close

Enter

Log in using OpenID

DCC n.05 del 28/02/2014

embedDownload
Città di Ginosa
C.A.P. 74013 - proyincia di Tqranto
_
cod. |STAT 073007
VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE
N.05
Del reg.
Data 28.2.2014
Acquisizione al patrimonio comunare oegli imffi
Tessitura di Puglia s.r.l., ai sensi der Decreto Legge I ottobre 1996, n. 5r0 ,.Disposizionti
atgenti in materìa di lavori sociarmente utili, di ìntervenli a sostegno der rediito e
ner
settore prcvidenziale. (G.U. n. 231 del 2.10.1996,".
L'anno DUEMILAQUATToRDICI
il
giomo
vENTorro
mese
di FEBBRATO ore 18.00 col seguito,
nella-Residenza Municipale di Ginosa, Iegalmente convocato in sessione saraordinaria,
seduta pubÉlica,
stabilita per le ore 17.00 si è riunito il Consiglio Comunale in prima convocazione.
Procedutosi all'appello dei consiglieri è risultato quanto segue:
rrys.
1) DE PALMA Vito - Sindaco
2) RIBECCO Vincenzo
3) Dl TARANTO Sara
4) RUSSO Vincenzo
5) BRADASCIO Vitanronio
6) NOTARANGELO Stefano
7) DI FRANCO Francesco
8) CASSANO Giacomo
9) LANERA Pietro
l0) GALANTE Giulio
11) PERNIOLA Giovanni
si
l2)
l3)
14)
Si
l5)
si
si
16)
l7)
si
Si
BITETTI Felice
Si
ROSATO Emanuele
si
DONNO Antonio
Si
GIANNICO Vincenzo
Si
INGLESE Cristiano
Si
CASTRIA Massimo
Si
Si
Si
si
si
Si
Accertata la legalità della seduta con n. 16 Consiglieri presenti su 17 assegnati e in carica
Presiede il Consigliere comunale Vincenzo RUSSO nella sua qualità di presidente
Partecipa il Segretario Generale dott.ssa Francesca PERRONE che cula la verbalizzazione
awalendosi
della collaborazione del personale degli uffici e della Società ,.I.S.p.,, di Giulianova (TE), per il
servizio di
stenotipia.
Vengono dal Presidente nominati scrutatori i consigtieri:
DI TARANTO Sara - LANERA pietro _ ROSATO Emanuete
Partecipano senza dirifto di voto gli Assessori comunali di seguito elencati
l)
2)
3)
MONGELLI Marilisa
PARISI PieIo
4)
5)
:
GALANTE Leonardo
TOMA Mario
SANTANTONIOFTancesco
Co,hp : S. Bozza
Mod.234002
IL CONSIGLIO COMT]NALE
Vista la proposta allegata al presente atto per fame parte integrante e sostanziale;
Sentita la relazione del Sindaco, che saluta e ringrazia per la presenza I'Assessore Regionale al Lavoro, Leo
e gli interventi integralmente riportati nel resoconto di stenotipia agli atti;
Caroli,
Dato atto che successivamente al dibattito
congiuntamente tra i capigruppo il deliberato.
il
Consiglio viene sospeso alle ore 19,40 per definire
Alla ripresa, (ore 19,50) effettuato l'appello da parte del Segretario Generale, risultano n. l6 presenti (assente
Galante).
Dato atto che il Presidente del Consiglio nomina scrutatori Di Taranto, Lanera e Rosato.
Visto l'emendamento di cui dà lettura il Sindaco, firmato dai capigruppo ed allegato alla presente, approvato
con voti espressi in forma palese per a'lzata di mano accertati dagli scrutatori e proclamati dal Presidente,
come segue:
presenti n. 16
favorevoli n. 16
contrari n.00
votanti n.
astenuti n.
16
00
Ritenuto di fare propria e approvare la proposta come emendata in atti, condividendone il contenuto;
Dato atto che è stato acquisito il parere di regolarità tecnica previsto dalla vigente normativa;
Con voti espressi in forma palese per alzata di mano accertati dagli scrutatori e proclamati dal Presidente,
come segue:
presenti n. 16
favorevoli n. 16
contrari n.00
votanti n.
astenuti n.
16
00
Con l'esito che precede,
DELIBERA
Di
proposta in oggetto, allegata quale parte integrante e sostanziale della presente
deliberazione, con l'inserimento dopo il punto 3 del seguente punto:
3bis. In qualsiasi atto di disposizione successivo del compendio immobiliare sopra specifrcato, il
Comune ed il Consiglio Comunàle non potrà prescindere dalla necessaria ricollocazione dei lavoratori
Miroglio in mobilità, di cui all'allegato elenco nominativo, condizionando i suddetti atti di disposizione
con clausole che prevedano I'assunzione in via prioritaria dei lavoratori Miroglio in mobilità di cui
all'allegato elenco nominativo.
approvare
la
Di modificare lo schema di contratto allegato, nel punto 4 delle premesse, sostituendo I'espressione "a/;/ize
di tutelare I'interesse occupazionale della propria zona di competenza" con la seguente:
"al fine di tutelare I'interesse occupazionale in via prioritaria dei lavoratori Miroglio in mobilità di cui
all'allegato elenco nominativo",
Inoltre, in relazione all'urgenza di prowedere agli adempimenti successivi, con separata votazione, con voti
espressi in forma palese pet alz.ata di mano, accertati dagli scrutatori e proclamati dal Presidente, come
segue:
presenti n.
favorevoli
n.
contrari n.
16
16
votanti
n.
16
astenuti n.00
00
DELIBERA
Di dichiarare la stessa immediatamente eseguibile ai sensi dell'art. 134, comma 4, del D.Lgs.n. 267 /2000.
SOGGETTO PROPONENTE: Il Sindaco
OGGETTO: Acquisizione al patrimonio comunale degli immobili di proprietà della Filatura e
Tessitura di Puglia S.r.l. , ai sensi del DECRETO LEGGE I ottobre 1996, n. 510
"Disposizioni urgenti in materia di lavori socialmente utili, di inter-venti a sostegno del
reddito e nel settore previdenziale. (GU n.231 del 2-10-1996)".
PREMESSO
-
Che la Filatura e Tessitura di Puglia S.R.L. ha Ia piena ed esclusiva proprietà, per averlo
acquistato dai signori Luigia Calarocco e Calogero Parlapiano mediante atto a rogito Notaio
dotto Raffaele Leogrande stipulato in data 23 marzo 1995 al n. 2708, del
terreno sito nel comune di Ginosa, avente un'estensione di circa mq. 149.956, distinto attualmente ìn
Catasto Terreni al foglio di mappa n. ll7, particelle 287, 290, 291, 288 e 289, sul quale
insistono i fabbricati ad uso industriale ed uffici, aventi una superficie coperta di circa mq.
47.5 35 e distinti nel Nuovo Catasto Ed ilizio Urbano al foglio n. I 17 , particelle 287 e 290;
-
Che Ia Filatura e Tessitura di Puglia S.r.L. ha la piena ed esclusiva proprietà, per averlo
acquistato dal signor Leonardo Pascale, mediante atto a rogito Notaio Prospero Mobilio
stipulato in data 2l novembre 2000 al n. 9527, del terreno sito nel Comune di
Ginosa, avente un'estensione di circa mq. 4.773, distinto al Catasto Terreni al foglio di
mappa n. 1 17. panicella 34lt
-
Che in data 16 maggio 1995 la suddetta società e il Comune di Ginosa, hanno sottoscrilto una
convenzione aftuativa di accordo di programma, per la realizzazione nel territorio del
Comune di Ginosa di un insediamento industriale sui terreni di cui in prernessa;
- Che la
Filatura
e
Tessitura
di Puglia S.r.L. è
proprietaria
di uno
industriale presente sui terreni di cui alla precedente premessa, le cui planimetrie,
e dichiarazioni di agibilità, sono allegate al presente atto;
-
stabilimento
titoli autorizzativi
Che a decorrere dal 9 marzo 2009, la Filatura e Tessitura di Puglia S.r.L. , ha cessato l'attìvità
produttiva svolta nello Stabilimento e, in considerazione del fatto che quest'ultimo allo stato
risultava improduttivo, con conseguenti costi diretti ed indiretti di conservazione, manutenzione e
gestione immobiliare a carico della medesima, ha manifestato l'interesse a cedere il predetto
Stabilimento;
-
Che il Comune di Ginosa ha manifestato il proprio interesse a cooperare con la Filatura e Tessitura
di Puglia S-r.1. al fine di consentìre la realizzazione di un processo di reindustrializzazione dello
Stabilimento. In particolare, il Comune, nella propria veste istituzionale, intende confermare il ruolo
propulsivo e di garanzia nella vicenda Miroglio per l'effettivo successo del processo di
reinduslrializzazione al fine di tutelare I'interesse occupazionale della propria zona di competenza;
in tale prospettiva lo stesso ha manifestato I'interesse ad acquistare lo Stabilimento a titolo gratuito,
in applicazione dell'ar1. 4, comma 23 del D.L. 3-10-1996 n. 510, convertito con modificazioni dalla
L. 28 novernbre 1996, n. 608 (in SO n.209, relativo alla G.U. 30lll/1996, n.281).
-
Che la società QBELL, interessata a insediare presso lo Stabilimento una propria attività
produttiva per I'assernblaggio di rnonitor e TV aveva manifestato I'interesse ad avere la
disponibilità dello Stabilimento ed ad acquistarne i diritti di piena ed esclusiva proprietà;
-
Che in data 8 aprile 2013 Filatura e Tessitura di Puglia S.r.L., QBELL ed il Comune di Ginosa
hanuo sottoscritto un verbale di accordo presso il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE)
concelnente le modalità attraverso le quali dare realizzazione a qllanto indicato alle
precedenti premesse;
-
Che con deliberazione del Consiglio Comunale n. 28 del 0210712013, il Comune di Ginosa ha
il Contratto Quadro tra la Filatura e Tessitura di Puglia S.r.l. , la società QBELL ed il
Comune di Ginosa, autorizzando il sindaco pro tempore alla sottoscrizione dello stesso;
approvato
Dato atto che, per motivi indipendenti dalla volontà del Comune, il suddetto Contratto Quadro non si
è più concretizzato, e pertanto occorre procedere alla revoca della suddetta deliberazione del C.C. n.
28/2013 ed alla conclusione delle procedure per l'acquisizione al patrimonio comunale degli immobili
in oggetto, ai sensi del DECRETO LEGGE I ottobre 1996, n.510 "Disposizioni urgenti in materia di
lqvori soci.tlmente Lnili, di interventi a sostegno del reddito e nel settore previdenziale " convertito con
modificazioni dalfa L. 28 novembre 1996, n. 608 (in SO n.209, relativo alla G.U .30111/1996, n.29l) ;
Vista la nota della Filatura e Tessitura di Puglia S.r.l. del 05i09/2012, con la quale la suddetta società
comunicava la sottoscrizione di un verbale di accordo con le OO.SS. e le RSU dello stabilimento di
Ginosa, che prevedeva, fra l'altro in caso di fallito tentativo di reindustrializzazione dello stabilimento,
la disponibilità alla cessione gratuita dell'impianto al comune di Ginosa ai sensi del citato D.L. n.
510/1996 e s.rn.i.;
Richiamata Ia nota del Sindaco di Ginosa prot. n. 26858 del 24/09/2012, con la quale veniva
comunicata alla società Filatura e Tessitura di Puglia S.r.l., la formale richiesta di acquisizione in
proprietà, a titolo gratuito, dello stabilimento di Ginosa sito in loc. Girifalco, qualora nel termine del
3111212013 lo stesso non fosse stato oggetto di un percorso di reindustrializzazione;
Vista la nota della suddetta società, datata 2011112013, acquisita al protocollo comunale n. 0030556 del
29/1112013, con la quale confermava la volontà della cessione gratuita dello stabilimento al Comune,
con contestuale invito a predisporre tutti i relativi atti amministrativi necessari da concordare con i
rispettivi uffi ci competenti ;
Ritenuto, per quanto in premessa ripoftato, di dover procedere alla revoca della propria deliberazione
n 28 del 02/07 /2013 e di deliberale l'acquisizione gratuita al patrimonio comunale dello stabilimento
con tutte le sue pertinenze, secondo Ie procedure previste dal D.L. n. 510i 1996 e s.m.i. ;
Ritenuta altresì la propria competenza all'adozione del presente atto, ai sensi del D. Lgs. l8 agosto
2000, n.267 e s.m.i. , trattandosi di acquisizione gratuita di beni imrnobili al patrimonio comunale e di
approvare l'allegato schema di contratto;
TUTTO CIO' PREMESSO
Visti Ìo Statuto ed il Regolamento comunali;
Visto
il
D.L. I ottobre 1996 "Disposizioni urgenli in materia di lavori socialmente Liili, di interuenti a
previdenziale", convertito con modificazioni dalla L. 28 novembre
sostegno del reddito e nel settore
1996, n. 608 e s.m.i. ;
Visto il T.U.E.L. approvato con D. Lgs. l8 agosto 2000, n.267 es.m.i.;
Acquisiti ipareri preventivi da parte degli organi tecnici competenti, ai sensi del'art.49 del D.L.gs
agosto 2000 n. 267 e s.m.i. ;
SI PROPONE
Di deliberare, per le ragioni espresse in premessa, quanto segue:
1) Le premesse formano pafte integrante e sostanziale del presente atto deliberativo;
2) Revocare la propria deliberazione n. 28 del oz/ol12013, avente ad oggetto "Approvazione
autot-izzazione alla sottoscrizione del contratto quadro tra Filatura e Tessitura d i puglia
s.r.l.i QBELL/Comune di Ginosa";
e
8
3) Acquisire al patrimonio comunale gli immobili facenti parte dello stabilimento di proprietà della
soc. Filatura e Tessitura di Puglia S.r.l. sito in loc. Girifalco, così come in premessa identificato;
4) Approvare l'allegato schema di contratto, che forma parte integrante e sostanziale del presente atto;
5) Dare atto che la Giunta Comunale adotterà gli atti esecutivi della presente deliberazione, ex art.4
comma 23 del D.L. I ottobre 1996, n. 510 e s.m.i ai sensi del quale " .... Omissis .....1n tteroga alle
vigenti norme, gli enti locali territoriali, previa apposit.t delibera della giunta, sono autorizzati ad accettare i beni
ceduli grqtuitafiente. Le successi)e cessioni gratuite dei beni ricevuti a seguito di quanto sopra previsto, otrero,
la loro Srdtuita concessione in uso a terzi sotto qualsiatsi forma, non costituiscono qttivitò colhmerciale, nofi sono
alle cessioni dei beki patrimonlali degli ehti
territoriali, sono esenti ddll'imposta comunale sull'incremento di valore degli immobili, dall'imposta di registro,
da quella sulle donazioni, dalle imposte ipotecarie e catastali e da ogni dltro tributo indirctto sugli affdri. 1l
comune, con delibera clella giunta, può sospendere l'applicazione di tribuli cot tukali per il periodo di tempo occorrente
al risanamento, dlla ristt'utturazione ed alla ricollocazione dei beni ceduti. Nella delibera la giunta comunale deve
soSSette all'imposta sul valore aggiunto e alle disposizioni reldti're
indicare il minor
ed
i relatbi
gettito che si ver/ìca per
e-ffetto
della
sospensione dell'applicazione
dei tributi comunali
mezzi di finanziamento.".
6) Dare atto che il presente prowedimento non compofta impegno di spesa;
7) Demandare
al
responsabile del
VII
settore
e del
patrimonio
gli
adempimenti necessari
e
consequenziali al presente prowedimento, ivi compresi tutti gli atti necessari alla formalizzazione
della acquisizione al patrimonio comunale dei beni in questione;
8) Dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile ai sensi dell'art. 134, comma 4 del
D. Lgs. n. 267 /2000 e s.n.i.;
PARERI OBBLIGATORI
Ai sensi dell'art.49 comma 1 del D.lgs. l8 agosto 2000, n.267 e s.m.i.
REGOLARITA TECNICA: Visto, si esprime parere fa
Ginosa, 2l /02/201 4
REGOLARITA CONTABILE: Visto, si esprime parere favorevole
Ginosa, 2l /02/2014
Emendamento alla proposta di delibera punto n. 2 all'o.d.g.:
Dopo il punto 3 si chiede I'inserimento del seguente punto:
3 Bis. In qualsiasi atto di disposizione successivo del compendio immobiliare sopra specificato,
trà prescindere dalla necessaria ricollocazione dei
il Comune ed il Consiglio Comunale n
Iavoratori Miroglio in mobilità aHa=da!frÉicffia, condizionando i suddetti atti di disposizione
con clausole che preyedano I'assunzione i6 via prioritaria dei lavoratori Miroglio in mobilità
(+-
IA
) o*--
e
rl
\=
4
\
crl
COMUNE DI GINOSA
PROYINCIA DI TARANTO
CONCESSIONE EDILIZIA
IlaficaN- 8/95
Visratadomandainite,e
-try della Sa.
30112/1994
FILA:IIJRA
Sk?da S-
queslo Comune,
IL SII\DACO
DI P(trII,IA
Dott. Irg. FANIIfit
delsig.
S.r.t.
@O/ANNI -I€gale
R4presentari
residenrea ALEA (OI)
23
N.
localiÈ---!aEa-91-E939.
,
tende[t€ ad
:
o
lteneE il permesso di eseguire in
e 57 (Parte )
ealificio l.rÉJsE ale per ta lavorazi.orF di torciùEa e tessd.ùr-
{auso ubano: fogfio 117
Iavoridi cosauzicrE dl
mappaleN.
panicefla 56
Visto il plogem dell opera completa di planimetrie, diseg e ca]coli:
Vista la Élaziorc dellUflicio Tecnico Comuna.le in
y;.6;1*op ru laosta
Visro il deliberd.to dellaCommissioneediliziacomunale
con verbale
N. 21
,
dara 15/03/1995
de[UfFrcialesaniadonaaa 02/0],/1995
adortatrc
che esprime parere favorevole
nellasedutadel
a5/@/1995
;
Visto(1)
Visro(2)
Che sorlo statÉ ossenarc le norme stabilire dal r. d.. 22 novembrc 1937 , N, 2105 sulla disciplina delle costuzioni in zone
l'e 2' caEgoria i
Vista Ia legge urbadstica 17 agosto 1942, N. 1150 e Ie modiEcazioni apportare dalla legge 6 agosto 1967 , n. 765.
asismiche di
Viste le norme in rnareria edr-Iizia, slabi.lite dal codice civile
;
Viste le norme del T. U. legge com. e prov. 3 marzo 1934, N. 383
Viste le norme del T. U. leggi sanirarie 27 luglio i934, N. 1265 ;
Visre
le
leggi sullaprevenzione degli infomrni 27 aprile
19 55,
:
N. 547 i 7 gennaio 1956, N. 164 ; 19 marzo 1956, N. 302
e
successive
norme e disciplhe ;
Visti i regolamenti comunali di edilizia ed omato, d igiene e sanira e di polizia ubana ;
Vista la legge 5 - 11 - i971 N. 1086 sule opere in conglomerao cemeflrizio semplice ed armaro
Vista la legge 28 - I - 1977 N. 10
;
titolo di prol
(
atto di vendita per Àbtar
82.807); VISTA: 1a corryerìzicle atùlatlva dl accordo dl.
atÈo
l,btar
. n. 42.967
UISTA: Ia ÈUbera dl.
Ccllr!ìa1e n. 24 del 30/05/1995;
\rISTO: 11
Tuno ciò premesso rilascia
C
alSig-
RANIMI
ONCESSIONE EDILIZIA
GIOVAI,INI
co.l seè in AI,EA (CN) Sh?da S.
di. torciùra e tessiù-lra frbre tesili
del1a Soc. EILAII]RA Dl Pt'ELltA S.r.1.
la costn:zicrre di st€bUinEnto
ccnb:ada L3irB. dl po".za. ccrE da DrDqetEo
ta n.
in
23
ecl
petl'esecuzione dei laYori edili descri$i jn naEariva, sotto la piena osservanza delle vigenri normee discipline srabilirr
civile, dai regolamenti comuna.ti, dalle leggi di prevenzione infonuni
e da ogni
&I
codice
altra legge speciale o generale in mareria : nonché
in conformiÈ del pIogedo presentltto e con perfe$a regola d'arte, garanrendo, alEesì che la costruzione, riesca solida, igie[ica e
rispondent-e alle fina1iù della sua destiaazione, e con ù rispetto delle seguenti norme particoiari.
(1) sp..lnÈrè, qorrdoè n*6rùlo lt pt€.delCohùdo Vv. Fn o dela sovrdtr God.nu . t mohuhen rL
i2) Indl.s hihPondda delprotetlo sllenmE dllpluo r.Bohrore o dsr programmÀdr rabbriÉu,on. o d€t r.go tmènlo .druro, noncht t,étslc.a o hebo
dl lrbrdzaron. prlbùh cm.pr&rltto drttlùr 10 d.ltr lcgAè6. E - U67, n,765,
.p@
d.[.
1)
chiuso con sEccionata o cor altro solido
prospicend le vie' aree e spazi pubblici)' sia
(
Che ù cantiere di costrtlziooe sui taci
sistema.
2)
spazi pubblici adiacenri a'l cafltiere'
qua'tsiasi genere d'i materiale' le viE aree e
Che non siaro mai ingombre ; da
3)chesimooss€rvaEtutlelecauEleatrcagarandrel.incotumiàelaliberacircolazione;rimossiognipericolodidannoapersone
con l'esecÙzione
o incomodi chc possaro rerarvi
o a cose ed assicu.rao,
n"
u
^gljo'"
;;i*
**'*u"'
dei lavori-
4)
Ogni eventuate occupazione di vie' aree
e
di molestie
'n*''*tone
aurorizzaE
spazi pubbtici' dolTa esserepreventivamentE
d'all'Uficio Comunale con
momento su richiesta
,i*o resr.iruire a lavorc ultimato, od in qualsiasi altro
t,obbligo specifico cn" ,. *"" .ori"r"rl,"
viene consegnato'
dell auroriia Comunale, nello suto ir cui
di Erzi'
, Che siano salYi, rispetEd e riservati tutri i diritti
t"l::::"]"'n *oogalo di darne immediata rouza .aluEcio
lav od, i.l costruttore incon tra opere o manufalti
dei
corso
nel
s
e
O'
datrneggiarle'
artvenùale Prcplietario, senza manomeEerle fle
òo*unae
"o
7)LeÉcinzionidetcantiercdicuialcapol.dovrannoessercverdcialeastrisceperlaloloneEadistinzioneedillumbare'per
jlluminazione' con lareme msse agli angoli ben visibili'
urao il periodo in
8) A
cù
,",o
"""ou "-nuiolica
[a visia del nrstico'
crira del costruttore deve essere richiesta tempesdvamenE
9)LUEcioComunalesiriservalariscossionedeuetassespecialiedeglieveunralicarroni,precri'ecc.cherisulrassooapplicabili
ad opere uldmaÉ a teoore dei rElativi regolameDti'
verrafflo dari &1 funziooado luhcio Tecnico
gti atu even ru.ai riuevi riguardanri il nuovo fabbricaio.
10) L.a]IineameDro Stradale e
'prrnio
,op..urogo col DircEore
dei Lavod e richieste dal c'!ncessionario'
pena i prowedimend sanciti dai
qualsiasi genere a.l progeuo approvato,
1l)E, assoluhmenE vietato appoflare modifiche di
conrninato dalla legge Ebanisdca'
in Yigore e t'applicazioue aerc più graYi saEioni
rcgolEmerti
[email protected]@ffi
§eÉElffiEEosD{.
infomrni'
di
la
14)Che sialo scnrpolosame[E osservate Ie norme Per Feveozione
garanLire la pubbtica e privaE incolumitaplovYedendo a rud'e le cauEl€ [ecessarie per
15) Che gli scavi siano eseguiti
IL
i1 verba,le di
delle nolme generali di legge e di
in
QualorÀ siano eseguile oPele
delle opere stesse con la
SINDACO
zieql1ee5i--
-
;; ;;;
l'assuntoÉ dei lavori sono rcsPonci.hfl
di cui alla PTesente mncessione'
si procedera alla sosPensione' e
,\
se
Capo Io
1985, n.' 47.
La dEcaoenza uo
L'entrara in vigore di nuoveprevisioni urbanisÈchecomp-ona
di Ee anni dalla daul di inizio'
,tat i,,iaal e vengano compleati entro iI termifle
salvo che i rclativi lavoi
"ir.,o
disegni munite di Égolarc visto'
Si allegano aIa presenÉ un esemplare dEtle tavole dei
Dalla Residenza
@/-
fel
,)ì e.U .^-olq-
l\ o r /,Y9,
?*4rl-tr
l, :--ac, !;
\j F I c
a.lIa
l-egge
COMLINE DI GINOSA
(provincia di Taranto)
c.AP.74A13 - Cod. risc.: 80007530738 - p.r. :00852030'133 - téL OSqlszsot
tr - Fax 099/8244826.
IJFFICIO TECMCO
SEZIONE LTRBANISTICA
CONCESSIONE EDIJ-IZIA
10
}?RI{NTE
N" 27358
N'8/9aC.E. n. 18/95
IL SINDACO
ir data 16 ottobre 1995 del sig. rng, R A,NrERr Giovanni - Lega.le Rappreseqrante
della soc
FIL'ATIIRA E TEssITt-,RA DI PUGLTa residente a ALBA (Cl$ via Strada
S. Margherifi
vista Ia domanda
ottenere il permesso di eseguire in questo comune, località LAÈIA
mappale n" 56 e 57 Gtartel tavori di. yariante ia corso d'ooerar
visro il progeno de.ll'opera completa di pladmetrie, Asegnj e éalco(
Dl POZZO,
no 23, tendente ad
in catÀo TeIIed ai foglo n. i17
Vista la relazione d.eLl,Uficio Tecnico Comunale in data 1gl10/95;
Visto it parere FAYOREYOLE de[Ufficiale Sanilario in da ta 27 /12/95;
visio il deLiberato della commissione Edilizia Comunaie adottato nella seduta del
esprime parere favorevole;
1E/10/95 con verbale n" 61,
che
vrsr'{ la convenziore
*J"^111, di accordo di programma con i rispettivi aìregati (copia atto
per Notar Leogrande Rep. o,82.967)
1{ISTA la Delibera di Consiglio Comunale n. 24 del3}/O5/1995
che sono starc osse."ate
visla Ìa Iegge urtaristic!
rì(llme srabilìte dal R.D 22.I I 1937 n' 2l 05 suua discrplina delte coscr.zio
i]I zorc asi§mjche
17 agosto 1.942, E! 1150 e te modi.ficezioru apportare daua tegge
6 agosto
1e
di Id e 2a care-qoria;
Del.i;i6ia.--"----- ' '
Viste le ro.Jne i-o ùÌateria edilùia, stabitite dat €odice ciwjle;
Viste le rol:ne d€t T.U legge com. e prov. 3 rDazo t 93d n" 383;.
Vlste le florrae dEI T.U. leggi v larie 27 luglio I 934,1" 1265;
vìsle le lècgi suli, Preleiziond desli iEliomr 2T eprile 195iE'547;7 geDÀaio
1956, D. 164; I g rEsrzo 1956, n. 302 e suc{essive oorn1e
Visti i regotameDti com n6ti di edrÌizla ed ornato, d igiene c saaiu e di
ùizia urba,r,
VistÀ ln l€gge 5.1t. 1971 E. 1086 sulle op<re h cooglouerato cementizio semplice ed armaro;
V,srz la leBge 28.01.1977 o" l0;
}TSTO iì titolo di proprietà (Copia atto di veuclita per Notar Leograade Rep.
verbele di assemblea per Notar Ferrero Rep. n. 33.509
Tutto ciò premesso rilascia
CONCESSIO}TE EDILIZIA - 10 VA,RTANTE
r.
e dLsrrplhÈ i
82.gù7) ed it
solto
Ia piena osserYanza delle vigenti norma e discipline statrilite dal codice
aui re-golamerti
comurali, dalle leggi di preverzione infortuni e da ogni altra legge speciale "'i"il,
o generale iimateria,
nouchè in conformità del progetto presetrtato e con pèrfetta .egoìà a,u.te, gara;tendo, altre$i
che la
costrtzione riesca solida, igienica e rispondente alle finatità deùa sua destiùzione, e con il
rispetto e
con il rispetto delle seguenti norme particolari.
t)-Che il canfiere di costruzione, sui lati prospicienti le vie pubbliche, aree e spazi pubblici,
sia
chiuso con stàccionata o con altro solitlo sistema;
2)-Che non siano mai ingombre da qualsiasi genere tti materiale Ie vie, aree e spezi pubblici
adiacenti al cantiere;
3)-Che siaro osservale tutte le cautele atte a garantire I'incolumità pubbtica e privats
e la libera
circolazio[e; rimossi ogni pericolo di danno a persone o a cose, ìd assicurdto, nella migliore
t-v'r'uÙ-t
lavori;
aLrloni eventuale occupazione di vie, aree e spazi pubblici' dovrà essere - Preventivamente
"tii#tr*tr' Àlì,r;m.;'o- cr-roale con I'obbligo tp"ìi{i"o che le aree così occupate siano
richiesta deli'Autorità Comunale,
restituite a lavoro ultimate, od il qualsiasi altro naomento su
nello steto in cui viene con§egnato;
S)-Che siano satvi, rispeftati e riservati tutti i diritti di terzi;
è obbligato di
aei hi'ori, il costruttore incontra opere o manufatti neÌ sottosuolb'
iiS"
manometterle
senza
"*iimmediata
"i.r"
Botizia all'ufficio Comunale ed all'eventuale proprietario,
darne
ne danrqgiarle;
a strisce p€r la loro netta
Z;L ."Eoiioi del caatiere di cui al capo Lo dovranno essere verniciate
illuminazione, con
pubtrlica
la
distinzioue ed illumilate, per tutto il periorto in cui resta accesa
lanterre rosse agli algoli e ben visibili;
visita del rustico;
atÀi;ru o"r "ost.-uttori deve essere richieste temp€stivamente la edegli
e]:11'^l-::""1' precari'
sii-'Uff** Comunale si riserva la riscossione delle rasse speciatirelstivi regotamenu;
ecc. che risultassero applicabili ad opere ultimate a tenore dei
ri1evi riguardanti- il nuorio fabtrricato' v€rrauno
lli
f opiiurii"**"nto stradàie
deì Lavori e richieste dal
" "ltri^"r"otuali
dati deì funzionsrio I'Ufficii Tecnico prer-io sopralluogo con Diréttore
concessionariol
C:ùer: al pIH:":.:pp-:"^:.?'i'^TT-l
I'applicazionc delle plu grru satrzronl
f--'proweainenti
f;-i;ur.oirtr*ente vietato apportare modifiche-di qÙai§iasi
io vigore e
sanciti dai iegolamenti
comminate dalla legge urtranistica;
rlltÉ Gro oru"*ut-.-I" p.o"iirio"i
per le
ccstruttive cti cui al R.D, 22 Novembre 7937, no 2105
zone asismiche di 1a e 2a categoria;
infortuni;
f+;òUe siano scrupolosament" oit"t"'uta le norme per la prevenzione di per garantire Ia pubblica e
o".o*u.ie
ij-ò;;;ì;;""ri siano eseguiii pio"r"J""ao a mtte le
"uri"l.
privata incolumità.
Norme speciali:
16)-Che venga eomunicato l'inizio dei lavori;
l7)-Che venga espletata la pratica in c.a.;
lg) che i lavori *iuoo "o*pl"tati ""ito il
dell1lD5l1995
l9)-restano valide tùtte le condizioni
intendono integralmerte riportate.
terrnine fissato datla concessione edilizia
di cui alla concessiore edilizia innanzi detta
n'
E/95
che qui si
lavorì e l'assuntore dei lavori sono
I1 comEittetrte titolare della concessione, il direttore clei
legge e di regolamento e delle modalità
responsabili tlella piena o*r"*ui'u J"li" oot-" g"o"t'ti di
-cootrasto
eseiutive di cui alla presente concessione'
con Ia oresente concessione, si procederà alla
op"."-io
.r"goitJ
,irro
Qualora
stessL con !a procedura rli cui al capo Io della
sospensiooe, e se ilel caso, atla climolizione delle opere
Legge 28i 02 I 1985, n- 47.d*11::'?-9:I1
or nuove previsioni urbanistiche.cgTpo't3
5161i iniziati e vengano
siano
lÀvori
reìativi
i
che
previsioJ J"'..", salvo
';";;;:;;;i;ii#.
in contrasto coa Ie
completati entro il termi
dp/LT
'l
di tre anni dalla tlata di iniz- io'
ilelle tar;ole dei disegni munite di regolare visto'
Si atlegano alla p."r"rt* ,"
"t*tplare
Dalla R.esiilenza Municipale, lì 2
CI lC, 1995
e
I
f,',.N! s a
ù(
(;t
I
":':::'i:::
)»e"uJo"--i.
ft*.," "-6,flffi$ilr*
COMLTNE
'!
n
.'.,,1,
=
r, r, o :,.,,,,,..: ;, *,. -.
C
DI GINOSA
oÀrCE S Slor.m
"
ÉrjÉzra
I
-,, ,
.ifH::..r..,, .;:.:..:.:,..,.--.
cr.^rijì.,rr.:r:.
lp'""."t,-24Ugs-C.E.MT_-TJ
.;;
-:i
:,
.,.,,
.
,
.u'-_1i,:ri
=+":i--_.+_
i:; ì:-r,t: ..1ìL ;;aiz iii:qir -,
,.:. i. .ì . I ,
..
..,,;;ii.,<
, .
,. ,ii,.
,.'*",,,,-o ,-,,ri',:,,j-,. ",.'.','rj:-:"',-.:::::iì:t;g11{;r;:::+ i:'; :-,'.,
, .,'".ì,1, ,''. . - .
,
.
.
'
;g;y"*yTi"'":'L**.:"i.r#;14#:"#fa#Sli*?r:*iÉimffi$;r
.tavon dr: costruzioue
,.
i
.
j::,.
stazione
: -..
1150 e Ìe modificaziori
82.807) ed it
- lr'
a ll'tno ì
CONCESSIONE
XDILIZA
HHilff"ffi:i"* *
;:ffiil "';i[i;lfl::fi:,-,ffii"""Hr j,""*Ifo#T:*fln;::::ì.'#::.,',1: ir*:',"".1,1
:,Hli,:":T:::"1nfflu::11,",1,"";"""xi:::,1i;j._.H{?É:if",:#J:[:,::ffii:",,:l"sxiT1]
:i;",,'ffi;",m:#;;;f:1;.J**,#;;ìI.";liHJ"",il';,:;f;,Ti,::::X1';ii1':i',""[':
con
r'lrispetto delìe segueni norme particolari.
l)-Che il cantiere aicostifioine,
sui Iati prospicierti Ie vie pubbliche,
chirr<a.^- §+^-^:^__r
aree e spazi pubblici, sia
o
jl1:oo,.t"
;;rffi
.:T:: ::,
"oo,rt.à
r,c",1*'à,";""d,ì§?3"re di materiare
re vie, aree e spazi pubbìici
,;irr".i?,ì'li;l;;r
ffiliil
e
garatrtire.Iincol':;:l1'J:l'r::"1lril1ff
siano osservate. tutte. le cautele atte a
3FChe
-'"i.colarione;
a persone o a
danno
di
pericolo
rimossi ogni
dei
ù'."modi che possano recarvi con I'esecuzione
.ìf*tf.ì
maniera possibil", t'etimioarioo-Jài
*tlìil:
I,
pubbtici'
occupazione ili vie, aree e spazi
oJàl"J,"
-ti?#,rilìl'Jrrrriin.io
le aree co§ì occrpate srano
"r"rrrrle
c"-rirr.-Jo"-ioturig'o ,p""ifi"o che-u'J1"^-::t:,n::::lifi:"'
su richiesta dell'Autorità Comunale'
restituite a lavoro ultimate, "O ir-qr"f.ì"ri "ltro-moàento
rello stato i-n cui viene consegnato;
di teru
5)-the siano salvi, ri§pettati e riservati tutti i
'liritti
6}Senelcorsodeilavori,ilcostruttoreincontrÀoperegmanufattinelsottosuolo,èobbligatodi
''l'";tntuale proprietario' senza manometterle
ta
darne immediata ,"ti,i,
'u'[iiii"i"-è"'À"U
per la loro netta
caliò 10 dovranno es§ere verniciate a strisce
7>Le recinzioni del cantiere di cui at -il
con
iluminazione'
pubbtica
;;tì"ao i' cui resta accesa la
distinzione ed illuminatg p;-;;;
Ianterne rosse agli angoli e ben visibili;
.i.ii"sta tempestivaDente la visita del rusticoi
g)_A cura del costruttore a*"
"*.i.
9)-L'Uf{icioComunalesirisen'alariscossionedelletassespecialiedeg[èventualicanoni'precari'
Jtit'1t fnor-e rtei relatM regolamenti;
ecc. che risultass"ro
".
'J"it
"ppti""iiiili
Éjuardanti nuovo fabbricato' verrenno
r ievi
ilal
r0)_L,allineaDento shadare " fi';il.i;;;ari
con Direttore dei Lavori e richieste
dati dal tunzionario I'Uffi.tilT;;;;; pi-.uii-*p*Urog;
'i"
"
:
i' ì i
'''it- !'ì;:1 ::
'\:'
concessionariol
progetto.appJovati'^nT-i''
al
genere
":;
modifiche rfi qualsiasi
1lFE, assolutamente vietato apportare
"l["ir-*tr
";#;;;;;-ia.citi
in vigore e I'applicazione delle piit gravr sanzrotrr
aai
:;;;;"-dru;ieggeurbanìsticai rli cui al RD.
- - 16 Novembre I939,no 2229 sulle opere
12)-Che siano osservate le norJie àiJpo.uooi
'"ì"";#;;;;ìà
ed armatò;
1937, no 2105 per le
cui al RD.22 ìiovembre
""*""i"io "'plice
l3Fche siano osservare ," p"*ii#""J"Jr""rnr"'ar
zone asismiche di 1a e 2^ cÀte4;or.\a)
infoÉuni; .'
la-prèvenzione di lnlomunu
normè per la-prèvilnzione
le oot,É
r,\
.rL^ -i-n^
oi§ewite l"
.i^* t.tupolosamente
"^rnn^lnscmenteiis..rit.
ra>òil"
per garatrtire la pubblica
necessarie
*'i"re
*iJi;
rg-cue gti scavi siano .tte"lti ;i;'i""1;";""'
_
- privata
e
incolumità'
Norme sPeciali:
iq-òn"ì"rg, comunicato I'inizio dei lavori;
iziCl. ,.rÉ, espletata la pratica ìr c'a'; ', ,,.
-..4
,: -.i
..
ir:;ii " .., ,
.
_
òpM
\ur
hecU*fu
,i
'u"(i11m.f$o
CO}VJLNE
cAP 7401i-cod Fisc
DI GiNoSA
ilrovincia di TaranLo)
-p.I 0085203073i -t"t. osg,'szcot t r
s00075i0718
-Faxo99i8z44[26
UFFICIO TECI{ICO
SEZIONE URBANiSTICA
CONCESSIONE EDILIZIA
2'\,'ARL{NTE
IL SIhIDACO
t
*r". jl_grio,l1"_ 1996 del sìg Irrg. RA|{IERI Gio.;anai -Legale
Reppr. Soc.
FTLATLTR4, E TESsrrrrRà Dr FUGLrÀ ,*,;a*-,""
u Ai,eE- (cÀt
s]Yru.gt..rtu
," zr,
tendente ad ottenere il permesso di eseguire in questo
comune. località LArlra oipozzo, t C"*rlo ,"."*
al foelio no
I l7 nappaie.n,56 e 57 (parte), iaiaii di ilariante
i, co.r, àlop"rr;
Yista ta doinanda
#;rd;
Visto ii progetio deli,op€m compleia di piaJli-,.etle, disegni
e ialcot!
!'ista la relaziore deLl'Uficic Tecnico Co rwnale h dxa 27 /l7ig6;
Visto i1 parere FAVOREVGLE del}Uficiale Sadtario ir C,ata
12lll!96,
Visto il deLibeiaio cella Con:missione Edilizia Comunale adottato rrella
secuta
esprL-ne parere àvoreloie;
,
de1
27 i1l/g6 con verbale n.
6fl
che
1TSTA la Delibera di Corsiglio Comumale n. 24 det 30/G5ii995;
che sono §tate osserYate le rorme §tabilite dal R.D. 22.11.1937 no
210s sulìa disciplina delle
costruzioni in zone asismich e li 7a e 2a categoria;
vista la ìegge urbanistica 17 agosto lé42, ne ii50 e le motlificazioni
appoitate daiÌa legge 6
agosto I 967. n. 765:
liiste le norme in naateria ediìizia, stabilite rlal eodice civile;
Visie le rorme del T,U. ìegge com. e prov. 3 Éarzo 1934, ro 3g3;
Viste le norme deì T.U. leggi sanitarÈ 27 tuglio 1934, no l26E;
Yiste le leggi salla prevenzrcae degri iaforÈni 27 apfle r95i n" 547;7
gennaio r9sé, no 764;
19 marzn i956, no j02 e successire noru-e e discipiine;
visti i regolamenti comunari di ed izia ed ornato. d'igiene e sanità e di porizia urbara;
r'/ista la legge 5.11.197I
no 1085 sulle opere in ecrglomerato cemettizio semplice
ed ermato;
Yista ia Ìegge 28.01.1977 no l&;
. FIIG il titolo di proprietà (Ccpia atto di vendita per I'Iotar I-eograncle Rep. n. 82.807) ed il
verba-le di assembtea per NoÉar F"r.".à Rep. n. 33.5S9;
ltsrA ra courenzioue
di ascordo di prcgramua con i rispeftivi aìlegati (Copia afto
per Notar Leogrande Rep . n, Tr:-ti-r"
E2.967)
Tutto ciò preEesso r!l*sc!a
sotio Ia pieaa
ffi:::,1.fJ'.,:1T::',=,:'L':''1:i::":1.:.1,:y-""" :Fit;;i.,i";.;:-iil"=i.i"iH;.l#; ff],;:,H:;[il:
i*.=:;:i:lt'^l'-3x-:I-i:::=::t-t"'"",'oriJi'igilJ"ìJ"+;;;;;;"1;;';;55il:"ii:.:X,:i:T::::H',i
Éspeiio,e con ij risptao deile see-ue,rii DùrmÉ particol"ri
I
)-{hc rl r"ntrcrc .t .<ìrr,l,r,,roc, :ui tÀ morcir
jitrir lrj \ic pulrtrltchc ali:{,
_,--^ r.. -.._.: -
r\4È rE Lja-^-"r.--
c sprzr
pubblicr sia
cÈ»".so c6o sLdc-i-nrata o cnn
i;fll:,::::::_:::-::11.11i*i;",;à"._1*""t*"r.i",,".,.*"Gi;;i;".riLT"i;ff:,li
,)i1"":ilil;::,il
;i#;;;',,"#':il',,:i"Tl,"#,.",
attrr rolido ji.rlcmn
l*:L::
*;** ji*,.j",ii"i;;;ì;;;"=;,,1]i:;Hi:i;.#:];i'i:ff#
"* ,"""",o c.mo
ecassiÈ'r*to,nÈrunn-di.r.na.:emps;h:r".r,eLt"-..:"*
ITJ:.:i::ì:..T::"iTfljT:
di
,,
psson.
o a cos.
il-{ h:
sr ,:r , .
m^tr;.,
rlrr
i!I'e.t2u
,F,, -4/a
e
ns:i'.'rti r.,r. i .ll'iri di rrrzt;
m-r.rcÉÈl/
na J .nn/f,fr
u
n-.
al c.r;r I " dorrauuc
essere r=miciate a ltisÉ
ac.esa la !Ìrbb[Èa iUlùn lz-roDe, mn lanleme ùsse dgti angoli e ben vrs,bili;
8)-A ùura dÈÌ cosimltore de\7€ esrcre ri.hjesLj temp€sii\Emente la \lrila del ruiuco:
7)-le reEin-roEr ddl
deì
c.1ùriere
di
Ie. la loro
ner,a drstiuione ed illLim--Dat", Fer h$ie
jl
perjodo rn cui
reitr
relatiri .egolameDii:
l0j-L'alline{.meD(o st adalè e gh al1n eleùtuali r;lid nguÀrdanti n truo,o tabhricatD, a€f,rmo dlti dat [email protected]]Eio lufficio TeÈEi.D pielio soprxlluosc c.ir
Di,-eEDre de1 La\or . richiesle dal coDcèssrc,eno,
ll)-E'a§s.lutanroÌ1e rietsto .ipportare moditrcÀe di q'slsi.rsr geE.r€ al prÒgetto Àpprovnto, peoa ìprowqllIoLnrr sfl.id dl1i re-qòl,rnc.'i Li laÈorÈ e
l'applic{"ione deue più gavi satrzicdr €oErÈir]nr€ dala legge wbanisricaì
l2){he shno osseraaE le nomre e dispsiziom di cur al R.D. 16 Novembre 1939, n' 2229 suile opere m mrglomaatc cerreEi,3io seÈ+lrca ÈC aii!a!o:
ll){he siano osservate le presoÉmi Ésirrlnive dr cui al R.D. 22 Novembre 1937, n" 2 )05 per lc zone asjs,,'aicbe di la e 2a .ategorr:
l4){]Ìe siano sffu€.losarEenl: osservat. lÈ ncr:Ee per Ia prelEnzLonE di infortsmi;
I5){àe gli sca-a siano esegl]iti prowrdendo a tune te c.autele oecessarie pq granÉe la pubb[ca e pnvflta u1cllùLt
Norme specialir
l6FChe veEgÀ co{iuni€aio I'inizio d€i lavorii
1.7)-Che ve'rgÀ esglerata la pratica id c.a.:
18)- che
i
Iavori siano completsti entrc
il
tercsine fissato dalia concessioae ediiizia n. 8i95 dei
11/ù5/1995q
19)- restano.;al!de tutte !e coirdrgioai di cui alla concessione edilizia iunanti detta che qui si
intendono i*tegraìraei:Ée riportate,
iì committents titolare deiì:a eoncessione, ii direttore dei lavori e I'assuntore dei lavori sono
respocsabili della piena osservanza delie norme getr€rali di legge e di regolemef,to e de1le modaiità
eseeutive di cui alla preseBfe cGniessione.
Qualora siaoù eseguile cp€re i coDtrasio coll la prese ae concessione, si procerlerà aila
sospeosioÈe, e se del caso, alia dernouzione delle opere stesse con la procedura di cui all'art. 6 della
legge 6 -A.gosto 1967, no 765.
Si aiiegano alia presente un esempirre deìie taroie dei rìisegrri murite di regolare visto,
Daila Residenza l\lunicipale. lì 28 novembre i995
dF,'LT
CO
ANTil{O
.
/t'-'-:.r'l
,-
a-
CO}dT-NE DI GINOSA
(
C.{.P
Provincia di Taranto)
i.1013 - Cod. Fisc : 80007530?38 - P.L: 0C852030733 - tel. 09918290111 - Fa\ 099i 82418?D
UFFICIO TECNICO
SEZIONE LIRBAMSTICA
CONCESSIONE EDTLIZIA
30 1,'-ARI.4.r\TE
N.34030
N. 8i95 -c--.E.N. 79i96
t"ffi*§r%ovaruri
vista lu dcrmurda ur data 7 dicerrrbre
,rr, a"*-
-Legde Rappr. soc. FILATLTRA E
n'23, tendrnie ad otienere I permesscr di
TES SITLIRC. DI PUGLIA residÈnte a AIBA (CNl lia Strada S. ivlarghÉrita
esegire ur questo Comure, località L-4À ADIPOZZC), n Catasto Teneni a.l tbglio no
variarte in cÈrso dropÈra:
117 mappale no -56 e
-if (pafiel. iavod
\ristc. il progetto Ce]l'opera completa di planimetrie, drseglr e ca1ccli,
\r-ista la relazione dell'LliE(Ìcr TecrÌiccì CcrnuEle uI data 11/12l9{i:
Vist.r i1 deliberatrr della Conrmissione Edilizia Comunale adottatcr nella seduta del ll.i 12;96 con verbale
espùne parere favorevole:
n'
d1:
61. che
\1ST-À la Deljbera cli ConsigJio Comura.le n. 24 del30,'0iii995,
ChÉ soio slare o§!en.are IÉ nolfie stabilile dal R.D ?2.11.]g3Tn"Zl0JsulladisciplinàdellÉco}1rxzionijnzonea.ismichÉdilaelacatÉÈorì,:
Ia le-Ège ub$rstica t7 ,sotto 19,+?. r" 11J0 e le rnodil'icaziod ap}oitare ddla le-cee 6 ssosto 1961.1\";6:l
Ie nomìÉ in rreterisedilizia. -(tabiliie dal codice citilei
r,'i;te le nomr del T.Ù. lesge com. e proy. I marzo 19i4. o' 3831
Viste l€ nomre del T.tl. Irsri sadiiariÉ :7 iuglio 19i,{. tro 1165;
vi-rfe le legsi sulta prevenzion€ dcsli infornrni 27 edle 1955 no 547r i Semaio 1956, n' 1611 19 mar"o 19J6. n" 30: e luc.es;ir e norìe e disciplinei
vista
V;'tÉ
vis
i resolao)Éali comuralì di ediliziaed ouaro, d'igreDe e seitÈe dj poli?raùbal]q
Iesse 5.IL1971 n" 1085;ul1€ o[,ere in conslomeratD cemeniizjo semphce ed armaroi
le!.Se 28 01 1977 n" 10:
Viita la
|ista la
YISTO titolì di prcrprietà (Copia atto di vendita per Notar Lio$ande Rrp. n. 81.80n ed Yelbale di assemblta per
Notar Ferero Rep. n. 33.509:
\,1STA la comrenzione attuativa cir accordo di progrlrmma con i rispenivì allegati lCopia atto per iiotar Leolrtu-ìde P-ep
n 31.96i)
Tuno ciò prcmcssc rilasÈia
CO}.ICES SIONE EDILTZIA -,I ., VARIANTE
sede in AI,BA
d stabillmento d1 t(ìrciturir e tessitua
del l7l05l§-a3, vilriènte n. 18195 ciel 29/12/199i e variante
a Sig. R-I.ÌI'IERI Gi.ivaruri - Legale Rar-.piesenttnte dellù Soc. FILÀ.TL]BA E TESSITU-L-A
CNj Stracia S. I4aryherita n. 23. per 1a rrarianre rr corso d'rìpera c.rncement- la costuzione
Dl PLTGLIA SPA. con
fibre tessù h Contrirda Lama & Pozzo di cui alla conc. edii. n. 8/95
77i9tj del ?8/1li 1996, sotto I.L pi a ossenranzil delle r,rgenti n(rime e cliscipline stabtlite da] codice civile. dai regolamenti
comunrrh. ddle leggi di prevenzione inflrrtuni e du ogni altrrr legge speciale o gener-a1e in materia, nonchè iit confonnità de1
progetto presÈntato e con perfeiia regola d'arte, gararitendo. altresi che la costnlzione riesca sohda, lgienica e dsponciente rùe
finaùtir de1la sutr destinazione, e con i] rispetto e con il rispetto delle segrenti nt-'rme partoc,-rlari.
1)-Che il clì,'ìtiere di cosrrLLzionÉ, sui lari prospicienri le !ie pubbliche, aree e spazi pubblici, siR chiuso con §taccionala o con altro solido sntem:L
2)-Ch€ on siaro maj Sombre da qLrfllsiasi s.rer'€ di materiale le vie, aee e §pazi pubblici adiftcÉ li al cantia'e:
n
cose,edassioraro,nellamìsliorena.raporÉibil€,l'elim:nazionedjmolesijeoìncomodichepossarorecan'icorI'estcuzionedeiIavc,ri:
i)-Clre siano sahi. rispÉtlali
e
rj;efl'alì tuiti i diriitj di terzi:
propriÉtar';0, s€rÌ:a maÌrorrenerle ne da:rneltiarle;
accesa ta pubirlica illùt]lnrrrone. con lanteiÌe losse agL aJìgolì e ben visìbih:
8).-À cura drl cosmrnore dÉvÉ isserÉ richiesta teorpÉsti! ne e la!isiiadel ru3licol
deirelalivi r€solarn€r i:
enlo 3tradale e glì altri €v..ntrali rìlìevi risuardanti il ruovo lalbricaro, verraJuo daJi dol tuì?ionaflo l,Ufiicio Tecnico pre'ro -<opra.lhroso con
Dinnore lei ta,ori e ricbieqe ,lcl concessionarro
ll)-E'atsolùtane[te vietalo appoftare modrfche di qualsia:i gtoere al prog€tio approvato, pena i lro\1ÉditEenti sanciti dai regolarnenri ia vrgole e
tÉùore
I0)-L'allinea
I'applicazione delte pir)
-savi sanziooi conùnlnate dalla IÉ-q-ae ùrbanishcq
12)-Che siano ossen'aÌe lÉ norme e disposjzioni .li cui al R.D. 16 Novembre 1939, n'?229 srlle opere in coflslomerato cem€ntizjo 3emplice Éd amaro.
13)-(lre siaro oise,-v?te le prescrizioflì costruttivÉ di cui al F-D. 22 Nìvem&e 1937, o'2105 per le zone osis-niche di 1a e la cateeorja
14)-ClhÉ siano 3cflrpoiosamÉnte oÉselvaf€ lÉ rorm€ ptr Iapreven:ione di irfommi;
15iChe -!li scavi siano esesuìti ptorledÉndo a tìrtte le cflutele I]ecesrariE per S:rantire la pubblica e privata rncolumiià.
Nc,nne speciaL:
16)-Che venga comunicato I'inizio dei layori;
17;Che venga espietata ilì praiica in c.a.:
iE> che i lavori siano completati entro il ternri e fissalo dalla concessione €dilizia ìì. t/95 (lel 17i05/1995;
19)- testano yfllide tÉte Ie condizionl di cui altr concessione edilizia innanzi detta che qui si intendono inieglaltDenie
rilortate.
comnittente tLtolare della crìlÌcessionÈ, rl dtettore dei lavou e 1'assuntore dei lavori soÙo respcrnsabil: della piena
nomÈ einerali di legge e di regolamento e delle modalitii esecutiye di cui a1la presente concessit.rne.
Qualerra siuro eseguite opere in conEùstcr con Ìa presente concessillne, si procederii c1la sospensr(-ìne, e se del caso, alla
11
osserrrarLza delle
demoJ.rzione de1le opere stesse con i.r procedrua di cui all'a:1. 6 del1a legge 6 AgostÈ 1967, n'
Si alieg,no aJIa presente un Èsemplère delle tavole dri disegrÌ muxtÈ di regolat" Iisto
76i
Dal1a Resiclenza A.:[unicipale, 1ì 12 dicembre 1996
dp,ar
Dott.
4"1
#
irwrl
ir.Tt
@
COMU},IE DI GIhIOSA
(Pro'';incra di Tzu'anio)
C..\.P
74013 - Ccrd. Fric.: E0007,i3073S-P.i:008,s10307li.tel.099.'E2901Ii-Fa\099.821.182Ò
UFFICIO TECh'TICO
SEZIONE URBANISTICA
DICHI.4R4ZIONE DI .AGTETLITA'
+++t{<{<+*+
IL D]RIGENTE L'U.T.C
\-isrr la istanza n' 9836 del 07.0+,1997. penenilra da parre del1a FILATLRA E TESSITLRA
DI PLTGLH. S.p.-{. (C].F.,?.L A8257 +0016) rappresèntatà rlal Dott. Ing. Giovaari Ranieri con serle
legale etl ammirdslr.3tir/a h .{lba (CNl Strada S. \'I.argherite, 23 tendente act otienere dtchiarazone 4i
agibilrtà tlello stabilimento di cui aiie P.E, n' 3.'95. 18t95, 77'96, 241t95
Visla la C.E. n" 31302-8,95 rilasciate i1 i7.05.i9951
\rista la C.E. nc 2735 8-8,'95,18r'9i rilasciata il 29.12.1995 psr lariantei
Yisra Ia C.E. n'32E-13-2.11/95.3i95 dlasciare il 08.01.1996i
Yista la C.E. n' 2794C-8/95.77i 96 r:lasciata il 28. 1 l. 1995 per r.ariant;:
vista la C.E. n" -l-1030-8,/95.79,96 iilasciara :l i2.12_ i996 per variante:
Vista la P.E. n' 8i95 e n' 241195 I
Vista la corlr, eruione no 82967 del 16.05.1995:
Vista la pror.a dell'a\.,cnuta irccatastùflenio presso I'U.T.E. di Taranto n. é.0i027,001.97 del
2!.A2.7997
Yisto ii cenficato <ii coliaudo statico depositato agli atli. riportante g:li esuemr rli deposito ai
Genio Llir,ile in data 12.08.1996 n" 6830 di prot :
Visto 1a clichiaraziono cli confoimrtà sula esecuzione a rogola d'afls degli impianti tecnoiogici.
cosi come enumerati daiia lett. a) alla lett. m) allegati all'istanza:
Visto il Certìflcato tii Prevenzicn.- incendi rilasciato dal Comando Prorjaciale dei Visili dei
Fuoco di Taranto in data 30.05.1997 :
Vista la D.G.R. n" 5009 de1 29.i0.i996 Cri auicizzaÀi:ne ai sensi deil'art, 7 del DPR 2,1.05.1988
no 203, reladl'e alle emrssioni in atmosfera;
\1STE ie leggi sanitarie r,igenti:
VISTO .ii regolarnento d'igiene e quello ediiizio;
VISTE le leggi ulbanistiche vigenti:
Vìsto iI DPR n' 42519-1:
\,'iste 1e clichiarazioni e sulla base de1le stesse. rese dal Direttore der Lavori ai sensi dell'art. 4 1'comiira riel DPR 22.D4.7994 no 425. asseve.ranii: -la conformità al progeito appro'\,aÌol -la a\\enura
piosciugatula dei mud e la sfllubrità deg! ambientì, nonché il rispetto de1le norme cleltate <lalla L. 13189
ed i cdteri del D.À.1. 236,'89.1n materia di abbar,imento <ieiie barriere ar'chiteftoniche. il dspetto ciella L.
r
n.'o1 -
DiCHÌ.{RA E CERTIFICA L'-4,GlBILITA'
dello stabilìmento destinato lar;orazioni tessili di tessitul a e torcitura con cabina elettrica, cosi corne da
progetto a egato alie C,E, ur epigraie. ubicate in c.da Gidfaico S.P. n'9 kn 4,00, in Catasto Fg. 117
p.l1a 287, sotto la cornminatoria di iutie le leg_ei rdgenti in materia fatte comunque sah,e le veriiche rii
cui al comma 2 dell'ar1. 4 del DPR 425/94.
Dal1a Residenza À.{unicip
cllqrt
ale. 24.Febbraio.
/§,
(e-.
fuoùrn'r" L'u.r.c.
.ì'ffi,mr
Repertorio n.
A.tto di cessionè a titolo
g.atuito
Raccofta Il.
di cooplèsso innobilia!è
Ir
REPUBBIICÀ. ITAIIANÀ,
lscritto
ossi
nel nÌio studio in Laterza, p.zza vittorio
EmanueÌe n,27
INNANZ T A, ME DOTT.I,'ARCO
MONTI NOTAIO IN I,À,TERZA,
ne.I ruolo del Colleqio del Distretto
assistito dal testimoni a
Notar.i.Le
di Taranto
TESTIMONI
me
noti ed tdonei signori:
o
d
«,
o
€ À
§
o§
§
-t,
z
s.li
i15 ,-i
g(§ e,Ci
c {
rltt
irif
--.i
OJ
.t,
t(o
JO
ìÈ
(n!
E
È
B ol
- [?] dottor r?1, nato , r?r) "r'1 ";;""T::i;;ato
per ra carica in Arba, via
Santa Margherita n.23, il quate dichiara
di
agire
in
rappresentanza, nella sua
qualltà di i?1, munito degli occorrenti
,r., forza di de.Iiberazione del
di amniinistrazione in data [?] Ooa.i,
che si aÌlesa sub "AÌ1egarcl,,, della
::I::l'"
rrFilatura er Tessi-tura di pug].ia
s.L.I.,,, con sede in AÌba, Via Santa Margherita
n.23, capitaÌe sociale Euro 100.000,00 (centomila
virgola zera zer.)),
interamente versato' codice fiscale e numèro
di
iscrizione
ner Reqistr.o derle
Imprese d.i Cuneo A2326j40A46 (d.i seguito
denominata anche solo .,11lat*.a,,),.
- signor vènneri Cosiùro, nato a San Giorgio Ionico
i1 24 magg.io 1957 codrce
fiscale VNN CSM 5-1t24 HBB2S e come tale
in rappresentanza deI ,,COMJNE DI
GrNosA". iÌ quale dlchiara di agire in
rappresentanza de] comune di Ginosa,
nelIa sua qualità di Responsabile del vrr settore
patrimonic de1 comune
di Ginosa, con sede in Ginosa piazza Marconi servizio
domlci.liato per la carica, giusta i poteri codice fiscale 80007530738, ivi
a lui derivànti dar vigenti
Regolamenti Comunali deqli Uffici e dei
Servizi, che aq.asce in esecuzione della
delibera del Consiglio Comunale
n.
del
e de 11a de.libera del.La Giunta ComunaÌe n.
def
che, in copia conforme af l 'origina.l-e, si allegano
rispettivamente
" af presente atto nonchè Determlnazione def Responsalite sotto .Iettera
de1 citato VII
Settore Servizio patrimonio de.l Comune di
Ginosa, N.
del
che, in copia ce rt i fi cata contorme al presentè
si
alfega sotto fettera " "
(di seguito denoninato anche sofo ,,Comune,,).
E altresi D]:es errt e 1Ì s-Lndacc
l,ìitDole d.i. G |ncsa, .ioLi:. V.i.Lo De palnra_
!,ro
Detti conìparenti, del1a cua identità personale poteri
e
io notaio sono certo, mi
chiedono di ricevere i1 presente atto con
i1 qua.le Er I a1,,-tr.i ed 11 ComLrne
convengono e stipulano quanto segue
Premesso che
1) Flfatura ha la piena ed esclusiva proprietà,
per averfo acqulstato dai
signori Luiqia
e cafogero :.irla.,ia,.,0 mediante atto a
'iàl'i''-ìcro
rogito Notaio
dott. Raffaele Lec..Jr.arìde stiputato in
aata 23 n\arzo 1995. rep. n. B2. BO7 _
raccolta n. 16597, registrato
in ?aranto i1 6 aprife 1995 al n.
2708, deÌ
terreno sito nel Comune di cinosa, avente
un,estensione di circa mq 149.956
(centoqrìarantanovemilanovecentocinquantasei), distinto oggl aI Catasto Terreni
al foglio di mappa n. 117, par:ticell.e 28'7, 290, 291, 2BB e 289, suÌ quale
aventi una superfic:-e coperta
insistono fabbrlcata ad uso industr..iafe ed ufflci,
al
(quarant
rentacin que ) , distintr47.535
as
et
t
emi
Ì
acinquecentot
di circa mq
("da
seguito
Catasto Fabbricati al foglio di mappa n. 117, paitice.Ile 287 e 290,
"Stabalimento");
2) EliatLrra ha 1a piena ed esclusiva proprietà/ per averlo acquistato dal signor
Leonardo E.1scaie, mediante atto a rogato Notaio dott. Prospero Mobilio stipuÌato
raccolta n. 9593, reqrstrato 1n
in data 21 novenbre 2000, rep. n, 19935
Taranto il 7 dicembre 2000 a1 n. 9521 , def terreno slto nel Comune di Ginosa,
avente unrestenslone dr circa rnq 4.'113 (qLlattromrlasettecentosettantatré),
distrnto aÌ Catasto Terreni af fogfio di mappa n. 117, particella 341,'
3) rn data 16 maggio 1995 con atto per Notar Raffaele LecJr-^n.l+ già di Laterza
registrato a Taranto il
a Taranto iI 13 giugno 1995 ai
trascritto
aÌ n.
nn. 10100,/8608 iilal.rlra e iI Comune hanno sottoscritto una convenzione 3 ', ,-Ì:i ', ; v..r
de1 Comune di Glnosa
di accordo dl programma per la realizzazione neÌ territorio
1) della premessa,
cui
aI
numero
di un lnsedramento industriaÌe su1 terreno di
(di segulto, .La "Convenzione di Accordo dr Prograrula");
produttiva
ha cessato 1' attlvità
4 ) a decorrere
daf 9 ma.'zo 20A9, Irlal:[ra
svolta ne1Ìo StabiÌimento e, in considerazione del fatto che quest'ultimo a1lo
staLo risulLa improdLrLLivo e genera cosri d retri ed -LnoireLt i di conservazione,
manutenzione e gestione immobiliaie a car.ico de11a medesima, con nota deÌ 05
gratuito la
setteròre 2012, ha manifestato l' interesse a cèdere a tjto]o
proprietà delfo Stabi.Limento e di tutti gfi irnmobili descritti
ai numeÌ:l 1) e 2)
deLla premessa (complessrvamente denominati il "Compendro irnmoblliar.e");
5) r.I Comune, con nota n. 26858 del 24 settembre 2412, ha manifestato il proprio
gratuito,
interesse ad acquisare i]
in
Compendio lmmobrÌiare a titofo
applicazrone dèÌ1'art. 4 coruna 23 del D.L.
570/1,996,
^.
1.
af fine da tùtefare l'irteresse
accupazianafe defla propria zona d1 conpetenza;
Tutto ciò premesso,
Ìe Parti convengono e stipulano quanto segue.
-A.rticolo 1. Premesse ed allègati
Le premesse e 91r allegati
costituiscono par.te integrante e sostanzrale deÌ
presente contratto.
,A-rticolo 2. Oggetto déI contratto
2.1. fifa.Lr:ra cede e trasferisce a titoÌo gratuito a1 Comune, che accetta, in
applicazione defl'artrcoLo 4, comma 23, deÌ D.L. n. 510,/1996, Ìa piena proprretà
deÌ Compendio lminobiliare, sito in Ginosa e p1ì) prectsamente:
Staballmento e reÌative aree pertinenzaali alla contrada Girifalco costituito
da due di-stÌnte unità irunobiliari
una delfa superfrcie
di mq 131.570
(cent ot rentunoml f a c-inquecentos et t anta ) ivl
comprèsa 1 'area dr sedlne del
fabbricato e 1'a.Ltra di mq 2.24A (duemi l adue cent oquarant a ) ivi compresa I'area
di s.d -e de- fabbricèto;
confini: confinante con
dati catastali:
del Territorio
censitl nef catasto fabbricati
di Taranto al Foglio 11f p.lla
del Comune di clnosa dell'Ufficio
287 strada provrncaale 9 prano
T
categorra D/1 RC euro 351 .924, O6 e p,lla 290 strada provinciale 9 piano T
categoria D/1 RC euro 'l12t71 e neÌ catasto terrenl de1 Comrrne di Gìnosa
deIl'Ufficio del Territorio di Taranto af foglio 117 p Ì1a 287 ente urbano ha
)-).i5.)l e p.fla 290 ente urbano are 22.40
nq A.113
di
suPer f tcie
della
contrada Girifalco
- terreno alla
(
quattr.omiLasettecentosettantatré
conf
lnl : confinante
);
con
censito nef catasto terreni deÌ Comune dr Ginosa dell'Uffrclo
dati catastafl:
del Ter.iatorio dl Taranto a1 foglio 117 p.lIa 341 are '1'- li categoria seminat ivo
di classe 2 RD euro 23,42 RA euro 16,02.
dr mq 76 .746
Girrfalco delÌa superficae
contrada
a.lla
tèrreno
( sedicimilacentoquarantasei
);
conflni: confinante con
censlto nel catasto terreni del Comune di Ginosa deÌf'tlffi cio
dati catastali:
dr Taranto al fogÌio 711 p. fLa 289 ha -, i! . 8il categoria
deÌ Territorio
semrnativo di cfasse 3 RD euro 39,88 R-A euro 33,75 e p l)'a 291 are 31 2t)
seminativo di classe 3 RD euro 1A,41 e R-A euro 8,86 e p'Ì1a 288 are ll 'x'
categoria seminativo di classe 3 RD euro 3,85 RA eoto 3,26'
,di segu Lo i "Terreni");
al comune dl tali Terreni era originarlamente prevlsto In
I1 trasferamento
in
esecuzionè deÌla convenzione dr Accordo di Prograrnma sopra citata trascrÌtta
data 13 giugno 1995 presso -La Conservatoria dei Registri Immobiliarl di Talanto
con r1 n. R.G. 10108 e R.P. 8608.
2.2. Il Comune, in persona de I l ' -intervenuto suo fegale rapplresentante dr chj ara
che/ con Ia sottoscrazione deÌ presente contratto, Filar,ì-:Ia ha adempiuto a tutti
g1i obblighi dalfa medesima assunti con Ia citata convenzione di Accordo di
Progranùna e/o con ogni atto presupposto o conseguente, e che pertanto non avrà
a.l.Lri.rcié da pretendere a ta.le titoÌo da Fi.l.a1-!rrà. Inof tre, il Comune si impegna,
entro e non oltre 30 (trenta) giorni dalla data di stapula def presente
relativa a1la
contratto a provvedere alla cancelÌaz_ione de.Lla trascrizione
Convenzione di Accordo dl Programma di cui aI precedente articolo 2.1.
da me nota-io presso I
Sr dà atto che a segrtito deÌIe verifiche effettuate
glr
inmobi.Ii urbani oggetto del presente atto sono
competenti uffj-ci,
catasto
fabbricati deI comune di Ginosa esattanÌentè 1n
distinti
in
attua]mente
e appaiono
sopra riportati
ditta de-IIa parte cedente con i dati catastaÌi
catasto
detto
a1
planimetrie
depositate
nelle
rappresentati
graficamente
fabbrrcati in data
prot . n,
che, in copia non autentica - riscontrata da tutte Ìe paLti - previa visione ed
approvazi-one e descrizione da parte di me notaio afle parti, presenti i testl,
si aÌlegano aÌ presente atto sotto rispettivamente sotto Ìe lettere
e che tafi unità anroobiÌiari urbane risultano regolarmente intestate in catasto
fabbricati all'odierna parte cedente in conformità afle risultanze dej- Registri
immobiÌiari.
'uopo, al sensi e per 91a effetti
dell'art.
29, comma 1-bis, della leqqe 2j
febbraio 1985, n. 52, Ia parte cedente dichiara e ga.rantisce, e 1a parte
cessiooaria ne prende atto, che i datl catastali e Ie atfegate pÌanimetrie sono
conformi affo stato da fatto degfi immobili oggetto del presente atto, e in
particoLare che non sussistono difformità
rtlevanta,
tafi
da influtre
suÌ
cafcolo della rendita catastafe/ e da dar luoqo alÌ'obbligo di presentazione dl
una nuova pÌanimetraa catastafe ai sensi dèlla vigente normativa.
AÌticolo 3. Stato di fatto e dj- diritto deI CoEpendio Immobi]-iare
3.1. 11 Compendro Immobl.Ltare viene trasferito
al Comune nel.Io stato di fatto e
di diritto
in cui si trova alla data dr stipufa del presente contratto, che il
Comune dichiara sin d'ora dr ben conoscere e di accettare; i1 Comune avrà fa
piena ed escÌusiva proprietà e libera disponibifità
del Compendio IrùnobÌliare;
rI Compendio lnmobiliare sarà trasfer_ito, ad eccezione deIle servitrf di cul al
successivo art-icoÌo 3.4.1 e dèlÌ,ipoteca di cui aI successivo articolo 3.5.,
lrbero da ogni apoteca/ trascrizÌone e iscrlzione o annotazione pregiudi zi evol i,
da privilegl,
anche fiscali,
servltìr apparenti e non apparenti, dirltti
di terzi
di natura rea.le od obbliqatoria,
diritti
di preÌazione legafe e convenzionale,
obbÌigaziona p-r'opte r ren, pesi reÌativi a piani urbanistici.
3.2.
A-If
DICHIARAZIONT URBANI STICHE
:
La parte cedente, come rappresentata, ai sensi degli artt. 46 e segq. T.U. di
cui af D.P.R. 28 dicembre 2aaa n. 445, edotta da me Notaio sulle sanzioni penali
previste dall'art.
76 del citato D.p.R. 445,/2000 per Ìe lpotesi di falsità in
atti e dichiarazioni mendacl ivt indicate,
dichiara e attesta, ai sénsi deI1è vig.ente legislazioner urbanistica,
che fa
costruzlone del fabbrlcato di cui fa parte l,tmmobife in oqgetto/ venne
realizzata
rn virtìr
ed 1n conformità al,le segueoti concessioni edÌfizie
rilasciate
daÌ
competenti autorltà
del
comune dt
Ginosa in
data
N.
neÌ rlspetto deÌle norme urbanlstiche e che non sono state eseguite opere d.i
t:rastormazi-one per le quali sia prescritto
obbligo di concessione o licenza
edilizia.
La parte cedente, a mezza de1 suo legraÌe rappresentante, d1chial:a che per
Ì'agibirità
dei fabbricati
di cui sopra sono state rilasciate
le relative
.Licenze da1 comune di Ginosa in data 24 febbraio 1998, 30 novembre 1999 e 10
gennaro 2001.
3.3. Le Parti dichiarano reciprocamente di rinunciare ad ogni e qualstvogfia
diritto ad ipoteca Ìegale che possa a foro eventua.Imente spettare in pendenza dr
questo atto.
3.4. F:Ll.lt,.ìià dichlara che suÌ Compendio Imrnobifiare gravano diritti
di
passaggio, e che gli stessi in ogni caso non pregiudicano in a_lcun modo il paeno
ed indrsturbato utillzzo de1 Compendio Immobrliare.
3.5. :rrl;L:ura dichrara che suflo stabillnento qrava in favore della società sPI
- Prornoz-ione e SvlÌuppo Imprenditoraale S.p.A., successivamente fusa in Sviluppo
ipotecarla presso 1'llfflcio
Italra S.p.A., oggi l.I-!lj L3Ì.l.a S.p.A., .I'iscrizione
in data 2 agosto
Immobrliare
PubbÌicità
servizio
dl
di
Taranto
del Territorio
1995 ai nn. 125A9/72'79, a fronte di un finanzaamento Sià integralmente
S.p.A con nota
rimborsato da F:.1 atu::-r come dichiarato da.LÌa stessa irlviialia
parte
d.ichiara
a nezzo
cessionaria
la
del 22 settenbre 2011 Prot. n. 2546'l c]rie
deI suo Iegale rappresentante di ben conoscere e come qui FiÌat''l.a espressamente
conferma e garantisce. iila-ru::a dichiara, ed i.L Comrlne prende atto ed accetta,
che tale iscrizione ipotecaria cesserà di produrre effetto ai sensi dell'ait.2841 deL Codice CiviÌe dalla data deÌ 1 agosto 2015 e che non sussistono dirltti
per procede'e a-l-a sua rlnnovdzio^e.
A,rticolo 4, Dichiarazioni/ garanzj-e ed obb]-ighi
aIle garanzie prestate ed agli obblrghi
4.1. In aggiunta afÌe dichiarazioni,
e rf Comune dichiarano e
3, !'il,iiura
assunti ne1 precedente articolo
quanto
contenuto neL presente
per
quanto
rispettiva
competenza,
d1
garantiscono,
articoLo 4.
Le dichiarazioni e garanzre qui contenute sono esatte e conformi a1 vero aILa
data deI presente contratto.
4 .2. Capacità
!i i:ìr:u::.1 è dotata di ogni capacità, potere e autorizzazione necessari per
sottoscrivere i.l presente Contratto e per adempiere a tutte .Le obbfigazionÌ
nascenti in capo alla stessa, norrché per 1'adempimento di tuttl gli obblighi in
capo ad essa previsti dal presente Contratto.
Il Comune è dotato di ogni capacità, potere e anLorizzazione necessari per
sottoscrivere il presente Contr.atto e per adempiere a tutte 1e obbligazroni
nascenti in capo aÌlo stesso, ronché per Ì'adempimento di tutti gla obbl.tghi rn
capo ad esso previsti dal presente Contratto.
Compendio lmmobi.liare
lI Comune e FrÌiìtura garantiscono che, con iÌ trasferimento dei Terren.i secondo
quanto indicato al precedente articolo 2, qrìanto previsto ne.Lla Convenzione di
Accordo di Programma è stato .integrafmente eseguito da entrambe fe parti e che
non incombe su Filaiur:;l afcun ulteÌior.e obbligo in forza di tale Convenzionè di
Accordo di Prograrnma o ad a.Itro titolo nei confronti del Comune.
i i :.ii..-, ra precisa che è stato avviato, da parte deIla Regione Puglj-a un
di un progetto
alÌ'approvazione
procedimento atrùninistratavo fj-nalizzato
(ai
pubbfica
per. Ìa
di
utilità)
fini
del1a dichiarazione
definitivo
realizzazione di un parco eoL:ico che interessa porzioni di terreno relativi alfa
particelle
28'l e n. 291 del foglio 117 comprese neflo Stabilimento, indicate
^ì nella planimetria affegata aI presente atto sotto lettera "
".
4.3.2.
Le parti dichiarano di essere state edotte dal Notaio rogante dei contenuti e
rispettivamente
ad esse paì.ti
deÌ1a portata degli obbfr-ghi e dei diritti
ger,naia
2448, i.31
derlvanti dal Decreto Ministero de.LÌo Sviluppo Econonico 22
(in materia di sicurezza degÌi impianti).
e
fn conformità a1 disposto def Decreto LegisÌativo 19 agosto 2AA5 i.792
s.m.i., Ìa parte cessionaria dà atto dl aver ricevuto daÌÌa parte cedente le
e ta1 uopo,
informazioni in ordine a1la prestazione energetica degfi edifici
I'
previa dispensa daÌ1a Ìettura,
si allega sotto lettera " ", "
e " " aÌ
presente atto gÌi attestati di prestazione energetica redatti in data
da
Ai sensr delfa vigente fegisfazione urbanistica, Ìa parte cedenle mi es-ibisce 1l
certificato
di destinazaone urbanistica rilasciato da.If e competenti autoiità def
Comune di Ginosa in data 29 gennaio 2014, contenente Ie prescrizioni
urbanistrche relative
a.If a zona trasferita,
dichiarando aÌtresì,
sotto Ìa
proprla personaÌe responsabi-Iità, che dalla data del riÌascio ad oggi non sono
intervenute modificazioni degf .r strumenti urbanastici da esso risultantr.
Tale
prev]-a dispensa dalla .Lettura avuta da.ILe parti che dichiarano di
certrficato,
ben conoscerne i1 contenuto, si alleqa aI presente sotto la Ìettera " ".
ll Comune, con effetto dalla data di sottoscrizione del presente contratto,
subentrerà in tuttr. a rapporti giurrdici
e dl fatto, di qualsivogl-ia natura,
previstr a carico o a favore dr Eif al..-Ìra negÌi atti di provenienza o comunque
connessi alla titolarità
dèl CoÌnpendio lmmoblliare.
Artr.colo 5. Regrine fiscale.
Lè parti, ai sofi fini repèltoria1ì,
dichiarano che i1 Valoré di quanto oggetto
della presentè cessi-onè a titolo glatuito ascende a euro _
I1 plesente atto/ ai sensj- délL'art. 3 del D.l,gs. 31 ottobré 1990 n. 346, non è
soggetLo ad iDI)osta, pèraltro, awendo ad og:geÈto Ia cessione di beni relativi ad
attiwità produttive dismesse, effettuate gratuitaùènÈè nèi confronti di enÈi
locali
territoriali,
come pr.evisto dall,articolo
4. cotoma 23, de1 D.f-. n.
5L0/J-996| .la stessa non è soggèttà alf imposta sul valore aggiunto e non
costituj-scé reaLi-zzo di plusvaLènza.
Alticol-o 5. Spese
Le spese del presente contratto e 1e altre accessorie (notarili
è fiscali )
saranno ad esclusivo carico da FiLeiura.
Artj-co1o 7. f,egge applj.cabiLe e foro cospetente
If presente atto è regolato dalla Ìegge italiana.
Per quanto ivi non previsto,
le Parti fanno riferimento aÌ Codice Civile e aÌÌa vigente normativa.
Ogni controversia
che dovesse insorgere
fra
le
Parti
.tn ordine
i
nterpLeLazione
-d
a. '
esF.u-ione e non esecllior e de.L presenLe atLo, sdLè
devoÌuta affa esclusiva e competenza def foro di TARANTO
con espressa escÌusione d1 ogni foro aÌternativo e/o concorrente.
ATTO PUBBLICO che
rlchiesto, io Notaro ho ricevuto e del quale ho dato Ìettura, presenti i testi,
al.le parti che lo approvano, fo confermano e con i testi e me Notaio lo
sottoscr.ivono nea modi di legge, alle ore
Scrltto in parte da persona di mla fiducla
Consta di fogli
per Lacciate
ed an parte da me Notaio_
rin qui.
Elènco d.gfi Ex l.vo.abn .tètt. [email protected]ètà FllatuÉ . f6shun dl Puglla S.t.,.
Adeftnti at pqcotso di rcindustializaioo. dl cui a h.co.do det 09n7/2012 e su.c- vtt- èd tntèghztÒni
27tO212014
- 15-33
Élèn@
[email protected] .t
9*ùso
[email protected] F ztud e fèshuta dt Pustt. s.. t.
.dtÉus,Jlallzzdloù di cai .[email protected] .!.1 ort07/m12 . .u@- n. .<t tntryÉ[email protected]
dqt E tw@.toìt d.th
;ASULAVITO
:AZZETTA LOREDANA
LA BRUNO
CORRADO
SVIZZERA
T
EE
16<iu-71
194ic-7t
17tua-7i
TELLANETA
CINIERI PIETRO
CIRIELLI GIOVANNI
22-naÈ
TE OI
LECCE
LE
08-mao-
I
CONTE ANTONIO
FRANCESCO ANTON
25-otl-6:
Os-no\-74
GINOSA
ME
D''NVERSA LUIGI
IEREDITA FRANCESCO
I,ETTORRE ROCCO
IE BIASIANTONIO
OE BIASI COSIMO
DÉ MARCO LUIGI
TO[?lMASO PIETRO
PREIE LUIGI
'oRco t/ARto
:o
GINOSA
CASTELLANETA
15-luo-79
09-a9e69
14-set.64
2*leE57
LATERZA
27-aao-73
DI DONATO NICOLA
LUIGI
ANTONIO
T,
LATERZA
30-mar$4
eÀFMiNE
DtT|NCO COSTMO
)IIINCO FRANCESCO
IITTNCO GIOVANNI
MICHELE
TINCO NUNZIO
NOSA
11-lèb-74
271o2t2o14 - 15.33
Et.n@
dqlt E Lvq.tod
as.t.t.
deth [email protected] Fhtud e rèsuut dt Pus
di cut .Itc6tdo .r.t oebT/2t)12 . 5u«- w.r-
[email protected] pq.ù.o dl tdndust l.l22flt6e
EGIT'IO FULVIO
d tntqÌr.ioDi
16-ago-73
)3-set-7:
CASTELLAN ETA
ARANTO
)
FERENTE NUNZIO
FIORE LEONAROO
ANETA
]O PAOL
BA
IRANCESCO
vtTo
ìro
F
)ESCO
FRANCO
l1-s€175
]ASTÉLLAN ETA
TARANTO
MASSAFRA
MATERA
GIOIA DEL
11-oiv-74
02.féb-73
-feb-68
)
l-dic-l7
-ott-7
BA
0$lug.59
13-mar{5
T
24-ac,o-
01-qiu-7
GINOSA
29-mar7
-o
|ASSli/tO
TA NICOLA
LECCI MARIACRISTINA
LENGE DONATO
LEoGRAND-E Do[r-
22<iu18-nov-58
)ASTELLANETA
GIOIA DEL COLLE
BA
iEbnEldfrfrÀEd
,O RE ANGELO
15-Oic-74
03.nov'71
LORENZO
TRIESTE
MBARDI ANTI
II FF
CASTELLANETA
SVIZZERA
TI
TARANTO
)ASTELLANETA
ERA
ATERZA
6-mao-7,
09feb-71
19-apr77
EE
I!17
FRANCÉSCO
ALESSANDRO
GIOVANNI
I\,IALENA PIETRO
VITO
01-qiu-77
07-.r'at.74
04-ott-66
29-ma0-69
19-maq-67
2A)uo-76
lE-siu-72
21-no\-7
271O2t2O14 -15,33
ÉtèNo doel
AdNd .l È@o
di
Ft ,EvÙltod
;odts.,.tlzalù.
da!t. s*t
d! cui
ta Filduà fottitu" dl Pse t s r-l' og/olt2o1z è s!@' 6/' a"
[email protected] dd
.lt
lnt'odloùl
27102t2014 - 15 33
Etd.o d.sti E hvùtoti dct.seiètàFi,ltud. T..situd di Pusti.S r IAd.enu.t Frcorso dt rchdrcdathalom cul.,hccordo rr.l0gon012 è succ- vù ed lrlègÀ.[email protected]
RAONA I\,iARIA GRAZIA
ISTEFANO
ANO PASOUALE
LE
I CASTELL
15-ott-73
07-set-74
I
cNo-FrErF--------------l CASTELL
ROSSIALBERTO
RUCCI FMNCESCO
I
TARANTO
GINOSA
GIULLq
GIUSEPPE
IGNO STEFANO
JSSO ROBERTA
MANNIGIUSEPPE
19-ser-75
13)uo-72
BARI
BA
03-set69
ANTONIO NI
b-7.
VITO
)AMTI LEONARDO
ELLO DOMENICO
IO ANGELO
INOSA
4-ofi-72
6È6N26'SUPINO EGIOIO
GIOIA DEL COLLE
BA
29-nov66
10-sé175
16.9iu-77
TOCCI SILVANO
166ÀFò'-roMMASoTOMA MARIO
AGIANELLO
TARANTO
TRENTADUE
TUCCI ARCANGELO
LATERZA
224ic$7
t-7'
27IOZ2O14
-
15.33
[email protected] E L@.lod dalt. Sod.b Fl\àtud è f'sttlÙtt di Pug asr'l- tntqÉ[email protected]
vtl
[email protected] poiiso a tàad!.ù.n2tutoÈ.tt cui rtt [email protected]'to tld os/o7/2t12è sÙ@
'd
27
tOZ2014 - 15.33
Di quanto sopra è stato redatto il presente verbale
IL
che, previa lettua, viene sottoscritto come segue:
PRESIDENTE
IL
f.to Vincenzo Russo
SEGRETANO GENERALE
f.to Dott.ssa
Francesca Perrone
La presente deliberazilne è stata af{issa all'Albo pretorio cartaceo e pubblicata all'Albo preto o on line
in
:. /, MAR 201{ per restaryi per 15 gg. ànsecutivi.
autu
La presente deliberazione si compone fin qui di n.
?3_ facciate ed è copia conforme all,originale da sewire
per uso amministrativo.
Dalla Sede Municipate, ti *-
4
'ru\t..t){
L\'
§#,
()
ti
l:
.{#i .l
§'or.ria
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
Dott. Nicola-Bonelli
tAlla
Il sottoscritto, visti gli atti d'ufficio,
ATTESTA
Ai sensi del T.U.E.L. n.261 det 18.8.2000
- CIIE la presente deliberazione:
.11:."1Jiffi"182ffifl]5ii:jlli'"1'§1fiÉff.t0u'o'0"
- è stata pubblicata all'Albo pretorio on line in data :4 MAR 20?4
'^l
- CHE la presente deliberazione
è
divenuta esecutiva
(perché dichiarata immediatamente
[
gio.no
eseguibile (art. 134,
28
F
"'"lI*
"
*'"-'
al n.
EB 201(
comma4-T.U.E.L.t.26i del 18.8.2000);
| decorsi l0 giomi dalla data di pubblicazione all'Albo pretorio on line Art. 32, comma 5. legge n.6912009
Dalla Residenza Municipale, lì
IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
dott. Nicola Bonelli
Coùp : S Bozza
Mod.23'20A2
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
3 783 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content