close

Enter

Log in using OpenID

Anchor N 96 - Oenobrands.com

embedDownload
N 96
Saccharomyces cerevisiae (bayanus)
Un lievito vigoroso e polivalente
ORIGINE
Ceppo N 96 selezionato dall’Istituto della Vite e del Vino ARC Infruitec-Nietvoorbij, Stellenbosch, Sudafrica.
APPLICAZIONI
Anchor N 96 influisce in minima parte sul carattere aromatico del vino, quindi è indicato per la produzione di vini
neutri, quali le basi per vini frizzanti e spumanti nonchè per la presa di spuma. Anchor N 96 è particolarmente
indicato per riavviare la fermentazioni stentate, grazie alla sua breve fase di latenza e alla buona cinetica di
fermentazione, anche a bassa temperatura.
CINETICA DI FERMENTAZIONE
l Fermentazione degli zuccheri veloce e completa, anche a temperature basse (controllo della cinetica tramite
la diminuzione della temperatura)
l Fattore di conversione zucchero/alcool1: 0,58 - 0,63
CARATTERISTICHE TECNOLOGICHE
l Temperatura minima:
l Temperatura ottimale:
l Tolleranza all’alcool3 a 20°C:
l Osmotolleranza2:
l Resistenza all’SO2 libera:
l Produzione di schiuma:
11°C
12 - 28°C. (non superare i 30°C).
16,5% vol
27°Brix / 23°Babo
50 mg/l
bassa
CARATTERISTICHE DEL METABOLISMO
l Produzione di acidità volatile:
l Produzione di SO2:
l Fabbisogno azotato:
generalmente inferiore a 0,30 g /l
media
basso
FENOTIPO
l Killer:
l Attività cinnamil decarbossilasi:
positivo
bassa positiva (POF+)
DOSAGGIO
l 20 - 30g/hl
Per riavviare la fermentazione: 40 - 60 g/hl.
N 96
Saccharomyces cerevisiae
SELECTED FROM THE ARC INFRUITEC-NIETVOORBIJ COLLECTION,
SOUTH AFRICA
CONFEZIONAMENTO
Anchor N 96 è confezionato in pacchetti sottovuoto da 1 kg. Deve essere conservato in un
locale fresco (5 - 15°C), asciutto e sigillato nell’imballaggio originale.
1. Il fattore di conversione degli zuccheri (°Brix) in alcol (% v/v) dipende dalla concentrazione di zuccheri nel mosto,
dagli zuccheri residui a fine fermentazione, dalla temperatura di fermentazione ed infine dal tipo di fermentino.
2. L’osmotolleranza è definita come la massima concentrazione zuccherina che il lievito riesce a fermentare
completamente, se usato secondo le indicazioni relative alla conduzione delle fasi di reidratazione, inoculo e
fermentazione proposte da Anchor.
3. La tolleranza all’alcol dipende dalla temperature di fermentazione. Più è alta la temperatura di fermentazione
più è alto l’effetto di tossicità sulla membrana plasmatica delle cellule di lievito che comporta la conseguente
diminuzione della tolleranza all’alcol.
Ogni ragionevole sforzo è stato compiuto per assicurare che le informazioni contenute in questo documento siano accurate. Poiché le specifiche applicazioni d’uso e le
condizioni di utilizzo esulano dal nostro controllo, non forniamo alcuna garanzia o dichiarazione riguardo ai risultati ottenibili dall’utilizzatore, il quale rimane l’unico
responsabile per stabilire l’adeguatezza dei nostri prodotti ai suoi scopi specifici e la correttezza legale del loro impiego.
DISTRIBUTORE:
WINE YEAST
THE LEADING NEW WORLD WINE YEAST BRAND
Author
Document
Category
Uncategorized
Views
0
File Size
206 KB
Tags
1/--pages
Report inappropriate content