close

Enter

Log in using OpenID

24/01/2015 - Il Nuovo Torrazzo

embedDownload
SABATO 24 GENNAIO 2015
ANNO 90 - N. 4
UNA COPIA € 1,20
ABBONAMENTO ANNUO € 42
DIREZIONE: ☎ 0373 256350
VIA GOLDANIGA 2/A CREMA
SETTIMANALE
CATTOLICO
CREMASCO
D’INFORMAZIONE
FONDATO NEL 1926
POSTE ITALIANE SPA - SPEDIZIONE IN
ABBONAMENTO POSTALE - D.L. 353/2003
(CONV. IN L. 27/02/2004 N. 46)
ART. 1, COMMA 1, DCB CREMONA
GIORNALE LOCALE ROC
www.ilnuovotorrazzo.it
Quale Presidente?
La memoria
nutre la
coscienza
Il nuovo
monumento
a ricordo dei
cremaschi
vittime
dell’Olocausto
pagina 5
San Francesco di Sales
PATRONO
DEI GIORNALISTI
E DEGLI OPERATORI DELLA STAMPA
sabato 24 gennaio
Ore 17.00 Sala Rossa dell’Episcopio, piazza Duomo - Crema
presentazione del volume
“Il settimanale diocesano.
Questo sconosciuto”
di don Giorgio Zucchelli
Ore 18.00
Missionando Confartigianato
a Santa Maria
CREMA
Per una Chiesa in uscita.
Una prima esperienza
presieduta dal vescovo mons. Oscar Cantoni
GIORNATA
DELLA MEMORIA
INAUGURAZIONE
MONUMENTO
IN MEMORIA DI TUTTE LE VITTIME
CREMASCHE DELL’OLOCAUSTO
martedì
27 gennaio
piazza Istria
e Dalmazia
Crema
ore 11,30
Diocesi di Crema
Commissione
ecumenica e per il
dialogo interreligioso
Settimana di preghiera
per l’unità dei cristiani
VEGLIA
DIOCESANA
Sabato 24 gennaio
ore 21
San Giacomo in Crema
opera di Fidia Toffetti
Offerta dal nostro giornale con il contributo
dell’Associazione Popolare Crema per il
Territorio, di alcuni sensibili cittadini cremaschi
e con il patrocinio del Comune di Crema
La celebrazione sarà
presieduta dal vescovo Oscar,
da padre Mihail Ieseanu
della Chiesa Ortodossa Russa
e dal pastore Joylin Galapon
della Comunità Metodista
Percorso di spiritualità: Abitare la vita, tra fatiche e speranza
A
pag. 12
INCERTI LEGAMI:
vulnerabilità delle relazioni tra uomini e donne
Incontro con Ivo Lizzola, pedagogista,
docente presso l’Università degli Studi di Bergamo
Mercoledì 28 gennaio - ORE 20,45 Centro di Spiritualità via Medaglie d’Oro, 8 Crema
A Crema inaugurazione il 27 del nuovo monumento
S. Messa
Serv. a pag. 37
A cura dell’Associazione
Autonoma Artigiani
iovedì 29 gennaio alle ore 15 i grandi elettori
(deputati e senatori, nonché i delegati eletti dai
Consigli regionali) inizieranno le votazioni per l’elezione del nuovo Presidente della Repubblica. Sarà
il dodicesimo.
Giorgio Napolitano si è dimesso il 14 gennaio
scorso, all’indomani della conclusione del semestre
italiano di presidenza dell’Unione Europea. Era
stato riconfermato il 20 aprile 2013 per un secondo
mandato (il primo della storia repubblicana), dopo
estenuanti sedute elettive che – grazie a diversi colpi
bassi dei franchi tiratori – non erano giunte a nessun risultato. In quegli stessi giorni – mi ricordo – i
cardinali di Santa Romana Chiesa eleggevano, in
48 ore, il nuovo papa. E che papa!
Dopo i ringraziamenti a Napolitano, è ora il tempo degli auspici. Quali? Innanzitutto che non si ripeta il teatro della volta scorsa e che l’elezione del
presidente avvenga in tempi ragionevoli senza colpi bassi. Le difficoltà nell’elezione del Capo dello
Stato rivelano un clima di conflittualità all’interno
delle forze politiche e quindi del Paese. Sia il Pd
che Forza Italia soffrono di profonde divisioni, più
il primo che la seconda. Potrebbero ripercuotersi,
ancora una volta, nelle urne per il Quirinale.
Secondo auspicio: che non vengano proposti
nomi di rottura. Vogliamo un Presidente della Repubblica che rappresenti davvero tutti gli italiani e
che non sia l’espressione di una parte. La quale potrebbe anche imporre il proprio candidato a forza
di voti e magari sul filo del rasoio, ma non sarebbe
una bella vittoria.
Le dichiarazioni dei vari esponenti politici, da
Renzi a Berlusconi, vanno in tal senso. È una speranza. L’approvazione bipartisan dell’emendamento al nuovo sistema elettorale Italicum (e chi dice
che il latino non serve?) in via di definizione potrebbe essere un bel segnale. Il che fa piacere.
Le bocche tuttavia sono ancora cucite sui candidati, salvo quelle del Centro-destra che ha già
indicato un proprio nome. Anche il presidente del
Consiglio Renzi non si sbilancia. Difficoltà all’interno del partito? Tattica? Non lo so e non lo voglio
sapere. Spero solo che i due auspici di cui sopra trovino soddisfazione. L’Italia ha bisogno di un clima
di serenità e di collaborazione: nei momenti difficili
bisogna lasciar da parte le beghe e rimboccarsi tutti
insieme le maniche.
Settantesimo liberazione Auschwitz
Pellegrinaggio alla Cattedrale degli operatori della stampa
Tutta la cittadinanza è invitata
OGGI
G
di MARA ZANOTTI
I
l 27 gennaio 1945, esattamente 70 anni fa dunque, furono abbattuti i cancelli del campo di sterminio di Auschwitz rivelando l’orrore del genocidio nazista. Tutti i prigionieri sani furono evacuati:
le SS portarono con sé più di 60.000 detenuti per
un’ultima e terribile “marcia della morte” verso i
lager dell’Ovest. Solo pochi di loro arrivarono. Per
cancellare le tracce dei loro crimini il 20 gennaio,
ad Auschwitz, i nazisti avevano fatto saltare i forni
crematori 2 e 3, dove erano stati bruciati i corpi di
centinaia di migliaia di ebrei. La notte tra il 25 e il
26 fu la volta del crematorio 5.
Solo questo passaggio storico merita una memoria incancellabile e fu solo uno, sebbene il più
evidente, degli atti compiuti dal Regime Nazista
già a partire dal 1933, anno di costruzione dei primi
lager: è stato calcolato che 15.000 campi furono installati in stati dell’Europa occupati dalla Germania
nazista, non tenendo conto di piccoli campi creati
ad hoc per la popolazione locale. Molti di questi
campi vennero distrutti dagli stessi nazisti prima del sopraggiungere dei soldati anglo-americani. Viaggiando
per l’Europa, soprattutto in Austria, Francia e Germania si possono scoprire moltissimi monumenti
che ricordano l’Olocausto, presso i luoghi dove
sorgevano i ghetti o comunque in zone visibili della
città. Si cammina, ci si sofferma, si leggono i nomi
o le frasi che ricordano questi tragici momenti. E
visitando un campo fra i più tristemente celebri –
Mauthausen-Gusen – si scoprono nomi cremaschi
(come quello di Ernesto Cremonesi 7-2-1908 Ripalta Cremasca – 19-3-1945 Mauthausen o quello di Enrico Dagnoni di
Ricengo, nato il 21/4/1898 deportato a Mauthausen, da dove non ha fatto più ritorno). Perché
dunque non pensare anche nella nostra città a un
ricordo indelebile dell’Olocausto che colpì anche
cittadini di Crema e del suo territorio?
Il nostro Settimanale, da sempre molto attento alla celebrazione del Giorno della Memoria e
alle terribili ingiustizie nascoste in ogni piega della
storia, si è quindi fatto promotore della realizzazione di un monumento che suggellasse la memoria dell’Olocausto affidando a Fidia Toffetti, figlio
del compianto Mario, la realizzazione del monumento che martedì prossimo 27 gennaio, Giornata della Memoria, verrà inaugurato alle 11.30
presso piazza Istria e Dalmazia, alla presenza del
sindaco Bonaldi e della autorità cittadine nonché
di rappresentanze di associazioni di categoria e
d’arma. Sarà presente anche il sig. Guido Hassan,
figlio di Gino, che con la famiglia s’è salvato dalla deportazione grazie al coraggio del cremasco
Ernesto May. All’evento di martedì tutta la cittadinanza è invitata, perché la “Memoria nutre la
coscienza” e alla coscienza non ci si può, né ci si
deve, sottrarre.
Ringraziamo per il determinante contributo
l’Associazione Popolare Crema per il Territorio,
alcuni sensibili cittadini di Crema, l’Amministrazione comunale per il Patrocinio e, fin da ora, tutti
coloro che vorranno condividere questo momento che scrive anche un tassello di storia della
nostra città.
2
SABATO 24 GENNAIO 2015
C
R
E
M
O
N
A
In primo piano
SABATO 24 GENNAIO 2015
LA VISITA IN SRI LANKA
E NELLE FILIPPINE DAL
12 AL 19 GENNAIO.
UN BILANCIO DALLE
PAROLE DI FRANCESCO
L
unedì 19, ore 17.30: papa Francesco atterra all’aeroporto romano
di ritorno dalla sua Visita pastorale in
Sri Lanka e nelle Filippine, dove ha
suscitato un entusiasmo senza pari.
Egli stesso ha raccontato, mercoledì
mattina all’udienza generale nella
sala Nervi in Vaticano, il senso del
viaggio apostolico appena concluso.
“Dopo la visita in Corea di
qualche mese fa – ha detto – mi sono
recato nuovamente in Asia, continente di ricche tradizioni culturali e
spirituali. Il viaggio è stato soprattutto un gioioso incontro con le
comunità ecclesiali che, in quei Paesi,
danno testimonianza a Cristo: le ho
confermate nella fede e nella missionarietà. Conserverò sempre nel cuore
il ricordo della festosa accoglienza da
parte delle folle – in alcuni casi addirittura oceaniche – che ha accompagnato i momenti salienti del viaggio.
Inoltre ho incoraggiato il dialogo
interreligioso al servizio della pace,
come pure il cammino di quei popoli
verso l’unità e lo sviluppo sociale,
specialmente con il protagonismo
delle famiglie e dei giovani.
Il momento culminante del mio
soggiorno in Sri Lanka è stata la
canonizzazione del grande missionario Giuseppe Vaz. Questo santo
sacerdote amministrava i Sacramenti,
spesso in segreto, ai fedeli, ma aiutava tutti i bisognosi, di ogni religione e
condizione sociale. Il suo esempio di
santità e amore al prossimo continua
a ispirare la Chiesa in Sri Lanka nel
suo apostolato di carità. Ho indicato
san Giuseppe Vaz come modello per
tutti i cristiani, chiamati oggi a proporre la verità salvifica del Vangelo
in un contesto multireligioso, con
rispetto verso gli altri.”
Papa Francesco ha ricordato che il
popolo dello Sri Lanka “sta cercando
di ricostruire l’unità dopo un lungo e
drammatico conflitto civile” e lo ha
esortato a “coinvolgere tutti per trovare soluzioni adeguate in ordine alla
riconciliazione e al bene comune.”
Buoni i rapporti tra le varie comunità religiose. Nell’incontro con
i loro esponenti “ho voluto incoraggiare – ha detto – la cooperazione già
intrapresa tra i seguaci delle differenti
tradizioni religiose, anche al fine di
poter risanare col balsamo del perdono quanti ancora sono afflitti dalle
sofferenze degli ultimi anni.”
Il tema della riconciliazione ha
caratterizzato anche la visita al santuario di Nostra Signora di Madhu,
molto venerata dalle popolazioni
Tamil e Cingalesi, e meta di pellegrinaggio anche di membri di altre
religioni. “In quel luogo santo – ha
aggiunto il papa – abbiamo chiesto a
Maria di ottenere per tutto il popolo
srilankese il dono dell’unità e della
pace.”
E ha continuato: “Dallo Sri Lanka
sono partito alla volta delle Filippine,
dove la Chiesa si prepara a celebrare
il quinto centenario dell’arrivo del
Vangelo.” Come è noto, le Filippine
3
Papa: un viaggio mai visto
sono il principale Paese cattolico
dell’Asia, il popolo ha una profonda fede. “Nel mio incontro con le
Autorità nazionali, come pure nei
momenti di preghiera e durante
l’affollata Messa conclusiva – ha
spiegato Francesco – ho sottolineato
la costante fecondità del Vangelo e la
sua capacità di ispirare una società
degna dell’uomo, in cui c’è posto per
la dignità di ciascuno e le aspirazioni
del popolo filippino.
Scopo principale della visita, e motivo per cui ho deciso di andare nelle
Filippine – ha continuato – era poter
esprimere la mia vicinanza ai nostri
fratelli e sorelle che hanno subito la
devastazione del tifone Yolanda. Mi
sono recato a Tacloban, nella regione
più gravemente colpita, dove ho reso
omaggio alla fede e alla capacità di
ripresa della popolazione locale.”
Purtroppo l’arrivo di un altro tifone ha causato la morte della giovane
volontaria Kristel e la partenza del
papa quattro ore prima del previsto.
Gli incontri con le famiglie e
con i giovani, a Manila, sono stati
momenti salienti della visita di papa
Francesco. “Le famiglie sane – ha
spiegato – sono essenziali alla vita
della società. Dà consolazione e speranza vedere tante famiglie numerose
che accolgono i figli come un vero
dono di Dio. Loro sanno che ogni
figlio è una benedizione. Ho sentito
dire da alcuni che le famiglie con
molti figli e la nascita di tanti bambini sono tra le cause della povertà. Mi
pare un’opinione semplicistica. Posso
dire, possiamo dire tutti, che la causa
principale della povertà è un sistema
economico che ha tolto la persona
dal centro e vi ha posto il dio denaro;
un sistema economico che esclude,
esclude sempre: esclude i bambini, gli
anziani, i giovani, senza lavoro e che
crea la cultura dello scarto. Ci siamo
abituati a vedere persone scartate.
Questo è il motivo principale della
povertà, non le famiglie numerose.”
Rievocando la figura di san
Giuseppe il Papa ha ricordato che
occorre proteggere le famiglie, che
affrontano diverse minacce, affinché
possano testimoniare la bellezza
della famiglia nel progetto di Dio.
Occorre anche difendere le famiglie
dalle nuove colonizzazioni ideologiche, che attentano alla sua identità e
alla sua missione.
“Ed è stata una gioia per me – ha
concluso il Santo Padre – stare con i
giovani delle Filippine, per ascoltare
le loro speranze e le loro preoccupazioni. Ho voluto offrire a essi il mio
incoraggiamento per i loro sforzi nel
contribuire al rinnovamento della
società, specialmente attraverso il
servizio ai poveri e la tutela dell’ambiente naturale.
La cura dei poveri è un elemento
essenziale della nostra vita e testimonianza cristiana; comporta il rifiuto
di ogni forma di corruzione, perché
la corruzione ruba ai poveri e richiede una cultura di onestà.”
MACCHINE
PROFESSIONALI
PER CAROTAGGI
a NOLEGGIO
di FABIO ZAVATTARO
I
Immagini di papa Francesco a Colombo (Sri Lanka), al Tacloban
International Airport (Filippine) e alla Messa di Manila con sei
milioni di partecipanti: il più grande evento papale della storia
Ferramenta
VOLTINI
di G. DOSSENA
dal 1923
FORETTO
ORO SPIRAL
✂
Presenta:
IL PAPA ACCANTO A COLORO CHE SOFFRONO
l volto di una bambina cui commozione e lacrime impediscono di
parlare. Il volto di un genitore che ha visto morire la propria figlia,
colpita da un’impalcatura sradicata dal vento del tifone a Tacloban.
Accanto a questi, i volti di tanti giovani, e meno giovani, che hanno
seguito la celebrazione del Papa al Rizal Park.
Sono i volti ad attirare l’attenzione, volti sorridenti nonostante le
difficoltà, le ferite. Volti di giovani che si mettono alla prova e ai quali
Francesco raccomanda di non essere persone da museo, ma giovani
sapienti, capaci di rispondere alle sfide del tempo, per costruire una
società di giustizia, solidarietà e pace. Certo interroga la vocina di Gyizelle Palomar 12 anni: “Ci sono tanti bambini rifiutati dai loro stessi
genitori, altri sono vittime di molte cose terribili come droga e prostituzione”. Poi la domanda, l’unica, dice Papa Francesco, che non ha
una risposta: “Perché Dio permette che accadano queste cose, anche
se non è colpa dei bambini? Perché ci sono così poche persone che ci
aiutano?” Le lacrime interrompono le sue parole. Accanto a lei c’è Jun
un ex ragazzo di strada. La sostiene con un sorriso e insieme vanno dal
Papa per un lungo abbraccio.
È questa l’immagine del viaggio del Papa in Sri Lanka e nelle Filippine: la tenerezza di Francesco, il dolore dei bambini. “Solo quando
siamo capaci di piangere sulle cose che ha detto Gyizelle, siamo capaci
di rispondere a questa domanda”.
Aveva già incontrato gli ex ragazzi di strada, Francesco, nella comunità che si trova accanto alla cattedrale. Con loro ha trascorso alcuni momenti molto intensi, nei quali è stato più l’ascolto, il silenzio
ad avere spazio. Francesco è il papa dell’ascolto, che grida il suo no
allo sfruttamento dei poveri, dei bambini, degli ultimi, alla moneta
tolta dalla tasca per mettersi a posto con la coscienza. Così ai 30.000
giovani, che incontra all’università, dice: nel computer troverete tutte
le risposte, ma nessuna vera sorpresa. Lasciatevi sorprendere da Dio.
L’altro volto è quello del papà della giovane volontaria. Era la sua
unica figlia, contenta di lavorare per la messa del Papa. Il tifone ha
spazzato via la sua vita, come l’altro ancor più forte quattordici mesi
fa, ha spazzato via tutto a Tacloban, case e vite umane: poco più di sei
mila. Dolore che Francesco ha visto anche a Madhu, nello Sri Lanka,
un santuario testimone di una lunga guerra civile tra governo centrale
e popolazione Tamil, durata 26 anni, e di tanta solidarietà tra appartenenti a religioni diverse. La zona antistante il santuario, 160 ettari, fino
al 2008 ha accolto migliaia di profughi, fuggiti dalle zone del conflitto.
Sono proprio le religioni che assieme posso aiutare a superare divisioni
e contrapposizioni. Lo dice chiaramente ai leader religiosi Francesco,
ricordando, come sia aberrante portare guerra e violenze in nome di
Dio. Parla dei fatti di Parigi, Francesco, per ribadire che sia la libertà
religiosa, sia quella di espressione sono due diritti fondamentali, ma
hanno un limite, nel rispetto dell’altro; sono sì due diritti, ma la libertà
dell’uno finisce dove inizia la libertà dell’altro.
Francesco aveva detto che il suo era un viaggio per stare accanto
alle persone che hanno sofferto, ai poveri, perché povertà, ignoranza
e corruzione sfigurano il mondo. Ma certamente le folle che hanno
accompagnato il Papa nei suoi appuntamenti, il calore con il quale
è stato accolto a Colombo e a Manila non sono cose di tutti i giorni.
ARTIGIANO PELLICCIAIO
iV ttorio Molinari
- MODELLISTA -
❀ Pellicce Pronte e su Misura
❀ Riparazioni e rimesse a modello
❀ Colli, polsi, interni, bordi e stole
❀ Pulitura pellicce, montoni, pelle
❀ Cambi fodere
FORETTO
ORO GRES
CREMA (CR) - Via IV Novembre, 33 - Tel. 0373.256236 - Fax 0373.256393
CREMA:
Via Beato Innocenzo da Berzo, 14
Tel. 0373 204324
PREVENTIVI GRATUITI
✂
FORETTO
ORO 250
Dall’Italia e dal mondo
4
SABATO 24 GENNAIO 2015
ECONOMIA di Nicola Salvagnin
Da Banche Popolari a SpA
La cavalleria è arrivata a salvare l’Euro
C
L
he fretta c’era, nel decidere tramite
decreto legge che le dieci maggiori
banche Popolari italiane dovranno
cambiare – da qui a 18 mesi – la loro
governance, lasciandosi alle spalle i
principi cooperativi e adottando quelli
capitalistici delle SpA? Nessuna: è una
riforma di cui si discute da decenni,
decisa in due ore. Nessuna fretta, o
quasi. Perché, a ben vedere, l’obiettivo
del Governo Renzi non parrebbe quello di dare “una scossa al credito”, né
quello di eliminare i “troppi banchieri”: queste banche non si trasformeranno in centrali ortofrutticole.
A ben vedere, c’era da risolvere –
questa cosa sì con urgenza – la crisi di
un paio di banche nemmeno Popolari,
ma grosse. In particolare, una cara a
chi governa: il Montepaschi (l’altra è
la genovese Carige). Sono banche che
avrebbero disperato bisogno di trovare
nuovi partner per risollevarsi dalla
profonda crisi finanziaria in cui versano. Attualmente in Italia, di partner
disponibili non ce ne sono. Ma se le
Popolari si trasformano in società per
azioni, certi matrimoni diventerebbero
molto meno complicati. In generale, tutto il settore creditizio sarebbe
rivoluzionato, si assisterebbe a quella
concentrazione bancaria che crea
soggetti più grandi ma inevitabilmente
più lontani dal territorio.
Peccato però che così si cancellino
decenni di storia e soprattutto il futuro
di queste dieci banche popolari. Perché
il passaggio dal voto capitario (ogni
socio un voto a prescindere dalla
quantità di azioni possedute) a quello
in cui i pacchetti azionari “pesano”
eccome, fa di queste dieci banche le
prede perfette per chi ha tanti denari
da investire, e nessuna remora a farli
fruttare il più velocemente possibile.
Stiamo parlando dei fondi d’investimento stranieri, delle “locuste” che
arrivano, spolpano e se ne vanno. Di
chi ha più interesse a creare smembramenti o fusioni – insomma operazioni
finanziarie poco faticose e grandemen-
te redditizie – più che fare il lavoro del
banchiere e operare bene sul territorio.
Insomma, così si rischia concretamente di consegnare dieci importanti
banche (alcune ottime e solide) nelle
mani della speculazione finanziaria.
Infatti i titoli delle banche quotate sono
immediatamente schizzati all’insù.
Vale la pena sacrificarne dieci per
salvarne un paio?
È vero: l’autonomia statutaria di cui
godono le Popolari è stata a volte distorta. Ci sono casi di vertici inamovibili, di sindacati interni assai invadenti,
di scarsa capacità d’azione (difficile
mettere d’accordo migliaia di teste). E
l’esigenza di cambiamento più volte
invocata, è stata troppo spesso accolta
all’italiana: tutti d’accordo, ma niente
si muoveva, o con lentezza eccessiva.
Ma un bel disegno di legge che salvaguardasse le esigenze dell’economia
italiana con i principi mutualistici di
questi istituti e l’autonomia statutaria
di cui ogni banca gode, con tempi
ben definiti e con un percorso chiaro,
sarebbe stata la vera soluzione. Così
invece si sono corrette certe storture di
quell’autonomia statutaria e di quell’originalità operativa, cancellandole
interamente. Tutte SpA, tutte uguali,
tutte prone agli interessi degli azionisti
di controllo, magari un fondo arabo o
cinese distante migliaia di chilometri
dalle esigenze dei territori che quelle
Popolari hanno espresso.
Esageriamo? C’è una storia esemplare, quella di Padova. Ricca città
grazie anche al buon lavoro di due
banche popolari locali, la Banca Antoniana e la Popolare Veneta. Vent’anni
fa la fusione in Antonveneta, una SpA
poi passata in varie mani fino a quelle
del Montepaschi. Padova ora non ha
alcuna banca, quelle che aveva sono
finite (male) assai lontane.
L’aver “salvato” le piccole banche
di credito cooperativo e le piccole
Popolari, svela solo il vero intento del
provvedimento governativo: terremotare le grandi Popolari.
a mossa è valida e dovrebbe essere efficace, ma è anche
l’ultima terapia d’urto che il medico Mario Draghi può
somministrare al malato Euro(pa). Il “quantitative easing”,
l’allentamento quantitativo (in pratica, l’aumento della massa monetaria circolante in euro di circa un terzo, da 2mila a
3mila miliardi) è stata a lungo studiata, a lungo osteggiata dai
tedeschi, a lungo invocata soprattutto dagli italiani, e adesso
è realtà. Dal prossimo marzo – si noti la malizia di aspettare
l’esito delle elezioni in Grecia – la Bce s’impegna ad acquistare
in contanti titoli di Stato dell’euro-zona per 60 miliardi al mese
e per un anno e mezzo, immettendo così colossali quantità di
liquidità a costo zero. Infatti il tasso di sconto è rimasto invariato, e sfiora lo zero.
Insomma una marea di euro che arriveranno dapprima alle
banche e, si spera, poi all’economia. Negli Usa ha funzionato,
in Gran Bretagna pure, in Giappone no. Probabilmente non
funzionerà più di tanto neppure nei Paesi europei che hanno
adottato l’euro: la riluttanza a investire è già stata sperimentata
con altre recenti misure, è qualcosa che va al di là della disponibilità di credito e che tocca direttamente la politica e la sua
capacità di creare un terreno adeguato agli investimenti. Tra
l’altro, questo tsunami di nuovo contante dovrebbe stimolare
almeno gli investimenti pubblici, soprattutto in Paesi anche
troppo accorti come la Germania. Ma sicuramente la mossa
di Draghi produrrà altri effetti positivi per le nostre economie:
ridurrà ancor più il costo di rifinanziamento dei debiti pubblici
(un toccasana per l’Italia); svaluterà automaticamente l’euro,
tanto più che i capitali che ora si riversano su quei titoli, poi
cercheranno investimenti più remunerativi in altri lidi. Ciò
dovrebbe portare a maggiori esportazioni (altro toccasana per
l’Italia) e a una controllata crescita dell’inflazione.
Perché questo è il vero obiettivo della Bce: arrivare a un tasso
inflattivo che sfiori il 2%. Si noti che oggidì l’eurozona sta puntando decisamente alla deflazione, un brutto meccanismo che
– una volta innescato – non si sa più se e come disinnescarlo.
Sarebbe declino e probabilmente la deflagrazione di un’Europa
unita: ognuno per sé, si salvi chi può.
La scelta della Bce è stata ed è fortemente osteggiata dalla
politica tedesca, assai riluttante ad addossarsi in quota-parte i
debiti pubblici dei Paesi mediterranei spendaccioni. Il nostro
debito compreso. E ha fatto infuriare banche e assicurazioni
tedesche, che non sanno come investire i loro attivi in titoli sicuri, visto che il sicurissimo bund germanico non rende nulla.
Soprattutto, si teme – a nord delle Alpi – che questa forte immissione di ossigeno produca un effetto politico indesiderato:
cioè che i Paesi super-indebitati ne approfittino per allentare sul
piano delle riforme, per ricominciare a spendere come prima,
più di prima. Le dichiarazioni di un ministro italiano (Poletti, Lavoro) che ha detto – negli stessi minuti in cui Francoforte dava il via libera al “quantitative easing” – che la riforma
delle pensioni va allentata, insomma che i tagli previdenziali
del 2011 vanno rimodulati… ecco: se non un indizio di quelle paventate controriforme, almeno sono un record europeo di
intempestività.
Il 2015 sarà quindi cruciale, tireremo le somme a fine anno
per capire se la cura sta funzionando o no. Ma si sappia già
da ora che non salverà automaticamente tutto e tutti: come ha
detto e ridetto Draghi, ogni governo dovrà poi fare la sua parte
e la Bce vigilerà “attivamente”. È arrivata la cavalleria, ma non
possiamo rimetterci a dormire sugli allori o uno squillo di tromba la richiamerà indietro.
DIRITTI SOCIALI: NEL 2014
IN 41 PAESI 252 VIOLAZIONI
Sono 252 le violazioni della Carta sociale europea constatate nel 2014. Lo rivela il Comitato europeo per i diritti
sociali (Ecsr), nelle conclusioni annuali 2014 presentate
ieri. La Carta sociale europea è la controparte della Convenzione europea dei diritti dell’uomo in ambito economico e sociale, in 41 Stati membri del Consiglio d’Europa, firmata
il 18.10.1961 a Torino. Il Comitato ha adottato 725 conclusioni relative agli articoli della Carta che riguardano i
diritti dei lavoratori: a eque condizioni di lavoro (art. 2),
a un’equa remunerazione (art. 4), di associazione (art.
5), alla contrattazione collettiva (art. 6), all’informazione
e alla consultazione (art. 21) anche nelle procedure di licenziamenti collettivi (art. 29), di partecipazione alla determinazione e al miglioramento delle condizioni di lavoro
e dell’ambiente di lavoro (art. 22), alla dignità sul posto
di lavoro (art. 26), alla protezione dei rappresentanti dei
lavoratori nell’azienda (articolo 28).
NOME CONCESSIONARIA VIA XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX - CITTÀ - Tel. 0000 000 000
Il governatore della Banca Centrale Europea Draghi
TERREMOTO NECESSARIO?
In primo piano 5
SABATO 24 GENNAIO 2015
PER UNA CHIESA IN USCITA - 1
FEDELE AL MODELLO DEL MAESTRO, È VITALE
CHE OGGI LA CHIESA ESCA AD ANNUNCIARE
IL VANGELO A TUTTI, IN TUTTI I LUOGHI, IN
TUTTE LE OCCASIONI, SENZA INDUGIO,
REPULSIONI E PAURA (FRANCESCO, EVANGELII GAUDIUM)
A PARTIRE DAI GESTI PROFETICI CHE PAPA
FRANCESCO STA COMPIENDO,
VOGLIAMO CHIEDERCI COME POSSIAMO
ASSUMERE IN PROFONDITÀ IL SUO
PROGRAMMA PASTORALE (VESCOVO OSCAR)
Missionando a Santa Maria
In cammino con lo Spirito nelle case della gente
Come essere davvero una Chiesa
in uscita? Lo chiede papa Francesco
nell’Evangelii Gaudium e lo ribadisce
il vescovo Oscar nella sua Nota pastorale. Il nostro giornale vuol partecipare alla riflessione. Racconterà
esperienze, farà
interviste, condurrà inchieste
in merito per
dare un piccolo
contributo
al
dibattito e alla
gioiosa
fatica pastorale di
tanti sacerdoti
e laici. Presentiamo oggi una
prima iniziativa
“in uscita” della parrocchia di Santa Maria della
Croce, guidata dai Missionari dello Spirito Santo, illustrata martedì
scorso all’assemblea del clero.
Nella foto grande,
la basilica di
Santa Maria
della Croce;
in quella piccola,
padre Ricardo
Castillo
******
P
arte l’Anno della Fede a cinquant’anni dal Concilio. Siamo
nel 2012/3. Per la comunità di Santa
Maria della Croce alla periferia della
città (2.475 persone di cui 241 stranieri), raccolta attorno alla splendida basilica, non è solo una “coincidenza”,
è una “Dioincidenza”. Guidata dai
Missionari dello Spirito Santo, arrivati in parrocchia nel 2008, si pone da
tempo la domanda di come tradurre
nella propria realtà il sogno del Vaticano II, quello di una Chiesa animata
dallo Spirito di Dio dove la comunione e la corresponsabilità di tutti i suoi
membri la rendono strumento idoneo
perché la Buona Novella di Gesù possa illuminare tutta l’umanità. Lo scorso anno arriva poi il dono della Evangelii Gaudium di papa Francesco che
dà nuovo slancio all’idea di tradurre
tutto ciò in un progetto pastorale parrocchiale.
Il parroco padre Ricardo Castillo e
alcuni laici ne sono l’anima. Si adotta
il “metodo prospettico” formulato da
un’équipe argentina, guidata da Augustin Morello.
Che significa? Significa che innanzitutto ci si colloca mentalmente nel
futuro, un futuro ideale e auspicato.
Da qui si riflette sul presente per organizzare il processo di cambiamento.
Guardare dunque la realtà partendo
dall’ideale e preparare il modo migliore di realizzarlo.
I passi da seguire sono quattro:
l’analisi della situazione; definire l’ideale; individuare ostacoli e risorse e
definire le scelte metodologiche; infine la pianificazione delle tappe e delle
strategie.
Il tutto è stato raccontato martedì
mattina ai sacerdoti durante l’assemblea da padre Ricardo, Faustina, Sara,
Davide e Sebastiano.
Innanzitutto dunque l’esame della situazione (condotto nel 2008):
“Abbiamo cercato di conoscere a
fondo la realtà parrocchiale per individuare i nuclei problematici e le sfide. Ne è uscita una fotografia utile e
interessante.”
Negli anni successivi (2009-2012)
si definisce l’ideale da raggiungere e
i metodi da adottare. L’ideale non è
tanto il nostro, ma quello che Dio ha
su di noi. “Ci siamo posti l’obiettivo
– racconta padre Ricardo – di essere
una comunità di fratelli, attorno a
Maria; che nasce dall’incontro con
Gesù in croce, segno dell’amore del
Padre, che celebra e annuncia la sua
fede, dove ognuno esercita un carisma
e si è attenti al mondo, soprattutto agli
ultimi”.
Metodologicamente si decide di
partire dagli adulti. Lo spiega Davide: “Siamo consapevoli che sono loro
il fondamento della Chiesa attuale.
Questa scelta non significa trascurare
la pastorale infantile e giovanile, ma
investire le risorse nella riflessione e
sperimentazione degli adulti, per poi
con loro programmare quella dei più
piccoli. Scegliamo di impostare la
pastorale parrocchiale a partire dalle
piccole comunità di vita (al massimo di
15 persone), che si trovano nelle case,
dove l’individuo non si perde nella
massa. Non sono gruppi di preghie-
ra, ma comunità di
vita.”
Tre le tappe per
avvirare
questo
piano operativo: il
momento dell’annuncio, la missione, la solidarietà salvifica.
Prima di “partire”, nell’anno 20122013 si cerca di preparare le persone
che già frequentano la chiesa a ravvivare l’incontro con Gesù e a rinnovarsi nella consapevolezza della vita
cristiana ricevuta.
Lo si fa mediante ritiri e incontri
formativi nel pomeriggio di alcuni
sabati. “Un’esperienza interessante
e nuova, racconta Faustina. Il primo
ritiro è stato gestito dai padri, ma già
dal secondo sono stati ingaggiati i laici. Sentire di nuovo che Dio mi ama,
mi ha fatto cambiare prospettiva: al
termine della giornata non mi sono
più chiesta: che cosa di buono ho fatto secondo la volontà di Dio, ma che
cosa ha fatto Dio per me: ho trovato
un senso più profondo alla mia vita.”
Dopo la preparazione, nel 2013-
2014 è partita la missione. È partito
MISSIONANDO, per raggiungere
le altre persone adulte cristiane della
parrocchia che non seguono il percorso completo di formazione. Martedì
ne ha parlato Sebastiano: “Abbiamo
fatto innanzitutto una ricerca sulle
missioni precedenti, quelle di don
Zeno nel 1984 e di don Giulio nel
2000. Ci siamo poi rifatti alla Evangelii gaudium, nella consapevolezza che
non è più possibile una pastorale di
conservazione, ma bisogna uscire
e andare verso le persone.
Abbiamo ritenuto di non
chiamare missionari esterni,
ma di puntare sui nostri laici
(una quarantina), contribuendo anche alla crescita della
loro fede. Crediamo di realizzare la missione almeno ogni
due anni.”
Come ci si è mossi? Innanzitutto è stata inviata in
tutte le famiglie una lettera
del parroco che annunciava la
missione. Poi la vera e propria
visita, preparata accuratamente.
“Ci hanno accolto bene – afferma
Sebastiano – salvo eccezioni. I missionari andavano nelle famiglie non
per insegnare qualcosa, ma solo a
testimoniare la propria fede.” La missione è avvenuta in maggio-giugno
dello scorso anno e si conclude con il
post-missione entro la fine di questo
gennaio.
“Abbiamo avuto qualche paura
– aggiunge Faustina – ci pareva di
essere testimoni di Geova. Alla fine
ci siamo sentiti cambiati da questa
esperienza di incontro tra le famiglie
e dal rapporto fraterno tra le due
persone che andavano nelle case.
Eravamo sostenuti dalla preghiera
personale e comunitaria, dalla verifica serale davanti all’Eucarestia.
Molte famiglie ci hanno fatto tante
confidenze, abbiamo visto qualche
lacrima e incontrato molte sofferenze. Invitavamo le persone a partecipare ai centri di ascolto nei quali ci
saremmo confrontati sulla parrocchia e approfondito la fede.”
La risposta? “Oggi abbiamo una
dozzina di Centri, vi partecipano circa 120 persone. Ci incontriamo una
volta al mese. L’adesione è buona.
Vediamo anche facce nuove che non
frequentavano la parrocchia.”
Ora Missionando si sta concludendo, la terza tappa di solidarietà
salvifica, permetterà di stare vicini a
tutti costoro.
ARREDAMENTO COMPLETO
a euro 9.240 con cucina*
Cucina
Colony laccata
completa di
elettrodomestici
classe A
frigo A+
e lavastoviglie
APERTO
DOMENICA POMERIGGIO
*come composizione tipo
arreda
di Parizzi
CAPPELLA CANTONE località S. Maria dei Sabbioni Tel. 0374 373210
[email protected] - chiuso il lunedì
A
ABBIGLIAMENTO DONN
SALDI
ITÀ
DI QUAL
- CREMA
a 10
Viale Repubblic
6
Opinioni e commenti
Chiesa: uso non consono
Egregio sig. Direttore,
abbiamo letto in questi giorni
sulla locandina esposta davanti alle
edicole che il 25 c.m., pertanto domani, nella chiesa cittadina di San
Bernardino si terrà la cerimonia di
conferimento del titolo Cremasco
dell’anno riferito al 2014.
Siamo molto stupiti e meravigliati dell’uso di una chiesa concessa per uno scopo non contemplato
nelle severe indicazioni date dalla
Cei (vescovi italiani) circa l’utilizzo di luoghi sacri, deputati al culto,
solo per manifestazioni di “alto
profilo artistico, sempre religioso o
di natura pastorale”.
Secondo noi tale iniziativa non
rientra proprio nelle caratteristiche
precisate dai vescovi italiani.
Si parla da tempo a Crema della
opportunità di costruire una moschea o una musalla per i fedeli
dell’Islam: ma forse è più urgente
e necessario difendere e conservare
la sacralità delle chiese cattoliche.
G.C.
Sentinelle in piedi
Sabato 17 gennaio a Crema,
piazza Duomo: la mia prima veglia da Sentinella in Piedi. Arrivo
con qualche minuto di anticipo.
Sapevo, da quanto mi ha raccontato l’amica con la quale avevo
appuntamento, già “sgamata” per
precedenti partecipazioni, che potevamo subire provocazioni. Non
mi ha quindi stupito la presenza di
alcune gazzelle di Polizia e Carabinieri finalizzata a garantire l’ordine
pubblico. Noto che nei pressi della
magnifica facciata della Cattedrale
stazionano alcuni ragazzotti con
ceste e vassoi ricolmi di frittelle. Il
gruppo dei veglianti, già pronto,
mi offre l’opportunità di stringere
nuove mani.
Dopo l’introduzione del portavoce, ci disponiamo ordinatamente per iniziare nel silenzio
interiore a leggere, a meditare, a
testimoniare. Ad accompagnarmi
un libro, primi capitoli. Leggo di
un gigante dei nostri tempi, papa
Ratzinger a cui sono molto affezionato, e di uno stralcio dall’omelia da lui pronunciata nella
Messa “pro eligendo Romano
Pontefice” il 2 aprile 2005: “Avere
una fede chiara, secondo il Credo della
Chiesa, viene spesso etichettato come
fondamentalismo. Mentre il relativismo, cioè il lasciarsi portare ‘qua e là
da qualsiasi vento di dottrina’, appare
come l’unico atteggiamento all’altezza
dei tempi odierni. Si va costituendo
una dittatura del relativismo che non
riconosce nulla come definitivo e che
lascia come ultima misura solo il proprio io e le sue voglie”.
Alla conclusione tutti noi udiamo un applauso di una certa
consistenza provenire dalle retrovie, oltre il cordone di sicurezza
allestito dalle forze dell’ordine.
Le cosiddette “Frittelle in Piedi”, costituito dai ragazzotti che
avevo adocchiato al mio arrivo,
con rumoroso sarcasmo avevano
organizzato una sorta di contromanifestazione contro le “nostre tesi strampalate e omofobe”
(uno di loro portava sul capo un
colapasta). Vengo a sapere poi
online che tra di loro c’era un
nostro parlamentare che poche
ore prima aveva presenziato a un
raduno simile a Milano dinnanzi
al Palazzo della Regione dove si
SABATO 24 GENNAIO 2015
La penna ai lettori
✍
Dialogare in un mondo globalizzato
Ci si domanda oggi, dopo gli omicidi di Parigi e le stragi in Nigeria e in Pakistan, se sia necessario il dialogo tra persone di religioni
e culture diverse. Io mi permetto di ribaltare il quesito: si può vivere senza il dialogo in un mondo ormai globalizzato? In un pianeta
dove, ai crescenti flussi migratori volontari per ragioni di lavoro o
altro, si aggiungono intere popolazioni costrette a fuggire per le persecuzioni in atto in vari punti del mondo. Sradicate dal loro mondo
e dal loro futuro, vengono forzatamente a trovarsi a convivere con
persone di etnie, culture, opinioni e fedi diverse.
Pressante è la domanda nei nostri Paesi occidentali: come si vive
con queste persone? La risposta è chiara: o si dialoga o ci si combatte gli uni gli altri. Ma combattersi porta alla distruzione, tanto
dei residenti come degli immigrati. Mentre l’apertura e il dialogo
creano vita e portano alla vita, perché il dialogo tra persone di credo
diverso conduce sempre a costruire insieme qualcosa di valido per il
bene della società in cui vivono e dell’intera umanità, perché ogni
azione si fonda sul fatto di essersi riconosciuti fratelli. L’ho potuto costatare nei viaggi compiuti nei drammatici contesti del Medio
Oriente, dell’Africa e dell’Asia. Il coraggioso impegno per il dialogo è vissuto da bambini nelle scuole, da famiglie con i loro vicini, da
tante persone negli ambienti di lavoro.
Il dialogo più efficace è quello che poggia sulla vita, sulla condivisione dell’esistenza quotidiana; non inizia tanto da un immediato
confronto tra le idee, perché è indispensabile partire dalla conoscenza dell’altro – e non dalla religione dell’altro – per poter scoprire il
vincolo di fraternità che lega tutti gli esseri umani. Su questa base
si può innestare la comprensione della fede dell’altro per poterla
rispettare fino in fondo, in modo che il dialogo risulti realmente
costruttivo e non si limiti ad una convivenza non belligerante che
impedisce di costruire assieme il comune futuro.
Solo in questo dialogo si scopre che ognuno ha qualcosa da donare all’altro e si costata che la diversità non è necessariamente
stava svolgendo il convegno “Difendere la famiglia per difendere
la comunità” con Mario Adinolfi,
Costanza Miriano, don Maurizio
Botta e Marco Scicchitano. Su
FB leggo il suo refrain: “L’unica
malattia è l’omofobia”. Gli scrivo
chiedendogli di spiegarmi a cosa
si appiglia per tacciarmi di omofobia solo per il fatto di essere una
Sentinella in Piedi. Mi risponde
un suo amico (“Di cretinello c’è
n’è uno solo, e si è smascherato
da sé”) mentre lui si limita ad affermare che merito una “risposta
vera, di merito” che mi farà avere
successivamente, presumo dopo
averla elaborata.
È valsa la pena partecipare?
Certamente sì, e lo affermo con
forza e convinzione. La nostra misura è l’umanesimo di Cristo “che
ci apre a tutto ciò che è buono e ci
dona il criterio per discernere tra
vero e falso, tra inganno e verità”
(papa Benedetto). La commozione è stata profonda, la soddisfazione grande, l’azione vivificante.
Rimane l’amarezza per la sensazione di non poter avere un contraddittorio sereno. Ma non è
più tempo per tentennamenti o
“tentazioni d’ossequio al pensiero unico che sembra imperante”:
come chiede Mario Adinolfi,
dobbiamo decidere di assumerci
personalmente l’onere di suscitare
un’opinione pubblica in grado di
sostenere senza remore e autocensure la famiglia naturale e di dire
no ai falsi miti del progresso tra
cui la teoria del gender. Je suis La
Croce.
Luca Grossi
motivo di opposizione, ma può essere motivo di arricchimento
reciproco. E veramente ci si arricchisce, perché Dio è generoso e
sparge i suoi doni in tutti gli uomini, a qualsiasi fede appartengano. Scoprirlo ci rende tutti più ricchi e anche più liberi nel rapporto
reciproco.
In questo processo è di particolare luce quello che papa Francesco
manifesta con la parola e con i suoi atteggiamenti, sottolineando
l’accoglienza, l’empatia, l’ascolto pieno delle ragioni dell’altro. Il
Papa parla tanto di amicizia, invita a rapportarsi con gli altri da
fratelli e da amici, da persone che sanno capirsi e sanno valorizzare
i beni che trovano gli uni negli altri.
Altrettanto preziosa l’indicazione del Papa a non fare sconti sulla
nostra identità di cristiani, in modo da prepararci a questo dialogo,
perché resta vero che possiamo dialogare solamente se siamo profondamente e autenticamente cristiani. Il nostro dialogo deve partire dalla consapevolezza che ogni incontro può essere una occasione
per poter donare all’altro i valori del nostro essere cristiani, senza
imporli, ma con delicatezza, certi che è un tesoro di cui anche gli
altri hanno diritto di partecipare.
Ho costatato tante volte che, quando si dialoga, si individuano i
temi comuni su cui trovare soluzioni e avviare iniziative condivise.
Decisivo è lo spirito con cui si affrontano le problematiche. Se lo
spirito è rafforzato da una spiritualità – cioè da una concezione della
vita che promana da una spiritualità – porta non solo a valorizzare tutto quello che di bene c’è nell’altro, a scoprire i doni di Dio
presenti in ogni tradizione religiosa, a metterli in luce, ma anche a
farli progredire. Quindi un cristiano o un musulmano sono migliori
camminando sulla strada del dialogo e scoprono che si progredisce
insieme e che questo progresso porta a opere comuni, a incominciare dalla pace, che vanno a beneficio di tutta l’umanità.
Chiara Luce - Movimento Focolari
*****
Gentile don Giorgio,
Le scrivo perchè sabato scorso
ho partecipato in piazza Duomo
alla veglia “Sentinelle in Piedi”. È
stata una bella esperienza, per me
la prima, un momento intenso, di
intima partecipazione incorniciato
da un coinvolgente simbolismo.
Il giorno prima amici mi avevano
detto che ci sarebbero stati quelli
delle “Frittelle in piedi”, idea in
sè originale anche se scopiazzata da altri. Ho pensato che anche
loro avrebbero seguito la stessa
impostazione con una disposizione ordinata, noi gli scacchi loro la
dama, noi il libro tra le mani loro le
frittelle da una mano e magari un
bicchiere di passito dall’altra sostituito per i non più giovanissimi
da un buon sigaro. Il confronto si
sarebbe giocato sui numeri e sulla
bellezza compositiva. Non è proprio andata così. I “mangiatori”
di frittelle erano numerosi, disordinati, chiassosi e avevano un atteggiamento, velatamente, provocatorio. Alla fine dell’ora sono partiti
fischi, applausi di dissenso e urla.
Il tutto sotto lo sguardo attento
di Poliziotti deputati a mantenere
l’ordine.
C’è da essere preoccupati se per
una manifestazione iperpacifica
come quelle delle Sentinelle ne deriva una risposta di questo genere.
A parti invertite, sono certo che la
Polizia non sarebbe servita e tutto
sarebbe filato all’insegna dell’ordine e dell’eleganza del confronto.
Non entro nel merito delle ragioni della veglia ma mi rendo
conto che è indispensabile, oggi
· COSÌ NON VA · COSÌ NON VA · COSÌ NON VA · COSÌ NON VA ·
ACQUISTO ORO
E DIAMANTI
massima valutazione
PAGO
CONTANTI
CONSULENZA ANCHE A DOMICILIO
Via Crotti 30
MONTODINE
Tel. 0373 31542 - 366 9308517
— CHIUSO DOMENICA E LUNEDÌ —
Pericolo in via Caravaggio in prossimità del civico 4. La
roggia presente è scopeta per quanto riguarda la protezione per un muretto crollato. Si tratta di una zona frequentata da bambini e ragazzi. Il pericolo è doppio perché dopo
pochi metri una tombinatura nasconde il corso d’acqua...
Urge intervenire per sistemare le cose.
Invitiamo i lettori a inviarci foto e brevi didascalie per evidenziare disagi o disservizi in
città e nei paesi, non per spirito polemico, ma come servizio utile a migliorare l’ambiente
in cui viviamo.
più che ieri, alzare su tutti i fronti il
livello di attenzione. Il rischio è che
con azioni, apparentemente fatte
di piccoli passi, in un momento in
cui la democrazia appare “sospesa” vengano scardinati i principi
fondanti dell’uomo da parte di chi
nelle piazze è giocosamente maleducato e nei luoghi del potere è
invece furbo e scaltro.
Paolo Mariani
Fare i compiti serve?
Per l’ennesima volta è ritornata
la domanda e nell’ultima inchiesta
si è constatato che fare i compiti a
casa fa bene all’apprendimento.
Ma ci si è accorti che, di solito,
questi compiti li fanno solo gli studenti socialmente avvantaggiati.
Quindi si creerebbe una discriminazione tale per cui alcuni propongono l’abolizione dei compiti.
Con quale conseguenza?
Tutti conseguirebbero un apprendimento scadente. Si abolisce
l’errore della discriminazione ma
si cade in quello dell’impreparazione generalizzata.
Come rimediare? Si dice: con
il miglioramento della qualità
dell’offerta formativa che, ora, si ritiene scarsa. Ma, anzitutto, elevare
l’offerta formativa è un’operazione
complessa e costosa che non si fa
dall’oggi al domani. Richiede, ad
esempio, un rinnovamento degli
edifici, della strumentazione didattica, del tempo scolastico, della formazione degli insegnanti, dei percorsi formativi. E poi, non è detto
che l’offerta formativa basti. Può
mancare la risposta dello studente,
soprattutto di quello svantaggiato,
per diverse cause, e non solo per
quella socio-economica-culturale
di partenza.
E allora? Nella condizione attuale, la soluzione non sta nell’abolizione dei compiti a casa che
fanno bene all’apprendimento.
Infatti li si fa perfino là dove l’offerta formativa è ottima, come in
Finlandia, sia pure per 4 ore settimanali contro le 9 in Italia.
E poi come si può pensare che
uno studente apprenda adeguatamente solo con il lavoro fatto in
classe anche se eccellente. Non
sono numerosi i geni alla Mozart
che sapeva ricostruire una sonata
dopo un unico ascolto. Ciascun
studente ha un suo ritmo d’apprendimento che esige esercitazioni
individuali. Fortunato chi parte da
posizioni avvantaggiate. Continui
a usufruirne.
Le famiglie di chi è meno fortunato cerchino di convincere i propri figli che i compiti a casa sono
indispensabili in attesa che lo Stato
fornisca nei pomeriggi un’assistenza e un tempo postscolatici in cui
assimilare i saperi, le competenze
e i valori di comportamento che il
suo momento formativo richiede.
In tal caso si dovrebbe evitare di
proporre attività che esulano dal
piano di studi per non ingolfare
menti già imballate sull’essenziale.
Questo è quanto molto volontariato, soprattutto cattolico, cerca lodevolmente di fare. Nel frattempo
si riformi, migliorandola, l’offerta
formativa generale sulla quale c’è
molto da ridire a cominciare, a mio
parere, dal grave errore dell’istituzione della scuola media unica, risalente all’anno 1963, con l’abolizione dell’avviamento industriale e
dell’avviamento commerciale. Ma
questa è un’altra storia.
Natale Carniti
RISTORANTE GOMEDO
Via provinciale Adda n° 60 Gombito (Cr)
☎ 0374 350556 Cell. 349 2613589
www.gomedo.com e-mail: [email protected]
♥
♥
♥
Menù
di San Valentino
domenica 15 febbraio a pranzo
Gli affettati misti all’italiana
Le verdurine di stagione in agrodolce alla nostra maniera
Gli anelli di cipolla in pastella
I bocconcini di sfoglia alla finanziera
Gli involtini di gamberi e verdure in pasta fillo
♥♥
L’insalata di calamari e patate tiepida
♥
all’olio extravergine d’oliva e limone verde ♥
♥

Il risotto con radicchio e barbera
Le pennette con salsa di salmone affumicato e porri

La frittura mista di pesce (calamari, gamberi,
polipetti e pesciolini) - Il sorbetto al mandarino € 35 TUTTO
COMPRESO

Le lombatine di tacchino alla valdostana
SENZA
Le costine di maiale al vino rosso - Patatine fritte
LIMITAZIONE

DI QUANTITÀ
Il dolce degli innamorati - Il caffè

Il Gutturnio piacentino doc - Il Trebbianino dei colli piacentini doc
Il Prosecco Brut - Il Moscato
♥


La giornata sarà allietata con musica dal vivo e balli
VIAGGIO AD AVILA
NEL V CENTENARIO DELLA NASCITA DI S. TERESA
13 - 17 APRILE 2015
Il 2015 è il quinto centenario della nascita di Santa Teresa D’Avila (28 marzo 1515
- 15 ottobre 1582), la grande mistica spagnola, riformatrice dell’ordine carmelitano sulla scia del Concilio di Trento, coadiuvata da san Giovanni della Croce.
IN COLLABORAZIONE CON SPORTING B&B TRAVEL SERVICE
COSTO DEL PELLEGRINAGGIO: € 950,00 (acconto di € 300)
LA CURIA (apertura dalle 9 alle 12.30, escluso il sabato), LE SINGOLE PARROCCHIE,
IL NUOVO TORRAZZO (orari d’ufficio: 8.30-12-30/14.00-17.30)
AFFRETTATEVI: ULTIMI GIORNI PER ISCRIVERVI
UN GIORNO a LOURDES
con il vescovo OSCAR
GIOVEDÌ 19 MARZO 2015
Il 19 marzo 2005, festa di San Giuseppe il vescovo Oscar ha fatto il suo ingresso nella
nostra diocesi di Crema. A dieci anni esatti da quel giorno, oltre alle altre celebrazioni che verranno organizzate, la diocesi vuol raccogliersi in preghiera alla grotta della
Madonna di Lourdes (della quale mons. Cantoni è molto devoto) per ringraziare e pregare insieme la Vergine Maria, invocando Grazie per il Vescovo e la diocesi intera. Il
pellegrinaggio sarà di un solo giorno e verrà ovviamente guidato dal vescovo Oscar.
Partecipate numerosi!
INIZIATIVA IN COLLABORAZIONE CON ITERDEI E BREVIVET
COSTO DEL PELLEGRINAGGIO: € 350,00 (acconto di € 100,00)
CURIA (apertura dalle 9 alle 12.30, escluso il sabato), SINGOLE PARROCCHIE,
IL NUOVO TORRAZZO (orari d’ufficio: 8.30-12-30/14.00-17.30)
sabato 24 gennaio 2015
PROGETTO ATTUATO
NELL’EDIFICIO
DEL LASCITO CHIAPPA
RICAVATI 16 POSTI
LETTO PER OSPITARE
DONNE CON FIGLI
IN CONDIZIONI
DI GRAVE BISOGNO,
DA ACCOMPAGNARE
IN UN PERCORSO
DI RIACQUISIZIONE
DELL’AUTONOMIA
LAVORATIVA
E ABITATIVA
Una casa per
madri in difficoltà
di ANGELO MARAZZI
C
on un investimento di appena 60 mila euro Casa Chiappa, in
via Quartierone – ricevuta dal Comune in lascito per un utilizzo
socio assistenziale rivolto in particolare all’infanzia – è stata ristrutturata e adibita all’accoglienza di donne, anche con prole, in condizioni di disagio.
L’attuazione dell’intervento è stata seguita con grande perizia
dalla progettista architetto Paola Ronchetti e dall’architetto Filippo
Zorloni dell’Ufficio tecnico comunale, che oltre alla meticolosa cura
dei particolari – anche degli arredi, completi di tutto: dalle stoviglie
ai piccoli elettrodomestici, alla biancheria per le diverse stagioni...
– hanno contenuto al massimo le spese. Dando prova come anche
in ambito pubblico è possibile conseguire i risultati d’una oculata
gestione, analoga a quella di un “buon padre di famiglia”, come evidenziato dal dirigente ingegner Federico Galli.
Nell’ampia struttura su due livelli, al posto dei tre appartamenti
che in passato erano stati destinati a emergenze abitative – ma di fatto diventati alloggi popolari – son state ricavate quattro camere, per
complessivi 16 posti letto, tutte con proprio bagno, più un ufficio per
le operatrici – che seguiranno le ospiti nel percorso di riappropriazione dell’autonomia e superamento della situazione di difficoltà,
con inserimento lavorativo – al primo piano; una grande cucina e
uno spazio relax e per il gioco dei bimbi al piano terra; mentre all’esterno, distaccata, c’è la lavanderia e una cantina.
“In città mancava questo segmento di aiuto alle donne in difficoltà che vada oltre la semplice emergenza – ha esordito l’assessore
Angela Beretta, all’inaugurazione, mercoledì mattina – dando un
supporto in funzione della riacquisizione dell’autonomia.”
In questa prospettiva è stato elaborato il progetto “Una casa per
noi” – apprezzato dalla Fondazione Cariplo, che ha erogato un finanziamento di 75 mila euro – che coinvolge le competenze specifiche di più soggetti: la Comunità Giulia Colbert, alla cui esperienza
è affidata la responsabilità di gestire la convivenza delle ospiti; Comunità Sociale Cremasca, che insieme alle assistenti sociali del Comune si occuperà di vagliare le situazioni di fragilità, individuando i
soggetti corrispondenti agli obiettivi del progetto; i consorzi Mestieri
e Arcobaleno, che cureranno all’inserimento lavorativo, e le Acli per
la successiva ricerca di una sistemazione abitativa.
“La permanenza nella struttura – ha puntualizzato la Beretta – è
prevista per un periodo di sei mesi, prorogabile una sola volta, perché attraverso il percorso di accompagnamento, la ricerca di un’occupazione e di un’abitazione in affitto, si ritrovino le condizioni di
una vita autonoma.”
E, oltre agli enti che collaborano al progetto, ha tenuto a ringraziare in particolare Silvia Fiorentini, funzionario dei Servizi sociali
del Comune – “una garanzia e una certezza” – e gli operai dell’Ufficio tecnico che insieme ai tecnici si sono dedicati con abnegazione
all’intervento.
Soddisfazione ha espresso anche il sindaco Stefania Bonaldi, che
ha ricordato come questo progetto sia stato uno dei primi approvati
dalla sua Giunta, che ne aveva subito colto la valenza. E nel ringraziare tutti gli attori – e la Fondazione Cariplo, il cui presidente
Giuseppe Guzzetti, impossibilitato a essere presente, l’ha condiviso,
accordando un finanziamento determinante – ha tenuto a ribadire come “di questi tempi nel sociale si possono conseguire obiettivi
anche importanti, se ognuno contribuisce, mettendo il suo pezzo di
talento e capacità”.
Il bisogno d’una simile struttura, ha sottolineato l’assessore al
Welfare, è confermato dalle tante richieste che l’apposita commissione – composta da Daniela Venturini, della Comunità Colbert,
da una rappresentante di Comunità Sociale e un’assistente sociale
del Comune – dovrà valutare con grande attenzione, operando, purtroppo, una inevitabile selezione, stante che i posti disponibili sono
appunto solo 16.
Il taglio del nastro, l’edificio
del lascito Chiappa, l’intervento
del sindaco e una delle camere
BERETTA ALZA IL TIRO SU LANFRANCHI
Segnala il “presunto danno erariale” alla Corte dei Conti
I
l capogruppo consiliare di Forza Italia,
nonché responsabile del partito per gli
Enti locali, Simone Beretta non demorde
sulla questione “atti impropri e illegittimi”, a suo avviso compiuti dal consigliere
delegato di Padania Acque Gestione SpA
Alessandro Lanfranchi, del Pd. Anzi, alza
il tiro. Nel comunicato stampa diffuso l’altro ieri, dichiara d’essere in procinto di ricorrere alla Procura generale della Corte
dei Conti.
Da parte sua il consigliere delegato Lanfranchi, a inizio settimana ha precisato che
in merito alla questione “il signor Simone
Beretta riduce la presunta ‘illegittimità’ a
un mero fattore di competenza dell’organo
amministrativo deputato a disporre il mandato di pagamento”. E ha ritenuto quindi
“opportuno informare che le spese oggetto
delle attenzioni del capogruppo di Forza
Italia in consiglio comunale a Crema, sono
riferite a costi che obbligatoriamente Padania Acque Gestione SpA deve sostenere e
riferiti alla gestione del servizio idrico sul
territorio del Comune di Soresina”.
“In dubbio rimane – ammette – se a disporre il pagamento sia sufficiente la firma
singola del consigliere delegato, oppure sia
necessaria una delibera del Consiglio di
amministrazione, ripeto a fronte di spese di
gestione obbligatorie.”
Dubbio che – stando a indiscrezioni da
fonte accertata come attendibile – proprio
l’altro ieri sarebbe stato fugato dal collegio
sindacale, che nella relazione consegnata
a Cda e Comitato di Indirizzo e Controllo
Analogo conferma la difformità del comportamento rispetto alle disposizioni statutarie. In pratica riconoscendo come fondati
i rilievi del forzista Beretta.
Il quale era comunque già determinato a
Simone Beretta, capogruppo consiliare
di Forza Italia in aula degli Ostaggi
Alessandro Lanfranchi, consigliere delegato
di Padania Acque Gestione SpA
segnalare alla Procura generale della Corte
dei Conti “il presunto danno erariale” da
parte, appunto, del consigliere delegato di
Padania Acque Gestione Spa “per un illegittimo pagamento a terzi – la Aspm Soresina
Servizi Srl – di euro 518.500, in quanto privo
della delibera del Cda e del parere preventivo del Comitato di Indirizzo e Controllo
Analogo”. L’articolo 14 dello Statuto della
società, ribadisce nella nota, limita i poteri
del consigliere delegato a pagamenti fino a
75 mila euro e quelli del Cda a 200 mila.
Non solo, incalza, ma parrebbe persino
“che nella contabilità della società non risulti agli atti nessun prospetto e rendiconto
che giustifichi la somma erogata”.
Contestualmente il capogruppo di Forza Italia amplia addirittura il ventaglio del
tiro, annunciando di rivolgersi inoltre alla
Sezione regionale di controllo della Corte
dei Conti per segnalare due “presunte illegittimità”. In primis quella “dell’atto di indirizzo della ‘fusione per incorporazione di
Padania Acque Gestione SpA in Padania
Acque SpA’ proposta all’approvazione dei
consigli comunali dei Comuni soci della
società gestionale, ritenendo che la legge
e la normativa in essere prevedrebbe quantomeno l’esatto contrario, soprattutto alla
luce della Legge di stabilità 2015 n. 190
pubblicata il 29.12.2014, che disporrebbe
lo scioglimento di società prive di dipendenti. Fattispecie nella quale rientrerebbe
Padania Acque SpA”.
La seconda: “la presenza tra i membri
del Comitato di Indirizzo e Controllo Analogo di Padania Acque Gestioni del sindaco di Soresina, Diego Vairani”, non risultando questo Comune socio della società.
PORTE APERTE
24/25 GENNAIO
SUZUKI CELERIO: LA SMALL CAR GRANDE IN TUTTO, SU MISURA PER TE.
Concessionario esclusivo
7
A.M.
tua a
8.990 €
*
MADIGNANO via Oriolo, 41 (di fianco al Mercatone) tel. 0373 65.82.83
CREMONA via Dante, 78 (ang. piazza Stazione F.S.) tel. 0372 46.30.00
www.carulli.com
DAL 1905 TI MOTORIZZA E TI ASSISTE MEGLIO
La Città
8
SABATO 24 GENNAIO 2015
ORDINANZA
DENTIERA ROTTA!!!
Alcolici e minori
prime sanzioni
RIPARAZIONE
IMMEDIATA
Pulitura, lucidatura
rimessa a nuovo protesi mobili
Per tutti un utile OMAGGIO telefonando allo
0373•83385
RITIRO E CONSEGNA A DOMICILIO
CREMA: Via Podgora, 3 (zona Villette Ferriera)
SANZIONATI QUATTRO MINORENNI
E DEFERITO UN GESTORE DI KEBAB
È
datata novembre dello scorso anno l’ordinanza con cui il sindaco di Crema ha deciso
di assumere iniziative concrete nei confronti del
troppo spesso sottovalutato e tollerato fenomeno del consumo di alcolici da parte dei minori.
Com’è noto questa ordinanza contiene importanti novità rispetto alla più generale disciplina nazionale: individua quali soggetti partecipanti non solo i commercianti che vendono
o somministrano impropriamente gli alcolici a
chi ha meno di diciotto anni, ma anche i minori
stessi.
Sono questi ultimi, infatti, a essere individuati dall’ordinanza come target dei processi di
prevenzione e contemporaneamente anche di
quelli di inibizione, divenendo così destinatari
di possibili sanzioni amministrative in caso di
inosservanza dell’ordinanza.
Prendendo direttamente spunto dalla nuova
disciplina, si è ritenuto anche utile integrare le
lezioni di educazione stradale, tenute dalla Polizia Locale nelle principali scuole cremasche,
con momenti di approfondimento sul tema del
consumo di alcolici nei giovanissimi.
Il provvedimento amministrativo riconosce il
ruolo di grande responsabilità che hanno i commercianti nei confronti di questo grave fenome-
no, istituendo una prassi che prevede, in presenza dei più giovani, l’obbligo della richiesta ed
esibizione dei documenti di identità.
“Un impegno questo – assicura il comandante della Polizia Locale Giuliano Semeraro – che
l’intera categoria dei commercianti si è voluta
responsabilmente assumere durante un incontro indetto dall’amministrazione comunale alla
presenza delle più rappresentative sigle sindacali locali, riguardanti specificatamente questi
temi, e il cui esito ha soddisfatto tutte le parti
convenute.”
A ormai oltre due mesi dall’entrata in vigore
di questa ordinanza, i primi e necessari controlli
delle forze dell’ordine, in particolare da parte
della Polizia Locale, sono iniziati e già si registrano le prime e significative sanzioni e pro
vvedimenti.
In questi ultimi fine settimana i nostri vigili
urbani hanno complessivamente individuato
e sanzionato quattro minorenni intenti a bere
birra all’interno del parco di Porta Serio e altri
trovati a consumare alcolici davanti a un noto
“kebab”, locale segnalato da molti cittadini
come luogo dove i giovani troverebbero facilmente bevande alcoliche senza dover dimostrare la maggior età.
ERGOTERAPEUTICA
Uno dei ragazzi dell’Ergoterapeutica impegnato nel nuovo laboratorio
a Cooperativa Ergoterapeutica Artigianale Cremasca apre, presso la sede in via
Silvio Pellico 2 – con accesso
anche da via del Picco – una
ciclofficina.
Il nuovo laboratorio rientra
nel progetto “Te l’aggiusto io
la bicicletta”, mirato a “promuove l’autonomia e a essere
un’opportunità di crescita”,
puntualizza la presidente della
cooperativa.
“L’iniziativa – aggiunge
– risponde a un bisogno del
territorio e, al contempo, alla
nostra necsesità di ampliare le
attività proposte ai ragazzi che
frequentano l’Ergoterapeutica
per una maggiore apertura alla
cittadinanza.”
Il progetto “Te l’aggiusto io
la bicicletta” promuove infatti
l’autonomia, una conquista che
passa inevitabilmente dall’acquisizione di competenze e
attraverso la relazione stessa.
La bicicletta diviene pertanto
strumento di riabilitazione, di
formazione, ma soprattutto di
relazione fra persone.
“L’obiettivo è la fruibilità di
uno spazio sociale, integrato
al territorio di appartenenza
– spiega ancora la presidente
AGESCI & MASCI: pellegrinaggio al santuario di Caravaggio
“S
e vuoi andare veloce corri da solo, ma
se vuoi andare lontano cammina insieme.” Crema-Caravaggio a piedi. CremaCaravaggio a gennaio. Crema-Caravaggio
di notte. Mettersi in cammino, scegliere il
ritmo dei passi, abbandonando quello frenetico in cui siamo abituati a vivere. Fare
strada insieme ad altri non riduce la fatica,
ma permette di condividerla.
Mettersi in cammino verso il santuario di
Caravaggio significa una direzione comune,
senza per forza tracciare i singoli cammini.
Mettersi in cammino di notte significa
sfidare il freddo con i piedi e con il cuore.
Così anche quest’anno gli scout di Crema
rinnovano la proposta del pellegrinaggio al
santuario della Madonna di Caravaggio, la
sera di sabato 31 gennaio prossimo.
La partecipazione è aperta a tutti, a
chiunque abbia voglia di mettersi in cammino, cercare un momento di riflessione
e condividere un pezzo di strada; a chi è
scout, a chi lo è stato perché, semel scout...;
ma anche a chi ama camminare, non teme
il freddo o, pur temendolo, lo vuol sfidare; a
chi si fida e a chi si vuole affidare.
La marcia sarà una buona occasione per
approfondire il tema della Carta del Coraggio, stesa da tutti i Rover e Scolte d’Italia
durante la Route nazionale 2014. A partire
da questo documento, si parlerà quindi dei
valori fondamentali della nostra vita: uno
Durante un tempestivo sopralluogo, il titolare
è stato colto in flagrante nel vendere birra addirittura a due ragazzi quindicenni.
La Polizia Locale ha quindi deferito il proprietario del “kebab” all’autorità giudiziaria,
denunciandolo per violazione dell’art. 689 del
Codice Penale e contestualmente imputandogli
un’ammenda di 500 euro e richiedendo per lo
stesso ulteriori provvedimenti amministrativi,
che verranno valutati nelle sedi opportune.
“Grazie a questi controlli – assicura il sindaco di Crema Stefania Bonaldi – teniamo monitorato un contesto che richiede grandi attenzioni, non solo per l’importante numero di ragazzi
che, soprattutto nei weekend, si riversa in città,
ma anche per la nutrita offerta di locali presenti
sul territorio di Crema. Scenario, questo, che diviene attrattore di giovani anche dalle provincie
di Milano e di Bergamo.”
“Molto positivo è il lavoro sinergico di tutte
le nostre forze di polizia, impegnate su questo
fronte comune. In previsione dell’arrivo della
prossima bella stagione – conclude – quando i
locali all’aperto raccoglieranno ulteriori avventori, contiamo di predisporre verifiche mirate e
iniziative specifiche di contrasto sia nella vendita che nel consumo di alcolici.”
L
Apre la ciclofficina
Te l’aggiusto io la bicicletta
– dove promuovere la cultura
della bicicletta e l’inclusione
sociale di soggetti svantaggiati
mediante la creazione di nuove
possibilità di inserimento lavorativo e di acquisizione di competenze spendibili.”
La nuova ciclofficina è accessibile a tutta la cittadinanza e gli
ospiti della cooperativa avranno
così la possibilità di imparare
l’arte della manutenzione della
bicicletta, il suo funzionamento
e i suoi possibili utilizzi in un
contesto urbano.
“In questo spazio – sottolinea – all’attenzione sulle questioni propriamente pratiche
e tecniche, che riguardano il
buon funzionamento della bici,
si unisce la dimensione etica
e di impegno civico connesso
all’importanza dell’utilizzo di
mezzi di trasporto alternativi.”
Nella ciclofficina dell’Ergoterapeutica Artigianale Cremasca – in via Silvio Pellico, 2 a
Crema, aperta dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 12,30 e dalle 14, alle 17; per info e contatti
tel. 0373 201254 – non solo si
riparano bici, ma si raccolgono
anche vecchie biciclette, se ne
assemblano di nuove, dipinte in
modo creativo.
Via Garibaldi, 7 - Tel. 0373 238146 - Cell. 335 6262490
26010 CAPERGNANICA (CR)
www.autoscuolaeuropa.it
[email protected]
PATENTI DI TUTTE LE CATEGORIE
RINNOVO PATENTI CON VISITA
MEDICA IN SEDE
CREMA (CR) - Via Cadorna, 1 - Tel. 0373 83143
BAGNOLO C. (CR) - Via XI Febbraio, 1/3 - Tel. 0373 649102
S. STEFANO: bicentenario
nascita di Giovanni Vailati
D
stile essenziale, una fede coerente, una politica disinteressata, un servizio gratuito, una
comunità fraterna.
Anche per il tema trattato, un invito particolare è rivolto a tutti i clan della zona.
Il ritrovo è per le ore 19.30 presso il santuario di Santa Maria della Croce; ore 20
circa partenza da Crema per Caravaggio
con prima sosta a Campagnola Cremasca;
intorno alle 23 arrivo a Capralba e sosta per
un ristoro; arrivo al santuario di Caravaggio all’incirca all’1, momento di preghiera e
chiusura del pellegrinaggio.
Ognuno si dovrà poi organizzare per il rientro a Crema con mezzi propri. Le comunità Rover e Scolte che vogliono fare strada
insieme possono contattare i capi clan di
Crema per avere maggiori informazioni.
Installazione e riparazione
di zanzariere,
tende da sole, tende da interno,
veneziane, tapparelle
e porte a soffietto.
Agenti della Polizia Locale cittadina
durante un controllo
omani 25 gennaio, alle ore 16.30, nella
chiesa parrocchiale di Santo Stefano in
Vairano, secondo appuntamento in memoria
del bicentenario della nascita del celebre musicista e mandolinista Giovanni Vailati.
Nato il 13 aprile 1815 alla cascina Torchio,
presso il Palazzo Pezzani in via Caravaggio,
nell’allora Comune di Vairano, fu battezzato
nella vicina chiesa di Santo Stefano. Conosciuto anche come il “Paganini del mandolino”, Vailati fu celebre musicista in tutto il
mondo, pur se cieco dalla nascita.
La sua biografia sarà illustrata domenica
da Walter Venchiarutti e introdotta da Luigi
Dossena, accompagnati dai maestri Claudio
De Micheli al pianoforte e Marco Ravasio al
violoncello. L’ingresso è libero.
Si tratta del secondo appuntamento organizzato dall’apposito comitato nato con lo scopo
di celebrare questo importante anniversario;
l’inaugurazione nel mese di novembre nella
sala Pietro da Cemmo a Crema con un concerto del Quartetto Bellomo di Crema, altre
manifestazione seguiranno nei prossimi mesi.
Si ringraziano della collaborazione il parroco e il comitato di quartiere di S. Stefano
in Vairano.
FALEGNAMERIA
Bolzoni Samuele
•
Portoncini blindati - Porte interne
• Arredamenti su misura
• Sostituzione di porte
e serramenti senza opere murarie
• Serramenti legno-alluminio
Sostituzione dei vecchi serramenti
con
e
RISPARMIO ENERGETICO
RECUPERO FISCALE DEL 65%
grazie agli incentivi statali.
PAGAM
ENT
A RATE
I
ESPOSIZIONE
CREMA - Via Cadorna 33 - Tel. 0373 259699
Orari apertura: DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ 9.30 - 11.30
FALEGNAMERIA:
via Cremona, 44 - Crema - Tel. 0373 83472
La Città 9
SABATO 24 GENNAIO 2015
SABBIONI-OMBRIANO
CARNEVALE 2015
Stasera alle 21
Gran concerto!
Una Casa dell’acqua
anche in via Toffetti
QUEST’ANNO PREVISTE 4 SFILATE
DI CUI LA PRIMA GRATUITA
di FEDERICA DAVERIO
centro storico infatti sfileranno i gruppi con
i carri piccoli e presenteremo i gruppi che
fanno parte dei grandi carri allegorici che
saranno i protagonisti delle domeniche successive. Un’altra cosa importante è la riduzione del costo del biglietto, da 8 a 7 euro;
invariato il ridotto a 4 euro, mentre i bambini fino a 8 anni entreranno gratis. Come
già detto sabato 24 gennaio (stasera, ndr) si
parte con il Gran Concerto, mentre il 31 al
teatro San Domenico, durante la rappresentazione della Mandragola di Machiavelli, ci
sarà lo scambio della chiave di Crema con
il sindaco”. E proprio il primo cittadino,
Stefania Bonaldi, presente in conferenza ha
elogiato il lavoro del Comitato: “Apprezziamo molto lo sforzo di ridurre il costo
del biglietto e la rinuncia all’introito della
prima sfilata che permetterà ai cittadini di
essere più coinvolti nelle vie del centro”. “È
un’importante finestra su Crema il Carnevale – le ha poi fatto eco l’assessore Matteo
Piloni – tornare per una domenica a sfilare
in centro sarà come tornare alle origini e
per l’occasione, il 1° febbraio, verrà anche
allargata la zona pedonale”.
S
I
naugurata l’altra mattina un’altra Casa dell’acqua in città. Non
casuale la collocazione – in via Toffetti, all’interno dell’area di
parcheggio attigua al campo da Rugby e nei pressi della palestra
“Alina Donati De Conti” – a servizio dei due popolosi quartieri di Sabbioni e Ombriano. Segno inoltre “dell’attenzione che
prestiamo anche alle periferie”, ha tenuto a sottolineare il sindaco Stefania Bonaldi. Che ha riferito d’aver per altro ricevuto
sollecitazioni – che sono al vaglio – per installazioni analoghe
anche in centro. E ha quindi ringraziato Padania Acque, l’Ato
ed Scrp – di cui era presente il presidente Pietro Moro con alcuni
tecnici e funzionari – che hanno provveduto all’installazione e si
occuperanno della gestione.
La vicinanza ai due importanti impianti sportivi – all’interno dei quali è stata oltre tutto già approvata la convenzione per
l’apertura di un bar – consentirà al contempo, ha fatto inoltre
osservare, un presidio maggiore della zona, in cui ultimamente si
sono verificati alcuni episodi di vandalismo e micro criminalità.
Soddisfatto anche l’assessore a Territorio e Ambiente, Matteo
Piloni, che ha evidenziato in particolare la valenza ecologica di
questo servizio, che consente di abolire l’utilizzo delle bottiglie
di plastica.
Considerazione condivisa dai presidenti dell’Ato Pietro
Denti – che ha puntualizzato come il Cremasco sia particolarmente sensibile al tema con un’affluenza “quasi totale alle diverse case dell’acqua realizzate nei paesi del circondario” – e di Padania Acque Gestione, Ercole Barbati.
Da parte sua il consigliere delegato della patrimoniale Padania Acque Spa, Alessandro Lanfranchi, ha portato alcuni dati
a conferma: la prima Casa dell’acqua risale a oltre dieci anni fa,
nella provincia la società pubblica ne ha in esercizio 27, di cui
17 realizzate nell’ultimo anno e mezzo e ci sono una ventina di
richieste da altrettanti Comuni.
“Per il 2015 – ha osservato – è una delle attività da promuovere, perché nell’ambito dell’Expo si terrà anche, il prossimo
settembre-ottobre, il Festival dell’acqua.”
E nel ribadire l’importante aiuto dato all’ambiente da questi impianti, ha riferito che da quello installato in via Bramante a Santa
Maria in un anno son stati erogati quasi 400 mila litri d’acqua,
pari a 200 mila bottiglie di plastica in meno, equivalenti a 1.380
chilogrammi di CO2 in meno emessa in atmosfera, a cui ne vanno
sommati altri 6-7 mila non scaricati dai mezzi di trasporto.
Anche questa – come tutte – eroga acqua sia naturale che
addizionata di anidride carbonica, al momento gratuitamente;
l’impianto è però già dotato dell’apposito lettore di tessera magnetica. A breve sarà infatti richiesto un costo simbolico di pochi centesimi – per evitare sprechi o utilizzi impropri – che non
riducono affatto la convenienza, anche per l’indubbia qualità
dell’acqua spillata.
A.M.
dal 1 9
I
S
S
A
GR
I rappresentanti del Comitato e le autorità comunali
alla presentazione di martedì in Galleria
i aprirà questa sera la ventinovesima
edizione del Carnevale Cremasco con il
Gran Concerto di Carnevale offerto dal Comitato in collaborazione con l’Associazione
musicale “Il Trillo” che si terrà alle ore 21
presso la sala Pietro Da Cemmo e sarà ad
ingresso libero. “Partiremo con l’Inno del
Carnevale composto lo scorso anno e poi
ci saranno brani classici e frizzanti adatti al
Carnevale ma anche un finale a sorpresa!”
ha spiegato il direttore dell’orchestra Davide
Pedrazzini.
Il Carnevale Cremasco è stato ufficialmente presentato in una conferenza stampa presso la Galleria del Comune martedì
mattina alla presenza degli organizzatori e
delle autorità locali. “Voglio prima di tutto ringraziare i volontari che lavorano non
solo queste settimane ma tutto l’anno – ha
spiegato il presidente del Comitato Eugenio Pisati – La grande novità di quest’anno
è che alle tre sfilate dell’8, 15 e 22 febbraio,
ce ne sarà una gratuita, un po’ particolare,
subito domenica 1 febbraio. Per le vie del
A dare man forte come sempre la Pro
Loco e l’Associazione Il Ghirlo che faranno in modo che i turisti vivano Crema a 360
gradi.
Immancabili come sempre i mercatini,
organizzati ormai da anni da Cinzia Miraglio: “Saremo in piazza Duomo con tantissimi stand le domeniche 8, 15 e 22 dalle
ore 9 alle 19. Ci saranno prodotti locali e
di altre regioni italiane e l’angolo Creativa,
dedicato ai talenti delle donne. Come ogni
anno poi ci sarà Carneval Cioc, la festa del
cioccolato”.
Come sempre vi daremo conto settimanalmente del programma domenicale che si
preannuncia ricco e diversificato (tutte le informazioni sul sito www.carnevaledicrema.
it e www.crescibimbo.it).
A margine della conferenza una piccola
polemica da parte di Renato Stanghellini
dei Pantelù riguardante il mancato utilizzo
degli animali vivi in questa edizione. Per
questa edizione 2015 infatti il Gagèt sarà
accompagnato da un’oca di cartapesta, non
viva, frutto dei laboratori fatti con i bambini.
Sentinelle in piedi: per difendere la libertà di opinione
S
econda edizione in città della manifestazione Sentinelle in piedi sabato scorso in
piazza Duomo, dalle 16.30 alle 17.30. Un bel
gruppo di cittadini ha vegliato in silenzio, in
atteggiamento non violento, leggendo un libro,
per affermare alcuni valori: che il matrimonio
è soltanto tra un uomo e una donna, che un
bambino ha il diritto di avere una mamma e
un papà, che la famiglia ha il diritto di educare
liberamente i propri figli. Valori che i cristiani
stanno difendendo e promuovendo con sempre
maggior forza.
La manifestazione è stata guidata dal dott.
Palmiro Clerici che, all’inizio, ne ha spiegato il senso e alla conclusione ha ringraziato i
partecipanti, veramente numerosi. Un totem
illustrava il significato della manifestazione:
Le sentinelle in piedi sono apartitiche e aconfessionali, uomini che voglio difendere la libertà
di opinione e di espressione. Ci opponiamo con
fermezza a qualunque atto di violenza, aggressione
e umiliazione. Vegliamo in piedi nelle piazze per
un’ora, in silenzio, a due metri di distanza l’uno
I
N
O
I
Z
E
F
N
CO
dall’altro, leggendo un libro, in segno della formazione costante di cui ciascuno ha bisogno. Difendiamo la centralità della famiglia nata dall’unione di
un uomo e di una donna. Manifestiamo in silenzio
oggi affinché non ci venga tolta la libertà di parola
domani.
Non è stata
registrata nessuna provocazione
significativa. Un
gruppo di giovani (con alcuni
esponenti politici della sinistra)
hanno presenziato alla manifestazione esprimendo il proprio
dissenso.
Al termine un
applauso ironico e qualche fischio. Attenta la
vigilanza delle forze dell’ordine. Dispiace che,
dopo le manifestazioni di Parigi per la libertà
di opinione, qui a Crema si debbano vedere
Polizia e Carabinieri a tutelare una manifestazione libera del pensiero.
59
Salone dedicato
agli sposi e alla cerimonia
Fiera
di Bergamo
6·7·8
Febbraio 2015
I
D
L
A
A
N
SORESI
Ven 6
17.00 23.00
S IORI RIBASSI!
ULTER
en
m
Abbiglia
CHIUSO DOMENICA MATTINA
E LUNEDÌ POMERIGGIO
TEL. 0374 342018
Sab 7
10.00 23.00
Dom 8
10.00 20.00
organizzata da
rio Pelle
ideata e promossa da
po
Em
a
i
r
e
c
ic
to - Pell

ENICA
M
O
D
A
M
I
ULT
RA
D I A P E RT U O
IGGI
AL POMER
ingresso
gratuito
ingresso gratuito
Ritaglia questo
coupon e presentalo
alle casse per ricevere
il tuo biglietto omaggio
in collaborazione con
main sponsor
offerto da
Il Nuovo Torrazzo
800 90 33 20
fierabergamosposi.it
10
La Città
SABATO 24 GENNAIO 2015
AIRC
OSPEDALE
Dati clinici
più condivisi
Sabato 31 tornano
“Le arance della salute”
S
UN PROGETTO REGIONALE
TRA 118 E PRONTO SOCCORSO
L’
Azienda Ospedaliera Ospedale Maggiore
di Crema, terza dopo quelle di Varese e
Lecco, è stata individuata da Regione Lombardia per un progetto sperimentale finalizzato alla condivisione simultanea dei dati clinici
tra Pronto Soccorso e AREU 118, l’Azienda
Regionale Emergenza Urgenza. In pratica,
grazie a nuove modalità informatiche, si
possono integrare e condividere in tempo
reale i dati da parte di AREU e del Pronto
Soccorso di Crema, a supporto della gestione
del processo di emergenza-urgenza 118 e
delle missioni che comportano trasporto di
persone in ambulanza.
Martedì 20 gennaio, presso la Direzione
Generale del nostro ospedale, s’è tenuta una
riunione tra la Direzione Strategia, il direttore
del Pronto Soccorso di Crema dottor Giovanni Viganò e la direzione dell’AREU, allo scopo
di condividere gli ultimi dettagli operativi che
consentiranno, entro la fine di gennaio, di
dare il via a Crema al progetto sperimentale.
Presente all’incontro anche il dottor Ugo Rizzi, responsabile dell’Articolazione Aziendale
Territoriale (AAT) 118 di Cremona.
I dati che si potranno condividere tra Pronto Soccorso, ambulanze e AREU 118 riguardano sostanzialmente gli aspetti anagrafici del
paziente e i dati sanitari. Ad AREU, direttamente dal Sistema Informatico di Pronto
Soccorso, verranno comunicati il tempo di
“libero barella”, l’esito dell’intervento (paziente dimesso, trasferito, ricoverato) e la dia-
L’Ospedale Maggiore di Crema visto dall’alto
gnosi di dimissione. “Il supporto informatico
– osservano i responsabili del progetto – oltre
a consentire di condividere tempestivamente
le informazioni, darà anche la possibilità
di migliorare i tempi del soccorso: questo
aspetto è molto importante, soprattutto per
i pazienti colpiti da patologie che hanno un
esito dipendente dai tempi di intervento,
come ad esempio l’infarto e l’ictus”.
Nel sistema integrato, spicca ovviamente il miglioramento della presa in carico
dell’assistito da parte del Pronto Soccorso.
“L’attivazione di questo percorso informatizzato – osserva il direttore dottor Giovanni
Viganò – ci consentirà, in tempo reale, di
avere a disposizione una scheda-verbale con
i dati anagrafici e sanitari del paziente che
118 AREU sta soccorrendo e che poi accompagnerà al nostro Pronto Soccorso. Siamo di
fronte a un aspetto importantissimo, che avrà
due tipi di risvolti. Da un lato, conoscendo
preventivamente la situazione del paziente
in arrivo, la struttura e gli operatori potranno
organizzarsi al meglio per accoglierlo: il nuovo progetto può quindi migliorare l’attività in
Pronto Soccorso in quanto il personale delle
sale, conoscendo anticipatamente le condizioni cliniche del paziente in arrivo, potrà
organizzarsi al meglio. Dall’altro lato, l’arrivo
di dati già informatizzati, che verranno
caricati nel nostro sistema automaticamente e
per ogni scheda di soccorso, ridurrà il tempo
che gli operatori devono dedicare a questo
aspetto, aumentando il tempo disponibile
per l’assistenza. La disponibilità di tutti i dati
Spazio salute
Dott. Tommaso Riccardi
medico chirurgo - specialista in neurologia
Riceve su appuntamento al n. 0373 84975 - Cell. 339 7478573
D.ssa Giovanna Stellato
MEDICO CHIRURGO
Dott.ssa ANTONIA CARLINO
Medico Chirurgo - Specialista in Ostetricia e Ginecologia
COMUNICA che da gennaio
TRASFERISCE il proprio studio in via Zara 5, Crema
Tel. 0373 80343 - cell. 339 3715956
Studio medico dott.ssa Golfari Maria Giulia
esperta in medicina naturale e nutrizione biologica
Riceve su appuntamento cell. 349 1868192
Ripalta Cremasca - San Giuliano Mil.se - Milano
[email protected]
www.docvadis.it/dottoressagolfarimariagiulia
AUT. PUBBLICITÀ SANITARIA N°
E-mail: [email protected]
64166 DEL 08/10/2004
MIOPIA - IPERMETROPIA
ASTIGMATISMO
Crema - via Capergnanica, 8/h (zona Ospedale)
Tel. 0373.200520/0373.201767 - Fax 0373.200703
MERCOLEDÌ 12-13
MEDICO CHIRURGO
SPECIALISTA IN CARDIOLOGIA
SPECIALISTA IN MEDICINA INTERNA
PSICOTERAPEUTA
Polo Sanitario Nuovo Robbiani - Soresina
U.O. di Gastroenterologia ed Endoscopia digestiva
Per appuntamenti in regime mutualistico CUP: 0374 41591
Dott.
Riceve per appuntamento in via Urbino 32,
CREMA • Tel. 0373 / 82202
(si eseguono visite a domicilio)
SPECIALISTA
Dott.ssa M.G. Mazzari
medico chirurgo
Specialista in ostetricia e ginecologia
· Dott. Barbati Sante
Crema Tel. 0373 86709
· Dott. Carlino Enrico
Cremona Tel. 0372 24450
· Dott. Carlino Massimo
Cremona Tel. 0372 460125
· Dott. Chiragarula Faustin
Crema Tel. 0373 630578
· Dott. De Micheli Federica
Cremona Tel. 0372 30212
· Dott. Della Nave Cesare
Casalmorano Tel. 0374 374056
· Dott. Duchi Lorenzo
Cremona Tel. 0372 410290
· Dott. Fiorentini Anna
Crema Tel. 0373 257766
· Dott. Flora Francesco
Cremona Tel. 0372 451611
· Dott. Furlani Paolo
Cremona Tel. 0372 411234
· Dott. Ghilardi Lanfranco
Cremona Tel. 0372 412786
· Dott. Grassi Gianluca
Cremona Tel. 0372 452788
· Dott. Guerrini Ermanno
Cremona Tel. 0372 457721
· Dott. Pelagatti Saverio
Cremona Tel. 0372 22407
· Dott. Pini Mauro
Cremona Tel. 0372 412167
· Dott. Sanella Massimo
Crema Tel. 0373 31994
· Dott. Sangalli Michele
Dovera Tel. 0373 94584
· Dott. Santarsiero Angelo
Soresina Tel. 0374 342666
· Dott. Serventi Ferruccio
Cremona Tel. 0372 457355
· Dott. Tartari Elisabetta
Cremona Tel. 0372 457745
www.associazionedentistidelcremonese.it
Arancio Francesco
IN OSTETRICIA-GINECOLOGIA
Riceve per appuntamento a Crema via Marazzi n. 8
Tel. 0373 84197 - Cell. 335 6564860
Dr. Walter Fontanella
Specialista in Otorinolaringoiatria
CREMA
- VIA CIVERCHI 22
Per appuntamenti 331-8662592
DOTT. ADALBERTO VILLANI
dottore in scienze e tecniche psicologiche
Fisioterapista - Osteopata
Riceve presso Centro Medico Fisioterapico s.n.c.
di Villani e Torri via Cavalli 22 - CREMA
Tel. 0373 203810
www.centromedicofisioterapico.it
Il TEAM di PROFESSIONISTI del tuo
territorio SEMPRE AL TUO FIANCO
Chirurgia Rifrattiva Laser ad Eccimeri per:
SI RICEVE SU APPUNTAMENTO
Ambulatorio per la celiachia (bambini-adulti)
ODONTOIATRICO
Aperto tutti i giorni dalle 8,00 alle 20,00
Musica per il tuo sorriso
388 4222117
Resp. Sanitario Dr. Marco Cesarini
Specialista in Oftalmologia
da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 19.00 il sabato dalle 9.00 alle 12.00
DANIELE
PRONTO SOCCORSO
Tel. 0373.200521
Per urgenze:
333 3715312
Visite Oculistiche - Visite Ortottiche
Dott. BONARA
Chiara Caravaggi
Crema - Via Desti n. 7
☎ 0373 259432 - 338 5028139
Riceve per appuntamento al n. 0373 257706
via Mazzini, 65 - Crema
Lunedì - Mercoledì - Giovedì - Venerdì
9:00 - 12:00 /14:00 - 19:30
Via Bolzini,
3 -3
26013
Crema
Crema - Via
Bolzini,
• Tel.
0373.200521
s.r.l.
Dott.ssa
Visite ostetrico - ginecologiche
Ecografie - 3D e 4D
ORARI
CENTROMEDICO
Autorizzazione n° 41/2000 Prot. n. 41/II°/AL/an
[email protected]
VISITE ED ECOGRAFIE OSTETRICO-GINECOLOGICHE
- SPECIALISTA IN OFTALMOLOGIA
Crema - Via IV Novembre 6 - Tel. 0373 256695
Riceve per appuntamento
medico chirurgo - specialista in OSTETRICIA-GINECOLOGIA
RIC
VU
AS
IN
STUDIO PODOLOGICO
dott. GRAZIELLA GIROLETTI - OCULISTA
Prot. n. 08/II°/AL/an del 18/01/2006
Malattie neurodegenerative dell’anziano: Parkinson, Alzhemier
Riceve per appuntamento 347 0195768
archiviati ci consentirà poi di effettuare statistiche per individuare, per esempio, aspetti da
migliorare”.
Accanto ai vantaggi per il paziente, dunque, il progetto può contribuire a rendere
migliore l’attività in Pronto Soccorso, spesso
“intasato” e chiamato a far fronte a un crescente numero di accessi, spesso impropri ma
dei quali ci si fa comunque carico.
Il progetto accresce pure l’efficienza di
AREU 118: il vantaggio è quello di migliorare
il monitoraggio delle missioni impiegate, con
maggior dettaglio sui tempi di sosta dei mezzi
presso il Pronto Soccorso e sui tempi di attesa
per il “libero barella”, che viene comunicato
quando il paziente è preso in carico.
Il direttore sanitario dell’Azienda Ospedaliera, dottoressa Ermanna Derelli, ha sottolineato come, ancora una volta, “Crema si è
resa disponibile ed è stata individuata quale
sede di sperimentazione regionale. Il sistema
informatico condiviso tra AREU 118 e Pronto
Soccorso ha grandi potenzialità: infatti, oltre
a veicolare dati anagrafici, trasmetterà anche
dati clinici che consentiranno di indirizzare meglio i pazienti, a seconda delle loro
reali necessità e, per esempio, organizzare le
sale operatorie o la terapia intensiva prima
dell’arrivo in Pronto Soccorso del paziente. In
sostanza, consentirà di individuare il miglior
percorso diagnostico-terapeutico interno per
quel paziente e, inoltre, basandosi sui dati
statistici ricavabili dal sistema, consentirà di
misurare l’efficienza sia del 118 AREU sia del
nostro Pronto Soccorso”.
Autorizzazione n° 40/2000 Prot. n. 40/II°/AL/an
di GIAMBA LONGARI
abato 31 gennaio prossimo l’Airc-Associazione italiana per la
ricerca sul cancro ripropone l’ormai tradizionale appuntamento
Le Arance della salute”, scelte per ribadire l’importanza della corretta
alimentazione nella prevenzione dei tumori.
In 1.750 piazze e 563 scuole saranno disponibili oltre 290 mila reticelle di arance rosse italiane, per sostenere concretamente il lavoro
dei ricercatori e dire tutti insieme “Contro il cancro, io ci sono”.
L’iniziativa apre ufficialmente il cinquantesimo dell’Associazione:
50 anni di coraggio contro il
cancro e di impegno nella ricerca per portare risultati dal
laboratorio ai pazienti.
In cambio di una donazione di 9 euro, i volontari AIRC
distribuiranno 559 mila chili
di arance rosse, in reticelle da
2,5 chilogrammi; più la guida
“50 anni di ricerca a tavola”
con gustose e sane ricette, realizzate dal cuoco Sergio Barzetti in collaborazione con La
Cucina Italiana, e utili consigli
per la prevenzione del cancro
a tavola.
Gli studi confermano che
quasi il 70 per cento dei tumori potrebbe essere prevenuto o
diagnosticato in tempo se tutti
avessimo stili di vita corretti
e aderissimo ai protocolli di
screening e diagnosi precoce.
Tre testimonials d’eccezione
Quattro tumori su dieci in Europa sono provocati da stili di
vita scorretti e da fattori ambientali. Tra le patologie più frequenti, i
tumori al seno, colon e prostata. In Italia ogni anno 52 mila persone
ricevono una diagnosi di tumore al colon, 48 mila donne di tumore
al seno, 36 mila uomini di tumore alla prostata.
In città Le arance della salute sabato 31 gennaio prossimo saranno
in distribuzione, come ogni anno, in piazza Duomo; nel Cremasco
si potranno trovare invece a: Camisano, in piazza Maggiore; Casale
Cremasco in via Roma; Casaletto di Sopra in piazza Roma; Castelleone in via Roma; Fiesco in piazza della Chiesa; Izano in piazza
Marconi; Madignano in piazza Portici; Offanengo sul sagrato della
chiesa di S. Rocco; Ripalta Cremasca in piazza Dante Alighieri; Rivolta d’Adda in piazza Vittorio Emanuele II; Romanengo in piazza
Matteotti; Salvirola in piazza Marcora; Soncino in piazza Garibaldi
e Trigolo in piazza Europa.
DOTT. ALDA PILONI
Medico Chirurgo
Dermatologo
Specialista in clinica dermosifilopatica
via Diaz, 32 - CREMA
Tel. 0373 / 82357
Riceve per appuntamento: lun. - merc.- ven.- h. 14.30 - 18.00
amenti
Aggiorn ni
quotidia to
ro si
sul nost rrazzo.it
uovoto
www.iln

VAIANO CREMASCO
Parte accidentalmente un colpo d’arma Svelato...
il
‘trucco’
Guardia giurata ferisce la madre
I
È ACCADUTO
DOMENICA.
LA DONNA NON È
IN PERICOLO
DI VITA
Vista aerea dell’abitato
di Vaiano Cremasco
T
ragedia sfiorata domenica a
Vaiano Cremasco. Una guardia giurata stava ispezionando la
propria pistola quando un colpo è
partito accidentalmente colpendo
alla schiena la madre. La donna è
stata trasferita d’urgenza in ospedale a Lodi dove è stata trattenuta
in prognosi riservata. Non sarebbe
fortunatamente in pericolo di vita.
L’incidente si è verificato alle 14.
Nella cucina dell’abitazione della
madre il dipendente di una nota
azienda che opera nel settore della sicurezza, stava probabilmente
pulendo l’arma. Avrebbe inserito il
caricatore a pistola aperta e questo
avrebbe fatto partire il colpo.
La madre si trovava a pochi metri dal figlio girata di schiena. Il
proiettile l’ha colpita perforandole
una costola. Immediatamente il
figlio ha soccorso la madre aiutato
dal padre e dalla moglie. Sul posto
Crema: mortale in tangenziale
I
ncidente mortale ieri pomeriggio, intorno alle 13, lungo la tangenziale di Crema all’altezza di una stazione di servizio, tra via
Macallé e via Lodi. Un camion condotto da un moldavo, residente
nel bresciano, e un’auto, alla guida della quale sedeva un 23enne
milanese, sono entrati in collisione frontale. Impatto violentissimo che ha letteralmente distrutto la parte anteriore della vettura
tanto da provocare il decesso sul colpo del giovane che si trovava al
volante. Lievemente ferito e sotto choc anche il conducente del tir.
Sul posto Vigili del Fuoco, 118 e Polizia Locale.
il 118 che si è occupato del trasferimento della ferita al nosocomio
di Lodi. La donna ha riportato una
grave lesione ma non sarebbe stata
giudicata in pericolo di vita.
Nella villetta in cui la 61enne
vive si è portata anche una pattuglia dei Carabinieri. La 38enne
guardia giurata è stata ascoltata
nella ricostruzione della dinamica
del sinistro, che ha trovato conferme. Visibilmente provato per l’incidente l’uomo si è quindi portato al
capezzale della madre.
Le condizioni di salute della
donna sono via via migliorate. Fortunatamente il proiettile non ha
lesionato organi vitali.
Carabinieri di Crema
hanno proceduto al
sequestro di un ingente
quantitativo di cosmetici
provenienti
verosimilmente da una ditta di
stoccaggio del milanese,
pronti per essere destinati al mercato cremasco.
Erano nelle disponibilità
di quattro magrebini con
dimora a Pianengo deferiti per ricettazione.
L’attività
investigativa è partita a seguito
delle segnalazioni da
parte di alcuni cittadini
di Pianengo che avevano
notato extracomunitari
nordafricani trasportare
settimanalmente, a bordo di un camion, scatoloni contenenti cosmetici
che allocavano temporaneamente all’interno del
garage di una abitazione
di loro pertinenza, per
poi essere distribuito sul
territorio cremasco. Gli
investigatori hanno eseguito diversi servizi di
pedinamento riuscendo a
individuare quattro persone (tre uomini e una
donna) di etnia magrebina residenti in paese. La
consequenziale perquisizione di mezzo, box e
abitazione ha consentito
all’Arma di rinvenire diverse migliaia di cosmetici per un valore stimato complessivo di oltre
300.000 euro.
sabato 24 gennaio 2015
11
RIPALTA CREMASCA: decesso Porcu, autopsia
È
stata effettuata l’autopsia sul corpo di Antonio Porcu, il pizzaiolo
de Le Colonne di Ripalta Cremasca, trovato cadavere nei pressi
della sua auto giovedì mattina della scorsa settimana. I risultati dell’esame diranno se il sardo residente nel Lodigiano sia morto sul colpo
o durante la notte. Il sinistro che lo ha coinvolto si è infatti verificato
alle 23 della sera precedente.
Si tratta di un risultato non di poco conto quello della perizia autoptica. Se dovesse essere confermato il decesso immediato a seguito del
sinistro non vi sarebbe nessuno strascico per i due giovani Carabinieri
che la sera di mercoledì, effettuato un sopralluogo per la segnalazione di un’auto fuori strada, non si sarebbero accorti della presenza, in
verità a distanza di parecchi metri dalla vettura, del corpo di Porcu. I
militari dell’Arma non sarebbero stati gli unici a non vedere nulla se
non la vettura. Altri cittadini e un vigile avrebbero compiuto analogo
sopralluogo con identici riscontri qualche ora dopo.
Il corpo di Porcu è stato rinvenuto dalla Polizia Stradale. Privo di
vita si trovava a parecchie decine di metri dalla vettura dalla quale è
verosimilmente stato sbalzato dopo l’uscita di strada. La segnalazione
del mancato rientro a casa del marito era stata data dalla moglie.
CASTELLEONE: passaggio a livello con brivido
R
esta intrappolato tra le sbarre del passaggio a livello. È accaduto
a un camionista sabato sera a Castelleone all’attraversamento dei
binari di via Bressanoro. Tanta paura ma fortunatamente la prontezza
di allertare le Forze dell’Ordine che sono riuscite a bloccare i convogli
in transito evitando il disastro.
Tutto è accaduto intorno all’ora di cena. Un autista in coda ai binari passa all’alzarsi della prima sbarra ma la seconda non fa cenno
di muoversi. A quel punto pensa di inserire la retro ma dietro di lui
la sbarra che prima gli aveva dato strada si riabbassa e il camionista
con il suo mezzo resta intrappolato. Il timore che un convoglio da
Crema potesse arrivare ha per un attimo lasciato spazio alla prontezza
di chiamare i Carabinieri. I militari sono riusciti a far bloccare i treni
in transito nei due sensi in modo da consentire ai tecnici di Trenord
di intervenire.
CREMA: dirigente scolastico aggredito
H
a sporto denuncia Pierluigi Tadi, dirigente scolastico del liceo artistico Munari di Crema, aggredito nel tardo pomeriggio di sabato
da due giovani poco più che maggiorenni. I ragazzi lo hanno colpito
con calci e pugni nell’atrio della scuola procurandogli qualche lieve
lesione medicata al pronto soccorso dell’ospedale di Crema.
L’episodio si è verificato in concomitanza con la giornata aperta
promossa dallo stesso Tadi per far conoscere l’istituto a potenziali
studenti del domani. Segnalata la presenza sulle scale di sicurezza di
due ragazzi, non interni all’istituto, intenti a bere vodka, il dirigente
scolastico li ha raggiunti chiedendogli gentilmente di lasciare l’area
dell’istituto. I due hanno iniziato a inveire, hanno seguito Tadi nell’atrio della scuola insultandolo e cercando di colpirlo con calci e pugni.
Qualche colpo è andato a segno. Chiamata a intervenire, la Polizia ha
identificati e denunciato i ragazzi per aggressione a pubblico ufficiale.
Nuova Hyundai i20
Lasciati guidare dall’ispirazione.
Nasce la nuova Hyundai i20, la sintesi perfetta tra intuizione e innovazione.
Più tecnologica non vuol dire più complicata: Smartphone Docking Station. Connettività totale per essere sempre collegato al tuo mondo.
Più spaziosa non vuol dire più grande: 326 litri di capacità di carico in soli 4 metri. Grande comfort e spazio e interni di alta qualità per un ambiente unico.
Più brillante non vuol dire più consumi: motori tutti Euro 6. Diesel o benzina, piacere di guida nel rispetto delle norme Euro 6.
Tua a 9.950 euro con 5 porte, clima, 6 airbag.
E con Hyundai i-Plus 189 euro al mese (TAN 5,98% - TAEG 8,31%) anticipo zero e 3 anni furto e incendio inclusi*.
Nuova Hyundai i20. Inspiration. Engineered. Anche sabato 24
17 e domenica 25.
18.
Nuovauto via Oriolo 1 Madignano (zona Mercatone Uno)
Tel 0373 658833 438040 Mobile 373 544 8060 Fax 0373 658986
Seguici su
[email protected] www.nuovautosnc.com
hyundai.it
Esprimi la tua arte responsabilmente, solo negli spazi autorizzati.*Salvo Condizioni e Limitazioni indicate da contratto. Gamma nuova i20: consumi l/100km (ciclo medio combinato) da 3,6 a 6,7. Emissioni CO2 g/km da 94 a 155. Prezzo promo riferito a nuova i20 1.2 75CV Classic, IPT e PFU esclusi. Offerta valida fino al 31/01/2015,
con il contributo delle concessionarie aderenti. Offerta valida in caso di permuta o rottamazione di veicolo usato. Annuncio pubblicitario con finalità promozionale. Esempio rappresentativo di finanziamento: Prezzo €9.950 anticipo €0,00; importo totale del credito €9.950, da restituire in 35 rate mensili ognuna di €189,00
ed una rata finale di €5.016; importo totale dovuto dal consumatore €11.771 TAN 5,98% (tasso fisso) ­ TAEG 8,31% (tasso fisso). Spese comprese nel costo totale del credito: interessi €1.381, istruttoria €300,00 incasso rata €3,00 cad. a mezzo SDD, produzione e invio lettera conferma contratto €1,00; comunicazione
periodica annuale €3,00 cad. (bolli inclusi); imposta di bollo €16,00. Eventuali contratti relativi a uno o più servizi accessori (es. polizza assicurativa) sono facoltativi. Assicurazione compresa Allianz S.p.A. Incendio, Furto totale, Rapina; durata 36 mesi. Eventuali contratti relativi a servizi accessori (es. polizza assicurativa)
sono facoltativi. Offerta valida dal 01/01/2015 al 31/01/2015. Informazioni europee di base sul credito ai consumatori presso i concessionari. Salvo approvazione di Santander Consumer Bank. Condizioni e limiti della garanzia su www.hyundai.it/servizipostvendita/5anni.aspx. La Garanzia proposta non si estende a tutte le
componenti delle autovetture.
Dealer_Nuova i20_OR_OWE_gennaio 2015.indd 1
DAL 1987... UNA SQUADRA... UNO SCOPO:
IL CLIENTE SODDISFATTO!
08/01/15 18.00
12 sabato 24 gennaio 2015
CARITAS DIOCESANA CREMA
PER I GIOVANI
TRA I 18
E I 30 ANNI,
LA PROPOSTA
DELL’ANNO
DI VOLONTARIATO
SOCIALE:
SERVIZIO,
FORMAZIONE
E VITA
COMUNITARIA,
SEMPRE PER DARE
AIUTO
E SOSTEGNO
AI BISOGNOSI
AVS: un’esperienza
ricca di amore
di GIAMBA LONGARI
P
arola di Alice: “È giusto rischiare per fare qualcosa che ti piace.
Non si rimane chiusi in sé stessi
e vale la pena tentare; è bello fare
qualcosa per gli altri”.
Parola di Anna: “Qui s’incontra
un’umanità ricca e varia, con la quale si entra in relazione e condivisione a 360 gradi”.
Parola di Baby: “Aiutare chi ha
bisogno, come in precedenza hanno
aiutato me, è un’esperienza bellissima. Capisci che non sei solo tu al
centro del mondo: c’è anche l’altro,
con i suoi bisogni. Un giorno, vorrei
fare in Africa quanto faccio qui, per
aiutare altre persone”.
Alice, Anna e Baby – insieme ad
Andrea – sono le attuali protagoniste dell’Anno di Volontariato Sociale, nome in codice AVS, la proposta
che la Caritas Diocesana di Crema,
in compartecipazione con Caritas
Italiana e tutte le Caritas lombarde,
rivolge ai giovani d’età compresa tra
i 18 e i 30 anni.
Avviato nel giugno scorso, il
significativo progetto dell’AVS
rappresenta una vera e propria
scelta esistenziale che, spiega il vice
direttore della Caritas cremasca
Claudio Dagheti, “ruota attorno a
tre cardini: il servizio, la formazione
e la vita comunitaria”. Il servizio,
innanzi tutto: “Circa venti ore settimanali – continua Dagheti – sono
riservate all’espletamento di alcuni
servizi direttamente in Caritas, a
livello diocesano o parrocchiale”.
Sul fronte del servizio, dunque,
Anna si dedica al Centro d’Ascolto,
lo “sportello” presso la Casa della
Carità in viale Europa a Crema
dove le persone si rivolgono con i
loro bisogni: “Qui – rileva Anna
– oltre a indirizzare la persona e
ad attivare un percorso d’aiuto
e sostegno, entra in gioco pure
l’aspetto relazionale che, spesso,
diventa un aiuto nell’aiuto”. Anna,
inoltre, condivide settimanalmente
momenti di svago e animazione con
gli ospiti della Casa d’Accoglienza
Giovanni Paolo II di via Toffetti ai
Sabbioni, insegna alla scuola d’italiano per i profughi e dà una mano
nello smistamento dell’abbigliamento destinato ai bisognosi.
Alice, invece, dopo aver seguito il
progetto degli Orti Sociali attivato in
alcuni Comuni insieme a Comunità
Sociale Cremasca, insegna italiano
ai ragazzi stranieri, è presente nella
distribuzione degli alimenti, fa servizio notturno presso il dormitorio
diocesano di via Civerchi in città, ha
aiutato alcune ragazze madri ospiti
di Casa Santa Rita.
Come per le sue due amiche,
anche Baby insegna italiano e condivide momenti con gli ospiti della
Casa d’Accoglienza. In più, è attiva
nella scuola di musica della Caritas,
fa animazione con i bambini seguiti
da suor Gisella, svolge l’attività di
doposcuola nella parrocchia cittadina di sant’Angela Merici e, presso
la Casa della Carità, oltre alla distribuzione alimentare svolge mansioni
di segreteria e d’inserimento dati
nell’apposito database.
Accanto all’aspetto del servizio,
un altro cardine dell’AVS è la formazione, “indispensabile – riprende
Claudio Dagheti – per ‘saper fare’:
l’accompagnamento formativo
avviene periodicamente sia a
livello interdiocesano con gli altri
volontari di Cremona, Bergamo e
Lodi, sia a livello regionale”. Infine,
la vita comunitaria, necessaria per
rendere ancor più intensa l’esperienza dell’AVS: “I ragazzi – spiega
Dagheti – vivono in un ‘condominio solidale’ all’interno della Casa
della Carità: formano una piccola
famiglia, aperta però agli ospiti e
all’intero territorio. Così, si responsabilizzano sempre più e, allo stesso
tempo, si alimentano le relazioni”.
“È bello vivere insieme – commentano Baby, Anna e Alice – instaurando un rapporto diretto con le
persone e con gli utenti che abitano
nelle strutture della Caritas”.
Le porte dell’Anno di Volontariato Sociale – un’esperienza che certamente aiuta a crescere, a cambiare
e a prendere consapevolezza di
un’umanità presente nel quotidiano – sono aperte ad altri giovani: i
posti per la Caritas di Crema sono
otto e, va detto, è possibile vivere
l’esperienza e allo stesso tempo
lavorare e studiare, modulando
ovviamente gli orari. Gli interessati,
maschi e femmine, possono ricevere
ulteriori informazioni visitando il
sito Internet www.caritascrema.it,
oppure chiedere di Claudio Dagheti
al numero 0373.286175.
“Dove c’è Caritas c’è amore ed
è bello viverlo!”. Parola di Alice,
Anna e Baby. Provaci anche tu!
Alice, Baby e Anna durante
la festa di compleanno,
mercoledì, di quest’ultima
MERCOLEDÌ 28 AL CENTRO DIOCESANO DI SPIRITUALITÀ
Amore e famiglia di fronte alla fragilità: parla il professor Ivo Lizzola
L
a fragilità dei legami e delle relazioni è oggi una fatica particolarmente evidente, soprattutto per chi crede in un amore che
non sia passeggero e vive l’avventura del matrimonio. È un tema
molto attuale anche in vista del Sinodo ordinario dei Vescovi sulla
famiglia che si terrà in autunno. Ma la fragilità è solo un ostacolo o
può diventare una risorsa?
Il percorso Abitare la vita, tra fatiche e speranza del Centro di Spiritualità diocesano continua e mette a fuoco questi temi cruciali per
la nostra crescita umana e cristiana. Come rianimare la speranza a
partire dalle situazioni che ci mettono alla prova? Se ne parlerà mercoledì 28 gennaio con Ivo Lizzola, ordinario di Pedagogia sociale e
di Pedagogia della marginalità all’Università di Bergamo, che è stato anche relatore al Congresso Eucaristico Nazionale del 2011. Nel
suo pensiero, Lizzola pone una particolare attenzione all’esperienza
della debolezza, che la nostra cultura tende a rimuovere e negare.
Invece, proprio la debolezza, che è riconoscimento dei nostri limiti,
ci insegna che non siamo onnipotenti.
“È quando sono debole – dice Lizzola – che mi trovo ricondotto
al debito originario, verso la ‘cura’ che mi ha accolto nel palmo della mano. Ritrovare, in qualche modo riscattare (tornare a prendere,
riassumere in modo nuovo), l’esser debole dell’infanzia può volere
dire, anche, svelare le forme dell’esercizio della forza che si fa prepotenza e disprezzo attorno a noi, che si fa dura freddezza e indifferenza. Si può rendere evidente questo nelle modalità della resistenza
nonviolenta e della vita che resiste anche prendendo pieghe diverse,
magari ferite nella tragedia e nella pietà. Si può chiamare a una novità e a un gioco convertito grazie alla ‘rottura instauratrice’ del perdono. Si può provocare, chiamare alla responsabilità e alla cura con
la domanda di dedizione e di liberazione. Da un’altra parte, ritrovare
la debolezza dell’infanzia è prezioso per mantenere la veglia sulla
nostra forza, sul potere e sul sapere che, donne e uomini, abbiamo
coltivato e assunto negli anni. Nell’essere deboli, allora, può esser
coltivato un sentire attento, quello che coglie gemiti e fremiti, perché
sa ‘restare nel vivo’”.
Oggi si sottolinea spesso la crisi dei legami affettivi e della forma
istituita della relazione fra le persone. Dove trovare luoghi e condizioni che si presentino come buone opportunità per dare senso a
legami e rapporti? Una di queste condizioni, significative e fondamentali dell’umano, è la fragilità e vulnerabilità. Le persone oggi,
per l’esposizione alla globalizzazione socioculturale e per la peculiare rilevanza assegnata al momento emotivo individuale, vivono
Sorgente del Mobile
La qualità è il miglior risparmio
Sorgente del Mobile con voi.
Dal 1962 arrediamo le vostre case
Mobilieri con reparto di falegnameria
Il professor Ivo Lizzola: mercoledì prossimo sarà a Crema
una forma particolare di limite umano che è il sentirsi vulnerabili
di fronte alla complessità della realtà e alla possibilità di esclusione da processi di opportunità e di relazioni. Ma proprio in questa
esperienza di “incerti legami”, possono imparare che per vivere non
abbiamo bisogno di essere autosufficienti, ma di vivere insieme, di
affidarci l’uno all’altro, di cura reciproca. La coscienza della fragilità
può diventare il fondamento di una relazione rinnovata e davvero
condivisa.
Tra i libri di Ivo Lizzola: Aver cura della vita: l’educazione nella prova
(Città Aperta); Di generazione in generazione. L’esperienza educativa di
consegna in nuovo inizio (Franco Angeli); Incerti legami. Orizzonti di convivenza tra uomini e donne vulnerabili (La Scuola); La paternità oggi, tra
fragilità e testimonianza (Pazzini).
INCERTI LEGAMI: VULNERABILITÀ
DELLE RELAZIONI TRA UOMO E DONNA
Incontro con IVO LIZZOLA, pedagogista, docente
presso l’Università degli Studi di Bergamo
Mercoledì 28 gennaio, ore 20.45.
Centro di Spiritualità, via Medaglie d’Oro 8, Crema (CR).
Se stai ristrutturando
PUOI USUFRUIRE
delle agevolazioni fiscali
tro
s
o
n
l
i
e
Visitat room
Shoow
VAIANO CREMASCO
Via Gianfranco Miglio 22
Tel. 0373 791159 - Fax 0373 276259
e-mail: [email protected]
seguici anche su facebook
La Chiesa 13
SABATO 24 GENNAIO 2015
SANTA MARIA DELLA CROCE
BAGNOLO CREMASCO
Il braccio nord
è in restauro
Settimana dell’oratorio:
da oggi tante iniziative
LA CONCLUSIONE DEI LAVORI
PRIMA DELLA FIERA DI MARZO
di LUCA GUERINI
erano state affrescate dai Parravicino o dai Torricelli, pittori attivi nella grande cupola. Non si
tratta di una semplice ipotesi, ma di una certezza in quanto c’è traccia di un lascito testamentario del nipote del Parravicino, Bartolomeo,
che nel 1703 testimonia un impegno a decorare
una cupoletta della basilica. Fulcro
di questa parte settentrionale della
basilica è proprio la cupoletta, realizzata dal Conti alla fine dell’Ottocento (precisamente nel 1898, con
impegno economico sostenuto dal
sacerdote di Santa Maria Filippo
Samanni, come si legge in un cartiglio alla base del tamburo). Raffigura la Fuga in Egitto.
Sotto la coltre di sporco depositatasi negli anni, i restauratori
hanno recuperato i colori brillanti
impiegati dall’artista, che anche a
Santa Maria esprime tutta la sua delicata sensibilità. L’affresco ha una dimensione romantica
e lirica; la scena è molto “familiare”, con putti che abbeverano e nutrono l’asino e tolgono
la sella all’animale e un concerto strumentale
improvvisato dagli angeli sotto una tenda. Un
N
A
nche l’edizione 2015 della Settimana dell’Oratorio – accompagnata dall’eloquente slogan Dio è amore – sarà ricca di proposte da non perdere. La festa in onore di san Giovanni Bosco sarà
celebrata al meglio, a partire proprio da oggi, sabato 24 gennaio. Il
programma prevede infatti, Margherita Antonelli in Secondo Orfea –
Quando l’amore fa miracoli, spettacolo vincitore della rassegna I teatri
del sacro 2013 (ore 21, cineteatro di via Geroldi, ingresso libero).
Si tratta di uno spettacolo favoloso, scritto dalla stessa Margherita Antonelli e da Marco Amato, che è pure regista della rappresentazione, con musiche di Serafino Tedesi. È la storia di Orfea, una
donna che vive a Gerusalemme nell’anno 0. Un tempo difficile per
una donna sola, vedova di un centurione romano al seguito di Ponzio Pilato. Le giornate di Orfea si dividono tra il tempio, la fontana
e quattro lenzuola da stendere, chiacchiere con le altre donne. Una
vita consumata nella tranquillità all’ombra della sua casa… ma un
giorno viene ad abitare vicino a casa sua, un coppia di giovani sposi. Lei è incinta. Si chiamano Giuseppe e Maria. Da quel momento
la vita di Orfea non sarà più la stessa: i giovani sposi la coinvolgono
in questo loro vortice, che sarà la vita del loro bimbo, del quale Orfea si prende cura quando la madre è affaccendata nel quotidiano.
S’instaura fra Orfea e il bambino un rapporto di profondo amore,
dove la vita di Gesù è guardata con amorevolezza e buonsenso, da
una donna semplice e forte come Orfea. Una visione dei fatti del
Vangelo teneramente riletti da una donna semplice, concreta, come
dovrebbe essere la fede, quella fede in un Dio fattosi bimbo, ragazzo, adolescente e adulto. Una fede, quella di Orfea, fatta di cibo
preparato con cura, di acqua presa alla fontana, di rimproveri benevoli, di cammini lunghi per ascoltarlo, di discussioni con gli scribi,
di domande profonde, per difendere questo ragazzo “strano”.
Si proseguirà poi domani, domenica 25 gennaio, con la Messa
dedicata ad adolescenti e giovani alle ore 18 e, a seguire, con la
cena di condivisione in oratorio tra musica e giochi. Martedì 27
con l’appuntamento Incontriamo la Parola: serata sulla Parola di Dio
in “Cenacolino” alle ore 21. Mercoledì 28 il Teatro Prova di Bergamo, in occasione della Giornata della memoria, presenterà I segreti
di Villa Gialla alle ore 10.30 per le scuole in cineteatro, con replica
serale per tutti alle ore 21.
Giovedì 29 ecco i tornei di calciobalilla, ping pong e videogiochi,
sempre in oratorio a partire dalle 20.30. Venerdì 30 la santa Messa
in onore del patrono don Bosco alle ore 20.15, con veglia di adorazione dalle ore 21 alle ore 24 (turni di adorazione ore 21-21.30
piccoli delle elementari; ore 21.30-22 ragazzi delle medie; ore 22-23
adolescenti e giovani; possibilità di confessione).
Sabato prossimo 31 gennaio sarà la volta della pizza con tutti i
volontari dell’oratorio (ore 19.30), seguita dal concerto degli Ondanomade che proporranno un tributo ai Nomadi alle ore 21.30 nella
sala cineteatrale. Domenica 1° febbraio la funzione delle ore 10 con
il lancio della Missione Giovani, di cui parleremo ancora prossimamente. Alle 11 l’incontro e l’attività dell’ACR; alle 12.15 il pranzo
con i ragazzi di elementari e medie; per chiudere giochi e merenda.
La Compagnia “Filippazzi”, infine, in collaborazione con l’Accademia Perduta/Romagna Teatri manderà in scena per bambini e
famiglie La notte dei racconti (ore 16.30 in cineteatro).
LITURGIA DEL GIORNO DEL SIGNORE
Luca Guerini
ella basilica di Santa Maria della Croce è
in corso il restauro del braccio nord, intervento che di fatto termina i lavori generali
di recupero del santuario, promossi negli anni
Ottanta in vista del quinto centenario dell’apparizione (1490-1990) e
della visita di papa Giovanni Paolo II del 1990. Il delicato restauro,
nell’anno del centenario della congregazione dei Missionari dello
Spirito Santo, è stato affidato allo
Studio di restauro dei Beni culturali di Paolo Mariani e al suo staff.
L’impresa è al lavoro dalla fine di
settembre, dopo l’approvazione del
progetto da parte della Commissione d’Arte sacra diocesana e della Sovrintendenza di zona. Molto
probabilmente il terremoto di Soncino del 1802
“segnò” profondamente anche questa zona della chiesa, oltre alla cupoletta sud. Sicuramente
prima dell’intervento del pittore cremasco Eugenio Giuseppe Conti, 1841-1909 (a sud dipinse Angelo Bacchetta, ndr), entrambe le cupolette
Comunicato
della Diocesi
I
n seguito all’infelice scelta da
parte di don Mauro Inzoli di
partecipare al Convegno sulla famiglia, indetto presso la sede della Regione Lombardia a Milano,
sabato 17 gennaio, notizia subito
clamorosamente rimbalzata sui
mass media locali e nazionali, la
Diocesi di Crema, attraverso il
suo Vescovo, ha espresso a don
Mauro il suo fermo disappunto, giudicando la presenza a tale
convegno del tutto inopportuna,
in contrasto con la raccomandazione offertagli da parte della
Congregazione della Dottrina
della Fede di “vivere una vita di
preghiera e di umile riservatezza,
come segno di conversione e di
penitenza”.
Il fatto è stato oggetto di considerazione nel corso dell’assemblea sacerdotale di martedì.
Il Vicario generale
Mons. Franco Manenti
Un particolare della cupoletta affrescata dal pittore cremasco Conti
(si nota un tassello di sporco). In basso, le impalcature nel transetto nord
dipinto su muro di semplice lettura, intimistico,
stilemi tipici del XIX secolo.
La pultiura consente ora la piena godibilità
dell’affresco, eseguito a regola d’arte e ancora
ben adeso alla muratura, ma interessato da alcuni problemi di umidità e infiltrazioni. Una
problematica, questa, che più in basso ha creato un forte degrado alle murature del tamburo,
anch’esso ridipinto a fine Ottocento (su una finta finestra si legge I. Anselmi 1898). Qui le decorazioni sono molto meno curate rispetto alla
zona meridionale, ma il tamburo è da intendersi come zona di collegamento tra gli affreschi.
Attraverso iniezioni di calce, stuccature e consolidante è stata riadesa la delicata pellicola pittorica ed è in corso la reintegrazione cromatica
finale. Il corpo settentrionale è bellissimo anche
nelle zone inferiori: fu decorato da Giacomo
Parravicinio, detto il Gianolo, nel 1721 con le
Storie di Mosè, pitture su cui già s’intervenne nei
restauri terminati nel 1990. Un’alterazione dei
ritocchi e un generale inscurimento, però, interessavano la cromia, che tornerà a splendere,
così come le dorature.
La conclusione dei lavori, molto probabilmente, prima della fiera di marzo.
I Vescovi lombardi in assemblea a Caravaggio
I
l 21 gennaio, presso il Centro di Spiritualità del
Santuario di Caravaggio, si è svolta la sessione
della Conferenza Episcopale Lombarda, organismo che raduna i Vescovi delle dieci diocesi della
Lombardia, sotto la presidenza del Metropolita il
cardinale Angelo Scola, Arcivescovo di Milano.
Nell’introduzione, il cardinale Scola ha offerto
la sua riflessione sulle recenti uccisioni e fatti violenti operati da fondamentalisti islamici a Parigi,
mostrando come sia necessario prestare attenzione a questi fatti e a tutti gli atti di violenza e di
persecuzione che in tante parti del mondo continuano a seminare morte tra i cristiani, tra gli
uomini delle religioni e tra le persone buone. Ha
poi spiegato come sia importante andare oltre le
emozioni strazianti per lasciare spazio alla comprensione. In vista di questo, nei normali contesti
di vita comunitaria, sarà importante proporre e
sostenere uno scambio anche negli ambiti della
vita civile.
I lavori sono stati poi dedicati al confronto
sulla ricezione del magistero e dello stile di papa
Francesco nel ministero episcopale e nelle chiese
diocesane lombarde, in vista del contributo da
portare al Consiglio Permanente CEI.
Al centro degli interventi dei Vescovi soprattutto l’esortazione apostolica Evangelii Gaudium,
introdotta e commentata dal vescovo di Crema
Oscar Cantoni. A chiudere l’articolato e ricco
scambio di riflessioni il cardinale Scola, per il
quale il cuore dello stile e del magistero di papa
Francesco “si può ben evincere dai primi due capitoli di Evangelii Gaudium, laddove si mostra la
proposta esplicita e organica della necessità del
rapporto personale con Gesù Cristo dentro la
comunità cristiana. In proposito i Vescovi hanno
convenuto sull’importanza di condividere i cammini di riforma che – su impulso di papa Francesco – le Chiese lombarde stanno percorrendo.
Monsignor Erminio De Scalzi, vescovo ausiliare di Milano, ha annunciato che il 4 ottobre
toccherà alla Regione Lombardia compiere ad
Assisi il gesto dell’offerta dell’olio per la Lampada di San Francesco. L’offerta dell’olio per
alimentare la lampada che arde nella cripta, davanti a san Francesco d’Assisi, avviene dal 1939,
anno in cui il papa Pio XII lo proclamò patrono
d’Italia. Da allora una delle regioni italiane, ogni
anno a turno, porta l’olio per alimentarla. Offrire
l’olio sulla tomba di san Francesco è espressione
di gratitudine di tutta l’Italia al suo santo più significativo. I Vescovi lombardi hanno quindi deciso di organizzare un pellegrinaggio lombardo
ad Assisi per pregare insieme per tutti gli abitanti
della regione, per riscoprire i valori alti del vivere
insieme, per approfondire la figura del Poverello di
Assisi, nell’anno che la Chiesa universale dedica
alla Vita Consacrata. Sarà anche occasione per
pregare per il Sinodo sulla famiglia che inizierà
in Vaticano proprio in quei giorni.
“VENITE DIETRO A ME”... E SUBITO LASCIARONO LE RETI E LO SEGUIRONO
Prima lettura: GIO 3,1-5.10
Salmo: 24
Seconda lettura: 1COR 7,29-31
Vangelo: MC 1,14-20
Dopo che Giovanni fu arrestato, Gesù
andò nella Galilea, proclamando il Vangelo di Dio, e diceva: «Il tempo è compiuto e il
regno di Dio è vicino; convertitevi e credete
nel Vangelo».
Passando lungo il mare di Galilea, vide
Simone e Andrea, fratello di Simone, mentre gettavano le reti in mare; erano infatti
pescatori. Gesù disse loro: «Venite dietro a
me, vi farò diventare pescatori di uomini».
E subito lasciarono le reti e lo seguirono.
Andando un poco oltre, vide Giacomo,
figlio di Zebedèo, e Giovanni suo fratello,
mentre anch’essi nella barca riparavano le
reti. E subito li chiamò. Ed essi lasciarono il
loro padre Zebedèo nella barca con i garzoni
e andarono dietro a lui.
D
opo che Giovanni fu arrestato,
Gesù andò nella Galilea, proclamando il Vangelo di Dio, e diceva: “Il
tempo è compiuto e il regno di Dio è
vicino; convertitevi e credete nel Vangelo”.
Passando lungo il mare di Galilea,
vide Simone e Andrea, fratello di Simone, mentre gettavano le reti in mare;
erano infatti pescatori. Gesù disse loro:
“Venite dietro a me, vi farò diventare
pescatori di uomini”. E subito lasciarono le reti e lo seguirono.
Andando un poco oltre, vide Giacomo, figlio di Zebedèo, e Giovanni suo
fratello, mentre anch’essi nella barca
riparavano le reti. E subito li chiamò.
Ed essi lasciarono il loro padre Zebedèo nella barca con i garzoni e andarono dietro a lui.
È appena giunta notizia dell’arresto
di Giovanni il Battista, il profeta cugino di Gesù, “il più grande dei nati da
donna”. Giovanni verrà ucciso, decapitato su richiesta di una donna (Erodiade, figlia di uno dei figli di Erode il
Grande, sorella di Erode Agrippa; sposò prima uno zio Filippo e poi un altro
zio, Erode tetrarca; la figlia del primo
marito, Salomé, sposò un prozio, Filippo di Iturea) e per la debolezza di un
tetrarca.
Anche per Giovanni si rinnova la
sorte del “profeta in patria” e precede
Gesù anche nel martirio: stessi nemici, stesso
destino. Ma il Vangelo è
scritto dopo la resurrezione di Gesù e la resurrezione è anche il destino di Giovanni e di tutti
i discepoli che seguono
il Signore sulla via della
croce.
Uscito di scena Giovanni, inizia il ministero
pubblico di Gesù, proprio dalla Galilea, terra
di tutte le genti e ponte
fra Israele e il resto del mondo. Gesù,
fin dall’inizio, non fa prediche morali, né offre spiegazioni filosofiche; egli
chiama e invita alla conversione, al
cambiamento di mente e di cuore, di
occhi e di vita.
Chi si “converte” e cambia la direzione dei propri passi, va dietro a
Gesù. La fede cristiana è tutta qui, non
innanzitutto una dottrina o una pratica, ma una relazione personale con
Gesù, una sequela in
risposta a una chiamata.
Non è forse per questo
che il Cristianesimo, fin
dalle origini, fu chiamato “cammino”, “via”?
Dinnanzi all’enormità del compito dei discepoli – la molta messe e
tutti i pesci dell’oceano
– e nonostante il loro
piccolo numero, Gesù
consegna loro la propria missione e li invia
in tutto il mondo. Ciò
che Gesù ha detto e fatto, gli apostoli
continueranno a dire e a fare, perché la
missione è unica, quella del Padre che
manda il Figlio e quella del Figlio che
manda i suoi a trasmetterla nel tempo
e nello spazio. L’identità del discepolo
Terza domenica del Tempo ordinario (Anno B) - domenica 25 gennaio 2015
e la sua vocazione sono congiunte: la
vocazione si realizza nella missione,
in quanto figlio di Dio, ogni discepolo
è chiamato ad estendere la fraternità
universale. Se Gesù è il primo apostolo, la Chiesa tutta è apostolica perché
fatta da figli che si sentono – tutti – inviati ai fratelli.
Tutti noi, “pescati” dall’amore di
Dio nell’abisso della paura e dello
smarrimento, diventiamo a nostra volta pescatori-di-uomini come Pietro e
Andrea, come Giacomo e Giovanni.
Il racconto di queste due chiamate è
emblematico di ogni vocazione: inizia
con Dio che viene incontro e termina
con noi che andiamo dietro a lui. Al
centro dei due movimenti c’è l’incontro, l’esperienza dell’amore di Dio che
ci raggiunge nella nostra vita quotidiana, ordinaria, e la trasforma in una sorta di “nuova creazione” perché la sua
Parola – chiamandoci – torna a crearci. Ecco perché non importa assolutamente quel poco che si deve lasciare.
Angelo Sceppacerca
14
Necrologi
Luciano Mariani ricordando
Alfredo Zagano
caro amico della propria gioventù, partecipa al dolore dei familiari.
Crema, 19 gennaio 2015
È mancato all'affetto dei suoi cari
SABATO 24 GENNAIO 2015
I condomini dello stabile Silvio Pellico
di via Treviglio scala B9 sono vicini al
dolore alla famiglia Macalli - Ferrari per
la perdita della mamma
Teresa Boschiroli
ved. Macalli
ed esprimono sentite condoglianze.
Crema, 19 gennaio 2015
"Dopo aver donato alla famiglia tutti i tesori del suo cuore,
è mancato".
Gli alunni e i docenti della classe IC
Inf. dell’Istituto Pacioli, si uniscono al
dolore del compagno Stefano Ciarallo
per la prematura scomparsa della cara
mamma
L'amministratore del condominio "I
Pioppi" sito in Crema in via Ferrario n.
12/14/16 e i signori condomini, porgono sentite condoglianze ai familiari per
la scomparsa del signor
Daniela
Giancarlo Sessa
e porgono alla famiglia sentimenti di
partecipe condoglianza.
Crema, 21 gennaio 2015
Antenisca, Annalise, Daniela, Vilma,
Ettorina e Alberta partecipano al lutto di
Adele per la scomparsa del caro papà
Ottorino Mondini
Crema, 21 gennaio 2015
È mancata all'affetto dei suoi cari
Pietro Facchi
di anni 82
Ne danno il triste annuncio la moglie
Maria, i figli Maurizio con Diva, Giovanna con i figli Lorenzo e Leonardo,
la sorella Agostina, i cognati Giuseppe
con Ornella e Teresio, i nipoti e i parenti
tutti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano quanti con fiori, scritti, preghiere e
la partecipazione al rito funebre hanno
preso parte al loro dolore.
Offanengo, 19 gennaio 2015
Circondata dall'affetto dei suoi cari è
mancata
Alessandro Bertolotti
Angela Sala
ved. Bertorelli
di anni 76
Ne danno il triste annuncio la figlia
Simona con il marito Iuliano, la cara
nipote Aurora, le cugine, i nipoti e tutti
i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti con fiori, scritti
e preghiere hanno partecipato al loro
dolore.
Pianengo, 24 gennaio 2015
Nando, Emanuela, Roberto con le rispettive famiglie annunciano la scomparsa della cara
Circondata dall'affetto dei suoi cari è
mancata
di anni 68
e porge le più sentite condoglianze.
Sergnano, 21 gennaio 2015
2015
"Ti ricordiamo sempre con
molto affetto".
Nel settimo anniversario della scomparsa del caro
suor Pierina
Bevilacqua
per la sua testimonianza di fede e di
amore offerta alle catechiste e ai ragazzi
del catechismo, accompagnati sempre
con simpatia e discrezione.
Crema, 20 gennaio 2015
Francesca Corlazzoli
ved. Colombetti
di anni 75
Rainiero
Raggi
Andreina, la mamma, Alan, le sorelle e
i parenti tutti lo ricordano con affetto.
Crema, 27 gennaio 2015
Ne danno il triste annuncio i figli Gianmario con Elena, Giovanna con Massimo, i nipoti Emma, Erica, Morgana
e Francesco, la sorella, i fratelli, le cognate, i cognati e tutti i parenti.
La cerimonia funebre si svolgerà oggi,
sabato 24 gennaio alle ore 14.30 partendo dall'abitazione in via Vittorio Veneto n. 18 per la chiesa parrocchiale di
Offanengo; la tumulazione avverrà nel
cimitero locale.
I familiari ringraziano di cuore quanti
partecipano al loro dolore. Esprimono
un ringraziamento particolare al dott.
Gabriele Patrini, ai medici e al personale infermieristico del reparto di riabilitazione della Casa di Riposo Brunenghi
di Castelleone.
Offanengo, 22 gennaio 2015
Rosa Alma
Doldi
di anni 82
Ne danno il triste annuncio il nipote
Agostino con la moglie Grazia e tutti i
parenti.
La cerimonia funebre si svolgerà oggi,
sabato 24 gennaio alle ore 10.00 partendo dall'abitazione in via Luigi Cerioli n. 3 per la chiesa parrocchiale di
Ombriano; la tumulazione avverrà nel
cimitero Maggiore di Crema.
I familiari ringraziano di cuore quanti
partecipano al loro dolore.
Crema, 23 gennaio 2015
La famiglia Parrella è vicina a Giovanna, Gianmario e famiglia per la perdita
della cara mamma
Livia Mutti in Premoli
Rosa Lina Pellini
in Bornago
di anni 91
Ne danno il triste annuncio il marito
Giovanni, i figli Agostina, Paolo con
Wilma e Maria Bona con Camillo, i
nipoti, i pronipoti, le sorelle e tutti i
parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti hanno partecipato al
loro dolore.
Esprimono un ringraziamento particolare per le premurose cure prestate ai
medici e al personale infermieristico
del reparto di Ortopedia dell'Ospedale
Maggiore di Crema.
Scannabue, 21 gennaio 2015
di anni 85
I funerali si svolgeranno in Pianengo,
oggi sabato 24 gennaio alle ore 15,
partendo dall’abitazione in via Friuli,
2/C per la chiesa parrocchiale, dopo la
funzione la cara salma proseguirà per il
cimitero locale.
I famigliari ringraziano chi, con preghiere e scritti ha partecipato al loro
dolore.
Pianengo, 24 gennaio 2015
Maria
Venturelli
e il caro papà
di anni 91
dott. Ing. Bernardo
Bellavitis
di anni 90
Ne danno il triste annuncio la moglie
Cecilia Fusar Poli, il fratello, la sorella, i cognati, le cognate, i nipoti e tutti
i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti con fiori, scritti
e preghiere hanno partecipato al loro
dolore.
Crema, 21 gennaio 2015
Ne danno il triste annuncio i figli Angelo, Marinella, Franco, Ezio, Gianni,
Giordano e Anna, le nuore, il genero,
i cari nipoti, i pronipoti, la sorella Annunciata e tutti i parenti.
La cerimonia funebre si svolgerà oggi,
sabato 24 gennaio alle ore 15 partendo
dall'abitazione in via Bottesini n. 2 per
la chiesa parrocchiale di Montodine, la
tumulazione avverrà nel cimitero locale.
I familiari ringraziano di cuore quanti
partecipano al loro dolore. Esprimono
un ringraziamento particolare per le
premurose cure prestate al dott. Tarcisio Coti, alla sig.ra Teresina Alzani e
alla sig.ra Graziella.
Montodine, 23 gennaio 2015
Una s. messa in memoria sarà celebrata
domani, domenica 25 gennaio alle ore
18 nella chiesa parrocchiale di Madignano.
Crema, 22 gennaio 2015
È mancata all'affetto dei suoi cari
Sergio
Giroletti
di anni 76
di anni 72
Assunta Soccini
ved. Soccini
Giovan Battista
Guerini Rocco
Francesca Corlazzoli
ved. Colombetti
Circondata dall'affetto dei suoi cari è
mancata
Circondato dall'affetto dei suoi cari è
mancato il
Ne danno il trite annuncio i figli Martina, Attilio e Giuseppe, la nuora Lia, i
nipoti Valentino con Simona e i parenti
tutti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano quanti con fiori, scritti, preghiere e
la partecipazione al rito funebre hanno
preso parte al loro dolore.
Sergnano, 19 gennaio 2015
Maria Calvi
27 gennaio
È mancato all'affetto dei suoi cari
di anni 81
Il sindaco dott. Gianluigi Bernardi a
nome dell'amministrazione comunale
di Sergnano, del segretario e dei dipendenti, partecipa al dolore del consigliere comunale Giuseppe Vittoni e
familiari per la perdita della cara mamma signora
2008
Le figlie, i figli, le nuore, i generi e
i nipoti ricordano con affetto la cara
mamma
Anna Adelia Ferrari
Maria Calvi
ved. Vittoni
ANNIVERSARI
La comunità parrocchiale della Cattedrale con affetto e gratitudine, ricorda
di anni 71
Ne danno il triste annuncio la moglie
Giulia, i figli Massimiliano e Marco,
le nuore Mariagrazia e Angelica, le nipoti Sara e Anna, il fratello Antonio, i
cognati, le cognate, i nipoti e i parenti
tutti.
Un particolare ringraziamento a don
Attilio e a don Angelo per il conforto
ricevuto.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano quanti con fiori, scritti, preghiere e
la partecipazione al rito funebre hanno
preso parte al loro dolore.
Vaiano Cremasco, 20 gennaio 2015
Vaiano Cremasco, 20 gennaio 2015
È mancata all'affetto dei suoi cari
Nadia Buffoli
e porge le più sincere condoglianze.
Sergnano, 12 gennaio 2015
per le grandi attenzioni e finezza che
sempre ha dimostrato verso Elena e
Camilla, seguite con affetto e tenerezza.
Crema, 20 gennaio 2015
È mancata all'affetto dei suoi cari
Sandro Bertolotti
Ne danno il triste annuncio i figli Rosella con Alberto, Lorena, Igor con
Laura, i cari nipoti Ruben, Clara, Giulia,
Federico, Alice, Irene e Sara, il fratello
Valentino, la sorella Rosanna, i nipoti e
tutti i parenti.
A funerali avvenuti i familiari ringraziano di cuore quanti hanno partecipato al
loro dolore.
Un pensiero grato e riconoscente alle
amiche di via Vittorio Veneto che con il
loro dolce ricordo, la costante presenza
e il loro affetto le sono state vicino.
Crema, 23 gennaio 2015
Il sindaco dott. Gianluigi Bernardi a
nome dell'amministrazione comunale
di Sergnano, del segretario e dei dipendenti, profondamente commosso
si unisce con affetto al dolore dell'assistente sociale Maide Lotti e familiari
per la prematura scomparsa della cara
mamma signora
suor Pierina
Bevilacqua
È mancata all'affetto dei suoi cari
Mira, Elena, Susanna e Gloria ricorderanno con tanto affetto
Adriana Pigola
ved. Pinto
Crema, 21 gennaio 2015
Vinicio Mussi, con commozione e gratitudine, ricorda
Ne danno il triste annuncio la figlia Elisabetta con il marito Giovanni, il nipote
Giorgio, il fratello, la cognata e i parenti
tutti.
Il funerale avrà luogo nella chiesa di S.
Salvatore interna all'Ospedale Maggiore di Crema oggi, sabato 24 gennaio
alle ore 10 partendo dalla camera ardente dell'Ospedale Maggiore di Crema, indi la cara salma proseguirà per
la cremazione.
Si ringraziano quanti parteciperanno
alla cerimonia funebre.
Crema, 22 gennaio 2015
Ne danno il triste annuncio la moglie
Andreina, la sorella, le cognate, il cognato, i nipoti e i parenti tutti.
Il funerale avrà luogo nella chiesa parrocchiale di Offanengo oggi, sabato 24
gennaio alle ore 10 partendo dall'abitazione in via Rosmini n. 7, indi la cara
salma proseguirà per la cremazione.
Non fiori, ma opere di bene.
Si ringraziano quanti parteciperanno
alla cerimonia funebre.
Offanengo, 22 gennaio 2015
Nel ventesimo anniversario della
scomparsa del caro papà
Lodovico Bianchessi
"Vito"
A un mese dalla sua scomparsa la classe 1944 ricorda il caro
e nel giorno del compleanno della cara
mamma
Roberto
Cerioli
Maria Antonia
Bonizzi
con affetto e nostalgia per i tanti anni
passati insieme.
Una s. messa verrà celebrata in tuo suffragio giovedì 29 gennaio alle ore 20 nella chiesa parrocchiale di Capergnanica.
I figli Ettore, Roberto e i parenti tutti li
ricordano sempre con amore e affetto.
Una s. messa in suffragio sarà celebrata
venerdì 30 gennaio alle ore 20.30 nella
chiesa parrocchiale di Offanengo.
I medici, le caposala e tutto il personale
della Fondazione Benefattori Cremaschi Onlus ricordano con affetto la cara
Anna Adelia Ferrari
per l'umanità e la professionalità con
cui ha operato per tanti anni a favore
degli anziani e ne raccolgono l'esempio
con cui ha affrontato la malattia. Sono
vicini alla figlia Elisabetta.
Crema, 22 gennaio 2015
sabato 24 gennaio 2015
CREDERA – RUBBIANO
LA SOCIETÀ
AGRICOLA “ROVER”,
TITOLARE
DELL’IMPIANTO
IN COSTRUZIONE
A ROVERETO,
FA SAPERE
CHE IL TRASPORTO
DEI LIQUAMI SARÀ
CON TUBAZIONI,
SENZA AUMENTO
DI TRAFFICO.
L’ENERGIA VERRÀ
PRODOTTA CON
MINORI EMISSIONI
Biogas: motivi
per dire “sì”
di GIAMBA LONGARI
È
“calda” a Credera-Rubbiano la
vicenda dell’impianto di biogas
che sta sorgendo nella frazione di
Rovereto. Dopo aver dato, la scorsa
settimana, questo stesso spazio
all’assemblea pubblica organizzata
dal Comitato no biogas, oggi il nostro
giornale, in esclusiva, dà voce ai
titolari e ai consulenti della Società
agricola Rover, l’azienda crederese
titolare dell’impianto in costruzione.
Si tratta di un contributo importante,
utile per offrire a ogni cittadino tutte
le informazioni ai fini di una corretta
e serena valutazione.
“Informarsi”, del resto, è un
termine caro anche al Comitato:
altrimenti, come tengono a puntualizzare all’Azienda agricola Rover, “le
semplici equazioni e le affermazioni
allarmistiche, generano mala informazione e possono indurre ad assumere
atteggiamenti diffidenti verso un settore, quello delle energie rinnovabili,
che al contrario dovrà essere sempre
più condiviso e compreso”.
La Società agricola Rover è storicamente dedita alla coltivazione dei
terreni e all’allevamento di circa 600
bovine da latte altamente selezionate.
“Per scelta e sensibilità del titolare
– rilevano – l’azienda ha conservato una notevole superficie a prato
stabile. Attualmente, oltre il 30% della
superficie è ancora destinata a questa
secolare pratica di coltivazione e nella
maggior parte degli appezzamenti
sono state mantenute le alberature
lungo le ripe, mentre sulla superficie
rimanente vengono applicati i principi
della rotazione colturale e vengono
coltivati frumento, loietto, mais e triticale. L’azienda non ha mai adottato
la monocoltura”. La produzione di
energia rinnovabile, dunque, “costituirà un’attività connessa all’attività
agricola senza modificarne l’impostazione, con l’obiettivo di rispettare
le sempre più stringenti normative
ambientali e consentire all’azienda
di continuare ad allevare bovini e a
produrre latte d’alta qualità”.
Con la digestione anaerobica
prodotta dal biogas, “si può risolvere
il problema delle emissioni di gas a
effetto serra causate dagli allevamenti,
secondo gli obiettivi proposti con
le misure, direttive e regolamenti
adottati dall’Unione Europea. Per il
clima e per l’ambiente non valgono
i confini nazionali ed è per questo
principio che le normative sono il
frutto di accordi internazionali. Le
Commissioni Scientifiche che a
livello comunitario e nazionale hanno
valutato i risultati delle ricerche
scientifiche sui vari aspetti (sanitario,
ambientale, agronomico ed economico) della digestione anaerobica
dei liquami, hanno verificato come
la reale sostenibilità ambientale nella
gestione dei reflui zootecnici passi
ormai obbligatoriamente attraverso la
digestione anaerobica”.
A fronte di tutto ciò, la realizzazione dell’impianto di biogas consentirà
all’azienda di sfruttare le deiezioni
animali prodotte dal proprio allevamento per produrre energia rinnovabile e quindi a “chilometro zero”, senza
l’utilizzo di colture dedicate.
Quello che sta sorgendo a Rovereto
è un piccolo impianto, da 249 kilowatt. I titolari dell’azienda agricola
spiegano: “Tutta l’energia termica
prodotta dall’impianto verrà recuperata, in parte utilizzata in azienda e in
parte ceduta al Comune”. Fondamentale un altro aspetto, che va a placare
“paure” emerse nell’assemblea pubblica: “Il trasporto dei liquami dall’azienda all’impianto verrà effettuato
attraverso tubazioni fisse interrate e,
quindi, senza aumento di traffico”.
Ancora: “La quantità d’energia contenuta nei liquami che verrà trasformata
in energia elettrica dall’impianto, corrisponde al fabbisogno annuo di circa
1.000 famiglie a cui è da aggiungersi
la disponibilità di energia termica. Ciò
consentirà un risparmio di energia da
fonti fossili che corrisponde ai consumi di 250 autovetture che percorrono
25.000 km all’anno ciascuna. Inoltre,
la digestione dei liquami consentirà di
abbattere le emissioni in atmosfera di
gas a effetto serra e di ridurre drasticamente gli odori che naturalmente si
sviluppano dai reflui”.
Dalla Rover, fanno infine sapere che
“la digestione anaerobica costituisce a
tutti gli effetti un processo igienizzante in grado di abbattere il contenuto di
microorganismi patogeni presenti nei
reflui. Rispetto al liquame e al letame
in ingresso, il digestato ha inoltre
migliori caratteristiche agronomiche perché contiene tutti i nutrienti
presenti nei reflui in forma maggiormente disponibile per le colture. Tale
condizione consente una riduzione
dell’uso dei fertilizzanti chimici: per
queste ragioni il digestato ha indubbiamente caratteristiche igieniche
e agronomiche migliori rispetto ai
liquami non digeriti”.
0373 203020
Sede: Via G. Pascoli,3
Crema CR
Negozio: ViaKennedy, 1
Crema CR
15
OFFANENGO: BIBLIOTECA, BILANCIO 2014
Realtà dinamica e in crescita sulla quale investire!
“A
lla Biblioteca di Offanengo sono bravissimi, hanno un’infinità di prestiti” mi confida una collega bibliotecaria e, in
effetti, anche il resoconto dell’andamento 2014 è in crescita soddisfacendo non solo le bibliotecarie Roberta e Cristina, ma anche
l’amministrazione e la consigliera Elisa Carelli, che ha la delega
alla cultura.
Veniamo dunque ai dati. Numero prestiti: 23.679 (nel 2013
21.676), incremento complessivo dei prestiti rispetto all’anno 2013: 2.003, prestiti di DVD: 2.797, prestiti di utenti adulti:
14.995, prestiti di bambini e ragazzi: 8.684, utenti attivi nella biblioteca (utenti che, nel corso dell’anno, hanno preso in prestito
almeno un libro): 1.341, accessioni (nuovi libri che sono entrati a
far parte del patrimonio della biblioteca nel 2014): 715 (nel 2013
1.000, questo dato purtroppo è in calo…). Nello specifico i dati
del 2014 possono essere così sintetizzati: iscritti al prestito totali
1.341 di cui adulti 816 e ragazzi 516 prestiti nel 2013 sono stati
21.676 e nel 2014 sono aumentati a 23.679, in netta crescita.
I prestiti a utenti adulti risultano maggiori rispetto a quelli per
bambini e ragazzi se si considera il totale dei prestiti (di materiale locale sommato ai prestiti interbibliotecari), mentre per il
solo prestito del materiale della Biblioteca di Offanengo il dato
è invertito (6.333 prestiti per gli adulti e 7.026 per bambini e ragazzi). Questo è dovuto al fatto che, mentre gli adulti cercano
titoli specifici, i ragazzi preferiscono scegliere tra quanto c’è già
a disposizione in biblioteca. L’incremento della sezione multimediale, con l’aggiunta di 399 nuovi titoli, ha portato a un altissimo
numero di prestiti: 2.797. Questo ha consentito alla biblioteca di
registrare un aumento dei prestiti rispetto al 2013, nonostante il
minor numero di nuovi titoli presenti a catalogo rispetto all’anno
precedente (715 contro i 1.000 del 2013). Tale diminuzione è stata
causata dai minori fondi destinati all’acquisto di libri (euro 4.000
invece di euro 8.000). La consistenza totale del patrimonio posseduto dalla biblioteca (libri, DVD ecc.) è di 21.939 documenti. Dei
1.341 utenti attivi 950 sono residenti nel comune di Offanengo.
Interessante è anche scoprire i ‘gusti’ letterari dei frequentanti
la biblioteca di Offanengo. I libri più letti dagli adulti nel 2014
sono stati: Il calice della vita di Glenn Cooper (25 prestiti), E l’eco
rispose di Kahled Hosseini (22 prestiti) e L’uomo del sole di Jeffrey
Deaver (22 prestiti). Dai ragazzi sono stati presi in prestito: Harry
Potter e la pietra filosofale di J.K. Rowling (13 prestiti), La straordinaria invenzione di Hugo Cabret (12 prestiti), Le lettere del sabato di
Irene Dische (11 prestiti). I primi due titoli sono stati presentati
durante le promozioni alla lettura organizzate con le scuole medie. Il fatto che siano i libri più prestati è per i bibliotecari una
grande soddisfazione, perché significa che le scelte sono piaciute ai ragazzi). Per quanto riguarda i dvd più prestati questi sono
i titoli: Lost (15), Gravity (14), Bright star (13), e i dvd più amati
da bambini e ragazzi: Cattivissimo me (21), La bella e la bestia (20),
Frozen (20).
Da segnalare anche le attività che la Biblioteca stessa ha promosso durante il 2014 in collaborazione con l’assessorato alla
Cultura e con la commissione Biblioteca: oltre ai tradizionali
incontri di promozione alla lettura con tutte le classi delle scuole di Offanengo, sono stati organizzati: Che emozione! Storie per
raccontare le emozioni dei bambini, rassegna di letture animate per
bambini dai 3 anni, legata al progetto nazionale Nati per Leggere,
cui la Rete Bibliotecaria Cremonese ha aderito. Le prossime date
saranno: 20 gennaio, 17 febbraio, 17 marzo, 21 aprile e 19 maggio.
Le letture si terranno in biblioteca con inizio alle ore 16.30. Segni
e disegni in biblioteca: rassegna curata dal Centro Fumetto Andrea
Pazienza di Cremona (la cui biblioteca è entrata a far parte della
Rete Bibliotecaria Cremonese), a cui la Biblioteca di Offanengo
ha aderito. La Commissione Biblioteca ha organizzato gli ormai
tradizionali laboratori di decorazione floreale e cake design, oltre
a incontri di cucito creativo a tema, laboratori e spettacoli teatrali
destinati ai bambini.
Il 24 gennaio alle ore 21 verrà rappresentato al primo piano della biblioteca, il recital Mobili dimore. Un’ora di piacevole intrattenimento per chi vuole viaggiare stando seduto, con le interpreti
Fiorenza Monticelli, Rosellina Poloni, Giulia Riboli e Luisito
Bosoni (alla fisarmonica). A causa del cambio di amministrazione
a ridosso dell’estate, con conseguente decadenza della Commissione Biblioteca, non è stato possibile organizzare la tradizionale
rassegna Estate sotto le stelle. Per la stessa ragione, non sono per il
momento state programmate altre iniziative. Certamente si provvederà quanto prima a pensare a nuove proposte. E noi non vediamo l’ora di segnalarle! Le biblioteche stanno vivendo momenti
difficili di tagli e ridimensionamenti: fulcro della vita culturale di
città e paesi si meritano invece molta più attenzione e risorse. Non
mancheremo di tornare su questo argomento sui prossimi numeri
del giornale.
M.Z.
16
Necrologi
SABATO 24 GENNAIO 2015
ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI
2014
29 gennaio
2015
2013
Nel primo anniversario della scomparsa della cara
24 gennaio
2015
Nel quarantesimo anniversario della
scomparsa del caro
Luisa Franzoni
2014
29 gennaio
2015
2005
28 gennaio
2015
"Nessuno muore sulla terra
finché vive nel cuore di chi
resta".
Nel decimo anniversario della scomparsa dell'indimenticabile
I figli Marika e Piergiuseppe con le loro
famiglie ti ricordano sempre con infinito affetto.
Una s. messa sarà celebrata oggi, sabato 24 gennaio alle ore 20.30 nella
chiesa di San Bartolomeo ai Morti di
Crema.
2000
29 gennaio
24 gennaio
31 gennaio
"Nel profondo dei nostri cuori
la vostra immagine è sempre
viva".
2015
Luigi Cremonesi
2009
1984
22 gennaio
4 febbraio
2015
2015
Nel sesto anniversario della scomparsa
del caro papà
Da otto anni te ne sei andato lasciando
nel dolore tua moglie Elisa, Pierangela
con Alberto e i tuoi fratelli con le rispettive famiglie.
Ss. messe di suffragio saranno celebrate nella chiesa parrocchiale dei
Sabbioni.
Crema, 26 gennaio 2015
2001
25 gennaio
Caterina Ghilardi
ved. Guerini
i figli Silvio con Fabrizia, Tiziana con
Alberto, Giacomo, i nipoti e i parenti
tutti la ricordano con immenso affetto.
Una s. messa in memoria sarà celebrata sabato 31 gennaio alle ore 18 nella
chiesa parrocchiale di San Giacomo.
Luigi Ferrari
della cara mamma
2015
"Signore, rendete a lui in felicità tutto quello che a noi ha
dato in amore e tenerezza".
(S. Agostino)
2015
Nel ventitreesimo anniversario della
scomparsa del caro papà
Angela Zecchini
A quattordici anni dalla scomparsa del
caro
e della cara sorella
Nel quindicesimo anniversario della
scomparsa della cara mamma
Luigi Ferrari
Mario Stringhi
i figli Giuseppe, Maria Grazia, Giancarlo e Giulio, il genero Fabio, la nuora
Bernardina, i nipoti Gloria, Simona,
Francesca, Elena e Marina e i parenti
tutti lo ricordano con l'amore di sempre
unitamente alla cara mamma
le figlie, il genero e i nipoti la ricordano
con rimpianto e immutato affetto. Accomunano nel ricordo il caro papà
Cav. Erinio Pini
Maria Teresa Ferrari
sarà celebrato un ufficio funebre martedì 27 gennaio alle ore 20.30 nella
chiesa parrocchiale di S. Antonio Abate
a Salvirola.
2000
Mario
Una s. messa di suffragio sarà celebrata
domani, domenica 25 gennaio alle ore
11 in Cattedrale.
26 gennaio
i figli Piero, Tino, Lina e i parenti tutti
lo ricordano con sempre tanto affetto e
ne rievocano la memoria a quanti lo conobbero, unitamente alla cara mamma
la moglie, il figlio e i parenti tutti lo ricordano con l'amore di sempre.
Una s. messa sarà celebrata nella chiesa parrocchiale di Trigolo sabato 14
marzo alle ore 18.
Crema, 25 gennaio 2015
Giuseppina Bozzi
ved. Ogliari Badessi
2015
"Sono passati 22 anni, ma
non solo un giorno siamo state lontane... O Signore, o Madre Celeste, nel vostro amore
conservate questa unione con
la nostra mamma".
Le figlie
2011
Franca Cabini
a 31 anni dalla sua dipartita.
Una s. messa in loro memoria sarà
celebrata mercoledì 28 gennaio alle
ore 17.30 nel Santuario della Madonna
delle Grazie.
27 gennaio
2015
"Nel profondo dei nostri cuori
ci sei sempre. La tua immagine di dolcezza e bontà è sempre viva in noi".
2015
"Ella andò a raggiungere quelli che l'amarono e ad attendere
quelli che l'amarono".
Armida
che da 41 anni non è più con noi.
Crema, 23 gennaio 2015
24 gennaio
Nel quindicesimo anniversario della
scomparsa della cara
A quattro anni dalla scomparsa del caro
Nell'anniversario della scomparsa dei
genitori
A tredici anni dalla scomparsa del caro
A 22 anni dalla scomparsa della cara
il marito, il figlio, la sorella, il fratello,
i cognati, la cognata e i nipoti tutti la
ricordano con tanto amore e nostalgia
in suffragio saranno celebrate ss. messe mercoledì 28 gennaio in Basilica S.
Maria della Croce alle ore 8.30, giovedì
29 gennaio presso il cimitero di Crema
alle ore 15 e a Gradella di Pandino alle
ore 16.30, domenica 1 febbraio a Rovereto alle ore 11.
2013
2013
Nell'anniversario del caro papà
"Il ricordo di te è un'emozione
incisa nei nostri pensieri".
1993
Ancilla Cagni
in Ghidoni
2015
A due anni dalla scomparsa della cara
i figli, i generi, i nipoti e i parenti tutti
lo ricordano con tanto affetto a quanti
lo conobbero.
Cremosano, 24 gennaio 2015
Maria Fumagalli
ved. Pizzamiglio
Luisa Franzoni
Ciao Luisa, è passato un anno da quando te ne sei volata in cielo. Nei nostri
cuori hai lasciato tanta tristezza e un
vuoto incolmabile.
Solo pensandoti in compagnia di
mamma e papà, e che ci fate da Angeli
Custodi, riusciamo a dare sollievo al
nostro dolore.
Ti vogliamo un mondo di bene.
Un bacio
Bruna, Antonello, Marco e Chiara
Una s. messa sarà celebrata giovedì 29
gennaio alle ore 18 nell'Eremo dietro
l'altare centrale della chiesa parrocchiale dei Sabbioni.
26 gennaio
"In ogni tempo e in ogni luogo, tu sei e sarai sempre con
noi".
Natale Riboli
il marito Aldo, le cognate Silvana, Giuseppina, Etta, il cognato Francesco, i
nipoti e i parenti tutti la ricordano sempre con grande amore.
Ss. messe saranno celebrate giovedì
29 gennaio alle ore 18 nella chiesa di
San Giovanni Battista in via Matteotti;
venerdì 30 gennaio alle ore 18 e sabato
31 gennaio alle ore 18 nella chiesa parrocchiale di San Giacomo.
2007
2015
A due anni dalla scomparsa del caro
Vincenza Patrini
Agostino Rossoni
Angelo Cassani
(Gino)
Vita Russillo
in Capelli
Graziella con Fabrizio, Ornella con Giuseppe, Doriana con Oreste, i cari nipoti,
la cara pronipote, i parenti e gli amici
tutti ti ricordano con immutato affetto
unitamente al caro nipote
la moglie Rita, la figlia Agnese con
Felice, il fratello, la sorella e i parenti
tutti lo ricordano con immutato affetto a
quanti lo conobbero e gli vollero bene.
Bagnolo Cremasco, 28 gennaio 2015
Nel quattordicesimo anniversario della
scomparsa del caro
la moglie Eugenia, il figlio Nicola, i parenti e gli amici tutti lo ricordano con
immenso amore.
Una s. messa in memoria sarà celebrata domani, domenica 25 gennaio alle
ore 18.15 nella chiesa parrocchiale di
Campagnola Cremasca.
Secondo Benazzi
29 gennaio 2012
la figlia, il genero e i parenti tutti la ricordano sempre con grande affetto.
SS. messe in memoria saranno celebrate.
Capergnanica, 24 gennaio 2015
2005
28 gennaio
2015
"Ogni giorno c'è per te un
pensiero e una preghiera".
"Nessuno muore sulla terra
finché vive nel cuore di chi
resta".
Nel primo anniversario della scomparsa del caro
Nel decimo anniversario della scomparsa della cara
Giannina Laghi
7 dicembre 1983
i figli, la nuora e le nipoti li ricordano
con una s. messa che sarà celebrata
mercoledì 28 gennaio alle ore 20.30
nella chiesa parrocchiale di San Bartolomeo.
Angelo Boschiroli
la moglie Iolanda, la figlia Alessia, i
figli Mauro e Daniele con Michela, la
piccola Viola, i fratelli, il cognato, le cognate e i parenti tutti lo ricordano con
l'amore di sempre.
Una s. messa in memoria sarà celebrata domenica 1 febbraio alle ore 10.30
nella chiesa parrocchiale di S. Stefano.
Simone Benelli
Nel vostro dolce ricordo, una s. messa
sarà celebrata domani, domenica 25
gennaio alle ore 10.30 presso la chiesa parrocchiale di S. Antonio Abate di
Salvirola.
Francesco Marazzi
i familiari lo ricordano con immutato
affetto.
Una s. messa di suffragio sarà celebrata
oggi, sabato 24 gennaio alle ore 18 nella chiesa di Cascine Capri.
Pietro Vailati
madre Rosa Guerci
la moglie Ines, il figlio Fabio e le nipoti
lo ricordano con affetto a quanti lo conobbero e gli vollero bene.
Una s. messa di suffragio sarà celebrata
oggi, sabato 24 gennaio alle ore 18 nella chiesa parrocchiale di Santo Stefano.
i familiari la ricordano con immutato
affetto a tutti coloro che l'hanno conosciuta.
Una s. messa sarà celebrata domani,
domenica 25 gennaio alle ore 8.30
nella chiesa parrocchiale di Ombriano.
ORARIO UFFICI:
dal lunedì al venerdì
ore 8.30-12.30 e 14-17.30
sabato mattino 9 - 12
Il Cremasco 17
SABATO 24 GENNAIO 2015
MOSCAZZANO
RIPALTA CREMASCA
Asilo: giorni
un po’ agitati
DOPO IL CAMBIO DI PRESIDENTE
LA MINORANZA SOLLEVA DUBBI
di GIAMBA LONGARI
N
on si placano a Moscazzano i “mugugni”
in merito all’improvviso cambio di presidenza della Fondazione Scuola Materna. La
scorsa settimana, dopo le dimissioni del presidente Agostino Groppelli – insediato, unitamente al nuovo Cda, dal sindaco Gianluca
Savoldi a seguito del rinnovo
dell’amministrazione comunale – i vertici del Comune
hanno provveduto a nominare
Bianca Maria Berlonghi quale
componente del Cda dell’asilo
in sostituzione del dimissionario Groppelli, mentre lo stesso
Cda ha poi scelto come nuovo
presidente Anna Maria Gipponi, prima donna alla guida
dell’Ente. Una scelta che il
sindaco ha definito “importante”, così come ha parlato
di “novità significativa” commentando l’inserimento della Berlonghi, consigliere comunale di maggioranza.
In paese, però, non sono pochi i cittadini
perplessi e stupiti per l’improvviso ribaltone,
che fa seguito a quello deciso la scorsa estate
dopo le elezioni amministrative.
Ovviamente, il gruppo consiliare d’opposizione s’è immediatamente mosso e, nei giorni scorsi, ha diffuso un comunicato stampa.
Parlando della nuova “governance” alla Fondazione Scuola Materna, unica e importante
istituzione scolastica presente nel Comune
Un nuovo servizio:
pasti caldi a domicilio
M
Lo stabile che ospita nido e materna a Moscazzano
che ha sempre avuto massima attenzione da
parte sia degli amministratori comunali sia
dai vari componenti dei Cda, Aldo Bellandi
rileva: “Le dimissioni del presidente Agostino
Groppelli a distanza di pochi mesi dalla sua
nomina, persona di consolidate esperienze
amministrative, hanno introdotto un momento di significativa preoccupazione per il futuro
della Fondazione”.
Groppelli, continua il capogruppo di minoranza, “ha
al suo attivo anche una precedente positiva e costruttiva
esperienza di presidente alla
scuola materna, esperienza
continuata poi da Pietro Bertesago. Entrambi hanno sempre amministrato questa realtà con il massimo sostegno
del sindaco e della giunta in
carica. Questi presidenti, soprattutto con un notevole impegno personale, di concerto
con i consiglieri in carica, hanno consentito la
continuità scolastica della materna e del nido
nonostante le difficoltà economiche determinate dalla riduzione dei contributi statali e
regionali”.
Augurando un sincero “buon lavoro” al
nuovo presidente Anna Maria Gipponi, Aldo
Bellandi evidenzia alcune criticità nella gestione della vicenda. “In un momento di difficoltà
generale di tutte le istituzioni – osserva – sarebbe stata probabilmente necessaria da parte
di tutti i componenti il Consiglio d’ammini-
ALDO BELLANDI:
LA BERLONGHI
È CONSIGLIERE
COMUNALE
E DELL’ENTE.
È COMPATIBILE?
strazione e consulenti vari, una maggiore gestione costruttiva e dialettica con il presidente
in carica, ma ciò non è purtroppo avvenuto”.
Il gruppo consiliare di minoranza, anche in
considerazione di esperienze maturate in molti anni d’attività, ha sempre offerto disponibilità alla collaborazione e all’aiuto nei vari settori amministrativi, “senza però – puntualizza
– mai ricevere risposte o segnali da parte del
sindaco Savoldi e dei nuovi amministratori”.
Bellandi aggiunge: “Con lettera protocollata nei giorni scorsi, abbiamo chiesto un incontro con il sindaco per verificare la compatibilità del nuovo consigliere della scuola materna,
Bianca Maria Berlonghi, che riveste il duplice
ruolo di consigliere comunale e amministratore della scuola materna. A nostro avviso, per il
solo interesse dell’Ente e al fine di garantire la
legittimità degli atti che il nuovo presidente si
accingerà a firmare, questa verifica risulta strategica per evitare altre turbative alla Fondazione. La nostra richiesta è supportata da quanto
stabilito sia dallo Statuto comunale che dal
decreto della Regione Lombardia n°VII15027
del 14 novembre 2003 con il quale è stata istituita la Fondazione”.
Comunque, conclude Aldo Bellandi a nome
dell’opposizione, “riteniamo inopportuna la
nomina di un consigliere comunale in seno
alla Fondazione, soprattutto per la specificità
di questo Ente e delle sue finalità. Mai successo prima! Del cambiamento tanto sbandierato
dal sindaco, abbiamo registrato solo disorientamento amministrativo e istituzionale. Non
ci s’improvvisa amministratori…”.
uove passi sempre più concreti la Banca del tempo, la bella realtà di volontariato attivata dall’assessorato alle Politiche sociali
del Comune di Ripalta Cremasca. Grazie alla disponibilità di alcune
persone – che, appunto, hanno messo a disposizione un po’ del loro
tempo per la comunità – è possibile offrire dei servizi completamente gratuiti a coloro che, su richiesta, ne avessero bisogno: tra questi,
dalla prossima settimana partirà la consegna dei pasti a domicilio.
“Grazie alla collaborazione con la ‘Sodexo’, che già fornisce la
mensa scolastica – spiega l’assessore Adriano Della Noce – i ripaltesi
con più di 65 anni che hanno difficoltà nella preparazione del pranzo, potranno ricevere un pasto caldo direttamente a casa, consegnato
loro dai volontari della Banca del tempo. Ogni lunedì, presso l’Ufficio
dei Servizi alla persona, saranno venduti i ‘buoni pasto’ e consegnato
il menù settimanale valido per i sette giorni successivi. Il costo per
ogni pasto è stato ridotto il più possibile, per agevolare al massimo
i nostri concittadini: è fissato in 4,54 euro e il carnet è composto da
dieci ‘buoni pasto’. Il servizio sarà attivato solo su prenotazione e la
consegna verrà effettuata dalle ore 12.15 alle ore 12.45”.
Di fatto, recandosi in Comune, oppure telefonando al numero
0373.68131 per avere informazioni dettagliate, insieme all’acquisto
dei “buoni pasto” è possibile scegliere il menù per la settimana successiva, tra primi e secondi piatti (di solito la scelta è tra pasta, riso
o minestra; carne o pesce) formaggio, verdure cotte o crude, pane,
frutta, budino o yogurt: quanto scelto arriverà, come detto, caldo al
proprio domicilio. Un servizio importante, grazie al quale il sindaco
Aries Bonazza e i suoi collaboratori vanno incontro a una fascia di
cittadini che, per vari motivi, può vivere una difficoltà anche solo per
quanto riguarda il pasto.
La novità del “pranzo a casa” non è l’unica offerta dalla Banca del
tempo. “Tra i servizi disponibili – fa sapere Adriano Della Noce – ci
sono interventi di supporto e di aiuto all’anziano, quali l’acquisto di
medicinali e un sostegno nel fare la spesa. C’è inoltre la disponibilità
per eventuali trasporti per visite mediche, attività di prevenzione e di
monitoraggio per situazioni di particolare disagio o, ancora, momenti di socializzazione, primo aiuto psicologico, proposte d’attività culturali e di svago”. L’aspetto fondamentale, rileva l’assessore alle Politiche sociali, “è quello di dare all’anziano la possibilità di esercitare
un ruolo attivo nella comunità, mettendo a disposizione la propria
esperienza verso i giovani inseriti nelle scuole. Chiaramente, viene
data la priorità all’anziano che attualmente non vive in un contesto
familiare o, comunque, si trovi in situazioni di difficoltà oggettiva.
Tengo a puntualizzare che i servizi sono completamente gratuiti e
offerti dai nostri volontari locali. Tutti gli interventi di aiuto fanno
parte di un progetto globale che tende a favorire una vita dignitosa,
sicurezza e tutela dei diritti, vigilando affinché i ‘bisogni’ di altri non
diventino motivo di speculazione per nessuno”.
Giamba
DACIA DUSTER.
QUELLO CHE TUTTI CI INVIDIANO.
TUO SEMPRE E SOLO A 11.900 EURO*.
SCOPRI LA GAMMA DACIA, L’UNICA 100% GPL.
E SOLO A GENNAIO, CON DACIA VALUE BOX 5 ANNI DI GARANZIA**.
www.dacia.it
* Dacia Duster 4x2 1.6 16V 110CV, prezzo chiavi in mano, IVA inclusa, IPT e contributo PFU esclusi, valido fino al 31.01.2015. ** Esempio di finanziamento Value Box Drive su Dacia Duster 4x2 1.6 16V 110CV: anticipo € 2.450, importo totale del credito
€ 9.450; 60 rate da € 199,20 comprensive, in caso di adesione, di Finanziamento Protetto e Pack Service a € 399 che comprende 3 anni di Assicurazione Furto & Incendio + 12 mesi di Driver Insurance. Inoltre il cliente beneficerà dell’estensione di
garanzia fino a 5 anni/100.000 km omaggio. Importo totale dovuto dal consumatore € 11.952; TAN 4,99% (tasso fisso); TAEG 7,26%; spese istruttoria pratica € 300 + imposta di bollo a misura di legge; spese di gestione pratica e incasso mensili € 3. Salvo
approvazione DACIAFIN. Informazioni europee di base sul credito ai consumatori disponibili presso i punti vendita della Rete Dacia convenzionati DACIAFIN e sul sito www.dacia.it; messaggio pubblicitario con finalità promozionale. È una nostra offerta
valida fino al 31/01/2015. Foto non rappresentativa del prodotto. Consumi (ciclo misto): 7,1 l/100 km. Emissioni di CO2: 165 g/km. Consumi ed emissioni omologati.
TI ASPETTIAMO SABATO E DOMENICA.
E15_004_RL_DUSTER_OPO GENNAIO_275x197.indd 1
15/01/15 11.38
18
Necrologi
SABATO 24 GENNAIO 2015
ANNIVERSARI • ANNIVERSARI • ANNIVERSARI
Carlo Fayer
I familiari ricordano con immutato affetto e nostalgia
i familiari ringraziano quanti vorranno
unirsi in preghiera nella s. messa che
verrà celebrata domenica 25 gennaio
alle ore 11 nella chiesa parrocchiale di
Ripalta Nuova.
Andreina
e
di LUCA GUERINI
Gianfranco Tira
Una s. messa a loro ricordo sarà celebrata nella chiesa parrocchiale di
Capergnanica domani, domenica 25
gennaio alle ore 18.
26 gennaio 2015
"Vi amerò oltre la vita, perché
l'amore è spirito e l'anima non
muore mai".
Ferrante Chiodo
Nella ricorrenza del 12° anniversario
della tua ascesa al cielo, il Gruppo di
Preghiera Regina della Pace, ti ricorda
con immutata riconoscenza.
S. Rosario e s. messa in suffragio saranno celebrati lunedì 26 gennaio nella
chiesa parrocchiale di San Bartolomeo
ai Morti alle ore 21.
"È dolce ricordarti, ma immensamente triste non averti
più qui".
Nel quarto anniversario della scomparsa del caro
In occasione del compleanno del caro
2007
16 gennaio
2015
Nell'ottavo anniversario della scomparsa del caro
Giuseppe Bianchi
la moglie e i figli lo ricordano con immutato affetto.
Una s. messa verrà celebrata venerdì 30
gennaio alle ore 20 nella chiesa parrocchiale di Montodine.
Devis Cravero
e a ricordo del caro papà
1995
Mario Costili
la moglie Santina, i figli Renato e Laura
con Giuseppe e Maria Giulia, i fratelli,
le cognate, i cognati e i nipoti lo ricordano con immenso affetto.
Una s. messa in suffragio sarà celebrata sabato 31 gennaio alle ore 20 nella
chiesa parrocchiale di Passarera.
29 gennaio
2015
"Coloro che amiamo e che abbiamo perduto non sono più
dove erano, ma sono ovunque
noi siamo".
(S. Agostino)
Nel ventesimo anniversario della
scomparsa di
Moreno
Liliana, Paola con Damiano, le nipotine
Asia e Kristel, Massimo e i parenti tutti
li ricordano con immenso amore.
Una s. messa sarà celebrata martedì 27
gennaio alle ore 20 nella chiesa parrocchiale di Ripalta Vecchia.
24 gennaio
Vaiano Cr.
Giornata della Memoria: Piantumazioni
toccante racconto teatrale E
In ricordo del maestro
27 gennaio 1981
28 gennaio 2000
2005
BAGNOLO CREMASCO
2014
Casale: mostra
e non solo
Matteo Luigi
Franceschini
"Chi dimora nel Signore vive
in eterno".
Lea Catarsi
e
Carlo Danzi
A dieci anni dalla scomparsa lo ricordano con affetto le figlie Elisabetta con
Maurizio, Maria Teresa con Roberto e
gli affezionati nipoti, insieme alla cara
mamma
Ciao Mamma,
ci hai sempre detto che il Papà ti mancava tanto e un anno fa hai deciso di
raggiungerlo, è stata la prima volta che
non hai pensato a noi.
Adesso sappiamo che insieme siete
felici, questo dovrebbe aiutarci, ma ci
ritroviamo spesso a cercare ancora la
vostra mano.
Un bacio
Aris, Lia, Alfredo e Renato
la mamma Antonietta, il papà Agostino, la sorella Alessandra con Angelo,
l'adorato nipotino Leonardo, la cara zia
suor Teresina, i parenti e gli amici ti ricordano domani, domenica 25 gennaio
alle ore 10.45 nella messa nella chiesa
di San Bartolomeo ai Morti.
Nell'undicesimo anniversario
scomparsa della mamma
della
Nell'anniversario della scomparsa della
cara
Rosalinda Barbaglio
e nel cinquantatreesimo anniversario
del papà
Rosantonia Pellegrini
e al caro fratello
Enza Gaboardi Gatti
i figli con le rispettive famiglie la ricordano unitamente al papà
Luciano
e alla figlia
Rita
Giuseppe Mascheroni
7 gennaio 1945-27 gennaio 2015: in occasione della
Giornata della Memoria, l’amministrazione comunale e l’Oratorio San Giovanni Bosco di
Bagnolo Cremasco organizzano una serata a teatro per tutti i
cittadini del paese.
L’invito è per mercoledì 28
gennaio alle ore 21 presso il
cineteatro del centro parrocchiale “Don Bosco” dove si
potrà assistere allo spettacolo a
ingresso libero Il segreto di Villa
Gialla, racconto teatrale sugli
orrori dell’Olocausto visto attraverso gli occhi del piccolo
Joseph, un bambino ebreo salvato da padre Pons, prete cattolico a capo di un orfanotrofio.
La stessa rappresentazione sarà proposta agli studenti dell’Istituto Comprensivo
“Rita Levi Montalcini” durante la mattinata. Sul palco
la compagnia “Teatro prova”
di Bergamo. Gli studenti delle
scuole medie apriranno la serata di mercoledì proponendo
alcune letture, alla presenza
del sindaco Doriano Aiolfi e
dell’amministrazione comunale e dei sacerdoti della parrocchia. È prevista, inoltre, la
presenza dei familiari di un deportato bagnolese, al quale sarà
consegnato un riconoscimento.
La narrazione, a due voci,
propone la storia di uno dei 261
bambini ebrei salvati da padre
Pons. Sullo sfondo delle tragedie della guerra e delle paure
antisemite, la visione ingenua
e incredula del piccolo Joseph,
2015
2015
Gerardo Mascheroni
2
Una s. messa verrà celebrata domani,
domenica 25 gennaio alle ore 10.45
nella chiesa parrocchiale di San Giacomo.
Riccardo Barbaglio
i figli con le rispettive famiglie li ricordano con affetto, unitamente al fratello
Andrea, morto nel 1945.
Una s. messa sarà celebrata domani,
domenica 25 gennaio alle ore 11 nella
chiesa parrocchiale di Capergnanica.
A
ltre novità interessano
l’attività dell’amministrazione comunale casalese. Dopo
l’avvio sperimentale della newsletter del Comune – un servizio di comunicazione ulteriore,
oltre al sito web dell’Ente, per
allargare la partecipazione dei
cittadini alla vita politica e al
governo del paese – e il nuovo
sportello psicologico presso
l’ambulatorio medico del paese, la Consulta delle pari opportunità sta organizzando una
mostra sulle donne del Comune
fino agli Anni Sessanta.
“Si chiede la collaborazione
di tutti i cittadini, mettendo a
disposizione le proprie fotografie di famiglia o meno entro il prossimo 10 febbraio, per
poi poter selezionare quelle da
esporre”. Le fotografie saranno scansionate e restituite ai
proprietari. Tutte le foto, anche
quelle non messe in mostra, verranno conservate in un apposito
archivio. Maggiori informazioni si possono chiedere presso gli
uffici comunali.
In apertura abbiamo accennato al nuovo progetto dello
sportello psicologico, che sarà
sperimentale fino alla fine
dell’anno e che partirà ufficialmente mercoledì 4 febbraio. Si
tratta della presenza di uno psicologo di base nell’ambulatorio
medico del paese, in particolare
della psicologa e psicoterapeuta dott.ssa Laura Denti (tel.
349.8339915). La scadenza è di
due ore la settimana, sempre al
mercoledì. “AscoltaTi - ParlaMi e insieme capiremo” il
titolo dell’innovativo progetto.
“Il servizio sarà gratuito per il
paziente e per il Comune. I pazienti saranno inviati dai due
medici del paese, oppure accederanno direttamente”.
Luca Guerini
bambino ebreo, offre la possibilità di conoscere le differenze
di culture e religioni, di accoglierle come manifestazioni di
civiltà e valori, dell’importanza
di preservarne il dovuto rispetto e la salvaguardia.
Il racconto alterna momenti
di dialogo, di azioni musicate,
di narrazione: la vita con i coetanei nell’orfanotrofio di Villa Gialla, la nostalgia di casa,
la scoperta di orrende verità.
Joseph si salverà, rischiando
diverse volte di essere scoperto e deportato, nascondendosi
con altri bambini in una cripta segreta. Salvare la sua vita
rappresenta salvare un grande
messaggio, quello della tradizione ebraica. Altri bambini,
meno fortunati, invece, non
riabbracceranno più i loro genitori.
Il messaggio dell’incredibile
vicenda, ispirato a una storia
vera, si rinnova, continuamente, nei giorni nostri: è assurdo e
ingiustificato che la follia degli
uomini minacci qualsiasi popolo della terra. Padre Pons aveva
fatto quanto possibile, rischiando continuamente la propria
vita, in prima persona: oltre ai
bambini lascia il grande valore
della memoria mettendo in salvo gli oggetti che testimoniano
l’anima del popolo minacciato.
La Torah, gli oggetti di culto, libri, dischi, fotografie…
in una collezione che preservi
dall’oblio, che sia testimone
della grandezza e dei diritti
delle culture diverse. Per farlo
occorre tanto coraggio, amore
e fiducia nell’uomo.
ntro il prossimo mese di
marzo sarà avviata la piantumazione di arbusti e alberi lungo la Paullese, pianticelle che si
collocano quale mitigazione per
l’impatto ambientale-paesaggistico sul paese della nuova arteria raddoppiata e delle sua strade
di raccordo. 39.450 euro: questo
l’importo dell’investimento per
questa operazione che era stata annunciata mesi fa e che già
all’epoca dell’annuncio dei lavori alla trafficata strada era stato
promesso dalla Provincia di Cremona. Tutti i Comuni dell’asta
hanno ottenuto finanziamenti da
spendere per opere come quella
che interessa il territorio vaianese, su cui troveranno spazio
essenze autoctone lungo i canali
irrigui presenti. Circa 500 metri
lineari l’estensione dei filari che
saranno piantumati a breve. S’attenderà la primavera, momento
migliore per lavori del genere in
quanto è certo l’attecchimento
delle nuove pianticelle.
RINNOVATO IL SITO WEB
Il sito del Comune s’è rifatto il
look. Nell’era della comunicazione l’amministrazione Calzi
sta al passo coi tempi: prima la
diretta in streaming del Consiglio, andata in onda per la prima
volta alla fine del 2014, poi il restyling dello spazio web dell’Ente. Una veste grafica più moderna
e accattivante e una disposizione
delle varie finestre più diretta,
per permettere una consultazione migliore ai cittadini. La volontà è quella di operare nella più
completa trasparenza e una più
semplice consultazione del sito
è una scelta che va anche in tale
direzione. Non mancato gallerie
fotografiche e informazioni extra
su associazioni e progetti.
BAGNOLO CREMASCO: ciclo d’incontri
S
i terrà sabato prossimo 31 gennaio alle ore 15 presso l’asilo
nido comunale (in via 4 Novembre), la presentazione gratuita del ciclo d’incontri per genitori sull’alimentazione, i rimedi
naturali e le strategie relazionali nella prima infanzia. Tre serate
d’informazione e confronto attorno a piccole e grandi questioni
che riguardano la gestione quotidiana dei piccoli. Relatori Ilenia
Lazzari, naturopata, e Moira Sangiovanni, psicologa. Per adesioni e prenotazioni 349.3555604 oppure 328.462624.
TRESCORE CREMASCO: fondi alla Pro Loco
L
a Pro Loco è attiva in paese per la promozione del territorio. Il
Comune ha sottoscritto col gruppo una convenzione, ma ha ora
scelto di elargire un nuovo contributo economico pari a 3.100 euro,
1.000 per il 2013 e 2.100 per il 2014. Un “premio” per l’associazione
presieduta da Maurizio Chizzoli per le tante iniziative organizzate.
MONTE CR.: ancora sulla nuova mensa
L
a lista civica ViviAMOnte torna sulla questione nuova mensa
scolastica per alcune precisazioni, a partire dal fatto che “se non
lo avessimo chiesto in Consiglio prima e con un’istanza poi, la maggioranza non ci avrebbe mai fatto vedere il progetto. Nella nostra
interpellanza al sindaco abbiamo chiesto di illustrare cosa si vuole
fare a tutti i genitori dei due plessi scolastici e che tipo di arredo si
intende utilizzare, visto che nello stesso locale saranno ospitati bambini dai 3 agli 11 anni. L’assessore lo ha illustrato alla sola Commissione mensa”, premette il capogruppo Moreno Golani. “A parte
che il signor Loris Spoldi, che ha diffuso a mezzo stampa una lettera
sull’argomento, a nostro giudizio non esiste e pensiamo sia una persona che non ha il coraggio di firmare i propri articoli con il vero
nome, – rileva – dobbiamo chiarire ancora alcune cose circa la nostra posizione che non è contraria al progetto (del costo di 267.000
euro, ndr); vorremmo solo migliorarlo con alcuni suggerimenti”.
Eccoli. L’assessore ha chiarito che la nuova mensa sarà realizzata
con criteri di risparmio energetico. “Quali sono questi criteri? Il tecnico comunale quando ci ha illustrato il progetto ci ha evidenziato
solo i vetri doppi e il cappotto esterno, ormai obbligatori per legge.
Siamo convinti che con una simile cifra si possano fare anche altri interventi. Sempre il tecnico ci ha informato che a seguito della
trattativa, sarà ottenuto un risparmio di quasi 40.000 euro. Per cui
non si riesce a capire perché non si possa realizzare anche il tunnel
di collegamento tra la palestra e la scuola, utilissimo per i bambini
d’inverno. Così pure l’installazione di alcuni pannelli solari termici. La minoranza ricorda che la palestra per il suo mantenimento,
consuma circa 18.000 euro all’anno di luce e gas. “I pannelli solari
termici permetterebbero di ridurre notevolmente i consumi di gas
per la produzione di acqua calda per le docce della palestra e per la
cucina della mensa che a regime sfornerà più di 150 pasti al giorno.
Questi lavori se non vengono realizzati oggi con questo contributo,
non saranno mai più realizzati”.
Prima di chiudere un riferimento alle tasse. “Il sindaco ci dice
che le tasse comunali non si possono ridurre perché i finanziamenti
dallo Stato sono in diminuzione. Però facciamo poco o niente per
ridurle. Ricordo che sarebbe bastato ridurre le spese di 40.000 euro
all’anno per evitare che l’attuale Giunta aumentasse la Tasi”.
Luca Guerini
a
d
n
Age
SABATO 24 GENNAIO 2015
Inserto di informazioni
per usare la città e il circondario
Bagnolo Cremasco - S.S. Paullese Km 31
Tel. 0373.200610 - 0373.648164
www.pluricar.it - www.cassiniauto.it
TEATRO SAN DOMENICO CREMA
SAN FRANCESCO DI SALES PATRONO
DEI GIORNALISTI E DEGLI OPERATORI DELLA STAMPA
Informazioni in segreteria
della Fondazione S. Domenico
via Matteotti, 39 - tel. 0373.85418
Oggi, sabato 24 gennaio 2015
➜ Sabato 24 gennaio ore 21 Musica: “A summer in the
Ore 17.00 - Sala Rossa dell’Episcopio, piazza Duomo
presentazione del volume di don Giorgio Zucchelli
“Il settimanale diocesano. Questo sconosciuto”
Ore 18.00 - Cattedrale S. Messa presieduta dal Vescovo
Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare
SABATO 24
ORE 9
CREMA
OPEN DAY
Al liceo linguistico Shakespeare Fideo ed Ratio di via Macello 26 porte
aperte oggi e domani dalle ore 9-12,30 e 14-16.
ORE 10
CREMA
SCUOLA APERTA
Open day al CR. Forma. Apertura ore 10-13 e 14-16.
ORE 17
CREMA
MOSTRA
Alla Fondazione S. Domenico mostra di Francesco Visentini e Rita
Duchi Outside / Inside. Esposizione visitabile fino al 1° febbraio.
ORE 21
CASTELLEONE
TEATRO
Al teatro del Viale Tale e quale... a me! Spettacolo comico con Gabriele
Cirilli. Ingresso € 18-16-14-12. Info e prenotazioni 348.6566386.
ORE 21
CAPERGNANICA TEATRO DIALETTALE
Al teatro S. Giovanni Bosco il gruppo giovani per il teatro di Moscazzano presenta ...e pace sia per la signora Ernestina di E. Canesi. Biglietti al
botteghino a 5 € (ingresso gratuito fino a 14 anni). Per info 389 2183859.
ORE 21
CREMA
CONCERTO CARNEVALE
Nella sala Pietro da Cemmo del Museo civico Gran concerto di Carnevale
organizzato dal Comitato carnevale cremasco in collaborazione con l’associazione musicale “Il Trillo” orchestra di fiati di Crema. Ingresso libero.
ORE 21
OFFANENGO
RECITAL
Al primo piano della Biblioteca Fiorenza Monticelli, Rosellina Poloni,
Giulia Riboli e Luisito Bosoni alla fisarmonica presentano Mobili dimore.
DOMENICA 25
CASALETTO CEREDANO AGRIMODEL
Al Centro sportivo (palestra) l’Agriclub Chieve e il Comune di Casaletto
invitano ad Agrimodel Chieve 2015. Esposizione di modellismo agricolo.
ORE 15
OFFANENGO
ORE 15,30
PANDINO
CENTRO EDEN
Al Centro anziani Eden ballo con Gino.
INCONTRO
Alla Biblioteca del Castello Francesca Sangiovanni presenta Vincent van
Gogh, in occasione del 125° anniversario della morte del grande artista olandese.
ORE 16,30
S. STEFANO
✔ Romanengo: sabato 24 gennaio ore 21 teatro auditorium Galilei lettura concerto “...Non è stato il freddo
la cosa peggiore... Orchestra Galilei gruppo stumentale ex allievi. Biglietto € 10, ridotto € 8 speciale
ridotto studenti Istituto Comprensivo € 4.
✔ Crema: martedì 27 ore 11,30 in piazza
Istria e Dalmazia inaugurazione lapide in memoria di tutte le vittime cremasche dell’Olocausto. Monumento
offerto dal nostro settimanale con il
patrocinio del Comune, Banca Popolare e alcuni sensibili cittadini.
✔ Capralba: martedì 27 gennaio ore 20,30 nella sala Bcc
Adda e Cremasco “Ho sognato la cioccolata per anni”
di T. Birger, autobiografia di una ragazza sopravvissuta alla Shoà. Letture e musica. Entrata libera.
ORE 8,30
PANDINO
rio dell’apertura dei cancelli di Auschwitz, “Ma io
ho incontrato solo spettri”. Ingresso libero.
✔ Pandino: martedì 27 gennaio ore 21 presso la Biblioteca “Letture da Auschwitz”, brani e testimonianze.
✔ Bagnolo Cremasco: mercoledì 28 gennaio ore 21 presso il Cineteatro dell’oratorio “Il segreto di Villa Gialla”
racconto teatrale sugli orrori dell’Olocausto visto attraverso gli occhi del piccolo Joseph, bambino ebreo
salvato da padre Pons. Età consigliata: dai 9 anni.
Dalle 8.30 alle 12.30, in via Umberto I, gli stand gialli dei produttori di
Coldiretti Cremona, proporranno prodotti buoni, genuini e di stagione.
Messa in onore del patrono
Lunedì 26 gennaio alle ore
17 presso la chiesa di S. Bartolomeo, mons. Franco Manenti, celebrerà una funzione religiosa in
onore del s. patrono della Polizia.
ASSOC. MUSICALE IL TRILLO
Sottoscrizione a premi
In occasione dello spettacolo “Buon anno in musica” degli
allievi e dell’Orchestra di fiati giovanile, sono stati estratti i seguenti numeri della sottoscrizione a
premi abbinata: 410, 893, 1.801,
2.038, 481, 2.246, 2.336, 1.825,
675, 272, 2.319, 1.693, 2.362, 449,
846, 1.200, 1.940, 2.383, 726, 443,
490, 1.196, 832, 29, 1.267, 1,689,
571, 1.418, 761, 454, 1.569, 386,
1.366, 1.401. Per il ritiro contattare
340.3677201 entro il 28.2.2015.
C.T.G. S. BERNARDINO
PREGHIERA PER LA VITA
MARTEDÌ 27
ORE 20
CREMA
CAFFÈ LIRICO
Presso il Caffè del Museo incontro sullo spettacolo Norma di Vincenzo
Bellini. Ingresso libero con buffet gratuito per i soci e € 5 per i non soci.
MERCOLEDÌ 28
ORE 11
CREMA INAUGURAZIONE MOSTRA
Presso la sede della Pro Loco in piazza Duomo 22 inaugurazione della
mostra di pittura collettiva Invasioni rivoltane. Esposizione visitabile fino al
1° febbraio ore 10-12 e 15-18. Lunedì mattino chiuso.
GIOVEDÌ 29
ORE 17
CREMA
C’ERA UNA VOLTA...
ORE 21
CREMA
CINEMA
ORE 21
CREMA
PRESENTAZIONE LIBRO
ORE 21
PANDINO
Alla Biblioteca appuntamento viaggio alla scoperta dei libri più belli e
curiosi presso la Sala ragazzi. Info e prenotazioni (obbligatorie e gratuite)
tel. 0373.893335 da martedì a venerdì ore 14,30-18 e sabato ore 9-12.
Alla Multisala Porta Nova la La Siembra con il Comune, ambito Pari
Opportunità, e altre associazioni invita alla proiezione di E ora dove andiamo?
Film contro la violenza alle donne. Ingresso € 4 con tessera Amenic € 3.
Alla Biblioteca Francesca Baldacci presenta il suo romanzo Vacanza da
Tiffany. Interverranno l’autrice e il relatore Edoardo Edallo.
✔ Crema: venerdì 30 gennaio ore 10 e 14,30 al S. Domenico spettacolo teatrale “Vuoti a perdere” proposto
Presso la Biblioteca incontro sul tema Quattro parole in croce. La Croce
Bianca di Rivolta, presenterà ai giovani la sua forma di volontariato.
smo”. Incontro con il dott. Marco Paganoni.
della compagnia dell’arte di Firenze. Ingresso € 5
studenti; € 10, biglietto intero, solo per spettacolo
pomeridiano.
ORARIO CONTINUATO
8.30 - 19.30 dal lunedì al sabato
CREMA - VIA MATTEOTTI, 17
TEL. 0373.256233
... TRA LE OFFERTE DELLA SETTIMANA:
VICHY DERCOS SHAMPOO
€ 12,20 SCONTO 35%
i
t
a
c
i
n
Comu
POLIZIA LOCALE CREMA
CREMA
Presso la chiesa di S. Giovanni in via Matteotti, preghiera per la vita in
preparazione della “Giornata della Vita” del 1° febbraio.
✔ Offanengo: giovedì 29 gennaio ore 21 alla Biblioteca
comunale “La nascita e il perdurare dell’antisemiti-
MANIFESTAZIONI
CAMPAGNA AMICA
ORE 17
✔ Soresina: martedì 27 gennaio ore 20,45 presso il Teatro Sociale per la celebrazione del 70° anniversa-
Nel bicentenario della nascita di Giovanni Vailati, nella chiesa parrocchiale illustrazione della biografia del musicista a cura di Walter Venchiarutti, introduzione sig. L. Dossena, musica C. De Micheli e M. Ravasio.
LUNEDÌ 26
life” spettacolo su brani dei Beatles. Serata benefica
organizzata dal Lions club Crema Gerundo a favore
dei cani guida per non vedenti. Posto unico € 20.
➜ Domenica 25 gennaio ore 17 Cinema a teatro: “La
Mandragola”. Ingresso libero.
Pienza e altro. Aperto il tesseramento 2015. Iscrizioni: Gabriella
392.2168885, Gianni 0373.81647,
Fulvia 389.8199868, Terry
0373.85025, Adina 335.6143128,
Andrea 0373.230348.
Spettacolo e gita
PARROCCHIA DI OFFANENGO
Il C.t.g. organizza un pullman per sabato 7 febbraio, in collaborazione con il Teatro Sociale
di Soresina, per partecipare allo
spettacolo di ballo argentino “Gauchos”. Partenza ore 19. Quota di
partecipazione € 38. Domenica
8 marzo gita culturale–turistica a
Racconigi: visita del Castello e del
centro medievale e Chieti, visita
della città € 55. La quota comprende: viaggio in pullman, ingressi, assicurazione e guida specializzata.
Pronto il programma per Volterra,
Dal 23 al 30 giugno è stato
organizzato un pellegrinaggio in
Terra Santa seguito da don Pierluigi Ferrari, noto biblista della nostra
diocesi. Partenza con pullman da
Offanengo per l’aeroporto di Malpensa. Si visiteranno Nazareth,
Cana, il monte Tabor, il lago di
Galilea, Tabga e Dalmanutha, le
sorgenti del Giordano, Galilea a
Gerusalemme, Cesarea Marittima,
Samaria, Monte degli Ulivi, Bet-
Pellegrinaggio in Terra Santa
€ 7,90
fage, la basilica del Getzemani,
Betlemme... Quota di partecipazione € 1.285 a persona, supplemento
singola € 400. Iscrizioni entro fine
febbraio. Informazioni in parrocchia.
GRUPPO REGINA DELLA PACE
Pellegrinaggi 2015
Il gruppo di preghiera Regina della Pace organizza pellegrinaggi a Medjugorje. Calendario:
maggio dal 18 al 23; agosto dal 24
al 29; settembre dal 21 al 26; dicembre (Capodanno) dal 30 dicembre
al 2 gennaio. Ritrovo partecipanti
a S. Bartolomeo. Info e iscrizioni: Franco 0373.68155, Canzio
0373.234117, Angela 339.6514543.
GRUPPO CASTELNUOVO
Mostra a Vicenza
Il gruppo Castelnuovo organizza per il 23 febbraio un pullman
per visitare la mostra a Vicenza.
Per info Gianna 0373.259152.
CENTRO TURISTICO ACLI
Gite e viaggi
Il CTA propone: fiera di S.
Orsola 31 gennaio € 45; Menton
INCONTRO
VENERDÌ 30
ORE 21,30
CREDERA
ORE 21
SALVIROLA
ORE 21
CREMA
CANTI DELLA MERLA
Alla cascina dei sig. Guerini in via Roma, Canti della merla, proposti dal
coro Armonia. Falò con canti e poesie dialettali. Vin brûlé e stuzzichini.
INCONTRO
In occasione della “Settimana dell’oratorio” incontro con il dott. Luca
Crippa, pedagogista, sul tema La famiglia e il ruolo educativo.
PRESENTAZIONE LIBRO
Nella sala Conferenze dalla chiesa della SS. Trinità, presentazione di Nati
per vivere. Il paradiso può attendere. Viaggio con i ragazzi guariti dalla leucemia.
Il giornale non è responsabile di eventuali cambiamenti di programma
Festa dei limoni 22 febbraio € 70
con ingresso ai giardini di Bioves
e sfilata dei carri decorati con gli
agrumi; Sanremo in fiore 15 marzo
€ 50; Outlet Serravalle 29 marzo €
20; Roma in fiore dal 7 al 10 maggio € 500 (con ingresso ai giardini
Vaticani), speciale gruppi Expo
(minimo 30 persone), € 48 pullman
+ biglietto ingresso + accompagnatore. Ischia tutto l’anno: 15 giorni
da € 410 pensione completa comprese bevande ai pasti hotel 4 stelle,
reparto termale convenzionato Asl,
uso gratuito in hotel delle piscine
termali, idromassaggio, palestra,
sauna, bagno turco, solarium e lettini. In sede nuovi cataloghi per le
vacanze estive. Tante altre iniziative
presso la sede di piazza Manziana
17 tel. 0373.250064 (interno 6) cell.
338.1123282, e-mail: [email protected] Orari apertura:
martedì, giovedì, venerdì ore 9-12.
MCL DI CREMA
Cammino formativo
Giovedì 29 gennaio alle ore
21 terza tappa del cammino formativo guidato da don Angelo Frassi.
Iniziativa rivolta a tutti i dirigenti
Mcl delle unità di base e del consiglio provinciale. Appuntamento
presso i locali di via Vescovato.
PRO LOCO CREMA
Corsi di inglese
Presso la Pro Loco di piazza Duomo è ancora possibile iscriversi ai corsi di inglese previsti il
venerdì. Per info 0373.81020 o via
mail: [email protected]
SPILLE D’ORO OLIVETTI
Iniziative varie
L’Assoc. Spille d’Oro Olivetti in collaborazione con il Polo
universitario di Crema organizza
dal 12 febbraio al 2 aprile un corso
base per principianti su computer.
La partecipazione è aperta a tutti.
Info e iscrizioni in via Borgo S. Pietro 14, tel. 0373.202797 il mercoledì e venerdì ore 14,30-17,30.
CENTRO DIURNO
Iniziative varie
Il Centro Diurno volontariato 2000 di via Zurla 1, tel.
0373.257637 propone: ✔ domenica 25 tombola; ✔ lunedì 26 ginnastica; ✔ martedì 27 gioco delle
carte; ✔ mercoledì 28 tombola;
✔ giovedì 29 ginnastica; ✔ venerdì 30 Musica con Laura&Pino.
L’Approdo
Associazione Gruppi di Alcolisti in Trattamento
Alcool-Parliamone insieme 800 010886
via Bottesini 4
c/o Centro S. Luigi CREMA
Libreria Editrice
Buona Stampa Srl
via Civerchi, 7 - Crema
 0373 256994
Per altre info: Il Nuovo Torrazzo
Fondazione “Carlo Manziana”
SCUOLA DIOCESANA
www.fondazionemanziana.it
via Dante, 24 - CREMA

0373 257312 -  0373 80530
Tel. 0373 256265
Orari: lun. 15,30-18,30
dal mart. al sab. 9-12
e 15,30-18,30
Bonifico bancario: Banco Popolare
via XX Settembre Crema
IT 32N0503456841000000584575
COMUNE DI CREMA CENTRALINO 0373 8941 www.comunecrema.it
Apertura Palazzo Comunale: lun., mart., giov. 8.30-12/14.3016.30. Merc. 8.30-17.30. Ven. 8.30-12. Sab. 9-12
CONSULTORIO FAMILIARE
tel. 0373 82723
e-mail: [email protected]
Crema - via Frecavalli 16 (a pochi passi dal Duomo): al mattino ore 9-12
il lun., merc., ven. e sab. Il pomeriggio ore 14-18,30 dal mart. al ven.
OSPEDALE MAGGIORE CENTRALINO 0373 2801
DUOMO
Tutti i giorni ore 11-12
Lunedì ore 8.30-10.30 e 16-17.30
Martedì ore 8.30-10 e 16-18
Mercoledì ore 8.30-10 e 16-17.30
Giovedì ore 8.30-10.30 e 16-18
Venerdì ore 8.30-10 e 16-18
Sabato ore 8.30-10.30 e 16-18.30
Domenica ore 9-11 e 18-19
SANTA MARIA DELLA CROCE
Giovedì ore 10-12 e 15-18
Sabato ore 15-18
MADONNA DELLE GRAZIE
Dal lunedì al sabato ore 9-12 e 16-17.15
SANTUARIO DEL PILASTRELLO
Sabato ore 9-12. Tutte le sere ore 21-24
SABBIONI - FRATI CAPPUCCINI
Tutti i giorni, escluso il lunedì
ore 9-11.30 e 15-17.30
Dal lunedì al venerdì
Sabato
• Prenotazioni telefoniche al numero verde 800.638.638 (SENZA prefisso):
dal lunedì al sabato dalle ore 8 alle 20, esclusi festivi
OSPEDALE VIA KENNEDY ☎ 0373 2061 (centralino)
Feriale: ore 11.30-13.30 e 17-19.30 • Festivo: 11-13 e 16.30-19.30
CAMERA ARDENTE: lun.-sab. ore 8-18.15. Dom. ore 8-19.15
OSPEDALE RIVOLTA D’ADDA ☎ 0363 3781 (centralino)
Lun.-Merc.-Ven.-Sab. dalle 12.30 alle 13.30. Dal lun. al sab.
dalle 19 alle 20. Dom. e festivi dalle 10 alle 11 e dalle 15 alle 17
TRIBUNALE PER LA TUTELA DELLA SALUTE www.tribunaletutelasalute.it
Presso l’ospedale di Crema (venerdì dalle ore 9 alle 11) ☎ 0373 280873
CIMITERI DELLA CITTÀ Uff. Cimiteriale ☎ 0373 202807 via Camporelle
Maggiore - S. Maria della Croce - S. Bernardino - S. Bartolomeo: i cimiteri cittadini sono aperti tutti i giorni con orario continuato dalle ore 8 alle ore 17.
PIATTAFORMA RIFIUTI via Colombo - ☎ 0373 89711 - SCS ☎ 800 904858:
Lun., mar., giov., sab. 8-12 e 13.30-17.30. Merc. e ven. 13.30-17.30. Domenica 8-12
UFFICI TRIBUTI COMMERCIO E CATASTO ☎ 0373 894239
Presso il palazzo comunale in piazza Duomo (2° piano)
e-mail: [email protected] - www.comunecrema.it
Dal lunedì al venerdì ore 9-12 - Martedì 14.30-16.30 - Mercoledì 14-17
INPS - CREMA ☎ 0373 281111
via Laris, 11 Crema - [email protected]
Dal lun. al ven 8,45-12. Il mercoledì anche al pomeriggio 14-15
BIBLIOTECA COMUNALE ☎ 0373 893331-329
Via Civerchi, 9 - Crema. Lunedì: mattino chiuso; pomeriggio apertura sala studio ore 14.30/18.30 senza servizi bibliotecari; sala ragazzi chiuso. Dal martedì
al venerdì 9.30-18.30 (continuato). Sabato ore 9-12.30. Sala ragazzi da lunedì a
venerdì 14.30-18. Sabato 9-12.
ORIENTAGIOVANI ☎ 0373.893325-324 - fax 0373.893323
Via Civerchi, 9 - Crema - Lunedì ore 15-18, martedì-giovedì-venerdì
10-12 e 15-18, mercoledì 10-18, sabato 10-12
MUSEO CIVICO ☎ 0373 257161-256414 - fax 0373 86849
www.comunecrema.it e-mail: [email protected]
PREFESTIVE
16.30 Kennedy
17.00 S. Antonio Abate
17.30 Ospedale, Santuario delle Grazie
18.00 SS. Trinità, S. Maria della Croce, Cattedrale,
S. Pietro, S. Carlo, Crema Nuova, S. Giacomo,
Ombriano, S. Bernardino, Castelnuovo,
S. Stefano, Sabbioni, Vergonzana,
18.30 S. Benedetto, S. Angela Merici via Bramante
20.30 S. Bartolomeo ai Morti
23.00 Santuario Madonna del Pilastrello
FESTIVE
7.00 S. Benedetto
7.30 Cattedrale
8.00 SS. Trinità, S. Carlo, Sabbioni,
S. Bernardino, S. Maria della Croce
8.30 S. Antonio Abate, Crema Nuova, Ospedale,
Ombriano
9.00 Cattedrale, S. Benedetto, Castelnuovo,
S. Bartolomeo ai Morti
9.30 Villette Ferriera, S. Giacomo
9.45 Vergonzana, Casalbergo
10.00 Cattedrale, SS. Trinità, Ombriano
Cappella Cimitero Maggiore, S. Maria dei Mosi
10.30 S. Benedetto, S. Pietro, S. Stefano, Sabbioni, S. Carlo,
S. Bernardino, Kennedy,
S. Maria della Croce, Santuario delle Grazie,
Crema Nuova
10.45 S. Angela Merici - via Bramante,
S. Bartolomeo ai Morti, S. Giacomo
11.00 Cattedrale, Castelnuovo, SS. Trinità, Ospedale
11.15 Ombriano
12.00 Santuario delle Grazie
17.30 Santuario delle Grazie
18.00 S. Benedetto, S. Giacomo, Cattedrale
SS. Trinità, S. Carlo, Ombriano
Crema Nuova, S. Stefano,
S. Bernardino, S. Maria della Croce,
19.00 Cattedrale
20.30 Sabbioni
REGIONE LOMBARDIA
AZIENDA OSPEDALIERA
“OSPEDALE MAGGIORE”
DI CREMA
Come contattarci
ORARI VISITA PAZIENTI: lun., mart., giov. e ven.: ore 19.15-20.15
• Merc. e sab.: ore 15-16 e 19.15-20.15 • Domenica e festività infrasettimanali: ore 11-12 e 15-18. Rianimazione: tutti i giorni dalle ore 11 alle 23.
CAMERA ARDENTE: ore 8-18 (orario continuato tutti i giorni, festivi
compresi). Entrata solo da via Capergnanica.
ORARI SPORTELLI CUP
Distribuzione numeri per prelievi e per consegna
dalle ore 7 alle ore 9.30 materiale biologico
Accettazione amministrativa per prelievi e per
dalle ore 7.30 alle ore 9.30 consegna materiale biologico
Distribuzione numeri e attività di sportello per ritiro referti, accettazione amministrativa delle prenotazioni telefoniche, registrazione prestazioni
dalle ore 8 alle ore 16.45 eseguite, attività di cassa tranne la prenotazione.
Distribuzione numeri per prenotazioni agli sportelli
Cup per prestazioni ambulatoriali e di laboratorio
Inizio attività di prenotazioni agli sportelli Cup
dalle ore 9.30
per prestazioni ambulatoriali e di laboratorio
Distribuzione numeri
dalle ore 7
Prenotazioni, consegna referti clinici, pagamenti e
dalle ore 7.30 alle ore 12.30 altre attività di sportello
dalle ore 7.30 alle ore 9.30 Accettazione materiali biologici (feci-urine)
LABORATORIO ANALISI: prelievi dalle ore 7.30 alle ore 9
SANTE MESSE IN CITTÀ
CONFESSIONI
Posta Elettronica Certificata (P.E.C.)
L’Azienda Ospedaliera di Crema è dotata di casella di
Posta Elettronica Certificata (P.E.C.) con indirizzo: [email protected]
La casella P.E.C. può ricevere soltanto i messaggi provenienti da altre caselle di posta certificata.
Se si dispone di una casella di posta non certificata, è comunque possibile indirizzare una mail
all’indirizzo dell’Ufficio Protocollo aziendale [email protected] (casella non certificata)
RECAPITI
TELEFONO
Centro Unico Prenotazioni (CUP)
Numero Verde
800 638638
GUARDIA MEDICA
800 567 866
Centralino
Presidio ‘Ospedale Maggiore’
di Crema
Largo Ugo Dossena 2 Crema
Centralino
Presidio Ospedale ‘S. Marta’
di Rivolta d’Adda
via Montegrappa 15, Rivolta d’Adda
0373 2801
0363 3781
SCACCHIERANDO
SCACCHI
ERANDO
RECAPITI
TELEFONO
Centro di Cure Subacute
Largo Capretti 2, Soncino
Ambulatori Soresina
Ambulatori Castelleone
Ambulatori Soncino
Libera Professione
Ufficio Relazioni col Pubblico
(URP)
Largo Ugo Dossena 2, Crema
Ufficio di Pubblica Tutela (UPT)
via Gramsci 13, Crema
0374 83689
0374 415412-415-422
0374 354340
0374 85633
0373 280180
0373 280580-544
e-mail: [email protected]
0373 280529
e-mail: [email protected]
Rubrica di scacchi a cura dell’A.D. Scacchi Città di Crema
info: [email protected]
Gianluca Distratis è il nuovo campione sociale
Il Circolo Scacchistico “Città di Crema” ha un nuovo campione sociale: Gianluca Distratis. Dopo 8 turni di gioco,
con 7 punti, il presidente del sodalizio cittadino ha distanziato di una lunghezza il detentore del titolo 2013 Righini
e Masotti, rispettivamente secondo e terzo. A seguire gli
ottimi piazzamenti di Esposito e Bianchi, Lucenti, Galli,
Raimondi e Folcini.
Dal 4 all’8 dicembre si è disputato a Milano il 35° Torneo
Crespi. Tra i 70 partecipanti al via, l’unico rappresentante
del Circolo cremasco è stato Esposito, che ha terminato le
sue fatiche in 16a posizione con 4,5 punti sui 7 a disposizione.
Il 19 dicembre i soci del Circolo si sono ritrovati per il
tradizionale torneo Lampo di Natale. Al termine dei 10
turni di gioco, la classifica ha visto prevalere Righini con
9 punti, con ben 1,5 punti di vantaggio sul duo Bianchi
e Masotti; a seguire Esposito, Folcini, Raimondi, Rovida,
Regazzetti, Galli, Giassi e Grossi.
Dal 2 al 6 gennaio, sempre a Milano, si è svolto il Torneo
“I tre Re”. Tra i 65 giocatori pronti a darsi battaglia lungo i 6 turni previsti dal torneo l’onnipresente Esposito e
Folcini. Buona prestazione di Esposito che chiude in 31a
posizione con 3 punti, mentre a dare spettacolo è ancora
una volta Folcini, che ottiene sempre nei mesi di dicembre
e gennaio risultati al di sopra di ogni aspettativa. Dopo il
sorprendente 6 su 6 che gli è valso il primo posto al torneo
di Robecchetto a fine 2013, Folcini è andato letteralmente
vicino al gradino più alto del podio anche in questo torneo
CENTRI SPORTIVI CREMA
Piscina comunale, via Indipendenza ☎ 0373.202940
Palestra PalaBertoni, via Sinigaglia 6 ☎ 0373.84189
Stadio Voltini, viale De Gasperi 67 ☎ 0373.202956
Campi sportivi: via Serio 1 (S. Maria) ☎ 0373.257728
via Ragazzi del ’99 n. 14 ☎ 0373.200196
PRO LOCO CREMA - UFFICIO IAT ☎ 0373 81020
Piazza Duomo, 22. Dal martedì al sabato 9,30-12.30 e 15-18; domenica
10-12, nel pomeriggio apertura solo in occasione di mostre con orario a
scelta dell’espositore
TURNI D’APERTURA
FARMACIE
Dalle ore 8.30 di venerdì 23/1 fino 30/1:
DISTRIBUTORI CREMA
Apertura con presenza del gestore
– Farmacia Comunale Crema Nuova Domenica 25/1: TAMOIL viale Euvia Cappellazzi 1/c - CREMA
ropa e via Milano
tel. 0373 202860
– Credera R.
– Casaletto Vaprio
EDICOLE
– Pianengo, Farmacia
d’appoggio: fino alle 24.00
CREMA: piazza Duomo - via Cadorna
- via Kennedy - piazza Fulcheria - OspeDalle ore 8.30 di venerdì 30/1 fino 6/2:
dale Maggiore. SANTA MARIA DEL– Farmacia Vergine dr. Rizzi
via Cremona 3 - CREMA
LA CROCE: via Bramante. OMBRIAtel. 0373 84906
NO: piazza Benvenuti 13.
– Castelleone (dott. Piantelli)
– Camisano
– Dovera, Farmacia
d’appoggio: fino alle 24.00
CITTÀ E UNIVERSITÀ
di inizio gennaio. Partito come 34° testa di serie, con il
susseguirsi dei turni, Folcini è sempre stato ai vertici della
classifica, tanto da chiudere il torneo in quarta posizione e
a pari punti con il secondo classificato.
Aldo Rovida
[email protected]
agricoltori, che coltivano complessivamente un miliardo di acri.
Finora ogni agricoltore indiano ha gestito la sua porzione di terreno per conto proprio. Ciò che CropIn si prefigge è di raccogliere
dati dettagliati da ciascuno di essi e di elaborarli tutti insieme per
generare scenari, previsioni e suggerimenti utili a ciascun singolo
agricoltore. Risultato: maggior produttività, minor consumo di
pesticidi e fertilizzanti chimici, costi inferiori per tutti, miglior integrazione tra singole aziende. La FarmLogs (Michigan) ha esteso
in breve tempo l’utilizzo dei suoi prodotti software al 15% degli
agricoltori statunitensi. Un’altra start-up statunitense, denominata
640 Labs ha quadruplicato i suoi utenti in meno di un anno. Un
grande vantaggio delle aziende piccole è che sono molto più flessibili e rapide nel rispondere ai desideri dei loro clienti. Lavorano
non solo come produttrici di software ma anche come società di
consulenza all’occorrenza, e possono studiare e risolvere in tempi rapidi problemi nuovi. Ad esempio, un agricoltore dell’Illinois
aveva posto il problema del danneggiamento del suolo dei suoi
terreni provocato dal passaggio dei carri carichi dopo il raccolto.
La 640 Labs ha immediatamente messo al lavoro i suoi esperti per
sviluppare un sistema di supporto alle decisioni in grado di suggerire il percorso ottimale da seguire durante la raccolta in funzione
del peso dei carri e del tipo di suolo. (Fonte: “Big Data Bounty: U.S.
Startups Challenge Agribusiness Giants”, Reuters, 8.10.2014). Concludo con una domanda: se davvero il settore agro-alimentare è
un’eccellenza del nostro territorio, perché non nascono aziende
come queste in Lombardia?
Giovanni Righini
Fanfulla ☎ 0371 / 30740
• The imitation game • Jimmy’s hall •
Diplomacy (Per la Giornata della Memoria 27/1) • La trattativa (28 e 29/1)
Moderno ☎ 0371 / 420017
• Sei mai stata sulla luna? • Il nome
del figlio
Pieve Fissiraga (Lodi)
figlio • Una notte al museo 3 • Exodus
- Dei e Re • La teoria del tutto • American sniper • Si accettano miracoli •
The imitation game • Asterix e il regno
degli dei • Serata speciale proiezione
trailer (lun. 26/1) • L’uomo per bene
- le lettere segrete di Heinrich Himmier
(Il film della Giornata della Memoria,
27 e 28 gen. ore 20,30, v.o. con sottotitoli in italiano) • Original Movie
Passion: Gone girl (L’amore bugiardo)
- v.o. inglese con sottotitoli in italiano
(mar. 27/1 ore 21) • Sils Maria (merc.
28/1 - ore 21.15)
Famiglia
Pollastri Angelo
di Chieve.
Anno 1944
CRONACA D’ORO
● Presso gli uffici amministrativi
Gianluca Distratis (a destra) premiato da Giorgio Lucenti
Lodi
della Curia Vescovile piazza
Duomo, 25 - Crema
● Versamento in c/c bancario
intestato a:
Chiesa Cattedrale S. Maria
Assunta Comitato raccolta fondi
per il restauro della Cattedrale
c/o Curia Vescovile piazza Duomo,
25 Crema presso:
Banco Popolare
via XX Settembre 18 Crema,
Codice IBAN: IT13U 05034
56841000000000317
Banca Cremasca credito
cooperativo soc. coop.
piazza Garibaldi 29 Crema,
Codice IBAN:
IT66 C 07076 56841
000000024746
EXPO MILANO 2015 E I CLUSTER
I MERCATI DI CREMONA
glutine, che il riso non è tutto uguale per dimensioni, qualità organolettiche, colori… A proposito di
“colore” vi riporto una ricetta con il riso Venere, che
adoro, un riso integrale italiano “nero”.
Dr. Elena Piovanelli, dietista
Riso venere
con code di mazzancolle
Ingredienti per 4 persone:
1 scalogno, 20 gr di erba cipollina e 20 gr di aneto: da
tritare finemente, 100 gr di polpa di pomodoro in pezzi
in scatola, 2 cucchiai da tè di concentrato di pomodoro,
3 cucchiai da tavola di Olio extravergine d’oliva, 350 gr
di riso nero venere, 16 mazzancolle grandi
Pulite le mazzancolle (eliminate teste e code). Tenete le
carcasse perché saranno la base del vostro brodo di pesce.
Mettete il riso a lessare in abbondante acqua salata bollente e lasciate cuocere secondo le indicazioni riportate
sulla confezione. Tritate lo scalogno e fatelo soffriggere
qualche minuto con l’olio in un ampio tegame a fuoco
dolce. Quando lo scalogno sarà imbiondito, aggiungete le
mazzancolle, fate dorare qualche minuto e sfumate con
acqua. Mescolate il concentrato di pomodoro con la polpa
e uniteli alle mazzancolle. Sfumate il tutto con il brodo di
crostacei, mescolate e spolverizzate con 15 gr di aneto e 15
gr di erba cipollina. Ora lasciate cuocere il sughetto fino a
quando risulterà denso, ma non troppo asciutto.
Scolate il riso venere al dente e fatelo saltare in pentola
con il sugo per 5 minuti. Spolverizzate con l’aneto e l’erba
cipollina rimasta, e servite.
Della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura
CEREALI: Frumenti nazionali teneri con 14% di umidità Varietà speciali n.q.;
Fino (peso specifico da 78) 187-189; Buono mercantile (peso specifico da
75 a 77) 180-183; Mercantile (peso specifico fino a 74) 178-179 Frumenti nazionali duri (produzione Nord Italia): Fino (peso specifico da 80 e oltre) n.q.;
Buono mercantile (peso specifico 77/79) n.q.; Mercantile (p.s. 74/76) n.q.
Cruscami franco domicilio acquirente: Farinaccio alla rinfusa 151-153; Tritello
alla rinfusa 150-152; Crusca alla rinfusa 134-136; Crusca in sacchi n.q; Cruschello alla rinfusa 143-145. Granoturco ibrido nazionale (con il 14% di umidità):
Comune 142-144; Semivitreo n.q. Orzo nazionale: peso specifico da 61 a 64
n.q.; peso specifico da 55 a 60 n.q. Orzo estero pesante (da commerciante-franco
acquirente) n.q. Semi di soia nazionale 338 Semi da prato selezionati (da commerciante): Trifoglio violetto 2,80-3,20; Ladino nostrano (Lodigiano gigante)
8-9; Erba medica di varietà 2,90-3,30; Lolium italicum 1,40-1,70; Lolium
italicum tetraploide 1,40-1,70.
BESTIAME BOVINO: Vitelli da allevamento baliotti (peso vivo in kg): Da incrocio (50-60 kg) n.q.; Frisona (50-60 kg) n.q.. Maschi da ristallo biracchi (peso
vivo): Frisona (180-250 kg) n.q.
Bovini da macello (prezzo indicativo - peso morto in kg): Cat. B - Tori (maggiori
di 24 mesi) P2 (50%) - O3 (55%) 2,00-2,20; Cat. E - Manze scottone (fino
a 24 mesi) P3 (47%) - O3 (50%) 1,90-2,40; Cat. E - Manze scottone (sup. a
24 mesi) P2 (45%) - O3 (48%) 1,90-2,20; Cat. E - Vitellone femmine da incrocio O3 (54%) - R3 (57%) 3,15-3,65; Cat. D - Vacche frisona di 1° qualità
P3 (44%) - O2/O3 (46%) 1,90-2,10; Cat. D - Vacche frisona di 2° qualità
P2 (42%) - P3 (43%) 1,45-1,55; Cat. D - Vacche frisona di 3° qualità P1
Crema è in attesa della dedica
di un luogo o via cittadina,
come da raccolta di oltre 700 firme
AL NÒST DIALÈT
Eccoci a quasi fine gennaio… sono passati i Mercanti di neve (S. Ilario, S. Mauro, S. Antonio, S.
Agnese) e passo passo si va verso i “trì dé da la mèrla”. Ma i vecchi detti, le èce pastòce da le nóne da
‘na ólta forse le gh’è pö…. Ma fórse ‘n rìa da i àltre a fàm cuntent, cumè chèla da la dumìnica matìna
quànd sa stàa töi rintanàt...
“La dumìnica matìna”
Storia della nostra famiglia (*)
Quànt a la fèsta da matìna
- e me pupà ‘ndàa mia a laurà con me màma, sensa frèsa,
i stàa an pó ‘n lèc a pusà.
Nótre sìem cinch fredèi, töi picinì
e andà mia a scóla fàem an gran cincèl
a saltà dapertöt, a tacà lìte,
a fa sö ‘n gràn burdèl.
Mé che sìe la püsé grandèla
a èt me màma e me pupà parlà isé izì
sìe ‘n pó curiùza
ma parìa da ìga pó ‘l me pòst tra lùr
e sa sentìe apò gelùza.
Pianì, pianì ga riàe ‘ndal lèt e ga ‘ndàe arént.
Me pupà ‘l bufàa gréf, andàa ‘n là ‘n tuchèl
e al fàa fìnta da gnént.
A ü a la ólta i ótre quàtre fredèi
i riàa pò lùr an dal lèt.
L’éra an lèt bèl grànt ma per stàga an sèt
al dientàa ‘n pó strèt.
Me màma la ma dàa ‘n’ugiàda e pò
la ga ardàa a me pupà
la ga fàa ‘n ghignèt e la ga dizìa:
“Mario l’è ròba nòsta, a pusà và ‘n dal lèt da là”.
Nótre cuntént cumè ‘na Pasqua
spetàem dóma cal mumént.
Le la slargàa i bràs, la ma tegnìa strèt töi arént.
Sìem cumè ‘na gnàda da uzelì
che cinguetàa “cip-cip ci-ci-cici cici”
Per calmàm la ma dizìa:
“sté cìto ‘n mumént,
vóre sént a bàt i vòst curezì”
E prima da fàm saltà fóra da la gnàda
la ma dàa an bèl bazì
e ‘nsèma… ‘na pàca söl cülatì.
(*) che bello ricordare quando eravamo piccoli:
Egle, Lauretta, Ennio, Rosetta, Antonio e mamma e papà
ASPETTANDO EXPO 2015
Nelle precedenti Esposizioni i Paesi che partecipavano “senza un proprio padiglione” venivano raggruppati in spazi comuni in base all’area geografica
di appartenenza; per la prima volta, a Milano, verrà
adottato un nuovo criterio: i Paesi verranno raggruppati in padiglioni collettivi secondo identità tematiche e filiere alimentari (i “cluster”). I cluster sono
spazi espositivi che organizzano i Paesi all’interno di
uno stesso progetto architettonico, nei quali si percepirà lo spirito che caratterizzerà Expo2015, l’invito
al dialogo, all’interazione, alla condivisione.
Il primo cluster di cui vi parlerò oggi vede come
protagonista un cereale: il RISO. Sul sito Internet si
trovano varie informazioni, che ci aiutano a immaginare il padiglione: l’atmosfera della campagna, con
i colori e i profumi provenienti dal mondo agreste,
accoglie il visitatore con un paesaggio che ricorda
una immensa risaia. Il visitatore potrà attraversare
le tappe della storia del riso intrecciando i racconti
provenienti dai diversi Paesi. Quelli appartenenti al
cluster sono: Bangladesh, Cambogia, Sierra Leone,
Myanmar, Repubblica Democratica Popolare Laos.
Il riso è l’alimento base per quasi tre miliardi di persone, circa la metà della popolazione mondiale. Nelle culture orientali è sinonimo di ricchezza al pari del
denaro e dell’oro ed è indispensabile per centinaia
di milioni di asiatici, africani e latini americani che
vivono nelle aree tropicali e subtropicali. Potrei raccontarvi molti aneddoti a riguardo del riso, ad esempio che un tempo era considerato un farmaco, che
viene coltivato in tutti i continenti, che non contiene
Via Antonietti, 1
CAPERGNANICA (CR)
Tel. 0373 76022
[email protected]
Il giornale non è responsabile degli eventuali cambiamenti di programmazione
Cinelandia ☎ 0371 237012
• Una notte al museo 3 • Minusco• Cineforum mar. (27 gennaio) ore le - La valle delle formiche perdute •
Asterix e il regno degli dei • Sei mai
21: Trash
Spino d’Adda
• Cinemimosa lun. (26 gennaio) stata sulla luna • Exodus • La teoria
del tutto • John Wick • American Vittoria ☎ 0373 980106
ore 21.30: Il nome del figlio
sniper • Si accettano miracoli
• Exodus - Dei e Re • Corri ragazzo
Castelleone
corri (27 e 28 gennaio ore 21 per la
Treviglio
Fino
al
28
gennaio
Cineteatro ☎ 0374 350882
Giornata della Memoria)
• Planes 2 (25 gennaio ore 16) • La spia Ariston ☎ 0363 419503
• Sei mai stata sulla luna? • Il nome del
- A most wanted man (26/1 ore 21)
OFFERTE
per il RESTAURO
del DUOMO
130 - NON SOLO I GRANDI SONO SMART
Non vorrei dare l’idea che la smart agriculture sia una tigre che
solo le multinazionali americane possono cavalcare, come se
noi fossimo condannati a stare a guardare. È bene sapere che in
questo settore gli attori più dinamici e più portatori di innovazione sono prevalentemente start-up, cioè aziende nuove, e non
tutte statunitensi. Una nuova impresa denominata – guarda caso
- Smart Agriculture Analytics (SAA) sta contendendo la leadership
mondiale alle multinazionali americane. Ma è cinese (www.smartaganalytics.com/). Si occupa di otto distinte aree di intervento,
tutte fortemente caratterizzate dall’ottimizzazione: uso ottimale
delle macchine agricole (non solo trattori ma anche i droni per
monitorare le coltivazioni); sementi (tecnologie per svilupparle,
selezionarle e valutarle); protezione delle piantagioni (cioè minimizzazione dell’uso di pesticidi); coltivazioni in serra (massimizzazione della produzione con il minimo uso di energia); allevamento (ottimizzazione della produzione del foraggio, della filiera
per la lavorazione del latte, del trattamento dei reflui e del letame);
suolo (tecnologie per il recupero di suolo contaminato e per l’uso ottimale di quello disponibile); coltivazioni idroponiche (cioè
senza suolo); acqua e irrigazione (gestione ottimale delle riserve
disponibili, minimizzazione della dispersione). Quanti sono? Nel
loro sito si legge “more than a dozen”, cioè più di una dozzina!
Non occorre essere una multinazionale per cambiare il mondo.
La CropIn è indiana e usa anch’essa big-data analytics, cioè tecniche di analisi dei dati e ottimizzazione, per fornire informazioni
a livello di singole aziende agricole, di consorzi, di province, di
intere regioni o dell’intera nazione. In India ci sono 500 milioni di
• Exodus • Asterix e il regno degli
dei • La teoria del tutto • American
Sniper • Il nome del figlio • Sei mai
stata sulla luna? • Imitation game •
Una notte al museo 3
• Over 60 (merc. 28 gennaio) ore
15.30: La teoria del tutto
Per volontà del dott. Camillo Lucchi
generose offerte a: AIMA Crema,
AVULSS, Comunità alloggio S.
Giacomo, Comunità d’Accoglienza G. Colbert, Cuore di Crema
Asilo infantile di Sergnano S.I.Me €
500
S. Vincenzo Cattedrale NN in ricordo di Consuelo e Silvia Gatti € 200
Lun. chiuso. Mart.: 14/17.30, mattino chiuso. Merc., giov. e ven. 10-12
e 14-17.30. Il sabato 10-12 e 15.30-18.30. La dom. e festivi 10-12 e 15-17
ARCHIVIO STORICO DIOCESANO ☎ 0373 85385
Via Matteotti 41, Crema - al 1° piano. Martedì ore 9.30-12,
giovedì ore 15.30-18, sabato ore 9.30-12.
IL S
ERV
IZI
CINEMA
F
DIF A LA O
FE
Crema R
FinoE
alN
28 gennaio
Z
Porta Nova ☎ 0373A
218411
· I · M · M · A · G · I · N · I ·
L’apertura del palazzo non comporta automaticamente anche l’apertura al pubblico dei vari uffici
cinema · ricetta · meteo · orari uffici · notizie utili · farmacie di turno
VENDITA E ASSISTENZA
TECNICA
SABATO 24 GENNAIO 2015
· I · M · M · A · G · I · N · I ·
Guida Utile
Emergenza sanitaria..................................................118
Guardia Medica...........................................800.567.866
Carabinieri .........................................112 - 0373.893700
Polizia ................................................113 - 0373.897311
Vigili del fuoco ...................................115 - 0373.256222
Soccorso stradale ................................................ 803803
Polizia stradale ........................................... 0373 897311
Vigili urbani................................................ 0373 894212
Associazione Fraternità.................................0373 80756
SCS ..............................................................800-904858
Linea Più (gas) - via Stazione 9 - Crema ........800-189600
Guasti elettrici (ENEL) ....................................... 803500
Etiopia e Oltre ............................................ 0373 255847
Giudici di Pace ........................ 0373 250571-0373 250587
Treni: Stazione ferroviaria di Crema:
piazzale Martiri della Libertà 1 (senza prefisso) 892021
Autobus: Autoguidovie
piazzale Martiri della Libertà 8 - Crema ......... 0373 204524
Taxi Crema: ................................................ 333 1212888
Miobus: Prenotazioni: ....................(gratuito) 800-907700
0373 287728 da cellulare - Informazioni: 840-620000
Via Antonietti, 1 - CAPERGNANICA (CR)
Tel. 0373 76022 - [email protected]
del 21/1/2015
(39%) - P1 (41%) 0,85-1,05; Cat. D - Vacche frisona di 1° qualità (peso vivo)
0,84-0,97; Cat. D - Vacche frisona di 2° qualità (peso vivo) 0,61-0,67; Cat. D
- Vacche frisona di 3° qualità (peso vivo) 0,33-0,43; Cat. A - Vitelloni incrocio nazionali di 1° qualità R3 (55%) - U3 (56%) 3,10-3,35; Cat. A - Vitelloni
incrocio nazionali di 2° qualità O3 (53%) - R2 (54%) 2,90-3,05; Cat. A - Vitelloni frisona di 1° qualità O2 (51%) - O3 (52%) 2,80-3,00; Cat. A - Vitelloni
frisona di 2° qualità P1 (49%) - P3 (50%) 2,20-2,45.
FORAGGI: Fieno e paglia (da commerciante-franco azienda acquirente): Fieno
maggengo 2014 105-115; Loietto 2014 105-115; Fieno di 2a qualità 2014 90100; Fieno di erba medica 2014 130-170; Paglia 80-100.
SUINI: Suini vivi (escluso il premio) da allevamento (muniti di marchio di tutela):
15 kg 3,88; 25 kg 2,49; 30 kg 2,26; 40 kg 1,79; 50 kg 1,54; 65 kg 1,44; 80 kg
1,35; 100 kg n.q. Magri da macelleria: 90-115 kg n.q. Grassi da macello (muniti di
marchio di tutela): 130-145 kg 1,275; 145-160 kg 1,305; 160-176 kg 1,365; oltre
176 kg 1,295.
CASEARI: Burro: pastorizzato 2,50; zangolato di creme fresche n.q.; crema
di latte centrifugata e pastorizzata (reg. Cee n. 1547/87) n.q. Provolone Valpadana: dolce 5,45-5,60; piccante 5,65-5,90 Grana: stagionatura tra 60-90 giorni
fuori sale n.q. Grana Padano: stagionatura di 9 mesi 6,40-6,60; stagionatura
tra 12-15 mesi 7,00-7,20; stagionatura oltre 15 mesi 7,35-7,95.
LEGNAMI: Legna da ardere (franco magazzino acquirente): Legna in pezzatura
da stufa: 60% forte e 40% dolce 100 kg 12-13; legna in pezzatura da stufa:
forte 100 kg 14-15 Pioppo in piedi: da pioppeto 4,8-6,5; da ripa 2,7-3,2 Tronchi
di pioppo: trancia 21 cm 10,0-12,0; per cartiera 10 cm 5,0-5,5.
Iniziative Ecclesiali
ADORAZIONE COMUNITARIA
■ Nella chiesa di S. Giovanni (tranne il sabato mattina e la domenica) ore 9-12 e 15-18.
RITIRO SPIRITUALE DELLE RELIGIOSE
■ Oggi, sabato 24 gennaio dalle 9,15 alle 12 presso
l’Istituto Buon Pastore ritiro guidato da fra’ Alberto.
MESSA GIORNALISTI E OPERATORI
■ Sabato 24 alle ore 18 in cattedrale s. Messa per
giornalisti e operatori della comunicazione in occasione della festa di S. Francesco di Sales.
SETTIMANA DI PREGHIERA PER I CRISTIANI
■ Sabato 24 gennaio alle ore 21 nella chiesa di S.
Giacomo veglia diocesana. Celebrazione presieduta
dal vescovo Oscar, da padre Mihail Ieseanu e dal pastore Joylin Galapon.
CONVEGNO DIOCESANO DEGLI ORATORI
E.C.
...va salüda i “Cüntastòrie”
MINISTRI STRAORDINARI COMUNIONE
■ Domenica 25 alle ore 15,30 al S. Luigi incontro
formativo per Ministri straordinari della comunione
eucaristica ed animatori liturgici. Tema Riflessioni
a partire della “Evangelii Gaudium”. Relatore mons.
dott. Angelo Lameri.
SCUOLA DELLA PAROLA A SERGNANO
■ Lunedì 26 gennaio alle ore 21 all’oratorio di
Sergnano scuola della parola sul Vangelo di Marco.
Il Regno di Dio nel tempo e nello spazio degli uomini Mc
1,14-3,6 a cura di don Pier Luigi Ferrari.
PERCORSO DI SPIRITUALITÀ: INCONTRO
■ Mercoledì 28 gennaio alle ore 20,45 presso il
Centro di Spiritualità incontro con Ivo Lizzola,
pedagogista sul tema Incerti legami: vulnerabilità delle
relazioni tra uomini e donne.
ANIMAZIONE VOCAZIONALE RAGAZZI
■ Sabato 31 gennaio dalle ore 16 a domenica ore
14 presso il Seminario diocesano animazione vocazionale residenziale per ragazzi delle scuole medie.
RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO
■ Sabato 24 alle ore 9 presso l’oratorio di Ombriano, III Convegno diocesano degli oratori. Gli oratori
cremaschi a confronto Realizzare il progetto dell’Oratorio.
Laboratori e intervento di Mauro Bignami.
■ Condivisione esperienza di preghiera ogni sabato alle ore 16 all’oratorio SS. Trinità.
■ Domenica 25 gennaio dalle ore 14,30 alle 18,30
presso il Centro di Spiritualità animazione vocazionale per ragazze della Media superiore.
■ Ogni lunedì alle ore 21 nella chiesa di San
Bartolomeo dei Morti momento di incontro con
la recita del s. Rosario e della s. Messa.
ANIMAZIONE VOCAZIONALE PER RAGAZZE GRUPPO REGINA DELLA PACE
Municipio di Crema
Sportello consulenza materie giuridiche
■ Un notaio della città sarà gratuitamente a disposizione di ogni cittadino per consultazioni in materia notarile giovedì 29 gennaio dalle ore 9,30 alle
12 presso il Comune.
Estumulazioni concessioni scadute
■ A partire dai mesi di gennaio, febbraio e
marzo si effettueranno le estumulazioni delle
concessioni scadute presso i quattro cimiteri cittadini.
Attenzione: occhio alla truffa
■ Ciclicamente si verificano tentativi di truffa ai
danni di cittadini ignari, soprattutto anziani, a opera
L’URP INFORMA...
di lesti avventori che si qualificano come tecnici inviati dal Comune o dalle società di erogazione della luce o del gas. Ci è stato segnalato che su tutto
il territorio cremasco, in questi giorni, finti tecnici
del gas, con la scusa di fare controlli alle caldaie,
si introducono nelle case e comunicano che l’impianto ha un guasto, offrendo subito un immediato intervento risolutore. Dopo aver completato la
finta riparazione, viene richiesto al malcapitato il
pagamento di una somma fino a 250 euro.
Il Comune di Crema invita i cittadini a prestare
la massima attenzione a questi individui che si presentano porta a porta promuovendo una fantomatica azione di controllo e contestuale riparazione
della caldaia o dell’impianto del gas. Si spacciano
per inviati del sindaco o del Comune, ma si tratta
di millantatori.
SABATO 24 GENNAIO
ANNO 2015 - NUMERO 1
Con Confartigianato
protagonisti all’Expo 2015
on 141 Paesi partecipanti, 60 padiglioni e 20 milioni di visitatori annunciati,
l’Expo 2015, che svilupperà il tema
Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita,
rappresenta un’occasione unica per far
conoscere al mondo la qualità e il patrimonio di tradizioni artigianali che sono alla base
del successo del “Made in Italy”.
C
CONFARTIGIANATO FUORI EXPO
Il “Fuori Expo di Confartigianato”, posizionato in un prestigioso spazio dedicato nel cuore
creativo della città di Milano, tra esposizioni,
eventi, percorsi tematici, incontri e partnership eccellenti, è stato pensato per creare
contesti favorevoli al fine di promuovere,
consolidare e internazionalizzare adeguatamente e sotto una nuova luce le nostre
imprese eccellenti e il “Made in Italy”
“ITALIAN MAKERS VILLAGE”
Sarà il luogo in cui tradizione e modernità si
fondono per far vivere al mondo l’esperienza
del Made in Italy.
“Italian Makers Village” (Italian Excellence,
Italian Food, Italian Style) viene realizzato per soddisfare tre esigenze, diventate opportunità: promuovere e commercializzare a un pubblico di
visitatori mondiale le realtà e i prodotti dell’eccellenza artigianale italiana; favorire gli incontri B2B
in ottica di internazionalizzazione, approfittando
della presenza di delegazioni commerciali straniere e di buyers; valorizzare l’aspetto culturale,
divulgativo e sociale attraverso mostre, convegni,
allestimenti ed eventi ricreativi che aiutino a comunicare il significato dell’”artigianalità italiana”.
A rendere possibile tutto ciò è lo spazio di 1.800
metri quadrati che sarà allestito nella suggestiva
quanto esclusiva cornice di via Tortona 32.
Ciascuna delle 27 settimane vedrà proposto un
tema. Le priorità saranno rivolte agli ambiti territoriali (regione, provincia, area vasta) laddove le
imprese dovranno essere coniugate con i valori che
ogni territorio esprime.
Questa calendarizzazione potrà essere collegata
alla programmazione della presenza delle Regioni
e dei Territori all’interno dii Padiglione Italia.
Altri temi saranno trasversali (donne, start up,
maker, business etico, ecc), di filiera (fashion, design, energia/ambiente) e di prodotto (formaggio, cioccolato, vino, ecc). Ogni settimana, inoltre,
verrà ospitato un Paese straniero (Country
Week), riservando uno spazio espositivo e una
giornata dedicata alla promozione degli usi, dei
costumi e dell’economia del proprio territorio.
E IMPERDIBILE!!!
N
IO
S
A
C
C
O
BIGLIETTI
utilizzabile n qualsiasi
giorno nei sei mesi
cesso
ac
d’
tto
ie
gl
bi
il
e
ar
ot
en
pr
dell’esposizione senza
È possibile
OPEN
limitazione di data e periodo
ità
al
od
m
in
15
20
PO
EX
r
pe
o
al prezzo specialissim
di €
22
anziché euro 32 se acquistato prima del 1/5/2015
o euro 39 dopo l’apertura della manifestazione)
Info e prenotazioni 0373 87112 segreteria Confartigianato
Imprese Crema, Associazione Autonoma Artigiani Cremaschi
LA RASSEGNA “FUORI EXPO CONFARTIGIANATO – ITALINA MAKERS VILLAGE” SI
SVOLGERÀ DAL 30 APRILE AL 2 NOVEMBRE
2015 IN VIA TORTONA, UNO DEI CUORI
PULSANTI DELLA CREATIVITÀ.
Vecchia area industriale riqualificata, la Zona Tortona è oggi uno dei quartieri più in voga della città.
Un luogo dove nuove realtà produttive dedicate al
mondo della moda e del design hanno cambiato
la fisionomia del quartiere, che ha già alle spalle
una storia industriale illustre. Showroom, laboratori
d’arte, spazi polifunzionali e officine d’idee legate
all’industria creativa, animano per tutto l’anno l’intera zona, specialmente durante fiere e saloni, attraverso eventi e iniziative di richiamo internazionale.
A due passi dai Navigli di Milano, lo spazio di via
Tortona 32 è la location perfetta per proporre il concetto di tradizione e modernità come caratteristica
dell’artigenialità italiana. A supporto dell’intera iniziativa e per l’intera durata del “Fuori Expo” di Confartigianato, è stata predisposta dagli organizzatori
un’intensa attività di comunicazione coordinata
verso l’esterno attraverso le relazioni con la stampa
italiana e straniera, un sito dedicato, una web tv e
i social media, così come verrà realizzata anche
l’app dedicata per il pagamento centralizzato “instore” dei prodotti.
I “Numeri” di Italian Makers Village
Nei 1.800 metri quadrati dell’”Italian Makers Village” allestiti in via Tortona 32 troveranno posto:
- 30 stand espositivi che ospiteranno a rotazione nelle 27 settimane di Expo le imprese che desiderano aderire alla Rassegna delle Eccellenze;
- 10 spazi (9 mq) all’interno dello “Store delle Eccellenze”
- 5 spazi esterni dedicati allo Street Food;
- 1 sede di “incoming” per gli incontri B2B con
le delegazioni commerciali estere;
- 2 Spazi della ristorazione: “Laboratori del
Gusto” e “Show-Cooking”.
Le aziende del territorio che fossero interessate a
partecipare a “Fuori Expo Confartigianato” possono contattare l’Associazione Autonoma Artigiani
Cremaschi (0373/87112) oppure connettersi al
sito della segreteria organizzativa: www.italianmakersvillage.it
Mensile dell’Associazione
Autonoma Artigiani Cremaschi
CONFARTIGIANATO IN EXPO
Un’occasione che Confartigianato non poteva far
perdere alle proprie imprese che potranno contare,
tra l’altro, su una presenza nel Padiglione Italia per
l’intera durata dell’evento, con uno spazio istituzionale a uso esclusivo e di un’area espositiva per due
settimane non consecutive, e su uno spazio espositivo nel cuore della movida milanese: l’“Italian Makers village”.
Attraverso gli spazi e gli eventi organizzati, Il Sistema Confartigianato, avrà così modo di vivere
l’esperienza di Expo Milano 2015 e favorirà nel
contempo la creazione di nuove relazioni e scambi
istituzionali, culturali ed economici con le delegazioni straniere presenti. “Molte delle imprese che
rappresentiamo – ha spiegato il presidente della
Confartigianato Crema - Associazione Autonoma
Artigiani Cremaschi Pierpaolo Soffientini – lavorano proprio nei settori di cui si occuperà l’Expo
2015. Come sistema confederale non potevamo
non esserci e ci saremo anche attraverso l’’Italian
Makers village’ che vedrà la partecipazione di centinaia di imprese artigiane. Sarà per noi, nelle 26
settimane di durata dell’Expo, una vetrina unica per
lo straordinario artigianato italiano”
Per avvicinare le piccole imprese, anche quelle
meno strutturate, a questo evento mondiale, Confartigianato ha appunto messo in campo interventi a
tutto tondo, partendo dalla presenza nel Padiglione
Italia, per l’intera durata dell’evento, con uno spazio istituzionale e un’area espositiva.
Contemporaneamente, nell’ambito del progetto
“Confartigianato Fuori Expo”, artigiani e piccole
imprese saranno protagonisti assoluti dell’ ‘Italian
Makers Village’ un prestigioso spazio di 1.800 metri quadrati, nella centralissima zona dei Navigli,
che rimarrà aperto per tutta la durata dell’esposizione di Milano . Questa vetrina esclusiva ospiterà a
rotazione oltre mille piccole imprese con l’obiettivo
di favorire la promozione e la commercializzazione di prodotti d’eccellenza in un caleidoscopio di
eventi, percorsi tematici, incontri e partnership.
“È in corso una selezione per presentare al mondo
il meglio dell’artigianato italiano – ha sottolineato
il presidente Soffientini – e se l’artigianato italiano
è da solo famoso nel mondo, noi ne faremo una
selezione, una eccellenza, una rassegna particolare. Un’occasione importante e imperdibile
anche per le nostre aziende e per il nostro territorio, sia cremasco che provinciale, per aprirsi
una vetrina sull’esposizione universale e sul
mondo intero attraverso la promozione delle
proprie tipicità”.
ONFARTIGIANATO
REMA
“Italian Makers Village”: imprese, prodotti
e territori in vetrina grazie al “Fuori Expo”
via IV Novembre, 121
Crema
Tel. 0373 87112
Fax 0373 84826
E-mail:
[email protected]
www.autonomartigiani.it
Il tuo primo deposito
a risparmio per sentirti grande
Messaggio pubblicitario con finalità promozionali. Per le condizioni contrattuali del prodotto illustrato e per quanto
non espressamente indicato fanno riferimento i fogli informativi disponibili in filiale e sul sito www.bancacremasca.it
Conto “FUTURO”
0-17 anni - ZERO spese
tasso creditore minimo 1,50% (Lordo)
imposta di bollo a carico della Banca
ONFARTIGIANATO
REMA
II SABATO 24 GENNAIO 2015
Nostro obiettivo su...
SISTRI: differito al 1° gennaio 2016. Sanzioni da febbraio
l “Mille-proroghe” 2014, cioè il decreto legge n. 192/2014, pubblicaIdifferimento
to sulla GU n. 302 del 31 dicembre scorso, ha sancito formalmente il
dell’operatività del SISTRI al 1° gennaio 2016, accogliendo
le istanze di Confartigianato Imprese. Per quanto attiene alle sanzioni il
differimento opera su due tempi: mentre quelle inerenti all’utilizzo effettivo
del Sistema slittano al 31 dicembre 2015, quelle per la mancata iscrizione
dei soggetti tenuti all’uso del SISTRI (secondo la normativa vigente) nonché
le sanzioni per il pagamento del contributo annuale, omesso o ritardato,
decorreranno dal prossimo 1° febbraio 2015. “L’ennesima beffa di questa
vicenda – ha sottolineato il presidente della Confartigianato Crema Pierpaolo Soffientini – si è concretizzata con l’obbligo per le imprese di pagare
entro il 1° febbraio i contributi per un sistema obsoleto che, è dimostrato,
non garantisce in alcun modo la tracciabilità dei rifiuti. Non solo. Alla
scadenza del 1° febbraio si aggiunge anche quella del 30 aprile, per il
pagamento del contributo 2015”.
Rimborso accisa autotrasporto 4° trimestre 2014
S
i informa che sul sito web dell’Agenzia delle Dogane è stato pubblicato il
software per presentare la domanda di rimborso delle accise sul gasolio
consumato dalle imprese dell’autotrasporto nel quarto trimestre 2014.
Per quanto attiene ai consumi di gasolio effettuati tra il 1° ottobre e il
31 dicembre 2014, la dichiarazione necessaria alla fruizione dei benefici
fiscali previsti dalla legislazione vigente dovrà essere presentata dal 1°
gennaio al 31 gennaio 2015 e che, in attuazione dell’art. 61, comma 4,
del D.L. n.1/2012, convertito, con modificazioni dalla legge 27/2012, la
misura del beneficio riconoscibile è pari a euro 216,58609 per mille litri di
prodotto, in relazione ai consumi effettuati tra il 1° ottobre e il 31.12.2014.
Per ulteriori informazioni o per l’espletamento della pratica è possibile rivolgersi all’Ufficio Segreteria (0373/87112) della Confartigianato Imprese
Crema-Associazione Autonoma Artigiani Cremaschi.
Cartello unico degli ingredienti e indicazione allergeni
onfartigianato continua la battaglia a favore del cartello unico degli inC
gredienti. Ne sono interessate diverse categorie artigiane quali le gelaterie, i panifici, le pasticcerie, le rosticcerie e pizzerie d’asporto. È possibile
alla luce della recente entrata in vigore, lo scorso 13 dicembre, del Reg. UE
1169/2011 continuare a utilizzare il cartello unico degli ingredienti?
L’oggetto del contendere riguarda l’articolo 16 comma 3 del D. Lgs.
109/92 che, come suggerisce Confartigianato, potrebbe adempiere a quanto previsto dall’art. 44 comma 1 lettera a) del Reg. UE 1169/2011, relativo
alla corretta indicazione delle sostanze allergeniche negli alimenti prodotti.
Attualmente si è in attesa dell’emanazione del Decreto della Presidenza del
Consiglio dei Ministri che modifichi il Decreto 109/92, recuperando così la
proposta di Confartigianato sul cartello unico nel rispetto delle norme comunitarie recentemente entrate in vigore.
Direttive e calendario per l’anno 2015
Divieti circolazione
on il decreto n. 533 del 4 dicembre 2014 il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ha diramato le direttive e il calendario per le limitazioni
alla circolazione stradale fuori dai centri abitati per
l’anno 2015 per i veicoli e i complessi di veicoli,
per il trasporto di cose, di massa complessiva massima autorizzata superiore a 7,5 tonnellate.
Ecco nel dettaglio il calendario completo:
a) tutte le domeniche di gennaio, febbraio, marzo, aprile,
maggio, ottobre, novembre e dicembre, dalle 8 alle 22;
b) tutte le domeniche dei mesi di giugno, luglio, agosto e
settembre, dalle 7 alle 22;
c) dalle ore 14 alle 22 del 3 aprile;
d) dalle ore 8 alle 16 del 4 aprile;
e) dalle ore 8 alle 22 del 6 aprile;
f) dalle ore 8 alle 22 del 25 aprile;
g) dalle ore 8 alle 22 dell’1 maggio;
h) dalle ore 8 alle 16 del 2 giugno;
i) dalle ore 8 alle 16 del 4 luglio;
j) dalle ore 8 alle 22 dell’11 luglio;
k) dalle ore 8 alle 16 del 18 luglio;
l) dalle ore 8 alle 16 del 25 luglio;
m) dalle ore 16 alle 22 del 31 luglio;
n) dalle ore 8 alle 22 dell’1 agosto;
o) dalle ore 14 alle 22 del 7 agosto;
p) dalle ore 8 alle 22 dell’8 agosto;
q) dalle ore 8 alle 22 del 15 agosto;
r) dalle ore 8 alle 16 del 22 agosto;
s) dalle ore 8 alle 16 del 29 agosto;
t) dalle ore 8 alle 22 dell’8 dicembre;
u) dalle ore 8 alle 22 del 25 dicembre;
v) dalle ore 8 alle 22 del 26 dicembre.
Tra le varie deroghe e precisazioni si ricorda che:
a) Per i veicoli provenienti dall’estero e dalla Sardegna,
muniti di idonea documentazione l’orario di inizio del divieto
è posticipato di 4 ore.
b) Per i veicoli diretti all’estero, muniti di idonea documentazione attestante la destinazione del viaggio, l’orario di termine
del divieto è anticipato di due ore, così come per i veicoli diretti
in Sardegna l’orario di termine del divieto è anticipato di 4 ore.
c) È possibile, in base alle disposizioni del Decreto in oggetto, ottenere deroghe particolari dalla Prefettura che, accertata
la reale rispondenza di quanto richiesto ove non sussistano
motivazioni contrarie, rilascia il provvedimento autorizzativi.
Presso l’Autonoma Artigiani Cremaschi (tel. 0373/87112)
è possibile consultare il testo completo del Decreto e ottenere
le necessarie informazioni.
C
“ ABITI
IL NUOVO TORRAZZO
INAPA informa
Perequazione automatica delle pensioni per l’anno 2015
Ministero dell’Economia e delle Finanze, con Decreto 20
Idellnovembre
2014 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 280
2 dicembre 2014, ha comunicato l’aumento di perequa-
zione automatica delle pensioni.
Per l’anno 2013 la percentuale di variazione per il calcolo della perequazione delle pensioni dal 1° gennaio 2014,
determinata in via provvisoria nella misura del 1,2% è stata
stabilita, in via definitiva, nella misura del 1,1%. Pertanto,
le pensioni subiranno un conguaglio a debito dello 0,1%
pari alla differenza tra la percentuale provvisoria e quella
definitiva.
Per l’anno 2014 la percentuale di variazione per il calcolo della perequazione delle pensioni è determinata nella
misura previsionale dello 0,3%.
IMPORTI PROVVISORI 2015
– trattamenti minimi: mensile € 502,38 - annuo € 6.530,94
– assegni vitalizi: mensile € 286,37 - annuo € 3.722,81
– pensioni sociali: mensile € 369,63 - annuo € 4.805,19
– assegni sociali: mensile € 448,51 - annuo € 5.830,63
AUMENTI DI PEREQUAZIONE SULLE PENSIONI SUPERIORI
AL MINIMO (indice ISTAT provvisorio)
dal 1.1.2015:
• aumento dello 0,3% fino a € 1.502,64;
• aumento dello 0,285% sulla parte di pensione compresa tra € 1.502,64 e 2.003,52;
• aumento dello 0,225% sulla parte di pensione compresa tra € 2.003,52 e 2.504,40;
• aumento dello 0,15% sulla parte di pensione compresa
tra € 2.504,40 e 3.005,28;
• aumento dello 0,135% oltre € 3.005,28.
IMPORTI DEFINITIVI 2014
– trattamenti minimi: mensile € 500,88 - annuo € 6.511,44
– assegni vitalizi: mensile € 285,51 - annuo € 3.711,63
– pensioni sociali: mensile € 368,52 - annuo € 4.790,76
– assegni sociali: mensile € 447,17 - annuo € 5.813,21.
Potete contattarci per ogni tipo d’informazione presso gli
Uffici dell’Associazione Autonoma Artigiani Cremaschi di:
Crema, via IV Novembre, 121 (Tel. 0373 87112) da lunedì
a giovedì dalle 8.30 alle 12, mercoledì dalle 14 alle 17;
Pandino, piazza Vittorio Emanuele III, 2 (Tel. 0373 970436)
il martedì dalle 14.30 alle 17.
DA LAVORO ”
medicale, alberghiero, scolastico
OTTICA CAPITANO Via MAZZINI 13 CREMA CR
☎ 0373 256250 - www.otticacapitano.it
via Macello, 40 - CREMA - Tel. 0373 82295
ONFARTIGIANATO
REMA
IL NUOVO TORRAZZO
Speciale Sicurezza
AGGIORNAMENTO QUINQUENNALE OBBLIGATORIO
PER I LAVORATORI
utti i lavoratori, ai sensi dell’articolo 37 del D.Lgs. 9 aprile
Tlavoro
2008 n. 81, devono ricevere a cura del proprio datore di
una formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro che deve essere periodicamente ripetuta. Nell’Accordo Stato
Regioni del 21 dicembre è stato definito che l’aggiornamento
deve essere effettuato ogni 5 anni e che deve avere una durata
minima di 6 ore, per tutti i livelli di rischio aziendale.
L’obbligo di aggiornamento vale anche per i lavoratori già
formati all’entrata in vigore del suddetto accordo e che lo possono in qualche modo dimostrare (mediante ad esempio verbali
di formazione). In effetti per questi lavoratori, essendo già stati
formati in precedenza, i datori di lavoro hanno potuto usufruire
dell’esonero dalla frequenza del corso iniziale previsto dall’accordo. Tuttavia da quella formazione scaturisce la necessità di
frequentare il corso di aggiornamento entro i 5 anni: quindi ad
oggi devono frequentare il corso di aggiornamento tutti i lavoratori formati fino al 2010.
Questo aggiornamento deve affrontare le significative evoluzioni della tutela della sicurezza e salute nei luoghi di lavoro,
con particolare attenzione agli aggiornamenti in merito all’organizzazione e alla gestione della sicurezza in azienda dopo
il D.Lgs. 81/2008, alle nuove modalità di gestione della formazione dei lavoratori, agli aggiornamenti sulle fonti di rischio e
le relative misure di prevenzione affrontati tramite applicazioni
pratiche e approfondimenti esemplificativi.
Ricordiamo che le sanzioni per la mancata informazione, formazione e aggiornamento dei lavoratori consistono nell’arresto
del datore di lavoro da due a quattro mesi o in un’ammenda da
1.315,20 a 5.699,20 euro.
Il prossimo corso di aggiornamento lavoratori erogato dall’Associazione Autonoma Artigiani Cremaschi è programmato per
il giorno 13 febbraio 2015 dalle 8,30 alle 12,30 e dalle 14
alle 16.
Per maggiori informazioni [email protected]
FORMAZIONE DEGLI ADDETTI ALL’USO DI ATTREZZATURE
DI LAVORO CHE RICHIEDONO UNA SPECIFICA ABILITAZIONE
iunti oramai in prossimità del marzo 2015, richiamiamo i
G
principali adempimenti previsti dall’Accordo del 22 febbraio
2012 concernente l’individuazione delle attrezzature di lavoro
per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori.
Le attrezzature maggiormente diffuse cui si fa riferimento
nell’accordo sono: piattaforme di lavoro mobili elevabili (PLE);
gru a torre; gru montate su autocarro; carrelli elevatori semoventi
Chi deve essere formato: tutti coloro che utilizzano l’attrezzatura per l’attività lavorativa, anche se in modo saltuario e occasionale. Pertanto non solo i lavoratori incaricati dai corrispondenti
datori di lavoro ma anche i datori di lavoro stessi e anche i lavoratori autonomi basta che utilizzino una delle attrezzature di
lavoro suddette.
Quante ore per ogni corso: elenchiamo le durate complessive
per i principali casi
PLE che operano su stabilizzatori (8 ore)
PLE che possono operare senza stabilizzatori (8 ore)
PLE con stabilizzatori + PLE senza stabilizzatori (10 ore)
Muletti (12 ore)
Carrelli semoventi a braccio telescopico (12 ore)
Carrelli sollevatori/elevatori semoventi telescopici rotativi (12 ore)
Muletti + telescopici + telescopici rotativi (16 ore)
Gru montata su autocarro (12 ore)
Gru a rotazione bassa (12 ore)
Gru a rotazione alta (12 ore)
Gru a rotazione bassa + alta (16 ore)
Escavatori idraulici (10 ore)
Pale frontali (10 ore)
Terne (10 ore)
Escavatori idraulici + pale frontali + terne (16 ore)
Ogni quanto va rinnovata la formazione: l’abilitazione deve
essere rinnovata entro 5 anni dalla data di rilascio dell’attestato
di abilitazione, previa verifica della partecipazione a corso di
aggiornamento di durata di 4 ore.
Per chi ha effettuato una qualche tipologia di corso negli anni
precedenti al marzo 2013 (entrata in vigore dell’accordo sulla
formazione per l’uso delle attrezzature), è possibile tenerlo valido: i corsi effettuati in precedenza sono validi purché sia possibile documentare adeguatamente tale formazione. Quindi chi
in precedenza ha frequentato corsi di formazione della durata
complessiva non inferiore a quella prevista dall’attuale accordo
con modulo teorico, pratico e verifica finale, avrà riconosciuto il
corso già effettuato e pertanto la scadenza per l’aggiornamento
decorre dalla data del suddetto corso. Invece per chi ha frequentato un corso di durata inferiore, o senza prova finale, è obbligatorio l’aggiornamento entro il 12 marzo 2015 altrimenti non
potrà più essere adibito all’uso dell’attrezzatura. Per i lavoratori
del settore agricolo le scadenze sono differenti.
Per informazioni o chiarimenti o per le prossime date dei corsi
di aggiornamento contattare [email protected]
Auto nuove
di tutte le marche
Auto per NEOPATENTATI
Formazione
di adempiere alla formazione obbligatoria prevista per
gli addetti del settore alimentare, l’Associazione Autonoma ArtiPgianiertutticonsentire
Cremaschi propone dei Corsi specifici di 4 ore sulle materie previste
dalla vigente normativa che si terranno:
FEBBRAIO:
lunedì 16 dalle ore 14 alle 18
Corsi Sicurezza sul Lavoro
Si ricorda che sono aperte le iscrizioni per i seguenti corsi.
FORMAZIONE OBBLIGATORIA LAVORATORI (16 ore): venerdì 6 e venerdì 13 febbraio (8.30-12.30 e 14-18).
AGGIORNAMENTO LAVORATORI (6 ore).
CORSO RSPP: RISCHIO BASSO (16 ore); RISCHIO MEDIO (32 ore); RISCHIO ALTO (48 ore).
AGGIORNAMENTO RSPP: RISCHIO BASSO (6 ore); MEDIO (10 ore); ALTO (14 ore).
ADDETTO ANTINCENDIO: RISCHIO BASSO (4 ore) martedì 3 marzo (8.3012.30); RISCHIO MEDIO (8 ore) martedì 3 marzo (8.30-12.30 e 14-18).
ADDETTO ANTINCENDIO AGGIORNAMENTO: RISCHIO BASSO (2 ore) martedì 3 marzo (10.30-12.30); RISCHIO MEDIO (5 ore) martedì 3 marzo
(10.30-12.30 e 14-17).
ADDETTO PRIMO SOCCORSO: aziende gruppo B-C (12 ore); aziende
gruppo A (16 ore).
AGGIORNAMENTO PRIMO SOCCORSO: aziende gruppo B-C (4 ore),
lunedì 19 febbraio (14-18); aziende gruppo A (6 ore) lunedì 19 (1418) e martedì 20 febbraio (14-16).
CORSO RLS: (32 ore)
AGGIORNAMENTO RLS: (4 h)
CORSO PLE: (4 h) lunedì 2 marzo (8.30-12.30).
CORSO PLE CON/SENZA STABILIZZATORI
CARRELLI ELEVATORI
AGGIORNAMENTO MULETTI: (4 h) lunedì 2 marzo (14-18).
LAVORATORI IN QUOTA – DPI III CATEGORIA
ESCAVATORI-PALE-TERNE
GRU PER AUTOCARRO (12 ore)
GRU A TORRE
LAVORI ELETTRICI PER LA QUALIFICA PES-PAV
FORMAZIONE FORMATORI (24 ore)
Sono aperte le iscrizioni anche a tutti gli altri corsi per la sicurezza.
I corsi saranno garantiti al raggiungimento del numero di 24 iscritti.
* * * * *
Per informazioni e iscrizioni contattare la segreteria dell’Autonoma
Artigiani Cremaschi, tel. 0373-87112; fax 0373-244408; [email protected]
autonomartigiani.it.
RENAULT CLIO
ALFA
MITO
1.4
AUDI A4
Allroad
AUDI A4 AVANT
BMW X1 18d
BMW X3 2.0
FORD FOCUS SW
OPEL ASTRA 1.7
FIAT DOBLÒ
JEEP
WRANGLER SAHARA
FIAT SCUDO
VOLVO
V60 V2
RENAULT LAGUNA SW
VW GOLF
NISSAN
QASQHAI
DCI
MERCEDES
A 180 CDi
Aziendali vari colori
da
da €€22.900
19.900,00
Aziendali
da € 19.900,00
Km 0
III
Corsi per alimentaristi (ex Libretti sanitari)
con conducente a bordo (muletti, telescopici, telescopici rotativi);
macchine movimento terra (escavatori, pale caricatrici frontali,
terne, autoribaltabili a cingoli).
Autosalone dal 1984
SABATO 24 GENNAIO 2015
1.5 DCI Aziendale
da € 10.900,00
Occasione
€ 19.500,00
Navigatore
Vari colori - Cerchi 18” - 26.000 Km
€
da10.900,00
€ 32.500,00
d Futura Full Optionals
€ 27.500,00
Auto AZIENDALI
Veicoli Commerciali Nuovi e Usati
Auto Super Economiche
Noleggio Auto e Furgoni
Tdci - Vari colori
€ 12.900,00
Cdti - SW - Aziendali
da € 11.900,00
Aziendaliautomatico
e d’occasione
Cambio
€da
19.500,00
€ 8.500,00
Noleggio a Lungo Termine
Autofficina e Gommista
Finanziamenti
Leasing personalizzati
Oltre 100 auto
disponibili!
D’occasione
Aziendale
2013
€da19.500,00
€ 11.000,00
2.0 Dci - Aziendale 2013
€ 16.900,00
Aziendali
da € 16.900,00
Via Gerrone, 5 - Cremosano - Crema (CR) Tel: 0373 273280 - [email protected]
www.jollyauto.com
seguici su
ONFARTIGIANATO
REMA
IV SABATO 24 GENNAIO 2015
IL NUOVO TORRAZZO
www.citroen.it
SCEGLI CHI HA
GRANDI CAPACITÀ.
CITROËN NEMO
DA 159 EURO AL MESE
CITROËN BERLINGO
DA 159 EURO AL MESE
CITROËN JUMPY
DA 259 EURO AL MESE
NUOVO
CITROËN JUMPER
DA 259 EURO AL MESE
DA 2,8 m3 a 17 m3
DI VOLUME UTILE
DA 660 Kg a 1,9 t
DI CARICO UTILE
A GENNAIO SE ACQUISTI UN VEICOLO COMMERCIALE DELLA GAMMA CITROËN CON NUOVO «LEASING PRO» TAN 1,99% HAI:
- 5 ANNI DI MANUTENZIONE PROGRAMMATA INCLUSI
- 5 ANNI DI ANTIFURTO COMPRENSIVO DI POLIZZA FURTO INCENDIO INCLUSI
- DOPO 5 ANNI LA LIBERTÀ DI TENERLO O SOSTITUIRLO
INOLTRE ACQUISTANDO UN VEICOLO COMMERCIALE CITROËN HAI UN ESCLUSIVO PACK IN OMAGGIO: CLIMATIZZATORE MANUALE,
RETROVISORI ELETTRICI RISCALDABILI, SENSORI DI PARCHEGGIO POSTERIORI.
TI ASPETTIAMO
ASPETTIAMO ANCHE
XXXXXXXXXXXXXXX.
TI
DOMENICA 25
CRÉATIVE TECHNOLOGIE
Offerta delle concessionarie che aderiscono all’iniziativa al netto di IVA, MSS e IPT, per Clienti Aziende in caso di permuta di un usato, comprensiva di sconto pari al listino Pack Cantiere/Mitica/Facile/City se disponibile a pagamento sul modello previsto. Esempio
di leasing per possessori Partita IVA su Citroën Berlingo Van L1 1.6 HDi 75 2 Posti: prezzo promo € 9.451 (IVA esclusa, messa su strada e IPT escluse), in caso di rottamazione di un veicolo. Primo canone anticipato € 3.346,83 + IVA (imposta sostitutiva inclusa),
59 canoni successivi mensili da € 188,53 + IVA e possibilità di riscatto a € 1.593,96 + IVA. Nessuna Spesa d’istruttoria, TAN (fisso) 1,99%, isc 3,79%. Incluse nel canone Spese di Gestione contratto (che ammontano allo 0,09% dell’importo relativo al prezzo di
vendita del veicolo decurtato del primo canone), servizi facoltativi IdealDrive Business (contratto di estensione di garanzia e manutenzione programmata per 5 anni o fino a 100.000 Km, importo mensile del servizio € 27,45 + IVA) e Azzurro Insieme Progress (Antifurto
con polizza furto e incendio - Pr.Va, importo mensile del servizio € 18,01 + IVA). Offerta valida fino al 31/01/2015. Salvo approvazione Banque PSA Finance-Succursale d’Italia. Fogli informativi presso la Concessionaria. Le foto sono inserite a titolo informativo.
CREMA - VIA INDIPENDENZA, 55 - TEL. 0373 200770
CONCESSIONARIA CITROËN
LODI - VIALE PIACENZA, 67 - TEL. 0371 432722
SRL
PER CREMONA E PROVINCIA:
XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
P R E M I AT O C O M E M I G L I O R C O N C E S S I O N A R I O
D ’ I TA L I A D E L 2 0 1 2 E 2 0 1 3 P E R L A Q U A L I TÀ D E L S E R V I Z I O
[email protected] 1
OFFICINA AUTORIZZATA - ASSISTENZA RICAMBI: F.lli Locatelli s.n.c.
Bagnolo Cremasco S.S. 235 km 47 (Crema-Lodi) - Tel. e Fax 0373 234869
16/01/15 11:26
26
Il Cremasco
SABATO 24 GENNAIO 2015
SERGNANO
TRESCORE CREMASCO
Spino d’A.
Sport, ok!
Amici della lebbra
Mostra e adozioni
Modalità, scadenze e tempistiche
per effettuare iscrizioni scolastiche
S
D
i attualità anche quest’anno la giornata mondiale dei malati di
lebbra. Giunta alla 62esima edizione, a Sergnano si rinnova da
36 anni grazie alla sensibilità e intraprendenza del gruppo ‘Amici dei
lebbrosi’ che rivolgono a tutti l’invito per la visita a una mostra informativo-illustrativa sul tema che caratterizza la giornata. Oggi e domani saranno in esposizione nell’atrio delle scuole elementari anche
oggetti artigianali: miele, dolci, torte, lavori a maglia ed effettuati con
l’uncinetto e altro ancora, grazie all’impegno di sergnanesi motivati e
pronti a dare disinteressatamente.
Il generoso e instancabile Carlo Perola, coordina come sempre l’iniziativa e fa notare che il gruppo ‘Amici dei lebbrosi’ di Sergnano ha
incominciato a occuparsi del problema lebbra nel 1980, “quindi un po’
di strada è stata fatta e si spera di riuscire a dare ancora a lungo per
chi soffre a causa di questa malattia”. La mostra verrà inaugurata oggi
pomeriggio nell’atrio della locale scuola primaria. Resterà aperta sino
alle 20 e potrà essere visitata anche domani dal mattino alla sera, dalle
7.30 alle 20. Durante le celebrazioni eucaristiche di domani, ci saranno le testimonianze di don Appo, sacerdote proveniente dalla Costa
d’Avorio, dove farà ritorno a settembre, nella comunità sergnanese dal
giorno dell’arrivo del parroco don Francesco Vailati, “quindi da quattro anni”, ricorda Carlo Perola.
Gli ‘amici dei lebbrosi’ sono collegati da sempre con l’associazione
Raul Follerau e l’AIFO di Bologna e si prodigano con determinazione
ed entusiasmo per le adozioni a distanza, ottenendo una buona risposta anche se insistono per una ulteriore crescita.
“Contiamo 45 adozioni al lebbrosario di Nalgonda (India) dove
operava padre Luigi Pezzoni, scomparso due anni fa – spiega Perola –.
Il contributo richiesto consente il mantenimento di un bimbo affetto
da lebbra o figlio di malati di lebbra”. Chi vuole prendere in considerazione la proposta può rivolgersi alla Banca di Credito Cooperativo Crema, filiale di Sergnano o direttamente al signor Carlo Perola
(0373-419249), che provvede direttamente al ritiro ed al versamento
del contributo.
“Siamo grati alla nostra comunità per la generosità dimostrata in
questi anni, ai sacerdoti, parroco don Francesco Vailati in testa, alla
Bcc Cremasca e alle persone che durante l’anno sono vicine ai malati
di lebbra; grazie anche a quanti ci consentono di realizzare la mostra
che si potrà visitare oggi e domani”.
El
ono stati stanziati da
Regione Lombardia i
contributi regionali per il rifacimento del campo coperto poliva-lente del Centro
Sportivo di Spino d’Adda:
50mila euro che coprono la
metà dell’operazione, stimata in 100mila euro.
La somma messa a disposizione dal Pirellone va
ad aggiungersi a quella, già
a Bilancio dal 2013, pari
a 132mila euro, e a quelle
previste nel Bilancio di previsione 2015, che verranno
utilizzate per la sistemazione delle tribune e la messa in
sicurezza del centro.
Il contributo regionale
servirà invece a coprire
la sostituzione del telo in
pvc, la pulizia degli archi
in legno lamellare, la posa
di un nuovo campo in erba
sintetica, nuove porte e
reti, con protezione, del
cosiddetto pallone (il campo da calcetto-pallavolo),
cui verranno rifatti copertura della struttura ed erba
sintetica.
L’amministrazione conta
anche di sistemare il campo
da tennis.
I cantieri partiranno durante l’estate.
COSA FARE E QUANDO MUOVERSI
P
er le scuole dell’obbligo primaria, secondaria di primo grado
e per le superiori, anche quest’anno
è prevista l’iscrizione solo online:
scelta la scuola, le famiglie potranno iscrivere i figli attraverso il sito
www.iscrizioni.istruzione.it.
Le date utili per farlo sono dal 15
gennaio al 15 febbraio 2015.
I genitori che iscrivono il figlio
alla classe prima delle scuole primarie e secondarie di 1° grado (medie)
dell’Istituto Comprensivo di Trescore Cremasco possono rivolgersi
alla segreteria presso la primaria
fino al 14 febbraio nei seguenti giorni: lunedì, mercoledì e giovedì dalle
ore 9 alle 15.30; martedì e venerdì
dalle ore 9 alle 12.30; sabato dalle
ore 9 alle 12 (portare Carta regionale dei servizi dell’alunno e dei genitori e due fototessera).
Le iscrizioni alla scuola secondaria di secondo grado (superiori)
devono, essere effettuate presso la
segreteria della scuola prescelta.
Ecco i codici meccanografici per
l’iscrizione online nell’Istituto trescorese: Scuola primaria di Trescore Cremasco: CREE812013; Scuo-
la primaria di Casaletto Vaprio:
CREE812024; Scuola primaria di
Cremosano: CREE812035; Scuola
primaria di Pieranica-Quintano:
CREE812046; Scuola primaria di
Vailate: CREE812057; Scuola secondaria di 1° grado di Trescore
Cremasco: CRMM812012; Scuola
secondaria di 1° grado di Vailate:
CRMM812023.
Diverso il discorso per le scuole
dell’infanzia dei vari paesi, per cui
le iscrizioni non si effettuano via
web ma in ogni scuola materna
di riferimento. Alla domanda d’iscrizione, i genitori possono autodichiarare i dati che prima erano
rilevati da certificati. L’importante
è avere la massima precisione nella scrittura dei nomi e delle date di
nascita. I genitori che lo desiderano,
possono comunque fornire lo stato
di famiglia, facilitando la dichiarazione di tutti i dati anagrafici.
Per i nuovi iscritti servono fotocopie del codice fiscale o della Carta
regionale dei servizi e due foto tessera del minore. Ogni genitore degli
alunni della scuola dell’infanzia riceverà la nota informativa dei criteri
per l’ammissione alla frequenza e la
formazione delle liste d’attesa, qualora non ci fossero posti per accogliere tutte le domande. POF (Piano
Offerta Formativa), regolamento di
disciplina, regolamenti vari, carta
dei servizi e nota sul trattamento
dei dati personali sono consultabili
sul sito www.ictrescorecremasco.eu.
Alla scuola dell’infanzia si possono
iscrivere i nati negli anni 2010, 2011
e 2012. Quelli che compiranno 3
anni entro il 30 aprile 2016 possono presentare la domanda, che sarà
accolta solo se ci saranno le condizioni (posti in esubero, dopo l’accoglienza di tutti nati entro il 2012).
Rispetto agli alunni nati da gennaio
ad aprile 2013, hanno la precedenza
le iscrizioni dei bambini del 2011,
2012 e 2013. Entro il 28 febbraio
si darà conferma dell’accettazione
delle domande dei neoiscritti o della
collocazione nelle liste d’attesa.
Alla primaria si devono iscrivere
tutti i nati nel 2009 fino al 31 dicembre: i nati dal 1° gennaio al 30 aprile
2010 possono iscriversi alla classe
prima, anche se è raccomandato un
incontro con i docenti dell’asilo.
PIANENGO: lavori utili al Comune e a chi li fa
L
avori socialmente utili in sostituzione della detenzione. Lo prevede
un decreto legge (28-8-2000 n.274) che consente, soprattutto a chi
s’è visto comminare la multa per guida in stato di ebbrezza, di ‘riparare’,
prestando servizio gratuitamente presso gli enti pubblici.
“Il nostro Comune ha stipulato un’apposita convenzione col Tribunale di Crema nel 2012 in attuazione del decreto”, spiega il sindaco Ivan
Cernuschi.
L’impegno di chi ha scelto di scontare il suo ‘debito’ con la giustizia
impegnandosi appunto in attività socialmente utili, consiste nella pulizia delle strade e nello spazzamento dei rifiuti, oltre a piccole manutenzioni. Da quando l’amministrazione comunale di Pianengo ha sottoscritto l’apposita convenzione ha potuto avvalersi della collaborazione
di otto persone che hanno prestato la loro opera per 650 ore circa.
Ora, in attesa della sentenza, quindi di entrare in azione per piccole
riparazioni e pulizia delle strade come supporto al cantoniere, ci sono
una decina di persone.
Per il sindaco Cernuschi si tratta di un’occasione interessante perché
oltretutto “non comporta oneri a carico del Comune”.
El
FINO AL
14 FEBBRAIO 2015
IL PIUMINO
CON ALOE VERA
usica maestro. Hanno preso il via in biblioteca i corsi di pianoforte, batteria e chitarra, considerati anzitutto dagli scolari della
primaria. “Si sono iscritti anche due adulti, intenzionati a prendere confidenza col pianoforte”.
Le lezioni hanno cadenza settimanale. Nell’aula musicale sono stati
posizionati gli strumenti scelti dai bambini ma c’è la ferma intenzione
di ampliare la tipologia dei corsi, quindi si renderà necessario l’acquisto
di altri strumenti. L’amministrazione comunale è sempre intenzionata a
favorire la nascita di una scuola di musica, con protagoniste tutte le fasce
di età, ma soprattutto rivolta a ragazzi in età scolare.
Con la ristrutturazione della ‘saletta musicale’, come già ricordato su
queste colonne, è di recente terminata l’operazione di “rimessa a nuovo
della biblioteca, intrapresa circa tre anni fa”. Da mercoledì prossimo,
28 gennaio, tornerà di attualità Fiabe a merenda, iniziativa giunta alla
decima edizione, promossa dalla biblioteca in collaborazione con l’assessorato alla Cultura. Fiabe sbagliate sarà il filo conduttore di quest’anno. “Verranno raccontate fiabe classiche, ma in versione modificata. Si
comincerà con Cappuccetto Rosso, che un po’ tutti i bambini conoscono. Sarà rivista e siamo certi che chi risponderà al nostro invito verrà
pienamente coinvolto dall’attrice Manuela Vairani”.
Sono previsti, come in passato quattro appuntamenti di Fiabe a merenda, a cadenza bisettimanale. “Questa proposta è giunta alla decima
edizione perché ha sempre riscosso successo, quindi ci aspettiamo una
bella affluenza in biblioteca a partire dal primo incontro, che inizierà
alle 16.30.
Per il ‘Giorno della memoria’ la bibliotecaria ha allestito una mostra
di libri, che invitano alla riflessione, a ricordare.
El
250 x 200 cm
matrimoniale
SCONTO 25%
SCONTO 25%
SCONTO 25%
€ 54,00
€ 64,50
€ 77,25
155 x 220 cm
singolo
200 x 220 cm
piazza e mezza
250 x 220 cm
matrimoniale
SCONTO 25%
SCONTO 25%
SCONTO 25%
€ 126,00
€ 147,00
€ 186,00
155 x 200 cm
singolo
200 x 200 cm
piazza e mezza
250 x 200 cm
matrimoniale
SCONTO 25%
SCONTO 25%
SCONTO 25%
€ 208,50
€ 265,50
€ 299,25
155 x 200 cm
singolo
200 x 200 cm
piazza e mezza
250 x 200 cm
matrimoniale
SCONTO 25%
SCONTO 25%
SCONTO 25%
€ 216,25
€ 303,75
€ 359,25
155 x 200 cm
singolo
200 x 200 cm
piazza e mezza
250 x 200 cm
matrimoniale
SCONTO 25%
SCONTO 25%
SCONTO 25%
€ 210,00
€ 253,50
€ 312,00
€ 168,00
90% Piumino
10% Piumetta
M
200 x 200 cm
piazza e mezza
€ 72,00
imbottitura 350 gr/m2
lavabile in lavatrice a 40°C
anallergico
PIANENGO: musica e fiabe in biblioteca
155 x 200 cm
singolo
TIROLO
Piuma: 90% Fiocco
Polonia, 10% Piumetta.
Tessuto: 100% Cambrie.
Confezionamento
a quadri fissi
€ 278,00
ST. MORITZ
Piuma: 100% Fiocco
Ungheria, Tessuto:
100% Batista, cotone.
Confezionamento
a quadri fissi
€ 299,00
VAL SENALES
TRIO
€ 280,00
(4 stagioni)
100% Piumino
€ 86,00
€ 196,00
€ 354,00
€ 405,00
€ 338,00
€ 103,00
€ 248,00
€ 399,00
€ 479,00
€ 416,00
La tradizione del vero prodotto Italiano
PIANENGO: ...un
...un telefono per la Caritas
L
’amministrazione comunale di Pianengo ha rinnovato la collaborazione con la Caritas Ambrosiana di Milano per il progetto ‘Donaphone’. In paese verranno posizionati raccoglitori di telefonini usati.
Il ricavato del loro recupero sarà utilizzato dalla Caritas milanese per
l’assistenza della fasce più deboli. Non ci saranno oneri a carico dell’amministrazione comunale per questa iniziativa.
L’impegno consiste nella collaborazione relativa alla collocazione
dei contenitori e nel tenere i contatti con la cooperativa milanese ‘Vesti
solidale’ e il consorzio ‘Farsi prossimo’, che si occuperanno di manutenzione, ritiro e recupero materiale. Il ricavato di questo progetto
servirà per la ristrutturazione di uno stabile destinato a ospitare a Milano, donne in difficoltà con figli. Il Comune di Pianengo aderisce da
ormai tre anni a questa iniziativa, “ottenendo una buona risposta dai
concittadini. Con questa operazione oltretutto si incrementa la percentuale di raccolta differenziata e si diffondono modelli di consumo
eco-compatibili”.
El
Materasso Energika
soft touch
La struttura con 700 pocket indipendenti, permette un sostegno
ergonomico differenziato in 7 zone. Ogni molla risponde singolarmente
alle diverse pressioni del corpo. La struttura presenta una superficie
di contatto in ElasgumTM
Singolo
80/85x200 H 22 cm
€ 399,00
-30%
€ 279,30
Cosmos Sfoderabile
versione anallergica
Piazza e mezza
120x200 H 22 cm
€ 702,00
-30%
€ 491,40
Matrimoniale
165/170x200 H 22 cm
€ 798,00
-30%
€ 558,60
La superficie di contatto in MemoryBed si adatta perfettamente alla
forma assunta dal corpo senza creare delle zone di compressione,
e dona un’estrema sensazione di accoglienza, leggerezza e comodità.
La struttura presenta una superficie di contatto in ElasgumTM
Singolo
80/85x200 H 20 cm
€ 299,00
-30%
€ 209,30
Piazza e mezza
120x200 H 20 cm
€ 526,00
-30%
€ 368,20
Matrimoniale
160x200 H 20 cm
€ 598,00
-30%
€ 418,60
ANATOMICO Classico
€ 38,00
-20%
Sagoma
anatomica
in poliuretano
espanso, avvolta
da morbida fibra
di poliestere.
Rivestimento
in puro cotone
€ 30,40
DORMIDORO in MICROFIB
€ 28,00
-20%
Cuscino in schiuma
viscoelastica
a memoria di
forma, con sagoma
microforata
a rilievo
tridimensionale
€ 21,00
Trattamento
ULTRAFRESH
antiacaro,
anallergico
e antibatterico
MEMO Relax
€ 69,00
-25%
€ 55,22
MERINO in lana
€ 27,00
-25%
€ 20,25
Consigliato
a chi soffre
di disturbi artritici
e reumatici
via Macello, 40 Crema Tel. 0373 82295 - www.tessileriacavallini.it
Il Cremasco 27
SABATO 24 GENNAIO 2015
Madignano
Settimana
oratorio
P
renderà avvio domani con la santa Messa
animata delle 10 e con il
pomeriggio di giochi per
bambini (alle 15) presso
il centro parrocchiale don
Bosco, la Settimana dell’oratorio e dell’educazione.
Da lunedì 26 a venerdì
30, dalle 16.15 alle 17.30 il
programma delle iniziative presenta ‘Snack & play’
ovvero merenda e divertimento per bambini. A seguire, ore 18, Messa nella
cappellina dell’oratorio.
Lunedì 26, dopo la
messa, ‘Cena con delitto’, conviviale con animazione aperta a tutti gli
adolescenti.
Mercoledì
alle 6.30 ‘#buongiornOratorio’, Messa mattutina
per i giovani nella piccola
e accogliente chiesetta del
centro parrocchiale seguita da una golosa colazione. Giovedì sera, dopo la
Messa, dalle 19 alle 23,
‘Adorazione personale e
recita della preghiera di
Compieta’.
Gran chiusura venerdì 30
gennaio alle 20.30 con ‘Facciamo festa per San Giovanni Bosco’: Messa in suffragio del patrono dei giovani
seguita da un gioioso momento di divertimento.
Appendice alla Settimana dell’oratorio sabato 7
febbraio alle 21 sarà la tradizionale tombolata aperta
a tutti per una serata insieme tra i sorrisi e i premi.
Tib
ROMANENGO
SALVIROLA: serata informativa
Il gusto
di imparare
A
vis, Aido e Centro Culturale don Lameri organizzano per
martedì 27 gennaio una serata medico-informativa presso
l’oratorio. La chirurgia vascolare oggi il tema dell’incontro che avrà
quale relatore il dottor Leonardo Bergamaschi, chirurgo dell’ospedale Maggiore di Crema. La partecipazione è aperta a tutti.
TICENGO: domenica sugli sci
P
olisportiva e Comune di Ticengo portano tutti sulle nevi. È
programmata infatti per il 22 febbraio una bellissima gita
domenicale ad Andalo con partenza alle 5.30 dalla piazza del
Comune. Possibilità per tutti di sciare o di concedersi una bella
domenica in montagna, in una suggestiva località.
Le iscrizioni sono aperte. La quota da versare ammonta a 15
euro e deve essere consegnata entro il 15 febbraio. Si tratta del
contributo per il viaggio in Pullman. Skipass e pranzo sono spese da considerarsi a parte.
I minorenni dovranno essere accompagnati da un genitore.
L’EDUCAZIONE ALIMENTARE
STUDIATA DA BELLOLI
di BRUNO TIBERI
H
a un sapore Cremasco ‘Il
gusto di imparare’ progetto
di educazione alimentare voluto dal presidente del Consorzio
Provolone Valpadana, Libero
Stradiotti, rivolto alle scuole
primarie italiane e di altri tre
paesi della Comunità Europea:
Francia, Spagna e Belgio, oltre
che disponibile su supporto Lim
(lavagna interattiva multimediale) in inglese, e nelle lingue spagnola e francese.
Grazie a questo strumento i
docenti potranno “incentivare
la consapevolezza dell’importanza del rapporto cibo-salute”.
Il tutto attraverso la Lim, straordinario strumento tecnologico
“introdotto dal Ministero dell’Istruzione, utilizzato oggi nelle
scuole italiane e nei paesi sopra
menzionati da oltre nove milioni di studenti”.
L’idea parte da uno studio
condotto dal Ministero della Salute. I dati emersi dipingono il
mondo dei bimbi in età scolare
come una realtà in cui l’essere
in soprappeso è un problema
che tocca il 22% dei bimbi, con
un preoccupante 10% affetto da
obesità. ‘Il gusto di imparare’ ha
l’obiettivo di aiutare i bambini
IL PROFESSORE
ROMANENGHESE
GUIDA IL COMITATO
SCIENTIFICO EUROPEO.
INTERVENTI A SCUOLA
a costruire corrette e durature
abitudini alimentari. Lo fa con
una serie di capitoli didattici che
toccano diverse quanto correlate
aree tematiche: Sport e alimentazione nella scuola, L’alimentazione
nella Storia, Cibo e crescita, La salute negli alimenti, Il cibo e la musica, Il laboratorio del cibo.
Il progetto è stato messo a
punto da un comitato scientifico
di respiro europeo. A coordinarlo un docente dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di
Brescia, il cremasco di Romanengo prof. Ugo Belloli. Insieme
a lui hanno lavorato: la prof.ssa
Leonor Prieto della Pontificia
Università Comillas di Madrid;
il prof. Leo Jans Dirigente Scolastico dell’Istituto Trudo Den
Dries Jekerdal di Riemst Belgio
Fiandre; il prof. Loucien Louis
dell’Istituto di Ans Commune
Liegi Belgio Vallone.
Il professor Ugo Belloli
MADIGNANO/IZANO: salvati i pesci
Incontro AC
S
i colloca in una giornata
particolare, a cavallo tra
la Settimana per l’unità dei
Cristiani e quella dell’educazione, la giornata di domani, domenica 25 gennaio,
scelta per la convocazione
dell’assemblea
annuale
dell’Azione Cattolica di
Romanengo. Un momento
associativo di ritrovo e di
confronto nell’ambito del
quale saranno consegnate le
tessere per l’anno in corso.
La giornata prenderà avvio alle 16.30 con i Vespri
in chiesa. Alle 17 consegna
delle tessere in oratorio e a
seguire assemblea parrocchiale per adulti, giovani e
giovanissimi con interventi
della presidente diocesana
dell’AC, Silvia Corbari, e
della responsabile diocesana
adulti, Luisa Tinelli. Bambini e ragazzi saranno invece coinvolti in giochi presso
il centro parrocchiale di via
Vezzoli. A chiudere il pomeriggio, poco prima delle 19,
sarà un aperitivo insieme.
N
elle giornate di sabato 10 e martedì 13 gennaio le guardie della
FIPSAS di Cremona sono intervenute a Madignano, in un tratto
della roggia Pallavicina, per recuperare una grande quantità di pesci
tra cavedani, barbi, carpe, alborelle e vaironi rimasti in asciutta a causa dei lavori al corso d’acqua. Intervento che si protrarrà per un mese.
Il pesce recuperato è stato quindi rilasciato nel canale Vacchelli in
località Izano. Alle operazioni hanno partecipato anche alcuni soci
della ‘Sezione pesca’ della Polisportiva Madignanese, che ringraziano
le guardie per il sollecito intervento.
CASTELLEONE: addio Valbruno
S
i è spento lunedì all’età di 80 anni uno dei personaggi che hanno
segnato la storia di Castelleone. Bruno Valesi, per tutti Valbruno,ha
saputo segnare un’epoca, quella delle radio libere. Tra gli anni Settanta e Ottanta, in via Crotti prima e via Garibaldi poi, ha dato redazione e voce a Radio Antenna Nuova, emittente locale, pionieristica nel
genere, che trasmetteva musica e informazione. Mercoledì il paese lo
ha salutato per l’ultima volta stringendosi accanto ai figli Oriana ed
Emilio e alla moglie. Lascia un ricordo indelebile nella memoria di
ogni castelleonese per le sue passioni: musica e calcio in primis, che
lo hanno portato a conoscere grandi nomi come Celentano e Verza.
28
PATRIZIA
SABATO 24 GENNAIO 2015
HAIR
STYLING
· SALUTE e BELLEZZA · SALUTE e BELLEZZA ·
PER STAR BENE
DENTRO E FUORI
voi!
n
o
c
i
n
n
10 a
naio
30 gen
o
venerdì
el decim
d
e
n
io
s
,
in occa
Si ringrazia DEMERAL
di attività
io
www.demeral.com
r
a
s
r
e
i
anniv
o
n
a
È in arrivo la
PIEGA d
nuova
collezione
per una
nto
e
m
a
t
t
un tra
COLORE
ARGAN
I
D
O
I
L
O
i
d
TAGLIO
ezzo
a metà pr
primavera
!
Vieni a trovarci
estate 2015
CREMA via Civerchi 47-B

0373 250244
Arriva DIBI Milano
Benvenuta in un universo
di bellezza a 7 stelle
Trucco - Trucco semipermanente
Pulizia viso- Ultrasioni viso e corpo - Massaggi
Pressoterapia - Depilazione definitiva
Manicure - Pedicure curativo
Doccia solare - Lampada Trifacciale
catuscia
estetista - solarium
callista
e cor p
o
v
is o
via Lago Gerundo 18/1 Crema (Zona S. Carlo)
Tel. 0373 203533
N
Gli obiettivi sono estetici e di benessere
el nostro Paese negli ultimi anni sono nati numerosi corsi di difesa personale che
affrontano in maniera specifica
e approfondita il tema, purtroppo attuale, delicato e grave, della violenza sulle donne.
Sempre più donne, ai tradizionali esercizi per tonificarsi
in
palestra,
aggiungono
questi corsi per
imparare tecniche di difesa
e sentirsi più
sicure quando
escono di casa,
soprattutto la
sera.
Vanno
per la maggiore anche i corsi
di Krav maga,
lanciati da alcune note soubrette (potenza
dei social che
nel presentare le suddette durante i quotidiani esercizi, per
imitazione, fanno proliferare
iscrizioni anche di donne cosiddette ‘normali’!): anche in questo caso, come del resto con il
kickboxing, ci si scarica e diverte e si apprendono utili nozioni per la difesa personale. Una
curiosità: sempre più spesso le
mamme ci tengono che a questi
corsi di difesa personale partecipino anche le figlie adolescenti... una realtà consolidata che
negli anni Ottanta non faceva
presagire nulla in tal senso. E
invece, anche le città piccole, al
giorno d’oggi, si sono adeguate
proponendo
queste tipologie di corsi.
Da un estremo all’altro,
le donne e gli
uomini non
solo pensano a
difendersi, ma
anche a rilassarsi di questi
tempi in cui
si è travolti da
ritmi veloci e
dallo
stress.
Toccasana allora sono lo
yoga e il pilates per riuscire a
dialogare con sè stessi e ritrovare il giusto equilibrio ma anche
un’ora in palestra con corsi di
fitness o potenziamento muscolare.
E per chi ama il movimento
e la musica invece? Impazza lo
zumba, una ginnastica coin-
volgente letteralmente senza
età, poiché ai corsi si può trovare donne e uomini dai 18
agli over 50!
Dal mondo delle palestre
passiamo a quello dei centri
medici estetici dove botulino,
filler e trattamenti specifici per
il viso negli ultimi anni hanno
visto un’impennata. La donna sceglie trattamenti estetici
per il viso, ma non rinuncia ai
massaggi del corpo che donano
elasticità e benessere. La noia
di una ceretta da un buon numero di persone viene sostituita
dall’epilazione definitiva... (anche per gli uomini)
per non dover temere gli strappi ogni
volta!
Saldi nell’essere
costantemente
richiesti: mani e piedi... e negli ultimi
tempi dando sfogo
anche alle diverse
tonalità di smalti tra
cui si può scegliere!
Terminiamo
il
nostro viaggio nel
mondo del benessere
e della bellezza con
le tendenze 2015 riguardanti i capelli.
PARRUCCHIERE
Basta ceretta...
Basta lametta...
Basta crema...
Epilazione
definitiva
Struttura di oltre 2000 mq. - Aperta 7/7
Ampia e attrezzata sala fitness
50 ore di corsi settimanali
zona benessere con sauna, bagno turco e
idromassaggio
parcheggio interno riservato ai soci
Altri servizi:
Personal Trainer
Programm post - Riabilitazione
Preparazione atletica per molte discipline
sportive
Programmi alimentari personalizzati.
VIENI A TROVARCI IN
VIA ADUA 17, 26013 CREMA
0373.86088
www.fitclubcrema.it
diodo
Dal 26 al 1° febbraio
prima seduta prova
A M E TA’ P R E Z Z O
Ba
ffe
30 tti
15 €.
€.
Centro Estetico
elle
Asc €.
40
.
20 €
Crema via C. Urbino, 7/C
Tel. 0373 85319 SU
APPUNTAMENTO
AEROBICA
STEP & TONIC
ZUMBA
TAIJI QUAN
seguiti dai Maestri
Laura Corti cintura nera 6° Dan
e Carlo Tassi cintura nera 4° Dan
YOGA
· FITNESS
NA
SAUNA-BIOSAU
· DIMAGRIMENTO
· TONIFICAZIONE
· RECUPERO POST TRAUMATICO
Abbonamenti mensili - trimestrali
· BODY BUILDING
e
a
presenze
a prezzi sempre convenienti
· POTENZIAMENTO MUSCOLARE
Corsi per BAMBINI
istruttore: Giorgia Fusar Poli
componente della nazionale FIKTA,
responsabile settore agonistico ragazzi
Lunedì e venerdì dalle 19 alle 21
LASER
Per tutti i tipi di pelle e pelo
inodore e non invasiva
Corsi per ADULTI
Corsi specifici per
agonisti e per cinture nere
Lo Shatush è ancora molto in
voga. La piega mossa viene richiesta molto di più di quella liscia e anche il frisé, soprattutto
tra le ragazzine, va per la maggiore. Chi ha un taglio corto
invece predilige una parte sotto rasata o tutta la parte bassa
della testa (sidecut o undercut
il nome di questa pettinatura).
Anche in questo caso, come già
per il Krav maga, sono le dive a
dettare le tendenze e a divenire
modelli da imitare.
Chi ha capelli lunghi e sciolti
infine con una treccia morbida
non sbaglia mai!
Presso la palestra
dei Frati Cappuccini
Località Sabbioni di Crema
Via Cappuccini, 30
☎ 0373 71098 - 348 6018577

Visita
il nostro sinotostre
e scopri lezioni
promo
c re m a .i t
b
lu
c
g
n
ti
r
o
p
.s
w
ww
ABBONAMENTI SEMESTRALI E ANNUALI
PER UN MAGGIOR RISPARMIO
Crema - via Volta, 6 (Area PIP zona Pierina)
Tel. 0373 204366
AMPIO PARCHEGGIO
SABATO 24 GENNAIO 2015
QUINTANO
CAPRALBA
La Pro Loco
cerca soci
Festa dell’oratorio
nel nome del patrono
O
IL DIRETTIVO ANIMATO DA TANTO
ENTUSIASMO È GIÀ OPERATIVO
di ANGELO MARAZZI
P
resentata ufficialmente – venerdì sera, in
sala “Mons. Angelo Paravisi”, della Cassa Rurale Adda e Cremasco – la neonata Pro
Loco di Capralba.
All’incontro hanno partecipato una cinquantina di persone, la gran parte delle quali
hanno aderito all’associazione, rendendosi
disponibili a collaborare con il direttivo.
Fortemente voluta dal
sindaco Giancarlo Soldati
– impossibilitato a intervenire per un attacco influenzale – la Pro Loco s’è
costituita a fine novembre,
andando a implementare
“l’importante
patrimonio di volontari” – Auser,
Gruppo del verde, Usc,
Oratorio... – di cui il paese
già dispone, con un ente “apartitico che agirà
in sinergia con il Comune – ha puntualizzato
il giovane consigliere comunale Stefano Leoni, intervenendo in rappresentanza dell’amministrazione – negli ambiti culturale e del
tempo libero, per valorizzare le peculiarità
del nostro territorio”.
Sottolineature condivise dal presidente
della banca Giorgio Merigo, che nel definirla “lodevole” l’iniziativa, ne ha evidenziato
la consonanza con lo spirito che 110 anni fa
ha mosso i soci fondatori della Cassa Rurale
capralbese. E ha ribadito la valenza del “modello cooperativo nel creare coesione e pro-
Il direttivo della neocostituita Pro Loco di Capralba.
Al centro, in primo piano, il presidente Luigi Guerini
muovere il bene comune”, auspicando che la
nuova associazione “possa svolgere un ruolo
di coordinamento delle varie manifestazioni”.
Da parte sua il parroco don Luciano, ricordando l’esperienza positiva con la Pro Loco
di Montodine negli anni trascorsi come curato in quel paese, ha fatto osservare come
“tante cose semplici possono diventare interessanti, se ben valorizzate”. Richiamando
l’importante servizio prestato alla comunità
anche dai volontari dell’Oratorio, ha sostenuto la necessità di prestare attenzione ai giovani, mettendo in
guardia che, “dopo gli entusiasmi iniziali, ci vuole
la costanza nell’impegno”.
Che la nuova associazione venga a colmare una
lacuna nel tessuto sociale
del paese s’è detto convinto il neo presidente Luigi Guerini. Il quale ha
insistito sul “bisogno del sostegno di tutti” e
sulla volontà del direttivo – per il momento
autocostituitosi – a procedere nella “condivisione”.
“Abbiamo bisogno di soci che ci legittimino”, ha infatti osservato.
“Vogliamo essere lo strumento operativo
di iniziative ed eventi in ambito culturale,
gastronomico e ambientale, concretizzando
idee e proposte che possono venire da tutti.
Cooperando con le associazioni esistenti,
senza sovrapporci.”
Al momento il direttivo si riunisce tutti i
TUTTI I MARTEDÌ
DALLE 20 ALLE 22
INCONTRI APERTI
A TUTTI PRESSO LE EX
SCUOLE A FARINATE
Chieve: parla Baroni Giavazzi
“S
ono convinto che l’amministrazione Bettinelli stia
lavorando bene per risolvere i
problemi del paese, con umiltà e
giusta intensità. Ritengo inutile
fermarsi a fare polemiche sterili
come quelle che hanno interessato maggioranza e minoranza
ultimamente. Le polemiche dividono, mentre per governare
serviamo tutti, ognuno con la
propria esperienza”.
Sono parole di Ernesto Baroni Giavazzi, che di Chieve fu sindaco
dal 1995 al 2004 per due mandati e che oggi è a capo del gruppo d’opposizone “Proposta popolare per Chieve”.
In realtà s’è definito l’8° consigliere di maggioranza fin dal primo Consiglio
comunale dopo le elezioni. Perché?
“A parte la medesima appartenenza politica del sindaco, in Forza
Italia, alle elezioni non è stata fatta un’unica lista per un cavillo. Non
farò certo la guerra a Bettinelli, ma collaborerò per il bene del paese”.
Baroni Giavazzi desidera spostare l’attenzione “sui problemi seri
di Chieve e dei Comuni. Innanzitutto il metano: il decreto Letta del
2012 ha imposto a tutti gli Enti di andare a gara. Ma Chieve ha tergiversato negli anni scorsi e ha perso un’opportunità. Ora Chieve è
inserito nell’ambito Cremona 2 e, appunto, andrà a gara con una forza
contrattuale minore. Per quanto riguarda i rifiuti abbiamo sottoscritto
una convenzione con cinque Enti. Dobbiamo prestare attenzione alle
nostre reali necessità che sono diverse da quelle degli altri Comuni”.
È molto informato anche sulla questione Padania Acque.
“Dopo anni s’è riusciti a mettere insieme le ‘sette sorelle’ provinciali con richiesta della patrimoniale d’incorporare la gestionale. Non
si conoscono le motivazioni vere dell’operazione: sono tecniche o amministrative? Ci sono debiti? I sindaci, compreso il nostro, dovrebbero valutare bene questo passaggio. In ogni caso credo che il Comune
di Crema su queste macro questioni territoriali dovrebbe prendere in
mano la situazione, visto che è capo comprensorio. Su acqua, catasto, moschea, rifiuti, ecc. la città dovrebbe poi ascoltare il territorio:
i Comuni sono lì a due passi e le conseguenze di certe scelte politiche
interessano tutti. Serve maggiore condivisione”.
Torniamo in paese. Cosa mi dice del ponte sulla roggia Melesa?
“I ponti servono per unire e non per dividere come accaduto a Chieve. Giudico l’opera positivamente anche perché il problema scottante era già sul tavolo dell’amministrazione mezz’ora dopo l’elezione.
Considerate le tempistiche strette ci sta d’aver speso qualcosa in più…
Comunque basta menare il torrone sui ponti, è da anni che sentiamo
la stessa storia! (l’invito è rivolto a Tradizione e Innovazione, ndr)”.
ndr
A breve si parlerà di Bilancio.
“Visto il personale a disposizione aspetto con fiducia. Spero sia già
stato redatto e che non si attendano le proroghe per avere lo strumento
contabile a disposizione per tempo. Il Piano triennale approvato a settembre è un po’ confuso, spero che sul Bilancio ci siano idee chiare”.
Quali, secondo lei, le priorità, oggi, per Chieve?
“Direi una palestra comunale, visto che la sala multiuso di via Del
Guado non è più sufficiente. A suo tempo acquistai un’area presso il
centro sportivo comunale, ma poi non se ne fece più nulla. Aggiungo
la sistemazione delle scuole e la ciclabile per Crema”.
Luca Guerini
Il Cremasco 29
martedì sera, dalle 20 alle 22, presso il Centro
culturale di Farinate, messo a disposizione
dall’amministrazione comunale come sede
della Pro Loco. Quanti fossero interessati a
conoscere in dettaglio scopi e attività possono
partecipare.
Il presidente Luigi Guerini è coadiuvato da
Valentina Mora, vice e responsabile della comunicazione, Roberto Macchi con funzioni
di segretario, Marilena Ferla tesoriera, Andreino Brambilla delegato ai rapporti con le
istituzioni, Michele Colella responsabile della comunicazione informatica e web, Massimo Peroni, Valentina Zigatti e Davide Ferla
incaricati del tesseramento rispettivamente di
Capralba e di Farinate.
E l’intenzione dichiarata di “contaminarvi d’entusiasmo” s’è in effetti tradotta in una
quarantina di adesioni, quasi la totalità dei
presenti alla serata di venerdì. Rendendo non
così irraggiungibile l’ambizioso obiettivo di
raccogliere un centinaio di soci, per avere più
contributi di idee, proposte e collaborazione
nell’attuarle. Perché per iscrivere l’associazione all’Unpli-Unione nazionale delle Pro
Loco d’Italia – ha spiegato il segretario Macchi, che segue tutte le questioni burocraticoamministrative – ne servono una cinquantina, o anche meno chiedendo deroga. L’idea
è che nella primavera 2016, con la presentazione del bilancio del primo anno d’attività,
la neo costituita Pro Loco di Capralba abbia
tutte le carte in regola per poter procedere alla
designazione di un nuovo direttivo, democraticamente eletto dai soci.
Bagnolo
nel Distretto
I
l Comune di Bagnolo
Cremasco ha aderito al
progetto sovraccomunale
del Distretto del Commercio Visconteo, che
vede come Comune capofila Pandino.
“La nostra adesione al
distretto nasce dalla consapevolezza delle difficoltà che l’attuale crisi ha
riservato al commercio, ai
privati e anche ai tagli degli Enti locali; il tutto per
cercare di dare importanza alle attività produttive
del paese, le quali garantiscono la vivibilità e i servizi di prima necessità ai
residenti”, spiega il sindaco bagnolese Doriano
Aiolfi.
Le fasi di sviluppo del
progetto, che prevedono
investimenti di carattere
pubblico, hanno permesso
a oggi un miglioramento
della mobilità, oltre che
interventi di qualificazione e sistemazione finalizzati a migliorare l’impatto visivo e a facilitare la
fruibilità degli spazi urbani annessi al distretto.
Bagnolo, unitamente al
Distretto Visconteo, ha
partecipato a un bando la
cui finalità è un progetto
denominato “Exposizione Visconteo, vivere l’Expo attraverso un territorio autentico”: prevede
la realizzazione di cartelli
dedicati all’accoglienza,
da installare sotto la segnaletica indicante i diversi centri urbani in vista
dell’esposizione universale milanese Expo 2015 del
prossimo maggio.
LG
ratorio parrocchiale in festa per l’annuale ricorrenza del suo patrono e fondatore San Giovanni Bosco, in calendario per il prossimo sabato 31 gennaio. Come sempre la festa riguarda tutte le fasce
d’età: si partirà giovedì 29 gennaio con l’età della “saggezza”, ovvero
la celebrazione della santa Messa alle ore 11.30 e a seguire il pranzo
insieme per chi non ha più una fresca carta d’identità…. Venerdì 30
ecco il ritrovo dei giovani con la Messa alle ore 20 e la cena all’oratorio, seguita da una serata che promette grandi sorprese. Sabato 31,
l’appuntamento dedicato ai ragazzi delle elementari e delle medie.
Nello specifico a far visita ai bambini sarà EndyC, che giungerà in
oratorio alle ore 15.30 con il suo magic show. Una gustosa merenda
attende poi tutti nel salone oratoriano. Alle ore 18 la funzione in chiesa animata dai ragazzi stessi, alle 19 la cena in oratorio (info e prenotazioni al cell. 347.0580673). Domenica 1° febbraio il momento dedicato alle famiglie del paese con una maxi tombolata alle ore 14.30.
Per il pranzo di giovedì e la cena di venerdì gli organizzatori informano che è opportuno aderire presso il bar del centro parrocchiale
oppure chiamando il numero 345.4124590.
A proposito di oratorio. Come tutti gli anni la Parrocchia informa che esso per svolgere la propria attività ha bisogno di un numero
minimo di tesserati, almeno cento. Entro il 28 febbraio, quindi, la
comunità è pregata di compilare i moduli necessari e riconsegnarli
agli incaricati (per le famiglie si può utilizzare lo stesso modulo). La
tessera è obbligatoria per frequentare il centro e prendere parte alle
diverse iniziative in esso organizzate, compreso il Grest. Consente di
essere assicurati e di avere agevolazioni presso alcune società. Il costo
è pari a 4 euro per i ragazzi al di sotto dei 17 anni e di 7 euro per gli
altri e gli adulti. Dopo il 28 febbraio l’adesione costerà 10 euro. Presidente dell’oratorio è il parroco, suo vice Andrea Zuvadelli.
TRESCORE: quattro nuove telecamere
U
n nuovo sistema di trasmissione delle immagini e quattro nuove
telecamere sono in arrivo in paese per una sicurezza sempre maggiore, tema che sta molto a cuore alla Lega Nord, alla guida della comunità, e in particolare consigliere delegato al Sociale e alla Sicurezza
Marco Rossi. Due telecamere sono state donate da un privato, altrettante pagate dall’amministrazione Barbati, che ha pensato anche alla
trasmissione wi-fi delle immagini ottenute dalla videosorveglianza.
Una telecamera sarà posizionata in via Zanini contro l’abbandono
dei sacchi dei rifiuti, spiacevole situazione che da tempo interessa la
strada, un’altra in via Verdelli in pieno centro storico, le altre due rispettivamente in via Milano e Verdi. Circa 10.000 euro l’investimento
del Comune, 4.000 quello del privato. In futuro il potenziamneto della videosorveglianza proseguirà, come garantito da Rossi.
Luca Guerini
.
IA
B
A
F
A
D
O
K
Š
A
V
O
U
N
LAX.
DESIGNED FOR RE
Da 10.600 Euro.
Connettività MirrorLink™, sistema di asciugatura freni e bagagliaio ai vertici della categoria*
per rendere la vita in città molto più comoda.
Arriva Nuova ŠKODA Fabia.
Di serie:
- 5 porte - Clima - Euro 6 con start&stop
SCOPRILA ANCHE SABATO 24 E DOMENICA 25.
Nuova ŠKODA Fabia 1.0 MPI 44 kW/60 CV da €10.600,00 (chiavi in mano IPT esclusa) a fronte del ritiro dell’usato, grazie al contributo delle Concessionarie ŠKODA. Offerta valida sino al 31/01/2015.
*Fonte: Jato Dynamics Italia S.r.l. categoria Berlina 2 volumi segmento B, vetture con lunghezza
inferiore ai 4 metri. Dati riferiti a dicembre 2014.
31/12/2014.
La vettura raffigurata è indicativa della gamma Fabia e contiene equipaggiamenti opzionali a pagamento.
Consumo massimo di carburante, urbano/extra urbano/combinato 5,7/4,1/4,7. Emissione massima di biossido di carbonio CO2 (g/km) 106. Dati riferiti a Nuova ŠKODA Fabia 1.0 MPI 44 kW/60 CV.
Insegna Organizzato
Indirizzo/Tel
Sito/e-mail
MADIGNANO via Oriolo, 41 (di fianco al Mercatone) tel. 0373 65.82.83
CREMONA via Dante, 78 (ang. piazza Stazione F.S.) tel. 0372 46.30.00
01545-14_1375_275X396_PA@.indd 1
12/01/2015 15:07:41
Il Cremasco
30
SABATO 24 GENNAIO 2015
CASTELLEONE
Scuola dell’Infanzia Paritaria
di MONTODINE
Brunenghi
Melzi alla guida
Associazione Asilo Infantile “M. Benvenuti”
via Marconi 24 - Tel 0373 66210
[email protected]
GIORNATA APERTA DOMENICA
25 GENNAIO DALLE 16 ALLE 18
la scuola dell’infanzia si rivolge ai bambini
dai 3 ai 6 anni e anche ai bambini
nati entro il 30 aprile 2013
I pasti sono cucinati all’interno della struttura
da una cuoca secondo le norme ASL
IL MANAGER AL TIMONE DEL CDA
SUCCEDE A DAMORES VALCARENGHI
S
arà Bruno Melzi, manager presidente
europeo di una multinazionale farmaceutica con sede negli Stati Uniti, a
guidare il Consiglio di amministrazione
della Fondazione Brunenghi nei prossimi
cinque anni. Melzi è stato
eletto con votazione segreta
nella prima riunione del Cda
convocata dal presidente
uscente Damores Valcarenghi, ex sindaco che per 10
anni ha guidato l’ente di via
Beccadello.
Il vicepresidente sarà un
altro manager, Stefano Biaggi; mentre Consigliere anziano, che subentra in caso
di contemporanea assenza o impedimento
delle prime due cariche, è stato nominato
Gabriele Bellani, già nel Cda della Onlus da qualche settimana in surroga a un
dimissionario. Completano il Cda Leone Lisé e il parroco, monsignor Amedeo
Ferrari, membro di diritto, come recita lo
Statuto.
Si apre un nuovo quinquennio per la
Fondazione. Nuove sfide sono state lanciate, in primis quella del potenziamento
dei Poliambulatori. Oltre a questo la casa
di riposo e il Centro Diurno, nonché quello di riabilitazione, sono realtà importanti
e punti di riferimento per un intero territorio che necessitano di grande attenzione e cura.
La strada è stata tracciata
nel decennio appena conclusosi. Obiettivi importanti
sono da perseguire. Le capacità manageriali di presidente e vice saranno a servizio
della causa. Le loro nomine
sono state l’indirizzo del
vescovo di Cremona Dante
Lafranconi e del direttore
della Piccola casa della Divina Provvidenza ‘Cottolengo’ di Torino. Le nomine
di Lisé (che offrirà il supporto dall’alto
di una grande esperienza maturata come
educatore professionale presso l’Asl di
Cremona) e Bellani (imprenditore castelleonese) sono frutto di scelte del sindaco
Pietro Fiori.
IL SUO VICE
SARÀ BIAGGI.
IN CONSIGLIO
ANCHE BELLANI,
LISÈ E PARROCO
Dovera
Tib
razie alla collaborazione tra il Consiglio Notarile dei Distretti Riuniti di Cremona e Crema e il Comune di Castelleone, prosegue per tutto il 2015 il servizio di consulenza
notarile gratuita. Dallo scorso mercoledì, per tutto l’anno, una
volta al mese, escluso agosto, la dottoressa Sara Boselli sarà a
disposizione dei cittadini per fornire gratuitamente informazioni in materia di: acquisto della casa, mutui, società, donazioni, questioni successorie e di famiglia.
Senza necessità di appuntamento l’accesso al servizio. Per
qualsiasi informazioni gli interessati possono contattare l’ufficio segreteria del Comune al numero 0374/356323.
Le prossime date di ricevimento sono: 18 febbraio, 18 marzo, 15 aprile, 20 maggio, 17 giugno, 15 luglio, 16 settembre, 21
ottobre, 18 novembre, 16 dicembre.
CASTELLEONE: il mercatino raddoppia
I
l Mercatino dell’antiquariato raddoppia. Da aprile il tradizionale appuntamento di ogni seconda domenica del mese
si farà più grande tornando a ospitare il ‘Forziere dei piccoli’,
iniziativa che era già stata promossa in passato.
Nuova dovrebbe essere la location. Lo spazio riqualificato ai
piedi di piazza Isso, naturale appendice alla fiera d’antan che
arriva proprio a lambire, con i suoi banchi, lo slargo che ospita
la torre simbolo della città.
I piccoli commercianti potranno vendere e scambiare libri,
giocattoli, vestiti e tutto quanto custodito nei loro piccoli forzieri (sotto il letto e o negli armadi delle camerette). L’appuntamento è riservato ai bambini di età compresa tra 6 e 14 anni.
Per le adesioni e per tutte le informazioni i genitori possono
contattare lo staff del Mercatino dell’antiquariato.
Tib
ubi minacciose si addensano sulla grande
distribuzione nazionale. Il
Mercatone Uno, realtà che
da impiego ad oltre 3.000
dipendenti, in un’ottantina di punti vendita disseminati lungo lo Stivale,
avrebbe presentato istanza
di concordato. Procedura
che si avvia quando si avverte la necessità di innesti di denaro e/o entrata di
nuovi investitori.
La
preoccupazione
aleggerebbe anche tra i dipendenti del punto vendita di Madignano, che non
è in perdita, che viaggiano
da alcuni anni a regime
di contratto di solidarietà
(ovvero riduzione dell’orario di lavoro e dello
stipendio) come disposto
dall’azienda.
Rivolta: Adda pulito
P
PASQUA A SORRENTO hotel 4 stelle
dal 3 al 7 aprile € 320 bus,
pensione completa con bevande, visite guidate

l Consiglio di Stato ha premiato il ricorso della Lameri Cereals contro
la sentenza del Tar che un anno fa aveva confermato la legittimità
dell’Autorizzazione ambientale integrata rilasciata nel 2011 dalla Regione Lombardia nell’iter per la realizzazione della discarica di amianto
a Cappella Cantone. Il capitolo si chiude con la vittoria del territorio
che si era schierato contro l’ipotesi di realizzazione dell’impianto per
lo stoccaggio di rifiuti pericolosi in un sito caratterizzato dalla presenza
di falde superficiali. Un ambito rurale che già aveva dato il proprio contributo negli anni con la vicina discarica di rifiuti solidi urbani di Corte
Madama.
Un punto a favore i contras lo avevano segnato dopo l’indagine giudiziaria sulle presunte mazzette allungate per oliare i meccanismi autorizzativi. Verifiche che avevano portato anche ad arresti illustri in campo
politico e imprenditoriale.
Il pericolo però incombeva ancora. Era legato all’Autorizzazione a
costruire in quel sito che il Tar non aveva dichiarato illegittima, nonostante il procedimento avesse evidenziato qualche passaggio sospetto.
Ci ha pensato il Consiglio di Stato a far piazza pulita accogliendo
l’istanza della Lameri Cereals. La discarica di amianto resta così solo un
brutto ricordo, un incubo dal quale il territorio sembra essersi svegliato.
G
PASQUA IN CROAZIA hotel 4 stelle, camere fronte mare,
pensione completa con bevande, piano bar, visite.
5 giorni 4 notti. Dal 2 al 6 aprile € 440
(sconto di 40 euro a chi si prenota entro il 30 gennaio).
N
I
CASTELLEONE: consulenza notarile gratuita
PRAGA
dal 26 al 29 marzo, tour con Ceske Crumlov. € 295
Madignano
Mercatone
Discarica di amianto
Definitivo stop
‘M
arcia dei lumini’ domani pomeriggio a
Dovera. L’iniziativa, organizzata dall’amministrazione
comunale d’intesa col gruppo
dei ‘Marciatori della pace’ di
Vaiano Cremasco, rientra nel
contesto delle celebrazioni
del Giorno della memoria che
cade martedì 27. “La marcia
è proposta in occasione della
ricorrenza dell’apertura dei
cancelli del campo di concentramento di Auschwitz”.
Il ritrovo è fissato alle
15,30 in piazza del municipio
dove avverrà la distribuzione
dei lumini e il suono delle sirene. Gli aderenti alla marcia
attraverseranno il paese per
poi fermarsi al monumento
ai caduti per la deposizione
dei lumini lungo via Farinoli
da dove il corteo raggiungerà
l’oratorio di Postino per un
incontro di testimonianza.
Martedì prossimo, gli studenti delle medie incontreranno Oscar Tenzer.
GIAPPONE, 9 giorni € 2.300
dal 13 al 21 marzo, stagione della fioritura dei ciliegi.
Gruppo di 10 persone, accompagnato da un giovane
cremasco che conosce il Giappone e parla il giapponese.
M
CAPPELLA CANTONE
MUSICA-MOTORIA E INGLESE
Info e prenotazioni:
NEXTOUR Centro Turistico
Via Medaglie d’Oro, 1
Crema (CR) - Tel. 0373.250087
e-mail: [email protected] - www.nextour.it
Carolina fa 100
entre si attendeva l’elezione a
scrutinio segreto da parte del Cda
del nuovo presidente della Fondazione, la Brunenghi ha
festeggiato
Carolina
Ravizza che
il 14 gennaio ha compiuto
100
anni. Ospite dal 2013
nonna Carolina proviene da Cassano
d’Adda.
La mattina alle ore 9 la Messa quotidiana è stata celebrata per la festeggiata, da don Silvio Spoldi. Al pomeriggio
taglio della torta e omaggi floreali in
una festa promossa dal servizio di animazione della Brunenghi e dai volontari
del Gruppo solidale Ospiti Brunenghi.
LEZIONI INTEGRATIVE DI
er liberare il fiume Adda da tronchi e rami scesi con la piena dello
scorso mese di novembre, domenica scorsa la Protezione civile
‘La Torre’ ha lavorato sodo 11 ore. Il materiale asportato si era accumulato alla base dei piloni
del ponte della Rivoltana e
lungo l’argine. “Si è trattato di un super lavoro,
intrapreso prima dell’alba
e conclusosi quando era
già calato il buio”, per i
volontari guidati dai responsabili Angelo Foglio
e Marco Brignoli. Con
loro: Piergiuseppe Ardemagni, Paolo Bezza,
Ernesto Cagna, Diego
Cavaletti, Maurizio Cavestro, Rino Moroni, Aldo Lentini, Marco
Moretti, Daniele Moroni, Maggiorino Pasquini, Gianlores Piccoli,
Gaudizio Scalise, Achille Sironi, Rumy Taddei, Giuseppe Vairani,
Giuseppe Testa.
I due responsabili, Angelo Foglio e Marco Brignoli, a bordo di un
natante in dotazione a ‘La Torre’ hanno raggiunto il ponte per tagliare e riportate a riva i rami più grossi e nel corso dell’attività hanno recuperato addirittura una bicicletta (nella foto). Gli altri volontari, lungo gli argini hanno garantito l’assistenza tecnica e logistica
necessarie alla sicurezza dell’intervento anfibio, ma non solo, hanno
tra l’altro provveduto a rimuovere un albero pericoloso e togliere le
piante crollate lungo la ciclabile. L’operazione portata a termine è
servita “per garantire la sicurezza dell’argine e del corso del fiume.

di BRUNO TIBERI
Vi aspettiamo!!!
ALGHISI
RREDAMENTI
VENDITA
PROMOZIONALE
fino al 31 gennaio
SUI MOBILI
IN ESPOSIZIONE
DOMENICA APERTI SU APPUNTAMENTO
Via Bagnolo, 1 - Tel. 0373 791234
26010 VAIANO CREMASCO (CR)
www.arredamentialghisi.it
Il Cremasco 31
SABATO 24 GENNAIO 2015
MOSCAZZANO
OFFANENGO
Scuola Materna:
avanti con fiducia
Museo civiltà contadina
a
1 G.M.: testimonianza
P
INTERVISTA AD ANNA MARIA GIPPONI,
NUOVO PRESIDENTE DELLA FONDAZIONE
D
a pochi giorni designata alla guida della
Fondazione Scuola Materna di Moscazzano, la presidente Anna Maria Gipponi e il
Consiglio di amministrazione, con rinnovato
entusiasmo e impegno, stanno definendo le
linee strategiche di gestione dell’Ente per il
prossimo quinquennio.
“Con molta determinazione
il Consiglio di amministrazione della Fondazione Scuola
Materna e Asilo Nido di Moscazzano – ha sottolineato la
neo presidente Anna Maria
Gipponi – ha intrapreso un
percorso, che si concluderà fra
cinque anni, ponendosi come
finalità principale l’accoglienza dei bambini e delle loro
famiglie, in un ambiente qualitativamente strutturato e sereno. Certo la strada non è semplice, ne siamo
convinti, ma i dubbi e le esitazioni nell’assumere delle decisioni non avvengono sempre in
modo lineare e scontato. Non mancano, però,
l’impegno, la competenza e la serietà nell’affrontare una ‘missione sociale’”.
Il recente cambio al vertice della Fonda-
zione, dopo quattro mesi dal suo insediamento, non ha mancato di suscitare sorpresa
e anche qualche polemica. Come valuta tutto
ciò?
“L’operato del Consiglio – ha evidenziato
la presidente Gipponi – vuole semplicemente
orientarsi verso un fine etico.
La nostra comunità è molto
piccola e non ha bisogno di
conflitti poco costruttivi per
andare avanti… Il confronto ha veramente un senso,
quando le differenze di posizioni portano a qualcosa di
positivo. Il nuovo Consiglio,
composto da persone non
condizionate da alcuna appartenenza politica e che vantano professionalità specifiche
e consolidate esperienze che
torneranno sicuramente utili alla gestione della Fondazione, ha a cuore l’unica realtà scolastica esistente in paese, con la convinzione che
questo eccellente ambiente educativo possa
formare i futuri cittadini. Insomma, il rispetto, la tolleranza, la democrazia non sono tante
belle idee astratte: le possiamo concretizzare
“NO A CONFLITTI
POCO
COSTRUTTIVI.
INVESTIAMO
ENERGIE PER
L’EDUCAZIONE”
1
985 – 2015: trent’anni di storia
con dieci spettacoli allestiti, dieci anni di promozione teatrale con
la rassegna “A teatro? Perché no!”,
con compagnie ospiti da tutto il
nord Italia, cinque anni di Accademia del musical “CRE-Arti” volta
a far crescere teatralmente il suo
futuro, ottenendo il riconoscimento di Regione Lombardia per l’impegno formativo, quindi centinaia
di persone coinvolte negli anni su e
dietro il palco e la formula del tutto
esaurito a ogni debutto. Questo è la
Compagnia Teatrale Caino & Abele dell’Oratorio di Offanengo, che
quest’anno va celebrando i suoi
trent’anni di incessante attività.
Lo farà in grande e in buona
compagnia, con dodici eventi, il
pubblico amico di sempre e nove
compagnie ospiti, selezionate tramite un Bando lanciato lo scorso
novembre, a cui hanno partecipato
diciotto compagnie teatrali, provenienti da nove province tra Piemonte, Lombardia e Emilia-Romagna. Sarà un Trentesimo lungo
un anno, da sabato 24 gennaio a
domenica 6 dicembre 2015, che
verrà inaugurato dallo spettacolo
musicale Caino & Abele Sussurro
nel vento (nella foto), in scena sabato 24 gennaio, alle ore 21, al Teatro
dell’Oratorio di Offanengo: prota-
Il neo presidente Anna Maria Gipponi
nel nostro piccolo, valorizzando l’ambiente
educativo della nostra scuola”.
Quale, dunque, la linea che intenderete seguire durante il vostro mandato?
“Il nuovo Consiglio di amministrazione –
ha concluso la signora Anna Maria Gipponi
– si è prefisso di andare avanti, affrontando
gli ostacoli ed evitando le provocazioni che
non portano a nulla, investendo tante energie
e speranze nell’educazione di persone aperte
agli altri”.
“Per far conoscere e apprezzare ancor più
la bella realtà della nostra Fondazione, patrimonio della comunità di Moscazzano che
intendiamo ulteriormente far progredire e
valorizzare ponendolo come polo educativo
d’eccellenza anche per le altre realtà territoriali a noi vicine, abbiamo promosso una ‘giornata aperta’ che si svolgerà sabato 31 gennaio
dalle ore 9.30 alle 12. Con questa iniziativa
ci proponiamo di far conoscere alle famiglie
l’offerta formativa della nostra scuola. In
quest’occasione le insegnanti spiegheranno ai
genitori le modalità di lavoro, l’organizzazione degli spazi e delle routines e coinvolgeranno i piccoli presenti in attività ludiche, proposte abitualmente nella nostra quotidianità”.
OFFANENGO
La compagnia Caino &
Abele compie 30 anni!
gonisti gli allievi della CRE-Arti,
sostenuti dalla Compagnia senior,
per raccontare le sorti di un fuggitivo, diviso tra pregiudizio e l’innocenza dell’amore. Domenica 8
febbraio, celebri opere come Romeo
e Giulietta e Il fantasma dell’Opera
racconteranno, invece, rivalità, desideri e amori nel musical La storia
è qui di “Live Dance”, in collaborazione con L’Accademia di Danza
di Crema. Bambini e famiglie saranno, invece, il pubblico atteso per
La Bella e la Bestia, oltre l’apparenza,
la nota fiaba in musical interpretata dal “Gruppo Dirottateatro”
di Castelleone, in programma per
domenica 1 marzo, alle ore 15.30.
Sabato 7 marzo, alle ore 21,
torneranno, invece, da Novara gli
amici dell’Associazione Artistica
“Dimidimitri” con lo spettacolo
rima Guerra Mondiale: ricordi, lettere, cartoline…, durante il Centenario della ricorrenza
dell’inizio della Grande Guerra
il nostro Settimanale intende
raccogliere testimonianze per ricordare le tante vite che si sacrificarono in quella definita da papa
Benedetto XV “L’inutile strage”.
Fra le prime segnalazioni quella
fornitaci dal Museo della Civiltà
Contadina di Offanengo, in particolare dalla solerzia della sig.ra
Antonia Bianchessi – che ringraziamo – che ci ha segnalato una
donazione, fatta alcuni anni prima al Museo e che evoca proprio
la Prima Guerra Mondiale: “Un
rigattiere ha donato al Museo la
seduta di una sedia che riportava
un citazione scritta con la matita” illustra la sig.ra Bianchessi.
Queste le esatte parole scritte:
Bertolotti Pierino rifece/ Arona
18-11-1917 giorno in cui /dopo
58 giorni privo di notizie di suo
figlio / riceve una cartolina dal
medesimo che si trova prigioniero /di guerra in Germania a
Grostt/ Dopo la ritirata degli italiani/ trovandosi in Bainsizza”.
Dunque, dopo una lunga attesa,
58 giorni, senza saper nulla del
figlio questo falegname, si può
presupporre, riceve finalmente
una cartolina: è vivo, sebbene
prigioniero e la matita che ha in
mano scorre, perfino all’interno
tutto da ridere, tra circo e teatro,
Chez Dimi. Dopo Sussurro nel vento,
non poteva mancare nel palinsesto dei trent’anni, l’altro recente
spettacolo del Caino & Abele, l’incantato e cabarettistico Aladdin, Il
Musical, con doppia replica sabato
18 aprile, alle ore 21, e, per i più
piccoli, nel pomeriggio di domenica 19 aprile, alle 15.30.
Aprirà, invece, il Grest di Offanengo la Compagnia La Girandola
di Gorgonzola (MI), con Ricordati
chi sei, musical nato dall’esperienza
londinese della regista a fianco del
cast Disney de Il Re Leone.
Dopo la pausa estiva, anche
un’altra fiaba calcherà il palcoscenico di Offanengo sabato 26 settembre: sarà questa la volta di Alice
nel paese delle meraviglie - È impossibile solo se pensi che lo sia con i giovani
talenti della Compagnia “Quelli
del Venerdì” di Orzinuovi. Grasse
risate in programma per ottobre,
quando sabato 17 il pubblico sarà
tutto per Il Teatro del Gioppino di
Zanica, con la commedia musicale dialettale L’è tot u manicomio, e
sabato 24 per i Guitti di Quintano
con La Rivincita delle Ex. Imperdibili gli appuntamenti, poi, di sabato
7 e 21 novembre, rispettivamente
dedicati alla commedia Cyrano de
Bergerac... in salsa comica della Compagnia meratese “Ronzinante”
e al musical Hope - Il Signore della
Montagna dei sorprendenti allievi
de “Il Ramo” di Lodi. Chiuderà il
Trentesimo in bellezza di nuovo il
padrone di casa, che sabato 5 e domenica 6 dicembre riproporrà, in
chiave moderna, Caino & Abele 2.0.
Una stagione dunque davvero
imperdibile!
avvero grande è stata la generosità degli offanenghesi o comunque di tutti coloro che hanno donato per Telethon in occasione della raccolta fondi anche a Offanengo: se lo scorso anno
la cifra, già ragguardevole, aveva raggiunto 810 euro, quest’anno
per la ricerca sulle malattie genetiche rare Offanengo ha superato se stesso raggiungendo 931 euro. Complimenti! Lanciamo una
“sfida”: e se per l’anno prossimo si raggiungessero i 1.000 euro?
Offanengo, raccogli il guanto, e batti te stesso!
M.Z.
CASALETTO CEREDANO: Agrimodel
T
utto è pronto per l’esposizione ‘Agrimodel Chieve’ che l’Agriclub chievese in collaborazione con il Comune di Casaletto
Ceredano organizzano per domani, domenica 25 gennaio. Si tratta di una manifestazione
non competitiva dedicata
al modellismo agricolo,
evento che l’anno scorso
fu molto apprezzato da
parte del pubblico. Novità di quest’anno, lo spostamento di sede presso
il centro sportivo di via
Dell’Incastrone a Casaletto: sono previsti circa
160 metri lineari d’esposizione, un’area di 40x20 metri completamente impegnata, con una quarantina (minimo) di espositori provenienti da tutto il nord Italia. Il coordinatore dell’iniziativa, Ivan
Gilli di Agrimodel Chieve, invita tutti, appassionati e non, a fare
una visita alla mostra. C’è da restare a bocca aperta!
LG
giornata
aperta
via Caprotti, 2  0373 66493
“
M.Z.
D
MOSCAZZANO
la giornata aperta è qualcosa
di più di una semplice
iscrizione! Durante la visita
il personale incaricato fornirà
le informazioni relative a
tempi, orari, scansione della
giornata educativa, aspetti
igienico-sanitari, menù,
modalità di inserimento ed
attività didattico-educative
di una sedia che sta rifacendo,
perché il momento per quel padre è importante, e deve lasciare
un segno, anche al di fuori del
suo cuore.
Una piccola cosa, certo, solo
un segno ‘privato’ di quello che
fu la guerra, un oggetto comune,
divenuto prezioso, come preziosa è la memoria. Il Museo della
Civiltà Contadina di Offanengo
quindi non è mera, sia pur importante, esposizione, ma attua e
realizza iniziative di ricerca che
portano a ottimi risultati.
A margine di questo articolo
rinnoviamo l’invito a tutti coloro
che conservassero diari, lettere,
cartoline, testimonianze a contattare il nostro giornale.
OFFANENGO: Telethon, grande generosità
Scuola Materna
a,
o un
giornat
rendon
p
a
a
t
r
s
t
e
n
u
i
Q
..
,
insieme.
tra scuola
s
o
s
o
r
n
o
c
la
r
e
p
e
per
sempre
è di aprir
a
o
d
iv
t
t
e
ie
t
b
s
i
r i ve
i l’o
a visita d
ll
ento d
a
m
e
t
o
r
o
m
le p
un
bambini
rtanza,
o
p
e
im
i
r
o
t
eni
grande
re il
iamo g
h
ic
d
e
d
i conosce
v
r
le
a
f
a
u
r
q
e
p
al
stri
e.
cui i vo
attenzion
e
in
r
la
o
o
g
ic
o
t
lu
par
o
il passo
farann
a
t
i
n
l
e
o
s
e
c
r
c
p
pi
Rap
ve!
il quale
n
o
c
ienze nuo
r
le
e
p
s
e
inizia
a
e scuol
e
i
l
g
i
m
fa
Particolare della seduta su
cui è stato ritrovato lo scritto
SABATO
31 gennaio
”
dalle ore 9.30
alle 12.00
32
Il Cremasco
SABATO 24 GENNAIO 2015
VAIANO CREMASCO
“Basta alla sosta
selvaggia in centro”
Monte Cr.
Bell’incontro
Tradizone e Innovazione:
“Ecco la verità sui rifiuti”
U
LO CHIEDE IL GRUPPO “VAIANO DEMOCRATICA”
N
on c’è pace per l’amministrazione comunale
in tema di viabilità, specie in centro storico. In
una nuova interrogazione Andrea Ladina, referente
della Lista di Vaiano democratica e ambientalista e
il collega consigliere Gianni Alchieri parlano stavolta della sosta selvaggia in piazza Gloriosi Caduti, di
fronte alla chiesa parrocchiale (via Sant’Antonino,
nella foto).
“La riqualificazione di piazza Gloriosi Caduti e
dell’area circostante la chiesa dei Santi Cornelio
e Cipriano doveva essere un’occasione per ridurre
drasticamente la presenza di automobili nello slargo principale di Vaiano ed eliminare la sosta selvaggia. Così non è stato. Non solo transitano migliaia
di auto al giorno, compresi mezzi pesanti e agricoli, benché si tratti di un fragilissimo centro storico
di impianto antico che dovrebbe avere la massima
tutela, ma a ciò s’aggiunge il fatto che vi sostano
costantemente macchine in divieto di parcheggio”,
afferma Ladina. “Solo per fare un esempio, ma la
cosa la si può costatare tutti i giorni festivi e la sera
dei giorni feriali, domenica 11 gennaio di fronte alla
chiesa parrocchiale in via Sant’Antonino alle ore
11.45 stazionavano 7 auto in divieto di sosta. Nel
tardo pomeriggio dello stesso giorno, nel medesimo
luogo, alle ore 18.45, 9 automobili in divieto”, gli fa
eco Alchieri.
Per la minoranza la cosa è ancora più inaccettabile a fronte del fatto che nelle stesse ore della sosta
selvaggia si registrava, invece, presso il parcheggio
pubblico di via Liberazione che dispone di 40 posti
auto, un’ampia disponibilità di posteggio, essendo
lo stesso semivuoto. “Ciò sta a dimostrare la precarietà della politica viabilistica del nostro Comune,
che è incapace di organizzare un sistema di divieti
e di percorsi obbligati per gli automobilisti tale da
costringerli a lasciare l’auto a soli 100 metri dalla
CHIEVE
piazza nel parcheggio pubblico esistente, che offre
grosse disponibilità. Perché, nelle stesse ore del parcheggio selvaggio sulla piazza di Vaiano non c’è
mai una sola auto in sosta in piazza Duomo a Crema?”, interroga ancora Ladina.
All’assessore alla Viabilità “Vaiano Democratica” chiede di sapere: per quale motivo di fronte alla
chiesa parrocchiale stazionano regolarmente in sosta vietata numerosi autoveicoli principalmente sia
nei giorni festivi sia in quelli feriali? Perché non si
impongono limitazioni rigorose alle auto in modo
da costringerle a utilizzare il parcheggio di viale Liberazione impedendo l’accesso alla piazza Gloriosi
Caduti? Quale tutela esiste per i pedoni se le auto
in transito, a causa della sosta selvaggia sul lato del
Monumento ai Caduti, sono costrette a invadere lo
spazio pedonale? Perché non attuare soluzioni veramente innovative togliendo tutte le automobili (salvo alcuni spazi per i disabili) dalla piazza così come
è stato fatto in piazza Duomo a Crema che, proprio
perché priva di auto, è sempre molto affollata di cittadini? Per le risposte si deve attendere il prossimo
Consiglio comunale.
Luca Guerini
n folto pubblico, grato e
commosso, ha assistito domenica 18 gennaio al bellissimo
incontro “Il Vangelo secondo
Giotto” che ha visto come relatore il noto e appassionato prof.
Roberto Filippetti. Incontro
culturale e “pastorale” dedicato
ai bambini del catechismo (e genitori) voluto dalla Parrocchia.
Con un maxi schermo posizionato sull’altare della chiesa parrocchiale di Monte Cremasco (grazie al fondamentale contributo
dell’associazione culturale Sasét
e soprattutto di Carlo Leoni della
Banca Mediolanum di Pandino),
il prof. Filippetti ha ripercorso i
fatti della vita di Gesù attraverso i bellissimi affreschi giotteschi
della Cappella degli Scrovegni,
proiettati ad alta definizione e
“zoommati” fino al dettaglio
impercettibile persino a Padova!
Come ha affermato Pieralberto
Castoldi, membro della Commisisone parrocchiale, nell’introduzione, “Roberto Filippetti non è
solo uno studioso appassionato
e competente, uno spettacolare
narratore, ma è soprattutto un
amico testimone, un vero amico di Gesù, uno che quando lo
ascolti edifica il cuore permettendoti di lavorare meglio”.
Al termine dell’incontro moltissime persone si sono accostate
al docente per ringraziarlo. Ad
esempio uno dei genitori ha affermato: “Incontrare la bellezza
per amare la realtà, ecco cosa
porto nel cuore tornando a casa”.
Oppure un bambino presente: “Il
tempo è volato e la foto che mi è
piaciuta di più è stata quella con
il cielo pieno di stelle”. In altre
parole ridestare il desiderio della
bellezza infinita. Ecco perché il
parroco don Roberto ha chiuso
l’incontro con una preghiera.
N
uove considerazioni da
parte del gruppo di minoranza di “Tradizione e Innovazione” (nella foto in Consiglio). Stavolta sulla vicenda
dei rifiuti speciali. “Mi corre
l’obbligo di rispondere alle
inesattezze espresse dall’assessore esterno Ruini – attacca
Santino Donzelli –. Premesso
che sarebbe ora di smetterla
di accusare la passata amministrazione comunale di
inadempienze, ma di operare
nel rispetto delle regole previste – perchè questo siete stati
chiamati a fare come amministratori – voglio chiarire che
il nostro appunto sulla nota
vicenda dei rifiuti era rivolto
non tanto al lavoro di pulitura
dei tombini, ma alle modalità
di stoccaggio dei rifiuti speciali derivati da tale pulizia”.
Il consigliere spiega che
dopo la loro raccolta i rifiuti
sono infatti rimasti accatastati
“a cielo aperto per varie settimane sul terreno adiacente
alla piazzola ecologica. Quando Ruini sostiene che detti
rifiuti sono stati stoccati in
apposito contenitore idoneo,
omette di dire che questo è avvenuto solo alcune settimane
dopo il lavoro di pulizia.
Ciò non è cosa di scarso interesse e mi fa supporre che,
probabilmente, ignorando a
fondo la prassi, ci si è semplicemente scordati di prenotare
in tempo l’apposito cassone!”.
Così per l’opposizione si
sono svolti i fatti e a dimostrarlo c’è tanto di documentazione fotografica. “Riguardo
www.citroen.it
alle cantine allagate – rammaricandoci del fatto – le ricordo che mai negli scorsi anni
si è verificato un simile fatto
a causa delle precipitazioni
atmosferiche né ci sono state
segnalazioni in tal senso. Le
cosiddette ‘bombe d’acqua’
hanno fatto precipitare la situazione e mi pare doveroso
che questa amministrazione
sia intervenuta a risolvere il
problema. Del resto a vostra
disposizione c’erano circa
60.000 euro (al netto di quelli
spesi per il ponte), contrariamente alle scarse risorse degli
ultimi anni che hanno obbligato la passata amministrazione
a scelte di spesa quasi obbligate”.
Infine,
per
l’assessore
dell’amministrazione
Bettinelli, una stoccatina: “Si informi su quali sono le sanzioni previste per lo stoccaggio
improprio di rifiuti speciali e
constaterà il rischio corso dal
sindaco in primis e poi dalle
casse comunali. Solo allora,
a ‘pericolo scampato’, potrà
tirare un respiro di sollievo e
ringraziare la buona stella!”.
Luca Guerini
www.citroen.it
www.citroen.it
www.citroen.it
www.citroen.it
www.citroen.it
www.citroen.it
www.citroen.it
HÉ METTERE
PERCHÉ
PERCHÉ
PERCHÉ
PERCHÉMETTERE
METTERE
METTERE
METTERE
GLI AIRBUMP
GLI
GLI
GLI
GLIAIRBUMP
AIRBUMP
AIRBUMP
AIRBUMP
E PORTI
SULLE
SULLE
SULLE
SULLE
RE?
PORTI
PORTI
PORTI
PORTI RE?
RE?
RE?
RE?
®
E
N C4 CACTUS
NUOVA
NUOVA
NUOVA
NUOVA
NUOVA
NUOVA
NUOVA
CITROËN
CITROËN
CITROËN
CITROËN
CITROËN
CITROËN
CITROËN
C4
C4
C4
C4
C4
C4
C4
CACTUS
CACTUS
CACTUS
CACTUS
CACTUS
CACTUS
CACTUS
®
®®®®®®®
.CON
... ....
NI AIRBUMPCON
CON
CON
CON
CON
CON
PROTEZIONI
PROTEZIONI
PROTEZIONI
PROTEZIONI
PROTEZIONI
PROTEZIONI
PROTEZIONI
AIRBUMP
AIRBUMP
AIRBUMP
AIRBUMP
AIRBUMP
AIRBUMP
AIRBUMP
100
DRIVE TUA DA 199€
FORMULA
FORMULA
FORMULA
FORMULA
FORMULA
FORMULA
FORMULA
AL MESE
SIMPLYDRIVE
SIMPLYDRIVE
SIMPLYDRIVE
SIMPLYDRIVE
SIMPLYDRIVE
SIMPLYDRIVE
SIMPLYDRIVE
TUA
TUA
TUA
TUA
TUA
TUA
TUA
DA
DA
DA
DA
DA
DA
199€
DA
199€
199€
199€
199€
199€
199€
AL
AL
AL
AL
AL
AL
MESE
MESE
AL
MESE
MESE
MESE
MESE
MESE
®
®
®®®®®
EEE
i sostituirla, tenerla o restituirla
•••Dopo
•Dopo
Dopo
••Dopo
•Dopo
Dopo
Dopo
333anni
3anni
anni
33anni
3anni
anni
sei
anni
sei
sei
sei
libero
sei
libero
sei
libero
sei
libero
libero
libero
libero
dididisostituirla,
disostituirla,
di
sostituirla,
disostituirla,
disostituirla,
sostituirla,
sostituirla,
tenerla
tenerla
tenerla
tenerla
tenerla
tenerla
tenerla
ooorestituirla
orestituirla
restituirla
oorestituirla
restituirla
orestituirla
restituirla
2
•••Estensione
•Estensione
Estensione
••Estensione
•Estensione
Estensione
Estensione
dididigaranzia
digaranzia
di
garanzia
digaranzia
digaranzia
garanzia
garanzia
di polizza furto e incendio
•••Antifurto
•Antifurto
Antifurto
••Antifurto
•Antifurto
Antifurto
Antifurto
comprensivo
comprensivo
comprensivo
comprensivo
comprensivo
comprensivo
comprensivo
dididipolizza
dipolizza
di
polizza
dipolizza
dipolizza
polizza
polizza
furto
furto
furto
furto
furto
furto
efurto
eeincendio
incendio
eincendio
eeincendio
incendio
eincendio
incendio
ASPETTIAMO
ANCHE
DOMENICA 25
XXXXXXXXXX. TITI
TITI
TI
ASPETTIAMO
TI
ASPETTIAMO
TI
ASPETTIAMO
ASPETTIAMO
ASPETTIAMO
ASPETTIAMO
XXXXXXXXXXXXX.
XXXXXXXXXXXXX.
XXXXXXXXXXXXX.
XXXXXXXXXXXXX.
XXXXXXXXXXXXX.
XXXXXXXXXXXXX.
XXXXXXXXXXXXX.
CRÉATIVE
CRÉATIVE
CRÉATIVE
CRÉATIVE
CRÉATIVE
CRÉATIVE
CRÉATIVE
TECHNOLOGIE
TECHNOLOGIE
TECHNOLOGIE
TECHNOLOGIE
TECHNOLOGIE
TECHNOLOGIE
TECHNOLOGIE
su
percorso
misto:
Nuova
Citroën
C4
Cactus
1.2
PureTech
110
S&S:
4.7
l/100
Km.
Emissioni
dididiCO
CO
22
su
misto:
Nuova
Citroën
C4
Cactus
1.2
PureTech
75,
Nuova
Citroën
C4
Cactus
1.2
a Citroën C4 Cactus 1.2Consumo
Consumo
PureTech
Consumo
Consumo
Consumo
Consumo
Consumo
Consumo
su
110
su
supercorso
su
percorso
su
percorso
S&S:
su
percorso
su
percorso
percorso
percorso
4,7
misto:
misto:
misto:
misto:
l/100
misto:
misto:
misto:
Nuova
Nuova
Nuova
Nuova
Km.
Nuova
Nuova
Nuova
Citroën
Emissioni
Citroën
Citroën
Citroën
Citroën
Citroën
Citroën
C4
C4
C4
di
C4
Cactus
C4
Cactus
Cactus
C4
CO
C4
Cactus
Cactus
2Cactus
su
Cactus
1.2
1.2
1.2
percorso
1.2
1.2
PureTech
PureTech
1.2
PureTech
1.2
PureTech
PureTech
PureTech
PureTech
misto:
110
110
110
110
110
Nuova
S&S:
110
S&S:
S&S:
110
S&S:
S&S:
S&S:
4,7
S&S:
Citroën
4,7
4,7
4,7
4,7
l/100
l/100
4,7
l/100
4,7
l/100
l/100
C4
l/100
Km.
l/100
Km.
Cactus
Km.
Km.
Km.
Emissioni
Km.
Emissioni
Emissioni
Km.
Emissioni
1.2
Emissioni
Emissioni
Emissioni
PureTech
di
di
CO
CO
didi
2
CO
di
CO
2
su
75,
CO
su
2su
CO
2percorso
percorso
su
22percorso
su
percorso
Nuova
2su
percorso
su
percorso
percorso
percorso
Citroën
misto:
misto:
misto:
misto:
misto:
misto:
misto:
Nuova
Nuova
C4
Nuova
Nuova
Nuova
Cactus
Nuova
Nuova
Citroën
Citroën
Citroën
Citroën
Citroën
1.2
Citroën
Citroën
C4
C4
C4
C4
Cactus
C4
Cactus
Cactus
C4
C4
Cactus
Cactus
Cactus
Cactus
1.2
1.2
1.2
1.2
1.2
PureTech
PureTech
1.2
PureTech
1.2
PureTech
PureTech
PureTech
PureTech
75,
75,
75,
75,
75,
Nuova
Nuova
75,
Nuova
75,
Nuova
Nuova
Nuova
Nuova
Citroën
Citroën
Citroën
Citroën
Citroën
Citroën
Citroën
C4
C4
C4
C4
Cactus
C4
Cactus
Cactus
C4
C4
Cactus
Cactus
Cactus
Cactus
1.2
1.2
1.2
1.2
1.2
1.2
1.2
PureTech
82,
Nuova
Citroën
C4
Cactus
1.2
PureTech
110
S&S:
107
g/Km.
Offerta
promozionale
esclusi
IPT,
Kit
sicurezza
+Kit
contributo
PFU
econtributo
bollo
dichiarazione
di
conformità,
aldiconformità,
netto
dell’»Incentivo
Concessionarie
Citroën».
Offerta
riservata
aiCitroën”.
clienti
privati,
valida
inConcessionarie
caso
di
Offerta
promozionale
esclusi
IPT,
Kit1.2
sicurezza
+ contributo
PFU
e107
bollo
su
dichiarazione
Offerta
Offerta
Offerta
Offerta
Offerta
di
Offerta
promozionale
Offerta
promozionale
Offerta
promozionale
conformità,
promozionale
promozionale
promozionale
promozionale
promozionale
esclusi
alesclusi
esclusi
netto
esclusi
esclusi
IPT,
esclusi
esclusi
IPT,
dell’
esclusi
IPT,
IPT,
Kit
IPT,
Kit
“Incentivo
Kit
IPT,
IPT,
sicurezza
Kit
IPT,
sicurezza
sicurezza
KitKit
Kit
sicurezza
sicurezza
sicurezza
sicurezza
Concessionarie
sicurezza
+++contributo
contributo
+contributo
+contributo
++contributo
+contributo
contributo
PFU
PFU
Citroën”.
PFU
PFU
esuPFU
ebollo
ePFU
PFU
bollo
bollo
PFU
e ebollo
Offerta
eesu
bollo
su
ebollo
bollo
sudichiarazione
bollo
dichiarazione
sudichiarazione
su
delle
su
dichiarazione
sudichiarazione
su
dichiarazione
dichiarazione
Concessionarie
dichiarazione
dididiconformità,
conformità,
di
conformità,
di
diconformità,
diconformità,
conformità,
conformità,
alalalnetto
netto
alnetto
alnetto
al
alnetto
dell’
aldell’
netto
netto
dell’
netto
dell’
“Incentivo
dell’
“Incentivo
“Incentivo
dell’
dell’
dell’
“Incentivo
“Incentivo
“Incentivo
“Incentivo
“Incentivo
Concessionarie
Concessionarie
Concessionarie
Concessionarie
Concessionarie
Concessionarie
Concessionarie
Concessionarie
Citroën”.
Citroën”.
Citroën”.
Citroën”.
Citroën”.
Citroën”.
Citroën”.
Offerta
Offerta
Offerta
Offerta
Offerta
Offerta
delle
Offerta
delle
Offerta
delle
delle
Concessionarie
delle
Concessionarie
delle
delle
Concessionarie
delle
Concessionarie
Concessionarie
Concessionarie
Concessionarie
ctus 1.2 PureTech 110 S&S:
PureTech
PureTech
PureTech
PureTech
PureTech
PureTech
107
PureTech
82,
82,
g/Km.
82,
82,
82,
Nuova
Nuova
82,
Nuova
82,
Nuova
Nuova
Nuova
Nuova
Citroën
Citroën
Citroën
Citroën
Citroën
Citroën
Citroën
C4
C4
C4
C4
Cactus
C4
Cactus
Cactus
C4
C4
Cactus
Cactus
Cactus
Cactus
1.2
1.2
1.2
PureTech
1.2
PureTech
1.2
PureTech
1.2
PureTech
PureTech
PureTech
PureTech
110
110
110
110
110
S&S:
110
S&S:
S&S:
110
S&S:
S&S:
S&S:
S&S:
107
107
107
107
g/Km.
107
g/Km.
g/Km.
107
g/Km.
g/Km.
g/Km.
g/Km.
permuta
orottamazione
rottamazione
di
un
usato
e non
cumulabile
con
altre
iniziative
inin
corso.
Offerta
valida
per
stipulati
fiun
no
al
31/01/2015
presso
levetture
Citroën
aderiscono
Esempio
di
ficumulabile
nanziamento
su
Nuova
Citroën
C4
PureTech
75
Prezzo
diNuova
vendita
promozionato
inC4
caso
di
lienti privati, valida in caso di permuta
Citroën
Citroën
Citroën
Citroën
Citroën
oCitroën
Citroën
che
che
Citroën
cheaderiscono
che
aderiscono
che
aderiscono
che
che
aderiscono
che
aderiscono
aderiscono
aderiscono
aderiscono
diall’iniziativa,
all’iniziativa,
un
all’iniziativa,
all’iniziativa,
usato
all’iniziativa,
all’iniziativa,
all’iniziativa,
all’iniziativa,
e riservata
su
riservata
riservata
tutte
riservata
riservata
riservata
riservata
ai
le
riservata
aiaiclienti
vetture
clienti
aiclienti
aiclienti
ai
aiclienti
privati,
aiclienti
clienti
disponibili
privati,
privati,
clienti
privati,
privati,
privati,
valida
privati,
valida
privati,
valida
valida
valida
inrete
valida
valida
ininvalida
caso
caso
incaso
fino
incaso
in
in
dicaso
di
inad
di
caso
caso
permuta
permuta
caso
di
permuta
esaurimento
dipermuta
di
dipermuta
dipermuta
permuta
opermuta
oirottamazione
ocontratti
rottamazione
orottamazione
oscorte
rottamazione
oorottamazione
orottamazione
rottamazione
rottamazione
nondidicumulabile
diun
diun
di
usato
un
usato
di
diusato
un
diun
un
usato
un
usato
econ
eusato
usato
su
eusato
susu
etutte
altre
etutte
sututte
eesuesu
tutte
su
iniziative
letutte
su
letutte
le
tutte
vetture
tutte
vetture
levetture
le
le
leConcessionarie
vetture
in
levetture
disponibili
vetture
disponibili
corso.
vetture
disponibili
disponibili
disponibili
disponibili
disponibili
Esempio
disponibili
inin
inrete
rete
inrete
indi
rete
fino
in
inche
fino
rete
in
finanziamento
fino
rete
rete
fino
ad
rete
ad
fino
ad
fino
fino
esaurimento
ad
esaurimento
fino
esaurimento
adad
esaurimento
adesaurimento
adall’iniziativa.
esaurimento
esaurimento
su
esaurimento
Nuova
scorte
scorte
scorte
scorte
scorte
Citroën
non
scorte
scorte
non
non
scorte
non
cumulabile
non
cumulabile
cumulabile
non
non
C4
cumulabile
non
Cactus
cumulabile
cumulabile
cumulabile
con
con
con
1.2
con
altre
altre
con
altre
con
con
altre
con
iniziative
altre
iniziative
altre
iniziative
altre
altre
iniziative
iniziative
iniziative
iniziative
in
iniziative
inincorso.
corso.
incorso.
incorso.
in
inCactus
corso.
in
Esempio
corso.
corso.
Esempio
Esempio
corso.
Esempio
Esempio
Esempio
Esempio
di
Esempio
didifinanziamento
finanziamento
difinanziamento
difinanziamento
di
diFeel.
finanziamento
difinanziamento
finanziamento
finanziamento
sususu
su
Nuova
Nuova
susu
Nuova
suNuova
suCitroën
Nuova
Nuova
Citroën
Nuova
Citroën
Citroën
Citroën
Citroën
Citroën
C4
C4
Citroën
C4Cactus
C4
Cactus
C4
Cactus
C4
Cactus
C4
Cactus
Cactus
1.2
Cactus
1.2
Cactus
1.2
1.2
1.2
1.2
1.2
1.2
to in caso di permuta o rottamazione
PureTech
PureTech
PureTech
PureTech
€PureTech
PureTech
14.150
PureTech
75
75
75
LIVE.
75
LIVE.
75
LIVE.
chiavi
75
75
LIVE.
75
LIVE.
Prezzo
Prezzo
LIVE.
LIVE.
Prezzo
in
LIVE.
Prezzo
mano,
Prezzo
di
Prezzo
Prezzo
diPrezzo
di
vendita
vendita
divendita
IVA
divendita
di
divendita
dievendita
vendita
promozionato
vendita
messa
promozionato
promozionato
promozionato
promozionato
promozionato
su
promozionato
strada
inin
caso
caso
incluse
incaso
insu
caso
in
in
dicaso
di
indi
caso
caso
permuta
(IPT
permuta
caso
dipermuta
dipermuta
di
diesclusa).
permuta
dipermuta
permuta
opermuta
orottamazione
o(IPT
rottamazione
rottamazione
o oAnticipo
rottamazione
oorottamazione
orottamazione
rottamazione
rottamazione
€
€€€
3.400.
14.150
14.150
€14.150
€€
14.150
€
€14.150
€
14.150
14.150
Imposta
chiavi
14.150
chiavi
chiavi
chiavi
chiavi
inchiavi
in
chiavi
sostitutiva
in
mano,
chiavi
mano,
inmano,
insostitutiva
mano,
in
inmano,
inIVA
mano,
mano,
IVA
mano,
IVA
sul
eIVA
eIVA
messa
econtratto
IVA
messa
IVA
messa
eIVA
emessa
eemessa
su
emessa
messa
susu
messa
strada
instrada
su
strada
su
misura
su
strada
sustrada
su
incluse
strada
strada
incluse
incluse
strada
di
incluse
incluse
legge.
incluse
(IPT
incluse
(IPT
incluse
(IPT
(IPT
esclusa).
esclusa).
(IPT
Spese
esclusa).
(IPT
(IPT
esclusa).
(IPT
esclusa).
esclusa).
di
esclusa).
Anticipo
Anticipo
Anticipo
incasso
Anticipo
Anticipo
Anticipo
Anticipo
€
Anticipo
€
mensili
€3.400.
3.400.
€3.400.
€
3.400.
€
€3.400.
€3.400.
3.400.
Imposta
3.400.
3,50.
Imposta
Imposta
Imposta
Imposta
Imposta
Imposta
Importo
sostitutiva
Imposta
sostitutiva
sostitutiva
sostitutiva
sostitutiva
sostitutiva
sostitutiva
totale
sostitutiva
sul
sul
sul
del
contratto
sul
sul
contratto
sul
sul
contratto
sul
contratto
contratto
contratto
contratto
inin
inmisura
misura
inmisura
inmisura
in
inmisura
inmisura
di
misura
di
misura
dilegge.
legge.
dilegge.
dilegge.
di
di
di
legge.
legge.
Spese
legge.
Spese
Spese
Spese
di
Spese
Spese
didi
Spese
incasso
incasso
diincasso
diincasso
di
diincasso
diincasso
incasso
mensili
incasso
mensili
mensili
mensili
mensili
mensili
mensili
€€
mensili
€3,50.
3,50.
€3,50.
€3,50.
€
€3,50.
€
Importo
3,50.
3,50.
Importo
Importo
3,50.
Importo
Importo
Importo
Importo
totale
Importo
totale
totale
totale
totale
del
totale
totale
del
del
totale
del
del
del
del
del
permuta
oPureTech
rottamazione
€14.450
chiavi
inpromozionato
mano,
IVA
e in
messa
strada
incluse
escluse).
Anticipo
4,300.
Imposta
sul
contratto
in
misura
di
legge.
Spese
diesclusa).
incasso
mensili
€
3,50.
Importo
totale
del
credito
€contratto
10.500.
Spese
pratica
pari
alegge.
€Spese
350.
Importo
totale
dovuto
11.280.
23
rate
mensili
da
. Importo totale dovuto € 11.852.
credito
credito
credito
credito
35
credito
credito
credito
€
€
rate
credito
€
11.100.
11.100.
€
11.100.
€
mensili
11.100.
€
€
11.100.
€
11.100.
11.100.
11.100.
Spese
Spese
da
Spese
Spese
€
Spese
pratica
Spese
Spese
199
pratica
pratica
Spese
pratica
pratica
e
pratica
pari
pratica
una
pari
pratica
pari
pari
a
rata
pari
a
€
a
pari
pari
€
€
a
pari
350.
finale
a
350.
€
350.
a
a
€
a
350.
€
€
350.
Importo
€
denominata
Importo
350.
350.
Importo
350.
Importo
Importo
Importo
Importo
totale
Importo
totale
totale
totale
Valore
totale
dovuto
totale
totale
dovuto
dovuto
totale
dovuto
dovuto
Futuro
dovuto
dovuto
€
€
dovuto
€
11.852.
11.852.
€
11.852.
€
Garantito
11.852.
€
€
11.852.
€
11.852.
11.852.
11.852.
35
35
35
rate
35
rate
da
35
rate
35
35
rate
€
mensili
35
rate
mensili
mensili
rate
5.634.
rate
mensili
rate
mensili
mensili
mensili
da
mensili
da
da
TAN
€
da
€
€
da
199
da
199
da
€
199
(fisso)
da
€
199
€
€
e
199
€
e
199
una
e
199
una
199
2,99%
e
una
e
una
rata
e
e
una
rata
rata
e
una
una
rata
una
finale
TAEG
rata
finale
finale
rata
rata
finale
rata
finale
denominata
5,21%.
finale
denominata
finale
denominata
finale
denominata
denominata
denominata
denominata
La
denominata
rata
Valore
Valore
Valore
mensile
Valore
Valore
Valore
Valore
Futuro
Futuro
Valore
Futuro
Futuro
comprende
Futuro
Futuro
Futuro
Garantito
Futuro
Garantito
Garantito
Garantito
Garantito
Garantito
Garantito
Garantito
i
servizi
da
da
da
€
da
€
€
da
5.634.
facoltativi
da
5.634.
da
€
5.634.
da
€
5.634.
€
€
5.634.
€
5.634.
5.634.
TAN
5.634.
TAN
TAN
EssentialDrive
TAN
(fisso)
TAN
(fisso)
TAN
TAN
(fisso)
TAN
(fisso)
(fisso)
2,99%
(fisso)
(fisso)
2,99%
2,99%
(fisso)
2,99%
2,99%
2,99%
2,99%
TAEG
TAEG
2,99%
TAEG
TAEG
TAEG
5,21%.
TAEG
TAEG
5,21%.
5,21%.
TAEG
5,21%.
5,21%.
5,21%.
5,21%.
La
5,21%.
La
La
rata
La
rata
rata
La
La
rata
La
mensile
rata
La
mensile
mensile
rata
rata
rata
mensile
mensile
mensile
mensile
comprende
mensile
comprende
comprende
comprende
comprende
comprende
comprende
comprende
i
i
servizi
i
servizi
servizi
i
i
servizi
i
servizi
i
facoltativi
servizi
i
servizi
facoltativi
servizi
facoltativi
facoltativi
facoltativi
facoltativi
facoltativi
facoltativi
EssentialDrive
EssentialDrive
EssentialDrive
EssentialDrive
EssentialDrive
EssentialDrive
EssentialDrive
EssentialDrive
€ 100,05 e una rata finale denominata Valore Futuro Garantito da € 9.062,87. TAN (fisso) 3,99% TAEG 6,67%. L’importo mensile è valido per una percorrenza di 20.000 KM in 24 mesi. Offerte promozionali riservate a Clienti Privati. Informazioni europee di base sul credito ai consumatori presso le Concessionarie.
m, importo mensile del servizio €(Estensione
(Estensione
5,53)
(Estensione
(Estensione
(Estensione
(Estensione
(Estensione
e(Estensione
Azzurro
della
della
della
della
Garanzia
della
relax
Garanzia
della
della
Garanzia
della
Garanzia
Garanzia
(Antifurto
Garanzia
Garanzia
Garanzia
36
36
36
mesi/30.000
36
mesi/30.000
36
mesi/30.000
con
36
36
mesi/30.000
36
mesi/30.000
mesi/30.000
mesi/30.000
polizza
mesi/30.000
Km,
furto
Km,
Km,
Km,
importo
Km,
importo
eimporto
Km,
Km,
incendio
Km,
importo
importo
importo
importo
mensile
importo
mensile
mensile
–mensile
Prov.
mensile
mensile
mensile
del
mensile
del
del
VA,
servizio
del
servizio
del
servizio
del
importo
del
servizio
del
servizio
servizio
servizio
€servizio
€€
5,53)
5,53)
mensile
€5,53)
€5,53)
€
€5,53)
€
e5,53)
5,53)
eAzzurro
e5,53)
Azzurro
del
Azzurro
e eAzzurro
servizio
eeAzzurro
eAzzurro
Azzurro
relax
Azzurro
relax
relax
relax
€(Antifurto
relax
(Antifurto
relax
11,50).
relax
(Antifurto
relax
(Antifurto
(Antifurto
(Antifurto
(Antifurto
(Antifurto
con
Offerte
con
con
con
polizza
polizza
con
polizza
con
con
promozionali
polizza
con
polizza
polizza
polizza
furto
furto
polizza
furto
furto
efurto
efurto
incendio
furto
eincendio
furto
incendio
riservate
e eincendio
eeincendio
eincendio
incendio
–incendio
–Prov.
a–Prov.
Clienti
Prov.
– –Prov.
––Prov.
VA,
VA,
–Prov.
Prov.
VA,
Prov.
Privati.
VA,
importo
importo
VA,
importo
VA,
VA,
importo
VA,
importo
Informazioni
importo
importo
mensile
importo
mensile
mensile
mensile
mensile
mensile
mensile
del
mensile
del
del
europee
servizio
del
servizio
del
servizio
del
del
servizio
del
servizio
servizio
di
servizio
€servizio
€€
base
11,50).
11,50).
€11,50).
€11,50).
€
sul
€11,50).
€11,50).
11,50).
credito
Offerte
11,50).
Offerte
Offerte
Offerte
Offerte
Offerte
Offerte
promozionali
promozionali
Offerte
promozionali
promozionali
promozionali
promozionali
promozionali
promozionali
riservate
riservate
riservate
riservate
riservate
riservate
riservate
ariservate
aClienti
aClienti
Clienti
a aClienti
aaClienti
Privati.
aClienti
Clienti
Privati.
Clienti
Privati.
Privati.
Privati.
Privati.
Informazioni
Privati.
Informazioni
Privati.
Informazioni
Informazioni
Informazioni
Informazioni
Informazioni
Informazioni
europee
europee
europee
europee
europee
europee
europee
di
europee
didi
base
base
dibase
dibase
di
di
sul
base
di
sul
base
sul
base
credito
base
sul
credito
sul
credito
sul
sul
credito
sul
credito
credito
credito
credito
Salvo
approvazione
Banque
PSA
nance-Succursale
d’Italia.
Offerta
valida
per
iBanque
contratti
stipulati
fino alinformativo.
31/01/2015
presso
levalida
Concessionarie
Citroën
che aderiscono
all’iniziativa.
Le
sono
inserite
a informativo.
titoloCitroën
informativo.
èilprodotto
ilprodotto
prodotto
fifinanziario
nanziario
della
formula
FreeDrive
dedicato
aNuova
Citroën
C4
Cactus.
approvazione Banque PSA Finance-Succursale
aiaiaiconsumatori
consumatori
aiconsumatori
aiconsumatori
ai
aiconsumatori
aiconsumatori
consumatori
consumatori
d’Italia.
presso
presso
presso
presso
presso
le
presso
presso
Offerta
lepresso
le
Concessionarie.
Concessionarie.
leConcessionarie.
lefiConcessionarie.
le
le
valida
Concessionarie.
leConcessionarie.
Concessionarie.
Concessionarie.
fino Salvo
alSalvo
Salvo
31/10/2014.
Salvo
Salvo
approvazione
Salvo
approvazione
Salvo
approvazione
Salvo
approvazione
approvazione
approvazione
approvazione
approvazione
LeBanque
Banque
foto
Banque
Banque
Banque
sono
Banque
PSA
Banque
PSA
PSA
inserite
PSA
Finance-Succursale
PSA
Finance-Succursale
Finance-Succursale
PSA
PSA
PSA
Finance-Succursale
Finance-Succursale
aFinance-Succursale
Finance-Succursale
titolo
Finance-Succursale
d’Italia.
d’Italia.
d’Italia.
d’Italia.
d’Italia.
d’Italia.
d’Italia.
SimplyDrive
Offerta
d’Italia.
Offerta
Offerta
Offerta
Offerta
Offerta
Offerta
valida
Offerta
valida
èvalida
valida
ilfino
valida
valida
fino
prodotto
fino
valida
fino
alal
fino
al31/10/2014.
fino
fino
31/10/2014.
al
fino
31/10/2014.
alfinanziario
31/10/2014.
al
al31/10/2014.
al31/10/2014.
31/10/2014.
31/10/2014.
della
LeLeLefoto
Le
foto
formula
foto
LeLe
foto
Le
sono
foto
Le
sono
sono
foto
foto
sono
foto
FreeDrive
inserite
sono
inserite
sono
sono
inserite
sono
inserite
inserite
inserite
inserite
afoto
inserite
adedicato
titolo
atitolo
titolo
a atitolo
aatitolo
informativo.
ainformativo.
titolo
titolo
informativo.
titolo
ainformativo.
Nuova
informativo.
informativo.
informativo.
SimplyDrive
SimplyDrive
SimplyDrive
SimplyDrive
SimplyDrive
SimplyDrive
SimplyDrive
C4
SimplyDrive
Cactus.
èSimplydrive
èilèilprodotto
ilèprodotto
èprodotto
ilèèilprodotto
èililprodotto
prodotto
finanziario
finanziario
finanziario
finanziario
finanziario
finanziario
finanziario
della
della
della
della
formula
della
formula
della
della
formula
della
formula
formula
formula
formula
FreeDrive
formula
FreeDrive
FreeDrive
FreeDrive
FreeDrive
FreeDrive
FreeDrive
FreeDrive
dedicato
dedicato
dedicato
dedicato
dedicato
dedicato
dedicato
dedicato
a aNuova
aNuova
aNuova
aNuova
aaNuova
aNuova
Citroën
Nuova
Citroën
Nuova
Citroën
Citroën
Citroën
Citroën
Citroën
C4
Citroën
C4
C4Cactus.
C4
Cactus.
C4
Cactus.
C4
C4
Cactus.
C4
Cactus.
Cactus.
Cactus.
Cactus.
CREMA - VIA INDIPENDENZA, 55 - TEL. 0373 200770
CONCESSIONARIA CITROËN
LODI - VIALE PIACENZA, 67 - TEL. 0371 432722
SRL
XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
PER CREMONA E PROVINCIA:XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX
P R E M I AT O C O M E M I G L I O R C O N C E S S I O N A R I O
D ’ I TA L I A D E L 2 0 1 2 E 2 0 1 3 P E R L A Q U A L I TÀ D E L S E R V I Z I O
[email protected]
[email protected]
[email protected]
[email protected]
[email protected]
[email protected]
[email protected]
[email protected]
111 1 1 11 1
OFFICINA AUTORIZZATA - ASSISTENZA RICAMBI: F.lli Locatelli s.n.c.
Bagnolo Cremasco S.S. 235 km 47 (Crema-Lodi) - Tel. e Fax 0373 234869
08/10/14 14.52
08/10/14
08/10/14
08/10/14
08/10/14
08/10/14
08/10/14
08/10/14
08/10/14
14.52
14.52
14.52
14.52
14.52
14.52
14.52
14.52
Il Cremasco 33
SABATO 24 GENNAIO 2015
VAILATE
Agnadello
Per non
dimenticare
Caimi, eletto
Berticelli
V
enerdì 30 gennaio alle ore 20.30
presso il centro sociale,
l’associazione culturale
Per Agnadello, in collaborazione con l’amministrazione
comunale,
organizza un incontro
pubblico in occasione
della Giornata della Memoria, che ricorre il 27
gennaio.
La serata avrà come
titolo Una storia ignorata:
gli internati militari italiani nei lager nazisti e ripercorrerà, grazie ai documenti conservati presso
l’archivio comunale, la
storia degli internati di
Agnadello.
La ricerca di tutto il
materiale in archivio è
stata curata dall’ex sindaco del paese Laura
Calderara.
Ram
PANDINO: Letture da Auschwitz
L
etture da Auschwitz martedì prossimo alle 21 presso i locali
della biblioteca comunale. L’iniziativa è della nuova Commissione biblioteca composta dall’assessore alla Cultura Antonella Carpani, dal consigliere con delega alla Biblioteca Erica
Zaneboni, da Antonella Agnello, Fazio Lauria, Alberto Bianchessi e Regina Aiolfi e si inserisce nel contesto della ‘Giornata
della memoria’ del 27 gennaio.
“Sono passati 70 anni dal giorno in cui i cancelli del campo
di sterminio polacco si sono aperti, liberando i prigionieri da
quell’inferno che, come ci ricorda Primo Levi nel suo celebre
libro, li spogliava del loro essere uomini. Attraverso la selezione
di alcuni brani, vogliamo dare voce a delle testimonianze di vita
in quel luogo di dolore e morte”.
La commissione presieduta da Erica Zaneboni s’aspetta una
risposta significativa da parte dei pandinesi. “Noi persone del
presente e del futuro non dobbiamo dimenticare cosa l’uomo
è stato capace di fare in passato”, quindi incontriamoci “per
ascoltare e per non dimenticare!”.
El
CONFERMATO PRESIDENTE
di RAMON ORINI
S
i è insediato martedì 13 gennaio il nuovo consiglio di amministrazione della Fondazione
Ospedale Caimi Onlus di Vailate
che rimarrà in carica per i prossimi
cinque anni, ovvero fino al 12 gennaio 2020. Alla presidenza, eletto
membro dall’assemblea dei soci e
dei volontari, è stato confermato
Mario Berticelli, mentre l’incarico
di vice presidente sarà ricoperto da
don Natalino Tibaldini, membro di
diritto del consiglio in quanto parroco di Vailate.
Il nuovo Cda è composto poi da
Marcella Nicola, nominata dall’amministrazione comunale di Vailate,
Azienda per la lavorazione della lamiera e carpenteria leggera
CERCA OPERAIO CON ESPERIENZA su presso
piegatrici a controllo numero - punzonatrici CNC
Tel. 0373 65195 Fax 0373 65196 E-mail: [email protected]
Primario gruppo concessionarie
leader in Italia
RICERCA
VENDITORI/TRICI
JUNIOR E SENIOR
max 35 anni per proprie sedi
Si richiede esperienza nella vendita
di beni largo consumo, diploma o laurea,
ottimo utilizzo social network
Si offre assunzione con provvigioni
commisurate all’esperienza
Inviare cv a [email protected]
COMUNE DI PANDINO
PROVINCIA DI CREMONA
AVVISO DI DEPOSITO DELLA DELIBERA DI ADOZIONE
DELLA VARIANTE AL PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO
AI SENSI DELL’ART. 13 DELLA LEGGE REGIONALE 12/2005
Ai sensi e per gli effetti dell’art. 13 comma 4 della L.R. 12/2005, si
rende noto che con deliberazione consigliare n. 2 del 14.01.2015 è
stata adottata la variante al vigente Piano di Governo del Territorio
del Comune di Pandino.
Si informa che la suindicata deliberazione con i relativi allegati sono
depositati presso la segreteria comunale per trenta giorni consecutivi decorrenti dal primo giorno (21/01/2015) dell’affissione all’albo
pretorio del presente avviso per consentire a chiunque ne abbia
interesse a prenderne visione e presentare osservazioni od opposizioni entri i trenta giorni successivi alla scadenza del periodo di
deposito.
Il Responsabile del Procedimento
Geom. Tersilio Tonetti
COMUNE DI SPINO D’ADDA (CR)
OGGETTO: PERMESSO DI COSTRUIRE IN VARIANTE AL
P.G.T. TRAMITE SUAP EX ART. 8 DEL D.P.R. N. 160/2010 E
DELL’ART. 97 DELLA L.R. LOMBARDIA N. 12/2005 RELATIVO
ALL’AMPLIAMENTO DI UNA STALLA PER BOVINE DA LATTE
DA PARTE DELL’AZIENDA AGRICOLA RAIMONDI COMINESI
GIOVANNI E ANGELO S.S. C.NA FRACCHIA - SPINO D’ADDA:
CONCLUSIONE PROCEDIMENTO MEDIANTE CONFERENZA DI
SERVIZI.
SI RENDE NOTO
- che, in data 20.08.2014, su istanza in data 18.07.2013 prot. 11465
depositata al protocollo SUAP Associato del Comune di Pandino
dall’Azienda Agricola Raimondi Cominesi Giovanni e Angelo S.S.,
con sede in Spino d’Adda C.na Fracchia, si è tenuta la seconda e
conclusiva conferenza dei servizi volta all’approvazione del progetto in oggetto citato;
- che gli atti sono depositati in pubblica visione per 15 (quindici)
giorni consecutivi, dal 20.01.2015 al 04.02.2015;
- che sino al 15° (quindicesimo) giorno successivo al periodo di deposito, vale a dire sino al 19.02.2015 chiunque ne abbia interesse
può presentare osservazioni al progetto, comportante variante
allo strumento urbanistico.
Spino d’Adda 20.01.2015
IL RESPONSABILE DELL’UFFICIO TECNICO
Geom. Irene Paola Ricci
da Pierantonio Brusa, nominato dal
vescovo di Cremona Dante Lafranconi e da Valerio Stombelli, scelto
dai quattro membri appena citati
come previsto dall’articolo 8 dello
Statuto del Caimi.
Per quanto riguarda le varie direzioni: Paolo Regonesi sarà direttore generale, Michele Santarsiero
direttore sanitario, Francesco Eusli
dirigente medico e Prescilla Ravizza direttore del personale.
“Ringrazio innanzitutto i benefattori e volontari per il sostegno e
per la straordinaria dimostrazione
di stima che mi hanno manifestato
in occasione del voto assembleare –
ha commentato il presidente Mario
Berticelli –. Ringrazio poi i compo-
nenti del Consiglio di amministrazione per la fiducia accordatami,
confermando con il loro voto il rinnovo dell’incarico di presidente”.
Il presidente Berticelli si auspica
poi che il prossimo quinquennio
permetta al Consiglio di amministrazione di lavorare in piena
serenità e in modo assolutamente
proficuo, con la validissima collaborazione di tutti i dirigenti,
dipendenti e collaboratori della
Fondazione in modo da raggiungere risultati che vadano nell’unico
senso dello sviluppo ulteriore dei
servizi con la sempre maggiore
qualificazione dell’assistenza data
a tutti gli ospiti e utenti dell’ospedale Caimi”.
Officina Meccanica di precisione ricerca
Signora con esperienza
OPERATORE per CENTRO DI LAVORO.
Si richiede conoscenza disegno
meccanico, strumenti di misura
ed esperienza nel ruolo. Sede di lavoro:
Caravaggio ☎ 327 6208744
OFFRESI come
PANDINO: conoscere la Croce Bianca
C
onsulte giovani di Pandino e Rivolta d’Adda in azione per una
serata dedicata al volontariato. Quattro parole in croce, il tema che
caratterizzerà l’incontro programmato per giovedì prossimo alle 21.30
presso la locale biblioteca comunale. “La Croce Bianca di Rivolta,
realtà significativa del territorio presenterà ai giovani la sua straordinaria forma di volontariato”.
La Consulta dei Giovani di Pandino, che sta cominciando in questo
periodo a muovere i primi passi, d’intesa con quella di Rivolta, che invece ha già fatto parlare di sé in questi anni, “propone a tutti i ragazzi
questa serata di ascolto e partecipazione. Ci saranno testimonianze
e dimostrazioni di alcuni volontari della Croce Bianca, i quali con il
loro entusiasmo vogliono far conoscere questo impegno per il bene
della comunità. La Croce Bianca di Rivolta è sempre aperta a nuovi
membri che vogliano rendersi utili”. Per conoscerla da vicino la serata
di giovedì costituisce un’occasione.
Sindaco e Giunta sono convinti che la Consulta giovani possa offrire contributi importanti per la crescita dei ragazzi.
El
Signora con esperienza cerca
VENDESI TERRENO, di circa
800 mq, edificabile a Trescore Cr.
Disponibile da subito
Ideale per palazzina o bifamiliare.
BADANTE.
lavoro come BADANTE.
24h su 24 o sola giornata.
☎ 389 0560584
☎ 324 5832789
Solo notturno e festivi
VENDESI
VILLA SINGOLA a Madignano, 200 mq coperti
su lotto di 1.000 mq. 150 mila € - ESENTE DA CE
INTERO PALAZZO NOBILE del ’700
già restaurato, in Crema centro, circa 1.800 mq
abitazione + portici, cantine e cortile interno.
Ideale anche per tre famiglie - CE G
Per informazioni ☎ 0373 200588
TRIBUNALE DI CREMONA - C.P. 1/2013 EX CREMA
COMMISSARIO GIUDIZIALE: Dott. Alberto Valcarenghi
LIQUIDATORE GIUDIZIALE: Dott.ssa Laura Maccalli
AVVISO DI VENDITA
Il Liquidatore Giudiziale, nell’ambito della procedura in epigrafe, propone
la cessione dell’intera proprietà del capannone industriale/artigianale con
impianto fotovoltaico, sito in Credera Rubbiano (Cr), via dei Cascinotti n.
9, al prezzo base di Euro 1.560.000,00, oltre imposte di legge. La vendita
avrà luogo il giorno 20/03/2015 alle ore 14.30, presso lo studio del Liquidatore Giudiziale in Crema (Cr), via Laris n. 7. La vendita avviene mediante
la presentazione di offerte irrevocabili d’acquisto da presentarsi in busta
chiusa, presso il medesimo Studio, entro e non oltre le ore 12.00 del giorno
19/03/2015. Per dettagli, visione della perizia di stima e informazioni si prega di contattare il Liquidatore Giudiziale al n. 0373 84126.
TRIBUNALE DI CREMONA - C.P. 1/2013 EX CREMA
COMMISSARIO GIUDIZIALE: Dott. Alberto Valcarenghi
LIQUIDATORE GIUDIZIALE: Dott.ssa Laura Maccalli
AVVISO DI VENDITA
Il Liquidatore Giudiziale, nell’ambito della procedura in epigrafe, propone la cessione dell’intera proprietà del capannone industriale/artigianale, sito in Credera Rubbiano (Cr), via dei Cascinotti n. 7, al prezzo base di
Euro 470.000,00, oltre imposte di legge. La vendita avrà luogo il giorno
20/03/2015 alle ore 11.00, presso lo studio del Liquidatore Giudiziale in Crema (Cr), via Laris n. 7. La vendita avviene mediante la presentazione di offerte irrevocabili d’acquisto da presentarsi in busta chiusa, presso il medesimo
Studio, entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 19/03/2015. Per dettagli,
visione della perizia di stima e informazioni si prega di contattare il Liquidatore Giudiziale al n. 0373 84126.
azienda farmaceutica
municipalizzata
L’AFM di Crema
RICERCA
FARMACISTA
anche neo laureato
da inserire
nel proprio organico.
Inviare il curriculum a:
[email protected]
entro il 7 febbraio 2015
in zona centrale, tranquilla.
☎ 333 1359123
Privato AFFITTA AMBULATORIO ARREDATO
PER ATTIVITÀ SANITARIE già dotato di autorizzazioni.
OMBRIANO, VIA RAMPAZZINI. C.E. “G” (97,36 kwh/m a)
3
☎ 346 3257764
TRIBUNALE DI CREMONA - C.P. 1/2013 EX CREMA
COMMISSARIO GIUDIZIALE: Dott. Alberto Valcarenghi
LIQUIDATORE GIUDIZIALE: Dott.ssa Laura Maccalli
AVVISO DI VENDITA
Il Liquidatore Giudiziale, nell’ambito della procedura in epigrafe, propone la
cessione dell’intera proprietà del capannone industriale/artigianale Castelleone (Cr), via Villa Gallotta di Sopra n. 9 (ex Strada Statale n. 415), al prezzo
base di Euro 960.000,00, oltre imposte di legge. La vendita avrà luogo il giorno 20/03/2015 alle ore 17.00, presso lo studio del Liquidatore Giudiziale in
Crema (Cr), via Laris n. 7. La vendita avviene mediante la presentazione di
offerte irrevocabili d’acquisto da presentarsi in busta chiusa, presso il medesimo Studio, entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 19/03/2015. Per
dettagli, visione della perizia di stima e informazioni si prega di contattare il
Liquidatore Giudiziale al n. 0373 84126.
TRIBUNALE DI CREMONA
Es. Imm. N. 17/2011 R.G.E. (già T. Crema), Reg. Incarichi N. 27/2014 - G.E. Dott. Sieff
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI - II ESPERIMENTO
Vendita senza incanto: 31 MARZO 2015 ore 16.00 presso lo studio del delegato
avvocato Elena Maria Luisa Bossi in Crema, via Verdelli 2/A. DESCRIZIONE DELL’IMMOBILE IN VENDITA In Comune di Agnadello - via Padana 2/12: unità immobiliare a civile abitazione (appartamento) sito al secondo ed ultimo piano di fabbricato condominiale in linea, a più corpi scala, avente sviluppo verticale a tre piani fuori
terra, oltre Box autorimessa sita al piano terra all’interno del fabbricato. Il tutto in
fabbricato condominiale edificato ex novo nei primi anni duemila. L’unità abitativa
composta da: n. 1 cucina/soggiorno, n. 1 bagno, n. 2 camere, n. 1 cabina armadi, n.
1 disimpegno, n. 1 balcone avente altezza all’intradosso pari a mt. 2,70, si presenta
in buono stato di conservazione e manutenzione generale, tanto nelle finiture che
negli impianti. Il box autorimessa sito al piano terra, all’interno del fabbricato, avente altezza interna costante di mt. 2.20, con due aperture (carrale e pedonale) pavimentazione in piastrelle di ceramica, intonaco sui verticali e orizzontale, impianto
elettrico sottotraccia interno; si presenta in buono stato di conservazione e manutenzione generale. Competono alle unità la proporzionale quota di comproprietà
degli spazi ed enti comune dell’intero stabile pari a: millesimi 25,90 per l’appartamento, millesimi 9,59 per il vano box. Si accede all’unità abitativa, dalla pubblica
via, transitando successivamente su cortile comune e vano scala interno comune.
L’accesso al box autorimessa avviene transitando dalla pubblica via e successivamente da cortile comune. ATTESTATO DI PRESTAZIONE ENERGETICA L’immobile
in oggetto è in classe energetica G con un consumo di 177,44 KWh/mqa. REGOLARITA’ EDILIZIA E SANABILITÀ Dalla relazione di stima, redatta dall’esperto risulta,
tra le altre informazioni, che quanto rilevato nel corso dell’ispezione, risulta in parte
non conforme a quanto concessionato e precisamente: tavolato divisorio interno in
cartongesso nella zona cucina/soggiorno: ai sensi del DPR 06 GIUGNO 2001 n. 380
e successive modifiche ed integrazioni, il tutto risulta sanabile, mediante Concessione in sanatoria. SPESE CONDOMINIALI Il totale debito accumulato dall’esecutato al 31.12.2013 ammonta ad € 7.397,69, negli ultimi due anni il debito totale è di €
1.339,56. Il prezzo base è di € 78.750,00=(euro settantottomilasettecentocinquanta/00). Custode Giudiziario è l’Istituto Vendite Giudiziarie, Via Vittorio Veneto,
4, Ripalta Cremasca (CR), tel. 0373/80250, e-mail [email protected] Le offerte d’acquisto dovranno essere presentate in bollo e busta chiusa
presso lo studio del delegato in Crema Via Verdelli 2/A entro le ore 12 dell’ultimo
giorno non festivo precedente la vendita, unitamente ad assegno circolare per cauzione pari al 10% del prezzo offerto, non trasferibile intestato a TRIB. CREMONA
PEI 17/2011 RGE TRIB. CREMA. Vendita con incanto: 16 APRILE 2015 ore 16.00
presso lo studio del delegato avvocato Elena Maria Luisa Bossi in Crema, via Verdelli
2/A. Il prezzo base è di € 78.750,00=(euro settantottomilasettecentocinquanta/00) offerte in aumento non inferiori ad € 2.000,00. La domanda di partecipazione all’incanto, sottoscritta ed in carta da bollo, dovrà essere depositata presso lo
studio del delegato in Crema Via Verdelli 2/A, entro le ore 12,00 dell’ultimo giorno
non festivo precedente la vendita e dovrà contenere le indicazioni di cui sopra. Gli
offerenti dovranno prestare cauzione di importo pari al 10% del prezzo base con
assegno circolare, non trasferibile, intestato come sopra, che dovrà essere depositato con la domanda di partecipazione all’incanto presso lo studio del delegato
in Crema Via Verdelli 2/A. La relazione di stima è pubblicata sui siti Internet www.
tribunale.cremona.giustizia.it e www.astalegale.net, www.asteimmobili.it, www.
portaleaste.com, www.publicomonline.it, unitamente all’ordinanza di vendita ed
all’avviso di vendita. La presentazione dell’offerta implica la conoscenza integrale
e l’accettazione incondizionata di quanto contenuto nella relazione peritale e nei
suoi allegati, agli atti del fascicolo processuale, nonché nell’ordinanza e dell’avviso di vendita. Ogni ulteriore informazione potrà essere richiesta dagli interessati
all’Avvocato Delegato, presso il proprio studio, Tel. 0373/257472 – Fax 0373/80858
– e-mail [email protected], o presso la Cancelleria del Tribunale di Cremona, nonché
presso il Custode Giudiziario.
Crema, 13.01.2015
Avv. Elena Maria Luisa Bossi
Orario uffici
dal lunedì al venerdì
8.30 - 12.30 e 14 - 17.30
Sabato, solo mattino 9 - 12
34 sabato 24 gennaio 2015
Gli annunci di questa rubrica sono gratuiti (con foto) per le persone che festeggiano le nozze di diamante (60 anni) e più e i 95 anni e oltre. Tutte le altre ricorrenze sono a pagamento: per gli auguri,
lauree, ringraziamenti e simili, senza foto € 1,00 a parola, con foto € 35,00; per i festeggiamenti di classe € 80,00; per i matrimoni, gli anniversari di matrimonio e le quattro generazioni (con foto)
€ 55,00. La direzione si riserva il diritto di rifiutare insindacabilmente ogni inserzione non consona alla linea del giornale. Gli annunci saranno pubblicati fino a esaurimento dello spazio disponibile.
CHIEVE:
AUGURI DI BUON
COMPLEANNO
PER ELEONORA
E MICHELLE!
Ringraziamento
SERGNANO: DOPPI AUGURI!
CREMA
L’Associazione Avulss sentitamente ringrazia la Banca Cremasca di Crema per la generosa offerta.
21 gennaio 2015
Sembra ieri che eravate due piccoli “cuccioli”,
ma sono già passati 12
anni e siete diventate delle piccole donnine.
Vi amo, siete tutta la mia
vita, un augurio speciale
da mamma Ilaria, dai nonni Rosa e Pasquale.
Auguri!
CREMA: 100 ANNI!
Grande festa domani, domenica 25 gennaio, a casa Zagheni per
il primo compleanno delle piccole Giulia e Greta.
Un treno carico di auguri e tanta felicità da mamma, papà, dai
nonni, dagli zii e dai cuginetti Lorenzo e Aurora. Buon compleanno!
La direzione, l’amministrazione, il personale e gli ospiti della Fondazione Benefattori Cremaschi augurano un sereno compleanno alla signora Angela Dedè che domani,
domenica 25 gennaio compirà 100 anni.
Un particolare e affettuoso augurio da parte degli ospiti, del
personale e del servizio animazione del 1° piano della RSA.
IZANO: 90 ANNI!
Giovedì 22 gennaio Maria
RIPALTA GUERINA: NOZZE D’ORO!
Rosa Ferrari ved. Bertesago ha
MONTODINE: 4 GENERAZIONI!
tagliato il felice traguardo dei 90
anni.
Congratulazioni e ancora tanti
auguri di un sereno compleanno
dai figli, dalle figlie, dalle nuore,
dai generi, dai nipoti e dai pronipoti.
Associazione Cantuello onlus
Ieri, venerdì 23 gennaio, i coniugi Bruna Parati e Bruno Filipponi hanno festeggiato con gioia i 50 anni di matrimonio.
Figli, nuore, genero e soprattutto le care nipotine Elisa e Sara,
augurano tanta felicità e molti anni ancora da trascorrere insieme. Buon anniversario!
Friendly
Animali
Giovedì 22 gennaio ha compiuto gli anni una MAMMA
speciale che abita nel paese dei
Sber! Sapete quante primavere
ha compiuto? 90. La sua grande famiglia le dedica queste righe grazie per aver sopportato
l’insopportabile. Per aver fatto
qualcosa con niente. Per aver
dato quando le tue tasche erano
vuote. Per averci amati quando
eravamo assolutamente odiosi.
Grazie per aver fatto l’impossibile con un sorriso. Grazie mamma! Buon compleanno!
CERCASI TESTIMONE
che ha assistito alla caduta avvenuta venerdì 9 maggio 2014
verso le ore 13 in piazza Trento
Trieste. ☎ 339 1144552
CERCO IN REGALO
CUCCIOLO DI CANE buldog
inglese o francese. ☎ 333 2979647
Arredamento
e accessori per la casa
VENDO 4 SEDIE campagnole impagliate color noce in
buono stato a € 120 totale trattabili. ☎ 349 6391671
VENDO RETE PER LETTO SINGOLO con piedini a €
25. ☎ 340 9681183
VENDO LETTO una piazza, cm 90x190, 18 doghe in
faggio con materasso Ennerev a
molle indipendenti, 7 zone, a di-
TRIBUNALE DI CREMONA
Es. imm. N. 18/2011 R.G.E. ex Tribunale di Crema,
Reg. Incarichi N. 56/13 - G.E. Dott. Borella
ESTRATTO AVVISO DI VENDITA DI IMMOBILI - IV esperimento
Vendita senza incanto: 17 marzo 2015 ore 16.30 presso lo studio del delegato
avvocato Giulia Bravi in Crema, via del Ginnasio 15.
Comune di Sergnano (CR) Via XX Settembre n. 25/27: appartamento al piano
secondo oltre il piano terra, composto da tre locali, cucina, bagno, ripostiglio
ed ingresso, box ad uso autorimessa al piano terreno. CERTIFICAZIONE ENERGETICA DELL’IMMOBILE: L’immobile in oggetto è in classe energetica G con un
consumo di 386.76 KWh/m2a. Il prezzo base è di € 36.480,00=. Custode Giudiziario è l’Istituto Vendite Giudiziarie, Via Vittorio Veneto, 4, Ripalta Cremasca, tel.
0373/80250, e-mail [email protected] al quale potranno essere chieste maggiori informazioni anche per visionare gratuitamente
gli immobili. Le offerte d’acquisto dovranno essere presentate in bollo e busta
chiusa presso lo studio del Delegato Avv. Giulia Bravi sito in Crema, Via del
Ginnasio n.15, entro le ore 12.00 dell’ultimo giorno non festivo precedente la vendita, nei giorni dal Lunedì al Venerdì dalle ore 09.30 alle ore 12.00
(escluso sabato e festivi), unitamente ad assegno circolare per cauzione pari al
10% del prezzo offerto, non trasferibile intestato alla procedura esecutiva immobiliare n.18/2011 R.G.E. Tribunale di Crema. Vendita con incanto: 26 marzo 2015
ore 16.30 presso lo studio del delegato avvocato Giulia Bravi in Crema, via del
Ginnasio 15. Il prezzo base è di € 36.480,00=, offerte in aumento non inferiori ad
€ 2.000,00=. La domanda di partecipazione all’incanto, sottoscritta ed in carta da
bollo, dovrà essere depositata presso lo studio del Delegato Avv. Giulia Bravi sito
in Crema, Via del Ginnasio n.15, entro le ore 12.00 dell’ultimo giorno non festivo
precedente la vendita, nei giorni dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.00
(escluso sabato e festivi) e dovrà contenere le indicazioni di cui sopra. Gli offerenti
dovranno prestare cauzione di importo pari al 10% del prezzo base con assegno
circolare, non trasferibile, intestato come sopra, che dovrà essere depositato con la
domanda di partecipazione all’incanto presso lo Studio del Delegato. La relazione
di stima è pubblicata sui siti Internet www.tribunale.cremona.giustizia.it, www.astalegale.net, www.asteimmobili.it, www.portaleaste.com, unitamente all’ordinanza
di vendita ed al presente avviso di vendita. La presentazione dell’offerta implica la
conoscenza integrale e l’accettazione incondizionata di quanto contenuto nella relazione peritale e nei suoi allegati, agli atti del fascicolo processuale, nonché dell’ordinanza e dell’avviso di vendita. Ogni ulteriore informazione potrà essere richiesta
dagli interessati all’Avvocato Delegato, presso il proprio studio, Tel. 0373/259128
– Fax 0373/84768 – e-mail [email protected], o presso la Cancelleria del
Tribunale di Cremona, nonché presso il Custode Giudiziario.
Crema, 23.12.2014
Avv. Giulia Bravi
cerca oggettistica
Giorgio annuncia l’arrivo della sorellina Gaia che qui nella
foto è in braccio alla mamma Sonia e circondata dalla nonna Lucia e dalla bis-nonna Augusta.
Benvenuta... ti aspettavo con gioia!
versa portata, usato pochissimo,
prezzo di mercato € 640, vendo
a metà prezzo trattabili. ☎ 347
9189132
VENDO STUFA A LEGNA
marca Warm Morning a € 150
trattabili. ☎ 0373 203052
VENDO 2 PORTE uguali
in noce con vetro, complete di
stipite, maniglie e serrature. Misure: stipite cm 89, altezza cm
213. Vendo a € 50 cad. ☎ 035
878400
Auto, cicli e motocicli
VENDO BICICLETTA da
donna e BICI da uomo in buono
stato a € 40 cad. ☎ 0373 667359
VENDO BICI DA DONNA
marca Isperia con cambio, cesto
anteriore e posteriore in vimini a
€ 60. ☎ 0373 31957
VENDO BICI da uomo
Bianchi Spluga a € 150; BICI
DA UOMO Chiorda € 100.
☎ 0373 455409
VENDO BICI mountain-bike,
per bambina 7/10 anni, seminuova
a € 25,00. ☎ 0373 203052
VENDO 4 CERCHIONI in ferro per auto modello
Toyota 14’’ € 50; VENDO 4
CERCHIONI in ferro per auto
modello Fiat 14’’ in buono stato a € 50. ☎ 349 1557136
Varie
VENDO MACCHINA
DA CAFFÈ Saeco Armony
COMUNE DI IZANO
da porre in libera offerta pubblica. Quanto raccolto servirà
al restauro della chiesa della Madonna in Cantuello a Ricengo.
Per il ritiro telefonare al n. 0373.267740 - 334.7280814
funzionante con cialde. ☎ 340
8325111
VENDO VIDEOCASSETTE originali n. 10 a € 5 cad.
☎ 340 9681183
VENDO TRITURARAMI
nuovo 2.500 watt di potenza € 70.
☎ 0373 667359
Collezionista
compra,
scambia MODELLINI DI
AUTO in scala 1:43 in metallo
(anche obsolete), MODELLINI
DI TRENI in H:0 e vari kit di
montaggio. ☎ 339 4145719
VENDO SCIVOLO della
Chicco a 5 gradini a € 50.
☎ 392 6472374
Abbigliamento
VENDO
(Articolo 13 comma 2^ L.R. 11.03.2005, N. 12 e successive modifiche e integrazioni)
IL RESPONSABILE DELL’AREA TECNICA COMUNALE
RENDE NOTO CHE
L’Amministrazione del COMUNE DI IZANO intende procedere alla redazione di
una Variante Generale agli atti del Piano di Governo del Territorio (P.G.T.) comunale vigente, finalizzata all’adeguamento del Documento di Piano (DdP), del Piano
dei Servizi (PdS) e del Piano delle Regole (PdR);
Con Deliberazione di Giunta Comunale N.148 in data 31.12.2014, esecutiva ai sensi di legge, è stato dato formale avvio al procedimento propedeutico alla redazione della Variante Generale in argomento;
AVVISA CHE
Ai sensi dell’Articolo 13 comma 2^ della L.R. 11.03.2005, N.12 e successive modifiche ed integrazioni, al fine di contribuire alla determinazione delle scelte di pianificazione territoriale, chiunque ne abbia interesse potrà presentare suggerimenti, contributi, proposte o istanze che l’Amministrazione Comunale valuterà
nell’ambito della redazione della Variante in argomento;
Tutti i contributi e le istanze dovranno essere formulate in forma scritta (in carta
libera ed in duplice copia), indirizzate all’Ufficio Tecnico del Comune di Izano (Palazzo Municipale – Via Gerardo Da Izano 2, 26010, CR) e presentate direttamente
al protocollo comunale
entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 31.03.2015 P.V.
Per i contributi e le istanze presentate in data antecedente alla pubblicazione del
presente avviso, tutti gli interessati, dovranno manifestare volontà di conferma
per iscritto, citando la data e il numero di protocollo d’origine. È comunque data
facoltà agli interessati di integrare la documentazione d’origine, ovvero di presentare contributi e istanze “ex novo”.
Il Responsabile del Procedimento è l’architetto Guffi Alessandro che riceve presso
l’Ufficio Tecnico Comunale il Lunedì e il Venerdì dalle ore 10,30 alle ore 12,30.
Izano, lì 16.01.2015
Prot. Comune n. 231/2015
IL RESPONSABILE DELL’AREA TECNICA (Guffi arch. Alessandro)
DI
Oggetti smarriti/ritrovati
TROVATO IN CREMA
DOCUMENTO di S. Fausto classe 1994. ☎ 329 0803216 (ore 20)
CENTRO per IMPIEGO
di CREMA: proposte di lavoro
PROVINCIA DI CREMONA
AVVISO PUBBLICO
AVVIO DEL PROCEDIMENTO PER LA REDAZIONE
DELLA VARIANTE GENERALE AL VIGENTE
PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO
COLLO
MARMOTTA argentato a scialle € 50. ☎ 339 7323719 (ore
pasti)
VENDO GIACCA IN
PELLE scura da uomo tg. XL a
€ 30. ☎ 340 9681183
PIUMINO D’OCA DaunenStep matrimoniale, usato pochissimo, causa doppio regalo,
valore di mercato € 350, VENDO a € 150. ☎ 347 9189132
VENDO GIACCONE
uomo in vera piuma tg. Large
Skelton € 25. Vero affare!
☎ 340 8325111
• Agenzia lavoro temporaneo Crema cerca 1 manutentore
elettromeccanico con esperienza, tempo determinato
• Azienda settore commercio di Madignano cerca 1
impiegata/o commerciale
• Azienda del settore commercio di Madignano cerca 1
impiegata/o contabile
• Azienda metalmeccanica di Spino d’Adda cerca 1 disegnatore/perito meccanico
• Azienda del settore chimico/cosmetico a Palazzo Pignano
cerca 1 impiegato tecnico
• Azienda del settore metalmeccanico - Oil & Gas a Spino d’Adda cerca 1 tirocinante addetto a mansioni di Sales
Assistant
• Studio di consulenza e servizi per le aziende a Spino d’Adda
cerca 1 tirocinante addetto a mansioni di supporto
al Responsabile IT
• Agenzia per il lavoro di nuova apertura in Crema cerca 1
addetto commerciale - Settore Servizi
• Agenzia per il lavoro di nuova apertura in Crema cerca
addetto/a ricerca e selezione del personale
• Azienda di lavorazione meccaniche conto terzi di Vailate (Cr)
cerca 1 fresatore macchine controllo numerico

Requisiti e codici di riferimento sul nostro sito
www.ilnuovotorrazzo.it
sabato 24 gennaio 2015
ISTITUTO “P. SRAFFA”
LE MOLTE
ESPERIENZE
PRESSO
IL MONDO
PRODUTTIVO DEI
RAGAZZI DELLO
SRAFFA, NON
SOLO SUL
TERRITORIO
MA ANCHE
IN TRASFERTA!
Scuola-Lavoro:
una tradizione
S
ono tutti pienamente coinvolti nell’alternanza scuola-lavoro gli
indirizzi di studio dell’Istituto ‘Sraffa’, che in questi anni ha sempre cercato di anticipare la riforma consentendo ai suoi studenti di
compiere esperienze significative a contatto con il mondo produttivo: aziende, associazioni, istituti di credito. Il dirigente scolastico
Ernesto Abbà, che segue molto da vicino questa attività, sottolinea
che “nell’offerta formativa dell’Istituto d’Istruzione Superiore Piero Sraffa, un grande spazio è riservato proprio al connubio tra le
attività didattiche e il mondo del lavoro, e anche quest’anno si sta
intensificando l’azione dei docenti referenti, al fine di completare i
contatti con le aziende che ospiteranno i ragazzi”. Che confermano di credere nei nostri giovani quindi. “Un aspetto, quello relativo
agli stage che – rimarca il preside Ernesto Abbà – caratterizza lo
Sraffa impegnato a promuovere occasioni di scambio con il mondo
del lavoro, per consentire ai suoi studenti di affiancare alle conoscenze scolastiche, quel bagaglio di competenze e abilità che solo
l’inserimento in contesti lavorativi consente di sperimentare”. La
crisi economica non è affatto dietro l’angolo purtroppo, “e nonostante le difficoltà che le aziende stanno vivendo in questo periodo, sono tante le realtà produttive cremasche e dei territori vicini,
che hanno confermato la loro disponibilità ad accogliere i ragazzi
(delle classi terze, quarte e quinte di tutti gli indirizzi), impegnati
in attività di tirocinio obbligatorio per un minimo di 170 ore nel
corso del triennio, attraverso un’articolazione che prevede 50 ore
in terza e quinta e 70 ore in quarta”. Domenico Tecchia, docente
di Laboratorio di Cucina e referente d’Istituto dei percorsi di Alternanza Scuola Lavoro del corso ristorazione, evidenzia che “sono
una cinquantina almeno le strutture ricettive del territorio coinvolte, a partire dalla azienda di riferimento della scuola, la Sodexo
con la quale sono in atto anche progetti che coinvolgono allievi
diversamente abili”.
“Sono trenta circa le aziende che accolgono le ragazze del corso
socio-sanitario – affermano le docenti Venia Lotteri e Marina Sacchelli – dagli asili nido, alle case di riposo, dalle cooperative sociali
che operano in vari settori, alle strutture riabilitative per disabili”.
Numeri simili anche per gli altri indirizzi, dal percorso Economico-aziendale, al Grafico, al Turistico. Da sottolineare in particolare, la collaborazione con gli organizzatori del Carnevale Cremasco,
che vede protagonisti gli studenti del corso Grafico-Pubblicitario,
che oltre alle consolidate convenzioni con importanti realtà editoriali e multimediali del territorio, offrono supporto per la progettazione grafica editoriale e la creazione del materiale promozionale.
“In queste settimane – aggiunge il referente Antonio Freni – i ragazzi stanno lavorando all’allestimento di alcuni carri”.
Gli studenti del corso Turistico, sono anche loro impegnati in
diversi ambiti, dalle agenzie viaggi, agli alberghi, ai musei, o presso
la locale Pro Loco, per le varie iniziative di supporto ai percorsi
turistici promossi in città, “senza dimenticare – riflette la docente
referente Arianna Rossi – il supporto offerto dal corso turistico, nei
servizi di accoglienza in occasione di varie manifestazioni, da Media Expo, al Link, alle attività collaterali al Carnevale Cremasco”.
Ma “lo Sraffa non si ferma al Cremasco. Degna di menzione è
la recente esperienza a Santa Margherita Ligure, dove una numerosa delegazione di studenti e docenti dei 5 indirizzi (Alberghiero,
Economico, Grafico, Turistico e Sociale) ha avuto la possibilità di
vivere un’intensa settimana operativa presso Casa ferie Colombo.
Diverse le attività che hanno coinvolto i ragazzi: dalle esercitazioni
pratiche volte alla preparazione di prime colazioni, pranzi e cene
curate dal corso enogastronomico, all’intrattenimento, progettato
dal corso sociale, rivolto a bambini e anziani presso strutture convenzionate, alle riprese video realizzate dal corso grafico”.
Una scuola al passo coi tempi, che ha “sempre cercato di anticipare le riforme”, chiosa il preside Ernesto Abbà.
EL
35
Il dirigente Scolastico
dell’Istituto P. Sraffa
di Crema, nel suo ufficio
La strada, la nostra vita, impariamo a rispettarla
P
roseguono con grande successo i corsi di educazione stradale promossi dal
Comune di Crema, assessorato all’Istruzione con l’assessorato alla Mobilità e Viabilità, attraverso la Polizia Locale e Aci di
Crema dal titolo La Strada, la nostra Vita,
Impariamo a Rispettarla che ha come coordinatore di riferimento l’agente di Polizia
Locale Pietro Bianco. La Polizia Locale ha
accolto volentieri anche la richiesta del Dirigente scolastico dell’Istituto P. Sraffa di
un’attività formativa strutturata specificatamente per i ragazzi con disabilità. Martedì mattina sono stati circa una ventina gli
studenti tra i 15 e i 17 anni che ne hanno
usufruito, con la piena collaborazione degli insegnanti di sostegno.
Il progetto di Educazione stradale per
gli alunni diversamente abili dell’Istituto,
è nato dall’esigenza di far conoscere i
principi base della sicurezza stradale,
con particolare riguardo alle norme di
comportamento che gli utenti della strada
devono osservare.
Il progetto consente agli utenti di
acquisire l’autonomia nel circolare per
la strada e gli strumenti necessari per
comprendere le regole del traffico cittadino.
Alle lezioni teoriche a scuola seguirà, una
visita presso il Comando della Polizia
Locale di Crema; tutte lezioni, anche quella
di martedì, sono tenute dall’Assistente
scelto di Polizia Locale Pietro Bianco
con la collaborazione delle insegnanti:
Rusconi, Vinci, Vaccarella, Fazio, Salato,
Paun, Bonizzi, Corini, Rendina, Ferro e
degli educatori che lo affiancheranno in
tutto il periodo del progetto che ha avuto
avvio il 24 novembre.
Protagonisti di queste lezioni seguite
sempre con entusiasmo, perché capaci di
coinvolgere direttamente gli studenti, gli
alunni diversamente abili della scuola che
A sinistra l’Agente di Polizia Locale Pietro Bianco,
a destra alcuni studenti accompagnati dai docenti
hanno un PEI differenziato; i ragazzi sono
20 e sono stati suddivisi in gruppi di 10. Gli
obbiettivi dell’apprendimento: insegnar
loro le regole del Codice della strada, far
sentire ciascuno “protagonista” della
strada, come individuo in grado di operare
scelte che coinvolgono gli altri, stimolare
l’allievo, facendogli comprendere che il
rispetto delle regole ha lo scopo di acquisire
maggior sicurezza della strada a garanzia
per lui e per gli altri utenti, conoscere il
ruolo dell’Operatore di Polizia Locale,
conoscere i pericoli della strada, e le norme
di comportamento del ciclista e conoscere
l’importanza dei sistemi di ritenuta.
Al termine del progetto verrà
somministrata a ogni alunno una verifica
a risposta multipla per capire se hanno
compreso i contenuti e ogni alunno riceverà
un attestato o un patentino per testimoniare
la partecipazione attiva al corso proposto.
Il progetto naturalmente si rivolge a
tutte le scuole di Crema di ogni ordine
e grado e pure agli alunni normodotati.
Le altre scuole che hanno aderito al
progetto sono: liceo Linguistico “W.
Shakesperare”; Istituto superiore 2°
grado “Galileo Galilei”, 4aA-4aB-4aMA4aEG-4aca-4aBA-4aLA-4aLB-4aLC-ALD4aLE-4aLF; Istitututo Superiore di primo
grado Vailati 2aB-2aC-2aE-2aF-2aG; Scuola
Primaria Curtatone con le classi 1a-2a-3a4a-5a; Scuola Primaria Santa Maria con
le classi 3a-4a-5a; Scuola Primaria Borgo
S. Pietro con le classi 5a-5B-5aC-4aA4aB-4aC-3aA-3aB-3aC; Scuola Primaria
Sabbioni “G. Rodari” 5aA-5aB-4a-3a;
Scuola Primaria San Bernardino 3a-4a-5a;
Scuola Primaria Braguti 3aA-4aA-5aA-3aB4aBa-5aB; Scuola Primaria Castelnuovo
3a-4a-5a; Scuola dell’Infanzia Braguti;
Scuola
dell’Infanzia
Curtatone;
Scuola dell’Infanzia Sabbioni; Scuola
dell’Infanzia
Pio
Ricordo;
Scuola
dell’Infanzia “Pia Casa Provvidenza”;
Scuola
dell’Infanzia
Sabbioni;
Scuola Superiore di 1° grado “C. Abbado”
di Ombriano classi 2aA, 2aB, 2aC; Scuola
Primaria di Ombriano 4aA, 4aB, 5aA, 5aB;
Scuola primaria Pia Provvidenza “Buon
Pastore” classe 5a.
Mara Zanotti
SOLO
SALDI
DI QUALITÀ
PROFUMI - ARTICOLI REGALO
PRODOTTI E ACCESSORI
PER CAPELLI E
BENESSERE CORPO
PIANENGO - Via A. Moro, 1
CREMOSANO - Via Crema, 31
[email protected]
[email protected]
Tel. 0373 74858 • Fax 0373 751049
Tel. 0373 273666 • Fax 0373 291567
Orari di apertura: dal lunedì al sabato 9-12.30 e 14.30-19.30 - CHIUSO LA DOMENICA
ABBIGLIAMENTO MASCHILE
FORMEN
SCEL TA DI STILE
IO
5 GENNA
2
A
C
I
N
E
DOM
APER TO
RIGGIO
IL POME
CREMA
GALLERIA V. EMANUELE, 5
(PIAZZA ALDO MORO)
36
La Scuola
SABATO 24 GENNAIO 2015
COMUNE - ISTITUTI COMPRENSIVI
La sottoscrizione del
Protocollo d’intesa
TROVATO L’ACCORDO
È
stato firmato venerdì mattina nell’ufficio dell’assessore comunale all’Istruzione Attilio Galmozzi il
Protocollo d’intesa tra l’Amministrazione Comunale e
i tre Istituti Comprensivi della città: Crema 1 diretto da
Cristina Rabbaglio, Crema 2 sotto la direzione di Pietro
Bacecchi e Crema 3 il cui DS è Paolo Carbone.
“Non si è trattato di un obbligo ma di una scelta –
ha chiarito l’assessore Galmozzi – al fine di ottimizzare
e privilegiare interventi sul complesso della Rete delle
scuole coinvolte”. Nasce infatti una rete fra le tre scuole
che si coordineranno e che, per la prima volta avranno
anche il diritto di essere presenti e partecipare attivamente al momento della stesura del Piano Comunale
del Diritto allo Studio, cosa mai fatta prima.
Si è trattato di un lavoro lungo di costruzione e limatura per affrontate e superare le criticità diversamente
presenti nei tre plessi, hanno confermato i dirigenti scolastici, ma la piena collaborazione e la volontà di risoluzione ha spinto a raggiungere questo importante Protocollo d’intesa che verrà presto pubblicato anche sul sito
comunale al fine di garantire la massima trasparenza.
Fra gli impegni assunti dalle istituzioni firmatarie:
l’individuazione previsionale del numero di classi per
ciascun istituto comprensivo (per Borgo San Pietro e
Braguti anche 3 classi prime mentre per le altre realtà
si punta alla costituzione di 2 prime e questo in base ai
flussi di iscrizione degli anni precedenti come forniti dalla responsabile dell’Ufficio Scuola, la sempre precisa sig.
ra Luigina). Si punta anche alla gestione delle iscrizioni
degli alunni in ciascun Istituto Comprensivo (ricordia-
Da sinistra Rabbaglio, Galmozzi, Carbone, Bacecchi
mo che il limite per legge della presenza di alunni stranieri per classe è del 30%); omogeneità di presentazione
dell’offerta formativa; distribuzione delle risorse comunali a garanzia del Diritto allo Studio, Piano annuale e
del Diritto allo Studio condiviso, utilizzo degli spazi scolastici in orari extrascolastici o di apertura delle scuole
come la gestione pre e post oraria affidata a un unico
soggetto cooperativo, ristorazione scolastica e attività
animativa socio-culturale e interazione con il territorio.
Previsti anche percorsi preiscrittivi per alunni stranieri
in modo di arrivare a scuola con il massimo della conoscenza della nostra lingua. Un lavoro lungo, articolato
che farà sentire le sue prime conseguenze già dall’anno
scolastico 2016-17, essendo già partite le iscrizioni per il
prossimo anno. Il tavolo di lavoro si riunirà comunque
per affrontare e risolvere al meglio le eventuali criticità
che emergessero già dal prossimo a.s. Si punta anche a
ricevere maggiori risorse da UST e USR per migliorare l’offerta formativa del territorio.
Mara Zanotti
L. MUNARI
Dopo la paura, la Festa per vivere
al meglio la giornata aperta!
L’
intrusione violenta di due sconosciuti alla giornata aperta del Munari non
ha impedito l’ottima riuscita della manifestazione artistica dedicata all’orientamento
scolastico. L’inizio era stato dei più promettenti.
Sabato scorso erano infatti in tanti gli allievi di
terza media con le loro famiglie a essersi presentati alle ore 18 al richiamo dell’Artistico, sottolineato da una grande, luminosa “A” proiettata
sull’edificio dell’istituto (realizzata dall’ex allievo Nicolò Chiodin), ovvero alla festa che ormai
tradizionalmente gli insegnanti, gli studenti ed
ex studenti del liceo organizzano in gennaio alla
fine delle attività di orientamento.
Una festa dall’alto livello artistico, accuratamente preparata con giorni e giorni di intenso e
allegro lavoro: la costruzione delle scenografie,
la preparazione dei costumi, dei canti e dei balli,
la progettazione delle performance, l’allestimento dei diversi laboratori artistici. E quando il primo, folto gruppo dei visitatori è sceso al piano
delle aule speciali – dove l’attendeva una miriade di iniziative creative e spettacolari – tutto è
sembrato scorrere al meglio, come capita ed è
sempre capitato al Munari. Poi, improvvisamente, la paura.
Alcuni allievi della scuola si sono accorti
che due individui, mai visti prima e totalmente
estranei al liceo, si erano appostati sulle scale
antincendio e stavano bevendo alcoolici. Subito
avvisato il Preside dottor Pierluigi Tadi, nonostante i due dessero evidenti segni di alterazione minacciosa, è intervenuto chiedendo pacatamente loro di lasciare la scuola non essendo
interessati a partecipare all’evento. A quel punto
uno dei due ha iniziato a tempestare di pugni e
testate la porta d’ingresso del Liceo e, una volta
entrato, a insultare e minacciare il Dirigente
che ha cercato in tutti i modi di riportarlo alla
ragione.
Ma non c’è stato niente da fare perché il balordo lo ha violentemente aggredito. Il Preside
ha comunque mantenuto la calma e non ha reagito alle provocazioni e all’aggressione in modo
da evitare il peggio, preoccupato soprattutto di
tutelare l’incolumità di quei ragazzi di terza
media che, in quel momento, insieme ai loro
genitori stavano entrando al liceo (e alcuni di
questi, nel vedere la scena, si sono ovviamente
spaventati).
Subito avvisata, è arrivata la Polizia, che però
si è limitata a prendere i nominativi dei due
intrusi, lasciandoli subito dopo liberi di continuare il loro indecente spettacolo in strada (con
grande amarezza e disappunto dei docenti e
degli allievi dell’Artistico, che speravano in un
arresto che liberasse la scuola dalla minaccia).
Il triste evento – che ha colpito uno degli isti-
Un’immagine serale dell’ingresso del liceo Artistico Munari
tuti superiori della città che del rispetto della legalità e della serenità educativa ha fatto la sua
bandiera formativa – non ha comunque impedito che la giornata aperta fosse interrotta, anzi.
La visita alla scuola, ai laboratori e la visione
dei tanti spettacoli preparati dagli studenti del
Munari sono continuate con grande successo.
Gli allievi delle medie e i loro genitori hanno
potuto ammirare i tanti, e di notevole qualità,
lavori creativi realizzati dagli studenti liceali nei diversi settori del triennio ed esposti nei
diversi laboratori specialistici: opere pittoriche
e grafiche, elaborazioni multimediali, progetti
architettonici e di design, scenografie. E poi –
molto apprezzati dai presenti – sono iniziati gli
spettacoli, variopinti e colorati, con balli, suoni
e canti, coreografie, performance di ogni genere – tutti progettati e abilmente realizzati dagli
stessi studenti del liceo.
Un ricco buffet a base di panini dalla forma
e dai colori del logo del Munari, gentilmente
offerti dal panificio di Paolo e Ale di Casaletto Ceredano, ha fatto da sostanzioso e gradito
“contorno” a tutti gli eventi. Alla fine, stanchi
ma felici, docenti e studenti hanno smontato tutto, in modo che la scuola, dal lunedì successivo,
potesse riprendere il suo normale andamento,
fatto peraltro sempre e ancora di cultura, creatività e serenità formativa, e poi se ne sono tornati
contenti a casa.
Non altrettanto soddisfatti di sé e neppure
felici devono essere stati invece, a fine serata, i
due teppisti, che nei giorni successivi sono stati
formalmente denunciati per i loro atti aggressivi
e violenti nei confronti del Preside della scuola.
Notevol Mente, la letteratura musicale per
l’infanzia: corso aggiornamento alla Folcioni
di MARA ZANOTTI
T
orna il corso nazionale di aggiornamento Note-vol Mente, la letteratura musicale per l’infanzia
presentato anche per il suo valore nazionale, da
Alessandro Lupo Pasini, Paolo Carbone, Jessica
Sole Negri e Biancamaria Piantelli del Civico Istituto Musicale L. Folcioni lunedì mattina presso la
Fondazione San Domenico. Dopo una breve introduzione curata dalla consigliera della Fondazione
Ombretta Cè sono state illustrate le caratteristiche
del corso e i punti qualificanti dello stesso: il corso
nazionale di aggiornamento, autorizzato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
per gli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado
per il particolare interesse e la significatività dell’iniziativa nel settore dell’aggiornamento dei docenti
pone la Folcioni accanto a pochi altri enti di rilevanza nazionale per la formazione musicale degli
insegnanti.
Gli incontri si rivolgono in particolare ai docenti
della scuola dell’infanzia e primaria, ai docenti di
musica, agli studenti della facoltà di Scienze della
Formazione; agli studenti di musica e delle scuole
superiori, in particolare dell’indirizzo socio-psicopedagogico e del liceo musicale.
È aperto inoltre a tutti gli insegnanti dalla scuola
dell’infanzia a quella superiore: non sono richieste
particolari pregresse competenze musicali e, in questi diciassette anni scolastici consecutivi di svolgimento, ampia e appassionata è sempre stata la partecipazione del pubblico. La preziosa proposta di
formazione si svolgerà sabato 31 gennaio presso il
Civico Istituto Musicale “L. Folcioni”, Fondazione
San Domenico di Crema, in via Verdelli 6, dalle ore
9 alle 13 e dalle 14 alle 18, in un unico giorno, data
la provenienza dei partecipanti da varie province e
regioni. Avrà uno spiccato carattere laboratoriale:
a partire da un repertorio per pianoforte a quattro
mani e orchestrale saranno proposti giochi e attività
coinvolgenti, scaturiti dalla fantasia dei bambini e
sperimentati durante i numerosi laboratori e corsi
nelle scuole che i docenti svolgono da anni.
Munari:
solidarietà
G
li insegnanti e il personale ATA del liceo
artistico Bruno Munari
di Crema, a fronte del
triste episodio capitato
alla scuola sabato scorso
durante la giornata aperta dell’Istituto – episodio
che ha visto due giovani
del tutto estranei al Munari, e in grave stato di
alterazione, compiere atti
di violenza all’interno
della scuola – intendono
pubblicamente testimoniare la loro solidarietà
e affettuosa vicinanza al
Preside, dottor Pierluigi
Tadi, che, nel suo ruolo
di Pubblico ufficiale, con
grande intelligenza e generosità, ha attirato su di
sé la violenza distruttiva
dei due balordi, in modo
da proteggere efficacemente quanti erano nella
scuola in quel momento:
studenti ed ex studenti
dell’istituto (che peraltro
hanno dato vita a una manifestazione di orientamento ricchissima di pregevoli contenuti culturali
e artistici), nonché allievi
di terza media con i loro
genitori. Docenti e dipendenti del Munari, nel ribadire la totale estraneità
della scuola a quanto accaduto, esprimono il loro
amaro sconcerto per l’episodio, che è stato vissuto come un vile e assurdo
attacco a un Istituto che,
come il Munari, si caratterizza da sempre come
una scuola in cui esiste invece un clima di costruttiva collaborazione tra i
docenti e i loro allievi,
una collaborazione che,
nel segno del pieno rispetto della legalità, dei diritti e dei doveri reciproci,
ha permesso e permette
una attività educativa e
formativa assolutamente
seria e, soprattutto, serena. Una solidarietà pienamente condivisa anche
dalla scrivente.
(M.Z.)
Da sinistra Cè, Lupo Pasini, Piantelli,
Carbone e Sole Negri
A tutti i partecipanti sarà distribuito in omaggio
il volume con doppio CD SuonoGiocoBalloCanto, proposte operative per la scuola primaria, realizzato con
il contributo della Fondazione Cariplo: l’opera applica a un repertorio idoneo a un primo approccio
musicale alcune delle molteplici proposte didattiche
sperimentate con i bambini.
Il programma prevede il coinvolgimento dei partecipanti nelle esecuzioni con entusiasmanti giochi,
danze e con lo strumentario didattico, alla scoperta
degli elementi costitutivi del linguaggio musicale. A
conclusione della giornata è previsto, infine, un ‘concerto’ come sperimentazione delle attività proposte.
Obiettivo principale del corso è fornire suggerimenti
per organizzare lezioni di musica coinvolgenti, divertenti ma mai banali; non vi è alcuna ambizione
di trasmettere competenze specificatamente musicali, ma solo il desiderio di creare curiosità e interesse
nei confronti di una disciplina altamente formativa
e, a volte, ingiustamente emarginata.
Per ulteriori informazioni (materiale, come vistosi, esigenze musicali) e iscrizioni entro giovedì il
29 gennaio tel/fax: 0373/85418; e-mail: cmaestre.
[email protected]
UNIVERSITÀ CATTOLICA BRESCIA
I master post laurea
e l’evento per i 50 anni
L’
università Cattolica di Brescia quest’anno compie 50
anni: eventi, incontri, proposte
per celebrare questo importante
traguardo per l’ateneo, ma anche per il territorio e per i tanti
studenti e docenti che, alla Cattolica di Brescia, hanno gettato
le basi per la loro vita. In particolare Il nostro mondo, la nostra
dignità, il nostro futuro è il titolo
del convegno che si terrà venerdì
30 gennaio, alle ore 13.30, nella
Sala della Gloria, presso l’università di Brescia che vedrà, fra
gli altri, l’intervento di Pierluigi Malavasi, direttore dell’Alta
Scuola per l’Ambiente una delle
sette Alte Scuole dell’Università
Cattolica che eroga formazione
post-laurea, voluta dall’ex ministro Lorenzo Ornaghi, proprio
a Brescia realtà estremamente
critica dal punto di vista ambientale (basti citare la ex Caffaro). Il
grosso del lavoro negli ultimi tre
anni è stato concentrato dall’Alta Scuola su Expo. Tre i prossimi
corsi di formazione post laurea
che inizieranno a marzo (il 90%
dei frequentanti a 1 anno dal
conseguimento del titolo, sottolineiamo, risulta occupato). Si
tratta di una un corso sul settore
Food (all’interno del quale Emanuele Cabini, vicesindaco di
Offanengo e dottore in Agraria
coordina la didattica), Sviluppo
Umano e ambiente e Turismo Sostenibile. Ma illustriamo più nel
dettaglio le caratteristiche dei
corsi che possono rivelarsi anche
un’ottima opportunità formativa e occupazionale per tanti
neo laureati del nostro territorio
(scadenza bando fine febbraio,
posti di disponibili tra i 15 e i 20
per corso, per garantire la qualità
essendo gli studenti seguiti singolarmente).
Corso Food Management and
Green Marketing, IV edizione, innovazione, cooperazione
e formazione alla sostenibilità:
possono partecipare i dottori in
Scienze della formazione; Scienze matematiche fisiche e naturali; Scienze agrarie, alimentari e
ambientali; si tratta di un master
di I livello.
Sviluppo umano e ambiente, VII
edizione si articola su governance, processi formativi, conoscenza scientifica per custodire il creato: aperto ai laureati in Scienze
della formazione; Scienze matematiche fisiche e naturali; Scienze politiche e sociali, master di II
livello.
Infine Turismo sostenibile e
brand del territorio che affronterà
i temi educazione, management,
Expo 2015: vi possono partecipare i laureati in Economia e
Giurisprudenza; Lettere e filosofia; Scienze agrarie, alimentari e ambientali; Scienze della
formazione; Scienze linguistiche
e letterature straniere; Scienze
matematiche fisiche e naturali; Scienze politiche e sociali.
Essendo di vari livelli per i due
master settore turismo e risorse
umane è necessaria la laurea
magistrale; per il Food basta la
triennale.
Per saperne di più: Università
Cattolica del Sacro Cuore Servizio Formazione Permanente Contrada Santa Croce 17
Brescia telefono 030. 2406501
- 504; [email protected]; www.unicatt.it.
M. Zanotti
37
SABATO 24 GENNAIO 2015
Mostra
fotografica
al S. Agostino
Il settimanale diocesano
questo sconosciuto
UN LIBRO DEL NOSTRO DIRETTORE. PRESENTAZIONE OGGI ALLE 17 IN EPISCOPIO
U
L
’associazione Italiana Dolore
Pelvico ed Endometriosi –
nata nel 2012 per formare i professionisti, aprire un canale di dialogo diretto con le giovani donne e
fornire strumenti di supporto per
medici e pazienti, oltre a sostenere la ricerca – sta promuovendo il
progetto itinerante Informaendo,
progetto che è giunto nei giorni
scorsi anche nella nostra città.
Nello specifico è stata inaugurata – giovedì sera – una mostra
fotografica presso la sala P. Da
Cemmo del Museo Civico: Del
Rosso per l’Endometriosi è un’esposizione che vuole porre un
accento sulla patologia e creare
interesse sul tema attraverso immagini d’impatto. È composta da
una raccolta di scatti di più artisti che hanno donato i loro lavori
all’associazione.
“Il rosso è il colore del sangue,
dei muscoli e del cuore, elementi indispensabili per la vita”, ha
spiegato la coordinatrice Alina
Migliori. “Il rosso aiuta a combattere, infondendo una straordinaria
forza psichica e motoria. È il colore di Marte, dio della guerra, sta
a simboleggiare il sangue sparso
durante le battaglie, le stesse battaglie che ogni giorno siamo chiamate a combattere per la divulgazione e la conoscenza di questa
malattia”.
Dopo l’inaugurazione di giovedì, la mostra sarà visitabile ancora
oggi, sabato 24 gennaio, dalle ore
15 alle ore 19.
Luca Guerini
n libro sui settimanali diocesani? Il nostro direttore, presidente
della Fisc, Federazione Italiana Settimanali Cattolici, per sei
anni (2005-2010) ne conosce vita, morte e miracoli e ha voluto raccontarli in un volume edito dalla Libreria Editrice Vaticana, per rompere il silenzio su questa bella realtà dei giornali delle Chiese italiane.
Sì, perché a Crema tutti conoscono Il Nuovo Torrazzo, ma probabilmente non sanno che esistono altre 193 testate analoghe nelle 225
diocesi d’Italia: lo stesso succede altrove. Quando poi si aggiunge
che questi periodici pubblicano ogni settimana circa 800.000 copie,
la gente sgrana gli occhi: non lo avrebbe mai immaginato. E invece è vero. E
nei risvolti della sovracoperta sono pubblicate le foto proprio di tutte le testate
diocesane d’Italia.
Una presenza notevole dunque, anche se nei media nazionali non se ne
parla mai. Ecco perché il settimanale
diocesano risulta uno sconosciuto e don
Giorgio tenta di rimediare con questo
suo libro. La storia di ciascuno di essi
infatti è reperibile in pubblicazioni locali, come è avvenuto qui da noi, ma non
è ancora stato scritto un testo che ne offra un’adeguata visione d’insieme.
Di che parla il libro? Il racconto parte dal Movimento Cattolico Italiano
dell’Ottocento che, per la gran parte,
è sfociato nei giornali diocesani. In
quegli anni ruggenti numerosissime
furono le testate cattoliche nate anche
dietro impulso dell’enciclica Etsi Nos di
Leone XIII.
Il volume presenta poi una dettagliata fotografia dei periodici attualmente
esistenti in Italia, regione per regione, e
delle loro diverse tipologie. Illustra inoltre il significato dell’editoria cattolica e
diocesana, anche con un breve excursus
sul pensiero della Chiesa a riguardo dei media, dalla citata Etsi Nos,
la prima enciclica che ha promosso la stampa cattolica, al Concilio,
al recente messaggio di papa Francesco.
Per i settimanali diocesani ne viene un identikit ben preciso di
giornali d’evangelizzazione. Non testate d’opinione, ma prima di
tutto d’informazione. Testate che s’appassionano per la difesa e la
promozione dei valori cristiani, quotidianamente e in occasione di
celebri iniziative come il Referendum sulla Legge 40 del 2005. Testate che formano società civili e comunità ecclesiali, con direttori
e giornalisti motivati, perché sanno che il loro non è un lavoro, ma
una missione. Perché tutto è carità: persino la lingua con la quale si
comunica.
Infine, il libro presenta due capitoli particolari: la storia e l’attualità dei finanziamenti statali indiretti e diretti che fanno molto discutere e vanno sempre più esaurendosi e il racconto di come Il Nuovo
Torrazzo distribuisce in proprio agli abbonati le copie del settimanale.
Esperienza praticamente unica in Italia.
Insomma, una panoramica generale di questo universo ecclesiale
che soffre purtroppo la crisi odierna di tutta l’editoria. Don Zucchelli
vuole contribuire al rilancio di questi periodici, non intende scrivere
- DENTIERE -
RIPARAZIONI - MANUTENZIONI
E MODIFICHE
- Pulitura e Lucidatura Gratis -
un libro che sia l’ultima fotografia di gruppo dei settimanali diocesani. Per il rilancio sono necessarie alcune scelte e per far queste scelte
bisogna aver ben chiare le caratteristiche del prodotto.
Ecco allora un secondo obiettivo: quello di far comprendere all’opinione pubblica ecclesiale quanto i mezzi di comunicazione possano diventare efficaci strumenti di evangelizzazione. Si afferma
spesso, anche in numerosi documenti ecclesiali, che oggi sono i mass
media a fare la cultura. Se vogliamo incidere nella cultura odierna,
buttiamoci anche noi nei mezzi della comunicazione sociale.
Prepariamo numerosi credenti a
inserirsi nei media pubblici e laici per
iniettare valori positivi ispirati a quelli
cristiani, nello stesso tempo fondiamo
o rilanciamo i media cattolici a tutti i
livelli, con personale qualificato e adeguate risorse finanziarie.
L’impegno della Santa Sede e della Cei è stato molto forte negli ultimi
decenni. Fa difetto la base ecclesiale,
anche sacerdotale (scarsamente formata in merito), che non ne percepisce
l’importanza e le iniziative editoriali
della Chiesa italiana faticano a radicarsi nei territori e quindi a incidere nella
cultura. Anche i settimanali diocesani,
escluse rare eccezioni come la nostra
qui a Crema, non trovano nelle loro
Chiese l’appoggio che meriterebbero.
Ma come la Chiesa può mettersi “in
uscita” per parlare a tutti e arrivare anche alle persone che non frequentano
l’Eucaristia o la catechesi e che sono
la maggioranza? Come raggiungere
la gran massa dell’opinione pubblica,
ormai purtroppo lontana dalla pratica
religiosa? Come realizzare la nuova
evangelizzazione verso le “periferie”
con linguaggi consoni all’uomo d’oggi?
Strumenti molto efficaci di evangelizzazione esistono già e possono
entrare nelle case di tutti e raggiungere tante persone. Sono i media!
Ma ad alcune condizioni. L’autore dedica molto spazio a dimostrare come un settimanale diocesano deve essere innanzitutto un
giornale d’informazione, perché il racconto della vita di un territorio
a tutti i livelli, illuminata dalla fede, fa crescere nell’opinione pubblica, una certa visione della vita. Giornali di opinione per diffondere
direttamente e testimoniare i valori umano-cristiani. Giornali infine
di servizio di cui la gente di un territorio finisce per non poter farne a
meno e finiscono per divenire costruttori di comunità civili ed ecclesiali nello spirito del servizio al bene comune. Il tutto per dimostrare
che è ancora possibile rilanciare i media diocesani, anche in questo
periodo di crisi.
IL SETTIMANALE DIOCESANO. QUESTO SCONOSCIUTO, Libreria Editrice Vaticana, pp. 508, € 20,00 verrà presentato
oggi pomeriggio alle ore 17 presso la Sala Rossa dell’episcopio
(piazza Duomo). Seguirà, in duomo alle ore 18.00, la Santa Messa
per i giornalisti, presieduta dal vescovo Oscar.
TUTTA LA CITTADINANZA È INVITATA
RITIRO ORO
Biblioteca:
“Vacanze
da Tiffany”
A
ppuntamento con una scrittrice che, fin dal titolo del libro
che propone incuriosisce positivamente: giovedì 29 gennaio alle ore
21 presso la Biblioteca Comunale
di Crema Francesca Baldacci presenterà Vacanze da Tiffany, relatore
Edoardo Edallo.
Francesca Baldacci scrive da
sempre. Autrice di racconti per
svariate riviste femminili, ha un
passato come sceneggiatrice Disney e giornalista sportiva. Vacanze
da Tiffany è stato un caso fortunatissimo di self-publisching digitale,
e l’ebook ha scalato le classifiche
di Amazon, rimanendo per diversi
mesi nella Top 100 e conquistando
migliaia di lettrici. Il libro vanta invece quasi millecinquecento copie
vendute in meno di due mesi forse
anche perché narra l’unica storia
che rende veramente omaggio al
film, e non alla gioielleria..., è il
romanzo rosa autopubblicato più
amato della primavera 2013, più
frizzante che mai, con uno stile
particolarissimo, originale, unico.
Che cosa può succedere a una ragazza lasciata dal fidanzato per
un’altra, a due mesi dalle nozze?
Angy desidera prima di tutto vendicarsi a modo suo, levarsi qualche sassolino dalle scarpe e poi…
sente il bisogno di voltare pagina,
dimenticare e ha un posto tutto
speciale dove rifugiarsi: l’hotel Tiffany, così chiamato per omaggiare
l’amatissimo film. Le proprietarie
sono le simpaticissime e squinternate zie di Angy, Camilla e Gisella, con un mito nel cuore, gli anni
Sessanta... già da queste parole nasce una gran voglia di leggerlo! Ci
vediamo alla presentazione!
M. Zanotti
Autofficina GATTI
RITIRO E CONSEGNA A DOMICILIO
- GIORDANO RAFFAELE -
CREMA - p.zza C. Manziana, 16 (zona S. Carlo)
- Telefonare al 0373/202722. Cell. 339 5969024 -
Mazzini Giancarlo & C. snc
UTENSILERIA MECCANICA
CERTIFICAZIONE
SIT
RIVENDITORE
AUTORIZZATO
CERTIFICAZIONE
ISO
9001
Attrezzature per macchine utensili tradizionali e a C.N.C.
Maschi, filiere, punte, alesatori, frese TiN, TiCN,
TiAIN, M.D. - Mandrineria - Utensili da tornio PARACMHEPGIOGIO
Metallo duro Coromant - Punte e frese ad inserti
Mole - Abrasivi diamantati - Strumenti di misura digitali.
VASTO ASSORTIMENTO
maschi, filiere, alesatori e chiavi per bici,
moto e macchine d’epoca
26013 CREMA (CR) - Viale De Gasperi, 27 ☎ 0373 200856 - tel. e fax 0373 200843
CREMA
Piazza Marconi, 36
Per info:
Tel 348.7808491
PAGO CONTANTI
CENTRO
 Autofficina
REVISIONI
AUTO, MOTO,
Elettrauto
• Elettrauto
TRE RUOTE, QUAD
 Gommista
•PROMOZIONE
IniezionePER
Benzina
e Diesel
IL MESE DI GENNAIO
• Autoradio
SCONTO 20%
sulla sostituzione di batterie
Prossima apertura
e spazzole tergicristallo
• Autofficina
centro revisioni
RICORDIAMO
CHE
A
GENNAIO
• Gommista
REVISIONIAMO:
Eseguiamo
- veicoli di primamanutenzione
immatricolazione gennaio 2011
e- tagliandi
su autovetture
nuove
veicoli revisionati
nel gennaio 2013
OFFANENGO - Via S.
Lorenzo, 7 • Tel.
mantenendo
inalterata
la 0373.780228
garanzia
E-mail: autoffi[email protected]
OFFANENGO - Via S. Lorenzo, 7
Tel. e fax 0373.780228
E-mail: [email protected]
38 Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione · Televisione
sabato
domenica
lunedì
martedì
mercoledì
giovedì
venerdì
24
25
26
27
28
29
30
TG1 ore 7-9-13.30-17-20-0.30
TG1 ore 7-8-9-13.30-16.30-20 e nella notte
8.25 Unomattina in famiglia. Conten
6.30 Unomattina in famiglia. Conten
10.30 Buongiorno benessere. Rb
9.45 Dreams Road 2014. Docum
11.05 Linea Verde Orizzonti. Rb
10.30
A sua immagine. Rb religiosa
12.00 Sabato con "La prova del cuoco"
10,55
Santa Messa
14.30 Linea Bianca. Rb
12.20
Linea Verde. Rb
16.05 Legàmi. Telenovela
14.00 L'Arena. Talk show
17.15 A sua immagine. Rb religiosa
17.45 Passaggio a Nord-Ovest. Docum 16.35 Domenica in. Contentore
18.50 L'eredità. Gioco
18.50 L'eredità. Gioco
20.35
Affari tuoi. Gioco
20.35 Affari tuoi. Gioco
21.30
Braccialetti rossi. Serie Tv
21.15 Ex: amici come prima. Film comm
23.30 Speciale Tg1. Settimanale
23.30 S'è fatta notte. Rb
TG1 ore 6.30-7-8-9-10-13.30-17-20-0.50
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina storie vere. Rb
11.10 A conti fatti. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.05 Dolci dopo il Tiggì. Rb
14.40 Torto o ragione?. Talk show
16.00 La vita in diretta. Contenitore
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.15 Max e Helene. Film dramm
23.20 Porta a porta. Talk show
1.30 Sottovoce. Rb
TG2 ore 13-18-20.30-23.30
10.00 Documentario
10.45 Cronache animali. Rb
11.30 Mezzogiorno in famiglia. Conten
13.25 Dribbling. Rb sportiva
14.00 Detto fatto sabato. Contenitore
15.45 Marvel Agents of SHIELD. Tel
17.10 Sereno variabile. Rb
18.50 Sea Patrol. Tel
19.35 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
21.05 Castle. Tel
21.50 Elementary. Tel
23.00 Sabato sprint. Rb sportiva
TG2 ore 13-18.15-20.30-23.10
TG2 ore 13-18-15-20.30-23.25
8.30 Il tocco di un angelo. Tel
8.30 Il tocco di un angelo. Tel
10.00 Tg2 Insieme. Rb
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Detto fatto. Contenitore
14.00 Detto fatto. Contenitore
16.15 Ghost Whisperer. Tel
16.15 Ghost Whisperer. Tel
17.00 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
17.00 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
18.50 Blue Bloods. Tel
18.50 Blue Bloods. Tel
21.00 Zio Gianni. Sitcom
19.40 NCIS. Tel
21.10 Boss in incognito. Reality show
21.00 Zio Gianni. Sit com
22.40 Blue Bloods. Tel
21.10 Resurrection. Serie Tv
23.45 Aprad Weisz dallo scudetto a Auschwitz 23.35 Next-Economia e futuro. Rb
TG3 (+TG Regione) ore 12-14-19-23.35
7.55 La signora del West. Tel
8.40 Camillla. Film comm
10.10 Ai confini della realtà. Tel
11.00 Rubriche varie
12.55 Ambiente Italia. Attualità
14.55 Tv Talk. Talk show
16.30 Presa Diretta. Inchieste (R)
18.10 Squadra Speciale Vienna. Tel
20.10 Che fuori tempo che fa. Talk
21.30 Anteprima "Gomorra"
22.00 Gomorra–La Serie. Serie Tv
0.10 Stelle nere. Documenti
TG2 ore 13-17.05-20.30-1.00
8.05 Delitti in paradiso. Tel
10.00 Documentario
10.45 Cronache animali. Rb
11.30 Mezzogiorno in famiglia. Conten
13.45 Quelli che aspettano. Talk show
15.30 Quelli che il calcio. Talk show
17.10 Stadio sprint. Rb sportiva
18.10 91° minuto. Rb sportiva
19.35 Squadra Speciale Cobra 11. Tel
21.00 NCIS. Tel
21.45 NCIS–Los Angeles. Tel
22.40 La domenica sportiva. Rb
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Rb
10.15 Mi manda Raitre. Rb
11.00 Elisir / Fuori Tg. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
dell'immigrazione. Inchieste
13.10 Rai Cultura–Il tempo e la storia
14.30 In 1/2 ora. Rb
15.10 Terra nostra 2. Telenovela
15.05 Kilimangiaro–Il borgo dei borghi
15.55 Aspettando "Geo". Rb
15.45 Kilimangiaro–Ci divertiremo
16.40 Geo. Rb
un mondo. Rb
20.15 Sconosciuti. Real Tv
20.10 Che tempo che fa. Talk show
20.35 Un posto al sole. Soap
21.45 Presa Diretta. Inchieste
21.05 Ulisse–Il piacere della scoperta
23.45 Gazebo. Show
23.15 Gazebo. Show
TG3-TG Regione ore 12-14-19-23.35-0.50
7,55 La signora del West. Tel
845 Gambe d'oro. Film comico
12,55 Radici. L'altra faccia
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
8.45 In forma–Dimensione benessere. Rb 8.50 Le frontiere dello spirito.
10.10 Superpartes. Rb
Rb religiosa
10.50 Supercinema. Rb
10.05 Mondo sommerso. Docum
11.00 Forum. Rb
11.10 Le storie di "Melaverde". Rb
13.40 Beautiful. Soap
12.00 Melaverde. Rb
14.10 Amici. Talent show
13.40 L'arca di Noè. Rb
16.00 Il segreto. Telenovela
14.00 Domenica Live. Contenitore
16.30 Verissimo. Talk show
18.45 Avanti un altro!. Gioco
18.45 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Paperissima sprint. Show
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Il segreto. Telenovela
21.10 C'è posta per te. Show
23.30 X-Style Rubrica di moda e costume
0.50 Striscia la notizia. (R)
2.00 Paperissima sprint. (R)
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
8.45 Mattino Cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautuful. Soap
14.45 Uomini e donne. Talk show
17.00 Pomeriggio Cinque. Contenitore
18.45 Avanti un altro!. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 L'isola dei famosi. Reality show
24.00 X-Style. Rb di moda e costume
1.40 Striscia la notizia. (R)
2.15 Uomini e donne. (R)
3.45 Telefilm
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-0.45
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina storie vere. Rb
11.10 A conti fatti. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.05 Dolci dopo il Tiggì. Rb
14.40 Torto o ragione?. Talk show
16.00 La vita in diretta. Contenitore
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Milan-Lazio. Calcio Coppa Italia
23.10 Porta a porta. Talk show
1.20 Sottovoce. Rb
2.20 Studio Uno. Varietà
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Rb
10.30 Celebrazione
del Giorno della Memoria
12.25 Fuori Tg. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Cultura–Il tempo e la storia
15.10 Terra nostra 2. Telenovela
15.55 Aspettando "Geo". Rb
16.40 Geo. Rb
20.15 Sconosciuti. Real Tv
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Ballarò. Talk show
TV
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-0.45
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina storie vere. Rb
11.10 A conti fatti. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.05 Dolci dopo il Tiggì. Rb
14.40 Torto o ragione?. Talk show
16.00 La vita in diretta. Contenitore
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Parma-Juventus. Calcio C. Italia
23.10 Porta a porta. Talk show
1.20 Sottovoce. Rb
2.20 Senza rete. Varietà
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-1.00
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina storie vere. Rb
11.10 A conti fatti. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.05 Dolci dopo il Tiggì. Rb
14.40 Torto o ragione?. Talk show
16.00 La vita in diretta. Contenitore
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.15 Un passo dal cielo 3. Serie Tv
23.25 Porta a porta. Talk show
1.35 Sottovoce. Rb
TG1 ore 6.30-7-8-9-11-13.30-17-20-0.55
6.45 Unomattina. Contenitore
10.00 Unomattina storie vere. Rb
11.10 A conti fatti. Rb
12.00 La prova del cuoco. Rb
14.05 Dolci dopo il Tiggì. Rb
14.40 Torto o ragione?. Talk show
16.00 La vita in diretta. Contenitore
18.50 L'eredità. Gioco
20.30 Affari tuoi. Gioco
21.15 Forte forte forte. Talent show
23.45 Tg7. Rb
1.25 Cinematografo. Rb
TG2 ore 13-18.15-20.30-23.05
8.30 Il tocco di un angelo. Tel
10.00 Tg2 Insieme. Rb
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Detto fatto. Contenitore
16.15 Ghost Whisperer. Tel
17.00 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
18.50 Blue Bloods. Telefilm
19.40 NCIS. Tel
21.00 Zio Gianni. Sit com
21.10 Resurrection. Serie Tv
22.45 Blue Bloods. Telefilm
TG2 ore 13-18.15-20.30-0.10
8.30 Il tocco di un angelo. Tel
10.05 Rubriche varie
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Medicina 33. Rb
14.00 Detto fatto. Contenitore
16.15 Ghost whisperer. Tel
17.00 Cold Case–Delitti irrisolti. Tel
18.50 Blue Bloods. Tel
19.40 NCIS. Tel
21.00 Zio Gianni. Sit com
21.10 Virus. Talk show
0.05 Obiettivo pianeta. Doc
TG2 ore 13-18.15-20.30-23.25
8.30 Il tocco di un angelo. Tel
10.00 Rubriche varie
11.00 I fatti vostri. Contenitore
13.50 Tg2 Sì Viaggiare. Rb
14.00 Detto fatto. Contenitore
16.15 Ghost whisperer. Tel
18.50 Blue Bloods. Tel
19.40 NCIS. Tel
21.00 Zio Gianni. Sitcom
21.10 The Blacklist. Tel
22.45 The good wife. Tel
23.50 Troppo giusti. Magazine
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
10.15 Mi manda Raitre. Rb
11.00 Elisir / Fuori Tg. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Cultura–Il tempo e la storia
15.10 Terra nostra 2. Telenovela
15.55 Aspettando "Geo". Rb
16.40 Geo. Rb
20.15 Sconosciuti. Real Tv
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Chi l'ha visto?. Inchieste
24.00 Linea Notte. Attualità
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
10.15 Mi manda Raitre. Rb
11.00 Elisir / Fuori Tg. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Cultura–Il tempo e la storia
15.10 Terra nostra 2. Telenovela
15.55 Aspettando "Geo". Rb
16.40 Geo. Rb
20.15 Sconosciuti. Real Tv
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Hannah Arendt. Film dramm
23.15 The Newsroom. Tel
TG3-TG Regione ore 6-12-14-19-24.00
8.00 Agorà. Talk show
10.15 Mi manda Raitre. Rb
11.00 Elisir / Fuori Tg. Rb
12.45 Pane quotidiano. Rb
13.10 Rai Cultura–Il tempo e la storia
15.15 Terra nostra 2. Telenovela
16.00 Aspettando "Geo". Rb
16.40 Geo. Rb
20.15 Sconosciuti. Real Tv
20.35 Un posto al sole. Soap
21.05 Il dodicesimo presidente. Speciale
23.10 Sfide- Zoff il numero 1. Docum
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
8.45 Mattino Cinque. Contenitore
8.45 Mattino Cinque. Contenitore
8.45 Mattino Cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
11.00 Forum. Rb
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautuful. Soap
13.40 Beautuful. Soap
13.40 Beautiful. Soap
14.45 Uomini e donne. Talk show
14.45 Uomini e donne. Talk show
14.45 Uomini e donne. Talk show
16.20 Il segreto. Telenovela
16.20 Il segreto. Telenovela
16.20 Il segreto. Telenovela
17.00 Pomeriggio Cinque. Contenitore 17.00 Pomeriggio Cinque. Contenitore 17.00 Pomeriggio Cinque. Contenitore
18.45 Avanti un altro!. Gioco
18.45 Avanti un altro!. Gioco
18.45 Avanti un altro. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
20.40 Striscia la notizia. Show
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Zelig Remix. Show
21.10 Solo per amore. Serie Tv
21.10 Flight. Film thriller
23.30 Matrix. Speciale
23.30 Matrix. Talk show
0.15 Hostages. Telefilm
1.40 Striscia la notizia. (R)
1.40 Striscia la notizia. (R)
1.40 Striscia la notizia. (R)
2.10 Uomini e donne. (R)
2.10 Uomini e donne. (R)
2.10 Striscia la notizia. Talk show
TG5 ore 8-13-20 e nella notte
8.45 Mattino Cinque. Contenitore
11.00 Forum. Rb
13.40 Beautiful. Soap
14.45 Uomini e donne. Talk show
16.20 Il segreto. Telenovela
17.00 Pomeriggio Cinque. Contenitore
18.45 Avanti un altro. Gioco
20.40 Striscia la notizia. Show
21.10 Il segreto. Telenovela
23.30 Supercinema. Rb
0.10 Io e te. Film dramm
2.05 Striscia la notizia. (R)
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
7.30 Cartoni animati
6.45 Cartoni animati
10.25 Poliziotto a quattro zampe.
8.30 Una mamma per amica. Tel
10.30 Everwood. Tel
Film dramm
13.00 Sport Mediaset XXL. Rb
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
14.00 Jack e il fagiolo magico Film
14.05 Cartoni animati
17.55 Tom & Jerry. Film Animazione
15.00 Arrow. Tel
19.00 Big bang theory. Sit Com
15.50 The vampire diaries. Tel
19.30 Rush Hour. Film poliziesco
16.40 Dr House–Medical Division. Tel
21.30 Wild oltrenatura. Doc
19.20 CSI New York. Tel
0.15 Infested: via da questa casa. Doc 21.10 Ferite mortali. Film poliziesco
Series of boxing; Marsili-De Vitis, Titolo
1.15 Sport Mediaset. Rb
23.15 Tiki Taka–Il calcio è il nostro gioco.
Europeo Pesi Leggeri
1.55 Streghe verso nord. Film comm
Rb sportiva
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
6.45 Cartoni animati
8.30 Una mamma per amica. Tel
10.30 Everwood. Tel
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
14.10 Cartoni animati
15.00 Arrow. Tel
15.50 The vampire diaries. Tel
16.40 Dr House–Medical Division. Tel
19.00 Chicago Fire. Tel
21.10 The Flash. Tel
22.00 Arrow. Tel
23.00 Almost Human. Tel
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
6.45 Cartoni animati
6.45 Cartoni animati
8.30 Una mamma per amica. Tel
8.30 Una mamma per amica. Tel
10.30 Everwood. Tel
10.30 Everwood. Tel
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
14.10 Cartoni animati
14.10 Cartoni animati
15.00 Arrow. Tel
15.00 Arrow. Tel
15.50 The vampire diaries. Tel
15.50 The vampire diaries. Tel
16.40 Dr House–Medical Division. Tel
16.40 Dr House–Medical Division. Tel
19.00 Chicago Fire. Tel
19.00 Chicago Fire. Tel
21.10 Sherlock Holmes. Film
21.10 La iene show
0.40 Californication. Telefilm
23.40 Sweeny Todd -... Film
2.40 Trasformat. Gioco
2.25 Trasformat. Gioco
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
6.45 Cartoni animati
8.30 Una mamma per amica. Tel
10.30 Everwood. Tel
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
14.10 Cartoni animati
15.00 Arrow. Tel
15.50 The vampire diaries. Tel
16.40 Dr House–Medical Division. Tel
19.00 Chicago Fire. Tel
21.10 I soliti idioti. Film
23.10 Il ritorno del Monnazza. Film
1.45 Trasformat. Gioco
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
9.45 Carabinieri. Serie Tv
10.45 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Detective in corsia. Tel
13.00 La signora in giallo. Tel
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Come si cambia celebrity. Rb
16.10 Ieri e oggi in Tv. Varietà
16.45 Poirot: testimone silenzioso. Film
19.35 Il comandante Florent. Tel
21.30 True Justice–Giustizia letale. Film
23.20 Passengers 57–Terrore ad alta
quota. Film dramm
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
8.30 Magnifica Italia. Doc
8.05 Cuore ribelle / Carabinieri
9.00 Terra. Inchieste
10.35 Sai cosa mangi? / Ricette all'italiana
10.00 Santa Messa
12.00 Telefilm vari
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
10.50 Le storie di viaggio a... Docum
12.00 Walker Texas Ranger. Tel
15.30 Hamburg Distretto 21. Tel
13.55 Donnavventura. Reportage
16.35 Ieri e oggi in Tv. Varietà
14.45 Doppio delitto. Film dramm
16.50 Colombo. Tel
16.45 Uomo bianco va col tuo dio. Film 19.35 Tempesta d'amore. Soap
19.35 Tempesta d'amore. Tel
20.10 Centovetrine. Soap
21.15 Il fuggitivo. Film thriller
20.45 Tempesta d'amore. Soap
24.00 La sconosciuta. Film dramm
21.15 Quinta colonna. Talk show
2.35 Gli intrighi del potere. Film
23.55 Terra!. Rb di approfondimento
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
8.05 Cuore ribelle / Carabinieri
10.35 Sai cosa mangi? / Ricette all'italiana
12.00 Telefilm vari
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Hamburg Distretto 21. Tel
16.35 Ieri e oggi in Tv. Varietà
16.55 Un napoletano nel Far West. Film
19.35 Tempesta d'amore. Soap
20.10 Centovetrine. Soap
20.45 Tempesta d'amore. Soap
21.15 Il bambino con il pigiama a righe. Film
23.15 Il nemico alle porte. Film
TG4 ore 11.30-18.55 e nella notte
8.05 Cuore ribelle / Carabinieri
10.35 Sai cosa mangi? / Ricette all'italiana
12.00 Telefilm vari
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Hamburg Distretto 21. Tel
16.35 La tua pelle o la mia. Film guerra
19.35 Tempesta d'amore. Soap
20.10 Centovetrine. Soap
20.45 Tempesta d'amore. Soap
21.15 Major Crimes. Tel
23.05 The Mentalist. Tel
1.10 Ieri e oggi in Tv. Varietà
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
8.05 Cuore ribelle / Carabinieri
10.35 Sai cosa mangi?. Rb
10.45 Ricette all'italiana. Rb
12.00 Telefilm vari
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Ieri e oggi in Tv. Varietà
16.20 Il sipario strappato. Film spion
19.35 Tempesta d'amore. Soap
20.10 Centovetrine. Soap
20.45 Tempesta d'amore. Soap
21.15 Quarto grado. Inchieste
0.20 Missing - Dispersa. Film poliziesco
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
15.50 Revolution. Talk show
17.30 Sulla strada–Il Vangelo
18.00 Santo Rosario
19.00 Sport 2000. Rb
19.30 Sulla strada
Il Vangelo
20.00 Santo Rosario
20.30 Soul. Rb
21.00 Nero Wolf. Tel
22.30 La compagnia del libro
23.00 Indagine al confine del sacro.
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
14.50 La coroncina della Divina
Misericordia
15.15 Il mondo insieme
17.30 Vespri recitati dal Sano Padre
dalla basilica di S Paolo fuori le mura
19.00 Santo Rosario
19.30 Borghi d'Italia. Docum
20.00 Santo Rosario
20.30 Soul. Rb
21.00 Abramo.
Film tv con Richard Harris
24.00 Santo Rosario. Da Pompei
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
15.05 La coroncina della Divina....
15.25 Siamo noi. Contenitore
17.30 Diario di Papa Francesco.
Conferenza stampa del Santo Padre
18.00 Santo Rosario
19.00 Sport 2000. Notiziario
19.30 Borghi d'Italia. Docum
21.00 La scuola. Film
con Silvio Orlando e Anna Galiena
22.40 Retroscena. Rb (R)
23.10 Santo Rosario
da Pompei
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
15.05 La coroncina della Divina....
15.05 La coroncina
15.25 Siamo noi. Contenitore
della Divina Misericordia
17.30 Diario di Papa Francesco.
15.25 Siamo noi. Contenitore
Conferenza stampa del Santo Padre 17.30 Diario di Papa Francesco
18.00 Santo Rosario
18.00 Santo Rosario
19.00 Attenti al lupo. Rb
19.00 Attenti al lupo. Rb
19.30 Borghi d'Italia. Docum
19.30 Borghi d'Italia. Docum
21.00 Bravissimo. Film
21.00 La vita è meravigliosa. Film
con A. Sordi e G. Zarfati
con James Stewart
22.40 Retroscena. Rb (R)
23.20 Effetto notte. (R)
23.10 Santo Rosario
23.50 Santo Rosario
da Pompei
da Pompei
TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato TG 2000 ore 18.30-20.55 da lunedì a sabato
15.05 La Coroncina della Divina
15.05 La Coroncina della Divina
Misericordia
Misericordia
15.25 Siamo noi. Contenitore
15.25 Siamo noi. Contenitore
17.30 Diario di Papa Francesco
17.30 Diario di Papa Francesco
18.00 Santo Rosario
18.00 Santo Rosario
19.00 Attenti al lupo. Rb
19.00 Attenti al lupo. Rb
19.30 Borghi d'Italia. Docum
19.30 Borghi d'Italia. Docum
20.30 Tg a confronto. Rb
20.30 Tg a confronto. Rb
21.00 Na santarella. Commedia
21.00 In memoria di me. Film
22.30 La compagnia del libro
0.10 Santo Rosario. Da Pompei
22.40 Effetto notte. Rb
23.05 Santo Rosario. Da Pompei
Telenova Notizie ore 7-19.15-23.15
7.15 Occasioni da shopping
7.30 Rassegna stampa
8.00 La chiesa nella città. Rb
8.30 Occasioni da shopping
13.00 Guerrino consiglia. Rb
13.15 Ma che bontà. Rb
14.00 Occasioni da shopping
18.30 Agrisapori. Rb
19.00 Transport. Rb
19.30 Novastadio. Rb sportiva
23.00 Vie verdi. Rb
24.00 Occasioni da shopping
Telenova Notizie ore 7-19.15-23.15
6.00 Musica e spettacolo. Musica e
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
7.30 Rassegna stampa
8.00 Santa Messa. In diretta
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
7.30 Rassegna stampa
8.00 Santa Messa. In diretta
Telenova Notizie ore 14.15-19.15-23
7.30 Rassegna stampa
8.00 Santa Messa. In diretta
Telenova Notizie ore 7-14.15-19.15-23
7.30 Rassegna stampa
8.00 Santa Messa. In diretta
Telenova Notizie ore 7-14.15-19.15-23
7.30 Rassegna stampa
8.00 Santa Messa. In diretta
8.30 Occasioni da shopping
13.00 Guerrino consiglia. Rb
13.15 L'arca del dottor Bayer. Tel
14.00 Occasioni da shopping
18.30 CISL. Speciale
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
20.30 Linea d'ombra Lombardia.
8.30 Shopping
13.00 Guerrino consiglia. Rb
13.15 L'arca del dottor Bayer. Tel
14.00 Shopping
18.30 Ski Magazine
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
20.45 Contessa azzurra. Film
23.00 Festival Show
24.00 Shopping
8.30 Occasioni da shopping
13.00 Guerrino consiglia. Rb
13.15 L'arca del dottor Bayer. Tel
14.00 Occasioni da shopping
18.30 CISL. Rb
19.00 Guerrino consiglia. Rb
19.45 Novastadio. Rb sportiva
23.00 Ski Magazine
24.00 Occasioni da shopping
8.30 Occasioni da shopping
13.00 Guerrino consiglia. Rb
13.15 Vie verdi. Rb
14.00 Occasioni da shopping
18.30 La chiesa nella città. Rb
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
20.30 Griglia di partenza. Rb sportiva
23.00 L'arca del dottor Bayer. Tel
24.00 Occasioni da shopping
8.30 Occasioni da shopping
13.00 Guerrino consiglia. Rb
13.15 Agrisapori. Rb
14.00 Occasioni da shopping
18.30 Mondo crociera
19.00 Guerrino consiglia. Rb
19.45 Novastadio sprint. Rb sportiva
20.30 Linea d'ombra. Talk show
23.00 L'arca del dottor Bayer. Tel
Studio aperto ore 12.25-18.30 e nella notte
6.55 Cartoni animati
10.55 Scooby-Doo. Film animazione
13.00 Sport Mediaset. Rb sportiva
14.00 Johnny English. Film
15.35 Palle in canna. Film
17.05 Tom & Jerry–Rotta su Marte. Film
19.25 I Flintstones. Film com
21.10 L'era glaciale. Film animazione
22.50 Sport Night. Rb sportiva
23.45 Pugilato. Argentina-Italia, World
Con David Murgia
ballo con le migliori orchestre
6.15 Borghi d'Italia. Docum
6.45 Occasioni da shopping
13.30 Novastadio. Rb sportiva
18.00 Occasioni da shopping
18.30 91° minuto. Rb sportiva
19.30 Novastadio. Rb sportiva con
aggiornamenti in diretta
23.00 Salute e sanità. Rb
23.30 Transport. Rb
24.00 Occasioni da shopping
dal Duomo di Milano
Talk show
23.00 L'arca del dottor Bayer. Tel
dal Duomo di Milano
dal Duomo di Milano
TG4 ore 11.30-14-18.55 e nella notte
8.05 Cuore ribelle / Carabinieri
10.35 Sai cosa mangi? / Ricette all'italiana
12.00 Telefilm vari
14.00 Lo sportello di Forum. Rb
15.30 Hamburg Distretto 21. Tel
16.35 Ieri e oggi in Tv. Varietà
17.00 Walker Texas Ranger: Pericolo
nell'ombra. Film avv
19.35 Tempesta d'amoreo / Centovetrine
20.45 Tempesta d'amore. Soap
21.15 Notting Hill. Film commedia
23.50 Match point. Film dramm
di Eduardo De Filippo
dal Duomo di Milano
con Hristo Jivkov
dal Duomo di Milano
V
Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche · Rubriche
EducAzione
REGIONE LOMBARDIA
AZIENDA OSPEDALIERA
“OSPEDALE MAGGIORE”
DI CREMA
SANITARIA
CREMA
a cura dei Medici dell’Ospedale Maggiore di Crema
INVERNO, ATTENZIONE ALLE INFEZIONI ACUTE
Vie respiratorie / 2
dott. STEFANO AIOLFI *
L
e infezioni respiratorie, in tutto il mondo, costituiscono una delle maggiori cause di malattia e di
morte nei bambini e negli adulti, nonostante si tenda a
sottovalutarne l'importanza.
Come prevenire le infezioni respiratorie acute?
Il miglior modo di prevenire le infezioni respiratorie è la vaccinazione. Vaccini contro polmonite e
influenza sono suggeriti per anziani e bambini, ovvero i gruppi più a rischio. Non esiste, attualmente, un
vaccino contro il virus respiratorio sinciziale, benché
varie ricerche e studi stiano tentando la sua creazione.
Non bisogna poi dimenticare di lavarsi frequentemente le mani, soprattutto dopo starnuti o colpi di
tosse, per evitare di diffondere i microorganismi alle
persone a cui, per esempio, stringeremo la mano!
La diagnosi e il trattamento
Una delle modalità di trattamento delle infezioni è
rappresentata dalla somministrazione di antibiotici,
con il rischio però di sviluppare una loro progressiva
incapacità di agire: fenomeno che viene chiamato “resistenza” agli antibiotici. Questa si verifica nel caso di
esposizione regolare di batteri allo stesso farmaco per
un certo periodo di tempo e, proprio per questo, l’utilizzo di antibiotici nella terapia di infezioni lievi può
essere controindicato. È bene riservarne l’utilizzo solo
ai casi più gravi.
❒ Bronchite acuta e bronchiolite
I soggetti che sospettano di avere una bronchite non
hanno bisogno di visita medica a fini diagnostici, a
meno che non presentino sintomi gravi o persistenti. La maggior parte dei casi di bronchite acuta non
richiede terapia farmacologica, e i sintomi possono
essere gestiti a domicilio: al caldo, con il riposo e l’as-
sunzione di liquidi. Gli antibiotici non hanno alcun
effetto sui virus, pertanto non dovrebbero essere utilizzati per la cura della bronchite acuta.
La bronchiolite viene diagnosticata dal pediatra
monitorando i sintomi e analizzando la respirazione
del bambino. I neonati colpiti da virus respiratorio
sinciziale richiedono solitamente cure di supporto
piuttosto che farmaci. Solo in casi estremamente gravi
vengono somministrati farmaci antivirali.
❒ Influenza
Le persone senza malattie particolari, per curare
l’influenza non hanno bisogno di recarsi dal medico.
Solitamente è possibile trattare i sintomi a casa, in un
ambiente caldo, con riposo e assunzione di molti liquidi (come tè o tisane). Per i soggetti a rischio di complicanze sarà, invece, il medico a individuare il livello
di rischio, basandosi sui sintomi e sulla storia clinica
del paziente, con il ricorso a farmaci antivirali.
❒ Polmonite
Il sospetto di polmonite viene formulato attraverso
visita (per i particolari rumori auscultati dal medico
sui polmoni) e viene confermato da una radiografia
del torace. Per la cura della polmonite si utilizzano
farmaci antibiotici associati a trattamenti di supporto,
come riposo assoluto in casa, assunzione abbondante di liquidi, alimentazione leggera. Normalmente la
febbre si riduce fino a scomparire nel giro di 4-5 giorni.
L’uso di antipiretici non è consigliato se non in presenza di situazioni particolari che il medico può indicare.
Infatti, se non si permette alla febbre di comportarsi secondo la “biologia” e la si tiene costantemente bassa,
non si evidenzierà l’inefficacia della terapia antibiotica
e quindi si trasformerà in un danno per il paziente.
(2–fine)
* Direttore dell’Unità Operativa di Pneumologia
Richiedi la nostra consulenza
per i rimedi naturali e omeopatici
contro i disturbi di stagione
VIA KENNEDY 26/B • TEL. 0373 256059 - CREMA
[email protected] - www.farmaciacontenegri.it
ORARIO:
da
Città Solidale
8.30-12.30 E 15.00-19.30. SABATO 8.30 - 12.30 E 15.00-19.00
CONSUMI, CROLLO RECORD SE I FIGLI SONO PIÙ DI TRE
Giù la spesa delle famiglie con figli
“C
he le famiglie numerose in Italia siano penalizzate dal sistema fiscale è cosa nota.
Ma i dati del nostro studio dimostrano che dallo
scoppio della crisi a oggi la situazione, invece di
migliorare, è decisamente peggiorata. Avere un
figlio è sempre più un lusso. Gli stipendi delle
coppie che hanno almeno un figlio non bastano
più per arrivare a fine mese e il crollo dei consumi, dal 2008 al 2013, oscilla tra 2.316 a 4.527
euro. Un dato che dovrebbe far riflettere”, ha
dichiarato Massimiliano Dona, segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori.
Dallo scoppio della crisi i consumi delle famiglie sono crollati. Secondo lo studio dell’UNC,
che ha elaborato i dati Istat contenuti nell’Annuario statistico italiano, i consumi delle famiglie dal 2008 al 2013 sono letteralmente precipitati. A essere maggiormente penalizzate le
famiglie numerose.
In particolare, il crollo record, pari
dell’11,63%, è quello dei consumi delle coppie
con tre o più figli, con una riduzione in valore
assoluto di 4.526,88 euro.
Al secondo posto le coppie con due figli. I
consumi annui per questa tipologia familiare
scendono dai 3.7678,8 del 2008 ai 3.4691,16 del
2013, con una riduzione percentuale del 7,93% e
una diminuzione in valore assoluto pari a
2.987,64 euro.
Al terzo posto di questa poco confortante classifica le coppie con un figlio, che vedono ridursi
i consumi annui dai 3.5910,36 euro del 2008 ai
3.3594,36 euro del 2013, con un calo del 6,45%,
equivalente a 2.316 euro su base annua.
Si evidenzia, inoltre, che questi dati sono relativi alla spesa in valore delle famiglie, incorporano cioè sia la dinamica delle quantità che dei
prezzi. In termini reali, dunque, il crollo è assai
maggiore.
CARTE DI CREDITO:
NUOVO SISTEMA ANTIFRODE
Stop alle truffe e addio al PIN per autorizzare i
pagamenti, presto potrebbero essere introdotte le
carte di credito anti frode che sfruttano la tecno-
logia biometrica. Effettuare pagamenti per mezzo della “moneta di plastica” è, a oggi, una prassi assai diffusa e per fare acquisti senza bisogno
dei contanti è possibile scegliere l’opzione più
adatta alle proprie esigenze, mettendo le carte di
credito più convenienti a confronto. Nel prossimo futuro, questo tipo di transazioni potrebbero
divenire ancor più sicure per mezzo di un sistema di riconoscimento delle impronte digitali.
Lo scorso ottobre, a lanciare la prima carta di
credito biometrica è stata MasterCard in Gran
Bretagna, in collaborazione con l’azienda norvegiese Zwipe. Un progetto simile a quello dello
thumbprint card di MasterCard è stato messo a
punto dalla start up friulana CardTech, che ha
creato la prima smart card biometrica che si attiva con l’impronta digitale. Le carte di credito
anti frode sono dotate di un sensore biometrico
che attiva la smart card solo nel momento in cui
riconosce il legittimo proprietario, garantendo
elevati standard di sicurezza e privacy.
Le carte di credito anti frode sono utilizzabili
per mezzo di qualsiasi lettore di smart card diffuso sul mercato sfruttando le modalità di pagamento tramite POS e ATM. In attesa di vedere
queste carte divenire strumenti di pagamento di
largo utilizzo, l’azienda CardTech ha riferito di
voler applicare la tecnologia biometrica del sistema anche ai normali badge aziendali o ad altri
sistemi d’ingresso, con l’obiettivo di mettere in
produzione le carte di credito anti frode entro la
metà dell’anno.
Il ricorso al riconoscimento del proprietario
della carta di pagamento per mezzo di tecnologia biometrica apporterà ulteriore praticità e
convenienza alle operazioni di pagamento effettuate quotidianamente.
Attualmente in Italia sono in circolazione circa 60 milioni di carte di pagamento e, in concomitanza con il boom dell’e-commerce e delle
applicazioni per smartphone dedicate allo shopping, implementare i sistemi di sicurezza per la
tutela dei risparmiatori è un’esigenza sempre più
comune e stringente.
(www.consumatori.it)
9.550
9.550
€ €
9.550 €
da
da
Nuova
Corsa.
Nuova
Corsa.
Nuova Corsa.
NUOVO
OH!
ILIL
NUOVO
OH!
IL NUOVO OH!
opel.it
opel.it
opel.it
InSabato
anteprima
2418.e domenica 25
Sabato
esabato
Domenica
17 e17Domenica
18.
Concessionaria
per Crema
e Lodi
Sabato 17 e Domenica 18.
Opel MAZZOLA
via Piacenza, 61 - CREMA
Tel. (0373) 257947 - 254077 Fax (0373) 85205
E-mail: [email protected]
www.opelmazzolacrema.it
Offerta
fino al
IPTrottamazione
escl., con rottamazione
Foto
a titolo diConsumi
esempio. Consumi
ciclo combinato
(l/100
km):a da
a 5,4. Emissioni
CO2 da
(g/km):
da 85 a 126.
Offerta valida
finovalida
al 31/1/15,
IPT31/1/15,
escl., con
auto. Foto auto.
a titolo
di esempio.
ciclo combinato
(l/100 km):
da 3,2
5,4.3,2
Emissioni
CO2 (g/km):
85 a 126.
Offerta valida fino al 31/1/15, IPT escl., con rottamazione auto. Foto a titolo di esempio. Consumi ciclo combinato (l/100 km): da 3,2 a 5,4. Emissioni CO2 (g/km): da 85 a 126.
39
40
La Cultura
SABATO 24 GENNAIO 2015
TEATRO G. GALILEI
FONDAZIONE SAN DOMENICO
Le ombre
di Casanova
Stasera memoria in scena
tra letture e musica
L’
PLATEA PIENA PER IL ‘QUASI
MONOLOGO’ DI ROBERTO HERLITZKA
di MARA ZANOTTI
C
asanova è anziano, e la sua vita, le sue conquiste, le sue fughe dai Piombi, ora che da
13 anni è ospite del Castello di Dux in Boemia,
sono ormai ricordi, rievocazioni di un passato
che, è evidente, manca al suo presente, quello
di essere un Casanova che si
affida alla memoria. Ma attenzione non bisogna confondere
il vero con il falso: Casanova
è sempre stato, prima di tutto,
uno scrittore, è uno scrittore…
semplicemente il mito Casanova ha divorato la sua personalità. Che poi attorno all’uomo
Casanova, scrittore o seduttore,
ruotino ancora i ricordi delle
sue conquiste – in scena attricibambola dalla più celebre “La straniera” alle
più dimenticate – forse è davvero solo un dettaglio nella sua mente. Sabato 17 gennaio questo
Casanova, anziano ed egualmente lucido, interpretato con grande professionalità da Roberto
Herlitzka per la regia di Nadia Baldi, presente
in sala e salita sul palco per gli applausi finali, ha fatto rivivere con maestrìa la sua vita, la
ricerca di quell’amore in mille donne, mai trovato, la sua incredibile prigionia ai Piombi a Venezia e la sua rocambolesca fuga; il pubblico ha
letteralmente riempito il San Domenico che con
questo appuntamento di prosa all’interno della
sua stagione, ha confermato l’ottima scelta di titoli che ne calendarizzano la programmazione
2013/14.
Un particolare merito, oltre ai
costumi delle donne-bambola va
a chi ha curato le luci che hanno
donato rimembranze, freddezza, ma anche passione e magia
alla ‘stanza remota del castello’
dove le donne di Casanova si
muovevano ricordandogli che se
è vero che egli fu prima di tutto
uno scrittore… nelle parole da
lui scritte, c’erano sempre e comunque loro, le “sue” donne. Uno spettacolo
dunque ben riuscito per tutti gli amanti della
prosa che ha coniugato la più tradizionale narrazione a effetti scenici attuali e coinvolgenti per
un pubblico entusiasta della soluzione registica
individuata. Ricordiamo che il prossimo appuntamento con la stagione teatrale 2014/15
del San Domenico è fissato per stasera sabato
LA FONDAZIONE
FA CENTRO
CON QUESTO
CLASSICO
DELLA PROSA
TEATRO DEL VIALE - SIFASERA
Questa sera cabaret
di e con Gabriele Cirilli
Gabriele Cirilli
protagonista stasera
al teatro Del Viale
di Castelleone dello show
“Tale e quale a me!”
CIRILLI AFFRONTA
OGNI GENERE
CON DISINVOLTURA
E LEGGEREZZA,
PROPONENDO VITA
VISSUTA SEMPRE
CON IL SORRISO
SUL VOLTO
S
abato 17 gennaio nella Sala
Polifunzionale dell’Oratorio
di S. Maria della Croce-Crema,
la Scuola di Musica l’Associazione “Il Trillo” (nella fotografia) ha regalato alla numerosa
platea presente, una brillante
serata con il concerto Buon
anno in musica.
Nella prima parte della serata si sono esibiti gli allievi delle classi strumentali di: flauto
traverso, clarinetto, saxofono,
tromba, percussioni, dando
“voce” a brani musicali dai quali emergeva tutto l’impegno, lo
studio e l’entusiasmo dei giovani musicisti. L’associazione “Il
Trillo”, con sede presso l’oratorio di Santa Maria della Croce
infatti, conosciuta per gli eventi
che propone con l’Orchestra di
Fiati di Crema, promuove anche corsi di strumento tenuti da
professionisti qualificati rivolti
a chiunque volesse avvicinarsi
e meglio conoscere il fantastico
mondo della musica.
A seguire, nella seconda
parte della serata, l’Orchestra
di Fiati Giovanile del Trillo al
completo, diretta con grinta e
precisione dal giovane maestro
Denise Bresssanelli, ha propo-
Particolare della mostra “Outside I Inside”
in corso alla Fondazione San Domenico
24 gennaio con A summer in the life… la storia
musicale dei Fab Four, proposta in collaborazione con il Lions Club Gerundo con finalità
benefiche.
ARTEATRO
I
naugurata sabato scorso la mostra Outside
I Inside proposta da Francesco Visentini e
Rita Duchi propone due stili e due concezioni pittoriche alquanto differenti ma capaci di
armonizzarsi nelle intenzioni. Se la Duchi
sposa il tondo, forma così classica, e lo rivisita in una forma che ricorda le trasformazioni di un corpo chirurgicamente eseguite
(il color rosa, le sfumature, ma anche il rosso e le parti scure), Visentini ci propone il
ritratto ‘vecchia maniera’, particolareggiato
ma egualmente capace di farsi guardare per
l’abilità di rendere comunque quei volti “comunicanti” con chi li osserva. Una mostra
davvero gradevole dunque che rimarrà visitabile fino al 1° febbraio (martedì-sabato dalle ore 16 alle ore 19, domenica anche dalle
ore 10 alle ore 12). Galleria fotografica sul
sito www.ilnuovotorrazzo.it.
L’
appuntamento è per questa sera, sabato 24 gennaio
quando alle ore 21 presso il Teatro
del Viale sala GPII di Castelleone
approderà il notissimo comico Gabriele Cirilli (quello che sa chi è...
Tatiana!): in scena lo show Tale e
quale a me! di e con lo stesso Cirilli.
One man show nel quale l’attore
prende ispirazione dalla fortunata
trasmissione televisiva che lo ha visto tra i protagonisti. Conoscete la
teoria dei 7 Sosia? È quella teoria
secondo cui per ognuno di noi, nel
mondo, esisterebbero 7 doppioni,
7 controfigure, 7 uomini o donne
tali e quali a noi. La natura umana
può impegnarsi a mescolare le carte, ma le variabili, per quanto sterminate, risultano comunque finite
e quindi soggette a ripetersi! “Ehi,
ma tu sei tale e quale al mio benzinaio!”, “...al mio parrucchiere!”,
“...alla mia estetista!”, “...a quel
cantante...come si chiama?.. dai
quello famoso...”. Non c’è vaccino
di immunità, siamo tutti destinati
al “tale e quale”!
Ma se c’è una regola ci sarà
anche l’eccezione. Esistono casi
particolari, persone i cui tratti somatici e trasformismo espressivo
si coniugano insieme in maniera
così imprevedibile da sfuggire alla
MUSICA - L’ASSOCIAZIONE IL TRILLO
Buon anno in musica,
il concerto a S. Maria
sto brani impegnativi che hanno subito catturato e stupito il
pubblico facendo scaturire intensi applausi.
Non sono mancate le richieste di bis ai quali l’orchestra,
che si è già esibita in prestigio-
se location quali, tra le altre, il
Teatro bergamasco di Casazza in occasione della Settima
Rassegna di Orchestre di Fiati
Giovanili, il Teatro Amilcare
Ponchielli di Cremona in occasione dell’evento “Il Concerto”
statistica? Si può essere tali e quali a se stessi? È la domanda che si
pone Gabriele, cominciando così
un percorso a ritroso attraverso la
sua carriera, fatto di ricordi, suoni
e musica, che dalla televisione vuole tornare alle origini, in quel teatro
che lo ha consacrato al grande pubblico. Dal comico alla commedia
degli equivoci al cabaret, lui che
sembrava un predestinato al “tale
e quale”, affronta ogni genere con
disinvoltura e leggerezza, immergendosi in racconti di vita vissuta
nel segno della risata, ma che toccano le corde del cuore, e rimangono impressi nella memoria dello
spettatore che ha già imparato ad
amarlo per questa sua poliedricità.
Biglietti intero 18 euro, ridotto
16 euro, poltrona/galleria intero
14 euro, ridotto 12 euro. I biglietti
dello spettacolo sono in prevendita
presso: Castelleone, Ufficio Turistico, Soresina, Informagiovani
c/o Biblioteca, Orzinuovi, Libri a
merenda, Crema, Libreria Buona
Stampa, c/o Centro San Luigi,
via Bottesini (con diritto di prelazione1 euro), Bagnolo Cremasco,
La calzorapid, Centro Comm.le
La Girandola. Info e prenotazioni 0374/350944 - 348/6566386.
www.teatrodelviale.it.
e al Teatro Giuseppe Verdi di
Busseto in occasione del Memorial Verdi, ha risposto con
disponibilità e simpatia proponendo allegre musiche per augurare a tutti un anno gioioso
e sereno.
A conclusione della serata, è
intervenuto il Presidente de “Il
Trillo”, Paolo Patrini che, dopo
essersi congratulato con i musicisti per i traguardi che stanno
raggiungendo, ha sottolineato
la passione e la dedizione degli
allievi per la musica.
Il Presidente ha poi ringraziato vivamente, oltre al caloroso pubblico presente, Padre
Riccardo e tutti i Padri della
parrocchia di Santa Maria della Croce, il Consiglio dell’oratorio, per la sensibilità e
disponibilità con la quale hanno accolto l’associazione “Il
Trillo”. Patrini ha infine dato
a tutti l’appuntamento a oggi
sabato 24 gennaio quando alle
ore 21 presso la Sala Pietro da
Cemmo del Museo Civico di
Crema e del Cremasco, si terrà
il tradizionale “Gran Concerto
di carnevale”, serata di apertura del rinomato Carnevale Cremasco.
Unione dei Comuni
Lombarda dei Fontanili
(Romanengo, Ticengo, Casaletto di Sopra), in parternariato con l’Istituto comprensivo
di Offanengo G. Falcone e P.
Borsellino, con Associazione Piccolo Parallelo CecchiZappalaglio e con Iride Soc.
Cooperativa Sociale, è capofila
del progetto Intrecci finanziato attraverso il Bando Cariplo
Avvicinare Nuovo Pubblico alla
Cultura. Le finalità del progetto
Intrecci sono: favorire la crescita quantitativa e qualitativa del
pubblico delle rassegne, legate
alla musica e al teatro del territorio, attraverso azioni di formazione, di approfondimento
culturale, di fidelizzazione e
coinvolgimento delle realtà
culturali e formative. Rimuovere barriere culturali, sociali
e logistiche che ostacolano
l’accesso del pubblico alle rassegne di teatro e musica del territorio, anche attraverso azioni
mirate verso fasce di utenza
svantaggiate.
All’interno di Intrecci anche
l’appuntamento di questa sera
sabato 24 gennaio quando alle
ore 21 al Teatro Auditorium
Galilei di Romanengo verrà
proposto … Non è stato il freddo la cosa peggiore...: lettura /
concerto basata sulle testimo-
nianze dirette di sopravvissuti
ai campi di concentramento
nazisti. Voce recitante Marco
Zappalaglio,
sottolineature
musicali da composizioni originali Marco Ravasio, accompagnamento al violoncello
Raffaella Matta, regia Enzo G.
Cecchi.
Letture tratte dai testi di: Settimia Spizzichino, unica donna
sopravvissuta al rastrellamento
ebraico del ghetto di Roma.
Sue le parole del titolo della
serata tratte dal libro Gli anni
rubati; Pierre Seel, francese e
autore dell’autobiografa Io,
Pierre Seel. Deportato omosessuale. Altri testi sono tratti dalle
deposizioni al processo di Norimberga di Rudolf Hoess, primo comandante del campo di
concentramento di Auschwitz.
Interverrà anche l’Orchestra
Galilei, il gruppo strumentale
degli ex-allievi dell’indirizzo
musicale della scuola media,
nato in seno al progetto Intrecci. Fortemente voluta da
Marco Rozzi, professore della
scuola. Biglietti: intero euro
10, ridotto euro 8, ridotto studenti Istituto Comprensivo
Falcone e Borsellino euro 4.
Inizio spettacolo ore 21, apertura cassa ore 20, dalle ore 19
del giorno dello spettacolo è
attivo il cell. 339 8181799.
SAN DOMENICO: Crema in scena danza
L
a Fondazione San Domenico organizza la 6a Edizione della
Rassegna di Teatro Amatoriale Locale Crema in scena danza. La
rassegna, non competitiva, si terrà dal 29 maggio al 14 giugno 2015
e avrà luogo a Crema nel prestigioso Teatro San Domenico. La partecipazione di gruppi teatrali e scuole di danza al Festival è subordinata all’accettazione del seguente regolamento: alla rassegna sono
ammessi a partecipare tutti i gruppi teatrali e scuole di danza non
professionisti operanti principalmente all’interno del territorio comunale e provinciale. I gruppi possono presentare spettacoli di danza.
Originali editi o inediti, classici, adattamenti, riduzioni teatrali di
film o romanzi, musical, possono prevedere o meno la presenza di
orchestra o singoli musicisti, ma devono costituire spettacolo completo. La durata dello spettacolo non deve essere inferiore a un’ora.
Per il bando completo e ulteriori informazioni tel. 0373.85418.
M. Zanotti
ARTE: la personale di Riccardo Oiraw
I
l pittore cremasco Riccardo Oiraw espone fino
a domani, domenica 25
gennaio presso la villa Marzoni di Tornaco (NO) la
personale dal titolo Il mondo
contadino di Riccardo Oiraw.
Più volte l’artista, nato nella nostra città nel 1936, ha
esposto a Crema facendo
conoscere la sua pittura che
“l’ha fatto rimanere se stesso con coraggio e dignità”
mentre tutto intorno sembra
che il mondo cambi... Manca tuttavia da alcuni anni:
oltre all’invito ad approfittare della mostra in corso esprimiamo
anche la speranza di poter ammirare una sua personale ancora
nella nostra-sua città.
M. Zanotti
TEATRO PONCHIELLI: concerto Beethoven
G
iovedì 29 gennaio alle ore
20.30 al teatro Ponchielli
di Cremona grande appuntamento con la concertistica
Mahler Chamber Orchestra, direttore Daniele Gatti,
Ludwig van Beethoven, Sinfonia n.1 in do maggiore op.21,
Sinfonia n.2 in re maggiore op.36,
Sinfonia n.5 in do minore op.67.
Nei suoi sedici anni di vita la
Mahler Chamber Orchestra si è affermata come uno degli ensemble
artisticamente più interessanti e di maggior successo del panorama
musicale internazionale con esibizioni e tournée in tutto il mondo.
Diretta da Daniele Gatti, una delle bacchette italiane più prestigiose
e ammirate a livello internazionale, la Mahler Chamber Orchestra si
esibirà nuovamente sul palcoscenico del Teatro Ponchielli proporrà
un interessante e coinvolgente viaggio nel mondo beethoveniano, con
l’esecuzione di ben tre sinfonie in un’unica serata: dai primi “esperimenti” evolutivi del genere sinfonico con la Prima e la Seconda, ancora in parte legate ai modelli precedenti, fino alla consacrazione dello spirito e del soggettivismo romantico con la celeberrima Quinta.
Biglietti: platea e palchi euro 40,00, euro 37,00, galleria euro 25,00,
loggione euro 18,00. Info tel. 0372.022.001 e 0372.022.002.
Mara Zanotti
41
SABATO 24 GENNAIO 2015
TORNEO VAIANO
CALCIO SERIE D
di FEDERICA DAVERIO
N
el giro di quattro giorni la Pergolettese ha
incassato la bellezza di otto reti, perdendo a
Seriate contro l’Aurora per 3 a 1 e nel turno infrasettimanale di mercoledì in casa contro il Ponte Isola per
5 a 1. Dopo la prima crisi, il filone positivo e ora di nuovo
la crisi che forse mette in evidenza qualche mancanza che
non è ancora stata tamponata dal mercato di gennaio. Ma
ripercorriamo le due disastrose ultime gare. A Seriate, i gialloblù erano partiti bene con Rossi che dopo nemmeno un quarto
d’ora realizzava la rete del vantaggio; al quarantesimo Tonani
agguantava il pari e nella seconda frazione di gioco purtroppo la
squadra cremasca è apparsa remissiva e si è fatta ‘trafiggere’ altre
due volte da Nardi e Vitali ai minuti 29’ e 49’.
Si pensava nell’immediato riscatto mercoledì davanti al pubblico
amico, invece il Ponte Isola ha fatto un sol boccone della truppa di
Venturato (contestato dal tifo come del resto i giocatori, ndr
ndr). Canalini ha aperto le danze verso l’umiliante sconfitta subito al secondo minuto. Al ventesimo uno spumeggiante Ferreira Pinto portava la rete
del raddoppio ai bergamaschi; tutto facile per loro anche nel secondo
tempo, visto che c’è stato spazio anche per la doppietta di Ruggeri e il
quinto gol ancora a opera di Canalini. La rete della bandiera gialloblù
è stata messa a segno da Brunetti. Queste alcune dichiarazioni del
fantasista gialloblù Manzoni a fine gara: “Non dobbiamo pensare a
quello che abbiamo fatto in passato con le cinque vittorie prima della
sosta natalizia, ma rimboccarci le maniche e riprendere a fare punti
perché la classifica è corta. Noi più “anziani” del gruppo dobbiamo
far capire ai giovani che in campo bisogna avere sempre equilibrio e
la mentalità adeguata. Dobbiamo pensare subito a domenica (domani, ndr), perché abbiamo un’altra partita difficilissima a Seregno, sul
campo di una delle protagoniste del campionato”.
La partita Seregno-Pergolettese potrà essere seguita in diretta su Radio Antenna 5 (FM 87.800) e in livestream all’indirizzo
www.livestream.com/antenna5crema, oppure in differita su Cremona1 Tv.
CLASSIFICA
Castiglione 48; Seregno
45; Lecco 39; Ciserano
37; Sondrio 36; Inveruno
33; Virtus Verona 32, Pro
Sesto 32; Pergolettese 31;
Pontisola 30; MapelloBonate 28; Seriate 27; Caravaggio 26; Olginatese 25;
Villafranca 22; Caratese
20; Ciliverghe 19; Castelgoffredo 11; Montichiari 3.
Disastro Pergolettese,
presi otto gol in due gare
PROSSIMO TURNO
Caravaggio-Montichiari
Ponte Isola-Ciserano
Castelgoffredo-Caratese
Seregno-Pergolettese
Virtus Verona-Inveruno
A. Seriate-MapelloBonate
Pro Sesto-Olginatese
Lecco-Sondrio
Castiglione-Villafranca
Ciliverghe riposa
GOLF: Crema, si gioca senza interruzioni
S
ul ben curato green del Golf Crema Resort si continua a giocare senza interruzioni, grazie anche al tempo clemente. Gli organizzatori
cremaschi hanno mandato in scena l’ottava prova della gara ‘Golf italiano Winter Cup Race to Turchia’, 18 buche Stableford per atleti di tre
categorie e nc. In palio c’erano quattro weekend al Golf Toscana per
la finale nazionale prevista a maggio del 2015 e finale internazionale
in Turchia a giugno. Nella Prima categoria Lordo, il successo ha arriso a Livio Calderoli del Golf Club Villa Paradiso. Nel Netto, invece, il
migliore è risultato Alessandro Testori dell’Elba Golf Club dell’Acquabona. Vittoria cremasca nella Seconda categoria, con Guido Zambetti.
Nella Terza categoria, infine, ha vinto Carlo Podda del Mia Golf Club.
A seguire si è disputata la prima tappa del ‘Two Winner Trophy’, 18
buche Stableford, 4 palle la migliore a coppie per categoria unica aperta
ai nc; finale nazionale ed estera. Nel Netto, i migliori sono stati Gabriele
Massaia e Maria Prete, nel Lordo, invece, Livio Calderoli e Marco Barbieri.
dr
VOLLEY PROVINCIALI: Agrinord Offanengo 2a
L
D
a Rama Ostiano, già “campione d’inverno” con largo anticipo, ha
chiuso il girone d’andata del campionato di Prima Divisione femminile mantenendo la propria imbattibilità stagionale e consolidando il
primato in graduatoria. La compagine cremonese ha inanellato sabato
la 13a vittoria consecutiva superando tra le mura amiche la Vbc Bagnolo
Cremasco. La gara si è conclusa con il risultato di 3-0 (25-12, 25-10 e
25-10). Con la Rama salita a quota 39 punti (2 soli set persi dall’inizio del torneo), l’unica formazione che sembra resistere alle possenti
accelerazioni della capolista è la Nuova Agrinord Offanengo, seconda
con 32 punti e reduce dalla agevole vittoria casalinga per 3-0 (25-21, 2516, 25-22) sulla MgKVis. La terzo posizione del podio, per il momento
è occupata dalla Domus Agnadello a quota 28 anche se nello scorso
weekend è incappata in un pesantissimo passo falso cedendo per 3-2
(25-22, 20-25, 33-31, 23-25, 16-14) in casa del fanalino di coda Valetudo
Monte Cremasco. La terza posizione della Domus è così minacciata da
Le Nuvole di Cingia de Botti che, grazie al “cappotto” rifilato all’Italsinergie Pizzighettone si è portata a 26 punti con una partita però da recuperare rispetto a chi la precede. Nelle altre gare dello scorso turno da
segnalare il successo per 3-1 della Segi Spino nel derby con il Bar Marty
Romanengo, i 3-1 esterni dell’Esperia in casa del San Luigi Pizzighettone e della Vicentini Cremona sul campo della Polisportiva Corona.
Infine La Rocca 2000 Vescovato si è imposta per 3-0 sulla Cremona
Gronde. Il match tra Cremona Gronde ed Esperia ha aperto ieri il 14°
turno, primo di ritorno, mentre oggi si disputeranno: San Luigi-Nuova
Agrinord, Rama Ostiano-MgKVis, La Rocca 2000-Bar Marty, Segi
Spino-Italsinergie, Valetudo-Bagnolo e Le Nuvole-Domus Agnadello,
big match di giornata.
Girone d’andata completato anche in Seconda Divisione con la Cr81
Credera balzata solitaria al comando della graduatoria. La formazione di Merisio si è imposta nel confronto diretto con le pari classifica
dell’Arc Coop Vaiano imponendosi per 3-0 (25-20, 25-18, 25-21) salendo così a quota 31. A una lunghezza insegue la Fadigati Cicognolo,
che ha espugnato in 3 set il campo della Inox Dadi Soncino, mentre al
terzo posto con 28 punti, a pari merito con l’Arci Coop Vaiano, vi è il
Cova Gomme. Questi i risultati delle altre gare: Bar Torre MontodineTrony Pandino 3-0, Bcc Dovera Postino-La Clochette 2-3, ValetudoEnercom 3-0 e Corona-Vicentini 1-3. Le gare in programma oggi sono:
La Clochette-Bar Torre, Corona-Inox Dadi, Fadigati-Arcicoop ed Esperia Enercom, mentre ieri si sono giocate tre partite tra cui il big match
tra Cr81Credera e Cova Gomma oltre a Valetudo-Trony Pandino e
Vicentini-Bcc Dovea e Postino.
Junior
oppietta dell’Excelsior
nel ‘Torneo Invernale’ di
calcio giovanile organizzato
dalla stessa società vaianese.
I padroni di casa hanno trionfato sia nella categoria 2004
che tra i Primi Calci 2007.
Gli altri successi sono andati
a Pergolettese tra i 2005, Luisiana tra i 2007 e Alba Crema
tra i 2008.
A questa competizione
hanno partecipato 26 formazioni. Le sfide sono state
disputate nella palestra comunale.
La finale dei 2004 ha visto l’Excelsior A battere
l’Oratorio Sabbioni, mentre
l’Excelsior B si è aggiudicata
il terzo posto ai danni della
Ripaltese. Nei Pulcini 2005
la Pergolettese l’ha fatta da
padrona trionfando in finale
sul Tribiano. Terzo posto per
l’Alba Crema che ha battuto
la Luisiana.
Nella categoria 2006, i
migliori sono stati i baby
calciatori della Luisiana, che
hanno messo in fila Pergolettese, Excelsior e Pianenghese.
L’Excelsior A ha vinto tra i
Primi Calci 2007 regolando
in finale la Scannabuese.
Terza la Doverese che
ha piegato la resistenza
dell’Excelsior B. All’Alba
Crema è infine andato il
trofeo in palio tra i Mignon
2008.
La squadra cremasca ha
avuto la meglio nel match
conclusivo sulla Pianenghese; al terzo posto l’Excelsior
che ha superato la Doverese.
Sopra, una delle poche occasioni della Pergolettese nel disastroso match infrasettimanale con il Ponte Isola
dr
VOLLEY B2: Offanengo fa suo il derby contro l’Alkim Banca Cremasca
di GIULIO BARONI
N
on ha deluso le aspettative delle centinaia di tifosi accorsi al PalaCoim il derby
tra la capolista Abo Offanengo e la Alkim
Banca Cremasca valido per la 12a giornata
del girone B della serie B2 femminile. Alla
fine, come da pronostico, si sono imposte le
padrone di casa con il punteggio di 3-1, ma le
biancorosse cittadine non hanno certo demeritato, rispondendo colpo su colpo alle quotate avversarie e recriminando alla fine anche
per alcune decisioni arbitrali che avrebbero
anche potuto far prendere un corso diverso al
match. Il confronto è stato comunque piacevole, ricco di emozioni ed equilibrato. Il primo allungo (+3) è per le prime della classe,
ma la Alkim reagiva prontamente portandosi
a condurre sul 10-11 e allungando poi sino al
19-22. La Abo, però, non si dava per vinta e
trascinata da Fridihsone riagguantava le avversarie dando così il via a un appassionante
testa a testa che si concludeva con il successo
dell’Alkim per 30-32. Andatura a “elastico”
nel gioco successivo con la squadra di Marini
che partiva bene nel (4-1) ma veniva prontamente ripresa. Nuovo break della squadra di
casa sul 12-7, ma la Golden non ci stava e con
una bella progressione si portava a condurre
20-22. Il finale di set era tutto di marca offanenghese che sul filo di lana si imponeva 2523. Nella terza frazione vi era solo una squadra in campo, la Abo, che dominava senza
problema chiudendo 25-12. La Alkim ritornava a macinare gioco nel quarto set ma era
ancora il team di Offanengo a fare l’andatura
nella parte iniziale del gioco (8-6). Le ospiti si
riportavano in testa sul 9-10, allungando poi
sino al 13-17 e al 16-20. La furiosa reazione
delle rossoblù di casa sanciva la nuova parità
sul 20-20. Sul 21-22 per la Alkim la svolta della gara: una battuta della biancorossa Ginelli,
palesemente valida secondo la Golden, veniva
chiamata out dagli arbitri, favorendo il nuovo
pareggio dell’Abo e il successivo allungo sino
al conclusivo 25-22. Vincendo questa sera sul
campo della Easy Volley Desio, in lotta per la
salvezza, la Abo si confermerebbe solitaria in
testa alla classifica fregiandosi così del titolo
di “campione d’inverno”. Questa sera, invece, la Alkim Banca Cremasca tornerà a esibirsi al PalaBertoni chiudendo il girone d’an-
data contro il Cesena. Le due sconfitte senza
punti di questo avvio di nuovo anno hanno
complicato la posizione in graduatoria della
formazione del presidente Stabilini che, dopo
12 giornate, si ritrova al terz’ultimo posto con
12 punti all’attivo, a 2 punti dalla salvezza.
Pronostico rispettato anche in quel di Campagnola Emilia dove la capolista del girone B
della serie B2 maschile, la Osgb Campagnola,
ha colto l’intera posta contro la Imecom Offanengo. Gli emiliani si sono dimostrati all’altezza della leadership del girone imponendosi
con autorità per 3-0 (25-17, 25-22 e 25-13). In
classifica la compagine cremasca è sempre al
terz’ultimo posto con 11 punti, ma sono saliti a 6 i punti di distacco dalla zona salvezza.
Tassativo per Faccioli e compagni conquistare l’intera posta questa sera nell’ultimo turno
d’andata che vedrà l’Imecom ospitare il Villanuova, penultimo con 8 punti all’attivo.
ABO OFFANENGO – ALKIM BANCA
CREMASCA: 3-1 (30-32; 25-23; 25-12; 2522)
ABO: Cattaneo (9), Fridrihsone (22), Rancati (6), Stringhi (7), Formisano (3), Bassi,
Barbarini (2), Arcuri (1), Coti Zelati (L),
Mazzurini ne, Raimondi, Micheletti (3). All.
Marini
ALKIM BANCA CREMASCA: Montesi
(2), Bergomi (11), Mazzini (2), Portalupi (L),
Danesi (8), Strada (1), Ginelli (13), Fusar Imperatore (10), Buccarini, Fumagalli (2), Castellotti. All. Verderio
VOLLEY C/D: a Vailate non riesce l’impossibile! VELA: novità per l’Associazione cremasca
S
i è rivelata davvero una “missione impossibile” la trasferta della Pallavolo Vailate in casa della capolista Union Volley di Mariano Comense valida per la 12a giornata del girone B della serie C femminile. La
compagine di coach Balestra nei primi due set, terminanti entrambi con
i parziali di 25-20, era riuscita a tenere testa alle blasonate avversarie per
buona parte dei parziali cedendo però nella fase finale dei singoli giochi.
Più agevole, invece, il successo della prima della classe nella terza frazione chiusa 25-16. La posizione in classifica del team cremasco è sempre critica visto che il team di Vailate si trova al quart’ultimo posto con
12 punti. Occasione per recuperare stasera in casa con il fanalino di coda
Domuscafè Ambivere. Nel girone A della serie C la Walcor Soresina è
stata sconfitta sull’ostico campo dell’oro Volley Nembro, uscito vincitore per 3-0 (25-16, 25-23, 25-16). Questa sera il team di coach Castorina
ospiterà la Tomolpack Marudo. Successo sofferto e meritato per 3-1 (2517, 27-25, 23-25, 28-26), nel raggruppamento C, per la Branchi Castelleone sul campo della Davis Stradella di Bigarello. Le castelleonesi, ora
quinte a 22 punti, aspettano oggi le milanesi dell’Olmatci Cisliano. Nel
girone C della serie D femminile convincenti successi per la Zoo Green
Capergnanica e la Cr Transport Ripalta. Il team di Capergnanica ha
espugnato in quattro giochi e in rimonta (24-26, 25-22, 25-18, 25-23) il
campo della New Futursport di San Giuliano Milanese, mentre le ripaltesi di coach Bettinelli hanno rifilato un netto 3-0 (26-24, 25-15- 25-22) a
domicilio allo Stradella. Confortanti segni di progresso li ha mostrati la
Enercom Crema Volley nel match disputato in casa del Cus Pavia e perso 3-1 (25-15, 25-15, 21-25, 25-14). In classifica la Zoo Green è terza con
26 punti e ora ospiterà il forte Casteggio, la Cr Transport ha raggiunto la
sesta piazza a quota 19 e se la vedrà con il Volley Segrate 1978 mentre
la Enercom chiude sempre ancora a 0 punti e dovrà affrontare di fronte
al pubblico amico il Cus Polimi. Nel girone C della D maschile non si
arresta la corsa della Pallavolo Castelleone che in casa si è imposta per
3-1 (25-11, 25-14, 20-25, 25-15) sulla Burgher King Villanova. Questa
sera la truppa sarà sul campo della co-capolista Montirone.
Giuba
L
unedì pomeriggio presso la
saletta conferenze del main
sponsor Gelateria Bandirali,
l’Associazione Vela Crema ha
presentato alla stampa e ad alcuni soci presenti le novità e le
proposte per il 2015. A illustrare i vari progetti la presidente
Britta Sacco e Sergio Pariscenti.
Entrambi hanno sottolineato la
volontà di sviluppare il progetto “Vela senza barriere”: già
da qualche anno l’associazione infatti dedica una giornata in barca a
vela ai ragazzi disabili; ora l’idea è quella di dedicare maggior tempo e
risorse. Grazie all’Associazione Popolare Crema per il Territorio verrà
noleggiata un’apposita barca che può essere condotta da soli disabili o
normo dotati. L’idea futura è di acquistare una di queste barche (il costo
è di 8.500 euro) e tutti gli sforzi di iniziative, soci e sponsor andranno in
questo senso. L’attività a Moniga del Garda prenderà il via il prossimo
28 febbraio con l’11° trofeo “Maurizio Brunelli”; dal 23 al 30 marzo
poi a Ravenna si svolgeranno gli esami per i 20 allievi cremaschi che
hanno frequentato il corso per la patente nautica a vela entro e oltre le
12 miglia. Il 14 aprile serata tematica “Avviso ai naviganti” con Carlo Auriemma ed Elisabetta Eordegh nella sala Pietro Da Cemmo alle
ore 21. Il prossimo 25 aprile assaggio alla vela e apertura della base
nautica di Moniga per tutti coloro che vorranno provare un’uscita gratuita. Maggio sarà riservato al già consolidato progetto “Velascuola”,
che quest’anno coinvolge 93 alunni del Pacioli, 42 del Racchetti e 25
del Fermi di Montodine. Già in programma tante numerose iniziative
anche per l’estate e l’autunno di cui vi daremo conto più avanti (dettagli
su www.associazionevelacrema.it o pagina Facebook).
F.D.
42 Calcio
SABATO 24 GENNAIO 2015
ECCELLENZA
PROMOZIONE
Crema, ko in casa
da dimenticare
Bene la Luisiana,
Dognini super!
LA GRUMELLESE È PASSATA AL ‘VOLTINI’ PER 1 A 0.
DOMANI È ATTESA UNA PRONTA REAZIONE A VILLONGO
I
l Crema ha steccato la nona, gli
è stato impedito dalla Grumellese, squadra molto bene assortita,
ma “nessun dramma, ci mancherebbe”. L’importante è invertire la
rotta con una prova convincente,
domani sul difficile rettangolo del
Villongo, reduce dal successo in
casa della tosta Rigamonti.
I nerobianchi si sono fermati,
hanno interrotto una striscia positiva importante, ma sono decisi a
ripartire. Al ‘Voltini’ domenica è
stato decisivo il tap in di Lljeshaj,
lesto a insaccare la palla respinta
debolmente da Barbieri. Il tempo
per rimediare c’era, le occasioni per l’1 a 1 non sono mancate
(grossa quella capitata a Marchesetti nelle battute finali; tutto solo
a tre metri dalla porta, ha sfiorato
la traversa), ma il risultato non è
più mutato e al fischio di chiusura ha gioito solo la Grumellese,
che “visto l’atteggiamento messo
in campo si sarebbe accontentata
di un punto”, osserva il direttore
sportivo Giulio Rossi.
R��������-G��. C
Cavenago-Orceana
Orsa-Asola
Rezzato-Palazzolo
Rigamonti-Villongo
Sarnico-Fanfulla
Crema 1908-Grumellese
Travagliato-Darfo Boario
Vallecamonica-Pedrocca
I due mister l’avevamo studiata come si deve. Gli ospiti hanno
cercato di inaridire le fonte del
gioco dei cremaschi che hanno
così faticato a sviluppare la manovra nel modo migliore. Alti i
ritmi da subito, ma lo spettacolo
ha lasciato a desiderare. Nella
prima frazione il taccuino ha annotato un tiro al volo di Bulla a
lato di poco e una capocciata di
Chiappella senza pretese. In avvio di ripresa la Grumellese ha
trovato il gol su un’azione contestata dai nostri. Sul diagonale del
TERZA CATEGORIA
Quattro squadre in 2 punti
C
asaletto e Sergnanese
a 32, Casale Cremasco e Agnadello – bloccato
dall’Oratorio Castelleone
che gli ha strappato un pari
– a 31. Quattro squadre in
due punti. Questa è la Terza
categoria, che cambia la capolista alla prima di ritorno
e, addirittura, ne trova due
in un colpo solo!
Qualcuno l’aveva detto,
“i casalettesi sono la squadra che gioca meglio e prima o poi andranno davanti”. Forse non producono
il calcio migliore, ma certamente i nuovi numeri uno
del campionato sono implacabili se mettono il turbo.
Dopo un primo tempo terminato 2 a 0, a San Carlo
la nuova regina del torneo
ha accelerato con Barbaro,
autore di una bella tripletta
per il 5-0 finale. Risultato
che ha permesso ai ragazzi
di Rossi di balzare in testa,
ma in compagnia della Sergnanese, mai doma.
Le “mucche pazze”
hanno lasciato alle spalle
il dicembre “nero” delle
sconfitte per vincere con
l’Oratorio Cava in modo
convincente.
Tarenghi
(doppietta), Tiraboschi e
Mandelli gli autori delle
reti che hanno incartato il
poker. Grossi rischi per il
Casale che col Paderno è
stato avanti per 2 a 0, subendo poi la rimonta. Sul
2 a 2, a poco dal termine,
Mbella ha siglato il gol
da tre punti per la gioia di
tutti. Buon pareggio quello della Frassati di San
Bernardino sull’Acquanegra, risultato che ha certo rallentato la risalita di
Poiaghi e compagni, ma i
cremonesi hanno mostrato
buone cose, specie in apertura di match, facendo tremare i giallorossi. Peccato
per quel rigore non visto su
bomber Poiaghi...
Bene Bagnolo e Ripaltese che continuano a lottare
nelle zone alte. In particolare non era facile il match
2-2
1-1
4-0
2-3
1-1
0-1
1-2
0-0
dei ripaltesi, che invece
hanno liquidato la pratica
Pianenghese con un perentorio 3 a 0. Di questo passo
i playoff sono sempre più
vicini. Da segnalare la doppietta di Spini e i due rigori
di Giavaldi, di cui il primo
ben parato dal numero 1
orange Bonizzoni. Chiude
il Calcio Crema, di nuovo
sconfitto alla grande: un 4
a 0 per l’Annicco che non
ammette repliche.
Tra 24 ore AcquanegraSergnanese è match da non
sottovalutare per i nostri, così
come lo è l’impegno del Casaletto. Per difendere il primato se
la vedrà col Bagnolo, smanioso
di fare punti e di restare in scia
playoff.
Casale–Annicchese
dovrebbe essere una ‘passeggiata ‘per i cremaschi, mentre
l’Agnadello andrà a far visita ai
pianenghesi, sempre temibili sul
proprio campo.
Luca Guerini
R��������-G��. A
Annicchese-Crema
Bagnolo-Madignanese
Or. Castelleone-Agnadello
Or. Frassati-Acquanegra
Paderno-Casale Crem.
Ripaltese-Pianenghese
S. Carlo Crema-Casaletto
Sergnanese-Or. Cava
4-0
1-0
1-1
1-1
2-3
3-0
0-5
4-2
C���������
Casaletto 32; Sergnanese 32; Casale Crem. 31; Agnadello 31; Bagnolo 27; Ripaltese 26; Frassati
24; Acquanegra 23; Pianenghese
22; Or. Castelleone 22; Madignanese 21; Annicchese 19; Paderno 18; Or. Cava 15; San Carlo
Crema 11; Calcio Crema 5
P������� T����
Acquanegra-Sergnanese
Casale-Annicchese
Casaletto-Bagnolo
Crema-Orat. Castelleone
Madignanese-Paderno
Or. Cava- San Carlo Crema
Pianenghese-Agnadello
Ripaltese-Frassati
T
Il Crema 1908 in allenamento in una foto di repertorio
C���������
Darfo Boario 34; Vallecamonica 33, Grumellese 33; Rigamonti 28, Crema 1908 28; Rezzato 26; Villongo 24; Cavenago
23, Travagliato 23; Sarnico 22,
Orceana 22; Pedrocca 21; Fanfulla 17, Orsa 17; Asola 10; Palazzolo 7
centravanti Gullit, intervenuto a
gamba tesa, Barbieri ha respinto
sui piedi di Lljeshaj che ha gonfiato la rete.
La reazione del Crema, a trazione anteriore, ha costretto i bergamaschi a difendersi, ma anche in
superiorità numerica (espulso l’ospite Brugali al 75’), l’undici di Nicolini non è riuscito ad agguantare
il pareggio, che avrebbe meglio rispecchiato i valori emersi nell’arco
dei 90’. “L’ambiente è sereno, gli
esperti aiutano i giovani a crescere
e non solo in campo. Il gruppo è
P������� T����
Asola-Sarnico
Cavenago-Rigamonti
Darfo Boario-Rezzato
Villongo-Crema 1908
Grumellese-Vallecamonica
Orceana-Fanfulla
Palazzolo-Orsa
Pedrocca-Travagliato
compatto e anche in settimana ha
lavorato sodo e bene e ha una gran
voglia di tornare a vincere – riflette
il diesse Rossi –. Il Villongo ha potenzialità importanti, può contare
su elementi tosti, di categoria. Sappiamo che bresciani e bergamaschi
dal punto di vista agonistico hanno
qualcosa in più, quindi siamo consci di quello che ci aspetta”.
Domani a Villongo, dunque,
vedremo il vero Crema? “Siamo
sul pezzo e speriamo che il lavoro
paghi”.
El
PRIMA CATEGORIA
Girone L: Chieve
davanti a tutte
A
pertura dedicata per forza di
cose al Chieve che continua a
stupire nel girone L. Grazie a una
rete di Vlady Forcati, domenica
scorsa i boys di mister Severgnini
hanno ottenuto la vetta della classifica battendo il Rozzano. Il gol
decisivo è giunto al minuto 35 della ripresa: da un calcio piazzato è
nata la sponda di Piemonti che ha
permesso al fantasista e capitano
ex Pianenghese d’insaccare la sfera. A nulla è servito l’assalto finale
dei milanesi: il fortino chievese ha
tenuto duro e l’ha spuntata.
Nello stesso girone va peggio
all’Excelsior che, dopo l’ennesimo
pareggio, in settimana ha cercato
di dare uno scossone all’ambiente sostituendo l’allenatore. Luca
Scorsetti non è più il coach dei gial-
loblù dopo aver ottenuto 8 punti in
17 incontri, pur facendo giocare
la squadra discretamente. Contro
il Borgolombardo, sei giorni fa, i
vaianesi hanno pareggiato all’ultimo secondo con un colpo di testa
di Bellandi. I nostri hanno subito
gli avversari nella prima frazione,
cercando il pari con successo nella seconda. Ma la rimonta non è
servita a “salvare” la panchina di
Scorsetti. Continua a gonfie vele la
SECONDA CATEGORIA
Soncino sempre
a caccia della vetta
D
omani il Soncino, reduce
dall’1 a 1 col Castelnuovo,
ospita la corazzata Fornovo e non
può sbagliare, altrimenti la vetta
diverrebbe un miraggio. Ora sono
6 i punti che separano le prime due
grandi del girone. All’andata in
suolo bergamasco la spuntò di misura il San Paolo, che farà di tutto
per ripetersi. A confronto il miglior
attacco, quello della capolista, che
segna a raffica (54 reti in 17 gare,
perfettamente il doppio dell’undici
di mister Gallina) e la difesa meno
perforata, quella soncinese (solo 12
gol al passivo contro i 17 di quella
bergamasca). L’Ombriano di mister
Chiodo non s’è limitato all’inchino
alla capolista, s’è battuta col cuore
in mano e il risultato (5-2) non è
l’esatta fotografa dei 90’ anche se la
differenza di valori s’è notata. I due
gol della compagine ombrianese
portano la firma di Ferrari. Il Soncino, passato a condurre al 17’ con
M. Mazzoleni, è stato raggiunto
dal Castelnuovo, a segno al 37’ con
Coti Zelati. Espugnando all’inglese
(doppietta di Nigrotti: 1’ su rigore e
75’) il rettangolo del Fontanella, la
Montodinese ha agguantato il Pieranica al terzo posto. Gli uomini di
Cagnana hanno sbloccato subito il
risultato, quindi impedito ai locali
di far male, proteggendo a dovere
l’estremo difensore Cortesi. A un
quarto d’ora dal termine Guerini ha
imbeccato Nigrotti, che ha mandato in archivio la pratica. Perentorio
3 a 0 dell’Oratorio Sabbioni a spese
rasferta proficua solo per la
Luisiana, amara invece per
Offanenghese sul campo della capolista Gessate e Rivoltana a Fara
Olivana. Un altro magistrale tiro
da fermo di Dognini ha fruttato
l’intera posta alla compagine allenata da Luciano Ferla, che ora è
in zona playoff. A Casalbuttano i
nerazzurri del presidente Garbelli
hanno confermato di essere una
vera squadra, di saper soffrire e
saper colpire al momento giusto.
La prima frazione è scivolata
via all’insegna dell’equilibrio. In
avvio di ripresa l’estremo difensore cremasco, Resconi, si è esaltato
sulla conclusione di Premi, ma col
trascorrere dei minuti è cresciuta
la Luisiana, ha preso in mano le
redini dell’incontro, i padroni di
casa non sono riusciti a contrastarla: si sa che sui calci piazzati
Dognini sa far molto male. Al 75’
il fantasista pandinese ha superato la barriera, gonfiando la rete
del Casalbuttano, che nei minuti
conclusivi ha cercato invano il
pari. L’Offanenghese ha cercato di spaventare la prima della
classe, mettendo fuori la freccia
con Piras dopo appena 9’, ma la
reazione dei milanesi ha pagato
nella seconda frazione quando è
emersa la differenza di valori. La
Rivoltana non ha dato segni di
vita in suolo bergamasco, al cospetto di un avversario alla ricerca
marcia del Castelleone di Miglioli
che anche al Pescarolo ha servito
un bel poker. Dopo un primo tempo giocato sottotono, Ogliari e soci
si sono svegliati nei secondi 45’,
andando in gol al 55’ con un tiro
cross dello stesso Ogliari e le reti
di Dragoni, Sangiovanni e Viviani,
prima del gol della bandiera degli
ospiti.
Corsaro il Salvirola di mister
Dossena col Real Pizzighettone
che stavolta il mister l’ha cambiato davvero. Ci si aspettava una
reazione dopo la brutta prova del
turno precedente, che è arrivata:
Cappa al 66’ ha permesso ai suoi
di ottenere i tre punti grazie a un
guizzo in mischia. Ko, invece, per
il Romanengo che, però, ha molto
da recriminare per la direzione di
gara, tanto da pensare a un ricorso
in Federazione. Un rigore regalato
alla Leoncelli, un’espulsione dubbia per i cremaschi e una condotta a senso unico della giacchetta
nera: ciò ha animato il match e il
dopo gara, vinta 3 a 1 dagli ospiti.
Domani altre sfide infuocate, con
Chieve e Castelleone a difendere il
primato. Nuova Gloria per i gialloblù e Zelo per Bertolotti&Co. Le
avversarie, nascondono insidie.
R��������-G��. E
Casalbuttano-Luisiana
Fara Olivana-Rivoltana
Gessate-Offanenghese
Paullese-Codogno
Real Qcm-Calcio
San Giuliano-Calvairate
Soresinese-Tribiano
Sporting L e B-Settalese
Riposa: Vignate
0-1
3-0
3-1
0-1
0-3
0-1
1-0
1-4
C���������
Calcio 41, Gessate 41; Settalese
37; Codogno 32; Luisiana 30;
S. Giuliano 28; Soresinese 27;
Calvairate 26; Rivoltana 24;
Tribiano 21, Paullese 21; Real
Qcm 20; Casalbuttano 17; Fara
Olivana 16; Vignate 15; Offanenghese 12; Sporting L e B 2
P������� �����
Vignate-Soresinese
Calvairate-Calcio
Codogno-Gessate
Luisiana-Fara Olivana
Offanenghese-Casalbuttano
Rivoltana-Real Qcm
Settalese-Paullese
Tribiano-Sporting L e B
Riposa: San Giuliano
dei punti salvezza. Il Fara, atteso
domani a Pandino, ha sbloccato il
risultato al 40’ dagli undici metri
e arrotondato il punteggio nei secondi 45’. L’Offanenghese dovrà
vedersela col Casalbuttano; la Rivoltana col Real Qcm.
El
R��������-G��. H
Romanengo-Leoncelli
1-3
Castelleone-Pescarolo
4-1
Real Pizzighettone-Salvirola 0-1
R��������-G��. L
Rozzano-Chieve
Excelsior-Borgolombardo
0-1
1-1
C����������
GIR. H: Castelleone 40; Or. Senna
Lod. 35; Castelvetro 31; Casalpusterlengo 29; S. Stefano 28; Oriese 26, Leoncelli 26; Salvirola 23; Gloria Lod.
22; Romanengo 20, Pescarolo 20;
Pizzighettone 19; Castelverde 16, Terranova 16; S. Biagio 11; Robecco 10
GIR. L: Chieve 38; Montanaso
36; Melegnano 34; Rozzano 30;
Casalmaiocco 29; Valleambrosia
26; Pievese 25; Pantigliate 23, Locate 23; Zelo B.P. 22; Borgolombardo 21; Medigliese 19; Savorelli 17;
Mazzola 14; Excelsior 8, Usom 7
P������� T���� G��. H
S. Stefano-Romanengo
Gloria Lod.-Castelleone
Salvirola-Robecco
P������� T���� G��. L
Locate-Excelsior
Chieve-Zelo B.P.
LG
del Trescore, che sta incontrando
grosse difficoltà in questa stagione
(13 sconfitte, 3 vittorie e un pareggio). L’undici di Fusar Imperatore
ha messo fuori la freccia celermente
(11’ Cotelli) e colpito nuovamente
al 18’ (Mazzucchetti). In zona Cesarini, Braguti ha finalizzato per il
3 a 0.
La Scannabuese di Sangiovanni
l’ha spuntata di misura sul campo
dell’Oratorio Offanengo, passato
a condurre con un bel diagonale
di Rancati al 75’. Tra l’83’ ed 85’,
l’uno-due degli ospiti (rigore trasformato da Piccolo e Piloni). Pari
a suon di gol e, con coda velenosa,
in Palazzo-Doverese. Al vantaggio
dei padroni di casa con Corini, i ragazzi di Caccialanza hanno risposto con Cicchillitti (62’) e Tedoldi
(54’). Crespiatico ha griffato il 2 a
2 al 56’, quindi ancora avanti la Doverese con Cicchillitti (60’). Al 91’
è andato a segno Corini per il definitivo 3 a 3 (contestato dagli ospiti
che avevano chiesto di fermare
l’azione avendo un uomo a terra).
Niente gol in Spinese-Pieranica,
dove gli estremi difensori sono stati
i migliori in campo e in CasirateseMonte Cremasco, dove la squadra
cremasca ha faticato a sviluppare la
manovra per il campo piccolo. El
R��������-G��. H
Casiratese-Monte Cremasco
Castelnuovo-S. Paolo Son.
Fornovo-Ombriano
Fontanella-Montodinese
Offanenghese-Scannabue
P. Pignano-Doverese
Sabbioni Crema-Trescore
Spinese Or.-Pieranica
0-0
1-1
5-2
0-2
1-2
3-3
3-0
0-0
C���������
Fornovo 44; S. Paolo Soncino 38;
Pieranica 30, Montodinese 30;
Fontanella 26, Scannabuese 26;
Spinese Or. 23, Castelnuovo 23;
Doverese 22; Sabbioni Crema 21,
Monte Crem. 21; Ombriano 20;
Palazzo P. 16; Casiratese 14; Trescore 10; Offanengo 8
P������� T����
Doverese-Casiratese
Fontanella-Pieranica
Monte Crem.-Spinese Or.
Montodinese-Sabbioni Crema
Ombriano-Palazzo Pignano
S. Paolo Soncino-Fornovo
Scannabuese-Castelnuovo
Trescore-Offanengo
Sport 43
SABATO 24 GENNAIO 2015
RUGBY:: programma ricco
RUGBY
D
omenica ricca di appuntamenti
quella che aspetta il movimento rugbystico cremasco domani, con
quasi tutte le formazioni impegnate.
Alle 10 saranno i mini atleti delle
Under 8 e 10 a iniziare sul sintetico
di Botticino nel loro concentramento con i locali e le due squadre di
Mantova. Alle 11 sul terreno amico (ma purtroppo disastrato) di via
Toffetti, l’Under 16 riceverà Rho,
mentre l’Under 12 dalle 10 sarà di
scena a Mantova. Nel pomeriggio
alle 14.30, chiuderanno la Under
14 in casa contro l’Oltremella e la
formazione Senior a Lainate contro
la formazione locale nel primo incontro di playout retrocessione, in
un girone da 10 partite. Due opache
prestazioni, invece, lo scorso fine
settimana. La Under 16 è stata superata 38-7 dal Cernusco. I ragazzi
di Chiesa hanno lottato ma hanno
commesso troppi errori in difesa
che hanno permesso ai milanesi di
segnare ben sei mete. I buoni movimenti visti nella fase offensiva
hanno permesso di segnare una
meta e di sfiorarne altre tre. I neroverdi sono scesi in campo con Poggi, Grossi, Quagliotti, Tomasotti,
Rusu, Donida, Manclossi, Tironi,
Franceschini L. Avogadri, Pirotta,
Del Messier, Locatelli, Tidu, Di Napoli, Franceschini R. Sconfitta 35-7
anche per l’Under 18 contro l’Orobic. La squadra è scesa in campo
forse un po’ supponente e ha subìto
la formazione bergamasca senza
reagire, incassando un pesante passivo. Tardiva la reazione che ha permesso solo di segnare la meta della
bandiera. Per mister Riboli sono
scesi in campo Pipitone, Dominoni,
Viganò, Kubarych, Cassaghi, Cattaneo, Piarulli, Bassi, Bleve, Pertusi,
Binetti, Scaglia, Rolesu, Cremonesi,
Riboli, Alongi, Moscardi, Bettani,
Piacentini.
tm
BASKET DNB
Erogasmet,
momento difficile
di TOMMASO GIPPONI
N
on termina il momento difficile dell’Erogasmet
Crema, che domenica scorsa al cospetto di un
Lecco temibile, ma non certo irresistibile, non è riuscita a invertire il trend negativo, condannandosi
così alla sesta sconfitta consecutiva. Una gara che ha
seguito purtroppo il copione di tante altre: inizio in
equilibrio, poi cremaschi in difficoltà e sotto nel punteggio anche in doppia cifra, e poi disperata rimonta,
arrivata fino a un soffio dall’essere completata senza
però riuscirci. Per fortuna, la classifica per ora non ne
risente. Gli ultimi due posti che condannano alla retrocessione sono ancora a distanza di sicurezza.
Sia lo scorso weekend, che nel turno infrasettimanale (dove Crema ha riposato), Arzignano e Trieste
hanno perso. I veneti restano quindi lontani sei punti.
Abbastanza per non allarmarsi ma non per cantare
vittoria, visto che in programma c’è ancora lo scontro
diretto in programma alla Cremonesi il prossimo 8
febbraio tra Crema e Arzignano, coi vicentini che già
hanno vinto all’andata e che in caso di nuovo successo avrebbero anche gli scontri diretti favorevoli, decisivi in caso di arrivo a pari merito.
Il miglior modo per mettersi al riparo da ogni rischio è tornare alla vittoria.
L’Erogasmet giocherà di nuovo in casa, domani
alle 18 alla Cremonesi contro Pordenone.
Una sfida importante da cui si attendono risposte, e
un qualcosa in più rispetto alle ultime uscite, a livello
di intensità e lucidità nelle scelte. Tra l’altro, in settimana sono stati effettuati anche dei lavori all’impianto di via Pandino, con installazione di nuovi canestri
e soprattutto di un nuovo tabellone elettronico, più
BASKET PROMO: tutti i risultati
S
confitta 61-56 sul filo di lana per l’Etiqube Izano a Lonato. Cremaschi a lungo in vantaggio, anche a più 10, che hanno però subito la
rimonta degli avversari. Per Brusaferri e compagni comunque ancora
secondo posto in classifica, a -4 dalla capolista imbattuta Juvi. Bel successo esterno invece della Conad Offanengo, 56-73, a Casalmorano, con
gran prova collettiva e 4 giocatori in doppia cifra. Stop esterno invece,
nel girone milanese, per la Banca dell’Adda Rivolta, 62-48 sul campo
del San Benedetto dopo una prima metà equilibrata.
C FEMMINILE
Secondo successo stagionale per il Basket Femminile Crema, che supera al supplementare per 47-45 il Milano BK Stars, compagine di media classifica. Prestazione di carattere da non lasciare isolata, anche se il
prossimo turno vedrà le cremasche impegnate sul campo della capolista
Bresso.
tm
completo e chiaro anche per il pubblico, degno di una
categoria come la serie B. Tornando alla scorsa partita, dopo una partenza lenta l’Erogasmet ha avuto un
bel parziale di 12-0, rimanendo a contatto fino quasi
alla fine del secondo periodo. Sotto di 7 alla pausa
lunga, i cremaschi sono andati male nella ripresa, permettendo agli ospiti di comandare in comoda doppia
cifra. A 2 minuti dal termine Lecco era avanti di 10 e
la partita sembrava davvero in ghiaccio.
Crema ha avuto la solita (ma purtroppo tardiva)
reazione d’orgoglio ed è riuscita a rientrare sino a
meno 2 con 30” da giocare. Serviva, però, una grande
giocata difensiva che non è arrivata, con un anticipo
mancato e una rotazione tardiva che hanno permesso
al lungo ospite Capitanelli di segnare da sotto il canestro della staffa, per l’ennesimo finale beffa che lascia
un grande amaro in bocca.
Domani arriva Pordenone, compagine solida anche se non uno dei top team del girone, stabilmente in
zona playoff. Vincere rimane assolutamente possibile
per i cremaschi, ma serve una prova convincente da
parte di tutto il gruppo, non solo di pochi singoli. Anche contro Lecco bene continuamente hanno giocato
solo Zanella e Manuelli, mentre gli altri sono andati
troppo a sprazzi. E al di là della classifica, una vittoria
ora farebbe soprattutto morale.
Erogasmet Crema-Basket Lecco 70-77 (15-10; 2835; 44-52)
Erogasmet Crema: Zanella 10 (5/12), Del Sorbo 3
(0/1, 1/4), Tagliaferri 1, Tardito 9 (4/6), Manuelli 19
(4/6, 1/2), Persico (0/2), Colnago 8 (2/3, 1/6), Cardellini 11 (1/2, 2/4), Fontana ne, Ferri 9 (2/7, 1/3).
All. Baldiraghi
Basket A2: la TecMar sbanca Albino
P
CICLISMO: diramato il calendario di quest’anno
È
stato diramato dal Comitato Provinciale il calendario 2015 del ciclismo giovanile, con le squadre cremasche sempre in fila a livello
organizzativo. Tante conferme ma anche alcune novità, come la gara
Allievi del 7 giugno a Salvirola, Trofeo Francesconi, valido anche come
campionato provinciale, con organizzazione dell’Unione Ciclistica Cremasca. Le maglie per gli esordienti, invece, saranno in palio il 14 giugno,
in una gara organizzata dal CC Cremonese che ancora deve trovare una
sede. Per il resto, il via alle gare giovanissimi è per il 4 aprile a Salvirola
con la prima delle corse organizzate dall’UC Cremasca (le altre il 19
aprile a San Bassano, 14 giugno a Vailate e dal 5 luglio consecutivamente a Montodine, Vaiano, Capergnanica, Ripalta Cremasca e Agnadello).
Giovanissimi in gara poi anche a Madignano (Madignanese), Offanengo (organizzazione GS Avis), Romanengo, Castelleone, Ricengo e
Soncino, corse queste tenute dall’Imbalplast Soncino. Confermati anche
il Bracciale del Cronomen a Romanengo il 9 maggio, la corsa junior
di Genivolta (organizza la Madignanese) del 17 maggio e quella allievi
nello stesso paese del 15 agosto (organizza l’Imbalplast), più tutte le altre
gare in territorio cremonese e casalasco. Per i giovanissimi è previsto
anche un trittico di gare tipo pista, a Costa S. Abramo il 25 aprile, a
Calvatone il 4 giugno e a Soncino il 3 settembre. Per il 12 aprile anche
una giornata rosa, con gare femminili a San Bassano.
tm
L
a Lega Navale Italiana di
Crema avvisa che è partito
il tesseramento per il corrente
anno. Nel frattempo proseguono i corsi per patenti nautiche,
vela e motore per navigazione
entro le 12 miglia e senza limiti. In preparazione c’è anche
tutta l’attività per la nuova stagione che, tra le altre cose, prevede anche le elezioni per il rinnovo delle
cariche sociali. Un sentito ringraziamento va agli istruttori Stefano, Sergio, Agostino, Angiolino, Vito e Mauro per la loro fattiva collaborazione volontaria. E un grazie va anche agli equipaggi di Gradasso e Jack
Rabbit che hanno ben figurato nelle regate gardesane.
Da sottolineare anche la prestazione del responsabile sportivo Mauro Barozzi (nella foto a Hyeres) che, gareggiando nella classe olimpica
Laser Standard, per il terzo anno consecutivo si è aggiudicato il campionato della zona 14 dei laghi Garda e Idro; partecipando anche a
regate nazionali di categoria, è stato selezionato fra i 35 italiani che
in Francia hanno partecipato a Hyeres al Campionato mondiale Master lo scorso ottobre. Sei giorni di regate con vento sempre superiore
ai 20 nodi e onde che superavano i due metri, classificandosi alla fine
26esimo. Ottimo risultato per un dilettante che gareggiava in una flotta
composta in stragrande maggioranza da professionisti. La Lega navale
ritiene sia importante per Crema “Città dello sport 2016” annoverare
anche la vela tra gli sport che la rappresentano! Per informazioni e tessere: [email protected] e 0374/56138.
TENNIS: buon inizio 2015 per Adrian Ungur
È
iniziata l’attività agonistica del nuovo anno per i big del Tc Crema, che partecipano ai tornei internazionali e che compongono
la squadra che milita nel campionato di serie A1. Il romeno Adrian
Ungur ha iniziato benissimo il 2015 vincendo il torneo outdoor di
doppio di Casablanca, in Marocco. Il numero uno del circolo di via
Del Fante ha giocato in coppia con il lituano Laurynas Grigelis. I due
hanno battuto al primo turno gli italiani Claudio Grassi e Riccardo
Ghedin per 6-2, 6-1, dopidiché hanno eliminato anche gli spagnoli Daniel Gimeno-Traver e Ruben Ramirez Hidalgo per 6-2, 6-4 e il francese
Fabrice Martin e l’indiano Purav Raja per 6-4, 6-7, 10-4. Nell’incontro conclusivo, infine, Ungur-Grigelis si sono sbarazzati degli italiani
Flavio Cipolla e Alessandro Motti col punteggio di 3-6, 6-2, 10-5. In
questa competizione, Ungur ha gareggiato anche nel singolare. L’atleta
di punta del circolo di via Del Fante ha battuto al primo turno proprio
Grigelis, per 7-6, 6-3. Successivamente, ha superato anche il francese
Gregoire Burquier per 6-1, 6-3 prima di uscire si scena nei quarti di
finale per opera del padrone di casa Lamine Ouahab (2-6, 2-6).
Grazie a questi risultati, il tennista del Tc Crema guadagna tre posizioni nella classifica mondiale Atp, passando dal 158° al 155° posto.
È invece sceso di qualche gradino l’altro atleta del Tc Crema, il
24enne Riccardo Sinicropi, che staziona nella posizione 450. Il tennista che difende i colori del circolo cremasco non ha ancora iniziato
l’attività agonistica internazionale nell’anno nuovo.
dr
US ACLI: stage Kataklò e “Befane Danzanti”
D
BASKET D: 1° posto meritatissimo per SimeComm
rimo posto confermato e sempre più meritato per la SimeComm
Ombriano, capace di superare anche il duro scoglio del derby con
Casalmaggiore, chiudendo l’andata al comando con un ruolino di marcia di 13 vinte e due perse. Dopo una partenza a rilento, i canestri di
Sabbia e Baggi (15 e 12 rimbalzi alla fine) hanno rimesso in carreggiata
la SimeComm, volata sul 21-15 nonostante le brutte percentuali degli
esterni. A questo punto, un rilassamento del quintetto di coach Malaraggia ha permesso ai combattivi ospiti di piazzare un tremendo parziale di 24-2, ispirato da Ferrarini e Chiabotti, che ha lanciato i cremonesi
sul 23-29 del 17’. Zoljan e Manenti hanno rintuzzato, ma una bomba di
Riccardo Parizzi ha rimesso le cose a posto, mandando i padroni di casa
sotto di ben 13 lunghezze alla pausa lunga. I due canestri di Neviani davano il più 18 ospite al 24’, in una gara che sembrava segnata. Ombriano
oltre che qualità tecniche ha però anche un grande cuore. La rimonta è
partita dalla difesa e Casalmaggiore ha sofferto le scarse rotazioni sotto
canestro. La capolista ha così potuto imbastire una rimonta insperata.
Cerioli, Manenti e Piloni dall’arco hanno prima portato i cremaschi al
meno 7 del 30’ e poi all’aggancio a metà ultimo parziale. Dopo le risposte di Merlo e Diacci per il 61-60, la seconda tripla di capitan Piloni,
autore di un sontuoso secondo tempo, ha mandato Ombriano avanti
di due possessi. La vittoria è stata poi firmata da Sabbia con il jumper
del 68-64 a 40’’ dalla sirena e poi suggellata grazie alla precisione ai tiri
liberi. Ieri sera altre gara interna con Bancole, mentre venerdì prossimo
per i rossoneri trasferta a Gussola.
tm
SimeComm Ombriano-È Più Casalmaggiore 71-64 (21-15; 31-44;
49-56)
LEGA NAVALE: partito il tesseramento per il 2015
di TOMMASO GIPPONI
M
issione compiuta per la TecMar Crema che, nell’ultima gara
della propria prima fase, è andata a sbancare anche il parquet
della Fassi Albino con una prova di grande carattere, imponendosi per
54-61. Non era una gara per nulla scontata. Le bergamasche in casa
propria hanno dato del filo da torcere a chiunque, e oltretutto erano
a una sorta di ultima spiaggia per cercare di conquistare il quarto posto, l’ultimo per accedere alla Poule Promozione, che soprattutto però
significa salvezza acquisita con molti mesi d’anticipo. Crema però ha
giocato davvero col cuore e con questo successo (il tredicesimo su sedici gare) ha anche conquistato il secondo posto matematico nel girone.
Questo weekend infatti c’è ancora un’ultima giornata di prima fase,
dove le nostre osserveranno il riposo. Se anche Vicenza, che insegue a
due punti, dovesse vincere sul campo della capolista Ferrara, le biancoblù hanno comunque il computo degli scontri diretti favorevole con
le venete. Si può già pensare alla seconda fase quindi, di cui ancora
non si sa con certezza quali saranno le avversarie, se non appunto proprio Vicenza, che finirà terza. Le altre quattro componenti della Poule
Promozione saranno la prima e la quarta degli altri due gironi, che
si definiranno in quest’ultimo turno. Peraltro, la TecMar ha ancora
una possibilità (se pur remotissima) di risultare la miglior seconda dei
tre gironi, e ottenere quindi un pass per la Final Four di Rimini dei
prossimi 7-8 marzo. Dovrebbero però perdere tutte le contendenti, e
non pare troppo realistico. Coppa Italia o no, le cremasche si affacciano alla seconda fase con tutte le intenzioni e le possibilità di fare
bene. Nelle successive 10 partite infatti si giocherà con l’obiettivo di
finire nei primi due posti per andarsi poi a giocare la finale diretta
per la A1. Difficile certo, ma non certo impossibile. La squadra ha
dimostrato quest’anno di essere cresciuta a livello di maturità. Anni
fa probabilmente una partita come l’ultima ad Albino si sarebbe persa, contro un’avversaria aggressiva e ipermotivata. E invece Crema ha
tenuto duro, in un primo tempo dove l’ex Fumagalli ha tenuto le sue
compagne sempre in vantaggio. Nel terzo quarto però si è vista la solita TecMar, nel senso migliore del termine. Le nostre hanno piazzato
un parzialone che le ha portate fino a più 10, trascinate da una capitan
Caccialanza in stato di grazia, con 27 punti. Nell’ultimo periodo poi
sono stati rintuzzati tutti i tentativi di rimonta delle orobiche, per una
vittoria davvero di carattere. La prossima settimana si saprà composizione e calendario della seconda fase, dove tutte le squadre ripartiranno da zero. Sarà in tutto e per tutto un nuovo campionato, tanto
difficile quanto stimolante per il gruppo cremasco.
Fassi Albino-Tecmar Crema 54-61 (13-12, 27-25, 37-46)
TecMar Crema: Conti 2 (1/1, 0/2), Zagni 6 (2/5), Mandelli 1 (0/2
da tre), Capoferri 6 (3/5, 0/2), Giosuè ne, Caccialanza 27 (2/5, 5/8),
Parmesani, Cerri ne, Rizzi 6 (0/1), Picotti 6 (1/6, 1/3), Minali 7
(3/4). All. Visconti.
Classifica: Ferrara 28, TecMar Crema 26, Vicenza 24, Villafranca
16, Albino 14, A. Cagliari 12, V. Cagliari 8, Biassono 6, Muggia 2.
omenica scorsa si è conclusa la prima
parte dello stage organizzato dall’U.S.
Acli, in collaborazione con l’accademia
milanese Kataklò, nota al pubblico per le
suggestive performance di teatro danza.
Il workshop tenuto dall’insegnante Martina Pilenga ha permesso a una quindicina di partecipanti, iscritti all’associazione
sportiva cremasca, di allenarsi con il “metodo kataklò”; una filosofia già contenuta
nel nome della compagnia, che in greco
significa “io ballo piegandomi e contorcendomi”. Dodici ore di stage di
alto livello artistico e tecnico, concentrate in quattro domeniche, presso
la palestra cremasca di via del Macello. A febbraio si ricomincia, con
una nuova sessione di incontri che durerà fino a maggio; le iscrizioni
sono già aperte al pubblico, per partecipare basta contattare la segreteria
dell’U.S.Acli di Crema al numero 0373.86004.
Sabato scorso, invece, successo di pubblico alla manifestazione Befane Danzanti organizzata dall’U.S.Acli di Crema presso il centro sportivo di Bagnolo Cremasco. Un centinaio di allievi di tutte le età hanno
offerto al pubblico un assaggio delle discipline frequentate durante i
mesi autunnali. Grande spazio alla voglia di ballare, con esibizioni a
tema libero proposte dai corsi di danza contemporanea, ritmica, hip
hop, senza dimenticare la zumba fitness e l’arte circense, tutti organizzati dall’U.S.Acli. L’evento cremasco ha ospitato anche altre scuole
locali come la Danse Toile di Castelleone e lo Spazio Danza di Lodi,
e gli allievi di kung fu di Scannabue. Il tutto è stato possibile grazie
all’Associazione Bagnolo Sport, con la collaborazione dell’insegnante
e coreografa Clara Mussini e del presentatore Corrado Aiello.
GIORGIO ZUCCHELLI Direttore responsabile
Angelo Marazzi Coordinatore di direzione
IN REDAZIONE
Gian Battista Longari (redattore editoriale)
Bruno Tiberi (redattore editoriale)
Mara Zanotti (redattore editoriale)
Registrazione del Tribunale di Crema n. 18 del 02-01-1965
Direzione, redazione e amministrazione: via Goldaniga 2/A - 26013 Crema
Tel. 0373 256350 - Fax 0373 257136
Posta elettronica: [email protected]
C.C. postale 10.35.1260 - CCIAA Cremona 119560
Progetto grafico: Il Nuovo Torrazzo
Tipografia: Industria Grafica Editoriale Pizzorni, via Castelleone 152 Cremona Tel. 0372 471004 - 471008 Fax 0372 471175
Membro della FISC
Federazione Italiana
Settimanali Cattolici
Associato all’USPI
Unione Stampa
Periodica Italiana
Abbonamento 2015: anno euro 42, semestre euro 26
Pubblicità: uffici Il Nuovo Torrazzo via Goldaniga 2/A Crema Tel. 0373 256350
Fax 0373 257136 e-mail: [email protected]
www.ilnuovotorrazzo.it
U.P. Uggeri Pubblicità srl corso XX Settembre 18 Cremona Tel. 0372 20586 Fax
0372 26610 e-mail: [email protected] - sito: www.uggeripubblicita.it
Manoscritti e fotografie non richiesti dalla direzione, anche se non pubblicati, non vengono
restituiti. La direzione si riserva di condensare le lettere che a suo giudizio risultassero troppo
lunghe o di interesse non generale. La direzione si riserva il diritto di rifiutare insindacabilmente qualsiasi inserzione anche pubblicitaria non consona all’indirizzo del giornale.
La testata fruisce dei contributi statali diretti di cui alla Legge 7 agosto 90 n. 250
44
SABATO 24 GENNAIO 2015
NUOVO
NX HYBRID.
WELCOME TO THE WORLD OF AMAZING.
VI ASPETTIAMO
SABATO 24 E DOMENICA 25
TUO A 39.800 EURO
CON CAMBIO AUTOMATICO DI SERIE.
BIANCHESSI AUTO
Concessionaria esclusiva per Cremona, Lodi e Piacenza
· CREMONA - Via Castelleone, 114 - Tel. 0372 460288 - Fax 0372 458233
· MADIGNANO - Via E. Mattei, 2 (Zona Mercatone Uno) - Tel. 0373 230915 - Fax 0373 231203
NX HYBRID 2WD. Prezzo di listino chiavi in mano (esclusa I.P.T. e Contributo Pneumatici Fuori Uso, PFU, ex DM n. 82/2011 € 3,95 + IVA).
La versione raffigurata del modello NX Hybrid è puramente indicativa. VALORI MASSIMI: CONSUMO COMBINATO 5,2 l/100 km, EMISSIONI CO2 121 g/km.
bianchessiauto.toyota.it
www.bianchessiauto.it
E-mail: [email protected]
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
11 308 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content