close

Enter

Log in using OpenID

Comunità cristiana di Villacidro

embedDownload
Diocesi di Ales-Terralba
Avvisi e comunicazioni - S. Barbara
COR UNUM
UFFICIO PARROCCHIALE: martedì e venerdì ore 9.30 - 12.00
Comunità cristiana di Villacidro
DOMENICA ore 18.00 presso l’Auditorium di S. Barbara, incontro di tutti i volontari che operano nel Centro di Solidarietà “Papa Francesco”, per la presentazione dei vari ambiti di servizio e la condivisione delle esperienze e dei progetti che si intendono realizzare all’interno della nostra comunità cristiana e civile di Villacidro.
LUNEDÌ
18.00 GRUPPO BIBLICO (Catechesi con gli adulti)
MERCOLEDÌ 18.30 INCONTRO ANIMATORI DEI CENTRI DI ASCOLTO
VENERDÌ
18.30 “ORA SANTA” Adorazione cittadina (chiesa Anime)
SABATO
16.00 Cenacolo Mariano
16.30 Giornata diocesana del Malato (Gonnos-Parrocchia Sacro Cuore)
DOMENICA 15.30-18.30: Festa di carnevale per tutti i bambini e ragazzi
(Oratorio Madonna del Rosario)
Partecipa all’estrazione a premi per finanziare il nuovo oratorio
Carnevale diocesano dei bambini e delle famiglie.
Giovedì 12 febbraio a San Gavino si svolgerà il Carnevale diocesano dei bambini e
delle famiglie. Per aderire rivolgersi ai referenti dell’Oratorio entro lunedì 9.
Cambiamo vita alla scuola di Gesù
Possiamo immaginarci facilmente una giornata tipo di Gesù. Guariva i malati
e quanti erano posseduti da uno spirito maligno, insegnava nelle città e nei
villaggi della Galilea, mentre la sera si ritirava in un
luogo solitario per pregare il Padre. Attraverso le
indicazioni offerte dal vangelo, noi conosciamo
non solo le attività di Gesù, che cosa scandiva la
sua giornata, ma anche alcuni elementi che devono aiutarci a vivere la fede nelle sue tre dimensioni. In effetti la fede si condivide e si vive, si celebra
e si prega, si esprime nella riflessione e nella parola... All'ascolto e alla scuola di Gesù, noi vogliamo
essere i discepoli di cui oggi egli ha bisogno per
consolare le pene degli uomini e annunciare loro la
Buona Novella, ma intendiamo anche offrirci all'intimità di Dio nello studio della sua Parola e nella
preghiera personale e comunitaria.
8 febbraio 2015 - Anno I numero 15
I
n quel tempo, Gesù, uscito dalla sinagoga, subito andò nella casa di Simone e Andrea, in compagnia di Giacomo e Giovanni. La suocera di Simone era a letto con la febbre e subito gli parlarono
di lei. Egli si avvicinò e la fece alzare prendendola per mano; la febbre la lasciò ed ella li serviva.
Venuta la sera, dopo il tramonto del sole, gli portavano tutti i malati e gli indemoniati. Tutta la
città era riunita davanti alla porta. Guarì molti che erano affetti da varie malattie e scacciò molti
demòni; ma non permetteva ai demòni di parlare, perché lo conoscevano. Al mattino presto si alzò
quando ancora era buio e, uscito, si ritirò in un luogo deserto, e là pregava. Ma Simone e quelli che
erano con lui si misero sulle sue tracce. Lo trovarono e gli dissero: «Tutti ti cercano!». Egli disse loro:
«Andiamocene altrove, nei villaggi vicini, perché io predichi anche là; per questo infatti sono
venuto!». E andò per tutta la Galilea, predicando nelle loro sinagoghe e scacciando i demòni.
(Vangelo di Marco 1,29-39)
DIO SI AVVICINA CON AMORE E GUARISCE LA VITA
Marco presenta il resoconto della giornata-tipo di Gesù, una cronaca dettagliata delle sue fondamentali attività quotidiane: guarire, pregare, annunciare.
Guarire. Il suo agir e pr en de avvio dal dolor e del m on do: tocca,
parla, prende per mano, guarisce. Il primo sguardo di Gesù si posa sempre
sulla sofferenza delle persone, e non sul loro peccato. E la porta della piccola
Cafarnao scoppia di folla e di dolore e poi di vitalità ritrovata.
Il miracolo è, nella sua bellezza giovane, il collaudo del Regno, il laboratorio del mondo nuovo: mostra che è possibile vivere meglio, per tutti,
e
Gesù ne possiede la chiave. Che un altro mondo è possibile e vicino.
Che il Regno di Dio viene con il fiorire della vita in tutte le sue forme.
La suocera di Simone era a letto con la febbre, e subito gli
parlarono di lei. È bello qu esto pr eoccu pa r si deg li a postoli per i pr oblemi e le sofferenze delle persone care, e renderne partecipe Gesù, come si fa con gli amici. Non
solo la gratuità, quindi, ma anche tutto ciò che occupa e preoccupa il cuore dell'uomo può e deve
entrare, a pieno titolo, nel dialogo con Dio nella preghiera.
Gesù ascolta e risponde: si avvicina, si accosta, va verso il dolore, non lo evita, non ha paura. E
la prese per mano. M a n o n ella m a n o, com e for za tr a sm essa a chi è sta n co, com e a
dire "non sei più sola", come un padre o una madre a dare fiducia al figlio bambino, come un desiderio di affetto. Chi soffre chiede questo: di non essere abbandonato da chi gli vuole bene, di non
essere lasciato solo a lottare contro il male. E la fece alzare. È il verbo della risurrezione. Gesù alza,
eleva, fa sorgere la donna, la riaffida alla sua statura eretta, alla fierezza del fare, alla vita piena e al
servizio: per stare bene l'uomo deve dare!
Mano nella mano, uomo e Dio, l'infinito e il mio nulla, e aggrapparmi forte: per me è questa
l'icona mite e possente della buona novella.
Pregare. Mentre era buio, uscì in un luogo deserto e là pregava. Gesù , pu r a ssediato dalla gente, sa inventare spazi. Di notte! Quegli spazi segreti che danno salute all'anima, a tu per tu con Dio, a liberare le sorgenti della vita, così spesso insabbiate.
Annunciare. I discepoli in fin e lo r intr accian o: tutti ti cercano!
E lui: Andiamocene nei villaggi vicini, a predicare anche là. Gesù non cerca il bagno di
folla, non si esalta per il successo di Cafarnao, non si deprime per i fallimenti che
incontra. Lui avvia processi, inizia percorsi, cerca altri villaggi, altre donne da rialzare, orizzonti più larghi dove poter compiere il suo lavoro: essere nella vita datore di
vita, predicare che il Regno è vicino, che «Dio è vicino, con amore, e guarisce la vita».
(P. Ermes Ronchi)
Sant’Antonio
Via Sant’Antonio, 46
070.9315540
[email protected]
Via Francesco Ciusa, 17
070.9316181
[email protected]
8 S. Messa (Sisinnio Porcu)
8
S. Messa (Ad mentem offerentis)
10 S. Messa per il Popolo
10
S. Messa per il Popolo
17 S. Messa (Giuseppe, Angela e Paolo)
17
17 S. Messa (Antonio Giorri)
17
17 S. Messa (Ottavio Mocci - 1° anniv.)
9
LUNEDÌ
S. Messa
8.30 S. Messa
17
S. Messa (Francesco Sedda)
S. Messa (Vincenzo Steri)
16.30 Battesimi
17 S. Messa (Aldo Giorri)
17
S. Messa (Maria, Innocenzo Barbarina)
8 S. Messa (Antioco Angelo Cadoni)
8
S. Messa (Ad mentem offerentis)
10 S. Messa per il Popolo
10
S. Messa per il Popolo
8 S. Messa (Antonio Collu)
11
8 S. Messa
VENERDÌ
14
don Marco Statzu
349 435 77 89
Martedì ore 8.30 - 10.30
V SETTIMANA
DEL TEMPO ORDINARIO
I settimana del Salterio
DOMENICA
don Franco Tuveri
347 29 17 028
Martedì ore 9 - 10.30
Parroco
—————-
Ufficio
Parrocchiale
Benedici il Signore, anima mia!
Gen 2,4b-9.15-17; Sal 103,1-2.37-30; Mc 7,14-23
12 G - Beato chi teme il Signore
Gen 2,18-25; Sal 127,1-5; Mc 7,24-30.
13 V - Beato l’uomo a cui è tolta la colpa Gen
3,1-8; Sal 31,1-5; Mc 7,31-37.
9 L - Gioisca il Signore per tutte le sue creature - Gen 1,1-19; Sal 103,1.5-6.10.12.24.35; Mc
14 S - Santi Cirillo, m o n aco , e Metodio, ve6,53-56.
scovo, patroni d’Europa. (Festa) Andate in tutto
il mondo e proclamate il Vangelo
10 M - Santa Scolastica, vergin e. (M em o r ia ). At 13,46-49; Sal 116,1-2; Lc 10,1-9.
O Signore, quanto è mirabile il tuo nome su
15 D - VI Domenica del T. O. / B Lv 13,1-2.45tutta la terra!
46; Sal 31,1-2.5.11; 1Cor 10,31 – 11,1; Mc 1,40-45
Gen 1,20 – 2,4a; Sal 8,4-9; Mc 7,1-13
11 M - Beata Vergine Maria di Lourdes
18: Catechesi degli adulti (S. Barbara)
18.30: Catechesi degli adulti (S. Antonio)
17 S. Messa (Mariolina Lussu e Anna)
8 S. Messa (Follesa Giuseppe)
17 S. Messa
8 S. Messa
17 S. Messa (Gabriella Saiu)
Carnevale diocesano a S. Gavino
17.30: Catechesi degli adulti (Madonna del Rosario)
18.30: Adorazione Eucaristica (chiesa delle Anime)
17 S. Messa (Barbara Serra - 1° mese)
8: S. Messa (Cappella Asilo, Via Roma)
16.30: Giornata diocesana del Malato
(Gonnosfanadiga - Parrocchia Sacro Cuore)
8 S. Messa per il Popolo
10 S. Messa per il Popolo
17 S. Messa per il Popolo
15.30-18.30: Festa di carnevale per tutti i bambini e
ragazzi (Oratorio Madonna del Rosario)
SABATO
15
18: Incontro di tutti i volontari e presentazione del
Centro di solidarietà “Papa Francesco”
(Auditorium S. Barbara)
17 S. Messa (Francesca Curridori - 1°anniversario)
17 S. Messa
13
8.30 S. Messa
8 S. Messa per il Popolo
10 S. Messa per il Popolo
17 S. Messa per il Popolo
MARTEDÌ
GIOVEDÌ
Appuntamenti Diocesani
o Interparrocchiali
Piazza Santa Barbara, 2
070.932018
[email protected]
8 S. Messa
12
S. Messa (Franco Piras)
Santa Barbara
10
MERCOLEDÌ
8.30 S. Messa
17
17
—————
DOMENICA
S. Messa
8.30 S. Messa
8 S. Messa (Per le Anime)
17 S. Messa (Artemio Campesi)
8
8.30 S. Messa
8 S. Messa (Giovanni Coccollone)
17 S. Messa (Fam. Francesco Pittau)
Calendario
don Corrado Melis
338 80 15 190
Martedì e venerdì ore 9.30 - 12
CENTRO DI SOLIDARIETÀ “PAPA FRANCESCO” - Via Lavatoio, 3
CENTRO DI ACCOGLIENZA (dal lunedì al venerdì: ore 9-11)
Il mercoledì è presente un sacerdote per il dialogo e l’ascolto
Ogni domenica alle 12.30: Mensa di Fraternità
——————————
SPORTELLO FARMACEUTICO (per persone in disagio econom ico)
Scalette del Seminario - Apertura: il martedì dalle 17 alle 19
——————————
PUNTO FAMIGLIA (Sportello di prossim ità per situ azioni di disagio
familiare)
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
356 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content