close

Enter

Log in using OpenID

conto corrente ordinario consumatori a tasso indicizzato

embedDownload
FOGLIO INFORMATIVO
CONTO CORRENTE ORDINARIO CONSUMATORI A
TASSO INDICIZZATO
Questo conto è particolarmente adatto per chi al momento dell’apertura del conto pensa di svolgere un numero
bassissimo di operazioni o non può stabilire, nemmeno orientativamente, il tipo o il numero di operazioni che svolgerà.
INFORMAZIONI SULLA BANCA
Banca dei Colli Euganei Credito Cooperativo Lozzo Atestino Società Cooperativa.
Sede legale e amministrativa: Piazza Dalle Fratte, 1 - 35034 - Lozzo Atestino (PD).
Tel.: 0429 646 311 - Fax: 0429 646 337.
E-mail: [email protected] - Sito internet: www.bancacollieuganei.it.
Registro delle Imprese di Padova, codice fiscale e partita IVA n. 00331090282.
Iscritta all’Albo della Banca d’Italia al n. 905.0.0 - cod. A.B.I. 08610.8.
Iscritta all’Albo delle Società Cooperative, sez. Cooperative a mutualità prevalente al n. A161280.
Aderente al Fondo di Garanzia dei Depositanti del Credito Cooperativo ed al Fondo di Garanzia degli
Obbligazionisti del Credito Cooperativo.
CHE COS'È IL CONTO CORRENTE
Il conto corrente è un contratto con il quale la banca svolge un servizio di cassa per il cliente: custodisce i suoi risparmi
e gestisce il denaro con una serie di servizi (versamenti, prelievi e pagamenti nei limiti del saldo disponibile).
Al conto corrente sono di solito collegati altri servizi quali carta di debito, carta di credito, assegni, bonifici,
domiciliazione delle bollette, fido.
Il conto corrente è un prodotto sicuro. Il rischio principale è il rischio di controparte, cioè l’eventualità che la banca non
sia in grado di rimborsare al correntista, in tutto o in parte, il saldo disponibile. Per questa ragione la banca aderisce al
sistema di garanzia denominato Fondo di Garanzia dei Depositanti del Credito Cooperativo, che assicura a ciascun
correntista una copertura fino a 100.000,00 euro.
Altri rischi possono essere legati allo smarrimento o al furto di assegni, carta di debito, carta di credito, dati identificativi
e parole chiave per l’accesso al conto su internet, ma sono anche ridotti al minimo se il correntista osserva le comuni
regole di prudenza e attenzione.
Per saperne di più:
La Guida pratica al conto corrente, che orienta nella scelta del conto, è disponibile sul sito www.bancaditalia.it,
presso tutte le filiali della banca e sul sito della banca www.bancacollieuganei.it.
PRINCIPALI CONDIZIONI ECONOMICHE
QUANTO PUÒ COSTARE IL CONTO CORRENTE
Indicatore Sintetico di Costo (ISC)
PROFILO
SPORTELLO
Conto a consumo (112 operazioni €
annue)
128,50
ONLINE
Non previsto
Oltre a questi costi vanno considerati l’imposta di bollo obbligatoria per legge, gli eventuali interessi attivi e/o
passivi maturati sul conto e le spese per l’apertura del conto. L'imposta di bollo per le persone fisiche è pari a
34,20 euro per i conti correnti con giacenza media annuale superiore a 5.000 euro; se la giacenza media non
supera questa cifra, l'imposta di bollo non è dovuta.
I costi riportati nella tabella sono orientativi e si riferiscono ai profili di operatività, meramente indicativi – stabiliti
dalla Banca d'Italia - di conti correnti privi di fido.
Per saperne di più: www.bancaditalia.it (Servizi al pubblico › Formazione economica e finanziaria. Conoscere per
decidere › Le informazioni di base › Vocabolario).
QUANTO PUO’ COSTARE IL FIDO
FOGLIO INFORMATIVO - Aggiornato al: 01/01/2015
(ZF/000001806)
Pagina 1 di 14
FOGLIO INFORMATIVO
CONTO CORRENTE ORDINARIO CONSUMATORI A
TASSO INDICIZZATO
Tasso Annuo Effettivo Globale (TAEG)
Ipotesi di calcolo:
Per un affidamento di: € 1.500,00
Durata del finanziamento (mesi): 3
T.A.E.G: 11,46%
Il contratto prevede l'applicazione
della commissione onnicomprensiva
Ipotesi di calcolo:
Per un affidamento di: € 5.000,00
Durata del finanziamento (mesi): 3
T.A.E.G: 11,46%
Il contratto prevede l'applicazione
della commissione onnicomprensiva
Le voci di spesa riportate nel prospetto che segue rappresentano, con buona approssimazione, la gran parte dei costi
complessivi sostenuti da un consumatore medio titolare di un conto corrente.
Questo vuol dire che il prospetto non include tutte le voci di costo. Alcune delle voci escluse potrebbero essere
importanti in relazione sia al singolo conto sia all’operatività del singolo cliente.
Prima di scegliere e firmare il contratto è quindi necessario leggere attentamente anche la sezione “Altre
condizioni economiche”.
VOCI DI COSTO
Spese per l'apertura del conto
Non previste
SPESE FISSE
Gestione Liquidità
Canone annuo
Non previsto
Numero di operazioni gratuite incluse nel canone annuo
Nessuna
Spese annue per conteggio interessi e competenze
Non previste
Servizi di pagamento
Canone annuo carta di debito nazionale/internazionale
Servizio non commercializzato unitamente al conto
corrente. Si rinvia al foglio informativo del relativo
contratto.
Circuiti abilitati
Bancomat, Pagobancomat, Cirrus Maestro, Visa Electron
Canone annuo carta di credito
Servizio non commercializzato unitamente al conto
corrente. Si rinvia al foglio informativo del relativo
contratto.
Canone annuo carta multifunzione
Non disponibile
Home banking
Canone annuo per internet banking e phone banking
Servizio non commercializzato unitamente al conto
corrente. Si rinvia al foglio informativo del relativo
contratto.
SPESE VARIABILI
Gestione liquidità
Registrazione operazioni non incluse nel canone (si Sportello: €
2,50
aggiunge al costo dell'operazione)
Registrazione operazioni non incluse nel canone (si Online: €
2,50
aggiunge al costo dell'operazione)
E/C - SPEDIZIONE: €
2,00
Invio estratto conto
CASELLARIO ELETTRONICO: €
FOGLIO INFORMATIVO - Aggiornato al: 01/01/2015
(ZF/000001806)
0,00
Pagina 2 di 14
FOGLIO INFORMATIVO
CONTO CORRENTE ORDINARIO CONSUMATORI A
TASSO INDICIZZATO
Servizi di pagamento
Servizio non commercializzato unitamente al conto
Prelievo sportello automatico presso la stessa banca in
corrente. Si rinvia al foglio informativo del relativo
Italia
contratto.
Prelievo sportello automatico presso altra banca in Italia
Servizio non commercializzato unitamente al conto
corrente. Si rinvia al foglio informativo del relativo
contratto.
Bonifico verso Italia e UE in Euro con addebito in c/c
Online: €
Sportello: €
Spese su bonifici incompleti di coordinate bancarie
€
Domiciliazione utenze
€
3,25
3,50
15,00
0,00
INTERESSI SOMME DEPOSITATE
Interessi creditori
EUR3M MMPREC/365 NO ARROT. (Attualmente pari a:
0,082%) - 2 punti perc.
Valore effettivo attualmente pari a: 0,01%
T.A.E.: 0,01%
Tasso creditore annuo nominale
Tasso variabile indicizzato al valore dell'Euribor a 3 mesi
media del mese precedente con divisore 365. Il parametro
viene adeguato all'inizio di ogni mese
FIDI E SCONFINAMENTI
Fidi
Importo totale del credito
Da concordare all'atto della richiesta di finanziamento
Durata del contratto di apertura di credito
Da concordare all'atto della richiesta di finanziamento
Rimborso
Al consumatore può essere richiesto in qualsiasi
momento di rimborsare l’importo totale del credito
senza preavviso in caso di recesso per giusta causa
della banca, altrimenti con un preavviso di 15 giorni.
Tasso debitore annuo nominale sulle somme utilizzate
entro fido:
EUR3M MMPREC/365 NO ARROT. (Attualmente pari a:
0,082%) + 8,91 punti perc.
Valore effettivo attualmente pari a: 8,992%
T.A.E.: 9,29977%
Commissione onnicomprensiva
2%
su base annua applicata trimestralmente
Spese istruttoria fido
€
0,00
Spese revisione fido
€
0,00
Condizioni in presenza delle quali i costi possono essere
modificati
Diritto di recesso dal contratto di credito
FOGLIO INFORMATIVO - Aggiornato al: 01/01/2015
La banca può modificare le condizioni di contratto con
le modalità di cui all’art. 118 d.lgs. 385/93 (T.U.B.) in
presenza di un giustificato motivo (tra i quali a titolo
esemplificativo, la modifica di disposizioni di legge, la
variazione generalizzata delle condizioni economicofinanziarie di mercato o degli indici dei prezzi, la
soppressione o la mancata rilevazione del parametro
di indicizzazione, il mutamento del grado di affidabilità
del cliente espresso in termini di rischio di credito e
determinato sulla base di oggettive procedure di
valutazione)
Il cliente ha diritto di recedere dal contratto in
qualsiasi momento con effetto di chiusura
(ZF/000001806)
Pagina 3 di 14
FOGLIO INFORMATIVO
CONTO CORRENTE ORDINARIO CONSUMATORI A
TASSO INDICIZZATO
dell'operazione mediante pagamento di quanto
dovuto.
La banca ha la facoltà di recedere in qualsiasi
momento dall’apertura di credito, di ridurla o di
sospenderla con effetto immediato al ricorrere di un
giustificato motivo, ovvero con un preavviso di 15
giorni.
Se il finanziatore rifiuta la domanda di credito dopo
aver consultato una banca dati, il consumatore ha il
diritto di essere informato immediatamente e
gratuitamente del risultato della consultazione.
Il consumatore non ha questo diritto se comunicare
tale informazione è vietato dalla normativa
comunitaria o è contrario all’ordine pubblico o alla
pubblica sicurezza.
Consultazione di una banca dati
Sconfinamenti extra-fido
Tasso debitore annuo nominale sulle somme utilizzate
Tasso limite Legge 108/96 (Attualmente pari a: 16,6%) 2,09 punti perc.
Valore effettivo attualmente pari a: 14,51%
T.A.E.: 15,31879%
Commissione di istruttoria veloce
€
Altre spese
Non previste
18,00
Sconfinamenti in assenza di fido
Tasso debitore annuo nominale sulle somme utilizzate
Tasso limite Legge 108/96 (Attualmente pari a: 16,6%) 2,09 punti perc.
Valore effettivo attualmente pari a: 14,51%
T.A.E.: 15,31879%
Commissione di istruttoria veloce
€
Altre spese
Non previste
18,00
Il “Tasso limite”, in base a quanto previsto dalla legge n. 108/1996, è così calcolato: Tasso Effettivo Globale Medio
(TEGM) aumentato di 1/4 del TEGM stesso più 4 (quattro) punti percentuali. Il TEGM che sarà applicato è quello
vigente al momento in cui si verifica lo sconfinamento, riferito alla categoria “Aperture di credito in conto corrente”,
classe di importo più elevata (attualmente “oltre 5.000 euro”).
CAPITALIZZAZIONE
Periodicità
TRIMESTRALE
DISPONIBILITÀ SOMME VERSATE
Contanti
In giornata
Assegni bancari stessa filiale
Massimo 4 giorni lavorativi
Assegni bancari altra filiale
Massimo 4 giorni lavorativi
Assegni circolari/vaglia Banca d'Italia
Massimo 4 giorni lavorativi
Assegni bancari altri istituti
Massimo 4 giorni lavorativi
Vaglia postali
Massimo 4 giorni lavorativi
Il Tasso Effettivo Globale Medio (TEGM), previsto dall’art. 2 della legge sull’usura (L. n. 108/1996), relativo alle
operazioni di apertura di credito in conto corrente, può essere consultato in filiale e sul sito internet della Banca
www.bancacollieuganei.it.
Si precisa che le condizioni sopra riportate rappresentano i valori massimi applicati dalla Banca.
In ogni caso le condizioni vengono applicate nel rispetto dei tassi soglia stabiliti per Decreto del Ministro dell’Economia
e delle Finanze, Dipartimento del Tesoro, ed esposti nei locali aperti al pubblico della Banca (L. n. 108/1996).
L’applicazione ridotta delle condizioni pattuite in fase di liquidazione periodica non costituisce in alcun modo una
FOGLIO INFORMATIVO - Aggiornato al: 01/01/2015
(ZF/000001806)
Pagina 4 di 14
FOGLIO INFORMATIVO
CONTO CORRENTE ORDINARIO CONSUMATORI A
TASSO INDICIZZATO
modifica unilaterale delle condizioni contrattuali.
ALTRE CONDIZIONI ECONOMICHE
OPERATIVITÀ CORRENTE E GESTIONE DELLA LIQUIDITÀ
Spese tenuta conto
€
(€
100,00
25,00 Trimestrali)
Spese estinzione
€
0,00
Spese per assicurazione infortuni
€
(€
6,00
6,00 A fine anno)
Spese invio documentazione periodica trasparenza / €
posta
Spese invio documentazione periodica trasparenza / €
elettronico
1,50
0,00
SERVIZI DI PAGAMENTO
Spese per informativa obbligatoria mensile relativa ad
ogni operazione di pagamento
Spese per informativa ulteriore rispetto a quella dovuta
per legge
Spese per comunicazione di mancata esecuzione
dell'ordine (rifiuto)
Spese per revoca dell'ordine oltre i termini
Spese per recupero fondi in caso di identificativo unico
fornito inesatto dal cliente
€
0,00
€
5,00
€
5,00
€
10,00
€
10,00
ASSEGNI
fino a €
1.000,00: €
oltre: 0,4% Minimo: €
Commissione cambio assegno
Commissione d'impagato assegno tratto sul ns. Istituto / €
CKT
Commissione d'impagato assegno tratto sul ns. Istituto / €
Stanza
Spese per richiesta copia assegni CKT
€
16,00
Spese emissione carnet assegni
€
Commissione d'impagato assegno tratto su altro Istituto / €
CKT
Commissione d'impagato assegno tratto su altro Istituto / €
Stanza
Imposta di bollo per singolo assegno libero richiesto
€
0,00
3,00
4,00
40,00
11,00
11,00
16,00
1,50
Commissione su assegni sospesi
€
10,00
Commissione accredito assegni assunti al Dopo Incasso
€
0,00
Commissione reso titolo a banche
€
1,41
Commissione richiamo assegni
€
0,00
€
5,00
€
singolo €
5,00
CASSA RACCOLTA VALUTA
Spese acquisto banconote in divisa
Spese vendita banconote in divisa
Spese negoziazione assegni esteri
documento
-
per
Spese insoluto assegno
3,50
€
10,00
oltre a spese reclamate da Corrispondente
Commissione su cambio per acquisto/vendita divisa per 1,50%
FOGLIO INFORMATIVO - Aggiornato al: 01/01/2015
(ZF/000001806)
rispetto al cambio giornaliero di riferimento come
Pagina 5 di 14
FOGLIO INFORMATIVO
CONTO CORRENTE ORDINARIO CONSUMATORI A
TASSO INDICIZZATO
cassa
da listino cambi esposto al pubblico in Filiale
Commissione su cambio assegni in divisa estera e per 0,75% rispetto al cambio giornaliero di riferimento come
acquisto/vendita divisa tramite conto corrente
da listino cambi esposto al pubblico in Filiale
OPERAZIONI ESTERO
Bonifico in divisa estera o verso paesi extra UE
€
10,00
Bonifico in divisa estera o verso paesi extra UE - spese €
25,00
fisse OUR aggiuntive per singola disposizione
oltre a spese reclamate
Spese incasso bonifico in divisa estera o da paesi extra €
5,00
UE
oltre a spese reclamate
Spese di intervento su bonifici eseguiti per invio di € 20,00
ulteriori informazioni
oltre a spese reclamate
Spese su bonifici incompleti di coordinate bancarie
€
15,00
Tasso di cambio - per addebito in conto
Scarto massimo 0,20% sul cambio denaro/lettera applicato
al durante
I bonifici in divisa estera o verso paesi extra UE possono essere disposti con opzione spese SHARE (bonifici con
commissioni ripartite fra ordinante e beneficiario, per i quali l’ordinante si fa carico solo delle spese della propria
banca), con opzione spese OUR (totalmente a carico dell’ordinante) o con opzione spese BEN (totalmente a carico del
beneficiario).
In ogni caso si precisa che verranno comunque recuperate tutte le spese e/o commissioni reclamate dalle banche/enti
intervenuti nell’operazione di bonifico.
Per i bonifici in valuta estera si deve tener conto del rischio di tasso di cambio.
BONIFICI
Spese per bonifico a Banche urgente o di importo €
rilevante
Spese per bonifico a Banche / Internet Banking
€
15,00
Spese per bonifico a Banche / Sportello
€
Spese per bonifico verso Clienti del ns. Istituto / Internet €
Banking
Spese per bonifico verso Clienti del ns. Istituto / Sportello €
3,50
Spese per ordine permanente a Banche
€
Spese per ordine permanente verso Clienti del nostro €
Istituto
3,25
1,00
1,50
3,00
0,50
ADDEBITI RID/SDD
Addebito RID/SDD
€
0,00
Commissione addebito effetti / Internet Banking
€
0,00
Commissione addebito effetti / Sportello
€
0,00
Commissione addebito Ri.Ba. / Internet Banking
€
0,00
Commissione addebito Ri.Ba. / Sportello
€
0,00
Commissione addebito MAV / Internet Banking
€
0,00
ADDEBITI DISPOSIZIONI
Commissione addebito MAV / Sportello
€
0,00
Commissione addebito RAV / Internet Banking
€
0,00
Commissione addebito RAV / Sportello
€
Commissione addebito Bollettino Freccia / Internet €
Banking
Commissione addebito Bollettino Freccia / Sportello
€
0,00
0,00
0,00
BOLLETTE
€
1,10
Commissione addebito bolletta acqua (Centro Veneto €
Commissione addebito bollette/utenze
0,00
FOGLIO INFORMATIVO - Aggiornato al: 01/01/2015
(ZF/000001806)
Pagina 6 di 14
FOGLIO INFORMATIVO
CONTO CORRENTE ORDINARIO CONSUMATORI A
TASSO INDICIZZATO
Servizi)
Commissione pagamento imposte e tasse (F23/F24)
€
0,00
Commissione acquisto biglietto Primi alla Prima
€
0,00
VALUTE
Prelevamento contanti
In giornata
Versamento contanti
In giornata
Versamento assegni bancari
3 giorni lavorativi
Versamento assegni bancari nostro Istituto
In giornata
Versamento assegni circolari
1 giorno lavorativo
CASSA RACCOLTA VALUTA
Valuta versamento assegni in divisa
10 giorni lavorativi
Valuta versamento assegni in Euro su Banca italiana
4 giorni lavorativi
Valuta versamento banconote
In giornata
Disponibilità versamento assegni in divisa
20 giorni lavorativi
Disponibilità versamento banconote
In giornata
Disponibilità versamento assegni in Euro su Banca 4 giorni lavorativi
italiana
ADDEBITI DISPOSIZIONI
Addebito Ri.Ba. / Internet Banking
In giornata
operativa di addebito
Addebito Ri.Ba. / Sportello
In giornata
operativa di addebito
Addebito effetti / Sportello
Data di scadenza
Addebito MAV / Internet Banking
In giornata
operativa di addebito
Addebito MAV / Sportello
In giornata
operativa di addebito
Addebito RAV / Internet Banking
In giornata
operativa di addebito
Addebito RAV / Sportello
In giornata
operativa di addebito
Addebito Bollettino Freccia / Sportello
In giornata
operativa di addebito
Addebito Bollettino Freccia / Internet Banking
In giornata
operativa di addebito
FOGLIO INFORMATIVO - Aggiornato al: 01/01/2015
(ZF/000001806)
Pagina 7 di 14
FOGLIO INFORMATIVO
CONTO CORRENTE ORDINARIO CONSUMATORI A
TASSO INDICIZZATO
BONIFICI IN USCITA
Tipo Bonifico
Bonifico Italia
Bonifico in ambito UE/Spazio Economico Europeo
(Norvegia, Islanda e Liechtenstein) in euro.
Bonifico estero in ambito UE/Spazio Economico Europeo
in divisa di Stato membro dell’UE/Spazio Economico
Europeo (Norvegia, Islanda e Liechtenstein) non
appartenente all’unione monetaria.
Altri bonifici estero in euro
Data valuta di addebito
Giornata operativa di esecuzione
BONIFICI IN ENTRATA
Tipo Bonifico
Bonifico Interno
Bonifico Italia altra banca
Bonifico in ambito UE/Spazio Economico Europeo
(Norvegia, Islanda e Liechtenstein) in euro.
Bonifico estero in ambito UE/Spazio Economico Europeo
in divisa di Stato membro dell’UE/Spazio Economico
Europeo (Norvegia, Islanda e Liechtenstein) non
appartenente all’unione monetaria.
Altri bonifici estero
Data valuta di accredito e disponibilità dei fondi
Stessa giornata di addebito all’ordinante
Stessa giornata operativa di ricezione dei fondi sul
conto della banca (data di regolamento)
Stessa giornata operativa di ricezione dei fondi sul
conto della banca (data di regolamento)
2 giorni dalla data di negoziazione della divisa
(calendario Forex)
2 giorni dalla data di negoziazione della divisa
(calendario Forex)
INCASSI COMMERCIALI
RID/SDD PASSIVI
Valuta di addebito RID/SDD
Giornata operativa di addebito
Ri.Ba PASSIVE
Valuta di addebito Ri.Ba
Giornata operativa di addebito
MAV/Bollettini bancari “Freccia” PASSIVI
Valuta di addebito MAV/Bollettini bancari “Freccia”
Giornata operativa di addebito
RID ATTIVI (SOLO PER I CLIENTI CHE HANNO CONTRATTUALIZZATO IL SERVIZIO)
Valuta e disponibilità dei fondi per l’accredito RID
Stessa giornata operativa di accredito dei fondi sul
conto della banca (data regolamento).
SDD ATTIVI (SOLO PER I CLIENTI CHE HANNO CONTRATTUALIZZATO IL SERVIZIO)
Valuta e disponibilità dei fondi
Stessa giornata operativa di accredito dei fondi sul
conto della banca (data regolamento).
Ri.Ba ATTIVE (SOLO PER I CLIENTI CHE HANNO CONTRATTUALIZZATO IL SERVIZIO)
Valuta e disponibilità dei fondi per l’accredito Ri.Ba
Stessa giornata operativa di accredito dei fondi sul
conto della banca (data regolamento).
MAV/Bollettini Bancari “Freccia” ATTIVI (SOLO PER I CLIENTI CHE HANNO CONTRATTUALIZZATO IL
SERVIZIO)
Valuta e disponibilità dei fondi per l’accredito MAV
Stessa giornata operativa di accredito dei fondi sul
conto della banca (data regolamento).
Valuta e disponibilità dei fondi per l’accredito Freccia
Stessa giornata operativa di accredito dei fondi sul
conto della banca (data regolamento).
FOGLIO INFORMATIVO - Aggiornato al: 01/01/2015
(ZF/000001806)
Pagina 8 di 14
FOGLIO INFORMATIVO
CONTO CORRENTE ORDINARIO CONSUMATORI A
TASSO INDICIZZATO
GIORNATE NON OPERATIVE E LIMITE TEMPORALE GIORNALIERO (CUT OFF)
ORDINI DI PAGAMENTO
Giornate non operative:
- i Sabati e le Domeniche
- tutte le festività nazionali
- il Venerdì Santo
- tutte le festività nazionali dei paesi della UE presso cui sono destinati i pagamenti esteri
- il Santo patrono della Provincia di Padova (13 giugno)
- tutte le giornate non operative per festività delle strutture interne o esterne coinvolte
nell’esecuzione delle operazioni di pagamento
Giornate operative:
dal Lunedì al Venerdì – Orario di apertura come da cartelli esposti in filiale
Limite temporale giornaliero (cd. cut off):
TIPOLOGIA DI PAGAMENTO
BONIFICI
Allo sportello
InBank e/o CBI passivo
BONIFICI URGENTI O DI IMPORTO RILEVANTE
Allo sportello
InBank e/o CBI passivo
RIBA PASSIVE (appoggiate sul nostro Istituto)
Allo sportello
InBank e/o CBI passivo
MAV - RAV
Allo sportello
InBank e/o CBI passivo
GIORNATE
GIORNATE
OPERATIVE
ORARIO C UT OFF
SEMIFESTIVE
ORARIO CUT OFF
16.00
14.00
11.30
10.00
13.00
12.00
11.30
10.00
16.00
14.00
11.30
10.00
16.00
14.00
11.30
10.00
Se il momento della
ricezione ricorre in
una giornata non
operativa, l’ordine
di pagamento si
intende ricevuto la
giornata operativa
successiva.
L’ordine di
pagamento ricevuto
oltre il limite
temporale
giornaliero si
intende ricevuto la
giornata operativa
successiva.
TEMPI DI ESECUZIONE
BONIFICI IN USCITA
Giorno di accredito della Banca del
beneficiario
Medesimo giorno di addebito dei
Bonifico interno (stessa banca)
fondi(*)
Sportello
Massimo
1
giornata
operativa
successiva alla data di ricezione
Bonifico nazionale o in ambito
dell’ordine
UE/Spazio Economico Europeo
(Norvegia, Islanda e Liechtenstein) InBank,
OnBank,
Remote Massimo
1
giornata
operativa
in Euro.
banking (CBI)
successiva alla data di ricezione
dell’ordine
Sportello
Massimo 2
giornate operative
Bonifico estero in ambito UE/Spazio
successive alla data di ricezione
Economico Europeo in divisa di altro
dell’ordine
Stato
membro
dell’UE/Spazio
giornate operative
InBank,
OnBank,
Remote Massimo 2
Economico
Europeo
non
banking (CBI)
successive alla data di ricezione
appartenente all’unione monetaria:
dell’ordine
(*) in caso di bonifico interno la banca del beneficiario è anche la banca del cliente ordinante, la quale dovrà
accreditare il beneficiario nella stessa giornata in cui addebita i fondi al cliente ordinante.
Tipo Bonifico
Modalità
INCASSI COMMERCIALI
RID/SDD PASSIVI
Tempi di esecuzione
Data di scadenza
Ri.Ba PASSIVE
FOGLIO INFORMATIVO - Aggiornato al: 01/01/2015
(ZF/000001806)
Pagina 9 di 14
FOGLIO INFORMATIVO
CONTO CORRENTE ORDINARIO CONSUMATORI A
TASSO INDICIZZATO
Tempi di esecuzione
Giorno operativo successivo alla data di scadenza
MAV/Bollettini Bancari “Freccia” PASSIVI
Tempi di esecuzione
Giornata operativa successiva alla data di ricezione
dell’ordine
RID ATTIVI (SOLO PER I CLIENTI CHE HANNO CONTRATTUALIZZATO IL SERVIZIO)
Termine per l’accettazione delle disposizioni RID Ordinario 7 giornate operative anteriori alla data scadenza
Termine per l’accettazione delle disposizioni RID Veloce
4 giornate operative anteriori alla data scadenza
Tempi di esecuzione
Tali da consentire l’addebito dei fondi all’altra banca
alla data di scadenza
SDD ATTIVI (SOLO PER I CLIENTI CHE HANNO CONTRATTUALIZZATO IL SERVIZIO)
Termine per l’accettazione delle disposizioni SDD Core
8 giornate operative anteriori alla data scadenza
Termine per l’accettazione delle disposizioni SDD B2B
4 giornate operative anteriori alla data scadenza
Tempi di esecuzione
Tali da consentire l’addebito dei fondi all’altra banca
alla data di scadenza
Ri.Ba ATTIVE (SOLO PER I CLIENTI CHE HANNO CONTRATTUALIZZATO IL SERVIZIO)
Termine per l’accettazione delle disposizioni
12 giornate operative anteriori alla data scadenza
ALTRO
Capitalizzazione dare
TRIMESTRALE
Riferimento calcolo interessi
ANNO CIVILE
Addebito assegni
DATA EMISSIONE
Periodo invio estratto conto
TRIMESTRALE
Periodo applicazione operazioni omaggio
TRIMESTRALE
Spese per pratiche di successione
€
Spese per comunicazioni telefoniche
Importo massimo giornaliero
Spese per richiesta documentazione
€
250,00
€
2,00
5,00 al foglio
RECESSO E RECLAMI
FOGLIO INFORMATIVO - Aggiornato al: 01/01/2015
(ZF/000001806)
Pagina 10 di 14
FOGLIO INFORMATIVO
CONTO CORRENTE ORDINARIO CONSUMATORI A
TASSO INDICIZZATO
Recesso dal contratto
Si può recedere dal contratto in qualsiasi momento, senza penalità e senza spese di chiusura del conto.
Tempi massimi di chiusura del rapporto contrattuale
N° 5
giorni decorrenti dalla definitiva estinzione/liquidazione/esecuzione di tutti i rapporti e operazioni
collegati/connessi al rapporto principale di conto corrente.
Reclami
I reclami vanno inviati all’Ufficio Reclami della Banca - Piazza Dalle Fratte 1, 35034 Lozzo Atestino (PD), e-mail
[email protected] - che risponde entro 30 giorni dal ricevimento. Se il cliente non è soddisfatto o non ha
ricevuto risposta entro i 30 giorni, prima di ricorrere al giudice può rivolgersi all’Arbitro Bancario Finanziario (ABF). Per
sapere come rivolgersi all’Arbitro si può consultare il sito www.arbitrobancariofinanziario.it., chiedere presso le Filiali
della Banca d'Italia, oppure chiedere alla Banca.
Oltre alla procedura innanzi all’ABF, il Cliente, indipendentemente dalla presentazione di un reclamo, può –
singolarmente o in forma congiunta con la Banca – attivare una procedura di mediazione finalizzata al tentativo di
conciliazione. Detto tentativo è esperito dall’Organismo di conciliazione bancaria costituito dal Conciliatore Bancario
Finanziario - Associazione per la soluzione delle controversie bancarie, finanziarie e societarie – ADR con sede a
Roma, Via delle Botteghe Oscure 54, sito internet www.conciliatorebancario.it.
Se il cliente intende rivolgersi al giudice, egli – se non si è già avvalso della facoltà di ricorrere ad uno degli strumenti
alternativi al giudizio sopra indicati – deve preventivamente, pena l’improcedibilità della relativa domanda, rivolgersi
all’ABF oppure attivare una procedura di mediazione finalizzata alla conciliazione presso il Conciliatore Bancario
Finanziario. Rimane fermo che le parti possono concordare, anche successivamente alla conclusione del presente
contratto, di rivolgersi ad un organismo di mediazione diverso dal Conciliatore Bancario Finanziario purché iscritto
nell’apposito registro ministeriale. Rimane in ogni caso impregiudicato anche il diritto del cliente di presentare esposti
alla Banca d’Italia.
LEGENDA
FOGLIO INFORMATIVO - Aggiornato al: 01/01/2015
(ZF/000001806)
Pagina 11 di 14
FOGLIO INFORMATIVO
CONTO CORRENTE ORDINARIO CONSUMATORI A
TASSO INDICIZZATO
Assegni/effetti al dopo incasso
Assegni/effetti per i quali il correntista riceve l’accredito successivamente
all’effettivo incasso.
Assegni/effetti s.b.f.
Assegni/effetti negoziati per i quali il cliente acquista la disponibilità della
somma solo dopo che il titolo è stato effettivamente pagato.
Beneficiario
La persona fisica o giuridica prevista quale destinataria dei fondi oggetto
dell’operazione di pagamento.
BIC – Bank Identifier Code
Codice alfabetico o alfanumerico che individua in modo univoco le istituzioni
finanziarie sulla rete SWIFT (primario vettore internazionale di messaggi
interbancari di tipo finanziario).
Bollettino Bancario Freccia
Servizio che consente al debitore, al quale è stato inviato dal creditore un
modulo standard di bollettino bancario precompilato, di utilizzarlo per
effettuare il pagamento presso qualsiasi sportello bancario.
Bonifico
L’operazione con la quale si trasferiscono le somme da un conto corrente a
un altro, anche di banche diverse. Chi invia la somma si chiama ordinante, chi
la riceve si chiama beneficiario. Quando il trasferimento avviene tra conti della
stessa banca, il bonifico si chiama giroconto.
Bonifico di importo rilevante
Bonifico di importo superiore a 500.000 Euro.
Bonifico transfrontaliero
Operazione in Euro effettuata su iniziativa di un ordinante tramite un ente o
una sua succursale insediati in uno Stato membro, al fine di mettere una
somma di danaro a disposizione di un beneficiario presso un ente o una sua
succursale insediati in un altro Stato membro o non come Norvegia, Islanda e
Lichtenstein.
Canone annuo
Spese fisse per la gestione del conto.
Capitalizzazione degli interessi
Una volta accreditati e addebitati sul conto, gli interessi sono contati nel saldo
e producono a loro volta interessi.
CKT – Check Truncation
Procedura relativa alla gestione degli assegni bancari e circolari, che
consente di sostituire lo scambio fisico dei titoli tra la banca negoziatrice e la
banca emittente, con un flusso informativo telematico.
Cliente al dettaglio
Consumatori; le persone fisiche che svolgono attività professionale o
artigianale; gli enti senza finalità di lucro; le micro-imprese.
Cliente che non riveste la Cliente utilizzatore di servizi di pagamento che non rientra nella categoria di
qualifica di cliente al dettaglio
cliente al dettaglio, come ad esempio le Imprese che occupano 10 o più
addetti e realizzano un fatturato annuo o un totale di bilancio annuo pari o
superiore a 2 milioni di euro.
Commissione di istruttoria veloce Spesa commisurata ai costi di istruttoria veloce, determinata in misura fissa
(CIV)
ed espressa in valore assoluto. Trova applicazione in caso di autorizzazione
di sconfinamenti in assenza di affidamento ovvero oltre il limite del fido. La
commissione di istruttoria veloce è applicata in base alle soglie e nei limiti
previsti dalla legge e/o dalle Autorità di settore.
Sconfinamento è l'utilizzo da parte del cliente di somme di denaro oltre il
limite del fido o, quando non vi è apertura di credito, in eccedenza al saldo del
conto. La Banca non ha obbligo di concedere lo sconfino ed applica la CIV
per ogni sconfinamento che concede al Cliente, a seguito di istruttoria veloce,
anche in assenza di una sua richiesta formale. La CIV viene applicata una
sola volta al giorno anche in presenza di più sconfinamenti nella stessa
giornata.
La CIV è dovuta quando, avendo riguardo al saldo disponibile di fine giornata,
si sia determinato uno sconfinamento o si sia verificato un addebito che ha
modificato lo sconfinamento in essere.
La CIV non è dovuta :
1) quando lo sconfinamento ha avuto luogo per effettuare un pagamento
riconducibile alle seguenti causali: pagobancomat, prelievo bancomat,
addebito fastpay, addebito carta di credito, addebito Autostrade Spa, addebito
assegno ckt impagati, commissioni e spese, interessi, canoni e competenze,
recupero imposta sostitutiva e di bollo, storni e rettifiche, rate di finanziamenti
e mutui concessi dalla Banca al cliente ed ogni altro pagamento a favore
della Banca;
2) per i soli consumatori, quando ricorrono entrambi i seguenti presupposti:
per gli sconfinamenti in assenza di fido, un saldo passivo complessivo,
anche se derivante da più addebiti, inferiore o pari a 500 euro; per gli
utilizzi extra fido, un utilizzo complessivo, anche se derivante da più
addebiti, inferiore o pari a 500 euro;
durata dello sconfinamento non superiore a sette gg consecutivi.
Il consumatore beneficia di tale esenzione per una sola volta a trimestre.
La CIV non eccede i costi mediamente sostenuti dalla Banca per svolgere
l'istruttoria veloce.
FOGLIO INFORMATIVO - Aggiornato al: 01/01/2015
(ZF/000001806)
Pagina 12 di 14
FOGLIO INFORMATIVO
CONTO CORRENTE ORDINARIO CONSUMATORI A
TASSO INDICIZZATO
La commissione è conteggiata in occasione di ciascuna liquidazione periodica
delle competenze.
Commissione onnicomprensiva
Commissione, aggiuntiva al tasso di interesse debitore, calcolata in maniera
proporzionale rispetto alla somma messa a disposizione del cliente e alla
durata dell’affidamento il cui ammontare non può superare per trimestre lo 0,5
per cento.
Consumatore
La persona fisica che agisce per scopi estranei all’attività imprenditoriale,
commerciale, artigianale o professionale eventualmente svolta.
Cut off
Orario limite oltre il quale gli ordini di pagamento si considerano ricevuti la
giornata operativa successiva
Disponibilità somme versate
Numero di giorni successivi alla data dell’operazione dopo i quali il cliente può
utilizzare le somme versate.
Fido o affidamento
Somma che la banca si impegna a mettere a disposizione del cliente oltre il
saldo disponibile.
Giornata operativa
Il giorno in cui la banca del pagatore o del beneficiario coinvolto
nell’esecuzione di un’operazione di pagamento è operativo, in base a quanto
è necessario per l’esecuzione dell’operazione stessa.
IBAN – International Bank Codice strutturato e alfanumerico che individua a livello istituzionale e in
Account
modo univoco il conto del cliente. Esso viene attribuito dalle banche (in
Number
particolare di Paesi europei) alla propria clientela e rappresenta le coordinate
bancarie internazionali. L’IBAN è riportato sugli estratti conto.
Identificativo unico
La combinazione di lettere, numeri o simboli che la banca indica
all’utilizzatore di servizi di pagamento e che l’utilizzatore deve fornire alla
propria banca per identificare con chiarezza l’altro utilizzatore del servizio di
pagamento e/o il suo conto corrente per l’esecuzione di una operazione di
pagamento. Ove non vi sia un conto corrente, l’identificativo unico identifica
solo l’utilizzatore del servizio di pagamento.
Per i bonifici l’IBAN costituisce l’identificativo del conto del beneficiario.
Impresa
Cliente utilizzatore di servizi di pagamento che non rientra nella categoria di
microimpresa
MAV/RAV
Incasso di crediti mediante invito del debitore di pagare presso qualunque
sportello bancario o postale, utilizzando un apposito modulo inviatogli dalla
banca del creditore.
Microimpresa
Impresa che occupa meno di 10 addetti e realizza un fatturato annuo o un
totale di bilancio annuo non superiore a 2 milioni di euro.
Operazione di pagamento
L’attività, posta in essere dal pagatore o dal beneficiario, di versare, trasferire
o prelevare fondi, indipendentemente da eventuali obblighi sottostanti tra
pagatore e beneficiario.
Pagatore
La persona fisica o giuridica titolare di un conto di pagamento a valere sul
quale viene impartito un ordine di pagamento ovvero, in mancanza di un
conto di pagamento, la persona fisica o giuridica che impartisce un ordine di
pagamento.
Ri.Ba
Incasso di crediti mediante invio di ricevuta bancaria elettronica emessa dal
creditore
RID
Incasso di crediti sulla base di un ordine permanente di addebito confermato
dal debitore.
Saldo disponibile
Somma disponibile sul conto, che il correntista può utilizzare.
Sconfinamento in assenza di
Somma che la banca ha accettato di pagare quando il cliente ha impartito un
fido e sconfinamento extrafido
ordine di pagamento (assegno, domiciliazione utenze) senza avere sul conto
corrente la disponibilità.
Si ha sconfinamento anche quando la somma pagata eccede il fido
utilizzabile.
SDD (Sepa Direct Debit)
Strumento di pagamento, assimilabile al RID domestico, che consente di
disporre pagamenti in euro a favore di terzi, con le medesime modalità in
Italia e nei 32 Paesi dell’Area Unica dei Pagamenti in Euro (Single Euro
Payments Area – SEPA), sulla base di un’autorizzazione (c.d. Mandato).
Spesa singola operazione non
Spesa per la registrazione contabile di ogni operazione oltre quelle
compresa nel canone
eventualmente comprese nel canone annuo.
Spese annue per conteggio
Spese per il conteggio periodico degli interessi, creditori e debitori, e per il
interessi e competenze
calcolo delle competenze.
Tasso Annuo Effettivo (TAE)
Valore del tasso, rapportato su base annua, che tiene conto degli effetti della
periodicità - se inferiore all’anno - di capitalizzazione degli interessi.
Tasso creditore annuo
Tasso annuo utilizzato per calcolare periodicamente gli interessi sulle somme
nominale
depositate (interessi creditori), che sono poi accreditati sul conto, al netto
delle ritenute fiscali.
FOGLIO INFORMATIVO - Aggiornato al: 01/01/2015
(ZF/000001806)
Pagina 13 di 14
FOGLIO INFORMATIVO
CONTO CORRENTE ORDINARIO CONSUMATORI A
TASSO INDICIZZATO
Tasso debitore annuo
nominale
Tasso annuo utilizzato per calcolare periodicamente gli interessi a carico del
cliente sulle somme utilizzate in relazione al fido e/o allo sconfinamento. Gli
interessi sono poi addebitati sul conto.
Tasso Effettivo Globale Medio
Tasso di interesse pubblicato ogni tre mesi dal Ministero dell’economia e delle
(TEGM)
finanze come previsto dalla legge sull’usura. Per verificare se un tasso di
interesse è usurario e, quindi, vietato, bisogna individuare, tra tutti quelli
pubblicati, il TEGM degli affidamenti in conto corrente, aumentarlo di un
quarto, cui si aggiunge un margine di ulteriori 4 punti percentuali. La
differenza tra il limite ed il tasso medio non può superare gli 8 punti
percentuali.
Tasso
Euribor
(European Tasso d’interesse, applicato ai prestiti in euro, calcolato giornalmente come
Interbank Offered Rate)
media semplice delle quotazioni rilevate a mezzogiorno su un campione di
banche con elevato merito di credito selezionato periodicamente dalla
European Banking Federation. Il tasso Euribor viene pubblicato dal quotidiano
economico "Il Sole 24 Ore".
Valuta
Data di inizio decorrenza degli interessi.
Valute sui prelievi
Numero dei giorni che intercorrono tra la data del prelievo e la data dalla
quale iniziano ad essere addebitati gli interessi. Quest’ultima potrebbe anche
essere precedente alla data del prelievo.
Valute sui versamenti
Numero dei giorni che intercorrono tra la data del versamento e la data dalla
quale iniziano ad essere accreditati gli interessi.
Portabilità
Nel caso in cui, per rimborsare il finanziamento concesso dalla Banca, il cliente ottenga un nuovo finanziamento da
altra banca, non deve sostenere nemmeno indirettamente alcun costo (quale ad esempio: commissioni, spese, oneri o
penalità) per il trasferimento del contratto di finanziamento.
Il nuovo contratto mantiene i diritti e le garanzie del vecchio.
FOGLIO INFORMATIVO - Aggiornato al: 01/01/2015
(ZF/000001806)
Pagina 14 di 14
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
177 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content