close

Enter

Log in using OpenID

07Competenze e responsabilità nel trattamento farmacologico

embedDownload
MULTIPROFESSIONALITA E
MULTIDISCIPLINARIETA NELLA
PRESA IN CARICO DEL PAZIENTE
CRITICO, FRAGILE E COMPLESSO
NEL DIPARTIMENTO
CARDIOLOGICO
Competenze e
responsabilità nel
trattamento
farmacologico
durante la degenza
CPS Inf Esperta Patrizia Zumbo
SCDO CARDIOLOGIA 2 - SSavD UTIC
AOU Maggiore della Carità-NOVARA
Gestione farmacologica
combinata con IABP/CPAP/CVVHD
! Farmaci
! CPAP
! IABP
! CVVHD
Premessa
! 
Trattamenti e.v. dell’insufficienza cardiaca
acuta
! 
Inodilatatori
! 
Agonisti ß-adrenergici (dobutamina, dopamina, adrenalina)
! 
Inibitori della fosfodiesteraisi (enoximone)
! 
Calcio sensibilazzanti (simdax)
! 
Diuretici
! 
Nitrati e/o qualsiasi altro vasodilatatore e.v
Task Force on Heart Failure of the European Society of Cardiology Eur Heart J 2001:22:1527-1560.
Hunt et al. J am Coll Cardiol 2001;38:2101-2113.
Cohn et al. N Engl J Med 1996;335:490-498.
Leier CV et al. Prog Cardiovasc Dis 1998;41:207-224.
Opasich et al. Eur J Heart Fail 2000;2:7-11.
Jain et al. Am Heart J 2003;145 (suppl.):S3-S17.
Carolina Monaco – IABP Farmaci 2013
Considerazioni
! 
Nel pazienti critici la terapia é multifarmacologica
! 
Il monitoraggio emodinamico serve come guida alla terapia e al
graduale svezzamento
! 
Si mantengono dosaggi medio-bassi di inotropi alla rimozione del
IABP
! 
Seguirà una graduale sospensione e/o passaggio dal farmaco
più potente a quello meno potente
Stabilizzazione di ogni step raggiunto si valuta
dagli indici di perfusione adeguata
(SvO2 , lattati)
Carolina Monaco – IABP Farmaci 2013
Obiettivo
!  Conoscere
il progetto diagnostico- terapeutico
!  Garantire
la corretta applicazione delle
prescrizioni diagnostico- terapeutiche
!  Sicurezza
del paziente
L infermiere e i farmaci…
«La somministrazione di farmaci
è un aspetto importante della pratica professionale
e non è solo un compito meccanicistico
da svolgere in stretta conformità con la prescrizione scritta
di un medico praticante
ma richiede il pensiero e
l'esercizio del giudizio professionale ...»
Linee Guida
Si deve essere certi dell'identità del paziente al
quale il farmaco deve essere somministrato
!  è necessario verificare che il paziente non sia
allergico al farmaco prima di somministrarlo
!  è necessario conoscere gli usi terapeutici del
farmaco da somministrare, il suo normale
dosaggio, effetti collaterali, precauzioni e
controindicazioni
!  è necessario essere a conoscenza del piano di
cura del paziente o percorso di cura
!  è necessario verificare che la prescrizione o
l'etichetta sul farmaco erogato è scritta in modo
chiaro e inequivocabile
!  è necessario controllare la data di scadenza del
farmaco da somministrare
! 
Guidelines for the Administration of Medicines - Nursing and Midwifery Council 2004
Linee Guida
! 
! 
! 
! 
è necessario aver considerato il dosaggio, il peso, se del
caso, il metodo, la via e i tempi di somministrazione
è necessario contattare il medico prescrittore o un altro
medico autorizzato senza indugio qualora si scoprono
controindicazioni al farmaco prescritto, qualora il
paziente sviluppa una reazione al farmaco, o in cui la
valutazione del paziente indica che il farmaco non è
più adeguato perché non c è risposta terapeutica
è necessario effettuare una registrazione chiara, precisa
e immediata del farmaco somministrato,
intenzionalmente trattenuto o rifiutato dal paziente,
controfirmando in modo chiaro e leggibile
Se il farmaco non viene somministrato, la ragione per
cui non è stato somministrato deve essere registrata
Guidelines for the Administration of Medicines, NMC 2004
Limiti degli Inotropi
Dobutamina Enoximone
Dopamina
! Fabbisogno di O2
X
ND
X
! Aritmie
X
X
X
Inducono
tolleranza
X
ND
X
! Rischio
di mortalità
X
X
X
Carolina Monaco – IABP Farmaci 2013
Terapia Multifarmacologica
Sanguinamenti/emorragie
!  Antipiastrinici (ASA e TICAGRELOR)
trombosi
Effetti pro-aritmici
!  Bbloccante (CARVEDILOLO/BISOPROLOLO)
Blocchi AV
Alterazione funzionalità
!  Antiaritmici
tiroidea
Letargia
/confusione
! 
Sedativi/Analgesici (XANAX/MORFINA)
! 
Eritropoietina
! 
Statine
! 
ABT
! 
Correzione dell equilibrio acido-base , (NIV E DIALISI) delle
disorientamento
disionie (DIALISI), dell Hb (EMAZIE CONCENTRATE), ATIII
CODICE DEONTOLOGICO
12 maggio 1999
«L infermiere è l operatore
sanitario responsabile
dell assistenza infermieristica»
! 
nell agire professionale, l infermiere si
impegna a non nuocere (arti. 2 comma 6)
! 
l infermiere aggiorna le proprie
conoscenze attraverso la formazione
permanente al fine di migliorare la sua
competenza (art. 3 comma 1)
CODICE DEONTOLOGICO
12 maggio 1999
! 
l infermiere riconosce i limiti delle proprie conoscenze e
competenze e declina la responsabilità quando ritenga di non
poter agire con sicurezza (art. 3 comma 3)
! 
l infermiere ha il dovere di essere informato sul progetto
diagnostico-terapeutico, per le influenze che questo ha sul piano di
assistenza e la relazione con la persona (art. 4 comma 4)
! 
l infermiere riferisce a persona competente e all autorità
professionale qualsiasi circostanza che possa pregiudicare
l assistenza infermieristica o la qualità delle cure (articolo 6.4)
PROFILO PROFESSIONALE
DL n 739 09/1994
l infermiere garantisce la
corretta applicazione delle
prescrizione diagnosticoterapeutiche
(art. 1 comma 1)
La responsabilità professionale dell infermiere,
in relazione alla somministrazione della terapia farmacologica,
non è riconducibile al solo atto specifico,
ma a tutto quel complesso di azioni che, nel loro insieme,
consentono di raggiungere una gestione della terapia tale da
fornire garanzie di sicurezza e di efficacia per il paziente
Competenze
!  autonomia
decisionale e tecnica
!  auto organizzazione del lavoro
!  personalità della prestazione, cioè
intellettualità e discrezionalità
Prudenza
Perizia
Diligenza
AUTONOMIA DECISIONALE
E TECNICA
!  il
monitoraggio e la verifica costante del processo
terapeutico
!  conoscenze, competenze ed abilità approfondite
!  aggiornamento professionale continuo in merito
alle prestazioni infermieristiche
organizzare, programmare e gestire le modalità di
rilevazione e registrazione degli effetti dei farmaci
in termini di
!  - effetti terapeutici
!  - effetti collaterali
!  - effetti indesiderati
RESPONSABILITA
PROFESSIONALE
!  responsabilità
penale
!  responsabilità civile
!  responsabilità disciplinare
SCAMBIO DI PAZIENTI
VIA DI SOMMINISTRAZIONE
TIPO DI
ERRORE
LESIONI PERSONALI
OMICIDIO COLPOSO
TIPO DI
EVENTO
PROVOCATO
ERRORE DI DOSAGGIO
O DILUIZIONE
RESPONSABILITA
PENALE
COLPA PROFESSIONALE
PERSONALE
Errori nella somministrazione
!  ERRORI
DI PREPARAZIONE
!  Diluizioni
non corrette
!  Associazioni di farmaci fisicamente o chimicamente
incompatibili
!  Confezionamento non appropriato di farmaci
!  ERRORI
DI DETERIORAMENTO
!  Farmaco
scaduto
!  Non correttamente conservato
!  Diluizioni molto antecedenti la somministrazione
Legislazione
!  Atto
unitario
!  Il
principio dell unitarietà
dell azione
! situazioni
di emergenza
! attività di insegnamento agli studenti
! preparazione centralizzata in Farmacia
! continuità terapeutica domiciliare
CONCLUSIONI
!  L
infermiere, soprattutto nella gestione della terapia
farmacologica, è particolarmente esposto ai
potenziali rischi clinici a carico del paziente a cui
presta assistenza, sia sotto il profilo della imperizia,
della imprudenza o della negligenza o anche di
mancata diligenza.
Può sembrare strano affermare che il primo
requisito di un ospedale
dovrebbe essere quello di curare gli ammalati
senza causargli danni
(Florence Nightingale, 1863)
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
692 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content