close

Enter

Log in using OpenID

delgm.98 - Comune di Adrano

embedDownload
(PROVINCIA DI CATANIA)
DELIBERAZIONE ORIGINALE DELLA GIUNTA COMIINALE
aa , 4 tUG, ?$14
N.Q6
Reg. Gen.
Su proposta n" 726
Arno 2074
del LU07f2014
OGGETTO: Aooio proceilimento legale per recupero - Sentenza ili Cassazione
n.1L552014 - Nomina legale.
o
L'anno duemilaquattordici addi$,,;rlfr Oraie i del mese dicor,ci
, alle orel-l,coin Adrano
nella sala delle adunanze della Sede Comunale, convocata a norme di legge, si è riunita la Giunta
Comunale.
Presiede l'adunanza
Signori
il
Sig.Ferrante Giuseppe nella sun qualità
di
Sindnco e sono presenti i seguenti
:
P
1
Ferrnnte
Giuseppe
Sindaco
2
Longo
Chima
Assessore
A
Y
X
3
Gullottn
Giosuè
Assessore
4
Mnuica
Pietro
Assessore
Scnn,aglieri
Brendn
Assessore
k
X
X
TOTALEPRESEN?IN.
5
Risultato legale il numero dei presenti il Presidente dell'adunanza dichiara aperta la seduta ed invita
i Convocati a deliberare sull'oggetto sopraindicato.
Partecipa
il
Segretnio Gen.le Dott.ssn Natnlia Torre
LA GIUNTA MANICIPALE
>
VISTA I'allegata proposta di deliberaziore n" 126 del 1410712014 relativa all'oggetto:
Aztoio proceilimento legale per recupero
legale.
-
Sentenza di Cassazione n.77552014
>
RITENUTA la suddetta proposta meritevole di approvazione;
>
VISTI i pareri
>
VISTO I'Ordinamento A.EE.LL. vigente in Sicilia;
- Nomina
espressi sulla proposta di deliberazione;
DELIBERA
- Di approvare I'allegata proposta di delibera n' 126 del 1410712014 relativa
all'oggetto: "Alvio procedimento legale per recupero - Sentenza di Cassazione n. 1155/2014 Nomina legale 'o , che si intende integralmente trascritta ad ogni effetto di legge sia per la parte
relativa ai presupposti di fatto e di diritto che per la motivazione e la parte dispositiva.
Ed inoltre:
Con separata votazione resa nei modi di legge, all'unanimità
DELIBERA
di dichiarare la presente deliberazione immediatamente esecutiva, a tutti gli efleui di legge, stanti
i motivi di ùrgerrza, rilevabili o contenuti, che non consentono ritardo alcuno nell'esecuzione del
prowedimento medesimo.
Il
presente tterbale, dopo la lettura ttiene sottoscritto per conferma.
i
! rl.
, ;N
, ,l,'l
)ri
I
CfrMffiNNEDf,AERA]M&
(PROVTNCLADI CATANTA)
Propostalf
jZL
del
pRoposrAprpELrBERAZroNE t
OGGETTO: Arvio procedimento
legale per recupero
Nomina
l
Fase - PROPONENTE:
1' SETTOR!- UFFICIO LEGALE
Ptot n. 14 det of -O a
-
sentenza
2 Fase
-
di
cassazione
I
,.
ilsstzolq-
DIRETTORE GENERALE:
tr VISTO
- Zclq
IL DIRETIORE GENERALE
RISI'LTATO IS?'RIIITORIÀ
1) PARERE
4 !,§jn, tff11.
DI REGOL-/IRITAJ TECNICA
RIGIIESTA STJPPLEMENTO ISTRUTTORIA
revonwor-e
PRC,I.
N
DFT
IL DIRETTORE GENERALE
2) PARERE
tr RITRASMESSA DAL SETTORE
DI REGOLARITA' CONTABILE
PROT.
À ravonsvol-E
IL RESPONSABILE DEL SE]TORE
tr
TRASN{ESSA
ALLA
SEGRETERIA PER
PROSEGUO DELr-"ITER:
ATTESTAZIONE
tr MANCA I-A
3)
PROT.N
Garofalo
tr PARZ IALE copERTLRA pER
Ù
N.--DETT-
€.-
DFI
IL DIRETTORE GENERALE
SPEgA NON PREVISTA
Fase
- SEGRETARIO GENERALE
tr RIGIIESTA SI,?PLEMENTO ISTRUTIORIA
PROT.
N-DEL-
IL SEGRETARIO GENERALE
IL RESPONSABILE DI SEIIORE FINANZARIO
O RITRASMESSA DAL SETIORE
PROT.N.
DFr
tr VISTO
IL RESPONSABILE DEL SETTORE
TRASMESSA
DELLITER
PROT.
AL
N
DIRETTORE GENERALE PER
IL
PROSIEGUO
DFr
IL RESPONSABILE DEL SETIORE
IL RESITONSABILE DEL SETIORE
O TRASMESSA
AILA GIIjNTA COMI'NALE
ADRANO I I
ILSEGRETARIO GENERAI-E
Proposta ad iniziativa dell'Ufficio Legale
IL REST]ONSABILE DEL SETTORE
PREMESSO:
- che la sentenza emessa dalla Corte di Appello di Catania n.11,6/2010, nella controversia
con
il
dipendente ing. Salvatore Coco, accoglieva l'appello proposto dal Comune di
Adrano avverso Ia sentenza del Tribunale di Catania sez. lavoro, n. 581, / 2007,
riconoscendo la legittimità dell'operato dell'Amministrazione e condannando il
dipendente alla restituzione al Comune della somma di € U.746,24, oltre interessi legali
dal 30.09.2009 sino al soddisfo;
- che l'ing. Coco, awerso la suddetta sentenza, proponeva ricorso in Cassazione;
- che il Comune di Adrano si costituiva per resistere aI ricorso proposto dall'ing. Coco;
- che la Suprema Corte di Cassazione, con sentenza n.7155/201,4, rigettava il ricorso
principale e dichiarava assorbito il ricorso incidentale;
- che occorre procedere al recupero del credito vantato dal Comune nei confronti
dell'ing. Coco;
CoNSIDERATA la impossibilità di curare detta procedura di recupero da parte
dell'Ufficio legale, in quanto il responsabile usufruisce dei riposi per l'allattamento;
RITENUTo, pertanto, di dovere prolwedere in merito affidando l'incarico ad un
professionista esterno e che gode la fiducia detl'Amrniniskazione, che prowederà a
diffidare il debitore e in caso di mancato adempimento spontaneo, da parte di questi,
curerà il recupero coattivo della sentenza ;
VISTO l'art. 125 del D.L.gs n. 1,63 / 2006 che disciplina, unitamente ad alcune
disposizioni del D.P.R. n. 207 /201,0, i procedimenti per l'acquisizione in economia di
beni e/o servizi;
VISTA la delibera del Consiglio comunale n. 67 de129.71,.2013, esecutiva ai sensi di
legge, con la quale è stato approvato il Regolamento per l'acquisizione in economia di
lavori, fomifure e servizi;
RILEVATO/ in particolare, che:
- l'art. 9 del suindicato Regolamento ha individuato le tipologie di servizi e beni
acquisibili mediante ricorso alle procedure in economie, in attuazione di quando previsto
dall'art.L25, coruna 10, del D. L. gs n.1,63/2006, prevedendo anche i servizi legali;
- l'art' 40 del suddetto Regolamento stabilisce che l'incarico di patrocinio legale,
ricompreso tra i servizi legali, è arfidato con prowedimento della Giunta Comunalè su
base fiduciaria per impoÉi fino a € 100.000,00 e che, in caso di affidamento diretto, è fatto
obbligo di acquisto apposito preventivo scritto di spesa;
PRESO Atro che l'Amministrazione ha disposto Ia richiesta di apposito preventivo
relativo all'assistenza del comune all'aw. Francesco Buccieri con studio in Òatania via
Lecce n.9, e che lo stesso, con nota prot. n. 21255 del 18.06.2014, ha inviato il preventivo
richiesto per un ammontare complessivo di € 2.100,50 per la esecuzione mobiliàre/presso
terzi comprensivo di spese generaii, cPA, IvA, contributo unificato, dfuitti di còpia e
costo notifica;
CONSIDERATO che non si procederà ad attivare l'azione legale nel caso in cui il
dipendente appositamente diffidato, restituira volontariamente la somma dovuta;
vISTA la delibera di consiglio n. 70 del20.12.2013 con la quale è stato approvato il
bilancio preventivo 2013 ed il bilancio pluriennale 2013/2015;
vISTo il DM del 13.02.2074 con il quale il Ministero dell'Interno ha ulteriormente
prorogato il termine di approvazione del bilancio di previsione 2074 a131,.07.2!74;
DATO ATIO che
il bilancio di previsione 20'I..4 di
questo Ente non è stato ancora
approvato;
vlsro l'art.
163, commi 1. e 3, del D.L gs n.267 /2000;
DATO ATTo che trattasi di spesa non suscettibile di pagamento frazionato in
dodicesimi, ai sensi dell'art. 163 comma 1 del D.Lgs n. 267 / 2000;
vlsro il d.lgs267 /2000;
VISTO lo Statuto comunale vigente;
vISTo il Regolamento di orgarizzazione uffici e servizi, approvato con delibera di
G.M. n. 51 del 28.02.2011;
PROPONE
AUTORIZZARE il Sindaco ad attivare azione di recupero, mediante esecuzione della
sentenza della Suprema Corte di Cassazione n. 1155 / 2074, nei confronti del dipendente
ing. Salvatore Coco, awalendosi della prestazione professionale dell'aw. Francesco
Buccieri con studio in Catania via Lecce, 9 e che gode della fiducia dell'Amministrazione.
APPROVARE l'allegato disciplinare di incafico dando mandato al Responsabile
dell'Ufficio legale di sottoscrizione lo stesso;
ASSEGNARE all'Ufficio Legale, impegnandola all'intervento 1010803 cap. n. 6696,
impegno n. M2/ 2074, esercizio prowisorio 2014 e nei limiti di cui all'art. 163 del T.U.E.L,
la complessiva soruna di € 2.10050 per la esecuzione mobiliare/presso terzi comprensiva
di spese generali, M, CPA, contributo unificato, diritti di copia e costo notific4 da
liquidare a seguito di regolari prestazioni dell'attività difensiva, secondo l'allegato schema
di disciplinare d'incarico.
DARE AT'ro che non si procederà ad attivare l'azione legale nel caso in cui il dipendente
appositamente diffidato, restitufuà volontariamente la somma dovuta;
DARE ATIO che tuattasi di spesa non suscettibile di pagamento frazionato in dodicesimi,
ai sensi dell'art. 163 comma 1 del D. L gs n. 267 / 2000.
DICHIARARE il presente atto immediatamente esecutivo;
ALLEGATI:
so o state_
si e Wr gli efetti di c:lli ott an. 6 delln ti. 10/91 si aficsla clv ello hffit laàone della forysta di deliberazione di ai all'oggetto
I'ass,,nzion del Pnùoedinento ed
tryisin di bgittinià ed presi,]?osti'itcrluti riteoaiti
oalttate k'conldiàiii di ammissibilità
è stata *guita la pficedufl prescf itll daltt oiSente onfiatioa di le88e e relolaficfit|ft ifl hdteria'
Ai se
i
i
W
II ESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO
Maria Tomaselli
4i(-t,, Z,_.,,,,JL[,,'
PARERT:
.
REGOLARITA'TECNICA:
Si etpime parere FAVOREVOLE in oÌdine dlln regola/ità tecnica della proposta
reepila drlla L.R. n.48/91.
ADRANO.15af#'1e,41a
-s/.- 7) 1,,
ifi
oggetlo
ai *nsi de 'an.53 della lzgge n.142/90
così cone
'l
fficio legale
- REGOLARITÀ CONTABILE:
CO-l1,{e=
t(Q
Si espifie parere
qnziaàe;
Si attesta la coqthua
... ................. Inry.gfl o N.
atto inpegnate. ,
iI
*4,1./A&
,ADMNq
ri
tq -
'(
tntt,
inordineollaffoolnritàtontobibai*11.idpll'dr|.151d"lD.lo..267Dun./'tr,,
r....
... oime mnoraio sttl'cop. .Q9-L§..... coawgno di spesa, pa anikssioe €. ..J- lsr".^',s.
del Ulancio 2014, essendo oalido ed efettioo I'equlibio fnanzittio ha entrate in atto acertate eil uscite in
rrtaifoo
it
n............
Allegatoalladeliberazione
del
COMUNE DI ADRANO
Provincia di Catania
CONFERIMENTO INCARICO PROFESSIONALE
f
anno 2014, il giorno.......... del mese di ........................., presso l'ufficio legale del Comune di Adrano, sono
presenti:
A)
Per il comune di Adrano, l'Aw. Antonella Li Donni, la quale dichiara di intervenire in questo atto
esclusivamente in nome, per conto e nell'interesse del Comune predetto, che rappresenta nella sua
qualità di Responsabile dell'Ufficio legale,
E
B) L'aw.
Francesco
Buccieri, del foro
C.F..............
professionale con polizza
..........
.,
di Catania con studio in Catania via Lecce,g
P.1va................... assicurato per la responsabilità
massimale
n. ........................
..... emessa da
RICEVUTA
Uinformativa e prestato consenso al trattamento dei dati personali, ricevuta l'informativa di cui alla
normativa antiriciclaggio e di cui al D.lvo 28/2010 in materia di mediazione obbligatoria, riportate tutte in
calce al presente accordo;
PREMESSO:
-
che tra le parti sopra costituite, si conviene e si stipula l'affidamento del servizio legale
patrocinio giudiziale e stragiudiziale, secondo le seguenti modalità e condizioni:
di difesa
e
diAdrano deve awiare la procedura per il recupero somme di cui alla sentenza della Corte
Suprema di Cassazione n. 1155/2014 nei confronti dell'ing. Salvatore Coco;
- che il Comune
- che il valore della causa
-
-
è
di circa €.38.000,00,
oltre
le spese legali
per l'eventuale recupero coattivo;
che il Professionista ha fatto pervenire apposito preventivo di spesa,
che per l'espletamento del mandato difensivo, al Professionista sarà liquidato una somma per la
eventuale esecuzione mobiliare presso terzi di €. 2.100,50 comprensiva di spese generali, CPA e
lvA,contributo unificato, diritti di copia e costo notifica, a seguito di regolare ed effettiva prestazione
dell'attività difensiva;
TUfiO
CIO' PREMESSO
Awio procedimento legale previa diffida per recupero somme
Corte Suprema di Cassazione n. t755/2014. Nomina legale.
1. L'incarico ha per oggetto:
-
Sentenza della
2. Le parti danno atto che non si procederà ad attivare l'azione legale nel caso in cui il dipendente
appositamente diffidato, restituirà volontariamente la somma dovuta. ln tal caso al legale incaricato sarà
corrisposto solo un corrispettivo dieuro 150 oltre iva e cpa, già compresi nel preventivo di spesa.
3. ln caso di mancato adempimento spontaneo da parte del debitore,l'incarico ha ad oggetto l'esecuzione
mobiliare presso terzi, di cui al preventivo di spesa del 18.06.2014 prot. n.21255. Nell'ambito di questa
procedura esecutiva, il legale incaricato prowederà anche al recupero delle spese legali e giudiziali
necessarie all'espletamento dell'incarico.
4. ll legale si impegna a relazionare e tenere informato costantemente il Comune circa I'attività di volta in
volta espletata, fornendo, senza spese aggiuntive, pareri sia scritti che orali circa la migliore condotta
giudiziale e/o stragiudiziale da tenere da parte del Comune. L'incarico comprende anche l'eventuale
predisposizione di transazione della vertenza. ll Comune resta comunque libero di determinarsi
autonomamente in relazione al parere fornito. Qualora richiesto, il legale assicura la propria presenza
presso gli uffici comunali. Tale complessiva attività di assistenza e di informazione non darà luogo a
compensi aggiuntivi. ll legale comunicherà con la massima celerità l'intervenuto deposito del
prowedimento giurisdizionale e trasmetterà contestualmente al loro deposito le memorie presentate.
5. ll legale dichiara di non avere in corso comunione d'interessi, rapporti d'affare o d'incarico professionale
né relazioni di coniugio, parentela o affinità entro il quarto grado con la controparte (o con i legali
rappresentanti in caso di persona giuridica) e che inoltre non si è occupato in alcun modo della vicenda
oggetto dell'incarico per conto delle controparte o di terzi, né ricorre alcuna altra condizione di
incompatibilità con l'incarico alla stregua delle norme di legge e dell'ordinamento deontologico
professionale. Fatta salva I'eventuale responsabilità di carattere penale o disciplinare cui dovesse dar luogo
la violazione anche di una sola delle predette prescrizioni, il Comune è nella facoltà di risolvere il rapporto
ai sensi dell'art. 1453 e ss. del c.c. A tal fine il legale si impegna a comunicare tempestivamente al Comune
l'insorgere di ciascuna delle condizioni di incompatibilità.
5. Al legale non è data facoltà di delegare a terzi professionisti l'adempimento del mandato ricevuto senza
preventivo consenso scritto da parte del Comune, ad eccezione delle mere sostituzioni in udienza.
7. Nei casi in cui per la costituzione in giudizio e per I'esercizio delle azioni del Comune, il legale incaricato
deve ricorrere all'assistenza di un domiciliatario, la scelta è fatta liberamente. ln ogni caso il domiciliatario
dovrà offrire tutte le garanzie ed irequisiti richiesti della presente convenzione per il legale incaricato
principale, il quale rimane unico responsabile dei riguardi del Comune committente. La designazione del
domiciliatario, non comporta oneri aggiuntivi per il Comune, salvo il rimborso delle spese dal medesimo
sostenute ed effettivamente documentate.
8. ll Comune ha facoltà di revocare in qualsiasi momento l'incarico al legale, previa comunicazione da dare
con lettera raccomandata munita di awiso di ricevimento, con I'obbligo di rimborsare le spese fino a quel
momento sostenute e di corrispondere il compenso per I'attività fino
fissati con la deliberazione n .........../Ut del ................2OL4, già citata.
a
_quel momento espletata, nei limiti
9. ll legale ha facoltà di rinunciare al mandato per giusta causa, con diritto al rimborso delle spese
sostenute ed al compenso per l'attività espletata, da determinarsi, nei limiti fissati con la richiamata
deliberazione n. ............./UL del ..................2014, avuto riguardo al risultato utile che ne sia derivato al
Comune;
10. ll Comune si obbliga a fornire tempestivamente, per il tramite dei propri uffìci, ogni informazione, atti e
documenti utili all'espletamento dell'incarico e richiesti dal legale;
11. Dichiarazione di assenza di cause
di incompatibilita e adempimenti anticorruzione
Ad ogni effetto l'aw.F. Buccieri dichiara di non trovarsi in alcuna delle cause di incompatibilità e si
impegna altresì a non assumere altri incarichi che possano comportate conflitto di interessi con
l'
E
nte.
L'incaricato sl impegna a presentare al momento della sottoscrizione del presente disciplinare
apposita dichiarazione, ai sensi dell'art. 20 del D.Lgs. n. 39/2073, in materia di inconferibilità e
incompatibilità di incarichi presso le PP.AA.;
L'incaricato si impegna a rispettare Ie norme del codice di comportamento dei dipendenti pubblici
approvato con DPR n. 52/2013, nonché nel codice di comportamento approvato con delibera di
G.M. 35 del 26.03.2014, per quanto compatibili con il tipo e la natura del presente incarico.
12. ll Comune informa il legale, il quale ne prende atto e dà il relativo consenso, che tratterrà idati
contenuti nel presente disciplinare esclusivamente per lo svolgimento delle attività connesse
all'espletamento del presente incarico;
13.
La sottoscrizione del presente disciplinare costituisce accèttazione integrale delle condizioni di
affidamento dell'incarico. Per quanto non previsto dal presente disciplinare le parti rinviano alle norme del
codice civile e a quelle proprie dell'ordinamento professionale della professione forense;
14. Le eventuali spese inerenti il presente disciplinare sono poste in capo alle parti in egual misura;
15. ll legale dichiara di ricevere iseguenti documenti: vedi nota prot. n. ...........................
ll legale incaricato
- aw. Francesco Buccieri -
ll Responsabile dell'Uffìcio legale
-
aw. Antonella Li Donni -
CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE
ll sottoscritto
Segretnrio Comunale certifca, su conforme attestazione del Responsabile, che ln
presente deliberazione è stata
ffissa all'Albo Pretoio on-line rli questo
t
oi è imasta sino at
S LU
.
2014
e
Comune,
a
far data dal
Adrnno,
ll
Resp ons
Il
abile della P ubblicazione
( Domenico
Segretario Generale
Burzillà )
CERTIF I CAT O
Il Segretario Generale z,isti
gli
DI
ESE CUTIWTA'
atti d'ufficio
CERTIFICA
Che la presente ileliberazione è ilioenuta esecutiua it
v
o
Atto immediatamente esecutizto (Art.12 Atto diztenuto esecutitto (Art.1.2
-
1oco.
2o co.
gio*o1..!...1.Ufi^2tl1frrrrnao,
L.r. n"44/97)
- L.r. n'44/97)
Adrano,
ll
Responsabile del Procedimento
( Domenico Burzillò )
Il
Segretario Generale
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
339 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content