close

Enter

Log in using OpenID

COMUNE DI PISA - Direzione Ambiente

embedDownload
COMUNE DI PISA
TIPO ATTO DETERMINA CON IMPEGNO con FD
N. atto DN-16 / 939
Codice identificativo
del 11/09/2014
1054427
PROPONENTE Ambiente - Emas
OGGETTO
ACQUISTO IN ECONOMIA - AFFIDAMENTO DIRETTO - ACQUISTO DI SERVIZI
TELEVISIVI SULLA TV LOCALE (CIG XA3106F8C2) E SERVIZI STAMPA (CIG
X7B106F8C3) PER FORMARE LA CITTADINANZA IN MERITO ALLA RACCOLTA
DIFFERENZIATA
Istruttoria Procedimento
Posizione Organizzativa responsabile
REDINI MARCO
Dirigente della Direzione
MARTINI GHERARDO
Id. Iride
1054427
COMUNE DI PISA
DIREZIONE AMBIENTE - EMAS
OGGETTO: Acquisto in economia – Affidamento diretto – Acquisto di servizi
televisivi sulla tv locale (CIG XA3106F8C2) e servizi stampa (CIG
X7B106F8C3) per formare la cittadinanza in merito alla raccolta
differenziata.
IL RESPONSABILE P.O.
Viste:
-
la deliberazione del Consiglio Comunale n. 79 del 19.12.2013, immediatamente
esecutiva, con la quale è stato approvato il Bilancio di Previsione dell’esercizio 2014 ed i
relativi allegati ai sensi di legge,
la deliberazione della Giunta Comunale n. 188 del 20.12.2013, immediatamente
esecutiva, con la quale è stato approvato il P.E.G. finanziario dell’esercizio 2014;
le successive variazioni di bilancio approvate, con atti esecutivi;
Considerato:
- l’art. 107 del D.Lgs. n. 267 del 18.8.2000, che attribuisce ai dirigenti la competenza
all’adozione degli atti di gestione, compresi i provvedimenti che comportano impegno di
spesa;
- vista la determinazione dirigenziale DN-16/689 del 18/07/2014 di conferma della
Posizione Organizzativa per la Direzione Ambiente- Emas al sottoscritto
Considerato:
 la richiesta dell’Assessore Salvatore Sanzo, dal quale dipende la politica per l’ambiente,
vigilanza e cura ambientale urbana partecipata ai sensi della decisione del Sindaco n.
31 del 10.06.13, di acquisire dei servizi televisivi sulla tv locale e servizi stampa per
veicolare ai cittadini informazioni sull’attività istituzionale dell’amministrazione
comunale in tema di rifiuti,
 che la comunicazione di cui trattasi rientra nell’ambito della comunicazione istituzionale
propria dell’amministrazione comunale ai sensi di quanto previsto del comma 5
dell’art.1 della Legge 150/2000 in quanto:
a) illustra e favorisce la conoscenza delle disposizioni normative, al fine di
facilitarne l'applicazione;
b) favorisce l'accesso ai servizi pubblici, e ne promuove la conoscenza;
c) promuove conoscenze allargate e approfondite su temi di rilevante interesse
pubblico e sociale;
 il relativo progetto di servizio del sottoscritto in allegato “1” al presente atto;
Preso atto:
- dell’art. 6, comma 8, D.L. 31.5.2010, n. 78 che prevede che le pubbliche
amministrazioni “non possono effettuare spese per relazioni pubbliche, convegni,
mostre, pubblicità e di rappresentanza, per un ammontare superiore al 20 per cento
della spesa sostenuta nell'anno 2009 per le medesime finalità”,
- che il servizio di comunicazione oggetto del presente atto non costituisce spesa per
relazioni pubbliche, convegni, mostre, pubblicità e rappresentanza secondo quanto
stabilito dalla normativa prima citata, in quanto si tratta di una comunicazione
informativa istituzionale,
-
che, pertanto, il servizio oggetto del presente atto non è soggetto alle limitazioni di
spesa stabiliti dalla normativa prima riportata;
Visto il D.Lgs.12.04.2006 n. 163 e successive modifiche e d integrazioni, avente ad oggetto il
nuovo codice dei contratti pubblici, in particolare l’art. 125, relativo alle acquisizioni di lavori,
servizi e forniture in economia;
VISTO il vigente regolamento del Comune di Pisa per la disciplina delle acquisizioni in
economia di lavori, forniture e servizi, approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n°
62 del 29.07.2008, esecutiva ed in particolare:
-
-
art. 5, comma 1, lett. C) lett. l) secondo cui è ammesso il ricorso alle procedure di
spesa in economia per l’acquisizione di forniture/servizi il cui importo sia inferiore ad €
50.000,00 al netto di Iva nel caso di servizi realizzati per mezzo di tecnologia
audiovisiva;
art. 5, comma 1, lett. D) lett. b) secondo cui è ammesso il ricorso alle procedure di
spesa in economia per l’acquisizione di forniture/servizi il cui importo sia inferiore ad €
20.000,00 al netto di Iva nel caso di attività formative rivolte alla cittadinanza;
art. 6, comma 3 e art. 9 , in base ai quali è consentito l’affidamento diretto, senza la
richiesta di una pluralità di preventivi, quando l’importo è inferiore ad € 20.000;
VISTA altresì la Legge Regione Toscana 13 Luglio 2007 n° 38 e s.m.i., recante norme in
materia di contratti pubblici e relative disposizioni sulla sicurezza e regolarità del lavoro;
Visto il Piano Finanziario del Servizio di Gestione dei rifiuti urbani Tassa Rifiuti (TARI) anno
2014 approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 28 del 19/06/2014 in cui è prevista
tale attività alla voce: “Altri Costi (AC) – Servizi accessori”;
Dato atto che il presente provvedimento necessita di visto di regolarità contabile e
attestazione di copertura finanziaria;
Dato atto, sotto la propria responsabilità esclusiva, che:
- ai sensi dell’art. 26 della Legge n. 488 del 23.12.1999, come modificato dall’art. 1 del
Decreto Legge n. 168 del 12.7.2004, convertito in Legge n. 191 del 30.7.2004, è stato
verificato con consultazione del sito internet “www.acquistinretepa.it” che il servizio di
cui alla presente determinazione non è disponibile tramite le convenzioni quadro di
Consip s.p.a. (realizzazione di articoli giornalistici divulgativi a stampa) oppure inidoneo
a soddisfare le specifiche necessità dell’amministrazione per mancanza di requisiti
essenziali (Broadcasting TV Locale con copertura territoriale);
- è previsto di recedere dal contratto di cui alla presente determinazione o di rivederne le
condizioni economiche, ove vengano in essere i presupposti di cui all’art.1, comma 13,
del D.L. 95/2012 convertito in L. 135 del 7.8.2012;
- la presente determinazione, conseguita l’esecutività, sarà trasmessa, a cura di questa
Direzione, alla Direzione Programmazione e Controlli, ai sensi dell’art.26, comma 3-bis,
della L. 488/1999;
- la presente determinazione sarà partecipata al Segretario Generale affinché possa
essere sottoposta al controllo di regolarità amministrativa (Determinazione n. 116 del
18.02.2013 "Controllo di regolarità amministrativa - Regolamento per lo svolgimento
del controllo di regolarità amministrativa e per l’organizzazione dei procedimenti di
gara”, approvato con Deliberazione di G.C. n. 189/2012 - Direttiva".);
Dato atto che l'affidamento del presente servizio è effettuato nel rispetto della legge nonché
del Regolamento del Comune di Pisa per la disciplina delle acquisizioni in economia di lavori,
forniture e servizi, compreso il divieto di suddivisione artificiosa della fornitura in più lotti, di
cui all’art. 2, comma 7, del suddetto Regolamento;
Vista altresì la Legge Regione Toscana 13 luglio 2007 n. 38 e ss.mm.ii., recante norme in
materia di contratti pubblici e relative disposizioni sulla sicurezza e regolarità del lavoro;
Richiamati
- il T.U. delle leggi sull’ordinamento degli Enti Locali approvato con il citato D.Lgs. n.
267/2000;
- lo Statuto comunale, approvato con deliberazione del C.C. n.3 del 18/01/2001;
- il Regolamento di Contabilità del Comune di Pisa approvato con deliberazione del C.C.
n. 74 del 20/12/2005 e ss.mm.ii.;
Dato atto:
- di non trovarsi, con riferimento all’assetto di interessi determinato con il presente atto,
in condizione di incompatibilità o di conflitto di interessi, neanche potenziale, sulla base
della vigente normativa in materia di prevenzione della corruzione e di garanzia della
trasparenza,
- di agire nel pieno rispetto del codice di comportamento dei dipendenti delle pubbliche
amministrazioni, in generale e con particolare riferimento al divieto di concludere per
conto dell’amministrazione, contratti di appalto, fornitura, servizio, finanziamento o
assicurazione con imprese con le quali abbia stipulato contratti a titolo privato o
ricevuto altre utilità nel biennio precedente,
- che il provvedimento è predisposto e formulato in conformità a quanto previsto in
materia dalle vigenti normative, nonché nel rispetto degli atti e direttive che
costituiscono il presupposto delle procedure;
Visto il “Regolamento per lo svolgimento del controllo di regolarità amministrativa e per
l’organizzazione dei procedimenti di gara” approvato con deliberazione della G.C. 189 del
17.10.2012, nonché il provvedimento 116/2013 del Segretario/Direttore Generale;
Attestato, sotto la propria responsabilità esclusiva, la legittimità, la regolarità e la correttezza
della presente determinazione e del procedimento a questa presupposto;
Accertato che, sulla base di valutazioni previsionali, il programma dei pagamenti conseguenti
alla presente determinazione risulta compatibile con riferimento dall’art. 9, comma 1, lett. a.
2), del D.L. 78/2009, per quanto applicabile agli enti locali;
Attestato che gli impegni di spesa che si assumono con il presente atto, tenendo debitamente
conto di tutte le spese da effettuare fino alla fine dell’esercizio, sono compatibili con la
disponibilità degli stanziamenti attuali del P.E.G. e con le attività assegnate a questa Direzione.
Il codice dell’attività di riferimento è AT-443;
DETERMINA
per le ragioni espresse in premessa e qui integralmente richiamate:
1. di affidare i servizi televisivi e di stampa come descritti nel progetto di servizio in
allegato “1” al presente atto come segue:
Ditta
Canale 50 S.p.A.
Immagini Comunicazione
Importo (IVA compresa)
Codice CIG
12.810,00
XA3106F8C2
5.375,81
X7B106F8C3
2. di imputare la spesa dei servizi di cui al punto 1. al Tit. 1, Funz. 09, Serv. 05, Int. 03,
Cap. 19740 “Raccolta e smaltimento rifiuti“ del Bilancio 2014 che presenta la necessaria
disponibilità;
3. di nominare responsabile del procedimento per l’intervento oggetto del presente
provvedimento, ai sensi dell’art. 10, comma 1 del D.Lgs.vo n° 163/2006, dell’art. 32
della L.R.T. n° 38/2007 e dell’art. 4 del Regolamento Comunale per le acquisizioni in
economia, il sottoscritto Dr. Geol. Marco Redini della Direzione Ambiente-EMAS Stampa.
4. di trasmettere il presente provvedimento alla Direzione Finanze e Provveditorato per
l’attestazione del visto di regolarità contabile e l’attestazione di copertura finanziaria ai
sensi dell’art.151, comma 4, del D.Lgs. n.267/2000;
5. di pubblicare il presente provvedimento in Amministrazione Trasparente, come previsto
dall’art. 23 del D.Lgs. n. 33/2013.
Il Responsabile P.O.
Direzione Ambiente-Emas
(Dott. Geol. Marco Redini)
Allegato “1” - Progetto di servizio per fornitura di servizi televisivi sulla tv locale e
servizi stampa per formare la cittadinanza in merito alla raccolta differenziata.
Il seguente progetto viene redatto ai sensi dell’art. 279 del D.P.R. 5 ottobre 2010, n. 207
Regolamento di esecuzione ed attuazione del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163,
recante «Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle
direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE».
A.Relazione tecnica-illustrativa con riferimento al contesto in cui è inserita la fornitura
L’Assessore Salvatore Sanzo, dal quale dipendente la politica per l’ambiente, vigilanza e cura
ambientale urbana partecipata ai sensi della decisione del Sindaco n. 31 del 10.06.13, di
acquisire dei servizi televisivi sulla tv locale e servizi stampa per veicolare ai cittadini
informazioni sull’attività istituzionale dell’amministrazione comunale in tema di rifiuti, in
particolare sul progetto di raccolta rifiuti porta a porta.
Questa comunicazione rientra nell’ambito della comunicazione istituzionale propria
dell’amministrazione comunale ai sensi di quanto previsto del comma 5 dell’art.1 della Legge
150/2000 in quanto:
a) illustra e favorisce la conoscenza delle disposizioni normative, al fine di
facilitarne l'applicazione;
b) favorisce l'accesso ai servizi pubblici, e ne promuove la conoscenza;
c) promuove conoscenze allargate e approfondite su temi di rilevante interesse
pubblico e sociale;
E’ stato, pertanto, richiesto a 50 Canale, emittente televisiva del luogo ed all’associazione
giornalistica Immagini Comunicazione ambedue di comprovata esperienza specifico preventivo
che si allega.
B. Indicazioni e disposizioni per la stesura dei documenti inerenti la sicurezza di cui
all’art. 26, comma 3, del D.Lgs. 9.4.2008, n. 81
Ai sensi dell’art.26 comma 3 del D.Lgs. 9.4.2008 n. 81, il Comune di Pisa quale datore di
lavoro committente, predispone il seguente Documento Unico di Valutazione dei Rischi da
Interferenze (DUVRI) che indica le misure da adottare per neutralizzare i rischi da interferenze
derivanti da lavori affidati ad imprese appaltatrici o a lavoratori autonomi all’interno della
propria azienda.
Trattasi, quindi, di un documento che non contempla la valutazione dei rischi specifici propri
delle imprese appaltatrici o dei singoli lavoratori autonomi i quali, pertanto, dovranno attenersi
anche a tutti gli obblighi formali e sostanziali previsti dal D.Lgs. 81/2008 per i datori di lavoro.
In particolare per quanto riguarda i servizi di cui trattasi l’intervento in sede comunale della
ditta non supererà i due giorni lavorativi: pertanto l’obbligo di cui all’art.26 comma 3 del D.Lgs.
81/2008 non si applica al caso in questione (ai sensi del comma 3bis dello stesso articolo).
In ogni caso, in fase di valutazione preventiva dei rischi relativi all’appalto in oggetto, non sono
stati individuati costi aggiuntivi per apprestamenti di sicurezza relativi all’eliminazione dei rischi
da interferenza, pertanto i costi della sicurezza sono pari a zero.
C. Prospetto economico e calcolo della spesa per l’acquisizione della fornitura.
Il costo dei servizi è il seguente:
Servizi televisivi Canale 50 S.p.A. € 12.810,00 (iva compresa)
Servizi stampa ImmaginiComunicazione € 5.375,81 (iva ed oneri accessori compresi)
La spesa, in relazione ai servizi che verranno realizzati, è da considerarsi equa e congrua.
D. Capitolato speciale descrittivo e prestazionale.
Per la descrizione dei servizi si rimanda alle offerte in allegato.
E. Schema di contratto
Ai sensi dell’art.4 del regolamento dei Contratti del Comune di Pisa, tenuto conto che la
fornitura è di importo inferiore ai 20.000 euro, il rapporto contrattuale sarà concluso mediante
scambio di corrispondenza con le ditte interessate.
ALLEGATO “2” alla determinazione n. xxx del 11.09.2014
Il Sottoscritto REDINI Marco, nella sua qualità di P.O. della Direzione Ambiente-EMAS del Comune di Pisa
DICHIARA
di aver preso visione degli articoli presenti sui portali per gli acquisti della pubblica amministrazione, e che:
□
il prodotto è presente nelle convenzioni Consip:
ESTREMI CONVENZIONE
□
COSTO ACQUISTO COME DA CONVENZIONE
(*)
il prodotto è presente nel MePa o altri mercati elettronici:
ESTREMI MePa
COSTO ACQUISTO COME DA MePa (*)
(*) il costo deve essere inserito anche nei casi in cui l’acquisto è stato effettuato in modo autonomo
DICHIARA ALTRESÌ
di aver proceduto all’acquisto del servizio “servizi televisivi e di stampa di comunicazione istituzionale”
X in modo autonomo, ai sensi dell’art. 26 comma 3bis L. 488/1999, per un costo complessivo di :
Servizi televisivi Canale 50 S.p.A. € 12.810,00 (iva compresa)
Servizi stampa ImmaginiComunicazione € 5.375,81 (iva ed oneri accessori compresi)
in quanto:
X il prodotto non è presente in nessuna delle convenzioni;
Il Responsabile P.O.
Direzione Ambiente-Emas
(Dott. Geol. Marco Redini)
“Documento firmato digitalmente ai sensi e per gli effetti di cui all'articolo 23ter del decreto legislativo n. 82 del 7 marzo 2005 - Codice
dell'Amministrazione digitale. Tale documento informatico è memorizzato digitalmente su banca dati del Comune di Pisa.
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
697 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content