close

Enter

Log in using OpenID

5 Un ospedale per il territorio Protesta silente

embedDownload
Saluzzo
INCONTRO I primi cittadini dei 39 Comuni si riuniranno il 16 luglio
giovedì 10 luglio 2014
dopo il rinvio per il maltempo
Un ospedale per il territorio Ballo liscio
La Consulta dei sindaci vuole la struttura unica
SALUZZO - Ventuno
sindaci del saluzzese
uniti per salvare il salvabile in ambito sanitario e
proporre con forza la realizzazione dell’ospedale unico tra Saluzzo, Savigliano e Fossano. Teatro dell’accordo la Consulta dei sindaci del saluzzese, convocata da
Mauro Calderoni giovedì 3 luglio presso il municipio di Saluzzo. La consulta non è un organo
istituzionale, ma sotto la
gestione Allemano è stato momento importante
per 39 comuni del territorio per un confronto di
idee e avviare progetti
comuni.
Il nuovo sindaco ha
subito convocato l’organismo sia per conoscere
gli eventuali nuovi sindaci sia per mettere sul
piatto argomenti importanti, quali sanità, nuove
province, turismo, gas e
acqua.
Impossibile affrontarli
tutti in questa prima riunione e quindi l’attenzione si è concentrata sulla
sanità e sul ventilato progetto di un nuovo ospedale nella zona del comune di Lagnasco, su
terreni di proprietà del
Mauriziano, poco prima
della rotonda a metà strada tra Saluzzo e Savigliano.
«Sento già parlare di
progetti – ha spiegato
Calderoni – a cura di alcuni privati saluzzesi.
Allo stesso modo la nostra Asl starebbe preparando un prospetto dei
costi. Sono stato contattato dai colleghi di Savigliano e Fossano e, a
questo punto, direi che
non possiamo perdere
altro tempo e soprattutto
dobbiamo agire uniti,
come rappresentanti di
un territorio che non vuole perdere la possibilità
di avere un ospedale».
Appello subito raccolto dai presenti, concordi
che sull’argomento vanno superate le eventuali
divisioni politiche.
«Non possiamo permettere – ha detto Livio
Perotti sindaco di Crissolo – che il territorio
perda i servizi sanitari,
magari a favore di Mondovì o Verduno. Prendo
atto che anche Savigliano e Fossano hanno capito l’importanza di unirsi e concordo sulla necessità di fare fronte comune».
«Se vogliamo spuntarla – ha aggiunto Dino
Matteodo primo cittadi-
I ventuno sindaci presenti alla riunione della Consulta svoltasi nel Municipio di Saluzzo giovedì 3 luglio per
discutere di sanità, nuove province, turismo, gas e acqua
no di Frassino – dobbiamo arrivare con una proposta che regga dal punto di vista economico».
Più o meno tutti sulla
stessa linea gli altri interventi con la proposta
di chiedere un incontro
col direttore generale
dell’Asl Cn1 Gianni Bonelli e, come proposto
da Gian Carlo Panero di
Verzuolo, col nuovo assessore regionale Antonio Saitta.
L’assemblea ha quindi dato mandato al sindaco Calderoni di sentire i colleghi di Savigliano e Fossano ed organizzare gli incontri istituzionali.
Vista l’urgenza degli
altri temi, in particolare
la costituzione del nuovo consiglio della provincia di Cuneo (si parla
di elezioni il prossimo 28
settembre) a cura dei sindaci, la consulta ha programmato un nuovo incontro a breve, mercoledì 16 luglio.
Resta da sottolineare l’auspicio dei presenti
affinché già dal prossimo incontro il numero dei
presenti aumenti (21 su
39 equivale al 54%). Oltre a Saluzzo, erano rappresentati Castellar, Pagno e Brondello per la
valle Bronda; Revello,
Martiniana Po, Sanfront,
Paesana, Ostana, Crissolo per la valle Po; Bagnolo per l’Infernotto;
Verzuolo, Costigliole,
Rossana, Venasca, Frassino per la valle Varaita;
Manta, Lagnasco, Cardè, Moretta e Faule per
la pianura.
lorenzo francesconi
A Saluzzo “Sentinelle in piedi”
SALUZZO – Una veglia silenziosa in difesa
della libertà di pensiero e
di espressione, contro le
nozze gay e contro la sostituzione dei termini padre e madre con “genitore 1 e 2”. “Sentinelle in
piedi” anche a Saluzzo,
sabato 19 luglio, dalle 18
alle 19, in corso Italia nei
pressi della statua di Silvio Pellico. Il Movimento
Sentinelle in piedi è nato
SAVIGLIANO – Si sono riuniti in l’ospedale SS. Annunziata — diassociazione per difendere chiara Nava — oppure, meglio
l’ospedale della loro città, Savi- ancora, per la costruzione di un
gliano, ma non sono contrari alla ospedale baricentrico tra Savigliacreazione di un ospedale unico no e Saluzzo. Non come quello di
con Saluzzo, a metà strada tra le Alba-Bra, però e neppure come
due città. Ezio Nava, dirigente in quello di Mondovì…»
pensione, saluzzese di origine (la Il presidente dell’associazione sasua famiglia gestiva una panette- viglianese conferma che ci sono
ria in via Spielberg, davanti al “Fal- stati contatti con Mario Guerra,
presidente della Croce
cone” e non lontano dalVerde, già artefice del
l’ospedale) e savigliatrasferimento a Saluzzo
nese di adozione, è il
della centrale operativa
presidente dell’Asso118 ed ora “regista” del
ciazione Amici delprogetto di nuovo ospel’ospedale di Savigliadale unico del quale si è
no, costituita tre anni fa
parlato giovedì 3 luglio
come argine al progresnell’incontro della Consivo impoverimento dei
sulta dei sindaci.
servizi sanitari. «Noi siaPresidente Nava, la vomo a favore di una radiMario Guerra stra non è quindi una
cale ristrutturazione del-
durante la migrazione e Patchi dovrà
prendere coscienza del fatto che per
essere la guida del branco non è necessario solo battere fisicamente gli
avversari, ma anche essere in grado di
assumersi le responsabilità delle decisioni più difficili.
Martedì 22 luglio sarà la volta di “La
mafia uccide solo d’estate” di Pif, martedì 29 luglio “Zoran il mio nipote scemo” di Matteo Oleotto,martedì 5 ottobre
“carttivissimo me 2”, martedì 12 agosto
Sole a Catinelle” di Checco Zalone e il
19 agosto “A proposito di Davis”. La
proiezione si svolgerà nel Cortile d’onore della Fondazione Bertoni, ma in in
caso di maltempo non si terrà.
m. j.
Protesta silente
nel 2013 sull’onda dell’esperienza francese dei
“Veilleurs debout” e in
pochi mesi ha portato
nelle piazze italiane migliaia di persone.
Le “sentinelle”, in piedi e disposte a scacchiera a un paio di metri di
distanza l’una dall’altra,
vegliano per circa un’ora
leggendo un libro, simbolo della libertà di pensiero di ciascuno e segno
Una delle presenza in piazza di “Sentinelle in piedi”
tangibile della formazione di cui tutti hanno bisogno.
«L’iniziativa è nata per
richiamare l’attenzione
dell’opinione pubblica sul
carattere liberticida di certi
progetti di legge, — spiegano i promotori — come
ad esempio il decreto
Scalfarotto. Siamo contro
la minaccia del carcere
per chi si oppone all’ideologia del gender, secondo la quale la differenza
di sesso e la famiglia sarebbero invenzioni culturali, non legate intrinsecamente alla natura umana».
Le “sentinelle” dicono
no alla sostituzione dei
termini “padre” e “madre”
con i termini “genitore 1” e
“genitore 2” e sono contro
l’istituzione di nozze e
adozioni per persone
dello stesso sesso. «Invitiamo tutti a presentarsi in
piazza a Saluzzo sabato
19 luglio con un libro per
vegliare in silenzio: perché non venga meno la
possibilità di esprimersi
liberamente».
invitandolo a salire sulla
pista.
All’iniziativa è associato lo scopo benefico:
nella stessa serata, infatti, si raccoglieranno
offerte per la Croce Verde di Saluzzo.
La manifestazione è
resa possibile grazie al
sostegno delle aziende
del territorio che si sono
fatte sponsor, in collaborazione con la Fondazione Amleto Bertoni
e l’associazione commercianti di Saluzzo e
zona.
All’Amministrazione
comunale va il merito e il
grazie degli organizzatori, Alfonso Russo della
pizzeria Piedigrotta di
piazza Cavour e Giuseppe Golè della gelateria
Loreana di via Pellico,
per aver consentito di
spostare la data dell’evento, rinnovando il
patrocinio.
kizi blengino
Amici dell’ospedale di Savigliano: «Noi ci stiamo»
Cinema all’aperto: si inizia con i dinosauri
sabato 19 luglio in corso Italia
SALUZZO - Sarà riproposta venerdì 11 luglio, in piazza Cavour,
la seconda festa del ballo liscio, già in programma nel fine settimana
scorso, ma sospesa a
causa del maltempo.
Il momento d’inizio è
previsto per le 19 con la
pizza di Tramonti cucinata, secondo la ricetta
originale, dai maestri pizzaioli della Piedigrotta e
il gelato artigianale di
Loreana.
La serata proseguirà
all’insegna dell’intrattenimento con la partecipazione di un ospite d’eccezione, il cantautore
Pietro Galassi, vincitore
dell’edizione 2011 del
“Microfono d’oro”.
Lo spettacolo musicale sarà intercalato da
alcune esibizioni di ballo liscio a cura di coppie
di ballerini professionisti che coinvolgeranno
direttamente il pubblico
NUOVO OSPEDALE UNICO TRA SALUZZO E SAVIGLIANO
MARTEDì 15 LUGLIO NEL CORTILE DELLA BERTONI
Il cortile d’onore della Fondazione
Amleto Bertoni ospiterà a partire da
martedì 15 luglio, un nuovo ciclo di film
di “Cinema all’aperto”, con 6 film di
successo della recente stagione che
verranno proiettati con ingresso gratuito. La prima serata è prevista per
martedì 15 luglio con “A spasso con i
dinosauri”, film di animazione di Neil
Nightingale e Barry Cock. Primo film
del ciclo dedicato al pubblico dei più
piccoli, è la storia di Patchi è un cucciolo di dinosauro erbivoro, gracile e pacifico, figlio del capo branco, e di suo
fratello maggiore, spaccone e predestinato a seguirne le orme. I due si
ritroveranno però ben presto orfani, in
una foresta incendiata attraversata
in piazza
battaglia di campanile? «Dobbiamo renderci conto che la salute è
un bene di tutti — dice il presidente dell’Associazione Amici dell’ospedale di Savigliano — e se
non possiamo continuare ad avere i servizi sotto casa dovremo
consorziarci, ma non si può andare avanti in questo modo, impoverendo gli organici dei medici…
Siamo per ottimizzare i servizi: è
assurdo avere una chirurgia che
funziona a 30% e un’altra al 70%».
Gli Amici dell’ospedale di Savigliano sono pronti quindi a schierarsi a favore del progetto in via di
definizione, sul quale né Mario
Guerra, né l’ing. Giorgio Camisassi, uno dei professionisti incaricati del progetto, sono disposti a
fornire anticipazioni.
susanna agnese
5
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
659 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content