close

Enter

Log in using OpenID

Bando Servizi Offerti agli Studenti AA 2014-2015

embedDownload
Università degli Studi di Brescia
Servizi Offerti agli Studenti
A.A. 2014 / 2015
BORSE DI STUDIO
SERVIZIO ABITATIVO
SERVIZIO RISTORAZIONE
NUMERO VERDE: 800-904081
Per appuntamento / informazioni: [email protected]
L’Università degli Studi di Brescia mette a disposizione degli studenti la “ex reception” in Via
Valotti, 3 Brescia, per l’assistenza nella compilazione della domanda on-line dei Servizi offerti, dal
15 luglio al 30 settembre 2014 (dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 13,00).
INDICE
SCADENZIARIO A.A. 2014 / 2015
Pag. 3
BANDO DI CONCORSO PER BORSE DI STUDIO
Norme in generale
Pag. 4
Cap. 1
Cap. 2
Cap. 3
Cap. 4
Cap. 5
Cap. 6
Cap. 7
Cap. 8
Cap. 9
Cap. 10
Numero delle Borse di Studio
Condizioni generali di partecipazione al concorso
Requisiti per l’inserimento nelle graduatorie delle Borse di Studio
A) Requisiti di merito
B) Requisiti relativi alle condizioni economiche
Ammontare delle Borse di Studio
Integrazioni delle Borse di Studio a studenti con disabilità
Procedure per la formazione delle Graduatorie delle Borse di Studio
Pubblicazione delle Graduatorie e Istanze di Rettifica
Assegnazione, revoca delle Borse di Studio e modalità di pagamento
Trasferimenti
Accertamento della veridicità delle autocertificazioni
BANDO DI CONCORSO PER SERVIZI ABITATIVI
Cap. 1
Cap. 2
Cap. 3
Cap. 4
Cap. 5
Tipologia delle residenze e condizioni generali di partecipazione al
concorso
Riconferme
Nuove Ammissioni
Criteri per la formazione delle graduatorie
Documenti necessari per essere ammessi agli alloggi
Pag. 4
Pag. 4
Pag. 5
Pag. 6
Pag. 8
Pag. 10
Pag. 12
Pag. 12
Pag. 15
Pag. 16
Pag. 18
Pag. 18
Pag. 19
Pag. 19
Pag. 20
Pag. 20
Pag. 21
Pag. 23
SERVIZIO RISTORAZIONE
Pag. 24
Cap. 1
Cap. 2
Pag. 24
Pag. 24
Modalità per la richiesta del badge elettronico
Modalità di fruizione e rilascio badge elettronico
INFORMATIVA SULL’USO DEI DATI PERSONALI E SUI DIRITTI DEL
DICHIARANTE (Legge 30 giugno 2003, n. 196)
Pag. 25
Elenco Comuni in Sede, Pendolari
Pag. 26
Nota MIUR 04/06/2007 formula per valutazione voto di maturità non
conseguito in Italia
Pag. 29
2
SCADENZIARIO A.A. 2014/2015
La domanda on-line dei servizi può essere confermata anche prima di essere iscritti / immatricolati per l’A.A. 2014/2015.
I.S.E.E.U.: da sottoscrivere obbligatoriamente presso i CAAF convenzionati indicati nel sito dell’Università degli Studi di Brescia.
E’ necessaria una sola sottoscrizione I.S.E.E.U. che sarà poi valevole per tutti i servizi che si possono richiedere.
Conferma domanda on-line entro 28 luglio 2014 ore12,00
SERVIZIO ABITATIVO
Riconferme
I.S.E.E.U.: entro il 13/10/14
Pubblicazione graduatoria entro il 29/08/14
Ingresso in alloggio dal 01/09 entro il 25/09/2014
Conferma domanda on-line entro 08 settembre 2014 ore12,00
I.S.E.E.U.: entro il 08/09/14
SERVIZIO ABITATIVO NUOVE AMMISSIONI
Studenti Anni Successivi al Primo
Pubblicazione graduatoria entro 12 settembre 2014
Assegnazione alloggi: 16/09/14
Ingresso in alloggio dal 18/09 entro il 26/09/2014
1° bando- Conferma domanda on-line entro 25 agosto 2014 ore12,00
I.S.E.E.U.: entro il 25/08/14
Studenti del Primo Anno
Pubblicazione graduatoria entro 1 settembre 2014
Assegnazione alloggi: 05/09/14
Se non ammessi ad un concorso (per es. 1° bando), si Ingresso in alloggio dal 09/09 entro il 18/09/2014
può confermare la domanda on-line nei concorsi
successivi (per es. 2° bando)
2°bando-Conferma domanda on-line entro 22 settembre 2014 ore12,00
I.S.E.E.U.: entro il 22/09/14
Pubblicazione graduatoria entro 30 settembre 2014
Assegnazione alloggi: 02/10/14
Ingresso in alloggio dal 07/10 entro il 10/10/2014
SERVIZIO ABITATIVO NUOVE AMMISSIONI
3° bando - Conferma domanda on-line entro 13 ottobre 2014 ore12,00
I.S.E.E.U.: entro il 13/10/14
Pubblicazione graduatoria entro 17 ottobre 2014
Assegnazione alloggi: 21/10/14
Ingresso in alloggio dal 24/10 entro il 30/10/2014
Conferma domanda on-line entro 30 settembre 2014 ore12,00
I.S.E.E.U.: entro il 13/10/14
Pubblicazione Graduatoria Provvisoria entro il 31/10/2014
Pubblicazione Graduatoria Definitiva entro il 15/12/2014
BORSE DI STUDIO
CONTRATTO DI LOCAZIONE
ONEROSO E REGISTRATO
studenti in condizione di “Fuori Sede”
SERVIZIO RISTORAZIONE
Studenti
Dottorati di Ricerca
PAGAMENTI BORSA DI STUDIO
A
TITOLO
Inserimento dati on-line entro 1 dicembre 2014 ore12,00
Conferma domanda on-line entro 28 novembre 2014 ore12,00
Conferma domanda on-line entro 30 aprile 2015 ore12,00
•
•
Studenti Anni Successivi: 100% entro il 28/02/2015
Matricole:
− Acconto del 50% entro il 28/02/2015
− Saldo vincolato al merito
- Scuola di Specializzazione in Professioni Legali primo
Borsa di Studio e Alloggio:
anno
dopo le scadenze sopra definite, la richiesta di Borsa di Studio e alloggio va
- Science and technology for population health and
fatta tramite mail a [email protected] entro il 30/10/2014.
wealth - Scienze e Tecnologie per la salute e il
benessere della popolazione
3
BANDO DI CONCORSO PER BORSE DI STUDIO
Il presente concorso è bandito in conformità alle disposizioni fissate dalla legge della Regione
Lombardia del 13 dicembre 2004 n. 33, dal decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 9
aprile 2001, dal D.Lgs 29 marzo 2012 n. 68 nonché della D.G.R. n. 2.114 del 11/07/2014 ed al
Decreto Rettorale n. 326 / 2014 prot. n. 17169 del 18/07/2014.
Gli studenti sono tenuti a comunicare tempestivamente all’Università degli Studi di Brescia, tramite
mail [email protected], qualsiasi evento riguardante la Borsa di Studio che si verifichi in
data successiva alla conferma della domanda on-line (ottenimento di una diversa Borsa di Studio
o altro aiuto economico, trasferimento ad altra Università o cambio di Sede di corso, Laurea,
impossibilità di proseguire gli studi, ritiro dell’iscrizione, ecc.).
Se a seguito di verifiche effettuate dall’Università degli Studi di Brescia in corso d’anno, risulta che
è stata omessa una comunicazione come sopra riportato, si è soggetti alla decadenza dai benefici e
relativi servizi agevolati (per es. restituzione della Borsa di Studio percepita, revoca della Borsa di
Studio, revoca esenzione tasse di iscrizione, ecc) salvo le ulteriori eventuali sanzioni previste dalla
legge.
La Borsa di Studio è esente dall’Imposta sui Redditi così come previsto dalla Circolare n. 109/E del
6 aprile 1995 del Ministero delle Finanze.
La Borsa di Studio è cumulabile con contributi per soggiorni di studio effettuati all’estero.
1. NUMERO DELLE BORSE DI STUDIO
Il numero delle Borse di Studio da assegnare agli studenti sarà definito prima della pubblicazione
della “Graduatoria Definitiva” sulla base delle disponibilità complessive di bilancio.
Il numero delle Borse di Studio messe a concorso potrà essere ulteriormente elevato in base ad
eventuali stanziamenti aggiuntivi che saranno successivamente assegnati dalla Regione Lombardia,
dal MIUR e da eventuali residui sulle determinazioni dell’anno precedente.
2. CONDIZIONI GENERALI DI PARTECIPAZIONE AL CONCORSO
La domanda on-line della Borsa di Studio è presentata su modulo informatico disponibile sul sito
internet: www.unibs.it in Didattica – Diritto allo Studio - Sportello on-line, seguendo le modalità
ivi specificate.
La conferma della domanda on-line dovrà essere effettuata entro il termine perentorio del 30
settembre 2014 . Saranno escluse le domande non confermate entro tale termine.
Possono partecipare al concorso gli studenti italiani, gli studenti degli Stati appartenenti all’Unione
Europea, gli studenti stranieri di cui al D.P.R. 31 agosto 1999, n. 394, attuativo del D.Lgs. 25 luglio
1998, n. 286, iscritti all’Università degli Studi di Brescia .
4
Per partecipare ai concorsi gli studenti devono essere iscritti per l’A.A.
2014/2015:
1) per la prima volta ad un regolare anno di Corso di Laurea, di Laurea Magistrale, Laurea
Magistrale a Ciclo Unico fino ad un ulteriore anno oltre la durata legale del corso di studi
frequentato, a partire dalla prima immatricolazione assoluta*;
2) per gli studenti con disabilità, ai quali è stata riconosciuta un’invalidità pari o superiore al
66%, iscritti per la prima volta ad un regolare anno di Corso di Laurea, di Laurea
Magistrale, Laurea Magistrale a Ciclo Unico fino a due ulteriori anni oltre la durata legale
del corso di studi frequentato, a partire dalla prima immatricolazione assoluta*;
3) ad un Corso di Specializzazione (con esclusione di quelli dell'area medica di cui al D.Lgs.
368/99);
4) ai corsi di Dottorato di Ricerca (esclusi i beneficiari di Borsa di Studio di cui al Decreto
Ministeriale 224/1999 o di assegno di ricerca ai sensi della legge n.449 del 27/12/1997)
attivati con decreto ministeriale 3 luglio 1998, n. 210, art. 4 per un periodo di tempo pari
alla durata prevista dai rispettivi ordinamenti.
* per anno di prima immatricolazione assoluta si intende:
qualsiasi precedente iscrizione a qualunque corso di laurea, anche diverso da quello frequentato
attualmente, dello stesso livello di studi per i quali si è iscritti nell’A.A. 2014/2015, in qualsiasi
Ateneo in Italia o all’Estero, anche a seguito di rinuncia agli studi, trasferimento, laurea ecc.
Incompatibilità:
a) Essere in possesso di un titolo di studio di livello pari o superiore al corso di studi per il
quale viene richiesta la Borsa di Studio per l’A.A. 2014/2015.
b) Beneficiare per lo stesso anno di corso di Borsa di Studio erogata da altri enti pubblici o
privati.
In tali casi lo studente ha facoltà di optare per il godimento dell’una o dell’altra provvidenza.
E’ fatta eccezione:
• per le borse di studio concesse da istituzioni nazionali o straniere volte a integrare con
soggiorni all’estero l’attività di formazione o di ricerca dei borsisti;
• per il contributo a carattere premiante assegnato dagli enti universitari agli studenti
iscritti ai percorsi di eccellenza.
c) Avere debiti nei confronti dell’Università degli Studi di Brescia alla data di pubblicazione
della Graduatoria Definitiva di Borsa di Studio, salvo diversi accordi di rateizzazione
sottoscritti.
3. REQUISITI PER L’INSERIMENTO NELLE GRADUATORIE
DELLE BORSE DI STUDIO
Per essere ammessi alle Graduatorie Definitive i richiedenti devono essere regolarmente iscritti per
l’A.A. 2014/2015 alla data del 30 novembre 2014 ed essere in possesso dei requisiti di merito e di
reddito di seguito specificati.
Per le iscrizioni ai Corsi di Specializzazione e ai Corsi di Dottorato, si fa riferimento agli
ordinamenti didattici dell’Università degli Studi di Brescia.
5
A) Requisiti di merito
1. Studenti iscritti per la prima volta al Primo Anno
ai Corsi di Laurea triennale e Magistrale a Ciclo Unico:
- voto di maturità non inferiore a 70/100
Gli studenti che hanno conseguito il diploma in un paese diverso dall’Italia saranno valutati secondo
il voto del diploma risultante dall’applicazione della formula di conversione adottata dal MIUR
(nota MIUR del 4/6/2007 – vedi pag. 29).
ai Corsi di Laurea Magistrale:
- iscrizione all’A.A. 2014/15
2. Gli studenti iscritti ad Anni Successivi al Primo dei Corsi di Laurea, di Laurea Magistrale, di
Laurea Magistrale a Ciclo Unico, devono aver conseguito, entro il 10 agosto 2014, il numero di
crediti formativi specificato nella seguente tabella:
TABELLA CREDITI
CORSI AD ACCESSO LIBERO
Per chi si iscrive nell’A.A. 2014/2015 al:
Corsi di Studio
4°
5°
6°
anno anno anno
1°anno
Fuori
Corso
2°
anno
3°
anno
Laurea
35
80
==
==
==
135
Laurea Magistrale a Ciclo Unico
35
80
135
190
==
245
Laurea Magistrale (*)
35
==
==
==
==
80
CORSI AD ACCESSO PROGRAMMATO
Per chi si iscrive nell’A.A. 2014/2015 al:
Corsi di Studio
Laurea
Professioni Sanitarie Area Scientifica
4°
5°
6°
anno anno anno
1°anno
Fuori
Corso
2°
anno
3°
anno
35
88
==
==
==
148
28
64
117
174
==
231
Laurea Magistrale a Ciclo Unico:
Ingegneria Edile Architettura
6
Odontoiatria e Protesi Dentaria
35
88
148
209
269
269+60
Medicina e Chirurgia
25
56
88
138
203
300
Laurea Magistrale (*)
Biotecnologie
35
==
==
==
==
88
Scienze e Tecniche Attività Motorie
Scienze Infermieristiche e Ostetriche
(*) Il numero minimo di crediti formativi stabiliti per i Corsi di Laurea Magistrale è incrementato
di un numero di crediti pari a quelli in eccesso rispetto ai 180, eventualmente riconosciuti allo
studente al momento dell’iscrizione.
Si evidenzia che i CFU validi ai fini Borsa di Studio sono quelli acquisiti da esami sostenuti
specificatamente indicati nel Piano degli Studi proposto dal Corso di Studio, o nel Piano di Studio
proposto dallo studente e già approvato, alla data di presentazione della domanda, dal Consiglio di
Corso di Studio.
Trasferimenti da altra Università / altro Corso di Laurea, e studenti in Mobilità Internazionale:
gli esami da integrare ossia convalidati in parte dal Consiglio di Corso di Studio dell’Università
degli Studi di Brescia, sono esclusi dal conteggio dei CFU validi ai fini Borsa di Studio.
Tirocinio: i CFU acquisiti con le prove conclusive di tirocini svolte, in base all’organizzazione
didattica universitaria dei Corsi delle Professioni dell’Area Sanitaria, successivamente alla data
del 10 agosto 2014, sono validi purché l’esito delle medesime prove sia acquisito entro il 31
ottobre 2014.
Gli studenti dispongono di un bonus, attivato d’ufficio, utile per colmare eventuali differenze tra il
numero minimo di crediti formativi richiesti e quello effettivamente acquisito.
L’ammontare del bonus è differenziato in base all’anno di iscrizione in cui è attivato.
In particolare, il bonus ammonta a complessivi:
– fino a cinque crediti, per il conseguimento dei benefici per il primo e secondo anno degli
iscritti ai Corsi di Laurea Triennale, Laurea Magistrale e Ciclo Unico;
– fino a dodici crediti, per il conseguimento dei benefici per il terzo anno degli iscritti ai Corsi
di Laurea Triennale e Laurea Magistrale a Ciclo Unico ed al 1° fuori corso degli iscritti ai
Corsi di Laurea Magistrale;
– fino a quindici crediti, per il conseguimento dei benefici per gli anni accademici successivi
degli iscritti ai Corsi di Laurea Triennale, Laurea Magistrale a Ciclo Unico.
Il bonus può essere attivato una sola volta ed utilizzato fino ad esaurimento della quota negli anni
successivi.
3. Corsi di Dottorato di Ricerca e di Specializzazione
Corsi di Dottorato di Ricerca
(esclusi i beneficiari di Borsa di Studio ai sensi del
D.M. n. 224 del 30.04.99, e assegni di ricerca di cui alla
L. n.449 del 27/12/1997)
7
Essere ammesso al corso
Corsi di Specializzazione
(esclusi quelli dell’area medica)
Essere ammesso al corso
4. Per gli studenti con disabilità, ai quali è stata riconosciuta un’invalidità pari o superiore al 66%,
possono essere definiti requisiti di merito individualizzati, sulla base della tipologia di handicap,
che potranno discostarsi da quelli previsti dal presente bando, vedi tabella crediti, fino a un
massimo del 40%. I requisiti di merito saranno stabiliti dalla commissione Disabilità d’Ateneo.
5. Per gli studenti iscritti a Tempo Parziale i requisiti di merito ed il valore del bonus saranno
pari alla metà di quanto indicato.
B) Requisiti relativi alle condizioni economiche
Le condizioni economiche dello studente sono individuate sulla base dell’Indicatore della
Situazione Economica Equivalente (I.S.E.E.), di cui al D.Lgs. 109/1998 ed in particolare dell’art. 3,
ovvero ai sensi del D.P.C.M. 5 dicembre 2013, a seguito dell’approvazione del provvedimento
attuativo di cui all’art. 10, comma 3 del medesimo decreto, relativamente ai redditi e alla situazione
patrimoniale del 2013 corretto (I.S.E.E.U.) come previsto dal D.P.C.M. 9 aprile 2001 “Uniformità
di trattamento sul Diritto agli Studi Universitari, ai sensi dell’art. 4 della legge 2 dicembre 1991 n.
390” e D.Lgs. n. 68 del 29 marzo 2012.
L’attestazione I.S.E.E.U. deve essere sottoscritta obbligatoriamente presso un CAAF convenzionato
con l’Università degli Studi di Brescia (www.unibs.it – Didattica – Diritto allo Studio – Bandi per
il Diritto allo Studio) perentoriamente entro la data indicata nello scadenziario riportato in
premessa, che è parte integrante del presente bando, a seconda del servizio richiesto.
Per chi richiede la sola Borsa di Studio il termine perentorio è il 13 ottobre 2014.
La mancata sottoscrizione dell’I.S.E.E.U. presso i CAAF convenzionati, non consentendo
l’acquisizione telematica del dato reddituale, comporta l’esclusione del candidato dalla Graduatoria
Definitiva di Borsa di Studio.
NON DEVONO PRODURRE L’I.S.E.E.U. gli studenti che appartengono a “Paesi in via di
sviluppo”, specificati con decreto del MIUR, d’intesa con il Ministro per gli Affari Esteri del
19/02/2013, qualora non siano presenti nel Nucleo Familiare percettori di reddito in Italia.
Questi studenti verranno collocati d’ufficio nella prima fascia di reddito.
Elenco dei “Paesi in via di sviluppo”:
Afganistan
Angola
Bangladesh
Benin
Bhutan
BurkinaFaso
Burundi
Cambogia
Central,African,Rep
Chad
Comoros
CongoDem.Rep.
Djibouti
EquatorialGuinea
Eritrea
Ethiopia
Gambia
Guinea
GuineaBissau
Haiti
Kenya
Kiribati
Korea,Dem.Rep.
KyrgyzRep
Laos
Lesotho
Liberia
Madagascar
Malawi
Mali
Mauritania
Mozambique
Myanmar
Nepal
Niger
Rwanda
Samoa
SaoTom&Principe
Senegal
SierraLeone
Solomon
Islands
Somalia
SouthSudan
Sudan
8
Tanzania
Tajikistan
Timor-Leste
Togo
Tuvalu
Uganda
Vanuatu
Yemen
Zambia
Zimbabwe
I limiti relativi alle condizioni economiche calcolati per l’anno solare 2013, con riferimento al
nucleo familiare sono:
un indicatore di situazione patrimoniale equivalente universitario non superiore a €34.979,27
un indicatore di situazione economica equivalente universitario non superiore a €20.728,45
1. Nucleo familiare
Il nucleo familiare è definito ai sensi del D.P.C.M. 7 maggio 1999, n. 221, art. 1 Bis.
In particolare, con riferimento alla data di presentazione della domanda, il nucleo familiare è
composto:
– dal richiedente;
– dai genitori del richiedente, se non legalmente separati o divorziati, e i figli a loro carico
anche se non presenti nello stato di famiglia;
– da tutti coloro che risultano nello stato di famiglia dello studente alla data di presentazione
della domanda, anche se non legati da vincolo di parentela;
– dal genitore che percepisce gli assegni di mantenimento dello studente, nei casi di divorzio o
separazione legale;
– da eventuali soggetti in affidamento ai genitori dello studente alla data di presentazione
della domanda.
2. Studente indipendente
Al fine di tenere adeguatamente conto dei soggetti che sostengono l’onere di mantenimento dello
studente, il nucleo del richiedente i benefici, è integrato con quello dei suoi genitori quando non
ricorrano entrambi i seguenti requisiti:
– residenza, risultante dall’evidenza anagrafica, esterna all’unità abitativa della famiglia di
origine, stabilita da almeno due anni rispetto alla data di presentazione della domanda e in
un immobile non di proprietà di un componente del nucleo familiare di origine;
– redditi propri derivanti da lavoro dipendente o assimilato, non prestato alle dipendenze di
un familiare, fiscalmente dichiarati da almeno due anni, non inferiori a € 7.766,00 annui.
Qualora non si verifichi una sola delle condizioni sopra richiamate, debitamente documentate, si
terrà conto della situazione patrimoniale ed economica della famiglia di origine.
3. Valutazione della condizione economica e patrimoniale per gli studenti
stranieri
Tutti gli studenti stranieri devono obbligatoriamente recarsi ai CAAF convenzionati con
l’Università degli Studi di Brescia con la seguente documentazione:
1.
2.
3.
4.
Codice fiscale.
Carta di identità o passaporto, in corso di validità
Documento attestante la composizione della famiglia
Reddito dell'anno solare 2013:
- Se prodotto all’estero con traduzione in italiano
- Eventuali redditi e/o patrimoni detenuti in Italia
5. Attestato di disoccupazione per i componenti del nucleo familiare eventualmente
disoccupati
9
6. Dichiarazione dei fabbricati posseduti dalla famiglia nel Paese d’origine con l'indicazione
dei metri quadrati
7. Attestazione del patrimonio mobiliare posseduto dalla famiglia al 31/12/2013
In base al D.P.R. 31 agosto 1999, n. 394 e D.Lgs. 286/98 e successiva modifica e integrazione
(art.4, comma 3 e 39) , la condizione economica e patrimoniale per gli studenti stranieri non
appartenenti all’Unione Europea è valutata sulla base del cambio medio del 2013.
La situazione economica e patrimoniale del nucleo familiare deve essere certificata con apposita
documentazione rilasciata dalle competenti autorità del Paese in cui i redditi sono stati prodotti e
deve essere tradotta in lingua italiana dalle autorità diplomatiche italiane competenti per territorio.
Nei casi di quei Paesi in cui esistano particolari difficoltà a rilasciare la certificazione attestata dalla
locale Ambasciata italiana, la stessa dovrà essere rilasciata dalle competenti rappresentanze
diplomatiche o consolari estere in Italia e legalizzata dalle Prefetture ai sensi dell’art. 33, del D.P.R.
28 dicembre 2000, n. 445.
Lo studente è comunque obbligato a dichiarare i redditi e il patrimonio eventualmente detenuti in
Italia dal proprio nucleo familiare in base al decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 109, come
modificato dal D.Lgs. 3 maggio 2000, n. 130.
4. AMMONTARE DELLE BORSE DI STUDIO
L’ammontare della Borsa di Studio è differenziato in base sia alla fascia corrispondente
all’I.S.E.E.U. corretto del nucleo familiare, sia alla diversa provenienza geografica dello studente.
Fasce di reddito
Valore I.S.E.E. / I.S.E.E.U. corretto
1^ fascia da € 0,00
a € 14.234,95
2^ fascia da € 14.234,96
a € 17.481,71
3^ fascia da € 17.481,72
a € 20.728,45
Provenienza geografica
• Studente “in sede”: residente nel comune o limitrofi ove hanno sede i Corsi di Studio
frequentati (elenco a pag. 26);
•
Studente “pendolare”: residente in un comune diverso da quello sede dei Corsi di Studio
frequentati ma che, comunque, consente il trasferimento quotidiano presso la sede stessa dei
corsi frequentati (elenco a pag. 26);
•
Studente “fuori sede”: residente in un luogo distante dalla sede del Corso di Studi
frequentato e che, per tale motivo, prende alloggio a titolo oneroso nei pressi di tale sede,
utilizzando strutture residenziali pubbliche o altri alloggi di privati o enti per un periodo non
inferiore a 10 mesi. In carenza di tale condizione lo studente è considerato pendolare.
10
Si intende “a titolo oneroso” l’esistenza di un contratto d’affitto regolarmente registrato, intestato
allo studente o a un genitore, oppure, per gli studenti domiciliati presso strutture pubbliche o
private, l’esistenza di certificazione fiscalmente valida relativa al pagamento del canone di affitto
per l’alloggio utilizzato nella città sede del corso universitario.
Il contratto di affitto e/o la certificazione fiscale (cedolare secca o mod. F23 che dimostra il tacito
rinnovo annuale per i contratti validi per più anni) dovranno essere regolarmente registrati e/o
rinnovati perentoriamente entro il 01/12/2014, riportando i dati richiesti, nella sezione: Sportello
on-line - login - Comunicazione contratti a titolo oneroso.
L’ammontare della Borsa di Studio, comprensivo del rimborso della tassa regionale per il Diritto
allo Studio, è così definito:
Studente “ IN SEDE”
•
€ 1.954,00 + un pasto giornaliero gratuito per un totale di € 2.637,00 se inseriti nella fascia
reddituale 1ª
• € 1.503,00 + un pasto giornaliero gratuito per un totale di € 2.186,00 se inseriti nella fascia
reddituale 2ª
• € 1.188,00 + un pasto giornaliero gratuito per un totale di € 1.871,00 se inseriti nella fascia
reddituale 3ª
Studente “PENDOLARE”
•
€ 2.128,00 + un pasto giornaliero gratuito per un totale di € 2.811,00 se inseriti nella fascia
reddituale 1ª
• € 1.681,00 + un pasto giornaliero gratuito per un totale di € 2.364,00 se inseriti nella fascia
reddituale 2ª
• € 1.366,00 + un pasto giornaliero gratuito per un totale di € 2.049,00 se inseriti nella fascia
reddituale 3ª
Studente “FUORI SEDE”
a) Ospite presso le strutture abitative dell’Università degli Studi di Brescia:
•
•
•
€ 2.079,00 + alloggio e un pasto giornaliero gratuito per un totale di € 5.073,00 se inseriti nella
fascia reddituale 1ª
€ 1.515,00 + alloggio e un pasto giornaliero gratuito per un totale di € 4.509,00 se inseriti nella
fascia reddituale 2ª
€ 974,00 + alloggio e un pasto giornaliero gratuito per un totale di € 3.968,00 se inseriti nella
fascia reddituale 3ª
b) Ospite presso altre strutture residenziali pubbliche o private:
• € 4.390,00 + un pasto giornaliero gratuito per un totale di € 5.073,00 se inseriti nella fascia
reddituale 1ª
• € 3.826,00 + un pasto giornaliero gratuito per un totale di € 4.509,00 se inseriti nella fascia
reddituale 2ª
• € 3.285,00 + un pasto giornaliero gratuito per un totale di € 3.968,00 se inseriti nella fascia
reddituale 3ª.
11
Tutti gli importi di cui sopra si intendono dimezzati, così come i relativi servizi gratuiti (mensa e
alloggio), agli studenti che beneficiano della Borsa di Studio per l’anno successivo all’ultimo anno
di corso regolare, con riferimento all’anno di immatricolazione e agli studenti iscritti a Tempo
Parziale.
Gli studenti idonei non assegnatari per il conferimento della Borsa di Studio, in quanto in possesso
dei requisiti relativi alle condizioni economiche e al merito, che non ottengono il beneficio per
l’esaurimento delle disponibilità finanziarie, usufruiscono gratuitamente di un pasto giornaliero, dal
lunedì al venerdì, presso le strutture di ristorazione dell’Università, ad eccezione degli iscritti per la
prima volta al primo anno a cui si applica la tariffazione minima prevista per gli studenti
appartenenti alla prima fascia, dal lunedì al venerdì. Il servizio parte dal 01 gennaio 2015 fino al 31
dicembre 2015.
Gli studenti idonei di Borsa di Studio che non usufruiscono del servizio di ristorazione non hanno
diritto ad alcun rimborso. Agli studenti iscritti ai corsi della Professioni Sanitarie con sede del
corso frequentato diversa da Brescia viene erogata d’ufficio la quota forfait stabilita da Regione
Lombardia per il pasto gratuito.
Gli studenti coinvolti in Progetto di Mobilità Internazionale per l’A.A. 2014/2015 saranno
considerati d’ufficio studenti in condizione di fuori sede per l’attribuzione della Borsa di Studio e
servizi agevolati ad essa connessi e sarà loro attribuita la quota forfait stabilita da Regione
Lombardia per il pasto gratuito, indipendentemente dai mesi di soggiorno all’estero.
5. INTEGRAZIONI DELLE BORSE DI STUDIO A STUDENTI CON
DISABILITA’
Qualora il beneficiario appartenga alle categorie di cui all’art. 2 della legge 30 marzo 1971, n.118,
oppure ad altre categorie di persone con disabilità tutelate dalla legge, con invalidità riconosciuta
pari o superiore al 66%, la Borsa di Studio sarà elevata di quota proporzionale alla percentuale di
disabilità riconosciuta:
-
Da € 1.188,00 fino ad un massimo di € 2.711,00 per studenti considerati “in Sede”
Da € 1.366,00 fino ad un massimo di € 3.858,00 per studenti considerati “Pendolare”
Da € 3.285,00 fino ad un massimo di € 7.065,00 per studenti considerati “Fuori Sede”.
6. PROCEDURE PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE
DELLE BORSE DI STUDIO
Le graduatorie sono formulate secondo i criteri di seguito specificati, fermo restando l’attribuzione
della Borsa di Studio agli idonei in condizione di disabilità, con invalidità pari o superiore al 66%.
A) Studenti iscritti al primo anno di:
–
Corsi di Laurea Triennale e Corsi di Laurea Magistrale a Ciclo Unico (massimo
1.000 punti):
- per l’ 80% dal voto del diploma di Maturità
- per il 20% dalla condizione economica I.S.E.E.U.
12
Formule per la determinazione di n. 1.000 punti
Voto maturità conseguita
800
Voto massimo maturità
X
I.S.E.E.U. STUDENTE
1 -
X 200
€ 20.728,45
A parità di punteggio precede lo studente con l’età anagrafica minore.
Gli studenti che hanno conseguito il diploma in un paese diverso dall’Italia saranno valutati secondo
il voto del diploma risultante dall’applicazione della formula di conversione adottata dal MIUR
(nota MIUR del 4/6/2007 – vedi pag. 29).
– Corsi di Laurea Magistrale (massimo di punti 1.000):
- per l’ 80% dal voto di Laurea triennale (la lode vale un punto)
- per il 20% dalla condizione economica I.S.E.E.U.
Formule per la determinazione di n. 1.000 punti:
Voto Laurea conseguita
800
Voto massimo Laurea
X
I.S.E.E.U. STUDENTE
1 -
X 200
€ 20.728,45
A parità di punteggio precede lo studente con l’età anagrafica minore.
B) Studenti iscritti ad Anni Successivi al Primo
L’ordine della graduatoria è determinato, in modo decrescente, dal punteggio complessivo derivante
dalla somma del punteggio relativo al numero dei crediti formativi conseguiti entro il 10 agosto
2014 e il punteggio determinato dalla votazione media degli esami. I punti attribuibili
complessivamente sono 1.000 così distribuiti: 600 in base al numero dei crediti formativi acquisiti e
400 in base alla votazione media degli esami superati.
13
Il punteggio relativo ai crediti formativi conseguiti entro il 10 agosto 2014 è calcolato
rispettivamente secondo le seguenti formule:
600
( Crediti massimi – Crediti minimi )
( Crediti studente – Crediti minimi ) X
400
(Votazione media studente – Votazione minima)
X
(Votazione massima – Votazione minima)
A parità di punteggio di merito, precede in graduatoria lo studente con il punteggio I.S.E.E.U. più
alto ed in caso di ulteriore parità prevale lo studente più giovane di età.
Formula per la determinazione di n. 1000 punti del reddito:
I.S.E.E.U. STUDENTE
1 -
X 1.000
€ 20.728,45
C) Corsi di Dottorato di Ricerca (esclusi i beneficiari di Borsa di Studio ai sensi del D.M. n.
224 del 30.04.99, e assegni di ricerca di cui alla L. n.449 del 27.12.1997) e Corsi di
Specializzazione (esclusi quelli dell’area medica) del 1° e 2° anno; l’ordine in graduatoria è
determinato dal punteggio:
- per l’ 80% dal voto di Laurea
- per il 20% dalla condizione economica I.S.E.E.U.
A parità di punteggio precede lo studente con l’età anagrafica minore.
Formule per la determinazione di n. 1.000 punti:
Voto Laurea conseguita
800
Voto massimo Laurea
X
I.S.E.E.U. STUDENTE
1 -
X 200
€ 20.728,45
14
Per tutti gli studenti
Saranno inseriti in graduatoria provvisoria/definitiva con status di “sospesi”:
• Gli studenti che intendono laurearsi entro la sessione straordinaria A.A. 2013/14
• Studenti con trasferimento da altro Ateneo e/o Corso di Laurea, in attesa di definizione
del merito.
• Studenti in Mobilità Internazionale nell’A.A. 2013/14, in attesa di definizione del
merito.
Qualora nella propria carriera universitaria lo studente si sia trovato nella condizione di ripetere uno
stesso anno di corso, anche a seguito di rinnovo dell’iscrizione dopo aver fatto una rinuncia studi, il
numero dei crediti necessario per accedere alla graduatoria relativa alla Borsa di Studio viene
calcolato con riferimento ai crediti previsti per ciascun anno trascorso, a partire dall’anno di
prima immatricolazione assoluta, comprendendo anche gli anni accademici nei quali si sia trovato
nelle condizioni di ripetere uno stesso anno di iscrizione.
A seguito di controlli delle carriere degli studenti da parte dell’Università anche durante l’A.A., e
verificato dati discordanti, potrebbero essere revocate borse di studio assegnate.
7. PUBBLICAZIONE DELLE GRADUATORIE E ISTANZE DI RETTIFICA
Entro il 31/10/2014 l’Università degli Studi di Brescia elaborerà i dati acquisiti dai CAAF, dalle
Segreterie Studenti e dall’Agenzia delle Entrate ed invierà un avviso allo studente, tramite
sms / e-mail, affinché possa verificare la correttezza dei dati accedendo al sito www.unibs.it in
Didattica - “Diritto allo Studio ” - “Sportello on-line”.
Le Graduatorie Provvisorie, con le quali si definisce la sola posizione di “idoneità” / “non
idoneità” dello studente, sono rese note agli interessati entro il 31 ottobre 2014 attraverso la
pubblicazione alla seguente pagina:
- www.unibs.it – Didattica - Diritto allo Studio - Sportello on-line.
Eventuali Istanze di rettifica delle Graduatorie Provvisorie devono essere presentate all’Università
degli Studi di Brescia, perentoriamente entro e non oltre i 15 giorni successivi alla pubblicazione
delle graduatorie medesime, accedendo al sito: www.unibs.it - Didattica - Diritto allo Studio Sportello on-line – Login - Istanze di Rettifica.
Le Graduatorie Definitive, con le quali si definisce il diritto dello studente “idoneo” all’erogazione
della borsa in base al numero di borse erogabili ai sensi dell’art. 1 del presente Bando, sono rese
note agli interessati entro il 15 dicembre 2014 attraverso la pubblicazione:
- Albo Pretorio - Concorsi, bandi e gare (www.unibs.it menù – Organizzazione)
- www.unibs.it menù – Didattica – Diritto allo Studio - Sportello on-line
La pubblicazione delle graduatorie sull’Albo Pretorio on-line dell’Università degli Studi di Brescia
rappresenta l’unico mezzo di pubblicità legale sull’esito del Bando.
15
8. ASSEGNAZIONE, REVOCA DELLE BORSE DI STUDIO E
MODALITÀ DI PAGAMENTO
Le Borse di Studio, definite all’art. 1, vengono distribuite secondo la percentuale di idonei di ogni
categoria rispetto al numero totale, con arrotondamento all’unità intera più vicina, relativamente
all’anno accademico precedente a quello del bando, per l’A.A. 2014/2015 le percentuali sono così
determinate:
-
24,51% alle matricole iscritte ai corsi della laurea triennale e ciclo unico;
6,89 % alle matricole iscritte ai corsi della laurea magistrale;
67,89 % agli iscritti anni successivi al primo;
0,72 % ai Dottorati e Scuole di Specializzazione.
La distribuzione delle Borse di Studio, all’interno delle categorie sopra definite, avverrà come di
seguito specificato:
•
Iscritti ad Anni Successivi al Primo:
La graduatoria verrà suddivisa in CORSO DI LAUREA con riferimento all’anno
accademico di prima immatricolazione assoluta secondo l’ordinamento previsto;
la
distribuzione del numero delle Borse di Studio avverrà in base al numero degli idonei per
ogni ripartizione.
•
Iscritti ai Primi Anni:
La distribuzione del numero delle Borse di Studio avverrà in ordine di posizione in
graduatoria definito dal punteggio di merito / reddito dividendo gli iscritti ai Corsi di
LAUREA Triennale o Ciclo Unico dalle matricole della Magistrale.
•
Dottorati e Scuole di Specializzazione:
La distribuzione del numero delle Borse di Studio avverrà in ordine di posizione in
graduatoria definito dal punteggio di merito / reddito.
Le Borse di Studio verranno corrisposte SOLO TRAMITE BONIFICO BANCARIO.
Lo studente deve inserire /controllare il conto corrente a lui intestato o cointestato, accedendo alla
propria pagina personale riservata nel portale di Ateneo in: Anagrafica – Modifica dati di
Pagamento e Rimborso Utilizza il link per modificare i dati per poter ricevere pagamenti o rimborsi.
Si ricorda che il tesserino Universitario/POPSO può essere abilitato anche per ricevere il pagamento
della Borsa di Studio.
•
Esenzione tasse universitarie
Gli studenti che hanno i requisiti di reddito e di merito richiesti dal presente bando per il
conseguimento della Borsa di Studio, detti IDONEI, ottengono l’esonero totale delle tasse
d’iscrizione e dei contributi universitari.
Sono esonerati totalmente dalla tassa di iscrizione e per la metà dei contributi universitari dovuti gli
studenti idonei alla Borsa di Studio iscritti per l’anno successivo all’ultimo anno di corso regolare,
con riferimento all’anno di immatricolazione.
È dovuta la tassa regionale per il Diritto allo Studio nella misura di € 140,00.
Iscritti al Primo Anno:
la prima rata va pagata per l’iscrizione ai corsi, verrà restituita dopo la pubblicazione delle
graduatorie per il conseguimento della Borsa di Studio; il mancato conseguimento dei
16
crediti formativi universitari richiesti al 30/11/2015 non darà l’esenzione delle tasse: lo
studente dovrà pagare quanto dovuto per l’iscrizione all’A.A..
Iscritti ad Anni Successivi al Primo:
la prima rata va pagata per l’iscrizione ai corsi, verrà restituita dopo la pubblicazione delle
Graduatorie Definitive per il conseguimento della Borsa di Studio.
• Per gli studenti iscritti al primo anno dei corsi:
Il primo acconto pari al 50% della Borsa di Studio verrà erogato ai vincitori del concorso entro il
28 febbraio 2015, mentre il saldo dell’importo della Borsa di Studio verrà erogato solo se lo
studente avrà conseguito entro il 10 agosto 2015 un numero minimo di crediti come di seguito
specificato:
Corsi di Studio
Crediti richiesti:
entro il 10/08/2015 attribuzione della borsa al 100%
o
entro il 30/11/2015 attribuzione della borsa al 50%
Laurea,
Laurea Magistrale,
n. 35
Laurea Magistrale a Ciclo Unico
Laurea Magistrale a Ciclo Unico di
n.25
Medicina e Chirurgia
Laurea Magistrale a Ciclo Unico di
n.28
Edile Architettura
Tirocinio: i CFU acquisiti con le prove conclusive di tirocini svolte, in base all’organizzazione
didattica universitaria dei Corsi delle Professioni dell’Area Sanitaria, successivamente alla data
del 10 agosto 2015, sono validi purché l’esito delle medesime prove sia acquisito entro
il 31 ottobre 2015.
Gli studenti dispongono di un bonus, attivato d’ufficio, utile per colmare eventuali differenze tra il
numero minimo di crediti formativi richiesti e quello effettivamente acquisito:
– fino a cinque crediti, per il conseguimento dei benefici per il primo anno e la conferma
dell’idoneità alla Borsa di Studio per il secondo anno.
Alle matricole che non sostengono i crediti richiesti entro il 10 agosto 2015, bensì entro il 30
novembre 2015 è riconosciuto: la Borsa di Studio al 50%, l’esonero totale delle tasse d’iscrizione e
l’esonero del 50% dei contributi universitari.
E’ possibile usufruire del “Bonus” anche per chi conferma la Borsa di Studio con i crediti entro il
30/11/2015.
Per gli studenti iscritti a “tempo parziale” i requisiti di merito ed il valore del bonus saranno pari
alla metà di quanto indicato.
• Studenti iscritti ad anni successivi al primo di tutti i corsi:
Il 100% della Borsa di Studio verrà erogata ai vincitori del concorso entro il 28 febbraio 2015
17
Gli iscritti alla Scuola di Specializzazione saranno sospesi dal pagamento della Borsa di Studio, in
attesa dell’esito della prova di fine anno.
• Revoca
La revoca della Borsa di Studio comporta: la restituzione delle somme riscosse, a tale scopo
l’Università degli Studi di Brescia può stipulare accordi intesi a definire le procedure di recupero
anche su base rateale, ed il pagamento delle tasse d’iscrizione Universitarie.
In caso di mancata restituzione delle somme riscosse l’Università procederà all’applicazione del
blocco della carriera universitaria e alla segnalazione al competente Ufficio Affari Legali per
quanto di competenza.
La borsa è revocata agli studenti iscritti al primo anno di tutti i corsi universitari che non hanno
conseguito i crediti sopra richiesti entro il 30 novembre 2015.
Agli studenti con disabilità, ai quali è stata riconosciuta un’invalidità pari o superiore al 66%, non
sono applicate le disposizioni riguardanti la revoca della Borsa di Studio e la corresponsione del
saldo.
9. TRASFERIMENTI
Nel caso di trasferimento ad altra Università dopo l’inizio dell’A.A., la domanda presentata
all’Università degli Studi di Brescia verrà dallo stesso, dopo tempestiva comunicazione per iscritto
da parte dello studente interessato, trasmessa all’Ente dell’Università presso cui lo studente ha
chiesto il trasferimento e pertanto lo studente decadrà dal beneficio che gli sia stato riconosciuto
(dovrà perciò restituire le eventuali rate riscosse).
Lo studente che si sia trasferito da altra Università all’Università degli Studi di Brescia, dopo
l’inizio dell’A.A., dovrà chiedere all’Ente per il Diritto allo Studio dell’Università di provenienza,
la trasmissione d’ufficio della domanda purché presentata entro i termini previsti dal bando di
concorso.
La regolarizzazione del trasferimento dovrà essere perfezionata entro quanto riportato nell’apposito
il 30 dicembre 2014
10. ACCERTAMENTO DELLA VERIDICITA’ DELLE
AUTOCERTIFICAZIONI (D.P.R. 445/2000, art. 71)
L’Università, ai fini dell’accertamento dei dati (di merito, di reddito e dei contratti di locazione per
studenti che si sono dichiarati “fuori sede”) si avvarrà delle facoltà previste dalle vigenti
disposizioni di legge, in particolare del Decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000,
n. 445, art. 71 anche richiedendo ogni documentazione utile per la verifica della veridicità delle
dichiarazioni rilasciate (Mod.730, Mod. Unico, Dichiarazione IVA, contratto di affitto etc.).
L’Università degli Studi di Brescia, in accordo con l’Agenzia delle Entrate, Direzione Regionale
della Lombardia, Ministero delle Finanze, nonché con la Guardia di Finanza, provvede al
controllo sostanziale della veridicità di tutte le autocertificazioni prodotte dagli studenti che
risulteranno beneficiari di interventi monetari o di erogazioni di servizi attribuiti per concorso e
controlli automatici su tutti gli studenti appartenenti a nuclei familiari con reddito nullo, avvalendosi
della normativa vigente e in particolare dall'art. 71 del D.P.R. 445/2000.
18
In caso di dichiarazioni non veritiere saranno applicate le sanzioni previste dagli artt. n. 75 e n. 76
del D.P.R. 445/2000, nonché le sanzioni previste dall’art.10 del D.Lgs. 68/2012.
E’ fatta salva l’adozione di sanzioni disciplinari e la denuncia all’autorità giudiziaria qualora si
ravvisino gli estremi di reato (art. 331 c.p.p.).
L’accertamento delle condizioni economiche viene effettuato anche per tutti gli studenti che
usufruiscono di servizi Alloggio e Ristorazione dell’Università degli Studi di Brescia a costi
agevolati.
BANDO DI CONCORSO PER SERVIZI ABITATIVI
1. TIPOLOGIA DELLE RESIDENZE E CONDIZIONI GENERALI DI
PARTECIPAZIONE AL CONCORSO
Per l'A.A. 2014/2015 il servizio abitativo sarà garantito tramite concorso per merito e reddito,
attraverso le seguenti residenze in Brescia:
– Collegio Universitario “Bruno Boni” (maschile e femminile) - Via Valotti, 1.
– Collegio Universitario “Bruno Boni” (maschile e femminile) - Via Valotti, 3.
– Collegio Universitario “Bruno Boni” (maschile e femminile) – Via Valotti ,3/ b
– Residenze di Via Paitone, 69 (maschile) e Via San Faustino, 75 (femminile).
– Residenza Carmine (maschile e femminile) – C.da Carmine, 4.
– Foresteria (riservata a docenti e ricercatori) – Contrada Pozzo dell’Olmo, 20.
– Collegio “ex Emiliani” (maschile e femminile) – V.le Europa, 39.
I posti in alloggio messi a concorso sono per un massimo di n° 266 salvo modifiche per cause di
forza maggiore.
Al concorso per l’assegnazione di un posto alloggio possono partecipare gli studenti in condizione
di “fuori sede”, studenti non residenti in uno dei comuni presenti negli elenchi riportati a pag. 26 –
28, con i seguenti requisiti:
1. in possesso dei requisiti di merito e reddito previsti per l’assegnazione della borsa di studio,
vedi bando borse di studio cap. 3 punto A) e B)
Il servizio sarà tariffato al costo di una delle prime tre fasce di reddito ovvero decurtato dalla
Borsa di Studio.
2. studenti che non rientrano nei limiti di reddito previsti dal bando borse di studio, vedi bando
cap. 3 - B) o che non presentano l’I.S.E.E.U. ma sono in possesso dei requisiti di merito
previsti dal bando Borsa di Studio cap. 3 – punto A). Il servizio sarà tariffato al costo della
4^ fascia.
3. studenti che hanno effettuato una precedente iscrizione ad Ateneo diverso dall’Università
degli Studi di Brescia o che iscritti all’Università degli Studi di Brescia hanno effettuato un
passaggio di corso di laurea non sarà tenuto conto dell’immatricolazione “assoluta” ma della
carriera attuale a cui iscritti e del relativo minimo di CFU come richiesto da bando (vedi
bando borsa cap. 3 punto A). Il servizio viene tariffato al costo della 4^ fascia.
19
4. studenti Matricole di Primo Livello con voto di maturità inferiore a 70/100. Il servizio viene
tariffato al costo della 4^ fascia.
2. RICONFERME
Sono considerati “Riconferme”:
1. Gli studenti in possesso delle condizioni di merito e reddito riportate nel Bando Borsa di
Studio AA 2014/2015, ospiti nelle residenze nell’AA 2013/14 (vedi cap. 3 punto A e B);
2. Gli studenti che erano stati accolti in alloggio, a seguito dell’esaurimento delle graduatorie
dell’A.A. 2013/14, se in possesso dei CFU richiesti dal presente bando al cap.3, punto A)
“Tabella crediti”.
3. Gli studenti già ospiti delle Residenze, che nell’AA 2013/14 erano iscritti entro il primo anno
fuori corso oltre il termine legale di studi previsto per il proprio corso e che entro i termini di
scadenza del bando per il servizio abitativo saranno ammessi dalla propria Segreteria in
condizione di sospeso dall’iscrizione a seguito della domanda di:
Pre-iscrizione alle sessioni di laurea AA 2013/14
Domanda di pre-immatricolazione in ipotesi ai corsi di laurea magistrale e domanda di
pre-iscrizione all’esame di laurea
La presenza di debiti per il Servizio Abitativo usufruito in anni precedenti, salvo diversi accordi di
rateizzazione sottoscritti, comporta la non ammissibilità al Servizio Abitativo, fermo restando il
blocco della carriera universitaria.
La graduatoria sarà pubblicata entro il 29/08/2014.
La graduatoria per il cambio della stanza viene definita sulla base dei seguenti criteri:
1. merito: cfu registrati dal 10 agosto 2013 al 10 agosto 2014, 1 punto per ogni cfu registrato;
2. vicinanza alle sede del corso frequentata : 5 punti se la richiesta allontana lo studente dalla
sede del corso frequentata, 10 punti se lo avvicina;
3. anni di permanenza: 1 punto per ogni anno di permanenza nelle strutture delle residenze
universitarie.
L’assegnazione della nuova camera avverrà in ordine di graduatoria in base alla tipologia di camera
libera similare con quella indicata nella domanda on-line.
Il mancato rispetto dei termini perentori riportati di seguito sarà considerato come rinuncia al
servizio:
- Conferma domanda on-line entro 28 luglio 2014 ore12,00
- Ingresso in alloggio dal 01/09 entro il 25/09/2014
3. NUOVE AMMISSIONI
La conferma della domanda on-line dovrà essere effettuata nelle tempistiche di seguito riportate:
•
Iscritti ad anni successivi al primo:
Confermare la domanda on-line entro il 08/09/2014,
Assegnazione alloggi: 16/09/14
Ingresso dal 18/09 al 26/09/2014
•
Iscritti al 1° anno :
- 1° Bando - Confermare la domanda on-line entro il 25/08/2014
Assegnazione alloggi: 05/09/14
20
Ingresso dal 09/09 al 18/09/2014
-
2° Bando - Confermare la domanda on-line entro il 22/09/2014
Assegnazione alloggi: 02/10/14
Ingresso dal 07/10 al 10/10/2014
-
3° Bando - Confermare la domanda on-line entro il 13/10/2014 :
Assegnazione alloggi: 21/10/14
Ingresso dal 24/10 al 30/10/2014
L’assenza al giorno dell’assegnazione e/o il mancato ingresso entro i termini perentori sopra
riportati verranno considerati come rinuncia al servizio.
Gli iscritti al 1° anno, se non accolti nel primo bando attivato possono partecipare al bando
successivo.
4. CRITERI PER LA FORMAZIONE DELLE GRADUATORIE
Le graduatorie per l’accesso al servizio abitativo sono suddivise in:
– Studenti idonei con disabilità
– Studenti Riconferme (graduatoria di idoneità di merito):
a. Idoneo, in possesso dei requisiti definiti al capitolo 3.
b. non idoneo (in ordine alfabetico)
– Studenti degli Anni Successivi al primo Nuove Ammissioni:
a.
b.
c.
d.
studenti con i requisiti di merito e reddito
studenti con solo requisito di merito
studenti con abbuono della carriera precedente
non idoneo (in ordine alfabetico)
La posizione in graduatoria è ordinata in modo decrescente del punteggio complessivo derivante
dalla somma del punteggio relativo al numero dei cfu conseguiti entro il 10 agosto 2014 e il
punteggio determinato dalla votazione media degli esami. I punti attribuibili complessivamente
sono 1.000 così distribuiti: 600 in base al numero dei cfu acquisiti e 400 in base alla votazione
media degli esami superati.
Il punteggio relativo ai crediti formativi conseguiti entro il 10 agosto 2014 è calcolato
rispettivamente secondo le seguenti formule:
600
(Crediti massimi – Crediti minimi)
( Crediti studente – Crediti minimi ) X
400
( Votazione media studente –Votazione minima )
X
21
(Votazione massima – Votazione minima)
A parità di punteggio di merito precede lo studente con punteggio di reddito I.S.E.E.U. maggiore,
in caso di parità di punteggio prevale lo studente con l’età anagrafica minore.
I.S.E.E.U. STUDENTE
1 -
X 1.000
€ 20.728,45
- Corsi di Dottorato di Ricerca (esclusi i beneficiari di Borsa di Studio ai sensi del D.M. n. 224
del 30.04.99, e assegni di ricerca di cui alla L. n.449 del 27.12.1997) e Corsi di
Specializzazione (esclusi quelli dell’area medica) del 1° e 2° anno; l’ordine in graduatoria è
determinato dal punteggio:
- per l’ 80% dal voto di Laurea
- per il 20% dalla condizione economica I.S.E.E.U.
A parità di punteggio precede lo studente con l’età anagrafica minore.
Formule per la determinazione di n. 1.000 punti:
Voto Laurea conseguita
800
Voto massimo Laurea
X
I.S.E.E.U. STUDENTE
1 -
X 200
€ 20.728,45
– Matricole di Primo e Secondo livello:
– Corsi di Laurea Triennale e Corsi di Laurea Magistrale a Ciclo Unico (massimo
1.000 punti):
per l’ 100% dal voto del diploma di Maturità
1.000
Voto maturità conseguita
X
Voto massimo maturità
22
A parità di punteggio di merito precede lo studente con punteggio di reddito I.S.E.E.U. maggiore,
in caso di parità di punteggio prevale lo studente con l’età anagrafica minore.
I.S.E.E.U. STUDENTE
1 -
X 1.000
€ 20.728,45
Gli studenti che hanno conseguito il diploma in un paese diverso dall’Italia saranno valutati secondo
il voto del diploma risultante dall’applicazione della formula di conversione adottata dal MIUR
(nota MIUR del 4/6/2007).
– Corsi di Laurea Magistrale (massimo di punti 1.000):
per l’ 100% dal voto di Laurea Triennale (la lode vale un punto)
Voto Laurea conseguita
1.000
Voto massimo Laurea
X
A parità di punteggio di merito precede lo studente con punteggio di reddito I.S.E.E.U. maggiore,
in caso di parità di punteggio prevale lo studente con l’età anagrafica minore.
I.S.E.E.U. STUDENTE
1 -
X 1.000
€ 20.728,45
5. DOCUMENTI NECESSARI PER ESSERE AMMESSI AGLI ALLOGGI
Gli studenti accolti al servizio di residenza devono consegnare alla Reception:
a) ricevuta del versamento cauzionale (studenti “nuove ammissioni”);
b) ricevuta del versamento della prima retta del servizio abitativo se dovuta. Se già in
possesso di I.S.E.E.U. alla reale fascia di attribuzione o in 4^ fascia se non ancora
sottoscritto.
c) ricevuta del pagamento della prima rata delle tasse d’iscrizione universitarie.
Gli studenti, che hanno presentato presso la propria Segreteria la domanda di:
Pre-iscrizione alle sessioni di laurea AA 2013/14;
Domanda di pre-immatricolazione in ipotesi ai corsi di laurea magistrale e domanda di
pre-iscrizione all’esame di laurea;
dovranno consegnare copia timbrata dalla Segreteria del modulo sopra citato.
23
SERVIZIO RISTORAZIONE
1. MODALITA' PER LA RICHIESTA DEL BADGE ELETTRONICO
Possono richiedere il Servizio Ristorazione tutti gli studenti iscritti all'Università degli Studi di
Brescia.
La domanda è presentata su modulo informatico disponibile sul sito internet:
www.unibs.it in Didattica – Diritto allo Studio –Sportello online.
Il termine perentorio per la richiesta del Servizio è 28 novembre 2014.
Il servizio va richiesto anche se si è già in possesso di un badge ritirato in anni precedenti.
Per chi ha attivato la richiesta del servizio ristorazione per la prima volta, il badge sarà rilasciato
solo quando l’iscrizione all’A.A. 2014/15 sarà perfezionato presso la Segreteria Studenti.
Per gli iscritti al Dottorato di Ricerca e alla Scuola di Specializzazione il termine perentorio per la
richiesta del servizio è il 30 aprile 2015.
Il Servizio è sospeso nei periodi di interruzione delle lezioni (Agosto, Natale, Pasqua).
Per le condizioni di accesso e le modalità di fruizione del Servizio consulta le “Direttive del
Responsabile del Servizio” pubblicate nel sito www.unibs.it in Didattica – Diritto allo StudioRistorazione.
I Locali di Ristorazione convenzionati con Università degli Studi di Brescia ed il costo del pasto
sono specificati nel sito www.unibs.it al menù - Didattica– “Diritto allo Studio”- “Ristorazione”.
Il comportamento irregolare da parte dello studente (vedi art.8 “Direttive del Responsabile del
Servizio”) potrà causare anche la sospensione dal servizio, salva in ogni caso l’applicazione delle
norme penali per i fatti costituenti reato.
2. MODALITA’ DI FRUIZIONE E RILASCIO BADGE ELETTRONICO
Si precisa che:
1. Per gli studenti che hanno i requisiti di merito e reddito richiesti per la Borsa di Studio, il
servizio viene tariffato in base alla fascia di I.S.E.E.U. di appartenenza (vedi Bando Borse
di Studio al cap. 3 e 4) fino alla pubblicazione della Graduatoria Definitiva di Borsa di
Studio.
Gli studenti Idonei per il conferimento della Borsa di Studio usufruiscono gratuitamente di
un pasto giornaliero, dal lunedì al venerdì, presso le strutture di ristorazione dell’Università,
ad eccezione degli iscritti per la prima volta al primo anno a cui si applica la tariffazione
minima prevista per gli studenti appartenenti alla prima fascia, dal lunedì al venerdì. Il
servizio agevolato a seguito di idoneità alla Borsa di Studio parte dal 01 gennaio 2015 fino
al 31 dicembre 2015.
2. per gli studenti che non hanno i requisiti di reddito e/o merito come richiesti per la Borsa di
Studio (vedi Bando Borse di Studio al cap. 3) il servizio viene tariffato al costo della 4^
fascia;
3. gli studenti che sono iscritti oltre il primo anno fuori corso, dopo l’ultimo anno regolare
della propria carriera attiva, fruiscono del servizio alla tariffa del costo totale;
24
Il badge rilasciato nell’A.A. 2014/2015 scade il 31/12/2015.
Per accedere al Servizio Ristorazione è necessario essere in possesso del badge elettronico che deve
essere ritirato presso lo Sportello Servizi – Viale Europa, 39 – Brescia secondo le tempistiche che
saranno pubblicate nel sito www.unibs.it – Didattica - Ristorazione.
Pasti nel Week- end:
- per gli utenti considerati “fuori sede” la fruizione del pasto nel week-end avviene a tariffa
agevolata (tariffe consultabili nella sezione Ristorazione del portale d’Ateneo);
- per gli utenti considerati “sede o pendolare” la fruizione del pasto nel week-end avviene a tariffa
“costo totale”
INFORMATIVA SULL’USO DEI DATI PERSONALI E
SUI DIRITTI DEL DICHIARANTE (Legge 30 giugno
2003, n. 196)
I dati personali acquisiti con la dichiarazione sostitutiva:
a) devono essere necessariamente forniti per accertare la situazione economica del nucleo familiare
del dichiarante, i requisiti di accesso al beneficio e la determinazione dello stesso, secondo i
criteri di cui al presente bando;
b) sono raccolti dall’Università ed utilizzati, anche con strumenti informatici, al solo fine di erogare
il beneficio richiesto ed in ogni caso per le finalità di legge;
c) possono essere scambiati tra enti compreso il Ministero delle Finanze e la Guardia di Finanza per
i controlli previsti;
d) il dichiarante può rivolgersi in ogni momento all’Università per verificare i dati che lo
riguardano e farli eventualmente aggiornare, integrare, rettificare o cancellare, può chiederne il
blocco, e opporsi al loro trattamento, se trattati in violazione di legge ( art.7 L. 196/2003).
e) l’Università è il titolare del trattamento dei dati.
Il Responsabile del Procedimento Amministrativo, ai sensi dell’art. 4 della L. 7 agosto 1990,
n.241 così come modificata dalla L. 15/2005 è il Dott. Pietro Toto U.O.C.C. Sevizi (Cat.D – Area
Amministrativa) : mail: [email protected]
Brescia, 21 luglio 2014
F.to IL RETTORE
(Prof. Sergio Pecorelli)
25
ELENCO COMUNI CONSIDERATI “IN SEDE” E “PENDOLARI”
(pubblicati nel sito www.unibs.it – Diritto allo Studio – in pagine correlate “Bandi per il diritto allo
studio” – “Bando di concorso servizi del diritto allo studio AA 2014/2015” – Documenti utili)
COMUNE "IN SEDE"
Prov.
BORGOSATOLLO
BS
BOTTICINO
BS
BOVEZZO
BS
BRESCIA
BS
CASTELMELLA
BS
CASTENEDOLO
BS
CELLATICA
BS
COLLEBEATO
BS
CONCESIO
BS
FLERO
BS
GUSSAGO
BS
NAVE
BS
REZZATO
BS
RONCADELLE
BS
SAN ZENO NAVIGLIO
BS
COMUNE
Prov.
"PENDOLARE"
ADRO
AGNOSINE
ALBANO SANT'ALESSANDRO
ASOLA
AZZANO MELLA
BAGNOLO MELLA
BARBARIGA
BASSANO BRESCIANO
BEDIZZOLE
BERGAMO
BERLINGO
BOLGARE
BORDOLANO
BORGO SAN GIACOMO
BRANDICO
BS
BS
BG
MN
BS
BS
BS
BS
BS
BG
BS
BG
CR
BS
BS
26
CAINO
CALCINATO
CALCIO
CALVAGESE DELLA RIVIERA
CALVISANO
CANNETO SULL'OGLIO
CAPRIANO DEL COLLE
CAPRIOLO
CARPENEDOLO
CASTEGNATO
CASTELCOVATI
CASTELLI CALEPIO
CASTELNUOVO DEL GARDA
CASTIGLIONE D. STIVIERE
CASTREZZATO
CAZZAGO SAN MARTINO
CHIARI
CHIUDUNO
CIGOLE
CIVIDATE AL PIANO
COCCAGLIO
COLOGNE
COMEZZANO-CIZZAGO
CORTE FRANCA
CORZANO
CREMONA
DELLO
DESENZANO D.G.
ERBUSCO
GAMBARA
GARDONE V.T.
GAVARDO
GHEDI
GORLAGO
BS
BS
BG
BS
BS
MN
BS
BS
BS
BS
BS
BG
VR
MN
BS
BS
BS
BG
BS
BG
BS
BS
BS
BS
BS
CR
BS
BS
BS
BS
BS
BS
BS
BG
COMUNE
Prov.
"PENDOLARE"
GOTTOLENGO
GRUMELLO DEL MONTE
ISEO
ISORELLA
LENO
LOGRATO
LONATO
LONGHENA
LUMEZZANE
MACLODIO
MAIRANO
MANERBIO
MARCHENO
MARONE
MAZZANO
MONIGA D.G.
BS
BG
BS
BS
BS
BS
BS
BS
BS
BS
BS
BS
BS
BS
BS
BS
27
MONTICELLI BRUSATI
MONTICHIARI
MONTIRONE
MORENGO
MUSCOLINE
NUVOLENTO
NUVOLERA
OFFLAGA
OLMENETA
OME
ORZIVECCHI
OSPITALETTO
PADENGHE SUL GARDA
PADERNO FRANCIACORTA
PAITONE
PALAZZOLO S/O
PASSIRANO
PAVONE DEL MELLA
PESCHIERA DEL GARDA
PIADENA
POLPENAZZE D.G.
POMPIANO
PONCARALE
PONTEVICO
PRALBOINO
PREVALLE
PROVAGLIO D'ISEO
PUMENENGO
REMEDELLO
ROBECCO D'OGLIO
ROCCAFRANCA
RODENGO SAIANO
ROMANO DI LOMBARDIA
ROVATO
RUDIANO
SALE MARASINO
SAN GERVASIO BRESCIANO
SAN PAOLO
SAREZZO
SERIATE
SIRMIONE
SULZANO
TELGATE
TORBOLE CASAGLIA
TRAVAGLIATO
TRENZANO
TREVIGLIO
VEROLANUOVA
VEROLAVECCHIA
VERONA
VILLA CARCINA
VILLANUOVA SUL CLISI
VISANO
BS
BS
BS
BG
BS
BS
BS
BS
CR
BS
BS
BS
BS
BS
BS
BS
BS
BS
VR
CR
BS
BS
BS
BS
BS
BS
BS
BG
BS
CR
BS
BS
BG
BS
BS
BS
BS
BS
BS
BG
BS
BS
BG
BS
BS
BS
BG
BS
BS
VR
BS
BS
BS
28
NOTA MIUR 04/06/2007 FORMULA PER VALUTAZIONE VOTO DI
MATURITA’ NON CONSEGUITO IN ITALIA
Vengono pubblicate le formule matematiche applicate dagli Atenei, sulla base delle indicazioni a suo
tempo fornite dal MURST e confermate dal MIUR con nota del 4 giugno 2007, per la valutazione del
voto di maturità conseguito da cittadini stranieri.
1) Per il Belgio:
( V. d. – V. min. )
V. i. = ___________________ X 40 + 60
( V. max – V. min. )
dove :
V. i.
= voto italiano equivalente;
V. d. = voto di diploma del Paese europeo;
V. min. = voto minimo nel sistema dei Paese europeo;
V. max.= voto massimo nel sistema del Paese europeo;
i numeri 40 e 60 stanno, rispettivamente, ad indicare :
40 : il numero dei punti del sistema italiano diminuito di uno;
60 : il voto minimo utile italiano.
2) Per tutti gli altri Paesi, si potranno avere due casi :
a) se il voto riportato non è né il minimo, né il massimo tra quelli previsti nel sistema di votazione del Paese
di appartenenza, si applica la formula di cui al punto 1;
b) se il voto riportato è quello minimo o quello massimo previsto nel sistema di votazione del Paese di
appartenenza: poiché tale sistema presenta un numero di punti utili inferiore al sistema italiano, non è
possibile assumere una diretta corrispondenza tra voto minimo e massimo italiano e voto minimo e
massimo straniero. Pertanto al voto minimo e massimo straniero vanno associati i seguenti valori
corrispondenti nel sistema italiano :
Se: V. d. = V. max
( 12 h – 6 )
V. i. = 100 + __________________
( V. max. – V. min.)
Se: V. d. = V. min
( 12 h – 6 )
V. i. = 60 - ___________________
( V max. – V. min.)
dove:
( V. max. – V. min. )
h = __________________
48
e rappresenta il margine di arrotondamento del voto secondo il sistema italiano ( circa il 2% ).
Il voto italiano che si ottiene dall’applicazione delle indicate formule va arrotondato al quarto di unità più
vicino.
29
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
511 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content