio di chiusura
ha ammesso di aver notato il calo
di tensione del collettivo dopo la
doppia espulsione. Il Crema, con
un diverso atteggiamento, non solo
avrebbe potuto gestire disinvoltamente il vantaggio, ma chiudere il
conto, invece è stato agguantato al
69’, quando il tiro senza pretese di
Forbiti è stato involontariamente
deviato da Zanazzi che ha messo
out il pur sempre attento Barbieri.
Nella parte iniziale è stato il Cavenago a far vedere le cose migliori
Una “poltrona” per tre
asaletto, Sergnanese e
Agnadello guidano il
girone “A” a 9 punti e hanno ottenuto tre convincenti vittorie. La più sofferta
quella dei biancorossi di
Sergnano, bravi a vincere
sul campo della Ripaltese.
È bastata la rete di Fendillo al 15’, poi i padroni di
casa ci hanno provato, ma
la Sergnanese s’è difesa con
ordine.
Scintille, come annunciato, in Pianenghese-Frassati, terminata 2-3. Bene la
Madignanese contro l’Annicchese, superata col punteggio di 2-0 da Marchetti
e compagni (in gol sono
andati di nuovo Essis dagli
11 metri e Castagnuozzo, al
32’ e al 61’).
Una doppietta di Barbaro
ha permesso al Casaletto di
mantenere la vetta con le
altre due cremasche. Zagheni, con alcuni interventi da
applausi, col Paderno ha difeso il risultato e permesso
ai nostri di stare tranquilli
sino al 90’.
Tre punti meritati per la
Frassati di San Bernardino,
che ha espugnato il rettangolo degli “orange” di mister Denti. Avanti 2-0 con
Dossena e Cicognani su
rigore al 20’, i giallorossi si
sono visti recuperare dalla
rete di Pesenti alla mezz’ora. Poi Mozzi ha riallungato sul 3-1 e nel finale i pianenghesi hanno fatto 2-3,
ma il risultato non è più
cambiato.
Un’autorete di Masseroni
ha spianato la strada all’Agnadello in casa del Calcio
Crema, che comunque ha
lottato fino alla fine. Al 92’
la segnatura di Paderno da
calcio piazzato.
Pareggio a reti inviolate,
invece, tra Casale Cremasco e Castelleone: i padroni
di casa, forse stanchi per il
turno infrasettimanale di
Coppa, sono parsi più lenti
del solito. Hanno sfiorato la
rete con Tedoldi allo scade-
re (ha centrato l’incrocio),
ma non hanno offerto una
delle loro migliori prestazioni.
Infine, le due sconfitte di
Bagnolo e San Carlo con
le due cremonesi Cava e
Acquanegra: quest’ultima,
sotto per il gran gol di Aroldi, ha ribaltato il punteggio
già nei primi 45’ e vinto alla
grande 4-1.
Agnadello-Casale e Sergnanese-Frassati i match
più interessanti della prossima giornata di campionato, confronti che potrebbero
regalare tanti gol. CremaPianenghese mette in palio
i primi punti stagionali per
le due formazioni, partite col freno a mano tirato.
Proverà a lasciare lo 0 anche il San Carlo, ma con la
Ripaltese non sarà facile.
Come sempre, la parola
al campo.
LG
R��������-G��. A
Acquanegra-S. Carlo Crema
Casale Crem.-Or. Castell.
Casaletto Cer.-Paderno
Crema-Agnadello
Madignanese-Annicchese
Or. Cava-Bagnolo
Pianenghese-Or. Frassati
Ripaltese-Sergnanese
L
Pagano firma il gol del momentaneo vantaggio
del Crema sul Cavenago
C���������
Orsa 9; Pedrocca 9; Orceana 9;
Darfo Boario 8; Grumellese 7;
Sarnico 7; Fanfulla 6; Crema
1908 6; Rigamonti 6; Vallecamonica 6; Rezzato 5; Travagliato 4; Villongo 2; Cavenago 2;
Palazzolo 1; Asola 1
con verticalizzazioni interessanti,
ma la prima conclusione è stata
dell’ex di turno Cantoni (ha fatto
vedere buone cose nei primi 45’,
calando poi alla distanza). Al 20’
i locali si sono resi pericolosi su
azione di rimessa e al 40’ hanno
costretto Barbieri alla deviazione
in angolo che per poco non fruttava il gol (provvidenziale la deviazione sulla linea di Pedrocca). A 2’
dal riposo il vantaggio dei nostri:
Marchesetti (sostituito poi da Fiorentini al 57’) l’ha messa a centro
area, dove Piacentini ha indirizza-
P������� T����
Asola-Orceana
Crema 1908-Rigamonti
Fanfulla-Palazzolo
Orsa-Pedrocca
Rezzato-Grumellese
Sarnico-Darfo Boario
Travagliato-Villongo
Vallecamonica-Cavenago
to di testa verso la porta. L’estremo
difensore ha ribattuto sulla pancia
di Pagano e il Crema ha potuto
esultare.
Nella ripresa, in marcata superiorità numerica, i nerobianchi, per
dirla con le parole del mister, hanno tentato a più riprese di sfondare
centralmente, anziché far girare il
cuoio soprattutto sulle fasce, e così
al fischio finale hanno masticato
amaro.
Lunedì sera, si spera di ascoltare
tutt’altra musica.
El
PRIMA CATEGORIA
TERZA CATEGORIA
C
0-2
1-1
3-2
3-0
2-1
1-3
2-0
0-2
L’Offanenghese
ha fatto poker
4-1
0-0
2-0
0-2
2-0
2-0
2-3
0-1
C���������
Casaletto Cer. 9; Agnadello
9; Sergnanese 9; Acquanegra
6; Or. Cava 6; Casale Crem. 5;
Madignanese 4; Annicchese 4;
Ripaltese 4; Or. Castelleone 4;
Or. Frassati 4; Bagnolo 3; Paderno 1; Pianenghese 0; Crema
0; S. Carlo Crema 0
P������� T����
Agnadello-Casale Crem.
Annicchese-Casaletto Cer.
Bagnolo-Acquanegra
Crema-Pianenghese
Or. Castelleone-Madignanese
Paderno-Or. Cava
S. Carlo Crema-Ripaltese
Sergnanese- Or. Frassati
Giornata positiva
per le cremasche
G
iornata molto positiva per le
formazioni di casa nostra, visto che l’unica sconfitta è stata patita dal Romanengo, che era però
opposto al Castelleone. Va subito
segnalato, nel girone “L”, il primo
punto dell’Excelsior Vaiano, che
ha lasciato il fondo della classifica,
occupato ora dal solo Mazzola ancora a quota 0. Bene il Chieve (ha
piegato 2-0 il Melegnano, a 6 punti), così come il Salvirola, vincente
in casa con il S. Biagio.
Il derby di giornata è stato deciso al 3’ di gioco da una bella punizione di Dragoni, l’acquisto di
maggior peso del mercato estivo
gialloblù. Il bomberino ex Crema
ha superato Polesel sopra la barriera e per il portiere romanenghese
non c’è stato nulla da fare. Due gli
espulsi della bella partita, seguita
da un’ottima cornice di pubblico e
affrontata a viso aperto dalle contendenti, con protagonista il portiere ospite.
Sempre nel girone “H”, il Sal-
SECONDA CATEGORIA
Il San Paolo resta
lassù in solitudine
A
nche il pareggio, a suon di gol
(tre per parte), col Palazzo
è bastato al S. Paolo Soncino per
restare lassù in solitudine. Perentorio successo della Montodinese
a spese dell’Offanengo; goleada
(4-3) in Monte-Pieranica. Vittorie
a domicilio di Trescore, Ombriano
e Fontanella, rispettivamente su
Castelnuovo, Or. Sabbioni e Casiratese. L’unico segno 2 è maturato
in Scannabuese-Fornovo e l’unico
pareggio è stato quello di Dovera,
con protagoniste le squadre di Caccialanza e l’undici della Spinese
Oratorio guidato da Avanzi.
Il Soncino in vantaggio 2-0
(Maruti-Minelli), quindi 3-2 (Urso,
Mangiacapra per il Palazzo, ancora
Maruti per i locali), non ha saputo
finalizzare le diverse occasioni create e così a pochi minuti dal termine
è stato raggiunto (Cerri l’autore del
definitivo 3-3).
La Montodinese è cresciuta col
trascorrere dei minuti e, una volta
sbloccato il risultato (37’ Lucchetti),
ha giocato sul velluto, raddoppiando al 52’ ancora con Lucchetti e
messo in cassaforte i tre punti con la
rete di Corrado (73’)
L’Offanengo ha avuto una nitida
palla gol sul 2-0, ma la botta di Bruni ha centrato in pieno il palo.
Il 2-2 tra Doverese e Spinese, tutto
sommato, ci sta. “Possiamo dire di
avere cercato la vittoria con caparbietà sia noi che gli ospiti – riflette
il mister doverese Mario Caccialanza –. Se non avessimo sbagliato dal
a matricola Offanenghese ha
fatto poker a spese del Fara
Olivana con una condotta di gara
interessante. La retroguardia ha
concesso poco e, quando è andata in difficoltà, ci ha pensato la
saracinesca Bonizzoni a stoppare le velleità dei bergamaschi. Il
pacchetto mediano è stato lucido
nel disimpegno e grintoso nell’interdizione e il bomber di razza
Viviani ha colpito due volte. Ci
ha provato da subito la squadra
di mister Pedrini, ma per liberare
l’hurrà ha dovuto attendere il 45’,
quando Gerlini, riprendendo la
sfera calciata da Viviani e respinta
dal palo, ha insaccato con un bel
tiro al volo da fuori area. Nella ripresa i cremaschi hanno dominato la scena, finalizzando due volte
col loro centravanti (76’ e 80’),
infine con Elhadd.
Domani l’Offanenghese andrà
a far visita al Real Qcm, reduce
dalla vittoria di misura sulla Luisiana, che ha protestato per la rete
fantasma dell’1-2. “La palla, respinta dal nostro Bellebono, non
ha affatto varcato la linea di porta”, ha commentato mister Ferla
a gioco fermo. Mancava solo un
minuto alla fine e le due squadre
erano sull’1-1 (Dognini con un
bel tiro da fermo al 44’ per l’1-0,
Saba al 70’) quando sugli sviluppi
di calcio d’angolo Saba ha incornato indisturbato, ma l’attaccante
virola ha rimandato a casa a mani
vuote i lodigiani del S. Biagio, scesi nel Cremasco con ambizioni.
Cappellini e Guerini Rocco al 5’ e
al 36’ gli autori dei gol, con assist
vicendevole. Nella seconda parte
della contesa, i ragazzi di mister
Dossena sono stati bravi a controllare, con gli avversari mai realmente pericolosi.
Gran vittoria del Chieve col Melegnano: un 2-0 ottenuto in 9 uomini per l’espulsione di Molinari
e l’infortunio a 15’ dal termine di
Forcati con i cambi già effettuati.
Eppure, Denti a 3’ dal triplice fischio ha chiuso i conti; la prima
rete di Degli Agosti al 15’, di testa.
La notizia è che non è andato in
gol Bertolotti!
Tra 24 ore il Castelleone, che
segue la capolista a quota 8, se la
vedrà proprio con l’Oratorio Senna Lodigiana. In caso di vittoria, il
primo posto potrebbe essere realtà.
Per il Salvirola tre punti possibili
col Terranova, mentre il Romanengo se la vedrà con il Gloria Lodigiana, che arriva da una vittoria
convincente. Excelsior-Medigliese
vede i nostri favoriti. Da tripla
Pievese-Chieve, sperando che il
fattore campo non abbia la meglio.
LG
dischetto (errore di Chiesa), magari
sarebbe finita diversamente. Il campionato, sin qui, è equilibrato, tutti
possono vincere o perdere con tutti”. La prima frazione s’è conclusa
con i ragazzi di Avanzi in vantaggio
grazie al gol di Longaretti al 37’. Al
65’ Zagheni ha firmato l’1-1, quindi
ancora avanti la Spinese con Franchi agguantata da Cicchillitti.
Il Trescore ha conquistato i 3
punti con le reti di Ndiaje e Ogliari.
Il Castelnuovo ha centrato il bersaglio con Porchera al 50’.
Monte devastante nella prima
ora di gioco (3-0, reti di Mario Severgnini, Marziali e Tavani), quindi
il Pieranica, dopo aver sbagliato dal
dischetto con Polgati (parata da Marongiu), ha accorciato con Patroni.
Rossi ha “vistato” il 4-1, ma in 2’ gli
ospiti hanno insaccato due volte con
Patroni e Polgati, rendendo il finale
entusiasmante.
Meritata vittoria dell’Ombriano
sulla Casiratese; decisivo il goldi Pascuzzi al 30’.
I Sabbioni, in vantaggio con Kaltic (rigore al 5’) hanno patito la reazione del Fontanella, che ha ribaltato il risultato tra il 55’ e il 70’.
Il Fornovo ha espugnato, con merito, il rettangolo della Scannabuese.
El
R��������-G��. E
Vignate-Sporting L e B
Casalbuttano-Codogno
Luisiana-Real Qcm
Offanenghese-Fara Olivana
Rivoltana-Calcio
S. Giuliano-Soresinese
Settalese-Gessate
Tribiano-Paullese
Riposa: Calvairate
2-0
1-2
1-2
4-0
0-2
1-3
0-1
2-3
C���������
Gessate 12; Paullese 10; Calcio
8; Codogno 7; Rivoltana 7; Settalese 6; Real Qcm 6; Vignate
6; Calvairate 5; Offanenghese
4; Luisiana 4; Soresinese 4;
S. Giuliano 3; Tribiano 2;
Casalbuttano 1; Fara Olivana 1;
Sporting L e B 1
P������� �����
Calcio-Luisiana
Casalbuttano-Settalese
Fara Olivana-Codogno
Gessate-Tribiano
Paullese-Vignate
Real Qcm-Offanenghese
Rivoltana-Calvairate
Sporting L e B-S. Giuliano
Riposa: Soresinese
nerazzurro “ha rinviato a un metro dalla riga”. La giacchetta nera
però, tra l’incredulità generale, ha
convalidato il gol “che non c’era
e sa un po’ di beffa. Nettissimo,
invece, un rigore su Abbà, ma ci
è stato negato”.
el
R��������-G��. H
Castelleone-Romanengo
Salvirola-S. Biagio
R��������-G��. L
Casalmaiocco-Excelsior
Chieve-Melegnano
1-0
2-0
2-2
2-0
C����������
GIR. H: Or. Senna Lod. 9; Oriese
8; Castelleone 8; S. Stefano 7;
Pizzighettone 7; Salvirola 6;
Casalpusterlengo 6; Romanengo
6; Castelvetro 5; Terranova 5;
Gloria Lod. 5; Leoncelli 4; S.
Biagio 4; Pescarolo 2; Robecco 2;
Castelverde 1
GIR. L: Montanaso 10; Borgolombardo 10; Valleambrosia 10;
Chieve 10; Rozzano 8; Melegnano
6; Locate 6; Pievese 5; Zelo B.P.
4; Medigliese 4; Casalmaiocco 4;
Pantigliate 4; Usom 3; Savorelli 2;
Excelsior 1; Mazzola 0
P������� T���� G��. H
Castelleone-Oriese
Terranova-Salvirola
Romanengo-Gloria Lod.
P������� T���� G��. L
Pievese-Chieve
Excelsior-Medigliese
R��������-G��. H
Doverese-Spinese Or.
Fontanella-Sabbioni Crema
Monte Crem.-Pieranica
Montodinese-Offanengo
Ombriano-Casiratese
S. Paolo Soncino-Palazzo P.
Scannabuese-Fornovo
Trescore-Castelnuovo
2-2
2-1
4-3
3-0
1-0
3-3
0-2
2-1
C���������
S. Paolo Soncino 10; Fornovo
9; Montodinese 9; Spinese Or.
6; Sabbioni Crema 6; Trescore
6; Monte Crem. 6; Ombriano
6; Pieranica 5; Doverese 5;
Castelnuovo 4; Palazzo P. 4;
Fontanella 4; Offanengo 3; Casiratese 2; Scannabuese 1
P������� T����
Casiratese-S. Paolo Soncino
Castelnuovo-Montodinese
Fornovo-Trescore
Monte Crem.-Fontanella
Offanengo-Sabbioni Crema
Palazzo P.-Scannabuese
Pieranica-Doverese
Spinese Or.-Ombriano
Sport 39
SABATO 4 OTTOBRE 2014
BASKET: Città di Crema
C
ome corollario al Memorial Pasquini, è andato in
scena, sempre alla Cremonesi
e con un ottimo successo di
pubblico, anche il XIV Trofeo
Città di Crema dedicato alle
categorie giovanili.
Le tre formazioni cremasche
del Basket Team Crema impegnate si sono ben comportate,
contro le migliori compagini
della regione. Sabato l’Under
19 di coach Sacco ha superato
24-20 il Carugate per poi arrendersi 43-15 al forte Albino, che
ha vinto il triangolare imponendosi anche sulle milanesi.
Domenica altri due triangolari. Una bella soddisfazione
per l’Under 15 di Daniela Doldi, che ha superato il Sanga
Milano, per poi perdere contro
il Milano Basket Stars, vincitore del torneo dopo aver battuto
a sua volta anche il Sanga.
Il clou a livello tecnico era,
però, probabilmente il triangolare di domenica pomeriggio,
riservato alle Under 17 Elite,
giocato davanti a un palazzetto quasi esaurito visto il livello
tecnico delle partecipanti.
A sfidare il Team c’erano
due delle migliori compagini a
livello nazionale, Geas e Biassono, che infatti si sono giocate
la vittoria in una sfida palpitante, risolta al supplementare
con vittoria delle seconde. Per
le giovani cremasche, per la
prima volta a questo livello,
comunque una preziosissima
esperienza per il futuro. Su
questo gruppo, affidato non a
caso al coach della prima squadra Luca Visconti, la società
punta moltissimo per trovare i
talenti di domani.
tm
BASKET DNB
Erogasmet, data
storica domani...
di TOMMASO GIPPONI
È
tutto pronto per la storica data di domani in casa
Erogasmet Crema. Alle ore 18 alla Cremonesi di
via Pandino con avversaria l’Aurora Desio infatti i
biancorossi faranno il loro debutto assoluto in serie B,
la quarta categoria nazionale. La squadra si presenta
al via determinata e ora anche completa, con le recenti firme di Manuelli e Colnago che hanno completato
il roster, vogliosa di combattere ogni domenica per
conquistare l’obiettivo della salvezza.
Il precampionato è andato molto bene. Il gruppo
è cresciuto e si è già saputo togliere delle belle soddisfazioni contro avversarie di categoria. Gli ultimi
test lo scorso weekend, in un quadrangolare di due
giorni a La Spezia. Sabato contro l’Audax Carrara
è arrivata una vittoria 75-67, in una gara controllata
per larghi tratti e chiusa con 5 ultimi minuti di grande
intensità. Domenica invece la finale è stata contro gli
spezzini del Follo, anche questi superati abbastanza
agevolmente. Crema quindi ha portato a casa un trofeo, che magari non avrà grande valore in sé, visto che
si giocava contro due squadre di DNC, ma arrivato al
termine di una due giorni che potrebbe essere stata
molto importante.
Al di là dei buoni riscontri tecnici, infatti, la squadra è rimasta due giorni insieme, il gruppo si è cementato ulteriormente e questo potrebbe risultare un fattore molto importante in campionato, dove il collettivo
e l’intensità dovranno cercare di sopperire quei gap
fisici e tecnici che probabilmente esistono ancora coi
top team del girone. “Siamo abbastanza pronti – è il
pensiero di coach Massimiliano “Pat” Baldiraghi –.
Il torneo di La Spezia è andato bene così come tutta
BASKET: esordio vincente per la SimeComm
E
sordio vincente in campionato per la SimeComm Ombriano in
quel di Bancole: “Ottimo inizio di campionato – commenta il dirigente responsabile Vittorio Soldati – nonostante le difficoltà (Ghiretti e Baggi out) ma consapevoli che ce la potremo giocare. Non
avevamo mai vinto a Bancole nei nostri precedenti e questa è un’altra
soddisfazione da aggiungere. Adesso due gare casalinghe col pericoloso Gussola (ieri sera) e con l’abbordabile Chiari (venerdì prossimo
alle 21.30 alla Cremonesi); speriamo di fare en plein anche se non
sarà facile. Inizio balbettante in terra mantovana coi locali che, spinti da Sacchi e Borretti, vanno addirittura sul + 7 a inizio secondo
periodo. L’entrata di Zoljan e la solidità dell’MVP Bonacina (16 e
9) ci tolgono dall’impasse e recuperiamo fino al 31-31. Sacchi però
sigla ancora il più 4 interno a fil di sirena. L’inizio del terzo periodo,
spesso nostro tallone d’Achille, si trasforma invece nel break decisivo. 10-0 e sorpasso con Bancole che non tornerà mai in vantaggio
fino alla fine. Cerioli e Guercilena dominano a rimbalzo, Bonacina
continua nella sua opera di smantellamento dei lunghi di casa e il
vantaggio si dilata fino al più 6 del 35’. Bancole fa un ulteriore sforzo
con capitan Borretti, ma Piloni prima e Cerioli poi, dalla distanza,
chiudono la pratica sul 62-69”. Bancole-SimeComm Ombriano 6269 (19-15; 37-33; 49-55) Ombriano: Manenti 5, Furiosi, Cerioli 15,
Zoljan 11, Piloni 10, Passanisi, Totaro 2, Ussi 2, Guercilena 8, Bonacina 16. All. Malaraggia
tm
CICLISMO: i piazzamenti dei cremaschi
U
ltima gara della stagione in provincia per i giovanissimi cremaschi, il Gran Premio ‘Comitato Fiera’di Torricella del Pizzo, dove
i nostri hanno battagliato contro un’ampia schiera di partenti. Nella
G1 l’unico successo di giornata, con Stefano Ganini (UC Cremasca)
e i due Imbalplast Daniel Zanoni e Gabriele Fornoni terzo e quinto, 7°
Gianluca Villa (Cremasca), 8° Manuel Marini (Cremasca), 10° Manuel
Schieppati (Imbalplast), 11° Claudia Margariti (Madignanese), 12° Leonardo Ferrari (Imbalplast). Nella G2 primo dei nostri Gabriele Durelli
(Imbalplast) 7°, con 9° Giuseppe Grazioli (Madignanese), 10° Davide
Gaiotto (Cremasca e 12° Nicolò Moriggia (Imbalplast). Nella G3 4°
Mirko Coloberti (Imbalplast), 6° Luca Cavalli (Cremasca), 9° Matteo
Cattivelli (Madignanese), 10° Lorenzo Celano (Cremasca), 12° Riccardo Villa (Ucc). Nella G4 3° Manuel Mosconi(Imbalplast), 4° Luca
Pollini (Imbalplast), 6° Michele Casagrande (Cremasca). Nella G5 3°
Matteo Bertesago (Imbalplast), 4° Riccardo Tomasoni (Madignanese),
6a Lidia Rebecchi (Madignanese), 7° Ervis Shehi (Madignanese). Nella
G6 1° Devlyn Chiappa (Romanese), 3° Gabriele Coloberti (Imbalplast),
6° Andrea Pianta (Imbalplast), 7° Matteo Tomasoni (Imbalplast), 11°
Simone Amighini (Madignanese).
A Ossago Lodigiano invece erano di scena i cremaschi della Corbellini (nella foto), con successo di Federico Ogliari (e quarto posto di Simone Fusarbassini nella G1, mentre nella G3 3° Fabio Faletti, 6° Stefano
Franceschini, 7° Paolo Bianchessi. Nella G4 6° Edoardo Ogliari, mentre nella G5 quarto Filippo Negri. Nella G6 infine chiude in bellezza
con una vittoria il ripaltese Mattia Chiodo, col compagno e compaesano Mattia Vanelli terzo. La Corbellini ha vinto anche il trofeo come
team più numeroso. Quest’ultima gara chiudeva il trittico del campionato provinciale lodigiano, con ben 5 maglie di campioni per il sodalizio di Crespiatica: G1 Federico Ogliari, G3 Fabio Faletti, G4 Edoardo
Ogliari, G5 Filippo Negri e G6 Mattia Chiodo.
tm
la preparazione. Chiaro che l’esordio porta sempre
con sé mille incognite, ma siamo fiduciosi. La gara
contro Desio per noi è subito fondamentale. Primo
perché dobbiamo cercare di fare più punti possibile
in casa, e secondo perché affrontiamo probabilmente
una nostra diretta concorrente per la salvezza”. Sfida
dunque subito decisiva per i biancorossi, che saranno
seguiti sicuramente da un pubblico numeroso e caldo
come nella parte finale della scorsa stagione, dove la
trionfale cavalcata ai playoff di Crema ha avvicinato
alla squadra moltissimi nuovi appassionati.
Resta poi il dato storico: per la prima volta una gara
di campionato di serie B maschile si gioca su un parquet cremasco con una squadra cremasca in campo.
L’occasione è davvero di quelle imperdibili. L’Erogasmet punta ufficialmente alla salvezza, ma il roster
non è stato allestito certo con elementi di secondo
piano. Ai riconfermati Cardellini, Colnago Persico e
Tagliaferri, con l’aggiunta dell’importante ritorno di
Ferri, sono stati ingaggiati 3 elementi con esperienza in categoria come Del Sorbo (nella foto), Tardito e
Zanella, che in B hanno già saputo esprimersi ad alti
livelli, e di un giovane come Manuelli che sempre in
questa serie l’anno scorso si è ben comportato. Neopromossi sì dunque, ma non certo sprovveduti.
Il livello di questo girone di serie B pare essere sulla
carta uno dei più alti degli ultimi anni. E al di là di
quello che sarà il campionato di questa Erogasmet,
per i tifosi c’è la possibilità di vedere un basket di altissimo livello. Da domani non si può più sbagliare.
Intanto continua la campagna abbonamenti biancorossa. Per informazioni ci si può rivolgere al Blitz
Bar via IV novembre 51 a Crema, oppure a Gloria al
329.7051523.
Basket A2: TecMar 2a al “Pasquini”
È
tutto pronto per l’esordio in campionato della TecMar Crema,
questa sera alle 20.30 sul parquet della Velco Vicenza. Subito un
match delicato per le biancoblù, che in questa prima parte di torneo
affronteranno tutte le grandi favorite per il primo posto del girone,
visto che dopo le vicentine faranno visita alla Cremonesi Bonfiglioli
Ferrara e Virtus Cagliari. Crema però è pronta a dare battaglia e a giocarsi le sue chance fino in fondo. La nuova configurazione cremasca
forse necessita di ancora un po’ di tempo per poter esprimere tutto il
suo potenziale ma la strada intrapresa sicuramente è quella giusta. Lo
scorso weekend Caccialanza e compagne si sono misurate col severo
test del XIV Memorial Nina Pasquini, dove hanno giocato due partite
contro avversarie di pari categoria. È arrivato un successo in semifinale contro Carugate per 60-38, mentre nella finalissima è arrivata la
sconfitta contro il Geas Sesto San Giovanni per 48-60, con le milanesi
che si sono quindi portate a casa la Coppa, in una due giorni seguita da
un buonissimo pubblico. Due gare molto diverse, ma in cui si possono
trovare dei punti in comune. In generale possiamo dire che è andata
molto bene la fase difensiva.
Al di là dei meccanismi di squadra, comprensibilmente da oliare
visto il momento della stagione, le cremasche sono piaciute per intensità, carattere e abnegazione. Qui si vede il primo vantaggio di avere,
come si ha quest’anno praticamente per la prima volta, una rotazione
di dieci giocatrici interscambiabili. Chiunque sia in campo sa che non
si può risparmiare, dando innanzitutto ciò che ha in termini difensivi.
Lo si è visto benissimo contro Carugate, dove dal 19 pari Crema ha
lasciato per quasi 11 minuti senza segnare le avversarie a cavallo dei
due quarti centrali, prendendosi quindi il vantaggio decisivo. Anche
contro Sesto la fase difensiva è stata più che discreta, contro avversarie
fisicamente imponenti e che amano i ritmi alti, come dimostrano i 60
punti subiti. Che ancora necessita un po’ di tempo per esprimersi al
meglio è invece l’attacco. Il rovescio della medaglia di una rotazione
così ampia è infatti che le ragazze devono entrare in ritmo in meno
tempo, cercando di eseguire ancora con maggior precisione e capendo prima come sfruttare al meglio le caratteristiche di chi è in campo
in quel momento. Su questo si fa ancora un po’ di fatica, ma si può
migliorare solamente con l’allenamento costante. Contro Carugate in
semifinale le percentuali non sono state eccelse ma la squadra è comunque riuscita a tenere in mano le redini del punteggio in quanto la
difesa milanese non risultava molto aggressiva. Contro l’intensità del
giovanissimo Geas, composto in gran parte da campionesse d’Italia a
livello giovanile, è stato invece molto più difficile attaccare con efficacia, con tante palle perse prima ancora che tiri sbagliati. Le milanesi
però sono anche una delle grandi favorite per la Promozione in A1
su tutti e tre i gironi, per cui essere rimasti in partita contro di loro
per almeno tre quarti e mezzo è da considerarsi comunque un buon
risultato. Da stasera però ci sono due punti in palio ed è vietato sbagliare.
tm
PODISMO: domani marcia a Soncino
D
omani a Soncino 8a Marcia nella Valle dell’Oglio,
con percorsi di km 8, 14 e 18.
Il ritrovo è presso la Filanda
alle ore 7.30 e la partenza
sarà tra le 8 e le 8.30. Il riconoscimento per chi avrà pagato la quota intera sarà una
bottiglia di vino; riconoscimenti anche per i gruppi più numerosi. Informazioni e iscrizioni: 0374.837067 oppure Antonio Losi 328.5373087.
* Nella foto le premiazioni del Giro delle tre chiese a Offanengo della
settima scorsa. Successo con circa 300 iscritti totali.
VIDEOTON: meglio la Coppa che il campionato
I
l Videoton torna a vincere e anche a convincere. I rossoblù infatti
strappano il biglietto per i quarti di finale della Coppa Italia di C1
piegando il Trezzano nella sua tana dopo il pirotecnico 5 a 5 della
gara d’andata. La chiave di volta di questo inizio di stagione è stata
la blindatura della difesa, con un Videoton che dopo aver mostrato i
muscoli in attacco ha evidenziato più di una lacuna in fase difensiva
nelle prime uscite. Un solo gol al passivo è sicuramente una notizia ma
non lo è la vittoria sul Trezzano, maturata grazie alla prestazione di
un Maietti in costante ascesa. Sul sintetico milanese i cremaschi non
fanno conteggi di sorta. Il pareggio con qualsiasi risultato manderebbe
le squadre all’extra-time ma i rossoblù partono per vincere e spingono
subito sull’acceleratore e dopo una manciata di minuti Maietti assistito
da Vanelli trafigge i padroni di casa. Il raddoppio è rimandato di qualche minuto perché Piacentini, dalla distanza, trova la deviazione avversaria che spiazza il portiere milanese per la seconda volta. Il match è a
senso unico e i rossoblù paiono aver già messo l’ipoteca sulla vittoria
quando il solito errore di disimpegno a centrocampo spalanca la porta
a Scopelliti che accorcia per i padroni di casa. Il Trezzano però capitola
ancora sotto una giocata dello scatenato Maietti che libera Lopez per
l’1 a 3.Vittoria importante, che dà morale alla truppa dopo la sconfitta
casalinga di settimana scorsa in campionato con il Pavia per 1-2.
BOCCE: Targa Bar Bocciodromo. I risultati
N
ovantasei formazioni hanno dato vita alla ‘Targa Bar Bocciodromo’, messa in palio dall’omonima società cittadina che ha sede in
via Indipendenza, nell’ambito della propria gara provinciale serale. Ad
aggiudicarsela sono state le coppie composte da Claudio Lupi Timini
ed Ermanno Carniti (Mcl Offanenghese) per le categorie AB e da Rosa
Benzoni e Nicolas Testa (Vis Trescore) per le categorie CD. Tra i big,
l’esperto duo offanenghese si è imposto battendo i sergnanesi di categoria B, Carniti-Bocca, nel match conclusivo (12 a 4).
Nel raggruppamento minore, invece, la coppia mista della Vis ha
ha chiuso il conto ai danni dei lodigiani Maurilio e Silvia Foroni (12
a 4). Le due classifiche finali sono state stilate dall’arbitro provinciale Francesco Lanzi – che ha diretto con l’ausilio dei giudici di corsia
Testa e Capetti – e sono risultate le seguenti: Categorie AB: 1) Lupi
Timini-E. Carniti (Mcl Offanenghese), 2) A. Carniti-Bocca (Sergnanese), 3) Guerrini-Zagheno (Mcl Achille Grandi), 4) Agosti-Vailati Canta
(Polisportiva Madignanese), 5) Rossi-Pelliccioli (Bps Mollificio Astrale,
Brescia Centro), 6) M. Vailati-G. Vailati (Vis Trescore), 7) Belli-Degli
Agosti (Scannabuese). Categorie CD: 1) Benzoni-Testa (Vis Trescore),
2) M. Foroni-S. Foroni (Baronio Scavi, Lodi), 3) Lorenzoni-Rossetti
(Primo Maggio, Milano), 4) Meleri-Tolasi (Arci San Bernardino), 5)
Motti-Palandi (Tranquillo, Cremona), 6) Bergamaschi-Groppi (Codognese ’88, Lodi).
BOCCE: INIZIA A MUOVERSI IL MERCATO
Inizia a muoversi il mercato delle bocce cremasche. La società bocciofila Mcl Achille Grandi sta per ingaggiare due atleti del calibro di
Alberto Pedrignani e Giampietro Frattini, entrambi di categoria A provenienti dalla Vis Trescore. Il doppio ‘acquisto’ è stato fatto in funzione
del fatto che il sodalizio di via De Marchi parteciperà al Campionato
italiano di serie C. Pedrignani e Frattini andranno a completare una
squadra già competitiva, che può contare su Roberto e Mattia Visconti,
Stefano Guerrini e Andrea Zagheno. Il campionato inizierà ai primi
di novembre e, la società cittadina potrebbe essere inserita in un girone
lombardo-veneto. Nel frattempo, la Grandi ha già presentato richiesta
di poter organizzare una gara Nazionale anche nel 2015. L’altra competizione che si disputerà nel Cremasco sarà allestita ancora dalla Mcl
Offanenghese. L’avvicinarsi della fine dell’anno solare coincide come
sempre con il periodo delle riaffiliazioni. Da gennaio si riaffilierà l’Andrea Doria, visto che il circolo Mcl che la ospitava è stato ristrutturato
ed è tornato a funzionare.
Ci sono voci di un ritorno in pista anche della Mcl Arpinia, ma in
questo caso mancano conferme. L’unico problema per le società è la
mancanza di dirigenti, non di risorse economiche. Spesso quando lascia il presidente c’è il rischio di chiusura, come potrebbe avvenire alla
Santo Stefano.
dr
GIORGIO ZUCCHELLI Direttore responsabile
Angelo Marazzi Coordinatore di direzione
IN REDAZIONE
Gian Battista Longari (redattore editoriale)
Bruno Tiberi (redattore editoriale)
Mara Zanotti (redattore editoriale)
Registrazione del Tribunale di Crema n. 18 del 02-01-1965
Direzione, redazione e amministrazione: via Goldaniga 2/A - 26013 Crema
Tel. 0373 256350 - Fax 0373 257136
Posta elettronica: [email protected]
C.C. postale 10.35.1260 - CCIAA Cremona 119560
Progetto grafico: Il Nuovo Torrazzo
Tipografia: Industria Grafica Editoriale Pizzorni, via Castelleone 152 Cremona Tel. 0372 471004 - 471008 Fax 0372 471175
Membro della FISC
Federazione Italiana
Settimanali Cattolici
Associato all’USPI
Unione Stampa
Periodica Italiana
Abbonamento 2015: anno euro 42, semestre euro 26
Pubblicità: uffici Il Nuovo Torrazzo via Goldaniga 2/A Crema Tel. 0373 256350
Fax 0373 257136 e-mail: [email protected]
www.ilnuovotorrazzo.it
U.P. Uggeri Pubblicità srl corso XX Settembre 18 Cremona Tel. 0372 20586 Fax
0372 26610 e-mail: [email protected] - sito: www.uggeripubblicita.it
Manoscritti e fotografie non richiesti dalla direzione, anche se non pubblicati, non vengono
restituiti. La direzione si riserva di condensare le lettere che a suo giudizio risultassero troppo
lunghe o di interesse non generale. La direzione si riserva il diritto di rifiutare insindacabilmente qualsiasi inserzione anche pubblicitaria non consona all’indirizzo del giornale.
La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla Legge 7 agosto 90 n. 250
40
SABATO 4 OTTOBRE 2014
Dal 3 al 22 ottobre 2014
Dal 3 al 22 ottobre 2014
Dal 3 al 22 ottobre 2014
www.trony.it
www.trony.it
www.trony.it
I.P.
Bentornato
VOGLIA
DI
CAFFÉ
VOGLIA
DI
CAFFÉ
Mr.
I.P.
I.P.
Solo da Trony gli elettrodomestici accendono la tua
Solo
da
Trony
gli
elettrodomestici
accendono
la
tua
Solo da Trony gli elettrodomestici accendono la tua
www.trony.it
1.200 PEZ
3.000 PEZ
ZI
ZI
IN ABBINATA
+
IN
ABBINATA
+
IN
+ ABBINATA
LG 32LE3308
TV LED 32”
Tuner digitale terrestre zapper integrato in alta definizione HD, 3 HDMi, sensore intelligente
per autocalibrazione delle immagini, Smart Energy Saving Plus per gestire la luminosità
SHARP LC-32LE320E
TV LED 32”
Edge LED, decoder digitale terrestre integrato in HD, 3 HDMI, Dolby Digital Plus, USB
ELECTROLUX
ELECTROLUX
ELECTROLUX
600 PEZZ
I
I prezzi esposti sono comprensivi di Eco-contributo RAEE e validi nei punti vendita che partecipano all’iniziativa. Le offerte in sottocosto sono valide dal 3 al 12 febbraio 2011 nel rispetto del D.P.R. n. 218/2001 e sono limitate
all’acquisto di un solo prodotto per ogni cliente fino ad esaurimento scorte e unicamente nei giorni indicati. Il numero di pezzi fa riferimento alla quantità totale disponibile sul territorio nazionale nei punti vendita che partecipano
all’iniziativa. Le altre offerte sono valide dal 3 al 19 febbraio 2011, salvo errori ed omissioni. Le foto sono a scopo puramente indicativo.
DAL 3 FEBBRAIO DIECI GIORNI DI INCREDIBILI OFFERTE SOTTOCOSTO E TANTE ALTRE OCCASIONI FINO AL 19 FEBBRAIO 2011
ACQUISTA UN GRANDE ELETTRODOMESTICO
ACQUISTA
UN
ELETTRODOMESTICO
EUROASUS
A PARTIRE
DA 398
, PER
TE IN VENDITA ABBINATA
ACQUISTA
UN GRANDE
GRANDE
ELETTRODOMESTICO
398
EURO
VENDITA
ABBINATA
A
PARTIRE
DA
,
PER
TE
IN
LA MACCHINA
DA
CAFFÈ
DEL
VALORE
DI 99 EURO
A PARTIRE DA 398 EURO , PER TE IN VENDITA ABBINATA
IGNIS
99
EURO
LA
MACCHINA
DA
CAFFÈ
DEL
VALORE
NEL VOLANTINO TROVI
SOLO
ALCUNI ESEMPI DI VENDITA ABBINATA. TANTI ALTRI PRODOTTI
TI ASPETTANO
SUI PUNTIDI
VENDITA!
99
EURO
LA MACCHINA
DA
CAFFÈ
DEL
VALORE
DI
NEL VOLANTINO TROVI SOLO ALCUNI ESEMPI DI VENDITA ABBINATA. TANTI ALTRI PRODOTTI TI ASPETTANO SUI PUNTI VENDITA!
X52JT-SX096V
NOTEBOOK ®
800 GIRI
GRANDE OBLÒ
LOP8060
LAVATRICE
CARICA FRONTALE
Processore Intel Core™ i7-740QM, HDD 640 GB,
4 GB RAM, ATI Mobility Radeon™ HD 6370,
1 GB GDDR5 dedicato, DVD±R±RW
SM DL, display 15,6”,
Wi-Fi, HDMI,
®
Webcam, Windows 7
Home Premium
HDD 640 GB
GRAFICA 1GB
Avvio ritardato, pre-lavaggio
mano,
stirofacile,
NEL VOLANTINO TROVI SOLO ALCUNIaregolazione
ESEMPI
DI VENDITA ABBINATA. TANTI ALTRI PRODOTTI TI ASPETTANO SUI PUNTI VENDITA!
elettronica dei
10 O 20 RATE A TASSO ZERO!
10
O
20
RATE
A
TASSO
ZERO!
10
O
20
RATE
A
TASSO
TAN FISSO 0% TAEG 0%!ZERO!
TAN
TAN FISSO
FISSO 0%
0% TAEG
TAEG 0%!
0%!
consumi
Per conoscere le condizioni dei finanziamenti vedi ultima pagina.
2.50**
0 PEZZI
Per
le condizioni
dei finanziamenti
vedi regolamento
punto vendita.
Perconoscere
conoscere
le condizioni
dei finanziamenti
vedi presso
ultimail pagina.
**
Per conoscere le condizioni dei finanziamenti vedi ultima pagina. **
TRONY CREMA
APERTI T
LUNEDI M UTTI I
ATTINA
SS. Paullese - Km 31 - A fianco del McDonald’s
BAGNOLO CREMASCO - Tel. 0373.23.43.08
ORARI: da Lunedì a Venerdì: 9.30-12.30 / 14.30-19.30 • Sabato: 9.30-19.30
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
2
File Size
9 973 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content