close

Enter

Log in using OpenID

classe 5C - Liceo Classico Psicopedagogico Cesare Valgimigli

embedDownload
LICEO “G. CESARE – M. VALGIMIGLI”
* Classico – * Linguistico – * Scienze Umane – * Sc. Umane / Economico Sociali
Presidenza e Segreteria: Via Brighenti, 38 – 47921 Rimini
Tel. 0541-23523 Fax 0541-54592
E-mail: [email protected] – Web: www.liceocesarevalgimigli.it
C.M. RNPC01000V - C.F. 91059030402
LICEO CLASSICO PSICOPEDAGOGICO
‘ G. CESARE – M. VALGIMIGLI’- RIMINI
Liceo Classico – Liceo di Scienze della Formazione
Liceo Linguistico– Liceo di Scienze Sociali
Via Brighenti, 38 – Rimi
Documento del Consiglio di Classe
Classe
5C
Indirizzo di Studi: Liceo Linguistico
Anno Scolastico 2013/14
Indice
Finalità generali del corso di studi e quadro orario
Membri del Consiglio di classe
Profilo della classe
Storia della classe
Uscite didattiche, viaggi d’istruzione ed altre attività didattiche
Obiettivi didattici trasversali perseguiti e raggiunti
Programmi effettivamente svolti
Simulazioni di terza prova
Strumenti e criteri di valutazione
Allegati:
1. Copia delle simulazioni di terza prova assegnate durante l’anno scolastico
2. Copia delle griglie di valutazione utilizzate per la correzione delle simulazioni
3. Griglie di valutazione
2
FINALITA’ GENERALI DELL’INDIRIZZO DI STUDIO E QUADRO ORARIO

L’ offerta formativa del liceo linguistico mira alla padronanza delle competenze linguistiche attraverso
l’insegnamento di tre lingue straniere;

La dimensione formativa è assicurata per tutto il triennio dal contributo dei tre assi fondamentali (linguisticoletterario-artistico, storico-filosofico matematico-scientifico), dalla metodologia che ne caratterizza
l’insegnamento e dall’analisi della cultura occidentale, in particolare europea, attraverso l’apprendimento delle
lingue

L’asse culturale del liceo linguistico si fonda sul linguaggio inteso quale oggetto privilegiato di riflessione e
centro di riferimenti culturali e di dinamiche conoscitive e propositive. In tale contesto vanno valorizzati sia gli
aspetti specifici dei singoli linguaggi sia il concetto di lingua nelle sue diverse valenze di strumento di
comunicazione e di relazione, di veicolo di conoscenza, di fattore culturale

Il profilo formativo dell’allievo al termine del quinquennio risulta quello di persona consapevole della propria
identità culturale, aperta nei riguardi di altre culture e disponibile a confrontarsi con esse, dotata quindi della
capacità di riflettere in modo critico su altri sistemi culturali, partendo dal proprio
QUADRO ORARIO DEL LICEO LINGUISTICO v.o.
Materie
Religione/alternativa
Italiano
Latino
Storia
Geografia
Diritto ed economia
Filosofia
Inglese
Tedesco/francese
Francese/tedesco
Matematica con
informatica
Fisica
Scienze Naturali
Storia dell'arte
Storia della musica
Educazione motoria
Totale unità
didattiche
1°anno
2°anno
3°anno
4°anno
5°anno
1
4
4
2
2
2
4*
4*
3
1
4
4
2
2*
2
-4*
4*
3
1
4
3
3
1
4
2
3
1
4
3
3
-2
3
4
3
-3
3
3
4
-3
4
3
3
3
3
3
3
3
2
2*
2
-2
-2
2
2
2
2
2
2
2
2
2
2
2
2
2
34
34
35
34
35
* 1ora di compresenza con inglese nel 1°quadrimestre, con francese nel 2°quadrimestre (CLIL)
3
Membri del Consiglio di Classe
La composizione del Consiglio di classe della V C, per l’anno scolastico 2013-14, è riportata nella tabella sottostante.
Nel corso del quinquennio si sono registrati i seguenti avvicendamenti:
I anno di corso: supplente d’italiano e latino nel 2° quadrimestre
II anno di corso: sono cambiati i docenti di storia-geografia, francese, spagnolo,matematica, scienze
III anno di corso: sono cambiati i docenti di storia, inglese, spagnolo, matematica, scienze
IV anno di corso: sono cambiati i docenti di storia, inglese, francese, spagnolo (due volte), filosofia, scienze; si sono
inoltre avvicendati due supplenti di italiano e latino e uno di storia.
V anno : sono cambiati i docenti di italiano, latino, storia, spagnolo (due volte), filosofia, ed fisica.
Disciplina
Orario annuo
Docente
Religione/alternativa
2
Perez Francesco
Italiano
4
Iandoli Monica
Latino
3
Iandoli Monica
Inglese
4
Zamagni Barbara – Ferrara Rosa Anna*
Francese
3
Livi Donatella – Dhin Thu Hà*
Spagnolo
3
Bigucci Serena - Felisatti Laura*
Storia
3
Ceccarelli Maria
Filosofia
3
Babboni Consalvo
Matematica
3
Binotti Stefania
Fisica
2
Binotti Stefania
Scienze
2
Fabbrizioli Sara
Storia dell’arte
2
Pazzaglia Davide
Educazione Fisica
2
Bertazzoli Anna Giulia Pia
* madrelingua
4
La classe è composta dai seguenti alunni:
Cognome
Nome
1
Agarri
Anna
2
Balzani
Marco
3
Brancaleoni
Dannj
4
Costanza
Angela
5
Davoli
Nicole
6
De Rossi
Sofia
7
Driadi
Bianca
8
Fierro
Giulia
9
Franco
Giada
10
Gagliardi
Nicole
11
Lazzarini
Gaia
12
Magnani
Anita
13
Maioli
Giulia
14
Manzi
Anna
15
Monti
Erika
16
Morolli
Matteo
17
Padovani
Adele
18
Paganelli
Alice
19
Penzo
Giulia
20
Possenti
Camilla
21
Ripa
Beatrice
22
Succi
Francesca
23
Zavaglia
Cecilia
24
Zavoli
Alessia
5
Storia della classe
La tabella riporta i dati numerici relativi agli iscritti e all’esito finale dei cinque anni di studi.
Anno scolastico
1° anno- a.s. 2009/10
2° anno- a.s. 2010/11
3° anno- a.s. 2011/12
4° anno- a.s. 2012/13
5° anno- a.s..2013/14
Iscritti
28
23
25
26
27
Sospensioni del giudizio:
I anno n. 3
alunni
III anno n. 3
alunni
Ritirati o trasferiti
1
Respinti
5
1
Promossi
22
23
25
25
3
II anno n. 7
IV anno n. 7
alunni
alunni
Uscite didattiche, viaggi d’istruzione ed altre attività didattiche
Nel corso del triennio la classe è stata coinvolta nelle seguenti iniziative:
1.
2.
3.
4.
5.
6.
7.
8.
9.
10.
11.
12.
13.
14.
15.
16.
17.
18.
19.
20.
21.
22.
23.
Soggiorni linguistici in: Regno Unito, Spagna, Francia
Certificazioni lingue straniere: FIRST, DELF B2, DELE B1
Teatro in lingua inglese: “Sogno di una notte di mezza estate” e musical “The Blues Brothers”
Teatro in lingua francese: ”Kabaret” e “Sans papier”
Teatro in lingua spagnola: Garcia Lorca – “La Zapatera prodigiosa” e “Don Juan Tenorio”
Rassegna “Cinema d’autore”: film “La tregua”
Visita al Tempio Malatestiano
Visita mostra di Zurbaran a Ferrara
Progetto “Alternanza scuola-lavoro”- CNA-CESCOT
Corso di primo soccorso a cura della Croce Rossa
Corso su DNA-finger printing: life learning
Conferenza AVIS finalizzata alla donazione
Incontro con lo scrittore Massimo D’Avenia
“Legalità e territorio: per una cittadinanza consapevole e attiva”- avv. Ciavazza
“Educazione all’affettività”- prof Panzetta
Conferenza sulla letteratura africana francofona – prof Sèlom Gbanou
Conferenza sulla Siria
Progetto “Educazione alla memoria”- Amministrazione comunale di Rimini
Piece teatrale “La banalità del male” di Hanna Arendt
Progetto “I giovani incontrano il futuro”: Rotary Club e Università di Rimini
Attività di orientamento post-diploma
Olimpiadi della danza
Sperimentazione di moduli CLIL con assistente di lingua straniera (storia dell’arte - francese)
Simulazioni Terza prova
Il Consiglio di classe, nella seduta del 18 ottobre 2013 ha deliberato di utilizzare nelle simulazioni di terza prova scritta
la tipologia A indicata come trattazione sintetica di un argomento.
Sono state eseguite n. 2 simulazioni:
6
-
La prima, in data 10 dicembre 2013, relativa alle seguenti discipline: inglese,francese, scienze, storia dell’arte.
-
La seconda, in data 24 aprile 2014, relativa alle seguenti discipline: due lingue straniere non svolte nella
simulazione di seconda prova, storia, matematica .
In allegato, vengono riportati i testi delle simulazioni assegnate agli alunni e i criteri di valutazione utilizzati .
Per lo svolgimento delle prove è stato assegnato un tempo di 3 ore.
Obiettivi cognitivi e educativi trasversali
Strumenti e criteri di valutazione
Obiettivi comportamentali
Consolidare – acquisire corrette capacità
relazionali nei rapporti con i docenti, con i
compagni, con i soggetti esterni
eventualmente coinvolti nelle attività didattiche
curriculari ed extracurriculari;
Rafforzare la consapevolezza delle proprie
responsabilità ed impegni;
Consolidare - ampliare gli interessi culturali;
Consolidare la motivazione sottesa alla scelta
del corso di studi anche in vista di future
scelte di studio o di lavoro;
Arrivare ad una prima consapevolezza della
complessità del reale;
Educare alla tolleranza e all’accettazione della
diversità.












Strumenti/metodi
Attività disciplinari e multidisciplinari
Lavori di gruppo
Dibattiti
Visite guidate e viaggio di istruzione;
Promozione della lettura;
Promozione della partecipazione ad attività
culturali
Obiettivi/competenze
Conoscenza: capacità di rievocare

Elementi specifici

Modi e mezzi per usarli

Dati universali





Comprensione: capacità di afferrare il senso di una
comunicazione

Trasformare

Interpretare

Estrapolare






Applicazione:
capacità di utilizzare dati o procedimenti conosciuti riuscendo
a

Collegare

Organizzare

Generalizzare
Analisi:capacità di separare gli elementi costitutivi di una
comunicazione per evidenziare

elementi

relazioni

principi organizzativi











Modalità di verfica
Colloqui
Relazioni
Analisi testuali
Prove strutturate e/o
semistrutturate
Produzioni di varia tipologia
utilizzando codici diversi
Colloqui
Relazioni
Analisi testuali
Prove strutturate e/o
semistrutturate
Costruzione di mappe
concettuali
Risoluzione di problemi
Relazioni orali e scritte
Analisi testuali
Risoluzione di problemi
Costruzione di mappe
Costruzione di tabelle
Produzioni di varia tipologia
utilizzando codici diversi
Colloqui
Relazioni
Analisi testuali
Prove strutturate e/o
semistrutturate
Costruzione di mappe
concettuali
Modalità di verifica
Partecipazione e interesse rispetto alle attività
svolte in classe;
Discussione e dibattiti;
Partecipazione alle assemblee di classe;
Assiduità e motivazione nella partecipazione
alle attività svolte




Indicatori di livello
Valutazione
 Scarsa
 2-4
 Limitata
 4-5
 Sufficiente
 6
 Ampia
 7-8
 Esauriente
 9-10
 Approssimativa
 2-4
 Superficiale
 4-5
 Corretta
 6
 Consapevole
 7-8
 Completa
 9-10
 Errata
 2-4
 Incerta
 4-5
 Accettabile
 6
 Sicura
 7-8
 Autonoma
 9-10
 confusa
 2-4
 superficiale
 4-5
 essenziale
 6
. articolata
 7-8
 profonda
 9-10
7
Sintesi: capacità di riunire elementi al
fine di formare, in
modo coerente, comunicazioni uniche, piani di azione, insiemi
di relazioni astratte
Espressione: capacità di esprimere/comunicare il proprio
pensiero in modo









Colloqui
Relazioni e saggio breve
Analisi testuali
Prove strutturate e/o
semistrutturate
Costruzione di mappe
Risoluzione di problemi
Colloqui
Relazioni orali e scritte
Produzione di varia tipologia
utilizzando codici diversi.
 confusa
 2-4
 frammentaria
 4-5
 coerente
 6
 efficace
 7-8
 personale
 9-10
 Scorretta/confusa
 2-4
 Incerta
 4-5
Coerente
 Corretta
 6
Fluido
 Chiara
 7-8
 Disinvolta
 9-10

Aderente


Programmi effettivamente svolti
Le pagine che seguono in allegato riportano, per ciascuna disciplina, gli argomenti effettivamente svolti
MATERIA: RELIGIONE
DOCENTE: prof. FRANCESCO PEREZ
Testo in adozione: G.MARINONI C.CASSINOTTI, La domanda dell’uomo, Marietti Scuola, 2010
PROGRAMMA SVOLTO


















QUANDO L’UOMO CERCA DIO
Chi è Dio per te?
Dio come padre
Un Dio che si comunica
I grandi interrogativi dell’uomo
L’ateismo
Miracoli e guarigioni
I filosofi e la ricerca di Dio
SOCIETA’ E MORALE
Il valore della della famiglia nella religione cattolica e nelle religioni monoteiste
Il valore della della famiglia nella religione cattolica e nelle religioni monoteiste (ebraismo)
Il valore della della famiglia nella religione cattolica e nelle religioni monoteiste (islam)
L’ETICA DELLA VITA
La vita umana e il suo rispetto
La sofferenza e la malattia
La sessualità dimensione fondamentale della persona umana e la teoria “Gender”
La sessualità: a cosa serve?
La castità
Eros, corpo e amore umano
La visione biblica della coppia umana
L’apertura alla vita e l’educazione dei figli
8
L’ETICA DELLE RELAZIONI
 Dialogo tra le generazioni nella famiglia
MATERIA: ITALIANO
DOCENTE: prof. IANDOLI MONICA
Testi in adozione: Squarotti- Amoretti- Balbis- Boggione- Mercuri, Storia e antologia della letteratura, vol. 4-5-6,
Atlas
Dante, Paradiso, ed. libera
PROGRAMMA SVOLTO
CONTENUTI:
 La cultura del Romanticismo e le idee portanti
La produzione giornalistica nel primo ‘800: la polemica classico-romantica sullo sfondo della società e della politica in
Italia. La “Biblioteca Italiana” e l’articolo di Madame de Stael ; la posizione dei romantici italiani Borsieri e Berchet – la
rivista Il Conciliatore
Letterati e istituzioni
La riflessione sulla lingua
TESTI
F. Schlegel
La poesia universale progressiva
De Stael
Sulla maniera e l'utilità delle traduzioni
P. Giordani Un italiano risponde al discorso di Madame De Stael
G. Berchet
Per una poesia universale e popolare
P. Borsieri
Il programma del “Conciliatore
PERCORSO: La poesia italiana dell’800

TESTI
Canti
GIACOMO LEOPARDI: la vita, la formazione culturale e umana, la filosofia. Le basi teoriche dell’arte leopardiana:
poesia d’immaginazione e poesia sentimentale, il piacere e la poesia, la poetica dell’indefinito e del vago (letture dallo
Zibaldone e da Pensieri ). Struttura degli Idilli e dei canti pisano-recanatesi. La poetica dell’arido vero, del titanismo e della
solidarietà tra gli uomini.
Il passero solitario
L’infinito
La sera del dì di festa
Alla luna
Ultimo canto di Saffo
A Silvia
Canto notturno di un pastore errante dell’Asia
La quiete dopo la tempesta
Il sabato del villaggio
9
La ginestra
2. ALESSANDRO MANZONI (testi poetici): vita, opere, la poetica tra vero storico e vero poetico. Cenni sulla produzione lirica e
sulle Odi politiche e civili
TESTI: Inni Sacri
La Pentecoste
Odi
Il 5 maggio
Tragedie Adelchi
Coro dell’atto III
Atto IV, scena I, vv.122-210
Coro dell’atto IV: “Sparsa le trecce morbide”
3. GABRIELE D’ANNUNZIO (testi poetici): vita e poetica- l’intellettuale e la comunicazione di massa – i riferimenti estetici
TESTI: Canto novo
O falce di luna calante
Alcione
La sabbia del tempo
La pioggia nel pineto
PERCORSO: Il romanzo e la prosa italiana dell’800
Cenni sull’evoluzione europea del genere romanzo – il successo del romanzo storico
A) LEOPARDI : Operette morali (la narrazione filosofica)
TESTI:
Dialogo della natura e di un islandese
Dialogo di Tristano e di un amico
2. MANZONI “I promessi Sposi”: genesi e struttura, modelli, interpretazioni dell’opera. I saggi storici.
“Lettre a M. Chauvet” (Poesia e storia)
“Sul romanzo storico” (frammenti del saggio)
Romanzo storico e “romanzesco” (lettera a Claude Fauriel)
I Promessi Sposi
L'introduzione (versione definitiva)
La monaca di Monza (analisi contrastiva Fermo e Lucia 2, cap. 5 e 6 – I promessi sposi, cap. X)
L'addio ai monti – le gride contro i bravi (I)
La morte di don Rodrigo (XXXV)
Il sugo di tutta la storia (XXXVIII)
Approfondimenti: analisi narratologica dell’introduzione del romanzo. Proposte di analisi dei personaggi. Interpretazione critica
del finale.
Storia della colonna infame
I meccanismi del pregiudizio (cap. I)

Il panorama storico e culturale del secondo Ottocento: l’età del Positivismo e del Realismo. Confronto tra il
Naturalismo francese ed il Verismo italiano nella narrativa.
3.GIOVANNI VERGA: vita, opere, questioni di poetica. La prima produzione fino a “Rosso Malpelo”. Le novità narrative e
linguistiche ne “I Malavoglia” e nel “Mastro Don Gesualdo”. La produzione novellistica.
TESTI: Novelle
Fantasticheria
Rosso Malpelo
La lupa
Libertà
I Malavoglia
Prefazione
La casa del nespolo (I)
Cuor contento e mare amaro (II)
Il ritorno di Alfio (XV)
L’addio di ‘Ntoni (XV)
Novelle rusticane
La roba
Mastro don Gesualdo
Il profilo di Gesualdo (I,3)
La morte di Gesualdo (IV,4)


La poetica del Decadentismo e del Simbolismo. L’Estetismo nella cultura europea di fine ‘800. La poesia tra ‘800 e
‘900.
GIOVANNI PASCOLI: vita, opere. La poetica del “fanciullino” e la novità del linguaggio poetico pascoliano: il fonosimbolismo.
La trasposizione autobiografica in chiave simbolica.
TESTI: Myricae:
“Arano”
“Lavandare”
“Novembre
“Scalpitio”
10
“X Agosto”
“L’assiuolo”
“Il lampo” – “Il tuono”
Poemetti: “Italy”
Canti di Castelvecchio:
“Gelsomino notturno”
“Nebbia”
“La mia sera”
Da “Il fanciullino” Il fanciullino – Il poeta
Contesto storico e culturale del primo ventennio del Novecento. Il ruolo dell’intellettuale; il panorama editoriale; cenni
al panorama artistico. Le novità strutturali nella prosa narrativa del primo Novecento.
 Percorso: ALCUNE LINEE DELLA POESIA DEL NOVECENTO
 1. Le avanguardie artistiche e storiche: il Futurismo. Marinetti: “Manifesto del Futurismo”; “Manifesto tecnico della
letteratura futurista”.
Aspetti principali del Crepuscolarismo. Tra Crepuscolarismo e Futurismo: Palazzeschi (da “Poemi” : “Lasciatemi
divertire”)
 Il ritorno alla tradizione e la “lirica pura” in Italia: l’Ermetismo. Novecentismo ed Antinovecentismo. Il tema della
guerra in Ungaretti e Saba ( alcune linee di formazione e di poetica dei due autori, unitamente alla lettura ed all’analisi
di:”Allegria di naufragi”; “Il porto sepolto”,Fratelli”, “Veglia”;”Sono una creatura” “Soldati” ; “San Martino del Carso”; “I
fiumi” da “L’allegria” di Ungaretti; “ dal Canzoniere di Saba: “Mio padre è stato per me l'assassino”- “Eroica” -“Trieste” - “A
mia moglie” - “La capra”- “Amai” - “Ulisse”).
 Montale: vita, poetica, le raccolte ( con particolare riferimento ad “Ossi di seppia”, con lettura di “Non chiederci la
parola”, “I limoni”, “Meriggiare” , e a “Le occasioni”, con lettura di “La casa dei doganieri”). Quadro tematico: Montale ed
il tema della guerra.
- Percorso: IL ROMANZO NOVECENTESCO
 ITALO SVEVO: vita, formazione culturale, concezione della letteratura, opere. I racconti, le opere teatrali, dalla prima
produzione romanzesca di “Una vita” e “Senilità” alle nuove concezioni de “La coscienza di Zeno”: composizione, struttura,
novità contenutistiche e tecniche.
TESTI: Senilità: L'incontro con Angiolina (I)
La coscienza di Zeno:
“Prefazione” e “Preambolo”
“Il vizio del fumo” (III)
“La morte di mio padre” (IV)
“Il mondo è inquinato alle radici” (conclusione, VIII)



Cenni sulla poetica del Neorealismo nella letteratura e nel cinema. Lettura di stralci dalla prefazione di Calvino a “Il sentiero
dei nidi di ragno”: un’opinione sul primo Neorealismo “spontaneo”. Il Neorealismo “sperimentale” e “lirico” di Vittorini e Pavese:
vita e poetica degli autori ( lettura del brano Gli “In preda ad astratti furori” di Silvestro, cap. I di “Conversazione in Sicilia” e di
“L'uomo offeso” da “Uomini e no”di Vittorini e del brano “”Corrado di fronte agli orrori della guerra”, dal cap. 31-32 di “La casa in
collina” di Pavese).
Vita e poetica di Calvino: dal realismo fiabesco dei racconti e de “Il sentiero dei nidi di ragno” alle parabole sulla ragione della
trilogia fino all'approdo al Postmoderno
DANTE – Lettura integrale di 9 canti dal Paradiso
NARRATIVA: I. Calvino Palomar ( con cenni alla letteratura ed all'arte del Postmodernismo)– C. Pavese La luna e i falò
Il percorso didattico sarà arricchito attraverso la partecipazione a spettacoli teatrali , dibattiti e conferenze promossi in corso d’anno
sia all’interno dell’istituto sia all’esterno nel nostro territorio
Tipologie testuali: tutte le tipologie presenti all’esame di Stato – recensioni e schede tecniche di film visionati, spettacoli e libri letti
Progetti: IL QUOTIDIANO IN CLASSE

Entro la conclusione dell’anno scolastico la docente preventiva di svolgere il seguente argomento:
 LUIGI PIRANDELLO: la vita, la periodizzazione interna dell’opera, la poetica dell’umorismo, “Il fu Mattia Pascal” come romanzo
umoristico, il superamento della “forma romanzo” ottocentesca con “Uno, nessuno, centomila “ e “ Quaderni di Serafino Gubbio
operatore”, la produzione novellistica e teatrale
TESTI: brano dal saggio “L’umorismo” Il flusso continuo della vita (II,5)
Novelle: “La carriola”
Il fu Mattia Pascal: “Una tragedia buffa” (V)
“Pascal-Meis forestiere della vita” (IX)
“Uno strappo nel cielo di carta”(XII)
11
“La filosofia del lanternino”(XIII)
Quaderni di Serafino Gubbio operatore: Mani come strumenti della macchina (III,3)
Uno, nessuno, centomila: “La salvezza di Moscarda” (VIII,4)
Così è (se vi pare) La doppia verità della signora Ponza
Sei personaggi in cerca d'autore I sei personaggi irrompono sul palcoscenico
Enrico IV Enrico IV, la finta e la vera follia
MATERIA: LATINO
DOCENTE: prof. IANDOLI MONICA
Testo in adozione: G. De Bernardis – A. Sorci Roma antica , vol.3 , Palumbo
PROGRAMMA SVOLTO
CONTENUTI
LETTERATURA ED AUTORI:
 Il contesto storico- culturale dell’età imperiale nell’epoca giulio-claudia
La filosofia: SENECA: vita. Opere: i dialoghi, i trattati tra politica ed etica, le tragedie, l’ Apokolokyntosis , le Epistulae ad
Lucilium Lo stile di Seneca, le finalità e i destinatari dei testi, loro fortuna.
TESTI:
- Consolatio ad Marciam XII, 3-5 La ricompensa di Marcia (trad.)
- Consolatio ad Helviam matrem 6 Che cos'è l'esilio (trad.)
- De ira III, 1-4 Come tenersi lontano dall'ira (trad.)
- De constantia sapientis VIII, 2-3 Forza del saggio (trad.)
- De clementia I, 2-4 Tengo pronta la clemenza (trad.)
- Epistulae ad Lucilium 47, 1-5 (lat.); 10,21 (trad.) Gli schiavi sono uomini

Percorso tematico ed antologico:
 IL VALORE DEL TEMPO
TESTI:
La vita non è breve per natura (De brev.,1)
Gli uomini dissipano il tempo ( De brev.2,1-2)
La vita degli affaccendati (De brev. 10 trad.)
Vive veramente solo il saggio (De brev. 14,1-4; 5 trad.)
La ricerca della vita contemplativa (De brev. 19)
Il valore del tempo (Epist. 1, 1-3) In fotocopia
Testi a confronto fra letteratura antica, moderna e contemporanea
- STORIOGRAFIA: TACITO
La vita; l’attività di oratore: il Dialogus de oratoribus ( introduzione del percorso parallelo Tacito- QUINTILIANO: la vita, le cause
della decadenza dell’oratoria- Quintiliano, Institutio oratoria I, 3, 1-7 in traduzione; I,1,20; X,3,14-15 (trad),questi ultimi due in
fotoc.); l’ Agricola e la Germania; concezione e prassi storiografica : Historiae ed Annales; lo stile tacitiano. Un tema nel
tempo: l’imperialismo romano.
TESTI: Dial. De oratoribus 32 La crisi dell'eloquenza (trad.)
Agricola
30-32 Il discorso di Calgaco (trad.)
Germania XIX
Rigore morale dei Germani (trad.)
Historiae
I,1 Proemio (trad.)
V, 4, 1-6 Usanze religiose degli Ebrei
12
V, 5, 1-9 Isolamento culturale degli Ebrei
Annales I,1
Senza pregiudizi (trad.)
II,75,1
Agrippina, un personaggio tragico
XV,38 Divampa l'incendio (1-6 lat.; 7 trad.)
XV 44,2-5 I cristiani accusati dell'incendio (trad.)
Alle origini del romanzo:PETRONIO:
osservazioni sullo stile.
TESTI:
Satyr. 1,2
Satyr. 32-33
Satyr. 37,1
Satyr. 111-112

la vita; il Satyricon: percorso nel “romanzo” nell’antichità; realismo e parodia;
Condanna dell'eloquenza del tempo (trad.)
Ecco Trimalchione! (trad.)
Il ritratto di Fortunata
La matrona di Efeso (parte trad.)
La morte di Seneca e di Petronio a confronto (da Tacito)
 Alle origini del romanzo: APULEIO
La vita, contestualizzata nel clima culturale dell’Impero in età antonina; i Metamorphoseon libri ( o Asinus aureus): struttura
compositiva, fonti e modelli, ripresa del tema del romanzo latino e confronto con gli schemi letterari e gli intenti del Satyricon di
Petronio: dal viaggio come labirinto al viaggio come percorso di formazione iniziatica; la funzione delle novelle; lo stile e la fortuna
dell’opera.
TESTI :
Metam. I,1
Incomincio una favola alla greca
Metam. III,24-25,1
Lucio si trasforma in asino (trad.)
Metam. V,22-23
Psiche alla vista di Cupido (trad.)
Metam.XI,3-4
L’epifania di Iside (trad.)
Metam. XI,12-15
L’asino torna ad essere un uomo (trad.)
 L’epigramma: MARZIALE : la vita; la storia del genere epigrammatico; lettura realistica e satirica della società dell'epoca
TESTI: Epigr. I,10
La bellezza di Maronilla
Epigr. X,4
“Hominem pagina nostra sapit”: l'epigramma e il
significato di una scelta
Epigr. I,37
Che vergogna, Basso! (trad.)
Epigr. I,47
Medico o becchino ?
Epigr. I,91
Contro i poetastri malevoli
Epigr.I,56
A un oste truffaldino
Epigr. V,34
A Erotion

PLINIO IL VECCHIO: la vita; la Naturalis Historia e la concezione enciclopedica del sapere.
TESTI:
Nat. Hist III 5,7
Uno studioso infaticabile (trad.)
Nat. Hist XXXV, 65-68
Gara fra due grandi pittori (trad.)
Nat. Hist. XXII,15-17
La natura benevola e provvidenziale (trad.)
Nat. Hist. VII,1-5
La natura matrigna (trad.)
Morte di uno scienziato (da Epist. VI,16,4-20 di Plinio il Giovane)
- Tra
paganesimo e cristianità: gli apologisti – Gli orientamenti della cultura nel Tardo Antico – I generi nella letteratura
pagana (lettura in traduzione di passo da De reditu suo di Rutilio Namaziano) – I generi della letteratura cristiana: Acta martyrum e
Passiones
B) I Padri della Chiesa: Ambrogio e Girolamo

AGOSTINO: la vita, cenni sulle opere, il percorso culturale e spirituale di formazione; le Confessiones: struttura dell’opera, la
riflessione sulla memoria e sul tempo (confronto con la concezione del tempo senechiana), lo stile.
TESTI: De civ. I La città di Dio (trad.)
Conf. I,1
L'incipit delle Confessioni
13
Conf. III, 4, 7-8 L'incontro con l' Hortensius (trad.)
Conf. III, 6,1-2 Il manicheismo (trad.)
Conf. VIII, 11,25- 12,30: la conversione (in traduzione, tranne 12,29)
Conf. X, 8, 14-15: la riflessione sulla memoria (trad.)
Conf. XI,,14,17; 20: il tempo esiste nella nostra anima.
MATERIA: INGLESE
DOCENTI: prof. ZAMAGNI BARBARA e prof FERRARA ROSA ANNA (conversazione inglese)
Testo in adozione: Only Connect New Directions voll. 2 e 3 editore Zanichelli
PROGRAMMA SVOLTO
Si è scelto di svolgere un programma prettamente letterario, anche se gli alunni nell’ora settimanale con l’insegnante madrelingua
sono stati invitati a lavorare sia in gruppo che singolarmente attraverso la ricerca e la riflessione personale su argomenti di carattere
attuale. Gli argomenti sono stati affrontati sia a livello scritto che orale. Essi sono:.
la violenza sulle donne – l’omosessualità – il viaggio come evasione della quotidianità – il razzismo.
Gli alunni hanno svolto diverse prove scritte in preparazione alla prova d’esame, proposte loro e corrette sia dall’insegnante
curricolare che dalla madrelingua.
METODOLOGIA
Il programma di letteratura è stato svolto procedendo secondo un approccio di tipo cronologico, nel tentativo di intersecare, almeno
in parte, il lavoro di altre discipline.
Nel percorso letterario è stato privilegiato un lavoro sulle opere e non tanto sugli autori. Pertanto si è scelto di procedere con
l’approccio antologico dell’opera, così come proposto dal libro di testo, cercando di coglierne il contenuto e il significato. Solo alcuni
brevi cenni storici hanno aiutato gli alunni all’affronto del testo ma senza nessuna pretesa di esaurire contenuti complessi come
appunto quelli storici.
Di ogni opera gli alunni conoscono la trama e i caratteri generali, i brani antologici sono stati letti e affrontati attraverso un lavoro di
analisi del testo sottoforma di domande aperte o chiuse e generalmente gli alunni sono stati invitati ad esprimere un proprio giudizio
personale, sia a livello scritto che orale.
La valutazione
Diverse opere sono state accompagnate dalla visione di un film in lingua originale con sottotitoli in inglese tratto o comunque ad
essa ispirato; in particolare:
Oliver Twist, di Roman Polanski, 2005
David Copperfield di Peter Medak, 2000.
Wuthering Heights, di Peter Kosminski, 1992.
Mary Reilly, di Stephen Frears, 1996, ispirato al romanzo The Strange Case of Dr. Jekyll and Mr. Hyde
The Importance of Being Earnest, di Oliver Parker, 2001.
Mrs. Dalloway di Marleen Gorris, 1997.
To kill a Mockingbird, di Robert Mulligan, 1962
The Great Gatsby, diretto da Baz Luhrmann, 2013
1984,di Michael Radford, 1986.
CONTENUTI
L’EPOCA VITTORIANA
The Victorian Compromise
The Victorian novel – Types of novels
14
Charles Dickens
Oliver Twist (Oliver wants some more)
Hard Times (Nothing but Facts – Mr. Gradegrind mets Sissy in fotocopia)
Emily Brontë
Wuthering Heights (Catherine’s ghost – Catherine’s resolution – Haunt me then)
Robert Louis Stevenson
The Strange Case of Dr. Jekyll and Mr Hyde (The Carew Murder Case – Jekyll’sexperiment)
The rise of the detective novel and Arthur Conan Doyle The Speckled Band CD ROM
Louis Carroll
Alice in Wonderland (A Mad Tea Party) CD ROM
Victorian Poetry
Alfred Tennyson
Ulysses (fotocopia)
Victorian Drama
Oscar Wilde
The Importance of Being Earnest
The Pre-Raphaelite Brotherhood and Aestheticism
Oscar Wilde
The Picture of Dorian Gray (Basil Hallward - Dorian’s pact with his portrait CD ROM – Dorian’s
Hedonism – Dorian’s Death)
The Nightingale and the Rose (fotocopia)
The Ballad of Reading Goal (Everybody kills the thing he loves) fotocopia
L’EPOCA MODERNA
The historical context
Modernism - The Modernist novel ( influence of mass culture – Freud’s theory of the unconscious – The influence of Bergson –
William James and the idea of consciousness)
War Poets
Rupert Brooke
The Soldier
Wilfred Owen
Dulce et Decorum est
Imagism
Ezra Pound
In a Station of the Metro
Thomas Stearns Eliot
The Love Song of J.Alfred Prufrock CD ROM
The Waste Land: “ The Burial of the dead - The Fire Sermon –What the thunder said
Journey of the Magi
James Joyce
Dubliners, Eveline – The Dead (She was fast asleep)
Ulysses (The Funeral – I said yes I will sermon)
Virginia Woolf
Mrs. Dalloway (Clarissa and Septimus – Clarissa’s Party)
George Orwell
Nineteen Eighty-Four (Newspeak – How can you Control Memory?)
Animal Farm (Old Major’s speech – The execution)
The Great Gatsby (Nick meets Gatsby – Boats against the current)
Francis Scott Fitzgerald
The Cultural Revolution
Jack Kerouac
Harper Lee
Post-war Drama
On the Road (An ordinary bus trip – We moved)
To Kill a Mockingbird (plot and analysis of the characters)
15
Samuel Becket
John Osborne
Waiting for Godot (We’ll come back tomorrow – Waiting)
Look Back in Anger (Boring Sundays).
MATERIA: FRANCESE
DOCENTI: prof. LIVI DONATELLA e prof DHIN THU HA (conversazione francese)
Testo in adozione: Bertini -Accornero-Giachino-Bongiovanni, ed.Einaudi scuola
PROGRAMMA SVOLTO
L'Art et la beauté
Charles Baudelaire
L'oeuvre
Les Fleurs du mal : L'Albatros,Correspondances,Le serpent qui danse, “Que diras -tu ce soir”
L'invitation au voyage, Spleen
L'Art pour l'Art, Bohemien, Flaneur, Haussmann,Parnasse, Spleen
Emile Zola
L'Oeuvre
Les Rougon -Maquart
L'Assommoir
Paul Verlaine
L'Oeuvre
Symbolisme
Art poétique
Clair de lune
Romances sans paroles : “Les sanglots longs des violons” et le “Chant de la pluie”
Arthur Rimbaud
L'Oeuvre
Poésies complètes: Voyelles
Illuminations: Aube
Année folles
Avant -Garde
Dada
Musique Hall :Une Star du musique Hall : Joséphine Baker
16
Mythe
Psychanalise
L'Esprit Nouveau
Guillaume Apollinaire
L'Oeuvre
Alcools et Calligrammes
Calligrammes: Il Pleut, Paris
Le Surréalisme
André Breton : L'union Libre
Marcel Proust
L'Oeuvre
Du coté de chez Swann: “Tout.....est sorti …..de ma tasse de thé”, Du coté de chez Swann , A l'ombre des
jeunes filles en fleurs ,Le coté de Guermantes,Sodome et Gomorre,La Prisonnière,Albertine disparue
Louis -Ferdinand Céline
L'Oeuvre
Mort à crédit : “ Et plac!.....d'un bloc là vlac!..
.
L'Existentialisme
Absurde : Albert Camus (l'étranger) ,E.Ionesco ( Rhinoceros) Lecture complète
Au féminin
Marguerite Yourcenar
L'Oeuvre
Mémoires d'Hadrien
Marguerite Duras
L'Oeuvre
L'Amant
Argomenti studiati con la Prof Dinh Thu Hà (conversazione francese)
1) La guerre:
documents “L'état d'urgence permanent” (Nouvel Observateur 2005)
“Le courage de dire non “ (Phosphore)
“Le dormeur du val” (Arthur Rimbaud”
“ Le Mal “ (Arthur Rimbaud)
2) Les impressionnistes
Emile Zola : “ Notes parisiennes . Une exposition : les peintres Impressionnistes “
19 avril 1877
3) La mondialisation
Les deux aspects : le village planétaire ,la balkanisation de la planète
17
“ Que ferions-nous sans la Chine ?” (2a prova di maturità)
4) Les problèmes éthiques
“le cardinal et le biologiste” (Le nouvel Observateur 2008)
5) Alber Camus
“L' ètranger “ : La consciense de l'absurde, la révolte, l'engagement.
Lecture complète de l'oeuvre
Su tali argomenti sono state effettuate esercitazioni di esposizione e riassunti orali ,nonchè esercizi scritti di
preparazione alla seconda prova di maturità attraverso domande,riassunti e produzione scritta
MATERIA: SPAGNOLO
DOCENTE: prof. BIGUCCI SERENA e prof FELISATTI LAURA (conversazione spagnola)
Testo in adozione: Testo in adozione: Viaje al Texto Literario - Casa editrice Clitt
Lengua y Cultura - Zanichelli
PROGRAMMA SVOLTO
PROGRAMMA DI LETTERATURA
La España de la primera mitad del siglo XIX
Los Románticos
José de Espronceda – La Canción del Pirata
Gustavo Adolfo Bécquer – Rimas XIII, XLI, I
La España de la segunda mitad del siglo XIX
Los realistas
Benito Perez Galdós: Fortunata y Jacinta
Texto1, Texto 2, Las Micaelas Por Dentro
La España del siglo XX
Los Modernistas y hombres del 98
Ruben Darío : Canción de Otoño en Primavera
José Martinez Ruiz, Azorín : El Mar (texto 1)
Vanguardias y poetas del 27
Federico Garcia Lorca : Canción del Jinete
Rafael Alberti : Muelle del Reloj
Los Neorealistas
Camilo José Cela Trulock : La familia de Pascual Duarte (texto 1)
Dopo il 15 maggio si presume di effettuare le seguenti letture:
Federico Garcia Lorca : Canción del Jinete
18
Rafael Alberti : Muelle del Reloj
Camilo José Cela Trulock : La familia de Pascual Duarte (texto 1)
SPAGNOLO CONVERSAZIONE:






El Camino de Santiago
La Guerra Civil
La Reconquista
Los Reyes Católicos
Picasso y Guernica
Salvador Dalí
MATERIA: STORIA
DOCENTE: prof. CECCARELLI MARIA
Testo in adozione: : F. M. FELTRI- CHIAROSCURO- VOLUME 3- EDIZIONE SEI NUOVA EDIZIONE
PROGRAMMA SVOLTO
1.1
1.2
1.3
UNITA’ 1 TRA OTTOCENTO E NOVECENTO: LE NUOVE MASSE E IL POTERE
Le Masse entrano in scena
Mobilitare le masse
L’età Giolittiana
2.1
2.2
2.3
2.4
UNITA’ 2 LA PRIMA GUERRA MONDIALE
Le origini del conflitto
L’inizio delle ostilità e la Guerra di Movimento
Guerra di logoramento e Guerra Totale
Intervento Americano e Sconfitta Tedesca
3.1
3.2
3.3
3.4
UNITA’ 3 L’ITALIA NELLA GRANDE GUERRA
Il problema dell’intervento
L’Italia in guerra
La Guerra dei Generali
Da Caporetto a Vittorio Veneto
4.1
4.2
4.3
4.4
UNITA’ 4 IL COMUNISMO IN RUSSIA
La Rivoluzione di Febbraio
La Rivoluzione d’Ottobre
Comunismo di guerra e nuova politica economica
Stalin al potere
5.1
5.2
5.3
5.4
UNITA’ 5 IL FASCISMO IN ITLIA
l’Italia dopo la prima guerra mondiale
Il Movimento Fascista
Lo Stato totalitario
Lo Stato corporativo
UNITA’ 6 IL NAZIONALSOCIALISMO IN GERMANIA
6.1 La Repubblica di Weimar
6.2 Adolf Hitler e Mein Kampf
6.3 La conquista del potere
19
6.4 Il regime nazista
7.1
7.2
7.3
7.4
UNITA’ 7 ECONOMIA E POLITICA TRA LE DUE GUERRE MONDIALI
La Grande Depressione
Lo scenario politico internazionale negli anni Venti e Trenta
La Guerra Civile Spagnola
Verso la guerra
8.1
8.2
8.3
8.4
UNITA’ 8 LA SECONDA GUERRA MONDIALE
I successi tedeschi in Polonia e in Francia
L’invasione dell’URSS
La Guerra Globale
La sconfitta della Germania e del Giappone
9.1
9.2
9.3
9.4
UNITA’ 9 L’ITALIA NELLA SECONDA GUERRA MONDIALE
Dalla non belligeranza alla guerra parallela
La guerra in Africa e in Russia
Lo sbarco alleato in Sicilia e la caduta del Fascismo
L’occupazione tedesca e la guerra di liberazione
UNITA’ 11 LA GUERRA FREDDA
11.1 La nascita dei blocchi
11.2 Gli anni di Kruscev e Kennedy
-
UNITA’ 12 L’ITALIA REPUBBLICANA
12.1 La nascita della Repubblica
12.2 Gli anni Cinquanta e Sessanta
Si chiarisce che, per mancanza di tempo, non sono stati presi in esame i “Riferimenti Storiografici” ed i materiali Online che il libro di
testo presenta alla fine di ogni unità didattica.
Non è stato trattata l’unita didattica 10 “Lo sterminio degli Ebrei” perché la classe ha approfondito l’argomento partecipando alle
seguenti iniziative:
Visione del film “La Tregua”
Incontro organizzato dal Comune di Rimini all’interno del progetto Educazione alla Memoria, con la testimonianza delle sorelle Bucci
scampate ai Lager
Pièce teatrale ispirata al libro di Hannah Arendt “La banalità del male”
20
MATERIA: FILOSOFIA
DOCENTE: prof. CONSALVO BABBONI
Testo in adozione: I sentieri della ragione di M. De Bartolomeo e V. Magni.
PROGRAMMA SVOLTO
Il programma di Filosofia è stato trattato quasi per intero rispetto a quanto previsto in fase preliminare. Tuttavia il fatto che il
programma dell’anno precedente non sia stato completamente svolto, insieme al fatto che gli alunni abbiano cambiato ogni anno
l’insegnante della materia, sono stati motivo di rallentamento nei tempi di lavoro e hanno limitato la possibilità di una più ampia
trattazione delle tematiche filosofiche del novecento.
Partendo da questa premessa, posti davanti all’alternativa se svolgere un programma più contenuto associato alla lettura di testi
originali dei filosofi trattati oppure allargare la conoscenza ad un più vasto numero di filosofi si è preferita la seconda opzione, di
modo che lo studente possa entrare in possesso di una visione generale delle più significative correnti filosofiche che in futuro
potranno essere maggiormente approfondite.
Va altresì aggiunto che, fatta eccezione per alcuni alunni in cui concentrazione e impegno sono stati meno continui, la classe ha
accolto con viva partecipazione i temi che sono stati loro proposti, spesso mostrando capacità critiche e di rielaborazione personale.
Temi trattati.
Kant; vita e opere; il tempo di Kant fra Illuminismo e Romanticismo. La Critica della Ragion Pura; la Critica della Ragion Pratica; la
Critica del Giudizio. Kant e il progetto di una pace universale.
Il Romanticismo, temi e prospettive. Romanticismo e Idealismo. Il superamento dei limiti posti dalla ragione. Il primato dell’arte. Il
sentimento della natura. Il superamento della “cosa in sé”.
J.G. Fichte. Contro il dogmatismo; la critica a Kant. L’Io come soggetto assoluto. La dinamica della dialettica fichtiana.
F. W.J. Shelling; vita e opera. Contro il dualismo. La filosofia della natura. Relazioni della filosofia della natura in Shelling con il
romanticismo tedesco. Le tre fasi della vita di Shelling in relazione alle tematiche della sua filosofia.
G. W. Hegel; vita e opere. Confronto con Shelling; “ il vero è l’intero”. La realtà come razionalità. Il rapporto con la filosofia di Kant,
Fichte e Shelling. La fenomenologia dello Spirito. La filosofia della natura. La filosofia della storia. Lo spirito assoluto.
La destra e la sinistra hegeliana; filosofia e politica. Il problema filosofico della religione.
L. Feuerbach e la critica della religione.
K. Marx., vita e opere. Il confronto con Hegel. Il materialismo storico. Il rovesciamento della dialettica hegeliana. Rapporti di
produzione; lavoro e divisione del lavoro. Struttura e sovrastruttura. La teoria del plusvalore e la fine del capitalismo. L’alienazione.
La prospettiva rivoluzionaria e “ il manifesto del partito comunista”. Le critiche a Marx.
21
Irrazionalismo e pensiero negativo. A. Shopenauer; vita e opera. La volontà cosmica. Il dolore del vivere. La “nolontà”. L’ascesi. Il
confronto con G.Leopardi.
S. Kierkegaard; la vita e l’opera. Contro Hegel. La vita come Aut-aut. Gli stadi dell’esistenza. Dimensione estetica e disperazione.
L’uomo e Dio.
Il positivismo; positivismo e società industriale. Il mito del progresso. A.Comte: la vita e l’opera. La filosofia della storia; la legge dei
tre stadi. La sociologia. Dilthey: la differenza fra le scienze della natura e le scienze storico-umanistiche.
S. Freud: la vita e l’ opera. Nascita della psicoanalisi: dagli studi sull’isteria alla rottura con Breuer. Il caso “Anna O. La scoperta
dell’inconscio. Libido e psiche. Prima e seconda topica. Principio di piacere e principio di realtà. Eros e Thanatos. L’origine della
società in Totem e Tabu’. Freud e Jung. Le critiche a Freud.
La rivolta antipositivista:
F.W. Nietzsche: la vita e l’opera. Lotta contro il mondo moderno. Apollo e Dioniso. La critica della scienza e della storia. La morte di
Dio. L’eterno ritorno e il mito del superuomo.
H. Bergson: la vita e l’opera. Il tempo e la durata. La memoria. Istinto, intelligenza e intuizione. L’evoluzione creatrice e lo slancio
vitale.
E. Husserl: la vita e l’opera. L’esperienza vissuta. La fenomenologia. L’ “epoché”. La crisi delle scienze europee.
P.S
Qualora il tempo rimasto lo consenta, non si esclude l’inclusione in questo elenco di ulteriori argomenti. Tra i possibili :
“Le nuove rivoluzioni scientifiche” e/o “la filosofia di M. Heidegger.”
Strumenti:
Il programma indicato è stato svolto prevalentemente mediante lezioni frontali associate a lavori individuali e di gruppo. Sono stati
utilizzati brani di testi originali dei principali autori trattati. In alcune occasioni ci si è avvalsi del contributo di audiovisivi ( Nietzsche e
Freud ).
Inoltre lo scrivente ha prodotto alcune note e approfondimenti su alcuni autori e temi al fine di migliorare la conoscenza dei medesimi
da parte della classe.
22
MATERIA: MATEMATICA
DOCENTE: prof. BINOTTI STEFANIA
Testo in adozione: Bergamini-Trifone-Barozzi, Matematica azzurro, Zanichelli
PROGRAMMA SVOLTO
All'inizio dell'anno è stato effettuato un breve ripasso del calcolo delle disequazioni, delle funzioni esponenziale e logaritmica e delle
principali funzioni goniometriche studiate lo scorso anno.
Lo studio dell’analisi infinitesimale si è articolato attraverso i seguenti contenuti:
Funzioni: definizione e terminologia.
Funzioni pari e dispari. Funzioni iniettive, suriettive e biunivoche.
Funzioni crescenti e decrescenti in un intervallo. Funzioni monotone.
Determinazione del dominio di una funzione.
Limiti e continuità delle funzioni
Intervalli e intorni.
Definizione di limite finito per x che tende a un valore finito(gli altri limiti sono stati presentati in maniera intuitiva riferendosi ai grafici).
Le funzioni continue. Continuità delle funzioni elementari. Asintoti verticali e orizzontali.
Teoremi generali sui limiti (senza dimostrazione): teorema di unicità del limite, teorema della permanenza del segno, teorema del
confronto.
L’algebra dei limiti e delle funzioni continue
Teoremi sul calcolo dei limiti (senza dimostrazione) e forme indeterminate
   , 0  ,  0 ,    .
0  
Funzioni continue
Funzione continua in un punto e in un intervallo. Proprietà delle funzioni continue (senza dimostrazione): teorema di esistenza degli
zeri, teorema di Weierstrass, teorema dei valori intermedi .
Punti di discontinuità di prima, seconda e terza specie.
La ricerca degli asintoti verticali, orizzontali e obliqui.
Derivata di una funzione
Definizione di rapporto incrementale e di derivata. I punti stazionari . Punti di non derivabilità. La continuità e la derivabilità. Derivate
fondamentali. Regole di derivazione. Derivata di una funzione composta. Significato geometrico della derivata e tangente alla curva
in un punto.
23
Teoremi sulle funzioni derivabili (senza dimostrazione)
Teorema di Lagrange. Teorema di Rolle. Teorema di Cauchy.Teorema di De L’Hopital. Funzioni derivabili crescenti e decrescenti in
un intervallo. Definizioni di massimo e minimo relativo. Ricerca dei massimi e minimi relativi.
Concavità di una curva e ricerca dei punti di flesso. Tangente inflessionale.
Studio di funzione (si sono studiate prevalentemente funzioni algebriche razionali).
I teoremi sono stati solo enunciati. I vari argomenti sono stati introdotti dapprima in maniera intuitiva, con la presentazione di esempi
appropriati e facendo seguire solo in un secondo momento la formulazione rigorosa. Le applicazioni sono state di modesto livello di
difficoltà, valorizzando maggiormente gli aspetti concettuali piuttosto che la complessità del calcolo.
MATERIA: FISICA
DOCENTE: prof. BINOTTI STEFANIA
Testo in adozione: Ugo Amaldi, Corso di Fisica, vol 2-Zanichelli
PROGRAMMA SVOLTO
Gli argomenti di fisica sono stati presentati partendo, quando possibile, da esempi tratti dall’esperienza quotidiana. Le spiegazioni,
seppur rigorose, sono state formulate nel modo più semplice possibile cercando di ridurre al minimo le dimostrazioni e di comunicare
i concetti fondamentali.
Elettrostatica.
L’elettrizzazione per strofinio e per contatto. Conduttori e isolanti. La carica elettrica e la sua conservazione. Legge di Coulomb. La
forza di Coulomb nella materia. Induzione elettrostatica. Polarizzazione degli isolanti. Campo elettrico. Il vettore campo elettrico.
Linee di forza. Flusso del campo elettrico. Il teorema di Gauss. Energia potenziale elettrostatica. Potenziale elettrico. Il potenziale di
una carica puntiforme. Superfici equipotenziali. La circuitazione del campo elettrostatico. Distribuzione di carica, campo elettrico e
potenziale in un conduttore in equilibrio elettrostatico. Capacità di un conduttore e di un condensatore piano.
Corrente elettrica.
Intensità di corrente. I generatori. Circuito elettrico. Prima legge di Ohm. Resistori in serie e in parallelo. Trasformazione
dell’energia elettrica: effetto Joule. La corrente elettrica nei metalli. La seconda legge di Ohm. La resistività. La corrente elettrica nei
liquidi: le soluzioni elettrolitiche, la dissociazione elettrolitica. La pila di Volta e la pila a secco. La conducibilità dei gas.
Campi magnetici e correnti.
Magneti. Campo magnetico. Interazioni tra magneti e correnti: esperienza di Oersted, esperienza di Faraday. Interazione fra correnti:
esperienza di Ampère. L’intensità del campo magnetico. La forza esercitata da un campo magnetico su un filo percorso da corrente.
Il campo magnetico di un filo rettilineo percorso da corrente, di una spira e di un solenoide. La forza di Lorentz. Il moto di una carica
in un campo magnetico uniforme. Il flusso del campo magnetico e il teorema di Gauss per il magnetismo. La circuitazione del campo
magnetico e il teorema di Ampère. Le proprietà magnetiche dei materiali: sostanze ferromagnetiche, paramagnetiche e
24
diamagnetiche. Induzione elettromagnetica. Le correnti indotte. Il ruolo del flusso del campo magnetico. La legge di FaradayNeumann e la forza elettromotrice indotta. La legge di Lenz.
MATERIA: SCIENZE
DOCENTE: prof. FABBRIZIOLI SARA
Testo in adozione: Campbell, Reece, Taylor, IL NUOVO IMMAGINI DELLA BIOLOGIA (Il corpo umano), Linx
PROGRAMMA SVOLTO
Metodologia:
Il programma del quinto anno del Liceo Linguistico prevede l’affronto dell’anatomia e fisiologia umana, spesso
comparate con quelle di altre specie animali viventi. Tale mole di lavoro è in pratica possibile solo se la maggior parte
degli argomenti sono trattati in modo non approfondito. In considerazione di quanto premesso, la metodologia didattica
impiegata è consistita nell’alternare alla cosiddetta “lezione frontale”, lezioni in PowerPoint e momenti di colloquio con
gli studenti, alfine di verificare la conoscenza dei contenuti affrontati per spiegarli o approfondirli in maniera adeguata.
Strutture e funzioni comuni a tutti gli organismi viventi
Correlazione fra struttura e funzione. Struttura gerarchica degli organismi animali. Definizione di tessuto. I tessuti: epiteliale,
connettivo, muscolare, nervoso.
Sistema digerente
Masticazione del cibo e deglutizione del bolo alimentare.
Anatomia e fisiologia dei vari tratti del tubo digerente (bocca, faringe, stomaco, intestino).
Sistema circolatorio sanguigno e linfatico
Circolazione polmonare. Anatomia del cuore umano e circolazione del sangue al suo interno. Il ciclo cardiaco e sua regolazione.
Pressione sanguigna. Passaggio delle sostanze attraverso la parete dei capillari. Sistema circolatorio linfatico.
Sistema respiratorio
Superfici respiratorie e loro funzione. Anatomia del sistema respiratorio umano. Ispirazione ed espirazione. I centri di controllo della
respirazione. Scambi gassosi. Funzione dell’emoglobina.
Apparato escretore
Anatomia e fisiologia dell’apparato urinario nel suo insieme (reni, ureteri, vescica e uretra). Il nefrone: processo di filtrazione,
riassorbimento, secrezione ed escrezione.
Sistema immunitario
Sistemi di difesa del corpo umano. Le difese immunitarie innate: la risposta infiammatoria, le proteine con funzione di difesa. Lo
shock settico. Le principali funzioni del sistema linfatico. L’immunità acquisita. I linfociti B e T. I recettori antigenici. La risposta
anticorpale. L’immunità umorale e quella mediata da cellule. L’immunità attiva (i vaccini). L’immunità passiva (i sieri).
Sistema riproduttore
25
Anatomia e fisiologia del sistema riproduttore umano maschile e femminile. La riproduzione sessuata: fecondazione interna e
fecondazione esterna. La partenogenesi. L’ermafroditismo.
Sistema locomotore
Struttura dello scheletro umano: lo scheletro assile e quello appendicolare. I diversi tipi di articolazione negli esseri
umani. Il lavoro dei muscoli antagonisti e dei tendini. Le unità motorie e le giunzioni neuromuscolari.
Sistema nervoso.
Acquisizione sensoriale, interpretazione degli stimoli e formulazione delle risposte. I sistemi nervosi centrale e periferico. I neuroni
sensoriali, gli interneuroni e i neuroni motori. La struttura dei neuroni: corpo cellulare, dendriti e assone. Le cellule gliali e la guaina
mielinica.
La struttura della membrana assonica. Il potenziale di riposo e la pompa sodio-potassio. Potenziale d’azione e potenziale di soglia.
La propagazione del potenziale d’azione. Sinapsi elettrica e sinapsi chimica.
Midollo spinale ed encefalo. Sostanza bianca e sostanza grigia. I nervi. Le suddivisioni del sistema nervoso periferico in somatico e
autonomo. I sistemi simpatico, parasimpatico ed enterico.
MATERIA: STORIA dell’ARTE
DOCENTE: prof. PAZZAGLIA DAVIDE
Testo in adozione: ARTI VISIVE - 2A,3A - ATLAS edizioni
PROGRAMMA SVOLTO
Indicazioni metodologiche
Nello svolgimento del programma si sono privilegiati i caratteri principali delle epoche trattate e delle poetiche dei singoli autori. Si è
scelta una trattazione sintetica per permettere ai discenti di orientarsi correttamente tra gli autori e le correnti artistiche,
confrontandole, quando possibile, per evidenziare analogie e differenze. Per mantenere fede a tali obiettivi mai si è scesi in una
trattazione nozionistica. Si è invece privilegiata, attraverso riflessioni e discussioni in classe, la comprensione delle problematiche
artistiche nella loro progressione storica e le ragioni poetiche dei singoli artisti.
Di seguito l’elenco delle epoche, degli autori, delle correnti, delle opere e dei nuclei tematici svolti.
IL ROMANTICISMO
Genio e sregolatezza. L’individualità nazionale. Il paesaggio come specchio dell’anima. Dalla regola al sentimento. Il rapporto con il
passato. Il sublime.
THÉODORE GÉRICAULT L’uomo al limite della sua umanità. I “Salons”. La zattera della Medusa, Ritratti di Alienati.
EUGÈNE DELACROIX L’arte nel proprio tempo, tra suggestioni del passato e ideali romantici. La Libertà che guida il popolo.
FRANCESCO HAYEZ Il Romanticismo in Italia tra Accademismo e Risorgimento.Il bacio
PRERAFFAELLITI William Morris e le arti applicate, Dante Gabriel Rossetti. Ecce ancilla Domini,
IL REALISMO
La fine della mitizzazione del passato
LA FOTOGRAFIA. L'invenzione del secolo. Lo strumento che costringe la pittura a ridefinire se stessa.
GUSTAVE COURBET.La poetica del vero, lo scandalo del Realismo. Fanciulle sulle rive della Senna; L’atelier del pittore.
GIOVANNI FATTORI. La poetica della “macchia”, Diego Martelli e il Caffè Michelangelo, il ruolo marginale dell’Italia nel dibattito
artistico dell‘800. La rotonda di Palmieri
LA NUOVA ARCHITETTURA DEL FERRO
La rivoluzione dell’acciaio e del vetro, le esposizioni universali. J. PAXTON, Il palazzo di cristallo. G.A. EIFFEL, Torre Eiffel.
L'IMPRESSIONISMO
La giustapposizione cromatica, la luce, la pittura en plein air, i soggetti moderni, le stampe giapponesi.
LA FOTOGRAFIA L'invenzione del secolo. Lo strumento che costringe la pittura a ridefinire se stessa.
26
EDOUARD MANET. La nuova pittura e lo scandalo della verità. La pittura d’atelier. La colazione sull’erba, Olympia.
CLAUDE MONET. La pittura delle impressioni, la luce nel suo divenire. Impressione, sole nascente; La cattedrale di Rouen.
EDGAR DEGAS. La sintesi visiva attraverso il disegno e la memoria. Il taglio fotografico. Le stiratrici, Ballerina sulla scena.
AUGUSTE RENOIR. La gioia di vivere. La mobilità della luce e gli svaghi nella Parigi degli impressionisti. Moulin de la Galette,
Bagnanti.
TENDENZE POST-IMPRESSIONISTE
Il superamento della superficialità dell’impressionismo
PAUL CÉZANNE. «Trattare la natura secondo il cilindro, la sfera e il cono». La rappresentazione dello spazio senza prospettiva
geometrica. La montagna Sainte-Victoire, due giocatori di carte.
GEORGES SEURAT. Il Neoimpressionismo o Impressionismo scientifico. Un dimanche après-midi à l’Île de la Grande Jatte.
PAUL GAUGUIN. Una visione antinaturalista: la ricerca di un’espressività primitiva. Il Cristo giallo; Da dove veniamo? Chi siamo?
Dove Andiamo?
VINCENT VAN GOGH. «Se un quadro di contadini sa di pancetta, fumo, vapori... va bene, non è malsano». Il colore come
espressione interiore. I mangiatori di patate; Autoritratto con cappello di feltro grigio.
HENRY DE TOULOUSE LAUTREC. Il disegno che interpreta ed esprime la vita notturna parigina tra grottesco e nobiltà. Le affiches.
Au Moulin Rouge, Jane Avril.
ART NOUVEAU
Il nuovo gusto borghese. Caratteri generali.
GUSTAV KLIMT La secessione. Oro, linea, colore. Arte e decorativismo tra eros e thanatos. Giuditta Ie II;le tre età della donna.
ANTONI GAUDI Lo spazio fluido della Sagrada Familia
L'ESPRESSIONISMO
L'esasperazione della forma. Impressione ed espressione.
EDVARD MUNCH. Il grido della disperazione. L’angoscia dell’uomo di fronte alla morte. La fanciulla malata; Il grido
HENRI MATISSE. Fauves: il colore sbattuto in faccia. L’espressività pura del colore e della linea. La stanza rossa
ERNST LUDWIG KIRCHNER. Il gruppo Die brücke «Una fune sopra un abisso». L’angoscia dell’uomo nella città. Il rapporto con la
natura. Cinque donne per la strada
IL NOVECENTO DELLE AVANGUARDIE STORICHE
Un secolo di grandi speranze e di straordinarie delusioni.
IL CUBISMO Cézanne, l’arte primitiva, la nuova rappresentazione spaziale. Fase analitica e sintetica. Picasso
PABLO PICASSO Il periodo Blu e Rosa. Les demoiselles d’Avignon; Natura morta con sedia impagliata; Guernica.
IL FUTURISMO Filippo Tommaso Marinetti e l'estetica futurista. Il Manifesto. Boccioni. Sant’Elia
DADA Il Dadaismo e la guerra. Arte come provocazione. Il nonsenso e l’ironia, il ready-made.
27
MATERIA: EDUCAZIONE FISICA
DOCENTE: prof. BERTAZZOLI ANNA GIULIA PIA
PROGRAMMA SVOLTO
C) Acquisizione progressiva di apprendimenti adeguati ai livelli di partenza ed alle oggettive possibilità individuali relative alle
funzioni cardio-respiratorio e tonico-muscolari:
 Resistenza
 Velocità
 Forza
 Flessibilità
 Coordinazione – Agilità – Destrezza
B) Affinamento degli schemi motori posseduti, acquisizione di nuovi e loro inserimento all’interno di situazioni motorie sempre più
complesse; rafforzamento della lateralità; sviluppo dell’equilibrio.
 Attraverso esercizi singoli ed esercitazioni complesse, individuali e collettive con utilizzo di piccoli attrezzi:funicella,cerchi
e a corpo libero.
 Attraverso esercizi singoli ed esercitazioni complesse a corpo libero,circuito,staffetta.
 Test sulle qualità fisiche.
C) Conoscenza dei fondamentali di base e delle elementari tecniche e tattiche dei vari giochi sportivi affrontati: pallavolo,
pallacanestro, calcio a cinque, badminton,ultimate e delle principiali gestualità in Atletica Leggera: correre, lanciare, saltare.
 Esercitazioni
per
lo
sviluppo
dei
fondamentali
dei
vari
sport
di
squadra:
Pallavolo – Badminton – Calcetto – Basket-Ultimate.
 Sviluppo della tattica legata alle esercitazioni degli sport attraverso la pratica collettiva (simulazione situazioni di gioco
reale) tramite i vari tornei interni organizzati anche come avviamento alla pratica sportiva.
 Atletica leggera;
 Elementi Ginnastica;
D) conoscere le norme elementari di comportamento ai fini della prevenzione degli infortuni .
 Brevi cenni di Educazione alla salute, Igiene sportiva e Traumatologia da sport.
PROCEDURE DIDATTICHE E SCANSIONE TEMPORALE
Graduale e progressivo processo di apprendimento con aumento proporzionale della intensità e della durata delle esercitazioni.
 Periodo di sviluppo della resistenza e delle funzioni organiche (settembre – ottobre – novembre)
 Periodo di sviluppo complessivo delle esercitazioni di piccoli (dicembre – gennaio – febbraio - marzo)
 Conoscenza ed esercitazioni delle specialità di Ginnastica e atletica leggera (aprile – maggio)
 Le esercitazioni ai vari sport sono relative a tutto l’anno scolastico (settembre – giugno).
28
Allegati 1
Prima simulazione delle III prove
Tipologia A
Classe
5C
Materia : INGLESE
data
10/12/14
Alunno: ____________________________________
Write about the following topic in about 20 lines:
Illustrate the co-existence of Romantic and Victorian
elements in one (or more) work(s) by Victorian authors you have studied.
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
29
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
Classe
5C
Materia : FRANCESE
data
10/12/14
Alunno: ____________________________________
Dans l’évolution générale de la poésie française, Baudelaire est considéré “le dernier classique et tout à la fois
le premier moderne”. Expliquez porquoi. (20 righe)
......................................................................................................................................................
......................................................................................................................................................
......................................................................................................................................................
......................................................................................................................................................
......................................................................................................................................................
......................................................................................................................................................
......................................................................................................................................................
......................................................................................................................................................
......................................................................................................................................................
......................................................................................................................................................
......................................................................................................................................................
......................................................................................................................................................
......................................................................................................................................................
......................................................................................................................................................
......................................................................................................................................................
......................................................................................................................................................
......................................................................................................................................................
30
......................................................................................................................................................
......................................................................................................................................................
......................................................................................................................................................
Classe
5C
Materia : STORIA dell’ARTE
data
10/12/14
Alunno: ____________________________________
Le teorie del Sublime e del Pittoresco caratterizzano fortemente l’estetica romantica. Descrivile brevemente con
opportuni riferimenti.
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
31
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
Classe
5C
Materia : SCIENZE
data
10/12/14
Alunno: ____________________________________
Descrivi la dinamica respiratoria (inspirazione ed espirazione)
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
32
Seconda simulazione delle III prove
Tipologia A
Classe
5C
Materia : INGLESE
data
24/04/14
Alunno: ____________________________________
Explain the reasons why Joyce chose to title his masterpiece Ulysses in the light of the Modernist
concept of “mythical method”. (20 lines)
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
33
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
………………………………………………………………………………………………………………………………
Classe
5C
Materia : FRANCESE
data
24/04/14
Alunno: ____________________________________
“Une volonté subversion générale nous possedait”
Expliquez cette phrase de breton en montrant les liens qui unissent les deux mouvements d’avant-garde: Dada
et Surréalisme. (20 righe)
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
…………………………………………………………………………………………………………....
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
…………………………………………………………………………………………………………....
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
………………………………………………………………………………………………………....
34
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
…………………………………………………………………………………………………………....
Classe
5C
Materia : SPAGNOLO
data
24/04/14
Alunno: ____________________________________
Hable del Realismo en España tratando sus temas principales en relación al desarrollo de las dos classe
políticas contrapuestas: la burguesías y el proletariato. (20 lineas)
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
35
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
Classe
5C
Materia : STORIA
data
24/04/14
Alunno: ____________________________________
Berlino fu la capitale del dopoguerra , mentre la Germania fu l’epicentro della guerra fredda. Illustra le principali vicende
della capitale e, più in generale, dell’intera regione tedesca concentrando la tua attenzione sui nuovi confini, sugli
spostamenti di popolazione, sugli eventi del 1945-1949, sulle ragioni che hanno portato alla costruzione del muro nel
1961.
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
36
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
……………………………………………………………………………………………………………
Classe
5C
Materia : MATEMATICA
data
24/04/14
Alunno: ____________________________________
Studiare e rappresentare graficamente la funzione
y
x2
4  x2
37
E’ consentito l’uso della calcolatrice.
Allegati 2
LICEO “G.CESARE-M.VALGIMIGLI" RIMINI
ESAMI DI STATO 2013/2014 - TERZA PROVA SCRITTA
Tipologia A
LINGUA STRANIERA
Candidato: ____________________________________________ Classe:
Obiettivo
Prova in bianco
Prova fuori traccia
Conoscenza dei
contenuti specifici e
relativi al contesto
Competenze
linguistiche e/o
specifiche ( correttezza
formale, uso del lessico
specifico)
Capacità
descrittore
Svolta ma senza alcuna
attinenza con la consegna
Il candidato
conosce gli
argomenti richiesti
-
-
Il candidato si
esprime applicando
le proprie
conoscenze
ortografiche,
morfosintattiche,
lessicali di lessico
specifico
Di sintesi
Logiche
Di rielaborazione
Indicatori d livello
1.
2.
3.
4.
5.
6.
In modo gravemente lacunoso
In modo generico con lacune e scorrettezze
In modo approssimativo e con alcune imprecisioni
In modo essenziale e complessivamente corretto
In modo completo ed esauriente
In modo approfondito e dettagliato
1.
In modo gravemente scorretto tale da impedire la
comprensione
In modo scorretto con una terminologia impropria
In modo essenziale, non sempre corretto ma globalmente
comprensibile
In modo per semplice e corretto
In modo chiaro, corretto, appropriato
In modo chiaro, corretto, preciso e con ricchezza lessicale.
2.
3.
4.
5.
6.
1.
2.
Punti
1
2
…./15
…/15
Nessi logici assenti o appena accennati, sintesi poco efficace
Nessi logici esplicitati in modo semplice, sintesi non del tutto
esauriente e/o rielaborazione non personale.
38
…./15
2,5. Nessi logici appropriati e sviluppati, sintesi efficace,
e/o rielaborazione con sufficiente senso critico
3. Coerenza logica, sintesi efficace e appropriata,
rielaborazione critica e personale
-
Totale Punteggio
…………/15
LICEO “G.CESARE-M.VALGIMIGLI" RIMINI
ESAMI DI STATO 2013/2014 - TERZA PROVA SCRITTA
Tipologia A
CRITERI DI VALUTAZIONE DELLA PROVA SCRITTA DI MATEMATICA
E DI SCIENZE
Cognome Nome: .................................................................
Classe 5 C
Livello di valore
Indicatori
1)
Padronanza del linguaggio specifico e corretto uso
del simbolismo
(da 1 a 5)
2)
Grado di conoscenza degli argomenti proposti
(da 1 a 6)
3)
Capacità di sintesi e/o di collegamento delle
conoscenze e competenze
(da 1 a 4)
TOTALE






















Scarso
Mediocre
Parziale
Sufficiente
Adeguato
Discreto
Buono
Ottimo
Scarso
Mediocre
Parziale
Sufficiente
Adeguato
Discrete
Buone
Ottime
Scarsa
Mediocre
Inadeguata
Sufficiente
Discreta
Buona/Ottima
Punteggio
corrispondente
Voto attribuito
1
2
2.5
3
3.5
4
4.5
5
1-2
3
3.5
4
4.5
5
5.5
6
1
2
2.5
3
3.5
4
Sufficienza 10/15
39
Rimini, lì _____________
Punteggio complessivo attribuito alla prova ____/15
I COMMISSARI
IL PRESIDENTE
LICEO “G.CESARE-M.VALGIMIGLI" RIMINI
ESAMI DI STATO 2013/2014 - TERZA PROVA SCRITTA
Tipologia A
STORIA dell’ARTE
e
STORIA
Candidato ______________________________________________________Classe_________________
Indicatori
1) Conoscenza dei
contenuti e capacità di
analizzare l’argomento
nei suoi aspetti
essenziali.
2) Capacità di
organizzare in modo
coerente e sintetico le
informazioni e i concetti.
3) Correttezza e
proprietà linguistica.
Punteggio massimo
attribuibile all’indicatore
8 punti
5 punti
2 punti
Livelli di valore/ valutazione
4
5
6
7
8
1
2
3
4
5
Voto attribuito all’indicatore
- Scarso
- Mediocre
- Sufficiente
- Discreto
- Buono/Ottimo
- Scarso
- Mediocre
- Sufficiente
- Discreto
- Buono/Ottimo
0
0,5
1
1,5
2
- Scarso
- Mediocre
- Sufficiente
- Discreto
- Buono/Ottimo
_____________________ il _____________ Voto Complessivo attribuito alla prova _______ / 15
40
Allegati 3
LICEO “G.CESARE-M.VALGIMIGLI” RIMINI
ESAMI DI STATO 2013/2014 - PRIMA PROVA SCRITTA
ITALIANO
Nome_________________________________________________Data________________Classe________
Prova di Italiano
Tipologia A : analisi di un testo letterario.
C 1. CONOSCENZE in relazione a
Punti
1) Struttura formale del testo
2) Poetica dell'autore
3) Contesto storico-letterario
a. Riconosce correttamente e in modo completo la struttura formale, la poetica dell'autore (se richiesta), il
contesto storico-letterario
b. Il riconoscimento è parziale, ma corretto
c. Il riconoscimento è molto limitato
d. Non riconosce gli elementi più significativi
5-4
3
2-1
0
C 2. COMPETENZE in relazione a
a) Comprensione del significato del testo
b) Forma linguistico-espressiva
a.1- Comprende il testo nella totalità del significato. Sa parafrasare/riassumere
2- Comprende gli elementi essenziali del significato.
3- Comprende il testo in modo frammentario. Parafrasi/riassunto talora incerti
4- Fraintende il testo/non ne coglie gli aspetti essenziali
3
2
1
0
b. 1- Si esprime in forma corretta, con sintassi e lessico adeguati
2- Si esprime in forma nel complesso corretta e abbastanza appropriata dal punto di vista
lessicale
3- Si esprime in forma sostanzialmente chiara, ma con qualche ripetizione/errore di ortografia*/
connettivi*/morfologia*/sintassi*/lessico*/paragrafazione*/punteggiatura*
4- Si esprime in più punti in forma scorretta/confusa
4
3
2
1
41
5- Si esprime in forma gravemente scorretta/confusa
*Gli indicatori valgono anche per b.4 e b.5
0
C 3. CAPACITÀ di interpretazione ed elaborazione critica delle conoscenze
a.
b.
c.
d.
Sa elaborare in modo personale e coerente i contenuti
L'interpretazione non è sempre debitamente motivata né esemplificata
Interpreta in modo piuttosto semplicistico e/o superficiale le tematiche proposte
Esprime valutazioni incongrue/ Non esprime valutazioni
3
2
1
0
Voto complessivo_____/15
LICEO “G.CESARE-M.VALGIMIGLI” RIMINI
ESAMI DI STATO 2013/2014 - PRIMA PROVA SCRITTA
ITALIANO
Nome: ________________________________________Data______________________Classe________
Prova di Italiano
Tipologia B : articolo di giornale; saggio espositivo-argomentativo di carattere artistico-letterario, tecnicoscientifico, socioeconomico o storico-politico.
C 1. CONOSCENZE in relazione ai contenuti essenziali di ogni argomento
a) Espone conoscenze corrette e complete./Utilizza in modo appropriato i dati forniti
b) Espone informazioni essenziali o comunque utili per lo svolgimento, ma utilizza
parzialmente i dati forniti
c) Espone informazioni generiche/imprecise. /Utilizza in modo poco efficace i dati forniti
d) Espone informazioni scorrette./Non utilizza i dati forniti
Punti
5-4
3
2-1
0
C 2. COMPETENZE in relazione a
a) Individuazione e utilizzo corretto della tipologia testuale
b) Forma linguistico-espressiva
a.1- Comprende le indicazioni di svolgimento e adotta un tipo testuale chiaro, rispettandone
pienamente le caratteristiche
2- Comprende in modo parziale le indicazioni di svolgimento, adotta un tipo testuale chiaro,
ma ne rispetta solo in parte le caratteristiche
3- Non individua le indicazioni di svolgimento e non rispetta le caratteristiche della
tipologia testuale richiesta
b. 1- Si esprime in forma corretta, con sintassi e lessico adeguati
2- Si esprime in forma nel complesso corretta e abbastanza appropriata dal punto di vista
lessicale
3- Si esprime in forma sostanzialmente chiara, ma con qualche ripetizione/errore di ortografia*/
connettivi*/morfologia*/sintassi*/lessico*/paragrafazione*/punteggiatura*
4- Si esprime in più punti in forma scorretta/confusa
2
1
0
4
3-2
1
0,5
42
5- Si esprime in forma gravemente scorretta/confusa
*Gli indicatori valgono anche per b.4 e b.5
0
C 3. CAPACITÀ di interpretazione ed elaborazione critica delle conoscenze
a. Sa proporre una interpretazione adeguatamente esemplificata/argomentata/approfondita, con
eventuali contributi personali
b. Esprime giudizi, ma non sempre debitamente motivati/chiaramente riconoscibili/approfonditi/
esemplificati
c. Interpreta in modo piuttosto semplicistico e/o superficiale le tematiche proposte
d. Esprime valutazioni incongrue/ Non esprime valutazioni
4
3
2-1
0
Voto complessivo: /15
LICEO “G.CESARE-M.VALGIMIGLI” RIMINI
ESAMI DI STATO 2013/2014 - PRIMA PROVA SCRITTA
ITALIANO
Nome_________________________________________________Data________________Classe________
Prova di Italiano
Tipologia C e D : temi di storia e di attualità
C 1. CONOSCENZE
-
Punti
dei fatti essenziali e dei problemi del periodo storico oggetto di analisi
delle tematiche e delle informazioni significative e caratterizzanti l'argomento
a. Propone informazioni corrette e significative
b. Propone informazioni essenziali, comunque utili allo svolgimento
c. Propone informazioni generiche / imprecise
d. Propone informazioni scorrette / non pertinenti
3
2
1
0
C 2. COMPETENZE in relazione a
a) Comprensione della traccia e della tematica proposta
b) Organizzazione delle conoscenze
c) Forma linguistico-espressiva
a.1- Comprende la traccia e il problema proposto
2- Individua il problema proposto in modo parziale / generico
3- Non individua il problema proposto
2
1
0
b. 1- Organizza il testo in modo logico e consequenziale
2- Organizza il testo in modo semplice ma coerente
3- Espone i contenuti in modo non sempre organico
4- Espone i contenuti in modo disorganico / non coeso
3
2
1
0
c. 1- Si esprime in forma corretta, con sintassi e lessico adeguati
2- Si esprime in forma nel complesso corretta e abbastanza appropriata dal punto di vista
lessicale
3- Si esprime in forma sostanzialmente chiara, ma con qualche ripetizione/errore di ortografia*/
4
3
43
connettivi*/morfologia*/sintassi*/lessico*/paragrafazione*/punteggiatura*
4- Si esprime in più punti in forma scorretta/confusa
5- Si esprime in forma gravemente scorretta/confusa
*Gli indicatori valgono anche per c.4 e c.5
2
1
0
C 3. CAPACITÀ di interpretazione ed elaborazione critica delle conoscenze
a. Sa proporre una interpretazione adeguatamente esemplificata/argomentata/approfondita, con
eventuali contributi personali
b. Rielabora le conoscenze in modo personale
c. Tratta superficialmente le tematiche proposte
d. Esprime valutazioni incongrue
3
2
1
0
Voto complessivo: /15
LICEO “G.CESARE-M.VALGIMIGLI” RIMINI
ESAMI DI STATO 2013/2014 - SECONDA PROVA SCRITTA
LINGUA STRANIERA
Candidato: ____________________________________________ Classe:
COMPRENSIONE
Capacità di focalizzare il messaggio del testo rispondendo
in modo puntuale alle domande
 completa
 buona
 discreta
 sufficiente
 parziale
 nulla
Capacità di rielaborare in modo personale i contenuti del testo e
di argomentare efficacemente le proprie affermazioni/risposte
 ottima
 buona
 discreta
 sufficiente
 limitata
 scarsa
 nulla
Capacità di riproporre sinteticamente gli elementi essenziali di un
testo (riassunto)
 sintesi efficace
 sintesi personalmente rielaborata, anche se non
sempre puntuale
 sintesi parzialmente rielaborata rispetto al testo
 sintesi incompleta o ridondante
 sintesi non autonoma rispetto al testo
 sintesi inefficace
 sintesi nulla
3
2,5
2
1,5
1
0
4
3,5
3
2,5
2
1
0
4
3,5
3
2,5
2
1
0
44
Correttezza formale
 padronanza nell'uso delle strutture grammaticali,
qualche lieve errore
 alcuni errori non gravi/ di scelta lessicale che non
compromettono l'efficacia espressiva
 qualche errore circoscritto ad alcune aree grammaticali
 diversi errori attinenti a più aree grammaticali, di cui
alcuni gravi
 alcuni gravi errori che compromettono l'efficacia
espressiva
 numerosi errori gravi attinenti alle strutture
grammaticali di base
voto
4
3,5
3
2,5
2
1
/15
45
LICEO “G.CESARE-M.VALGIMIGLI" RIMINI
ESAMI DI STATO 2013/2014 - SECONDA PROVA SCRITTA
LINGUA STRANIERA
Candidato: ____________________________________________ Classe:
PRODUZIONE
Aderenza al "tema" proposto come oggetto di analisi/ riflessione
 completa
 parziale
 incompleta
 nulla
Correttezza formale
 padronanza nell'uso delle strutture grammaticali,
qualche lieve errore
 alcuni errori non gravi che non compromettono
l'efficacia espressiva
 qualche errore circoscritto ad alcune aree grammaticali
 diversi errori attinenti a più aree grammaticali di cui
alcuni gravi
 alcuni gravi errori che compromettono l'efficacia
espressiva
 numerosi errori gravi attinenti alle strutture
grammaticali di base
Ricchezza lessicale
 lessico ricco ed appropriato
 lessico abbastanza appropriato, ma limitato
 lessico limitato e talvolta inappropriato
 lessico molto limitato e quasi sempre inadeguato
Articolazione del discorso
 coerente ed efficace
 coerente, ma poco analitica
 schematica
 qualche incongruenza
 incoerente e disordinata
4
3,5
3
2,5
2
1
4
3
2
1
3
2,5
2
1
0,5
voto
Rimini ____________
Il Presidente
4
3
2
1
/15
Voto attribuito alla prova _______/ 15
I Commissari
46
LICEO “G.CESARE-M.VALGIMIGLI" RIMINI
ESAMI DI STATO 2013/2014
COLLOQUIO
Candidato: ____________________________________________ Classe:
Parte della prova
Argomenti a scelta del
candidato (TESINA)
Indicatori
Punteggio
massimo
- Padronanza linguistica
- Presentazione dei contenuti
- Organizzazione dei contenuti
- Chiarimenti e collegamenti
- Rielaborazione personale
Punti 2
Punti 2
Punti 2
Punti 2
Punti 2
Prosecuzione del
- Padronanza linguistica
colloquio multidisciplinare - Livello di conoscenza dei
contenuti
- Capacità di collegare ed
argomentare
Capacità di approfondire
Discussione degli
Spiegazione delle prove scritte
elaborati
Correzione delle prove e/o
approfondimento
Punti 3
Punti 6
Punti 6
Rimini, ……………………..
Il Presidente
Punti
……../10
……../18
Punti 3
Punti 1
Punti 1
……../2
Punteggio complessivo: ……/30
I commissari
Rimini 15 maggio 2014
Il segretario verbalizzante
Il coordinatore della classe
Prof. Binotti Stefania
Prof. Binotti Stefania
47
81
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
419 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content