close

Enter

Log in using OpenID

ARMO Newsletter June 2014 Italian

embedDownload
AFFILIATION OF ROTATIONAL MOULDING ORGANISATIONS
NEWS
Rotoplas 2014 è vicino!!
- 6-9 Ottobre 2014
Numero 22 - Giugno 2014
www.armo-global.org | [email protected]
>> Messaggio del Presidente della ARMO
Saluti da Princeton, New
Jersey, dove c'è un clima
magnifico per andare in
spiaggia e giocare a golf.
Gli ultimi sono stati mesi pieni
di impegni, con tante
conferenze di affiliati in giro
per il mondo. Si è
incominciato con Nordic ARM
ai primi di febbraio, per
proseguire con il secondo
evento della StAR a Dubai in
marzo, quindi Rotopol a
Poznan in aprile, ARM-CE a
metà maggio e la conferenza
ARMSA di Città del Capo alla
fine di maggio.
Personalmente ho preso
parte sia all'incontro StAR di
Dubai che alla Conferenza
Annuale della Rotopol in un
resort situato in un bellissimo
palazzo del XIX secolo nei
pressi di Poznan, in Polonia:
un evento estremamente
interessante e ben riuscito!
Tutte le suddette conferenze
sono riportate nella presente
newsletter. La conferenza
annuale della ARMA
“Rotomould 2014” si terrà a
Sidney alla fine di giugno.
Palace Mierzęcin,
Polonia
ROTOPLAS – L'esposizione
triennale della ARM riservata
all'industria del roto-
stampaggio è in programma
a Chicago per i primi di
ottobre: l'evento ARMO 2014
sarà un'esposizione e una
conferenza dal carattere
veramente globale, per cui vi
raccomando caldamente:
cercate di esserci!
Nel Calendario degli Eventi
alla fine della presente
pubblicazione e sul sito web
della ARMO sono riportati
tutti gli eventi dedicati al rotostampaggio in giro per il
mondo. Qualcuno ha
commentato che ce ne sono
troppi. Considerando la
popolarità e la crescita del
nostro settore a livello
mondiale si tratta di un
successo! Se non lo avete
ancora fatto, vi esorto
vivamente a prendere parte
ad almeno uno di questi
eventi. Forse l'occasione
migliore è costituita
dall'incontro europeo
triennale dedicato al rotostampaggio ARMO 2015
programmato a metà
settembre dell'anno prossimo
a Nottingham, Regno Unito, il
paese di Robin Hood.
Restate sintonizzati!
Siamo lieti di accogliere nella
famiglia degli affiliati ARMO
la RPC-CPPIA [Comitato
Sponsor
Questa rivista è supportato da:
www.armo-global.org | [email protected]
Professionale del Rotostampaggio – Associazione
Cinese dell'Industria di
Trasformazione dei Materiali
Plastici], associazione di
Con le signore della
Dram Srl al Rotopol
categoria nel settore dello
stampaggio rotazionale.
Hanno appena tenuto
un'importante conferenza a
Yantai alla fine di maggio per
celebrare i 30 anni
dell'industria del rotostampaggio in Cina. Potete
leggere tutte le informazioni
relative nella presente
newsletter.
La sezione riservata ai soci
del sito web ARMO <
www.armo-global.org > è ora
attiva. Per accedere occorre
una password che potrete
ricevere dal vostro affiliato.
Infine vorrei ringraziare la
CACCIA Engineering per
aver sponsorizzato la
presente newsletter.
Vostro,
RAVI MEHRA
Presidente ARMO – 2012 /
2014.
>> Lo Sponsor - Caccia Engineering
Caccia Engineering è
sempre molto attenta nel
fornire supporto tecnico
remoto per tutte le proprie
attrezzature, sia macchine
per stampaggio rotazionale
che impianti di turbo
miscelazione.
Questo servizio,
completamente gratuito per
tutto l'arco di vita della
macchina, è incominciato
nei primi anni '90 con
l'introduzione dei PC
Windows, che hanno
consentito di diagnosticare,
per mezzo di un modem
analogico e un programma
di connessione remota, i
principali componenti
dell'attrezzatura attraverso
un'interfaccia user-friendly.
“
Ubiquo rappresenta
quindi un ulteriore
elemento distinzione
per Caccia
Engineering rispetto
alla concorrenza, che
in molti casi offre
servizi a pagamento
non sempre facili e
spesso con
limitazioni molto
pesanti.
Nel settore, Caccia
Engineering è stata tra i
pionieri di questo nuovo
sistema di lavoro in remoto,
avendo intuito in anticipo le
potenzialità dei PC rispetto ai
Pannelli Operativi che non si
interfacciano con l'esterno,
oltre ai numerosi vantaggi
offerti da un supporto tecnico
che non necessita della
presenza fisica di un
manutentore che operi sulla
macchina. Quest'ultimo
aspetto è particolarmente
importante per Caccia
Engineering, presente a
livello mondiale sul mercato
da oltre 50 anni e con oltre
1100 macchine installate.
Infatti, la possibilità di
assicurare assistenza remota
consente la riduzione dei
costi del personale e dei
tempi di ritenzione macchina
con tempi di reazione molto
rapidi.
Tuttavia, la connessione
remota con la macchina è
una condizione necessaria,
ma non sufficiente da sola per
il controllo di tutti i suoi
componenti.
Pertanto, Caccia Engineering
ha sviluppato un proprio
software di supervisione
www.armo-global.org | [email protected]
(Easydrive V12.0 sulle
macchine per stampaggio
rotazionale e SmartVision
V3.12.10 R60D su quelle di
turbo miscelazione),
caratterizzati da un display
grafico che comprende tutte le
attrezzature e i segnali I/O,
con pagine relative agli allarmi
codificati che visualizzano
un'assistenza sia testuale che
fotografica, in modo da poter
essere immediatamente presi
in carico anche da personale
non tecnico.
Inoltre, una serie di file con la
registrazione dei dati sulle
operazioni compiute
consentono di risalire a
qualsiasi evento, sia che esso
abbia generato un allarme o
che appartenga ad una
normale fase di lavoro.
Tutte le principali periferiche
hardware sono inoltre
interconnesse su reti dorsali
DeviceNet, in modo da poter
essere controllate o
programmate in remoto come
se in quel momento fosse
davanti a noi.
L'evoluzione dei PC industriali
ha consentito di ottenere
prestazioni e affidabilità ai
massimi livelli.
Attualmente Caccia
Engineering usa PC ASEM
privi di ventola e di disco, con
schermo touch LCD fino a 15
piedi e sistema operativo
Windows XP Pro incorporato
con protezione contro la
cancellazione dei file. Anche
le porte di comunicazione si
sono evolute nel corso degli
anni, passando dalla
connessione analogica a
quella digitale ADSL con
cavo Ethernet o rete Wi-Fi
con una velocità media di
5Mb/s.
L'assistenza remota si è
rivelata particolarmente
richiesta nei primi mesi
dall'avvio delle macchine,
come logica prosecuzione
della formazione effettuata
durante la messa in funzione
della macchina.
Dopo questo primo periodo,
potrebbero essere richiesti
interventi per controlli
straordinari o per la gestione
della personalizzazione del
software.
Come ultima novità, i clienti
possono, a loro discrezione,
ricevere un rapporto della
cronologia degli allarmi via
e-mail (a uno o più indirizzi
designati) che la macchina
può inviare automaticamente
secondo un calendario che
può essere pre-definito.
Per riassumere in un'unica
parola il pacchetto di
assistenza remota offerto da
Caccia Engineering, è stato
coniato il termine “Ubiquo”.
Il feedback ricevuto dai
clienti conferma l'alto livello
di soddisfazione per un
servizio irrinunciabile.
Ubiquo rappresenta quindi
un ulteriore elemento
distinzione per Caccia
Engineering rispetto alla
concorrenza, che in molti
casi offre servizi a
pagamento non sempre facili
e spesso con limitazioni
molto pesanti.
>> Chiacchiere Tecniche
Quello che le schede tecniche dicono e
quello che non dicono – Temperatura di
Deformazione Termica By Dr Nick Henwood - Rotomotive Limited
Profilo
Il Dr. Nick Henwood ha
più di 20 anni di
esperienza nel campo
dello stampaggio
rotazionale
ed è un esperto
riconosciuto di materiali
per il roto-stampaggio.
Attualmente fornisce
servizi di consulenza e
ricerca
all'industria mondiale
dello stampaggio
rotazionale attraverso la
sua
ditta con sede nel
Regno Unito, la
Rotomotive Limited. Lo
potete contattare
scrivendo a:
[email protected]
In questa serie di articoli
discuto i più comuni
parametri generalmente
riportati nelle Schede
Tecniche dei Materiali
per il roto-stampaggio
del polietilene (PE). Nel
presente articolo
esaminerò la
Temperatura di
Deformazione Termica
(HDT), che ci dà
un'indicazione di come i
nostri materiali si
comporteranno se
sottoposti a condizioni
di temperatura elevata.
Tutti i materiali hanno la
tendenza a perdere rigidità
man mano che vengono
riscaldati, e la plastica non
è certo un'eccezione. Il
PE, che non è un
materiale particolarmente
rigido nemmeno a
temperatura ambiente,
perde significativamente di
rigidità man mano che la
temperatura esterna sale.
La figura 1 mostra
chiaramente questo
fenomeno; questi dati
sono stati raccolti come
parte di un più ampio
studio sulla resistenza al
calore dei materiali per lo
stampaggio rotazionale.
Abbiamo utilizzato un
tipico “serbatoio” in PE
commerciale (densità
0,940 g/cm3) per creare i
provini e abbiamo
misurato loro proprietà
www.armo-global.org | [email protected]
flessionali utilizzando una
prova di flessione a tre
punti, in un tensometro,
come descritto in un
precedente articolo di
questa serie. La differenza
principale in questo caso
uso di fluidi ad alte
temperature, anche la
semplice acqua. Al di
sopra dei 70°C, il PE è
inutilizzabile dal punto di
vista pratico.
Fig 1:
consisteva nel fatto che
l'apparecchiatura di prova
era contenuta in una
camera climatica, la cui
temperatura era regolabile
e variabile tra la
temperatura ambiente
(23°C) e 115°C (che è una
temperatura molto
prossima al punto di
fusione del polimero).
Già confrontando i valori
del PE a 23°C e a 70°C si
può verificare che i
campioni di PE perdono il
75% della rigidità, pertanto
è chiaro che questo
parametro ha forti
implicazioni sugli elementi
roto-stampati che fanno
Raccogliere un insieme
esauriente di dati per
ciascun materiale è
estremamente utile,
soprattutto per la ricerca e
la progettazione del
prodotto. Tuttavia si tratta
di un'impresa piuttosto
impegnativa in termini di
ore-uomo spese in
laboratorio, e non c'è
grande disponibilità di
questi dati in letteratura.
Per le prove spicciole
spesso viene utilizzato un
tipo di prova più semplice
e rapido: il test HDT.
Continued >
>> Chiacchiere Tecniche
< Continued
La figura 2 mostra il tipo di
attrezzatura utilizzata per i
test HDT nei laboratori
Rotomotive. Il campione
di materiale è sottoposto a
una prova di flessione a
“
È importante
sottolineare che le
informazioni fornite
dalle misurazioni
HDT offrono solo una
“istantanea” del
comportamento di un
materiale in presenza
di temperature
elevate.
Fig 2:
tre punti, come faremmo
con un tensometro, ma in
questo caso il carico sul
provino è un peso fisso.
Con le nostre attrezzature,
possiamo testare tre
provini alla volta, per
ottenere misurazioni
ripetute da cui ricaviamo
una media. Il punto
intermedio di flessione dei
provini carichi è misurato
con dei comparatori.
Di norma si calcola il peso
richiesto per dare una
sollecitazione nella fibra
esterna del provino pari a
0,455 MPa o 1,82 MPa (in
base alla ASTM D648).
Entrambi questi valori
rappresentano una molto
bassa rispetto alle prove
tradizionali a trazione e
flessione.
L'intera attrezzatura viene
immersa in un bagno a
temperatura controllata,
con un sistema di
www.armo-global.org | [email protected]
riscaldamento in grado di
aumentare il fluido del
bagno di 2°C/min.
Vengono quindi applicati i
pesi tali da creare una
sollecitazione di 0,455
MPa e con i comparatori si
misura la deformazione del
provino. Man mano che il
provino si riscalda, perde
rigidità e aumenta la
deformazione. Si misura
la temperatura del bagno
quando la deformazione
raggiunge i 0,25 millimetri;
questa è la Temperatura di
Deformazione Termica
(HDT) del materiale per il
livello di sollecitazione
dato.
L'esercizio viene quindi
ripetuto su nuovi campioni,
ma questa volta utilizzando
pesi che forniscono una
sollecitazione di 1,82 MPa.
Come prevedibile, il
provino maggiormente
caricato raggiunge una
deformazione di 0,25
millimetri ad una
temperatura inferiore
rispetto al provino meno
caricato.
Un materiale che conserva
meglio la propria rigidezza
alle alte temperature
presenterà certamente un
valore di HDT più alto.
Questo è chiaramente
illustrato nella figura 3, che
mostra i valori tipici di HDT
per tre diversi tipi di
polimeri roto-stampabili.
Fig 3:
È importante sottolineare
che le informazioni fornite
dalle misurazioni HDT
offrono solo una
“istantanea” del
comportamento di un
materiale in presenza di
temperature elevate. Se
questi dati possono
essere utilizzati per
confrontare diversi tipi di
materiale, non devono
tuttavia essere considerati
sufficienti per eseguire il
progetto esecutivo di un
elemento roto-stampato.
Chiaramente, la
misurazione più accurata
descritta in figura 1
costituisce una guida
molto più affidabile del
comportamento di un
materiale a temperature
elevate.
Alla Rotomotive stiamo
eseguendo molte ricerche
sui materiali rotostampabili più resistenti al
calore, perché una serie di
applicazioni dello
stampaggio rotazionale,
sia tradizionali che
innovative, oggi richiedono
prestazioni maggiori a
temperature elevate.
Crediamo che, sempre più
spesso, il nostro settore
deve affrontare la realtà
che il nostro vecchio
amico polietilene
semplicemente non può
farcela alle alte
temperature.
>> Chiacchiere Tecniche
Controllo della pressione dello stampo la nuova frontiera nello stampaggio
rotazionale?
del Professor Roy Crawford – Università di Waikato, Nuova Zelanda
Profile
Roy è Vice-Cancelliere
e Presidente
dell'Università di
Waikato, Nuova
Zelanda, e redattore
tecnico per la rivista
Rotoworld®. Ha
pubblicato oltre 300
articoli, molti dei quali
relativi allo stampaggio
rotazionale, ed è autore
di otto libri di testo sulla
plastica e i materiali per
l'ingegneria. È stato
direttore del Centro di
Ricerca sulla
Trasformazione dei
Polimeri (PPRC) alla
Queens University di
Belfast e Direttore dei
Servizi Tecnici per ARM
International. È inoltre
membro
dell'Associazione degli
Ingegneri Plastici e
dell'Accademia Reale
dell'Ingegneria
La svolta tecnica più
significativa nello
stampaggio rotazionale
degli ultimi decenni è
rappresentata dalla
comprensione
dell'importanza di
monitorare la
temperatura dell'aria
all'interno dello stampo
durante tutto il ciclo.
Questo ha consentito
di mettere a punto
sistemi molto precisi
per controllare la
qualità degli elementi
stampati, e ha
permesso ai produttori
di competere alla pari
con gli altri metodi di
produzione delle
materie plastiche.
Una delle prossime
innovazioni di maggiore
portata per il settore dovrà
essere quella di
monitorare e controllare la
pressione all'interno dello
stampo. Durante lo
stampaggio rotazionale
convenzionale è normale
avere uno sfiato nello
stampo. Il suo scopo è
quello di garantire che non
vi sia accumulo di
pressione all'interno dello
stampo. Se non ci fosse lo
sfiato, man mano che l'aria
intrappolata all'interno
dello stampo aumenta di
temperatura, cercherà di
espandersi. Tuttavia,
poiché l'aria è confinata in
uno spazio fisso all'interno
www.armo-global.org | [email protected]
dello stampo, l'interdizione
alla sua espansione porta
ad un accumulo di
pressione. Nei primi tempi
dello stampaggio
rotazionale l'accumulo di
pressione all'interno dello
stampo era sgradito in
quanto, specialmente negli
stampi di grandi
dimensioni, questo
avrebbe potuto creare una
grande forza che
premendo sulle morse
“
Una delle prossime
innovazioni di
maggiore portata per
il settore dovrà
essere quella di
monitorare e
controllare la
pressione all'interno
dello stampo
dello stampo avrebbe
potuto anche aprire lo
stampo stesso.
Tuttavia è ormai noto che
una piccola pressione
positiva all'interno dello
stampo durante il processo
di stampaggio rotazionale
può avere effetti benefici
sulla qualità e le proprietà
dell'elemento stampato. I
potenziali vantaggi
includono la rimozione di
bolle ("fori") sulla superficie
e nella parete interna
dell'elemento stampato,
oltre a migliori proprietà
antiurto. Un recente
articolo riporta i risultati di
cicli di stampaggio in cui
tanto la temperatura
quanto la pressione
venivano misurate durante
la produzione di elementi
in polietilene su una
macchina di stampaggio
rotazionale Leonardo.
Esso dimostra il
conseguimento di effetti
molto positivi - una
migliore estetica
dell'elemento stampato,
una riduzione dei tempi
del ciclo e migliori
proprietà antiurto. Questo
porta a ritenere che il
controllo della pressione
all'interno dello stampo
durante lo stampaggio
rotazionale è importante
tanto quanto il controllo
della temperatura
all'interno dello stampo.
I lettori che desiderano
approfondire gli effetti
benefici del controllo della
pressione all'interno di
uno stampo per lo
stampaggio rotazionale
possono anche consultare
il recente articolo di
RotoWorld al seguente
link:
http://rotoworldmag.com/
wpcontent/uploads/2014/05/
Pressurization.pdf
>> Chiacchiere Tecniche
Ottimizzazione del progetto a partire
da considerazioni sugli strumenti e
di Michael Paloain, Integrated Design Systems
le lavorazioni
Profilo
Michael è il Presidente
della Integrated Design
Systems Inc., Oyster
Bay, New York, e
redattore della rivista
RotoWorld®. Negli
ultimi 25 anni Mike ha
sviluppato una vasta
gamma di prodotti in
plastica utilizzando vari
metodi di lavorazione,
incluso lo stampaggio
rotazionale. La laurea di
Mike in Ingegneria delle
materie plastiche con
specializzazione in
Disegno Industriale,
insieme alla sua vasta
esperienza, hanno
posto le basi per le sue
intuizioni uniche e
qualificate nel campo
della progettazione di
elementi in plastica.
I limiti di responsabilità nel
lavoro di progettazione sono
spesso definiti dalle limitazioni
del progettista o dello studio di
progettazione. Alcuni
progettisti limitano la
definizione di “progettazione”
all'aspetto generale del
prodotto e della linea di
marca. Questo tipo di
progettisti sono definiti
disegnatori industriali. Gli
ingegneri meccanici
concentrano la propria
esperienza di progettazione
su considerazioni funzionali
quali l'integrità strutturale, i
meccanismi, la durabilità e la
funzione dei prodotti. Ci sono
anche progettisti che
concentrano la loro attenzione
sul processo di fabbricazione
e i relativi effetti sul prodotto
finale. Quest'ultimo tipo di
progettisti sono spesso
specializzati in uno specifico
processo produttivo e nei
parametri ad esso associati.
Progettisti competenti,
specializzati in un determinato
processo produttivo, hanno
acquisito una profonda
conoscenza del processo, dei
materiali e delle
strumentazioni che
influenzano la progettazione
degli elementi. I progettisti
specializzati nella produzione
mediante stampaggio
rotazionale sono pochi e quelli
veramente validi ancora
meno. Ci sono molte ragioni
per cui ciò accade. In primo
luogo al mondo ci sono meno
di 2.000 produttori mediante
stampaggio rotazionale, che
sono veramente pochi rispetto
ai produttori per stampaggio a
iniezione, negozi di lamiere
metalliche, officine
meccaniche e innumerevoli
altri produttori. In secondo
luogo il settore ha ottenuto
www.armo-global.org | [email protected]
parte del suo successo grazie
ad attrezzature a basso costo,
il che equivale a bassi
investimenti di capitale. Poiché
la progettazione pesa
sull'investimento di capitale,
essa viene spesso limitata,
compromessa con budget
minimi o semplicemente del
tutto ignorata. L'ultima ragione
per la quale ci sono così pochi
progettisti in questo settore è
che il sistema produttivo è
ingannevolmente complicato.
Le complicazioni sono dovute
a sottili variazioni in un
particolare materiale quale il
polietilene e nei numerosi
metodi di lavorazione
disponibili, tra cui stampi in
lamiera metallica, calchi e
prodotti con macchine a
controllo numerico. Ulteriore
complessità è aggiunta
dall'ampia varietà di macchine
di stampaggio e relativi
processi di produzione. Tutti
questi fattori e innumerevoli
altri influenzano le tolleranze,
la finitura e la forma del
prodotto finale, e questo è il
motivo per cui la progettazione
per lo stampaggio rotazionale
è così difficile. Questa è anche
la ragione per cui un
progettista di elementi prodotti
mediante stampaggio
rotazionale non può limitare la
propria responsabilità nella
semplice produzione di un file
CAD. Un progettista di
elementi prodotti mediante
stampaggio rotazionale deve
essere pienamente integrato
con il processo, i materiali e le
strumentazioni associate a
questo settore.
L'esperienza e la competenza
di un progettista sono
implementate
dall'aggiornamento continuo
con le modifiche tecnologiche
del settore, frequentando
seminari informativi,
mantenendo una mente
aperta, e soprattutto
interagendo con le persone
intorno a lui con l'obiettivo di
migliorare sempre la propria
progettazione. I progetti non
sono altro che idee astratte
che ha avuto origine nella
mente di qualcuno e sono
sintetizzati in un prodotto
fisico utilizzando risorse
esterne. Più si acquisisce
familiarità con queste risorse
e come manipolarle, e più
diventa facile applicarle
creativamente per conseguire
i propri obiettivi progettuali.
Questo processo non è un
semplice percorso lineare che
parte da un punto e procede
verso una soluzione finale. È
sempre un percorso
complesso, con molte
deviazioni, vicoli ciechi e
incroci, che si conclude con
un progetto finito ottimizzato a
partire dall'idea centrale e
sviluppato attraverso gli infiniti
compromessi compiuti
durante il processo.
Per gli interessati, il processo
e le decisioni critiche prese
durante lo sviluppo del
progetto saranno illustrati in
maniera interattiva da Michael
Paloian e Paul Nugent al
RotoPlas 2014 a Rosemont,
Illinois, USA. Il seminario di 8
ore comprenderà
l'illustrazione di diversi casi
basati sulla progettazione, la
produzione e la lavorazione
nell'arco di tutto il processo di
sviluppo. Questo seminario è
volutamente improvvisato, al
fine di catturare i veri conflitti
che spesso sorgono in fase di
progettazione.
>> ARM
Rotoplas 2014 è vicino!!
- 6-9 ottobre 2014
Prima ancora di leggere
l'articolo, riservate le date
dal 6 al 9 ottobre sul vostro
calendario per poter
prendere parte al Rotoplas
2014, presso il Centro
Congressi Stephens di
Rosemont, Chicago. Sono
lieto di condividere con voi
l'agenda e il programma!
Rick Carlsen
ARM President
Informazioni
Evento:
Rotoplas 2014
Date:
6-9 October 2014
Sede:
Centro Congressi
Stephens, Rosemont,
Chicago, USA
Lunedì è giorno di visite.
ARM ha introdotto la
tradizione di esporre i nostri
membri a nuovi modi di
guardare alla produzione e
agli affari nelle operazioni di
stampaggio rotazionale.
I nostri partecipanti non
Nordamericani si recheranno
nell'Indiana per visitare sia la
Elkhart Plastics che la
Rotational Molding
Technologies.
I partecipanti Nordamericani
e i loro ospiti visiteranno la
Seljan Plastics nel
Wisconsin. Nel momento in
cui andiamo in stampa,
stiamo lavorando per
aggiungere a questo tour la
visita ad un altro importante
fornitore di stampaggio
rotazionale. Speriamo di
poter annunciare un tour per
tutti sul sito www.rotoplas.org
per quando leggerete
l'articolo.
www.armo-global.org | [email protected]
Martedì è giorno di
seminario.
Abbiamo una bella trafila di
seminari martedì. Paul
Nugent e Michael Paloian
condurranno “Produzione
contro Progettazione”, che fu
molto ben accolto all'incontro
dello scorso anno. Per la
prima volta in cinque anni,
Dru Laws presenterà il
seminario Introduzione allo
Stampaggio rotazionale.
Abbiamo anche trovato una
grande squadra di consulenti
di produzione per presentare
un seminario di mezza
giornata sulla Simulazione di
Produzione - questo
programma pratico vi farà
pensare ad un miglioramento
continuo in modi del tutto
innovativi.
Mercoledì e Giovedì sono
dedicati agli incontri e alle
esposizioni.
Il nostro oratore di punta è
Jim Morris. Il nome potrebbe
non dirvi nulla, ma la storia di
Jim è stata narrata nel film
“Un sogno, una vittoria” (The
Rookie) del 2002, storia di un
professore di chimica ed
allenatore di baseball
trentanovenne che ha
affrontato la Major League.
assi avanzato e i Robot,
Analisi CAD/FEA, Scansione
tridimensionale in sostituzione
delle misure manuali, Come la
strumentazione migliorerà la
produzione, Telecamere a
infrarossi, Nuovi progetti per
l'insolito, e molto altro.
Offriremo ottimi seminari
anche giovedì: Stampa
tridimensionale, Stampare
intorno agli inserti, Corretta
applicazione degli agenti di
rilascio, Formazione sulla
sicurezza, Sistemi semiautomatici di dosaggio per la
polvere, e Qual è il problema?
Mercoledì e giovedì saranno
anche esaminati alcuni casi di
studio avanzati dai produttori;
circa 1.000 mq di strumenti,
attrezzature e macchinari e
sarà proiettato il documentario
“Oggettivato” sul disegno
industriale cui seguirà un
dibattito col regista.
Rotoplas radunerà tutto il
mondo dello stampaggio
rotazionale sotto un unico
tetto. Sono entusiasta del
programma che stiamo
preparando a Chicago per il
prossimo ottobre. Spero di
vedervi lì. Maggiori
informazioni su
www.rotoplas.org
Le sessioni generali
includono: Confronto tra 5-
>> ARMSA
ARMSA
Rotation
2014
Conference
Conferenza
ARMSA
Rotation
2014
Si è svolta recentemente, a
Città del Capo, Sud Africa,
la conferenza annuale
ARMSA; la conferenza ha
avuto luogo il 29 e 30
maggio presso il Vineyard
Hotel, ai piedi della Table
Mountain.
L'evento è stato molto
frequentato, con 95 delegati
di cui il 25% di provenienza
internazionale, per la maggior
parte dei quali si trattava della
prima visita in Sud Africa.
Gary Lategan ha condotto un
tour con produttori provenienti
da Kazakistan, Norvegia,
Nuova Zelanda e Australia. In
puro stile Gary il tour ha avuto
un enorme successo, con un
perfetto equilibrio tra “affari e
piacere”.
Jennifer Spencer
promuove ARMO 2015,
Nottingham
L'accento è stato posto in
particolare sul design,
giacché Città del Capo è stata
nominata Capitale Mondiale
del Design per il 2014; i
relatori hanno compiuto un
ottimo lavoro nell'esplorare i
vari aspetti del design e i
vantaggi di un buon design
nell'ambito dell'intero arco
della concettualizzazione,
progettazione e sviluppo del
prodotto.
www.armo-global.org | [email protected]
Martin Spencer della Rototek
e il Dr. Gareth McDowell della
493K hanno dominato la
scena, con le conoscenze ed
esperienze di Martin sullo
stampaggio rotazionale, che
hanno fornito ai delegati
materiale più che sufficiente
su cui riflettere e più di un
modo per mettere in pratica le
informazioni acquisite. Anche
il senso dell'umorismo di
Gareth, insieme alla sua
passione per lo stampaggio
rotazionale non sono passati
inosservati: i delegati hanno
ascoltato attentamente quanto
sia importante un
raffreddamento appropriato.
Il messaggio più significativo
fornito da ciascun relatore è
che la progettazione è una
parte dello stampaggio
rotazionale da non trascurare,
e che si estende ben oltre il
semplice design del prodotto.
I seguenti argomenti
estremamente rilevanti sono
stati affrontati nel corso
delle due giornate –
Progettazione e sviluppo del
prodotto, Tutela della proprietà
intellettuale, Una nuova
tecnologia per verniciare il PE,
Il design nel marketing mix,
Raffreddamento: “ultima
frontiera", Progettare per la
produzione, Il disegno
industriale “oltre la forma e la
funzione”, Progettazione la
strumentazione e tecniche di
produzione, Usare la giusta
resina per una corretta
applicazione, modellazione
tridimensionale con
SolidWorks, Analisi agli
elementi finiti nello
stampaggio rotazionale e
Un'occhiata al Sud Africa nel
2014 dal punto di vista
economico di un analista
economico di punta.
La conferenza non sarebbe
mai stata possibile senza
l'aiuto degli sponsor.
L'ARMSA desidera pertanto
ringraziare i seguenti
sostenitori per il loro leale
supporto – Polimeri Sasol,
Reinhardt Roto-Machines,
ACD Rotoflo e MBT Sud
Africa. Anche alcuni
produttori locali hanno
contribuito a Rotation 2014,
e vorremmo estendere la
nostra riconoscenza anche a
loro - Serbatoi Duys,
Calcamite, Serbatoi JoJo e
Pioneer Plastics.
>> ARMSA
Premio Progettazione Studenti
ARMSA 2014
L'Università Tecnologica
di Tshwane (TUT) e
l'Università di
Johannesburg (UJ) hanno
iscritto i propri studenti al
Premio di Progettazione
per Studenti Sasol, il cui
tema era “Progettare un
manufatto per lo
stoccaggio e/o la
dispersione di acqua che
sia prodotto
principalmente mediante
un processo di
stampaggio rotazionale”.
1st Place : Lwazi
Grant – Sechaba
Project (TUT)
2nd Place : Sibusiso Nkongwane
- Bus Stop Tank (UJ)
Commended
www.armo-global.org | [email protected]
3rd Place : Deon Joubert Tunnel Roof Tank (TUT)
>> ARMA
I serbatoi di acqua in Australia
sono in via di estinzione?
By Leisa Donlan
“
Recentemente ho
visto alcune
statistiche aggiornate
del settore che
pongono ancora
circa l'80% di tutto il
materiale utilizzato
nello stampaggio
rotazionale in
Australasia nel
mercato dei serbatoi
di acqua piovana.
Talvolta all'ARMA ci sentiamo
dire dai produttori che ci
concentriamo troppo sul ramo
dei serbatoi di acqua piovana.
Naturalmente oltre a questo
facciamo molto altro, ma
effettivamente questo aspetto
è molto visibile e vitale per la
salute di tutto il settore... ma
sarà ancora così in futuro?
Recentemente ho visto alcune
statistiche aggiornate del
settore che pongono ancora
circa l'80% di tutto il materiale
utilizzato nello stampaggio
rotazionale in Australasia nel
mercato dei serbatoi di acqua
piovana. Una cifra che non è
cambiata dai tempi
antecedenti il boom di questa
industria. Con i consumi
ormai a circa il 45% rispetto
alle cifre apicali del 2007, è
chiaro che la contrazione
deriva soprattutto da aziende
che chiudono o lasciano
l'attività, piuttosto che da un
passaggio a nuovi prodotti.
Naturalmente, l'economia
globale e le sfide per la
produzione non hanno aiutato.
In questo quadro sono ancora
più preoccupanti alcune recenti
storie molto negative che
potrebbero influenzare
negativamente la popolarità dei
serbatoi di acqua piovana. In
un recente incontro a Victoria
che ha coinvolto l'industria
dell'acqua nel suo complesso è
risultato molto chiaro che i
serbatoi di acqua piovana non
sono tenuti in nessun conto
nella gestione dell'acqua come
risorsa da coloro che
detengono il comando e da
coloro che conducono la
ricerca delle possibili opzioni.
L'ARMA continua a
rappresentare attivamente i
propri soci, ma l'esperienza
australiana ci ha insegnato
che abbiamo bisogno di tutti i
nostri membri a fare lobbying
là fuori per il nostro settore.
Essendo il mercato di serbatoi
di acqua piovana più
avanzato al mondo,
l'esperienza australiana
dovrebbe servire da lezione
per tutti i produttori di serbatoi
del pianeta.
Il Biodiesel è un tema caldo
Recentemente un nostro
socio mi ha contattato a
proposito di una e-mail
ricevuta da un potenziale
cliente che desiderava
acquistare un serbatoio di
stoccaggio di biodiesel. Si
tratta chiaramente di una
richiesta emergente, che è
una grande notizia per il
settore, tuttavia una
dichiarazione contenuta
all'interno della e-mail
costituiva una reale fonte di
preoccupazione.
Naturalmente non si può dire
cosa fosse stato
www.armo-global.org | [email protected]
effettivamente comunicato dal
produttore al cliente, ma nella
e-mail il cliente asseriva con
fiducia che gli era stato detto
che il loro nuovo serbatoio di
biodiesel “sarebbe stato
perfetto per la conservazione a
60 gradi e non avrebbe
costituito un problema fino a
90 gradi”. Mi chiedo se i
fornitori del materiale
sarebbero disposti a dichiarare
che il loro materiale può
tollerare lo stoccaggio di
gasolio fino a quella
temperatura (sospetto di no,
dato che la possibilità di
testare il materiale a quelle
temperature è molto limitata
nel mondo). Questa è una
questione che l'industria a
livello globale deve senz'altro
considerare.
>> StAR
ARMO 2010 a Goa >
Celebrazioni del 10° anniversario della StAR nel 2014
“
La StAR ha ottenuto
significativi successi
e risultati nei suoi
primi 10 anni, con la
fornitura di servizi di
altissima qualità ai
suoi soci e
rappresentando
l'industria di questa
regione nello
scenario globale
dello stampaggio
rotazionale.
Si dice che “il tempo vola
quando ci si diverte” ---- StAR
ha appena compiuto 10 anni
epocali di grandi successi.
Sono ancora freschi nella
memoria i ricordi della riunione
che ebbe luogo a Roma
nell'aprile del 2004, tra i
rappresentanti internazionali
ARM e il Comitato consultivo
che rappresentava l'industria
indiana del roto-stampaggio,
per la formazione di
un'associazione di categoria in
India quale divisione di ARM
International. Le modalità
vennero concordate a margine
della Conferenza Paneuropea
“PEC 2004” di Roma, e SARD –
Divisione Asiatica del RotoStampaggio, venne lanciata
ufficialmente il 4 giugno.
The trade association, and due to
its activities, the rotomoulding
industry in India started to grow
into new markets and products
with global networking and
knowhow. In 2008 the division in
India became independent and
registered as StAR – Society of
Asian Rotomoulders.
Grazie a questa associazione, e
alle sue attività, l'industria dello
stampaggio rotazionale in India ha
iniziato a crescere verso nuovi
mercati e nuovi prodotti con un
networking e un know-how
davvero globali. Nel 2008 la
divisione indiana è divtata
indipendente ed è stata registrata
come StAR - Società dei Rotostampatori Asiatici.
Le celebrazioni del 10°
anniversario sono cominciate
durante la cena di gala della
conferenza ARMO 2013, tenutasi
a Goa il 2 dicembre 2013, quando
10 lanterne volanti hanno
illuminato il cielo notturno di Goa
per commemorare l'occasione. Il
ruggito celebrativo dei partecipanti
provenienti da tutto il mondo è
stato molto appropriato per la
StAR, che con le sue attività
congressuali si è trasformata in
breve tempo in un'attrice di primo
piano nello scenario globale.
La StAR ha ottenuto significativi
successi e risultati nei suoi primi
10 anni, con la fornitura di servizi
di altissima qualità ai suoi soci e
rappresentando l'industria di
questa regione nello scenario
globale dello stampaggio
rotazionale. Orgoglioso di questo,
il Consiglio di amministrazione
della StAR ha programmato una
serie di eventi ed attività speciali
per celebrare con entusiasmo il
10° anniversario.
Gruppo di conferenzieri con gli ufficiali SARD nel 2004
www.armo-global.org | [email protected]
Il più importante è la
pubblicazione di un numero
speciale commemorativa del 10°
anniversario, un'edizione di
lusso da collezione, che illustra
l'industria dello stampaggio
rotazionale nella regione e la
storia dell'associazione. Coprirà
i punti salienti dell'inizio, la
crescita e lo sviluppo
dell'associazione sotto il titolo
“La storia di StAR", oltre a
presentare statistiche del settore
e altri aspetti interessanti.
Nella prima settimana di agosto
2014 si terranno inoltre, fianco a
fianco, due incontri celebrativi di
carattere regionale: a Kochi,
nell'India meridionale, e a
Mumbai, nell'India occidentale. Il
tema degli incontri, “Come
diventare un roto-stampatore
migliore e di maggior successo”,
ha un significato particolare in
questa fase di sviluppo del
settore in India.
Ulteriore attenzione alla
formazione dei soci e alle
esigenze del mercato sarà
fornita attraverso una serie di
seminari on-line – discussioni di
gruppo e articoli su questioni
cruciali che il settore del rotostampaggio indiano si trova ad
affrontare, quali ad esempio
“Sicurezza degli impianti” e la
formulazione di ulteriori standard
per i prodotti e per il settore.
Infine, la conferenza annuale
StAR 2015, che si terrà
immediatamente prima
dell'esposizione triennale
PlastIndia2015, dal 5 al 12
febbraio a Nuova Delhi, offrirà
ulteriori incentivi ai partecipanti
nazionali ed internazionali.
>> Anipac
Sopra: le straordinarie piramidi di Teotihuacan sono ad appena
un'ora dalla sede del Congresso sullo stampaggio rotazionale
Anipac 2014
www.armo-global.org | [email protected]
>> RPC-CPPIA
Conferenza RPC-CPPIA,
Yantai, 29-31 Maggio 2014
La RPC-CPPIA (Comitato
Professionale del Rotostampaggio
dell'Associazione Cinese
dell'Industria di
Trasformazione dei
Materiali Plastici),
associazione cinese del
settore, ha tenuto
l'annuale conferenza tra il
29 e il 31 maggio 2014 a
Yantai, nella provincia di
Shangdong, patria di
Confucio.
I partecipanti alla
conferenza
La conferenza di Yantai ha
marcato il 30° anniversario
dall'insediamento dei primi
stabilimenti industriali per lo
stampaggio rotazionale in
Cina, con più di 158
partecipanti provenienti da
112 stabilimenti cinesi e altri
istituti nazionali. È stata
anche la prima conferenza
dei roto-stampatori in Cina
con fornitori ed esperti
stranieri che hanno tenuto
www.armo-global.org | [email protected]
presentazioni tecniche in
cinese al pubblico.
Questo avvenimento indica
che RPC-CPPIA intende
stabilire ponti tra l'industria
cinese e il mondo esterno,
poiché di norma la
comunicazione è scoraggiata
dalla barriera linguistica. Le
Autorità di Governo di questo
settore hanno appoggiato e
sostenuto la conferenza, non
solo con la loro presenza a
Yantai, ma anche
promuovendo lo scambio di
presentazioni con altri settori
dell'industria di trasformazione
dei materiali plastici. Nella
fattispecie, l'Associazione
Cinese Tubazioni Plastiche,
che si interessa delle
tubazioni delle acque reflue,
un settore che sta diventando
il più grande al mondo, ha
invita i membri della RPCCPPIA a sincronizzare la
produzione dei chiusini di
plastica. Oltre alla
Conferenza di Yantai il
Comitato Permanente
(equivalente al consiglio di
amministrazione) della RPCCPPIA ha inoltre intrapreso il
secondo Incontro Annuale,
dall'insediamento dell'attuale
Amministrazione del Comitato
Permanente nell'aprile 2013.
Oltre al programma, che
intendeva presentare al
pubblico della Conferenza le
ricerche tecniche e i risultati
più recenti,
l'Amministrazione ha anche
espresso commenti sui
risultati conseguiti da alcuni
soci eminenti e sull'iscrizione
di nuovi soci.
Con l'occasione della
partecipazione alla
Conferenza di Yantai, ben
20 roto-stampatori cinesi
sono stati accolti come nuovi
soci nella cerimonia di
adesione alla RPC,
celebrata con l'assegnazione
di una targa di bronzo.
La RPC-CPPIA sta
perseguendo un programma
di espansione molto
aggressivo per l'adesione di
nuovi soci, dal momento che
in Cina vi sono attualmente
circa 1.000 aziende ed istituti
dediti al settore, ma la RPCCPPIA ha meno di 200 soci.
Lo scopo che la RPC-CPPIA
persegue è di colmare
questo vuoto con nuove
adesioni. Inoltre, ci sono
notevoli opportunità di
espansione per l'industria
cinese: nel 2013 il consumo
di resine è stato di appena
158.000 tonnellate,
nonostante la crescita nel
consumo di resine in Cina è
stato notevole negli ultimi
dieci anni.
>> ROTOPOL
Incontro di Primavera sullo stampaggio
rotazionale a Mierzęcin, Polonia
Rotomoulding
Spring Meeting
Attendees >
Palazzo Mierzęcin,
Polonia
Il professore Marek
Szostak, Ravi Mehra,
Anna Walorek
accoglienza dei
partecipanti Rotopol
I campioni di bowling
del roto-stampaggio
Il 10 e 11 Aprile 2014,
l'Associazione ROTOPOL
ha tenuto l'annuale Incontro
di Primavera nel bel palazzo
di Mierzęcin nella Polonia
occidentale. Scopo
dell'incontro, il cui motto
era “Roto-stampaggio –
fatelo bene ogni volta!” era
di fornire ai membri
dell'industria dello
stampaggio rotazionale
l'opportunità di incontrarsi
e stabilire nuovi rapporti
d'affari. All'evento hanno
preso parte 94 delegati
provenienti dalla Polonia e
da altri paesi, in
rappresentanza di 48
aziende. Si trattava di rotostampatori, fornitori,
consulenti e rappresentanti
delle università. Durante i
due giorni dell'evento nella
sala conferenze sono state
presentate 16 relazioni. I
principali relatori sono stati
il professor Marek Szostak,
presidente
dell'Associazione Rotopol e
il presidente ARMO Ravi
Mehra.
Il secondo giorno è stato
caratterizzato dai workshop
pratici “Fatelo bene!”
preparati da Gary Lategan di
Roto Solutions, che sono stati
www.armo-global.org | [email protected]
molto apprezzati dagli
stampatori. Il programma
dettagliato dei due giorni
dell'evento, con i nomi dei
relatori, è disponibile sul sito
www.rotopolevent.pl/en/progra
m/. Per una panoramica
sull'incontro, preparata dal
nostro talentuoso reporter sul
roto-stampaggio Jonathan
Wurr di Francis Ward, visitate
http://rotopolevent.pl/historia.
Durante le pause della
conferenza, i partecipanti
hanno avuto non solo ampie
opportunità di interazione, ma
hanno anche potuto visitare le
esposizioni, pranzare o fare
una passeggiata per ammirare
la splendida cornice del
complesso Mierzęcin. La cena
di gala ufficiale, tenutasi nel
salone del palazzo, è stata
seguita dal momento clou
della serata: il primo Torneo di
bowling del roto-stampaggio! I
vincitori sono stati Rolf
Behringer (Ico) con il suo
team di stampatori polacchi; i
singoli vincitori sono stati
Oliver Wandres (Maus) e
Anne-Lies Van den Eynde
(Total).
Dopo l'evento abbiamo
ricevuto molti feedback
positivi. I delegati hanno
dichiarato che parteciperanno
anche alla prossimo Incontro
di Primavera della Rotopol,
pertanto ci aspettiamo che
l'anno prossimo si uniscano
a noi ancora più partecipanti
e più aziende. Alcuni
stampatori non solo vogliono
partecipare all'evento, ma
anche presentare le proprie
relazioni, condividendo la
propria esperienza e
competenza. Abbiamo già
due relatori confermati:
Zdzisław Piskalski di Elplast
e Hubert Dyszkant di
Converis.
A nome del comitato
organizzativo dell'Incontro di
Primavera Rotopol, un
ringraziamento speciale va a
Alison McKeand e alla
DRAM per il loro impegno
nella sponsorizzazione
generale, nonché alla
Polimeri ICO, alla Persico e
alla Polimeri Matrix per il loro
impegno di sponsorizzazione
strategica. Il prossimo
Incontro di Primavera
Rotopol si terrà a maggio
2015 in un altro bellissimo
complesso storico. Per il
momento preferiamo
mantenere la sede segreta,
ma non vediamo l'ora di
rincontrarvi in un altro luogo
magico!
>> Lasciate che la ARMO-Global lavori per voi!
Sponsorizzazione
La pubblicità effettuata
attraverso i mezzi di
comunicazione ARMO
rappresenta
un'opportunità unica per
promuovere i vostri
prodotti e servizi con
l'obiettivo di entrare a far
parte del mercato
globale!
Offriamo pacchetti di
sponsorizzazione a tariffe
molto competitive per
offrire alla vostra azienda
visibilità sia sul nostro sito
web che nelle nostre
newsletter.
Per ulteriori informazioni,
si prega di contattare
Stuart Wright all'indirizzo:
[email protected]
Opportunità di
Sponsorizzazione con ARMO
Sponsorizzazione sulle Newsletter
comprende:
Ÿ Due pagine riservate da scrivere completamente
Ÿ Traduzione in inglese, spagnolo, tedesco, francese e italiano
Ÿ Visibilità globale
Per quest'anno, apparizione sull'edizione elettronica 3 volte per 3 mesi
€ 2000 per uscita di 1 sponsor con il 50% di sconto sui banner digitali sul
web per 3, 6, 12 mesi
Apparizione annuale (in formato cartaceo ed elettronico) in occasione degli eventi
ARMO citati (2 sponsor)
€ 3000 a sponsor con il 50% di sconto sui banner digitali sul web per 3, 6, 12 mesi
Banner sul web
comprende:
Ÿ Logo dell'azienda su ogni pagina del sito web ARMO
Ÿ Apparizione in ordine casuale del logo, assicurando lo stesso tipo di copertura
Ÿ
Banner sul web per 3 mesi (10% di sconto se si prosegue per altri 3 mesi) = € 400
Banner sul web per 6 mesi (20% di sconto se si prosegue per altri 6 mesi) = € 700
Banner sul web per 12 mesi (30% di sconto se si prosegue per altri 12 mesi) = € 1200
Annunci economici (disponibili solo per i membri del settore stampaggio)
Annunci economici (Newsletter)
€ 50 per colonna in cm (min 2 cm), su formato elettronico
€ 100 per Colonna in cm (min 2 cm) , su formato cartaceo ed elettronico.
Annunci economici (Sito Web)
Pagina speciale degli annunci sul sito web
Pubblicazione per 3 mesi (250 x 100 pixel) = € 150
Pubblicazione per 3 mesi (250 x 215 pixel) = € 250
Pubblicazione per 3 mesi (545 x 215 pixel) = € 400
www.armo-global.org | [email protected]
>> ARMO Event Calendar
ARMO Affiliate Events
Structure
Event
ARM California Regional
ARMO describes a
voluntary group of 11
organisations
servicing the global
rotomoulding
industry.
Meeting
Date
19th June 2014
City/ Country
Contact
Holiday Inn, Buena Park,
CA, USA
www.rotomolding.org
www.rotomouldconference.com.au
Rotomould 2014
22nd - 24th June 2014
Sydney, Australia
[email protected]
Rotomould on the Road
26th June 2014
Aukland, New Zealand
[email protected]
StAR Kochi Seminar Cum – Regional Meet
5th Aug 2014
Kochi, India
[email protected]
www.starasia.org
StAR Mumbai Seminar Cum - Regional Meet
7th Aug 2014
Mumbai, India
[email protected]
www.starasia.org
South America
[email protected]
7th – 9th October.2014
Chicago, USA
www.armmeetings.org
2nd - 4th Feb 2015
New Delhi, India
13th – 15th Sep 2015
Nottingham, UK
Rototour South America
ARM Fall Meeting/
Rotoplas 2014
28th Sep – 7th Oct 2014
including Rotoplas
StAR 2015
Rotomoulding
Conference
ARMO 2015, Nottingham
[email protected]
www.starasia.org
[email protected]
www.armo2015.com
Plastics Industry Events
Plastimagen 2014
18th - 21st Nov 2014
Mexico City, Mexico
www.plastimagen.com.mx/
Plastindia 2015
5th – 10th Feb 2015
New Delhi, India
www.plastindia.org
www.armo-global.org | [email protected]
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
1
File Size
9 219 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content