close

Enter

Log in using OpenID

circolare con riepilogo scadenze - Confartigianato Asolo Montebelluna

embedDownload
CHI RIENTRA
ADEMPIMENTO
1 DENUNCIA RIFIUTI

i produttori di rifiuti non pericolosi derivanti da attività artigianali e
industriali con più di 10 dipendenti

i produttori di rifiuti pericolosi

imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e di
smaltimento dei rifiuti

MUD 2013
OBBLIGO NORMATIVO
COSA FARE
RAEE: i produttori di AEE (apparecchi elettrici ed elettronici) iscritte
al registro nazionale, i Sistemi Collettivi di Finanziamento, soggetti redigere ed inviare la denuncia rifiuti alla
coinvolti nel ciclo di gestione dei RAEE
CCIAA competente

soggetti che effettuano il trattamento e recupero di veicoli fuori uso

chiunque effettua a titolo professionale attività di raccolta e trasporto
di rifiuti

commercianti ed intermediari di rifiuti senza detenzione

imprese agricole che producono rifiuti pericolosi con un volume di
affari annuo superiore a 8.000,00 €
Nota: solo per le aziende in delega con il servizio
GEST-SISTRI NON si rende necessario l’invio di NESSUNA
COMUNICAZIONE per il MUD 2013, in quanto i dati
necessari sono già presenti nei nostri archivi.
Per verificare la propria categoria di appartenenza e le relative
scadenze consultare il sito www.conai.org
produttori, importatori, esportatori di imballaggi o materie prime destinate
ad imballaggi
2 CONAI
3 SISTRI
compilare correttamente in ogni sua parte il modulo in allegato
“MUD 2013” da inviare via fax 0423-524138 entro e non oltre il
24/02/2014 allegando i relativi formulari.
In tal caso si avrà diritto ad uno sconto del 10%.
obbligo di dichiarazione mensile, trimestrale
Riferimenti utili: n° verde CONAI 800 33 77 99
o annuale al Consorzio;
N.B.: si ricorda obbligo di iscrizione al Consorzio anche per gli utilizzatori possibilità di richiesta di rimborso per
di imballaggi ossia chi acquista imballaggi vuoti e li utilizza per le merci esportazioni di imballaggi (solo modalità
oggetto della propria attività oppure chi acquista merci imballate e le telematica)
Nota: le dichiarazioni periodiche CONAI di competenza
rivende
2014 dovranno essere inviate solo con modalità telematica
a)
enti o imprese produttori iniziali di rifiuti speciali pericolosi
b)
enti o imprese che esercitano la raccolta e il trasporto dei rifiuti
PERICOLOSI autoprodotti, iscritti all’Albo nazionale dei gestori utilizzo procedura
SISTEMA SISTRI
ambientali ai sensi dell’art. 212, comma 8, d.lgs.152/06
c)
enti o imprese che raccolgono o trasportano rifiuti speciali pericolosi
a titolo professionale
d)
enti o imprese che effettuano operazioni di trattamento, recupero,
smaltimento, commercio ed intermediazione di rifiuti speciali
pericolosi
e)
soggetti che sottopongono i rifiuti pericolosi ad attività di trattamento
ed ottengono nuovi rifiuti (eventualmente, anche non pericolosi)
diversi da quelli trattati
informatica
tramite
Per verificare le scadenze, eventuali proroghe e novità
normative, consultare il sito www.sistri.it
NUMERO VERDE 800 00 38 36
Nota: con l’avvio dell’operatività del SISTEMA
SISTRI vi è comunque l’obbligo per i soggetti
coinvolti (vedi decorrenze indicate a lato) di
doppia gestione informatica e cartacea, fino al
31/07/2014
ll Contact Center è attivo dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle
17:30 ed il sabato dalle 8:30 alle 12:30
FAX al numero 800 05 08 63
PER LE AZIENDE CON CONTRATTO DI ASSISTENZA AMBIENTE, OGNI ADEMPIMENTO E RELATIVA SCADENZA VERRA’ VERIFICATO DAL CONSULENTE DI RIFERIMENTO
SCADENZA
30/04/2014
INVIARE
DOCUMENTAZIONE IN
ASSOCIAZIONE
ENTRO IL 24/02/2014
SCADENZE
VARIE
PER IMPORT
(mod 6.2) se
annuale scadenza
20/01/2014
PER EXPORT
(mod 6.5)
scadenza richiesta
di rimborso
31/03/2014
01/10/2013
per punti c / d / e
03/03/2014
per punti a e b
(con possibile
ulteriore proroga)
(salvo proroghe o
novità normative)
CHI RIENTRA
ADEMPIMENTO
OBBLIGO NORMATIVO
COSA FARE
SCADENZA
attendere apposito bollettino precompilato inviato dall’Albo
per le ditte che hanno già presentato la Gestori Ambientali e verificare che l’importo sia esatto in base
a) le imprese che esercitano la raccolta e il trasporto dei rifiuti non suddetta pratica sarà sufficiente:
alla propria categoria di appartenenza; qualora questo non
PAGAMENTO
pericolosi autoprodotti nonchè produttori iniziali di rifiuti pericolosi (per
pervenga provvedere al versamento con bollettino postale a tre
rifiuti pericolosi in quantità non eccedenti 30 kg o 30 litri al giorno) il cui caso a) versare 50 €
DIRITTI ANNUALI
sezioni utilizzando il numero di c.c.p. 17033309 e inserendo
trasporto risulti come attività accessoria e integrante a quella
come
causale
denominazione
e
codice
fiscale
a) TRASPORTO RIFIUTI principalmente esercitata; i distributori e gli installatori di AEE (apparecchi caso b) versare i diritti in base alla propria
dell’impresa,
numero
di
iscrizione
all'Albo
Gestori
Ambientali
elettrici
ed
elettronici)
categoria
di
appartenenza.
CONTO PROPRIO E
e categorie e classi di riferimento
DISTRIBUTORI /
Per verificare gli importi accedere al sito
INSTALLATORI AEE
b) le imprese che esercitano la raccolta e il trasporto di rifiuti per conto di www.albogestoririfiuti.it
alla
sezione AVVISO:
b) TRASPORTO RIFIUTI terzi, attività di intermediazione e commercio di rifiuti senza detenzione, iscrizione – diritti annui (pdf)
Per eventuali variazioni/modifiche/cancellazioni vi preghiamo di
bonifica di siti, bonifica di siti e beni contenenti amianto
CONTO TERZI/
contattarci per un preventivo di spesa.
ATTIVITA’ DI BONIFICA
Dal 2014 tutte le pratiche all’Albo Gestori Ambientali dovranno
ED INTERMEDIAZIONE
essere inviate solo con modalità telematica.
4
30/04/2014
Si raccomanda di conservare copia dei codici di accesso
reperibili nella lettera in allegato al bollettino postale.
5 F-GAS
6 EMISSIONI IN
ATMOSFERA
piano gestione solventi
7 EMISSIONI IN
ATMOSFERA
comunicazione biennale
8 EMISSIONI IN
ATMOSFERA
rinnovo domanda di
carattere ordinario
9 ACQUE
i soggetti che hanno in dotazione applicazioni fisse di refrigerazione,
contattare il proprio impiantista per reperire i dati da
condizionamento d’aria e pompe di calore, nonché sistemi fissi di
effettuare la registrazione e l’invio dati
trasmettere; nel caso si volesse procedere con l’Associazione
protezione antincendio, contenenti 3 kg o più di gas fluorurati ad effetto
telematico tramite il sito:
serra, devono presentare una dichiarazione contenente informazioni
per l’invio della comunicazione vi preghiamo di contattarci entro
www.sinanet.isprambiente.it
riguardanti la quantità di emissioni in atmosfera relativi all’anno
e non oltre il 28/02/2014 per un preventivo di spesa
precedente sulla base dei dati contenuti nel relativo registro di impianto


nel caso si volesse procedere con l’Associazione vi preghiamo
pulitintolavanderie
inviare annualmente alla Provincia di Treviso
di contattarci entro e non oltre il 28/02/2014 per un preventivo di
carrozzerie che hanno aderito all’autorizzazione di carattere
il piano gestione solventi
generale
spesa:
inviare una tabella relativa ai consumi di
le ditte che hanno presentato domanda di autorizzazione per le emissioni materie prime ed ausiliarie che danno luogo nel caso si volesse procedere con l’Associazione vi preghiamo
in atmosfera di carattere generale alla Provincia di Treviso/ Comune ad emissioni; tale comunicazione deve di contattarci almeno 45 gg prima della propria scadenza per un
competente, dal 21/05/2009 alla data odierna
essere presentata alla Provincia di Treviso preventivo di spesa
ogni 2 anni dalla data di invio delle domanda
nel caso si volesse procedere con un sopralluogo di verifica
scadenza autorizzazioni per stabilimenti autorizzati dal 01/01/2000 al redigere ed inviare alla provincia /comune della propria situazione in materia di emissioni, vi preghiamo di
28/04/2006
competente la domanda di rinnovo contattare l’Associazione per un preventivo di spesa, entro e
dell’autorizzazione
non oltre il 30/06/2014
Le aziende che hanno presentato domanda di autorizzazione preventiva
alla Provincia (autorizzazione allo scarico di acque reflue industriali e/o
adeguamento al piano
meteoriche) entro il 07/12/2012 in quanto rientravano negli obblighi
tutela acque della regione previsti dai commi 1 e/o 3 dell'art. 39 DPR 160/2010
adempiere a quanto previsto dal piano di
adeguamento presentato
Le aziende devono completare l'adeguamento previsto dal
progetto inviato all’Ente
veneto
Per la sede di Asolo: MARTINA BASSO tel. 0423/5277 email [email protected]
Per la sede di Montebelluna: ELISABETTA RIZZOTTO tel 0423/2841 email [email protected]
PER LE AZIENDE CON CONTRATTO DI ASSISTENZA AMBIENTE, OGNI ADEMPIMENTO E RELATIVA SCADENZA VERRA’ VERIFICATO DAL CONSULENTE DI RIFERIMENTO
31/05/2014
(salvo proroghe o
novità normative)
CONTATTARE
L’ASSOCIAZIONE
ENTRO IL 28/02/2014
31/05/2014
CONTATTARE
L’ASSOCIAZIONE
ENTRO IL 28/02/2014
in base alla data di
invio della
domanda di
autorizzazione di
carattere generale
31/12/2015
CONTATTARE
L’ASSOCIAZIONE
ENTRO IL 30/06/2014
31/12/2015
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
253 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content