close

Enter

Log in using OpenID

Data TBTEBT2014 - Comune di Monreale

embedDownload
C
COMUNE DI MONREALE
Provincia di Palermo
AREA AFFARI ISTITUZIONALI E GENERALI
DETERMINAZIONE DI LIQUIDAZIONE
AIO
OGGETTO
IL DIRIGENTE
N. 29
Data
16/01/2012
Liquidazione risarcimento danni alla Sig.ra SCIORTINO Rosalia e
spese legali all'Avv. Francesco Pepe -Sentenza m. 2859/11.
Dr. G. Li Vecchi
II Responsabile del
Procedimento
Registro
Generale
CT
determinazioni
Pubblicazione all'Albo
Si attesta che copia della presente è stata pubblicata all'Albo
dell'Ente dal 2 7 FEB. 2G14 per quindici giorni consecutivi.
Registro Pubblicazioni n.
Atto n.
Data TBTEBT2014
L'impiegato'-respòlisaWle
Mulo Maurizio
Spazio riservato alla Ragioneria
Registro atti di liquidazione
Provvedimento
II Contabile
N.
II Dirigente
Data '
IL DIRIGENTE
PREMESSO:
CHE con atto di citazione la Sig.ra SCIORTINO Rosalia conveniva in giudizio il Comune
di Monreale, sostenendo la responsabilità , in relazione al sinistro verificatosi giorno
03.04.2008 in Monreale, Salita Cerami, a causa di un gradino sconnesso della scalinata ivi
esistente;
CHE con sentenza n. 2859/11. emessa dal Tribunale di Palermo - III Sezione Civile .
introitata al protocollo di questo Ente in data 12/09/2011 al n. 21687. il Comune di
Monreale veniva condannato al risarcimento dei danni subiti dalla Sig.ra Scioltine Rosalia .
quantificati in € 9.212,14, nonché al pagamento delle spese, competenze, onorari di giudizio,
spese generali. CPA e IVA, per un totale di €4.551,03 con distrazioni in favore del
procuratore dell'attrice, Aw. Francesco Pepe, dichiaratosi antistatario;
RITENUTO, pertanto, necessario provvedere alla liquidazione della complessiva
somma di € 13.763,17, di cui alla superiore sentenza n. 2859/11, stante che il
pagamento di detta somma, derivante da procedimenti giudiziari esecutivi, è
obbligatoria e indifferibile;
VISTA la deliberazione n. 2/2005/Cons. dell'I 1.03.2005. con cui le sezioni riunite
della Corte dei Conti hanno espresso parere relativamente all'ipotesi di debiti fuori
bilancio ( ex lett. a) dell'ari 194 del D.Lvo 267/2000, stabilendo che gli organismi
amministrativi, accertata la sussistenza del provvedimento giurisdizionale esecutivo,
possono procedere al relativo pagamento anche prima della deliberazione consiliare
di riconoscimento, stante che quest'ultima svolge una mera funzione ricognitiva e
non autorizzativa;
PRESO atto che nella fattispecie di che trattasi ricorrono i presupposti di cui al
superiore parere;
VISTO l'Ordinamento Amm.vo degli EE.LL.:
VISTA la L.R. n. 30/2000 e s.m.i.;
VISTO il D.Lgs. n. 267/2000;
DETERMINA
Per quanto in premessa indicato:
1. LIQUIDARE alla Sig.ra Sciortino Rosalia, nata a Monreale il 28/02/1939 ed ivi
residente nella Via Umberto 1° n. 110, C.F. SCRRSL39B68F377J la somma di €
9.212,14, mediante emissione di assegno bancario non trasferibile intestato alla
stessa, da spedire presso lo studio dell'Avv. Francesco Pepe, Via P. Novelli n. 32,
Monreale:
2. LIQUIDARE all'Avv. Francesco Pepe, nato a Palermo l'08.09.1965, C.F. PPE
FNC 65P08 G273R, la somma di € 4.551,03, previa acquisizione di fattura rilasciata
3.
4.
5.
6.
dallo stesso, mediante emissione di assegno bancario non trasferibile intestato allo
stesso;
IMPEGNARE la complessiva somma di € 13.763,17 al Gap. 2159 denominato "
Riconoscimento debiti fuori bilancio 2012, che, con riferimento allo stanziamento
ammesso al corrispettivo capitolo del bilancio 2011, presenta la necessaria
disponibilità;
L'Ufficio di Ragioneria, in esecuzione della presente determinazione, provvederà ad
attestare la corretta copertura finanziaria ed alla emissione del relativo mandato di
pagamento;
Il presente provvedimento diverrà esecutivo dopo l'apposizione, da parte del
responsabile del servizio finanziario, del visto di regolarità contabile attestante la
copertura finanziaria, così come previsto dallert. 151, comma 4, del D.L.vo n.
267/2000.
Dare Atto che si procederà, con successiva deliberazione da sottoporre
all'approvazione del Consiglio Comunale, alla presa d'atto del debito fuori bilancio
dì che trattasi.
MONREALE LI'
e/g
f
COMUNE DI MONREALE
Provincia di Palermo
AREA AFFARI ISTITUZIONALI E GENERALI
RACCOMANDATA R.R.
Prot. n.
del H fi flQ
Spettle Studio Legale
Aw. Francesco Pepe
Corso Pietro Novelli, 32
90046 MONREALE
OGGETTO: Sentenza n. 859/11 - Controversia Sciortino Rosalia / Comune di Monreale.
Con riferimento all'oggetto, si invita la S.V. a volere trasmettere il conteggio
analitico delle somme da pagare e le modalità del pagamento, affinchè possa procedersi alla
definizione della controversia in parola.
Si resta in attesa di cortese riscontro e si coglie l'occasione per porgere cordiali
saluti.
!irw%
v A '-$y
STUDIO LEGALE PEPE
PALERMO: VIA ARIOSTO,47 - 90144 Tei +39091.34.13.44 - Fax. +39091.625.24.43
MONREALE :C.SO P. NOVELLI, 32 - 90046 Tei. +39091. 640.40.45 - Fax. +39091. 640.22.29
ROMA: VIA GIULIO DE PETRA, 16 - 00162 TeL+3906 90080018
e. mail :[email protected] / pec: [email protected]
P. IVA: 04217480823 - CF: PPEFNC65P08G273R
AW. FRANCESCO PEPE
PATROCINANTE IN CASSAZIONE
AW. IGNAZIO TERRUSO
AW. ALESSIA TAORMINA
AW. SILVIA SIDOTI
AW. CHIARA MONACO
AW MARIA LOREDANA LICARI
Palermo, 21.11.2011
Raccomandata a.r
Comune di Monreaìe
P.zza V.Emanuele
90046 Monreale
Oggetto: Sentenza del Tribunale di Palermo n. 2859/11
Sciortino / Comune di Monreale
Fatti salvi ed impregiudicati i diritti di impugnazione sulla sentenza in oggetto indicata qui di
seguito Vi trascrivo il conteggio delle somme da Voi dovute:
Danno liquidato in sentenza comprensivo di fermo tecnico
Rivalutazione
Interessi legali dal 03.04.08 al 15.12.2011
Spese CTU comprensiva di oneri fiscali
Totale da liquidare alla S.ra Sciortino Rosalia
Spese-Competenze-Onorari
Spese liquidate in sentenza
Competenze ed onorario liqu. in sentenza
Disamina dispositivo sentenza
-<HTA DH
Esame testo integrale sentenza
HROTOCOLU
Richiesta n.' 2 copie
Costo dette
Ritiro dette
Richiesta notifica sentenza
Costo detta
Ritiro detto e disamina relata
€.
€.
Ritiro fascicolo
7.804,10
327,75
640,29
440,00
9.212,14
197,00
2.839,00
16,00
32,00
20,00
28,32
16,00
16,00
4,49
32,00
16,00
65,00
381,50
137,34
749,88
4.551,03
Corrispondenza
Rimborso forfetario 12,5%
CPA 2%
IVA 21%
Totale da liquidare all'Aw. Francesco Pepe
€.
Riepilogo
Totale da liquidare alla S.ra Sciortino Rosalia
Totale da liquidare all'Aw. F.Pepe
Totale.da inviare
€. 9.212,14
" 4.551,03
€.13.763.17
Ricevimento: Monreale : Martedì - Giovedì ore 17.00 — 1930 - Palermo : Lunedì - Mercoledì' ore 17.00 -1930 Roma : per appuntamento
m.
STUDIO LEGALE PEPI
Attendo i superiori importi, presso il mio studio di Monreale , entro giorni 10 dalla data di ricezione
della presente.
Resta pure a Vostro carico il costo della tassa registro della sentenza da pagare presso l'Ufficio del
Registro e per cui è opportuno che vi provvediate direttamente Voi.
Qplgo l'occasione per porgere i miei migliori saluti. . • . .
Aw. Francesco Pepe
-z
STUDIO LEGALE
AW. FRANCESCO
CORSO P. NOVELLI, 32
9004Ó MONRBALE
All'udienza del 9 giugno 2011 sono presenti l'Aw. Luisa Scaffidi Abbate, in
sostituzione dell'Aw. Francesco Pepe, per l'attrice e l'Aw. Daniela Spinnato
per il Comune di Monreale, i quali concludono nei termini indicati nell'allegato
foglio di verbale e discutono oralmente la controversia,
IL G.O.T.
Dopo camera di consiglio, provvede come di seguito, ad ore 14,05.
REPUBBLICA ITALIANA
IN NOME DEL POPOLO ITALL4NO
II Tribunale di Palermo - UT Sezione Civile
in composizione monocratica, nella persona del giudice onorario <Dott.ssa
Francesco. (Taormina, all'esito della discussione orale, ha pronunciato e
pubblicato mediante lettura di dispositivo e contestuale motivazione, ai sensi
dell'art. 281 sexies c.p.c., la seguente
SENTENZA
nella causa iscritta al n. 3689 del Ruolo Generale degli Affari Contenziosi
Civili dell'anno 2009
TRA
SCIORTINO ROSALIA (Aw. Francesco Pepe)
attrice
E
COMUNE DI MONREALE, in persona del Sindaco prò-tempore, (Aw.
Itamela Spinnato)
convenuto
Oggetto: Domanda di risarcimento di danni.
CITTA DI MONREALE
PROTOCOLLO GENERALE
•Triennale tfi Pafermo - IH Sezione
- III Seziona
in persona del giudice onorario, ogni contraria istanza ed eccezione respinta e
definitivamente pronunziando nel contraddittorio delle parti, così provvede:
-
In accoglimento delle domande spiegate da Rosalia Sciortino con atto
di citazione del 04.03.09, condanna il Comune di Monreale, in persona
del Sindaco prò-tempore, al pagamento in favore dell'attrice della
somma di € 7.804,10, oltre rivalutazione monetaria (sulla somma di €
327,75) ed interessi al saggio legale dal fatto al soddisfo;
Condanna il Comune di Monreale, in persona del S Ìndaco prò-tempore,
alla rifusione nei confronti dell'attrice delle spese sostenute in questo
giudizio, liquidate, in proporzione alla condanna piuttosto che alla
somma domandata, in complessivi € 3.036,00 e specificate in parte
motiva, oltre Iva e Cpa come per legge e spese generali. nella misura del
12,5% su diritti ed onorari, oltre a quelle relative alla espletata ctu,
liquidate come da decreto in atti e poste provvisoriamente a carico della
stessa; dette spese dovranno essere, secondo richiesta, distratte ex art.
93 c.p.c. in favore del procuratore antistatario.
A &ECISIOME
Rosalia Sciortino agisce in giudizio per ottenere il ristoro di tutti i danni
sofferti in conseguenza di un sinistro asseritamente verificatosi in data
03.04.08, alle ore 12,00 circa, allorquando, mentre percorreva a piedi la via
Salita Cerami in Monreale, giunta all'altezza del civico n. 4, rovinava al suolo
a causa di un gradino sconnesso della scalinata ivi esistente, riportando lesioni
•Trièunatè dì'<Pn(ermo — III Sezione O'vi&
- 2 -
personali; parte attrice ha, in diritto, assunto la responsabilità del convenuto
Comune di Monreale ai sensi dell'art. 2051 e.e.
Ciò posto, occorre premettere che la Corte di Cassazione, secondo il suo più
recente assunto, ha affermato la confìgurabilità della responsabilità della P.A.
ex art. 2051 c.c. per i danni conseguenti a sinistri avvenuti in conseguenza
dell'omessa o insufficiente manutenzione di strade statali o delle relative
pertinenze, di cui essa è proprietaria e custode.
Il Supremo Collegio ha precisato che l'art. 2051 c.c. prevede una responsabilità
fondata su una presunzione di colpa ed. aggravata, in quanto, in deroga alla
regola generale desumibile dal combinato disposto di cui agli artt. 2043 e 2697
c.c., il danneggiato è tenuto a fornire la prova che i danni subiti derivano, in
relazione alle circostanze del caso concreto, dalla cosa, e cioè il mero
verificarsi dell'evento dannoso ed il suo rapporto di causalità con la cosa,
anche per presunzioni.
Al custode, per vincere la presunzione e liberarsi dalla responsabilità, incombe
viceversa l'onere di provare il fortuito, e cioè, non già l'interruzione del nesso
di causalità, bensì la propria mancanza di colpa nel verificarsi del sinistro,
potendo dedurre e provare anche il concorso di colpa del danneggiato ai sensi
dell'art. 1227,1 co., c.c. (Cass. Civ., sez. III, n. 3651/06 e n. 5445/06}.
Secondo i più recenti arresti della giurisprudenza di legittimità, dunque, la
responsabilità del custode, presupponendo un effettivo e concreto rapporto di
custodia tra il soggetto al quale è addebitata la responsabilità del danno e la
cosa che ha provocato l'evento lesivo, è anche applicabile alla Pubblica
Amministrazione ed agli altri enti pubblici per tutti i danni prodotti dalla cosa
Trièunak $ (Palermo ~-IH Sezione Ctvi&
-3 -
sulla quale l'Amministrazione o l'ente in concreto eserciti i poteri propri del
custode.
Tuttavia, poiché è la relazione di fatto, e non semplicemente quella giuridica,
tra il soggetto e la cosa, che assume il ruolo di oggettivo criterio di imputazione
della responsabilità, questa deve essere esclusa ogni volta che le caratteristiche
del bene escludano la possibilità del concreto ed effettivo esercizio del potere
di
controllo
da parte
della P.A.
alla
quale
il
bene
appartiene.
La necessità del concreto accertamento della possibilità dell'esercizio del
potere di controllo della cosa, in cui, come si è detto, si sostanzia la custodia,
ha indotto la Corte ad escludere l'applicabilità dell'art. 2051 c.c., al demanio
stradale solo per quelle strade in relazione alle quali, per la loro estensione, per
le loro caratteristiche, per le dotazioni ed i sistemi di controllo che le
connotano, l'esercizio effettivo del controllo da parte della P.A. (o dell'ente al
quale
la
strada
è
affidata)
sia
inesigibile
e
perciò
escluso.
Situazione, questa, che, per il demanio stradale comunale, può essere
riconosciuta solo per le strade poste al di fuori della perimetrazione del centro
abitato, dato che la localizzazione della strada all'interno del predetto
perimetro, dotato di una serie di altre opere di urbanizzazione e, più in
generale, di pubblici servizi che direttamente o indirettamente sono sottoposti
ad attività di controllo e vigilanza costante da parte del Comune, denotano la
possibilità di un effettivo controllo e vigilanza della zona, per cui sarebbe
arduo ritenere che eguale attività risulti aggettivamente impossibile in
relazione al bene stradale (Cass. Cfv., sez. Ili, n. 1691/09; n. 23680/08; n.
15042/08; n. 11511/08; n. 24617/07; 15383/06).
-Palermo — III Sezione O'vi&
- 4 -
\J
Ed allora, procedendo, alla luce del suesposto orientamento, al vaglio del caso
di specie, gli esiti istruttori hanno confermato la prospettazione dei fatti
descritta nell'atto di citazione, in quanto è risultato in concreto accertato che il
03.04.08 alle ore 12,00 circa, mentre percorreva a piedi la via Salita Cerami di
Monreale, Rosalia Sciortino è incappata in un gradino dissestato della scalinata
insistente sulla citata via, riportando lesioni fisiche.
In tal senso informano, infatti, le lineari e convincenti dichiarazioni rese dal
teste Rosa Paraci, addotto dall'attrice ed escusso all'udienza del 29.04.10 dichiarazioni che non risultano, peraltro, smentite da alcun elemento di segno
contrario.
II teste, precisando di avere assistito personalmente al sinistro dal balcone della
propria abitazione, sita nella stessa via Salita Cerami percorsa nell'occorso
dalla Sciortino, e puntualizzando, molto significativamente, che "ho visto
perfettamente il sinistro mentre accadeva dato che dal mio balcone vedo tutta
la scalinata" ~ circostanza, questa, che consente di attribuire alla deposizione
in parola un elevato grado di attendibilità, attesa la prospettiva privilegiata da
cui il teste assistette al sinistro -, ha invero confermato i capitolati di prova
sottopostigli.
In particolare, secondo la rappresentazione del teste ~ conforme, peraltro, a
quella attorca -, "l'attrice stava scendendo le scale quando è caduta"', la
Paraci ha, poi, dichiarato che ''l'attrice è caduta quando ha messo il piede
sulla parte danneggiata del gradino", soggiungendo, ancora più incisivamente,
che "non vi erano segnalazioni del dissesto della scala ", confermando cosi che
la presenza del dissesto non era in alcun modo segnalata.
- 5-
E d'altra parte, va anche detto che dalle fotografie che ritraggono la scalinata
de qua ~ prodotte in giudizio dall'attrice e nella quale il teste escusso ha
riconosciuto lo stato del gradinata al momento del sinistro, indicando il punto
esatto del gradino in cui la Sciortino ha perso l'equilibrio - emerge in effetti
l'esistenza di un dissesto (il gradino è in alcune parti privo di cemento, non
risultando la sua superficie perfettamente piana e livellata) tale da
rappresentarsi quale fattore di interferenza suscettìbile di influire sull'incedere
di un pedone.
Quest'ultima circostanza, in particolare, assume rilievo sul piano della
valutazione relativa al nesso eziologico, perché dimostra l'astratta idoneità
della condizione in cui si trovava il gradino della scalinata di via Salita Cerami
a provocare la caduta degli ignari pedoni che si accingevano a transitarvi sopra.
L'elemento della contestualità temporale tra il passaggio della Sciortino sul
gradino danneggiato e la sua perdita di equilibrio, poi, completa l'accertamento
attinente al nesso di causalità, fondando la convinzione che siffatta perdita di
equilibrio fu in concreto provocata dalla suddetta condizione del gradino.
Inlnfluenti sono, ancora, le circostanze - l'una, eccepita dal Comune convenuto
e, l'altra, narrata dal teste Paraci - che la via Salita Cerami si trova nei pressi
dell'abitazione dell'attrice e che la scalinata si presentasse, all'epoca del
sinistro, in uno stato di generale dissesto, contingenze, queste, dalle quali può
ragionevolmente dedursi che la Sciortino conoscesse (o quantomeno potesse
avvedersi del) lo stato della scalinata prima di incapparvi.
Invero, quanto alla prima, non soltanto è emerso che "la Salita Cerami nanfa
parte di Corso Umberto I e rappresenta ima traversa di Corso Umberto I, che
-Palermo ~ III Sezione C.ivife
- 6 -
iti-vece prosegue verso l'alto " (ofr. deposizione teste Foraci) e che la stessa non
costituisce, quindi, un percorso obbligato per raggiungere l'abitazione
dell'attrice, sita al n. 110 del Corso Umberto I, a circa 500 m. di distanza dalla
gradinata de qua, come ammesso dall'attrice medesima in sede di assunzione
dell'interrogatorio formale deferitole dal Comune, ma non è stata neppure
fornita la prova che Rosalia Sciortino, a prescindere dall'ubicazione della
scalinata rispetto alla propria dimora, percorresse e con quale frequenza la
strada in questione - circostanza che ella ha escluso in sede di interrogatorio;
peraltro, ove pure la Sciortino avesse percorso la scalinata prima del sinistro,
non può ragionevolmente pretendersi dalla stessa (o, comunque, da qualunque
utente della strada) di conoscere ogni singola imperfezione della carreggiata.
Quanto alla seconda, posto che la Paraci ha affermato che "tutta la scala è
malmessa ma nel punto in cui è caduta l'attrice il gradino (uno di quelli più
grandi) è deformato per un tratto abbastanza ampio",
specificando
ulteriormente che "// dissesto dell 'intera scalinata riguarda la mancanza in più
punti del cemento di cui è composta la scala", deve ritenersi acclarata la
persistenza - come, peraltro, evidenziato dalle riproduzioni fotografiche in atti
— di una generalizzata usura della scalinata e, in particolare, del gradino in cui
inciampò la Sciortino, cosicché non si comprende come avrebbe potuto
l'attrice evitare di incappare in una delle difformità della gradinata, atteso che
nessun percorso alternativo (e, soprattutto, integro) le si offriva nel transitarvi.
Pertanto, in ordine alla responsabilità ex art. 2051 c.c., è rimasto dimostrato
che la cosa custodita (il gradino dissestato) ebbe piena efficienza causale
sull'evento dannoso; e tanto basta per derivarne la presunzione di colpa in capo
TriBunafe dì-Palermo — III Sezione Q'vife
-7 -
ti
al soggetto che di fatto ne era il custode, e che può liberarsi soltanto fornendo
la dimostrazione del caso fortuito, e cioè dell'assenza di colpa, e quindi che il
danno si è verificato in modo non prevedibile né superabile con l'adeguata
diligenza.
Ora, venendo all'individuazione del responsabile, onerato, pertanto, di fornire
la prova liberatoria, esso deve essere individuato nel soggetto che all'epoca
aveva la strada in custodia ex art. 2051 c.c.: e tale soggetto deve identificarsi
sicuramente nel Comune di Monreale, proprietario e custode delle strade
cittadine.
Era, dunque, sulla P.A. convenuta che incombeva l'onere di dimostrare di
avere adottato tutte le misure idonee ad evitare l'evento dannoso occorso a
parte attrice, fornendo la prova liberatoria che il danno ebbe a verificarsi in
modo non prevedibile né evitabile con lo sforzo diligente dovuto in relazione
alle circostanze del caso specifico.
Detta prova non risulta, nel caso che ci occupa, offerta dall'Ente Civico; né può
riconoscersi alcun pregio all'eccezione spiegata dal convenuto relativa alla
condotta della danneggiata, la cui inosservanza delle regole di prudenza ed
accortezza avrebbe, a suo dire, cagionato (o concorso a cagionare) il sinistro,
che è rimasta del tutto indimostrata.
Infatti, nessuna prova è stata adeguatamente offerta e nessun elemento è
emerso tale da lasciare intendere che Rosalia Scioltine, deviando da un
modello di condotta improntato ad adeguata diligenza e prudenza, si fosse
posta in condizione di concorrere alla determinazione dell'evento dannoso,
creando le condizioni per non avvedersi dell'anomalia o non evitarla e non
Palermo — III Sezione G'w
potendolesi richiedere un contributo di attenzione esclusivamente e
costantemente polarizzato sulle condizioni della strada, che devono presumersi
e pretendersi in condizioni ottimali; inoltre, in considerazione dell'età
(alquanto avanzata) dell'attrice al momento del fatto, deve fondatamente
presumersi che la stessa abbia tenuto un'andatura regolare e non improntata ad
un'eccessiva
rapidità che le avrebbe potuto
impedire di
avvistare
tempestivamente il dissesto,
D'altra parte, tale evenienza è stata manifestamente esclusa dal teste escusso:
sul punto, la Paraci ha espressamente dichiarato che "l'attrice ... camminava in
modo molto tranquillo "; né nuoce ricordare che, a dire del teste, soltanto nella
parte superiore ed al centro della scalinata è apposto un corrimano, assente,
invece, nella parte inferiore - proprio quella all'altezza della quale l'attrice è
caduta -, i cui gradini presentano peraltro, cóme riferito dalla Paraci, una
superficie liscia e scivolosa: ed allora, oltre che notevolmente usurata,
difettavano nella scalinata strutture che potessero offrire ai pedoni la garanzia
di un certo equilibrio.
A nulla rileva, poi, che l'attrice potesse accorgersi, per le buone condizioni di
visibilità (era, invero, circa mezzogiorno di una bella giornata primaverile, ha
detto il teste), dell'insidia, essendo irrilevante, ai fini dell'attribuzione di
responsabilità di cui all'art. 2051 e. e., il concetto di insidia elaborato dalla
giurisprudenza in riferimento alla differente previsione dell'alt. 2043 c.c. ed
atta a connotare i presupposti di non visibilità ed imprevedibilità della
situazione di pericolo.
Vakrmo — III Sezione Ciwk
-9 -
Neppure ha ritenuto di dover provare il Comune che l'insidia de quo si trovasse
sulla carreggiata da tempo non sufficiente a rendere esigibile un intervento di
messa in sicurezza; di tal che nessun elemento è emerso che liberasse dalla
responsabilità l'ente proprietario, custode delle strade cittadine, per avere
rimosso o tempestivamente segnalato la presenza dell'anomalia.
In ogni caso, non appare superfluo ribadire che, affinchè si configuri la
responsabilità del custode è sufficiente che sussista il nesso causale tra la cosa
in custodia ed il danno arrecato, senza che rilevi al riguardo la condotta del
custode e l'osservanza o meno di un obbligo di vigilanza, per cui tale tipo di
responsabilità è esclusa solo dal caso fortuito, fattore che attiene non già ad un
comportamento del responsabile
bensì al profilo causale dell'evento,
riconducibile non alla cosa (che ne è fonte immediata) ma ad un elemento
esterno, recante i caratteri dell'oggettiva imprevedìhilità e^ inevita.hìHtà e che
può essere costituito anche dal fatto del terzo o dello stesso danneggiato (Cass.
_—u——•"••"
~_^
,
I.IP..I—.1-,tlll
, i,,,,,,ni.
_ . _._
— -•
_
C/V., sez. Ili, n. 20427/08}.
^
Dunque, non essendo stata in concreto fornita la prova della sussistenza del
caso fortuito (l'unica, si ribadisce, che avrebbe esentato il custode dalla
responsabilità per l'occorso), non può essere esclusa la responsabilità ex art.
2051 c.c. del Comune di Monreale.
Tutto ciò posto, spetta all'attrice il ristoro dei danni subiti in connessione
causale con il sinistro de quo: sul punto, vanno integralmente accolte e
senz'altro condivise le conclusioni cui è pervenuto, all'esito di un'indagine
coerente e lineare, condotta sulla base di precise risultanze dell'esame
obiettivo, avvalorate dal tenore dei documenti clinici in atti e sorrette da
afermo~ III Sezione O'w'&
- 10 -
I
argomentazioni coerenti ed immuni da errori logici e scientifici atte a renderle
attendibili e rilevanti anche - è bene precisarlo - in punto di nesso eziologico tra
l'evento e le lesioni, il nominato consulente d'ufficio, che ha ritenuto residuati
- a carico di Rosalia Sciortino ed in connessione eziologica con le lesioni a suo
tempo provocate dall'incidente - postumi di lieve entità, quantificati con la
percentuale del 5%.
Il Ctu, premettendo che l'attrice ha riportato una frattura del collo chirurgico
dell'omero sinistro, ha ritenuto "senza dubbio esservi nesso causale tra il
riferito trauma alla spalla sinistra e la caduta da incidente del 03/04/08, sia
perché esso è stato obbiettivaio al P.S. nell'immediatezza del riferito fatto
causale, sia perché esso si attiene bene alle riferite modalità di produzione",
aggiungendo che "la frattura del collo chirurgico omerale è diretta
conseguenza di un trauma di spalla con le caratteristiche di quelle riferite
dalla perizianda in occasione dell'incidente in oggetto di causa, e che i
disturbi attualmente lamentati dalla perizianda, e i segni cimici patologici
obbiettivati alla spalla sinistra in occasione della presente consulenza, sono
secondari e dipendenti da tale lesione... la sintomatologia
soggettiva
attualmente lamentata dalla perizianda e le limitazioni funzionali della spalla
sinistra ... obbiettivate... siano conseguenza diretta dell'infortunio subito il
03/04/08, non giocandovi un ruolo di rilievo lo stato di salute anteriore della
perizianda ".
Le argomentazioni e conclusioni del Ctu sono condivisibili anche in punto di
quantificazione della durata del periodo di inabilità temporanea procurata
-'Pa&rmo — III Sezione Cfvi&
_ ]] _
all'attrice da quelle lesioni (40 giorni di inabilità assoluta e 40 giorni di
inabilità relativa).
Per la liquidazione equitativa dì un danno biologico così riconosciuto - e cioè
del danno "biologico" inteso quale "lesione all'integrità psicofisica della
persona [...] risarcibile indipendentemente dalla sua incidenza sulla capacità
di produzione di reddito del danneggiato" (così l'art. 53 HI co. della legge 5
marzo 2001 n. 57, in materia di danni derivati da sinistri provocati dalla
circolazione stradale; ma v. anche, in generale, l'art. 13 del D.lgs. n. 38/2000)
ed appunto comprensivo sia del danno da invalidità permanente sia di quello
da inabilità temporanea - questo Tribunale ritiene di doversi conformare, in
difetto di specifica disciplina legislativa sul punto, alla tecnica liquidatoria
del c.d. "criterio tabellare", che ha trovato reiterata consacrazione nella
recente giurisprudenza della Corte di Cassazione e che comporta l'utilizzo
dei parametri di stima di cui alla citata L. n. 57/01 (oggi trasfusi nell'alt. 139
Codice delle Assicurazioni e da ultimo aggiornati con il D.M. 27.05.IO, a
mente del quale la somma liquidabile per ogni giorno di inabilità temporanea
assoluta è oggi pari ad € 43,16, mentre liquida la somma di € 21,58 per ogni
giorno di inabilità parziale, ove debba presumersi che essa sia espressa dalla
percentuale del 50%).
E così in concreto, tenuto conto dei postumi permanenti accertati (5%), sulla
base del valore-punto adeguato all'età (69 anni) del soggetto all'epoca del
fatto, ed al livello dell'invalidità e definendo in ogni caso il risarcimento
concreto in misura di equità, come il caso specifico richiede, si liquida
all'attualità la somma di €3.911,75.
& di'-Pa&rmo — UJ Sezione Civife
-12-
Quanto al danno derivante dall'inabilità temporanea, alla luce dei su
richiamati criteri, si liquida in valori attuali la somma di € 1.726,40 per
l'inabilità assoluta e la somma dì €863,20 l'inabilità relativa.
Poiché nel fatto vi è figura dì reato (lesioni colpose), in accordo alle
argomentazioni di Cass. Civ., S.U., nn. 26972-26975/2008 ^ compete alla
parte lesa il danno non patrimoniale per la sofferenza morale connessa alle
lesioni.
D'altra parte, è la stessa Suprema Corte che, successivamente alle pronunce
delle Sezioni Unite sopra indicate, ha ribadito l'autonomia ontologica del
danno morale, autonomia che deve essere considerata in relazione alla
diversità del bene protetto, che attiene alla sfera della dignità morale delle
persone e pure attiene ad un diritto inviolabile della persona (Cass. Civ., sez.
Ili, n. 29191/08, n. 479/09, n. 11059/09, S.U., n. 557/09}; e ciò ha fatto pure
il Legislatore, che recentemente ha parlato expressis verbis di danno morale
come autonoma categoria di danno non patrimoniale (DPR n. 37 del
03.03.09): ad equità si liquida, in valuta attuale, la somma di €975,00, pari al
15% del danno biologico complessivo, avuto riguardo, al di là di quanto può
ben desumersi in vìa presuntiva e nonostante la genericità della richiesta, alla
dinamica del sinistro ed all'età avanzata della danneggiata, che ha certamente
aggravato le conseguenze dell'incidente e ne ha aumentato i disagi, al
periodo di immobilizzazione cui l'attrice fu sottoposta, avendo dovuto
affrontare una lunga riabilitazione, come attestato dal Ctu, che ha
riconosciuto, a titolo di invalidità temporanea, un periodo di quasi 3 mesi, ed
alle limitazioni funzionali residuate ed accertate dai perito.
fe di Palermo-III Se-ione O'vik
- 13 -
Va fatto oggetto del risarcimento, infine, il pregiudizio patrimoniale subito da
parte attrice in connessione eziologica con le lesioni provocatele dal sinistro;
deve, pertanto, riconoscersi alla Sciortino la somma di €327,75 - come da
fatture in atti, reputata congrua dal Ctu - per gli esborsi effettuati e le spese
mediche per la cura e la diagnosi delle patologie riportate in occasione del
sinistro ed in correlazione causale con l'incidente medesimo, somma che,
oggetto di un'obbligazione di valore, dovrà essere rivalutata ad oggi in ragione
degli indici Istat con decorrenza dalla data media degli esborsi.
Conclusivamente, la somma dovuta a Rosalia Sciortino ascende ad € 7.804,10
(tenendo presente che la somma di € 7.476,35 - riconosciuta a titolo di danno
biologico da invalidità permanente e temporanea e danno morale - è già
comprensiva di rivalutazione monetaria, mentre sul minore importo dì € 327,75
- riconosciuto a ristoro delle spese mediche sostenute - essa dovrà essere
calcolata in ragione degli indici Istat),
Sulla somma che esprime complessivamente il danno sofferto dall'attrice
vanno poi calcolati, al tasso legale e con decorrenza dalla data del sinistro
(03.04.08), commisurandoli alla somma medesima previamente devalutata e
poi rivalutata di anno in anno, gli interessi compensativi, a ristoro del ed.
"danno da ritardo".
Le spese sostenute dall'attrice seguono la soccombenza e, liquidate, in
proporzione alla condanna piuttosto che alla somma domandata, in € 3.036,00,
di cui € 197,00 per spese, € 1,144,00 per diritti di procuratore ed € 1.695,00 per
onorario di avvocato, oltre Iva e Cpa come per legge e spese generali nella
misura del 12,5% su diritti ed onorari, vanno poste a carico del Comune di
Triennale di \PaGsrmQ — III Sezione Ci'VÌ
- 14-
Monreale e distratte, ex art. 93 c.p.c., in favore del procuratore antistatario che
ne ha fatto domanda; parte convenuta dovrà rifondere all'attrice anche le spese
relative alla espletata ctu, liquidate come da decreto in atti e poste
provvisoriamente a carico della stessa.
Così deciso in Palermo alla udienza odierna del 09 giugno 2011
IIG.O.T.
<Dr.ssa Francesca Taormimi
<Tri6itna[£tfì<Pal£rmo — HI Sezione Civi
- 15-
REPUBBLICA ITALIANA - IN NOME DELLA LEGGE
Comandiamo a tutti gli ufficiali giudiziari che ne siano richiesti ed
i
*I
u chiunque spetti di mettere in esecuzione il presente titolo; al
!;, . .
F:%ubblico ministero di darvi assistenza e a tutti di ufficiali della
; or/a
Pubblica a concorrervi quando ne siano legalmente richiesti.
Copia conforme all'originale che si rilascia in forma esecutiva
nell'interesse di
O
Palermo P-E $EL 2fllf
IL CANCELLIERE C
f.to ( Maria SANGIORG IO)
E' COPIA CONFORME ALL'ORIGINALE
PALERMO
'fi SET.
NCELI
atta SANCÌ
- b SEI
Ar
RELATA -Pi NOTIFICA
L'armo ^-°'J... ii giorno .............. de! mese di
istante .-J G&
come sopra domiciiiaSo, rappresentato
diteso, b sottoscritto a. Uffcjate Giudiziario A
«fc
. ho notificato o dato copte di quante
precede, p&r averne scteraa o cor^DoScnizs e per ogni effetto di ìeggs' a; ...,...,...
COMUNE DI MONREALE
SERVIZIO GESTIONE FINANZIARIA
CERTIFICATO DI IMPEGNO
al
Bilancio
Rif.
Servizio Intervento Categoria
Esercizio
Titolo
Funzione
Capitolo
Cod.Mec
1
Codici Statistici
2
3
4
C.
2013
1
Capitolo
01
08
00217000
00217000
Quota annuale piano riequilibrio finanziario
Numero Impegno
20130001102 14
Tipo
GM
26043
08
Data
31 12.2013
Codice
Atto
Data
30.12.2013
Numero
293
Registro
Descrizione vincolo
Data Seduta
Data Esce.
SCIORTINO ROSALIA
Per:
AIO 29 Ì6_01_2012 liquidazione atto di precetto aw Pepe sentenza 2859/2011 - Aw. Pepe e Sciortino Rosalia
Importo Attuale Euro 9.212,14
Importo Iniziale Euro 9.212,14
Previsione Attuale
2.200.000,00
Impegnato sul CAP
2.200.000,00
0,00
Differenza
SI ATTESTA LA REGOLARITÀ' CONTABILE E LA COPERTURA FINANZIARIA DELL'IMPEGNO DI SPESA
SECONDO L'IMPUTAZIONE CONTABILE SOPRA RIPORTATA .
Vale esclusivamente quale attestazione di copertura finanziaria, con esclusione di ogni possibile valutazone sulla regolarità
tecnica e legittima dell'atto e per il periodo di durata del bilancio di previsione.
Per le annualità successive, il presente certificato vale solo quale presa nota ai fini della formazione dei bilanci naturi, ex art. 183
comma 7° TUEL.
LI' 31 12.2013
/
II Contabile
Salvatore
• ^ Modica
i
Il(Dy(rig0nl sF.F.
^-^ot&Eftor? Sunseri
COMUNE DI MONREALE
SERVIZIO GESTIONE FINANZIARIA
CERTIFICATO DI IMPEGNO
Esercizio
Titolo
Funzione
Rìf.
al
Bilancio
Servizio Intervento Categoria
Codici Statistici
Capitolo
Cod.Mec
I
2
3
4
C.
2013
01
1
Capitolo
08
08
00217000
00217000
Quota annuale piano riequilibrio finanziario
Numero Impegno
2013000110215
Data
3! 12.2013
Codice
Descrizione vincolo
Atto
Tipo
GM
13749
Numero
293
Data
30.12.2013
Registro
Data Seduta
Data Esce.
PEPE FRANCESCO
Per:
AIG29 16_01J2012 liquidazione atto di precetto avv Pepe sentenza 2859/2011
Importo Attuale Euro 4.551,03
Importo Iniziale Euro 4.551,03
Previsione Attuale
2.200.000,00
Impegnato sul CAP
2.200.000,00
0,00
Differenza
SI ATTESTA LA REGOLARITÀ' CONTABILE E LA COPERTURA FINANZIARIA DELL'IMPEGNO DI SPESA
SECONDO L'IMPUTAZIONE CONTABILE SOPRA RIPORTATA.
Vale esclusivamente quale attestazione di copertura finanziaria, con esclusione di ogni possibile valutazione sulla regolarità
tecnica e legittima dell'atto e per il periodo di durata del bilancio di previsione.
Per le annualità successive, il presente certificato vale solo quale presa nota ai fini della formazione dei bilanci futuri, ex art. 183
comma 7° TUEL.
LI'31.12.2013
II Contabile
SalvatoneModica
eF.F.
're Sunseri
COMUNE DI MONREALE
(Prov. di Palermo)
Area Affari Istituzionali e Generali
Servizi di Supporto Generale
Ufficio Provveditorato
Cod. Fise. 00231740820 - via R D'acquisto, 5 e/o Villa Savoi:i - c.a.p. 90046 Moni-cale - Tei. 091 6564604
DETERMINAZIONE DI IMPEGNO E
LIQUIDAZIONE
AA.GG.
N.M
Data Otf. Q$Mb
OGGETTO:
Pagamento tassa di proprietà degli automezzi comunali scadenza Gennaio 2014.
II Dirigente
Dott. Giancado Li Vecchi
II Funzionario Amministrativo
Responsabile dell'U.O.
Sig.ra Rita Accardo
Il Funzionario Amministrativo
Sig. Di Salvo rag. Gioacchino
Registro Generale
determinazioni
Pubblicazione all'Albo
Si attesta che copia della presente è stata pubblicata all'Albo
dell'Ente dal 2 7 FEB, 20H per quindici giorni consecutivi.
Atto n.
Data
Registro Pubblicazioni n.
'26 FEB. 2014
impiegato responsabile
Tailuto Maurizio
sazio riservato alla Ragioneria
Registro atti di liquidazione
Provvedimento
II Contabile
N.
Data
II Dirigente
IL DIRIGENTE
Premesso che, occorre procedere all'impegno di spesa per il pagamento delle tasse di proprietà
con scadenza Gennaio 2013, sulla scorta delle vigenti tariffe Regionali, dei seguenti automezzi
Comunali targati: BF 645 MD - BR 074 XS - BR 094 XS - CT 996 CD - CT 997 CD - CV 433
L Z - D X 2 1 Ì T N - P A 136788-PA 136862-PA 136863-PA 979920-PAA67455;
Vista la sottostante tabella in cui si specifica Pimporto per ogni singolo automezzo:
Targa
Tassa
BF 645 MD
BR 074 XS
BR 094 XS
CT 996 CD
CT 997 CD
CV 433 LZ
DX211TN
FA 136788 j
PA 136862
FA 13 6863
PA 979920
FAA67455
€
€
€
€
€
€
€
€
€
€
€
€
161,70
223,44
223,44
314,58
314,58
452,76
51,60
30,83
107,60
107,60
39,57
161,70
totale
€ 2.189,40
Diritti
€
€
€
€
€
€
€
€
€
€
€
€
1,87
1,87
1,87
1,87
1,87
1,87
1,87
1,87
1,87
1,87
1,87
1,87
€22,44
Importo
€
€
€
€
€
€
€
€
€
€
€
€
163,57
225,31
225,31
316,45
316,45
454,63
53,47
32,70
109;47
109,47
41,44
163,57
€2.211,84
Considerato che è necessario rinnovare le tasse automobilistiche scadute nel mese di'Gennaio
2014 per l'ammontare di € 2.211,84 comprendente l'importo di € 22,44 di diritti d'agenzia
Ritenuto necessario impegnare la complessiva somma di € 2.211,84 da liquidare in favore di
Giurintano G. & Madonia A. S.n.c. Studio di Consulenza Automobilistica, Delegazione AGI di
Monreale Via A. Veneziano n° 168 n. 26, Partita IVA 03073730826;
Visto il D.L. 267/00;
Visto il Regolamento di contabilità;
Visto l'Ordinamento Amministrativo degli EE.LL.:
DETERMINA
Impegnare la somma di € 2.211,84 necessaria al pagamento delle tasse di proprietà degli
automezzi Comunali, in premessa citate, con scadenza Gennaio 2014, comprendente l'importo di
€ 22,44 di diritti d'agenzia;
Liquidare la complessiva somma di € 2.211,84 dai sottoindicati capitoli del bilancio 2014, nei
capitoli del bilancio 2014 nella tabella sotto riportata, in favore ai sig.ri Giurintano G. & Madonia
A. S.n.c. Studio di Consulenza Automobilistica, Delegazione AGI di Monreale Via P. Novelli
n°54, Partita IVA 03073730826, per il pagamento delle tasse di proprietà degli automezzi in
premessa citati, mediante assegno circolare non trasferibile da consegnare al Sig. Di Salvo
Gioacch'ino nato a Monreale il 11/05/52, impiegato comunale, inderogabilmente entro il 20.02.2014
Somma da impegnare e
liquidare
Intervento Capitolo
1.03.01.03
1.09.01.03
1270.30
1537.00
€
€
Denominazione
1.111,84 GEST.AUTOMEZZI.VV.UU.
1.100,00 GEST.AUTOM.URBANISTICA
Totale
€2.211,84
Dare atto che. ai sensi del comma 1° dell'art. 163 del D.lgs.vo 267/00 trattasi di spesa non
suscettibile di pagamento frazionato in dodicesimi;
Disporre la registrazione della presente determinazione nel registro delle determinazioni della
Area AA.II.e GG., per la conseguente trasmissione al Servizio Gestione Finanziario, ai fini della
attestazione della corretta copertura finanziaria, del la giusta imputazione di spesa e la relativa
registrazione nelle scritture contabili di questo Ente;
Trasmettere copia del presente provvedimento all'ufficio di Segreteria Generale.
Monreale, lì
II Funzionario Amministrativo
Responsabile dell'U.O.
a Rita Accado
Don. Gianca}
COMUNE DI MONREALE
SERVIZIO GESTIONE FINANZIARIA
CERTIFICATO DI IMPEGNO
Esercìzio
Titolo
Funzione
Rif.
Servizio
al
Intervento
Bilancio
Categoria
Capitolo
Cod.Mec
1
Codici Statistici
2
3
4
C.
2014
Capitolo
03
1
01
03
00127030
00127030
Gestione automezzi Polizìa municipale - assicurazioni e tasse circolazione
Numero Impegno
20140000248 0
Numero
27
Tipo
AIG
112774
Data
07.02.2014
Codice
Atto
Data
04.02.2014
Registro
Descrizione vincolo
Data Seduta
Data Esec.
AGENZIA GIURTNTANO GIUSEPPE & MADONIA ANTONINO S.N.C.
Per:
AIG 27 del 04/02/14 Pagamento tassa di proprietà degli automezzi comunali - scadenza Gennaio 2014
Importo Attuale Euro 1.111,84
Importo Iniziale Euro 1.111,84
Previsione Attuale
5.000,00
Impegnato sul GAP
1.111,84
Differenza
3.888,16
SI ATTESTA LA REGOLARITÀ' CONTABILE E LA COPERTURA FINANZIARIA DELL'IMPEGNO DI SPESA
SECONDO L'IMPUTAZIONE E LA DISPONIBILITÀ' SOPRA RIPORTATA .
Vale esclusivamente quale attestazione di copertura finanziaria, con esclusione di ogni possibile valutazione sulla regolarità
tecnica e legittima dell'atto e per il periodo di durata del bilancio di previsione.
Per le annualità successive, il presente certificato vale solo quale presa nota ai fini della formazione dei bilanci futuri, ex art. 183
comma 7° TUEL.
LI' 07.02.2014
II Contaoìle i
Giuseppin
jiuseppina NaiKÌi
Sunseri
COMUNE DI MONREALE
SERVIZIO GESTIONE FINANZIARIA
CERTIFICATO DI IMPEGNO
Esercìzio
Titolo
Funzione
al
Rìf.
Servìzio
Intervento
Bilancio
Categoria
Capitolo
Cod.Mec
Codici Statistici
1
2
3
4
C.
2014
Capitolo
1
09
03
01
00153700
00153700
Assicurazione e tasse automobilistiche urbanistica
Numero Impegno
201400002490
Data
07.02.2014
Codice
Descrizione vincolo
Atto
Tipo
AIG
112774
Numero
27
Data
04.02.2014
Registro
Data Seduta
Data Esec.
AGENZIA GIURINTANO GIUSEPPE & M ADONI A ANTONINO S.N.C.
Per:
AIG 27 de) 04/02/14 Pagamento tassa di proprietà degli automezzi comunali - scadenza Gennaio 2014
Importo Attuale Euro 1.100,00
Importo Iniziale Euro 1.100,00
Previsione Attuale
3.000,00
Impegnato sul GAP
1.100,00
Differenza
i. 900,00
SI ATTESTA LA REGOLARITÀ' CONTABILE E LA COPERTURA FINANZIARIA DELL'IMPEGNO DI SPESA
SECONDO L'IMPUTAZIONE E LA DISPONIBILITÀ' SOPRA RIPORTATA .
Vale esclusivamente quale attestazione di copertura finanziaria, con esclusione di ogni possibile valutazone sulla regolarità
tecnica e legittima dell'atto e per il periodo di durata del bilancio di previsione.
Per le annualità successive, il presente certificato vile solo quale presa nota ai fini della formazione dei bilanci futuri, ex art. 183
comma 7° TUEL.
LI' 07.02.2014
II Contabile^
Giuseppi!^ Nardi
dl
/
tìlE ingente
/T55Ì&SI Eere Sunseri
y\jw^
'/-
/
COMUNE DI MONREALE (PA)
CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE
U.O. - Coordinamento Organizzativo
Tei 0916564444- Fax 0916406253
DETERMINAZIONE DI
LIQUIDAZIONE
PM
N.
Del
-o2-f*
OGGETTO
OGGETTO:Abbonamento al Servizio AGI consistente
nell'acquisizione delle informazioni contenute nel
Pubblico Registro Automobilistico attraverso la
procedura TP visure. ANNO 2014 - Impegno di spesa .
Dott. ssa M. Rita Curcio
IL DIRIGENTE
II V. Comandante Comm. Capo Mario Cusimano
Titolare di P.O.
Maria Bettolini
L'Istruttore
Amministrativo
Pubblicazioni all'Albo
Registro Generale
Determinazioni
Si attesta che copia della presente è stata pubblicata
all'albo dell'Ente dal 2 7 ^EB, 201'*
per quindici giorni
consecutivi.
Registro Pubblicazioni n.
Atto
n.
Data
2 6 F E B . 2014
^L'impiegato responsabile
^
Talluio Maurizio
Spazio riservato ai servizio di ragioneria
Registro atti di
liquidazione
Provvedimento
N.
Data
II Contabile
II Dirigente
Comune di Monreale
(Provincia di Palermo)
Corpo di Polizia Municipale
U.O. - Coordinamento Organizzativo
Tei. 091/6564444
Determinazione Dirigenziale n° Q°}
del
OGGETTO: Abbonamento al Servizio ACI consistente nell'acquisizione delle informazioni
contenute nel Pubblico Registro Automobilistico attraverso la procedura TP visure. ANNO 2014
- Impegno di spesa .
II Vice Comandante - Titolare di P.O.
VISTA la nota Prot. Gen.n0 2340 del 30/01/2014, con la quale l'Automobile Club d'Italia Direzione Centrale Servizi Delegati - Ufficio Forniture Dati e Sei-vizi MS - comunica che
l'aggiornamento dei costi per l'anno 2014, relativi al canone di abbonamento e all'accesso alla
banca dati P.R.A., consistente nell'acquisizione delle informazioni contenute nel Pubblico Registro
Automobilistico attraverso la procedura TP Visure, reso noto dall'ISTAT è pari al 1,2 %;
CONSIDERATO che, il servizio offerto dall'ACI - PRA è un supporto fondamentale per
l'attività del Comando di Polizia Municipale, poiché consente di identificare i proprietari dei veicoli
con la visura della targa, del telaio, del codice fiscale e con i dati anagrafici;
TENUTO conto che, per l'anno 2014, il costo del canone di abbonamento, è di € 1.128,594
oltre IVA pari ad € 248,29 per un totale di € 1.376,88 e che, per ogni consultazione, anche con
esito negativo, è richiesta una somma pari ad € 0,365 oltre IVA € 0,08 per un totale di € 0,45;
CONSIDERATO che il Responsabile dell'Ufficio C.d.S. comunica che il numero di
consultazioni annue può accertarsi presumibilmente in n° 3.000 ; per un totale di € 1.350,00 più
IVA pari ad € 297,00 per un totale complessivo di € 1.647,00;
DATO atto che trattasi di spesa rientrante nella casistica di cui all'art. 163 del D. Lgs.
n°267/2000, poiché il mancato accesso alla banca dati ACI comporterebbe gravi danni all'Ente,
non potendo pervenire alla individuazione dei trasgressori al Codice della strada;
VISTO l'Ordinamento Amministrativo degli EE.LL.;
PROPONE
Impegnare la somma di € 1.128,594 + € 248,29 di IVA per un totale di € 1.376,88 quale
pagamento del canone annuo per Tanno 2014 più la somma € 1.350,00 + € 297,00 di IVA ( per
n. 3.000 visure) per un totale di € 1.647,00 per un totale complessivo di € 3.023,88 al Capitolo
00128000 - Intervento 1.03.01.03. - denominato "Convenzione ACI e MCTC. " del bilancio 2014,
per consentire al Comando di P.M. di usufruire del Servizio di consultazione della Banca dati ACI
tei ematicamente.
Monreale, lì
L'Istruttore
MacfàB
mministrativo
oliili
o mandante - Titolare di P.O.
. Capo Mario Cusimano
IL DIRIGENTE
VISTA la superiore proposta;
VISTO L'ordinamento amministrativo degli Enti Locali
DETERMINA
Impegnare la somma di € 1.128,594 + € 248,29 di IVA per un totale di € 1.376,88 quale
pagamento del canone annuo per l'anno 2014 più la somma € 1.350,00 + € 297,00 di IVA ( per
n. 3.000 visure) per un totale di € 1.647,00 per un totale complessivo di € 3.023,88 al Capitolo
00128000 - Intel-vento 1.03.01.03. - denominato "Convenzione AGI e MCTC. " del bilancio 2014,
per consentire al Comando di P.M. di usufruire del Sei-vizio di consultazione della Banca dati AGÌ
telernatic amente.
Monreale, lì
IL DIRIG
Dott.ssa Mai
AREA GESTIONE RISORSE
SERVIZIO GESTIONE FINANZIARIA
IL DIRIGENTE
VISTA la Determinazione Dirigenziale d'impegno del Dirigente del Settore Polizia
Municipale \\.$ del f%'2£~2&f4con oggetto: "Abbonamento al Servizio ACI consistente
nell'acquisizione delle informazioni contenute nel Pubblico Registro Automobilistico
attraverso la procedura TP visure. ANNO 2014 - Impegno di spesa. "
VISTO l'art. 151 comma 4° del D. Lgs. 267 del 18.08.2000 parte II, correlato con l'art. 1
lettera i) della legge regionale n. 48 dell'll.12.1991 che ha recepito l'art. 55 della legge n. 142/90,
oggi abrogato;
VISTA la registrazione contabile dell'impegno n.
/
/
del
ATTESTA
Corretta la copertura finanziaria della spesa per € 3.023,88
Monreale, lì
II Dirigente
La presente D et erm inazione Dirigenziale è stata pubblicata all'Albo Pretorio del Comune
dal
Monreale, lì
II Funzionario Responsabile
Page 1 of 2
Da
A
Cc
Data
Troisi Luciana
[email protected]
Sterpetti Marilena
mercoledì 29 gennaio 2014 - 11:00
COMUNE DI MONREALE: aggiornamento costi 2014
Gent.mo Sig. Grippi,
in riferimento alla sua e-mail, le invio la nota da Lei richiesta; per correttezza, le preciso che
l'indirizzo della collega, sig.ra Marilena Sterpetti, è errato, quello giusto è il seguente:
[email protected]
Restando a sua disposizione per eventuali, ulteriori chiarimenti, la saluto cordialmente.
CITTÀ Oi MONREALE
PROTOCOLLO GENERALE
3 O GEN,
Luciana TROISI
Servizio Gestione PRA
N. Prot.
00185 Roma - Via Magenta 5
Cat...H...]...C]ass...O..J- Fase...,
Tei. 0649982712 - Fax +390649982759
www.aci.it - e-mail: [email protected]
pec:servÌ2Ìogestì[email protected]
Per favore pensa all'ambiente prima di stampare questa e-mail. Grazie!
Da; polizia.municipale [mailto:[email protected]]
Inviato: mercoledì 29 gennaio 2014 9.06
A: m.sperpèttì@aci.it
httris://webmaildornini.aruba.it/lavout/oriein/htiniyprintMsg.htrnl? v =v4r2b!3.20131...
30/01/2014
Automobile Club d'Italia
DIREZIONE CENTRALE
SERVIZI DELEGATI
Ufficio Fornitura Dati e Servìzi
MS
Automobile Club d'Italia
Protocollo Uscita
DSD/OOG7546/13
Data 02/08/2013
Sigg.ri SINDACI
del Comune
LORO SEDI
Sigg.ri COMANDANTI
del Corpo di Polizia Municipale
LORO SEDI
OGGETTO: Servizio Contravvenzioni: invio aggiornamento costi 2014.
(Convenzione "TP Visure").
Come previsto nella Convenzione stipulata con codesto Comune avente
ad oggetto collegamento alla banca-dati P.R.A., si comunica che per effetto dell'
incremento annuo del costo della vita, il canone e la quota unitaria richiesti a
titolo di rimborso spese, ai sensi deli'art. 10 de! Regolamento per l'accesso al
Sistema Informativo dell'A.C.I., sono oggetto di rideterminazione per l'anno
2014.
Si comunica, pertanto, che il canone e le quote dì rimborso spese che
verranno applicati a partire dal 1° gennaio 2014 saranno conteggiati secondo
gli importi sottoindicati, calcolati sulla base dell'aumento dell'indice dei prezzi al
consumo per le famiglie di operai e di impiegati, verificatosi nell'arco di tempo
luglio 2012/giugno 2013, reso noto dall'I STAI e pari al 1,2 %:
• Euro
1.128,594 , oltre IVA, a titolo di rimborso canone .annuo;
• Euro
0,365, oltre IVA, per ogni consultazione della banca-dati,
anche se con esito
negativo effettuata con chiave di ricerca
uguale a targa o telaio;
• Euro
0,365, oltre IVA, per ogni consultazione detla banca-dati,
anche se con esito negativo effettuata con chiave.- di ricerca
uguale ai dati anagraflci o codice fiscale dell'intestatario, laddove
tale modalità d'accesso sìa consentita;
f
'• '
• Euro 0,365, oltre IVA, per ogni consultazione in dettaglio di ogni
veicolo indicato nell'elenco prodotto dalle consultazioni di cui al
punto precedente;
• Euro 0,365 oltre IVA, per la consultazione in dettaglio di ognuno
degli articoli identificativi delle varie intestazioni nel caso di
accesso all'elenco cronologico della proprietà.
Q0185 Roma - Via Marsala, 8
Telefono 06.49981
C.F. 004*3*10583- P. IVA 00907501DOl
Automobile Club d'Italia
In attesa di un cortese, sollecito riscontro, si ricorda che, a mente
dell'ari 6 ultimo comma della vigente Convenzione, la eventuale non
accettazione dovrà essere comunicata a mezzo Raccomandata A.R.
entro il -30 novembre dell'anno corrente.
j
-,
Resta inteso, che nel caso non pervenga alcuna
comunicazione in ordine al presente aggiornamento costi, questo
Ufficio lo riterrà tacitamente approvato anche agli effetti della
continuità nella erogazione del servizio.
Resta ferma la necessità che, quanto prima, sia comunicato
a questo Ufficio:
a) numerazione e data della determinazione o della delibera
di impegno di spesa adottata dal Comune per la fruizione
del servizio per l'anno di riferimento (anno 2014);
b) individuazione del capitolo
l'impegno di spesa;
di bilancio su cui
grava
Ne! ringraziare per l'attenzione,
si prega di rivolgersi per
qualsiasi ulteriore chiarimento in materia alla Sig.ra Sterpetti (06/49982710
fax 0649982789).
Si coglie l'occasione per inviare i migliori saluti.
Lettera aggiornamento costi 2014
Page 2 of2
Cc: Troisi Luciana
Oggetto: Aggiornamento costì TP visure 2014
Dovendo questo comando procedere al rinnovo della convenzione abbonamento servizio AC! consistente
nell'acquisizione delle informazione contenute nel PRA attraverso la procedura TP visureper l'anno in corso,
pregasi volere inviare stesso mezzo nota aggiornamento costi TP visure.
Firmato: Comm. Capo A. Grippi
La presente comunicazione e'inviate! dall'Automobile Club d'Italia. Gli eventuali ciati da Lei forniti verranno utilizzati per comunicare
esclusivamente con Lei e non verranno portati a conoscenza dì terzi ma, ove necessario, comunicati all'interno della nostra
Amministrazione. Nei caso invece la presente comunicazione Le fosse pervenuta per errore. La informiamo che la sua diffusione e
riproduzione e'contraria alla Legge e La preghiamo di darcene prontamente avviso e di cancellare quanto ricevuto,
This electronic message contains information from thè Automobile Club d'Italia. The information is intended to be for thè use of thè
individual(s) or entity nained above andwillnotbe disclosedto third pariìes. Whenever necessary, hawevei; thè contents of this e-mail
may be distrìbuted within our company. Ify ou have received this message in errar, p/ease be informed that disdosing or distrìbuting it ìs
strictìy forbidden; you are a/so kindly requested to immediately notify thè sender and destroy this
Allegato(i)
Comuni prot. 7546.pdf (51 Kb)
hftnq-//webmaildomini.aruha.it/lavout/origin/html/DrintVIss.html? v =v4r2b!3.20131... 30/01/2014
CITTA' DI MONREALE
( Prov. di Palermo)
CORPO POLIZIA MUNICIPALE
ILO, — Coordinamento Organizzativo
Prot n.
Monreale lì
AIResp.IeU.O.-M.C.S
SEDE
OGGETTO: Consultazione banca dati AGI - FRA.
Dovendo quest'Ufficio procedere all'abbonamento al servizio di cui in oggetto,
si chiede volere comunicare il numero delle consultazioni previsto per l'anno 2014.
esponsabile ILO. - C.O.
Capo Mario Cusimano
CITTA' DI MONREALE
(Prov. di Palermo)
CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE
Unità Operativa Mobilità e Controllo Stradale
Via Venero n° 1 - 091 65 64 421 - fax: 091 640 80 70
Prot
rà- 2QU
del
AL Responsabile U.O.
Coordinamento Organizzativo
SEDE
Oggetto: Consultazioni banca Dati ACI-PRA,
- Rif. Nota Prot. 1751 del 23/01/2014-
In riferimento alla sopracitata nota, viste le risultanze delle precedenti consultazioni, si
comunica che per l'anno 2014 si prevedono 3000 ( Tremila) consultazione alla Banca Dati AciPra.
Il Respons>fcff|edell'U.O.
Comm. Capa^Antonino GRIPPI
SERVIZIO GESTIONE FINANZIARIA
CERTIFICATO DI IMPEGNO
Esercizio
Rif.
Tìtolo
Bilancio
al
Funzione Servizio Intervento
Categoria
Capitolo
Cod.Mec
Codici Statistici
2
3
4
C.
2014
03
1
00128000
03
01
Capitolo 00128000
Convenzione AG e MCTC
Numero Impegno
201400002720
Data
18 02.2014
Codice
Descrizione vincolo
i j
Atic
Tipo
PM
92150
"Numero
9
Data
Registro
Data Seduta
Data Esec.
> n r\", i n i t
!O.U^-.Zi/|-^
AGI - AUTOMOBIL CLUB D' ITALIA
Per:
PM 9 /I4 abbonamento al servi/In AG cnnsis'e 't<; n. lPaequÌM7Ìone delle informazioni contenute ne! Pubblico Registro
Automobilistico ANN020i4.imp
Importo Attuale Euro 3.023,88
Importo Iniziale Euro 3,023,38
Previsione Attuale
4.000,00
Impegnato sui CAP
2 C'1'3.-'-' '
Differenza
SI ATTESTA LA REGOLARITÀ 1 CONTABILE E LA COPERTURA FINANZIARIA DELL'IMPEGNO DI SPESA
SECONDO L'IMPUTAZIONE S LA DISPONIBILITÀ' SOPRA RIPORTATA .
Vale esclusivamente quale attestai'ior.e d' coprine ìnanziaria, ccn e,c!usione di ogni possibile vaiutazione sulla regolarità
tecnica e legìttima dell'atto e per i! periodo di durate del bilancio di previsione.
Per le annualità successive, i) presente certificate va'o solo quale presa nota ai fini della formazione dei bilanci futuri, ex art. 183
comma? 0 TUEL.
LI' 18.02.2014
^^
11 Contabile
GiuseppìnV'&rardi
COMUNE DI MONREALE
Provincia di Palermo
AREA AFFARI ISTITUZIONALI E GENERALI
DETERMINAZIONE DI IMPEGNO
AIO
OGGETTO
IL DIRIGENTE
II Responsabile del
Procedimento
Registro Generale
determinazioni
N. 34
Data 10.02.2014
Atti di Pignoramento presso terzi dell'Arch. Sciortino Antonino e
dell'impresa Edili Impianti Elettrici.
Nomina legale Avv. Andrea Terranova.
Impegno di Spesa.
Dr. G. Li Vecchi
Pubblicazione all'Albo
Si attesta che copia della presente è stata pubblicata all'Albo
dell'Ente dal 2 7 FEB, 201^ per quindici giorni consecutivi.
Registro Pubblicazioni n.
~
Atto n._
Data
R FFR
L'impiegato responsabile
Taliuto Maurizio
Spazio riservato alla Ragioneria
Registro atti di liquidazione
Provvedimento
II Contabile
N.
Data
II Dirigente
IL DIRIGENTE
PREMESSO che, con deliberazione n. 38/IE del 06.02.2014, la Giunta Municipale
incaricava FAw. Andrea Terranova a rappresentare il Comune negli atti di pignoramento verso
terzi, promossi dall' Arch. Sciortino Antonino e dall'Impresa Edili Impianti Elettrici, dando atto che
all'impegno delle somme necessarie per Pespletanda opera professionale, pari ad €.300,00 IVA e
CPA incluse, si sarebbe provveduto con successiva determinazione dirigenziale;
CHE si ritiene, pertanto, necessario provvedere all'impegno della complessiva somma
di €. 300,00 IVA, CPA incluse , così come ha comunicato, per le vie brevi, il legale incaricato,
dando atto che l'impegno di detta somma è obbligatoria ed indifferibile;
VISTO l'Ordinamento Amm.vo degli EE.LL.;
VISTA la L.R. n. 30/2000 e s.m.i.;
VISTO il vigente Regolamento di Contabilità;
VISTO il D.Lgsn. 267/2000;
DETERMINA
1 - IMPEGNARE la complessiva somma di €. 300,00 IVA, CPA incluse, necessarie per
l'espletanda opera professionale delì'Aw. Andrea Terranova, nato a Palermo POI.03.1972, con
studio legale in Palermo, Via P.pe di Belmonte n. 90, incaricato con la deliberazione di Giunta
sopra menzionata, all'intervento 1.01.02.03 Gap. 1058 denominato "Spese per liti, arbitraggi,
ecc" del bilancio 2014 che con riferimento allo stanziamento ammesso al corrispettivo capitolo del
bilancio 2013, presenta la necessaria disponibilità;
2 - L'Ufficio di Ragioneria, in esecuzione della presente determinazione, provvedere ad attestare la
corretta copertura finanziaria;
MONREALE, lì 10.02.2014
II Funziona;
Sig'
strativo
ullo
SERVIZIO GESTIONE FINANZIARIA
CERTIFICATO DI IMPEGNO
Esercizio
Titolo
Funzione
a!
Intet vento
Rif.
Servizio
Bilancio
Categoria
Capitolo
Cod.Mec
1
Codici Statistici
o
2
4
C.
1
2014
Capitolo
01
02
00105800
Oj
00105800
Spese per liti arbitraggi, risarcimenti eie
Numero Impegno
201400002580
Data
13 02.2014
|
Codice
!|
Descrizione vincolo
AUu
Tipo
Numero
Data
A r i"»
m\J
I/*
->t
i n ni ">n « '
• v.i'-^.Z'> i-t
166650
Registro
Data Seduta
Data Esec.
TERRANOVA ANDREA Avv.
Per:
AIG 34/14 Aiti rii Pignoramenti-i presso ter?! d*H' Aroh Scinrrino Antonino e dell'Impresa Edili Impianti Elettrici. Nomina Legale
Avv. Andrea Terranov
Importo Attuale Euro 300,00
Importo Iniziale Euro 300,00
Previsione Attuale
iiiO.coo.3o
impegnato sui GAP
I S . 182,08
Differenza
1 «J 1 . t> • . ' . ? - - j
SI ATTESTA LA REGOLARITÀ' CONTAI' r E LA COPERTURA FINANZIARIA DELL'IMPEGNO DI SPESA
SECONDO L'IMPUTAZIONE E LA D!SPO*.'!y!!.!rA* SOPRA RIPORTATA .
Vale esclusivamente quale attestazione di opsrtuir. ••inarza'ia, ?cn e.cmsuie di ogni possibile valutazone sulla regolarità
tecnica e legittima dell'atto e per il periodo dì durata del bilancio dì previsione.
Per le annuaPtà successive, il presente certi^ic*?1'., /* ! e solo quale presa nota ai fini della formazione dei bilanci futuri, ex art. 183
comma7°TUEU
LI' 13.02201-1
X-N
M Contabile
UiuseppinaNardì
II
nsen
COMUNE DI MONREALE
Provincia di Palermo
AREA AFFARI ISTITUZIONALI E GENERALI
DETERMINAZIONE DI IMPEGNO
AIO
OGGETTO
IL DIRIGENTE
II Responsabile del
Procedimento
Registro Generale
determinazioni
N. 33
Data 10.02.2014
Ricorso al TAR Sicilia della Sig.ra Marjanne Vibaek ed altri
Nomina Legale Avv. Girolamo Rizzuto.
Impegno di spesa
Dr. G. Li Vecchi
Sig.ra Vincenza Gullo
Pubblicazione all'Albo
Si attesta che copia della presente è stata pubblicata all'Albo
dell'Ente dal 2 7 FE8. ?OH per quindici giorni consecutivi.
Registro Pubblicazioni n.
Atto n.
Data
T-2.
BTÉOQM
impiegato responsabile
Talluto Maurizio
Spazio riservato alla Ragioneria
Registro atti di liquidazione
Provvedimento
II Contabile
N.
Data
II Dirigente
PREMESSO che, con deliberazione n. 37 del 06.02.2014 la Giunta Municipale incaricava
l'Aw. Girolamo Rizzuto a rappresentare il Comune nel ricorso al TAR Sicilia, promosso dalla
Sig.ra Marjanne Vibaek ed altri, dando atto che all'impegno delle somme necessario per
ls espletando, opera professionale, pari ad €. 12.688.00, IVA e CPA come per legge incluse, si
sarebbe provveduto con successiva determinazione dirigenziale;
CHE si ritiene, pertanto, necessario provvedere all'impegno della complessiva somma
di €. 12.688.00, IVA e CPA incluse, così come evidenziato dal Legale incaricato, giusta nota
allegata alla presente, dando atto che l'impegno di detta somma è obbligatoria ed indifferibile;
VISTO l'Ordinamento Amm.vo degli EE.LL.;
VISTA la L.R. n. 30/2000 e s.m.i.;
VISTO il Vigente Regolamento di Contabilità;
VISTO il D.Lgsn. 267/2000;
DETERMINA
1 - IMPEGNARE la complessiva somma di €. 12.688.00 IVA e CPA incluse, necessario per
l'espletanda opera professionale dell'Aw. Girolamo Rizzuto, nato a Palermo il 17.07.1948, con
studio legale in Palermo, Via Gen.le. Domenico Chinnici n. 14 , incaricato con la deliberazione di
Giunta sopra menzionata, all'intervento 1.01.02.03 Gap. 1058 denominato "Spese per liti,
arbitraggi, ecc" del bilancio 2014 che con riferimento allo stanziamento ammesso al corrispettivo
capitolo del bilancio 2013, presenta la necessaria disponibilità;
2 - L'Ufficio di Ragioneria, in esecuzione della presente determinazione, prowederà ad attestare la
corretta copertura finanziaria;
MONREALE,lì 10.02.2014
II Re spera
Sig.raW
o cedimento
Dr. Gi
lUDIO LEGALE RIZZUTO.
w. Girolamo Rizzato
w. Luigi De Luca
Palerrno, lì
rv
I^
w. Angelo
Incardona
o
w. Antonio Rizzuto
AL RESPONSABILE
DELL'UFFICIO LEGALE
DEL COMUNE DI MONREALE
Oggetto:
PREVENTIVO DI MASSIMA RELATIVO AL RICORSO AL T.A.R.
INTROITATO DA VlBAEK MARJANNE + ALTRI C/ COMUNE DI MONKEALE
Valore della causa = oltre € 1.500.000,00
Parametri forensi ex D.M. 20/07/2012 n. 140
Diminuzione sul valore medio di liquidazione ex regolamento comunale ~ 30%
COMPENSI E SPESE BORSUALI
Fase di studio
6.480300
Fase introduttiva
3.240,00
Fase istruttoria
Fase decisoria
—~—
8.100,00 "
TOTALE COMPENSI
17.820,00
Abbattimento 30%
TOTALE COMPENSI
5346,00
12.474,00
Spese borsuali (conti, un., notif. accessi, e varie)
0
IPOTESI DI COMPENSO LIQUIDABILE
12.474,00
Oltre CC.AA.PP e IVA sulla parte imponibile.
Note:
1. Non si è operata alcuna maggiorazione sui compensi che sono stati
calcolati al valore di € 1.500.000,00
90129 Palermo-Via Gen.le Domenico Chinnìci, 14-tei. e fax 091.6683407
~^
i'x
COMUNE DI MONREALE
SERVIZ'O GESTIONE FINANZIARIA
CERTIFICATO DIIMPEGNO
Esercizio
Titolo
Rif. :il
Bilancio
Funzione Servizio Intervento Categoria
Capitolo
Cod.Mec
1
Codici Statistici
2
3
4
C.
2014
1
Capitolo
CI
02
00105800
03
00105800
Spese per livi arbitraggi, risarcirne:; ;tc
Numero Impegno
201400002590
Data
13 02.2014
]
|
CoJitc
Descrizione vincolo
A imTipo
IO
A i,---
51352
Numero
i-»
JJ
Data
Regìst.-o
Data Seduta
Data Esec.
1 /> <•»•> "-r- •
i\J.\'^.^.'ll
AVV. RJZZUTO G1ROLAMO
Per:
AIG 33/14 Ricorso ai TAR Sicilia della Sig ra .vJarj^me Vibaek ed altri. Nomina legale Avv. Giroiamo Rizzato, impegno di spesa
Importo Attuale Euro 12,688,00
Importo Iniziale Euro 12.638,00
Previsione Attuate
180.100,00
Impegnato sui CAP
Differenza
SI ATTESTA LA REC-OLAR1TA' CONT/^!1 ,::' E LA COPERTURA FINANZIARIA DELL'IMPEGNO DI SPESA
SECONDO L!!VlHUTAA)0\.r. E LA DISPO > :? Tl ' l ..: r .V SOPRA RIPORTATA .
Vale esclusivamente quale anesta.-.ior.2 di c.ip ;rti!i~ 'marz'a ia, -^cn e.cu'Si^ìe di ogii possibile valutazione sulla regolarità
tecnica e legittima dell'atto e per il periodo di durata ctef bilancio di previsione.
Per le annuali eccessive, il presente certi^cd^, v-.'i; solo quale presa nota ai fini della formazione dei bilanci futuri, ex art. 183
comma 7° TUBI,.
L I ' 1 3 02 23 M
^
MCoKtebJìle
CJiiiseppina^ardi
!
i
/~^il )irigente
/Dott/E tforybunseri
'1
yt^xy^
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
4 044 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content